Navman 3100 Marine GPS System User Manual

Navman 3100 Marine GPS System User Manual
www.navman.com
G-PILOT 3100
A
U
T
O
P
I
L
O
T
Operation Manual
Italiano .............. 3
Svenska .......... 33
Suomi.............. 63
NAVMAN
Contenuti
Importante ..............................................................................................4
1 Introduzione ........................................................................................5
1-1 Installazione tipica...................................................................................... 5
2 Funzionamento di base......................................................................6
2-1 Accensione e spegnimento ........................................................................ 6
2-2 Tasti............................................................................................................ 6
2-3 Utilizzo di G-PILOT 3100 ........................................................................... 6
2-3-1 Avviamento di G-PILOT 3100 ............................................................. 6
2-3-2 Utilizzo di G-PILOT 3100 .................................................................... 6
2-3-3 Azione in caso di emergenza .............................................................. 7
2-3-4 Spegnimento di G-PILOT 3100........................................................... 7
2-4 Impostazione del modo di governo ............................................................ 7
2-5 STBY (standby), GOVERNO AUTOMATICO e MANUALE ....................... 8
2-6 Andatura lenta ............................................................................................ 9
3 Funzionamento .................................................................................10
3-1 Imposta retroilluminazione per schermo e tasti........................................ 10
3-2 Display angolo di rotta.............................................................................. 10
3-3 Display diagrammi a barre ....................................................................... 10
3-4 Display dati info........................................................................................ 10
3-5 Allarmi ...................................................................................................... 11
3-6 Simula modo ............................................................................................ 11
3-7 Utilizzo dei menu...................................................................................... 11
3-8 Riferimento chiavev.................................................................................. 14
4 Modo di governo alla bussola .........................................................15
4-1 Dati sul governo alla bussola .................................................................. 15
4-2 Inserimento e disinserimento del G-PILOT 3100 nel modo bussola........ 15
4-3 Cambiamento della rotta nel modo bussola............................................. 16
4-4 Raggiro degli ostacoli nel modo bussola.................................................. 17
4-5 Virata automatica nel modo bussola ........................................................ 17
5 Modo di governo GPS ......................................................................18
5-1 Dati di navigazione GPS ......................................................................... 18
5-2 Inserimento e disinserimento del G-PILOT 3100 nel modo GPS............. 19
5-3 Raggiro degli ostacoli nel modo GPS ...................................................... 20
6 Modo di governo a mezzo vento .....................................................21
6-1 Dati di governo a mezzo vento................................................................. 21
6-2 Inserimento del G-PILOT 3100 nel modo vento....................................... 23
6-3 Cambiamento dell’SWA (set wind angle = angolo del vento impostato)
nel modo vento............................................................................................... 24
6-4 Raggiro degli ostacoli nel modo vento ..................................................... 25
6-5 Virata automatica o strambata nel modo vento........................................ 25
7 Ottimizzazione delle prestazioni di governo..................................27
7-1 Parametri di governo................................................................................ 27
7-2 Profili ........................................................................................................ 27
7-3 Regolazione dei parametri di governo ..................................................... 28
Manuale Operativo del G PILOT 3100
NAVMAN
3
Appendice A – Specifiche...................................................................30
Appendice B – Messaggi di allarme e segnalazione........................30
Appendice C – Eliminazione dei problemi ........................................32
Appendice D – Come contattarci .......................................................93
Importante
E’ responsabilità esclusiva del proprietario installare e utilizzare la strumentazione e il/i trasduttore/i
in modo da evitare incidenti, danni a persone e danni a cose. L’utilizzatore di questo prodotto è
l’unico responsabile dell’osservanza delle norme di sicurezza sulla navigazione.
La scelta, la posizione e l’installazione di tutti i componenti in qualsiasi sistema di
pilotaggio automatico sono di importanza fondamentale. Se l’installazione non è corretta, l’unità
non potrà operare secondo le proprie potenzialità. In caso di dubbi, consultare
il proprio rivenditore Navman. Assicurarsi che tutte le forature siano fatte in posizioni sicure e
che non indeboliscano la struttura dell’imbarcazione. In caso di dubbi consultare un costruttore
navale qualificato.
Utilizzo del G-PILOT 3100:
Il G-PILOT 3100 è stato pensato come un valido aiuto per i timonieri al fine di evitare di
dovere governare una barca per periodi di tempo prolungati e non costituisce lo strumento
principale di governo.
Il G-PILOT 3100 non deve essere utilizzato in condizioni climatiche estreme, in condizioni
avverse o in acqua in prossimità di altre barche, in acque pericolose o su terra.
Il G-PILOT 3100 non può controllare l’imbarcazione meglio di un timoniere. In condizioni
avverse governare manualmente.
Il timone non deve mai essere lasciato incustodito e deve essere continuamente tenuto sotto
controllo. Il timoniere dovrebbe sempre monitorare la rotta dell’imbarcazione e il G-PILOT
3100 ed essere pronto a riprendere il governo manuale dell’imbarcazione stessa.
Le prestazioni del G-PILOT 3100 possono essere compromesse dal guasto di un componente,
dalle condizioni ambientali da un uso e un’installazione impropri.
NAVMAN NZ LIMITED DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ SU QUALSIASI UTILIZZO DI
QUESTO PRODOTTO CHE POSSA CAUSARE INCIDENTI, DANNI O VIOLAZIONI DELLA
LEGGE.
Dato che Navman migliora costantemente questo prodotto, essa mantiene il diritto di apportarvi
cambiamenti in qualsiasi momento, che non siano riflessi in questa versione del manuale.
Contattare la sede Navman più vicina in caso si necessiti di ulteriore assistenza.
Lingua prevalente: La presente dichiarazione, i manuali d’istruzione, le guide utente e altre
informazioni sul prodotto (Documentazione) possono essere tradotti o sono stati tradotti da
un’altra lingua (Traduzione). In caso di dscrepanze tra le Traduzioni della Documentazione, la
versione in lingua inglese costituirà la versione ufficiale della Documentazione.
Copyright © 2003 Navman NZ Limited, New Zealand. Tutti i diritti riservati. Navman è un marchio
registrato of Navman NZ Limited.
4
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
1 Introduzione
Il pilota automatico G-PILOT 3100 dispone di
tre modi di governo:
Bussola: L’imbarcazione procede
seguendo un angolo di rotta impostato.
Vento: L’imbarcazione procede e vira
seguendo un angolo impostato in base al
vento (è richiesta la connessione con uno
strumento per il controllo del vento, come
la serie WIND 3100 di Navman).
GPS: L’imbarcazione procede verso una
meta lungo una rotta preimpostata (è
richiesta la connessione con una strumentazione GPS, come un plotter cartografico
Navman TRACKER).
Il G-PILOT 3100 possiede tre stati:
STBY (standby): Il G-PILOT 3100 non governa la barca. Governare l’imbarcazione
con il timone manuale.
AUTO: Il G-PILOT 3100 governa
l’imbarcazione automaticamente.
HAND STEER: GOVERNO MANUALE-Il
G-PILOT 3100 visualizza le informazioni
di governo per il timoniere per permettergli
di governare la rotta manualmente.
Il G-PILOT 3100 appartiene alla famiglia
Navman di strumenti per imbarcazioni, che
include strumenti per la misurazione della
velocità, della profondità e del vento, nonché
una serie di ripetitori. Questi strumenti possono
essere collegati tra loro per costituire un sistema
dati integrato per barche. Le prestazioni del
G-PILOT 3100 vengono potenziate in presenza
di una connessione con uno strumento per la
misurazione della velocità di una barca, come
lo SPEED 3100 di Navman o un GPS.
Utilizzo del presente manuale
Per sfruttare al meglio il G-PILOT 3100, leggere
attentamente il presente manuale prima
dell’utilizzo. Il presente manuale descrive come
azionare il G-PILOT 3100. Consultare il Manuale
Installazione G-PILOT 3100, fornito a parte, per
le procedure d’installazione e di settaggio del
G-PILOT 3100 prima dell’utilizzo.
Pulizia e manutenzione
Pulire i componenti del G-PILOT 3100 con un
panno umido o con un detergente delicato.
Non utilizzare prodotti abrasivi, benzina o altri
solventi. Non verniciare nessun componente
del G-PILOT 3100, ad eccezione dei cavi.
1-1 Installazione tipica
Timone manuale
Unità
del
display
Più
unità del
display
WIND
3100
SPEED
3100
GPS
NMEA
Strumenti opzionali
NavBus
Bussola
Gyro
Unità principale
Azionamento
della frizione
(opzionale)
Controllo del
timone
Azionamento
del sistema di
governo Unità di
feedback
del timone
Timone
Manuale Operativo del G PILOT 3100
Interruttore elettrico
o interruttori e
protezione elettrica
Richiesta
prestazione leggera
Richiesta
prestazione pesante
Alimentazione
elettrica CC 12 V
Power supply
Tasto
Componenti forniti con il G-PILOT
Altri componenti richiesti
Parti opzionali
Nota: Qui sopra viene presentata soltanto
un’installazione tipica. Per ulteriori informazioni,
consultare le informazioni fornite unitamente al drive.
NAVMAN
5
2 Funzionamento di base
Unità del display
Diagrammi a barre
(errore a carico del
timone o della rotta,
consultare la sezione 3-3)
Il display e i tasti sono
retroilluminati
(consultare la sezione 3-1)
Modo di governo
(consultare la sezione 2-4)
Il display principale
indica sempre
la direzione
dell’imbarcazione
(consultare
la sezione 3-2)
Direzione della
barca REALE o
INGRANDITA
Il simbolo della
batteria lampeggia se
la carica è assa
(consultare
la sezione 3-5)
Il simbolo dell’allarme
lampeggia quando
suona un allarme
(consultare
la sezione 3-5)
111 x 111 mm
Funzionamento
(consultare la sezione 2-5)
Simbolo simulazione
(consultare la sezione 3-6)
Display informazioni
(consultare la sezione 3-4)
Quattro tasti
(consultare la sezione 2-2)
2-1 Accensione e spegnimento
Accendere e spegnere l’unità utilizzando
l’interruttore elettrico ausiliario presente sulla
barca. L’unità non dispone di un proprio
interruttore elettrico. Allo spegnimento dello
stesso tutte le impostazioni effettuate vengono
conservate. Se il termine SIMULATE (= SIMULA)
lampeggia sul display, l’unità è impostata nel modo
di simulazione (consultare la sezione 3-6).
2-2 Tasti
Tasti AUTO (ESC) < > e MENU (ENT).
Nel presente manuale:
Press significa premere il tasto per meno
di un secondo.
Hold significa tenere premuto il tasto fino
a quando non cambia il display.
Press one key + another key significa
premere entrambi i tasti insieme.
L’unità del display emette un segnale acustico
acuto se il tasto viene premuto correttamente
e un segnale acustico di bassa intensità se il
tasto non viene premuto correttamente. Per
informazioni sull’utilizzo dei tasti, consultare
le sezioni 3-7 e 3-8.
Blocco dei tasti
Se il blocco dei tasti è attivo, il G-PILOT
ignorerà l’atto di pressione dei tasti. Per attivare
o disattivare il blocco dei tasti:
Premere AUTO + MENU.
Premere ENT.
2-3 Utilizzo del G-PILOT 3100
2-3-1 Avviamento del G-PILOT 3100
2-3-2 Utilizzo del G-PILOT 3100
1
1
2
3
6
Attivare il G-PILOT 3100 (consultare
la sezione 2-1). Se il G-PILOT 3100
è connesso con strumenti per la
misurazione della velocità, del vento o
GPS, attivare anche questi ultimi.
Se necessario, regolare la
retroilluminazione per facilitare la lettura
del display (consultare la sezione 3-1).
Se necessario, modificare i dati relativi
all’utente (consultare la sezione 3-7).
2
3
NAVMAN
Inizialmente pilotare manualmente
l’imbarcazione, prima di utilizzare il
G-PILOT per il governo dell’imbarcazione
stessa.
Se necessario modificare il modo di
governo (consultare la sezione 2-4).
Inserire, utilizzare e disinserire il G-PILOT:
Per il modo Bussola: consultare la
sezione 4.
Per il modo GPS: consultare la sezione 5.
Manuale Operativo del G PILOT 3100
4
5
Per il modo Vento: consultare la
sezione 6.
E’ possibile cambiare il modo di governo
durante un viaggio, ad esempio:
Passare dal GPS alla bussola al
termine di una rotta.
Su un’imbarcazione a vela, passare
da vento a bussola o GPS, quando si
cambia da vela a motore (consultare
la sezione 3-4).
Il G-PILOT può essere regolato per
ottimizzarne le prestazioni di governo:
Se necessario, regolare la velocità
di variazione angolare per permettere all’imbarcazione di virare ad una
velocità ragionevole; andare su TURN
RATE (= VELOCITA’ DI VARIAZIONE
ANGOLARE) nel menu OPTIONS
(= OPZIONI) (consultare la sezione
3-7).
Selezionare un profilo adatto alle
condizioni (consultare la sezione 7-2).
Se necessario, rettificare i dati
contenuti nel profilo per migliorare le
prestazioni di governo (consultare la
sezione 7-3).
Se le prestazioni di governo del
G-PILOT sono scarse e le suddette
rettifiche non determinano alcun
miglioramento prestazionale,
procedere con un settaggio completo
dello scalo e ad una prova su
acqua come descritto nel Manuale
d’Installazione del G-PILOT 3100.
Importante:
Il G-PILOT non può controllare
l’imbarcazione meglio di un timoniere.
Il G-PILOT non deve essere utilizzato
in condizioni climatiche estreme, in
condizioni avverse, o in prossimità di
altre imbarcazioni, in acque pericolose
o su terra. In presenza delle suddette
condizioni, disinserire il G-PILOT e
governare l’imbarcazione manualmente.
Il timone non deve mai essere lasciato
incustodito e deve continuamente
essere tenuto sotto controllo per essere
pronti a riprendere il governo manuale
dell’imbarcazione.
Non cercare di girare il timone
manualmente quando il G-PILOT è
inserito.
Variazioni locali nel campo magnetico
possono compromettere la precisione
dell’angolo di rotta. Le suddette variazioni
sono di responsabilità dell’utente.
2-3-3 Azione in caso di emergenza
Per riprendere il controllo dell’imbarcazione in
una situazione di emergenza:
Premere AUTO per mettere in STBY
(standby) il G-PILOT 3100
o spegnere l’interruttore/gli interruttori
elettrici.
Governare quindi l’imbarcazione manualmente.
2-3-4 Spegnimento del G-PILOT
3100
E’ bene spegnere il G-PILOT una volta giunti
a destinazione.
2-4 Impostazione del modo di governo
Il G-PILOT 3100 dispone di tre modi di governo
per l’imbarcazione: mediante bussola, GPS o
vento. I suddetti modi vengono definiti modi
di governo.
Per un’imbarcazione elettrica
Per un’imbarcazione non dotata di GPS,
o per un’imbarcazione dotata di GPS,
quando non si desidera navigare fino
ad un punto intermedio, selezionare il
modo bussola. Il G-PILOT 3100 governa
l’imbarcazione seguendo un angolo di
rotta preimpostato.
Per utilizzare il G-PILOT 3100 con
un GPS e navigare fino ad un punto
intermedio o lungo una rotta, selezionare
il modo GPS. Il G-PILOT 3100 governa
l’imbarcazione utilizzando i dati di
navigazione trasmessi dal GPS.
Per un’imbarcazione a vela
Per navigare a vela, virare e orientare
l’imbarcazione seguendo un’angolazione
Manuale Operativo del G PILOT 3100
preimpostata rispetto al vento,
selezionare il modo vento. Il modo vento
richiede uno strumento per il rilevamento
del vento stesso, come il WIND 3100
di Navman, da connettere attraverso
NavBus o NMEA.
Per governare l’imbarcazione seguendo
un angolo di rotta preimpostato,
selezionare il modo bussola.
Per utilizzare il G-PILOT 3100 in
combinazione con un GPS e navigare
fino ad un punto intermedio o lungo una
rotta, selezionare il modo GPS.
Nota per le imbarcazioni a vela
Il G-PILOT non è consigliato in condizioni
di vento debole, variabile o a raffiche.
Prestare attenzione in fase di navigazione
per evitare una strambata accidentale.
Il modo vento richiede un’accurata
calibrazione della strumentazione per il
rilevamento del vento.
NAVMAN
7
Impostazione del modo di governo dal menu
Andare su STER MODE (= MODO DI
GOVERNO) nel menu PRINCIPALE (consultare
la sezione 3-7) e selezionare COM (bussola),
GPS o WIND (= VENTO).
Impostazione del modo di governo
utilizzando il tasto rapido
Selezionare MENU per passare direttamente
al menu relativo al modo di governo.
rotta tracciata, il G-PILOT visualizzerà il
messaggio TRK ERROR (consultare la
sezione 5-2)
Per selezionare il modo Vento, il
G-PILOT deve ricevere i dati da una
strumentazione compatibile per il
rilevamento del vento, in caso contrario
il G-PILOT visualizzerà il messaggio NO
DATA (= NESSUN DATO)
Il modo di governo viene indicato sul display
Nota
Per selezionare il modo GPS, il GPILOT deve ricevere i dati da una
strumentazione GPS compatibile, in caso
contrario il G-PILOT non visualizzerà
ALCUN DATO.
Per innescare il modo GPS nel
G-PILOT, il GPS deve essere impostato
su un percorso di navigazione verso
un punto intermedio o lungo una rotta,
in caso contrario il G-PILOT visualizzerà il messaggio NAV ERROR. Se
l’imbarcazione è troppo distante dalla
2-5 GOVERNO in STANBY, GOVERNO AUTOMATICO e
GOVERNO MANUALE
Il G-PILOT 3100 può funzionare in:STANDBY, nel modo AUTOMATICO o MANUAL.
Connessione
Selezionare AUTO + MENU
elettrica attivata
STBY (standby)
Selezionare
Il pilota automatico non AUTO
governa l’imbarcazione
salvo durante un’andatura
lenta.Il pilota automatico Premere
visualizza la direzione,
AUTO
ma non i dati di governo.
Governare l’imbarcazione
manualmente.
Premere AUTO
AUTO
Il pilota automatico governa
l’imbarcazione.
Il pilota automatico
visualizza la direzione e i
dati di navigazione.
Non governare
l’imbarcazione
manualmente.
Per informazioni sull’andatura lenta, consultare la sezione 2-6.
Per informazioni sull’impostazione e l’utilizzo del G-PILOT 3100 nei
MODI DI GOVERNO AUTOMATICO e MAUALE:
Per il modo Bussola: consultare la sezione 4.
Per il modo GPS: consultare la sezione 5.
Per il modo Vento: consultare la sezione 6.
8
NAVMAN
GOVERNO MANUALE
Il pilota automatico non
governa l’imbarcazione.
Il pilota automatico
visualizza la direzione e i
dati di navigazione.
Governare l’imbarcazione
manualmente utilizzando
i dati di navigazione
visualizzati.
Il messaggio CTS (rotta
da seguire) può essere
visualizzato sul display
informazioni (consultare la
sezione 3-4).
Il messaggio Course
error (= errore di
percorso) può essere
visualizzato nei diagrammi
a barre (consultare la
sezione 3-3).
Manuale Operativo del G PILOT 3100
2-6 Andatura lenta
Quando il G-PILOT 3100 è in STBY (standby, consultare la sezione 2-5) il timoniere deve governare
l’imbarcazione manualmente. Il G-Pilot 3100 può comunque girare il timone; quanto sopra rientra
nella definizione di andatura lenta:
Premere < per girare il timone a sinistra
Premere > per girare il timone a dritta
Premere e rilasciare insieme < e > per girare il timone a mezza nave (questa funzione viene
disabilitata fino a quando l’unità di feedback del timone e la bussola non sono stati calibrati
consultare il Manuale di Installazione del G- PILOT 3100).
Ad esempio:
Il timone è a mezza nave
Il timone è orientato a sinistra
Il timone è orientato a sinistra
L’imbarcazione continua a
Premere <, il timone gira virare a sinistra
a sinistra e l’imbarcazione
vira nella stessa direzione
Rilasciare <, il timone
rimane orientato a sinistra
Tenere premuto >, il
timone gira a dritta
Rilasciare >, il timone
si ferma, ma è ancora
orientato a sinistra
Premere e rilasciare
insieme < + >,il timone
gira a mezza nave.
L’imbarcazione continua a
virare a sinistra
L’imbarcazione procede in
linea retta
Per far sì che il timone
smetta di girare a
mezza nave premere
ESC, < o >
Attenzione Fintanto che l’unità di feedback del timone non è calibrata, non esiste alcuna limitazione
per il timone; l’utente deve pertanto assicurarsi che il timone non giunga a fine corsa quando
l’imbarcazione procede seguendo un’andatura lenta.
Nota Normalmente, durante l’andatura lenta, i dati info (consultare la sezione 3-4) visualizzano
JOG. Tuttavia, se viene selezionato CUR (corrente motrice), la suddetta corrente viene visualizzata
nella fase di andatura lenta come un elemento utile per testare la forza motrice di governo.
Manuale Operativo del G PILOT 3100
NAVMAN
9
3 Funzionamento
3-1 Impostare la
retroilluminazione per lo schermo
e per i tasti
Per regolare la retroilluminazione, selezionare
LAMP nel menu PRINCIPALE (consultare la
sezione 3-7). Le opzioni possibili sono OFF
o da 1 (luminosità minima) a 4 (luminosità
massima).
Direzione
Direzione
reale o
magnetica
Se il timone presenta un’angolazione pari o
superiore a 30°, il display visualizza 30° e
compare la freccia:
Per angolazione del timone si intende
l’angolazione che il timone assume quando viene
girato a partire dal centro dell’imbarcazione.
Quando il G-PILOT 3100 aziona il timone,
nell’estremità dei diagrammi a barre si attiva una
freccia diretta nella direzione verso la quale si
sta movendo il timone. Ad esempio:
L’angolazione del timone può essere visualizzata anche quando l’imbarcazione viene govDirezione effettiva 90°
CTS (rotta da seguire) 110°
3-2 Display direzione
Il display principale indica sempre la direzione
dell’imbarcazione:
Per visualizzare le direzioni MAG (magnetica) o
TRUE (reale), selezionare HDG TYPE nel menu
OPZIONI (consultare la sezione 3-7).
L’errore di percorso è di 20° a dritta
Direzione effettiva 290°
3-3 Display diagrammi a barre
I diagrammi a barre nella zona superiore del
display possono visualizzare l’angolazione del
timone o un errore di percorso.
Per selezionare ciò che viene visualizzato,
andare su BAR DATA (DIAGRAMMI A BARRE)
nel menu PRINCIPALE (consultare la sezione
3-7). Le opzioni possibili sono RUD (angolazione
del timone) o CE (errore di percorso). Se il
sistema del G-PILOT 3100 è dotato di più unità
display, il display dei diagrammi a barre può
essere selezionato separatamente in ciascuna
unità display.
Angolazione del timone
Il G-PILOT non sta azionando il timone, il
timone si trova a mezza nave
CTS 250°
L’errore di percorso è di 40° a sinistra, ma
30° è il margine massimo di errore che
può essere visualizzato, pertanto il display
visualizza 30° a sinistra
ernata manualmente.
Errore di percorso
Per errore di percorso si intende l’angolo
compreso
fra
l’effettiva
direzione
dell’imbarcazione e la rotta programmata
del pilota automatico, ad esempio:In STBY
(standby), l’errore di percorso risulta zero.
3-4 Display dati info
Il G-PILOT sta azionando il timone a sinistra, il
timone presenta un’angolazione di 12° a sinistra
Il G-PILOT non sta azionando il timone, il timone
presenta un’angolazione di 18° a sinistra,
10
I dati info sono riportati nella parte inferiore
dello schermo e possono visualizzare una
voce relativa al modo di governo o i dati di
navigazione. Per selezionare i dati visualizzati,
andare su INFO DATA nel menu PRINCIPALE
(consultare la sezione 3-7). Se il sistema del
G-PILOT 3100 dispone di più unità display, il
display dei dati info può essere selezionato
separatamente in ciascuna unità display.
Le opzioni possibili sono:
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
CTS: La rotta del the G-PILOT 3100
viene imposta all’imbarcazione; in STBY
(standby) non esiste alcun CTS e il display
visualizza CTS — — —.
XTE, BRG, COG, DTG, TTG, SOG: dati
di navigazione del GPS (consultare la
sezione 5-1); si richiede una connessione
con una strumentazione GPS.
WND: Angolazione del vento (consultare
la sezione 6-1). Per visualizzare
un’angolazione del vento APP (apparente)
o TRUE (reale), andare su WIND TYPE
(TIPO DI VENTO) nel menu VESSEL
(IMBARCAZIONE) (consultare la sezione
3-7). Si richiede una connessione con una
strumentazione per il rilevamento del vento.
BAT: tensione di alimentazione del GPILOT 3100.
CUR: Corrente motrice di governo; la forza
motrice può essere testata controllando
la corrente nella fase di andatura lenta
(consultare la sezione 2-6).
OFF: non viene visualizzato
3-5 Allarmi
Quando il G-PILOT 3100 rileva una condizione
di allarme, viene visualizzato un messaggio di
allarme, lampeggia il simbolo di allarme presente
sul display, risuona l’avvisatore acustico interno
e si attivano tutti gli avvisatori acustici o le luci
esterne.
Premere un tasto qualsiasi per interrompere
l’allarme, quindi premere ESC per cancellare
il messaggio di allarme.
Il G-PILOT 3100 dispone di due tipi di allarme,
allarmi interni e allarmi stabiliti dall’utente:
Come attivare o disattivare gli allarmi
stabiliti dall’utente e impostare la
condizione di allarme (consultare il menu
ALARMS (ALLARMI), sezione 3-7).
Per un elenco degli allarmi e per
conoscerne il significato, consultare
l’appendice B.
Allarme di batteria scarica
Se la tensione di alimentazione del G-.PILOT
3100 scende al di sotto del valore di allarme
della batteria, il G-PILOT 3100 emette un
allarme BAT ERROR e sul display del GPILOT 3100 lampeggia il simbolo di batteria
scarica. Quando il G-PILOT 3100 è nel modo
AUTO (AUTOMATICO), la forza motrice di
governo potrebbe non funzionare qualora la
tensione di alimentazione fosse troppo bassa.
Si raccomanda di passare al modo HAND
STEER (GOVERNO MANUALE) (consultare
la sezione 2-5).
Manuale Operativo del G PILOT 3100
3-6 Simulazione del modo
La funzione di simulazione del modo permette di
prendere confidenza con l’unità fuori dall’acqua.
Il termine SIMULATE (SIMULAZIONE)
lampeggia sul display.
Per attivare o disattivare la funzione
Simulazione del modo:
1 Spegnere l’unità (consultare la sezione
2-1).
2 Tenere premuto AUTO mentre l’unità
viene accesa (consultare la sezione 2-1).
3-7 Utilizzo dei menu
I menu contengono dati e funzioni per il controllo
delle prestazioni e del funzionamento del GPILOT 3100.
Visualizzazione o modificazione dei dati
contenuti nei menu
1 Partendo dalle condizioni normali di
funzionamento, premere MENU.
2 Per selezionare i dati nel menu
PRINCIPALE:
premere < o > fino a quando i dati
richiesti non vengono visualizzati;
premere ENT
Per selezionare i dati in altri menu:
i premere < o > fino a quando non viene
visualizzato CONFIG >; premere ENT
ii premere < o > fino a quando non viene
visualizzato il menu richiesto; premere
ENT
Nota Un > dopo un nome indica che la
voce è un menu.
3 Per modificare i dati:
premere < o > una o più volte
tenere premuto < o > per modificare i
dati in intervalli di dieci
per riportare i dati ai relativi valori
di default (consultare la pagine
successiva) premere < + >.
4 Premere ENT per memorizzare i dati
modificati, o premere ESC per ignorare la
modifica.
5 Premere ESC una o più volte per uscire
dal menu o ripetere le fasi da 2 a 4 per
visualizzare o modificare altri dati.
Selezione rapida Dopo avere visualizzato
o modificato i dati, tenere premuto ESC
per uscire dai menu.
Il G-PILOT emette un segnale acustico
prolungato quando si esce dal menu. Se un tasto
non viene premuto per 30 secondi il G-PILOT
uscirà automaticamente dal menu.
Menu PRINCIPALE
RESPONSE Quanto ci si discosta dalla rotta
NAVMAN
11
Elenco dei menu e dei dati
MAIN menu
Response
Ratio
Lamp
Bar data
Info data
Steer mode
Profile
CONFIG > menu
ALARMS > menu
Course error alarm
XTE alarm
Waypoint acknowledge
Wind alarm
Battery alarm
Current alarm
OPTIONS > menu
Counter rudder gain
Trim gain
GPS gain
Wind gain
Dodge angle
Tack angle
Gybe angle
Tack delay
Turn rate
VESSEL > menu (solo STBY)
Vessel type
Drive type
Wind type
Heading type
Magnetic variation
DEVICES > menu (solo STBY)
Calibrate rudder feedback unit
Centre rudder feedback unit
Calibrate compass
Align heading
Align GPS
FACTORY > menu (solo STBY)
Backlight group
Key beeps
NMEA 2 data
Main control unit version number
Display unit version number
Reset NVM
12
prima che il G-PILOT 3100 corregga la rotta
stessa (da 1 a 10, da A1 a A5; il grado di default
dipende dal tipo di imbarcazione) (consultare la
sezione 7-1).
RATIO Di quanto il G-PILOT 3100 gira il timone
per correggere la rotta (da 1 a 10; il grado di
default dipende dal tipo di imbarcazione)
(consultare la sezione 7-2).
LAMP La luminosità della retroilluminazione
(da 1 a 4 o OFF; default = 1) (consultare la
sezione 3-1).
BAR DATA (DIAGRAMMI A BARRE) I dati da
visualizzare sul display a barre (CE (errore di
percorso ) o RUD (angolazione del timone);
default = RUD) (consultare la sezione 3-3).
INFO DATA I dati da visualizzare sul display dei
dati info (CTS, XTE, BRG, COG, DTG, TTG,
SOG, WND, BAT, CUR, OFF; default = CTS)
(consultare la sezione 3-4).
STER MODE Il modo di governo (COM
(bussola), GPS, WND; default = COM)
(consultare la sezione 2-4).
PROFILE L’impostazione corrente dei parametri
di governo da utilizzare (da 1 a 5; default = 1)
(consultare la sezione 7-3).
CONFIG > Dati di accesso contenuti nei menu
diversi dal menu principale.
ALARMS > menu
CE ALARM L’errore massimo di percorso
ammissibile prima che intervenga l’allarme (da
1° a 90° o OFF; default = OFF).
XTE ALARM L’errore massimo XTE (in nm)
ammissibile prima che intervenga l’allarme (da
0.01 a 2 nm o OFF; default = OFF).
WPT AKN Permette all’utente di apprendere
quando l’imbarcazione raggiunge il punto
intermedio (OFF o ON, default = OFF)
(consultare la sezione 5-2).
WND ALARM (Se il tipo di imbarcazione è = A
VELA) La deviazione massima tra l’angolazione
apparente del vento e l’SWA (angolazione del
vento preimpostata) prima che intervenga
l’allarme (da 1° a 90° o OFF; default = OFF).
BAT ALARM Il voltaggio minimo della batteria
ammissibile prima che intervenga l’allarme (da
7 a 14 V o OFF; default = OFF).
CUR ALARM La massima corrente motrice
prima che intervenga l’allarme (da 5 a 20 A;
default = 10 A).
OPTIONS > menu
C-RD GAIN Il guadagno del contro-timone,
utilizzato per ottimizzare le prestazioni di
governo (da 1 a 10 o OFF; il grado di default
dipende dal tipo di imbarcazione) (consultare
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
la sezione 7).
TRIM GAIN Il guadagno dell’assetto, utilizzato
per ottimizzare le prestazioni di governo (da 1 a
10 o OFF; il grado di default dipende dal tipo di
imbarcazione) (consultare la sezione 7).
GPS GAIN Il guadagno del GPS, utilizzato per
ottimizzare le prestazioni di governo (da 1 a 10;
default = 3) (consultare la sezione 7).
WIND GAIN Il guadagno del vento, utilizzato per
ottimizzare le prestazioni di governo (da 1 a 10;
default = 1) (consultare la sezione 7).
DODGE ANG L’angolazione del cambio di rotta
in un’operazione di brusca virata per il raggiro
di un ostacolo (da 5° a 30°; default = 20°)
(consultare le sezioni 4-4, 5-3 o 6-4).
TACK ANG L’angolazione del cambio di rotta in
un’operazione di virata di bordo in prua (da 50°
a 160° o AUTO, default = AUTO) (consultare le
sezioni 4-5, 6-5).
GYBE ANG L’angolazione del cambio di rotta
in un’operazione di strambata (da 40° a 140° o
AUTO o OFF, default = AUTO) (consultare le
sezioni 4-5, 6.5).
TACK DELY Il ritardo tra l’input di virata e l’attimo
in cui l’imbarcazione inizia a virare (da 1 a 120
sec o OFF; default = 30 sec) (consultare le
sezioni 4-5, 6-5).
TURN RATE Imposta il grado massimo di virata
dell’imbarcazione ammissibile, espresso in gradi
al sec (da 3 a 20, default = 10 gradi al sec).
VESSEL > menu
E’ possibile accedere a questo menu solo in
STBY.
VESL TYPE Tipo di imbarcazione (SAIL (A
VELA), PLNE (aliscafo), DISP (da diporto);
default = SAIL).
DRVE TYPE Tipologia della forza motrice
di governo (MOTR, SPL- o SPL+; default =
MOTR) (consultare il Manuale di Installazione
del G-PILOT 3100).
WIND TYPE Il tipo di vento da utilizzare (APP o
TRUE; default = APP).
HDG TYPE La tipologia dell’angolo di rotta (MAG
o TRUE; default = MAG).
MAG VAR La variazione magnetica in cui si
trova l’imbarcazione (da 90°W a +90°E; default
= 19°E).
DEVICES > menu
Le voci contenute nel menu DEVICES
(STRUMENTI) corrispondono alle funzioni
utilizzate per calibrare il G-PILOT 3100. E’
possibile accedere a questo menu solo in
STBY.
RFU CAL Avvia la procedura per la calibrazione
Manuale Operativo del G PILOT 3100
dell’unità di feedback del timone (consultare il
Manuale di Installazione del G-PILOT 3100).
RFU CENTR Imposta il timone nella posizione
in cui l’imbarcazione naviga lungo una linea
retta (consultare il Manuale di Installazione del
G-PILOT 3100).
CSU CAL Avvia la procedura per la calibrazione
della bussola (consultare il Manuale di
Installazione del G-PILOT 3100).
ALIGN HDG Allinea la bussola all’imbarcazione
(consultare il Manuale di Installazione del GPILOT 3100)
ALIGN GPS Allinea la direzione attuale
dell’imbarcazione alla direzione del GPS (COG),
laddove disponibile (consultare il Manuale di
Installazione del G-PILOT 3100).
FACTORY > menu
E’ possibile accedere a questo menu solo in
STBY.
BKL GROUP Numero collettivo del NavBus (0,
1, 2, 3 o 4, default = 1) (consultare il Manuale
di Installazione del G-PILOT 3100).
KEY BEEPS Un’emissione acustica quando
viene premuto un tasto (ON o OFF, default
= ON).
NMEA2 DAT Funzione della porta NMEA 2
(IN, SLOW o FAST; default = IN):
IN: NMEA 2 è un ingresso
SLOW: Direzione delle uscite NMEA 2
e angolazione del timone una volta al
secondo
FAST: Direzione delle uscite NMEA 2 dieci
volte al secondo.
MCU VX.X Visualizza il numero della versione
software dell’unità principale del G-PILOT 3100
(ad es. MCU V1.3 è la versione 1.3).
HCU VX.X Visualizza il numero della versione
software dell’unità del display (ad es. HCU V2.5
è la versione 2.5).
NVM RESET Questa funzione riporta tutti i dati
utente del G-PILOT 3100 ai valori di default del
produttore. Una volta che viene visualizzato
NVM RESET:
1 Premere > per attivare la funzione
2 Premere ENT per resettare i dati
3 Tenere premuto ESC per uscire dai menu
4 Eseguire il settaggio di scalo e le prove
su acqua per ricalibrare il G-PILOT 3100
(consultare il Manuale di Installazione del
G-PILOT 3100).
NAVMAN
13
3-8 Riferimenti chiave
Alimentazione
elettrica attiva
Tenere premuto AUTO + MENU
AUTO
Tenere premuto
STBY (standby)
Il pilota automatico non
AUTO
è in funzione, governare
AUTO
l’imbarcazione
manualmente
AUTO
Il pilota automatico
ha il controllo
dell’imbarcazione
MENU
MENU
Tenere premuto
MENU
<
>
Andatura lenta a
sinistra (consultare la
sezione 2-6)
Andatura lenta a dritta
Jog
steer to la
starboard
(consultare
sezione
(see
2-6) section 2-6)
< + > Imposta il timone
a mezza nave
(consultare la sezione
2-6)
Tenere
premuto
MENU
Blocco dei tasti
Per attivare o disattivare il blocco
dei tasti:
Selezione rapida per modificare
il modo di governo (consultare la
sezione 3-7).
Deviare la rotta a sinistra (premere
ESC per ritornare alla rotta (o,
nel modo Bussola, premere ENT
per mantenere la nuova rotta)
(consultare la sezione 4-4, 5-3 o 6-4)
MENU
+>
Deviare la rotta a dritta (premere
ESC per ritornare alla rotta (o,
nel modo Bussola, premere ENT
per mantenere la nuova rotta)
(consultare la sezione 4-4, 5-3 o 6-4)
<
Modificare la rotta di 1° a sinistra
(consultare la sezione 4-3 o 6-3)
>
Modificare la rotta di 1° a dritta
(consultare la sezione 4-3 o 6-3)
<
Tenere
premuto
Modificare la rotta di 10° a sinistra
ogni mezzo secondo (consultare la
sezione 4-3 o 6-3)
>
Modificare la rotta di 10° a dritta
ogni mezzo secondo (consultare la
sezione 4-3 o 6-3)
AUTO
+<
Conto alla rovescia, quindi virare
di bordo in prua o strambare a
sinistra (premere ESC per cancellare
l’operazione di virata) (consultare la
sezione 4-5 o 6-4)
AUTO
+>
Tenere premuto AUTO + MENU.
Premere ENT.
14
Entrare nel menu PRINCIPALE
(consultare la sezione 3-7)
MENU
+<
Tenere
premuto
Queste funzioni possono essere
utilizzate solo nel modo bussola o
vento, non nel modo GPS
HAND STEER
Il pilota automatico non
è in funzione, governare
l’imbarcazione manualmente
NAVMAN
Conto alla rovescia, quindi virare
di bordo in prua o strambare a
dritta (premere ESC per cancellare
l’operazione di virata) (consultare la
sezione 4-5 o 6-4)
Manuale Operativo del G PILOT 3100
4 Modo di governo alla bussola
Il G-PILOT 3100 dispone di tre modi per governare l’imbarcazione: bussola, GPS e vento. Per
selezionare un modo appropriato, consultare la sezione 2-4. Nel modo Bussola, il G-PILOT governa
l’imbarcazione seguendo una rotta prestabilita, definita CTS (Rotta da seguire).
4-1 Dati sul governo alla bussola
Direzione dell’imbarcazione, 45°
Errore di percorso, 10° a dritta
CTS (rotta da seguire, la rotta voluta
del pilota automatico) 55°
4-2 Inserimento e disinserimento del G-PILOT 3100 nel modo bussola
Governare l’imbarcazione
manualmente per iniziare la
navigazione. Navigare in linea
retta sulla rotta voluta.
Ad esempio:
Direzione = 45°
Per inserire la funzione AUTO,
tenere premuto AUTO
Per inserire la funzione HAND STEER,
tenere premuto AUTO + MENU
AUTO:
HANDSTEER:
Il G-PILOT governa l’imbarcazione
automaticamente.
Governare l’imbarcazione manualmente.
Visualizzare CTS nei dati info o errore di
percorso nei diagrammi a barre e utilizzare
questi ultimi per il governo dell’imbarcazione.
Il G-PILOT 3100 imposta CTS (rotta da seguire)
secondo la direzione della corrente, in questo
esempio 45°, e inizia a governare l’imbarcazione su
questa rotta.
Direzione = 45°
CTS = 45°
Per disinserire il G-PILOT, premere AUTO
Il G-PILOT ritorna in STBY (standby).
Governare l’imbarcazione manualmente.
Manuale Operativo del G PILOT 3100
NAVMAN
15
Quando il G-PILOT 3100 è inserito
Tenere premuto AUTO per cercare di passare al modo GPS (se il tipo di imbarcazione è PLNE
[aliscafo] o DISP [da diporto]) o al modo vento (se il tipo di imbarcazione è SAIL (A VELA)).
La direzione dell’imbarcazione può essere
L’imbarcazione può essere spostata su un
portata fuori rotta dalle onde o dal vento. Il
lato della rotta dal vento o dalle correnti,
G-PILOT 3100 riporterà l’imbarcazione sulla
ad esempio:
rotta, ad esempio:
CTS = 45°
CTS = 45° Un’onda spinge la
direzione dell’imbarcazione a
60°
Corrente
Il G-PILOT 3100 riporta
l’imbarcazione ad una
direzione di 45°
La direzione viene mantenuta ad
un’angolazione di 45°
4-3 Cambiamento di rotta nel modo bussola
Per modificare la rotta in intervalli di 1°:
premere < per modificare la rotta di 1° a sinistra
premere > per modificare la rotta di 1° a
Ad esempio:
Direzione = 45°
CTS = 45°
Direzione = 45°
CTS = 45°
Premere >
Premere <
CTS cambia a 46°
CTS cambia a 44°
L’imbarcazione vira a 44°
L’imbarcazione vira a 46°
Per cambiare percorso a passaggi di 10°:
tenere premuto < per cambiare percorso di 10° “to port” ogni mezzo secondo
tenere premuto > per cambiare percorso di 10° “to starboard” ogni mezzo secondo.
Ad esempio:
Direzione = 45°
CTS = 45°
Premere < per
Premere < finché
CTS è 15°
mezzo secondo
CTS diviene 35°
L’imbarcazione vira a 15°
L’imbarcazione vira a 35°
16
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
4-4 Deviazione nel modo bussola
Per deviazione si intende un brusco cambiamento di rotta che solitamente viene effettuato per
raggirare un ostacolo.
premere MENU + < per effettuare una deviazione a sinistra secondo l’angolazione specifica.
premere MENU + > per effettuare una deviazione a dritta secondo l’angolazione specifica.
Ad esempio:
Direzione = 45°
CTS = 45°
Premere
Premere ENT per
MENU + <
proseguire lungo la
nuova direzione
o
CTS varia secondo l’angolo di deviazione
preimpostato. L’imbarcazione procede
lungo una nuova direzione.
Il G-PILOT emette un segnale acustico.
Premere ESC per
ripristinare la direzione
precedente
Nota
Per effettuare un’ulteriore deviazione, premere MENU + < o MENU + > più volte.
Per visualizzare o modificare l’angolo di deviazione, andare su DODGE ANG nel menu
OPZIONI (consultare la sezione 3-7).
4-5 Virata automatica nel modo bussola
La virata automatica viene utilizzata per fare virare di bordo in prua un’imbarcazione a vela. La
rotta da seguire varia conformemente all’angolo di virata.
premere AUTO + < per virare a sinistra secondo l’angolazione specifica.
premere AUTO + > tper virare a dritta secondo l’angolazione specifica.
L’operazione di virata termina quando l’imbarcazione
Ad esempio:
raggiunge la nuova direzione.
Al termine della virata posticipata, CTS varia
secondo l’angolo di virata (se l’angolo di virata è
impostato su AUTO, il G-PILOT utilizzerà l’angolo
Per cancellare
di virata di default di 100°). L’imbarcazione vira.
l’operazione di virata
L’imbarcazione naviga in linea retta mentre il Gin qualsiasi momento,
PILOT 3100 procede con il conto alla rovescia per la
premere ESC
virata posticipata.
L’unità emette un segnale acustico prolungato
60 e 30 secondi prima di procedere, un breve
segnale acustico ogni secondo da 10 secondi a 1
secondo prima di procedere e un segnale acustico
Direzione = 45°
prolungato che termina quando il conto alla rovescia
CTS = 45°
si conclude.
premere AUTO + < per avviare
un’operazione di virata a sinistra 3 secondi all’inizio dell’operazione di virata
ATTENZIONE: Nel modo Bussola virata automatica, la rotta da seguire varia secondo l’angolo di
virata. Il G-PILOT non utilizza i dati provenienti da alcuna strumentazione per il rilevamento del vento.
Esiste la possibilità che l’imbarcazione effettui una strambata o finisca in panne.
Nota
Per virare secondo un’angolazione fissa del vento, utilizzare il G-PILOT 3100 nel modo Vento
(consultare la sezione 6).
Per visualizzare o modificare l’angolo di virata o la virata posticipata, andare su TACK ANG o
TACK DELY nel menu OPZIONI (consultare la sezione 3-7). L’angolo di strambata non viene
utilizzato nel modo Bussola.
L’angolo di strambata non viene utilizzato nel modo Bussola.
Manuale Operativo del G PILOT 3100
NAVMAN
17
5 Modo di governo del GPS
Il G-PILOT 3100 dispone di tre modi di governo per l’imbarcazione: bussola, GPS e vento. Per
selezionare un modo appropriato, consultare la sezione 2-4. Nel modo GPS, il G-PILOT utilizza i dati
provenienti da un GPS per governare l’imbarcazione lungo una rotta o fino ad un punto intermedio.
5-1 Dati di navigazione del GPS
Esempio di navigazione fino ad un punto intermedio:
Destinazionen
DTG (distanza)
TTG (tempo)
SOG (velocità)
COG (rilevamento)
BRG (rilevamento)
CTS (rilevamento)
Errore di percorso
(angolo)
Rotta tracciata
XTE (distanza)
Imbarcazione
Partenza
L’imbarcazione sta navigando dal punto di partenza a quello di destinazione e si è allontanata
dalla rotta tracciata del GPS dal punto di partenza al punto di destinazione:
BRG
Bearing to destination
Il rilevamento fino al punto di destinazione a partire
dall’imbarcazione.
COG
Rotta al di sopra del fondale Direzione nella quale l’imbarcazione si sta movendo al di
sopra del fondale.
Course error
La differenza tra CTS e la direzione dell’imbarcazione.
CTS
Course to steer
Rotta ottimale da seguire per ritornare alla rotta
tracciata.
DTG
Distance to go
Distanza dall’imbarcazione alla destinazione.
SOG
Speed over ground
La velocità attuale dell’imbarcazione al di sopra del fondale.
Essa non corrisponde necessariamente alla velocità
dell’imbarcazione sull’acqua, né alla velocità alla quale
l’imbarcazione si sta avvicinando alla destinazione.
TTG
Time to go
Il tempo stimato per raggiungere la destinazione.
XTE
Cross track error
La distanza dall’imbarcazione al punto più prossimo della
rotta tracciata. XTE può essere associato ad una lettera: R
significa dirigere l’imbarcazione verso destra per ritornare
alla rotta tracciata, L significa dirigere l’imbarcazione verso
sinistra.
18
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
5-2 Inserimento e disinserimento del G-PILOT 3100 nel modo GPS
Governare l’imbarcazione manualmente per dare inizio alla navigazione. Avviare il GPS impostando
la navigazione verso un punto intermedio, sia esso un punto intermedio sulla rotta o un punto
intermedio singolo.
BRG (direzione della
rotta del GPS)
Direzione
dell'imbarcazione
XTE (distanza rispetto
alla rotta del GPS)
Per inserire la funzione AUTO,
tenere premuto AUTO
Rotta
tracciata
del GPS in
direzione
di un punto
intermedio
Per inserire la funzione HAND STEER,
tenere premuto AUTO + MENU
HANDSTEER:
AUTO:
GPS
Rotta
tracciata
del GPS
Il G-PILOT governa l’imbarcazione
automaticamente.
Governare l’imbarcazione manualmente.
Visualizzare CTS nei dati info o errori di
percorso nei diagrammi a barre e utilizzarli
per governare l’imbarcazione.
Quando il G-PILOT è inserito, se l’XTE è superiore a 0.05 nm o
se la direzione dell’imbarcazione non rientra in un’angolazione
di 30° di BRG, il G-PILOT visualizza TRK ERROR. Premere
ESC per ritornare al modo Bussola o premere ENT per fare sì
che il G-PILOT governi l’imbarcazione secondo la rotta.Quando
il G-PILOT è inserito, utilizza i dati del GPS per governare
l’imbarcazione lungo la rotta tracciata fino al punto intermedio..
Per disinserire il G-PILOT, premere AUTO
Il G-PILOT ritorna in STBY (standby).
Governare l’imbarcazione manualmente.
Manuale Operativo del G PILOT 3100
NAVMAN
19
Quando il G-PILOT 3100 è inserito
Tenere premuto AUTO per passare al modo
Bussola.
Vento o correnti possono spingere l’imbarcazione
fuori dalla rotta del GPS. Il G-PILOT 3100
riporterà l’imbarcazione sulla rotta:
Se il GPS sta seguendo una rotta e
l’imbarcazione raggiunge un punto intermedio:
Se la funzione WPT AKN non è attiva,
il G-PILOT inizia automaticamente
a governare l’imbarcazione fino al
successivo punto intermedio sulla rotta.
In caso contrario, il G-PILOT visualizza
NEXT WPT?, emette un segnale di
allarme e prosegue lunga la direzione
della corrente. Premere un tasto
qualsiasi per interrompere il segnale di
allarme. Quindi premere ENT per iniziare
a governare l’imbarcazione verso il
successivo punto intermedio, o premere
ESC per ritornare in STBY.
Per visualizzare WPT AKN, andare su WPT
AKN nel menu ALARMS (ALLARMI) (consultare
la sezione 3-7).
Corrente:
Quando l’imbarcazione raggiunge l’ultimo punto
intermedio, il G-PILOT visualizza ROUTE END
e rimane
impostato sulla rotta della corrente:
Premere ESC per passare in STBY;
governare manualmente
Premere ENT per passare al modo
Bussola e continuare a navigare sulla
direzione della corrente.
Nota Per ritornare all’ultimo punto intermedio
nel caso in cui l’imbarcazione abbia superato il
punto intermedio, riavviare il GPS sulla rotta di
navigazione verso il punto intermedio.
5-3 Deviazione nel modo GPS
Per deviazione si intende un brusco cambiamento di rotta, solitamente effettuato per raggirare
un ostacolo.
premere MENU + < per deviare a sinistra secondo l’angolo di deviazione
premere MENU + > per deviare a dritta secondo l’angolo di deviazione.
Ad esempio:
Premere ESC
per riprendere la
direzione precedente
Premere
MENU + <
CTS varia in base all’angolo di deviazione.
L’imbarcazione procede verso una nuova
direzione.
ATTENZIONE: Il G-PILOT ripristinerà la
Il G-PILOT emette un segnale acustico.
navigazione verso la rotta tracciata del GPS.
Assicurasi che non ci siano ostacoli o acque
pericolose lungo la rotta.
Nota
Per deviare ulteriormente, premere MENU + < o MENU + > più volte.
Per visualizzare o modificare l’angolo di deviazione, andare su DODGE ANG nel menu
OPZIONI (consultare la sezione 3-7).
20
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
6 Modo di governo Vento
Il G-PILOT 3100 dispone di tre sistemi per governare l’imbarcazione: bussola, GPS e vento.
Per selezionare un modo appropriato, consultare la sezione 2-4. Nel modo vento, il G-PILOT
governa l’imbarcazione secondo un angolazione preimpostata rispetto al vento, denominata SWA
(angolazione del vento preimpostata).
6-1 Dati di governo mediante il vento
Direzione
dell'imbarcazione
Errore di percorso, 10° a dritta
CTS (corso voluto del pilota automatico,
per raggiungere l’SWA [angolazione del
vento preimpostata])
SWA (angolazione del vento preimpostata), 45°
Angolazione del vento, può
essere APP (apparente) o
TRUE (REALE)
Vento
APP
Apparent wind angle L’angolazione apparente del vento rispetto all’imbarcazione. Una
P posta davanti all’angolo indica che il vento soffia da sinistra, una
S indica che il vento proviene da dritta.
CTS
Course to steer
La rotta da seguire per mantenere l’SWA (angolazione del vento
preimpostata).
Course error
La differenza tra APP (angolazione del vento) e l’SWA (angolazione
del vento preimpostata).
Set wind angle
L’angolazione del vento desiderata.
SWA
TRUE True wind angle
Manuale Operativo del G PILOT 3100
L’angolazione effettiva del vento rispetto all’imbarcazione. Una P
posta davanti all’angolo indica che il vento soffia da sinistra, una
S indica che il vento proviene da dritta.
NAVMAN
21
Velocità e direzione del vento apparenti e reali
La velocità e la direzione del vento apparenti sono i valori misurati sull’imbarcazione. La velocità
e la direzione del vento reali sono i valori comprensivi dei valori in linea d’aria.
Se l’imbarcazione si sta muovendo, la velocità del vento apparente differisce dalla velocità del
vento reale e la direzione del vento apparente differisce dalla direzione del vento reale, come
indicato di seguito.
Imbarcazione ferma
La velocità del vento reale è uguale alla velocità del vento apparente e la
direzione del vento reale è uguale alla direzione del vento apparente
L’imbarcazione
è ferma
Imbarcazione in movimento apparente è superiore alla velocità del vento reale e la direzione
del vento apparente è più prossima ad avanti diritto rispetto alla direzione del vento reale
Direzione
del vento
reale
45º
Velocità del
vento reale
20 nodi
Veloc.
vento
reale 20
nodi
Velocità
del vento
apparente
28 nodi
Direzione
del vento
apparente
30º
Velocità
del vento
apparente
28 nodi
Velocità
dell’imbarcazione
10 nodi
Velocità
dell’imbarcazione
10 nodi
Imbarcazione in movimento sottovento La velocità del vento apparente è inferiore alla velocità
del vento reale e la direzione del vento apparente è più prossima ad avanti diritto rispetto alla
direzione del vento reale
Velocità
del vento
reale 20
nodi
Direzione del
vento reale
135º
Velocità
del vento
apparente
15 nodi
Velocità del
vento reale
20 nodi
Velocità
dell’imbarcazione
10 nodi
Velocità del
vento apparente
15 nodi
Direzione
del vento
apparente
107º
Velocità
dell’imbarcazione
10 nodi
22
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
6-2 Inserimento del G-PILOT 3100 nel modo vento
Governare
manualmente
l’imbarcazione per dare inizio alla Ad esempio:
navigazione. Navigare in linea retta
seguendo l’angolazione del vento Vento
APP = P40°
desiderata.
I dati info del G-PILOT possono
visualizzare TRUE (angolazione del
vento reale) o APP (angolazione
Direzione = 45°
del vento apparente) (consultare la
sezione 3-4).
Per inserire la funzione HAND STEER,
Per inserire la funzione AUTO,
tenere premuto AUTO + MENU
tenere premuto AUTO
AUTO:
HANDSTEER:
Il G-PILOT governa l’imbarcazione
automaticamente.
Governare l’imbarcazione manualmente.
Visualizzare CTS nei dati info o errore di
percorso nei diagrammi a barre e utilizzarli
per governare l’imbarcazione.
Il G-PILOT 3100 imposta CTS (rotta da seguire) secondo la
direzione della corrente, in questo caso 45°, imposta SWA
(angolazione del vento preimpostata) secondo l’angolazione
del vento attuale e inizia a governare l’imbarcazione secondo
la suddetta angolazione del vento.
APP = P40°
SWA = 40°
Per disinserire il G-PILOT, premere AUTO
Il G-PILOT ritorna in STBY (standby).
Governare l’imbarcazione manualmente.
Il G-PILOT 3100 può anche essere inserito
sulle mure a dritta, ad esempio:
o in fase di movimento, ad esempio:
Vento
Vento
APP = S120°
SWA = 120°
APP = S40°
SWA = 40°
Manuale Operativo del G PILOT 3100
NAVMAN
23
Quando il G-PILOT 3100 è inserito
Tenere premuto AUTO per modificare il modo Bussola.
L’imbarcazione può essere
spostata dal vento o dalle
onde, ne consegue pertanto
che l’angolazione del vento
differisce dall’SWA:
Vento
Vento o correnti possono
spingere l’imbarcazione a
lato di una rotta diritta:
Vento
Al variare della direzione del
vento varia anche la direzione
dell’imbarcazione allo scopo di
conservare la medesima angolazione
del vento preimpostata.
Vento
Nuova direzione
del vento
Corrente
Onda
Il G-PILOT riporterà il
governo dell’imbarcazione
all’SWA
Il
G-PILOT riporterà
l’imbarcazione all’SWA
preimpostata
Nuova direzione
E’ possible impostare l’intervento
dell’allarme vento se la direzione
del vento subisce una variazione
eccessiva, andare su WND ALARM
nel menu ALARMS (ALLARMI)
(consultare la sezione 3-7).
6-3 Cambiamento dell’SWA (angolazione del vento preimpostata) nel
modo vento
Per modificare l’SWA in intervalli di 1°:
premere < per modificare l’SWA di 1° a sinistra
premere > per modificare l’SWA di 1° a dritta.
Per esempio, su una virata a sinistra:
o, su una virata a dritta:
Vento
Vento
Premere <
SWA = 40°
L’SWA passa a 39°. L’imbarcazione
assume una nuova angolazione del
vento di 39°
Per modificare l’SWA in intervalli di 10°:
Premere <
SWA = 40°
L’SWA passa a 41°.
L’imbarcazione assume
una nuova angolazione del
vento di 41°
Tenere premuto < per modificare l’SWA di 10° a sinistra ogni mezzo secondo
Tenere premuto > per modificare l’SWA di 10° a dritta ogni mezzo secondo
Ad esempio:
Vento
Tenere premuto
< per mezzo
secondo
SWA = 40°
24
L’SWA passa a 50°. L’imbarcazione
assume una nuova angolazione del
vento di 50°
NAVMAN
Tenere premuto
< fino a quando
l’SWA non è
di 20°
L’imbarcazione assume una nuova
angolazione del vento di 120°
Manuale Operativo del G PILOT 3100
6-4 Deviazione nel modo vento
Per deviazione si intende un brusco cambiamento di rotta, solitamente effettuato per evitare un
ostacolo.
premere MENU + < per deviare a sinistra secondo l’angolo di deviazione
premere MENU + > per deviare a dritta secondo l’angolo di deviazione.
Ad esempio:
Premere
Premere ESC per
MENU + <
ripristinare la precedente
Vento
angolazione del vento
L’SWA varia in base
all’angolo di deviazione.
L’imbarcazione assume una
nuova angolazione rispetto
al vento.
SWA = 40°
Il G-PILOT emette un
segnale acustico.
Nota
Per deviare ulteriormente, premere MENU + < o MENU + > più volte.
Per visualizzare o modificare l’angolo di deviazione, andare su DODGE ANG nel menu
OPZIONI (consultare la sezione 3-7).
6-5 Virata automatica o strambata nel modo vento
Se l’SWA (angolazione del vento preimpostata) è minore o uguale a 90°, l’imbarcazione effettua
una virata, se l’SWA è di oltre 90° l’imbarcazione effettua una strambata. Successivamente alla
virata o alla strambata, l’SWA risulta invariata ma opposta.
premere AUTO + < per virare o deviare a sinistra
premere AUTO + > per virare o deviare a dritta
Esempio: l’SWA è di 40°, pertanto l’imbarcazione compierà una virata e non una strambata. Se
l’angolo di virata non è impostato su AUTO, l’imbarcazione cambierà doppiamente direzione,
inizialmente secondo l’angolo di virata e in seguito in modo da mantenere la stessa SWA precedente
alla virata o alla strambata, ma opposta:
La deviazione si conclude quando l’imbarcazione raggiunge la nuova
angolazione rispetto al vento
Dopo avere raggiunto l’angolo di virata, l’imbarcazione
virerà nuovamente in modo da mantenere la stessa
SWA (angolazione del vento preimpostata) precedente
alla virata, ma opposta
Per cancellare
l’operazione di virata
in qualsiasi momento,
premere ESC
Al termine della virata posticipata, la rotta varia
secondo l’angolo di virata (in questo caso,
l’angolo di virata non è impostato su AUTO).
L’imbarcazione vira.
L’imbarcazione naviga in linea retta, mentre il GPILOT 3100 procede con il conto alla rovescia per la
virata posticipata.
L’unità emette un segnale acustico prolungato, 60
e 30 secondi prima di procedere, un breve segnale
acustico ogni secondo da 10 secondi a 1 secondo
prima di procedere e un segnale acustico prolungato
che si conclude al termine del conto alla rovescia.
Vento
Premere AUTO + < per
avviare una virata a sinistra
SWA = 40°
Manuale Operativo del G PILOT 3100
3 secondi all’inizio della virata
NAVMAN
25
Esempio: l’SWA è di 120°, pertanto
l’imbarcazione effettuerà una strambata.
L’angolo di virata non è impostato su AUTO:
Esempio: l’SWA è di 40°. L’angolo di virata è
impostato su AUTO, pertanto l’imbarcazione
cambierà direzione una volta soltanto:
Fine della virata,
l’imbarcazione
si trova in una
nuova SWA
Vento
Premere AUTO + > per avviare
una strambata a dritta
Il G-PILOT 3100
effettua il conto alla
rovescia per la virata
posticipata.
Per cancellare
l’operazione di
strambata in
qualsiasi momento,
premere ESC
Per cancellare
l’operazione di
strambata in
qualsiasi momento,
premere ESC
La rotta
cambia
secondo
l’angolo di
strambata
Vento
La rotta
cambia per
mantenere la
stessa SWA
precedente
alla virata
Il G-PILOT 3100
effettua il conto alla
rovescia per la virata
posticipata.
Premere AUTO + < per
avviare un’operazione di
strambata a sinistra
La rotta cambia
nuovamente per
mantenere la stessa
SWA precedente alla
virata
Fine della virata, l’imbarcazione si
trova in una nuova SWA
Se l’SWA è di oltre 90° e l’angolo di strambata
è impostato su AUTO, l’imbarcazione
cambierà direzione una volta soltanto durante
un’operazione di strambata, in modo da
mantenere invariata l’SWA.
Esistono quattro possibilità per compiere un’operazione automatica di virata o strambata:
Virata (l’SWA è uguale o inferiore a 90°)
Strambata (l’SWA è di oltre 90°)
Vento
Premere AUTO
+ < per virare a
sinistra
Premere AUTO + >
per virare a dritta
Premere AUTO +
< per strambare a
sinistra
Premere AUTO +
> per strambare a
dritta
Viene visualizzato TAK ERROR se si cerca di effettuare altre operazioni di virata o se l’operazione
di virata terminerà con l’imbarcazione in panne.
Nota
Per visualizzare o modificare l’angolo di virata, l’angolo di strambata o la virata posticipata,
andare su TACK ANG, GYBE ANG o TACK DELY nel menu OPZIONI (consultare la sezione
3-7).
26
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
7 Ottimizzazione delle prestazioni di governo
7-1 Parametri di governo
Il G-PILOT 3100 possiede sei parametri di governo che possono essere modificati per
l’ottimizzazione delle prestazioni di governo:
Response
Quanto l’imbarcazione può discostarsi dalla rotta prima che il G-PILOT
3100 faccia girare il timone per correggere la rotta. Abbassando i
parametri di risposta, l’imbarcazione può discostarsi ulteriormente dalla
rotta prima che il G-PILOT 3100 effettui una correzione.Per modificare,
andare su RESPONSE nel menu PRINCIPALE (consultare la sezione
3-7). Il campo va da 1 a 10 e da A1 ad A5. Tra A1 e A5 è compresa
un’impostazione adattativa in cui il pilota automatico cerca di minimizzare
il numero di correzioni al timone, mantenendo una direzione di rotta
desiderata. L’impostazione adattativa elimina la necessità di settare
la risposta in base a condizioni climatiche variabili. Il campo va da A1
(adattamento più lento) ad A5 (adattamento più veloce).
Ratio
Il movimento del timone richiesto per effettuare uno specifico
cambiamento di rotta.Per cambiare, andare su RATIO (RAPPORTO)
nel menu PRINCIPALE (consultare la sezione 3-7). Il campo va da 1
(correzioni minori) a 10 (correzioni maggiori).
Counter rudder gain Determina il modo in cui si muove il timone dopo avere effettuato un
grande cambiamento di rotta.Per cambiare, andare su C-RD GAIN nel
menu OPZIONI (consultare la sezione 3-7). Il campo va da 1 (basso) a
10 (alto) e OFF (nessun guadagno del controtimone).
Trim gain
In presenza di una corrente o di vento laterali, l’imbarcazione uscirà
dalla rotta trasversalmente. Il G-PILOT 3100 riporterà automaticamente
l’imbarcazione nella direzione corretta variando di pochi gradi
l’impostazione del timone, secondo un’operazione definita assetto. Il
guadagno di assetto stabilisce la tempistica con la quale l’assetto viene
effettuato.Per cambiare, andare su TRIM GAIN nel menu OPZIONI
(consultare la sezione 3-7). Il campo va da 1 (basso) a 10 (alto) e OFF
(nessun guadagno di controassetto).
GPS gain
Nel modo GPS, determina il grado di correzione applicato per
l’eliminazione dell’errore di percorso incrociato.Per cambiare, andare su
GPS GAIN nel menu OPZIONI (consultare la sezione 3-7). Il campo va
da 1 a 10.
Wind gain
Nel modo vento, determina il grado di correzione applicato per
ridurre eventuali differenze tra l’angolazione del vento preimpostata e
l’angolazione del vento effettiva. Per cambiare, andare su WIND GAIN
nel menu OPZIONI (consultare la sezione 3-7). Il campo va da 1 a 10.
Prestazioni ottimali
I parametri di governo sono regolati correttamente.
Guadagno ottimale
Idealmente, in AUTO o in HANDSTEER il G-PILOT 3100 dovrebbe governare l’imbarcazione senza
che il timone cambi troppo frequentemente direzione.
Suggerimento Quando si controllano le prestazioni di governo dell’imbarcazione, visualizzare
l’errore di percorso sul display dei diagrammi a barre (consultare la sezione 3-3) e controllare
quanto il suddetto errore si modifica nel tempo.
7-2 Profili
I valori dei parametri di governo richiesti per un governo ottimale possono variare con la velocità
dell’imbarcazione, le condizioni del mare o le condizioni del vento. In generale:
Per velocità superiori dell’imbarcazione, ridurre il rapporto; per velocità inferiori aumentare il
rapporto.
Manuale Operativo del G PILOT 3100
NAVMAN
27
In presenza di mare calmo, aumentare la risposta; in presenza di mare mosso ridurre la risposta.
per venti più forti e/o più stabili, aumentare il guadagno del vento; per venti più moderati e/o
instabili, ridurre il guadagno del vento.
Per semplificare la modifica dei parametri al variare delle condizioni, il G-PILOT memorizza cinque
impostazioni relative ai parametri di governo. Ciascuna impostazione viene definita profilo e i profili
sono numerati da 1 a 5. Per selezionare un profilo da utilizzare, andare su PROFILE (PROFILO)
nel menu PRINCIPALE (consultare la sezione 3-7).
1 Quando il G-PILOT è installato, I parametri di governo in tutti i profili sono impostati sui
relativi valori di default.
2 Selezionare il profilo 1 e modificare i parametri di governo per un governo ottimale in
condizioni tipiche (consultare la sezione 7-3).
3 Se le condizioni variano e il governo non è più ottimale, selezionare un altro profilo e
modificare nuovamente i parametri di governo. Ripetere questa operazione come richiesto
per modificare i parametri in ciascun profilo.
4 Quando si utilizza il G-PILOT per governare l’imbarcazione, selezionare un profilo adatto
alle condizioni del momento. E’ possibile, ad esempio, configurare profili diversi per
condizioni di mare mosso e per condizioni di mare calmo.
7-3 Modifica dei parametri di governo
Problema: il timone cambia direzione troppo frequentemente
Ciò determina l’usura delle connessioni del
sistema di governo e un consumo energetico.
Ridurre la risposta.
Ridurre il rapporto.
Ridurre il guadagno del controtimone.
Problema: l’imbarcazione esce dalla rotta trasversalmente
Aumentare il rapporto.
o
Aumentare il guadagno di assetto.
Aumentare la risposta.
Problema: l’imbarcazione si discosta eccessivamente dalla rotta prima che il
timone giri per correggere la rotta
Ridurre il rapporto.
Ridurre il guadagno del controtimone.
Ridurre il guadagno di assetto.
Problema: si determinano delle oscillazioni da un parte all’altra
Ridurre il rapporto.
Problema: successivamente ad un grosso cambiamento di rotta, l’imbarcazione
procede oscillando prima di stabilizzarsi su una nuova rotta.
Aumentare il guadagno del controtimone.
28
NAVMAN
Manuale Operativo del G PILOT 3100
Problema: successivamente a un grosso cambiamento di rotta, l’imbarcazione impiega
troppo tempo per stabilizzarsi su una nuova rotta.
Ridurre il guadagno del controtimone
Problema: dopo una corrente o un vento laterali, la correzione viene applicata troppo
velocemente o troppo lentamente.
Se l’imbarcazione incontra una forza laterale, uscirà dalla rotta lateralmente. Il G-PILOT riporterà
automaticamente l’imbarcazione sulla direzione corretta, modificando di pochi gradi l’impostazione
del timone, secondo un’operazione definita assetto. Il guadagno di assetto stabilisce la velocità con
la quale viene applicato l’assetto. Il guadagno di assetto dovrebbe essere regolato per compiere
l’assetto dell’imbarcazione in circa un minuto. Potrebbe risultare difficile impostare correttamente
il guadagno di assetto per un’imbarcazione specifica; è inoltre facile modificare eccessivamente il
guadagno di assetto. All’inizio, modificare le impostazioni lentamente e secondo la, fino a quando
non si sono apprese le impostazioni corrette.
a
L’imbarcazione impiega molto più di un minuto per compiere l’assetto.
Inizia ad agire una forza laterale
Aumentare il guadagno di assetto
1 minuto
b
L’imbarcazione impiega molto meno di un minuto per compiere l’assetto
Inizia ad agire una forza laterale
Ridurre il guadagno di assetto
1 minuto
Problema: l’imbarcazione si allontana dalla rotta del GPS
o
Aumentare il guadagno del GPS.
Problema: l’imbarcazione oscillava interno alla rotta del GPS
o
Manuale Operativo del G PILOT 3100
Ridurre il guadagno del GPS.
NAVMAN
29
Appendice A - Specifiche
Elettricità
Alimentazione elettrica in condizioni
prestazionali pesanti da 10.5 a 16.5 V
C.C., 20 A max
Alimentazione elettrica in condizioni
prestazionali leggere da 10.5 a 16.5 V
C.C.:
Unità principale: 80 mA.
Ciascuna unità di display, 30 mA
senza retroilluminazione, 110 mA con
retroilluminazione completa.
Altri strumenti opzionali:
consultare il manuale operativo realtivo
alla strumentazione.
Interfacce
Connessione NavBus ad altri strumenti
Navman.
Uscite NMEA 0183: HDG, HDT, RSA;
ingressi APA, APB, BOD, BWC, MWD,
MWV, RMA, RMB, RMC, VHW, VTG, XTE
Porte NMEA 0183:
NMEA 1: Ingresso
NMEA 2: Può essere programmata
come un ingresso o un’uscita
Osservanza degli standard
Osservanza dell’EMC
USA (FCC): Sezione 15 Classe B.
Europa (CE): EN50081-1, EN50082-1
Nuova Zelanda e Australia (C Tick):
AS-NZS 3548.
Ambiente:
Bussola, bussola giroscopica, unità di
feedback del timone:
completamente stagna.
Unità del display: IP66 dalla parte
anteriore se montato correttamente.
Unità principale: richiede un ambiente
fresco, asciutto, pulito.
Connessioni con il gruppo terminali
dell’unità principale:
Terminale Segnale
1
Polo positivo in condizioni
prestazionali pesanti, da 10.5 a
16.5 V C.C., 20 A max
2
Polo negativo in condizioni
prestazionali leggere
3
Uscita negativa forza motrice di
guadagno
4
Uscita positiva forza motrice di
guadagno
Connessioni con i connettori dell’unità
principale:
Terminale Segnale
1
Polo positivo in condizioni
prestazionali leggere, da 10.5 a
16.5 V C.C., 80 mA max
2
Alimentazione elettrica comune
in condizioni prestazionali
leggere
3
NavBus +
4
NavBus 5
NMEA commune
6
NMEA in 1
7
NMEA in 2
8
Uscita azionamento relé frizione
guadagno, commutata a terra
per l’attivazione dei relé, 30 V
C.C., 300 mA max
Potenza unità display/cavi elettrici dei dati:
Cavo
Segnale
Rosso
Polo positivo, da 10.5 a
16.5 V C.C., 30 mA senza
retroilluminazione, 110 mA con
retroilluminazione completa
Nero
Polo negativo
Arancione NavBus +
Blu
NavBus Giallo
Utilizzo industriale (isolare, non
tagliare)
Bianco
Utilizzo industriale (isolare, non
tagliare)
Verde
Allarme esterno, commutato a
terra, 30 V C.C. e 250 mA max.
Appendice B - Messaggi di allarme e messaggi di avviso
Display allarmi Motivo di messaggio
Notas
BAT ALARM
a
CAL ERROR
CCH ERROR
CE ALARM
30
Azione raccomandata da parte
dell’utente
Il voltaggio della batteria è inferiore al Controllare le batterie
valore minimo impostato dall’utente Disinserire il G-PILOT se il voltaggio è
troppo basso
L’unità di feedback relativa al timone
Calibrare entrambe le unità
del G-PILOT o l’unità della bussola
(consultare le sezioni 5-2 e 6-1)
non sono calibrate
La corrente della frizione è troppo alta Controllare la connessione della frizione
L’errore di percorso ha superato il
valore massimo impostato dall’utente
NAVMAN
Manually steer boat towards course
a
as
a
Manuale Operativo del G PILOT 3100
CSU
ERROR
La bussola non sta inviando alcun dato
all’unità principale
CUR
ALARM
DRV
ERROR
La corrente del motore ha superato il
valore Massimo impostato dall’utente
L’angolazione del timone non cambia
quando è in funzione la forza motrice
di governo
GPS
ERROR
GSU
ERROR
Il GPS ha smesso di inviare dati
all’unità principale
La bussola giroscopica non invia dati
all’unità principale
MCU
ERROR
L’unità principale non invia dati
all’unità del display
NAV
ERROR
Il GPS non sta navigando verso un
punto intermedio mentre si cerca di
inserire il G-PILOT
L’imbarcazione ha raggiunto un
punto intermedio (nel modo GPS e
WPT AKN è attivo)
NEXT
WPT?
NO
DATA
o
NVM
ERROR
PHA
ERROR
RFU
ERROR
ROUTE
END
TRK
ERROR
TAK
ERROR
WND
ALARM
WND
ERROR
XTE
ALARM
Il G-PILOT non riceve i dati
del GPS quando il modo viene
impostato su GPS
Il G-PILOT non riceve i dati relativi alla
strumentazione per il rilevamento del
vento quando il modo viene impostato
su vento
La memoria dell’unità principale è
stata contaminata
Il timone gira nella direzione sbagliata
rispetto all’unità di feedback del timone
L’unità di feedback del timone ha
smesso di inviare dati all’unità
principal
L’imbarcazione ha completato la rotta
del GPS
Controllare che la bussola sia connessa all’unità
principale. Provvedere alla manutenzione della
bussola
Controllare che la forza motrice di governo non sia
bloccata. Umentare il valore dell’allarme
Controllare che la forza motrice sia attiva
Controllare che l’RFU sia connesso al timone
Controllare i fusibili contenuti nell’estremità dell’unità
di controllo principale. Controllare il funzionamento
della forza motrice di governo
Controllare il funzionamento del GPS
Controllare la connessione del GPS
Controllare che la bussola giroscopica sia connessa
all’unità principale. Provvedere alla manutenzione
dell’unità principale o dell’unità del display
Controllare che l’unità del display sia connessa
all’unità principale. Provvedere alla manutenzione
dell’unità principale o dell’unità del display
Avviare il GPS per la navigazione verso un punto intermedio
o lungo una rotta
Premere un tasto qualsiasi per cancellare l’allarme Quindi
premere ENT per avviare il governo dell’imbarcazione
fino al punto intermedio successivo o premere ESC per
ritornare in STBY
Controllare il funzionamento del GPS
Controllare la connessione del GPS
Controllare il funzionamento della strumentazione per il
rilevamento del vento
Controllare la connessione alla strumentazione per il
rilevamento del vento
Provvedere alla manutenzione dell’unità principale
Controllare l’unità di feedback del timone
Eseguire una calibrazione del timone
Controllare che l’unità di feedback del timone sia
connessa all’unità principale. Provvedere alla
manutenzione dell’unità di feedback del timone
Premere ESC per passare in STBY o premere ENT per
passare al modo bussola, navigando nella direzione
della corrente
as
as
as
acs
as
as
m
m
m
as
as
as
Il G-PILOT è passato al modo GPS,
ma l’imbarcazione si è allontanata
troppo dalla rotta
Nel modo Vento, si è cercato
di virare non correttamente, o
l’imbarcazione è in panne
L’angolazione del vento è cambiata
superando il valore dell’allarme
Premere ESC per ritornare in STBY o premere ENT
per permettere al G-PILOT di governare l’imbarcazione
verso la rotta corretta.
Modificare l’angolazione in base al vento
Modificare l’SWA
Passare al modo Bussola
a
La strumentazione per il rilevamento
del vento ha smesso di inviare dati
all’unità principale
L’XTE ha superato il valore massimo
impostato dall’utente
Controllare il funzionamento della strumentazione per il
rilevamento del vento. Controllare la connessione alla
strumentazione per il rilevamento del vento
Governare manualmente l’imbarcazione verso la rotta
acs
Manuale Operativo del G PILOT 3100
NAVMAN
m
a
31
Notas
a
c
m
s
L’allarme fa suonare gli avvisatori acustici (opzionali) interni ed esterni;
premere un tasto qualsiasi per interrompere l’allarme, quindi premere ESC per
cancellare il messaggio di allarme
Il G-PILOT 3100 passa al modo Bussola
Il modo del G-PILOT 3100 rimane invariato
Il G-PILOT 3100 passa in STBY
Appendice C – Eliminazione dei problemi
La presente guida all’eliminazione dei problemi
presuppone che il presente manuale sia stato
letto e compreso.
In molti casi è possibile risolvere le difficoltà
senza dovere restituire l’unità al produttore per
l’intervento di riparazione. Attenersi alla presente
sezione per l’eliminazione dei problemi prima di
contattare il più vicino rivenditore Navman.
L’utente non dispone di alcun componente
funzionante. Sono necessari metodi specifici
e attrezzature di controllo per garantire che
l’unità venga riassemblata correttamente. Gli
interventi di riparazione sull’unità devono essere
eseguiti da un centro di assistenza approvato da
Navman NZ Limited. Gli utenti che provvedono
alla manutenzione dell’unità
in via autonoma invalideranno la garanzia.
Maggiori informazioni possono essere reperite
sul nostro sito web: www.navman.com.
1 L’unità non si accende:
a Fusibile saltato o interruttore bloccato.
b La tensione della batteria è al di fuori
della portata compresa fra 10,5 e 16,5
V C.C.
c Cavo elettrico/dati danneggiato.
2 Il G-PILOT 3100 effettua correzioni di rotta
troppo frequenti:
Il valore di risposta è troppo basso
(consultare il Manuale Operativo del
G-PILOT 3100).
3 Quando si naviga lungo una rotta in
linea retta, l’imbarcazione si sposta da
una parte all’altra della rotta:
a L’imbarcazione dovrebbe spostarsi da
una parte all’altra della rotta quando
il governo del G-PILOT 3100 è
ottimizzato.
b Passare a un profilo idoneo alla
velocità dell’imbarcazione e alle
condizioni marittime (consultare il
Manuale Operativo del G-PILOT 3100).
c Se l’imbarcazione si discosta
eccessivamente dalla rotta, regolare
risposta, rapporto, guadagno del
contro-timone, guadagno del GPS (se il
G-PILOT è nel modo GPS) o guadagno
del vento (se il G-PILOT è nel modo
vento) (consultare il Manuale Operativo
del G-PILOT 3100).
32
4
5
6
7
8
NAVMAN
Quando si naviga lungo una rotta in linea
retta, l’imbarcazione esce dalla rotta:
a Passare a un profilo idoneo alla velocità
dell’imbarcazione e alle condizioni
marittime (consultare il Manuale Operativo
del G-PILOT 3100).
b Regolare risposta, rapporto, guadagno
del contro-timone, guadagno del GPS
(se il G-PILOT è nel modo GPS) o
guadagno del vento (se il G-PILOT è
nel modo vento) (consultare il Manuale
Operativo del G-PILOT 3100).
L’imbarcazione non segue la rotta prevista,
quando effettua un’ampia variazione di
rotta:
a Passare a un profilo idoneo alla velocità
dell’imbarcazione e alle condizioni
marittime (consultare il Manuale Operativo
del G-PILOT 3100).
b Controllare che la velocità di variazione
angolare non sia troppo bassa (andare
su TURN RATE (= VELOCITA’ DI
VARIAZIONE ANGOLARE) nel menu
OPTIONS (OPZIONI) (consultare il
Manuale Operativo del G-PILOT 3100).
c Regolare il guadagno del contro-timone
(consultare il Manuale Operativo del
G-PILOT 3100).
L’imbarcazione vira troppo bruscamente:
Ridurre la velocità di variazione
angolare (andare su TURN RATE
(= VELOCITA’ DI VARIAZIONE
ANGOLARE) nel menu OPZIONI,
consultare il Manuale Operativo del GPILOT 3100).
Il termine SIMULATE lampeggia sul display,
i valori visualizzati sono inaspettati:
L’unità è nel modo di simulazione
(Vedere Manuale Operativo del GPILOT 3100).
Il display è appannato:
a E’ entrata aria umida nel tubo di
sfiato sul retro dell’unità. Arieggiare
l’imbarcazione o azionare l’unità con
la retroilluminazione completamente
accesa.
b E’ entrata acqua nel tubo di sfiato.
Restituire l’unità per l’intervento di
assistenza.
Manuale Operativo del G PILOT 3100
huomioi
a
Hälytys ja lisähälyttimet soivat; paina mitä tahansa nappia vaimentaaksesi
hälytyksen, paina sitten ESC peruaksesi hälytys viestin
b
G-PILOT vaihtaa Kompassitilaan
c
G-PILOT tilaa ei voi vaihtaa
G-PILOT vaihtaa STBY
Liite C – Vianetsintä
Tämä vianetsintä opas olettaa, että olet lukenut
ja ymmärtänyt tämän ohjeen..
4
Monissa tapauksissa on mahdollista selvitä
vaikeuksista ilman, että lähettää laitetta
huoltoon. Seuraa seuraavia ohjeita ennen
kuin otat yhteyttä Navman myyjään.
Ei ole olemassa varaosia jotka käyttäjä voisi
vaihtaa. Erityis menetelmät ja testaus
välineet tarvitaan varmistamaan että tuote
kootaan oikein. Lupa korjata laitteita on
vain Navman NZ Limited hyväksymillä
liikkeillä. Käyttäjä joka korjaa itse laitetta
voi menettää laitteen takuun. Lisätietoa saat
meidän Websivuilta: www.navman.com
1
5
Laite ei käynnisty:
a
b
2
Sulake palanut tai virtasuoja lauennut.
Akun jännite 10.5 – 16.5 V DC ulkopuolella.
c Virta/data kaapeli vaurioitunut
G-PILOT 3100 tekee liian usein kurssi
korjauksia:
6
Vaste arvo on liian matala (katso GPILOT 3100 Käyttöohje).
3
Kun purjehditaan kurssia suoraan,
vene ajautuu kurssin puolelta toiselle:
a
b
c
Veneen ei pidä ajautua kurssin
puolelta toiselle kun G-PILOT 3100
ohjaus on optimoitu.
Vaihda sopiva profiili veneen
nopeuteen ja olosuhteisiin nähden
(katso G-PILOT 3100 Käyttöohje).
Jos vene ajautuu liian kauas
kurssilta, säädä vastetta, suhdetta,
ruori herkkyyttä, GPS herkkyyttä
(jos G-PILOT on GPS tilassa) tai
tuuliherkkyyttä (jos G-PILOT on
tuulitilassa) (katso G-PILOT 3100
Käyttöohje).
G-PILOT 3100 Käyttöohje
7
8
NAVMAN
Kun purjehditaan suoraan kurssia,
vene ajautuu pois kurssilta:
a Vaihda sopiva profiili veneen
nopeuteen ja olosuhteisiin nähden
(katso G-PILOT 3100 Käyttöohje).
b Säädä vastetta, suhdetta, ruoriherkkyyttä, GPS herkkyyttä (jos
G-PILOT on GPS tilassa) tai
tuuliherkkyyttä (jos G-PILOT on
tuulitilassa) (katso G-PILOT 3100
Käyttöohje).
Kun tehdään suuri kurssi muutos,
vene ei seuraa odotettua kurssia:
a Vaihda sopiva profiili veneen
nopeuteen ja olosuhteisiin nähden
(katso G-PILOT 3100 Käyttöohje).
b Tarkista ettei käännös nopeus ole liian
hidas (mene TURN RATE, OPTIONS
menussa, katso G-PILOT 3100
Käyttöohje).
c Säädä ruoriherkkyyttä (katso G-PILOT
3100 Käyttöohje).
Vene kääntyy terävästi
Vähennä käännös nopeutta (mene
TURN RATE, OPTIONS menussa,
katso G-PILOT 3100 Käyttöohje).
SIMULATE vilkkuu näytössä, arvot
vaihtuvat ja ovat epäluotettavia:
Laite on simulaatiotilassa (katso osa
G-PILOT Käyttöohje)
Näytössä kosteutta:
a Kosteutta mennyt tuuletusputkeen
laitteen takana. Tuuleta vene ja laita
täysi taustavalo päälle näyttöön.
b vettä mennyt tuuletusputkeen. Palauta
laite huoltoon.
92
Appendix D – How to contact us
NORTH AMERICA
Navman USA Inc.
30 Sudbury Rd, Acton, MA 01720.
Toll Free: +1 866 628 6261
Fax: +1 978 897 8264
e-mail: [email protected]
web:www.navman.com
AUSTRALIA
Navman Australia Pty. Limited
Unit 2 / 5-13 Parsons St.
Rozelle, NSW 2039, Australia.
Ph: +61 2 9818 8382
Fax: +61 2 9818 8386
e-mail: [email protected]
web: www.navman.com
OCEANIA
New Zealand
Absolute Marine Ltd.
Unit B, 138 Harris Road,
East Tamaki, Auckland.
Ph: +64 9 273 9273
Fax: +64 9 273 9099
e-mail: [email protected]
Papua New Guinea
Lohberger Engineering,
Lawes Road, Konedobu.
PO Box 810, Port Moresby.
Ph: +675 321 2122
Fax: +675 321 2704
e-mail: [email protected]
web: www.lohberger.com.pg
SOUTH AMERICA
Argentina
Costanera Uno S.A.
Av Pte Ramón S. Castillo y Calle 13
Zip 1425 Buenos Aires, Argentina.
Ph: +54 11 4312 4545
Fax +54 11 4312 5258
e-mail:
[email protected]
web: www.costanerauno.ar
Brazil
Equinautic Com Imp Exp de Equip
Nauticos Ltda.
Rua Ernesto Paiva, 139
Clube dos Jangadeiros
Porto Alegre - RS - Brasil
CEP: 91900-200.
Ph: +55 51 3268 6675
+55 51 3269 2975
Fax: +55 51 3268 1034
e-mail:
[email protected]
web: www.equinautic.com.br
Realmarine
Estrada do Joa 3862,
Barra da Tijuca, Rio de Janeiro,
Brazil. CEP: 22611-020.
Ph: +55 21 2483 9700
Fax: +55 21 2495 6823
e-mail: [email protected]
web: www.realmarine.com.br
Chile
Equimar
Manuel Rodrigurez 27
Santiago, Chile.
Ph: +56 2 698 0055
Fax +56 2 698 3765
e-mail: [email protected]
Mera Vennik
Colon 1148, Talcahuano,
4262798, Chile.
Ph: +56 41 541 752
Fax +56 41 543 489
e-mail: [email protected]
G-PILOT 3100 Käyttöohje
CENTRAL AMERICA
Mexico
Mercury Marine de Mexico
Anastacio Bustamente #76
Interior 6 Colonia Francisco Zarabia,
Zapapan, Jalisco, C.P. 45236 Mexico.
Ph: +52 33 3283 1030
Fax: +52 33 3283 1034
web: www.equinautic.com.br
ASIA
China
Peaceful Marine Electronics Co. Ltd.
Guangzhou, Hong Kong, Dalian,
Qingdao, Shanghai
1701 Yanjiang Building
195 Yan Jiang Zhong Rd. 510115
Guangzhou, China.
Ph: +86 20 3869 8839
Fax: +86 20 3869 8780
e-mail: [email protected]
web: www.peaceful-marine.com
India
Access India Overseas Pvt. Ltd.
A-98, Sector 21,
Noida - 201 301, India.
Ph: +91 120 244 2697
TeleFax: +91 120 253 7881
Mobile: +91 98115 04557
e-mail: [email protected]
Esmario Export Enterprises
Block No. F-1, 3rd Floor, Surya Towers
Sardar Patel Rd, Secunderbad 500 003.
Ph: +91 40 2784 5163
Fax: +91 40 2784 0595
e-mail: [email protected]
web: www.esmario.com
Indonesia
Polytech Nusantara,
Graha Paramita 2nd Floor,
Jln Denpasar Raya Blok D2
Kav 8 Kuningan, Jakarta 12940.
Ph: +62 21 252 3249
Fax: +62 21 252 3250
e-mail: [email protected]
Korea
Kumhomarine Technology Co. Ltd.
#604-842, 2F, 1118-15, Janglim1-Dong,
Saha-Gu, Busan, Korea.
Ph: +82 51 293 8589
Fax: +82 51 265 8984
e-mail: [email protected]
web: www.kumhomarine.com
Maldives
Maizan Electronics Pte. Ltd.
Henveyru, 08 Sosunmagu.
Male', Maldives.
Mobile: +960 78 24 44
Ph: +960 32 32 11
Fax: +960 32 57 07
e-mail: [email protected]
Singapore, Malaysia, Brunei,
Indonesia and Phillipines
RIQ PTE Ltd.
Blk 3007, 81 Ubi Road 1, #02-440,
Singapore 408701.
Ph: +65 6741 3723
Fax : +65 6741 3746
e-mail: [email protected]
Taiwan
Seafirst International Corporation
No. 281, Hou-An Road, Chien-Chen
Dist. Kaohsiung, Taiwan R.O.C.
Ph: +886 7 831 2688
Fax: +886 7 831 5001
e-mail: [email protected]
web: www.seafirst.com.tw
www.navman.com.
Thailand
Thong Electronics (Thailand) Co. Ltd.
923/588 Ta Prong Road, Mahachai,
Muang, Samutsakhon 74000, Thailand.
Ph: +66 34 411 919
Fax: +66 34 422 919
e-mail: [email protected]
[email protected]
web: www.thongelectronics.com
Vietnam
Haidang Co. Ltd.
1763 Le Hong Phong St. Ward 12
District 10, Ho Chi Minh City.
Ph: +84 8 863 2159
Fax: +84 8 863 2524
e-mail: [email protected]
web: www.haidangvn.com
MIDDLE EAST
Lebanon and Syria
Balco Stores
Balco Building, Moutran Street,
Tripoli (via Beirut). - Lebanon
P.O. Box: 622.
Ph: +961 6 624 512
Fax: +961 6 628 211
e-mail: [email protected]
United Arab Emirates
Kuwait, Oman, Iran, Saudi
Arabia, Bahrain & Qatar
Abdullah Moh’d Ibrahim Trading, opp
Creak Rd. Baniyas Road, Dubai.
Ph: +971 4 229 1195
Fax: +971 4 229 1198
e-mail: [email protected]
AFRICA
South Africa
Pertec (Pty) Ltd (Coastal Division)
16 Paarden Eiland Road.
Paarden Eiland, 7405
PO Box 527,
Paarden Eiland, 7420
Cape Town, South Africa.
Ph: +27 21 508 4707
Fax: +27 21 508 4888
e-mail: [email protected]
web: www.pertec.co.za
EUROPE
France, Belgium and Switzerland
Plastimo SA
15, rue Ingénieur Verrière,
BP435,
56325 Lorient Cedex.
Ph: +33 2 97 87 36 36
Fax: +33 2 97 87 36 49
e-mail: [email protected]
web: www.plastimo.fr
Germany
Navimo Deutschland
15, rue Ingénieur Verrière
BP435- 56325 Lorient Cedex.
Ph: +49 6105 92 10 09
+49 6105 92 10 10
+49 6105 92 10 12
Fax: +49 6105 92 10 11
e-mail:
[email protected]
website: www.plastimo.de
Italy
Navimo Italia
Nuova Rade spa, Via del Pontasso 5
16015 Casella Scrivia (GE).
Ph: +39 1096 80162
Fax: +39 1096 80150
e-mail: [email protected]
web: www.plastimo.it
NAVMAN
Holland
Navimo Holland
Industrieweg 4,
2871 JE Schoonhoven.
Ph: +31 182 320 522
Fax: +31 182 320 519
e-mail: [email protected]
web: www.plastimo.nl
United Kingdom
Navimo UK
Hamilton Business Park
Bailey Road, Hedge End
Southhampton, Hants S030 2HE.
Ph: +44 01489 778 850
Fax: +44 0870 751 1950
e-mail: [email protected]
web: www.plastimo.co.uk
Sweden, Denmark, Finland and
Norway
Navimo Nordic
Lundenvägen 2,
473 21 Henån.
Ph: +46 304 360 60
Fax: +46 304 307 43
e-mail: [email protected]
web: www.plastimo.se
Spain
Navimo España
Avenida Narcís Monturiol, 17
08339 Vilassar de Dalt,
Barcelona.
Ph: +34 93 750 75 04
Fax: +34 93 750 75 34
e-mail: [email protected]
web: www.plastimo.es
Portugal
Navimo Portugal
Avenida de India N°40
1300-299 Lisbon.
Ph: +351 21 362 04 57
Fax: +351 21 362 29 08
e-mail: [email protected]
web: www.plastimo.com
Other countries in Europe
Plastimo International
15, rue Ingénieur Verrière BP435
56325 Lorient Cedex, France.
Ph: +33 2 97 87 36 59
Fax: +33 2 97 87 36 29
e-mail:
[email protected]
web: www.plastimo.com
REST OF WORLD/
MANUFACTURERS
Navman NZ Limited
13-17 Kawana St.
Northcote.
P.O. Box 68 155,
Newton,
Auckland,
New Zealand.
Ph: +64 9 481 0500
Fax: +64 9 481 0590
e-mail: [email protected]
web: www.navman.com
93
Lon 174° 44.535'E
G-PILOT 3100 Operation
Made in New Zealand
MN000230A
NAVMAN
Lat 36° 48.404'S
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement