VIDEOREGISTRATORE DIGITALE

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE
Istruzioni d’uso
User manual
391490
VIDEOREGISTRATORE DIGITALE
PART. T8414B
IT
INDICE
1. Istruzioni di sicurezza
4
2. Caratteristiche del prodotto
2.1 Introduzione
2.2 Caratteristiche del prodotto
5
5
5
3. Descrizione pannello frontale/posteriore
3.1 Pannello frontale
3.2 Pannello retro
3.3 Connettori di allarme
6
6
9
11
4. Installazione
4.1 Collegamenti di base
4.2 Installazione disco rigido
4.3 Informazioni sul sistema
4.4 Aggiornamento del software di sistema
12
12
15
16
17
5. Operazioni di base
5.1 Configurazioni impostazioni di registrazione
5.2 Funzione di registrazione
5.3 Funzione di riproduzione
5.4 Funzione di ricerca
5.5 Back-up dei dati
5.6 Blocco della tastiera
18
18
21
26
28
32
35
6. Menù di programmazione
6.1 Impostazione di registrazione
6.2 Programmazione allarme
6.3 Opzioni clock/timer (orologio/temporizzatore )
6.4 Comunicazione
6.5 Configurazione disco rigido
6.6 Sistema
36
37
38
41
42
44
46
7. Protocollo RS232 ed RS485
7.1 Configurazione
7.2 Protocollo di comunicazione
48
48
48
8. Installazione dell’unità di disco rigido IDE
8.1 Unita di disco rigido fissa
8.2 Unità di disco mobile
52
52
53
9. Impostazioni predefinite di sistema
55
10. Avvisi mostrati sullo schermo (osd)
57
2
IT
11. Network viewer and image viewe
11.1 Software Network Viewer
11.2 Image Viewer
59
59
68
12. Tabella di indicizzazione
69
13. Configurazione di rete
13.1 Collegamento dei cavi
13.2 Configurazione delle impostazioni di rete del DVR
13.3 Software di comunicazione
13.4 Installazione TCP/IP
13.5 Configurazione impostazione TCP/IP
13.6 Collaudo del collegamento
70
70
71
73
75
75
76
14. Specifiche
78
15. Driver multiplexer compatibili
79
16. Microsoft internet explorer
16.1 Collegamento del videoregistratore
16.2 Modifica configurazione registrazione/allarme
16.3 Modifica della registrazione programmata
80
80
82
82
3
IT
1. ISTRUZIONI DI SICUREZZA
Tutte le seguenti istruzioni di sicurezza e di funzionamento del dispositivo eviteranno al suo operatore ed ad
altre persone di subire lesioni o danni e devono essere lette prima di utilizzare il DVR.
ATTENZIONE
Per evitare incendi o scosse elettriche, non esporre questa unità a pioggia o umidità.
Non ostruire le griglie di ventilazione.
Non posizionare nulla sul DVR che possa penetrare o cadere nel suo interno.
Non cercare di riparare questa unità personalmente. L'apertura o la rimozione delle coperture
di questa unità potrebbe esporre l'utente a tensioni elettriche pericolose ed ad altri pericoli.
Non utilizzare detergenti liquidi o spray per pulire questa unità.
L’installazione deve essere eseguita da personale qualificato in conformità con le norme locali.
Per evitare incendi o scosse elettriche, non sovraccaricare le prese al muro o le prolunghe.
Questa unità deve essere collegata ad una presa di terra per ridurre il rischio di scossa elettrica.
ATTENZIONE
Pericolo di esplosione quando la batteria al litio (batteria RTC) viene sostituita in modo errato.
Pericolo di esplosione se la batteria viene sostituita in modo errato. Sostituirla unicamente
con una batteria di tipo equivalente consigliata dal produttore del dispositivo. Eliminare le
batterie utilizzate seguendo le istruzioni fornite dal produttore della batteria.
Pericolo di esplosione quando viene utilizzata una batteria di tipo errato. Eliminare le batterie
utilizzate seguendo le istruzioni.
INFORMAZIONI
Questo dispositivo è stato collaudato e riscontrato conforme ai limiti stabiliti per i dispositivi digitali di classe
A, in base la sezione 15, delle norme FCC. Questi limiti hanno lo scopo di fornire una protezione accettabile
contro le interferenze dannose alle comunicazioni in ambienti commerciali. Questo dispositivo genera,
utilizza e può emettere energia a radio frequenza che nel caso non venga installato in conformità con le
istruzioni del manuale, può causare dannose interferenze alle comunicazioni radio. E’ probabile che
l'utilizzo di questo dispositivo in zone residenziali possa causare interferenze dannose. In tal caso l'utente
dovrà porre rimedio a dette interferenze a proprie spese.
4
IT
2. CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO
2.1 Introduzione
Questo DVR consente di archiviare le immagini digitalmente utilizzando dischi rigidi al posto di nastri video.
Grazie a questo dispositivo, è possibile apprezzare l'estrema flessibilità di archiviazione digitale delle
immagini quale alternativa alla maldestra gestione di archiviazione su nastro. Questo dispositivo è
compatibile con la maggior parte dei multiplexer disponibili sul mercato. Dotato di una completa gamma di
funzioni, tra le quali la riproduzione fotogramma per fotogramma, una veloce ricerca delle registrazioni per
ora ed evento, software di sistema aggiornabile, capacità dei dischi rigidi espandibile e molto altro ancora,
questo DVR rende le applicazioni più flessibili ed efficienti che mai. Per tutti questi motivi, i DVR
sostituiranno nel tempo i video registratori time-lapse.
2.2 Caratteristiche del prodotto
Archiviazione delle immagini su disco rigido invece che su nastro.
Massima capacità di archiviazione: 2 dischi rigidi di cui uno removibile.
Unità di disco rigido “hot-swapping” che consente la sostituzione di un disco guasto senza interruzione del
servizio.
Registrazione immagini pre-allarme.
Compatibile con vari multiplexer delle marche più note.
Registrazione sia time-lapse che dal vivo.
Velocità di aggiornamento dell'immagine fino a 60 FPS (50 FPS per PAL).
Qualità delle immagini registrate selezionabile tra 4 diversi livelli.
Modalità di registrazione su evento, programmata ed attivata da allarme.
Ricerca veloce tramite ora, allarme, evento ed elenco registrazioni.
Riproduzione veloce e lenta delle immagini registrate a varie velocità.
Riproduzione fotogramma per fotogramma.
Menu di programmazione a video, titolazione e orario sistema programmabile.
Protezione tramite password.
Rilevazione di movimento
Avviso disco pieno e indicazione delle condizioni operative del sistema tramite LED.
Porta di comunicazione RS-232 ed RS-485.
Controllo remoto tramite porte RS-232, RS-485 ed Ethernet
Protezione contro le interruzioni di alimentazione.
Registro sia delle operazioni che delle condizioni di funzionamento del sistema.
Ambiente di rete TCP/IP per la trasmissione delle immagini dal vivo ed in diretta.
Funzione audio.
Alloggiamento scheda SD incorporato per copiare le immagini su scheda SD
Protocollo DHCP.
5
IT
3. DESCRIZIONE PANNELLO FRONTALE/POSTERIORE
3.1 Pannello frontale
1
2
22
23
19
18
17
DISK
A-REC
T-REC
REW
FF
20
21
Power
7
Monitor Display
16
8
Search
10
Setup
9
Enter
15
13
12
11
14
Play
Pause
Stop
Rec
4
3
5
6
1 Alloggiamento unità disco rigido
Questo alloggiamento consente di installare una unità di disco rigido principalmente con funzione di backup
delle immagini. Assicurarsi che l’unità sia ben ancorata nell'alloggiamento removibile tramite le viti di
montaggio prima di posizionarla nell'alloggiamento e ricordarsi di accendere l'alimentazione bloccandolo.
2 Blocco del disco rigido nell'alloggiamento
Il dispositivo di blocco consente di ancorare il disco rigido nell’alloggiamento. Sbloccare l’alloggiamento
senza spegnere il dispositivo prima di rimuovere il disco rigido.
3 Pulsante PAUSE (pausa)
Premere questo tasto durante la visualizzazione delle immagini registrate per abilitare la funzione fermo
immagine. Durante il fermo immagine, premere nuovamente questo tasto per visualizzare le immagini un
fotogramma alla volta procedendo in avanti nella riproduzione (spia verde illuminata durante la modalità
pausa).
4 Pulsante PLAY (riproduzione)
Premere questo tasto per riprodurre le immagini registrate sul disco rigido (spia verde illuminata durante la
modalità di riproduzione).
5 Pulsante STOP (arresta)
Premere questo tasto per arrestare la riproduzione delle immagini registrate o la registrazione sul disco
rigido (spia verde illuminata durante la modalità di arresto).
6 Pulsante REC (registrazione)
Premere questo tasto durante la modalità di visualizzazione dal vivo per iniziare la registrazione delle
immagini sul disco rigido (spia rossa illuminata durante la modalità di registrazione).
6
IT
7 Interruttore power (alimentazione)
Premere questo tasto per almeno 3 secondi per spegnere il DVR. Premere nuovamente questo tasto per
accendere il dispositivo.
8 Pulsante DISPLAY (visualizza)
Premere questo pulsante per visualizzare le condizioni di funzionamento del sistema sul video.
9 Pulsante SETUP (di programmazione)
Premere questo pulsante per accedere al menu SETUP (di configurazione). Premere nuovamente questo
tasto per uscire dalla modalità di programmazione.
10 Pulsante SEARCH (ricerca)
Premere questo pulsante per attivare la modalità di ricerca ed accedere alle immagini registrate.
11-14 Pulsanti Right/ Left (destra/sinistra)
Premere questi due tasti per evidenziare le voci del menu richieste durante la modalità di programmazione
menu.
12-13 Pulsanti UP/DOWN (in su/in giù)
Premere questi due tasti per selezionare il contenuto delle voci del menu richieste durante la modalità di
programmazione menu.
15 Pulsante ENTER (invio)
Premere questo tasto per accedere alle voci selezionate e per salvare le impostazioni configurate durante la
modalità di programmazione menu.
16 Pulsante MONITOR
Premere questo tasto per commutare tra il segnale video decodificato del multiplexer ed il segnale video
codificato da visualizzare con il collegamento ad un multiplexer o viceversa. Questo tasto si illumina quando
il DVR visualizza il segnale video decodificato (le immagini non vengono multiplexate). Durante questa
modalità, il DVR non visualizza sullo schermo le indicazioni otitche. Questo non ha però effetto sul
funzionamento delle indicazioni ottiche stesse in quando esse verranno comunque registrate nell’unità di
disco rigido. Quando il tasto non è illuminato, significa che il DVR sta visualizzando il segnale video
decodificato (le immagini vengono commutate velocemente).
17 Indicatore T-REC (registrazione programmata)
Questo indicatore si illumina quando è abilità la modalità di registrazione programmata.
18 Indicatore A-REC (registrazione su allarme)
Questo indicatore si illumina per segnalare che la modalità di registrazione su evento di allarme è abilita.
19 Indicatore DISK (disco rigido)
Questo indicatore mostra lo stato operativo delle unità di disco rigido del DVR. L'attivazione della luce
verde indica che l’unità di disco rigido sta archiviando o reperendo i dati. L’attivazione della luce rossa
indica che l’unità di disco rigido si sta riempiendo. L'attivazione della luce arancione indica che l’unità di
disco rigido sta reperendo i dati nello stato disco pieno.
20 Anello SHUTTLE
L’anello shuttle può essere spostato in avanti ed indietro per la riproduzione in entrambe le direzioni.
Ruotare l’anello verso sinistra per riproduttore indietro le immagini a velocità maggiori od inferiori della
velocità di registrazione. Ruotare l’anello verso destra per riprodurre in avanti le immagini a velocità
maggiori od inferiori della velocità di registrazione.
7
IT
21 Manopola JOG
Questa manopola può essere utilizzata sia in avanti che indietro o passo per passo. Ruotare la manopola
verso sinistra per riprodurre indietro le immagini registrate. Ruotare la manopola verso destra per riprodurre
in avanti le immagini registrate.
22 LED di alimentazione alloggiamento mobile
Questo LED mostra lo stato di alimentazione dell’alloggiamento mobile. L’attivazione della luce verde indica
che l’alloggiamento mobile viene attivato.
23 LED di stato disco rigido nell’alloggiamento mobile
Questo LED mostra le condizioni di funzionamento delle unità di disco rigido. L'attivazione della luce
arancione indica che l’unità di disco rigido sta archiviando o reperendo i dati.
8
IT
3.2 Pannello retro
25 Connettore VIDEO IN (ingresso video)
Questo connettore BNC consente di collegare il DVR all'uscita del segnale video della telecamera o del
multiplexer al DVR.
26 Connettore FROM MUX MAIN MONITOR (da multiplexer monitor principale)
Questo connettore BNC consente di collegare l'uscita del segnale video dal vivo del multiplexer al DVR.
27 Connettore AUDIO IN (ingresso audio)
Questo connettore consente di collegare l’uscita audio della telecamera, un multiplexer o altri dispositivi al
DVR.
28 Connettore ETHERNET 10/100
Questo è un connettore RJ-45 standard per reti Ethernet a 10/100 mbp.
29 PORTA RS-485
La porta di comunicazione RS-485 consente di collegare due o più unità in serie per espandere la capacità
di archiviazione.
30 Alloggiamento SD CARD (scheda SD)
Utilizzato per l’aggiornamento del software e l’archiviazione/accesso alle immagini “cruciali”.
31 PORTA RS-232
La porta di comunicazione RS-232 consente di collegare un dispositivo di controllo esterno. Consultare la
sezione “Protocollo RS-232 e RS-485” per ulteriori informazioni.
32 Connettore VIDEO OUT (uscita video)
Consente di trasmettere il segnale video composito del DVR ad un multiplexer.
33 Connettore MONITOR
Consente di trasmettere il segnale video composito del DVR od il segnale in diretta del multiplexer ad un
monitor quando questo è collegato.
34 AUDIO-OUT
Consente di trasmettere il segnale audio del DVR ad un altoparlante.
9
IT
35 ALARM I/O
Questo è un connettore D-SUB a 9 contatti per il collegamento di dispositivi esterni. I contatti sono: SWIT
OUT (sincronizzazione reg.), GROUND (massa), ALLARM OUT (Uscita allarme), DISK FULL (disco rigido
pieno), RECORD IN (ingresso registrazione), ALARM RESET (reset allarme) e ALARM IN (ingresso
allarme). Consultare la seguente sezione per maggiori dettagli.
36 Ingresso alimentatore
Questo è l’ingresso che consente di collegare un alimentatore esterno. Collegare alimentatori da 12 Vcc
omologati di Classe 2 in base agli standard UL.
37 Sicura per il cavo di alimentazione
Questa sicura consente di fissare il cavo di alimentazione in modo che rimanga in una posizione corretta
(senza pendere).
38 Vite di massa:
La vite di massa è per lo chassis.
10
IT
3.3 Connettori di allarme
VISTA FRONTALE DEL PANNELLO POSTERIORE
GROUND (massa): contatto di massa.
ALARM OUT (uscita allarme): questa è un'uscita per il segnale di allarme da collegare a dispositivi esterni
quali suonerie o luci. (5V 0V (attivo))
DISK FULL (uscita segnale HDD pieno): questo connettore invia il segnale di riferimento che indica
quando il disco rigido è pieno. (5V 0V (attivo))
ALARM RESET (ingresso reset allarme): questo connettore consente di collegare il sistema ad un
dispositivo per l'annullamento dell'allarme. (5V 0V (attivo))
RECORD IN (ingresso di registrazione): questo connettore viene collegato ad un dispositivo che
trasmette il segnale di riferimento per l’avvio della registrazione.(5V 0V (attivo))
SWITCH OUT (uscita sincronizzazione registrazione): questo connettore, che invia il segnale di
temporizzazione ad un multiplexer, deve essere collegato al connettore TRIGGER (segnale di riferimento)
del multiplexer in modo che quest'ultimo possa commutare la propria velocità di registrazione in base alla
velocità del DVR.
ALARM IN: (ingresso allarme): questo è un ingresso di allarme che può essere programmato
Normalmente Aperto o Normalmente Chiuso dal menu del sistema. (5V 0V (attivo))
11
IT
4. INSTALLAZIONE
Fare riferimento alle istruzioni ed al diagramma illustrati di seguito per installare il sistema.
4.1 Collegamenti di base
COLLEGAMENTO DI UNA SOLA TELECAMERA
Quando viene collegata un'unica telecamera, configurare l'opzione MULTIPLEXER della REC SETTING
PAGE (pagina impostazioni di registrazione) del menu di programmazione su “OFF” (non abilitato)
COLLEGAMENTO DI UN MULTIPLEXER
Quando il DVR è collegato ad un multiplexer, programmare l'opzione multiplexer della REC SETTING
PAGE (pagina impostazioni di registrazione) su “ON” in modo che entrambi i dispositivi abbiano la stessa
velocità di registrazione.
COLLEGAMENTO DI UN QUAD
Quando viene collegato un quad, configurare l'opzione MULTIPLEXER della REC SETTING PAGE (pagina
impostazioni di registrazione) del menu di programmazione su “OFF” (non abilitato).
12
IT
* l’uso del PC
è facoltativo
MASSA
USCITA SINCRONIZ. REG.
* l’uso del PC
è facoltativo
13
IT
COLLEGAMENTO DI UN DISPOSITIVO ESTERNO
Collegare una uscita di allarme, un ingresso di allarme ed una periferica come illustrato nel seguente
diagramma.
led
I max 15 mA - 5 V
Normalmente aperto
14
IT
4.2 Installazione disco rigido
Il DVR è dotato di 2 alloggiamenti per le unità di disco rigido e viene generalmente fornito con una unità di
disco rigido di serie configurata quale unità principale predefinita ed installata nell'alloggiamento HD 1.
Contattare il proprio distributore o l'installatore del sistema per ottenere precise istruzioni su come installare
una seconda unità di disco rigido nell'alloggiamento HD 2 (unità removibile). Non installare unità di disco
rigido aggiuntive senza aver prima consultato l'installatore. Se il sistema è dotato di una sola unità di disco
rigido installata nell'alloggiamento removibile, selezionare l’opzione REC (registrazione) per la voce HD2
USAGE (utilizzo HD2), prima di procedere con le registrazioni. Le seguenti tabelle illustrano le impostazioni
del ponticello delle unità di disco rigido installate nel sistema (Tabella 3.2 A) nonché l’elenco delle unità di
disco rigido compatibili (Tabella 3.2 B) che possono essere utilizzate con questo DVR.
Tabella 3.2 A. Impostazione del ponticello delle unità di disco rigido nel sistema.
Posizionamento
Ponticello
IDE 1
Alloggiamento HD 1
Principale (impostazione predefinita)
IDE 2
Alloggiamento HD 2
Principale
Tabella 3.2 B. Unità di disco rigido compatibili
Produttore
Western Digital
Seagate
Maxtor
Samsung
Modello
WD800AB
WD1200AB
WD800BB
WD1200BB
WD1800BB
WD2000BB
WD2500JB
ST380020A/P
ST340810A/P
ST320014A
ST340015A
ST380012ACE
ST3120025ACE
4A160J0-1A
4R080L0-1
6Y120L0-1
6Y200P0-1A
6Y250P0-1A
SV0802N
SV1203N
Capacità
80GB
120GB
80GB
120GB
180GB
200GB
250GB
80GB
40GB
20GB
40GB
80GB
120GB
160GB
80GB
120GB
200GB
250GB
80GB
120GB
Rotazione
5400 RPM
5400 RPM
7200 RPM
7200 RPM
7200 RPM
7200 RPM
7200 RPM
5400 RPM
5400 RPM
5400 RPM
5400 RPM
5400 RPM
5400 RPM
5400 RPM
5400 RPM
7200 RPM
7200 RPM
7200 RPM
5400 RPM
5400 RPM
NOTA: le unità di disco rigido escluse da questo elenco non sono state collaudate dal reparto tecnico. Il
loro utilizzo non è pertanto consigliato con questo prodotto. Contattare il proprio rivenditore o distributore per
un elenco aggiornato delle unità di disco rigido raccomandate.
15
IT
4.3 Informazioni sul sistema
Come illustrato nella seguente Tabella 3.3 A, premendo il pulsante DISPLAY (visualizza) (8), è possibile
visualizzare le impostazioni del sistema in qualsiasi momento. Durante la modalità di riproduzione, verranno
visualizzate le informazioni relative alle immagini registrate. Durante la modalità di registrazione dal vivo,
verranno visualizzate le informazioni riguardo alla registrazione manuale. Quando però il DVR sta
visualizzando un'immagine decodificata del multiplexer è necessario prima commutare il DVR alla
visualizzazione delle immagini codificate (le immagini vengono commutate velocemente e la spia sul
pulsante MONITOR (16) è spenta) premendo il pulsante MONITOR (16). Ogni successiva pressione del
pulsante DISPLAY (visualizza) (8) visualizzerà un messaggio diverso come illustrato nel seguente esempio.
In base alle impostazioni predefinite, il DVR visualizza sul monitor l'ora, la data ed una barra recante
informazioni relative alla capacità dell’unità di disco rigido.
Visualizzazione predefinita
(Capacità utilizzata) (Capacità residua)
(Data) (Orario sistema)
Premendo il tasto DISPLAY (8) una volta, il DVR visualizzerà il seguente messaggio in aggiunta alla
visualizzazione dei dati predefinita. Premendo nuovamente il pulsante DISPLAY (8), il DVR cesserà di
visualizzare sullo schermo qualsiasi indicazione. Premere nuovamente il pulsante DISPLAY (8) per tornare
alla visualizzazione predefinita.
Tabella 3.3 A.Descrizione della Tabella 3.3 A
(1+2: 59 G): capacità totale del disco rigido installato: 59 GB.
(12.4 HR): Durata totale di registrazione disponibile: 12.4 ore.
(
): Registrazione programmata attivata
(
): Registrazione su evento di allarme attivata
(QUALITY: BEST): qualità di registrazione, BEST (migliore)
(NTSC): formato NTSC
(RATE: 6 HR): modalità di registrazione impostata: 6 ore
(20 F/S): Frequenza di registrazione impostata: 20 quadri/sec.
(MUX: OFF): collegato ad una singola telecamera
(
): funzione audio abilitata
( ) : indica quale unità di disco rigido è stata attivata
(9 K): la dimensione dell’archivio video
(HD): alloggiamento disco rigido
(P): Y disco rigido installato; . Nessun disco rigido installato
(SIZE 20 G): la capacità del disco rigido installato
POS: percentuale del sistema; R: registrazione; P: riproduzione
(IP : 192 . 168 . 1 . 90): configurazione trasmissione Ethernet:
192.168.1.90
( ): segnale esterno
(
): assenza di operatività al momento
16
IT
4.4 Aggiornamento del software di sistema
Si prega di eseguire la seguente procedura per aggiornare il software di sistema del DVR in modo che
questa funzione possa essere eseguita senza rischi.
Importante: prima di eseguire le seguenti procedure, assicurarsi che la scheda SD sia funzionante
e che l’archivio contenente il software di sistema sia intatto.
DISK
A-REC
T-REC
REW
Power
Monitor Display
Search
Setup
Enter
Play
13
Pause
FF
Stop
Rec
12
Spengere il DVR.
Inserire la scheda SD nell’alloggiamento del DVR.
Tenere premuti i tasti “∧” (12) e “∨” (13) contemporaneamente e quindi accendere il DVR.
Continuare a tenere premuti questi due tasti fino a quando il DVR non emetterà una segnalazione acustica
e visualizzerà il seguente messaggio sul monitor: "XXXXXX BYTES READ" (xxxxxx bytes letti). Questo
messaggio indica che il processo di aggiornamento del software di sistema è in corso. Saranno necessari
circa 90 secondi per il completamento del processo.
Il processo è stato completato ed è necessario riavviare il DVR quando il DVR emette due segnalazione
acustiche e visualizza il seguente messaggio: "PLEASE RESTART" (si prega di riavviare
Attenzione: per evitare l'arresto dell’unità, non interrompere il processo di aggiornamento od
inserire una scheda SD che non contenga il software del DVR .
17
IT
5. OPERAZIONI DI BASE
Questa sezione mostra come utilizzare e gestire il DVR quando è operativo.
5.1 Configurazione impostazioni di registrazione
Configurazione tempi di registrazione (frequenza e qualità di registrazione)
I tempi di registrazione variano in base alla dimensione delle immagini, la frequenza di registrazione e la
capacità del disco rigido. Il DVR viene solitamente fornito con un disco rigido già installato per la
registrazione continua in gran parte delle condizioni di registrazione per un periodo da una a quattro
settimane . La tabella illustrata di seguito mostra i tempi di registrazione ipotizzabili con un disco rigido da
20 GB in base alle corrispondenti frequenze di aggiornamento e qualità delle immagini. Si prega di calcolare
i tempi di registrazione richiesti utilizzando la seguente tabella quando il DVR viene utilizzato con una o più
unità di disco rigido. Nel caso di utilizzo di una unità PAL, per esempio, con programmazione della qualità
di registrazione delle immagini BEST (migliore) ed una frequenza di 50 fps., l’unità di disco rigido da 20 GB
verrà riempita in 3.0 ore (fare riferimento alla zona evidenziata in grigio nella tabella). Se vengono utilizzati
dischi rigidi per una capacità totale di 80 GB, con una registrazione alla stessa frequenza di aggiornamento
e qualità dell'immagine sopra indicata, i dischi rigidi verranno riempiti in 12 ore (4 volte la frequenza di una
unità di disco rigido da 20 GB).
Programmazione della modalità REC TIME (tempi di registrazione) con collegamento ad un multiplexer.
Per una registrazione e riproduzione ottimale delle immagini utilizzando un multiplexer, la frequenza di
registrazione del multiplexer deve corrispondere alla frequenza del DVR. Per sincronizzare la frequenza di
registrazione, selezionare l'opzione ON (abilitato) alla voce MULTIPLEXER del menu SETUP
(configurazione). Per programmare il funzionamento del sistema con il multiplexer, eseguire una delle due
procedure illustrate di seguito:
Quando viene utilizzato un multiplexer APPRO, programmare la modalità REC TIME (frequenza di
registrazione) del multiplexer facendo riferimento alla seguente tabella (ogni valore relativo all'intervallo di
aggiornamento delle immagini corrisponde ad una frequenza di registrazione).
Quando viene utilizzato un altro tipo di multiplexer, collegare l'uscita SW. OUT (sincronizzazione reg.) del
connettore S-SUB a 9 pin posta sul pannello posteriore del DVR al contatto TRIGGER (segnale di
riferimento) del multiplexer. Il DVR fornirà il segnale di temporizzazione al multiplexer in modo che quando
la frequenza di registrazione del DVR viene modificata, anche il multiplexer si conformerà automaticamente
alla stessa frequenza di registrazione. Il DVR non fornisce il segnale di temporizzazione per la modalità di
registrazione da 2 ore e da 4 ore nel formato NTSC oppure da 3 ore e da 6 ore nel formato PAL.
18
IT
PAL
(con
utilizzo
multiplexer e audio)
MIGLIORE
Qualità
ALTA
immagine STANDARD
BASE
Freq. aggiorn.
(quad./sec)
Modal. di
registrazione
PAL
(con
utilizzo
multiplexer/senza audio)
MIGLIORE
Qualità
ALTA
immagine STANDARD
BASE
Freq. aggiorn.
(quad./sec)
Modal. di registrazione
PAL (con utilizzo audio/
senza multiplexer)
MIGLIORE
Qualità
ALTA
immagine STANDARD
BASE
Freq. aggiorn.
(quad./sec)
Modal. di registrazione
PAL (senza audio/
senza multiplexer)
MIGLIORE
Qualità
ALTA
immagine STANDARD
BASE
Freq. aggiorn.
(quad./sec)
Modal. di registrazione
19
Tempi di registrazione possibili con HDD da 20 GB
3.8
4.5
5.7
7.7
50
4.5
5.7
7.7
11.4
25
6.7
8.4
11.4
16.7
17
11.1
13.9
18.8
27.4
10
19.7
24.7
33.1
47.7
5.5
36.3
45.2
60
84.9
2.9
67.2
82.7
107.5
147.4
1.52
108.2
131.2
166.6
219.9
0.89
454.3
573.9
778.9
1147.8
1/4
680.4
859.4
1166.4
1718.9
1/6
906.4
114.5
1553.9
2290
1/8
3ore 6ore 8ore 12ore 24ore 48ore 96ore 168ore 480ore 720ore 960ore
Tempi di registrazione possibili con HDD da 20 GB
3.8
4.5
5.7
7.7
50
4.5
5.7
7.7
11.4
25
6.7
8.5
11.6
17.1
17
11.3
14.2
19.3
28.5
10
20.3
25.6
34.8
51.3
5.5
38.4
48.5
65.8
97
2.9
74.5
94.2
127.8
188.4
1.52
128.8
162.7
220.8
325.5
0.89
454.3
573.9
778.9
1147.8
1/4
680.4
859.4
1166.4
1718.9
1/6
906.4
1145
1553.9
2290
1/8
3ore 6ore 8ore 12ore 24ore 48ore 96ore 168ore 480ore 720ore 960ore
Tempi di registrazione possibili con HDD da 20 GB
3.8
4.5
5.7
7.7
50
4.5
5.7
7.7
11.4
25
8.9
11.2
15.1
22
**17
13.2
16.7
22.4
32.5
**10
21.8
27.4
36.6
52.6
**5.5
38.3
47.7
63.2
82.9
2.9
69
84.9
110.3
150.9
1.52
109.8
133.1
168.8
222.5
0.89
456.6
576.7
782.7
1153.5
1/4
682.6
862.3
1170.3
1724.6
1/6
908.7
1147.8
1557.8
2295.7
1/8
3ore 6ore 8ore 12ore 24ore 48ore 96ore 168ore 480ore 720ore 960ore
Tempi di registrazione possibili con HDD da 20 GB
3.8
4.5
5.7
7.7
50
4.5
5.7
7.7
11.4
25
9
11.4
15.5
22.8
**17
13.5
17.1
23.2
34.2
**10
22.6
28.5
38.7
57.1
**5.5
40.6
51.3
69.7
102.7
2.9
76.8
97
131.7
194.1
1.52
131.1
165.6
224.7
331.2
0.89
456.6
576.7
782.7
1153.5
1/4
682.6
862.3
1170.3
1724.6
1/6
908.7
1147.8
1557.8
2295.7
1/8
3ore 6ore 8ore 12ore 24ore 48ore 96ore 168ore 480ore 720ore 960ore
IT
NOTA:i tempi di registrazione delle tabelle sono valori stimati. Fare riferimento alle informazioni di
sistema del DVR per ottenere i reali tempi di registrazione disponibili che vengono indicati in base
alla configurazione di registrazione.
NOTA: nel formato NTSC, la funzione audio non è disponibile con frequenza di aggiornamento: 60
quadri/sec ~ 30 quadri/sec, 1/4 quadri/sec ~ 1/8 quadri/sec.
Nel formato PAL la funzione audio non è disponibile con frequenza di aggiornamento: 50 quadri/sec
~ 25 quadri/sec, 1/4 quadri/sec ~ 1/8 quadri/sec.
NOTA: le cifre corrispondenti al valore dei quadri di registrazione potrebbe essere inferiore alle
frequenze di aggiornamento indicate nella tabella di cui sopra.
** : Per il formato NTSC e per la modalità OFF (non abilitato) del multiplexer, la frequenza di
registrazione di 20F/S sarà in realtà di 15 F/S, 12F/S sarà realtà 10 F/S, 5.5 F/S sarà realtà 5F/S.
Per il formato PAL e per la modalità OFF (non abilitato) del multiplexer, la frequenza di
registrazione di 17F/S sarà realtà 12.5 F/S, 10F/S sarà realtà 8.3 F/S, 5.5 F/S sarà realtà 5F/S.
(Queste regolazioni evitano il verificarsi di sfarfalli durante la riproduzione ad una frequenza
identica)
20
IT
5.2 Funzioni di registrazione
Questa sezione illustra come archiviare le immagini nel disco rigido. Prima di avviare la funzione di
registrazione, configurare le impostazioni di registrazione in base alle esigenze individuali.
Registrazione manuale
Quando il DVR è nella modalità di visualizzazione dal vivo, seguire la seguente procedura per iniziare la
registrazione:
nella visualizzazione dal vivo, premere il tasto REC (6) per registrare le immagini nell’unità disco rigido in
base alle corrispondenti impostazioni programmate. Il monitor dovrebbe visualizzare l'indicazione ottica
REC lampeggiante ed il tasto REC (6) si dovrebbe illuminare indicando che il DVR opera in modalità di
registrazione.
Premere il tasto STOP (5) per arrestare la registrazione in qualsiasi momento.
Registrazione programmata
La funzione TIMER RECORDING (registrazione programmata) consente di programmare l'attivazione e
l’arresto della registrazione tutti i giorni durante due determinate fasce orarie. Tramite questa funzione, il
DVR avvierà ed arresterà la registrazione in base agli orari programmati. Eseguire la seguente procedura
per impostare le registrazioni programmate.
Premere il tasto SETUP (programmazione) (9) per accedere al MAIN MENU (menu principale).
Selezionare la voce CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore) e premere il tasto ENTER (avvio) (15) per
accedere alla pagina CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore).
Selezionare la voce TIMER-SET (imposta timer).
Premere il tasto ENTER (avvio) (15) per accedere alla tabella REC SCHEDULE (orari registrazione).
Utilizzare i tasti “<” (11) e “>” (14) per trovare il DAY/HOUR/MINUTE(giorno/ora/minuto)
richiesto ed utilizzare i tasti “∧” (12) e “∨” (13) per impostare il DAY/HOUR/MINUTE (giorno/ora/minuto)
richiesti.
Le impostazioni possono essere eseguite anche utilizzando l’anello Shuttle della manopola Jog. La
rotazione dell’anello Shuttle verso sinistra corrisponde al tasto “<” (11), la rotazione dell’anello Shuttle verso
destra corrisponde al tasto “>” (14). La rotazione della manopola Jog verso sinistra corrisponde al tasto “∧”
(12) e la rotazione della manopola Jog verso destra corrisponde al tasto “∨” (13).
L’ orario viene visualizzato nel formato delle 24 ore.
Dopo aver impostato gli orari, premere il tasto ENTER (avvio) (15) e quindi selezionare OK per salvare le
impostazioni o CANCEL (annulla) per uscire dalla pagina senza salvare le impostazioni.
Per abilitare i parametri di registrazione programmati, selezionare l’opzione ON (abilitata) alla voce REC
ENABLE (abilita registrazione). Quando la funzione di registrazione programmata è abilitata, si illuminerà il
LED rosso TIMER RECORD (registrazione programmata) (17). Selezionare OFF (inabilitata) per disattivare
la funzione.
Premere il tasto STOP (5) durante la registrazione programmata per arrestare la registrazione in qualsiasi
momento. Premere il tasto REC (6) per far proseguire la registrazione programmata.
21
IT
NOTA: quando è disponibile un intervallo di tempo tra una programmazione e l’altra, è possibile
avviare la registrazione programmata subito dopo aver completato la programmazione. Uscire dal
menu per avviare la registrazione.
NOTA: quando viene avviata la funzione di registrazione prima dell’avvio della registrazione
programmata, il DVR avvierà la registrazione in base al seguente diagramma archiviando le
immagini in file separati.
AVVIO
Avvio registr.
Manuale
ARRESTO
Registrazione
programata
AVVIO
Registrazione
manuale
ARRESTO
Registrazione
programmata
Registrazione
manuale
NOTA: è possibile attivare il fermo immagine delle immagini dal VIVO ma non si tratta di un guasto.
22
IT
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO CLOCK/TIMER PAGE
(vai alla pagina orologio/temporizzatore)
GOTO CLOCK/TIMER PAGE
(vai alla pagina orologio/temporizzatore)
CLOCK/TIMER
(temporizzatore)
CLOCK (orologio):
SET (impostato)
REC ENABLE (abil. reg.): OFF (inabilitata)
TIMER (temporizzatore): SET (impostato)
MAIN PAGE (pagina principale)
SET REC SCHEDULE
(imposta tempi di registrazione programmata)
REC SCHEDULE (tempi reg. program.)
START END (inzio/fine)
S : 00-00:00-00
M: 00-00:00-00
T : 00-00:00-00
W: 00-00:00-00
T : 00-00:00-00
F : 00-00:00-00
S : 00-00:00-00
OK
TO MOVE
(per spostare)
23
MAIN MENU
(menu principale)
START END (inzio/fine)
00:00-00:00
00:00-00:00
00:00-00:00
00:00-00:00
00:00-00:00
00:00-00:00
00:00-00:00
CANCEL
TO CHANGE
(per modificare)
CLOCK/TIMER
(temporizzatore)
CLOCK (orologio):
SET (impostato)
REC ENABLE (abil. reg.): OFF (inabilitata)
TIMER (temporizzatore): SET (impostato)
MAIN PAGE (pagina principale)
TIMER REC ENABLE
(abilita registrazione programmata)
IT
Registrazione evento di allarme/rilevazione di movimento
Eseguire la seguente procedura per abilitare la registrazione di evento di allarme programmata. Consultare
la sezione 6.2 per maggiori dettagli riguardo alla programmazione delle seguenti funzioni: ALM
OPERATION (funzionamento allarme), REC RATE (velocità registrazione), REC QUALITY (qualità
registrazione), AUDIO, ALARM TYPE (tipologia allarme), ALM DURATION (durata allarme), and PREALARM (pre-allarme).
Premere il tasto SETUP (programmazione) (9) per accedere al MAIN MENU (menu principale).
Selezionare ALARM/MOTION (allarme/rilevazione movimento) e premere il tasto ENTER (invio) (15) per
accedere alla videata ALARM/MOTION SETTING (impostazioni allarme/rilevazione di movimento).
Configurare la REC RATE (velocità registrazione allarme), REC QUALITY (qualità registrazione allarme),
ALM TYPE (tipo di allarme), and ALM DURATION (durata allarme) richiesta. Se è richiesto l’audio,
selezionare ON (abilitata) alla voce AUDIO. Se è richiesta la registrazione pre-allarme, selezionare ON
(abilitata) alla la voce PRE-ALARM (pre-allarme).
Per attivare la funzione di registrazione su evento di allarme, selezionare ON per la voce ALM OPERATION
(funzionamento allarme). Per disattivare la funzione, selezionare OFF per la voce ALM OPERATION
(funzionamento allarme).
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO ALARM/MOTION PAGE
(vai alla pagina Allarme/rilevaz. di movimento)
ALARM/MOTION
(allarme/rilevazione di movimento)
ALM OPERATION (funz. allarme: OFF (inabil.)
REC RATE (frequenza reg):
20F/S
REC QUALITY (qualità reg):
BEST(migliore)
AUDIO:
OFF(inabil.)
ALM TYPE (tipol. allarme):
NO (NA)
ALM DURATION (durata allarme): 0 SEC
PRE- ALARM (pre-allarme):
OFF(inabil.)
MOTION SETTING (conf. rilev. movimento)
MAIN PAGE (pagina principale)
ALARM REC ENABLE (ABIL. REG. ALLARME)
Per attivare la funzione di registrazione su rilevazione di movimento, selezionare la voce MOTION SETTING
(configurazione rilevazione di movimento) e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere alla pagina
MOTION SETTING (configurazione rilevazione di movimento). Selezionare ON per la voce MOTION
ENABLE (abilita rilevazione di movimento) ed impostare un appropriato livello di sensibilità di rilevazione
alla voce SENSITIVITY (sensibilità) e REGION (area) in base alle sorgenti video.
ALARM/MOTION
(allarme/rilevazione di movimento)
ALM OPERATION (funz. allarme: OFF (inabil.)
REC RATE (frequenza reg):
20F/S
REC QUALITY (qualità reg):
BEST(migliore)
AUDIO:
OFF(inabil.)
ALM TYPE (tipol. allarme):
NO (NA)
ALM DURATION (durata allarme): 0 SEC
PRE- ALARM (pre-allarme):
OFF(inabil.)
MOTION SETTING (conf. rilev. movimento)
MAIN PAGE (pagina principale)
MOTION SETTING (conf. rilev. di movimento)
24
MOTION SETTING
(abilitazione rilevazione di movimento)
MOTION ENABLE (abil. rilev. mov.): ON (abil.)
SENSITIVITY(sensibilità):
3
REGION (area):
SET (impostato)
MAIN PAGE (pagina principale)
SET MOTION DETECTION
(configura rilevazione di movimento)
IT
Registrazione attivata da segnale di riferimento esterno
E' possibile attivare/disattivare la funzione di registrazione del DVR collegando l’ingresso RECORD IN
(ingresso di registrazione) dell’I/O allarme posto sul panello posteriore del DVR. Il file verrà conservato con il
prefisso "R".
NOTA:
lo stato del funzionamento della registrazione durante un evento di allarme viene
illustrato dal seguente diagramma.
1
Registrazione
manuale
attivata
da
segnale
riferimento esterno
o
di
Evento di allarme in corso
Frequenza
effettiva
2
di
registrazione
Normale
Allarme
Normale
Allarme
Normale
Registrazione programmata
Evento di allarme in corso
Frequenza
effettiva
3
di
registrazione
Normale
Registrazione programmata
Evento di allarme in corso
Frequenza
effettiva
di
registrazione
Normale
4
Allarme
Registrazione programmata
Evento di allarme in corso
Frequenza
effettiva
di
registrazione
Allarme
25
Normale
IT
5.3 Funzioni di riproduzione
Questa sezione illustra il funzionamento della riproduzione FAST (veloce), SLOW (lenta), e SINGLEPICTURE (fotogramma per fotogramma) nonché il metodo di riproduzione utilizzato dal DVR nelle diverse
condizioni di funzionamento. Consultare i seguenti paragrafi che illustrano le rilevanti informazioni. Durante
la riproduzione di un file, il monitor mostrerà l'indicazione ottica PLAY (riproduzione) lampeggiante ed il
tasto PLAY (riproduci) (4) si illuminerà indicando che il DVR sta operando in modalità di riproduzione.
Stato di funzionamento
A. Dalla modalità di registrazione alla modalità di riproduzione
(Premere il tasto PLAY (riproduci) (4) durante la modalità dal vivo per riprodurre le ultime immagini
registrate).
REC (registra) → STOP
→ PLAY (riproduci)...........riproduci le ultime immagini registrate sul file.
→ PLAY (riproduci): fino alla fine del file....mostra il messaggio finale.
(utilizzare le funzioni di ricerca o retrocedere per riprodurre nuovamente le immagini del file).
→ STOP→ PLAY (riproduci)............riproduci il file dalla posizione di arresto.
B. Ricerca una registrazione specifica per poterla riprodurre
SEARCH (ricerca)
→PLAY (riproduci)...........riproduci il file selezionato.
→PLAY (riproduci): fino alla fine del file....mostra il messaggio finale.
(utilizzare le funzioni di ricerca o retrocedere per riprodurre nuovamente le immagini del file).
→STOP→PLAY (riproduci)............riproduci il file dalla posizione di arresto.
C. Riproduzione iniziando dalle immagini più datate
STOP: premere il tasto STOP (arresto) per 3 secondi→PLAY (riproduci).........riproduci dall’inizio i dati
archiviati sull’unità di disco rigido.
Fast Forward/Reverse (avanza/retrocedi velocemente)
Il DVR è consente di riprodurre le immagini con 7 velocità diverse: 1x, 2x, 4x, 8x, 16x, 30x e 100x.
Durante la riproduzione delle immagini registrate alla velocità di registrazione:
FORWARD (avanza): ruotare l’anello Shuttle (20) verso destra per visualizzare le immagini registrate in
avanti ad una velocità superiore a quella di registrazione. Ogni successiva rotazione dell’anello verso destra
incrementerà la velocità di riproduzione in avanti da 1x a 2x, 4x, 8x, 16x, 30x e 100x.
REVERSE (arretra): ruotare l’anello Shuttle (20) verso sinistra per visualizzare le immagini registrate
indietro ad una velocità superiore a quella di registrazione. Ogni successiva rotazione dell’anello verso
sinistra incrementerà la velocità di riproduzione indietro da 1x a 2x, 4x, 8x, 16x, 30x e 100x.
NORMAL (normale): rilasciare l’anello Shuttle (20) per tornare alla normale velocità di riproduzione.
26
IT
NOTA: Durante la riproduzione NORMAL (normale) da un multiplexer a 60 F/S~30F/S (50F/S~25F/S
nel formato PAL), la velocità di riproduzione corrisponde a metà di quella di registrazione.
NOTA: la velocità di riproduzione verrà visualizzata sul monitor. Nel caso di immagini riprodotto da
un multiplexer, sarà possibile visualizzare la velocità di riproduzione solo durante la modalità
codificata (multiplexing). Premere il tasto MONITOR (16) per alternartivamente selezionare la
modalità decodificata e quella codificata.
Slow Forward/Reverse (avanza/retrocedi lentamente)
Il DVR consente di riprodurre lentamente le immagini con 4 velocità diverse: 1/2x, 1/4x 1/8x e 1/16x.
Durante la riproduzione delle immagini registrate alla velocità di registrazione:
(1)Premere il tasto PAUSE (pausa) (3) per abilitare la modalità di riproduzione lenta.
(2) FORWARD (avanza): ruotare l’anello Shuttle (20) verso destra per visualizzare le immagini registrate in
avanti ad una velocità inferiore a quella di registrazione. Ogni successiva rotazione dell’anello verso destra
ridurrà ulteriormente la velocità di riproduzione in avanti da 1/2x a 1/4x, 1/8x e 1/16x.
(3) REVERSE (arretra): ruotare il l’anello Shuttle (20) verso sinistra per visualizzare le immagini registrate
indietro ad una velocità inferiore a quella di registrazione. Ogni successiva rotazione dell’anello verso
sinistra ridurrà ulteriormente la velocità di riproduzione indietro da 1/2x a 1/4x, 1/8x e 1/16x.
(4) NORMAL (normale): rilasciare l’anello Shuttle (20) e premere il tasto PLAY (4) per tornare alla normale
velocità di riproduzione.
Riproduzione fotogramma per fotogramma
Durante la riproduzione delle immagini registrate alla velocità di registrazione:
Premere il tasto PAUSE (pausa) (3) per attivare la modalità PICTURE-BY-PICTURE (fotogramma per
fotogramma).
La riproduzione fotogramma per fotogramma può essere eseguita in due modi: utilizzando il tasto PAUSE
(pausa) (3) o la manopola JOG (21). Il tasto PAUSE (pausa) (3) però consente solo di riprodurre in avanti
mentre la manopola JOG (21) consente di riprodurre sia in avanti che indietro fotogramma per fotogramma.
Utilizzando il tasto PAUSE (pausa) (3):
premere il tasto PAUSE (pausa) (3) per visualizzare un fotogramma alla volta in avanti (durante la
riproduzione tramite multiplexer, ogni pressione del tasto PAUSE (pausa) (3) consentirà di visualizzare ogni
telecamera in sequenza).
Utilizzando la manopola JOG (21):
ruotare la manopola JOG (21)in senso orario per il visualizzare un fotogramma alla volta in avanti. Ruotare
la manopola JOG (21) in senso antiorario per visualizzare un fotogramma alla volta indietro.
Premere il tasto PLAY (riproduci) (4) per tornare alla normale velocità di riproduzione.
27
IT
5.4 Funzioni di ricerca
Riproduzione delle immagini registrate nell’unità di disco rigido removibile.
Eseguire la seguente procedura per riprodurre le immagini registrate nell’unità di disco rigido HD2:
Premere il tasto SEARCH (ricerca) (10) per accedere alla modalità di ricerca.
Premere il tasto “∧” (12) ed il tasto “∨” (13) per selezionare una registrazione; premere i tasti “<” (11) e “>”
(14) per spostarsi sulla pagina successiva.
Utilizzare le funzioni di ricerca per accedere alle immagini richieste.
Funzioni di ricerca
Questa sezione illustra come accedere alle immagini registrate.
Ricerca tramite elenco completo
Eseguire la seguente procedura per utilizzare la funzione FULL LIST SEARCH (ricerca tramite elenco
completo).
Premere il tasto SEARCH (ricerca) (10) per accedere alla modalità di ricerca.
Selezionare la voce FULL LIST e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere all'elenco completo
delle registrazioni.
Selezionare la determinata registrazione richiesta evidenziandola e premere il tasto ENTER (invio) (15) per
visualizzare la registrazione selezionata.
(Tasti funzione: per selezionare la registrazione, premere i tasti “∧” (12) e “∨” (13). Per passare alla
pagina successiva dell’elenco, premere i tasti “<” (11) e “>” (14)).
SEARCH
(ricerca)
FULL LIST(elenco completo)
ALARM LIST (elenco eventi di allarme)
TIME SEARCH (ricerca tramite orario)
THUMBNAIL (miniatura)
SD CARD (scheda SD)
A
R
T
HD 1 (unità di disco rigido 1)
1 11-11-02 12:20:23
10.1M
2 11-18-02 13:30:16
2.34M
3 12-02-03 14:20:25
2.05M
4 01-02-03 17:20:46
5.32M
5 02-14-03 16:11:55
24. 2M
6 02-17-03 13:30:22
36. 6M
7 02-20-03 18:33:54
6.41M
02-27-03
19:21:12
92. 3M
NOTA: T: registrazione programmata; R: registrazione attivata da segnale di riferimento esterno; A:
registrazione evento di allarme.
NOTA: per ogni unità di disco rigido, sono disponibili fino a massimo 300 eventi in ogni archivio.
28
IT
Ricerca tramite elenco eventi di allarme
Eseguire la seguente procedura per utilizzare la funzione ALARM LIST SEARCH (ricerca tramite elenco
eventi di allarme).
Premere il tasto SEARCH (ricerca) (10) per accedere alla modalità di ricerca.
Selezionare la voce ALARM LIST e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere all'elenco completo
delle registrazioni di allarme.
Selezionare la determinata registrazione richiesta evidenziandola e premere il tasto ENTER (invio) (15) per
visualizzare la registrazione selezionata.
(Tasti funzione: per selezionare la registrazione, premere i tasti “∧” (12) e “∨” (13). Per passare alla
pagina successiva dell’elenco, premere i tasti “<” (11) e “>” (14)).
SEARCH
(ricerca)
FULL LIST(elenco completo)
ALARM LIST (elenco eventi di allarme)
TIME SEARCH (ricerca tramite orario)
THUMBNAIL (miniatura)
SD CARD (scheda SD)
HD 1 (unità di disco rigido 1)
A
A
A
1 11-18-02
2 02-14-03
3 02-17-03
13:22:16
16:55:45
13:22:38
16.3M
15.6M
17.8M
Ricerca tramite orario
Eseguire la seguente procedura per utilizzare la funzione TIME LIST SEARCH (ricerca tramite orario).
Premere il tasto SEARCH (ricerca) (10) per accedere alla modalità di ricerca.
Selezionare la voce TIME SEARCH (ricerca tramite orario) e premere il tasto ENTER (invio) (15) per
accedere alla pagina di configurazione degli orari.
Impostare i parametri orari entro i quali richiedere la ricerca delle registrazioni.
Premere il tasto ENTER (invio) (15) per avviare la ricerca e per visualizzare le immagini risultanti dalla
ricerca.
Nel caso non venga trovata alcuna registrazione, tornare alla pagina per la configurazione degli orari e
ripetere i passi (3) e (4) della procedura per eseguire una nuova ricerca.
SEARCH
(ricerca)
FULL LIST(elenco completo)
ALARM LIST (elenco eventi di allarme)
TIME SEARCH (ricerca tramite orario)
THUMBNAIL (miniatura)
SD CARD (scheda SD)
29
TIME SEARCH
(ricerca tramite orario)
MM
DD
(mese) (giorno)
11
/
17 /
YEAR
(anno)
2002
HH
MM
(ora)
(min.)
00
:
00
IT
Ricerca tramite thumbnail (miniatura)
Eseguire la seguente procedura per utilizzare la funzione THUMBNAIL SEARCH
miniatura).
(ricerca tramite
Premere il tasto SEARCH (ricerca) (10) per accedere alla modalità di ricerca.
Selezionare la voce THUMBNAIL (miniatura) e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere alla
pagina THUMBNAIL.
Impostare la data in base alla quale eseguire la ricerca delle registrazioni.
Premere il tasto ENTER (invio) (15) per avviare la ricerca e visualizzare le immagini di interesse.
La configurazione può essere seguita utilizzando i tasti “<” (11) e “>” (14) per spostarsi.
La configurazione può essere eseguita anche utilizzando l’anello Shuttle e la manopola Jog per spostarsi.
La ruotazione dell’anello Shuttle verso sinistra corrisponde al tasto “<” (11) e la ruotazione dell’anello Shuttle
verso destra al tasto “>” (14) mentre la ruotazione della manopola Jog verso sinistra corrisponde al tasto “∧”
(12) e la ruotazione della manopola Jog verso destra al tasto “∨” (13).
E’ possibile selezionare tra i 5 livelli di modalità di registrazione disponibili: 1 ora, 10 minuti, 1 minuti, 10
secondi e 1 secondo. Selezionare il campo richiesto e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere al
livello successivo. Premere il tasto SETUP (impostazioni) (9) per tornare indietro al livello precedente.
Una volta raggiunto il livello critico in qualsiasi fase dalla procedura, è sufficiente cliccare il tasto PLAY
(riproduci) (4) per avviare la riproduzione.
SEARCH
(ricerca)
FULL LIST(elenco completo)
ALARM LIST (elenco eventi di allarme)
TIME SEARCH (ricerca tramite orario)
THUMBNAIL (miniatura)
SD CARD (scheda SD)
THUMBNAIL (miniatura)
MM
DD
(mese) (giorno)
03
/
13
/
YEAR
(anno)
2003
09-05-2003
30
16:13:02
IT
Ricerca su scheda SD
Eseguire la seguente procedura per utilizzare la funzione SD CARD SEARCH (ricerca su scheda SD).
Inserire una scheda SD nell’alloggiamento delle scheda SD posto sul pannello posteriore dell’unità.
Premere il tasto SEARCH (ricerca) (10) per accedere alla modalità di ricerca.
Selezionare la voce SD CARD (scheda SD) e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere all’elenco
completo dei file JPG.
Selezionare il file JPG richiesto evidenziandolo e premere il tasto ENTER (invio) per visualizzare
l’immagine.
Tornare alla pagina contenente l’elenco completo dei file JPG e ripetere la procedura dal punto (3) al punto
(4) per visualizzare un altro file.
SEARCH
(ricerca)
FULL LIST(elenco completo)
ALARM LIST (elenco eventi di allarme)
TIME SEARCH (ricerca tramite orario)
THUMBNAIL (miniatura)
SD CARD (scheda SD)
SD CARD
(scheda SD)
JPG FILE
(cartella JPG)
F0000.JPG
F0001.JPG
F0002.JPG
F0003.JPG
F0004.JPG
F0005.JPG
NOTA: per cancellare un file JPG dalla scheda SD è necessario tornare indietro alla pagina SD CARD
JPG FILE (scheda SD cartella JPG), evidenziare la cartella JGP che si desidera cancellare, premere
il tasto SETUP (programmazione) (9) ed infine selezionare l’opzione YES (6) per cancellare
l’immagine.
31
IT
5.5 Backup dei dati
Backup dati unità di disco rigido mobile
Il sistema è dotato di tre modalità per la duplicazione delle immagini registrate dell’unità il disco rigido HD 1
(disco rigido fisso) all’unità disco rigido HD 2 (disco rigido mobile). Eseguire la seguente procedura per
eseguire questa funzione.
Impostare prima il backup dell’unità di disco rigido HD 2. Eseguire la seguente procedura.
Premere il tasto SETUP (programmazione) (9) per accedere alla modalità di programmazione quindi
selezionare la voce DISK (disco).
Selezionare l’opzione DISK (disco) evidenziandola e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere alla
pagina DISK SETTING (impostazioni disco).
Selezionare l’opzione BACKUP alla voce HD 2 USAGE (utilizzo HD 2).
MAIN MENU
(menu principale)
DISK SETTING
(Impostazione disco)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
REFORMAT (riformattare)
HD 2 USAGE (utilizzo HD2) REC
BACKUP
BACKUP
SD FILE (cartella SD)
GOTO DISK PAGE (vai alla pagina disco)
SET HD2 USAGE (imposta utilizzo HD2)
MAIN PAGE (pagina principale)
FULL(completo): duplicazione di tutte le registrazioni presenti nell’unità HD1 all’unità HD2.
Rimanere nella pagina DISK SETTING (impostazioni disco).
Utilizzare i tasti “∧” (12) e “∨” (13) per selezionare la voce BACKUP evidenziandola, selezionare l'opzione
FULL (completo), quindi premere il tasto ENTER (invio) (15) per eseguire il backup.
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO DISK PAGE (vai alla pagina disco)
32
DISK SETTING (impostazione disco)
REFORMAT (riformattare)
HD 2 USAGE (utilizzo HD2)
BACKUP
FULL (completo)
SD FILE (cartella SD)
ALARM (allarme)
SELECT (selez.)
MAIN PAGE (pagina principale)
BACKUP ALL TO HD2
(esegui backup completo su HD2)
IT
ALARM (allarme): duplicazione di tutti gli eventi di allarme presenti nell’unità HD 1 all’unità HD 2.
Rimanere nella pagina DISK SETTING (impostazioni disco).
Utilizzare i tasti “∧” (12) e “∨” (13) per selezionare la voce BACKUP evidenziandola, selezionare l'opzione
ALARM (allarme), quindi premere il tasto ENTER (invio) (15) per eseguire il comando.
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO DISK PAGE (vai alla pagina disco)
DISK SETTING (impostazione disco)
REFORMAT (riformattare)
HD 2 USAGE (utilizzo HD2)
BACKUP
FULL (completo)
SD FILE (cartella SD)
ALARM (allarme)
SELECT (selez.)
MAIN PAGE (pagina principale)
BACKUP ALL TO HD2
(esegui backup allarme su HD2)
SELECT (selezione): duplicazione della registrazione selezionata nell’unità HD 1 all’unità HD 2.
Rimanere nella pagina DISK SETTING (impostazioni disco).
Utilizzare i tasti “∧” (12) e “∨” (13) per selezionare la voce BACKUP evidenziandola, selezionare l'opzione
SELECT (seleziona), quindi premere il tasto ENTER (invio) (15) per visualizzare l’elenco di tutti i video
registrati.
Utilizzare i tasti “∧” (12) e “∨” (13) per selezionare il video clip richiesto e premere il tasto SEARCH
(ricerca) (9) per contrassegnarlo.
Premere il tasto ENTER (invio) (15) per procedere una volta completata la selezione.
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO DISK PAGE (vai alla pagina disco)
HD1 (unità di disco rigido 1)
A 1 2001-02-01 12:20
2 2001-02-01 03:30 +
A 3 2001-03-02 04:20 +
4 2001-04-01 13:30
33
DISK SETTING (impostazione disco)
REFORMAT (riformattare)
HD 2 USAGE (utilizzo HD2)
BACKUP
FULL (completo)
SD FILE (cartella SD)
ALARM (allarme)
SELECT (selez.)
MAIN PAGE (pagina principale)
BACKUP ALL TO HD2
(esegui backup selezionato su HD2)
TOTAL: 41 M (totale: 41 min.)
READY TO GO (pronti per iniziare)
OK
CANCEL (annulla)
IT
NOTA: se la capacità l’unità HD 2 non è sufficiente per archiviare l'intera gamma di registrazioni
selezionate, verrà visualizzato sullo schermo il messaggio di avviso "HD2 SPACE NOT ENOUGH"
(spazio HD2 non sufficiente). In questo caso è necessario inserire una unità di disco rigido con una
maggiore capacità ed iniziare la nuovamente procedura .
Backup dei dati su scheda SD (Secure Digital Card)
L’alloggiamento della scheda SD svolge le seguenti tre funzioni:
Archiviazione dei videoclip nella scheda SD
Eseguire la seguente procedura per archiviare le immagini cruciali su una scheda SD.
Inserire la scheda SD nell’alloggiamento posto sul pannello posteriore dell’unità.
Iniziare la riproduzione delle immagini registrate (durante la riproduzione tramite multiplexer, è necessario
accedere alla modalità codificata (multiplexing) e visualizzare le immagini un fotogramma una volta in modo
da selezionare il fotogramma da archiviare. Premere il tasto monitor (16) per accedere alla modalità
codificata (multiplexing). Il tasto monitor (16) sarà spento e le immagini verranno commutate velocemente).
Premere il tasto PAUSE (pausa) (3) per abilitare il fermo immagine dei fotogrammi richiesti.
Premere il tasto ENTER (invio) (15) per salvare le immagini della scheda SD.
La qualità delle immagini archiviate varia in base alla capacità della scheda SD. Il numero dei fotogrammi
che è possibile archiviare dipende dalla capacità della scheda SD. Le immagini salvate possono essere
stampate da qualsiasi computer. Le immagini vengono salvate nel formato compresso JPEG. Quando più di
un videoclip viene archiviato nella s eda SD, verrà loro assegnato un titolo in sequenza come illustrato di
seguito:
SAVE TO J0000.JPG (salva a J0000.JPG)
SAVE TO J0001.JPG (salva a J0001.JPG)
...
SAVE TO J000N.JPG (salva a J000N.JPG)
Backup delle impostazioni di sistema nella scheda SD.
Il DVR offre la possibilità di eseguire la configurazione delle impostazione di sistema velocemente
utilizzando la scheda SD. Nel caso si desideri configurare vari DVR con le stesse impostazioni, il DVR è in
grado di salvare tutte le impostazioni nella scheda SD e quindi trasferirle su un altro DVR.
Archiviazione di tutte le impostazioni nella scheda SD:
Inserire una scheda SD nel relativo alloggiamento.
Premere il tasto SETUP (programmazione) (9) per accedere alla modalità di programmazione e selezionare
la voce SYSTEM (sistema).
Selezionare la voce SYSTEM (sistema) evidenziandola e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere
alla pagina SYSTEM SETTING (impostazione di sistema).
Selezionare l’opzione SAVE (salva) alla voce SD SETUP (configurazione scheda SD). Le impostazioni di
sistema verranno automaticamente salvate nella scheda SD.
34
IT
Trasferimento delle impostazioni di sistema del DVR su di un altro DVR:
Inserire la scheda SD contenente le impostazioni di sistema del DVR nel relativo alloggiamento.
Premere il tasto SETUP (programmazione) (9) per accedere alla modalità di programmazione e selezionare
la voce SYSTEM (sistema).
Selezionare la voce SYSTEM (sistema) evidenziandola e premere il tasto ENTER (invio) (15) per accedere
alla pagina SYSTEM SETTING (impostazione di sistema).
Selezionare l’opzione LOAD (trasferisci) alla voce SD SETUP (configurazione scheda SD).
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO SYSTEM SETTING
(vai alle impostazioni di sistema)
SYSTEM (sistema)
OPERATION LOG (reg. operaz.): ENTER (invio)
OSD LANGUAGE (linguaOSD): ENGLISH (ingl.)
MENU BACKGROUND (sfondo menu): 2
BUZZER (suoneria):
ON (abilitata)
PASSWORD:
SET (impost.)
SETUP PWD (imp. password): OFF (inabil.)
DEFAULT (predefinite):
LOAD (carica)
SD SETUP (conf. scheda SD): SAVE (salva)
VERSION (versione):
ENTER (invio)
MAIN PAGE (pagina principale)
Aggiornamento software di sistema
5.6 Blocco della tastiera
La funzione KEY LOCK (blocco della tastiera) consente di proteggere il DVR inabilitando l'utilizzo di tutti i
controlli del pannello frontale agli utenti non autorizzati. Per attivare la funzione, premere
contemporaneamente entrambi i tasti “<” e “>”per almeno 3 secondi. Per rilasciare il blocco tastiera,
premere contemporaneamente entrambi i tasti nuovamente per almeno 3 secondi.
35
IT
6. MENU DI PROGRAMMAZIONE
Il menu di programmazione è formato dalle 6 categorie di funzioni illustrate di seguito. Le seguenti sezioni
illustrano passo per passo le procedure che sono necessarie per programmare il sistema indicando lo
scopo e le opzioni di ogni menu. Premere il tasto SETUP (programmazione) (9) per accedere al menu di
programmazione. Entrando nel sistema dei menu, i menu visualizzati sullo schermo consentiranno di
impostare le principali caratteristiche del DVR. La funzione dei vari tasti disponibili nella modalità di
programmazione dei menu viene illustrata nei seguenti paragrafi.
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO ALARM/MOTION PAGE
(vai alla pagina Allarme/rilevaz. di movimento)
FUNZIONE DEI TASTI
Tasto SETUP (programmazione) (9) :
premere questo tasto per accedere al menu di programmazione, premerlo nuovamente per uscire dalla
modalità di programmazione.
Tasti “∧” (12) e “∨” (13) :
premere questi tasti per selezionare la voce richiesta o la voce da impostare.
Tasti “<” (11) e “>” (14) :
premere questi tasti per selezionare ed evidenziare le opzioni richieste o per selezionare le impostazioni
all’interno dei menu.
Tasto ENTER (invio) (15) :
premere questo tasto per accedere alla voce richiesta e per salvare le impostazioni.
Anello SHUTTLE (20):
ruotare l’anello per evidenziare l’opzione richiesta o per selezionare le impostazioni all’interno dei menu.
Manopola JOG (21):
ruotare la manopola per selezionare le voci richiesta o la voce da impostare.
36
IT
6.1 Impostazioni di registrazione
Questa pagina consente di impostare la velocità e la qualità della registrazione nonché di abilitare la
modalità di registrazione continua con sovrascrittura dell’unità di disco rigido quando esso è completo.
MAIN MENU
(menu principale)
REC SETTING
(impostazioni di registrazione)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
REC RATE (frequenza reg.): 20 F/S (quadri/sec.)
REC QUALITY (qual. reg.): BEST (migliore)
DISK FULL (disco pieno): REWRITE (sovrascrivi)
AUDIO:
OFF (inabilitato)
MULTIPLEXER:
ON (abilitato)
GOTO REC PAGE
(vai alla pagina registrazione)
MAIN PAGE (pagina principale)
SET REC RATE (imposta frequenza di registrazione)
REC RATE (frequenza di registrazione):
Questa opzione consente di regolare il numero di fotogrammi al secondo registrati nel disco di
archiviazione. La frequenza di registrazione controlla la frequenza nella quale vengono registrati il numero di
fotogrammi.
Per le unità NTSC, sono disponibili le seguenti 11 diverse frequenze di registrazione: 60F/S (60 quadri al
secondo), 30F/S, 20F/S, 12F/S, 5.5F/S, 2.4F/S, 1.22F/S, 0.71F/S, 1 F/4S, 1F/6S e 1F/8S.
Per le unità PAL, sono disponibili le seguenti 11 diverse frequenze di registrazione: 50F/S (50 quadri al
secondo), 25F/S, 17F/S, 10F/S, 5.5F/S, 2.9F/S, 1.52F/S, 0.88F/S, 1 F/4S, 1F/6S e 1F/8S.
NOTA:la frequenza di registrazione di 60 F/S (50 F/S nelle unità PAL) è operativa soltanto con una
risoluzione di 352x240 (352x288 nelle unità PAL ).
REC QUALITY (qualità di registrazione):
Questa opzione determina la qualità delle immagini che vengono registrate. Il DVR archivia le immagini in
formato compresso e consente di modificarne la qualità in base al dimensionamento delle stesse. Sono
disponibile 4 livelli di qualità: BEST (migliore), HIGH (alta), STANDARD e BASIC (base). Selezionando il
livello BEST (migliore) si otterrà una maggiore risoluzione delle immagini che normalmente occuperanno
uno spazio maggiore allo spazio occupato dalle immagini di qualità standard o base.
DISK FULL (disco pieno):
Questa opzione determina il modo nel quale viene utilizzato il mezzo di archiviazione nel caso che il disco
rigido sia pieno.
REWRITE (sovrascrittura): quando il disco rigido è pieno, il dispositivo continuerà a registrare con
sovrascrittura dei dati più datati.
STOP (arresto): quando il disco rigido è pieno, il dispositivo arresterà la registrazione.
37
IT
AUDIO
Questa opzione determina in quale modo verrà registrato l’audio nel caso esso sia necessario.
ON: abilita la registrazione audio.
OFF: inabilita registrazione audio.
NOTA:la funzione audio nel formato PAL può essere abilitata soltanto nelle seguenti frequenze di
aggiornamento dell’immagine: 17, 10, 5.5, 2.9, 1.52, 0.88 quadri/sec.
MULTIPLEXER
Quando il DVR è collegato ad un multiplexer, selezionare l’opzione ON (abilitata) per questa voce in modo
da ottenere una registrazione ottimale delle immagini. Selezionare l’opzione OFF (inabilitata) per questa
voce solo quando il multiplexer è collegato ad un'unica telecamera.
6.2 Programmazione allarme/rilevazione di movimento
Questo menu consente di configurare la registrazione solo se attivata da segnale di allarme. Il dispositivo
effettuerà la registrazione solo per la durata del segnale di allarme.
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO ALARM/MOTION PAGE
(vai alla pagina allarme rilevazione movimento)
ALARM SETTING (programmazione allarme)
ALM OPERATION (funz. allarme.) : OFF (inabil.)
REC RATE (FREQ. DI REG.):
20 /S
REC QUALITY (qualità reg.):
BEST (migliore)
AUDIO:
OFF (inabil.)
ALM TYPE (tipolopgia allarme):
NO (NA)
ALM DURATION (durata allarme):
NON STOP
PRE-ALARM (pre-allarme):
OFF(inabil.)
MOTION SETTING (imp. rilev. movim.)
MAIN PAGE (pagina principale)
ALM OPERATION (funzionamento di allarme):
questa opzione abilita o inabilita la registrazione in caso di rilevamento di segnale di allarme.
ON: il dispositivo abilita la registrazione quando rileva un segnale di allarme
OFF: il dispositivo ignora il segnale di allarme quando viene rilevato.
REC RATE (frequenza di registrazione):
questa opzione consente di regolare il numero di fotogrammi registrati al secondo nel disco rigido quando
viene attivato il segnale di allarme. Nelle unità NTSC, sono presenti 5 diverse velocità di registrazione tra le
quali selezionare: 60F/S (60 semiquadri al secondo), 30F/S, 20F/S, 12F/S e REMAIN (mantenere). Anche
nelle unità PAL, sono presenti 5 diverse velocità di registrazione tra le quali selezionare 50F/S (50
semiquadri al secondo), 25F/S, 17F/S, 10F/S e REMAIN (mantenere). Selezionando l'utilizzo REMAIN
(mantenere), il dispositivo registrerà le immagini alla stessa velocità impostata nella pagina REC
(registrazione).
38
IT
REC QUALITY (qualità di registrazione):
questa opzione determina la qualità delle immagini che vengono registrate al ricevimento di un segnale di
allarme. Sono presenti 4 diversi livelli di qualità tra i quali scegliere: BEST (migliore), HIGH (alta),
STANDARD, e BASIC (base). La seguente tabella illustra i livelli di qualità dell’immagine ed il
corrispondente rapporto di compressione e dimensione delle immagini.
Rapporto di compressione
Qualità immagine
Dimensioni immagine
Migliore
48kb
Alta
32kb
Standard
21kb
Base
16kb
AUDIO:
questa opzione determina in quale modo verrà registrato l’audio nel caso esso sia necessario.
ON: abilita la registrazione audio.
OFF: inabilita registrazione audio.
NOTA:la funzione audio nel formato PAL può essere abilitata soltanto nelle seguenti frequenze di
aggiornamento dell’immagine: 17, 10, 5.5, 2.9, 1.52, 0.88 quadri/sec.
ALM TYPE (tipologia di allarme):
questa opzione consente di impostare il tipo di ingresso di allarme corrispondente al segnale del sensore
utilizzato.
NO: normalmente aperto. Da utilizzare con il tipo di sensore il cui contatto rimane aperto nelle normali
condizioni e chiuso se attivato.
NC: normalmente chiuso. Da utilizzare con il tipo di sensore il cui contatto rimane chiuso nelle normali
condizioni e aperto se attivato.
ALM DURATION (durata allarme):
questa opzione consente di impostare la durata del segnale di allarme. E' possibile selezionare tra le
seguenti sei opzioni: 0 SEC, 30 SEC, 1 MIN, 5 MIN, 10 MIN e NON-STOP.
Durata
impostata
Registrazione evento di allarme
Durata
Allarme
attivato
Durata
impostata
Allarme
disattivato
Registrazione evento di allarme
Durata
Allarme
attivato
39
Allarme
disattivato
Ripristino
IT
NOTA: la registrazione può essere interrotta in qualsiasi momento durante l’ingresso e l’uscita del
segnale di allarme.
Le immagini dal vivo possono essere interrotte in qualsiasi momento durante l’uscita del segnale di
allarme.
PRE- ALARM (pre-allarme):
questa opzione abilita o inabilita la registrazione nel disco rigido delle immagini precedenti ad un evento di
allarme. Al rilevamento del segnale di allarme, il dispositivo registrerà per 5 secondi (20 quadri/sec) le
immagini precedenti all’evento di allarme.
ON: abilita la funzione.
OFF: inabilita la funzione.
MOTION SETTING (impostazione rilevazione di movimento):
la funzione di rilevazione di movimento è utile in assenza di un dispositivo per i segnale di riferimento
esterno ma può essere utilizzata anche quando questo è presente. Quando questa funzione è abilitata, il
movimento di un oggetto farà scattare le registrazione su evento di allarme come nel caso di qualsiasi
segnale di riferimento esterno. Prima di utilizzare la funzione di rilevazione di movimento, selezionare
l’opzione ON (abilitata) per la voce ENABLE (abilita) ed impostare un appropriato valore (da 1 a 5) alla voce
SENSIBILITY (sensibilità).
NOTA:l’opzione MOTION ENABLE (abilita rilevazione di movimento) non può essere abilitata (ON)
quando è stata abilitata l’opzione MULTIPLEXER ( nella pagina REC SETTING (impostazioni di
registrazione ), perché la funzione di rilevazione di movimento è operativa solo con utilizzo di
un’unica telecamera.
MOTION SETTING
(impostazione rilev. movimento)
MOTION ENABLE(abilita rilev. mov..) : ON (abil.)
SENSITIVITY(sensibilità) :
3
REGION (area) :
SET (impos.)
SET MOTION REGION
(imposta area rilevazione)
( 30 , 30 ) - ( 90 , 70 )
MAIN PAGE (pagina principale)
ENABLE MOTION DETECTION
(abilita rilevazione di movimento)
MOTION ENABLE (abilita rilevazione di movimento):
questa opzione consente di abilitare/inabilitare la rilevazione di movimento.
ON: abilita la rilevazione di movimento.
OFF: inabilita la rilevazione di movimento.
SENSITIVITY (sensibilità):
questa opzione consente di impostare la sensibilità della rilevazione di movimento.
La massima sensibilità corrisponde al valore 1, la minima al valore 5.
REGION (area):
questa opzione consente di impostare l’area della rilevazione di movimento.
40
IT
6.3 Opzione CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
Il DVR è dotato di tabella settimanale formate da due intervalli di tempo quotidiani disponibili per le
registrazioni programmate. Questa opzione consente di impostare l'orario nel quale il DVR avvierà ed
arresterà la registrazione ogni giorno.
MAIN MENU
(menu principale)
CLOCK / TIMER
(orologio/temporizzatore)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
CLOCK (orologio):
SET (imp.)
REC ENABLE(abilita registrazione): OFF(inabil.)
TIMER:
SET (imp.)
GOTO TIMER PAGE
(vai alla pagina temporizzatore)
TIMER REC ENABLE
(abilita registraz. programmata)
MAIN PAGE (pagina principale)
CLOCK (orologio):
questa voce consente di impostare l’orario del sistema.
NOTA:l’orario impostato viene conservato per tre mesi anche quando l’alimentatore con l’autonomia
di 15 ore è scarico (operare con modalità ON ).
REC ENABLE (abilita registrazione):
questa opzione abilita/inabilita la registrazione programmata.
ON: abilita la registrazione programmata.
OFF: inabilita la registrazione programmata.
TIMER (temporizzatore):
questa voce consente di programmare l'orario nel quale ogni giorno il DVR inizierà e cesserà la
registrazione. Sono disponibili due intervalli di tempo ogni giorno per la registrazione programmata. Il
formato di visualizzazione dell'ora è delle 24 ore. Se due intervalli di tempo programmati si sovrappongono,
il dispositivo li unirà automaticamente formando un unico intervallo di tempo programmato.
REC SCHEDULE
(orari di registrazione)
START END
inizio/fine
S :06:00-16:00
41
START END
inizio/fine
12:00-18:00
REC SCHEDULE
(orari di registrazione)
START END
inizio/fine
S :06:00-18:00
START END
inizio/fine
00:00-00:00
IT
6.4 Comunicazione
Questa opzione consente di configurare lo stato della porta di comunicazione RS-232 quando essa è
collegata ad un dispositivo esterno e di impostare la scheda Ethernet (fare riferimento alle sezioni
“Protocollo RS-232” e “Funzioni di rete” per maggiori dettagli al riguardo).
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO COMM PAGE
(vai alla pagina Comunicazione)
COMM SETTING (impostaz. di comunicazione)
COMM ID (identif. di comunic.) :
RS232:
RS485:
NET ENABLE (abilita rete):
NET DHCP (protocollo DHCP):
NET IP (protocollo IP):
FTP SETTING
01
ON (abilitato)
ON (abilitato)
OFF (inabilitato)
OFF (inabilitato)
SET (imposta)
MAIN PAGE (pagina principale)
SET RS232/RS485 ID
COMM ID (identificativo di comunicazione):
Identificativo di comunicazione per le porte RS232 e RS485. Al ricevimento di un commando RS232 o
RS485, il DVR verifica se il <Dest ID> (identificativo destin.) del codice è lo stesso dell’identificativo di
comunicazione. Il DVR accetterà il comando quando il codice corrisponde.
RS-232:
La porta di comunicazione RS-232 può operare a seconda delle applicazioni in modalità di esportazione o di
importazione.
ON: abilita la porta di comunicazione RS-232. Selezionare questa impostazione quando l’unità deve essere
controllata da un dispositivo esterno.
OFF: inabilita la porta di comunicazione RS-232.
RS-485:
La porta di comunicazione RS-485 può operare a seconda delle applicazioni in modalità di esportazione o di
importazione.
ON: abilita la porta di comunicazione RS-485. Selezionare questa impostazione quando l’unità deve essere
controllata da un dispositivo esterno.
OFF: inabilita la porta di comunicazione RS-485.
NET ENABLE (abilita rete):
Questa opzione consente di abilitare o disabilitare la porta di comunicazione Ethernet.
OFF: disabilita la porta Ethernet.
ON: abilita la porta Ethernet
NET DHCP (protocollo DHCP):
quest’opzione consente di abilitare o inabilitare la funzione di comunicazione tramite protocollo DHCP.
OFF: inabilita la funzione.
ON: abilita la funzione.
NOTA: se dotati di server DHCP, il DVR è in grado di ottenere l’indirizzo IP automaticamente
selezionando l’opzione ON (abilitata) per questa voce.
42
IT
NET IP (protocollo IP):
questa opzione consente di configurare le impostazioni di comunicazione della scheda Ethernet necessarie
per il collegamento di reti. Consultare un tecnico MIS qualificato per la configurazione.
IP:
SUBNET MASK:
GATEWAY:
XXX.XXX.XXX.XXX
XXX.XXX.XXX.XXX
XXX.XXX.XXX.XXX
FTP SETTING (impostazioni FTP):
Accesso a questa versione consente di configurare le impostazioni FTP (File Transfer Protocol).
COMM SETTING (impostaz. di comunicazione)
COMM ID (identif. di comunic.) :
RS232:
RS485:
NET ENABLE (abilita rete):
NET DHCP (protocollo DHCP):
NET IP (protocollo IP):
FTP SETTING
01
ON (abilitato)
ON (abilitato)
OFF (inabilitato)
OFF (inabilitato)
SET (imposta)
FTP SETTING
(impostazioni FTP)
ENABLE (abilita):
REC MODE(mod. reg.):
REC RATE (freq. reg.):
ACCOUNT:
OFF (inabilitato)
ALARM REC (reg. su allar.)
1F/1S
SET (imposta)
MAIN PAGE (pagina principale)
MAIN PAGE (pagina principale)
SET FTP ON/OFF
(imposta abilitazione/inabilitazione FTP)
NAS FTP RECORDING (registrazione NAS FTP)
ENABLE (abilita):
Questa opzione consente di abilitare o inabilitare la funzione FTP.
ON: abilita la funzione.
OFF: inabilita la funzione
REC MODE (modalità di registrazione):
questa versione consente di impostare la modalità di registrazione delle registrazioni video da utilizzare
durante la funzione FTP. Sono disponibili due modalità di registrazione: ALARM REC (registrazione su
allarme) e ALL REC (registrazione totale).
ALARM REC: registrare unicamente le registrazioni video attivate da evento di allarme.
ALL REC: registrare tutte le registrazione video.
REC RATE (frequenza di registrazione):
questa opzione consente di impostare la frequenza di registrazione da utilizzare durante la funzione FTP.
Sono disponibili 4 frequenze di registrazione: 1 F / 1 S, 1 F / 10 S, 1 F / 30 S e 1 F / 60 S.
43
IT
ACCOUNT FTP:
quest’azione consente di configurare le impostazioni dell’account FTP che sono necessarie per eseguire il
collegamento FTP. Consultare un tecnico MIS qualificato per la configurazione.
FTP ACCOUNT
FTP IP :
USER (utente) :
PASSWORD :
PATH(indirizzo):
192.168.001.128
[ dvr
]
[ 00000000 ]
[ /dvrvideo ]
FTP IP (indirizzo ID del server FTP) : ogni server FTP è dotato di un proprio indirizzo IP per é possa
essere identificato in rete. Inserire indirizzo IP del server FTP.
USER (utente) : inserire il nuovo utente FTP (nome per il collegamento)
PASSWORD : inserire la password FTP (password).
PATH : inserire l’indirizzo per caricare i dati.
6.5 Configurazione disco rigido
DISK SETTING
(Impostazione disco)
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO DISK PAGE (vai alla pagina disco)
REFORMAT (riformattare):
HD 2 USAGE (utilizzo HD2)
BACKUP
SD FILE (cartella SD)
HD 1 2
REC
FULL
JPEG
MAIN PAGE (pagina principale)
DISK REFORMAT/CLEAR
(riformattazione/cancellazione disco)
FORMATTAZIONE:
L'opzione REFORMAT (formattazione) consente di cancellare tutti i dati dell’unità di disco rigido. Sarà
necessario inserire una password predefinita prima di poter cancellare tutti i dati. Inserire la password
predefinita "9999" nel caso non sia stata impostata una password individuale.
HD 1 2: cancella tutti i dati archiviati dell’unità il disco rigido HD 1 e HD 2.
BACKUP HD: cancella tutti i dati archiviati dell’unità disco rigido HD 2, programmata unicamente per lo
scopo di eseguire i backup (questa funzione è operativa quando viene selezionata l'opzione BACKUP per la
voce HD 2 USAGE (utilizzo HD2)).
44
IT
UTILIZZO HD2:
L'opzione HD2 USAGE (utilizzo HD2) determina l'utilizzo dell’unità di disco rigido posta nell'alloggiamento
removibile.
BACKUP: utilizzata soltanto per il backup dei dati e non verrà utilizzata per l'archiviazione delle normali
registrazioni.
REC (registrazione): utilizzata per l'archiviazione delle normali registrazioni.
NOTA: per riprodurre le immagini registrate dell’unità di disco rigido HD2, selezionare l’opzione REC
(registrazione per questa voce. Consultare la sezione n. 4.3.4 per maggiori informazioni.
BACKUP: questa funzione consente di duplicare i dati dall’unità HD 1 all’unità HD 2 (consultare la sezione
n. 4.5.1 per maggiori informazioni operative).
FULL (completo): copia dell’unità HD2 tutte le immagini registrate nell’unità HD1.
ALARM (allarme): copia dell’unità HD2 tutte le registrazione attivate da evento di allarme archiviate
nell’unità HD1.
SELECT(seleziona): copia dell’unità HD2 un determinato spezzone video archiviato dell’unità HD1.
SD FILE (archivio SD): questa opzione consente di inpostare in quale formato debbano essere salvate
nella scheda SD le immagini importanti.
JPEG: consente di archiviare una singola immagine in ogni archivio nel formato JPEG.
AVI: consente di archiviare una sequenza di immagini (fino a massimo 300 immagini per ciasciun archivio)
in ogni archivio nel formato AVI. Si possono interrompere le registrazioni in qualiasi punto, nel caso non
vengano interrotte, il sistema si arresterè automaticamente quando è stato raggiunto il limite di 300
immagini.
45
IT
6.6 Sistema
Questa pagina consente di accedere all'archivio storico dello allo stato del sistema, all’impostazione della
password, al ripristino delle impostazioni predefinite ed alle impostazioni per la visualizzazione dello sfondo
dei menu.
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO SYSTEM SETTING
(vai alle impostazioni di sistema)
SYSTEM (sistema)
OPERATION LOG (reg. operaz.): ENTER (invio)
OSD LANGUAGE (linguaOSD): ENGLISH (ingl.)
MENU BACKGROUND (sfondo menu): 2
BUZZER (suoneria):
ON (abilitata)
PASSWORD:
SET (impost.)
SETUP PWD (imp. password): OFF (inabil.)
DEFAULT (predefinite):
LOAD (carica)
SD SETUP (conf. scheda SD): SAVE (salva)
VERSION (versione):
ENTER (invio)
MAIN PAGE (pagina principale)
OPERATION LOG (registro operazioni):
questo è l'archivio dove vengono registrate tutte le operazioni eseguite dal sistema in ordine cronologico.
Viene illustrato di seguito il significato delle registrazioni visualizzate nell'archivio.
ON: accensione del dispositivo.
OFF: spegnimento del dispositivo.
REC: avvio delle registrazioni.
STOP: termine delle registrazioni
PLAY: riproduzione delle immagini registrate
V-IN: ingresso video collegato
V-LOSS: evento perdita di segnale video
P-LOSS: evento interruzione alimentazione
A-IN: rileva un segnale di allarme in ingresso
LOCK: inabilita tutti I tasti del pannello anteriore
UNLOCK: rilascia il blocco tastiera
UPDATE: aggiorna il software di sistema
05/15/03 18:19:32 ON
05/15/03 18:19:32 OFF
05/15/03 18:19:32 REC
05/15/03 18:19:32 STOP
05/15/03 18:19:32 PLAY
05/15/03 18:19:32 V-IN
05/15/03 18:19:32 V-LOSS
05/15/03 18:19:32 P-LOSS
NOTA: il registro conserva lo storico delle operazioni mantenendo un limite di 4000 eventi. Quando il
registro supera questo numero di eventi, i nuovi eventi verranno registrati sostituendo le
registrazioni più datate.
OSD LANGUAGE (lingua indicazioni su schermo):
questa opzione consente di selezionare in quale lingua verranno visualizzate le indicazioni sullo schermo. E
possibile selezionare tra la lingua inglese e quella cinese.
MENU BACKGND (sfondo del menu):
Sono disponibili 3 diversi livello di trasparenza dello sfondo: il livello 1 è totalmente trasparente, il livello 3 è
opaco ed il livello 2 corrisponde ad un livello di trasparenza tra il livello 1 ed il livello 3. Il colore dello sfondo
viene utilizzato per i menu di programmazione e per la funzione di ricerca.
46
IT
BUZZER (suoneria):
questa opzione abilita o inabilita il tono emesso dalla suoneria per segnalare gli eventi illustrati nella
seguente tabella. Il tono ha una durata di circa due secondi.
ON: abilita suoneria.
OFF: inabilita suoneria.
Eventi segnalati da suoneria acustica:
Evento di allarme
Evento di perdita segnale video
Disco pieno
Ripristino delle impostazioni predefinite
Opzione ON selezionata per suoneria
Abilitazione/disabilitazione del blocco tastiera
Accensione/spegnimento (on/off) alloggiamento removibile unità disco rigido
Completamento della operazione di backup
Attivazione/disattivazione temporizzatore
Commutazione registrazione tra unità di disco rigido
PASSWORD:
questa opzione consente di impostare una password per evitare la formattazione non autorizzata delle unità
di disco rigido o l’utilizzo non autorizzato del dispositivo. La password predefinita è "9999".
OLD PASSWORD (veccia password): inserire la password programmata (o la password predefinita nel caso
di impostazione iniziale) per accedere al sistema di impostazione della password.
NEW PASSWORD (nuova password): inserire una password a 4 cifre che sostituirà la password
precedentemente impostata (o la password predefinita "9999").
SETUP PWD (impostazione password):
quando questa opzione è abilitata (ON), si rende necessaria la verifica della password utente per l’accesso
al menu di programmazione.
ON: abilita l’opzione.
OFF: inabilita l’opzione.
DEFAULT (impostazioni predefinite):
questa opzione consente di ripristinare le impostazioni predefinite. Notare che la password predefinita non
può essere modificata.
SD SETUP (impostazione scheda SD):
Il DVR offre la possibilità di configurare il sistema velocemente utilizzando la scheda SD. Quando si
desidera configurare vari DVR con gli stessi parametri, tutte le impostazioni di un DVR possono essere
salvate su una scheda SD per essere trasferite su un altro DVR.
SAVE: salva tutte le impostazioni nella scheda SD.
LOAD: tra sferiche tutte le impostazioni salvate nella scheda SD.
VERSION (versione):
Questa voce viene visualizzata nel menu di programmazione e mostra la versione MAC, BIOS software e la
data dell’ultimo aggiornamento.
MAC : 00 : 0c : 0c : 00 : 00 : 07
BIOS : 1.03
SW : 0.01
DATE : Mar 10 2003
47
IT
7. PROTOCOLLO RS-232 ED RS-485
7.1 Configurazione
Per collegare la COM1 posta sul panello posteriore del DVR ad un PC, utilizzare un cavo seriale null
modem (il cavo standard RS-232 a 9 poli con il polo 2 ed il polo 3 incrociati (fare riferimento al seguente
diagramma illustrante la configurazione dei contatti).
Selezionare l'opzione ON (abilitata) alla voce RS-232 della pagina COMMUNICATION (comunicazione) del
menu di programmazione.
Impostare i parametri di comunicazione: 9600 bps, nessun bit di parità, dato di 8 bit, 1 bit di Stop.
7.2 Protocollo di comunicazione
Formato generale dei comandi
<Inizio codice = 0x41>, <Identificativo dest.>, Identificativo Scr>, <Categoria principale>, <Seconda
categoria >, {<Numero dei parametri>, <Parametro 1>, <Parametro 2> ..,} <Fine codice = 0x4f>
Inizio codice = 0x41
Identificativo dest.
= 0x01
Identificativo Src
= 0x20
Categoria principale = 0x01 Tasti e segnali
= 0x02 comando
Seconda Categoria = 0x01 handshake
= 0x02 richiesta ora/Imposta ora
= 0x06 richiesta condizione del sistema
= 0x0b Ricerca orario
= 0x10 Richiesta informazioni unità di disco rigido
= 0x11 Richiesta posizione registrazione
= 0x12 Riproduzione immediata
Fine codice = 0x4f
48
IT
Le varie tipologie dei comandi ed i loro corrispondenti parametri sono elencati di seguito:
Tasti e segnali
Invio PC: <0x41>, <0x01>, <0x20>, <0x01>, <valore tasto>, <0x4f>
< Valore di ogni tasto posto sul pannello frontale >
KEY_PLAY (Tasto di riproduzione)
KEY_STOP (Tasto di arresto)
KEY_PAUSE (Tasto di pausa)
KEY_POWER (Tasto di alimentazione)
KEY_REC (Tasto di registrazione)
KEY_SETUP (Tasto di configurazione)
KEY_ENTER (Tasto di invio)
KEY_SEARCH (Tasto di ricerca)
KEY_DISPLAY (Tasto di visualizzazione)
KEY_UP (Tasto in su)
KEY_DOWN (Tasto in giù)
KEY_LEFT (Tasto a sinistra)
KEY_RIGHT (Tasto a destra)
KEY_MONITOR Tasto monitor)
JOG_L (Jog a sinistra)
JOG_R (Jog a destra)
KEY_SHUT_L8 (Tasto arresta L8)
KEY_SHUT_L7 (Tasto arresta L7)
KEY_SHUT_L6 (Tasto arresta L6)
KEY_SHUT_L5 (Tasto arresta L5)
KEY_SHUT_L4 (Tasto arresta L4)
KEY_SHUT_L3 (Tasto arresta L3)
KEY_SHUT_L2 (Tasto arresta L2)
KEY_SHUT_L1 (Tasto arresta L1 )
KEY_SHUT_CT (Tasto arresta CT)
KEY_SHUT_R1 (Tasto arresta R1)
KEY_SHUT_R2 (Tasto arresta R2)
KEY_SHUT_R3 (Tasto arresta R3)
KEY_SHUT_R4 (Tasto arresta R4)
KEY_SHUT_R5 (Tasto arresta R5)
KEY_SHUT_R6 (Tasto arresta R6)
KEY_SHUT_R7 (Tasto arresta R7)
SIGNAL_REC_IN (Ingresso segnale di registrazione)
SIGNAL_ALARM_RESET(Segnale di annullamento allarme)
SIGNAL_REC_OUT (Uscita segnale di registrazione)
SIGNAL_ALARM_IN (Ingresso segnale di allarme)
SIGNAL_ARARM_OUT (Uscita segnale di allarme)
49
1
3
4
5
6
7
8
10
11
13
14
15
16
36
128
129
130
131
132
133
134
135
136
137
138
139
140
141
142
143
144
145
163
165
169
189
209
IT
Tipologia dei comandi
Comandi (Categoria principale =0x02)
Handshake (Seconda categoria =0x01)
Richiesta PC: <0x41>, <0x01>, <0x20>, <0x02>, <0x01>, <0x00>, <0x4f>
Risposta<0x41>, <0x20>, <0x01>, <0x02>, <0x08>, <0x00>, <0x4f>
Richiesta orario (Seconda categoria =0x02)
Richiesta PC: <0x41>, <0x01>, <0x20>, <0x02>, <0x02>, <0x00>, <0x4f>
Risposta DVR: <0x41>, <0x20>, <0x01>, <0x02>, <0x02>, <0x07>, <7 Time Value >, <0x4f>
Il seguente caso è un'illustrazione di < Valore ora 7>
2003/06/20 17:05:00 = <0xD3>, <0x07>, <0x06>, <0x14>, <0x11>, <0x05>, <0x00>
Imposta orario (Seconda Categoria =0x02)
Richiesta PC: <0x41>, <0x01>, <0x20>, <0x02>, <0x02>, <0x07>, < Valore ora 7 >, <0x4f>
Il seguente caso è un'illustrazione di < Valore ora 7>
2003/06/20 17:05:00 = <0xD3>, <0x07>, <0x06>, <0x14>, <0x11>, <0x05>, <0x00>
Azione DVR: modifica ora e data.
Richiesta condizioni di funzionamento (Seconda Categoria =0x06)
Richiesta PC: <0x41>, <0x01>, <0x20>, <0x02>, <0x06>, <0x00>, <0x4f>
Risposta DVR: <0x41>, <0x20>, <0x01>, <0x02>, <0x06>, <0x01>, <stato sistema = 0..>, <0x4f>
Descrizione <System State> (condizioni del sistema):
STATE_STOP 0(funzionamento di arresto)
STATE_REC (funzionamento di registrazione)
STATE_PLAY (funzionamento di riproduzione)
STATE_SETUP (funzionamento di programmazione)
STATE_SEARCH (funzionamento di ricerca)
STATE_BACKUP (funzionamento di backup)
STATE_NET_PLAY (funzionamento riproduzione rete)
0
1
3
6
7
15
23
Ricerca oraria (Seconda Catecoria=0x0b)
Richiesta PC: <0x41>, <0x01>, <0x20> ,<0x02>, <0x0b>, <0x06>, <6 Byte Data/Ora>, <0x4f>
dove < 6 byte Data/Ora >, = anno (2 byte, = Byte bassi + Byte alti*256), mese ( 1 byte), giorno (1 byte),
ora(1 byte),minuti(1 byte)
Esempio: ricercare 06/12/2003 17:00 la data/Ora=
<0xd3>,<0x07><0x06>,<0x0c>,<0x11>,<0x00> dove 2003=210(=0xd3)+7(=0x07) *256
Richiesta informazioni unità disco rigido (Seconda Categoria=0x10)
Richiesta PC: <0x41>, <0x01>, <0x20>, <0x02>, <0x10>, <0x00>, <0x4f>
Risposta DVR: <0x41>, <0x20>, <0x01>, <0x02>, <0x10>, <0x32>, <0x00>, <0x00>, <48 Bytes Dati>
<0x4f>
<48 Bytes Dati>=4 stato HDD (Primario principale/secondario, Secondario principale/secondario)
50
IT
Ogni HDD utilizza 12 Bytes=
#0 :HDD Esiste ( se = 1 )
#1 :HDD Attivo ( se = 1 )
#2 :Attuale HDD per registrazione ( se = 1 )
#3 :Attuale HDD per riproduzione ( se = 1 )
#4…#7 :Capacità
#8..#11 :Posizione registrazione/riproduzione
Richiesta posizione di registrazione (Seconda Categoria=0x11)
Richiesta PC: <0x41>, <0x01>, <0x20>, <0x02>, <0x11>, <0x00>, <0x4f>
Modalità di registrazione
Risposta DVR: <0x41>, <0x20>, <0x01>, <0x02>, <0x11>, <0x08>, <HDD#>, <0x0>, <4 Bytes posizione
registrazione>, <2 Bytes n. immagine >, <0x4f>
Ottieni HDD#, posizione registrazione e immagine n. utilizzato in riproduzione comanda immediatamente
Modalità di non registrazione
Risposta DVR ERRORE: <0x41>, <0x20>, <0x01>, <0x02>, <0x11>, <0x01>, <0x45>, <0x4f>
Riproduci immediatamente (Seconda Categoria=0x12)
Richiesta PC: <0x41>, <0x01>, <0x20>, <0x02>, <0x12>, <0x0a>,<HDD#>, <0x0>, <0x0>, <0x0>,
<4 Bytes posizione registrazione >, <2 Bytes n. immagine.>, <0x4f>
DVR riproduci immediatamente
Risposta DVR: <0x41>, <0x20>, <0x01>, <0x02>, <0x12>, <0x00>, <0x4f>
DVR ERROR riproduzione
Risposta DVR ERRORE: <0x41>, <0x20>, <0x01>, <0x02>, <0x12>, <0x01>, <0x45>, <0x4f>
NOTA: il DVR accetta i comandi di ricerca RS-232 solo nella modalità di visualizzazione vivo o nella
modalità di riproduzione.
51
IT
8. INSTALLAZIONE DELL’UNITÀ DI DISCO RIGIDO IDE
Il DVR viene generalmente fornito con una unità di disco rigido IDE con la configurazione predefinita di unità
principale installata nell'alloggiamento HD 1. La seguente tabella illustra le impostazioni per la
configurazione del ponticello delle unità di disco rigido installate ed le unità compatibili che possono essere
utilizzate per questa unità. Eseguire la seguente procedura per installare due unità di disco rigido negli
alloggiamenti HD 1 ed HD 2.
Regolazioni del ponticello delle unità di disco rigido per il sistema
Unità Posizione
Ponticello
IDE 1 Alloggiamento HD 1 Principale
IDE 2 Alloggiamento HD 2 Principale
8.1 Unità di disco rigido fissa
Svitare tutte le viti di montaggio poste
nell’alloggiamento mobile della unità e rimuovere
l’alloggiamento.
Con molta cautela, posizionare verticalmente
l’alloggiamento mobile.
Svitare le viti per rimuovere l’alloggiamento
dell’unità di disco rigido.
Impostazione del ponticello dell’unità di disco
rigido. La regolazione del ponticello varia in base
al produttore dell’unità. Fare riferimento al
manuale di istruzioni dell’unità utilizzata per
impostare i ponticelli quali principali.
Posizionare l’unità di disco rigido nel suo
alloggiamento.
Fissare l’unità nell’alloggiamento utilizzando le
due viti di montaggio nei fori posti su entrambi i lati
dell’alloggiamento evitando di stringere troppo le
viti per non danneggiare l’unità.
Fissare l’alloggiamento all’interno del dispositivo
avvitando tutte le quattro viti in dotazione.
Collegare i connettori di interfaccia e di
alimentazione all’unità. N.B.: la copertura rossa
del cavo IDE ed il cavo rosso di alimentazione
devono essere posizionati uno accanto all’altro.
Posizionare l’alloggiamento mobile nuovamente nel dispositivo ed avvitarlo.
52
IT
8.2 Unità di disco mobile
Assicurarsi di aver messo la serratura di sicurezza nella posizione aperta.
Spingere la maniglia mobile verso l’esterno per estrarre il supporto removibile
del disco rigido dall'alloggiamento mobile.
Far scorrere indietro la copertura superiore e rimuoverla.
Regolazione del ponticello dell’unità di disco rigido. La regolazione del
ponticello dell’unità varia in base al produttore. Fare riferimento al manuale di
istruzioni dell’unità utilizzata per impostare i ponticelli quali principali.
Collegare i connettori di interfaccia e di alimentazione all’unità. N.B.: la
copertura rossa del cavo IDE ed il cavo rosso di alimentazione devono essere
allineati uno accanto all’altro.
Posizionare l’unità di disco rigido nel suo alloggiamento mobile utilizzando le
quattro viti fornite in dotazione.
53
IT
Far scorrere in avanti la copertura superiore del supporto removibile per
ancorarla.
Far scorrere il supporto removibile nuovamente nell'alloggiamento.
Spingere il supporto removibile dentro l’alloggiamento fino al completo
inserimento.
Spingere dentro la maniglia attiva.
Chiudere la serratura.
54
IT
9. IMPOSTAZIONE PREDEFINITE DI SISTEMA
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
REC SETTING
(impostazioni di registrazione)
REC RATE (frequenza reg.): 20 F/S (quadri/sec.)
REC QUALITY (qual. reg.): BEST (migliore)
DISK FULL (disco pieno): REWRITE (sovrascrivi)
AUDIO: OFF (inabilitato)
MULTIPLEXER: ON (abilitato)
MAIN PAGE (pagina principale)
GOTO REC PAGE
(vai alla pagina registrazione)
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO ALARM/MOTION PAGE
(vai alla pagina Allarme/rilevaz. di movimento)
MAIN MENU
(menu principale)
55
SET REC RATE (imposta frequenza di registrazione)
ALARM/MOTION
(allarme/rilevazione di movimento)
ALM OPERATION (funz. allarme): OFF (inab.)
REC RATE (frequenza reg):
20F/S
REC QUALITY (qualità reg):
BEST(migliore)
AUDIO:
OFF(inabil.)
ALM TYPE (tipol. allarme):
NO (NA)
ALM DURATION (durata allarme): 0 SEC
PRE- ALARM (pre-allarme):
OFF(inabil.)
MOTION SETTING (conf. rilev. movimento)
MAIN PAGE (pagina principale)
ALARM REC ENABLE (ABIL. REG. ALLARME)
CLOCK / TIMER
(orologio/temporizzatore)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
CLOCK (orologio):
SET (imp.)
REC ENABLE(abilita registrazione): OFF(inabil.)
TIMER:
SET (imp.)
GOTO TIMER PAGE
(vai alla pagina temporizzatore)
TIMER REC ENABLE
(abilita registraz. programmata)
MAIN PAGE (pagina principale)
IT
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO COMM PAGE
(vai alla pagina Comunicazione)
COMM SETTING (impostaz. di comunicazione)
COMM ID (identif. di comunicaz.): 01
RS232:
ON (abilitato)
RS485:
ON (abilitato)
NET ENABLE (abilita rete):
OFF (inabilitato)
NET DHCP (protocollo DHCP): OFF (inabilitato)
NET IP (protocollo IP):
SET (imposta)
FTP SETTING
MAIN PAGE (pagina principale)
SET RS232/RS485 ID
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
REFORMAT (riformattare):
HD 2 USAGE (utilizzo HD2)
BACKUP
SD FILE (cartella SD)
GOTO DISK PAGE (vai alla pagina disco)
DISK REFORMAT/CLEAR
(riformattare/cancellare disco)
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO SYSTEM SETTING
(vai alle impostazioni di sistema)
56
DISK SETTING
(Impostazione disco)
HD 1 2
REC
FULL
JPEG
MAIN PAGE (pagina principale)
SYSTEM (sistema)
OPERATION LOG (reg. operaz.): ENTER (invio)
OSD LANGUAGE (linguaOSD): ENGLISH (ingl.)
MENU BACKGROUND (sfondo menu): 2
BUZZER (suoneria):
ON (abilitata)
PASSWORD:
SET (impost.)
SETUP PWD (imp. password): OFF (inabil.)
DEFAULT (predefinite):
LOAD (carica)
SD SETUP (conf. scheda SD): SAVE (salva)
VERSION (versione):
ENTER (invio)
MAIN PAGE (pagina principale)
IT
10. AVVISI MOSTRATI SULLO SHERMO (OSD)
N.
AVVISO VISUALIZZATO
SIGNIFICATO
1
NO DISK
Disco rigido non rilevato all'accensione
2
BATTERY LOW
Cambio batteria e regolazione orario del sistema
3
LOADING
Avvio del sistema
4
VIDEO LOSS
Perdita segnale video
5
VIDEO IN
Sorgente ingresso video
6
KEY LOCKED
Blocco tastiera abilitato
7
KEY UNLOCKED
Blocco tastiera non abilitato
8
n1 OFn2 ITMES PROGRESS N.3% Fare il BACKUP di n1 e n2 ADESSO
9
BACKUP COMPLETE
Backup completo
10
HD2 SPACE NOT ENOUGH
Disco rigido HD2 non ha sufficiente spazio per il backup
11
NO ENTRY FOR BACKUP
12
BACKUP INCOMPLETE
13
NOT FOUND
14
END
15
DISK FULL
16
EMPTY
17
SET TO NTSC, PLS RESTART
18
SOFTWARE UPDATE
19
PLEASE RESTART
20
NO DISK
21
DATA NOT CONTINUOUS
22
DISK ATTACHED
Non è possibile eseguire il backup
Backup non completo dato e l'utente a premuto il tasto STOP
per arrestare il backup
Il sistema non trova un video utilizzando la funzione SEARCH
(ricerca).
Riproduzione della registrazione terminata
I dischi fissi sono pieni, accade soltanto quando è selezionata
l'opzione STOP (arresta) alla voce DISK FULL (disco pieno).
E' stato premuto il tasto PLAY (riproduci) o selezionata la
funzione SEARCH (ricerca) ma nessuna immagine può
essere riprodotta.
Sistema impostato su NTSC, prego riavviare (per PAL è
simile)
Aggiornamento software
Il sistema deve essere riavviato dopo l'aggiornamento del
software
L'utente a premuto il tasto SAVE (salva) senza aver inserito
un a scheda SD oppure si è verificato un errore nell’unità di
disco rigido.
Il sistema rileva che i dati installati nei dis i rigidi non possono
essere utilizzati in modo continuativo e suggerisce di
rimuovere le unità HD2 dal sistema
L'unità HD2 è stata collegata
23
DISK REMOVED
L'unità HD2 è stata rimossa
24
FAN STOPPED
La ventola dello châssis si è arrestata per oltre 2 minuti
25
HDn ERROR AT xxxxx
26
NOT PRESENT
57
Si è verificato un errore nell’uniàt di disco rigido durante la
registrazione. N rappresenta il numero del disco rigido e
xxxxx la posizione esadecimale
Visualizzato quando l'utente cerca di cancellare un disco
rigido che non è stato collegato utilizzando il menu di
programmazione
IT
27
SAVE TO DISK
Inizia salvataggio file JPEG
28
SAVE TO Fnnn. JPG
Salva a Fnnn. JPG (dove nnn= 0..999)
29
SAVE OK
Salvataggio JEPG riuscito
30
SD CARD WRITE PROTECT
Scheda SD protetta da scrittura; si è verificato un errore
58
IT
11. NETWORK VIEWER AND IMAGE VIEWER
Questa sezione fornisce le istruzioni per installare e utilizzare i software Network Viewer e Image Viewer
forniti in dotazione con il DVR. I software possono essere utilizzati su di un PC dotato dei seguenti requisiti:
Processore Pentium Intel da 233 MHz (minimo)
RAM: 32 MB
Microsoft Windows 95, 98, NT, ME
Scheda video a 24 bit true color da 4 MB
5 MB di spazio libero disco rigido per l'installazione del software
Scheda di rete 10 base-T per LAN
11.1 Software Network Viewer
Presentazione di Network Viewer
Network Viewer consente potenzialmente di accedere in ambiente TCP/IP a 16 unità DVR sia da un
desktop che da un PC portatile remoto. Il software è dotato delle seguenti funzioni:
Visualizzazione delle immagini dal vivo e dal DVR
Archiviazione, ricerca e monitoraggio delle immagini registrate nell’unità di disco rigido del DVR
Modifica delle proprietà della modalità di registrazione standard, su evento e programmata.
Prima di poter visualizzare le immagini da un desktop, è necessario collegare il DVR alla propria LAN/WAN
utilizzando un cavo Ethernet 10 Base-T (RJ-45 standard) ed accedere al menu principale per impostare
l’indirizzo IP.
Denominazione contatti RJ-45 Ethernet
Contatto n.
1
2
3
4
5
6
7
8
59
Assegnazione
TX +
TX RX +
Nessun collegamento
Nessun collegamento
RX Nessun Collegamento
Nessun collegamento
Connettore RJ-45
IT
Specifiche fisiche Ethernet
Tipologia cavo
Tipologia connettore
Lunghezza massima cavo
Config. cablaggio Hub
Conf. cablaggio PC
Cat. 5
RJ-45
30 Metri
doppino intrecciato normale
doppino intrecciato crossover
NOTA: fare riferimento alla seguente sezione per maggiori informazioni sui collegamenti di rete.
Installazione di Network Viewer nella PC
Installazione di NETWORK VIEWER tramite CD-R.
Uscire da tutte le applicazioni aperte.
Inserire il CD nell’unità CD-ROM. Il programma eseguirà l’installazione automaticamente. Seguire le
istruzioni visualizzate sullo schermo procedendo con la restante procedura di installazione man mano che
esse vengono visualizzato sullo schermo.
Quando l’installazione è stata completata, cliccare il pulsante START del computer e selezionare l’opzione
PROGRAMS/APPRO 1 CH DVR NETWORK VIEWER (programmi DVR 1 ing. Appro Network Viewer) per
aprire il programma alla pagina di selezione del software illustrata di seguito. Cliccare APPRO 1 CH DVR
NETWORK VIEWER per avviare il programma.
Installazione di Network Viewer per il file ZIP.
Salvare il file ZIP dal PC ed estrarlo nella directory prescelta.
Aprire il file estratto (DVR). La cartella contiene cinque file.
Fare clic sull’icona
per eseguire l’installazione e seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo
procedendo con la restante procedura di installazione man mano che esse vengono visualizzato sullo
schermo.
Una volta completata l’installazione, cliccare il pulsante START del computer e selezionare l’opzione
PROGRAMS/APPRO 1 CH DVR Network Viewer (programmi/dvr 1 ing. Appro Newtwork Viewer) per
avviare il programma.
NOTA:assicurarsi che il software di comunicazione TCP/IP sia stato correttamente configurato nel
computer. Fare riferimento alla seguente sezione per verificare le impostazioni TCP/IP.
60
IT
Visualizzazione delle immagini del DVR da un PC remoto
Una
volta avviato Network Viewer, verrà visualizzato la
richiesta di inserire il login. Inserire il nome utente
predefinito: “admin”, password: “9999” nei rispettivi
campi e cliccare il pulsante OK per accedere
all’applicazione.
Seguire la procedura illustrata di seguito per navigare
all’interno delle immagini del DVR da postazione remota
utilizzando Network Viewer.
Accedendo a Newtwork Viewer, verrà visualizzata la
casella di collegamento illustrata.
Fare clic sul pulsante Find (trova) per collegarsi a tutti i dispositivi DVR nella LAN.
Selezionare il numero dell’ingresso dall’elenco a tendina.
Digitale il nome utente: admin (il programma accetta solo il nome utente “admin”), e la password utilizzata
per accedere al DVR (la password di quattro cifre impostata dell’unità DVR).
Fare clic su pulsante MODIFY (modifica) per controllare i dati contenuti nel DEVICE LIST (elenco
dispositivo).
ripetere nuovamente la procedura dal passo 2 al passo 4 per eseguire un’altra ricerca.
Fare clic sul pulsante CONNECT (collega) per stabilire il collegamento tra i dispositivi ed il computer. Fare
clic sul pulsante LOGIN per iniziare a visualizzare le immagini.
NOTA: una volta avviato il collegamento, la casella CONNECTION STATUS (stato collegamento)
indica il nome e l’indirizzo IP del dispositivo selezionato. Nel caso di impossibilità di collegamento,
verrà visualizzata l’indicazione “FAIL” (errore) sullo schermo subito dopo il nuovo utente. In caso
contrario verrà visualizzata l’indicazione OK. Ripetere la procedura sopra illustrata, per eseguire
ulteriori collegamenti al DVR o per collegare più unità allo stesso.
61
IT
Funzioni
DEVICE LIST (elenco dispositivi)
800x600
1024x768
CHANNEL NUMBER (numero ingresso)
DEVICE TYPE (tipologia dispositivo)
DEVICE TITLE (titolazione dispositivo)
IP ADDRESS (indirizzo ID)
USER NAME (nome utente)
PASSWORD
ADD (aggiungi)
MODIFY (modifica)
DELETE (cancella)
FIND (trova)
CONNECT (collega)
LOGIN (procedura di accesso)
Descrizione
Consente di visualizzare, in base alle necessità,
l’elenco completo dei dispositivi collegati.
Questo elenco comprende anche varie
informazioni relative ad i dispositivi collegati.
Quest’opzione
consente
selezionare
la
risoluzione della videata MULTI-DEVICE
(dispositivi multipli).
Consente di assegnare la postazione dal
visualizzare quando è in corso il collegamento
con dispositivi multipli.
Visualizza la tipologia del dispositivo.
Questo campo vuoto consente di assegnare un
nome al dispositivo selezionato.
Digitare
l’indirizzo
IP
del
dispositivo
precedentemente impostato.
Inserire il nome utente precedentemente
impostato.
Inserire
la
password
precedentemente
impostata per eseguire il collegamento.
Cliccare questo pulsante per aggiungere le
impostazioni del dispositivo selezionato.
Cliccare questo pulsante per modificare le
impostazioni del dispositivo selezionato.
Cliccare questo pulsante per eliminare il
collegamento ad un dispositivo selezionato.
Cliccare per trovare il collegamento a tutti i DVR
nella LAN.
Cliccare per stabilire il collegamento tra i
dispositivi e il computer.
Cliccare per accedere alla pagina di
visualizzazione di Network Viewer.
Visualizzazione delle immagini
Visualizzazione di tutti i dispositivi collegati.
Una volta stabilito il collegamento, cliccare il pulsante LOGIN per accedere alla videata di visualizzazione
nella modalità MULTI-DEVICE (dispositivi multipli) illustrata di seguito. Questa modalità consente di
visualizzare tutti i dispositivi collegati nella sequenza definita dall’utente al momento del collegamento.
62
IT
Tasti
funzione
Descrizione
La barra dei formati video. Questa barra consente di visualizzare i dispositivi
collegati nei seguenti formati multi-schermo: schermo pieno, 2x2, 5+1, 7+1,3x3,
12+1 e 4x4.
Premere per accedere alla videata PC SYSTEM SETUP (configurazione
sistema PC) che consente di configurare i seguenti menu SYSTEM SETUP
(impostazioni sistema), RECORD SETUP (impostazioni di registrazione) e
ALARM SETUP (impostazioni allarme).
Premere per accedere al dispositivo selezionato (formato a schermo pieno).
Selezionare questo ingresso per abilitare questo pulsante.
Cliccare per minimizzare Network Viewer posizionandolo nella barra di avvio
veloce del PC.
Cliccare per salvare sul computer locale le immagini visualizzate.
Cliccare per inibire l’accesso al sistema.
Cliccare per ingrandire le immagini visualizzate.
Cliccare per chiamare la guida o l’assistente.
Premere per uscire da Network Viewer.
La sequenza singola.
La sequenza multipla.
Cliccare per raggiungere l’inizio della pagina.
Cliccare per raggiungere la fine della pagina.
Cliccare per abilitare l’audio.
Area di visualizzazione della titolazione e immagine del dispositivo. La barra
nera in alto, visualizza la titolazione di ogni dispositivo collegato e il relativo
orario.
63
IT
Visualizzazione di un singolo dispositivo.
Seguire una delle seguenti procedure per visualizzare le immagini in modalità SINGLE DEVICE (dispositivo
singolo).
Selezionare in modalità MULTI-DEVICE (dispositivi multipli) il dispositivo richiesto dalla casella DEVICE
LIST (elenco dispositivi). Cliccare sul pulsante
per visualizzare le immagini provenienti dal dispositivo
selezionato ed accedere ad alcune funzioni operative del dispositivo tramite la rete (vedi l’esempio della
videata illustrata di seguito).
Tasti funzione
64
Descrizione
Barra di riproduzione
PLAY (riproduzione): cliccare un brano del PLAY LIST (elenco
registrazione da riprodurre) per riprodurlo.
PAUSE (pausa): cliccare questo pulsante per eseguire il fermo
immagine.
STOP (arresta): cliccare questo pulsante per cessare la
riproduzione o la registrazione.
REC (registrazione): cliccare questo pulsante per attivare la
funzione di registrazione del dispositivo.
Step (passo): cliccare questo pulsante per visualizzare le immagini
un fotogramma alla volta.
Cliccare questo pulsante per tornare alla modalità di visualizzazione
MULTI-DEVICE (dispositivi multipli).
Cliccare questo pulsante per salvare nel computer locale l’immagine
visualizzata.
IT
Premere questo pulsante per accedere alla videata SETUP
(programmazione) ed aprire la pagina delle impostazioni del
dispositivo per programmare i menu RECORD SETTING
(impostazione della registrazione) and RECORD SCHEDULE (tempi
registrazione programmata) ed aggiungere la visualizzazione di altri
dispositivi.
Cliccare questo pulsante per impedire l’accesso la sistema e uscire
da Network Viewer.
Casella di selezione per ingressi.
Selezionare l’ingresso richiesto dal menu a tendina; Network Viewer
visualizzerà di altri ingressi in sequenza.
Casella elenco multiplexer.
Selezionare un multiplexer (MUX) collegato al DVR dal menu a
tendina in maniera che Network Viewer possa visualizzare le
telecamere corrispondenti all’ingresso della telecamera del
multiplexer. Nel caso il vostro multiplexer non fosse disponibile
nell’elenco, selezionare l’opizione Other Multiplexer (altro
multiplexer). Network Viewer visualizzarrà le telecamere nel formato
in miniatura (le immagini visualizzate con sequenza ciclica verranno
mostrate una dopo l’altra nella videata adiacente).
Casella elenco video registrati. Questa casella consente di accedere
alle immagini archiviate dell’unità disco rigido dei dispositivi collegati
al sistema. Cliccare la registrazione richiesta dall’elenco e cliccare il
per visualizzare le immagini registrate.
tasto
PGUP & PGDOWN (pagina su & pagina giù): consente di far
scorrere l'elenco delle registrazioni in su ed in giù.
Casella stato DVR. Questa casella mostra lo stato dei dispositivi
selezionati.
PLAY (riproduzione): il dispositivo è modalità di riproduzione.
LIVE (dal vivo): il dispositivo è modalità di visualizzazione dal vivo.
WAIT (in attesa): il dispositivo sta processando il comando
impartito.
PAUSE (pausa): abilita il fermo image.
Questa casella consente di ricercare le immagini video archiviate
nell’unità di disco rigido del dispositivo selezionato. Inserire l'orario e
la data della ricerca: Year (anno) / Month (mese)/ Day (giorno)
Hour (ora) / Minute (minuti) quindi cliccare il pulsante GO (vai) per
eseguire la ricerca.
Barra formati video di visualizzazione. Questa barra consente di
visualizzare le immagini provenienti dal dispositivo selezionato nei
seguenti formati multi-schermo: schermo pieno, 2x2, 5+1, 7+1,3x3,
12+1, e 4x4.
Area di visualizzazione delle immagini. Quest’area visualizza le
immagini provenienti da ogni telecamera. La barra blu visualizzata in
alto mostra la titolazione e le informazioni data/ora di ogni
telecamera. Cliccare due volte sull’immagine di una telecamera per
visualizzarla nel formato a schermo pieno.
65
IT
Modifica delle proprietà della registrazione standard e programmata tramite rete.
Eseguire la seguente procedura per riconfigurare le impostazioni della registrazione standard e della
registrazione programmata tramite la rete.
A.
B.
Impostazioni della registrazione standard
per accedere alla pagina
Durante la modalità SINGLE-DEVICE (dispositivo singolo), cliccare l’icona
SETUP (programmazione) (fare riferimento alla videata campione A sopra illustrata).
Selezionare la frequenza e la qualità di registrazione richiesta dal menu a tendina.
Cliccare il pulsante OK per eseguire le impostazioni.
Impostazioni della registrazione su evento di allarme
Durante la modalità SINGLE-DEVICE (dispositivo singolo), cliccare l’icona
per accedere alla pagina
SETUP (programmazione) (fare riferimento alla videata campione A sopra illustrata).
Selezionare l’opzione ON alla voce ALARM SETTING (impostazione allarme) per abilitare il menu a tendina
nella zona ALARM SETTING (impostazione allarme).
Selezionare la frequenza e la qualità della registrazione richiesta dal menu a tendina corrispondente.
Cliccare il pulsante OK per eseguire le impostazioni.
Impostazioni della rilevazione di movimento
Durante la modalità SINGLE-DEVICE (dispositivo singolo), cliccare l’icona
per accedere alla pagina
SETUP (programmazione) (fare riferimento alla videata campione A sopra illustrata).
Selezionare ON alla voce MOTION SETTING (impostazione rilevazione di movimento) per abilitare il menu
a tendina nella zona ALARM SETTING (impostazione rilevazione di movimento).
Selezionare il livello di sensibilità (1 ~ 5) richiesto dal menu a tendina.
Cliccare il pulsante OK per eseguire le impostazioni.
66
IT
Impostazioni della registrazione programmata
per accedere alla pagina
Durante la modalità SINGLE-DEVICE (dispositivo singolo), cliccare l’icona
SETUP (programmazione) (fare riferimento alla videata campione B sopra illustrata).
Selezionare ON alla voce RECORD SCHEDULE (registrazione programmata) per abilitare il menu a tendina
nella zona RECORD SCHEDULE (registrazione programmata).
cliccare il pulsante TIME-PERIOD (periodo temporale) per impostare la registrazione programmata
giornaliera. Digitale l’ora ed i minuti della registrazione sia nella casella START TIME (orario inizio) che nella
casella END TIME (orario termine) quindi cliccare il pulsante ADD (aggiungi) per raggiungere le
impostazioni nella RECORD LIST (elenco registrazione).
Quando tutte le impostazioni sono state effettuate, cliccare il pulsante OK per eseguire le impostazioni.
Archiviazione delle immagini nel computer
Le immagini riprodotte possono essere archiviate in un computer locale nel formato JPEG. Seguire la
seguente procedura per salvare sul PC le immagini visualizzate.
Premere
durante la pausa della modalità di riproduzione per accedere alla videata illustrata di seguito.
Per salvare delle immagini singole, selezionare l’opzione NO TAG quindi premere il tasto shift ed il tasto
sinistro del mouse per selezionare le immagini richieste.
Premere nuovamente
per salvare le immagini (le immagini verranno automaticamente salvate nella
cartella: C:\Program Files\APPRO 1CH DVR Network (C:\programmi/dvr 1 ing. Appro Newtwork Viewer) )
Per salvare delle immagini senza alcun particolare criterio, selezionare l’opzione YES TAG . Selezionare la
cartella nella quale si desidera salvare le immagini.
Digitare il numero delle immagini che si desidera salvare nella casella NUMBER OF SAVING (n.
salvataggio).
Cliccare il pulsante SAVE (salva). Le immagini visualizzate verranno automaticamente copiate nella cartella
selezionata. Le immagini vengono salvate nella cartella denominata DVRxxx.JPG che viene visualizzata
67
IT
nella casella di destra. Eseguire la procedura illustrata nella seguente sezione per visualizzare le immagini
salvate.
11.2 Image Viewer
Questo software protegge l'integrità delle immagini. Non solo consente di visualizzare ed archiviare le
immagini da scheda SD o dall’unità di disco rigido del computer ma protegge anche le immagini archiviate
da manomissione e modifica. Se l'immagine non è stata creata da un DVR, Image Viewer non visualizzerà
l'immagine mostrando il seguente avviso: “wrong file, can’t open” (file sbagliato, non è possibile aprirlo).
Eseguire la seguente procedura per aprire le immagini archiviate in una scheda SD o dell’unità di disco
rigido.
Cliccare il pulsante START del computer e selezionare l’opzione PROGRAMS APPRO 1CH DVR Network
Viewer (programmi/ DVR 1 Ing. Network Viewer) per aprire la pagina di selezione del software. Fare chic sul
pulsante Network Viewer per avviare il programma (vedi la videata campione illustrata di seguito).
Cliccare il pulsante PRINT (stampa) per stampare l’immagine visualizzata da una stampante.
68
IT
12. TABELLA DI INDICIZZAZIONE
La seguente descrizione illustra come il DVR gestisce l’indicizzazione delle immagini.
Il DVR genera una tabella oraria di indicizzazione dei dati registrati in una data unità di disco rigido. Grazie a
questa indicizzazione, è possibile selezionare individualmente quali dati registrati visualizzare tramite le
funzioni ALARM LIST SEARCH (ricerca elenco eventi di allarme) e FULL LIST SEARCH (ricerca elenco
completo). Gli archivi di una data unità di disco rigido possono contenere fino a 3000 registrazioni. Quando
un archivio di una data unità il disco rigido è completo ed il disco rigido e pieno, l’unità utilizzerà lo spazio
rimanente per le registrazione. In tal caso, l’indicizzazione della registrazione più recente verrà generata e
l’indicizzazione della registrazione più datata verrà cancellata mantenendo il numero totali di registrazioni a
3000. Questo metodo verrà utilizzato per ogni nuova registrazione apportata fino a quando il disco non sarà
pieno.
3000 ELENCHI
3000 ELENCHI
Nella modalità di registrazione con sovrascrittura del l’unità di disco rigido, quando il disco rigido è pieno, il
DVR inizierà a sovrascrivere le registrazioni più datate. Dato che le registrazioni precedenti vengono
parzialmente sovrascritte con le registrazioni più recenti, l’indicizzazione per la modificata in base all’orario
di inizio della sessione rimanente. L’indicizzazione della sessione verrà cancellata dalla tabella quando essa
sarà stata completamente sovrascritta.
Registrazioni
precedenti
sovrascritte
Punto di arresto delle registrazioni
Registrazioni precedenti rimanenti
69
IT
13. CONFIGURAZIONE DI RETE
13.1 Collegamento dei cavi
Eseguire la seguente procedura per collegare il DVR ad un computer o rete e per selezionare la corretta
configurazione RJ-45 del collegamenti.
Specifiche fisiche Ethernet
Tipologia cavo
Tipologia connettore
Lunghezza massima cavo
Configurazione cablaggio Hub
Configurazione cablaggio PC
Cat. 5
RJ-45
30 Metri
doppino intrecciato normale
doppino intrecciato crossover
Collegamento ad un computer
Utilizzare un doppino intrecciato crossover da collegare direttamente al computer.
Collegamento Hub LAN (INTRANET)
La configurazione dei contatti RJ-45 per il collegamento ad una Hub LAN viene illustrato di seguito.
70
IT
Denominazione contatti RJ-45 per hub LAN
Contatto n.
1
2
3
4
5
6
7
8
Assegnazione
TX +
TX RX +
Nessun collegamento
Nessun collegamento
RX Nessun Collegamento
Nessun collegamento
Connettore RJ-45
Collegamento WAN (INTERNET)
La configurazione dei contatti RJ-45 per il collegamento ad una WAN è identica alla configurazione della
LAN.
13.2 Configurazione delle impostazioni di rete del DVR
Oltre ad eseguire i collegamenti hardware, è necessario attivare la funzione di rete e configurare le
appropriate impostazioni di rete del DVR.
Abilitazione funzione di rete del DVR
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO COMM PAGE
(vai alla pagina Comunicazione)
71
COMM SETTING (impostaz. di comunicazione)
COMM ID (identif. di comunicaz.): 01
RS232:
ON (abilitato)
RS485:
ON (abilitato)
NET ENABLE (abilita rete):
ON (abilitato)
NET DHCP (protocollo DHCP): OFF (inabilitato)
NET IP (protocollo IP):
SET (imposta)
FTP SETTING
MAIN PAGE (pagina principale)
ETHERNET ENABLE (abilita Ethernet)
IT
Premere il tasto SETUP (programmazione) per accedere al OSD MAIN MENU (menu principale OSD).
Utilizzare i tasti "<" (11) e ">" (14) per evidenziare la voce COMMUNICATION, quindi premere il tasto
ENTER (invio) (15) per accedere alla pagina COMM SETTING (impostazioni di comunicazione).
Utilizzare i tasti “∧” (12) e “∨” (13) per evidenziare la voce NET ENABLE (abilita rete) quindi selezionare
l’opzione ON (abilita) e premere il tasto ENTER (invio) (15) per eseguire le impostazioni.
Abilitazione funzione DHCP
Utilizzare i tasti “∧” (12) e “∨” (13) per evidenziare la voce NET DHCP quindi selezionare l’opzione ON
(abilita) e premere il tasto ENTER (invio) (15) per eseguire l’impostazione.
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO COMM PAGE
(vai alla pagina Comunicazione)
COMM SETTING (impostaz. di comunicazione)
COMM ID (identif. di comunicaz.): 01
RS232:
ON (abilitato)
RS485:
ON (abilitato)
NET ENABLE (abilita rete):
ON (abilitato)
NET DHCP (protocollo DHCP): ON (abilitato)
NET IP (protocollo IP):
SET (imposta)
FTP SETTING
MAIN PAGE (pagina principale)
SET ETHERNET DHCP (imposta Ethernet DHCP)
NOTA: questa funzione è operativa solo se la LAN alla quale è collegata l’unità è dotata di un server
DHCP. Se il server DHCP è operativo, il DVR otterrà un indirizzo IP automaticamente dal server
DHCP.
Impostazione indirizzo IP
Non è necessario impostare un indirizzo IP se la LAN alla quale è collegato il DVR è dotata di un server
DHCP. In caso contrario, seguire la seguente procedura:
MAIN MENU
(menu principale)
RECORD (registrazione)
ALARM/MOTION (allarme/rilevaz. movimento)
CLOCK/TIMER (orologio/temporizzatore)
COMMUNICATION (comunicazione)
DISK (disco)
SYSTEM (sistema)
GOTO COMM PAGE
(vai alla pagina Comunicazione)
COMM SETTING (impostaz. di comunicazione)
COMM ID (identif. di comunicaz.): 01
RS232:
ON (abilitato)
RS485:
ON (abilitato)
NET ENABLE (abilita rete):
ON (abilitato)
NET DHCP (protocollo DHCP): ON (abilitato)
NET IP (protocollo IP):
SET (imposta)
FTP SETTING
MAIN PAGE (pagina principale)
SET ETHERNET (imposta Ethernet)
Utilizzare i tasti “∧” (12) e “∨” (13) per evidenziare la voce NET IP e premere il tasto ENTER (invio) (15) per
accedere alla pagina NET IP (protocollo IP).
72
IT
Impostare l’indirizzo IP, la MASK ed il GATEWAY come nel seguente esempio, quindi premere il tasto
ENTER (invio) (15) per eseguire le impostazioni.
IP: 192.168.0.1
MASK: 255.255.255.0
GATEWAY: 0.0.0.0
NOTA: è possibile assegnare liberamente un indirizzo IP al DVR quando solo una unità DVR è
collegata ad un computer od una LAN. Per esempio, questa è una gamma di indirizzi IP DVR: da
192.168.0.1 a 192.168.0.255 tra i quali selezionare. Non è necessario impostare la MASK ed il
GATEWAY, lasciare le impostazioni ridefinite.
Quando il DVR è collegato ad una WAN, è necessario acquisire un indirizzo IP permanente ed
univoco e configurare la MASK ed il GATEWAY in modo appropriato in base all’architettura della
rete utilizzata. Contattare un tecnico MIS qualificato o il proprio ISP nel caso di dubbi riguardo alle
impostazioni.
NOTA: quando più unità DVR sono collegate in rete, è necessario assegnare ad ogni DVR un
indirizzo IP univoco della stessa classe dell’indirizzo di rete utilizzato. Gli indirizzo IP sono formati
da quattro serie di cifre separate da punti quale, per esempio: 192.168.0.1. Quindi, se, per esempio,
la rete alla quale si è collegatati fosse una rete di classe C, le prime tre serie di cifre dell’indirizzo IP
del DVR devono essere identiche all’indirizzo di rete. Se invece la rete fosse di classe B, le prime
due serie di numeri dell’indirizzo IP del DVR devono essere identiche all’indirizzo di rete. Contattare
un tecnico MIS qualificato o il proprio ISP nel caso di dubbi riguardo alle impostazioni.
Software di comunicazione TCP/IP
Eseguire la seguente procedura per installare il software di comunicazione TCP/IP nel proprio computer.
Cliccare il pulsante START del
(impostazioni/pannello di controllo).
73
proprio
computer
e
selezionare
Settings/Control
panel
IT
Cliccare due volte l’icona NETWORK (rete) ed accedere alla videata delle impostazioni di rete.
Cliccare il pulsante Configuration (configurazione) e verificare che TCP/IC sia tra componenti della rete
elencati. Se il TCP/IP è elencato, procedere con il passo 5, se non è elencato, procedere con il passo 4 per
installare il TCP/IP.
74
IT
13.4 Installazione TCP/IP
Durante l’installazione verrà richiesto l’inserimento del CD ROM di Windows 98. Il PC verrà riavviato dopo
l’installazione.
13.5 Configurazione impostazioni TCP/IP
Cliccare Start → Settings (impostazioni) → Control Panel (pannello di controllo)→ Network (rete).
Selezionare TCP/IP quindi cliccare Properties (proprietà).
Prima di rendere operativa l’installazione del DVR in una WAN, assicurarsi che il collegamento Internet
funzioni in modo appropriato. In caso contrario, contattare il proprio fornitore ISP.
75
IT
Se si è dotati di un server DHCP, selezionare l’opzione Obtain an IP address automatically (ottenere un
indirizzo IP automaticamente). Qualsiasi indirizzo IP per i DVR collegati in rete deve essere della stessa
classe del server. Selezionare l’opzione Specify an IP address (specificare indirizzo IP) e digitare l’indirizzo
IP nel caso non venga utilizzato un server DHCP. Questo indirizzo IP deve essere diverso dall’indirizzo IP
del DVR ma appartenere alla stessa classe.
NOTA: l’indirizzo IP del DVR in una rete deve essere in se stesso univoco, al contrario dei gli
indirizzi prescelti per altri PC, ma appartenere alla stessa classe.
13.6 Collaudo del collegamento
Dopo aver eseguito le precedenti impostazioni, eseguire la seguente procedura per assicurarsi che il
collegamento sia stato eseguito correttamente.
Cliccare Start→Programs (programmi)→MS-DOS Prompt.
Digitare il ping 192.168.0.1 quindi premere il tasto ENTER (invio) (vedi la seguente videata campione).
** Questo IP corrisponde all’indirizzo IP assegnato al DVR nel passo 2.
76
IT
Il collegamento non è stato eseguito quando viene ricevuta una risposta come quella visualizzata nella
videata campione illustrata di seguito. Verificare nuovamente l’installazione hardware e software ripetendo
la procedura dal passo 1 al passo 5. Contattare il proprio rivenditore nel caso si continui ad avere difficoltà
nell’esecuzione del collegamento.
Il collegamento è stato eseguito quando viene ricevuta una risposta come quella visualizzata nella videata
campione illustrata di seguito.
77
IT
14. SPECIFICHE
Modello numero
Formato sistema video
Risoluzione
Ingresso video
Uscita video
Ingresso/Uscita audio
Mezzo di archiviazione
Formato di compressione
Scheda di memoria
Archiviazione
Watermark
Velocità di registrazione
Dimensione immagini
Modalità di registrazione
Registrazione allarme
Registrazione pre-allarme
Velocità di riproduzione
Ricerca registrazioni
Lingua indicazioni su
schermo
Configurazione menu
Reregistro operazioni
Ingresso/Uscita allarme
Suoneria interna
Rilevazione di movimento
Porta di comunicazione
Interfaccia di rete
Protocollo di rete
Aggiornamento software
Protezione tramite password
DVR 391490
NTSC
720 x 280 pixel, 352 x 240 pixel
PAL
720 x 288 pixel, 352 x 288 pixel
video composito (BNC) x 1, Monitor Multiplexer (BNC) x 1
video composito (BNC) x 1, Monitor Multiplexer (BNC) x 1
Line In/out (RCA x 2) 16 bit, 8 kHz
> 320 GB / 1 unità disco rigido fisso, 1 removibile)
MJPEG
Scheda SD
Unità di disco rigido removibile “hot-swapping”
Firma digitale
30 ips (720x240), 60 ips
25 ips (720x288), 50 ips (352x288)
(352x240)
Migliore(48 KB)/Alta(32KB)/ Standard(21KB) / Base (16KB)
Programmata/ manuale/su allarme/continuata
Su evento/pre-allarme/post-allarme
100 fotogrammi
Fotogramma per fotogramma, 1/16x, 1/8x,
1/4x,1/2x,1x,2x,4x,8x,16x,30x,100x
Allarme/orario/elenco eventi/ filtro (miniatura)/ scheda SD
Inglese/Cinese (T)
Multi-strato / impostazioni di rete
2000 registrazioni
1 Ingresso/uscita di allarme
Si
Si
RS-232, RS-485 e Ethernet
Ethernet (RJ-45 10/100 base-Tx) x 1
TCP/IP, DHCP, HTTP, UDP, FTP, PPP
Aggiornabile tramite scheda di memoria (scheda SD)
Operatività/Configurazione dei menu/Accesso remoto
Archiviazione immagini formato JPEG, decodifica multiplexer varie
Funzioni di rete
marche, visualizzazione dal vivo e registrazione remota
Alimentatore (adattatore CA) Ingresso: 100~200 V, 50Hz/60 Hz; uscita 12V Max 5A
220 mm x 94mm x 340 mm EIA 19” 2U montaggio con metà
Dimensioni
ingombro
Peso
Circa 3.9 Kg.
Temperatura di funzionam.
5°~ 40°C ( 41°~ 104° F )
Omologazione
FCC, CE, UL
1 Adattatore CA, 1 manuale di istruzioni, 1 cavo di alimentazione,
Accessori in dotazione
1 CD-R, 4 viti #6-32UNC (vedi P.56), 8 viti M3 (non in uso), 2 chiavi
*Specifiche soggette a variazione senza necessità di preavviso.
78
IT
15. DRIVER MULTIPLEXER COMPATIBILI
FABBRICANTE MODELLO
STANDARD
APPRO
APPRO
APPRO
ATV
ATV
DM
DM
WVC
WVC
WVC
DYNACOLOR
DYNACOLOR
DYNACOLOR
ENEO
ENEO
ENEO
HISHARP
IBT
IBT
KOBI
KOBI
KOBI
MULTIVIEW
MULTIVIEW
MULTIVIEW
PELCO
PELCO
PROVIDEO
PROVIDEO
PROVIDEO
ROBOT
ROBOT
ROBOT
SANTEC
SANTEC
SANTEC
SANYO
SENSORMATIC
TOSHIBA
VANTAGE
VANTAGE
VANTAGE
VIDEOLINE
VIDEOLINE
VIDEOLINE
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
PAL
PAL
PAL 1
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
PAL
PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
PAL
PAL
NTSC
NTSC
NTSC
NTSC
NTSC
PAL
PAL
PAL
PAL
PAL
NTSC
NTSC
PAL
PAL
PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
NTSC / PAL
79
MPX-9004, 9104
MPX-9019, 9119
MPX-9016, 9116
DPX9
DPX16
SPC2/D/N/04M
SLDX16C
MPX-C9D
MPX-C16D
TPX-C1600T
D7291
D7261
D7260
VBM-7001
VCM-7001
VCMD-5016
DX72
CX904
CX916
K-69C-4
K-69C-9
K-69C-16
MV 14CD
MV 19CD
MV 116CD
DUPLEX 9
DUPLEX 16
RMX-4CD
RMX-9CD
RMX-16CD
MV16E
MV96P
MV99P
4 ANNEL
9 ANNEL
16 ANNEL
MPX-CD163
RV2216
JK-MX16
VDX04
VDX09
VDX16
S9104
S9119
S9116
NUMERO
INGRESS
I
4
9
16
9
16
4
16
9
16
6
9
16
16
4
4
16
16
4
16
4
9
16
4
9
16
9
16
4
9
16
16
16
9
4
9
16
16
16
16
4
9
16
4
9
16
COLORI
COLORE, B/N
COLORE, B/N
COLORE, B/N
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
B/N
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE
B/N
COLORE
COLORE
COLORE, B/N
COLORE, B/N
COLORE, B/N
COLORE
COLORE
COLORE
COLORE, B/N
COLORE, B/N
COLORE, B/N
COLORE
COLORE
COLORE
DECODIFICA
TRAMITE
DVR
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
DECODIFICA
TRAMITE
VIEWER
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
OK
IT
16. MICROSOFT INTERNET EXPLORER
Questa sezione fornisce le istruzioni per l’utilizzo di Microsoft Internet Explorer
16.1 Collegamento del videoregistratore
Installare Microsoft Internet Explorer e quindi eseguire la seguente procedura per collegare il DVR:
Cliccare il la casella URL posta in alto sullo schermo.
Digitare l’indirizzo URL del DVR nella casella URL quindi premere il tasto ENTER (invio) per accedere alla
pagina di accesso (login). Il nome utente predefinito è: ADMIN. La password predefinita è: 9999.
Digitare il nome utente (Login Name).
Digitare la password (Password).
Cliccare il tasto LOGIN (procedura di accesso) e digitare la home page del DVR: è necessario fornire il
nome utente e la password valide.
Descrizione dei tasti funzionali:
Login Name (nome utente): digitare il nome utente nella casella vuota.
Password: inserire la password nella casella vuota.
Login (procedura di accesso): cliccare questo tasto per accedere alla home page del DVR.
Navigazione immagini utilizzando il DVR:
Le immagini provenienti dal DVR vengono visualizzate sulla home page durante la connessione con il DVR.
Per ulteriori impostazioni vengono forniti altri tasti in fondo alla home page.
80
IT
Tasti funzione
Descrizione
STOP (arresta): cliccare questo pulsante per cessare la
riproduzione o la registrazione.
PLAY (riproduzione): cliccare questo pulsante per riprodurre uno
spezzone video nelPLAY LIST (elenco registrazione da riprodurre).
PAUSE (pausa): cliccare questo pulsante per eseguire il fermo
immagine.
REC (registrazione): cliccare questo pulsante per attivare la
funzione di registrazione del dispositivo.
Cliccare per uscire dalla home page del DVR.
Premere questo pulsante per accedere alla videata SETUP
(programmazione) ed aprire la pagina delle impostazioni del
dispositivo per programmare i menu RECORD SETTING
(impostazione della registrazione) and RECORD SCHEDULE (tempi
registrazione programmata) ed aggiungere la visualizzazione di altri
dispositivi.
Premere questo pulsante
per accedere alla videata IMAGE
(immagine) ed aprire la home page del dispositivo per la
visualizzazione.
Cliccare questo pulsante per aprire il pannello di controllo e
controllare remotamente i brandeggi e lo zoom della telecamera
tramite LAN o tramite Internet.
Casella elenco video registrati. Questa casella consente di accedere
alle immagini archiviate dell’unità disco rigido dei dispositivi collegati
al sistema. Cliccare la registrazione richiesta dall’elenco e cliccare il
tasto per visualizzare le immagini registrate.
PGUP & PGDOWN (pagina su & pagina giù): consente di far
scorrere l'elenco delle registrazioni in su ed in giù.
Casella stato DVR. Questa casella mostra lo stato dei dispositivi
selezionati.
PLAY (riproduzione): il dispositivo è modalità di riproduzione.
LIVE (dal vivo): il dispositivo è modalità di visualizzazione dal vivo.
Questa casella consente di ricercare le immagini video archiviate
nell’unità di disco rigido del dispositivo selezionato. Inserire l'orario e
la data della ricerca: Year (anno) / Month (mese)/ Day (giorno)
Hour (ora) / Minute (minuti) quindi cliccare il pulsante GO (vai) per
eseguire la ricerca.
Area di visualizzazione delle immagini. Quest’area consente di
visualizzare le immagini provenienti dalle 4 telecamere.
81
IT
16.2 Modifica configurazione Registrazione / Allarme
Eseguire la seguente procedura per modificare le impostazioni di allarme e registrazione tramite rete in
qualsiasi momento a seconda delle necessità.
Cliccare il pulsante
della home page per accedere alla pagina RECORD / ALARM SETTING
(configurazione registrazione/allarme).
Modificare le impostazioni di registrazione ed allarme quali “REC RATE” (frequenza di registrazione), “REC
QUALITY” (qualità di registrazione), “ALARM REC ENABLE” (abilitazione registrazione su allarme),
“ALARM REC rate” (frequenza di registrazione su allarme e “ALARM REC QUALITY” (qualità di
registrazione su allarme) in base alle necessità.
Cliccare il pulsante
per memorizzare le nuove impostazioni di registrazione ed allarme.
Cliccare il pulsante
per tornare alla home page mentre le nuove impostazioni avranno
immediatamente l’effetto richiesto sulle immagini visualizzate (nel caso non fossero visibili le modifiche
effettuate qualsiasi accesso alla home page consentirà di verificare che le impostazioni originali non sono
state variate).
16.3 Modifica della registrazione programmata
Eseguire la seguente procedura per modificare i parametri della registrazione programmata tramite rete in
base alle necessità.
Cliccare il pulsante
della home page per accedere alla pagina RECORD / ALARM SETTING
(configurazione registrazione/allarme.
Cliccare il collegamento
della pagina RECORD / ALARM SETTING (configurazione
registrazione/allarme).
82
IT
Per abilitare la funzione di registrazione programmata, selezionare “ON” (abilitata) per l’ opzione TIMER
RECORD (registrazione programmata).
E’ possibile programmare la registrazione per due periodi di tempo ogni giorno. La pagina TIMER RECORD
SETTING (impostazione registrazione programmata) consente all’utente di programmare in quali orari il
DVR inizierà e cesserà la registrazione ogni giorno. L’orario viene visualizzato nel formato delle 24 ore. Nel
caso che due gli orari impostati per due programmazioni abbiano dei tempi in comune, il DVR unirà
automaticamente i due periodi formandone uno solo.
Cliccare il pulsante
per inviare i nuovi orari di registrazione programmati.
Cliccare il pulsante
per tornare alla home page mentre le nuove impostazioni avranno
immediatamente l’effetto richiesto sulle immagini visualizzate (nel caso non fossero visibili le modifiche
effettuate qualsiasi accesso alla home page consentirà di verificare che le impostazioni originali non sono
state variate).
APPENDICE 1. - SCANIP
Eseguire la seguente procedura per utilizzare il software SCANIP per ricercare i dispositivi DVR da una
postazione locale.
per rilevare quali sono i dispositivi collegati alla LAN. L’elenco dei dispositivi (DEVICE
Cliccare il tasto
LIST) visualizzato mostrerà tutte che le tipologie di dispositivi collegati.
Selezionare il dispositivo del DVR richiesto dall’elenco.
Cliccare il dispositivo richiesto per visualizzare la videata mentre le informazioni del DVR visualizzeranno le
modifiche richieste immediatamente.
83
IT
“DO YOU WANT TO EXECUTE AUTO SEARCH FREE IP?” (si desidera eseguire automaticamente la
ricerca di indirizzi IP liberi?)
Se e quando si desidera ricercare automaticamente gli indirizzi IP liberi, selezionare “YES” (sì) oppure “NO”.
Cliccando “Sì” il software fornirà le caselle “FREE IP ADDRESS” (indirizzi IP liberi) sulla destra della
videata. Cliccando “No”, le caselle e gli indirizzi non verranno visualizzati.
Inserimento manuale "FREE IP ADDRESS" (indirizzi IP liberi).
Se avete selezionato "No", inserite manualmente il "FREE IP ADDRESS" (indirizzo IP libero), "GATEWAY
ADDRESS", (indirizzo del Gateway) e "NET MASK". Dopo ogni inserimento è necessario digitare il
"LOGIN NAME" (nome utente) e la "Password", quindi cliccare "UPDATE" (aggiorna) per inviare le
modifiche al DVR.
Ricerca automatica "FREE IP ADDRESS" (indirizzo IP libero).
84
IT
Se avete selezionato "YES" (si) verrà visualizzata sulla destra la casella "FREE IP ADDRESS" (indirizzo IP
libero).
Selezionare e cliccare due volte uno qualsiasi degli indirizzi nella casella "Free IP Address" (indirizzo IP
libero) sulla destra ed inserirlo in un indirizzo IP sulla sinistra.
Per qualsiasi modifica di indirizzo IP, digitare il nuovo indirizzo nella casella "Free IP Address" (indirizzo IP
libero) sulla destra assieme al "Login Name" (nome utenti) e la "Password" del dispositivo nei loro rispettivi
campi vuoti posti in basso a sinistra. Cliccare il pulsante "UPDATE" (aggiorna) per inviare automaticamente
il nuovo indirizzo al dispositivo.
Cliccare il pulsante "Exit" (esci) in basso a destra per uscire dal dispositivo.
85
Btcino s.p.a.
Via Messina,38
20154 Milano – Italia
Call Center “ Servizio Clienti”
199.145.145
WWW.bticino.it
[email protected]
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement