NEC MultiSync® LCD2180UX Manuale utente

NEC MultiSync® LCD2180UX Manuale utente
MultiSync LCD2180UX
Manuale utente
Indice
Avvertenza, Attenzione .................................................................................................................. Italiano-1
Dichiarazione ................................................................................................................................. Italiano-1
Dichiarazione di conformità del Ministero Canadese delle Comunicazioni .................................... Italiano-2
Dichiarazione di conformità ............................................................................................................ Italiano-2
Indice ............................................................................................................................................. Italiano-3
Guida rapida .................................................................................................................................. Italiano-4
Comandi ......................................................................................................................................... Italiano-7
Raccomandazioni per l’uso .......................................................................................................... Italiano-10
Specifiche tecniche ...................................................................................................................... Italiano-12
Caratteristiche .............................................................................................................................. Italiano-13
Risoluzione dei problemi .............................................................................................................. Italiano-14
Appendice .................................................................................................................................... Italiano-15
TCO’99 ......................................................................................................................................... Italiano-19
TCO’03 ......................................................................................................................................... Italiano-20
Riciclaggio dei prodotti e risparmio energetico ............................................................................ Italiano-21
AVVERTENZA
PER EVITARE PERICOLO DI INCENDI O DI SCOSSE ELETTRICHE, NON ESPORRE L’UNITA’ A PIOGGIA O UMIDITA’.
INOLTRE, NON USARE LA SPINA POLARIZZATA DELL’UNITA’ CON UNA PRESA DI CAVO DI PROLUNGA O ALTRE
PRESE, A MENO CHE I POLI DELLA SPINA SI INSERISCANO COMPLETAMENTE.
NON APRIRE LA CARROZZERIA POICHÉ ALL’INTERNO VI SONO COMPONENTI SOTTO ALTA TENSIONE. PER LA
MANUTENZIONE RIVOLGERSI A PERSONALE DI MANUTENZIONE QUALIFICATO.
ATTENZIONE
ATTENZIONE: PER RIDURRE IL RISCHIO DI SCOSSE ELETTRICHE, ASSICURARSI CHE IL CAVO DI ALIMENTAZIONE SIA
SCOLLEGATO DALLA PRESA DI ALIMENTAZIONE A MURO. PER TOGLIERE COMPLETAMENTE
ALIMENTAZIONE ALL’UNITÀ, SCOLLEGARE IL CAVO DI ALIMENTAZIONE DALLA PRESA C.A. NON
TOGLIERE IL COPERCHIO (O LA PARTE POSTERIORE). ALL’INTERNO NON VI SONO PARTI MANUTENIBILI
DALL’UTENTE. PER LA MANUTENZIONE RIVOLGERSI A PERSONALE DI MANUTENZIONE QUALIFICATO.
Questo simbolo avverte l’utente che tensioni non isolate all’interno dell’unità possono essere sufficientemente
elevate da provocare scossa elettrica. Pertanto è pericoloso avere qualsiasi tipo di contatto con un componente
interno all’unità.
Questo simbolo avverte l’utente che sono state incluse importanti informazioni relative al funzionamento ed alla
manutenzione dell’unità. Pertanto esse devono essere lette attentamente al fine di evitare l’insorgere di problemi.
Attenzione:
Se si utilizza MultiSync LCD2180UX con alimentazione 220-240V c.a. in Europa, utilizzare il cavo di alimentazione fornito con
il monitor.
In UK, il cavo di alimentazione con spina fusa approvato BS è dotato di un fusibile nero (5 A) da utilizzare con questa
apparecchiatura. Se con l’apparecchiatura non viene fornito tale cavo di alimentazione, contattare il proprio fornitore.
Se si utilizza MultiSync LCD2180UX con alimentazione 220-240V c.a. in Australia, utilizzare il cavo di alimentazione fornito
con il monitor. Se con l’apparecchiatura non viene fornito tale cavo di alimentazione, contattare il proprio fornitore.
Per tutti gli altri casi, utilizzare un cavo di alimentazione adatto alla tensione alternata della presa di alimentazione, approvato
e conforme allo standard di sicurezza del proprio Paese.
Dichiarazione
Con la presente si certifica che MultiSync
monitor a colori LCD2180UX (L213E9) è
conforme a
ed è contrassegnato con
Direttiva del Consiglio Europeo 73/23/CEE:
– EN 60950-1
Direttiva del Consiglio Europeo 89/336/CEE:
– EN 55022
– EN 61000-3-2
– EN 61000-3-3
– EN 55024
NEC Display Solutions, Ltd.
4-13-23, Shibaura,
Minato-Ku
Tokyo 108-0023, Giappone
Windows è un marchio registrato di Microsoft Corporation. NEC è un marchio registrato di NEC Corporation.
ENERGY STAR è un marchio registrato U.S.A..
OmniColor è un marchio di fabbrica registrato di NEC Display Solutions Europe GmbH nei paesi dell’Unione Europea ed in Svizzera.
ErgoDesign è un marchio registrato di NEC Display Solutions, Ltd. in Austria, Benelux, Danimarca, Francia, Germania, Italia
Norvegia, Spagna, Svezia, Regno Unito.
NaViSet è un marchio di fabbrica registrato di NEC Display Solutions Europe GmbH nei paesi dell’Unione Europea ed in Svizzera.
Tutti gli altri nomi di marca e prodotto sono marchi di fabbrica o marchi registrati dei rispettivi proprietari.
Come partner ENERGY STAR®, NEC Display Solutions of America, Inc. ha stabilito che questo prodotto soddisfa le direttive ENERGY
STAR per l’efficienza energetica. il simbolo ENERGY STAR non rappresenta l’approvazione EPA per nessun prodotto o servizio.
Italiano-1
Italiano
Dichiarazione del Costruttore
Dichiarazione di conformità del Ministero Canadese
delle Comunicazioni
DOC: Questa apparecchiatura digitale di classe B soddisfa tutti i requisiti della normativa canadese per apparecchiature che
provocano interferenze.
C-UL: Riporta il marchio C-UL ed è conforme alle norme di sicurezza canadesi secondo CAN/CSA C22.2 N. 60950-1.
Informazioni FCC
1.
Utilizzare i cavi specifici collegati al monitor a colori MultiSync LCD2180UX (L213E9) in modo da non interferire con la
ricezione di trasmissioni radiofoniche e televisive.
(1)
Il cavo di alimentazione utilizzato deve essere stato approvato secondo gli standard di sicurezza U.S.A., deve
rispettare i medesimi e deve soddisfare la seguente condizione.
Cavo di alimentazione
Lunghezza
Forma spina
Tipo non schermato, 3-conduttori
2,0 m
U.S.A.
(2)
2.
Utilizzare il cavo segnali video schermato fornito, mini D-SUB 15 pin per il cavo DVI-A o DVI-D per il cavo DVI-D.
L’uso di cavi e adattatori diversi può provocare interferenze nella ricezione radiotelevisiva.
Questa apparecchiatura è stata provata e trovata conforme alle limitazioni per un dispositivo digitale di classe B,
secondo la parte 15 delle normative FCC. Tali limitazioni sono finalizzate a fornire una ragionevole protezione da
interferenze dannose in installazioni residenziali. Questa apparecchiatura genera, utilizza e può irradiare energia a
radiofrequenza e, se non installata ed utilizzata secondo le istruzioni, può provocare interferenze nocive alle
comunicazioni radio. Tuttavia non si garantisce che, in una particolare installazione, non si verifichi interferenza. Se
l’apparecchiatura dovesse provocare interferenze nocive alla ricezione radiotelevisiva, in seguito ad accensione e
spegnimento della stessa, si suggerisce all’utente di tentare di correggere l’interferenza ricorrendo a uno o più dei
seguenti provvedimenti:
•
Riorientare o riposizionare l’antenna ricevente.
•
Aumentare la separazione tra l’apparecchiatura e il ricevitore.
•
Collegare l’apparecchiatura ad una presa su un circuito differente da quello a cui è collegato il ricevitore.
•
Per l’assistenza, consultare il proprio rivenditore locale o un tecnico radio/TV esperto.
Se necessario, per ulteriori suggerimenti l’utente deve contattare il rivenditore o un tecnico radio/TV esperto. L’utente
può trovare utile il seguente libretto, preparato dalla commissione federale per le comunicazioni: “Identificazione e
risoluzione di problemi di interferenza Radio-TV” Questo libretto è disponibile presso l’Ufficio Stampa Governativo U.S.,
Washington, D.C., 20402, codice n. 004-000-00345-4.
Dichiarazione di conformità
Il presente dispositivo è conforme alla parte 15 delle regole FCC. Il funzionamento è subordinato alle seguenti due condizioni.
(1) Il dispositivo non deve provocare interferenze nocive, e (2) deve accettare qualsiasi interferenza ricevuta, comprese
interferenze che possano causare funzionamento non desiderato.
Parte responsabile U.S.:
Indirizzo:
N. Tel.:
NEC Display Solutions of America, Inc.
500 Park Blvd, Suite 1100
Itasca, Illinois 60143
(630) 467-3000
Tipo di prodotto:
Monitor
Classificazione apparecchiatura:
Periferica classe B
Modello:
MultiSync LCD2180UX (L213E9)
Si dichiara che l’apparecchiatura specificata in precedenza è conforme agli
standard tecnici secondo le specifiche delle regole FCC.
Italiano-2
Indice
La confezione del vostro nuovo monitor LCD NEC MultiSync* deve contenere quanto segue:
•
Monitor MultiSync LCD2180UX con supporto regolabile in altezza/inclinabile/girevole
•
Cavo di alimentazione
•
Cavo segnali video (mini D-SUB a 15-pin maschio verso DVI-A)
•
Cavo segnali video (cavo da DVI-D a DVI-D)
•
Manuale Utente
•
CD ROM
•
Coperchio cavi
Cavo di alimentazione
Mini D-SUB a 15 pin maschio
verso DVI-A
Italiano
Copertura cavi
Manuale Utente
NOTA:
*
Cavo da DVI-D a DVI-D
CD ROM
Questo monitor può essere quipaggiato con gli
altoparlanti opzionali: “Soundbar MultiSync”.
Chiedere al rivenditore o controllare sul nostro
sito web http://www.nec-display-solutions.com
Conservare la confezione ed il materiale di imballaggio originali per trasportare o spedire il monitor.
Italiano-3
Guida rapida
Per collegare il monitor MultiSync LCD al sistema, seguire le seguenti istruzioni:
1. Spegnere il computer.
2. Per il PC o il Mac con l’uscita digitale DVI: Collegare il cavo dei segnali DVI al connettore della scheda video del
sistema (Figura A.1). Serrare tutte le viti.
Per il PC con l’uscita analogica: Collegare il mini-D-SUB a 15 pin al cavo segnali DVI-A al connettore della scheda video
del sistema (Figura A.2).
Per il Mac: Collegare l’adattatore cavo MultiSync Macintosh al computer, quindi fissare il cavo segnali a 15 pin mini DSUB all’adattatore cavo MultiSync Macintosh (Figura B.1).
Figura A.1
NOTA:
Figura A.2
Adattatore
cavo Macintosh
(non incluso)
Figura B.1
Alcuni sistemi Macintosh non dispongono di un adattatore cavo Macintosh.
3. Collegare il cavo segnali DVI al connettore sul retro del monitor. Posizionare il cavo segnali video (Figura C.1).
Collegare solo VGA o DVI all’input 2.
NOTA:
Collegamenti errati dei cavi possono provocare un funzionamento anomalo, danneggiare la qualità del displaye dei
componenti del modulo LCD e/o accorciare la vita del modulo stesso.
Raccogliere i cavi e tenerli nel supporto con la copertura cavi fissata. La copertura cavi può essere fissata sulla parte
anteriore o posteriore del supporto inclinato (Figure C.1, C.2).
Controllare l’inclinazione, l’innalzamento e l’abbassamento dello schermo del monitor e rotazione dello schermo quando si
manipolano i cavi.
4. Collegare un’estremità del cavo di alimentazione all’ingresso c.a. sul retro del monitor e l’altra estremità alla presa di
alimentazione (Figura C.1).
NOTA:
Fare riferimento alla sezione “Attenzione” di questo manuale per una scelta corretta del cavo di alimentazione c.a.
5. L’interruttore “Vacanza” sul lato sinistro del monitor deve essere acceso. Accendere il monitor con il pulsante di
alimentazione frontale (Figura D.1) e il computer.
NOTA:
L’interruttore “Vacanza” è un vero e proprio interruttore. Se questo interruttore è in posizione OFF, il monitor non
può essere acceso utilizzando il pulsante anteriore. Non accendere e spegnere a ripetizione.
6. La regolazione automatica No-touch regola automaticamente il monitor sulle impostazioni ottimali al momento della
configurazione iniziale per la maggior parte delle temporizzazioni. Per ulteriori regolazioni, usare i seguenti controlli OSM:
• CONTRASTO AUTOM. (solo ingresso analogico)
• AUTO AGGIUST (solo ingresso analogico)
Vedere la sezione Comandi di questo Manuale utente per una descrizione completa di questi comandi OSM.
NOTA:
In caso di problemi fare riferimento alla sezione Risoluzione dei problemi di questo Manuale utente.
Italiano-4
INPUT1
INPUT1
INPUT2
INPUT2
Figura C.2
Figura C.1
Allegato di prodotto opzionale NEC.
Non utilizzare questo connettore a meno che non sia
espressamente specificato.
Interruttore
“Vacanza”
Pulsante di alimentazione
Figura D.1
Sollevare ed abbassare lo schermo del monitor
Il monitor può essere sollevato o abbassato sia in modalità Orizzontale che Verticale.
Per sollevare o abbassare lo schermo, appoggiare le mani su entrambi i lati del monitor e sollevarlo o abbassarlo all’altezza
desiderata (Figura RL.1).
Sollevare o abbassare con cautela lo schermo del monitor.
Italiano
NOTA:
Figura RL.1
Rotazione dello schermo
Prima di farlo ruotare, sollevare lo schermo il più in alto possibile per evitare di urtare contro il tavolo o pizzicarsi le dita.
Per sollevare lo schermo, appoggiare le mani su entrambi i lati del monitor e sollevarlo fino alla posizione più alta (Figura RL.1).
Per ruotare lo schermo, afferrare con le mani i due lati del monitor e girare in senso orario, da orizzontale a verticale, o in
senso anti-orario da verticale a orizzontale (Figura R.1).
Nel menu OSM per passare dalla posizione orizzontale a quella verticale, vedere la sezione “Comandi”, funzione
“ROTAZIONE OSM”.
Figura R.1
Italiano-5
Inclinazione
Rotazione
Afferrare con le mani i lati superiore e inferiore dello schermo
del monitor e inclinare secondo necessità (Figura TS.1).
Afferrare con le mani entrambi i lati dello schermo del
monitor e ruotarlo secondo necessità (Figura TS.2).
Figura TS.1
NOTA:
Figura TS.2
Inclinare con cautela la schermo del monitor.
Rimozione del supporto monitor per il montaggio
Per predisporre il monitor a un diverso montaggio:
1. Scollegare tutti i cavi.
2. Appoggiare le mani su entrambi i lati del monitor e sollevarlo fino alla posizione più alta.
3. Sistemare il monitor a faccia in giù su una superficie non abrasiva. (Sistemare lo schermo su una piattaforma di 29 mm in
modo che il supporto risulti parallelo alla superficie) (Figura S.1).
29 mm
Figura S.1
4. Rimuovere le due viti della parte superiore collegando il monitor al supporto (Figura S.2). Girare il supporto di 180° in
senso antiorario (si sentono due click). Rimuovere le viti dalla parte inferiore (Figura S.3) e sollevare il supporto. Il
monitor, ora, è pronto per un diverso montaggio.
5. Invertire questo processo per riattaccare il supporto: serrare le due viti della parte inferiore, girare il supporto di 180° in
senso antiorario (si sentono due click) e serrare due viti della parte superiore.
NOTA:
Utilizzare esclusivamente un metodo di montaggio alternativo compatibile VESA (passo 100 mm).
NOTA:
Rimuovere con cautela il supporto del monitor.
Figura S.2
Figura S.3
Attenzione: Durante il montaggio, utilizzare le viti originali (4 pezzi) per evitare di danneggiare il monitor ed il supporto. Per
adempiere ai requisiti di sicurezza, il monitor deve essere montato su un braccio che garantisca la necessaria
stabilità in considerazione del peso del monitor. Il monitor LCD deve essere utilizzato esclusivamente con un
braccio di tipo approvato (per es. marchio GS).
Italiano-6
Comandi
I tasti OSM (On-Screen Manager) sulla parte anteriore del monitor hanno le
seguenti funzioni:
Per accedere all’OSM premere uno dei pulsanti di comando (EXIT,
Per cambiare l’ingresso segnali, premere il pulsante SELEZIONA.
NOTA:
,
, –, +).
Per cambiare l’ingresso segnali, è necessario chiudere l’OSM.
Controllo
EXIT
Uscita dai controlli OSM.
Uscita dal menu principale dell’OSM.
CONTROL
/
Sposta l’area evidenziata a sinistra o a destra per selezionare i menu di controllo.
Sposta l’area evidenziata verso l’alto o verso il basso per selezionare uno dei controlli.
ADJUST - / +
Sposta la barra a sinistra o a destra per aumentare o diminuire la regolazione.
SELECT
Attiva la funzione di regolazione automatica. Inserire i comandi OSM. Inserire il sottomenu OSM.
RESET
Ripristina il menu di controllo evidenziato alla configurazione di fabbrica.
Premendo RESET nel menu principale e nel sottomenu, compare una finestra di avviso che permette di annullare
l’operazione di RESET premendo il pulsante EXIT.
Controlli Luminosità/Contrasto
LUMINOSITÁ
Regola la luminosità dell’immagine e dello schermo.
CONTRASTO
Regola la luminosità dell’immagine in relazione allo sfondo.
CONTRASTO AUTOM. (solo ingresso analogico)
Regola l’immagine visualizzata per input video non standard.
LUMINOSITA’ AUTOM.
Questa funzione consente di regolare automaticamente la luminosità per l’impostazione migliore del
contrasto e della luminosità in base all’area di visualizzazione bianca.
AUTO AGGIUST (solo ingresso analogico)
Regola automaticamente la posizione immagine, la dimensione orizzontale e la regolazione di precisione.
Controlli immagine
SIN./DEST.
Controlla la posizione orizzontale dell’immagine all’interno dell’area di visualizzazione dell’LCD.
GIÚ/SU
Controlla la posizione verticale dell’immagine all’interno dell’area di visualizzazione dell’LCD.
RAPIDA (Solo ingresso analogico)
Aumentando o diminuendo questa impostazione, si regola la dimensione orizzontale.
Se la “funzione di regolazione AUTOMATICA” potrebbe darvi un’impostazione d’immagine non
soddisfacente, un’ulteriore messa a punto può essere effettuata utilizzando la funzione “RAPIDA”. Per questo
si potrebbe usare una configurazione Moiré. Questa funzione potrebbe alterare la larghezza dell’immagine.
Utilizzare dal menu i comandi sinistra/destra per centrare l’immagine sullo schermo. Se la RAPIDA è calibrata
in modo errato, il risultato ottenuto è come quello del disegno a sinistra. L’immagine deve essere omogenea.
Valore di RAPIDA errato.
Valore di RAPIDA migliorato.
Italiano-7
Valore di RAPIDA corretto.
Italiano
NOTA:
FINE (Solo ingresso analogico)
Aumentando o diminuendo questa impostazione, si migliorano messa a fuoco, nitidezza e stabilità
dell’immagine.
Se la “funzione di Regolazione AUTOMATICA” e la “RAPIDA” potrebbero darvi un’impostazione d’immagine
non soddisfacente; un’ulteriore regolazione fine può essere effettuata utilizzando la funzione “Fine”.
Aumentando o diminuendo questa impostazione, si migliora messa a fuoco, nitidezza e stabilità
dell’immagine.
Per questo si potrebbe usare una configurazione Moiré. Se il valore Fine è calibrato in modo errato, il
risultato ottenuto è come quello del disegno a sinistra. L’immagine deve essere omogenea.
