Manuale per l’Utente CMPS 12HI CMPS 18HI

Manuale per l’Utente CMPS 12HI CMPS 18HI

CMPS 12HI CMPS 18HI

Manuale per l’Utente

Sommario

1. INFORMAZIONI GENERALI ................................................................................................ 3

2. MISURE DI SICUREZZA ...................................................................................................... 6

3. DESCRIZIONE DELLE UNITÀ INTERNA ED ESTERNA ...................................................11

4. SPIE SULL'UNITÀ INTERNA ............................................................................................. 12

5. IMPOSTARE LA DIREZIONE DI USCITA DELL'ARIA ....................................................... 13

6. REGOLARE LA DIREZIONE DEL FLUSSO D'ARIA .......................................................... 15

7. FUNZIONAMENTO DI EMERGENZA E COLLAUDO ........................................................ 17

8. MANUTENZIONE ORDINARIA E CONSIGLI DI UTILIZZO ............................................... 18

9. RISOLUZIONE DEI PROBLEMI DI FUNZIONAMENTO .................................................... 24

10. RIPARTENZA AUTOMATICA DOPO INTERRUZIONE DI CORRENTE .......................... 28

ATTENZIONE!

VI RINGRAZIAMO PER AVER ACQUISTATO IL NOSTRO PRODOTTO.

PRIMA DI UTILIZZARE IL VOSTRO NUOVO CONDIZIONATORE, VI RACCOMANDIAMO DI LEGGERE

ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE E DI CONSERVARLO PER RIFERIMENTI FUTURI.

- 2 -

1. INFORMAZIONI GENERALI

Descrizione delle caratteristiche

REFRIGERANTE ECOLOGICO R410A

Grazie all'assenza di cloro, non danneggia l'ozono stratosferico.

CONTROLLO DI POTENZA TRAMITE DC INVERTER

La potenza erogata viene dosata in base alla effettiva necesità di comfort in ambiente, consentendo un sicuro risparmio energetico.

TELECOMANDO A RAGGI INFRAROSSI

Tutte le funzioni dell'apparecchio sono controllabili dal telecomando a raggi infrarossi, sul quale

è presente un display a cristalli liquidi che permette di visualizzare all'istante tutti i parametri di funzionamento.

ON TIMER / OFF TIMER

ON Timer, temporizzatore di avviamento differito, può essere impostato per 24 ore ad intervalli

di mezz'ora fino a 10 ore, e ad intervalli di un'ora da 10 a 24 ore.

OFF Timer, temporizzatore di spegnimento differito, può essere impostato per 24 ore ad intervalli

di mezz'ora fino a 10 ore, e ad intervalli di un'ora da 10 a 24 ore.

L'accensione e/o lo spegnimento con Timer sono programmabili anche simultaneamente nell'arco delle 24 ore.

DEUMIDIFICAZIONE

La funzione "DRY", quando selezionata, deumidifica maggiormente l'aria, mantenendo costante la temperatura impostata.

CONTROLLO "INTELLIGENTE" DEL VENTILATORE INTERNO

Pause termostatiche. In Riscaldamento, abbassamento automatico della velocità del ventilatore interno per evitare correnti fredde.

Preriscaldamento. In Riscaldamento, il condizionatore non erogherà aria appena avviato ma solo dopo 5 minuti, ciò per consentire allo scambiatore dell'Unità Interna di raggiungere la temperatura di funzionamento.

SBRINAMENTO A CONTROLLO COMPUTERIZZATO (IN RISCALDAMENTO)

Il microcomputer è in grado di rilevare diminuzioni della potenza riscaldante della pompa di calore dovute al formarsi di brina, facendo quindi intervenire la funzione di sbrinamento computerizzato, segnalata da apposito LED.

- 3 -

INFORMAZIONI GENERALI

TERMOSTATO A CONTROLLO COMPUTERIZZATO

Il controllo computerizzato del termostato permette risparmi di energia e offre maggiore comfort, poiché controlla la temperatura ambiente con la massima precisione.

CONTROLLO AUTOMATICO DELLA VELOCITÀ DEL VENTILATORE INTERNO

Il volume di aria trattata dall'Unità Interna può essere controllato automaticamente passo per passo, in base alla differenza tra la temperatura dell'aria in ambiente e la temperatura impostata.

Ciò permette di ridurre i tempi di messa a regime sia in Raffrescamento che in Riscaldamento, trattando solo i volumi d'aria appropriati.

ALETTE MOTORIZZATE CONTROLLATE DA TELECOMANDO

Le alette orientabili possono essere controllate direttamente dal telecomando per raggiungere la posizione desiderata di diffusione dell'aria.

• Mediante il pulsante SWING " ", è possibile avviare o arrestare l'oscillazione automatica alto/basso del deflettore di mandata dell'aria, o di scegliere l'inclinazione desiderata in senso verticale dello stesso deflettore. Una volta scelta, la posizione del deflettore viene memorizzata dall'elettronica interna, che ripristina tale posizione al riavvio successivo del condizionatore.

[Su queste Unità Interne di tipo Console, il pulsante SWING " " non è attivo, di conseguenza non è possibile regolare la direzione dell'aria in senso orizzontale (sinistra/destra) mediante telecomando, bensì soltanto manualmente].

FUNZIONE AUTORESTART (RIPARTENZA AUTOMATICA)

Questi Modelli prevedono la funzione di "Autorestart", ossia di ripartenza automatica dopo interruzione di corrente. In caso di blackout, al ritorno dell'alimentazione elettrica l'apparecchiatura riprende a funzionare con le impostazioni precedentemente selezionate.

FUNZIONI DIAGNOSTICHE E DI PROTEZIONE

Evidenziate da lampeggi codificati degli indicatori LED dell'Unità Interna, consentono di monitorare e diagnosticare con precisione eventuali malfunzionamenti dell'apparecchiatura.

Protezione dei 3 minuti: protezione dell'Unità Esterna che, in caso di guasto, interruzione dell'alimentazione, spegnimento dell'impianto, ecc., non permette all'Unità Esterna di ripartire se non prima che siano passati 3 minuti dal momento in cui l'Unità si è fermata. Durante questo periodo, l'Unità Interna non può funzionare.

- 4 -

INFORMAZIONI GENERALI

Condizioni di impiego raccomandate

Per ottenere le migliori prestazioni dall'apparecchiatura, se ne consiglia l'uso nelle seguenti condizioni:

RAFFRESCAMENTO

("COOL")

RISCALDAMENTO

("HEAT")

DEUMIDIFICAZIONE

("DRY")

Temperatura esterna:

Temperatura ambiente: da -15°C a 43°C da 17°C a 32°C

ATTENZIONE:

L'umidità relativa in ambiente dovrebbe essere inferiore all'80%. Se il condizionatore

è in funzione con livelli superiori di umidità, la superficie dello scambiatore interno potrebbe coprirsi di brina.

Temperatura esterna:

Temperatura ambiente:

Temperatura esterna:

Temperatura ambiente: da -15°C a 21°C da 0°C a 30°C da 11°C a 43°C da 17°C a 30°C

L'uso dell'apparecchiatura in condizioni ambientali esterne ai limiti di funzionamento può determinare l'intervento delle funzioni di protezione, e quindi l'arresto del condizionatore.

NOTA: Se l'apparechio funziona in ambienti saturi di vapori d'olio o di sostanze volatili, potrebbero generarsi depositi frequenti di sostanze nocive sullo scambiatore dell'Unità Interna; inoltre, sulle

Unità Esterne installate in ambienti marini possono formarsi incrostazioni di salsedine che a lungo andare deteriorano l'apparecchiatura. In entrambi i casi, contattare il Servizio di Assistenza

Tecnica per effettuare manutenzioni frequenti.

- 5 -

2. MISURE DI SICUREZZA

Prima di mettere in funzione il condizionatore, leggere attentamente le informazioni contenute in questo “MANUALE PER L’UTENTE”. Esso contiene informazioni e prescrizioni molto importanti riguardanti l’installazione, il funzionamento, la manutenzione ordinaria del condizionatore e la sicurezza personale.

Il Costruttore declina ogni responsabilità per danni derivanti dalla mancata osservanza delle istruzioni riportate nel presente “MANUALE PER L’UTENTE”.

Smaltimento del vecchio condizionatore

Prima di smaltire un vecchio condizionatore, assicurarsi che non sia operativo e condurre l’operazione in sicurezza, disalimentando l’apparecchio per evitare il pericolo di scosse elettriche.

Tenere presente che il condizionatore contiene del fluido refrigerante, che richiede uno smaltimento differenziato.

I materiali di un certo valore economico contenuti in un condizionatore possono essere riciclati.

Contattare il Centro locale di raccolta dei rifiuti per una destinazione adeguata del vecchio condizionatore o contattare un Rivenditore per qualsiasi quesito.

Assicurarsi che le tubazioni del condizionatore non vengano danneggiate prima che quest’ultimo venga prelevato a cura del Centro autorizzato per la raccolta dei rifiuti. Adottando un metodo appropriato di raccolta si contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente.

Smaltimento dell’imballaggio del nuovo condizionatore

Tutti i materiali impiegati nell’imballaggio del nuovo condizionatore possono essere smaltiti senza alcun danno per l’ambiente.

La scatola di cartone può essere rotta o tagliata in piccoli pezzi e consegnata ad un

Centro di raccolta di rifiuti cartacei. L’involucro e i cuscinetti in polietilene non contengono idrocarburi fluoroclorurati.

Tutti questi materiali possono essere portati ad un Centro di raccolta rifiuti e riutilizzati dopo un adeguato trattamento.

Consultare gli Enti locali per conoscere i nominativi e gli indirizzi dei più vicini Centri di raccolta di materiali usati e Servizi di raccolta dei rifiuti cartacei.

Avvertenze generali per la sicurezza

• Non mettere in funzione condizionatori danneggiati. In caso di dubbio, consultare il Fornitore.

• L’impiego del condizionatore deve avvenire in stretta osservanza delle istruzioni riportate più oltre.

• Non danneggiare le parti del condizionatore attraversate da refrigerante perforando le tubazioni con strumenti taglienti o appuntiti, schiacciando o piegando le tubazioni o raschiando i rivestimenti delle superfici. Se il refrigerante viene a contatto con gli occhi, può causare lesioni gravi.

• Non ostruire o coprire la griglia di ventilazione del condizionatore. Non inserire le dita o altri oggetti nell’apertura di entrata/uscita dell’aria o sotto le alette motorizzate.

• Non permettere ai bambini di giocare con il condizionatore. I bambini non devono in alcun caso sedersi sull’Unità Esterna.

• L’apparecchiatura non deve essere usata da bambini o persone invalide senza supervisione.

• I collegamenti elettrici devono essere eseguiti a norma di legge. Se il cavo di alimentazione è danneggiato, deve essere sostituito dal Costruttore o da Personale autorizzato. I cavi elettrici di alimentazione e di collegamento tra le Unità devono essere di sezione adeguata alle caratteristiche dell’impianto.

• Se il fusibile sulla scheda elettronica è bruciato, sostituirlo con uno di tipo equivalente.

• Terminata l’installazione, la spina di alimentazione deve poter essere raggiunta facilmente.

• Le pile esaurite (telecomando) devono essere smaltite correttamente.

• Ricordarsi sempre di togliere corrente al condizionatore prima di aprire la griglia di aspirazione. Non tirare mai il cavo di alimentazione per disconnettere il condizionatore dalla rete elettrica. Afferrare saldamente la spina ed estrarla dalla presa di corrente.

- 6 -

MISURE DI SICUREZZA

• Attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite nel presente Manuale.

• L'impianto di climatizzazione contiene nel suo circuito un gas refrigerante (R410A) in pressione. Non disconnettere in alcun caso e per nessun motivo i collegamenti frigoriferi.

• Non effettuare mai alcuna manovra sulle valvole dell'Unità Esterna o sui bocchettoni dell'Unità Interna.

• Conservare il Manuale a portata di mano in modo da poterlo consultare subito, in caso di necessità.

• Nel caso il condizionatore venga spostato e reinstallato, il presente Manuale deve sempre accompagnare l'apparecchiatura.

ISTRUZIONI DI SICUREZZA

• Leggere attentamente le seguenti istruzioni di sicurezza prima dell’uso.

• Il rispetto delle istruzioni riportate di seguito garantirà un corretto funzionamento e una lunga durata dell’impianto, oltre a preservare l’Utente da rischi e lesioni e da spiacevoli incidenti.

• Le istruzioni di seguito riportate sono classificate in due tipi, “AVVERTENZE” e “ATTENZIONE”, a seconda della serietà dei possibili rischi e danni. Per la sicurezza personale e degli ambienti dove sono installati gli apparecchi, è richiesta una stretta osservanza delle istruzioni.

• Le istruzioni che seguono riguardano l’installazione del condizionatore. Esse sono state riportate anche nel “MANUALE PER L’UTENTE” unicamente perché l’Utente possa controllare che l’installazione sia stata eseguita correttamente. Nel caso l’Utente verifichi un’installazione non conforme alle istruzioni che seguono, è pregato di contattare il Rivenditore o il Servizio di

Assistenza Tecnica per l’adeguamento dell’impianto.

In nessun caso l’Utente dovrà tentare autonomamente la riparazione, l’installazione o l’adeguamento dell’impianto.

Legenda dei simboli utilizzati

!

AVVERTENZA

!

ATTENZIONE

!

Indica una situazione potenzialmente pericolosa con conseguenze quali lesioni gravi o morte.

Indica una situazione potenzialmente pericolosa con conseguenze quali lesioni lievi o danni alle cose.

Divieto. Azione o procedura non consentita, con conseguenze gravi per cose o persone.

Obbligo. Azione o procedura obbligatoria, la cui mancata osservanza potrebbe avere conseguenze gravi per cose o persone.

- 7 -

MISURE DI SICUREZZA

Installazione

Non tentare di installare questa Unità da soli, cioè senza l’ausilio di un Tecnico Specializzato. Non tentare mai di riparare l’Unità da soli. Questa Unità ha componenti raggiungibili solo aprendo o rimuovendo i pannelli di copertura e ciò provocherebbe l’esposizione a corrente elettrica di tensione elevata. Anche togliendo l’alimentazione elettrica non sarà sempre possibile evitare il rischio di shock elettrici.

!

AVVERTENZE

• Contattare sempre il Rivenditore o il Servizio di Assistenza Tecnica Autorizzato per l’installazione.

Non tentare mai di installare il condizionatore da soli. Un’installazione impropria può causare scosse elettriche, lesioni, perdite d’acqua, incendio.

• Contattare sempre il Rivenditore o il Servizio di Assistenza Tecnica Autorizzato per ogni operazione di riparazione o di manutenzione straordinaria.

Non tentare mai di riparare il condizionatore o effettuare interventi di manutenzione straordinaria da soli. Riparazioni e manutenzioni improprie possono causare scosse elettriche, lesioni, perdite d’acqua.

Controllare che l’installazione risponda alle seguenti prescrizioni:

!

!

!

AVVERTENZE

• Durante l’installazione devono essere adottate tutte le possibili precauzioni per evitare fughe di gas refrigerante. In presenza di forti concentrazioni di gas refrigerante può verificarsi mancanza di ossigeno all’interno di un ambiente chiuso (non ventilato).

• Non collocare il condizionatore in prossimità di fornelli, fonti di calore, gas infiammabili.

Ciò per evitare il rischio di esplosioni e malfunzionamenti.

• Accertarsi che sia stato installato un apposito interruttore differenziale (salvavita) sulla linea di alimentazione a monte dell’apparecchio, in modo da evitare il rischio di scosse elettriche.

• Nel caso di installazioni in ambienti particolarmente piccoli, assicurarsi che siano state adottate le opportune contromisure per l’eventualità che una perdita di refrigerante possa superare il valore limite di soglia di concentrazione

!

!

!

!

ATTENZIONE

• L’installazione del tubo di scarico della condensa deve essere effettuata correttamente.

Un’ installazione errata o una cattiva manutenzione dello scarico possono dare luogo a perdite d’acqua.

• Accertarsi che i cavi di terra dell’Unità siano stati collegati correttamente alla linea di terra dell’alimentazione. In mancanza di questo, possono verificarsi anomalie di funzionamento e scosse elettriche.

• Questo tipo di apparecchio necessita di una linea di alimentazione esclusiva con apposito sezionatore e adeguati dispositivi di protezione dai cortocircuiti e dalle sovraccorrenti.

Sezionatore

(dedicato)

- 8 -

!

!

!

MISURE DI SICUREZZA

Rispettare sempre le precauzioni d’uso riportate nelle tabelle che seguono. In questo modo saranno garantiti il corretto funzionamento dell’impianto e la salvaguardia delle persone, animali e cose negli ambienti climatizzati.

!

AVVERTENZE

Utilizzare sempre la corretta tensione (voltaggio) e frequenza di alimentazione.

Non collegare la spina del condizionatore a prese multiple o prese dove siano collegate altre apparecchiature. Non usare riduttori.

220~230V, 50Hz

!

Introdurre a fondo la spina nella presa di corrente, assicurandosi che non vi sia gioco e che il collegamento sia ben saldo. In caso contrario, si possono produrre scintille e princìpi d’incendio.

!

Non danneggiare il cavo di alimentazione e non impiegare cavi difettosi. Non appoggiare oggetti pesanti sul cavo.

Non estrarre la spina dalla presa di corrente tirando il cavo. Si possono produrre scintille, danneggiamenti al cavo, alla spina e alla presa, con possibilità di scosse elettriche ed incendi.

Non spegnere mai il condizionatore staccando la spina dalla presa di corrente. Possono prodursi scariche elettriche e principio d’incendio.

(Utilizzare sempre il pulsante “ON/OFF” del telecomando).

Non applicare prolunghe al cavo di alimentazione.

Non usare cavi di alimentazione arrotolati.

Non toccare spine, prese di corrente e interruttore del condizionatore con le mani bagnate.

Se si avverte odore di bruciato, spegnere immediatamente il condizionatore premendo il pulsante ON/OFF sul telecomando / filocomando, posizionare l’interruttore principale su “OFF” o “0” e contattare il Servizio di Assistenza.

ON/OFF

MODE

FAN

TEMP

ECO

SLEEP FRESH

TURBO

SELF

CLEAN LED

FOLLOW

ME

!

Non introdurre oggetti di alcun tipo nelle aperture di aspirazione e mandata dell’aria delle Unità

Interna e Esterna, neppure quando i ventilatori sono fermi, in quanto essi potrebbero rimettersi in funzione automaticamente.

Evitare di restare esposti per lunghi periodi al getto d’aria del condizionatore.

Non dirigere il flusso d’aria verso bambini, anziani o disabili.

- 9 -

MISURE DI SICUREZZA

!

ATTENZIONE

Se in ambiente sono in funzione bruciatori a gas, ventilare spesso il locale per evitare la carenza d’ossigeno.

Non usare bombolette spray in prossimità del condizionatore, né tantomeno dirigerne il getto verso di esso.

!

Non collocare bruciatori in prossimità del flusso d’aria emesso dal condizionatore.

Non esporre piante o animali al flusso diretto dell’aria.

Per evitare il rischio di scosse elettriche, non spruzzare o spargere acqua o altri liquidi sull’Unità Interna. Non usare getti d’acqua per pulire il condizionatore.

Ventilare la stanza ad intervalli regolari mentre il condizionatore è in funzione, in modo da rinnovare l’aria. Il mancato rispetto di questo accorgimento può causare una diminuzione del tasso di ossigeno nell’ambiente.

Non esporre alimenti, foraggi, sementi, strumenti di precisione né opere d’arte al flusso diretto dell’aria.

Quando necessario, sostituire i fusibili con altri dello stesso tipo. Non sostituire mai un fusibile con uno spezzone di filo metallico.

!

!

Per un corretto funzionamento del condizionatore, accenderlo quando le condizioni di temperatura e umidità rientrano nel campo di impiego raccomandato. Al di fuori del suddetto campo d’impiego possono verificarsi malfunzionamenti e/ o la condensa può fuoriuscire dal corpo dell’Unità

Interna.

!

Non collocare piante o altri oggetti davanti al condizionatore.

Non appoggiare alcun oggetto sopra al condizionatore. Nella parte superiore si trova la bocca di mandata con l'aletta mobile che non deve essere ostruita. Gli oggetti potrebbero inoltre danneggiare i componenti del condizionatore. Oggetti particolarmente pesanti potrebbero far staccare il condizionatore dal muro.

Non toccare le alette metalliche degli scambiatori di calore sulle Unità Interna ed Esterna.

Ciò potrebbe causare ferite dovute al profilo tagliente delle alette.

- 10 -

3. DESCRIZIONE DELLE UNITÀ INTERNA ED ESTERNA

3

1

5

UNITÀ INTERNA

2

1

7

6

UNITÀ ESTERNA

4

FAN

MODE

TURB

SLE

EP F

O

RES

H

ON/O

FF

TEM

P

ON ER

OFF ER

ECO

LED

LOW

8

9

7

UNITÀ INTERNA

1

2

3

4

5

6

Alette di diffusione aria (sulla bocca di mandata)

Ripresa dell’aria (con filtro)

Lato di installazione

Telecomando IR

Quadro spie

Tubo di scarico condensa

UNITÀ ESTERNA

7

8

9

Collegamenti frigoriferi

Ripresa dell’aria

Mandata dell’aria

NOTA: L'illustrazione ha il solo scopo di mostrare all'Utente funzionamenti e procedure per un corretto uso dell'apparecchiatura. Pertanto l'aspetto reale del Prodotto potrebbe essere leggermente differente.

- 11 -

4. SPIE SULL'UNITÀ INTERNA

L'elettronica del condizionatore è in grado di diagnosticare eventuali malfunzionamenti che possono essere interpretati tramite le 3 spie presenti nel quadro spie sul pannello frontale dell'Unità Interna.

In base allo stato di ciascuna spia (accesa, lampeggiante, spenta), il Servizio di Assistenza Tecnica è in grado di individuare i tipi di anomalia più comuni.

3

4

1

2

5

1

Ricevitore dei segnali

Consente la ricezione dei segnali provenienti dal telecomando.

2

Spia di Funzionamento "OPERATION"

All'atto del collegamento alla rete elettrica, il LED si accende e lampeggia. Rimane acceso in modo fisso durante il funzionamento.

3

Spia di Funzionamento Temporizzato "TIMER"

Si accende quando è attiva la modalità TIMER (accensione e/o spegnimento programmato).

4

Spia di Sbrinamento/Preriscaldamento "PRE-DEF"

• Se durante il funzionamento in Riscaldamento si forma uno strato di brina sulla batteria dell'Unità

Esterna, l'operazione di sbrinamento si avvia automaticamente e il LED si accende.

• La spia si accende anche quando è attiva la funzione di preriscaldamento dello scambiatore di calore interno. Ciò si verifica durante il funzionamento in Riscaldamento, al fine di evitare l'emissione di aria a bassa temperatura (funzione di prevenzione delle correnti fredde).

5

Pulsante di Emergenza

Permette il funzionamento del condizionatore in assenza del telecomando ed il Collaudo in modalità

Raffrescamento.

- 12 -

5. IMPOSTARE LA DIREZIONE DI USCITA DELL'ARIA

Selettore per la mandata dell'aria

Il selettore di uscita dell'aria permette di scegliere la direzione di mandata dell'aria.

Per agire sul selettore, è necessario aprire il pannello frontale dell'Unità.

!

AVVERTENZA

Prima di aprire il pannello frontale, spegnere il condizionatore e togliere corrente all’impianto. Non toccare le parti metalliche all’interno dell’Unità, per evitare ferite o lesioni.

Aprire il pannello frontale seguendo le istruzioni riportate in Figura 1:

Selettore di mandata dell'aria

Fig. 1 Fig. 2

Impostazione di fabbrica (consigliata):

L’Unità adegua automaticamente la direzione di emissione dell’aria in base alle impostazioni effettuate dall’Utente.

Impostazione opzionale alternativa:

L’Unità emette aria soltanto dall’apertura di mandata superiore.

- 13 -

IMPOSTARE LA DIREZIONE DI USCITA DELL'ARIA

Erogazione dell’aria con impostazione standard del selettore di mandata:

Funzionamento Circostanza

Descrizione

Deumidificazione Sempre

L’aria viene erogata solo attraverso l’apertura superiore di mandata.

Raffrescamento

Quando è stata raggiunta la temperatura impostata, o se

è trascorsa 1 ora dall’inizio del funzionamento in

Raffrescamento.

In fase di avvio del funzionamento, oppure quando la temperatura impostata non

è stata ancora raggiunta.

L’aria viene erogata solo attraverso l’apertura superiore di mandata.

L’aria viene erogata attraverso entrambe le aperture di mandata.

Riscaldamento

In fase di avvio del funzionamento, oppure quando la temperatura in ambiente è bassa.

In tutti gli altri casi.

L’aria viene erogata solo attraverso l’apertura superiore di mandata.

L’aria viene erogata attraverso entrambe le aperture di mandata.

Erogazione dell’aria con impostazione opzionale alternativa del selettore di mandata:

In qualsiasi circostanza e in tutte le modalità di funzionamento, l'aria viene emessa soltanto dall'apertura superiore di mandata.

Utilizzare questa posizione del selettore quando si vuole ridurre il volume d'aria emesso dall'Unità

(ad esempio durante il riposo notturno).

- 14 -

6. REGOLARE LA DIREZIONE DEL FLUSSO D'ARIA

Regolazione verticale

Mediante il pulsante SWING " ", è possibile scegliere e bloccare la posizione del deflettore di mandata dell'aria.

Le posizioni consigliate per le varie modalità operative sono riportate nelle Figure seguenti:

Raffrescamento / Deumidificazione

Riscaldamento

Nelle modalità "COOL"

(Raffrescamento) e "DRY" (Deumidificazione), è consigliabile regolare le alette orizzontalmente.

In modalità "HEAT" (Riscaldamento),

è consigliabile regolare le alette verticalmente.

Premere più volte il pulsante SWING " " fino a raggiungere l'inclinazione desiderata del deflettore di mandata. Tale posizione resterà memorizzata al successivo riavvio del condizionatore.

Oscillazione automatica

Tenere premuto il pulsante SWING " " per più di 2 secondi: l'aletta motorizzata inizierà a muoversi ininterrottamente verso l'alto e verso il basso:

!

ATTENZIONE

Le alette di mandata devono sempre essere regolate tramite l’apposito pulsante sul telecomando. Non cercare mai di muoverle manualmente per evitare di danneggiare il meccanismo di regolazione.

La regolazione del valore di temperatura impostata deve sempre essere effettuata con la supervisione di persone esperte.

Nel caso in cui il meccanismo di regolazione delle alette di mandata presenti delle irregolarità di funzionamento, provare a spegnere il condizionatore ed a riaccenderlo, quindi verificare se il funzionamento si è normalizzato.

- 15 -

REGOLARE LA DIREZIONE DEL FLUSSO D'ARIA

Regolazione orizzontale

È possibile altresì regolare la direzione orizzontale del flusso d'aria: spostare manualmente le manopole poste ai lati destro e sinistro:

La regolazione del flusso d'aria in senso orizzontale può essere effettuata solo manualmente (il pulsante

SWING " " sul telecomando non è attivo).

Non è disponibile l'oscillazione orizzontale automatica delle alette.

- 16 -

7. FUNZIONAMENTO DI EMERGENZA E COLLAUDO

Pulsante "MANUAL"

FUNZIONAMENTO DI EMERGENZA

Se si dovesse smarrire il telecomando o le batterie fossero esaurite, è possibile utilizzare ugualmente il condizionatore premendo una volta il pulsante "MANUAL" sull'Unità Interna. In tal modo sarà impostato il

Funzionamento di Emergenza in modo "AUTO" (FUNZIONAMENTO AUTOMATICO) e il condizionatore si avvierà. Durante il Funzionamento di Emergenza è comunque possibile l'uso del telecomando.

COLLAUDO IN RAFFRESCAMENTO

Premere 2 volte il pulsante "MANUAL". La spia di Funzionamento "OPERATION" inizia a lampeggiare.

L'apparecchiatura inizierà a funzionare in modo forzato in Raffrescamento ("COOL") con velocità di ventilazione Bassa ("LOW") per 30 minuti, dopodiché passerà alla modalità operativa Automatica

("AUTO"). Durante il Collaudo, l'Unità non riceve impulsi dal telecomando.

NOTA: Non utilizzare la modalità di Collaudo per il funzionamento normale del condizionatore.

Termine del Funzionamento di Emergenza o del Collaudo

Premere 2 volte il pulsante "MANUAL" durante il Funzionamento di Emergenza o premere 1 volta il pulsante "MANUAL" durante il Collaudo: il funzionamento dell'apparecchiatura verrà interrotto. Utilizzando il telecomando sarà possibile ripristinare il funzionamento normale.

- 17 -

8. MANUTENZIONE ORDINARIA E CONSIGLI DI UTILIZZO

Pulizia dell'Unità Interna

!

AVVERTENZA

Prima di effettuare qualsiasi operazione di manutenzione ordinaria:

1 - Spegnere l'apparecchio mediante telecomando;

2 - Portare l'interruttore dedicato in posizione di "OFF" o "0";

3 - Estrarre la spina dalla presa di corrente;

4 - Per raggiungere l'Unità, utilizzare una scala a libro o altro appoggio idoneo che sia sufficientemente stabile a garantire la Vostra sicurezza.

Pulizia del telecomando Pulizia dell'Unità Interna

MODE

FAN

TURBO

SLEE

P FR

ESH

ON/O

FF

TEM

P

ON

OFF R

R

ECO

LED

ME OW

Non usare acqua, ma servirsi di un panno asciutto. Non usare prodotti per la pulizia dei vetri, né tessuti imbevuti di detergenti.

Servirsi di un panno morbido e asciutto.

In caso di necessità, inumidire il tessuto in acqua e detergente neutro, quindi strizzare bene ed eliminare ogni traccia del prodotto.

Per effettuare la pulizia, non utilizzare nessuno dei seguenti prodotti

Benzina, solventi per vernici, derivati del petrolio in genere, prodotti lucidanti, ecc. possono danneggiare le superfici esterne dell'Unità e causare deformazioni e graffi all'apparecchio e al telecomando.

L'utilizzo di acqua troppo calda (oltre

40°C) può scolorire o deformare le parti in plastica.

NOTE:

• Se l'apparecchio o la griglia di aspirazione sono molto sporchi, pulirli con un panno imbevuto di acqua appena tiepida, usando detergente neutro. Sciacquare poi con acqua pulita eliminando ogni traccia alla fine del lavaggio. In presenza di umidità sulla griglia, possono verificarsi scariche elettriche.

• Non usare spugne abrasive per la pulizia, poiché si rischia di graffiare le superfici dell'Unità.

• Con griglia aperta o rimossa, non toccare le alette metalliche dello scambiatore di calore sottostante, in quanto esse sono taglienti e c'è il rischio di ferirsi.

• Non esporre la griglia o l'Unità alla luce solare diretta, per evitare il rischio di scolorimento o deformazione.

Pulizia dell'Unità Esterna

• Controllare regolarmente che le aperture di ripresa e di mandata dell'aria non siano ostruite da polvere o sporcizia in generale.

• Per ogni altro intervento di pulizia o manutenzione dell'Unità Esterna, rivolgersi sempre al Servizio di

Assistenza Tecnica Autorizzato.

- 18 -

MANUTENZIONE ORDINARIA E CONSIGLI DI UTILIZZO

Rimozione e pulizia dei filtri dell'aria

1

Aprire il pannello frontale dell'Unità Interna, facendo scorrere i pulsanti a slitta dall'esterno verso l'interno (vedi Fig. 1).

Fig.1

2

Premere leggermente le graffe poste ai lati sinistro e destro del filtro, poi estrarre il filtro meccanico sfilandolo verso l'alto (Fig. 2).

Fig.2

3

Estrarre i 2 filtri speciali anti-formaldeide, sganciando le 4 graffe di fissaggio dall'intelaiatura del filtro meccanico (Fig. 3).

Pulizia dei filtri anti-formaldeide:

Lavare i filtri con acqua ogni 6 mesi.

Si raccomanda di sostituire i filtri anti-formaldeide ogni 3 anni.

- 19 -

Fig.3

Filtro anti-formaldeide

MANUTENZIONE ORDINARIA E CONSIGLI DI UTILIZZO

Pulizia del filtro meccanico:

Pulire il filtro meccanico usando un aspirapolvere o lavandolo con acqua. Se lo sporco è molto tenace, utilizzare una spazzola morbida e detergente neutro. Nel caso di pulizia con acqua, lasciare asciugare il filtro all'ombra, al riparo dai raggi solari e da altre fonti di calore.

• Quando la pulizia è effettuata con aspiratore, il lato esterno del filtro deve essere rivolto verso di

Voi (Fig. 4).

• Quando la pulizia è effettuata con acqua, occorre rivolgere il lato esterno del filtro nel verso opposto a quello di provenienza dell'acqua (Fig. 5).

Fig.4

Lato esterno del filtro

Lato interno del filtro

Fig.5

4

Rimontare i filtri anti-formaldeide, agganciando correttamente le graffe all'intelaiatura del filtro meccanico.

Reinstallare correttamente il filtro meccanico sull'Unità Interna.

5

Chiudere il pannello frontale dell'Unità.

!

ATTENZIONE

Non far funzionare l'Unità senza i filtri.

PULIRE IL FILTRO MECCANICO OGNI 2 SETTIMANE

NOTE:

• Avere filtri puliti è importante: infatti, filtri intasati dalla polvere o da particelle solide in genere riducono la capacità di raffrescamento e riscaldamento dell'apparecchio, che risulta inoltre più rumoroso e consuma più energia elettrica.

• Normalmente, non è necessario sostituire i filtri. È sufficiente pulirli periodicamente. Sostituirli quando lo sporco accumulato è troppo tenace per essere eliminato.

• Nel caso in cui gli elementi filtranti fossero danneggiati o da sostituire, occorre ordinarli come parti di ricambio: rivolgersi al Rivenditore o ad un Centro Autorizzato per l'Assistenza Tecnica.

• IMPORTANTE: Non reinstallare assolutamente i filtri sull'Unità Interna nel caso in cui questi siano danneggiati.

Normalmente, la pulizia dei filtri deve essere effettuata ogni due settimane.

Occorre comunque adeguare gli intervalli di pulizia alle condizioni e all'intensità di funzionamento dell'apparecchio: apparecchi usati per molte ore al giorno in ambienti polverosi necessitano di essere puliti più frequentemente di altri usati in condizioni meno gravose.

- 20 -

MANUTENZIONE ORDINARIA E CONSIGLI DI UTILIZZO

All'inizio della stagione

All'inizio della stagione o al riavvio del condizionatore dopo un lungo periodo di tempo, effettuare i seguenti controlli:

1

Non ostruire le bocche di ingresso e uscita dell'aria

Controllare che non ci siano oggetti che ostruiscono il flusso dell'aria in entrata e uscita sulle bocche di aspirazione e mandata delle Unità Interna ed Esterna.

2

3

Controllare il fissaggio delle Unità

Controllare lo stato dei dispositivi di fissaggio delle Unità Interna ed Esterna, specialmente quelli in materiale ferroso più soggetti a corrosione, in modo da evitare possibili cedimenti degli stessi.

Cavo di terra

Controllare che non ci siano falsi contatti elettrici e specialmente che il cavo di terra sia collegato bene e non sia interrotto.

!

ATTENZIONE

Un collegamento di terra errato o inesistente può causare il pericolo di scosse elettriche.

4

5

6

Filtri dell'aria

Verificare la presenza e la pulizia dei filtri sull'Unità Interna. Nel caso manchino o siano da pulire, provvedere al reinserimento ed alla pulizia.

Batterie del telecomando

Inserire le batterie nel telecomando.

Accensione dell'Unità

L'alimentazione all'Unità deve essere fornita 12 ore prima dell'accensione. Inserire la spina nella presa di corrente e posizionare su "ON" l'interruttore dedicato: la spia "OPERATION" sull'Unità Interna comincerà a lampeggiare.

Avviare il condizionatore premendo il pulsante "ON/

OFF" sul telecomando 12 ore dopo che l'Unità ha ricevuto tensione.

1 2 3

ON/OFF

MODE

TEMP

FAN

SLEEP FRESH

TURBO

SELF

CLEAN

LED

ECO

- 21 -

MANUTENZIONE ORDINARIA E CONSIGLI DI UTILIZZO

Al termine della stagione

Al termine della stagione o nel caso si preveda di non utilizzare il condizionatore per un lungo periodo di tempo, effettuare le operazioni di seguito riportate:

1

2

Asciugatura dell'Unità

Per circa mezza giornata, far funzionare il condizionatore in modalità "COOL" (Raffrescamento), impostando la temperatura a 30°C.

In alternativa, far funzionare il condizionatore in modalità "FAN"

(Ventilazione), impostando la velocità del ventilatore su "HIGH"

(Alta).

Le due procedure servono ad asciugare l'Unità ed a prevenire quindi la formazione di muffe e/o di cattivi odori.

~ 6 ore

Cool (Raffrescamento) / 30°C

Fan (Ventilazione) /

HIGH (Alta velocità ventilatore)

Togliere tensione all'apparecchio

Spegnere il condizionatore premendo il pulsante "ON/OFF" sul telecomando, posizionare su "OFF" o "0" l'interruttore dedicato e staccare la spina dalla presa di corrente.

Questa operazione è necessaria poiché l'apparecchio consuma una piccola quantità di energia elettrica anche quando è spento.

1 2 3

!

ON/OFF

ECO

MODE

TEMP

FAN

SLEEP FRESH

TURBO

SELF

CLEAN

LED

FOLLOW

ME

3

Pulire e reinserire i filtri dell'aria

4

Pulire esternamente il corpo o il pannello dell'Unità

5

Estrarre le batterie dal telecomando

- 22 -

MANUTENZIONE ORDINARIA E CONSIGLI DI UTILIZZO

Suggerimenti per un impiego economico

MODE

FAN

TURBO

SLEE

P FR

ESH

LED

ECO

TEM

P

ON R

OFF R

ME OW

Chiudere le porte e le finestre!

SLEE

TURBO

FAN

MODE

ON/O

FF

TEM

P

P FR

ESH

ON R

OFF

R

ECO

LED

FOLL

OW

ME

°C

Impostare un valore di temperatura adeguato

• Durante il funzionamento in Riscaldamento, evitare di impostare un valore di temperatura troppo elevato.

• Durante il funzionamento in Raffrescamento, evitare di impostare un valore di temperatura troppo basso.

Pulire di frequente gli elementi filtranti

• Per mantenere il condizionatore in perfetta efficienza, è necessario effettuare la pulizia periodica dei filtri sull'Unità

Interna almeno una volta ogni 2 settimane, come già descritto.

L'accumulo di polvere sul filtro comporta una diminuzione delle prestazioni dell'apparecchiatura.

Evitare di tenere porte e finestre sempre aperte

• Ciò riduce l'efficienza del condizionatore e comporta un aumento del consumo di energia elettrica. In caso di sovraccarico termico, inoltre, si può determinare l'intervento di funzioni automatiche di protezione dell'apparecchiatura, con conseguente arresto del condizionatore.

Limitare l'esposizione alla luce solare

• Durante il funzionamento in Raffrescamento, schermare con tende le superfici vetrate investite dalla luce solare diretta durante le ore più calde della giornata. Si otterrà in tal modo un sensibile beneficio in termini di comfort ed una riduzione del consumo di energia elettrica.

Utilizzare la funzione TIMER senza esagerare

• Non impostare intervalli di funzionamento di durata superiore alle reali necessità di comfort, considerando soprattutto l'effettiva permanenza delle persone all'interno dell'ambiente climatizzato.

Regolare la direzione del flusso d'aria

• Con un po' di esperienza, è possibile valutare personalmente l'incremento del benessere derivante da una corretta regolazione della direzione del flusso d'aria erogato dal condizionatore. A parità di consumi energetici, il comfort aumenta in modo considerevole.

- 23 -

9. RISOLUZIONE DEI PROBLEMI DI FUNZIONAMENTO

Anomalie apparenti

La tabella seguente elenca una serie di anomalie solo apparenti.

Compiere le verifiche descritte prima di richiedere l’intervento dell’Assistenza Tecnica.

INCONVENIENTE

CAUSA

Dopo un’interruzione del funzionamento, il riavvio del sistema non è immediato.

• Se la spia "OPERATION" sull'Unità Interna si accende, è normale che il sistema non si riavvii immediatamente. È attiva una funzione di protezione (durata: 3 minuti) per evitare danni al compressore ogni volta che il funzionamento riprende dopo una pausa.

• Se si accendono contemporaneamente le spie "OPERATION" e "PRE-

DEF", ciò non è sintomo di malfunzionamento: il compressore tarda a riavviarsi a causa dell'intervento della protezione contro l'emissione di correnti di aria fredda.

Commutazione del funzionamento dalla modalità "COOL"

(Raffrescamento) alla modalità

"FAN" (Ventilazione).

Emissione di vapore dall'Unità

Interna.

Emissione di vapore dall'Unità

Esterna.

• Per prevenire il congelamento dello scambiatore di calore interno, il sistema commuta automaticamente alla modalità "FAN" (Ventilazione), per poi ritornare alla modalità "COOL" (Raffrescamento).

• Quando il valore della temperatura ambiente raggiunge il valore della temperatura impostata, il compressore si arresta e l'Unità Interna commuta alla modalità "FAN" (Ventilazione); quando la temperatura aumenta, il compressore si riavvia. Ciò avviene anche in modalità

Riscaldamento.

• Se durante il funzionamento in modalità "COOL" (Raffrescamento), l'umidità in ambiente è elevata e l'Unità Interna è molto sporca al suo interno, la distribuzione della temperatura diviene irregolare. È necessario pulire l'Unità Interna: contattare il Servizio di Assistenza

Tecnica Autorizzato.

• Durante il funzionamento in modo "HEAT" (Riscaldamento). Ciò indica che l’Unità Esterna sta eseguendo lo sbrinamento automatico.

Emissione di rumore dall'Unità

Interna o dall'Unità Esterna.

• Quando il sistema si arresta dopo il funzionamento in modalità "HEAT"

(Riscaldamento), l'Unità Interna può emettere scricchiolii. Ciò è normale, ed è dovuto a fenomeni di dilatazione termica.

• Durante la fase di avvio in modo "COOL" (Raffrescamento) o dopo l’arresto dell’impianto in modo "HEAT" (Riscaldamento), possono udirsi gorgoglii o sibili. Ciò è dovuto al flusso di refrigerante all’interno del circuito frigorifero, su entrambe le Unità.

• Quando si commuta da funzionamento in modo "COOL" (Raffrescamento) a funzionamento in modo "HEAT" (Riscaldamento), possono udirsi sibili provenienti dal circuito frigorifero. Ciò è dovuto al fatto che il refrigerante inizia a fluire in senso inverso.

• Il tono del rumore relativo al funzionamento dell'Unità Esterna varia: ciò è dovuto al cambio di frequenza.

Emissione di polvere dall'Unità

Interna.

L'Unità Interna rilascia un odore sgradevole.

Il ventilatore sull'Unità Esterna non ruota.

• Ciò accade se l'Unità viene riutilizzata dopo molto tempo, durante il quale la polvere si è depositata al suo interno.

• L'Unità assorbe gli odori presenti nell'ambiente e derivanti da mobilia, sigarette, ecc., e successivamente rilascia tali odori.

• Ciò accade durante il funzionamento del sistema: la velocità del ventilatore viene controllata per ottimizzare il funzionamento.

- 24 -

RISOLUZIONE DEI PROBLEMI DI FUNZIONAMENTO

Problemi riconducibili al funzionamento del telecomando

Prima di iniziare la ricerca guasti vera e propria, controllare quanto segue:

È impossibile cambiare le impostazioni di funzionamento

SINTOMI CAUSE SPIEGAZIONE

La velocità del ventilatore dell'Unità Interna non può essere cambiata.

Controllare se sul display viene visualizzato il modo di funzionamento "AUTO".

Quando il modo di funzionamento è impostato su "AUTO", il condizionatore sceglie automaticamente la velocità.

Controllare se sul display viene visualizzato il modo di funzionamento "DRY".

Quando il modo di funzionamento è impostato su "DRY", il condizionatore sceglie automaticamente la velocità.

L'indicatore di trasmissione presente sul telecomando non si accende

SINTOMI

CAUSE SPIEGAZIONE

Il segnale del telecomando viene trasmesso solo quando si è premuto il pulsante "ON/OFF".

Controllare se è stato programmato il TIMER.

Il segnale del telecomando non è trasmesso, perché il condizionatore

è spento.

SINTOMI

Il display non visualizza la temperatura impostata

CAUSE SPIEGAZIONE

S u l d i s p l a y n o n v i e n e visualizzata la temperatura scelta dall'Utente.

Controllare se sul display viene visualizzato il modo di funzionamento "FAN".

Nel modo di funzionamento "FAN", non è possibile variare la temperatura impostata.

Le indicazioni "TIMER" visualizzate sul display scompaiono

SINTOMI CAUSE SPIEGAZIONE

L'indicazione relativa al TIMER

"OFF" scompare dopo un certo tempo.

Controllare se è stato impostato un orario di spegnimento programmato.

I l c o n d i z i o n a t o r e s i f e r m a automaticamente all'orario impostato, spegnendo anche l'indicazione relativa al TIMER ("OFF") sul telecomando.

L'indicazione relativa al TIMER

"ON" scompare dopo un certo tempo.

Controllare se è stato impostato u n o r a r i o d i a c c e n s i o n e programmata.

Raggiunto l'orario impostato, il condizionatore si avvia e l'indicazione relativa al TIMER ("ON") scompare.

Non si sente il tono di conferma (ricezione segnale da telecomando) dal ricevitore sull'Unità Interna

SINTOMI CAUSE SPIEGAZIONE

Nessun suono di conferma viene emesso dall'Unità Interna quando viene premuto il pulsante

"ON/OFF".

Controllare che il telecomando sia orientato verso il ricevitore e che non vi siano ostacoli alla trasmissione.

Dirigere il telecomando verso il ricevitore sull'Unità Interna e premere due volte il pulsante "ON/OFF".

I pulsanti del telecomando non sono attivi.

Premere il pulsantino "RESET".

NOTA: A volte il telecomando può cessare di funzionare correttamente a causa di interferenze o disturbi di natura elettromagnetica. In tal caso, rimuovere le batterie, quindi attendere qualche minuto e reinserirle correttamente nel loro alloggiamento. A questo punto, il funzionamento dovrebbe essersi normalizzato.

- 25 -

RISOLUZIONE DEI PROBLEMI DI FUNZIONAMENTO

Problemi e possibili soluzioni

La tabella seguente elenca una serie di problemi e le loro possibili cause e soluzioni.

Compiere le verifiche descritte prima di richiedere l’intervento dell’Assistenza Tecnica.

PROBLEMA CAUSE SOLUZIONI

L’impianto non entra in funzione.

• Mancanza di corrente.

• L'interruttore dedicato è spento.

• Fusibili bruciati.

• Batterie del telecomando scariche od altro problema del telecomando.

• Attendere il ripristino della corrente.

• Posizionare su "ON" l'interruttore.

• Sostituire i fusibili.

• Sostituire le batterie o procedere al controllo del telecomando.

Il flusso dell'aria è regolare, ma l'Unità non raffresca.

• Non è stato impostato un valore di temperatura corretto.

• È attiva la protezione dei 3 minuti di attesa prima del riavvio del compressore.

• Impostare un valore di temperatura adeguato.

• Attendere che trascorrano 3 minuti, dopo i quali l'Unità inizierà a raffrescare.

L'Unità si accende e si spegne spesso.

• Carica di refrigerante insufficiente o eccessiva.

• Presenza di aria o insufficienza di gas refrigerante all'interno del circuito frigorifero.

• Guasto del compressore.

• La tensione è troppo alta o troppo bassa.

• Il circuito del sistema è bloccato.

• Controllare se vi sono perdite di refrigerante e caricare la quantità corretta.

• Effettuare il vuoto e ricaricare la quantità corretta di refrigerante.

• Riparare o sostituire il compressore.

• Installare uno stabilizzatore di tensione.

• Ricercare le cause e individuare una soluzione.

Raffrescamento insufficiente.

Riscaldamento insufficiente.

• Lo scambiatore di calore sulle Unità

Interna ed Esterna è sporco.

• Il filtro dell'aria è sporco.

• Le aperture di entrata/uscita dell'aria sulle Unità Interna/Esterna sono ostruite.

• Porte e/o finestre aperte.

• L'Unità è investita dalla luce solare diretta.

• Ci sono troppe fonti di calore.

• La temperatura esterna è troppo elevata.

• Perdite di refrigerante o mancanza di refrigerante.

• Pulire lo scambiatore.

• Pulire il filtro.

• Eliminare la sporcizia sulle aperture di ripresa/mandata dell'aria.

• Chiudere le porte e/o le finestre.

• Provvedere all'installazione di tende per schermare l'Unità dai raggi solari.

• Ridurre le fonti di calore.

• La potenza raffrescante è ridotta (ciò

è normale).

• Verificare la presenza di perdite di refrigerante e ricaricare la quantità corretta di refrigerante.

• La temperatura esterna è inferiore a 7°C.

• Porte e finestre non completamente chiuse.

• Perdite di refrigerante o mancanza di refrigerante.

• Installare ulteriori dispositivi di riscaldamento.

• Chiudere le porte e le finestre.

• Verificare la presenza di perdite e ricaricare la quantità corretta di refrigerante.

- 26 -

RISOLUZIONE DEI PROBLEMI DI FUNZIONAMENTO

Tabella dei codici di errore sull'Unità Interna

Malfunzionamento

Malfunzionamento EEPROM interna

Errore di comunicazione tra Unità Interna ed Esterna

Problema sul cavo segnali

La velocità del ventilatore interno è fuori controllo

Circuito aperto o cortocircuito del sensore di temperatura T1

Circuito aperto o cortocircuito del sensore di temperatura T2

Rilevazione di fughe di refrigerante

Protezione sovracorrente (per alcune Unità)

Circuito aperto o cortocircuito del sensore di temperatura T4

Circuito aperto o cortocircuito del sensore di temperatura T3

Circuito aperto o cortocircuito del sensore di temperatura T5

Malfunzionamento EEPROM esterna (per alcune Unità)

La velocità del ventilatore esterno è fuori controllo

Circuito aperto o cortocircuito del sensore di temperatura TB2

Malfunzionamento modulo IPM

Protezione tensione di alimentazione troppo alta o troppo bassa

Protezione alta temperatura scarico compressore

Protezione temperatura ambiente troppo bassa

Protezione errore posizione rotore compressore

Conflitto di modalità

Protezione bassa pressione compressore

(acceso) (spento)

LED TIMER

LED OPERATION

(lampeggia)

1

2

3

4

5

6

7

1

2

3

4

5

6

7

3

4

1

2

5

6

7

(lampeggia 2Hz)

ATTENZIONE:

Non tentare mai di riparare il condizionatore da soli.

• Si avverte odore di bruciato.

• Il telecomando presenta un malfunzionamento o i pulsanti non funzionano.

• Un dispositivo di sicurezza come ad esempio un fusibile o un interruttore saltano spesso.

• Oggetti solidi o acqua sono entrati nell'Unità.

• Perdite d'acqua dall'Unità Interna.

• Vengono riscontrate altre anomalie.

- 27 -

10. RIPARTENZA AUTOMATICA DOPO INTERRUZIONE DI CORRENTE

La mancanza di energia elettrica durante il funzionamento provoca l’arresto immediato del condizionatore.

Non appena viene ripristinata l’alimentazione elettrica, il LED di Funzionamento (“OPERATION”) sull'Unità Interna inizia a lampeggiare.

L’apparecchiatura è quindi in grado di riavviarsi automaticamente dopo che sono trascorsi 3 minuti dal ripristino della tensione. Di conseguenza, non occorre premere il pulsante "ON/OFF" sul telecomando.

Le impostazioni di funzionamento saranno quelle precedenti lo spegnimento.

È tuttavia necessario reimpostare il TIMER, poiché in caso di blackout le eventuali programmazioni per l’avvio o l’arresto automatico del condizionatore vengono cancellate.

- 28 -

NOTE

NOTE

NOTE

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project