Sharkoon | USB LANPORT 400 | USB LANPORT 400

USB LANPORT 400
Manuale
Contenuti
1. Caratteristiche
6. Configurazione via interfaccia web
2. Parti ed accessori
3. Descrizione del dispositivo
4. Operazioni preliminari
4.1 Installazione dell‘hardware
4.2 Installazione del software (Windows come esempio)
5.4 Menu contestuale del dispositivo
6.1 Status (Stato)
6.2 Network (Rete)
6.3 Reset Device (Ripristino dispositivo)
6.4 Password Change (Cambio password)
7. Richiesta disconnessione
8. Note importanti
5. Interfaccia
9. Esempi d’uso
5.1 Stato server USB e stato dispositivo
Dispositivo libero
Dispositivo connesso localmente
Dispositivo bloccato da un altro utente
Segmenti diversi
Dispositivo non supportato
5.2 Barra del menu dell’interfaccia
5.1.1 5.1.2 5.1.3 5.1.4 5.1.5 9.1 Rete (utente singolo, indirizzo IP assegnato manualmente)
9.2 Rete (più utenti, indirizzi IP assegnati via DHCP)
5.2.1 5.2.2 5.2.3 5.2.4 Menu File
Menu Options (Opzioni)
Menu View (Visualizza)
Menu Help (Guida)
5.3 Menu contestuale del server USB
5.3.1 5.3.2 5.3.3 5.3.4 Backup del firmware
Aggiornamento del firmware
Cambio password
Riavvio del server
Caro Cliente,
Congratulazioni per l’acquisto di un prodotto d’alta qualità
SHARKOON. Per una lunga durata del prodotto, e per sfruttarlo
appieno,
raccomandiamo di leggere completamente questo manuale.
Si diverta con il nuovo prodotto!
SHARKOON Technologies
usb LANPort 400
1. Caratteristiche
•
•
•
•
•
•
•
3. Descrizione del dispositivo
Server con 4 porte USB (NDAS)
Permette di collegare molti dispositivi USB alla LAN
Adatto per molti dispositivi USB (p.e. chiavette USB,
stampanti USB, unità HDD esterne, eccetera)
Interfacce esterne: 4x USB2.0, 1x Gigabit LAN (RJ-45)
Design compatto
LED d’alimentazione e tasto di ripristino
Sistemi operativi supportati: Win XP/Vista/7 (32-bit e 64-bit)
C
A
D
B
2. Parti ed accessori
A
B
C
E
D
A
•
•
•
•
B
USB LANPort 400 (A)
Adattatore di corrente (B)
Cavo patch (C)
CD strumenti che include il software ed il manuale completo
(PDF / D)
D
E
usb LANPort 400
A –
B –
C –
D –
E –
C
Connettore di rete
(RJ-45 / 1 GBit/s)
Connessione
alimentazione
(5 V / CC)
Tasto di ripristino
LED alimentazione
Connettori USB
4. Operazioni preliminari
5. Interfaccia
A
4.1 Installazione dell‘hardware
1. 2. Collegare il cavo patch fornito in dotazione al connettore di rete di
USB LANPort ed allo switch/hub/router/PC o simile.
Collegare l‘adattatore di corrente fornito in dotazione a
USB LANPort e l‘altra estremità ad una presa a muro. Il dispositivo
si avvierà automaticamente.
B
C
4.2 Installazione del software
(Windows come esempio)
1. 2. 3. 4. 5. Inserire il CD strumenti fornito in dotazione nell‘unità CD/DVD.
Usare le risorse di Windows per aprire la directory del CD strumenti.
Fare doppio clic (col tasto sinistro del mouse) su “Setup.exe”.
L‘installazione si avvierà.
Seguire le istruzioni della procedura guidata.
Sarà richiesto d riavviare il PC per completare l’installazione.
Confermare la richiesta.
Dopo avere riavviato il sistema, sul desktop apparirà la seguente
icona:
Fare doppio clic (col tasto sinistro del mouse) su questa icona per
avviare il software.
Nota:
È necessario installare questo software server su ciascun PC che
si vuole usare per accedere a USB LANPort.
D
E
F
A –
B –
C –
D –
E –
F – usb LANPort 400
Barra del menu con le voci “File”, “Options” (Opzioni),
“View” (Visualizza) e “Help” (Guida)
Server USB con relativo indirizzo IP
Dispositivi USB connessi al server USB
Tasto “Search” (Cerca): facendo clic col tasto sinistro del
mouse si avvia una ricerca per rilevare i dispositivi
connessi al server USB
Tasto “Open website” (Apri sito) (visualizzato solo quando
è selezionato il server USB): facendo clic col tasto sinistro
del mouse si apre l’interfaccia web del server USB
Tasto “Connect Device” (Connetti dispositivo) (visualizzato
solo quando è selezionato un dispositivo USB collegato):
facendo clic col tasto sinistro del mouse su questo tasto, il
rispettivo dispositivo USB è connesso e bloccato per gli
altri utenti
Nota:
Il software rileverà automaticamente il server USB collegato ed i
dispositivi associati. Inoltre il server USB supporta l’assegnazione
automatica e manuale degli indirizzi IP; l’assegnazione automatica
degli indirizzi a mezzo DHCP è selezionata per impostazione
predefinita.
Nel caso il firewall ne faccia richiesta durante la procedura
d’installazione, consentire al server USB di accedere alle rispettive
risorse di rete.
5.1 Stato server USB e stato dispositivo
5.1.3 Dispositivo bloccato da un altro utente
Il dispositivo è bloccato da parte di un altro utente e quindi è
bloccato per tutti gli altri utenti.
5.1.4 Segmenti diversi
Le icone dell’interfaccia mostreranno lo stato del server e del
dispositivo.
5.1.1 Dispositivo libero
L’indirizzo IP del server non è sullo stesso segmento di rete dell’indirizzo IP del computer, quindi il server/i dispositivi connessi
potrebbero NON essere accessibili. In questo caso, modificare le
impostazioni di rete del server/computer.
5.1.5 Dispositivo non supportato
Il dispositivo non è bloccato e può essere connesso.
5.1.2 Dispositivo connesso localmente
Alcuni dispositivi USB non sono supportati dal server.
Il dispositivo è connesso al computer locale.
usb LANPort 400
5.2 Barra del menu dell’interfaccia
5.2.1 Menu File
A
A – Scegliere „Quit“ (Esci) per uscire dal programma..
5.2.2 Menu Options (Opzioni)
A
C
E
G
I
A –
B –
C –
D –
E –
F –
G –
H –
I –
J –
usb LANPort 400
B
D
F
H
J
Selezionare la lingua desiderata per l’interfaccia.
Per decidere (casella selezionata/deselezionata) se il
dispositivo selezionato dovrà essere connesso automaticamente all’avvio del software del server.
Permette di accedere al menu di configurazione del server
(Paragrafo 5.3).
Apre l’interfaccia web per eseguire la configurazione del
server (Paragrafo 6.).
Se è selezionato un dispositivo, è montato e bloccato per
gli altri utenti (stessa funzione del tasto “Connetti dispositivo”).
Disconnette un dispositivo montato e lo sblocca per
renderlo disponibile agli altri utenti (stessa funzione del
tasto “Disconnetti dispositivo”).
Invia una richiesta di disconnessione (Paragrafo 7.)
all’utente corrente di un dispositivo montato.
Apre la finestra di dialogo di configurazione del dispositivo
attivo (Paragrafo 5.4).
Per decidere (casella selezionata/deselezionata) se un
dispositivo d’archiviazione inattivo (p.e. disco rigido in
modalità di sospensione) sarà smontato automaticamente
dal server.
Seleziona (casella selezionata/deselezionata) se una
stampante inattiva sarà smontata automaticamente dal server.
5.2.4 Menu Help (Guida)
5.2.3 Menu View (Visualizza)
A
C
A
A – Decide (casella selezionata/deselezionata) se visualizzare
solo i dispositivi connessi o anche il server.
B
A – Visualizza alcune informazioni sul software:
usb LANPort 400
B – Definisce (casella selezionata/deselezionata) se un file log
sarà conservato.
C – Apre la cartella di programma in cui è conservato il file log:
a
b
c
d
e
5.3 Menu contestuale del server USB
A
B
a – b – c – d –
e –
Definisce il nome del server USB
DHCP selezionato (assegnazione manuale degli
indirizzi IP disattivata) / DHCP deselezionato
(assegnazione manuale degli indirizzi IP attivata)
Decide quali porte USB dovranno essere montate
automaticamente all’avvio del programma
“Set” (Imposta) salva ed attiva le impostazioni;
“Cancel” (Annulla) annulla le impostazioni
Tasti “Backup Firmware”, “Firmware update”
(Aggiornamento firmware), “Change password”
(Cambio password) e “Server restart” (Riavvia
server) (fare riferimento ai paragrafi che seguono)
B – Apre l’interfaccia web (Paragrafo 6.)
A – Richiama la finestra di configurazione del server:
usb LANPort 400
5.4 Menu contestuale del dispositivo
5.3.1 Backup del firmware
Il server USB offre la possibilità di eseguire il backup del firmware.
La finestra a comparsa Backup Firmware (vedi sotto) offre già un
percorso di destinazione del file di backup. Il tasto “Browse”
(Sfoglia) permette di modificare il percorso predefinito. Il tasto
“Submit” (Invia) avvia il backup, mentre il tasto “Cancel” (Annulla)
termina l’azione.
A
B
5.3.2 Aggiornamento del firmware
C
Nel caso sia disponibile più di una versione del firmware del
server USB, usando questa la voce Update Firmware si può
aggiornare la versione corrente del firmware. Usando il tasto
“Browse” (Sfoglia) si seleziona la versione aggiornata salvata sul
computer locale. Il tasto “Submit” (Invia) avvia la procedura
d’aggiornamento, mentre il tasto “Cancel” (Annulla) la termina.
La versione corrente del firmware può essere scaricata dal sito:
www.sharkoon.com.
5.3.3 Cambio password
Nella finestra Change Password (vedi sotto) si può assegnare una
nuova password.
Questa password è richiesta per configurare diverse impostazioni
del server USB.
A –
B –
5.3.4 Riavvio del server
Il dispositivo selezionato è montato e bloccato per gli altri
utenti (stessa funzione del tasto „Connect device“
(Connetti dispositivo)).
Apre la finestra delle impostazioni del dispositivo:
a
Selezionare la voce Restart Server per riavviare il server USB. Il
riavvio potrebbe essere necessario quando il server non reagisce,
oppure quando si verificano altri errori.
Il riavvio può anche essere forzato premendo il tasto di ripristino
del dispositivo.
usb LANPort 400
b
a – Sono visualizzate varie informazioni del dispositivo.
b – Selezionare un programma da eseguire dopo che
il rispettivo dispositivo è stato montato.
C – Per decidere (casella selezionata/deselezionata) se il
dispositivo è montato automaticamente all’avvio del
programma.
6.1 Status (Stato)
A
B
6. Configurazione via interfaccia web
Dall’interfaccia, selezionare il server e poi fare clic sul tasto
“Open Web Page” (Apri pagina web):
C
Il browser standard si avvia e l’interfaccia web visualizzerà la
pagina di stato:
A –
B –
C –
usb LANPort 400
Fare clic col tasto sinistro del mouse per selezionare le
rispettive voci.
Questa area visualizza varie informazioni sul server USB:
Server Name (Nome del server), Manufacturer (Produttore),
Model (Modello), Firmware Version (Versione del firmware)
e Server Up-Time (Durata attività del server) (tempo
trascorso dall’avvio del server).
Questa area visualizza varie informazioni sui dispositivi
collegati: Device Name (Nome del dispositivo), Link Status
(Stato del collegamento), Device Status (Stato del
dispositivo) e Current User (Utente corrente).
6.2 Network (Rete)
6.4 Password Change (Cambio password)
A
A
B
B
A –
B –
Fare clic col tasto sinistro del mouse per selezionare le
rispettive voci.
Questa area visualizza lo stato corrente della rete:
IP Setting (Impostazione IP) (assegnazione automatica o
manuale dell’indirizzo IP), IP Address (Indirizzo IP) (Indirizzo
IP assegnato dal server), Subnet Mask, MAC Address
(Indirizzo MAC) (l’indirizzo MAC del server).
6.3 Reset Device (Ripristino dispositivo)
A –
B –
A
B
A –
B –
Fare clic col tasto sinistro del mouse per selezionare le
rispettive voci.
Eseguire il ripristino dopo avere inserito la password
assegnata nel campo “Password” e confermare facendo
clic sul tasto “Submit” (Invia).
usb LANPort 400
Fare clic col tasto sinistro del mouse per selezionare le
rispettive voci.
Per cambiare la password corrente inserirla nel campo
“Current Password” (Password corrente), poi inserire la
nuova password nel campo “New Password” (Nuova
password). Confermare la nuova password scrivendola di
nuovo nel campo “Confirm New Password” (Conferma
nuova password); fare clic col tasto sinistro del mouse sul
tasto “Submit” (Invia) per completare la procedura.
7. Richiesta disconnessione
Un dispositivo connesso al server USB e montato da un singolo
utente sarà contemporaneamente bloccato per tutti gli altri utenti.
L’icona “Remote Occupied” (Remoto occupato) indica che il
dispositivo connesso correntemente non è disponibile; il tasto
“Connect Device” (Connetti dispositivo) è disabilitato.
Ora, si può inviare una richiesta di disconnessione all’utente
corrente usando il menu contestuale del dispositivo:
L’utente corrente decide se sbloccare il dispositivo usando il tasto
“OK”, oppure di non accettare la richiesta usando il tasto “Cancel”
(Annulla):
Appena il dispositivo è sbloccato, il richiedente riceve le
informazioni che seguono e può montare il dispositivo facendo
clic sul tasto “Connect Device” (Connetti dispositivo).
usb LANPort 400
Altri dispositivi USB come stampanti, scanner, eccetera, non
richiedono questa proceduta e possono essere scollegati
direttamente.
4. La traduzione USB a IP può provocare una diminuzione della
velocità di trasferimento rispetto al normale funzionamento dei
dispositivi USB; questa è provocata da mezzi tecnici.
8. Note importanti
1. È necessario installare il software server su ciascun PC che si
vuole usare per accedere a USB LANPort.
2. Il sistema operativo tratterà i dispositivi USB collegati come se
fossero collegati direttamente al PC. Questo vuole dire che sul
sistema potrebbe essere necessario dovere installare dei driver
(e.g. i driver della stampante); per altri dettagli fare riferimento ai
manuali dei rispettivi dispostivi.
3. Poiché i dispositivi saranno gestiti come hardware collegato
direttamente, suggeriamo di rimuovere i dispostivi
d’archiviazione USB (chiavette USB, dischi esterni, eccetera)
usando la funzione “Safely remove hardware” (Rimozione sicura
dell’hardware) prima di terminare la connessione usando il tasto
“Disconnect” (Disconnetti).
Anche il software del server darà lo stesso suggerimento
mostrando il seguente messaggio:
9. Esempi d’uso
9.1 Rete (utente singolo, indirizzo IP assegnato
manualmente)
L’utente A vuole integrare il server USB LANPort 400 nella sua
rete locale e collega la docking station al suo router usando il
cavo dritto (patch cable) fornito in dotazione.
Collega una unità HDD SATA ed una chiavetta USB al server
USB LANPort 400; i suoi indirizzi IP sono stati configurati
manualmente; il server DHCP non è attivato.
Router: 192.168.10.1
Computer: 192.168.10.2
usb LANPort 400
L’utente A ha installato il software fornito in dotazione sul suo
computer e lo avvia facendo doppio clic (con tasto sinistro del
mouse) sull’icona del desktop:
La voce “Server Configurations” (Configurazioni server) richiama
la seguente finestra d’impostazione:
L’utente ha A deseleziona “Use DHCP” (Usa DHCP) (questa
funzione è attivata per ipostazione predefinita), dopodiché i campi
“IP address” (Indirizzo IP) e “Subnet” possono essere completati.
Al server USB è assegnato l‘indirizzo IP 192.168.10.101 nella
Subnet 255.255.255.0.
Per salvare le impostazioni, l’utente A deve fare clic col tasto
sinistro del mouse sul tasto “Set” (Imposta).
Dopodiché il server USB LANPort 400 è disponibile sulla rete
locale e l’utente A può accedere ai dispositivi d’archiviazione
connessi.
L’interfaccia del software del server visualizzerà il server USB:
Il software ha rilevato il server USB e gli ha assegnato un indirizzo
IP standard, però questo indirizzo si trova su un intervallo diverso
(messaggio d’errore: “Different network segment” (Segmenti di
rete diversi)). Potrebbe non essere possibile accedere al dispositivo;
prima al server deve essere assegnato un indirizzo IP dell’intervallo
indirizzi della rete locale. Nell’interfaccia, facendo clic col tasto
destro del mouse sul server USB appare il menu contestuale del
server:
usb LANPort 400
9.2 Rete (più utenti, indirizzi IP assegnati via DHCP)
L’utente A vuole integrare il server USB LANPort 400 nella sua
rete locale e collega la docking station al suo router usando il
cavo dritto (patch cable) fornito in dotazione. Collega una unità
HDD SATA al server USB LANPort 400; gli indirizzi IP sono
assegnati da un server DHCP.
L’utente A ha già installato il software del server fornito in
dotazione al server USB LANPort 400 su tutti i suoi computer
della rete locale (salotto, ufficio, stanza dei bambini).
Dal suo computer dell’ufficio, l’utente A adesso vuole accedere
all’unità HDD collegata al server USB LANPort 400: per fare ciò,
avvia il software del server facendo doppio clic (col tasto sinistro
del mouse) sull’icona del desktop.
L’interfaccia del software del server visualizzerà il server USB e
tutti i dispositivi correntemente connessi:
A
B
A – Unità HDD esterna
B – Chiavetta USB
L’icona di colore blu “dispositivo disponibile” indica che il
dispositivo può essere montato. Per questo, l’utente A seleziona il
dispositivo (1 clic tasto sinistro del mouse) e poi fa tasto sinistro
del mouse sul tasto “Connect Device” (Connetti dispositivo).
Il sistema operativo installerà tutti i driver necessari e poi il
dispositivo sarà mostrato in Esplora risorse di Windows.
L’icona dell’interfaccia cambierà ad indicare che l’unità HDD è
stata connessa localmente:
Adesso l’utente A può usare l’unità HDD come se fosse collegata
direttamente al suo computer.
usb LANPort 400
L’utente B vuole accedere dal salotto all’unità HDD connessa al
server USB LANPort 400. Quindi esegue il software del server che
ha già installato.
L’interfaccia visualizzerà il server e tutti i dispositivi connessi:
L’icona “Remote Occupied” (Remoto occupato) indica che l’unità
HDD correntemente non è disponibile; il tasto “Connect Device”
(Connetti dispositivo) è disabilitato.
Ora, l’utente B può inviare una richiesta di disconnessione
all’utente A usando il menu contestuale del dispositivo:
L’utente A riceverà la richiesta che segue e può decidere se
accettare di disconnettere il dispositivo facendo clic su “OK”, oppure rifiutare facendo clic su “Cancel” (Annulla):
Appena l’utente A disconnette il dispositivo, l’utente B riceve le
informazioni che seguono e può accedere al dispositivo usando il
tasto “Connect” (Connetti).
usb LANPort 400
Avviso:
SHARKOON non si assume alcuna responsabilità per potenziali perdite dei dati,
in modo particolare quelle provocate da un trattamento inappropriato.
Tutti i prodotti e le descrizioni riportate sono marchi e/o marchi registrati dei
rispettivi produttori e sono riconosciti come protetti.
A seguito della politica continuata di miglioramento del prodotto della
SHARKOON, il design e specifiche sono soggetti a cambiamenti senza preavviso. Le specifiche dei prodotti possono variare in base ai diversi paesi.
I diritti legali del software fornito in dotazione appartengono al legittimo proprietario. Esaminare i termini de contratto di licenza del produttore prima di usare
il software.
Tutti i diritti sono riservati e, in modo particolare (anche per gli estratti)
per traduzioni, ristampe, riproduzione tramite copia e latri mezzi tecnici.
L’inosservanza comporterà il pagamento di rimborsi.
Tutti i diritti sono riservati e, in modo particolare in caso di assegnazione di
brevetti. Diritto riservato sui mezzi di consegna e sulle modifiche tecniche.
Smaltimento del prodotto
Quando all’utente B non serve più il dispositivo, può smontarlo
facendo clic sul tasto “Disconnect” (Disconnetti)m sbloccando
così il dispositivo e rendendolo disponibile agli altri.
Il prodotto è progettato e prodotto con materiali e componenti d‘alta qualità
che possono essere riciclati e riutilizzati.
Quando ad un prodotto è apposta queste etichetta col bidone della spazzatura
sbarrato, significa che il prodotto è soggetto alla Direttiva Europea 2002/96/CEE.
Si prega di informarsi sui sistemi locali di raccolta differenziata per i prodotti
elettrici ed elettronici.
Agire in accordo alle normative locali e non smaltire i prodotti usati insieme
ai rifiuti urbani. Il corretto smaltimento di questo prodotto aiuterà a prevenire
potenziali conseguenze negative sull‘ambiente e sulla salute umana.
© SHARKOON Technologies 2010
www.sharkoon.com
usb LANPort 400
Download PDF