Scarica questo file (auto_aria_compressa_una_realta)

Scarica questo file (auto_aria_compressa_una_realta)
Auto aria compressa: una realtà?
1 di 2
http://www.itcsrl.biz/energia_ambiente/energia_ambiente.asp?id=70
Mappa del sito
Ricerca nel sito
Ricerca e innovazione
::
Auto aria compressa: una realtà?
Faranno un’auto ad aria compressa?
Una casa automobilistica vuole
provarci: scopriamo la tecnologia, le
prestazioni del motore e i dubbi
sull’auto aria compressa.
invia ad un amico
domanda all'esperto
Il più grande gruppo automobilistico
Indiano, Tata, vuole puntare sul
motore ad aria compressa messo a
punto dalla compagnia francese Midi.
Un primo prototipo fu presentato al
motor show di Bologna nel 2001
dall’ingegnere francese Guy Negrè.
Oggi la Tata ha annunciato di voler
acquistare, per 20 milioni di euro, la tecnologia dalla Midi e produrre OneCats
(nome provvisorio), la prima macchina spinta da un motore ad aria compressa.
Come funziona
Nei cilindri del motore viene immessa aria fortemente compressa proveniente
da serbatoi aventi una pressione di circa 300 bar. La particolarità meccanica del
motore risiede nel fatto che il pistone non si muove in sincrono con l’albero
motore, ma resta fermo in testa al cilindro fino a quando l’espansione dell’aria
in pressione non sia sufficiente a spingere il pistone stesso.
:: Produzione idrogeno:
l’elettroidrogenesi
:: Produzione energia elettrica:oggi
anche dal vetro
:: Settore energetico: tutte le fonti
energetiche
:: Centrali elettriche: quella a
turbine sottomarine
:: Energia pulita: l’impianto Thor
:: Auto aria compressa: una realtà?
:: Idrogeno produzione: il
procedimento
:: Aerogeneratori: le novità
:: Energia pulita: arriva dallo
shopping
:: Energia Idrogeno: tutte le novità
Il motore produce allo scarico solamente aria ad una temperatura compresa tra
0 e -15°C, non essendo alimentata da nessun combustibile. L’unica fonte di
inquinamento proviene dall’energia elettrica necessaria per alimentare il
compressore che servirà a ricaricare d’aria il serbatoio.
Prestazioni
Non c’è molta chiarezza sulle caratteristiche tecniche della nuova macchine. Le
voci più sfavorevoli parlano di un motore in grado di raggiungere una velocità
massima di 50 km/h con una autonomia pari a circa 200 km (o dieci ore di
guida) e una potenza di 25 cavalli. Per ricaricare di aria compressa i serbatoi
occorrerebbero circa 4 ore collegandosi ad una normale presa da 220V. Quindi
la macchina potrebbe dovrebbe presentare anche un piccolo motore a scoppio
in grado di spingerla fino a 100 km/h.
Le voci più ottimistiche parlano invece di un motore ad aria compressa in grado
di raggiungere senza aiuti i 100 km/h, e sarebbero sufficienti pochi minuti per
la ricarica del sebatoio di aria.
Quello che è certo sono i bassi costi di manutenzione (cambio d’olio ogni 50.000
km) e l’emissioni azzerate dei gas nocivi e nessun problema di smaltimento
delle batterie come accade per le auto elettriche.
Il suo costo dovrebbe comunque aggirarsi intorno ai 9.000 euro.
Perplessità
Non è chiaro come siano stati risolti alcuni problemi che già negli anni passati
fecere arenare il progetto di Guy Negrè. Il motore sfrutta l’espansione del gas
07/12/2011 10:35
Auto aria compressa: una realtà?
2 di 2
http://www.itcsrl.biz/energia_ambiente/energia_ambiente.asp?id=70
per poter funzionare, ma questa crea (come si può constatare per il
funzionamento dei frigoriferi di casa) una sottrazione di calore dall’ambiente.
Nel motore si verrebbe a creare una temperatura media di -40°C; a questa
temperatura una minima presenza di condensa provocherebbe la formazione di
ghiaccio nel motore che porterebbe ad un malfunzionamento dello stesso.
Inoltre il progetto prevede di realizzare la struttura della macchina totalmente
in fibra di vetro, in modo da ridurre al minimo il suo peso (una stima parla di
300 kg) e supplire alla mancanza di potenza del motore. Ma in queste condizioni
pochi credono che la vettura riesca a superare gli standard europei sulla
sicurezza (crash test).
HOME | AZIENDA | ATTIVITÀ | GALLERY | ENERGIA & AMBIENTE | NEWS | FAQ | LAVORA CON NOI | CONTATTI
Via del Forte Tiburtino, 162 00159 Roma
Edificio 12 Negozi 1 e 2
Telefono: +39 06 6638980 Fax: + 39 06 66041792
Fax: +39 0774320366
Partita Iva: 07003151003
credits
07/12/2011 10:35
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising