Guida di Rete - Firmware Center

Guida di Rete
1
Utilizzo di un server di stampa
2
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
3
Funzioni speciali in ambiente Windows
4
Appendice
Leggere con attenzione il presente manuale prima di utilizzare questa macchina. Tenere il manuale a portata di mano per successive consultazioni. Per un impiego corretto e sicuro, si raccomanda di leggere con attenzione le Informazioni sulla sicurezza contenute nella sezione "Informazioni su questa macchina" prima di utilizzare la macchina.
Introduzione
Questo manuale contiene istruzioni dettagliate sul funzionamento e note sull’utilizzo di questa macchina. Per la propria sicurezza e per maggiore comodità, leggere attentamente questo manuale prima di
utilizzare la macchina. Tenere il manuale a portata di mano per consultazioni rapide.
Importante
Il contenuto di questo manuale è soggetto a modifiche senza preavviso. In nessun caso la società potrà
essere ritenuta responsabile per danni diretti, indiretti, speciali, incidentali o conseguenti derivanti
dall’uso o dal funzionamento di questa macchina.
Note
Alcune delle illustrazioni contenute nel presente manuale potrebbero non corrispondere all’aspetto effettivo della macchina.
Alcune delle opzioni potrebbero non essere disponibili in tutti i paesi. Per ulteriori informazioni, contattare il rivenditore di zona.
Convenzioni software utilizzate nel presente manuale
•
NetWare 3.x sta per NetWare 3.12 e 3.2.
•
NetWare 4.x sta per NetWare 4.1, 4.11, 4.2 e IntranetWare.
Manuali di questa macchina
Vedere i manuali appropriati per l’utilizzo desiderato della macchina.
Importante
❒ I supporti possono differire secondo il manuale.
❒ Il contenuto delle versioni cartacee ed elettroniche di un manuale è lo stesso.
❒ Deve essere installato Adobe Acrobat Reader/Adobe Reader per visualizzare
i manuali in formato PDF.
❒ Secondo il paese di residenza, potrebbero essere disponibili anche manuali in
formato HTML. Per visualizzare questi manuali deve essere installato un
browser Web.
❖ Informazioni su questa macchina
Si raccomanda di leggere con attenzione le Informazioni sulla sicurezza contenute in questo manuale prima di utilizzare la macchina.
Questo manuale presenta le funzioni della macchina. Spiega inoltre il pannello di controllo, le procedure di preparazione per l’utilizzo della macchina,
come immettere il testo e come installare i CD-ROM forniti con la macchina.
❖ Guida alle impostazioni generali
Spiega le impostazioni per gli Strumenti utente e le procedure relative alla
Rubrica quali la registrazione di numeri di fax, indirizzi di posta elettronica e
codici utente. Fare riferimento a questo manuale anche per spiegazioni su
come collegare la macchina.
❖ Risoluzione dei problemi
Fornisce una guida alla risoluzione dei problemi più comuni e spiega come
sostituire la carta, il toner e altri materiali di consumo.
❖ Manuale di Informazioni sulla sicurezza
Questo manuale è destinato agli amministratori della macchina. Esso illustra
le funzioni di sicurezza che gli amministratori possono utilizzare per proteggere i dati dal rischio di alterazione o per impedire l’uso non autorizzato della
macchina.
Fare riferimento a questo manuale anche per le procedure di registrazione degli amministratori della macchina e per le impostazioni di autenticazione per
utenti ed amministratori.
❖ Manuale della copiatrice
Illustra le funzioni e le operazioni della copiatrice. Fare riferimento a questo
manuale anche per spiegazioni su come posizionare gli originali.
❖ Manuale del fax
Illustra le funzioni e le operazioni del fax.
❖ Manuale della stampante
Illustra le funzioni e le operazioni della stampante.
i
❖ Manuale dello scanner
Illustra le funzioni e le operazioni dello scanner.
❖ Guida di Rete
Spiega come configurare e far funzionare la macchina in un ambiente di rete
ed utilizzare il software fornito con essa.
Questo manuale contiene informazioni su tutti i modelli, e include descrizioni di funzioni ed impostazioni che potrebbero non essere disponibili su questa macchina. Anche le immagini, le illustrazioni e le informazioni sui sistemi
operativi supportati potrebbero essere leggermente diverse da quelle di questa macchina.
❖ Altri manuali
• Manuali di questa macchina
• Informazioni sulla sicurezza
• Guida rapida della copiatrice
• Guida rapida del fax
• Guida rapida della stampante
• Guida rapida dello scanner
• Supplemento PostScript 3
• Supplemento UNIX
• Manuali per DeskTopBinder Lite
• DeskTopBinder Lite Guida all’installazione
• Guida introduttiva di DeskTopBinder
• Guida di Auto Document Link
Nota
❒ I manuali forniti sono specifici per il tipo di macchina.
❒ Deve essere installato Adobe Acrobat Reader/Adobe Reader per visualizzare
i manuali in formato PDF.
❒ Per “Supplemento UNIX”, consultare il sito Web o un rivenditore autorizzato.
❒ “Supplemento PostScript3” e “Supplemento UNIX” includono descrizioni di
funzioni e impostazioni che potrebbero non essere disponibili su questa macchina.
ii
SOMMARIO
Manuali di questa macchina ..................................................................................i
Come leggere questo manuale............................................................................. 1
Simboli ....................................................................................................................... 1
Configurazione della stampante in rete...............................................................2
Panoramica sulle impostazioni iniziali........................................................................ 2
Impostazioni iniziali .................................................................................................... 5
1. Utilizzo di un server di stampa
Preparazione di un server di stampa .................................................................17
Notifica di stampa tramite SmartDeviceMonitor for Client........................................17
Utilizzo di NetWare............................................................................................... 19
Configurazione come Print server (NetWare 3.x) ....................................................20
Configurazione come Print server (NetWare 4.x, 5/5.1, 6/6.5) ................................ 21
Utilizzo di Pure IP in ambiente NetWare 5/5.1 oppure 6/6.5....................................22
Configurazione come Stampante Remota (NetWare 3.x) ........................................24
Configurazione come Stampante Remota (NetWare 4.x, 5/5.1, 6/6.5) .................... 26
2. Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Uso di Web Image Monitor.................................................................................. 29
Visualizzazione della Pagina Principale...................................................................30
Con la funzione di autenticazione utente attiva........................................................ 32
Descrizione di Menu e Modalità ............................................................................... 33
Accesso in Modalità Amministratore ........................................................................ 35
Visualizzazione della Guida di Web Image Monitor .................................................35
Uso di SmartDeviceMonitor for Admin .............................................................. 37
Installazione di SmartDeviceMonitor for Admin .......................................................38
Modifica della configurazione della scheda di interfaccia di rete ............................. 39
Blocco dei menu sul pannello di controllo della macchina .......................................40
Modifica del Tipo di Carta ........................................................................................ 40
Gestione delle informazioni utente........................................................................... 41
Configurazione della modalità di risparmio energia .................................................44
Impostazione di una Password ................................................................................44
Controllo dello Stato della Macchina........................................................................ 45
Modifica di Nomi e Commenti .................................................................................. 45
Caricamento del Giornale fax...................................................................................46
Gestione delle informazioni sugli indirizzi ................................................................47
Uso di SmartDeviceMonitor for Client ...............................................................48
Monitoraggio delle Stampanti...................................................................................48
Controllo dello Stato della Macchina........................................................................ 48
Per l’utilizzo di IPP con SmartDeviceMonitor for Client............................................ 49
Notifica dello stato della stampante tramite e-mail .......................................... 50
Notifica e-mail auto ..................................................................................................51
Notifica e-mail on-demand .......................................................................................52
Autenticazione posta................................................................................................52
Notifica e-mail on-demand .......................................................................................53
iii
Telemanutenzione con telnet.............................................................................. 56
Utilizzo di telnet ........................................................................................................ 56
access ......................................................................................................................57
appletalk...................................................................................................................58
authfree .................................................................................................................... 58
autonet .....................................................................................................................59
bonjour(rendezvous) ................................................................................................59
btconfig.....................................................................................................................60
devicename.............................................................................................................. 61
dhcp .........................................................................................................................61
diprint ....................................................................................................................... 62
dns ...........................................................................................................................63
domainname ............................................................................................................64
help .......................................................................................................................... 65
hostname ................................................................................................................. 65
ifconfig......................................................................................................................66
info ...........................................................................................................................67
ipp ............................................................................................................................67
ipv6...........................................................................................................................68
lpr ............................................................................................................................. 68
netware .................................................................................................................... 68
passwd .....................................................................................................................69
prnlog ....................................................................................................................... 70
route .........................................................................................................................70
set ............................................................................................................................71
show.........................................................................................................................73
slp............................................................................................................................. 73
smb .......................................................................................................................... 73
snmp ........................................................................................................................74
sntp .......................................................................................................................... 77
ssdp.......................................................................................................................... 77
ssh............................................................................................................................77
status........................................................................................................................78
syslog ....................................................................................................................... 78
upnp .........................................................................................................................78
web...........................................................................................................................79
wiconfig .................................................................................................................... 79
wins .......................................................................................................................... 84
SNMP..................................................................................................................... 85
Raccolta di informazioni sulla stampante via rete............................................ 86
Stato corrente della stampante ................................................................................86
Configurazione della stampante............................................................................... 92
Comprensione delle informazioni visualizzate ................................................. 93
Informazioni relative al processo di stampa .............................................................93
Informazioni sul registro di stampa ..........................................................................94
Configurazione della scheda di interfaccia di rete....................................................95
Elenco messaggi................................................................................................ 101
Informazioni registro di sistema ............................................................................. 101
iv
3. Funzioni speciali in ambiente Windows
Stampa di file direttamente da Windows ......................................................... 109
Impostazione..........................................................................................................109
Utilizzo di un nome host al posto di un indirizzo IPv4 ............................................109
Comandi di stampa ................................................................................................111
4. Appendice
Uso di Windows Terminal Service e MetaFrame ............................................ 115
Ambiente operativo ................................................................................................115
Driver di stampa supportati ....................................................................................115
Limitazioni .............................................................................................................. 116
Utilizzo del DHCP ............................................................................................... 118
Uso di AutoNet .......................................................................................................118
Precauzioni......................................................................................................... 119
Collegamento di un router dial-up ad una rete....................................................... 119
Stampa NetWare....................................................................................................121
Quando è installata l’unità di interfaccia IEEE 802.11b opzionale .........................122
Informazioni relative alle Applicazioni installate ............................................ 123
RSA® BSAFE ......................................................................................................... 123
Caratteristiche tecniche .................................................................................... 124
INDICE ..................................................................................................... 126
v
vi
Come leggere questo manuale
Simboli
Questo manuale utilizza i seguenti simboli:
Indica importanti note di sicurezza.
Ignorare queste note può avere come risultato lesioni gravissime o mortali. Leggerle sempre con la massima attenzione. Esse si trovano nella sezione “Informazioni sulla sicurezza”, in Informazioni su questa macchina.
Indica importanti note di sicurezza.
Ignorare queste note può avere come risultato lievi lesioni o danni alla macchina
o alle cose. Leggerle sempre con la massima attenzione. Esse si trovano nella sezione “Informazioni sulla sicurezza”, in Informazioni su questa macchina.
Indica i punti ai quali prestare attenzione durante l’utilizzo della macchina e
spiega le probabili cause di inceppamenti della carta, danni agli originali o perdite di dati. Leggere sempre queste spiegazioni.
Indica spiegazioni supplementari sulle funzioni della macchina ed istruzioni su
come risolvere gli errori dell’utente.
Questo simbolo è situato al termine delle sezioni. Indica dove è possibile trovare
ulteriori informazioni correlate.
[]
Indica i nomi dei tasti visualizzati sul display informativo della macchina.
{}
Indica i nomi dei tasti sul pannello di controllo della macchina.
1
Configurazione della stampante in rete
Questa sezione illustra le impostazioni di rete modificabili mediante Strumenti
utente (Impostazioni di Sistema). Effettuare le impostazioni in base alle funzioni
che si intende usare e all’interfaccia da connettere.
Importante
❒ Queste impostazioni devono essere effettuate dall’amministratore di sistema
o dopo averlo consultato.
Panoramica sulle impostazioni iniziali
❖ Impostazioni interfaccia
❖ Rete
2
Menu
Descrizione
Indirizzo IPv4 macchina
Specifica l’indirizzo IPv4 e la maschera di
sottorete della macchina nell’ambiente di rete.
Indirizzo gateway IPv4
Configurare l’indirizzo gateway per il router
o il computer host utilizzato come gateway.
Indirizzo IPv6 macchina
Specifica l’indirizzo IPv6 e la maschera di
sottorete della macchina nell’ambiente di rete.
Indirizzo IPv6 gateway
Configurare l’indirizzo gateway per il router
o il computer host utilizzato come gateway.
Impostaz. stateless IPv6
Specifica la configurazione automatica
dell’indirizzo Stateless IPv6.
Configurazione DNS
Effettuare le impostazioni per il server DNS.
Configurazione DDNS
Specifica le impostazioni DDNS.
Nome Dominio
Specifica il nome di dominio.
Configurazione WINS
Specifica le impostazioni del server WINS.
Protocollo attivo
Selezionare il protocollo da utilizzare nella
rete.
Protocollo di consegna NCP
Selezionare il protocollo per la consegna
NCP:
Tipo frame NW
Selezionare il tipo di frame da utilizzare con
NetWare.
Nome computer SMB
Specifica il nome del computer SMB.
Gruppo di lavoro SMB
Specifica il gruppo di lavoro SMB.
Velocità Ethernet
Impostare la velocità di accesso per le reti.
Menu
Descrizione
Tipo LAN
Una volta installata l’unità interfaccia IEEE
802.11b opzionale, selezionare l’interfaccia,
IEEE 802.11b (wireless LAN) o Ethernet.
Comando ping
Verificare la connessione di rete con il comando ping utilizzando l’indirizzo IP assegnato.
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Impostare la modalità di comunicazione con
crittografia per il protocollo SNMP v3.
Autorizza comun.SSL/TLS
Impostare la modalità di comunicazione crittografata di SSL/TLS.
Nome Host
Specificare il nome host.
Nome macchina
Specificare il nome della macchina.
Modo Comunicazione
Consente di specificare il modo di comunicazione della Wireless LAN.
❖ IEEE 802.11b
Menu
Descrizione
Impostazione SSID
Consente di specificare SSID per distinguere
il punto d’accesso nel modo infrastruttura o
nel modo 802.11 ad hoc.
Canale
Consente di specificare un canale quando si
seleziona il modo 802.11b Ad hoc o Ad hoc.
Tipo sicurezza
Consente di specificare la codifica di IEEE
802.11b (wireless LAN).
Velocità di comunicazione
Consente di specificare la velocità di comunicazione di IEEE 802.11b (wireless LAN).
Ripristina impost.predef.
Riporta le impostazioni di IEEE 802.11b
(wireless LAN) ai rispettivi valori predefiniti.
3
❖ Trasferim. file
4
Menu
Descrizione
Opzione consegna
Abilita o disabilita l’invio di documenti
scansiti mediante il delivery server del software di recapito ScanRouter.
SMTP server
Specifica il nome del server SMTP.
Autenticazione SMTP
Configura la funzione di autenticazione
SMTP (PLAIN, LOGIN, CRAM-MD5, DIGEST-MD5).
POP before SMTP
Configura la funzione di autenticazione
POP (POP before SMTP).
Protocollo di ricezione
Specifica il protocollo di ricezione per ricevere fax via Internet.
Impostazioni POP3/IMAP4
Specificare il protocollo POP3 o IMAP4 per
la ricezione di fax via Internet.
Indirizzo e-mail ammin.
Appare come indirizzo del mittente nei documenti acquisiti inviati tramite e-mail,
quando il mittente non è specificato.
Porta comunicazione e-mail
Specifica i numeri delle porte POP3, IMAP4
e SMTP per la ricezione di fax via Internet.
Interv. ricezione e-mail
Specificare, in minuti, il limite di tempo per
la ricezione di fax via Internet attraverso il
server POP3 o IMAP4.
Dimen.max. e-mail ricevuti
Specifica la dimensione massima per la ricezione di fax tramite Internet.
Memorizz.e-mail nel server
Specifica se memorizzare o meno le e-mail
di Internet fax ricevute sul server POP3 o
IMAP4.
Nome uten./PW pred.(Invio)
Specifica il nome utente e la password richiesti quando si invia un file acquisito direttamente ad una cartella condivisa in un
computer che utilizza Windows, o ad un
server FTP.
Specif.auto.nome mittente
Impostare il nome del mittente all’invio di
un messaggio e-mail.
Account fax e-mail
Specificare [Indirizzo e-mail], [Nome utente], e
[Password] per la ricezione di fax via Internet.
Impostazioni iniziali
❖ Stampante/LAN-Fax (IPv6 non può essere utilizzato con LAN-Fax).
Interfaccia
Ethernet
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Indirizzo IPv6 macchina
Indirizzo IPv6 gateway
Impostaz. stateless IPv6
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Tipo frame NW
Nome computer SMB
Gruppo di lavoro SMB
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Nome macchina
5
Interfaccia
IEEE 802.11b (wireless
LAN)
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Indirizzo IPv6 macchina
Indirizzo IPv6 gateway
Impostaz. stateless IPv6
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Tipo frame NW
Nome computer SMB
Gruppo di lavoro SMB
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Nome macchina
Impostazioni interfaccia/IEEE 802.11b
Modo Comunicazione
Impostazione SSID
Canale
Tipo sicurezza
Velocità di comunicazione
6
❖ Internet Fax (IPv6 non può essere utilizzato con questa funzione).
Interfaccia
Ethernet
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Trasferim. file
Opzione consegna
SMTP server
Autenticazione SMTP
POP before SMTP
Protocollo di ricezione
Impostazioni POP3/IMAP4
Indirizzo e-mail ammin.
Porta comunicazione e-mail
Interv. ricezione e-mail
Dimen.max. e-mail ricevuti
Memorizz.e-mail nel server
Nome uten./PW pred.(Invio)
Account fax e-mail
7
Interfaccia
IEEE 802.11b (wireless
LAN)
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione WINS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Impostazioni interfaccia/IEEE 802.11b
Modo Comunicazione
Impostazione SSID
Canale
Tipo sicurezza
Velocità di comunicazione
Trasferim. file
SMTP server
Autenticazione SMTP
POP before SMTP
Protocollo di ricezione
Impostazioni POP3/IMAP4
Indirizzo e-mail ammin.
Porta comunicazione e-mail
Interv. ricezione e-mail
Dimen.max. e-mail ricevuti
Memorizz.e-mail nel server
Account fax e-mail
8
❖ IP-Fax (IPv6 non può essere utilizzato con questa funzione).
Interfaccia
Ethernet
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
IEEE 802.11b (wireless
LAN)
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione WINS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Protocollo attivo
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Impostazioni interfaccia/IEEE 802.11b
Modo Comunicazione
Impostazione SSID
Canale
Tipo sicurezza
Velocità di comunicazione
9
❖ E-mail (IPv6 non può essere utilizzato con questa funzione).
Interfaccia
Ethernet
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Trasferim. file
SMTP server
Autenticazione SMTP
POP before SMTP
Protocollo di ricezione
Impostazioni POP3/IMAP4
Indirizzo e-mail ammin.
Porta comunicazione e-mail
10
Interfaccia
IEEE 802.11b (wireless
LAN)
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Impostazioni interfaccia/IEEE 802.11b
Modo Comunicazione
Impostazione SSID
Canale
Tipo sicurezza
Velocità di comunicazione
Trasferim. file
SMTP server
Autenticazione SMTP
POP before SMTP
Protocollo di ricezione
Indirizzo e-mail ammin.
Porta comunicazione e-mail
11
❖ Scan to folder (IPv6 non può essere utilizzato con questa funzione).
Interfaccia
Ethernet
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
IEEE 802.11b (wireless
LAN)
Trasferim. file
Nome uten./PW pred.(Invio)
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Impostazioni interfaccia/IEEE 802.11b
Modo Comunicazione
Impostazione SSID
Canale
Tipo sicurezza
Velocità di comunicazione
Trasferim. file
12
Nome uten./PW pred.(Invio)
❖ Network Delivery Scanner (IPv6 non può essere utilizzato con questa funzione).
Interfaccia
Ethernet
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Opzione consegna
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
IEEE 802.11b (wireless
LAN)
Trasferim. file
Opzione consegna
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Impostazioni interfaccia/IEEE 802.11b
Modo Comunicazione
Impostazione SSID
Canale
Tipo sicurezza
Velocità di comunicazione
Trasferim. file
Opzione consegna
13
❖ Scanner TWAIN di rete (IPv6 non può essere utilizzato con questa funzione).
Interfaccia
Ethernet
Impostazioni
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
IEEE 802.11b (wireless
LAN)
Impostazioni interfaccia/Rete
Indirizzo IPv4 macchina
Indirizzo gateway IPv4
Configurazione DNS
Configurazione DDNS
Nome Dominio
Configurazione WINS
Protocollo attivo
Protocollo di consegna NCP
Velocità Ethernet
Tipo LAN
Autorizza comunicaz.SNMPv3
Autorizza comun.SSL/TLS
Nome Host
Impostazioni interfaccia/IEEE 802.11b
Modo Comunicazione
Impostazione SSID
Canale
Tipo sicurezza
Velocità di comunicazione
14
Nota
❒ Alcune opzioni verranno visualizzate o meno in funzione delle unità opzionali installate o del linguaggio di stampa selezionato.
❒ Certe opzioni potrebbero non essere visualizzate in funzione delle impostazioni di sicurezza.
Riferimento
Per informazioni dettagliate, vedere la Guida alle impostazioni generali.
Per informazioni dettagliate sulle funzioni della copiatrice e le impostazioni
di sistema, vedere il Manuale della copiatrice e la Guida alle impostazioni generali.
15
16
1. Utilizzo di un server di
stampa
Preparazione di un server di stampa
Questa sezione contiene le istruzioni
per la configurazione della macchina
come stampante di rete Windows. La
macchina è configurata in modo da
permettere ai client di rete di utilizzarla. Quando la stampante di rete è
collegata tramite SmartDeviceMonitor for Client, è possibile impostare la
funzione di notifica di stampa per inviare messaggi di notifica ai client di
rete riguardo all’esito dei relativi processi di stampa.
Importante
❒ Con i sistemi operativi Windows
2000, Windows XP Professional,
oppure Windows Server 2003, per
modificare le proprietà della stampante nella cartella [Stampanti], è
necessario possedere diritti di accesso per Gestione Stampanti; con
Windows NT 4.0, è necessario possedere diritti di Accesso Completo.
Accedere al file server come Amministratore o come membro del
gruppo PowerUsers.
A Aprire la finestra di dialogo [Stam-
C Nella
scheda [Condivisione], fare
clic su [Condividi come:].
D Per condividere la stampante con
utenti che utilizzano una diversa
versione del sistema operativo
Windows, fare clic su [Driver Addizionali...].
Se si è installato un driver alternativo selezionando [Condividi la stampante] durante l’installazione del
driver di stampa, questa fase può
essere ignorata.
E Fare clic su [OK], quindi chiudere
le proprietà della stampante.
Notifica di stampa tramite
SmartDeviceMonitor for Client
Procedere come indicato di seguito
per configurare la macchina in modo
da attivare la funzione di notifica di
stampa tramite SmartDeviceMonitor
for Client.
panti] dal menu [Start].
Comparirà la finestra di dialogo
[Stampanti].
In Windows XP o Windows Server
2003, viene visualizzata la finestra
[Stampanti e fax].
B Fare clic sull’icona della stampan-
te da utilizzare. Nel menu [File],
fare clic su [Proprietà]. Verranno
visualizzate le proprietà della
stampante.
17
Utilizzo di un server di stampa
Configurazione del server di stampa.
Importante
❒ Con i sistemi operativi Windows
2000, Windows XP Professional,
oppure Windows Server 2003, per
modificare le proprietà della stampante nella cartella [Stampanti], è
necessario possedere diritti di accesso per Gestione Stampanti; con
Windows NT 4.0, è necessario possedere diritti di Accesso Completo.
Accedere al file server come Amministratore o come membro del
gruppo PowerUsers.
1
A Nel
menu [Start], scegliere [Programmi], [DeskTopBinder], [SmartDeviceMonitor for Client], quindi fare
clic su [Impostazioni server di stampa].
Comparirà la finestra di dialogo
per la configurazione del server di
stampa.
B Selezionare la casella di controllo
[Avvisa i PC client della stampa/trasmissione dati], quindi fare clic su
[OK].
Al completamento della configurazione del server di stampa, comparirà una finestra di dialogo.
Confermare il contenuto della finestra di dialogo e fare clic su [OK].
Fare clic su [Annulla] per interrompere la procedura.
Comparirà una finestra di dialogo
per la configurazione del client.
C Fare clic su [OK].
La configurazione del server di
stampa è terminata. È necessario
impostare ciascun client per ricevere le notifiche di stampa.
18
Nota
❒ I processi di stampa in corso
vengono riavviati dall’inizio
dopo una breve pausa dello
spooler.
❒ Quando la funzione di espansione non è utilizzata, questa
funzione è automaticamente
resa disponibile.
❒ Se si effettua l’accesso utilizzando un account privo di privilegi
di Amministratore, è possibile
che il client non venga notificato.
Configurazione di un Client
A Nel
menu [Start], scegliere [Programmi], [DeskTopBinder], [SmartDeviceMonitor for Client], quindi fare
clic su [Impostazioni Funzioni estese].
Comparirà una finestra di dialogo
per la configurazione della funzione di espansione.
B Selezionare la casella di controllo
[Avviso stampa/trasm. dati quando usa
il server stampa].
C Fare clic su [OK].
La configurazione del client è
adesso completata.
Nota
❒ Impostare la funzione di notifica di stampa sia sul driver di
stampa che su SmartDeviceMonitor for Client.
Utilizzo di NetWare
Utilizzo di NetWare
Questa sezione descrive la procedura
di configurazione delle stampanti di
rete in ambiente NetWare. In un ambiente di rete NetWare, è possibile
configurare la macchina sia come
“server di stampa” che come “stampante remota”.
Importante
❒ IPv6 non può essere utilizzato con
questa funzione.
❖ Procedura di configurazione
• Per l’utilizzo della macchina
come server di stampa
A Installazione di SmartDeviceMonitor for Admin
B Configurazione della scheda
di interfaccia di rete.
C Spegnere la macchina e quindi avviarla nuovamente.
• Per l’utilizzo della macchina
come stampante remota
A Installazione di SmartDeviceMonitor for Admin
B Configurazione della scheda
di interfaccia di rete.
C Configurazione di NetWare
D Avvio del server di stampa.
Nota
❒ Questa procedura assume che un
ambiente per NetWare sia già stato
impostato con servizio di stampa
in funzione.
❒ Tale procedura viene descritta per
mezzo del seguente esempio di
configurazione:
• Nome del file server … CAREE
• Nome del server di stampa …
PSERV
• Nome della stampante …RPRN
• Nome della coda di stampa
…R-QUEUE
1
❖ Uso di SmartDeviceMonitor for Admin
Per utilizzare la macchina in un
ambiente di rete NetWare, utilizzare SmartDeviceMonitor for Admin per configurare l’ambiente di
stampa Netware.
Nota
❒ Per configurare l’ambiente di
stampa tramite SmartDeviceMonitor for Admin è necessario
il Client NetWare fornito da Novell per i seguenti ambienti operativi:
• modalità NDS in Windows
95/98/Me
• modalità NDS o Bindery in
Windows 2000/XP, Windows NT 4.0
Riferimento
P.38 “Installazione di SmartDeviceMonitor for Admin”
❖ Stampanti elencate da SmartDeviceMonitor for Admin
SmartDeviceMonitor for Admin
fornisce un elenco delle stampanti
collegate alla rete. Se non è possibile identificare la macchina da configurare, stampare la pagina di
configurazione e controllare il
nome della macchina.
19
Utilizzo di un server di stampa
Configurazione come Print
server (NetWare 3.x)
1
Procedere come segue per configurare la macchina come server di stampa
tramite NetWare 3.x.
A Accedere al file server come supervisore o come utente con privilegi equivalenti.
B Avviare NIB Setup Tool dal menu
[Start].
C Fare clic su [Configurazione guidata],
quindi su [OK].
D Selezionare la stampante da con-
figurare, quindi fare clic su [Avanti].
Verrà visualizzata una finestra di
dialogo con la richiesta di eseguire
le attività di configurazione rimanenti nel browser Web. Fare clic su
[OK] e attendere che Web Image
Monitor venga avviato automaticamente.
E Fare clic su [Login].
Comparirà la finestra di dialogo
per l’inserimento del nome utente
e della password.
F Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
20
G Fare
clic su [Configurazione]
nell’area a sinistra, quindi su
[NetWare].
• Nome Server di Stampa: immettere il nome del server di stampa NetWare. Per utilizzare la
scheda di interfaccia come server di stampa, immettere il
nome di un server di stampa
non attivo sul file server. Utilizzare un massimo di 47 caratteri.
• Modo Accesso: specificare se indicare un file server o struttura
NDS quando si accede a
NetWare.
• Nome file server: quando viene
immesso un nome di file server
qui, viene effettuata la ricerca
solo per il file server specificato.
Questa è una voce obbligatoria.
Utilizzare un massimo di 47 caratteri.
• Struttura NDS: per attivare il
modo NDS, immettere il nome
della struttura NDS a cui effettuare l’accesso. Utilizzare un
massimo di 32 caratteri.
• Nome contesto NDS: per attivare il modo NDS, immettere il
contesto del server di stampa.
Utilizzare un massimo di 127
caratteri.
• Modo operativo: specificare se
utilizzare la scheda di interfaccia come server di stampa o
stampante remota.
• Nr. stampante remota: questo
elemento è attivo quando viene
specificata la scheda di interfaccia come stampante remota. Immettere lo stesso numero della
stampante da creare sul server
di stampa (da 0 a 254 caratteri).
Utilizzo di NetWare
• Timeout lavoro: quando la scheda d’interfaccia viene utilizzata
come stampante remota
NetWare, la stampante non è in
grado di rilevare la fine di un lavoro di stampa. Pertanto, la
stampante termina di stampare
quando è trascorso un certo periodo di tempo dall’ultima ricezione dei dati di stampa (ad
esempio, quando non ha ricevuto dati di stampa per un certo
periodo di tempo). Specificare
qui questo periodo di tempo (da
3 a 255 secondi). Il valore iniziale è 15 secondi.
• Tipo frame: selezionare il tipo di
frame dal menu a discesa.
• Protocollo server di stampa: selezio n are il p rot ocollo per
NetWare dal menu a discesa.
• Protocollo consegna NCP: selezionare il protocollo per la consegna NCP.
H Confermare
le impostazioni,
quindi fare clic su [OK].
La configurazione è ora completa.
Attendere qualche minuto prima
di riavviare Web Image Monitor.
I Fare clic su [Logout].
Nota
❒ Per verificare la correttezza della configurazione, digitare il seguente comando dal prompt dei
comandi:
F:> USERLIST
❒ Se la stampante funziona correttamente in base alla configurazione, il nome del server di
stampa comparirà come utente
connesso.
❒ Qualora non sia possibile identificare la stampante da configurare, verificare il nome della
stampante sulla pagina di configurazione stampata dalla macchina. Per informazioni
dettagliate sulla stampa di una
pagina di configurazione, consultare il Manuale della stampante.
❒ Qualora nell’elenco non sia reperibile alcun nome di stampante,
verificare
la
corrispondenza tra i tipi di frame del protocollo IPX/SPX sul
computer e sulla stampante.
Utilizzare la finestra di dialogo
[Rete] di Windows per modificare il tipo di frame del computer.
1
Configurazione come Print
server (NetWare 4.x, 5/5.1,
6/6.5)
Procedere come segue per configurare la macchina come server di stampa
tramite NetWare 4.x, NetWare 5/5.1,
oppure NetWare 6/6.5.
Importante
❒ Per utilizzare la macchina come
server di stampa in NetWare 4.x,
NetWare 5/5.1, oppure NetWare
6/6.5, è necessario impostarla in
modalità NDS.
❒ Con NetWare 5/5.1 oppure
NetWare 6/6.5, configurare la
stampante come server di stampa.
A Accedere al file server come amministratore o come utente con
privilegi equivalenti.
B Avviare NIB Setup Tool dal menu
[Start].
21
Utilizzo di un server di stampa
C Fare clic su [Configurazione guidata],
quindi su [OK].
D Selezionare la stampante da con-
1
figurare, quindi fare clic su [Avanti].
Verrà visualizzata una finestra di
dialogo con la richiesta di eseguire
le attività di configurazione rimanenti nel browser Web. Fare clic su
[OK] e attendere che Web Image
Monitor venga avviato automaticamente.
E Fare clic su [Login].
Comparirà la finestra di dialogo
per l’inserimento del nome utente
e della password.
F Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
G Fare
clic su [Configurazione]
nell’area a sinistra, quindi su
[NetWare].
H Confermare
le impostazioni,
quindi fare clic su [OK].
La configurazione è ora completa.
Attendere qualche minuto prima
di riavviare Web Image Monitor.
I Fare clic su [Logout].
Riferimento
P.20 “Configurazione come
Print server (NetWare 3.x)”
Utilizzo di Pure IP in ambiente
NetWare 5/5.1 oppure 6/6.5
Procedere come segue per configurare la macchina come server di stampa
in un ambiente Pure IP per NetWare
5/5.1 oppure NetWare 6/6.5.
Importante
❒ Per creare un server di stampa con
coda in un ambiente Pure IP per
NetWare 5/5.1 oppure NetWare
6/6.5 è necessario creare una coda
di stampa sul file server tramite
NetWare Administrator.
❒ Non è possibile impiegare la stampante come stampante remota in
un ambiente Pure IP.
❒ Per utilizzare la stampante in un
ambiente Pure IP, impostarla su
IPv4.
Configurazione tramite NWadmin
A In
ambiente Windows, avviare
NWadmin.
Per ulteriori informazioni riguardo
a NWadmin, vedere i manuali
NetWare.
B Nella struttura della directory, se-
lezionare l’oggetto contenitore
della coda di stampa, quindi fare
clic su [Crea] nel menu [Oggetti].
C Nella
casella [Classe nuovo oggetto], fare clic su [Coda di stampa],
quindi fare clic su [OK].
D Nella casella [Nome Coda di Stampa], immettere il nome della coda
di stampa.
E Nella casella [Volume coda di stampa], fare clic su [Sfoglia].
22
Utilizzo di NetWare
F Nella
casella [Oggetti disponibili],
fare clic sul volume in cui è creata
la coda di stampa, quindi fare clic
su [OK].
G Controllare
le
impostazioni,
quindi fare clic su [Crea].
H Selezionare l’oggetto contenitore
della stampante, quindi fare clic
su [Crea] nel menu [Oggetti].
I Nella
casella [Classe nuovo oggetto], fare clic su [Stampante], quindi
su [OK]. Per NetWare 5, fare clic su
[Stampante (non NDPS)].
J Nella casella [Nome Stampante], immettere il nome della stampante.
K Selezionare la casella di controllo
[Definisci proprietà aggiuntive], quindi fare clic su [Crea].
L Fare clic su [Assegnazioni], quindi
su [Aggiungi] nell’area [Assegnazioni].
M Nella
R Nella casella [Classe Nuovo Oggetto], fare clic su [Server di Stampa],
quindi fare clic su [OK]. Per
NetWare 5, fare clic su [Server di
Stampa (Non NDPS)].
1
S Nella casella [Nome Server di Stampa], immettere il nome del server
di stampa.
Utilizzare lo stesso nome del server di stampa specificato tramite
NIB Setup Tool.
T Selezionare la casella di controllo
[Definisci proprietà aggiuntive], quindi fare clic su [Crea].
U Fare clic su [Assegnazioni], quindi
su [Aggiungi] nell’area [Assegnazioni].
V Nella
casella [Oggetti Disponibili],
fare clic sulla coda di stampa creata, quindi fare clic su [OK].
W Controllare
le
impostazioni,
quindi fare clic su [OK].
casella [Oggetti Disponibili],
fare clic sulla coda di stampa creata, quindi fare clic su [OK].
N Fare clic su [Configurazione], quindi fare clic su [Parallela] nell’elenco [Tipo stampante] e fare clic su
[Comunicazione].
O Fare clic su [Caricamento manuale]
nell’area [Tipo Comunicazione],
quindi fare clic su [OK].
P Controllare
le
impostazioni,
quindi fare clic su [OK].
Q Selezionare il contesto specificato
utilizzando NIB Se tup Tool,
quindi fare clic su [Crea] nel menu
[Oggetti].
23
Utilizzo di un server di stampa
Impostazione utilizzando NIB Setup
Tool
A Accedere al file server come am-
1
ministratore o come utente con
privilegi equivalenti.
B Avviare NIB Setup Tool dal menu
[Start].
C Fare
clic su [Finestra Proprietà]
quindi fare clic su [OK].
D Selezionare la stampante da con-
figurare, quindi fare clic su [Avanti].
Verrà visualizzata una finestra di
dialogo con la richiesta di eseguire
le attività di configurazione rimanenti nel browser Web. Fare clic su
[OK] e attendere che Web Image
Monitor venga avviato automaticamente.
E Fare clic su [Login].
Comparirà una finestra di dialogo
per l’immissione di [Nome utente
d'accesso:] e [Password d'accesso:].
F Immettere
nome utente e password di accesso, quindi fare clic
su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password di
accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
G Fare
clic su [Configurazione]
nell’area a sinistra, quindi su
[NetWare].
H Confermare
le impostazioni,
quindi fare clic su [OK].
La configurazione è ora completa.
Attendere qualche minuto prima
di riavviare Web Image Monitor.
24
I Fare clic su [Logout].
Riferimento
P.20 “Configurazione come
Print server (NetWare 3.x)”
Configurazione come
Stampante Remota (NetWare
3.x)
Per configurare la macchina come
stampante remota in ambiente
NetWare 3.x, procedere come descritto di seguito.
Configurazione tramite PCONSOLE
A Digitare
“PCONSOLE”
prompt dei comandi.
F:> PCONSOLE
dal
B Creare un coda di stampa.
Utilizzando una coda di stampa
già esistente, passare alla procedura per la creazione di una stampante.
C Dal menu [Opzioni Disponibili], selezionare [Informazioni sulla Coda di
Stampa], quindi premere il tasto
{Invio}.
D Premere il tasto {Inserisci} ed immettere il nome della coda di
stampa.
E Premere il tasto {Esc} per tornare
al menu [Opzioni Disponibili].
F Configurare
una connessione di
rete sulla stampante.
G Dal menu [Opzioni disponibili] selezionare [Informazioni server di stampa] e quindi premere il tasto
{Invio}.
Utilizzo di NetWare
H Per
creare un nuovo server di
stampa, premere il tasto {Inserisci}
e immettere il nome del server.
Per utilizzare un server di stampa
attualmente definito, selezionare
uno dei server di stampa dall’elenco [Server di Stampa].
Utilizzare lo stesso nome del server di stampa specificato tramite
NIB Setup Tool.
I Dal menu [Informazioni sul Server di
Stampa], selezionare [Configurazione del Server di Stampa].
J Dal menu [Configurazione del Server
di Stampa], selezionare [Configurazione Stampante].
K Selezionare la stampante indicata
come [Non installata].
Usare lo stesso numero di stampante specificato come numero di
stampante remota tramite NIB Setup Tool.
L Per
modificare il nome della
stampante, immettere un nuovo
nome.
Alla stampante viene assegnato
automaticamente il nome “Stampante x”. Il suffisso “x” rappresenta il numero della stampan te
selezionata.
M Come
tipo, selezionare [Parallela
Remota, LPT1].
Vengono automaticamente configurati: IRQ, Dimensione buffer,
Modulo di avvio e il Modalità di
servizio Coda.
N Premere il tasto {Esc}, quindi fare
O Premere il tasto {Esc} per tornare
al menu [Configurazione Server di
Stampa].
P Assegnare le code di stampa alla
1
stampante creata.
Q Dal menu [Configurazione Server di
Stampa], selezionare [Code Gestite
dalla Stampante].
R Selezionare la stampante creata.
S Premere il tasto {Inserisci} per se-
lezionare una coda di stampa assegnata alla stampante.
È possibile selezionare più code di
stampa.
T Per effettuare le altre impostazio-
ni necessarie, seguire le istruzioni
presentate sullo schermo.
Successivamente, controllare che
le code siano effettivamente assegnate.
U Premere il tasto {Esc} finché non
compare "Uscire?", quindi selezionare [Sì] per uscire da PCONSOLE.
V Avviare
il server di stampa immettendo quanto segue dalla consolle del server NetWare.
Se il server di stampa è in funzione, arrestarlo e quindi riavviarlo.
❖ Per uscire
CAREE: unload pserver
❖ Per avviare
CAREE: load pserver
nome_server_di_stampa
clic su [Sì] alla comparsa del messaggio di richiesta di conferma.
25
Utilizzo di un server di stampa
Nota
❒ Se la stampante funziona in
base alla configurazione, comparirà il messaggio “In attesa di
Stampa”.
1
Impostazione utilizzando NIB Setup
Tool
H Confermare
le impostazioni,
quindi fare clic su [OK].
La configurazione è ora completa.
Attendere qualche minuto prima
di riavviare Web Image Monitor.
I Fare clic su [Logout].
Riferimento
P.20 “Configurazione come
Print server (NetWare 3.x)”
A Accedere al file server come supervisore o come utente con privilegi equivalenti.
B Avviare NIB Setup Tool dal menu
[Start].
C Fare
clic su [Finestra Proprietà]
quindi fare clic su [OK].
D Selezionare la stampante da con-
figurare, quindi fare clic su [Avanti].
Verrà visualizzata una finestra di
dialogo con la richiesta di eseguire
le attività di configurazione rimanenti nel browser Web. Fare clic su
[OK] e attendere che Web Image
Monitor venga avviato automaticamente.
E Fare clic su [Login].
Comparirà una finestra di dialogo
per l’immissione di [Nome utente
d'accesso:] e [Password d'accesso:].
F Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
G Fare
clic su [Configurazione]
nell’area a sinistra, quindi su
[NetWare].
26
Configurazione come
Stampante Remota (NetWare
4.x, 5/5.1, 6/6.5)
Per configurare la stampante come
stampante remota in ambiente
NetWare 4.x, 5/5.1 e 6/6.5, procedere
come descritto di seguito.
Importante
❒ Per utilizzare la stampante come
stampante remota in ambiente
NetWare 4.x, 5/5.1 e 6/6.5 è necessario impostarla in modalità NDS.
❒ Non utilizzare la stampante come
stampante remota in ambiente PureIP.
Configurazione tramite NWadmin
A In
ambiente Windows, avviare
NWadmin.
Per ulteriori informazioni riguardo
a NWadmin, vedere i manuali
NetWare.
B Configurare
una connessione di
rete ad una coda di stampa. Nella
struttura della directory, selezionare l’oggetto contenitore della
coda di stampa, quindi fare clic su
[Crea] nel menu [Oggetti].
Utilizzo di NetWare
C Nella
casella [Classe nuovo oggetto], fare clic su [Coda di stampa],
quindi fare clic su [OK].
D Nella casella [Nome Coda di Stampa], immettere il nome della coda
di stampa.
E Nella casella [Volume coda di stampa], fare clic su [Sfoglia].
F Nella
casella [Oggetti disponibili],
fare clic sul volume in cui è creata
la coda di stampa, quindi fare clic
su [OK].
G Controllare
le
impostazioni,
quindi fare clic su [Crea].
H Configurare
una connessione di
rete sulla stampante. Selezionare
l’oggetto contenitore della stampante, quindi fare clic su [Crea]
nel menu [Oggetti].
I Nella
casella [Classe nuovo oggetto], fare clic su [Stampante], quindi
su [OK]. Per NetWare 5, fare clic su
[Stampante (non NDPS)].
J Nella casella [Nome Stampante], immettere il nome della stampante.
K Selezionare la casella di controllo
[Definisci proprietà aggiuntive], quindi fare clic su [Crea].
L Assegnare le code di stampa alla
stampante creata. Fare clic su [Assegnazioni], quindi su [Aggiungi]
nell’area [Assegnazioni].
M Nella
casella [Oggetti Disponibili],
fare clic sulla coda di stampa creata, quindi fare clic su [OK].
O Fare clic su [Caricamento manuale]
nell’area [Tipo Comunicazione],
quindi fare clic su [OK]. Controllare le impostazioni, quindi fare
clic su [OK].
1
P Configurare
la connessione di
rete in un server di stampa. Selezionare il contesto specificato utilizzando NIB Setup Tool, quindi
fare clic su [Crea] nel menu [Oggetti].
Q Nella casella [Classe Nuovo Oggetto], fare clic su [Server di Stampa],
quindi fare clic su [OK]. Per
NetWare 5, fare clic su [Server di
Stampa (Non NDPS)].
R Nella casella [Nome Server di Stampa:], immettere il nome del server
di stampa.
Utilizzare lo stesso nome del server di stampa specificato tramite
NIB Setup Tool.
S Selezionare la casella di controllo
[Definisci proprietà aggiuntive], quindi fare clic su [Crea].
T Assegnare la stampante al server
di stampa creato. Fare clic su [Assegnazioni], quindi su [Aggiungi]
nell’area [Assegnazioni].
U Nella
casella [Oggetti Disponibili],
fare clic sulla coda di stampa creata, quindi fare clic su [OK].
V Nell’area [Stampanti], fare clic sul-
la stampante assegnata, quindi
fare clic su [Numero Stampante]
N Fare clic su [Configurazione], quindi fare clic su [Parallela] nell’elenco [Tipo stampante] e fare clic su
[Comunicazione].
27
Utilizzo di un server di stampa
W Immettere il numero della stam-
pante, quindi fare clic su [OK].
Controlla re le im posta zioni,
quindi fare clic su [OK].
Usare lo stesso numero di stampante specificato come numero di
stampante remota tramite NIB Setup Tool.
1
X Avviare
figurare, quindi fare clic su [Avanti].
Verrà visualizzata una finestra di
dialogo con la richiesta di eseguire
le attività di configurazione rimanenti nel browser Web. Fare clic su
[OK] e attendere che Web Image
Monitor venga avviato automaticamente.
il server di stampa immettendo quanto segue dalla consolle del server NetWare.
Se il server di stampa è in funzione,
arrestarlo e quindi riavviarlo.
E Fare clic su [Login].
❖ Per uscire
CAREE: unload pserver
F Immettere
❖ Per avviare
CAREE: load pserver
nome_server_di_stampa
Y Immettere il nome del server di
stampa com e nome contesto,
quindi premere il tasto {Invio}.
Z Selezionare
il nome della stampante nel menu contesto, quindi
premere il tasto {Invio}.
Impostazione utilizzando NIB Setup
Tool
A Accedere al file server come amministratore o come utente con
privilegi equivalenti.
B Avviare NIB Setup Tool dal menu
[Start].
C Fare
clic su [Finestra Proprietà]
quindi fare clic su [OK].
28
D Selezionare la stampante da con-
Comparirà una finestra di dialogo
per l’immissione di [Nome utente
d'accesso:] e [Password d'accesso:].
nome utente e password di accesso, quindi fare clic
su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
G Fare
clic su [Configurazione]
nell’area a sinistra, quindi su
[NetWare].
H Confermare
le impostazioni,
quindi fare clic su [OK].
La configurazione è ora completa.
Attendere qualche minuto prima
di riavviare Web Image Monitor.
I Fare clic su [Logout].
Riferimento
P.20 “Configurazione come
Print server (NetWare 3.x)”
2. Monitoraggio e
Configurazione della Stampante
Uso di Web Image Monitor
Tramite Web Image Monitor è possibile controllare lo stato della macchina e modificare le impostazioni.
❖ Funzioni Disponibili
Tramite Web Image Monitor è possibile effettuare le seguenti operazioni da
una postazione client remota.
• Visualizzazione dello stato e delle impostazioni della macchina
• Controllo della cronologia dei processi di stampa e dello stato di ciascun
processo
• Interruzione dei processi di stampa in corso
• Ripristino della stampante
• Gestione della Rubrica
• Scelta delle impostazioni della macchina
• Configurazione del protocollo di rete
• Configurazione delle impostazioni di sicurezza
❖ Configurazione della macchina
Per poter effettuare le suddette operazioni tramite Web Image Monitor è necessario configurare il protocollo TCP/IP. Una volta configurata la macchina
per l’utilizzo del protocollo TCP/IP, le funzioni offerte da Web Image Monitor saranno disponibili.
❖ Browser Web consigliato
• Windows:
Internet Explorer 5.5 SP1 o versioni successive
Netscape Navigator 6.2 o versioni successive
• Mac OS:
Netscape Navigator 6.2 o versioni successive
Safari 1.0 o versioni successive
Nota
❒ Per utilizzare il protocollo Secured Sockets Layer (SSL: un protocollo di crittografia) con Netscape Navigator, utilizzare la versione Netscape Navigator
7.0 o versioni successive.
❒ Utilizzare Netscape Navigator 7.0 o versioni successive con IPv6.
❒ Safari non può essere utilizzato con Mac OS X 10.4.1.
29
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❒ Qualora si usi una versione precedente del suddetto Browser Web o qualora
JavaScript e Cookies siano disabilitati, potranno verificarsi problemi di visualizzazione e funzionamento.
❒ Se si sta utilizzando un server proxy, cambiare le impostazioni del browser.
Rivolgersi al proprio amministratore di rete per informazioni sulla configurazione.
❒ La pagina precedente potrebbe non essere visualizzata, anche dopo aver premuto il pulsante Indietro del browser Web. In tal caso, fare clic sul pulsante
Aggiorna del browser Web.
❒ Le informazioni relative a questa macchina non vengono aggiornate automaticamente. Fare clic su [Aggiorna] nell’area di visualizzazione per aggiornare
le informazioni relative alla macchina.
❒ È consigliato l’uso di Web Image Monitor sulla stessa rete.
❒ Non è possibile effettuare l’accesso alla machina dall’esterno del firewall.
❒ Quando si utilizza la macchina con DHCP, è possibile che l’indirizzo IP venga
modificato automaticamente dalle impostazioni del server DHCP. Attivare le
impostazioni DDNS sulla macchina, quindi effettuare la connessione utilizzando il nome host della macchina. In alternativa, impostare un indirizzo IP
statico sul server DHCP.
❒ Se la porta HTTP è disattivata, non è possibile stabilire la connessione alla
macchina utilizzandone l’URL. È necessario abilitare la funzione SSL sulla
macchina. Per informazioni dettagliate, rivolgersi al proprio amministratore
di rete.
❒ Quando si utilizza il protocollo di crittografia SSL, immettere “https://(indirizzo stampante)/”. Internet Explorer deve essere installato sul proprio computer. Utilizzare la versione più recente disponibile. È consigliato l’uso di
Internet Explorer 6.0 o successivo.
2
Visualizzazione della Pagina Principale
Questa sezione descrive la Pagina Principale del Web Image Monitor e come visualizzarla.
A Avviare il Browser Web.
B Digitare “http: //(indirizzo della macchina)/” nella barra degli indirizzi del
browser Web.
Comparirà la Pagina Principale di Web Image Monitor.
Se il nome host della macchina è stato registrato sul server DNS o WINS, è
possibile immetterlo.
Durante l’impostazione del protocollo SSL, un protocollo per comunicazioni
con crittografia, in ambienti in cui è abilitata la funzione di autenticazione server, digitare "https://(indirizzo della macchina)/".
Ciascuna pagina di Web Image Monitor è suddivisa nelle seguenti aree:
30
Uso di Web Image Monitor
2
IT ASC006S
1. Area menu
Selezionando il menu, il relativo contenuto verrà visualizzato nell’area di
lavoro o in quella ausiliaria.
2. Area schede
Vengono visualizzate informazioni
dettagliate su ogni menu.
3. Area intestazione
Viene visualizzata la finestra di dialogo per il passaggio alla modalità utente e alla modalità amministratore;
inoltre vengono visualizzati i menu
delle due modalità.
In quest’area vengono visualizzati i
collegamenti alla Guida e la finestra di
dialogo per la ricerca per parole chiave.
4. Guida
Utilizzare la Guida per visualizzare o
scaricare il contenuto dei file.
5. Area di visualizzazione
Visualizza il contenuto degli elementi
selezionati nell’area menu.
Le informazioni relative alla macchina
non vengono aggiornate automaticamente nell’area di visualizzazione.
Fare clic su [Aggiorna] nell’angolo in
alto a destra dell’area di visualizzazione per aggiornare le informazioni relative alla macchina. Fare clic sul
pulsante [Aggiorna] del browser Web
per aggiornare l’intera schermata del
browser.
Nota
❒ Quando si utilizza un nome host in Windows Server 2003 con il protocollo
IPv6, eseguire la risoluzione del nome host tramite un server DNS esterno.
Non è possibile utilizzare il file host.
31
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Con la funzione di
autenticazione utente attiva
Accesso (tramite Web Image Monitor)
Per collegarsi quando è attiva la funzione di autenticazione utente procedere come descritto di seguito.
2
A Fare clic su [Login].
B Digitare nome utente e password
di accesso, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
Nota
❒ Per autenticazione tramite codice utente, immettere il codice
utente in [Nome utente], quindi
fare clic su [OK].
