panasonic S-LINK_2005

S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 1
Rete ingressi / uscite remoti
S-LINK
Panasonic ... il nuovo nome di
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 2
S-LINK Rete di I/U remoti
■ Realizzazione di reti multipunto con cavo flessibile e connessioni a “T”
S-LINK collega 128 I/U utilizzando un cavo a due linee di segnale. Flessibilità nel cablaggio con la connessione a “T” multi-drop.
Soluzione attuale
Cablaggio punto a punto: costi elevati, possibilità di errore nei cablaggi.
Per collegare un sensore a un PLC erano
necessari 3 cavi (+V, 0V, uscita), per cui il
collegamento di numerosi dispositivi I/U
richiedeva numerosi cavi.
➧
2
Soluzione che noi proponiamo
La connessione a “T” S-LINK riduce i tempi di
cablaggio dell’intero sistema (struttura ad albero).
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 3
S-LINK
■ S-LINK collega 128 I/U utilizzando un cavo a due linee di segnale.
Realizza connessioni a “T” multi-drop (struttura ad albero)
S-LINK permette il collegamento di 128 punti I/U di sensori, interruttori o attuatori su una linea di lunghezza max. 200 m (400 m con
booster). La linea S-LINK rappresenta una soluzione estremamente flessibile, in quanto può essere diramata in qualsiasi punto.
Max 128 punti I/U
2 linee di segnale
2 linee di
alimentazione
Ma
Connessione
a “T”
multi-drop
x. 2
00m
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
0
0
Attenzione: il numero di I/U collegabili può diminuire in funzione del tipo di dispositivi e del punto in cui vengono collegati
■ Trasmissione di segnali affidabile
• Il cablaggio ad anello assicura
la trasmissione del segnale
all’intero sistema anche in caso
di interruzione del conduttore.
Nessun problema
• La trasmissione con S-LINK è immune ai
disturbi grazie all’ampio range di tensione
(0-24V) e all’ampia durata dell’impulso (35µs). La
velocità di trasmissione è di ca. 5
ms per 32 punti e
ca. 11 ms per 128
punti.
caso
di rottura
del
in caso
di rottura
delcavo
cavo
• In caso di cavi danneggiati, il dispositivo di controllo individua e visualizza
l’indirizzo delle unità scollegate.
La specificazione del tipo di errore permette di eseguire riparazioni veloci.
• Il doppio codice di inserimento garantisce trasmissioni sicure e affidabili
Display
Display
indirizzo
indirizzo
SL-CU1A
UZWP4
Danno
segnato dal
dispositivo di
controllo
come
“indirizzo”
Indirizzo n. 0
Indirizzo n. 1
■ Facile controllo I/U
• S-LINK può funzionare anche senza PLC collegato, per cui è
possibile risparmiare sui tempi di realizzazione del sistema
procedendo contemporaneamente a creare la linea S-LINK e
a sviluppare il software (programma del PLC) e l’hardware
(assemblaggio componenti, controllo dispositivi I/U).
Inoltre sarà immediatamente possibile riconoscere se eventuali errori si verificano sul PLC o nei dispositivi I/U.
• È disponibile un monitor portatile per il controllo dei dispositivi
I/U. Il monitor può essere collegato in qualsiasi punto della linea
S-LINK ed effettua il controllo su gruppi di 16 I/U.
Esso è inoltre dotato delle funzioni del dispositivo di controllo
S-LINK e può quindi sostituirlo ad esempio per controllare
nastri trasportatori non ancora assemblati.
Facile controllo
I/U
S-LINK funziona anche senza PLC collegato
Monitor portatile
SL-HM1
Nota: SL-HM1 è in grado di svolgere le funzioni del dispositivo di controllo SL-CU1A,
ma non permette di collegare PLC.
3
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 4
S-LINK
■ PLC Panasonic master di rete S-Link
Il controllo della rete S-LINK tramite PLC serie FP garantisce il massimo vantaggio in termini di flessibilità, potenza di calcolo e funzionalità a disposizione.
Il controllo da PLC può essere fatto direttamente dalla CPU oppure dalle schede di espansione.
■ Controllo da CPU FP0 ed FP2
• Dimensioni ridotte W30 x H90 x D60 mm.
L’estrema compattezza riduce la dimensione del quadro.
• Controllo di 64 ingressi e 64 uscite.
È in grado di controllare fino a 128 punti di I/U con i moduli S-LINK di I/U.
• Possibile utilizzo simultaneo delle unità di espansione.
È possibile collegare fino a 3 espansioni di I/U digitali e analogici a bordo CPU.
• L’ampio range di moduli I/U permette configurazioni di rete personalizzate.
• Doppia porta seriale RS232C (TOOL e COM).
• Display LCD a bordo per un agevole impostazione e manutenzione della rete senza bisogno del PC
FP0-SL1
●
• Si possono configurare diverse topologie di
rete:
- Connessione a T
- Loop ridondanti per maggior sicurezza
- Combinazioni delle due.
• L’ampia scelta di moduli di I/U permette
configurazioni di rete personalizzate.
• S-LINK controlla fino a 2048 I/U remoti per
FP2
Unità CPU
• Unico cavo per segnali I/U e per l’alimentacon S-LINK
zione: non servono linee di alimentazione
(2 interfacce master)
separate.
• S-LINK utilizza le aree indirizzo standard,
permettendo una programmazione semplice e veloce.
• Ogni indirizzo è impostabile con interruttori
DIP su ogni unità di I/U remoti.
• La diagnostica è semplificata dal display
LED disponibile a bordo CPU
Esempi di utilizzo FP2-C1SL e FP2SL2
Unità
S-Link
: Dispositivo S-Link
Alimentazione locale
Alimentazione locale
Alimentazione locale
Booster
SL-BS1A
Unità
S-Link
: Dispositivo S-Link
Alimentazione locale
■ Controllo da schede di espansione FP2/FP2SH ed FPSigma
Sono disponibili master S-LINK per il collegamento alle CPU Serie FP2/FP2SH/FPΣ.
Visto che questi PLC dispongono di molteplici funzioni a bordo, è possibile un notevole risparmio in termini di spazio e di costi.
Per PLC FPΣ
FPGSL
Per PLC FP2/FP2SH
FP2SL2
• Flessibilità nello scegliere il tipo di CPU
• Libertà di configurare il numero di ingressi e uscite (da 128/0 I/U
a 0/128 I/U)
• Possibilità di gestire da PLC compatto FPSigma fino a 512 I/U
remoti
• Libertà di configurare la macchina con controllo locale (PLC) e
remoto (S-LINK)
4
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 5
S-LINK
■ Utilizzabile con PLC diversi
●
Collegabile a blocchi di I/U dei PLC
●
Le unità a più conduttori mod. SL-S, SL-SP, SL-P e SL-PP
sono collegabili agli I/U dei PLC.
Facile da collegare a PLC di produttori diversi
I connettori mod. SL-S1, SL-P1 possono
essere facilmente collegati ai moduli I/U di PLC
di produttori diversi
Moduli per I/U di PLC
di produttori diversi
Moduli per I/U di PLC
di produttori diversi
Connettori per I/U di PLC
Connettore di
ingresso PLC
SL-CU1A
SL-CU1A
Dati I/U
Dati I/U
Unità I/U di PLC per cavo a
più conduttori
Alla linea
S-LINK
Alla linea S-LINK
■ Compatibili con bus di campo standard
●
Nella automazione di fabbrica si stanno rapidamente diffondendo reti fieldbus, che permettono di effettuare collegamenti con
cablaggi ridotti tra PLC di produttori diversi o tra dispositivi sofisticati quali pannelli grafici, termoregolatori etc.
I nostri gateway permettono di collegare la rete a cablaggio ridotto S-LINK alle principali reti fieldbus utilizzate nel mondo.
S-LINK può essere collegato direttamente alle reti fieldbus in maniera trasparente grazie ai gateway dedicati.
Per Device Net
SL-GU1-D
Per PROFIBUS-DP
SL-GU1-P
Termoregolatore
Unità master di
qualsiasi produttore
Dispositivi sofisticati
collegabili con rete fieldbus
a cablaggio ridotto
Collegamento S-LINK
Dispositivi ON/OFF
collegabili a sistemi
S-LINK con cablaggio
ridotto
Gateway
S-LINK
ADD
OFF .
CHK
B0
B1~ 31 OUT
0 63
32~ 95
64~ 127
96~
OFF
ON
RUN.
SYS .
ADD
IN
T.
STA
SET
D
SEN
BK
ER1
Gateway
S-LINK
S
RES
ADD
SHI.
IN
D
BK
BU
SHI.
ER3
WH
1
0
32
16
8
4
2
1
D
G
ID
RD
1
0
32
16
8
4
2
1
B
TE
24
0
Semplice collegamento
a “T” tramite connettori
OFF
ON
G
24
0
WAY
K GATE
S-LIN
Vantaggi dell’utilizzo di
reti S-LINK
SET
SEN
ER4
RD
A
24
0
●
T.
STA
WH
B
TE
24
0
Collegamenti anche con
reti fieldbus a basso
impiego di cavi. Possibilità
di utilizzare S-LINK per
implementare la rete con
dispositivi I/U digitali, quali
sensori, interruttori, etc.
OFF .
CHK
B0
B1~ 31 OUT
0 63
32~ 95
64~ 127
96~
OFF
ON
RUN.
SYS .
ADD
ER1
BU
ER3
ER4
●
Le reti ad alto livello vengono generalmente realizzate
con collegamenti a cascata
di doppini intrecciati schermati, che conferiscono al
sistema una certa rigidità. I
collegamenti “a T” di S-LINK
sono invece estremamente
flessibili e si possono realizzare facilmente con vari tipi
di connettori ad innesto rapido. È così possibile realizzare sistemi di collegamento a cablaggio ridotto in
combinazione con reti di
alto livello.
Dispositivi di reti fieldbus di qualsiasi marca
S
Collegamenti S-LINK a
reti fieldbus
Per INTERBUS
SL-GU1-I
Pannello grafico
RES
●
ER
ROLL
CONT
N
JAPA
05
N8Q
D
G
ID
A
24
0
OFF
ON
G
24
0
WAY
K GATE
S-LIN
ER
ROLL
CONT
N
JAPA
05
N8Q
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
0
0
Dispositivo di controllo accesso
S-LINK fino a max 128 punti I/U
5
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 6
S-LINK
■ Caratteristiche di S-LINK
Cablaggio ridotto
●
Notevole riduzione della quantità di
cavi e di terminali utilizzati per il collegamento, con un conseguente risparmio sia sui costi che sul materiale
residuo del collegamento.
●
La connessione dei vari dispositivi
risulta semplificata grazie ai collegamenti multi-drop “a T”.
●
Probabilità ridotte di effettuare
collegamenti errati.
FP3
SL-
7
7
7
6
6
6
5
5
5
4
4
4
3
3
3
2
2
2
1
1
1
0
0
0
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
0
0
7
7
7
6
6
6
5
5
5
4
4
4
3
3
3
2
2
2
1
1
1
0
0
0
Si possono usare cavi commerciali
●
Esclusi i cavi a 4 conduttori, è possibile usare cavi commerciali quali i
cavi flessibili, resistenti al calore o in
resina combinati o da soli (da 0.5 a
1.25 mm2).
La serie SL-TW è da 0.5 a 0.75 mm2.
Cavo piatto
Cavo rivestito
Rapido collegamento
●
La facilità dei collegamenti permette
risparmi sui costi della consulenza
per la progettazione della linea e
sulla manodopera per la realizzazione
e la manutenzione.
●
Facile collegamento a innesto di sensori
●
Collegamento a innesto
su unità multiple
●
Collegamento tramite connettore
Costi
di
installazione
Costi
di
Costi di
installaapparecchiature zione
+ installazione
Notevole
risparmio
sui costi
di installazione
7
Costi delle
apparecchiature
6
6
5
4
3
2
1
0
●
Possibilità di collegare facilmente
e in breve tempo ulteriori
dispositivi I/U.
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 7
S-LINK
■ Caratteristiche S-LINK
Elevata immunità ai rumori
●
Trasmissioni di segnali con ampiezza impulsi 35 µs e tensione 24V sono meno soggette agli effetti dei rumori e
quindi senza errori.
È stato testato che questo sistema ha il livello più alto
nell’industria di immunità ai rumori e che è possibile utilizzarlo anche negli ambienti lavorativi in presenza di unità
I/U remoti.
Specifica malfunzionamento unità I/U S-LINK
●
Nel caso in cui il cavo principale sia tagliato e si verifica
un malfunzionamento nell’unità I/U S-Link, l’indirizzo dell’unità I/U non controllabile viene specificato e visualizzato permettendo così al tempo di rispristino di essere ridotto notevolmente.
Display diagnostica
Trasmissione efficientissima
●
Queste unità utilizzano un formato semplice per le trasmissioni che ricopre la maggior parte dei segnali I/U
delle trasmissioni dati concedendo un ritardo di circa
11 µs per 128 punti.
(Naturalmente minore è il numero dei punti minore è il
tempo di ritardo).
Dotato di funzione di mantenimento di un’uscita
●
Si possono collegare PLC e PC diversi disponibili in
commercio
●
Attraverso i connettori I/U per PLC è possibile il collegamento a vari PLC. E’ disponibile anche un’unità di controllo con connessione diretta a qualsiasi linea bus di PC
quale ad esempio bus PCI, bus ISA, bus C (PC/FC-98
series), bus PC/104, bus compatto PCI e scheda di controllo computer compatibile con bus VME.
Tutti i PLC serie FP ed anche modelli di altri produttori
sono compatibili con S-LINK.
Possibile connessione con reti ad alto livello
●
Il collegamento di S-Link con reti di alto livello (lunga
distanza, multi punto, bus standard,...) amplia ulteriormente le possibilità applicative. Tramite il Gateway controller S-Link è possibile interfacciare il campo con il
livello di Networking intermedio e/o gestionale, senza
introdurre pesanti modifiche hardware e software.
Le unità S-LINK di uscita sono dotate di funzione di mantenimento dell’uscita. Quando si chiude la linea di trasmissione dei segnali immediatamente prima del malfunzionamento, i valori dello stato delle uscite vengono
memorizzati, riducendo notevolmente l’effetto sui dispositivi di uscita [escluso SL-CH(-PN)].
Linea dispositivi I/U e funzionali S-Link
●
È possibile il collegamento di 60 tipi di unità S-Link e funzionali con un notevole risparmio nei cablaggi.
Non è necessaria alcuna programmazione
●
S-link si può impostare semplicemente con i set up di
tipo hardware, quindi non è necessaria alcuna conoscenza di programmazione. Anche persone non esperte possono utilizzarlo facilmente.
7
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 8
S-LINK
■ I/U selezionabili a seconda delle applicazioni
Unità I/U a 2 canali SL-CH21, SL-CH21-PN
Canale I/U SL-CH1, SL-CH1-PN
Si possono collegare diversi dispositivi semplicemente.
Tramite selettore si può impostare SL-CH1(-PN) come
unità d’ingresso o come unità in uscita.
Quando si utilizza come unità d’ingresso viene collegato ad
un sensore o ad un finecorsa, come unità in uscita è collegabile ad esempio ad un relè. Sulla linea S-LINK può essere
derivato a T in qualsiasi punto.
● Dimensioni: 65x20x10 mm (escluso cavi).
●
Sono collegabili dispositivi sia in ingresso sia in uscita
SL-CH21(-PN) permette la connessione di un dispositivo in
ingresso e di uno in uscita.
● Dimensioni: 65x20x10 mm (escluso cavi).
●
Applicazione
Cilindro con valvola
elettromagnetica
Trasmette segnali in ingresso da
un interruttore cilindrico e segnali in uscita da una valvola elettromagnetica.
Applicazione
Sensore o relè
Invia il segnale d’ingresso
ad un sensore o il segnale
di uscita al relè.
Interruttore cilindrico
Sensore
o relé
Valvola
elettromagnetica
Unità in ingresso a 2 canali SL-CH20, SL-CH20-PN
Sono collegabili 2 dispositivi in ingresso.
L’unità SL-CH20(-PN) permette il collegamento a 2 dispositivi
e trasmette entrambi segnali. Utilizzando più dispositivi in
ingresso si ottimizzano i costi.
● Dimensioni: 65x20x10 mm (escluso cavi).
●
Unità in uscita a 2 canali SL-CH22, SL-CH22-PN
● Sono collegabili 2 dispositivi in uscita con 100mA di corrente
erogabile ciascuno. L’unità SL-CH22(-PN) permette il collegamento di 2 dispositivi in uscita e trasmette entrambi i segnali.
Con una corrente di alimentazione max. di 100mA per dispositivo si possono attivare relè ordinari in DC o solenoidi.
● Dimensioni: 65x20x10 mm (escluso cavi).
Applicazione
Applicazione
Sensore e finecorsa
Trasmette 2 segnali in ingresso
da 1 sensore e da 1 finecorsa o
da 2 sensori o da 2 finecorsa
Faro e relè
Trasmette 2 segnali in uscita ad
un faro e ad un relè oppure a 2
relè o a 2 solenoidi.
Sensore
Faro
Relè
Finecorsa
Terminali con I/U SL-TB❑, SL-TB❑-PN, SL-TBP❑-PN
8
●
Terminale a vite
A seconda dei modelli si possono collegare ai terminali 4/8/16 dispositivi in ingresso o
in uscita tipo NPN/PNP.
È possibile inoltre un cablaggio preciso poiché i terminali di alimentazione sono incorporati su tutte le unità terminale.
●
Mantenimento segnale in uscita
Questi terminali di uscita dispongono di una funzione di mantenimento del segnale al
valore precedente al verificarsi di un errore.
●
Corrente di uscita: max 200 mA.
●
Dimensioni: 62,8x40x46,5 (4 punti); 93,3x40x46,5 (8 punti); 169,5x40x46,5 (16 punti).
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 9
S-LINK
Unità I/U con connettore a scatto 8 canali SL-T8J, SL-T8J-PN, SL-TP8J, SL-TP8J-PN
●
Sono collegabili 8 dispositivi in
ingresso o 8 in uscita
L’unità I/U con connettore a scatto sottile e compatto interfaccia 8 dispositivi in
ingresso ed 8 in uscita con il sistema
S-LINK. Le sue connessioni sono molto
facili con connettori maschio a scatto.
Unità in ingresso con connettore a scatto 8 canali SL-T8J(-PN)
Unità in uscita con connettore a scatto 8 canali SL-TP8J(-PN)
Connettore maschio a scatto
SL-CP1 o SL-CP2
7
6
Cavo per I/U
5
4
●
Mantenimento segnale in uscita
L’unità in uscita a 8 canali è dotata di
una funzione che permette di mantenere il segnale nello stato precedente
alla segnalazione dell’errore, limitandone l’effetto.
●
Connettore maschio a scatto
SL-CP1 per conduttori da 0.08 a
0.2mm2 e SL-CP2 per conduttori da
0.3mm2 si connettono semplicemente
a pressione senza togliere l’isolamento al cavo.
3
2
1
Barra DIN
di 35 mm
0
Cavo per I/U
SL-CP1 o SL-CP2
●
Dimensioni: 80x52x20 mm
(escluso cavo e zoccolo).
●
Corrente di uscita: max. 100mA
■ Moduli analogici
■ I/U selezionabili a seconda delle applicazioni
16 Unità I/U con connettore MIL 16 canali SL-T16C1, SL-T16C1-PN,
SL-TP16C1, SL-TP16C1-PN
● Sono collegabili 16 I/U con
connettore MIL
Il connettore MIL sottile e compatto
collega 16 I/U al sistema S-LINK
con connettore a 20 pin.
SL-TBAD4/TBDA1
●
Unità con uscita analogica (1 canale)
SL-TBDA1*
Unità in ingresso con connettore MIL 16 canali SL-T16C1(-PN)
Unità in uscita con connettore MIL 16 canali SL-TP16C1(-PN)
Connettore MIL a 20 PIN (maschio)
MIL-C-83503 conforme
a AXM220001
Connettore MIL a 20 pin
(femmina - su richiesta)
(conforme a AXM120415)
(
Per ridurre il cablaggio è possibile l’utilizzo dei moduli analogici SL-TBAD4 con
funzione di conversione A/D ed i moduli
SL-TBDA1 per la conversione D/A.
)
Cavo piatto su richiesta
Inverter, convertitore elettropneumatico,...
Barra DIN
di 35 mm
(su richiesta)
●
Dimensioni: 80x52x20 mm (escluso cavo,
zoccolo e connettore).
●
Mantenimento segnale in uscita
L’unità di 16 canali in uscita è dotata
di una funzione che permette di mantenere il segnale in uscita nello stato
precedente all’eventuale errore.
●
Corrente di uscita: max. 100mA
Unità con ingresso analogico (4 canali)
SL-TBAD4
Flussometro, manometro,...
Elevata risoluzione 1/4000 (12 bit)
Dotato di funzione di elaborazione per la
media
● Conversione dati veloce circa 0.8ms
●
●
9
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 10
S-LINK
■ Blocchi sensore con connettore a scatto SL-BMJ, SL-BXJ
●
Si possono collegare al max. 16 dispositivi in ingresso
Il blocco sensore con connettore a scatto, sia esso unità principale SL-BMJ o di estensione SL-BXJ, interfaccia max. 16
dispositivi in ingresso, come per es. sensori od interruttori al
sistema S-LINK. Il collegamento è semplice con connettori a
scatto femmina.
Connettori a scatto femmina
SL-CJ1
(per conduttori da 0.08 a 0.2 mm2)
SL-CJ2
(per conduttori da 0.3mm2)
●
(3) Uscita di rilevamento
(4) Uscita di autodiagnosi
(1) 24V
Coperchio rimovibile
Cavo per dispositivo
in ingresso
(2) 0V
Adatto alla barra DIN
Combinazione di sensori ad innesto
Il blocco sensore con connettore a
scatto (principale o di estensione) si
combina con il blocco sensore ad
innesto (principale o di estensione).
SL-BMJ può essere seguito da 2
SL-BX. SL-BX può essere seguito
da un SL-BXJ.
●
Unità ad innesto
I seguenti modelli si possono innestare a questo blocco.
7
6
5
●
8
1
2
3
Indicatori
operativi
7
6
5
4
1
8
Collegabile a “T” con
S-LINK
Connettore femmina a scatto
SL-CJ1 per conduttori da 0.08 a
0.2mm2 e SL-CP2 per conduttori
da 0.3mm2 si connettono semplicemente a pressione senza
togliere l’isolamento al cavo.
2
Unità di estensione
SL-BXJ
3
4
Connettore
di estensione
Blocco principale SL-BMJ
■ Blocchi sensore ad innesto SL-BM, SL-BX
●
Sono collegabili max. 16 sensori
Un’unità principale può essere seguita da 3 unità di
estensione, quindi si possono collegare max. 16 unità
ad innesto.
Sensori a fibra ottica
Auto-settaggio
FX-A1J (Led rosso)
FX-A1GJ (Led verde)
● Settaggio manuale
FX-M1J (Led rosso)
FX-M1GJ (Led verde)
●
●
Si può generare l’uscita di autodiagnosi di tutti i sensori collegati. In questo caso il primo canale
dell’unità principale viene occupato.
■ Booster SL-BS1A
●
Estensione totale del cavo fino a 400m
Il booster estende il cavo S-LINK fino a
400m. A monte del booster è anche possibile il cablaggio a loop.
(1) Totale 400m
Loop satelliti attorno al loop principale
200m
200m
Controllore
Booster
(2) Estensione di 200m
dal punto di diramazione
Booster
Controllore
Booster
Booster
Controllore
Booster
Booster
Booster
200m
200m
200m
Note: 1) L’estensione del cavo dipende dal tipo e dal numero di dispositivi di I/U collegati.
2) Si possono collegare max. 7 booster ad un’unità di controllo S-LINK.
Ad ogni modo 1 booster non può essere mai seguito da un altro booster.
10
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 11
S-LINK
●
Semplice realizzazione
Connettori hook-up S-LINK mod. SL-J1A, SL-JK, SL-JK1, SL-J3A, SL-JE
Collegamento facile
I connettori hook-up S-LINK permettono di effettuare collegamenti senza più bisogno di viti o di crimpaggio, risparmiando
così tempo e realizzando collegamenti più flessibili e sicuri.
●
Dispositivi di S-LINK collegati
Diramazione S-LINK
Coperchio
SL-CP2 (nero)
per conduttori
da 0.3mm2
Fissaggio
coperchi ed
involucro
insieme
SL-J1A
Zoccolo per connettore SL-JK e SL-JK1
È facile connettere e scollegare dispositivi S-LINK tramite
zoccolo per connettore SL-JK e SL-JK1 e connettere
maschio a scatto SL-CP❑.
Blocco sensore SL-BM
SL-JK1 (Blu)
(per collegamento
a “T”)
Involucro
Coperchio
Cavo principale di
S-LINK
Blocco sensore SL-BMJ
* Utilizzare solo i cavi di S-LINK.
●
Connettore a scatto SL-CJ1, SL-CJ2, SL-CP1, SL-CP2
Cablaggio cavi a scatto
SL-CJ1 per conduttori da 0.08 a 0.2mm2 e SL-CJ2 per conduttori 0.3mm2 si utilizzano con SL-BMJ o SL-BXJ.
SL-CP1 per conduttori da 0.08 a 0.2mm2 e SL-CP2 per
conduttori 0.3mm2 si utilizzano con unità di I/U SL-T8J o
SL-TP8J e con connettore hook-up SL-JK o SL-JK1.
Il cablaggio dei cavi è semplice, è sufficiente una semplice
pressione senza togliere l’isolamento al cavo.
Connettore femmina a scatto
SL-CJ1 o SL-CJ2
●
Connessione tra varie unità collegate e di dispositivi I/U
S-Link
I valori fra parentesi si riferiscono al cablaggio in sezione verticale.
SL-CP1 (da 0.08 a 0.2 mm2)
SL-CP2 (0.3 mm2)
SL-CJ1 (da 0.8 a 0.2 mm2)
SL-CJ2 (0.3 mm2)
Connettore maschio a scatto
SL-CP1 o SL-CP2
Cavo per
dispositivo
in I/U
Pinze SL-JPS esclusive per S-LINK
●
Fissaggio semplice ed affidabile del connettore hook-up
Tramite le pinze SL-JPS esclusive per S-link è facile il collegamento del connettore hook-up. Inoltre il meccanismo con
molla slide-back migliora la produttività.
11
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 12
S-LINK
■ Applicazioni
Installazioni distribuite
In un sistema per il trasporto di
oggetti ci sono numerosi dispositivi
di ingresso e uscita dislocati in vari
punti. Anche se si è sempre auspicata una riduzione di cablaggio per
risparmiare sui costi e sui tempi di
installazione, l’esigenza principale
era comunque la trasmissione affidabile di dati su lunghe distanze.
S-LINK permette di realizzare linee
lunghe 200 m, 400 m se si utilizza
un booster. Il collegamento a doppio
codice unito all’elevata immunità ai
disturbi garantiscono un’affidabile
trasmissione del segnale.
Inoltre la struttura ramificata della
linea S-LINK permette di realizzare
linee secondarie, diramazioni e collegamenti di dispositivi I/U in qualsiasi punto. Test e collegamenti
blocco-blocco, così come successivi
cambiamenti della linea sono estremamente semplici.
Nastri trasportatori
Autorimesse
Personal computer
Sensore
Sensore
Sensore
Sensore
La linea S-LINK è ideale per collegare sensori di rilevamento nelle autorimesse con un notevole risparmio di tempo di installazione e di cavi utilizzati.
Questo dispositivo non è dotato delle funzioni di controllo
necessarie a garantire la sicurezza e a prevenire incidenti.
Per una maggiore sicurezza non trasmettere segnali di
emergenza attraverso la linea S-LINK.
12
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 13
S-LINK
■ Applicazioni
Installazioni integrate
Macchine di assemblaggio automatico
Blocco sensore
a scatto
Unit con sensori
a fibra ottica
Connettore
hook-up
S-LINK
All’interno di un macchinario di assemblaggio automatico ci sono numerosi
dispositivi di ingresso e uscita dislocati in
vari punti.
Più aumenta la complessità di questi
macchinari, più è sentita l’esigenza di
ridurre la quantità di cavi, restando
comunque primaria l’esigenza di un’affidabile trasmissione dei segnali. Il collegamento loop di S-LINK permette trasmissioni continue anche in caso di interruzioni lungo la linea. Il dispositivo di controllo
comunica l’indirizzo del dispositivo non
collegato oppure provvede a bloccare l’intero sistema in caso di corto circuiti.
Unit di uscita
a 2 vie
Unit terminale
con serie di uscite
Valvole
elettromagnetiche
adatte per S-LINK
Unit
Unit terminale con serie di ingressi
I/U a 2 vie
Alimentazione
24V DC
PLC
Unit I/U 1 via
(ingresso)
Connettori I/U per PLC
Dispositivo di controllo S-LINK
Manipolatore
circuiti integrati
Handler
Tavolo
rotante
Handler
Per installare unità di I/U su una tavola
rotante è necessario un collettore ad
anelli con tanti teminali quanti sono i cavi.
È stato realizzato un grande collettore ad
anelli con un numero di punti I/U ridotto.
S-LINK permette il collegamento fino a
128 I/U su un collettore ad anelli con 4
poli. Un compatto collettore ad anelli può
essere usato indipendentemente dal
numero di punti di I/U.
Un manipolatore di I.C. utilizza numerosi sensori. La linea S-LINK permette di ridurre
il cablaggio e contribuisce così a contenere le dimensioni del macchinario.
13
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 14
S-LINK
■ Esempio di configurazione di linea S-LINK
S-LINK è un sistema a cablaggio ridotto che permette di collegare fino a 128 punti di I/U per ogni dispositivo di controllo.
La CPU FP2 (cod. FP2C1SL) ha 2 master S-LINK integrati, per un totale di 256 I/U in rete. Nel bus dei PLC serie FP3, FP2, FP∑ si possono inserire
più master S-LINK, ognuno controlla fino a 128 I/U.
Connessione al bus PLC
Dispositivo di controllo S-LINK
Indica un dispositivo di ingresso
FP2-FP2SH
FP2-FP2SH
Connessione ai moduli I/U del PLC
Utilizzare cavi I/U a più connettori quando si utilizza
un’unità terminale di PLC per il controllo
(Finecorsa, sensore fotoelettrico, sensore
di prossimità induttivo, interruttore a pulsante…).
Indica un dispositivo di uscita
OUT Indicatore luminoso, buzzer, relè, valvola
elettromagnetica, solenoide, ecc.
IN
Connettore di ingresso PLC
Cavo interfaccia a più
conduttori ingresso PLC
SL-S1
SL-S
Il numero di IN e OUT indica il numero di collegamenti possibili a un certo dispositivo.
Connettore di uscita PLC
Cavo interfaccia a più
conduttori uscita PLC
SL-P1
SL-P
dispositivo controllo
S-LINK
Cavo interfaccia a più
conduttori ingresso PLC (PNP)
SL-CU1A
SL-SP
Nota: per i dispositivi compatibili con le reti fieldbus far riferimento alla sezione relativa.
Cavo interfaccia a più
conduttori uscita PLC (PNP)
FP2-SL2
SL-PP
Alimentazione
Dispositivo di ingresso S-LINK
Dispositivi di uscita S-LINK
8 uscite collegabili
OUT OUT OUT OUT
OUT OUT OUT OUT
SL-J1A
Dispositivo
di ingresso
a 2 vie
SL-CH20
SL-CH20-PN
Dispositivo di
uscita 2 vie
Dispositivo
I/U a 1 via
SL-CH22
SL-CH22-PN
SL-CH1
SL-CH1-PN
IN
Dispositivo
I/U a 2 vie
IN
2 ingressi collegabili
0
SL-CH21
SL-CH21-PN
1
2
3
4
Terminale a più ingressi allineati
con morsetti a vite
5
6
7
SL-TB, SL-TB-PN
OUT
OUT
2 uscite collegabili
Dispositivo di uscita 8 vie
con connettore a scatto
OUT
IN
OUT O
2 punti I/U
collegabili
(1 ingresso e1 uscita)
SL-TP8J
SL-TP8J-PN
IN
1 punto I/U
collegabile
(1 ingresso o
1 uscita)
IN
4 / 8 / 16 ingressi
Disponibili nei modelli
a 4/8/16 ingressi
16 uscite collegabili
OUT OUT OUT OUT
OUT OUT OUT OUT
OUT OUT OUT OUT
OUT OUT OUT OUT
Terminale a più uscite con morsetti a vite
SL-TBP, SL-TBP-PN
OUT
4 / 8 / 16 uscite
Disponibili nei modelli
4 / 8 / 16 uscite
Sistema di cablaggio
Uscita 16 vie con
connettore MIL
SL-TP16C1
SL-TP16C1-PN
14
è il marchio S-LINK
PLC
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 15
S-LINK
Connessione al bus PLC
FPGSL
FP SIGMA
Connessione alla CPU
FP0-SL1
FP0
FP2-C1SL
FP2
Distanza di trasmissione aumentata
da 200 m a 400 m
Booster
SL-BS1A
Terminatore
SL-JE
Altri 200m
FPGSLS-LINK per bus
Controllore
di PLC
CPUFP0SL1
FP0 con controllore
S-LINK integrato
FP2C1SL
Alimentazione locale
8 ingressi collegabili
Sensore a fibra ottica
Sensore fotoelettrico
con amplificatore separato
Sensore di prossimità con
amplificatore separato
FX-J
SU-7J
GA-14J (Non-CE)
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
Max 16 ingressi
collegabili
Unità di espansione con
connettore ad innesto
SL-BXJ
Unità di espansione con
connettore ad innesto
SL-BXJ
8 ingressi collegabili
8 ingressi collegabili
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
Fino a 16 ingressi
collegabili
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
Finecorsa per collegamento diretto S-LINK
16 ingressi
collegabili
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
IN
Uscita 16 vie con
connettore MIL
SL-T16C1
SL-T16C1-PN
Connettori Hook-up e a scatto
Varie
Connettori
Connettori S-LINK per collegamenti semplici
Monitor portatile
SL-CP
SL-J1A
SL-JK/JK1
SL-JE
SL-J3A
Cavo piatto
esclusivo S-LINK
SL-RCM
Cavo piatto a 4 conduttori
per facili collegamenti a “T”
SL-CBM
Cavo circolare
15
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 16
S-LINK
■ Modelli disponibili
Unità master: FP0, FP2, FP∑
Tipo
Aspetto
Codice
CPU FP0
con controllore
S-LINK
FP0-SL1
CPU FP2
con controllore
S-LINK
FP2-C1SL
Master S-LINK
sul bus del PLC
FP∑
FPGSL
Master S-LINK
sul bus del PLC
FP2/FP2SH
FP2-SL2
Descrizione
CPU FP0 con controllore S-LINK integrato.
Controlla 64 ingressi e 64 uscite.
Si possono aggiungere max. 3 espansioni di I/U locali.
Doppia porta seriale.
CPU FP2 con controllore S-LINK integrato.
Controlla fino a 256 I/U.
Sul bus del PLC si possono aggiungere sia I/U locali che altri controllori S-LINK.
Master S-LINK da inserire nel bus (lato destro) del PLC FP∑.
Ogni master controlla 128 I/U.
Si possono inserire fino a 4 master (oltre gli I/U locali).
Master S-LINK da inserire nel bus del PLC FP2/FP2SH.
Ogni master controlla 128 I/U.
Il numero massimo di S-LINK inseribili sul rack del PLC dipende
solo dal numero di slot disponibili.
Prodotti per collegamento a moduli I/U
Descrizione
Codice
Tipo
Aspetto (1)
Ingresso Uscita
PLC
Connettore MIL
Modulo d’ingresso per PLC (3)
Modulo in uscita
per PLC (3)
FPG-XY64D2T
FP∑
Connettore
con ingresso
per PLC Connettore
con uscita
per PLC (2)
Connettori di ingresso per
PLC - Connettori di uscita
per PLC (stessa forma)
Connettori di I/U per PLC
(
4 connettori con I/U
per PLC possono
essere collegati a
cascata con 1
controllore S-LINK
)
PLC
Connettore
per controllore
Connettore
terminale
Cavo per
collegamento
a cascata
Cavetto per
controllore
Cavo per
collegamento
a cascata
Connettore
terminale
SL-S1
SL-P1
I moduli I/U (solo NPN)
indicati permettono l’innesto del connettore con I/U
del PLC. Quest’ultimo
converte i dati in ingresso ed in uscita da seriali a
paralleli e vice versa.
Punti: 32 per connettore.
SL-E
Lato X
Lato Y
FP2
FP2-X32D2
FP2-Y32T
FP3,
FP10S,
FP10SH
AFP33027
AFP33487
Deve essere collegata all’estremità dell’ultimo connettore con I/U per PLC.
SL-F70
70mm
SL-F150
150mm
SL-F250
250mm
SL-C2000F
2m
Collega 2 connettori di I/U
per PLC.
Collega il controllore S-LINK
ed il primo connettore di I/U
per PLC.
Note:
(1) Componenti con il marchio CE conforme agli standard EMC
Cavi e connettori non sono dotati di marchio CE. Pertanto sono utilizzabili a vostra scelta.
Per renderli conformi alle normative CE è necessario utilizzare cavi collegati a cascata serie SL-F70, SL-F150 o SL-F250 o cavetto per controllare SL-C2000F.
(2) I connettori di I/U per PLC sono collegabili solo al controllore S-link SL-CU1A.
(3) Lato X e lato Y indicano i connettori in ingresso ed in uscita rispettivamente del modulo I/U.
16
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 17
S-LINK
■ Modelli disponibili
Prodotti per collegamento a moduli I/U
Tipo
Unità di
I/U per
PLC con
cavo a
più conduttori
Aspetto
Codice
Ingresso
Uscita
SL-S
SL-P
SL-SP
SL-PP
Tipo
NPN
PLC
Tipo
PNP
Cavo a
più conduttori
Unità di I/U per PLC con
cavo a più conduttori
Cavo a più
conduttori
SL-L2000F
Descrizione
L’unità I/U per PLC con cavo multiplo, collegabile
con qualsiasi modulo, interfaccia dati in ingresso
ed in uscita tra il controllore S-link ed il PLC e
converte i dati da seriale a parallelo e viceversa.
• Punti I/U: 32 punti per unità
• Collegamento a PLC: Su richiesta cavo
multiplo collegato all’estremità di un
connettore MIL
2m
Il cavo multiplo collegato all’estremità di un
connettore MIL collega l’unità S-link al modulo di I/U per PLC con terminali a vite.
Dispositivi di controllo S-LINK
Tipo
Aspetto (1)
Controllore
S-LINK
Codice
SL-CU1A
Descrizione
Fornisce il segnale sincronizzato FRAME all’intero sistema per
un corretto scambio di dati con i dispositivi esterni. Inoltre controlla la linea di trasmissione e individua l’indirizzo dei dispositivi
non collegati in caso di interruzioni della linea.
Nota: (1) il marchio CE indica la conformità alla direttiva EMC.
Dispositivi per reti fieldbus
Tipo
Aspetto (1)
Codice
Gateway
S-LINK
per DeviceNet
SL-GU1-D
Gateway
S-LINK
per
PROFIBUS-DP
SL-GU1-P
Gateway
S-LINK
per INTERBUS
SL-GU1-I
Descrizione
Gateway S-LINK per collegamenti a reti aperte DeviceNet,
molto diffuse negli USA.
Gateway S-LINK per collegamenti a reti aperte
PROFIBUS-DP, molto diffuse in Europa.
Gateway S-LINK per collegamenti a reti aperte INTERBUS,
molto diffuse in Europa.
Nota: (1) il marchio CE indica la conformità alla direttiva EMC.
Dispositivi I/U S-LINK
Tipo
Aspetto (1)
Dispositivo
I/U 1 via
Dispositivo
I/U 2 vie
Dispositivo ingresso
2 vie
Unità I/U a connettori
Dispositivo uscita
2 vie
Ingresso 8 vie con
connettore a scatto
Uscita 8 vie con
connettore a scatto
Ingresso 16 vie con
connettore MIL
Uscita 16 vie con
connettore MIL
Codice
Uscita
SL-CH1
NPN
SL-CH1-PN
PNP
SL-CH21
NPN
SL-CH21-PN
PNP
SL-CH20
NPN
SL-CH20-PN
PNP
SL-CH22
NPN
SL-CH22-PN
PNP
SL-T8J
SL-T8J-PN
SL-TP8J
SL-TP8J-PN
SL-T16C1
SL-T16C1-PN
SL-TP16C1
SL-TP16C1-PN
NPN
PNP
NPN
PNP
NPN
PNP
Descrizione
Può funzionare come dispositivo di ingresso o di uscita,
selezionabile. È possibile quindi collegare un sensore o un
finecorsa quando il dispositivo è collegato all’ingresso,
oppure un relè o una lampada quando è collegato all’uscita.
1 ingresso e 1 uscita (100 mA) collegabili
2 dispositivi di ingresso collegabili
2 dispositivi di uscita (100 mA) collegabili
NPN
PNP
8 dispositivi di ingresso o di uscita (100 mA) collegabili con
connettore a scatto. Il dispositivo di uscita è dotato di una
funzione di mantenimento di segnale per conservare lo
stato dell’ uscita precedente ad un eventuale errore.
La possibilità di utilizzare un connettore MIL permette di collegare fino a 16 dispositivi di ingresso o uscita (100 mA).
Il dispositivo di uscita è dotato di una funzione di mantenimento del segnale per conservare lo stato dell’uscita precedente ad un eventuale errore.
Nota: (1) il marchio CE indica la conformità alla direttiva EMC.
17
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 18
S-LINK
■ Dispositivi I/U S-LINK
Modelli disponibili
Tipo
Aspetto (1)
Codice
Descrizione
SL-TB4
4 ingressi NPN
SL-TB4-PN
4 ingressi PNP
SL-TB8
8 ingressi NPN
SL-TB8-PN
8 ingressi PNP
SL-TB16
16 ingressi NPN
Unità con dispositivi I/U in linea
Ingresso
SL-TB16-PN 16 ingressi PNP
SL-TBP4
4 uscite NPN
SL-TBP4-PN
4 uscite PNP
SL-TBP8
8 uscite NPN
SL-TBP8-PN
8 uscite PNP
SL-TBP16
16 uscite NPN
SL-TBP16-PN
16 uscite PNP
18
Terminali
in ingresso
Connettore a scatto
Terminali
in uscita
Dispositivi ad innesto
Unità di installazione multipla
Unità I/U analogiche
Uscita
Note:
Unità con terminali a vite per il collegamento
di dispositivi a 4, 8 o 16 ingressi. Ogni canale di ingresso è dotato di terminale per l’alimentazione per un cablaggio più semplice
SL-TBAD4
SL-TBDA1
Unità con terminali a vite per il collegamento
di dispositivi a 4, 8 o 16 uscite (200 mA).
Il dispositivo di uscita è dotato di una funzione di mantenimento del segnale per conservare lo stato dell’uscita precedente ad un
eventuale errore.
4 ingressi
Questa unità analogica di ingresso può collegare 4 dispositivi con uscita analogica.
È possibile un cablaggio accurato dato che
ogni canale in ingresso ha una sua alimentazione.
1 uscita
Questa unità analogica di uscita può collegare 1 dispositivo con ingresso analogico.
È dotata di funzione di mantenimento del
segnale in uscita ossia lo stato dell’uscita è
mantenuto appena prima di essere sulla
linea di trasmissione dei segnali.
Unità
principale
SL-BMJ
Possibilità di collegare vari dispositivi di ingresso quali sensori
fotoelettrici, sensori di prossimità induttivi, finecorsa e interruttori a
pulsante tramite connettore. Espandibile fino a 16 punti di ingresso
collegando una unità SL-BXJ o due unità SL-BX (può generare l’uscita 0red di autodiagnosi, utilizzata da tutti i dispositivi collegati.
In tal caso il canale 1 viene occupato).
Unità
di
espansione
SL-BXJ
Può seguire una unità principale e permette di collegare fino a 8
dispositivi a innesto.
Unità
principale
SL-BM
Possibilità di collegare vari dispositivi a innesto quali sensori a fibra
ottica, sensori fotoelettrici e sensori di prossimità induttivi con amplificatore separato, terminali di ingresso. Espandibile fino a 16 punti di
ingressi collegando tre unità SL-BX o una unità SL-BX + una unità
SL-BXJ (può generare l’uscita 0red di autodiagnosi, utilizzata da tutti
i dispositivi collegati. In tal caso il canale 1 viene occupato).
Unità
di
espansione
SL-BX
Può seguire una unità principale e permette di collegare fino a 8
dispositivi a innesto.
(1) Il marchio CE indica la conformità alla direttiva EMC
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 19
S-LINK
■ Dispositivi I/U S-LINK
Modelli disponibili
Dispositivi ad innesto
Tipo
Nota:
Aspetto (1)
Sensore a fibra
ottica con
regolazione
automatica
Sensore a fibra
ottica con
regolazione
manuale
Descrizione
Codice
FX-A1J
LED rosso
FX-A1GJ
LED verde
FX-M1J
LED rosso
FX-M1GJ
LED verde
Larghezza solo 10 mm. Il valore di soglia viene impostato semplicemente tramite un interruttore jog.
È dotato di indicatori di livello a 10 LED per un controllo immediato della sensibilità impostata (ulteriori
informazioni nella sezione relativa alla serie FX-A).
Larghezza solo 10 mm. Il potenziometro a 12 giri permette una regolazione fine della sensibilità
(ulteriori informazioni nella sezione relativa
alla serie FX-M).
(1) Il marchio CE indica la conformità alla direttiva EMC
Connettori
Tipo
Aspetto
Codice
Descrizione
Connettore
hook-up
SL-J1A
Connettore
hook-up per
l’estensione del cavo
SL-J3A
Connettore
hook-up
terminale
SL-JE
1 set
5 pezzi
Terminatore per cavo principale con diametro 0.5 mm2 (grigio)
Connettore
hook-up con
connettore a scatto
SL-JK
Per collegare dispositivi I/U all’estremità di un cavo piatto S-LINK
utilizzando il connettore maschio a scatto SL-CP❑.
Per cavi con diametro 0.5 mm2 (azzurro).
1 set
10 pezzi
1 set
10 pezzi
1 set
10 pezzi
Connettore
hook-up con
connettore a scatto
SL-JK1
1 set
10 pezzi
SL-CJ1
Connettore
femmina
a scatto
(bianco)
1 set 10 pezzi
1
4
3
2
SL-CJ2
(nero)
1 set 10 pezzi
SL-CP1
Connettore
maschio
a scatto
(bianco)
1 set 10 pezzi
1
2
3
4
SL-CP2
(nero)
1 set 10 pezzi
Per collegamenti “a T” tra due cavi piatti S-LINK con diametro 0.5
mm2 (grigio).
Per estendere il cavo piatto S-LINK con diametro 0.5 mm2 (nero)
Per collegare dispositivi I/U in un punto mediano di un cavo piatto
S-LINK utilizzando il connettore maschio a scatto SL-CP❑.
Per cavi con diametro 0.5 mm2 (blu)
Da 0.08 a 0.2 mm2.
ø cavo da 0.7 a 1.2 mm
Da 0.3 mm2.
ø cavo da 1.1 a 1.6 mm
Da 0.08 a 0.2 mm2.
ø cavo da 0.7 a 1.2 mm
Da 0.3 mm2.
ø cavo da 1.1 a 1.6 mm
Collegamento di dispositivi di ingresso
(con uno zoccolo SL-BMJ o SL-BXJ),
estensione della lunghezza di un cavo
(con connettori maschio a scatto SL-CP1
o SL-CP2).
Collegamento di dispositivi I/U (con zoccoli SL-T8J o SL-TB8) o al connettore
hook-up SL-JK e SL-JK1 per il collegamento diretto di sensori.
Nota: I connettori non sono prodotti che richiedono il marchio CE di conformità alla direttiva EMC e quindi si possono utilizzare a scelta
Nota
Ogni set comprende 10 connettori tranne SL-JE (5 pezzi).
19
S-LINK 2005
10-05-2005
16:02
Pagina 20
S-LINK
■ Accessori
su richiesta
Tipo
Nota:
Aspetto (1)
Codice
Descrizione
Aumenta la distanza di trasmissione del segnale di 200m. Ad ogni
dispositivo di controllo S-LINK possono essere collegati fino a 7
booster (non in sequenza).
Booster
SL-BS1A
Monitor
portatile
SL-HM1
Collegabile al cavo S-LINK in qualsiasi punto per controllare gruppi
di 16 punti I/U. È in grado di assolvere le stesse funzioni del dispositivo di controllo S-LINK.
Codice
Descrizione
1) Il marchio CE indica la conformità alla direttiva EMC
Altri
Tipo
Aspetto
SL-RCM100
Cavo piatto
S-LINK
100 m
Linea D: bianca
SL-RCM200
200 m
Cavo piatto esclusivo S-LINK
(4 conduttori)
Sezione conduttori: 0.5 mm2
Diametro esterno: 2.5 mm x4
Cavo a sezione
circolare
S-LINK
SL-CBM100
100 m
SL-CBM200
200 m
Pinze S-LINK
SL-JPS
Per fissare i connettori serie SL-J...
Supporto I/U
per SL-CH
MS-SLH
(1 set: 5 pezzi)
Per installare dispositivi SL-CH.
Etichette indirizzo
SL-MA1
(1 set: 10 fogli)
Cavo in gomma vulcanizzata
S-LINK (4 conduttori)
Sezione conduttori: 0.5 mm2
Diametro esterno: 7.4 mm
Etichette per un riconoscimento immediato dell’indirizzo dei vari
dispositivi S-LINK.
Nota: I cavi non sono prodotti che richiedono il marchio CE di conformità alla direttiva EMC e quindi si possono utilizzare a scelta.
Panasonic Electric Works Italia s.r.l.
Via del Commercio 3-5 (Z.I. Ferlina) - I-37012 Bussolengo (VR),
Tel. 045 6752711 - Fax 045 6700444 - info@matsushita.it
www.panasonic-electric-works.it - www.matsushita.it
© 2005 • Stampato in Italia
SL-05/05-2000-4