IT
PX-560M
GUIDA DELL’UTILIZZATORE
Conservare tutto il materiale informativo per riferimenti futuri.
Avvertenze sulla sicurezza
Prima di provare ad usare il piano digitale,
accertarsi di leggere le “Precauzioni riguardanti
la sicurezza” a parte.
Questo marchio di riciclaggio indica che la confezione è conforme
alla legislazione tedesca sulla protezione dell’ambiente.
MA1612-B
PX560-I-1B
B
PX560-I-1B.indd
1
2016/12/13
18:39:16
Importante!
Tenere presente le seguenti importanti informazioni prima di usare questo prodotto.
• Prima di usare il trasformatore CA AD-A12150LW opzionale per alimentare lo strumento, accertarsi innanzitutto
di controllare che il trasformatore CA non sia danneggiato. Controllare attentamente che il cavo di alimentazione
non sia spezzato, incrinato, non abbia conduttori esposti e non presenti altri seri danni. Non lasciare mai che i
bambini usino un trasformatore CA seriamente danneggiato.
• Il prodotto non è idoneo all’uso da parte di bambini di età inferiore ai 3 anni.
• Usare esclusivamente il trasformatore CA AD-A12150LW CASIO.
• Il trasformatore CA non è un giocattolo.
• Accertarsi di scollegare il trasformatore CA prima di pulire il prodotto.
Dichiarazione di conformità alle direttive UE
Manufacturer:
CASIO COMPUTER CO., LTD.
6-2, Hon-machi 1-chome, Shibuya-ku, Tokyo 151-8543, Japan
Responsible within the European Union:
Casio Europe GmbH
Casio-Platz 1, 22848 Norderstedt, Germany
www.casio-europe.com
IT-1
PX560-I-1B.indd
3
2016/12/13
18:39:16
Indice
Guida generale
IT-4
Installazione del leggio per spartiti . . . . . . . . . . . IT-5
Salvataggio delle impostazioni e uso
del blocco pannello . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-6
Ripristino del piano digitale alle sue
impostazioni iniziali di fabbrica. . . . . . . . . . . . . IT-6
Presa di corrente
IT-7
Uso di un trasformatore CA. . . . . . . . . . . . . . . . . IT-7
Accensione o spegnimento dell’alimentazione . . IT-7
Collegamenti
IT-9
Collegamento delle cuffie . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-9
Collegamento di un pedale . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-9
Collegamento di un’apparecchiatura
audio o amplificatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-10
Accessori in dotazione e accessori opzionali . . IT-11
Operazioni comuni per tutti i modi
IT-12
Uso dello schermo del display . . . . . . . . . . . . . IT-12
Esecuzione di operazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-13
Esecuzione con timbri differenti
IT-15
Selezione ed esecuzione di un timbro . . . . . . . IT-15
Suddivisione della tastiera tra due timbri . . . . . IT-16
Sovrapposizione di due timbri . . . . . . . . . . . . . . IT-17
Suddivisione della tastiera per
l’esecuzione del duetto . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-17
Regolazione del bilanciamento di
volume della tastiera . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-19
Uso del metronomo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-19
Cambio dell’impostazione del tempo . . . . . . . . IT-20
Uso della rotella di pitch bend . . . . . . . . . . . . . . IT-20
Modifica di note con la rotella di
modulazione e manopole . . . . . . . . . . . . . . . . IT-20
Spostamento dell’intonazione del piano
digitale in unità di semitoni (Trasposizione) . . IT-21
Riproduzione automatica delle frasi di
arpeggio (Arpeggiatore) . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-22
Modifica di un timbro
IT-23
Modifica di un timbro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-23
Cambio del nome di un timbro . . . . . . . . . . . . . IT-24
Cancellazione di un timbro . . . . . . . . . . . . . . . . IT-24
IT-2
PX560-I-1B.indd
Uso dell’auto-accompagnamento
IT-38
Esecuzione di un auto-accompagnamento . . . . IT-38
Uso dei timbri e tempi raccomandati
(preselezioni “One-Touch”) . . . . . . . . . . . . . . IT-41
Aggiunta di armonia alle note della melodia
(Auto-harmonize) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-42
Modifica di un ritmo (Modifica di ritmo) . . . . . . . IT-42
Cancellazione di un ritmo dell’utente . . . . . . . . IT-44
Brano dimostrativo
IT-45
Esecuzione dei brani dimostrativi . . . . . . . . . . . IT-45
Preregolazioni musicali
IT-46
Richiamo dei dati di preregolazione . . . . . . . . . IT-46
Creazione di una preregolazione dell’utente
originale (preregolazioni dell’utente) . . . . . . . IT-47
Cancellazione di una preregolazione
dell’utente. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-51
Registrazione delle configurazioni
di timbro e ritmo
IT-52
Registrazione e riproduzione
IT-54
Registrazione alla memoria del
piano digitale (Registratore MIDI) . . . . . . . . . IT-56
Registrazione ad un’unità flash USB
(Registratore audio) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-65
Configurazione delle impostazioni
del piano digitale
IT-68
Configurazione delle impostazioni del
piano digitale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-68
Unità flash USB
IT-82
Collegamento di un’unità flash USB al
piano digitale e suo scollegamento . . . . . . . . IT-83
Formattazione di un’unità flash USB. . . . . . . . . IT-84
Salvataggio dei dati standard dei brani
ad un’unità flash USB. . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-84
Salvataggio dei dati del piano digitale
ad un’unità flash USB. . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-84
Caricamento dei dati da un’unità flash USB
alla memoria del piano digitale. . . . . . . . . . . . IT-85
Cancellazione dei dati da un’unità flash USB . . IT-85
B
4
2016/12/13
18:39:16
Indice
Collegamento ad un computer
IT-86
Requisiti minimi di sistema del computer . . . . . IT-86
Uso del sistema MIDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-87
Riferimento
IT-88
Messaggi di errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-88
Risoluzione dei problemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-89
Caratteristiche tecniche del prodotto. . . . . . . . . IT-91
Avvertenze per l’uso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . IT-93
Informazioni
Guida alla diteggiatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Elenco di esempi di accordi . . . . . . . . . . . . . . . .
Assegnazioni di parte e canale MIDI,
e diagramma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Diagramma a blocchi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
A-1
A-1
A-3
A-5
A-6
MIDI Implementation Chart
I nomi di società e di prodotti citati in questo
manuale potrebbero essere marchi di fabbrica
depositati di altri.
IT-3
PX560-I-1B.indd
5
2016/12/13
18:39:16
Guida generale
1
3
4
5
6
bp
bq
7
8
9
bk
bn
∗
bl
br
bm
2
dm dn
Parte frontale
Prese per cuffie
PHONES
bo
bs
bt
ck
cl
cp
cq
cm
cr
cs
cn
ct
co
dl
dk
Retro
Terminali
MIDI OUT/THRU, IN
Terminale DC 12V
Porta USB
Prese LINE IN R, L/MONO
Comando
AUDIO VOLUME
Prese AUDIO IN
Prese DAMPER, ASSIGNABLE PEDAL
Fondo
Prese LINE OUT R, L/MONO
Connettore per pedali
IT-4
PX560-I-1B.indd
6
2016/12/13
18:39:17
Guida generale
• Questo manuale utilizza i numeri e i nomi riportati sotto per riferirsi ai pulsanti e ai controlli.
1Pulsante P (Accensione)
brEXIT
2Comando del volume (VOLUME)
bsSelettore
3Pulsante di modo registrazione (REC MODE)
btPulsanti w/NO, q/YES
4Pulsante MIDI a
ckPulsante di timbro (TONE)
5Pulsante AUDIO a
clPulsante di ritmo (RHYTHM)
6Pulsanti di trasposizione (TRANSPOSE w, q)
cmPulsanti di tempo (TEMPO)
7Pulsante di introduzione (INTRO)
cnPulsante del metronomo (METRONOME)
8Pulsante di normale/fill-in (NORMAL/FILL-IN)
coPulsante di pianoforte a coda (GRAND PIANO)
9Pulsante di variazione/fill-in (VARIATION/FILL-IN)
cpPulsante di banco (BANK)
bkPulsante di sincronizzazione/finale
(SYNCHRO/ENDING)
cqPulsante di registrazione 1 (REGISTRATION 1)
blPulsante a
crPulsante di registrazione 2 (REGISTRATION 2)
csPulsante di registrazione 3 (REGISTRATION 3)
bmPulsante di attiv./disattiv. accompagnamento
(ACCOMP ON/OFF)
ctPulsante di registrazione 4 (REGISTRATION 4)
bnManopole da K1 a K3
dkPulsante di memorizzazione (STORE)
boDisplay
dlPorta per unità flash USB
bpMENU
dmRotella di pitch bend (PITCH BEND)
bqPrincipale (MAIN)
dnRotella di modulazione (MODULATION)
* Installazione del leggio per spartiti
Inserire la parte inferiore del leggio per spartiti
nella scanalatura sulla superficie della consolle
del piano digitale.
IT-5
PX560-I-1B.indd
7
2016/12/13
18:39:17
Guida generale
Pannello LCD
Il pannello a cristalli liquidi dello schermo monitor
utilizza una tecnologia di alta precisione che fornisce
una resa in pixel superiore a 99,99%. Questo significa
che un eventuale numero molto piccolo di pixel
potrebbe non illuminarsi o rimanere sempre
illuminato. Questo è dovuto alle caratteristiche del
pannello a cristalli liquidi, e non è indice di
malfunzionamento.
Salvataggio delle impostazioni
e uso del blocco pannello
Il vostro piano digitale vi consente di salvare le sue
impostazioni attuali e di bloccare i suoi pulsanti, come
protezione contro eventuali errori di operazioni. Per
maggiori dettagli, vedere “Auto Resume” (pagina
IT-75) e “Operation Lock” (pagina IT-75).
Ripristino del piano digitale
alle sue impostazioni iniziali di
fabbrica
Eseguire la seguente procedura quando si desidera
ripristinare i dati e le impostazioni del piano digitale ai
loro valori iniziali di fabbrica.
1.
2.
Spegnere il piano digitale.
Mantenendo premuti i pulsanti cm TEMPO
w, q, premere il pulsante 1 P.
• Il piano digitale si accenderà e inizializzerà il suo
sistema interno. Sarà possibile usare il piano digitale
dopo qualche istante.
• Per informazioni sull’accensione e spegnimento
dell’alimentazione, vedere la sezione “Accensione o
spegnimento dell’alimentazione” (pagina IT-7).
IT-6
PX560-I-1B.indd
8
2016/12/13
18:39:17
Presa di corrente
Il vostro piano digitale funziona con la normale
corrente domestica. Accertarsi di spegnere
l’alimentazione quando non si usa il piano digitale.
Uso di un trasformatore CA
Accensione o spegnimento
dell’alimentazione
1.
Utilizzare esclusivamente il trasformatore CA
(standard JEITA, con spina a polarità unificata) in
dotazione a questo piano digitale. L’uso di un tipo
differente di trasformatore CA può causare il
malfunzionamento del piano digitale.
Trasformatore CA specificato: AD-A12150LW
• Non toccare la tastiera, i pedali, o i pulsanti mentre
sul display è visualizzata la schermata di avvio. In tal
caso si causerà un malfunzionamento.
• Usare il cavo di alimentazione fornito in dotazione
per collegare il trasformatore CA come viene
mostrato nell’illustrazione riportata sotto.
Presa di corrente domestica
Premere il pulsante 1 P per accendere
l’alimentazione.
• Usare il comando VOLUME (2) del piano digitale
per regolare il volume.
2.
Per spegnere il piano digitale, mantenere
premuto il pulsante 1 P finché il display del
piano digitale non visualizzi nulla.
Cavo di alimentazione
Terminale DC 12V
Trasformatore CA
• La configurazione e il tipo dipendono
dalla vostra area geografica.
• Il messaggio mostrato sotto potrebbe apparire
mentre i dati sono in fase di salvataggio alla
memoria del piano digitale, o immediatamente dopo
che si accende il piano digitale.
Osservare le seguenti importanti avvertenze per
evitare di danneggiare il cavo di alimentazione.
Durante l’uso
• Non tirare mai il cavo con forza eccessiva.
• Non tirare mai il cavo ripetutamente.
• Non attorcigliare mai il cavo alla base della spina o
connettore.
Durante lo spostamento
• Prima di spostare il piano digitale, accertarsi di
scollegare il trasformatore CA dalla presa di
corrente.
Durante la conservazione
• Avvolgere e allacciare il cavo di alimentazione, ma
non avvolgerlo mai attorno al trasformatore CA.
• Non collegare mai il trasformatore CA (standard
JEITA, con spina a polarità unificata) in dotazione a
questo piano digitale, a qualsiasi altro dispositivo. In
tal modo si crea il rischio di malfunzionamento.
• Assicurarsi che il piano digitale sia spento prima di
collegare o di scollegare il trasformatore CA.
• Il trasformatore CA diverrà caldo al tocco dopo un
uso molto prolungato. Questo è normale e non è
indice di malfunzionamento.
• Usare il trasformatore CA in modo che la sua
superficie con etichetta sia rivolta verso il basso. Il
trasformatore CA diviene incline ad emettere onde
elettromagnetiche quando la sua superficie con
l’etichetta viene rivolta verso l’alto.
Non spegnere mai l’alimentazione del piano digitale
mentre è visualizzato questo messaggio.
• Premendo il pulsante 1 P per spegnere
l’alimentazione, si mette in realtà il piano digitale in
stato di attesa. Nello stato di attesa, piccole quantità
di corrente continuano a circolare nel piano digitale.
Se non si intende di utilizzare il piano digitale per un
lungo periodo di tempo, oppure se c’è un temporale
con fulmini nella vostra zona, assicurarsi di
scollegare il trasformatore CA dalla presa di corrente
domestica.
IT-7
PX560-I-1B.indd
9
2016/12/13
18:39:17
Presa di corrente
Spegnimento automatico
Questo piano digitale è progettato per spegnersi
automaticamente, per evitare spreco di energia, se non
viene eseguita nessuna operazione per un tempo
prestabilito. Il tempo di attivazione dello spegnimento
automatico è di circa quattro ore.
• È possibile disattivare lo spegnimento automatico,
se lo si desidera. Per i dettagli, vedere “Auto Power
Off” riportato in “Schermata SYSTEM SETTING”
(pagina IT-74).
IT-8
PX560-I-1B.indd
10
2016/12/13
18:39:17
Collegamenti
Collegamento delle cuffie
• Prima di collegare le cuffie, accertarsi di usare il
comando 2 VOLUME del piano digitale per
regolare il volume ad un livello basso. Dopo il
collegamento, è possibile regolare il volume al livello
desiderato.
• Mentre è disabilitata l’uscita audio dai diffusori,* il
piano digitale ottimizza automaticamente l’audio per
l’ascolto con le cuffie e LINE OUT. Durante l’uscita
dai diffusori, il piano digitale commuta
automaticamente per ottimizzare l’ascolto con i
diffusori.
* Spina inserita nella presa jack PHONES o
“Speaker” Schermata SYSTEM SETTING (pagina
IT-74) disattivata.
Collegamento di un pedale
Il retro del piano digitale dispone di due prese jack per
pedali, una per un pedale damper e l’altra per un
pedale di sordina/sostenuto.
Per collegare alla presa jack per pedali
A seconda del tipo di funzione che si desidera far
eseguire al pedale, collegare il cavo del pedale alla
presa jack DAMPER PEDAL o alla presa jack
ASSIGNABLE PEDAL del piano digitale.
Retro
Prese per pedali PEDAL
Parte frontale
Prese per cuffie PHONES
Cuffie disponibili in commercio
Funzioni dei pedali
Collegare le cuffie disponibili in commercio alle prese
per cuffie PHONES. Collegando le cuffie ad una delle
prese jack PHONES si esclude l’uscita ai diffusori, il
che significa che è possibile esercitarsi anche a tarda
notte senza disturbare gli altri. Per proteggere l’udito,
accertarsi di non regolare il volume ad un livello
troppo alto quando si usano le cuffie.
• Assicurarsi di inserire la spina delle cuffie fino in
fondo nelle prese jack PHONES. In caso contrario, il
suono potrebbe udirsi solo da un lato delle cuffie.
• Se la spina delle cuffie in uso non corrisponde alle
prese jack PHONES, utilizzare l’adattatore spina
applicabile disponibile in commercio.
• Se si stanno utilizzando cuffie che richiedono un
adattatore spina, assicurarsi di non lasciare
l’adattatore inserito quando si scollegano le cuffie. In
tal modo, non si udirà l’audio dai diffusori quando
si suona la tastiera.
z Pedale damper
Premendo il pedale damper mentre si suona farà
riverberare le note da voi eseguite sulla tastiera.
• Ogniqualvolta è selezionato un timbro di piano,
premendo questo pedale si attiverà l’effetto di
risonanza damper del piano digitale, che farà
risuonare le note alla stessa maniera come quando si
preme il pedale damper su un pianoforte acustico.
z Pedale della sordina
Premendo questo pedale, si attenuano le note che
vengono suonate sulla tastiera dopo aver premuto il
pedale, rendendone il suono più smorzato.
z Pedale di sostenuto
Soltanto le note dei tasti che sono premuti nel
momento in cui si preme questo pedale vengono
prolungate, anche se i tasti della tastiera vengono
rilasciati, fino a quando il pedale viene rilasciato.
IT-9
PX560-I-1B.indd
11
2016/12/13
18:39:17
Collegamenti
z Pedale di espressione
È possibile utilizzare un pedale per controllare il livello
del volume e l’applicazione dell’effetto.
Collegare un pedale di espressione alla presa jack
ASSIGNABLE PEDAL. Inoltre, utilizzare “Pedal Edit”
sulla schermata CONTROLLER per specificare che un
pedale di espresione è assegnato alla presa jack
ASSIGNABLE PEDAL.
• Usare un pedale di espressione disponibile in
commercio che soddisfi le specifiche riportate sotto.*
Notare che la polarità dei pedali di alcuni fabbricanti
è differente dalla polarità che si richiede da questo
piano digitale.
* Il funzionamento è stato verificato per i pedali seguenti.
Roland EV-5: Impostare il volume minimo a 0 (zero).
KURZWEIL CC-1
FATAR VP-25, VP-26
10 KΩ ±20%
Connettore per pedali
È possibile collegare l’unità a 3 pedali (SP-33)
disponibile opzionalmente, al connettore per pedali
sulla parte inferiore del piano digitale. È possibile
quindi usare i pedali per l’espressione in modo simile a
quello disponibile su un pianoforte acustico.
Fondo
Collegamento di
un’apparecchiatura audio o
amplificatore
È possibile collegare al piano digitale
un’apparecchiatura audio o un amplificatore musicale,
ed eseguire quindi la riproduzione tramite i diffusori
esterni, per un volume più potente e una migliore
qualità del suono.
• Mentre è disabilitata l’uscita audio dai diffusori,* il
piano digitale ottimizza automaticamente l’audio per
l’ascolto con le cuffie e LINE OUT. Durante l’uscita
dai diffusori, il piano digitale commuta
automaticamente per ottimizzare l’ascolto con i
diffusori.
* Spina inserita nella presa jack PHONES o
“Speaker” Schermata SYSTEM SETTING (pagina
IT-74) disattivata.
• Ogni volta che si collega un dispositivo al piano
digitale, innanzitutto usare il controllo VOLUME per
impostare il volume ad un livello basso. Dopo il
collegamento, è possibile regolare il volume al livello
desiderato.
• Ogni volta che si collega un qualsiasi dispositivo al
piano digitale, assicurarsi di leggere la
documentazione per l’utente fornita con il
dispositivo.
1
Fonte sonora MIDI, ecc.
Amplificatore per chitarra
Amplificatore per tastiera, ecc.
Connettore per pedali
3
INPUT 1
INPUT 2
Spina standard
Presa jack AUX IN
dell’amplificatore audio,
ecc.
Spina mini stereo
• Per utilizzare l’unità pedali SP-33 si richiede il
supporto speciale CS-67P disponibile
opzionalmente.
SINISTRA (Bianco)
DESTRA (Rosso)
Spina a pin
Smartphone, ecc.
IT-10
PX560-I-1B.indd
2
Presa jack
standard
4
B
12
2016/12/13
18:39:19
Collegamenti
Uso del piano digitale per produrre suoni
da una fonte sonora esterna
(Figure 1 e 4)
Una fonte sonora esterna collegata a LINE IN R
(destra) viene messa in uscita dal diffisore destro del
piano digitale, mentre una fonte sonora esterna
collegata a LINE IN L/MONO viene messa in uscita
dal diffusore sinistro. Utilizzare i cavi di connessione
disponibili in commercio che corrispondono
all’apparecchiatura da collegare. Quando una fonte
sonora esterna è collegata solo a LINE IN L/MONO,
l’ingresso viene messo in uscita da entrambi i diffusori.
È possibile collegare uno smartphone o altro
riproduttore musicale a AUDIO IN.
Usare la manopola AUDIO VOLUME per regolare il
livello del volume da uno smartphone. Il volume non
può essere regolato da uno smartphone utilizzando la
manopola 2 VOLUME.
• Gli effetti incorporati del piano digitale (reverbero,
chorus, DSP) vengono applicati anche al terminale
di ingresso LINE IN. L’ingresso LINE IN può essere
registrato con il registratore audio.
• Gli effetti incorporati del piano digitale (reverbero,
chorus, DSP) non vengono applicati al terminale di
ingresso AUDIO IN. L’ingresso AUDIO IN non può
essere registrato con il registratore audio.
Collegamento ad un’apparecchiatura
audio (Figura 2)
Usare i cavi disponibili in commercio per collegare
l’apparecchiatura audio esterna alle prese jack LINE
OUT del piano digitale, come mostrato in Figura 2.
L’uscita della presa jack LINE OUT R è per il suono del
canale destro, mentre l’uscita della presa jack LINE
OUT L/MONO è per il suono del canale sinistro.
Spetta all’utilizzatore di acquistare i cavi di
collegamento simili a quelli mostrati nell’illustrazione,
per il collegamento dell’apparecchiatura audio.
Normalmente, in questa configurazione si deve
impostare il selettore d’ingresso dell’apparecchiatura
audio all’impostazione che specifica il terminale (come
ad esempio AUX IN) al quale è collegato il piano
digitale. Usare il controllo VOLUME del piano digitale
per regolare il livello del volume.
Collegamento ad un amplificatore per
strumenti musicali (Figura 3)
Usare i cavi disponibili in commercio per collegare
l’amplificatore alle prese jack LINE OUT del piano
digitale, come mostrato in Figura 3. L’uscita della
presa jack LINE OUT R è per il suono del canale
destro, mentre l’uscita della presa jack LINE OUT L/
MONO è per il suono del canale sinistro. Eseguendo il
collegamento alla presa jack LINE OUT L/MONO, si
mette in uscita solo un suono miscelato di entrambi i
canali. Spetta all’utilizzatore di acquistare un cavo di
collegamento simile a quello mostrato
nell’illustrazione, per il collegamento
dell’amplificatore. Usare il controllo VOLUME del
piano digitale per regolare il livello del volume.
• Quando si utilizza la presa jack LINE OUT, inserire
una spina o disattivare l’impostazione “Speaker”
sulla schermata SYSTEM SETTING (pagina IT-74).
In questo modo si commuterà ad un timbro adeguato
per l’uscita linea.
Accessori in dotazione e
accessori opzionali
Usare esclusivamente gli accessori che sono specificati
per l’uso con questo piano digitale.
L’uso di accessori non autorizzati comporta il rischio di
incendio, scossa elettrica e lesioni fisiche.
• È possibile avere informazioni sugli accessori che
sono venduti separatamente per questo prodotto,
dal catalogo CASIO disponibile dal vostro
rivenditore, e dal sito web CASIO al seguente URL.
http://world.casio.com/
IT-11
PX560-I-1B.indd
13
2016/12/13
18:39:19
Operazioni comuni per tutti i modi
Uso dello schermo del display
Layout dello schermo del display
Quando si accende il piano digitale, appare una
schermata MENU e una schermata MAIN (che mostra
la predisposizione attuale) sul display. È possibile
usare queste schermate per configurare una varietà di
funzioni differenti. Una palette di scelta rapida di icone
di navigazione che appare lungo il lato destro, è
destinata per la navigazione tra le schermate.
■ Palette di scelta rapida
La palette di scelta rapida viene sempre visualizzata
lungo il lato destro dello schermo. Toccare le icone
della palette di scelta rapida per navigare tra le
schermate.
bp MENU: Visualizza la schermata MENU.
bq MAIN: Visualizza la schermata MAIN.
br EXIT: Ritorna ad una schermata precedente.
■ Schermata MENU
Toccando un’icona del menu si visualizza una
schermata per la configurazione di timbro, ritmo, e
altre impostazioni.
Visualizza la
schermata MAIN.
Ritorna alla
schermata
precedente.
Palette di scelta rapida
Contenuti della schermata
È possibile comprendere le voci attualmente
selezionate e le icone delle operazioni abilitate tramite i
loro colori;
Rosso: Selezionata attualmente o attivata
Blu: Operazione abilitata
Esempio: “Soft Rock” selezionato nel gruppo Rock.
Sposta al gruppo successivo.
■ Schermata MAIN
La schermata MAIN è per controllare e modificare le
impostazioni principali. Le impostazioni attuali
vengono mostrate lungo la parte inferiore della
schermata.
12
Sposta alla pagina precedente o successiva.
Visualizza la
schermata MENU.
3
4 5 6 7 8
1 Unità flash USB montata
2 Diffusori disattivati
3 Accordo
4 Tempo
5 Misura
6 Battuta
7 Trasposizione
8 Punto di suddivisione
9 Banco di registrazione
9
Palette di scelta rapida
• I significati dei simboli che appaiono dopo che i dati
sono stati salvati o modificati vengono spiegati di
seguito.
! : Dati non salvati
*: Dati salvati
Dati non salvati ( ! ) verranno eliminati se si esce
dall’operazione di modifica o di registrazione
selezionando un numero differente. Se non si
desidera che i dati salvati o modificati vengano
eliminati, assicurarsi di salvarli prima di fare qualsiasi
altra cosa.
IT-12
PX560-I-1B.indd
14
2016/12/13
18:39:19
Operazioni comuni per tutti i modi
Esecuzione di operazioni
Per usare il pannello tattile
Il vostro piano digitale dispone un pannello tattile. È
possibile usare il pannello tattile per configurare una
varietà di funzioni differenti.
Per introdurre caratteri di testo
È possibile toccare i tasti di una tastiera a schermo per
introdurre i nomi dei file di dati. Il piano digitale
supporta l’introduzione di caratteri alfabetici e simboli.
1
2
3
4
• Non eseguire le operazioni sul pannello tattile con un
oggetto tagliente o appuntito. In tal modo si può
danneggiare il pannello LCD.
Toccare
Premere il display leggermente con il dito.
5
6
1 Mostra le lettere da voi introdotte.
2 Seleziona il tipo di carattere.
3 Sposta il cursore in avanti e indietro.
4 Cancella la lettera alla sinistra del cursore.
5 Introduce le lettere alla posizione del cursore.
6 Introduce uno spazio alla posizione del cursore.
Toccare e trascinare
Toccare e trascinare con il dito il display da sinistra a
destra. Toccando e trascinando una schermata MENU
si cambia ad un’altra pagina di voci di menu.
IT-13
PX560-I-1B.indd
15
2016/12/13
18:39:20
Operazioni comuni per tutti i modi
Per selezionare una voce in una lista
Per cambiare un valore di impostazione
Una voce che può essere selezionata utilizzando una
lista, viene indicata dall’icona “X”.
Un valore di impostazione che può essere cambiato
viene indicato da un’icona “ ”.
1.
1.
2.
Toccare la voce di cui si desidera cambiare
l’impostazione.
Sulla lista che appare, toccare la voce che si
desidera cambiare.
2.
Toccare la voce di cui si desidera cambiare
l’impostazione.
Usare il selettore bs o i pulsanti bt w, q
per cambiare il valore di impostazione.
• Mantenendo premuto uno dei pulsanti bt w, q si
scorrono i valori ad alta velocità.
Per commutare una funzione attivata o
disattivata
Per commutare una funzione tra attivata o disattivata,
toccare la sua voce o icona.
IT-14
PX560-I-1B.indd
16
2016/12/13
18:39:20
Esecuzione con timbri differenti
6
bn
cm
bp bq
Selezione ed esecuzione di un
timbro
Il vostro piano digitale dispone di 650 timbri. I timbri
sono divisi in 13 gruppi.
• Per i dettagli, fare riferimento all’Appendice
separata.
1.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Questo visualizza la schermata MAIN.
2.
Toccare il timbro “Upper 1”.
Questo visualizza la schermata TONE SELECT.
Upper 1
3.
4.
cn co
bt
Toccare il timbro che si desidera utilizzare.
• È possibile navigare tra le pagine della lista dei timbri
toccando “ ” o “ ”.
5.
Sullo schermo, toccare bq MAIN per
ritornare alla schermata MAIN.
• Toccando l’icona Upper 1 per disattivarla si
deselezionerà il timbro della tastiera, quindi non
suonerà nulla sulla tastiera.
• Premendo il pulsante co GRAND PIANO si
commuterà al timbro di pianoforte acustico a coda e
si riconfigureranno le impostazioni del piano
digitale, in modo che esse siano ottimizzate per
l’esecuzione del pianoforte acustico a coda. Per i
dettagli, fare riferimento all’Appendice separata.
Toccare il gruppo che contiene il timbro che si
desidera utilizzare.
• È possibile navigare tra i gruppi toccando “UU” o
“II”.
IT-15
PX560-I-1B.indd
17
2016/12/13
18:39:20
Esecuzione con timbri differenti
Suddivisione della tastiera tra
due timbri
È possibile suddividere la tastiera in modo che il lato
sinistro (gamma più bassa) esegua un timbro, e il lato
destro (gamma più alta) esegua un timbro differente.
• Su una tastiera suddivisa, un timbro assegnato alla
gamma bassa viene chiamato “timbro split” (Lower
1).
Esempio: Quando è selezionato “GM Slap Bass 1” come
timbro split
Timbro split:
GM Slap Bass 1
1.
Timbro principale:
Grand Piano Concert
Lower 1
Upper 1
Lower 2
Upper 2
• È possibile sovrapporre entrambi il timbro
principale e il timbro split con un altro timbro
attivando la sovrapposizione (pagina IT-17). È anche
possibile configurare l’impostazione di
sovrapposizione dopo aver attivato la suddivisione.
• Disattivando Upper 1, Upper 2, Lower 1, o Lower 2
toccando la sua icona, renderà muto il timbro
applicabile.
• Quando sono assegnati timbri con DSP come timbro
principale e timbro split, l’effetto di uno dei timbri
diviene disabilitato.
Per spostare il punto di suddivisione della
tastiera
È possibile usare la procedura riportata sotto per
specificare la posizione sulla tastiera di suddivisione
tra il lato sinistro e il lato destro. Tale posizione viene
chiamata “punto di suddivisione”.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Gamma bassa
Questo visualizza la schermata MAIN.
2.
3.
Gamma alta
Selezionare il timbro principale.
Sulla schermata MAIN, toccare “Split”.
Punto di
suddivisione
In questo modo si attiva la suddivisione.
Rosso
1.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Questo visualizza la schermata MAIN.
2.
4.
Toccare “Split Point”.
Toccare “Lower 1”.
Questo visualizza la schermata TONE SELECT.
5.
6.
7.
8.
Toccare il gruppo che contiene il timbro che si
desidera utilizzare come timbro split.
Toccare il timbro che si desidera utilizzare
come timbro split.
Sullo schermo, toccare bq MAIN per
ritornare alla schermata MAIN.
Per annullare la suddivisione della tastiera e
ritornare ad un timbro singolo, toccare “Split”
sulla schermata MAIN.
Rosso
3.
Usare i pulsanti bt w, q per specificare il
punto di suddivisione, che rappresenta il tasto
più a sinistra della gamma più alta.
• È anche possibile spcificare il punto di suddivisione
toccando e mantenendo premuto “Split Point”
mentre si preme il tasto desiderato della tastiera.
In questo modo si annulla la suddivisione della tastiera.
IT-16
PX560-I-1B.indd
18
2016/12/13
18:39:20
Esecuzione con timbri differenti
Sovrapposizione di due timbri
È possibile sovrapporre due timbri differenti in modo
che essi suonino contemporaneamente quando si
preme un tasto della tastiera.
• Il timbro Upper 1 viene chiamato “timbro
principale”, mentre il timbro Upper 2 viene
chiamato “timbro sovrapposto”.
1.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
• È possibile regolare il bilanciamento tra il timbro
principale e il timbro sovrapposto.
Vedere “Regolazione del bilanciamento di volume
della tastiera” (pagina IT-19).
• Toccando l’icona Upper 1 o Upper 2, si disattiverà il
timbro applicabile, in modo che esso non suoni.
• Quando sono assegnati timbri con DSP come timbro
principale e timbro sovrapposto, l’effetto di uno dei
timbri diviene disabilitato.
Questo visualizza la schermata MAIN.
2.
3.
Selezionare il timbro principale.
Toccare l’icona Upper 2.
Questo attiva la sovrapposizione e sovrappone i due
timbri.
Rosso
Suddivisione della tastiera per
l’esecuzione del duetto
È possibile suddividere la tastiera al centro per
l’esecuzione del duetto, in modo che i lati sinistro e
destro abbiano stesse gamme. Il pedale all’estrema
sinistra funziona come pedale damper per il lato
sinistro, mentre il pedale all’estrema destra è il pedale
damper per il lato destro.
L’esecuzione del duetto può essere utilizzata con
l’insegnante che mostra come suonare sul lato sinistro,
mentre lo studente esegue la stessa melodia sul lato
destro.
Tastiera sinistra
4.
Toccare il timbro “Upper 2”.
Tastiera destra
C4
C4
(Do centrale)
(Do centrale)
Questo visualizza la schermata TONE SELECT.
5.
6.
7.
8.
Toccare il gruppo che contiene il timbro che si
desidera utilizzare come timbro di
sovrapposizione.
Pedali
z Uso dell’unità pedali SP-33 opzionale
Toccare il timbro che si desidera utilizzare
come timbro di sovrapposizione.
Sullo schermo, toccare bq MAIN per
ritornare alla schermata MAIN.
Per annullare la sovrapposizione della
tastiera e ritornare ad un timbro singolo,
toccare l’icona Upper 2 sulla schermata
MAIN.
Questo annulla la sovrapposizione dei timbri.
Pedale damper della
tastiera sinistra
Pedale damper del lato
destro (funzionamento di
metà pedale supportato)
Pedale damper del lato
sinistro e destro
z Uso dell’unità pedali SP-3 fornita
Per l’uso come pedale damper per la tastiera destra,
collegare al terminale DAMPER PEDAL.
Per l’uso come pedale damper per la tastiera sinistra,
collegare al terminale ASSIGNABLE PEDAL.
1.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Questo visualizza la schermata MAIN.
IT-17
PX560-I-1B.indd
19
2016/12/13
18:39:20
Esecuzione con timbri differenti
2.
Toccare “Duet”.
In questo modo si attiva l’esecuzione del duetto.
• Toccare “Pan” per attivare Duet Pan. Mentre è
abilitato (on) Duet Pan, il timbro del lato sinistro della
tastiera viene emesso dal diffusore sinistro, e il
timbro del lato destro della tastiera viene emesso dal
diffusore destro. Gli effetti seguenti non vengono
applicati.
– Simulatore acustico (eccetto per la risposta del
martelletto)
– Reverbero
– Delay
– Chorus
– DSP
Per cambiare l’ottava di una tastiera nel
modo di duetto (Spostamento di ottava
duetto)
È possibile usare la procedura seguente per cambiare
l’ottava delle tastiere di sinistra e destra nel modo di
duetto.
1.
2.
Rosso
3.
Per disattivare l’esecuzione del duetto,
toccare di nuovo “Duet”.
Eseguire i punti 1 e 2 della procedura
riportata in “Suddivisione della tastiera per
l’esecuzione del duetto”.
Toccare “Left Octave” e quindi usare i
pulsanti bt w, q per cambiare l’ottava
della tastiera sinistra.
Esempio: L’illustrazione sotto mostra come cambiando
l’impostazione di spostamento dell’ottava del
lato sinistro (left octave) a “+1” influisce
sull’ottava della tastiera sinistra.
Questo riporta allo stato precedente l’attivazione
dell’esecuzione del duetto.
Tasto C di estrema sinistra
C4
C5
C6
C7
1 ottava più alta rispetto
l’impostazione predefinita
3.
C3
C4
C5
C6
Invariata
Toccare “Right Octave” e quindi usare i
pulsanti bt w, q per cambiare l’ottava del
lato destro della tastiera.
• Disattivando l’esecuzione di duetto, si annullano le
impostazioni di spostamento di ottava e si riporta la
tastiera alle sue impostazioni iniziali di ottava.
IT-18
PX560-I-1B.indd
20
2016/12/13
18:39:21
Esecuzione con timbri differenti
Regolazione del bilanciamento
di volume della tastiera
Per cambiare le battute per misura
Usare questa procedura per regolare il bilanciamento
del volume tra il timbro principale e il timbro
sovrapposto.
È possibile specificare da 0 a nove battute per misura
per il metronomo.
Specificando 0, ciascun battito verrà indicato dallo
stesso suono. Questa impostazione consente di
esercitarsi con una battuta regolare.
1.
1.
Sullo schermo, toccare bp MENU.
Questo visualizza la schermata MENU.
2.
3.
Toccare “BALANCE”.
Toccare il timbro che si desidera regolare e
quindi usare i pulsanti bt w, q per
regolare il volume.
Upper 1: Timbro principale
Upper 2: Timbro sovrapposto
Lower 1: Timbro split (principale)
Lower 2: Timbro split (sovrapposto)
4.
Sullo schermo, toccare bq MAIN per
ritornare alla schermata MAIN.
• Per le altre impostazioni della schermata BALANCE,
vedere “Schermata BALANCE” riportato in
“Configurazione delle impostazioni del piano
digitale” (pagine da IT-68 a IT-81).
Uso del metronomo
1.
Premere il pulsante cn METRONOME.
Questa operazione avvia il metronomo.
2.
3.
4.
Sulla schermata MENU, toccare “SYSTEM
SETTING”.
Toccare “Metronome Count”.
Usare i pulsanti bt w, q per selezionare
un valore di battute per misura.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Questa operazione riporta alla schermata MAIN.
Regolazione del bilanciamento tra il
volume del metronomo e della tastiera
(Volume metronomo)
È possibile usare la procedura seguente per regolare il
livello di volume del metronomo, senza influire sul
volume di uscita della tastiera.
1.
Sullo schermo, toccare bp MENU.
Questo visualizza la schermata MENU.
2.
3.
4.
Lampeggia a tempo con i battiti.
5.
Toccare “BALANCE”.
Toccare “Metronome Volume”.
Usare i pulsanti bt w, q per regolare
l’impostazione di volume del metronomo (da
0 a 127).
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Questa operazione riporta alla schermata MAIN.
2.
Premere di nuovo il pulsante cn
METRONOME per arrestare il metronomo.
Questa operazione arresta il metronomo.
IT-19
PX560-I-1B.indd
21
2016/12/13
18:39:21
Esecuzione con timbri differenti
Cambio dell’impostazione del
tempo
Sono disponibili due metodi differenti che è possibile
utilizzare per cambiare l’impostazione del tempo:
usando i pulsanti cm TEMPO w, q per il cambio
graduale, oppure battendo ripetutamente dei colpetti
sul pulsante cm TEMPO TAP (introduzione con tocco).
Uso della rotella di pitch bend
È possibile utilizzare la rotella di pitch bend per far
slittare l’intonazione delle note uniformemente verso
l’alto e verso il basso. Questa caratteristica rende
possibile riprodurre effetti di soffocamento di
sassofono e chitarra elettrica.
1.
■ Metodo 1:
Per regolare l’impostazione del tempo
usando i pulsanti cm TEMPO w, q
1.
Usare i pulsanti cm TEMPO w, q per
regolare l’impostazione del tempo.
Ogni pressione di un pulsante aumenta o diminuisce il
valore del tempo (battiti per minuto) di una unità.
• Mantenendo premuto uno dei pulsanti, si cambia il
valore ad alta velocità.
• È possibile specificare un valore di tempo nella
gamma da 20 a 255.
Mentre si suona una nota sulla
tastiera, ruotare la rotella dm
PITCH BEND situata alla sinistra
della tastiera, verso l’alto o verso il
basso.
L’ammontare dell’alterazione delle note
dipende da quanto si ruota la rotella di
pitch bend.
• Non toccare la rotella di pitch bend
quando si accende il piano digitale.
• È anche possibile configurare il funzionamento della
rotella di pitch bend specificando l’ammontare del
cambiamento di pitch alla massima rotazione in
entrambe le direzioni. Per maggiori informazioni,
vedere la sezione “Schermata CONTROLLER”
(pagina IT-76).
Modifica di note con la rotella
di modulazione e manopole
■ Metodo 2:
Per regolare il tempo battendo
ripetutamente dei colpetti (introduzione con
tocco)
1.
Battere un certo numero di volte il pulsante
cm TEMPO TAP al tempo che si desidera
impostare.
• L’impostazione del tempo cambierà concordemente
con la vostra battuta.
Battere due o più volte.
È possibile modificare le note anche mentre si sta
suonando. Ciascun timbro è preregolato con gli effetti
che sono appropriati per esso.
1.
Mentre si esegue sulla tastiera con la mano
destra, usare la mano sinistra per azionare la
rotella dn MODULATION o le manopole bn
(da K1 a K3).
L’ammontare dell’effetto applicato dipende da quanto
viene spostato il controllo applicabile.
• La posizione normale (nessuna modulazione) della
rotella MODULATION è verso il basso (verso di voi)
fino in fondo. Utilizzare questa posizione per
l’esecuzione normale.
• Ruotando la rotella MODULATION verso l’alto
(lontano da voi) si applicherà la modulazione
corrispondentemente a quanto viene ruotata la rotella
(maggiore rotazione fornisce una maggiore
modulazione).
• Dopo aver utilizzato questo metodo per specificare il
tempo approssimativo, è possibile quindi utilizzare la
procedura riportata in “Per regolare l’impostazione
del tempo usando i pulsanti cm TEMPO w, q” per
regolare l’impostazione ad un valore più esatto.
IT-20
PX560-I-1B.indd
B
22
2016/12/13
18:39:21
Esecuzione con timbri differenti
• Non toccare la rotella o le manopole quando si
accende il piano digitale.
Posizione di esecuzione normale
(ruotata completamente in basso)
• È possibile cambiare gli effetti e le funzioni assegnati
alla rotella di modulazione e alle manopole. Vedere
“Schermata CONTROLLER” riportata in
“Configurazione delle impostazioni del piano
digitale” (pagine da IT-68 a IT-81).
Spostamento dell’intonazione
del piano digitale in unità di
semitoni (Trasposizione)
La funzione di trasposizione vi consente di innalzare o
abbassare l’intonazione dell’intero piano digitale in
passi di semitoni. È possibile utilizzare questa funzione
per regolare l’intonazione della tastiera ad un tasto che
meglio si adatta ad un vocalista, altro strumento
musicale, ecc.
1.
Usare i pulsanti 6 TRANSPOSE w, q
per cambiare il valore di impostazione.
• È possibile cambiare l’intonazione della tastiera nella
gamma compresa da –12 a 00, a +12.
• Premendo i pulsanti 6 TRANSPOSE w, q
contemporaneamente si cambia l’impostazione a 0.
• L’impostazione attuale della trasposizione viene
mostrata sulla schermata MAIN.
Per cambiare una funzione assegnata ad
una manopola
1.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Questo visualizza la schermata MAIN.
2.
Sulla schermata MAIN, toccare la manopola
di cui si desidera cambiare l’impostazione.
Impostazione attuale, obiettivo assegnato
3.
Cambiare l’impostazione.
Per informazioni dettagliate sulle impostazioni, vedere
“Schermata CONTROLLER” riportata in
“Configurazione delle impostazioni del piano digitale”
(pagine da IT-68 a IT-81).
• Possono essere assegnati due obiettivi ad una
manopola. Quando sono presenti due obiettivi
assegnati ad una manopola, il display mostra il
primo obiettivo e la sua impostazione.
• Quando c’è un messaggio MIDI di cambio controllo
o altro messaggio che può essere assegnato a
ciascuna parte come primo obiettivo, il display
mostra l’impostazione della Parte 1.
IT-21
B
PX560-I-1B.indd
23
2016/12/13
18:39:21
Esecuzione con timbri differenti
Riproduzione automatica delle
frasi di arpeggio
(Arpeggiatore)
Con l’arpeggiatore, è possibile eseguire
automaticamente vari arpeggi e altre frasi premendo
semplicemente i tasti sulla tastiera. È possibile
selezionare tra numerose differenti opzioni di
arpeggio, inclusa l’esecuzione di arpeggi da un
accordo, l’esecuzione automatica di varie frasi, e altro
ancora.
1.
5.
Configurare le impostazioni di arpeggiatore
come si richiede.
Voce
Arpeggiator È possibile specificare Upper o
Part
Lower come tastiera che esegue
l’arpeggio.
Hold
ON: L’arpeggio continuerà ad
essere eseguito anche dopo che
vengono rilasciati i tasti della
tastiera.
OFF: L’arpeggio verrà eseguito
mentre vengono premuti i tasti
della tastiera.
One Touch
Toccando “One Touch” si
seleziona automaticamente il
timbro raccomandato per il tipo
di arpeggiatore attualmente
selezionato. Il timbro viene
assegnato alla parte selezionata
da Arpeggiator Part.
Sulla schermata MENU, toccare
“ARPEGGIATOR”.
Questo visualizza la schermata ARPEGGIATOR.
2.
Per attivare l’arpeggiatore, toccare “
”.
Descrizione
• È anche possibile commutare l’arpeggiatore tra
attivato e disattivato toccando “Arpeggiator” sulla
schermata MAIN.
6.
Impostazione
Upper All,
Upper 1,
Upper 2,
Lower All,
Lower 1,
Lower 2
Sulla tastiera, eseguire un accordo o una
nota singola.
L’arpeggio viene eseguito concordemente al tipo di
arpeggiatore attualmente selezionato e alla nota(e) che
si suona.
7.
3.
4.
”.
Toccare il nome di arpeggio visualizzato.
Toccare il tipo di arpeggiatore che si desidera
utilizzare.
IT-22
PX560-I-1B.indd
Per disattivare l’arpeggiatore, toccare “
B
24
2016/12/13
18:39:21
Modifica di un timbro
bp bq br
È possibile usare le procedure riportate sotto per
modificare timbri ed applicare effetti al timbro Upper 1
(principale) desiderato.
Modifica di un timbro
1.
2.
3.
4.
5.
Specificare Upper 1 come timbro da
modificare.
Toccare bp MENU.
Sulla schermata MENU, toccare “TONE”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Edit”.
12. Dopo l’introduzione del nome del timbro,
toccare “Enter”.
13. Toccare il numero di timbro di destinazione.
• Se il numero di timbro ha già dati assegnati ad esso, ci
sarà un asterisco (*) accanto ad esso.
14. Toccare “Execute”.
Se il numero di preregolazione selezionato non ha
nessun dato assegnato ad esso, apparirà il messaggio
“Sure?”. Se il numero di preregolazione ha dati
assegnati ad esso, apparirà il messaggio “Replace?”.
15. Toccare “Yes”.
In questo modo si salvano i dati.
• Per ritornare alla schermata del punto 13 senza
salvare, toccare “No”.
Con questa operazione si visualizza la schermata per la
modifica.
6.
Toccare la voce di cui si desidera cambiare
l’impostazione.
• Le voci di impostazione che appaiono sulla
schermata per la modifica dipendono dal timbro che
si seleziona.
• Per le informazioni sui parametri modificabili, vedere
le spiegazioni sulla tabella di ciasuna categoria di
timbri da “Parametri modificabili di timbro di
melodia” (pagina IT-25) a “Parametri modificabili per
timbri di Hex Layer” (pagina IT-30).
7.
8.
9.
Cambiare le impostazioni dei parametri come
si desidera.
Dopo aver concluso le modifiche, premere
br EXIT.
Dopo aver effettuato ogni modifica nella
maniera desiderata, toccare “Write”.
10. Toccare “Rename”.
11. Introdurre un nome per il timbro.
IT-23
PX560-I-1B.indd
25
2016/12/13
18:39:22
Modifica di un timbro
Cambio del nome di un timbro
1.
2.
3.
4.
5.
6.
Sulla schermata MENU, toccare “TONE”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Rename”.
Toccare il timbro che si desidera rinominare.
Immettere il nuovo nome.
Dopo aver terminato l’immissione del nome,
toccare “Enter”.
Cancellazione di un timbro
1.
2.
3.
4.
5.
6.
Sulla schermata MENU, toccare “Edit”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Clear”.
Toccare il timbro che si desidera cancellare.
Toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
• Per annullare l’operazione di cancellazione, toccare
“No”.
IT-24
PX560-I-1B.indd
26
2016/12/13
18:39:22
Modifica di un timbro
Parametri modificabili
• Le celle ombreggiate indicano un gruppo costituito da voci di impostazione multiple. Toccando “Enter” si
visualizzano le voci di impostazione di un gruppo.
■ Parametri modificabili di timbro di melodia
Testo visualizzato
Pitch
Descrizione
Impostazioni
Inviluppo del pitch. I parametri modificabili in questo gruppo
influiscono sull’intonazione delle note.
Octave Shift
Spostamento di ottava. Cambia l’intonazione delle note in unità di ottave. Da –2 a 0, a +2
Envelope
• La figura riportata sotto viene applicata anche al filtro, amplificatore,
ed altri inviluppi. Con l’inviluppo del pitch, l’intonazione del suono
corrisponde all’asse verticale (Level).
• Con un inviluppo di timbri di hex layer, il tempo di decadimento può
essere diviso in tre parti ed il tempo di rilascio in due parti, e
modificati.
• Quando viene raggiunto Decay Level 3 durante il rilascio del tasto di
attivazione della nota, viene eseguita una transizione immediata a
Release Level 1 senza sustain.
• Le gamme di impostazione dei parametri riportati sotto sono
cambiamenti relativi (relativi alle preimpostazioni del timbro) nel caso
di timbri di melodia e timbri di batteria. Quando si modifica un timbro
di hex layer, esse sono cambiamenti assoluti che non hanno nessuna
relazione alle preimpostazioni del timbro.
– Tempo e livello di ciascun inviluppo
– Velocità, profondità, ritardo, aumento, profondità di modulazione di
LFO (pagina IT-27)
Level
DL
AL
RL
DL1
DL2
RL1
DL3
IL
RL2
AT
DT1
DT2
DT
IL : Initial Level
AT : Attack Time
AL : Attack Level
DT : Decay Time
(DT1: Decay Time 1)
(DT2: Decay Time 2)
(DT3: Decay Time 3)
DL : Decay Level
(DL1: Decay Level 1)
(DL2: Decay Level 2)
(DL3: Decay Level 3)
DT3
RT1
RT2
Time
RT
RT : Release Time
(RT1: Release Time 1)
(RT2: Release Time 2)
RL : Release Level
(RL1: Release Level 1)
(RL2: Release Level 2)
Initial Level
Livello iniziale. Pitch del suono all’attivazione della nota iniziale.
Da –64 a 0, a +63
Attack Time
Tempo di attacco. Tempo che si richede finché dal livello iniziale viene
raggiunto il livello di attacco.
Da –64 a 0, a +63
Release Time
Tempo di rilascio. Tempo che si richede per raggiungere il Livello di
rilascio dopo che viene rilasciato un tasto.
Da –64 a 0, a +63
Release Level
Livello di rilascio. Livello obiettivo raggiunto immediatamente dopo che
viene rilasciato un tasto.
Da –64 a 0, a +63
Stretch Tune
Accordatura progressiva. Innalza le note alte e cala le note basse per
ottenere un’accordatura progressiva caratteristica del piano. Disattivare
questa impostazione per suonare con l’intonazione normale (non
progressiva).
Off, Piano1, Piano2,
Piano3, Piano4, Piano5,
E.Piano1, E.Piano2
IT-25
PX560-I-1B.indd
27
2016/12/13
18:39:22
Modifica di un timbro
Testo visualizzato
Filter
Descrizione
Impostazioni
Filtro. Questo è un gruppo di parametri modificabili associato con i filtri
(timbri).
• Con questo gruppo, l’asse verticale (Level) nel diagramma di inviluppo
del pitch corrisponde a come viene applicato il filtro.
Cutoff
Frequenza di taglio. Specifica la frequenza di taglio del filtro.
Da –64 a 0, a +63
Resonance
Risonanza. Specifica la risonanza del timbro in vicinanza della frequenza
di cutoff.
Da –64 a 0, a +63
Velocity Sense
Sensibilità velocità. Specifica il grado di cambiamento nel filtro
concordemente con il cambiamento del tocco con cui si suona la tastiera.
Da –64 a 0, a +63
Envelope
• Per maggiori dettagli sui parametri riportati sotto, vedere “Inviluppo
del pitch”.
Initial Level, Attack Time, Release Time, Release Level
Envelope Depth
Profondità di inviluppo. Specifica come viene applicato l’inviluppo.
Da 0 a 127
Attack Level
Livello di attacco. Livello obiettivo raggiunto immeditamente dopo
l’attivazione della nota.
Da –64 a 0, a +63
Decay Time
Tempo di decadimento. Tempo che si richiede per il suono a raggiungere
il livello di decadimento dal livello di attacco.
Da –64 a 0, a +63
Decay Level
Livello di decadimento. Il livello del suono è sostenuto per tutto il tempo
in cui rimane premuto un tasto o il pedale.
Da –64 a 0, a +63
Amp
Amplificatore. Questo è un gruppo di parametri modificabili associato
con l’amplificatore (volume).
Volume
Volume. Specifica il volume dell’amplificatore.
Da 0 a 127
Velocity Sense
Sensibilità velocità. Specifica il grado di cambiamento in volume
concordemente con il cambiamento del tocco con cui si suona la tastiera.
Da –64 a 0, a +63
Envelope
• Nel caso di questo gruppo, l’asse verticale (Level) nel diagramma di
inviluppo del pitch corrisponde al volume.
• Per maggiori dettagli sui parametri riportati sotto, vedere “Inviluppo
del pitch”.
Initial Level, Attack Time, Release Time
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate sotto, vedere
“Filtro” riportato sopra.
Attack Level, Decay Time, Decay Level
Effect
Effetto. Questo è un gruppo di parametri modificabili della funzione di
effetto. Per maggiori informazioni, vedere la sezione “Schermata
EFFECT” (pagina IT-71).
DSP
Modifica DSP. Questo è un gruppo di funzioni di effetti DSP modificabili
(pagina IT-34). Toccando “ENTER” si visualizza la schermata per la
modifica DSP.
Reverb Send
Invio reverbero. Specifica come viene applicato il reverbero (pagina
IT-71) ad un timbro.
Da 0 a 127
Chorus Send
Invio chorus. Specifica come viene applicato il chorus (pagina IT-71) ad
un timbro.
Da 0 a 127
Delay Send
Invio delay. Specifica come viene applicato il delay (pagina IT-71) ad un
timbro.
Da 0 a 127
IT-26
PX560-I-1B.indd
28
2016/12/13
18:39:22
Modifica di un timbro
Testo visualizzato
LFO
Descrizione
Impostazioni
Oscillatore a bassa frequenza. Questo è un gruppo di parametri
modificabili LFO applicati al pitch, filtro e amplificatore.
Pitch Wave
FilterAmpWave
Tipo di onda. Specifica uno dei seguenti tipi d’onda da utilizzare per
LFO. FilterAmpWave è condiviso dal filtro e amplificatore.
Sin
Puls 1:3
(onda
(onda quadra 1:3)
sinusoidale)
Tri
(onda
triangolare)
Puls 2:2
(onda quadra 2:2)
Saw up
(onda a dente di
sega verso l’alto)
Puls 3:1
(onda quadra 3:1)
Fare riferimento alla cella
a sinistra.
Saw down
(onda a dente di
sega verso il
basso)
Pitch Rate
FilterAmpRate
Velocità. Velocità LFO (frequenza). FilterAmpRate è condivisa dal filtro e
amplificatore.
Da –64 a 0, a +63
Pitch Depth
Filter Depth
Amp Depth
Profondità. Specifica come viene applicato l’LFO.
Da –64 a 0, a +63
Pitch Delay
Filter Delay
Amp Delay
Ritardo. Specifica il grado di ritardo nella sincronizzazione per
l’applicazione di LFO.
Da –64 a 0, a +63
Pitch Rise
Filter Rise
Amp Rise
Aumento. Specifica il tempo che si richiede dall’inizio di applicazione
dell’LFO fino a quando l’effetto raggiunge il livello specificato dal
parametro Depth riportato sopra.
Da –64 a 0, a +63
Pitch Mod.Depth
Filter Mod.Depth
Amp Mod.Depth
Profondità di modulazione. Specifica come viene applicata la
modulazione all’LFO.
Da –64 a 0, a +63
Portamento
Portamento. Questo è un gruppo di parametri modificabili di
portamento.
Portamento On/Off Attivazione/disattivazione portamento. Selezionare “On” per passare in
modo scorrevole da un timbro al successivo, o “Off” quando non si
richede uno scorrimento uniforme.
Off, On
Portamento Time
Da 0 a 127
Pan
Tempo. Specificare la durata di tempo per il cambio di timbro.
Pan. Questo è un gruppo di parametri modificabili associati con
l’operazione pan (posizione stereo del suono).
Dynamic Panning
Panning dinamico. Per riflettere i cambiamenti nel panning di parte nel
Off, On
suono in fase di riproduzione, selezionare “On” per questa impostazione.
Selezionare “Off” se non si desidera che i cambiamenti vengano riflessi.
Pan Position
Posizione panning. Selezionare “PreDSP” per applicare il panning prima
del DSP, oppure “PostDSP” per applicare il panning dopo il DSP.
PreDSP, PostDSP
IT-27
PX560-I-1B.indd
29
2016/12/13
18:39:22
Modifica di un timbro
■ Parametri modificabili dei timbri di batteria
Testo visualizzato
Inst Edit
Descrizione
Impostazioni
Modifica strumento. Questo è un gruppo di strumenti modificabili
assegnati a ciascuna tastiera.
• Premere un tasto della tastiera per specificare il tasto da modificare.
C-1 - G9
Inst Select
Selezione del numero di strumento. Specifica il numero del timbro di
batteria assegnato a ciascun tasto.
Vedere la “Lista degli
strumenti”
nell’Appendice separata.
Note Off Mode
Modo note off. Attivando questa impostazione, la funzione note off viene
eseguita quando si rilascia un tasto.
Off, On
Assign Group
Gruppo di assegnazione. Specifica un valore da 1 a 15 del gruppo a cui
Off, da 1 a 15
deve essere assegnato il tasto attualmente selezionato. Solo una tastiera in
un gruppo suona in qualsiasi momento (non polifonico).
Pitch
Inviluppo del pitch. Per maggiori dettagli, vedere “Inviluppo del pitch”
del timbro di melodia (pagina IT-25).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Inviluppo del pitch” del timbro di melodia (pagina IT-25).
Initial Level, Attack Time
Coarse Tune
Intonazione approssimativa. Cambia l’intonazione delle note in unità di
semitoni.
Da –24 a 0, a +24
Fine Tune
Intonazione fine. Esegue l’intonazione fine del pitch del suono. Abbassa
il valore fino a –256, oppure aumenta il valore fino a +255 in passi di
semitoni.
Da –256 a 0, a +255
Filter
Filtro. Per maggiori dettagli, vedere “Filtro” del timbro di melodia
(pagina IT-26).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Filtro” del timbro di melodia (pagina IT-26).
Cutoff, Resonance, Envelope Depth, Attack Level, Decay Time,
Decay Level
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Inviluppo del pitch” del timbro di melodia (pagina IT-25).
Initial Level, Attack Time
Amp
Amplificatore. Per maggiori dettagli, vedere “Amplificatore” del timbro
di melodia (pagina IT-26).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Amplificatore” del timbro di melodia (pagina IT-26).
Volume
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Inviluppo del pitch” del timbro di melodia (pagina IT-25).
Initial Level, Attack Time
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Filtro” del timbro di melodia (pagina IT-26).
Attack Level, Decay Time, Decay Level
Pan
Effect
DSP On/Off
Pan. Controlla se il suono della parte può essere udito dal lato sinistro o
lato destro.
Da –64 a +63
Effetto. Questo è un gruppo di parametri modificabili della funzione di
effetto.
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Effetto” del timbro di melodia (pagina IT-26).
Chorus Send, Delay Send, Reverb Send
• I valori prodotti moltiplicando i valori di invio configurati per effetti
specifici per strumenti (Effect) e valori di invio configurati per effetti
globali (Effect), vengono inviati al sistema.
• Quando “DSP On/Off” è attivato (DSP applicato), le impostazioni di
chorus, delay e reverbero possono essere configurate all’interno di
“Effetto” riportato di seguito.
Attivazione/disattivazione DSP. Specifica se il DSP deve o no essere
applicato ai timbri.
Off, On
IT-28
PX560-I-1B.indd
30
2016/12/13
18:39:22
Modifica di un timbro
Testo visualizzato
Descrizione
Effect
Effetto comune. Questo è un gruppo di parametri modificabili della
funzione di effetto. Per maggiori dettagli, vedere “Effetto” del timbro di
melodia (pagina IT-26).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Effetto” del timbro di melodia (pagina IT-26).
Chorus Send, Delay Send, Reverb Send
Pan
Pan. Questo è un gruppo di parametri modificabili associati con
l’operazione pan (posizione stereo del suono).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Pan” del timbro di melodia (pagina IT-27).
Dynamic Panning, Pan Position
Impostazioni
IT-29
PX560-I-1B.indd
31
2016/12/13
18:39:22
Modifica di un timbro
■ Parametri modificabili per timbri di Hex Layer
Nome visualizzato
Descrizione
Impostazioni
Volume
Volume. Volume complessivo hex layer.
Da 0 a 127
Keyoff Velocity Mode
Modalità di velocità di rilascio tasto. Selezionare “KeyOff” per utilizzare
la velocità rilascio tasto come velocità di rilascio dei tasti, o “KeyOn” per
selezionare la velocità con cui si preme un tasto. Selezionare “Both” per
riflettere entrambe le velocità (pressione tasto e rilascio tasto).
KeyOff, KeyOn, Both
Layer
Layer. Questo è un gruppo di parametri modificabili per ciascun layer.
Toccare il layer che si desidera editare e quindi modificare le voci di
impostazione come si richiede.
• Quando “ALL” (tutti i layer) è selezionato come numero di layer,
potrebbe essere visualizzato un segno x sul lato sinistro del display
mostrando la parte in fase di modifica. Questo indica che tutti i layer non
hanno la stessa impostazione per il parametro attualmente selezionato.
Layer On/Off
Attivazione/disattivazione layer. Selezionando off si disattiva il layer.
Off, On
Wave Number
Numero di onda. Seleziona un tipo di onda.
Per le informazioni sui tipi di onde, riferirsi alla “Lista di onde”
nell’Appendice separata.
Vedere la “Lista di
onde” nell’Appendice
separata.
Key Range Low
Tasto inferiore della gamma. Specifica il limite inferiore della gamma
abilitata della tastiera. Non viene emesso nessun suono quando viene
premuto qualsiasi tasto della tastiera inferiore a questa gamma.
• Toccare un’impostazione e quindi usare i tasti della tastiera per
cambiarla.
C-1 - G9
Key Range High
Tasto superiore della gamma. Specifica il limite superiore della gamma
abilitata della tastiera. Non viene emesso nessun suono quando viene
premuto qualsiasi tasto della tastiera al di sopra di questa gamma.
• Toccare un’impostazione e quindi usare i tasti della tastiera per
cambiarla.
C-1 - G9
Velocity Range Low
Velocità inferiore della gamma. Specifica il valore minimo della velocità
effettiva. Nessun suono viene prodotto quando si esegue ad una velocità
inferiore a questa impostazione.
Da 0 a 127
Velocity Range High
Velocità superiore della gamma. Specifica il valore massimo della velocità Da 0 a 127
effettiva. Nessun suono viene prodotto quando si esegue ad una velocità
superiore a questa impostazione.
Start Trigger
Start trigger. Specifica se una nota suona quando viene premuto un tasto
della tastiera (KeyOn) o quando viene rilasciato un tasto della tastiera
(KeyOff).
Pitch
Inviluppo del pitch. Per maggiori dettagli, vedere “Inviluppo del pitch”
del timbro di melodia (pagina IT-25).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Inviluppo del pitch” del timbro di melodia (pagina IT-25).
Octave Shift
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Inviluppo del pitch” del timbro di batteria (pagina IT-28).
Coarse Tune, Fine Tune
KeyOn, KeyOff
Envelope
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Inviluppo del pitch” del timbro di melodia (pagina IT-25). È
possibile introdurre i valori di “Initial Level”, “Attack Level” e “Release
Level” nella gamma da –256 a 0, a +255. È possibile introdurre i valori di
“Attack Time”, “Decay Time” e “Release Time” nella gamma da 0 a 127.
Initial Level, Attack Time, Release Time, Release Level
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Filtro” del timbro di melodia (pagina IT-26). È possibile
introdurre i valori di “Attack Level” e “Decay Level” nella gamma da
–256 a 0, a +255. È possibile introdurre un “Decay Time” nella gamma
da 0 a 127.
Attack Level, Decay Time, Decay Level
Key Follow
Key follow. Regola l’ammontare del cambiamento del pitch tra i tasti
adiacenti della tastiera. Un valore più alto rappresenta un cambiamento
maggiore.
Da –128 a 0, a +127
Key Follow Base
Base Key follow. Tasto della tastiera che è il centro di key follow.
C-1 - G9
IT-30
PX560-I-1B.indd
32
2016/12/13
18:39:23
Modifica di un timbro
Nome visualizzato
Descrizione
Impostazioni
Da –12 a 0, a +12
Split Shift
Spostamento suddivisione. Contando dal tasto della tastiera che viene
premuto, la forma d’onda che suona è quella assegnata al tasto della
tastiera che rappresenta l’ammontare di spostamento suddivisione
specificato sopra o sotto il tasto premuto. Il pitch utilizzato è quello che
corrisponde al tasto della tastiera premuto.
LFO Layer Depth
Profondità layer LFO. Regola come viene applicato l’LFO a ciascun layer. Da 0 a 127
Filter
Filtro. Per maggiori dettagli, vedere “Filtro” del timbro di melodia
(pagina IT-26).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Filtro” del timbro di melodia (pagina IT-26). È possibile
introdurre un valore nella gamma da 0 a 127.
Cutoff, Resonance
Filter Type
Tipo di filtro. Specifica il taglio di gamma del filtro.
LPF1: 6dB/oct filtro per componenti di banda di bassa frequenza.
Nessun effetto di risonanza. Adatto per strumenti acustici.
LPF2: 12dB/oct filtro per componenti di banda di bassa frequenza.
Nessun effetto di risonanza. Adatto per strumenti acustici.
LPF3: 12dB/oct filtro per componenti di banda di bassa frequenza. Con
effetto di risonanza. Adatto per timbri di sintetizzatore.
BPF: 6dB/oct filtro per componenti di banda in vicinanza della
frequenza di cutoff. Con effetto di risonanza.
HPF: 12dB/oct filtro per componenti di banda di alta frequenza. Con
effetto di risonanza.
Fare riferimento alla
cella a sinistra.
Velocity Sense
Sensibilità velocità. Specifica il grado di cambiamento nel filtro
concordemente con la velocità di pressione della tastiera.
Da –64 a 0, a +63
Envelope
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Filtro” del timbro di melodia (pagina IT-26). È possibile
introdurre un valore nella gamma da 0 a 127.
Attack Level, Envelope Depth
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Inviluppo del pitch” del timbro di melodia (pagina IT-25). È
possibile introdurre un valore nella gamma da 0 a 127.
Initial Level, Attack Time
Decay 1 Time
Tempo di decay 1. Tempo che si richiede per il suono a raggiungere il
livello di decay 1 dal livello di attacco.
Da 0 a 127
Decay 1 Level
Livello di decay 1. Livello obiettivo per cambiare dal livello di attacco al
livello di decay 1.
Da 0 a 127
Decay 2 Time
Tempo di decay 2. Tempo che si richiede per il suono a raggiungere il
livello di decay 2 dal livello di decay 1.
Da 0 a 127
Decay 2 Level
Livello di decay 2. Secondo livello obiettivo per cambiare dal livello di
attacco di decay 1 al livello di decay 2.
Da 0 a 127
Decay 3 Time
Tempo di decay 3. Tempo che si richiede per il suono a raggiungere il
livello di decay 3 dal livello di decay 2.
Da 0 a 127
Decay 3 Level
Livello di decay 3. Terzo livello obiettivo per cambiare dal livello di
attacco di decay 2 al livello di decay 3.
Da 0 a 127
Release 1 Time Tempo di rilascio 1. Tempo che si richede per raggiungere il livello di
rilascio 1 dopo che viene rilasciato un tasto.
Da 0 a 127
Release 1 Level Livello di rilascio 1. Livello obiettivo raggiunto immediatamente dopo
che viene rilasciato un tasto.
Da 0 a 127
Release 2 Time Tempo di rilascio 2. Tempo che si richede per raggiungere il livello di
rilascio 2 dal livello di rilascio 1.
Da 0 a 127
Release 2 Level Livello di rilascio 2. Secondo livello obiettivo raggiunto dopo che viene
rilasciato un tasto.
Da 0 a 127
Low Key Follow
Low key follow. Regola l’ammontare di cambiamento del filtro tra tasti
adiacenti della tastiera. Un valore superiore rappresenta un cambiamento
maggiore. Un valore positivo (+) specifica una frequenza di taglio
inferiore per la tastiera della gamma bassa.
Da –128 a 0, a +127
Low Key
Low Key. Applica l’effetto low key follow ai tasti sul lato della gamma
bassa (sinistro) del tasto specificato da questa impostazione.
C-1 - G9
(Low Key
High Key)
IT-31
PX560-I-1B.indd
33
2016/12/13
18:39:23
Modifica di un timbro
Nome visualizzato
Descrizione
Impostazioni
Da –128 a 0, a +127
High Key Follow
High key follow. Regola l’ammontare di cambiamento del filtro tra tasti
adiacenti della tastiera. Un valore superiore rappresenta un cambiamento
maggiore. Un valore positivo (+) specifica una frequenza di taglio
superiore per la tastiera della gamma alta.
High Key
High key. Applica l’effetto di high key follow ai tasti sul lato della gamma C-1 - G9
alta (destro) del tasto specificato da questa impostazione.
(Low Key
LFO Layer Depth
Profondità layer LFO. Regola come viene applicato l’LFO a ciascun layer. Da 0 a 127
Amp
High Key)
Amplificatore. Per maggiori dettagli, vedere “Amplificatore” del timbro
di melodia (pagina IT-26).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Amplificatore” del timbro di melodia (pagina IT-26).
Volume, Velocity Sense
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Amplificatore” del suono di batteria (pagina IT-28).
Pan
Envelope
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Inviluppo del pitch” del timbro di melodia (pagina IT-26). È
possibile introdurre un valore nella gamma da 0 a 127.
Initial Level, Attack Time
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Filtro” del timbro di melodia (pagina IT-26). È possibile
introdurre un valore nella gamma da 0 a 127.
Attack Level
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Filtro” di hex layer (pagina IT-31).
Decay 1 Time, Decay 1 Level, Decay 2 Time, Decay 2 Level,
Decay 3 Time, Decay 3 Level, Release 1 Time, Release 1 Level,
Release 2 Time
Low Key Follow
Low key follow. Regola l’ammontare di cambiamento del volume tra i
tasti adiacenti della tastiera. Un valore superiore rappresenta un
cambiamento maggiore. Un valore positivo (+) specifica un volume
inferiore per la tastiera della gamma bassa.
Da –128 a 0, a +127
Low Key
Low Key. Applica l’effetto low key follow ai tasti sul lato della gamma
bassa (sinistro) del tasto specificato da questa impostazione.
C-1 - G9
(Low Key
High Key Follow
High key follow. Regola l’ammontare di cambiamento del volume tra i
tasti adiacenti della tastiera. Un valore superiore rappresenta un
cambiamento maggiore. Un valore positivo (+) specifica un volume
superiore per la tastiera della gamma alta.
Da –128 a 0, a +127
High Key
High key. Applica l’effetto di high key follow ai tasti sul lato della gamma C-1 - G9
alta (destro) del tasto specificato da questa impostazione.
(Low Key
LFO Layer Depth
Profondità LFO layer. Regola come viene applicato l’LFO a ciscun layer.
Effect
High Key)
High Key)
Da 0 a 127
Per maggiori dettagli, vedere “Effetto” del timbro di melodia (pagina
IT-26).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Effetto” del timbro di batteria (pagina IT-28).
DSP On/Off
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Effetto” del timbro di melodia (pagina IT-26).
Chorus Send, Delay Send, Reverb Send
• Il valore di invio impostato per l’effetto di ciascun layer (Effect) viene
moltiplicato dal valore di invio impostato per l’effetto complessivo di
strumenti (Effect), e i risultati vengono inviati in gruppo al sistema.
• Quando “DSP On/Off” è attivato (DSP applicato), le impostazioni di
chorus, delay e reverbero possono essere configurate all’interno di
“Effetto” riportato di seguito.
IT-32
PX560-I-1B.indd
34
2016/12/13
18:39:23
Modifica di un timbro
Nome visualizzato
Pitch
Descrizione
Impostazioni
Pitch. I parametri modificabili in questo gruppo influiscono
sull’intonazione delle note.
Detune
Detune. Rende le intonazioni dei Layer da 1 a 6 leggermente differenti tra
loro. Un valore maggiore di impostazione incrementa l’ammontare di
non intonazione. Il valore massimo (31) ha come risultato una differenza
di 100 centesimi (semitono) tra Layer 1 e Layer 6.
Da 0 a 31
Detune = 31
+50cent
Layer4 Layer5 Layer6
Detune = 0
Layer1 Layer2 Layer3
−50cent
Pitch Lock Layer 1&2
Pitch Lock Layer 3&4
Pitch Lock Layer 5&6
Blocco pitch. Quando è attivata questa impostazione per Layer 1 e 2, il
pitch di Layer 2 viene cambiato allo stesso pitch di Layer 1, in modo che
entrambi i pitch siano uguali. La stessa cosa vale per Layer 3 e 4, e Layer 5
e 6.
Stretch Tune
Per maggiori dettagli, vedere “Accordatura progressiva” del timbro di
melodia (pagina IT-25).
Effect
Effetto comune. Questo è un gruppo di parametri modificabili della
funzione di effetto. Per maggiori dettagli, vedere “Effetto” del timbro di
melodia (pagina IT-26).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Effetto” del timbro di melodia (pagina IT-26).
Chorus Send, Delay Send, Reverb Send
LFO
Oscillatore a bassa frequenza. Questo è un gruppo di parametri
modificabili di LFO applicati al pitch di un timbro sovrapposto. Per
maggiori dettagli, vedere “LFO” del timbro di melodia (pagina IT-27).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “LFO” del timbro di melodia (pagina IT-27). È possibile
introdurre un valore nella gamma da 0 a 127.
Pitch Rate, Pitch Delay, Pitch Rise, Pitch Mod.Depth, Filter Amp Rate,
Filter Delay, Filter Rise, Filter Mod.Depth, Amp Delay, Amp Rise,
Amp Mod.Depth
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “LFO” del timbro di melodia (pagina IT-27). La gamma di
impostazione di ciascuna “Profondità” è da –128 a 0, a +127.
Pitch Wave, FilterAmpWave, Pitch Depth, Filter Depth, Amp Depth
Portamento
Portamento. Questo è un gruppo di parametri modificabili di
portamento.
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Portamento” del timbro di melodia (pagina IT-27).
Portamento On/Off, Portamento Time
Pan
Pan. Questo è un gruppo di parametri modificabili associato con
l’operazione pan (posizione stereo del suono). Per maggiori dettagli,
vedere “Pan” del timbro di melodia (pagina IT-27).
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione riportate di seguito,
vedere “Pan” del timbro di melodia (pagina IT-27).
Dynamic Panning, Pan Position
Off, On
IT-33
PX560-I-1B.indd
35
2016/12/13
18:39:23
Modifica di un timbro
■ Parametri DSP modificabili
• Selezionare “Through” se si desidera disabilitare
l’applicazione di DSP.
- -:
Through
Selezionare questa opzione se non si desidera applicare un effetto
DSP. Mentre è selezionata questa opzione, non c’è nessun
parametro che può essere impostato.
01:
Equalizer
Questo è un equalizzatore a tre bande.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :EQ1 Frequency (100, 125, 160, 200, 250, 315, 400, 500, 630,
800, 1.0k, 1.3k, 1.6k, 2.0k, 2.5k, 3.2k, 4.0k, 5.0k, 6.3k, 8.0k [Hz])
Regola la frequenza centrale di Equalizzatore 1.
2 :EQ1 Gain (da –12 a 0, a +12)
Regola il guadagno di Equalizzatore 1.
3 :EQ2 Frequency (100, 125, 160, 200, 250, 315, 400, 500, 630,
800, 1.0k, 1.3k, 1.6k, 2.0k, 2.5k, 3.2k, 4.0k, 5.0k, 6.3k, 8.0k [Hz])
Regola la frequenza centrale di Equalizzatore 2.
4 :EQ2 Gain (da –12 a 0, a +12)
Regola il guadagno di Equalizzatore 2.
5 :EQ3 Frequency (100, 125, 160, 200, 250, 315, 400, 500, 630,
800, 1.0k, 1.3k, 1.6k, 2.0k, 2.5k, 3.2k, 4.0k, 5.0k, 6.3k, 8.0k [Hz])
Regola la frequenza centrale di Equalizzatore 3.
6 :EQ3 Gain (da –12 a 0, a +12)
Regola il guadagno di Equalizzatore 3.
7 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
8 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
9 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
Nota: Il valore del guadagno non è un valore in dB.
02:
Compressor
Comprime il segnale in ingresso, che può avere l’effetto di
soppressione della variazione di livello e può rendere possibile
sostenere i suoni smorzati più a lungo.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Attack (da 0 a 127)
Regola l’ammontare di attacco del segnale in ingresso. Un valore
minore causa un funzionamento immediato del compressore, che
sopprime l’attacco del segnale in ingresso. Un valore maggiore
ritarda il funzionamento del compressore, che causa la messa in
uscita dell’attacco del segnale in ingresso così come è.
2 :Release (da 0 a 127)
Regola il tempo dal punto in cui il segnale in ingresso cade al di
sotto di un certo livello, fino a quando ha termine l’operazione di
compressione.
Quando si desidera una sensazione di attacco (assenza di
compressione all’inizio del suono), impostare questo parametro
ad un valore più basso possibile. Per avere sempre la
compressione applicata, impostare un valore elevato.
3 :Depth (da 0 a 127)
Regola la compressione del segnale audio.
4 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
Il volume dell’emissione cambia a seconda dell’impostazione di
Profondità e delle caratteristiche del timbro in ingresso.
5 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
IT-34
PX560-I-1B.indd
03:
Limiter
Limita il livello del segnale in ingresso in modo che esso non si alzi
sopra un livello prestabilito.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Limit (da 0 a 127)
Regola il livello di volume a cui viene applicata la limitazione.
2 :Attack (da 0 a 127)
Regola l’ammontare di attacco del segnale in ingresso.
3 :Release (da 0 a 127)
Regola il tempo dal punto in cui il segnale in ingresso cade al di
sotto di un certo livello, fino a quando il funzionamento limite ha
termine.
4 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto. Il volume dell’emissione
cambia a seconda dell’impostazione di Limite e delle
caratteristiche del timbro in ingresso. Usare questo parametro per
correggere tali cambiamenti.
5 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
04:
Enhancer
Potenzia i profili della gamma bassa e della gamma alta del segnale
in ingresso.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Low Frequency (da 0 a 127)
Regola la frequenza di enhancer per la gamma bassa.
2 :Low Gain (da 0 a 127)
Regola il guadagno di enhancer per la gamma bassa.
3 :High Frequency (da 0 a 127)
Regola la frequenza di enhancer per la gamma alta.
4 :High Gain (da 0 a 127)
Regola il guadagno di enhancer per la gamma alta.
5 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
6 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
7 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
05:
Early Reflection
Un effettore che estrae le riflessioni iniziali dal reverbero.
Applica presenza acustica alle note.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
2 :Feedback (da 0 a 127)
Regola la ripetizione del suono riflesso.
3 :Tone (da 0 a 127)
Regola il tono del suono riflesso.
4 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
5 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
B
36
2016/12/13
18:39:23
Modifica di un timbro
06:
Phaser
Produce un suono pulsante distintivo e spazioso utilizzando un LFO
per cambiare la fase del segnale in ingresso e quindi lo miscela con il
segnale originale in ingresso.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Resonance (da 0 a 127)
Regola l’intensità di feedback
2 :Manual (da –64 a 0, a +63)
Regola l’ammontare della variazione di riferimento del phaser.
3 :LFO Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità dell’LFO.
4 :LFO Depth (da 0 a 127)
Regola la profondità dell’LFO.
5 :LFO Waveform (Sin, Tri, Random)
Seleziona la forma d’onda dell’LFO.
6 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
7 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
8 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
07:
Chorus
Conferisce profondità ed espansione alle note.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :LFO Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità dell’LFO.
2 :LFO Depth (da 0 a 127)
Regola la profondità dell’LFO.
3 :LFO Waveform (Sin, Tri)
Seleziona la forma d’onda dell’LFO.
4 :Feedback (da –64 a 0, a +63)
Regola l’intensità di feedback
5 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
6 :Polarity (–, +)
Inverte l’LFO di un canale.
7 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
8 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
08:
Flanger
Applica largamente la riverberazione pulsante e metallica alle note.
Seleziona la forma d’onda dell’LFO.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :LFO Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità dell’LFO.
2 :LFO Depth (da 0 a 127)
Regola la profondità dell’LFO.
3 :LFO Waveform (Sin, Tri, Random)
Seleziona la forma d’onda dell’LFO.
4 :Feedback (da –64 a 0, a +63)
Regola l’intensità di feedback
5 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
6 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
7 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
09:
Tremolo
Varia il volume del segnale in ingresso utilizzando un LFO.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :LFO Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità dell’LFO.
2 :LFO Depth (da 0 a 127)
Regola la profondità dell’LFO.
3 :LFO Waveform (Sin, Tri, Tra)
Seleziona la forma d’onda dell’LFO.
4 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
5 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
10:
Auto Pan
Varia il panning continuo sinistra-destra del segnale in ingresso
utilizzando un LFO.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :LFO Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità dell’LFO.
2 :LFO Depth (da 0 a 127)
Regola la profondità dell’LFO.
3 :LFO Waveform (Sin, Tri, Tra)
Seleziona la forma d’onda dell’LFO.
4 :Manual (da –64 a 0, a +63)
Regola il pan (posizione stereo). –64 è l’estrema sinistra, 0 è il
centro, e +63 è l’estrema destra.
5 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
6 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
11:
Rotary
Questo effetto è un simulatore di diffusore rotante.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Speed (Slow, Fast)
Commuta la modalità di velocità tra rapida e lenta.
2 :Brake (Rotate, Stop)
Arresta la rotazione del diffusore.
3 :Fall Accel (da 0 a 127)
Regola l’accelerazione quando si commuta la modalità di velocità
da rapida a lenta.
4 :Rise Accel (da 0 a 127)
Regola l’accelerazione quando si commuta la modalità di velocità
da lenta a rapida.
5 :Slow Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità di rotazione del diffusore nella modalità di
velocità lenta.
6 :Fast Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità di rotazione del diffusore nella modalità di
velocità rapida.
7 :Vibrato/Chorus (Off, V1, C1, V2, C2, V3, C3)
Seleziona il tipo di vibrato (V) e chorus (C).
8 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
9 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
12:
Drive Rotary
Questo è un simulatore di diffusore rotante che rende possibile
l’overdrive.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Overdrive Gain (da 0 a 127)
Regola il guadagno dell’overdrive.
2 :Overdrive Level (da 0 a 127)
Regola il livello di uscita dell’overdrive.
3 :Speed (Slow, Fast)
Commuta la modalità di velocità tra rapida e lenta.
4 :Brake (Rotate, Stop)
Arresta la rotazione del diffusore.
5 :Fall Accel (da 0 a 127)
Regola l’accelerazione quando si commuta la modalità di velocità
da rapida a lenta.
6 :Rise Accel (da 0 a 127)
Regola l’accelerazione quando si commuta la modalità di velocità
da lenta a rapida.
7 :Slow Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità di rotazione del diffusore nella modalità di
velocità lenta.
8 :Fast Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità di rotazione del diffusore nella modalità di
velocità rapida.
9 :Vibrato/Chorus (Off, V1, C1, V2, C2, V3, C3)
Seleziona il tipo di vibrato (V) e chorus (C).
10 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
11 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
IT-35
PX560-I-1B.indd
37
2016/12/13
18:39:23
Modifica di un timbro
13:
LFO Wah
Questo è un effetto “wah” che può influire automaticamente sulla
frequenza utilizzando un LFO.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso. Il segnale in ingresso può risultare
distorto quando il livello del suono in ingresso, il numero di
accordi o il valore di Risonanza è elevato. Regolare questo
parametro per eliminare tale distorsione.
2 :Resonance (da 0 a 127)
Regola l’intensità di feedback
3 :Manual (da 0 a 127)
Regola la frequenza di riferimento per il filtro wah.
4 :LFO Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità dell’LFO.
5 :LFO Depth (da 0 a 127)
Regola la profondità dell’LFO.
6 :LFO Waveform (Sin, Tri, Random)
Seleziona la forma d’onda dell’LFO.
7 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
8 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
14:
Auto Wah
Questo è un effetto “wah” che può variare automaticamente la
frequenza concordemente con il livello del segnale in ingresso.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso. Il segnale in ingresso può risultare
distorto quando il livello del suono in ingresso, il numero di
accordi o il valore di Risonanza è elevato. Regolare questo
parametro per eliminare tale distorsione.
2 :Resonance (da 0 a 127)
Regola l’intensità di feedback
3 :Manual (da 0 a 127)
Regola la frequenza di riferimento per il filtro wah.
4 :Depth (da –64 a 0, a +63)
Regola la profondità dell’effetto wah concordemente con il livello
del segnale in ingresso.
Impostando un valore positivo si fa aprire il filtro wah in
proporzione diretta con la dimensione del segnale in ingresso,
producendo un suono chiaro. Impostando un valore negativo si fa
chiudere il filtro wah in proporzione diretta con la dimensione del
segnale in ingresso, producendo un suono cupo.
5 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
6 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
15:
Distortion
16:
Pitch Shifter
Questo effetto trasforma il pitch del segnale in ingresso.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Pitch (da –24 a 0, a +24)
Regola l’ammontare di variazione del pitch in passi di un quarto di
tono.
2 :High Damp (da 0 a 127)
Regola lo smorzamento della gamma alta. Un numero inferiore
incrementa lo smorzamento.
3 :Feedback (da 0 a 127)
Regola l’ammontare di feedback.
4 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
5 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
6 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
7 :Fine (da –50 a 0, a +50)
Regola l’ammontare di variazione del pitch.
–50 significa un quarto di tono più basso.
+50 significa un quarto di tono più alto.
17:
Multi Chorus
Questo è un effetto di chorus con sei fasi LFO differenti.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :LFO Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità dell’LFO.
2 :LFO Depth (da 0 a 127)
Regola la profondità dell’LFO.
3 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
4 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
18:
Ring Modulator
Multiplica il segnale in ingresso con un segnale dell’oscillatore
interno, per creare un suono metallico.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :OSC frequency (da 0 a 127)
Imposta la frequenza di riferimento dell’oscillatore interno.
2 :LFO Rate (da 0 a 127)
Regola la velocità dell’LFO.
3 :LFO Depth (da 0 a 127)
Regola la profondità dell’LFO.
4 :Tone (da 0 a 127)
Regola il timbro del suono in ingresso del modulatore ad anello.
5 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
6 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
Distorsione + Wah + Simulatore di amplificatore
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Dist Gain (da 0 a 127)
Regola il guadagno di distorsione del segnale in ingresso.
2 :Dist Level (da 0 a 127)
Regola il livello di distorsione in uscita.
3 :Dist Low (da 0 a 127)
Regola il guadagno di distorsione nella gamma bassa.
4 :Dist High (da 0 a 127)
Regola il guadagno di distorsione nella gamma alta.
5 :Wah Depth (da –64 a 0, a +63)
Regola la profondità dell’effetto wah concordemente con il livello
del segnale in ingresso.
6 :Wah Manual (da 0 a 127)
Regola la frequenza di riferimento per il filtro wah.
7 :Routing (Dist, Wah, Wah-Dist, Dist-Wah)
Specifica la connessione di distorsione e wah.
8 :Amp (Bypass, TCombo, FCombo, ACombo, BCombo, JCombo,
MStack, RStack, BassC, BassS)
Specifica il tipo di simulatore di amplificatore.
9 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
10 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
IT-36
PX560-I-1B.indd
B
38
2016/12/13
18:39:23
Modifica di un timbro
19:
Delay
Ritarda il segnale in ingresso e lo mette in ritorno per creare un
effetto di ripetizione.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Delay Time (da 0 a 127)
Regola il tempo totale di delay.
2 :Delay Ratio L (da 0 a 127)
Regola il rapporto del canale sinistro relativo al tempo totale di
delay.
3 :Delay Ratio R (da 0 a 127)
Regola il rapporto del canale destro relativo al tempo totale di
delay.
4 :Delay Level L (da 0 a 127)
Regola il livello del canale sinistro.
5 :Delay Level R (da 0 a 127)
Regola il livello del canale destro.
6 :Feedback Type (Stereo, Cross)
Seleziona il tipo di feedback.
Stereo: Feedback stereo
Cross: Feedback cross
7 :Feedback (da 0 a 127)
Regola l’ammontare di feedback.
8 :High Damp (da 0 a 127)
Regola lo smorzamento della gamma alta. Un numero inferiore
incrementa lo smorzamento.
9 :Delay Tempo Sync (Off, 1/4, 1/3, 3/8, 1/2, 2/3, 3/4, 1)
Specifica come il delay effettivo totale viene sincronizzato con il
tempo.
• Off: Utilizza il valore del tempo di delay.
• Da 1/4 a 1: Utilizza il valore concordemente con il numero di
battute.
10 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
11 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
12 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
20:
Piano Effect
Questo effetto è adatto per suonare il piano acustico.
Gamme dei valori dei parametri:
1 :Lid Type (Closed, Semi Opened, Full Opened)
Regola come il suono risuona concordemente con la condizione
di apertura del coperchio di un pianoforte.
2 :Reflection Level (da 0 a 127)
Regola il livello della riflessione iniziale.
3 :Input Level (da 0 a 127)
Regola il livello di ingresso.
4 :Wet Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono dell’effetto.
5 :Dry Level (da 0 a 127)
Regola il livello del suono diretto.
IT-37
PX560-I-1B.indd
39
2016/12/13
18:39:24
Uso dell’auto-accompagnamento
cl
7 8 9 bk bl bm
Con l’auto-accompagnamento, selezionare
semplicemente il ritmo dell’accompagnamento che si
desidera, per riprodurre automaticamente
l’accompagnamento corrispondente (batteria, chitarra,
ecc.) quando si esegue un accordo con la mano sinistra.
È come avere il proprio gruppo personale di supporto
sempre con se, ovunque si vada.
bp bq br
3.
cm
bt
Toccare il gruppo che contiene il ritmo che si
desidera utilizzare.
• È possibile navigare tra i gruppi toccando “UU” o
“II”.
Esecuzione di un autoaccompagnamento
1.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Questo visualizza la schermata MAIN.
2.
Toccare il nome del ritmo di “Rhythm”.
4.
Toccare il ritmo che si desidera utilizzare.
• È possibile navigare tra le pagine della lista dei ritmi
toccando “ ” o “ ”.
5.
Usare i pulsanti cm TEMPO w, q per
regolare l’impostazione del tempo.
• Per informazioni sul metodo di regolazione del
tempo, vedere “Cambio dell’impostazione del
tempo” (pagina IT-20).
• Per riportare un ritmo alla sua impostazione del
tempo raccomandato, premere i pulsanti cm TEMPO
w, q contemporaneamente.
IT-38
PX560-I-1B.indd
B
40
2016/12/13
18:39:24
Uso dell’auto-accompagnamento
6.
Premere il pulsante bm ACCOMP ON/OFF in
modo che la sua spia si illumini.
Questo attiva ACCOMP, in modo che vengano
riprodotte tutte le parti di accompagnamento.
• Disattivando ACCOMP, in modo che la spia di
ACCOMP si spenga, vengono riprodotte solo le parti
di strumenti a percussione (batteria, percussioni).
• Ogni pressione del pulsante commuta la funzione
ACCOMP tra attivata e disattivata.
Illuminata
9.
Eseguire gli altri accordi con la mano sinistra
mentre si suona la melodia con la mano
destra.
• È possibile usare “CASIO Chord” o altri modi di
diteggiatura semplificata per eseguire gli accordi. Per
maggiori dettagli, vedere “Per selezionare un modo
di diteggiatura degli accordi” nella sezione seguente.
• È possibile usare i pulsanti 8 NORMAL e 9
VARIATION per modificare i pattern di
accompagnamento. Per i dettagli, vedere “Modifica
dei pattern di auto-accompagnamento” (pagina
IT-41).
10. Quando si è terminato, premere di nuovo il
7.
Premere il pulsante bk SYNCHRO/ENDING.
Questa operazione pone l’auto-accompagnamento in
“attesa di sincronizzazione”. Eseguendo un accordo
durante l’attesa di sincronizzazione, si avvierà
automaticamente la riproduzione dell’autoaccompagnamento.
• Premendo il pulsante 7 INTRO mentre l’autoaccompagnamento è in attesa di sincronizzazione, si
entrerà in attesa di introduzione. Premendo il
pulsante 9 VARIATION si entrerà nello stato di
attesa della variazione. Per i dettagli sui pattern di
introduzione e variazione, vedere la sezione
“Modifica dei pattern di auto-accompagnamento”
(pagina IT-41).
Lampeggiante
8.
pulsante bl a per arrestare l’autoaccompagnamento.
• Premendo il pulsante bk SYNCHRO/ENDING
invece del pulsante bl a, si eseguirà un pattern
finale prima di arrestare l’esecuzione dell’autoaccompagnamento. Per i dettagli sui pattern finali,
vedere la sezione “Modifica dei pattern di autoaccompagnamento” (pagina IT-41).
• È possibile regolare il livello di volume dell’autoaccompagnamento, senza influire sul volume di
uscita del piano digitale. Per i dettagli, vedere
“Schermata BALANCE” (pagina IT-70).
• È possibile cambiare la dimensione della tastiera
degli accordi utilizzando la funzione di suddivisione
per spostare il punto di suddivisione (pagina IT-16).
I tasti della tastiera alla sinistra del punto di
suddivisione costituiscono la tastiera degli accordi.
Eseguire l’accordo che si desidera sulla
tastiera degli accordi (tasti della tastiera
sinistra).
L’auto-accompagnamento avvierà la riproduzione
quando si esegue l’accordo.
• Per avviare la riproduzione della parte delle
percussioni senza eseguire un accordo, premere il
pulsante bl a.
Esempio: Per eseguire un accordo C (Do)
Tastiera degli accordi
Tastiera della melodia
IT-39
PX560-I-1B.indd
41
2016/12/13
18:39:24
Uso dell’auto-accompagnamento
Per selezionare un modo di diteggiatura
degli accordi
È possibile scegliere tra i seguenti cinque modi di
diteggiatura degli accordi.
Fingered 1
Fingered 2
Fingered 3
CASIO Chord
Full Range
1.
2.
3.
Sulla schermata MENU, toccare “RHYTHM”.
Toccare “Chord Input Type”.
Toccare il metodo di introduzione degli
accordi che si desidera utilizzare.
Questa operazione cambia al metodo di introduzione
degli accordi selezionato.
■ Fingered 1, 2, 3
Con questi tre modi di diteggiatura, si eseguono gli
accordi sulla tastiera degli accordi usando le loro
normali diteggiature degli accordi. Determinate forme
di accordi sono abbreviate, e possono essere diteggiate
con uno o due tasti.
Per informazioni sui tipi di accordi che si possono
eseguire e sulle loro diteggiature, vedere la “Guida alla
diteggiatura” (pagina A-1).
Tastiera degli accordi
■ CASIO CHORD
Con il modo “CASIO Chord” è possibile usare le
diteggiature semplificate per eseguire i quattro tipi di
accordi descritti di seguito.
Tastiera degli accordi
Tipo di accordo
Esempio
Accordi maggiori
Premere un tasto la cui nota
corrisponde al nome
dell’accordo.
• Per suonare C maggiore,
premere qualsiasi tasto C
(Do) nella tastiera degli
accordi. L’ottava della nota
non ha importanza.
C (Do maggiore)
Accordi minori
Premere il tasto della tastiera
degli accordi che corrisponde
all’accordo maggiore,
premendo anche un altro
tasto della tastiera degli
accordi alla destra.
Cm (Do minore)
Accordi di settima
Premere il tasto della tastiera
degli accordi che corrisponde
all’accordo maggiore,
premendo anche altri due
tasti della tastiera degli
accordi alla destra.
C7 (Do settima)
Nome della
nota
C C#DE b E F F#GAb A Bb B C C#DE b E F
C C#DE b E F F#GAb A Bb B C C#DE b E F
C C#DE b E F F#GAb A Bb B C C#DE b E F
Accordi di minore settima
Cm7 (Do minore settima)
Premere il tasto della tastiera
degli accordi che corrisponde
all’accordo maggiore,
premendo anche altri tre tasti
della tastiera degli accordi alla
destra.
C C#DE b E F F#GAb A Bb B C C#DE b E F
Fingered 1: Eseguire le note componenti l’accordo sulla
tastiera.
Fingered 2: Differentemente da Fingered 1, con questo modo
non è possibile introdurre la sesta.
Fingered 3: Differentemente da Fingered 1, questo modo
consente l’introduzione degli accordi frazionari
con la nota più bassa della tastiera come nota di
basso.
Quando si preme più di un tasto della tastiera degli
accordi, non fa alcuna differenza se i tasti addizionali
siano bianchi oppure neri.
■ FULL RANGE CHORD
Con questo modo di diteggiatura degli accordi, è
possibile usare la gamma completa della tastiera per
eseguire gli accordi e la melodia.
Per informazioni sui tipi di accordi che si possono
eseguire e sulle loro diteggiature, vedere la “Guida alla
diteggiatura” (pagina A-1).
Tastiera della melodia
Tastiera degli accordi
IT-40
PX560-I-1B.indd
42
2016/12/13
18:39:24
Uso dell’auto-accompagnamento
Modifica dei pattern di autoaccompagnamento
Sono presenti sei differenti pattern di autoaccompagnamento, mostrati sotto. È possibile
commutare tra loro i pattern durante l’esecuzione
dell’accompagnamento, e persino modificare i pattern.
Usare i pulsanti da 7 a bk per selezionare il pattern
che si desidera.
7
8
9
bk
Uso dei timbri e tempi
raccomandati (preselezioni
“One-Touch”)
La preselezione “One-Touch” vi fornisce con un tocco
l’accesso alle impostazioni del timbro e del tempo che
meglio si adattano con il pattern di ritmo dell’autoaccompagnamento attualmente selezionato.
1.
Sulla schermata MENU, toccare “RHYTHM”.
Questo visualizza la schermata RHYTHM.
• È anche possibile visualizzare la schermata
RHYTHM premendo il pulsante cl RHYTHM.
Introduzione *1
Normale
Fill-in
normale *2
Variazione
Finale *4
2.
Questa operazione configura le impostazioni di timbro,
tempo ed altro, per corrispondere al pattern di ritmo
attualmente selezionato.
A questo punto, anche l’esecuzione dell’autoaccompagnamento entrerà in attesa di
sincronizzazione, ciò significa che l’autoaccompagnamento avvierà la riproduzione
automaticamente quando si esegue un accordo.
Fill-in
variazione *3
*1 Premere all’inizio di un brano.
L’esecuzione dell’accompagnamento procede con il
pattern normale, dopo che è completato il pattern di
introduzione. Premendo il pulsante 9
VARIATION/FILL-IN prima che sia finito il
pattern di introduzione, si procederà con il pattern
di variazione dopo che è completato il pattern di
introduzione.
*2 Premere durante l’esecuzione di un pattern normale
per inserire un pattern di fill-in.
*3 Premere durante l’esecuzione di un pattern di
variazione per inserire un pattern di fill-in
variazione.
*4 Premere alla fine di un brano.
In questo modo si eseguirà un pattern finale e
quindi si interromperà l’auto-accompagnamento.
Toccare “One Touch”.
3.
Eseguire un accordo sulla tastiera.
Con questa operazione si avvierà l’esecuzione
dell’auto-accompagnamento.
• Le preselezioni “One-Touch” non sono supportate
per i ritmi dell’utente (da 001 a 030 del gruppo
dell’utente).
IT-41
PX560-I-1B.indd
43
2016/12/13
18:39:25
Uso dell’auto-accompagnamento
Aggiunta di armonia alle note
della melodia
(Auto-harmonize)
La funzione di auto-harmonize vi consente di
aggiungere l’armonia alle note della melodia che si
eseguono con la mano destra, per una maggiore
profondità melodica. È possibile selezionare uno
qualsiasi dei 12 tipi di auto-harmonize.
1.
Sullo schermo, toccare bq MAIN.
Questo visualizza la schermata MAIN.
2.
Toccare “Auto Harmonize” per attivarlo.
Rosso
Nome di tipo
Descrizione
4-Way Close
Aggiunge l’armonia stretta di 3 note, per
un totale di quattro note.
Block
Aggiunge le note in blocco dell’accordo.
Big Band
Aggiunge l’armonia in stile big band.
7.
L’armonia verrà aggiunta alle note della melodia in
base agli accordi che si eseguono.
Modifica di un ritmo (Modifica
di ritmo)
È possibile utilizzare la funzione di editore ritmo per
modificare un auto-accompagnamento incorporato, e
salvare il risultato come un “ritmo dell’utente”.
È possibile selezionare una parte (batteria, basso, ecc.)
di un pattern normale, di introduzione o altro (pagina
IT-41) ed attivarlo o disattivarlo, regolare il suo livello
del volume, ed eseguire altre operazioni.
1.
3.
4.
5.
6.
Toccare bp MENU.
Sulla schermata MENU, toccare “RHYTHM”.
Toccare “Auto Harmonize Type”.
Toccare il tipo di auto-harmonize che si
desidera utilizzare.
Nome di tipo
Descrizione
Duet 1
Aggiunge 1 nota di armonia stretta
(separata da due a quattro gradi) sotto la
nota della melodia.
Duet 2
Aggiunge 1 nota di armonia aperta
(separata da più di 4 a 6 gradi) sotto la nota
della melodia.
Country
Aggiunge armonia in stile country.
Octave
Aggiunge la nota dell’ottava più bassa
successiva.
5th
Aggiunge la nota di quinto grado.
3-Way Open
Aggiunge l’armonia aperta di 2 note, per
un totale di tre note.
3-Way Close
Aggiunge l’armonia stretta di 2 note, per
un totale di tre note.
Strings
Aggiunge l’armonia ottimale per gli
strumenti a corda.
4-Way Open
Aggiunge l’armonia aperta di 3 note, per
un totale di quattro note.
IT-42
PX560-I-1B.indd
Eseguire gli accordi e la melodia sulla
tastiera.
2.
3.
4.
Eseguire i passi da 1 a 4 riportati in
“Esecuzione di un auto-accompagnamento”
(pagina IT-38) per selezionare il ritmo che si
desidera modificare.
Sulla schermata MENU, toccare “RHYTHM”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Edit”.
B
44
2016/12/13
18:39:25
Uso dell’auto-accompagnamento
5.
Usare i pulsanti da 7 a bk per selezionare il
pattern di accompagnamento che si desidera
modificare.
Il pulsante che si preme si illuminerà, indicando che il
pattern è in fase di modifica.
• Ogni pressione di 8 commuta tra NORMAL e FILLIN, ed ogni pressione di 9 commuta tra
VARIATION e FILL-IN. Il pulsante applicabile
lampeggia mentre è selezionato il pattern fill-in.
Esempio: Quando è selezionata l’introduzione
7
8
9
bk
Illuminata
6.
Toccare la voce sul display per la parte di
strumenti che si desidera modificare.
Ritmo, timbro: Toccare la voce sul display e quindi
selezionare dalla lista che appare.
Per cambiare le impostazioni di voci diverse da quelle
riporate sopra, usare i pulsanti bt w, q per cambiare
il valore visualizzato.
• I pattern di ritmo sono composti dalle otto parti
riportate sotto.
Batteria, percussioni, basso, accordo 1, accordo 2,
accordo 3, accordo 4, accordo 5
• Premendo il pulsante bl a durante
un’operazione di modifica, si eseguirà il pattern di
accompagnamento con le modifiche che si sono
eseguite fino a quel punto. Toccando “Solo” si
eseguirà solo la parte di strumenti che si sta
modificando.
• La tabella riportata di seguito descrive i parametri
che si possono modificare.
Voce
Descrizione
Impostazione
Rhythm
(Ritmo)
Sostituisce i dati di
accompagnamento della
parte con quelli del
numero di ritmo
specificato. *1
Numero di ritmo *2
Parte
Commuta ciascuna parte Bianco:
attivata o disattivata
La parte è resa
muta.
Rosso:
La parte suona.
Tone
(Timbro)
Cambia il timbro
(strumento) per
l’esecuzione della parte.
Nome di timbro *3
Volume
(Volume)
Controlla il livello del
volume di ciascuna
parte.
Da 000 a 127
Pan (Pan)
Controlla se il suono
della parte può essere
udito dal lato sinistro o
lato destro.
Da –64 a 0, a 63 *4
Voce
Descrizione
Impostazione
Reverb
Send
(Invio
reverbero)
Specifica la quantità di
reverbero (pagina IT-71)
applicata a ciascuna
parte.
Da 000 a 127
Chorus
Send
(Invio
chorus)
Specifica la quantità di
chorus (pagina IT-71)
applicata a ciascuna
parte.
Da 000 a 127
Delay
Send
(Invio
delay)
Specifica la quantità di
delay (pagina IT-71)
applicata a ciascuna
parte.
Da 000 a 127
*1 La sostituzione dei dati della parte di accompagnamento
annulla tutte le modifiche effettuate fino a quel punto.
*2 Per un’introduzione, lo stesso numero di ritmo viene
applicato a tutte le otto parti di strumenti. Ad esempio, se
si assegna il ritmo 003 ad Accordo 1, il ritmo 003 viene
assegnato automaticamente anche alle altre sette parti di
strumenti. Se si cambia in un secondo tempo Accordo 2 a
ritmo 004, anche il ritmo dell’Accordo 1 cambia a 004.
Come per l’introduzione, anche tutte le otto parti di un
finale sono dello stesso numero di ritmo.
*3 Solo i timbri di set batteria possono essere selezionati per
le parti di batteria e percussioni.
I suoni del set batteria non possono essere selezionati per
le parti di basso e le parti da Accordo 1 a Accordo 5.
*4 Un valore minore sposta la posizione pan a sinistra,
mentre un valore maggiore la sposta a destra. Un valore
di zero specifica il centro.
7.
Dopo aver completato la modifica, regolare il
tempo del ritmo come si richiede.
• Il tempo impostato qui diviene il tempo iniziale di
default.
8.
9.
Sullo schermo, toccare br EXIT.
Toccare “Write”.
Questa operazione visualizza una schermata per la
specificazione del numero di ritmo dell’utente di
destinazione e del nome di ritmo.
• Se si desidera uscire dall’operazione di modifica
senza salvare, toccare br EXIT.
10. Toccare “Rename”.
11. Introdurre un nome per il ritmo.
12. Dopo l’introduzione del nome di ritmo,
toccare “Enter”.
IT-43
PX560-I-1B.indd
45
2016/12/13
18:39:25
Uso dell’auto-accompagnamento
13. Toccare il numero di ritmo dell’utente di
destinazione.
• Se il numero di ritmo ha già dati assegnati ad esso, ci
sarà un asterisco (*) accanto ad esso.
Cancellazione di un ritmo
dell’utente
1.
2.
3.
4.
5.
Numero di destinazione del ritmo dell’utente
14. Toccare “Execute”.
Se il numero di ritmo selezionato non ha nessun dato
assegnato ad esso, apparirà il messaggio “Sure?”. Se il
numero di preregolazione ha dati assegnati ad esso,
apparirà il messaggio “Replace?”.
Sulla schermata MENU, toccare “RHYTHM”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Clear”.
Toccare il ritmo dell’utente che si desidera
cancellare, e quindi toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
Questa operazione cancella il ritmo dell’utente
selezionato.
• Per annullare l’operazione di cancellazione, toccare
“No”.
15. Toccare “Yes”.
In questo modo si salvano i dati.
• Per ritornare alla schermata del punto 4 senza
salvare, toccare “No”.
• Salvando i dati del ritmo dell’utente ad un numero di
ritmo dell’utente che contiene già dati, si
sostituiranno i dati esistenti con quelli nuovi.
• Se la dimensione dei dati del pattern di
accompagnamento o della parte di strumenti è
troppo grande per essere modificata, apparirà sul
display un messaggio di memoria piena (Memory
Full). Se si verifica ciò, selezionare un differente
pattern di accompagnamento o parte di strumenti
per la modifica.
IT-44
PX560-I-1B.indd
46
2016/12/13
18:39:25
Brano dimostrativo
bl bm
bt
Esecuzione dei brani
dimostrativi
1.
Mantenendo premuto il pulsante bm
ACCOMP ON/OFF, premere il pulsante
bl a.
In questo modo si avvierà la riproduzione sequenziale
dei brani dimostrativi, iniziando dal brano 1.
• È possibile usare i pulsanti bt w, q per cambiare
ad un altro brano dimostrativo.
2.
Premere il pulsante bl a.
In questo modo si interrompe la riproduzione del brano
dimostrativo.
La riproduzione dei brani dimostrativi continuerà a
ciclo continuo finché non si preme il pulsante bl a
per arrestarla.
• Durante la riproduzione dei brani dimostrativi
possono essere eseguite solo le operazioni descritte
sopra.
IT-45
PX560-I-1B.indd
47
2016/12/13
18:39:25
Preregolazioni musicali
bl bm
Le preregolazioni musicali vi forniscono ad un tocco, le
impostazioni di timbro, ritmo, accordo ed altro, che
sono ottimizzate per i generi musicali e brani specifici.
Oltre alle preregolazioni incorporate, è possibile creare
le vostre proprie preregolazioni musicali originali
(preregolazioni dell’utente).
Sono disponibili un totale di 305 preregolazioni
musicali incorporate, suddivise in nove gruppi. Un
decimo gruppo è predisposto per le preregolazioni
dell’utente.
• Per i dettagli, fare riferimento all’Appendice
separata.
Richiamo dei dati di
preregolazione
1.
Sulla schermata MENU, toccare “MUSIC
PRESET”.
Questo visualizza la schermata MUSIC PRESET e attiva
Auto Chord.
br
3.
bt
Toccare il gruppo che contiene la
preregolazione che si desidera utilizzare, e
quindi toccare il nome della preregolazione.
Questa operazione configura il piano digitale con le
impostazioni (timbro, ritmo, ecc.) della preregolazione
selezionata.
4.
Premere il pulsante bl a per avviare
l’auto-accompagnamento con la
progressione di accordi della preregolazione.
Eseguire la melodia sulla tastiera.
• La progressione di accordi preimpostata viene
ripetuta finché non la si interrompe premendo di
nuovo il pulsante bl a.
• Toccando “Auto Chord” per disattivarlo, si disabilita
la progressione di accordi della preregolazione,
abilitando la riproduzione del pattern normale
dell’auto-accompagnamento.
• Per cambiare il tasto di una progressione di accordi
della preregolazione, toccare “Key Shift” e quindi
usare i pulsanti bt w, q per eseguire il
cambiamento.
Lampeggiante
2.
• Per disattivare Auto Chord, premere il pulsante bm
ACCOMP ON/OFF.
• Per i dettagli sulle impostazioni per una
preregolazione richiamata, vedere l’Appendice
separata.
Toccare il nome della preregolazione.
IT-46
PX560-I-1B.indd
48
2016/12/13
18:39:26
Preregolazioni musicali
Creazione di una
preregolazione dell’utente
originale (preregolazioni
dell’utente)
È predisposto un editore delle preregolazioni musicali
per permettervi di creare le vostre proprie
preregolazioni musicali originali (preregolazioni
dell’utente). Possono essere memorizzate fino a 100
preregolazioni dell’utente nel gruppo dell’utente.
1.
2.
3.
Eseguire i passi da 1 a 3 nella procedura
riportata in “Richiamo dei dati di
preregolazione” (pagina IT-46) per
selezionare la preregolazione che si desidera
usare come base per la vostra
preregolazione dell’utente.
Toccare “Edit”.
5.
6.
8.
Dopo l’introduzione del nome della
preregolazione, toccare “Enter”.
Toccare il numero di destinazione della
preregolazione.
• Se il numero di preregolazione ha già dati assegnati
ad esso, ci sarà un asterisco (*) accanto ad esso.
9.
Toccare “Execute”.
Se il numero di preregolazione selezionato non ha
nessun dato assegnato ad esso, apparirà il messaggio
“Sure?”. Se il numero di preregolazione ha dati
assegnati ad esso, apparirà il messaggio “Replace?”.
10. Toccare “Yes”.
In questo modo si salvano i dati.
• Per ritornare alla schermata del punto 8 senza
salvare, toccare “No”.
Per modificare una progressione di accordi
1.
Sulla schermata di selezione dell’operazione
di modifica (pagina IT-47), toccare “Chord
Edit” per visualizzare la schermata per la
modifica della progressione di accordi
mostrata sotto.
Modificare i parametri della preregolazione
musicale.
3-1. Per modificare la progressione di accordi
Toccare “Chord Edit” per visualizzare la
schermata per la modifica della progressione di
accordi.
Successivamente, eseguire l’operazione di
modifica descritta nella sezione “Per modificare
una progressione di accordi” (pagina IT-47). Dopo
aver terminato, toccare br EXIT per ritornare alla
schermata riportata sopra.
3-2. Per cambiare come un auto-accompagnamento
viene eseguito
Toccare “Parameter Edit” per visualizzare la
schermata per la modifica dei parametri.
Successivamente, eseguire l’operazione di
modifica descritta nella sezione “Per cambiare
come un auto-accompagnamento viene eseguito”
(pagina IT-49). Dopo aver terminato, toccare
br EXIT per ritornare alla schermata riportata
sopra.
4.
7.
Dopo aver effettuato ogni modifica nella
maniera desiderata, toccare “Write”.
Toccare “Rename”.
Passo (timing e accordo)
Passo (timing e accordo)
Il timing di una progressione di accordi è espresso
come una serie di tre valori (ad esempio 001:1:00)
indicanti la misura*1 (001), la battuta (1), e il
battito (00)*2. Questa serie di tre valori viene
riferita collettivamente come un “passo”.
*1 Fino a 999 misure
*2 Ci sono 12 battiti per battuta, come mostrato
sotto.
Progressione di accordi
Misura 2
Misura 1
Battuta 1
Battito 00 01 02
001:1:00
Battuta 2
Battuta 3
Battuta 4
09 10 11
Battuta 1
Battuta 2
002:1:00
Per l’esempio mostrato
sopra, il cambio
dell’accordo da C a Am7
avviene qui.
Introdurre un nome per la preregolazione.
IT-47
PX560-I-1B.indd
49
2016/12/13
18:39:26
Preregolazioni musicali
2.
3.
Modificare il passo come si desidera.
■ Per inserire una serie sequenziale di passi
• È possibile riprodurre e controllare la progressione
modificata premendo il pulsante bl a. La
modifica della progressione di accordi non può essere
eseguita mentre la sua riproduzione è in corso.
1.
Dopo aver terminato, toccare br EXIT per
ritornare alla schermata per la selezione del
tipo di modifica (pagina IT-47).
2.
3.
Usare le icone “e” e “r” sullo schermo per
selezionare il passo che viene
immediatamente prima della posizione dove
si desidera inserire il passo.
Toccare “Step Rec”.
Toccare l’icona della nota.
• In una singola preregolazione possono essere
contenute fino a 999 misure.
Se le vostre modifiche causano il superamento di
questo limite, sulla schermata apparirà il messaggio
“Measure Limit” e diverrà impossibile eseguire
ulteriori modifiche.
■ Per modificare l’informazione di accordi di
preregolazione
1.
2.
Usare le icone “e” e “r” sullo schermo per
selezionare il passo che si desidera
cambiare.
4.
5.
Introdurre l’informazione del timing o un
accordo.
Toccare la nota che si desidera utilizzare.
Eseguire un accordo sulla tastiera.
In questo modo si introduce un passo della lunghezza
da voi specificata nel punto 4 riportato sopra, e quindi
si avanza all’introduzione del passo successivo.
• Toccando “Tie” senza introdurre un accordo, si
specificherà una legatura.
• Toccando “Rest” senza introdurre un accordo, come
risultato non verrà riprodotto nessun accordo
durante questo passo.
• Per cambiare il timing, toccare il valore attuale
“Measure”, “Beat”, o “Tick”, e quindi usare i pulsanti
bt w, q per cambiare il valore di timing.
• Per cambiare un accordo, toccarlo e quindi eseguire
l’accordo desiderato sulla tastiera.
6.
Dopo aver terminato l’inserimento dei passi,
toccare di nuovo “Step Rec” per uscire dalla
modifica dei dati.
■ Per cancellare un passo
1.
• Il timing del primo passo (001:1:00) è fissato e non
può essere cambiato. Inoltre, il passo finale è sempre
di una misura, indifferentemente dalla risoluzione.
■ Per inserire un nuovo accordo
1.
2.
2.
Usare le icone “e” e “r” sullo schermo per
selezionare il passo che si desidera
cancellare.
Toccare “Delete”.
• Non è possibile cancellare il primo passo o l’ultimo
passo.
Usare le icone “e” e “r” sullo schermo per
selezionare il passo che viene
immediatamente prima della posizione dove
si desidera inserire un nuovo accordo.
Toccare “Insert” e quindi eseguire l’accordo
desiderato sulla tastiera.
IT-48
PX560-I-1B.indd
50
2016/12/13
18:39:26
Preregolazioni musicali
Per cambiare come un auto-accompagnamento viene eseguito
1.
Sulla schermata per la selezione del tipo di modifica (pagina IT-47), toccare “Parameter Edit” per
visualizzare la schermata di modifica dell’esecuzione di auto-accompagnamento mostrata sotto.
Parametro
2.
Impostazione
Toccare il parametro di cui si desidera cambiare l’impostazione, e quindi usare i pulsanti bt w, q
per cambiare il valore di impostazione.
Parametro
Descrizione
Impostazione
Synchro Type:
Tipo di
sincronizzazione
Seleziona lo stato di attesa e il tipo di
sincronizzazione quando è selezionata la
preregolazione musicale.
Off (nessuno stato di attesa)
Normal: Dall’attesa al pattern normale
Variation: Dall’attesa al pattern variazione
Intro: Dall’attesa al pattern di introduzione
Intro Chord:
Accordo di
introduzione
Seleziona tra maggiore (12 tasti) e minore (12 tasti) Da C a B: Maggiore (da C a B)
per gli accordi di introduzione.
Da Cm a Bm: Minore (da Cm a Bm)
Ending Chord:
Accordo finale
Seleziona tra maggiore (12 tasti) e minore (12 tasti) Da C a B: Maggiore (da C a B)
per gli accordi finali.
Da Cm a Bm: Minore (da Cm a Bm)
Auto Fill-In:
Attiv./disattiv. fill-in
automatico
Specifica se un fill-in deve essere inserito oppure
no nella misura finale di una progressione di
accordi.
Timing Set:
Variazione della
progressione di
accordi
Questo parametro consente di aggiungere
Normal, Half, Double, 3/4, 3/2
variazioni differenti al timing della progressione
di accordi in fase di modifica. È possibile
utilizzarlo per far corrispondere la progressione di
accordi alla battuta di un ritmo specifico.
Per le informazioni sulle differenze nella
riproduzione per ogni valore di impostazione,
vedere “Impostazione timing e riproduzione della
progressione di accordi” (pagina IT-50).
3.
Off: Fill-in non inserito
On: Fill-in inserito
Dopo aver terminato, toccare br EXIT per ritornare alla schermata per la selezione del tipo di
modifica (pagina IT-47).
IT-49
PX560-I-1B.indd
51
2016/12/13
18:39:26
Preregolazioni musicali
■ Impostazione timing e riproduzione della progressione di accordi
Questa sezione spiega come le progressioni di accordi vengono eseguite concordemente alle impostazioni “Timing
Set” riportate nel punto 2 in “Per cambiare come un auto-accompagnamento viene eseguito” (pagina IT-49). Notare
che questa impostazione influisce solo sulla riproduzione. Essa non cambia i dati della progressione di accordi.
z Normal
Riproduce gli accordi con lo stesso timing della registrazione.
z Half
Riproduce gli accordi, misura per misura, con un timing che è la metà di quello della registrazione.
Esempio:
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
Dm
3
A7
4
2
1
2
Dm
3
G7
4
3
1
C
2
3
4
Em
4
1
2
Am
3
C7
4
Di seguito viene mostrato ciò che accade quando viene utilizzata l’impostazione “Half” per riprodurre una
preregolazione dell’utente che è stata creata sulla base di una preregolazione musicale con un ritmo di tempo 4/4.
Riproduzione Half quando alla preregolazione dell’utente è assegnato un ritmo di tempo 4/4
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
Dm A7
3
4
2
1
2
Dm G7
3
4
3
1
C
2
3
Em
4
4
1
2
Am C7
3
4
Riproduzione Half quando alla preregolazione dell’utente è assegnato un ritmo di tempo 2/4
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
Dm A7
2
1
2
Dm G7
3
1
C
4
2
1
2
Em Am C7
z Double
Riproduce gli accordi, misura per misura, con un timing doppio di quello della registrazione.
Riproducendo una progressione di accordi simile a quella mostrata per “Half” riportata sopra mentre è
specificato “Double”, ha come risultato la progressione mostrata di seguito.
Riproduzione Double quando alla preregolazione dell’utente è assegnato un ritmo di tempo 4/4
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
Dm
3
4
2
1
2
Dm
3
4
3
1
C
2
3
4
4
1
2
Am
3
4
Riproduzione Double quando alla preregolazione dell’utente è assegnato un ritmo di tempo 8/4
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
Dm
3
4
5
A7
6
7
8
2
1
2
Dm
3
4
5
G7
6
7
8
3
1
C
2
IT-50
PX560-I-1B.indd
52
2016/12/13
18:39:26
Preregolazioni musicali
z 3/4
Riproduce gli accordi, misura per misura, con un timing che è 3/4 di quello della registrazione. Questa
impostazione è ottimale per l’utilizzo con un ritmo di tempo 6/8.
Riproducendo una progressione di accordi simile a quella mostrata per “Half” riportata sopra mentre è
specificato “3/4”, ha come risultato la progressione mostrata di seguito.
Riproduzione 3/4 quando alla preregolazione dell’utente è assegnato un ritmo di tempo 4/4
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
3
Dm A7
4
2
1
2
3
Dm G7
4
3
1
C
2
3
4
Em
4
1
2
3
Am C7
4
Riproduzione 3/4 quando alla preregolazione dell’utente è assegnato un ritmo di tempo 6/8
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
Dm
3
4
A7
5
6
2
1
2
Dm
3
4
G7
5
6
3
1
C
2
3
4
5
Em
6
4
1
2
Am
z 3/2
Riproduce gli accordi, misura per misura, con un timing che è 3/2 di quello della registrazione. Questa
impostazione è ottimale per l’utilizzo con un ritmo di tempo 6/4.
Riproducendo una progressione di accordi simile a quella mostrata per “Half” riportata sopra mentre è
specificato “3/2”, ha come risultato la progressione mostrata di seguito.
Riproduzione 3/2 quando alla preregolazione dell’utente è assegnato un ritmo di tempo 4/4
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
Dm
3
4
A7
2
1
2
Dm
3
4
G7
3
1
C
2
3
4
4
1
2
Em Am
3
4
C7
Riproduzione 3/2 quando alla preregolazione dell’utente è assegnato un ritmo di tempo 6/4
Misura
Battuta
Progressione di accordi
1
1
2
Dm
3
4
A7
5
6
2
1
2
Dm
3
4
G7
5
6
3
1
C
2
3
4
5
Em
6
4
1
2
Am
• Quando è selezionato “Double” o “3/2”, il timing degli accordi viene commutato ad un timing più lento.
Qualsiasi accordo che non si adatta in una misura non viene riprodotto.
Cancellazione di una preregolazione dell’utente
1.
2.
3.
4.
5.
Sulla schermata MENU, toccare “MUSIC PRESET”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Clear”.
Toccare la preregolazione dell’utente che si desidera cancellare, e quindi toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
Questa operazione cancella la preregolazione dell’utente selezionata.
• Per annullare l’operazione di cancellazione, toccare “No”.
IT-51
PX560-I-1B.indd
53
2016/12/13
18:39:26
Registrazione delle configurazioni di timbro e ritmo
bt
La memoria di registrazione vi permette di
memorizzare le configurazioni del piano digitale
(timbro, ritmo, ecc.) per richiamarle istantaneamente
ogniqualvolta sia necessario. La memoria di
registrazione semplifica l’esecuzione di brani
complessi che richiedono cambi consecutivi di timbro e
ritmo.
È possibile avere fino ad un massimo di 96
configurazioni alla volta nella memoria di
registrazione. Per una configurazione, usare il pulsante
cp BANK e i pulsanti REGISTRATION da cq a ct.
Per salvare i dati di registrazione
1.
2.
Configurare il piano digitale con il timbro,
ritmo ed altre impostazioni che si desidera
salvare.
Mantenendo premuto il pulsante dk STORE,
eseguire l’operazione ripotata di seguito.
Usare i pulsanti bt w, q per selezionare il banco
dove si desidera salvare i dati, e quindi premere un
pulsante REGISTRATION (da cq a ct) per specificare
un’area.
I dati verranno salvati al banco ed area da voi
specificati.
cq
cp
cq
cr
cs
Area 1
Area 2
Area 3
Area 4
Banco 1
Setup 1-1
Setup 1-2
Setup 1-3
Setup 1-4
Banco 2
Setup 2-1
Setup 2-2
Setup 2-3
Setup 2-4
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
cp cq cr cs ct dk
cr
cs
ct
dk
ct
Esempio: Banco 4, Area 1
Banco 24 Setup 24-1 Setup 24-2 Setup 24-3 Setup 24-4
• Premere il pulsante cp BANK e quindi usare i
pulsanti bt w, q per cambiare il numero di
banco.
• Premendo un pulsante REGISTRATION (da cq a
ct) si seleziona l’area corrispondente nel banco
attualmente selezionato.
Banco
Illuminata
• Per i dettagli, fare riferimento all’Appendice
separata.
IT-52
PX560-I-1B.indd
54
2016/12/13
18:39:27
Registrazione delle configurazioni di timbro e ritmo
Per richiamare una configurazione di
registrazione
1.
Premere il pulsante cp BANK per
selezionare il banco che contiene la
configurazione che si desidera richiamare.
• Il banco e numeri di area attualmente selezionati sono
mostrati sulla schermata MAIN e il pulsante
lampeggia.
2.
Usare i pulsanti REGISTRATION (da cq a
ct) per selezionare l’area la cui
configurazione si desidera richiamare.
In questo modo si richiama la predisposizione della
memoria di registrazione e si configurano
automaticamente le impostazioni del piano digitale
concordemente.
Esempio: Quando si richiamano i dati di registrazione in
Banco 4, Area 1
Illuminata
• È possibile specificare quali voci particolari devono
rimanere invariate quando viene applicata una
predisposizione di funzione di registrazione. Per i
dettagli, vedere “Schermata REGISTRATION”
riportato in “Configurazione delle impostazioni del
piano digitale” (pagine da IT-68 a IT-81).
■ Salvataggio dei dati di configurazione
registrazione ad un dispositivo esterno
Vedere “Collegamento ad un computer” (pagina
IT-86).
IT-53
PX560-I-1B.indd
55
2016/12/13
18:39:27
Registrazione e riproduzione
345
bt
Il vostro piano digitale può registrare quello che voi eseguite sulla tastiera e riprodurlo quando si desidera. Il piano
digitale ha due funzioni di registrazione: un registratore MIDI e un registratore audio. Selezionare la funzione che è
più adatta alle neccessità per il tipo di registrazione che si desidera eseguire.
• CASIO COMPUTER CO., LTD. non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni, perdite di profitti, o
pretese da parte di terzi in seguito alla cancellazione dei dati registrati, dovuta a problemi di malfunzionamento,
riparazioni, o per qualsiasi altra ragione.
■ Caratteristiche di registrazione
Registratore MIDI
Le informazioni sull’esecuzione della tastiera vengono
registrate come dati MIDI* ad una traccia del sistema o 16
tracce (aree di memorizzazione per i dati di esecuzione della
tastiera) nella memoria del piano digitale.
Registratore audio
Le informazioni sull’esecuzione della tastiera vengono
registrate ad un’unità flash USB come dati audio.
USB
MIDI
• Le informazioni sull’esecuzione della tastiera (pressione/
rilascio dei tasti della tastiera, pressione al tocco, ecc.)
vengono registrate come dati MIDI.
• La dimensione dei dati MIDI è molto più piccola a paragone
con i dati audio, rendendoli più facili da modificare in un
secondo tempo su un computer, ecc.
• Capacità di registrazione supportata: 100 brani, circa 50.000
note per brano (totale di tutte le tracce)
• Come un lettore musicale portatile o registratore a nastro, le
note vengono registrate come dati audio.
• I file di dati audio sono molto più grandi a paragone dei file
di dati MIDI. Il vantaggio dei file di dati audio è che essi
possono essere riprodotti facilmente su un computer, lettore
misicale portatile, ecc.
• Capacità di registrazione supportata: Fino a 100 file, ciascun
file fino ad una durata massima di 74 minuti
IT-54
PX560-I-1B.indd
56
2016/12/13
18:39:27
Registrazione e riproduzione
Registratore MIDI
Registratore audio
Quello che si può fare...
Registrare su una traccia mentre si riproduce da un’altra
traccia
Traccia del
sistema
Esecuzione sulla
tastiera
3
Traccia 1
Durante la
riproduzione...
Esecuzione sulla
tastiera
·
·
·
Quello che si può fare...
Esecuzione di registrazione mentre si riproduce un brano
registrato con il registratore MIDI
Riproduzione
del brano del
registratore
MIDI
+
Esecuzione
sulla tastiera
3 Registrazione
Registrare l’ingresso di un dispositivo esterno collegato al
terminale LINE IN, insieme con l’esecuzione del piano
digitale e riproduzione
• L’ingresso del terminale AUDIO IN non viene registrato.
■ Caratteristiche di riproduzione
Registratore MIDI
La riproduzione esegue la traccia del sistema e le tracce da 1 a
16.
• Con il registratore MIDI, il piano digitale esegue
automaticamente la riproduzione utilizzando la sua fonte
sonora interna conformemente alle informazioni di
esecuzione registrate come dati MIDI.
Quello che si può fare...
Suonare sulla tastiera insieme con la riproduzione delle
tracce.
Traccia del
sistema 3
Durante la riproduzione...
Traccia 1 3
Durante la riproduzione...
Registratore audio
È possibile riprodurre dati audio da un’unità flash USB.
• Il registratore audio riproduce la forma d’onda del suono
registrato come dati audio.
Quello che si può fare...
È possibile suonare insieme sulla tastiera mentre sono in
riproduzione i dati audio.
Riproduzione di un brano
+
su un’unità flash USB
Esecuzione sulla tastiera
Esecuzione sulla tastiera
* MIDI
MIDI è l’abbreviazione di “Musical Instrument Digital Interface”. Esso è uno standard universale che rende
possibile per strumenti musicali, computer ed altri dispositivi, di scambiare le informazioni di esecuzione
(pressione/rilascio dei tasti della tastiera, pressione al tocco, ecc.) indifferentemente dal fabbricante. I dati di
esecuzione in questo caso vengono chiamati “dati MIDI”.
IT-55
PX560-I-1B.indd
57
2016/12/13
18:39:27
Registrazione e riproduzione
Registrazione alla memoria del
piano digitale (Registratore
MIDI)
4.
Questa operazione abilita la registrazione di nuovi dati
alla traccia del sistema.
5.
Configurare il timbro, il ritmo e le altre
impostazioni che si desidera utilizzare.
• Le impostazioni che si configurano qui verranno
incluse come parte dei dati MIDI registrati.
• Per i dettagli su ciò che viene incluso nei dati MIDI
registrati, vedere la sezione “Traccia del sistema”
(pagina IT-57).
2.
3.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare “0”.
In questo modo si attiva il registratore e si entra nella
modalità di registrazione.
• Ogni volta che si tocca “0”, commutano ciclicamente
le modalità come viene mostrato sotto.
Eseguire qualche brano sulla tastiera.
La registrazione inizia non appena si esegue qualche
brano.
• È possibile anche avviare la registrazione toccando
“X”.
• È inoltre possibile configurare il piano digitale in
modo che l’auto-accompagnamento venga incluso
nei dati registrati.
• Il pulsante 4 MIDI a è illuminato mentre è in
corso la registrazione.
Eseguire i passi riportati sotto per registrare la vostra
esecuzione sulla tastiera, alla memoria del piano digitale.
1.
Toccare “New Data”.
6.
Dopo aver terminato la registrazione, toccare
“Y”.
Questo causa lo spegnimento del pulsante 3 REC
MODE e del pulsante 4 MIDI a, e si introduce la
modalità di riproduzione.
Spenta: Modalità di riproduzione
Modalità di riproduzione
• È anche possibile introdurre la modalità di
registrazione premendo il pulsante 3 REC MODE
e quindi toccando “MIDI RECORDER”. Questo
metodo può essere utilizzato per introdurre la
modalità di registrazione soltanto per effettuare una
nuova registrazione.
• La capacità della memoria di registrazione è di circa
50.000 note per brano. Quando la capacità rimanente
è di 100 note o inferiore, la spia del pulsante 4
MIDI a lampeggerà ad alta velocità. La
registrazione si arresterà automaticamente quando
viene raggiunto il limite consentito.
Spenta
Modalità di registrazione
Illuminata
• Il piano digitale ha memoria per 100 brani.
• Se viene interrotta l’alimentazione al piano digitale
mentre la registrazione è in corso, tutto quello che è
stato registrato fino a quel momento verrà perso.
Prestare attenzione che non venga spenta
l’alimentazione accidentalmente durante le
operazioni di registrazione.
Lampeggiante
IT-56
PX560-I-1B.indd
58
2016/12/13
18:39:28
Registrazione e riproduzione
Per registrare su una specifica traccia
(Parte)
È possibile registrare individualmente strumenti
specifici, la mano sinistra e la mano destra, o altre parti
di un brano, e quindi unirle in un brano finale.
■ Che cosa è una traccia?
Una “traccia” è una parte registrata separata di un
brano. Il registratore MIDI di questo piano digitale
dispone di un totale di 17 tracce, una delle quali è una
traccia del sistema, come viene descritto di seguito.
z Traccia del sistema
Oltre alle note eseguite sulla tastiera ed altri dati
delle operazioni di esecuzione, la traccia del sistema
include anche una vasta gamma di informazioni di
configurazione per il brano, includendo
l’attivazione/disattivazione della sovrapposizione,
attivazione/disattivazione della suddivisione,
tempo, impostazioni di auto-accompagnamento,
attivazione/disattivazione del reverbero, ecc.
Quando si registra un brano a singola traccia nella
memoria del registratore, come viene mostrato nella
sezione “Registrazione alla memoria del piano
digitale (Registratore MIDI)” (pagina IT-56), viene
registrato tutto nella traccia del sistema.
z Tracce da 01 a 16
Queste tracce possono essere utilizzate per registrare
le note, come anche le operazioni con la rotella di
pitch bend e con il pedale, e l’impostazione del
timbro della tastiera. Queste tracce possono essere
unite con la traccia del sistema e creare insieme il
brano finale.
■ Dati di traccia supportati
Di seguito vengono descritti i dati che possono essere
registrati a ciascun tipo di traccia.
Traccia del sistema, tracce da 01 a 16
Esecuzione tastiera*1, impostazione del timbro della
tastiera*1, funzionamento dei pedali e della rotella di
pitch bend, impostazioni del mixer (escluso attiv./
disattiv. parte), manipolazione parte da un controller
Solo traccia del sistema
Ritmo, impostazione di bilanciamento, impostazione di
effetto (reverbero, chorus, delay), tempo,
impostazione/esecuzione dell’autoaccompagnamento, preselezione “One-Touch”,
esecuzione di preregolazione musicale*2,
registrazione*2, 3, manipolazione sistema con un
controller*4
*1 Solo Upper 1 per le tracce da 1 a 16
*2 Solo richiamo
*3 L’impostazione del livello di volume dell’autoaccompagnamento e della trasposizione dei dati
richiamati non è inclusa nella registrazione.
*4 Tuttavia, le impostazioni di funzioni come Master
Comp e Master EQ non vengono registrate.
1.
Registrare la prima parte alla traccia del
sistema.
• Usare la procedura riportata in “Registrazione alla
memoria del piano digitale (Registratore MIDI)”
(pagina IT-56) per registrare alla traccia del sistema.
2.
3.
4.
5.
6.
Successivamente, selezionare il timbro della
parte che si desidera suonare e registrare.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare “0” per introdurre la modalità di
registrazione.
Toccare il nome della traccia.
Toccare la traccia (da Solo Track 1 a Solo
Track 16) che si desidera registrare.
IT-57
PX560-I-1B.indd
59
2016/12/13
18:39:28
Registrazione e riproduzione
7.
Avviare l’esecuzione di qualche brano sulla
tastiera.
1.
Questa operazione avvia la registrazione insieme con la
riproduzione di ciò che è stato registrato alla traccia del
sistema, in modo che sia possibile suonare insieme con
la traccia del sistema.
8.
Dopo aver terminato l’esecuzione, toccare
“Y”.
In questo modo si entra nella modalità di riproduzione.
Toccare “X” per riprodurre ciò che è stato registrato
fino a questo punto. Per arrestare la riproduzione,
toccare “Y”.
• È possibile usare la procedura seguente per attivare
(riproduzione abilitata) e disattivare (riproduzione
disabilitata) le tracce specifiche. Questo vi consente di
ascoltare solo la traccia(tracce) che si desidera quando
si registra una nuova traccia.
(1) Toccare “Monitor”.
Questa operazione visualizza la schermata delle
proprietà di riproduzione del registratore MIDI.
(2) È possibile selezionare “Mute” o “Solo” per
ciascuna delle tracce.
Mute: La traccia non viene riprodotta.
Solo: La traccia selezionata viene riprodotta
singolarmente.
È possibile rendere mute determinate tracce registrate,
in modo che esse non siano riprodotte quando si
registra una nuova traccia.
9.
• Per informazioni su come selezionare una traccia,
vedere i punti 4 e 5 riportati in “Per registrare su una
specifica traccia (Parte)” (pagina IT-57).
2.
3.
4.
Errore
Toccare “Punch In Sync”.
Toccare “X”.
In questo modo si avvierà la riproduzione della traccia
selezionata.
5.
Quando la riproduzione raggiunge il punto
che si desidera sovraregistrare, eseguire la
nota(e) desiderata sulla tastiera.
Questa operazione avvia la registrazione punch-in,
quindi continuare a suonare.
• Anche eseguendo un’operazione con i pedali o con la
rotella di pitch bend, si avvierà la registrazione
punch-in.
• In aggiunta all’esecuzione con la tastiera, è anche
possibile avviare la registrazione punch-in eseguendo
l’operazione riportata di seguito.
Toccare “Punch In”*1, cambiare il timbro, cambiare il
ritmo*2, cambiare il tempo*2.
*1 Utilizzato quando si desidera avviare la
registrazione punch-in senza modificare
l’esecuzione o le impostazioni.
*2 Solo traccia del sistema
• Durante la riproduzione punch-in, è possibile toccare
“s” per saltare indietro, oppure “d” per saltare
in avanti. Questo consente di saltare più rapidamente
alla posizione in cui si desidera registrare. È anche
possibile mettere in pausa la riproduzione “k”.
• È possibile sovraregistrare la traccia attualmente
selezionata senza cambiare nessuna delle
impostazioni. Toccare semplicemente “Rec Type”
sulla schermata visualizzata nella modalità di
registrazione, e quindi selezionare “Re-Recording”.
È possibile utilizzare la registrazione punch-in per
sovraregistrare una parte specifica del brano del
registratore che si desidera migliorare o correggere.
Toccare “Rec Type”.
• Se si desidera cancellare tutti i dati nella traccia
seguente la sezione da voi registrata con la
registrazione punch-in, toccare “Punch Out Erase”.
Ripetere i passi da 2 a 8 riportati sopra come
si richiede per registrare tutte le parti
necessarie per completare il vostro brano.
Per sovraregistrare parte di un brano del
registratore (Registrazione punch-in)
Introdurre la modalità di registrazione del
registratore MIDI e quindi selezionare la
traccia dove si desidera eseguire la
registrazione punch-in.
6.
Dopo aver terminato la registrazione punchin, toccare “Y”.
Tutto ciò che nella traccia segue il punto dove si è
toccato “Y” sarà mantenuto così com’è.
• Se si desidera annullare la registrazione punch-in
prima della conclusione e mantenere i dati della
traccia originale, toccare “Cancel Punch”.
Riproduzione
Usare la registrazione
punch-in per
sovraregistrare solo
questa parte.
IT-58
PX560-I-1B.indd
60
2016/12/13
18:39:28
Registrazione e riproduzione
Per sovraregistrare una gamma specifica
(Registrazione punch-in automatica)
È possibile usare la procedura seguente per specificare
una gamma particolare per la registrazione punch-in.
Misura iniziale
Misura finale
■ Per sovraregistrare un’area più piccola di
una misura
Usare la procedura riportata sotto per specificare
un’area di registrazione punch-in che include una parte
di una misura.
Esempio: Per sovraregistrare dalla battuta 3 della misura 2
fino alla battuta 1 della misura 4
Gamma di registrazione punch-in
1.
2.
Introdurre la modalità di registrazione del
registratore MIDI, e quindi selezionare il
brano che contiene la sezione che si desidera
sovraregistrare.
Usare “s” e “d” per visualizzare la prima
misura della sezione che si desidera
registrare e quindi toccare “Set A”.
Per sovraregistrare questa sezione
1.
2.
Usare il registratore MIDI per avviare la
riproduzione del brano che contiene la
sezione che si desidera sovraregistrare.
Quando la riproduzione raggiunge il punto
dove si desidera avviare la registrazione
punch-in, toccare “Set A”.
• Dopo aver toccato “Measure”, “Beat”, o “Tick” per il
punto A, è possibile quindi usare i pulsanti bt w,
q per eseguire le regolazioni fini al punto di avvio.
3.
4.
5.
Usare “s” e “d” per visualizzare l’ultima
misura e quindi toccare “Set B”.
Toccare “YW” per ritornare all’inizio del brano,
oppure usare “s” e “d” per regolare la
posizione per avviare la riproduzione.
3.
Toccare “0”.
• Dopo aver toccato “Measure”, “Beat”, o “Tick” per il
punto B, è possibile quindi usare i pulsanti bt w,
q per eseguire le regolazioni fini al punto finale.
In questo modo si entra nello stato di standby di
registrazione.
6.
7.
8.
Quando la riproduzione raggiunge il punto
dove si desidera terminare la registrazione
punch-in, toccare “Set B”.
Toccare “Rec Type”.
Toccare “Punch In A-B”.
Toccare “X”.
• La registrazione punch-in si avvierà dalla misura
iniziale e si arresterà automaticamente con la misura
finale.
4.
Toccare “Y” per arrestare la riproduzione.
IT-59
PX560-I-1B.indd
61
2016/12/13
18:39:28
Registrazione e riproduzione
5.
6.
Toccare “YW” per ritornare all’inizio del brano,
oppure usare “s” e “d” per regolare la
posizione per avviare la riproduzione.
Toccare “0” per introdurre la modalità di
registrazione e quindi selezionare la traccia
dove si desidera eseguire la registrazione
punch-in.
• Per informazioni su come selezionare una traccia,
vedere i punti 4 e 5 riportati in “Per registrare su una
specifica traccia (Parte)” (pagina IT-57).
7.
8.
9.
Toccare “Rec Type”.
Toccare “Punch In A-B”.
Toccare “X”.
• La registrazione punch-in si avvia automaticamente
quando la riproduzione raggiunge il punto di avvio,
e si conclude quando raggiunge il punto finale da voi
specificato nel punto 3.
Per riscrivere le informazioni dell’header
di dati MIDI*
* Quando si avvia l’esecuzione, varie impostazioni del
mixer vengono registrate all’header di dati MIDI
come informazione header.
5.
Dopo che tutti i parametri sono nella maniera
desiderata, mantenere premuto il pulsante
dk STORE mentre si preme il pulsante
4 MIDI a.
Quando è completata la sovrascrittura delle
informazioni dell’header di dati MIDI, apparirà il
messaggio “Complete!”.
Per eseguire dati MIDI
È possibile utilizzare la procedura riportata sotto per
eseguire la riproduzione automatica dei dati MIDI
(dati di registrazioni MIDI o file SMF) salvati nella
memoria del piano digitale o su un’unità flash USB, ed
esercitarsi insieme sulla tastiera.
• Per informazioni sul caricamento dell’unità flash
USB sul piano digitale e l’importazione dei dati
MIDI alla memoria del piano digitale, vedere
“Caricamento dei dati da un’unità flash USB alla
memoria del piano digitale” (pagina IT-85).
1.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Questo visualizza una schermata MIDI RECORDER.
2.
Toccare il nome del file.
Informazioni riscritte
Parti : Traccia di sistema (Porta B parti da 1 a 5), Tracce
da 01 a 16 (Porta C parti da 1 a 16)
Parametri : Tone, Volume, Pan, Coarse Tune, Fine Tune,
Bend Range, Reverb Send, Chorus Send,
Delay Send
1.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Questa operazione visualizza la schermata MIDI
RECORDER.
2.
3.
Toccare il nome del file di dati MIDI che
contiene le informazioni dell’header che si
desidera riscrivere.
Sulla schermata MENU, toccare “MIXER”.
3.
4.
5.
Con questa operazione si visualizza la schermata
MIXER.
4.
Toccare la scheda “User” per riprodurre i dati
MIDI salvati nella memoria del piano digitale,
oppure la scheda “Media” per riprodurre da
un’unità flash USB.
Toccare i dati MIDI che si desidera riprodurre.
Toccare “X”.
Questo avvia la riproduzione.
• È anche possibile avviare la riproduzione premendo
il pulsante 4 MIDI a.
• Le operazioni riportate sotto sono supportate mentre
i dati MIDI sono in fase di riproduzione, durante
l’attesa di riproduzione, oppure mentre la
riproduzione è in pausa.
Selezionare una parte e quindi cambiare le
impostazioni dei parametri che si desidera.
• Ripetere il passo come si richiede per riscrivere altri
parametri.
Questa icona:
Esegue questo:
YW
Ritorna all’inizio di un brano.
Esegue la riproduzione a ripetizione.
IT-60
PX560-I-1B.indd
B
62
2016/12/13
18:39:29
Registrazione e riproduzione
2.
Questa icona:
Esegue questo:
s
Riporta indietro. Un singolo tocco riporta
indietro di una misura, mantenendo
premuto si esegue il ritorno continuo.
d
Avanza velocemente. Un singolo tocco
avanza velocemente di una misura,
mantenendo premuto si esegue
l’avanzamento veloce continuo.
k
Mette in pausa o riprende la riproduzione
attuale dei dati MIDI.
L’icona lampeggia mentre la
riproduzione è in pausa.
a
Avvia o arresta la riproduzione dei dati
MIDI.
0
Commuta tra la modalità di registrazione
e la modalità di riproduzione.
6.
Quando la riproduzione raggiunge l’inizio
della sezione che si desidera ripetere,
toccare “Set A”.
Questo pone la misura dove si è toccato “Set A” come
“misura iniziale”.
• È anche possibile eseguire la regolazione fine al
punto iniziale. Dopo aver toccato “Measure”, “Beat”,
o “Tick” per il punto A, è possibile quindi usare i
pulsanti bt w, q per regolare.
Per arrestare la riproduzione, toccare “Y”.
• È anche possibile arrestare la riproduzione premendo
il pulsante 4 MIDI a.
Per regolare il bilanciamento tra il volume
della riproduzione e della tastiera
(Volume MIDI)
3.
Quando la riproduzione raggiunge la fine
della sezione che si desidera ripetere,
toccare “Set B”.
Questo pone la misura dove si è toccato “Set B” come
“misura finale”.
• È anche possibile eseguire la regolazione fine al
punto finale. Dopo aver toccato “Measure”, “Beat”, o
“Tick” per il punto B, è possibile quindi usare i
pulsanti bt w, q per regolare.
È possibile cambiare soltanto il livello di volume della
riproduzione automatica dei dati MIDI, senza influire
sul volume della tastiera. Per i dettagli, vedere
“Schermata BALANCE” riportato in “Configurazione
delle impostazioni del piano digitale” (pagine da IT-68
a IT-81).
Per ripetere la riproduzione di una
specifica sezione (Ripetizione)
È possibile configurare il piano per ripetere la sezione
di un brano su cui si desidera esercitarsi. È possibile, ad
esempio, specificare la riproduzione ripetuta dalla
misura 5 alla misura 8.
Inizio
Fine
4.
Questa operazione avvia la riproduzione a ripetizione
della sezione specificata.
Misure ripetute
1.
Toccare “X”.
In questo modo si avvia la riproduzione automatica.
Toccare “A-B Repeat” per abilitare la
riproduzione a ripetizione.
5.
Per disabilitare la riproduzione a ripetizione,
toccare di nuovo “A-B Repeat”, che riporterà
alla riproduzione normale.
• Per annullare le impostazioni della misura iniziale e
della misura finale, toccare “Reset A-B”.
IT-61
B
PX560-I-1B.indd
63
2016/12/13
18:39:29
Registrazione e riproduzione
Per rinominare i dati MIDI registrati
Per cancellare i dati registrati
1.
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare il nome dei dati.
Toccare “User Data Edit”.
Toccare “Rename”.
Toccare i dati che si desidera rinominare.
Immettere il nuovo nome.
Dopo aver terminato l’immissione del nome,
toccare “Enter”.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
• Per annullare l’operazione di rinomina, toccare “No”.
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare il nome dei dati.
Toccare “User Data Edit”.
Toccare “Copy”.
Toccare i dati che si desidera copiare.
Toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
• Per annullare l’operazione di copia, toccare “No”.
Toccare il nome dei dati.
Toccare “User Data Edit”.
Toccare “Delete”.
Toccare i dati che si desidera cancellare.
Toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
Questa operazione cancella i dati MIDI da voi
selezionati.
• Per annullare l’operazione di cancellazione, toccare
“No”.
Toccare “Yes”.
Per copiare i dati MIDI registrati
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Per rinominare una traccia
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare “Monitor”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Rename”.
Toccare la traccia che si desidera rinominare.
Immettere il nuovo nome.
Dopo aver terminato l’immissione del nome,
toccare “Enter”.
Toccare “Yes”.
• Per annullare l’operazione di rinomina, toccare “No”.
IT-62
PX560-I-1B.indd
64
2016/12/13
18:39:29
Registrazione e riproduzione
Per copiare una traccia ad un’altra
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare “Monitor”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Copy”.
Nella lista “Source”, toccare la traccia che si
desidera copiare.
Nella lista “Destination”, toccare la traccia di
destinazione.
Toccare “Execute”.
Per inserire una misura vuota ad una
posizione specifica in una traccia
specifica
1.
2.
3.
4.
5.
6.
Toccare “Yes”.
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare “Monitor”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Clear”.
Toccare la traccia che si desidera cancellare.
Toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
Toccare “Monitor”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Insert Measure”.
Toccare la traccia nella quale si desidera
inserire una misura vuota.
Toccare la voce la cui impostazione si
desidera cambiare, e quindi usare i pulsanti
bt w, q per cambiarla.
Measure: Specifica il numero di misura dalla quale
inizia l’inserimento.
Size: Specifica il numero di misure da inserire.
• Per annullare l’operazione di copia, toccare “No”.
Per cancellare una traccia
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
7.
8.
Dopo aver terminato le impostazioni di
configurazione, toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
• Per annullare l’operazione di inserimento, toccare
“No”.
• Se un Punto A e Punto B sono specificati utilizzando
la procedura riportata in “Per ripetere la
riproduzione di una specifica sezione (Ripetizione)”
(pagina IT-61) prima di eseguire questa operazione,
le impostazioni di “Measure” e “Size” verranno
configurate automaticamente.
• Per annullare l’operazione di cancellazione, toccare
“No”.
IT-63
PX560-I-1B.indd
65
2016/12/13
18:39:29
Registrazione e riproduzione
Per cancellare una misura specifica da
una traccia specifica
1.
2.
3.
4.
5.
6.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
* La quantizzazione è un’operazione che regola
automaticamente il timing dell’operazione di
attivazione delle note di ciascun passo per farla
corrispondere ad una nota di riferimento.
Toccare “Monitor”.
1.
Toccare “Edit”.
Toccare “Delete Measure”.
Toccare la traccia che contiene la misura che
si desidera cancellare.
Toccare la voce la cui impostazione si
desidera cambiare, e quindi usare i pulsanti
bt w, q per cambiarla.
Measure: Specifica il numero di misura dalla quale
inizia la cancellazione.
Size: Specifica il numero di misure da cancellare.
7.
8.
Per quantizzare un passo specifico*
Dopo aver terminato le impostazioni di
configurazione, toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
• Per annullare l’operazione di cancellazione, toccare
“No”.
• Se un Punto A e Punto B sono specificati utilizzando
la procedura riportata in “Per ripetere la
riproduzione di una specifica sezione (Ripetizione)”
(pagina IT-61) prima di eseguire questa operazione,
le impostazioni di “Measure” e “Size” verranno
configurate automaticamente.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare “Monitor”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Quantize”.
Toccare la traccia che si desidera
quantizzare.
Toccare l’icona della nota.
Toccare la nota che si desidera utilizzare
come nota di riferimento per la
quantizzazione.
Toccare la voce la cui impostazione si
desidera cambiare, e quindi usare i pulsanti
bt w, q per cambiarla.
Measure: Specifica il numero di misura dalla quale
inizia la quantizzazione.
Size: Specifica il numero di misure da quantizzare.
9. Toccare “Execute”.
10. Toccare “Yes”.
• Per annullare l’operazione di quantizzazione, toccare
“No”.
• Se un Punto A e Punto B sono specificati utilizzando
la procedura riportata in “Per ripetere la
riproduzione di una specifica sezione (Ripetizione)”
(pagina IT-61) prima di eseguire questa operazione,
le impostazioni di “Measure” e “Size” verranno
configurate automaticamente.
IT-64
PX560-I-1B.indd
66
2016/12/13
18:39:29
Registrazione e riproduzione
Per spostare l’intonazione di una misura
specifica da una traccia specifica
1.
2.
3.
4.
5.
6.
Sulla schermata MENU, toccare “MIDI
RECORDER”.
Toccare “Monitor”.
Toccare “Edit”.
Toccare “Key Shift”.
Toccare la traccia di cui si desidera spostare
l’intonazione.
Toccare la voce la cui impostazione si
desidera cambiare, e quindi usare i pulsanti
bt w, q per cambiarla.
Shift: Specifica l’estensione dello spostamento di
intonazione. È possibile specificare un valore
nella gamma da –24 a +24.
Measure: Specifica il numero di misura dalla quale
inizia lo spostamento di intonazione.
Size: Specifica il numero di misure da sottoporre allo
spostamento di intonazione.
7.
8.
Dopo aver terminato le impostazioni di
configurazione, toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
• Per annullare l’operazione di spostamento di
intonazione, toccare “No”.
Registrazione ad un’unità
flash USB (Registratore audio)
Qualsiasi esecuzione effettuata sul piano digitale viene
registrata all’unità flash USB come dati audio (file
WAV*). Se si suona sul piano digitale mentre vengono
riprodotti i dati memorizzati nella memoria del piano
digitale, la riproduzione della memoria e la vostra
esecuzione sulla tastiera vengono entrambe registrate
all’unità flash USB.
* PCM lineare, 16 bit, 44,1 kHz, Stereo
• Ad ogni nuova registrazione di dati audio all’unità
flash USB viene automaticamente assegnato un
nuovo nome di file, in maniera che i dati esistenti
non vengano sovrascritti.
• Non rimuovere mai l’unità flash USB mentre è in
corso la registrazione o la riproduzione del
registratore audio. In tal modo si possono
corrompere i dati sull’unità flash USB e danneggiare
la porta per unità flash USB.
Per registrare l’esecuzione sulla tastiera
ad un’unità flash USB
PREPARATIVI
• Assicurarsi di formattare l’unità flash USB sul piano
digitale prima di utilizzarla. Per ulteriori
informazioni, vedere “Unità flash USB” a pagina
IT-82.
1.
Inserire l’unità flash USB nella porta per unità
flash USB del piano digitale.
• Quando si esegue un’operazione con l’unità flash
USB o si accende il piano digitale mentre è collegata
un’unità flash USB, il piano digitale deve
inizialmente eseguire una sequenza di “montaggio”
per predisporre lo scambio di dati con l’unità flash
USB. Le operazioni del piano digitale potrebbero
essere momentaneamente disabilitate mentre è in
esecuzione una sequenza di montaggio. Mentre è in
corso il processo di montaggio, sul display verrà
visualizzato il messaggio “Media Mounting”.
Potrebbero richiedersi fino a 10 o 20 secondi, oppure
un tempo superiore, per montare un’unità flash USB.
Non tentare di eseguire nessuna operazione sul piano
digitale mentre è in corso una sequenza di
montaggio. Un’unità flash USB ha necessità di essere
montata ogni volta che essa viene collegata al piano
digitale.
• Se un Punto A e Punto B sono specificati utilizzando
la procedura riportata in “Per ripetere la
riproduzione di una specifica sezione (Ripetizione)”
(pagina IT-61) prima di eseguire questa operazione,
le impostazioni di “Measure” e “Size” verranno
configurate automaticamente.
2.
Sulla schermata MENU, toccare “AUDIO
RECORDER”.
IT-65
PX560-I-1B.indd
67
2016/12/13
18:39:29
Registrazione e riproduzione
3.
5.
Toccare “0”.
In questo modo si attiva il registratore e si introduce la
modalità di registrazione.
• Ogni volta che si tocca “0”, commutano ciclicamente
le modalità come viene mostrato sotto.
Modalità di riproduzione
Per arrestare la registrazione, toccare “Y”.
• È anche possibile introdurre la modalità di
registrazione premendo il pulsante 3 REC MODE
e quindi toccando “AUDIO RECORDER”.
Per registrare l’esecuzione sulla tastiera
con la riproduzione dalla memoria del
piano digitale
1.
2.
Sulla schermata MENU, toccare “AUDIO
RECORDER”.
Toccare “0” per introdurre la modalità di
registrazione.
Spenta
Modalità di registrazione
Illuminata
Illuminata
Lampeggiante
3.
4.
Lampeggiante
Toccare “X”.
Premere il pulsante 4 MIDI a.
• Questa operazione avvia la riproduzione dei
contenuti della memoria del piano digitale. Eseguire
sulla tastiera.
4.
5.
Per arrestare la registrazione, toccare “Y”.
Avviare l’esecuzione di qualche brano sulla
tastiera.
Questa operazione determinerà l’avvio della
registrazione all’unità flash USB.
• È possibile anche avviare la registrazione toccando
“X”.
• Il pulsante 5 AUDIO a è illuminato mentre è in
corso la registrazione.
• Non rimuovere l’unità flash USB dalla porta per
unità flash USB mentre la spia del pulsante 5
AUDIO a è illuminata fissa o lampeggiante. In
questo modo si interromperà la registrazione e
potrebbero venire corrotti i dati.
IT-66
PX560-I-1B.indd
68
2016/12/13
18:39:30
Registrazione e riproduzione
Per eseguire insieme con i dati registrati
su un’unità flash USB
1.
Sulla schermata MENU, toccare “AUDIO
RECORDER”.
• Il passo riportato sopra non è necessario se si stanno
riproducendo i dati registrati immediatamente dopo
la loro registrazione (mentre è visualizzata la
schermata AUDIO RECORDER).
2.
Toccare il nome del file.
Questa operazione visualizza la schermata per la
selezione del file audio.
5.
• È anche possibile arrestare la riproduzione premendo
il pulsante 5 AUDIO a.
Per cancellare un file audio da un’unità
flash USB
I file possono essere cancellati uno alla volta.
• Il procedimento descritto sotto cancella tutti i dati del
brano selezionato. Notare che l’operazione di
cancellazione non può essere annullata. Controllare
per accertarsi che non si ha realmente più bisogno
dei dati presenti nella memoria del piano digitale
prima di eseguire i punti seguenti.
1.
3.
4.
Toccare il brano che si desidera riprodurre.
Toccare “X”.
In questo modo si avvia la riproduzione del brano
selezionato.
• È anche possibile avviare la riproduzione premendo
il pulsante 5 AUDIO a.
• Il pulsante 5 AUDIO a è lampeggiante mentre è
in corso la riproduzione.
• Le operazioni riportate sotto sono supportate mentre
i dati audio sono in fase di riproduzione, durante
l’attesa di riproduzione, oppure mentre la
riproduzione è in pausa.
Notare che le operazioni di ritorno (s) e
avanzamento veloce (d) sono supportate soltanto
durante la riproduzione dei dati audio o durante la
pausa della riproduzione.
Per arrestare il brano, toccare “Y”.
2.
3.
4.
5.
6.
Sulla schermata MENU, toccare “AUDIO
RECORDER”.
Toccare il nome del file.
Toccare “Delete”.
Toccare i dati che si desidera cancellare.
Toccare “Execute”.
Toccare “Yes”.
Questa operazione cancella i dati audio da voi
selezionati.
• Per annullare l’operazione di cancellazione, toccare
“No”.
Questa icona: Esegue questo:
Prev
Riproduce i dati audio precedenti.
Next
Riproduce i dati audio successivi.
YW
Ritorna all’inizio di un brano.
s
Riporta indietro. Un singolo tocco riporta
indietro di un secondo, mantenendo
premuto si esegue il ritorno continuo.
d
Avanza velocemente. Un singolo tocco
avanza velocemente di un secondo,
mantenendo premuto si esegue
l’avanzamento veloce continuo.
k
Mette in pausa o riprende la riproduzione
attuale dei dati audio.
L’icona lampeggia mentre la riproduzione è
in pausa.
a
Avvia la riproduzione dall’inizio dei dati
audio o arresta la riproduzione.
0
Commuta tra la modalità di registrazione e
la modalità di riproduzione.
IT-67
PX560-I-1B.indd
69
2016/12/13
18:39:30
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
1
bn
bs
br
ck
bt
Sulla schermata MENU, è possibile cambiare il timbro
e il ritmo selezionati, ed anche le impostazioni dei tasti
e del tocco della tastiera, e le impostazioni dei pedali e
MIDI, ed altro ancora. Questo significa che è possibile
adeguare il funzionamento del piano digitale per
adattarlo alle vostre particolari necessità.
Configurazione delle
impostazioni del piano digitale
1.
2.
3.
Sulla schermata MENU, toccare il menu per
le impostazioni che si desidera configurare.
Toccare la voce di cui si desidera cambiare
l’impostazione.
Usare il selettore bs o i pulsanti bt w, q
per cambiare l’impostazione.
IT-68
PX560-I-1B.indd
70
2016/12/13
18:39:30
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata TONE
Usare questa schermata per configurare il timbro e altre impostazioni della tastiera.
• È anche possibile visualizzare la schermata TONE premendo il pulsante ck TONE.
Voce
Descrizione
Impostazione
Upper 1, Upper 2,
Lower 1, Lower 2
Attiva o disattiva ciascuna parte, e specifica il suo timbro.
Off (Disattivata),
On (Attivata)
Edit
Vedere a pagina IT-23.
–
Octave
Cambia la gamma di ciascuna parte in unità di ottave.
Da –2 a 0, a 2
Auto Harmonize
Vedere a pagina IT-42.
Off (Disattivata),
On (Attivata)
Duet
Vedere a pagina IT-17.
Off (Disattivata),
On (Attivata)
Split
Vedere a pagina IT-16.
Off (Disattivata),
On (Attivata)
Arpeggiator
Attiva o disattiva l’arpeggiatore.
Off (Disattivata),
On (Attivata)
■ Schermata RHYTHM
Usare questa schermata per configurare le impostazioni dell’auto-accompagnamento. Per maggiori informazioni,
vedere la sezione “Uso dell’auto-accompagnamento” (pagina IT-38).
IT-69
PX560-I-1B.indd
71
2016/12/13
18:39:30
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata BALANCE
Usare questa schermata per regolare le impostazioni di volume per la tastiera, auto-accompagnamento, ecc.
Voce
Upper 1 Volume
Descrizione
Vedere a pagina IT-19.
Impostazione
Da 0 a 127
Upper 2 Volume
Vedere a pagina IT-19.
Da 0 a 127
Lower 1 Volume
Vedere a pagina IT-19.
Da 0 a 127
Lower 2 Volume
Vedere a pagina IT-19.
Da 0 a 127
Keyboard Volume
Regola i livelli di volume di tutte le parti che sono controllate dalla tastiera.
Da 0 a 127
Accomp Volume
Regola il livello di volume dell’auto-accompagnamento senza cambiare il
livello di volume del timbro della tastiera.
Da 0 a 127
MIDI Volume
Regola il livello di volume dei dati MIDI senza cambiare il livello di volume
del timbro della tastiera.
Da 0 a 127
Audio Volume
Regola il livello di volume dei dati audio memorizzati su un’unità flash USB. Da 0 a 127
Line In Volume
Regola il volume del terminale d’ingresso LINE IN.
Da 0 a 127
Metronome Volume
Vedere a pagina IT-19.
Da 0 a 127
IT-70
PX560-I-1B.indd
72
2016/12/13
18:39:30
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata EFFECT
Usare questa schermata per applicare una varietà di effetti acustici alle note.
Il vostro piano dispone i tre tipi di effetti, ciascuno dei quali include gli effetti descritti di seguito.
A) Processore di segnali digitali (DSP)
Una raccolta di effetti versatili di DSP normale che aiuta ad enfatizzare il suono dei timbri. Ad esempio, ad un suono
di chitarra elettrica può essere applicata la distorsione per rendere il suono più vigoroso. Sono disponibili 20 tipi
differenti di DSP normale, e quello più appropriato per il timbro selezionato viene applicato automaticamente.
B) Effetti del sistema (SYSTEM)
Questi effetti vengono condivisi da tutte le parti del piano digitale. La profondità di un effetto può essere regolata
specificando il livello di invio dalla parte a ciascun effetto del sistema.
• Chorus (Chorus): Unisce layer multipli della stessa nota per creare un suono con più profondità.
• Delay (Delay): Ritarda il segnale in ingresso ed esegue un ritorno di segnale per creare un effetto di ripetizione,
conferendo espansione alle note.
• Reverbero (Reverb): Aggiunge il reverbero per rendere il suono simile a quello che si produce suonando in un
salone o in un auditorium.
• Simulatore acustico (Acoustic Simulator): Simula la risonanza delle corde del pianoforte acustico. Risonanza delle
corde (String Reso): Genera la risonanza per le corde dei tasti premuti. Risonanza damper (Damper Reso): Genera
la risonanza delle corde quando si preme il pedale damper. Notare che l’uso della risonanza delle corde e la
risonanza damper è supportato solo per determinati timbri.
C) Effetti Master (MASTER)
Questi effetti vengono applicati ai segnali master di uscita del piano digitale.
• Equalizzatore (Master Equalizer (EQ)): Regola le caratteristiche della frequenza master. L’equalizzatore master
può essere usato per regolare la frequenza e il guadagno delle quattro bande di frequenza: bassa, media1, media2,
e alta.
• Compressore (Master Compressor): Comprime i segnali master di uscita dello strumento. Questo effetto può
essere utilizzato per sopprimere la dispersione di livello e limitare il livello del segnale in ingresso, in modo che
esso non superi il valore di impostazione.
Voce
Descrizione
Impostazione
Reverb Edit
Reverb Type
Seleziona il tipo di reverbero.
Room1, Room2, Room3, Hall1,
Hall2, Hall3, Plate1, Plate2,
Plate3, Delay, Pan Delay,
Large Room1, Large Room2,
Stadium1, Stadium2,
Long Delay1, Long Delay2
Time
Regola il tempo di reverbero.
Da 0 a 127
Early Reflection
Regola il livello della riflessione iniziale.
Da 0 a 127
High Damp
Regola lo smorzamento della gamma alta. Un numero
inferiore incrementa lo smorzamento.
Da 0 a 127
Tone
Regola il tono.
Da 0 a 127
Return
Regola il livello di ritorno.
Da 0 a 127
IT-71
PX560-I-1B.indd
73
2016/12/13
18:39:31
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
Voce
Descrizione
Impostazione
Chorus Edit
Chorus Type
Seleziona il tipo di chorus.
Chorus1, Chorus2, Chorus3,
Chorus4, FB Chorus, Flanger1,
Flanger2, Flanger3, Flanger4,
Short Delay1, Short Delay2,
Short Delay3, Short Delay4,
Soft Chorus, Bright Chorus,
Deep Chorus
LFO Rate
Regola la velocità dell’LFO.
Da 0 a 127
LFO Depth
Regola la profondità dell’LFO.
Da 0 a 127
Feedback
Regola l’ammontare di feedback.
Da 0 a 127
Tone
Regola il tono.
Da 0 a 127
Delay Time
Regola il tempo di delay.
Da 0 a 127
Delay Send
Regola il livello di invio al delay di sistema.
Da 0 a 127
Reverb Send
Regola il livello di invio al reverbero di sistema.
Da 0 a 127
Return
Regola il livello di ritorno.
Da 0 a 127
Delay Type
Seleziona il tipo di delay.
Short 1, Short 2, Echo,
Short Tempo, Mid Tempo,
Long Tempo
Time
Regola il tempo totale di delay.
Da 0 a 127
Feedback
Regola l’ammontare di feedback del canale centrale.
Da 0 a 127
High Damp
Regola lo smorzatore della gamma alta. Un numero inferiore
incrementa lo smorzamento.
Da 0 a 127
Ratio L
Regola il rapporto del canale sinistro relativo al tempo totale
di delay.
Da 0 a 127
Ratio C
Regola il rapporto del canale centrale relativo al tempo totale
di delay.
Da 0 a 127
Ratio R
Regola il rapporto del canale destro relativo al tempo totale di
delay.
Da 0 a 127
Level L
Regola il livello del canale sinistro.
Da 0 a 127
Level C
Regola il livello del canale centrale.
Da 0 a 127
Level R
Regola il livello del canale destro.
Da 0 a 127
Tempo Sync
Specifica come il delay effettivo totale viene sincronizzato con
il tempo.
Off: Usa il valore di Delay Time.
Da 1/4 a 2: Utilizza il valore concordemente con il numero di
battute.
Off, 1/4, 1/3, 3/8, 1/2, 2/3, 3/4,
1, 4/3, 3/2, 2
Reverb Send
Regola il livello di invio al reverbero di sistema.
Da 0 a 127
Return
Regola il livello di ritorno.
Da 0 a 127
Threshold
Regola il livello di soglia (dove inizia l’applicazione di un
effetto). Impostare un valore inferiore per un effetto di
compressore, ed un valore superiore per un effetto di
limitatore.
Da 0 a 127
Ratio
Regola il rapporto di compressione. Impostare un valore
Da 0 a 127
inferiore per un effetto di compressore, e il valore massimo per
un effetto di limitatore.
Level
Regola il livello in uscita.
Delay Edit
Master Comp Edit
Da 0 a 127
IT-72
PX560-I-1B.indd
74
2016/12/13
18:39:31
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
Voce
Descrizione
Impostazione
Attack
Regola il tempo di inizio dell’effetto di compressione. Un
Da 0 a 127
valore minore causa un funzionamento immediato del
compressore, che sopprime l’attacco del segnale in ingresso.
Un valore maggiore ritarda il funzionamento del compressore,
che causa la messa in uscita dell’attacco del segnale in ingresso
così come è.
Release
Regola il tempo di rilascio. Regola il tempo di rilascio
dell’effetto di compressione.
Da 0 a 127
Seleziona la posizione di connessione con il compressore EQ.
PreEQ, PostEQ
Position
Master EQ Edit
Vedere a pagina IT-81.
Acoustic Simulator
Hammer Response
Controlla lo scostamento di tempo tra quando un tasto viene
premuto e la nota suona realmente.
Da 0 a 7: Un valore maggiore
produce un sincronismo più
lento.
Damper Resonance Regola il livello di invio della risonanza damper.
Da 0 a 15: Un valore maggiore
incrementa il livello di invio.
String Resonance
Regola la risonanza delle corde che è caratteristica di un
pianoforte acustico.
Da 0 a 15: Un valore maggiore
incrementa il livello di risonanza.
Damper Noise
Level
Specifica l’uscita del volume di rumore quando si preme il
pedale damper.
Da 0 a 15: Un valore maggiore
incrementa il volume di rumore.
SysFX Bypass
Disattiva temporaneamente (bypassa) gli effetti di sistema.
Off, On
MasFX Bypass
Disattiva temporaneamente (bypassa) gli effetti master.
Off, On
DSP Bypass
Disattiva temporaneamente (bypassa) gli effetti DSP.
Off, On
■ Schermata MIDI RECORDER
Usare questa schermata per registrare alla memoria del piano digitale un’esecuzione e per riprodurre registrazioni.
Per maggiori informazioni, vedere la sezione “Registrazione alla memoria del piano digitale (Registratore MIDI)”
(pagina IT-56).
■ Schermata AUDIO RECORDER
Usare questa schermata per registrare un’esecuzione su un’unità flash USB disponibile in commercio, e per
riprodurre sul piano digitale i dati audio registrati. Per maggiori informazioni, vedere la sezione “Registrazione ad
un’unità flash USB (Registratore audio)” (pagina IT-65).
■ Schermata MUSIC PRESET
Le preregolazioni musicali vi forniscono ad un tocco, le impostazioni di timbro, ritmo, accordo ed altro, che sono
ottimizzate per i generi musicali e brani specifici. Oltre alle preregolazioni incorporate, è possibile creare le proprie
preregolazioni musicali originali (preregolazioni dell’utente). Per maggiori informazioni, vedere la sezione
“Preregolazioni musicali” (pagina IT-46).
IT-73
PX560-I-1B.indd
75
2016/12/13
18:39:31
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata SYSTEM SETTING
Usare questa schermata per configurare le impostazioni globali del piano digitale.
Voce
Descrizione
Impostazione
Speaker
Specifica se il suono deve essere messo in uscita dai diffusori (On)
del piano digitale o reso muto (Off).
Off, On
Touch Response
Regola il tocco della tastiera
Off: Disabilitato
Light: Suono forte anche
con una leggera pressione
Normal: Tocco del tasto
normale
Heavy: Suono normale
anche con una forte
pressione
Touch Off Velocity
Specifica il valore di velocità quando l’impostazione di Touch
Response è Off.
Da 0 a 127
Metronome Beat
Specifica il numero di battute per misura del metronomo.
Da 0 a 9
Tuning
Alza o abbassa il pitch (intonazione) globale del piano digitale in
unità di 0,1 Hz dal pitch standard di A4 = 440 Hz.
Da 415,5 Hz a 440,0 Hz, a
465,9 Hz
Temperament
Cambia il temperamento della tastiera e dell’autoaccompagnamento, dal temperamento equabile standard ad
un’altra intonazione più appropriata per l’esecuzione di musica
classica, araba, ecc.
Equal, Pure Major,
Pure Minor, Pythagorean,
Kirnberger 3,
Werckmeister,
Mean-Tone, Rast, Bayati,
Hijaz, Saba, Dashti,
Chahargah, Segah,
Gurjari Todi,
Chandrakauns,
Charukeshi
Temperament Base Note
Premendo un tasto della tastiera rende il tasto premuto la radice del
temperamento.
Da C a B (12 tipi)
Acmp Temperament
Disattivare questa impostazione per eseguire l’autoaccompagnamento usando il temperamento equabile standard,
indifferentemente dall’impostazione della scala attuale selezionata
con il parametro Temperament Base Note riportato sopra.
Off, On
Stretch Tuning
Innalza le note alte e cala le note basse per ottenere un’accordatura
progressiva. Questo tipo di accordatura viene chiamato
“accordatura progressiva”.
Disattivare questa impostazione per suonare con l’intonazione
normale (non progressiva).
Off, On
Brightness
Usare questa voce per regolare la luminosità del display.
Da 1 a 13
N. Gate Thresh
Taglia il suono in ingresso al terminale LINE IN che è inferiore ad
un livello prestabilito, riducendo il disturbo. Un valore di
impostazione maggiore alza il livello di taglio del suono.
1, 2, 3
Int By Wave
Selezionare “On” per collegare l’inviluppo e altri parametri quando
viene selezionata un’onda, oppure “Off” per non collegare.
Off, On
IT-74
PX560-I-1B.indd
76
2016/12/13
18:39:31
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
Voce
Descrizione
Impostazione
Operation Lock
Quando questa impostazione è abilitata, vengono bloccati i pulsanti Off, On
del piano digitale (eccetto per il pulsante 1 P ed i pulsanti che si
richiedono per lo sbloccaggio), in modo che non possa essere
eseguita nessuna operazione. Attivare il blocco di operazione
quando si desidera proteggersi contro le operazioni involontarie con
i pulsanti e il pannello di controllo.
Auto Resume
Quando è selezionato “On” per questa impostazione, il piano
Off, On
digitale ricorderà le sue impostazioni ogni volta che viene spento, e
le ripristinerà quando viene di nuovo acceso.
Quando è selezionato “Off”, le impostazioni vengono reimpostate ai
loro valori di default iniziali ogni volta che si accende il piano
digitale.
Auto Power Off
Specifica se lo spegnimento automatico (pagina IT-8) è abilitato (On)
o disabilitato (Off).
Exp.pedal Calibration
Esegue un’operazione di calibrazione del pedale di espressione.
–
1. Quando appare il messaggio “Move the expression pedal to the
highest position and Press "OK"”, tenere premuto il pedale (vostra
punta del piede in basso) mentre si tocca “OK”.
2. Quando appare il messaggio “Move the expression pedal to the
lowest position and Press "OK"”, tenere rilasciato il pedale (tacco
abbassato) mentre si tocca “OK”.
Il messaggio “Complete” apparirà sul display quando
l’operazione è completata.
• Toccare br EXIT per uscire dall’operazione di calibrazione.
Factory Reset
Usare questa schermata per riportare i dati e le impostazioni
memorizzati del piano ai loro valori iniziali di default di fabbrica.
–
Information
Mostra la versione del firmware installato sul piano digitale. Usare
inoltre questa voce quando si aggiorna il firmware del piano
digitale.
–
IT-75
B
PX560-I-1B.indd
Off, On
77
2016/12/13
18:39:31
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata CONTROLLER
Usare questa schermata per configurare le impostazioni dei pedali e della rotella di pitch bend.
Voce
Knob1-3 Edit
Target
Descrizione
Impostazione
Questo è un gruppo di parametri modificabili per le manopole bn (da K1 a K3).
Seleziona i parametri da controllare tramite un controller. Ad esempio,
l’impostazione di “CC67:Soft” specifica un effetto del pedale di sordina.
• I due obiettivi possono essere specificati per un controller singolo.
No Assign: Nessun obiettivo specificato.
Da CC00 a CC97: Cambio controllo MIDI*1
NRPN, RPN: Parametri MIDI NRPN e RPN*1 *2
Pressure: Pressione del canale MIDI*1
Tempo: Impostazione tempo (pagina IT-20)
EQ Low Gain - EQ High Gain: Master EQ >Low Gain - High Gain (pagina IT-81)
Da Upper 1 On/Off a Lower 2 On/Off: Impostazione attivazione/disattivazione di
ciascun timbro
Da Upper 1 Volume a Metronome Volume: Regolazione del bilanciamento dei livelli
di volume della tastiera, auto-accompagnamento, ed altro
Layer Detune: Layer detune (pagina IT-33)
Layer 1 - Layer 6: Impostazioni dei parametri del timbro di ciascun layer
• È possibile assegnare quanto segue: On/Off, Volume (Volume), Pan (panning),
OctShift (spostamento di ottava), DspOnOff (attivazione/disattivazione DSP),
LfoPitch (pitch LFO), LfoFiltr (filtro LFO), LfoAmp (amplificatore LFO). Per i
dettagli su ciascuna impostazione, vedere i parametri modificabili riportati in
“Modifica di un timbro” (pagina IT-23).
DSP Bypass: Bypassa temporaneamente il DSP.
Dsp Param 1-16: Parametri DSP
SysFX Bypass: Bypassa temporaneamente gli effetti di sistema.
MasFX Bypass: Bypassa temporaneamente gli effetti master.
Fare
riferimento
alle
informazioni
a sinistra.
*1 Per maggiori dettagli su ciascuna impostazione, vedere la tabella di
implementazione MIDI e/o documentazione MIDI.
*2 Dopo aver selezionato questi parametri, regolare i parametri riportati di
seguito.
MSB: CC99 per NRPN, CC101 per RPN (Gamma di impostazione: Da 000 a
127)
LSB: CC98 per NRPN, CC101 per RPN (Gamma di impostazione: Da 000 a
127)
Data Entry MSB/LSB: Specifica quale di Data Entry (MSB (CC06) o LSB
(CC38)) viene controllato da un’operazione del controller. (Impostazioni:
MSB, LSB)
Min Value
Impostazione del valore di uscita minimo del controller.
Da 0 a 127
Max Value
Impostazione del valore di uscita massimo del controller.
Da 0 a 127
Upper1 Enable
Attivando questa impostazione si applicano i messaggi di uscita MIDI al timbro
Upper1.
Off, On
Upper2 Enable
Attivando questa impostazione si applicano i messaggi di uscita MIDI al timbro
Upper2.
Off, On
Lower1 Enable
Attivando questa impostazione si applicano i messaggi di uscita MIDI al timbro
Lower1.
Off, On
IT-76
PX560-I-1B.indd
78
2016/12/13
18:39:31
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
Voce
Descrizione
Impostazione
Lower2 Enable
Attivando questa impostazione si applicano i messaggi di uscita MIDI al timbro
Lower2.
Off, On
Auto Resolution
(solo manopole 1,
2 e 3)
Attivando questa impostazione, l’ammontare di cambiamento applicato quando si
ruota una manopola diviene concorde con le impostazioni di “Target”, “Min
Value”, e “Max Value”. Quando questa impostazione è disattivata, ciascuno scatto
di una manopola cambia l’impostazione applicabile di un valore.
Off, On
Modulation Edit
Questo è un gruppo di parametri modificabili della rotella dn MODULATION. I
dettagli dei parametri modificabili sono gli stessi come per “Knob1 Edit”, riportato
sopra.
Pedal Edit
Questo è un gruppo di parametri modificabili per il pedale collegato al terminale
ASSIGNABLE PEDAL. I dettagli dei parametri modificabili sono gli stessi come
per “Knob1 Edit”, riportato sopra.
Pedal Type
Specifica se il pedale collegato alla presa jack ASSIGNABLE PEDAL sia per essere
usato come un interruttore a pedale o un pedale di espressione. Non cambiare
questa impostazione mentre si preme il pedale.
Foot Switch,
Exp. Pedal
Pedal Mode
Seleziona l’operazione eseguita quando il pedale viene premuto.
Momentary: Attivato mentre il pedale viene premuto, disattivato mentre il pedale
viene rilasciato.
Toggle: Attivato dopo che il pedale viene premuto, e rimane attivato anche se il
pedale viene rilasciato. Disattivato quando il pedale viene premuto di nuovo.
Momentary,
Toggle
Upper1 Pedal
Attivando questa impostazione, si applica l’effetto al timbro Upper1 quando il
pedale collegato al terminale DAMPER PEDAL o al connettore per pedali viene
premuto.
Off, On
Upper2 Pedal
Attivando questa impostazione, si applica l’effetto al timbro Upper2 quando il
pedale collegato al terminale DAMPER PEDAL o al connettore per pedali viene
premuto.
Off, On
Lower1 Pedal
Attivando questa impostazione, si applica l’effetto al timbro Lower1 quando il
pedale collegato al terminale DAMPER PEDAL o al connettore per pedali viene
premuto.
Off, On
Lower2 Pedal
Attivando questa impostazione, si applica l’effetto al timbro Lower2 quando il
pedale collegato al terminale DAMPER PEDAL o al connettore per pedali viene
premuto.
Off, On
Bend Range
Specifica (in unità di semitoni) di quanto cambia l’intonazione delle parti di
esecuzione della tastiera (Porta A parti da 1 a 5) quando si ruota completamente la
rotella di pitch bend verso l’alto o verso il basso.
Da 00 a 24
IT-77
B
PX560-I-1B.indd
79
2016/12/13
18:39:32
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata MIXER
Usare questa schermata per cambiare il timbro di ciascuna parte, e per regolare il suo volume e reverbero.
Misuratore livello
Voce
Significato
Impostazione
Parte
Una parte che viene attivata suona. Disattivare le parti che non si desidera
che suonino.
Off (Disattivata),
On (Attivata)
Tone
Cambia il timbro.
650
Volume
Regola il volume. Il livelo di volume di ciascuna parte viene mostrato da un
misuratore di livello sullo schermo.
Da 0 a 127
Pan
Specifica la posizione pan stereo dei suoni in uscita dal piano digitale. 0
indica la posizione centrale, mentre un valore minore sposta la posizione a
sinistra, ed un valore maggiore la sposta a destra.
Da –64 a 0, a +63
Coarse Tune
Specifica, in passi di semitoni, il pitch (intonazione) delle note di ciascuna
parte.
Da –24 a 0, a +24
Fine Tune
Specifica, in passi di centesimi, il pitch (intonazione) delle note di ciascuna
parte.
Da –99 a 0, a +99
Bend Range
Regola, in passi di semitoni, la gamma di variazione del pitch di ciascuna
parte.
Da 0 a 24
Reverb Send
Specifica la quantità di reverbero applicata a ciascuna parte.
Quando questa impostazione è 0 non viene applicato nessun reverbero,
mentre quando essa è 127 viene applicato il reverbero massimo.
Da 0 a 127
Chorus Send
Specifica la quantità di chorus che viene applicata a ciascuna parte.
Quando questa impostazione è 0 non viene applicato nessun chorus, mentre
quando essa è 127 viene applicato il chorus massimo.
Da 0 a 127
Delay Send
Specifica la quantità di delay applicata a ciascuna parte.
Quando questa impostazione è 0 non viene applicato nessun delay, mentre
quando essa è 127 viene applicato il delay massimo.
Da 0 a 127
Port
Specifica la porta. Per informazioni sui canali MIDI assegnati a ciascuna
porta, vedere “Assegnazioni di parte e canale MIDI, e diagramma” (pagina
A-5).
Porta A, Porta B,
Porta C
• Mentre una parte singola (da A01 a A16, da B01 a B16) è selezionata per l’impostazione, premendo un tasto della
tastiera si suoneranno solo le note della parte selezionata. Tutti gli altri tipi di operazioni di esecuzione
(sovrapposizione, suddivisione, auto-accompagnamento, ecc.) sono disattivati.
IT-78
PX560-I-1B.indd
B
80
2016/12/13
18:39:32
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata MIDI
Usare questa schermata per configurare le impostazioni MIDI.
Per informazioni sui canali MIDI assegnati a ciascuna porta, vedere “Assegnazioni di parte e canale MIDI, e
diagramma” (pagina A-5).
Voce
Descrizione
Impostazione
Keyboard Channel
Seleziona il canale per l’invio dei dati MIDI dell’esecuzione con la tastiera ad
un dispositivo esterno (canale tastiera).
Da 01 a 16
Accomp Out
Attivare questa impostazione per inviare i dati MIDI corrispondenti all’auto- Off, On
accompagnamento, ad un dispositivo esterno.
Chord Judge
Attivando questa impostazione, si abilita l’introduzione degli accordi di
auto-accompagnamento concordemente con le informazioni sulla pressione
dei tasti della tastiera immesse nel canale MIDI (una qualsiasi delle porte A,
B, o C) specificate per Keyboard Channel da MIDI IN. Proprio come quando
si introducono gli accordi sulla tastiera del piano digitale, la gamma della
tastiera di introduzione accordi è destinata all’introduzione degli accordi per
l’auto-accompagnamento.
Off, On
Hi-Res Vel Out
Attiva o disattiva l’uscita MIDI high-resolution velocity.
Off, On
Local Control
Selezionando “Off” per local control, si interrompe la fonte sonora del piano
digitale, di conseguenza non viene prodotto nessun suono dal piano digitale
quando si premono i tasti.
Off, On
MIDI Out/Thru
Specifica Out o Thru come funzione del terminale MIDI OUT.
Out, Thru
MIDI In Port
Selezionare la porta da utilizzare per l’ingresso da MIDI In.
A, B, C
■ Schermata MEDIA
Usare questa schermata per salvare i dati ad un’unità flash USB inserita nel piano digitale, e per importare i dati da
un’unità flash USB alla memoria del piano digitale. Per maggiori informazioni, vedere la sezione “Unità flash USB”
(pagina IT-82).
■ Schermata ARPEGGIATOR
Schermata per la configurazione delle impostazioni di arpeggiatore. Per i dettagli, vedere “Riproduzione
automatica delle frasi di arpeggio (Arpeggiatore)” (pagina IT-22).
IT-79
PX560-I-1B.indd
81
2016/12/13
18:39:32
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata REGISTRATION
È possibile specificare quali impostazioni attuali devono rimanere invariate quando vengono richiamate le
impostazioni dei parametri usando la funzione di registrazione.
Voce
Descrizione
Impostazione
Split Point
Attivando questa impostazione si disabilita il richiamo dell’impostazione del Off, On
pundo di suddivisione.
Transpose
Attivando questa impostazione si disabilita il richiamo dell’impostazione di
trasposizione.
Off, On
Tone
Attivando questa impostazione si disabilita il richiamo delle impostazioni
relative a TONE.
Off, On
Rhythm
Attivando questa impostazione si disabilita il richiamo delle impostazioni
relative a RHYTHM.
Off, On
Effect
Attivando questa impostazione si disabilita il richiamo delle impostazioni
relative a EFFECT.
Off, On
System Setting
Attivando questa impostazione si disabilita il richiamo delle impostazioni
relative a SYSTEM SETTING.
Off, On
Controller
Attivando questa impostazione si disabilita il richiamo delle impostazioni
relative a CONTROLLER.
Off, On
Mixer
Attivando questa impostazione si disabilita il richiamo delle impostazioni
relative a MIXER.
Off, On
• Per maggiori dettagli sulle voci di impostazione salvate dalla registrazione, riferirsi alla lista delle voci di
impostazione nell’Appendice separata.
IT-80
PX560-I-1B.indd
82
2016/12/13
18:39:32
Configurazione delle impostazioni del piano digitale
■ Schermata EQUALIZER
Regola le caratteristiche di frequenza di tutti i toni.
Voce
Descrizione
Impostazione
Low Frequency
Seleziona la frequenza di cut-off della gamma
bassa.
50, 63, 80, 100, 125, 160, 200, 250, 315, 400, 500, 630,
800 (Hz)
Low Gain
Regola il guadagno nella gamma bassa.
Da –12 a 0, a +12
Mid1 Frequency
Seleziona la frequenza nella gamma bassa media.
100, 125, 160, 200, 250, 315, 400, 500, 630, 800, 1.0k,
1.3k, 1.6k, 2.0k, 2.5k, 3.2k, 4.0k, 5.0k, 6.3k, 8.0k (Hz)
Mid1 Gain
Regola il guadagno nella gamma bassa media.
Da –12 a 0, a +12
Mid2 Frequency
Seleziona la frequenza nella gamma media alta.
100, 125, 160, 200, 250, 315, 400, 500, 630, 800, 1.0k,
1.3k, 1.6k, 2.0k, 2.5k, 3.2k, 4.0k, 5.0k, 6.3k, 8.0k (Hz)
Mid2 Gain
Regola il guadagno nella gamma media alta.
Da –12 a 0, a +12
High Frequency
Seleziona la frequenza di cut-off nella gamma alta.
2.0k, 2.5k, 3.2k, 4.0k, 5.0k, 6.0k, 8.0k, 10k, 13k,
16k (Hz)
High Gain
Regola il guadagno nella gamma alta.
Da –12 a 0, a +12
Input Level
Regola il livello di ingresso.
Da 0 a 127
Output Level
Regola il livello in uscita.
Da 0 a 127
IT-81
PX560-I-1B.indd
83
2016/12/13
18:39:32
Unità flash USB
Il vostro piano digitale supporta le seguenti operazioni
dell’unità flash USB.
z Formattazione dell’unità flash USB
z Memorizzazione dei dati su un’unità flash USB
• I dati dei brani registrati con il registratore MIDI
del piano digitale vengono memorizzati su
un’unità flash USB come sono, oppure salvati
come un file MIDI (SMF formato 0).
• I dati audio standard provenienti da un computer
(file WAV) possono essere anche memorizzati su
un’unità flash USB e riprodotti sul piano digitale.
• L’esecuzione con il piano digitale può essere
registrata direttamente su un’unità flash USB.
Per maggiori dettagli, vedere “Registrazione ad
un’unità flash USB (Registratore audio)” (pagina
IT-65).
• Salvataggio dei dati di auto-accompagnamento
modificati, su un’unità flash USB
z Caricamento dei dati dell’unità flash USB alla
memoria del piano digitale
• I file MIDI e i file in formato CASIO memorizzati
su un’unità flash USB possono essere caricati
nella memoria del piano digitale (pagina IT-60).
z Cancellazione dei dati da un’unità flash USB
z Riproduzione facile dei dati di brani da un’unità
flash USB
■ Tipi di dati
Operazioni
supportate
Tipo di dati
Descrizione
(Estensione nome file)
Salvare
all’unità
flash
USB
Caricamento da
unità
flash
USB
Ritmi
dell’utente*
(pagina IT-42)
Dati di autoaccompagnamento
modificati con questo
piano digitale (AC7)
O
O
Timbri
dell’utente
Dati di timbro
modificati con questo
piano digitale.
1. Timbri di melodia
(ZTN)
2. Timbri di hex layer
(ZLT)
3. Dati dei suoni di
batteria (ZDR)
O
O
Dati MIDI
dell’utente
(pagine IT-60,
IT-54)
Uno dei seguenti due
tipi di dati musicali
1. File MIDI standard
(MID)
SMF formato 0 o
formato 1
2. Dati MIDI registrati
su questo piano
digitale (ZMF)
O
O
Preregolazioni
musicali
dell’utente
(pagina IT-47)
Dati delle
preregolazioni
musicali modificate su
questo piano digitale
(ZMP)
O
O
Registrazione
(pagina IT-52)
Impostazioni di
configurazione timbro
e ritmo (ZRM)
O
O
Tutti i timbri
Tutti i dati di timbri
dell’utente (ZTA)
O
O
Tutti gli autoaccompagnamenti
Tutti i dati di autoaccompagnamenti
dell’utente (ZAA)
O
O
Tutte le
registrazioni
Tutti i dati di
registrazioni (ZRA)
O
O
* Il vostro piano digitale inoltre supporta
l’importazione di dati di ritmi creati su un altro
dispositivo. Le estensioni dei nomi di file supportati
sono: ac7, z00, e ckf.
IT-82
PX560-I-1B.indd
B
84
2016/12/13
18:39:32
Unità flash USB
Precauzioni d’uso dell’unità flash USB e
della porta per unità flash USB
• Accertarsi di osservare le precauzioni fornite nella
documentazione in dotazione con l’unità flash USB.
• Evitare di usare un’unità flash USB nelle seguenti
condizioni. Tali condizioni possono corrompere i dati
memorizzati sull’unità flash USB.
• Aree soggette ad elevate temperature, umidità o
gas corrosivi
• Aree soggette a forti cariche elettrostatiche e
disturbi digitali
• Non rimuovere mai l’unità flash USB mentre i dati
sono in fase di scrittura o caricamento da essa. In tal
modo si possono corrompere i dati sull’unità flash
USB e danneggiare la porta per unità flash USB.
• Non inserire mai nessun altro oggetto all’infuori di
un’unità flash USB nella porta per unità flash USB. In
tal modo si crea il rischio di malfunzionamento.
• Un’unità flash USB può divenire calda dopo un uso
molto prolungato. Questo è normale e non è indice
di malfunzionamento.
• L’elettricità statica condotta alla porta per unità flash
USB dalla vostra mano o da un’unità flash USB può
causare il malfunzionamento del piano digitale. Se
ciò accade, spegnere il piano digitale e quindi
accenderlo di nuovo.
Collegamento di un’unità flash
USB al piano digitale e suo
scollegamento
• Non inserire mai nessun altro dispositivo all’infuori di
un’unità flash USB nella porta per unità flash USB.
• Quando si esegue un’operazione con l’unità flash
USB o si accende il piano digitale mentre è collegata
un’unità flash USB, il piano digitale deve inizialmente
eseguire una sequenza di “montaggio” per
predisporre lo scambio di dati con l’unità flash USB.
Le operazioni del piano digitale potrebbero essere
momentaneamente disabilitate mentre è in
esecuzione una sequenza di montaggio. Mentre è in
corso il processo di montaggio, verrà visualizzato il
messaggio “Media Mounting”. Potrebbero richiedersi
fino a 10 o 20 secondi, oppure un tempo superiore,
per montare un’unità flash USB. Non tentare di
eseguire nessuna operazione sul piano digitale
mentre è in corso una sequenza di montaggio.
Un’unità flash USB ha necessità di essere montata
ogni volta che essa viene collegata al piano digitale.
■ Per inserire un’unità flash USB
1.
Diritti d’autore
Come viene mostrato nell’illustrazione sotto,
inserire l’unità flash USB nella porta per unità
flash USB del piano digitale.
• Spingere con attenzione l’unità flash USB fino in
fondo. Non esercitare una forza eccessiva quando si
inserisce l’unità flash USB.
È consentito di utilizzare le registrazioni solo per il
proprio uso personale. Qualsiasi riproduzione di un
file audio o in formato musicale, senza
l’autorizzazione del detentore del diritto d’autore, è
severamente proibita dalle leggi sul copyright e dai
trattati internazionali. Inoltre, rendere disponibili tali
file su Internet o distribuirli a terze parti,
indifferentemente dal fatto che tali attività sono
condotte con o senza compenso, è rigorosamente
proibito dalle leggi sul copyright e dai trattati
internazionali. CASIO COMPUTER CO., LTD. non si
riterrà responsabile in nessun caso per qualsiasi
uso di questo piano digitale che sia illegale secondo
le leggi sul copyright.
Porta per unità flash USB
Unità flash USB
■ Per rimuovere un’unità flash USB
1.
Controllare per confermare che non sia in
esecuzione nessuna operazione di scambio
dati, e quindi estrarre orizzontalmente l’unità
flash USB.
IT-83
PX560-I-1B.indd
85
2016/12/13
18:39:33
Unità flash USB
Formattazione di un’unità
flash USB
• Assicurarsi di formattare un’unità flash USB sul
piano digitale prima di utilizzarla per la prima volta.
• Prima di formattare un’unità flash USB, assicurarsi
che essa non contenga nessun dato utile salvato.
• L’operazione di formattazione eseguita da questo
piano digitale è una “formattazione rapida”. Se si
desidera cancellare completamente tutti i dati
presenti nell’unità flash USB, formattarla sul vostro
computer o su qualche altro dispositivo.
Unità flash USB supportate
Questo piano digitale supporta le unità flash USB
formattate a FAT32. Se la vostra unità flash USB è
formattata ad un file system differente, utilizzare la
funzione di formattazione di Windows per
riformattarla a FAT32. Non utilizzare la formattazione
rapida.
1.
2.
3.
Inserire l’unità flash USB da formattare nella
porta per unità flash USB del piano digitale.
Sulla schermata MENU, toccare “MEDIA”.
Toccare “FORMAT”.
Questa operazione visualizza un messaggio di
conferma (“Sure?”).
4.
Toccare “Yes”.
• Il messaggio “Please Wait” rimane sul display mentre
viene eseguita l’operazione. Non eseguire nessuna
operazione mentre questo messaggio appare sul
display. Dopo il completamento della formattazione
apparirà sul display il messaggio “Complete”.
• Per annullare l’operazione di formattazione, toccare
“No”.
Salvataggio dei dati standard
dei brani ad un’unità flash
USB
Anche quando il formato file è WAV (dati audio
generali) o SMF (file MIDI standard), si può utilizzare
la procedura riportata di seguito per salvare i dati
sull’unità flash USB e riprodurli sul piano digitale.
1.
2.
Spostare il file di dati del brano che si
desidera riprodurre alla cartella MUSICDAT
sull’unità flash USB.
• Per informazioni sulla riproduzione, vedere “Per
eseguire insieme con i dati registrati su un’unità flash
USB” (pagina IT-67).
Salvataggio dei dati del piano
digitale ad un’unità flash USB
I dati della memoria del piano digitale (brani del
registratore MIDI) possono essere salvati ad un’unità
flash USB.
• I brani del registratore MIDI possono essere
convertiti in file MIDI standard (SMF) e salvati
sull’unità flash USB.
• Durante la registrazione di un brano del registratore
audio, i dati vengono salvati direttamente sull’unità
flash USB, di conseguenza non si richiede
l’operazione riportata sotto.
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
Inserire l’unità flash USB nella porta per unità
flash USB del piano digitale.
Sulla schermata MENU, toccare “MEDIA”.
Toccare “Save”.
Toccare il tipo di dati che si desidera salvare.
Toccare i dati che si desidera salvare.
Rinominare il file come si richiede.
Dopo aver rinominato il file, toccare “Enter”.
Questa operazione visualizza un messaggio di
conferma (“Sure?”). Se esiste già un file con lo stesso
nome sull’unità flash USB, apparirà un messaggio di
conferma (“Replace?”) che chiede se si desidera
sovascriverlo con i nuovi dati.
8.
Toccare “Yes”.
• Il messaggio “Please Wait” rimane sul display mentre
viene eseguita l’operazione. Non eseguire nessuna
operazione mentre questo messaggio appare sul
display. Dopo che il salvataggio dei dati è
completato, appare sul display il messaggio
“Complete”.
• Per annullare l’operazione di salvataggio, toccare
“No”.
Collegare l’unità flash USB al vostro
computer.
IT-84
PX560-I-1B.indd
86
2016/12/13
18:39:33
Unità flash USB
Caricamento dei dati da
un’unità flash USB alla
memoria del piano digitale
È possibile utilizzare la procedura riportata sotto per
caricare i dati da un’unità flash USB, nella memoria del
piano digitale.
• Collocare i dati (file) che si desidera caricare nella
cartella MUSICDAT, sull’unità flash USB.
1.
2.
3.
4.
5.
6.
Inserire l’unità flash USB nella porta per unità
flash USB del piano digitale.
Sulla schermata MENU, toccare “MEDIA”.
Toccare “Load”.
Toccare il tipo di dati che si desidera
importare.
Sulla lista “USB”, toccare i dati che si
desidera importare.
Sulla lista “User Area”, toccare la
destinazione di importazione che si desidera.
• Se si stanno importando dati MIDI, non sarà possibile
specificare una destinazione di importazione.
7.
Cancellazione dei dati da
un’unità flash USB
Usare la procedura seguente per cancellare i dati
sull’unità flash USB (file).
1.
2.
3.
4.
5.
6.
Inserire l’unità flash USB nella porta per unità
flash USB del piano digitale.
Sulla schermata MENU, toccare “MEDIA”.
Toccare “Delete”.
Toccare il tipo di dati che si desidera
cancellare.
Toccare i dati che si desidera cancellare.
Toccare “Execute”.
Questa operazione visualizza un messaggio di
conferma di cancellazione (“Sure?”).
7.
Toccare “Yes”.
• Il messaggio “Please Wait” rimane sul display mentre
viene eseguita l’operazione. Non eseguire nessuna
operazione mentre questo messaggio appare sul
display. Dopo che la cancellazione dei dati è
completata, appare sul display il messaggio
“Complete”.
• Per annullare l’operazione di cancellazione, toccare
“No”.
Toccare “Execute”.
Questa operazione visualizza un messaggio di
conferma importazione (“Sure?”). Se esistono già dati
nella destinazione di importazione nella memoria del
piano digitale, apparirà un messaggio (“Replace?”) che
chiede se si desidera sostituirli con i nuovi dati.
8.
Toccare “Yes”.
• Il messaggio “Please Wait” rimane sul display mentre
viene eseguita l’operazione. Non eseguire nessuna
operazione mentre questo messaggio appare sul
display. “Complete” appare sul display dopo che
l’importazione dei dati è completata.
• Per annullare l’operazione di importazione, toccare
“No”.
IT-85
PX560-I-1B.indd
87
2016/12/13
18:39:33
Collegamento ad un computer
È possibile collegare il piano digitale ad un computer e
scambiare i dati MIDI tra di loro. È possibile inviare i
dati dell’esecuzione dal piano digitale ad un software
per la musica disponibile in commercio, installato sul
vostro computer, oppure è possibile inviare i dati MIDI
dal vostro computer al piano digitale per la
riproduzione.
Requisiti minimi di sistema del
computer
Di seguito vengono mostrati i requisiti minimi di
sistema del computer per l’invio e la ricezione dei dati
MIDI. Verificare per assicurarsi che il vostro computer
sia conforme a questi requisiti prima di collegare ad
esso il piano digitale.
z Sistema operativo
Windows Vista® *1
Windows® 7 *2
Windows® 8 *3
Windows® 8.1 *4
Mac OS® X (10.6.X, 10.7.X, 10.8.X, 10.9.X, 10.10.X)
*1: Windows Vista (32-bit)
*2: Windows 7 (32-bit, 64-bit)
*3: Windows 8 (32-bit, 64-bit)
*4: Windows 8.1 (32-bit, 64-bit)
z Porta USB
• Non collegare mai la tastiera digitale ad un computer
che non è conforme ai requisiti riportati sopra. In
caso contrario, è possibile causare problemi al
vostro computer.
• Per le ultime notizie sui sistemi operativi supportati,
visitare il sito web all’URL riportato sotto.
http://world.casio.com/
Per collegare il piano digitale al vostro
computer
• Accertarsi di seguire esattamente i punti della
procedura riportata sotto. Eseguendo il
collegamento in modo errato, si può rendere
impossibile l’invio e la ricezione dei dati.
1.
Spegnere il piano digitale e quindi avviare il
computer.
• Non avviare ancora il software per la musica sul
computer!
2.
Dopo l’avvio del computer, usare un cavo
USB disponibile in commercio per collegarlo
al piano digitale.
Connettore B
Cavo USB
(Tipo A-B)
Connettore A
Porta USB del
piano digitale
Porta USB del computer
3.
Accendere il piano digitale.
• Se questa è la prima volta che si collega il piano
digitale al computer, verrà installato
automaticamente sul computer il driver che si
richiede per inviare e ricevere i dati.
4.
5.
Avviare il software per la musica disponibile
in commercio sul vostro computer.
Configurare le impostazioni del software per
la musica per selezionare “CASIO USB-MIDI”
come dispositivo MIDI.
• Per informazioni su come selezionare il dispositivo
MIDI, consultare la documentazione per l’utente
fornita in dotazione con il software per la musica in
uso.
• Accertarsi di accendere il piano digitale prima di
avviare il software per la musica sul vostro
computer.
IT-86
PX560-I-1B.indd
88
2016/12/13
18:39:33
Collegamento ad un computer
• Una volta che si è realizzato il collegamento con
successo, non c’è alcun problema a lasciare collegato
il cavo USB quando si spegne il computer e/o il
piano digitale.
• Questo piano digitale è conforme allo standard
General MIDI, livello 1 (GM).
• Per le specifiche dettagliate ed i collegamenti che si
applicano per l’invio e la ricezione dei dati MIDI da
questo piano digitale, fare riferimento alle
informazioni di supporto più aggiornate fornite dal
sito web al seguente URL:
http://world.casio.com/
Uso del sistema MIDI
Che cos’è il MIDI?
MIDI è l’acronimo di Musical Instrument Digital
Interface, e rappresenta la denominazione di uno
standard mondiale per i segnali digitali e connettori
che rendono possibile scambiare i dati musicali tra
strumenti musicali e computer (macchine) prodotti da
fabbricanti differenti.
Per i dettagli sulle specifiche MIDI di questo piano
digitale, vedere la documentazione “Implementazione
MIDI” presso il sito web localizzato al seguente URL.
http://world.casio.com/
• È possibile alterare la configurazione MIDI del piano
digitale cambiando il canale di invio dei dati MIDI o
altre impostazioni. Per i dettagli, vedere “Schermata
MIDI” (pagina IT-79).
• Usare un cavo MIDI disponibile separatamente o in
commercio per collegare i terminali MIDI del vostro
piano digitale e altro strumento musicale elettronico
per lo scambio dei dati MIDI.
• I terminali MIDI sono disabilitati mentre il piano
digitale è collegato ad un computer tramite la porta
USB.
IT-87
PX560-I-1B.indd
89
2016/12/13
18:39:33
Riferimento
Messaggi di errore
Quando si verifica un problema, appare sul display uno dei messaggi di errore riportati sotto.
• Per annullare un messaggio di errore e ritornare al display normale, toccare br EXIT sul display.
Messaggio sul
display
No Media
Causa
1. L’unità flash USB non è connessa alla porta per
unità flash USB del piano digitale.
2. L’unità flash USB è stata rimossa mentre era in
corso qualche operazione.
3. L’unità flash USB è protetta da scrittura.
4. L’unità flash USB ha un software antivirus.
No File
Non c’è nessun file caricabile o file riproducibile
nella cartella “MUSICDAT”.
No Data
Si sta tentando di salvare dei dati dell’utente
(preregolazioni dell’utente, ritmo dell’utente, dati
MIDI, ecc.) quando non ci sono dati da salvare.
Si sta tentando di usare un file di sola lettura con lo
stesso nome che è già memorizzato sull’unità flash
USB.
Read Only
Media Full
Too Many Files
Not SMF01
Size Over
Wrong Data
Memory Full
Format Error
Media Error
Measure Limit
Data Full
Rimedio
1. Inserire correttamente l’unità flash USB nella
porta per unità flash USB.
2. Non rimuovere l’unità flash USB mentre è in
corso qualsiasi operazione.
3. Sproteggere l’unità flash USB.
4. Usare un’unità flash USB che non ha software
antivirus.
Spostare il file che si desidera caricare o riprodurre
nella posizione appropriata (pagine IT-84, IT-85)
nella cartella “MUSICDAT”.
Selezionare un elemento di dati dell’utente per il
quale ci siano dati da salvare.
• Cambiare il nome e quindi salvare i nuovi dati.
• Rimuovere l’attribuzione di sola lettura dal file
esistente sull’unità flash USB e sovrascriverlo con i
nuovi dati.
• Usare un’unità flash USB differente.
Non c’è sufficiente spazio disponibile sull’unità flash Cancellare alcuni dei file sull’unità flash USB per
USB.
fare spazio per i nuovi dati (pagina IT-85), oppure
usare un’unità flash USB differente.
1. Sono presenti troppi file sull’unità flash USB.
1. Cancellare alcuni dei file sull’unità flash USB per
fare spazio per i nuovi dati.
2. È presente un file denominato TAKE99.WAV
2. Cancellare il file WAV nella cartella
nella cartella “MUSICDAT”.
“MUSICDAT”.
Si sta tentando di riprodurre dati di brani in SMF
Questo piano digitale supporta la riproduzione solo
formato 2.
di SMF formato 0 o formato 1.
1. I dati di registrazione MIDI sull’unità flash USB 1. Il piano digitale supporta la riproduzione di dati
di registrazione MIDI fino a circa 700 KB.
non possono essere riprodotti poiché essi sono
troppo grandi.
2. I file SMF sull’unità flash USB non possono
2. Il piano digitale supporta la riproduzione di file
essere riprodotti poiché essi sono troppo grandi.
SMF fino a 320 KB.
3. Il piano digitale supporta l’importazione dei dati
3. I dati che si sta tentando di importare non
(per elemento) fino alla dimensione massima
possono essere importati poiché essi sono troppo
mostrata di seguito.
grandi.
Ritmi dell’utente: Circa 32 KB
Preregolazioni dell’utente: Circa 6 KB
1. I dati sull’unità flash USB sono corrotti.
—
2. L’unità flash USB contiene dati che non sono
supportati da questo piano digitale.
1. Ridurre la dimensione dei dati del brano.
1. Non c’è sufficiente memoria disponibile del
Esempio:
piano digitale per convertire un brano del
Cancellare qualsiasi traccia che non si richiede.
registratore MIDI in dati SMF e memorizzarlo
sull’unità flash USB.
2. Non c’è sufficiente memoria rimanente per le
2. Selezionare un pattern di accompagnamento
operazioni di modifica del ritmo.
differente.
3. Il piano digitale supporta l’introduzione di circa
3. La memoria rimanente diviene troppo ridotta
1.000 accordi.
durante la modifica della preregolazione
musicale.
1. Il formato dell’unità flash USB non è compatibile 1. Formattare l’unità flash USB sul piano digitale.
con questo piano digitale.
2. L’unità flash USB è corrotta.
2. Usare un’unità flash USB differente.
L’unità flash USB è corrotta.
Usare un’unità flash USB differente.
Il piano digitale supporta l’introduzione fino a 999
Si sta tentando di introdurre dati di registrazione
misure.
MIDI o preregolazione musicale che hanno più di
999 misure.
Si sta tentando di salvare dati che superano il
Cancellare i dati non necessari.
numero massimo consentito di elementi di dati.
IT-88
PX560-I-1B.indd
90
2016/12/13
18:39:34
Riferimento
Risoluzione dei problemi
Problema
Causa
Nessun suono viene
1. Il comando VOLUME è regolato
riprodotto quando si premono
su “MIN”.
i tasti della tastiera.
2. Le cuffie o un adattatore spina
sono collegati in una delle prese
PHONES.
3. L’icona Upper 1 è disattivata.
4. “Speaker” SYSTEM SETTING è
disattivata.
Il pitch del piano digitale è
1. L’intonazione del piano digitale è
disattivato.
errata.
2. L’impostazione della chiave del
piano digitale è alquanto diversa
da “440,0 Hz”.
3. È in uso un’impostazione di
temperamento non standard.
I timbri e/o gli effetti vengono
riprodotti in modo strano.
Spegnendo l’alimentazione e
quindi riaccendendola di
nuovo non si elimina il
problema.
4. È abilitato lo spostamento di
ottava.
È attivata la funzione “Auto
Resume”.
Esempio: L’intensità delle note
non cambia neanche se si
modifica la pressione dei tasti.
Non è possibile trasferire i
—
dati dopo la connessione del
piano digitale ad un computer.
Non è possibile registrare i
dati di accompagnamento
degli accordi sul computer.
Non è possibile memorizzare i
dati su un’unità flash USB o
caricare i dati da un’unità
flash USB.
La riproduzione in corso si
interrompe durante il
trasferimento dei dati del
brano dal computer.
Rimedio
1. Ruotare il comando VOLUME
maggiormente verso il lato “MAX”.
2. Scollegare tutto ciò che è collegato alla
presa jack PHONES.
Vedere
a pagina
) IT-7
) IT-9
3. Toccare l’icona Upper 1 per attivarla.
4. Attivare “Speaker” SYSTEM SETTING.
) IT-15
) IT-74
1. Regolare l’intonazione del piano digitale,
o spegnere il piano digitale e quindi
riaccenderlo.
2. Cambiare l’impostazione della chiave a
“440,0 Hz”, o spegnere il piano digitale e
quindi riaccenderlo.
3. Cambiare l’impostazione di
temperamento a “Equal”, che
rappresenta l’intonazione moderna
standard.
4. Cambiare l’impostazione dello
spostamento di ottava a 0.
Disattivare “Auto Resume”.
Successivamente, spegnere e riaccendere
l’alimentazione.
) IT-21
) IT-74
) IT-74
) IT-69
) IT-75
“Accomp Out” è disattivato.
1. Controllare per assicurarsi che il cavo
) IT-86
USB sia collegato al piano digitale e al
computer, e che sia selezionato il
dispositivo corretto con il software per la
musica sul vostro computer.
2. Spegnere il piano digitale e quindi
chiudere il software per la musica sul
vostro computer. Successivamente,
riaccendere il piano digitale e quindi
riavviare il software per la musica sul
vostro computer.
Attivare “Accomp Out”.
) IT-79
—
Vedere “Messaggi di errore”.
Disturbi digitali provenienti dal cavo
USB o dal cavo di alimentazione
hanno causato l’interruzione della
comunicazione dati tra il computer e
il piano digitale.
Arrestare la riproduzione del brano,
) IT-86
scollegare il cavo USB dal piano digitale, e
quindi ricollegarlo. Dopodiché, provare di
nuovo a riprodurre il brano.
Se in questo modo non si risolve il
problema, chiudere il software MIDI in uso,
scollegare il cavo USB dal piano digitale, e
quindi ricollegarlo. Successivamente,
riavviare il software MIDI e provare di nuovo
a riprodurre il brano.
) IT-88
IT-89
PX560-I-1B.indd
91
2016/12/13
18:39:34
Riferimento
Vedere
a pagina
La qualità e il volume di un
Questa è una conseguenza inevitabile del processo di campionamento digitale*, e non indica
timbro risultano leggermente un malfunzionamento.
diversi a seconda del punto
* Dei campionamenti digitali plurimi vengono prelevati per la gamma più bassa, la gamma
dove si suona sulla tastiera.
media e la gamma alta dello strumento musicale originale. Per questo motivo, potrebbe
esserci una leggera differenza nella qualità e nel volume del timbro tra le gamme di
campionamento.
Quando si preme un pulsante, L’esecuzione di un’operazione con i pulsanti durante la riproduzione con il modo di duetto,
la nota che si sta suonando
auto-accompagnamento, registratore, o altre funzioni, possono causare un simile fenomeno
viene momentaneamente
quando il piano digitale commuta gli effetti interni del timbro. Ciò non è indice di
interrotta, oppure c’è un
malfunzionamento.
leggero cambiamento
riguardo a come gli effetti
vengono applicati.
Anche se si suona su gamme Le gamme di determinati timbri sono limitate, il che significa che le ottave cambiano
differenti della tastiera, le note normalmente fino ad una certa nota bassa o nota alta. Con un tale timbro, le note dell’ottava
non cambiano di ottave.
più bassa verranno ripetute alla sinistra della nota più bassa possibile, e l’ottava più alta verrà
ripetuta alla destra della nota più alta possibile. Questo è dovuto alle limitazioni nella gamma
dello strumento musicale originale per ciascun timbro, e non è indice di malfunzionamento
del piano digitale.
Problema
Causa
Rimedio
IT-90
PX560-I-1B.indd
92
2016/12/13
18:39:34
Riferimento
Caratteristiche tecniche del prodotto
Modello
PX-560MBE
Tastiera
Tastiera del piano a 88 tasti
• Risoluzione velocità: 16.256 massimo
• Sovrapposizione, suddivisione
• Duetto: 4 ottave (da –2 a 0, a +2)
• Trasposizione: 2 ottave (da –12 a 0, a +12)
• Spostamento di ottava: 4 ottave (da –2 a 0, a +2)
• Velocità di rilascio tasto
Sorgente sonora
• Numero di timbri: 650
Timbri di melodia: Preregolazioni 532/Utente 280
Timbri di Hex Layer: Preregolazioni 100/Utente 100
Suoni di batteria: Preregolazioni 18/Utente 20
• Polifonia massima: 256 note
• Risposta al tocco (3 livelli di sensibilità, disattivata)
• Intonazione: Da 415,5 Hz a 440,0 Hz, a 465,9 Hz (in unità di 0,1 Hz)
• Temperamento: Temperamenti equabili più altri 16 tipi
• Accordatura progressiva: Attivazione, disattivazione
Display
Pannello tattile da 5,3 pollici (LCD a colori TFT 5,0 pollici 528 × 320 dot)
Simulatore acustico
Linear Morphing, risonanza damper, risposta del martelletto, risonanza delle corde
Effetti
Reverbero (17 tipi), Chorus (16 tipi), Delay (6 tipi), DSP, equalizzatore a 4 bande
Modificabile
Auto-accompagnamento
Elementi dati: 220 preregolazioni, 30 utente
Preregolazioni musicali
Elementi dati: 305 preregolazioni, 100 utente
Brano dimostrativo
6
Registratore MIDI
•
•
•
•
•
•
Registratore audio
• Registrazione e riproduzione in tempo reale sull’unità flash USB*
* PCM lineare, 16 bit, 44,1 kHz, formato .WAV stereo
• Brani: 100 file
• Circa 74 minuti di registrazione massima per file.
• Livello di volume del registratore audio: Regolabile
Registrazione
96 (4 setup × 24 banchi)
Metronomo
• Battute: Da 0 a 9
• Gamma del tempo: Da 20 a 255
• Livello di volume del metronomo: Regolabile
Pedali
Damper (con funzionamento di metà pedale), sordina, sostenuto, espressione
Altre funzioni
•
•
•
•
•
•
•
MIDI
Ricevimento multitimbro a 16 canali
Rotella di pitch bend
Gamma variazione del pitch: Da 00 a 24 semitoni
Unità flash USB
• Capacità: si raccomanda 32 GB o inferiore
• Riproduzione diretta SMF, memorizzazione dati, caricamento dati, formattazione dell’unità flash USB,
riproduzione e salvataggio dei dati audio
Pulsanti dei timbri di piano dedicati
Rotella di modulazione
Arpeggiatore
Manopole di controllo
Regolazione bilanciamento
Impostazione backup
Blocco di operazione
IT-91
B
PX560-I-1B.indd
Funzioni: Registrazione in tempo reale, riproduzione
Numero di brano: 100
Numero di tracce: 17
Capacità: Fino a circa 50.000 note per brano
Protezione dei dati registrati: Memoria flash incorporata
Livello di volume del registratore MIDI: Regolabile
93
2016/12/13
18:39:34
Riferimento
Ingressi/Uscite
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Prese per cuffie PHONES: Prese mini jack stereo × 2
Presa per il pedale DAMPER PEDAL: Presa jack standard × 1
Presa per il pedale ASSIGNABLE PEDAL: Presa jack standard stereo × 1
Alimentazione: 12 V CC
Terminali MIDI OUT/IN
Prese LINE IN R, L/MONO: Prese jack standard × 2
Impedenza d’ingresso: 9,0 KΩ
Tensione d’ingresso: 200 mV
Prese LINE OUT R, L/MONO: Prese jack standard × 2
Impedenza di uscita: 2,3 KΩ
Tensione di uscita: 1,8 V (RMS) massimo
Ingresso audio: Presa jack mini stereo
Impedenza d’ingresso: 9,0 KΩ
Tensione d’ingresso: 200 mV
Porta USB: Tipo B
Porta per unità flash USB : Tipo A
Connettore per pedali (solo per SP-33 opzionale)
Diffusori
φ 12 cm × 2 + φ 5 cm × 2 (Uscita 8 W + 8 W)
Requisiti di alimentazione
Trasformatore CA: AD-A12150LW
• Spegnimento automatico: Circa 4 ore dopo l’ultima operazione. La funzione di Spegnimento automatico
può essere disattivata.
Consumo
12 V = 10 W
Dimensioni
132,2 (L) × 29,3 (P) × 14,7 (A) cm
Peso
Circa 12 kg
• Le caratteristiche tecniche e design sono soggetti a modifiche senza preavviso.
IT-92
PX560-I-1B.indd
B
94
2016/12/13
18:39:34
Riferimento
Avvertenze per l’uso
Assicurarsi di leggere ed osservare le seguenti
avvertenze per l’uso.
• Con un modello dotato di una funzione di
registrazione o altra funzione di memorizzazione
dati, assicurarsi di eseguire il backup di tutti i dati
che si desidera mantenere ad un altro supporto
prima di sottoporre questo prodotto per l’assistenza
o riparazione. I dati salvati potrebbero essere
accessibili oppure addirittura venire cancellati come
parte delle procedure di assistenza o riparazione.
■ Collocazione
Evitare le seguenti collocazioni per questo prodotto.
• Luoghi esposti alla luce solare diretta e ad elevata
umidità
• Luoghi soggetti a temperature estremamente basse o
alte
• Vicino ad una radio, televisore, videoregistratore o
sintonizzatore
• Gli apparecchi riportati sopra non causeranno
malfunzionamento di questo prodotto, tuttavia il
prodotto potrà causare interferenze nell’audio o nel
video di un apparecchio posto nelle vicinanze.
■ Manutenzione dell’utente
• Non usare mai benzina, alcool, solventi o altre
sostanze chimiche per pulire il prodotto.
• Per pulire il prodotto o la sua tastiera, strofinare con
un panno morbido inumidito in una soluzione
debole di acqua e detergente neutro. Strizzare bene il
panno per eliminare tutto il liquido in eccesso prima
di passarlo sul prodotto.
■ Accessori in dotazione e opzionali
Usare esclusivamente gli accessori che sono specificati
per l’uso con questo prodotto. L’uso di accessori non
autorizzati comporta il rischio di incendio, scossa
elettrica e lesioni fisiche.
• È vietata qualsiasi riproduzione parziale o totale del
contenuto di questo manuale. Eccetto che per il
proprio uso personale, qualsiasi altro uso del
contenuto di questo manuale senza il consenso della
CASIO è proibito dalle leggi sul copyright.
• IN NESSUN CASO LA CASIO SI RITERRÀ
RESPONSABILE PER QUALUNQUE DANNO
(INCLUDENDO, SENZA LIMITAZIONE, DANNI
PER PERDITE DI PROFITTI, INTERRUZIONE DI
LAVORO, PERDITA DI INFORMAZIONI)
DERIVANTE DALL’USO O INABILITÀ D’USO DI
QUESTO MANUALE O PRODOTTO, ANCHE SE
LA CASIO HA RICEVUTO AVVISO DELLA
POSSIBILITÀ DI TALI DANNI.
• Il contenuto di questo manuale è soggetto a
modifiche senza preavviso.
■ Precauzioni d’uso del trasformatore CA
• Usare una presa di corrente che sia facilmente
accessibile in modo da poter scollegare il
trasformatore CA se si verifica un
malfunzionamento o ogniqualvolta sia necessario.
• Il trasformatore CA è destinato esclusivamente per
l’uso in interni. Non utilizzarlo dove potrebbe essere
esposto a schizzi d’acqua o umidità. Non collocare
nessun contenitore, come ad esempio un vaso da
fiori contenente liquidi, sul trasformatore CA.
• Conservare il trasformatore CA in un luogo asciutto.
• Utilizzare il trasformatore CA in un’area aperta e
ben ventilata.
• Non coprire mai il trasformatore CA con un
giornale, una tovaglia, una tenda, o qualsiasi altro
oggetto simile.
• Scollegare il trasformatore CA dalla presa di
corrente se non si ha in programma di utilizzare il
piano digitale per un lungo periodo di tempo.
• Non provare mai a riparare il trasformatore CA o a
modificarlo in qualsiasi maniera.
• Ambiente di funzionamento del trasformatore CA
Temperatura: da 0 a 40°C
Umidità: da 10% a 90% RH
Polarità di uscita:&
■ Linee di saldatura
Le linee potrebbero essere visibili all’esterno del
prodotto. Sono presenti “linee di saldatura” risultanti
dal processo di formatura plastica. Esse non sono delle
incrinature o graffi.
■ Uso rispettoso dello strumento musicale
Fare sempre attenzione alle altre persone intorno a voi
ogniqualvolta si usa questo prodotto. Prestare
attenzione specialmente quando si suona a tarda notte
per mantenere il volume ai livelli che non disturbino le
altre persone. Le altre misure che si possono adottare
quando si suona a tarda notte, sono quelle di chiudere
le finestre e l’uso delle cuffie.
IT-93
PX560-I-1B.indd
95
2016/12/13
18:39:34
Riferimento
Precauzioni d’uso del trasformatore CA
Modello: AD-A12150LW
1. Leggere queste istruzioni.
2. Tenere queste istruzioni a portata di mano.
3. Tenere conto di tutte le avvertenze.
4. Seguire tutte le istruzioni.
5. Non usare questo prodotto vicino all’acqua.
6. Pulire solo con un panno asciutto.
7. Non installare vicino ai radiatori, elementi riscaldanti, stufe, o qualsiasi altra fonte di calore (inclusi gli
amplificatori).
8. Usare solo collegamenti ed accessori specificati dal fabbricante.
9. Affidare tutta la manutenzione al personale di assistenza qualificato. La manutenzione viene richiesta dopo
che si verifica uno qualsiasi dei casi seguenti: quando il prodotto è danneggiato, quando il cavo di
alimentazione o la spina è danneggiato, quando nel prodotto viene versato un liquido, quando un oggetto
estraneo penetra nel prodotto, quando il prodotto è esposto a pioggia o umidità, quando il prodotto non
funziona normalmente, quando il prodotto è caduto.
10. Non permettere che il prodotto venga esposto a sgocciolio o schizzi di liquidi. Non collocare nessun
oggetto contenente liquidi sul prodotto.
11. Non permettere che l’uscita della linea elettrica superi la tensione nominale riportata sull’etichetta.
12. Assicurarsi che l’area circostante sia asciutta prima di collegarsi ad una sorgente di alimentazione.
13. Assicurarsi che il prodotto sia orientato correttamente.
14. Scollegare il prodotto durante i temporali con fulmini o quando non si ha intenzione di utilizzarlo per un
lungo periodo di tempo.
15. Non permettere che le aperture di ventilazione del prodotto divengano ostruite. Installare il prodotto
conformemente alle istruzioni del fabbricante.
16. Prestare attenzione che il cavo di alimentazione venga collocato dove esso non potrà essere calpestato o
piegato notevolmente, soprattutto in vicinanza di spine e prese, e nelle posizioni di uscita dal prodotto.
17. Il trasformatore CA deve essere collegato in una presa di corrente il più vicino possibile al prodotto per
consentire lo scollegamento immediato della spina in caso di emergenza.
Il simbolo riportato sotto è un segnale di allarme che indica un voltaggio pericoloso non isolato all’interno
dell’involucro del prodotto, che potrebbe costituire il rischio di scossa elettrica agli utenti.
’
Il simbolo riportato sotto è un segnale di allarme che indica la presenza di istruzioni importanti per il
funzionamento e la manutenzione (assistenza) nella documentazione che accompagna il prodotto.
*
IT-94
PX560-I-1B.indd
96
2016/12/13
18:39:35
Riferimento
STLport
Copyright 1994 Hewlett-Packard Company
Copyright 1996,97 Silicon Graphics Computer Systems, Inc.
Copyright 1997 Moscow Center for SPARC Technology.
Permission to use, copy, modify, distribute and sell this software and
its documentation for any purpose is hereby granted without fee,
provided that the above copyright notice appear in all copies and that
both that copyright notice and this permission notice appear in
supporting documentation. Hewlett-Packard Company makes no
representations about the suitability of this software for any
purpose. It is provided "as is" without express or implied warranty.
Permission to use, copy, modify, distribute and sell this software and
its documentation for any purpose is hereby granted without fee,
provided that the above copyright notice appear in all copies and that
both that copyright notice and this permission notice appear in
supporting documentation. Silicon Graphics makes no representations
about the suitability of this software for any purpose. It is provided
"as is" without express or implied warranty.
Permission to use, copy, modify, distribute and sell this software and
its documentation for any purpose is hereby granted without fee,
provided that the above copyright notice appear in all copies and that
both that copyright notice and this permission notice appear in
supporting documentation. Moscow Center for SPARC Technology makes no
representations about the suitability of this software for any
purpose. It is provided "as is" without express or implied warranty.
IT-95
PX560-I-1B.indd
97
2016/12/13
18:39:35
Informazioni
Guida alla diteggiatura
Accordi Fingered 1, Fingered 2
C
C6 *1 *3
Cm
Cm6 *2 *3
Cdim
Cadd9
Caug *3
Cmadd9
C 5
C69 *3
Csus4 *3
Cm69 *3
Csus2 *3
C7 ( 9)
C7
C7 (9)
Cm7 *3
C7 ( 9)
C7 ( 11)
CM7
CmM7
C7 ( 13)
Cdim7 *3
C7 (13)
CdimM7
Cm7 (9)
C7 5 *3
Cm7 (11) *3
Cm7 5 *3
CM7 (9)
CM7 5
CmM7 (9)
Caug7
C5 (Solo radice e 5a) *4
CaugM7
C8 (Solo radice, o radice più ottava) *4
C7sus4
*1 Con Fingered 2, interpretato come Am7.
b
*2 Con Fingered 2, interpretato come Am7 5.
*3 In alcuni casi la forma invertita non è supportata.
*4 Full Range Chord non è supportato.
A-1
PX560-I-1B.indd
98
2016/12/13
18:39:35
Informazioni
Accordi Fingered 3, Full Range
In aggiunta agli accordi che possono essere diteggiati
con Fingered 1 e Fingered 2, vengono riconosciuti
anche gli accordi seguenti.
C # D F F# G A b A B b C #m Dm Fm
C
C
C
C C C C C C C C
F#m Gm Abm Am B bm Bm C#dim Ddim
C
C
C
C
C
C
C
C
Fdim F#din Gdim Abdin Adin Bdin A b7 F7
C
C
Fm7 FM7
C
C
C
AbM7
C
C
C
C
C
#
b
b
5
F m7 Gm7 A add9
C
C
C
C
• Con Fingered 3, la nota diteggiata più bassa viene
interpretata come la nota di base. Le forme invertite
non sono supportate.
• Con Full Range Chord, quando la nota diteggiata
più bassa è ad una certa distanza dalla prossima
nota, l’accordo viene interpretato come un accordo
frazionario.
• Differentemente da Fingered 1, 2 e 3, Full Range
Chord richiede la pressione di almeno tre tasti per
formare un accordo.
A-2
PX560-I-1B.indd
99
2016/12/13
18:39:35
PX560-I-1B.indd
100
Root
7sus4
augM7
aug7
M7 5
m7 5
7 5
dimM7
dim7
mM7
M7
m7
7
sus2
sus4
5
aug
dim
m
M
Chord
Type
C
C /(D)
D
Elenco di esempi di accordi
(D)/E
E
F
F /(G)
G
(G)/A
A
(A)/B
B
Informazioni
A-3
2016/12/13
18:39:39
PX560-I-1B.indd
101
Root
C
C /(D)
D
(D)/E
E
F
F /(G)
G
(G)/A
A
• Poiché la gamma d’introduzione degli accordi è limitata, questo modello potrebbe non supportare alcuni degli accordi mostrati sopra.
8
5
mM7 (9)
M7 (9)
m7 (11)
m7 (9)
7 (13)
7 ( 13)
7 ( 11)
7 ( 9)
7 (9)
7 ( 9)
m69
69
madd9
add9
m6
6
Chord
Type
(A)/B
B
Informazioni
A-4
2016/12/13
18:39:44
Informazioni
Assegnazioni di parte e canale MIDI, e diagramma
Sebbene questo piano digitale dispone una sorgente sonora che supporta l’esecuzione simultanea di 48 parti, lo standard MIDI
supporta il trattamento di informazioni fino ad un massimo di 16 parti. Di conseguenza, le 48 parti del piano digitale sono divise
tra tre porte da 16 parti, risultando l’equivalente di tre sorgenti sonore MIDI incorporate di 16 parti. La sorgente sonora MIDI alla
quale i dati MIDI introdotti nel MIDI IN del piano digitale vengono inviati, è specificata dall’impostazione (Porta A, B, o C)
dell’impostazione MIDI In Port.
■ Assegnazioni di porta e parte di canale MIDI
Porta
A
Port A
MIDI IN
Port B
*1
Porta
B
Port C
Porta
C
Canale
MIDI IN
Parte
1
2
3
4
5
6
7
8
1
2
3
4
5
6
7
8
9
9
10
10
11
11
12
12
13
13
14
14
15
15
16
16
1
2
3
4
1
2
3
4
5
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
Gruppo di parti
Esecuzione sulla tastiera
Non usata. *4
Riproduzione del metronomo
Riproduzione dell’autoaccompagnamento
(Usata per la riproduzione
dell’auto-accompagnamento
durante entrambe l’esecuzione
con la tastiera e la riproduzione
del registratore MIDI.)
Riproduzione del registratore
MIDI
Traccia del sistema
Non usata. *4
Riproduzione del registratore
MIDI
Traccia
Assegnazione di parti
Canale
MIDI
OUT
Keyboard Upper 1
Keyboard Upper 2
Keyboard Lower 1
Keyboard Lower 2
Auto Harmonize
unused
unused
Metronome
1-16 *2
2
3
4
5
Accomp Percussion
9
Accomp Drum
10
Accomp Bass
11
Accomp Chord 1
12
Accomp Chord 2
13
Accomp Chord 3
14
Accomp Chord 4
15
Accomp Chord 5
16
MIDI OUT
On
*3
Off
MIDI Recorder System Track Upper1
MIDI Recorder System Track Upper2
MIDI Recorder System Track Lower1
MIDI Recorder System Track Lower2
MIDI Recorder System Track
Auto Harmonize
unused
unused
unused
unused
unused
unused
unused
unused
unused
unused
unused
MIDI Recorder Track 1
MIDI Recorder Track 2
MIDI Recorder Track 3
MIDI Recorder Track 4
MIDI Recorder Track 5
MIDI Recorder Track 6
MIDI Recorder Track 7
MIDI Recorder Track 8
MIDI Recorder Track 9
MIDI Recorder Track 10
MIDI Recorder Track 11
MIDI Recorder Track 12
MIDI Recorder Track 13
MIDI Recorder Track 14
MIDI Recorder Track 15
MIDI Recorder Track 16
*1 La porta che accetta i messaggi MIDI In viene specificata dall’impostazione di “MIDI In Port” della schermata MIDI.
*2 Il canale MIDI Out viene specificato dall’impostazione di “Keyboard Channel” della schermata MIDI.
*3 Le impostazioni dei dati MIDI di auto-accompagnamento vengono configurate dall’impostazione di “Accomp Out” della
schermata MIDI.
*4 Usare le parti “Non utilizzato.” quando si introducono le informazioni di esecuzione da una sorgente esterna tramite MIDI In.
A-5
PX560-I-1B.indd
102
2016/12/13
18:39:45
Informazioni
Diagramma a blocchi
Mono
Chorus Send
Port A : Part1-5
Stereo
Delay Send
Tone
Generator
Volume
Reverb Send
Nota 1:
Due DSP, uno per Porta A Parti da 1 a 5 per
l’esecuzione della tastiera, ed uno per le
altre parti, sono utilizzati in combinazione.
Chorus Return
DSP
Chorus Send
System
Chorus
Chorus sent to Reverb
Chorus sent to Delay
Port A-C : Other Part
Tone
Generator
System
Delay
Delay Return
Delay sent to Reverb
Volume
Reverb Return
Reverb Send
Delay Send
DSP
System
Reverb
Master
EQ
Comp position
Pre EQ / Post EQ
Master
Compressor
Master
Compressor
LINE/
SPEAKER
OUT
Master
EQ
Volume
LINE IN
Master Volume
AUDIO IN
Audio Volume
A-6
PX560-I-1B.indd
103
2016/12/13
18:39:45
PX560-I-1B.indd
106
2016/12/13
18:39:45
Key’s
Ch’s
After
Touch
Control
Change*2
Pitch Bender
Note ON
Note OFF
Velocity
True voice
0
1
5
6, 38
7
10
11
16
17
18
19
64
65
66
67
71
72
O
O
O
O
O *3
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
X
O *3
O
O
X
X
X
X
X
O
X
O
O
X
X
X
O
O 9nH v = 1 - 127
O 9nH v = 0, 8nH v = 0 - 127
0 - 127
0 - 127*1
Mode 3
X
1 - 16
1 - 16
Recognized
O
X
X
O 9nH v = 1 - 127
O 8nH v = 0 - 127
0 - 127
Mode 3
X
Default
Messages
Altered
Mode
Note
Number
1 - 16
1 - 16
Default
Changed
Transmitted
Version : 1.0
Remarks
Bank select
Modulation
Portamento Time
Data entry LSB, MSB
Volume
Pan
Expression
DSP Parameter1*3
DSP Parameter2*3
DSP Parameter3*3
DSP Parameter4*3
Hold1
Portamento Switch
Sostenuto
Soft pedal
Filter resonance
Release time
MIDI Implementation Chart
Basic
Channel
Function
Model PX-560M
PX560-I-1B.indd
2
2016/12/13
18:39:16
Mode 1 : OMNI ON, POLY
Mode 3 : OMNI OFF, POLY
Remarks
O
O
O
O
O
X
X
X
X
X
X
O *3
Mode 2 : OMNI ON, MONO
Mode 4 : OMNI OFF, MONO
Attack time
Filter cutoff
Vibrato rate
Vibrato depth
Vibrato delay
DSP Parameter5*3
DSP Parameter6*3
DSP Parameter7*3
DSP Parameter8*3
Portamento Control
High resolution velocity prefix
Reverb send level
Chorus send level
Delay send level
NRPN LSB, MSB
RPN LSB, MSB
Bank select
Modulation
Portamento Time
Data entry LSB, MSB
Volume
Pan
Expression
DSP Parameter1*3
DSP Parameter2*3
DSP Parameter3*3
DSP Parameter4*3
Hold1
Portamento Switch
Sostenuto
Soft pedal
Filter resonance
Release time
O : Yes
X : No
Version : 1.0
Remarks
*1 : Dipende dal timbro
*2 : Qualsiasi cambio di controllo da 0 a 101 può essere assegnato al controller ed inviato.
*3: Per i dettagli, vedere Implementazione MIDI al sito http://world.casio.com/.
O
O
X
O
O
X
: All sound off
: Reset all controller
: Local ON/OFF
: All notes OFF
: Active Sense
: Reset
Aux
Messages
X
X
: Clock
: Commands
System
Real Time
X
X
X
: Song Pos
: Song Sel
: Tune
O *3
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O *3
O *3
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
O
O
O
O
O *3
O *3
73
74
76
77
78
80
81
82
83
84
88
91
93
94
98, 99
100, 101
0 - 127
O
O
O
O *3
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
X
O *3
O
O
X
X
X
X
X
O
X
O
O
X
X
0
1
5
6, 38
7
10
11
16
17
18
19
64
65
66
67
71
72
O
O
X
O
O 9nH v = 1 - 127
O 9nH v = 0, 8nH v = 0 - 127
0 - 127
0 - 127*1
Mode 3
X
1 - 16
1 - 16
Recognized
O
X
X
O 9nH v = 1 - 127
O 8nH v = 0 - 127
0 - 127
System
Common
System Exclusive
Program
Change
Control
Change*2
:True #
Key’s
Ch’s
After
Touch
Pitch Bender
Note ON
Note OFF
Velocity
True voice
Mode 3
X
Default
Messages
Altered
Mode
Note
Number
1 - 16
1 - 16
Default
Changed
Transmitted
Basic
Channel
Function
Model PX-560M
IT
PX-560M
GUIDA DELL’UTILIZZATORE
Conservare tutto il materiale informativo per riferimenti futuri.
Avvertenze sulla sicurezza
Prima di provare ad usare il piano digitale,
accertarsi di leggere le “Precauzioni riguardanti
la sicurezza” a parte.
Questo marchio di riciclaggio indica che la confezione è conforme
alla legislazione tedesca sulla protezione dell’ambiente.
MA1612-B
PX560-I-1B
B
PX560-I-1B.indd
1
2016/12/13
18:39:16
Download PDF

advertising