guida completa - Convenzioni Consip

Guida alla Convenzione
Server 9
Lotto 3: Server Midrange da Rack 19”
INDICE
1.
Premessa
2. Oggetto della Convenzione
2.1. Durata della Convenzione e dei contratti
2.2. Apparecchiatura in configurazione base – HP Proliant DL560 Gen8
2.3. Componenti Opzionali
2.3.1. Sistemi operativi
2.3.2. Componenti di implementazione
3. Modalità della fornitura
3.1. Consegna ed installazione
3.2. Assistenza e manutenzione on site per 36 mesi e Call Center
3.3. Ritiro e smaltimento apparecchiature usate
3.4. Servizi aggiuntivi opzionali
3.4.1 Servizi Opzionali di System Management avanzato
4.
5.
Condizioni economiche
4.1. Corrispettivi
4.2. Procedure di applicazione delle penali
Fatturazione e pagamenti
6.
Come ordinare
6.1. Registrazione
6.2. Ordinativo di fornitura
7.
Riferimenti del fornitore
7.1. Call Center
7.2. Referenti del Fornitore
8.
Allegati
8.1. Standard di lettera contestazione penali
8.2. Standard di lettera applicazione penali
9. Prodotti e Servizi correlati
10. Ambiti di applicazione per le apparecchiature
Guida alla Convenzione
Server 9
1. Premessa
La presente Guida ha l’obiettivo di illustrare la Convenzione per la “fornitura di Server
(Entry e Midrange) in acquisto, dei servizi connessi e dei beni, oltre a eventuali
componenti e servizi opzionali – Lotto 3 – Server Midrange da rack 19”, stipulata tra la
Consip S.p.A., per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, e il RTI Converge
S.p.A. e Italware S.r.l (di seguito Fornitore) quale aggiudicatario del Lotto 3 della
procedura di gara.
Il sistema delle Convenzioni è regolato, in particolare, dall’art. 26 l. 23 dicembre 1999 n.
488 s.m.i., dall’art. 58 l. 23 dicembre 2000 n. 388, dal D.M. 24 febbraio 2000 e dal D.M. 2
maggio 2001.
La Convenzione in oggetto ha durata contrattuale di 12 (dodici) mesi ed è prorogabile fino
ad ulteriori 6 (sei) mesi.
La presente guida non intende sostituire né integrare la documentazione contrattuale
sottoscritta fra le parti, pertanto le informazioni in essa contenute non possono essere
motivo di rivalsa da parte delle Amministrazioni contraenti nei confronti del Fornitore e/o
di Consip.
Gli ordinativi di fornitura dovranno essere inviati direttamente al Fornitore, secondo quanto
esposto nel paragrafo 6, previa registrazione on line, qualora non avvenuta in precedenza,
al sistema degli Acquisti in Rete.
Si rammenta che ogni obbligazione derivante dall’invio dell’ordinativo di fornitura (dal
rispetto dei livelli di servizio all’eventuale applicazione delle penali) è fra
l’Amministrazione ed il Fornitore e che il Fornitore è il solo responsabile dell’adempimento
contrattuale.
La presente guida unitamente a tutta la documentazione relativa alla Convenzione è
disponibile sul sito internet http://www.acquistinretepa.it, nella sezione Convenzioni >
Server 9
Per qualsiasi informazione sulla Convenzione (condizioni previste, modalità di adesione,
modalità di inoltro e compilazione degli ordinativi, ecc.) e per il supporto alla navigazione
del sito http://www.acquistinretepa.it è attivo il servizio di Call Center degli Acquisti in
Rete della P.A. al numero verde 800-906227.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
3
Guida alla Convenzione
Server 9
2. Oggetto della Convenzione
La Convenzione per la fornitura di Server e dei servizi connessi per le Pubbliche
Amministrazioni è stata stipulata tra la Consip S.p.A. e il RTI Converge S.p.A. e Italware
S.r.l quale aggiudicatario del Lotto 3 della procedura di gara. Nella Convenzione sono
definite le condizioni contrattuali cui il Fornitore deve attenersi nella prestazione del
servizio all’Amministrazione.
La Convenzione, e nello specifico il Lotto 3, prevede la fornitura in acquisto di server di
fascia Midrange per il montaggio da rack 19”, dei servizi connessi e dei beni e servizi
accessori.
Illustriamo di seguito i vari elementi della Convenzione.
2.1 Durata della Convenzione e dei contratti
La Convenzione in oggetto ha durata contrattuale di 12 (dodici) mesi ed è prorogabile fino
ad ulteriori 6 (sei) mesi.
I contratti di fornitura con le Amministrazioni hanno una durata di 36 mesi, legata
all’assistenza ed alla manutenzione.
2.2 Apparecchiature in configurazione base – HP Proliant DL560 Gen8 (Prestazionale) –
HP Proliant DL560 Gen8 (Scalabile)
Entrambe le apparecchiature oggetto della convenzione sono server, ottimizzati per utilizzi
di carattere generale, in formato da rack 19” 2U.
Le caratteristiche tecniche delle unità di base che l’Amministrazione può ordinare sono
riportate di seguito:
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
4
Guida alla Convenzione
Server 9
CARATTERISTICHE TECNICHE PRESTAZIONALE
HP Proliant DL560 Gen8
(configurazione base Rack 19”)
Codice Prodotto: 9L3-SRV-PR
Dimensioni: L445.5xH87.3xP749mm
(escluse le slitte e le maniglie)
Spec INT Rate 2006: 1070
Spec FP Rate 2006: 906
Benchmark prestazionali:
Server da rack 19”, altezza 2U, equipaggiato con:
(*)
-
2 processore Intel Xeon E5-4610 v2, 8 core, 2.3 GHz (espandibile fino a 4);
-
64 GB HP 2Rx4 PC3-12800R (espandibile fino a 1.5TB)
-
Smart Array P420i Controller 512MB FBWC (livelli RAID: 0, 1, 10, 5, 50);
-
2x300GB 6G SAS 15K 2.5in SC ENT HDD (espandibile fino a 5 dischi);
-
n.4 porte Gigabit-Ethernet 10/100/1000-Mbps Full-Duplex;
-
n.6 slot PCIe presenti (n.6 liberi);
-
unità DVD ROM USB esterna compatibile in lettura con i supporti CDROM, CD-R e
CD-RW;
-
controller grafico VGA integrato;
-
alimentatori ridondati di tipo “hot swap” (n.2 unità);
-
ventole ridondate di tipo “hot swap”;
-
compatibile con i seguenti sistemi operativi(*)
o
Microsoft® Windows Server® 2012 (disponibile come opzione in convenzione)
o
CentOS (disponibile come opzione in convenzione)
o
Microsoft Windows Server 2008 R2 SP1, x64 (includes Hyper-V® v2)
o
SUSE® Linux® Enterprise Server
o
Red Hat® Enterprise Linux®
o
Citrix® XenServer™
o
VMware® vSphere™ ESX and ESXi
il server in configurazione base non prevede alcun Sistema Operativo incluso nella
fornitura iniziale; questo permette l’utilizzo di sistemi operativi eventualmente già
posseduti dall’Amministrazione, o, in alternativa, l’acquisto dei sistemi operativi previsti
in
convenzione
come
opzione,
che
andranno
acquistati
contestualmente
all’apparecchiatura base.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
5
Guida alla Convenzione
Server 9
CARATTERISTICHE TECNICHE RELATIVE ALL’AMBIENTE DI INSTALLAZIONE
Livello di potenza sonora emessa, definito e dichiarato consistentemente ed in totale
rispondenza agli Standard UNI EN ISO 9296 ed UNI EN ISO 7779:
Temperatura ambientale: compresa fra 10°C a 35°C
Umidità ambientale relativa (senza condensa): compresa fra 10% e 90% (condizioni
operative, cioè in funzione)
Consumo max non superiore a 1300 VA
Dispersione termica max delle apparecchiature inferiore a 4500 BTU/hr max
Altezza max: 2U
Peso max: 27.66 Kg
L’apparecchiatura è garantita “on site” per un periodo di 36 (trentasei) mesi.
Ogni apparecchiatura è comprensiva di opportuni cavi di alimentazione in quantità
sufficiente a garantire l’alimentazione di tutti gli alimentatori presenti, nonché di almeno
tre cavi di interconnessione “patch” di 3 mt RJ45 e certificati per Gigabit Ethernet.
Con ogni apparecchiatura viene fornita la documentazione tecnica e manualistica d’uso.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
6
Guida alla Convenzione
Server 9
CARATTERISTICHE TECNICHE SCALABILE
HP Proliant DL560 Gen8
(configurazione base Rack 19”)
Codice Prodotto: 9L3-SRV-SC-U
Dimensioni: L445.5xH87.3xP749mm
(escluse le slitte e le maniglie)
Spec INT Rate 2006: 872
Spec FP Rate 2006: 751
Spec POWER: 3623
Benchmark prestazionali:
Server da rack 19”, altezza 2U, equipaggiato con:
(*)
-
2 processore Intel Xeon E5-4607 v2, 6 core, 2.6 GHz (espandibile fino a 4);
-
64 GB HP 2Rx4 PC3-12800R (espandibile fino a 1.5TB)
-
Smart Array P420i Controller 512MB FBWC (livelli RAID: 0, 1, 10, 5, 50);
-
2x300GB 6G SAS 15K 2.5in SC ENT HDD (espandibile fino a 5 dischi);
-
n.4 porte Gigabit-Ethernet 10/100/1000-Mbps Full-Duplex;
-
n.6 slot PCIe presenti (n.6 liberi);
-
unità DVD ROM USB esterna compatibile in lettura con i supporti CDROM, CD-R e
CD-RW;
-
controller grafico VGA integrato;
-
alimentatori ridondati di tipo “hot swap” (n.2 unità);
-
ventole ridondate di tipo “hot swap”;
-
compatibile con i seguenti sistemi operativi(*)
o
Microsoft® Windows Server® 2012 (disponibile come opzione in convenzione)
o
CentOS (disponibile come opzione in convenzione)
o
Microsoft Windows Server 2008 R2 SP1, x64 (includes Hyper-V® v2)
o
SUSE® Linux® Enterprise Server
o
Red Hat® Enterprise Linux®
o
Citrix® XenServer™
o
VMware® vSphere™ ESX and ESXi
il server in configurazione base non prevede alcun Sistema Operativo incluso nella
fornitura iniziale; questo permette l’utilizzo di sistemi operativi eventualmente già
posseduti dall’Amministrazione, o, in alternativa, l’acquisto dei sistemi operativi previsti
in
convenzione
come
opzione,
che
andranno
acquistati
contestualmente
all’apparecchiatura base.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
7
Guida alla Convenzione
Server 9
CARATTERISTICHE TECNICHE RELATIVE ALL’AMBIENTE DI INSTALLAZIONE
Livello di potenza sonora emessa, definito e dichiarato consistentemente ed in totale
rispondenza agli Standard UNI EN ISO 9296 ed UNI EN ISO 7779:
Temperatura ambientale: compresa fra 10°C a 35°C
Umidità ambientale relativa (senza condensa): compresa fra 10% e 90% (condizioni
operative, cioè in funzione)
Consumo max non superiore a 1300 VA
Dispersione termica max delle apparecchiature inferiore a 4500 BTU/hr max
Altezza max: 2U
Peso max: 27.66 Kg
L’apparecchiatura è garantita “on site” per un periodo di 36 (trentasei) mesi.
Ogni apparecchiatura è comprensiva di opportuni cavi di alimentazione in quantità
sufficiente a garantire l’alimentazione di tutti gli alimentatori presenti, nonché di almeno
tre cavi di interconnessione “patch” di 3 mt RJ45 e certificati per Gigabit Ethernet.
Con ogni apparecchiatura viene fornita la documentazione tecnica e manualistica d’uso.
2.3 Componenti Opzionali
L’Amministrazione può acquistare tutte le componenti opzionali aggiuntive (con esclusione
dei sistemi operativi e delle eventuali licenze CAL Microsoft, che possono essere acquistati
solo contestualmente all’apparecchiatura base) previste per le apparecchiature in
fornitura, per tutto il periodo previsto dal servizio connesso di manutenzione in garanzia, se
l’Amministrazione si riserva tale possibilità tramite la funzione ”impegno ad acquistare”
presente sul catalogo, altrimenti solo per il periodo in cui la Convenzione è attiva.
Si precisa che i componenti opzionali non possono essere ordinati a prescindere dalla
fornitura di apparecchiature base, ma solo come implementazione successiva o contestuale
della
apparecchiatura
base
stessa
ed
in
quantità
non
superiore
al
massimo
tecnologicamente e fisicamente permesso dalla apparecchiatura offerta.
L’installazione
delle
componenti
opzionali,
e
l’eventuale
riconfigurazione
delle
apparecchiature base viene effettuata dal Fornitore, sotto la sua completa responsabilità,
ed ogni eventuale malfunzionamento legato all’implementazione può essere considerato
riconducibile alla normale gestione del servizio connesso di manutenzione in garanzia.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
8
Guida alla Convenzione
Server 9
2.3.1
Componenti Opzionali – Comuni a entrambe le tipologie di Server - Sistemi
Operativi
I sistemi operativi che le Amministrazioni potranno acquistare come componenti opzionali
(solo all’atto dell’acquisto iniziale del server) sono:
2.3.1.1 Componenti Opzionali - Sistemi Operativi proprietari
OpzWinServ1
Codice Prodotto:
Sistema Operativo Windows Server 2012 Standard Edition
2CPU/2VM con licenza OEM, comprensivo di licenza d’uso,
completo dell’ultima versione di “Service Pack” disponibile
al momento dell’installazione, nonché di tutti i driver e le
utilities necessarie per il corretto funzionamento
dell’apparecchiatura base. Vengono inoltre forniti i supporti
di installazione e la manualistica originale.
9L3-WIN-STD
OpzWinServ2
Sistema Operativo Windows Server 2012 Standard Edition
2CPU/2VM con licenza OEM, comprensivo di licenza d’uso,
completo dell’ultima versione di “Service Pack” disponibile
al momento dell’installazione, nonché di tutti i driver e le
utilities necessarie per il corretto funzionamento
dell’apparecchiatura base. Vengono inoltre forniti i supporti
di installazione e la manualistica originale.
O
Codice Prodotto:
9L3-WIN-STD-ADD
Da aggiungere a OpzWinServ1 nel caso di configurazioni con
4CPU.
OpzWinDC1
O
Codice Prodotto:
9L3-WIN-DC
Sistema Operativo Windows Server 2012 Datacenter Edition
2CPU con licenza OEM, comprensivo di licenza d’uso,
completo dell’ultima versione di “Service Pack” disponibile
al momento dell’installazione, nonchè di tutti i driver e le
utilities necessarie per il corretto funzionamento
dell’apparecchiatura base. Dovranno essere inoltre forniti i
supporti di installazione e la manualistica originale.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
9
Guida alla Convenzione
Server 9
OpzWinDC2
Sistema Operativo Windows Server 2012 Datacenter Edition
2CPU con licenza OEM, comprensivo di licenza d’uso,
completo dell’ultima versione di “Service Pack” disponibile
al momento dell’installazione, nonchè di tutti i driver e le
utilities necessarie per il corretto funzionamento
dell’apparecchiatura base. Dovranno essere inoltre forniti i
supporti di installazione e la manualistica originale.
O
Codice Prodotto:
9L3-WIN-DC-ADD
Da aggiungere a OpzWinServ1 nel caso di configurazioni con
4CPU.
OpzCalUser
Singola CAL User per sistema Operativo Windows Server 2012
con licenza OEM, comprensivo di licenza d’uso.
Codice Prodotto:
9L3-CAL-USR
OpzCalDevice
Singola CAL Device per sistema Operativo Windows Server
2012 con licenza OEM, comprensivo di licenza d’uso.
Codice Prodotto:
9L3-CAL-DEV
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
10
Guida alla Convenzione
Server 9
2.3.1.2 Componenti Opzionali - Sistemi Operativi Open Source
In linea con la direttiva del Ministro per l'innovazione e le tecnologie del 19 dicembre 2003
(G.U. 7 febbraio 2004, n. 31), con la relazione sull’uso del software a codice sorgente
aperto nella PA da parte dell’Osservatorio Open Source (sezione 3.7), con l’art. 68 del
Codice dell’Amministrazione Digitale (Analisi Comparativa delle Soluzioni) si evidenzia che
le PA, oltre a dover acquisire la consapevolezza di cosa sia il software Open Source, sono
invitate espressamente a tener conto dell’offerta sul mercato di nuove modalità di sviluppo
e diffusione di programmi informatici in modalità “open source”.
Il sistema operativo offerto presente nell’attuale Convenzione è CentOs (Community
enterprise Operating System) che è un sistema operativo per piattaforme enterprise,
derivante da una distribuzione redHat Enterprise Linux.
OpzOpenSource
Codice Prodotto:
9L3-CENT-OS
Compatibile con l’apparecchiatura offerta comprensiva di:
• codice sorgente del sistema operativo,
• abilitazione ad un numero illimitato di utenti,
• software per la gestione di configurazioni cluster
(incluso cluster file system)
• software o utilities di configurazione e installazione
• supporti di installazione (media) e manualistica
• licenze d’uso di eventuale software commerciale
compreso all’interno della distribuzione
Link di riferimento:
•
http://www.centos.org/
•
http://docs.redhat.com/docs/en-US/Red_Hat_Enterprise_Linux/index.html
•
www.centos-italia.org/
2.3.2
Componenti Opzionali – Componenti di Implementazione
L’ Amministrazione può acquistare le opzioni di implementazione previste dalla
Convenzione:
•
in fase di primo acquisto,
•
durante la vigenza della Convenzione,
•
durante l’intero periodo di vigenza contrattuale solo se ne esprime volontà tramite
la funzione ”impegno ad acquistare” presente sul catalogo.
In particolare, per quanto riguarda le opzioni relative a memoria ed ai processori,
l’Amministrazione può acquistare tali componenti seguendo il percorso evolutivo e le regole
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
11
Guida alla Convenzione
Server 9
riportate in forma grafica qui di seguito, scegliendo quello che dal punto di vista economico
e temporale risulti più adeguato alle proprie esigenze.
2.3.2.1 Prestazionale
Ad esempio l’Amministrazione che volesse acquistare da subito il server Scalabile HP
Proliant DL560 Gen8 in configurazione 4CPU e 128 GB RAM, può acquistare contestualmente
la configurazione base e l’opzione denominata “OpzEvolCItoCE”.
Si evidenzia che acquistando tutte le opzioni di espansione di memoria disponibili in
modalità aggiuntiva e/o sostitutiva, il server arriva ad una capacità di 256GB.
Di seguito sono riportate le descrizioni dettagliate per ogni singolo componente.
DESCRIZIONE PER I SINGOLI COMPONENTI
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
12
Guida alla Convenzione
Server 9
DESCRIZIONE PER I SINGOLI COMPONENTI
OpzMemCItoMI1
Espansione dagli almeno 64GB di memoria RAM
installata già presenti sull’apparecchiatura base
quale caratteristica tecnica minima della stessa
(config.CI) ad almeno 128GB totali di memoria RAM
installata (config. MI1), comprendente tutta la
componentistica
meccanica,
elettrica
ed
elettronica (eventualmente sostitutiva rispetto a
quella della configurazione iniziale CI, che in tal
caso sarà ritirata dal Fornitore).
Codice Prodotto:
9L3-64GB-P
OpzEvolCItoCE
Codice Prodotto:
Espansione evolutiva dalla configurazione iniziale
CI (in termini di processori) ad almeno 4 processori
totali, comprendente tutta la componentistica
meccanica, elettrica ed elettronica (aggiuntiva e
non
sostitutiva
rispetto
a
quella
della
configurazione base CI), mantenendo inalterate le
funzionalità del sottosistema di I/O della
configurazione
iniziale.
Comprende
inoltre
l’adeguamento della memoria dagli almeno 64GB
di memoria RAM installata già presenti
sull’apparecchiatura base quale caratteristica
tecnica minima della stessa ad almeno 128 GB
totali di memoria RAM installata (eventualmente
sostitutiva rispetto a quella della configurazione
iniziale CI, che in tal caso sarà ritirata dal
Fornitore).
9L3-2CPU-64GB-P
OpzEvolMI1toCE
Espansione evolutiva dalla configurazione MI1 (in
termini di processori) ad almeno 4 processori
totali, comprendente tutta la componentistica
meccanica, elettrica ed elettronica (aggiuntiva e
non
sostitutiva
rispetto
a
quella
della
configurazione MI1), mantenendo inalterate le
funzionalità del sottosistema di I/O della
configurazione iniziale.
Codice Prodotto:
9L3-2CPU-P
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
13
Guida alla Convenzione
Server 9
DESCRIZIONE PER I SINGOLI COMPONENTI
Espansione dagli almeno 128GB di memoria RAM
della configurazione CE ad almeno 256 GB totali di
memoria RAM installata, comprendente tutta la
componentistica
meccanica,
elettrica
ed
elettronica (eventualmente sostitutiva rispetto a
quella della configurazione CE, che in tal caso sarà
ritirata dal Fornitore).
OpzMemCEtoME1
Codice Prodotto:
9L3-128GB-P
COMPONENTI OPZIONALI SERVER PRESTAZIONALE
Unità disco interna aggiuntiva di tipo “hot swap”
uguale a quanto previsto da Capitolato Tecnico.
OpzStorage300 Prestazionale
Codice Prodotto:
n.b.: Il numero massimo di dischi interni installabili
è pari ad 5; poiché sono già presenti due dischi, il
numero massimo di dischi aggiuntivi acquistabili è
pari a 3
9L3-HDD300-P
OpzGigabit Prestazionale
Controller aggiuntivo PCI per Network GigabitEthernet 10/100/1000-Mbps full-duplex, con
funzionalità di aggregabilità con quelli già previsti
nella configurazione base CI.
Codice Prodotto:
9L3-LAN-1G-P
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
14
Guida alla Convenzione
Server 9
2.3.2.2 Scalabile
Ad esempio l’Amministrazione che volesse acquistare da subito il server Scalabile HP
Proliant DL560 Gen8 in configurazione 4CPU e 128 GB RAM, può acquistare contestualmente
la configurazione base e l’opzione denominata “OpzEvolCItoCE”.
Si evidenzia che acquistando tutte le opzioni di espansione di memoria disponibili in
modalità aggiuntiva e/o sostitutiva, il server arriva ad una capacità di 256GB.
Di seguito sono riportate le descrizioni dettagliate per ogni singolo componente.
DESCRIZIONE PER I SINGOLI COMPONENTI
OpzMemCItoMI1
Espansione dagli almeno 64GB di memoria RAM
installata già presenti sull’apparecchiatura base
quale caratteristica tecnica minima della stessa
(config.CI) ad almeno 128GB totali di memoria RAM
installata (config. MI1), comprendente tutta la
componentistica
meccanica,
elettrica
ed
elettronica (eventualmente sostitutiva rispetto a
quella della configurazione iniziale CI, che in tal
caso sarà ritirata dal Fornitore).
Codice Prodotto:
9L3-64GB-S-U
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
15
Guida alla Convenzione
Server 9
DESCRIZIONE PER I SINGOLI COMPONENTI
OpzEvolCItoCE
Codice Prodotto:
Espansione evolutiva dalla configurazione iniziale
CI (in termini di processori) ad almeno 4 processori
totali, comprendente tutta la componentistica
meccanica, elettrica ed elettronica (aggiuntiva e
non
sostitutiva
rispetto
a
quella
della
configurazione base CI), mantenendo inalterate le
funzionalità del sottosistema di I/O della
configurazione
iniziale.
Comprende
inoltre
l’adeguamento della memoria dagli almeno 64GB
di memoria RAM installata già presenti
sull’apparecchiatura base quale caratteristica
tecnica minima della stessa ad almeno 128 GB
totali di memoria RAM installata (eventualmente
sostitutiva rispetto a quella della configurazione
iniziale CI, che in tal caso sarà ritirata dal
Fornitore).
9L3-2P-64GB-S-U
OpzEvolMI1toCE
Espansione evolutiva dalla configurazione MI1 (in
termini di processori) ad almeno 4 processori
totali, comprendente tutta la componentistica
meccanica, elettrica ed elettronica (aggiuntiva e
non
sostitutiva
rispetto
a
quella
della
configurazione MI1), mantenendo inalterate le
funzionalità del sottosistema di I/O della
configurazione iniziale.
Codice Prodotto:
9L3-2P-S-U
Espansione dagli almeno 128GB di memoria RAM
della configurazione CE ad almeno 256 GB totali di
memoria RAM installata, comprendente tutta la
componentistica
meccanica,
elettrica
ed
elettronica (eventualmente sostitutiva rispetto a
quella della configurazione CE, che in tal caso sarà
ritirata dal Fornitore).
OpzMemCEtoME1
Codice Prodotto:
9L3-128GB-S-U
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
16
Guida alla Convenzione
Server 9
COMPONENTI OPZIONALI SERVER SCALABILE
Unità disco interna aggiuntiva di tipo “hot swap”
uguale a quanto previsto da Capitolato Tecnico.
OpzStorage300 Scalabile
Codice Prodotto:
n.b.: Il numero massimo di dischi interni installabili
è pari ad 5; poiché sono già presenti due dischi, il
numero massimo di dischi aggiuntivi acquistabili è
pari a 3
9L3-HDD300-S
OpzGigabit Scalabile
Controller aggiuntivo PCI per Network GigabitEthernet 10/100/1000-Mbps full-duplex, con
funzionalità di aggregabilità con quelli già previsti
nella configurazione base CI.
Codice Prodotto:
9L3-LAN-1G-S
Controller aggiuntivo PCI per Network GigabitEthernet di almeno 10 GB, fullduplex, con
funzionalità di aggregabilità, abilitata all’FCOE
(Fibre Channel over Ethernet), comprensivo di un
10GbE SR SFP+ Transceiver.
OpzGigabit 10 GB
Codice Prodotto:
9L3-LAN-10G-S
COMPONENTI OPZIONALI COMUNI A ENTRAMBI I SERVER
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
17
Guida alla Convenzione
Server 9
COMPONENTI OPZIONALI COMUNI A ENTRAMBI I SERVER
OpzGUI
Kit Graphical User Interface (GUI), Tecnosteel
OneView KVM Switch contenuto in un cassetto da
rack estraibile con guide telescopiche (dimensione
1U), contenente un monitor TFT 17” ripiegabile a
scomparsa, tastiera e dispositivo di puntamento,
completamente compatibili con l’apparecchiatura
server offerta e con la scheda grafica, comprensivi
di cavi di interfaccia e di alimentazione.
Codice Prodotto:
9L3-GUI
OpzUPS 3000VA
Codice Prodotto:
9L3-UPS3K
Dispositivo UPS Riello MSRR 3000 EVO di tipo Online doppia conversione, strutturato per il
montaggio a rack da 19”, con:
- dimensioni 2U rack
- potenza di 3.000 VA/2.700W;
- autonomia di almeno 5 minuti a pieno carico;
- con batterie senza manutenzione sostituibili a
caldo (hotswap);
- ingresso monofase;
- bypass automatico e manuale;
- porta di comunicazione USB, RS232 e 10/100
BaseT RJ45;
- test di batteria automatico e manuale;
- funzioni di autodiagnostica;
- gestione SNMP;
- software di gestione in ambiente Windows 2008,
2012 e Linux per la configurazione dei parametri
operativi e per monitoraggio;
- possibilità di programmare l'accensione e lo
shutdown automatico;
- possibilità d'impostazione, diretta o da software,
della modalità di funzionamento più adeguata alla
qualità di alimentazione;
implementazione
della
funzionalità
di
spegnimento UPS da pulsante remoto di
emergenza.
Il dispositivo UPS fornito e consegnato con tutti gli
accessori (rotaie e guide telescopiche, viti
specifiche, dadi, etc.) atti al montaggio
dell’apparecchiatura ed alla sua estraibilità dal
rack
per
le
opportune
attività
di
ispezione/manutenzione.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
18
Guida alla Convenzione
Server 9
COMPONENTI OPZIONALI COMUNI A ENTRAMBI I SERVER
Armadio tecnico Tecnosteel Tecno SuperServer
realizzato con intelaiatura interna atta a
supportare pannelli e chassis normalizzati
standard, con dimensioni di 482,5 mm (19”) di
larghezza, e multipli di 44,5 mm (U – unit) in
altezza, con le seguenti caratteristiche minime:
OpzRack
Codice Prodotto:
9L3-RACK
- profondità esterna utile di 1000 mm ed interna di
almeno 965 mm;
- altezza totale interna di almeno 42U utili;
- dotato di due barre di alimentazione (multiprese)
con 12 prese multistandard schuko + Bipasso ITA
(10A+16A), protette da interruttori magnetotermici;
- porte anteriori e posteriori ugualmente grigliate
almeno al 82%;
- opportuno collegamento di messa a terra con
relativi cavi giallo-verdi;
- parete posteriore asportabile;
- ingresso posteriore passacavi o di una opportuna
apertura posteriore con piastra di chiusura;
- parete anteriore apribile a 180° e rimovibile, con
serratura a chiave;
- opportuni dispositivi per la messa a livello della
struttura;
- dispositivo anti-ribaltamento;
- struttura certificata per almeno 700 kg di carico
statico;
- smontabile.
Il rack contiene tutte le minuterie metalliche, gli
adattatori, le staffe tali da permettere
l’alloggiabilità sia delle macchine acquisite tramite
questa iniziativa sia delle apparecchiature, già
predisposte per l’alloggiamento a rack, che
l’Amministrazione vorrà ospitare nel rack.
3. Modalità della fornitura
Unitamente alla fornitura dell’apparecchiatura sono inclusi i seguenti servizi:
-
consegna, installazione, configurazione e avvio operativo dei sistemi;
-
supporto agli utenti;
-
assistenza e manutenzione on site per 36 (trentasei) mesi;
-
call center;
-
ritiro e smaltimento apparecchiature usate.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
19
Guida alla Convenzione
Server 9
3.1
Consegna ed installazione
Tale servizio comprende le seguenti attività: imballaggio, trasporto, facchinaggio, consegna
“al piano”, posa in opera, installazione, configurazione e avvio operativo dei sistemi e
asporto dell’imballaggio.
La consegna e l’installazione delle apparecchiature, nonché quanto a corredo delle stesse,
è
effettuata
a
cura
e
spese
del
Fornitore
nei
luoghi
e
nei
locali
indicati
dall’Amministrazione nel relativo ordine o in comunicazioni successive.
L’esecuzione degli ordinativi di fornitura relativi a più di una apparecchiatura non potrà
avvenire mediante consegne e installazioni ripartite, salvo diverso espresso accordo scritto
tra il Fornitore e la singola Amministrazione ordinante.
In ogni caso, la consegna, l’installazione e la messa in esercizio delle apparecchiature
dovranno avvenire nei seguenti termini:
−
per ordinativo di fornitura fino a n. 100 apparecchiature, entro e non oltre 30
(trenta) giorni naturali e consecutivi a decorrere dal primo giorno del mese
successivo a quello della “Data ordine”;
−
per ordinativo di fornitura da n. 101 fino a n. 500 apparecchiature, entro e non
oltre 45 (quarantacinque) giorni naturali e consecutivi a decorrere dal primo giorno
del mese successivo a quello della “Data ordine”;
−
per ordinativo di fornitura da n. 501 fino a n. 1.000 apparecchiature, entro e non
oltre 60 (sessanta) giorni naturali e consecutivi a decorrere dal primo giorno del
mese successivo a quello della “Data ordine”;
−
per ordinativo di fornitura superiore a n. 1.000 apparecchiature, entro e non oltre
90 (novanta) giorni naturali e consecutivi a decorrere dal primo giorno del mese
successivo a quello della “Data ordine”.
Al raggiungimento del numero massimo di 1.000 installazioni pianificate al mese (numero
che nel seguito, per brevità, sarà denominato CAP), calcolato mediante una ripartizione
lineare del quantitativo dell’ordine all’interno dei termini di cui sopra, il Fornitore potrà
pianificare le installazioni eccedenti tale quantitativo massimo posticipandole, sempre
rispettando la sequenza di arrivo degli ordinativi, fino al rientro nel limite di pianificazione
di 1.000 installazioni pianificate al mese e segnalare questa ripianificazione alle
Amministrazioni ordinanti al momento della comunicazione di conferma dell’ordine,
descritta successivamente.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
20
Guida alla Convenzione
Server 9
Le apparecchiature dovranno essere rese funzionanti e consegnate unitamente a:
−
manualistica tecnica d’uso (hardware e software);
−
esecuzione di verifiche di funzionalità, intese come verifica di accensione e
funzionamento dell’apparecchiatura;
−
identificazione in quantità e tipologia di tutte le componenti (base ed opzionali)
previste
dalla
configurazione
ordinata
dall’Amministrazione,
indicando
esplicitamente la precisa rispondenza delle caratteristiche tecniche delle
apparecchiature e delle componenti fornite
con le caratteristiche tecniche
previste contrattualmente dalla fornitura.
L’Amministrazione ha la facoltà di annullare l’ordinativo di fornitura entro un giorno
lavorativo dall’invio e/o trasmissione del medesimo (e pertanto, esclusi sabato, domenica e
festivi); scaduto tale termine l’ordinativo di fornitura sarà irrevocabile (ad eccezione
dell’ipotesi di revoca dell’ordinativo da parte dell’Amministrazione secondo quanto sotto
specificato) ed il fornitore sarà tenuto a darvi seguito, nei termini e modi previsti dal
Capitolato Tecnico e dalla Convenzione.
Scaduto il predetto termine, il Fornitore assegna a ciascun ordinativo di fornitura ricevuto
un numero progressivo, valuta la compatibilità dell’apparecchiatura con il sistema
operativo indicato nell’Ordinativo è già di proprietà dell’Amministrazione (si veda al
riguardo l’elenco di Sistemi operativi di seguito riportato) nel caso in cui, con l’Ordinativo
l’Amministrazione non richieda uno dei sistemi operativi disponibili quali componente
opzionali, il Fornitore è tenuto, entro un giorno lavorativo (quindi entro due giorni
lavorativi dall’invio dell’ordinativo), a darne conferma all’Amministrazione tramite
comunicazione via fax, riportando sul documento di conferma il numero progressivo
assegnato all’ordinativo, la data di registrazione ed il termine massimo per la consegna
delle apparecchiature secondo i termini di cui sopra.
L’Amministrazione, entro due giorni lavorativi successivi alla comunicazione del Fornitore,
ha la facoltà di annullare l’ordinativo qualora, per comprovati motivi di urgenza da
comunicare al Fornitore, il termine massimo della consegna previsto non sia rispondente
alle proprie esigenze.
Per ogni consegna viene redatto un apposito “verbale di consegna e installazione”, in
contraddittorio
con
l’Amministrazione
Contraente,
sottoscritto
da
un
incaricato
dell’Amministrazione e da un incaricato del Fornitore, nel quale dovrà essere dato atto
dell’idoneità dei luoghi di sistemazione delle apparecchiature, nonché le seguenti
informazioni:
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
21
Guida alla Convenzione
Server 9
-
data e luogo dell’avvenuta consegna e installazione;
-
data dell’ordine e numero progressivo dell’ordinativo di fornitura;
-
un identificativo unico di installazione (assegnato dal Fornitore);
-
il numero delle apparecchiature oggetto del verbale di consegna;
-
il
quantitativo
(numero)
e
la
tipologia
delle
apparecchiature
e
della
componentistica opzionale consegnata ed installata, nonché l’elenco delle
caratteristiche tecniche.
La sottoscrizione del verbale da parte dell’incaricato del Fornitore e dell’incaricato
dell’Amministrazione, conclude le attività di “Consegna e Installazione”, permettendo
l’avvio della successiva fase di “Configurazione ed Avvio Operativo”.
Per ciascuna apparecchiatura richiesta il Fornitore procede, oltre che alla configurazione
delle apparecchiature con i componenti opzionali scelti dall’Amministrazione tra quelli
indicati con l’Ordinativo, ad installare e rendere funzionante il Sistema Operativo previsto
dall’Amministrazione, sia esso già di proprietà dell’Amministrazione e compatibile con le
specifiche richieste per la fornitura, sia esso acquisito nell’ambito della fornitura in
oggetto.
In particolare, ai fini della compatibilità generale, si elencano qui di seguito i Sistemi
Operativi con i quali le apparecchiature oggetto della Convenzione presentano la detta
compatibilità, secondo le dichiarazioni del fornitore:
•
Microsoft® Windows Server® 2012 (disponibile come opzione in convenzione)
•
CentOS (disponibile come opzione in convenzione)
•
Microsoft Windows Server 2008 R2 SP1, x64 (includes Hyper-V® v2)
•
SUSE® Linux® Enterprise Server
•
Red Hat® Enterprise Linux®
•
Citrix® XenServer™
•
VMware® vSphere™ ESX and ESXi
Per verificare la compatibilità con sistemi operativi diversi, si contatti eventualmente il
fornitore tramite il Call Center definito di seguito.
Viene redatto dal Fornitore un apposito “verbale di configurazione e di avvio operativo”,
sottoscritto da un incaricato dell’Amministrazione e da un incaricato del Fornitore, nel
quale vengono riportate le seguenti informazioni:
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
22
Guida alla Convenzione
Server 9
-
l’identificativo unico di installazione (già assegnato alla configurazione dal
Fornitore);
-
la descrizione delle operazioni e dei test effettuati;
-
la descrizione degli eventuali problemi riscontrati;
-
la descrizione delle soluzioni adottate a fronte dei problemi riscontrati.
Le attività legate alla configurazione, l’avvio operativo e la verifica delle funzionalità si
concludono entro 10 giorni naturali e consecutivi a decorrere dalla data del corrispondente
“verbale di consegna ed installazione”.
Entro 20 (venti) giorni solari dalla data del verbale di configurazione ed avvio operativo,
l’Amministrazione provvede all’invio della comunicazione di “pronti al collaudo” al
Fornitore, per sottoporre le apparecchiature fornite a verifica di conformità con le
caratteristiche tecniche e di funzionalità (intesa come verifica di non difformità in
esecuzione di quanto indicato nella documentazione contrattuale, tecnica e manualistica
d’uso) e a collaudo da parte dell’Amministrazione di tutte le apparecchiature oggetto di
fornitura, in contraddittorio con il Fornitore.
L’Amministrazione può riservarsi comunque la facoltà di procedere ad una verifica a
campione sulle apparecchiature fornite.
3.2
Assistenza e manutenzione on site per 36 mesi e Call Center
Il Fornitore garantisce il buon funzionamento delle apparecchiature oggetto della fornitura
per la durata di 36 (trentasei) mesi a partire dalla data di accettazione/collaudo della
fornitura, con le modalità ed i livelli di servizio indicati nel seguito del paragrafo,
provvedendo a intervenire presso la sede di installazione dell’apparecchiatura (modalità
"on-site"), e ponendo in essere ogni attività necessaria per il funzionamento e per la
risoluzione dei malfunzionamenti.
Il servizio di manutenzione si intende comprensivo di tutte le parti di ricambio e di tutte le
eventuali unità che dovessero essere impiegate, quali sostituzioni, per la corretta
erogazione del servizio stesso.
Il servizio di manutenzione viene esteso a tutte le apparecchiature e le componenti
opzionali hardware offerte, al sistema operativo, all’eventuale software di base e al
firmware costituenti le apparecchiature.
Il fornitore fornisce e installa gratuitamente su richiesta dell’Amministrazione, gli
adeguamenti (patch) rilasciati dal produttore del software (sistema operativo e software di
base) nelle versioni dei prodotti installati per tutta la durata del periodo di garanzia.
La segnalazione di intervento tecnico potrà essere effettuata o tramite il servizio di Call
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
23
Guida alla Convenzione
Server 9
Center definito di seguito, o mediante procedure di accesso elettronico (e-mail).
Il servizio di manutenzione in garanzia dovrà prevedere il rispetto dei livelli di servizio
riguardanti:
-
L1: tempestività dell’intervento
Parametro
Tempo di risposta
Metrica
Unitaria
Valore di soglia
8 ore lavorative dalla richiesta di intervento (ridotto a 4 ore nei capoluoghi
di regione)
Descrizione: Il tempo di risposta viene calcolato dal momento della apertura
della chiamata al Call Center da parte dell’utente al momento in cui il
Tecnico adibito all’intervento si presenta presso l’utente stesso.
Nel caso sia necessario un intervento la richiesta dovrà essere processata dal
Fornitore che, verificata la disponibilità dei tecnici con skills adeguati nella
zona competente e la disponibilità delle scorte per l’intervento richiesto
attiva l’intervento del Tecnico. L’orario di arrivo al sito di installazione
dell’apparecchiatura e le generalità del Tecnico designato per l’intervento
saranno comunicate telefonicamente all’utente. Alla fine dell’intervento, il
Tecnico compila e firma il “Verbale di Manutenzione in garanzia”; tale
rapporto è controfirmato e timbrato dal Cliente che ne tiene una copia,
attestando così formalmente il lavoro eseguito.
Modalità di
misura
-
L2: tempestività di risoluzione dei problemi hardware e software
Tempo impiegato per la risoluzione dell’inconveniente e la ripresa
dell’operatività del server
Unitaria
Parametro
Metrica
Valore di soglia
Modalità di
misura
8 ore lavorative dall’inizio dell’intervento (ridotto a 4 ore nei capoluoghi di
regione)
Descrizione: Il tempo di risoluzione viene calcolato dal momento in cui il
Tecnico adibito all’intervento si presenta presso l’utente a quello in cui il
problema viene risolto.
Alla fine dell’intervento, il Tecnico compila e firma il “Verbale di
Manutenzione in garanzia”; tale rapporto è controfirmato e timbrato dal
Cliente che ne tiene una copia, attestando così formalmente il lavoro
eseguito.
Per ogni intervento di manutenzione in garanzia viene redatto dal Fornitore un apposito
“verbale di manutenzione”, sottoscritto da un incaricato dell’Amministrazione e da un
incaricato del Fornitore, nel quale viene dato atto della tipologia di intervento, delle
attività svolte e dei livelli di servizio ottenuti. E’ necessario che il verbale contenga, tra
l’altro, anche le informazioni riportate di seguito:
-
la data e il luogo dell’avvenuto intervento;
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
24
Guida alla Convenzione
Server 9
-
l’identificativo unico di installazione (assegnato dal Fornitore all’atto
dell’installazione);
-
un identificativo unico dell’intervento;
-
un identificativo unico della chiamata (corrispondente a quello assegnato dal
Call Center all’atto dell’apertura della richiesta di intervento) ed il
corrispondente orario e data di apertura;
-
il numero delle apparecchiature oggetto del servizio;
-
il quantitativo (numero) e la tipologia delle apparecchiature e della
componentistica opzionale consegnata ed installata, nonché l’elenco delle
caratteristiche tecniche;
-
una descrizione delle attività svolte durante l’intervento;
-
in caso di sostituzione di componenti, gli identificativi (part number) delle
componenti sostituite e di quelle di rimpiazzo;
-
l’orario e la data di inizio dell’intervento;
-
l’orario e la data di termine dell’intervento;
-
l’orario e la data di ripristino dell’operatività delle apparecchiature.
La sottoscrizione del verbale da parte dell’incaricato del Fornitore e dell’incaricato
dell’Amministrazione, conclude le attività di “Manutenzione in garanzia”.
Il Fornitore mette a disposizione dell’Amministrazione un apposito Call Center che funziona
da centro di ricezione e gestione delle chiamate relative alle richieste di informazione e di
manutenzione in garanzia per il malfunzionamento delle apparecchiature; in particolare, ed
in modo non esaustivo è competente per:
-
richieste di informazioni circa la convenzione;
-
ricezione e smistamento degli ordini;
-
richieste di chiarimento sulle modalità di ordine e di consegna;
-
richieste relative allo stato degli ordini in corso ed alla loro evasione;
-
richieste relative allo stato delle consegne;
-
richieste di intervento per manutenzione ed assistenza tecnica in garanzia.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
25
Guida alla Convenzione
Server 9
Tale servizio sarà utilizzato da un numero limitato di interlocutori delle singole
Amministrazioni configurandosi, quindi, come un servizio di assistenza di secondo livello,
eventualmente attivato dal servizio di primo livello proprio dell’Amministrazione.
Gli orari di ricezione delle chiamate sono, per tutti i giorni dell’anno, con esclusione della
domenica e dei festivi:
-
dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle ore 17:30,
-
il sabato, dalle ore 8:30 alle ore 12:30;
durante queste fasce orarie la chiamata è ricevuta da un operatore addetto, mentre dopo
tali orari è attiva una segreteria telefonica che registra le chiamate che il call center
intende come ricevute alle ore 8:30 del giorno lavorativo successivo.
Il fornitore dovrà garantire i seguenti livelli minimi di servizio:
1) Risposta dell’operatore addetto entro 20”, per il 90% delle chiamate ricevute.
Viene misurato il tempo che intercorre tra l’inizio della chiamata e la risposta da
parte dell’operatore. In caso di chiamata perduta va misurato il tempo complessivo
della chiamata.
2) Percentuale di chiamate perdute non superiore al 4%.
In caso di chiamata per malfunzionamento il Fornitore assegna, e quindi comunica
all’Amministrazione, un numero progressivo di chiamata (identificativo della richiesta di
intervento) contestualmente alla ricezione della chiamata con l’indicazione della data ed
ora di registrazione; i termini di erogazione del servizio di manutenzione in garanzia
decorrono dall’ora di registrazione della richiesta di intervento.
3.3
Ritiro e smaltimento apparecchiature usate
Il servizio in esame è un servizio connesso alla fornitura delle apparecchiature e dovrà
essere
prestato
gratuitamente
dal
Fornitore
se
espressamente
richiesto
dall’Amministrazione. Il ritiro dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche è
richiesto in capo al Fornitore e dovrà avvenire ai sensi del D.Lgs. 25 luglio 2005 n. 151 e dal
D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche, del D.M. 17 dicembre 2009 (SISTRI)
recante l'istituzione del nuovo sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti e ss.m.i. e
del D.M. 8 marzo 2010 n. 65 e del D.Lgs 205/2010. Resta inteso, peraltro, che è estraneo
all’oggetto della Convenzione la fase prodromica della dismissione, che è a carico di
ciascuna singola Amministrazione (es.: “verbale di fuori uso” dell’U.T.E., ecc.). I rifiuti di
apparecchiature elettriche ed elettroniche da ritirare potranno essere di qualsiasi marca o
modello ma equivalenti, come previsto ex art. 12 D.Lgs. n. 151/2005, per caratteristiche di
peso e dimensione alle apparecchiature oggetto dell’ordinativo di fornitura. Tale obbligo
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
26
Guida alla Convenzione
Server 9
del Fornitore è da intendersi nelle quantità pari al numero di apparecchiature ordinate. La
prestazione del servizio in esame deve essere finalizzata esclusivamente al ritiro di RAEE
per il loro trasporto e trattamento in conformità e nel rispetto di quanto stabilito dalle
disposizioni del D.Lgs. 25 luglio 2005, n. 151 del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e ss.m.i., del
D.M. 17 dicembre 2009 (SISTRI) recante l'istituzione del nuovo sistema di controllo della
tracciabilità dei rifiuti e ss.m.i., del D.M. 8 marzo 2010 n. 65 e del D.Lgs 205/2010. Ai sensi
di legge, il Fornitore dovrà farsi carico in via esclusiva di ogni onere o spesa inerenti il
servizio di dismissione dell’esistente, di cui al presente paragrafo, per apparecchiature in
possesso dell’Amministrazione medesima anche prima della stipula della Convenzione. Il
servizio, qualora richiesto dall’Amministrazione, dovrà essere erogato entro i termini di
seguito descritti:
•
per ordinativo di fornitura fino a n. 100 apparecchiature, entro e non oltre 40
(quaranta) giorni naturali e consecutivi a decorrere dal primo giorno del mese
successivo a quello della “Data ordine”;
•
per ordinativo di fornitura da n. 101 fino a n. 500 apparecchiature, entro e non
oltre 60 (sessanta) giorni naturali e consecutivi a decorrere dal primo giorno del
mese successivo a quello della “Data ordine”;
•
per ordinativo di fornitura da n. 501 fino a n. 1.000 apparecchiature, entro e non
oltre 70 (settanta) giorni naturali e consecutivi a decorrere dal primo giorno del
mese successivo a quello della “Data ordine”;
•
per ordinativo di fornitura superiore a n. 1.000 apparecchiature, entro e non oltre
110 (centodieci) giorni naturali e consecutivi a decorrere dal primo giorno del mese
successivo a quello della “Data ordine”.
3.4
Servizi aggiuntivi Opzionali
L’Amministrazione ha la facoltà di richiedere i servizi opzionali legati alla fornitura, il cui
prezzo non è ricompreso nel prezzo della fornitura delle apparecchiature base.
3.4.1
Servizi Opzionali di System Management avanzato
L’Amministrazione può richiedere, mediante Addendum all’ordinativo di fornitura (per
tutto il periodo di vigenza del contratto di fornitura relativo all’apparecchiatura base) o
mediante separato Ordinativo di Fornitura (per tutto il periodo di vigenza della
Convenzione), di poter usufruire di un servizio opzionale supplementare relativo
all’intervento on site di personale qualificato, certificato e specializzato nel settore di
“System and Network Management”, come ausilio alle proprie normali attività di
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
27
Guida alla Convenzione
Server 9
management per l’apparecchiatura.
Le attività relative al servizio specialistico da svolgere vanno preventivamente concordate
con l’Amministrazione. Gli orari di erogazione del servizio sono relazionati agli orari di
lavoro del personale dell’Amministrazione al quale questo servizio si pone come ausilio.
Il prezzo è da intendersi come “prezzo addizionale” rispetto al prezzo della fornitura e dei
servizi ad essa connessi.
In particolare possono essere ordinati i servizi elencati nella tabella di seguito:
SERVIZI OPZIONALI
ServOpzSysManWindows
Codice Prodotto:
9L3-SOW
ServOpzSysManOS
Codice Prodotto:
9L3-SOS
Servizio Specialistico di System and Network Management,
erogato on site con personale qualificato, certificato e
specializzato per la piattaforma hardware del server proposto
e per il sistema operativo Windows installato. Il prezzo,
calcolato
su
base
giornaliera,
è
da
intendersi
omnicomprensivo di ogni tipo di spese da sostenere (viaggio,
trasporto, vitto, alloggio)
Servizio Specialistico di System and Network Management,
erogato on site con personale qualificato, certificato e
specializzato per la piattaforma hardware del server proposto
e per il sistema operativo di tipo Open Source installato. Il
prezzo, calcolato su base giornaliera, è da intendersi
omnicomprensivo di ogni tipo di spese da sostenere (viaggio,
trasporto, vitto, alloggio)
Si precisa che per ognuna delle due voci sopra riportate, potrà essere ordinata dalle
Amministrazioni che aderiranno alla Convenzione, un massimo di 1.800 giornate/uomo.
Tale valore è da intendersi come valore limite all’impegno del fornitore, non superabile per
l’intera convenzione.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
28
Guida alla Convenzione
Server 9
4. CONDIZIONI ECONOMICHE DELLA FORNITURA
4.1
Corrispettivi
Sono di seguito riportati i prezzi unitari espressi in Euro (IVA esclusa)
CONDIZIONI ECONOMICHE DELLA FORNITURA
HP PROLIANT DL560 GEN8
HP Proliant DL560 Gen8 - 2 CPU Intel E5Prestazionale
4610v2 - 64 GB RAM - 2 HDD SAS 300GB Controller RAID - 4 Porte Gb Eth - Alim
Codice Prodotto: 9L3-SRV-PR
Ridondata - DVD esterno
HP PROLIANT DL560 GEN8 Scalabile
Codice Prodotto: 9L3-SRV-SC-U
OpzWinServ1
Codice Prodotto: 9L3-WIN-STD
OpzWinServ2
Codice Prodotto: 9L3-WIN-STD-ADD
OpzWinDC1
Codice Prodotto: 9L3-WIN-DC
OpzWinDC2
Codice Prodotto: 9L3-WIN-DC-ADD
OpzCalUser
Codice Prodotto: 9L3-CAL-USR
OpzCalDevice
Codice Prodotto: 9L3-CAL-DEV
OpzOpenSource
Codice Prodotto: 9L3-CENT-OS
OpzMemCItoMI1 Scalabile
Codice Prodotto: 9L3-64GB-S-U
OpzMemCItoMI1 Prestazionale
Codice Prodotto: 9L3-64GB-P
OpzEvolCItoCE Scalabile
Codice Prodotto: 9L3-2P-64GB-S-U
OpzEvolCItoCE Prestazionale
Codice Prodotto: 9L3-2CPU-64GB-P
€ 2.690,00
HP Proliant DL560 Gen8 - 2 CPU Intel E54607v2 - 64 GB RAM - 2 HDD SAS 300GB Controller RAID - 4 Porte Gb Eth - Alim
Ridondata - DVD esterno
€ 3.030,00
Licenza Microsoft Windows Server 2012,
Standard Edition, installato in fabbrica, 2
socket, 2 macchine virtuali, supporto DVD
€ 536,00
Licenza Microsoft Windows Server 2012,
Standard Edition, installato in fabbrica, 2
socket, 2 macchine virtuali, supporto DVD
€ 536,00
Licenza Microsoft Windows Server 2012,
Datacenter Edition, installato in fabbrica, 2
socket, supporto DVD
€ 2.425,00
Licenza Microsoft Windows Server 2012,
Datacenter Edition, installato in fabbrica, 2
socket, supporto DVD
€ 2.425,00
Licenza CAL 1 User Microsoft Windows
Server 2012
€ 22,00
Licenza CAL 1 Device Microsoft Windows
Server 2012
€ 25,00
DVD Linux Centos 6.4
€ 49,00
Upgrade di 64 GB RAM per Server Scalabile
€ 288,00
Upgrade di 64 GB RAM per Server
Prestazionale
€ 288,00
KIT Upgrade di 2 Processori E5-4607v2 e 64
GB RAM rispetto alla CI per server Scalabile
€ 1.288,00
KIT Upgrade di 2 Processori E5-4610v2 e 64
GB RAM rispetto alla CI per server Scalabile
€ 1.810,00
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
29
Guida alla Convenzione
Server 9
CONDIZIONI ECONOMICHE DELLA FORNITURA
OpzEvolMI1toCE Scalabile
Upgrade di 2 CPU Intel E5-4607 v2 per server
Scalabile
Codice Prodotto: 9L3-2P-S-U
OpzEvolMI1toCE Prestazionale
Codice Prodotto: 9L3-CPU-P
OpzMemCEtoME1 Scalabile
Codice Prodotto: 9L3-128G-S-U
OpzMemCEtoME1 Prestazionale
Codice Prodotto: 9L3-128G-P
OpzGigabit Scalabile
Codice Prodotto: 9L3-LAN-1G-S
OpzGigabit Prestazionale
Codice Prodotto: 9L3-LAN-1G-P
OpzGigabit 10 GB Scalabile
Codice Prodotto: 9L3-LAN-10G-S
OpzStorage300 Scalabile
Codice Prodotto: 9L3-HDD300-S
OpzStorage300 Prestazionale
Codice Prodotto: 9L3-HDD300-P
OpzGUI
Codice Prodotto: 9L3-GUI
OpzUPS 3000VA
Codice Prodotto: 9L3-UPS3K
OpzGUI
Codice Prodotto: 9L3-GUI
OpzRACK
Codice Prodotto: 9L3-RACK
ServOpzSysManWindows
Codice Prodotto: 9L3-SOW
ServOpzSysManOS
Codice Prodotto: 9L3-SOS
€ 999,00
Upgrade di 2 CPU Intel E5-4610v2 per server
Prestazionale
€ 1.525,00
Upgrade di 128 GB RAM per server Scalabile
€ 576,00
Upgrade di 128 GB RAM per server
Prestazionale
€ 576,00
Upgrade scheda Gigabit Ethernet per server
Scalabile
€ 35,00
Upgrade scheda Gigabit Ethernet per server
Prestazionale
€ 35,00
Upgrade Scheda Dual Port Converged
Network Adapter, 10GB Ethernet, FCoE,
SFP+ + un 10GbE SR SFP+ Transceiver
€ 646,00
Upgrade Hard Disk SAS da 300GB per server
Scalabile
€ 239,00
Upgrade Hard Disk SAS da 300GB per server
Prestazionale
€ 239,00
Console KVM per rack
€ 497,00
UPS MSR3000EVO 3000 VA, 2700 W + SCHEDA
RETE + RAIL RACK
€ 441,00
Console KVM per rack
€ 370,00
Armadio Rack 42U
€ 553,00
Servizio Specialistico di System and Network
Management per il sistema operativo
Windows installato (GG)
€ 179,00
Servizio Specialistico di System and Network
Management per il sistema operativo Open
Source installato (GG)
€ 179,00
Il negozio elettronico è disponibile sul portale www.acquistinretepa.it > sei
un’amministrazione > che strumento vuoi usare > vetrina delle convenzioni > Server 9.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
30
Guida alla Convenzione
Server 9
4.2
Procedure di applicazione delle penali
Le fasi operative del procedimento relativo all’applicazione delle penali sono:
1. Rilevamento del presunto inadempimento da parte del Fornitore.
L’Amministrazione Contraente, individuate eventuali situazioni che possono
configurarsi come possibili inadempimenti da parte del Fornitore agli obblighi
contrattualmente assunti con la sottoscrizione della Convenzione, ne dovrà dare
comunicazione al Fornitore stesso riportando, con descrizione circostanziata, tutti gli
elementi a supporto della contestazione ed eventuale applicazione della penale
indicando i riferimenti contrattuali che la legittimano. A tal riguardo sarà di aiuto,
nell’accertamento dell’inadempimento, procedere con l’ausilio dello Schema Penali
PP.AA. riportato nello Schema di Convenzione all’articolo 12.
Lo schema riporta tutti gli elementi necessari per il corretto accertamento
dell’inadempimento e la determinazione del conseguente importo delle penali:
- l’elenco dei livelli di servizio, atti a garantire una corretta esecuzione del
contratto e sanzionabili con penale in caso di inadempimento;
- gli adempimenti relativi all’esecuzione della fornitura del bene/servizio;
- i riferimenti alla documentazione contrattuale (Convenzione);
- i criteri di accertamento dell’inadempimento (modalità e documenti di riscontro,
frequenza del controllo del livello di servizio);
- i criteri di calcolo dell’importo della penale;
- il soggetto preposto all’applicazione della penale
2. Contestazione al Fornitore
La contestazione della penale al Fornitore deve avvenire in forma scritta e deve
necessariamente, dettagliare i riferimenti contrattuali e la descrizione
dell’inadempimento (inclusi i documenti richiamati al punto 1 - Rilevamento del
presunto inadempimento). Qualora l’Amministrazione lo ritenga opportuno, la
contestazione può contenere il calcolo economico della penale.
La comunicazione di contestazione da parte dell’Amministrazione Contraente deve
essere indirizzata in copia conoscenza a Consip S.p.A., in base a quanto prescritto
nelle Condizioni Generali.
Si allega al presente documento, a titolo esemplificativo, lo standard di lettera di
contestazione penali utilizzabile dall’Amministrazione Contraente “Lettera
contestazione penali _Server 9_Lotto 3”.
3. Controdeduzioni del Fornitore
Il Fornitore dovrà comunicare, in ogni caso, per iscritto, le proprie deduzioni,
supportate da una chiara ed esauriente documentazione, all’Amministrazione
medesima nel termine massimo di 5 (cinque) giorni lavorativi dalla ricezione della
contestazione stessa.
In assenza di risposta da parte del Fornitore entro i termini previsti, ovvero nel caso
di deduzioni ritenute non sufficienti dall’Amministrazione Contraente sulla base di
un’attenta analisi della documentazione contrattuale, l’Amministrazione stessa dovrà
comunicare per iscritto al Fornitore la ritenuta infondatezza delle suddette deduzioni
e la conseguente applicazione delle penali.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
31
Guida alla Convenzione
Server 9
Sempre con comunicazione scritta, l’Amministrazione dovrà provvedere a rendere
edotto il Fornitore della eventuale inapplicabilità delle penali a fronte della
valutazione delle controdeduzioni da questi prodotte.
4. Accertamento della sussistenza/insussistenza delle condizioni di applicazione
delle penali e quantificazione delle stesse
Qualora le controdeduzioni non pervengano all’Amministrazione Contraente nel
termine indicato, ovvero, pur essendo pervenute tempestivamente, non siano
ritenute idonee dall’Amministrazione a giustificare l’inadempienza contestata,
potranno essere applicate (previa comunicazione scritta al Fornitore) le penali
stabilite nella Convenzione, a decorrere dall’inizio dell’inadempimento.
Le stesse saranno quantificate utilizzando i parametri già definiti nella Convenzione
stessa e procedendo con la puntuale applicazione dei criteri per il calcolo
appositamente richiamati nello Schema Penali PP.AA., riportato nello Schema di
Convenzioni all’articolo 12 – Penali.
Nel caso di esito positivo della valutazione delle controdeduzioni del Fornitore,
l’Amministrazione, dovrà provvedere a comunicare per iscritto al Fornitore la
eventuale non applicazione delle penali.
L’ applicazione delle penali può avvenire in base alle seguenti modalità:
a. Riduzione della cauzione definitiva per un importo pari a quello delle penali:è
data facoltà all’Amministrazione Contraente di rivalersi sulla cauzione prodotta
dal Fornitore all’atto della stipula della Convenzione. Ai fini dell’escussione della
cauzione, dovrà essere presentata apposita richiesta scritta a Consip S.p.A.
includendo una copia di tutta la documentazione relativa alla procedura di
contestazione.
b. Compensazione del credito: è data facoltà all’Amministrazione Contraente di
compensare i crediti derivanti dall’applicazione delle penali di cui alla
Convenzione con quanto dovuto al Fornitore a qualsiasi titolo, quindi anche con i
corrispettivi maturati.
Resta ferma la possibilità per il fornitore di comunicare tempestivamente
all’Amministrazione la propria volontà di rimettere direttamente l’importo delle
penali tramite Bonifico Bancario su conto corrente (o postale) intestato
all’Amministrazione e da questa indicato.
In fase di applicazione delle penali occorre tener presente il limite legale previsto
per l’ammontare complessivo delle stesse (la somma di tutte le penali da applicare).
Le Condizioni Generali individuano il limite complessivo massimo pari al 10% (dieci
per cento) dell’ammontare del contratto/dell’ordinativo di fornitura. In ogni caso,
l’applicazione della penale non esonera il Fornitore dall’adempimento contrattuale,
fermo restando il caso specifico di diffida dal continuare nell’esecuzione del
contratto.
Si allega al presente documento, a titolo esemplificativo, uno standard di lettera di
applicazione penali utilizzabile dall’Amministrazione Contraente “Lettera
contestazione penali _Server 9_Lotto 3”.
Ulteriori tutele
• Risarcimento del maggior danno
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
32
Guida alla Convenzione
Server 9
Considerato che ciascuna Amministrazione Contraente potrà applicare al Fornitore
penali nella misura massima del 10% (dieci per cento) del valore del proprio contratto
di fornitura, il Fornitore prende atto, in ogni caso, che l’applicazione delle penali
previste nella Convenzione non preclude il diritto delle singole Amministrazioni
Contraenti di richiedere il risarcimento degli eventuali maggiori danni. Se, infatti, è
stata convenuta anche la risarcibilità del danno ulteriore ai sensi del comma 1
dell'art. 1382 c.c., il debitore inadempiente dovrà pagare gli interessi di mora ed
eventualmente il maggior danno (art. 1224 c.c.), ma non nel loro intero ammontare
(data l'impossibilità di cumulare penale e risarcimento integrale) bensì nella
differenza tra l'ammontare di questo e la penale.
• Risoluzione del contratto
Le Amministrazioni Contraenti, per quanto di proprio interesse, potranno risolvere di
diritto il contratto anche nel caso in cui il Fornitore avesse accumulato, in corso
d’anno, penali per un importo pari o superiore alla misura massima del 10% (dieci per
cento) del valore del proprio contratto di fornitura (Condizioni Generali).
• Recesso dal contratto
Le Amministrazioni Contraenti, per quanto di proprio interesse, hanno diritto nei casi
di:
- giusta causa,
- reiterati inadempimenti del Fornitore, anche se non gravi,
di recedere unilateralmente da ciascun singolo contratto di fornitura, in tutto o in
parte, in qualsiasi momento, senza preavviso (Condizioni Generali).
• Esecuzione in danno
L’esecuzione in danno è un istituto che permette all’Amministrazione Contraente di
affidare a terzi la fornitura dei servizi oggetto del contratto per cui si è verificato il
grave inadempimento imputando le spese aggiuntive al Fornitore. Ciò può avvenire
qualora il Fornitore non adempia agli obblighi derivanti dal rapporto contrattuale.
L’esecuzione in danno è una forma ulteriore di tutela dell’Amministrazione
Contraente rispetto ai suddetti strumenti di risoluzione contrattuale e può avvenire
previa diffida.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
33
Guida alla Convenzione
Server 9
5. FATTURAZIONE E PAGAMENTI
Il pagamento dei corrispettivi è effettuato dall’Amministrazione a favore del Fornitore sulla
base delle fatture emesse da quest’ultimo conformemente alle modalità previste dalla
normativa, anche secondaria, vigente in materia nonché nella convenzione.
In particolare:
-
il corrispettivo relativo a ciascun Ordinativo di Fornitura è fatturato dal Fornitore alla
“Data di Accettazione della Fornitura”;
-
l’importo delle predette fatture è corrisposto dall’Amministrazione secondo la
normativa vigente in materia di Contabilità dello Stato e, comunque, a 30 (trenta)
giorni data fine mese di ricevimento della fattura, e bonificato sul conto corrente n.
000000001239, intestato a RTI Converge S.p.A.- Italware S.r.l presso l’istituto bancario
Banca Popolare Commercio e Industria, IBAN IT IT27N0504803214000000001239.
Il Fornitore dichiara che il predetto conto opera nel rispetto della Legge 13 agosto 2010
n. 136. Le generalità e il codice fiscale del/i soggetto/i delegato/i ad operare sul/sui
predetto/i conto/i sono contenute in apposita e separata autorizzazione rilasciata alla
Consip la quale ancorché non materialmente allegata, costituisce parte integrante e
sostanziale della Convenzione.
-
Le spese del bonifico sono a carico dell’Amministrazione Contraente, che pertanto non
le potrà decurtare dall’importo a favore del Fornitore oggetto del bonifico. Dal bonifico
dovrà risultare l’Amministrazione che lo effettua.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
34
Guida alla Convenzione
Server 9
6. Come Ordinare
6.1.
Registrazione
Per effettuare gli ordinativi, è necessario che gli utenti delle Amministrazioni richiedano la
registrazione sulla portale www.Acquistinretepa.it. Il processo di registrazione è composto
da due fasi distinte e successive:
1. Registrazione Base (chi sei)
2. Abilitazione (che fai)
Per acquistare sul sistema è necessario completarle entrambe.
L’abilitazione come Punto Ordinante, consente ai soggetti autorizzati ad impegnare capitoli
di spesa per conto delle Amministrazioni, di identificarsi come utenti del servizio. A
seguito della abilitazione, una volta effettuata l’autenticazione sul portale inserendo
utente e password, è possibile effettuare acquisti.
L’abilitazione può avvenire nelle due modalità:
• Con firma digitale: in tal caso l’utente potrà effettuare acquisti attraverso tutti gli
strumenti messi a disposizione sulla piattaforma (MEPA, Accordo Quadro,
Convenzioni, etc..) e nel caso delle Convenzioni potrà acquistare tramite tutte le
iniziative di convenzione disponibili;
• Senza firma digitale: in tal caso l’utente non potrà effettuare acquisti su tutte le
Convenzioni disponibili ma unicamente attraverso le convenzioni che consentono
l’emissione dell’ordinativo sia online che via fax
6.2.
Ordinativo di fornitura
La presente convenzione consente l’emissione dell’ordinativo sia online che via fax.
La modalità operativa con la quale l’utente potrà operare varia in base al fatto che in fase
di abilitazione abbia dichiarato o meno di possedere la firma digitale.
Utente abilitato con firma digitale: una volta effettuato il login sul portale
www.acquistinretepa.it, inserendo il nome utente e la password rilasciati in fase di
abilitazione, l’utente:
•
•
•
•
•
Ricerca il prodotto/servizio di interesse, sfruttando le diverse modalità di ricerca e
navigazione disponibili
Dopo aver preso visione della documentazione relativa, aggiunge al carrello il
prodotto/servizio selezionato
Dal carrello, procede con la creazione dell’ordine
Compila l’ordine in ogni sua parte e procede alla generazione del formato
elettronico dello stesso e al suo salvataggio sul proprio PC.
Dopo aver ricaricato a sistema il documento firmato digitalmente, effettua l’invio
dell’ordine al fornitore tramite il sistema
Da questo momento sarà possibile consultare lo stato di avanzamento dell’ordine
attraverso le funzioni rese disponibili nella sezione Area Personale.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
35
Guida alla Convenzione
Server 9
Si ricorda che al PO abilitato con firma digitale verrà sempre richiesto di firmare
digitalmente gli ordinativi, anche nel caso di iniziative di convenzione che prevedono
entrambe le modalità online e fax.
Utente abilitato senza firma digitale: una volta effettuato il login sul portale
www.acquistinretepa.it, inserendo il nome utente e la password rilasciati in fase di
abilitazione, l’utente:
•
•
•
•
•
•
Ricerca il prodotto/servizio di interesse, sfruttando le diverse modalità di ricerca e
navigazione disponibili
Dopo aver preso visione della documentazione relativa, aggiunge al carrello il
prodotto/servizio selezionato
Dal carrello, procede con la creazione dell’ordine
Compila l’ordine in ogni sua parte e procede alla generazione del formato
elettronico dello stesso e al suo salvataggio sul proprio PC.
Effettua l’invio dell’ordine al fornitore tramite il sistema
Dopo aver inviato l’ordine tramite il sistema, invia l’ordine via fax al fornitore,
dopo averlo firmato manualmente
Da questo momento sarà possibile consultare lo stato di avanzamento dell’ordine
attraverso le funzioni rese disponibili nella sezione Area Personale.
Qualora le Amministrazioni ordinanti abbiano necessità che alcuni prodotti siano consegnati
in luoghi diversi, devono darne evidenza nell’Ordinativo, utilizzando la funzione del
Multindirizzo e compilare il foglio excel da richiedere al fornitore o scaricare dal sito
dedicato alla convenzione http://server9.converge.it/server9lotto3 su cui specificare gli
indirizzi in dettaglio per le consegne.
Dal momento dell’invio dell’ordinativo l’Amministrazione ordinante può, nel termine di 24
ore, annullarlo (ad eccezione degli ordinativi inviati via posta); scaduto tale termine,
l’ordine diventa irrevocabile e il Fornitore è tenuto a darvi seguito nei termini previsti dalla
Convenzione.
Per la modalità di trasmissione dell’ordine via fax, non è necessario far seguire l’originale
dell’ordinativo per posta ordinaria: è sufficiente archiviare il documento debitamente
firmato e protocollato (come riportato nel D. Lgs. N. 39 del 12/2/93).
6.3.
Configuratore online
Come previsto dal paragrafo 5.2 del Capitolato Tecnico, è presente il Configuratore
automatico operante on-line, accessibile ai responsabili delle Amministrazioni autorizzati
all’emissione degli “Ordinativi di Fornitura”.
Il Configuratore on-line è presente su una piattaforma di proprietà dell’Aggiudicatario,
raggiungibile dal seguente link: http://server9.converge.it/
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
36
Guida alla Convenzione
Server 9
Home Page del sito
Lotto3
L’utilizzo del Configuratore on line costituisce, oltre che un utile strumento di lavoro, un
ulteriore canale di comunicazione fra il Fornitore Aggiudicatario e l’Amministrazione
Contraente. Le Amministrazioni ordinanti, pertanto, sono invitate, prima di procedere con
l’ordine, ad utilizzare il configuratore del Fornitore, indicando la configurazione tecnica dei
Server ordinati.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
37
Guida alla Convenzione
Server 9
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
38
Guida alla Convenzione
Server 9
Conclusa la configurazione, l’Amministrazione ordinante dovrà salvare il riepilogo di quanto
configurato in formato pdf e allegarlo nel riepilogo ordine del sito www.acquistinretepa.it.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
39
Guida alla Convenzione
Server 9
L’utilizzo dello strumento aiuta e permette al Fornitore di identificare esattamente le
esigenze dell’Amministrazione e provvedere alla configurazione e alla consegna nei tempi
previsti.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
40
Guida alla Convenzione
Server 9
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
41
Guida alla Convenzione
Server 9
7.
Riferimenti del Fornitore
7.1
Call Center
Si indicano di seguito i riferimenti del Servizio di Call Center:
Contatti
Tel. Per richiesta informazioni ordini:
Fax per invio/richiesta informazioni ordini
Mail per richiesta informazioni ordini
Tel. Per richieste di Assistenza Tecnica
Fax per invio richieste di Assistenza Tecnica:
Mail per invio richieste di Assistenza Tecnica:
7.2
800 893 402
800 893 404
ordini_server9_lotto3@converge.it
800 098 740
800 098 750
assistenza_server9_lotto3@converge.it
Responsabile Nazionale del Servizio
Al fine di agevolare l’esatta esecuzione contrattuale è stato individuato un “Responsabile
del Servizio Nazionale” del Fornitore, nella persona di:
Massimo Tosti
Tel: 06.51427643
Cell: 348-2607190
Mail: m.tosti@converge.it
Il Responsabile Nazionale del Servizio ha la responsabilità delle seguenti attività:
- è il referente per tutte quelle Amministrazioni che effettuano ordini per consegne su
tutto il territorio nazionale;
- risponde alle Amministrazioni per tutte le attività e le problematiche relative alle fasi
di pianificazione concordate preventivamente, consegna, installazione, verifica di
funzionalità o collaudo del server, manutenzione in garanzia delle apparecchiature
oggetto di fornitura;
- implementa le azioni necessarie per garantire il rispetto delle prestazioni richieste;
- risponde per la risoluzione dei disservizi e la gestione dei reclami da parte delle
Amministrazioni e/o della Consip S.p.A.
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
42
Guida alla Convenzione
Server 9
8.
Allegati
8.1.
Allegato 1 – Standard di lettera contestazione penali
Roma,
Prot. n.
Raccomandata a.r. anticipata a mezzo fax
al n. ……………….
Spett.le
“denominazione
e
indirizzo
Impresa; se RTI denominazione e
indirizzo Impresa mandataria”
c.a. “referente fornitore”
[eventuale, in caso di RTI]
Spett.le
e
p.c.
e
“nome
indirizzo
mandanti”
Oggetto: denominazione della Convenzione per esteso stipulata in data inserire la data
di stipula lotto/i
inserire il lotto/i di riferimento ordinativo di fornitura inserire
l’ordinativo di riferimento - contestazione addebito ai sensi dell’art. XX delle
Condizioni Generali della Convenzione.
Con riferimento alla convenzione e all’ordinativo di fornitura in oggetto, la scrivente
Amministrazione
formula
la
presente
per
contestare
formalmente
a
Codesta/o
Impresa/RTI/Consorzio quanto segue.
[descrizione”circostanziata”
dell’inadempimento
totale
o
parziale
o
del
ritardo
nell’adempimento oggetto di contestazione]
[es.: i beni oggetto della fornitura avrebbero dovuto essere consegnati, ai sensi dell’art.
…..della convenzione entro e non oltre il ………….., mentre
a tutt’oggi non sono stati
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
43
Guida alla Convenzione
Server 9
consegnati, oppure sono stati consegnati in parte (indicare il numero dei beni oggetto di
mancata consegna), oppure sono stati consegnati in data ………. ].
N.B. : fare riferimento a qualsiasi documentazione idonea e comprovante la circostanza
contestata.
In relazione alle summenzionate contestazioni si rammenta che l’art. XX delle Condizioni
Generali della Convenzione, prevede quanto segue: [riportare testualmente il contenuto
dell’articolo delle Condizioni Generali della Convenzione
nel quale è prescritta
l’obbligazione specifica che il fornitore non ha eseguito o non ha eseguito in modo
conforme alla Convenzione e che è oggetto di contestazione].
A mente dell’art. …..della Convezione, in ragione del contestato inadempimento la
scrivente Amministrazione, ha maturato il diritto al pagamento a titolo di penali del
seguente importo complessivo ………………………………, quantificato secondo il seguente calcolo
analitico:
es.: gg. ritardo x importo penale giornaliera
Alla stregua di quanto sopra dedotto e contestato, ai sensi e per gli effetti dell’art. ….
delle Condizioni Generali si invita l’Impresa/RTI/Consorzio in indirizzo a trasmettere
alla scrivente Amministrazione, entro le ore____del giorno_______ ogni eventuale
deduzione in merito a quanto sopra contestato.
A mente dell’articolo testé richiamato, si rammenta che qualora Codesta/o
Impresa/RTI/Consorzio non provveda a fornire entro il termine sopra stabilito le proprie
deduzioni in ordine al contestato inadempimento o qualora le deduzioni inviate da
codesta/o
Impresa/RTI/Consorzio, pur essendo pervenute tempestivamente, non siano
ritenute idonee dalla scrivente Amministrazione a giustificare l’inadempienza contestata, si
procederà, previa opportuna comunicazione, all'applicazione delle penali, ai sensi di quanto
previsto nelle Condizioni Generali, secondo le modalità stabilite nella Convenzione ivi
compresa l’escussione della cauzione definitiva prestata all'atto della stipula della
Convenzione/la compensazione del credito.
Con ogni salvezza in ordine al risarcimento del maggior danno, nonché alle tutele di legge e
di contratto a fronte del contestato inadempimento.
Distinti Saluti
__________________
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
44
Guida alla Convenzione
Server 9
8.2.
Allegato 2 – Standard di lettera applicazione penali
Roma,
Prot. n.
Raccomandata a.r. anticipata a mezzo fax
al n……………………………..
Spett.le
“denominazione
e
indirizzo
Impresa; se RTI denominazione e
indirizzo Impresa mandataria”
c.a. “referente fornitore”
[eventuale, in caso di RTI]
Spett.le
e
p.c.
“nome
e
indirizzo
mandanti”
Oggetto: denominazione della Convenzione per esteso, stipulata in data inserire la data
di stipula lotto/i inserire il lotto/i di riferimento ordinativo di fornitura inserire
l’ordinativo di riferimento - applicazione penali per inadempimento / non applicazione
delle penali oggetto di contestazione
In riferimento alla nostra comunicazione del …….. prot. n. …….., relativa alla convenzione e
all’ordinativo di fornitura in oggetto, comunichiamo quanto segue.
[1° caso] Preso atto che codesta/o Impresa/RTI/Consorzio non ha provveduto a fornire
entro il termine ivi stabilito le proprie deduzioni in ordine al contestato inadempimento,
[2° caso] Considerato che le deduzioni inviate da codesta/o Impresa/RTI/Consorzio, con
nota in data ……..,
pur essendo pervenute tempestivamente, non sono state ritenute
idonee dalla scrivente a giustificare l’inadempienza contestata,
con la presente Vi comunichiamo formalmente che Codesta Amministrazione procederà
all'applicazione delle penali, ai sensi di quanto previsto nelle Condizioni Generali, mediante
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
45
Guida alla Convenzione
Server 9
escussione della cauzione definitiva prestata all'atto della stipula della Convenzione /
mediante compensazione tra quanto dovuto a titolo di corrispettivo e la corrispondente
somma dovuta a titolo di penale. Specificamente, in base a quanto stabilito dall’art……
della Convenzione.……………provvederemo all’escussione/alla compensazione della somma di
Euro [inserire la quantificazione delle penali prevista dalla Convenzione] .
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
46
Guida alla Convenzione
Server 9
Prodotti e servizi correlati
9.
La piattaforma evidenzia e mette a disposizione la presenza di metaprodotti correlati. In
particolare, attraverso la tendina in basso a destra è consentita la visualizzazione di
correlazioni con più meta prodotti (prodotti e servizi) presenti sul Mercato Elettronico.
In particolare, sono correlati i seguenti prodotti e servizi:
•
•
•
•
•
Accessori per computer
o Accessori per alimentazione
Componenti per computer
o Adattatori ed interfacce PCMCIA
o Controllore di dischi
o Controllore di periferiche
o Dispositivi di espansione memoria
o Memorie
Periferiche per computer
o Kit Graphical User Interface
o Monitor a colori
o Switch KVM
Prodotti di networking
o Bretelle in rame
o Connettori elettrici
Forniture di rete e computing
• Prese e scatole per cablaggio
• Modulo per switch
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
47
Guida alla Convenzione
Server 9
• Switch
• Switch modulare
• Utensili per reti dati
Prodotti per archiviazione dati elettronici
• Backup cartridge
• Dispositivi di backup
• Masterizzatori
• Storage
• Unita a dischi rigidi
• Unita esterna a dischi rigidi
Servizi
• Servizio di Housing
• Servizio di Hosting
• Servizio di Cloud Computing
• Servizio di installazione-migrazione Sistema Operativo
• Servizio di installazione e configurazione Server
Acquisti in Rete della P.A. – Guida alla Convenzione – Server 9 – Lotto 3
Classificazione Consip public
48