Garmin | Reactor™ 40 Steer-by-wire Corepack for Viking® VIPER™ without GHC™ 20 | Garmin Reactor™ 40 Steer-by-wire Corepack for Viking® VIPER™ without GHC™ 20 Guida di configurazione

Garmin Reactor™ 40 Steer-by-wire Corepack for Viking® VIPER™ without GHC™ 20 Guida di configurazione
Eseguire la procedura Dockside
REACTOR™ 40 STEER-BYWIRE
Guida di configurazione
Informazioni importanti sulla sicurezza
AVVERTENZA
Se guiden Vigtige oplysninger om sikkerhed og produkter i
æsken med produktet for at se produktadvarsler og andre
vigtige oplysninger.
Ogni utente è responsabile della navigazione sicura della
propria imbarcazione. L'autopilota è uno strumento in grado di
migliorare le capacità di navigazione con l'imbarcazione, ma non
esime l'utente dalla responsabilità della navigazione della
propria imbarcazione. Durante la navigazione, evitare le zone
pericolose e non lasciare mai il timone.
Tenersi sempre pronti a riprendere il controllo manuale del
timone dell'imbarcazione in modo tempestivo.
Apprendere le modalità d'uso dell'autopilota in acque calme e
tranquille.
Usare cautela durante l'uso dell'autopilota vicino a moli, scogli e
altre imbarcazioni.
ATTENZIONE
Quando in uso, fare attenzione a non toccare il motore e i
componenti del solenoide, né le parti in movimento per non
rischiare di restare incastrati.
L'installazione e la manutenzione di questa apparecchiatura
effettuate non in conformità a queste istruzioni possono causare
danni o lesioni.
AVVISO
Per evitare danni all'imbarcazione, l'autopilota deve essere
installato da personale qualificato. Per una corretta installazione
è necessaria una conoscenza dei componenti del sistema
idraulico e dei sistemi elettrici in ambiente nautico.
Configurazione del pilota automatico
Il pilota automatico deve essere configurato e calibrato in base
alle caratteristiche dell'imbarcazione. Le procedure Dockside e
SeaTrial servono a configurare il pilota automatico. Queste
procedure guidano l'utente finale passo dopo passo fino al
completamento della calibrazione.
Se nella confezione dell'autopilota non è inclusa un'unità di
controllo, è necessario configurare l'autopilota utilizzando un
chartplotter compatibile sulla stessa rete NMEA 2000 della
CCU dell'autopilota. Vengono fornite le istruzioni per la
configurazione mediante unità di controllo o chartplotter.
®
Dockside
AVVISO
Se la procedura Dockside viene eseguita con la barca in secca,
assicurarsi che il timone possa muoversi liberamente.
La procedura Dockside può essere eseguita con l'imbarcazione
sia dentro che fuori dall'acqua.
Se l'imbarcazione è in acqua, la procedura si effettua con la
barca ferma.
AVVISO
Se si dispone di un'imbarcazione con impianto idraulico
servoassistito, attivarlo prima di eseguire la procedura Dockside
per evitare danni al sistema di sterzo.
1 Accendere il pilota automatico.
2
3
4
5
6
7
Alla prima accensione del pilota automatico, verrà richiesto di
completare una breve procedura di configurazione.
Se la Dockside non viene avviata automaticamente dopo la
procedura di configurazione, selezionare un'opzione:
• Su un'unità di controllo, selezionare Menu >
Impostazione > Impostazione Dealer Autopilota >
Procedure guidate > Dockside.
• Su un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Procedure guidate > Dockside.
Selezionare il tipo di imbarcazione.
Verificare la direzione della virata (Verificare il senso di
funzionamento, pagina 1).
Se necessario, selezionare la sorgente di velocità (Selezione
di una sorgente di velocità, pagina 1).
Se necessario, verificare il tachimetro (Verifica del
tachimetro, pagina 2).
Esaminare i risultati della procedura Dockside (Controllare i
valori della Dockside, pagina 2).
Verificare il senso di funzionamento
1 Senza oscillazioni e a bassa velocità, selezionare
e .
Quando viene selezionato , il timone deve far virare
l'imbarcazione verso sinistra. Quando viene selezionato , il
timone deve far virare l'imbarcazione verso destra.
2 Selezionare Continua.
3 Selezionare un'opzione:
• Se durante la verifica del senso di funzionamento la
timoneria si sposta nella direzione corretta, su un'unità di
controllo, selezionare Sì.
• Se durante la verifica del senso di funzionamento la
timoneria si sposta nella direzione corretta, su un
chartplotter, selezionare Successivo.
• In caso contrario, su un'unità di controllo, selezionare No
e ripetere i passi da 1 a 3.
• In caso contrario, su un chartplotter, selezionare Inverti
direzione e ripetere i passi da 1 a 3.
Selezione di una sorgente di velocità
Selezionare un'opzione:
• Se il collegamento del controller di virata fornisce dati
RPM oppure se è stato connesso almeno un motore
NMEA 2000 compatibile alla rete NMEA 2000, selezionare
Tachimetro - NMEA 2000 o Prop.
• Se il collegamento del controller di virata in uso non
fornisce dati RPM e se una sorgente dati del tachimetro
NMEA 2000 non è disponibile da uno o più motori o se
questa è inutilizzabile, selezionare GPS come sorgente
velocità.
NOTA: Garmin consiglia di utilizzare un'antenna GPS
esterna installata con una visuale libera del cielo per
fornire informazioni SOG precise e affidabili.
• Se il collegamento del controller di virata in uso non
fornisce dati RPM, se non è stato connesso un motore
NMEA 2000 e se non si dispone di un dispositivo GPS da
utilizzare come sorgente di velocità, selezionare
Nessuno.
NOTA: se l'autopilota non funziona correttamente con la
sorgente di velocità impostata su Nessuno, Garmin
®
Novembre 2017
190-02318-31_0A
consiglia di collegare un tachimetro tramite la rete NMEA
2000 o un'antenna GPS esterna come sorgente velocità.
Verifica del tachimetro
Questa procedura non compare nel menu se è stato impostato
GPS o Nessuno come sorgente di velocità.
A motori accesi, confrontare gli RPM indicati sull'unità di
controllo con quelli visualizzati sui tachimetri.
Se i numeri RPM non sono allineati, potrebbe essersi
verificato un problema con la sorgente di velocità NMEA
2000 o con la connessione.
Controllare i valori della Dockside
Vengono visualizzati i valori scelti al momento dell’avvio della
Dockside.
1 Verificare i risultati della procedura Dockside.
2 Selezionare i valori errati.
3 Correggere il valore.
4 Ripetere i passaggi 2 e 3 per tutti i valori errati.
5 Una volta completato il controllo dei valori selezionare Fatto.
SeaTrial
La procedura di SeaTrial configura i parametri fondamentali del
pilota automatico, è quindi estremamente importante eseguire la
procedura in condizioni favorevoli.
Informazioni importanti sulla procedura SeaTrial
La procedura di SeaTrial deve essere completata in condizioni
di mare favorevoli. Poiché la forma e le dimensioni
dell'imbarcazione influiscono sulle condizioni di navigabilità,
prima di iniziare la procedura guidata SeaTrial, è necessario che
l'imbarcazione si trovi in una posizione in cui:
• Non oscilli durante la sosta o il movimento molto lento.
• Non sia influenzata in modo considerevole dal vento.
Durante il completamento della procedura di SeaTrial, tenere
presente quanto segue:
• Mantenere bilanciato il peso dell'imbarcazione. Durante
l'esecuzione di una fase qualsiasi della procedura di
SeaTrial, non muoversi a bordo dell'imbarcazione.
Eseguire il SeaTrial
1 Portare l'imbarcazione in mare aperto e calmo.
2 Selezionare un'opzione:
3
4
5
6
2
• Su un'unità di controllo, selezionare Menu >
Impostazione > Impostazione Dealer Autopilota >
Procedure guidate > SeaTrial.
• Su un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Procedure guidate > SeaTrial > Inizio.
Selezionare un'opzione:
• Su un'imbarcazione a motore planante con la sorgente di
velocità impostata su Tachimetro - NMEA 2000 o Prop,
configurare la RPM di planata.
• Su un'imbarcazione a motore planante con la sorgente di
velocità impostata su GPS, configurare la velocità di
planata.
• Su un'imbarcazione a motore con la sorgente di velocità
impostata su Tachimetro - NMEA 2000 o Prop o su GPS,
configurare il limite RPM alto.
• Su un'imbarcazione a motore con la sorgente di velocità
impostata su GPS, configurare la velocità massima.
Calibrare la bussola (Calibrazione della bussola, pagina 2).
Eseguire la procedura Autotune (Esecuzione della
procedura di Autotune, pagina 2).
Impostare il nord (Impostazione del nord, pagina 3) oppure
impostare la regolazione precisa della direzione
(Impostazione della regolazione precisa della direzione,
pagina 3).
Calibrazione della bussola
1 Selezionare un'opzione:
• Se si esegue questa procedura durante il SeaTrial,
selezionare Inizio.
• Se si esegue questa procedura al di fuori del SeaTrial su
un'unità di controllo, dalla schermata principale,
selezionare Menu > Impostazione > Impostazione
Dealer Autopilota > Configurazione bussola >
Calibrazione bussola > Inizio.
• Se si esegue questa procedura al di fuori del SeaTrial su
un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Configurazione bussola > Calib. bussola > Inizio.
2 Seguire le istruzioni finché la calibrazione non è completata,
avendo cura di mantenere l'imbarcazione più stabile
possibile.
L'imbarcazione non si deve inclinare durante la calibrazione.
Accertarsi che i pesi sull'imbarcazione siano bilanciati
correttamente.
Selezionare
un'opzione:
3
• Se la calibrazione è stata eseguita correttamente su
un'unità di controllo, selezionare Fatto.
• Se la calibrazione è stata eseguita correttamente su un
chartplotter, selezionare OK.
• Se la calibrazione non riesce, selezionare Riprova e
ripetere i passi da 1 a 3.
Al termine, verrà visualizzato un valore sulla qualità
dell'ambiente magnetico. Un valore di 100 indica che la CCU è
stata installata in condizioni di magnetismo ambientale perfette
ed è stata calibrata correttamente. Se questo valore è basso, è
necessario spostare la CCU e calibrare nuovamente la bussola.
Esecuzione della procedura di Autotune
Prima di poter iniziare questa procedura, è necessario
assicurarsi di disporre di un lungo tratto di mare aperto.
1 Rallentare in modo che l'imbarcazione proceda alla tipica
velocità di crociera (sotto la velocità di planata) che mantiene
reattive le virate.
Selezionare
un'opzione:
2
• Se si esegue questa procedura durante il SeaTrial,
selezionare Inizio.
• Se si esegue questa procedura al di fuori del SeaTrial su
un'unità di controllo, dalla schermata principale,
selezionare Menu > Impostazione > Impostazione
Dealer Autopilota > Calibrazione pilota automatico >
Autotune > Inizio.
• Se si esegue questa procedura al di fuori del SeaTrial su
un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Calibr. pilota automatico > Autotune > Inizio.
L'imbarcazione esegue un certo numero di movimenti a zigzag mentre la procedura di Autotune è in corso.
3 Una volta completata la procedura, seguire le istruzioni
visualizzate.
4 Se la procedura di Autotune non viene eseguita
correttamente, selezionare un'opzione:
• Se la procedura di Autotune non viene eseguita
correttamente e non è stata raggiunta la velocità massima
di crociera, aumentare la velocità, selezionare Esegui
Autotune normale sull'unità di controllo o Esegui
Autotune standard sul chartplotter e ripetere i passi da 1
a 3 finché la procedura di Autotune non viene completata
correttamente.
• Se la procedura di Autotune non viene eseguita
correttamente ed è stata raggiunta la velocità di crociera
massima, ridurre la velocità alla velocità di Autotune
iniziale e selezionare Autotune alternato per iniziare una
procedura alternata.
• Se la Autotune fallisce subito e l'imbarcazione segue una
rotta circolare anziché a zigzag, selezionare Inverti senso
funz. attuat. e ripr. > Esegui Autotune normale
sull'unità di controllo o Inverti direzione > Esegui
Autotune standard sul chartplotter e ripetere i passi da 1
a 3 finché la procedura di Autotune non viene completata
correttamente.
Quando la procedura di Autotune è completata, vengono
visualizzati i valori del guadagno. È possibile utilizzare tali valori
per determinare la qualità della procedura di Autotune.
Autotune dei valori del guadagno
Dopo aver completato la procedura Autotune, è possibile
rivedere i valori del guadagno forniti sull'unità di controllo. È
possibile registrare tali numeri come riferimento se si desidera
eseguire la procedura di messa a punto automatica in un
secondo momento oppure se si desidera regolare manualmente
le impostazioni del guadagno (sconsigliato) (Regolare i
guadagni del pilota automatico, pagina 4).
Gain: imposta l'azione dell'autopilota in modo da rendere la
navigazione più lineare e la velocità di risposta dell'autopilota
nelle virate.
Controtimone: imposta la velocità di risposta dell'autopilota per
la controsterzata dopo una virata.
Impostazione del nord
Prima di poter iniziare questa procedura, è necessario
assicurarsi di disporre di un lungo tratto di mare aperto.
Questa procedura è disponibile se all'autopilota è collegato un
dispositivo GPS con il punto nave acquisito. Durante questa
procedura, l'autopilota allinea la direzione della bussola alle
informazioni COG provenienti dal dispositivo GPS.
Se non è connesso alcun dispositivo GPS, verrà richiesto di
impostare la regolazione precisa della direzione (Impostazione
della regolazione precisa della direzione, pagina 3).
1 Condurre l'imbarcazione su una rotta fissa a velocità di
crociera, sottovento e nella stessa direzione della corrente.
2 Selezionare un'opzione:
• Se si esegue questa procedura durante il SeaTrial,
selezionare Inizio.
• Se si esegue questa procedura al di fuori del SeaTrial su
un'unità di controllo, dalla schermata principale,
selezionare Menu > Impostazione > Impostazione
Dealer Autopilota > Configurazione bussola > Imposta
nord > Inizio.
• Se si esegue questa procedura al di fuori del SeaTrial su
un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Configurazione bussola > Imposta nord > Inizio.
3 Continuare a condurre l'imbarcazione su una rotta fissa a
velocità di crociera, sottovento, nella stessa direzione della
corrente e seguire le istruzioni visualizzate.
4 Selezionare un'opzione:
• Se la calibrazione è stata eseguita correttamente,
selezionare Fatto.
• In caso contrario, ripetere i passi da 1 a 3.
Impostazione della regolazione precisa della direzione
Questa procedura viene visualizzata solo se all'autopilota non
sono collegati dispositivi GPS opzionali. Se all'autopilota è
connesso un dispositivo GPS che ha acquisito la posizione
GPS, è possibile impostare il nord (Impostazione del nord,
pagina 3).
1 Selezionare un'opzione:
• Se si esegue questa procedura durante il SeaTrial,
procedere al passo 3.
• Se si esegue la calibrazione al di fuori del SeaTrial su
un'unità di controllo, dalla schermata principale,
selezionare Menu > Impostazione > Impostazione
Dealer Autopilota > Configurazione bussola >
Regolazione HDG.
• Se si esegue questa calibrazione al di fuori del SeaTrial
su un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Configurazione bussola > Regolazione HDG > Inizio.
2 Regolare l'HDG finché non mostra la direzione corretta
basandosi su un indicatore di direzione affidabile, ad
esempio la bussola dell'imbarcazione o una bussola portatile.
3 Selezionare Indietro.
Verifica e regolazione della configurazione
AVVISO
Testare l'autopilota a bassa velocità. Dopo aver testato e
regolato l'autopilota a una velocità bassa, testarlo a una velocità
più sostenuta per simulare delle condizioni di uso normali.
1 Guidare l'imbarcazione verso una direzione con il pilota
automatico attivato (mantenimento direzione).
L'imbarcazione potrebbe oscillare leggermente, ma non in
modo significativo.
2 Effettuare una virata mediante il pilota automatico e
osservarne il comportamento.
L'imbarcazione dovrebbe virare moderatamente, non troppo
velocemente, né troppo lentamente.
Quando si vira tramite il pilota automatico, l'imbarcazione
dovrebbe approcciare e stabilirsi sulla direzione desiderata
con la minima quantità di oscillazioni e correzioni.
3 Selezionare un'opzione:
• Se l'imbarcazione sterza troppo velocemente o troppo
lentamente, regolare la velocità di virata del pilota
automatico (Regolare la velocità della virata., pagina 3).
• Se il mantenimento direzione oscilla in modo
considerevole o l'imbarcazione non si corregge durante la
sterzata, regolare il guadagno del pilota automatico
(Regolare i guadagni del pilota automatico, pagina 4).
• Se l'imbarcazione naviga correttamente, non sono
necessari ulteriori interventi.
Regolare la velocità della virata.
1 Su un'unità di controllo, attivare Dealer Mode (Attivare la
configurazione Dealer sull'unità di controllo, pagina 4).
2 Selezionare un'opzione:
• Su un'unità di controllo, nella schermata della direzione,
selezionare Menu > Impostazione > Impostazione
Dealer Autopilota > Calibrazione pilota automatico >
Velocità virata.
• Su un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Calibr. pilota automatico > Velocità virata.
3 Selezionare un'opzione:
• Aumentare il valore dell'impostazione se il pilota
automatico vira troppo velocemente.
• Ridurre il valore dell'impostazione se il pilota automatico
vira troppo lentamente.
Quando si regola manualmente la velocità di virata, effettuare
delle piccole correzioni. Verificare i cambiamenti prima di
eseguire ulteriori regolazioni.
3
4 Eseguire il test della configurazione del pilota automatico.
5 Ripetere i passi da 2 a 4 finché le prestazioni non daranno
risultati soddisfacenti.
Regolare i guadagni del pilota automatico
Le impostazioni dei guadagni del pilota automatico vengono
configurate dutante la procedura Autotune. Modificare questi
valori non è consigliato ed è bene registrare i valori impostati
dalla procedura Autotune prima di apportare eventuali
modifiche.
1 Su un'unità di controllo, attivare Dealer Mode (Attivare la
configurazione Dealer sull'unità di controllo, pagina 4).
2 Selezionare un'opzione:
• Su un'unità di controllo, nella schermata della direzione,
selezionare Menu > Impostazione > Impostazione
Dealer Autopilota > Calibrazione pilota automatico >
Guadagni del timone.
• Su un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Calibr. pilota automatico > Guadagni del timone.
3 Selezionare un'opzione in base al tipo di imbarcazione:
• Su un'imbarcazione a motore dislocante o su una barca a
motore con la sorgente di velocità impostata su Nessuno,
selezionare Gain e regolare il movimento del timone in
modo da rendere la navigazione più lineare.
Se questo valore viene impostato su un livello troppo
elevato, il pilota automatico potrebbe risultare iperattivo e
tentare regolazioni costanti della direzione alla benché
minima deviazione. Un pilota automatico iperattivo
potrebbe esaurire la batteria a una velocità superiore
rispetto al normale.
• Su un'imbarcazione a motore dislocante o su una barca a
motore con la sorgente di velocità impostata su Nessuno,
selezionare Controtimone e impostare il valore del
controtimone per ridurre la velocità di virata.
Se questo valore viene impostato su un livello troppo
basso, l'autopilota potrebbe di nuovo mancare la sterzata
durante il tentativo di controcorrezione della sterzata
originale.
• Su un'imbarcazione a motore planante con la sorgente di
velocità impostata su Tachimetro - NMEA 2000 o Prop,
Tachimetro o GPS, selezionare Bassa velocità o Alta
velocità e regolare il movimento del timone in modo da
rendere la navigazione più lineare sia a velocità elevate
che ridotte.
Se questo valore viene impostato su un livello troppo
elevato, il pilota automatico potrebbe risultare iperattivo e
tentare regolazioni costanti della direzione alla benché
minima deviazione. Un pilota automatico iperattivo
potrebbe esaurire la batteria a una velocità superiore
rispetto al normale.
• Su un'imbarcazione a motore planante con la sorgente di
velocità impostata su Tachimetro - NMEA 2000 o Prop,
Tachimetro, o GPS, selezionare Regola ris. per bas vel
o Regola risp. alta vel. per impostare il valore del
controtimone per ridurre la velocità di virata.
Se questo valore viene impostato su un livello troppo
basso, l'autopilota potrebbe di nuovo mancare la sterzata
durante il tentativo di controcorrezione della sterzata
originale.
4 Verificare la configurazione dell'autopilota, quindi ripetere i
passi 2 e 3 finché le prestazioni dell'autopilota non risultano
soddisfacenti.
Impostazioni avanzate
È possibile calibrare la bussola, eseguire la procedura di messa
a punto automatica e impostare il nord sull'autopilota senza
4
eseguire le procedure guidate. È inoltre possibile definire
singolarmente ciascuna impostazione, per apportare piccole
modifiche, senza eseguire il processo completo di
configurazione o di calibrazione.
Attivare la configurazione Dealer sull'unità di
controllo
Le opzioni avanzate di configurazione non sono disponibili sul
controllo timone in condizioni normali. Per utilizzare le
impostazioni di configurazione avanzata del pilota automatico, è
necessario attivare Dealer Mode.
Non è necessario attivare Dealer Mode per utilizzare le opzioni
di configurazione su un chartplotter.
1 Su un'unità di controllo, nella schermata della direzione,
selezionare Menu > Impostazione > Sistema >
Informazioni sul sistema.
2 Tenere premuto il tasto centrale per 5 secondi.
Verrà visualizzata la modalità Dealer Mode.
Indietro > Indietro.
Selezionare
3
Se l'opzione Impostazione Dealer Autopilota è disponibile nella
schermata Impostazione, la procedura è stata eseguita
correttamente.
Eseguire manualmente le procedure di
configurazione automatica
1 Su un'unità di controllo, attivare Dealer Mode (Attivare la
configurazione Dealer sull'unità di controllo, pagina 4).
2 Selezionare un'opzione:
• Su un'unità di controllo, nella schermata della direzione,
selezionare Menu > Impostazione > Impostazione
Dealer Autopilota.
• Su un chartplotter, selezionareImpostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Calibr. pilota automatico.
3 Selezionare un processo automatico:
• Per avviare le procedure di calibrazione della bussola,
selezionare Configurazione bussola > Calib. bussola
(Calibrazione della bussola, pagina 2).
• Per avviare le procedure di configurazione automatica
dell'autopilota, selezionare Calibr. pilota automatico >
Autotune (Esecuzione della procedura di Autotune,
pagina 2).
• Per avviare le procedure per la definizione del Nord,
selezionare Configurazione bussola > Imposta nord
(Impostazione del nord, pagina 3).
Seguire
le istruzioni visualizzate sullo schermo.
4
Definizione manuale delle singole impostazioni di
configurazione
La configurazione di determinate opzioni potrebbe richiedere la
modifica di altre impostazioni. Rivedere la sezione relativa alle
impostazioni di configurazione dettagliata prima di modificare
qualsiasi impostazioneImpostazioni personalizzate, pagina 5.
1 Su un'unità di controllo, attivare Dealer Mode (Attivare la
configurazione Dealer sull'unità di controllo, pagina 4).
2 Selezionare un'opzione:
• Su un'unità di controllo, nella schermata della direzione,
selezionare Menu > Impostazione > Impostazione
Dealer Autopilota.
• Su un chartplotter, selezionare Impostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota.
3 Selezionare una categoria di impostazioni.
4 Selezionare un'impostazione da configurare.
Le descrizioni di ogni impostazione sono disponibili in questo
manuale (Impostazioni personalizzate, pagina 5).
5 Modificare l'impostazione desiderata.
Sorgenti delle informazioni del sensore
Potrebbero essere disponibili più sorgenti di di informazioni del
sensore sul sistema autopilota. In tal caso, è possibile
selezionare una sorgente dati preferita.
Ad esempio, poiché la velocità GPS fornita da un'antenna
esterna è più affidabile e precisa di quella fornita da un ricevitore
GPS integrato nel chartplotter, è necessario selezionare
l'antenna GPS esterna come sorgente dati GPS preferita.
Inoltre, poiché potrebbe essere difficile trovare una posizione di
installazione ideale per la CCU dell'autopilota, è possibile
selezionare una bussola GPS NMEA 2000 esterna o un altro
sensore di direzione come sorgente dati preferita della
direzione.
NOTA: la selezione del sensore di direzione sarà disponibile
dopo l'esecuzione dell'aggiornamento software alla versione
2018.
Selezione di una sorgente preferita delle informazioni del
sensore
1 Selezionare un'opzione:
• Sull'unità di controllo, nella schermata della direzione,
selezionare Menu > Impostazione > Sorgenti preferite.
• Sul chartplotter, selezionare Impostazioni >
Comunicazioni > Sorgenti preferite.
NOTA: alcune voci del menu Sorgenti preferite vengono
mostrate solo quando più sensori forniscono gli stessi dati al
sistema.
2 Selezionare una categoria di dati
3 Selezionare una sorgente.
Impostazioni personalizzate
Benché tutte le configurazioni vengano completate
automaticamente tramite le procedure guidate, è possibile
regolare manualmente qualsiasi impostazione per perfezionare
le prestazioni del pilota automatico.
NOTA: a seconda della configurazione del pilota automatico, è
possibile che determinate impostazioni non vengano
visualizzate.
NOTA: su una barca a motore, ogni volta che si passa
all'impostazione Sorgente vel., è necessario rivedere le
impostazioni Limite RPM basso, Limite RPM alto, RPM di
planata, Vel. planata o Velocità max, laddove applicabile, ed
eseguire nuovamente la procedura di messa a punto automatica
(Esecuzione della procedura di Autotune, pagina 2).
Calibrare il pilota automatico
Su un'unità di controllo, selezionare Menu > Impostazione >
Impostazione Dealer Autopilota > Calibrazione pilota
automatico.
Su un chartplotter, selezionareImpostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota > Calibr.
pilota automatico.
Velocità virata: consente di regolare la velocità di risposta del
pilota automatico. È possibile aumentare o diminuire il valore
della velocità di risposta del pilota automatico.
Impostare la sorgente della velocità
Su un'unità di controllo, selezionare Menu > Impostazione >
Impostazione Dealer Autopilota > Imp. sorgente di velocità.
Su un chartplotter, selezionareImpostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota > Imp.
sorgente di velocità.
Sorgente vel.: consente di selezionare la sorgente di velocità.
Verifica tachimetro: consente di confrontare i valori RPM
visualizzati dall'unità di controllo o dal chartplotter con quelli
visualizzati sui tachimetri dell'imbarcazione.
RPM di planata: consente di regolare la lettura della RPM
sull'unità di controllo o sul chartplotter quando l'imbarcazione
passa da dislocante a planante. Se il valore non corrisponde
a quello dell'unità di controllo o del chartplotter è possibile
regolarlo.
Limite RPM basso: consente di regolare il punto RPM più
basso dell'imbarcazione. Se il valore non corrisponde a
quello dell'unità di controllo o del chartplotter è possibile
regolarlo.
Limite RPM alto: consente di regolare il punto RPM più alto
dell'imbarcazione. Se il valore non corrisponde a quello
dell'unità di controllo o del chartplotter è possibile regolarlo.
Vel. planata: consente di regolare la velocità di planata
dell'imbarcazione. Se il valore non corrisponde a quello
dell'unità di controllo o del chartplotter è possibile regolarlo.
Velocità max: consente di regolare la velocità massima
dell'imbarcazione. Se il valore non corrisponde a quello
dell'unità di controllo o del chartplotter è possibile regolarlo.
Impostazioni dei guadagni del timone
NOTA: se questi valori vengono impostati su un livello troppo
alto o troppo basso, l'autopilota potrebbe risultare troppo
sensibile e tentare regolazioni costanti della direzione alla
benché minima deviazione. Continue correzioni da parte del
pilota automatico potrebbero usurare più del dovuto la pompa
ed esaurire la batteria a una velocità superiore rispetto al
normale.
Su un'unità di controllo, selezionare Menu > Impostazione >
Impostazione Dealer Autopilota > Guadagni del timone.
Su un chartplotter, selezionareImpostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota >
Guadagni del timone.
NOTA: queste impostazioni si applicano solo alle imbarcazioni a
motore dislocante e alle barche a motore con la velocità
sorgente impostata su Nessuno.
Gain: consente di regolare il serraggio del timone per il
mantenimento di una direzione e per effettuare sterzate.
Controtimone: consente di regolare il serraggio del timone per
la correzione delle mancate sterzate. Se questo valore viene
impostato su un livello troppo basso, l'autopilota potrebbe
non eseguire la correzione.
NOTA: queste impostazioni si applicano solo alle imbarcazioni a
motore planante con la sorgente di velocità impostata su
Tachimetro - NMEA 2000 o Prop, Tachimetro o GPS.
Bassa velocità: consente di impostare il guadagno del timone
per le basse velocità. Questa impostazione si applica alle
imbarcazioni che viaggiano al di sotto della velocità di
planata.
Regola ris. per bas vel: consente di impostare la
controcorrezione del guadagno del timone per le basse
velocità. Questa impostazione si applica alle imbarcazioni
che viaggiano al di sotto della velocità di planata.
Alta velocità: consente di impostare il guadagno del timone per
le alte velocità. Questa impostazione si applica alle
imbarcazioni che viaggiano al di sopra sotto della velocità di
planata.
Regola risp. alta vel.: consente di impostare la
controcorrezione del guadagno del timone per le alte
velocità. Questa impostazione si applica alle imbarcazioni
che viaggiano al di sopra sotto della velocità di planata.
Impostare il sistema idraulico
Su un'unità di controllo, selezionare Menu > Impostazione >
Impostazione Dealer Autopilota > Setup Timoneria.
Su un chartplotter, selezionareImpostazioni > La mia
imbarcazione > Configurazione installaz. autopilota > Setup
Timoneria.
5
Verifica senso Timone o Senso timone: imposta la direzione
verso cui deve muoversi il timone per correggere a dritta o a
sinistra. Se necessario è possibile verificare e invertire la
direzione di virata.
stringe o allarga la virata. Più alto viene impostato il valore di
compensazione del collegamento, maggiore sarà la
compensazione dell'autopilota per allargare la virata.
Svolte blocco a blocco o Banda a Banda: imposta il numero
di giri necessari per ruotare il timone da una banda all'altra.
Spostamento timone o Port pompa tim: imposta il valore della
portata della pompa del timone per il sistema di timoneria
idraulica. Generalmente il valore è stampato sul timone,
vicino ai connettori idraulici.
© 2017 Garmin Ltd. o sue affiliate
Garmin e il logo Garmin sono marchi di Garmin Ltd. o società affiliate, registrati negli
Stati Uniti e in altri Paesi. Reactor™ è un marchio di Garmin Ltd. o delle società affiliate.
L'uso di tale marchio non è consentito senza il consenso esplicito di Garmin.
®
NMEA , NMEA 2000 e il logo NMEA 2000 sono marchi di National Marine Electronics
Association.
®
®
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising