Whirlpool | AVD 1209 (IT) | Instruction for Use | Whirlpool AVD 1209 (IT) Guida utente

Whirlpool AVD 1209 (IT) Guida utente
Istruzioni per l’uso
LAVABIANCHERIA
Sommario
I
Italiano
I
Installazione, 2-3
Disimballo e livellamento, 2
Collegamenti idraulici ed elettrici, 2-3
Primo ciclo di lavaggio, 3
Dati tecnici, 3
Descrizione della lavabiancheria, 4-5
Pannello di controllo, 4
Display, 5
Avvio e Programmi, 6
In breve: avviare un programma, 6
Tabella dei programmi, 6
Personalizzazioni, 7
AVD 1209
Regolare la temperatura, 7
Regolare la centrifuga, 7
Opzioni, 7
Detersivi e biancheria, 8
Cassetto dei detersivi, 8
Ciclo candeggio, 8
Preparare la biancheria, 8
Capi particolari, 8
Cachemire Platinum, 8
Precauzioni e consigli, 9
Sicurezza generale, 9
Smaltimento, 9
Risparmiare e rispettare l’ambiente, 9
Manutenzione e cura, 10
Escludere acqua e corrente elettrica, 10
Pulire la lavabiancheria, 10
Pulire il cassetto dei detersivi, 10
Curare oblò e cestello, 10
Pulire la pompa, 10
Controllare il tubo di alimentazione dell’acqua, 10
Anomalie e rimedi, 11
Assistenza, 12
Assistenza Attiva 7 giorni su 7, 12
Estensione di garanzia Airbag, 12
1
Installazione
I
È importante conservare questo libretto per poterlo
consultare in ogni momento. In caso di vendita, di
cessione o di trasloco, assicurarsi che resti insieme
alla lavabiancheria per informare il nuovo proprietario
sul funzionamento e sui relativi avvertimenti.
Un accurato livellamento dà stabilità alla macchina
ed evita vibrazioni, rumori e spostamenti durante il
funzionamento. In caso di moquette o di un tappeto,
regolare i piedini in modo da conservare sotto la
lavabiancheria uno spazio sufficiente per la ventilazione.
Leggere attentamente le istruzioni: ci sono
importanti informazioni sull’installazione, sull’uso
e sulla sicurezza.
Collegamenti idraulici ed elettrici
Disimballo e livellamento
Collegamento del tubo di alimentazione
dell’acqua
Disimballo
1. Disimballare la lavabiancheria.
2. Controllare che la lavabiancheria non abbia
subìto danni nel trasporto. Se fosse danneggiata
non collegarla e contattare il rivenditore.
3. Rimuovere le quattro
viti di protezione per il
trasporto e il gommino
con il relativo distanziale, posti nella parte
posteriore (vedi figura).
4. Chiudere i fori con i tappi di plastica in dotazione.
5. Chiudere con il tappo in dotazione i tre fori dove
alloggiava la spina, situati nella parte posteriore in
basso a destra.
6. Conservare tutti i pezzi: qualora la lavabiancheria
debba essere trasportata, dovranno essere
rimontati.
Gli imballaggi non sono giocattoli per bambini.
Livellamento
1. Installare la lavabiancheria su un pavimento piano
e rigido, senza appoggiarla a muri, mobili o altro.
2. Se il pavimento non
fosse perfettamente
orizzontale, compensare
le irregolarità svitando o
avvitando i piedini
anteriori (vedi figura);
l’angolo di inclinazione,
misurato sul piano di
lavoro, non deve superare i 2°.
2
A
1. Inserire la guarnizione
A nell’estremità del tubo
di alimentazione e
avvitarlo a un rubinetto
d’acqua fredda con
bocca filettata da 3/4
gas (vedi figura).
Prima di allacciare, far
scorrere l’acqua finché
non sia limpida.
2. Collegare il tubo di
alimentazione alla
lavabiancheria
avvitandolo all’apposita
presa d’acqua, nella
parte posteriore in alto a
destra (vedi figura).
3. Fare attenzione che nel tubo non ci siano né
pieghe né strozzature.
La pressione idrica del rubinetto deve essere
compresa nei valori della tabella Dati tecnici
(vedi pagina a fianco).
Se la lunghezza del tubo di alimentazione non
fosse sufficiente, rivolgersi a un negozio specializzato
o a un tecnico autorizzato.
Collegamento del tubo di scarico
I
Il cavo non deve subire piegature o compressioni.
Il cavo di alimentazione deve essere sostituito solo
da tecnici autorizzati.
Attenzione! L’azienda declina ogni responsabilità
qualora queste norme non vengano rispettate.
Prima di inserire la spina nella presa della corrente,
accertarsi che:
• la presa abbia la messa a terra e sia a norma
di legge;
• la tensione di alimentazione sia compresa nei valori
indicati nella tabella Dati tecnici (vedi a fianco);
A lavabiancheria installata, la presa della corrente
deve essere facilmente raggiungibile.
Dimensioni
larghezza cm 59,5
altezza cm 85
profondità cm 53,5
Capacità
da 1 a 5 kg
Collegamenti
elettrici
tensione a 220/230 Volt 50 Hz
potenza massima assorbita 1850 W
Collegamenti
idrici
pressione massima 1 MPa (10 bar)
pressione minima 0,05 MPa (0,5 bar)
capacità del cesto 46 litri
Velocità di
centrifuga
sino a 1200 giri al minuto
Programmi di
controllo secondo
la norma IEC456
programma 3; temperatura 60°C;
effettuato con 5 kg di carico.
Questa apparecchiatura è conforme
alle seguenti Direttive Comunitarie:
- 73/23/CEE del 19/02/73 (Bassa
Tensione) e successive modificazioni
- 89/336/CEE del 03/05/89
(Compatibilità Elettromagnetica) e
successive modificazioni
Assistenza
La lavabiancheria non va installata all’aperto,
nemmeno se lo spazio è riparato, perché è molto
pericoloso lasciarla esposta a pioggia e temporali.
AVD 1209
Anomalie
• la presa sia compatibile con la spina della
lavabiancheria. In caso contrario sostituire la
presa o la spina.
Modello
Manutenzione
• la presa sia in grado di sopportare il carico
massimo di potenza della macchina, indicato nella
tabella Dati tecnici (vedi a fianco);
Dati tecnici
Precauzioni
Collegamento elettrico
Detersivi
È sconsigliato usare tubi di prolunga; se indispensabile, la prolunga deve avere lo stesso diametro del
tubo originale e non superare i 150 cm.
Dopo l’installazione, prima dell’uso, effettuare un
ciclo di lavaggio con detersivo e senza biancheria
impostando il programma a 90°C senza prelavaggio.
Programmi
oppure appoggiarlo al
bordo di un lavandino o
di una vasca, legando
la guida in dotazione al
rubinetto (vedi figura).
L’estremità libera del
tubo di scarico non
deve rimanere immersa
nell’acqua.
Descrizione
Primo ciclo di lavaggio
Installazione
65 - 100 cm
Collegare il tubo di
scarico, senza piegarlo,
a una conduttura di
scarico o a uno scarico
a muro posti tra 65 e
100 cm da terra;
Non usare prolunghe e multiple.
3
Descrizione
della lavabiancheria
I
Pannello di controllo
Tasto
MODE
Tasto
Tasto
Leggìo
ACCENSIONE/
SPEGNIMENTO
TEMPERATURA
Cassetto dei detersivi
Manopola
Display
Tasto
START/RESET
Tasto
CENTRIFUGA
Tasto
SELECT
Cassetto dei detersivi per caricare detersivi e
additivi (vedi pag. 8).
Tasto MODE per scegliere le opzioni di personalizzazione (vedi pag. 7).
Leggìo per consultare in ogni momento uno schema sintetico dei programmi: si apre tirando la linguetta grigia verso l’esterno.
Tasto SELECT per impostare le opzioni di personalizzazione (vedi pag. 7).
Tasto TEMPERATURA per modificare la temperatura di lavaggio (vedi pag. 7).
Tasto CENTRIFUGA per regolare la velocità
di centrifuga fino a escluderla (vedi pag. 7).
Display per programmare la lavabiancheria e
seguire l’avanzamento dei cicli di lavaggio (vedi
pagina a fianco).
4
Tasto ACCENSIONE/SPEGNIMENTO per accendere e spegnere la lavabiancheria.
Tasto START/RESET per avviare i programmi o
annullare quanto erroneamente impostato.
Manopola per scegliere i programmi. La manopola
è del tipo a scomparsa: per estrarla premerla leggermente al centro. Durante il programma la manopola
resta ferma.
Display
I
Descrizione
Dopo aver premuto il tasto START/RESET per
avviare il programma, sul display viene visualizzato il
tempo che manca alla fine del ciclo. Nel caso si sia
impostato un ritardo sull’ora di avvio (Delay Timer,
vedi pag. 7), questo verrà visualizzato.
Installazione
Oltre a essere un utile strumento per programmare la macchina (vedi pag. 7), il display fornisce informazioni sul
ciclo di lavaggio e sul suo stato d’avanzamento.
Durante il ciclo di lavaggio vengono visualizzati:
Prelavaggio
Programmi
Fase in corso:
Centrifuga
Lavaggio
Risciacquo
Simbolo non attivo.
Detersivi
Tessuto selezionato:
Lana
Colorati
Seta
Precauzioni
Cotone
Sintetici
Manutenzione
Opzioni di personalizzazione:
Le opzioni attive sono contornate da un riquadro.
Per scegliere le opzioni vedi pag. 7.
Opzioni non attive.
Assistenza
Alla fine del programma viene visualizzata la scritta END.
Anomalie
Oblò bloccato:
Il simbolo acceso indica che l’oblò è bloccato per impedire aperture accidentali. Per evitare danni è necessario
attendere che il simbolo si spenga prima di aprire l’oblò. Questo modello è fornito di un dispositivo che permette
di aprire l’oblò anche durante la prima fase del programma. Ciò è possibile quando il simbolo non è acceso.
In caso di anomalia compare un codice di errore, per esempio: F-01, da trasmettere all’Assistenza Tecnica
(vedi pag. 12).
5
Avvio e Programmi
I
In breve: avviare un programma
4. Versare detersivo e additivi (vedi pag. 8).
5. Avviare il programma premendo il tasto
START/RESET.
Per annullare tenere premuto il tasto
START/RESET per almeno 2 secondi.
6. Al termine del programma compare la scritta
END. Estrarre la biancheria e lasciare l’oblò
socchiuso per far asciugare il cestello.
7. Spegnere la lavabiancheria premendo il tasto
1. Accendere la lavabiancheria premendo il tasto .
2. Caricare la biancheria e chiudere l’oblò.
3. Selezionare con la manopola il programma
desiderato. Sul display verrà indicato il tempo
stimato. Temperatura e centrifuga vengono
impostate automaticamente in base al
programma (per modificarle vedi pag. 7).
.
Tabella dei programmi
Natura dei tessuti
e dello sporco
Programmi
Temperatura
1
90°C
2
Opzione
Durata
AmmorbiDescrizione del ciclo di
Candeggio / del ciclo
dente
lavaggio
Candeggina
(minuti)
prelav. lavag.
Detersivo
Cotone
Bianchi estremamente sporchi
(lenzuola, tovaglie, ecc.)
Bianchi estremamente sporchi
(lenzuola, tovaglie, ecc.)
Bianchi e colorati resistenti
molto sporchi
Bianchi poco sporchi e colori
delicati (camice, maglie, ecc.)
158
•
•
90°C
•
•
3
60°C
•
•
4
40°C
•
•
5
30°C
•
•
Delicata
76
6
60°C
•
•
Delicata
91
7
50°C
•
•
Delicata
86
8
40°C
•
•
Delicata
76
9
30°C
•
•
Lana
10
40°C
•
•
Tessuti molto delicati (tende,
seta, viscosa, ecc.)
11
30°C
•
•
Colorati delicati poco sporchi
•
Delicata /
Tradizionale
Delicata /
Tradizionale
Delicata /
Tradizionale
140
119
82
Prelavaggio, lavaggio, risciacqui,
centrifughe intermedie e finale
Lavaggio, risciacqui,
centrifughe intermedie e finale
Lavaggio, risciacqui,
centrifughe intermedie e finale
Lavaggio, risciacqui,
centrifughe intermedie e finale
Lavaggio, risciacqui,
centrifughe intermedie e finale
Sintetici
Colori resistenti molto sporchi
(biancheria per neonati, ecc.)
Colori resistenti molto sporchi
(biancheria per neonati, ecc.)
Colori delicati (biancheria di
tutti i tipi leggermente sporca)
Colori delicati (biancheria di
tutti i tipi leggermente sporca)
30
Lavaggio, risciacqui,
antipiega o centrifuga delicata
Lavaggio, risciacqui,
antipiega o centrifuga delicata
Lavaggio, risciacqui,
antipiega o centrifuga delicata
Lavaggio, risciacqui,
e centrifuga delicata
Delicati
Delicata
42
52
Lavaggio, risciacqui e
centrifuga delicata
Lavaggio, risciacqui,
antipiega o scarico
PROGRAMMI PARZIALI
Risciacquo
•
•
Risciacqui e centrifuga
Risciacquo delicato
•
•
Risciacqui, antipiega o scarico
Centrifuga
Scarico e centrifuga energica
Centrifuga delicata
Scarico e centrifuga delicata
Scarico
Scarico
Note
Per la descrizione dell’antipiega: vedi Stira meno, pagina a fianco. I dati riportati nella tabella hanno valore indicativo.
Programma speciale
Giornaliero 30' (programma 9 per Sintetici) è studiato per lavare capi leggermente sporchi in poco tempo: dura solo 30
minuti e fa così risparmiare energia e tempo. Impostando il programma (9 a 30°C) è possibile lavare insieme tessuti di
diversa natura (esclusi lana e seta) con un carico massimo di 3 kg. Si consiglia l'uso di detersivo liquido.
6
Personalizzazioni
Regolare la temperatura
Regolare la centrifuga
Opzioni
Programmi
Le varie opzioni di lavaggio previste dalla lavabiancheria
permettono di ottenere la pulizia e il bianco desiderati.
Per selezionare le diverse opzioni va seguita sempre la
stessa procedura:
Delay Timer
Ritarda l'avvio
della macchina
sino a 24 ore.
Premere
(tasto SELECT) più volte finché compare il tempo di
ritardo desiderato.
OFF indica nessun ritardo.
Tutti
Candeggio
Ciclo di candeggio
adatto a eliminare
le macchie più
resistenti.
Ricordarsi di versare la candeggina nella vaschetta aggiuntiva 4
(vedi pag. 8).
Non è compatibile con l'opzione STIRA MENO.
2, 3, 4, 5,
6, 7, 8, 10,
Risciacqui.
Stira meno
Riduce le pieghe
sui tessuti,
agevolando
la stiratura.
Impostando questa opzione, i programmi 6, 7, 8, 11 e Risciacquo
delicato si interrompono con il bucato in ammollo (Antipiega) e
l'icona
lampeggerà:
- per completare il ciclo premere il tasto START/RESET;
- per effettuare solo lo scarico posizionare la manopola sul simbolo
relativo
e premere il tasto START/RESET.
Non è compatibile con l'opzione CANDEGGIO.
Tutti
tranne
1, 2, 9, 10,
Scarico.
Super
Wash
Consente un
pulito impeccabile,
visibilmente
più bianco dello
standard
in Classe A.
Non è compatibile con l'opzione RAPIDO.
1, 2, 3, 4,
5, 6, 7, 8.
Riduce del 30%
circa la durata del
ciclo di lavaggio.
Non è compatibile con l'opzione SUPER WASH.
1, 2, 3, 4,
5, 6, 7, 8
7
Assistenza
Attiva con i
programmi:
Anomalie
Note per l'uso
Manutenzione
Effetto
Precauzioni
Opzione
Detersivi
1. Con il tasto MODE puoi scorrere tra le diverse opzioni disponibili; il simbolo attivo lampeggerà.
2. Per impostare premere il tasto SELECT, finché sul display comparirà la scritta ON (per Delay Timer comparirà
il tempo: vedi tabella qui sotto).
3. Confermare la scelta premendo di nuovo il tasto MODE: sul display il simbolo dell’opzione smetterà
di lampeggiare.
Le opzioni selezionate saranno riconoscibili sul display dal riquadro che le circonda.
Rapido
Descrizione
Premendo il tasto
viene visualizzata la velocità di centrifuga massima consentita per il programma impostato.
Premendo il tasto i valori si abbassano fino a OFF, che
indica l'esclusione della centrifuga (premere ancora per
tornare al valore più alto).
.
L'esclusione viene segnalata con il simbolo
La regolazione della centrifuga è attiva con tutti i programmi tranne 11 e Scarico.
I
Installazione
Premendo il tasto
viene visualizzata la temperatura
massima consentita per il programma impostato. È possibile ridurla premendo il tasto. OFF indica il lavaggio a freddo.
La regolazione della temperatura è attiva con tutti i programmi di lavaggio.
Detersivi e biancheria
I
Cassetto dei detersivi
Il buon risultato del lavaggio dipende anche dal
corretto dosaggio del detersivo: eccedendo non si
lava in modo più efficace e si contribuisce a incrostare
le parti interne della lavabiancheria e a inquinare
l’ambiente.
MAX
Estrarre il cassetto dei
detersivi e inserire il
detersivo o l’additivo
come segue.
4
1
2
3
L’utilizzo della vaschetta aggiuntiva 4 esclude il
prelavaggio. Inoltre non si può effettuare il candeggio
con i programmi 11 (Seta) e Giornaliero 30’
(vedi pag. 6).
Preparare la biancheria
• Suddividere la biancheria secondo:
- il tipo di tessuto / il simbolo sull’etichetta.
- i colori: separare i capi colorati da quelli bianchi.
• Vuotare le tasche e controllare i bottoni.
• Non superare i valori indicati, riferiti al peso della
biancheria asciutta:
Tessuti resistenti: max 5 kg
Tessuti sintetici: max 2,5 kg
Tessuti delicati: max 2 kg
Lana: max 1 kg
Quanto pesa la biancheria?
vaschetta 1: Detersivo per prelavaggio
(in polvere)
Prima di versare il detersivo verificare che non sia
inserita la vaschetta aggiuntiva 4.
vaschetta 2: Detersivo per lavaggio
(in polvere o liquido)
Il detersivo liquido va versato solo prima dell’avvio.
vaschetta 3: Additivi (ammorbidente, ecc.)
L’ammorbidente non deve fuoriuscire dalla griglia.
vaschetta aggiuntiva 4: Candeggina
Non usare detersivi per il lavaggio a mano, perché
formano troppa schiuma.
Ciclo candeggio
La candeggina tradizionale si usa per i tessuti
resistenti bianchi, quella delicata per i tessuti colorati, i sintetici e per la lana.
MAX
MAX
Inserire la vaschetta
aggiuntiva 4, in dotazione, nella vaschetta 1.
Nel dosare la
candeggina non superare il livello “max”
indicato sul perno
centrale (vedi figura).
Per effettuare solo il candeggio versare la candeggina
nella vaschetta aggiuntiva 4 e impostare il programma
(per i tessuti di cotone) o Risciacquo
Risciacquo
(per i tessuti sintetici).
delicato
Per candeggiare durante il lavaggio versare il detersivo e gli additivi, impostare il programma desiderato
e attivare l’opzione Candeggio (vedi pag. 7).
8
1
1
1
1
1
lenzuolo 400-500 gr.
federa 150-200 gr.
tovaglia 400-500 gr.
accappatoio 900-1.200 gr.
asciugamano 150-250 gr.
Capi particolari
Tende: piegarle e sistemarle dentro una federa o un
sacchetto a rete. Lavarle da sole senza superare il
mezzo carico. Utilizzare il programma 11 che esclude
in automatico la centrifuga.
Piumini e giacche a vento: se l’imbottitura è
d’oca o d’anatra si possono lavare nella
lavabiancheria. Rivoltare i capi e fare un carico
massimo di 2-3 kg, ripetendo il risciacquo una o due
volte e utilizzando la centrifuga delicata.
Scarpe da tennis: pulirle dal fango. Si possono
lavare con i jeans e i capi resistenti, ma non con i capi
bianchi.
Lana: per ottenere i migliori risultati utilizzare un
detersivo specifico e non superare 1kg di carico.
Cachemire Platinum
Delicato come il lavaggio a mano.
Ariston ha introdotto un nuovo standard di
prestazioni superiori riconosciuto da The
Woolmark Company con il prestigioso marchio
Woolmark Platinum Care. Se sulla lavabiancheria c’è
il logo Woolmark Platinum Care, si possono lavare
con risultati eccellenti i capi in lana recanti l’etichetta
“Lavare a mano” (M.00221):
Impostare il programma 10 per tutti i capi con
“Lavare a mano”, facendo uso di detersivi
specifici.
Precauzioni e consigli
Sicurezza generale
• Non toccare la macchina a piedi nudi o con le
mani o i piedi bagnati o umidi.
• Non staccare la spina dalla presa della corrente
tirando il cavo, bensì afferrando la spina.
• Non toccare l’acqua di scarico, che può
raggiungere temperature elevate.
• In caso di guasto, in nessun caso accedere ai
meccanismi interni per tentare una riparazione.
• Durante il lavaggio l’oblò tende a scaldarsi.
• Prima di introdurre la biancheria controlla che il
cestello sia vuoto.
Smaltimento
• Trattando le macchie con uno scioglimacchia o
lasciandole in ammollo prima del lavaggio, si
riduce la necessità di lavare ad alte temperature.
Un programma a 60°C invece di 90°C o uno a
40°C invece di 60°C, fa risparmiare fino al 50% di
energia.
• Dosare bene il detersivo in base alla durezza
dell’acqua, al grado di sporco e alla quantità di
biancheria evita sprechi e protegge l’ambiente:
pur biodegradabili, i detersivi contengono elementi
che alterano l’equilibrio della natura. Inoltre evitare
il più possibile l’ammorbidente.
• Effettuando i lavaggi dal tardo pomeriggio fino alle
prime ore del mattino si collabora a ridurre il
carico di assorbimento delle aziende elettriche.
L’opzione Delay Timer (vedi pag. 7) aiuta molto a
organizzare i lavaggi in tal senso.
• Se il bucato deve essere asciugato in un
asciugatore, selezionare un’alta velocità di centrifuga. Poca acqua nel bucato fa risparmiare tempo
ed energia nel programma di asciugatura
Manutenzione
• Se dev’essere spostata, lavorare in due o tre
persone con la massima attenzione. Mai da soli
perché la macchina è molto pesante.
• Il prelavaggio è necessario solo per biancheria
molto sporca. Evitarlo fa risparmiare detersivo,
tempo, acqua e tra il 5 e il 15% di energia.
Precauzioni
• Controllare sempre che i bambini non si avvicinino
alla macchina in funzione.
Risparmiare detersivo, acqua,
energia e tempo
• Per non sprecare risorse bisogna utilizzare la
lavabiancheria con il massimo carico. Un carico
pieno al posto di due mezzi fa risparmiare fino al
50% di energia.
Detersivi
• Non forzare in nessun caso l’oblò: potrebbe
danneggiarsi il meccanismo di sicurezza che
protegge da aperture accidentali.
Tecnologia a servizio dell’ambiente
Se nell’oblò si vede poca acqua è perché con la
nuova tecnologia Ariston basta meno della metà
dell’acqua per raggiungere il massimo pulito: uno
scopo raggiunto per rispettare l’ambiente.
Programmi
• Non aprire il cassetto dei detersivi mentre la
macchina è in funzione.
I
Descrizione
• La lavabiancheria deve essere usata solo da
persone adulte e secondo le istruzioni riportate
in questo libretto.
Risparmiare e rispettare l’ambiente
Installazione
La lavabiancheria è stata progettata e costruita in
conformità alle norme internazionali di sicurezza.
Queste avvertenze sono fornite per ragioni di
sicurezza e devono essere lette attentamente.
Anomalie
• Smaltimento del materiale di imballaggio:
attenersi alle norme locali, così gli imballaggi
potranno essere riutilizzati.
Assistenza
• Smaltimento della vecchia lavabiancheria:
prima di rottamarla, renderla inutilizzabile tagliando
il cavo di alimentazione elettrica e staccando
l’oblò.
9
Manutenzione e cura
I
Escludere acqua e corrente elettrica
Pulire la pompa
• Chiudere il rubinetto dell’acqua dopo ogni
lavaggio. Si limita così l’usura dell’impianto
idraulico della lavabiancheria e si elimina il pericolo
di perdite.
La lavabiancheria è dotata di una pompa autopulente
che non ha bisogno di manutenzione. Può però
succedere che piccoli oggetti (monete, bottoni)
cadano nella precamera che protegge la pompa,
situata nella parte inferiore di essa.
• Staccare la spina della corrente quando si
pulisce la lavabiancheria e durante i lavori di
manutenzione.
Assicurarsi che il ciclo di lavaggio sia terminato e
staccare la spina.
Pulire la lavabiancheria
Per accedere alla precamera:
La parte esterna e le parti in gomma possono essere
puliti con un panno imbevuto di acqua tiepida e
sapone. Non usare solventi o abrasivi.
Pulire il cassetto dei detersivi
Sfilare il cassetto sollevandolo e tirandolo
verso l’esterno (vedi
figura).
Lavarlo sotto l’acqua
corrente; questa pulizia
va effettuata
frequentemente.
1
2
1. rimuovere il pannello
di copertura sul lato
anteriore della
lavabiancheria con
l’ausilio di un giravite
(vedi figura);
2. svitare il coperchio
ruotandolo in senso
antiorario (vedi figura): è
normale che fuoriesca
un po’ d’acqua;
Curare oblò e cestello
• Lasciare sempre socchiuso l’oblò per evitare che
si formino cattivi odori.
3. pulire accuratamente l’interno;
4. riavvitare il coperchio;
5. rimontare il pannello assicurandosi, prima di
spingerlo verso la macchina, di aver inserito i ganci
nelle apposite asole.
Controllare il tubo di alimentazione
dell’acqua
Controllare il tubo di alimentazione almeno una volta
all’anno. Se presenta screpolature e fessure va
sostituito: durante i lavaggi le forti pressioni potrebbero provocare improvvise spaccature.
Non utilizzare mai tubi già usati.
10
Anomalie e rimedi
Può accadere che la lavabiancheria non funzioni. Prima di telefonare all’Assistenza (vedi pag. 12), controllare
che non si tratti di un problema facilmente risolvibile aiutandosi con il seguente elenco.
I
La lavabiancheria
non si accende.
• La spina non è inserita nella presa della corrente, o non abbastanza
da fare contatto.
• In casa non c’è corrente.
Il ciclo di lavaggio
non inizia.
• L’oblò non è ben chiuso (sul display viene visualizzata la scritta
DOOR).
non è stato premuto.
• Il tasto
• Il tasto START/RESET non è stato premuto.
• Il rubinetto dell’acqua non è aperto.
• Si è impostato un ritardo sull’ora di avvio (Delay Timer, vedi pag. 7).
La lavabiancheria non carica
acqua (Sul display viene
visualizzata la scritta H2O).
•
•
•
•
•
•
Programmi
La lavabiancheria carica e
scarica acqua di continuo.
• Il tubo di scarico non è installato fra 65 e 100 cm da terra
(vedi pag. 3).
• L’estremità del tubo di scarico è immersa nell’acqua (vedi pag. 3).
• Lo scarico a muro non ha lo sfiato d’aria.
Il tubo di alimentazione dell’acqua non è collegato al rubinetto.
Il tubo è piegato.
Il rubinetto dell’acqua non è aperto.
In casa manca l’acqua.
Non c’è sufficiente pressione.
Il tasto START/RESET non è stato premuto.
• Il cestello, al momento dell’installazione, non è stato sbloccato
correttamente (vedi pag. 2).
• La lavabiancheria non è in piano (vedi pag. 2).
• La lavabiancheria è stretta tra mobili e muro (vedi pag. 2).
La lavabiancheria perde acqua.
• Il tubo di alimentazione dell’acqua non è ben avvitato (vedi pag. 2).
• Il cassetto dei detersivi è intasato (per pulirlo vedi pag. 10).
• Il tubo di scarico non è fissato bene (vedi pag. 3).
Si forma troppa schiuma.
• Il detersivo non è specifico per lavabiancheria (deve esserci la
dicitura “per lavatrice”, “a mano e in lavatrice”, o simili).
• Il dosaggio è stato eccessivo.
Assistenza
La lavabiancheria vibra
molto durante la centrifuga.
Anomalie
• Il programma non prevede lo scarico: con alcuni programmi occorre
avviarlo manualmente (vedi pag. 6).
• È attiva l’opzione Stira meno: per completare il programma premere
il tasto START/RESET (vedi pag. 7).
• Il tubo di scarico è piegato (vedi pag. 3).
• La conduttura di scarico è ostruita.
Manutenzione
La lavabiancheria non scarica
o non centrifuga.
Precauzioni
Se dopo queste verifiche il problema non si risolve, chiudere il rubinetto
dell’acqua, spegnere la lavabiancheria e chiamare l’Assistenza. Se
l’abitazione si trova agli ultimi piani di un edificio, è possibile che si
verifichino fenomeni di sifonaggio, per cui la lavabiancheria carica e
scarica acqua di continuo. Per eliminare l’inconveniente sono disponibili in commercio apposite valvole anti-sifonaggio.
Detersivi
Possibili cause / Soluzione:
Descrizione
Installazione
Anomalie:
11
Assistenza
10/2003 - 195040924.00
XEROX BUSINESS SERVICES
Prima di contattare l’Assistenza:
• Verificare se l’anomalia può essere risolta da soli (vedi pag. 11);
• Riavviare il programma per controllare se l’inconveniente è stato ovviato;
• In caso negativo, contattare il Numero Unico 199.199.199;
Non ricorrere mai a tecnici non autorizzati.
I
Comunicare:
• il tipo di anomalia;
• il modello della macchina (Mod.);
• il numero di serie (S/N);
Queste informazioni si trovano sulla targhetta applicata nella parte posteriore della lavabiancheria.
Assistenza Attiva 7 giorni su 7
Se nasce il bisogno di assistenza o manutenzione basta chiamare il Numero Unico 199.199.199 per
essere messi subito in contatto con il Centro Assistenza Tecnica più vicino al luogo da cui si chiama.
È attivo 7 giorni su 7, sabato e domenica compresi, e non lascia mai inascoltata una richiesta.
Estensione di garanzia AIRBAG
Ad integrazione della garanzia legale, Ariston offre l’estensione di garanzia AIRBAG: una formula che con
una minima spesa iniziale, garantisce al cliente 5 anni di assistenza tecnica qualificata. In caso di guasto,
il cliente che abbia aderito al programma Airbag avrà diritto gratuitamente a:
• l’intervento entro 48 ore dalla chiamata;
• il contributo per spese di trasferta del Tecnico;
• la manodopera;
• le parti di ricambio originali;
• il trasporto dell’elettrodomestico non riparabile in loco;
La garanzia prevede inoltre la sostituzione dell’elettrodomestico non riparabile con una franchigia a carico
del cliente (in relazione all’anzianità dell’elettrodomestico).
Per maggiori informazioni rivolgersi al numero unico 199.199.199.
Assistenza
12
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising