Unical KUTter B inox, KUTter R inox Installation guide

Unical KUTter B inox, KUTter R inox Installation guide

R 28 - B 28

ISTRUZIONI PER L’INSTALLATORE E IL MANUTENTORE

INSTALLATION AND SERVICING MANUAL

2 http://www.unicalag.it/prodotti/domestico-50/condensazione-gas/1335/kutter-b

Attenzione il presente manuale contiene istruzioni ad uso esclusivo dell’installatore e/o del manutentore professionalmente qualificato, in conformità alle leggi vigenti.

L’utente NON è abilitato a intervenire sulla caldaia.

Nel caso di danni a persone, animali o cose derivanti dalla mancata osservanza delle istruzioni conte nute nei manuali forniti a corredo con la caldaia, il costruttore non può essere considerato responsabile

1 INFORMAZIONI gENERALI .............................................................................................................................4

1.1 Avvertenze generali .................................................................................................................................4

1.2 Simbologia utilizzata nel manuale ...........................................................................................................5

1.3 Uso conforme dell’apparecchio ...............................................................................................................5

1.4 Informazioni da fornire al responsabile dell’impianto ..............................................................................5

1.5 Avvertenze per la sicurezza ....................................................................................................................6

1.6 Targhetta dati tecnici ..............................................................................................................................7

1.7 Trattamento dell’acqua ............................................................................................................................8

1.8 Protezione antigelo della caldaia .............................................................................................................8

2 CARATTERISTICHE TECNICHE E DIMENSIONI ..........................................................................................10

2.1 Caratteristiche tecniche .........................................................................................................................10

2.2 Vista componenti principali e dimensioni ...............................................................................................10

2.3 Circolatore mandata impianto ...............................................................................................................15

2.3.1 Diagramma portaa/pressione .................................................................................................16-17

2.3.2 Produzione Acqua sanitaria ..........................................................................................................18

2.4 Dati di funzionamento ............................................................................................................................18

2.4.1 Dati secondo direttiva Erp ............................................................................................................19

2.5 Caratteristiche generali .........................................................................................................................19

3 ISTRUZIONI PER L’INSTALLATORE .............................................................................................................20

3.1 Avvertenze generali ...............................................................................................................................20

3.2 Norme per l’installazione .......................................................................................................................20

3.3 Operazioni preventive di verifica e adeguamento impianto ...................................................................20

3.4 Imballo ...................................................................................................................................................21

3.5 Posizionamento della caldaia ................................................................................................................22

3.6 Allacciamento condotto scarico fumi .....................................................................................................24

3.7 Allacciamenti .........................................................................................................................................27

3.8 Riempimento dell’impianto ....................................................................................................................30

3.9 Allacciamenti elettrici .............................................................................................................................31

3.10 Prima accensione ..................................................................................................................................33

3.11 Misura in opera del rendimento di combustione ....................................................................................34

3.11.1 Attivazione funzione di taratura .................................................................................................34

3.11.2 Posizionamento delle sonde .....................................................................................................37

3.12 Regolazione del bruciatore ....................................................................................................................35

3.12.1 Adattamento della potenza all’impianto do riscaldamento ........................................................37

4 ISTRUZIONI PER LA MANUTENZIONE ........................................................................................................38

4.1 Istruzioni per l’ispezione e manutenzione .............................................................................................38

4.2 Parametri modificabili da pannello comandi ..........................................................................................40

4.3 Adattamento all’utilizzo di altri gas ........................................................................................................41

4.4 Note importanti ......................................................................................................................................42

3.11.1 4.4.1 Funzione Antilegionella ......................................................................................................42

4.5 Schema elettrico ....................................................................................................................................43

4.6 Codici di errore ......................................................................................................................................44

3

4

1

INFORMAZIONI GENERALI

1.1 - AVVERTENZE GENERALI

Il libretto d’istruzioni costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto e dovrà essere conservato dall’utente.

Leggere attentamente le avvertenze contenute nel libretto in quanto forniscono importanti indicazioni riguardanti la sicurezza di installazione, l’uso e la manutenzione.

Conservare con cura il libretto per ogni ulteriore consultazione. parecchio, disattivarlo, astenendosi da qualsiasi tentativo di riparazione o di intervento diretto. Rivolgersi esclusivamente a personale abilitato ai sensi di legge.

L’eventuale riparazione dei prodotti dovrà essere effettuata solamente da personale autorizzato dal costruttore, utilizzando esclusivamente ricambi originali . Il mancato rispetto di quanto sopra può compromettere la sicurezza dell’apparecchio e il decadimento della garanzia.

L’installazione e la manutenzione della vostra caldaia deve essere effettuata in ottemperanza alle norme vigenti, secondo le istruzioni del costruttore, a regola d’arte e da personale qualificato ed abilitato ai sensi di legge.

Gli impianti per la produzione di acqua calda ad uso sanitario DEVONO essere costruiti nella loro interezza con materiali conformi.

Per garantire l’efficienza dell’apparecchio e per il suo corretto funzionamento è indispensabile far effettuare da personale abilitato la manutenzione annuale.

Allorché si decida di non utilizzare l’apparecchio, si dovranno rendere innocue quelle parti suscettibili di causare potenziali fonti di pericolo.

Prima di rimettere in servizio un apparecchio rimasto inutilizzato, procedere al lavaggio dell’impianto di produzione acqua calda sanitaria, facendo scorrere l’acqua per il tempo necessario al ricambio totale.

Per personale professionalmente qualificato s’intende, quello avente specifica competenza tecnica nel settore dei componenti di impianti di riscaldamento ad uso civile, produzione di acqua calda ad uso sanitario e manutenzione.

Il personale dovrà avere le abilitazioni previste dalla legge vigente.

Un’errata installazione o una cattiva manutenzione possono causare danni a persone, animali o cose, per i quali il costruttore non è responsabile.

Se l’apparecchio dovesse essere venduto o trasferito ad un altro proprietario o se si dovesse traslocare e lasciare l’apparecchio, assicurarsi sempre che il libretto accompagni l’apparecchio in modo che possa essere consultato dal nuovo proprietario e/o dall’installatore.

Per tutti gli apparecchi con optional o kit (compresi quelli elettrici) si dovranno utilizzare solo accessori originali. Prima di effettuare qualsiasi operazione di pulizia o di manutenzione, disinserire l’apparecchio dalla rete di alimentazione agendo sull’interruttore dell’impianto e/o attraverso gli appositi organi di intercettazione.

Non ostruire i terminali dei condotti di aspirazione/ scarico.

Questo apparecchio dovrà essere destinato solo all’uso per il quale è stato espressamente previsto.

Ogni altro uso è da considerarsi improprio e quindi pericoloso (*).

In caso di guasto e/o cattivo funzionamento dell’ap-

1.2 - SIMBOLOGIA UTILIZZATA NEL MANUALE

Nella lettura di questo manuale, particolare attenzione deve essere posta alle parti contrassegnate dai simboli rappresentati:

PERICOLO!

Grave pericolo per l’incolumità e la vita

ATTENZIONE!

Possibile situazione pericolosa per il prodotto e l’ambiente

NOTA!

Suggerimenti per l’utenza

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche: all’indirizzo indicato a pagina 2.

1.3 - USO CONFORME DELL’APPARECCHIO

L’apparecchio è stato costruito sulla base del livello attuale della tecnica e delle rico nosciute regole tecniche di sicurezza.

Ciò nonostante, in seguito ad un utilizzo improprio, potrebbero insorgere pericoli per l’incolumità e la vita dell’utente o di altre persone ovvero danni all’apparecchio oppure ad altri oggetti.

L’apparecchio è previsto per il funzionamento in impianti di riscaldamento, a circolazione d’acqua calda, e di produzione di acqua calda sanitaria.

Qualsiasi utilizzo diverso viene considerato improprio.

Per qualsiasi danno risultante da un utilizzo improprio il costruttore non si assume alcuna responsabilità.

Un utilizzo secondo gli scopi previsti prevede anche che ci si attenga scrupolosamente alle istruzioni del presente manuale.

1.4 - INFORMAZIONI DA FORNIRE ALL’UTENTE

L’utente deve essere istruito sull’utilizzo e sul funzionamento del proprio impianto di riscaldamento, in particolare:

• Consegnare all’utente le presenti istruzioni, nonché gli altri documenti relativi all’apparecchio inseriti nella busta contenuta nell’imballo.

L’utente deve custodire tale documentazione in modo da poterla avere a disposizione per ogni ulteriore consultazione

.

• Informare l’utente sull’importanza delle bocchette di areazione e del sistema di scarico fumi, evidenziandone l’indispensabilità e l’assoluto divieto di modifica.

• Informare l’utente riguardo al controllo della pressione dell’acqua dell’impianto nonché sulle operazioni per il ripristino della stessa.

• Informare l’utente riguardo la regolazione corretta di temperature, centraline/termostati e radiatori per risparmiare energia.

• Ricordare che, nel rispetto delle norme vigenti, il controllo e la manutenzione dell’apparec chio devono essere eseguiti conformemente alle prescrizioni e con le periodicità indicate dal fabbricante.

• Se l’apparecchio dovesse essere venduto o trasferito ad un altro proprietario o se si dovesse traslocare e lasciare l’apparecchio, assicurarsi sempre che il libretto accompagni l’apparecchio in modo che possa essere consultato dal nuovo proprietario e/o dall’installatore.

Nel caso di danni a persone, animali e cose derivanti dalla mancata osservanza delle istruzioni contenute nel presente manuale il costruttore non può essere considerato responsabile.

5

6

1.5 - AVVERTENZE PER LA SICUREZZA attentamente il manuale di istruzione d’uso per l’utente.

parecchio.

-

ATTENZIONE!

L’installazione, la regolazione e la manutenzione dell’apparecchio deve essere eseguita da personale professionalmente qualificato, in conformità alle norme e disposizioni vigenti, poichè un’errata installazione può causare danni a persone, animali e cose, nei confronti dei quali il costruttore non può essere considerato responsabile.

PERICOLO!

Non tentare MAI di eseguire lavori di manutenzione o riparazioni della caldaia di propria iniziativa.

Qualsiasi intervento deve essere eseguito da personale professionalmente qualificato; si raccomanda la stipula di un contratto di manutenzione.

Una manutenzione carente o irregolare può compromettere la sicurezza operativa dell’apparecchio e provocare danni a persone, animali e cose per i quali il costruttore non può essere considerato responsabile.

Modifiche alle parti collegate all’apparecchio (terminata l’installazione dell’apparecchio)

Non effettuare modifiche ai seguenti elementi:

- alla caldaia

- alle linee di alimentazione gas, aria, acqua e corrente elettrica

- al condotto fumi, alla valvola di sicurezza e alla sua tubazione di scarico

- agli elementi costruttivi che influiscono sulla sicurezza operativa dell’apparecchio

ATTENZIONE!

Per stringere o allentare i raccordi a vite, utilizzare esclusivamente delle chiavi a forcella (chiavi fisse) adeguate.

L’utilizzo non conforme e/o gli attrezzi non adeguati possono provocare dei danni (per es. fuoriuscite di acqua o di gas).

ATTENZIONE!

Indicazioni per apparecchi funzionanti a gas propano

Sincerarsi che prima dell’installazione dell’apparecchio il serbatoio del gas sia stato disaerato.

Per una disaerazione a regola d’arte del serbatoio rivolgersi al fornitore del gas liquido e comunque a personale abilitato ai sensi di legge.

Se il serbatoio non è stato disaerato a regola d’arte possono insorgere problemi di accensione.

In tal caso rivolgersi al fornitore del serbatoio del gas liquido.

Odore di gas

Qualora venisse avvertito odore di gas attenersi alle seguenti indicazioni di sicurezza:

- non azionare interruttori elettrici

- non fumare

- non far uso del telefono

- chiudere il rubinetto d’intercettazione del gas

- aerare l’ambiente dove è avvenuta la fuga di gas

- informare la società di erogazione gas oppure una ditta specializzata nell’installazione e manutenzione di impianti di riscaldamento.

Sostanze esplosive e facilmente infiammabili

Non utilizzare o depositare materiali esplosivi o facilmente infiammabili (ad es. benzina, vernici, carta) nel locale dove è installato l’apparecchio.

ATTENZIONE!

Non utilizzare l’apparecchio quale base di appoggio per qualsiasi oggetto.

In particolare non appoggiare recipienti contenenti liquidi (Bottiglie, Bicchieri, Contenitori o Detersivi) sulla sommità della caldaia.

Se l’apparecchio è installato all’interno di un cassone, non inserire o appoggiare altri oggetti all’interno dello stesso.

1.6 - TARGHETTA DEI DATI TECNICI

Marcatura CE

La marcatura CE documenta che le caldaie soddisfano:

- I requisiti essenziali della direttiva relativa agli apparecchi a gas (direttiva 2009/142/EEC)

- I requisiti essenziali della direttiva relativa alla compatibilità elettromagnetica (direttiva 2004/108/

EC)

- I requisiti essenziali della direttiva ErP (direttiva

2009/125/EC)

- I requisiti essenziali della direttiva bassa tensione

(direttiva 2006/95/EC)

LEGENDA:

1 = Ente di sorveglianza CE

2 = Tipo di caldaia

3 = Modello caldaia

5 = (S.N°) Matricola

6 = P.I.N. Numero Identificativo del Prodotto

7 = Tipi di configurazioni scarico fumi approvati

8 = (NOx) Classe di NOx

A = Caratteristiche circuito riscaldamento

9 = (Pn) Potenza utile nominale

10 = (Pcond) Potenza utile in condensazione

11 = (Qn) Portata termica massima

12 = (Adjusted Qn) Regolata per portata termica nominale

13 = (PMS) Pressione max. esercizio riscaldamento

14 = (T max) Temperatura max. riscaldamento

B = Caratteristiche circuito sanitario

15 = (Qnw) Portata termica nominale in funzione sanitario (se diversa da Qn)

16 = (D) Portata specifica A.C.S.secondo EN625-EN13203-1

19 = (PMW) Pressione max. esercizio sanitario

20 = (T max) Temperatura max. sanitario

C = Caratteristiche elettriche

21 = Alimentazione elettrica

22 = Consumo

23 = Grado di protezione

D = Paesi di destinazione

24 = Paesi diretti ed indiretti di destinazione

25 = Categoria gas

26 = Pressione di alimentazione

E = Regolazioni di fabbrica

27 = Regolata per gas tipo X

28 = Spazio per marchi nazionali

G = ErP

29 = Efficienza energetica stagionale del riscaldamento

d’ambiente

30 = Efficienza energetica stagionale di riscaldamento

dell’acqua.

7

1.7 - TRATTAMENTO DELL’ACQUA

Il trattamento delle acque di alimentazione consente di prevenire gli inconvenienti e mantenere funzionalità ed efficienza del generatore nel tempo.

Il valore di pH ideale dell’acqua negli impianti di riscaldamento deve essere compreso:

VALORE

PH

Durezza [°fr]

MIN

6,5

9

MAX

8

15

Per minimizzare la corrosione, è fondamentale l’uso di un inibitore di corrosione, affinchè questo funzioni efficacemente, le superfici metalliche devono risultare pulite.

(vedi listino domestico sez. ACCES -

SORI di protezione impianti)

ATTENZIONE!

QUALSIASI DANNO PROVOCATO

ALLA CALDAIA, DOVUTO ALLA

FORMAZIONE DI INCROSTAZIONI O

DA ACQUE CORROSIVE, NON SARà

COPERTO DA GARANZIA.

ATTENZIONE (*) vedi avvertenze generali 1.1

I modelli solo riscaldamento NON sono idonei alla produzione di acqua per il consumo umano secondo il

D.M. 174/2004.

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info

Tecniche: all’indirizzo indicato a pagina 2.

1.8 - PROTEZIONE ANTIGELO

DELLA CALDAIA

Per attivare la funzione antigelo posizionare le due manopole come indicato in figura.

Questa protezione puo’ intervenire solo se presenti alimentazione elettrica e gas.

Se una delle due viene a mancare e al ripristino

11 (SR)

rileva una temperatura

< 2 °C, l’apparecchio si comporterà come descritto alla tab.

pos 2.

L’impianto di riscaldamento può essere efficacemente protetto dal gelo utilizzando prodotti antigelo con inibitore per Impianti di riscaldamento.

Non utilizzare prodotti antigelo per motori d’automobile perchè possono danneggiare le guarnizioni di tenuta acqua.

8

Alimentazioni

Elettrica gas

1

2

ON

ON

OFF

OFF

ON

OFF

ON

OFF

(*) Sensore 11 par. 2.2

Hb (*)

< 6 °C

< 2 °C

FUNZIONE ANTIGELO

Stato funzione antigelo

ON

Azioni

- Bruciatore e Pompa ON fino a che T > 14°C

ON

Solo quando alimentazioni entrambe ON:

- Bruciatore e Pompa OFF fino a che T > 5°C

- Quando T > 5°C allora Bruciatore e Pompa

ON fino a T > 14°C.

(Questa pagina è lasciata intenzionalmente in bianco)

9

10

2

CARATTERISTICHE TECNICHE

E DIMENSIONI

2.1 - CARATTERISTICHE TECNICHE

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche dal sito

2.2 - VISTA CON L’INDICAZIONE DEI COMPONENTI PRINCIPALI E DIMENSIONI

KUTter R 28

KUTter R 28

Vista da dietro

Vista dall’alto

11

12

KUTter B 28

KUTter B 28

Vista da dietro

Vista dall’alto

13

14

20

21

22

41

42

43

44

25

26

35

5

8

LEgENDA

3

4

10

11

12

13

16

18

23

24

C.E. S.E. Descrizione

Vg Valvola gas

Fd E.

ACC

/RIL

Elettrodo di accensione/rilevazione

Bruciatore

Vaso di espansione riscaldamento

HL TL Termostato di sicurezza

Hb SR Sensore di temperatura riscaldamento

Ht P Circolatore modulante

Lp DK Pressostato contro la mancanza acqua

MDV Valvola deviatrice

FL

FH

V Ventilatore modulante

Valvola di sicurezza

By-pass regolabile rb SRR Sensore di temperatura ritorno tf TLC Termostato di sicurezza collettore fumi

Scambiatore/Condensatore in alluminio

Valvola di sfiato

Sifone di scarico condensa

Trasformatore di accensione

Sonda sanitario

Vaso espansione sanitario

Bollitore

Valvola sicurezza bollitore

45

46 g

F

M

R

An

C

Circolatore modulante impianto

Compensatore Idraulico di bilanciamento

Anodo

Uscita acqua calda sanitaria

Ingresso gas

Ingresso acqua fredda g

½

Mandata impianto riscaldamento

Ritorno impianto riscaldamento g

¾ g

¾ g

½ g

¾

Rc

ReF

Ri

Scond

Simp

Rubinetto di carico

Rubinetto entrata acqua fredda

Ricircolo (Opzionale)

Scarico condensa DN 32

Scarico impianto

Sb

Scoll

Scarico bollitore

Scarico collettore

Svsi

Svsb

Scarico valvola sicurezza impianto

Scarico valvola sicurezza bollitore

C.E.

= CODICI DI ERRORE vedi par. 4.6

S.E. = LEgENDA SCHEMA

ELETTRICO vedi par. 4.5

(N.U)

Componente Non Utilizzato

2.3 - DIAGRAMMA PORTATA/PRESSIONE DISPONIBILE PER L’INSTALLAZIONE

CIRCOLATORE IMPIANTO- KUTter R

2.3.1 - DIAGRAMMA PORTATA/PRESSIONE DISPONIBILE PER L’INSTALLAZIONE

By-pass chiuso

By-pass aperto

Portata (l/h)

15

CIRCOLATORE MANDATA IMPIANTO - SOLO PER KUTter B

A valle del compensatore idraulico, le caldaie sono fornite di un circolatore di rilancio all’impianto di tipo elettronico a basso consumo, le cui caratteristiche di portata / prevalenza sono riportate nei grafici indicati a lato.

Valore prevalenza

16

Differenza di pressione variabile (Δp-v)

Curva proporzionale.

Prevalenza variabile

La differenza di pressione resa disponibile aumenta linearmente nell’intervallo di valori compresi tra:

½ H ed H.

In questo intervallo, Portata e

Prevalenza sono direttamente proporzionali.

Posizione indicata impianti con

Alte perdite di carico.

- Impianti con radiatori (il rumore di flusso sulle valvole termosta tiche viene ridotto).

Differenza di pressione costante (Δp-c)

Curva costante

Prevalenza costante

La differenza di pressione resa disponibile nel campo di funzionamento è sempre costante e pari al valore impostato

Posizione indicata impianti con

Basse perdite di carico.

- Impianti a pavimento

- Vecchie installazioni con grandi sezione tubi.

Funzione di sfiato:

In questa posizione il circolatore aiuta a rimuovere l’aria dal sistema in fase di 1 a

accensione

(10 min. ciclo, in questo periodo il circolatore funziona a velocità bassa ed elevata e trasporta le formazioni di aria dal circolatore alla valvola di sfiato del sistema.

2.3.1 - DIAGRAMMA PORTATA/PRESSIONE DISPONIBILE PER L’INSTALLAZIONE

Portata (l/h)

Portata (l/h)

17

2.3.2 - PRODUZIONE ACQUA CALDA SANITARIA KUTTER B 28

18

Tempo (sec)

2.4 - DATI DI FUNZIONAMENTO SECONDO UNI 10348

Per i dati di regolazione: UgELLI - PRESSIONI - DIAFRAMMI - PORTATE - CON-

SUMI, fare riferimento al paragrafo ADATTAMENTO ALL’UTILIZZO DI ALTRI GAS.

Portata termica nominale in riscaldamento / ACS

Portata termica minima con metano / propano

Potenza utile nominale

Potenza utile minima

Potenza utile nominale in condensazione 50/30

Potenza utile minima in condensazione 50/30

Rendimento di combustione a carico nominale

Rendimento di combustione a carico parziale

Perdite al mantello (min. - max.)

(*) Temperatura netta dei fumi tf-ta (max.)

Portata massica fumi (min. - max)

Eccesso aria λ

CO

2

CO allo 0% di O

2

(min. - max)

Produzione massima di condensa

Classe di NOx

Perdite al camino con bruciatore funzionante (min. - max)

Perdite al camino con bruciatore spento

Prevalenza disponibile alla base del camino (min. - max.)

Note: (*) Temperatura Ambiente = 20°C

Dati rilevati con apparecchio funzionante a Metano (g20)

°C g/s

%

% kW

%

%

% ppm kg/h

KUTTER R 28

kW kW kW kW kW

28 / 28

4,4 / 5,6

26,9

4,2

28,6

4,52

97,41

98,13

B 28

28 / 28

4,4 / 5,6

26,9

4,2

28,6

4,52

97,41

98,13

3,81 - 1,18 3,81 - 1,18

%

%

Pa

53,5 53,5

1,93 - 12,27 1,93 - 12,27

20,57

9,5 - 9,5

111 - 9

4,51

5 5

1,87 - 2,59 1,87 - 2,59

0,30

2 - 70

20,57

9,5 - 9,5

111 - 9

4,51

0,30

2 - 70

47 °C

15 °C

12 l/min.

2.4.1 - DATI SECONDO DIRETTIVA ErP

Elemento

Potenza utile nominale

Efficienza energetica stagionale del riscaldamento

Simbolo

Pnominale d’ambiente

Classe di efficienza stagionale per

ƞ s

% 93

riscaldamento

Per le caldaie per il riscaldamento d’ambiente e le caldaie miste: potenza termica utile

Potenza termica utile in regime di alta temperatura

(Tr 60 °C / Tm 80 °C)

Rendimento alla potenza termica nominale in regime di alta temperatura (Tr 60 °C / Tm 80 °C)

Potenza utile al 30% delle potenza termica nominale in regime di bassa temperatura (Tr 30 °C)

Rendimento al 30% delle potenza termica nominale in regime di bassa temperatura (Tr 30 °C)

Caldaia con regolazione range di potenza: SI / NO

Consumo ausiliario di elettricità

A pieno carico

A carico parziale

In modo stand-by

Altri elementi

Dispersione termica in stand-by

Emissioni di ossidi di azoto

P ƞ

P ƞ

4

4

1

1 elmax elmin

P

SB

Per gli apparecchi di riscaldamento misti

Profilo di carico dichiarato

Efficienza energetica di riscaldamento dell’acqua ƞ wh

Consumo quotidiano di energia elettrica

Consumo quotidiano di combustibile

Livello di potenza sonora all’interno

P stb

NOx

Qelec

Qfuel

Lwa

KUTTER

Unità

kW kW

% kW

% kW kW kW kW mg/kWh

% kWh kWh dB (A)

R 28

Valore

26,9

A

15,76

97,0

5,23

108,6

NO

0,095

0,051

0,001

0,084

43,0

-

53,2

-

21,9

53,2

B 28

Valore

26,9

93

A

15,76

97,0

5,23

108,6

NO

0,146

0,023

0,001

0,084

43,0

L

53,2

-

21,9

53,2

Classe di efficienza stagionale sanitaria

-

B

2.5 - CARATTERISTICHE GENERALI

Categoria apparecchio

Portata minima del circuito di riscaldamento (∆t 20 °C)

Pressione minima del circuito di riscaldamento

Pressione massima del circuito di riscaldamento

Contenuto circuito primario

Temperatura massima funzionamento in riscald.

Temperatura minima funzionamento in riscald.

Capacità totale vaso di espansione

Precarica vaso di espansione

Capacità massima impianto

Limitatore di portata sanitaria

(calc. temp. max)

Portata minima del circuito sanitario

Pressione minima del circuito sanitario

Pressione massima del circuito sanitario

Portata specifica acqua sanitaria (∆t 30 °C)

‘‘D’’

Produzione di A.C.S. in funz. continuo con ∆t 45 K

Produzione di A.C.S. in funz. continuo con ∆t 40 K

Produzione di A.C.S. in funz. continuo con ∆t 35 K

Produzione di A.C.S. in funz. continuo con ∆t 30 K

Produzione di A.C.S. in funz. continuo con ∆t 25 K (*)

Temperatura regolabile in sanitario

Alimentazione elettrica Tensione/Frequenza

Fusibile sull’alimentazione grado di protezione

Peso netto

Peso lordo

Precarica vaso di espansione sanitario

Capacità vaso espansione sanitario

Capacità Bollitore

Disponibilità A.C.S. alla temp. di 45° nei primi 10 (**)

F factor

R factor

KUTTER R 28

II

2H3P l/min bar l bar

°C

°C l bar l l/min.

2,97

0,5

3

2,2 l l

IP kg kg bar bar bar l/min.

l/min.

l/min.

l/min.

l/min.

l/min.

l/min.

°C

V-Hz

A (F) l.

230/50

4

X5D

-

-

-

(*) Acqua miscelata

(**) minuti di spillamento con acqua del bollitore a 60°C e acqua fredda a 10°C

-

-

-

-

-

-

-

-

85

30

12

1

-

-

-

246,5

X5D

86

99

2,5

3

50

151

2

8,56

9,62

11,00

12,83

15,4

25-65

230/50

4

12

1

246,5

2,5

0,5

8

17,6

12

3

2,2

85

30

B 28

II

2H3P

2,97

0,5

19

3 ISTRUZIONI PER L’INSTALLAZIONE

3.1 - AVVERTENZE GENERALI

ATTENZIONE!

Questa caldaia deve essere destinata solo all’uso per il quale è stata espressamente prevista. Ogni altro uso è da considerarsi improprio e quindi pericoloso.

Questa caldaia serve a riscaldare acqua ad una temperatura inferiore a quella di ebollizione a pressione atmosferica.

Prima di allacciare la caldaia far effettuare da personale professionalmente qualificato: trollo può essere montato il raccordo tra caldaia e camino/canna fumaria;

ATTENZIONE!

Se nel locale di installazione sono presenti polveri e/o vapori aggressivi/corrosivi, l’apparecchio deve essere adeguatamente protetto e deve poter funzionare indipendentemente dall’aria del locale.

ATTENZIONE! in modo che possano essere rispettate le distanze minime richieste per l’installazione e la manutenzione.

a) Un lavaggio accurato di tutte le tubazioni dell’impianto per rimuo vere eventuali residui o impurità che potrebbero compromettere il buon funzionamento della caldaia, anche dal punto di vista igenico-sanitario.

b) La verifica che la caldaia sia predi sposta per il funzionamento con il tipo di combustibile disponibile.

Questo è rilevabile dalla scritta sull’imballo e dalla targhetta delle caratteristiche tecniche; c) Il controllo che il camino/canna fumaria abbia un tiraggio adeguato, non presenti strozzature, e che non siano inseriti scarichi di altri apparecchi, salvo che la canna fumaria non sia

realizzata per servire più utenze secondo le specifiche norme e prescri zioni vigenti. Solo dopo questo con-

La caldaia deve essere allacciata ad un impianto di riscaldamento e/o ad una rete di distribuzione di acqua calda sanitaria, compatibilmente alle sue prestazioni ed alla sua potenza.

La caldaia può essere installata all’esterno in luogo parzialmente protetto o comunque un luogo in cui la caldaia non è esposta all’azione diretta degli agenti atmosferici.

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche dal sito

3.2 - NORME PER L’INSTALLAZIONE

L’installazione deve essere eseguita da un tecnico professionalmente abilitato,

il quale si assume la responsabilità per il rispetto di tutte le leggi locali e/o nazionali pubblicate sulla gazzetta ufficiale, nonchè le norme tecniche applicabili.

NOTA!

Per maggiori informazioni riguardo alle norme, alle regole e alle prescrizioni per una sicura installazione del gruppo termico, consultare la sezione ‘‘Info Tecniche’’ Info Tecniche dal sito

20

3.3 - OPERAZIONI PREVENTIVE DI

VERIFICA E ADEGUAMENTO

IMPIANTO

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche dal sito

3.4 - IMBALLO

La caldaia viene fornita completamente assemblata in una robusta scatola di cartone.

Nell’imballo, oltre all’apparecchio, sono contenute:

Dopo aver rimosso l’apparecchio dall’imballo, assicurarsi che la fornitura sia completa e non danneggiata. gli elementi dell’imballo (scatola di cartone, reggette, sacchetti di plastica, etc.)

non devono essere lasciati alla portata dei bambini in quanto poten ziali fonti di pericolo

.

Il costruttore declina ogni responsabilità nel caso di danni procurati a persone, animali o cose subentranti in seguito a mancata osservanza di quanto sopra esposto.

A BUSTA DOCUMENTAZIONE

- Libretto istruzioni d’uso per l’utente

- Libretto istruzioni per l’installatore e il

manutentore

- garanzia

- N° 2 Cedole ricambi

- Certificato di conformità

- Chiave per rimozione mantello

B - Dima predisposizione attacchi

Modello

KUTTER

B

R

P profondità

(mm)

670

670

L larghezza

(mm)

775

515

H altezza

(mm)

Peso

Netto

(kg)

Peso

Lordo

(kg)

1050 86 99

1050 56.5 65

21

22

3.5 - POSIZIONAMENTO DELLA CALDAIA

Nella scelta del luogo di installazione della caldaia attenersi alle seguenti indicazioni di sicurezza:

- Collocare la caldaia in locali protetti dal gelo.

- Evitare l’installazione in locali con atmosfera corrosiva o molto polverosa.

- Tenere in considerazione il peso dell’apparecchio con il contenuto d’acqua

- Evitare collocazione su elementi che facilitano la propagazione del rumore.

Quote di rispetto

Poiché la temperatura della parete su cui è installata la caldaia e le temperatura del condotto di scarico coassiale non superano, in funzionamento normale la temperatura ambiente di oltre 60 K, non è necessa rio rispettare distanze minime da pareti infiammabili

Per le caldaie a condotti di aspirazione e scarico sdoppiati, nel caso di pareti infiammabili e di attra versamenti, interporre dell’isolante fra la parete ed il condotto di scarico fumi.

POSIZIONE ATTACCHI - VISTA FRONTALE

KUTter B

Attenzione:

Scond = Scarico condensa

Verificare il drenaggio naturale o forzato in base all’altezza delle prese di scarico disponibili

(Par. 3.7)

KUTter R

Attenzione:

Scond = Scarico condensa

Verificare il drenaggio naturale o forzato in base all’altezza delle prese di scarico disponibili

(Par. 3.7)

23

3.6 - ALLACCIAMENTO CONDOTTO SCARICO FUMI

(per Caldaie a tiraggio forzato)

Per l’allacciamento del condotto scarico fumi sono da rispettare le normative locali e nazionali

Nel caso di sostituzione di caldaie, sostituire

SEMPRE anche il condotto fumi.

La caldaia è omologata per le configurazioni di sca rico sottoriportate:

C13x C13

C43x C43

Pendenza verso l’entrata = 3%

LUNgHEZZA TOTALE (LAspirazione + LScarico)

COASSIALE Ø60/100

DA [m]

1

FINO A [m]

5,5

COASSIALE Ø80/125

SDOPPIATO Ø80

DA [m] FINO A [m]

40

1 + 1

(20A+20S)

SDOPPIATO Ø60

DA [m] FINO A [m] DA [m] FINO A [m]

1 8 1 + 1

20

(10A+10S)

Distanza tra condotto entrata aria e uscita fumi: min 250 mm - max 500

Terminali

orizzontali

di scarico e aspirazione diretti all’esterno mediante condotti di tipo coassiale oppure di tipo sdoppiato.

C33x C33

Sistema di

canne fumarie collettive

comprendente due condotti, uno per l’aspirazione dell’aria comburente e l’altro per l’evacuazione dei prodotti della combustione, coassiali oppure sdoppiati.

C53x C53

C53

NON AMMESSO

C53

24

LUNgHEZZA TOTALE (LAspirazione + LScarico)

COASSIALE Ø60/100

DA [m]

1

FINO A [m]

7

SDOPPIATO Ø80

DA [m]

0,5 + 0,5

FINO A [m]

40

(20A+20S)

SDOPPIATO Ø60 COASSIALE Ø80/125

DA [m]

1

FINO A [m]

9

DA [m]

1 + 1

FINO A [m]

20

(10A+10S)

Terminali verticali di scarico e aspirazione diretti all’esterno mediante condotti di tipo coassiale oppure di tipo sdoppiato.

LUNgHEZZA TOTALE (LAspirazione + LScarico)

SDOPPIATO Ø80 SDOPPIATO Ø60

DA [m]

1 + 1

FINO A [m]

40

(max 30 S)

DA [m]

1 + 1

FINO A [m]

20

(max 15 S)

Condotti di aspirazione aria comburente ed evacuazione dei prodotti della combustione separati.

Questi condotti possono scaricare in zone a pressione differenti

C63x C63

Caldaia destinata ad essere collegata ad un sistema di adduzione di aria comburente ed evacuazione dei prodotti della combustione approvato e venduto separatamente.

B23P

ATTENZIONE:

La canna fumaria / camino deve essere conforme alle norme vigenti.

C83x C83

Collegamento ad un terminale per il prelievo dell’aria comburente e scarico fumi mediante camino individuale o collettivo.

C93x C93

LUNgHEZZA TOTALE ( LScarico)

SDOPPIATO Ø80

DA [m]

1

FINO A [m]

30

Collegamento ad un condotto di evacuazione dei prodotti della combustione verso l’esterno del locale, l’aria comburente è prelevata direttamente nell’ambiente dove l’apparecchio è installato.

ATTENZIONE:

per la tipologia di collegamento

B23P

il locale segue le stesse normative d’installazione per le caldaie a tiraggio naturale.

ATTENZIONE

LT

lunghezza totale è il valore di riferimento per il dimensionamento dei condotti di

A

Aspirazione e

S

Scarico.

Sottraendo a

LT

i valori riferiti a curve* / terminali* / prolunghe* si ottiene il valore:

se > 0 = OK

- config. POSSIBILE

se < 0 = NO

- configurazione ERRATA

(*) Valori indicati nelle

MT018/MT013

consultabili sul sito.

Collegamento aria/fumi mediante condotti coassiali nel locale caldaia, e monoparete nella canna fumaria (aria comburente controcorrente nella canna fumaria)

Nota bene:

Tali valori sono riferiti a scarichi realizzati a mezzo di tubazioni rigide e lisce originali approvate dal costruttore.

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche dal sito

25

INFORMAZIONI GENERALI SUL SISTEMA DI SCARICO FUMI

Attenzione:

Per configurazioni di scarico

- COASSIALI Ø 60/100

montare il tappo di chiusura sul foro

A

aspirazione e

utilizzare il foro

S

- SDOPPIATI Ø 80

utilizzare i fori

A

Aspirazione -

S

Scarico

KUTter B KUTter R

Tappo di ispezione corpo in alluminio per manutenzione.

Si consiglia di utilizzare solamente condotti di scarico originali approvati dal costruttore

E’ esclusa qualsiasi responsabilità contrattuale ed extracontrattuale del fornitore per i danni causati da errori nell’installazione e nell’uso e comunque per inosservanza delle istruzioni date dal costruttore stesso.

NOTA!

Per maggiori informazioni riguardo alle perdite di carico singoli componenti, per informazioni riguardo alle norme, alle regole e alle prescrizioni per un corretto scarico dei fumi, consultare la sezione ‘‘Info Tecniche’’ alla pagina della caldaia nel sito.

00363307

00363306

26

Partenza Coassiale

(+) Adattatore per sistemi sdoppiati

C

F

M

R

3.7 - ALLACCIAMENTO

G GAS

3/4’’

Pericolo!

L’allacciamento del gas deve essere eseguito solo a cura di un installatore abilitato che dovrà rispettare ed applicare quanto previsto dalle leggi vigenti in materia e dalle locali prescrizioni della società erogatrice, poiché un’errata installazione può causare danni a persone, animali e cose, nei confronti dei quali il costruttore non può essere considerato responsabile.

Avvertendo odore di gas:

a) Non azionare interruttori elettrici, il telefono o qualsiasi altro oggetto che

possa provocare scintille; b) Aprire immediatamente porte e

finestre per creare una corrente

d’aria che purifichi il locale; c) Chiudere i rubinetti del gas.

MANDATA

RITORNO

CALDA

FREDDA

3/4’’

3/4’’

1/2’’

1/2’’

An ANODO (solo modello B)

Rc RUBINETTO DI CARICO

ReF RUBINETTO entrata acqua fredda

(solo modello B)

Scond SCARICO CONDENSA

Simp SCARICO IMPIANTO

Sb SCARICO BOLLITORE

(solo modello B)

Svsi

Svsb

SCARICO VALVOLA SICUREZZA

IMPIANTO

SCARICO VALVOLA SICUREZZA

BOLLITORE (solo modello B)

Prevedere, un tubo di scolo con imbuto ed un sifone che conducano ad uno scarico adeguato, in corrispondenza di Svs e Svsb.

Lo scarico deve essere controllabile a vista.

In assenza di tale precauzione, un eventuale intervento della valvola di sicurezza può causare danni a persone, animali e cose, nei confronti dei quali il costruttore non può essere considerato responsabile.

KUTter B

27

KUTter R

28

La pressione nella rete di alimentazione (acquedotto) deve essere compresa tra 1 e 3 bar (nel caso di pressioni superiori è necessario installare un riduttore di pressione).

Scarico condensa

La caldaia, durante il processo di combustione, pro duce condensa che, attraverso il tubo

“A”

, fluisce nel sifone.

La condensa che si forma all’interno della caldaia deve essere fatta fluire in uno scarico adeguato.

Pericolo!

Prima della messa in servizio dell’apparecchio:

- verificare il corretto montaggio

del sifone (H = 190 mm)

- riempire il sifone e verificare il

corretto drenaggio della condensa

Se l’apparecchio viene utilizzato con il sifone scarico condensa vuoto sussiste pericolo di intossicazione in seguito a fuoriuscita dei gas di scarico.

Vista di Fronte Vista di Fianco

Il collegamento fra apparecchio e l’impianto smaltimento reflui domestici deve essere realizzato nel rispetto delle specifiche norme di riferimento.

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche dal sito

(*) Nel caso in cui il tubo di scari co condensa non sia posizionato verso il basso rispetto all’uscita scarico caldaia, occorre prevedere l’applicazione del kit scarico condensa forzato dotato di pompa (optional).

29

30

3.8 - RIEMPIMENTO DELL’IMPIANTO

Attenzione!

Non miscelare l’acqua del riscaldamento con sostanze antigelo o anticorrosione in errate concentrazioni!

Può danneggiare le guarnizioni e provocare l’insorgere di rumori durante il funzionamento.

Il costruttore declina ogni responsabi lità nel caso danni procurati a persone, animali o cose subentranti in seguito a mancata osservanza di quanto sopra esposto.

Effettuati i collegamenti dell’impianto procedere al riempimento del circuito.

Tale operazione deve essere effettuata con cautela rispettando le seguenti fasi:

- aprire le valvole di sfogo dei radiatori ed accertarsi del funzionamento della valvola automatica in caldaia.

- aprire il rubinetto entrata acqua fredda

ReF (solo kutter B)

e gradualmente il rubinetto di carico

Rc

accertandosi che le eventuali valvole di sfogo aria automatiche, installate sull’impianto, funzionino regolarmente.

- chiudere le valvole di sfogo dei radiatori non appena esce acqua.

- controllare attraverso il manometro che la pressione raggiunga il valore di 0,8/1 bar.

- chiudere il rubinetto di carico

Rc

e quindi sfogare nuovamente l’aria attraverso le valvole di sfiato dei radiatori.

- controllare la tenuta di tutti i collegamenti.

- dopo aver effettuato la prima accensione (vedi par. 3.10) e portato in temperatura l’impianto, ar restare il funzionamento della caldaia e ripetere le operazioni di sfogo aria.

- lasciare raffreddare l’impianto e, se nacessario, riportare la pressione dell’acqua a 0,8/1 bar.

(Vedi par. 4.4).

KUTTter B KUTter R

3.9 - ALLACCIAMENTI ELETTRICI

Pericolo!

L’installazione elettrica deve essere eseguita solo a cura di un tecnico abilitato.

Prima di eseguire i collegamenti o qualsiasi operazione sulle parti elettriche, disinserire sempre l’alimentazione elettrica e assicurarsi che non possa essere accidentalmente reinserita.

Vista posteriore -

Uscite connessioni elettriche

KUTter B

KUTter R

1

Uscita per termostato TA - TA mod (*)

2

Uscita per Sonda Esterna (*)

3

Uscita per contatto sicurezza kit scarico condensa (*)

4

Uscita per Alimentazione kit scarico condensa

(*)

5

Uscita cavo di alimentazione caldaia 1,5 m

6

Uscita per SS Sonda sanitaria (* solo R)

7

Uscita per MDV mot. val. deviatrice (* solo R)

31

Collegamento termostato ambiente ON/OFF (*)

Collegamento termostato ambiente modulante

RT/OT (*)

Collegamento sonda esterna (*)

32

- Rimuovere il ponticello e collegare i cavi del termostato ambiente tra i morsetti TA 2.

- Collegare il cavo del termostato modulante tra i morsetti

TA1/OT

dopo aver rimosso il ponticello da TA 2.

- Predisposto sulla morsettiera, morsetti

SE

Collegamento alimentazione elettrica

Vedi par. 4.5 posizionamento sulla scheda

(*) Optional

La caldaia è corredata di un cavo di alimentazione, l’installazione della caldaia richiede il collegamento elettrico alla rete di alimentazione. Tale collegamento deve essere effettuato a regola d’arte come previsto dalle vigenti norme.

Si ricorda che è necessario installare sulla linea di alimentazione elettrica della caldaia un interruttore bipolare con distanza tra i contatti maggiore di 3 mm e distanza di isolamento di 8mm. di facile accesso, in modo tale da rendere veloci e sicure eventuali operazioni di manutenzione.

La sostituzione del cavo di alimentazione deve essere effettuata da personale tecnico autorizzato dal costruttore, utiliz zando esclusivamente ricambi originali.

Il mancato rispetto di quanto sopra può compromettere la sicurezza dell’apparecchio.

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche dal sito

3.10 - PRIMA ACCENSIONE

La prima accensione deve essere effettuata da personale professionalmente qualificato. Il costruttore declina ogni responsabilità nel caso danni procurati a persone, animali o cose, subentranti in seguito a mancata osservanza di quanto sopra esposto.

Prima della messa in funzione della caldaia è opportuno verificare quanto segue: l’installazione risponde alle specifiche norme e prescrizioni vigenti sia per quanto riguarda la parte gas che per quanto riguarda la parte elettrica?

l’adduzione dell’aria comburente e la evacuazione dei fumi avvengono in modo corretto secondo quanto stabilito dalle specifiche norme e prescrizioni vigenti?

l’impianto di alimentazione del combustibile è dimensionato per la portata necessaria alla caldaia? E’ dotato di tutti i dispositivi di sicurezza e di controllo prescritti dalle norme vigenti?

la tensione di alimentazione della caldaia è 230V - 50Hz?

l’impianto è stato riempito d’acqua (pressione manometro 0,8/1 bar con circolatore fermo)?;

Il sifone di scarico condensa è stato riempito d’acqua come indicato al capitolo 3.7?

eventuali saracinesche di intercettazione impianto sono aperte?

il gas da utilizzare corrisponde a quello di taratura della caldaia?: in caso contrario provvedere ad effettuare la conversione della caldaia all’utilizzo del gas disponibile (vedi sezione: 4.3”); tale operazione deve essere eseguita da personale tecnico qualificato secondo le norme vigenti; il rubinetto di alimentazione del gas è aperto?

è stata verificata l’assenza di perdite di gas?

l’interruttore generale esterno è ON?

la valvola di sicurezza dell’impianto e’ efficiente, ed è collegata allo scarico fognario?

il sifone di scarico condensa è collegato allo scarico fognario?

è stata verificata l’assenza di perdite d’acqua?

la valvola di sicurezza bollitore e’ efficiente, ed è collegata allo scarico fognario?

sono garantite le condizioni per l’aerazione e le distanze minime per effettuare eventuali operazioni di manutenzione?

è stata eseguita un’accurata pulizia delle tubazioni GAS, RISCALDAMENTO, SANITARIO con prodotti idonei per ogni circuito?

è installato un sistema di sorveglianza e protezione contro fughe di gas? (Optional) le tubazioni dell’impianto NON sono usate come prese di terra impianto elettrico? l’impianto è stato dimensionato in modo corretto, tenendo conto delle perdite di carico radiatori valvole termostatiche, valvole di arresto dei radiatori

è stato istruito il conduttore e consegnata la documentazione?

Si prega di spuntare le operazioni eseguite

Accensione e spegnimento

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche dal sito

33

3.11 - MISURA IN OPERA DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE

3.11.1- ATTIVAZIONE DELLA FUNZIONE DI TARATURA

ATTENZIONE!

Funzione riservata esclusivamente ai

Centri di Assistenza Autorizzati.

L’utente NON è autorizzato all’attivazione della funzione di seguito descritta.

1

ATTIVAZIONE

3

MINIMA POTENZA

34

Premendo il pulsante (

D

) per 3 secondi, si attiva la funzione taratura. Rilasciare quando compare simbolo SERVICE,

Non premere x più di 9’’

(par. 4.2)

Tale funzione non si attiva in presenza di blocco o richiesta sanitaria.

2

MASSIMA POTENZA

girando la manopola (B) in posizione , la cal daia funzionerà alla

minima potenza

:

- 2 simboli illuminati

- 1 lampeggiante

4

DISATTIVAZIONE

La funzione “taratura” rimane attiva per 15 minuti.

Per disattivare la funzione

TARATURA

prima dello scadere del tempo togliere e ridare tensione alla caldaia agendo sull’interruttore generale

.

Girando la manopola (B) al MAX, la caldaia fun zionerà alla

massima potenza:

- 3 simboli illuminati

3.11.2 - POSIZIONAMENTO DELLE SONDE

Per determinare il rendimento di combustione occorre effettuare le seguenti misurazioni:

- misura della temperatura aria comburente prelevata nell’apposito foro

2

.

- misura della temperatura fumi e del tenore della

CO

2

prelevata nell’apposito foro

1

.

Effettuare le specifiche misurazioni con il ge neratore a regime (vedi par. 3.11.1).

A

CONDOTTI COASSIALI

B

CONDOTTI SEPARATI

C

CONDOTTI Ø 80 TIPO

B23

Sonda aria

1

2

Sonda aria

1

2

1

2

Sonda fumi

Sonda fumi

Sonda fumi

Sonda aria

3.12 - REGOLAZIONE DEL BRUCIATORE

Attenzione, durante queste operazioni non effettuare prelievi in sanitario.

- Rimuovere il tappo ed inserire la sonda di analisi della CO2 nella presa fumi del terminale aspirazione/scarico, vedi cap. 3.11.2.

Tutte le caldaie escono di fabbrica già ta rate e collaudate, nel caso sia necessario eseguire la ritaratura della valvola gas:

Tutte le istruzioni di seguito riportate sono ad uso esclusivo del personale addetto all’

assistenza autorizzata

.

1) Regolazione alla potenza massima 2) Regolazione alla potenza minima

- Azionare la caldaia in modalità “taratura” alla

MASSIMA POTENZA (vedi 3.11.1)

- Una volta che il bruciatore è acceso controllare

che il valore di CO

2

“MASSIMO” corrisponda a quello indicato nella tabella “UgELLI - PRESSIO-

NI”.

- qualora non corrispondesse correggerlo ruotando la vite

“S”

in senso ORARIO per diminuirlo, in senso ANTIORARIO per aumentarlo.

- Azionare la caldaia in modalità “taratura” alla MI -

NIMA POTENZA (vedi 3.11.1)

- Una volta che il bruciatore è acceso controllare che il valore di CO “MINIMO” corrisponda a quello indicato nella tabella “UgELLI - PRESSIONI”.

- Correggere eventualmente il valore togliendo il tappo a vite

‘’Q’’

e ruotando la vite

“R”;

in senso

ORARIO per aumentare, in senso ANTIORARIO per diminuire

VITE DI

REGOLAZIONE

POTENZA

MASSIMA

VITE DI

REGOLAZIONE

POTENZA

MINIMA

3) Conclusione delle tarature di base

- controllati i valori della CO

2

alla minima e massima portata ed eseguiti se necessario eventuali ritocchi

(punti 1-2):

- disattivare la funzione “taratura” temporizzata togliendo tensione mediante l’interruttore generale.

- richiudere le prese ispezione fumi del terminale di aspirazione e scarico

-

verificare che non vi siano perdite di gas.

tarare i valori di CO

2

con particolare attenzione rispettando i valori di tabella.

35

36

TABELLA UGELLI - PRESSIONI - PORTATE

Controllare spesso i livelli di CO2 specialmente alle basse portate. sono riferiti con camera di combustione chiusa.

KUTTER B 28

Tipo di gas

Potenza

Utile

[kW] gas nat. (g20) 4,2-27

Propano (g31) 5,3-27

Portata

Termica

[kW] risc.

4,4-28

5,6-28

Press.

Aliment.

[mbar]

20

37

Velocità ventilatore

[rpm] min max

1200 6300

1500 6100 i dati riportati sono riferiti al funzionamento in riscaldamento

Diaframma collettore

[Ø/n.fori]

8/10

8/10

Livelli CO

2

Consumi Consumi min

[%] max min max

9,5 9,5 0,47m³/h 2,96 m³/h

10,5 10,5 0,34 kg/h 2,17 kg/h

KUTTER R 28

Tipo di gas

Potenza

Utile

[kW] gas nat. (g20) 4,2-27

Propano (g31) 5,3-27

Portata

Termica

[kW] risc.

4,4-28

5,6-28

Press.

Aliment.

[mbar]

20

37

Velocità ventilatore

[rpm] min max

1200 6300

1500 6100 i dati riportati sono riferiti al funzionamento in riscaldamento

Diaframma collettore

[Ø/n.fori]

8/10

8/10

Livelli CO

2

Consumi Consumi

[%] min max min max

9,5 9,5 0,47m³/h 2,96 m³/h

10,5 10,5 0,34 kg/h 2,17 kg/h

Potenza avviam.

IG

[%]

50

40

Potenza avviam.

IG

[%]

50

40

In alcune zone potrebbero sussistere particolari condizioni di distribuzione del gas con una miscela tale da richiedere una ottimizzazione/adattamento della taratura dell’apparecchio; rispetto ai valori di taratura effettuata in fabbrica.

3.12.1 - ADATTAMENTO DELLA POTENZA ALL’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO

ATTENZIONE!

Funzione riservata esclusivamente ai

Centri di Assistenza Autorizzati.

L’utente NON è autorizzato all’attivazione della funzione di seguito descritta.

E’ possibile regolare la portata termica massima in riscaldamento, diminuendo il valore di Potenza percentuale del bruciatore.

Agire sul parametro

HP

(par. 4.2 parametri modificabili da pannello comandi) per ottenere il valore corrispondente alla potenza desiderata.

Es: per depotenziare la caldaia a 24 kW, modificare il parametro

HP (circa 85)

.

37

4

ISPEZIONI E

MANUTENZIONE

Ispezioni e manutenzioni effettuate a regola d’arte ed ad intervalli regolari, non ché l’utilizzo esclusivo di pezzi di ricambio originali sono di primaria importanza per un funzionamento esente da anomalie ed una garanzia di lunga durata della caldaia.

La manutenzione annuale dell’apparecchio è obbligatoria come da Leggi vigenti.

Ispezioni e Manutenzioni non eseguite possono causare danni materiali e personali

4.1 - ISTRUZIONI PER L’ISPEZIONE

E MANUTENZIONE

Per assicurare a lungo tutte le funzioni del vostro apparecchio e per non alterare le condizioni del prodotto di serie omologato devono essere utilizzati esclusivamente pezzi di ricambio originali.

Qualora si renda necessaria la sostituzione di un componente:

• Separare l’apparecchio dalla rete elettrica e accertarsi che non possa essere reinserito accidentalmente.

• Chiudere la valvola intercettazione gas a monte della caldaia.

• Se necessario, ed in funzione dell’intervento da eseguire, chiudere le eventuali valvole di inter cettazione sulla mandata e sul ritorno del riscaldamento, nonché la valvola di entrata dell’acqua fredda.

• Rimuovere il mantello frontale dell’apparecchio.

Terminate tutte le operazioni di manutenzione ripristinare la funzionalità della caldaia

• Aprire la mandata ed il ritorno del riscaldamento nonché la valvola di entrata dell’acqua fredda (se chiuse in precedenza).

• Sfiatare e, se necessario, procedere al ripristino della pressione dell’impianto di riscaldamento fino a raggiungere una pressione di 0,8/1,0 bar.

• Aprire la valvola intercettazione gas.

• Dare Tensione alla caldaia

• Controllare la tenuta stagna dell’apparecchio, sia sul lato gas che sul lato dell’acqua.

• Rimontare il mantello frontale dell’apparecchio.

38

TABELLA DEI VALORI DI RESISTENZA, IN FUNZIONE DELLA TEMPERATURA, DELLA SONDA RISCALDAMENTO 11 (SR)

E DELLA SONDA SANITARIO 1 (SS) E DELL’EVENTUALE SONDA DI RITORNO RISCALDAMENTO 22 (SRR) vedi par. 4.5.

T°C

0

0

32755

1

31137

2

29607

3

28161

4

26795

5

25502

6

24278

7

23121

8

22025

9

20987

10

20

30

20003

12571

8112

5363

19072

12019

7775

5152

18189

11493

7454

4951

17351

10994

7147

4758

16557

10519

6855

4574

15803

10067

6577

4398

15088

9636

6311

4230

14410

9227

6057

4069

13765

8837

5815

3915

13153

8466

5584

3768

40

50

60

70

3627

2504

1762

3491

2415

1703

3362

2330

1646

3238

2249

1592

3119

2171

1539

3006

2096

1488

2897

2023

1440

2792

1954

1393

2692

1888

1348

2596

1824

1304

80

90

1263

920

1222

892

1183

865

1146

839

1110

814

1075

790

1042

766

1010

744

979

722

949

701

Relazione fra la temperatura (°C) e la resistenza nom. (Ohm) della sonda riscaldamento SR e della sonda sanitario SS

Esempio: A 25°C, la resistenza nominale è di 10067 Ohm A 90°C, la resistenza nominale è di 920 Ohm

OPERAZIONI DI VERIFICA ANNUALE ORDINARIA

COMPONENTE:

An

(Anodo in magnesio)

- KUTter B -

Vg

(Valvola gas)

( 3 )

VERIFICARE:

L’anodo è in buono stato di conservazione?

METODO DI CONTROLLO/IN-

TERVENTO:

Svuotare il bollitore ed estrarre l’anodo

An

(chiave 28 mm), verificarne l’integrità e l’efficenza, se necessario sostituirlo.

La valvola modula correttamente? Aprire un rubinetto d’acqua calda alla massima portata poi alla minima.-Verificare che la fiamma moduli

SR (sensore riscaldamento)

SS (sensore sanitario)

- KUTter B -

SSR (sensore ritorno)

( 1 )

( 22 )

( 11 )

I sensori mantengono le caratteristiche d’origine?

12571 ohm a 20° C / 1762 ohm a 70° C.

Misurazione da effettuare con i fili scollegati (vedi tabella Res/Temp) .

E ACC/RIV. (elettrodo di accensione/rivelazione)

( 4 )

La scarica di scintille prima della messa in sicurezza è inferiore a

10 sec.?

Staccare il filo dell’elettrodo di ionizzazione e verificare il tempo di messa in sicurezza.

TL (termostato limite anti-surriscaldamento)

( 10 )

Il TL mette la caldaia in sicurezza nel caso di surriscaldamento?

Scaldare il TL fino a farlo interve nire 95°C e verificare se interviene a 95°.

DK (pressostato di sicurezza contro la mancanza acqua)

( 13 )

Il pressostato blocca la caldaia se la pressione d’acqua è inferiore a 0,4 bar?

Senza richiesta: chiudere i rubinetti di intercettazione del circuito di riscaldamento, aprire il rubinetto di scarico per far scendere la pressione d’acqua. Prima di rimettere in pressione verificare la pressio ne del vaso d’espansione.

Vaso d’espansione

( 8 ) riscaldamento

( 42 ) sanitario

- KUTter B -

Il vaso contiene la giusta quantità d’aria?

Controllare la pressione:

(8) (1,0 bar con caldaia vuota).

(42) (3,0 bar con bollitore vuoto)

Rimettere in pressione la caldaia

(aprire lo sfiato automatico della pompa). Aprire i rubinetti di chiusura circuito riscaldamento.

Sifone di scarico condensa

(27)

Il sifone ha depositi sul fondo?

Portata acqua sanitaria Filtro in ingresso acqua fredda

( 2 )

Pulire il sifone con acqua.

Pulire il filtro con una soluzione anticalcare.

Corpo scambiatore di calore

( 9 )

Verificare che lo spazio fra le alette dello scambiatore non sia ostruito

Eliminare i depositi, senza dan neggiare lo scambiatore, utiliz zando una spazzola a setole morbide e detergenti specifici non infiammabili.

Bruciatore

( 5 )

( Num ) =

vedi legenda Par. 2.2

Verificare lo stato di pulizia delle rampe del bruciatore

Rimuovere i depositi utilizzando una spazzola a setole morbide e soffiare su ogni singola rampa dall’esterno e dal venturi.

39

4.2 - PARAMETRI MODIFICABILI DA PANNELLO COMANDI

ATTENZIONE!

Funzione riservata esclusivamente ai

Centri di Assistenza Autorizzati.

Alcuni parametri di servizio possono essere modifcati dal pannello comandi:

1

ATTIVAZIONE

DA

0

PRERISCALDO

VALORI

A

1

STANDARD

0

Premendo il pulsante (

D

) per 10 secondi, si attiva la funzione quando la chiave compare sul display in modo lampeggiante

Ruotare la manopola RISCALDAMENTO ‘’B’’

POTENZA MASSIMA DI RISCALDAMENTO

0

DA

(Min)

VALORI

A

99

(Max)

STANDARD

99

POST CIRCOLAZIONE DELLA POMPA

VALORI

DA

0

(5 min)

1

A

(SEMPRE)

STANDARD

0

(5 min)

Confermare il parametro da modificare premendo il tasto di sblocco

4

Ruotare la manopola SANITARIO ‘’C’’

TEMPERATURA DELLA SONDA ESTERNA

0 (

DA

- 20°C)

VALORI

A

30 (

+ 10°C)

STANDARD

20

(0°C)

Il valore lampeggia sul display.

40

RIDUZIONE NOTTURNA

VALORI

DA A A STANDARD

0

(TA -0°)

5

(TA -5°)

30

(TA -30°)

0

(TA -0°)

Confermare il valore premendo il tasto di sblocco

Tornare al punto

2

.

DISATTIVAZIONE

Per uscire dall’elenco parametri attendere 20” o ruotare rapidamente la manopola sanitaria ‘

‘C’’

.

- Accedere alla scheda di modulazione contenuta nel quadro elettrico e posizionare il jumper nella posizione corrispondente al nuovo tipo di gas indicata in figura;

4.3 - ADATTAMENTO

ALL’UTILIZZO DI ALTRI GAS

Le caldaie sono prodotte per il tipo di gas specifica tamente richiesto in fase di ordinazione.

PERICOLO !

La trasformazione per il funzionamento della caldaia con un tipo di gas diverso da quello specificatamente richiesto in fase di ordinazione, dovrà essere eseguita da personale professionalmente qualificato, in conformità alle norme e disposizioni vigenti.

Il costruttore non può essere considerato responsabile per eventuali danni derivanti da una operazione di trasformazione non corretta o non eseguita in conformità con le norme vigenti e/o con le istruzioni impartite.

ATTENZIONE !

Dopo aver eseguito la trasformazione per il funzionamento della caldaia con un tipo di gas diverso (per es. gas propano) da quello specificatamente richiesto in fase di ordinazione, l’apparecchio potrà funzionare solo con tale nuovo tipo di gas.

- Richiudere quadro elettrico e ripristinare alimentazione elettrica all’apparecchio

- verificare il valore di pressione a monte della val vola gas (vedi tabella “UgELLI - PRESSIONI”) e

come indiprocedere alla regolazione della CO

2 cato al paragrafo “3.12”;

- verificare il corretto funzionamento del bruciatore;

- verificare che no

n vi siano perdite di gas.

-

a trasformazione ultimata completare le informazioni previste sull’etichetta fornita nella busta documentazione e applicarla a lato dell’etichetta dati tecnici della caldaia.

ATTENZIONE !

Indicazioni per apparecchi funzionanti a gas propano

Sincerarsi che prima dell’installazione dell’apparecchio il serbatoio del gas sia stato disaerato.

Per una disaerazione a regola d’arte del serbatoio rivolgersi al fornitore dei gas liquido e comunque a personale abilitato ai sensi di legge.

Se il serbatoio non è stato disaerato a regola d’arte possono insorgere problemi di accensione.

In tal caso rivolgersi al fornitore del serbatoio del gas liquido.

ESEMPIO DI COMPILAZIONE

Per la conversione della caldaia da un gas all’altro occorre procedere come segue:

- Scollegare l’alimentazione elettrica all’apparecchio

NOTA!

Per maggiori informazioni consultare Info Tecniche dal sito

41

42

4.4 - NOTE IMPORTANTI

NOTA

Il pressostato di sicurezza contro la mancanza d’acqua non dà il consenso elettrico per la partenza del bruciatore quando la pressione è inferiore a 0,4 bar.

La pressione dell’acqua nell’impianto di riscaldamento non deve essere inferiore a 0,8/1 bar; in difetto, agire sul rubinetto di carico di cui la caldaia è dotata.

L’operazione deve essere effettuata ad impianto freddo. Il manometro inserito in caldaia, consente la lettura della pressione nel circuito.

NOTA

Se la caldaia è stata senza alimentazione elettrica, dopo un certo periodo di inattività il circolatore potrebbe risultare bloccato.

Prima di alimentare elettricamente la caldaia si deve avere l’accortezza di effettuare l’operazione di sbloccaggio operando come di seguito indicato:

Munirsi di uno straccio, rimuovere la vite di protezione al centro del circolatore e introdurvi un cacciavite, quindi ruotare ma nualmante l’albero del circolatore in senso orario. Una volta conclusa l’operazione di sbloccaggio riavvitare la vite di protezione e verificare che non vi sia nessuna perdita d’acqua.

ATTENZIONE !

Dopo la rimozione della vite di protezione può fuoriuscire una piccola quantità d’acqua. Prima di rimontare il mantello asciugare tutte le superfici bagnate.

4.4.1 - FUNZIONE ANTILEGIONELLA

(KUTter B / KUTter R + BOLLITORE).

Si attiva ogni 7 gg (168 h) se la temperatura del bollitore è rimasta permanentemenet sotto i

61°C

, per tutto il periodo del trattamento sul display è visualizzato:

VALORI

DA A

0

(DISATTIVA)

1

(ATTIVA)

STANDARD

1

(ATTIVA)

La funzione può essere disabilitata da

REGOLA-

FACILE

tramite parametro

TSP n. 24

NOTA

Se la preparazione del bollitore non è abilitata

(C in pos.1

e/o

Regolafacile in stand-by), al ter mine del conteggio (168 h) viene segnalato l’avvio delle funzione

(sul display simbolo ) ma senza accendere la caldaia.

Quando la preparazione viene abilitata (

C in pos. 2

e/o Regolafacile attivo) la caldaia si accende per soddisfare la richiesta anti-legionella).

Il timer delle 168 h

interrompe il conteggio e ritorna al valore iniziale

se la temperatura dell’accumulo supera i 61°C o in caso di blackout elettrico.

4.5 - SCHEMA ELETTRICO

Schema di collegamento pratico

VI

VIOLA

LEGENDA

A1.....A9

CMP

DK

Connettori servizi

Controllo pompa modulante

Pressostato sicurezza mancanza acqua

E. ACC./RIL Elettrodo accensione/rilevazione

MVD

PDC

Motore valvola deviatrice (solo B)

Pompa di caldaia

PR

SR

Pompa riscaldamento (impianto)

Sensore riscaldamento mandata

SRR

SS

TL

TLC

VG

VM

SE

TA1 / OT

TA2

Sensore riscaldamento ritorno

Sonda sanitario (solo B)

Termostato limite

Termostato limite collettore fumi

Valvola gas

Ventilatore modulante

Morsetti di collegamento Sonda esterna

Morsetti di collegamento TA modulante

Morsetti di collegamento TA on/off

43

44

4.6 - CODICI DI ERRORE

service ll simbolo lampeggia sul video display quando la caldaia rileva una anomalia.

1) In caso di anomalia che non provoca il fermo della caldaia, per vi sualizzare il codice di errore è necessario premere il tasto di sblocco; nel caso la caldaia sia in stand-by il codice di errore compare in modo fisso sul display .

2) In caso di anomalia che provoca il fermo della caldaia il codice di errore viene visualizzato in modo lampeggiante direttamente sul display.

Ogni guasto è caratterizzato da un livello di priorità: se due guasti ven gono rilevati contemporaneamente viene visualizzato il codice della priorità più alta. Di seguito sono riportati i codici di guasto riconosciuti.

( Num ) =

vedi legenda Par. 2.2

SIMBOLOGIA CODICE

REGOLA -

FACILE

09

14

30

21

17

15

22

PRIO-

RITA’

0

1

DESCRIZIONE

SONDA ESTERNA

interrotta

RIMEDI

Verificare il cablaggio, even tualmente sostituire la sonda esterna

SONDA DI RITORNO

Sensore

(SRR)

ausiliario interrotto

Verificare il cablaggio, even tualmente sostituire il sensore ausiliario

(22)

2

PARAMETRI DI SERVIZIO

Parametri di servizio alterati a causa di eventuali interferenze elettromagnetiche

Re-impostare tramite il pannello e/o regolafacile i parametri alterati

3

SCARSA CIRCOLAZIONE

ACQUA

Scarsa circolazione circuito primario

4

FREQUENZA AL CONTROL-

LO FIAMMA FUORI LIMITE

Dipende dalla rete di alimentazione (Frequenza e tensione fuori dai limiti standard)

5

CIRCOLAZIONE ACQUA IN-

SUFFICENTE

Circolazione acqua circuito primario insufficente (∆t > 35° C)

6

ERRATO POSIZIONAMENTO

SENSORI

Sensori di mandata e ritorno invertiti

Verificare il funzionamento del circolatore

(12)

entro i limiti standard e la sua velocità, eventuali ostruzioni o chiusura impianto.

Attendere che i valori rientrino

Verificare il funzionamento del circolatore

(12)

e la sua velocità - rimuovere eventuali ostru zioni dell’impianto di riscaldamento - pulire lo scambiatore sanitario incrostato

Verificare i cablaggi

(11) (22)

24

26

6

8

MANCA

ACQUA

16

TERM.

LIMITE

13

12

7

VELOCITA’ FUORI

CONTROLLO

Alterazione della velocità ven tilatore la velocità non viene raggiunta.

8

VELOCITA’ FUORI

CONTROLLO

Alterazione della velocità ven tilatore la velocità e’ superiore a quella richiesta

Verificare il funzionamento del ventilatore

(18)

e le connessioni

Verificare il funzionamento del ventilatore

(18)

e le connessioni

8

ALTA TEMPERATURA

Temperatura di caldaia troppo elevata

Verificare il funzionamento del circolatore ed eventualmente pulire lo scambiatore

(24)

9

MANCANZA ACQUA

Insufficiente pressione acqua e conseguente intervento pressostato di minima pressione acqua

( 13 )

.

Riempire il circuito di riscaldamento come previsto al cap.

3.8 e attendere che i valori rientrino nei limiti standard.

Verificare eventuali perdite dell’impianto e la carica del vaso d’espansione

Eventualmente controllare collegamenti elettrici e sostituire pressostato minima acqua.

Togliere alimentazione elettrica, chiudere il rubinetto del gas, scongelare con attenzio ne lo scambiatore.

10

CONGELAMENTO

SCAMBIATORE ( 24 )

Viene rilevato il congelamento dello scambiatore. Se il sensore riscaldamento rileva una temperatura inferiore a 2° C, viene inibita l’accensione del bruciatore fino a che il sensore rileva una temperatura superiore a 5°C.

11

TERMOSTATO SICUREZZA

Intervento del termostato di sicurezza

(10)

12

SENSORE SANITARIO

Avaria del sensore sanitario

(1)

Premere sul pulsante di sblocco sul pannello e/o verificare che il termostato o i suoi collegamenti non siano interrotti.

Verificare l’efficienza del sen sore (vedi tabella Res/Temp)

(Par.4) e dei suoi collegamenti.

13

SENSORE RISCALDAMENTO

(11)

Avaria al sensore riscaldamento

Verificare l’efficienza del sen sore (vedi tabella Res/Temp)

(Par.4) e dei suoi collegamenti.

45

38

4

11

20

46

CAMINO

19

14

PARAMETRI DI FABBRICA

Alterazione dei parametri di fabbrica a causa di eventuali interferenze elettromagnetiche

15

BLOCCO

Mancanza gas o mancata accensione bruciatore

16

17

FIAMMA PARASSITA

Fiamma rilevata in accensione

FIAMMA PARASSITA

Fiamma rilevata dopo lo spegnimento

Premere il tasto di sblocco se l’anomalia non scompare, so stituire la scheda

Verificare l’alimentazione gas oppure il buon funzionamento elettrodo di accensione/rilevazione

(4)

.

Verificare il cablaggio elettrodo

Acc/Ril. ed eliminare eventuale ossidazione. Controllare presenza umidità tra filo di scarica e cerami ca, premere il tasto di sblocco, se l’anomalia non scompare, sostitu ire l’elettrodo

(4)

.

Verificare il cablaggio ed even tuali perdite della valvola gas

(3)

event. sostituire Valv. gas.

18

TERMOSTATO DI SICUREZ-

ZA COLLETTORE FUMI

Intervento del termostato di sicurezza del collettore fumi (23)

Riarmare il termostao manualmente e premere il tasto di sblocco sul pannello / Controllare connessioni.

22

CONTROLLO FIAMMA

Controllo fiamma danneggiato

Sostituire la scheda

46

INCONVENIENTI

Fiamma rumorosa in accensione a freddo

Fiamma rumorosa a regime

Fiamma rumorosa in modulazione

RIMEDI

Agire su parametro

‘’IG’’

mediante ausilio di

REGOLAFACILE

sezione ‘’MENU

TECNICO’’ parametri TSP aumentando il valore del 5 ÷ 10 % max incrementare il valore della CO

2

- valore max per metano = 9,7 %

(valore min > 9,1 %)

- valore max per propano = 10,2 %

(valore min > 10,3 %)

Disposizioni per uno smaltimento corretto del prodotto secondo la Direttiva 2002/96/CE

Alla fine del suo ciclo di vita il prodotto non deve essere smaltito come un rifiuto urbano. Può essere portato ad un centro speciale di riciclaggio gestito dall’autorità locale, o ad un rivenditore che offre questo servizio.

Lo smaltimento separato di un apparecchio domestico evita possibili conseguenze negative per l’ambiente e la salute umana derivanti da uno smaltimento improprio e permette il ricupero dei materiali di cui è costituito in modo da ottenere significativi risparmi di energia e risorse.

47

2 http://www.unicalag.it/prodotti/domestico-50/condensazione-gas/1335/kutter-b

Attention: this manual contains instructions for the exclusive use of the professionally qualified installer and/or maintenance technician in compliance with current legislation.

The user is NOT qualified to intervene on the boiler.

The manufacturer will not be held liable in case of damage to persons, animals or objects resulting from failure to comply with the instructions contained in the manuals supplied with the boiler.

1 GENERAL INFORMATION ...............................................................................................................................4

1.1 General warnings ....................................................................................................................................4

1.2 Symbols used in the manual ...................................................................................................................5

1.3 Appropriate use of appliance ...................................................................................................................5

1.4 Information for system manager ..............................................................................................................5

1.5 Safety warnings .......................................................................................................................................6

1.6 Technical data plate ................................................................................................................................7

1.7 Water treatment .......................................................................................................................................8

1.8 Boiler antifreeze protection ......................................................................................................................8

2 TECHNICAL FEATURES AND DIMENSIONS ................................................................................................10

2.1 Technical features .................................................................................................................................10

2.2 Main components view and dimensions ................................................................................................10

2.3 Diagram .................................................................................................................................................15

2.3.1 Available flow rate / pressure diagram .................................................................................... 16-17

2.3.2 Domestic hot water production .................................................................................................... 18

2.4 Operation data .......................................................................................................................................18

2.5 General features ....................................................................................................................................19

3 INSTALLATION INSTRUCTIONS ...................................................................................................................20

3.1 General warnings ..................................................................................................................................20

3.2 Installation standards ............................................................................................................................20

3.3 Preventive system verification and adjustment operations ...................................................................20

3.4 Packaging ..............................................................................................................................................21

3.4 Positioning the boiler .............................................................................................................................22

3.6 Flue gas exhaust pipe connection .........................................................................................................24

3.7 Connections ..........................................................................................................................................27

3.8 Filling the system ...................................................................................................................................30

3.9 Electrical connections ............................................................................................................................31

3.10 Commissioning ................................................................................................................................... 33

3.11 Measurement of combustion efficiency during installation ....................................................................34

3.11.1 Unblock button with calibration function ....................................................................................34

3.11.2 Probes positioning ....................................................................................................................34

3.12 Burner adjustment .................................................................................................................................35

3.12.1 Adaptation of the power to the heating system .........................................................................37

4 MAINTENANCE INSTRUCTIONS ..................................................................................................................38

4.1 Inspection and maintenance instructions ..............................................................................................38

4.2 Parameters that can be edited from the control panel ..........................................................................40

4.3 Adaptation of the power to the heating system .....................................................................................41

4.4 Important notes .....................................................................................................................................42

4.4.1 Legionella protection function .......................................................................................................42

4.5 Wiring diagram ......................................................................................................................................43

4.6 Error codes ............................................................................................................................................44

3

4

1

GENERAL INFORMATION

1.1 - GENERAL wARNINGs

The instruction booklet is an integral and essential part of the product and must be kept by the user.

Read the warnings contained in this instruction booklet carefully as they provide important guidelines regarding installation, use and maintenance safety.

Keep the booklet with care for further consultation.

Your appliance must be installed and serviced in compliance with the standards in force according to the manufacturer instructions, up to standard and by legally qualified and certified personnel. systems for the production of domestic hot water MUsT be constructed entirely with compliant materials.

By professionally qualified personnel we mean: personnel with specific technical skill in the field of heating system components for civil use, domestic hot water production and maintenance.

Personnel must have the qualifications provided for by current legislation.

Any product repairs must be performed solely by personnel authorised by Unical, using original spare parts only. Failure to comply with the above can compromise the safety of the appliance and void the warranty.

To guarantee appliance efficiency and its correct operation, yearly maintenance must be performed by qualified personnel.

Should you decide not to use the appliance, parts entailing potential sources of hazard must be made safe.

Before commissioning an appliance that has not been used, wash the domestic hot water production system, making the water flow until it has been fully replaced.

Should the appliance be sold or transferred to a new owner or if you move and leave the appliance, always make sure that the instruction booklet accompanies it in order to be consulted by the new owner and/or installer.

Incorrect installation or improper maintenance can cause damage to persons, animals or objects for which the manufacturer is not responsible.

Only original accessories must be used for all appliances with optionals or kits (including electric).

Before performing any cleaning or maintenance, disconnect the appliance from the energy mains by acting on the switch of the system and/or through the specific cut-off devices.

Do not obstruct the terminals of the intake/exhaust ducts.

This appliance is intended solely for the use for which it was expressly designed.

Any other use is to be considered improper and therefore dangerous (*).

In the event of failure and/or malfunctioning of the appliance, switch it off and do not try to repair it or intervene on it directly. Contact only personnel qualified in compliance with law.

1.2 - SYMBOLS USED IN THE MANUAL

Pay special attention when reading this manual to the parts marked by the symbols:

DANGER!

serious danger to safety and health

ATTENTION!

Possible dangerous situation for the product and the environment

NOTE!

Tips for the user

NOTE!

For more information

See Technical Info: http://www.unicalag.it/prodotti/ domestico-50/condensazione-gas/ kon/1275/kon-b

1.3 - APPROPRIATE UsE OF APPLIANCE

The KON boiler has been built according to the current level of engineering and acknowledged technical safety rules.

Nonetheless, if improperly used, dangers could arise for the safety and life of the user and other persons or damage to the equipment or other objects.

The appliance is designed to work in heating systems, with hot water circulation, for the production of domestic hot water.

Any other use must be considered improper.

UNICAL AG s.p.A. will not be held liable for any damage resulting from improper use.

Use according to the intended purposes also includes strict compliance with the instructions in this manual.

1.4 - INfOrMATION PrOvIDED TO THE USEr

The user must be instructed concerning the use and operation of his heating system, in particular:

• Deliver these instructions to the user, as well as other documents concerning the appliance inserted in the envelope inside the packaging.

The user must keep this documentation safe for future consultation.

• Inform the user about the importance of the air vents and the flue gas exhaust system, high lighting their essential features and the absolute prohibition of modifying them.

• Inform the user concerning controlling the system's water pressure as well as operations to restore it.

• Inform the user concerning correct temperature control, control units/thermostats and radiators for saving energy.

• Please note that, in compliance with the standards in force, the inspection and maintenance of the appliance must be carried out in compliance with the regulations and frequency indicated by the manufacturer.

• Should the appliance be sold or transferred to a new owner or if you move and leave the ap pliance, always make sure that the instruction booklet accompanies it in order to be consulted by the new owner and/or installer.

The manufacturer will not be held liable in the event of damage to persons, animals or objects resulting from failure to comply with the instructions contained in this manual.

5

6

1.5 - sAFETY wARNINGs

ATTENTION!

The boiler cannot be used by children.

The boiler can be used by adults and only after having carefully read the user’s manual. Children should be supervised to ensure that they do not play or tamper with the device.

ATTENTION!

The appliance must be installed, adjusted and maintained by professionally qualified personnel, in compliance with the standards and provisions in force. Incorrect installation can cause damage to persons, animals and objects for which the manufacturer cannot be held responsible.

DANGER!

NEVER attempt performing maintenance or repairs on the boiler on your own initiative.

Any work must be done by professionally qualified personnel. We recommend stipulat ing a maintenance contract.

Insufficient or irregular maintenance can jeopardise the operating safety of the appli ance and cause damage to persons, animals and objects for which the manufacturer cannot be held responsible.

Changes to the parts connected to the appliance (once the appliance installation is complete)

Do not modify the following parts:

- the boiler

- the gas, air, water and electricity supply lines

- the flue gas pipe, the safety valve and the exhaust pipe

- the construction parts which affect the operating safety of the appliance

Attention!

To tighten or loosen the screwed fittings, use only appropriate fixed spanners.

Incompliant use and/or inappropriate tools can cause damage (e.g. water or gas leakage).

ATTENTION!

Indications for propane gas-fired appliances

Make sure that the gas tank has been deaerated before installing the appliance.

For state-of-the-art tank venting, contact the LPG supplier or person qualified in compliance with the law requirement.

If the tank has not been professionally deaerated, ignition problems could arise.

In that case, contact the supplier of the LPG tank.

smell of gas

Should a smell of gas be perceived, follow these safety guidelines:

- do not turn electric switches on or off

- do not smoke

- do not use the telephone

- close the gas shut-off valve

- air out the area where the gas leakage has occurred

- inform the gas supplier or a company specialised in installation and maintenance of heating systems.

Explosive and easily flammable substances

Do not use or store explosive or easily flammable materials (e.g. petrol, paints, paper) in the room where the appliance is installed.

DANGER!

Do not use the appliance as a supporting base for objects.

In particular, do not place receptacles containing liquids (Bottles, Glasses, Jars or Detergents) on top of the appliance.

If the appliance is installed inside a housing, do not insert or rest other objects inside this housing.

1.6 - Technical daTa plaTe

ce marking

The CE marking certifies that the boilers meet:

- The essential requirements of the gas appliance directive (directive 2009/142/EEC)

- The essential requirements of the electromagnetic compatibility directive (2004/108/EC)

- The essential requirements of the ErP Energy related Product (2009/125/EC)

- The essential requirements of the efficiency di rective (directive 2006/95/EC)

KEY:

1 = CE monitoring body

2 = Type of boiler

3 = Boiler model

4 = Number of stars (directive 92/42 EEC)

5 = (S.N°) Serial Number

6 = P.I.N. Product Identification Number

7 = Types of approved flue gas exhaust configurations

8 = (NOx) NOx Class

A = Heating circuit characteristics

9 = (Pn) Effective nominal output

10 = (Pcond) Effective output in condensation

11 = (Qn) Maximum heat output

12 = (Adjusted Qn) Adjusted for rated heat output

13 = (PMS) Max. heating operating pressure

14 = (T max) Max. heating temperature

B = Domestic hot water circuit characteristics

15 = (Qnw) Rated heat output in domestic hot water function

(if different to Qn)

16 = (D) Specific D.H.W. flow rate according to EN 625 - EN

13203-1

19 = (PMW) Max. domestic hot water operating pressure

20 = (T max) Max. domestic hot water temperature

C = Electrical characteristics

21 = Electrical power supply

22 = Consumption

23 = Protection rating

D = Countries of destination

24 = Direct and indirect countries of destination

25 = Gas category

26 = Supply pressure

E = Factory settings

27 = Adjusted for gas type X

28 = Space for national brands

G = ErP

29 = Seasonal space heating energy efficiency

30 = Energy efficiency in DHW production mode

7

1.6 - TEcHNIcAL DATA PLATE

cE marking

The CE marking certifies that the boilers meet:

- The essential requirements of the gas appliance directive (directive 2009/142/EEC)

- The essential requirements of the electromagnetic compatibility directive (2004/108/EEC)

- The essential requirements of the efficiency di rective (92/42/EEC)

- The essential requirements of the efficiency di rective (directive 2006/95/EEC)

KEY:

1 = CE monitoring body

2 = Type of boiler

3 = Boiler model

4 = Number of stars (directive 92/42 EEC)

5 = (S.N°) Serial Number

6 = P.I.N. Product Identification Number

7 = Types of approved flue gas exhaust configurations

8 = (NOx) NOx Class

A = Heating circuit characteristics

9 = (Pn) Effective nominal output

10 = (Pcond) Effective output in condensation

11 = (Qn) Maximum heat output

12 = (Adjusted Qn) Adjusted for rated heat output

13 = (PMS) Max. heating operating pressure

14 = (T max) Max. heating temperature

B = Domestic hot water circuit characteristics

15 = (Qnw) Rated heat output in domestic hot water function

(if different to Qn)

16 = (D) Specific D.H.W. flow rate according to EN 625 - EN

13203-1

19 = (PMW) Max. domestic hot water operating pressure

20 = (T max) Max. domestic hot water temperature

C = Electrical characteristics

21 = Electrical power supply

22 = Consumption

23 = Protection rating

D = Countries of destination

24 = Direct and indirect countries of destination

25 = Gas category

26 = Supply pressure

E = Factory settings

27 = Adjusted for gas type X

28 = Space for national brands

G = ErP

29 = Seasonal space heating energy efficiency

30 = Energy efficiency in DHW production mode

7

1.7 - WATEr TrEATMENT

The treatment of the supply water allows to prevent inconveniences and maintain the functionality and efficiency of the generator over time.

The ideal water pH in heating systems must be within:

VALUE

PH

Hardness [°fr] 9

MIN

6.5

MAX

8

15

To minimise corrosion, it is crucial to use a corrosion inhibitor; in order for it to work properly, the metal surfac es must be clean.

(see system protection ACCEssO-

RIEs sect. in domestic price list)

ATTENTION!

ANY DAMAgE TO THE BOILEr cAUSED BY THE fOrMATION Of

FOULING OR bY CORROsIVE wA-

TEr WILL NOT BE cOvErED BY THE wARRANTY.

ATTENTION (*) see general warnings

1.1:

The heating only models are NOT suitable for the production of water for human consumption according to Ministerial Decree D.M. 174/2004.

NOTE!

For more information

see Technical Info

from site indicated at pag. 2

1.8 - bOILER ANTIFREEZE

PROTECTION

To activate the antifreeze function, position the two knobs as shown in the figure.

This protection can intervene only if the electricity and gas supplies are connected.

If one of the two is not available and upon reset

11 (sR)

a temperature of < 2 °C is detected, the appliance will behave as described in tab.

pos 2.

The heating system can be protected effectively from frost by using antifreeze products with inhibitor for heating systems.

Do not use car engine antifreeze products as they could damage the water gaskets.

8

Power supplies

Electric Gas

1

2

ON

ON

OFF

OFF

ON

OFF

ON

OFF

(*) Sensor 11 par. 2.2

Hb (*)

< 6 °C

< 2 °C

ANTIFREEZE FUNCTION

Status function antifreeze

ON

Actions

- Burner and Pump ON until T > 14°C

ON

Only when both the power supplies are ON:

- Burner and Pump OFF until T > 5°C

- When T > 5°C then Burner and Pump

ON until T > 14°C.

(This page is intentionally left b lank)

9

10

2

TEcHNIcAL fEATUrES

AND DIMENsIONs

2.1 - TEcHNIcAL fEATUrES

NOTE!

For more information

see Technical Info

from site indicated at pag. 2

2.2 - vIEW WITH THE INDIcATION Of THE MAIN cOMPONENTS AND DIMENSIONS

KUTter r 28

KUTter r 28

Back view

View from above

11

12

KUTter B 28

KUTter B 28

Back view

View from above

13

14

5

8

10

11

12

13

20

21

22

23

24

43

44

45

46

26

35

41

42

LEGENDA

3

4

16

18

25

C.E. S.E. Description

VG Gas valve

Fd E.

ACC

/RIL

Ignition/detection electrode

Burner

Expansion vessel

HL TL Safety thermostat

Hb SR Heating temperature sensor

Ht

FL

FH

P Pump

Lp DK Water deficiency pressure switch

MDV Boiler drain valve

V Diverter valve

Fan

Safety valve rb SRR By-pass regolabile tf TLC Return temperature sensor

Flue gas collector safety thermostat

Aluminium Heat Exchanger/

Capacitor

Vent valve

Condensation drain trap

Ignition Trasformer

DHW sensor

DHW Expansion vessel 3 l.

Water tank 60 l.

DHW safety Valve 8 bar

Hydraulic compensator balancing

G

F

An

C

M

R

Anode

Domestic hot water outlet

Gas inlet

Cold water inlet

Heating system flow

G

½

G

¾

G

½

G

¾

Heating system return G

¾

Rc

ReF

Ri

Scond

Simp

Sb

Scoll

Filling valve

Tap cold water inlet

Recirculation (Optional)

Condensation drain DN 32

Boiler drain

Drain water tank drain manifold

Svsi

Svsb

Safety valve drain system

Tank safety valve drain

C.E.

= ERROR CODES see par. 4.6

S.E. = WIRING DIAGRAM

KEY see par. 4.5

(N.U)

Component not used

2.3 - fLOW rATE/PrESSUrE AvAILABLE fOr INSTALLATION

Pump - KUTter R

2.3.1 - fLOW rATE/PrESSUrE AvAILABLE fOr INSTALLATION by-pass closed by-pass open flow rate (l/h)

15

Flow system Pump - Only for KUTter b

Downstream of the hydraulic compensator, the boilers is provided of a flow system pump (relaunch), of electronic type with low consumption, the characteristics of which flow rate / head are shown in the graphs shown below.

Pressure Head value

16

Differenza di pressione variabile (Δp-v) variable Pressure Head

Variable Pressure Head

The difference pressure avaible, increases linearly in the range of values between:

½ H and H.

In this range Flow rate and

Pressure head are directly proportional.

Is racommended with High pressure losses for Applications

- Floor heating

- Radiator system (the flow

noise of thermostatic valves

is reduced).

Differenza di pressione costante (Δp-c) constant Pressure Head

Constant Pressure Head

The difference pressure avaible, in range of functioning is always constant and equal to the set value

Is racommended with Low pressure losses for Applications

- Floor heating

- Old installations with big pipes

Air - venting:

In this position the pump helps to remove air from the system during the commissioning (10 min. cycle, in this period the pump runs at low and high speed and carries air from the pump to the air vent valve.

2.3.1 - fLOW rATE/PrESSUrE AvAILABLE fOr INSTALLATION flow rate (l/h) flow rate (l/h)

17

2.3.2 - PrODUcTION Of DOMESTIc HOT WATEr KUTTEr B 28

18

Time (sec)

2.4 - OPErATINg DATA AccOrDINg TO UNI 10348

For the adjustment data: NOZZLES - PRESSURE - DIAGRAMS - FLOW RATES - CONSUMP-

TION refer to the paragraph ADAPTATION TO OTHER TYPES OF GAS.

Nominal heat input in CH / DHW mode

Minimum heat input with Nat. Gas / Propane

Nominal heat output

Minimum heat output

Nominal output in condensation 50/30 °C

Minimum heat output in condensation 50/30 °C

Combustion efficiency at full load

Combustion efficiency at part load

Heat losses through the casing (min.-max.)

(*) Net flue gas temperature tf-ta (max.)

Flue gas mass flow rate (min.-max)

Air excess λ

CO

2

CO at 0% of O

2

(min. - max)

KUTTER

kW kW kW kW kW kW

%

%

%

°C g/s

%

%

r 28

28 / 28

26,9

4,2

28,6

4,52

97,41

98,13

B 28

28 / 28

4,4 / 5,6 4,4 / 5,6

26,9

4,2

28,6

4,52

97,41

98,13

3,81 - 1,18 3,81 - 1,18

53,5 53,5

1,93 - 12,27 1,93 - 12,27

20,57 20,57

9,5 - 9,5 9,5 - 9,5 ppm

111 - 9 111 - 9

Maximum production of condensate

NOx class

Chimney heat losses with burner ON (min. - max.)

Chimney heat losses with burner OFF kg/h

%

%

Chimney base maximum pressure available min. / max. Pa

4,51

5

4,51

5

1,87 - 2,59 1,87 - 2,59

0,30

2 - 70

0,30

2 - 70

Notes: (*) Room Temperature = 20°C Data obtained with appliance operated with Nat Gas (G20)

47 °C

15 °C

12 l/min.

2.4.1 - DATA AccOrDINg TO ErP DIrEcTIvE

Description

Nominal Heat Output

Seasonal space heating energy

symbol

Pnominale efficiency

Seasonal efficiency class in

ƞ s

heating mode for cH only and combination boilers: useful heat output

Useful Heat Output in high-temperature regime

(Tr 60 °C / Tm 80 °C)

Useful efficiency at nom. heat output in high-temperature regime (Tr 60 °C / Tm 80 °C

Useful heat output at 30% of nom. heat output in low-temperature regime (Tr 30 °C)

Useful efficiency at 30% of nom. heat output in low-temperature regime (Tr 30 °C)

Range-rated boiler: YES / NO

Auxiliary electricity consumption

At full load

At part load

In stand-by mode

Other items

Stand-by heat loss

Emissions of nitrogen oxides

for cH & DHW production boilers

Declared load profile

Energy efficiency in DHW production mode

Daily electricity consumption

Daily fuel consumptionl

Inside sound power level

P ƞ

P ƞ elmax elmin

P

P

NOx ƞ

4

4

1

1

SB stb wh

Qelec

Qfuel

Lwa

KUTTER

Unit

kW

% kW

% kW

% kW kW kW kW mg/kWh

% kWh kWh dB (A)

r 28

26,9

93

A

2.5 - gENErAL fEATUrES

Appliance category

Minimum heat. circuit output (∆t 20 °C)

Minimum heating circuit pressure

Maximum heating circuit pressure

Primary circuit content

Maximum operating temperature in heat.

Minimum operating temperature in heat.

Expansion vessel total capacity

Expansion vessel pre-load

Maximum system capacity

Fuse on the power supply

Protection rating

Net weight

Gross weight

Capabilities water tank

F factor

R factor

(max temp. calc.)

Minimum domestic hot water circuit flow rate

Minimum domestic hot water circuit pressure

Maximum domestic hot water circuit pressure

Domestic hot water specific flow rate (∆t 30 °C)

Domestic hot water flow rate limiter

Production of D.H.W. in continuous operation with ∆t 45 K

Production of D.H.W. in continuous operation with ∆t 40 K

Production of D.H.W. in continuous operation with ∆t 35 K

Production of D.H.W. in continuous operation with ∆t 30 K

Production of D.H.W. in continuous operation with ∆t 25 K

Temperature adjustable in domestic hot water mode

Voltage/Frequency electric power supply

DHW Expansion vessel pre-load

Expansion vessel DHW total capacity

(DHW available at a temp. of 45°C in (**)

(*)

KUTTER r 28

II

2H3P l/min bar l bar

°C

°C l bar l l/min.

2,97

0,5

3

2,2 l l

IP kg kg bar bar bar l/min.

l/min.

l/min.

l/min.

l/min.

l/min.

l/min.

°C

V-Hz

A (F) l.

230/50

4

X5D

-

-

-

(*) Mixing water

(**) the first 10 mins of draw-off with storage tank water at 60°C and cold water at 10°C

-

-

-

-

-

-

-

-

85

30

12

1

-

-

-

246,5

-

53,2

-

21,9

53,2

-

15,76

97,0

5,23

108,6

NO

0,095

0,051

0,001

0,084

43,0

X5D

86

99

2,5

3

50

151

2

8,56

9,62

11,00

12,83

15,4

25-65

230/50

4

12

1

246,5

2,5

0,5

8

17,6

12

3

2,2

85

30

B 28

II

2H3P

2,97

0,5

B 28

26,9

93

A

15,76

97,0

5,23

108,6

NO

0,146

0,023

0,001

0,084

43,0

L

53,2

-

21,9

53,2

b

19

3 INsTALLATION INsTRUCTIONs

3.1 - GENERAL wARNINGs

ATTENTION!

This boiler is intended solely for the use for which it was expressly designed. Any other use is to be considered improper and therefore dangerous.

This boiler heats water at a temperature lower than the atmospheric pressure boiling temperature.

ATTENTION!

If there is dust and/or if there are aggressive/corrosive vapours present in the installation room, the appliance must be protected suitably and must be able to operate independently from the air in the room.

Before connecting the boiler, have professionally qualified personnel:

a) Thoroughly wash all the piping of the system to remove any residues or impurities which could jeopardise proper operation of the boiler, even from a hygienic point of view.

ATTENTION!

Only mount the appliance on a closed wall, made of non-flammable materi al, flat, vertical so that the minimum distances required for installation and maintenance can be observed.

The boiler must be connected to a central heating system and/or domestic hot water supply network compatible with its efficiency and output.

b) Check that boiler is set up to operate with the available type of fuel.

This can be seen written on the package and on the technical feature plate; c) Check that the chimney/flue has an appropriate draught, without any bottlenecks, and that no exhausts from other appliances are inserted, unless the flue has been

implemented to accommodate several utilities according to specific standards and regulations in force.

Only after this check can the fitting between the boiler and chimney/flue be mounted;

NOTE!

For more information

see Technical Info

from site indicated at pag. 2

3.2 - INSTALLATION STANDArDS

It must be installed by a professionally qualified technician,

who shall take the responsibility of observing all local and/or national laws published in the official journal, as well as the applicable technical standards.

20

3.3 - PREVENTIVE VERIFICATION AND

VERIFICATION AND ADJUsTMENT

OPERATIONs

NOTE!

For further details relating to the standards, rules and regulations for safe installation of the thermal unit, refer to the section "Technical

Information" on the boiler page of the www.unicalag.it website

NOTE!

For more information

see Technical Info

from site indicated at pag. 2

3.4 - PACKAGING

The boiler is supplied completely assembled in a sturdy cardboard box.

As well as the appliance, the packaging contains:

After having removed the appliance from the packaging, make sure that the supply is complete and undamaged.

The packaging elements (cardboard box, straps, plastic bags, etc.)

must be kept out of the reach of children as they are potential sources of danger

.

Unical AG s.p.A.

will not be held liable for damage to persons, animals or objects due to failure to comply with the instruction above.

A DOCUMENTATION ENVELOPE

- User operating instructions booklet

- Instruction booklet for the installer and

maintenance engineer

- Warranty

- 2 Spare parts form

- Certificate of conformity

B - Connection predisposition template

Model

KUTTER b

R

P depth

(mm)

670

670

L width

(mm)

775

515

H height

(mm)

Net

Weight

(kg)

1050 86

1050 56.5

Gross

Weight

(kg)

99

65

21

22

3.5 - POSITIONINg THE BOILEr

When choosing the place of the installation of the boiler, follow the safety instructions below:

- Place the boiler in rooms protected from frost.

- Avoid installation in rooms with a corrosive or very dusty atmosphere.

- Consider the weight of the boiler with it’s water content.

- Avoid placement of elements that facilitate the propagation of noise.

Since the temperature of the wall on which the boiler is installed and the temperature of the coaxial exhaust pipe do not exceed, in normal operating conditions, a room temperature beyond 60 K, it is not necessary to observe the minimum distances from flammable walls

For boilers with double intake and exhaust pipes, in the event of crossing flammable walls, insert insula tion between the wall and the flue gas exhaust pipe.

Clearance

CONNECTIONs - FRONT VIEw

KUTter b

caution:

Scond = Condensate drain

Check the drainage natural or forced depending of the heigh of drainage outlet (see par.3.7)

KUTter R

caution:

Scond = Condensate drain

Check the drainage natural or forced depending of the heigh of drainage outlet (see par.3.7)

23

3.6 - fLUE gAS EXHAUST PIPE cONNEcTION

fOr BOILErS WITH fOrcED DrAUgHT

To connect the flue gas exhaust pipe, local and na tional standards must be observed

In the event the boiler is replaced, ALwAYs replace the flue gas pipe as well.

The boiler is type approved for the exhaust configu rations listed below:

C13x C13 C43x C43

% Slope towards inlet = 3%

TOTAL LENGTH (LA intake + L Exhaust)

COAXIAL Ø60/100

FROM [m]

1

TO [m]

5,5

COAXIAL Ø80/125

DOUBLE Ø80

FROM [m]

1 + 1

TO [m]

40

(20A+20S)

DOUBLE Ø60

FROM [m] TO [m] FROM [m] TO [m]

1 8 1 + 1

20

(10A+10s)

Distance between air inlet pipe and flue gas exhaust pipe: min 250 mm - max 500

Horizontal

exhaust and intake terminals directed outside via coaxial or double pipes..

C33x C33

collective chimney flue

system, consisting of two pipes, one for combustion air intake and the other one for combustion products evacuation, coaxial or double.

C53x C53

C53

NOT ALLOwED

C53

24

TOTAL LENGTH (LA intake + L Exhaust)

COAXIAL Ø60/100

FROM [m] TO [m]

1 7

COAXIAL Ø80/125

DOUBLE Ø80

FROM [m]

0,5 + 0,5

TO [m]

40

(20A+20S)

DOUBLE Ø60

FROM [m] TO [m] FROM [m] TO [m]

1 9 1 + 1

20

(10A+10s) ertical

exhaust and intake terminals directed outside via coaxial or double pipes.

TOTAL LENGTH (LA intake + L Exhaust)

DOUBLE Ø80

FROM [m]

1 + 1

TO [m]

40

(max 30 s)

DOUBLE Ø60

FROM [m]

1 + 1

TOA [m]

20

(max 15 s)

Separate combustion air intake and combustion products evacuation pipes.

These pipes can discharge into areas with different pressure.

C63x C63

Boiler intended for connection to a combustion air intake and combustion products evacuation system, approved and sold separately

B23P

ATTENTION:

The flue must comply with standards in force.

C83x C83

Connection to a terminal for combustion air intake and flue gas exhaust via a single or collective chimney.

C93x C93

TOTAL LENGTH (LS)

DOUBLE Ø80

FROM [m]

1

TO [m]

30

Connection to a combustion products evacuation pipe outside the room; the combustion air is taken directly from the room where the appliance is installed.

ATTENTION:

For the type of connection

B23P

the room follows the same installation rules for boilers with natural draught.

CAUTION

LT

total length is a reference value for the dimensioning of the ducts of

A

(intake) and

s

(Exhaust). Subtracting the values of

LT

reported, at values of bends* / terminals* / extensions* you get the value:

if > 0 = OK

- POSSIBLE configuration

if < 0 = NO

- WRONG configuration

(*) Values in the

MT018

available on the website.

Air / flue gas through concentric pipes in the boiler room and single pipes in the chimney (combustion air with counterlow in the chimney)

Please note:

These values relate to exhausts/ made by means of rigid pipes and smooth original UNICAL.

NOTE!

For more information

see Technical Info

from site indicated at pag. 2

25

KUTter b caution:

Flow configurations

- coaxial Ø 60/100

mount the cap on the hole

A

suction and use the

s

hole

-

Twin

Ø 80 use holes

A

suction -

s

Exhaust

KUTter R

Rubber cap for inspection to aluminium exchanger

It is recommended to only use original

Unical exhaust pipes.

The supplier will have no contractual or extra-contractual liability for damage caused due to incorrect installation and use and in any case failure to comply with the instructions provided by the manufacturer.

NOTE!

For further details relating to pressure drops of the individual components, for information on standards, rules and regulations for proper flue gas exhaust, refer to the "Technical

Information" section on the boiler page of the www.unicalag.it website

00363307

00363306

26

Coaxial

(+) Adapter for double systems

C

F

M

R

3.7 - cONNEcTION

G GAs

3/4’’

Danger!

The gas connection must be carried out only by a qualified installer who must re spect and apply that foreseen by relevant laws in force in the local prescriptions of the supply company. Incorrect installation can cause damage to persons, animals and objects for which the manufacturer cannot be held responsible.

If you smell gas:

a) Do not operate electric switches,

the telephone or any other object that

may cause sparks; b) Immediately open doors and

windows to create air current

to purify the room; c) Shut the gas cocks.

FLOw

RETURN

HOT

COLD

3/4’’

3/4’’

1/2’’

1/2’’

An ANODE (only model b)

Rc FILLING VALVE

ReF Cold water inlet TAP

(only model b) scond CONDENsATION DRAIN simp bOILER DRAIN sb TANK DRAIN

(only model b) svsi sAFETY VALVE DRAIN system svsb

TANK sAFETY VALVE DRAIN

(only model b)

Provide a drain pipe with funnel and a trap that lead to a suitable drain, in correspondence of Svs and Svsb.

This drainage must be controlled on sight.

If this precaution is not taken, triggering of the safety valve can cause damage to persons, animals and objects, for which the manufacturer cannot be held responsible.

KUTter b

27

KUTter R

28

The mains pressure (acqueduct) must be within 1 and 3 bar (in the event of greater pressure is necessary to install a pressure reducer).

Condensation drain

The boiler, during the combustion process, produces condensation that, through pipe “A”, flows into the trap.

The condensation that forms inside the boiler flows into a suitable drain via pipe “B”.

Danger!

Before commissioning the appliance:

- check that the trap is assembled

properly (H = 190 mm)

- fill the trap and check that

the condensation is drained properly

If the appliance is used with an empty condensation drain trap, there is an intoxication hazard due to the release of exhaust gasses.

Front view side view

The connection between the appliance and the domestic waste system must be made in compliance with the specific reference standards.

NOTE!

For more information

see Technical Info

from site indicated at pag. 2

(*) If drain hose is not positioned downward (respect to the discharge boiler), it is necessary to use a forced condensation

exhaust kit with a pump (op

tional).

29

30

3.8 - fILLINg THE SYSTEM

Attention!

Do not mix the heating water with incorrect concentrations of antifreeze or anti-corrosion substances! This could damage the gaskets and cause noise during operation.

The manufacturer will not be held liable for damage to persons, animals or objects due to failure to comply with the above instruction.

When the system connections have been completed, the circuit can be filled.

This operation must be performed carefully, respecting the following phases:

- open the radiator vent valves and make sure the automatic valve is working properly in the boiler.

- open the cold water inlet

ReF (only kutter B)

open the filling tap

Rc

gradually making sure that the automatic air release valves installed on the system work properly.

- close the radiator air release valves as soon as water comes out.

- check the pressure gauge until pressure reaches approximately 0.8/1 bar.

- close the filling tap

Rc

and bleed air once again through the radiator air release valves.

- make sure that all the connections are watertight.

- after commissioning the boiler (see par. 3.10) and bringing the system to the operating temperature, stop the boiler and repeat the air bleed operations.

- let the system cool down and, if necessary, return the water pressure to 0.8/1 bar.

(See par. 4.4).

KUTTter b KUTter R

3.9 - ELECTRICAL CONNECTIONs

Danger!

Only a qualified technician may perform the electrical installation.

before performing connections or any type of operation on electrical parts, always disconnect electrical power and make sure that it cannot be reconnected accidentally.

Back view -

Outputs electrical connections

KUTter b

KUTter R

1

Roomstat output TA - TA mod (*)

2

External probe output (*)

3

Safety relief kits condensate Output (*)

4

Supply 230 V Output for kits condensate (*)

5

Power supply 230 V boiler output 1,5 m

6

SS DHW sensor output (* only R)

7

MDV motor diverter valve output (* only R)

31

ON/Off room

thermostat connection (*)

ON/Off room

thermostat connection

rT/OT (*)

External probe connection (*)

32

- Remove the jumper and connect the room thermostat wires between terminals TA 2.

- Connect the modulating thermostat wire between terminals

TA1/OT

after having removed the jumper.

- Predisposed on the terminal board, terminals

sE

Electric power supply connection

The boiler is equipped with a power cable, boiler installation requires electric al connection to the mains power supply. This connection must be made up to standard, as required the regulations in force.

Remember that a bipolar switch must be installed on the boiler power line with over

3 mm between contacts, easy to access, making maintenance quick and safe.

The power cable must be replaced by

UNICAL AG s.p.A.

authorised technical staff, using original spare parts only.

Failure to comply with the above can jeopardise the safety of the appliance.

See par. 4.5 positioning on the board

(*) Optional

NOTE!

For more information

see Technical Info

from site indicated at pag. 2

3.10 - COMMIssIONING

Commissioning must be done by professionally qualified personnel. The manufacturer will not be held liable for damage to persons, animals or objects due to failure to comply with the above instruction.

Before commissioning the boiler, check that: does the installation meet the specific standards and regulations in force, both relating to the gas part as well as the electrical part?

do the combustion air intake and flue gas exhaust take place properly according to what is defined by the specific rules and regulations in force?

is the fuel supply system sized according to the capacity required by the boiler? Is it equipped with all safety and control devices required by the standards in force?

is the power supply of the boiler 230V - 50Hz?

has the system been filled with water (approximately 0.8/1 bar pressure on the pressure gauge with the pump stopped)?

Has the condensation drain trap been filled with water as indicated in chapter 3.7?

are any system shut-off gate valves open?

does the gas to be used correspond to the boiler calibration gas?: otherwise, perform the boiler conversion in order to use the gas available (see section: 4.3”); this operation must be carried out by technical staff qualified in compliance with the standards in force; is the gas supply valve open?

has the system been checked for gas leaks?

is the outside main switch ON?

is the water tank safety valve efficient and is it connected to the drains?

is the condensation drain trap connected to the drains?

has the system been checked for water leaks?

are the ventilation conditions and minimum distances to perform any maintenance ensured?

have the GAS, HEATING and DOMESTIC HOT WATER pipes been cleaned thoroughly with products suitable for each circuit?

has a surveillance and protection system against gas leaks been installed? (Optional) are the system pipes NOT used as the electrical system earthing? has the system been sized properly bearing in mind the radiator pressure drops? thermostatic valves, radiator stop valves has the operator been trained and has the documentation been supplied?

Si prega di spuntare le operazioni eseguite

switching boiler on and off

NOTE!

For more information see

Technical Info from site indicated at pag. 2

33

3.11 - MEAsUREMENT OF COMbUsTION EFFICIENCY DURING INsTALLATION

3.11.1-

AcTIvATION Of THE cALIBrATION fUNcTION

ATTENTION!

Function reserved for Authorised

Assistance Centres only.

The user is NOT authorised to activate the function described below.

1

ACTIVATION

3

MINIMUM OUTPUT

By pressing the button (

D

) for 3 seconds, the calibration function is activated. Release it when the SERVICE symbol appears,

Do not press it for more than 9’’

This function is not activated if there is a block or domestic hot water request.

2

MAXIMUM OUTPUT

By turning the knob (B) in position , the boiler will operate at

minimum output

:

- 2 illuminated symbols

- 1 flashing

4

DIsAbLING

The “calibration” function stays active for 15 minutes.

To disable the

CALIbRATION

function before the time elapses, switch the boiler on and off again

.

By turning the knob (B) onto MAX, the boiler will operate at

maximum output:

- 3 illuminated symbols

3.11.2 - POSITIONINg THE PrOBES

To determine the combustion efficiency one must make the following measurements:

- measurement of the combustion air temperature taken in the relevant hole

2

.

- measurement of the flue gas temperature and content of CO

2

taken in the relevant hole

1

.

Take the measurements with the generator in steady state conditions (see par. 3.11.1).

A

COAXIAL PIPEs

B sEPARATE PIPEs

C

PIPES Ø 80 TYPE B23

34

Air probe

1

2

Flue gas probe

Air probe

1

2

1

Flue gas probe

Air probe

2

Flue gas probe

3.12 - ADJUSTINg THE BUrNEr

Attention, during these operations do not take any samples in domestic hot water mode.

All boilers leave the factory already calibrated and tested, however in the event the gas valve recalibration is required:

- Remove the cap and insert the CO2 analysis probe in the flue gas sample point of the intake/ exhaust terminal, see chap. 3.11.2.

The following instructions are intended exclusively for

authorised service personnel

.

1) Maximum output adjustment

2) Minimum output adjustment

- Operate the boiler in “calibration” mode at MAXI-

MUM OUTPUT (see 3.11.1)

- Once the burner is on check

that the CO

2

“MAXIMUM” value corresponds to that indicated in the table “NOZZLES - PRES-

SURE”.

- if it does not correspond, correct it by turning the screw

“s”

CLOCKWISE to decrease it, ANTI-

CLOCKWISE to increase it.

- Operate the boiler in “calibration” mode at MINI-

MUM OUTPUT (see 3.11.1)

- Once the burner is on check that the CO

2

“MINI-

MUM” value corresponds to that indicated in the table “NOZZLES - PRESSURE”.

- Correct it if needed removing the tap

‘’Q’’

and turning (with a screwdriver) the screw

“R”;

CLOCKWISE to increase it, ANTICLOCKWISE to decrease it

(S)

ADJUSTMENT SCREW

MAXIMUM OUTPUT

3) Conclusion of the basic calibrations

- once the CO

2

values at minimum and maximum output have been checked and any adjustments have been made (sections 1-2):

- disable the timed “calibration” function by switching off the main

switch.

- close the flue gas inspection sample points of the intake and exhaust terminal

-

check that there are no gas leaks.

(R)

ADJUSTMENT SCREW

MINIMUM OUTPUT

For proper operation, the CO

2

values must be calibrated with particular attention, observing the values indicated in the table.

35

36

NOZZLEs - PREssURE - FLOw RATEs TAbLE

Check the levels of CO2 often, especially with low flow rates. They refer to the boiler with a closed combustion chamber.

KUTTEr B 28

Type of

Gas

Effective

Output

[kW]

Heating

Thermal

[kW]

Capacity

Nat. gas (G20) 4,2-27

Propane (G31) 5,3-27

Values are referred in CH mode

4,4-28

5,6-28

KUTTEr r 28

Type of

Gas

Effective

Output

[kW]

Heating

Thermal

[kW]

Capacity

Nat. gas (G20) 4,2-27

Propane (G31) 5,3-27

Values are referred in CH mode

4,4-28

5,6-28

Supply

Press.

[mbar]

20

37

Supply

Press.

[mbar]

20

37

Fan speed

[rpm] min max

1200 6300

1500 6100

Collector diaphragm

[Ø/n. holes]

8/10

8/10

CO

2

levels

[%] min max

Consumption min

Consumption max

9,5 9,5 0,47m³/h 2,96 m³/h

10,5 10,5 0,34 kg/h 2,17 kg/h

Fan speed

[rpm] min max

1200 6300

1500 6100

Collector diaphragm

[Ø/n. holes]

8/10

8/10

CO

2

levels

[%] min max

Consumption min

Consumption max

9,5 9,5 0,47m³/h 2,96 m³/h

10,5 10,5 0,34 kg/h 2,17 kg/h

Start-up power

IG

[%]

50

40

Start-up power

IG

[%]

50

40

In some areas there may be particular distribution conditions of gas with a mixture that requires an optimisation/adjustment of the appliance calibration, compared to the calibration values made in the factory.

3.12.1 - ADAPTATION Of THE POWEr TO THE HEATINg SYSTEM

ATTENTION!

Function reserved for Authorised

Assistance Centres only.

The user is NOT authorised to activate the function described below.

It is possible to adjust the maximum thermal capacity in heating mode, by decreasing the burner output value.

Act on parameter

HP

(par. 4.2 parameters that can be edited from control panel) to achieve the value corresponding to the desired output.

E.g. to decrease the output of the boiler to 24 kW, edit parameter

HP (about 85)

.

37

4

INsPECTION AND

MAINTENANCE

Inspections and maintenance performed professionally and according to a regular schedule, as well as the use of original spare parts, are of the utmost importance for fault-free operation of the boiler and to guarantee its long life.

Yearly maintenance of the appliance is mandatory in compliance with Laws in force.

Failure to perform Inspections and Maintenance can entail material and personal damage.

4.1 - INsPECTION AND MAINTE-

NANCE INsTRUCTIONs

To assure long-term functioning of your appliance and to avoid altering its approved status, only original

Unical spare parts must be used.

• Switch the boiler on

• Make sure the appliance is gas tight and water tight.

• Remount the front casing of the appliance.

If a component needs to be replaced:

• Disconnect the appliance from the electrical mains and make sure that it cannot be reconnected accidentally.

• Close the gas shut-off valve upstream the boiler.

• If needed, and depending on the intervention to be carried out, close any shut-off valves on the flow and return line of the heating system, as well as the cold water inlet valve.

• Remove the front casing from the appliance.

Once all maintenance operations are complete resume boiler operation.

• Open the heating flow and return pipes, as well as the cold water inlet valve (if closed previously).

• Vent and, if necessary, restore the heating pres sure until reaching a pressure of 0.8/1.0 bar.

• Open the gas shut-off valve.

38

TABLE Of rESISTANcE vALUES, AccOrDINg TO THE TEMPErATUrE, TO THE HEATINg PrOBE 11 (Sr)

AND TO THE DOMESTIc HOT WATEr PrOBE 1 (SS) AND ANY HEATINg rETUrN PrOBE 22 (Srr) see par. 4.5.

T°C

0

10

20

30

40

0

32755

20003

12571

8112

5363

1

31137

19072

12019

7775

5152

2

29607

18189

11493

7454

4951

3

28161

17351

10994

7147

4758

4

26795

16557

10519

6855

4574

5

25502

15803

10067

6577

4398

6

24278

15088

9636

6311

4230

7

23121

14410

9227

6057

4069

8

22025

13765

8837

5815

3915

9

20987

13153

8466

5584

3768

50

60

3627

2504

3491

2415

3362

2330

3238

2249

3119

2171

3006

2096

2897

2023

2792

1954

2692

1888

2596

1824

70

80

90

1762

1263

920

1703

1222

892

1646

1183

865

1592

1146

839

1539

1110

814

1488

1075

790

1440

1042

766

1393

1010

744

1348

979

722

1304

949

701

Relation between the temperature (°C) and the nom. resistance (Ohm) of the heating probe sR and of the domestic hot water probe ss

Example: At 25°c, the nominal resistance is 10067 Ohm At 90°c,the nominal resistance is 920 Ohm

ROUTINE YEARLY VERIFICATION OPERATIONs cOMPONENT:

An

(Anode in magnesium)

- KUTter B -

VG

(Gas valve)

( 3 ) vErIfY:

Anode is in good state of preservation?

cONTrOL/INTErvENTION

METHOD:

Empty the tank and remove anode An (wrench 28 mm), verify the integrity and efficiency, replace it if is necessary.

Does the valve modulate properly? Open a hot water tap at maximum flow rate and then at minimum.

Make sure that the flame modu lates.

SR (heating sensor)

( 11 )

SS (domestic hot water sensor)

( 1 )

- KUTter B -

SSR (heating sensor return)

( 22 )

Do the sensors maintain the original characteristics?

12571 ohm at 20° C / 1762 ohm at 70° C.

Measurement to be taken with the wires disconnected (see table Res/

Temp) .

E ACC/RIV. (ignition/detection electrode)

( 4 )

TL (anti-overheating limit thermostat)

( 10 )

Does the discharge of sparks before putting the boiler in safe conditions last less than 10 sec.?

Does the TL put the boiler in safety conditions when overheating?

Detach the electrode ionisation wire and check the securing time.

Heat the TL until it intervenes at

95°C and check that it intervenes at 95°.

DK (safety pressure switch against water deficiency)

( 13 )

Does the pressure switch block the boiler if the water pressure is below

0.4 bar?

Without request: close the shut-off valves of the heating circuit, open the drain valve to make the water pressure decrease. Before pressurising again, check the pressure of the expansion vessel.

Expansion vessel

( 8 ) riscaldamento

( 42 ) sanitario

- KUTter B -

Does the vessel contain the right amount of air?

Check the pressure:

(8) (1,0 bar when the boiler is

empty).

(42) (3,0 bar when the water tank is

empty).

Pressurise the boiler (open the pump automatic vent valve). Open the heating circuit closing valves.

Domestic hot water flow rate

Heat exchanger body

( 9 )

Filter in cold water inlet

( 2 )

Clean the filter with limescale re mover.

Check that the space between the rungs of the exchanger are not clogged

Eliminate the deposits without damaging the exchanger, using a soft bristle brush and specific, non flammable detergents.

Burner

( 5 )

Check the state of cleanliness of the burner mesh

Remove deposits using a soft bristle brush and blow on each single ramp from the outside and from the venturi.

( Num ) =

see key Par. 2.2

39

4.2 - PArAMETErS THAT cAN BE EDITED frOM THE cONTrOL PANEL

ATTENTION!

Function reserved to. Authorised Assistance Centres only.

Some service parameters can be edited from the control panel:

1

ACTIVATION

FROM

0

PrEHEATINg

VALUES

TO

1

DEFAULT

0

By pressing the button (

D

) for 10 seconds, the function is activated when the key flashes on the display

2

Turn the HEATING knob ‘’B’’

MAXIMUM HEATINg OUTPUT

FROM

0

(Min)

VALUES

TO

99

(Max)

DEFAULT

99

FROM

0

(5 min)

PUMP POsT CIRCULATION

VALUES

1

A

(ALWAYS)

DEFAULT

0

(5 min)

Confirm the parameter to be edited by pressing the unblock key

4

Turn the DOMESTIC HOT WATER knob ‘’C’’

EXTERNAL PRObE TEMPERATURE

VALUES

FROM

0 (

- 20°C)

30 (

A

+ 10°C)

DEFAULT

20

(0°C)

The value flashes on the display

5 5

40

NIgHT rEDUcTION

VALUES

FROM TO TO

DEFAULT

0

(TA -0°)

5

(TA -5°)

30

(TA -30°)

0

(TA -0°)

Confirm the value by pressing the unblock key

6

Go back to section

2

.

To exit the parameters list wait for 20” or quickly turn the domestic hot water knob ‘

‘C’’

.

- Access the modulation board contained in the electric panel and position the jumper in the position corresponding to the new type of gas indicated in the figure;

4.3 - ADAPTATION

TO THE USE Of OTHEr gAS

The boilers are produced for the type of gas specifically requested upon ordering.

DANGER!

The conversion for the operation of the boiler with a type of gas other than that specifically required in the order, must be performed by professionally qualified personnel, in compliance with the standards and regulations in force.

The manufacturer cannot be held liable for any damage resulting from a conversion operation that is incorrect or not performed in compliance with the laws in force and/or with the instructions given.

ATTENTION!

After performing the conversion for the operation of the boiler with a type of gas (e.g. propane gas) other than that specifically requested when or dering, the appliance will only work with this new type of gas.

- Close the electric panel and restore the appliance's electric power supply;

- Check the pressure value upstream of the gas valve (see table “NOZZLES - PRESSURE”) and adjust the CO

2

as indicated in paragraph “3.12”;

- Check that the burner is working properly;

-

check that there are no gas leaks.

-

When the conversion is complete, fill in the information required on the label supplied in the documentation envelope and apply it next to the technical data label of the boiler.

ATTENTION!

Indications for propane gas-fired ap pliances

Make sure that the gas tank has been deaerated before installing the appliance.

For state-of-the-art deaeration of the tank, contact the LPg supplier or a person qualified in compliance with law.

If the tank has not been professionally deaerated, ignition problems could arise.

In that case, contact the supplier of the LPg tank.

EXAMPLE OF COMPILATION

To convert the boiler from one type of gas to another, proceed as follows:

- Disconnect the appliance from the elctrical power supply;

NOTE!

For more information see

Technical Info from site indicated at pag. 2

41

42

4.4 - IMPORTANT NOTEs

NOTE

The safety pressure switch against lack of water does not give electric consent for burner start when the pressure is below

0.4 bar.

The water pressure in the heating system must not drop below 0.8/1 bar; open the filling tap on the boiler when the pressure is too low.

This operation must be performed with a cooled system. The pressure gauge fitted on the boiler allows you to read the circuit pressure.

NOTE

If the boiler was without electric power, after a certain idle period, the pump could be blocked. Before electrically powering the boiler, the pump must be unblocked by operating as follows:

Remove the protective screw from the pump centre using a cloth and insert a screwdriver, manually turning the pump's shaft clockwise. After having unblocked the pump, tighten the protective screw and make sure there is no water leakage.

ATTENTION!

After removing the protective screw, a small amount of water could leak out. Dry all wet surfaces before re-assembling the casing.

4.4.1 - LEGIONELLA PROTECTION

FUNCTION

It is activated every 7 days (168 h) if temperature of water contained into the tank has remained permanentemenet below 61 °C, throughout the

(legionella) treatment period, the display shows:

VALUE

FROM

0

(OFF)

TO

1

(ENABLE)

sTANDARD

1

(ENABLE)

This function can be disabled by using

REGOLA-

FACILE

parameter

TSP n. 24

NOTE

If preparation of the storage tank is not enabled (

C in pos. 1

and

/ or Regolafacile in stand-by), at the end of the counting (168 h) the symbol is displayed on the display, without switching on boiler.

When the preparation of storage tank is enabled (

c pos. 2

and / or Regolafacile active), the boiler switches to satisfy the request of legionella protection).

The 168 h timer

stops counting and reset

if the storage water temperature exceeds 61 °C or in case of Blackout.

4.5 - wIRING DIAGRAM

Practical connection board

KEY

A1.....A9

CMP

DK

Services connectors

Modulating pump control

Water deficiency safety pressure switch

E. ACC./RIL Ignition/detection electrode

MVD

P

SR

Diverter valve motor (ONLY B)

Pump

Flow heating sensor

SRR

SS

TL

TLC

VG

VM

SE

TA1 / OT

TA2

Return heating sensor

Domestic hot water probe (Pred. for R models)

Limit thermostat

Flue gas collector limit thermostat

Gas valve

Modulating fan

External probe connection terminals

Modulating TA connection terminals

On/off TA connection terminals

43

44

4.6 - ERROR CODEs

service

The symbol flashes on the display monitor when the boiler detects an anomaly.

1) In the event of an anomaly that does not stop boiler operation, press the unblock key to display the error code; in the event the boiler is in stand-by, the error code appears and remains fixed on the display.

2) In the event of an anomaly that causes boiler down time, the error code flashes directly on the display.

Each fault is characterised by a priority level: if two faults are detected at the same time, the code with the highest priority is displayed. The fault codes are listed below:

( Num ) =

see key Par. 2.2

SYMBOL CODE

REGOLA-

FACILE

09

PRIO-

RITY

DESCRIPTION

0

EXTERNAL PRObE

interrupted

SOLUTIONS

Check the wiring, if needed replace the external probe

14

30

21

17

15

22

1

RETURN PRObE

Auxiliary

(sRR)

sensor interrupted

Check the wiring, if needed replace the auxiliary sensor

(22)

2

sERVICE PARAMETERs

Service parameters altered due to possible electromagnetic interferences

Reset the altered parameters via the panel and/or regolafacile

3

POOR wATER CIRCULATION

Poor circulation in primary circuit

4

FLAME CONTROL FREQUENCY bEYOND LIMIT

Depends on the power supply mains (Frequency and voltage beyond default limits)

5

wATER CIRCULATION

INsUFFICIENT

Primary circuit water circulation insufficient (∆t > 35° C)

Check pump operation

(12)

and speed, if there are any obstructions or system closure.

Wait for the values to return to the default limits

Check pump operation and speed - remove any heating system obstructions - clean the scaled domestic hot water exchanger

(12)

6

INCORRECT sENsOR

POsITIONING

Flow and return sensors inverted

Check the wiring

(11) (22)

24

26

8

NO

WATER

16

6

LIMIT

THERM.

13

12

38

7

sPEED OUT OF

CONTROL

Alteration of the fan speed; the speed is not reached.

8

sPEED OUT OF

CONTROL

Alteration of the fan speed; the speed is above that requested.

Check fan operation

(18)

and the connections.

Check fan operation

(18)

and the connections.

8

HIgH TEMPErATUrE

Boiler temperature too high.

Check pump operation and if needed clean the exchanger

(24)

9

wATER DEFICIENCY

Insufficient water pressure and consequent intervention of the minimum water pressure - pressure switch

SENSOR

(1).

( 13 )

.

10

EXcHANgEr frEEZINg ( 24 )

Exchanger freezing is detected

If the heating sensor detects a temperature below 2° C, burner ignition is inhibited until the sensor detects a temperature above 5°C.

11

SAfETY THErMOSTAT

Intervention of the safety thermostat

(10).

12

DOMESTIC HOT WATER

Domestic hot water sensor fault

13

HEATINg SENSOr (11)

Heating sensor fault.

Fill the heating circuit as described in chap. 3.8 and wait for the values to return within default limits.

If needed, check the electrical connections and replace the minimum water pressure switch.

Disconnect the from the power supply, close the gas valve, defrost the exchanger carefully.

Press the unblock button on the panel and/or check that the thermostat or its connections are not interrupted.

Check the efficiency of the sensor (see table Res/Temp)

(Par.4) and its connections.

Check the efficiency of the sensor (see table Res/Temp)

(Par.4) and its connections.

14

FACTORY PARAMETERs

Alteration of the factory parameters due to possible electromagnetic interferences.

Press the unblock key; if the anomaly persists, replace the board.

45

4

11

20

46

CHIMNEY

15

bLOCK

No gas or failed burner ignition.

Check the gas supply or that the ignition/detection electrode is working properly

(4)

.

16

17

PARAsITE FLAME

Flame detected upon ignition.

PARAsITE FLAME

Flame detected after swtich-off.

18

FLUE GAs COLLECTOR

SAfETY THErMOSTAT

Intervention of the flue gas col lector safety thermostat (23).

Check the wiring of the Ign/Det. electrode and remove any oxidation, check for humidity between drain wire and ceramic, if necessary, press the unblock key, if the anomaly persists, replace the electrode (4).

Check the wiring and for any leaks from the gas valve (3)

(3)

if needed replace the gas valve.

Check the body’s internal heat exchanger, in case of anomalies,

DO NOT REsET

the boiler.

It is possible manually reset the thermostat and press the unlock button on the panel, only in case there was a problem (solved) of connection wiring.

19

22

FLAME CONTROL

Flame control damaged

Replace the board.

46

INCONVENIENCEs

Flame noisy in cold ignition

Flame noisy in steady-state conditions

Flame noisy in modulation

sOLUTIONs

Act on parameter

‘’IG’’

using the

REGOLAFACILE

section ‘’TECHNICAL

MENU’’ TSP parameters increasing the value by 5 ÷ 10 % max increase the CO

2

value

- max value for methane gas = 9.7 %

(min value > 9.1 %)

- max value for propane = 10.2 %

(min value > 10.3 %)

Provisions for proper disposal of the product in accordance with Directive 2002/96/Ec

At the end of its life cycle the product must not be disposed of as urban waste. It can be taken to a special recycling centre managed by the local authorities, or to a dealer who offers this service.

Separate disposal of a domestic appliance avoids possible negative consequences for the environment and human health deriving from inappropriate waste handling and allows the recovery of the materials of which it is made, in order to obtain significant energy and resource savings.

47

www.unical.eu

Ag

S.p.A.

46033 casteldario - mantova - italia - tel. +39 0376 57001 - fax +39 0376 660556 [email protected] - [email protected] - www.unical.eu

Unical declina ogni responsabilità per le possibili inesattezze se dovute ad errori di trascrizione o di stampa.

Si riserva altresì il diritto di apportare ai propri prodotti quelle modifiche che riterrà necessarie o utili, senza pregiudicarne le caratteristiche essenziali.

Unical declines every responsibility for the possible inaccuracies if owed to errors of transcript or press.

Also reserves the right to bring those changes that it will hold necessary to it own products or profits, without jeopardizing its essential characteristics.

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project