MANUALE D'INSTALLAZIONE Climatizzatori tipo Split AZQS100B7V1B AZQS125B7V1B

MANUALE D'INSTALLAZIONE Climatizzatori tipo Split AZQS100B7V1B AZQS125B7V1B
MANUALE D'INSTALLAZIONE
Climatizzatori tipo Split
AZQS100B7V1B
AZQS125B7V1B
AZQS140B7V1B
AZQS100B7Y1B
AZQS125B7Y1B
AZQS140B7Y1B
1
(A-1)
1
(A-2)
>
1100
00
1
>
1100
00
2
1
1
2
2
3
4
3
5
6
6
1
6
2
2
3
4
2
4
V1 type
1~50 Hz
220-240 V
Y1 type
3N~50 Hz
380-415 V
L1 L2 L3
V1
Y1
3
3
1
2
1
3
3
A
3
L1 L2 L3 N
5
2
1
3
2
1
2
1
5
4
7
E
B
4
5
6
4
5
6
6
8
9
A
1
C
R410A
2
7
A B
3
3
H
D
6
8
4
1
5
9
2
4
5
CE - DECLARACION-DE-CONFORMIDAD
CE - DICHIARAZIONE-DI-CONFORMITA
CE - ∆HΛΩΣΗ ΣΥΜΜΟΡΦΩΣΗΣ
01 **
02 **
03 **
04 **
05 **
06 **
as set out in <A> and judged positively by <B>
according to the Certificate <C>.
wie in <A> aufgeführt und von <B> positiv beurteilt
gemäß Zertifikat <C>.
tel que défini dans <A> et évalué positivement par
<B> conformément au Certificat <C>.
zoals vermeld in <A> en positief beoordeeld door
<B> overeenkomstig Certificaat <C>.
como se establece en <A> y es valorado
positivamente por <B> de acuerdo con el
Certificado <C>.
10
09
08
07
19 ob upoštevanju določb:
20 vastavalt nõuetele:
21 следвайки клаузите на:
22 laikantis nuostatų, pateikiamų:
23 ievērojot prasības, kas noteiktas:
24 održiavajúc ustanovenia:
25 bunun koşullarına uygun olarak:
07 **
08 **
09 **
10 **
11 **
12 **
11 Information * enligt <A> och godkänts av <B> enligt
Certifikatet <C>.
12 Merk *
som det fremkommer i <A> og gjennom positiv
bedømmelse av <B> ifølge Sertifikat <C>.
13 Huom *
jotka on esitetty asiakirjassa <A> ja jotka <B> on
hyväksynyt Sertifikaatin <C> mukaisesti.
14 Poznámka * jak bylo uvedeno v <A> a pozitivně zjištěno <B>
v souladu s osvědčením <C>.
15 Napomena * kako je izloženo u <A> i pozitivno ocijenjeno
od strane <B> prema Certifikatu <C>.
Jean-Pierre Beuselinck
Director
Ostend, 1st of April 2014
13 **
14 **
15 **
16 **
17 **
18 **
CE - ATITIKTIES-DEKLARACIJA
CE - ATBILSTĪBAS-DEKLARĀCIJA
CE - VYHLÁSENIE-ZHODY
CE - UYUMLULUK-BEYANI
Daikin Europe N.V. on valtuutettu laatimaan Teknisen asiakirjan.
Společnost Daikin Europe N.V. má oprávnění ke kompilaci souboru technické konstrukce.
Daikin Europe N.V. je ovlašten za izradu Datoteke o tehničkoj konstrukciji.
A Daikin Europe N.V. jogosult a műszaki konstrukciós dokumentáció összeállítására.
Daikin Europe N.V. ma upoważnienie do zbierania i opracowywania dokumentacji konstrukcyjnej.
Daikin Europe N.V. este autorizat să compileze Dosarul tehnic de construcţie.
19 **
20 **
21 **
22 **
23 **
24 **
25 **
<C>
<B>
<A>
2024351-QUA/EMC02-4565
DEKRA (NB0344)
DAIKIN.TCF.021G26/12-2013
19 Direktive z vsemi spremembami.
20 Direktiivid koos muudatustega.
21 Директиви, с техните изменения.
22 Direktyvose su papildymais.
23 Direktīvās un to papildinājumos.
24 Smernice, v platnom znení.
25 Deǧiştirilmiş halleriyle Yönetmelikler.
Daikin Europe N.V. je pooblaščen za sestavo datoteke s tehnično mapo.
Daikin Europe N.V. on volitatud koostama tehnilist dokumentatsiooni.
Daikin Europe N.V. е оторизирана да състави Акта за техническа конструкция.
Daikin Europe N.V. yra įgaliota sudaryti šį techninės konstrukcijos failą.
Daikin Europe N.V. ir autorizēts sastādīt tehnisko dokumentāciju.
Spoločnosť Daikin Europe N.V. je oprávnená vytvoriť súbor technickej konštrukcie.
Daikin Europe N.V. Teknik Yapı Dosyasını derlemeye yetkilidir.
21 Забележка * както е изложено в <A> и оценено положително
от <B> съгласно Сертификата <C>.
22 Pastaba *
kaip nustatyta <A> ir kaip teigiamai nuspręsta <B>
pagal Sertifikatą <C>.
23 Piezīmes *
kā norādīts <A> un atbilstoši <B> pozitīvajam
vērtējumam saskaņā ar sertifikātu <C>.
24 Poznámka * ako bolo uvedené v <A> a pozitívne zistené <B>
v súlade s osvedčením <C>.
25 Not *
<A>’da belirtildiği gibi ve <C> Sertifikasına göre
<B> tarafından olumlu olarak değerlendirildiği gibi.
10 Direktiver, med senere ændringer.
11 Direktiv, med företagna ändringar.
12 Direktiver, med foretatte endringer.
13 Direktiivejä, sellaisina kuin ne ovat muutettuina.
14 v platném znění.
15 Smjernice, kako je izmijenjeno.
16 irányelv(ek) és módosításaik rendelkezéseit.
17 z późniejszymi poprawkami.
18 Directivelor, cu amendamentele respective.
16 megfelelnek az alábbi szabvány(ok)nak vagy egyéb irányadó dokumentum(ok)nak, ha azokat előírás szerint használják:
17 spełniają wymogi następujących norm i innych dokumentów normalizacyjnych, pod warunkiem że używane są zgodnie z naszymi
instrukcjami:
18 sunt în conformitate cu următorul (următoarele) standard(e) sau alt(e) document(e) normativ(e), cu condiţia ca acestea să fie utilizate în
conformitate cu instrucţiunile noastre:
19 skladni z naslednjimi standardi in drugimi normativi, pod pogojem, da se uporabljajo v skladu z našimi navodili:
20 on vastavuses järgmis(t)e standardi(te)ga või teiste normatiivsete dokumentidega, kui neid kasutatakse vastavalt meie juhenditele:
21 съответстват на следните стандарти или други нормативни документи, при условие, че се използват съгласно нашите
инструкции:
22 atitinka žemiau nurodytus standartus ir (arba) kitus norminius dokumentus su sąlyga, kad yra naudojami pagal mūsų nurodymus:
23 tad, ja lietoti atbilstoši ražotāja norādījumiem, atbilst sekojošiem standartiem un citiem normatīviem dokumentiem:
24 sú v zhode s nasledovnou(ými) normou(ami) alebo iným(i) normatívnym(i) dokumentom(ami), za predpokladu, že sa používajú v súlade
s našim návodom:
25 ürünün, talimatlarımıza göre kullanılması koşuluyla aşağıdaki standartlar ve norm belirten belgelerle uyumludur:
01 Directives, as amended.
02 Direktiven, gemäß Änderung.
03 Directives, telles que modifiées.
04 Richtlijnen, zoals geamendeerd.
05 Directivas, según lo enmendado.
06 Direttive, come da modifica.
07 Οδηγιών, όπως έχουν τροποποιηθεί.
08 Directivas, conforme alteração em.
09 Директив со всеми поправками.
16 Megjegyzés * a(z) <A> alapján, a(z) <B> igazolta a megfelelést,
a(z) <C> tanúsítvány szerint.
17 Uwaga *
zgodnie z dokumentacją <A>, pozytywną opinią
<B> i Świadectwem <C>.
18 Notă *
aşa cum este stabilit în <A> şi apreciat pozitiv
de <B> în conformitate cu Certificatul <C>.
19 Opomba *
kot je določeno v <A> in odobreno s strani <B>
v skladu s certifikatom <C>.
20 Märkus *
nagu on näidatud dokumendis <A> ja heaks
kiidetud <B> järgi vastavalt sertifikaadile <C>.
Machinery 2006/42/EC **
Electromagnetic Compatibility 2004/108/EC *
Low Voltage 2006/95/EC
CE - IZJAVA O SKLADNOSTI
CE - VASTAVUSDEKLARATSIOON
CE - ДЕКЛАРАЦИЯ-ЗА-ϹЪОТВЕТСТВИЕ
17 m deklaruje na własną i wyłączną odpowiedzialność, że modele klimatyzatorów, których dotyczy niniejsza deklaracja:
18 r declară pe proprie răspundere că aparatele de aer condiţionat la care se referă această declaraţie:
19 o z vso odgovornostjo izjavlja, da so modeli klimatskih naprav, na katere se izjava nanaša:
20 x kinnitab oma täielikul vastutusel, et käesoleva deklaratsiooni alla kuuluvad kliimaseadmete mudelid:
21 b декларира на своя отговорност, че моделите климатична инсталация, за които се отнася тази декларация:
22 t visiška savo atsakomybe skelbia, kad oro kondicionavimo prietaisų modeliai, kuriems yra taikoma ši deklaracija:
23 v ar pilnu atbildību apliecina, ka tālāk uzskaitīto modeļu gaisa kondicionētāji, uz kuriem attiecas šī deklarācija:
24 k vyhlasuje na vlastnú zodpovednosť, že tieto klimatizačné modely, na ktoré sa vzťahuje toto vyhlásenie:
25 w tamamen kendi sorumluluǧunda olmak üzere bu bildirinin ilgili olduǧu klima modellerinin aşaǧıdaki gibi olduǧunu beyan eder:
CE - IZJAVA-O-USKLAĐENOSTI
CE - MEGFELELŐSÉGI-NYILATKOZAT
CE - DEKLARACJA-ZGODNOŚCI
CE - DECLARAŢIE-DE-CONFORMITATE
08 estão em conformidade com a(s) seguinte(s) norma(s) ou outro(s) documento(s) normativo(s), desde que estes sejam utilizados de
acordo com as nossas instruções:
09 соответствуют следующим стандартам или другим нормативным документам, при условии их использования согласно нашим
инструкциям:
10 overholder følgende standard(er) eller andet/andre retningsgivende dokument(er), forudsat at disse anvendes i henhold til vore
instrukser:
11 respektive utrustning är utförd i överensstämmelse med och följer följande standard(er) eller andra normgivande dokument, under
förutsättning att användning sker i överensstämmelse med våra instruktioner:
12 respektive utstyr er i overensstemmelse med følgende standard(er) eller andre normgivende dokument(er), under forutssetning av at
disse brukes i henhold til våre instrukser:
13 vastaavat seuraavien standardien ja muiden ohjeellisten dokumenttien vaatimuksia edellyttäen, että niitä käytetään ohjeidemme
mukaisesti:
14 za předpokladu, že jsou využívány v souladu s našimi pokyny, odpovídají následujícím normám nebo normativním dokumentům:
15 u skladu sa slijedećim standardom(ima) ili drugim normativnim dokumentom(ima), uz uvjet da se oni koriste u skladu s našim uputama:
Η Daikin Europe N.V. είναι εξουσιοδοτημένη να συντάξει τον Τεχνικό φάκελο κατασκευής.
A Daikin Europe N.V. está autorizada a compilar a documentação técnica de fabrico.
Компания Daikin Europe N.V. уполномочена составить Комплект технической документации.
Daikin Europe N.V. er autoriseret til at udarbejde de tekniske konstruktionsdata.
Daikin Europe N.V. är bemyndigade att sammanställa den tekniska konstruktionsfilen.
Daikin Europe N.V. har tillatelse til å kompilere den Tekniske konstruksjonsfilen.
delineato nel <A> e giudicato positivamente
da <B> secondo il Certificato <C>.
Σημείωση * όπως καθορίζεται στο <A> και κρίνεται θετικά από
το <B> σύμφωνα με το Πιστοποιητικό <C>.
Nota *
tal como estabelecido em <A> e com o parecer
positivo de <B> de acordo com o Certificado <C>.
Примечание * как указано в <A> и в соответствии
с положительным решением <B> согласно
Свидетельству <C>.
Bemærk *
som anført i <A> og positivt vurderet af <B>
i henhold til Certifikat <C>.
06 Nota *
10 under iagttagelse af bestemmelserne i:
11 enligt villkoren i:
12 gitt i henhold til bestemmelsene i:
13 noudattaen määräyksiä:
14 za dodržení ustanovení předpisu:
15 prema odredbama:
16 követi a(z):
17 zgodnie z postanowieniami Dyrektyw:
18 în urma prevederilor:
Daikin Europe N.V. is authorised to compile the Technical Construction File.
Daikin Europe N.V. hat die Berechtigung die Technische Konstruktionsakte zusammenzustellen.
Daikin Europe N.V. est autorisé à compiler le Dossier de Construction Technique.
Daikin Europe N.V. is bevoegd om het Technisch Constructiedossier samen te stellen.
Daikin Europe N.V. está autorizado a compilar el Archivo de Construcción Técnica.
Daikin Europe N.V. è autorizzata a redigere il File Tecnico di Costruzione.
05 Nota *
04 Bemerk *
03 Remarque *
02 Hinweis *
01 Note *
01 following the provisions of:
02 gemäß den Vorschriften der:
03 conformément aux stipulations des:
04 overeenkomstig de bepalingen van:
05 siguiendo las disposiciones de:
06 secondo le prescrizioni per:
07 με τήρηση των διατάξεων των:
08 de acordo com o previsto em:
09 в соответствии с положениями:
EN60335-2-40,
01 are in conformity with the following standard(s) or other normative document(s), provided that these are used in accordance with our
instructions:
02 der/den folgenden Norm(en) oder einem anderen Normdokument oder -dokumenten entspricht/entsprechen, unter der Voraussetzung,
daß sie gemäß unseren Anweisungen eingesetzt werden:
03 sont conformes à la/aux norme(s) ou autre(s) document(s) normatif(s), pour autant qu'ils soient utilisés conformément à nos instructions:
04 conform de volgende norm(en) of één of meer andere bindende documenten zijn, op voorwaarde dat ze worden gebruikt overeenkomstig
onze instructies:
05 están en conformidad con la(s) siguiente(s) norma(s) u otro(s) documento(s) normativo(s), siempre que sean utilizados de acuerdo con
nuestras instrucciones:
06 sono conformi al(i) seguente(i) standard(s) o altro(i) documento(i) a carattere normativo, a patto che vengano usati in conformità alle
nostre istruzioni:
07 είναι σύμφωνα με το(α) ακόλουθο(α) πρότυπο(α) ή άλλο έγγραφο(α) κανονισμών, υπό την προϋπόθεση ότι χρησιμοποιούνται σύμφωνα
με τις οδηγίες μας:
* = , , 1, 2, 3, ..., 9
AZQS100B7V1B*, AZQS125B7V1B*, AZQS140B7V1B*,
AZQS100B7Y1B*, AZQS125B7Y1B*, AZQS140B7Y1B*,
CE - ERKLÆRING OM-SAMSVAR
CE - ILMOITUS-YHDENMUKAISUUDESTA
CE - PROHLÁŠENÍ-O-SHODĚ
09 u заявляет, исключительно под свою ответственность, что модели кондиционеров воздуха, к которым относится настоящее заявление:
10 q erklærer under eneansvar, at klimaanlægmodellerne, som denne deklaration vedrører:
11 s deklarerar i egenskap av huvudansvarig, att luftkonditioneringsmodellerna som berörs av denna deklaration innebär att:
12 n erklærer et fullstendig ansvar for at de luftkondisjoneringsmodeller som berøres av denne deklarasjon, innebærer at:
13 j ilmoittaa yksinomaan omalla vastuullaan, että tämän ilmoituksen tarkoittamat ilmastointilaitteiden mallit:
14 c prohlašuje ve své plné odpovědnosti, že modely klimatizace, k nimž se toto prohlášení vztahuje:
15 y izjavljuje pod isključivo vlastitom odgovornošću da su modeli klima uređaja na koje se ova izjava odnosi:
16 h teljes felelőssége tudatában kijelenti, hogy a klímaberendezés modellek, melyekre e nyilatkozat vonatkozik:
CE - DECLARAÇÃO-DE-CONFORMIDADE
CE - ЗАЯВЛЕНИЕ-О-СООТВЕТСТВИИ
CE - OVERENSSTEMMELSESERKLÆRING
CE - FÖRSÄKRAN-OM-ÖVERENSTÄMMELSE
01 a declares under its sole responsibility that the air conditioning models to which this declaration relates:
02 d erklärt auf seine alleinige Verantwortung daß die Modelle der Klimageräte für die diese Erklärung bestimmt ist:
03 f déclare sous sa seule responsabilité que les appareils d'air conditionné visés par la présente déclaration:
04 l verklaart hierbij op eigen exclusieve verantwoordelijkheid dat de airconditioning units waarop deze verklaring betrekking heeft:
05 e declara baja su única responsabilidad que los modelos de aire acondicionado a los cuales hace referencia la declaración:
06 i dichiara sotto sua responsabilità che i condizionatori modello a cui è riferita questa dichiarazione:
07 g δηλώνει με αποκλειστική της ευθύνη ότι τα μοντέλα των κλιματιστικών συσκευών στα οποία αναφέρεται η παρούσα δήλωση:
08 p declara sob sua exclusiva responsabilidade que os modelos de ar condicionado a que esta declaração se refere:
Daikin Europe N.V.
CE - DECLARATION-OF-CONFORMITY
CE - KONFORMITÄTSERKLÄRUNG
CE - DECLARATION-DE-CONFORMITE
CE - CONFORMITEITSVERKLARING
2P308775-3C
AZQS100B7V1B
AZQS125B7V1B
AZQS140B7V1B
AZQS100B7Y1B
AZQS125B7Y1B
AZQS140B7Y1B
Sommario
Climatizzatori tipo Split
Pagina
LEGGERE ATTENTAMENTE QUESTE ISTRUZIONI
PRIMA DELL'INSTALLAZIONE. ESSE SPIEGANO COME
INSTALLARE E CONFIGURARE CORRETTAMENTE
L'UNITÀ. UNA VOLTA LETTO, QUESTO MANUALE
DEVE ESSERE CONSERVATO IN UN LUOGO
A PORTATA DI MANO IN MODO DA ESSERE
DISPONIBILE PER FUTURE CONSULTAZIONI.
1. Definizioni .................................................................................. 1
1.1.
1.2.
Significato degli avvertimenti e simboli .......................................... 1
Significato dei termini utilizzati ....................................................... 1
2. Note sulla sicurezza .................................................................. 2
3. Prima dell'installazione .............................................................. 3
3.1.
3.2.
3.3.
3.4.
Ambito del presente manuale ........................................................ 3
Precauzioni .................................................................................... 3
Precauzioni per R410A .................................................................. 4
Installazione ................................................................................... 4
4. Accessori ................................................................................... 4
4.1.
Generalità ...................................................................................... 4
Scelta del luogo per climi freddi ..................................................... 5
6. Precauzioni per l'installazione ................................................... 5
6.1.
6.2.
6.3.
1.
1.1.
Lavoro della base di appoggio ....................................................... 5
Accorgimenti per prevenire il ribaltamento..................................... 6
Disposizione del tubo di scarico..................................................... 6
PERICOLO
Indica una situazione di pericolo imminente che, se non
viene evitata, provoca morte o lesioni gravi.
Precauzioni per l'installazione........................................................ 6
AVVERTIMENTO
8. Grandezza del tubo del refrigerante e lunghezza possibile....... 7
8.1.
8.2.
8.3.
Scelta dei materiali delle tubazioni................................................. 7
Dimensioni della linea del refrigerante........................................... 7
Lunghezza tubi e dislivello consentiti............................................. 7
Indica una situazione di pericolo potenziale che, se non
viene evitata, può provocare morte o lesioni gravi.
ATTENZIONE
9. Precauzioni per le tubazioni del refrigerante ............................. 8
9.1.
9.2.
9.3.
9.4.
Linee guida per la svasatura.......................................................... 8
Linee guida per la brasatura .......................................................... 8
Funzionamento della valvola d'arresto........................................... 9
Coppie di serraggio........................................................................ 9
Indica una situazione di pericolo potenziale che, se non
viene evitata, può provocare lesioni lievi o moderate. Può
essere usato anche per indicare pratiche pericolose.
10. Linee del refrigerante............................................................... 10
NOTA
10.1. Come impedire l'entrata di oggetti estranei.................................. 10
10.2. Precauzioni sul collegamento dei tubi installati in loco
e sull'isolamento........................................................................... 10
10.3. Precauzioni sull'uso del separatore dell'olio................................. 10
Indica situazioni che possono provocare danni soltanto ad
apparecchiature o proprietà.
INFORMAZIONI
11. Prova di tenuta e disidratazione sotto vuoto.............................11
11.1.
11.2.
11.3.
11.4.
Linee guida generali......................................................................11
Impostazione.................................................................................11
Prova di perdita .............................................................................11
Disidratazione a vuoto ..................................................................11
Questo simbolo identifica suggerimenti utili o informazioni
addizionali.
Alcuni tipi di pericolo sono rappresentati da simboli speciali:
12. Carica di refrigerante ................................................................11
12.1.
12.2.
12.3.
12.4.
12.5.
14. Installazione dei collegamenti elettrici ..................................... 13
14.1. Precauzioni per l'installazione dei collegamenti elettrici .............. 13
14.2. Collegamenti dell'alimentazione e tra le unità.............................. 14
14.3. Precauzioni sui collegamenti dell'alimentazione
e sui collegamenti tra le unità ...................................................... 14
14.4. Specifiche dei componenti standard dei collegamenti elettrici ..... 14
15. Prova di funzionamento........................................................... 15
15.1.
15.2.
15.3.
15.4.
Controlli prima dell'avvio .............................................................. 15
Prova di funzionamento ............................................................... 15
Precauzioni per le prove di funzionamento .................................. 15
Riscontro di anomalie al momento della prima installazione ....... 15
16. Schema elettrico...................................................................... 16
Complimenti per avere acquistato questo prodotto.
Le istruzioni originali sono scritte in inglese. Tutte le altre lingue sono
traduzioni delle istruzioni originali.
Manuale d'installazione
1
Corrente elettrica.
Informazioni importanti sul refrigerante utilizzato..........................11
Precauzioni e linee guida generali ............................................... 12
Calcolo della quantità di refrigerante per il rabbocco ................... 12
Ricarica completa ........................................................................ 12
Peso della carica totale di refrigerante (dopo una
perdita, ecc.) ................................................................................ 13
13. Operazione di svuotamento..................................................... 13
Significato degli avvertimenti e simboli
Gli avvertimenti in questo manuale sono classificati in base alla loro
gravità e probabilità di verificarsi.
7. Spazio di servizio per l'installazione .......................................... 6
7.1.
Definizioni
Come maneggiare l'unità ............................................................... 4
5. Scelta del luogo di installazione ................................................ 4
5.1.
5.2.
Manuale d'installazione
Pericolo di ustioni e scottature.
1.2.
Significato dei termini utilizzati
Manuale d'installazione:
Manuale di istruzioni specifico per un certo prodotto o applicazione,
che spiega come installare, configurare ed eseguire la manutenzione
del prodotto o applicazione stessi.
Manuale d'uso:
Manuale di istruzioni specifico per un certo prodotto o applicazione,
che spiega come utilizzare il prodotto o applicazione stessi.
Istruzioni di manutenzione:
Manuale di istruzioni specifico per un certo prodotto o applicazione,
che spiega (se pertinente) come installare, configurare, utilizzare e/o
eseguire la manutenzione del prodotto o applicazione stessi.
Rivenditore:
Distributore di vendita per i prodotti descritti in questo manuale.
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
Installatore:
PERICOLO: NON TOCCARE I TUBI E LE PARTI
INTERNE
Persona tecnicamente abile qualificata per installare i prodotti
descritti in questo manuale.
Non toccare i tubi del refrigerante, i tubi dell'acqua o le
parti interne durante e subito dopo l'uso. I tubi e le parti
interne potrebbero essere caldi o freddi a seconda delle
condizioni di funzionamento dell'unità.
Utente:
Persona proprietaria del prodotto e/o che utilizza il prodotto.
Azienda di assistenza:
Se si toccano i tubi o le parti interne, le mani possono
rimanere ustionate o soffrire ustioni da gelo. Per evitare
lesioni, aspettare fin quando i tubi e le parti interne non
siano ritornate a temperatura ambiente, oppure, se è
necessario toccarle, assicurarsi di indossare dei guanti
protettivi.
Azienda qualificata che può eseguire o coordinare la manutenzione
richiesta sull'unità.
Legislazione applicabile:
Tutte le direttive, leggi, normative e/o codici a livello internazionale,
europeo, nazionale e locale che sono pertinenti ed applicabili per un
certo prodotto o dominio.
Attenzione
Accessori:

Rivolgersi al rivenditore o al personale specializzato per eseguire l'installazione dell'apparecchio. Non tentare di installare la
macchina da soli.
Un'installazione errata può provocare perdite d'acqua,
folgorazioni elettriche o incendi.

Eseguire l'installazione nel rispetto delle istruzioni indicate in
questo manuale.
Un'installazione errata può provocare perdite d'acqua,
folgorazioni elettriche o incendi.

L'apparecchio non deve
potenzialmente esplosive.

Rivolgersi al rivenditore locale per informazioni sulle procedure
da seguire in caso di perdita del refrigerante. Quando si installa
l'unità in una stanza di dimensioni ridotte, prendere le misure
adeguate affinché, anche in caso di perdita, la quantità di
refrigerante in eccesso non superi il limite di concentrazione.
Diversamente, potrebbe verificarsi un incidente causato dalla
carenza di ossigeno.

Assicurarsi di utilizzare solo accessori e parti originali durante
l'installazione.
Il mancato utilizzo delle parti indicate può causare perdite
d'acqua, folgorazioni elettriche, incendi o provocare la caduta
dell'unità.

Installare l'unità su un basamento che sia in grado di sopportarne il peso.
Un basamento non resistente può causare la caduta
dell'apparecchio e danni alle persone e alle cose.

Eseguire l'installazione tenendo in conto le sollecitazioni che
possono essere provocate da venti forti, tifoni e terremoti.
Un'installazione errata può provocare incidenti dovuti alla caduta
dell'apparecchio.

Assicurarsi che i lavori elettrici siano eseguiti da personale
qualificato in base al presente manuale d'installazione e nel
rispetto della legislazione applicabile, sempre utilizzando un
circuito separato.
L'insufficiente capacità del circuito di alimentazione elettrica o un
impianto elettrico non a norma possono causare folgorazioni
elettriche o incendi.

Verificare la sicurezza di tutti i collegamenti utilizzando i fili
indicati e assicurandosi che forze esterne non agiscano sui
collegamenti dei morsetti o sui fili.
Un collegamento o un fissaggio inappropriati possono causare
incendi.

Quando si eseguono i collegamenti tra le unità interne ed
esterne, nonché con l'alimentazione, disporre i fili in modo da
fissare saldamente il pannello frontale.
Se il pannello frontale non è in posizione, possono verificarsi
surriscaldamento dei morsetti, folgorazioni elettriche o incendi.

Ventilare ogni area nella quale si siano verificate fughe di
refrigerante durante l'installazione.
Può sprigionarsi gas tossico se il refrigerante entra in contatto
con fiamme libere.
Apparecchi che vengono forniti insieme all'unità e che devono essere
installati in base alle istruzioni contenute nella documentazione.
Apparecchi opzionali:
Apparecchi che possono essere opzionalmente combinati con i
prodotti descritti in questo manuale.
Non di fornitura:
Apparecchi che devono essere installati in base alle istruzioni del
presente manuale, ma che non sono forniti da Daikin.
2.
Note sulla sicurezza
Tutte le precauzioni qui indicate si riferiscono ad argomenti molto
importanti: si consiglia quindi di attenervisi scrupolosamente.
Tutte le attività descritte in questo manuale devono essere svolte da
un installatore.
Assicurarsi di indossare un adeguato equipaggiamento di protezione
personale (guanti protettivi, occhiali di sicurezza, ...) quando si
esegue l'installazione, la manutenzione o l'assistenza dell'unità.
In caso di dubbi sulle procedure di installazione o sul funzionamento
dell'unità, contattare sempre il rivenditore di zona per consigli e
informazioni.
L'installazione o il montaggio impropri dell'unità o degli accessori
potrebbero dar luogo a folgorazioni, cortocircuiti, perdite, incendi
oppure altri tipi di danni all'unità. Assicurarsi di utilizzare soltanto
accessori, equipaggiamento opzionale e parti di ricambio prodotti da
Daikin, che sono specificamente progettati per l'uso con i prodotti
descritti nel presente manuale, e farli installare da un installatore.
PERICOLO: FOLGORAZIONE
Interrompere l'alimentazione elettrica prima di rimuovere il
coperchio di servizio del quadro elettrico o prima di
effettuare qualsiasi collegamento elettrico o di toccare
qualsiasi componente elettrico.
Per evitare folgorazioni, attendere uno o più minuti dopo
aver scollegato l'alimentazione prima di effettuare le
operazioni di manutenzione delle parti elettriche. Anche
dopo 1 minuto, misurare sempre la tensione sui morsetti
dei condensatori del circuito principale o delle parti
elettriche e, prima di toccare, assicurarsi che la tensione
misurata sia di 50 V CC o inferiore.
Quando i coperchi di servizio sono aperti, le parti sotto
tensione potrebbero facilmente essere toccate per errore.
Durante l'installazione o la manutenzione, non lasciare mai
l'unità incustodita con il coperchio di servizio aperto.
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
essere
utilizzato
in
atmosfere
Manuale d'installazione
2

Dopo aver completato l'installazione, verificare che non vi siano
perdite di refrigerante.
Può sprigionarsi gas tossico se la perdita di refrigerante si
diffonde nella stanza e entra in contatto con sorgenti di fiamme,
ad caloriferi a ventilazione, stufe o fornelli da cucina.

Prima di spostare l'unità precedentemente installata, recuperare
il refrigerante dopo aver eseguito l'operazione di svuotamento.
Consultare il capitolo "13. Operazione di svuotamento"
a pagina 13.

Non toccare direttamente il refrigerante fuoriuscito accidentalmente, poiché ciò potrebbe provocare gravi ustioni da gelo.

Assicurarsi di installare un interruttore di protezione di dispersione a terra in conformità con la legislazione applicabile. La
mancata osservanza di tale norma può provocare folgorazioni o
incendi.
Attenzione


Non far salire i bambini sull'unità esterna, né appoggiare oggetti
sulla stessa. Potrebbero cadere causando lesioni.

Per l'uso di unità in applicazioni con impostazioni di allarme
della temperatura, si consiglia di prevedere un ritardo di
10 minuti del segnale d'allarme, se viene superata la temperatura di allarme. L'unità può arrestarsi per parecchi minuti durante
il normale funzionamento, per procedere allo "sbrinamento" o
quando si trova in modalità "arresto termostato".

Questo apparecchio è destinato ad essere utilizzato da utenti
esperti o qualificati nei negozi, nell'industria leggera e nelle
fattorie, o per uso commerciale da persone non esperte.

Il livello di pressione acustica è minore di 70 dB(A).
Fornire una scheda tecnica
Conformemente alle normative nazionali e internazionali pertinenti,
potrebbe essere necessario fornire, insieme all'unità, una scheda
tecnica contenente almeno
- informazioni sulla manutenzione,
- lavori di riparazione,
- risultati dei test,
- periodi di standby,
- ecc…
 Tubi del gas.
In caso di perdite di gas, sono possibili accensioni o
esplosioni.
In Europa, EN378 fornisce le linee guida necessarie per la
compilazione di tale scheda tecnica.
 Parafulmini o fili telefonici a terra.
La potenza elettrica può aumentare in modo anomalo se
questi elementi vengono colpiti da un fulmine.

 Dove sono presenti vapori acidi o alcalini.
Collegare l'unità a terra.
La resistenza di terra deve essere conforme alla legislazione
applicabile.
Non collegare il filo di terra a tubi del gas o dell'acqua,
a parafulmini o a fili telefonici di scarico a terra.
Una messa a terra incompleta può provocare folgorazioni elettriche.
 Tubi dell'acqua.
I tubi in plastica vinilica rigida non eseguono un buon scarico
a terra.

 In autovetture, navi o aerei
Installare la linea di drenaggio seguendo le istruzioni di questo
manuale di installazione per garantire un drenaggio corretto e
isolare i tubi per evitare la formazione di condensa.
Una linea di drenaggio non correttamente installata può provocare perdite d'acqua e bagnare i mobili della stanza.
Installare le unità interne ed esterne, il cavo dell'alimentazione e
il filo di collegamento a una distanza minima di 1 metro da televisori e radio per evitare interferenze all'immagine e rumori.
(A seconda del tipo di onde radio, la distanza di 1 metro
potrebbe non essere sufficiente ad eliminare il rumore.)

Non pulire l'unità esterna con acqua. Ciò potrebbe provocare
folgorazioni elettriche o incendi.

Non installare l'unità in luoghi in cui siano presenti le condizioni
seguenti:
 In presenza di nebbia di olio minerale, olio nebulizzato o
vapore, ad esempio in cucina.
Le parti in plastica possono deteriorarsi e, di conseguenza,
cadere o provocare perdite d'acqua.
 In presenza di possibile produzione di gas corrosivo, ad
esempio gas di acido solforoso.
La corrosione delle parti di rame o saldate può causare
perdite di refrigerante.
 In presenza di macchine che emettono onde elettromagnetiche.
Le onde elettromagnetiche disturbano il sistema di controllo
e causano malfunzionamenti dell'apparecchio.
 In situazioni in cui sono possibili perdite di gas infiammabili o
nelle quali vi siano sospensioni aeree di polveri di fibra di
carbonio o infiammabili o se si maneggiano sostanze
infiammabili volatili, ad esempio solventi o benzina.
Queste tipologie di gas possono provocare incendi.
3.
Prima dell'installazione
3.1.
Ambito del presente manuale
Il presente manuale descrive le procedure di trattamento, installazione e collegamento delle unità AZQS100~140B.
3.2.
Precauzioni
ATTENZIONE
Poiché la pressione operativa massima è di 4,0 MPa o
40 bar, potrebbe essere necessario utilizzare tubi di
spessore maggiore. Consultare il paragrafo "8.1. Scelta
dei materiali delle tubazioni" a pagina 7.
NOTA: Resistenza di isolamento del compressore
Se dopo l'installazione il refrigerante si accumula nel
compressore, la resistenza di isolamento può diminuire,
ma se è di almeno 1 MΩ, la macchina non si guasterà.
Accendere l'apparecchio e lasciarlo acceso per sei
ore. Quindi, controllare se la resistenza di isolamento
del compressore è aumentata oppure no.
Il compressore si riscalderà facendo evaporare
l'eventuale refrigerante in esso contenuto.
Controllare quanto segue se scatta l'interruttore differenziale per i
disturbi di messa a terra:
Assicurarsi che l'interruttore sia compatibile con le alte
frequenze.
Questa unità è dotata di un invertitore, quindi è necessario un
interruttore capace di gestire le alte frequenze per prevenire
malfunzionamenti dell'interruttore stesso.
 Se l'aria è ad alto contenuto di sale marino come i luoghi
vicini al mare.
 Se la tensione di rete fluttua in modo notevole come ad
esempio nelle fabbriche.
Manuale d'installazione
3
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
3.3.



Precauzioni per R410A
4.1.
Per il refrigerante occorre porre in atto alcune rigorose
precauzioni in modo da mantenere il circuito frigorifero assolutamente pulito, asciutto e a tenuta.
- Pulito e asciutto
Evitare infiltrazioni di materiali estranei (compresi oli minerali
o umidità) nell'impianto.
- Tenuta
Leggere attentamente il capitolo "9. Precauzioni per le tubazioni
del refrigerante" a pagina 8 e applicare le istruzioni che
seguono.
Poiché il refrigerante R410A è una miscela di tre composti, ogni
rabbocco della carica deve essere eseguito solo con refrigerante in fase liquida. (Al passaggio dello stato liquido allo stato
gassoso, la composizione ponderale di questo refrigerante
cambia, perciò caricandolo in tale stato si potrebbero verificare
problemi nel funzionamento del circuito).
Le unità interne collegate devono essere specificamente
progettate per funzionare con R410A.
3.4.
Installazione
Come maneggiare l'unità
Come mostrato nella figura, maneggiare l'unità con cautela
afferrando le impugnature sinistra e destra.
Posizionare le mani sull'angolo anziché sostenere l'apparecchio dalla
griglia di aspirazione sul lato dell'alloggiamento; altrimenti l'alloggiamento potrebbe deformarsi.
ATTENZIONE
Non toccare con le mani le alette posteriori.
5.
5.1.
Scelta del luogo di installazione
Generalità

Per quanto riguarda l'installazione delle unità interne, consultare
il manuale di installazione dell'unità interna.

Le figure mostrano il tipo di unità esterna AZQS140B. Anche
altri tipo di apparecchi si riferiscono a questo manuale di
installazione.

Assicurarsi di adottare tutte le necessarie misure al
fine di evitare che l'unità esterna diventi un rifugio per
i piccoli animali.

L'unità non deve mai essere azionata con un termistore di
scarico e un termistore di aspirazione danneggiati o scollegati.
In caso contrario, si potrebbero bruciare gli avvolgimenti del
motore di compressione.

I piccoli animali potrebbero venire in contatto con
i componenti elettrici e potrebbero essere la causa
di malfunzionamenti, fumo o incendi. Dare istruzioni
al cliente di tenere pulita l'area intorno all'unità.

Quando si collegano/scollegano le piastre esterne (frontali), per
evitare errori occorre controllare sempre il nome del modello e il
numero di serie.

Alla chiusura dei pannelli di servizio, accertarsi che la torsione
non superi 4,1 N•m.
4.
Accessori
Controllare insieme all'apparecchio siano stati forniti anche i seguenti
accessori:
La figura sottostante mostra dove sono posizionati gli accessori.
1
2
3
4
ENERG
Y IJA
IE IA
ENERG
Y IJA
IE IA
1x
1
2
3
4
Manuale d'installazione
Fascetta
Etichetta dei gas serra fluorinati
Etichetta relativa alle caratteristiche energetiche
AVVERTIMENTO

Selezionare un luogo di installazione che soddisfi le condizioni
di seguito riportate e che sia approvato dal cliente.
- Luoghi ben ventilati.
- Posti in cui l'unità non produce rumore fastidioso agli
appartamenti vicini.
- Luoghi sicuri, capaci di sopportare il peso e le vibrazioni
dell'unità e dove l'unità possa essere installata in piano.
- Locali non caratterizzati dalla presenza di gas infiammabili
o perdite di prodotto.
- L'apparecchio non deve essere utilizzato in atmosfere
potenzialmente esplosive.
- Luoghi dove vi è spazio sufficiente per eseguire la
manutenzione.
- Luoghi dove le tubazioni delle unità interne ed esterne e le
lunghezze dei fili di collegamento elettrico rientrano nei limiti
dei range indicati.
- Luoghi che non possono essere danneggiati dalla potenziale
fuoriuscita d'acqua (ad esempio in caso di tubo di drenaggio
bloccato).
- Luoghi non raggiungibili dalla pioggia.
- Non installare l'unità in luoghi che vengono utilizzati spesso
come sede di attività lavorative.
In caso di lavori di costruzione (ad es. molatura) in cui si
genera una grande quantità di polvere, l'unità deve essere
coperta.
- Non posizionare oggetti o apparecchiature sopra l'unità
(pannello superiore).
- Non arrampicarsi, sedersi o rimanere in piedi sopra l'unità.
- In caso di perdita del refrigerante, assicurarsi di prendere le
dovute precauzioni, in conformità con la legislazione
applicabile.
NOTA
Questo è un prodotto di classe A. In ambiente domestico
questo prodotto potrebbe causare interferenze radio, nel
qual caso si richiede all'utente di adottare le necessarie
precauzioni.
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
Manuale d'installazione
4


Quando si installa l'unità in luoghi esposti soggetti a forti venti,
prestare particolare attenzione ai seguenti punti.
Venti dell'ordine di 5 m/sec o più potenti che oppongono
resistenza all'uscita dell'aria dell'unità esterna sono causa di
cortocircuiti (aspirazione dell'aria di scarico) con le seguenti
conseguenze:
- Diminuzione delle capacità di funzionamento.
- Frequenti formazioni di depositi di ghiaccio durante il
riscaldamento.
- Interruzione del funzionamento dovuto all'alta pressione.
- Quando un vento forte soffia continuamente sulla superficie
della macchina, la ventola può iniziare a ruotare molto
velocemente fino a rompersi.
Far riferimento alle figure per quanto riguarda l'installazione di
questa unità in un luogo in cui si prevede la direzione del vento.
Installare un deflettore sul lato di aspirazione dell'aria dell'unità
esterna e impostare il lato di uscita ad angolo retto con la
direzione del vento:
5.2.
Scelta del luogo per climi freddi
NOTA
Quando si utilizza l'unità esterna in luoghi con basse
temperature ambiente esterne, accertarsi di seguire le
istruzioni descritte di seguito.

Per prevenire l'esposizione al vento, installare l'unità esterna
con il lato aspirazione rivolto verso la parete.

Non installare mai l'unità esterna in un luogo in cui il lato
aspirazione possa essere esposto direttamente al vento.

Per prevenire l'esposizione al vento, installare un deflettore sul
lato di uscita dell'aria dell'unità esterna.

In aree con abbondanti nevicate è molto importante selezionare
un sito di installazione dove la neve non incida sull'unità e
impostare il lato di uscita ad angolo retto con la direzione del
vento:
1
2
3
3

Predisporre un canale di drenaggio dell'acqua intorno alla base
per drenare l'acqua di scarico intorno all'unità.

Se lo scarico dell'acqua dalla macchina è difficoltoso, sistemare
la macchina su basi di cemento, ecc. (l'altezza dei blocchi non
deve superare 150 mm).

Se si installa la macchina su un telaio, applicare una piastra
resistente all'acqua (non di fornitura) a max. 150 mm dal lato
inferiore dell'unità, al fine di evitare infiltrazioni d'acqua dal
basso.

Quando si installa l'unità in un luogo soggetto a frequenti
nevicate, prestare particolare attenzione a collocare la base di
appoggio il più in alto possibile.

Se l'unità viene installata su di un telaio, si
consiglia di predisporre una piastra
impermeabile (non di fornitura) (a una
distanza non superiore a 150 mm dal lato
inferiore dell'unità) o utilizzare un kit di
drenaggio per evitare che l'acqua di
scarico sgoccioli (non di fornitura) (vedere
la figura).

4
2
6.
Precauzioni per l'installazione
NOTA
Se i fori di drenaggio dell'unità
esterna sono coperti da una base di
montaggio o dalla superficie del
pavimento, sollevare l'unità in modo
da lasciare al di sotto uno spazio
libero di oltre 150 mm.
6.1.
Lavoro della base di appoggio

Controllare solidità e altezza dal suolo dell'installazione in modo
che l'unità non produca vibrazioni o rumore quando viene
azionata dopo l'installazione.

In conformità con il disegno della base di appoggio nella figura,
fissare saldamente l'unità usando i bulloni per la base di
appoggio (Preparare quattro serie di bulloni per base di
appoggio M12, dadi e rondelle, acquistandoli sul posto).

Avvitare i bulloni per base di appoggio
fino a che la loro distanza dalla
superficie della base di appoggio sia di
20 mm.
Accertarsi che l'apparecchio sia installato in piano.
Manuale d'installazione
5
3
20
2
1 Deflettore
2 Vento forte
3 Aria di scarico
•PP
1
1 Costruire un'ampia
tettoia.
2 Costruire un
basamento.
Installare l'unità in
posizione abbastanza
elevata rispetto al
terreno per evitare che
venga ricoperta dalla
neve.
3 Vento forte
4 Aria di scarico
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01

Fissare l'unità esterna ai bulloni per base di appoggio
1
utilizzando dadi con rondelle in resina (1) come
mostrato nella figura.
Se il rivestimento sull'area di fissaggio viene tolto, i dadi si
arrugginiranno facilmente.
Dimensioni (visuale inferiore) (unità di misura: mm)
7.

Gli spazi di servizio per l'installazione mostrati in figura sono
basati su una temperatura dell'aria in ingresso pari a 35°C (DB)
per funzionamento COOL. Nelle regioni in cui la temperatura
dell'aria in ingresso supera regolarmente i 35°C (DB), oppure se
si prevede che il carico termico delle unità esterne superi
regolarmente la capacità di funzionamento massima, considerare uno spazio più grande rispetto a quanto indicato per i lati
dell'unità provvisti di ingresso dell'aria.

Per quanto riguarda lo spazio necessario per l'uscita dell'aria,
posizionare le unità considerando anche lo spazio richiesto per
i tubi di refrigerante in loco. Consultare il proprio rivenditore se le
condizioni operative non corrispondono a quelle illustrate in
figura.
A
160
620
160
(345~355)
B
260
161
279
285
B
36
61
262
416
595
A
B
C
D
E
6.2.
C
D
E
7.1.
Davanti (lato di uscita dell'aria)
Altezza della gamba
Parte inferiore del telaio
Foro di scarico
Foro cieco
Precauzioni per l'installazione
(A) In caso di installazione non impilata (Vedere la figura 1) (Unità: mm)
(A-1) Installazione di una singola unità
Accorgimenti per prevenire il ribaltamento
(A-2) Installazione di unità multiple (2 unità o più)
- Assicurare lo spazio appropriato quando si utilizza un'uscita
dei tubi laterale.
Ostacolo lato
aspirazione
Quando è necessario prevenire il ribaltamento, installare l'unità come
indicato nella figura:

Preparare 4 funicelle metalliche dotate di occhiello come
indicato sul disegno

Svitare le quattro viti dal pannello superiore nelle 4 posizioni
indicate A e B

Inserire le viti in ognuno degli occhielli dei quattro cavi e
riavvitare le viti nelle posizioni originali
A
Spazio di servizio per l'installazione
B
Ostacolo presente
Ostacolo lato scarico
1
In questi casi, chiudere
il fondo del telaio di
installazione per evitare di
bypassare l'aria di scarico
2
In questi casi, è possibile
installare solo 2 unità.
Ostacolo lato sinistro
Ostacolo lato destro
Ostacolo lato superiore
Questa situazione non
è consentita
(B) In caso di installazioni a quote diverse
1.
In caso di presenza di ostacoli di fronte al lato di uscita.
C
A
•
A Posizione delle 2 viti con cui fissare le funicelle alla parte
frontale dell'unità
B Posizione delle 2 viti con cui fissare le funicelle nella parte
posteriore dell'unità
C Cavi elettrici: non di serie
6.3.
2.
In caso di presenza di ostacoli di fronte al lato di entrata dell'aria.
Disposizione del tubo di scarico

Accertarsi che il sistema di drenaggio funzioni correttamente.

Nelle regioni in cui sono possibili accumuli di neve, l'accumulazione e il congelamento della neve nello spazio tra lo
scambiatore di calore e la piastra esterna potrebbe abbassare
l'efficienza operativa. In questo caso, trapanare un foro cieco
nella parte inferiore del telaio in modo da lasciar uscire la neve.
Per creare il foro cieco, utilizzare una punta di trapano da
Ø6 mm per aprire fori circolari collegati alla circonferenza del
foro cieco (4 punti).

A Copertura del tetto
(non di fornitura)
•
Dopo aver perforato il foro cieco, si raccomanda l'applicazione di
vernice riparatrice sulla superficie intorno alle sezioni del bordo
per prevenire la ruggine.
1
2
3
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
1 Trapano
2 Area intorno al foro
cieco
3 Foro cieco
A
•
•
A Copertura del tetto
(non di fornitura)

Non eccedere due livelli per l'installazione impilata.

Installare una copertura del tetto come mostrato nelle figure
sopra (non di fornitura), poiché le unità esterne con drenaggio
verso il basso tendono a sgocciolare e congelare.

Installare l'unità esterna superiore in modo che la piastra
inferiore sia a un'altezza sufficiente sopra la copertura del tetto.
Questo serve a prevenire l'accumulo di ghiaccio sulla superficie
esterna della piastra inferiore. Si raccomanda uno spazio di
almeno 500 mm.
Manuale d'installazione
6

Non è necessario installare una copertura del tetto se non c'è
pericolo di sgocciolamento e congelamento dello scarico. In
questo caso, lo spazio tra le unità esterne superiore e inferiore
deve essere di almeno 100 mm. Chiudere lo spazio tra le unità
superiore e inferiore in modo che non ci sia re-immissione
dell'aria scaricata.
NOTA
Non utilizzare il flussante durante la brasatura dei tubi del
refrigerante.
Per questa operazione utilizzare riempimento metallico di
rame fluorescente (BCuP) che non richiede flussante.
(C) In caso di installazione a file multiple (in caso di uso su tetto, ecc.)
1.
(L'utilizzo di flussanti al cloro può causare la corrosione dei
tubi e l'eventuale contenuto di fluoruro può provocare il
deterioramento del lubrificante del refrigerante, provocando danni alle tubazioni del refrigerante stesso.)
In caso di installazione di un'unità per fila.
8.1.
•

Materiale da costruzione: rame per refrigerazione senza
saldatura, disossidato con acido fosforico.

Grado di tempra: utilizzare una tubatura con un grado di tempra
in funzione al diametro del tubo come elencato di seguito nella
tabella.

Lo spessore delle tubazioni usate per le linee frigorifere deve
essere conforme alle normative localmente vigenti. Lo spessore
minimo del tubo per la linea di R410A deve essere in conformità
con la tabella di seguito riportata.
•
•
•
2.
In caso di installazione di molte unità (2 o più unità) in collegamento laterale per fila.
Scelta dei materiali delle tubazioni
•
•
•
•
L
A
•
Ø tubo
Grado di tempra del
materiale di tubatura
Spessore minimo
t (mm)
6,4 / 9,5 / 12,7
Temprato
0,80
15,9
Temprato
19,1
Semi duro
1,00
•
Utilizzare solo materiale temprato per attacchi svasati.
•
H
•
•
8.2.
La relazione tra le dimensioni di H, A e L è mostrata nella tabella
sottostante.
L≤H
H<L
L
A
L≤1/2H
≥250
1/2H<L≤H
≥300
Installazione impossibile
Dimensioni della linea del refrigerante
I tubi devono avere le stesse dimensioni dei collegamenti esterni.
Dimensioni della linea del refrigerante
8.3.
Gas
Ø15,9
Liquido
Ø9,5
Lunghezza tubi e dislivello consentiti
Vedere la tabella sotto per quanto riguarda le lunghezze e le altezze.
8.
Grandezza del tubo del refrigerante
e lunghezza possibile
Lunghezza consentita dei tubi
Modello
100
125
140
Lunghezza massima totale della tubazione
in una direzione(a)
L1


Le tubazioni e le altre parti sottoposte a pressione
devono essere conformi alla legislazione applicabile e
devono essere idonee al refrigerante. Utilizzare rame
per refrigerazione senza saldatura, disossidato con
acido fosforico.
L'installazione va eseguita da un installatore, la scelta
dei materiali e l'installazione devono rispettare la
legislazione applicabile. In Europa la EN378 è lo
standard applicativo da utilizzare.
H1
PERICOLO
L1
50 m (70 m)
Lunghezza minima totale della tubazione
in una direzione
L1
5m
Altezza massima tra unità interna e unità esterna
H1
30 m
Lunghezza senza carico
L1
≤30 m
(a) Il valore fra parentesi indica la lunghezza equivalente
NOTA
Per i tecnici addetti alla posa delle tubazioni:
Assicurarsi di aprire la valvola di chiusura dopo aver
installato e svuotato l'impianto. (Il funzionamento del
sistema con la valvola chiusa può provocare la rottura del
compressore.)
INFORMAZIONI
È vietato rilasciare il refrigerante nell'atmosfera.
Raccogliere il refrigerante nel rispetto della normativa sulla
raccolta e lo smaltimento del freon.
Manuale d'installazione
7
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
9.
Precauzioni per le tubazioni del
refrigerante

Nel circuito frigorifero non introdurre nulla, come aria ecc, che
non sia il refrigerante specificato. Se si verificano perdite di
refrigerante durante i lavori sull'unità, aerare la stanza
immediatamente.

Per i rabbocchi della carica usare esclusivamente refrigerante
R410A.
Attrezzatura necessaria per l'installazione:
Per resistere alla pressione ed evitare che nel circuito possano
entrare sostanze estranee, compresi oli minerali o umidità, è
indispensabile usare esclusivamente strumenti (gruppo manometrico, tubo di carica, ecc.) impiegati prima solo con
refrigerante R410A.
Pompa a vuoto:
la pompa a vuoto deve essere del tipo a 2 stadi ed essere dotata
di valvola di ritegno.
Accertarsi che quando viene disattivata la pompa a vuoto l'olio
circolante non possa venire risucchiato verso il lato interno del
circuito.
Usare una pompa a vuoto che sia in grado di abbassare la
pressione fino a –100,7 kPa (5 Torr, –755 mm Hg).

Durante i test non sottoporre mai gli apparecchi a pressioni
maggiori di quelle massime consentite (vedere la targhetta con il
nome dell'unità: PS).

Per evitare che nei tubi entri sporcizia, liquidi o polvere, chiuderli
con una pizzicatura o un nastro.

Prima di inserire il dado svasato, è necessario lubrificare la
superficie interna della filettatura con olio esterico o eterico,
quindi avvitarlo a mano per 3 o 4 giri prima di serrarlo
definitivamente.

Quando si svita un dado svasato, utilizzare sempre due chiavi
contemporaneamente.
Quando si collegano le tubazioni, usare sempre una chiave
inglese e una torsiometrica contemporaneamente per stringere
il dado svasato, onde evitare perdite e rotture del dado svasato.
1 Chiave torsiometrica
1
2 Chiave fissa
3 Unione della
tubazione
2
4 Dado svasato
4
3
Non consigliato ma solo in caso di emergenza.
Nel caso fosse necessario collegare la tubazione con una
chiave torsiometrica, attenersi al seguente metodo di
installazione:
 Serrare il dado svasato con una chiave inglese fino al punto
in cui la coppia di serraggio aumenta improvvisamente.
 Da quella posizione, stringere ulteriormente il dado svasato
con un angolo simile a quello elencato di seguito:
Dimensioni delle
tubazioni (mm)
Ø6,4
Durata
dell'installazione
Posizione
Più di un mese
Unità esterna
Meno di un mese
Indipendentemente
dalla durata
Unità interna
Ø9,5
Metodo di protezione
Ø12,7
Pinzare l'estremità
della tubazione
Ø15,9
Pinzare o applicare
del nastro
all'estremità della
tubazione
9.2.
9.1.

I dadi svasati non devono essere riutilizzati. Utilizzarne di nuovi
onde evitare perdite.

Utilizzare un tagliatubi ed uno strumento per svasature adeguati
al tipo di refrigerante impiegato.

Usare unicamente i dadi svasati consegnati con l'unità. L'uso di
dadi svasati diversi può causare la perdita del refrigerante.

Fare riferimento alla tabella con le dimensioni delle svasature e
le coppie di serraggio (un serraggio troppo elevato può produrre
la spaccatura della svasatura).
Dimensioni
delle
tubazioni
(mm)
Coppia di
serraggio (N•m)
Ø6,4
15~17
8,7~9,1
90 2
Ø9,5
33~39
12,8~13,2
A
Ø12,7
50~60
16,2~16,6
Ø15,9
63~75
19,3~19,7
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
Dimensioni della
svasatura A (mm)
60~90
30~60
150
200
250
300
Linee guida per la brasatura
Durante la brasatura, accertarsi di far passare un flusso di
azoto.
Il flusso di azoto impedisce il crearsi di grandi quantità di strato
di ossidazione all'interno delle tubature. Uno strato di ossidazione influisce negativamente su valvole e compressori nel
sistema di refrigerazione e impedisce un funzionamento
corretto.

La pressione dell'azoto deve essere regolata a 0,02 MPa
(appena sufficiente ad essere rilevato sulla pelle) con una
valvola di riduzione della pressione. Vedere la figura 2.
La tubatura deve essere montata in maniera tale che la
svasatura non venga sottoposta a sollecitazione meccanica.
Linee guida per la svasatura
Lunghezza del braccio della
chiave raccomandata (mm)

Fare la massima attenzione durante il passaggio dei tubi in rame
attraverso le pareti.

Ulteriore angolo di
serraggio (gradi)
1
2
3
4
5
6

Linee frigorifere
Punto da sottoporre a brasatura
Nastro
Valvola manuale
Valvola di riduzione della pressione
Azoto
Non utilizzare antiossidanti durante la brasatura dei giunti delle
tubature.
Le sostanze residue potrebbero ostruire le tubazioni e
danneggiare l'apparecchio.
Sagoma della
svasatura (mm)
45 2
R=0.4~0.8
Manuale d'installazione
8


Non utilizzare flussi di cloro durante la brasatura rame contro
rame dei tubi del refrigerante. Utilizzare una lega di riempimento
per brasatura in rame fluorescente (BCuP) che non richiede
flussante.
Il flussante è particolarmente nocivo per i sistemi di tubazione
del refrigerante. Ad esempio, se viene usato un flussante a base
di cloro, questo corrode le tubature o se, in particolare, il
flussante contiene fluoro, deteriora l'olio refrigerante.
9.3.
Apertura/chiusura della valvola d'arresto
Apertura della valvola di arresto
1.
Togliere il coperchio della valvola.
2.
Inserire una chiave esagonale (lato del liquido: 4 mm/lato del
gas: 6 mm) nello stelo della valvola, quindi ruotare lo stelo della
valvola in senso antiorario.
3.
Interrompere la rotazione quando lo stelo della valvola giunge a
un punto di arresto.
Ora la valvola è aperta.
Funzionamento della valvola d'arresto
Precauzioni per la gestione della valvola di arresto

Accertarsi che durante il funzionamento dell'apparecchio
entrambe le valvole di arresto siano aperte.

Nella figura sotto sono indicati i nomi dei componenti richiesti
per la valvola di arresto.
Chiusura della valvola di arresto
1.
Togliere il coperchio della valvola.
2.
Inserire una chiave esagonale (lato del liquido: 4 mm/lato del
gas: 6 mm) nello stelo della valvola, quindi ruotare lo stelo della
valvola in senso orario.
3.
Interrompere la rotazione quando lo stelo della valvola giunge a
un punto di arresto.
Ora la valvola è chiusa.
1
2
3
4
1 Apertura di servizio e coperchio
dell'apertura di servizio
2 Stelo della valvola
3 Collegamento tubazione esistente
4 Coperchio dello stelo

La valvola di arresto viene chiusa in fabbrica.

Non usare troppa forza sullo stelo della valvola, altrimenti il
corpo della valvola potrebbe rompersi.

La piastra di montaggio della valvola di arresto può deformarsi
se viene utilizzata solo una chiave torsiometrica per allentare o
serrare il dado svasato; fissare sempre la valvola di arresto con
una chiave inglese, quindi allentare o serrare il dado svasato
con una chiave torsiometrica.
Non utilizzare la chiave inglese sul coperchio dello stelo, onde
evitare perdite di refrigerante.
1
2

1 Chiave fissa
2 Chiave
torsiometrica
Quando si prevede una pressione di funzionamento bassa (ad
esempio quando viene effettuato il raffreddamento con una
temperatura dell'aria esterna ridotta), sigillare il dado svasato
nella valvola di arresto sulla linea del gas utilizzando silicone
sigillante, onde evitare il congelamento.
Direzione di chiusura
Lato liquido
Precauzioni per la gestione del coperchio dello stelo

Il coperchio dello stelo è sigillato nel
punto indicato dalla freccia. Fare
attenzione a non danneggiarlo.

Dopo l'uso della valvola di arresto,
assicurarsi di stringere accuratamente il coperchio dello stelo. Per la
torsione, consultare la tabella sottostante.

Dopo avere serrato il coperchio dello stelo, verificare che non vi
siano perdite di refrigerante.
Precauzioni per la gestione dell'apertura di servizio

Utilizzare sempre un tubo flessibile di caricamento dotato di
piedino depressore della valvola, in quanto l'apertura di servizio
è una valvola di tipo Schrader.

Dopo l'uso dell'apertura di servizio, assicurarsi di stringere
accuratamente il coperchio dell'apertura di servizio. Per la
torsione, consultare la tabella sottostante.

Dopo avere serrato il coperchio dell'apertura di servizio,
verificare che non vi siano perdite di refrigerante.
Silicone sigillante
(Assicurarsi che non vi siano spazi vuoti)
9.4.
Coppie di serraggio
Componente
Manuale d'installazione
9
Lato gas
Coppia di serraggio (N•m)
Coperchio dello stelo, lato liquido
13,5~16,5
Coperchio dello stelo, lato gas
22,5~27,5
Coperchio dell'apertura di servizio
11,5~13,9
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
10. Linee del refrigerante
10.2. Precauzioni sul collegamento dei tubi installati in
loco e sull'isolamento
I tubi frigoriferi possono essere installati nelle quattro direzioni
(A, B, C, D).

1
2
Fare attenzione affinché i tubi di diramazione interni ed esterni
non entrino in contatto con il coperchio del morsetto del
compressore.
Se l'isolamento del tubo lato liquido tocca il coperchio, regolare
l'altezza come indicato nella figura sottostante. Verificare inoltre
che i tubi di collegamento non tocchino i bulloni o i pannelli
esterni del compressore.

Quando l'unità esterna è installata sopra l'unità interna, può
verificarsi la situazione seguente.
La condensa sulla valvola di arresto può spostarsi verso l'unità
interna. Per evitare questa situazione, coprire la valvola di
arresto con materiale isolante.

Se la temperatura è superiore a 30°C e l'umidità relativa è
superiore all'80%, lo spessore dei materiali isolanti dovrebbe
essere di almeno 20 mm per evitare la formazione di condensa
sulla superficie dell'isolamento.

Accertarsi di aver isolato i tubi del lato liquido e del lato gas.
3
7
B
4
4
5
6
9
10
8
A
D
C
Figura - Tubi frigoriferi nelle 4 direzioni
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
A
B
C
D

Trapano
Area centrale intorno al foro cieco
Foro cieco
Fessura
Tubo di collegamento
Parte inferiore del telaio
Piastra frontale
Piastra uscita tubo
Vite piastra frontale
Vite piastra uscita tubo
In avanti
Indietro
Di lato
Verso il basso
NOTA
Qualsiasi tubo esposto può causare la formazione di
condensa.
(La temperatura massima raggiungibile dal tubo del lato gas è di
circa 120°C, quindi si raccomanda di utilizzare materiale isolante
molto resistente).

Se si tagliano le due fessure è possibile eseguire l'installazione
come mostrato nella figura "Tubi frigoriferi nelle 4 direzioni".
(Usare una sega per metalli per tagliare le alette delle fessure).

Per installare il tubo di collegamento nella direzione verso il
basso, praticare un foro cieco entrando nell'area di centraggio
intorno al foro mediante un trapano con punta da Ø6 mm (4x).
(Vedere la figura "Tubi frigoriferi nelle 4 direzioni".)

Dopo aver aperto il foro cieco, si consiglia di applicare vernice
protettiva sul bordo e nell'area circostante per evitare la
formazione di ruggine.

Quando si fanno passare i fili elettrici attraverso i fori ciechi,
togliere tutte le sbavature dai fori e avvolgere i cavi con del
nastro protettivo per non danneggiarli.
PERICOLO
Non toccare i tubi e le parti interne.
(Vedere la figura 3)
1
2
3
4
A
Compressore
Tubi presenti in loco interni ed esterni
Sigillante, ecc.
Materiale di isolamento
Avvolgere del materiale isolante termico intorno alla
sezione dei tubi in modo che non siano esposti, quindi
coprire il materiale isolante con del nastro vinilico.
10.3. Precauzioni sull'uso del separatore dell'olio
Per evitare il rischio che l'olio contenuto nel tubo di salita torni indietro
nel compressore durante l'arresto e provochi la compressione del
liquido oppure casi di deterioramento dell'olio di ritorno, è necessario
predisporre un separatore ogni 10 m di altezza del tubo di salita del gas.

1
2
Spazi per l'installazione del separatore. (Vedere la figura 7)
A
B
C
D
E
H
3
1 Foro cieco
2 Sbavatura
3 Materiale da imballaggio

10.1. Come impedire l'entrata di oggetti estranei
Unità esterna
Unità interna
Tubo del gas
Tubo del liquido
Separatore olio
Installare un separatore a ogni dislivello di 10 m.
Non è necessario montare un separatore se l'unità esterna
è installata in una posizione più alta di quella interna.
Chiudere i fori di passaggio del tubo utilizzando dello stucco o del
materiale isolante (acquistato in loco) tappare tutti gli spazi vuoti,
come mostrato nella figura.
1 Stucco o materiale isolante
(acquistato in loco)
Se sussiste la possibilità che piccoli animali
possano entrare nel sistema attraverso questi
fori ciechi, sigillare i fori con del materiale da
imballaggio (non di fornitura).
1
L'entrata di insetti o piccoli animali nell'unità esterna può provocare il
corto circuito della centralina elettrica.
Sigillare i fori ciechi per evitare l'ingresso di neve e umidità.
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
Manuale d'installazione
10
11. Prova di tenuta e disidratazione sotto
vuoto
Quando l'installazione dei tubi è completa e l'unità esterna
è collegata a quella interna, è necessario:
11.4. Disidratazione a vuoto
Per rimuovere tutta l'umidità dal sistema, attenersi alla procedura
riportata di seguito:
1
Svuotare il sistema per almeno 2 ore fino a un vuoto di
–100,7 kPa (= –1,007 bar).
eseguire una disidratazione a vuoto per rimuovere tutta l'umidità
nei tubi del refrigerante.
2
Verificare che, con la pompa a vuoto spenta, il vuoto sia
mantenuto per almeno un'ora.
Se è possibile la presenza di umidità nella tubazione del refrigerante
(per esempio se è entrata acqua piovana nelle tubazioni), per prima
cosa effettuare la procedura di disidratazione a vuoto fino a
rimuovere tutta l'umidità.
3
Se non dovesse essere possibile raggiungere il vuoto entro
2 ore o mantenerlo per un'ora, è possibile che il sistema
contenga troppa umidità.
4
In quel caso, effettuare la pressurizzazione con azoto fino a una
pressione di 0,05 MPa (0,5 bar) e ripetere i passaggi da 1 a 3
fino a rimuovere tutta l'umidità.
5
Le valvole di arresto ora possono essere aperte ed è possibile
caricare altro refrigerante (vedere "12. Carica di refrigerante"
a pagina 11).

controllare che non ci siano perdite nei tubi del refrigerante

11.1. Linee guida generali

Tutte le tubazioni all'interno dell'unità sono state collaudate in
fabbrica per accertare l'assenza di perdite.

Utilizzare una pompa a vuoto del tipo a 2 stadi con valvola di
ritegno in grado di espellere una pressione di –100,7 kPa
(5 Torr, –755 mm Hg).

INFORMAZIONI
Dopo l'apertura della valvola di arresto, è possibile che la
pressione nelle tubature del refrigerante non aumenti. La
causa è riconducibile allo stato di chiusura, ad esempio,
della valvola di espansione nel circuito dell'unità esterna,
ma non costituisce un problema per il corretto
funzionamento dell'unità.
Collegare la pompa a vuoto sia all'apertura di servizio della
valvola di arresto del gas sia alla valvola di arresto del liquido
per aumentare l'efficienza.
NOTA

Non spurgare l'aria con i refrigeranti. Utilizzare una
pompa a vuoto per svuotare l'impianto. Per la depurazione dell'aria non viene fornito altro refrigerante.

Prima di eseguire la prova di tenuta e la messa
a vuoto, accertarsi che la valvola di arresto del gas
e la valvola di arresto del liquido siano ben chiuse.
12. Carica di refrigerante
12.1. Informazioni importanti sul refrigerante utilizzato
11.2. Impostazione
(Vedere la figura 8)
1
2
3
4
5
6
Manometro
Azoto
Refrigerante
Bilancia
Pompa a vuoto
Valvola di arresto
11.3. Prova di perdita
La prova di perdita deve soddisfare la specifica EN378-2
1
Questo prodotto contiene gas serra fluorinati inclusi nel protocollo di
Kyoto. Non liberare i gas nell'atmosfera.
Tipo di refrigerante usato:
Valore GWP(1):
(1)
GWP = potenziale di riscaldamento globale
Indicare con inchiostro indelebile,

la carica di refrigerante di fabbrica del prodotto,

la quantità di refrigerante aggiuntiva nel campo e

+
la carica totale di refrigerante
Prova di perdita a vuoto
sull'etichetta relativa ai gas serra fluorinati fornita con il prodotto.
1.1 Estrarre dal sistema delle tubazioni tutto il liquido e il gas
a –100,7 kPa (5 Torr).
L'etichetta compilata deve essere applicata all'interno del prodotto e
in prossimità dello sportello di carica del prodotto (ad esempio,
sull'interno del coperchio di ispezione).
1.2 Spegnere quindi la pompa a vuoto e controllare che la
pressione non risalga per almeno 1 minuto.
4
1.3 Nel caso la pressione dovesse aumentare, è possibile che
il sistema contenga umidità (consultare il paragrafo
"Disidratazione a vuoto") o presenti perdite.
2
R410A
1975
1
Prova di perdita di pressione
2
2.1 Effettuare una pressurizzazione con azoto a una pressione
minima di 0,2 MPa (2 bar).
Non applicare mai una pressione superiore alla pressione
di funzionamento massima dell'unità 4,0 MPa (40 bar).
3
2.2 Verificare le perdite applicando una soluzione di prova
a bolle in tutte le tubature.
NOTA
6
5
1 carica di refrigerante di
fabbrica del prodotto:
vedi targhetta con il nome
dell'unità
2 quantità di refrigerante
aggiuntiva nel campo
3 carica di refrigerante totale
4 Contiene gas fluorinati ad
effetto serra inclusi nel
protocollo di Kyoto
5 sezione esterna
6 cilindro del refrigerante
e collettore di carica
Per evitare la rottura del compressore, non rabboccare il refrigerante oltre la quantità specificata.
Utilizzare una soluzione di prova a bolle consigliata
dal proprio rivenditore.
Non utilizzare acqua saponata onde evitare la rottura
dei dadi svasati (l'acqua saponata può contenere
sale, che assorbe l'umidità che si congela al
raffreddamento delle tubature) e/o la corrosione dei
giunti svasati (l'acqua saponata può contenere
ammoniaca, che ha un effetto corrosivo tra il dado
svasato in ottone e la svasatura in rame).
2.3 Scaricare tutto l'azoto.
Manuale d'installazione
11
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
12.2. Precauzioni e linee guida generali

Durante la manutenzione dell'unità è necessario aprire, trattare
e svuotare il sistema del refrigerante in conformità alla
legislazione applicabile.

Il refrigerante non può essere rabboccato fino a quando non
sono stati completati tutti i collegamenti in loco.

Il rabbocco deve essere effettuato solo dopo avere eseguito la
prova di tenuta e la messa sotto vuoto con disidratazione
(vedere "11. Prova di tenuta e disidratazione sotto vuoto"
a pagina 11).
12.3. Calcolo della quantità di refrigerante per
il rabbocco
NOTA
La lunghezza della tubazione è intesa solo in una direzione
per i liquidi.

La quantità di caricamento addizionale fa riferimento alla
lunghezza della tubazione del refrigerante come in "Lunghezza
massima del tubo ad una via" della tabella nel paragrafo
"8.3. Lunghezza tubi e dislivello consentiti" a pagina 7.
ATTENZIONE

Effettuando un rabbocco, non dimenticare che per quanto
riguarda l'entità della carica esiste un limite massimo che
non deve mai essere superato, pena l'aspirazione di
liquido da parte del compressore.
Oltre i 30 m, aggiungere la quantità di refrigerante indicata nella
seguente tabella.
Per i futuri interventi di manutenzione, cerchiare il valore selezionato
nella seguente tabella.
Per il sistema a coppia
AVVERTIMENTO

Le bombole del refrigerante devono essere aperte
lentamente.

Durante le fasi di caricamento del refrigerante
indossare sempre guanti e occhiali di protezione.
Tabella 1: Carica aggiuntiva dell'unità del <refrigerante: kg>
La lunghezza della tubazione collegata è tra
Modello
30~40 m
40~50 m
0,5
1,0
AZQS100~140
PERICOLO

Con l'alimentazione attiva, chiudere il pannello
frontale prima di allontanarsi dall'unità.

L'introduzione nel circuito di composti chimici non
idonei potrebbe risultare pericoloso in quanto
potrebbe provocare incidenti ed esplosioni. Verificare
quindi
che
nel
circuito
venga
introdotto
esclusivamente R410A.

Questa unità potrebbe necessitare di un rabbocco del
refrigerante, la cui entità dipende dalla lunghezza delle tubature
del refrigerante realizzate sul posto.

Accertarsi di rabboccare il refrigerante allo stato liquido attraverso la linea del liquido. Poiché il refrigerante R410A è una
miscela di composti, la loro percentuale cambia al passaggio tra
stato liquido e stato gassoso, perciò in caso di rabbocchi allo
stato
gassoso,
potrebbero
verificarsi
problemi
nel
funzionamento del circuito.

Prima di effettuare il rabbocco, controllare se la bombola del
refrigerante è dotata di un sifone e posizionare la bombola di
conseguenza.
Rabbocco con una
bombola dotata di
sifone
Effettuare il rabbocco del
liquido refrigerante
tenendo la bombola in
posizione verticale.
Rabbocco con una
bombola priva di sifone
Effettuare il rabbocco del
liquido refrigerante
tenendo la bombola in
posizione capovolta.
In questo modello non è necessaria una carica aggiuntiva se la
lunghezza della tubazione è ≤30 m.
12.4. Ricarica completa
NOTA
Prima della ricarica, eseguire la disidratazione a vuoto
delle tubature interne dell'unità. Per eseguire tale operazione, utilizzare l'apertura di servizio interna dell'unità.
NON utilizzare le aperture di servizio situate sulla valvola
di arresto (vedere "9.3. Funzionamento della valvola
d'arresto" a pagina 9), in quanto la disidratazione a vuoto
non può essere eseguita correttamente da queste
aperture.
Le unità esterne hanno 1 apertura sulla tubazione, situata
tra lo scambiatore di calore e la valvola a 4 vie.
Se è richiesta una ricarica completa (dopo una perdita, ecc.),
consultare le informazioni seguenti per determinare la quantità di
refrigerante necessaria.
AVVERTIMENTO
Alcune sezioni del circuito refrigerante potrebbero essere
isolate dalle altre sezioni per via di componenti con specifiche funzioni (es. valvole). Perciò il circuito refrigerante è
dotato di aperture di servizio addizionali per la messa a
vuoto, l'abbassamento della pressione o la pressurizzazione del circuito.
Nel caso sia necessario eseguire la brasatura sull'unità,
assicurarsi che non ci sia pressione residua all'interno
dell'unità. Le pressioni interne devono essere liberate con
TUTTE le aperture di servizio indicate nelle figure sotto
aperte. La posizione dipende dal tipo di modalità.
AZQS100+125
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
AZQS140
Manuale d'installazione
12
12.5. Peso della carica totale di refrigerante (dopo una
perdita, ecc.)
14. Installazione dei collegamenti elettrici
La quantità di caricamento totale fa riferimento alla lunghezza della
tubazione del refrigerante come in "Lunghezza massima del tubo ad
una via" della tabella nel paragrafo "8.3. Lunghezza tubi e dislivello
consentiti" a pagina 7.
AVVERTIMENTO
Tabella 2: Quantità di caricamento totale <unità: kg>

Tutti i collegamenti elettrici devono essere eseguiti da
un elettricista qualificato.

Tutti i componenti messi a disposizione in loco e
l'impianto elettrico devono essere conformi alla
legislazione applicabile.
Tubo del
liquido
5~10 m
10~20 m
20~30 m
30~40 m
40~50 m
50~60 m
60~75 m
Lunghezza della tubazione del refrigerante
AZQS100+125
standard
1,9
2,4
2,9
3,4
3,9
—
—
AZQG140
standard
3,0
3,5
4,0
4,5
5,0
—
—
Modello
PERICOLO: ALTA TENSIONE
Per evitare scariche elettriche, attendere 1 o più minuti
dopo aver scollegato l'alimentazione prima di effettuare le
operazioni di manutenzione delle parti elettriche. Anche
dopo 1 minuto, misurare sempre la tensione sui morsetti
dei condensatori del circuito principale o delle parti
elettriche e, prima di toccare, assicurarsi che la tensione
misurata sia di 50 V c. c. o inferiore.
13. Operazione di svuotamento
L'unità è dotata di un'operazione di pompaggio automatico per la
raccolta di tutto il refrigerante dalle tubature locali e dall'unità interna
nell'unità esterna. Per proteggere l'ambiente, accertarsi di eseguire
l'operazione di pompaggio durante lo spostamento o lo smaltimento
l'unità.
NOTA
Nota per i tecnici addetti ai collegamenti elettrici:
non avviare l'unità fino a che non sia stato riempito il tubo
del refrigerante (l'avviamento con la tubazione non pronta
può rompere il compressore).
INFORMAZIONI
Per ulteriori informazioni
assistenza relativo.
consultare
Procedura
il
manuale
di
Precauzioni
1
Verificare che le valvole di arresto
sul lato del liquido e sul lato del
gas siano aperte.
—
2
Premere il pulsante di svuotamento BS4 sulla scheda a circuiti
stampati dell'unità esterna
(±8 secondi).
Il compressore e la ventola
esterna cominciano a funzionare
automaticamente.
La ventola dell'unità interna
si avvia automaticamente.
Prestare attenzione.
Chiudere accuratamente la
valvola di arresto dal lato del
liquido circa 2 minuti dopo l'avvio
del compressore. (Vedere
"9.3. Funzionamento della valvola
d'arresto" a pagina 9.)
Non lasciare l'unità incustodita
quando il pannello frontale è
aperto ed è sotto tensione.
Qualora la valvola di arresto dal
lato del liquido non sia stata
accuratamente chiusa durante il
funzionamento del compressore,
non sarà possibile eseguire
l'operazione di svuotamento.
3
4
Al termine del funzionamento del
compressore dopo 2 o 5 minuti(a),
chiudere accuratamente la
valvola di arresto dal lato del gas.
(Vedere "9.3. Funzionamento
della valvola d'arresto"
a pagina 9.)
5
Togliere l'alimentazione.
14.1. Precauzioni per l'installazione dei collegamenti
elettrici
PERICOLO
AVVERTIMENTO
Accertarsi di riaprire entrambe le valvole di arresto prima di
riavviare il funzionamento dell'unità.
Manuale d'installazione
13
Prima di accedere ai dispositivi terminali, scollegare
tutti i circuiti sotto tensione.

Assicurarsi di installare un interruttore di protezione di
dispersione a terra in conformità con la legislazione
applicabile. La mancata osservanza di tale norma può
provocare folgorazioni.

Utilizzare solo fili di rame.

In conformità alla legislazione applicabile, i cavi fissi devono
essere dotati di un interruttore generale o comunque di altri dispositivi per lo scollegamento che dispongano della separazione
dei contatti in tutti i poli.
Non accendere l'interruttore principale prima di aver completato
i collegamenti.

Per Y1
Collegare i cavi di alimentazione in fase normale. Se collegati in
fase inversa, il telecomando dell'unità interna visualizza "U1" e
l'apparecchiatura non si avvia. Risistemare in fase corretta due
dei tre cavi di alimentazione (L1, L2 e L3).
Se il contatto nell'interruttore magnetico viene inserito forzatamente quando il sistema non è in funzione, il compressore si
brucia. Non cercare mai di inserire forzatamente il contatto.

Non comprimere mai i cavi legati in fascio per farli entrare in una
unità.

Fissare i cavi in modo tale che non facciano contatto con le linee
(specialmente sul lato alta pressione).

Fermare i fili elettrici utilizzando delle fascette, come mostrato
nella figura nel capitolo "14.2. Collegamenti dell'alimentazione e
tra le unità" a pagina 14, per fare in modo che non entrino in
contatto con i tubi, specialmente con quelli del lato di alta.
Assicurarsi che sui connettori dei morsetti non gravi alcuna
pressione esterna.

Durante l'installazione dell'interruttore di circuito di dispersione a
terra, accertarsi che sia compatibile con l'inverter (resistente ai
disturbi elettromagnetici ad alta frequenza), per evitare inutili
aperture dell'interruttore di circuito di dispersione a terra.
(a) Se dopo aver effettuato l'operazione di svuotamento l'unità esterna non funziona,
nonostante si tenti di avviarla dal telecomando, il telecomando potrebbe non
visualizzare il codice "U4". Ciò non è un segno di anomalia.
Qualora fosse necessario rimettere in funzione l'impianto,
staccare l'alimentazione elettrica generale e reinserirla di nuovo.
Accertarsi che le valvole di arresto sia del lato liquido che del
lato gas siano aperte e controllare che durante il funzionamento
di prova l'unità operi in modalità di raffreddamento.

AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01

Poiché l'apparecchio in questione è dotato di un inverter,
l'installazione di un condensatore di rifasatura non solo disturba
l'effetto migliorativo che tale dispositivo ha sul fattore di potenza,
ma può anche provocare un eccessivo surriscaldamento del
condensatore stesso a causa di onde ad alta frequenza. Quindi,
non installare mai un condensatore di rifasatura.



ATTENZIONE
Coppia di serraggio (N•m)
Assicurarsi di installare i fusibili o salvavita necessari.
14.2. Collegamenti dell'alimentazione e tra le unità

Fissare il filo di terra alla piastra di collegamento della valvola di
arresto per evitare che scivoli.

Fermare di nuovo il filo di terra alla piastra della valvola di
arresto insieme ai fili elettrici e ai fili che collegano le unità.


Posizionare i fili elettrici in modo che il coperchio frontale non si
sollevi durante la manutenzione elettrica e fissarlo saldamente.
(Vedere la figura 6)

1
2
3
4
5
6
Quadro elettrico
Piastra di montaggio della valvola di intercettazione
Terra
Fascetta
Collegamenti tra le unità
Collegamenti dell'alimentazione e dello scarico a terra
(Vedere la figura 5)
1 Collegamenti dell'alimentazione e del filo di terra
2 Collegamenti tra le unità

Una volta sistemati i cavi dall'unità, è possibile inserire un
manicotto di protezione per i condotti (inserti PG) nel foro
d'installazione. (Vedere la figura 9)
1
2
3
4
5
A
B
Cavo
Boccola
Dado
Telaio
Tubo flessibile
Interno
Esterno
Utilizzare un cacciavite dalla punta adatta per serrare le viti dei
morsetti.
Cacciaviti troppo piccoli possono spanare la testa della vite e
non consentire un serraggio corretto.
Un serraggio troppo stretto può danneggiare le viti.
Vedere la tabella sottostante per la coppia di serraggio delle viti
dei morsetti.
M4 (X1M)
1,2~1,8
M4 (TERRA)
1,2~1,4
M5 (X1M)
2,0~3,0
M5 (TERRA)
2,4~2,9
Consultare il manuale di installazione fornito in dotazione con
l'unità interna per quanto riguarda i collegamenti elettrici, ecc.
Collegare al cavo di alimentazione un interruttore differenziale
ed un fusibile. (Vedere la figura 4)
1 Interruttore differenziale
2 Fusibile
3 Telecomando

Durante la posa dei fili elettrici, assicurarsi di utilizzare i fili
specificati, completare i collegamenti e fermare i fili per evitare
che sui morsetti gravino forze esterne.
14.4. Specifiche dei componenti standard dei
collegamenti elettrici
AZQS
Corrente minima
del circuito
(MCA)(a)
125V1
140V1
100Y1
125Y1
140Y1
28,5
29,1
28,8
14,2
14,8
17,8
Fusibile locale
consigliato (A)
Tipo di filo
32
(b)

Seguire lo schema di connessione per effettuare il cablaggio.

Disporre i fili e fissare saldamente il coperchio affinché sia
alloggiato correttamente.
40
20
H05VV-U3G
25
H05VV-U5G
La grandezza dei fili di collegamento elettrico deve
essere conforme alle norme locali e nazionali in vigore
Dimensione
Se non si utilizza un manicotto protettivo, accertarsi di
proteggere i cavi con tubi di plastica vinilica per evitare che
i bordi taglienti del foro danneggino i fili.
Tipo di filo usato
per i collegamenti
elettrici tra le unità
H05VV-U4G2.5
(a) I valori riportati sono quelli massimi (per ottenere i valori esatti, vedi i dati elettrici
in base alla combinazione con le unità esterne).
(b) Solo per tubi protetti. Se si utilizzano tubi non protetti, usare H07RN-F.
ATTENZIONE

14.3. Precauzioni sui collegamenti dell'alimentazione
e sui collegamenti tra le unità

100V1

Per eseguire il collegamento alla morsettiera dell'alimentazione,
utilizzare un morsetto rotondo ondulato. Se non è proprio possibile utilizzarlo, osservare le istruzioni seguenti.

Selezionare cavi e fili di tutte le dimensioni in
conformità con la legislazione applicabile.
Dopo aver completato i collegamenti elettrici,
accertarsi che tutte le parti e i terminali elettrici
all'interno del quadro elettrico siano ben saldi.
L'interruttore differenziale deve essere di tipo ad alta
velocità di 30 mA (<0,1 s).
Solo per AZQS*V1+ AZQS100+125Y1:
Apparecchio conforme a EN/IEC 61000-3-12(1).
1
-
-
23
1 Morsetti a pressione ad anello
2 Fessura
3 Rosetta a tazza
Non collegare cavi di diversa sezione allo stesso morsetto di
alimentazione (se i cavi non sono collegati saldamente,
è possibile che si verifichi un surriscaldamento).
I cavi di identica sezione devono essere collegati come
indicato in figura.
Solo per AZQS140Y1:
Nota relativa alla qualità dell'alimentazione della rete
elettrica pubblica
Il presente apparecchio è conforme alle norme EN/IEC 61000-3-12(1)
a condizione che la potenza di cortocircuito Ssc sia maggiore di,
o uguale a 1170 kVA in corrispondenza del punto d'interfaccia tra
l'alimentazione dell'utente e la rete di alimentazione pubblica.
È responsabilità dell'installatore o dell'utente dell'apparecchio
verificare, consultandosi con l'operatore della rete di
distribuzione se necessario, che l'apparecchio sia collegato
esclusivamente ad un'alimentazione con una potenza di
cortocircuito Ssc maggiore di, o uguale a 1170 kVA.
Il valore sopra indicato è quello più restrittivo. Per conoscere
i dati specifici del prodotto, consultare i relativi manuali con le
specifiche dati.
(1)
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
Standard tecnico europeo/internazionale che definisce i limiti di corrente
armonica prodotta da apparecchiature collegate a sistemi a basso
voltaggio pubblico con corrente di alimentazione >16 A e ≤75 A per fase.
Manuale d'installazione
14
15. Prova di funzionamento
B
A
PERICOLO
INFORMAZIONI
4
Impostare l'unità in modalità di raffreddamento.
Durante il primo ciclo di funzionamento dell'unità, la
potenza di alimentazione richiesta potrebbe essere
maggiore di quanto riportato sulla targhetta dell'unità.
Questo fenomeno è causato dal compressore che richiede
un periodo di 50 ore di rodaggio prima di raggiungere un
funzionamento regolare e un consumo elettrico stabile.
5
Accendere l'unità con il comando a distanza.
La prova di funzionamento avrà inizio automaticamente
nell'istante in cui l'unità riceverà il segnale "ATTIVATO" dal
comando a distanza.
Fili elettrici
Fili tra le unità
Filo di messa
a terra
Linee frigorifere
Refrigerante
extra

Eliminare il tappo e girare in
senso antiorario fino
all'arresto utilizzando una
chiave esagonale
Prima di avviare l'unità, assicurarsi di aver chiuso il pannello
frontale, per evitare folgorazioni.
3
ATTENZIONE
NON interrompere la prova di funzionamento!
6
Durante la prova di funzionamento, il LED TEST H2P sarà
ATTIVATO.
7
Quando il LED TEST H2P è DISATTIVATO, indica che la prova
di funzionamento è terminata.
Componenti da controllare

A Lato liquido
B Lato gas
Non lasciare mai l'unità incustodita durante l'installazione o
la manutenzione. Quando il coperchio di servizio è aperto,
le parti sotto tensione potrebbero facilmente essere
toccate per errore.
15.1. Controlli prima dell'avvio


Direzione di apertura

L'impianto è uguale a come mostrato nello
schema elettrico?
Accertarsi di aver eseguito tutti i collegamenti
e che non vi siano fasi mancanti o invertite.
INFORMAZIONI

L'unità ha un adeguato collegamento a terra?

Il collegamento in serie delle unità è stato
eseguito correttamente?

Vi sono viti allentate?
15.3. Precauzioni per le prove di funzionamento

La resistenza all'isolamento è di almeno 1 MΩ?
- Utilizzare un tester 500 V mega per
misurare il livello di isolamento.
- Non utilizzare un mega tester per circuiti
a bassa tensione.
1

La
dimensione
appropriata?
Per controllare l'apertura di tutte le valvole di arresto, è
necessario forzare l'unità ad operare in modalità di raffreddamento per 2-3 minuti nel corso della prima prova, anche se sul
telecomando è impostata la modalità di riscaldamento. In tal
caso, il telecomando continuerà a mostrare ininterrottamente il
simbolo del riscaldamento e trascorso tale periodo di prova
l'unità tornerà automaticamente alla modalità di riscaldamento.

Il materiale isolante della tubazione è fissato
in modo sicuro?
I tubi del liquido e del gas sono entrambi
isolati?
2
Se per qualsiasi motivo non si riesce ad effettuare la prova di
funzionamento, fare riferimento a "15.4. Riscontro di anomalie al
momento della prima installazione" a pagina 15.

Le valvole di arresto sia per il lato liquido che
per il lato gas sono aperte?
3
Con il telecomando wireless, eseguire la prova solo dopo aver
installato il pannello decorativo dell'unità interna insieme al
ricevitore ad infrarossi.

Sono stati annotati la quantità di refrigerante
aggiunta e la lunghezza del relativo tubo?
4
Se i pannelli dell'unità interna non sono stati ancora montati,
assicurarsi di aver tolto l'alimentazione dopo aver terminato la
prova.
5
Una prova completa deve comprendere anche il distacco
dell'alimentazione dopo un normale arresto del funzionamento
dal telecomando. Non arrestare l'unità staccando il salvavita.
della
tubazione
Qualora fosse necessario ripetere la prova di
funzionamento, consultare il Manuale di manutenzione.
è
Eseguire una prova di funzionamento.
Aprire completamente le valvole di arresto del lato liquido e del
lato gas. Se l'unità viene azionata con le valvole di arresto
chiuse, il compressore potrebbe rompersi.
Effettuare la prima prova di funzionamento dell'impianto in
modalità raffreddamento.
Durante la prova non lasciare l'unità incustodita con il pannello
frontale aperto.
15.4. Riscontro di anomalie al momento della prima
installazione

Se il codice di malfunzionamento "UA" è visualizzato sul
telecomando, è possibile che la connessione sia non
compatibile con l'unità interna.

Se sul telecomando non viene visualizzata alcuna indicazione
(non viene visualizzata la temperatura corrente impostata),
controllare tutte le seguenti possibili anomalie prima di
riscontrare possibili codici di malfunzionamento.
15.2. Prova di funzionamento
ATTENZIONE
NON interrompere la prova di funzionamento!
1
Alimentare l'unità almeno 6 ore prima della messa in funzione al
fine di proteggere il compressore.
2
Assicurarsi che le valvole di arresto di liquido e gas siano aperte.
 Scollegamento o errore di collegamento (tra l'alimentazione
e l'unità esterna, tra l'unità esterna e quella interna, tra l'unità
interna e il telecomando).
 Il fusibile presente sulla scheda dell'unità esterna è bruciato.

Manuale d'installazione
15
Se il codice di malfunzionamento "E3", "E4", "L8" o "U0"
è visualizzato sul telecomando, potrebbe darsi che le valvole di
arresto siano chiuse.
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01

Se il codice di malfunzionamento "E3", "E4", "L4" o "L8"
è visualizzato sul telecomando, potrebbe darsi che le prese
d'ingresso o di uscita dell'aria siano bloccate.

Se sul telecomando è visualizzato il codice di malfunzionamento
"U2", verificare lo squilibrio di tensione.

Se sul telecomando è visualizzato il codice di malfunzionamento
"U4" o "UF", verificare la diramazione tra le unità.

Il rilevatore di protezione di fase inversa di questo prodotto
funziona soltanto durante la fase di inizializzazione dopo un
ripristino dell'alimentazione.
Il rilevatore di protezione di fase inversa è studiato per arrestare
il prodotto in caso di disfunzione, nel momento in cui si accende
il dispositivo.
 Quando il circuito di protezione di fase inversa ha arrestato
l'unità, controllare se tutte le fasi sono attive. In tal caso,
spegnere l'alimentazione dell'unità e sostituire due delle tre
fasi. Attivare nuovamente l'alimentazione e avviare l'unità.
 Quando il dispositivo è in funzione non avviene il rilevamento
di fase inversa.
 Nell'eventualità di una possibile inversione delle fasi dopo
che l'alimentazione viene momentaneamente interrotta e
l'alimentazione si attiva e si disattiva durante il funzionamento del prodotto, installare sul posto un circuito di protezione di fase inversa. Tale evenienza non è impossibile se si
utilizzano generatori. Far funzionare il dispositivo in fase
inversa potrebbe danneggiare il compressore e altri
componenti.

Per una fase mancante nel caso delle unità Y1, il telecomando
dell'unità interna visualizzerà i codici "E7" o "U2".
In presenza di uno dei due fenomeni sarà impossibile eseguire
qualsiasi operazione. In tal caso, spegnere l'interruttore
generale, ricontrollare i collegamenti e scambiare la posizione di
due dei tre fili elettrici (se l'unità continua a essere ferma, non
forzare in nessun caso il contattore elettromagnetico).
16. Schema elettrico
:
Morsettiera
:
Connettore per relè
:
Connettore
:
Morsetto
:
Collegamenti
:
:
Vite di collegamento
a terra
Collegamento a terra
silenzioso
L
:
Sotto tensione
:
Collegamenti
elettrici
N
:
Neutro
BLK
:
Nero
ORG
:
Arancione
BLU
:
Blu
RED
:
Rosso
BRN
:
Marrone
WHT
:
Bianco
GRN
:
Verde
YLW
:
Giallo
Note
:
Il presente schema elettrico si riferisce soltanto all'unità
esterna
:
Consultare la tabella delle combinazioni e il manuale delle
opzioni per collegare i fili a X6A, X28A, X77A, X800M
:
Per le istruzioni su come usare gli interruttori BS1~BS4
e DS1, fare riferimento allo schema elettrico dei
collegamenti (sul retro della piastra anteriore).
:
Non utilizzare l'apparecchio cortocircuitando il dispositivo
di sicurezza S1PH.
:
Confermare la modalità di impostazione dei commutatori
(DS1) nel manuale di servizio.
Impostazione di fabbrica di tutti gli interruttori = "OFF".
H2P: se è accesa, è stato rilevato un
malfunzionamento
HAP .....................LED (monitoraggio di servizio: verde)
K1M .....................Contattore magnetico
K11M....................V1B: Contattore magnetico
K1R (A1P) ...........Relè magnetico (Y1S)
K2R (A1P) ...........Y1B: Relè magnetico (E1H) (opzionale)
K2R~K4R.............Y1B: Relè magnetico
K4R (A1P) ...........V1B: Relè magnetico (E1H) (opzionale)
K10R....................V1B: Relè magnetico
L1R~L5R .............Reattore
M1C .....................Motore (compressore)
M1F .....................Motore (ventilatore) (superiore)
M2F .....................Motore (ventilatore) (inferiore)
PS........................Alimentatore a commutazione
Q1DI ....................Interruttore di circuito di dispersione a terra
(30 mA)
R1~R4 .................Resistore
R1T......................Termistore (aria)
R2T......................Termistore (scarico)
R3T......................Termistore (aspirazione)
R4T......................Termistore (scambiatore di calore)
R5T......................Termistore (centro scambiatore di calore)
R6T......................Termistore (liquido)
R10T....................Termistore (alettatura)
RC .......................V1B: Ricevitore di segnale
S1PH ...................Pressostato di alta pressione
TC........................V1B: Circuito per la trasmissione del segnale
V1R......................Modulo di potenza IGBT
V1T...................... V1B: Transistor bipolare ad ingresso isolato (IGBT)
V2R......................V1B: Modulo a diodi
V2R......................Modulo di potenza IGBT
X1M .....................Morsettiera (alimentazione)
X1Y......................V1B: Connettore opzionale
X6A......................Y1B: Connettore opzionale
Y1E......................Valvola d'espansione elettronica
Y1S......................Valvola solenoide a 4 vie
Z1C~Z7C .............Filtro antirumore (anima ferrosa)
Z1F~Z4F..............Filtro antirumore
A1P~A5P.............Scheda a circuiti stampati
BS1~BS4.............Interruttore a pulsante
C1~C4 .................Condensatore
DS1......................Microinterruttore
E1H......................Riscaldatore della piastra di fondo (opzionale)
F1U~F11U ...........Fusibile
H1P~H7P............. Diodo luminoso (monitoraggio di servizio: arancione)
H2P: preparazione, test quando lampeggia
AZQS100~140B7V1B+Y1B
Climatizzatori tipo Split
4P332194-1B – 2015.01
Manuale d'installazione
16
Copyright 2012 Daikin
*4P332194-1 B 0000000-*
4P332194-1B 2015.01
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement