BANDO GARA FESR LAB.Musicale - Provveditorato agli studi di

Unione Europea
Fondo Europeo Sviluppo
Regionale
ISTITUTO SECONDARIO 1° GRADO
“A. FIORITTI”
71011 APRICENA (FG)
Tel. 0882/641309
e-mail: fgmm021006@istruzione.it
Ministero della Pubblica Istruzione
Dipartimento per l’Istruzione
Ufficio IV
Programmazione e gestione dei fondi
strutturali europei e nazionali per lo
sviluppo e la coesione sociale
Prot. n. 1424 C/34-1
APRICENA , 28/05/2010
PROGRAMMAZIONE FONDI STRUTTURALI 2007-2013
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale “Ambienti per l’Apprendimento”
Obiettivo B Azione1.C Cod. Aut. B-1.C-FESR-2008-343
AVVISO PUBBLICO
OGGETTO: Bando di gara per la fornitura di Strumenti per Laboratorio di Musica (Laboratori e strumenti per
l’apprendimento delle competenze di base nelle istituzioni scolastiche del I ciclo- Musica), relativo
all’attuazione del Piano Integrato d’Istituto. Annualità 2009/2010.
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
VISTA la Circolare Ministeriale prot. A00DGAI/8124 del 15.07.2008
avente per oggetto: Programmazione dei
Fondi Strutturali 2007/2013 – Avviso per la presentazione delle proposte relative alle Azioni previste dai Programmi
Operativi Nazionali: “Ambienti per l’Apprendimento”–20071T161PO004 finanziato con il FESR. Annualità 2008 e 2009;
VISTA la delibera del 03 ottobre 2008 n. 302/2 del Collegio dei docenti di adesione ai Programmi Operativi
Nazionali: “Ambienti per l’Apprendimento” – 20071T161PO004 - finanziato con il FESR. Annualità 2008 e 2009;
VISTA la nota prot. n. AOODGAI/915 del 01.02.2010 del MIUR di Autorizzazione Piani Integrati – Annualità
2009/2010 - “Ambienti per l’apprendimento” finanziato con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale - Nuove
autorizzazioni FESR 2010 relative all’Asse I;
VISTA la Nota prot. AOODRPU n. 1811 del 03.03.2010 dell’U.S.R. per la Puglia di Bari di Autorizzazione Piani
Integrati - Annualità 2009/2010 - P.O.N. “Ambienti per l’Apprendimento” finanziato con il Fondo Europeo di Sviluppo
Regionale - Nuove autorizzazioni FESR 2010 relative all’Asse I;
VISTA la nota del MIUR prot. n. AOODGAI/3227 del 25/03/2010;
VISTO il proprio decreto n. 798 del 11.03.2010 di formale assunzione al Programma Annuale per l’ e.f. 2010 dei Fondi
strutturali 2007/2013 – P.O.N. “ Ambienti per l’Apprendimento” assegnati;
VISTE le vigenti disposizioni ed istruzioni per l’attuazione dei Programmi Operativi;
VISTO l’art. 6, comma 4, del Decreto Interministeriale n. 44 del 1° febbraio 2001;
VISTO il Codice dei Contratti Pubblici ( D.Lgs. n. 163 del 12.04.2006) artt. 124 e 125;
VISTO il D.P.R. 275/99, concernente norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche;
VISTO il Regolamento (CE) n. 1159/2000 relativo alle azioni informative e pubblicitarie a cura degli stati
membri sugli interventi dei Fondi Strutturali;
VISTO l’elenco dei fornitori disponibile presso questa Istituzione Scolastica,
INDICE
Bando di gara per la fornitura di dotazioni tecnologiche e apparecchiature ed attrezzature per “ Strumenti per
Laboratorio di Musica”- con codice nazionale progetto B-1.C-FESR-2008-343 “Laboratori e strumenti per
l’apprendimento delle competenze di base nelle istituzioni scolastiche del I ciclo- Musica” con le seguenti modalità e
condizioni:
Art. 1 - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
1. Istituto Secondario di I Grado “ A. Fioritti” – Via P. Nenni snc – 71011 APRICENA (FG)
2. Tel. 0882/641309 – Fax. 0882/640455 - Confisco 84004490714 – Cod. Mecc. FGMM021006
3. Email: fgmm021006@istruzione.it
4. Sito web: www.mediafioritti.apricena.scuolaeservizi.it
5. Posta Certificata (PEC): fgmm021006@pec.it
Art. 2 - PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE
Procedura ristretta (Licitazione Privata allargata ad un numero di partecipanti non inferiore a cinque in piena
conformità alle normative nazionali e comunitarie vigenti) in ossequio all’art.125 del D.Lgs.163/06 e s.m.i., Bando e
disciplinare di gara corredato da 2 allegati:
Allegato A: Capitolato tecnico
Allegato B: Modello della dichiarazione sostitutiva cumulativa
Art. 3 - TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE
Le Aziende interessate dovranno far pervenire domanda di partecipazione alla gara di cui all’art. 7 del presente
bando, esclusivamente a mezzo del servizio postale, consegna a mano o Corriere espresso autorizzato. Le offerte, pena
l’esclusione dalla gara, dovranno essere articolate come segue:
Busta
A – sigillata e contrassegnata dalla dicitura “Documentazione Amministrativa”, contenente tutti gli atti
comprovanti quanto richiesto agli artt. 5 e 10 del presente bando;
Busta
B –
sigillata e contrassegnata dalla dicitura “Offerta tecnico-economica”, contenente l’offerta tecnicoeconomica per tutto quanto richiesto nel piano degli acquisti del presente bando (Allegato A).
La busta A e la busta B saranno chiuse in un unico plico controfirmato sui lembi di chiusura, recante la ragione sociale della
Ditta e la seguente dicitura: “Offerta preventivo gara del P.O.N. Scuola – Ambienti per l’Apprendimento – Codice
progetto B-1.C-FESR-2008-343 “ Strumenti per Laboratorio di Musica”- improrogabilmente entro le ore 12,00 del 22
giugno 2010 al seguente indirizzo: Istituto Secondario di I Grado “ A. Fioritti” – Via P. Nenni snc – 71011 APRICENA
(FG) (non fa fede il timbro postale).
Art. 4 - IMPORTO COMPLESSIVO A BASE DI GARA
L’importo complessivo delle forniture a base di gara è di € 5.200,00 (cinquemiladuecento/00) IVA inclusa.
Art. 5 - REQUISITI ED OBBLIGHI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA
Le Imprese interessate alla presentazione di offerte dovranno comprovare il possesso dei seguenti requisiti, penal’esclusione
dalla gara:
a) iscrizione al Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. con un oggetto sociale compatibile con quello del presente appalto
da almeno n. 3 ( tre) anni;
b) non sussistenza di condanne con sentenze passate in giudicato per qualsiasi reato incidente sulla moralità professionale o per
delitti finanziari per i seguenti soggetti: legali rappresentanti ; amministratori nel caso di Società per Azioni o Società a
responsabilità limitata; soci nel caso di una Società a nome collettivo; soci accomandatari nel caso di Società in accomandita
semplice;
c) non essere in nessuna delle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle gare ai sensi dell’art. 11 del D.Lgs. n. 358/92 e
successive modificazioni;
d) essere in regola con quanto prescritto dalla legge n. 68/99 in materia di lavoro ai disabili.
ART. 6 - DESCRIZIONE DELLA FORNITURA
La gara di appalto ha come oggetto la fornitura, la consegna e l’installazione di strumenti ed attrezzature per “Strumenti per
Laboratorio di Musica”, presso la sede dell’Istituto.
Le specifiche tecniche minime richieste sono riportate nella Scheda Tecnica allegata al presente Bando (Allegato A)
L’Amministrazione scolastica potrà decidere di selezionare eventuali opzioni suggerite, se ritenute migliorative, per quanto
concerne le attrezzature richiesta, ovviamente nei limiti di spesa previsti.
Art. 7 - REQUISITI DELL’OFFERTA
Tutte le apparecchiature proposte dovranno essere descritte dettagliatamente, con particolare riferimento alla marca, al
modello ed alle specifiche tecniche. Si suggerisce di avvalersi di depliant illustrativi ed informativi (in originale e non
in fotocopie) da allegare all’offerta.
L’offerta deve avere validità di 90 (novanta) giorni a decorrere dal termine di scadenza della presentazione della
domanda di partecipazione indicato al precedente articolo 3.
Tutti i componenti oggetto della fornitura devono essere di marche primarie di fama internazionale.
I prezzi indicati devono essere unitari e comprensivi di IVA.
Il periodo di garanzia delle apparecchiature offerte non potrà essere inferiore a 24 (ventiquattro) mesi.
La Ditta che si aggiudicherà la gara deve garantire l’effettuazione degli eventuali interventi di manutenzione che si
rendessero necessari, entro e non oltre 48 ore dalla chiamata.
In caso di discordanza tra il prezzo indicato in cifre e in lettere, è ritenuto valido quello più vantaggioso per
l’Istituzione scolastica.
Le offerte devono essere suddivise per lotti e sono ammesse anche offerte per un singolo lotto di forniture.
In caso di offerta mancante anche di uno solo degli articoli richiesti nel lotto, il preventivo è da ritenersi non valido.
Art. 8 - CARATTERISTICHE TECNICHE DELLA FORNITURA
Tutti i prodotti offerti dovranno essere nuovi di fabbrica ed in produzione al momento della fornitura.
Tutte le apparecchiature dovranno avere il marchio di conformità CE .
Tutte le apparecchiature dovranno essere conformi alle norme tecniche nazionali e comunitarie vigenti.
La certificazione ISO 9000, pur non essendo espressamente richiesta, sarà considerata in fase di valutazione e
comparazione delle offerte.
Art. 9 - TERMINE DI ESECUZIONE DELL’APPALTO
L’Impresa che si aggiudicherà la gara dovrà provvedere alla fornitura, installazione e collaudo delle apparecchiature e degli
impianti connessi, entro 30 giorni dalla richiesta di fornitura.
In caso di inosservanza dei termini di consegna sarà applicata una sanzione pecuniaria di € 50,00 (cinquanta/00) per ogni giorno
di ritardo e per un massimo di 30 giorni, trascorsi i quali saranno avviate le procedure di risoluzione del contratto e la richiesta
di risarcimento danni.
Art. 10 - DOCUMENTAZIONE
Le imprese che intendono partecipare alla gara dovranno allegare all’offerta, pena l’esclusione, la seguente
documentazione:
a) dichiarazione di iscrizione al Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. ( con oggetto sociale compatibile con
quello del presente appalto da almeno tre anni), dalla quale risultino: il numero di iscrizione; il nome (o i nomi) del legale
rappresentante dell’Impresa; i nomi degli amministratori (se l’impresa è una Società di capitale);
b) dichiarazione attestante che:
- l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo;
- non è in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle predette situazioni;
- l’impresa non versa in stato di sospensione dell’attività commerciale.
c) dichiarazione attestante la non sussistenza di condanne con sentenze passate in giudicato per qualsiasi reato incidente sulla
moralità professionale o per delitti finanziari per i seguenti soggetti: legali rappresentanti; amministratori nel caso di società per
azioni o società a r.l.; soci nel caso di una società a nome collettivo; soci accomandatari nel caso di società in comandata
semplice;
d) dichiarazione attestante che l’impresa è in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e
assistenziali a favore dei propri dipendenti;
e) dichiarazione attestante che l’Impresa è in regola con gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse;
f) dichiarazione attestante che l’impresa non si trova in nessuna delle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle gare ai
sensi dell’art. 11 del D.Lgs. 358/92 e successive modificazioni;
g) copia di un documento di identità valido di tutti i sottoscrittori debitamente firmato con grafia leggibile.
Art. 11 - MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA GARA E DI AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA
All’apertura dei plichi saranno effettuate la verifica dei requisiti previsti per la partecipazione alla gara (art. 5 del presente
bando) e l’analisi della documentazione richiesta (art. 10 del presente bando). Successivamente si procederà alla valutazione
delle offerte economiche delle imprese in possesso dei requisiti, attribuendo i punteggi secondo le modalità specificate al
successivo art. 12.
La fornitura sarà aggiudicata anche in presenza di un sola offerta pervenuta.
Art. 12 - CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLE OFFERTE
Le Ditte concorrenti dovranno presentare ognuna la migliore offerta avente per oggetto la vendita di apparecchiature e
attrezzature nuove di fabbrica descritte nell’allegato A. Sarà scelta l’offerta economicamente più vantaggiosa a parità di
caratteristiche e/o migliorativo rispetto al rapporto qualità tecnica/innovazione, anche in presenza di una sola offerta
valida. L’aggiudicazione avverrà in base ai seguenti elementi di valutazione e nell’ordine di importanza come di seguito
indicato:
1. COSTO COMPLESSIVO DEI PRODOTTI
Per il costo complessivo dei prodotti, l’attribuzione del punteggio
avviene con l’uso della seguente formula aritmetica:
P = 50 x (Pm:Po)
P = punteggio prezzo
Pm = prezzo minimo offerto fra tutte le offerte valide
Po = Prezzo offerto
2. MERITO TECNICO O GRADO DI AFFIDABILITÀ (Art. 14 D.Lgs. 157/95)
Documentare, con copie di verbali di collaudo, le pregresse
forniture ad Istituzioni scolastiche di dotazione tecnologiche e
laboratori multimediali, di cui almeno uno di pari importo o
superiore alla presente gara.
Punti da 0 a 50
Punti da 0 a 15
(1punto per ogni fornitura realizzata)
3. POSSESSO DI ALTRE CERTIFICAZIONI DI QUALITÀ (ad insindacabile
valutazione della commissione tecnica)
Per ogni certificazione: punti 1
4. TEMPI DI INTERVENTO DELLE CHIAMATA
Specificare i tempi stimati di intervento in caso di richiesta, da parte della Scuola, di
manutenzione o consulenza tecnica in sito per riparazione
Max punti 5
oltre 24 ore 0 punti
entro 24 ore 3 punti
entro 12 ore 5 punti
5. ESTENSIONE DURATA DI GARANZIA
Max punti 15
fino a 24 mesi 0 punti
fino a 36 mesi 10 punti
48 mesi 15 punti
Le offerte anormalmente basse saranno sottoposte a verifica ai sensi dell’art. 86 del D.Lgs. 163/2006.
Non sono ammesse offerte in aumento sul prezzo complessivo a base di gara.
Non è ammessa la facoltà di presentare l’offerta solo per una parte della fornitura.
Art. 13 - DISPOSIZIONI FINALI
Non saranno prese in considerazioni offerte condizionate, espresse in modo indeterminato e/o prive, anche
parzialmente, della documentazione richiesta. L’Istituzione scolastica non è tenuta a corrispondere alcun compenso alle
imprese per le offerte presentate. L’Istituzione scolastica si riserva di procedere all’aggiudicazione della fornitura anche in
presenza di una sola offerta valida. Il pagamento della fornitura sarà effettuato in base alla disponibilità degli
accreditamenti da parte dell’Ente preposto, a consegna avvenuta e collaudo favorevole. Il collaudo sarà effettuato presso
questa Scuola da tecnici dell’Impresa fornitrice alla presenza di esperti individuati dal Dirigente Scolastico entro 30 (trenta)
giorni dalla data di messa in opera delle apparecchiature. Il trasporto delle attrezzature presso la sede centrale della Istituto
Secondario di I Grado “ A. Fioritti” – Via P. Nenni - Apricena (Foggia) sarà a carico dell’impresa che si aggiudicherà
l’appalto. La controparte si impegna a comunicare tempestivamente eventuali variazioni dei dati anagrafici e fiscali dichiarati.
L’Amministrazione scolastica può chiedere la risoluzione del contratto, ai sensi del D.M. 28.10.1985, art. 37, nei
seguenti casi:
a. in qualunque momento dell’esecuzione e per qualsiasi motivo, avvalendosi della facoltà consentita dall’art.
1671 del Codice Civile, tenendo indenne l’Impresa dalle spese sostenute, dei lavori eseguiti, dei mancati
guadagni;
b. per motivi di pubblico interesse come previsto nell’art. 23 del predetto decreto ministeriale;
c. in caso di frode, di grave negligenza, di controvvenzione nell’esecuzione degli obblighi e condizioni contrattuali;
d. in caso di cessione dell’azienda, di cessazione di attività, oppure nel caso di concordato preventivo, di
fallimento, di stato di moratoria e di conseguenti atti di sequestro o di pignoramento a carico dell’impresa;
e. nei casi di sub appalto non autorizzati dall’Amministrazione come previsto dall’art. 9 del predetto Decreto
Ministeriale;
f. nei casi di decesso dell’imprenditore quando la considerazione della sua persona sia motivo determinante di
garanzia;
g. in caso di decesso di qualcuno dei soci nelle imprese in società di fatto o in nome collettivo o di uno dei
suoi accomandatari nelle società in accomandita e l’Amministrazione non ritenga di continuare il rapporto
contrattuale con gli altri soci.
h. In caso di impossibilità ad eseguire il contratto, in conseguenza di causa non imputabile alla stessa impresa,
secondo il disposto dell’art. 672 del Codice Civile.
i. Nel caso in cui l’Amministrazione richieda aumenti o diminuzioni dell’oggetto del contratto oltre i limiti previsti
dall’art. 27 del predetto decreto ministeriale.
La risoluzione del contratto ha effetto retroattivo, salvo il caso di contratti ed esecuzione continua o periodica,
riguardo ai quali l’effetto della risoluzione non si estende alle prestazioni già eseguite. La risoluzione del contratto viene
disposta dal Dirigente Scolastico. Di tale disposizione viene data comunicazione all’Impresa con notificazione a mezzo
raccomandata con avviso di ritorno. Con la risoluzione del contratto sorge nell’Amministrazione il diritto di affidare a
terzi la fornitura, o la parte rimanente di questa, od i servizi, in danno dell’impresa inadempiente.
L’affidamento avverrà per trattativa privata o, entro i limiti prescritti, in economia, stante l’esigenza di limitare le
conseguenze dei ritardi connessi con la risoluzione del contratto.
L’affidamento a terzi verrà notificato all’impresa inadempiente nelle forme prescritte con l’indicazione dei nuovi
termini di esecuzione e delle forniture o dei servizi affidati e degli importi relativi. All’impresa inadempiente saranno
addebitate le spese sostenute in più dall’Amministrazione rispetto a quelle previste dal contratto risolto.
L’impresa aggiudicataria della gara non potrà cedere in subappalto tutta la fornitura o parte di essa senza
l’autorizzazione dell’Amministrazione scolastica.
Per quanto non previsto dal bando valgono le disposizioni di legge vigenti per gli appalti di fornitura.
ART. 14 – PRIVACY
L’Istituzione Scolastica informa che i dati forniti dai concorrenti per le finalità connesse alla gara di appalto e per
l’eventuale stipula del contratto, saranno trattati dall’ente appaltante in conformità alle disposizioni del D.Lgs. 196/03
(Legge sulla privacy) e saranno comunicati a terzi solo per motivi inerenti la stipula e la gestione del contratto.
Le ditte concorrenti e gli interessati hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.Lgs. 196/03. Il consenso al
trattamento dei dati viene richiesto ai sensi della vigente normativa, ed in particolare dell’art. 12 della Legge 675/1996.
ART. 15 – CAUSE DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E CONTROVERSIE
Per qualunque controversia che dovesse insorgere nell’interpretazione o nell’esecuzione del presente bando di gara e
ove le parti non procedano in un accordo bonario, il foro competente è quello del Tribunale di Lucera (FG).
ART. 16 – NORME DI RINVIO
Per quanto non esplicitamente previsto nel presente Bando si fa rinvio alla normativa vigente in materia di appalti per le
forniture e alle “Disposizioni ed Istruzioni per l’attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei” reperibili
sul sito www.istruzione.it
ART. 17 - RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il responsabile del procedimento è il Direttore S.G.A. dott.ssa Maria Teresa SPALLONE.
ART. 18 – DOCUMENTAZIONE ALLEGATA
Al presente bando si accludono :
ALLEGATO A - Capitolato tecnico (elenco completo delle apparecchiature e attrezzature per “Strumenti per Laboratorio di
Musica”- Obiettivo B Azione.1.C, corredato di scheda tecnica.
ALLEGATO B - Dichiarazione Sostitutiva Cumulativa
ART. 19 - PUBBLICIZZAZIONE
Il presente bando, inviato a n. 5 ditte iscritte all’albo dei fornitori di questa Istituzione scolastica, in data 28.05.2010, viene
pubblicizzato tramite:
• AFFISSIONE ALL’ALBO DELLA SEDE CENTRALE ISTITUTO SECONDARIO DI I GRADO “ A. FIORITTI”
• SITO WEB DELLA SCUOLA: http:// www.mediafioritti.apricena.scuolaeservizi.it
• INVIO A TUTTE LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (via E-mail /posta elettronica)
• PUBBLICAZIONE SUL SITO WEB DELL’U.S.R. PUGLIA: ponpuglia@gmail.com - Area PON, Sez. “Bandi FESR”
• PUBBLICAZIONE SUL SITO WEB DELL’U.S.P. di Foggia: usp.fg@istruzione.it - Area PON, Sez. “Bandi FESR”
• MANIFESTO PUBBLICITARIO F.TO 70X100 CON AFFISSIONE PUBBLICA
Per ogni informazione rivolgersi presso l’Ufficio della Direttrice S.G.A. della. Istituto Secondario di I Grado “ A. Fioritti” –
Via P. Nenni snc – 71011 APRICENA (FG) -. Tel. 0882/641309 – Fax. 0882/640455
F.to
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Arduino ALBANESE
ALLEGATO A
Programma Operativo Nazionale 2007/2013
Obiettivo "Convergenza"
“Ambienti per l’Apprendimento”
B-1.C-FESR-2008-343 “Strumenti per Laboratorio di Musica”CAPITOLATO TECNICO
DESCRIZIONE
QUAN
TITÀ
Fornitura e posa in opera di
IMPIANTO DI AMPLIFICAZIONE composto da:
n. 1 Mixer professionale HALLEN & HEATH Zed 24
canali usb,;
n. 1 Ciabatta da palco a 24 canali PROEL EBN2408;
n. 2 Casse amplificate SR TECHNOLOGY FI5A road
550W;
n. 2 Casse monitor SR TECHNOLOGY MON-X black;
n. 2 Coppie Microfoni panoramici SAMSON C02;
n. 2 EXTREME Wm3000 Radiomicrofono h+l+m;
n. 4 Kit radiomicrofono PROEL RM100;
n. 1 Radiomicrofono palmare PROEL RM200M
n. 5 Asta per microfono a giraffa telescopica SMPRO
n. 2 Supporto per Casse in alluminio PROEL
n. 1 Supporto per Mixer in Silver K&M18964;
(oppure prodotti equivalenti e/o migliorativi)
Fornitura e posa in opera di
1
Pianoforte digitale con mobile
KAWAI Cn 22
(oppure prodotto equivalente e/o migliorativo)
Fornitura e posa in opera di
1
Tastiera: semi-professionale a 76 tasti
ROLAND E60
(oppure prodotto equivalente e/o migliorativo)
Fornitura e posa in opera di
1
Tastiera: graded soft touch a 88 tasti
YAMAHA Piaggiero NP-V80
(oppure prodotto equivalente e/o migliorativo)
1
PREZZO
UNITARIO
IVATO
COSTO TOTALE
EV. PROPOSTA
IVATO
MIGLIORATIVA
ALLEGATO B
Programma Operativo Nazionale 2007/2013
Obiettivo "Convergenza"
“Ambienti per l’Apprendimento”
B-1.C-FESR-2008-343 “Strumenti per Laboratorio di Musica”OGGETTO: dichiarazione sostitutiva cumulativa (ex art. 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445)
Il/La sottoscritt_ ________________________________________________ nato/a a ___________________________
il ___________________Codice fiscale _____________________________in qualità di Legale Rappresentate della
Ditta________________________________________________con sede legale in _____________________
CAP ___________ Via ________________________________________________P.IVA _______________________
Tel. _________________ Fax _____________________ E-Mail _______________________________________,
ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, consapevole delle sanzioni penali previste dall'
art. 76 dello stesso DPR per
le ipotesi di atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate,
DICHIARA
di non trovarsi in alcuna delle posizioni ostative previste dalla vigente legislazione in materia di lotta alla
delinquenza di tipo mafioso;
· di non trovarsi in nessuna delle cause di esclusione dalle gare di appalto previste dall'
art.11, commi 1, lettera a),b),
c),d) ed f) del D.Lgs 358/92;
di non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, amministrazione controllata, concordato preventivo, nei
cui riguardi sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni oppure versino in stato di
sospensione dell'
attività commerciale;
di non avere pronuncia a proprio carico di sentenza di condanna passata in giudicato, ovvero di applicazione della
pena su richiesta, ai sensi dell'
art.444 del CPP; per reati che incidono sull'
affidabilità morale, professionale per delitti
finanziari;
di essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore degli
eventuali dipendenti, secondo la legislazione vigente;
di non avere procedimento pendente per l'
applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'
art.3 della
L.27/12/1956 n.1423, o di una delle cause ostative di cui all'
art.10 della L. 31/05/1965 n.575;
di rispettare nell'
esecuzione dell'
appalto in oggetto, le disposizioni di legge vigenti in materia con particolare
riferimento al D.Lgs 19 settembre 1994 n.626;
che non sussistono rapporti di controllo determinati ai sensi dell'
art. 2359 del CC con altre imprese concorrenti alla
gara di cui trattasi;
di essere a conoscenza dello stato dei locali in cui dovranno essere eseguite le opere;
di aver preso visione del capitolato e di accettarlo senza riserva alcuna;
di aver avuto modo di valutare tutte le circostanze che hanno portato alla determinazione del prezzo e che ha
considerato lo stesso congruo e remunerativo;
che i prodotti abbiano una garanzia di almeno due anni;
di essere nelle condizioni di fornire entro e non oltre 30 giorni successivi all’ordine, installare e collaudare, con
personale specializzato, alla presenza di uno o più rappresentanti della scuola, il software e le parecchiature
fornite;
di essere a conoscenza che le spese di trasporto sono a carico della Ditta fornitrice;
di assicurare che le apparecchiature e il software del laboratorio richiesto, sono rispondenti alle specifiche descritte e
comunque tali da essere idonei alla destinazione prefissata.
Si allega:
1) copia del Certificato di Iscrizione alla C.C.I.A.A. non anteriore a tre mesi, nel cui oggetto sociale sia esplicitato
chiaramente l’esercizio di attività analoghe all’oggetto della fornitura, come dettato dalla Circolare del MIUR prot.
Int/306/5 del 27/01/2005 (Linee Guida per i Progetti cofinanziati FSE - FESR).
2) Capacità Tecnica: Dichiarazione firmata dal Legale Rappresentante della Ditta concernente il fatturato relativo alle
forniture di medesimo oggetto realizzati presso Istituzioni Scolastiche.
3. Dichiarazione composizione organi tecnici incaricati della manutenzione, assistenza e controllo qualità firmata dal
Legale Rappresentante della Ditta ai sensi dell’ art. 14, comma 1, lettera c) del D.Lgs. 24/07/92 n°358 e s.m.i.
4) copia documento DURC relativo al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore degli eventuali
dipendenti, secondo la legislazione vigente.
5) Certificato generale del casellario giudiziale di data non anteriore a sei mesi a quella fissata per la presentazione
dell'
offerta. Il certificato di cui sopra può essere sostituito da autocertificazione resa ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R.
445/2000.
__________________________, lì _________/_______/______
_______________________________
(timbro e firma del legale rappresentante)