Candy | FO R100/3 SD | Candy FO R100/3 SD Manuale utente

Candy FO R100/3 SD Manuale utente
FORNI DA INCASSO
ISTRUZIONI PER L’USO
Avvertenze generali
Vi ringraziamo per aver scelto uno dei nostri prodotti, per ottenere da questo elettrodomestico le migliori prestazioni consigliamo di:
— Leggere attentamente le avvertenze contenute nel presente libretto.
— Conservare con cura questo libretto per ogni ulteriore consultazione.
Alla prima accensione del forno può svilupparsi fumo di odore acre, causato dal primo riscaldamento del collante dei pannelli d’isolamento avvolgenti il forno. Si tratta di un fenomeno assolutamente normale e, in caso si verificasse, occorre attendere la cessazione del fumo prima
di introdurre le vivande.
Il forno è per sua natura un apparecchio che diventa caldo, in modo particolare in corrispondenza del cristallo portina. È buona norma quindi impedire che i bambini possano avvicinarsi
al forno quando è in funzione, in particolare quando funziona il grill.
Per questo motivo è disponibile presso il nostro Servizio di Assistenza Tecnica, un dispositivo
di protezione, atto a ridurre la temperatura delle superfici frontali della porta forno; questo dispositivo dovrebbe essere montato in caso di presenza di bambini piccoli. Tale parte può essere ottenuta contattando il nostro Servizio di Assistenza Tecnica.
Dichiarazione di conformità. Questa apparecchiatura nelle parti destinate a venire a contatto con sostanze alimentari, è conforme alla prescrizione della dir. CEE 89/109 e al D.L. di attuazione N° 108 del 25/01/92.
L’installazione deve essere effettuata secondo le istruzioni da personale professionalmente
qualificato. Una errata installazione può causare danni a persone, animali o cose, nei confronti
dei quali il costruttore non può essere considerato responsabile.
INSERIMENTO DEL MOBILE
Inserire l’apparecchio nel vano del mobile (sottopiano o in colonna). Il fissaggio si esegue con 4
viti attraverso i fori della cornice, visibili aprendo la porta.
Per consentire la migliore aerazione del mobile, i forni devono essere incassati rispettando le
misure e le distanze indicate nella figura di pagina 23.
Nota: per i forni da abbinamento con piano cottura è indispensabile rispettare le istruzioni contenute nel libretto allegato all’apparecchiatura da abbinare.
IMPORTANTE
Per garantire un buon funzionamento dell’apparecchio da incasso è necessario che il mobile
sia di caratteristiche adatte.
I pannelli dei mobili adiacenti il forno dovranno essere in materiale resistente al calore. In particolare nel caso di mobili in legno impiallicciato le colle dovranno essere resistenti alla temperatura di 120 °C: materiali plastici o collanti non resistenti a questa temperatura sono causa di
deformazioni o scollature. In conformità alle norme di sicurezza, una volta incassato l’apparecchio, non debbono essere possibili eventuali contatti con le parti elettriche.
Tutte le parti che assicurano la protezione debbono essere fissate in modo tale da non poter
essere tolta senza l’aiuto di qualche utensile.
Per garantire una buona areazione è necessario eliminare la parete posteriore del vano,
inoltre il pianale di appoggio deve avere una luce posteriore di almeno 45 mm.
Apparecchio conforme alle Direttive Europee 89/336/CEE, 73/23/CEE e successive modifiche.
IMPORTANTE
Questo apparecchio dovrà essere destinato solo all’uso per il quale è stato espressamente
concepito, e cioè per la cottura di alimenti.
Ogni altro uso (ad esempio riscaldamento ambiente) è da considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il costruttore non può essere considerato responsabile per eventuali danni derivanti da
usi impropri, erronei ed irragionevoli.
L’uso di un qualsiasi apparecchio elettrico comporta l’osservanza di alcune regole fondamentali. In particolare:
— non tirare il cavo di alimentazione per staccare la spina dalla presa di corrente
— non toccare l’apparecchio con mani o piedi bagnati o umidi
— non usare l’apparecchio a piedi nudi
— non permettere che l’apparecchio sia usato dai bambini o da incapaci, senza sorveglianza
— in generale è sconsigliabile l’uso di adattatori, prese multiple e prolunghe.
— In caso di guasto e/o di cattivo funzionamento dell’apparecchio, spegnerlo e non manometterlo. In caso di danneggiamento del cavo, provvedere tempestivamente alla sua sostituzione
secondo le seguendi indicazioni:
— aprire il coperchio morsettiera, togliere il cavo di alimentazione e sostituirlo con uno di lunghezza corrispondente (tipo H05RR-F, H05VV-F, H05V2V2-F) e adeguato alla portata dell’apparecchio.
Tale operazione dovrà essere eseguita da personale professionalmente qualificato. Il conduttore di terra (giallo-verde), deve obbligatoriamente essere più lungo di circa 10 mm. rispetto ai
conduttori di linea.
Per l’eventuale riparazione rivolgersi solamente ad un centro di assistenza tecnica autorizzato
e richiedere l’utilizzo di ricambi originali.
Il mancato rispetto di quanto sopra può compromettere la sicurezza dell’apparecchio.
Allacciamento elettrico
L’installazione è a carico dell’acquirente e la Casa Costruttrice è esonerata da questo servizio,
gli eventuali interventi richiesti alla Casa Costruttrice che dipendono da una errata installazione non sono compresi nella garanzia.
Inserire la spina in una presa di corrente munita di un terzo contatto corrispondente alla presa
di terra, che deve essere collegata in modo efficiente.
Per i modelli sprovvisti di spina, montare sul cavo una spina normalizzata che sia in grado di sopportare il carico indicato in targhetta. Il conduttore di messa a terra è contraddistinto dai colori
giallo verde. Tale operazione dovrà essere eseguita da personale professionalmente qualificato.
In caso di incompatibilità tra la presa e la spina dell’apparecchio fare sostituire la presa con altra
di tipo adatto, da personale professionalmente qualificato. Quest’ultimo, in particolare, dovrà anche accertare che la sezione dei cavi della presa sia idonea alla potenza assorbita dall’apparecchio. Si può effettuare anche l’allacciamento alla rete interponendo tra l’apparecchio e la rete un
interruttore omnipolare con l’apertura minima fra i contatti di 3 mm., dimensionato al carico e rispondente alle norme in vigore. Il cavo di terra giallo-verde non deve essere interrotto dall’interruttore. La presa o l’interruttore omnipolare usati per l’allacciamento devono essere facilmente accessibili ad elettrodomestico installato.
Importante: in fase di installazione, posizionare il cavo di alimentazione in modo che in nessun
punto si raggiungano temperature superiore di 50 °C alla temperatura ambiente.
L’apparecchio è conforme ai requisiti di sicurezza previsti dagli istituti normativi. La sicureza
elettrica di questo apparecchio è assicurata soltanto quando lo stesso è correttamente collegato ad un efficace impianto di messa a terra come previsto dalle vigenti norme di sicurezza elettrica.
È necessario verificare questo fondamentale requisito di sicurezza e in caso di dubbio, richiedere un controllo accurato dell’impianto da parte di personale professionalmente qualificato.
Verificare che la portata elettrica dell’impianto e delle prese di corrente siano adeguate alla potenza massima dell’apparecchio indicate in targa. In caso di dubbio rivolgersi ad una persona
professionalmente qualificata.
Importante: la ditta costruttrice resta sollevata da ogni responsabilita per eventuali danni a persone o cose, derivanti dal mancato allacciamento della linea di terra.
ATTENZIONE: la tensione e la frequenza di alimentazione sono indicate in targa matricola (fig. 4 - pag. 23).
1
2
Installazione
FORNO MULTIFUNZIONE CON CONTAMINUTI
O TEMPORIZZATORE DI FINE COTTURA
ISTRUZIONI PER L’USO
Contaminuti o
temporizzatore
** Programma di prova secondo CENELEC EN 50304.
** Programma di prova secondo CENELEC EN 50304 utilizzato per la definizione della classe
** energetica.
La nostra gamma comprende estetiche diverse con colori diversi. Per poter
individuare le caratteristiche tecniche e funzionali relative al modello del
forno che avete appena acquistato seguite gli schemi sotto riportati.
Contaminuti
o temporizzatore
FORNO STATICO CON CONTAMINUTI O TEMPORIZZATORE
Per il funzionamento del contaminuti
o del temporizzatore vedere paragrafo
specifico pag. 10.
Contaminuti o
temporizzatore
Forno
Ruotata la manopola di comando sulla posizione
inserita anche per tutte le operazioni che seguono.
Per il funzionamento del contaminuti o del
temporizzatore vedere paragrafo specifico pag. 10.
Il forno è dotato di:
• una resistenza suola;
• una resistenza cielo che, secondo il tipo di cottura scelto può servire
per scaldare o per grigliare all’infrarosso.
manopola commutatore-termostato
Ruotata la manopola di comando sulla posizione
per tutte le operazioni che seguono.
la lampada resta accesa
Regolazione termostatica delle temperature con inserimento della resistenza superiore ed inferiore del forno.
50 ÷ MAX
**
Inserimento della resistenza superiore del forno.
Serve per riscaldare cibi già cotti, posizionando la griglia sul secondo ripiano
dall’alto, oppure per scongelare pane, pizze o paste in genere, posizionando
la griglia sul primo ripiano in basso.
Inserimento resistenza grill e motorino girarrosto.
Serve per effettuare cotture allo spiedo.
Il forno è dotato di:
• una resistenza suola;
• una resistenza cielo che, secondo il tipo di cottura scelto
può servire per scaldare o per grigliare all’infrarosso.
manopola commutatore
manopola termostato
la lampada resta
Convezione naturale
Sono in funzione la resistenza suola e la resistenza cielo forno.
È la cottura tradizionale, ottima per arrostire cosciotti, selvaggina, ideale
per biscotti, mele al forno e per rendere i cibi molto croccanti. Si ottengono buoni risultati per cotture su un ripiano con regolazione della temperatura da 50 a 240°C.
50 ÷ MAX
**
Grigliatura tradizionale
In questa posizione viene inserita la resistenza del grill a raggi infrarossi.
MAX
Grill ventilato
L’aria, riscaldata dalla resistenza grill, viene aspirata dal ventilatore che
la riversa sulle vivande alla temperatura desiderata tra 50 e 200°C. Il grill
ventilato sostituisce egregiamente il girarrosto e garantisce ottimi risultati
con pollame, salsicce e carni rosse, anche in quantità rilevante.
50 ÷ 200
Forno ventilato
L’aria calda, regolabile da 50 a 240°C viene riparita sui diversi ripiani;
è l’ideale per cuocere contemporaneamente diversi tipi di cibo (carne, pesce), senza miscelare sapori e odori. Cottura delicata - indicata per pan
di Spagna, torte Margherita, pasta sfoglia, ecc.
50 ÷ MAX
*
Scongelamento
Questa posizione permette di far circolare l’aria a temperatura ambiente
intorno al cibo surgelato facendolo così scongelare in pochi minuti senza
modificare od alterare il contenuto proteico.
3
4
0 ÷ 50
FORNO STATICO
CON OROLOGIO CONTAMINUTI
FORNO MULTIFUNZIONE
CON OROLOGIO PROGRAMMATORE
Orologio
Orologio
Orologio
Commutatore
funzioni
Termostato
per forno
Per il funzionamento dell’orologio con contaminuti
vedere paragrafo specifico pag. 10.
Per il funzionamento dell’orologio
con contaminuti o programmatore
vedere paragrafo specifico
pag. 10 e 11.
Il forno è dotato di:
• una resistenza suola;
• una resistenza cielo che, secondo il tipo di cottura scelto
può servire per scaldare o per grigliare all’infrarosso.
manopola commutatore
Il forno è dotato di:
• una resistenza suola;
• una resistenza cielo che, secondo il tipo di cottura scelto
può servire per scaldare o per grigliare all’infrarosso.
Ruotata la manopola di comando sulla posizione
inserita anche per tutte le operazioni che seguono.
manopola commutatore
manopola termostato
Ruotata la manopola di comando sulla posizione
la lampada resta inserita anche per tutte le operazioni che seguono.
manopola termostato
la lampada resta
Convezione naturale
Sono in funzione la resistenza suola e la resistenza cielo forno.
È la cottura tradizionale, ottima per arrostire cosciotti, selvaggina, ideale
per biscotti, mele al forno e per rendere i cibi molto croccanti. Si ottengono buoni risultati per cotture su un ripiano con regolazione della temperatura da 50 a 240° C.
50 ÷ MAX
**
Convezione naturale
Sono in funzione la resistenza suola e la resistenza cielo forno.
È la cottura tradizionale, ottima per arrostire cosciotti, selvaggina, ideale per biscotti, mele al forno e per rendere i cibi molto
croccanti. Si ottengono buoni risultati per cotture su un ripiano
con regolazione della temperatura da 50 a 240°C.
Grill e girarrosto
Inserimento resistenza grill e motorino girarrosto.
Serve per effettuare cotture allo spiedo.
MAX
Grill ventilato
L’aria, riscaldata dalla resistenza grill, viene aspirata dal ventilatore che
la riversa sulle vivande alla temperatura desiderata tra 50 e 200°C. Il grill
ventilato sostituisce egregiamente il girarrosto e garantisce ottimi risultati
con pollame, salsicce e carni rosse, anche in quantità rilevante.
50 ÷ 200
50 ÷ MAX
**
Grigliatura
In questa posizione viene inserita la resistenza del grill a raggi
infrarossi.
Grigliatura tradizionale
In questa posizione viene inserita la resistenza del grill a raggi infrarossi.
MAX
MAX
Forno ventilato
L’aria calda, regolabile da 50 a 240°C viene riparita sui diversi ripiani;
è l’ideale per cuocere contemporaneamente diversi tipi di cibo (carne, pesce), senza miscelare sapori e odori. Cottura delicata - indicata per pan
di Spagna, torte Margherita, pasta sfoglia, ecc.
50 ÷ MAX
*
Convezione naturale e girarrosto
Sono in funzione la resistenza suola e la resistenza cielo forno.
È la cottura tradizionale, ottima per cuocere arrosti e pollame
senza grassi, e senza che sia necessario ungere le carni.
5
50 ÷ MAX
Scongelamento
Questa posizione permette di far circolare l’aria a temperatura ambiente
intorno al cibo surgelato facendolo così scongelare in pochi minuti senza
modificare od alterare il contenuto proteico.
6
50
FORNO MULTIFUNZIONE
CON PROGRAMMATORE ELETTRONICO
Per il funzionamento del programmatore
Programmatore
elettronico vedere paragrafo
elettronico
specifico pag. 12 e 13.
Il forno è dotato di:
• una resistenza suola;
• una resistenza cielo che, secondo il tipo di cottura scelto
può servire per scaldare o per grigliare all’infrarosso;
• una resistenza circolare avvolge un ventilatore.
Commutatore
funzioni
FORNO MULTIFUNZIONE CON COMANDO
DEL TERMOSTATO FORNO A CURSORE
Termostati
forno
Operazioni preliminari da seguire dopo l’allacciamento alla rete elettrica
manopola commutatore
manopola termostato
Ruotata la manopola di comando sulla posizione
la lampada resta
inserita anche per tutte le operazioni che seguono. Viene inserito anche
il ventilatore tangenziale di raffreddamento.
Convezione naturale
Sono in funzione la resistenza suola e la resistenza cielo forno.
È la cottura tradizionale, ottima per arrostire cosciotti, selvaggina, ideale
per biscotti, mele al forno e per rendere i cibi molto croccanti. Si ottengono buoni risultati per cotture su un ripiano con regolazione della temperatura da 50 a 240°C.
50 ÷ MAX
Scala graduata
delle temperature
Quadrante del
programmatore
Spie segnalazione
funzioni
**
Inserimento della resistenza superiore del forno.
Serve per riscaldare cibi già cotti, posizionando la griglia sul secondo ripiano dall’alto, oppure per scongelare pane, pizze o paste in genere, posizionando la griglia sul primo ripiano in basso.
MAX
Grill ventilato
Serve per grigliare e cuocere contemporaneamente con la porta forno chiusa. L’aria, riscaldata dalla resistenza grill, viene aspirata dal ventilatore
che la riversa sulle vivande alla temperatura desiderata tra 50 e 200°C.
Il grill ventilato sostituisce egregiamente il girarrosto e garantisce ottimi
risultati con pollame, salsicce e carni rosse, anche in quantità rilevante.
50 ÷ 200
Forno ventilato
L’aria calda, regolabile da 50 a 240°C viene riparita sui diversi ripiani;
è l’ideale per cuocere contemporaneamente diversi tipi di cibo (carne, pesce), senza miscelare sapori e odori. Cottura delicata - indicata per pan
di Spagna, torte Margherita, pasta sfoglia, ecc.
50 ÷ MAX
Scongelamento
Questa posizione permette di far circolare l’aria a temperatura ambiente
intorno al cibo surgelato facendolo così scongelare in pochi minuti senza
modificare od alterare il contenuto proteico.
Dopo il primo allacciamento alla rete elettrica, ed anche dopo ogni interruzione di corrente, sul
cruscotto di comando, in corrispondenza del quadrante luminoso del programmatore comparirà il
simbolo «AUTO»
lampeggiante.
Premere i tasti
e
e contemporaneamente il tasto
o
per impostare l’ora esatta.
Sul quadrante comparirà anche il simbolo
In queste condizioni il forno è predisposto per essere usato manualmente.
Per predisporre il funzionamento automatico del forno, si devono effettuare le operazioni descritte al paragrafo «PROGRAMMATORE ELETTRONICO» pag. 12-13.
*
0 ÷ 50
Cursore del
termostato
Tasti del
programmatore
Selettore
Prima di scegliere una qualsiasi delle 8 possibili funzioni, ruotare la manopola in senso orario
fino al primo scatto.
Questa posizione funge da interruttore generale del forno ed oltre a permettere tutte le successive selezioni determina:
— l’accensione della spia generale di funzionamento con la dicitura ON-OFF sul quadrante luminoso delle spie;
— l’accensione della lampada di illuminazione della scala graduata delle temperature in corrispondenza del termostato;
— l’accensione della lampada di illuminazione del forno;
— l’entrata in funzione del ventilatore tangenziale di raffreddamento.
Importante: L’indicazione delle funzioni, prescelte ruotando la manopola del selettore, avviene
tramite l’accensione delle spie secondo il prospetto della pagina successiva.
Durante il funzionamento termostatico del forno, le segnalazioni luminose restano accese fino
al raggiungimento della temperatura prescelta ed il loro spegnimento indica che la temperatura
è stata raggiunta. Quando il forno si raffredda, il termostato determina il reinserimento delle resistenze e la conseguente riaccensione delle segnalazioni luminose.
Questo è valido per tutti i tipi di cottura prescelti.
7
8
Nota: La progressione delle funzioni è in relazione alla rotazione in senso orario della manopola
del selettore.
Regolazione cursore
Spie indicazione
termostato con
funzioni
lettura sulla scala
graduata
on
off
50 ÷ MAX
Il forno è dotato di:
• una resistenza suola;
• una resistenza circolare che avvolge un ventilatore
• una resistenza cielo che, secondo il tipo di cottura scelto,
può servire per scaldare o per grigliare all’infrarosso.
USO DEL CONTAMINUTI
Per selezionare il tempo prescelto, ruotare la manopola di un giro
completo, quindi ritornare con l’indice nella posizione corrispondente al tempo desiderato. Allo scadere del tempo, entrerà in
azione la suoneria per alcuni secondi.
Al termine del suono occorrerà spegnere il forno.
Convezione naturale
Sono in funzione la resistenza suola e la resistenza cielo forno.
È la cottura tradizionale, ottima per arrostire cosciotti, selvaggina, ideale per biscotti, mele al forno e per rendere i cibi molto
croccanti. Si ottengono buoni risultati per cotture su un ripiano
con regolazione della temperatura da 50 a 240°C.
**
on
off
on
off
on
off
on
off
1 ÷ 10
Cielo forno
Inserimento della resistenza superiore (cielo forno). Serve a
cuocere i cibi prevalentemente nella parte superiore.
50 ÷ 200
Grill ventilato
Serve per grigliare e cuocere contemporaneamente con la porta forno chiusa. L’aria, riscaldata dalla resistenza grill, viene
aspirata dal ventilatore che la riversa sulle vivande alla temperatura desiderata tra 50 e 200°C. Il grill ventilato sostituisce
egregiamente il girarrosto e garantisce ottimi risultati con pollame, salsicce e carni rosse, anche in quantità rilevante.
50 ÷ MAX
Suola + Cielo ventilati
Sono in funzione la resistenza suola, la resistenza cielo forno
ed il ventilatore. Serve per arrostire carne e pesce e per cuocere torte. Si ottengono buoni risultati per cotture simultanee
su più ripiani temperatura da 50 a 240°C.
50 ÷ MAX
Forno ventilato
L’aria calda, regolabile da 50 a 240°C viene riparita sui diversi
ripiani; è l’ideale per cuocere contemporaneamente diversi tipi
di cibo (carne, pesce, senza miscelare sapori e odori). Cottura
delicata - indicata per pan di Spagna, torte Margherita, pasta
sfoglia, ecc.
Con questo meccanismo è possibile programmare la durata della
cottura e quindi lo spegnimento automatico del forno al termine
del tempo desiderato (max. 2 ore).
Dopo aver acceso il forno ed impostata la temperatura desiderata
si deve ruotare in senso orario la manopola del programmatore di
fine cottura, portandola sul tempo desiderato, espresso in minuti.
Allo scadere del tempo prescelto, la manopola raggiungerà la posizione di suoneria O in corrispondenza della quale il forno si spegne automaticamente.
Quando si vuole usare normalmente il forno, senza programmare
quindi lo spegnimento automatico, si dovrà posizionare la manopola programmatore di fine cottura in posizione
.
In questo modo, il programmatore di fine cottura risulta escluso
dal circuito di alimentazione del forno, quindi, azionando la manopola di comando del forno, questo funziona normalmente.
USO DELL’OROLOGIO CON CONTAMINUTI
Manopola regolazione
contaminuti
Lettura tempo
*
on
off
USO DEL TEMPORIZZATORE
selezionato
MIN
Manopola regolazione ora
Scongelamento
Questa posizione permette di far circolare l’aria a temperatura
ambiente intorno al cibo surgelato facendolo così scongelare in
pochi minuti senza modificare od alterare il contenuto proteico.
Per regolare l’ora, tirare leggermente la manopola in basso, alla destra dell’orologio e ruotarla
fino a leggere l’ora esatta.
Per l’impiego come contaminuti, selezionare la durata del tempo ruotando la manopola in alto fino
a leggere nella finestrella il tempo desiderato (max. 180’). Allo scadere del tempo entrerà in
funzione la suoneria ed occorrerà spegnere il forno; per farla cessare ruotare la manopola su «0».
9
10
USO DELL’OROLOGIO CON PROGRAMMATORE
USO DEL PROGRAMMATORE ELETTRONICO
Operazioni preliminari da eseguire
dopo l’allacciamento alla rete elettrica.
Dopo il primo allacciamento alla rete elettrica, ed anche dopo
ogni interruzione di corrente, sul cruscotto di comando, in
corrispondenza del quadrante luminoso del programmatore
comparirà il simbolo «AUTO»
lampeggiante.
Premere i tasti
e
e contemporaneamente il tasto
o
e per impostare l’ora esatta.
Sul quadrante comparirà anche il simbolo
In queste condizioni il forno è predisposto per essere usato manualmente.
OROLOGIO
Per regolare l’orologio tirare e girare in senso orario la manopola (1) fino a leggere l’ora esatta,
dopodichè rilasciare la manopola.
USO MANUALE
Girare la manopola (2) in senso orario fino ad avere il simbolo
nella finestra (E).
Selezionare la temperatura e le funzioni di cottura.
Per spegnere il forno girare la manopola (2) in senso antiorario fino ad avere una «0» nella finestra (E).
CONTAMINUTI
Per l’uso del contaminuti (massimo 55 minuti) girare la manopola (1) in senso orario o antiorario
fino a posizionare la lancetta (C) sul tempo desiderato.
Alla fine del tempo scelto entrerà in funzione una suoneria che si arresta automaticamente dopo
3 minuti circa. La suoneria può essere fermata manualmente girando la manopola (1) fino a portare la lancetta (C) sulla posizione
.
USO SEMIAUTOMATICO
L’inizio cottura parte immediatamente e finisce automaticamente al termine del tempo selezionato. Durata massima della cottura 180 minuti (3 ore).
Prima dell’impostazione selezionare la temperatura e le funzioni di cottura.
Selezionare la durata di cottura girando la manopola (2) in senso orario fino a fare coincidere il
tempo selezionato con l’indice (D) della finestra (E).
La fine della cottura è segnalata da una suoneria che si arresta automaticamente dopo 3 minuti
quando nella finestra (E) viene indicato lo «0» (spento). La suoneria può anche essere interrotta
manualmente girando la manopola (2) fino a fare concidere lo «0» con l’indice (D).
ATTENZIONE: la lancetta (F) deve sempre essere allineata con la lancetta delle ore (G).
USO AUTOMATICO
Selezione di inizio cottura ritardata con auto stop al termine della stessa.
Ritardo massimo dell’inizio di cottura: 12 ore.
Selezionare la temperatura e le funzioni di cottura.
Prima di selezionare la durata della cottura tirare e girare la manopola (2) sia in senso orario che
antiorario fino a fare coincidere la lancetta (F) con l’ora di inizio cottura desiderato.
Per selezionare la durata della cottura girare la manopola (2) in senso orario fino a fare coincidere il tempo selezionato con l’indice (D) della finestra (E).
La fine della cottura è segnalata da una suoneria che si arresta automaticamente dopo 3 minuti
quando nella finestra (E) viene indicato lo «0» (spento).
La suoneria può anche essere interrotta manualmente girando la manopola (2) fino a fare coincidere lo «0» con l’indice (D).
Quando la lancetta delle ore raggiunge l’ora di inizio selezionata il forno si accende automaticamente e si spegne allo scadere della durata selezionata.
11
Possibili funzioni:
— funzionamento manuale
— funzionamento contaminuti
— funzionamento semiautomatico (programmazione di fine cottura)
— funzionamento automatico (programmazione di inizio e fine cottura)
Funzionamento manuale (del forno):
È già stato descritto nel paragrafo OPERAZIONI PRELIMINARI. Ad ogni modo basta premere
il pulsante
per far apparire al centro il simbolo corrispondente che esclude la scritta AUTO.
Dopodichè selezionare la temperatura e le funzioni di cottura.
Uso del programmatore elettronico
Come già descritto nel paragrafo OPERAZIONI PRELIMINARI, il programmatore elettronico può
permettere il funzionamento manuale del forno, oppure può essere utilizzato come:
— contaminuti
— programmazione di fine cottura (funzionamento semiautomatico)
— programmazione di inizio e fine cottura (funzionamento automatico)
Uso del contaminuti
Mantenendo premuto il tasto
agire sui tasti
e
fino ad impostare sul quadrante luminoso il tempo desiderato (massimo 23:59). L’impostazione del tempo desiderato viene segnalato sul quadrante luminoso dal simbolo
. (N.B. = Questa funzione può essere utilizzata sia con
funzionamento manuale che automatico contemporaneamente ad un altro programma).
Al termine del tempo impostato il programmatore emette un segnale acustico intermittente.
Per farlo cessare premere il tasto
.
Per far apparire sul quadrante il tempo che manca al termine impostato si deve premere il tasto
.
Regolazione tonalità del segnale acustico
Il programmatore è dotato di un segnale acustico con tre differenti tonalità. Per scegliere la tonalità desiderata si deve premere il tasto — durante il funzionamento del segnale.
12
Uso del programmatore semiautomatico (fine cottura)
Selezionare la temperatura e le funzioni di cottura.
Nel caso si voglia programmare il solo spegnimento del forno (non l’accensione) eseguire le
operazioni di seguito specificate.
Premere il tasto
e contemporaneamente il tasto
o
, e, mantenendoli premuti, impostare sul quadrante luminoso il tempo corrispondente alla durata della cottura desiderata.
Rilasciare i tasti. Sul quadrante luminoso del programmatore si accenderanno il simbolo
e
la scritta «AUTO».
La comparsa del simbolo
nel quadrante significa che il forno ha iniziato la cottura.
Al termine della cottura il forno si spegne automaticamente, il programmatore emette un segnale acustico, sul quadrante luminoso scompare il simbolo
mentre la dicitura «AUTO» inizia a lampeggiare.
Il lampeggiamento della scritta «AUTO» Vi ricorda che, per rimettere il forno in condizione di
funzionamento manuale deve essere premuto il tasto
.
Se durante la cottura si desidera conoscere il tempo che manca al termine della cottura stessa
è sufficiente premere il tasto
. Premendo invece il tasto
verrà indicata l’ora di fine cottura.
Uso del programmatore automatico (inizio e fine cottura)
Selezionare la temperatura e le funzioni di cottura.
Nel caso si voglia programmare non solo lo spegnimento del forno, ma anche la durata della
cottura (e quindi l’accensione) si devono eseguire le seguenti operazioni:
1) Premere e tenere premuto il tasto
ed agendo sui tasti
o
impostare sul quadrante luminoso il tempo di cottura desiderato.
Rilasciando i tasti sul quadrante luminoso ricompare l’ora del momento, la scritta AUTO e
il simbolo
2) Premere e tenere premuto il tasto
ed agendo sui tasti
e
impostare sul quadrante luminoso del programmatore l’ora di fine cottura.
Rilasciando i tasti, sul quadrante luminoso ricompaiono:
— I’ora del momento
— la dicitura «AUTO»
Una volta eseguite le operazioni sopra descritte, il forno entra automaticamente in funzione
ed automaticamente si spegne all’ora desiderata.
Il momento di accensione del forno viene automaticamente determinato dal programmatore in funzione della durata della cottura.
L’entrata in funzione del forno viene segnalato sul quadrante luminoso del programmatore
dalla ricomparsa del simbolo
e dalla scritta «AUTO».
Lo spegnimento del forno viene invece segnalato da un segnale acustico e dalla scomparsa del simbolo
mentre la scritta «AUTO» inizia a lampeggiare.
Il lampeggiamento della dicitura «AUTO»Vi ricorda che, per rimettere il forno in condizione
di funzionamento manuale deve essere premuto il tasto
.
Il suono che segnala lo spegnimento del forno può essere interrotto premendo il tasto
.
Se durante la cottura si desidera conoscere il tempo che manca al termine della stessa è
sufficiente premere il tasto
. Premendo invece il tasto
verrà indicata l’ora di fine cottura.
Attenzione: La simbologia dei tasti può cambiare a seconda dei modelli, ma la loro
funzione rimane invariata.
13
CONSIGLI UTILI
La cottura al grill
Quando il grill è in funzione tenere lontano i bambini. Questo tipo di cottura consente la
doratura rapida dei cibi.
A questo scopo consigliamo di inserire la griglia generalmente nel ripiano n° 4, secondo le
dimensioni dei cibi (Fig. 2 pag. 20).
Quasi tutte le carni possono essere cotte al grill, fanno eccezione alcune carni magre di selvaggina ed i polpettoni.
La carne ed il pesce da cucinare al grill vanno leggermente unti con olio.
Tempi di cottura
Alle pagine 17-18-19-20-21-22 riportiamo una tabella indicativa dove sono indicati tempi e
temperature consigliati per le prime cotture. Ad esperienza acquisita potrete variare a vostro
piacimento i valori riportati nella tabella stessa.
Pulizia e manutenzione
Pulire le superfici in acciaio inox e smaltate con acqua tiepida e sapone, oppure con appositi prodotti in commercio, evitando assolutamente l’uso di polveri abrasive che danneggerebbero le superfici e le parti estetiche.
La pulizia del forno è molto importante e deve essere effettuata ogni volta che questo viene
usato. Infatti, sulle pareti si depositano grassi sciolti durante la cottura che potrebbero, alla
successiva accensione, produrre odori sgradevoli che nuocerebbero al buon esito della cottura. Per la pulizia usare acqua calda e detersivo, sciacquando accuratamente.
Per eliminare questo fastidioso intervento, su tutti i modelli le pareti del forno possono essere rivestite con speciali pannelli autopulenti ricoperti da uno smalto a struttura microporosa, offerti come accessori opzionali: vedere apposito paragrafo «FORNO
AUTOPULENTE CATALITICO».
Usare detersivi e pagliette d’acciaio per le griglie inox. La pulizia delle superfici in cristallo
temperato deve essere eseguita quando le superfici sono fredde. Eventuali rotture dovute
alla non osservanza di questa regola elementare non rientrano nei termini di garanzia.
La lampada forno può essere sostituita disinserendo elettricamente l’apparecchio e svitando l’ampolla che la racchiude, sostituendo la lampada non funzionante con una analoga resistente alle alte temperature.
14
Forno autopulente catalitico
NOTE
Ad esperienza acquisita annotate in questi spazi i tempi e gli ingredienti dei vostri piatti più riusciti.
Speciali pannelli autopulenti ricoperti da uno smalto a struttura microporosa, offerti come accessori opzionali per tutti i modelli, eliminano la pulizia manuale del forno.
I grassi proiettati sulle pareti durante la cottura, vengono decomposti dallo smalto, mediante un
processo catalitico di ossidazione e trasformati in prodotti gassosi.
Schizzi eccessivi di grasso possono ostruire i pori e quindi impedire l’autopulizia. Tale caratteristica può essere ripristinata mediante un riscaldamento per circa 10-20 minuti del forno vuoto
impostando la manopola forno in corrispondenza della massima temperatura.
Non usare prodotti abrasivi, pagliette metalliche, oggetti appuntiti, panni ruvidi, prodotti chimici o
detersivi che possono danneggiare irrimediabilmente lo smalto.
Si consiglia inoltre di utilizzare pentole a bordi alti nel caso di cottura di vivande particolarmente
grasse (arrosti, ecc.) e di usare la leccarda quando si esegue la cottura al grill.
Questo semplice accorgimento realizza la temperatura e le condizioni ideali per il verificarsi del
fenomeno della pulitura catalitica.
Qualora, per particolari condizioni di sporco, non fosse sufficiente l’azione precedente, si consiglia di
intervenire asportando i grassi con un panno morbido od una spugna inumiditi con acqua calda.
La porosità dello smalto è fondamentale per garantire l’azione autopulente.
N.B.: Tutti i pannelli autopulenti in commercio hanno un’efficacia di rendimento di circa 300 ore
di funzionamento forno. Dopo tale limite i pannelli dovrebbero essere sostituiti.
Servizio Assistenza Clienti
Prima di chiamare il servizio di Assistenza Tecnica
In caso di mancato funzionamento del piano vi consigliamo di:
— verificare il buon inserimento della spina nella presa di corrente.
Nel caso non si individui la causa di mal funzionamento:
spegnere l’apparecchio non manometterlo e chiamare il Servizio di Assistenza Tecnica.
CERTIFICATO DI GARANZIA: cosa fare?
Il Suo prodotto è garantito, alle condizioni e nei termini riportati sul certificato inserito nel prodotto ed
in base alle previsioni del decreto legislativo 24/02, fino a 24 mesi decorrenti dalla data di consegna
del bene.
Il certificato di garanzia dovrà essere da Lei conservato, debitamente compilato, per essere mostrato
al Servizio Assistenza Tecnica Autorizzato, in caso di necessità, unitamente ad un documento fiscalmente valido rilasciato dal rivenditore al momento dell’acquisto (bolla di consegna, fattura, scontrino
fiscale, altro) sul quale siano indicati il nominativo del rivenditore, la data di consegna, gli estremi identificativi del prodotto ed il prezzo di cessione.
Il Servizio di Assistenza Tecnica Autorizzato, verificato il diritto all’intervento, lo effettuerà senza addebitare il diritto fisso di intervento a domicilio, la manodopera ed i ricambi che sono totalmente gratuiti.
ESTENSIONE DELLA GARANZIA FINO A 5 ANNI: come?
Le ricordiamo inoltre che sullo stesso certificato di garanzia convenzionale Lei troverà le informazioni
ed i documenti necessari per prolungare la garanzia dell’apparecchio sino a 5 anni e così, in caso di
guasto, non pagare il diritto fisso di intervento a domicilio, la manodopera ed i ricambi.
Per qualsiasi informazione necessitasse, La preghiamo rivolgersi al numero telefonico del Servizio
Clienti 0392086811.
ANOMALIE E MALFUNZIONAMENTI: a chi rivolgersi?
Per qualsiasi necessità il centro assistenza autorizzato è a Sua completa disposizione per fornirLe i
chiarimenti necessari; comunque qualora il Suo apparecchio presenti anomalie o mal funzionamenti,
prima di rivolgersi al Servizio Assistenza Autorizzato, consigliamo vivamente di effettuare i controlli indicati sopra.
UN SOLO NUMERO TELEFONICO PER OTTENERE ASSISTENZA
Qualora il problema dovesse persistere, componendo il “Numero Utile” sotto indicato, sarà messo in
contatto direttamente, con il Servizio Assistenza Tecnica Autorizzato che opera nella Sua zona di residenza.
MATRICOLA DEL PRODOTTO. Dove si trova?
È importante che comunichi al Servizio Assistenza Tecnica Autorizzato la
sigla del prodotto ed il numero di matricola (16 caratteri che iniziano con
la cifra 3) che troverà sul certificato di garanzia oppure sulla targa matricola del prodotto (fig. 4 pag. 23). In questo modo Lei potrà contribuire ad
evitare trasferte inutili del tecnico, risparmiando oltretutto i relativi costi.
15
16
TABELLE TEMPI DI COTTURA
I tempi suggeriti nelle seguenti tabelle sono indicativi, infatti possono variare secondo
la qualità, la freschezza, la dimensione e lo spessore degli alimenti e secondo il vostro
gusto. Lasciare sempre riposare per alcuni minuti prima di servire, perché tutti gli alimenti continuano a cuocere dopo averli tolti dal forno.
CONSIGLIO UTILE: Spegnete il forno almeno 10 minuti prima del tempo indicato lasciando le vivande all’interno dello stesso. Questo accorgimento vi permetterà, innanzitutto, di risparmiare energia, e di completare la cottura secondo i vostri gusti. Per non
rendere le superfici troppo secche è indispensabile abbassare la temperatura.
Forno statico
Se non espressamente indicato le cotture si intendono senza preriscaldamento. Per la
corretta posizione dei ripiani vedere Fig. 2 pag. 20.
Pasta
FORNO ELETTRICO STATICO
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
FORNO ELETTRICO VENTILATO
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
Osservazioni
Pietanza
Quantità
Lasagne
kg 3,5
2
70 ÷ 75
220
2
60 ÷ 65
200
Inserire le lasagne nel forno freddo
Cannelloni
kg 1,8
2
50 ÷ 60
220
2
40 ÷ 50
200
Inserire i cannelloni nel forno freddo.
Pasta al forno
kg 2,5
2
55 ÷ 60
220
2
45 ÷ 50
200
Inserire la pasta al forno nel forno freddo.
Paste salate
FORNO ELETTRICO STATICO
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
FORNO ELETTRICO VENTILATO
Quantità
Pane
kg 1 di pasta
2
35
prerisc. 10
200
2
30 ÷ 35
prerisc. 10
180
Pizze
kg 1
1
25 ÷ 35
190
1
20 ÷ 25
190
Pasta sfoglia
vol au vent
(surgelati)
n. 24
1
30 ÷ 35
220
2
25 ÷ 30
200
Focaccia
(n. 4)
200 gr.
di pasta cad.
2
25 ÷ 30
200
2
20 ÷ 25
180
17
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
Pietanza
Osservazioni
Preparate la pasta a forma di pagnotta e
incidere con un coltello una croce sulla
parte superiore della forma. Lasciare lievitare a temperatura ambiente almeno 2
ore, ungere la leccarda e posizionate la
forma bene al centro della stessa.
Preriscaldate per 15 minuti il forno
preparate le pizze nella leccarda smaltata con pomodori, mozzarella e prosciutto, olio, sale, origano.
Disponete 24 vol au vent nella leccarda
e cuocete.
Preriscaldate per 15 minuti, ungere la
teglia del forno, disporre le 4 focacce
oliate e salate prima di infornare, lasciare levitare a temperatura ambiente
per almeno 2 ore.
18
Fig. 2
Carne
Tutte le carni possono essere cotte in recipiente con bordo basso o bordo alto.
È consigliabile coprire il recipiente a bordo basso con un coperchio per evitare di sporcare il
forno con schizzi del condimento.
Le carni coperte risultano più morbide e succose, mentre quelle scoperte risultano più croccanti.
I tempi indicati valgono per cotture con recipiente coperto o scoperto.
FORNO ELETTRICO STATICO
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
FORNO ELETTRICO VENTILATO
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
Pietanza
Quantità
Roastbeef intero
kg 1
3
70 ÷ 80
220
3
50 ÷ 60
200
Arrosto di maiale
arrotolato
kg 1
2
100 ÷ 110
220
2
80 ÷ 90
200
Arrosto di vitello
arrotolato
Arrosto di manzo
filetto
kg 1,3
1
90 ÷ 100
220
2
90 ÷ 100
200
Osservazioni
Disporre la carne in una teglia Pirex a
bordo alto con sale pepe. Voltare a metà
cottura.
Cuocere la carne in teglia Pirex coperta con sale, pepe, aromi naturali, olio e
burro.
Cuocere come sopra.
kg 1
2
80 ÷ 90
220
2
80 ÷ 90
200
Cuocere come sopra.
Pesci
FORNO ELETTRICO STATICO
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
FORNO ELETTRICO VENTILATO
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
Pietanza
Quantità
Trota
3 intere / kg 1
2
40 ÷ 45
220
2
35 ÷ 40
200
Salmone
700 g a fette
2.5 cm sp.
2
30 ÷ 35
220
2
30 ÷ 35
200
Sogliola
Filetti / kg 1
2
40 ÷ 45
220
2
35 ÷ 40
200
Orata
2 intere
2
40 ÷ 45
220
2
35 ÷ 40
200
Osservazioni
Cuocere le trote coperte con olio, sale e
cipolle in teglia Pirex.
Cuocere il salmone non coperto in teglia Pirex con sale, pepe e olio.
Cuocete la sogliola con sale e 1 cucchiaio
d’olio.
Cuocere in recipiente coperto le orate
con olio e sale.
Pollame, coniglio
FORNO ELETTRICO STATICO
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
FORNO ELETTRICO VENTILATO
Quantità
Ripiano
Faraona
kg 1 - 1,3
2
60 ÷ 80
220
2
60 ÷ 70
200
Pollo
Coniglio a pezzi
kg 1,5 - 1,7
kg 1 - 1,2
2
2
110 ÷ 120
55 ÷ 65
220
220
2
2
100 ÷ 110
50 ÷ 60
200
200
19
Ripiano
Tempo di cottura Temperatura
in minuti
forno
Pietanza
20
Osservazioni
Sistemare la faraona in teglia Pirex o ceramica a bordo alto condito con aromi naturali e pochissimo olio.
Come per la faraona.
Mettete i pezzi di uguali dimensioni nella
leccarda smaltata, condite con aromi naturali. Se necessario voltate i pezzi.
FORNO ELETTRICO STATICO
Dolci torte
Pietanza
Quantità
Torta cacao in scatola
Torta margherita in scatola
Torta di carote in scatola
Torta crostata albicocca 700 gr.
FORNO ELETTRICO VENTILATO
Ripiano
Tempo di cottura
in minuti
Temperatura
forno
Ripiano
Tempo di cottura
in minuti
Temperatura
forno
1
1
1
1
55
55
65
40
180
175
180
200
1
1
1
2
50
40 ÷ 45
50 ÷ 60
30 ÷ 35
160
160
160
180
FORNO ELETTRICO STATICO
Verdura
In teglia per torte Ø 22. Prerisc. per 10 minuti.
Prerisc. per 10 min. Teglia per torte Ø 22.
In teglia per torta Ø 22. Prerisc. per 10 minuti.
In teglia per torte Ø 22. Prerisc. per 10 min.
FORNO ELETTRICO VENTILATO
Ripiano
Tempo di cottura
in minuti
Temperatura
forno
Ripiano
Tempo di cottura
in minuti
Temperatura
forno
Pietanza
Quantità
Finocchi
800 gr.
1
70 ÷ 80
220
1
60 ÷ 70
200
Zucchine
800 gr.
1
70
220
1
60 ÷ 70
200
Patate
800 gr.
2
60 ÷ 65
220
2
60 ÷ 65
200
Carote
800 gr.
1
80 ÷ 85
220
1
70 ÷80
200
Frutta
Osservazioni
FORNO ELETTRICO STATICO
Osservazioni
Disponete i finocchi tagliati in 4 parti e coperti in
teglia di Pirex con burro e sale e possibilmente
con la parte interna verso l’alto.
Affettate le zucchine e cuocete in teglia Pirex,
coperte con burro e sale.
Tagliate le patate in parti uguali e cuocetele coperte con olio, sale e origano o rosmarino in teglia Pirex.
Tagliate le carote a fettine, copritele e cuocete
in teglia Pirex.
FORNO ELETTRICO VENTILATO
Ripiano
Tempo di cottura
in minuti
Temperatura
forno
Ripiano
Tempo di cottura
in minuti
Temperatura
forno
Pietanza
Quantità
Mele intere
kg. 1
1
45 ÷ 55
220
2
45 ÷ 55
200
Pere
Pesche
kg. 1
kg. 1
1
1
45 ÷ 55
45 ÷ 55
220
220
2
2
45 ÷ 55
45 ÷ 55
200
200
Temperatura
forno
Osservazioni
Cuocere la frutta in teglia di Pirex o ceramica non
coperta. Lasciare raffreddare in forno.
Come sopra
Come sopra.
Cottura a grill
La cottura con il grill deve essere eseguita ponendo il cibo sotto il grill elettrico a raggi infrarossi. Attenzione:
durante il funzionamento il grill diventa di colore rosso vivo. La leccarda deve essere inserita sotto la griglia
per raccogliere i sughi.
GRILL STATICO
GRILL VENTILATO
Ripiano
Tempo di cottura
in minuti
Temperatura
forno
Ripiano
Tempo di cottura
in minuti
Pietanza
Quantità
Pane carrè tostato
4 fette
4
5 (5 Prerisc.)
Grill
4
5 (10 Prerisc.)
Grill
Toasts farciti
n. 4
3
10 (5 Prerisc.)
Grill
3
5/8 (10 Prerisc.)
Grill
Salsiccie
n. 6 / kg 0,9
4
25/30 (5 Prerisc.)
Grill
4
15/20 (10 Prerisc.)
Grill
Costate di manzo
n. 4 / kg 1,5
4
25 (5 Prerisc.)
Grill
4
15/20 (10 Prerisc.)
Grill
Coscie di pollo
n. 4 / kg 1,5
3
50/60 (5 Prerisc.)
Grill
3
50/60 (10 Prerisc.)
Grill
21
Osservazioni
Inserire il pane carrè sulla griglia supporto. Dopo
la 1a cottura capovolgere fino a cottura ultimata.
Avvertenza: tenere il pane carrè al caldo sul fondo
forno prima di servire.
Inserire i toasts sulla griglia supporto leccarda; dopo la 1a brunitura capovolgere i toasts fino a brunitura ultimata.
Tagliare le salsiccie a metà e disporle sulla griglia,
con la parte interna verso l’alto. A metà cottura capovolgere le salsiccie fino a cottura ultimata. Avvertenza: Ogni tanto controllate visivamente l’uniformità di cottura. Nel caso di disuniformità intercambiare quelle cotte con quelle meno cotte.
Disporre le fette bene sotto l’azione del grill
grande e voltarle due volte.
Condite con aromi naturali e voltatele ogni tanto.
22
595
585
INSTALLAZIONE
Targhetta
matricola
La Ditta costruttrice declina ogni responsabilità per eventuali errori di stampa contenuti nel presente libretto. Si riserva inoltre il diritto di apportare le modifiche che si renderanno utili ai propri prodotti senza compromettere le caratteristiche essenziali.
23
Grafica R.B. - Cod. 9259793.9C - 06/2003 - Imprimè en Italie
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Related manuals

Download PDF

advertising