Whirlpool | THP 642 IX/I | Instruction for Use | Whirlpool THP 642 IX/I Guida utente

Whirlpool THP 642 IX/I Guida utente
THP 642 IX/I
Italiano
Istruzioni per l’uso
PIANO
Sommario
Istruzioni per l’uso,8
Avvertenze,9
Descrizione dell’apparecchio,10
Installazione,11
Avvio e utilizzo,14
Precauzioni e consigli,14
Manutenzione e cura,15
Anomalie e rimedi,15
Avvertenze
ATTENZIONE: Questo apparecchio e le sue parti
accessibili diventano molto caldi durante l’uso.
Bisogna fare attenzione ed evitare di toccare gli
elementi riscaldanti. Tenere lontani i bambini inferiori
agli 8 anni se non continuamente sorvegliati. Il
presente apparecchio può essere utilizzato dai
bambini a partire dagli 8 anni e da persone con
ridotte capacità fisiche, sensoriali o mentali oppure
con mancanza di esperienza e di conoscenza se
si trovano sotto adeguata sorveglianza oppure se
sono stati istruiti circa l’uso dell’apparecchio in modo
sicuro e se si rendono conto dei pericoli correlati. I
bambini non devono giocare con l’apparecchio. Le
operazioni di pulizia e di manutenzione non devono
essere effettuate dai bambini senza sorveglianza.
ATTENZIONE: Lasciare un fornello incustodito con
grassi e olii può essere pericoloso e può provocare un
incendio. Non bisogna MAI tentare di spegnere una
fiamma/incendio con acqua, bensì bisogna spegnere
l’apparecchio e coprire la fiamma per esempio con
un coperchio o con una coperta ignifuga.
ATTENZIONE: Rischio di incendio: non lasciare
oggetti sulle superfici di cottura.
Non utilizzare mai pulitori a vapore o ad alta pressione
per la pulizia dell’apparecchio.
Eliminare eventuali liquidi presenti sul coperchio
prima di aprirlo. Non chiudere il coperchio in vetro
(se presente) con i bruciatori gas o la piastra elettrica
ancora caldi.
L’apparecchio non è destinato a essere messo in
funzione per mezzo di un temporizzatore esterno
oppure di un sistema di comando a distanza
separato.
ATTENZIONE: l’uso di protezioni del piano
inappropriate può causare incidenti.
9
Descrizione dell’apparecchio
Vista d’insieme
1.
2.
3.
4.
5.
6.
Griglie di appoggio per RECIPIENTI DI COTTURA
BRUCIATORI GAS
Manopole di comando dei BRUCIATORI GAS
Pulsante di accensione dei BRUCIATORI GAS
Candela di accensione dei BRUCIATORI GAS
DISPOSITIVO DI SICUREZZA
• BRUCIATORI GAS sono di diverse dimensioni e potenze. Scegliete quello
più adatto al diametro del recipiente da utilizzare.
• Manopole di comando dei BRUCIATORI GAS per la regolazione della
fiamma.
• Candela di accensione dei BRUCIATORI GAS permette l’accensione
automatica del bruciatore prescelto.
• DISPOSITIVO DI SICUREZZA in caso di spegnimento accidentale della
fiamma, interrompe l’uscita del gas.
1
5
2
4
3
10
Installazione
! Prima di utilizzare l’apparecchio leggere attentamente il presente libretto di
istruzioni. Esso contiene informazioni importanti sull’ uso sicuro, l’installazione
e la manutenzione dell’apparecchio.
! È importante conservare questo libretto per poterlo consultare in ogni
momento. In caso di vendita, di cessione o di trasloco, assicurarsi che resti
insieme all’apparecchio per informare il nuovo proprietario sul funzionamento
e sui relativi avvertimenti.
! Dopo aver disimballato l’apparecchio, verificare che non si sia danneggiato
durante il trasporto. In caso di problemi, contattare il rivenditore o il Servizio
Assistenza Clienti.
! Tenere gli imballaggi fuori dalla portata dei bambini e vanno eliminati secondo
le norme per la raccolta differenziata (vedi Precauzioni e consigli).
! L’installazione va effettuata secondo queste istruzioni e da personale
professionalmente qualificato. Una errata installazione può causare danni a
persone, animali o cose.
tra i pensili è maggiore della larghezza del piano cottura, l’altezza “B” deve
essere almeno di 400mm.
Qualora venga installata una cappa sopra il piano di cottura, consultare le
istruzioni di montaggio della cappa nelle quali è riportata la distanza corretta
da rispettare.
• Questo prodotto può essere incassato in un piano di lavoro di
spessore da 20 a 50 mm.
• Se sotto al piano cottura non è previsto un forno, inserire un pannello
separatore che abbia una superficie almeno pari all’apertura nel
piano di lavoro. Tale pannello deve chiudere completamente il vano
d’incasso per evitare qualunque contatto con la parte inferiore del
piano cottura e deve essere posizionato a una distanza massima
di 150 mm dalla superficie superiore del piano di lavoro, ma in
nessun caso inferiore a 20 mm dal fondo del piano cottura. In caso
si intenda installare un forno sotto il piano, quest’ultimo deve essere
di produzione Whirlpool e dotato di un sistema di raffreddamento.
Il costruttore declina ogni responsabilità nel caso venga installato
un forno di un’altra marca.
• Dopo aver pulito la superficie perimetrale, applicare al piano la guarnizione
in dotazione come mostrato in figura.
! L’apparecchio deve essere scollegato dalla rete elettrica prima di effettuare
qualunque intervento d’installazione.
! Queste istruzioni sono valide solo per i paesi il cui simbolo è riportato sulla
targhetta matricola (sotto il piano cottura).
• Prima di eseguire l’installazione, accertarsi che:
- Le condizioni locali di erogazione del gas (natura e pressione) e le
regolazioni del piano di cottura siano compatibili (vedi targhetta
matricola e tabella iniettori).
- I rivestimenti delle pareti del mobile o degli apparecchi adiacenti al piano
di cottura siano resistenti al calore secondo le norme locali.
- Questo apparecchio non è collegato a un dispositivo di scarico dei
fumi. L’installazione deve essere eseguita in conformità alle norme e
regolamentazioni in vigore. Prestare una particolare attenzione ai requisiti
inerenti la ventilazione.
- Lo scarico dei fumi della combustione avvenga attraverso apposite cappe
aspiranti o tramite elettroventilatori istallati a parete e/o su finestre.
• Un utilizzo intensivo e prolungato dell’apparecchio può necessitare di una
areazione supplementare, per esempio l’apertura di una finestra o una
areazione più efficace, aumentando la potenza di aspirazione meccanica
se già esistente.
Incasso
Per una corretta installazione del piano di cottura vanno osservate le seguenti
precauzioni:
A
750mm
B
B
50mm
100mm
NOTA: Se la distanza “A” tra i pensili della cucina è compresa tra 600 mm
e 730 mm, l’altezza “B” deve essere almeno di 530 mm. Se la distanza “A”
Posizionare il piano all’interno dell’apertura praticata secondo le dimensioni
indicate nelle istruzioni.
NOTA: il cavo di alimentazione deve essere sufficientemente lungo da
permetterne l’estrazione dall’alto.
Per bloccare il piano di cottura, utilizzare le staffe (A) in dotazione. Posizionare
le staffe in corrispondenza dei fori evidenziati dalla freccia stampigliata sul fondo
del piano e fissarle con le apposite viti in modo da adattarle allo spessore del
top (vedi figure seguenti).
Top 20 mm
Top 30-50 mm
Collegamento elettrico
! Questa operazione deve essere eseguita da un tecnico qualificato.
I piani dotati di cavo di alimentazione tripolare, sono predisposti per il
funzionamento con corrente alternata alla tensione e frequenza di
alimentazione indicate sulla targhetta caratteristiche (posta sulla parte
inferiore del piano).
Il conduttore di terra del cavo è contraddistinto
L
dai colori giallo-verde. Nel caso di installazione
Terra
(giallo/verde) sopra un forno da incasso l’allaccio elettrico
del piano e quello del forno deve essere
N
realizzato separatamente, sia per ragioni di
sicurezza elettrica che per facilitare l’eventuale estraibilità del forno.
11
IT
IT
Allacciamento del cavo di alimentazione alla rete
Montare sul cavo una spina normalizzata per il carico indicato nella targhetta
caratteristiche.
In caso di collegamento diretto alla rete è necessario interporre tra
l’apparecchio e la rete un interruttore onnipolare con apertura minima fra i
contatti di 3 mm dimensionato al carico e rispondente alle norme in vigore (il
filo di terra non deve essere interrotto dall’interruttore). Il cavo di alimentazione
deve essere posizionato in modo tale che in nessun punto superi di 50°C la
temperatura ambiente.
IMPORTANTE: nel caso si utilizzi un tubo flessibile in acciaio inox,
questo dovrà essere installato in maniera tale che non possa entrare in
contatto con una parte mobile del mobilio,ma passi in un punto libero
da ingombri e possa essere ispezionato su tutta la lunghezza.
! L’installatore è responsabile del corretto collegamento elettrico e
dell’osservanza delle norme di sicurezza.
Adattamento ai diversi tipi di gas
! Questa operazione deve essere eseguita da un tecnico qualificato.
Prima di effettuare l’allacciamento accertarsi che:
• la presa abbia la messa a terra e sia a norma di legge;
• la presa sia in grado di sopportare il carico massimo di potenza della
macchina, indicato nella targhetta caratteristiche;
• la tensione di alimentazione sia compresa nei valori nella targhetta
caratteristiche;
• la presa sia compatibile con la spina dell’apparecchio. In caso contrario
sostituire la presa o la spina; non usare prolunghe e multiple.
Per adattare il piano ad un tipo di gas diverso da quello per il quale esso è
predisposto (indicato sulla etichetta fissata nella parte inferiore del piano o
sull’imballo), occorre sostituire gli ugelli dei bruciatori effettuando le seguenti
operazioni:
1. Togliere le griglie del piano e sfilare i bruciatori dalle loro sedi.
2. Svitare gli ugelli, servendosi di una chiave a tubo della dimensione
appropriata e sostituirli con quelli adatti al nuovo tipo di gas (vedi tabella
1 “Caratteristiche dei bruciatori ed ugelli”).
3. Rimontare le parti eseguendo all’inverso le operazioni.
4. Al termine dell’operazione, sostituite la vecchia etichetta taratura con
quella corrispondente al nuovo gas d’utilizzo, reperibile presso i Nostri
Centri Assistenza Tecnica.
! Ad apparecchio installato, il cavo elettrico e la presa della corrente devono
essere facilmente raggiungibili.
! Il cavo non deve subire piegature o compressioni.
! Il cavo deve essere controllato periodicamente e sostituito solo da tecnici
autorizzati (vedi Assistenza).
! L’azienda declina ogni responsabilità qualora queste norme non vengano
rispettate.
Collegamento gas
! Questa operazione deve essere eseguita da un tecnico qualificato.
Il collegamento dell’apparecchio alla tubazione o alla bombola del gas dovrà
essere effettuato come prescritto dalle Norme Norme Nazionali in vigore,
solo dopo essersi accertati che esso è regolato per il tipo di gas con cui sarà
alimentato. In caso contrario eseguire le operazioni indicate al paragrafo
“Adattamento ai diversi tipi di gas”.
Nel caso di alimentazione con gas liquido, da bombola, utilizzare regolatori
di pressione conformi alle Norme Nazionali in vigore.
! Per un sicuro funzionamento, per un adeguato uso dell’energia e maggiore
durata dell’apparecchiatura, assicurarsi che la pressione di alimentazione
rispetti i valori indicati nella tabella 1 “Caratteristiche dei bruciatori ed ugelli”.
Attenzione! Prima del collegamento rimuovere il tappo dal tubo di
collegamento del gas
• Il collegamento del piano cottura
alla rete di erogazione del gas o
alla bombola del gas deve essere
eseguito mediante un tubo rigido
di rame o di acciaio con i raccordi
conformi alle norme locali, oppure mediante un tubo flessibile di acciaio
inox con superficie continua conforme alle normative locali. Interporre la
guarnizione (B) nell’attacco a gomito. La lunghezza massima del tubo
è 2 m.
• PER IL BELGIO: sostituire l’attacco a gomito (A) dell’apparecchio con
quello in dotazione (se presente).
12
• Dopo il collegamento all’alimentazione gas, verificare con una soluzione
di acqua saponata che non vi siano perdite.Con i bruciatori accesi, ruotare
le manopole dalla posizione massima
alla posizione minima per
verificare la stabilità della fiamma.
• Regolazione aria primaria dei bruciatori
I bruciatori non necessitano di nessuna regolazione dell’aria primaria.
• Regolazione minimi
Per garantire una corretta regolazione del minimo, rimuovere la manopola e
intervenire sulla vite presente sul rubinetto come segue:
1. Togliere la manopola ed agire sulla vite
di regolazione posta all’interno o di fianco
all’astina del rubinetto fino ad ottenere una
piccola fiamma regolare:
• avvitare la vite per ridurre l’altezza della
fiamma;
• allentare la vite per aumentare l’altezza
della fiamma;
La regolazione deve essere eseguita con il rubinetto nella posizione di
minimo .
2. Verificare che ruotando rapidamente la manopola dalla posizione di
massimo a quella di minimo non si abbiano spegnimenti dei bruciatori.
3. Negli apparecchi provvisti del dispositivo di sicurezza (termocoppia), in
caso di mancato funzionamento del dispositivo con bruciatori al minimo
aumentare la portata dei minimi stessi agendo sulla vite di regolazione.
4. Effettuata la regolazione, ripristinate i sigilli posti sui by-pass con ceralacca
o materiali equivalenti.
! Nel caso dei gas liquidi, la vite di regolazione dovrà essere avvitata a fondo.
! Al termine dell’operazione sostituire la vecchia etichetta di taratura con
quella corrispondente al nuovo gas di utilizzo, reperibile presso i nostri Centri
Assistenza Tecnica.
! Qualora la pressione del gas utilizzato sia diversa (o variabile) da quella
prevista, è necessario installare, sulla tubazione d’ingresso un appropriato
regolatore di pressione (secondo le Norme Nazionali in vigore).
TARGHETTA CARATTERISTICHE
IT
Collegamenti
vedi targhetta caratteristiche
elettrici
ECODESIGN
Questa apparecchiatura è conforme al Regolamento (EU)
No 66/2014 che integra la Direttiva 2009/125/EC.
Norma EN 30-2-1.
Tabella caratteristiche bruciatori e ugelli
Tabella 1
TIPO DI GAS
UTILIZZATO
CATEGORIA II2H3+
TIPO
UGELLO
BRUCIATORE
PORTATA
TERMICA
NOMINALE
CONSUMO
NOMINALE
kW
POTENZA
TERMICA
RIDOTTA
PRESSIONE DEL GAS
mbar
kW
min.
nom.
max.
GAS NATURALE
(Metano)
G20
Rapido
Semi-Rapido
Ausiliario
115Y
95Z
72X
3.00
1.65
1.00
286 l/h
157 l/h
95 l/h
0.75
0.40
0.40
17
20
25
GAS PETROLIO
LIQUIDO
(Butano)
G30
Rapido
Semi-Rapido
Ausiliario
85
63
50
3.00
1.65
1.00
218 g/h
120 g/h
73 g/h
0.75
0.40
0.40
20
28-30
35
GAS PETROLIO
LIQUIDO
(Propano)
G31
Rapido
Semi-Rapido
Ausiliario
85
63
50
3.00
1.65
1.00
214 g/h
118 g/h
71 g/h
0.75
0.40
0.40
25
37
45
Tipo di gas utilizzato
Configurazione modello
4 BRUCIATORI
Portata termica
nominale (kW)
Consumo totale
nominale
Aria necessaria (m³) alla
combustione di 1 m³ di gas
G20 20 mbar
1R - 2S -1A
7.30
695 l/h
9.52
G30 28-30 mbar
1R - 2S -1A
7.30
531 g/h
30.94
G31 37 mbar
1R - 2S -1A
7.30
521 g/h
23.80
ALIMENTAZIONE ELETTRICA: 220-240V~ 50/60Hz 0,6W
S
R
S
A
THP 642 IX/I
13
IT
Avvio e utilizzo
Precauzioni e consigli
! Su ciascuna manopola è indicata la posizione del bruciatore gas
corrispondente.
! L’apparecchio è stato progettato e costruito in conformità alle norme
internazionali di sicurezza.
Queste avvertenze sono fornite per ragioni di sicurezza e devono essere
lette attentamente.
Bruciatori gas
Il bruciatore prescelto può essere regolato dalla manopola corrispondente
come segue:
●
Spento
Massimo
Minimo
Per accendere uno dei bruciatori, avvicinare allo stesso una fiamma o un
accenditore, premere a fondo e ruotare la manopola corrispondente in senso
antiorario fino alla posizione di massima potenza.
Nei modelli dotati di dispositivo di sicurezza, è necessario mantenere premuta
la manopola per circa 2-3 secondi finchè non si scalda il dispositivo che
mantiene automaticamente accesa la fiamma .
Modelli sono dotati di accensione integrata all’interno della manopola. Per
accendere il bruciatore prescelto è sufficiente prima premere a fondo la
manopola corrispondente, poi ruotarla in senso antiorario fino alla posizione
di massima potenza, tenendola premuta fino alla avvenuta accensione.
! Nel caso di una estinzione accidentale delle fiamme del bruciatore, chiudere
la manopola di comando e ritentare l’accensione dopo almeno 1 minuto.
Per spegnere il bruciatore occorre ruotare la manopola in senso orario fino
all’arresto (corrispondente al simbolo “●”).
Consigli pratici per l’uso dei bruciatori
Al fine di ottenere il massimo rendimento è utile ricordare quanto segue:
• Utilizzare recipienti adeguati a ciascun bruciatore (vedere tabella) al fine
di evitare che le fiamme fuoriescano dal fondo dei recipienti.
• Utilizzare sempre recipienti a fondo piatto e con coperchio.
• Al momento dell’ebollizione ruotare la manopola fino alla posizione di
minimo.
Bruciatore
Ø Diametro recipienti (cm)
Rapido (R)
24 - 26
Semi Rapido (S)
16 - 22
Ausiliario (A)
8 - 14
Per identificare il tipo di bruciatore fate riferimento ai disegni presenti nel
paragrafo “Caratteristiche dei bruciatori ed ugelli”.
• Per la massima stabilità dei recipienti, assicurarsi sempre che le griglie
siano montate in modo corretto e che ogni recipiente sia centrato sul
bruciatore.
• Le maniglie delle pentole devono essere posizionate in linea con una delle
razze della griglia.
• Le maniglie delle pentole devono essere posizionate in modo da non
sporgere oltre il bordo anteriore del piano di cottura..
L’aspetto più variabile in termini di stabilità
delle pentole può essere spesso la pentola
stessa (o il suo posizionamento durante
l’uso). Pentole ben bilanciate, con fondi
piatti, centrate sul bruciatore, con le
maniglie posizionate in linea con una delle
razze della griglia offrono ovviamente la
massima stabilità.
14
Sicurezza generale
• Questo apparecchio riguarda un apparecchio da incasso di classe
3.
• Gli apparecchi gas necessitano, per un corretto funzionamento, di
un regolare ricambio d’aria. Accertarsi che nella loro installazione
siano rispettati i requisiti richiesti nel paragrafo relativo al
“Posizionamento”.
• Le istruzioni sono valide solo per i paesi di destinazione i cui simboli
figurano sul libretto e sulla targa matricola.
• L’apparecchio è stato concepito per un uso di tipo non professionale
all’interno dell’abitazione.
• L’apparecchio non va installato all’aperto, nemmeno se lo spazio è riparato,
perché è molto pericoloso lasciarlo esposto a pioggia e temporali.
• Non toccare la macchina a piedi nudi o con le mani o i piedi bagnati o
umidi.
• L’apparecchio deve essere usato per cuocere alimenti, solo da persone
adulte e secondo le istruzioni riportate in questo libretto. Ogni altro uso
(ad esempio: riscaldamento di ambienti) è da considerarsi improprio
e quindi pericoloso. Il costruttore non può essere considerato
responsabile per eventuali danni derivanti da usi impropri, erronei ed
irragionevoli.
• Non ostruire le aperture di ventilazione e di smaltimento di calore.
• Assicurarsi sempre che le manopole siano nella posizione “●”/“○” quando
l’apparecchio non è utilizzato.
• Non staccare la spina dalla presa della corrente tirando il cavo, bensì
afferrando la spina.
• Non fare pulizia o manutenzione senza aver prima staccato la spina dalla
rete elettrica.
• In caso di guasto, in nessun caso accedere ai meccanismi interni per
tentare una riparazione. Contattare l’Assistenza (vedi Assistenza).
• Non utilizzare pentole instabili o deformate.
• Non chiudere il coperchio in vetro (se presente) con i bruciatori gas o la
piastra elettrica ancora caldi.
• Non è previsto che l’apparecchio venga utilizzato da persone (bambini
compresi) con ridotte capacità fisiche, sensoriali o mentali, da persone
inesperte o che non abbiano familiarità con il prodotto, a meno che non
vengano sorvegliate da una persona responsabile della loro sicurezza o
non abbiano ricevuto istruzioni preliminari sull’uso dell’apparecchio.
• Evitare che i bambini giochino con l’apparecchio.
• L’apparecchio non è destinato a essere messo in funzione per mezzo
di un temporizzatore esterno oppure di un sistema di comando a
distanza separato.
Smaltimento
• Smaltimento del materiale di imballaggio: attenersi alle norme locali, così
gli imballaggi potranno essere riutilizzati.
• La direttiva Europea 2012/19/EU sui rifiuti di apparecchia¬ture elettriche
ed elettroniche (RAEE), prevede che gli elettrodo¬mestici non debbano
essere smaltiti nel normale flusso dei rifiuti solidi urbani. Gli apparecchi
dismessi devono essere raccolti separatamente per ottimizzare il tasso
di recupero e riciclaggio dei materiali che li compongono ed impedire
potenziali danni per la salute e l’ambiente. Il simbolo del cestino barrato
è riportato su tutti i prodotti per ricordare gli obblighi di raccolta separata.
Quando si acquista una nuova apparecchiatura equivalente si può
consegnare il RAEE al negoziante, che è tenuto a ritirarlo gratuitamente;
400011181803
09/2017 - XEROX FABRIANO
i RAEE di “piccolissime dimensioni” (nessun lato sopra i 25 cm) possono
essere consegnati gratuitamente ai negozianti anche se non si acquista
nulla (solo nei negozi con superficie di vendita superiore a 400 mq). Per
ulteriori informazioni sulla corretta dismissione degli elettrodomestici i
detentori potranno rivolgersi al servizio pubblico preposto o ai rivenditori.
Risparmiare e rispettare l’ambiente
• Cucinare gli alimenti in pentole chiuse con coperchi idonei e usare meno
acqua possibile. Cucinare senza coperchio aumenterà notevolmente il
consumo in termini di energia.
• Usare pentole e padelle piatte.
• Se si stanno cucinando alimenti con un tempo di cottura più lungo,
consigliamo di usare una pentola a pressione, che è due volte più rapida
e consente di salvare un terzo di energia.
Manutenzione e cura
Escludere la corrente elettrica
Prima di ogni operazione isolare l’apparecchio dalla rete di alimentazione
elettrica.
Pulizia del piano di cottura
• Le parti smaltate e in vetro vanno lavate con acqua calda e detergente
neutro.
• L’acqua calcarea o detergenti aggressivi potrebbero lasciare macchie sulle
superfici in acciaio inox, se rimangono a contatto troppo a lungo. Eliminare
prontamente eventuali residui di cibo (acqua, sugo, caffè, ecc.) prima che
si secchino.
• Pulire con acqua calda e detergente neutro, quindi asciugare con un
panno morbido o una pelle di daino. In caso di sporco difficile, usare
esclusivamente detergenti indicati per le superfici in acciaio inox.
• Pulire le superfici in acciaio inox solo con un panno morbido o una spugna.
• Non utilizzare prodotti abrasivi o corrosivi, prodotti a base di cloro o
pagliette.
• Non utilizzare pulitrici a getto di vapore.
• Non utilizzare prodotti infiammabili.
• Evitare di lasciare sul piano sostanze acide o alcaline come aceto,
mostarda, sale, zucchero o succo di limone.
Pulizia dei componenti del piano
• Pulire le parti smaltate e in vetro solo con un panno morbido o una spugna.
• Le griglie, i cappellotti e i bruciatori sono rimovibili per facilitarne la pulizia.
• Lavarli a mano con acqua calda e detersivo non aggressivo avendo cura
di eliminare eventuali incrostazioni e controllando che nessuna delle
aperture del bruciatore sia otturata.
• Sciacquare e asciugare.
• Rimontare correttamente bruciatori e cappellotti nelle rispettive sedi.
• Nel riposizionare le griglie, assicurarsi che la zona di appoggio delle pentole
sia allineata con il bruciatore.
• Nei modelli dotati di candeline di accensione elettrica e di termocoppie di
sicurezza, occorre procedere a un’accurata pulizia della parte terminale
della candelina per assicurarne il buon funzionamento. Controllare questi
componenti frequentemente e, se necessario, pulirli con un panno umido.
Eventuali residui di cibo secchi vanno rimossi con uno stuzzicadenti o un
ago.
Manutenzione rubinetti gas
Con il tempo può verificarsi il caso di un rubinetto che si blocchi o presenti
difficoltà nella rotazione, pertanto sarà necessario provvedere alla sostituzione
del rubinetto stesso.
! Questa operazione deve essere effettuata da un tecnico autorizzato
dal costruttore.
Anomalie e rimedi
Può accadere che il piano non funzioni o non funzioni bene. Prima di chiamare
l’assistenza, vediamo che cosa si può fare. Innanzi tutto verificare che non ci
siano interruzioni nelle reti di alimentazione gas ed elettrica, ed in particolare
i rubinetti gas a monte del piano siano aperti.
Il bruciatore non si accende o la fiamma non è uniforme.
Avete controllato se:
• Sono ostruiti i fori di uscita del gas del bruciatore.
• Sono montate correttamente tutte le parti mobili che compongono il
bruciatore.
• Ci sono correnti d’aria nelle vicinanze del piano.
La fiamma non rimane accesa nelle versioni con sicurezza.
Avete controllato se:
• Non avete premuto a fondo la manopola.
• Non avete mantenuto premuta a fondo la manopola per un tempo
sufficiente ad attivare il dispositivo di sicurezza.
• Sono ostruiti i fori di fuoriuscita del gas in corrispondenza del dispositivo
di sicurezza.
Il bruciatore in posizione di minimo non rimane acceso.
Avete controllato se:
• Sono ostruiti i fori di fuoriuscita del gas.
• Ci sono correnti d’aria nelle vicinanze del piano.
• La regolazione del minimo non è corretta.
I recipienti sono instabili.
Avete controllato se:
• Il fondo del recipiente è perfettamente piano.
• Il recipiente è centrato sul bruciatore o sulla piastra elettrica.
• Le griglie sono state invertite.
! Per evitare danni all’accensione elettrica, non utilizzarla quando i
bruciatori non sono nella loro sede.
15
IT
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising