C4000 Entry/Exit
ISTRUZIONI D’USO
C4000 Entry/Exit
Cortina di sicurezza
it
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Il presente manuale è coperto da diritti d’autore. Tutti i diritti che ne derivano appartengono alla ditta SICK AG.
Il manuale o parti di esso possono essere fotocopiate esclusivamente entro i limiti previsti dalle disposizioni di
legge in materia di diritti d’autore. Non è consentito modificare o abbreviare il presente manuale senza previa
autorizzazione scritta della ditta SICK AG.
2
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Indice
C4000 Entry/Exit
Indice
1
A proposito di questo documento....................................................................................5
1.1
Funzione di questo documento............................................................................5
1.2
Destinatari .............................................................................................................5
1.3
Campo di applicazione..........................................................................................5
1.4
Informazioni d’uso ................................................................................................6
1.5
Abbreviazioni utilizzate .........................................................................................6
1.6
Simboli utilizzati ....................................................................................................7
2
Sulla sicurezza ...................................................................................................................8
2.1
Persone competenti..............................................................................................8
2.2
Campi d’impiego del dispositivo ..........................................................................8
2.3
Uso secondo norma ..............................................................................................9
2.4
Note di sicurezza generali e misure di protezione ..............................................9
2.5
Comportamento per rispettare l’ambiente........................................................10
3
Descrizione del prodotto.................................................................................................11
3.1
Caratteristiche particolari ...................................................................................11
3.2
Funzionamento del dispositivo...........................................................................11
3.2.1
Componenti del dispositivo ..............................................................11
3.2.2
Caratteristiche della cortina .............................................................12
3.3
Esempi di campi d’impiego ................................................................................12
3.4
Elementi di visualizzazione.................................................................................13
3.4.1
Visualizzazioni di funzionamento dell’emettitore............................13
3.4.2
Visualizzazioni di funzionamento del ricevitore...............................14
4
Funzioni configurabili .....................................................................................................15
4.1
Blocco al riavvio ..................................................................................................15
4.2
Controllo dei contattori esterni (EDM) ...............................................................16
4.3
Spegnimento di emergenza................................................................................17
4.4
Uscita di segnalazione (ADO) .............................................................................18
4.5
Codifica dei raggi.................................................................................................18
4.6
Potenza di trasmissione .....................................................................................19
4.7
Valutazione multipla ...........................................................................................20
4.8
Blanking dinamico ad autoapprendimento .......................................................21
4.9
Test emettitore ....................................................................................................24
5
Montaggio ........................................................................................................................25
5.1
Calcolare la distanza di sicurezza ......................................................................25
5.1.1
Distanza di sicurezza dal punto di pericolo .....................................25
5.1.2
Distanza minima da superfici riflettenti...........................................27
5.2
Fasi di montaggio del dispositivo .......................................................................28
5.2.1
Fissaggio con supporto Swivel Mount..............................................29
5.2.2
Fissaggio con supporto su guida laterale ........................................31
6
Installazione elettrica .....................................................................................................33
6.1
Connessione del sistema M26 × 11 + TF ..........................................................35
6.2
Connessione di configurazione M8 × 4 (interfaccia seriale).............................36
6.3
Connessione in cascata M26 × 11 + TF.............................................................37
6.4
Controllo dei contattori esterni (EDM) ...............................................................38
6.5
Pulsante di ripristino ...........................................................................................39
6.6
Spegnimento di emergenza................................................................................40
6.7
Uscita di segnalazione (ADO) .............................................................................41
6.8
Ingresso test (test emettitore)............................................................................41
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
3
Indice
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
7
Messa in servizio............................................................................................................. 42
7.1
Sequenza delle visualizzazioni all’accensione.................................................. 42
7.2
Allineamento di emettitore e ricevitore ............................................................. 42
Indicazioni sulla verifica ..................................................................................... 43
7.3
7.3.1
Verifiche preventive alla prima messa in servizio........................... 43
7.3.2
Regolarità della verifica del dispositivo di protezione da
parte di persone competenti............................................................ 44
7.3.3
Verifiche giornaliere dell’efficacia del dispositivo di
protezione ......................................................................................... 44
8
Configurazione ................................................................................................................ 45
8.1
Stato di fornitura................................................................................................. 45
8.2
Preparare la configurazione............................................................................... 45
9
Cura e manutenzione...................................................................................................... 46
10 Diagnostica delle anomalie ........................................................................................... 47
10.1 Comportamento in caso di anomalia ................................................................ 47
10.2 Supporto SICK..................................................................................................... 47
10.3 Visualizzazione di anomalie dei LED di diagnostica ......................................... 48
10.4 Visualizzazione delle anomalie con visualizzazione a 7 segmenti .................. 49
10.5 Diagnostica ampliata.......................................................................................... 51
11 Dati tecnici ...................................................................................................................... 52
11.1 Scheda tecnica ................................................................................................... 52
11.2 Tempo di risposta ............................................................................................... 56
11.3 Tabella dei pesi................................................................................................... 58
11.3.1
C4000 Entry/Exit .............................................................................. 58
11.3.2
Specchi deviatori PNS75 e PNS125 ............................................... 58
11.4 Disegni quotati.................................................................................................... 59
11.4.1
C4000 Entry/Exit senza connessione in cascata ........................... 59
11.4.2
C4000 Entry/Exit con connessione in cascata............................... 60
11.4.3
Supporto Swivel Mount .................................................................... 61
11.4.4
Supporto su guida laterale............................................................... 61
11.4.5
Specchio deviatore PNS75 .............................................................. 62
11.4.6
Specchio deviatore PNS125 ............................................................ 63
12 Dati di ordinazione .......................................................................................................... 64
12.1 Dotazione di fornitura......................................................................................... 64
12.2 C4000 Entry/Exit ................................................................................................ 64
12.3 Frontalino supplementare (protezione da spruzzi di saldatura)...................... 65
12.4 Specchi deviatori ................................................................................................ 65
12.4.1
Specchi deviatori PNS75 per larghezza del campo protetto
0 … 4 m (complessivo) ..................................................................... 65
12.4.2
Specchi deviatori PNS125 per larghezza del campo protetto
4 … 15 m (complessivo)................................................................... 65
12.5 Accessori ............................................................................................................. 66
13 Appendice ........................................................................................................................ 67
13.1 Conformità alle direttive UE ............................................................................... 67
13.2 Lista di verifica per il costruttore ....................................................................... 68
13.3 Indice delle tabelle ............................................................................................. 69
13.4 Indice delle figure ............................................................................................... 70
4
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
A proposito di questo
documento
Istruzioni d’uso
Capitolo 1
C4000 Entry/Exit
1
A proposito di questo documento
Vi preghiamo di leggere attentamente il presente capitolo prima di iniziare a lavorare con
la documentazione e con la C4000 Entry/Exit, chiamata in seguito anche nel modo abbreviato C4000.
1.1
Funzione di questo documento
Queste istruzioni d’uso forniscono al personale tecnico del produttore o del gestore della
macchina le istruzioni necessarie per un sicuro montaggio, la configurazione, l’installazione elettrica, la messa in funzione e per il funzionamento e la manutenzione della cortina di
sicurezza C4000.
Queste istruzioni d’uso non guidano all’uso della macchina a cui è stata o verrà integrata
la cortina di sicurezza. Le informazioni a riguardo sono contenute nel manuale istruzioni
d’uso della macchina.
1.2
Destinatari
Queste istruzioni d’uso sono destinate ai progettisti, costruttori e responsabili di impianti
da rendere sicuri con una o più cortine di sicurezza C4000. Sono dirette anche alle persone che provvedono ad integrare la C4000 in una macchina, che la mettono in funzione
o provvedono alla sua manutenzione per la prima volta.
1.3
Campo di applicazione
Il presente documento è un documento originale.
Nota
Le presenti istruzioni d’uso valgono per una cortina di sicurezza C4000 Entry/Exit che
riporta sulla sua targhetta alla voce Operating Instructions una delle scritte seguenti:
8010235
8010235/TI73
8010235/YT68
Il presente documento fa parte del codice numerico SICK 8010235 (istruzioni d’uso
“Cortina di sicurezza C4000 Entry/Exit” in tutte le lingue disponibili).
Per la configurazione e la diagnostica di questi dispositivi avete bisogno della versione
2.1.0, o più recente, del CDS (Configuration & Diagnostic Software). Per verificare la versione del software selezionate nel ? la voce Informazioni....
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
5
A proposito di questo
documento
Capitolo 1
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
1.4
Informazioni d’uso
Queste istruzioni d’uso contengono informazioni su
installazione elettrica
diagnostica ed eliminazione delle
anomalie
messa in servizio e configurazione
codici numerici
cura e manutenzione
conformità e omologazione
montaggio
della cortina di sicurezza C4000.
La progettazione e l’impiego di dispositivi di protezione come la C4000 richiedono inoltre
particolari conoscenze tecniche, non fornite dal presente documento.
Vanno fondamentalmente rispettate le prescrizioni di autorità e di legge durante il funzionamento della C4000.
Informazioni generali sulla protezione antinfortunistica con l’aiuto di dispositivi di protezione optoelettronici si trovano nell’opuscolo “Sicurezza Industriale con protezioni optoelettroniche”.
Nota
Utilizzate anche la home page della SICK in internet sotto: www.sick.com
Vi trovate:
esempi di applicazioni
una lista delle domande frequenti sulla C4000
queste istruzioni d’uso in varie lingue da visualizzare e stampare
i certificati della prova di omologazione del campione, la dichiarazione UE di conformità
ed altri documenti
1.5
ADO
Application diagnostic output = uscita di segnalazione configurabile che indica uno stato
particolare del dispositivo di protezione
CDS
SICK Configuration & Diagnostic Software = software per la configurazione e la diagnostica
della cortina di sicurezza C4000
EDM
External device monitoring = controllo dei contattori esterni
EFI
6
Abbreviazioni utilizzate
Enhanced function interface = comunicazione sicura dei dispositivi SICK
ESPE
Electro-sensitive protective equipment = dispositivo elettrosensibile di protezione (p. es.
C4000)
OSSD
Output signal switching device = uscita di comando che controlla il circuito elettrico di
sicurezza
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
A proposito di questo
documento
Istruzioni d’uso
Capitolo 1
C4000 Entry/Exit
1.6
Raccomandazione
Nota
Simboli utilizzati
Le raccomandazioni aiutano a prendere una decisione inerente l’applicazione di una funzione o di un provvedimento tecnico.
Le note informano su particolarità del dispositivo.
Le visualizzazioni del display indicano lo stato di visualizzazione a 7 segmenti di emettitore
o ricevitore:
visualizzazione costante dei caratteri, p. es. U
visualizzazione lampeggiante dei caratteri, p. es. 8
visualizzazione alternata dei caratteri, p. es. L e 2
,
Le cifre rappresentate nella visualizzazione a 7 segmenti possono essere ruotate di 180°
mediante il CDS. In questo documento le cifre della visualizzazione a 7 segmenti vengono
però rappresentate senza essere capovolte.
Rosso,
Giallo,
Verde
Agite …
I simboli LED descrivono lo stato di un LED di diagnostica. Esempi:
Rosso
il LED rosso è illuminato costantemente.
Giallo
il LED giallo lampeggia.
Verde
il LED verde è spento.
Le istruzioni su come agire sono contrassegnate da una freccia. Leggete e seguite
attentamente le istruzioni su come agire.
Avvertenza!
ATTENZIONE
Un’avvertenza vi indica dei pericoli concreti o potenziali. Esse hanno il compito di difendervi dagli incidenti.
Leggete e seguite attentamente le avvertenze!
Le indicazioni software indicano dove potete effettuare la relativa impostazione nel CDS
(Configuration & Diagnostic Software). Per accedere direttamente a suddette finestre di
dialogo, attivate nel CDS nel menu Visualizza, Finestra di dialogo il punto Schede. In caso
contrario sarà il software, mediante il suo assistente, a guidarvi durante la singola impostazione.
Utilizzando il dispositivo di comando SICK UE402 troverete le funzioni sotto lo stesso
nome anche se a volte posizionate diversamente nella finestra di dialogo di configurazione
CDS. Ciò dipende dal campo di applicazione della singola funzione. Per informazioni dettagliate consultare le istruzioni d’uso dell’UE402.
Emettitore e ricevitore
In figure e schemi di collegamento il simbolo
il ricevitore.
contrassegna l’emettitore ed il simbolo
Il termine “stato pericoloso”
Nelle figure di questo documento lo stato pericoloso (termine di norma) della macchina è
continuamente rappresentato come movimento di un componente della macchina. Nella
pratica sono possibili vari stati pericolosi:
movimenti di macchina
componenti a carica elettrica
radiazione visibile o invisibile
una combinazione di vari pericoli
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
7
Sulla sicurezza
Capitolo 2
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
2
Sulla sicurezza
Questo capitolo serve alla vostra sicurezza e a quella degli operatori dell’impianto.
Vi preghiamo di leggere attentamente il presente capitolo prima di lavorare con la
C4000 o con la macchina protetta dalla C4000.
2.1
Persone competenti
È consentito soltanto alle persone competenti montare, mettere in funzione o eseguire la
manutenzione della cortina di sicurezza C4000. Viene considerato competente chi
dispone di un’adeguata formazione tecnica
e
è stato istruito dal responsabile della sicurezza macchine nell’uso e nelle direttive di
sicurezza vigenti
e
accede alle istruzioni d’uso.
2.2
Campi d’impiego del dispositivo
La cortina di sicurezza C4000 è un dispositivo elettrosensibile di protezione (ESPE). La
risoluzione fisica è di 14, 20, 30 o 40 mm con una larghezza massima del campo protetto
di 19 metri (a partire da una risoluzione di 20 mm). La lunghezza realizzabile del campo
protetto è compresa tra 900 e 1500 mm.
Questo dispositivo è un ESPE del tipo 4 secondo IEC 61 496S1 e S2 e può dunque essere
impiegato in comandi di categoria di controllo del tipo 4 secondo EN ISO 13 849-1. Questo
dispositivo si presta a:
proteggere le aree di pericolo
protezione dell’accesso
Il raggiungimento del punto di pericolo deve essere possibile soltanto attraverso il campo
protetto. Fino a quando nell’area di pericolo si trovano delle persone non deve avvenire
l’avviamento dell’impianto. Una rappresentazione dei modi di protezione si trova nel capitolo 3.3 “Esempi di campi d’impiego” a pagina 12.
Impiegate la cortina di sicurezza esclusivamente come misura di protezione indiretta!
ATTENZIONE
Un dispositivo di protezione optoelettronico protegge indirettamente, p. es. disattivando la
forza nella fonte di pericolo. Esso non può proteggere da parti lanciate verso l’esterno, né
da radiazioni fuoriuscite. Gli oggetti invisibili non vengono riconosciuti.
A seconda dell’applicazione, oltre alla cortina di sicurezza possono risultare necessari dei
dispositivi meccanici di protezione.
Nota
8
La cortina di sicurezza C4000 Entry/Exit non è utilizzabile in cascata.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Sulla sicurezza
Istruzioni d’uso
Capitolo 2
C4000 Entry/Exit
2.3
Uso secondo norma
La cortina di sicurezza C4000 va utilizzata esclusivamente ai sensi della sezione 2.2
“Campi d’impiego del dispositivo”. Deve essere utilizzata esclusivamente da personale
specializzato ed esclusivamente sulla macchina in cui essa è stata montata e messa in
funzione la prima volta da una persona competente ai sensi di queste istruzioni d’uso.
Se il dispositivo viene usato per altri scopi o in caso di modifiche effettuategli – anche in
fase di montaggio o di installazione – decade ogni diritto di garanzia nei confronti della
SICK AG.
2.4
Note di sicurezza generali e misure di protezione
Indicazioni di sicurezza
ATTENZIONE
Per garantire l’uso della cortina di sicurezza C4000 secondo norma ed in modo sicuro si
devono osservare i punti seguenti.
Per l’installazione e l’uso della cortina di sicurezza come pure per la messa in servizio e
le ripetute verifiche tecniche sono valide le normative nazionali/internazionali, in particolare
– la Direttiva Macchine
– la Direttiva sugli operatori di attrezzature di lavoro
– le prescrizioni antinfortunistiche/le regole di sicurezza
– altre prescrizioni di sicurezza importanti
I costruttori e gli gestori operatori della macchina su cui viene impiegata la cortina di
sicurezza devono accordare, sotto la propria responsabilità, tutte le vigenti prescrizioni
e regole di sicurezza con l’ente di competenza e sono anche responsabili della loro
osservanza.
Si devono osservare tassativamente le indicazioni, in particolare le prescrizioni di verifica (vedere “Indicazioni sulla verifica” a pagina 43) di queste istruzioni d’uso (come
p. es. per l’impiego, per il montaggio, l’installazione o per l’integrazione nel comando
macchina).
Le modifiche della configurazione dei dispositivi possono compromettere la funzione di
protezione. In seguito a qualsiasi tipo di modifica della configurazione dovrete verificare
che il dispositivo di protezione sia efficace.
La persona che esegue la modifica è anche responsabile del mantenimento della funzione di protezione del dispositivo. In caso la configurazione venga modificata preghiamo di utilizzare sempre la gerarchia di password messa a disposizione dalla SICK per
garantire che le modifiche vengano eseguite esclusivamente da persone autorizzate.
Per chiarimenti in riguardo contattate la squadra del Servizio SICK.
Le verifiche devono essere effettuate da persone competenti, oppure da persone autorizzate ed incaricate appositamente; e devono essere documentate in modo da essere
comprensibili in qualsiasi momento.
Le istruzioni d’uso devono essere messe a disposizione dell’operatore della macchina
dotata della cortina di sicurezza C4000. L’operatore della macchina deve essere istruito
da persone competenti ed esortato a leggere le istruzioni d’uso.
L’alimentazione esterna di tensione ai dispositivi deve compensare una breve mancanza di rete fino a 20 ms in conformità a EN 60 204S1. Degli alimentatori idonei possono
essere ordinati presso la SICK come accessori (Siemens serie 6 EP 1).
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
9
Sulla sicurezza
Capitolo 2
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
2.5
Comportamento per rispettare l’ambiente
La cortina di sicurezza C4000 è concepita in modo di avere un impatto ambientale minimo. Essa consuma soltanto un minimo di energia e di risorse.
Abbiate sempre riguardo dell’ambiente anche sul posto di lavoro. Osservate dunque le
informazioni seguenti sullo smaltimento.
Smaltimento
Smaltite i dispositivi inutilizzabili o non riparabili sempre attenendovi alle prescrizioni
nazionali vigenti in materia di smaltimento dei rifiuti.
Nota
10
Vi supportiamo volentieri nello smaltimento dei dispositivi. Contattateci.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Descrizione del prodotto
Istruzioni d’uso
Capitolo 3
C4000 Entry/Exit
3
Descrizione del prodotto
Questo capitolo vi informa sulle particolarità della cortina di sicurezza C4000 Entry/Exit.
Descrive la struttura ed il funzionamento del dispositivo, in particolare i vari modi operativi.
Leggete assolutamente questo capitolo prima di montare, installare o mettere in funzione il dispositivo.
Nota
Le funzioni descritte in questo capitolo valgono esclusivamente per una cortina di sicurezza C4000 Entry/Exit che riporta sulla sua targhetta alla voce Operating Instructions la
scritta: 8010235.
3.1
Caratteristiche particolari
La cortina di sicurezza C4000 Entry/Exit dispone delle caratteristiche seguenti:
funzionamento protetto con possibile selezione tra blocco al riavvio interno o esterno
(realizzato sulla macchina)
connessione del pulsante di ripristino: nel quadro elettrico o direttamente nel
dispositivo
controllo dei contattori esterni (EDM)
bypass per gli stati di funzionamento sicuro (soltanto in abbinamento a un dispositivo di
comando SICK, p. es. l’UE402)
possibilità di altre 2 codifiche di raggi oltre al funzionamento non codificato
uscita di segnalazione configurabile (ADO) per una disponibilità migliore
visualizzazione dello stato attraverso visualizzazione a 7 segmenti
quantità di funzioni ampliabile mediante dei dispositivi di comando della famiglia di prodotti SICK Intelliface
blanking dinamico con autoapprendimento che esclude gli oggetti che si muovono nel
livello del campo protetto
commutazione tra i modi operativi (soltanto in abbinamento a un dispositivo di comando SICK, p. es. all’UE402)
3.2
Funzionamento del dispositivo
3.2.1
Componenti del dispositivo
Fig. 1: componenti del dispositivo della C4000 Entry/Exit
ricevitore
emettitore
La scheda tecnica si trova nel capitolo 11 “Dati tecnici” a pagina 52. I disegni quotati si
trovano a partire da pagina 59.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
11
Descrizione del prodotto
Capitolo 3
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
3.2.2
Caratteristiche della cortina
La cortina di sicurezza C4000 è composta da due unità: l’emettitore e il ricevitore (Fig. 1).
Tra le due si trova il campo protetto definito da lunghezza e da larghezza del campo.
Le dimensioni della costruzione determinano la lunghezza del campo protetto del singolo
sistema. Per la lunghezza esatta del campo protetto preghiamo di consultare Tab. 22pp.,
sezione 11.4 “Disegni quotati” a partire da pagina 59.
La larghezza del campo protetto risulta dalla lunghezza del fascio di luce tra emettitore e
ricevitore e non deve oltrepassare la larghezza massima permessa (vedere “Dati tecnici” a
pagina 52).
L’emettitore ed il ricevitore si sincronizzano automaticamente in modo ottico. Tra i due
componenti non è necessario un collegamento elettrico.
La C4000 ha una struttura modulare. Tutti i gruppi ottici ed elettrici sono assemblati in un
profilo sottile e al tempo stesso rigido per evitare torsioni.
3.3
Esempi di campi d’impiego
Fig. 2: protezione di accesso
con blanking dinamico ad
autoapprendimento
La cortina di sicurezza C4000 può adempiere la sua funzione di protezione soltanto se le
condizioni seguenti sono soddisfatte:
il comando della macchina deve essere elettrico.
Io stato pericoloso della macchina deve poter essere portato in qualsiasi momento ad
uno stato sicuro.
l’emettitore e il ricevitore devono essere allineati in modo da rilevare con sicurezza gli
oggetti che penetrano nell’area di pericolo controllata dalla C4000.
il pulsante di ripristino deve essere predisposto fuori dall’area di pericolo, ed in modo
tale, da non poter essere usato da una persona che si trova nell’area di pericolo.
L’operatore deve avere inoltre la visione totale dell’area di pericolo quando aziona il
pulsante di ripristino.
durante montaggio e impiego dei dispositivi vanno rispettate le normative di autorità e
di legge in vigore.
12
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Descrizione del prodotto
Istruzioni d’uso
Capitolo 3
C4000 Entry/Exit
3.4
Elementi di visualizzazione
I LED e la visualizzazione a 7 segmenti di emettitore e ricevitore segnalano lo stato di
funzionamento della C4000.
Nota
Le cifre rappresentate nella visualizzazione a 7 segmenti possono essere ruotate di 180°
mediante il CDS (Configuration & Diagnostic Software). Se le cifre sono capovolte si
spegne il punto della visualizzazione a 7 segmenti:
punto visibile: il bordo inferiore delle cifre rappresentate con la visualizzazione a 7 segmenti è diretto verso la connessione della configurazione.
punto non visibile: il bordo inferiore delle cifre rappresentate con la visualizzazione a
7 segmenti è diretto verso la visualizzazione LED.
Simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore) oppure C4000 Entry/Exit (emettitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, opzione Visualizzazione a
7 segmenti del singolo dispositivo.
3.4.1
Visualizzazioni di funzionamento dell’emettitore
Fig. 3: visualizzazioni
dell’emettitore
giallo
visualizzazione a 7 segmenti
Tab. 1: significato delle
visualizzazioni di funzionamento dell’emettitore
Visualizzazione
Giallo
Significato
Alimentazione elettrica o. k.
Errore di sistema. Il dispositivo è difettoso. Sostituite l’emettitore.
Il dispositivo è in modo test.
Funzionamento senza codifica (solo dopo l’accensione)
Funzionamento con codifica 1 (solo dopo l’accensione)
Funzionamento con codifica 2 (solo dopo l’accensione)
Altre
Tutte le altre visualizzazioni segnalano guasti. Preghiamo di consultare
visualizzazioni il capitolo “Diagnostica delle anomalie” a pagina 47.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
13
Descrizione del prodotto
Capitolo 3
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
3.4.2
Visualizzazioni di funzionamento del ricevitore
Fig. 4: visualizzazioni del
ricevitore
arancione
rosso
giallo
verde
visualizzazione a
7 segmenti
Tab. 2: significato delle
visualizzazioni di funzionamento del ricevitore
Visualizzazione
Arancione
Giallo
Significato
È necessaria la pulizia o l’allineamento
Necessità di ripristinare
Rosso
Il sistema fornisce i segnali per lo spegnimento della macchina (uscite
di comando disattive)
Verde
Sistema libero (uscite di comando attive)
Bypass attivo (soltanto in abbinamento a un dispositivo di comando
SICK, p. es. all’UE402)
Errore di sistema. Il dispositivo è difettoso. Cambiate il ricevitore.
Allineamento imperfetto con l’emettitore.
Preghiamo di consultare il capitolo 7.2 “Allineamento di emettitore e
ricevitore” a pagina 42.
Funzionamento con larghezza ampia del campo protetto (solo dopo
l’accensione)
Blanking dinamico ad autoapprendimento attivo
Oggetto nel campo protetto con blanking dinamico ad autoapprendimento attivato
Funzionamento senza codifica (solo dopo l’accensione)
Funzionamento con codifica 1 (solo dopo l’accensione)
Funzionamento con codifica 2 (solo dopo l’accensione)
Spegnimento di emergenza attivo
Altre
Tutte le altre visualizzazioni segnalano guasti. Preghiamo di consultare
visualizzazioni il capitolo “Diagnostica delle anomalie” a pagina 47.
14
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Funzioni configurabili
Istruzioni d’uso
Capitolo 4
C4000 Entry/Exit
4
Funzioni configurabili
Questo paragrafo descrive le funzioni impostabili con il software della cortina di sicurezza
C4000 Entry/Exit.
Verificate il dispositivo di protezione dopo aver eseguito delle modifiche!
ATTENZIONE
In seguito ad ogni modifica della configurazione dovete verificare l’efficacia dell’intero dispositivo di protezione (vedere capitolo 7.3 “Indicazioni sulla verifica” a pagina 43).
All’inizio della sua configurazione potete salvare nel dispositivo un nome d’applicazione di
massimo 22 caratteri. Utilizzate questa funzione come promemoria, p. es. per descrivere
l’applicazione della configurazione attuale del dispositivo. Simbolo del dispositivo C4000
Entry/Exit (ricevitore) oppure C4000 Entry/Exit (emettitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, scheda Generale, opzione Nome dell’applicazione.
4.1
Blocco al riavvio
Configurate l’applicazione sempre con blocco al riavvio!
ATTENZIONE
Assicuratevi che vi sia sempre un blocco al riavvio. La C4000 non è in grado di verificare
se il blocco al riavvio è collegato. Disattivando sia il blocco al riavvio interno che il blocco al
riavvio esterno esponete gli operatori dell’impianto ad un pericolo grave.
Lo stato pericoloso della macchina in caso di interruzione del fascio di luce viene bloccato
e non più reso agibile, fino a quando l’operatore non aziona il pulsante di ripristino.
Nota
Non scambiate il blocco al riavvio con il blocco all’avvio della macchina. Il blocco all’avvio
impedisce che la macchina si avvii dopo l’accensione. Il blocco al riavvio impedisce che la
macchina si riavvii dopo un errore o un’interruzione del fascio di luce.
La tabella seguente indica gli abbinamenti possibili:
Tab. 3: configurazione ammessa del blocco al riavvio
Blocco al riavvio
Blocco al riavvio
Applicazione
della C4000
della macchina
ammessa
Disattivato
Attivato
Tutte
Attivato
Attivato
Tutte. Il blocco al riavvio della C4000 rileva la
funzione di ripristino (vedi “Ripristinare” più in
basso).
Attivato
Disattivato
Non è permessa
Disattivato
Disattivato
Non è permessa
Il collegamento elettrico del pulsante di ripristino è descritto nella sezione “Pulsante di
ripristino” a pagina 39.
Simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, scheda Generale, opzione Blocco al riavvio.
Raccomandazione
Potete visualizzare lo stato Ripristino necessario mediante una lampada di segnalazione.
La C4000 dispone a tal fine di un’apposita uscita. Il collegamento elettrico della lampada
di segnalazione è descritto nella sezione “Collegamento di una lampada di segnalazione
all’uscita Ripristino necessario” a pagina 39.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
15
Funzioni configurabili
Capitolo 4
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Ripristinare
Se attivate sia il blocco al riavvio della C4000 (interno) che un blocco al riavvio nella macchina (esterno), andrà assegnato ad ogni blocco un pulsante proprio.
Azionando il pulsante di ripristino (per il blocco al riavvio interno) …
la C4000 attiva le uscite di comando.
la cortina di sicurezza indica verde.
Solamente il blocco al riavvio esterno impedisce qui il riavvio della macchina. Dopo il pulsante di ripristino della C4000 l’operatore deve azionare anche il pulsante di riavvio della
macchina. Se il pulsante di ripristino ed il pulsante di riavvio non vengono premuti nell’ordine prescritto, lo stato pericoloso rimane interrotto.
Raccomandazione
Con l’aiuto del pulsante di ripristino potete escludere l’azionamento involontario del pulsante di riavvio esterno. L’operatore deve prima confermare lo stato privo di pericolo con il
pulsante di ripristino.
4.2
Controllo dei contattori esterni (EDM)
Il controllo dei contattori esterni verifica se i contattori ricadono veramente quando il dispositivo di protezione risponde. Se attivate il controllo dei contattori esterni, la C4000 controlla i contattori dopo ogni interruzione del fascio di luce e prima del riavvio della macchina. In questo modo il controllo dei contattori esterni può rilevare se uno dei contatti dei
contattori è per es. saldato. In questo caso …
appare la segnalazione
nella visualizzazione a 7 segmenti che indica un guasto.
la cortina di sicurezza rimane sul rosso.
la cortina di sicurezza segnala “Ripristino necessario” con il LED lampeggiante in
Giallo se il blocco al riavvio è attivato internamente.
Nota
Se a causa del non funzionamento di un contattore, il sistema non può impostare uno
stato di funzionamento sicuro, esso si blocca del tutto (lockMout). Nella visualizzazione a
7 segmenti appare quindi la segnalazione di guasto
.
Il collegamento elettrico del controllo dei contattori esterni è descritto nella sezione 6.4
“Controllo dei contattori esterni (EDM)” a pagina 38.
Simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, scheda Generale, opzione Controllo dei contattori esterni.
16
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Funzioni configurabili
Istruzioni d’uso
Capitolo 4
C4000 Entry/Exit
4.3
Spegnimento di emergenza
La C4000 possiede un ingresso per un pulsante di spegnimento di emergenza a due
canali. La sorveglianza dello spegnimento di emergenza del dispositivo corrisponde alla
categoria di arresto 0 in conformità a EN ISO 13 850. All’ingresso di spegnimento di
emergenza potete collegare p. es. il contatto di una porta o un pulsante di spegnimento di
emergenza. L’azionamento del pulsante di spegnimento di emergenza comporta quanto
segue:
la cortina di sicurezza disattiva gli OSSD.
la C4000 Entry/Exit passa al rosso.
la visualizzazione a 7 segmenti della C4000 Entry/Exit indica
Note
.
La funzione di spegnimento di emergenza disattiva gli OSSD anche se la funzione bypass è
attivata.
Considerate il tempo di risposta della funzione di spegnimento di emergenza! Il tempo di
risposta della cortina di sicurezza in caso d’interruzione tramite l’ingresso di spegnimento
di emergenza è di massimo 200 ms.
Fate attenzione a come agisce la funzione di spegnimento di emergenza!
ATTENZIONE
Il pulsante di spegnimento di emergenza collegato alla connessione in cascata della
C4000 agisce solo sulle uscite di comando (OSSD) della C4000.
Dopo l’accensione la C4000 controlla se è stata configurata la funzione di spegnimento
di emergenza, e se è collegato l’interruttore di una porta o un interruttore simile. Se la
configurazione e la connessione elettrica non corrispondono, il sistema si blocca del
tutto (lockMout). Nella visualizzazione a 7 segmenti appare quindi la segnalazione di
guasto
.
Note
La cortina di sicurezza dispone di un’uscita di segnalazione (ADO) in grado di segnalare
lo stato dell’ingresso di spegnimento di emergenza. La sezione seguente contiene dei
dettagli in riguardo.
Controllate regolarmente l’interruttore di spegnimento di emergenza oppure il contatto
della porta collegati!
Assicurate mediante delle misure organizzative che l’interruttore di spegnimento di
emergenza, oppure il contatto della porta, vengano azionati dopo un certo intervallo di
tempo.
ATTENZIONE
Questo è necessario affinché la C4000 possa riconoscere se finora è sorto uno stato
errato del pulsante per spegnimento di emergenza o dell’interruttore della porta.
L’apposito intervallo di tempo va definito individualmente e dipende dal tipo dell’applicazione.
Controllate sempre che azionando il pulsante di spegnimento di emergenza, oppure
l’interruttore della porta, vengano disattivate le uscite di comando della cortina.
Il collegamento elettrico dello spegnimento di emergenza è descritto nella sezione 6.6
“Spegnimento di emergenza” a pagina 40.
Simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, scheda Generale, opzione Spegnimento di emergenza attivo.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
17
Funzioni configurabili
Capitolo 4
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
4.4
Uscita di segnalazione (ADO)
La C4000 dispone di un’uscita di segnalazione configurabile (ADO). Mediante l’uscita di
segnalazione la cortina di sicurezza è in grado di segnalare degli stati particolari. Potete
mettere a disposizione questa uscita per un relè o un FPLC.
Non è ammesso usare l’uscita di segnalazione per delle funzioni attinenti alla
sicurezza!
ATTENZIONE
L’uscita di segnalazione è utilizzabile esclusivamente per segnalare. È assolutamente
vietato impiegare i segnali dell’uscita di segnalazioneper comandare l’applicazione o per
influenzare delle funzioni attinenti alla sicurezza.
Si può selezionare che la connessione segnali uno dei seguenti stati:
Tab. 4: possibilità di configurazione dell’uscita di
segnalazione
Utilizzo
Possibilità d’impiego
Sporco
Facilita la diagnostica in caso il frontalino sia sporco
Stato OSSD con
ritardo di [s]
Segnala lo stato delle uscite di comando. Se la cortina di
sicurezza passa al rosso, segnala immediatamente lo stato. Se
essa passa al verde, segnala lo stato solo dopo che è trascorso
un periodo di ritardo impostabile tra i 0,1 e i 3,1 secondi.
Stato del spegnimento di emergenza
Sussiste un segnale se è stato premuto il pulsante collegato
all’ingresso di spegnimento di emergenza della C4000.
Simbolo dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, scheda Generale, opzione Utilizzo di uscita di segnalazione.
Il collegamento elettrico di un comando/PLC all’uscita di segnalazione è descritto nella
sezione 6.7 “Uscita di segnalazione (ADO)” a pagina 41.
4.5
Codifica dei raggi
Se varie cortine di sicurezza sono impiegate a poca distanza tra di loro i raggi dell’emettitore di un sistema possono interferire sul ricevitore dell’altro sistema. Se la codifica 1 o 2
è attivata il ricevitore è in grado di riconoscere i raggi destinati a lui da raggi estranei. Le
impostazioni disponibili sono: senza codifica, codifica 1 e codifica 2.
In caso di sistemi impiegati a poca distanza tra di loro applicate codifiche dei raggi
differenti!
ATTENZIONE
18
I sistemi montati a poca distanza tra di loro vanno messi in funzione con codifiche dei
raggi differenti (codifica 1 o codifica 2). In caso contrario la funzione di protezione dell’impianto può venir influenzata dai raggi del sistema installato nelle vicinanze, e quindi
potrebbe diventare insicuro. In tal caso l’operatore è esposto ad un pericolo.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Funzioni configurabili
Istruzioni d’uso
Capitolo 4
C4000 Entry/Exit
Fig. 5: rappresentazione
schematica della codifica dei
raggi
codifica 1
codifica 2
La codifica dei raggi aumenta la funzionalità della macchina protetta. La codifica dei
raggi aumenta inoltre l’immunità alle interferenze ottiche come spruzzi di saldatura e
simili.
Note
Mediante la codifica dei raggi si prolunga il tempo di risposta del sistema. Ciò può anche comportare la modifica della distanza di sicurezza necessaria. Una descrizione si
trova nella sezione 5.1 “Calcolare la distanza di sicurezza” a pagina 25.
Dopo l’accensione l’emettitore ed il ricevitore visualizzano brevemente la codifica.
Simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore) oppure C4000 Entry/Exit (emettitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, scheda Generale, opzione
Codifica dei raggi.
4.6
Potenza di trasmissione
Adattate la potenza di trasmissione alla larghezza del campo protetto!
Dovete adattare la potenza di trasmissione del sistema alla larghezza del campo protetto.
ATTENZIONE
Se il valore impostato della potenza di trasmissione è troppo basso la cortina potrebbe
non passare al verde.
Se il valore impostato della potenza di trasmissione è troppo alto la cortina può reagire
in modo sbagliato. In questo caso l’operatore è esposto ad un pericolo.
Le impostazioni disponibili dipendono dalla risoluzione fisica del sistema:
Tab. 5: risoluzione fisica e
potenza di trasmissione
Risoluzione fisica
Potenze di
Potenza di trasmissione
Potenza di trasmissione
trasmissione
impostabili
con 1 frontalino
supplementare
con 2 frontalini
supplementari
14 mm
0,5-2,5 m
2-6 m
0,5-2,3 m
1,8-5,5 m
0,5-2,1 m
1,7-5 m
20 mm, 30 mm,
40 mm
0,5-6 m
5-19 m
0,5-5,5 m
4,6-17,4 m
0,5-5 m
4,2-16 m
Simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, scheda Standalone, opzione Potenza di trasmissione [m].
Note
Il frontalino supplementare offerto come accessorio (vedere pagina 65), riduce la potenza di trasmissione utile dell’8 %.
Per ogni frontalino supplementare. Gli specchi deviatori offerti come accessori (vedere
pagina 62p.), riducono la potenza di trasmissione utile in base al numero di specchi nel
fascio di luce (vedere Tab. 6 per PNS75 oppure Tab. 7 per PNS125). Se impiegati degli
specchi deviatori dovete configurare la cortina per un’alta potenza di trasmissione.
Non è ammesso utilizzare degli specchi deviatori se è prevedibile la formazione di gocce
o che gli specchi si possano sporcare molto.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
19
Funzioni configurabili
Capitolo 4
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Tab. 6: potenza di trasmissione per l’impiego di 1 o 2
specchi deviatori PNS75
Lunghezza del
campo protetto
Potenza di trasmissione per risoluzione fisica/numero di specchi
deviatori
14 mm
[mm]
Tab. 7: potenza di trasmissione per l’impiego di 1 o 2
specchi deviatori PNS125
1 × PNS75
2 × PNS75
1 × PNS75
2 × PNS75
900
4,8 m
3,3 m
7,4 m
8,0 m
1050
4,8 m
3,2 m
6,8 m
7,5 m
1200
4,8 m
2,9 m
6,4 m
7,1 m
1350
4,8 m
2,6 m
6,0 m
6,6 m
1500
4,6 m
2,3 m
5,8 m
6,3 m
Lunghezza del
Potenza di trasmissione per risoluzione fisica/numero di specchi
deviatori
campo protetto
[mm]
4.7
20, 30 o 40 mm
14 mm
20, 30 o 40 mm
1 × PNS125
2 × PNS125
1 × PNS125
2 × PNS125
900
4,8 m
3,8 m
14,2 m
12,3 m
1050
4,8 m
3,8 m
13,6 m
12,3 m
1200
4,8 m
3,6 m
13,0 m
12,3 m
1350
4,8 m
3,5 m
12,6 m
12,3 m
1500
4,8 m
3,3 m
12,0 m
12,3 m
Valutazione multipla
Se è impostata la valutazione multipla la C4000 Entry/Exit dovrà rilevare un oggetto varie
volte prima di disattivare i suoi OSSD. Potete ridurre così la possibilità di spegnimento
dell’impianto a causa di oggetti che cascano all’interno del campo protetto, come per
esempio gli spruzzi di saldatura o altre particelle.
Se è configurata per esempio la valutazione multipla con valore 3 la C4000 Entry/Exit
dovrà innanzitutto rilevare un oggetto per tre volte prima di disattivare i suoi OSSD.
Verificate il tempo di risposta complessivo!
ATTENZIONE
Nota
La valutazione multipla aumenta il tempo di risposta totale! Se modificate la valutazione
multipla dovete calcolare nuovamente il tempo di risposta (vedere Tab. 19 a pagina 57).
Nella C4000 Entry/Exit la valutazione multipla è preimpostata al 2. Con l’aiuto del CDS
potete regolare la valutazione multipla a 3.
Simbolo dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, selezione Sistema, scheda Standalone, opzione Valutazione multipla.
20
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Funzioni configurabili
Istruzioni d’uso
Capitolo 4
C4000 Entry/Exit
4.8
Blanking dinamico ad autoapprendimento
Con la C4000 Entry/Exit configurate un blanking dinamico con autoapprendimento.
Il blanking dinamico con autoapprendimento permette una protezione di acceso in cui gli
oggetti definiti con precisione (p. es. dei carrelli di trasporto per carrozzerie di automobili)
accedono a un impianto o una macchina (vedi: Fig 6, ). In caso penetrino però nel campo protetto degli altri oggetti, in particolare delle persone, la C4000 disattiverà le uscite di
comando (vedere Fig 6, ).
Fig 6: rappresentazione schematica del blanking dinamico
con autoapprendimento
Il blanking dinamico con autoapprendimento permette, a seconda della lunghezza del
campo protetto realizzata, l’esclusione dinamica di vari oggetti del percorso dei raggi
(vedere Tab. 8). Questi oggetti possono inoltre muoversi in ambedue le direzioni.
Tab. 8: numero massimo di
oggetti esclusi dinamicamente a seconda della
lunghezza del campo protetto
Lunghezza del campo
protetto [mm]
Numero massimo di oggetti esclusi dinamicamente
900
3
1050
4
1200
4
1350
5
1500
5
Se ammettete p. es. tre oggetti che possano essere esclusi dinamicamente, potrete impiegare dei carrelli di trasporto con uno, due o tre supporti oppure dei carrelli di trasporto con
uno, due o tre paia di supporti allineati.
Nota
Per le cortine con una risoluzione di 30 o 40 mm è permesso solo un oggetto!
Simbolo di dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di
configurazione, Modifica, scheda Blanking dinamico con autoapprendimento, opzione
Numero massimo di oggetti mobili.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
21
Funzioni configurabili
Capitolo 4
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Mentre gli oggetti attraversano il campo protetto, la C4000 controlla la velocità con cui si
muovono gli oggetti. Essa non deve superare i 2 m/s.
Gli oggetti devono penetrare il percorso dei raggi della C4000 dalla stessa direzione. È
così che la C4000 inizia ad apprendere dinamicamente la distanza tra gli oggetti. La
C4000 sorveglia questa distanza fino a quando gli oggetti abbandonano il percorso dei
raggi.
Fig. 7: carrello di trasporto
con uno, due o tre supporti
Configurate inoltre le dimensioni massime ammesse per un oggetto. Esse possono raggiungere fino a 150 mm nei dispositivi con una risoluzione fisica di 14 mm, 20 mm o
40 mm, e 140 mm nei dispositivi con una risoluzione fisica di 30 mm.
Note
Gli oggetti fino a queste dimensioni non vengono riconosciuti. Una disattivazione sicura
richiede degli oggetti di dimensioni superiori (vedere Tab. 9 a pagina 23).
Gli oggetti devono essere in ogni caso superiori o uguali alla risoluzione della cortina di
sicurezza.
Evitate che gli oggetti troppo piccoli possano accedere al campo protetto!
ATTENZIONE
La cortina di sicurezza non passa al rosso se l’oggetto è inferiore a quanto configurato
come dimensioni massime ammesse per un oggetto.
La cortina di sicurezza passa con sicurezza al rosso soltanto se le dimensioni dell’oggetto
superano adeguatamente quanto configurato come dimensioni massime ammesse per un
oggetto. Le dimensioni che un oggetto deve effettivamente presentare per permettere una
disattivazione sicura dipende da due fattori:
dalla risoluzione fisica della cortina di sicurezza
se l’oggetto si muove all’interno del campo protetto o se riposa (p. es. al riavvio della
macchina)
Definite con la Tab. 9 a pagina 23 le dimensioni dell’oggetto che permettono una
disattivazione sicura.
Se sono ammessi degli oggetti di dimensioni superiori ai 70 mm dovrete prendere delle
misure organizzative che assicurino il rilievo di una persona (o di altri oggetti non ammessi), p. es. il relativo abbigliamento di protezione o da lavoro. Questo vale in particolar modo
per le cosiddette piattaforme a scorrimento. Una persona viene rilevata soltanto se supera
le dimensioni di un oggetto previste per permettere la disattivazione o se camminando
cambia la distanza tra le gambe.
22
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Funzioni configurabili
Capitolo 4
C4000 Entry/Exit
Tab. 9: dimensioni
dell’oggetto a partire dalle
quali la C4000 disattiva con
sicurezza gli OSSD.
Esempio (*): con una
risoluzione fisica di 20 mm e
delle dimensioni massime
ammesse per gli oggetti di
30 mm, un oggetto in
movimento delle dimensioni
di 40 mm o maggiore
comporterà una
disattivazione sicura
Dimensioni necessarie dell’oggetto [mm] con cui la
C4000 disattiva con sicurezza gli OSSD
Configurazione
delle dimensioni
Risoluzione fisica
massime
ammesse per gli
14 mm
20 mm
30 mm
40 mm
oggetti [mm]
In movimento
A
riposo
In movimento
A
riposo
In movimento
A
riposo
In movimento
A
riposo
15
22,5
29
–
–
–
–
–
–
20
–
–
30
40
–
–
–
–
22,5
30
36,5
–
–
–
–
–
–
30
37,5
44
40*
50
–
–
–
–
37,5
45
51,5
–
–
–
–
–
–
40
–
–
50
60
50
70
–
–
45
52,5
59
–
–
–
–
–
–
50
–
–
60
70
–
–
–
–
52,5
60
66,5
–
–
–
–
–
–
60
67,5
74
70
80
70
90
70
100
67,5
75
81,5
–
–
–
–
–
–
70
–
–
80
90
–
–
–
–
75
82,5
89
–
–
–
–
–
–
80
–
–
90
100
90
110
–
–
82,5
90
96,5
–
–
–
–
–
–
90
97,5
104
100
110
–
–
100
130
97,5
105
111,5
–
–
–
–
–
–
100
–
–
110
120
110
130
–
–
105
112,5
119
–
–
–
–
–
–
110
–
–
120
130
–
–
–
–
112,5
120
126,5
–
–
–
–
–
–
120
127,5
134
130
140
130
150
130
160
127,5
135
141,5
–
–
–
–
–
–
130
–
–
140
150
–
–
–
–
135
142,5
149
–
–
–
–
–
–
140
–
–
150
160
150
170
–
–
142,5
150
156,5
–
–
–
–
–
–
150
157,5
164
160
170
–
–
160
190
Simbolo dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, scheda Blanking dinamico ad autoapprendimento, opzione Dimensioni massime ammesse per gli oggetti.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
23
Funzioni configurabili
Capitolo 4
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Condizione che portano alla disattivazione delle uscite di comando
La C4000 Entry/Exit disattiva le sue uscite di comando per almeno 1 secondo …
se nel campo protetto si trova un numero di oggetti superiore a quello configurato.
se le dimensioni di un oggetto superano le dimensioni necessarie per una disattivazione
sicura.
se nel campo protetto cambia la distanza tra due oggetti.
se un oggetto non penetra il campo protetto all’inizio del campo.
se un oggetto non abbandona il campo protetto alla fine del campo.
se la velocità di un oggetto supera i 2,5 m/s.
4.9
Test emettitore
L’emettitore della C4000 possiede al pin 3 un ingresso per test per verificare l’emettitore
ed il ricevitore corrispondente. Durante il test l’emettitore non trasmette più segnale ottico, simulando così al ricevitore un intervento nel campo protetto.
Durante il test l’emettitore indica
.
Il test è stato concluso con successo se il ricevitore C4000 passa al rosso, e cioè se le
uscite di comando (OSSD) ricadono.
Nota
L’emettitore e il ricevitore C4000 sono autotestanti. Dovete configurare la funzione di test
dell’emettitore soltanto se risulta necessario per un’applicazione più vecchia già esistente.
Per poter eseguire un test dell’emettitore …
deve essere attiva l’opzione Consenti test emettitore. Questo è lo stato al momento
della fornitura.
deve esistere una possibilità di comando per l’ingresso test.
Simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit (emettitore), menu contestuale Progetto di
configurazione, Modifica, opzione Consenti test emettitore.
Il collegamento elettrico dell’ingresso per test è descritto nella sezione 6.8 “Ingresso test
(test emettitore)” a pagina 41.
24
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Montaggio
Istruzioni d’uso
Capitolo 5
C4000 Entry/Exit
5
Montaggio
Questo capitolo descrive i preparativi e l’esecuzione del montaggio della cortina di
sicurezza C4000. Il montaggio richiede due fasi:
il calcolo della distanza di sicurezza necessaria
il montaggio con supporti Swivel Mount o supporti su guida laterale
In seguito al montaggio è necessario procedere come segue:
effettuare i collegamenti elettrici (capitolo 6)
allineare l’unità emettitore e ricevitore (sezione 7.2)
verificare l’installazione (sezione 7.3)
5.1
Calcolare la distanza di sicurezza
La cortina deve essere montata con una distanza di sicurezza sufficiente:
dal punto di pericolo
da superfici riflettenti
Nessuna funzione di protezione è sicura se la distanza di sicurezza non è corretta!
ATTENZIONE
Il montaggio del sistema alla distanza di sicurezza corretta dal punto di pericolo è presupposto indispensabile per il funzionamento di protezione della cortina.
5.1.1
Distanza di sicurezza dal punto di pericolo
Tra cortina e punto di pericolo deve essere mantenuta una distanza di sicurezza. Questa
garantisce che il punto di pericolo sia raggiungibile soltanto quando lo stato pericoloso
della macchina è completamente inattivo.
La distanza di sicurezza ai sensi di EN ISO 13 855 e EN ISO 13 857 dipende da:
dal tempo di arresto totale della macchina o dell’impianto (Il tempo di arresto totale
viene indicato nella documentazione della macchina o va rilevato con apposita misura.)
tempo di risposta del dispositivo di protezione (per i tempi di risposta vedere sezione 11.2 “Tempo di risposta” a pagina 56)
velocità di avvicinamento del corpo
risoluzione della cortina oppure distanza dei raggi
ulteriori parametri dettati dalla normativa a seconda dell’applicazione
Fig. 8: distanza di sicurezza
dal punto di pericolo
area di pericolo
distanza di sicurezza S
ESPE
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
altezza di montaggio H
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
25
Montaggio
Capitolo 5
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Come calcolare la distanza di sicurezza S in riferimento a EN ISO 13 855 e
EN ISO 13 857:
Nota
La distanza di sicurezza si riferisce al primo raggio del campo protetto visto dalla direzione
dell’avvicinamento verso il punto di pericolo (cfr. Fig. 8).
Il seguente schema mostra un esempio per il calcolo della distanza di sicurezza. A seconda dell’applicazione e delle condizioni ambientali può risultare necessario un’altro schema
di calcolo.
Calcolate S con la formula seguente:
S= 1600 × T + 850 + (760 – 0,4 × H) [mm]
Il significato ne è …
1600 = Velocità di avvicinamento del corpo [mm/s]
T
= Tempo di arresto totale della macchina
+ tempo di risposta del dispositivo di protezione dopo l’interruzione del fascio
di luce [s]
850 = Lunghezza del braccio in conformità a EN ISO 13 855 [mm]
760 = Lunghezza del passo in conformità a EN ISO 13 855 (700 mm) più l’area
d’ingresso dell’ESPE (60 mm)
H
= Altezza di montaggio della cortina
S
= Distanza di sicurezza [mm]
La velocità di avvicinamento del corpo fa già parte della formula.
Esempio:
Tempo di arresto totale della macchina = 290 ms
Tempo di risposta dopo l’interruzione del fascio di luce= 30 ms
Altezza di montaggio della cortina = 300 mm
T = 290 ms + 30 ms = 320 ms = 0,32 s
S = 1600 × 0,32 + 850 + (760 – 0,4 × 300) = 2002 mm
26
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Montaggio
Istruzioni d’uso
Capitolo 5
C4000 Entry/Exit
5.1.2
Distanza minima da superfici riflettenti
I raggi ottici dell’emettitore possono venire deviati da superfici riflettenti. Questo può
portare al non rilevamento di un oggetto.
Motivo per cui tutte le superfici e gli oggetti riflettenti (p. es. contenitori di materiale)
devono rispettare una distanza minima a dal campo protetto del sistema. La distanza
minima a dipende dalla distanza D tra emettitore e ricevitore.
Fig. 9: distanza minima da
superfici riflettenti
superficie riflettente
angolo di apertura
distanza minima a
distanza D emettitore-ricevitore
Nota
L’angolo di apertura dell’ottica di emettitore e ricevitore è identico.
Come calcolare la distanza minima da superfici riflettenti:
rilevate la distanza D [m] emettitore-ricevitore.
deducete la distanza minima a [mm] dal diagramma:
Fig. 10: diagramma per la
distanza minima da superfici
riflettenti
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
27
Montaggio
Capitolo 5
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
5.2
Fasi di montaggio del dispositivo
Durante il montaggio prestate particolare attenzione a:
montate l’emettitore e il ricevitore sempre su un fondo piano.
ATTENZIONE
montate l’emettitore e il ricevitore esclusivamente in posizione orizzontale.
fate attenzione nel montaggio che l’emettitore e il ricevitore siano allineati in modo corretto. Le ottiche di emettitore e ricevitore devono risultare esattamente di fronte l’una
all’altra; gli elementi di visualizzazione devono essere alla stessa altezza. I connettori di
ambedue i sistemi devono essere diretti nella stessa direzione.
la distanza minima tra emettitore e ricevitore è di 500 mm.
prendete gli appositi provvedimenti per ridurre le vibrazioni se la sollecitazione supera i
valori di resistenza agli urti riportati nella sezione 11.1 “Scheda tecnica” a pagina 56.
rispettate nel montaggio la distanza di sicurezza del sistema. Leggete in proposito la
sezione “Calcolare la distanza di sicurezza” a pagina 25.
montate la cortina di sicurezza in modo tale da escludere che si possa penetrare scavalcandola dall’alto, strisciando sotto ad essa o accedendo con le gambe da dietro,
escludendo anche qualsiasi spostamento della cortina.
si deve accedere all’area di pericolo soltanto dal campo protetto.
dopo il montaggio dovete attaccare una o varie etichette autoadesive previste per le
indicazioni ed incluse nella fornitura:
– per le indicazioni utilizzate esclusivamente delle etichette nella lingua parlata dagli
operatori della macchina.
– incollate le etichette con le indicazioni in modo che siano visibili ad ogni operatore
durante il funzionamento previsto per l’impianto. Le etichette con le indicazioni non
devono venire nascoste neanche in seguito al montaggio di oggetti supplementari.
– incollate l’etichetta con l’indicazione “Indicazioni importanti” su un punto visibile
dell’impianto, vicinissimo all’emettitore o al ricevitore.
Per fissare gli emettitori ed i ricevitori ci sono due possibilità:
fissaggio con supporto Swivel Mount
fissaggio con supporto su guida laterale
28
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Montaggio
Istruzioni d’uso
Capitolo 5
C4000 Entry/Exit
5.2.1
Fissaggio con supporto Swivel Mount
Il supporto Swivel Mount è di poliammide PA6 nera. Esso permette un allineamento esatto
dell’emettitore e del ricevitore sull’asse del dispositivo anche dopo il montaggio dei supporti.
Il supporto Swivel Mount si adatta anche al fissaggio degli specchi deviatori PNS75 e
PNS125 (vedere sezione 11.4.5p. a pagina 62p.).
Nota
Serrate le viti del supporto Swivel Mount con coppia di serraggio meccanico da 2,5 a
3 Nm. Delle coppie di serraggio meccanico superiori possono danneggiare il supporto,
delle coppie di serraggio inferiori non offrono una sicurezza sufficiente contro le vibrazioni.
Fig. 11: composizione del
supporto Swivel Mount
codice num. 2019659
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
29
Montaggio
Capitolo 5
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Fig. 12: montaggio di
emettitore e ricevitore con
supporto Swivel Mount
Note
Montate le viti denominate da a verso il lato operatore in modo da poter essere
accessibili anche dopo il montaggio e di permettere la registrazione della cortina in un
secondo tempo.
Se volete utilizzare il frontalino supplementare (vedere “Frontalino supplementare (protezione da spruzzi di saldatura)” a pagina 65) fate attenzione che il lato bombato del
dispositivo rimanga accessibile dopo il montaggio.
30
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Montaggio
Istruzioni d’uso
Capitolo 5
C4000 Entry/Exit
5.2.2
Fissaggio con supporto su guida laterale
Il supporto su guida laterale è in pressofusione di zinco ZP 0400. È verniciato in nero. Il
supporto su guida laterale viene nascosto in gran parte dal dispositivo. È adatto pertanto
esclusivamente per superfici di montaggio ubicate in parallelo al campo protetto desiderato, dato che l’allineamento di emettitore e ricevitore è correggibile dopo il montaggio di
soli ±2,5°.
Fig. 13: composizione del
supporto su guida laterale
codice num. 2019506
Note
Serrate le viti del supporto su guida laterale con coppia di serraggio meccanico da 5 a
6 Nm. Delle coppie di serraggio meccanico superiori possono danneggiare il supporto,
delle coppie di serraggio inferiori non offrono una sicurezza sufficiente contro gli spostamenti.
Nel montaggio prestate attenzione a distanza e posizione dei tasselli come rappresentati in sezione 11.4 “Disegni quotati” a pagina 59p.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
31
Montaggio
Capitolo 5
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Fig. 14: montaggio della
C4000 con supporto su guida
laterale
tassello
tassello
Note
Nel montaggio del supporto su guida laterale fate attenzione che le viti denominate e
rimangano accessibili in modo da poter registrare e bloccare la cortina in un secondo
tempo.
Se volete utilizzare il frontalino supplementare (vedere “Frontalino supplementare (protezione da spruzzi di saldatura)” a pagina 65) fate attenzione che il lato bombato del
dispositivo rimanga accessibile dopo il montaggio.
32
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Installazione elettrica
Istruzioni d’uso
Capitolo 6
C4000 Entry/Exit
6
Installazione elettrica
Togliere la tensione all’impianto!
ATTENZIONE
Durante i lavori di collegamento dei dispositivi l’impianto potrebbe avviarsi involontariamente.
Assicurarsi che l’intero impianto non sia sotto tensione durante la fase di installazione
elettrica.
Assicurare che i contattori collegati siano sorvegliati!
I contattori collegati devono essere a guida positiva e monitorati (vedi sezione 6.4
“Controllo dei contattori esterni (EDM)” a pagina 38)!
Allacciate l’OSSD1 e l’OSSD2 separati l’uno dall’altro!
L’OSSD1 e l’OSSD2 non vanno collegati tra di loro o la sicurezza del segnale non sarà
garantita.
Assicuratevi che il comando macchina elabori i due segnali separatamente.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
33
Installazione elettrica
Capitolo 6
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Impedire che si crei una differenza di potenziale tra carico e dispositivo di protezione!
Note
OSSD1
Uscita di sicurezza 1
OSSD2
Uscita di sicurezza 2
OSSD1
Uscita di sicurezza 1
OSSD2
Uscita di sicurezza 2
Se si allacciano agli OSSD, ovvero alle uscite di sicurezza, dei carichi non protetti contro
l’inversione di polarità, sarà indispensabile che le connessioni 0 V di questi carichi e
quelle del dispositivo di protezione corrispondente vengano allacciate singolarmente e
direttamente nella stessa morsettiera 0 V. Solo così si impedirà la presenza di una differenza di potenziale tra le connessioni 0 V dei carichi e quelle del dispositivo di protezione corrispondente.
La cortina di sicurezza C4000 adempie le normative di protezione da radiodisturbi
(EMC) per il settore industriale (classe di protezione da radiodisturbi A). Può creare dei
radiodisturbi se impiegata in una zona abitata.
Per rispondere ai requisiti di compatibilità EMC la messa a terra funzionale (TF) deve
essere collegata.
L’alimentazione esterna di tensione ai dispositivi deve compensare una breve mancanza di rete fino a 20 ms in conformità a EN 60 204M1. Degli alimentatori idonei possono
essere ordinati presso la SICK come accessori (Siemens serie 6 EP 1).
34
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Installazione elettrica
Istruzioni d’uso
Capitolo 6
C4000 Entry/Exit
6.1
Connessione del sistema M26 × 11 + TF
Fig. 15: l’assegnazione dei
pin: connessione del sistema
M26 × 11 + TF
5
10
6
7 11
8
1
FE
4
Tab. 10: assegnazione dei
pin connessione di sistema
M26 × 11 + TF
Note
Pin Colore filo
3
2
9
9
2
3
4
FE
1
Emettitore
8
11
7
6
10
5
Ricevitore
1
Marrone
Ingresso 24 V cc (alimentazione
di tensione)
Ingresso 24 V cc (alimentazione
di tensione)
2
Blu
0 V cc (alimentazione di
tensione)
0 V cc (alimentazione di
tensione)
3
Grigio
Ingresso test:
0 V: test esterno attivo
24 V: test esterno non attivo
OSSD1 (uscita di comando 1)
4
Rosa
Riservato
OSSD2 (uscita di comando 2)
5
Rosso
Riservato
Ripristino/riavvio
6
Giallo
Riservato
Controllo dei contattori esterni
(EDM)
7
Bianco
Riservato
Uscita di segnalazione (ADO)
8
Rosso/blu
Riservato
Uscita Ripristino necessario
9
Nero
Comunicazione dei dispositivi
(EFIA)
Comunicazione dei dispositivi
(EFIA)
10 Violetto
Comunicazione dei dispositivi
(EFIB)
Comunicazione dei dispositivi
(EFIB)
11 Grigio/rosa
Non utilizzare
Non utilizzare
TF
Operational Earthing = messa a
terra funzionale
Operational Earthing = messa a
terra funzionale
Verde
Per collegare i pin 9 e 10 utilizzate una sola linea con fili intrecciati, p. es. le linee di
allacciamento SICK offerte come accessorio (vedere sezione 12.5 “Accessori” a pagina 66).
Se non utilizzate né un dispositivo di comando SICK né un nodo bus SICK, per migliorare le caratteristiche EMC consigliamo di far terminare nel quadro elettrico i collegamenti
pin 9 e 10 (comunicazione dei dispositivi EFI) della connessione del sistema con una
resistenza di 182 (codice num. SICK 2027227).
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
35
Installazione elettrica
Capitolo 6
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
6.2
Connessione di configurazione M8 × 4 (interfaccia
seriale)
Fig. 16: assegnazione dei pin
connessione di configurazione M8 × 4
Tab. 11: assegnazione dei
pin connessione di configurazione M8 × 4
Note
Pin
Emettitore/
4
2
3
1
ricevitore
RSE232-DESub del PC
1
Non utilizzato
2
RxD
Pin 3
3
0 V cc (alimentazione di tensione)
Pin 5
4
TxD
Pin 2
I pin dell’emettitore e del ricevitore sono assegnati in modo identico.
Dopo la configurazione scollegate sempre il cavo di allacciamento dalla connessione di
configurazione!
Dopo aver configurato il dispositivo riinfilate sempre il coperchio di protezione nella connessione di configurazione (coperchio fissato al dispositivo).
36
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Installazione elettrica
Istruzioni d’uso
Capitolo 6
C4000 Entry/Exit
6.3
Connessione in cascata M26 × 11 + TF
Fig. 17: utilizzo dei pin
connessione in cascata
M26 × 11 + TF
8
11
7
6
10
5
FE
Note
11
7
6
10 5
FE
1
Tab. 12: utilizzo dei pin
connessione in cascata
M26 × 11 + TF
8
9
2
3
4
Emettitore
1
9
2
3
4
Pin
Colore filo
Ricevitore
1
Marrone
Uscita 24 V cc (alimentazione
di tensione)
Uscita 24 V cc (alimentazione di
tensione)
2
Blu
0 V cc (alimentazione di
tensione)
0 V cc (alimentazione di tensione)
3
Grigio
Riservato
Ingresso di spegnimento di
emergenza 1
4
Rosa
Riservato
Ingresso di spegnimento di
emergenza 2
5
Rosso
Riservato
Ripristino/riavvio
6
Giallo
Riservato
Uscita test spegnimento di
emergenza 2
7
Bianco
Riservato
Uscita test spegnimento di
emergenza 1
8
Rosso/blu
Riservato
Uscita Ripristino necessario
9
Nero
Comunicazione dei dispositivi
(EFIA)
Comunicazione dei dispositivi
(EFIA)
10
Violetto
Comunicazione dei dispositivi
(EFIB)
Comunicazione dei dispositivi
(EFIB)
11
Grigio/rosa
Non utilizzare
Non utilizzare
TF
Verde
Operational Earthing = messa
a terra funzionale
Operational Earthing = messa a
terra funzionale
La posizione del connettore (posizione dei pin) nel contenitore può variare da dispositivo a dispositivo. Riconoscete la correlazione dei pin del connettore dalla posizione dei
pin tra di loro.
Se non collegate a una connessione d’ampliamento un ulteriore cortina di sicurezza,
non dovete allacciare nessuna linea ai pin 9 e 10.
Avvitate sempre sulla connessione in cascata il coperchio di protezione fornitovi quando
la connessione non è necessaria.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
37
Installazione elettrica
Capitolo 6
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
6.4
Controllo dei contattori esterni (EDM)
Il controllo dei contattori esterni verifica se i contattori ricadono veramente quando il dispositivo di protezione risponde. Se il controllo dei contattori esterni dopo un tentativo di
ripristino ed entro 300 ms non constata nessuna reazione da parte dei dispositivi di comando ridisattiva le relative uscite.
Fig. 18: connessione degli
organi di comando al controllo dei contattori esterni
(EDM)
K2
24 V cc
K1
pin 3
pin 6
K1
0 V cc
pin 4
K2
Dal punto di vista elettrico dovete realizzare il controllo dei contattori esterni con i due contatti scelti (N/C) (k1, k2) forzati a chiudersi quando gli organi di comando (K1, K2) raggiungono la loro posizione di riposo dopo la risposta del dispositivo di protezione. All’ingresso
del controllo dei contattori esterni ci sono adesso 24 V. Se dopo la risposta del dispositivo
di protezione non sussistono 24 V, uno degli organi di comando è difettoso ed il controllo
dei contattori esterni non permette il riavvio della macchina.
Note
Se collegate i contatti degli organi di comando da sorvegliare all’ingresso del controllo
dei contattori esterni (EDM), dovete attivare la funzione Controllo dei contattori esterni
nel CDS (Configuration & Diagnostic Software). In caso contrario il dispositivo indica
l’errore
.
Se rimuovete successivamente il modo operativo di Controllo dei contattori esterni, il
pin 6 del connettore del sistema non deve rimanere allacciato a 24 V.
38
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Installazione elettrica
Istruzioni d’uso
Capitolo 6
C4000 Entry/Exit
6.5
Pulsante di ripristino
Nel funzionamento di protezione con blocco al riavvio interno (vedere pagina 15) l’operatore deve premere il pulsante di ripristino prima di riavviare.
Scegliere l’ubicazione giusta del pulsante di ripristino!
ATTENZIONE
Installate il pulsante di ripristino all’esterno dell’area di pericolo e in modo che non possa
venire azionato dall’interno di essa. L’operatore deve avere inoltre la visione totale dell’area di pericolo quando aziona il pulsante di ripristino.
Fig. 19: collegamento del
pulsante di ripristino e della
lampada di segnalazione
“Ripristino necessario” alla
connessione in cascata
pin 1 (24 V cc)
pin 2 (0 V cc)
pin 8
pin 5
in alternativa il collegamento può
avvenire ai pin identici della connessione del sistema
Nuova configurazione dopo il cambio del dispositivo!
ATTENZIONE
Se sostituite una cortina di sicurezza con funzione di ripristino disattivata con un dispositivo di ricambio, dovete nuovamente disattivare la funzione di ripristino tramite il software.
Non basta realizzare i collegamenti elettrici perché nei dispositivi nuovi provenienti direttamente dalla fabbrica la funzione di ripristino è sempre attivata.
Collegamento di una lampada di segnalazione all’uscita Ripristino necessario
Il pin 8 del connettore del sistema è l’uscita Ripristino necessario (24 V). Qui potete collegare una lampada di segnalazione per far visualizzare questo stato. L’uscita ha una frequenza di 1 Hz.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
39
Installazione elettrica
Capitolo 6
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
6.6
Spegnimento di emergenza
L’ingresso di spegnimento di emergenza è a due canali. La sorveglianza dello spegnimento
di emergenza del dispositivo corrisponde alla categoria di arresto 0 in conformità a
EN ISO 13 850. Una disattivazione nell’ingresso di spegnimento di emergenza (vedere
pagina 17) ha le stesse conseguenze di un accesso con mani o braccia nel campo protetto. All’ingresso di spegnimento di emergenza potete collegare p. es. l’interruttore di una
porta.
Fig. 20: possibilità di collegamento dell’interruttore di una
porta, o simili, con l’ingresso
di spegnimento di emergenza
equivalente
antivalente
pin 3 pin 7
pin 3 pin 7
pin 4
pin 6
pin 4
pin 6
Potete impostare il pulsante a due canali equivalenti (contatto N/C, N/C) oppure antivalenti (contatto N/A, N/C). Dovete poi adattare la C4000 configurandola con l’aiuto del CDS.
Se la configurazione e la connessione elettrica non corrispondono, il sistema si blocca del
tutto (lockMout). Nella visualizzazione a 7 segmenti appare quindi la segnalazione di guasto
.
Simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit (ricevitore), menu contestuale Progetto di
configurazione, Modifica, scheda Generale, opzione Spegnimento di emergenza attivo.
Nuova configurazione dopo il cambio del dispositivo!
ATTENZIONE
40
Se una cortina di sicurezza con la funzione di spegnimento di emergenza attivata viene
sostituita da un altro dispositivo dovrete ritrasmettere la configurazione al dispositivo. Non
è sufficiente realizzare le connessioni elettriche perché i dispositivi nuovi vengono forniti
con la funzione di spegnimento di emergenza disattivata.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Installazione elettrica
Istruzioni d’uso
Capitolo 6
C4000 Entry/Exit
6.7
Uscita di segnalazione (ADO)
Il pin 7 del connettore del sistema è un’uscita di segnalazione (ADO). Potete mettere a
disposizione questa uscita per un relè o un PLC.
Fig. 21: collegamento con
uscita di segnalazione
pin 7
0 V cc
Se collegate l’uscita di segnalazione dovete configurarla con l’aiuto del CDS prima di farla
funzionare. Una descrizione si trova nella sezione 4.4 “Uscita di segnalazione (ADO)” a
pagina 18.
Nuova configurazione dopo il cambio del dispositivo!
ATTENZIONE
Se una cortina di sicurezza in cui è collegata e configurata l’uscita di segnalazione (ADO),
viene sostituita da un altro dispositivo, dovrete ritrasmettere la configurazione al dispositivo. Non è sufficiente realizzare le connessioni elettriche perché i dispositivi nuovi
vengono forniti con l’uscita di segnalazione disattivata.
6.8
Ingresso test (test emettitore)
Fig. 22: connessione del
pulsante per il test
dell’emettitore
pin 3
comando test emettitore,
p. es. con pulsante
24 V cc
Il test dell’emettitore viene eseguito quando l’ingresso per test (pin 3) presenta 0 V.
Per poter utilizzare il pulsante di test dell’emettitore dovete inoltre configurare con l’aiuto
del CDS la funzione di test dell’emettitore: simbolo del dispositivo C4000 Entry/Exit
(emettitore), menu contestuale Progetto di configurazione, Modifica, opzione Consenti
test emettitore.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
41
Messa in servizio
Capitolo 7
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
7
Messa in servizio
Nessuna messa in servizio senza verifica da parte di persona competente!
ATTENZIONE
Prima di mettere in servizio per la prima volta un impianto protetto dalla cortina di sicurezza C4000 esso deve venir controllato e ritenuto idoneo da una persona competente.
Osservate in riguardo le indicazioni del capitolo “Sulla sicurezza” a pagina 8.
7.1
Sequenza delle visualizzazioni all’accensione
Dopo l’accensione nell’emettitore e nel ricevitore si svolge l’apposito ciclo di accensione.
La visualizzazione a 7 segmenti visualizza lo stato del dispositivo durante questo ciclo.
I valori visualizzati hanno il significato seguente:
Tab. 13: visualizzazioni
durante il ciclo di accensione
Visualizzazione
, , , ,
, , ,
Significato
Test della visualizzazione a 7 segmenti. Tutti i segmenti vengono
attivati uno dopo l’altro.
Circa 0,5 s. Appare soltanto sul ricevitore e soltanto nel funzionamento ad alta potenza di trasmissione.
,
oppure
Circa 0,5 s. Funzionamento senza codifica oppure funzionamento
con codifica 1 o 2.
,
oppure
Il dispositivo è pronto al funzionamento. La visualizzazione
appare se durante l’accensione il dispositivo rileva un oggetto nel
campo protetto.
,
oppure
Solo sul ricevitore: l’allineamento ricevitore-emettitore non è ottimale (vedi “Allineamento di emettitore e ricevitore” più in basso).
Altra
visualizzazione
7.2
Anomalia del dispositivo. Vedere “Diagnostica delle anomalie” a
pagina 47.
Allineamento di emettitore e ricevitore
Dopo il montaggio e l’allacciamento della cortina l’emettitore e il ricevitore devono venire
allineati tra di loro. I raggi dell’emettitore devono centrare esattamente il ricevitore.
Come allineare emettitore e ricevitore tra di loro:
Escludere lo stato pericoloso dell’impianto!
ATTENZIONE
Assicuratevi che lo stato pericoloso dell’impianto sia e resti disattivato! Le uscite della cortina di sicurezza non devono avere nessun effetto sulla macchina durante il processo di
allineamento.
Allentate le viti di arresto che fissano la cortina.
Accendete l’alimentazione elettrica della cortina.
Per una disponibilità a regola d’arte è importante l’allineamento di tutti gli assi:
applicate gli AR60 uno dopo l’altro alle due estremità del dispositivo. Il punto laser indica verso la scritta “Receiver/Sender” del dispositivo di fronte oppure verso il foro del
secondo angolo di fissaggio che è ugualmente da montare sul dispositivo.
42
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Messa in servizio
Istruzioni d’uso
Capitolo 7
C4000 Entry/Exit
Prestate attenzione all’informazione sull’allineamento visualizzata dai 7 segmenti del
ricevitore (vedi: Tab. 14). Correggete l’allineamento tra emettitore e ricevitore fino a
quando si spegne la visualizzazione a 7 segmenti.
Fissate la cortina con le viti di arresto.
Spegnete e riaccendete l’alimentazione elettrica e controllate mediante la visualizzazione a 7 segmenti se l’allineamento è corretto dopo il fissaggio delle viti di arresto
(Tab. 14).
I valori visualizzati hanno il significato seguente:
Tab. 14: valori visualizzati
durante l’allineamento di
emettitore e ricevitore
Visualizza-
Significato
zione
Il ricevitore non riesce a sincronizzarsi all’emettitore, l’allineamento è
molto impreciso.
Alcuni raggi non centrano ancora il ricevitore.
Tutti i raggi centrano il ricevitore ma l’allineamento non è ancora
ottimale.
oppure
L’allineamento è ora ottimale, il fissaggio dei dispositivi va bloccato in
questa posizione. La visualizzazione appare se il dispositivo ha rilevato
un oggetto nel campo protetto, in caso contrario verrà visualizzato.
Se l’allineamento ottimale (= nessuna visualizzazione) sussiste oltre 2 minuti senza che
il campo protetto sia stato interrotto il sistema spegne il modo di allineamento.
Note
Se volete in seguito a questo impostare nuovamente l’allineamento spegnete e riaccendete l’alimentazione elettrica della C4000.
Raccomandazione
Per allineare emettitori e ricevitori servitevi del laser per allineamento AR60.
7.3
Indicazioni sulla verifica
Controllare il dispositivo di protezione come descritto qui di seguito e conformemente alle
rispettive norme e prescrizioni vigenti.
Queste verifiche servono anche a rilevare le interferenze sull’effetto di protezione provocate da fonti di luce indesiderate e da altri fattori ambientali particolari.
Queste verifiche sono quindi da effettuare in qualsiasi caso.
7.3.1
Verifiche preventive alla prima messa in servizio
Controllare il dispositivo di protezione come descritto qui di seguito e conformemente alle
rispettive norme e prescrizioni vigenti.
Verificate l’efficacia del dispositivo di protezione della macchina in tutti i modi operativi
in essa impostabili secondo la lista di verifica nell’appendice (vedere 13.2 a pagina 68).
Assicurate che gli operatori della macchina protetta dalla cortina di sicurezza vengano
istruiti da persone competenti del responsabile della sicurezza macchine prima di iniziare il lavoro. Il responsabile della sicurezza macchine ha la responsabilità di tale
istruzione.
Nell’appendice 13.2 del documento presente è riportata una lista di verifica per il controllo da parte del costruttore e dell’equipaggiatore. Utilizzate questa lista di verifica
come riferimento per la verifica preventiva alla prima messa in servizio.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
43
Messa in servizio
Capitolo 7
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
7.3.2
Regolarità della verifica del dispositivo di protezione da parte di persone
competenti
Verificate l’impianto in conformità alle prescrizioni nazionali valide e entro i termini
richiesti da esse. Questo serve a scoprire modifiche della macchina o manipolazioni sul
dispositivo di protezione dopo la prima messa in servizio.
Riverificate l’impianto su base della lista di verifica dell’appendice in seguito a modifiche importanti su macchina o dispositivo di protezione o in seguito ad un nuovo equipaggiamento o alla riparazione della cortina di sicurezza.
7.3.3
Verifiche giornaliere dell’efficacia del dispositivo di protezione
L’efficacia del dispositivo di protezione deve essere verificata quotidianamente e con
l’apposita asta da persone autorizzate e incaricate.
Nota
Orientate il movimento di verifica sempre all’area di pericolo da proteggere e non alla
posizione di montaggio della cortina.
Come verificare l’efficacia della cortina di sicurezza montata:
le uscite di comando della cortina devono cadere una volta durante 24 ore, i LED
devono quindi passare al rosso. Interrompete a tal fine il campo protetto avvicinandovi
al centro dall’alto, e non dall’area d’ingresso o di uscita. In questo caso un’accensione
breve dei LED rossi indicherà che gli OSSD sono caduti.
non è necessario verificare i raggi singoli.
Nessun ulteriore funzionamento se durante la verifica non si illumina l’indicatore
luminoso (LED) rosso!
ATTENZIONE
Se durante la verifica non si illumina l’indicatore luminoso rosso non è più permesso lavorare con la macchina. In questo caso una persona competente dovrà verificare l’installazione della cortina di sicurezza (vedere capitolo 5).
Verificate prima di condurre l’asta di verifica che con il blocco al riavvio interno disattivato si illumini il LED verde, oppure, che con il blocco al riavvio interno attivato lampeggi
il LED giallo (“necessario ripristinare”). In caso contrario dovete innanzitutto portarla in
questa condizione. Altrimenti la verifica non è significativa.
44
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Configurazione
Capitolo 8
C4000 Entry/Exit
8
Configurazione
8.1
Stato di fornitura
Allo stato di fornitura la C4000 è già configurata per il funzionamento di protezione. Potete
sempre modificare la configurazione con l’aiuto del CDS. Stato di fornitura:
blocco al riavvio: Esterno
controllo dei contattori esterni (EDM): Disattivato
codifica dei raggi: Non codificato
blanking dinamico: Nessuno
potenza di trasmissione:
– dispositivi con risoluzione 14 mm: 0,5-2,5 m
– dispositivi con risoluzione 20, 30 e 40 mm: 0,5-6 m
8.2
Preparare la configurazione
Preparate la configurazione come segue:
assicuratevi che il montaggio e l’allacciamento elettrico della cortina di sicurezza sia
avvenuto correttamente.
pianificate tutte le impostazioni necessarie (modi operativi, codifica dei raggi, risoluzione, ecc.).
Per configurare la cortina di sicurezza avete bisogno di:
del CDS (Configuration & Diagnostic Software) su CDMROM
del manuale per l’utente del CDS su CDMROM
PC/Notebook con Windows 9x/NT 4/2000 Professional/XP e un’interfaccia seriale
(RSM232). PC/Notebook non compreso nella fornitura
cavo di collegamento per collegare PC e C4000 (codice num. SICK 6021195)
Per la configurazione leggete il manuale per l’utente del CDS (Configuration &
Diagnostic Software) e utilizzate la guida in linea del programma.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
45
Cura e manutenzione
Capitolo 9
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
9
Cura e manutenzione
La cortina di sicurezza C4000 funziona senza necessità di manutenzione. Il frontalino
della cortina di sicurezza C4000, come un eventuale frontalino supplementare (vedere
“Frontalino supplementare (protezione da spruzzi di saldatura)” a pagina 65) va pulito
regolarmente, e quando si sporca.
Non usate detergenti aggressivi.
Non usate detergenti abrasivi.
Nota
A causa della carica statica rimangono attaccati al frontalino dei granelli di polvere. Potete
attenuare questo effetto utilizzando per la pulizia il detergente antistatico per plastica
della SICK (codice num. 5600006) e il panno SICK per dispositivi ottici (codice num.
4003353).
Come pulire il frontalino e/o il frontalino supplementare (accessorio):
togliete la polvere dal frontalino con un pennello pulito e morbido.
passate poi sul frontalino un panno pulito ed umido.
Nota
verificate dopo la pulizia la posizione di emettitore e ricevitore per assicurare che non si
possa penetrare con le mani al disopra e al disotto del dispositivo di protezione, o con
le gambe da dietro.
verificate l’efficacia del dispositivo di protezione come descritto nella sezione 7.3
“Indicazioni sulla verifica” a pagina 43.
46
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Diagnostica delle anomalie
Istruzioni d’uso
Capitolo 10
C4000 Entry/Exit
10
Diagnostica delle anomalie
Il capitolo presente descrive come riconoscere ed eliminare le anomalie della cortina di
sicurezza.
Raccomandazione
Potete accelerare la diagnostica di alcune anomalie frequenti richiedendo un segnale
tramite l’uscita di segnalazione della cortina di sicurezza quando avviene l’errore. Una
descrizione si trova nella sezione 4.4 “Uscita di segnalazione (ADO)” a pagina 18.
10.1
Comportamento in caso di anomalia
Nessun funzionamento se non è chiaro come intervenire!
ATTENZIONE
Disattivate la macchina se non riuscite ad attribuire l’anomalia a una causa in modo univoco e se non sapete come eliminarla definitivamente.
Lo stato di funzionamento lockEout
In caso di alcuni errori o di configurazione anomala il sistema può passare allo stato di
lockMout. In tal caso la visualizzazione a 7 segmenti della cortina di sicurezza indica , ,
, o . Per rimettere in funzione il dispositivo:
eliminate la causa dell’errore secondo Tab. 16.
spegnete e riaccendete l’alimentazione elettrica della C4000 (p. es. disinserendo e
quindi reinserendo il connettore del sistema).
10.2
Supporto SICK
Se non riuscite ad eliminare un’anomalia con l’aiuto delle informazioni del capitolo presente, vi preghiamo di contattare la vostra sede SICK di riferimento.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
47
Diagnostica delle anomalie
Capitolo 10
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
10.3
Visualizzazione di anomalie dei LED di diagnostica
La sezione presente spiega cosa significano le visualizzazioni delle anomalie dei LED e
come potete reagire ad esse. Ne trovate la descrizione nella sezione 3.4 “Elementi di
visualizzazione” a pagina 13.
Tab. 15: visualizzazione LED
di errori
Visualizzazione
Arancione
Giallo
48
Causa possibile
LED del
ricevitore
acceso
Il segnale è
debole
LED del
ricevitore
lampeggia
Necessità di
ripristinare
Come eliminare l’anomalia
Verificate l’allineamento
dell’emettitore e del ricevitore.
Controllate se i frontalini sono
sporchi e puliteli se necessario.
Giallo
LED
La tensione di
dell’emettitore esercizio non c’è
non è acceso
o è troppo bassa
Rosso e
Verde
Non è acceso
né il LED
rosso né il
LED verde del
ricevitore
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
Azionate il pulsante di ripristino.
Verificate l’alimentazione di
tensione e, accendetela se
necessario.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Diagnostica delle anomalie
Capitolo 10
C4000 Entry/Exit
10.4
Visualizzazione delle anomalie con visualizzazione a
7 segmenti
Questo paragrafo spiega che cosa significano le segnalazioni di errore della visualizzazione a 7 segmenti e come potete intervenire. Trovate la descrizione della visualizzazione
a 7 segmenti nella sezione 3.4 “Elementi di visualizzazione” a pagina 13.
Tab. 16: visualizzazione delle
anomalie con visualizzazione
a 7 segmenti
Visualizza-
Causa possibile
Come eliminare l’anomalia
zione
,
oppure
Allineamento
insufficiente
Riallineate l’emettitore e il ricevitore (vedere
pagina 42).
La visualizzazione si spegne dopo 2 minuti.
Configurazione non
terminata
La visualizzazione scompare automaticamente
se la configurazione è stata trasmessa con successo.
Se non scompare la visualizzazione
:
verificate la configurazione del sistema con
l’aiuto del CDS (Configuration & Diagnostic
Software).
ritrasmettete la configurazione corretta al
sistema.
oppure
Errore del controllo dei
contattori esterni
Verificate i contattori e il loro cablaggio ed eliminate l’eventuale errore di cablaggio.
Se viene visualizzato
il dispositivo.
Errore del pulsante di
ripristino
spegnete e riaccendete
Verificate che il pulsante di ripristino funzioni. È
probabile che il pulsante sia difettoso o incollato.
Controllate se il cablaggio del pulsante di
ripristino presenta un corto circuito verso 24 V.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
La configurazione del
dispositivo di comando
(p. es. UE402) collegato non è corretta
Configurate il dispositivo di comando collegato
con l’aiuto del CDS.
Sono configurati vari
modi operativi ma
nessuno è selezionato
Verificate la connessione e la funzione dell’interruttore per la selezione dei modi operativi.
Sono selezionati contemporaneamente vari
modi operativi
Verificate la connessione e la funzione dell’interruttore per la selezione dei modi operativi.
È selezionato un modo
operativo non configurato
Configurate il modo operativo impostato con
l’apposito interruttore di selezione, oppure,
assicurate che questo modo operativo non sia
selezionabile.
Verificate le connessioni della C4000 al dispositivo di comando.
Verificate il collegamento del selettore dei modi
operativi con il dispositivo di comando.
Verificate se il collegamento del selettore dei
modi operativi con il dispositivo di comando
presenta un corto circuito.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
49
Capitolo 10
Diagnostica delle anomalie
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Visualizzazione
Causa possibile
Come eliminare l’anomalia
Il pulsante a chiave
per bypass è difettoso
o la configurazione
invalida
Verificate se la configurazione del pulsante a
chiave per bypass nel CDS corrisponde al collegamento elettrico.
Verificate che il pulsante a chiave per bypass
funzioni e sostituitelo se necessario.
Assicurate che tutti e due i contatti del pulsante
a chiave per bypass vengano premuti entro 2
secondi.
!
Corto circuito del
selettore dei modi
operativi
Controllate se gli ingressi dei modi operativi del
dispositivo di comando collegato presentano un
corto circuito verso 24 V.
Errore di sistema
Fate cambiare l’unità (emettitore o ricevitore).
Il dispositivo di comando collegato (p. es.
UE402) è difettoso
Interrompete la tensione di alimentazione della
C4000 e del dispositivo di comando per minimo
3 secondi.
Se il problema continua a sussistere sostituite il
dispositivo di comando.
Sovracorrente
all’uscita di
comando 1
Controllate il contattore. Cambiatelo se necessario.
Corto circuito all’uscita
di comando 1
Controllate se il cablaggio presenta un corto
circuito verso 24 V.
"
Corto circuito all’uscita
di comando 1
Controllate se il cablaggio presenta un corto
circuito verso 0 V.
!
Sovracorrente
all’uscita di
comando 2
Controllate il contattore. Cambiatelo se necessario.
Corto circuito all’uscita
di comando 2
Controllate se il cablaggio presenta un corto
circuito verso 24 V.
Corto circuito all’uscita
di comando 2
Controllate se il cablaggio presenta un corto
circuito verso 0 V.
Corto circuito tra
uscita di comando 1
e2
Controllate il cablaggio ed eliminate il guasto.
Errore del pulsante di
spegnimento di
emergenza
Verificate se la configurazione del CDS per il
pulsante di spegnimento di emergenza,
corrisponde al collegamento elettrico.
Controllate se il cablaggio presenta un corto
circuito verso 0 V.
Controllate se il cablaggio presenta un corto
circuito verso 0 V.
Verificate che il pulsante di spegnimento di
emergenza sia funzionante.
50
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Diagnostica delle anomalie
Capitolo 10
C4000 Entry/Exit
Visualizzazione
"
Causa possibile
Come eliminare l’anomalia
Configurazione non
valida del controllo dei
contattori esterni
Verificate che il controllo dei contattori esterni
da parte della macchina sia collegato.
Riconoscimento di
emettitore esterno
Verificate la distanza minima da superfici riflettenti (pagina 27)/da altre cortine.
Configurate eventualmente il dispositivo con un
un’altra codifica dei raggi (pagina 18) o montate
delle pareti di separazione non riflettenti.
Tensione di alimentazione troppo bassa
10.5
Controllate la tensione di alimentazione e l’alimentatore. Cambiate gli eventuali componenti
difettosi.
Diagnostica ampliata
Il Software CDS (Configuration & Diagnostic Software) fornito insieme al prodotto contiene
delle possibilità di diagnostica ampliate. Vi permette di determinare un problema quando
non si riesce ad inquadrare il tipo di errore o in caso di problema di disponibilità. Trovate
delle informazioni dettagliate …
nella guida in linea del CDS.
nel manuale per l’utente del CDS.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
51
Dati tecnici
Capitolo 11
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
11
Dati tecnici
11.1
Scheda tecnica
Tab. 17: dati tecnici C4000
Minimo
Tipico
Massimo
Dati generali del sistema
Tipo
Tipo 4 (IEC 61 496S1)
Livello di integrità di sicurezza
1)
1)
SIL3 (IEC 61 508)
Limite SIL dichiarato
SILCL3 (EN 62 061)
Categoria
Categoria 4 (EN ISO 13 849S1)
1)
Performance Level
PL e (EN ISO 13 849S1)
PFHd (probabilità media di un
malfunzionamento pericoloso
all’ora)
15 × 10
TM (durata di utilizzo)
20 anni (EN ISO 13 849)
Lunghezza del campo protetto, in
base al tipo
900 mm a 1500 mm
Risoluzione, in base al tipo
14 mm a 40 mm
–9
Larghezza del campo protetto
Risoluzione 14 mm
0,5 m
6m
Risoluzione di 20, 30 o 40 mm
0,5 m
19 m
Classe di protezione
III (EN 61 140)
Tipo di protezione
IP 65 (EN 60 529)
Tensione di alimentazione UV
2)
del dispositivo
19,2 V
Ondulazione residua
3)
Sincronizzazione
2)
3)
52
28,8 V
±10 %
Ottica, senza sincronizzazione separata
Tempo di accensione dopo aver
applicato la tensione di
alimentazione di emettitore e
ricevitore
1)
24 V
8s
Per informazioni più dettagliate sull’impostazione esatta della vostra macchina, o del vostro impianto,
preghiamo di contattare la vostra sede SICK di riferimento.
L’alimentazione esterna di tensione deve superare, in conformità a EN 60 204S1, una breve mancanza di rete
fino a 20 ms. Degli alimentatori idonei possono essere ordinati presso la SICK come accessori (Siemens serie
6 EP 1).
Entro i limiti di UV.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Dati tecnici
Capitolo 11
C4000 Entry/Exit
Minimo
Tipico
Massimo
Emettitore
Ingresso test
4)
Tensione d’ingresso HIGH
(attivo)
11 V
24 V
30 V
Corrente d’ingresso HIGH
7 mA
10 mA
20 mA
0V
5V
0 mA
0,5 mA
Tensione di commutazione LOW –30 V
(inattività)
Corrente d’ingresso LOW
4)
Tempo di reazione al test
Lunghezza d’onda emettitore
Assorbimento di corrente
Peso
4)
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
–3,5 mA
Dipende dal numero di raggi, massimo 150 ms
950 nm
1A
Dipende dalla lunghezza del campo protetto
(vedere pagina 58)
In conformità a IEC 61 131S2.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
53
Capitolo 11
Dati tecnici
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Minimo
Tipico
Massimo
Ricevitore
5)
Uscite di comando (OSSD)
2 semiconduttori PNP, protetti da corto circuiti ,
e con controllo di corto circuito fra le stesse
Tempo di risposta
Vedere sezione 11.2 a pagina 56
Tempo di spegnimento
1000 ms
Tempo di accensione
1,5 × tempo di
risposta
6) 7)
UV – 2,25 V
24 V
UV
Tensione di commutazione
LOW (inattiva)
6)
0V
0V
2V
Corrente di commutazione
0 mA
Tensione di commutazione
HIGH (attiva, Ueff)
Corrente di fuga
500 mA
8)
0,25 mA
2,2 µF
Carico capacitivo
Sequenza di commutazione
Carico induttivo
Dipende dal carico induttivo
9)
2,2 H
10)
Dati di impulsi test
Ampiezza di impulsi test
120 µs
Frequenza degli impulsi test
3 /s
1
150 µs
1
5 /s
300 µs
1
10 /s
Resistenza di linea permessa
tra dispositivo e carico
11)
Cavo di alimentazione
Assorbimento di corrente
5)
6)
7)
8)
9)
10)
11)
54
2,5
1
1,8 A
Vale per tensioni in aree tra –30 V e +30 V.
In conformità a IEC 61 131S2.
Nel connettore del dispositivo.
In caso di errore (interruzione della linea 0 V) scorrerà al massimo la corrente di fuga nella linea OSSD. L’elemento di comando collegatogli deve riconoscere questo stato LOW. Un FPLC (fail-safe programmable logic
controller) deve riconoscere questo stato.
Se la sequenza di commutazione è minima l’induttività max. di carico ammessa è maggiore.
Le uscite in stato attivo vengono controllate ciclicamente (commutazione LOW breve). Selezionando gli elementi di comando da connettere, dovete assicurarvi che gli impulsi di test con i parametri sopraindicati non
provochino una disattivazione.
Limitate a questo valore la resistenza di linea dei singoli fili verso il dispositivo di comando collegato. Viene
così riconosciuto in modo sicuro un corto circuito tra le uscite. (Osservate inoltre l’EN 60 204 Equipaggiamenti
Elettrici per Macchine, parte 1: Requisiti generali.)
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Dati tecnici
Capitolo 11
C4000 Entry/Exit
Minimo
Tipico
Massimo
Ingresso controllo dei contattori
esterni (EDM)
Tensione d’ingresso
(inattiva)
12)
HIGH
Corrente d’ingresso HIGH
12)
Tensione d’ingresso
(attiva)
LOW
Corrente d’ingresso LOW
11 V
24 V
30 V
6 mA
10 mA
20 mA
–30 V
0V
5V
–2,5 mA
0 mA
0,5 mA
Contattori
Tempo di disattivazione
permesso
300 ms
Tempo di chiusura permesso
300 ms
Ingresso dispositivi di
azionamento (pulsante di
ripristino)
12)
11 V
24 V
30 V
6 mA
10 mA
20 mA
–30 V
0V
5V
Corrente d’ingresso LOW
–2,5 mA
0 mA
0,5 mA
Tempo di azionamento del
dispositivo di azionamento
100 ms
Tensione d’ingresso
(attiva)
HIGH
Corrente d’ingresso HIGH
12)
Tensione d’ingresso
(inattiva)
LOW
4 W/0,2 A
Uscita Ripristino necessario
(uscita lampada di 24 V)
Tensione di commutazione
HIGH (attiva)
15 V
24 V
28,8 V
Con forte resistenza elettrica
Tensione di commutazione LOW
(inattiva)
Uscita di segnalazione (ADO)
Tensione di commutazione
HIGH (attiva)
15 V
28,8 V
Con forte resistenza elettrica
Tensione di commutazione LOW
(inattiva)
Corrente di commutazione
24 V
0 mA
100 mA
Spegnimento di emergenza
Tempo di commutazione
2s
Tempo di latenza
200 ms
Resistenza linea
30
Capacità linea
10 nF
Peso
12)
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Dipende dalla lunghezza del campo protetto
(vedere pagina 58)
In conformità a IEC 61 131S2.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
55
Dati tecnici
Capitolo 11
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Minimo
Tipico
Massimo
Dati di esercizio
Connettore Hirschmann M26 × 11 + TF
Connessione
Lunghezza cavo
13)
50 m
Sezione del conduttore
0,75 mm²
Temperatura di funzionamento
0°C
+55°C
Umidità dell’aria (senza condensa)
15 %
95 %
Temperatura di immagazzinaggio
–25°C
+70°C
Dimensioni del contenitore
40 mm × 48 mm
Limite di fatica
5 g, 10-55 Hz ai sensi di EN 60 068S2S6
Resistenza agli urti
10 g, 16 ms ai sensi di EN 60 068S2S27
11.2
Tempo di risposta
Il tempo di risposta dipende dai parametri seguenti:
numero di raggi
codifica dei raggi
configurazione della valutazione multipla delle scansioni
Come rilevare il tempo di risposta del sistema:
leggete in proposito dalla targhetta, i tempi di risposta della C4000. Fate attenzione a
come è messo in funzione il sistema, se con o senza codifica di raggi.
Nota
Se state ancora progettando l’applicazione, e non avete ancora a disposizione i dispositivi,
potete determinare il tempo di risposta con l’ausilio delle Tab. 18 e Tab. 19. Per definire il
numero di raggi nella Tab. 18 è determinante la risoluzione fisica. Neanche nel blanking
dinamico con autoapprendimento cambia la risoluzione fisica della cortina.
Il tempo di risposta deve essere
ATTENZIONE
Tab. 18: numero di raggi a
seconda della lunghezza del
campo protetto e della
risoluzione fisica
Verificate se il tempo di risposta complessivo rilevato è 94 ms. Dei tempi di risposta
superiori a 94 ms non sono permessi secondo IEC 61 496. Adattate se necessario la
configurazione.
Lunghezza del campo protetto
[mm]
14 mm
20 mm
30 mm
40 mm
900
120
90
45
30
1050
140
105
53
35
1200
160
120
60
40
1350
180
135
68
45
1500
200
150
75
50
13)
56
94 ms!
Numero di raggi per risoluzione fisica
Dipende dal carico e dall’alimentatore e sezione del conduttore. I dati tecnici indicati devono essere rispettati.
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Dati tecnici
Capitolo 11
C4000 Entry/Exit
Tab. 19: tempo di risposta a
seconda del numero di raggi
e della valutazione multipla
selezionata
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Numero di
raggi
Senza codifica dei raggi
Con codifica dei raggi
Valutazione multipla
Valutazione multipla
Doppia
3×
Doppia
3×
30
15 ms
20 ms
22 ms
29 ms
35
16 ms
21 ms
23 ms
31 ms
40
16 ms
22 ms
24 ms
33 ms
45
17 ms
22 ms
26 ms
35 ms
50
17 ms
23 ms
27 ms
37 ms
53
18 ms
23 ms
28 ms
38 ms
55
18 ms
24 ms
29 ms
39 ms
60
18 ms
24 ms
30 ms
41 ms
68
19 ms
26 ms
33 ms
44 ms
75
20 ms
27 ms
35 ms
46 ms
83
21 ms
28 ms
37 ms
50 ms
90
22 ms
29 ms
39 ms
52 ms
105
23 ms
31 ms
44 ms
58 ms
120
25 ms
33 ms
48 ms
64 ms
135
27 ms
35 ms
52 ms
70 ms
140
27 ms
36 ms
54 ms
72 ms
150
28 ms
38 ms
57 ms
76 ms
160
29 ms
39 ms
60 ms
80 ms
165
30 ms
40 ms
61 ms
82 ms
180
31 ms
42 ms
66 ms
88 ms
200
34 ms
45 ms
72 ms
Non è
permessa
220
36 ms
48 ms
77 ms
Non è
permessa
240
38 ms
51 ms
83 ms
Non è
permessa
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
57
Dati tecnici
Capitolo 11
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
Tab. 20: peso di emettitore e
ricevitore
11.3
Tabella dei pesi
11.3.1
C4000 Entry/Exit
Lunghezza del campo protetto
[mm]
11.3.2
Tab. 21: peso degli specchi
deviatori PNS75 e PNS125
58
Peso [g]
Emettitore
Ricevitore
900
1960
1990
1050
2250
2280
1200
2530
2560
1350
2820
2850
1500
3110
3140
Specchi deviatori PNS75 e PNS125
Altezza specchio
Peso [g]
[mm]
PNS75
PNS125
940
2680
4080
1090
3095
4710
1240
3510
5345
1390
3925
5980
1540
4340
6610
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Dati tecnici
Capitolo 11
C4000 Entry/Exit
11.4
Disegni quotati
11.4.1
C4000 Entry/Exit senza connessione in cascata
Fig. 23: disegno quotato
C4000 Entry/Exit senza
connessione in cascata,
emettitore.
Ricevitore in simmetria
40
48
22,4
20
2,2
1
3,5
10
14
6
10,5
connettore DIN 43 651
(M26 × 11 + TF)
Tab. 22: misure dipendenti
dalla lunghezza del campo
protetto, C4000 Entry/Exit
senza connessione in
cascata
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
65
100
circa 140 (zona di innesto)
75
circa 100 (zona di innesto)
36,2
56,3
74
L2
A
L1
S
scanalatura
tassello per
montaggio su guida
laterale
connettore M26 × 11 + TF con contatti crimp
Lunghezza del campo
protetto S [mm]
Misura L1
[mm]
Misura L2
[mm]
Misura A
[mm]
900
984
1030
824
1050
1134
1180
974
1200
1283
1329
1124
1350
1435
1481
1274
1500
1586
1632
1424
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
59
Dati tecnici
Capitolo 11
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
presa ai sensi DIN 43 651 (M26 × 11 + TF)
40
20
1
3,5
46,5
14
6
48
2,2
22,4
10,5
scanalatura
tassello per
montaggio su guida
laterale
circa 100 (zona di
innesto)
75
A
74
56,3
36,2
65
circa 140 (zona di
innesto)
100
connettore
M26 × 11 + TF
con contatti
crimp
S
L2
L1
110
Fig. 24: disegno quotato
C4000 Entry/Exit con
connessione in cascata,
emettitore.
Ricevitore in simmetria
C4000 Entry/Exit con connessione in cascata
circa 150 (zona di innesto)
11.4.2
connettore M26 × 11 + TF con contatti crimp
connettore DIN 43 651
(M26 × 11 + TF)
Tab. 23: misure dipendenti
dalla lunghezza del campo
protetto, C4000 Entry/Exit
con connessione in cascata
60
Lunghezza del campo
protetto S [mm]
Misura L1
[mm]
Misura L2
[mm]
Misura A
[mm]
900
984
1066
824
1050
1134
1216
974
1200
1283
1366
1124
1350
1435
1517
1274
1500
1586
1669
1424
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Dati tecnici
Capitolo 11
C4000 Entry/Exit
11.4.3
Supporto Swivel Mount
Fig. 25: disegno quotato del
supporto Swivel Mount (mm)
3,8
44,4
13
8
44
30,6
75
42
codice num. 2019659
11.4.4
Supporto su guida laterale
Fig. 26: disegno quotato
supporto su guida laterale
(mm)
19
18
50
15
9
5,5
34,5
6
codice num. 2019506
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
61
Dati tecnici
Capitolo 11
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
11.4.5
Specchio deviatore PNS75
13,3
Fig. 27: disegno quotato di
specchio deviatore PNS75
(mm)
35
±60°
L3
10,5
A
73
L2
S
L1
4,5
6,5
2,5
fissaggio con
supporto Swivel Mount
scanalatura tassello per
montaggio su guida laterale
50
114
Tab. 24: misure dello
specchio deviatore PNS75 a
seconda dell’altezza dello
specchio
Note
Altezza dello
specchio [mm]
Misura L1
[mm]
Misura L2
[mm]
Misura L3
[mm]
Misura A
[mm]
940
972
996
1060
1040
1090
1122
1146
1210
1190
1240
1272
1296
1360
1340
1390
1422
1446
1510
1490
1540
1572
1596
1660
1640
Se impiegate degli specchi deviatori la potenza di trasmissione utile si riduce (vedere
Tab. 6 a pagina 20).
Non è ammesso utilizzare degli specchi deviatori se è prevedibile la formazione di gocce
o che gli specchi si possano sporcare molto.
62
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Dati tecnici
Istruzioni d’uso
Capitolo 11
C4000 Entry/Exit
11.4.6
13,3
Fig. 28: disegno quotato di
specchio deviatore PNS125
(mm)
Specchio deviatore PNS125
35
±60°
fissaggio con
supporto Swivel Mount
L3
10,5
A
123
L2
S
L1
4,5
2,5
6,5
scanalatura tassello per
montaggio su guida laterale
50
50
50
164
Tab. 25: misure dello
specchio deviatore PNS125 a
seconda dell’altezza dello
specchio
Note
Altezza dello
Misura L1
Misura L2
Misura L3
Misura A
specchio [mm]
[mm]
[mm]
[mm]
[mm]
940
972
996
1060
1040
1090
1122
1146
1210
1190
1240
1272
1296
1360
1340
1390
1422
1446
1510
1490
1540
1572
1596
1660
1640
Se impiegate degli specchi deviatori la potenza di trasmissione utile si riduce (vedere
Tab. 7 a pagina 20).
Non è ammesso utilizzare degli specchi deviatori se è prevedibile la formazione di gocce
o che gli specchi si possano sporcare molto.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
63
Dati di ordinazione
Capitolo 12
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
12
Dati di ordinazione
12.1
Dotazione di fornitura
C4000 Entry/Exit
Dotazione di fornitura relativa all’emettitore
emettitore
4 tasselli per supporto su guida laterale
Dotazione di fornitura relativa al ricevitore
ricevitore
4 tasselli per supporto su guida laterale
asta di verifica con diametro in base alla risoluzione fisica della cortina
adesivi “Indicazioni importanti”
istruzioni d’uso
CDS (Configuration & Diagnostic Software) su CDSROM
Specchi deviatori
specchi deviatori
2 supporti Swivel Mount
12.2
C4000 Entry/Exit
Utilizzabile esclusivamente come sistema singolo, non in abbinamento ad altre C4000.
Tab. 26: codici numerici
C4000 Entry/Exit
Lunghezza del campo protetto
[mm]
900
1050
1200
1350
1500
Codici numerici degli articoli per risoluzione 20 mm
1023968
1023969
1024044
1024045
1024046
1024047
1024048
1024049
1024050
1024051
(C40S-0902CI010)
(C40E-0902CI010)
(C40S-1002CI010)
(C40E-1002CI010)
(C40S-1202CI010)
(C40E-1202CI010)
(C40S-1302CI010)
(C40E-1302CI010)
(C40S-1502CI010)
(C40E-1502CI010)
Ulteriori sistemi a richiesta.
64
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Dati di ordinazione
Istruzioni d’uso
Capitolo 12
C4000 Entry/Exit
12.3
Frontalino supplementare (protezione da spruzzi di
saldatura)
Per ogni codice numerico vengono forniti due frontalini supplementari (protezione da
spruzzi di saldatura).
Note
Il frontalino supplementare si adatta sia all’emettitore che al ricevitore.
Il frontalino supplementare va utilizzato soltanto se il lato bombato del contenitore
rimane accessibile.
Un frontalino supplementare riduce la potenza di trasmissione del sistema dell’8 %. Se
un frontalino supplementare è utilizzato da emettitore e da ricevitore, la potenza di
trasmissione si riduce del 16 %.
Tab. 27: codici numerici del
frontalino supplementare
(protezione da spruzzi di
saldatura)
Lunghezza del campo protetto
[mm]
Codice numerico
900
2022416
1050
2022417
1200
2022418
1350
2022419
1500
2022420
12.4
Specchi deviatori
12.4.1
Specchi deviatori PNS75 per larghezza del campo protetto 0 … 4 m
(complessivo)
Tab. 28: codici numerici
specchi deviatori PNS75
Per lunghezza del campo
protetto [mm]
Chiave di codifica
Codice numerico
900
PNS75-094
1019418
1050
PNS75-109
1019419
1200
PNS75-124
1019420
1350
PNS75-139
1019421
1500
PNS75-154
1019422
Vedi disegno quotato di Fig. 27 a pagina 62. Per l’effetto sulla potenza di trasmissione
vedere Tab. 6 a pagina 20.
12.4.2
Tab. 29: codici numerici
specchi deviatori PNS125
Specchi deviatori PNS125 per larghezza del campo protetto 4 … 15 m
(complessivo)
Per lunghezza del campo
Chiave di codifica
Codice numerico
900
PNS125-094
1019429
1050
PNS125-109
1019430
1200
PNS125-124
1019431
1350
PNS125-139
1019432
1500
PNS125-154
1019433
protetto [mm]
Vedi disegno quotato di Fig. 28 a pagina 63. Per l’effetto sulla potenza di trasmissione
vedere Tab. 7 a pagina 20.
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
65
Dati di ordinazione
Capitolo 12
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
12.5
Tab. 30: codici numerici degli
accessori
Accessori
Articolo
Codice numerico
C4000-connessione di sistema
Spina Hirschmann M26 × 11 + TF, contatti crimp, diritto
6020757
Spina Hirschmann M26 × 11 + TF, contatti crimp, ad angolo
6020758
Morsetto con resistenza 182 per le connessioni pin 9 e 10 della
connessione del sistema (cfr. pagina 35)
2027227
Linea di allacciamento
Scatola diritta/spelatura preparata, 2,5 m
2022544
Scatola diritta/spelatura preparata, 5 m
2022545
Scatola diritta/spelatura preparata, 7,5 m
2022546
Scatola diritta/spelatura preparata, 10 m
2022547
Scatola diritta/spelatura preparata, 15 m
2022548
Scatola diritta/spelatura preparata, 20 m
2022549
Scatola diritta/spelatura preparata, 30 m
2022550
Accessori ulteriori
Set di fissaggio 2: girevole (Swivel Mount), 4 pezzi per tutte le
lunghezze del campo protetto
2019659
Set di fissaggio 6: girevole (supporto su guida laterale), 4 pezzi per
tutte le lunghezze del campo protetto. Per sollecitazioni di vibrazione
e urto elevate
2019506
Supporto in acciaio inox rinforzato, girevole (Swivel Mount), 4 pezzi
per tutte le lunghezze del campo protetto (sollecitazione di vibrazioni
5 g/10-55 Hz, sollecitazione di urto 10 g/16 ms)
2026850
Laser per allineamento AR60 (indipendenza dalla rete elettrica)
1015741
Adattatore AR60 per C4000 (per l’allineamento di tutti gli assi sono
consigliabili 2 pezzi)
4032461
Dispositivo di comando UE402: integra la C4000 delle funzioni
bypass e cambiamento del modo operativo
1023577
Cavo di collegamento per il collegamento della connessione di
configurazione con l’interfaccia seriale del PC
6021195
Accessori già inclusi nella fornitura
66
Tasselli per supporto su guida laterale, 4 pezzi
2017550
Software CDS (Configuration & Diagnostic Software) su CDSROM
incluse la documentazione in linea e le istruzioni per l’uso in tutte le
lingue disponibili
2026875
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Appendice
Capitolo 13
C4000 Entry/Exit
13
Appendice
13.1
Conformità alle direttive UE
Dichiarazione di conformità UE (estratto)
Il sottoscritto, in qualità di rappresentante del costruttore sotto indicato, dichiara con la
presente che il prodotto è conforme alle disposizioni della(e) seguente(i) direttiva(e) UE
(comprese tutte le modifiche applicabili) e che si basa sulle rispettive norme e/o specifiche tecniche.
Versione integrale della dichiarazione di conformità UE disponibile per il download:
www.sick.com
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
67
Capitolo 13
Appendice
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
13.2
Lista di verifica per il costruttore
Lista di verifica destinata a costruttori/equipaggiatori
per l’installazione di dispositivi elettrosensibili di protezione (ESPE)
I dati relativi ai punti trattati in seguito devono essere a disposizione per lo meno alla prima messa in funzione,
dipendono tuttavia dal tipo di applicazione di cui il costruttore/equipaggiatore è tenuto a verificare i requisiti.
Consigliamo di conservare accuratamente la presente lista di verifica, ovvero di custodirla assieme alla documentazione della macchina, affinché possa servire da riferimento per i controlli periodici.
1. Sono state rispettate le prescrizioni di sicurezza ai sensi delle direttive/norme valide per la macchina?
Sì #
No #
2. Le direttive e le norme applicate sono riportate nella dichiarazione di conformità?
Sì #
No #
3. Il dispositivo di protezione corrisponde alle caratteristiche richieste PL/SILCL e PFHd ai sensi di
EN ISO 13849(1/EN 62061 e alla tipologia richiesta ai sensi di IEC 61496-1?
Sì #
No #
4. Corpo e mani accedono all’area/al punto di pericolo soltanto attraverso il campo protetto ESPE?
Sì #
No #
5. Sono state adottate misure che nella messa in sicurezza della zona di pericolo/dei punti pericolosi impediscono
una permanenza non protetta in tale area (protezione meccanica contro l’accesso dal retro) oppure sorvegliano la
sosta (dispositivi di protezione) e non possono essere rimosse?
Sì #
No #
6. Sono prese ulteriori misure di protezione meccanica per impedire l’accesso scavalcando dall’alto, o strisciando
da sotto, ed è assicurato che questi dispositivi non possano essere manipolati?
Sì #
No #
7. È stato verificato il valore del tempo massimo di arresto ovvero del tempo di arresto totale della macchina, ed è
stato indicato e riportato (sulla macchina e/o nei documenti della macchina)?
Sì #
No #
8. Viene rispettata la distanza minima necessaria tra l’ESPE dal punto pericoloso più vicino?
Sì #
No #
9. I dispositivi ESPE sono fissati a regola d’arte e sono stati protetti contro gli spostamenti involontari dopo essere
stati registrati?
Sì #
No #
10. Le misure di protezione contro le scosse elettriche sono efficaci (classe di protezione)?
Sì #
No #
11. Sussiste il dispositivo di azionamento che comanda il ripristino del dispositivo di protezione (ESPE), oppure che
comanda il riavvio della macchina, ed è installato ai sensi delle normative?
Sì #
No #
12. Le uscite degli ESPE (OSSD) sono integrate relativamente alle caratteristiche richieste PL/SILCL e PFHd ai sensi
di EN ISO 13849-1/EN 62061 e l’integrazione corrisponde agli schemi elettrici?
Sì #
No #
13. La funzione di protezione è controllata in base alle indicazioni sulla verifica di questa documentazione?
Sì #
No #
14. Le funzioni di protezione indicate sono efficaci in qualsiasi modalità operativa indicata?
Sì #
No #
15. I dispositivi di comando controllati dall’ESPE, p. es. contattori esterni, valvole, vengono sorvegliati?
Sì #
No #
16. L’ESPE agisce durante la durata complessiva dello stato pericoloso?
Sì #
No #
17. Uno stato pericoloso attivato si ferma quando l’ESPE viene spento/disinserito, se si cambia da un modo
operativo a un altro o se si cambia dispositivo di protezione?
Sì #
No #
18. L’etichetta con le indicazioni per il controllo giornaliero è affissa in modo ben visibile all’operatore?
Sì #
No #
La presente lista di verifica non sostituisce l’intervento di una persona competente per la prima messa in servizio
e per il controllo regolare da effettuare.
68
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Appendice
Capitolo 13
C4000 Entry/Exit
13.3
Indice delle tabelle
Tab. 1:
significato delle visualizzazioni di funzionamento dell’emettitore .......................13
Tab. 2:
significato delle visualizzazioni di funzionamento del ricevitore ..........................14
Tab. 3:
configurazione ammessa del blocco al riavvio ......................................................15
Tab. 4:
possibilità di configurazione dell’uscita di segnalazione ......................................18
Tab. 5:
risoluzione fisica e potenza di trasmissione ..........................................................19
Tab. 6:
potenza di trasmissione per l’impiego di 1 o 2 specchi deviatori PNS75............20
Tab. 7:
potenza di trasmissione per l’impiego di 1 o 2 specchi deviatori PNS125 .........20
Tab. 8:
numero massimo di oggetti esclusi dinamicamente a seconda della
lunghezza del campo protetto ................................................................................21
Tab. 9:
dimensioni dell’oggetto a partire dalle quali la C4000 disattiva con
sicurezza gli OSSD. ..................................................................................................23
Tab. 10: assegnazione dei pin connessione di sistema M26 × 11 + TF .............................35
Tab. 11: assegnazione dei pin connessione di configurazione M8 × 4...............................36
Tab. 12: utilizzo dei pin connessione in cascata M26 × 11 + TF.........................................37
Tab. 13: visualizzazioni durante il ciclo di accensione ........................................................42
Tab. 14: valori visualizzati durante l’allineamento di emettitore e ricevitore.....................43
Tab. 15: visualizzazione LED di errori ...................................................................................48
Tab. 16: visualizzazione delle anomalie con visualizzazione a 7 segmenti........................49
Tab. 17: dati tecnici C4000 ...................................................................................................52
Tab. 18: numero di raggi a seconda della lunghezza del campo protetto e della
risoluzione fisica ......................................................................................................56
Tab. 19: tempo di risposta a seconda del numero di raggi e della valutazione
multipla selezionata ................................................................................................57
Tab. 20: peso di emettitore e ricevitore................................................................................58
Tab. 21: peso degli specchi deviatori PNS75 e PNS125.....................................................58
Tab. 22: misure dipendenti dalla lunghezza del campo protetto, C4000 Entry/Exit
senza connessione in cascata................................................................................59
Tab. 23: misure dipendenti dalla lunghezza del campo protetto, C4000 Entry/Exit
con connessione in cascata....................................................................................60
Tab. 24: misure dello specchio deviatore PNS75 a seconda dell’altezza dello
specchio ...................................................................................................................62
Tab. 25: misure dello specchio deviatore PNS125 a seconda dell’altezza dello
specchio ...................................................................................................................63
Tab. 26: codici numerici C4000 Entry/Exit...........................................................................64
Tab. 27: codici numerici del frontalino supplementare (protezione da spruzzi di
saldatura).................................................................................................................65
Tab. 28: codici numerici specchi deviatori PNS75...............................................................65
Tab. 29: codici numerici specchi deviatori PNS125 ............................................................65
Tab. 30: codici numerici degli accessori...............................................................................66
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
69
Capitolo 13
Appendice
Istruzioni d’uso
C4000 Entry/Exit
70
13.4
Indice delle figure
Fig. 1:
componenti del dispositivo della C4000 Entry/Exit.............................................. 11
Fig. 2:
protezione di accesso con blanking dinamico ad autoapprendimento ............... 12
Fig. 3:
visualizzazioni dell’emettitore ................................................................................ 13
Fig. 4:
visualizzazioni del ricevitore ................................................................................... 14
Fig. 5:
rappresentazione schematica della codifica dei raggi ......................................... 19
Fig 6:
rappresentazione schematica del blanking dinamico con
autoapprendimento ................................................................................................ 21
Fig. 7:
carrello di trasporto con uno, due o tre supporti .................................................. 22
Fig. 8:
distanza di sicurezza dal punto di pericolo ........................................................... 25
Fig. 9:
distanza minima da superfici riflettenti ................................................................. 27
Fig. 10:
diagramma per la distanza minima da superfici riflettenti .................................. 27
Fig. 11:
composizione del supporto Swivel Mount ............................................................. 29
Fig. 12:
montaggio di emettitore e ricevitore con supporto Swivel Mount........................ 30
Fig. 13:
composizione del supporto su guida laterale........................................................ 31
Fig. 14:
montaggio della C4000 con supporto su guida laterale ...................................... 32
Fig. 15:
l’assegnazione dei pin: connessione del sistema M26 × 11 + TF........................ 35
Fig. 16:
assegnazione dei pin connessione di configurazione M8 × 4 .............................. 36
Fig. 17:
utilizzo dei pin connessione in cascata M26 × 11 + TF ........................................ 37
Fig. 18:
connessione degli organi di comando al controllo dei contattori esterni
(EDM) ....................................................................................................................... 38
Fig. 19:
collegamento del pulsante di ripristino e della lampada di segnalazione
“Ripristino necessario” alla connessione in cascata............................................ 39
Fig. 20:
possibilità di collegamento dell’interruttore di una porta, o simili, con
l’ingresso di spegnimento di emergenza ............................................................... 40
Fig. 21:
collegamento con uscita di segnalazione.............................................................. 41
Fig. 22:
connessione del pulsante per il test dell’emettitore............................................. 41
Fig. 23:
disegno quotato C4000 Entry/Exit senza connessione in cascata,
emettitore. ............................................................................................................... 59
Fig. 24:
disegno quotato C4000 Entry/Exit con connessione in cascata,
emettitore. ............................................................................................................... 60
Fig. 25:
disegno quotato del supporto Swivel Mount (mm) ............................................... 61
Fig. 26:
disegno quotato supporto su guida laterale (mm)................................................ 61
Fig. 27:
disegno quotato di specchio deviatore PNS75 (mm) ........................................... 62
Fig. 28:
disegno quotato di specchio deviatore PNS125 (mm) ......................................... 63
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
Istruzioni d’uso
Appendice
Capitolo 13
C4000 Entry/Exit
8010243/YT68/2016-02-25
Contenuti soggetti a modifiche senza preavviso
© SICK AG • Industrial Safety Systems • Germania • Tutti i diritti riservati
71
8010243/YT68/2016-02-25 ∙ REIPA/XX (2016-03) ∙ A4 sw int44
India
Phone+91–22–4033 8333
E-Mail [email protected]
South Korea
Phone+82 2 786 6321
E-Mail [email protected]
Israel
Phone+972-4-6881000
E-Mail [email protected]
Spain
Phone+34 93 480 31 00
E-Mail [email protected]
Italy
Phone+39 02 27 43 41
E-Mail [email protected]
Sweden
Phone+46 10 110 10 00
E-Mail [email protected]
Japan
Phone+81 (0)3 5309 2112
E-Mail [email protected]
Switzerland
Phone+41 41 619 29 39
E-Mail [email protected]
Malaysia
Phone+603 808070425
E-Mail [email protected]
Taiwan
Phone+886 2 2375-6288
E-Mail [email protected]
Netherlands
Phone+31 (0)30 229 25 44
E-Mail [email protected]
Thailand
Phone+66 2645 0009
E-Mail [email protected]
Chile
Phone +56 2 2274 7430
E-Mail [email protected]
New Zealand Phone+64 9 415 0459
0800 222 278 – tollfree
[email protected]
Turkey
Phone+90 (216) 528 50 00
E-Mail [email protected]
China
Phone +86 4000 121 000
E-Mail [email protected]
Norway Phone+47 67 81 50 00
E-Mail [email protected]
Denmark
Phone+45 45 82 64 00
E-Mail [email protected]
Poland
Phone+48 22 837 40 50
E-Mail [email protected]
USA/Mexico
Phone+1(952) 941-6780
1 (800) 325-7425 – tollfree
E-Mail [email protected]
Finland
Phone+358-9-2515 800
E-Mail [email protected]
Romania
Phone+40 356 171 120
E-Mail [email protected]
Vietnam
Phone+84 8 62920204
E-Mail [email protected]
France
Phone+33 1 64 62 35 00
E-Mail [email protected]
Russia
Phone+7-495-775-05-30
E-Mail [email protected]
Gemany
Phone+49 211 5301-301
E-Mail [email protected]
Singapore
Phone+65 6744 3732
E-Mail [email protected]
Great Britain
Phone+44 (0)1727 831121
E-Mail [email protected]
Slovakia
Phone+421 482 901201
E-Mail [email protected]
Hong Kong
Phone +852 2153 6300
E-Mail [email protected]
Slovenia
Phone+386 (0)1-47 69 990
E-Mail [email protected]
Hungary
Phone+36 1 371 2680
E-Mail [email protected]
South Africa
Phone+27 11 472 3733
E-Mail [email protected]
Australia
Phone+61 3 9457 0600
1800 334 802 – tollfree
[email protected]
Austria
Phone+43 (0)22 36 62 28 8-0
E-Mail [email protected]
Belgium/Luxembourg
Phone +32 (0)2 466 55 66
E-Mail [email protected]
Brazil
Phone+55 11 3215-4900
E-Mail [email protected]
Canada
Phone+1 905 771 14 44
E-Mail [email protected]
Czech Republic
Phone+420 2 57 91 18 50
E-Mail [email protected]
SICK AG |Waldkirch|Germany|www.sick.com
United Arab Emirates
Phone+971 (0) 4 88 65 878
E-Mail [email protected]
More representatives and agencies
at www.sick.com
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement