INTRODUZIONE
Congratulazioni per l’acquisto di un UPS Vision Dual e benvenuti in Riello UPS! Per usufruire del supporto offerto da
Riello UPS, visitate il sito www.riello-ups.com
L’azienda è prettamente specializzata nello sviluppo e nella produzione di gruppi statici di continuità (UPS).
Gli UPS di questa serie sono prodotti di alta qualità, attentamente progettati e costruiti allo scopo di garantire le migliori
prestazioni.
Questa apparecchiatura può essere installata da qualsiasi persona, previa ATTENTA E SCRUPOLOSA LETTURA DEL
PRESENTE MANUALE E DEL MANUALE DI SICUREZZA.
L'UPS e il Battery box generano al loro interno delle tensioni elettriche PERICOLOSE. Tutte le operazioni di
manutenzione devono essere eseguite ESCLUSIVAMENTE da personale qualificato.
Questo manuale contiene le istruzioni dettagliate per l’uso e l’installazione dell’UPS e del BatteryBox.
Per informazioni sull’utilizzo e per ottenere il massimo delle prestazioni dalla Vostra apparecchiatura, vi
preghiamo di conservare il CD contenente il presente manuale e di leggerlo attentamente prima di mettere in
funzione l’apparecchiatura.
TUTELA DELL’AMBIENTE
Nello sviluppo dei suoi prodotti l’azienda dedica ampie risorse nell’analisi degli aspetti ambientali.
Tutti i nostri prodotti perseguono gli obiettivi definiti nella politica del sistema di gestione ambientale sviluppato
dall’azienda in accordo con la normativa vigente.
In questo prodotto non sono utilizzati materiali pericolosi quali CFC, HCFC o amianto.
Nella valutazione degli imballi la scelta del materiale è stata fatta prediligendo materie riciclabili.
Per il corretto smaltimento si prega di separare e di identificare la tipologia di materiale costituente l’imballo seguendo la
tabella sottostante. Smaltire ogni materiale secondo le normative vigenti nel paese di utilizzo del prodotto.
DESCRIZIONE
MATERIALE
Scatola
Cartone
Angolare imballo
Stratocell
Sacchetto di protezione
Polietilene
Sacchetto accessori
Polietilene
SMALTIMENTO DEL PRODOTTO
L’UPS ed il Battery Box contengono al loro interno schede elettroniche e batterie che sono considerate RIFIUTO
TOSSICO e PERICOLOSO. A fine vita del prodotto trattare secondo le legislazioni locali vigenti.
Il corretto smaltimento contribuisce a rispettare l’ambiente e la salute delle persone.
©
E’ vietata la riproduzione di qualsiasi parte del presente manuale anche se parziale salvo autorizzazione della ditta costruttrice.
Per scopi migliorativi, il costruttore si riserva la facoltà di modificare il prodotto descritto in qualsiasi momento e senza preavviso.
2
INDICE
PRESENTAZIONE
5 VISTE UPS
6 VISTA FRONTALE
6 VISTA POSTERIORE
7 VISTA PANNELLO DISPLAY
8 BATTERY BOX (ACCESSORIO NON FORNITO CON L’UPS)
9 9 VISTA POSTERIORE
INSTALLAZIONE
10 CONTROLLO PRELIMINARE DEL CONTENUTO
10 AMBIENTE D’INSTALLAZIONE
11 INSTALLAZIONE BATTERY BOX
11 IMPOSTAZIONE DELLA CAPACITÀ NOMINALE DI BATTERIA
11 VERSIONE TOWER
12 VERSIONE TOWER CON BATTERY BOX
13 VERSIONE RACK
14 UTILIZZO
15 COLLEGAMENTI E PRIMA ACCENSIONE
15 ACCENSIONE DA RETE
15 ACCENSIONE DA BATTERIA
15 SPEGNIMENTO DELL’UPS
15 INDICAZIONI PANNELLO DISPLAY
16 INDICATORI DI STATO DELL’UPS
16 AREA VISUALIZZAZIONE MISURE
17 CONFIGURAZIONE DELLA MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
18 SETTAGGI POSSIBILI
18 FUNZIONALITÀ AGGIUNTIVE
18 SOFTWARE
20 SOFTWARE DI MONITORAGGIO E CONTROLLO
20 SOFTWARE DI CONFIGURAZIONE
20 CONFIGURAZIONE UPS
21 PORTE DI COMUNICAZIONE
22 CONNETTORE RS232
22 COMMUNICATION SLOT
22 3
SOSTITUZIONE DEL BATTERY PACK
23 RISOLUZIONE PROBLEMI
25 CODICI DI ALLARME
27 FAULT
27 LOCK
28 DATI TECNICI
29 4
PRESENTAZIONE
La serie VISION DUAL, per la connettività e la comunicazione evoluta, è la soluzione ideale per gli utenti più esigenti,
che richiedono un’elevata protezione ed un’estrema versatilità del sistema di alimentazione. VISION DUAL è la migliore
protezione per periferiche di rete, server convenzionali e sistemi backup.
La serie VISION DUAL è una gamma di UPS con tecnologia Line Interactive e tensione di uscita sinusoidale. Tale
tecnologia permette di ottenere un’altissimo rendimento e quindi ridotto consumo energetico. Garantisce inoltre un
elevato livello di protezione contro le perturbazioni presenti in rete
Tale famiglia è stata studiata con un occhio di riguardo alla versatilità, permettendo l’installazione sia in posizione tower
che in posizione rack. Di seguito come si presenta il prodotto nelle 2 differenti posizioni:
L’UPS inoltre è dotato di un battery pack dedicato che consente una facile sostituzione delle batterie a caldo (hot swap)
in tutta sicurezza grazie al sistema di connessione protetto.
E’ possibile affiancare all’UPS una o più unità di espansione dell’autonomia denominate BATTERY BOX (accessorio
opzionale) con le stesse dimensioni e linea estetica dell’UPS.
Gli UPS della versione ER dotati di caricabatterie potenziato sono la soluzione alle applicazioni di Business Continuity
che richiedono lunghi tempi di funzionamento da batteria. Per queste versioni le batterie sono alloggiate in cabinet
separati che sono progettati per contenere batterie di grandi dimensioni ed elevata capacità.
5
VISTE UPS
VISTA FRONTALE
Maschera display estraibile/ ruotabile
Pannello frontale removibile
Feritoie di sgancio
Connettore battery pack
Interruttore ON/OFF
Pannello di ritenzione battery pack
6
VISTA POSTERIORE
Modello 1100VA / 1500VA
Modello 2200VA / 3000VA
Porta di comunicazione RS232
Connettore espansione batteria (opzionale)
Porta di comunicazione USB
Prese di Uscita IEC 10A
Presa di uscita IEC 16A
Spina d’ingresso IEC 16A
Slot per schede di comunicazione
Spina d’ingresso IEC 10A
Ventole di raffreddamento
Circuit breaker
Morsettiera di controllo remoto
7
VISTA PANNELLO DISPLAY
Pulsante “SEL”
Indicatore livello carico
Pulsante “ON”
Area di configurazione
Pulsante “STAND-BY”
Richiesta manutenzione
Funzionamento regolare
Timer
Funzionamento da rete
Area visualizzazione misure
Funzionamento da batteria
Stand-by / allarme
Carico alimentato da AVR
EnergyShare
Indicatore autonomia batteria
8
BATTERY BOX (ACCESSORIO NON FORNITO CON L’UPS)
Il BATTERY BOX è un accessorio dedicato a questa gamma di UPS (stesse dimensioni e linea estetica).
Il BATTERY BOX contiene al suo interno batterie che consentono di aumentare il tempo di funzionamento dei gruppi di
continuità in presenza di black-out prolungati. Il numero di batterie contenute può variare secondo il tipo di UPS cui il
BATTERY BOX è destinato. Occorre pertanto prestare la massima attenzione che la tensione di batteria del BATTERY
BOX sia la stessa ammessa dall’UPS.
E’ possibile collegare ulteriori BATTERY BOX in modo da costituire una catena adatta ad ottenere qualsiasi tempo di
autonomia in assenza di rete.
Nel caso in cui l’UPS sia collegato ad un battery box, viene effettuato un derating della potenza massima attiva da PF
0,9 a PF 0,8.
VISTA POSTERIORE
Vista frontale
Vista frontale
(senza pannello)
Vista posteriore
Maschera Battery Box estraibile/ruotabile
Sezionatore di batteria
Pannello frontale removibile
Connettore espansione batteria
9
INSTALLAZIONE
CONTROLLO PRELIMINARE DEL CONTENUTO
Dopo l’apertura dell’imballo, per prima cosa procedere alla verifica del contenuto.
L’imballo dovrà contenere:
UPS
Piedini di supporto
Cavo di alimentazione Shuko - IEC 10A
(IEC 16A solo per modelli 2200/3000VA)
2 cavi di connessione IEC 10A
Cavo USB
Cavo RS232
CD Manuale d’uso + Manuale sicurezza
Maniglie per installazione rack
Viti per maniglie
Spina espansione batterie
(solo versioni ER)
Spina volante IEC 16A
(Solo per modelli 2200/3000VA)
10
AMBIENTE D’INSTALLAZIONE
L’UPS ed il Battery Box devono essere installati in ambienti aerati, puliti e riparati dalle intemperie.
L'umidità relativa ambiente non deve superare i valori massimi indicati nella tabella Dati Tecnici.
La temperatura ambiente, con UPS funzionante, deve rimanere tra 0 e 40°C evitando il posizionamento in luoghi esposti
alla luce diretta del sole o ad aria calda
La temperatura consigliata di funzionamento dell’UPS e delle batterie è compresa tra 20 e 25°C. Se infatti la
vita operativa delle batterie è mediamente di 5 anni con una temperatura di funzionamento di 20°C, portando
la temperatura operativa a 30°C la vita si dimezza
Questo prodotto è un UPS di categoria C2. Quando utilizzato in ambienti residenziali, questo prodotto può
produrre radio-interferenza, nel qual caso può essere necessario adottare misure aggiuntive da parte
dell’utilizzatore.
INSTALLAZIONE BATTERY BOX
ATTENZIONE:
VERIFICARE SULLA TARGA DATI CHE LA TENSIONE DEL BATTERY BOX SIA LA MEDESIMA
AMMESSA DALL’UPS.
E’ possibile collegare più Battery Box in modo da ottenere qualsiasi autonomia in assenza di rete. Collegare eventuali
Battery Box in cascata come indicato nella figura sottostante:
Nel caso in cui l’UPS sia collegato ad un battery box, viene effettuato un derating della potenza massima attiva da PF
0,9 a PF 0,8.
IMPOSTAZIONE DELLA CAPACITÀ NOMINALE DI BATTERIA
Prima di installare uno o più Battery Box è necessario configurare l’UPS per aggiornare il valore di capacità nominale (Ah
totali batterie interne all’UPS + batterie esterne) utilizzando il software di configurazione dedicato UPSTools contenuto
nel CD-ROM in dotazione all’UPS.
L’installazione del battery box va eseguita con UPS spento e scollegato dalla rete.
ATTENZIONE:
I cavi di collegamento non possono essere prolungati dall’utente.
Solo dopo aver eseguito i collegamenti tra UPS e i vari Battery Box inserire i fusibili e chiudere i sezionatori
di batteria dei Battery Box (SWBATT).
Non è ammesso collegare più di un UPS ad un Battery Box o a più Battery Box collegati in cascata.
Per verificare la disponibilità di una nuova versione del software più aggiornata consultare il sito web
www.riello-ups.com.
11
VERSIONE TOWER
In questo capitolo vengono descritte le operazioni per preparare l’UPS e il battery box all’utilizzo in versione tower.
ATTENZIONE:
per la Vostra sicurezza e del Vostro prodotto, è necessario seguire scrupolosamente le informazioni
riportate qui di seguito.
PRIMA DI EFFETTUARE LA SEGUENTE SEQUENZA DI OPERAZIONI, ASSICURARSI CHE L’UPS SIA
COMPLETAMENTE SPENTO E PRIVO DI COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA E A QUALSIASI
CARICO
Una volta estratto dall’imballo, l’UPS si presenta già predisposto per l’installazione in configurazione tower.
Per completare tale configurazione basta montare i due piedini di sostegno.
ƒ
Ogni piedino si compone di due parti che si fissano l’una con l’altra ad incastro. Per comporre un piedino
partendo dalle due parti separate procedere come illustrato in figura.
ƒ
Assemblare due piedini e fissare l’UPS sopra ad essi, come esposto nella figura sottostante.
12
VERSIONE TOWER CON BATTERY BOX
PRIMA DI EFFETTUARE LA SEGUENTE SEQUENZA DI OPERAZIONI, ASSICURARSI CHE:
•
L’UPS SIA COMPLETAMENTE SPENTO E PRIVO DI COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA
E A QUALSIASI CARICO
•
IL BATTERY BOX SIA SCOLLEGATO DALL’UPS, DA ALTRI EVENTUALI BATTERY BOX E CON
IL SEZIONATORE DI BATTERIA APERTO
ƒ
Nella versione con battery box ogni piedino si compone di tre parti: due supporti e una prolunga. Assemblare
due piedini come indicato nella figura sottostante.
ƒ
Infilare l’UPS e il battery box nei 2 supporti
ƒ
Per ulteriori battery box ripetere la sequenza di operazioni mostrata sopra.
13
VERSIONE RACK
Di seguito viene descritta la sequenza di operazioni da seguire per trasformare l’UPS o il battery box in versione rack.
PRIMA DI EFFETTUARE LA SEGUENTE SEQUENZA DI OPERAZIONI, ASSICURARSI CHE:
•
L’UPS SIA COMPLETAMENTE SPENTO E PRIVO DI COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA
E A QUALSIASI CARICO
•
IL BATTERY BOX SIA SCOLLEGATO DALL’UPS, DA ALTRI EVENTUALI BATTERY BOX E CON
IL SEZIONATORE DI BATTERIA APERTO
1-
Prendere dai lati la maschera ed estrarla con delicatezza dalla propria
sede quanto basta per poterla ruotare.
ATTENZIONE: E’ necessario estrarre la maschera con cautela.
NON TENTARE IN NESSUN MODO DI SEPARARE LA MASCHERA
DALL’UPS.
2-
Ruotare la maschera di 90° in senso antiorario e reinserirla
delicatamente nell’apposito alloggio.
3 - A questo punto, con l’UPS o Battery box in posizione orizzontale,
fissare le maniglie tramite le viti apposite, come mostrato nella figura a
lato.
NOTE:
Nell’installazione rack dato il peso elevato è obbligatorio l’utilizzo delle staffe di sostegno (guida con supporto
a L). Sempre per lo stesso motivo, è consigliabile installare l’UPS e il Battery Box nella parte bassa
dell’armadio rack.
14
UTILIZZO
COLLEGAMENTI E PRIMA ACCENSIONE
1)
Verificare che nell’impianto a monte dell’UPS vi sia una protezione da sovracorrenti e cortocircuiti. Il valore della
protezione consigliata è di 10A (per le versioni 1100VA e 1500VA) e 16A (per le versioni 2200VA, 3000VA e le
versioni ER) con curva di intervento B o C.
2)
Fornire alimentazione all’UPS mediante l’apposito cavo d’ingresso.
3)
Premere l’interruttore ON/OFF posto sul pannello frontale.
4)
Dopo qualche istante l’UPS si attiva, si accende il display, viene emesso un beep e lampeggia l’icona
.
L’UPS è in stato di stand-by: questo significa che è in una condizione di minimo consumo. Il microcontrollore è
alimentato e svolge il compito di supervisione e autodiagnosi; le batterie sono in carica; tutto è predisposto per
attivare l’UPS. Si ha uno stato di stand-by anche nel funzionamento da batteria purchè ci sia il timer attivato.
5)
Collegare le apparecchiature da alimentare alle prese poste sul retro dell’UPS utilizzando il cavo in dotazione o
comunque un cavo di lunghezza max. 10 metri.
ATTENZIONE: alle prese IEC 10A non collegare apparecchiature che assorbano più di 10A. Per
apparecchiature che superino tale assorbimento utilizzare esclusivamente la presa IEC 16A (disponibile sulle
versioni 2200/3000VA).
6)
Verificare a display la modalità di funzionamento impostata, ed eventualmente si veda il paragrafo
“Configurazione della modalità di funzionamento” per impostare la modalità desiderata. Per configurazioni
avanzate eseguire il settaggio dell’UPS tramite l’apposito Software UPSTools scaricabile dal sito web
www.riello-ups.com.
ACCENSIONE DA RETE
1)
Premere il pulsante “ON” per 1 secondo. Dopo averlo premuto tutte le icone del display si accendono per 1
secondo e l’UPS emette un beep.
2)
Accendere l’apparecchiatura collegata all’UPS.
Solo per la prima accensione: trascorsi circa 30 sec., verificare il corretto funzionamento dell’UPS:
1) Simulare un black-out togliendo l’alimentazione all’UPS.
2) Il carico deve continuare ad essere alimentato, si deve accendere l’icona
un beep ogni 4 secondi.
sul display, e si deve udire
3) Ripristinando l’alimentazione l’UPS deve ritornare a funzionare da rete.
ACCENSIONE DA BATTERIA
1)
Premere l’interruttore ON/OFF posto sul pannello frontale.
2)
Tenere premuto il pulsante “ON” per almeno 5 secondi. Tutte le icone del display si accendono per 1 secondo.
3)
Accendere le apparecchiature collegate all’UPS.
SPEGNIMENTO DELL’UPS
Per spegnere l’UPS tenere premuto il tasto “STBY” per almeno 2 secondi. L’UPS ritorna in condizione di stand-by e
l’icona
inizia a lampeggiare:
1)
Se la rete è presente, per spegnere completamente l’UPS si deve premere l’interruttore ON/OFF.
2)
In funzionamento da batteria con timer non impostato, l’UPS si spegne completamente in automatico dopo 30
secondi. Se invece è impostato il timer, per spegnere l’UPS occorre tenere premuto il tasto “STBY” per almeno
5 secondi. Per il completo spegnimento premere l’interruttore ON/OFF.
15
INDICAZIONI PANNELLO DISPLAY
In questo capitolo sono descritte in modo approfondito tutte le informazioni che possono essere visualizzate sul display
LCD.
INDICATORI DI STATO DELL’UPS
ICONA
STATO
Fissa
Lampeggiante
Fissa
Lampeggiante
DESCRIZIONE
Indica la presenza di un’anomalia
L’UPS è in stato di stand-by
Indica un funzionamento regolare
L’UPS è in modalità “Sostituzione batterie”
Fissa
L’UPS sta funzionando da rete
Fissa
L’UPS sta funzionando da batteria. Quando si trova in questo stato
l’UPS emette un segnale acustico (beep) ad intervalli regolari di 4 sec.
Lampeggiante
Preallarme di fine scarica. Indica che l’autonomia delle batterie sta
terminando. In questa condizione l’UPS emette un beep ad intervalli
regolari di 1 sec.
Fissa
È attiva la funzione AVR
Dinamica
Indica la percentuale stimata di carica delle batterie
Dinamica
Indica
la
percentuale
rispetto al valore nominale
di
carico
applicato
all’UPS
Lampeggiante
E’ richiesto un intervento di manutenzione contattare il centro di
assistenza
Fissa
Indica che il timer è attivato (accensione o spegnimento programmato). Il
timer è attivabile/disattivabile tramite software in dotazione
Lampeggiante
Manca 1 minuto alla riaccensione dell’UPS o 3 minuti al suo
spegnimento
Spenta *
Le prese EnergyShare non sono configurate. (Sempre attive).
Fissa *
Mediante Software UPSTools è stato configurato un evento associato
alle prese EnergyShare (p.e. Soglia di preallarme di fine scarica) ma le
prese in questo momento sono attive.
Lampeggiante *
L’evento associato si è verificato, le prese EnergyShare sono state
scollegate.
* Per maggiori informazioni riguardanti la configurazione delle prese EnergyShare, consultare il paragrafo ”Funzionalità aggiuntive”
16
AREA VISUALIZZAZIONE MISURE
Sul display possono essere visualizzate in sequenza le più importanti misure relative all’UPS.
All’accensione dell’UPS, il display visualizza il valore della tensione di rete.
Per passare ad una visualizzazione differente premere il pulsante “SEL” ripetutamente finchè non compare la misura
desiderata.
In caso si verifichi un’anomalia / allarme (FAULT) o un blocco (LOCK), automaticamente sul display verrà visualizzato il
tipo ed il codice di allarme corrispondente.
Di seguito sono riportati alcuni esempi:
ESEMPIO GRAFICO
(1)
DESCRIZIONE
ESEMPIO GRAFICO
(1)
DESCRIZIONE
Tensione di rete
Percentuale di carica
delle batterie
Frequenza di rete
Tensione totale delle
batterie
Tensione di uscita UPS
Percentuale del carico
applicato
Frequenza della tensione
di uscita
Corrente assorbita dal
carico
Autonomia residua delle
batterie
Temperatura del sistema
di raffreddamento della
elettronica interna
all’UPS
(2)
Anomalia / Allarme :
viene visualizzato il codice
corrispondente
Blocco (2): viene
visualizzato il codice
corrispondente
(1)
I valori riportati nelle immagini in tabella sono puramente indicativi.
(2)
I codici di FAULT / LOCK possono essere visualizzati solo se al momento attivi (presenza di un’anomalia / allarme
o di un blocco).
17
CONFIGURAZIONE DELLA MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
L’area del display in figura visualizza la modalità di funzionamento attiva
e permette la scelta delle altre modalità selezionabili direttamente dal
pannello display.
COME PROCEDERE:
•
Per accedere all’area di configurazione tener premuto il pulsante “SEL” per almeno 3 sec.
•
Si illumina l’icona della modalità attualmente impostata.
•
Per modificare la modalità premere il pulsante “ON”.
•
Per confermare la modalità scelta tener premuto il pulsante “SEL” per almeno 3 sec.
SETTAGGI POSSIBILI
L’UPS è progettato per essere configurato in diverse modalità di funzionamento:
•
L.I. è la modalità di funzionamento normale
•
ECO è la modalità con il minor consumo dell’UPS cioè la massima efficienza
•
MODE Tramite UPSTools è possibile configurare differenti caratteristiche dell’UPS.
FUNZIONALITÀ AGGIUNTIVE
MODALITÀ “SOSTITUZIONE BATTERIE”
La funzionalità “Sostituzione batterie” permette di mantenere l’UPS in funzionamento da rete. In tale condizione il carico
viene alimentato direttamente dalla rete d’ingresso, qualunque perturbazione presente sulla rete si ripercuote
direttamente sul carico.
ATTENZIONE:
PRIMA DI EFFETTUARE LA SEGUENTE SEQUENZA DI OPERAZIONI ASSICURARSI CHE L’UPS NON
SIA IN FUNZIONAMENTO DA BATTERIA
Attenzione anche con UPS acceso, in caso di black-out della rete, il carico viene disalimentato.
Qualora la rete d’ingresso esca dalle tolleranze previste l’UPS si porta in Stdby disalimentando il carico.
Per forzare l’UPS in modalità “Sostituzione batterie” premere contemporaneamente i tasti ON e SEL per almeno 4 sec.
A display viene visualizzato il codice “C02”.
Per tornare alla modalità di funzionamento normale premere nuovamente i tasti ON e SEL per almeno 4 sec..
PRESA AUSILIARIA PROGRAMMABILE (EnergyShare)
Le prese di EnergyShare sono prese di uscita che consentono lo scollegamento automatico del carico ad esse applicato
in determinate condizioni di funzionamento. Gli eventi che determinano lo stacco automatico delle prese di EnergyShare,
possono essere selezionati dall’utente tramite il software di configurazione UPSTools. E’ possibile ad esempio
selezionare lo stacco dopo un certo tempo di funzionamento da batteria, o al raggiungimento della soglia di preallarme di
fine scarica delle batterie, o ancora al verificarsi di un evento di sovraccarico.
Di default le prese EnergyShare non sono configurate e pertanto funzionano come le altre prese d’uscita.
Alla funzionalità EnergyShare è associata una icona sul display il cui significato è riportato nel paragrafo “Indicazioni
pannello display”
La presenza e il numero di tali prese dipendono dal tipo di UPS e sono riconoscibili da un diverso colore rispetto alle
altre prese.
18
MORSETTIERA DI CONTROLLO REMOTO
La morsettiera di controllo remoto permette di implementare la funzionalità REPO (Remote Emergency Power Off) e di
comandare da remoto l’accensione e lo spegnimento dell’UPS.
L’UPS viene fornito dalla fabbrica con i morsetti di R.E.P.O cortocircuitati. Per l'eventuale installazione rimuovere il
cortocircuito e collegarsi al contatto normalmente chiuso del dispositivo d'arresto
In caso di emergenza, agendo sul dispositivo d'arresto viene aperto il comando di R.E.P.O. e l'UPS si porta nello stato di
stand-by disalimentando completamente il carico.
Attenzione: prima di riaccendere l’UPS ripristinare il dispositivo d’arresto.
La circuiteria della morsettiera di comando remoto é autoalimentata con circuiti di tipo SELV. Non è richiesta quindi una
tensione esterna di alimentazione. Quando viene chiuso un contatto circola una corrente massima di 15mA.
Tutti i collegamenti con la morsettiera di controllo remoto vanno effettuati tramite un cavo che garantisca una
connessione con doppio isolamento.
Logica dei collegamenti:
•
PIN 1-2 REPO
La funzionalità si attiva aprendo il contatto.
•
PIN 2-3 REMOTE ON, REMOTE ON/OFF
La funzionalità si attiva chiudendo il contatto.
Impostato di default come REMOTE ON, configurabile anche come REMOTE ON/OFF tramite software
UPSTools
19
SOFTWARE
SOFTWARE DI MONITORAGGIO E CONTROLLO
Il software PowerShield3 garantisce un’efficace ed intuitiva gestione dell’UPS, visualizzando tutte le più importanti
informazioni come tensione di ingresso, carico applicato, capacità delle batterie.
E’ inoltre in grado di eseguire in modo automatico operazioni di shutdown, invio e-mail, sms e messaggi di rete al
verificarsi di particolari eventi selezionati dall’utente.
OPERAZIONI PER L’INSTALLAZIONE
1)
Collegare una porta di comunicazione dell’UPS ad una porta di comunicazione del PC tramite il cavo fornito in
dotazione.
2)
Scaricare il software dal sito web www.riello-ups.com, selezionando il sistema operativo desiderato.
3)
Seguire le istruzioni del programma di installazione.
4)
Per informazioni più dettagliate sull’installazione ed utilizzo consultare il manuale del software scaricabile dal
nostro sito web www.riello-ups.com.
SOFTWARE DI CONFIGURAZIONE
Il software UPSTools permette la configurazione ed una completa visualizzazione dello stato dell’UPS tramite porta USB
o RS232.
Per un elenco delle possibili configurazioni a disposizione dell’utente fare riferimento al paragrafo Configurazione UPS.
OPERAZIONI PER L’INSTALLAZIONE
1)
Collegare una porta di comunicazione dell’UPS ad una porta di comunicazione del PC tramite il cavo fornito in
dotazione.
2)
Seguire le istruzioni per l’installazione indicate nel manuale del software presente nella cartella UPSTools
scaricabile dal sito web www.riello-ups.com.
ATTENZIONE:
L’utilizzo della porta di comunicazione RS232 esclude la possibilità di comunicare con la porta USB e
viceversa.
Si raccomanda di utilizzare un cavo di lunghezza inferiore ai 3 metri per la comunicazione con l’UPS.
Per ottenere ulteriori porte di comunicazione con funzionalità diverse ed indipendenti dalla porta RS232 ed
USB standard dell’UPS, sono disponibili diversi accessori da inserire nello slot per schede di
comunicazione.
Per verificare la disponibilità di nuove versioni software più aggiornate e per maggiori informazioni riguardo
gli accessori disponibili, consultare il sito web www.riello-ups.com.
20
CONFIGURAZIONE UPS
La seguente tabella illustra tutte le possibili configurazioni a disposizione dell’utente per adattare al meglio l’UPS alle
proprie necessità. E’ possibile effettuare tali operazioni tramite software UPSTools
FUNZIONE
DESCRIZIONE
PREDEFINITO
CONFIGURAZIONI POSSIBILI
Frequenza di
uscita
Selezione della frequenza
nominale di uscita
Auto
• 50 Hz
• 60 Hz
• Auto:
apprendimento
frequenza di ingresso
Tensione di
uscita
Selezione della tensione
nominale di uscita
230V
220 ÷ 240 in step di 1V
Modalità di
funzionamento
Selezione di una delle
possibili
modalità
di
funzionamento
L.I.
Spegnimento per
carico minimo
Spegnimento
automatico
dell’UPS in funzionamento
da batteria, se il carico è
inferiore al 5%
Disabilitato
• Abilitato
• Disabilitato
Limitazione
autonomia
Tempo
massimo
di
funzionamento da batteria
Disabilitato
• Disabilitato (scarica completa batterie)
• (1 ÷ 65000) sec. in step di 1 sec.
Preavviso fine
scarica
Tempo
rimanente
di
autonomia stimata per il
preavviso di fine scarica
3 min.
Test batteria
Intervallo di tempo per il test
automatico delle batterie
40 ore
Soglia di allarme
per carico
massimo
Seleziona il limite utente di
sovraccarico
Disabilitato
automatico
• L.I.
• ECO
• OTHER (MODE)
(1 ÷ 255) min. in step di 1 min.
• Disabilitato
• (1 ÷ 1000) h in step di 1 ora
• Disabilitato
• (0 ÷ 103) % in step di 1%
• Sempre collegata
• Stacco dopo n secondi di funzionamento da
batteria
• Stacco dopo n secondi dal segnale di
preallarme fine scarica
• ... (vedi manuale UPSTools)
EnergyShare
Seleziona la modalità di
funzionamento della presa
ausiliaria
Sempre
collegata
Tolleranza della
frequenza di
ingresso
Seleziona il range ammesso
per la frequenza di ingresso
per
il
passaggio
su
funzionamento da batteria
± 5%
(±3 ÷ ±10) % in step di 1%
Ritardo di
accensione
Tempo di attesa per la
riaccensione
automatica
dopo il ritorno della rete
5 sec.
• Disabilitato
• (1 ÷ 255) sec. in step di 1 sec.
Funzionalità
accensione /
spegnimento da
remoto
Seleziona la funzionalità Pin 1-2 REPO
• Pin 1-2 REPO
associata alla morsettiera di Pin 2-3 Remote
• Pin 2-3 Remote ON, Remote ON/OFF
controllo remoto.
ON
21
dalla
PORTE DI COMUNICAZIONE
Nella parte posteriore dell’UPS (vedi Viste UPS) sono presenti le seguenti porte di comunicazione:
•
Connettore RS232
•
Connettore USB
•
Slot di espansione per schede di comunicazione aggiuntive
CONNETTORE RS232
CONNETTORE RS232
PIN #
2
SEGNALE
Uscita programmabile *:
[predefinito: UPS in blocco]
TXD
3
RXD
5
6
GND
Alimentazione DC (Imax = 20mA)
Uscita programmabile *:
[predefinito: preallarme di fine scarica]
Uscita programmabile *:
[predefinito: funzionamento da batteria]
1
8
9
NOTE
(*) Contatto optoisolato max. +30Vdc / 35mA.
Tali contatti possono essere associati ad altri eventi
tramite apposito software
Per maggiori informazioni riguardanti l’interfacciamento con
l’UPS fare riferimento all’apposito manuale
COMMUNICATION SLOT
L’UPS è fornito di uno slot di espansione per schede di comunicazione
opzionali (vedi figura a lato) che consentono all’apparecchiatura di dialogare
utilizzando i principali standard di comunicazione.
Alcuni esempi:
•
Seconda porta RS232 e USB
•
Duplicatore di seriale
•
Scheda di rete Ethernet con protocolli TCP/IP, HTTP e SNMP
•
Scheda convertitore di protocollo JBUS / MODBUS
•
Scheda convertitore di protocollo PROFIBUS
•
Scheda con contatti isolati a relè
Per verificare la disponibilità di ulteriori accessori consultare il sito web www.riello-ups.com.
22
SOSTITUZIONE DEL BATTERY PACK
L’UPS è dotato di un battery pack dedicato che consente una facile sostituzione delle batterie a caldo (hot swap) in
completa sicurezza grazie al sistema di connessione protetto.
•
QUANDO IL BATTERY PACK E’ SCOLLEGATO, I CARICHI COLLEGATI ALL’UPS NON SONO
PROTETTI DALLA MANCANZA DELLA RETE.
•
IL BATTERY PACK E’ MOLTO PESANTE. PORRE LA MASSIMA ATTENZIONE NEL COMPIERE
LA SOSTITUZIONE.
1.
Posizionare l’UPS in modalità “sostituzione batterie” premendo i pulsanti ON-SEL per 4 secondi (Vedi paragrafo
“USO / Configurazioine della modalità di funzionamento”). Sul display deve apparire la segnalazione “C02”
NOTA: in tale condizione il carico rimane alimentato da rete.
2.
Il battery pack è posizionato dietro il pannello frontale dell’UPS. Togliere il pannello frontale come visibile nella
figura sottostante (A). Togliere le viti del pannello di ritenzione del battery pack (B). Scollegare il connettore che
connette il pacco batterie all’UPS.
23
3.
Togliere il pannello di ritenzione del battery pack eseguendo i movimenti esposti nella figura sottostante.
4.
Sfilare il battery pack tirandolo verso l’esterno, come mostrato nella la figura sottostante.Prestare attenzione
nell’estrazione e sollevamento del battery pack, poiché il suo peso è considerevole.
ATTENZIONE: il nuovo battery pack dovrà contenere lo stesso numero e tipo di batterie (vedi etichetta posta
sul battery pack vicino al connettore).
5.
Inserire nel vano il nuovo battery pack facendolo scorrere all’interno dell’UPS. Rimettere in posizione il pannello
di ritenzione del battery pack e fissarlo con le due viti tolte in precedenza. Collegare il cavo del battery pack
all’UPS e richiudere il pannello frontale. Portare l’UPS nella modalità di funzionamento normale premendo i tasti
ON+SEL per almeno 4 sec.
6.
Verificare che a display non venga visualizzato il codice C02.
7.
Premere per 5 secondi il tasto ON per avviare la procedura di verifica dello stato delle batterie.
24
RISOLUZIONE PROBLEMI
Un funzionamento non regolare dell’UPS molto spesso non è indice di guasto ma è dovuto solamente a problemi banali,
inconvenienti oppure distrazioni.
Si consiglia pertanto di consultare attentamente la tabella sottostante che riassume informazioni utili alla risoluzione dei
problemi più comuni.
PROBLEMA
POSSIBILE CAUSA
SOLUZIONE
INTERRUTTORE
Premere l’interruttore generale posto sul pannello
GENERALE NON PREMUTO frontale.
NON SI ACCENDE IL
DISPLAY
IL DISPLAY E’ ACCESO
MA NON VIENE
ALIMENTATO IL CARICO
L’UPS FUNZIONA DA
BATTERIA NONOSTANTE
SIA PRESENTE LA
TENSIONE DI RETE
MANCA IL CAVO DI
COLLEGAMENTO ALLA
RETE ELETTRICA
Verificare che il cavo di alimentazione sia collegato
correttamente.
MANCANZA DELLA
TENSIONE DI RETE
(BLACK-OUT)
Verificare che nella presa in cui è collegato l’UPS sia
presente tensione (provando ad esempio con una
lampada da tavolo).
INTERVENTO DELLA
PROTEZIONE TERMICA DI
INGRESSO
Se presente ripristinare la protezione (CIRCUIT
BREAKER) premendo il pulsante posto sul retro
dell’UPS.
ATTENZIONE: Verificare che non sia presente un
sovraccarico in uscita all’UPS.
L’UPS E’ IN MODALITA’
STAND-BY
Premere il pulsante “ON” posto sul pannello frontale per
alimentare i carichi.
MANCA IL COLLEGAMENTO
Verificare il collegamento al carico.
AL CARICO
LA TENSIONE DI
INGRESSO SI TROVA AL DI Problema dipendente dalla rete. Attendere il rientro in
FUORI DELLE TOLLERANZE tolleranza della rete di ingresso. L’UPS tornerà
AMMESSE PER IL
automaticamente al funzionamento da rete.
FUNZIONAMENTO DA RETE
INTERVENTO DELLA
PROTEZIONE TERMICA DI
INGRESSO
Se presente ripristinare la protezione (CIRCUIT
BREAKER) premendo il pulsante posto sul retro
dell’UPS.
ATTENZIONE: Verificare che non sia presente un
sovraccarico in uscita all’UPS.
L’UPS NON SI ACCENDE
ED IL DISPLAY SEGNALA
UNO TRA I CODICI: A06,
A08
LA TEMPERATURA
DELL’UPS E’ INFERIORE A
0°C
Verificare la temperatura dell’ambiente in cui è
posizionato l’UPS; se troppo bassa, portarla sopra la
soglia minima (0°C).
IL DISPLAY SEGNALA IL
CODICE: L11
RELÈ DI INGRESSO
GUASTO
Spegnere e scollegare l’UPS dall’alimentazione e
contattare il centro assistenza.
25
PROBLEMA
POSSIBILE CAUSA
SOLUZIONE
IL CICALINO SUONA IN
Ridurre il carico entro la soglia del 100% (o soglia utente
MODO CONTINUO ED IL IL
CARICO
APPLICATO
in caso di codice A54).
DISPLAY SEGNALA UNO ALL’UPS
E’
TROPPO
Se a display viene segnalato un lock:
TRA I CODICI: A54, F50, ELEVATO
togliere carico, spegnere e riaccendere l’UPS
F51, F52, L50, L51, L52
IL DISPLAY SEGNALA IL
BATTERIE DA SOSTITUIRE
CODICE: A61
Contattare il centro assistenza per la sostituzione delle
batterie.
BATTERIE MANCANTI O Sulle versioni con caricabatterie aggiuntivo in luogo delle
IL DISPLAY SEGNALA IL
BATTERY BOX ASSENTE O batterie, verificare che il Battery Box sia inserito e
CODICE: A62
NON COLLEGATO
collegato correttamente all’UPS
LE
BATTERIE
SONO
SCARICHE; L’UPS E’ IN Attendere la ricarica delle batterie o forzare in modo
IL DISPLAY SEGNALA IL
ATTESA CHE LA TENSIONE manuale l’accensione tenendo premuto il tasto “ON” per
CODICE: A63
DELLE BATTERIE SUPERI almeno 2 sec.
LA SOGLIA IMPOSTATA
IL CICALINO SUONA IN SI STA VERIFICANDO UN
Se è possibile disalimentare il carico, spegnere e
MODO CONTINUO ED IL MALFUNZIONAMENTO
riaccendere l’UPS; nel caso il problema si ripresentasse,
DISPLAY SEGNALA IL DELL’UPS;
PROBABILE
chiamare il centro assistenza.
CODICE: F38
BLOCCO IMMINENTE
IL CICALINO SUONA IN
MODO CONTINUO ED IL
DISPLAY SEGNALA UNO
TRA I CODICI: F04, L04
LA TEMPERATURA DEI
DISSIPATORI
INTERNI Verificare che la temperatura dell’ambiente in cui si trova
DELL’UPS
E’
TROPPO l’UPS non superi i 40°C.
ELEVATA
IL CICALINO SUONA IN
MODO CONTINUO ED IL
DISPLAY SEGNALA UNO
TRA I CODICI: F53, L53
E’
STATA
RILEVATA
Scollegare tutte le utenze, spegnere e riaccendere
UN’ANOMALIA SU UNA O
l’UPS,
ricollegare le utenze una alla volta per
PIU’ UTENZE ALIMENTATE
identificare quella guasta.
DALL’UPS
IL CICALINO SUONA IN
MODO CONTINUO ED IL
SI E’ VERIFICATO
DISPLAY SEGNALA UNO
MALFUNZIONAMENTO
TRA I CODICI: F60, L05,
DELL’UPS
L07, L13, L20, L21, L40,
L41, L42, L43
UN Se è possibile disalimentare il carico, spegnere e
riaccendere l’UPS; nel caso il problema si ripresentasse,
chiamare il centro assistenza.
Se non voluto, verificare lo stato degli ingressi di
IL DISPLAY SEGNALA
E’ ATTIVO UN COMANDO
UNO TRA I CODICI: C01,
comando di un eventuale scheda a contatti opzionale o
REMOTO
C02, C03
lo stato di eventuali dispositivi di emergenza.
IL DISPLAY SEGNALA C02
E’ ATTIVA LA
Per uscire dalla funzionalità “sostituzione batterie”
FUNZIONALITA’
premere contemporaneamente i tasti ON+SEL per
“SOSTITUZIONE BATTERIE” almeno 4 secondi.
ATTENZIONE:
L’UPS in caso di guasto permanente potrebbe non essere in grado di alimentare il carico. Per assicurare
una protezione totale alle Vostre apparecchiature Vi suggeriamo di installare un dispositivo ATS (Automatic
Transfer Switch) oppure un by-pass automatico esterno.
Per maggiori informazioni consultate il sito www.riello-ups.com
26
CODICI DI ALLARME
Utilizzando un sofisticato sistema di autodiagnosi, l’UPS è in grado di verificare e segnalare sul pannello display
eventuali anomalie e/o guasti che si dovessero verificare durante il normale funzionamento dell’apparecchiatura. In
presenza di un problema l’UPS segnala l’evento visualizzando sul display il codice ed il tipo di allarme attivo (FAULT e/o
LOCK).
FAULT
Le segnalazioni di tipo FAULT si suddividono in tre categorie:
¾
¾
Anomalie: sono problemi “minori” che non comportano il blocco dell’UPS ma riducono le prestazioni o
impediscono l’utilizzo di alcune sue funzionalità.
CODICE
DESCRIZIONE
A06
A08
A54
A61
A62
A63
Temperatura sensore1 inferiore a 0°C
Temperatura sensore2 inferiore a 0°C
Percentuale di carico maggiore della soglia utente impostata
Batterie da sostituire
Batterie mancanti o Battery Box assente o non collegato
Attesa ricarica batterie
Allarmi: sono problemi più critici rispetto alle anomalie perché il loro perdurare può provocare, anche in un
tempo molto breve, il blocco dell’UPS.
CODICE
DESCRIZIONE
F04
F05
F07
F38
F50
F51
F52
F53
F60
Sovratemperatura dissipatori
Sensore1 di temperatura guasto
Sensore2 di temperatura guasto
Guasto del caricabatterie
Sovraccarico: carico > 103%
Sovraccarico: carico > 110%
Sovraccarico: carico > 150%
Corto circuito
Sovratensione batterie
27
¾
Comandi attivi: Indica la presenza di un comando remoto attivo.
CODICE
DESCRIZIONE
C01
C02
C03
C04
Comando remoto 1 (Accensione / Spegnimento)
Comando remoto 2 (Carico alimentato solo da rete)
Comando remoto 3 (Accensione / Spegnimento)
Test batterie in esecuzione
LOCK
Le segnalazioni di tipo LOCK (blocchi) sono solitamente precedute da una segnalazione di allarme e, per la loro portata,
comportano lo spegnimento dell’inverter e l’alimentazione del carico attraverso la linea di bypass (tale procedura è
esclusa per i blocchi da sovraccarico forti e persistenti e per il blocco per corto circuito).
CODICE
DESCRIZIONE
L04
L05
L07
L11
L13
L20
L21
L40
L41
L42
L43
L50
L51
L52
L53
Sovratemperatura dissipatori
Sensore1 di temperatura guasto
Sensore2 di temperatura guasto
Relè di ingresso guasto
Precarica condensatori fallita
Sottotensione banco condensatori
Sovratensione banco condensatori
Sovratensione inverter
Tensione continua in uscita
Tensione inverter non corretta
Sottotensione inverter
Sovraccarico: carico > 103%
Sovraccarico: carico > 110%
Sovraccarico: carico > 150%
Corto circuito
28
DATI TECNICI
MODELLI UPS
VSD 1100
VSD 2200 /
VSD 2200 ER
VSD 1500
VSD 3000 /
VSD 3000 ER
INGRESSO
Tensione nominale
[Vac]
220 - 230 - 240
Massima tensione di funzionamento
[Vac]
300
[Hz]
50 - 60
Frequenza nominale
Corrente nominale (1)
BATTERIA
Tempo di ricarica (versioni standard)
Numero di batterie interne
Corrente di ricarica
(solo per version ER)
[A]
5.3
7.2
14.2 / 15.8
< 4h per l’80% della carica
[h]
[A]
10.6 / 12.1
3
Non
applicabile
3
Non
applicabile
6/0
6/0
6A
6A
USCITA
[Vac]
Selezionabile: 220 / 230 / 240
Frequenza
[Hz]
Selezionabile: 50, 60 o autoapprendimento
Potenza nominale
[VA]
1100
1500
2200
3000
Potenza nominale
[W]
990
1350
1980 / 1760
2700 / 2400
Tensione nominale (2)
Da rete:
in blocco dopo 5 min
Da batteria:
in blocco dopo 60 sec
Da rete:
in blocco dopo 10 sec
Da batteria:
in blocco dopo 5 sec
Da rete:
in blocco dopo 1 sec
Da batteria:
in blocco dopo 0.5 sec
Sovraccarico: 100% < load < 110%
Sovraccarico: 110% < load < 150%
Sovraccarico load > 150%
VARIE
Corrente di fuga verso terra
Temperatura ambiente (3)
[mA]
1
[°C]
0 – 40
Umidità
< 90% senza condensa
eccessiva scarica delle batterie - sovracorrente - cortocircuito sovratensione - sottotensione - termica
Protezioni
Dimensioni L x P x A
Peso
[mm]
[Kg]
87 x 425 x 450
16.5
17.5
87 x 625 x 450
28 / 15.5
31.5 / 16.5
Per ulteriori dettagli sui dati tecnici consultare il sito web www.riello-ups.com
(1)
@ carico nominale, tensione nominale di 220 Vac, batteria in carica
(2)
Per mantenere la tensione di uscita entro il campo di precisione indicato, può rendersi necessaria una ricalibrazione dopo un lungo
periodo di esercizio
(3)
20 - 25 °C per una maggiore vita delle batterie
(4)
Le dimensioni riportate in tabella sono relative alla versione tower tenendo
La versione rack è adatta per essere alloggiata in armadi da 19” con un ingombro di 2U
29
conto
dei
piedini
di
supporto.
MODELLI BATTERY BOX
JSDH072-NPA-
JSDH072-NPM-
Tensione nominale di batteria
[Vdc]
72Vdc
Dimensioni L x P x A
[mm]
87 x 625 x 450
Peso
[Kg]
25
38
Il simbolo “-“ sostituisce un codice alfanumerico ad uso interno
Nel caso in cui l’UPS sia collegato ad un battery box, viene effettuato un derating della potenza massima attiva da PF 0,9 a PF 0,8.
30
0MNVSD1K1RUITUA
Download PDF
Similar pages
scarica - Riello UPS
UPS MODELS: SDH 1000 NP – SDH 1500 NP – SDH 2200 NP