❒ La procedura può variare in
base al Browser Web utilizzato.
Disconnessione (tramite Web Image
Monitor)
Fare clic su [Logout] per chiudere la
sessione.
Nota
❒ Quando viene effettuato l’accesso
e l’impostazione, selezionare sempre [Logout].
32
Uso di Web Image Monitor
Descrizione di Menu e Modalità
Con Web Image Monitor sono disponibili due modalità: modalità utente e modalità amministratore.
Gli elementi visualizzati possono variare in base al tipo di macchina.
❖ Modalità Utente
In modalità utente è possibile visualizzare lo stato della macchina, le impostazioni e lo stato dei processi di stampa, ma non è possibile modificare le impostazioni.
2
IT ASC007S
1. Home
Vengono visualizzate le schede [Stato], [Informazioni dispositivo] e [Contatore]. Le informazioni dettagliate sul
menu scheda vengono visualizzate
nell’area di lavoro.
2. Lavoro
Visualizza tutti i file di stampa.
3. Configurazione
Visualizza le impostazioni correnti
della macchina e della rete.
33
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Modalità Amministratore
Nella modalità amministratore, è possibile configurare varie impostazioni
della macchina.
2
IT ASC008S
1. Home
Vengono visualizzate le schede [Stato], [Informazioni dispositivo] e [Contatore]. Le informazioni dettagliate sul
menu scheda vengono visualizzate
nell’area di lavoro.
2. Lavoro
Visualizza tutti i file di stampa.
3. Rubrica
È possibile registrare, visualizzare,
modificare ed eliminare le informazioni utente.
4. Configurazione
Permette di effettuare la configurazione di sistema della macchina, dell’interfaccia e delle impostazioni di
sicurezza.
5. Reimposta dispositivo
Fare clic su questo pulsante per resettare la stampante. Qualora sia presente un processo di stampa in corso, la
stampante verrà resettata dopo il completamento del processo di stampa.
Questo pulsante si trova sulla Pagina
Principale.
6. Azzera lavoro stampa
Fare clic su questo pulsante per azzerare i processi di stampa in corso e
quelli presenti nella coda di stampa.
Questo pulsante si trova sulla Pagina
Principale.
34
Uso di Web Image Monitor
Accesso in Modalità
Amministratore
Procedere come descritto di seguito
per accedere a Web Image Monitor in
modalità Amministratore.
A Sulla Pagina Principale, fare clic
su [Login].
Viene visualizzata la finestra di
dialogo per l’inserimento di nome
utente e password di accesso.
B Digitare nome utente e password
di accesso, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
Visualizzazione della Guida di
Web Image Monitor
Quando la Guida viene utilizzata per
la prima volta, facendo clic su [Guida]
nell’area dell’intestazione o sull’icona
contrassegnata con "?" nell’area di visualizzazione, comparirà la seguente
schermata in cui è possibile consultare la Guida in due diversi modi, come
descritto di seguito:
❖ Visualizzazione della Guida sul nostro
sito Web
Download della Guida sul proprio
computer
❖ Download e consultazione della Guida
È possibile scaricare la Guida sul
proprio computer Come URL della
Guida, è possibile specificare il
percorso al file locale in modo da
visualizzare la Guida senza necessità di collegamento ad Internet.
2
Nota
❒ Per visualizzare il contenuto della
Guida, fare clic su [Guida] nell’area
d’intestazione.
❒ Facendo clic sull’icona "?" della
Guida presente nell’area di visualizzazione, il contenuto della Guida relativo alle voci di
configurazione comparirà
nell’area di visualizzazione.
Download della Guida
A Nell’elenco [OS], selezionare il sistema operativo.
B Nell’elenco
[Lingua], selezionare
la lingua.
C Fare clic su [Download].
D Scaricare la Guida seguendo
le
istruzioni presentate sullo schermo.
E Salvare il file compresso appena
scaricato in una cartella, quindi
decomprimere il file.
Per visualizzare la Guida di Web
Image Monitor scaricata, immettere il percorso della cartella contenente il file decompresso.
35
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Collegamento del percorso URL del file
della Guida con il pulsante [Guida]
È possibile collegare il percorso URL
del file della Guida, presente in un
computer o sul server Web, con il pulsante [Guida].
2
A Accedere a Web Image Monitor in
modalità Amministratore.
B Nell’area
del menu, fare clic su
[Configurazione].
C Fare clic su [Pagina web].
D Nella casella [Impostare l'URL della
Guida], immettere l’URL del file
della Guida.
Se si è salvato il file della Guida in
"C:\HELP\EN", digitare "file://C:/HELP/". Ad esempio, se
si è salvato il file della Guida in un
server Web ed il percorso URL del
file
indice
è
"http://
a.b.c.d/HELP/EN/index.html",
digitare "http://a.b.c.d/HELP/".
E Fare clic su [OK].
36
Uso di SmartDeviceMonitor for Admin
Uso di SmartDeviceMonitor for Admin
Tramite SmartDeviceMonitor for Admin, è possibile monitorare le stampanti di rete. Inoltre, è possibile
modificare la configurazione della
scheda di interfaccia di rete sia per
TCP/IP che per IPX/SPX.
Importante
❒ IPv6 non può essere utilizzato con
questa funzione.
❖ Elenco di protocolli forniti con il Sistema Operativo
• Windows 95/98/Me
TCP/IP
IPX/SPX
NetWare
NetWare Client32 per Windows
95
IntraNetWare Client per Windows 95
Novell Client per Windows
95/98/Me
• Windows 2000
TCP/IP
IPX/SPX
NetWare
Novell Client per Windows
NT/2000/XP
• Windows Server 2003
TCP/IP
IPX/SPX
• Windows XP
TCP/IP
IPX/SPX
Novell Client per Windows
NT/2000/XP
• Windows NT 4.0
TCP/IP
IPX/SPX
Client Service per NetWare
NetWare Client32 per Windows
NT
IntraNetWare Client per Windows NT
Novell Client per Windows
NT/2000/XP
2
❖ Funzioni Disponibili
Sono disponibili le seguenti funzioni:
• Consente di limitare le impostazioni eseguite dal pannello di
controllo, e disabilita le modifiche apportate a determinati elementi.
• Consente di selezionare il tipo
di carta caricato nella macchina.
• Consente di entrare nel modo
Risparmio energia e di uscirne.
• Consente di controllare informazioni relative alla stampa,
alla quantità della carta e così
via.
• Effettua il monitoraggio simultaneo di più stampanti. In presenza di molteplici stampanti, è
possibile creare gruppi e classificare le stampanti in modo tale
da facilitarne la gestione.
• Controlla le impostazioni di
rete della macchina e le informazioni dettagliate sulla periferica.
• Permette di modificare le impostazioni di rete della macchina.
• Consente di controllare i dettagli dei lavori di stampa inviati
da un computer.
37
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
• Consente di esaminare la cronologia dei documenti stampati,
trasmessi via fax (LAN-Fax), digitalizzati e fotocopiati, identificati dai codici utente.
• Consente di selezionare funzioni come stampa e scansione per
ciascun codice utente.
• I numeri di fax e gli indirizzi di
posta elettronica memorizzati
nella macchina possono essere
modificati e salvati su computer.
• È possibile verificare ciascuna
voce della cronologia dei lavori
fax.
• È possibile effettuare impostazioni e visualizzare le modifiche
allo stato delle periferiche di
uno stesso gruppo.
• Tramite Address Management
Tool (Strumento di Gestione Indirizzi), è possibile gestire i numeri LAN-Fax, i nomi utente
per Scan to Folder (Digitalizza
su Cartella) e gli indirizzi per
l’invio e la ricezione di fax via
Internet.
• È possibile proteggere il nome e
la cartella del mittente dell’email.
2
Installazione di
SmartDeviceMonitor for
Admin
Per l’installazione di SmartDeviceMonitor for Admin procedere come
descritto di seguito.
A Chiudere tutte le applicazioni in
esecuzione.
B Inserire il CD-ROM nel relativo
lettore.
La procedura di installazione si avvierà automaticamente.
C Selezionare
una lingua per l’interfaccia utente e fare clic su [OK].
Sono disponibili le seguenti lingue:
Ceco, Danese, Tedesco, Inglese,
Spagnolo, Francese, Italiano, Ungherese, Olandese, Norvegese, Polacco, Portoghese , Finlandese,
Svedese, Cinese Semplificato e Cinese Tradizionale.
D Fare clic su [SmartDeviceMonitor for
Admin].
E Fare clic su [Avanti>].
Verrà visualizzato il contratto di licenza software nella finestra di
dialogo [Accordo di licenza].
F Dopo
averne letto i contenuti,
fare clic su [Sì].
G Seguire le istruzioni che appaiono sullo schermo.
Al termine dell’installazione viene
visualizzato un messaggio.
38
Uso di SmartDeviceMonitor for Admin
H Fare clic su [OK].
Potrebbe essere visualizzato un
messaggio che richiede il riavvio
del computer. Riavviare il computer per completare l’installazione.
Nota
❒ La procedura di Avvio Automatico (AutoRun) potrebbe non
funzionare su alcuni sistemi
operativi. In tal caso, lanciare
“Setup.exe” situato nella directory principale del CD-ROM.
❒ Qualora venga richiesto di riavviare il computer dopo l’installazione di SmartDeviceMonitor
for Admin, riavviare il computer e continuare la procedura di
configurazione.
Modifica della configurazione
della scheda di interfaccia di
rete
Per modificare la configurazione della scheda di interfaccia di rete tramite
SmartDeviceMonitor for Admin procedere come descritto di seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
C Nell’elenco,
selezionare la macchina di cui si desidera modificare la configurazione.
D Nel menu [Strumenti] fare clic su
[NIB Setup Tool].
Si apre il browser Web con la finestra di dialogo per l’inserimento di
nome utente e password di accesso
dell’amministratore di Web Image
Monitor.
NIB Setup Tools si avvia automaticamente quando la scheda di interfaccia di rete è la selezione
predefinita. Fare clic su [Browser di
rete] quindi fare clic su [OK].
2
E Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
F Configurare le impostazioni tramite Web Image Monitor.
G Uscire da Web Image Monitor.
H Uscire da SmartDeviceMonitor
for Admin.
Riferimento
P.29 “Uso di Web Image Monitor”
39
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Blocco dei menu sul pannello
di controllo della macchina
Per bloccare i menu sul pannello di
controllo della macchina, attenersi
alla seguente procedura.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
2
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
C Selezionare una macchina.
D Nel menu [Strumenti] selezionare
[Impostazioni dispositivo], quindi
fare clic su [Blocco menu pannello di
controllo].
Si apre il browser Web con la finestra di dialogo per l’inserimento di
nome utente e password di accesso
dell’amministratore di Web Image
Monitor.
E Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password, rivolgersi al proprio amministratore
di rete.
Comparirà la pagina [Sistema] di
Web Image Monitor . Immettere i
necessari elementi di configurazione.
40
F Uscire da Web Image Monitor.
G Uscire da SmartDeviceMonitor
for Admin.
Nota
❒ Per ulteriori informazioni riguardo all’impostazione degli
elementi, consultare la Guida in
[Impostazioni generali] sulla pagina [Configurazione].
Modifica del Tipo di Carta
Per modificare il tipo di carta, procedere come indicato di seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
C Nell’elenco,
selezionare la macchina di cui si desidera modificare la configurazione.
D Nel menu [Strumenti] selezionare
[Impostazioni dispositivo], quindi
fare clic su [Seleziona Tipo carta].
Si apre il browser Web con la finestra di dialogo per l’inserimento di
nome utente e password di accesso
dell’amministratore di Web Image
Monitor.
Uso di SmartDeviceMonitor for Admin
E Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
Comparirà la pagina [Carta].
Selezionare un tipo di carta per
ogni vassoio nell’elenco [Tipo carta]. Immettere i necessari elementi
di configurazione.
F Uscire da Web Image Monitor.
G Uscire da SmartDeviceMonitor
for Admin.
Nota
❒ Per ulteriori informazioni riguardo all’impostazione degli
elementi, consultare la Guida in
[Impostazioni generali] sulla pagina [Configurazione].
Gestione delle informazioni
utente
Per la gestione delle informazioni
utente tramite SmartDeviceMonitor
for Admin, attenersi alla seguente
procedura.
È possibile gestire i processi di stampa e limitare le funzioni in base ai codici utente.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
2
C Nell’elenco,
selezionare la macchina da gestire.
D Nel menu [Strumenti] fare clic su
[Strum. gestione utenti].
Viene visualizzata la finestra di
dialogo per l’inserimento di nome
utente e password di accesso.
E Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [OK].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password, rivolgersi al proprio amministratore
di rete.
Strum. gestione utenti si avvia.
Nota
❒ Per informazioni dettagliate rigu ardo a ll’ins talla zione di
Strum. gestione utenti, consultare la Guida di SmartDeviceMonitor for Admin.
Avvio di Strum. gestione utenti
Per avviare Strum. gestione utenti
procedere come descritto di seguito:
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin.
41
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
2
Visualizzazione del numero di fogli
stampati
Azzeramento del numero di pagine
stampate
Per visualizzare il numero di fogli
stampati per ciascun codice utente,
procedere come descritto di seguito.
Per azzerare il numero di pagine
stampate per ciascun codice utente,
procedere come descritto di seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
A Avviare User Information Mana-
Admin Strum. gestione utenti.
B Fare clic sulla scheda [Informazioni
contatore utente] di Strum. gestione
utenti.
Comparirà il numero di pagine
stampate per ciascun codice utente.
B Fare clic sulla scheda [Informazioni
C Fare clic su [Esci] nel menu [File]
desiderano azzerare le informazioni.
per uscire da Strum. gestione
utenti.
contatore utente] di Strum. gestione
utenti.
C Fare clic sull’utente per il quale si
D Nel
menu [Modifica] fare clic su
[Azzera contatori utente].
Esportazione delle informazioni relative
al numero di pagine stampate
E Selezionare le caselle di controllo
Per esportare le informazioni relative
al numero di pagine stampate per ciascun codice utente in un file in formato .csv, procedere come descritto di
seguito.
F Fare clic su [OK].
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin Strum. gestione utenti.
B Fare clic sulla scheda [Informazioni
contatore utente] di User Management Tool.
C Nel menu [File] fare clic su [Esporta
Lista statistiche utente].
D Specificare il nome del file ed il
percorso in cui salvare il file,
quindi fare clic su [Salva].
E Fare clic su [Esci] nel menu [File]
per uscire da Strum. gestione
utenti.
42
gement Tool (Strumento di Gestione Informazioni Utente) di
SmartDeviceMonitor for Admin.
degli elementi da azzerare, quindi fare clic su [OK].
Comparirà un messaggio di richiesta di conferma.
Il numero di pagine stampate verrà azzerato.
G Nel
menu [Modifica] fare clic su
[Applica Impostazioni].
Le modifiche verranno applicate
alle informazioni presenti sulla
scheda [Informazioni contatore utente] .
H Fare clic su [Esci] nel menu [File]
per uscire da Strum. gestione
utenti.
Uso di SmartDeviceMonitor for Admin
Limitazione di Funzioni
Per limitare l’utilizzo delle singole
funzioni, procedere come descritto di
seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin Strum. gestione utenti.
B Fare clic sulla scheda [Informazioni
contatore utente] di Strum. gestione
utenti.
C Fare clic sull’utente le cui funzioni si desidera limitare.
D Nel menu [Modifica] di User Mana-
gement Tool, fare clic su [Limita accesso al dispos.].
E Selezionare le caselle di controllo
relative alle funzioni da limitare.
F Fare clic su [OK].
Comparirà un messaggio di richiesta di conferma.
G Fare clic su [Sì].
Le impostazioni verranno applicate.
Configurazione delle Funzioni utilizzabili
dai Nuovi utenti
Per aggiungere nuovi utenti ed impostare le funzioni utilizzabili da essi,
procedere come descritto di seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
2
Admin Strum. gestione utenti.
B Fare clic sulla scheda [Elenco controllo accesso] di Strum. gestione
utenti.
C Nel
menu [Modifica] fare clic su
[Aggiungi nuovo utente].
D Digitare
il codice utente ed il
nome utente.
E Selezionare le caselle di controllo
relative alle funzioni utilizzabili
dal nuovo utente.
Qualora una casella di controllo
non sia disponibile, tale funzione
non avrà limitazioni di utilizzo.
F Fare clic su [OK].
Il nuovo utente verrà aggiunto.
G Nel
menu [Modifica] fare clic su
[Applica Impostazioni].
Le impostazioni verranno applicate.
H Fare clic su [Esci] nel menu [File]
per uscire da Strum. gestione
utenti.
Nota
❒ Per informazioni dettagliate riguardo all’impostazione delle
limitazioni, consultare la Guida
di SmartDeviceMonitor for Admin.
43
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Configurazione della modalità
di risparmio energia
Per configurare la modalità di Risparmio Energia, procedere come descritto di seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
2
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
C Selezionare la macchina che si in-
tende configurare.
Per configurare tutte le macchine
nel gruppo selezionato, non effettuare alcuna selezione specifica.
D Nel menu [Gruppo], scegliere [Mo-
do Risparmio energia], quindi [Imposta
separatamente]
per
l’impostazione della sola macchina selezionata, oppure scegliere
[Imposta per gruppo] per l’impostazione di tutte le macchine del
gruppo selezionato, quindi fare
clic su [Attivo] o [Disattivo].
E Uscire
da SmartDeviceMonitor
for Admin.
44
Nota
❒ Per informazioni dettagliate
sull’impostazione della Modalità di Risparmio Energia, consultare la Guida in linea di
SmartDeviceMonitor for Admin.
Impostazione di una Password
Per impostare una Password, procedere come descritto di seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
C Nell’elenco,
selezionare la macchina di cui si desidera modificare la configurazione.
D Nel menu [Strumenti] fare clic su
[NIB Setup Tool].
Si apre un browser Web con la finestra di dialogo per l’inserimento
di nome utente e password di accesso dell’amministratore di Web
Image Monitor.
NIB Setup Tool si avvierà automaticamente, quando la scheda di interfaccia di rete è la selezione
predefinita. Seguire le istruzioni
che appaiono sullo schermo.
Uso di SmartDeviceMonitor for Admin
E Immettere
C Per
F Fare clic su [Configurazione].
G Fare clic su [Programma/Cambia am-
D Fare clic su [Sistema] o [Stampante].
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password, rivolgersi al proprio amministratore
di rete.
ministratore] sull’area [Impostazioni
dispositivo], quindi modificare le
impostazioni.
H Uscire da Web Image Monitor.
I Uscire da SmartDeviceMonitor
for Admin.
Controllo dello Stato della
Macchina
Per controllare lo stato della macchina, procedere come descritto di seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
ottenere informazioni dettagliate sullo stato, selezionare la
macchina dall’elenco, quindi fare
clic su [Apri] nel menu [Periferica:].
Lo stato della macchina verrà visualizzato in una finestra di dialogo.
2
Lo stato della macchina verrà visualizzato in una finestra di dialogo.
E Uscire
da SmartDeviceMonitor
for Admin.
Nota
❒ Per ulteriori informazioni sugli
elementi della finestra di dialogo, consultare la Guida di SmartDeviceMonitor for Admin.
Modifica di Nomi e Commenti
Per modificare nomi e commenti relativi ad una macchina, procedere come
descritto di seguito.
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
45
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
C
2
Selezionare una macchina
dall’elenco, quindi fare clic su
[NIB Setup Tool] nel menu [Strumenti].
Si apre il browser Web con la finestra di dialogo per l’inserimento di
nome utente e password di accesso
dell’amministratore di Web Image
Monitor.
NIB Setup Tool si avvierà automaticamente, quando la scheda di interfaccia di rete è la selezione
predefinita. Seguire le istruzioni
che appaiono sullo schermo.
D Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
E Fare clic su [Configurazione].
F Fare clic su [Sistema] sull’area [Impostazioni dispositivo], quindi modificare le impostazioni.
G Uscire da Web Image Monitor.
H Uscire da SmartDeviceMonitor
for Admin.
Nota
❒ Nella casella [Device Name], immettere un nome di dispositivo
per la macchina con una lunghezza massima di 31 caratteri.
❒ Nella casella [Commento], immettere un commento per la
macchina con una lunghezza
massima di 31 caratteri.
Caricamento del Giornale fax
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
C Selezionare
una
macchina
dall’elenco, quindi fare clic su
[Carica Giornale Fax] nel menu [Strumenti].
Si apre il browser Web con la finestra di dialogo per l’inserimento di
nome utente e password di accesso
dell’amministratore di Web Image
Monitor.
D Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [Login].
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
Web Image Monitor visualizza
l’area Carica giornale fax.
E Uscire da Web Image Monitor.
F Uscire da SmartDeviceMonitor
for Admin.
Nota
❒ Per ulteriori informazioni, vedere la Guida nell’area [Carica
Giornale Fax].
46
Uso di SmartDeviceMonitor for Admin
Gestione delle informazioni
sugli indirizzi
A Avviare SmartDeviceMonitor for
Admin.
B Nel menu [Gruppo], scegliere [Cer-
2
ca dispositivo], quindi fare clic su
[TCP/IP], [IPX/SPX] o [TCP/IP
SNMPv3].
Comparirà un elenco delle macchine che utilizzano il protocollo selezionato.
Selezionare il protocollo della macchina di cui si desidera modificare
la configurazione.
Se si utilizza TCP/IP SNMP V3,
immettere l’autenticazione utente.
C Selezionare
una
macchina
dall’elenco, quindi fare clic su
[Strumento gestione indirizzi] nel
menu [Strumenti].
Viene visualizzata la finestra di
dialogo per l’inserimento di nome
utente e password di accesso.
D Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su [OK].
Verrà avviato Address Management Tool (Strumento di Gestione
Indirizzi)
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
Nota
❒ Per ulteriori informazioni, consultare la Guida di Address Management Tool (Strumento di
Gestione Indirizzi).
47
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Uso di SmartDeviceMonitor for Client
Per visualizzare lo stato delle varie
macchine tramite SmartDeviceMonitor for Client, è necessario configurare
precedentemente
SmartDeviceMonitor for Client.
2
Monitoraggio delle Stampanti
Per monitorare lo stato della macchina tramite SmartDeviceMonitor for
Client, procedere come descritto di
seguito.
A Fare
clic con il tasto destro del
mouse sull’icona SmartDeviceMonitor for Client, scegliere [Proprietà], quindi fare clic su
[Opzioni...].
Viene visualizzata la finestra di
dialogo [SmartDeviceMonitor for
Client - Opzioni].
B Selezionare la macchina da moni-
torare, quindi selezionare la case lla di controllo [Monitora ]
nell’area Monitoraggio impostazioni informazioni.
Per visualizzare lo stato della macchina nel riquadro destro della
barra delle applicazioni, mediante
l’icona di SmartDeviceMonitor for
Client, selezionare la casella di
controllo [Visualizza sulla barra applicazioni].
C Fare clic su [OK].
La finestra di dialogo si chiuderà
ed il monitoraggio della macchina
configurata sarà avviato.
48
Nota
❒ Per maggiori informazioni sulle
icone di stato, consultare la Guida di SmartDeviceMonitor for
Client.
Controllo dello Stato della
Macchina
Per controllare lo stato della macchina tramite SmartDeviceMonitor for
Client, procedere come descritto di
seguito.
A Per informazioni dettagliate sullo
stato, fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona del
SmartDeviceMonitor
for
Client,quindi fare clic sulla macchina.
Lo stato della macchina verrà visualizzato in una finestra di dialogo.
Nota
❒ Per ulteriori informazioni sugli
elementi della finestra di dialogo, consultare la Guida di SmartDeviceMonitor for Client.
Uso di SmartDeviceMonitor for Client
Per l’utilizzo di IPP con
SmartDeviceMonitor for Client
Se si usa IPP con SmartDeviceMonitor for Client, si noti quanto segue:
• La stampante di rete può ricevere
un solo lavoro di stampa alla volta
da SmartDeviceMonitor for Client.
Durante la stampa di un lavoro, gli
altri utenti non possono accedere
alla stampante di rete fino al completamento del lavoro. In tal caso,
SmartDeviceMonitor for Client
cerca di accedere alla stampante di
rete per tutta la durata dell’impostazione di ’riprova’.
• Se SmartDeviceMonitor for Client
non riesce ad accedere alla stampante di rete, e va fuori tempo
massimo, smetterà di inviare il lavoro di stampa. In tal caso, occorre
annullare lo stato di pausa dalla finestra della coda di stampa. SmartDeviceMonitor for Client
riprenderà l’accesso alla stampante di rete. È possibile eliminare il
lavoro di stampa dalla finestra della coda di stampa, ma annullare un
lavoro stampato dalla stampante
di rete può provocare una stampa
errata del successivo lavoro inviato da un altro utente.
• Se un lavoro di stampa inviato da
SmartDeviceMonitor for Client
viene interrotto e la stampante di
rete annulla il lavoro per via di un
errore, inviare di nuovo il lavoro di
stampa.
• I lavori di stampa inviati da un altro computer non sono visualizzati
nella finestra della coda di stampa,
a prescindere dal protocollo.
• Se vari utenti inviano lavori di
stampa con SmartDeviceMonitor
for Client alle stampanti di rete,
l’ordine di stampa potrebbe non
corrispondere a quello di invio dei
lavori.
• Un indirizzo IP non può servire
per il nome della porta IPP perché
l’indirizzo IP è utilizzato per il
nome della porta SmartDeviceMonitor for Client.
• Durante l’impostazione del protocollo SSL, un protocollo per comunicazioni co n crittog rafia, in
ambienti in cui è abilitata la funzione di autenticazione server, digitare "https://(indirizzo della
macchina)/". Internet Explorer
deve essere installato sul proprio
computer. Utilizzare la versione
più recente. Si consiglia di utilizzare Internet Explorer 6.0 o versioni
successive.
• Se compare la finestra di dialogo
[Avviso di sicurezza] quando si accede alla macchina utilizzando un
IPP per creare o configurare una
porta IPP, o in fase di stampa, installare il certificato. Per scegliere il
percorso di archiviazione del certificato utilizzando la procedura
guidata di Importazione certificati,
fare clic su [Posizionare tutti i certificati nel seguente archivio], quindi
fare clic su [Computer Locale] in [Autorità di certificazione fonti attendibili].
2
Nota
❒ Per informazioni dettagliate
sulle impostazioni SSL, rivolgersi al proprio amministratore
di rete.
49
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Notifica dello stato della stampante
tramite e-mail
Ogni volta in cui un vassoio carta risulta vuoto oppure si verifica un inceppamento della carta, viene
visualizzato un avviso e-mail agli indirizzi registrati per notificare lo stato
della stampante.
Per questa notifica, è possibile effettuare le impostazioni di notifica email.
È possibile impostare i tempi della
notifica e i contenuti delle e-mail.
È possibile ricevere la notifica per i seguenti eventi:
• Chiamare assistenza tecnica
• Cartuccia toner vuota.
• Cartuccia toner quasi vuota.
• La vaschetta di recupero del toner
di scarto è piena.
• La vaschetta recupero toner di
scarto è quasi piena.
• Carta inceppata.
• Rilevato sportello aperto.
• Il vassoio di uscita è vuoto.
• Il vassoio carta è quasi vuoto.
• Si è verificato un errore del vassoio.
• Il vassoio di uscita è pieno.
• Errore connessione unità.
• Errore unità fronte-retro.
2
Nota
❒ Quando viene impostata l’Assistenza tecnica, è possibile inviare i
seguenti risultati di assistenza.
• Chiamata automatica errore a
buon fine
50
• Chiamata automatica errore
fuori tempo massimo
• Chiamata automatica errore
non riuscita
• Chiamata automatica consumabili a buon fine
• Controllo macchina remota non
riuscita
• Aggiornamento firmware confermato
❒ È possibile che vengano visualizzati altri risultati di assistenza in
base al tipo di macchina.
❒ Per informazioni sull’Assistenza
tecnica, contattare il proprio rappresentante del servizio vendita o
assistenza.
A Sul
menu [Strumenti amministratore], impostare [Notifica stato macchina] su [Attivo] tramite il pannello
di controllo.
Quella predefinita è [Attivo].
B Avviare un browser Web, quindi
immettere “http: //(indirizzo della
macchina)/” nella barra degli indirizzi.
Comparirà la Pagina Principale di
Web Image Monitor.
Per la configurazione del protocollo SSL, un protocollo per comunicazioni con crittografia, in
ambienti in cui è abilitata la funzione di autenticazione server, digitare “https://(indirizzo della
macchina)/”.
Notifica dello stato della stampante tramite e-mail
C Fare
clic su [Login] sulla Pagina
principale di Web Image Monitor.
Viene visualizzata la finestra di
dialogo per l’inserimento di nome
utente e password di accesso.
D Immettere
nome utente e password, quindi fare clic su Accesso.
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password per
l’accesso, rivolgersi al proprio amministratore di rete.
E Nell’area
del menu, fare clic su
[Configurazione].
F Fare clic su [E-mail] sull’area [Impostazioni dispositivo].
G Effettuare
le impostazioni se-
guenti:
• Elementi nella colonna Ricezione: effettuare le impostazioni
necessarie per inviare e ricevere
e-mail.
• Elementi nella colonna SMTP:
configurare il server SMTP.
Controllare il proprio ambiente
di posta, quindi specificare gli
elementi necessari. È inoltre
possibile effettuare l’autenticazione della posta per il server
SMTP.
• Elementi nella colonna POP prima di SMTP: configurare il server POP. Controllare il proprio
ambiente di posta, quindi specificare gli elementi necessari. È
inoltre possibile effettuare l’autenticazione della posta per il
server POP.
• Elementi
nella
colonna
POP3/IMAP4: configurare il
server POP3 o IMAP4. Controllare il proprio ambiente di posta, quindi specificare gli
elementi necessari.
• Elementi nella colonna Porta di
comunicazione e-mail: configurare la porta da utilizzare per
l’accesso al server di posta.
• Elementi nella colonna Account
fax e-mail: Specificare le impostazioni di indirizzi, nomi utente e password di internet fax.
• Elementi nella colonna Account
notifica e-mail: specificare questi elementi se si desidera utilizz are l a n o t ifi c a e- m ai l o n demand.
2
H Fare clic su [OK].
Notifica e-mail auto
A Fare
clic su [Configurazione]
nell’area menu, quindi fare clic su
[Notifica e-mail auto] sull’area [Impostazioni dispositivo].
Verrà visualizzata la finestra di
dialogo per le impostazioni della
notifica.
B Effettuare
le impostazioni seguenti:
• Elementi nella colonna Messaggio di notifica: è possibile impostarli in base alle proprie
esigenze, ad esempio l’ubicazione della macchina, le informazioni di contatto del
rappresentante dell’assistenza.
51
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
• Elementi nella colonna Gruppi
da notificare: è possibile raggruppare gli indirizzi di notifica
e-mail in base alle esigenze.
• Elementi nella colonna Seleziona gruppi/elementi da notificare: selezionare i gruppi per
ciascun tipo di notifica, ad
esempio stato ed errore della
macchina.
Per effettuare impostazioni dettagliate per questi elementi, fare
clic su [Modifica] accanto a [Impostazioni dettagliate di ogni elemento].
2
C Fare clic su [OK].
D Fare clic su [Logout].
E Uscire da Web Image Monitor.
Notifica e-mail on-demand
A Fare
clic su [Configurazione]
nell’area menu, quindi fare clic su
[Notifica e-mail on-demand] sull’area
[Impostazioni dispositivo].
Verrà visualizzata la finestra di
dialogo per le impostazioni della
notifica.
B Effettuare
le impostazioni seguenti:
• Oggetto notifica: immettere una
stringa di testo da aggiungere
alla riga dell’oggetto delle email di risposta.
• Elementi nella colonna Messaggio di notifica: è possibile impostarli in base alle proprie
esigenze, ad esempio l’ubicazione della macchina, le informazioni di contatto del
rappresentante dell’assistenza.
52
• Elementi nella colonna Limitazione d’accesso alle informazioni: selezionare se limitare gli
accessi in base a una categoria
di informazioni specifica.
• Elementi nella colonna Impostazioni Indirizzo e-mail/Nome
dominio ricevibile: immettere
un indirizzo e-mail o un nome
di dominio da utilizzare per richiedere informazioni tramite
e-mail e per ricevere l’e-mail di
risposta.
C Fare clic su [OK].
D Fare clic su [Logout].
E Uscire da Web Image Monitor.
Autenticazione posta
È possibile configurare l’autenticazione della posta per impedire l’uso illegale del server di posta.
❖ Autenticazione SMTP
Specificare l’autenticazione SMTP.
Quando viene inviata la posta al
server SMTP, l’autenticazione viene effettuata utilizzando il protocollo SMTP AUTH, richiedendo al
mittente di immettere il nome
utente e la password. Ciò impedisce l’uso illegale del server SMTP.
A Nell’area del menu, fare clic su
[E-mail].
B Effettuare le impostazioni seguenti:
• Autenticazione SMTP: Attiva
o disattiva l’autenticazione
SMTP.
• Indirizzo e-mail autenticazione SMTP: immettere l’indirizzo e-mail.
Notifica dello stato della stampante tramite e-mail
C
D
E
• Nome utente autenticazione
SMTP: immettere il nome account SMTP.
• Password
autenticazione
SMTP: per impostare o modificare la password per SMTP
AUTH.
• Crittografia autenticazione
SMTP: selezionare se crittografare la password oppure
no.
[Crittografia]-[Selezione automatica]: se il metodo di autenticazione è PLAIN, LOGIN,
CRAM-MD5 o DIGESTMD5.
[Crittografia]-[Attivo]: se il metodo di autentica zione è
CRAM-MD5 o DIGESTMD5.
[Crittografia]-[Disattivo]: se il
metodo di autenticazione è
PLAIN o LOGIN.
Fare clic su [OK].
Fare clic su [Logout].
Uscire da Web Image Monitor.
❖ Autenticazione POP prima di SMTP
Selezionare se effettuare l’accesso
al server POP3 prima di inviare email.
A Nell’area del menu, fare clic su
[E-mail].
B Effettuare le impostazioni seguenti:
• POP before SMTP: Attiva o
disattiva POP before SMTP.
• Indirizzo e-mail POP: immettere l’indirizzo e-mail.
• Nome utente POP: immettere il nome account POP.
• Password POP: per impostare o modificare la password
POP.
C
D
E
• Impostazione Timeout dopo
Autenticazione POP: immettere il tempo disponibile prima di effettuare la
connessione al server SMTP
dopo l’accesso al server POP.
Fare clic su [OK].
Fare clic su [Logout].
Uscire da Web Image Monitor.
2
Notifica e-mail on-demand
Per utilizzare la notifica e-mail on-demand, effettuare le seguenti operazioni di configurazione in Web Image
Monitor.
A Nell’area del menu, fare clic su [Email].
B Effettuare le impostazioni seguenti:
• Indirizzo e-mail notifica e-mail:
immettere l’indirizzo in caratteri alfanumerici.
• Ricevi notifica e-mail: specificare se utilizzare la notifica e-mail
on-demand.
• Nome utente notifica e-mail:
immettere il nome utente
dell’amministratore come nome
del mittente delle e-mail.
• Password notifica e-mail: immettere la password dell’utente
della notifica e-mail.
C Fare clic su [OK].
D Fare clic su [Logout].
E Uscire da Web Image Monitor.
53
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Formato dei messaggi e-mail on-demand
Per usare la notifica e-mail, è necessario inviare un messaggio email on-demand a questa macchina.
Utilizzando il software e-mail, immettere quanto segue:
2
Elemento
Descrizione
Oggetto (denominato Oggetto)
Immettere una richiesta riguardante la periferica. Per
informazioni dettagliate, vedere la
seguente tabella.
Da (denominato
Da)
Specificare un indirizzo e-mail valido. Le
informazioni sulla
periferica verranno inviate all’indirizzo specificato
qui.
Nota
❒ È necessario che i messaggi email non siano di dimensioni
maggiori a 1 MB.
❖ Esempi di codice del campo
Oggetto
Esempio codice
Azione
devicestatus?request=sysconfig&format=text&l
ang=en
Le informazioni
sulla configurazione di sistema della
periferica verranno inviate in formato di testo
inglese.
devicestatus?request=sysconfig
Le informazioni
sulla configurazione di sistema della
periferica verranno inviate nel formato e nella lingua
predefiniti.
❖ Parametri
Parametro
Significato
request
Informazio- Obbligatoni da otterio
nere
format
Formato email
lang
Lingua per L’e-mail
il corpo del- verrà inviala e-mail
ta nella lingua
predefinita
per ciascun
indirizzo email.
❒ L’e-mail risulterà incompleta se
inviata immediatamente dopo
l’accensione.
❖ Campo Oggetto
Formato: devicestatus?parametername=parameter[&=parameter][&=parameter]...
Nota
❒ Il campo Oggetto non distingue
le maiuscole e le minuscole.
❒ È possibile scrivere i nomi dei
parametri in qualsiasi ordine.
54
Predefinito
L’e-mail
verrà inviata nel formato
predefinito
per ciascun
indirizzo email.
Notifica dello stato della stampante tramite e-mail
❖ Parametri ottenuti in cui sono
specificate le informazioni
Informazioni da
ottenere
Parametro
Informazioni di
configurazione del
sistema
sysconfig
Informazioni di
configurazione
della rete
netconfig
Informazioni di
configurazione
della stampante
prtconfig
Informazioni sui
consumabili
supply
Informazioni stato
periferica
stato
2
❖ Parametri che specificano il
formato e-mail
Formato e-mail
Parametro
Testo
text
HTML
html
XML
xml
Nota
❒ È possibile scegliere HTML e
XML come campo dell’oggetto,
ma la stampa avviene in solo testo.
❖ Parametri che specificano la
lingua per il corpo dei messaggi email.
Lingua
Parametro
Giapponese
ja
Inglese
en
55
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Telemanutenzione con telnet
Importante
❒ La telemanutenzione deve essere
protetta da password in modo da
consentire l’accesso esclusivamente all’amministratore.
2
❒ La password è identica a quella
dell’amministratore di Web Image
Monitor. Cambiando la password
con "mshell", vengono cambiate
anche le altre password.
❒ Alcuni comandi non possono essere impostati a seconda del tipo di
modello.
Utilizzo di telnet
Per utilizzare telnet, seguire la procedura sotto indicata.
Importante
❒ Per la telemanutenzione si può collegare un solo utente alla volta.
A Utilizzare l’indirizzo IP o il nome
host della macchina per avviare
telnet.
% telnet Indirizzo_IP
B Immettere
nome utente e password.
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password, rivolgersi al proprio amministratore
di rete.
Per l’autenticazione dell’utente, inserire nome utente e password di
accesso.
Per l’autenticazione tramite codice
utente, immettere il codice utente
in User Name.
C Immettere un comando.
56
D Uscire da telnet.
msh> logout
Compare il messaggio di configurazione per salvare le modifiche.
E Immettere
"yes" per salvare le
modifiche, quindi premere il tasto {Invio}.
Se non si desidera salvare le modifiche, immettere "no", quindi premere il tasto {Invio}. Per apportare
ulteriori modifiche, digitare "return" nella linea di comando, quindi premere il tasto {Invio}.
Nota
❒ Se appare il messaggio "Can not
write NVRAM information", le
modifiche non vengono salvate.
Ripetere la procedura descritta
sopra.
❒ La scheda di interfaccia di rete è
ripristinata automaticamente
quando vengono salvate le modifiche.
❒ Quando la scheda di interfaccia
di rete viene ripristinata, il processo di stampa in corso verrà
eseguito. Invece, i processi di
stampa in coda verranno eliminati.
Telemanutenzione con telnet
access
Usare il comando “access” per visualizzare e configurare il controllo
dell’accesso. È anche possibile specificare due o più fasce di accesso.
❖ Visualizza impostazioni
msh> access
❖ Configurazione IPv4
msh> access
range “inizio-indirizzo fine-indirizzo”
• La stella rappresenta un numero target compreso tra 1 e 5. (È
possibile registrare e selezionare fino a 5 intervalli di accesso.)
Esempio: per specificare gli indirizzi IPv4 accessibili fra
192.168.0.10 e 192.168.0.20:
msh> access 1 range
192.168.0.10 192.168.0.20
❖ Configurazione IPv4
msh> access
range6 “inizio-indirizzo fine-indirizzo”
• La stella rappresenta un numero target compreso tra 1 e 5. (È
possibile registrare e selezionare fino a 5 intervalli di accesso.)
Esempio: per specificare gli indirizzi IPv6 accessibili fra
2001:DB8::100 e 2001:DB8::200:
msh> access 1 range6
2001:DB8::100
2001:DB8::200
❖ Configurazione della maschera di accesso IPv6
msh> access
mask6 “baseaddress prefixlen”
• La stella rappresenta un numero target compreso tra 1 e 5. (È
possibile registrare e selezionare fino a 5 intervalli di accesso.)
Esempio: per specificare gli indirizzi IPv6 accessibili a
2001:DB8::32
msh> access 1 mask6
2001:DB8:: 32
2
❖ Inizializzazione del controllo di accesso
msh> access flush
• Utilizzare il comando "flush"
per ripristinare le impostazioni
predefinite, in modo che tutti gli
intervalli di accesso diventino
"0.0.0.0" per IPv4 e "::" per IPv6.
Nota
❒ L’intervallo di accesso limita l’uso
della macchina da parte dei computer per indirizzo IP. Se non occorre limitare la stampa, impostare
il valore "0.0.0.0" per IPv4 e "::" per
IPv6.
❒ Gli intervalli validi devono essere
espressi dal più basso (indirizzo
iniziale) al più alto (indirizzo finale).
❒ Se si sta eseguendo IPv4 o IPv6, è
possibile registrare e selezionare
fino a 5 intervalli di accesso.
❒ IPv6 è in grado di registrare l’intervallo e la maschera per ciascun intervallo di accesso.
❒ È possibile selezionare intervalli di
maschera IPv6 compresi tra 1 e
128.
57
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❒ Possono essere specificate anche 5
fasce di accesso. La voce non è valida se viene omesso il numero target.
❒ Non è possibile inviare lavori di
stampa, o accedere a Web Image
Monitor ed eseguire diprint da un
indirizzo IP con limitazione.
2
appletalk
Usare il comando “appletalk”per visualizzare e configurare i parametri
Appletalk.
❖ Visualizza impostazioni
msh> appletalk
• [2] significa "attivo" e [0] significa "non attivo".
• Il valore predefinito è [2].
❖ Modifica della configurazione di timeout PAP
msh> appletalk ptimeout
value > 0
• Il valore di timeout diventa effettivo.
msh> appletalk ptimeout
value = 0
• Il valore di timeout diventa non
effettivo.
authfree
Utilizzare il comando “msh> set
bonjour” per visualizzare e configurare le impostazioni del controllo di
esclusione dell’autenticazione.
❖ Visualizzazione delle impostazioni
msh> authfree
Se l’esclusione dell’autenticazione
del lavoro di stampa non è impostata, non è possibile visualizzare il
controllo di esclusione dell’autenticazione.
❖ Impostazioni indirizzo IPv4
msh>
authfree
"ID"
range_addr1 range_addr2
❖ Impostazioni indirizzo IPv6
msh>
authfree
"ID"
range6_addr1 range6_addr2
❖ Impostazioni maschera indirizzo IPv6
msh>
authfree
"ID"
mask6_addr1 masklen
❖ Impostazioni Parallela/USB
msh> authfree [parallel|usb] [on|off]
Per attivare authfree, impostare su
"attivo". Per disattivare authfree,
impostare su "disattivo".
Specificare sempre l’interfaccia.
❖ Inizializzazione del controllo di esclusione dell’autenticazione
msh> authfree flush
Nota
❒ Per IPv4 e IPv6, è possibile registrare e selezionare fino a 5 intervalli di accesso.
58
Telemanutenzione con telnet
autonet
Usare il comando “autonet” per configurare i parametri di AutoNet.
❖ Visualizza impostazioni
Il seguente comando visualizza le
attuali impostazioni di AutoNet:
msh> autonet
❖ Configurazione
È possibile configurare le impostazioni di AutoNet.
msh> autonet {on|off}
• {on} significa "attivo" e {off} significa "non attivo".
❖ Visualizzazione della configurazione
della priorità corrente per l’interfaccia
msh> autonet priority
❖ Configurazione della priorità dell’interfaccia
msh> autonet priority
“nome_interfaccia”
• È possibile assegnare una priorità ai parametri dell’interfaccia
AutoNet.
• Le impostazioni di priorità sono
disponibili quando sono installate interfacce multiple.
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11b.
Nome interfaccia
Interfaccia configurata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802.11b
Nota
❒ Se non viene selezionata un’interfaccia, le impostazioni di connessione dell’interfaccia corrente
restano in vigore.
❒ Per ulteriori informazioni su AutoNet, vedere i parametri autonet.
2
bonjour(rendezvous)
Utilizzare il comando “bonjour(rendezvous)” per visualizzare le impostazioni
relative
a
bonjour(rendezvous).
❖ Visualizza impostazioni
Vengono visualizzate le impostazioni relative a Bonjour.
msh> bonjour
❖ Impostazione del nome del servizio
Bonjour
È possibile specificare il nome del
servizio bonjour.
msh> bonjour cname “nome
computer”
• Il nome del computer può essere composto da un massimo di
63 caratteri alfanumerici.
❖ Impostazioni delle informazioni relative alla postazione di installazione
bonjour
È possibile inserire le informazioni
relative alla postazione in cui è installata la stampante
msh> bonjour location “posizione”
• Le informazioni relative alla postazione possono essere composte da un massimo di 32
caratteri alfanumerici.
59
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Impostazione dell’ordine di priorità di
ciascun protocollo
• diprint
msh> bonjour diprint [0–
99]
• lpr
msh> bonjour lpr [0–99]
• ipp
msh> bonjour ipp [0–99]
È possibile specificare l’ordine di
priorità per “diprint”, “lpr”e
“ipp”. I numeri più bassi indicano
maggiore priorità.
2
❖ Impostazioni IP TTL
msh> bonjour ip ttl {1255}
È possibile specificare l’IP TTL (il
numero di router attraverso i quali
può passare un pacchetto di dati).
Nota
❒ Il valore predefinito è 255.
❖ Ripristino del nome del computer e
delle informazioni sulla postazione.
È possibile ripristinare il nome del
computer e le informazioni sulla
postazione.
msh> bonjour clear {cname
| location}
• cname
Ripristina il nome del computer. Al riavvio verrà visualizzat o i l n o m e p re d e f in it o d e l
computer.
• location
Ripristina le informazioni relative alla postazione. Le precedenti informazioni relative alla
postazione verranno eliminate.
60
❖ Configurazione dell’interfaccia
msh> bonjour linklocal
“nome_interfaccia”
• Qualora siano installati vari tipi
di interfacce, configurare l’interfaccia che comunica con l’indirizzo linklocal.
• Qualora non venga specificata
un’interfaccia, viene automaticamente selezionata l’interfaccia Ethernet.
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11b.
Interfaccia
Interfaccia configurata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802.11b
btconfig
Usare il comando "btconfig" per configurare le impostazioni Bluetooth.
❖ Visualizza impostazioni
Vengono visualizzate le impostazioni Bluetooth.
msh> btconfig
❖ Impostazioni di modalità
È possibile impostare la modalità
operativa Bluetooth su {private} o
{public}.
msh> btconfig {private |
public}
• Quella predefinita è {public}.
Telemanutenzione con telnet
devicename
dhcp
Usare il comando "devicename" per
visualizzare e cambiare il nome della
stampante.
Usare il comando "dhcp" per configurare le impostazioni DHCP.
❖ Visualizza impostazioni
msh> devicename
❖ Configurazione del nome della stampante
msh> devicename name
“stringa”
• Immettere un nome di stampante composto da un massimo
di 31 caratteri alfanumerici.
• Impostare nomi singoli per ciascuna stampante.
❖ Inizializzazione del nome della stampante
msh> devicename clear name
• Ripristinare il nome predefinito
della stampante.
❖ Visualizza impostazioni
Il comando seguente visualizza le
attuali impostazioni DHCP.
msh> dhcp
2
❖ Configurazione
È possibile configurare DHCP.
msh>
dhcp
“nome_interfaccia”
{on|off}
• Fare clic su {on} per abilitare
dhcp. Fare clic su {off} per disabilitare DHCP.
• Se l’indirizzo del server DNS e il
nome di dominio sono stati ottenuti da DHCP, fare clic su {on}.
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11.
Nome interfaccia
Interfaccia configurata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802,11
❖ Visualizzazione della configurazione
della priorità corrente per l’interfaccia
msh> dhcp priority
61
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Configurazione della priorità dell’interfaccia
msh>
dhcp
priority
“nome_interfaccia”
• È possibile selezionare l’interfaccia che ha priorità nei parametri DHCP.
• Le impostazioni di priorità sono
disponibili quando sono installate interfacce multiple.
2
❖ Selezione indirizzo server DNS
msh> dhcp dnsaddr {dhcp |
static}
• Specificare se l’indirizzo del server DNS deve essere ottenuto
dal server DHCP o se utilizzare
l’indirizzo impostato dall’utente.
• Per ottenere l’indirizzo del server DNS dal server DHCP, specificare "dhcp". Per utilizzare
l’indirizzo impostato dall’utente, specificare "static".
❖ Selezione del nome di dominio
msh> dhcp domainname {dhcp
| static}
• Specificare se il nome di dominio deve essere ottenuto dal server DNS o se utilizzare il nome
di dominio impostato dall’utente
• Per ottenere il nome di dominio
dal server DHCP, specificare
"dhcp". Per utilizzare il nome di
dominio impostato dall’utente,
specificare "static".
Riferimento
P.118 “Utilizzo del DHCP”
P.63 “dns”
P.64 “domainname”
62
diprint
La porta per stampa diretta abilita la
stampa diretta da un computer collegato alla rete.
Usare il comando “diprint” per cambiare le impostazioni della porta per
stampa diretta.
❖ Visualizza impostazioni
Il seguente comando visualizza le
attuali impostazioni della porta
per stampa diretta:
msh> diprint
Esempio:
port 9100
timeout=300(sec)
bidirect on
con multi
apl async
• “port” specifica il numero della
porta per stampa diretta.
• L’impostazione “bidirect” indica se la porta per stampa diretta
è bidirezionale.
❖ Impostazione del timeout
msh> diprint timeout
[30~65535]
• È possibile specificare l’intervallo di timeout da applicare
quando la stampante è in attesa
di dati dalla rete.
• L’impostazione predefinita è
300 secondi.
Telemanutenzione con telnet
❖ Definizione del numero di connessioni simultanee
msh> diprint con {multi |
single}
• Questo comando specifica il numero di connessioni diprint simultanee. Specificare “multi”
per più connessioni oppure
“single” per una connessione
singola.
• Quella predefinita è “multi”.
dns
Utilizzare il comando “dns” per configurare o visualizzare le impostazioni di DNS (Domain Name System).
❖ Visualizza impostazioni
Il seguente comando visualizza le
impostazioni DNS correnti:
msh> dns
❖ Configurazione del server DNS IPv4
Il seguente comando abilita o disabilita l’indirizzo del server DNS
IPv4:
msh> dns “numero” server
“indirizzo server”
Il seguente comando visualizza
una configurazione utilizzando
l’indirizzo IP 192.168.15.16 su un
server DNS 1:
msh>
dns
1
server
192.168.15.16
• È possibile registrare l’indirizzo
del server IPv4 DNS.
• È possibile registrare fino a tre
numeri di server IPv4 DNS.
• Non è possibile utilizzare
“255.255.255.255” come indirizzo del server DNS.
❖ Configurazione del server DNS IPv6
Il seguente comando abilita o disabilita l’indirizzo del server DNS
IPv4:
msh> dns “numero” server6
“indirizzo server”
• È possibile registrare l’indirizzo
del server IPv6 DNS.
• È possibile registrare fino a tre
numeri di server IPv6 DNS.
2
❖ Impostazione del servizio DNS dinamico
msh>
dns
“nome_interfaccia” ddns
{on|off}
• È possibile impostare il servizio
DNS dinamico come "attivo" o
"non attivo".
• {on} significa "attivo" e {off} significa "non attivo".
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11b.
Nome interfaccia
Interfaccia configurata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802.11b
63
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
2
❖ Specificare il funzionamento delle sovrapposizioni di record
msh> dns overlap {update|add}
• È possibile specificare le funzioni eseguite quando i record si
sovrappongono.
• aggiorna
Per eliminare i vecchi record e
registrare i nuovi.
• aggiungi
Per aggiungere i nuovi record e
memorizzare quelli vecchi.
• Quando CNAME si sovrappone, viene sempre modificato, a
prescindere dalle impostazioni.
❖ Impostazione dell’intervallo di aggiornamento dei record
msh> dns interval “tempo”
• È possibile specificare l’intervallo dopo il quale vengono aggiornati i record, facendo uso
del servizio di DNS dinamico.
• L’intervallo di aggiornamento
viene specificato ad ogni ora.
Può essere impostato su un valore compreso fra 1 e 255 ore.
• L’impostazione predefinita è 24
ore.
❖ Registrazione di CNAME
msh> dns cname {on|off}
• È possibile specificare se registrare CNAME.
• {on} significa "attivo" e {off} significa "non attivo".
• Il CNAME registrato è il nome
predefinito che inizia con rnp.
Non è possibile modificare
CNAME.
Usare il comando "domainname" per
visualizzare o configurare le impostazioni del nome dominio.
È possibile configurare l’interfaccia
Ethernet o l’interfaccia IEEE 802.11b.
❖ Registrazione di record A
msh>
dns
arecord
{dhcp|own}
• {dhcp}
È possibile specificare il metodo
di registrazione di un record A
quando il servizio di DNS dinamico è abilitato e viene utilizzato il DHCP.
• {own}
Per registrare un record A utilizzando la stampante come
client DNS.
Per la registrazione vengono
utilizzati l’indirizzo del server
DNS e il nome di domino già
impostato.
64
domainname
❖ Visualizza impostazioni
Il comando seguente visualizza il
nome dominio corrente:
msh> domainname
❖ Configurazione del dominio interfaccia
msh>
domainname
“nome_interfaccia”
❖ Impostazioni del Nome di dominio
msh>
domainname
“nome_interfaccia” name
“nome dominio”
• Il nome di dominio può essere
composto da un massimo di 63
caratteri alfanumerici.
• L’interfaccia Ethernet e l’interfaccia IEEE 802.11b avranno lo
stesso nome di dominio.
Telemanutenzione con telnet
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11b.
Interfaccia
Interfaccia impostata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802.11b
❖ Cancellazione del Nome di dominio
msh>
domainname
“nome_interfaccia” clear
name
help
Utilizzare il comando "help" per visualizzare l’elenco di comandi disponibili e le procedure per l’uso di tali
comandi.
❖ Visualizzazione dell’elenco di comandi
msh> help
❖ Visualizzazione delle procedure per
utilizzare i comandi
msh> help “nome_comando”
hostname
Usare il comando “hostname” per
cambiare il nome della stampante.
❖ Visualizza impostazioni
msh> hostname
2
❖ Configurazione IPv4
msh>
hostname
“nome_interfaccia”
“nome_stampante”
• Immettere il nome della stampante composto da un massimo
di 63 caratteri alfanumerici.
• È impossibile utilizzare un
nome stampante che inizi con
“RNP” (sia maiuscolo che minuscolo).
• L’interfaccia Ethernet e l’interfaccia IEEE 802.11b avranno lo
stesso nome stampante.
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11b.
Nome interfaccia
Interfaccia configurata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802.11b
❖ Inizializzazione del nome della stampante per ciascuna interfaccia
msh>hostname
“nome_interfaccia” clear
name
65
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
ifconfig
Utilizzare il comando "ifconfig" per
visualizzare e configurare TCP/IP
(indirizzo IP, maschera di sottorete,
indirizzo di trasmissione, indirizzo
gateway predefinito) per la stampante.
2
❖ Visualizza impostazioni
msh> ifconfig
❖ Configurazione IPv4
msh>
ifconfig
“nome_interfaccia” “parametro” “indirizzo”
• Se non è stato immesso un nome
di interfaccia, verrà impostato
automaticamente sull’interfaccia Ethernet.
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11b.
Nome interfaccia
Interfaccia configurata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802.11b
Di seguito sono riportate le istruzioni per configurare un indirizzo
IPv4 su 192.168.15.16 su un’interfaccia Ethernet.
msh>
ifconfig
ether
192.168.15.16
66
❖ Configurazione IPv4
msh> ifconfig ether inet6
nome_interfaccia”
“nome_stampante”
Di seguito sono riportate le istruzioni per configurare un indirizzo
IPv6 su 2001:DB8::100 con lunghezz a del prefisso pari a 64
sull’interfaccia Ethernet.
msh> ifconfig ether inet6
2001:DB8::100 64
❖ Configurazione di Netmask
msh>
ifconfig
“nome_interfaccia” netmask “indirizzo”
Seguono le istruzioni su come configurare una maschera di sottorete
255.255.255.0 su un’interfaccia
Ethernet.
msh> ifconfig ether netmask 255.255.255.0
❖ Configurazione dell’indirizzo di trasmissione
msh>
ifconfig
“nome_interfaccia” broadcast “indirizzo”
❖ Modifica dell’interfaccia
msh> ifconfig “interfaccia” up
• È possibile specificare l’interfaccia Ethernet o l’interfaccia IEEE
802.11b quando si usa l’unità di
interfaccia opzio nale IE EE
802.11b.
Telemanutenzione con telnet
Nota
❒ Per ottenere questi indirizzi, rivolgersi all’amministratore di rete.
❒ Utilizzare la configurazione predefinita se non è possibile ottenere gli
indirizzi impostati.
❒ Indirizzo IP, maschera di sottorete
e indirizzo di trasmissione sono
identici a quelli dell’interfaccia
Ethernet e dell’interfaccia IEEE
802.11b.
❒ La configurazione TCP/IP è identica sia per l’interfaccia Ethernet
che per quella IEEE 802.11. Se le interfacce vengono modificate, le
nuove interfacce ereditano la configurazione.
❒ Utilizzare "0x" per le due lettere
iniziali di un indirizzo esadecimale.
info
Utilizzare il comando "info" per visualizzare le informazioni relative
alla stampante come vassoio carta,
vassoio di uscita e lingua impostata
nella stampante.
❖ Visualizzazione delle informazioni relative alla stampante
msh> info
Riferimento
P.86 “Raccolta di informazioni sulla stampante via rete”
ipp
Utilizzare il comando “ipp” per visualizzare e configurare le impostazioni IPP.
❖ Visualizzazione delle impostazioni
Il seguente comando visualizza le
impostazioni IPP correnti:
msh> ipp
2
❖ Configurazione timeout IPP
Specifica per quanti secondi il
computer deve attendere prima di
eliminare un processo di stampa
interrotto. È possibile impostare
un intervallo compreso tra 30 e
65535 secondi.
msh> ipp timeout [30 65535]
❖ Configurazione di autorizzazione
utente IPP
Utilizzare l’autorizzazione utente
IPP per limitare gli utenti che
stampano con IPP. Quella predefinita è “off”.
msh> ipp auth {basic|digest|off}
• Le impostazioni per l’autorizzazione utente sono “basic” e “digest”.
• Se viene specificata l’autorizzazione utente, registrare un
nome utente. È possibile registrare fino a 10 utenti.
67
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Configurazione utente IPP
Configurare gli utenti IPP secondo
i seguenti messaggi:
msh> ipp user
Viene visualizzato il seguente messaggio:
msh> Input user number (1
to 10):
Immettere numero, nome utente e
password.
msh> IPP user name:user1
msh> IPP password:*******
Dopo aver eseguito la configurazione delle impostazioni, viene visualizzato il seguente messaggio:
User configuration changed.
2
ipv6
Utilizzare il comando “ipv6” per visualizzare e configurare le impostazioni IPv6.
❖ Visualizzazione delle impostazioni
msh> ipv6
❖ Indirizzo stateless IPv6
msh>
ipv6
stateless
{on|off}
lpr
Utilizzare il comando “lpr” per visualizzare e configurare le impostazioni
LPR.
68
netware
Utilizzare il comando “netware” per
visualizzare e configurare le impostazioni NetWare come il nome del server di stampa o il nome del file server.
❖ Nomi del server di stampa Netware
msh> netware pname stringa
di caratteri
• Digitare il nome del server di
stampa NetWare usando un
massimo di 47 caratteri.
❖ Nomi del file server Netware
msh> netware fname stringa
di caratteri
• Digitare il nome del file server
NetWare usando un massimo
di 47 caratteri.
❖ Tipo di incapsulamento
msh>
netware
encap
{802.3|802.2|snap|etherne
t2|auto}
❖ Numero della stampante remota
msh> netware rnum {0–254}
❖ Timeout
msh> netware timeout {3–
255}
❖ Modalità server di stampa
msh> netware mode pservermsh> netware mode ps
❖ Visualizzazione delle impostazioni
msh> lpr
❖ Modalità stampante remota
msh> netware mode rprinter
msh> netware mode rp
❖ Controllo del nome host quando si
cancella il lavoro
msh> lpr chkhost {on|off}
❖ Nome contesto NDS
msh> netware context
stringa di caratteri
Telemanutenzione con telnet
❖ Intervallo SAP
msh>
netware
“intervallo_sap”
❖ Impostazione della modalità di accesso per file server
msh> netware login server
❖ Impostazione della modalità di accesso per struttura NDS
msh> netware login tree
❖ Impostazione della modalità di accesso per nome struttura NDS
msh> netware tree “Nome
NDS”
❖ Protocollo di trasferimento file
msh>
netware
trans
{ipv4pri|ipxpri|ipv4|ipx}
• Se non si specifica il protocollo,
viene visualizzata l’impostazione corrente.
Protocollo
Protocollo impostato
ipv4pri
IPv4+IPX(IPv4)
ipxpri
IPv4+IPX(IPX)
ipv4
IPv4
ipx
IPX
passwd
Usare il comando “passwd” per modificare la password per la manutenzione remota.
❖ Modifica della Password
msh> passwd
• Immettere la password corrente.
• Immettere la nuova password.
• Reinserire la nuova password
per confermarla.
2
❖ Modifica della password dell’amministratore utilizzando il Supervisore
msh> passwd {ID amministratore}
• Immettere la nuova password.
• Reinserire la nuova password
per confermarla.
Nota
❒ Non dimenticare né perdere la
password.
❒ La password può essere composta
da un massimo di 32 caratteri alfanumerici. Nelle password viene
fatta distinzione fra lettere maiuscole e lettere minuscole. Per esempio, "R" è differente da "r".
69
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
prnlog
Utilizzare il comando “prnlog” per
ottenere le informazioni relative al
file di registro di stampa.
❖ Visualizzazione di registri di stampa
msh> prnlog
• Visualizzare i lavori di stampa
precedenti.
msh> prnlog “Numero ID”
• Specificare il numero ID relativo alle informazioni visualizzate del registro di stampa per
visualizzare ulteriori informazioni su un processo di stampa.
2
Riferimento
P.86 “Raccolta di informazioni sulla stampante via rete”.
route
Utilizzare il comando “route” per visualizzare e controllare la tabella di
routing.
❖ Visualizza le informazioni relative al
routing specificate
msh> route get “destinazione”
• Specificare l’indirizzo IP di destinazione.
Non è consentito specificare
“0.0.0.0” come indirizzo di destinazione.
70
❖ Abilitazione/disabilitazione della destinazione IPv4 specificata
msh>
route
active
{host|net} “destinazione” {on | off}
• È possibile attivare o disattivare
la destinazione specificata. Host
diventa l’impostazione predefinita.
❖ Aggiunta di una tabella di routing IPv4
msh> route add {host|net}
“destinazione” “gateway”
• Aggiunge un route di rete/host
alla “destinazione” e un indirizzo gateway al “gateway” nella
tabella.
• Specificare l’indirizzo IPv4 di
destinazione e il gateway.
• Host diventa l’impostazione
predefinita.
❖ Impostazione del gateway IPv4 predefinito
msh> route add default
“gateway”
❖ Eliminazione della destinazione IPv4
specificata dalla tabella di routing
msh>
route
delete
{host|net} “destinazione”
• Host diventa l’impostazione
predefinita.
• È possibile specificare l’indirizzo IPv4 di destinazione.
❖ Impostazione del Gateway IPv6 predefinito
msh> route add6 default
gateway
Telemanutenzione con telnet
❖ Aggiunta di una destinazione IPv4
specificata alla tabella di routing
msh> route add6 {destinazione} gateway prefixlen
• Specificare l’indirizzo IPv6 di
destinazione e il gateway.
❖ Eliminazione della destinazione IPv6
specificata dalla tabella di routing
msh> route delete6 {destinazione} prefixlen
• Specificare l’indirizzo IPv6 di
destinazione e il gateway.
❖ Visualizzazione delle informazioni su
una route IPv6 specificata
msh> route get6 {destinazione}
• Specificare l’indirizzo IPv6 di
destinazione e il gateway.
❖ Abilitazione/disabilitazione della destinazione IPv6 specificata
msh> route active6 {destinazione} prefixlen {on |
off}
❖ Inizializzazione route
msh> route flush
Nota
❒ Sono consentite al massimo 16 tabelle di routing IPv4.
❒ Sono consentite al massimo 2 tabelle di routing IPv6.
❒ Impostare un indirizzo gateway
per comunicare con dispositivi su
una rete esterna.
❒ Lo stesso indirizzo gateway è condiviso fra tutte le interfacce.
❒ “Prefixlen” è un numero compreso
tra 1 e 128.
set
Utilizzare il comando "set" per impostare il protocollo di visualizzazione
informazioni "attivo" o "non attivo".
❖ Visualizza impostazioni
Il seguente comando visualizza le
informazioni relative al protocollo
(attivo/non attivo).
msh> set ipv4
msh> set ipv6
msh> set appletalk
msh> set netware
msh> set smb
msh> set protocol
• Quando viene specificato il protocollo, vengono visualizzate le
informazioni su TCP/IP, AppleTalk, Netware e SMB.
msh> set lpr
msh> set lpr6
msh> set ftp
msh> set ftp6
msh> set rsh
msh> set rsh6
msh> set diprint
msh> set diprint6
msh> set web
msh> set snmp
msh> set ssl
msh> set ssl6
msh> set nrs
msh> set rfu
msh> set rfu6
msh> set ipp
msh> set ipp6
msh> set http
msh> set http6
2
71
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
msh>
msh>
msh>
msh>
msh>
msh>
2
set
set
set
set
set
set
bonjour
nbt
ssdp
ssh
sftp
sftp6
❖ Configurazione
• Digitare “up” per abilitare il
protocollo e digitare “down”
per disabilitare il protocollo .
È possibile impostare il protocollo
come "attivo" o "non attivo".
msh> set ipv4 {up | down}
• Disabilitando IPv4, non è possibile utilizzare l’accesso remoto
dopo la disconnessione. Se ciò è
stato fatto per errore, dal pannello di controllo è possibile abilitare l’accesso remoto via IPv4.
• Disabilitando IPv4 si disabilitano anche lpr, ftp, rsh, diprint,
web, snmp, ssl, ipp, http,
bonjour e sftp.
msh> set ipv6 {up | down}
• Disabilitando IPv6, non è possibile utilizzare l’accesso remoto
dopo la disconnessione. Se ciò è
stato fatto per errore, dal pannello di controllo è possibile abilitare l’accesso remoto via IPv6.
• Disabilitando IPv6 si disabilita
anche lpr6, ftp6, rsh6, diprint6,
ssl6, ipp6, http6, e sftp6.
msh> set appletalk {up |
down}
msh> set netware {up |
down}
msh> set smb {up | down}
msh> set lpr {up | down}
msh> set lpr6 {up | down}
msh> set ftp {up | down}
72
msh> set ftp6 {up | down}
msh> set rsh {up | down}
msh> set rsh6 {up | down}
msh> set diprint {up |
down}
msh> set diprint6 {up |
down}
msh> set web {up | down}
msh> set snmp {up | down}
msh> set ssl {up | down}
msh> set ssl6 {up | down}
• Se la funzione Secured Sockets
Layer (SSL, un protocollo di
crittografia) non è disponibile
per la stampante, non è possibile utilizzare la funzione abilitandola.
msh> set nrs {up | down}
msh> set rfu {up | down}
msh> set rfu6 {up | down}
msh> set ipp {up | down}
msh> set ipp6 {up | down}
msh> set http {up | down}
msh> set http6 {up | down}
msh> set bonjour {up |
down}
msh> set ssh {up | down}
msh> set ssdp {up | down}
msh> set nbt {up | down}
msh> set sftp {up | down}
msh> set sftp6 {up | down}
Telemanutenzione con telnet
show
smb
Usare il comando "show" per visualizzare le impostazioni di configurazione della scheda di rete.
Utilizzando il comando “smb” per
configurare o eliminare il nome del
computer o del gruppo di lavoro per
SMB.
❖ Visualizza impostazioni
msh> show
• Aggiungendo "-p" , è possibile
visualizzare le impostazioni
una per una.
Riferimento
P.95 “Configurazione della scheda
di interfaccia di rete”
slp
Utilizzare il comando “slp” per visualizzare e configurare le impostazioni
SLP.
msh> slp ttl “ttl_val”
• È possibile effettuare ricerche sul
server NetWare utilizzando SLP
nell’ambiente PureIP di NetWare
5/5.1. Utilizzando il comando
"slp" è possibile configurare il valore di TTL che può essere utilizzato dal pacchetto multicast SLP.
• L’impostazione predefinita di TTL
è 1. Le ricerche sono eseguite solo
all’interno di un segmento locale.
Se il router non supporta il multicasting, le impostazioni non sono
disponibili, nemmeno aumentando il valore di TTL.
• Il valore accettabile di TTL è compreso fra 1 e 255.
❖ Impostazioni del nome del computer
msh> smb comp “nome computer”
• Impostare il nome del computer
utilizzando un massimo di 15
caratteri. Non è possibile inserire nomi che iniziano con "RNP"
o "rnp".
2
❖ Impostazione del nome del gruppo di
lavoro
msh> smb group “nome gruppo di lavoro”
• Impostare il nome del gruppo
di lavoro utilizzando un massimo di 15 caratteri.
❖ Impostazione del commento
msh> smb comment “commento”
• Impostare il commento utilizzando un massimo di 31 caratteri.
❖ Notifica di completamento del lavoro
di stampa
msh> smb notif {on | off}
• Per notificare il completamento
del lavoro di stampa, specificare
“on”. Diversamente, specificare
“off”
❖ Eliminazione del nome del computer
msh> smb clear comp
❖ Eliminazione del nome del gruppo
msh> smb clear group
73
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Eliminazione del commento
msh> smb clear comment
❖ Visualizzazione protocollo
msh> smb protocol
snmp
2
Usare il comando “snmp” per visualizzare e modificare le impostazioni
della configurazione SNMP, quali il
nome comunità.
❖ Visualizza impostazioni
msh> snmp
• Le impostazioni di accesso 1
sono le seguenti:
Nome comunità:public
indirizzo IPv4: 0.0.0.0
indirizzo IPv6:::
indirizzo
IPX:
00000000:000000000000
Tipo di accesso: sola lettura
Protocollo
attivo:
IPv4/IPv6/IPX
• Le impostazioni di accesso 2
sono le seguenti:
Nome comunità:admin
indirizzo IPv4: 0.0.0.0
indirizzo IPv6:::
indirizzo
IPX:
00000000:000000000000
Tipo di accesso: scrittura-lettura
Protocollo
attivo:
IPv4/IPv6/IPX
• Aggiungendo "-p" , è possibile
visualizzare le impostazioni
una per una.
• Per visualizzare la comunità
corrente, specificare il relativo
numero di registrazione.
❖ Display
msh> snmp ?
74
❖ Configurazione del nome comunità
msh> snmp “numero” name
“nome_comunità”
• È possibile configurare dieci impostazioni di accesso SNMP numerate 1-10.
• Non è possibile accedere alla
stampante da SmartDeviceMonitor for Admin o SmartDeviceMonitor for Client senza aver
registrato “public” nei numeri
1-10. Cambiando il nome della
comunità, utilizzare SmartDeviceMonitor for Admin e il Programma di installazione SNMP
affinché corrisponda alle impostazioni di stampa.
• Il nome comunità può essere
composto da un massimo di 15
caratteri alfanumerici.
❖ Eliminazione del nome comunità
msh> snmp “numero” clear
name
❖ Configurazione del tipo di accesso
msh> snmp “numero” type
“tipo_accesso”
Tipo di accesso
Tipo di permessi di
accesso
no
non accessibile
read
solo lettura
write
lettura e scrittura
trap
i messaggi di trap
vengono notificati
all’utente
Telemanutenzione con telnet
❖ Configurazione dei protocolli
msh> snmp {ipv4|ipv6|ipx}
{on|off}
• Utilizzare il seguente comando
per impostare i protocolli "attivi" o "non attivi": Se si imposta
un protocollo su "non attivo",
tutte le impostazioni di accesso
per tale protocollo verranno disabilitate.
• Specificare "ipv4" per IPv4,
"ipv6" per IPv6, o "ipx" per
IPX/SPX.
• {on} significa "attivo" e {off} significa "non attivo".
• Non è possibile disattivare tutti
i protocolli contemporaneamente.
❖ Configurazione del protocollo per ciascun numero di registrazione.
msh> snmp “numero” active
{ipv4|ipv6|ipx} {on|off}
• Per cambiare un protocollo di
impostazioni d’accesso, usare il
comando seguente. Tuttavia, se
il protocollo è stato disabilitato
con il precedente comando, attivarlo qui non ha effetto.
❖ Configurazione di accesso
msh>
snmp
“numero”
{ipv4|ipv6|ipx} “indirizzo”
• È possibile configurare un indirizzo host in base al protocollo
usato.
• La scheda di interfaccia di rete
accetta richieste solo da host
aventi indirizzi IPv4, IPv6, e IPX
con tipi di accesso di "sola lettura" o di "lettura-scrittura". Immettere “0” per far accettare alla
scheda di rete richieste da qualsiasi host, senza uno specifico
tipo di accesso.
• Immettere un indirizzo host a
cui fornire informazioni di tipo
di accesso "trap".
• Per specificare IPv4 o IPv6, digitare "ipv4" o "ipv6" seguito da
uno spazio, quindi l’indirizzo
IPv4 o IPv6.
• Per specificare il protocollo
IPX/SPX, digitare "ipx" seguito
da uno spazio e quindi l’indirizzo IPX seguito da un decimale,
infine l’indirizzo MAC della
scheda di interfaccia di rete.
2
❖ Configurazione di sysLocation
msh> snmp location
❖ Eliminazione di sysLocation
msh> snmp clear location
❖ Impostazione di sysContact
msh> snmp contact
❖ Eliminazione di sysContact
msh> snmp clear contact
75
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Configurazione della funzione SNMP
v1v2
msh> snmp v1v2 {on|off}
• Specificare "on" per abilitare e
"off" per disabilitare.
❖ Configurazione della funzione SNMP
v3
msh> snmp v3 {on|off}
• Specificare "on" per abilitare e
"off" per disabilitare.
2
❖ Configurazione di SNMP TRAP
msh> snmp trap {v1|v2|v3}
{on|off}
• Specificare "on" per abilitare e
"off" per disabilitare.
❖ Configurazione dell’Autorizzazione
per configurazione remota
msh> snmp remote {on|off}
• Specificare "on" per abilitare e
"off" per disabilitare l’impostazione v1v2v SNMP.
❖ Visualizzazione della configurazione
SNMP v3 TRAP
msh> snmp v3trap
msh> snmp v3trap {1-5}
• Inserendo un numero da 1 a 5,
vengono visualizzate le impostazioni solo per quel numero.
❖ Configurazione di un indirizzo di spedizione per SNMP v3 TRAP
msh> snmp v3trap {1-5}
{ipv4|ipv6|ipx} “indirizzo”
❖ Configurazione di un protocollo di
spedizione per SNMP v3 TRAP
msh> snmp v3trap {1-5} active {ipv4|ipv6|ipx}
{on|off}
76
❖ Configurazione di un account utente
per SNMP v3 TRAP
msh> snmp v3trap {1-5} account “nome_account”
• Immettere il nome dell’account
composto da un massimo di 32
caratteri alfanumerici.
❖ Eliminazione di un account utente per
SNMP v3 TRAP
msh> snmp v3trap {1-5}
clear account
❖ Configurazione di un algoritmo crittografato per SNMP v3
msh>
snmp
v3auth
{md5|sha1}
❖ Configurazione della crittografia per
SNMP v3
msh> snmp v3priv {auto|on}
• Impostare "auto" per una configurazione automatica della crittografia
• Impostare "on" per una configurazione obbligatoria della crittografia
Telemanutenzione con telnet
sntp
ssdp
È possibile sincronizzare l’orologio
della stampante con l’orologio di un
server NTP utilizzando il Simple
Network Time Protocol (SNTP). Usare il comando "sntp" per modificare le
impostazioni SNTP.
Utilizzare il comando “ssdp” per visualizzare e configurare le impostazioni SSDP.
❖ Visualizza impostazioni
msh> sntp
❖ Impostazione dell’ora attiva
msh> ssdp profile {1801–
86400}
L’impostazione predefinita è 10800
secondi.
❖ Configurazione dell’indirizzo del server NTP
È possibile specificare l’indirizzo
IP del server NTP.
msh>
sntp
server
“Indirizzo_IP”
❖ Configurazione dell’intervallo
msh>
sntp
interval
“tempo_di_polling”
• È possibile specificare con quale
intervallo la stampante deve
sincronizzarsi con il server specificato dall’operatore. Il valore
predefinito è 60 minuti.
• È possibile immettere un intervallo da 0, o compreso tra 16 e
10.080 minuti.
• Impostando 0, la stampante si
sincronizza con il server NTP
solo all’accensione. Poi, la stampante non eseguirà ulteriori sincronizzazioni con il server NTP.
❖ Configurazione del fuso orario
msh> sntp timezone “+/ore_tempo”
• È possibile impostare la differenza di fuso orario fra l’orologio della stampante e l’orologio
del server NTP. I valori sono
compresi tra –12:00 e +13:00.
❖ Visualizza impostazioni
msh> ssdp
2
❖ Impostazioni di pubblicazione pacchetto TTL
msh> ssdp ttl {1–255}
Il valore predefinito è 4.
ssh
Utilizzare il comando “ssh” per visualizzare e configurare le impostazioni SSH.
❖ Visualizza impostazioni
msh> ssh
❖ Impostazioni di compressione dati
per la comunicazione
msh> ssh compression
{on|off}
Quella predefinita è "on".
❖ Impostazione porta di comunicazione
SSH/SFTP
msh> ssh port {22, 1024–
65535}
Il valore predefinito è 22.
❖ Impostazione timeout di comunicazione SSH/SFTP
msh> ssh timeout {0–65535}
Il valore predefinito è 300.
77
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Impostazione timeout di login di comunicazione SSH/SFTP
msh> ssh logintimeout {0–
65535}
Il valore predefinito è 300.
❖ Impostazione di un codice aperto per
SSH/SFTP
msh>
ssh
genkey
{512|768|1024} "stringa
di caratteri"
Creare un codice aperto per la comunicazione SSH/SFTP
I caratteri utilizzabili sono ASCII
0x20-0x7e (32 byte) diversi da "0".
La lunghezza predefinita del codice è 1024, e la stringa di caratteri è
vuota.
2
❖ Cancellazione di un codice aperto per
la comunicazione ssh/sftp
msh> ssh delkey
Nota
❒ Se non si specifica una stringa di
caratteri, viene visualizzata l’impostazione corrente.
status
Utilizzare il comando “status” per visualizzare lo stato della stampante.
❖ visualizzazione dei messaggi
msh> status
Riferimento
P.86 “Stato corrente della stampante”
78
syslog
Utilizzare il comando “syslog” per visualizzare le informazioni memorizzate nel registro di sistema della
stampante.
❖ Visualizza messaggio
msh> syslog
Riferimento
P.101 “Informazioni registro di sistema”
upnp
Usare il comando "upnp" per visualizzare e configurare il plug and play
universale.
❖ Visualizza URL pubblico
msh> upnp url
❖ Configurazione URL pubblico
msh> upnp "stringa" url
• Inserire la stringa URL nella
stringa di caratteri.
❖ Eliminazione dell’URL pubblico
msh> upnp clear url
Telemanutenzione con telnet
web
Usare il comando “web” per visualizzare e configurare i parametri in Web
Image Monitor.
❖ Visualizzazione delle impostazioni
msh> web
❖ Configurazione URL
È possibile impostare gli URL collegati facendo clic su [URL] attivo
Web Image Monitor.
Specificare "1" o "2" per x come numero corrispondente all’indirizzo
URL. È possibile registrare e specificare un massimo di due URL.
msh> web url http://”L’indirizzo URL o IP che si
desidera registrare”/
❖ Resettare gli indirizzi URL registrati
come destinazioni di collegamento
msh> web x clear url
Specificare "1" o "2" per x come numero corrispondente all’URL.
❖ Configurazione del nome del collegamento
È possibile inserire il nome per
l’URL che appare in Web Image
Monitor.
Specificare "1" o "2" per x come numero corrispondente al nome del
collegamento.
msh> web name “Nome da visualizzare”
❖ Resettare i nomi degli indirizzi URL registrati come collegamenti di destinazione
msh> web x clear name
Specificare "1" o "2" per x come numero corrispondente al nome del
collegamento.
2
❖ Guida per la Configurazione degli
URL
È possibile impostare gli URL collegati facendo clic su [Guida] o [?]
in Web Image Monitor.
msh> web help http://”Guida indirizzo URL o IP
”/help/
❖ Resettare l’URL della Guida in linea
msh> web clear help
wiconfig
Usare il comando "wiconfig" per configurare le impostazioni di IEEE
802.11b.
❖ Visualizza impostazioni
msh> wiconfig
❖ Visualizza impostazioni di IEEE
802.11b
msh> wiconfig cardinfo
• Se IEEE 802.11b non funziona
correttamente, le informazioni
relative non vengono visualizzate.
79
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
❖ Configurazione
msh> wiconfig “parametro”
2
Parametro
Valore configurato
mode
[ap|adhoc|802.11
adhoc]
È possibile impostare il modo infrastruttura (ap), il
modo 802.11 Ad
hoc (802.11adhoc)
o il modo ad hoc
(adhoc).
L’impostazione
predefinita è il
modo ad hoc.
ssid “Valore ID”
È possibile effettuare le configurazioni di SSID in
modo infrastruttura.
I caratteri utilizzabili sono ASCII
0x20-0x7e (32
byte).
Se l’impostazione
non viene effettuata, il valore SSID
viene impostato
automaticamente
sul punto di accesso più vicino.
Se l’impostazione
per la modalità
802.11 ad hoc non è
stata effettuata,
viene impostato
automaticamente
lo stesso valore utilizzato per la modalità
infrastruttura o un
valore ASSID.
Quella predefinita
è vuota.
80
Parametro
Valore configurato
channel frequency
“nr. canale.”
La funzione WEP
può essere attivata
o disattivata. Per
attivare la funzione WEP, specificare [on]; per
disattivarla, specificare [off].
Per avviare la funzione WEP, immettere il codice
WEP corretto. Il
valore predefinito
è “11”.
Telemanutenzione con telnet
Parametro
Valore configurato
Parametro
Valore configurato
key [ “valore codi- È possibile specifice” ] val [1|2|3|4] care il codice WEP
inserendolo in esadecimale.
keyphrase [ “fraÈ possibile specifise” ] val [1|2|3|4] care il codice WEP
inserendolo in
ASCII.
Con un WEP a 64
bit, è possibile utilizzare numeri esadecimali a 10 cifre.
Con un WEP a 128
bit, è possibile utilizzare numeri esadecimali a 26 cifre.
Con un WEP a 64
bit, è possibile utilizzare numeri esadecimali a 10 cifre.
Con un WEP a 128
bit, è possibile utilizzare numeri esadecimali a 26 cifre.
È possibile registrare un massimo
di quattro codici
WEP. Specificare il
numero da registrare con “val”.
È possibile registrare un massimo
di quattro codici
WEP. Specificare il
numero da registrare con “val”.
Quando un WEP è
specificato per codice, il WEP specificato per frase
chiave viene sovrascritto.
Quando un WEP è
specificato per frase chiave, il WEP
specificato per codice viene sovrascritto.
Per utilizzare questa funzione, impostare lo stesso
numero di codice e
il codice WEP per
tutte le porte che
trasmettono tra di
loro. Digitare “0x”
davanti al codice
WEP.
Per utilizzare questa funzione, impostare lo stesso
numero di codice e
il codice WEP per
tutte le porte che
trasmettono tra di
loro.
È possibile omettere i numeri con
“val”. Il numero
del codice viene
impostato su 1 con
queste omissioni.
Quella predefinita
è vuota.
2
È possibile omettere i numeri con
“val”. Il numero
del codice viene
impostato su 1 con
queste omissioni.
Quella predefinita
è vuota.
encval [1|2|3|4]
È possibile specificare quale dei
quattro codici
WEP è da utilizzare per la codifica
del pacchetto. Viene impostato “1”
qualora non si specifichi un numero.
81
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Parametro
Valore configurato
Parametro
Valore configurato
wepauth
[open|shared]
È possibile impostare un modo di
autorizzazione
quando si usa il codice WEP. Il valore
specificato e il
modo autorizzato
sono i seguenti:
wpaenc
{tkip|ccmp}
È possibile specificare il codice della
crittografia WPA
quando si utilizza
la crittografia
WPA.
2
aperto: sistema
aperto autorizzato
(impostazione predefinita)
condiviso: codice
condiviso autorizzato
rate [auto|11m|5.5m|2m
|1m]
auto: impostata
automaticamente
(impostazione predefinita)
11m: 11 Mbps fisso
5.5m: 5.5 Mbps fisso
2m: 2 Mbps fisso
1m: 1 Mbps fisso
È possibile specificare la modalità di
sicurezza.
nessuna: nessuna
crittografia (predefinito)S
wep: crittografia
WEP
wpa: crittografia
WPA
82
ccmp: CCMP
(AES)
wpaauth {wpapsk|wpa}
È possibile impostare la velocità di
trasmissione della
scheda IEEE
802.11b.
La velocità specificata qui è la velocità alla quale i dati
vengono inviati. I
dati possono essere ricevuti a qualsiasi velocità.
security {none|wep|wpa}
tkip: TKIP (predefinito)
È possibile specificare la modalità di
autenticazione
WPA quando si
utilizza la crittografia WPA.
wpapsk: autenticazione WPA-PSK
(predefinito)
wpa: autenticazione WPA(802.1X)
psk "stringa di caratteri"
È possibile specificare il codice precondivisa.
Caratteri utilizzabili: ASCII 0x200x7e (da 8 a 63
byte).
Quella predefinita
è vuota.
Telemanutenzione con telnet
Parametro
Valore configurato
Parametro
Valore configurato
eap {tls|ttls|leap|peap}
{chap|mschap|ms
chapv2|pap|md5
|tls}
È possibile specificare il tipo di autenticazione EAP.
username2 "stringa di caratteri"
È possibile specificare il nome utente
fase 2 per l’autenticazione fase 2
EAP-TTLS/PEAP.
tls: EAP-TLS (predefinito)
Caratteri utilizzabili: ASCII 0x200x7e (31 byte) diversi da "@". Quella predefinita è
vuota.
ttls: EAP-TTLS
leap: LEAP
peap: PEAP
chap, mschap,
mschapv2, pap,
md5, o tls sono impostazioni per il
metodo fase 2, e
devono essere impostate quando si
utilizza EAP-TTLS
o PEAP.
Non effettuare
queste impostazioni quando si utilizzano altri tipi di
autenticazione
EAP.
domain "stringa di
caratteri"
username "stringa
di caratteri"
È possibile specificare il nome utente
di accesso per il
server Radius.
Caratteri utilizzabili: ASCII 0x200x7e (31 byte) diversi da "@". Quella predefinita è
vuota.
È possibile specificare il nome dominio di accesso per il
server Radius.
Caratteri utilizzabili: ASCII 0x200x7e (31 byte) diversi da "@". Quella predefinita è
vuota.
password "stringa
di caratteri"
Se si seleziona
EAP-TTLS, è possibile selezionare
chap, mschap,
mschapv2, pap, o
md5.
Se si seleziona PEAP, è possibile selezionare
mschapv2 o tls.
2
È possibile specificare la password di
accesso per il server Radius.
Caratteri utilizzabili: ASCII 0x200x7e (128 byte).
Quella predefinita
è vuota.
srvcert {attivo|disattivo}
È possibile selezionare il certificato
del server. L’impostazione predefinita è "disattivo".
imca {attivo|disat- È possibile abilitativo}
re o disabilitare il
certificato quando
è presente l’autorità di certificazione
intermedia. L’impostazione predefinita è "disattivo".
srvid "stringa di
caratteri"
È possibile impostare l’ID del server ed il dominio
secondario del server del certificato.
83
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
wins
Usare il comando "wins" per configurare le impostazioni del server WINS.
❖ Visualizzazione delle impostazioni
msh> wins
• Se l’indirizzo IP ottenuto da
DHCP differisce dall’indirizzo
IPv4 WINS, quello valido è l’indirizzo DHCP.
2
❖ Configurazione
msh>
wins
“nome_interfaccia”
{on|off}
• {on} significa "attivo" e {off} significa "non attivo".
• Assicurarsi di aver specificato
l’interfaccia.
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11b.
84
Nome interfaccia
Interfaccia configurata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802.11b
❖ Configurazione dell’indirizzo
Utilizzare il seguente comando per
configurare un indirizzo IP del server WINS:
msh>
wins
“nome_interfaccia” {primary|secondary} “indirizzo IP”
• Utilizzare il comando “primary” per configurare un indirizzo IP primario del server
WINS.
• Utilizzare il comando "secondary" per configurare un indirizzo IP secondario del server
WINS.
• Non
utilizzare
“255.255.255.255” come indirizzo IP.
❖ Selezione di Scope ID in NBT (NetBIOS su TCP/IP)
È possibile specificare l’NBT scope
ID.
msh>
wins
“nome_interfaccia” scope
“scope ID”
• Lo scope ID può essere composto da un massimo di 31 caratteri alfanumerici.
• Assicurarsi di aver specificato
l’interfaccia.
• È possibile specificare wlan solo
quando è installata l’interfaccia
IEEE 802.11b.
Nome interfaccia
Interfaccia configurata
ether
Interfaccia Ethernet
wlan
Interfaccia IEEE
802.11b
SNMP
SNMP
L’agente SNMP che opera in UDP e
IPX è incorporato nella scheda Ethernet e nell’unità di interfaccia opzionale IEEE 802.11b di questa stampante.
Tramite SNMP manager si possono
ottenere informazioni sulla stampante.
Importante
❒ Se è stato modificato il nome comunità della stampante, modificare
di
conseguenza
la
configurazione del computer collegato utilizzando SNMP Setup Tool. Per ulteriori informazioni,
consultare la Guida del Programma di installazione SNMP.
❖ MIB supportati (SNMPv3)
• MIB-II
• PrinterMIB
• HostResourceMIB
• RicohPrivateMIB
• SNMP-FRAMEWORK-MIB
• SNMP-TARGET-MIB
• SNMP-NOTIFICATION-MIB
• SNMP-USER-BASED-SM-MIB
• SNMP-VIEW-BASED-ACMMIB
2
I nomi di comunità predefiniti sono
[public] e [admin]. Si ottengono informazioni MIB usando questi nomi di
domini comuni.
❖ Avvio del Programma di installazione
SNMP
• Windows 95/98/Me, Windows
2000, Windows NT 4.0:
Fare clic sul pulsante [Start] .
Scegliere [SmartDeviceMonitor for
Admin] dal menu [Programmi].
Fare clic su [SNMP Setup Tool].
• Windows XP:
Fare clic sul pulsante [Start] .
Scegliere [SmartDeviceMonitor for
Admin] dal menu [Tutti i programmi].
Fare clic su [SNMP Setup Tool].
❖ MIB supportati (SNMPv1/v2)
• MIB-II
• PrinterMIB
• HostResourceMIB
• RicohPrivateMIB
85
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Raccolta di informazioni sulla stampante
via rete
Questa sezione spiega dettagliatamente ciascuna voce visualizzata nella schermata relativa a stato e informazioni sulla stampante.
Il presente manuale si riferisce a tutti i modelli, per cui può contenere la descrizione di funzioni ed impostazioni che possono non essere disponibili sul modello specifico dell’utente.
2
Stato corrente della stampante
Per visualizzare lo stato della stampante, utilizzare i seguenti comandi:
• UNIX: Utilizzare il comando "lpq" e i parametri "rsh", "rcp", “ftp”, e "sftp".
• mshell: Utilizzare il comando "status".
Messaggi
86
Descrizione
Access Restricted
Il processo è stato annullato perché l’utente non dispone dell’autorizzazione.
Adjusting...
La macchina è in fase di inizializzazione o di calibrazione.
Alert at Printer: Yellow LED
Si è verificato un errore.
Call Service Center
La macchina presenta un malfunzionamento.
Canceled
Il lavoro è stato annullato.
Canceling Job...
Il lavoro è in fase di annullamento.
Configuring...
Le impostazioni sono in fase di modifica.
Cooling Down Fusing Unit...
L’unità di fusione è in corso di raffreddamento.
Cover Open: ADF
L’alimentatore originali è aperto.
Cover Open: Duplex Unit
Lo sportello dell’unità fronte-retro è aperto.
Cover Open: Front Cover
Lo sportello anteriore è aperto.
Cover Open: Fusing Unit Cover
Lo sportello dell’unità di fusione è aperto.
Cover Open: Lower Right Cover
Lo sportello inferiore destro è aperto.
Cover Open: Right Cover
Lo sportello destro è aperto.
Cover Open: Upper Cover
Lo sportello superiore è aperto.
Cover Open: Upper Exit Cover
Lo sportello superiore è aperto.
Data Size Error
Si è verificato l’errore di dimensione dati.
Empty: Black Toner
La cartuccia del toner nero è quasi vuota.
Empty: Toner
La cartuccia del toner è quasi vuota.
Raccolta di informazioni sulla stampante via rete
Messaggi
Descrizione
Energy Saver Mode
La macchina è impostata nel modo Risparmio energia.
Envelope Setting Error: None
È stato inserito un tipo di carta diverso dalle buste
con la leva B2 abbassata.
Envelope Setting Error: Others
Quando la leva B2 è abbassata è programmata la
stampa di buste.
Error
Si è verificato un errore.
Error at Printer: Red LED
Si è verificato un errore.
Error in Printer
Si è verificato un errore.
Error: Address Book
Si è verificato un errore nei dati della rubrica.
Error: Command Transmission
Si è verificato un errore nella macchina.
Error: DIMM Value
Si è verificato un errore di memoria.
Error: Ethernet Board
Si è verificato un errore con la scheda Ethernet.
Error: Memory Switch
Si è verificato un errore nella commutazione della memoria.
Error: Optional Font
Si è verificato un errore nel file dei font della macchina.
Error: Optional RAM
Si è verificato un errore nell’unità di memoria opzionale.
Error: Parallel I/F Board
Si è verificato un errore nell’interfaccia parallela.
Error: PDL
Si è verificato un errore nella pagina del linguaggio di
descrizione.
Error: Rem. Certificate Renewal
Si è verificato un errore nel rinnovo del server remoto.
Error: USB Board
Si è verificato un errore nella scheda di interfaccia
USB.
Error: USB Interface
Si è verificato un errore nell’interfaccia USB.
Error: Wireless Card
La scheda wireless non era inserita all’avvio, oppure
l’unità di interfaccia IEEE 802.11b o la scheda wireless
sono state rimosse dopo l’avvio.
Error: Wireless Board
Si è verificato un errore nell’unità di interfaccia
IEEE802.11b.
Full: Internal Tray 1
Il vassoio interno 1 è pieno.
Full: Internal Tray 2
Il vassoio interno 2 è pieno.
Full: Waste Toner
La vaschetta di recupero del toner di scarto è piena.
Hex Dump Mode
Modalità hex dump.
Immed. Trans. not connected
Non è avvenuto un collegamento diretto con il destinatario della trasmissione.
Immediate Transmission Failed
Si è verificato un errore durante la trasmissione diretta.
2
87
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Messaggi
2
88
Descrizione
In Use: Copier
La copiatrice è in uso.
In Use: Fax
Il fax è in uso.
In Use: Input Tray
Il vassoio di alimentazione è in uso per altre funzioni.
Independent-supplier Toner
È stato inserito un toner non raccomandato.
Key Card not inserted
La macchina è in attesa dell’inserimento della scheda
chiave.
Key Card/Counter not inserted
La macchina è in attesa dell’inserimento della scheda
chiave o del contatore a chiave.
Key Counter not inserted
La macchina è in attesa del contatore a chiave.
Loading Toner...
Il toner è in fase di fornitura.
Low: Black Toner
La cartuccia del toner nero non è inserita correttamente, o il toner si sta esaurendo.
Low: Toner
La cartuccia del toner non è inserita correttamente, o
il toner si sta esaurendo.
Malfunction: Duplex Unit
Si è verificato un problema con l’Unità fronte-retro.
Malfunction: Ext. Charge Unit
Si è verificato un problema con il sistema di pagamento esterno.
Malfunction: Tray 1
Si è verificato un problema con il vassoio 1.
Malfunction: Tray 2
Si è verificato un problema con il vassoio 2.
Malfunction: Tray 3
Si è verificato un problema con il vassoio 3.
Malfunction: Tray 4
Si è verificato un problema con il vassoio 4.
Memory Low: Copy
Si è verificata una carenza di memoria durante una
copia.
Memory Low: Data Storage
Si è verificata una carenza di memoria durante l’accumulo di documenti.
Memory Low: Fax Scanning
Si è verificata una carenza di memoria durante la trasmissione del fax.
Memory Low: Scanning
Si è verificata una carenza di memoria durante il funzionamento dello scanner.
Miscellaneous Error
Si è verificato un altro errore.
Mismatch: Paper Size
Il vassoio carta indicato non contiene carta del formato selezionato.
Mismatch: Paper Size and Type
Il vassoio carta indicato non contiene carta del formato e tipo selezionati.
Mismatch: Paper Type
Il vassoio carta indicato non contiene carta del tipo selezionato.
Near Replacing: Black PCU
Preparare il nuovo gruppo fotoconduttore nero.
Near Replacing: Cleaning Unit
Preparare la nuova unità di pulizia.
Raccolta di informazioni sulla stampante via rete
Messaggi
Descrizione
Near Replacing: Develop. Unit K
Preparare la nuova unità di sviluppo (nero).
Near Replacing: Fusing Unit
Preparare la nuova unità di fusione.
Near Replacing: Transfer Unit
Preparare la nuova unità di trasferimento.
Nearly Full: Waste Toner
La vaschetta recupero toner di scarto è quasi piena.
No Paper: Selected Tray
Il vassoio specificato non contiene carta.
No Paper: Tray 1
Il vassoio 1 non contiene carta.
No Paper: Tray 2
Il vassoio 2 non contiene carta.
No Paper: Tray 3
Il vassoio 3 non contiene carta.
No Paper: Tray 4
Il vassoio 4 non contiene carta.
Not Detected: B2 Lever
La leva B2 non è posizionata correttamente.
Not Detected: Black Toner
Il toner nero non è inserito correttamente.
Not Detected: Charger
Il caricatore non è inserito correttamente.
Not Detected: Develop. Unit (K)
L’unità di sviluppo (nero) non è inserita correttamente.
Not Detected: Duplex Feed Unit
L’Unità fronte-retro non è inserita correttamente.
Not Detected: Duplex Unit
L’unità di alimentazione fronte-retro non è inserita
correttamente.
Not Detected: Fusing Unit
L’unità di fusione non è inserita correttamente.
Not Detected: Input Tray
Il vassoio di alimentazione carta non è inserito correttamente.
Not Detected: PCU
L’unità fotoconduttore non è inserita correttamente.
Not Detected: Tray 1
Il vassoio 1 non è inserito correttamente.
Not Detected: Tray 2
Il vassoio 2 non è inserito correttamente.
Not Detected: Tray 3
Il vassoio 3 non è inserito correttamente.
Not Detected: Tray 4
Il vassoio 4 non è inserito correttamente.
Not Detected: Waste Toner Bottle
La vaschetta recupero toner di scarto non è inserita
correttamente.
Not Reached, Data Deleted
Il processo non raggiunto è stato eliminato
Offline
La stampante non è in linea.
Original on Exposure Glass
L’originale è rimasto sul vetro di esposizione.
Operating Thermo-range Error
La temperatura di funzionamento della macchina non
è compresa nell’intervallo ammesso.
Panel Off Mode
La macchina è impostata nel modo Pannello spento.
Panel Off Mode>>Printing ava.
La macchina è impostata nel modo Pannello di controllo spento.
Paper in Duplex Unit
Carta presente nell’unità fronte-retro.
2
89
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Messaggi
2
90
Descrizione
Paper Misfeed: ADF
La carta si è inceppata nell’alimentatore originali.
Paper Misfeed: Duplex Unit
La carta si è inceppata nell’unità fronte-retro.
Paper Misfeed: Input Tray
La carta si è inceppata nel vassoio di alimentazione.
Paper Misfeed: Internal/Output
La carta si è inceppata all’interno della macchina.
Print Complete
Stampa completata.
Printing...
È in corso la stampa.
Processing
Dati in fase di elaborazione.
Proxy Address / Port Incorrect
L’impostazione della porta e l’indirizzo proxy non
sono corretti.
Proxy User / Password Incorrect
L’impostazione della password e del nome utente del
proxy non è corretta.
Ready
La macchina è pronta per la stampa.
Renewing Remote Certificate
Il certificato remoto è in corso di rinnovo.
Replace Cleaning Web
È necessario sostituire il telo di pulizia.
Replace Develop. Unit
È necessario sostituire l’Unità di sviluppo.
Replace Feed Belt
È il momento di sostituire la cinghia di alimentazione.
Replace Feed Roller
È necessario sostituire il rullo di trasferimento.
Replace Fuser Oil Unit
È necessario sostituire l’unità olio fusore.
Replace Fusing Unit
È necessario sostituire l’unità di fusione.
Replace PCU
È necessario sostituire il gruppo fotoconduttore.
Replace Transfer Cleaning Unit
È necessario sostituire l’unità di pulizia del meccanismo di trasferimento.
Retarding...
La stampa si è fermata momentaneamente per permettere ai fogli stampati di asciugare.
SD Card Authentication failed
Autenticazione della scheda SD non riuscita.
Setting Remotely
Impostazioni RDS in fase di elaborazione.
Skipped due to Error
Errore ignorato.
Storage Complete
Archiviazione completata.
Storage Failed
Archiviazione non riuscita.
Supplies Order Call failed
La chiamata per l’ordine di consumabili non è riuscita.
Transmission Aborted
La trasmissione è stata interrotta.
Transmission Complete
Il completamento della trasmissione è stato terminato.
Transmission Failed
La trasmissione non è riuscita.
Raccolta di informazioni sulla stampante via rete
Messaggi
Descrizione
Tray Error: Chaptering
Si è verificato un errore nello specificare il vassoio di
alimentazione carta perché la funzione di divisione in
capitoli e carta comune utilizzano lo stesso vassoio
per la stampa.
Tray Error: Duplex Printing
Il vassoio carta selezionato non può essere usato per
la stampa fronte-retro.
Unit Left Open: ADF
L’alimentatore originali è aperto.
Waiting for Job Suspension
La macchina è in attesa della sospensione del lavoro.
Warming Up...
La macchina è in fase di riscaldamento.
2
Nota
❒ Per informazioni dettagliate sui comandi UNIX, vedere il Supplemento
UNIX.
❒ Verificare il contenuto degli errori che possono essere stati stampati nella pagina di configurazione. Per informazioni dettagliate sulla stampa di una pagina di configurazione, consultare il Manuale della stampante.
91
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Configurazione della stampante
È possibile verificare la configurazione della stampante utilizzando telnet.
La presente sezione spiega le procedure di verifica del vassoio di alimentazione/vassoio di uscita e il linguaggio della stampante.
• UNIX: Utilizzare il comando "info" e i parametri "rsh", "rcp", “ftp”, e "sftp".
• mshell: Utilizzare il comando "info".
2
❖ Vassoio di alimentazione
Elemento
Descrizione
Nr.
Numero ID del vassoio carta
Nome
Nome del vassoio carta
Formato carta
Formato della carta caricata nel vassoio
Stato
Stato corrente del vassoio carta
• Normale:Normale
• NoInputTray: Nessun vassoio
• PaperEnd:Carta terminata
❖ Vassoio di uscita
Elemento
Descrizione
Nr.
Numero ID del vassoio di uscita
Nome
Nome del vassoio di uscita
Stato
Stato corrente del vassoio di uscita
• Normale:Normale
• PaperExist:Carta presente
• OverFlow:Troppa carta
• Error:Altri errori
❖ Linguaggio stampante
Elemento
Descrizione
Nr.
Numero ID del linguaggio utilizzato dalla
stampante
Nome
Nome del linguaggio utilizzato dalla stampante
Versione
Versione del linguaggio impostato nella stampante
Nota
❒ Per informazioni dettagliate sui comandi e i parametri UNIX, vedere il Supplemento UNIX.
92
Comprensione delle informazioni visualizzate
Comprensione delle informazioni
visualizzate
Questa sezione spiega come interpretare le informazioni di stato fornite dalla
scheda di interfaccia di rete.
2
Informazioni relative al processo di stampa
Utilizzare il seguente comando per visualizzare le informazioni relative ad un
processo di stampa:
• UNIX: Utilizzare il comando "info" e i parametri "rsh", "rcp", “ftp”, e "sftp".
• mshell: Utilizzare il comando "info".
Elemento
Descrizione
Rank
Stato del processo di stampa.
• Attivo
Stampa in corso o in preparazione.
• In attesa
In attesa di trasferimento alla stampante.
Owner
Nome dell’utente che ha richiesto la stampa
Job
Numero della richiesta di stampa.
Files
Nome del documento.
Total Size
Dimensioni dei dati (dopo spooling).
Il valore predefinito è 0 byte.
Nota
❒ Per informazioni dettagliate sui comandi e i parametri UNIX, vedere il Supplemento UNIX.
93
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Informazioni sul registro di stampa
È una registrazione dei lavori stampati più recenti.
Utilizzare il seguente comando per visualizzare le informazioni relative al registro di stampa:
• UNIX: Utilizzare il comando "prnlog" e i parametri "rsh", "rcp", ftp, e "sftp".
• telnet : Utilizzare il comando “prnlog”.
2
Elemento
Descrizione
ID
ID richiesta di stampa.
User
Nome dell’utente che ha richiesto la stampa
Page
Numero di pagine stampate
Result
Risultato della richiesta di stampa
Comunicazione del risultato
• OK
La stampa è stata completata correttamente. Tuttavia, il risultato può essere diverso da quello atteso a causa di problemi
con la stampante.
• NG
La stampa non è stata completata correttamente.
• Annullata
È stata annullata una richiesta di comando di stampa "rcp",
"rsh", o "lpr", forse a causa dell’applicazione di stampa. Non
valido per i comandi "ftp" o "rprinter".
Time
Ora di ricezione della richiesta di stampa.
Ora di ricezione della richiesta di stampa.
User ID
ID utente configurato dal driver di stampa
Viene indicato quando è specificato l’ID di richiesta di stampa.
JobName
Nome del documento da stampare
Viene indicato quando è specificato l’ID di richiesta di stampa.
Nota
❒ Per informazioni dettagliate sui comandi e i parametri UNIX, vedere il Supplemento UNIX.
94
Comprensione delle informazioni visualizzate
Configurazione della scheda di interfaccia di rete
Usare il seguente comando per visualizzare le impostazioni della scheda di interfaccia di rete:
• telnet : Utilizzare il comando “show”.
Elemento
Descrizione
2
Comune
Modo
Protocollo Up/Down
Impostazioni del protocollo
AppleTalk
IPv4
IPv6
TCP/IP
Netware
SMB
Device Up/Down
Impostazioni dispositivo
Parallelo
USB
Bluetooth
Interfaccia Ethernet
Priorità Syslog
Versione NVRAM
Nome dispositivo
Commento
Location
Contatto
Commutazione software
AppleTalk
Impostazioni AppleTalk
Modo
Net
Oggetto
Tipo
Zona
95
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Elemento
Descrizione
TCP/IP
Impostazioni TCP/IP
Modalità (IPv4)
Modalità (IPv6)
ftp
lpr
2
rsh
telnet
diprint
web
http
ftpc
snmp
ipp
autonet
Bonjour
ssl
nrs
rfu
nbt
ssdp
ssh
sftp
IPv4
DHCP
Indirizzo
Netmask
Broadcast
Gateway
IPv6
Stateless
Manuale
Gateway
Tipo di incapsulamento
Nome Host
96
Comprensione delle informazioni visualizzate
Elemento
Descrizione
Dominio DNS
Controllo accessi
IPv4
Impostazioni del controllo accessi
X può essere impostato ad un valore compreso fra 1 e 5.
AccessEntry[X]
IPv6
AccessEntry[X]
Time server
2
X può essere impostato ad un valore compreso fra 1 e 5.
Impostazioni ora
Fuso orario
Tempo di polling del time server
server SYSLOG
Impostazioni Websys
URL1 home page
Nome 1 collegamento alla home
page
URL2 home page
Nome 2 collegamento alla home
page
URL pagina della guida in linea
Netware
Tipo di incapsulamento
numero RPRINTER
Nome del server di stampa
nome File server
nome contesto
Switch
Modo
NDS/Bindery
Negoziazione del pacchetto
Modo di accesso
Timeout processo di stampa
Protocol
Intervallo SAP
Nome struttura NDS
Protocollo di trasferimento
97
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Elemento
Descrizione
SMB
Impostazioni SMB
Switch
Modo
Directprint
Notifica
2
Nome gruppo di lavoro
Nome computer
Commento
Nome condiviso[1]
Protocol
IEEE 802.11b
Impostazioni IEEE 802.11b
Nome Host
Modo Comunicazione
SSID
Intervallo di canali
Canale
Velocità trasmissione
Sicurezza
Autenticazione WEP
Numero codice crittografia WEP
Codice crittografia WEP [X]
Crittografia WPA
Autenticazione WPA
Codice pre-condiviso
Nome utente
Nome Dominio
Tipo EAP
Password
Nome utente fase 2
Metodo fase 2 TTLS
Metodo fase 2 PEAP
Certificato server
CA intermedio
ID server
98
X può essere impostato ad un valore compreso fra 1 e 5.
Comprensione delle informazioni visualizzate
Elemento
Descrizione
DNS
Impostazioni DNS
IPv4
Server[X]
X può essere impostato ad un valore compreso fra 1 e 3.
Server IPv4 DNS selezionato
IPv6
Server[X]
2
X può essere impostato ad un valore compreso fra 1 e 3.
Nome Dominio
ether
wlan
DDNS
ether
wlan
WINS
Impostazioni WINS
ether
WINS primario
WINS secondario
wlan
WINS primario
WINS secondario
Bluetooth
Modalità Bluetooth
SSDP
Impostazioni Bluetooth
Modalità di collegamento Bluetooth
Impostazioni SSDP
UUID
Profile
TTL
UPnP
Impostazioni UPnP
URL
Bonjour
Impostazioni Bonjour (Rendezvous)
Nome computer (cname)
Nome host locale (ether)
Nome host locale (wlan)
Location
Priorità (diprint)
Priorità (lpr)
99
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Elemento
Descrizione
Priorità (ipp)
IP TTL
Route LinkLocal per Multi I/F
SNMP
Impostazioni SNMP
SNMPv1v2
2
SNMPv3
protocollo
v1Trap
v2Trap
v3Trap
Impostazione remota di
SNMPv1v2
Privacy SNMPv3
ssh
Impostazioni ssh
Compressione
Porta
Timeout
Timeout di accesso
Authfree
Impostazioni Authfree
IPv4
AuthFreeEntry[X]
X può essere impostato ad un valore compreso fra 1 e 5.
IPv6
AuthFreeEntry[X]
X può essere impostato ad un valore compreso fra 1 e 5
Parallelo
USB
LPR
host di controllo lprm
Certificato
Verifica
Modo Shell
100
Modo dello strumento di telemanutenzione
Elenco messaggi
Elenco messaggi
Questo è un elenco di messaggi visualizzati nel registro di sistema della macchina. Il registro di sistema può essere visualizzato con il comando "syslog".
Informazioni registro di sistema
2
Utilizzare il seguente comando per visualizzare le informazioni relative al registro di sistema:
• UNIX: Utilizzare il comando "syslog" e i parametri "rsh", "rcp", “ftp”, e "sftp".
• telnet : Utilizzare il comando “syslog”.
Messaggio
Problema e soluzioni
Access to NetWare server <nome file server>
denied. Either there is no account for this print
server on the NetWare server or the password
was incorrect.
(In modo server di stampa) Accesso al file server non riuscito. Verificare che il server di
stampa sia registrato sul file server. Se è specificata una password per il server di stampa,
cancellarla.
account is unavailable:
Account utente disabilitato. Può accadere se
utilizza lo stesso nome account dell’amministratore.
Same account name be used.
account is unavailable:
The authentication password is not set up.
account is unavailable:
encryption is impossible.
Account utente disabilitato. Può accadere se la
password di autenticazione non è impostata
ed è impostato solo l’account crittografato.
Impossibile eseguire la crittografia e account
disabilitato. La causa potrebbe essere:
• Opzione di sicurezza non installata.
• Password crittografata non specificata.
add_sess_IPv4: bad trap <Indirizzo
IPv4>community <nome comunità>
L’indirizzo IPv4 (0.0.0.0.) non è disponibile se
il tipo di accesso alla comunità è TRAP. Specificare l’indirizzo IPv4 host per la destinazione
TRAP.
add_sess_IPv6: bad trap <Indirizzo
IPv6>community <nome comunità>
L’indirizzo IPv6 [::] non è disponibile se il tipo
di accesso alla comunità è TRAP. Specificare
l’indirizzo IPv6 host per la destinazione
TRAP.
add_sess_IPv4: community<nome comunità>
already defined.
Esiste già lo stesso nome di dominio comune.
Usarne un altro.
add_sess_IPv6: community <nome comunità>
already defined.
Esiste già lo stesso nome di dominio comune.
Usarne un altro.
add_sess_IPX: bad trap<Indirizzo IPX>community <nome comunità>
L’indirizzo IPX (00:00:00:00:00:00) non è disponibile se il tipo di accesso al dominio comune è
TRAP. Specificare l’indirizzo IPX host per la
destinazione TRAP.
101
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Messaggio
Problema e soluzioni
add_sess_ipx: community <nome comunità>
already defined.
Esiste già lo stesso nome di dominio comune.
Usarne un altro.
Attach FileServer= <nome file server>
La connessione al file server come server più
vicino è stata stabilita.
Attach to print queue <nome coda di stampa> (In modo server di stampa) Allegato alla coda
di stampa.
2
Authentication mode mismatch< SSID >
La modalità di autenticazione è diversa da AP.
La SSID richiesta è quella del punto di accesso
al quale ci si connette in modalità infrastruttura.
btd is disabled.
La comunicazione tramite Bluetooth non è disponibile perché btd è disattivo in modalità sicurezza.
Attivare btd in modalità sicurezza.
centrod is disabled.
La comunicazione tramite connessioni parallele non è disponibile perché centrod è disattivo
in modalità sicurezza.
Attivare centrod in modalità sicurezza.
102
Cannot create service connection
(In modo stampante remota) La connessione al
file server non è stata stabilita. Il numero di
utenti del file server può aver superato la capacità massima del file server.
Cannot find rprinter (<nome server di stampa>/<numero stampante >)
La stampante con il numero visualizzato nel
server di stampa non esiste. Verificare che il
numero della stampante sia registrato sul server di stampa.
Change IP address from DHCP Server.
L’indirizzo IP cambia quando viene rinnovato
il lease DHCP. Per assegnare sempre lo stesso
indirizzo IP, impostare un indirizzo IP statico
per il server DHCP.
child process exec error! (process name)
L’avvio del servizio di rete è fallito. Accendere
e spegnere la stampante. Se il problema non è
risolto, rivolgersi al rappresentante del servizio vendita o assistenza.
Client password rejected
La password del client è stata rifiutata. Controllarla.
Client tls certificate rejected
Il certificato TSL del client è stato rifiutato.
Controllarlo.
Connected DHCP Server(<indirizzo server
DHCP>).
Indirizzo IP ricevuto con successo dal server
DHCP.
Could not attach to File Server<numero errore>
(In modo stampante remota) La connessione al
file server non è stata stabilita. Il file server ha
rifiutato il collegamento. Verificare la configurazione del file server.
Elenco messaggi
Messaggio
Problema e soluzioni
Could not attach to P Server<server di stampa>
(In modo stampante remota) La connessione al
server di stampa non è stata stabilita. Il server
di stampa ha rifiutato il collegamento. Verificare la configurazione del server di stampa.
Current Interface Speed:xxxMbps
Velocità della rete (10 Mbps, 100 Mbps o 1
Gbps)
Current IP address <indirizzo IP corrente>
Indirizzo IPv4 corrente.
Current IPX address<indirizzo IPX>
indirizzo IPX corrente
DHCP lease time expired.
Il tempo di lease DHCP è scaduto. La stampante cerca di ritrovare nuovamente il DHCP.
L’indirizzo IP usato sinora non è più valido.
DHCP server not found.
Impossibile trovare il server DHCP. Verificare
che il server DHCP sia collegato alla rete.
dhcpcd start.
Il servizio DHCPCD (client service dhcp) è stato avviato.
Duplicate IP=<indirizzo IP>(da <indirizzo
MAC>).
È stato utilizzato lo stesso indirizzo IP (IPv, o
indirizzo IPv6). Ogni indirizzo IP (IPv, o indirizzo IPv6) deve essere univoco. Controllare
l’indirizzo della periferica indicata in [Indirizzo MAC].
Established SPX Connection with PServer,(RPSocket=<numero di socket>, connID=<ID connessione>)
(In modo stampante remota) La connessione al
server di stampa è stata stabilita.
exiting
Il servizio lpd è concluso e il sistema sta uscendo dal processo.
Exit pserver
(Modo server di stampa) La funzione del server di stampa è disabilitata perché non sono
state effettuate le necessarie impostazioni.
Frametype =<nome tipo di frame>
Il nome del tipo frame è configurato per l’uso
con NetWare.
httpd start.
Il servizio httpd è stato avviato.
IEEE 802.11b <modalità comunicazione>
mode
Visualizza la modalità di comunicazione IEEE
802.11b.
inetd start.
Il servizio inetd è stato avviato.
Interface (nome interfaccia): Duplicate IP Address (indirizzo IP).
È stato utilizzato lo stesso indirizzo IP (IPv o
IPv6). Ogni indirizzo IP deve essere univoco.
Controllare l’indirizzo della periferica indicata
in [Indirizzo IP].
2
< Interfaccia > started with IP: < indirizzo IP > L’indirizzo IP (IPv4, o indirizzo IPv4) è stato
impostato per la periferica ed è in funzione.
< Interfaccia >: Subnet overlap.
Si sta utilizzando lo stesso indirizzo IP (IPv, o
indirizzo IPv6) e la maschera di sottorete con
un’altra periferica.
103
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
2
Messaggio
Problema e soluzioni
IPP cancel-job: permission denied.
La stampante non ha potuto autenticare il
nome dell’utente che ha cercato di annullare
un lavoro.
ipp disable.
Stampa con ipp disattivato.
ipp enable.
Stampa con ipp attivato.
IPP job canceled. jobid=%d.
Il processo in coda nello spooler è stato annullato a causa di un errore o su richiesta
dell’utente.
LeaseTime=<tempo di lease>(sec), RenewTime=<tempo di rinnovo>(sec).
La durata di lease della risorsa ricevuta dal
server DHCP è visualizzata in [tempo di lease]
in secondi. La durata di rinnovo è visualizzata
in [tempo di rinnovo] in secondi.
Login to fileserver <nome file server >
(<PX|IPv4|IPv6>,<NDS|BINDERY|NDS|BINDERY>)
(Modo server di stampa) Accesso al file server
in modo NDS o BINDERY.
Memory allocate error.
Non è possibile ottenere i dati.
Scollegare il cavo USB e quindi ricollegarlo.
Name registration success. WINS Server=<in- Registrazione nome di <Nome NetBIOS> in
dirizzo server WINS> NetBIOS Name=<nome <Indirizzo server WINS> completata con sucNetBIOS>
cesso.
104
Name registration success in Broadcast name=<Nome NetBIOS>
Registrazione nome per nome trasmissione di
<Nome NetBIOS> completata con successo.
Name registration failed. name=<nome NetBIOS>
Registrazione nome di <Nome NetBIOS> non
riuscita. Cambiare con un nome NetBIOS diverso.
nbtd start.
Il servizio nbtd è stato avviato.
nprinter start(NetWare)
(Modo stampante remota) È stato avviato il
servizio NetWare.
nwstart start.(NetWare)
È stato avviato il servizio per l’impostazione
del protocollo NetWare.
Open log file <nome file>
(Modo server di stampa) È stato aperto il file di
registro specificato.
phy release file open failed.
È necessaria la sostituzione della scheda di interfaccia di rete. Rivolgersi al proprio rivenditore o all’assistenza.
Print queue <nome coda di stampa> cannot be
serviced by printer 0, <nome server di stampa>
(Modo server di stampa) Impossibile definire
una coda di stampa. Verificare che la coda di
stampa sia presente nel file server specificato.
Print server <nome server di stampa>has no
printer.
(Modo server di stampa) La stampante non è
assegnata al server di stampa. Con NWadmn,
assegnare la stampante, quindi riavviarla.
print session full
Non è possibile accettare ulteriori processi di
stampa.
Elenco messaggi
Messaggio
Problema e soluzioni
Printer <nome stampante> has no queue
(Modo server di stampa) La coda di stampa
non è assegnata alla stampante. Con NWadmin, assegnare la coda di stampa alla stampante, quindi riavviarla.
pserver start.(NetWare)
(Modo server di stampa) È stato avviato il servizio NetWare.
Required file server (<nome file server>) not
found
Impossibile accedere al file server richiesto.
received EAP Failure
Ricezione EAP fallita.
restarted.
Il servizio lpd è stato avviato.
sap enable, saptype=<tipo SAP>, sapname=<nome SAP>
La funzione SAP si è avviata. Viene inviato il
pacchetto SAP per pubblicare il servizio nella
tabella SAP del server NetWare.
server identity invalid
L’ID server è disabilitato. Controllare l’autenticazione del server.
session IPv4 <nome comunità> not defined
Il nome di dominio comune richiesto non è definito.
session IPv6 <nome comunità> not defined
Il nome di dominio comune richiesto non è definito.
session <nome comunità> already defined.
Il nome di dominio comune richiesto non è definito.
session_ipx <nome comunità> not defined.
Il nome di dominio comune richiesto non è definito.
Set context to <nome contesto NDS>
È stato impostato un nome contesto NDS.
smbd start. (NETBIOS)
Il servizio smbd è stato avviato.
SMTPC: failed to get smtp server ip-address.
Non è stato possibile ottenere l’indirizzo IP del
server SMTP. La causa potrebbe essere:
2
• Non è stato possibile trovare il server DNS
specificato.
• Non è stata stabilita alcuna connessione di
rete
• Non è stato possibile trovare il server DNS
specificato.
• È stato specificato un server DNS errato.
• Non è stato possibile trovare l’indirizzo IP
del server SMTP nel server DNS.
105
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Messaggio
Problema e soluzioni
SMTPC: failed to connect smtp server. timeout.
Impossibile stabilire una connessione col server SMTP a causa del timeout. Ciò potrebbe
accadere perché il nome del server SMTP è errato, o perché non si è connessi alla rete, o perché la configurazione della rete è errata,
quindi non c’è risposta dal server SMTP. Controllare il nome del server SMTP, o la connessione e le configurazione della rete.
SMTPC: refused connect by smtp server.
La connessione al server SMTP è stata negata.
Ciò potrebbe accadere perché è stato specificato un server diverso da quello SMTP, o perché
il numero della porta specificato per il server
SMTP è errato. Controllare il nome del server
SMTP, il numero della porta, o il numero della
porta del server SMTP.
SMTPC: no smtp server. connection close.
Impossibile stabilire una connessione al server
SMTP per mancanza di risposta. Ciò potrebbe
accadere perché è stato specificato un server
diverso da quello SMTP, o perché il numero
della porta specificato per il server SMTP è errato. Controllare il nome del server SMTP, il
numero della porta, o il numero della porta del
server SMTP.
SMTPC: failed to connect smtp server.
Impossibile stabilire una connessione al server
SMTP. Ciò potrebbe accadere perché non è stata stabilita la connessione alla rete o la configurazione della rete è errata, quindi il server
SMTP non risponde, oppure perché il nome
specificato per il server SMTP è errato o l’indirizzo IP specificato per il server SMTP non è
stato trovato sul server DNS, oppure perché è
stato specificato un server SMTP diverso da
quello SMTP o il numero della porta specificato per il server SMTP è errato. Controllare l’indirizzo IP del server DNS e quello del server
SMTP, oppure il nome del server SMTP ed il
numero della porta SMTP, oppure il numero
della porta SMTP del server SMTP, oppure la
connessione e la configurazione della rete.
SMTPC: username or password wasn’t correct. [codice di risposta ] (informazione)
La connessione al server SMTP non è riuscita
perché il nome utente SMTP o la password
SMTP specificati sono errati. Controllare il
nome utente e la password SMTP.
Snmp over IPv4 is ready
È disponibile la comunicazione su IPv4 tramite snmp.
Snmp over IPv6 is ready.
È disponibile la comunicazione su IPv6 tramite snmp.
2
106
Elenco messaggi
Messaggio
Problema e soluzioni
Snmp over ipx is ready.
È disponibile la comunicazione su IPX tramite
snmp.
snmpd start.
È stato avviato il servizio snmpd.
started.
È stato avviato il servizio di stampa diretta.
Started.
La funzione bonjour (rendezvous) è abilitata.
terminated.
La funzione bonjour (rendezvous) è disabilitata.
The print server received error <numero errore> during attempt to log in to the network.
Access to the network was denied. Verify that
the print server name and password are correct.
Impossibile accedere al file server. Il server di
stampa non è registrato oppure è stata specificata una password. Registrare il server di
stampa senza specificare una password.
trap account is unavailable.
Impossibile inviare v3Trap. Può accadere se
l’account di destinazione del Trap è diverso
dall’account specificato dalla stampante.
usbd is disable.
La funzione Plug and Play e la stampa sono
state disattivate perché usbd è disattivo in modalità sicurezza.
2
Attivare usbd in modalità sicurezza.
WINS name registration: No response to server<Indirizzo server WINS>
Nessuna risposta dal server WINS. Verificare
che sia stato immesso l’indirizzo server WINS
corretto. In alternativa, controllare che il WINS
funzioni in modo corretto.
WINS wrong scopeID=<Scope ID>
È stato utilizzato uno Scope ID non valido. Utilizzare uno Scope ID valido.
wpa authentication Failed
Autenticazione WPA non riuscita. Verificare
la configurazione WPA.
wpa authentication started
L’autenticazione WPA è iniziata.
wpa IEEE802.1X started
L’autenticazione WPA è iniziata.
wpa connecting to authenticator
WPA si sta collegando all’autenticatore.
wpa link up
Lo scambio del codice WPA è finito e la comunicazione è stata terminata.
wpa probe response doesn’t have IE.
La risposta della sonda WPA è priva di IE.
wpa success authenticated
L’autenticazione WPA è riuscita.
wpa success key received
La ricezione del codice WPA è riuscita.
wpa waiting for key
In attesa del codice WPA.
wpasupd start
wpasupd si è avviato.
wpasupd stop
wpasupd è terminato.
107
Monitoraggio e Configurazione della Stampante
Nota
❒ Per informazioni dettagliate sui comandi e i parametri UNIX, vedere il Supplemento UNIX.
2
108
3. Funzioni speciali in
ambiente Windows
Stampa di file direttamente da Windows
È possibile stampare file utilizzando
direttamente comandi Windows. Ad
esempio, è possibile stampare file PostScript per PostScript 3.
❖ Windows 95/98/Me
È possibile stampare i file direttamente utilizzando il comando ftp o
sftp.
❖ Windows 2000/XP, Windows Server
2003, Windows NT 4.0
È possibile stampare i file direttamente utilizzando i comandi lpr,
rcp ftp o sftp.
Impostazione
C Per
stampare in Windows
2000/XP, Windows Server 2003 o
Windows NT 4.0, installare “Servizio di stampa per UNIX” come
applicazione di rete. Per stampare
in Windows NT 4.0, installare
“Stampa TCP/IP Microsoft” come
applicazione di rete.
Riferimento
P.118 “Utilizzo del DHCP”
Utilizzo di un nome host al
posto di un indirizzo IPv4
Seguire la procedura riportata di seguito per configurare l’ambiente di
rete.
Quando è definito un nome host, è
possibile specificare una stampante
tramite il nome host anziché tramite
l’indirizzo IP. Il nome host varia a seconda dell’ambiente di rete.
A Abilitare il TCP/IP dal pannello
Se viene utilizzato DNS
di controllo, quindi impostare
l’ambiente di rete della stampante relativo a TCP/IP inclusi gli indirizzi IP.
Il TCP/IP della stampante viene
impostato come valore predefinito.
B Installare un TCP/IP in Windows
per impostare l’ambiente di rete.
Consultare l’amministratore di
rete per le informazioni sulle impostazioni locali.
Utilizzare il nome host impostato nel
file dati del server DNS.
Se viene impostato l’indirizzo IPv4 di una
stampante tramite DHCP
Utilizzare il nome della stampante
nella pagina di configurazione come
nome host.
Nota
❒ Per informazioni dettagliate sulla
stampa di una pagina di configurazione, consultare la Guida alle impostazioni generali.
109
Funzioni speciali in ambiente Windows
Negli altri casi
Aggiungere l’indirizzo IP e il nome
host della stampante di rete al file
host nel computer utilizzato per
stampare. I metodi per questa operazione sono diversi a seconda del sistema operativo.
Windows 95/98/Me
3
A Copiare
\WINDOWS\HOSTS.SAM nella stessa directory e
rinominarlo come “HOSTS” senza estensione.
B Aprire il file "\WINDOWS\HO-
STS" creato, utilizzando ad esempio notepad.
C Aggiungere un indirizzo IP e un
nome host al file host utilizzando
il seguente formato:
192.168.15.16 host # NP
"192.168.15.16" è l’indirizzo IP,
"host" è il nome host della stampante e "#NP" viene sostituito dalle
note. Inserire uno spazio o un tab
rispettivamente tra 192.168.15.16"
e "host" e tra "host" e "#NP", utilizzando una riga per questo formato.
D Salvare il file.
Windows 2000/XP, Windows Server
2003, Windows NT 4.0
A Aprire
il file host creato, utilizzando ad esempio notepad.
Il file host si trova nella seguente
cartella:
\WINNT\SYSTEM32\DRIVERS\ETC\HOSTS
"\WINNT" è la directory di destinazione dell’installazione di Windows 2000/XP, Windows Server
2003, e Windows NT 4.0.
B Aggiungere
un indirizzo IPv4 o
IPv6 e un nome host al file host
utilizzando il seguente formato:
192.168.15.16 host # NP
"192.168.15.16" è l’indirizzo IPv4,
"host" è il nome host della stampante e "#NP" viene sostituito dalle
note. Inserire uno spazio o un tab
rispettivamente tra 192.168.15.16"
e "host" e tra "host" e "#NP", utilizzando una riga per questo formato.
2001:DB::100 host # NP
"2001:DB::100" è l’indirizzo IPv6,
"host" è il nome host della stampante e "#NP" viene sostituito dalle
note. Inserire uno spazio o una tabulazione rispettivamente tra
"2001:DB::100" e "host" e tra "host"
e "#NP", utilizzando una riga per
questo formato.
C Salvare il file.
Nota
❒ Quando si utilizza un nome
host in Windows Server 2003
con il protocollo IPv6, eseguire
la risoluzione del nome host tramite un server DNS esterno.
Non è possibile utilizzare il file
host.
110
Stampa di file direttamente da Windows
Comandi di stampa
Seguono le istruzioni relative alle
operazioni di stampa utilizzando i comandi “lpr”, “rcp” e “ftp”.
Digitare i comandi dalla finestra del
prompt di comando. La posizione del
prompt di comando varia a seconda
del sistema operativo.
• Windows 95/98
[Start] - [Programmi] - [Prompt di MSDOS ]
• Windows Me
[Start] - [Programmi] - [Accessori] [Prompt di MS-DOS]
• Windows 2000
[Start] - [Programmi] - [Accessori] [Prompt dei comandi]
• Windows XP, Windows Server
2003
[Start] - [Tutti i programmi] - [Accessori] - [Prompt dei comandi]
• Windows NT 4.0
[Start] - [Programmi] - [Prompt dei comandi]
Nota
❒ Far corrispondere il formato dati
del file da stampare con la modalità emulazione della stampante.
❒ Se compare il messaggio “richieste
di stampa complete”, non potranno essere accettati processi aggiuntivi. Riprovare al termine della
sessione. Per ciascun comando,
viene indicata la quantità delle sessioni possibili nel modo seguente:
• lpr: 5
• rcp, rsh: 5
• ftp: 3
• sftp: 3
❒ Digitare il nome del file, incluso il
percorso, dalla directory di esecuzione dei comandi.
❒ L’“opzione” specificata in un comando è un’opzione intrinseca per
la stampante e la sua sintassi è simile a quella utilizzata per stampare da UNIX. Per informazioni
dettagliate, vedere il Supplemento
UNIX.
3
lpr
❖ Per specificare una stampante in base
all’indirizzo IP
c:> lpr -Sindirizzo IP
della stampante [-Popzione] [-ol] \nome pass\nome
file
❖ Per utilizzare un nome host al posto di
un indirizzo IP
c:> lpr -Snome host della
stampante [-Popzione] [ol] \nome pass\nome file
Per stampare un file binario, aggiungere l’opzione "-ol" (O minuscola e L minuscola).
Per utilizzare una stampante con il
nome host “host” per stampare un
file PostScript il cui nome è "file 1",
memorizzato nella directory
"C:\PRINT", la linea di comando sarà
la seguente:
c:>
lpr
-Shost
-Pfiletype=RPS
-ol
C:\PRINT\file1
111
Funzioni speciali in ambiente Windows
rcp
ftp/sftp
Prima, registrare il nome host della
stampante nel file host.
c:> rcp [-b] \nome pass\nome
file [nome pass\nome file...] nome host stampante:[opzione]
Utilizzare il comando "put" o "mput"
a seconda del numero di file da stampare.
Nota
❒ Nei nomi dei file, è possibile utilizzare "*" e "?" come caratteri jolly.
3
❒ Per stampare un file binario, aggiungere l’opzione “-b” .
Per utilizzare una stampante con il
nome host “host” per stampare un
file PostScript il cui nome è "file 1" o
"file 2" , memorizzato nella directory
"C:\PRINT", la linea di comando sarà
la seguente:
c:> rcp -b C:\PRINT\file1
C:\PRINT\file2 host:filetype=RPS
Riferimento
P.109 “Utilizzo di un nome host al
posto di un indirizzo IPv4”
112
❖ Per stampare un solo file:
ftp> put \nome pass\nome
file [opzione]
❖ Per stampare più file:
ftp> mput \nome pass \nome
file
[\nome pass \nome
file ...] [opzione]
Seguire la procedura qui indicata per
stampare utilizzando il comando
"ftp".
A Formulare
l’indirizzo IP della
stampante o il nome host della
stampante dei file host come un
argomento e utilizzare il comando "ftp" o “sftp”.
% ftp indirizzo IP della
stampante
B Immettere
nome utente e password, quindi premere {# Invio}.
Per informazioni dettagliate sul
nome utente e sulla password, rivolgersi al proprio amministratore
di rete.
Utente:
Password:
Quando è impostata un’autenticazione utente, inserire nome utente
e password di accesso.
Stampa di file direttamente da Windows
C Per stampare un file binario, im-
postare la modalità del file in binario.
ftp> bin
Stampando un file binario in
ASCII, la stampa non sarà corretta.
D Specificare i file da stampare.
Di seguito sono riportati gli esempi
per stampare un file PostScript il
cui nome è "file 1", memorizzato
nella directory "C:\PRINT" e per
stampare file 1 e file 2.
ftp> put C:\PRINT\file1
filetype=RPS
ftp> mput C:\PRINT\file1
C:\PRINT\file2
3
E Uscire da ftp.
ftp> bye
Nota
❒ “=”, “,”, “_” e “;” non possono
essere utilizzati nei nomi di file.
I nomi file verranno letti come
stringhe di opzione.
❒ Con il comando “mput” non è
possibile definire opzioni.
❒ Con il comando “mput”,è possibile utilizzare “*” e “?” come caratteri jolly nei nomi dei file.
❒ Stampando un file binario in
ASCII, la stampa non sarà corretta.
113
Funzioni speciali in ambiente Windows
3
114
4. Appendice
Uso di Windows Terminal Service e
MetaFrame
Seguono le istruzioni su come utilizzare Windows Terminal Service e sulla manutenzione
Ambiente operativo
Sono supportati i seguenti sistemi
operativi e le seguenti versioni di MetaFrame.
❖ Windows NT Server 4.0 Terminal Server Edition
• MetaFrame 1.8 SP3 / FR1+SP3 /
SP4
• MetaFrame
XP
1.0
SP1/SP2/FR1
Driver di stampa supportati
❖ Quando Windows Terminal Service è
in funzione
• Driver PCL
• PostScript 3
• Driver RPCS
Nota
❒ Alcune funzioni del driver di
stampa RPCS non vengono eseguite correttamente quando è installato Windows Terminal Service.
❖ Windows 2000 Server /Advanced Server
• MetaFrame 1.8 SP3 / FR1+SP3 /
SP4
• MetaFrame XP 1.0 SP1 / SP2 /
SP3 / FR1 / FR2 / FR3
• MetaFrame Presentation Server
3.0
• Citrix Presentation Server 4.0
❖ Windows 2003 Server
• MetaFrame XP 1.0 FR3
• MetaFrame Presentation Server
3.0
• Citrix Presentation Server 4.0
115
Appendice
Limitazioni
All’ambiente Windows Terminal Service si applicano le seguenti limitazioni.
Tali limitazioni sono inserite in Windows Terminal Service o MetaFrame.
❖ Windows Terminal Service
Nell’ambiente Windows Terminal
Service, alcune funzioni del driver
di stampa non sono disponibili. In
un ambiente in cui è installato
Windows Terminal Service, alcune
funzioni del driver di stampa non
sono disponibili, anche se non viene utilizzata nessuna funzione di
Windows Terminal Service. Installando SmartDeviceMonitor for
Client in un ambiente in cui Terminal Service è in esecuzione su computer con Windows NT Server 4.0
Terminal Server Edition o Windows 2000 Server, verificare di eseguire l’installazione utilizzando la
modalità installa. Seguono due
metodi di installazione con la modalità installa:
A Utilizzare [Installa/Rimuovi Programmi] in [Pannello di controllo]
per installare SmartDeviceMonitor for Client.
B Digitare il seguente comando
da prompt dei comandi di MSDOS:
Per uscire dalla modalità di installazione, digitare il seguente comando dal prompt dei comandi di
MS-DOS.
4
116
❖ [Auto-creating client printers] di MetaFrame
L’uso di [Auto-creating client printers]
consente di selezionare una stampante logica creata copiando i dati
della stampante locale del client
sul server MetaFrame. Si consiglia
vivamente di testare questa funzione nell’ambiente di rete utilizzato prima di applicarla ai lavori
effettivi.
• Le impostazioni per i dispositivi
opzionali non verranno memorizzate sul server dopo la disconnessione
dell’apparecchiatura. Le impostazioni per i dispositivi opzionali torneranno ai valori
predefiniti ogni volta che il
computer client si collega al server.
• Quando si stampa un gran numero di immagini bitmap o si
utilizza il server in un ambiente
WAN tramite linee telefoniche
commutate quali la linea ISDN,
è possibile che, a seconda della
velocità di trasferimento dati, la
stampa non sia possibile o si verifichino degli errori.
• Se si utilizza MetaFrame XP 1.0
o versioni successive, si raccomanda di eseguire le impostazioni in [Client Printer bandwidth]
da [Citrix Management Console], in
base all’ambiente.
Uso di Windows Terminal Service e MetaFrame
• Se sul server si verifica un errore di stampa e non si riesce ad
annullare il processo di stampa
o ad eliminare una stampante
creata in [Auto-creating client printers], si raccomanda di procedere nel modo seguente:
• MetaFrame 1.8 SP3, MetaFrame XP 1.0 SP1/FR1
Configurare l’impostazione
[Delete unfinished print jobs]
nel registro. Per ulteriori informazioni, vedere il file
Readme fornito con MetaFrame.
• MetaFrame XP 1.0 FR2
Configurare l’impostazione
[Delete pending print jobs at logout] in [Printer Properties Management] di Citrix
Management Console.
4
❖ [Printer driver replication] di MetaFrame
Utilizzando [Printer driver replication] è possibile distribuire i driver
di stampa a tutti i server di un server farm. Si consiglia vivamente di
testare questa funzione nell’ambiente di rete utilizzato prima di
applicarla ai lavori effettivi.
• Se i driver di stampa non vengono copiati correttamente, installarli direttamente su ciascun
server.
117
Appendice
Utilizzo del DHCP
La stampante può essere usata in ambiente DHCP. Inoltre, è possibile registrare il nome NetBIOS della
stampante su un server WINS, quando in esecuzione.
Nota
❒ Le stampanti con il nome NetBIOS
registrato su un server WINS devono essere configurate per il server WINS.
❒ I server DHCP supportati sono server Microsoft DHCP compresi in
Windows 2000 Server, Windows
Server 2003 e Windows NT 4.0 e il
server DHCP compreso in NetWare e UNIX.
❒ Se non si utilizza il server WINS,
riservare l’indirizzo IP della stampante nel server DHCP in modo
che ogni volta venga assegnato lo
stesso indirizzo IP.
❒ Per utilizzare il server WINS, cambiare l’impostazione del server
WINS in “attivo” tramite pannello
di controllo.
❒ Utilizzando il server WINS; è possibile configurare il nome host tramite la porta della stampante di
rete remota.
❒ DHCP relay-agent non è supportato. Se si usa DHCP relay-agent su
una rete tramite una linea ISDN, i
costi di comunicazione aumenteranno. Questo perché il computer
si collega alla linea ISDN ogni volta che dati a pacchetto vengono
trasferiti dalla stampante.
❒ Se ci sono più server DHCP, utilizzare la stessa impostazione per tutti i server. La macchina utilizza i
dati provenienti dal server DHCP
che risponde per primo.
4
118
Uso di AutoNet
Se l’indirizzo IPv4 della stampante
non viene assegnato automaticamente da un server DHCP, la stampante
può scegliere automaticamente un indirizzo IP provvisorio che inizia con
169.254 e non è utilizzato sulla rete.
Nota
❒ L’indirizzo IP assegnato dal server
DHCP ha la precedenza su quello
selezionato da AutoNet.
❒ È possibile confermare l’indirizzo
IPv4 corrente sulla pagina di configurazione. Per maggiori informazioni
sulla
pagina
di
configurazione, vedere la Guida
alle impostazioni generali.
❒ Se AutoNet è in esecuzione, il
nome NetBIOS non è registrato sul
server WINS.
❒ La macchina non è in grado di comunicare con periferiche che non
sono dotate della funzione AutoNet. Tuttavia, questa macchina è in
grado di comunicare con computer
Macintosh con sistema operativo
Mac OS X 10.2.3. o superiore.
Precauzioni
Precauzioni
Quando si usa la scheda di interfaccia
di rete, prestare attenzione a quanto
segue. Se la configurazione è necessaria, rispettare le procedure appropriate descritte qui sotto.
Collegamento di un router
dial-up ad una rete
Uso di NetWare (file server)
Se il file server NetWare e la stampante si trovano sui lati opposti di un rout er, i d a t i a p a c c h ett o v en go n o
continuamente inviati avanti e indietro, probabilmente incidendo sui costi di comunicazione. La trasmissione
dei dati a pacchetto è una caratteristica di NetWare, quindi occorre modificare la configurazione del router. Se
la rete utilizzata non consente di configurare il router, allora configurare la
macchina.
❖ Configurazione del router
Filtrare i dati a pacchetto in modo
che non passino attraverso il router della linea commutata.
Nota
❒ L’indirizzo MAC della stampante di filtraggio è stampato
sulla pagina di configurazione
della stampante. Per maggiori
informazioni sulla stampa di
una pagina di configurazione,
vedere il Manuale della stampante.
Configurazione della stampante con
NetWare
A Seguendo
il metodo di installazione descritto in precedenza nel
presente manuale, configurare il
file server.
B Impostare
il tipo di frame per
l’ambiente NetWare.
4
Riferimento
Per ulteriori informazioni sulla
selezione di un tipo di frame,
vedere la Guida alle impostazioni generali.
Configurazione della stampante
senza NetWare
A Quando
non è impegnata nella
stampa, la scheda di interfaccia di
rete invia dati a pacchetto sulla rete. Impostare NetWare su “non attivo”.
Riferimento
Per ulteriori informazioni sulla
selezione di un protocollo, vedere la Guida alle impostazioni
generali.
❒ Per maggiori informazioni su
come configurare la stampante
se è impossibile configurare il
router, vedere le istruzioni seguenti.
119
Appendice
Uso della utility di rete
Se la macchina è collegata a una rete,
tenere presente quanto segue durante
la configurazione della macchina o la
modifica delle sue impostazioni:
Per ulteriori informazioni, vedere le
istruzioni di funzionamento e la Guida di ScanRouter V2 Professional e
DeskTopBinder Lite/Professional.
❖ Router di accesso remoto collegato a
un ambiente di rete
Le impostazioni per il server di recapito da collegare devono essere
effettuate correttamente per la
macchina con ScanRouter V2 Professional, Auto Document Link o
DeskTopBinder Lite/Professional. Inoltre, configurare le periferiche connesse tramite le
impostazioni I/O della Administration Utility di ScanRouter V2.
Se l’ambiente di rete cambia, apportare le modifiche necessarie per
il delivery server utilizzando la
macchina, la utility di amministrazione dei computer client, Auto
Document Link e DeskTopBinder
Lite/Professional. Effettuare inoltre le configurazioni corrette per le
periferiche connesse tramite le impostazioni di I/O della Administration Utility di ScanRouter V2.
4
Importante
❒ Se la macchina è configurata in
modo da connettersi al delivery
server tramite un router di accesso remoto, il router effettuerà la chiamata e aprirà la
sessione ogni volta che viene effettuata la connessione al delivery server. Ciò potrebbe
influire sui costi telefonici.
120
❖ Connessione a un computer che utilizza l’accesso con connessione remota
• Non installare ScanRouter V2
Professional su un computer
che utilizza l’accesso a connessione remota.
• Quando si utilizza ScanRouter
V2 Professional, DeskTopBinder Lite/Professional, Auto Document Link o un driver
TWAIN su un computer con accesso a connessione remota, è
possibile che venga avviata una
sessione di connessione remota
quando ci si collega al delivery
server o ad altre apparecchiature, a seconda della configurazione. Se il computer è configurato
in modo da collegarsi automaticamente a Internet, la finestra di
dialogo di conferma non compare, e può darsi che si accumulino dei costi telefonici senza
che l’utente se ne renda conto.
Per evitare connessioni non necessarie, il computer deve essere configurato in modo che la
finestra di dialogo di conferma
appaia sempre prima che si stabilisca una connessione. Non effettuare connessioni non
necessarie quando si utilizza il
software prima elencato.
Precauzioni
Stampa NetWare
Avanzamento pagina
N o n b i s o g n e re bb e c o n fi g u r a r e
l’avanzamento pagina su NetWare.
L’avanzamento pagina è controllato
dal driver di stampa su Windows. Se
l’avanzamento pagina è configurato
su NetWare, la stampante potrebbe
funzionare in modo errato. Per modificare le impostazioni di avanzamento pagina, servirsi sempre di
Windows.
• In ambiente Windows 95/98/Me,
deselezionare la casella di controllo [Avanzamento pagina] nella scheda [Impostazioni stampante] nella
finestra di dialogo delle proprietà
della stampante.
• In ambiente Windows 2000/XP e
Windows Server 2003, deselezionare la casella di controllo [Avanzamento pagina] nella scheda
[Impostazioni NetWare] nella finestra
di dialogo delle proprietà della
stampante.
• In ambiente Windows NT 4.0, deselezionare la casella di controllo
[Avanzamento pagina] nella scheda
[Impostazioni NetWare] nella finestra
di dialogo delle proprietà della
stampante.
Pagina di intestazione
Non bisognerebbe configurare una
pagina di intestazione su NetWare.
Per modificare le impostazioni della
pagina di intestazione, servirsi sempre di Windows.
• In ambiente Windows 95/98/Me,
deselezionare la casella di controllo [Abilita intestazione] nella scheda
[Impostazioni stampante] nella finestra di dialogo delle proprietà della
stampante.
• In ambiente Windows 2000/XP e
Windows Server 2003, deselezionare la casella di controllo [Abilita
intestazione] nella scheda [Impostazioni NetWare] nella finestra di dialogo delle proprietà della
stampante.
• In ambiente Windows NT 4.0, deselezionare la casella di controllo
[Abilita intestazione] nella scheda
[Impostazioni NetWare] nella finestra
di dialogo delle proprietà della
stampante.
4
Stampa dopo aver resettato la macchina
Dopo aver resettato la stampante remota, la connessione dal server di
stampa sarà interrotta per circa 30-40
secondi prima del nuovo collegamento. In ragione della specificità di
NetWare, i lavori di stampa saranno
accettati ma non saranno stampati
durante tale intervallo.
Se si usa la macchina come stampante
remota, attendere circa 2 minuti dopo
il resettaggio della stampante prima
di riprendere le operazioni.
121
Appendice
Quando è installata l’unità di
interfaccia IEEE 802.11b
opzionale
Quando si usa l’interfaccia wireless
LAN nella rete, si tenga presente
quanto segue:
❖ Quando si sposta la macchina
Scollegare le antenne quando si
sposta la macchina all’interno
dell’ambiente di installazione.
Dopo aver spostato la macchina,
ricollegare le antenne facendo in
modo che:
• le antenne siano lontane da
ostacoli;
• tra le antenne vi sia uno spazio
di 40-60 mm, in modo che non si
tocchino;
• il coprioriginali e l’alimentatore
automatico originali (ADF) non
tocchino le antenne.
4
❖ Se l’area della rete offre un ambiente
radio poco adeguato
Se la condizione delle onde radio
non è soddisfacente, la rete potrebbe non funzionare correttamente a
causa di connessioni interrotte o
non riuscite. Quando si controlla il
segnale della wireless LAN e il
punto di accesso, procedere nel
modo seguente per migliorare le
condizioni dell’ambiente operativo:
• Posizionare il punto di accesso
più vicino alla macchina.
• Rimuovere qualsiasi ostacolo
frapposto tra il punto di accesso
e la macchina.
• Allontanare dalla macchina e
dal punto di accesso qualsiasi
apparecchio che genera onde
radio, quali forni a microonde.
Nota
❒ Per informazioni sulla verifica dello stato delle onde radio, vedere la
Guida alle impostazioni generali.
❒ Per ulteriori informazioni sulle
condizioni delle onde radio in relazione al punto di accesso, consultare il manuale del punto di accesso.
122
Informazioni relative alle Applicazioni installate
Informazioni relative alle Applicazioni
installate
RSA® BSAFE
4
• Questo prodotto include il software del protocollo di sicurezza e crittografia RSA® BSAFE prodotto da
RSA Security Inc.
• RSA BSAFE sono marchi depositati da RSA Security Inc. negli Stati
Uniti e/o in altri paesi.
• RSA Security Inc. Tutti i diritti riservati.
123
Appendice
Caratteristiche tecniche
Interfaccia
100BASE-TX, 10BASE-T, IEEE 802.11b
Tipo di frame
EthernetII, IEEE 802.2, IEEE 802.3, SNAP
Stampante (LAN-Fax)
IPv4
LPR
RSH
RCP
DIPRINT
FTP
IPP
IPX/SPX (NetWare)
4
AppleTalk
SMB
Internet Fax
IPv4
SMTP
POP3
IMAP4
Scanner di rete
IPv4
RSH
FTP
SMTP
POP3
SMB
NCP
Funzione Gestione
IPv4
RSH
RCP
FTP
SNMP
HTTP
TELNET (mshell)
NBT
DHCP
DNS
LDAP
124
SNMP v1/v2
MIB-II, PrinterMIB, HostResourceMIB, RicohPrivateMIB
SNMP v3
MIB-II, PrinterMIB, HostResourceMIB, RicohPrivateMIB, SNMPFRAMEWORK-MIB, SNMP-TARGET-MIB, SNMP-NOTIFICATION-MIB, SNMP-USER-BASED-SM-MIB, SNMP-VIEW-BASED-ACM-MIB
Caratteristiche tecniche
Per utilizzare IPP e SMB, usare la porta SmartDeviceMonitor for Client.
Per usare IPP in ambiente Windows XP, Windows Server 2003, usare la porta
IPP standard. Per utilizzare IPP in Windows 98, Windows 2000, Windows NT
4.0, utilizzare SmartDeviceMonitor for Client.
Si può utilizzare Appletalk quando è installato il modulo PostScript 3.
4
125
INDICE
A
Apertura della Pagina iniziale, 30
appletalk, 58
Autenticazione posta, 52
authfree, 58
AutoNet, 118
Autonet, 59
B
Blocco dei menu sul pannello di controllo
della macchina, 40
Bluetooth, 60
Bonjour, 59
C
caratteristiche tecniche, 124
Comandi di stampa, 111
Come leggere questo manuale, 1
Configurazione come Server di
Stampa, 20, 21, 22
Configurazione della modalità di
risparmio energia, 44
Controllo d’accesso, 57
D
Descrizione di Menu e Modalità, 33
DHCP, 61, 118
DNS, 63
dns, 63
F
Funzione di notifica tramite e-mail, 50
G
Gestione delle informazioni utente, 41
I
IEEE 802.11b, 79
ifconfig, 66
Impostazione, 109
Impostazione come Stampante
Remota, 24, 26
Impostazione di una Password, 44
Indirizzo TCP/IP, 66
info, 67
informazione, 73, 93, 94, 95, 101
Installazione di, 38
IPP, 67
ipv6, 68
L
lpr, 68
M
messaggio, 101
MIB, 85
Modifica della configurazione della
scheda di interfaccia di rete, 39
Modifica del Tipo di Carta, 40
N
netware, 68
NetWare 5/5,1, 21, 22
NetWare 6/6,5, 21, 22
Nome Dominio, 64
Nome Host, 65
Notifica dello stato della stampante
tramite e-mail, 50
Notifica e-mail auto, 51
Notifica e-mail on-demand, 53
P
passwd, 69
Password, 69
precauzioni, 119
prnlog, 70
Pure IP, 22
126
R
Raccolta di informazioni sulla stampante
via rete, 86
route, 70
router dial-up, 119
S
set, 71
show, 73
slp, 73
SmartDeviceMonitor for Admin, 38
smb, 73
SNMP, 85
snmp, 74
sntp, 77
Stampa di file direttamente da
Windows, 109
stampante remota, impostazione, 26
stato, 78
syslog, 78
T
telnet, 56, 59, 84
U
Uso di un nome host al posto di un
indirizzo IP, 109
V
Visualizzazione della Guida di Web
Image Monitor, 35
W
Web Image Monitor, 29
WINS, 84
127
128
IT
I
B843-7913
Marchi di fabbrica
Microsoft®, Windows® e Windows NT® sono marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti
e/o in altri paesi.
Apple, AppleTalk, EtherTalk, Macintosh, Mac OS e TrueType sono marchi registrati di proprietà di Apple Computer, Inc, registrati negli Stati Uniti e in altri paesi.
BonjourTM è un marchio registrato di Apple Computer Inc.
Netscape e Netscape Navigator sono marchi registrati di Netscape Communications Corporation.
Novell, NetWare, NDS e NDPS sono marchi registrati di Novell, Inc.
PostScript® e Acrobat® sono marchi registrati di Adobe Systems, Incorporated.
UNIX è un marchio registrato negli Stati Uniti e in altri paesi, concesso in licenza esclusivamente tramite X/Open Company Limited.
Citrix® e MetaFrame® sono marchi registrati di Citrix Systems, Inc.
Il marchio e i loghi Bluetooth® sono di proprietà di Bluetooth SIG, Inc. e qualsiasi utilizzo da parte di
Ricoh Company, Ltd. è autorizzato su licenza.
UPnP è un marchio registrato di proprietà di UPnP Implementers Corporation.
Gli altri nomi di prodotti citati in questo manuale hanno esclusivamente uno scopo identificativo e possono essere marchi di fabbrica delle rispettive case produttrici. Dichiariamo di non avere nessun diritto
su questi marchi.
I nomi completi dei sistemi operativi Windows sono i seguenti:
Il nome di prodotto di Windows® 95 è Microsoft® Windows 95.
Il nome di prodotto di Windows® 98 è Microsoft® Windows 98.
Il nome di prodotto di Windows® Me è Microsoft® Windows Millennium Edition (Windows Me).
I nomi di prodotto di Windows® 2000 sono i seguenti:
Microsoft® Windows® 2000 Professional
Microsoft® Windows® 2000 Server
Microsoft® Windows® 2000 Advanced Server
I nomi di prodotto di Windows® XP sono i seguenti:
Microsoft® Windows® XP Home Edition
Microsoft® Windows® XP Professional
I nomi di prodotto di Windows ServerTM 2003 sono i seguenti:
Microsoft® Windows ServerTM 2003 Standard Edition
Microsoft® Windows ServerTM 2003 Enterprise Edition
Microsoft® Windows ServerTM 2003 Web Edition
I nomi di prodotto di Windows NT® 4.0 sono i seguenti:
Microsoft® Windows NT® Workstation 4.0
Microsoft® Windows NT® Server 4.0
RSA Data Security, Inc. MD5 Message-Digest Algorithm
Copyright© 1991-2, RSA Data Security, Inc. Created 1991. Tutti i diritti riservati.
Si concede licenza per la copia e l’uso di questo software a condizione che esso venga identificato
come “RSA Data Security, Inc. MD5 Message-Digest Algorithm” in tutto il materiale che cita o fa riferimento a questo software o a questa funzione.
Si concede inoltre licenza per la creazione e l’uso di materiale derivato, a condizione che tale materiale
venga identificato come “derivato da RSA Data Security, Inc. MD5 Message-Digest Algorithm” in tutto
il materiale che cita o fa riferimento al materiale derivato.
RSA Data Security, Inc. non avanza alcuna garanzia concernente la commerciabilità o l’idoneità di questo software per un fine particolare. Il prodotto viene fornito “così com’è”, senza garanzia espressa o
implicita di alcun tipo.
Queste avvertenze devono essere conservate in qualunque copia di qualsiasi parte di questa documentazione e/o software.
Copyright © 2006
Guida di Rete
B843-7913
I
IT
Download PDF
Similar pages