Valore FINE errato.
Valore FINE corretto.
Sistemi di controllo del colore
Sistemi di controllo del colore: L’impostazione di colore desiderata è selezionata attraverso la
predisposizione di sei colori (le impostazioni sRGB, NATIVO e PROGRAMMABILE sono standard e non
possono essere modificate). La temperatura di colore aumenta o diminuisce, ad ogni preimpostazione.
R, G, V, C, B, M, S: Aumenta o diminuisce il rosso, il giallo, il verde, il ciano, il blu, il magenta e la
saturazione a seconda dell’elemento selezionato. Il cambiamento del colore compare sullo schermo e la
direzione (aumento o diminuzione) sarà evidenziata dalle barre.
NATIVO: Colore originale non regolabile presentato dal pannello LCD.
PROGRAMMABILE: Viene riprodotta la tonalità del colore impostata con il software applicativo scaricato.
Strumenti 1
NITIDEZZA: Questa funzione è in grado di mantenere in modo digitale l’immagine nitida con qualsiasi
temporizzazione. Per ottenere un’immagine più netta o morbida è possibile regolare a piacere, e impostare
per diverse temporizzazioni.
Il numero di passaggi per la regolazione varia a seconda se la modalità ESPANSIONE è impostata su OFF,
PIENO o PROPORZ. (1600 x 1200 è la modalità OFF).
MODALITÁ ESPANSIONE: Imposta il metodo di zoom.
PIENO: L’immagine viene espansa a 1600 x 1200, indipendentemente dalla risoluzione.
PROPORZ.: L’immagine viene espansa senza cambiare il rapporto proporzionale.
NO: L’immagine non viene espansa.
PROPRIA (Solo ingresso digitale e risoluzione di 1600 x 1200):
Selezionare una delle nove velocità di espansione. In questa modalità la risoluzione può essere bassa
e potrebbero esservi aree bianche. Questo modo è adatto all’uso con speciali schede video.
RILEVAZIONE VIDEO: Seleziona il metodo di rilevazione video in caso siano connessi più di un computer.
PRIMO RILEVATO: L’ingresso video deve essere commutato in modalità “PRIMO RILEVATO”. Se il
segnale di ingresso del video corrente non è presente, il monitor cerca un segnale proveniente
dall’altra porta di ingresso. Se il segnale video è presente sull’altra porta, il monitor commuta
automaticamente la porta di ingresso alla nuova sorgente rilevata. Il monitor non cercherà altri segnali
video fintanto che sarà presente la sorgente video corrente.
ULTIMO RILEVATO: L’input video deve essere commutato al modo “ULTIMO RILEVATO”. Se il monitor
sta visualizzando un segnale dalla sorgente corrente e contemporaneamente viene ad aggiungersi
una seconda sorgente, il monitor commuterà automaticamente alla nuova sorgente video. Se il segnale
di ingresso del video corrente non è presente, il monitor cerca un segnale proveniente dall’altra porta
di ingresso. Se il segnale video è presente sull’altra porta, il monitor commuta automaticamente la
porta di ingresso alla nuova sorgente rilevata.
NO: Il monitor non cercherà altre porte di ingresso video a meno che il monitor non sia acceso.
SELEZIONE DVI: Questa funzione seleziona il modalità di input DVI (input 1). Se si cambia la selezione
DVI, il computer deve essere riavviato.
AUTO: Utilizzando il cavo da DVI-D a DVI-D, la SELEZIONE DVI è DIGITALE.
Utilizzando il cavo da D-SUB a DVI-A, la SELEZIONE DVI è ANALOGICA.
DIGITALE: È disponibile l’ingresso digitale DVI.
ANALOGICO: È disponibile l’ingresso analogico DVI.
Nota: Per il Mac con uscita digitale: Prima di accendere il Mac, è necessario impostare la modalità di
ingresso DVI su DIGITALE in “SELEZIONE DVI” dell’OSM premendo il pulsante “SELEZIONA”, quindi il
pulsante “CONTROLLO”, quando il cavo segnale DVI è collegato al connettore DVI-I del monitor. In
caso contrario il Mac potrebbe non accendersi.
Nota: A seconda dei PC e della scheda video utilizzata o se viene allegato un altro cavo segnali video,
è possibile che questa funzione non funzioni.
Italiano-8
TEMPO SPEGN. AUT.: Il monitor si spegne automaticamente quando l’utente finale ha selezionato una
quantità di tempo predeterminata.
Strumenti 2
LINGUA: I menu di controllo OSM sono disponibili in sette diverse lingue.
OSM SIN./DEST.: Si può scegliere dove si desidera venga visualizzata l’immagine di controllo OSM sullo
schermo. Selezionando OSM Location si può posizionare manualmente il menu di controllo OSM a sinistra
o a destra.
OSM GIÚ/SU: Si può scegliere dove si desidera venga visualizzata l’immagine di controllo OSM sullo
schermo. Selezionando OSM Location si può posizionare manualmente il menu di controllo OSM in alto o
in basso.
TEMPO DI SPEGN. OSM: Il menu di controllo OSM rimarrà visualizzato finché è in uso. Nel sottomenu di
Spegn. OSM, è possibile selezionare l’intervallo di tempo passato il quale, nel caso non venga premuto
nessun tasto, scompare il menu OSM. Le scelte preimpostate sono di 10-120 secondi intervallati da 5
secondi.
OSM BLOCCATO: Questo comando blocca completamente l’accesso a tutte le funzioni di controllo OSM.
Se si cerca di attivare i comandi OSM in modalità di blocco, compare una schermata indicante che i
comandi OSM sono bloccati. Vi sono due tipi di OSM BLOCCATO:
OSM BLOCCATO con controllo di LUMINOSITÀ e CONTRASTO: Per attivare la funzione di blocco OSM,
premere SELEZIONA, quindi il tasto “+” e tenerli premuti contemporaneamente. Per disattivare la funzione
di blocco OSM, premere contemporaneamente SELEZIONA ed il tasto “+”. LUMINOSITÀ e CONTRASTO
possono essere regolati nel modo di blocco.
OSM BLOCCATO senza controllo: Per attivare la funzione di blocco OSM, premere SELEZIONA, quindi il
tasto «>» e tenerli premuti contemporaneamente. Per disattivare la funzione di blocco OSM, premere
SELEZIONA, quindi il tasto «>» e tenerli premuti contemporaneamente. I comandi non possono essere
regolati nel modo di blocco.
ROTAZIONE OSM: Per ruotare OSM tra il orizzontale e verticale.
NOTIF. RISOLUZIONE: La risoluzione ottimale è di 1600 x 1200. Se è selezionato ON, sullo schermo dopo
30 secondi apparirà un messaggio di notifica relativamente al fatto che la risoluzione non è 1600 x 1200.
CONFIG. DI FABBRICA: Selezionando la configurazione di fabbrica è possibile ripristinare tutte le
impostazioni di controllo OSM (LUMINOSITÀ, CONTRASTO, CONTROLLO DI IMMAGINE, SISTEMA DI
CONTROLLO COLORI, NITIDEZZA, MODALITÀ ESPANSIONE, TEMPO SPEGN. AUT., OSM SIN./DEST.,
OSM GIÚ/SU, TEMPO DI SPEGN. OSM, MODALITÀ DISPLAY) alla configurazione di fabbrica. È possibile
resettare impostazioni individuali selezionando il relativo comando e premendo il pulsante RESET.
Informazioni
MODALITÀ DISPLAY: Fornisce informazioni sulla risoluzione corrente e i dati tecnici compresa la
temporizzazione preimpostata in uso e le frequenze orizzontali e verticali. Aumenta o diminuisce la
risoluzione corrente.
MONITOR INFO.: Indica il modello e i numeri di serie del monitor.
Avvertenza OSM
I menu di avvertenza OSM scompaiono quando si preme il pulsante Exit.
NESSUN SEGNALE: Questa funzione avverte se non è presente un Segnale di sincronizzazione verticale
o orizzontale Dopo l’accensione o quando vi è un cambiamento del segnale di ingresso, appare la finestra
Nessun Segnale.
NOTIF. RISOLUZIONE: Questa funzione consiglia l’utilizzo di una risoluzione ottimizzata. Dopo
l’accensione o quando vi è un cambiamento del segnale di ingresso o il segnale video non ha la
risoluzione opportuna, si apre la finestra Notif. Risoluzione. Questa funzione può essere disattivata nel
menu STRUMENTI.
FUORI TOLLERANZA: Questa funzione suggerisce la risoluzione e la frequenza di rinfresco ottimali. Dopo
aver attivato l’alimentazione, in caso di modifica del segnale di ingresso o se il segnale video non ha una
temporizzazione adatta, apparirà il menu Fuori tolleranza.
CAMBIA SELEZIONE DVI”, commutare su SELEZIONE DVI.
NOTA: Se viene visualizzato “
Per il menu utente avanzato vedere “Appendice”.
Italiano-9
Italiano
TASTO SCELTA RAP.: È possibile regolare direttamente la luminosità e il contrasto. Quando questa
o , il contrasto con il tasto + o -,
funzione viene impostata su ON, è possibile regolare la luminosità con
mentre il menu OSM è disattivato. È possibile accedere allo standard OSM mediante il pulsante EXIT.
Raccomandazioni per l’uso
Precauzioni di sicurezza e manutenzione
PER UNA RESA OTTIMALE, ATTENERSI ALLE SEGUENTI
ISTRUZIONI PER L’INSTALLAZIONE E L’UTILIZZO
DEL MONITOR LCD A COLORI MULTISYNC:
•
NON APRIRE IL MONITOR. All’interno non ci sono parti manutenibili dall’utente e l’apertura o la rimozione di coperture
può esporre a scosse pericolose o ad altri rischi. Per la manutenzione, fare riferimento a personale di manutenzione
qualificato.
•
Non versare alcun liquido all’interno della carrozzeria, né usare il monitor vicino all’acqua.
•
Non inserire alcun tipo di oggetto nelle fessure della carrozzeria, poiché esso potrebbe venire a contatto con punti a
tensione pericolosa, il che può essere dannoso o fatale o può causare scosse elettriche, incendio o guasto
dell’apparecchiatura.
•
Non appoggiare oggetti pesanti sul cavo di alimentazione. Il danneggiamento del cavo può provocare scosse o incendi.
•
Non posare il prodotto su un carrello, un supporto o un tavolo inclinato o instabile. Il monitor potrebbe cadere
danneggiandosi seriamente.
•
Non posare alcun oggetto sul monitor e non usarlo all’aperto.
•
Il tubo fluorescente collocato nel monitor LCD contiene mercurio.
Attenersi alle leggi o regolamenti dell’amministrazione locale per smaltire adeguatamente questo tubo.
Scollegare immediatamente il monitor dalla presa a muro e fare riferimento a personale di manutenzione qualificato se si
verificano le seguenti condizioni:
•
Il cavo di alimentazione o la presa sono danneggiati.
•
E’ stato versato del liquido o sono caduti oggetti nel monitor.
•
Il monitor è stato esposto a pioggia o acqua.
•
Il monitor è stato fatto cadere o la carrozzeria è danneggiata.
•
Il monitor non funziona regolarmente seguendo le istruzioni d’uso.
•
Non piegare il cavo di alimentazione.
•
Non usare il monitor in ambienti con alta temperatura, umidità, polverosi o oleosi.
•
Se il vetro si è rotto, maneggiare con cura.
•
Non coprire le prese d’aria del monitor.
•
Se il monitor o il vetro sono rotti, evitare il contatto con i cristalli liquidi e maneggiare con cura.
ATTENZIONE
•
•
Permettere una ventilazione adeguata intorno al monitor in modo da dissipare il calore. Non ostruire le
aperture di ventilazione o mettere il monitor vicino a radiatori o altre fonti di calore. Non mettere nulla
sopra il monitor.
•
Il connettore del cavo di alimentazione è il mezzo principale per scollegare il sistema dalla rete di
alimentazione. Il monitor deve essere posto vicino ad una presa di alimentazione facilmente accessibile.
•
Maneggiare con cura durante il trasporto. Conservare l’imballo per il trasporto.
Persistenza dell’immagine: La persistenza dell’immagine si ha quando un residuo o un “fantsma” di un’immagine
precedente sono ancora visibili sullo schermo. A differenza dei monitor CRT, la persistenza dell’immagine dei monitor LCD
non è permanente, ma bisogna evitare di visualizzare immagini costanti per lungo tempo.
Per eliminare la persistenza dell’immagine, spegnere il monitor per il tempo di visualizzazione dell’immagine precedente.
Ad esempio, se un’immagine è rimasta sul monitor per un’ora, lasciando un’immagine residua, il monitor deve rimanere
spento per un’ora per cancellare l’immagine.
NOTA: Come per tutti i dispositivi di visualizzazione, NEC DISPLAY SOLUTIONS raccomanda di utilizzare a intervalli
regolari uno screen saver mobile quando lo schermo non è attivo o spegnere il monitor se non viene utilizzato.
Italiano-10
IL CORRETTO POSIZIONAMENTO E REGOLAZIONE DEL MONITOR
RIDUCE L’AFFATICAMENTO DI OCCHI, SPALLE E COLLO. NEL
POSIZIONARE IL MONITOR, CONTROLLARE QUANTO SEGUE:
•
Per ottenere prestazione ottimali, attendere 20 minuti per il riscaldamento.
•
Regolare l’altezza del monitor in modo che la parte alta dello schermo sia a livello degli
occhi o leggermente sotto. Guardando il centro dello schermo, gli occhi devono essere
rivolti leggermente verso il basso.
•
Posizionare il monitor ad almeno 40 cm e a non più di 70 cm dagli occhi. La distanza
ottimale è 50 cm.
•
Far riposare periodicamente gli occhi guardando un oggetto lontano almeno 6 metri.
Chiudere sovente gli occhi.
•
Posizionare il monitor ad un angolo di 90° rispetto a finestre o altre sorgenti di luce per
ridurre il riflesso della luce sullo schermo. Regolare l’inclinazione del monitor in modo
che le luci del soffitto non si riflettano sullo schermo.
•
Se la luce riflessa rende difficoltosa la visione dello schermo, usare un filtro anti
riflesso.
•
Pulire la superficie del monitor LCD con un panno non peloso e non abrasivo. In caso di sporco ostinato, pulire con un
panno imbevuto di acqua, etanolo, alcool isopropilico. Non usare detersivi né prodotti per la pulizia dei vetri (ad es. acidi,
prodotti alcalini e acetone).
•
Regolare i controlli di luminosità e contrasto del monitor per migliorare la leggibilità.
•
Usare un supporto per documenti posto vicino allo schermo.
•
Posizionare ciò che viene osservato più spesso (lo schermo o il materiale di riferimento) direttamente davanti, per girare il
meno possibile la testa quando si digita.
•
Non visualizzare immagini fisse sullo schermo per lungo tempo per evitare la loro persistenza (effetti post-immagine).
•
Fare regolarmente esami della vista.
Ergonomia
Per ottenere il massimo beneficio ergonomico, si raccomanda di:
•
Regolare la luminosità fino a che il raster dello sfondo scompare.
•
Non impostare il controllo di contrasto al massimo.
•
Utilizzare i controlli di dimensione e posizione preimpostati con segnali standard.
Utilizzare l’impostazione predefinita del colore.
Utilizzare i segnali non interallacciati con una frequenza di rinfresco verticale superiore ai 60 Hz.
•
Non utilizzare il colore fondamentale blu su uno sfondo scuro, perché è difficile da vedere e può produrre l’affaticamento
degli occhi a causa del contrasto insufficiente.
Italiano
•
•
Italiano-11
Specifiche tecniche
Specifiche del Monitor
Monitor MultiSync LCD2180UX
Modulo LCD
Diagonale: 54 cm/21.3 pollici
Dimensione dell’immagine visibile: 54 cm/21.3 pollici
Risoluzione naturale (Numero di Pixel): 1600 x 1200
Segnale d’ingresso
16,777,216
A seconda della scheda video
Campo sincronizzazione Orizzontale: da 31.5 kHz a 91.1 kHz
Verticale: da 50 Hz a 85 Hz
Risoluzioni supportate
20 ms (Tip.)
Orizzontale: 720 x 400*1: Testo VGA
È possibile che alcuni sistemi non supportino
640 x 480*1 da 60 Hz a 85 Hz
tutte le modalità elencate.
800 x 600*1 da 56 Hz a 85 Hz
832 x 624*1 a 75 Hz
1024 x 768*1 da 60 Hz a 85 Hz
1152 x 870*1 a 75 Hz
NEC DISPLAY SOLUTIONS consiglia una
1280 x 1024*1 da 60 Hz a 85 Hz
risoluzione per una prestazione ottimale dello
1600 x 1200 a 60 Hz...........……….. schermo.
Verticale: 480 x 640*1 da 60 Hz a 85 Hz
È possibile che alcuni sistemi non supportino
600 x 800*1 da 56 Hz a 85 Hz
tutte le modalità elencate.
624 x 832*1 a 75 Hz
768 x 1024*1 da 60 Hz a 85 Hz
870 x 1152*1 a 75 Hz
NEC DISPLAY SOLUTIONS consiglia una
1024 x 1280*1 da 60 Hz a 85 Hz
risoluzione per una prestazione ottimale dello
1200 x 1600 a 60 Hz........................ schermo.
Orizzontale: Orizz.:
Vert.:
Verticale: Orizz.:
Vert.:
432 mm/17.0 pollici
324 mm/12.8 pollici
324 mm/12.8 pollici
432 mm/17.0 pollici
Alimentazione
c.a.100-240 V ~ 50/60 Hz
Assorbimento di corrente
0.6 – 0.3 A
Dimensioni
Automaticamente
automaticamente
Sin./Dest.: ±88° (CR > 10)
Su/Giù: ±88° (CR > 10)
Tempo formazione immagine
Area di
visualizzazione
attiva
Matrice attiva; display a cristalli liquidi (LCD) con
transistor a film sottile (TFT); passo tra i punti
0.270 mm; tipica luminiscenza bianca di
250 cd/m2; rapporto di contrasto tipico 500:1.
Video: ANALOGICO 0.7 Vp-p/75 Ohm
Input digitale: DVI
Sincr.: Sincronizzazione separata. Livello TTL
Sincronizzazione orizzontale Positivo/negativo
Sincronizzazione verticale Positivo/Negativo
Sinc. composita. Positivo/Negativo
Sinc sul verde (video 0.7V p-p e sincronizzazione negativa 0.3V p-p)
Colori schermo utilizzati.
Angolo visivo
Note
Orizzontale: 467 mm (L) x 391 – 506 mm (H) x 200 mm (P)
18.4 pollici (L) x 15.4 – 19.9 pollici (H) x 7.9 pollici (P)
Verticale: 358.7 mm (L) x 483.3 – 560.2 mm (H) x 200 mm (P)
14.1 pollici (L) x 19.0 – 22.1 pollici (H) x 7.9 pollici (P)
Altezza Regolazione: 115 mm/4.5 pollici (verticale)
Peso
11,0 kg (24,3 libbre)
Condizioni ambientali
Temperatura di funzionamento:
Umidità:
Piedi:
Temperatura di immagazzinamento:
Umidità:
Piedi:
da 5°C a 35°C/41°F a 95°F
da 30% a 80%
da 0 a 15,900 piedi/da 0 a 4,850 m
da -10°C a 60°C/14°F a 140°F
da 10% a 85%
da 0 a 44,600 piedi/da 0 a 13,600 m
*1 Quando si usano risoluzioni inferiori al numero di pixel del modulo LCD, il testo può apparire differente. Questo è normale e necessario per tutte le
tecnologie flat panel attuali quando non visualizzano risoluzioni naturali a schermo completo. Nelle tecnologia flat panel, ogni punto sullo schermo in
realtà è un pixel; pertanto, per espandere le risoluzioni a schermo completo, bisogna interpolare la risoluzione.
NOTA:
Le specifiche tecniche possono essere variate senza preavviso.
Italiano-12
Caratteristiche
Tecnologia ambix: Tecnologia a doppio ingresso che permette ingressi sia analogici che digitali attraverso un connettore (DVI-I)
oltre al tradizionale supporto analogico aggiuntivo attraverso un connettore VGA a 15-pin. Fornisce la tradizionale compatibilità
tecnologia MultiSync per ingressi analogici e digitali basata su DVI. Le interfacce digitali basate su DVI comprendono DVI-D, DFP e
P&D.
DVI-I: Interfaccia integrata ratificata dal DDWG (Digital Display Working Group) che permette entrambi i connettori digitale ed
analogico attraverso una sola porta. La “I” indica l’integrazione sia digitale che analogica, la parte digitale è basata su DVI.
DVI-D: Sottoinsieme di DVI solo digitale ratificato dal DDWG (Digital Display Working group) per le connessioni digitali tra computer e
display. Essendo solo digitale, il connettore DVI-D non supporta l’analogico. Essendo una connessione solo digitale basata sul DVI, è
necessario solo un semplice adattatore per la compatibilità tra DVI-D e altri connettori digitali basati su DVI quali DFP e P&D.
DFP (Digital Flat Panel): Interfaccia interamente digitale per monitor a schermo piatto i cui segnali sono compatibili con DVI.
Essendo una connessione solo digitale basata su DVI, è necessario solamente un semplice adattatore per la compatibilità tra DFP
ed altri connettori digitali basati su DVI quali DVI e P&D.
P&D (Plug and Display): Standard VESA per le interfacce digitali di monitor a schermo piatto. È più potente di DFP poiché permette
altre opzioni attraverso un connettore di segnali (opzioni come USB, video analogico e IEEE-1394-995). Il comitato VESA ha
riconosciuto che DFP è un subset di P&D. Essendo un connettore basato su DVI (per i pin di ingresso digitali), è necessario
solamente un semplice adattatore per la compatibilità tra P&D ed altri connettori digitali basati su DVI quali DVI e DFP.
Supporto girevole: Permette all’utente di regolare il monitor secondo l’orientamento che meglio si adatta all’applicazione, un
orientamento orizzontale per documenti ampi, o un orientamento verticale per poter visualizzare sullo schermo la pagina completa in
un’unica volta. L’orientamento verticale è particolarmente adatto per conferenze video a pieno schermo.
Ingombro ridotto: Rappresenta la soluzione ideale per ambienti che richiedono alta qualità dell’immagine ma con limitazioni di
dimensione e peso. Le dimensioni ridotte e la leggerezza del monitor ne permettono un facile trasporto da un luogo all’altro.
Sistemi di controllo del colore: Permette la regolazione dei colori dello schermo e la personalizzazione della precisione dei colori
per diversi standard.
OmniColor: Combina il controllo colori a sei assi e gli standard sRGB. Il controllo colori a sei assi consente di regolare il colore
attraverso sei assi (R, V, B, C, M e G) piuttosto che attraverso i tre assi (R, V e B) precedentemente disponibili. Lo standard sRGB dà
al monitor un profilo a colori uniforme. Questo garantisce che i colori visualizzati sul monitor siano esattamente gli stessi di quelli
della stampa a colori (con sistema operativo che supporta sRGB e stampante sRGB). Questo permette di regolare i colori sulla
schermo e di personalizzare la precisione colore del monitor per diversi standard.
Controlli OSM (On-Screen Manager): Permette di regolare in modo semplice e rapido tutti gli elementi dell’immagine visualizzata
mediante l’utilizzo di un semplice menu su schermo.
Caratteristiche di ErgoDesign: Sfrutta l’ergonomia per migliorare l’ambiente di lavoro, proteggere la salute dell’utente e risparmiare
denaro. A titolo di esempio si citano i controlli OSM per la regolazione dell’immagine facile e veloce, la base inclinabile per un
migliore angolo di visione, l’ingombro ridotto e la conformità alle linee guida per una bassa emissione MPRII eTCO.
Plug and Play: La soluzione Microsoft® con il sistema operativo Windows® 95/98/2000/Me/XP facilita la configurazione e
l’installazione permettendo l’invio da parte del monitor delle sue caratteristiche (come dimensione schermo e risoluzioni supportate)
direttamente al calcolatore, con ottimizzazione automatica delle prestazioni del monitor.
Sistema IPM (Intelligent Power Manager): Fornisce metodi di risparmio energetico innovativi che permettono al monitor di ridurre il
consumo di potenza quando è acceso ma non usato, consentendo un risparmio di due terzi del costo in energia, riducendo le
emissioni e i costi di condizionamento dell’ambiente di lavoro.
Tecnologia a multifrequenza: Adatta automaticamente il monitor alla frequenza di scansione della scheda video visualizzando la
risoluzione richiesta.
FullScan Capability: Permette di utilizzare l’intero schermo con la maggior parte delle risoluzioni, espandendo significativamente la
dimensione dell’immagine.
Tecnologia ad ampio angolo di visuale: Permette all’utente di guardare il monitor da qualsiasi angolo (176 gradi) e da qualsiasi
orientamento – verticale o orizzontale. Fornisce angoli di visualizzazione completi a 176°, in alto, in basso, a sinistra o a destra.
Interfaccia standard di montaggio VESA: Permette agli utenti di montare il monitor MultiSync su qualsiasi braccio o supporto di
montaggio VESA standard fornito da terze parti. Permette al monitor di essere montato su una parete o braccio usando un opportuno
dispositivo fornito da terzi.
NaViSet: È una famiglia software innovativa, sviluppata da NEC Display Solutions Europe GmbH, che fornisce accesso intuitivo a
tutti i comandi di regolazione del monitor e alla diagnosi remota attraverso l’interfaccia di Windows, basata sullo standard VESA,
DDC/CI. Utilizzando cavi segnali standard VGA o DVI, NaViSet può portare vantaggi a singoli utenti oppure, con NaViSet
Administrator, può ridurre il costo totale di proprietà grazie alla capacità di eseguire da remoto la manutenzione, la diagnosi e l’assetreporting in rete.
CableComp, la compensazione automatica del cavo lungo previene la degradazione della qualità dell'immagine provocata da
cavi lunghi.
Regolazione automatica No-touch (solo ingresso analogico): La regolazione completamente automatica imposta
automaticamente il monitor in modo ottimale a seconda dell’impostazione iniziale.
Controllo Colori sRGB: Un nuovo standard di gestione ottimizzata del colore che permette l’adattamento del colore sugli schermi
del computer e su altre periferiche. Il Controllo colori sRGB, basato sullo spazio colore calibrato, permette una rappresentazione
ottimale del colore e compatibilità all’indietro con altri comuni standard di colore.
Italiano-13
Italiano
Anti-riflesso e anti-riverbero: I riflessi dovuti all’ambiente circostante sono stati ridotti con il nuovo “Anti-riflesso e anti-riverbero”. Di
conseguenza, il livello di NERO è ridotto, e le immagini sono più chiare.
Risoluzione dei problemi
Nessuna immagine
• Il cavo di segnale deve essere ben collegato alla scheda video del computer.
•
La scheda video deve essere completamente inserita nel suo slot.
•
Controllare che l’interruttore “Vacanza” sia in posizione ON.
•
L’interruttore di alimentazione sulla parte anteriore e l’interruttore di alimentazione del computer devono essere in
posizione ON.
•
Assicurarsi che sulla scheda video o sul sistema usato sia stato selezionato un modo supportato.
(Consultare il manuale della scheda video o del sistema per cambiare la modalità grafica).
•
Controllare se il monitor e la scheda video sono compatibili e rispettano le impostazioni raccomandate.
•
Controllare che il connettore del cavo segnali non abbia contatti piegati o rientrati.
•
Controllare l’ingresso segnale, “INPUT 1” o “INPUT 2”.
•
Assicurarsi che la modalità d’ingresso DVI sia impostata su DIGITALE quando l’uscita digitale MAC è collegata al
connettore DVI-I (ingresso 1).
Il pulsante di alimentazione non risponde
• Scollegare il cavo di alimentazione del monitor dalla presa di rete c.a. per spegnere il monitor ed effettuare il reset.
•
Controllare l’interruttore “Vacanza” sul lato sinistro del monitor.
Persistenza immagine
• La persistenza dell’immagine si ha quando un residuo o un “fantsma” di un’immagine precedente sono ancora visibili
sullo schermo. A differenza dei monitor CRT la persistenza immagine dei monitor LCD non è permanente ma bisogna
evitare di visualizzare immagini costanti per lungo tempo. Per eliminare la persistenza dell’immagine, spegnere il
monitor per il tempo di visualizzazione dell’immagine precedente Ad esempio, se un’immagine è rimasta sul monitor
per un’ora, lasciando un’immagine residua il monitor deve rimanere spento per un’ora per cancellare l’immagine.
NOTA:
Come per tutti i dispositivi di visualizzazione, NEC DISPLAY SOLUTIONS raccomanda di utilizzare a intervalli
regolari uno screen saver quando lo schermo non è attivo o spegnere il monitor se non viene utilizzato.
Viene visualizzato il messaggio “FUORI TOLLERANZA” (lo schermo appare bianco o visualizza solo immagini non nitide)
• L’immagine viene visualizzata solo sfocata (mancano dei pixel) e viene visualizzato il messaggio OSD “FUORI
TOLLERANZA”: La risoluzione o il clock di segnale sono troppo alti. Selezionare una delle modalità supportate.
•
Viene visualizzato il messaggio OSD “FUORI TOLLERANZA” su una schermata vuota: La frequenza segnale è fuori
tolleranza. Selezionare una delle modalità supportate.
L’immagine non è stabile, è sfocata o si vede ondeggiamento.
• Il cavo di segnale deve essere fermamente collegato al computer.
•
Usare i controlli di regolazione immagine OSM per mettere a fuoco e regolare la visualizzazione aumentando o
diminuendo la regolazione di precisione totale. Se viene cambiato il modo di visualizzazione, può essere necessario
regolare nuovamente le impostazioni di regolazione immagine OSM.
•
Controllare se il monitor e la scheda video sono compatibili e rispettano le impostazioni raccomandate.
•
Se il testo è confuso, cambiare il modo video a non-interlacciato ed utilizzare 60Hz come frequenza di rinfresco.
Il LED sul monitor non è acceso (Non sono visibili i colori verde o color ambra)
• L’interruttore generale deve essere chiuso ed il cavo di alimentazione deve essere collegato.
La dimensione dell’immagine visualizzata non è corretta
• Utilizzare i controlli di regolazione immagine OSM per dimensionarla approssimativamente.
•
Assicurarsi che sulla scheda video o sul sistema usato sia stato selezionato un modo supportato.
(Consultare il manuale della scheda video o del sistema per cambiare la modalità grafica).
Nessun video
• Se sullo schermo non compare niente, accendere e spegnere il pulsante di accensione.
•
Assicurarsi che il computer non sia in modo risparmio energetico (toccare la tastiera o il mouse).
Nessun’inclinazione
• Ruotare lo schermo di 90° in senso orario finché non si sente un click.
•
Vedere la sezione Guida rapida “Rimozione del supporto monitor per il montaggio” per assicurare la corretta
installazione del supporto.
Italiano-14
Appendice
Per avere informazioni dettagliate sui comandi, utilizzare il menu avanzato.
<Come utilizzare il menu avanzato>
• Spegnere il monitor.
•
Accendere il monitor premendo contemporaneamente per almeno un secondo i pulsanti “POWER” e “SELECT”.
•
Viene visualizzato il Menu avanzato.
Questo menu è più grande di quello OSM normale.
<Come uscire dal Menu avanzato>
• Spegnere e riavviare il monitor nella modalità normale.
Per eseguire una regolazione, assicurarsi che il contrassegno sia evidenziato quindi premere “SELECT”.
Per spostarsi su un altro contrassegno, premere “EXIT”, quindi premere “
Tag2
” per evidenziare un altro contrassegno.
Brightness (Luminosità)
Regola la luminosità generale dell’immagine e dello sfondo dello schermo.
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
Contrast (Contrasto)
Regola la luminosità dell’immagine in base allo sfondo.
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
Auto Black Level
(Livello di nero automatico)
(solo ingresso analogico)
Regola automaticamente il livello di nero. Qualsiasi regolazione richiede che
l’immagine abbia parti nere. (Assicurarsi che l’immagine abbia almeno 64 dot
neri adiacenti, o un numero maggiore, di prima di eseguire la regolazione.)
Premere “SELEZIONA” per attivare la regolazione automatica.
Auto Contrast
(Contrasto automatico)
(solo ingresso analogico)
Regola l’immagine visualizzata per input video non standard. Premere
“SELECT” per eseguire la regolazione. Qualsiasi regolazione richiede che
l’immagine abbia parti bianche.
Black Level (Livello di nero)
(solo ingresso analogico)
Regola il livello di nero. Premere “+” o “-” per selezionare.
Auto Brightness
(Luminosità autom.)
Questa funzione consente di regolare automaticamente la luminosità per
l’impostazione migliore del contrasto e della luminosità in base all’area di
visualizzazione bianca.
R-H.position (Posizione R-H.)
(solo ingresso analogico)
Regola la posizione del componente rosso dell’immagine.
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
G-H.position (Posizione G-H.)
(solo ingresso analogico)
Regola la posizione del componente verde dell’immagine.
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
B-H.position (Posizione B-H.)
(solo ingresso analogico)
Regola la posizione del componente blu dell’immagine.
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
Italiano
Tag1
”o“
R-SHARPNESS (NITIDEZZA R) Regola la nitidezza del componente rosso dell’immagine.
(solo ingresso analogico)
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
G-SHARPNESS (NITIDEZZA G) Regola la nitidezza del componente verde dell’immagine.
(solo ingresso analogico)
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
B-SHARPNESS (NITIDEZZA B) Regola la nitidezza del componente blu dell’immagine.
(solo ingresso analogico)
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
Tag3
Signal (Segnale)
(solo ingresso analogico)
SEGNALE
Determina quando viene attivato AUTO AGGIUST.
Le scelte sono “OFF”, “SIMPLE” e “FULL”. Premere “+” o “-” per selezionare.
Segnale d’ingresso
Elementi di regolazione
impostazione
Nuovo
Nuovo ingresso
Larghezza, Fine, Posizione H/V
Contrasto
OFF
O
X
O
O
*
*
*
-
SIMPLE
FULL
O
O
O: l’AUTO AGGIUST viene eseguito sugli elementi pieni *.
X: l’AUTO AGGIUST non viene eseguito.
Nota: L’AUTO AGGIUST non funziona per una risoluzione inferiore a 800x600.
Italiano-15
-
*
Auto SW (SW Automatico) Determina il livello di AUTO AGGIUST. Le scelte sono “SIMPLE”, “FULL” e “DETAIL”.
(solo ingresso analogico) Premere “+” o “-” per selezionare. Fare riferimento alla tabella seguente.
Determina l’AUTO AGGIUST come indicato nella tabella seguente.
Dimensione, Fine, Posizione
Contrasto
Livello di nero, Capacità cavo lungo*1
Tempo
SIMPLE
O
X
X
1,5 secondi
FULL
O
O
X
2 secondi
DETAIL
O
O
O
da 10 a 20 secondi
*1: Il livello di nero, la nitidezza RGB, il ritardo RGB e la posizione RGB sono regolati con il “software di cavo lungo” compreso nel CD ROM allegato.
Tag4
Auto (Automatico)
(solo ingresso analogico)
Regola automaticamente la posizione immagine, la dimensione orizzontale e la
regolazione di precisione. Premere “SELECT” per attivare la regolazione
automatica.
H. Position
(Posizione Orizzontale)
Controlla la posizione orizzontale dell’immagine all’interno dell’area di visualizzazione
dell’LCD. Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
V. Position
(Posizione Verticale)
Controlla la posizione verticale dell’immagine all’interno dell’area di visualizzazione
dell’LCD. Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
H. Size (H. Dimensione)
(solo ingresso analogico)
Regola la dimensione orizzontale della schermata.
Se la “funzione di regolazione AUTOMATICA” potrebbe darvi un’impostazione d’immagine
non soddisfacente, un’ulteriore messa a punto può essere effettuata utilizzando la
funzione “Dimensione ORIZZ”. Per questo si potrebbe usare una configurazione Moiré.
Questa funzione potrebbe alterare la larghezza dell’immagine. Utilizzare dal menu i
comandi sinistra/destra per centrare l’immagine sullo schermo. Se la Dimensione
ORIZZ. è calibrata in modo errato, il risultato ottenuto è come quello del disegno a
sinistra. L’immagine deve essere omogenea.
Valore di RAPIDA errato. Valore di RAPIDA migliorato. Valore DIMENSIONE H. è corretto.
Fine
(solo ingresso analogico)
Aumentando o diminuendo questa impostazione, migliorano messa a fuoco, nitidezza e
stabilità dell’immagine. Se la “funzione di Regolazione AUTOMATICA” e la “Dimensione
ORIZZ.” potrebbero darvi un’impostazione d’immagine non soddisfacente; un’ulteriore
regolazione fine può essere effettuata utilizzando la funzione “Fine”. Aumentando o
diminuendo questa impostazione, si migliora messa a fuoco, nitidezza e stabilità
dell’immagine. Per questo si potrebbe usare una configurazione Moiré. Se il valore
Fine è calibrato in modo errato, il risultato ottenuto è come quello del disegno a sinistra.
L’immagine deve essere omogenea.
Valore FINE errato.
Tag5
Valore FINE corretto.
Gamma Selection
(Selezione gamma)
Permette di selezionare manualmente il livello di luminosità della scala di grigi.
Esistono cinque possibilità: NO CORRECTION, 2.2, OPTION, PROGRAMMABLE e
CUSTOM.
NO CORRECTION: Non è possibile effettuare nessuna correzione.
2.2: Il valore è fissato a 2.2.
OPTION: Esistono due impostazioni possibili per OPTION.
1: Questa impostazione è raccomandata per la sorgente Video. L’area grigia sembra
molto più luminosa dell’impostazione NO CORRECTION.
2: In fabbrica viene impostato il valore vicino al range DICOM e la differenza di
luminosità tra i diversi livelli si trasforma nello stato leggibile.
PROGRAMMABLE: La luminosità della scala di grigi può essere cambiata a piacere
scaricando l’applicazione da www.nec-display-solutions.com.
CUSTOM: Il valore di gamma viene selezionato tra 0.5 e 4.0 in passi di 0. Quando
l’IMPOSTAZIONE PREDEFINITA COLORE è impostata su sRGB, il valore è fisso su
2.2 e NON È REGOLABILE.
Gamma Offset
(Offset gamma)
Regola il livello di nero e viene eseguito sia per i segnali analogici sia per quelli digitali.
Nel tag 1, il Livello di nero ha effetto solo quando il segnale è analogico. GAMMA
OFFSET regola in modo digitale il livello di nero dopo che il segnale è stato convertito
da analogico a digitale.
Italiano-16
Colour Control
(Controllo colori)
Sistemi di controllo del colore: L’impostazione di colore desiderata è selezionata
attraverso la predisposizione di sei colori (le impostazioni sRGB, NATIVE e
PROGRAMMABLE sono standard e non possono essere modificate). La temperatura di
colore aumenta o diminuisce, ad ogni preimpostazione.
R,Y,G,C,B,M,S: Aumenta o diminuisce il rosso, il giallo, il verde, il ciano, il blu, il
magenta e la saturazione a seconda dell’elemento selezionato. Il cambiamento del colore
compare sullo schermo e la direzione (aumento o diminuzione) sarà evidenziata dalle
barre.
NATIVE: Colore originale non regolabile presentato dal pannello LCD.
PROGRAMMABLE: Viene riprodotta la tonalità del colore impostata con il software
applicativo scaricato.
Tag7
Sharpness
(Nitidezza)
Questa è una prestazione digitale che consente di mantenere un’immagine nitida in tutti i
segnali di timing. Può essere regolata a piacere per ottenere un’immagine più netta o
morbida a piacere e può essere impostata per diverse temporizzazioni.
Il numero di passaggi per la regolazione varia a seconda se la modalità sia impostata su
OFF, FULL o ASPECT (1600 x 1200 è la modalità OFF).
Premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
Expansion Mode
(Modo espansione)
Imposta il metodo di zoom.
FULL : L’immagine viene espansa a 1600 x 1200, indipendentemente dalla risoluzione.
ASPECT: L’immagine viene espansa senza cambiare il rapporto proporzionale.
OFF: L’immagine non viene espansa.
CUSTOM (Solo ingresso digitale e risoluzione di 1600 x 1200):
Selezionare una delle nove velocità di espansione. In questa modalità la risoluzione può
essere bassa e potrebbero esservi aree bianche. Questo modo è adatto all’uso con
speciali schede video. Premere “SELECT” e premere “+” o “-” per selezionare.
Video Detect
(Rilevazione video)
Seleziona il metodo di rilevazione video in caso siano connessi più di un computer.
Premere “+” o “-” per selezionare.
FIRST DETECT (PRIMO RILEVATO): L’ingresso video deve essere commutato in
modalità “FIRST DETECT”. Se il segnale di ingresso del video corrente non è presente, il
monitor cerca un segnale proveniente dall’altra porta di ingresso. Se è presente il segnale
video nell’altra porta, il monitor commuta automaticamente la porta d’ingresso sorgente
video alla nuova sorgente rilevata. Il monitor non cercherà altri segnali video fintanto che
sarà presente la sorgente video corrente.
LAST DETECT (ULTIMO RILEVATO): L’input video deve essere commutato al modo
“LAST DETECT”. Se il monitor sta visualizzando un segnale dalla sorgente corrente e
contemporaneamente viene ad aggiungersi una seconda sorgente, il monitor commuterà
automaticamente alla nuova sorgente video. Se il segnale di ingresso del video corrente
non è presente, il monitor cerca un segnale proveniente dall’altra porta di ingresso. Se il
segnale video è presente sull’altra porta, il monitor commuta automaticamente la porta di
ingresso alla nuova sorgente rilevata.
NONE (NO): Il monitor non cercherà altre porte di ingresso video a meno che il monitor
non sia acceso.
DVI Selection
(Selezione DVI)
Questa funzione seleziona il modalità di input DVI (input 1). Dopo aver modificato la
selezione DVI occorre riavviare il computer. Premere “+” o “-” per selezionare.
AUTO: Utilizzando il cavo da DVI-D a DVI-D, la DVI SELECTION è DIGITAL.
Utilizzando il cavo da D-SUB a DVI-A, la DVI SELECTION è ANALOG.
DIGITAL: È disponibile l’ingresso digitale DVI.
ANALOG: È disponibile l’ingresso analogico DVI.
Off Timer
(Tempo spegn. aut.)
Il monitor si spegne automaticamente quando l’utente finale ha selezionato una quantità
di tempo predeterminata.
Language (Lingua)
I menu di controllo OSM sono disponibili in sette diverse lingue.
Premere “+” o “-” per selezionare.
OSM Position
(Posizione OSM)
Si può scegliere dove si desidera venga visualizzata l’immagine di controllo OSM sullo
schermo. Selezionando la posizione OSM si può posizionare manualmente il menu di
controllo OSM a sinistra, a destra, in alto o in basso. Premere “SELECT” per spostarsi
sul menu di regolazione e premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
OSM Turn off
(Disabilitazione OSM)
Il menu di controllo OSM rimane attivo per il tempo che è in uso. Nel sottomenu
disabilitazione OSM, è possibile selezionare l’intervallo di tempo passato il quale, nel
caso non venga premuto nessun tasto, il menu di controllo OSM si chiude. Le scelte
preimpostate sono di 10-120 secondi intervallati da 5 secondi. Premere “+” o “-” per
selezionare.
Italiano-17
Italiano
Tag6
Tag8
Tag9
OSM Lock Out
(OSM BLOCCATO)
Questo comando blocca completamente l’accesso a tutte le funzioni di controllo OSM.
Se si cerca di attivare i comandi OSM in modalità di blocco, compare una schermata
indicante che i comandi OSM sono bloccati. Vi sono due tipi di OSM BLOCCATO:
OSM BLOCCATO con controllo di LUMINOSITÀ e CONTRASTO: Per attivare la funzione
di blocco OSM, premere SELEZIONA, quindi il tasto “+” e tenerli premuti
contemporaneamente. Per disattivare la funzione di blocco OSM, premere
contemporaneamente SELEZIONA ed il tasto “+”. LUMINOSITÀ e CONTRASTO possono
essere regolati nel modo di blocco.
OSM BLOCCATO senza controllo: Per attivare la funzione di blocco OSM, premere
SELEZIONA, quindi il tasto “>” e tenerli premuti contemporaneamente. Per disattivare la
funzione di blocco OSM, premere SELEZIONA, quindi il tasto “>” e tenerli premuti
contemporaneamente. I comandi non possono essere regolati nel modo di blocco.
OSM Rotation
(Rotazione OSM)
Per commutare OSM tra le modalità Orizzontale e Verticale.
Premere “+” o “-” per selezionare.
Resolution Notifier
(Notif. risoluzione)
La risoluzione ottimale è 1600 x 1200. Se è selezionato ON, sullo schermo dopo
30 secondi apparirà un messaggio di notifica relativamente al fatto che la risoluzione non
è 1600 x 1200. Premere “+” o “-” per eseguire la selezione.
Factory Preset
(Configurazione
di fabbrica)
Selezionando la configurazione di fabbrica è possibile ripristinare tutte le impostazioni di
controllo OSM (LUMINOSITÀ, CONTRASTO, CONTROLLO DI IMMAGINE, SISTEMA
DI CONTROLLO COLORI, NITIDEZZA, MODALITÀ ESPANSIONE, TEMPO SPEGN.
AUT., OSM SIN./DEST., OSM GIÚ/SU, TEMPO DI SPEGN. OSM, MODALITÀ DISPLAY)
alla configurazione di fabbrica. Evidenziando il comando che deve essere ripristinato e
premendo il pulsante RESET è possibile ripristinare le singole impostazioni.
Premere “SELECT” per ripristinare.
Video Band Width
(Larghezza banda
video) (solo ingresso
analogico)
Viene utilizzato quando il malfunzionamento del computer si riflette sullo schermo.
Premere “+” o “-” per selezionare.
Sync Threshold
(Soglia della
sincronizzazione) (solo
ingresso analogico)
Regola il livello di un segnale di sincronizzazione. Premere “SELECT” per spostarsi
sul menu di regolazione.
SEP./COMP.: Regola la sensibilità dei segnali di input distinti o compositi.
Utilizzare questa opzione se la regolazione FINE non risolve efficacemente il problema.
Sync On Green (Sinc. su verde): Regola la sensibilità della sincronizzazione sui segnali
di ingresso verdi. Regola il livello nella separazione della sincronizzazione dall’ingresso
segnali Sinc su verde. Premere “+” o “-” per selezionare.
SOG Correction
(Correzione SOG
(SINCRONIZZAZIONE
VIDEO VERDE)) (solo
ingresso analogico)
Regola la forma d’onda dei segnali di Sinc su verde. Utilizzare questa opzione se la
regolazione FINE non elimina il problema prodotto dopo che il cavo segnali è stato esteso.
Premere “SELECT” per spostarsi sul menu di regolazione.
OFF
Il segnale di sincronizzazione introdotto è utilizzato così com’è.
AUTO
Stabilisce automaticamente la forma d’onda secondo la forma d’onda di input. Il segnale
che non è stato deteriorato viene utilizzato così com’è.
ON
Corregge la forma d’onda indipendentemente dalla forma d’onda iniziale.
Edge Lock
(Controllo Edge Lock)
Il funzionamento del monitor ad una temporizzazione non standard può comportare
immagini più scure del normale o una distorsione del colore. Il controllo Edge Lock regola
le immagini portandole al loro stato normale.
Display Mode
(Modalità DISPLAY)
Fornisce informazioni sulla risoluzione corrente e i dati tecnici compresa la
temporizzazione preimpostata in uso e le frequenze orizzontali e verticali. Aumenta o
diminuisce la risoluzione corrente. Premere “SELECT” per spostarsi sulla modalità di
regolazione e premere “+” o “-” per eseguire la regolazione.
Monitor Info.
Indica il modello e i numeri di serie del monitor.
Demo Multi
Demo Multi permette di creare schermate multiple. Premere “SELEZIONA” per spostarsi
sul menu di regolazione. Questa funzione crea una sola grande schermata usando 4, 9, 16
e 25 monitor. Per far ciò è necessario inserire l’uscita PC in ognuno dei monitor con uno
splitter. Specificare il numero di monitor e determinare i numeri dei monitor basandosi sulle
figure del menu. Lo schermo ha una dimensione minima di 320 x 240. Il numero di monitor
utilizzabili dipende dalla risoluzione di ingresso. Se la risoluzione è VGA 640 x 480 e viene
selezionata una dimensione dello schermo pari a 320 x 240, il numero di monitor sarà 4
(2 orizz./2 vert.). Se si utilizza invece una risoluzione di UXGA 1600 x 1200 e la dimensione
dello schermo è sempre ancora 320 x 240, il numero di monitor sarà 25 (5 orizz./5 vert.).
Italiano-18
TCO’99 (Modello nero) (Traduzione del testo inglese TCO’99)
Congratulazioni! Avete appena acquistato un
prodotto approvato e marcato TCO’99! Questa
scelta vi mette a disposizione un prodotto
sviluppato per uso professionale. Questa scelta,
inoltre, ha contribuito alla riduzione dell’impatto
ambientale e all’ulteriore sviluppo di prodotti
elettronici adatti all’ambiente.
Requisiti ambientali
Ritardanti di fiamma
In molti Paesi, la marcatura ambientale è diventata un metodo
affermato per incoraggiare l’adattamento di beni e servizi alle
esigenze dell’ambiente. Il problema principale, per quanto riguarda
computer e altre apparecchiature elettroniche, è che sia all’interno
dei prodotti che durante la loro fabbricazione vengono usate
sostanze dannose per l’ambiente. Poiché per la maggioranza delle
apparecchiature elettroniche non è stato possibile un
soddisfacente riciclaggio, la maggior parte di queste sostanze
potenzialmente dannose prima o poi entrano in natura.
Inoltre, altre caratteristiche di un computer, ad esempio il consumo
di energia, sono importanti sia dal punto di vista del lavoro
(interne) che dell’ambiente naturale (esterne). Poiché tutti i metodi
di generazione convenzionale di elettricità hanno un effetto
negativo sull’ambiente (emissioni acide e influenzanti il clima, rifiuti
radioattivi. ecc.), il risparmio energetico è vitale. Le
apparecchiature elettroniche degli uffici consumano un’enorme
quantità di energia dal momento che sono spesso continuamente
in funzione.
Piombo**
Il piombo si può trovare nei tubi catodici, negli schermi, nei
saldanti e nei condensatori. Il piombo danneggia il sistema
nervoso e, in dosi elevate, causa avvelenamento.
La classificazione TCO’99 consente l’inclusione di piombo,
poiché fino a questo momento non è stata sviluppata nessuna
sostanza sostitutiva.
Cosa comporta la classificazione?
Cadmio**
Questo prodotto rispetta i requisiti dello schema TCO’99, che
fornisce una classificazione internazionale ambientale per
personal computer. Lo schema per la marcatura è stato sviluppato
come sforzo congiunto tra TCO (Confederazione Svedese degli
Impiegati Professionali), Svenska Naturskyddsforeningen (Società
Svedese per la Conservazione Ambientale) e Statens
Energimyndighet (Amministrazione Nazionale Svedese
dell’Energia).
I requisiti coprono un’ampia gamma di temi: ambiente, ergonomia,
utilizzabilità, emissione di campi elettromagnetici, consumo
energetico e sicurezza elettrica e sicurezza contro gli incendi.
Le esigenze ambientali riguardano restrizioni sulla presenza e
l’uso, tra l’altro, di metalli pesanti, ritardanti di fiamma a base di
bromo e clorinati, solventi CFC (freon) e clorinati. Il prodotto deve
essere previsto per il riciclaggio ed il costruttore è tenuto ad avere
un piano ambientale a cui deve aderire in ogni Paese in cui
l’azienda implementa la propria politica operativa. I requisiti
energetici includono l’esigenza che il computer e/o il monitor, dopo
un certo periodo di inattività, riducano il livello di consumo di
energia in uno o più stadi successivi. Il tempo richiesto per
riattivare il computer deve essere ragionevole per l’utente.
I prodotti marcati devono essere conformi a severe esigenze
ambientali riguardanti, per esempio, le riduzione di campi elettrici e
magnetici, ergonomia fisica e di visibilità e buona usabilità.
Il cadmio è presente nelle batterie ricaricabili e negli strati di
generazione colore di certi display di computer. Il cadmio
danneggia il sistema nervoso e, a dosi elevate, è tossico.
La classificazione TCO’99 stabilisce che le batterie, gli strati di
generazione del colore degli schermi e i componenti elettrici o
elettronici non debbano contenere cadmio.
Mercurio**
Il mercurio si trova talvolta in batterie, relé ed interruttori. Esso
danneggia il sistema nervoso e, a dosi elevate, è tossico.
La classificazione TCO’99 stabilisce che le batterie non debbano
contenere mercurio. Inoltre è richiesto che non ci sia mercurio in
nessun componente elettrico o elettronico associato alla unità
display.
CFC (freons)
I CFC (freon) sono talvolta usati per il lavaggio delle piastre di
circuito stampato. Essi disgregano le particelle d’ozono e quindi
danneggiano Io strato di ozono nella stratosfera, provocando
una maggior ricezione sulla terra di raggi ultravioletti con
conseguente aumento di rischio di cancro della pelle (melanoma
maligno).
I relativi requisiti TCO’99 riguardano il fatto che né CFC né
HCFC vengano utilizzati durante la fabbricazione e
l’assemblaggio del prodotto o nella sua confezione.
*Sono definite bio-accumulative le sostanze che si accumulano
negli organismi viventi.
**Piombo, Cadmio e Mercurio sono metalli pesanti che sono
bioaccumulativi.
Informazioni complete sul documento inerente i criteri ambientali
possono essere ottenute ordinando a:
TCO Development Unit
SE-114 94 Stockholm
SWEDEN
Numero FAX: +46 8 782 92 07
E-mail (Internet): development@tco.se
Informazioni aggiornate sui prodotti approvati e marcati TCO’99
sono disponibili al sito web:
http://www.tcodevelopment.com
Italiano-19
Italiano
Per quale motivo i nostri computer sono datati di
marchio ambientale?
I ritardanti di fiamma sono presenti nelle piastre a circuito
stampato, nei cavi, nei fili, nei rivestimenti e nei contenitori. Il
loro compito è di ritardare il propagarsi del fuoco. La plastica
della carrozzeria di un computer può essere costituita da
ritardanti di fiamma fino al 30%. La maggior parte dei ritardanti
di fiamma contengono bromo o cloruro e questi sono correlati ad
un altro gruppo di tossine ambientali, PCB, sospettate di
ingenerare gravi danni alla salute, inclusi danni riproduttivi in
uccelli e mammiferi che si nutrono di pesci, in seguito a processi
bio-accumulativi*. I ritardanti di fiamma sono stati trovati nel
sangue umano ed i ricercatori temono che si possano avere
disturbi nello sviluppo fetale.
La classificazione TCO’99 richiede che i componenti in plastica
che pesano più di 25 g non contengano ritardanti di fiamma con
cloro e bromo organicamente legati. I ritardanti di fiamma sono
permessi nelle piastre a circuito stampato poiché non sono
disponibili sostanze sostitutive.
TCO’03 (Modello bianco) (Traduzione del testo inglese TCO’03)
Congratulazioni!
Lo schermo che avete appena acquistato ha l’etichetta TCO’03
Displays. Ciò significa che questo schermo è stato progettato,
fabbricato e controllato in base ai più severi requisiti di qualità e di
tutela dell’ambiente validi in tutto il mondo. Queste caratteristiche lo
rendono un prodotto ad alte prestazioni, progettato su misura per
l’utente e in modo da minimizzare l’impatto con l’ambiente naturale.
Alcune delle caratteristiche dei requisiti TCO’03 Displays:
Ergonomia
• Buona ergonomia visiva e buona qualità dell’immagine per migliorare l’ambiente lavorativo
dell’utente e ridurre i problemi di vista e di postura. Parametri importanti sono la luminanza, il
contrasto, la risoluzione, la riflettanza, il rendering del colore e la stabilità dell’immagine.
Energia
• La modalità Risparmio energia dopo un periodo di tempo offre vantaggi sia all’utente che
all’ambiente
• Sicurezza elettrica
Emissioni
• Campi elettromagnetici
• Emissione di rumori
Ecologia
• Il prodotto deve essere progettato per essere riciclato e il costruttore deve avere un
sistema di gestione ambientale certificato come EMAS o ISO 14 001
• Limitazioni per:
- polimeri e ritardanti di fiamma clorinati e brominati
- metalli pesanti come cadmio, mercurio e piombo.
I requisiti indicati in questa etichetta sono stati sviluppati da TCO Development in collaborazione
con scienziati, esperti, utenti e costruttori in tutto il mondo. Dalla fine degli anni ‘80 TCO è stato
coinvolto nel progetto di sviluppo di apparecchiature IT sempre più vicine alle esigenze
dell’utente in termini di facilità d’uso e di convenienza. Il nostro sistema di etichettatura è stato
inaugurato nel 1992 per gli schermi ed ora è richiesto dagli utenti e dai costruttori di
apparecchiature IT di tutto il mondo.
Per ulteriori informazioni fare riferimento al sito
www.tcodevelopment.com
Italiano-20
Riciclaggio dei prodotti e risparmio energetico
NEC DISPLAY SOLUTIONS è impegnata nella protezione ambientale e considera il riciclaggio una delle principali priorità
aziendali per ridurre al minimo l’impatto con l’ambiente. Ci occupiamo della realizzazione di prodotti sicuri per l’utente e per
l’ambiente e ci sforziamo di contribuire alla definizione e al rispetto dei più recenti standard indipendenti definiti da enti quali
ISO (International Organisation for Standardization).
Per ulteriori informazioni e per un aiuto sulle modalità di riciclaggio dei vecchi monitor NEC, visitare il sito
http://www.nec-display-solutions.com (in Europa) o
http://www.nec-display.com (in Giappone) o
http://www.necdisplay.com (in USA).
È possibile trovare programmi di riciclaggio specifici per i singoli paesi ai seguenti indirizzi:
Svezia -
http://www.el-retur.se
Germania -
http://www.recyclingpartner.de/
Olanda -
http://www.mirec.nl/
Giappone -
http://www.diarcs.com/
Risparmio energia:
Questo monitor è dotato di una prestazione avanzata per il risparmio di energia. Quando viene inviato il segnale standard
VESA Display Power Management Signaling (DPMS), si attiva la modalità Risparmio energia. Il monitor dispone di un’unica
modalità di Risparmio energia.
Modalità
Consumo energia
Colore LED
Funzionamento normale
Circa 52W
Verde
Risparmio energia
Meno di 1W
Ambra
Spento
Meno di 0,1W
Non illuminato
Nell’Unione Europea
La legislazione in vigore nell’UE e applicata dal singolo Stato Membro prevede che i prodotti elettrici
ed elettronici dismessi che recano il simbolo illustrato a sinistra debbano essere smaltiti
separatamente rispetto agli altri rifiuti domestici. Questo comprende i monitor e gli accessori elettrici,
come i cavi segnali o di alimentazione. Per smaltire i monitor NEC, pertanto, occorre informarsi
presso gli enti locali oppure chiedere al punto vendita dove è stato acquistato il prodotto; in
alternativa, occorre attenersi a quanto contenuto nei contratti stipulati tra voi e NEC.
Il contrassegno sui prodotti elettrici ed elettronici viene applicato unicamente ai paesi che fanno parte
dell’Unione Europea.
Fuori dall’Unione Europea
Se si desidera smaltire dei prodotti elettrici ed elettronici fuori dall’Unione Europea, contattare gli enti locali competenti al fine
di applicare il metodo corretto di smaltimento.
Italiano-21
Italiano
Smaltimento del prodotto NEC usato
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement