Aeg-Electrolux FAV65080VI User manual

Aeg-Electrolux FAV65080VI User manual
FAVORIT 65080 Vi
La lavastoviglie integrata totale
Informazioni per l'utente
Gentile cliente
La preghiamo di leggere attentamente queste informazioni e di conservarle per una consultazione futura.
Consegni queste Istruzioni per l’uso ad eventuali proprietari successivi
dell’apparecchio.
1
3
2
2
Nel testo vengono utilizzati i seguenti simboli:
Avvertenze di sicurezza
Avvertenza! Avvertenze, per la propria sicurezza personale.
Attenzione! Avvertenze per evitare danni all'apparecchio.
Avvertenze e suggerimenti pratici
Informazioni sull'ambiente
Indice
Istruzioni per l'uso
.........................................
5
Sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5
Vista dell'apparecchio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7
Pannello di comando . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7
Prima della prima messa in funzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Impostazione del dolcificatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Introduzione di sale speciale. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Introduzione del brillantante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Attivazione/disattivazione del segnale acustico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9
10
12
13
16
Nell’uso quotidiano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sistemazione di stoviglie e posate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Regolazione dell’altezza del cestello superiore. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Inserimento del detersivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Impiego di detergenti 3 in1 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Selezione del programma di lavaggio (tabella dei programmi) . . . . . . . . . .
Avvio del programma di lavaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Impostazione della programmazione dell'avvio posticipato . . . . . . . . . . . . .
Spegnimento della lavastoviglie. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17
17
21
22
24
26
28
29
30
Manutenzione e pulizia. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
Che cosa fare se... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
Eliminare direttamente i piccoli guasti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
Se il risultato del lavaggio non è soddisfacente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37
Smaltimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38
Dati tecnici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39
Indicazioni per gli istituti di collaudo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40
3
Istruzioni di installazione e collegamento
. . . . . . . . . . . . . . . 42
Istruzioni di sicurezza per l'installazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
Installazione della lavastoviglie. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43
Collegamento della lavastoviglie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44
4
Condizioni di garanzia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
47
Centri di assistenza tecnica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
49
Assistenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
55
Istruzioni per l'uso
1 Sicurezza
Prima della prima messa in funzione
• Fate attenzione alle “Istruzioni di installazione e collegamento“.
Impiego conforme allo scopo previsto
• La lavastoviglie è destinata esclusivamente al lavaggio delle stoviglie
ad uso domestico.
• Non sono ammesse trasformazioni o modifiche alla lavastoviglie.
• Impiegare solo sale speciale, detersivo e brillantante adatti per lavastoviglie.
• Non versare solventi all'interno della lavastoviglie. Pericolo di esplosione!
Sicurezza dei bambini
• Tenere i materiali di imballaggio lontano dalla portata dei bambini
Pericolo di soffocamento!
• Spesso i bambini non riconoscono i pericoli connessi agli elettrodomestici. Non lasciare giocare i bambini con la lavastoviglie.
• Assicurarsi che bambini o piccoli animali non si arrampichino sulla lavastoviglie. Pericolo di morte!
• I detersivi possono provocare irritazioni agli occhi, alla bocca ed alla
trachea. Pericolo di morte! Attenersi alle informazioni di sicurezza dei
produttori di detersivi e detergenti.
• L'acqua presente nella lavastoviglie non è acqua potabile. Pericolo di
irritazioni!
5
Norme di sicurezza generali
• Le riparazioni sulla lavastoviglie devono essere eseguite esclusivamente da personale specializzato.
• Chiudere il rubinetto dell'acqua in caso di inutilizzo prolungato della
lavastoviglie.
• Non sfilare mai la spina dalla presa tirando il cavo, ma afferrando la
spina stessa.
• Assicuratevi che la porta della lavastoviglie sia sempre chiusa, eccetto
ovviamente durante le operazioni di sistemazione e rimozione delle
stoviglie. In questo modo eviterete che qualcuno possa ferirsi inciampando sulla porta aperta.
• Non sedersi o appoggiarsi alla porta aperta.
• Se la lavastoviglie si trova in un ambiente soggetto al rischio di gelo,
dopo ogni lavaggio staccare il tubo di collegamento dal rubinetto
dell'acqua.
6
Vista dell'apparecchio
Doccia superiore
Braccio rotante del cestello
superiore e del fondo
Interruttore della
durezza dell’acqua
Scomparto di riserva
per sale speciale
Scomparto per
detersivo
Scomparto di riserva
per brillantante
Pannello di
comando
Targhetta di identificazione
Filtro
Pannello di comando
Per l’impiego dell’apparecchio aprite sempre la porta della lavastoviglie.
Tasto ACCESO/SPENTO
Il tasto ACCESO/SPENTO consente di accendere/spegnere la lavastoviglie.
7
Programmazione
dell'avvio posticipato
1
Multidisplay
Tasti programma
2
3
Tasti funzione
4
Spie di
controllo
I tasti programma consentono di selezionare il programma di lavaggio
desiderato.
Tasti funzione: oltre al programma di lavaggio premuto questi tasti
consentono di impostare anche le seguenti funzioni:
s
Tasto funzione 1
Impostazione del dolcificatore
Tasto funzione 2
Inserimento/disinserimento dell'alimentazione del
brillantantecon con 3in1 e' inserita
Tasto funzione 3
Attivazione/disattivazione del segnale acustico
Tasto funzione 4
Inserimento/disinserimento della funzione 3 in 1
Si influisce sull'alimentazione del brillantante solo se è selezionata la
funzione 3in1.
Il multidisplay può visualizzare
– il grado di durezza impostato del dolcificatore,
– l'inserimento/disinserimento dell'alimentazione del brillantante,
– l'attivazione/disattivazione del segnale acustico,
– l'ora d'avvio impostata,
– la durata residua presunta di un programma di lavaggio in corso,
– la comparsa di un errore nella lavastoviglie.
8
Le spie di controllo hanno il seguente significato:
1)
Aggiunta di sale speciale
1)
Aggiunta di brillantante
3 IN 1
Funzione 3 in 1 inserita
1) Le spie di controllo non si accendono durante lo svolgimento di un programma di lavaggio.
Prima della prima messa in funzione
3 Se impiegate un detergente 3 in 1, considerate quanto segue:
– Leggete il capitolo "Impiego di detergenti 3 in 1".
– Non introducete sale speciale né brillantante.
Se non si utilizza un detergente 3in1, prima della prima messa in
funzione:
1. Impostazione del dolcificatore
2. Introduzione del sale speciale per dolcificatore
3. Introduzione del brillantante
9
Impostazione del dolcificatore
3
Impostate meccanicamente ed elettronicamente il dolcificatore.
Per evitare depositi di calcare sulle stoviglie e all'interno della lavastoviglie, le stoviglie devono essere lavate con acqua dolce, cioè a basso contenuto di calcare. Impostate il dolcificatore secondo la tabella relativa
alla durezza dell'acqua della vostra zona. L'azienda municipalizzata
competente per l'acqua è in grado di fornirvi informazioni sul grado di
durezza dell'acqua nella vostra zona.
La lavastoviglie deve essere disinserita.
Impostazione meccanica:
1. Aprite la porta della lavastoviglie.
2. Estraete il cestello inferiore dalla
lavastoviglie.
3. Ruotate l'interruttore della durezza
dell'acqua posto sulla sinistra della
vasca su O o 1 (vedere tabella).
3
Impostazione elettronica:
1. Premete il tasto ACCESO/SPENTO.
Se si illumina solo il display a LED di un tasto programma, questo programma di lavaggio è attivato. Il programma di lavaggio deve essere
deselezionato:
premete contemporaneamente i tasti funzione 2 e 3 per circa 2 secondi.
Si accendono i display a LED di tutti i tasti programma.
2. Premete contemporaneamente e tenete premuti i tasti funzione 2 e 3.
I display a LED dei tasti funzione da 1 a 4 lampeggiano.
3. Premete il tasto funzione 1.
Il display a LED del tasto funzione 1 lampeggia.
Il multidisplay visualizza il livello di durezza impostato.
4. Premendo il tasto funzione 1 il livello di durezza aumenta di 1.
(Eccezione: dopo il livello di durezza 10 segue il livello di durezza 1).
5. Se il livello di durezza è impostato correttamente, premete il tasto ACCESO/SPENTO.
Il livello di durezza viene quindi memorizzato.
10
Se il dolcificatore è impostato elettronicamente su “1”, la spia di controllo per sale speciale viene disinserita.
Impostazione
del livello di durezza
Durezza dell'acqua
in
°d 2)
in
mmol/l 3)
51 - 70
43 - 50
37 - 42
29 - 36
23 - 28
9,0 - 12,5
7,6 - 8,9
6,5 - 7,5
5,1 - 6,4
4,0 - 5,0
IV
19 - 22
15 - 18
3,3 - 3,9
2,6 - 3,2
III
11 - 14
1,9 - 2,5
II
Campo Meccanica
4 - 10
0,7 - 1,8
I/II
inferiore a 4
inferiore a
0,7
I
1
0*
Indicazione
sul
multidisplay
Numero
dei
segnali
acustici1)
10 4)
9
8
7
6
10l
9l
8l
7l
6l
10
9
8
7
6
5
4*
5l
4l
5
4
3
3l
3
2
2l
2
1
non è
necessario
sale
1l
1
Elettronica
1) La durezza dell'acqua è segnalata acusticamente solo se è attivo il segnale acustico.
2) (°d) grado tedesco, misura per la durezza dell'acqua
3) (mmol/l) millimol per litro, unità internazionale per la durezza dell'acqua
4) Con questa impostazione la durata del programma può prolungarsi lievemente.
*) impostazione di fabbrica
11
Introduzione di sale speciale
3
3
12
Per disincrostare il dolcificatore, è necessario inserire sale speciale. Utilizzate solo sale speciale adatto per lavastoviglie ad uso domestico.
Se non impiegate detergenti 3in1, inserite del sale speciale:
– prima della prima messa in funzione della lavastoviglie.
– Quando sul pannello di comando si accende la spia di controllo per
sale speciale.
1. Aprite la porta ed estraete il cestello
inferiore.
2. Ruotate in senso antiorario il tappo
di chiusura dello scomparto di riserva per sale.
3. Solo per la prima messa in funzione:
Riempite completamente lo scomparto di riserva del sale con acqua.
4. Inserite l'imbuto fornito in dotazione nell'apertura dello scomparto di
riserva.
Versate il sale speciale nello scomparto di riserva, capacità di riempimento a seconda della grandezza dei
granelli ca. 1,0-1,5 kg. Non riempite eccessivamente lo scomparto con il
sale.
La fuoriuscita di acqua durante l'inserimento del sale speciale non rappresenta alcun problema.
5. Eliminate i residui di sale dall'imbocco dello scomparto per sale.
6. Serrate il tappo di chiusura ruotando in senso orario.
7. Dopo l’inserimento del sale speciale, lasciate terminare un programma di lavaggio, per permettere l’eliminazione dei granelli di sale
e dell'acqua salata fuoriuscita.
Secondo la grandezza dei granelli di sale possono essere necessarie alcune ore per lo scioglimento del sale nell'acqua e lo spegnimento della
spia di controllo per il sale speciale.
Introduzione del brillantante
Dato che il brillante consente un migliore svolgimento del programma
di lavaggio, si ottengono stoviglie lucenti, senza macchie e bicchieri
brillanti.
Se non impiegate un detergente 3 in1, introducete il brillantante:
– prima della prima messa in funzione della lavastoviglie.
– Quando sul pannello di comando si accende la spia di controllo per
brillantante.
Utilizzate solo brillantanti speciali
per lavastoviglie e non detersivi liquidi d'altro tipo.
1. Aprite la porta.
Il serbatoio per brillantante si trova
sul lato interno della porta della lavastoviglie.
2. Premete il pulsante di sgancio del
serbatoio del brillantante.
3. Aprite completamente il coperchio.
4. Rabboccate lentamente il brillantante con attenzione fino alla tacca
tratteggiata “max”;
che corrisponde ad una quantità di
circa 140 ml
5. Chiudete il coperchio facendo attenzione che si innesti bene.
6. In caso di fuoriuscita del brillantante, eliminatelo con un panno. In
caso contrario durante il lavaggio si
verificherebbe un'eccessiva formazione di schiuma.
13
Impostazione del dosaggio del brillantante
3
14
Modificate il dosaggio solo se su bicchieri e stoviglie compaiono striature, macchie lattiginose (impostate il dosaggio su un valore minore) o
gocce d'acqua evaporata (impostate il dosaggio su un valore maggiore)
(leggete il capitolo “Se il risultato del lavaggio non è soddisfacente”). Il
dosaggio può essere regolato da 1-6. Il dosaggio è preimpostato in fabbrica su “4”.
1. Aprite la porta della lavastoviglie.
2. Premete il pulsante di sgancio del
serbatoio del brillantante.
3. Aprite completamente il coperchio.
4. Impostate il dosaggio.
5. Chiudete il coperchio facendo attenzione che si innesti bene.
6. In caso di fuoriuscita del brillantante, eliminatelo con un panno.
Se è selezionata la funzione 3in1, inserite l'alimentazione del brillantante.
3
3
Se la funzione 3in1 non è selezionata, l'alimentazione del brillantante è
sempre inserita.
Se, a causa dell'impiego di detergenti 3in1, la funzione 3in1 è selezionata, l'alimentazione del brillantante è disinserita. Se le stoviglie non
sono sufficientemente asciutte, dovete inserire nuovamente l'alimentazione del brillantante (vedere anche capitolo "Impiego del detergente
3in1").
1. Premete il tasto ACCESO/SPENTO.
Se si illumina solo il display a LED di un tasto programma, questo programma di lavaggio è attivato. Il programma di lavaggio deve essere
deselezionato:
premete contemporaneamente i tasti funzione 2 e 3 per circa 2 secondi.
Si accendono i display a LED di tutti i tasti programma.
2. Premete contemporaneamente e tenete premuti i tasti funzione 2 e 3.
I display a LED dei tasti funzione da 1 a 4 lampeggiano.
3. Premete il tasto funzione 2.
L'indicatore a LED del tasto funzione 2 lampeggia.
Il multidisplay visualizza l'impostazione corrente:
0d
l'erogazione del brillantante con 3in1 e' disinserita.
(preimpostazione di fabbrica)
1d
l'erogazione del brillantante con 3in1 e' inserita
4. Premendo il tasto funzione 2 l'aggiunta di brillantante viene inserita o
disinserita.
5. Se il multidisplay visualizza l'impostazione desiderata, premete il tasto
ACCESO/SPENTO. L'impostazione è memorizzata.
15
Attivazione/disattivazione del segnale acustico
3
Oltre alle indicazioni ottiche (ad es. al termine del programma, in caso
di errori) potete impostare l'attivazione di un segnale acustico.
1. Premete il tasto ACCESO/SPENTO.
Se si illumina solo il display a LED di un tasto programma, questo programma di lavaggio è attivato. Il programma di lavaggio deve essere
deselezionato:
premete contemporaneamente i tasti funzione 2 e 3 per circa 2 secondi.
Si accendono i display a LED di tutti i tasti programma.
2. Premete contemporaneamente e tenete premuti i tasti funzione 2 e 3.
I display a LED dei tasti funzione da 1 a 4 lampeggiano.
3. Premete il tasto funzione 3.
L'indicatore a LED del tasto funzione 3 lampeggia.
Il multidisplay visualizza l'impostazione corrente:
0b
Segnale acustico disattivato
1b
Segnale acustico attivato (preimpostazione di fabbrica)
4. Premendo il tasto funzione 3 si modifica l'impostazione.
5. Se il multidisplay visualizza l'impostazione desiderata, premete il tasto
ACCESO/SPENTO. L'impostazione è memorizzata.
16
Nell’uso quotidiano
Sistemazione di stoviglie e posate
1
Non lavare in lavastoviglie spugne, strofinacci da cucina e tutti gli oggetti che possono assorbire acqua. Le stoviglie con rivestimento in teflon e plastica trattengono le gocce d’acqua, pertanto l’asciugatura di
queste stoviglie risulta peggiore rispetto alle stoviglie di porcellana e
acciaio inox.
Per il lavaggio in lavastoviglie le seguenti posate/stoviglie sono
non idonee:
limitatamente idonee:
• Posate con manici in legno,
osso, porcellana o madreperla
• Parti in plastica non termoresistenti
• Posate antiche o vecchie
con collante sensibile alle alte
temperature
• Stoviglie o posate con parti incollate
• Oggetti di stagno o rame
• Cristallo al piombo
• Parti d’acciaio non inossidabili
• Taglieri e tavolette di legno
• Oggetti artigianali
• Lavate in lavastoviglie le terraglie soltanto se il
produttore ne indica espressamente l'idoneità
al lavaggio in lavastoviglie.
• Dopo lavaggi ripetuti in lavastoviglie le decorazioni smaltate potrebbero sbiadire.
• Con il lavaggio in lavastoviglie, le parti in alluminio e argento tendono a cambiare colore.
Residui di cibo ad esempio albume, tuorlo
d'uovo, senape causano spesso scolorazioni o
macchie sull'argento. Pertanto se l’argento
non viene lavato subito dopo l'uso, occorrerà
rimuovere immediatamente i resti di cibo.
• Dopo lavaggi ripetuti alcuni tipi di vetro possono diventare opachi
• Prima di sistemare le stoviglie occorre:
– rimuovere i resti di cibo più grossolani.
– lasciare in ammollo le pentole con resti di cibo bruciacchiati.
• Quando sistemate le posate e le stoviglie considerate che:
– le stoviglie e le posate non devono impedire ai bracci rotanti di girare liberamente.
– i recipienti cavi come tazze, bicchieri, pentole ecc. devono essere sistemati con l’apertura rivolta verso il basso per evitare l’accumulo
d’acqua
– le stoviglie e le posate non devono essere infilate le une nelle altre
né coprirsi a vicenda.
– per evitare danni ai bicchieri, questi non devono essere a contatto.
– non riponete oggetti piccoli (ad es. coperchi) nei cestelli delle stoviglie, ma nel cestello portaposate per evitare che possano cadere.
17
Sistemazione delle posate
1
Avvertenza: coltelli taglienti e posate appuntite a causa del rischio di
ferite devono essere sistemati nel cestello superiore.
Per fare in modo che tutte le posate disposte nel cestello vengano lavate con il getto d’acqua, sarebbe opportuno:
1.infilare l'inserto a griglia sul ce- 2.sistemare le forchette e i cucstello delle posate
chiai con il manico rivolto verso
il basso nell’inserto a griglia del
cestello.
Per posate di grandi dimensioni, ad es. una frusta, è possibile togliere
metà dell'inserto a griglia.
Il cestello per posate può essere
aperto.
Quando estraete il cestello, afferrate
interamente con la mano il manico
a due pezzi.
1. Appoggiate il cestello sul tavolo o
sul piano di lavoro.
2. Aprite i due pezzi del manico ribaltandoli.
3. Togliete le posate.
18
Carico / scarico del cestello inferiore e superiore
Per le operazioni di carico e scarico
estraete o spingete indietro il cestello inferiore e il cestello superiore
utilizzando il manico frontale al
centro del cestello.
Pentole, padelle, piatti grandi
Sistemate nel cestello inferiore le
stoviglie più grandi e con sporco
ostinato
(piatti con diametro fino a 29 cm).
Per facilitare l’inserimento delle stoviglie più ingombranti, è possibile
ribaltare i due inserti a destra per
piatti del cestello inferiore.
19
Tazze, bicchieri, servizi da caffè
Sistemate nel cestello superiore le
stoviglie fragili, di dimensioni minori e le posate lunghe e appuntite.
• Sistemate in modo sfalsato le stoviglie sopra e sotto i ripiani ribaltabili per tazze per permettere
all’acqua degli spruzzi di raggiungere tutte le stoviglie.
• Per le stoviglie alte è possibile sollevare i ripiani delle tazze.
• Appoggiate o appendete i bicchieri da vino o da cognac nelle aperture dei ripiani delle tazze.
• Per i bicchieri a calice ribaltate
verso destra il supporto per bicchieri altrimenti lasciatelo appoggiato a sinistra.
20
• La fila di punte a sinistra nel cestello superiore può essere ribaltata in due sezioni distinte.
Fila di punte non ribaltata: sistemate bicchieri, tazze ecc. nel cestello superiore.
Fila di punte ribaltata: più spazio
per ciotole.
Regolazione dell’altezza del cestello superiore
Altezza massima delle stoviglie nel
3
cestello superiore
cestello inferiore
con il cestello superiore sollevato
22 cm
30 cm
con il cestello superiore abbassato
24 cm
29 cm
L’altezza può essere regolata anche con i cestelli carichi.
Sollevamento / Abbassamento del
cestello superiore
1. Sfilate completamente il cestello
superiore.
2. Sollevate per il manico il cestello
superiore fino alla battuta e abbassatelo verticalmente.
Il cestello superiore si innesta nella
posizione più bassa o più alta.
21
Inserimento del detersivo
1
I detersivi sciolgono lo sporco dalle
stoviglie e dalle posate.
Il detersivo deve essere inserito prima dell’inizio del programma.
Utilizzate esclusivamente detersivo
per lavastoviglie ad uso domestico.
Lo scomparto del detersivo si trova
sul lato interno della porta.
1. Se il coperchio è chiuso:
premete il pulsante di sgancio.
Il coperchio si apre.
3
22
2. Inserite il detersivo nell'apposito
scomparto. Come ausilio per il dosaggio del detersivo in polvere utilizzate le apposite tacche: “20/30”
corrisponde a ca. 20/30 ml di detersivo.
Attenetevi alle raccomandazioni di
dosaggio e conservazione del produttore.
3. Chiudete il coperchio facendo attenzione che si innesti bene.
In caso di stoviglie particolarmente
sporche inserite il detersivo anche
nello scomparto adiacente (1). Questo detersivo agisce già in fase di
ammollo.
Detersivi compatti
2
Oggi i detersivi per lavastoviglie sono quasi esclusivamente detersivi
compatti a basso tenore alcalino con enzimi naturali in pastiglie o in
polvere.
I programmi di lavaggio a 50 °C combinati a questi detersivi compatti
hanno un minore impatto sull’ambiente e rispettano la vostra lavastoviglie, poiché questi programmi si adattano perfettamente alle caratteristiche degli enzimi contenuti nei detersivi compatti in grado di
sciogliere lo sporco. Pertanto i programmi di lavaggio a 50 °C combinati
ai detersivi compatti consentono di ottenere gli stessi risultati di lavaggio che altrimenti si sarebbero raggiunti solo a 65 °C.
Detersivo in pastiglie
3
I detersivi in pastiglie di produttori diversi si sciolgono in tempi diversi. Per questo motivo alcuni detersivi in pastiglie nei programmi brevi
non riescono ad esprimere tutta la loro forza pulente. Si consiglia quindi di impiegare i detersivi in pastiglie nei programmi di lavaggio con
ammollo.
23
Impiego di detergenti 3 in1
3
3
Nel caso di questi prodotti si tratta di detergenti con funzione combinata di detersivo, brillantante e sale.
Con l’inserimento della funzione 3in1
– si impedisce l'aggiunta di sale speciale e brillantante dal rispettivo
scomparto di riserva.
– La mancanza di sale e brillantante non viene più visualizzata.
Se si intende utilizzare un detergente 3in1, controllate che i detergenti
siano adatti alla durezza della vostra acqua. (leggete le indicazioni fornite dal produttore!)
Se si utilizzano prodotti 3in1
1. Premete il tasto ACCESO/SPENTO.
Se si illumina solo il display a LED di un tasto programma, questo programma di lavaggio è attivato. Il programma di lavaggio deve essere
deselezionato:
premete contemporaneamente i tasti funzione 2 e 3 per circa 2 secondi.
Si accendono i display a LED di tutti i tasti programma.
2. Premete contemporaneamente e tenete premuti i tasti funzione 2 e 3.
I display a LED dei tasti funzione da 1 a 4 lampeggiano.
3. Premete il tasto funzione 4.
Il display 3 IN 1 visualizza l'impostazione corrente:
Il display 3
IN 1 è acceso
Funzione 3in1 inserita
Il display 3
IN 1 non è acceso
Selezione della funzione 3in1
(preimpostazione di fabbrica).
4. Premendo il tasto funzione 4 si modifica l'impostazione.
5. Se il display 3 IN 1 visualizza l'impostazione desiderata, premete il tasto
SI/NO. L'impostazione è memorizzata.
Prima dell'inizio del programma di lavaggio inserite il detergente 3in1
nell'apposito scomparto.
3
24
Poiché l’inserimento della funzione 3in1 disattiva automaticamente
l’alimentazione del brillantante, a causa dei diversi standard di qualità
dei detergenti 3in1 può accadere che le stoviglie non siano asciutte a
sufficienza.
Procedete come segue (vedere capitolo “Introduzione del brillantante”):
• introducete il brillantante nello scomparto di riserva (nel caso che
questo sia vuoto).
• Impostate meccanicamente il dosaggio del brillantante su “2”.
• Inserite l'alimentazione del brillantante.
Se non si utilizzano più prodotti 3in1
Se non intendete più impiegare prodotti 3in1, si consiglia di:
• Disinserire la funzione 3in1.
• Riempire nuovamente gli scomparti per sale e brillantante.
• Impostare il dolcificatore sul valore massimo ed eseguire fino a tre cicli normali senza carico.
• Impostare il dolcificatore sulla durezza locale dell’acqua.
25
Selezione del programma di lavaggio (tabella dei
programmi)
•
-
•
-
•
•
•
•
130 - 160
0,95 - 1,05
13 - 15
-
-
-
-
12
< 0,1
4
uso recente, sporco
moderato - normale
-
•
pentole e
stoviglie, stoviglie sensibili alla
temperatura
sporco normale
•
tutti i tipi di
stoviglie
stoviglie usate che non
si lavano subito
•
ECO 50°
5)
6)
(freddo)
22 - 24
stoviglie senza
pentole
12 - 24
•
9
•
1,00 - 1,50
sporco normale,
avanzi di cibo rimasti
attaccati
0,8
pentole e
stoviglie
90 - 110
AUTO
(50°- 65°)3)
30
•
Acqua (litri)
Asciugatura
•
sporco ostinato,
avanzi di cibo rimasti
attaccati, in particolare uovo e amido
30 MIN
(60)4)
Energia (kWh)
Brillantante
•
pentole e
stoviglie
1,80 - 2,00
Risciacqui
•
INTENSIV
CARE 70°2)
120 - 130
Lavaggio
•
2x
Tipo
di sporco
1)
1 fino 2
Indicato
per:
Ammollo
Programma di
lavaggio
Valori di
consumo
Durata (minuti)
Svolgimento del
programma
1) I valori di consumo sono stati rilevati in condizioni normali. Dipendono dal carico del cestello.
Pertanto nelle condizioni di impiego sono possibili degli scostamenti di valore.
2) Durante il ciclo finale di risciacquo è previsto un aumento della temperatura a 68° per 10 minuti in modo da consentire la disinfezione, ad es., di biberon, taglieri in plastica o vasetti per
marmellata.
3) In questo programma in base al grado di torbidezza dell’acqua si stabilisce il grado di sporco
delle stoviglie. La durata del programma, il consumo di acqua e di energia possono subire variazioni notevoli in funzione del carico e dello sporco. A seconda dello sporco la temperatura
dell’acqua per il lavaggio viene regolata automaticamente fra 50°C e 65°C.
4) Con questo programma utilizzate la lavastoviglie solo con il mezzo carico.
5) Programma di prova per istituto di collaudo.
6) Questo programma di lavaggio non richiede detersivo.
26
Selezione del programma
Se le vostre stoviglie sono in questo stato, scegliete
un programma intensivo,
un programma normale o di risparmio energetico,
un programma breve (ad es. 30 min).
27
Avvio del programma di lavaggio
3
3
1. Controllate che i bracci rotanti possano girare liberamente.
2. Aprite completamente il rubinetto dell'acqua.
3. Premete il tasto ACCESO/SPENTO.
4. Scegliete il programma desiderato.
Si accende la spia del programma. Il multidisplay visualizza la durata residua prevista per il programma.
Durante il lavaggio la durata residua nel multidisplay viene eventualmente adattata al carico, al grado di sporco ecc.
5. Chiudete la porta. Il programma di lavaggio inizia.
Sul pavimento compare un segnale luminoso puntiforme.
Nell'installazione ad incasso con la porta del mobile collegata a raso il
segnale luminoso non è più visibile.
Il segnale luminoso puntiforme non è pericoloso (non è laser). È sempre
acceso mentre è in corso un programma di lavaggio e si spegne al termine del programma.
Interruzione o conclusione del programma di lavaggio
Interrompete un programma di lavaggio in corso solo se strettamente
necessario.
1
Interruzione del programma di lavaggio mediante apertura della
porta della lavastoviglie
All'apertura della porta è possibile che si verifichi la fuoriuscita di vapore caldo. Pericolo di scottature!
1. Aprite la porta con attenzione. Il programma di lavaggio si arresta.
2. Chiudete la porta. Il programma di lavaggio prosegue.
Conclusione del programma di lavaggio
1. Premete e tenete premuti i tasti funzione 2 e 3 .
Si accendono i display a LED di tutti i tasti programma.
2. Rilasciate i tasti funzione. Il programma di lavaggio è stato concluso.
3. Se desiderate iniziare un nuovo programma di lavaggio, verificate che il
detersivo sia presente nell'apposito scomparto.
4. Spegnete la lavastoviglie con il tasto ACCESO/SPENTO.
28
Impostazione della programmazione dell'avvio posticipato
3
La programmazione dell'avvio posticipato consente di posticipare l'inizio di un programma di lavaggio entro le successive 19 ore.
1. Premete il tasto della programmazione dell'avvio posticipato finché nel
multidisplay lampeggia il numero di ore dopo le quali deve iniziare il
programma di lavaggio, ad es. 12h, se il programma di lavaggio deve
iniziare fra 12 ore. Si accende la spia della programmazione dell’avvio
posticipato.
2. Selezionare il programma di lavaggio.
3. Il tempo rimanente fino all'avvio del programma di lavaggio viene visualizzato di continuo (ad es. 12h, 11h, 10h, ... 1h ecc.).
Modifica della programmazione dell'avvio posticipato:
Finché non è iniziato il programma di lavaggio, premendo il tasto della
programmazione dell’avvio posticipato potete ancora modificare l’impostazione.
Cancellazione della programmazione dell'avvio posticipato:
Premete il tasto della programmazione dell’avvio posticipato finché nel
multidisplay appare la durata del programma selezionato. Il programma
di lavaggio selezionato inizia immediatamente.
Cambio del programma di lavaggio
Finché non è iniziato il programma di lavaggio, potete ancora cambiarlo. Prima concludete il programma di lavaggio, poi impostate di nuovo
la programmazione dell'avvio posticipato e infine selezionate un nuovo
programma di lavaggio.
29
Spegnimento della lavastoviglie
1
Al termine del programma di lavaggio sotto la porta dell'apparecchio si
spegne il segnale luminoso puntiforme.
Se il segnale acustico è attivato, al termine del programma di lavaggio
viene emesso un segnale continuo della durata di 15 secondi.
Se la porta della lavastoviglie non viene aperta, il segnale acustico viene ripetuto dopo 3 minuti e successivamente dopo 6 minuti.
Aprite con attenzione la porta, è possibile che si verifichi la fuoriuscita
di vapore caldo.
Le stoviglie calde sono sensibili agli urti. Quindi prima di togliere le
stoviglie lasciatele raffreddare per circa 15 minuti. Anche il risultato
dell'asciugatura sarà migliore.
1. Premete il tasto ACCESO/SPENTO. Tutte le spie si spengono.
2. Chiudete il rubinetto dell'acqua!
Scarico delle stoviglie
3
È normale che la porta interna e il vano interno siano umidi.
• Svuotate prima il cestello inferiore, poi quello superiore, per evitare
che dal cestello superiore cada dell'acqua residua sulle stoviglie nel
cestello inferiore.
30
Manutenzione e pulizia
1
Non utilizzate in nessun caso prodotti per mobili o detergenti aggressivi.
• Pulite gli elementi di comando della lavastoviglie con un panno umido e acqua calda.
• Controllate di tanto in tanto che i serbatoi interni, la guarnizione della porta ed il filtro di alimentazione dell'acqua (se presente) siano privi di sporco e, se necessario, puliteli.
Pulizia dei filtri
3
filtri devono essere controllati e puliti
regolarmente. I filtri sporchi compromettono il risultato del lavaggio.
1. Aprite la porta ed estraete il cestello
inferiore.
2. Ruotate l'impugnatura di circa ¼ di
giro in senso antiorario (A) e sfilate il
sistema di filtraggio (B).
3. Sfilate il filtro a maglia fine (1) dal
microfiltro (2) afferrandolo per
l'occhiello d'impugnatura.
4. Lavate accuratamente tutti i filtri
sotto l’acqua corrente.
31
5. Estraete il filtro piatto (3) dal fondo
della vasca e lavatelo accuratamente
su entrambi i lati.
6. Riposizionate il filtro piatto.
7. Inserite e bloccate il filtro a maglia
fine nel microfiltro.
8. Inserite i filtri così assemblati e bloccateli in sede ruotando l'impugnatura
in senso orario fino alla battuta. Assicuratevi che il filtro piatto non sporga dal fondo della vasca.
1
In nessun caso utilizzate la lavastoviglie senza filtri.
Pulizia degli ugelli dei bracci rotanti
3
Controllate regolarmente che gli
ugelli dei bracci rotanti non siano intasati. Se è necessario effettuare la
pulizia, rimuovete il braccio dal suo
bloccaggio e pulite gli ugelli con un
oggetto appuntito (filo di ferro o
ago). Quindi lavate il braccio rotante
con un forte getto d'acqua.
Non danneggiate l'apertura degli
ugelli.
Braccio rotante del cestello superiore
1. Ribaltate in giù con decisione il braccio rotante del cestello superiore per
poterlo smontare.
2. Pulite gli ugelli dei bracci rotanti.
32
3. Ricollocate inclinato il braccio rotante del cestello superiore sul raccordo:
premete entrambi con decisione finché non avvertite l'avvenuto innesto.
Braccio rotante del fondo
1. Tirate verso l'alto il braccio rotante
del fondo per estrarlo dal proprio dispositivo di bloccaggio.
2. Pulite gli ugelli dei bracci rotanti.
3. Ricollocate il braccio rotante del fondo sul proprio raccordo e spingete
con decisione verso il basso finché
non lo sentite innestato in posizione.
33
Che cosa fare se...
Eliminare direttamente i piccoli guasti
In caso di guasti lampeggia il segnale luminoso a pavimento.
Se il segnale acustico è attivato, in caso di guasti sono emessi segnali
acustici di avvertimento.
Se durante il funzionamento nel multidisplay viene visualizzato uno dei
seguenti codici d'errore:
– Codice d'erroreÅ 10 (problemi con l'alimentazione dell'acqua),
– Codice d'erroreÅ 20 (problemi con lo scarico dell'acqua),
controllate nella tabella di seguito.
Dopo aver eliminato l'errore, premete il tasto del programma di lavaggio iniziato. Il programma di lavaggio prosegue.
Con altri codici d'errore (“Å ” seguito da un numero):
– concludete il programma di lavaggio.
– Spegnete e riaccendete l'apparecchio.
– Impostate di nuovo il programma di lavaggio.
Se l'errore viene visualizzato nuovamente, avvertite il servizio assistenza e comunicate il codice d'errore.
34
Guasto
Possibile causa
Rimedio
Il rubinetto dell'acqua è di- Controllate il rubinetto
fettoso o presenta incrosta- dell’acqua, eventualmente
zioni di calcare.
fatelo riparare.
Il rubinetto dell'acqua è
chiuso.
È emesso 1 segnale acustico breve, che viene ripetuto in modo continuo,
La spia del programma di
lavaggio selezionato lampeggia:
il multidisplay visualizza il
codice d'errore Å 10 :
(problemi con l'alimentazione dell'acqua),
Sono emessi 2 segnali
acustici brevi, che si ripetono in modo continuo,
La spia del programma di
lavaggio selezionato lampeggia,
il multidisplay visualizza il
codice d'errore Å 20 .
(Problemi con lo scarico
dell'acqua)
Aprite il rubinetto dell'acqua.
Il filtro (se presente) nel
collegamento a vite del ru- Pulite il filtro nel collegabinetto dell'acqua è intasa- mento a vite del tubo.
to.
Concludere il programma di
lavaggio (vedere capitolo:
Avvio del programma di laI filtri nel fondo della vasca vaggio),
sono intasati.
pulire i filtri (vedere capitolo: Pulizia dei filtri),
in seguito riavviare il programma di lavaggio.
Il tubo di alimentazione
dell'acqua
non è installato correttamente.
Controllate l'installazione
del tubo.
Il sifone è intasato.
Pulite il sifone.
Il tubo di scarico dell'acqua
Controllate l'installazione
non è installato correttadel tubo.
mente.
Sono emessi 3 segnali
acustici brevi, che si ripeÈ scattata la protezione antono in modo continuo,
tiallagamento.
Il multidisplay visualizza il
codice d'errore Å 30 .
Chiudete il rubinetto
dell'acqua, spegnete la lavastoviglie e avvertite il servizio d'assistenza.
35
Guasto
Possibile causa
Rimedio
La spina di rete non
è stata correttamente inse- Inserite bene la spina di rete.
rita.
Mancato avvio del programma.
Il fusibile dell'impianto domestico non funziona cor- Sostituite il fusibile.
rettamente.
Nei modelli di lavastoviglie
con preselezione dell'ora
d'avvio:
è preimpostata un'ora d’avvio.
Nella vasca sono visibili
macchie di ruggine.
Rumori fischianti durante
il lavaggio.
36
Se le stoviglie devono essere
lavate immediatamente,
cancellate la preselezione
dell'ora d'avvio.
La vasca è in acciaio inossidabile. Le macchie di ruggine nella vasca sono
riconducibili a ruggine
esterna (particelle di ruggine provenienti dalla tuba- Lavate solo posate e stoviglie adatte per la lavastovizione d'alimentazione
dell'acqua, da pentole, po- glie.
sate ecc.) Eliminate queste
macchie con un normale
detergente reperibile in
commercio per la pulizia
dell'acciaio inossidabile.
Il fischio non è preoccupante.
Per eliminare il calcare
dall'apparecchio, utilizzate
un prodotto anticalcare reperibile in commercio e
adatto alla pulizia della lavastoviglie.
Se dopo la pulizia si odono
ancora gli stessi rumori, utilizzate un altro anticalcare
di marca per la pulizia di
posate e stoviglie.
Se il risultato del lavaggio non è soddisfacente
Le stoviglie non vengono pulite accuratamente.
• Non è stato selezionato il programma di lavaggio corretto.
• Le stoviglie sono state disposte in modo tale da non poter essere
completamente raggiunte dagli spruzzatori d'acqua. Non sovraccaricate i cestelli delle stoviglie.
• I filtri nel fondo della vasca non sono puliti o non sono inseriti correttamente.
• Non è stato utilizzato un detersivo di marca o il dosaggio era insufficiente.
• In presenza di depositi di calcare sulle stoviglie: lo scomparto di riserva per il sale speciale è vuoto o il dolcificatore è impostato in modo
errato.
• Il tubo di scarico dell'acqua non è posato correttamente.
• Le impurità contenute nell'acqua di lavaggio possono intasare gli
ugelli dei bracci rotanti. Avete la possibilità di rimuovere i bracci rotanti dalla loro sede di bloccaggio per effetture la pulizia (vedi capitolo "Manutenzione e pulizia").
Le stoviglie non vengono asciugate e rimangono opache.
• Non è stato utilizzato un brillantante di marca.
• Lo scomparto di riserva del brillantante è vuoto.
Sui bicchieri e sulle stoviglie sono presenti striature, strisce, macchie lattiginose o muffa.
• Impostate il dosaggio del brillantante su un valore più basso.
Sui bicchieri e sulle stoviglie sono presenti gocce d'acqua evaporata.
• Impostate il dosaggio del brillantante su un valore più alto.
• La causa potrebbe essere il detersivo. Contattate il servizio clienti del
produttore del detersivo.
Corrosione vetro
• Contattate il servizio clienti del produttore del detersivo.
37
Smaltimento
2
2
Materiale di imballaggio
I materiali di imballaggio sono ecologici e riciclabili. Gli elementi in materiale plastico sono contrassegnati ad es. >PE< (polietilene), >PS< (polistirolo espanso), ecc. Smaltite i materiali di imballaggio a seconda del
loro contrassegno conferendoli negli appositi contenitori sistemati
presso le discariche comunali.
Vecchio elettrodomestico
W
1
38
Il simbolo
sul prodotto o sulla confezione indica che il prodotto
non deve essere considerato come un normale rifiuto domestico, ma
deve essere portato nel punto di raccolta appropriato per il riciclaggio
di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Provvedendo a smaltire
questo prodotto in modo appropriato, si contribuisce a evitare potenziali conseguenze negative per l’ambiente e per la salute, che potrebbero derivare da uno smaltimento inadeguato del prodotto. Per
informazioni più dettagliate sul riciclaggio di questo prodotto, contattare l’ufficio comunale, il servizio locale di smaltimento rifiuti o il negozio in cui è stato acquistato il prodotto.
Avvertenza! Negli apparecchi fuori uso sfilate la spina dalla presa. Tagliate il cavo di rete ed eliminatelo assieme alla spina.
Distruggete il dispositivo di chiusura della porta in modo da evitare che
la porta possa chiudersi. In tal modo i bambini non possono rimanere
bloccati dentro e correre pericolo di morte.
Dati tecnici
Capienza:
12 coperti standard incluse stoviglie da portata
Pressione dell'acqua
ammessa:
1-10 bar (=10-100 N/cm2 = 0.1-1.0 MPa)
Collegamento elettrico: 230 V, 10 A, vedere anche la targhetta di identificazione
sulla parete interna a destra della porta della lavastoviglie.
Lavastoviglie integrata totale
5
Dimensioni:
820 - 880 x 596 x 546 (a x l x p in mm)
Max peso:
50 kg
Questo apparecchio è conforme alle seguenti direttive CE:
– 73/23/CEE del 19.02.1973 - Direttiva sulla bassa tensione
– 89/336/CEE del 03.05.1989 Direttiva sulla compatibilità elettromagnetica compreso relativo emendamento 92/31/CEE
– 93/68/CEE del 22.07.1993 in materia di marcatura CE
39
Indicazioni per gli istituti di collaudo
La prova secondo la norma EN 60704 deve essere eseguita a pieno
carico utilizzando il programma di prova (vedere tabella dei programmi).
Le prove secondo la norma EN 50242 devono essere eseguite con lo
scomparto del sale del dolcificatore pieno, con lo scomparto di riserva
del brillantante pieno e utilizzando il programma di prova (vedere tabella dei programmi).
Pieno carico:
Mezzo carico:
12 coperti standard
6 coperti standard incl. stoviglie
incl. stoviglie da portata da portata, lasciare libero ogni
secondo posto
Dosaggio del detersivo:
5g + 25g (tipo B)
Regolazione del brillan4 (tipo III)
tante:
20g (tipo B)
4 (tipo III)
Esempi di disposizione:
Cestello superiore *)
*) Rimuovete il ripiano per tazze eventualmente presente sul lato sinistro e l'eventuale
ripiano delle posate.
40
Cestello inferiore con cestello per posate*)
Cestello per posate
*) Rimuovete i ripiani per tazze eventualmente presenti sul lato sinistro e gli eventuali
ripiani per bicchieri da birra.
41
Istruzioni di installazione e collegamento
1 Istruzioni di sicurezza per l'installazione
• Trasportare la lavastoviglie solo in posizione verticale, per evitare la
fuoriuscita di acqua con sale.
• Prima della messa in funzione della lavastoviglie controllare che la lavastoviglie non sia stata danneggiata durante il trasporto. In nessun
caso collegare un apparecchio danneggiato alla rete elettrica. In caso
di danni rivolgersi al proprio fornitore.
• Non mettere mai in funzione una lavastoviglie in caso di danni evidenti al cavo di rete, al tubo flessibile di alimentazione/scarico o nel
caso di danneggiamenti del pannello di comando, del piano di lavoro
o della zona dello zoccolo che permettono il libero accesso all'interno
dell'apparecchio.
• Infilare sempre la spina in prese Schuko correttamente installate.
• In caso di collegamento fisso: un collegamento fisso può essere eseguito solo ad opera di un elettricista autorizzato.
• Prima della messa in funzione accertarsi che la tensione nominale e il
tipo di corrente riportati sulla targhetta di identificazione dell'apparecchio corrispondano alla tensione di rete e al tipo di corrente del
luogo di installazione. Sulla targhetta di identificazione è riportato
anche il tipo di fusibile elettrico necessario.
• Non utilizzare cavi di prolunga e spine/attacchi multipli. Pericolo
d'incendio per surriscaldamento!
• Il cavo di alimentazione di rete della lavastoviglie deve essere sostituito solo dal servizio assistenza o da un tecnico autorizzato.
• Il tubo flessibile di alimentazione con la valvola di sicurezza deve essere sostituito solo dal servizio assistenza.
42
Installazione della lavastoviglie
• La lavastoviglie deve essere collocata in modo stabile e orizzontale in
tutte le direzioni su un pavimento regolare e solido.
• Per compensare i dislivelli del pavimento ed adattare l'altezza dell'apparecchio a quella degli altri mobili,
svitare i piedini regolabili con un
cacciavite.
• Il tubo flessibile di scarico, quello di
alimentazione e il cavo di rete devono essere installati nella rientranza dello zoccolo lasciando lo
spazio sufficiente per i movimenti
dietro l'apparecchio per evitare che
possano essere piegati o schiacciati.
• La lavastoviglie inoltre deve essere
avvitata in modo fisso al piano di lavoro continuo delle cucina o ai
mobili adiacenti. L'avvitamento fisso della lavastoviglie è obbligatorio
per garantire la necessaria sicurezza antiribaltamento richiesta dalla
normativa VDE vigente in materia.
Lavastoviglie integrata totale
3
(vedere dima di montaggio fornita in dotazione)
La porta dell'apparecchio può essere rivestita con un pannello in legno/
antina per mobile delle seguenti dimensioni:
Larghezza:
591 mm – 594 mm
Spessore:
16 mm – 24 mm
Altezza:
max 715 mm
Peso:
max 10 kg
La lamiera di montaggio fornita in dotazione serve per facilitare il
montaggio e fissare in modo stabile le antine divise.
43
Collegamento della lavastoviglie
Allacciamento idraulico
• La lavastoviglie può essere collegata all'acqua fredda e all'acqua calda
fino a max 60 °C.
• La lavastoviglie non deve essere collegata a scaldacqua a circuito
chiuso né a scaldacqua istantanei.
Pressione ammessa dell'acqua
Pressione minima ammessa dell'acqua:
1 bar (=10 N/cm2 =100 kPa)
Con una pressione dell'acqua inferiore a 1
bar consultare il proprio installatore di fiducia.
Pressione massima ammessa dell'acqua :
10 bar (=100 N/cm2 =1 MPa)
Con una pressione dell'acqua superiore a
10 bar è necessario montare a monte della
lavastoviglie una valvola riduttrice di
pressione (disponibile presso il proprio rivenditore di fiducia).
Collegamento del tubo di alimentazione
1
3
44
Al momento del collegamento il tubo di alimentazione non deve essere
piegato, schiacciato o intrecciato.
Collegare il tubo di alimentazione ad un rubinetto dell'acqua con filetto esterno ¾ “ usando un collegamento a vite (ISO 228-1:2000). Il tubo
di alimentazione è dotato di un dado di raccordo di metallo o in plastica:
– serrare il dado di raccordo del collegamento a vite del tubo solo manualmente.
Infine controllare visivamente la tenuta (assicurarsi che il rubinetto
dell'acqua non goccioli).
Per non limitare il prelievo d'acqua in cucina, si raccomanda di installare un rubinetto dell'acqua supplementare o di montare un raccordo di
derivazione al rubinetto dell'acqua già presente.
Se è richiesto un tubo di alimentazione più lungo di quello in dotazione, impiegare i seguenti set di tubi completi disponibili in commercio e
omologati VDE.
– Set tubo “WRflex 100” (n.ric.: 911 239 034)
– Set tubo “WRflex 200” (n.ric.: 911 239 035)
Scarico dell'acqua
Non piegare, schiacciare o attorcigliare il tubo di scarico.
• Collegamento del tubo di scarico:
altezza massima consentita rispetto
al bordo inferiore dell'apparecchio:
60 cm.
Tubi flessibili di prolunga
• I tubi flessibili di prolunga sono reperibili presso i rivenditori autorizzati o presso il nostro servizio
assistenza. Il diametro interno dei
tubi di prolunga deve essere di 19
mm per consentire il corretto funzionamento dell'apparecchio.
• La lunghezza complessiva incl. il
tubo di prolunga deve essere max 4
metri.
Valori consentiti
1
Tubo flessibile di scarico
Collegamento del sifone
• Il manicotto del tubo flessibile di scarico (ø 19 mm) è adatto a qualsiasi tipo di sifone standard. Il diametro esterno del raccordo del sifone
deve essere di almeno 15 mm.
• Il tubo di scarico deve essere fissato al raccordo del sifone con le fascette per tubo flessibile fornite in dotazione.
Protezione antiallagamento
Per evitare i danni provocati dall'acqua, la lavastoviglie è dotata di una
protezione antiallagamento.
In caso di guasto la valvola di sicurezza nel tubo di alimentazione interrompe immediatamente l'alimentazione dell'acqua ed entra in funzione
la pompa di svuotamento. Si evita così che l'acqua possa fuoriuscire o
tracimare. L'acqua rimasta all'interno dell'apparecchio viene eliminata
mediante la pompa.
Con l'apparecchio acceso in caso di guasto viene emesso anche un segnale acustico.
45
Collegamento elettrico
I dati relativi alla tensione di rete, al tipo di corrente e alla necessaria
protezione elettrica sono riportati sulla targhetta di identificazione. La
targhetta è applicata sul bordo interno destro della porta della lavastoviglie.
Per separare la lavastoviglie dalla rete, sfilare la spina.
Attenzione:
– la spina deve rimane accessibile anche dopo l'installazione dell'apparecchio.
– Dopo l'installazione le parti in tensione e i cavi ad isolamento base
non dovranno essere esposti né accessibili con la sonda, ai sensi della
normativa EN 60335-1.
Tecnica di collegamento
I tubi flessibili di alimentazione e di scarico nonché il cavo di rete devono essere collegati lateralmente alla lavastoviglie, poiché dietro all'apparecchio lo spazio non è sufficiente.
2 bocchettoni 45° o diritti,
ø esterno 19 mm,
lunghezza 30 mm
Alimentazione
dell’acqua
46
Cavo
elettrico
Valvola doppia
Scarico- Collegamento elettrico
dell’acqua
Scaricodell’acqua
Alimentazione
dell’acqua
Cavo elettrico
Condizioni di garanzia
Italia
Certificato di garanzia del produttore verso il consumatore.
Durata: 3 anni
Le seguenti condizioni, relative alla Garanzia, si attivano a partire dalla data di consegna dell'apparecchiatura ed hanno una durata di 36 mesi (tale certificato è valido per gli acquisti effettuati dal
1° giugno 2002).
Questo certificato di garanzia si riferisce esclusivamente alle condizioni di Garanzia del Produttore
nei confronti del Consumatore ed
è emesso da:
AEG
Electrolux Zanussi Italia S.p.A.
Corso Lino Zanussi, 26
33080 PORCIA - PN
Esso non pregiudica i diritti previsti dalla direttiva Europea 99/44/CE e dalla legislazione italiana di
recepimento di cui il Consumatore è, e rimane titolare (D. lgs. n° 24 dello 02.02.2002).
Clausole di garanzia
1. Durata e condizioni di validità della garanzia
La presente Apparecchiatura è garantita da AEG per i difetti derivanti dal processo di fabbricazione che potrebbero manifestarsi nel corso di 36 mesi a partire dalla data di consegna dell'Apparecchiatura.
Tale data deve essere comprovata da un documento di consegna rilasciato dal venditore
o da altro documento probante (es. scontrino fiscale) che riporti il nominativo del Rivenditore, la
data di consegna dell'Apparecchiatura, gli estremi identificativi della stessa (tipologia, modello).
Affinché la presente Garanzia del produttore abbia piena validità nel corso del periodo precedentemente indicato, è necessario che:
– l'Apparecchiatura sia utilizzata per scopi domestici e comunque non nell'ambito di attività imprenditoriali o professionali;
– tutte le operazioni di installazione e collegamento dell'Apparecchiatura alle reti energetiche
(elettriche, idriche, gas) siano effettuate seguendo scrupolosamente le indicazioni riportate nel
Libretto di Istruzioni d'Uso e nella eventuale Documentazione di Istruzioni per l'installazione inseriti all'interno dell'Apparecchiatura;
– tutte le operazioni di utilizzo dell'Apparecchiatura, così come la manutenzione periodica avvengano secondo le prescrizioni e indicazioni riportate nel Libretto di Istruzioni d'Uso;
– qualunque intervento di riparazione sia eseguito da personale dei Centri di Assistenza Autorizzati dal Produttore e che i ricambi utilizzati siano esclusivamente quelli originali.
2. Impegno per il rimedio al difetto
Qualora, nel periodo di durata della garanzia, sia accertato e riconosciuto un difetto imputabile a
vizi di fabbricazione, AEG si impegna a eliminare il difetto attraverso la riparazione o la sostituzione dei componenti difettosi, senza alcuna spesa per il Consumatore.
Per ogni richiesta di intervento il Consumatore può comporre il numero telefonico del Centro di
Assistenza Tecnica autorizzato AEG, reperibile sugli Elenchi Telefonici (Comune Capoluogo di provincia) o sulle Pagine Gialle alla voce "Elettrodomestici riparazione", oppure nel sito internet
www.aeg-elettrodomestici.it
Se lo stesso difetto si ripete più volte o le spese di riparazione sono ritenute sproporzionate, il Produttore, a suo insindacabile giudizio, potrà disporre la sostituzione dell'Apparecchiatura difettosa
con un'altra dello stesso valore.
L'eventuale riparazione o sostituzione di componenti o della stessa Apparecchiatura
non estendono la durata della presente garanzia che continuerà, in ogni caso, fino alla scadenza
dei 36 mesi come previsto alla precedente clausola 1.
47
3. Estensione territoriale della garanzia
Questa Apparecchiatura è stata costruita per essere venduta e utilizzata sul territorio italiano (inclusi Città del Vaticano e Repubblica di S. Marino) e, di conseguenza, la presente Garanzia del Produttore viene assicurata da AEG su tutto il territorio italiano (inclusi Città del Vaticano e
Repubblica di S. Marino) attraverso la propria rete di Assistenza Tecnica.
La presente Garanzia del Produttore non si estende quindi alle Apparecchiature vendute
o utilizzate in un Paese estero. In questo ultimo caso il Consumatore potrà avvalersi delle condizioni stabilite dalla Garanzia del Produttore offerta dalle società del Gruppo Electrolux presenti nel
Paese interessato.
4. Clausole di esclusione
Non sono coperte dalla presente Garanzia del Produttore gli interventi e/o le riparazioni e/o le
eventuali parti di ricambio che dovessero risultare difettose a causa di:
– mancata osservanza delle istruzioni per l'uso e la manutenzione riportate nel libretto in dotazione all'Apparecchiatura;
– negligenza e trascuratezza d'uso;
– errata installazione;
– manutenzione o riparazioni operate da personale non autorizzato e/o utilizzo di ricambi non
originali;
– danni da trasporto, ovvero danni da circostanze e/o eventi causati da forza maggiore che comunque non possono farsi risalire a difetti di fabbricazione dell'elettrodomestico.
I particolari asportabili, le manopole, le lampade, le parti in vetro e smaltate, le tubazioni esterne e
gli eventuali accessori e materiali di consumo non sono coperti da garanzia se non quando si dimostri che si tratta di vizio di fabbricazione.
Sono altresì esclusi dalle prestazioni in garanzia gli interventi tecnici inerenti l'installazione e l'allacciamento agli impianti di alimentazione.
Pertanto nel caso in cui, in relazione a quanto precedentemente indicato, venga effettuato su richiesta del consumatore un intervento da parte del personale dei Centri di Assistenza Tecnica non
autorizzati, i costi dell'intervento e delle eventuali parti di ricambio saranno a totale carico del
Consumatore.
5. Limitazioni della responsabilità del Produttore
AEG declina ogni responsabilità per eventuali danni che possano, direttamente
o indirettamente, derivare a persone, cose o animali, in conseguenza della mancata osservanza di
tutte le prescrizioni indicate nell'apposito Libretto di Istruzioni d'Uso
e concernenti specialmente quelle in tema di installazione, uso e manutenzione dell'Apparecchiatura.
6. Scadenza della garanzia
Trascorso il periodo di 36 mesi di durata della presente Garanzia del Produttore, ogni intervento di
riparazione e/o sostituzione di componenti sarà a carico del Consumatore secondo le tariffe vigenti presso la rete di Assistenza Tecnica autorizzata dal Produttore.
48
Centri di assistenza tecnica
Italia
INDIRIZZO
TELEFONO
FAX
PIEMONTE
ALESSANDRIA
C.SO CARLO ALBERTO 10
0131-345389
0131-341384
ASTI
C.SO VOLTA 114-118
0141-274984
0141-274984
BIELLA
VIA CANDELO 30
015-401738
015-401738
CUNEO/CASTELLETTO STURA
VIA DEI SARACENI 2
0171-791170
0171-791432
TORINO
VIA P.D. PINELLI 62/B
011-4730995
011-4374810
TORINO/IVREA
P.ZZA PERRONE 5/9
0125-424600
0125-49527
TORINO/PINEROLO
VIA BATTITORE 16 FRAZ. ABBADIA ALPINA
0121-303781
0121-305253
VERCELLI
C.SO MAGENTA 17
0161-258071
0161-260926
VIA L. BINEL 20
0165-45783
0165-363252
BERGAMO
VIA PRIVATA LORENZI 21/A
035-316943
035-316943
BRESCIA
VIA DALMAZIA 89
030-224150
030-224150
COMO/CERMENATE
VIA VOLTA 44
031-771391
031-774334
CREMONA/BOSCO EX PARMIGIANO
VIA ROMA 18
0372-452326
0372-453526
MANTOVA
VIA L. ARIOSTO 57/59
0376-368479
0376-289747
MILANO
VIA BALILLA 8
02-58106432
02-58106432
MILANO
VIA C.A. CARLONE 8
02-4047172
02-40091907
MILANO/CUSANO MILANINO
VIA OMODEI 1
02-66400980
02-6194661
MILANO/SESTO S. GIOVANNI
VIA BELLINI 23-ANG. VIA GRAMSCI 02-2400851/2/3 02-24411280
MILANO/VIMERCATE
VIA I ROTA 30
039-6081550
039-6081594
PAVIA
VIA G. MORUZZI 2/1
0382-526311
0382-526311
PAVIA/VIGEVANO
C.SO GENOVA 112
0381-71400
0381-71442
SONDRIO
VIA VANONI 76/B
0342-510888
0342-512510
SONDRIO/VALDISOTTO
VIA AL FORTE 4 - FRAZ. S. LUCIA
0342-901897
0342-901954
VARESE
VIA VANETTI 65
0332-335400
0332-333081
BOLZANO
VIA MACELLO 18/C
0471-981096
0471-329450
TRENTO
VIA TOMMASO GAR 20
0461-231227
0461-261221
VALLE D‘AOSTA
AOSTA
LOMBARDIA
TRENTINO-ALTO ADIGE
49
INDIRIZZO
TELEFONO
FAX
VENETO
BELLUNO
VIA DEL CANDEL 8
0437-932584
0437-932592
PADOVA
VIA LANARI 22
049-615207
049-615207
ROVIGO
VIA GRAMSCI 22
0425-30531
0425-30531
TREVISO/MOTTA DI LIVENZA
V.LE VENEZIA 4
0422-768708
0422-766847
TREVISO/OLMI S. BIAGIO CALLALTA VIA MILANO 7 - ZONA INDUSTRIA- 0422-899141
LE
0422-899410
VENEZIA
CANNAREGIO 6104/A
041-5232434
041-2771264
VERONA
CIRC.NE ORIANI 2/H
045-8004155
045-8004155
VICENZA
VIA SALVEMINI 61
0444-530799
0444-530332
VICENZA
V.LE S. LAZZARO 25
0444-560929
0444-966785
VICENZA/BASSANO DEL GRAPPA
VIA PAGANINI 5/7
0424-36066/
37883
0424-392301
VICENZA/THIENE
V.LE EUROPA 93
0445-370753
0445-384595
GORIZIA/RONCHI DEI LEGIONARI
VIA REDIPUGLIA 15
0481-474553
0481-774507
PORDENONE
VIA VALLONA 13/A
0434-20352
0434-524308
TRIESTE
VIA PECENCO 4
040-568944
040-577923
UDINE
V.LE VENEZIA 160/A
0432-232221
0432-233295
UDINE/TOLMEZZO
VIA S. GIOVANNI BOSCO 21
0433-41162
0433-41162
GENOVA
VIA GIOTTO 13/15R
010-6505139
010-6505173
GENOVA
C.SO EUROPA 184
010-386301
010-385769
GENOVA/CHIAVARI
VIA PIACENZA 63
0185-322536
0185-330605
IMPERIA
VIA ARGINE DESTRO 281
0183-291716
0183-292916
LA SPEZIA
VIA XXIV MAGGIO 335-337-339
0187-502336
0187-513730
SAVONA
VIA BOURNIQUEZ 1R-3R
019-8386486
019-8386486
BOLOGNA
VIA DEL BARROCCIO 20/A
051-535133
051-535133
BOLOGNA
VIA B. MARCELLO 25/C
051-6237265
051-6237265
BOLOGNA
VIA CALINDRI 20/B
051-510884
051-510884
BOLOGNA/IMOLA
VIA MACELLO 3 E 3A
0542-28479
0542-28479
BOLOGNA/RASTIGNANO PIANORO VIA A. COSTA 124/2
051-6260024
051-743505
FERRARA
VIA ZUCCHINI 5
0532-773033
0532-774289
FORLI'/CESENA
V.LE BOVIO 324
0547-27413
0547-27413
FRIULI-VENEZIA GIULIA
LIGURIA
EMILIA ROMAGNA
50
INDIRIZZO
TELEFONO
FAX
MODENA/CARPI
VIA UGO LA MALFA 5
059-696996
059-696996
PARMA
VIA RAPALLO 3/C
0521-980938
0521-992323
PIACENZA
VIA LOCATI 8
0523-499629
0523-499629
VIA FALCONIERI 9
0544-401365
0544-272238
AREZZO
VIA ROMANA 157
0575-901159
0575-901159
FIRENZE
VIA BONAINI 4/R
055-470226
055-4624591
FIRENZE/EMPOLI
VIA SEGANTINI 2
0571-80652
0571-944115
GROSSETO
VIA F.LLI BANDIERA 29
0564-26150
0564-422752
GROSSETO/FOLLONICA
VIA LITORANEA 89/C
0566-43772
0566-44311
LIVORNO
VIA BANDI 22
0586-409743
0586-421187
LIVORNO/CECINA
C.SO MATTEOTTI 320/A-B
0586-635071
0586-635071
LIVORNO/PORTOFERRAIO
VIA MANGANARO 78
0565-915470
0565-915470
LUCCA
VIA LODOVICO POSCHI MEURON
16/16A
0583-493746
0583-462431
LUCCA/VIAREGGIO
VIA MONTE SAGRO 19
0584-962801
0584-961718
MASSA CARRARA
VIA AURELIA OVEST 4
0585-811737
PISA
VIA S. JACOPO 113
050-555037
PISTOIA
VIA G. FERRARIS 8
0573-532766
0573-534175
PRATO
VIA FIORENTINA 76
0574-632652
0574-632690
SIENA
V.LE CAVOUR 36/38
0577-44597
0577-271208
SIENA/POGGIBONSI
V.LE MARCONI 113/ABC
0577-939056
0577-991507
PERUGIA/PONTE S. GIOVANNI
VIA DELLA SCUOLA 40/B
075-398100
075-5976700
TERNI
VIA VOCABOLO SABBIONE S.DA DI RECENTINO 9
0744-800676
0744-807176
TERNI/ORVIETO
VIA 7 MARTIRI 30
0763-305133
0763-305133
ANCONA
VIA BARILATTI 35
071-2801536/7
071-2801922
ASCOLI PICENO/PORTO D'ASCOLI
VIA MONTE BIANCO 10
RAVENNA
TOSCANA
UMBRIA
MARCHE
0735-659230
0735-751155
ASCOLI PICENO/PORTO S. GIORGIO VIA BORGO ANDREA COSTA 137
0734-675678
0734-675678
MACERATA/RECANATI
VIA CECCARONI 1 - ZONA EX EKO
071-7570723
071-7579507
MACERATA/SFORZACOSTA
VIA NATALI 51/E
0733-202492
0733-202950
PESARO/FANO
S.DA NAZ. ADRIATICA SUD 44
0721-803720
0721-803720
51
INDIRIZZO
TELEFONO
FAX
LAZIO
FROSINONE
V.LE GRECIA 12/14
0775-888009
0775-291849
LATINA
VIA CARTURAN 13
0773-661616
0773-661616
LATINA/GAETA
VIA PARCO BELVEDERE CONCA 74
0771-470111
0771-470851
RIETI
VIA GHERARDI 35
0746-498073
0746-498073
ROMA
VIA G. PITTALUGA 12/14/16
06-43532254
06-43531793
ROMA
VIA PRENESTINA 257
06-2754553
06-2754553
ROMA
VIA RAPAGNANO 80
06-8801641
06-8801741
ROMA
VIA CARMELO MAESTRINI 408/418 06-50780601
/2/3
06-50780624
ROMA/CIVITAVECCHIA
VIA LIGURIA 1
0766-32780
0766-502179
VITERBO
VIA GARGANA 15/17
0761-304069
0761-304069
L'AQUILA
S.S. 17 N. 41 (PORTA NAPOLI)
0862-26309
0862-26309
L'AQUILA/SULMONA
VIA GIORDANO BRUNO 5
0864-210333
0864-210333
PESCARA/MONTESILVANO
VIA VERROTTI 15/B
085-4452200
085-4492726
CAMPOBASSO
VIA S. GIOVANNI 144
0874-63142
0874-63142
CAMPOBASSO/TERMOLI
VIA LUIGI STURZO 16
0875-85513
0875-716003
ISERNIA
VIA GABRIELE VENEZIALE 11
0865-411007
0865-411007
AVELLINO/MERCOGLIANO
VIA RAFFAELE VIVIANI 7
(LOC.TA' TORRETTE)
0825-683169
0825-683169
BENEVENTO
C.DA PEZZAPIANA ZONA INDUSTRIALE
0824-43588
0824-43588
CASERTA
VIA PICAZIO 28/30/32
0823-444389
0823-444389
NAPOLI/CASAVATORE
VIA EVANGELISTA TORRICELLI 10
081-7363738
081-7303070
NAPOLI/FORIO D'ISCHIA
VIA MADONNA DELLE GRAZIE 22
081-907393
081-907393
SALERNO
VIA S. LEONARDO 120
089-335684/5
089-335684
BARI
VIA N. TRIDENTE 42/16
080-5461329
080-5468252
BARI/MONOPOLI
VIA VECCHIA S. ANTONIO 23
080-808485
080-808485
FOGGIA
VIA DEGLI AVIATORI KM.2
LOC.TA‘ POSTA PALAZZO
0881-610506
0881-651728
LECCE
VIA EINAUDI 118
0832-300197
0832-300197
TARANTO
VIA MAGNA GRECIA 225/A
099-337654
099-7328254
ABRUZZO
MOLISE
CAMPANIA
PUGLIA
52
INDIRIZZO
TELEFONO
FAX
BASILICATA
MATERA
VIA GATTINI 28
0835-335905
0835-345140
POTENZA/RIONERO IN VULTURE
VIA ROMA 179 BIS
0972-721681
0972-724749
CATANZARO LIDO
VIA NAZIONALE 51-53
0961-33933
0961-32816
COSENZA
VIA DEGLI STADI 26/0
0984-38939
0984-390206
COSENZA/TORTORA
VIA DELLA RESISTENZA 11
0981-764871
0981-764871
CROTONE
VIA TORINO 127
0962-905535
0962-905535
REGGIO CALABRIA
VIA NAZ. PENTIMELE 159/A-B
0965-47051
0965-47855
REGGIO CALABRIA/MARINA DI
GIOIOSA IONICA
VIA PORTICATO 60
0964-416041
0964-416781
REGGIO CALABRIA/TAURIANOVA
VIA CIRCONVALLAZIONE 225
0966-645463
0966-643773
VIBO VALENTIA
VIA TERRAVECCHIA INFERIORE 99
0963-547496
0963-547133
AGRIGENTO/FAVARA
VIA GRECIA 21
0922-415652
0922-421517
CALTANISSETTA
VIA TRIGONA DELLA FORESTA 4
0934-551014
0934-561049
CATANIA
VIA SAPRI 14/A-B-C-D
095-365169
095-7311563
CATANIA
VIA PROSERPINA 9
095-431340
095-7160966
CATANIA/CALTAGIRONE
VIA DANTE ALIGHIERI 70
0933-26209
0933-26209
ENNA
VIA ITALIA - PAL. SALVAGGIO
0935-29595
0935-29595
MESSINA
V.LE BOCCETTA 145/147
090-41742
090-41267
PALERMO
VIA PLACIDO MANDANICI 8
091-6827101
091-6827101
PALERMO
VIA F. PATTI 38
091-332798
091-332154
PALERMO/CEFALU'
VIA PIETRAGROSSA - VICOLO L
0921-424790
0921-424790
RAGUSA
VIA UMBERTO GIORDANO 110
0932-623381
0932-623381
SIRACUSA
VIA A. SPECCHI 52/54
0931-702525
0931-784245
TRAPANI/CASTELVETRANO
VIA ALEARDO ALEARDI 16
0924-906030
0924-906030
TRAPANI/MARSALA
C.DA RANNA 537/B
0923-745852
0923-745852
CALABRIA
SICILIA
53
INDIRIZZO
TELEFONO
FAX
SARDEGNA
54
CAGLIARI
P.ZZA MICHELANGELO 9
070-480297
070-43268
NUORO/LANUSEI
VIA ITALIA
0782-42063
0782-42063
NUORO/TORTOLI'
VIA V. EMANUELE 63
0782-624285
ORISTANO
VIA MASONES 18/B
0783-303636
0783-303636
SASSARI
VIA NURRA 18/20
079-250404
079-250404
SASSARI/ALGHERO
VIA TARRAGONA 38
079-9731514
079-9731514
SASSARI/OLBIA
VIA OGLIASTRA 1/A
0789-25880
0789-27881
Assistenza
In caso di problemi tecnici Vi preghiamo di tentare di risolvere direttamente il problema con l'ausilio delle Istruzioni per l'uso (capitolo "Che
cosa fare se...")
Se non riuscite a risolvere il problema, rivolgetevi al servizio assistenza
o ad un nostro tecnico addetto all’assistenza.
Per fornirVi un rapido aiuto, Vi richiediamo le seguenti informazioni:
– Modello
– Numero prodotto (PNC)
– Numero di serie (numero S)
(per i numeri vedere la targhetta di
identificazione)
– Tipo di problema
– Eventuale messaggio d’errore visualizzato dall'apparecchio
Per avere sotto mano i numeri di matricola richiesti del vostro apparecchio, vi consigliamo di registrarli di seguito:
Modello:
.....................................
PNC (numero prodotto):
.....................................
Numero S (numero di serie)
.....................................
55
From the Electrolux Group. The world´s No.1 choice.
Il Gruppo Electrolux e’ il piu’ grande produttore mondiale di apparecchiature per la cucina, per la pulizia e di
attrezzature per il giardinaggio e per uso forestale. Oltre 55 milioni di prodotti del Gruppo Electrolux ( quali
frigoriferi, cucine, lavabiancheria, lavastoviglie, aspirapolvere, motoseghe e rasaerba ) vengono vendute ogni
anno in piu’ di 150 Paesi del mondo per un valore di circa 14 miliardi di dollari.
AEG Hausgeräte GmbH
Postfach 1036
D-90327 Nürnberg
http://www.aeg.hausgeraete.de
© Copyright by AEG
822 612 505-00-240305-02
Con riserva di modifiche
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement