Garmin | Foretrex® 601 | Garmin Foretrex® 601 Manuale Utente

Garmin Foretrex® 601 Manuale Utente
Foretrex® 601/701 Ballistic Edition
Manuale Utente
© 2017 Garmin Ltd. o sue affiliate
Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente il presente manuale senza il consenso scritto di Garmin. Garmin si riserva il diritto
di modificare o migliorare i prodotti e di apportare modifiche al contenuto del presente manuale senza obbligo di preavviso nei confronti di persone o organizzazioni. Visitare il sito Web
www.garmin.com per gli attuali aggiornamenti e ulteriori informazioni sull'uso del prodotto.
Garmin , il logo Garmin, ANT+ , Foretrex , TracBack e VIRB sono marchi di Garmin Ltd. o delle società affiliate, registrati negli Stati Uniti e in altri Paesi. Garmin Connect™, Garmin Express™
QuickFit™ e tempe™ sono marchi di Garmin Ltd. o delle società affiliate. L'uso di tali marchi non è consentito senza consenso esplicito da parte di Garmin.
®
®
®
®
®
Applied Ballistics e Applied Ballistics Elite sono marchi registrati di Applied Ballistics, LLC. Apple e Mac sono marchi di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri Paesi. Il marchio e i logo
Bluetooth sono di proprietà di Bluetooth SIG, Inc. e il loro uso da parte di Garmin è concesso su licenza. Windows è un marchio registrato di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e in altri
Paesi. Gli altri marchi e nomi commerciali sono di proprietà dei rispettivi titolari.
®
®
®
®
®
®
Questo prodotto è certificato ANT+ . Per un elenco di prodotti compatibili e applicazioni, visitare il sito Web www.thisisant.com/directory.
®
Sommario
Introduzione.................................................................... 1
Panoramica del dispositivo ......................................................... 1
Installazione delle batterie .......................................................... 1
Conservazione a lungo termine ............................................. 1
Montaggio del cinturino da polso ................................................ 1
Tasti ............................................................................................ 1
Accensione del dispositivo ..................................................... 1
Acquisizione del segnale satellitare ....................................... 1
Uso della retroilluminazione ................................................... 1
Pagine principali ......................................................................... 1
Icone di stato .......................................................................... 2
Pagina Mappa ........................................................................ 2
Informazioni sulla bussola ...................................................... 2
Applied Ballistics .................................................................... 2
Uso del timer per il conto alla rovescia ....................................... 2
Telecomando VIRB® .................................................................. 2
Controllo di una action cam VIRB .......................................... 2
Waypoint, percorsi e tracce .......................................... 3
Waypoint ..................................................................................... 3
Creazione di un waypoint ....................................................... 3
Navigazione verso un waypoint ............................................. 3
Misurazione della distanza tra due waypoint ......................... 3
Modifica di un waypoint .......................................................... 3
Proiezione di un waypoint ...................................................... 3
Eliminazione di un waypoint ................................................... 3
Eliminazione di tutti i waypoint ............................................... 3
Visualizzazione delle effemeridi e degli almanacchi .............. 3
Visualizzazione del waypoint più vicino ................................. 3
Percorsi ....................................................................................... 3
Come creare e seguire una rotta ........................................... 3
Visualizzazione dei percorsi salvati ....................................... 3
Eliminazione di tutti i percorsi ................................................ 4
Tracce ......................................................................................... 4
Registrazione di una traccia ................................................... 4
Navigazione di una traccia salvata ........................................ 4
Uso della funzione Panoramica e TracBack® ....................... 4
Visualizzazione dei dettagli di una traccia ............................. 4
Modificare il nome di una traccia ........................................... 4
Cancellare la traccia attiva ..................................................... 4
Eliminazione di una traccia .................................................... 4
Eliminazione di tutte le tracce ................................................ 4
Personalizzazione del dispositivo................................ 4
Cancellare la tabella del fattore di scala di caduta ................ 6
Modificare la tabella di velocità iniziale e temperatura .......... 6
Cancellare la tabella di velocità alla volata e della
temperatura ............................................................................ 6
Eliminazione di un profilo ....................................................... 6
Opzioni della pagina Menu ......................................................... 6
Impostazioni del dispositivo ................................................... 6
Jumpmaster ........................................................................... 7
Funzioni di connettività................................................. 8
Associazione di uno smartphone al dispositivo .......................... 8
Accessori fitness opzionali........................................... 8
Associazione dei sensori ANT+ .................................................. 8
Suggerimenti per l'associazione di accessori ANT+ al dispositivo
Garmin ........................................................................................ 8
tempe .......................................................................................... 8
Visualizzazione dei dati tempe ............................................... 8
Info sul dispositivo......................................................... 8
Caratteristiche tecniche .............................................................. 8
Visualizzazione delle informazioni sul dispositivo ...................... 8
Visualizzazione dei satelliti ......................................................... 9
Manutenzione del dispositivo ..................................................... 9
Pulizia del dispositivo ............................................................. 9
Gestione dei dati ......................................................................... 9
Collegamento del dispositivo al computer ............................. 9
Trasferimento di file al dispositivo .......................................... 9
Eliminazione dei file ............................................................... 9
Scollegamento del cavo USB ................................................ 9
Ricezione dati in modalità wireless ........................................ 9
Inviare un percorso in modalità wireless ................................ 9
Inviare waypoint in modalità wireless ................................... 10
Risoluzione dei problemi............................................. 10
Aggiornamenti del prodotto ...................................................... 10
Impostazione di Garmin Express ......................................... 10
Miglioramento della ricezione dei satelliti GPS ......................... 10
Ottimizzazione della durata della batteria ................................. 10
Il dispositivo visualizza la lingua errata ..................................... 10
Reimpostazione del dispositivo ................................................ 10
Ripristino di tutte le impostazioni predefinite ............................ 10
Appendice..................................................................... 10
Campi dati ................................................................................. 10
Glossario dei termini Applied Ballistics ..................................... 11
Indice............................................................................. 14
Regolazione della durata della retroilluminazione ...................... 4
Opzioni mappa ............................................................................ 4
Impostazioni Dettaglio Mappa ................................................ 4
Opzioni della bussola .................................................................. 4
Calibrazione della bussola ..................................................... 4
Personalizzazione dei campi dati ........................................... 5
Opzioni quota ..............................................................................5
Calibrazione dell'altimetro barometrico .................................. 5
Opzioni del Computer di viaggio ................................................. 5
Reimpostazione del computer di viaggio ............................... 5
Opzioni Applied Ballistics ............................................................ 5
Personalizzazione dei campi della scheda Range ................ 5
Modificare l'incremento del range .......................................... 5
Impostare il range di base ...................................................... 5
Modificare la scheda del bersaglio ........................................ 5
Modifica del bersaglio ............................................................ 5
Modifica del nome di un bersaglio ......................................... 5
Selezione di un profilo differente ........................................... 5
Aggiungere un profilo ............................................................. 6
Modifica delle proprietà del proiettile ..................................... 6
Modifica delle proprietà dell'arma .......................................... 6
Sommario
i
Introduzione
AVVERTENZA
Per avvisi sul prodotto e altre informazioni importanti, vedere la
guida Informazioni importanti sulla sicurezza e sul prodotto
inclusa nella confezione.
3 Inserire il cinturino dietro al perno Á sulla parte inferiore del
dispositivo.
4 Se necessario, applicare la prolunga al cinturino da polso.
Tasti
Panoramica del dispositivo
Tenere premuto per accendere e spegnere il dispositivo,
POWER impostare la modalità di visione notturna e la modalità
orologio.
Selezionare per attivare o disattivare la retroilluminazione.
À
À
Á
Anello di apertura e chiusura della batteria
Porta Micro-USB (sotto il coperchio della batteria)
Á
Installazione delle batterie
È possibile utilizzare batterie alcaline, NiMH oppure AAA al litio.
Per ottenere risultati ottimali, utilizzare batterie NiMH o al litio.
1 Allentare il cinturino in tessuto che copre lo sportello della
batteria.
2 Ruotare l'anello circolare in senso antiorario, quindi sollevare
per aprire lo sportello della batteria.
3 Inserire due batterie AAA rispettando la polarità.
PAGE
GOTO
Selezionare per scorrere le pagine principali in sequenza.
Selezionare per tornare alla vista precedente di un menu od
opzione.
Tenere premuto per navigare verso un waypoint.
Selezionare per aprire il menu relativo alla pagina.
ENTER Tenere premuto per contrassegnare un waypoint.
MARK
Â
Ã
Selezionare per scorrere i menu e le pagine.
Selezionare per ingrandire o ridurre la pagina della mappa.
Accensione del dispositivo
Tenere permuto POWER.
La prima volta che si accende il dispositivo, si dovrà
selezionare la lingua.
Acquisizione del segnale satellitare
NOTA: verificare che la guarnizione e il vano della batteria
siano perfettamente puliti.
4 Chiudere lo sportello della batteria e ruotare il l'anello
circolare in senso orario.
Conservazione a lungo termine
Rimuovere le batterie se si prevede di non utilizzare il
dispositivo per diversi mesi. La rimozione delle batterie non
comporta la perdita dei dati memorizzati.
Montaggio del cinturino da polso
1 Inserire il cinturino dietro al perno À sulla parte superiore del
dispositivo.
Prima di poter utilizzare le funzioni di navigazione GPS, è
necessario acquisire i segnali satellitari.
Quando il dispositivo di navigazione viene acceso, il ricevitore
GPS si collega con la rete satellitare ed esegue il calcolo della
propria posizione. Il tempo necessario per acquisire il segnale
dai satelliti e calcolare la posizione varia sulla base di diversi
fattori: La visuale libera del cielo, la distanza dall'ultima
posizione nota e il tempo trascorso dall'ultimo utilizzo. La prima
volta che si accende il dispositivo di navigazione, l'acquisizione
dei segnali satellitari potrebbe richiedere alcuni minuti.
1 Accendere il dispositivo.
2 Attendere che il rilevamento dei satelliti sia completato.
L'acquisizione dei segnali satellitari potrebbe richiedere da 30
a 60 secondi.
indica che il GPS è localizzato.
3 Se necessario, recarsi in un'area all'aperto, lontano da edifici
o alberi alti.
Uso della retroilluminazione
1 Selezionare POWER.
La retroilluminazione si attiva per 30 secondi.
2 Selezionare POWER per disattivare la retroilluminazione.
Pagine principali
È possibile selezionare PAGE per scorrere le pagine principali.
È possibile selezionare ENTER per aprire il menu delle
impostazioni di ciascuna pagina. È possibile selezionare o
per scorrere i menu e le pagine, ingrandire e ridurre la
visualizzazione.
pagina Mappa: la pagina della mappa mostra la posizione e la
direzione sulla mappa (Pagina Mappa, pagina 2).
2 Tirare il cinturino fino a raggiungere la massima lunghezza.
Introduzione
1
Durante gli spostamenti, l'icona della posizione si sposta e
viene visualizzato un registro traccia (sentiero). Sulla mappa
vengono visualizzati nomi e simboli riferiti al waypoint. Il
dispositivo ruota automaticamente la mappa durante gli
spostamenti in modo tale che i waypoint vengano sempre
visualizzati sopra la posizione attuale.
Pagina Bussola: La pagina della bussola guida l'utente a
destinazione visualizzando una bussola e un indicatore di
rilevamento.
Durante la navigazione, la pagina della bussola visualizza il
nome del waypoint successivo, la distanza dalla destinazione
finale, la velocità e una freccia direzionale nella ghiera della
bussola. È possibile seguire la freccia per navigare.
Pagina Quota: La pagina Quota visualizza l'altezza.
Computer di viaggio: Il computer di viaggio visualizza la
velocità corrente, media e massima, il contachilometri del
viaggio e altre informazioni utili.
Pagina Menu: il menu contiene le impostazioni relative a
waypoint, tracce e percorsi, nonché altre opzioni di
configurazione.
La pagina del menu visualizza anche l'ora e la data corrente
sulla parte superiore dello schermo.
Pagina Applied Ballistics : questa funzione effettua calcoli
balistici personalizzati per applicazioni a lungo raggio
(Applied Ballistics, pagina 2).
NOTA: questa funzione è disponibile solo sul dispositivo
Foretrex 701.
®
Icone di stato
Sulle pagine principali vengono visualizzate le icone di stato.
Un'icona lampeggiante indica che il dispositivo sta cercando un
segnale. Un'icona fissa indica che il segnale è stato trovato o
che il sensore è connesso.
Stato GPS
Livello batteria
Stato della fascia cardio
Stato sensore cadenza e velocità
Stato sensore tempe™
Stato tecnologia Bluetooth
®
Pagina Mappa
Applied Ballistics
NOTA: questa funzione è disponibile solo sul dispositivo
Foretrex 701.
La funzione Applied Ballistics offre soluzioni di puntamento
personalizzate per colpi a lungo raggio basate sulle
caratteristiche del fucile, il calibro dei proiettili e le diverse
condizioni ambientali. È possibile inserire parametri incluso il
vento, la temperatura, l'umidità, la portata e la direzione del
colpo.
Questa funzione fornisce le informazioni necessarie per sparare
proiettili a lungo raggio, inclusa la sospensione in quota, il vento
laterale, la velocità e il tempo di volo. Include anche modelli di
trascinamento personalizzati per il tipo di proiettile. Per ulteriori
dettagli su questa funzione, visitare il sito Web
appliedballisticsllc.com.
Modifica rapida della condizioni di sparo
È possibile modificare il range, la traiettoria e le informazioni sul
vento.
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER > QUICK
EDIT.
SUGGERIMENTO: è possibile selezionare o per
modificare ciascun valore e selezionare ENTER per spostarsi
al campo successivo.
2 Posizionarsi controvento per impostare accuratamente
l'opzione DOF e la direzione del vento.
3 Impostare l'opzione DOF alla propria traiettoria corrente
(manualmente o usando la bussola).
4 Impostare la direzione del vento su DIR 12:00.
5 Selezionare PAGE per salvare le impostazioni.
Uso del timer per il conto alla rovescia
Prima di impostare il timer del conto alla rovescia, è necessario
abilitare la pagina del timer (Impostazioni del dispositivo,
pagina 6) e impostare le preferenze per il timer (Impostazioni
del timer, pagina 7).
1 Nella pagina del timer, premere ENTER per avviare il timer
del conto alla rovescia.
NOTA: è possibile selezionare o per modificare
l'intervallo di tempo.
2 Selezionare ENTER per interrompere il timer del countdown.
NOTA: quando il tempo raggiunge 00:00, è possibile
selezionare ENTER per usare il timer come cronometro e
iniziare il conto in avanti.
3 Se necessario, selezionare per ripristinare il timer del
conto alla rovescia all'intervallo di tempo originale.
Telecomando VIRB
®
La funzione telecomando VIRB consente di controllare la action
cam VIRB utilizzando il dispositivo. Visitare il sito Web
www.garmin.com/VIRB per acquistare una action cam VIRB.
À
Á
Â
Visualizza la posizione dell'utente sulla mappa.
Visualizza la direzione di percorrenza.
Visualizza il registro tracce.
Informazioni sulla bussola
Quando non si è in movimento o si procede a piedi, la bussola
elettronica è simile a una bussola magnetica. Se si mantiene
una velocità maggiore, ad esempio viaggiando in automobile, la
bussola utilizza i segnali GPS per determinare la direzione.
NOTA: durante la navigazione, è necessario mantenere la
bussola a livello per garantire la massima accuratezza.
2
Controllo di una action cam VIRB
Prima di poter utilizzare la funzione telecomando VIRB, è
necessario attivare l'impostazione del telecomando sulla action
camera VIRB. Per ulteriori informazioni, consultare il
VIRBManuale Utente delle serie.
1 Accendere la fotocamera VIRB.
2 Nella pagina del menu del dispositivo Foretrex, selezionare
CONNETTI > PAGINA VIRB REMOTE > ON per abilitare la
pagina di controllo remoto.
3 Selezionare PAGE per scorrere fino alla pagina di controllo
remoto.
4 Attendere che il dispositivo si colleghi all'action cam VIRB.
Introduzione
5 Selezionare un'opzione:
• Per scattare una foto, selezionare SCATTA FOTO.
• Per registrare un video, selezionare AVVIA
REGISTRAZIONE.
Viene visualizzato il contatore video sulla schermata
Foretrex.
• Per interrompere la registrazione di un video, selezionare
INTERROMPI REGISTRAZ..
Waypoint, percorsi e tracce
Waypoint
I waypoint sono posizioni registrate dall'utente e memorizzate
nel dispositivo. I waypoint possono contrassegnare la propria
posizione, la propria destinazione o i posti dove si è stati. È
possibile aggiungere dettagli sulla posizione, ad esempio il
nome, la quota e la profondità.
È possibile aggiungere un file .gpx che contiene waypoint
trasferendo il file nella cartella GPX (Trasferimento di file al
dispositivo, pagina 9).
Creazione di un waypoint
È possibile salvare la posizione corrente come waypoint.
1 Tenere premuto MARK.
2 Se necessario, selezionare o per modificare il simbolo,
la quota, la latitudine o la longitudine.
3 Selezionare OK?.
Navigazione verso un waypoint
1 Tenere premuto GOTO.
2 Selezionare un waypoint.
Interruzione della navigazione
Nella pagina della mappa o della bussola, selezionare
ENTER > ARRESTA NAVIGAZIONE.
Misurazione della distanza tra due waypoint
È possibile misurare la distanza tra due posizioni.
1 Dalla pagina della mappa, selezionare ENTER > MISURA
DISTANZA.
2 Selezionare DA: e selezionare un waypoint di partenza.
3 Selezionare A: e selezionare un waypoint di arrivo.
4 Selezionare VELOCITÀ STIMATA:.
5 Selezionare ENTER per scegliere una cifra.
6 Selezionare o per modificare la velocità.
7 Selezionare OK?.
Appariranno la distanza totale tra i due waypoint e la durata
di viaggio stimata.
Modifica di un waypoint
1 Dalla pagina del menu, selezionare WAYPOINT > ELENCA
2
3
4
5
TUTTO.
Selezionare un waypoint.
Selezionare o per scorrere il simbolo, la quota, la
latitudine o la longitudine.
Selezionare ENTER per modificare il simbolo, la quota, la
latitudine o la longitudine.
Selezionare un'opzione:
• Per cambiare il simbolo, selezionare il simbolo del
waypoint dall'elenco.
• Per cambiare la quota, la latitudine o la longitudine,
seguire le istruzioni visualizzate.
Waypoint, percorsi e tracce
Proiezione di un waypoint
È possibile creare un nuovo waypoint proiettando la distanza e
la direzione da un waypoint esistente su una nuova posizione.
1 Dalla pagina del menu, selezionare WAYPOINT > ELENCA
TUTTO.
Selezionare
un waypoint.
2
3 Selezionare OPZIONI > PROIETTA.
4 Immettere la distanza.
5 Immettere la direzione.
6 Selezionare OK?.
Eliminazione di un waypoint
1 Dalla pagina del menu, selezionare WAYPOINT > ELENCA
TUTTO.
2 Selezionare un waypoint.
3 Selezionare ELIMINA > SÌ.
Eliminazione di tutti i waypoint
Nella pagina del menu, selezionare IMPOSTAZIONE >
REIMPOSTA > ELIMINA TUTTI I WAYPOINT > SÌ.
Visualizzazione delle effemeridi e degli almanacchi
È possibile visualizzare le informazioni astronomiche relative a
sole, luna, caccia e pesca.
1 Dalla pagina del menu, selezionare WAYPOINT > ELENCA
TUTTO.
2 Selezionare un waypoint.
3 Selezionare OPZIONI.
4 Selezionare un'opzione:
• Per visualizzare le date e gli orari migliori stimati per la
caccia e la pesca nella posizione corrente, selezionare
CACCIA/PESCA.
• Per visualizzare le informazioni su alba, tramonto, sorgere
e calare della luna e sulla fase lunare per una data
specifica, selezionare SOLE/LUNA.
5 Se necessario, selezionare ENTER per visualizzare un altro
giorno.
Visualizzazione del waypoint più vicino
È possibile visualizzare i waypoint più vicini alla propria
posizione corrente.
Nella pagina del menu, selezionare WAYPOINT > PIÙ
VICINO.
Percorsi
Un percorso è una sequenza di waypoint o di posizioni che
conducono alla destinazione finale.
Come creare e seguire una rotta
1 Dalla pagina del menu, selezionare ROTTE > CREA
2
3
4
5
6
NUOVA.
Selezionare ENTER per visualizzare l'elenco dei waypoint
salvati.
Selezionare un waypoint da aggiungere alla rotta.
Ripetere le fasi 2 e 3 finché la rotta non è completata.
Selezionare SEGUI.
Selezionare un punto di partenza per la navigazione.
Vengono visualizzate le informazioni sulla navigazione.
Visualizzazione dei percorsi salvati
1 Dalla pagina del menu, selezionare ROTTE > ELENCA
TUTTO.
Selezionare
un percorso.
2
3
Eliminazione di tutti i percorsi
Dalla pagina del menu, selezionare ROTTE > ELIMINA
TUTTO > SÌ.
Tracce
La traccia è la registrazione del percorso effettuato. Il registro
traccia contiene informazioni sui punti del percorso registrato,
tra cui orario, posizione e quota per ogni punto.
Registrazione di una traccia
Il dispositivo crea automaticamente un registro traccia durante
gli spostamenti. È possibile salvare queste tracce e utilizzarle in
un secondo momento per la navigazione.
1 Dalla pagina del menu, selezionare TRACCE > SALVA
TRACCIA.
2 Selezionare o per impostare un punto di partenza.
3 Selezionare ENTER.
4 Selezionare o per impostare un punto di arrivo.
5 Selezionare ENTER.
6 Se necessario, selezionare ENTER per modificare il nome
della traccia.
Navigazione di una traccia salvata
1 Dalla pagina del menu, selezionare TRACCE > ELENCO
SALVATE.
2 Selezionare una traccia.
3 Selezionare NAVIGA.
Uso della funzione Panoramica e TracBack
SALVATE.
2 Selezionare una traccia.
3 Selezionare ELIMINA > SÌ.
Eliminazione di tutte le tracce
Dalla pagina del menu, selezionare TRACCE > ELIM TUT
SALV > SÌ.
Personalizzazione del dispositivo
Regolazione della durata della retroillumina­
zione
È possibile ridurre la durata della retroilluminazione per
ottimizzare quella della batteria.
1 Nel menu principale, selezionare IMPOSTAZIONE >
SCHERMO > TIMEOUT ILLUMINAZIONE.
2 Selezionare o per impostare il tempo di spegnimento
automatico della retroilluminazione.
Opzioni mappa
Nella pagina della mappa, selezionare ENTER.
SCORRI REGISTRO TRACCE: consente di utilizzare o per
scorrere il registro tracce e visualizzare ulteriori opzioni (Uso
della funzione Panoramica e TracBack , pagina 4).
CANC REG TRACCIA: consente di eliminare il registro tracce
registrato.
MISURA DISTANZA: consente di misurare la distanza tra due
waypoint (Misurazione della distanza tra due waypoint,
pagina 3).
DETTAGLIO MAPPA: consente di impostare le preferenze della
mappa (Impostazioni Dettaglio Mappa, pagina 4).
NASCONDI INFO STATO: consente di nascondere e mostrare
le icone di stato sulla pagina della mappa, ad esempio il
livello di carica della batteria e lo stato del GPS.
®
®
Durante la navigazione, è possibile utilizzare la funzione
TracBack per tornare indietro all'inizio dell'attività. Questo
procedimento può essere utile se si cerca il modo di tornare al
campo o all'inizio del percorso.
1 Dalla pagina del menu, selezionare TRACCE > SCORRI/
TRACBACK.
2 Per scorrere il registro tracce, selezionare o .
3 Selezionare ENTER per visualizzare ulteriori opzioni.
4 Selezionare un'opzione:
• Per avviare la navigazione della traccia corrente,
selezionare VAI.
• Per contrassegnare un waypoint, selezionare SEGNA.
• Per ingrandire e ridurre la visualizzazione, selezionare
ZOOM, quindi selezionare o .
• Per tornare indietro all'inizio dell'attività, selezionare
TRACBACK.
Visualizzazione dei dettagli di una traccia
1 Dalla pagina del menu, selezionare TRACCE > ELENCO
SALVATE.
2 Selezionare una traccia.
3 Selezionare un'opzione:
• Per visualizzare la traccia sulla mappa, selezionare
MOSTRA MAPPA.
• Per visualizzare un grafico elevazione della traccia,
selezionare QUOTA.
Modificare il nome di una traccia
1 Dalla pagina del menu, selezionare TRACCE > ELENCO
SALVATE.
2 Selezionare una traccia.
3 Selezionare RINOMINA.
Cancellare la traccia attiva
Dalla pagina del menu, selezionare TRACCE > CANCELLA
TRACCIA > SÌ.
4
Eliminazione di una traccia
1 Dalla pagina del menu, selezionare TRACCE > ELENCO
Impostazioni Dettaglio Mappa
Dalla pagina della mappa, selezionare ENTER > DETTAGLIO
MAPPA.
ORIENTAMENTO MAPPA: consente di regolare la
visualizzazione della mappa sulla pagina. L'opzione NORD
IN ALTO mostra il nord nella parte superiore della pagina.
L'opzione TRACCIA SU consente di visualizzare la direzione
del viaggio corrente nella parte superiore della schermata.
TRACCIA ATTIVA: mostra o nasconde la traccia attiva sulla
mappa.
WAYPOINT: mostra o nasconde i waypoint sulla mappa.
Opzioni della bussola
Nella pagina della bussola, selezionare ENTER.
CALIBRAZIONE BUSSOLA: consente di calibrare la bussola
elettronica (Calibrazione della bussola, pagina 4).
MODIFICA CAMPI: consente di personalizzare i campi dati sulla
pagina della bussola (Personalizzazione dei campi dati,
pagina 5).
Calibrazione della bussola
Il dispositivo è dotato di una bussola elettronica a 3 assi.
Calibrare la bussola dopo lunghi spostamenti, in caso di
cambiamento della temperatura o di sostituzione delle batterie.
1 Nella pagina della bussola, selezionare ENTER >
CALIBRAZIONE BUSSOLA > START.
2 Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo.
Personalizzazione del dispositivo
Personalizzazione dei campi dati
È possibile personalizzare i campi dati visualizzati sulle pagine
bussola, computer di viaggio e Applied Ballistics.
SUGGERIMENTO: potrebbe essere necessario modificare i
campi dati per visualizzare i dati dei sensori connessi, ad
esempio le letture di una fascia cardio o di un sensore tempe.
1 Selezionare una pagina con campi dati.
2 Selezionare ENTER > MODIFICA CAMPI.
3 Selezionare il campo dati da sostituire.
4 Selezionare il nuovo campo dati.
Opzioni quota
Nella pagina della quota, selezionare ENTER.
TRACCIA SU TEMPO: consente di visualizzare i cambiamenti
di quota che si verificano in un periodo di tempo.
TRACCIA SU DISTANZA: consente di visualizzare i
cambiamenti di quota che si verificano su una distanza.
ZOOM QUOTA: imposta la scala della quota.
VEDI PUNTI: abilita i punti dei dati sulla pagina della quota.
Calibrazione dell'altimetro barometrico
È possibile calibrare manualmente l'altimetro barometrico se si
conosce la quota o la pressione barometrica corretta.
1 Raggiungere una posizione in cui la quota o la pressione
barometrica siano note.
2 Nella pagina menu, selezionare IMPOSTAZIONE >
ALTIMETRO > CALIBRAZIONE ALTIMETRO.
3 Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo.
Opzioni del Computer di viaggio
Nella pagina del computer di viaggio, selezionare ENTER.
MODIFICA CAMPI: consente di personalizzare i campi dati sulla
pagina del computer di viaggio (Personalizzazione dei campi
dati, pagina 5).
AZZERA DATI VIAGGIO: consente di reimpostare i dati del
viaggio e di quota (Reimpostazione del computer di viaggio,
pagina 5).
Reimpostazione del computer di viaggio
Per informazioni accurate sul viaggio, è possibile reimpostare le
informazioni di viaggio e quota prima di iniziare un nuovo
viaggio.
Nella pagina del menu, selezionare IMPOSTAZIONE >
REIMPOSTA > AZZERA DATI VIAGGIO > SÌ.
Opzioni Applied Ballistics
NOTA: questa funzione è disponibile solo sul dispositivo
Foretrex 701.
Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER.
QUICK EDIT: consente di modificare rapidamente il range, la
traiettoria e le informazioni sul vento (Modifica rapida della
condizioni di sparo, pagina 2).
RANGE CARD: consente di visualizzare la quota e il vento
laterale sulla base dei parametri immessi dall'utente. È
possibile cambiare i campi (Personalizzazione dei campi
della scheda Range, pagina 5), modificare l'incremento del
range (Modificare l'incremento del range, pagina 5), e
impostare il range di base (Impostare il range di base,
pagina 5).
TARGET CARD: consente di visualizzare il range, la quota e il
vento laterale per dieci bersagli sulla base dei parametri
immessi dall'utente. È possibile modificare i valori e il nome
del bersaglio (Modificare la scheda del bersaglio,
pagina 5).
Personalizzazione del dispositivo
ENVIRONMENT: consente di personalizzare le condizioni
atmosferiche relative all'ambiente circostante. È possibile
inserire valori personalizzati, usare il valore di pressione del
sensore interno del dispositivo, o usare il valore di
temperatura del sensore tempe collegato.
TARGET: consente di personalizzare le condizioni per colpo a
lungo raggio per il proprio bersaglio attuale. È possibile
modificare il bersaglio selezionato e personalizzare le
condizioni per un massimo di dieci bersagli (Modifica del
bersaglio, pagina 5).
PROFILE: consente di personalizzare le proprietà dell'arma
(Modifica delle proprietà dell'arma, pagina 6), le proprietà
dei proiettili (Modifica delle proprietà del proiettile,
pagina 6), e le unità di misura. È possibile modificare il
profilo selezionato (Selezione di un profilo differente,
pagina 5) e aggiungere profili aggiuntivi (Aggiungere un
profilo, pagina 6).
CHANGE FIELDS: consente di personalizzare i campi dati sulla
pagina Applied Ballistics (Personalizzazione dei campi dati,
pagina 5).
SETUP: consente di modificare le unità di misura per la pagina
Applied Ballistics.
Personalizzazione dei campi della scheda Range
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
RANGE CARD > ENTER > CHANGE FIELDS.
2 Selezionare o per scorrere i campi disponibili.
3 Selezionare ENTER per salvare la propria selezione e
spostarsi al campo successivo.
4 Selezionare PAGE per salvare le modifiche.
Modificare l'incremento del range
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
RANGE CARD > ENTER > RANGE INCREMENT.
2 Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo.
Impostare il range di base
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
RANGE CARD > ENTER > BASE RANGE.
2 Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo.
Modificare la scheda del bersaglio
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
TARGET CARD.
2 Selezionare ENTER > QUICK EDIT.
3 Selezionare o , quindi selezionare ENTER per
modificare un bersaglio.
4 Selezionare ENTER per modificare le informazioni relative al
bersaglio.
Modifica del bersaglio
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
TARGET > TARGET > CHANGE TARGET.
2 Selezionare un bersaglio.
Vengono visualizzate le condizioni per colpo a lungo raggio
per il bersaglio selezionato.
Modifica del nome di un bersaglio
Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
TARGET > TARGET > EDIT NAME.
Selezione di un profilo differente
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
PROFILE.
2 Selezionare il profilo corrente.
Viene visualizzato un elenco di profili.
3 Selezionare un profilo.
4 Selezionare CHANGE PROFILE.
5
Vengono visualizzate le proprietà dell'arma e dei proiettili per
il profilo selezionato.
Aggiungere un profilo
È possibile aggiungere un file .pro che contiene informazioni sul
profilo trasferendo il file nella cartella AB del dispositivo
(Trasferimento di file al dispositivo, pagina 9).
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
PROFILE.
2 Selezionare il profilo corrente.
Viene visualizzato un elenco di profili.
3 Selezionare + PROFILE.
4 Selezionare un'opzione:
• Per personalizzare le proprietà del proiettile, selezionare
BULLET PROPERTIES (Modifica delle proprietà del
proiettile, pagina 6).
• Per personalizzare le proprietà dell'arma, selezionare
GUN PROPERTIES (Modifica delle proprietà dell'arma,
pagina 6).
Modifica delle proprietà del proiettile
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
PROFILE > BULLET PROPERTIES.
Selezionare
un'opzione:
2
• Per inserire automaticamente le proprietà del proiettile dal
database dei proiettili Applied Ballistics, selezionare
BULLET DATABASE e selezionare il calibro del proiettile,
il produttore, il proiettile e la curva di trascinamento.
NOTA: è possibile selezionare il calibro del proiettile per
cercare un elenco di proiettili con quel calibro. Alcuni nomi
di proiettili non corrispondono al calibro effettivo del
proiettile. Ad esempio, un proiettile 300 Win Mag ha un
calibro effettivo di ,308.
• Per inserire manualmente le proprietà del proiettile se
questo non è presente nell'apposito database, selezionare
o per scorrere ciascun campo e selezionare ENTER
per modificare i valori.
NOTA: è possibile reperire tali informazioni sul sito Web
del produttore dei proiettili.
Modifica delle proprietà dell'arma
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
2
3
PROFILE > GUN PROPERTIES.
Selezionare o per passare da un campo all'altro e
selezionare ENTER per modificare i valori.
Selezionare un'opzione:
• Per calibrare la velocità iniziale, selezionare CALIBRATE
MUZZLE VELOCITY, inserire il range e la caduta reale,
quindi selezionare USE.
NOTA: Garmin consiglia di calibrare la velocità iniziale
prima del fattore di scala di caduta. La calibrazione della
velocità iniziale fornisce una soluzione più accurata nel
regime supersonico per la propria arma da fuoco.
• Per calibrare il fattore di scala di caduta, selezionare
CALIBRATE DSF, inserire il range e la caduta reale,
quindi selezionare USE.
NOTA: la calibrazione del fattore di scala di caduta
fornisce una soluzione più accurata nel regime transonico
per la propria arma da fuoco.
Selezionare VIEW DSF TABLE per analizzare la tabella del
fattore di scala di caduta sulla base delle velocità mach e dei
valori del fattore di scala di caduta calibrati.
Selezionare MV­TEMP TABLE per analizzare le regolazioni
della velocità iniziale in base alla temperatura ambiente.
®
4
5
6
Cancellare la tabella del fattore di scala di caduta
La tabella dei fattori di scala di caduta viene popolata dopo la
calibrazione del fattore di scala di caduta. Se necessario, è
possibile reimpostare i valori della tabella sullo zero.
Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
PROFILE > GUN PROPERTIES > VIEW DSF TABLE >
ENTER > CLEAR DSF TABLE.
Modificare la tabella di velocità iniziale e temperatura
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
PROFILE > GUN PROPERTIES > MV­TEMP TABLE >
ENTER > EDIT.
2 Selezionare o per scorrere ciascun campo.
3 Selezionare ENTER per modificare i valori.
Cancellare la tabella di velocità alla volata e della
temperatura
La tabella di velocità alla volata e di temperatura viene popolata
dopo la calibrazione della velocità alla volata. Se necessario, è
possibile reimpostare i valori della tabella sullo zero.
Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
PROFILE > GUN PROPERTIES > MV­TEMP TABLE >
ENTER > CLEAR MV­TEMP.
Eliminazione di un profilo
1 Nella pagina Applied Ballistics, selezionare ENTER >
PROFILE.
2 Selezionare il profilo corrente.
Viene visualizzato un elenco di profili.
3 Selezionare un profilo.
4 Selezionare DELETE PROFILE.
Opzioni della pagina Menu
WAYPOINT: consente di creare un nuovo waypoint, elencare
tutti i waypoint oppure visualizzare il waypoint più vicino alla
posizione.
TRACCE: consente di gestire le tracce salvate.
ROTTE: consente di creare un nuovo percorso, elencare tutti i
percorsi ed eliminare tutti i percorsi.
IMPOSTAZIONE: consente di personalizzare il dispositivo
(Impostazioni del dispositivo, pagina 6).
CONNETTI: consente la connessione a dispositivi Garmin e
ANT+ sensori compatibili (Accessori fitness opzionali,
pagina 8).
TELEFONO: consente l'associazione di uno smartphone al
proprio dispositivo (Associazione di uno smartphone al
dispositivo, pagina 8).
GPS: mostra l'intensità del segnale satellitare o la
visualizzazione dei satelliti (Visualizzazione dei satelliti,
pagina 9).
JUMPMASTER: consente di selezionare il tipo di salto
(Jumpmaster, pagina 7).
®
Impostazioni del dispositivo
Nella pagina Menu, selezionare IMPOSTAZIONE.
APPLIED BALLISTICS: consente di personalizzare le
condizioni atmosferiche relative all'ambiente, le condizioni di
sparo per il bersaglio, le proprietà dell'arma e dei proiettili per
il proprio profilo e le unità di misura per la pagina Applied
Ballistics (Opzioni Applied Ballistics, pagina 5).
NOTA: questa funzione è disponibile solo sul dispositivo
Foretrex 701.
ORA: impostare il dispositivo per visualizzare l'ora in formato 12
ore, 24 ore o formato militare; quindi impostare il fuso orario
per il dispositivo. L'opzione AUTOMATICA consente al
Personalizzazione del dispositivo
dispositivo di impostare automaticamente il fuso orario in
base alla posizione GPS.
TIMER: abilita la pagina del timer e consente di impostare le
preferenze del timer (Impostazioni del timer, pagina 7).
SCHERMO: regola il timeout retroilluminazione e il contrasto
dello schermo.
UNITÀ: imposta il formato posizione, map datum e le unità di
misura utilizzate nel dispositivo.
DIREZIONE: imposta la visualizzazione della bussola e il
riferimento nord, e consente di calibrare manualmente la
bussola (Calibrazione della bussola, pagina 4). L'opzione
AUTOMATICO consente al dispositivo di calibrare
automaticamente la bussola. L'opzione OFF spegne la
bussola.
SISTEMA: consente di impostare le preferenze per il sistema
(Impostazioni del sistema, pagina 7).
TRACCE: consente di impostare le preferenze per le tracce
(Impostazioni delle tracce, pagina 7).
ROTTE: consente di impostare la transizione da un punto del
percorso a quello successivo. L'opzione DISTANZA consente
di dirigersi verso il punto successivo del percorso quando ci
si trova a una determinata distanza dal punto corrente.
MAPPA: consente di impostare le preferenze della mappa
(Impostazioni della mappa, pagina 7).
ALTIMETRO: consente la calibrazione automatica e manuale
dell'altimetro (Calibrazione dell'altimetro barometrico,
pagina 5).
REIMPOSTA: consente di reimpostare i dati di viaggio
(Reimpostazione del computer di viaggio, pagina 5),
eliminare tutti i waypoint (Eliminazione di tutti i waypoint,
pagina 3), e reimpostare le impostazioni predefinite del
dispositivo (Ripristino di tutte le impostazioni predefinite,
pagina 10).
INFO FORETREX: consente visualizzare le informazioni sul
dispositivo, come ad esempio l'ID unità, la versione software,
informazioni sulla regolamentazione e la licenza d'uso
(Visualizzazione delle informazioni sul dispositivo,
pagina 8).
Impostazioni del timer
Dal menu principale, selezionare IMPOSTAZIONE > TIMER.
MOSTRA PAGINA TIMER?: consente di attivare la pagina del
timer.
CONTO ALLA ROVESCIA DA:: consente di impostare
l'incremento di tempo per il timer del conto alla rovescia. È
possibile utilizzare l'opzione CONTA FINO per utilizzare il
timer come fosse un cronometro.
AL TERMINE:: consente di impostare il timer per l'interruzione,
il conteggio normale o la ripetizione dopo la scadenza del
tempo.
TONO SCADENZA:: consente di impostare un avviso audio alla
scadenza del tempo.
TONO INTERVALLO:: consente di impostare un avviso audio
alla scadenza del tempo di intervallo.
Impostazioni del sistema
Nella pagina del menu, selezionare IMPOSTAZIONE >
SISTEMA.
MODO GPS: consente di impostare il sistema satellitare su
GPS, GPS + GLONASS, GPS + GALILEO, ULTRATRAC o
DEMO (GPS disattivato). Con l'opzione ULTRATRAC i punti
traccia e i dati del sensore vengono registrati con meno
frequenza.
WAAS: consente di attivare il sistema per utilizzare Wide Area
Augmentation System/European Geostationary Navigation
Overlay Service (WAAS/EGNOS).
Personalizzazione del dispositivo
SEGNALE ACUSTICO: consente di impostare il segnale
acustico affinché si attivi per i toni dei tasti e per i messaggi o
solo per i messaggi.
BATTERIA: consente di modificare il tipo di batteria AAA in uso.
LINGUA: consente di impostare la lingua del testo del
dispositivo.
INTERFACCIA: consente di utilizzare la porta USB del
dispositivo con la maggior parte dei programmi di mappatura
compatibili con NMEA 0183, creando una porta seriale
virtuale.
INFO PROP: consente di immettere informazioni sul
proprietario, come il nome e impostare la visualizzazione
all'accensione del dispositivo.
®
Impostazioni delle tracce
Nella pagina del menu, selezionare IMPOSTAZIONE >
TRACCE.
REGISTRAZIONE: consente di attivare la registrazione delle
tracce.
INTERVALLO DI REGISTRO: consente di impostare il metodo
e la velocità di registrazione del registro tracce. Utilizzare
l'opzione DISTANZA per inserire la distanza tra i punti della
traccia registrata. Utilizzare l'opzione ORA per inserire il
tempo tra i punti della traccia registrata. È possibile utilizzare
l'opzione AUTOMATICO per registrare automaticamente i
punti della traccia in base al livello di risoluzione selezionato.
RISOLUZIONE: consente di impostare la frequenza di
registrazione dei punti della traccia. Una risoluzione più alta
registra punti con più frequenza e crea una traccia più
dettagliata, ma riempie più rapidamente il registro tracce.
SOVRASCRIVI SE PIENO: indica che i punti traccia vengono
sovrascritti quando la memoria del dispositivo è piena.
Impostazioni della mappa
Nella pagina del menu, selezionare IMPOSTAZIONE > MAPPA.
ORIENTAMENTO MAPPA: consente di regolare la
visualizzazione della mappa sulla pagina. L'opzione NORD
IN ALTO mostra il nord nella parte superiore della pagina.
L'opzione TRACCIA SU consente di visualizzare la direzione
del viaggio corrente nella parte superiore della schermata.
ZOOM AUTOMATICO: consente di impostare automaticamente
il livello di zoom per un uso ottimale della mappa. Quando
questa impostazione è disattivata, è necessario ingrandire o
ridurre la visualizzazione manualmente.
VAI A LINEA: consente di impostare il comportamento
dell'indicatore visualizzato sulla mappa. RILEVAMENTO
punta nella direzione della destinazione. PERCORSO indica
la posizione in relazione alla linea di percorso che conduce
alla destinazione.
Jumpmaster
AVVERTENZA
La funzione Jumpmaster è stata progettato per essere utilizzata
solo da paracadutisti esperti. Non utilizzare la funzione
Jumpmaster come altimetro principale per il paracadutismo.
L'immissione di informazioni non corrette relative al lancio può
causare lesioni gravi o morte.
Per il calcolo del punto di lancio ad alta quota (HARP), la
funzione Jumpmaster si attiene alle istruzioni in ambito militare.
Il dispositivo rileva automaticamente il punto da cui hai saltato al
punto d'impatto desiderato (DIP) attraverso il barometro e la
bussola elettronica.
Tipi di lancio
La funzione jumpmaster consente di impostare il tipo di lancio
su uno dei tre tipi seguenti: HAHO, HALO o Statico. Il tipo di
lancio selezionato determina quali sono le informazioni di
configurazione aggiuntive necessarie. Per tutti i tipi di lancio, le
7
quote di lancio e apertura vengono misurate in piedi al di sopra
del livello del suolo (AGL).
HAHO: high Altitude High Opening (Alta Altitudine Alta
Apertura). Il jumpmaster esegue un lancio a una quota molto
elevata e apre il paracadute a una quota elevata. È
necessario impostare un DIP e una quota di lancio di almeno
1.000 piedi. Si suppone che la quota di lancio sia la stessa
della quota di apertura. I valori comuni per una quota di
lancio variano da 12.000 a 24.000 piedi AGL.
HALO: high Altitude Low Opening (Alta Altitudine Bassa
Apertura). Il jumpmaster esegue un lancio a una quota molto
elevata e apre il paracadute a una quota bassa. Le
informazioni richieste sono le stesse del tipo di lancio HAHO
con l'aggiunta di una quota di apertura. La quota di apertura
non può essere maggiore della quota di lancio. I valori
comuni della quota di apertura variano da 2.000 a 6.000 piedi
AGL.
STATICO: si suppone che la velocità e la direzione del vento
siano costanti per tutta la durata del lancio. La quota di lancio
deve essere di almeno 1.000 piedi.
Funzioni di connettività
Le funzioni di connettività sono disponibili per il dispositivo
Foretrex quando questo è connesso a uno smartphone
compatibile mediante la tecnologia wireless Bluetooth. Alcune
funzioni richiedono l'installazione dell'app Garmin Connect™
Mobile sullo smartphone connesso. Per ulteriori informazioni,
visitare il sito Web www.garmin.com/apps.
Notifiche del telefono: consente di visualizzare le notifiche e i
messaggi del telefono sul dispositivo Foretrex.
Aggiornamenti software: consente di aggiornare il software del
dispositivo.
Associazione di uno smartphone al
dispositivo
Per utilizzare le funzioni di connettività del dispositivo Foretrex è
necessario associarlo direttamente dall'app Garmin Connect
Mobile anziché dalle impostazioni Bluetooth sullo smartphone.
1 Mantenere lo smartphone compatibile a una distanza
massima di 10 m (33 piedi) dal dispositivo.
2 Nella pagina del menu del dispositivo, selezionare
TELEFONO > ASSOCIA TELEFONO.
Dall'app
store sullo smartphone, installare e aprire l'app
3
Garmin Connect Mobile.
4 Attenersi alle istruzioni riportate nell'app per completare il
processo di associazione.
Accessori fitness opzionali
Con il dispositivo, è possibile utilizzare accessori fitness
opzionali, inclusa fascia cardio o sensore cadenza. Tali
accessori utilizzano la tecnologia wireless ANT+ per inviare dati
al dispositivo.
Per poter utilizzare l'accessorio fitness con il dispositivo, è
necessario installarlo attenendosi alle istruzioni fornite.
Associazione dei sensori ANT+
Per poter effettuare l'associazione è necessario indossare la
fascia cardio o installare il sensore.
L'associazione è il collegamento di sensori wireless ANT+, ad
esempio una fascia cardio, con il dispositivo.
1 Posizionare il dispositivo entro la portata di 3 m (10 piedi) dal
sensore.
NOTA: mantenersi a 10 m (30 piedi) da altri sensori ANT+
durante l'associazione.
8
2 Nella pagina menu, selezionare CONNETTI.
3 Selezionare il sensore.
4 Selezionare CERCA NUOVO.
Una volta associato il sensore al dispositivo, lo stato del
sensore passa da RICERCA a CONNESSO.
Suggerimenti per l'associazione di accessori
ANT+ al dispositivo Garmin
• Verificare che l'accessorio ANT+ sia compatibile con il
dispositivo Garmin.
• Prima di associare l'accessorio ANT+ al dispositivo Garmin,
allontanarsi 10 m (32,9 piedi) da altri accessori ANT+.
• Posizionare il dispositivo Garmin nella portata di 3 m (10
piedi) dall'accessorio ANT+.
• Dopo la prima associazione, il dispositivo Garmin riconosce
automaticamente l'accessorio ANT+ ogni volta che questo
viene attivato. Questa procedura viene eseguita
automaticamente all'accensione del dispositivo Garmin e
richiede solo alcuni secondi quando gli accessori sono attivati
e funzionano correttamente.
• Una volta associato, il dispositivo Garmin riceve i dati solo
dall'accessorio e l'utente può avvicinarsi agli altri accessori.
tempe
tempe è un sensore di temperatura wireless ANT+. Il sensore
può essere fissato a un cinturino o a un passante, in modo che
sia a contatto con l'aria aperta e, pertanto, fornisca dati sulla
temperatura costanti e precisi. È necessario associare tempe al
dispositivo per visualizzare i dati sulla temperatura del tempe.
Visualizzazione dei dati tempe
Quando si visualizzano i dati tempe per la prima volta, è
necessario completare queste attività per personalizzare il
dispositivo e i campi dati.
1 Associare il sensore tempe (Associazione dei sensori ANT+,
pagina 8).
2 Personalizzare i campi dati per visualizzare i dati della
temperatura (Personalizzazione dei campi dati, pagina 5).
Info sul dispositivo
Caratteristiche tecniche
Tipo di batteria
Due batterie AAA da 1,5 V (alcaline, NiMH
o al litio)
Durata della batteria
48 ore
Classificazione di impermeabilità
IEC 60529 IPX7*
Temperatura operativa
Da -20 a 70 °C (da -4 a 158 °F)
Frequenze/Protocolli
wireless
ANT+ 2,4 GHz a 3 dBm nominal
Bluetooth 2,4 GHz a 3 dBm nominal
*Il dispositivo resiste all'esposizione accidentale all'acqua fino a
1 m per 30 min. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web
www.garmin.com/waterrating.
Visualizzazione delle informazioni sul
dispositivo
È possibile visualizzare l'ID unità, le informazioni sul software e
sulle normative.
1 Dalla pagina del menu, selezionare IMPOSTAZIONE > INFO
FORETREX.
2 Selezionare .
Funzioni di connettività
Visualizzazione dei satelliti
Nella pagina Satellite viene visualizzata la posizione corrente, le
posizioni dei satelliti e la potenza del segnale. Per ulteriori
informazioni sul GPS, visitare il sito Web www.garmin.com
/aboutGPS.
1 Nella pagina del menu, selezionare GPS.
Le barre rappresentano la potenza di ciascun segnale
satellitare ricevuto (il numero di satelliti viene visualizzato
sotto ogni barra). Le barre bianche indicano che è in corso la
raccolta dati. Le barre fisse indicano che il dispositivo ha
acquisito i segnali satellitari.
2 Selezionare ENTER per attivare la visuale del cielo.
Viene visualizzata la posizione dei satelliti dai quali vengono
ricevuti i segnali.
2
3
4
5
6
7
Manutenzione del dispositivo
AVVISO
Prima di provare a rimuovere la batteria, leggere attentamente
le istruzioni riportate nel Manuale Utente.
Evitare urti eccessivi e utilizzare il prodotto con cura per non
ridurne la durata.
Sciacquare accuratamente il dispositivo con acqua dolce dopo
l'esposizione a cloro, acqua salata, creme solari, cosmetici,
alcool o altri prodotti chimici corrosivi. L'esposizione prolungata
a queste sostanze può danneggiare il corpo del dispositivo.
Non utilizzare oggetti acuminati per pulire il dispositivo.
Evitare l'uso di detergenti chimici, solventi e insettifughi che
possono danneggiare i componenti e le rifiniture in plastica.
Asciugare sempre il dispositivo dopo averlo pulito o utilizzato e
riporlo in un luogo fresco e asciutto.
Non conservare il dispositivo in ambienti in cui potrebbe essere
esposto a temperature estreme per un periodo prolungato, al
fine di evitare danni permanenti.
Sui computer Windows, il dispositivo viene visualizzato come
unità rimovibile o come dispositivo portatile. Sui computer
Mac, il dispositivo viene visualizzato come volume installato.
NOTA: in alcuni computer dotati di più unità di rete, è
possibile che le unità del dispositivo non vengano
visualizzate correttamente. Per informazioni sulle modalità di
collegamento delle unità, fare riferimento alla
documentazione del sistema operativo.
Sul computer, aprire la cartella da cui si desidera copiare i
file.
Selezionare un file.
Selezionare Modifica > Copia.
Aprire il dispositivo portatile, l'unità o il volume per il
dispositivo.
Cercare una cartella.
Selezionare Modifica > Incolla.
Il file viene visualizzato nell'elenco dei file nella memoria del
dispositivo.
Eliminazione dei file
AVVISO
Se non si è certi della funzione di un file, non eliminarlo. La
memoria del dispositivo contiene file di sistema importanti che
non devono essere eliminati.
1
2
3
4
Aprire l'unità o il volume Garmin.
Se necessario, aprire una cartella o un volume.
Selezionare un file.
Premere il tasto Canc sulla tastiera.
NOTA: se si utilizza un computer Apple è necessario
svuotare la cartella Cestino per rimuovere completamente i
file.
®
Scollegamento del cavo USB
NOTA: il dispositivo non è compatibile con Windows 95, 98,
Me, Windows NT e Mac OS 10.3 e versioni precedenti.
Se il dispositivo è collegato al computer come unità o volume
rimovibile è necessario scollegarlo dal computer in modo sicuro
per evitare perdite di dati. Se il dispositivo è collegato al
computer Windows come dispositivo portatile, non è necessario
scollegarlo in modo sicuro.
1 Eseguire un'operazione:
• Per i computer Windows, selezionare l'icona di rimozione
sicura dell'hardware nella barra delle applicazioni e
selezionare il dispositivo.
• Per i computer Apple, selezionare il dispositvo, quindi
selezionare File > Espelli.
2 Scollegare il cavo dal computer.
Collegamento del dispositivo al computer
Ricezione dati in modalità wireless
È possibile utilizzare il dispositivo Foretrex come un dispositivo
di archiviazione di massa USB collegandola al computer con un
cavo USB.
1 Ruotare l'anello circolare in senso antiorario, quindi sollevare
per aprire lo il coperchio posteriore.
2 Inserire il connettore più piccolo del cavo USB nella porta
USB del dispositivo.
3 Collegare l'estremità più grande del cavo USB alla porta USB
del computer.
Selezionare
SÌ per attivare la modalità di archiviazione di
4
massa.
Il dispositivo viene visualizzato come unità rimovibile in
Risorse del computer sui computer Windows e come
volume installato sui computer Mac.
Per ricevere i dati in modalità wireless è necessario trovarsi
entro la distanza di 3 m (10 piedi) da un dispositivo Garmin
compatibile.
Il dispositivo è in grado di ricevere waypoint e percorsi quando
collegato a un dispositivo Garmin compatibile.
Dalla pagina del menu, selezionare CONNETTI >
RICEZIONE WIRELESS.
Quando viene rilevato un dispositivo Garmin compatibile, lo
stato varia da CONNESSIONE a RICEZIONE DATI. Una
volta ricevuti i dati, lo stato passa a TRASFERIMENTO
COMPLETATO.
Pulizia del dispositivo
1 Pulire il dispositivo con un panno imbevuto di una soluzione
detergente non aggressiva.
Asciugarlo.
2
Dopo la pulizia, lasciare asciugare completamente il dispositivo.
SUGGERIMENTO: per ulteriori informazioni, visitare il sito Web
www.garmin.com/fitandcare.
Gestione dei dati
®
®
®
Trasferimento di file al dispositivo
1 Collegare il dispositivo al computer.
Info sul dispositivo
Inviare un percorso in modalità wireless
Per poter inviare un percorso in modalità wireless, è necessario
trovarsi entro la distanza di 3 m (10 piedi) da un dispositivo
Garmin compatibile.
1 Dalla pagina del menu, selezionare ROTTE > ELENCA
TUTTO.
9
2 Selezionare un percorso.
3 Selezionare INVIA.
Inviare waypoint in modalità wireless
5 Selezionare quattro volte.
6 Selezionare ENTER.
7 Selezionare la lingua.
Per poter inviare un waypoint in modalità wireless, è necessario
trovarsi entro la distanza di 3 m (10 piedi) da un dispositivo
Garmin compatibile.
1 Dalla pagina del menu, selezionare WAYPOINT > ELENCA
TUTTO.
2 Selezionare un waypoint.
3 Selezionare OPZIONI > INVIA.
Se il dispositivo non risponde è possibile reimpostarlo. Questa
operazione non comporta la cancellazione dei dati o delle
impostazioni.
Tenere premuto POWER per 10 secondi.
Risoluzione dei problemi
È possibile ripristinare tutte le impostazioni ai valori predefiniti.
Nella pagina del menu, selezionare IMPOSTAZIONE >
REIMPOSTA > RISPRISTINA PREDEFINITI > SÌ.
Aggiornamenti del prodotto
Sul computer, installare Garmin Express™ (www.garmin.com
/express). Sullo smartphone, installare l'app Garmin Connect
Mobile.
Ciò consente di accedere in modo semplice a questi servizi per i
dispositivi Garmin.
• Aggiornamenti software
• Caricamenti dati su Garmin Connect
• Registrazione del prodotto
Impostazione di Garmin Express
1 Collegare il dispositivo al computer usando un cavo USB.
2 Visitare il sito Web www.garmin.com/express.
3 Seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo.
Miglioramento della ricezione dei satelliti
GPS
• Sincronizzare di frequente il dispositivo sull'account Garmin
Connect:
◦ Collegare il dispositivo a un computer tramite il cavo USB
e all'applicazione Garmin Express.
◦ Sincronizzare il dispositivo sull'app Garmin Connect
Mobile mediante lo smartphone Bluetooth.
Mentre è connesso all'account Garmin Connect, il dispositivo
scarica diversi giorni di dati satellitari, consentendo la
localizzazione rapida dei segnali satellitari.
• Recarsi con il dispositivo in un'area all'aperto, lontano da
edifici o alberi alti.
• Rimanere immobili per alcuni minuti.
Ottimizzazione della durata della batteria
È possibile aumentare la durata della batteria in vari modi.
• Usare batterie di qualità.
• Ridurre la durata della retroilluminazione (Impostazioni del
dispositivo, pagina 6).
• Disattivare il segnale acustico (Impostazioni del sistema,
pagina 7).
• Disattivare la bussola quando non è in uso (Impostazioni del
dispositivo, pagina 6).
Il dispositivo visualizza la lingua errata
È possibile cambiare la selezione della lingua del dispositivo nel
caso in cui sia stata selezionata accidentalmente la lingua
errata.
1 Nella pagina del menu, selezionare per tre volte.
2 Selezionare ENTER.
3 Selezionare cinque volte.
4 Selezionare ENTER.
10
Reimpostazione del dispositivo
Ripristino di tutte le impostazioni predefinite
Appendice
Campi dati
ALBA: l'ora dell'alba in base alla posizione GPS.
ASCESA MAX: l'intervallo di ascesa massimo espresso in piedi/
metri al minuto dall'ultima reimpostazione.
ASC TOT: la quota totale percorsa in salita durante l'attività o
dall'ultima reimpostazione.
BAROMETRO: la pressione corrente calibrata.
CADENZA: modalità Ciclistica. Il numero di rotazioni complete
della pedivella. Perché vengano visualizzati questi dati, il
dispositivo deve essere collegato a un accessorio di
misurazione della cadenza.
CNTKM PAR: una registrazione della distanza percorsa
dall'ultima reimpostazione.
CONTACH.: una registrazione della distanza percorsa per tutti i
viaggi. Il totale non viene cancellato durante la
reimpostazione dei dati di viaggio.
DEST FIN: l'ultimo punto del percorso o della corsa.
DIREZIONE: la direzione in cui ci si sta muovendo.
DISCESA MAX: l'intervallo di discesa massimo espresso in
piedi/metri al minuto dall'ultima reimpostazione.
DISC TOT: la quota totale percorsa in discesa durante l'attività o
dall'ultima reimpostazione.
DIST FIN: la distanza rimanente alla destinazione finale. Per
visualizzare tali dati, è necessario avviare una navigazione.
DIST PROS: la distanza rimanente al waypoint successivo del
percorso. Per visualizzare tali dati, è necessario avviare una
navigazione.
FREQ. CARD.: la frequenza cardiaca in battiti al minuto (bpm). Il
dispositivo deve essere collegato a una fascia cardio
compatibile.
FUORI PERC.: la distanza a destra o sinistra di allontanamento
dal percorso originale di viaggio. Per visualizzare tali dati, è
necessario avviare una navigazione.
MED ASCESA: la distanza verticale media dell'ascesa
dall'ultima reimpostazione.
MED DISCESA: la distanza verticale media della discesa
dall'ultima reimpostazione.
MEDIA MOV: la velocità media di movimento per l'attività
corrente.
OAP FIN: l'ora del giorno in cui si prevede di raggiungere la
destinazione finale (regolata in base all'ora locale della
destinazione). Per visualizzare tali dati, è necessario avviare
una navigazione.
OAP PROSS: l'ora del giorno in cui si prevede di raggiungere il
waypoint successivo lungo il percorso (regolata in base
Risoluzione dei problemi
all'ora locale del waypoint). Per visualizzare tali dati, è
necessario avviare una navigazione.
ORA: l'ora del giorno in base alle impostazioni della posizione e
dell'ora correnti (formato, fuso orario, ora legale).
PERCORSO: la direzione dalla posizione iniziale a una
destinazione. Il percorso può essere visualizzato come
pianificato o impostato. Per visualizzare tali dati, è necessario
avviare una navigazione.
PRESS AMB: la pressione ambientale non calibrata.
PROS DEST: il punto successivo del percorso. Per visualizzare
tali dati, è necessario avviare una navigazione.
QUOTA: la quota della posizione corrente sopra o sotto il livello
del mare.
QUOTA MAX: la quota massima raggiunta dall'ultima
reimpostazione.
QUOTA MIN: la quota più bassa raggiunta dall'ultima
reimpostazione.
RATEO PL.: il rateo di planata necessario per la discesa dalla
posizione corrente alla quota di destinazione. Per
visualizzare tali dati, è necessario avviare una navigazione.
RATEO PLAN: il rapporto tra distanza orizzontale percorsa e la
variazione della distanza verticale.
RILEVAMENTO: la direzione dalla posizione corrente a una
destinazione. Per visualizzare tali dati, è necessario avviare
una navigazione.
SVOLTA: la differenza di angolazione (in gradi) tra il
rilevamento della destinazione e il percorso corrente. S indica
di girare a sinistra. D indica di girare a destra. Per
visualizzare tali dati, è necessario avviare una navigazione.
TE MAX: la temperatura massima registrata nelle ultime 24 ore
da un sensore della temperatura compatibile.
TEM FERMO: una registrazione del tempo trascorso restando
fermi dall'ultima reimpostazione.
TEM MIN: la temperatura minima registrata nelle ultime 24 ore
da un sensore della temperatura compatibile.
TEMPERATURA: la temperatura dell'aria. La temperatura del
corpo influisce sul sensore della temperatura. Il dispositivo
deve essere collegato a un sensore tempe affinché questi
dati vengano visualizzati.
TEMPO MOV: il tempo totale in movimento per l'attività
corrente.
TEMPO TOTALE: una registrazione del tempo totale trascorso
in movimento e restando fermi dall'ultima reimpostazione.
TPP FIN: il tempo rimanente previsto per il raggiungimento della
destinazione finale. Per visualizzare tali dati, è necessario
avviare una navigazione.
TPP PROSS: il tempo rimanente previsto per il raggiungimento
del waypoint successivo sul percorso. Per visualizzare tali
dati, è necessario avviare una navigazione.
TRAMONTO: l'ora del tramonto in base alla posizione GPS.
VEL. GEN.: la velocità media per l'attività corrente, incluse le
velocità in movimento e in sosta.
VELOCITÀ: la massima velocità raggiunta dall'ultima
reimpostazione.
VELOCITÀ: la velocità di viaggio corrente.
VEL VER DES: la valutazione di ascesa o discesa da una quota
predeterminata. Per visualizzare tali dati, è necessario
avviare una navigazione.
VEL VERT: l'intervallo di ascesa o discesa nel tempo.
VERSO ROTTA: la direzione in cui muoversi per tornare indietro
sul percorso. Per visualizzare tali dati, è necessario avviare
una navigazione.
VMG: la velocità a cui ci si sposta nel vento.
Appendice
Glossario dei termini Applied Ballistics
NOTA: la funzione Applied Ballistics è disponibile
esclusivamente sul dispositivo Foretrex 701.
Campi della soluzione di applicazione
DOF: la direzione del colpo, con il nord a 0 gradi e l'est a 90
gradi. Campo di immissione.
SUGGERIMENTO: è possibile utilizzare la bussola per
impostare questo valore puntando la parte superiore del
dispositivo verso la direzione del colpo. Il valore corrente
della bussola viene visualizzato nel campo DOF. Selezionare
ENTER per utilizzare questo valore. È possibile immettere
manualmente un valore selezionando o .
NOTA: l'opzione DOF viene utilizzata soltanto per il calcolo
dell'effetto Coriolis. Se si spara a un bersaglio da una
distanza inferiore a 1.000 iarde, questo campo di immissione
è facoltativo.
ELEVATION: la porzione verticale della soluzione di
puntamento, visualizzata in milliradianti (mil) o in minuti
d'angolo (MOA).
RNG: la distanza dal bersaglio, visualizzata in iarde o in metri.
Campo di immissione.
W 1/2: la velocità del vento 1, la velocità del vento 2 e la
direzione del vento. Ad esempio, se la direzione del vento
corrisponde a DIR 9:00, il vento soffia da sinistra a destra
come mostrato dall'arma da fuoco. Campo di immissione.
NOTA: il campo Velocità del vento 2 è facoltativo. Utilizzare
sia la velocità del vento 1 sia la velocità del vento 2 non è un
modo efficace per conoscere le diverse velocità del vento a
distanze differenti tra l'utente e il bersaglio. L'utilizzo di questi
campi è un modo per isolare i valori del vento e calcolare i
valori minimi e massimi del vento laterale per la soluzione.
WINDAGE 1: la porzione orizzontale della soluzione di
puntamento basata sulla velocità del vento 1 e la direzione
del vento, visualizzata in milliradianti (mil) o in minuti d'angolo
(MOA).
WINDAGE 2: la porzione orizzontale della soluzione di
puntamento basata sulla velocità del vento 2 e la direzione
del vento, visualizzata in milliradianti (mil) o in minuti d'angolo
(MOA).
Ulteriori campi di immissione
AERO JUMP: il valore della soluzione di quota attribuita al salto
aerodinamico. Il salto aerodinamico è la deviazione verticale
del proiettile causata dal vento trasversale. In assenza di
vento trasversale o di valori del vento, questo valore è zero.
COS INCL: il coseno dell'angolo di inclinazione rispetto al
bersaglio.
DROP: la caduta totale del proiettile in traiettoria, visualizzata in
pollici.
H COR EFFECT: l'effetto orizzontale Coriolis. L'effetto
orizzontale Coriolis è il valore della soluzione di vento laterale
attribuito all'effetto Coriolis. Questo viene sempre calcolato
dal dispositivo, sebbene l'impatto sia minimo se il colpo non
viene sparato da lunga distanza.
LEAD: la correzione orizzontale necessaria per colpire un
bersaglio che si muove a destra o sinistra a una certa
velocità.
SUGGERIMENTO: quando viene inserita la velocità del
bersaglio, il dispositivo scompone in fattori il vento laterale
necessario in un valore totale di vento laterale sulla pagina
Applied Ballistics.
MAX ORD: l'ordinata massima. L'ordinata massima è l'altezza
massima sopra all'asse della canna che un proiettile può
raggiungere in traiettoria.
MAX ORD RNG: il range nel quale il proiettile raggiunge la sua
ordinata massima.
11
REM ENERGY: la potenza rimanente del proiettile all'impatto
con il bersaglio, visualizzata in piedi per libbra (ft. lbf) o in
joule (J).
SPIN DRIFT: il valore della soluzione di vento laterale attribuita
allo spindrift (deriva giroscopica). Ad esempio, nell'emisfero
settentrionale, la traiettoria di un proiettile sparato da una
canna con rigatura destrorsa devierà sempre leggermente
verso destra.
TOF: il tempo di volo, che indica il tempo richiesto da un
proiettile per raggiungere il bersaglio in un dato range.
V COR EFFECT: l'effetto verticale Coriolis. L'effetto verticale
Coriolis è il valore della soluzione di quota attribuito all'effetto
Coriolis. Questo viene sempre calcolato dal dispositivo,
sebbene l'impatto sia minimo se il colpo non viene sparato da
lunga distanza.
VEL MACH: la velocità stimata del proiettile all'impatto con il
bersaglio, visualizzata come fattore di velocità mach.
VELOCITY: la velocità stimata del proiettile all'impatto con il
bersaglio.
Campi ambientali
AMB/STN PRESSURE: la pressione ambientale (stazione). La
pressione ambientale non viene regolata per rappresentare
la pressione sul livello del mare (barometrica). La pressione
ambientale è un dato necessario per la soluzione di
applicazione balistica. Campo di immissione.
SUGGERIMENTO: è possibile inserire manualmente questo
valore oppure selezionare l'opzione USE CURRENT
PRESSURE per utilizzare il valore di pressione del sensore
interno del dispositivo.
HUMIDITY: la percentuale di umidità nell'aria. Campo di
immissione.
LATITUDE: la posizione orizzontale sulla superficie terrestre. I
valori negativi sono sotto l'Equatore. I valori negativi sono
sopra l'Equatore. Questo valore viene utilizzato per calcolare
la deriva Coriolis orizzontale e verticale. Campo di
immissione.
SUGGERIMENTO: è possibile selezionare l'opzione USE
CURRENT POSITION per utilizzare le coordinate GPS del
dispositivo.
NOTA: l'opzione LATITUDE viene utilizzata soltanto per il
calcolo dell'effetto Coriolis. Se si spara a un bersaglio da una
distanza inferiore a 1.000 iarde, questo campo di immissione
è facoltativo.
TEMPERATURE: la temperatura nella posizione corrente.
Campo di immissione.
SUGGERIMENTO: è possibile inserire manualmente la
lettura della temperatura da un sensore tempe connesso o
da un'altra sorgente di temperatura. Questo campo non si
aggiorna automaticamente se il dispositivo è connesso a un
sensore tempe.
WIND DIRECTION: la direzione di provenienza del vento. Ad
esempio un vento DIR 9:00 soffia da sinistra a destra.
Campo di immissione.
WIND SPEED 1: la velocità del vento utilizzata nella soluzione
di applicazione. Campo di immissione.
WIND SPEED 2: una velocità del vento aggiuntiva e opzionale
utilizzata nella soluzione di applicazione. Campo di
immissione.
SUGGERIMENTO: è possibile utilizzare due velocità del
vento per calcolare una soluzione di vento laterale che
contenga un valore alto e uno basso. Il vento laterale effettivo
da applicare al colpo deve rientrare in questo range di valori.
Campi del bersaglio
DIRECTION OF FIRE: la direzione del colpo, con il nord a 0
gradi e l'est a 90 gradi. Campo di immissione.
12
NOTA: l'opzione DIRECTION OF FIRE viene utilizzata
soltanto per il calcolo dell'effetto Coriolis. Se si spara a un
bersaglio da una distanza inferiore a 1.000 iarde, questo
campo di immissione è facoltativo.
INCLINATION: l'angolo di inclinazione del colpo. Un valore
negativo indica un colpo in discesa. Un valore positivo indica
un colpo in salita. La soluzione di applicazione moltiplica la
porzione verticale della soluzione per il coseno dell'angolo di
inclinazione per calcolare la soluzione regolata in base a un
colpo in salita o in discesa. Campo di immissione.
RANGE: la distanza dal bersaglio, visualizzata in iarde o metri.
Campo di immissione.
SPEED: la velocità del bersaglio in movimento, visualizzata in
miglia orarie (mph) o in chilometri orari (km/h). Un valore
negativo indica un bersaglio che si muove verso sinistra. Un
valore positivo indica un bersaglio che si muove verso destra.
Campo di immissione.
Campi del profilo, Proprietà dei proiettili
BALLISTIC COEFFICIENT: il coefficiente balistico del
produttore del proiettile in uso. Campo di immissione.
SUGGERIMENTO: quando si utilizza una delle curve di
trascinamento personalizzate del Applied Ballistics, il
coefficiente balistico visualizza il valore 1.000.
BULLET DIAMETER: il diametro del proiettile misurato pollici.
Campo di immissione.
NOTA: il diametro del proiettile varia dal nome comune della
circonferenza. Ad esempio, un proiettile 300 Win Mag ha un
diametro effettivo di ,308 pollici.
BULLET LENGTH: la lunghezza del proiettile misurata in pollici.
Campo di immissione.
BULLET WEIGHT: il peso del proiettile misurato in grani.
Campo di immissione.
DRAG CURVE: la curva di trascinamento personalizzata del
Applied Ballistics o dei modelli di proiettile standard G1 o G7.
Campo di immissione.
NOTA: la maggior parte dei proiettili dei fucili a lunga
distanza si avvicina allo standard G7.
Campi del profilo, Proprietà dell'arma
HORIZONTAL SIGHT SCALE FACTOR: un moltiplicatore
lineare importante per il ridimensionamento orizzontale. Non
tutti i mirini per fucile tracciano perfettamente, pertanto la
soluzione balistica richiede una correzione per
ridimensionarsi in base allo specifico mirino. Ad esempio, se
una torretta viene spostata di 10 mil ma l'impatto è 9 mil, la
scala della visuale è 0,9. Campo di immissione.
MUZZLE VELOCITY: la velocità del proiettile quando lascia la
volata. Campo di immissione.
NOTA: questo campo è necessario affinché la soluzione di
applicazione esegua calcoli precisi. Calibrando la velocità
alla volata, questo campo può essere aggiornato
automaticamente per una soluzione di applicazione più
precisa.
OUTPUT UNITS: consente di impostare le unità di misura in
uscita. Un milliradiante (mil) è 3,438 pollici a 10 iarde. Un
minuto d'angolo (MOA) è 1.047 pollici a 100 iarde.
SIGHT HEIGHT: la distanza dall'asse centrale della canna del
fucile all'asse centrale del mirino. Campo di immissione.
SUGGERIMENTO: questo valore può essere determinato
con facilità misurandolo dalla parte superiore dell'otturatore al
centro della torretta di deviazione e aggiungendo metà del
diametro dell'otturatore.
TWIST RATE: la distanza necessaria alla rigatura della canna
per compiere una rotazione completa. La rigatura dell'arma
viene spesso fornita dal produttore dell'arma o della canna.
Campo di immissione.
Appendice
VERTICAL SIGHT SCALE FACTOR: un moltiplicatore lineare
importante per il ridimensionamento verticale. Non tutti i
mirini per fucile tracciano perfettamente, pertanto la
soluzione balistica richiede una correzione per
ridimensionarsi in base allo specifico mirino. Ad esempio, se
una torretta viene spostata di 10 mil ma l'impatto è 9 mil, la
scala della visuale è 0,9. Campo di immissione.
ZERO HEIGHT: una modifica facoltativa all'impatto a quota
zero. Viene spesso utilizzata quando si aggiunge un
silenziatore o si utilizza un carico subsonico. Ad esempio, se
si aggiunge un silenziatore e il proiettile colpisce il bersaglio
più in alto di 1 pollice del previsto, il valore ZERO HEIGHT è
1 pollice. Quando si rimuove il silenziatore questo valore
deve essere impostato su zero. Campo di immissione.
ZERO OFFSET: una modifica facoltativa all'impatto con vento
laterale zero. Viene spesso utilizzata quando si aggiunge un
silenziatore o si utilizza un carico subsonico. Ad esempio, se
si aggiunge un silenziatore e il proiettile colpisce il bersaglio a
1 pollice a sinistra dall'impatto previsto, il valore ZERO
OFFSET è -1 pollice. Quando si rimuove il silenziatore
questo valore deve essere impostato su zero. Campo di
immissione.
ZERO RANGE: il range di azzeramento dell'arma. Campo di
immissione.
Campi del profilo, Proprietà dell'arma, Calibrazione della
velocità alla volata
ENTER RANGE: la distanza dalla volata al bersaglio. Campo di
immissione.
SUGGERIMENTO: è necessario inserire un valore il più
vicino possibile al range suggerito nella soluzione di
applicazione. Si tratta del range in cui il proiettile rallenta a
Mach 1.2 e inizia ad accedere al range transonico.
ENTER TRUE DROP: la distanza effettiva di caduta del
proiettile in traiettoria, visualizzata in milliradianti (mil) o
minuti d'angolo (MOA). Campo di immissione.
Campi del profilo, Proprietà dell'arma, Calibrazione del
fattore di scala di caduta
ENTER RANGE: il range di applicazione. Campo di immissione.
SUGGERIMENTO: questo valore deve rientrare nel 90% del
range di applicazione suggerito nella soluzione di
applicazione. I valori inferiori all'80% del range suggerito non
forniranno una regolazione valida.
ENTER TRUE DROP: la distanza effettiva di caduta del
proiettile quando sparato entro un range specifico,
visualizzata in milliradianti (mil) o minuti d'angolo (MOA).
Campo di immissione.
Appendice
13
Indice
A
accessori 8
allenamento 8
altimetro 5
associazione
sensori ANT+ 8
Sensori ANT+ 8
smartphone 8
B
balistica 2
barometro 5
batteria 8, 9
conservazione 1
installazione 1
ottimizzazione 4, 10
bussola 1, 2, 4
calibrazione 4
posizioni
modifica 3
salvataggio 3
pulizia del dispositivo 9
Q
quota 1, 5
R
reimpostazione, dispositivo 10
reimpostazione del dispositivo 10
resistenza all'acqua 9
retroilluminazione 1, 4
risoluzione dei problemi 10
rotte 3
creazione 3
eliminazione 4
navigazione 3
S
calendario 3
calibrazione, altimetro 5
campi dati 5
caratteristiche tecniche 8
cinturino da polso 1
computer, collegamento 9
computer di viaggio 5
condivisione dei dati 9, 10
segnali satellitare, acquisizione 1
segnali satellitari 10
sensori ANT+, associazione 8
Sensori ANT+, associazione 8
smartphone
applicazioni 8
associazione 8
software
aggiornamento 10
licenza 8
versione 8
D
T
dati, trasferimento 9
dati astronomici
orari di alba e tramonto 3
orari per la caccia e la pesca 3
dati utente, eliminazione 9
tasti 1, 9
tasto di accensione 1
tecnologia Bluetooth 8
telecomando VIRB 2
tempe 8
temperatura 8
timer 7
conto alla rovescia 2
timer per conto alla rovescia 2
toni 2
TracBack 4
tracce 4
eliminazione 4
impostazioni 7
modifica 4
navigazione 4
trasferimento, file 9, 10
C
E
eliminazione, tutti i dati utente 9
F
file, trasferimento 9
G
Garmin Connect 8
Garmin Express 10
aggiornamento del software 10
GPS 1
impostazioni 7
pagina Satellite 9
segnale 10
I
icone 2
ID Unità 8
impermeabilità 8
impostazioni 2, 4–7, 10
informazioni di viaggio 1, 5
J
jumpmaster 7
M
U
USB
connettore 1
disconnessione 9
W
WAAS 7
waypoint 3
eliminazione 3
modifica 3
navigazione 3
proiezione 3
salvataggio 3
mappe 1, 2
impostazioni 4, 7
memorizzazione dei dati 9
menu principale 1
misurazione della distanza 3
N
navigazione, interruzione 3
O
orari di alba e tramonto 3
orari per la caccia e la pesca 3
P
pagina Satellite 9
personalizzazione del dispositivo 5
pianificazione percorsi. Vedere rotte
14
Indice
support.garmin.com
Gennaio 2018
190-02239-31_0B
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising