Sim2 | Domino 18 | Manuale d`uso ed installazione

cod.46.0401.000
Manuale d’uso ed installazione
STAND-BY
Pone il proiettore in stand-by.
Tasti 0-9
INGRESSO
Visualizza il menu di
Selezione Ingressi.
Accendono il proiettore da stand-by
e consentono la selezione diretta
degli ingressi.
ESCAPE
Disattiva l'On Screen Display.
Non attivo in
questo modello.
MENU Attiva l’On Screen Display e
consente la navigazione tra
le sue pagine.
Freccie Su/Giu/Sinistra/Destra
Consentono la navigazione entro i
menu dell’On Screen Display e le
regolazioni dei parametri.
Freccia Su/Giu richiama i menu individuali.
MENU +
Attiva l'On Screen Display e
consente la navigazione tra le sue pagine.
FERMO IMMAGINE
Attiva/disattiva
il fermo immagine.
Non attivo in
questo modello.
ZOOM
Attiva la regolazione dello
zoom dell'obiettivo.
FUOCO
Attiva la regolazione della
messa a fuoco dell'obiettivo.
AUTO
Richiama la funzione di
ottimizzazione automatica
dell’immagine proiettata sullo
schermo.
INFO
Visualizza informazioni relative
all'ingresso selezionato e allo
stato del proiettore.
VCR
Attiva un filtro per il miglioramento della
qualità delle immagini da videoregistratore.
FORMATO
Seleziona il formato dell'immagine.
1 PRESENTAZIONE
Complimenti per avere scelto il proiettore DOMINO 18 di SIM2
Multimedia SpA (Fig. 1).
ttre
comprome
d'incende
ne pas
type
N: pour les resque
de meme
ATTENTIO contre
fusible
ique
par un
against
la protection
caracterist protection
remplacer
mems
et de
: for continued
CAUTION
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
ICS
ZOOM
RGB
G/Y
3
4 GRAPH
5 DIGITA
L
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
OL (RS
232)
CONTR
HV
1
Il sofisticato sistema ottico, progettato da SIM2 Multimedia,
assicura immagini ad elevato contrasto con massima uniformità e definizione dell’immagine proiettata.
La nuova ruota colore a sei segmenti riduce drasticamente il
cosiddetto “effetto arcobaleno” e fornisce una immagine con
un migliore contrasto e una migliore colorimetria.
Il nuovo pannello DMD™, offre, in aggiunta all’elevata risoluzione (1024x576 pixels), un rapporto di contrasto ulteriormente incrementato (ora superiore a 1800:1) così da fornire un immagine quanto mai realistica.
Fig. 1
Questo proiettore di elevata qualità a tecnologia DLP™ è stato progettato per un impiego ottimale nelle installazioni fisse
per “Home Cinema”.
La dotazione di ingressi e la capacità di elaborazione digitale
consentono la proiezione di immagini video ed immagini grafiche provenienti dalle più disparate sorgenti, quali ad esempio
lettori DVD, videoregistratori analogici e digitali, decoder e ricevitori satellitari, personal computer, etc.
La sua lente di proiezione è stata progettata per permettere di
posizionare il proiettore alle spalle degli spettatori così come
avviene nelle sale cinematografiche (Fig. 2).
La rinomata tecnologia DCDi™, è stata adottata per l’operazione di deinterlaccio. Grazie ad essa la conversione di un
segnale video interlacciato in segnale progressivo produce
un’immagine naturale, senza sfarfallio, senza perdita di risoluzione verticale e priva di scalettature lungo le linee diagonali.
Il sistema di ventilazione con ventole a velocità variabile riduce al minimo il livello di rumore acustico e garantisce l’appropriato grado di raffreddamento interno per ottenere la massima affidabilità di funzionamento del proiettore.
Consigliamo infine di installare assieme al vostro nuovo proiettore DOMINO 18 un appropriato impianto audio che esalti
l’applicazione “Home Cinema” e vi auguriamo di trascorrere
piacevoli momenti in compagnia dei vostri film preferiti.
Al fine di garantire la massima qualita' del prodotto, SIM2 esegue test esaustivi di funzionamento.
E' possibile quindi trovare la vita della lampada a
circa 30 - 60 ore.
Oltre alle normali verifiche, il reparto Controllo
Qualità effettua prove statistiche supplementari
prima della spedizione. In questo caso l’imballaggio può mostrare i segni di apertura e le ore di funzionamento della lampada possono risultare maggiori rispetto alle ore delle verifiche standard.
C-SYNC
Fig. 2
DLP e DMD sono marchi registrati di Texas Instruments.
DCDi è un marchio registrato di Faroudja, divisione di Genesis
Microchip Inc.
2
3
2
1
5
7
6
4
1
2
3
4
5
6
7
Obiettivo di proiezione.
Manopola di regolazione dell’alzo dell’obiettivo.
Feritoie di entrata dell’aria di raffreddamento.
Ricevitore frontale del telecomando a raggi infrarossi.
Feritoie di uscita dell’aria di raffreddamento.
Piedini regolabili a vite.
Fori per le viti di fissaggio alla staffa per il supporto a soffitto o parete.
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
Presa di rete con fusibile di protezione.
Interruttore di rete.
Ricevitore posteriore del telecomando a raggi infrarossi.
Spia verde.
Spia rossa.
Tastierino.
Ingresso video composito.
Ingresso S-Video.
Ingresso VGA.
Ingresso RGB / componenti YCrCb.
Uscite schermi motorizzati
Connettore interfaccia RS232.
11 10 12 16
R/C
13
ZOO
M
RAP
4 G
HIC
S
RGB
2
CON
TRO
L (R
S
r
I
G/Y
B/C
1
ettre
mprom e
pas co e d'incende
ur ne
qu
N: po e les res meme typ
NTIO
ntr
de
ATTEtection co fusible e
st
la pro cer par un teristiqu
n again
rac
tectio
remplamems ca
ed pro
ntinu
et de
co
for e
ION:
CAUT fire, replac
type
risk of h same
wit
only ing fuse.
and rat
3
DM
5 H
IO
AUD
OUT
b
232)
HV
19
15
18
17
9
8
14
3
2 AVVERTENZE PER LA SICUREZZA
ATTENZIONE
RISCHIO DI FOLGORAZIONE
NON APRIRE
!
ATTENZIONE:
Per ridurre i rischi di folgorazione scollegare il cavo di alimentazione sul pannello
posteriore prima di togliere il coperchio del proiettore.
Per l’assistenza tecnica fare riferimento a personale qualificato e autorizzato dal
costruttore.
Questo simbolo segnala il pericolo di eventuali
scosse elettriche provocate da tensione non isolata all'interno del prodotto.
Questo simbolo segnala la presenza di importanti istruzioni riguardanti l'utilizzo e la manutenzione del prodotto.
Leggere attentamente tutti i capitoli del presente manuale prima di azionare il proiettore. Il manuale
fornisce le istruzioni base per il funzionamento del proiettore.L’installazione, le regolazioni preliminari e
le procedure che necessitano l’apertura del proiettore e il contatto con i componenti elettrici devono
essere effettuate da personale qualificato. Per assicurare un funzionamento sicuro e affidabile nel tempo,
utilizzare esclusivamente cavi di alimentazione forniti dal produttore. Osservare tutte le precauzioni e le
avvertenze.
4
Per un funzionamento del proiettore sicuro e prolungato nel
tempo osservate scrupolosamente le seguenti avvertenze.
• Collegare il proiettore ad una rete elettrica di alimentazione
a tensione nominale compresa entro i valori 100-240 Vac,
50/60 Hz e fornita di messa a terra (Fig. 3).
mettre
mpro nde
pas coue d'ince e
resq eme typ
m
e de
inst
tique
n aga
tectio
ed pro
4
250 V
T 3.15A H
1
IO
AUD
OUT
mettre
compro cende
d'in e
r ne pas
: pou les resque me typ
me
tre
NTION
ATTE tection con fusible de
e
inst
la pro cer par un eristiqu
tion aga
act
remplamems car
protec
tinued
et de
for con
ION: lace
UT
CA fire, rep type
risk of h same
wit fuse.
y
onl ing
and rat
TAL
3
GI
5 DI T
3
O
AUDI
OUT
INPU
2
Fig. 4
100-240 Vac
50/60 Hz
Fig. 3
• Il dispositivo di sconnessione dalla rete del proiettore è la
spina del cavo di alimentazione. Fare attenzione durante
l’installazione che la spina del cavo di alimentazione e la
presa dell’impianto elettrico siano facilmente accessibili.Per
scollegare il cavo rete, estrarre la spina. Non tirare il cavo.
Scollegare il proiettore e tutte le apparecchiature ad esso
collegate dalla rete elettrica di alimentazione quando si prevede un inutilizzo per diversi giorni.
• Per ridurre il consumo di energia elettrica, spegnere il proiettore agendo sull’interruttore rete; in stand-by (spia rossa
accesa) l’apparecchio continua a consumare un minimo di
energia elettrica.
• Sostituire il fusibile di protezione posto sulla presa rete con
uno di uguale tipo e caratteristiche (T 3.15A H) (Fig. 4).
• Non accendere mai il proiettore in presenza di vapori infiammabili. Non versare liquidi nelle feritoie.
• Non adoperare il proiettore quando la temperatura ambiente è superiore a 35 gradi centigradi.
• Non chiudere le feritoie di entrata dell’aria di raffreddamento poste sul coperchio superiore e quelle di uscita poste sul
fondo inferiore del proiettore.
• Non appoggiare il proiettore acceso su superfici morbide
come cuscini, coperte, materassi e tappeti; le feritoie di uscita dell’aria di raffreddamento poste sul fondo inferiore del
proiettore potrebbero ostruirsi.
• Non appoggiare il proiettore acceso su superfici sensibili al
calore che potrebbero essere danneggiate dall’aria calda
che esce dalle feritoie inferiori. In caso di appoggio su superfici delicate, avere l’avvertenza di interporre una lamina
od un foglio separatore fatti di materiale resistente al calore.
• Non guardare mai dentro l’obiettivo di proiezione. Potrebbe
danneggiare la retina. Si presti, a tale riguardo, particolare
attenzione ai bambini.
• Non aprire mai il coperchio del proiettore; all’interno ci sono
parti elettriche alimentate a tensioni pericolose ed altre parti che funzionano ad alta temperatura. L’apertura del coperchio comporta inoltre lo scadere della garanzia.
5
• Non scuotere il proiettore quando lo si trasporta per la maniglia frontale.
• Posizionate sempre il proiettore lontano da fonti di calore
dirette.
• Nelle installazioni occasionali in ambienti oscurati, abbiate
cura di sistemare i cavi di collegamento in modo che non
siano di intralcio agli spostamenti delle persone.
• Per l’installazione a soffitto o parete mediante staffa di sospensione, seguire scrupolosamente le istruzioni e le norme di sicurezza incluse nella confezione della staffa.
• Non toccare la superficie della lente dell’obiettivo.
• Posizionate il proiettore su un piano stabile oppure utilizzate l’apposita staffa nel caso di installazione a soffitto o parete. Non utilizzate mai il proiettore appoggiandolo sui fianchi
laterali o sul pannello posteriore.
• Rimuovete le pile dal telecomando nel caso rimanga inattivo per molto tempo, per evitare che eventuali fuoriuscite di
sostanze chimiche dalle pile possano corrodere i circuiti
del telecomando.
3 IMBALLO E SUO CONTENUTO
Fig. 5
La scatola di imballaggio contiene al suo interno:
- il proiettore
- il telecomando
- quattro pile da 1.5V tipo AAA per il telecomando
- tre cavi rete (EU, UK, USA)
- il libretto delle istruzioni.
6
Per una semplice estrazione del proiettore dalla sua scatola di
cartone seguire le indicazioni qui illustrate (Fig. 5).
Conservate la scatola di cartone del proiettore: potrà esservi
utile nel caso di eventuali trasporti o spedizioni.
4 INSTALLAZIONE
Posizionate il proiettore su un piano stabile oppure usate la
staffa (opzionale) per l’installazione fissa a soffitto o a parete.
sa a fuoco corretta dovrebbe consentire di distinguere, avvicinandosi allo schermo, ogni singolo pixel che compone l’immagine proiettata (Fig. 7).
ATTENZIONE: In caso di installazione a soffitto o
parete mediante staffa di sospensione si seguano
scrupolosamente le istruzioni e le norme di sicurezza incluse nella confezione della staffa. Qualora si
utilizzi una staffa diversa da quella fornita da SIM2
Multimedia, ci si assicuri che il proiettore sia posto
ad almeno 65 mm dal soffitto e che la staffa non
ostruisca le feritoie di entrata ed uscita dell’aria
poste sul coperchio e sul fondo del proiettore.
compromettre
d'incende
ne pas
type
pour les resque
de meme
ATTENTION:contre
fusible
par un
against
la protection
caracteristique
remplacer
protection
mems
et de
for continued
CAUTION:
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
S RGB
ZOOM
Se l’immagine proiettata è inclinata a destra o sinistra, utilizzate i due piedini a vite posti sul fondo inferiore per allineare la
base dell’immagine proiettata alla base dello schermo di proiezione (Fig. 6).
G/Y
3
4 GRAPHIC
5 DIGITAL
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
(RS
232)
CONTROL
HV
Fig. 7
Il dispositivo manuale di regolazione dell’alzo dell’obiettivo consente di spostare in verticale l’immagine proiettata, sia in alto
che in basso rispetto al centro dell’obiettivo; lo spostamento
massimo è pari a metà dell’altezza dell’immagine stessa, in
entrambi i sensi (Fig. 8).
tre
compromet
d'incende
ne pas
type
: pour les resque
de meme
ATTENTION contre
fusible ue
par un
against
la protection
caracteristiq protection
remplacer
mems
et de
for continued
CAUTION:
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
CS
ZOOM
RGB
G/Y
3
4 GRAPHI
5 DIGITAL
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
L (RS
232)
CONTRO
HV
Fig. 6
compromettre
d'incende
ne pas
type
pour les resque
de meme
ATTENTION:contre
fusible
par un
against
la protection
caracteristique
remplacer
protection
mems
et de
for continued
CAUTION:
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
RGB
ZOOM
G/Y
3
4 GRAPHICS
5 DIGITAL
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
(RS
232)
CONTROL
HV
Posizionate il proiettore alla distanza desiderata dallo schermo:
la dimensione dell’immagine proiettata è determinata dalla distanza tra obiettivo del proiettore e lo schermo e dallo zoom ottico impostato. Si veda l’ “Appendice C” per maggiori dettagli.
Utilizzate lo zoom motorizzato dell’obiettivo per allargare o restringere le dimensioni dell’immagine proiettata.
Utilizzate la messa a fuoco motorizzata dell’obiettivo per ottenere la massima definizione dell’immagine proiettata; una mes-
Fig. 8
Se tale spostamento non fosse sufficiente, è possibile inclina7
re il proiettore e correggere la distorsione a trapezio mediante
la regolazione Trapezio che si trova nel menu Installazione
(Fig.9). La regolazione trapezio non è disponibile per il modello DOMINO 18 con un segnale 1080i in ingresso.
È possibile utilizzare uno schermo motorizzato a scomparsa
ricavando il comando di azionamento dall’uscita +12V posta
sul retro del proiettore (Fig. 11).
TRAPEZIO
20%
ettre
comprom
d'incende
ne pas
type
N: pour les resque
de meme
ATTENTIO contre
fusible
tique
par un
against
la protection
caracteris protection
remplacer
mems
et de
: for continued
CAUTION
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
ICS
ZOOM
RGB
G/Y
3
4 GRAPH
5 DIGITA
L
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
OL (RS
232)
CONTR
HV
Fig. 11
C-SYNC
Fig. 9
Mediante la voce Orientazione nel menu Setup è possibile capovolgere sotto-sopra oppure rovesciare specularmente tra destra e sinistra l’immagine proiettata (Fig.10), in modo da adeguarla alle configurazioni di installazione frontale, frontale a
soffitto, retro, retro a soffitto.
compromettre
d'incende
ne pas
type
pour les resque
de meme
ATTENTION:contre
fusible
par un
against
la protection
caracteristique
remplacer
protection
mems
et de
for continued
CAUTION:
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
S RGB
ZOOM
G/Y
3
4 GRAPHIC
5 DIGITAL
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
(RS
232)
CONTROL
HV
Fig. 10
8
Questa uscita si attiva (tensione +12 Vdc) quando il proiettore
è acceso e si disattiva (nessuna tensione in uscita) quando il
proiettore è nello stato di stand-by.
5 ACCENSIONE E SPEGNIMENTO
ATTENZIONE: Collegare il proiettore ad una rete
elettrica di alimentazione a tensione nominale compresa entro i valori 100-240 Vac, 50/60 Hz e fornita
di messa a terra (Fig. 12).
ACCENSIONE DA STAND-BY
Dal telecomando: premere uno dei tasti 1...9.
Dal tastierino: premere il tasto Freccia Su oppure Freccia Giù.
Posizione I : acceso
Posizione O : spento
Interruttore rete
Presa della rete
di alimentazione
ZOO
M
RA
4 G
2
Spina della rete
di alimentazione
1
CON
TRO
PH
L (R
Fig. 12
Nella posizione I il proiettore esegue alcune inizializzazioni (spie
rossa e verde accese) e poi si pone in stand-by (spia rossa
accesa) (Fig. 13).
ZOO
M
PHIC
S RG
B
All’accensione da stand-by si accende la lampada; dopo un
breve periodo di riscaldamento compare l’immagine (spia verde accesa). L’immagine proiettata proviene dall’ingresso selezionato al momento del precedente spegnimento (Fig. 14).
Se è trascorso un tempo troppo breve dall’ultimo spegnimento, la lampada può fallire l’accensione poiché troppo calda. É
consigliata in tal caso, un’attesa di alcuni minuti, che consenta
il raffreddamento della lampada.
ettre
mprom nde
pas co e d'ince e
qu
ur ne
N: po e les res meme typ
NTIO
ntr
ATTE tection co fusible de
e
ainst
la pro cer par un teristiqu
tion ag
rac
remplamems ca
protec
nued
et de
conti
for
e
ION:
CAUT fire, replac
type
risk of h same
wit
only ing fuse.
and rat
R/Cr
RA
4 G
G/Y
3
M
5 HD
I
Fig. 14
O
AUDI
OUT
B/Cb
2
CONT
ROL
(RS
232)
HV
Fig. 13
9
SPEGNIMENTO E RITORNO IN STAND-BY
Dal telecomando: premere il tasto
.
Dal tastierino: premere il tasto
.
Allo spegnimento il proiettore si pone nuovamente nello stato
di stand-by memorizzando l’ingresso selezionato al momento
STATO
dello spegnimento. Le ventole rimangono in funzione fino al
raffreddamento della lampada (spie rossa e verde accese),
avvenuto il quale si arrestano automaticamente. Non spegnere il proiettore da interruttore di rete prima che le ventole abbiano terminato di funzionare.
INDICATORI
NOTE
VERDE
ROSSO
SPENTO
OFF
OFF
Proiettore spento (interruttore di rete off)
INIZIALIZZAZIONE
ON
ON
Mettendo a on l'interruttore di rete il proiettore viene inizializzato (15 sec.),
successivamente entra in standby
STANDBY
OFF
ON
Proiettore in attesa
ACCESO
ON
OFF
Proiettore acceso
RAFFREDDAMENTO
LAMPEGGIANTE LAMPEGGIANTE
ATTENZIONE
LAMPEGGIANTE
OFF
OFF
LAMPEGGIANTE
ERRORE
Durante lo spegnimento del proiettore le ventole raffreddano la lampada (1 min.)
Problemi nella visualizzazione di qualche segnale di ingresso
Circuito interno danneggiato
6 COLLEGAMENTI
Per ottenere le migliori prestazioni dal proiettore, vi consigliamo di effettuare i collegamenti con le varie sorgenti di segnale
mediante cavi di buona qualità specifici per applicazioni video
(impedenza caratteristica 75 ohm).
Cavi e connettori di scarsa qualità possono corrompere i segnali peggiorando la qualità dell’immagine proiettata.
u
e
tec
inst
la pro cer par un eristiqu
tion aga
act
remplamems car
protec
tinued
et de
for cone
ION:
CAUT fire, replac
type
risk of h same
wit
only ng fuse.
and rati
DIO
R/Cr
ZOOM
AP
4 GR
HICS
RGB
G/Y
3
MI
5 HD
AU
OUT
B/Cb
2
1
CONT
ROL
(RS
232)
HV
75
Conservate ed utilizzate con cura i vari cavi di connessione
seguendo queste semplici avvertenze:
-
Ad esclusione dei connettori coassiali di tipo RCA, verificate sempre il corretto verso di inserzione dei connettori nelle
rispettive prese per evitare deformazioni dei piedini (Fig.15).
Fig. 15
-
10
Quando scollegate i vari apparecchi non strappare i cavi.
Non attorcigliate o schiacciate i cavi.
Nelle installazioni occasionali in ambienti oscurati, abbiate
cura di sistemare i vari cavi in modo che non costituiscano
intralcio agli spostamenti delle persone.
INGRESSO VIDEO COMPOSITO
R/C
B/C
2
CON
1
TRO
L (R
S
b
RA
4 G
M
ZOO
)
232
PHIC
SR
GB
G/Y
B/C
2
HV
CON
1
TRO
L (R
S 23
ce
IO
CAUT fire, replatype
risk of th same
.
wi
only ting fuse
and ra
r
3
DM
5 H
I
IO
AUD
OUT
b
2)
HV
CVBS
COMPOSITE VIDEO
Fig. 18
Fig. 16
Applicate a questo ingresso un segnale “video composito in
banda base” (CVBS) mediante un cavo con connettore di tipo
RCA (Fig. 16).
I segnali video o grafici applicabili a questa sorgente possono
avere frequenza di scansione orizzontale (H-sync) compresa
tra 32 e 80 kHz e frequenza di quadro (V-sync) compresa tra
48 e 100 Hz. La risoluzione dell’immagine può variare tra 640 x
480 e 1600 x 1200 pixel (VGA, SVGA, XGA, SXGA, UXGA).
INGRESSO S-VIDEO
B/C
2
1
C
RO
ONT
L
23
(RS
INGRESSO RGB/YCRCB
b
2)
A
us
t
ectio
la protacer par uncteristique tion agains
ra
ec
remplmems ca
d prot
ntinue
et de
: for co e
N
IO
ac
T
CAU fire, repl type
risk of ith same
.
w
only ting fuse
and ra
DIO
HV
R/C
HIC
SR
GB
S-VIDEO
232
ITAL
G/Y
B/C
(RS
r
3
IG
5 D T
PU
AU
OUT
IN
b
)
HV
Fig. 17
Applicate a questo ingresso un segnale “S-Video” (S-VIDEO /
S-VHS) mediante un cavo con connettore di tipo mini-DIN SVIDEO (Fig. 17).
INGRESSO VGA
Applicate a questo ingresso un segnale video o grafico di tipo
RGB mediante un cavo con connettore di tipo DB15HD.
Il dispositivo da cui proviene il segnale (tipicamente personal
computer o console per videogiochi) deve poter fornire
sincronismi separati H/V o sincronismi compositi H+V(Fig. 18).
RGSB - YSCRCB
COMPONENT
VIDEO
Fig. 19
Applicate a questo ingresso un segnale video di tipo RGB oppure di tipo “componenti” YCrCb, con sincronismi compositi
sul segnale del verde (RGsB) o sul segnale di luminanza
(YsCrCb) mediante un cavo con connettori di tipo RCA (Fig.
19).
È anche possibile collegare a questo ingresso un segnale video di tipo RGB oppure di tipo YCrCb con sincronismi compositi
separati su un quarto cavo, da collegare con connettore di tipo
RCA all’ingresso C-SYNC.
11
I segnali video applicabili a questo ingresso possono avere
frequenza di scansione 15 kHz (video a risoluzione standard)
oppure 32 kHz (video ad alta definizione, video a scansione
progressiva).
Mediante un opportuno cavo di adattamento da connettore
SCART a connettori di tipo RCA, è possibile applicare a questo ingresso il segnale video RGB proveniente da una sorgente munita di uscita su presa SCART.
CONNETTORE INTERFACCIA RS232
È possibile comandare il proiettore mediante un personal computer: è sufficiente collegare a questo connettore un cavo proveniente da una porta seriale RS232 di un personal computer
su cui sia stato caricato l’apposito software di controllo del proiettore (Fig.21).
R/C
USCITE PER L’AZIONAMENTO DI SCHERMI MOTORIZZATI
ZOO
M
4 G
HIC
RAP
SR
GB
4
2
1
2
1
T
CON
ROL
23
(RS
CO
OL
NTR
(RS
232
I
G/Y
B/C
ZOO
ace
TIO
CAU fire, repl type
risk of ith same
.
w
only ting fuse
and ra
r
3
DM
5 H
IO
AUD
OUT
b
)
HV
2)
Fig. 21
Fig. 20
Il proiettore è provvisto di due uscite (tensione 12 Vdc) per il
comando di schermi di proiezione motorizzati (Fig. 20).
L’uscita +12V si attiva quando il proiettore è acceso (spia verde accesa) e si disattiva quando il proiettore è nello stato di
stand-by (spia rossa accesa).
12
7 TASTIERINO
Il tastierino sul retro del proiettore è formata da otto tasti che
permettono il controllo completo dell’apparecchio anche in assenza di telecomando.
Pone il proiettore in stand-by.
Menu
Attiva l’On Screen Display e consente la
navigazione tra le sue pagine.
Auto
Richiama la funzione di
ottimizzazione automatica dell’immagine proiettata sullo schermo.
Freccia Su/Giù/Sinistra/Destra
Consentono la navigazione entro i menu dell’On
Screen Display e le regolazioni dei parametri.
Freccia Su/Giù accende da stand-by e richiama il menu di Selezione Ingressi.
-Focus-Esc
Permette di commutare tra le modalità e Focus, che consentono la regolazione rispettivamente dello zoom e del fuoco della lente di proiezione. Durante la visualizzazione
dell’On Screen Display, ha la funzione di Escape, consentendone la disattivazione.
13
8 TELECOMANDO
Il telecomando funziona con quattro pile da 1.5 V formato AAA.
Inserite le pile avendo cura di rispettarne la polarità, come indicato all’interno del vano pile del telecomando stesso (Fig. 22).
-
+
+
-
+
+
-
4 batterie
1.5V
formato AAA
Il telecomando invia i comandi al proiettore mediante raggi infrarossi.
Grazie al ricevitore posto davanti al proiettore, è possibile inviarvi i comandi puntando il telecomando contro lo schermo di
proiezione; i raggi infrarossi verranno riflessi dallo schermo di
proiezione verso il proiettore (Fig. 23).
DVI
C-SYNC
Fig. 22
Sostituite le pile quando il telecomando non riesce ad inviare
comandi al proiettore.
Rimuovete le pile dal telecomando nel caso rimanga inattivo
per molto tempo, per evitare che eventuali fuoriuscite di sostanze chimiche dalle pile possano corrodere i circuiti del telecomando.
14
Fig. 23
Evitate di interporre ostacoli tra il telecomando ed i ricevitori
posti sul proiettore; ciò potrebbe rendere inefficace l’azione
del telecomando.
9 MENU
SELEZIONE INGRESSI
Il menu di selezione degli ingressi (Inputs) è richiamato dal tasto 0
del telecomando e, quando non vi sia nessun altro menu visualizzato,
anche dai tasti e del tastierino. Per selezionare un ingresso
scorrete l'elenco con i tasti e fino ad evidenziare l’ingresso
desiderato e premete successivamente .
La visualizzazione del menu di selezione degli ingressi termina con
la pressione del tasto ESC, o con lo scadere del tempo concesso per
la visualizzazione dei menu a schermo (impostata nel Menu Setup).
All’ ingresso 3 possono essere applicati segnali RGB e YCrCb, sia a
15kHz che a 32 kHz o più. L'associazione tra l'ingresso ed il tipo di
segnale avviene dal menu a discesa che compare a destra del
simbolo < a seguito della pressione del tasto (Fig. 24b). Nel menu
a discesa,è inoltre possibile selezionare manualmente la frequenza
orrizonatale oppure utilizzare l ’opzione AutoSync;in tal caso il sistema riconosce automaticamente la frequenza orizzontale
(15KHz,32KHz o superiore)del segnale in ingresso.
Inputs
1
2
3
4
VIDEO
S-VIDEO
COMPONENT/RGBS
GRAPHICS RGB
1
2
3
4
Inputs
VIDEO
S-VIDEO
COMPONENT/RGBS
GRAPHICS RGB
MENU PRINCIPALE
Per accedere al menu principale dell'On Screen Display premere il tasto MENU sul tastierino oppure il tasto MENU+ o MENUsul telecomando.
Il menu principale è suddiviso in quattro finestre, PICTURE, IMAGE,
SETUP e MENU, entro le quali sono raggruppate le varie
regolazioni in base alla frequenza di utilizzo. Con e selezionate la riga corrispondente alla regolazione che volete
effettuare (Fig. 25).
Picture
RGBS 15kHz
Fig. 24a
1
2
3
4
Così come per gli altri ingressi potrete ora selezionare l’ingresso appena impostato con la pressione del tasto .
Durante la breve fase di ricerca del segnale appare un riquadro con l’indicazione del segnale richiesto. Appena questo viene visualizzato nel riquadro appaiono in aggiunta informazioni
relative a standard video (per segnali video) oppure risoluzione (per segnali grafici), e formato
Dal menu SETUP è possibile scegliere la visualizzazione o meno
di queste informazioni, per maggiori dettagli si veda la voce
“INFORMAZIONI SORGENTE”nella sezione “MENU”
1
2
3 RGBS AutoSync
4 RGBS
5 RGBS 15 KHz
YCrCb AutoSync
YCrCb
YCrCb 15 KHz
Fig. 24b
Selezionato il segnale che giunge dalla sorgente (mediante i
tasti e ), premete MENU+/MENU - per confermare e chiudere
il menu a discesa; a destra del simbolo <, vedrete visualizzato
il valore appena impostato.
Luminosità
60
Contrasto
Colore
Tinta
Dettaglio
Filtro
Modo Cinema
Modalità Video
Riduzione rumore
50
50
50
3
2
Off
Normal
Auto
Auto
VCR1
VCR2
Fig. 25
I vari menu propongono, a seconda del tipo di segnale d'ingresso visualizzato, solo le regolazioni pertinenti (ad esempio
certe regolazioni tipiche del segnale video, non necessarie
per i segnali grafici non appaiono nei menu, e viceversa).
Alcune regolazioni (ad esempio LUMINOSITÀ e CONTRASTO) sono
contraddistinte da un valore numerico, che può essere variato,
entro limiti prefissati, con i tasti / .
Per altre (ad esempio MODALITÀ VIDEO) si può scegliere tra tre
opzioni presentate sulla medesima riga (e selezionabili mediante
i tasti / ).
15
Altre regolazioni (contraddistinte dal simbolo <) prevedono dei
sottomenu, che appaiono come una finestra sovrapposta entro la quale la selezione avviene mediante i tasti / (Fig.
26).
Image
Formato
Temperatura Colore
Correzione Gamma
Overscan
Posizione
Ritardo Y/C
1
1
Fig. 26a
1
Normale
Anamorfico
Letterbox
Panoramico
Pixel to pixel
Personale 1
Personale 2
Personale 3
Fig. 26b
L'accesso a tali sottomenu avviene premendo il tasto <, mentre l'uscita ed il ritorno al livello superiore avviene con la pressione dei tasti MENU+/-. Premete ESC sul telecomando o
tastierino per interrompere la visualizzazione dei menu o attendere che essi scompaiano automaticamente dopo il numero di secondi impostato nella pagina SETUP.
PICTURE
Questo menu raggruppa le regolazioni che agiscono sulla qualità dell'immagine. Le regolazioni non disponibili per un determinato ingresso non compaiono nel menu. La Tabella 1 riassume le regolazioni disponibili per ogni ingresso.
LUMINOSITÀ
Regola il livello di luce associato alle parti nere dell'immagine
(Livello del nero), senza influenzarne le parti bianche. Aumentandone il valore si percepiranno maggiori dettagli nelle parti
più scure dell'immagine. Per effettuare una regolazione corret16
CONTRASTO
Regola il livello di luce associato alle parti bianche dell'immagine (Livello del bianco), senza influenzarne le sue parti nere.
Per effettuare una regolazione corretta può aiutare la
visualizzazione di una scala di grigi, entro la quale si dovrà
cercare di far apparire distinti il livello bianco ed il livello appena inferiore ad esso. In alternativa si può utilizzare una scena
nella quale vi siano degli oggetti bianchi ben illuminati, attorniati
da oggetti chiari illuminati meno intensamente.
COLORE
Questa regolazione (detta anche Saturazione) aumenta o diminuisce l'intensità di colore nell'immagine. Al valore zero,
un'immagine a colori apparirà in bianco e nero. Aumentando il
valore, bisognerà cercare il punto in cui i colori appaiono naturali: dei buoni riferimenti possono essere il tono della pelle di
una persona od il verde dell'erba di un paesaggio.
Image
Formato
Temperatura Colore
Correzione Gamma
Overscan
Posizione
Ritardo Y/C
ta può aiutare la visualizzazione di segnale scala di grigi, entro
la quale si dovrà cercare di far apparire distinti il livello nero ed
il livello appena superiore ad esso. In alternativa, si può impiegare una scena con oggetti neri vicini ad altri oggetti scuri.
TINTA
Regola la purezza dei colori dell'immagine. Esprime essenzialmente il rapporto tra rosso e verde in un immagine.
Diminuendone il valore, il contenuto di rosso dell'immagine aumenterà, aumentandone il valore, si incrementerà il contenuto
di verde. Per la regolazione si può fare riferimento al tono delle
pelle di una persona o ad una immagine di test con delle barre
colore.
DETTAGLIO
Attenua od esalta i dettagli dell'immagine attraverso una elaborazione del segnale.
Con una diminuzione del suo valore, i dettagli dell'immagine
appariranno più morbidi, mentre un aumento li renderà più definiti, mettendo in maggiore risalto i bordi degli oggetti.
Un valore troppo alto potrebbe tuttavia far apparire l'immagine 'rumorosa' ed i contorni degli oggetti evidenziati in modo innaturale.
MODO DETTAGLIO
Permette di selezionare il tipo di elaborazione associata alla
regolazione del dettaglio. Nel caso di segnale video progressivo o interlacciato è consigliabile la voce VIDEO; con segnali
grafici da PC è più appropriata la voce GRAFICA.
FILTRO
Permette di scegliere la modalità con la quale viene elaborato
il segnale in ingresso. La selezione del valore più appropriato
per un certo segnale in ingresso fornisce la migliore definizione orizzontale e verticale dell'immagine e la rende più nitida.
MODO CINEMA
Con AUTO il deinterlacciatore riconosce se il segnale video proviene da una pellicola cinematografica (ricavato da un'apparecchiatura Telecine con sequenza 3:2 oppure 2:2) ed applica un
algoritmo di deinterlaccio ottimizzato per questo tipo di segnale.
Se invece il segnale video non viene riconosciuto provenire da
una pellicola o se si sceglie NO il deinterlacciatore applica
un algoritmo "Motion compensated" ottimizzato per segnali provenienti da telecamera.
RIDUZIONE RUMORE
Questa regolazione permette di scegliere il valore del filtro per
la riduzione del rumore.
Non appena selezionata la voce del menu, l’immagine viene
divisa in due parti. Nella parte di sinistra l’immagine non risente dell’azione del filtro, nella parte di destra il filtro è in azione;
si possono confrontare le variazioni introdotte dall’azione di
filtraggio del rumore.
È possibile disabilitare l’azione del filtro (NON ATTIVA), utilizzare la regolazione automatica (AUTO) oppure scegliere manualmente (MANUALE) il valore più adatto all’immagine con
la regolazione VALORE.
In questo ultimo caso è sufficiante selezionare il cursore sottostante
ed impostare i valori con i tasti / del telecomando.
MODALITÀ VIDEO
Inserisce un filtro per aumentare la stabilità delle immagini provenienti dai videoregistratori o DVD Players. Da telecomando
si può commutare da modalità NORMALE alle modalità VCR agendo sul tasto del telecomando
o scegliendo il valore dall’ On
Screen Display.
Tab.1 SEGNALI DI INGRESSO E REGOLAZIONI
INGRESSI
REGOLAZIONI
Video
S-Video
RGBS 15kHz
YCrCb 15kHz
RGBS
YCrCb
RGB Grafico
LUMINOSITA
CONTRASTO
COLORE
TINTA
(NTSC)
-
-
-
-
DETTAGLIO
MODO DETTAGLIO
-
-
FILTRO
-
-
-
MODO CINEMA
-
-
-
MODALITA VIDEO
-
-
-
RIDUZIONE RUMORE
-
-
-
regolabile
-
non regolabile
17
IMAGE
Questo menu raggruppa le regolazioni che agiscono sulla qualità e sulle caratteristiche geometriche dell'immagine.
FORMATO
Questa regolazione consente di variare le dimensioni ed il rapporto
di formato (il rapporto tra larghezza ed altezza) dell'immagine
visualizzata. Sono disponibili cinque formati predefiniti e tre
personalizzati (i cui parametri possono essere impostati dall'utente).
E' possibile selezionare un diverso formato per ciascuna delle sorgenti: esso verrà automaticamente richiamato quando quella sorgente sarà nuovamente richiamata.
Da telecomando si possono selezionare i diversi formati anche
agendo ripetutamente sul tasto
, oppure premendo
e
uno dei tasti numerici 1...8.
I formati disponibili sono i seguenti.
NORMALE: visualizza l'immagine occupando tutta la dimensione
verticale dello schermo e mantenendo il rapporto di formato del
segnale di ingresso. Quando il segnale di ingresso ha un rapporto di formato 4:3, delle barre verticali nere appaiono a destra
e a sinistra dell'immagine.
ANAMORFICO: permette di visualizzare correttamente un'immagine 16:9.
LETTERBOX: permette di visualizzare un'immagine 4:3 letterbox
(con il segnale proveniente dalla sorgente bande nere nella parte superiore ed inferiore dell'immagine) riempiendo lo schermo
16:9 e mantenendo il corretto rapporto di formato.
PANORAMICO: allarga l'immagine 4:3 tagliandone leggermente la
parte superiore e inferiore. E' ideale per visualizzare un'immagine 4:3 sullo schermo 16:9 del display.
PIXEL TO PIXEL: esegue la mappatura da pixel a pixel di una qualsiasi immagine, senza introdurre alcuna alterazione per l' adattamento allo schermo.
L'immagine viene centrata entro lo schermo e, nel caso in cui la sua
risoluzione orizzontale e/o verticale sia minore di quella del display,
delle bande nere verticali e/o orizzontali ne contornano i bordi.
PERSONALE 1, 2, 3: può essere usato qualora nessuno dei formati
predefiniti sia soddisfacente utilizzate i formati personali, che consentono di variare con continuità sia in senso orizzontale che in
senso verticale la dimensione dell'immagine.
18
Temperatura colore
Interviene sull'equilibrio dei colori dell'immagine.
E' possibile far sì che queste assumano una prevalenza di colore rosso (corrispondente a valori bassi di temperatura colore espressa in gradi Kelvin) o, all'opposto una prevalenza di blu
(valori alti).
La scelta può avvenire tra tre valori predefiniti: ALTA (corrispondente a circa 9000 gradi Kelvin), MEDIA (circa 8000 gradi Kelvin),
BASSA (circa 6500 gradi Kelvin) ed uno PERSONALE dall'utente
agendo su regolazioni separate per ROSSO, VERDE e BLU.
Nella regolazione personale per ciascuno dei tre colori è possibile impostare il valore di Offset e Guadagno. Le regolazioni di
Offset hanno effetto perlopiù sui valori bassi di IRE, mentre modifiche sul Guadagno agiscono su alti valori di IRE.
Generalmente il valore ALTA è più adatto per la visualizzazione di
immagini grafiche, MEDIA e BASSA per immagini video.
Si consiglia di effettuare tali regolazioni solo ad utenti esperti
poiché si rischia di ottenere risultati che possono diminuire la
qualità dell'immagine proiettata.
CORREZIONE GAMMA
Determina la risposta del sistema alla "scala dei grigi", dando
più o meno enfasi alle varie tonalità di luminosità (neri, grigi scuri, medi, grigi chiari, bianchi) di cui si compone l'immagine proiettata. Il valore GRAFICO è più adatto per immagini provenienti
da computer, mentre i valori VIDEO e FILM sono più indicati per
immagini video.
OVERSCAN
Elimina le irregolarità intorno all’immagine.
Alcune sorgenti, non particolarmente accurate, possono produrre
un’immagine con delle irregolarità più o meno estese, lungo i
bordi esterni; grazie alla funzione di overscan è possibile far
cadere tali imperfezioni all’esterno dell’area proiettata. Il valore
di sovrascansione può essere compreso tra 0 (nessuna
sovrascasione) e 32 (massimo valore). L’immagine che ne risulta, con qualunque valore impostato mantiene in ogni caso il formato selezionato.
POSIZIONE
Regola la posizione dell'immagine in senso orizzontale e verticale. Determina il formato dell'immagine proiettata.
Normalmente non è necessario intervenire su questi valori, poiché il sistema esamina il segnale di ingresso ed imposta automaticamente i valori più adatti. Se tuttavia l'immagine non fosse
perfettamente centrata può essere d'aiuto chiedere al sistema
di ripetere l'analisi del segnale d'ingresso ed il posizionamento
dell'immagine, richiamando la procedura di regolazione automatica dal tasto A del telecomando o dal tasto AUTO del tastierino.
Può giovare, al momento del richiamo della procedura, la presenza di un contorno bianco (o chiaro) entro l'immagine
visualizzata.
FREQUENZA/FASE
Queste regolazioni, disponibili per segnali progressivi e per segnali provenienti da computer, determinano la corrispondenza
tra il numero di pixel che compongono il segnale ed il numero di
pixel che compongono l'immagine proiettata.
Normalmente non è necessario farvi ricorso, poiché il sistema
esamina il segnale di ingresso ed imposta automaticamente i
valori più adatti. Se tuttavia l'immagine apparisse disturbata (perdita di risoluzione entro delle bande verticali equidistanti oppure
instabilità e mancanza di dettaglio sulle linee verticali sottili) può
essere d'aiuto chiedere al sistema di eseguire nuovamente l'analisi del segnale d'ingresso e la determinazione dei migliori parametri, richiamando la procedura di regolazione automatica dal
tasto A del telecomando o dal tasto AUTO del tastierino.
Se la procedura automatica non avesse ancora effetto intervenite allora impostando manualmente i valori di frequenza e fase,
avvicinandovi allo schermo quanto necessario per vedere gli
effetti delle regolazioni.
RITARDO Y/C
Nel caso di segnali Video e S-Video può essere necessario allineare in senso orizzontale i colori entro i bordi dei vari oggetti
che compongono l'immagine. Per un dato standard video (ad
es. PAL o NTSC) il valore viene memorizzato e generalmente
non necessita di ulteriori ritocchi, a meno che non cambi la sorgente od il cavo di connessione.
INGRANDIMENTO
Consente l’ingrandimento dell’immagine (zoom elettronico) e
la selezione dell’area che si desidera ingrandire.
La regolazione del livello di ingrandimento avviene in modalità
Zoom (contraddistinta da una lente di ingrandimento
al
centro dell’immagine) usando i tasti e .
La selezione dell’area dell’immagine che si desidera ingrandire avviene in modalità Pan (simbolo
al centro dell’immagine) usando i quattro tasti freccia ,, e .
Da telecomando si può commutare da una modalità all’altra
premendo il tasto.
Tab.2 SEGNALI DI INGRESSO E REGOLAZIONI
INGRESSI
Video
S-Video
RGBS 15kHz
YCrCb 15kHz
FREQUENZA
-
-
FASE
-
-
REGOLAZIONI
RGBS
YCrCb
-
-
RGB Grafico
POSIZIONE
FORMATO
TEMPERATURA COLORE
CORREZIONE GAMMA
OVERSCAN
RITARDO Y/C
-
INGRANDIMENTO
19
SETUP
Questo menu raggruppa le regolazioni di uso meno frequente
che possono essere d'aiuto in fase di installazione (quali ad
esempio ad esempio la scelta della Lingua dell'On Screen
Display o la visualizzazione di Immagini di Test).
Se l’immagine proiettata necessita di essere centrata rispetto
ai bordi orizzontali dello schermo, il dispositivo manuale di regolazione dell’alzo dell’obbiettivo consente di spostare lungo
la verticale l’immagine (Fig.29).
Lo spostamento massimo è pari a metà dell’altezza dell’immagine stessa in entrambe le direzioni.
ORIENTAZIONE
Capovolge sotto–sopra e rovescia specularmente tra destra–sinistra l’immagine proiettata, in modo da adeguarla alle configurazioni di installazione: tavolo, soffitto, tavolo-retro e soffitto-retro.
compromettre
d'incende
ne pas
type
pour les resque
de meme
ATTENTION:contre
fusible
par un
against
la protection
caracteristique
remplacer
protection
mems
et de
for continued
CAUTION:
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
RGB
ZOOM
G/Y
3
4 GRAPHICS
5 DIGITAL
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
(RS
232)
CONTROL
HV
Fig. 29
compromettre
d'incende
ne pas
type
pour les resque
de meme
ATTENTION:contre
fusible
par un
against
la protection
caracteristique
remplacer
protection
mems
et de
for continued
CAUTION:
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
S RGB
ZOOM
G/Y
3
4 GRAPHIC
5 DIGITAL
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
(RS
232)
CONTROL
HV
Fig. 27
TRAPEZIO ORIZZONTALE E VERTICALE
Per ottenere la massima qualità dell’immagine proiettata, vi consigliamo di installare il proiettore su di un piano di appoggio
perpendicolare allo schermo di proiezione. Se l’immagine proiettata è inclinata a destra o sinistra utilizzate i piedini a vite
posti sul fondo del proiettore per allineare la base dell’immagine proiettata alla base dello schermo (Fig. 28).
Se la regolazione appena citata non fosse sufficiente, per centrare l’immagine sullo schermo di proiezione, inclinate il proiettore e utilizzate la regolazione Trapezio Verticale per compensare la distorsione che ne risulta.
La regolazione Trapezio Orizzontale aiuta a compensare eventuali inclinazioni del Proiettore sul piano orizzontale.
La regolazione trapezio non è disponibile per il modello DOMINO 18 con un segnale 1080i in ingresso.
OBIETTIVO
La regolazione Zoom agisce sullo zoom motorizzato dell’obbiettivo permettendo di allargare o restringere le dimensioni dell’immagine proiettata. La regolazione Fuoco agisce sulla messa e fuoco motorizzata dell’obbiettivo, permette di ottenere la
massima definizione dell’immagine proiettata; una esatta messa
a fuoco dovrebbe permettere di distinguere, avvicinandosi allo
schermo, ogni singolo pixel che compone l’immagine.
e
compromettr
d'incende
ne pas
type
pour les resque
de meme
ATTENTION:contre
fusible e
par un
against
la protection
caracteristiquprotection
remplacer
mems
et de
for continued
CAUTION:
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
S RGB
ZOOM
G/Y
3
4 GRAPHIC
5 DIGITAL
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
L (RS
232)
CONTRO
HV
compromettre
d'incende
ne pas
type
pour les resque
de meme
ATTENTION:contre
fusible
par un
against
la protection
caracteristique
remplacer
protection
mems
et de
for continued
CAUTION:
fire, replace
type
risk of same
with fuse.
only
and rating
R/Cr
RGB
ZOOM
G/Y
3
4 GRAPHICS
5 DIGITAL
AUDIO
OUT
INPUT
B/Cb
2
1
(RS
232)
CONTROL
HV
20
Fig. 28
Fig. 30
IMMAGINI DI TEST
Visualizza una serie di cinque segnali di test, utili per l’installazione
del proiettore e per verificarne il funzionamento di base.
I tasti e permettono di selezionare le diverse immagini di test.
Elenco sorgenti
1
2
3
4
VIDEO 1
S-VIDEO 2
COMP / RGB 3
GRAPHICS RGB 4
VIDEO 1
S-VIDEO 3 Si
ATTIVA
S-VIDEO 4
NOME
COMP RGB 5
No
Fig.31
IMPOSTAZIONI ORIGINALI
Riporta i valori di tutte le regolazioni (con l’esclusione di Posizione,
Orientazione, Ritardo Y/C, Zoom e Fuoco) ai valori originali.
Conferma?
No
Si
Le fonti di segnale video attive (visibili dal menu di selezione
degli ingressi) sono evidenziate dal simbolo di spuntatura.
Può risultare utile inoltre identificare l’ingresso anziché con il
tipo di segnale utilizzato, con un nome più significativo per
l’utente (ad esempio con il nome del dispositivo collegato).
Una volta scelto di rendere visibile un ingresso, sempre nel
menu a discesa, selezionando la voce Nome è possibile
rinominare la sorgente in uso.
Ciò renderà più agevole ricordare la sorgente collegata ad un
particolare ingresso, si possono utilizzare, infatti, fino a dodici
caratteri alfanumerici per attribuire un nome alla sorgente (per
maggiori dettagli si veda la sezione “Inserimento testo”).
Inserimento testo
A questo scopo il menu di immissione del testo che appare (Fig.32)
permette l’introduzione dei caratteri in maniera semplice e veloce.
MENU
LINGUA
Elenca le lingue disponibili per i menu dell’On Screen Display.
LISTA SORGENTI
Al fine di rendere il sistema DOMINO 18 sempre più flessibile, le
funzionalità di seguito descritte consentono di modificare il menù di
selezione degli ingressi avvicinandolo alle necessità dell’utente.
La schermata principale visualizza tutti gli ingressi fisicamente
presenti nel proiettore DOMINO 18.
Se uno o più ingressi non vengono utilizzati, risulta spesso utile, oscurarlo dalla lista degli stessi ( richiamata con il tasto 0 ).
A tale scopo, una volta selezionato l’ingresso, nel menu a discesa che compare con la pressione del tasto , è possibile
scegliere l’attivazione o meno della sorgente (Fig.31).
L’esclusione o l’attivazione della sorgente comportano una
rinumerazione automatica dei rimanenti ingressi attivi.
Modifica nome sorgente
___________
Cancella
-
Conferma
+
()?@
1
ABC
2
DEF
3
GHI
4
JKL
5
MNO
6
PQRS
7
TUV
8
WXYZ
9
0
Fig.32
La modalità di immissione del testo rimane la stessa sia che si modifichi un nome esistente sia che si inserisca un nome per la prima
volta. L’inserimento del carattere può avvenire in qualunque posizione tra quelle disponibili (rappresentate dalle linee orizzontali).
Utilizzate i tasti e per muoversi, tra i caratteri, verso destra o verso sinistra rispettivamente.
Premere il tasto numerico corrispondente al carattere (Fig. 34); la
prima pressione seleziona il primo carattere, la seconda pressione il
secondo e così di seguito.
21
I caratteri a disposizione sono riportati nel menu di inserimento testo
che accompagna questa modalità di configurazione.
Una volta inserito un carattere per l’inserimento del successivo é sufficiente spostarsi con il cursore nella posizione immediatamente più a destra, con il tasto del telecomando, e
quindi ripetere la procedura sopra descritta. Lo stesso dicasi
se la lettera è associata allo stesso tasto di quella precedente.
Usate il tasto per passare da caratteri maiuscoli a minuscoli
e viceversa.
Gli eventuali errori si possono cancellare con il tasto una
volta posizionati sul carattere sbagliato.
Una volta terminato l’inserimento del testo, questo può essere
confermato e salvato con la pressione del tasto MENU+.
Se si desidera annullare le modifiche apportate, usate il tasto
MENU- del telecomando.
MENU INDIVIDUALI
INFORMAZIONI SORGENTE
Quando attiva (SI) ad ogni cambio sorgente compaiono le informazioni relative al tipo di segnale. Se disattivato (NO) non si
avrà alcuna informazione sulla sorgente selezionata.
Il proiettore non riconosce alcun segnale applicato all’ingresso selezionato.
- Verificare che l’ingresso selezionato sia effettivamente collegato ad una sorgente di segnale video o grafico e che tale
sorgente sia funzionante.
- Verificare che i segnali video o grafici forniti dalla sorgente
siano compatibili con le specifiche tecniche del proiettore.
- Verificare l’integrità dei cavi utilizzati per collegare il proiettore alle varie sorgenti.
SFONDO OSD
Determina il tipo di sfondo dell’On Screen Display.
DURATA VISUALIZZAZIONE OSD
Regola la durata di tempo trascorso il quale l’On Screen Display si cancella automaticamente dall’immagine proiettata. La
regolazione viene effettuata con la (diminuzione) e (aumento) entro l’intervallo 5-60 secondi.
POSIZIONE OSD
Permette di posizionare l'On Screen Display in corrispondenza
di una determinata zona dell'immagine proiettata. Si usino a tale
scopo i tasti freccia per una regolazione fine o i tasti 1...9 del
telecomando per la selezione di una delle 9 posizioni predefinite.
INFO
Visualizza informazioni relative al segnale video/grafico proiettato e allo stato di funzionamento del sistema.
del telecomando
Tale funzione appare premendo il tasto
(o, in assenza di On Screen Display, il tasto del tastierino).
22
I menu individuali consentono di accedere alle principali
regolazioni che hanno effetto sulla qualità dell'immagine in
modo diretto, senza richiamare il menu principale.
Le regolazioni LUMINOSITÀ, CONTRASTO, COLORE, TINTA, DETTAGLIO
e FILTRO appariranno una dopo l'altra, nelle parte inferiore dello
schermo, premendo i tasti e .
MESSAGGI
Durante il funzionamento possono apparire i seguenti messaggi:
Segnale assente
Fuori limite
La risoluzione o la frequenza verticale/orizzontale del segnale
di ingresso eccede le specifiche del proiettore.
- Fornire la proiettore un segnale che rispetti le specifiche.
10 MANUTENZIONE E PULIZIA
Il proiettore non necessita di alcuna regolazione interna, né vi
sono al suo interno parti che possano essere sostituite o regolate dall’utilizzatore.
Per la sostituzione della lampada, o per qualsiasi riparazione,
rivolgetevi al nostro centro di assistenza tecnica più vicino che
provvederà con cortesia ed efficienza a risolvere ogni problema.
Per la pulizia del guscio esterno del proiettore usate un panno
morbido eventualmente inumidito leggermente con acqua e
poco sapone neutro. Non strofinate insistentemente le serigrafie
del pannello posteriore.
Per la pulizia dell’obiettivo utilizzate un pennellino molto morbido per rimuovere la polvere oppure uno straccio del tipo usato
per la pulizia degli occhiali nel caso sia necessario rimuovere
impronte digitali od altre tracce di unto.
11 PROBLEMI PIÙ COMUNI
Manca corrente (Spie rossa e verde sempre spente)
- Verificare che l’interruttore rete posteriore sia in posizione I.
- Verificare che il cavo rete sia collegato correttamente ad una
presa rete funzionante.
- Verificare l’integrità del fusibile posto sulla presa rete posteriore.
- Sostituire il fusibile di protezione posto sulla presa rete con
uno di uguale tipo e caratteristiche (T 3,15A H) (Fig. 2).
- Se il fusibile si brucia ripetutamente rivolgersi ad un centro di
assistenza autorizzato.
La lampada rimane spenta
- Se si verifica dopo un breve intervallo di tempo dall’ultimo
spegnimento, attendere alcuni minuti prima di riaccendere,
per permettere alla lampada di raffreddarsi fino alla sua temperatura ottimale di accensione.
- Se si verifica anche quando il proiettore si è raffreddato, rivolgersi ad un centro di assistenza autorizzato.
Nessuna immagine
- Verificare che l’ingresso selezionato sia effettivamente collegato ad una sorgente di segnale video o grafico e che tale
sorgente sia funzionante.
- Verificare che i segnali video o grafici forniti dalla sorgente
siano compatibili con le specifiche tecniche del proiettore.
- Verificare l’integrità dei cavi utilizzati per collegare il proietto-
re alle varie sorgenti.
- Verificare che la temperatura ambiente sia inferiore a 35 gradi centigradi.
- Verificare che le feritoie di entrata e di uscita dell’aria di raffreddamento siano libere e non risultino ostruite.
- Se il problema persiste è necessario rivolgersi ad un centro
di assistenza autorizzato.
Immagine disturbata, instabile o rumorosa
- Verificare che i segnali video o grafici forniti dalla sorgente
siano compatibili con le specifiche tecniche del proiettore.
- Verificare l’integrità dei cavi utilizzati per collegare il proiettore alle varie sorgenti.
- Se il problema si manifesta su un segnale video proveniente
da un sintonizzatore, verificare che il canale ricevuto sia correttamente sintonizzato e che l’impianto d’antenna sia efficiente.
- Se il problema si manifesta su un segnale video proveniente
da videoregistratore, verificare che il nastro della cassetta
non sia eccessivamente usurato e provare ad attivare la modalità VCR nel menu Immagine.
- Regolare il parametro Dettaglio nel menu Immagine per
ottimizzare l’immagine proiettata.
Immagine incompleta lungo i bordi (verticali od orizzontali)
- Verificare che i segnali video o grafici forniti dalla sorgente
siano compatibili con le specifiche tecniche del proiettore.
23
- Eseguire una regolazione automatica premendo il tasto Auto
posto sul telecomando o sul tastierino posteriore.
- Regolare la posizione orizzontale o verticale dell’immagine
proiettata agendo sul menu Regolazioni Immagine / Posizione.
- Regolare l’ampiezza orizzontale o verticale dell’immagine proiettata agendo sul menu Regolazioni Immagine / Formato.
Immagine troppo scura/chiara o con colori innaturali
- Verificare che i segnali video o grafici forniti dalla sorgente
siano compatibili con le specifiche tecniche del proiettore.
- Regolare i parametri di Contrasto, Luminosità, Colore
e Tinta agendo sul menu Immagine.
- Se necessario agire sulle regolazioni di Temperatura colore e Correzione Gamma.
Immagine grafica con dettagli verticali confusi o tremolanti
- Verificare che i segnali video o grafici forniti dalla sorgente
siano compatibili con le specifiche tecniche del proiettore.
- Eseguire una regolazione automatica dell’immagine premendo il tasto Auto posto sul telecomando o sul tastierino posteriore.
- Regolare i parametri di Frequenza e Fase nel menu
Regolazioni Immagine / Frequenza-Fase per
ottimizzare i dettagli verticali dell’immagine proiettata.
Immagine video con colori non allineati ai dettagli verticali
- Verificare che i segnali video o grafici forniti dalla sorgente
siano compatibili con le specifiche tecniche del proiettore.
- Regolare il parametro Ritardo Y / C nel menu
Regolazioni Immagine / Reg. Avanzate per allineare i colori con i bordi dei dettagli verticali dell’immagine
proiettata.
Telecomando non funzionante
- Verificare che le pile che alimentano il telecomando siano
cariche ed inserite con l’esatta polarità.
- Verificare che non vi siano ostacoli davanti ai ricevitori ad
infrarossi posti davanti e dietro al proiettore.
- Verificare che i ricevitori ad infrarossi posti davanti e dietro al
proiettore non siano illuminati da sorgenti di luce intensa.
12 ACCESSORI OPZIONALI
Presso i nostri rivenditori autorizzati potete acquistare i seguenti
accessori opzionali:
Utilizzate solo accessori originali o approvati da SIM2
Multimedia.
- Kit montaggio a soffitto e parete.
ATTENZIONE: per l’installazione a soffitto o parete
mediante staffa di sospensione seguire scrupolosamente le istruzioni e le norme di sicurezza incluse nella confezione della staffa.
24
A SPECIFICHE TECNICHE
OTTICA DOMINO 18
ELETTRONICA
Sistema ottico:
singolo pannello DMD™, sigillato a prova di polvere
Segnali di ingresso:
Pannello DMD™:
risoluzione 1024x576 pixel
CVBS su connettore tipo RCA
S-VIDEO su connettore mini-DIN
RGBHV su connettore DB15HD
RGBS/YCrCb su connettori tipo RCA
Uniformità di luminosità:
± 10% rispetto al valore medio
Frequenza orizzontale:
Rapporto di contrasto:
> 1800:1 (full On / full Off)
da 15 ad 80 kHz (fino al formato
UXGA, 60 Hz)
Obiettivo di proiezione:
tipo “zoom”, 12 elementi “multicoating”, fuoco e zoom motorizzati, elevazione manuale
Frequenza verticale:
48-100 Hz
Standard video:
selezione automatica (PAL
B,G,H,I,M,N,60, SECAM, NTSC 3.58
e 4.43)
Standard alta definizione:
ATSC HDTV (480p, 720p, 1080i)
Standard grafici:
VGA, SVGA, XGA, SXGA, UXGA
Deinterlacer:
ottimizzazione delle immagini in
movimento e tre diversi algoritmi di
interpolazione (filtro mediano a 9
punti, line/field repetition, line/field
insertion).
Faroudja chip set, DCDi™ , 3:2 pull
down sequence convertion
regolabile da 5000 a 9300 °K
Apertura f#:
2,7 (zoom max.) - 3,3 (zoom min.)
Dimensione immagine:
da 50 a 250 pollici in diagonale
Formato immagine:
4/3 e 16/9 (nativo)
Rapporto di proiezione:
2,21:1 - 3:1
(distanza di proiezione:base immagine)
Distanza di messa a fuoco: 2,2 - 13,0 m
Immagine / distanza:
60” : 3,0m - 4,1m
80” : 4,0m - 5,5m
100” : 5,0m - 6,8m
Trapezio verticale :
fino a 28°
(+/-10° ottica, +/-18° elettronica)
Non disponibile con un segnale
1080i in ingresso
Lampada:
120 W
Durata lampada:
6000 ore (da intendersi come valore
medio misurato in laboratorio, in
condizioni ottimali; può ridursi con un
uso improprio)
Temperatura di colore:
Processore video:
DTI, CTI, comb filter, noise reduction.
Regolazioni di sharpness, ritardo
luma-croma e tinta NTSC.
Controllo remoto:
mediante telecomando a raggi
infrarossi e da personal computer via
interfaccia seriale RS232
Schermi motorizzati:
mediante una uscita a 12 Vdc, 100
mA max su prese jack
25
GENERALI
Alimentazione:
da 100 a 240 Vac, tolleranza - 10% +
6%, frequenza da 48 a 62 Hz
Consumo:
180 W max
Fusibile:
T 3,15A H, 5 x 20 mm
Dimensioni proiettore:
352mm x 174mm x 318mm (LxAxP)
Peso:
5,0 kg
Imballo:
400 x 275 x 405 mm (LxAxP), in
cartone doppio rinforzato e gusci
espansi anti-shock.
Peso 8,0 kg accessori compresi.
Imballo in materiali riciclabili.
Temperatura di esercizio:
0 a 35°C
Temperatura di trasporto:
-10 a 55°C
Temp. di immagazz.:
-10 a 55°C
Umidità:
10% a 90% in assenza di condensa
Sicurezza:
EN 60950, UL 60950
Trasportabilità:
il prodotto è considerato “apparecchio da tavolo”
Compatibilità elettrom.:
EN 55022 Classe B
EN 55024
EN 61000-3-2
EN 61000-3-3
Trasporto:
IEC 68-2-31, IEC 68-2-32
26
102
174
74
352
B DIMENSIONI
318
C DISTANZE DI PROIEZIONE
H
Utilizzate le tabelle ed i grafici qui forniti per determinare la distanza di proiezione ottimale che Vi permette di avere la dimensione
desiderata della base dell’immagine proiettata. Le distanze di proiezione “L” si misurano tra l’esterno dell’obiettivo e lo schermo
(Fig.33a). La regolazione dell’alzo dell’obiettivo permette di centrare l’immagine all’interno dei bordi orizzontale dello schermo
quando quest’ultimo ed il proiettore non sono in asse (Fig.33b). Se la distanza tra centro obiettivo e centro schermo, “H” supera
il valore Hmax é necessario ricorrere all’inclinazione del proiettore e alla compensazione della distorsione trapezio che ne risulta.
L
H
L
(Fig.33a)
(Fig.33b)
27
Tabella distanza di proiezione DOMINO 18
Dimensioni
schermo
16/9
Base
schermo
Distanza di proiezione minima
(diagonale)
min L
Distanza di proiezione massima
Hmax
max L
Hmax
in.
m
in.
m
ft. in.
m
ft. in.
m
ft. in.
m
ft. in.
50"
1,1
43”
2,5
8’ 1”
0,4
1’ 5”
3,4
11’ 2”
0,5
1’ 8”
60"
1,3
51”
3,0
9’ 7”
0,5
1’ 9”
4,1
13’ 5”
0,6
2’ 0”
2’ 0”
4,8
15’ 7”
0,8
2’ 7”
2’ 4”
5,5
17’ 9”
0,9
2’ 11”
70"
1,6
63”
3,5
11’ 3”
0,6
80"
1,8
71”
4,0
13’ 0”
0,7
90"
2
79”
4,4
14’ 6”
0,8
2’ 7”
6,2
20’ 2”
1,0
3’ 3”
100"
2,2
87”
4,9
16’ 2”
0,9
2’ 10”
6,8
22’ 4”
1,1
3’ 7”
110’
2,4
94”
5,4
17’ 8”
1,0
3’ 1”
7,5
24’ 7”
1,2
3’ 11”
120"
2,6
102”
5,9
19’ 4”
1,0
3’ 5”
8,2
26’ 9”
1,3
4’ 3”
150"
3,3
130”
7,4
24’ 3”
1,3
4’ 3”
10,3
33’ 6”
1,6
5’ 3”
180"
4
157”
8,9
29’ 2”
1,6
5’ 2”
12,3
40’ 4”
1,9
6’ 3”
200"
4,4
173”
9,9
32’ 4”
1,7
5’ 9”
13,7
44’ 9”
2,2
7’ 3”
Tabella distanza di proiezione DOMINO 18
Dimensioni
schermo
4/3
Base
schermo
Distanza di proiezione minima
(diagonale)
Hmax
max L
Hmax
in.
m
in.
m
ft. in.
m
ft. in.
m
ft. in.
m
ft. in.
50"
1
39”
3,0
9’ 7”
0,5
1’ 9”
4,2
13’ 8”
0,7
2’ 4”
2’ 2”
60"
1,2
47”
3,7
12’ 1”
0,7
5,1
16’ 6”
0,8
2’ 7”
70"
1,4
55”
4,3
14’ 1”
0,8
2’ 6”
5,9
19’ 3”
0,9
2’ 11”
80"
1,6
63”
4,9
16’ 0”
0,9
2’ 10”
6,7
22’ 1”
1,1
3’ 7”
90"
1,8
71”
5,5
18’ 0”
1,0
3’ 2”
7,6
24’ 9”
1,2
3’ 11”
100"
2
79”
6,1
20’ 0”
1,1
3’ 6”
8,4
27’ 6”
1,3
4’ 3”
110’
2,2
87”
6,7
22’ 0”
1,2
3’ 11”
9,3
30’ 4”
1,4
4’ 7”
120"
2,4
94”
7,3
24’ 0”
1,3
4’ 3”
10,1
33’ 1”
1,6
5’ 3”
150"
3
118”
9,1
30’ 0”
1,6
5’ 3”
12,6
41’ 4”
2,0
6’ 7”
180"
3,6
142”
11,0
36’ 0”
1,9
6’ 4”
-
-
-
-
40’ 0”
2,2
7’ 3”
-
-
-
-
200"
28
min L
Distanza di proiezione massima
4
157”
12,2
SOMMARIO
1
1
Selezione ingressi
15
2 AVVERTENZE PER LA SICUREZZA
4
Menu principale
15
3 IMBALLO E SUO CONTENUTO
6
Picture
16
4 INSTALLAZIONE
7
Image
18
5 ACCENSIONE E SPEGNIMENTO
9
Set up
20
Accensione da stand-by
9
Menu
21
Spegnimento e ritorno in stand-by
10
Info
22
10
Menu individuali
22
Ingresso VIDEO COMPOSITO
11
Messaggi
22
Ingresso S-VIDEO
11
10 MANUTENZIONE E PULIZIA
23
Ingresso VGA
11
11 PROBLEMI PIù COMUNI
23
Ingresso RGB/YCrCb
11
12 ACCESSORI OPZIONALI
24
Uscite per l’azionamento di schermi motorizzati
12
A SPECIFICHE TECNICHE
25
Connettore interfaccia RS232
13
B DIMENSIONI
27
7 TASTIERINO
13
C DISTANZE DI PROIEZIONE
27
8 TELECOMANDO
14
7
9 MENU
15
36
37
6
PRESENTAZIONE
COLLEGAMENTI
GARANZIA (solo per l’Italia)
Assistenza tecnica
29
GARANZIA
Clausole di garanzia
1. L’apparecchio è garantito per un periodo di 24 mesi dalla
data di acquisto o di installazione che viene comprovata da
un documento di consegna, rilasciato dal rivenditore, o da
altro documento provante che riporti il nominativo del rivenditore e la data in cui è stata effettuata la vendita.
La garanzia è valida solo in Italia.
2. Per garanzia si intende la sostituzione o riparazione gratuita delle parti componenti l’apparecchio riconosciute difettose all’origine per vizi di fabbricazione.
3. Non sono coperte dalla garanzia tutte le parti che dovessero risultare difettose a causa di danni causati dal trasporto,
di negligenza o trascuratezza nell’uso di errata installazione o manutenzione operata da personale non autorizzato,
dall’uso dell’apparecchio in modo improprio o comunque
diverso da quello per il quale l’apparecchio è stato costruito, ovvero, infine, di circostanze che, comunque, non possano farsi risalire a difetti di fabbricazione dell’apparecchio.
Restano in ogni caso esclusi dalla garanzia i particolari
asportabili e gli eventuali accessori, se non si dimostri che
si tratta di vizio di fabbricazione.
Sono altresì esclusi dalle prestazioni in garanzia gli interventi tecnici inerenti l’installazione e/o il collaudo dell’apparecchio, oltre alle parti soggette a normale usura.
4. La garanzia è riconosciuta purché l’installazione consenta
la normale accessibilità dell’apparecchio.
Per installazioni particolari (soffitto, pareti, ecc.) il recupero
e il posizionamento ad altezza d’uomo dell’apparecchio sono
a carico dell’utente.
30
5. La Casa Costruttrice declina ogni responsabilità per eventuali danni che possono derivare, direttamente o indirettamente, a persone, animali domestici o cose in conseguenza della mancata osservanza di tutte le prescrizioni indicate nel libretto istruzioni, specialmente per le avvertenze in
tema di installazione, uso e manutenzione dell’apparecchio.
Resta inteso che la Casa Costruttrice non si ritiene responsabile per danni diretti e/o indiretti causati o conseguenti al
mancato utilizzo dell’apparecchio.
6. Per gli apparecchi per i quali è richiesto e/o previsto l’intervento a domicilio, I’utente e tenuto a corrispondere il contributo fisso per spese di trasferimento a domicilio in vigore
alla data dell’intervento. Qualora l’apparecchio venisse riparato presso uno dei Centri di Assistenza Tecnica Autorizzati dalla Casa Costruttrice, le spese ed i rischi del trasporto relativi saranno a carico dell’utente.
7. Trascorsi 24 mesi dalla data di acquisto, I’apparecchio non
è più coperto da garanzia e l’assistenza verrà prestata addebitando le parti sostituite, le spese di manodopera e di
trasporto del personale e dei materiali, secondo le tariffe
vigenti in possesso del personale dei Centri di Assistenza
Tecnica Autorizzati dalla Casa Costruttrice. In caso di intervento da effettuarsi presso uno dei Centri di Assistenza Tecnica Autorizzati dalla Casa Costruttrice, I’apparecchio dovrà esservi recapitato a spese ed a rischio dell’utente.
8. Questa è l’unica garanzia valida; nessuno è autorizzato, ad
esclusione della Casa Costruttrice, ad estendere o modificare i termini della stessa o ancora a rilasciarne altre scritte
verbali. È in ogni caso esclusa la sostituzione dell’apparecchio nonché il prolungamento della garanzia a seguito di
intervenuto guasto.
ASSISTENZA TECNICA (solo per l’Italia)
L’apparecchio da Lei acquistato è un prodotto di alta tecnologia e ottima qualità, costruito utilizzando le più moderne tecniche
elettroniche.
In caso di necessità gli interventi di garanzia (sul territorio italiano) ai proiettori prodotti da SIM2 Multimedia spa, sono a cura
della Rete di Centri di Assistenza Tecnica autorizzati dalla Casa Costruttrice.
Per conoscere il Centro di Assistenza più vicino alla sua città o per qualsiasi informazione tecnica, La preghiamo di contattare la
Casa Costruttrice al seguente numero telefonico (in orario di ufficio):
0434 383214
Per tutti gli apparecchi l’intervento a domicilio è previsto previo accordo con i Centri di Assistenza Tecnica autorizzati.
Si consiglia di rivolgersi ai Centri Autorizzati per eventuali riparazioni anche al di fuori del periodo di garanzia.
Importante: Per ottenere l’Assistenza in garanzia è necessario esibire la bolla di accompagnamento e lo
scontrino fiscale unitamente a questa parte della garanzia
IDENTITÀ DELL’UTENTE E DEL PRODOTTO
Cognome e nome
Modello
Via
n.
Cap.
Città
Provincia
Data d’acquisto
Codice
Matricola
Timbro con data del Rivenditore
31
SIM2 Multimedia S.p.a. • Viale Lino Zanussi, 11 • 33170 Pordenone - ITALY
Phone +39.434.383.253-256 • Fax +39.434.383260-261
www.sim2.com • e-mail: info@sim2.it
SIM2 USA Inc. • 10108 USA Today Way • 33025 Miramar FL - USA
Phone +1.954.4422999 • Fax +1.954.4422998
www.sim2usa.com • e-mail: sales@sim2usa.com
SIM2 Deutschland GmbH • Gewerbepark, 17 D-35606 Solms
Phone 0800.800.7462 • Fax 0800.900.7462
www.sim2.com • e-mail: info.de@sim2.it
SIM2 UK LTD • Steinway House Worth Farm,
Little Horsted Nr. Uckfield, East Sussex TN22 5TT
Phone +44.01825.750850 • Fax +44.01825.750851
www.sim2.co.uk • e-mail: kate.buckle@sim2.co.uk
SIM2 Multimedia è certificata
• A causa dello sviluppo continuo del prodotto, specifiche e progetto potrebbero subire modifiche senza preavviso.
32
Download PDF

advertising