Miller | MA150526G | Owner Manual | Miller PROHEAT 35 CE (48 V COOLER) 907271, 907298, 907432 Manuale utente

Miller PROHEAT 35 CE (48 V COOLER) 907271, 907298, 907432 Manuale utente
OM-222 166Q/ita
Processi
Riscaldamento ad induzione
Descrizione
Generatore per riscaldamento
ad induzione.
ProHeat 35
Modelli marchiati CE e non
MANUALE DI ISTRUZIONI
www.MillerWelds.com
2010−04
Miller, il vostro partner per
la saldatura!
Congratulazioni e Grazie per aver scelto Miller. Da adesso potrete
realmente lavorare in modo ottimale. Noi sappiamo che oggi non si può
fare altrimenti.
Per questo motivo Niels Miller, quando ha iniziato a fabbricare saldatrici
ad arco nel 1929, si assicurò di fornire prodotti di qualità superiore,
destinati ad offrire prestazioni ottimali per lunghissimo tempo.
Come Voi, i suoi Clienti esigevano i prodotti migliori disponibili sul
mercato.
Oggi, la tradizione continua, grazie agli uomini che fabbricano e vendono
i materiali Miller, con l’intento di fornire apparecchi e servizi, che
rispondano agli stessi criteri rigorosi di qualità e valore, stabiliti nel 1929.
Questo Manuale di Istruzioni è studiato per aiutarvi ad approfondire e
sfruttare al meglio i vostri prodotti Miller. Leggete con attenzione le
prescrizioni relative alla sicurezza; vi aiuteranno a proteggervi da
eventuali pericoli, nel luogo di lavoro. Miller vi permetterà
un’installazione rapida e un utilizzo semplice.
Mantenuto correttamente il materiale Miller vi
assicurerà performance immutate ed affidabili per
lunghissimo tempo, e se per qualche ragione,
l’apparecchiatura necessitasse di intervento,
Miller è stato il primo trovate una guida alla soluzione dei problemi più
produttore de apparecchi
per saldatura, negli Stati comuni. La lista delle parti di ricambio vi aiuterà a
Uniti, a essere certificato decidere il particolare giusto da sostituire per
secondo le norme de
assicurazione e controlle risolvere i problemi. Trovate infine informazioni
della qualità ISO 9001.
dettagliate riguardanti Garanzia e Assistenza del
vostro apparecchio.
Miller Electric produce una linea completa
di saldatrici ed apparecchi legati alla
saldatura. Per informazioni sugli altri
prodotti Miller di qualità contattare il distributore Miller per ricevere il
catalogo aggiornato completo o i singoli fogli del catalogo.
Tutti i generatori i Miller
sono coperti dalla Garanzia
True Blue, che vi silleverà
da ogni preoccupazione e
problema.
INDICE
SEZIONE 1 − PRECAUZIONI DI SICUREZZA − LEGGERE PRIMA DELL’USO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1-1. Uso Simboli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1-2. Rischi del riscaldamento ad induzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1-3. Rischi riguardanti installazione addizionale, operazione e manutenzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
2
1-4. Avvertenze “California Proposition 65” . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
3
1-5. Norme di Sicurezza Principali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
4
1-6. Informazione EMF . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
4
SEZIONE 2 − DEFINIZIONI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5
2-1. Definizioni etichette di avvertimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5
2-2. Etichetta RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) (per prodotti venduti nella
Comunità Europea) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7
2-3. Simboli e definizioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7
SEZIONE 3 − INSTALLAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8
3-1. Posizione del numero di serie e della targa dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8
3-2. Caratteristiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8
3-3. Ubicazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8
3-4. Rovesciamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9
3-5. Guida per i componenti elettrici del circuito di alimentazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9
3-6. Collegamento dell’alimentazione trifase per i modelli da 460/575 V . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10
3-7. Collegamento dell’alimentazione trifase per i modelli da 400/460 V . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
11
3-8. Connessioni di uscita del generatore di potenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12
3-9. Informazioni sulla presa RC14 a 14 pin per comando a distanza e relative connessioni . . . . . . . . . .
13
3-10. Informazioni sulla presa per comando a distanza a 14 pin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
13
3-11. Informazioni sulla presa del registratore di temperatura RC9 e relative connessioni . . . . . . . . . . . . .
14
3-12. Informazioni sui contatti della presa del registratore di temperatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
14
3-13. Protezione dell’isolamento secondario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
15
3-14. Presa doppia a 115 VCA e disgiuntore supplementare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
16
3-15. Posizionamento delle termocoppie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
16
3-16. Collegamento delle termocoppie saldate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
18
3-17. Utilizzo di termocoppie a contatto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
19
3-18. Posizionamento della sonda di temperatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
19
SEZIONE 4 − COMPONENTI E COMANDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
20
4-1. Comandi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
20
SEZIONE 5 − CONFIGURAZIONE E MESSA IN FUNZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
21
5-1. Attrezzatura di sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
21
5-2. Descrizione del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
21
5-3. Configurazione generatore/sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
21
5-4. Programmazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
23
5-4-1.Controllo basato sulla temperatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
23
5-4-1-1. Preheat (Preriscaldamento) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
23
5-4-1-2. Bake-Out (Ricottura) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
24
5-4-1-3. PWHT (Trattamento termico post saldatura) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
24
5-4-1-4. Custom Program (Programma personalizzato) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
26
5-4-2.Controllo manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
30
5-4-3.Controllo a distanza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
30
5-4-4.Controllo Potenza nel Tempo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
30
5-5. Stato di Funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
31
5-5-1.Controllo basato sulla temperatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
31
5-5-1-1. Schermate relative allo Stato di Funzionamento: Preheat, Bake-Out And PWHT (Preriscaldamento,
Cottura e PWHT) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
31
5-5-1-2. Custom Program (Programma personalizzato) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
31
5-5-2.Controllo manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
32
5-5-3.Controllo a distanza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
32
INDICE
5-5-4.Controllo Potenza nel Tempo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5-6. Parametri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5-7. Refrigeratore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5-8. Funzionamento in tempo reale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5-9. Caratteristiche di funzionamento del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SEZIONE 6 − MANUTENZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
6-1. Manutenzione ordinaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
6-2. Attrezzatura di verifica della calibrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
6-3. Procedura di verifica della calibrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
6-3-1.Preparazione del processo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
6-3-2.Verifica Ingresso/Uscita calibratore per termocoppie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
6-3-3.Procedura finale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SEZIONE 7 − PRECAUZIONI DI SICUREZZA PER LE OPERAZIONI DI MANUTENZIONE . . . . . . . . . . .
7-1. Uso Simboli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7-2. Pericoli durante le operazioni di manutenzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7-3. Avvertenze “California Proposition 65” . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7-4. Informazione EMF . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SEZIONE 8 − DIAGNOSTICA ED INDIVIDUAZIONE DEI GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8-1. Indicatori sul quadro di interfaccia utente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8-2. Condizioni limite . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8-3. Codici della condizioni di limite . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8-4. Condizioni di guasto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8-5. Codici delle condizioni di guasto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8-6. Schermate diagnostiche del sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8-7. Rimozione del carter e misurazione della tensione del condensatore di linea . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8-8. Come espellere la polvere dall’interno della macchina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SEZIONE 9 − SCHEMA ELETTRICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SEZIONE 10 − ELENCO PARTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
GARANZIA
32
32
33
33
36
37
37
38
38
38
38
39
42
42
42
44
44
45
45
46
46
47
47
49
51
52
54
56
DECLARATION OF CONFORMITY
for European Community (CE marked) products.
MILLER Electric Mfg. Co., 1635 Spencer Street, Appleton, WI 54914 U.S.A. declares that the
product(s) identified in this declaration conform to the essential requirements and provisions of
the stated Council Directive(s) and Standard(s).
Product/Apparatus Identification:
Product
PROHEAT 35 W/TEMPERATURE CONTROL 400­460V, CE
Stock Number
907432
Council Directives:
2006/95/EC Low Voltage
2004/108/EC Electromagnetic Compatibility
Standards:
IEC 60974­1 Arc Welding Equipment – Welding Power Sources: edition 3, 2005­07.
IEC 60974­10 Arc Welding Equipment Electromagnetic Compatibility Requirements: edition 1.1, 2004­10.
US Signatory:
February 22, 2010
_________________________________________________________________________________
David A. Werba
MANAGER, PRODUCT DESIGN COMPLIANCE
240667­B
Date of Declaration
SEZIONE 1 − PRECAUZIONI DI SICUREZZA − LEGGERE
PRIMA DELL’USO
ihom_2010−04ita
Proteggete voi stessi e gli altri — si prega di leggere e seguire le seguenti precauzioni.
1-1. Uso Simboli
PERICOLO! Indica una situazione pericolosa che, in assenza di contromisure, può causare lesioni gravi o
fatali. I possibili pericoli sono raffigurati dai simboli
contigui o spiegati nel testo.
Indica una situazione pericolosa che, in assenza di contromisure, può causare lesioni gravi o fatali. I possibili
pericoli sono raffigurati dai simboli contigui o spiegati
nel testo.
AVVISO − Indica dichiarazioni non connesse a possibili lesioni.
Indica istruzioni speciali.
Questo gruppo di simboli significa:
AVVERTENZA! Attenzione! Pericolo di ELETTROCUZIONE, PEZZI
IN MOVIMENTO e COMPONENTI CALDI. I simboli e le istruzioni per
evitare i pericoli sono riportati qui di seguito.
1-2. Rischi del riscaldamento ad induzione
I simboli seguenti vengono usati in tutto il presente manuale
ai fini di richiamare l’attenzione su e per identificare i possibili
rischi. Quando si vede uno di questi simboli, fare attenzione
e seguire le istruzioni relative ai fini di evitare possibili rischi.
L’informazione data in seguito è solo un riassunto di quella
più completa che si può trovare nelle Norme di Sicurezza elencate nella Sezione 1-5. Leggere e seguire tutte le Norme di
Sicurezza.
L’installazione, operazione, manutenzione e riparazione della
presente macchina devono essere effettuate esclusivamente
da personale qualificato.
Durante il funzionamento tenere lontani gli altri e in particolar
modo i bambini.
Le SCOSSE ELETTRICHE possono
uccidere.
Toccare parti sotto tensione può causare scosse
mortali o gravi ustioni. Il circuito di potenza e le
sbarre collettrici o le connessioni sono in tensione
quando la macchina è in funzione. Anche il circuito di alimentazione
ed i circuiti interni della macchina sono in tensione quando l’alimentazione è accesa. L’installazione o la messa a terra non corrette della
macchina costituiscono un rischio.
Non toccare parti elettriche sotto tensione.
Isolare tutte le sbarre collettrici ed i raccordi del refrigerante per impedirne il contatto involontario.
Indossare guanti isolanti asciutti e privi di fori e protezione per il
corpo.
Isolarsi dal piano di lavoro e da terra usando tappetini isolanti asciutti
o coperture di dimensioni sufficienti a evitare qualsiasi contatto fisico con il piano di lavoro o con il pavimento.
Quando si verifica una delle seguenti condizioni di rischio di scossa
elettrica, occorre prendere delle precauzioni di sicurezza aggiuntive: in ambienti umidi o quando si indossano indumenti bagnati; su
strutture metalliche come scale, grigliati o impalcature; quando ci si
trova in posizioni con limitata possibilità di movimento (posizione seduta, inginocchiata o sdraiata) oppure quando esiste un rischio
elevato di contatto inevitabile o accidentale con il pezzo da saldare o
la terra. Per queste condizioni, consultare la normativa ANSI Z49.1
riportata al paragrafo Norme di sicurezza. Inoltre, è buona norma
non lavorare mai da soli.
Scollegare l’alimentazione prima di installare o effettuare operazioni
di manutenzione sulla macchina. Seguire la procedura di messa
fuori servizio della macchina secondo quanto indicato dalla norma OSHA 29 CFR 1910.147 (vedi Norme di sicurezza).
Usare esclusivamente tubi non conduttori per il refrigerante e con
una lunghezza minima di 457 mm (18 pollici) per ottenere l’isolamento.
Installare e mettere a terra l’attrezzatura rispettando quando contenuto nel Manuale del Proprietario e secondo codici nazionali, statali
e locali.
Controllare sempre la messa a terra della rete − controllare e
assicurarsi che il filo di messa a terra del cavo di rete sia collegato in
modo appropriato con il terminale di terra dell’interruttore di circuito o
che la spina sia collegata ad una presa messa a terra in modo
appropriato.
Nel fare qualsiasi collegamento di rete attaccare per primo il conduttore di messa a terra − controllare sempre i collegamenti.
Mantenere i cavi asciutti, senza macchie o depositi d’olio o di grasso
e protetti contro il metallo caldo e le scintille.
Controllare frequentemente il cavo della corrente per individuare
eventuali danni o cavi scoperti − sostituire immediatamente qualsiasi cavo danneggiato − i cavi scoperti possono uccidere.
Spegnere tutte le attrezzature quando non in uso.
Non usare cavi scoperti, danneggiati, di misura inferiore al normale
o non giuntati in modo appropriato.
Non avvolgere i cavi intorno al corpo.
Non toccare il circuito di potenza se si è in contatto con il pezzo da
lavorare, la terra od un altro circuito di potenza di un’altra macchina.
Usare solo attrezzature in buone condizioni. Riparare o sostituire
immediatamente parti danneggiate. Mantenere la macchina in conformità a quanto descritto nel manuale.
Indossare un’imbragatura di sicurezza nel caso si lavori sospesi da
terra.
Tenere tutti i pannelli e i coperchi al loro posto.
Sulle saldatrici ad inverter, è presente una TENSIONE
CONTINUA ELEVATA ANCHE DOPO l’interruzione
dell’alimentazione.
Spegnere l’inverter, aprire l’interruttore di linea e scaricare i
condensatori seguendo le istruzioni riportate nella Sezione
Manutenzione prima di toccare qualsiasi parte interna.
I FUMI E I GAS possono essere pericolosi.
Il riscaldamento ad induzione di alcuni materiali,
degli adesivi e dei flussi può produrre fumi e gas.
L’inalazione di questi fumi può essere nociva.
Tenere la testa fuori dai fumi. Non respirare i fumi.
OM-222 166 Pagina 1
Nel caso si lavori in ambiente chiuso, aerare l’ambiente e/o usare un
sistema di ventilazione forzata per rimuovere i fumi e i gas.
Tenere i materiali infiammabili a distanza di sicurezza dalla zona di
lavoro.
Nel caso ci sia poca ventilazione, indossare un respiratore ad aria di
modello approvato.
Leggere attentamente le Schede di Sicurezza dei Materiali (MSDS)
e le istruzioni del costruttore relative ad adesivi, flussi, metalli, materiali di consumo, rivestimenti, detergenti e sgrassanti.
Lavorare in ambiente chiuso solo se ben ventilato, oppure se si indossa un respiratore autonomo. Lavorare sempre con un assistente
esperto al fianco. I fumi e i gas derivanti dal riscaldamento ad induzione possono alterare la qualità dell’aria abbassando il livello di
ossigeno e quindi causare problemi od essere letali. Assicurarsi che
la qualità dell’aria resti all’interno dei livelli di sicurezza.
Non posizionare la macchina su, al di sopra di o vicino a superfici
combustibili.
Non installare la macchina in vicinanza di materiali infiammabili.
Non far funzionare laddove l’atmosfera possa contenere polvere,
gas o vapori infiammabili (tipo quelli di benzina).
Una volta completato il lavoro, ispezionare l’area e verificare l’assenza di scintille, tizzoni ardenti e fiamme.
Usare solamente i fusibili o gli interruttori di sicurezza giusti. Non aumentarne in modo eccessivo l’amperaggio né escluderli.
Non scaldare in luoghi dove vengono effettuate operazioni di sgrassatura, pulizia o spruzzatura. Il calore e i raggi emessi dall’arco
possono reagire con i vapori e formare gas estremamente tossici ed
irritanti.
Non surriscaldare metalli rivestiti, quali acciaio zincato, piombato o
cadmiato a meno che il rivestimento non venga rimosso dalla zona
riscaldata, l’area sia ben ventilata o, se necessario, si indossi un respiratore autonomo. I rivestimenti e qualsiasi metallo contenente tali
elementi possono rilasciare fumi tossici quando vengono scaldati.
Consultare le schede di sicurezza del materiale di rivestimento per
conoscere le temperature critiche.
RISCHIO DI INCENDIO OD ESPLOSIONE.
IL RISCALDAMENTO AD INDUZIONE
può causare ustioni.
Non toccare le parti calde a mani nude.
Attendere che le parti scaldate o l attrezzatura
si raffreddino prima di effettuare qualsiasi operazione su di esse.
Non toccare o spostare la testa/induttore durante il processo di riscaldamento.
Tenere gioielli e gli altri oggetti personali metallici lontani dalla testa/
induttore durante il riscaldamento.
Per movimentare parti calde, usare gli attrezzi adatti e/o indossare
guanti per saldatura e indumenti spessi e isolati per prevenire bruciature.
Non surriscaldare le parti.
Prestare attenzione alle possibilità di incendi;
tenere un estintore a portata di mano.
1-3. Rischi riguardanti installazione addizionale, operazione e manutenzione
LE PARTI IN CADUTA
causare ferimenti.
possono
Usare le maniglie e far sollevare la macchina
da una persona di forza fisica adeguata.
Utilizzare un carrello a mano od un dispositivo
simile per spostare la macchina.
Per le macchine sprovviste di maniglia, usare un attrezzatura di
portata adeguata per sollevare la macchina.
Mantenere le apparecchiature (i fili ed i cavi) lontano dai veicoli in
movimento quando si lavora in posizione sopraelevata.
Nel caso si usassero carrelli con forche ai fini di spostare la macchina, assicurarsi che tali forche siano di una lunghezza sufficiente
a raggiungere il lato opposto della macchina stessa.
Seguire le istruzioni riportate nel Manuale applicativo dell’equazione
NIOSH per le attività di sollevamento, versione aggiornata (Pubblicazione N 94–110) quando si sollevano manualmente parti o
apparecchiature pesanti.
Se necessario, per la manutenzione e la riparazione dei guasti, far
rimuovere gli sportelli, i pannelli, i coperchi o le protezioni solo da
personale qualificato.
Rimontare gli sportelli, i pannelli, i coperchi e le protezioni quando la
manutenzione è terminata e prima di collegare il connettore di alimentazione.
I CAMPI ELETTROMAGNETICI (EMF)
possono influenzare il funzionamento dei dispositivi medicali impiantati
(pace-maker ecc.)
I portatori di pace−maker e di altri dispositivi
medici impiantati devono mantenersi a distanza.
I portatori di dispositivi medici impiantati devono consultare il proprio medico ed il fabbricante del dispositivo prima di avvicinarsi alle
operazioni di saldatura ad arco e a punti, sgorbiatura, taglio arco−
plasma o di riscaldamento ad induzione.
I PEZZI DI METALLO VOLANTI o lo
SPORCO possono danneggiare gli
occhi.
L’USO ECCESSIVO può causare
SURRISCALDAMENTO DELL’APPARECCHIATURA.
Indossare occhiali di protezione approvati,
con schermi laterali, oppure indossare
una maschera.
Permettere che l’apparecchiatura si raffreddi.
LE PARTI IN MOVIMENTO possono
causare ferimenti.
Tenersi lontani da parti in movimento quali i volani.
Tenere tutti i portelli, i pannelli, i coperchi e le protezioni chiusi e al
loro posto.
OM-222 166 Pagina 2
Ridurre la corrente oppure ridurre il ciclo di lavoro prima di ricominciare a scaldare.
Seguire il ciclo operativo nominale.
L’ELETTRICITA’
STATICA
può
danneggiare le parti sul circuito.
Indossare fascetta di messa a terra sul polso
PRIMA di maneggiare circuiti o parti.
Usare sacchi o scatole antistatica per immagazzinare, muovere o trasportare cartelle di
circuito stampato.
Qualora avvisati dall’FCC (Ufficio Controllo Frequenze) riguardo interferenze, smettere immediatamente di usare l’attrezzatura.
Assicurarsi che l’apparecchiatura sia regolarmente controllata e
mantenuta in efficienza.
Tenere i portelli e i pannelli della fonte di alta frequenza ben chiusi.
LEGGERE LE ISTRUZIONI.
LE RADIAZIONI EMESSE DALL’ALTA
FREQUENZA possono causare delle
interferenze.
Le radiazioni ad alta frequenza possono interferire con la radionavigazione, i servizi di sicurezza, i computer e gli strumenti di comunicazione.
L’installazione deve essere effettuata esclusivamente da persone
qualificate ed esperte di attrezzature elettroniche.
É responsabilità dell’utente fare correggere immediatamente qualsiasi problema di interferenza che si presenti in seguito
all’installazione da un elettricista qualificato.
Leggere attentamente tutte le etichette ed il
Manuale d uso e seguire le indicazioni ivi riportate prima di installare, mettere in funzione o
riparare la macchina. Leggere le informazioni
di sicurezza riportate all’inizio del manuale ed
in ciascuna sezione.
Usare solamente pezzi di ricambio originali, forniti dal
fabbricante.
Eseguire la manutenzione e le riparazioni seguendo quanto riportato sul Manuale d uso, gli standard industriali e le normative
applicabili.
1-4. Avvertenze “California Proposition 65”
Per i motori a benzina:
L’apparecchiatura di saldatura o di taglio produce fumi o gas
che contengono sostanze chimiche note allo Stato della California come cause di malformazioni alla nascita e, in alcuni
casi, di cancro. (California Health & Safety Code Section 25249.5 e succ.)
I gas di scarico dei motori contengono sostanze chimiche
note allo Stato della California come cause di cancro e malformazioni alla nascita o altre anomalie nella riproduzione.
Per i motori diesel:
I morsetti, i terminali della batteria ed i relativi accessori contengono piombo e leghe di piombo, sostanze chimiche note
allo Stato della California come cause di cancro e malformazioni alla nascita o altre anomalie nella riproduzione. Lavarsi
le mani dopo aver toccato parti di batteria.
I gas di scarico dei motori diesel ed alcuni dei loro componenti
sono noti allo Stato della California come cause di cancro e
malformazioni alla nascita o altre anomalie nella riproduzione.
Questo prodotto contiene sostanze chimiche, tra cui il piombo, note allo Stato della California come cause di cancro e
malformazioni alla nascita o altre anomalie nella riproduzione. Lavarsi le mani dopo l uso.
1-5. Norme di Sicurezza Principali
Safety in Welding, Cutting, and Allied Processes, ANSI Standard Z49.1,
from Global Engineering Documents (phone: 1-877-413-5184, website:
www.global.ihs.com).
Safety in Welding, Cutting, and Allied Processes, CSA Standard
W117.2, from Canadian Standards Association, Standards Sales, 5060
Spectrum Way, Suite 100, Ontario, Canada L4W 5NS (phone:
800-463-6727, website: www.csa-international.org).
OSHA, Occupational Safety and Health Standards for General Industry,
Title 29, Code of Federal Regulations (CFR), Part 1910, Subpart Q, and
Part 1926, Subpart J, from U.S. Government Printing Office, Superintendent of Documents, P.O. Box 371954, Pittsburgh, PA 15250-7954
(phone: 1-866-512-1800) (there are 10 OSHA Regional Offices—phone
for Region 5, Chicago, is 312-353-2220, website: www.osha.gov).
National Electrical Code, NFPA Standard 70, from National Fire Protection Association, Quincy, MA 02269 (phone: 1-800-344-3555, website:
www.nfpa.org and www. sparky.org).
Canadian Electrical Code Part 1, CSA Standard C22.1, from Canadian
Standards Association, Standards Sales, 5060 Spectrum Way, Suite
100, Mississauga, Ontario, Canada L4W 5NS (phone: 800-463-6727,
website: www.csa-international.org).
Safe Practice For Occupational And Educational Eye And Face Protection, ANSI Standard Z87.1, from American National Standards Institute,
25 West 43rd Street, New York, NY 10036 (phone: 212-642-4900, website: www.ansi.org).
Applications Manual for the Revised NIOSH Lifting Equation, The National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH), 1600 Clifton
Rd, Atlanta, GA 30333 (phone: 1-800-232-4636, website: www.cdc.gov/
NIOSH).
OM-222 166 Pagina 3
1-6. Informazione EMF
Il passaggio della corrente elettrica in qualsiasi conduttore genera campi
elettromagnetici localizzati (EMF). La corrente di saldatura crea un
campo elettromagnetico intorno al circuito e agli apparecchi utilizzati per
la saldatura. I campi EMF possono interferire con i dispositivi medicali,
quali i pacemaker. Le persone a cui sono stati impiantati apparecchi
medicali devono assumere misure protettive, ad esempio la limitazione
dell’accesso ai non addetti e la valutazione dei rischi individuali per i
saldatori. Tutti i saldatori sono tenuti a rispettare le seguenti procedure
al fine di ridurre al minimo l’esposizione ai campi EMF creati intorno al
circuito di saldatura:
1. Tenere i cavi insieme attorcigliandoli o avvolgendoli con nastro
oppure utilizzando una guaina copricavo.
2. Non frapporsi tra i cavi di saldatura. Disporre i cavi su un lato e
lontano dall’operatore.
3. Non avvolgere i cavi intorno al corpo.
OM-222 166 Pagina 4
4. Tenere testa e busto quanto più lontano possibile dall’apparecchiatura.
5. Fissare il morsetto al pezzo da lavorare il più vicino possibile al
punto di saldatura.
6. Non lavorare, sedersi o restare in prossimità della saldatrice.
7. Non eseguire la saldatura mentre si trasporta la saldatrice o l’alimentatore di filo.
Informazioni sui dispositivi medicali impiantati negli esseri umani:
Le persone su cui sono stati impiantati dispositivi medicali devono
rivolgersi al proprio medico e al produttore del dispositivo prima di
avvicinarsi a luoghi dove si svolgono operazioni di saldatura ad arco,
saldatura a punti, scriccatura, taglio ad arco plasma e riscaldamento a
induzione. In caso di autorizzazione da parte del proprio medico, si
raccomanda di seguire le procedure descritte sopra.
SEZIONE 2 − DEFINIZIONI
2-1. Definizioni etichette di avvertimento
Significa
Attenzione!
Questa
operazione comporta possibili rischi!
Tali rischi vengono illustrati dai simboli.
1
1.1
1.2
2
2.1
2.2
3
3.1
3.2
4
4.1
4.2
4.3
5
5.1
6
7
Le scosse elettriche causate dai
cavi possono essere letali.
Indossare guanti isolanti asciutti.
Non indossare guanti bagnati o
danneggiati.
Staccare
la
spina
oppure
l’alimentazione elettrica prima di
effettuare lavori sulla macchina.
Il calore generato per induzione può
causare ferite od ustioni provocate
da parti calde come anelli, orologi o
pezzi da scaldare.
Non indossare gioielli o altri
accessori personali metallici, come
anelli od orologi, durante l’uso.
Non toccare i pezzi o la
testa/induttore quando sono caldi.
Le scintille generate dal processo di
riscaldamento
per
induzione
possono causare incendi. Non
surriscaldare i pezzi o gli adesivi.
Tenere i materiali infiammabili a
distanza di sicurezza dalla zona
soggetta a riscaldamento. Non
procedere a riscaldamenti in
prossimità di materiali infiammabili.
Le scintille prodotte dal processo di
riscaldamento possono causare
incendi. Tenere sempre un estintore
nelle vicinanze ed avere sempre
vicino una persona pronta ad
usarlo.
L’inalazione di vapori derivanti dal
processo di riscaldamento può
essere nociva. Leggere le schede
di sicurezza dei materiali (MSDS) e
le istruzioni del costruttore per
individuare i materiali utilizzati.
Tenere la testa fuori dei fumi.
Usare un sistema di ventilazione
forzata o un aspiratore per eliminare
i fumi.
Usare un ventilatore per eliminare i
fumi.
Indossare sempre gli occhiali o la
mascherina di protezione durante le
operazioni di riscaldamento e nelle
vicinanze dell’area di lavoro per
proteggere gli occhi.
Indossare occhiali di protezione o
una mascherina, sulla base al tipo di
operazione e dai processi usati
nelle zone limitrofe.
Non rimuovere o coprire in alcun
modo l’etichetta.
Leggere le istruzioni per conoscere
le caratteristiche della macchina
prima di utilizzarla o di effettuare un
riscaldamento.
190 025
OM-222 166 Pagina 5
2-1.
Descrizione delle etichette di avvertenza (segue)
1
2
1
3
2
3
4
5
5
4
6
7
Significa Attenzione! Questa
operazione comporta possibili
rischi! Tali rischi vengono
illustrati dai simboli.
Scosse elettriche causate dai
cavi possono uccidere.
L’utilizzo con cicli di lavoro
eccessivi
può
causare
surriscaldamenti. Rispettare il
ciclo di lavoro nominale.
Staccare
la
spina
di
alimentazione o disinserire la
corrente prima di effettuare
lavori sulla macchina.
Leggere le istruzioni per
conoscere le caratteristiche
della macchina prima di
utilizzarla.
Collegare il conduttore di terra
verde o verde/giallo al
terminale di massa.
Collegare i conduttori di
alimentazione (L1, L2, ed L3) ai
terminali di linea.
6
7
194 466
1
2
3
4
1
2
3
4
Significa Attenzione! Questa
operazione comporta possibili
rischi! Tali rischi vengono
illustrati dai simboli.
Scosse elettriche causate dai
cavi possono uccidere.
Staccare
la
spina
di
alimentazione o disinserire la
corrente prima di effettuare lavori
sulla macchina.
Non toccare i condensatori di
alimentazione. Far scaricare i
condensatori. Misurare la tensione
sui condensatori di alimentazione
(vedi Sezione 8-7).
227 085-A
OM-222 166 Pagina 6
2-2. Etichetta RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) (per prodotti
venduti nella Comunità Europea)
Non smaltire questi prodotti (dove
applicabile) come normale immondizia.
Riutilizzare o riciclare i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche smaltendoli presso centri di
raccolta rifiuti abilitati.
Contattare il centro di raccolta rifiuti
più vicino o il tuo distributore di zona
per ulteriori informazioni.
2-3. Simboli e definizioni
Alcuni simboli vengono riportati solo su prodotti CE.
A
IP
Ampere
Grado di
Protezione
V
Hz
Volt
Corrente alternata
Hertz
Protezione circuito
Collegamento
alla linea di
alimentazione
Aumenta
I1
Corrente primaria
X
Ciclo di lavoro
Uscita
I2
Corrente nominale
di saldatura
U1
Tensione Primaria
U2
Tensione a carico
Leggere le
istruzioni
Convertitore di
frequenza-trasformatore-convertitore di frequenza
statico trifase
I1max
Corrente nominale
massima assorbita
P1max
Assorbimento
massimo
Trifase
Percento
A distanza
Regolazione
a pannello
Alta Temperatura
Alimentazione
(ingresso)
“Off” (Spento)
“On” (acceso)
OM-222 166 Pagina 7
SEZIONE 3 − INSTALLAZIONE
3-1. Posizione del numero di serie e della targa dati
Il numero di serie ed i dati nominali del prodotto si trovano sul retro. Fare riferimento alla targa dati per i requisiti di alimentazione e/o l’uscita nominale.
Riportare il numero di serie nello spazio fornito sulla quarta di copertina di questo manuale per riferimento futuro.
3-2. Caratteristiche
Prestazioni
Frequenza
di uscita
Da 5 a
30 kHz
Ingresso
singolo
Ingresso
doppio
35 kW con
ciclo di
lavoro al
100%
350 A
(RMS),
700 V
(RMS)
35 kW con
ciclo di
lavoro al
100%
700 A
(RMS),
700 V
(RMS)
Induttanza
richiesta
Da 2.5 a
50 μh
Corrente assorbita al carico
nominale, 50 o 60 Hz, Trifase
400 V
60 A
460 V
50 A
575 V
40 A
kVA
kW
39
37
Dimensioni di
Ingombro
Peso
Lunghezza:
993 mm (36-3/4”)
Larghezza:
546 mm (21-1/2)
Altezza:
737 mm (29”)
103 kg
(227 lb)
Conservare la saldatrice con temperature tra −40 F (−40 C) e 122 F (50 C)
*A vuoto
3-3. Ubicazione
1
2
Gancio di Sollevamento
Carrello con Forche
Utilizzare il gancio di sollevamento
o il carrello con forche per spostare
la macchina.
Spostamento
1
Se si usano carrelli con forche,
estendere le forche al di là del lato
opposto della macchina.
3
Interruttore di linea
Collocare la macchina vicino alla
presa di alimentazione.
OPPURE
2
Collocazione e flusso dell’aria
3
!
Può essere necessaria
un’installazione particolare
nel caso in cui ci sia la presenza di benzina o liquidi volatili − vedi NEC Articolo 511
o CEC Sezione 20.
305 mm
(12”)
460 mm
(18”)
305 mm
(12”)
460 mm
(18”)
OM-222 166 Pagina 8
803 992-B
3-4. Rovesciamento
!
Fare attenzione nel sistemare
o spostare la macchina su superfici irregolari.
3-5. Guida per i componenti elettrici del circuito di alimentazione
50 Hz Trifase
60 Hz Trifase
Tensione di alimentazione
400
460
575
Corrente assorbita alla potenza nominale
60
50
40
Disgiuntore1, Ritardato2
70
61
45
Funzionamento normale3
80
70
60
Sezione minima del conduttore di ingresso in AWG4 (mm2)
6 (16)
8 (10)
8 (10)
Lunghezza Massima Raccomandata Conduttori di Linea (m)
254
(77)
214
(65)
334
(102)
8 (10)
8 (10)
10 (6)
Portata consigliata del fusibile standard o dell’interruttore di linea (A)1
Sezione minima del conduttore di massa in AWG4 (mm2)
Riferimento: 2008 “National Electrical Code” (NEC) (Codice Elettrico Nazionale 2008), compreso l’articolo 630.
1 Se si usa un disgiuntore anziché un fusibile, scegliere un disgiuntore con curve tempo/corrente confrontabili con quelle del fusibile consigliato.
2 I fusibili a “fusione lenta” sono di classe UL “RK5”. Vedi UL 248.
3 I fusibili a “fusione normale” (di impiego generale - senza ritardo volontario) sono di classe UL “K5” (fino a 60 A compresi), e UL “H” (da 65 A in su).
4 I dati riportati in questa sezione specificano le dimensioni dei conduttori (ad eccezione dei cavi flessibili) tra il quadro di comando e la macchina,
come da tabella 310.16 del NEC. Se si usa un cavo flessibile, la sezione minima richiesta dei conduttori potrebbe essere maggiore.
Vedi tabella NEC 400.5(A) per i requisiti dei cavi flessibili.
OM-222 166 Pagina 9
3-6. Collegamento dell’alimentazione trifase per i modelli da 460/575 V
Messa a Terra GND/PE
3
8
7
!
L’installazione deve essere conforme a tutte le normative nazionali o
locali − far eseguire l’installazione
solo da personale qualificato.
!
Scollegare e imporre i blocchi di sicurezza sull’alimentazione prima di
collegare i conduttori di alimentazione.
!
Collegare per prima l’alimentazione
del generatore di saldatura.
!
Collegare per primo il connettore di
massa verde o verde/giallo al morsetto di massa dell’alimentatore;
non collegarlo mai ad un terminale
di linea.
Il circuito di questa macchina adatta
10
9
4
6
1
2
6
5
3
4
Strumenti Necessari:
3/8 pollici
803 994-C
OM-222 166 Pagina 10
automaticamente lo stadio di potenza
alla tensione di alimentazione primaria.
Verificare la tensione disponibile nel
luogo di utilizzo. Questa machina può
essere alimentata con una tensione di
460 VCA oppure 575 VCA.
Vedere la targa dati sulla macchina e
controllare che la tensione disponibile sia
quella corretta.
1 Conduttori di alimentazione
(Cavo fornito dal Cliente)
Selezionare la sezione e la lunghezza dei
conduttori facendo riferimento alla
Sezione 3-5. Tali conduttori devono essere
conformi alle normative elettriche nazionali,
regionali e locali. Se applicabile, usare dei
capocorda di capacità appropriata e con
dimensione corretta dei fori.
Connessioni di alimentazione del
generatore di saldatura
2 Raccordo serracavo
Far passare il cavo attraverso il passacavo
e stringere le viti.
3 Terminale di massa della macchina
4 Conduttore di terra verde o
verde/giallo
Come prima cosa collegare il conduttore
di terra verde o verde/giallo ai morsetti
di massa del generatore.
5 Terminali di linea del generatore di
saldatura
6 Conduttori di alimentazione L1 (U),
L2 (V) e L3 (W)
Collegare i conduttori di alimentazione L1
(U), L2 (V) e L3 (W) ai terminali di linea del
generatore di saldatura.
Chiudere e bloccare lo sportello sul
generatore di saldatura.
Connessioni
di
alimentazione
dell’interruttore di linea.
7 Interruttore di linea (raffigurato in
posizione OFF)
8 Terminale di massa dell’interruttore di
linea (alimentazione)
Collegare per primo il conduttore di massa
verde o verde/giallo al morsetto di massa
dell’interruttore di linea.
9 Terminali dell’interruttore di linea
Collegare i conduttori di alimentazione L1
(U), L2 (V) e L3 (W) ai terminali di linea
dell’interruttore.
10 Protezione di sovracorrente
Scegliere il tipo ed il livello di protezione
secondo quanto riportato nella Sezione 3-5
(nella figura è rappresentato un interruttore
aperto)
Chiudere e bloccare lo sportello
dell’interruttore di linea. Rimuovere i
blocchi di messa fuori servizio e portare
l’interruttore in posizione On.
3-7. Collegamento dell’alimentazione trifase per i modelli da 400/460 V
Strumenti Necessari:
3/8 pollici
3
= Messa a Terra
GND/PE
8
10
7
L1
4
L2
L3
9
6
5
!
3
4
L’installazione deve essere conforme
a tutte le normative nazionali o locali −
far eseguire l’installazione solo da personale qualificato.
!
Scollegare e imporre i blocchi di sicurezza sull’alimentazione prima di collegare i conduttori di alimentazione.
!
Collegare per prima l’alimentazione
del generatore di saldatura.
!
Collegare per primo il connettore di
massa verde o verde/giallo al morsetto
di massa dell’alimentatore; non collegarlo mai ad un terminale di linea.
Il
circuito di questa macchina adatta
automaticamente lo stadio di potenza alla
tensione di alimentazione primaria.
Verificare la tensione disponibile nel luogo
di utilizzo. Questa machina può essere
alimentata con una tensione di 400 VCA
oppure 460 VCA.
Vedere la targa dati sulla macchina e
controllare che la tensione disponibile sia
quella corretta.
1 Conduttori di alimentazione
(Cavo fornito dal Cliente)
6
1
Ref. 804 430-A
2
Selezionare la sezione e la lunghezza dei
conduttori
facendo
riferimento
alla
Sezione 3-5. Tali conduttori devono essere
conformi alle normative elettriche nazionali,
regionali e locali. Se applicabile, usare dei
capocorda di capacità appropriata e con
dimensione corretta dei fori.
Connessioni di
alimentazione
del
generatore di saldatura
2 Raccordo serracavo
Far passare il cavo attraverso il passacavo e
stringere le viti.
3 Terminale di massa della macchina
4 Conduttore di terra verde o verde/giallo
Come prima cosa collegare il conduttore di
terra verde o verde/giallo ai morsetti di massa
del generatore.
5 Terminali di linea del generatore
di saldatura
6 Conduttori di alimentazione L1 (U), L2
(V) e L3 (W)
Collegare i conduttori di alimentazione L1 (U),
L2 (V) e L3 (W) ai terminali di linea del
generatore di saldatura.
Chiudere e bloccare lo sportello sul
generatore di saldatura.
Connessioni di alimentazione dell’interruttore di linea
7
Interruttore di linea (raffigurato in
posizione OFF)
8
Terminale di massa dell’interruttore
di linea (alimentazione)
Collegare per primo il conduttore di massa
verde o verde/giallo al morsetto di massa
dell’interruttore di linea.
9
Terminali dell’interruttore di linea
Collegare i conduttori di alimentazione L1 (U),
L2 (V) e L3 (W) ai terminali di linea
dell’interruttore.
10 Protezione di sovracorrente
Scegliere il tipo ed il livello di protezione
secondo quanto riportato nella Sezione 3-5
(nella figura è rappresentato un interruttore
aperto)
Chiudere
e
bloccare
lo
sportello
dell’interruttore di linea. Rimuovere i blocchi di
messa fuori servizio e portare l’interruttore in
posizione On.
OM-222 166 Pagina 11
3-8. Connessioni di uscita del generatore di potenza
2
1
Collegamento di
due uscite con
raffreddamento
ad aria
2
1
2
1
4
4
Collegamento di
due uscite con
raffreddamento
a liquido
2
Collegamento di
una sola uscita
raffreddata a liquido
Collegamento di
una sola uscita
raffreddata ad aria
2
2
1
5
1
5
1
5
4
3
3
Ref. 803 993-C / Ref. 804 217-A
1
Connettore di uscita 1
2
Connettore di uscita 2
3
Tappo di protezione
4
Cavo di prolunga raffreddato ad aria
5
Cavo di prolunga raffreddato a
liquido
Il generatore di potenza è in grado di
gestire una o due uscite. Quando viene
utilizzato con una sola uscita, sulla
connessione di uscita è disponibile una
potenza fino a 35 kW. Quando viene
utilizzato con due uscite, la potenza
erogata
viene
ripartita
sulle
due connessioni.
!
Non spostare o scollegare i cavi
mentre il generatore è in funzione.
OM-222 166 Pagina 12
Collegamento di una sola uscita
raffreddata ad aria.
Collegare la prolunga di uscita raffreddata
ad aria al Connettore di uscita 1
o al Connettore di uscita 2. Collegare
un tappo di protezione sul connettore
di uscita non utilizzato.
Collegamento di una sola uscita
raffreddata a liquido
Collegare la prolunga di uscita raffreddata
a liquido al Connettore di uscita 1
o al Connettore di uscita 2. Collegare
un tappo di protezione sul connettore
di uscita non utilizzato.
Collegamento di due uscite con
raffreddamento ad aria
Collegare le prolunghe di uscita
raffreddate ad aria al Connettore
di uscita 1 ed al Connettore di uscita 2.
Le
prolunghe devono essere della
stessa lunghezza: 7,6 m (25 ft),
15,2 m (50 ft) o 22,8 m (75 ft).
Le coperte induttive devono essere
della stessa dimensione.
Collegamento di due uscite con
raffreddamento a liquido
Collegare le prolunghe di uscita
raffreddate a liquido al Connettore di uscita
1 ed al Connettore di uscita 2.
Le
prolunghe devono essere della
stessa lunghezza: 3 m (10 ft),
7,6 m (25 ft) o 15,2 m (50 ft).
I cavi di riscaldamento devono essere
della stessa lunghezza: 9,1 m (30 ft),
15,2 m (50 ft), 24,2 m (80 ft) o
42,7 m (140 ft).
La
lunghezza totale dei cavi
di riscaldamento e delle prolunghe non
deve superare i 110 m (360 ft).
La lunghezza della prolunga deve
essere contata due volte poiché
prevede un cavo di alimentazione
ed uno di ritorno.
3-9. Informazioni sulla presa RC14 a 14 pin per comando a distanza e relative
connessioni
3
A
B
2
K
J
C L N
D M
1
E
4
I
1
2
3
4
Connettore
Ghiera filettata
Sede per chiavetta
Presa RC14 a 14 pin per
comando a distanza (vedi
Sezione 3-10).
Per effettuare il collegamento alla
presa, allineare la chiavetta,
inserire la spina ed avvitare la
ghiera filettata.
H
G
F
2
1
803 993-C
3-10. Informazioni sulla presa per comando a distanza a 14 pin
Presa
A
B
PRESA
PER
COMANDO
A
DISTANZA (14)
+ 24 VCC
Contattore a distanza
E
Regolazione di uscita
a distanza
Comune del circuito di comando.
Segnale di comando in ingresso (regolato tramite potenziometro da 0 a +10 VCC).
Non utilizzato.
G
F, J
La chiusura con il contatto A completa il circuito di comando del contattore a 24 V.
Riferimento comando; +10 VCC.
C
D
Informazione sul terminale
Guasto saldatrice
L’assenza di un contatto chiuso tra F e J segnala un guasto del generatore
(tra F e J è presente un contatto pulito).
H
Non utilizzato.
I
Segnale di frequenza effettiva in uscita (1 V/10 kHz).
L
M
Segnale di potenza media in uscita (1 V/10 kW).
Misurazioni a distanza
Segnale di tensione in uscita RMS (1 V/100 V).
N
Segnale di corrente totale in uscita RMS (1 V/100 A).
K
Comune telaio.
OM-222 166 Pagina 13
3-11. Informazioni sulla presa del registratore di temperatura RC9 e relative connessioni
3
2
1
2
3
Connettore
Ghiera filettata
Presa del registratore
di temperatura RC9 (vedi
Sezione 3-12)
Per effettuare il collegamento alla
presa, inserire la spina ed avvitare
la ghiera filettata.
1
2
1
803 993-C
3-12. Informazioni sui contatti della presa del registratore di temperatura
No. contatto.
Informazione sul terminale
1
Termocoppia No. 1 (TC1), segnale 0-10 VCC [0V = −50° F (−46° C), 10V = 1500° F (816° C)]
2
Termocoppia No. 2 (TC2), segnale 0-10 VCC [0V = −50° F (−46° C), 10V = 1500° F (816° C)]
3
Termocoppia No. 3 (TC3), segnale 0-10 VCC [0V = −50° F (−46° C), 10V = 1500° F (816° C)]
4
Termocoppia No. 4 (TC4), segnale 0-10 VCC [0V = −50° F (−46° C), 10V = 1500° F (816° C)]
5
Comune dei segnali
6
Termocoppia No. 5 (TC5), segnale 0-10 VCC [0V = −50° F (−46° C), 10V = 1500° F (816° C)]
7
Termocoppia No. 6 (TC6), segnale 0-10 VCC [0V = −50° F (−46° C), 10V = 1500° F (816° C)]
8
Non utilizzato
9
Non utilizzato
10
Massa del telaio
11
Non utilizzato
12
Non utilizzato
13
Non utilizzato
14
Non utilizzato
* La conversione tra tensione e temperatura è:
(Uscita VCC x 155) − 50 = °F
(Uscita VCC x 86,1) − 45,4 = °C
Il display del generatore ProHeat deve indicare ± 6 °F o ± 3,3 °C.
OM-222 166 Pagina 14
3-13. Protezione dell’isolamento secondario
Il circuito di protezione dell’isolamento
secondario spegne automaticamente
il generatore se si verifica una
condizione potenzialmente pericolosa
sulla testa ad induzione collegata al
generatore stesso (per esempio, se si
verifica una perdita di isolamento nella
termocoperta che causa il contatto tra
il conduttore ed il pezzo oppure se una
spira dell’induttore entra in contatto
con il pezzo causando un cortocircuito
nel circuito di uscita).
I cavi di massa (forniti) devono
essere collegati tra il pezzo ed il
generatore per
fornire
una
protezione
di
isolamento
secondaria contro un eventuale
corto sul circuito di uscita.
Nelle configurazioni con una sola
uscita, è necessario collegare un
solo cavo di massa. Nelle
configurazioni a doppia uscita,
è necessario usare entrambi i cavi
di massa.
1
2
Prese
Connettore
Per inserire il connettore, allineare la
chiavetta, inserire il connettore nella
presa e ruotarlo fino a che non è ben
saldo.
3
4
Maniglia
Magnete
Il
magnete
dell’isolamento
secondario deve essere a
contatto diretto con il metallo
(senza interposizione di ruggine,
vernice, grasso, ecc.).
1
2
5
Pezzo
Usare la maniglia per posizionare
il magnete sul pezzo.
3
5
4
803 994-B / Ref. 801 826-C / Ref. 801 828-C
OM-222 166 Pagina 15
3-14. Presa doppia a 115 VCA e disgiuntore supplementare
1
2
Presa RC1 a 115 VCA, 2,5 A
monofase
Disgiuntore supplementare
CB1 (2,5 A)
La presa fornisce una tensione
ausiliaria di 115 VCA per l’utilizzo di
un registratore digitale opzionale.
La corrente massima di uscita dalla
presa è di 2,5 A.
1
2
1
Il disgiuntore CB1 protegge la presa
a 115 V RC1 dalle sovracorrenti.
Se CB1 si apre, RC1 non viene
alimentata.
2
803 993-C
3-15. Posizionamento delle termocoppie
Il posizionamento delle termocoppie è uno dei passi più critici nell’ambito di un trattamento termico.
Le termocoppie devono essere posizionate secondo quanto descritto di seguito per poter verificare che il calore venga
somministrato in modo uniforme e per consentire delle modalità di controllo basate sul tempo e sulla temperatura:
1.
Posizionare le termocoppie assicurando di monitorare l’intera area interessata dalla fascia riscaldante.
Le normative indicano normalmente il numero di termocoppie da utilizzare sulla base del diametro del tubo.
La termocoppia di controllo viene posizionata sul piano di saldatura (al centro della zona riscaldata).
La termocoppia di controllo viene posizionata sulla parte esterna del tubo nel caso di giunto standard. In altre
applicazioni, la termocoppia deve essere posizionata nella parte più calda della saldatura su cui deve essere
effettuata la ricottura di distensione.
2.
Tenere in considerazione tutti gli ugelli o le altre parti saldate che possono causare dissipazioni termiche tramite
masse metalliche o punti freddi dovuti a trasmissione di calore per convezione o conduzione ed applicare altre
termocoppie.
3.
Predisporre sempre una termocoppia di riserva a fianco delle termocoppie di controllo.
4.
Fissare le termocoppie per assicurare l’uniformità di temperatura sia nei pezzi a parete sottile sia in quelli
a parete spessa.
5.
Controllare la continuità di tutte le termocoppie e contrassegnarle tramite un numero di identificazione
corrispondente al canale del registratore a cui sono collegate.
6.
Abbinare i disegni del pezzo, che indicano le posizioni delle varie termocoppie, verificandone la posizione, ecc.
alle informazioni di identificazione delle saldature.
7.
La macchina è dotata di connessioni per termocoppie a 3 pin sul lato anteriore. Al generatore di frequenza
possono essere collegate sei termocoppie.
La macchina è dotata di connettori a 3 pin per alloggiare le prolunghe schermate. La schermatura dei cavi
serve come protezione dalle interferenze di tipo elettrico.
OM-222 166 Pagina 16
8.
La termocoppia di tipo K ha un conduttore positivo ed uno negativo. Il conduttore positivo è di colore giallo
o a strisce gialle. I terminali del connettore sono contrassegnati come positivo e negativo. Assicurarsi di
collegare il conduttore al connettore della polarità corrispondente.
9.
Nel seguito viene descritta la modalità di collegamento della termocoppia dal pezzo al generatore di potenza.
La termocoppia di tipo K (due conduttori) è collegata direttamente al pezzo tramite un apposito sistema
di fissaggio (vedi sezione successiva per le modalità di collegamento delle termocoppie).
L’altra estremità della termocoppia è dotata di un connettore di tipo K a 2 pin.
Il connettore a 2 pin si inserisce nella prolunga di materiale composito a 3 pin. La prolunga è dotata
di un blocco a sei canali di connettori femmina a 3 pin. La dimensione dei pin identifica la posizione
del connettore a 2 pin sulla prolunga.
La prolunga contiene sei gruppi di cavi schermati da 3 fili.
Le prolunghe maschio a 3 pin si innestano nel connettore femmina a 3 pin nella parte anteriore
del generatore.
1
3
4
2
Per la modalità di controllo della
temperatura, il generatore deve avere
(come minimo) una termocoppia collegata
alla presaTC1. Se si vogliono usare più
termocoppie, si possono usare delle spine
per termocoppia singole oppure la
prolunga per termocoppia.
Per collegare le termocoppie
generatore, procedere come segue:
al
NON saldare le termocoppie al pezzo
mentre il cavo della termocoppia è
collegato al generatore.
Spegnere il generatore.
1
2
3
4
Saldatrice
Prese per termocoppie
Prolunga per termocoppia singola
Prolunga multipla per termocoppie
Allineare i pin della spina con i fori sulla
presa ed inserire la spina nella presa.
804 320-A
OM-222 166 Pagina 17
3-16. Collegamento delle termocoppie saldate
NON saldare le termocoppie mentre sono collegate al generatore.
1.
Collegare le termocoppie usando un sistema di fissaggio portatile per termocoppie (TAU). Questo dispositivo
salda a punti il conduttore della termocoppia direttamente sul pezzo. Tale metodo di fissaggio della termocoppia
assicura una misura accurata della temperatura.
2.
Pulire (limare o molare) le irregolarità o la ruggine dal pezzo nel punto in cui verranno collegate le termocoppie.
3.
Pulire la zona in cui verrà posizionato il magnete per ridurre al minimo la resistenza. Posizionare il magnete il più
vicino possibile alle termocoppie.
4.
Spelare i cavi della termocoppia per circa 6 mm.
5.
Impostare la corrente di saldatura variabile del sistema di fissaggio (TAU) all’80% circa.
6.
Fissare uno dei conduttori spelati sulla punta delle pinze del sistema di fissaggio.
Non far toccare contemporaneamente entrambi i conduttori della termocoppia con le pinze quando si alimenta il sistema di fissaggio della
termocoppia (TAU). Questo causerebbe infatti la fusione del conduttore della termocoppia con le pinze anziché con il pezzo.
7.
Premere l’estremità del conduttore sul pezzo perpendicolarmente alla superficie e mantenere una pressione
costante. Assicurarsi che il sistema TAU sia alimentato e caricato ed attendere l’accensione della spia per
iniziare la saldatura.
8.
Preme il pulsante di scarica, saldando il conduttore al pezzo. Si deve sentire un scricchiolio netto e vedere un
leggero bagliore dell’arco elettrico.
9.
Ripetere il processo con l’altro conduttore, posizionandolo approssimativamente ad una distanza di 6 mm dal
primo. Predisporre una termocoppia di riserva e fissare entrambe le termocoppie con una fascetta o del nastro
di fibra ad una distanza di circa 460 mm dai punti di fissaggio delle termocoppie stesse.
10.
Piegare accuratamente i conduttori in modo da portarli ad essere paralleli al pezzo. Questo serve anche per
verificare la solidità della saldatura. Se la saldatura mostra segni di rottura, rimuovere il conduttore, spelarlo
nuovamente e ripetere il processo.
Fascia o nastro
Conduttori delle
termocoppie
804 322-A
OM-222 166 Pagina 18
3-17. Utilizzo di termocoppie a contatto
Le termocoppie saldate, di cui si è parlato in precedenza, possono essere usate per operazioni di preriscaldamento
o ricottura di distensione. Come alternativa, nelle applicazioni di preriscaldamento, si può usare un sensore
di temperatura a contatto*. Tale sensore elimina la necessità di saldare le termocoppie e può spostarsi durante
il processo di preriscaldamento, consentendo di misurare le temperature in varie zone del giunto.
La rimozione della sonda a contatto produce una diminuzione di temperatura di breve durata sul registratore di temperatura, se usato.
Il sensore di temperatura a contatto può essere collegato alla prolunga per termocoppia o ad una prolunga di cavo
armato Tipo K da 635 mm (25 ft)*. È necessaria una di queste prolunghe per ciascun sensore.
Nelle applicazioni di preriscaldamento, la termocoppia deve essere posizionata sotto l’induttore. Le temperature sul
giunto di saldatura possono essere misurate con matite termosensibili per verificare la temperatura di
preriscaldamento.
Le termocoppie saldate sono normalmente usate nelle applicazioni di ricottura di distensione grazie alla loro
precisione.
*Vedi documentazione prodotto per i codici parte.
3-18. Posizionamento della sonda di temperatura
1
Termocoperta
2
Sonda di temperatura
Posizionare la sonda di temperatura
tra la termocoperta ed il materiale
metallico. La sonda deve essere in
contatto con materiale da scaldare.
La punta della sonda deve essere
posizionata circa al centro della
termocoperta, in un punto qualunque
rispetto alla sua lunghezza.
1
2
804 321-A
OM-222 166 Pagina 19
SEZIONE 4 − COMPONENTI E COMANDI
4-1. Comandi
3
4
5 6
7 10
9
8
11
18
16
17
2
15
14
13
19
12
1
803 995-B
Quando viene premuto un pulsante del
quadro di comando, si accende una
spia gialla che ne indica l’attivazione.
1 Interruttore principale (ON/OFF)
Usare l’interruttore per accendere
e spegnere il generatore.
2 Display temperatura TC1−4
Visualizza
la
temperatura
delle
termocoppie da 1 a 4.
3 LED di controllo delle termocoppie
I LED indicano quali termocoppie (1−4)
sono utilizzate per controllare il processo di
riscaldamento.
4 LED dell’unità di temperatura
I LED indicano l’unità di misura della
temperatura utilizzata (°F o ° C).
5 LED di Guasto
Questo LED si accende per indicare una
condizione di guasto della macchina.
6 LED di Limite
Questo LED si accende per indicare una
OM-222 166 Pagina 20
condizione di limite di funzionamento
del sistema.
7 LED di Riscaldamento attivato
Il LED si accende per indicare che il
generatore di potenza è alimentato.
8 Tasto Stop
Tale pulsante serve per interrompere
un processo di riscaldamento.
9 Tasto Hold (Mantieni)
Questo pulsante serve per mantenere
attivo un processo di riscaldamento.
10 Tasto Run (Esegui)
Il pulsante serve per attivare un processo
di riscaldamento.
11 Tasto Cursore
Questo pulsante serve per spostare
il cursore di selezione sul display LCD da
4 x 40 caratteri (articolo 18).
12 Tasto di Programma
Questo tasto si usa per programmare
il controllo di processo.
13 Tasto di Stato
Serve per visualizzare lo stato attuale
di funzionamento, in tempo reale.
14 Tasto dei Parametri
Serve per visualizzare in tempo reale i
parametri di funzionamento del generatore.
15 Tasto del Refrigeratore
Serve per attivare o disattivare
il refrigeratore.
16 Tasto Aumento
Serve per aumentare i valori visualizzati
sullo schermo di configurazione.
17 Tasto Diminuzione
Serve per diminuire i valori visualizzati sullo
schermo di configurazione.
18 Display LCD 4 x 40
Visualizza la programmazione, lo stato
di funzionamento, i parametri, le condizioni
di errore ed i limiti del sistema, oltre alla
guida per l’individuazione dei guasti.
19 Prese della termocoppia in ingresso
Servono per collegare gli ingressi delle
termocoppie di tipo K.
SEZIONE 5 − CONFIGURAZIONE E MESSA IN FUNZIONE
5-1. Attrezzatura di sicurezza
1
2
Durante il funzionamento della macchina
indossare i seguenti dispositivi di protezione:
1
Guanti isolanti asciutti
2
Occhiali protettivi con schermi laterali
NON INDOSSARE anelli od orologi mentre
la macchina è in funzione.
sb3.1* 1/94
5-2. Descrizione del sistema
Il generatore per riscaldamento ad induzione ProHeat 35 è progettato per funzionare sia con raffreddamento ad aria
sia con raffreddamento a liquido. In funzione del tipo di sistema (raffreddato ad aria o a liquido), il generatore viene
configurato automaticamente per funzionare e fornire l’uscita appropriata al tipo di testa di riscaldamento collegata.
Uno speciale sistema di identificazione, incorporato all’interno del connettore della prolunga, fornisce le informazioni
necessarie affinché il generatore possa autoconfigurarsi riconoscendo il tipo di prolunghe collegate ai suoi connettori
di uscita.
Progettato per fornire un solo livello di potenza (fino a 35 kW), il generatore ProHeat 35 è dotato di due connettori
collegati in parallelo all’uscita del generatore. Il sistema è stato concepito per funzionare con una sola prolunga oppure
con due prolunghe di uscita.
Se si usa una sola prolunga di uscita, OCCORRE posizionare un tappo protettivo (fornito con il generatore)
sul connettore di uscita non utilizzato. Se si usano due prolunghe, esse DEVONO essere dello stesso tipo (entrambe
raffreddate ad aria o entrambe a liquido), altrimenti il generatore non funziona (in questo caso, il tappo protettivo non
serve). Quando si usano due prolunghe e due teste di riscaldamento sul generatore, le lunghezze delle prolunghe e
delle teste di riscaldamento DEVONO essere identiche (vedi Sezione 3-8).
Il ProHeat 35 è un sistema intelligente: è infatti in grado di regolare la potenza di uscita se i parametri di funzionamento
interni o le temperature interne raggiungono o superano i limiti preimpostati (vedi Sezione 8).
5-3. Configurazione generatore/sistema
Per accedere allo schermo di configurazione del sistema, premere contemporaneamente i tasti Parametri
e Programma
kW
A
V
Hz
; sul display vengono visualizzate le seguenti indicazioni:
Schermo di configurazione del sistema
Degree Units (Unità di temperatura): >F
Tolerance (Tolleranza)...: ±25
SYSTEM SETUP (CONFIGURAZIONE DI SISTEMA)
Backlight (Retroilluminazione): Yes (Sì)
Input Type (Tipo di ingresso)..: K TC Control Mode (Modo di controllo): Manual (Manuale)
Power Output (Potenza erogata): 35 kW System Lock (Blocco sistema): No
Per modificare un’impostazione:
Premere il tasto Cursore
Premere il tasto Aumento
per spostare il cursore sul parametro da modificare
o Diminuzione
per selezionare il parametro di configurazione
desiderato.
OM-222 166 Pagina 21
Possibili selezioni:
Degree Units (Unità di temperatura): °F / °C
Tolerance (Tolleranza): da ±5 a 99 in °F (da ±3 a 55 in °C)
Backlight (Retroilluminazione): Yes (Sì) / No
Input Type (Tipo di ingresso): K TC
Control Mode (Modo di controllo): Temp (Temperatura) / Manual (Manuale) / Remote / Time (Tempo)
Power Output (Potenza erogata): da 1 a 35
Blocco sistema (System Rock): Sì / No
Degree Units (Unità di temperatura) −
o Diminuzione
premere i tasti Aumento
per selezionare
l’unità di misura della temperatura. Sulla base della selezione effettuata si accende il LED corrispondente:
°F / °C.
Il valore predefinito è °F.
Quando si passa da °F a °C, vengono convertiti i valori relativi ai programmi memorizzati: temperatura
di inizio e fine riscaldamento, temperatura di condizionamento, velocità di riscaldamento, e tolleranza
di temperatura.
Tolerance (Tolleranza) − premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per selezionare la tolleranza
di temperatura desiderata.
Il valore di fabbrica è ±25 °F.
Backlight (Retroilluminazione) − premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per attivare (On)
o disattivare (Off) la retroilluminazione del display LCD.
Il valore di fabbrica è On (Acceso).
Input Type (Tipo di ingresso) − premere il tasto Aumento
o Diminuzione
per selezionare
o Diminuzione
per selezionare il
il dispositivo di rilevamento temperatura Desiderato.
Il valore di fabbrica nonché l’unico valore selezionabile è K TC.
Control Mode (Modo di controllo) − premere il tasto Incremento
metodo di controllo del sistema desiderato: Temperatura, Remoto, Manuale o Potenza nel Tempo (Tempo). Per
maggiori dettagli sui metodi di controllo, vedi Sezione 5-4.
Il valore predefinito è il controllo basato sulla temperatura.
Power Output (Potenza erogata) − premere il tasto Aumento
o Diminuzione
per regolare
o Diminuzione
per bloccare
la massima potenza erogata dal generatore.
Il valore di fabbrica è 35 kW.
System Lock (Blocco del sistema) − premere i tasti Aumento
o sbloccare l’interfaccia operatore per impedire la modifica non autorizzata dei programmi. Yes (Sì) indica che
il sistema è bloccato; No indica che il sistema è sbloccato.
Il valore di fabbrica è No (sbloccato).
Tutti i parametri nella Configurazione di sistema sono di tipo generale e tutte le modifiche effettuate ai parametri di configurazione del sistema
vengono applicate a tutti i programmi.
OM-222 166 Pagina 22
Per riportare il sistema alle impostazioni predefinite di fabbrica, spegnere il generatore ed attendere che si spenga
il display. Accendere il generatore. Quando il display si riaccende, premere e tenere premuti i tasti Aumento
e Diminuzione
. Viene visualizzato il messaggio: Press Program to reset factory default (Premere il tasto
Programma per ripristinare i valori di fabbrica). Rilasciare i tasti Aumento
il tasto Programma
e Diminuzione
e premere
.
5-4. Programmazione
La programmazione consente all’operatore di impostare un programma per un particolare processo di riscaldamento.
Le selezioni disponibili sono Temperatura, Remoto, Manuale o Potenza nel tempo (Tempo).
5-4-1.
Controllo basato sulla temperatura
Il controllo basato sulla temperatura fa funzionare il sistema e controlla il processo di riscaldamento sulla base dei
valori di retroazione della temperatura provenienti dalle termocoppie. Per poter usare questa modalità di
funzionamento è necessaria la presenza di almeno una termocoppia, altrimenti il sistema non funziona. All’interno
del modo di controllo basato sulla temperatura sono disponibili quattro diversi processi: Preheat
(Preriscaldamento), Bakeout (Cottura), PWHT (Trattamento termico post saldatura) e Custom Program
(Programma personalizzato).
Premere il tasto Programma per accedere al modo programmazione. Usare il tasto cursore per spostare il cursore
sul processo desiderato, quindi premere nuovamente il tasto Programma per selezionare il processo.
5-4-1-1. Preheat (Preriscaldamento)
Il processo di preriscaldamento è un metodo semplice per scaldare il materiale ad una temperatura desiderata e
per mantenere tale temperatura per un dato periodo di tempo. Quando viene selezionato questo processo, sul
display LCD vengono visualizzate le seguenti informazioni:
Schermata per il Preriscaldamento
Mode (Mode)..................: Preheat (Preriscaldamento)
Control TC (TC Controllo)....: 1
Temperature (Temperatura)....: 400
Soak Time (Tempo di condiz.)..: 01:00:00
La posizione predefinita del cursore è a fianco dell’indicazione Control TC (TC Controllo). Premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per selezionare il numero delle termocoppie di controllo da usare nel programma.
Le possibilità sono: 1, 1,2, 1,2,3, o 1,2,3,4. TC1 DEVE sempre essere una termocoppia di controllo.
Le termocoppie da TC2 a TC4 possono essere usate per il controllo ed il monitoraggio. Quando una termocoppia
viene selezionata come termocoppia di controllo, il LED a fianco del display a sette segmenti di accende.
Usare il tasto Cursore
per spostare il cursore nella posizione desiderata (Temperatura o Tempo di
condizionamento) e premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per modificare il valore del parametro
selezionato.
I valori di temperatura minimo e massimo per il preriscaldamento sono 0 e 1450 F (−18 e 788 C). I valori minimi e massimi del tempo di
condizionamento sono 0 e 100 ore. Quando il sistema utilizza termocoperte raffreddate ad aria, il valore massimo di temperatura è 400 F (204
C). Se l’impostazione del programma è al di sopra di 400 F (204 C), viene visualizzato la seguente schermata sul display LCD quando viene
premuto il tasto Run (Esegui):
OM-222 166 Pagina 23
Schermata con messaggio di massima temperatura
Cannot enter Run mode (Impossibile accedere al modo funzionamento)
Le impostazioni di temperatura programmate superano i limiti
di funzionamento del sistema con raffreddamento ad aria
(400 F, 204 C)
5-4-1-2. Bake-Out (Ricottura)
Il processo di cottura consente all’operatore di programmare una temperatura, un tempo di condizionamento e,
se lo si desidera, anche una velocità di raffreddamento dalla temperatura di cottura. Quando si seleziona questo
processo, sul display vengono visualizzate le seguenti indicazioni:
Schermata per il processo di Cottura
Mode (Modo).......................: Bake-Out (Cottura)
Control TC (TC Controllo)..........:>1
Soak Temp. (Temp. condiz.)........: 600 Soak Time (Tempo condiz.): 01:00:00
Cool Temp. (Temp. raffreddamento.): 200 Cool Rate (Velocità raffredd.): 600 /Ora
La posizione predefinita del cursore è a fianco dell’indicazione Control TC (TC Controllo). Premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per selezionare il numero delle termocoppie di controllo da usare nel programma.
Le possibilità sono: 1, 1,2, 1,2,3, o 1,2,3,4. TC1 DEVE sempre essere una termocoppia di controllo.
Le termocoppie da TC2 a TC4 possono essere usate per il controllo ed il monitoraggio. Quando una termocoppia
viene selezionata come termocoppia di controllo, il LED a fianco del display a sette segmenti di accende.
Usare il tasto Cursore
per spostare il cursore nella posizione desiderata (Temperatura di condizionamento,
Tempo di condizionamento, Temperatura di raffreddamento o Velocità di raffreddamento) e premere i tasti
Aumento
o Diminuzione
per impostare il valore desiderato.
Le impostazioni minime e massime della temperatura di condizionamento e di raffreddamento per il trattamento sono 0 e 1450 F(−18 e 788 C).
I valori minimo e massimo del tempo di condizionamento sono 0 e 100 ore. I valori minimo e massimo delle velocità di raffreddamento sono
10 e 9999 /hr. Quando il sistema usa termocoperte raffreddate a liquido, la massima temperatura possibile è 400 F(204 C). Se il valore impostato
nel programma è maggiore di 400 F (204 C), viene visualizzato il seguente messaggio sul display LCD quando viene premuto il tasto Run:
Schermata con messaggio di massima temperatura
Cannot enter Run mode (Impossibile accedere al modo funzionamento)
Le impostazioni di temperatura programmate superano i limiti
di funzionamento del sistema con raffreddamento ad aria
(400 F, 204 C)
5-4-1-3. PWHT (Trattamento termico post saldatura)
Il processo di trattamento termico post saldatura consente all’operatore di programmare un trattamento termico
post saldatura in cui le temperature di inizio e fine (inizio salita e fine discesa) e le velocità di salita/discesa sono
uguali. Quando si seleziona questo processo, sul display vengono visualizzate le seguenti informazioni:
OM-222 166 Pagina 24
Schermata per il processo PWHT
Mode (Modo)......................: PWHT
Control TC (TC Controllo).........:>1,2
Ramp Temp (Temp. iniziale/finale): 200 Ramp Rate (Velocità di salita/discesa): 600 /Hr
Soak Temp. (Temp. condiz.).......: 400
Soak Time (Tempo condiz.): 01:00:00
La posizione predefinita del cursore è a fianco dell’indicazione Control TC (TC Controllo). Premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per selezionare il numero delle termocoppie di controllo da usare nel programma.
Le possibilità sono: 1, 1,2, 1,2,3, o 1,2,3,4. TC1 DEVE sempre essere una termocoppia di controllo.
Le termocoppie da TC2 a TC4 possono essere usate per il controllo ed il monitoraggio. Quando una termocoppia
viene selezionata come termocoppia di controllo, il LED a fianco del display a sette segmenti di accende.
Usare il tasto Cursore
per spostare il cursore sulla selezione desiderata (Temp. iniziale/finale, Velocità di
salita/discesa, Temperatura di condizionamento o Tempo di condizionamento), e premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per impostare il valore desiderato.
Temp. Condiz.
Tempo Condiz.
Velocità di salita/discesa
Temp. di salita/discesa
Figura 5-1. Parametri di condizionamento
I valori minimo e massimo della temperatura di salita/discesa per il processo PWHT sono 0 e 1450 F (−18 e 788 C). I valori minimo e massimo
delle velocità di salita e discesa sono 10 e 9999 F/ora (6 e 5555 C/ora). Le temperature di condizionamento minima e massima sono 0 e 1450
F (−18 e 788 C). I tempi di condizionamento minimo e massimo sono 0 e 100 ore. Quando il sistema usa termocoperte raffreddate ad aria, il
massimo valore della temperatura è 400 F (204 C). Se il valore impostato nel programma è maggiore di 400 F (204 C), viene visualizzato il
seguente messaggio sul display LCD quando si preme il tasto Run.
Schermata con messaggio di massima temperatura
Cannot enter Run mode (Impossibile accedere al modo funzionamento)
Le impostazioni di temperatura programmate superano i limiti
di funzionamento del sistema con raffreddamento ad aria
(400 F, 204 C)
OM-222 166 Pagina 25
5-4-1-4. Custom Program (Programma personalizzato)
Nella funzione Programma personalizzato, l’operatore può creare un programma personalizzato con più passi o
programmi di trattamento termico non simmetrici in cui le velocità e le temperature di raffreddamento sono diverse.
Quando si seleziona questo processo, sul display vengono visualizzate le seguenti informazioni:
Questo è lo schermo che viene visualizzato al primo utilizzo del sistema. Se si usano dei programmi personalizzati, il display visualizza l’ultimo
programma personalizzato che è stato utilizzato.
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo)..............: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento).......:
1
Type (Tipo)..............: End (Fine)
Control TC (TC Controllo): 1
La posizione predefinita del cursore è accanto a Segment (Segmento di programma). Premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per aumentare o diminuire il numero di segmento, a meno che il tipo di segmento
non sia di tipo Fine. In questo caso, il numero di segmento passa automaticamente a segmento 1.
Usare il tasto Cursore
i tasti Aumento
per spostare il cursore sulla selezione desiderata (Tipo o Controllo TC) e premere
o Diminuzione
per impostare il valore desiderato. Quando il cursore si sposta sulla
selezione Type (Tipo), premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per cambiare il tipo di segmento,
scegliendo tra Step (Passo), Ramp (Rampa), Soak (Condizionamento) o End (Fine). Le funzioni di ciascun
segmento sono le seguenti:
Il segmento di tipo Step (Passo) aumenta la temperatura nel pezzo alla massima potenza programmata.
Si può programmare una temperatura fino a 1450° F (788° C).
Il segmento di tipo Ramp (Rampa) aumenta o diminuisce la temperatura nel pezzo con una velocità
di variazione controllata in gradi/ora. Si può programmare una temperatura massima di 1450° F (788° C)
ed una velocità di variazione massima di 9999° F/ora (5555° C/ora).
La funzione di condizionamento termico (Soak) mantiene la temperatura per un tempo predefinito. Le durate
minima e massima del trattamento sono di 0 e 100 ore.
Il segmento End (Fine) indica la fine del ciclo e l’interruzione dell’erogazione di potenza.
Funzione Step (Passo)
Quando il tipo è impostato su Step (Passo). vengono visualizzate le seguenti indicazioni:
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo)...........: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento)....:
1
Type (Tipo)...........:>Step (Passo)
Temperatura..........: 600
OM-222 166 Pagina 26
Usare il tasto Cursore
per spostare il cursore nella posizione Temperatura; in questo modo
si può impostare la temperatura iniziale usando i tasti Aumento
Premendo nuovamente il tasto Cursore
o Diminuzione
.
il programma viene avanzata al numero di segmento successivo.
Funzione Ramp (Rampa)
Quando il tipo è impostato su Ramp (Rampa), vengono riportate le seguenti indicazioni sul display:
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo)..............: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento).......:
1
Type (Tipo)..............: Ramp (Rampa)
Temperature (Temperatura): 600 Rampe Rate (Velocità di salita/discesa): 600 /Hr
Usare il tasto Cursore
per spostare il cursore in posizione Temperature (Temperatura) o Ramp
Rate (Velocità di salita/discesa) ed usare i tasti Aumento
o Diminuzione
per impostare il valore
desiderato.
Quando il cursore si trova nella posizione Ramp Rate (Velocità di salita/discesa), premendo nuovamente
il tasto Cursore
si fa avanzare automaticamente il programma al numero di segmento successivo.
OM-222 166 Pagina 27
Funzione Soak (Condizionamento)
Quando il tipo viene impostato su Soak (Condizionamento), vengono visualizzate le seguenti indicazioni
sul display:
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo).........................: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento)..................:
1
Type (Tipo)..........................:>Soak (Condizionamento)
Soak Time (Tempo di condizionamento)..: 00:01:00
Usare il tasto Cursore
per spostare il cursore nella posizione Soak Time (Tempo di condizionamento)
ed usare i tasti Aumento
o Diminuzione
per impostare il valore desiderato.
Quando il cursore si trova nella posizione Soak Time (Tempo di condizionamento), premendo nuovamente
il tasto Cursore
si fa avanzare automaticamente il programma al prossimo numero di segmento.
Funzione End (Fine)
Quando il tipo è impostato su End (Fine), lo schermo visualizzato sul display è il seguente:
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo).............: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento)......:> 2
Type (Tipo).............: End (Fine)
Control TC (TC Controllo): 1
L’unico parametro modificabile per il segmento di tipo End (Fine) è il numero di termocoppie. Usare il tasto Cursore
per spostare il cursore nella posizione TC Control (Controllo TC). Premere i tasti Aumento
o Diminuzione
per selezionare il numero delle termocoppie di controllo da usare nel programma.
Le possibilità sono le seguenti: 1, 1,2, 1,2,3, o 1,2,3,4. TC1 DEVE sempre essere una termocoppia di controllo.
Le termocoppie da TC2 a TC4 possono essere usate per il controllo ed il monitoraggio. Quando una termocoppia
viene selezionata come controllo, il LED a fianco del display a sette segmenti si accende.
Un programma personalizzato può contenere fino a 10 segmenti. Per visualizzare i parametri del programma,
posizionare il cursore sul segmento ed usare i tasti Aumento
o Diminuzione
per avanzare
attraverso i numeri di segmento fino al segmento di tipo End (Fine). Quando viene modificato un numero di
segmento, sul display compaiono le informazioni relative ai parametri del segmento selezionato.
OM-222 166 Pagina 28
Tipico programma personalizzato con 5 segmenti
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo)...........: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento)....:
1
Type (Tipo)...........:>Step (Passo)
Temperatura..........: 600
La temperatura sale a 600 gradi alla massima potenza programmata.
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo)...........: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento)....: 2
Type (Tipo)...........: Ramp (Rampa)
Temperature (Temperatura):>1250
Rampe Rate (Velocità di salita/discesa): 600 /Hr
Riscaldamento controllato fino a 1250 F con una velocità di variazione di 600 F/ora.
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo)...........: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento)....: 3
Type (Tipo)...........: Soak (Condizionamento)
Soak Time (Tempo di condizionamento)..:>01:00:00
Condizionamento a 1250 F per un periodo di 1:00.
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo)...........: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento)....: 4
Type (Tipo)...........:>Ramp (Rampa)
Temperature (Temperatura): 600
Rampe Rate (Velocità di salita/discesa): 600 /Hr
Raffreddamento controllato fino a 600 F con una velocità di 600 gradi/ora.
Schermata della programmazione personalizzata
Mode (Modo)...........: Custom Program (Programma personalizzato)
Segment (Segmento)....: 5
Type (Tipo)...........: End (Fine)
Control TC (TC Controllo): 1
Il segmento finale termina il trattamento termico. Il programmatore è impostato per controllare il processo tramite
quattro termocoppie.
OM-222 166 Pagina 29
5-4-2.
Controllo manuale
Il controllo manuale consente di programmare uno specifico livello di potenza per un dato periodo di tempo.
Quando si seleziona questo processo, vengono visualizzate le seguenti informazioni sul display:
Schermata per la programmazione manuale
Mode (Modo)....: Manual (Manuale)
Power (Potenza)..: 0.0 kW
Command (Comando).: 0.0 kW
Current (Corrente):
0 A
Run Time (Durata): 00:03:00
Voltage (Tensione):
0 V
Frequency (Frequenza): 4.5 kHz
Le uniche scelte programmabili sono Command power (Potenza di comando) e Run Time (Durata). Si può
impostare una potenza di comando di 35 kW (sulla base della potenza massima selezionata nello schermo di
configurazione) per una durata massima di 99 ore, 59 minuti, 59 secondi.
Potenza, corrente, tensione e frequenza di funzionamento sono visualizzate nella parte sinistra del display.
Per riportare il sistema alle impostazioni predefinite di fabbrica, spegnere il generatore ed attendere che si spenga
il display. Accendere il generatore. Quando il display si riaccende, premere e tenere premuti i tasti Aumento
e Diminuzione
. Viene visualizzato il messaggio: Press Program to reset factory default (Premere il tasto
Programma per ripristinare i valori di fabbrica). Rilasciare i tasti Aumento
il tasto Programma
5-4-3.
e Diminuzione
e premere
.
Controllo a distanza
Se nella schermata di configurazione del sistema si seleziona il modo di controllo Remoto, viene visualizzata la seguente schermata per la
programmazione:
Mode....: Remote
Power..:
Run Time:>00:03:00
Current:
0 A
Voltage:
0 V
Frequency:
0.0 KW
4.5 KHz
Il tempo è l’unico parametro che può essere impostato. I valori vanno da 0 a 99:59:59.
5-4-4.
Controllo Potenza nel Tempo
Il controllo di Potenza nel tempo fa funzionare il sistema e controlla il processo di riscaldamento in base alla durata
ed alla potenza programmate.
Premere il tasto Programma per accedere al modo programmazione. Usare il tasto cursore per scorrere in
sequenza le voci Modo, Segmento, Tipo, Potenza e Tempo.
OM-222 166 Pagina 30
Mode...: Timed
Segment:
1
Type...:>Power Level
Power..:
0.0 KW
Time: 00:00:00
La posizione predefinita del cursore è di fianco alla voce Programma. Premere il tasto Aumento
o Diminuzione
il tasto Incremanto
. Usare il tasto cursore
o Diminuzione
per spostare il cursore sulla selezione desiderata e premere
per cambiare il valore dell’impostazione desiderata.
Possibili selezioni. Temporizzato:
Segmento: 1 − 10
Tipo: Livello di potenza, Pendenza, Fine
Potenza: 0,0 − 35
Tempo: 00:00:00 − 99:59:59 o infinito
5-5. Stato di Funzionamento
Lo Stato di Funzionamento consente all’operatore di controllare lo stato di un programma durante il riscaldamento.
In funzione del modo di controllo selezionato (Temperatura o Manuale) e del modo di controllo della temperatura
(Preriscaldamento, Cottura, PWHT o Personalizzato), vengono visualizzati diverse schermate sul display. Lo Stato di
Funzionamento serve per monitorare il processo e non prevede parametri selezionabili o modificabili.
5-5-1.
5-5-1-1.
Controllo basato sulla temperatura
Schermate relative allo Stato di
(Preriscaldamento, Cottura e PWHT)
Funzionamento:
Preheat,
Bake-Out
And
PWHT
Schermata dello Stato di Funzionamento
Mode (Modo)........................: Preheat (Preriscaldamento)
Target Temp (Temperatura obiettivo): −−−−
TC5:
77
TC6:
77
Countdown..........................: −−:−−:−−
Status (Stato)......................: Stopped (Arrestato)
Mode (Modo) visualizza il modo di programmazione (Preheat, Bake-Out, PWHT o Custom Program). Durante il
funzionamento attivo: Target Temp (Temperatura obiettivo) visualizza la temperatura da raggiungere sulla base
del programma specifico; Countdown visualizza il tempo residuo nel segmento di condizionamento; Status (Stato)
visualizza il tipo di segmento (step, soak, ramp, hold o stopped). TC5 e TC6 visualizzano la temperatura delle
termocoppie 5 e 6. Questa schermata serve solo per il monitoraggio.
5-5-1-2. Custom Program (Programma personalizzato)
Schermata dello Stato di Funzionamento
Modo (Mode)........................: Custom Program (Programma personalizzato)
Target Temp (Temperatura obiettivo): −−−−
Countdown.........................: −−:−−:−−
TC5:
77
TC6:
Segment (Segmento):
77
1
Status (Stato).....................: Stopped (Arrestato)
OM-222 166 Pagina 31
Durante il funzionamento attivo: Target Temp (Temperatura obiettivo) visualizza la temperatura da raggiungere in
funzione del segmento attivo; Countdown visualizza il tempo residuo in un segmento di condizionamento; Status
(Stato) visualizza il tipo di segmento (step, soak, ramp, hold o stopped) del segmento attivo ed il suo numero. TC5
e TC6 visualizzano la temperatura delle termocoppie 5 e 6. Questa schermata serve solo per il monitoraggio.
5-5-2.
Controllo manuale
Schermata dello Stato di Funzionamento
Mode (Modo)........: Manual (Manuale)
TC5:
77
Power (Potenza)....:
TC6:
77
0.0 kW
Countdown..........: −−:−−:−−
Status (Stato).....: Stopped (Arrestato)
Durante il funzionamento attivo: Power (Potenza) visualizza la potenza effettiva erogata dal generatore; Countdown
visualizza la durata residua del ciclo di riscaldamento; Status (Stato) indica se il sistema è in funzione o è stato
arrestato. TC5 e TC6 visualizzano la temperatura delle termocoppie 5 e 6. Questa schermata serve solo per il
monitoraggio.
Non può essere effettuata alcuna modifica alla schermata dello stato di funzionamento; i tasti Cursore, Aumento e Diminuzione non funzionano.
5-5-3. Controllo a distanza
Mode.....: Remote
TC5: 77
Power....:
TC6: 77
0.0 KW
Countdown: 00:00:00
Status...: Stopped
Durante il funzionamento attivo, il parametro Power (Potenza) indica la potenza effettiva erogata dal generatore;
Countdown (Conto alla rovescia) visualizza il tempo rimanente del ciclo di riscaldamento; Status (Stato) indica
se il sistema è in funzione o è inattivo. Questa schermata serve solo per il monitoraggio.
Non può essere eseguita alcuna modifica alla schermata di stato di funzionamento ed i tasti Cursore, Incremento e Diminuzione non sono attivi.
5-5-4. Controllo Potenza nel Tempo
Mode...: Power vs Time
TC5: 77
Segment:
TC6: 77
1
Type...: End
Power..:
0.0 KW
Countdown: 00:00:00
La funzione Modo visualizza il modo di controllo. Inoltre, viene visualizzato il segmento di programma attuale, il tipo
di segmento, il livello di potenza corrente ed il tempo residuo del segmento corrente.
5-6. Parametri
Durante il funzionamento attivo: la schermata Parametri consente all’operatore di monitorare i parametri
di erogazione del generatore. Questi parametri comprendono la potenza, la corrente, la tensione e la frequenza
di uscita. Inoltre, vengono anche visualizzate le temperature delle termocoppie TC5 e TC6. La schermata Parametri
serve solo per il monitoraggio e non prevede grandezze selezionabili o modificabili.
OM-222 166 Pagina 32
Schermata Parametri
Power (Potenza)......:
0.0 kW
TC5:
77
Current (Corrente)...:
0 A
TC6:
77
Voltage (Tensione)...:
0 V
Frequency (Frequenza).: 4.5 kHz
5-7. Refrigeratore
Il tasto Refrigeratore
serve per accendere o spegnere il refrigeratore sui sistemi che utilizzano cavi di uscita
raffreddati a liquido. I sistemi che usano cavi di uscita raffreddati a liquido non erogano potenza se il refrigeratore non è
acceso. Se il refrigeratore non viene attivato prima di iniziare un ciclo di riscaldamento, il sistema avvia
automaticamente il refrigeratore quando viene premuto il tasto Run
. Premendo il tasto Stop
non si
spegne il refrigeratore. Esso infatti deve essere spento separatamente usando l’apposito tasto Refrigeratore
.
Quando il generatore eroga potenza, il refrigeratore non può essere spento. Se il tasto Refrigeratore
viene premuto quando il generatore è in funzione, sul display viene visualizzato il seguente messaggio:
Schermata Messaggi del refrigeratore
Il refrigeratore non può essere spento mentre
l’erogazione è attivata
Il tasto Refrigeratore non è attivo quando non viene rilevato alcun refrigeratore e non è collegato alcun cavo di uscita con refrigerazione a liquido.
5-8. Funzionamento in tempo reale
Ogni volta che la macchina viene accesa, essa esegue una routine di controllo del sistema che comprende la verifica
della comunicazione tra le schede elettroniche per verificare che non vi siano problemi di isolamento nel circuito di
uscita. Durante questa routine, tutti i display ed i LED si accendono e sul display compare l’indicazione:
Schermata dei Messaggi di Accensione
ProHeat
Revisione Firmware X.XX
Copyright (c) 2005 − 2009
Miller Electric Mfg. Co.
X.XX indica il numero di revisione del firmware installato sulla macchina.
Se viene rilevato un errore durante questa routine di controllo, il LED di guasto del sistema si accende e viene
visualizzato un messaggio di errore sul display (vedi Sezione 8-5).
Quando la routine di controllo viene completata senza errori, l’interfaccia utente ritorna ad essere la seguente:
Il LED del tasto Stop
si accende per indicare che nessun ciclo di riscaldamento è attualmente in corso.
OM-222 166 Pagina 33
I display di temperatura visualizzano la temperatura effettiva delle termocoppie. Se non è collegata alcuna
termocoppia, il display indica OPEN (APERTO).
I LED di controllo si accendono per indicare il numero delle termocoppie di controllo dell’ultimo programma
eseguito.
La spia corrispondente all’unità di temperatura corretta (°F o °C) si accende.
Il display torna a visualizzare la schermata dello stato di esecuzione dell’ultimo programma usato ed il LED
del tasto di Stato
si accende.
Se non vengono riscontrate condizioni di guasto o di superamento dei limiti operativi, le spie di stato restano
spente.
Dopo che è stata completata la procedura di configurazione del programma desiderato (vedi Sezione 5-3), premendo
il tasto Run
pulsante Run
si inizia un ciclo di riscaldamento. Quando si avvia l’esecuzione di un programma, il LED giallo del
si accende; anche il LED blu (riscaldamento) si accende, indicando che l’induttore è alimentato.
Il ciclo continua fino a che non viene raggiunta la fine del programma oppure non viene premuto il tasto Stop
.
Il sistema è dotato di una funzione di hold (mantenimento) che mantiene una data temperatura o mantiene il tempo
di condizionamento di qualsiasi programma attivo controllato in temperatura. Premendo il tasto Hold
viene
attivata la funzione di hold durante l’esecuzione di un ciclo. Se il sistema non si trova nel modo di funzionamento,
sul display viene visualizzato il seguente messaggio:
Schermata col messaggio di Hold
Must be running to enter Hold mode (Il sistema deve
essere in funzione per poter accedere al modo Hold)
Inoltre, quando il sistema funziona nel modo di funzionamento Manuale, il tasto Hold
Se il sistema funziona nel modo di funzionamento Manuale, premendo il tasto Hold
il seguente messaggio sul display:
Schermata col messaggio di Hold
Hold mode not available when temperature control is
not active (Modo Hold non disponibile quando il
controllo di temperatura non è attivo)
OM-222 166 Pagina 34
non è abilitato.
viene visualizzato
Premendo il tasto Hold
si attiva la funzione di hold durante l’esecuzione di un programma controllato in
temperatura. Mentre si trova nel modo hold, i parametri del programma in esecuzione possono essere modificati.
Il ciclo continua fino a che non viene premuto il tasto Run
. Una modifica dei parametri del programma durante
la modalità hold non modifica il programma originale. I parametri del programma originale vengono conservati per il
ciclo di riscaldamento successivo.
Per effettuare modifiche ad un programma durante la sua esecuzione, premere il tasto Hold
: il LED giallo
si spegne. Quando si trova nel modo hold, il sistema mantiene
si accende e il LED giallo del tasto Run
la temperatura effettiva della termocoppia più calda durante la modifica del programma.
Premere il tasto Programma
: il LED giallo si accende. Il display passa a visualizzare il modo
di funzionamento attuale oppure il segmento corrente di un programma personalizzato.
Usare il tasto Cursore
Premere i tasti Aumento
Premere il tasto Run
giallo del tasto Hold
per spostare il cursore sul parametro da modificare.
o Diminuzione
per effettuare le modifiche desiderate.
per riprendere l’esecuzione del programma: il LED giallo si accende e il LED
si spegne.
Nel modo di Hold è possibile cambiare qualsiasi parametro del programma (temperature, velocità di variazione, tempi
o numeri delle termocoppie). In un programma personalizzato, si può cambiare ogni segmento; tuttavia, se in un
programma l’esecuzione di un segmento è già terminata, la modifica effettuata ai parametri di tale segmento non
influenzano il programma in esecuzione.
Premere il tasto Stop
per terminare il programma.
OM-222 166 Pagina 35
5-9. Caratteristiche di funzionamento del sistema
Il generatore eroga una corrente alternata ad alta frequenza che alimenta l’induttore e crea un campo magnetico che
produce il riscaldamento del pezzo. Le caratteristiche di erogazione del generatore sono funzione della
configurazione, del tipo e del numero di induttori usati, come indicato dalla seguente tabella:
Tabella 5-1. Caratteristiche di erogazione del generatore
Tipo di uscita
Singola e doppia con
raffreddamento ad aria
Corrente massima
Tensione massima
Gamma di frequenza
250 A per uscita per 15 minuti.
Dopo 15 minuti, la potenza
viene limitata portando
l’erogazione di corrente a 150 A
per ciascuna uscita per il
funzionamento continuo.
700 V
5 − 25,7 kHz
Vedi Nota 1
700 V
25,7 − 30 kHz
350 A
700 V
5 − 20 kHz
Singola, con raffreddamento
a liquido
Doppia, con raffreddamento
a liquido
Vedi Nota 2
700 V
20 − 30 kHz
350 A per uscita /700 A totali
700 V
5 − 20 kHz
Vedi Nota 2
700 V
20 − 30 kHz
300
Nota
1: Nella gamma di
frequenze comprese tra 25,7 e
30 kHz, la massima corrente di
uscita diminuisce linearmente
da 250 a 175 A per uscita.
Indipendentemente
dalla
frequenza, dopo 15 minuti la
corrente massima di uscita
viene ridotta a 150 A per
ciascuna uscita.
Uscita con raffreddamento ad aria
Corrente massima per uscita
250
200
150
100
50
0
5
25.7
Frequenza (kHz)
30
Nota
400
2: Nella gamma di
frequenza comprese tra 20 e
30 kHz, la corrente massima di
uscita decresce linearmente
da 350 a 175 A per ciascuna
uscita.
Uscita con raffreddamento a liquido
Corrente massima per uscita
350
300
250
200
150
100
50
0
OM-222 166 Pagina 36
5
Frequenza (kHz)
20
30
SEZIONE 6 − MANUTENZIONE
6-1. Manutenzione ordinaria
Scollegare l’alimentazione prima di effettuare la manutenzione.
= Controllare
= Cambiare
= Pulire
* Deve essere fatto da un Tecnico Autorizzato.
Ogni 3
mesi
2
Etichette danneggiate
o illeggibili
2
1
Contatti del connettore
di uscita
Sottoporre a
manutenzione
più frequente durante periodi
di uso intenso.
= Sostituire
2
Fonte
Sezione
3-8, 3-13
1
Prese del cavo di rilevamento della tensione di terra
Quadro di interfaccia
utente
1
Integrità della spina di
protezione e sostituirla se
necessario
Ogni 6
mesi
Cavi rovinati
Sezione 8-8
Interno
Ogni
anno
Sections
6-2, 6-3
Verificare la calibrazione
del sistema
OM-222 166 Pagina 37
6-2. Attrezzatura di verifica della calibrazione
1
1
3
Calibratore per termocoppie (TC)
Calibratore consigliato:
o equivalente.
2
2
Fluke
n° 714
Mini connettore tipo K
Connettore consigliato: Fluke n° 80CK−M
o equivalente.
È necessaria una certa lunghezza del filo
della termocoppia di tipo k. Collegare il filo
4
rosso al negativo e quello giallo al positivo
quando si cablano i connettori.
3
Connettore maschio tipo K a 2 pin
Connettore consigliato: Newport
n° OST−K−M o equivalente
4
Etichetta di calibrazione
Etichetta suggerita per l’articolo
Q−CEES QCC306BU o equivalente.
5
Voltmetro digitale di precisione (DVM)
5
6
I tester consigliati sono il tester Agilent
o il tester Hewlett Packard modello
34401A o equivalente. Il tester digitale
(DVM) deve essere in grado di leggere
le posizioni decimali (0,000).
6
Cavo di interconnessione
Il codice parte MILLER 300168 può essere
usato per collegare il registratore
al generatore CC.
6-3. Procedura di verifica della calibrazione
La verifica della calibrazione deve essere eseguita ogni anno. Utilizzare il Certificato di Calibrazione per registrare le informazioni di calibrazione.
Per registrare queste informazioni si può anche usare un foglio di calcolo.
6-3-1.
Preparazione del processo
1.
Interruttore principale spento
2.
Far collegare da un tecnico qualificato l’alimentazione principale al ProHeat 35.
3.
Accendere l’interruttore principale di ProHeat 35.
4.
Premere e mantenere premuto il tasto Programma, quindi premere il tasto Parametri per accedere al modo di configurazione.
5.
Premere il tasto cursore 4 volte per accedere alla riga del Modo di controllo.
6.
Premere il tasto Diminuzione passare al modo Manuale, se necessario.
7.
Premere il pulsante di Stato di funzionamento. (TC5 e TC6 vengono visualizzati nell’angolo in alto a destra del display).
8.
Far funzionare il sistema a vuoto per almeno 15 minuti prima di verificare la calibrazione.
9.
Accendere il calibratore per termocoppie e tester di precisione (DVM) Fluke 714. Lasciarli acesi per un minimo di 15 minuti per verificare
la calibrazione.
6-3-2.
Verifica Ingresso/Uscita calibratore per termocoppie
1.
Collegare il tester di precisione DVM (VCC visualizzata in migliaia) ad RC9. Si tratta del connettore the ProHeat 35. Cavo rosso sul pin 1
e cavo nero su pin 5.
2.
Impostare il calibratore per termocoppie (TC) a 382,0 °F oppure 194,5 °C. Collegarlo al jack di ingresso TC1 sul lato anteriore di ProHeat.
3.
Verificare che il display del calibratore per termocoppie (TC) visualizzi: (±3°F) o (±2°C). L’uscita RC9 ha una tolleranza di (±6°F) o (±3,3°C).
Il tester digitale visualizza 2,787 VCC (±0,038) (2,749 − 2,825).
4.
Inserire i valori indicati dal tester digitale nel certificato di calibrazione. Se si utilizza un foglio di calcolo personalizzato, seguire le istruzioni
riportate nel seguito.
La conversione tra tensione e temperatura prevede:
(Uscita VCC x 155) − 50 = °F
(Uscita VCC x 86,1) − 45,4 = °C
5.
Ripetere i passi 1.−4. per i jack di ingresso TC2 − e TC6.
Per TC2 sposare il cavo rosso del tester digitale di precisione sul pin 2 di RC9.
Per TC3 sposare il cavo rosso del tester digitale di precisione sul pin 3 di RC9.
Per TC4 sposare il cavo rosso del tester digitale di precisione sul pin 4 di RC9.
Per TC5 sposare il cavo rosso del tester digitale di precisione sul pin 6 di RC9.
Per TC6 sposare il cavo rosso del tester digitale di precisione sul pin 7 di RC9.
Nota: TC5 e TC6 vengono visualizzati nell’angolo in alto a destra del display.
6.
Ripetere i passi 1.−5. con il calibratore TC impostato a 882,0 °F o 472,2 °C, verificare che sul display del TC venga visualizzato (± 3°F)
o (± 2°C). L’uscita RC9 ha una tolleranza di (± 6°F) o (± 3,3°C). Il tester digitale indica 6,013 VCC (± 0,038) (5,975 − 6,041).
7.
Ripetere i passi 1.−5. con il calibratore TC impostato a 1382,0 °F per 750 °C, verificare che sul display del TC venga visualizzato (± 3°F)
o (± 2°C). L’uscita RC9 ha una tolleranza di (± 6°F) o (± 3,3°C). Il tester digitale indica 9,239 VCC (± 0,038) (9,201 − 9,277).
OM-222 166 Pagina 38
6-3-3.
Procedura finale
1.
Se il generatore ProHeat 35 era stato impostato su Temp (Temperatura) nel modo d controllo, seguire i passi 6-3-1, i passi 4.−6. per riportarlo
su Temperatura.
2.
Spegnere l’interruttore di alimentazione del ProHeat 35.
3.
Far scollegare l’alimentazione principale da un tecnico qualificato.
4.
Rimuovere il tester di precisione ed il calibratore per termocoppie.
5.
Completare l’etichetta di calibrazione ed apporla sull’unità subito sopra il display TC1.
I.D. No. (numero di serie scheda TC) Assicurarsi che il numero di serie coincida con quello della scheda all’interno della macchina.
Da (iniziali) Data (data di oggi)
Scadenza (inserire la data ad 1 anno da oggi)
6.
Stampare una copia del certificato da spedire con il ProHeat 35.
7.
Se si inseriscono i dati all’interno di un foglio di lavoro, salvare i dati.
Annotazioni
OM-222 166 Pagina 39
OM-222 166 Pagina 40
Calibration Date:
Re−Calibration Date:
A−232171−B 09/09/08
Calibrated Multimeter:
Thermocouple Calibrator:
Instrumentation Used:
CHANNEL
CHANNEL
CHANNEL
CHANNEL
CHANNEL
CHANNEL
1
2
3
4
5
6
PRIMARY STANDARD
382 (°F)
Voltage
Equivalent
Out (V)
Temp (°F)
PRIMARY STANDARD
1382 (°F)
Voltage
Equivalent
Out (V)
Temp (°F)
Serial Number:
Serial Number:
PRIMARY STANDARD
882 (°F)
Voltage
Equivalent
Out (V)
Temp (°F)
Company name
does hereby certify the above instrument was calibrated against standards
maintained by Company name
and meets or exceeds all published specifications.
The accuracy of these standards is directly traceable to the National Institute of Standards and Technology.
TCI Serial Number:
Certified by:
CERTIFICATE OF CALIBRATION
Com pany Nam e
Street
PO Box
City, State, Zip Code
OM-222 166 Pagina 41
Calibration Date:
Re−Calibration Date:
A−232171−B 09/09/08
Calibrated Multimeter:
Thermocouple Calibrator:
Instrumentation Used:
C H AN N E L
C H AN N E L
C H AN N E L
C H AN N E L
C H AN N E L
C H AN N E L
1
2
3
4
5
6
P R IM AR Y S T AN D AR D
1 94 (°C )
V o lta g e
E q u iv a le n t
O u t (V )
T em p (°C )
P R IM AR Y S T AN D AR D
75 0 (°C )
V o ltag e
E q u iva len t
O u t (V )
T e m p (°C )
Serial Number:
Serial Number:
P R IM AR Y S T AN D AR D
4 7 2 (°C )
V o ltag e
E q u iv a le n t
O u t (V )
T e m p (°C )
Company name
does hereby certify the above instrument was calibrated against standards
maintained by Company name
and meets or exceeds all published specifications.
The accuracy of these standards is directly traceable to the National Institute of Standards and Technology.
TCI Serial Number:
Certified by:
CERTIFICATE OF CALIBRATION
Com pany Nam e
Street
PO Box
City, State, Zip Code
SEZIONE 7 − PRECAUZIONI DI SICUREZZA
PER LE OPERAZIONI DI MANUTENZIONE
safety_ihtm2010−03ita
Proteggete voi stessi e gli altri — si prega di leggere e seguire le seguenti precauzioni.
7-1. Uso Simboli
PERICOLO! Indica una situazione pericolosa che, in assenza di contromisure, può causare lesioni gravi o
fatali. I possibili pericoli sono raffigurati dai simboli
contigui o spiegati nel testo.
Indica una situazione pericolosa che, in assenza di contromisure, può causare lesioni gravi o fatali. I possibili
pericoli sono raffigurati dai simboli contigui o spiegati
nel testo.
AVVISO − Indica dichiarazioni non connesse a possibili lesioni.
Indica istruzioni speciali.
Questo gruppo di simboli significa:
AVVERTENZA! Attenzione! Pericolo di ELETTROCUZIONE, PEZZI
IN MOVIMENTO e COMPONENTI CALDI. I simboli e le istruzioni per
evitare i pericoli sono riportati qui di seguito.
7-2. Pericoli durante le operazioni di manutenzione
L’ELETTRICITA’ STATICA può danneggiare le parti sul circuito.
I simboli seguenti vengono usati in tutto il presente manuale
per richiamare l’attenzione sui possibili rischi e per identificarli. In presenza di uno di questi simboli, fare attenzione e
seguire le istruzioni ad esso relative per evitare i rischi.
Indossare fascetta di messa a terra sul polso
PRIMA di maneggiare circuiti o parti.
Usare sacchi o scatole antistatica per immagazzinare, muovere o trasportare cartelle di
circuito stampato.
La manutenzione, le prove e le riparazioni su questa macchina devono essere effettuate esclusivamente da personale
qualificato.
Durante le operazioni di manutenzione, tenere lontane
eventuali terze persone, specialmente i bambini.
RISCHIO DI INCENDIO OD ESPLOSIONE.
Non posizionarle la saldatrice al di sopra o nelle
vicinanze di superfici combustibili.
Non eseguire la manutenzione sulla macchina
in prossimità di materiali infiammabili.
Le SCOSSE ELETTRICHE possono
uccidere.
Non toccare parti elettriche sotto tensione.
Spegnere il generatore dell’unità di riscaldamento ad induzione,
scollegare e bloccare l’alimentazione tramite l’interruttore di linea, i disgiuntori o scollegando la spina dalla presa di alimentazione oppure arrestando il motore prima della manutenzione a
meno che il tipo di manutenzione da eseguire non richieda che
l’unità sia alimentata.
I PEZZI DI METALLO VOLANTI o lo
SPORCO possono danneggiare gli
occhi.
Durante le operazioni di manutenzione, Indossare occhiali di sicurezza con schermi laterali o
visiera.
Fare attenzione a non far entrare in contatto attrezzi metallici,
componenti o fili tra loro durante le prove o le operazioni di manutenzione.
Isolarsi da terra sostando o lavorando su tappetini isolanti di dimensioni sufficienti ad evitare il contatto con il suolo.
Non lasciare saldatrici in manutenzione non presidiate.
Se questa procedura richiede che la saldatrice sia alimentata,
fa eseguire il lavoro esclusivamente da personale che conosce
bene e che rispetta le procedure di sicurezza standard.
IL RISCALDAMENTO AD INDUZIONE
può causare ustioni.
Quando si eseguono delle prove su saldatrici durante la manutenzione, usare una mano sola. Non mettere entrambe le mani
all’interno della saldatrice. Mantenere una mano libera.
Non toccare le parti calde a mani nude.
Attendere che le parti scaldate o l attrezzatura
si raffreddino prima di effettuare qualsiasi operazione su di esse.
Scollegare i conduttori di alimentazione dalla rete di alimentazione
non alimentata PRIMA di spostare un generatore di un’unità di riscaldamento ad induzione.
Sulle saldatrici ad inverter, è presente una TENSIONE
CONTINUA ELEVATA ANCHE DOPO l’interruzione
dell’alimentazione.
Spegnere il generatore, aprire l’interruttore di linea e scaricare i
condensatori seguendo le istruzioni riportate nella Sezione Individuazione dei guasti prima di toccare qualsiasi parte.
OM-222 166 Pagina 42
Non toccare o spostare la testa/induttore durante il processo di riscaldamento.
Tenere gioielli e gli altri oggetti personali metallici lontani dalla testa/
induttore durante il riscaldamento.
Per movimentare parti calde, usare gli attrezzi adatti e/o indossare
guanti per saldatura e indumenti spessi e isolati per prevenire bruciature.
I COMPONENTI ESPLOSIVI possono
causare lesioni.
Quando viene data tensione agli inverter, i
componenti difettosi possono esplodere o causare l’esplosione di altri componenti.
Indossare sempre la visiera e guanti lunghi
quando si esegue la manutenzione degli inverter.
SCOSSE ELETTRICHE durante le
misurazioni.
Spegnere il generatore dell’unità di riscaldamento ad induzione prima di effettuare o modificare i collegamenti dei fili del tester.
Usare almeno un cavo di misura che abbia una
molletta di tenuta tipo una pinza a coccodrillo.
Leggere le istruzioni della strumentazione di misura.
LE PARTI IN CADUTA
causare ferimenti.
possono
Usare la vite ad occhio per sollevare solo la
macchina e NON le parti mobili, le bombole di
gas o qualsiasi altro accessorio.
Usare un’apparecchiatura adeguata per
sollevare la macchina.
Nel caso si usassero carrelli con forche ai fini di spostare la
macchina, assicurarsi che tali forche siano di una lunghezza
sufficiente a raggiungere il lato opposto della macchina stessa.
Seguire le istruzioni riportate nel Manuale applicativo
dell equazione NIOSH per le attività di sollevamento, versione
aggiornata (Pubblicazione N 94–110) quando si sollevano
manualmente parti o apparecchiature pesanti.
LE PARTI IN MOVIMENTO possono
causare ferimenti.
Tenersi lontani da parti in movimento quali i volani.
Se necessario, per la manutenzione e la riparazione dei guasti,
far rimuovere gli sportelli, i pannelli, i coperchi o le protezioni solo
da personale qualificato.
Tenere mani, capelli, indumenti non aderenti e attrezzi lontani
dalle parti in movimento.
Rimontare gli sportelli, i pannelli, i coperchi e le protezioni quando la manutenzione è terminata e prima di collegare il connettore
di alimentazione.
CAMPI ELETTROMAGNETICI (EMF)
possono influenzare il funzionamento dei dispositivi medicali impiantati
(pace−maker ecc.)
I portatori di pacemaker o di altri dispositivi medici impiantati devono tenersi lontani dalle aree
operative fino a che non si abbia avuto parere
positivo da parte del medico e del costruttore di
detti dispositivi.
L’USO ECCESSIVO può causare
SURRISCALDAMENTO dell’apparecchiatura.
Permettere che l’apparecchiatura si raffreddi;
seguire il ciclo operativo nominale.
Ridurre la corrente o ridurre il ciclo di lavoro prima di riutilizzare
l’unità di riscaldamento ad induzione.
Non ostacolare con filtri ad altro l’aria che fluisce nell’apparecchiatura.
LE RADIAZIONI EMESSE DALL’ALTA
FREQUENZA possono causare delle
interferenze.
Le radiazioni ad alta frequenza possono interferire con la radionavigazione, i servizi di sicurezza, i computer e gli strumenti di comunicazione.
Far installare, testare ed eseguire le operazioni di manutenzione
esclusivamente da personale qualificato esperto di macchinari
elettronici che ad alta frequenza.
É responsabilità dell’utente fare correggere immediatamente qualsiasi problema di interferenza che si presenti in seguito
all’installazione da un elettricista qualificato.
Qualora avvisati dall’FCC (Ufficio Controllo Frequenze) riguardo
interferenze, smettere immediatamente di usare l’attrezzatura.
Assicurarsi che l’apparecchiatura sia regolarmente controllata e
mantenuta in efficienza.
Tenere i portelli e i pannelli della fonte di alta frequenza ben chiusi,
assicurarsi che la distanza tra le puntine sia quella regolare e utilizzare messe a terra e protezioni ai fini di minimizzare la possibilità di
interferenza.
LEGGERE LE ISTRUZIONI.
Far riferimento all’Opuscolo per l’esecuzione
dei test (Codice parte 150 853) quando si
esegue la manutenzione su questa saldatrice.
Consultare il Manuale di istruzioni per
conoscere le precauzioni di sicurezza per la
saldatura.
Usare solo parti di ricambio originali del costruttore.
Leggere attentamente tutte le etichette ed il Manuale tecnico e
seguire le indicazioni ivi riportate prima di installare, mettere in
funzione o riparare la macchina. Leggere le informazioni di sicurezza riportate all inizio del manuale ed in ciascuna sezione.
OM-222 166 Pagina 43
7-3. Avvertenze “California Proposition 65”
Per i motori a benzina:
L’apparecchiatura di saldatura o di taglio produce fumi o gas
che contengono sostanze chimiche note allo Stato della California come cause di malformazioni alla nascita e, in alcuni
casi, di cancro. (California Health & Safety Code Section
25249.5 e succ.)
I morsetti, i terminali della batteria ed i relativi accessori contengono piombo e leghe di piombo, sostanze chimiche note
allo Stato della California come cause di cancro e malformazioni alla nascita o altre anomalie nella riproduzione. Lavarsi
le mani dopo aver toccato parti di batteria.
I gas di scarico dei motori contengono sostanze chimiche
note allo Stato della California come cause di cancro e malformazioni alla nascita o altre anomalie nella riproduzione.
Per i motori diesel:
I gas di scarico dei motori diesel ed alcuni dei loro componenti sono noti allo Stato della California come cause di cancro
e malformazioni alla nascita o altre anomalie nella riproduzione.
Questo prodotto contiene sostanze chimiche, tra cui il piombo, note allo Stato della California come cause di cancro e
malformazioni alla nascita o altre anomalie nella riproduzione. Lavarsi le mani dopo l’uso.
7-4. Informazione EMF
Il passaggio della corrente elettrica in qualsiasi conduttore genera
campi elettromagnetici localizzati (EMF). La corrente di saldatura crea
un campo elettromagnetico intorno al circuito e agli apparecchi utilizzati
per la saldatura. I campi EMF possono interferire con i dispositivi
medicali, quali i pacemaker. Le persone a cui sono stati impiantati
apparecchi medicali devono assumere misure protettive, ad esempio
la limitazione dell’accesso ai non addetti e la valutazione dei rischi
individuali per i saldatori. Tutti i saldatori sono tenuti a rispettare le
seguenti procedure al fine di ridurre al minimo l’esposizione ai campi
EMF creati intorno al circuito di saldatura:
4. Tenere testa e busto quanto più lontano possibile dall’apparecchiatura inserita nel circuito di saldatura.
1. Tenere i cavi insieme attorcigliandoli o avvolgendoli con nastro
oppure utilizzando un copricavo.
Nota sui dispositivi medici impiantati
I portatori di dispositivi medici impiantati devono consultare il proprio
medico ed il fabbricante del dispositivo prima di avvicinarsi o eseguire
operazioni di saldatura ad arco e a punti, sgorbiatura, taglio arco−plasma o di riscaldamento ad induzione. Una volta ottenuto il parere
favorevole del medico, non mancare si attenersi alle procedure indicate
in precedenza.
2. Non infrapporsi tra i cavi di saldatura. Disporre i cavi su un lato e
lontano dall’operatore.
3. Non avvolgere i cavi intorno al corpo.
OM-222 166 Pagina 44
5. Fissare il morsetto al pezzo da lavorare il più vicino possibile al
punto di saldatura.
6. Non lavorare, sedersi o restare in prossimità della saldatrice.
7. Non eseguire la saldatura mentre si trasporta la saldatrice o
l’alimentatore di filo.
OM-222 166 Pagina 45
SEZIONE 8 − DIAGNOSTICA ED INDIVIDUAZIONE
DEI GUASTI
Il generatore ProHeat 35 è dotato di funzionalità di individuazione dei guasti che consentono di individuare i problemi
che possono verificarsi durante il funzionamento. Queste funzionalità di individuazione dei guasti comprendono un
LED di guasto, un LED di limite e in una serie di messaggi che vengono visualizzati sul display LCD.
8-1. Indicatori sul quadro di interfaccia utente
1
2
3
803 995-B
1 LED di Guasto
Questo LED si accende per indicare una
condizione di guasto della macchina.
2 LED di Limite
Questo LED si accende per indicare
OM-222 166 Pagina 46
una condizione di limite di funzionamento
del sistema.
3
Display LCD 4 x 40
Visualizza la programmazione, lo stato
di funzionamento, i parametri, le condizioni
di guasto e di raggiungimento dei limiti
impostati e la guida per l’individuazione
dei guasti.
8-2. Condizioni limite
Una condizione limite si verifica quando il sistema rileva una termocoppia aperta oppure le sue condizione
di funzionamento o il valore dei suoi parametri si trovano al di fuori delle condizioni operative ottimali. Se si verifica una
condizione limite durante il funzionamento, il LED di limite giallo inizia a lampeggiare per indicare la presenza di un
problema. Se schermo del display LCD mostra lo stato Run Status (Stato di funzionamento) o Parameters (Parametri),
viene visualizzato un messaggio che descrive la particolare condizione limite raggiunta. Se lo schermo mostra lo stato
Program (Programma), premere il tasto Stato di funzionamento
per visualizzare la condizione limite.
In presenza di una condizione limite, il generatore continua a funzionare, ma attiva un sistema di protezione che riduce
automaticamente la potenza di uscita. Questa situazione consente all’operatore di avere un tempo sufficiente
per individuare la miglior soluzione per correggere il problema descritto dal messaggio di limite raggiunto
e visualizzato sul display LCD.
Se si verifica una condizione limite, si possono scegliere due opzioni:
Prendere atto del limite e continuare a far funzionare il sistema.
Interrompere il funzionamento per correggere il problema che causa il limite.
Premendo il tasto Diminuzione
si prende atto del limite e si continua a far funzionare il sistema con la
configurazione attuale. In queste condizioni, il LED di limite giallo smette di lampeggiare restando acceso in modo
permanente. Il display LCD torna ad uno schermo attivo quando viene premuto uno dei tasti Programma
Stato di funzionamento
o Parametri
kW
A
V
Hz
,
.
Se si verifica una nuova condizione limite dopo aver preso atto della prima, il LED di limite giallo inizia nuovamente
a lampeggiare, indicando la presenza di un nuovo problema. Per visualizzare la nuova condizione limite, premere
il tasto Stato di funzionamento
: il display LCD visualizza un messaggio che descrive le condizioni di limite
attuale e precedente.
Per avere informazioni aggiuntive sulla condizione di limite e sulle soluzioni consigliate per risolvere il problema,
premere il tasto Aumento
: il display LCD indica le possibili soluzioni sulla base del tipo di condizione limite.
Se si decide che la soluzione migliore è quella di interrompere il funzionamento ed effettuare le modifiche di
configurazione suggerite per eliminare la condizione di limite, premere il tasto Stop
modifiche alla configurazione del sistema, premere il tasto Run
. Dopo aver eseguito le
per riavviare il processo.
8-3. Codici della condizioni di limite
Condizione limite
Informazioni aggiuntive
L01: Thermocouple #1 Open
(Termocoppia No1 Aperta)
Controllare e riparare il sensore di temperatura aperto
Passare al sensore di temperatura di riserva
L02: Thermocouple #2 Open
(Termocoppia No2 Aperta)
Controllare e riparare il sensore di temperatura aperto
Passare al sensore di temperatura di riserva
L03: Thermocouple #3 Open
(Termocoppia No3 Aperta)
Controllare e riparare il sensore di temperatura aperto
Passare al sensore di temperatura di riserva
L04: Thermocouple #4 Open
(Termocoppia No4 Aperta)
Controllare e riparare il sensore di temperatura aperto
Passare al sensore di temperatura di riserva
L05: Thermocouple #5 Open
(Termocoppia No5 Aperta)
Controllare e riparare il sensore di temperatura aperto
Passare al sensore di temperatura di riserva
OM-222 166 Pagina 47
Condizione limite
Informazioni aggiuntive
L06: Thermocouple #6 Open
(Termocoppia No6 Aperta)
Controllare e riparare il sensore di temperatura aperto
Passare al sensore di temperatura di riserva
L07: Thermocouple #7 Open
(Termocoppia No7 Aperta)
Stringere la termocoperta sulla superficie del tubo
L08: Output Voltage Limit
(Limite sulla tensione di uscita)
Aumentare il numero di spire
Aumentare lo spazio occupato dall’induttore
Ridurre la lunghezza della prolunga
Aumentare lo spessore di isolamento
L09: Output Current Limit
(Limite sulla corrente di uscita)
Stringere la termocoperta sulla superficie del tubo.
L10: Output Current Limit
(Limite sulla corrente di uscita)
Aumentare il numero di spire
Ridurre lo spazio occupato dall’induttore
Serrare il cavo sull’isolamento
L11: Coolant Overtemp Limit
(Limite superiore della temperatura
del refrigerante)
Controllare il flusso ed il livello di refrigerante
Pulire i filtri del refrigerante e lo scambiatore di calore
Aumentare il numero di spire
Verificare che ci sia uno spessore dell’isolamento sufficiente
L12: Power Source Overtemp Limit
(Limite di surriscaldamento
del generatore)
Controllare che non vi siano prese d’aria ostruite
Pulire i dissipatori di calore del canale di aerazione
L13:Cable Connection
(Connessione dei cavi)
Controllare che non vi siano connessioni di uscita allentate/aperte
Verificare che tutti i cavi di uscita siano dello stesso tipo
Verificare che sia presente il tappo sulla presa non utilizzata
8-4. Condizioni di guasto
Una condizione di guasto si verifica nel caso di un problema di isolamento, di condizioni di funzionamento al di fuori
dei limiti operativi oppure di un problema grave sul sistema. Se si verifica una condizione di guasto, l’erogazione
di corrente viene immediatamente interrotta, il LED rosso di guasto lampeggia ed il LED del tasto Stop
lampeggia. Se lo schermo del display LCD mostra lo stato Run Status (Stato di funzionamento) o Parameters
(Parametri), sul display viene visualizzato un messaggio che descrive la particolare condizione di guasto. Se lo
schermo mostra lo stato Program (Program), premere il tasto Stato di funzionamento
per visualizzare la
condizione di guasto.
Premendo il tasto Diminuzione
si prende atto del guasto ed il LED rosso di guasto smette di lampeggiare,
rimanendo acceso in modo permanente. Tuttavia, il LED del tasto Stop
continua a lampeggiare indicando che
il processo è stato interrotto.
Per ottenere informazioni aggiuntive sulla condizione di guasto e sulle soluzioni consigliate per risolvere il guasto
stesso, premere il tasto Aumento
: il display LCD indica le possibili soluzioni sulla base del tipo di condizione di
guasto. Nella maggior parte dei casi, una condizione di guasto indica che è necessario un intervento di manutenzione.
8-5. Codici delle condizioni di guasto
Condizione di guasto
Informazioni aggiuntive
F51: Thermocouple #1 Internal Fault
(Guasto interno sulla termocoppia No1)
Necessaria manutenzione
F52: Themocouple #2 Internal Fault
(Guasto interno sulla termocoppia No2)
Necessaria manutenzione
OM-222 166 Pagina 48
Condizione di guasto
Informazioni aggiuntive
F53: Thermocouple #3 Internal Fault
(Guasto interno sulla termocoppia No3)
Necessaria manutenzione
F54: Thermocouple #4 Internal Fault
(Guasto internosulla termocoppia No4)
Necessaria manutenzione
F55: Thermocouple #5 Internal Fault
(Guasto interno sulla termocoppia No5)
Necessaria manutenzione
F56: Thermocouple #6 Internal Fault
(Guasto interno sulla termocoppia No6)
Necessaria manutenzione
F57: CJT Sensor Internal Fault
(Guasto interno sul sensore CJT)
Necessaria manutenzione
F58: Output Voltage Fault
(Guasto sulla tensione di uscita)
Necessaria manutenzione
F59: Output Current Fault
(Guasto sulla corrente di uscita)
Necessaria manutenzione
F60: Temperature Sensor Fault
(Guasto sul sensore di temperatura)
Controllare i collegamenti della TC di controllo
Controllare la prolunga della TC di controllo
F61: Coolant Flow Fault
(Guasto sulla portata refrigerante)
Controllare l’assenza di perdite di refrigerante
Rimuovere eventuali ostruzioni nel circuito del refrigerante
Controllare il filtro e il livello del refrigerante
Controllare le connessioni del refrigerante
F62: Isolation Fault (Guasto dell’isolamento)
Controllare che non vi siano conduttori scoperti
Rimuovere l’umidità dai cavi
F63:Line Voltage Fault
(Guasto sulla tensione di linea)
Controllare la tensione di linea
F64: Power Source Overtemp Fault
(Guasto di surriscaldamento sul generatore)
Verificare che le prese d’aria del generatore ed il canale di
aerazione non siano ostruiti
F65: Current Source Fault
(Guasto sul generatore di corrente)
Necessaria manutenzione
F66: Under Frequency Fault
(Guasto di frequenza troppo bassa)
Controllare che non vi siano connessioni lente o aperte sui cavi
di uscita
Ridurre il numero di spire
Ridurre lo spazio occupato dall’induttore
F67: Over Frequency Fault
(Guasto di frequenza troppo alta)
Verificare che il cavo di riscaldamento sia avvolto correttamente
Verificare che il materiale usato sia magnetico
F68: Cable Connection Fault
(Guasto sulla connessione del cavo)
Controllare che non vi siano connessioni di uscita
allentate/aperte
Verificare che tutti i cavi di uscita siano dello stesso tipo
Verificare che sia presente il tappo sulla presa non utilizzata
F69: Coolant Overtemp Fault
(Guasto di surriscaldamento del refrigerante)
Controllare il flusso ed il livello di refrigerante
Pulire i filtri del refrigerante e lo scambiatore di calore
Aumentare il numero di spire
Verificare che ci sia uno spessore dell’isolamento sufficiente
F70: Internal Communication Fault
(Guasto di comunicazione interna)
Necessaria manutenzione
F71: Internal Thermistor Fault
(Guasto sul termistore interno)
Necessaria manutenzione
F72: Coolant Thermistor Fault
(Guasto sul termistore del refrigerante)
Necessaria manutenzione
F73: Decoupled/Open Coil
(Induttore disaccoppiato/aperto)
Controllare che non vi siano connessioni di uscita allentate o
aperte. Serrare bene l’avvolgimento o la coperta induttiva.
F74: Isolation Fault Self-Test Error (Errore sulla Necessaria manutenzione
autodiagnostica di guasto sull’isolamento)
OM-222 166 Pagina 49
Condizione di guasto
Informazioni aggiuntive
F75: Internal Power Supply Fault
(Guasto sull’alimentatore interno)
Necessaria manutenzione
F76: Current Source Control Fault
Necessaria manutenzione
(Guasto sul controllo del generatore di corrente)
F77: Power Source Internal Comm Fault (Guasto Necessaria manutenzione
sulle comunicazioni interneal generatore)
F78:Output Current Sense Fault
Controllare che
(Guasto sul rilevamento della corrente di uscita) allentate/aperte
non
vi
siano
connessioni
di
uscita
8-6. Schermate diagnostiche del sistema
Tramite l’interfaccia utente sono disponibili altri strumenti diagnostici del sistema. I parametri operativi di dettaglio
sono accessibili premendo e mantenendo premuto il tasto Stato di funzionamento
Parametri
kW
A
V
Hz
e premendo il tasto
.
Quando questa funzione viene attivata per la prima volta, sul display LCD vengono visualizzate le seguenti
informazioni:
Schermo diagnostico del sistema
RemCmd: 1023 Off
Cable1: LQD
DIAG1
OutI1:
0 A
Cable2: LQD
OutI2:
0 A
ClntFR: 0.75 GPM
IsrcFb:
0 A
ClrSts: Flowing
RemCmd − Valore del comando a distanza e stato del contattore remoto.
I controlli remoti possono essere usati per attivare/disattivare l’erogazione in tutte le modalità di controllo. Essi influenzano solo la potenza erogata
quando il modo di controllo è impostato su Remoto.
Out I1 −Valore della corrente erogata sull’uscita 1.
Out I2 −valore della corrente erogata sull’uscita 2.
Isrc FB −Valore della corrente sull’inverter del generatore di corrente.
Cable 1 −Tipo di cavo collegato all’uscita numero uno. Sono previste le seguenti possibilità:
AIR − per cavo raffreddato ad aria
LQD − per cavo raffreddato a liquido
PLUG − per il tappo di protezione
OPEN − nessun cavo o nessun tappo presente
Cable 2 −Tipo di cavo collegato all’uscita numero due. Sono previste le seguenti possibilità:
AIR − per cavo raffreddato ad aria
LQD − per cavo raffreddato a liquido
PLUG − per il tappo di protezione
OPEN − nessun cavo o nessun tappo presente
ClntFR −Portata del liquido di raffreddamento (in GPM) in arrivo dal refrigeratore in un impianto con raffreddamento
a liquido.
ClrSts −Stato del refrigeratore. Valori possibili:
Off (Spento)
Flowing (Portata attivata)
Per accedere al secondo schermo diagnostico occorre premere nuovamente e tenere premuto il tasto Stato di
funzionamento
OM-222 166 Pagina 50
e premendo il tasto Parametri
kW
A
V
Hz
.
Schermo diagnostico del sistema
VLnA−B: 460V
Therm1:
75
VLnB−C: 460V
Therm2:
75
Therm5: OPEN
VLnC−A: 460V
Therm3:
75
ClrTmp:
VBus: 650V
Therm4: OPEN
DIAG2
77
RmtFlw: Off
VLnA-B − Tensione di linea tra le fasi A e B.
VLnB-C − Tensione di linea tra le fasi B e C.
VLnC-A − Tensione di linea tra le fasi C ed A.
VBus − Tensione CC del bus.
Therm1 − Temperatura del dissipatore primario del generatore di corrente.
Therm2 − Temperatura del dissipatore del ponte.
Therm3 − Temperatura del dissipatore secondario del generatore di corrente.
Therm4 − Aperto (non usato).
Therm5 − Aperto (non usato).
ClrTmp − Temperatura del liquido di raffreddamento in un impianto di raffreddamento a liquido.
OPEN − nessun gruppo di raffreddamento rilevato.
RmtFlw − Stato dei contatti del relè per l’attivazione del flusso di liquido di raffreddamento remoto per un circuito
di raffreddamento a liquido.
OFF (spento)
ON (acceso)
La funzione RmtFlw non è attualmente supportata.
OM-222 166 Pagina 51
8-7. Rimozione del carter e misurazione della tensione del condensatore di linea
!
Sul bus del condensatore può
esserci una tensione di 900 VCC
e sui condensatori può rimanere una tensione continua molto
alta. Controllare sempre la tensione sul gruppo inverter, come
indicato, per assicurarsi che i
condensatori si siano scaricati
prima di lavorare sulla macchina.
!
Spegnere il generatore e disinserire la corrente.
!
Dopo che la macchina è stata
spenta, possono rimanere delle
tensioni di valore rilevante sui
condensatori. Controllare sempre la tensione come illustrato
per assicurarsi che i condensatori siano scarichi prima di effettuare qualsiasi operazione
sulla macchina.
Strumenti necessari:
5/16, 3/8”
Rimuovere il pannello laterale destro e
scollegare il motoventilatore FM3.
1
Scheda di interconnessione del
generatore di corrente PC4
2
Voltmetro
Misurare la tensione continua tra il
terminale del bus + e il terminale del
bus − sulla scheda PC4 come indicato
fino a che la tensione non scende ad
un valore prossimo a 0 (zero) V.
1
Se la tensione del condensatore
non scende ad un valore prossimo
a zero dopo diversi minuti, per
scaricare il condensatore inserire
un resistore di scarica di
resistenza compresa tra 200 e
500 Ohm, di almeno 10 W, ed un
conduttore isolato da #16 AWG
600 VCA.
3
Tipico resistore di scarica
Un esempio di un tipico resistore di
scarica fusibile è riportato su questa
pagina.
Cavo + sul terminale sinistro
del bus, cavo - sul terminale
destro del bus
3
Procedere con l’operazione all’interno
della macchina. Ricollegare il
motoventilatore FM3 e rimontare il
pannello laterale di destra ad
operazione completata.
Tipico resistore di scarica
Resistore di scarica da
200 a 500 Ohm, 10 W
2
#16 AWG con isolamento
nominale 600 VCA
804 519-B
OM-222 166 Pagina 52
8-8. Come espellere la polvere dall’interno della macchina
!
Spegnere il generatore e disinserire la corrente.
!
Togliere la capottatura e assicurarsi che i condensatori
si siano scaricati.
Soffiare all’interno. Soffiare il motoventilatore in il pannello laterale destro e il pannello anteriore.
804 625-B
OM-222 166 Pagina 53
SECTION 9 − SCHEMA ELETTRICO
Figura 9-1. Schema elettrico
OM-222 166 Pagina 54
218 057-J
OM-222 166 Pagina 55
SEZIONE 10 − ELENCO PARTI
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
3
5
4
11
Vedi figura
10-3
12
13
14
9
8
1
11
6
7
Vedi figura
10-2
10
2
Ref. 804 218-D
Figura 10-1. Wrappers
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-1. Wrappers
. . . 1 . . . . . . . . . . . . +217 470
. . . 2 . . . . . . . . . . . . . 217 860
. . . 3 . . . . . . . . . . . . +217 325
. . . 4 . . . . . . . . . . . . . 147 876
. . . 5 . . . . . . . . . . . . . 217 334
. . . 6 . . . . . . . . . . . . . 217 468
. . . 7 . . . . . . . . . . . . . 218 280
. . . 8 . . . . . . . . . . . . . 222 106
. . . 9 . . . FM3 . . . . . 236 263
. . . 10 . . . . . . . . . . . . . 206 270
. . . 11 . . . . . . . . . . . . . 198 035
. . . 12 . . . . . . . . . . . . . 197 931
. . . 13 . . . . . . . . . . . . . 197 900
. . . 14 . . . . . . . . . . . . . 127 836
. . . . . . . . . RC2 . . . . . 135 635
. . . . . . . . PLG2 . . . . 131 054
. . . . . . . . PLG61 . . . 131 204
. . . . . . . . PLG63 . . . . 115 094
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
PANEL, side RH . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
LABEL, warning electric shock and input pwr (FR) . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
COVER, top . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
LABEL, warning general precautionary induction heat . . . . . . . . . . . . . . . .
PANEL, side LH . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
DOOR, primary board . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HINGE, cont polyolefin copolymer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
BRACKET, mtg fan . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
FAN, muffin 24VDC 3000 RPM 130 CFM . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
INSULATOR, side RH . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HANDLE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
MAGNET, permanent . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CABLE, work ground . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
PLUG, tw lk insul male . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HOUSING PLUG+PINS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HOUSING RCPT+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1
1
1
1
1
1
1
1
2
1
1
1
1
1
1
1
1
+When ordering a component originally displaying a precautionary label, the label should also be ordered.
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Pagina 56
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
1
14
4
5
8
11
13
12
3
2
6
7
10
9
804 219-C
Figura 10-2. Front Panel
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-2. Front Panel
. . . 1 . . . . . . . . . . . . . 217 323 . . PANEL, front . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 2 . . . . . . . . . . . . . 216 225 . . NAMEPLATE, ProHeat 35 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 3 . . . . . . . . . . . . . 216 224 . . PANEL, operator interface . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 4 . TC1−TC6 . . 218 686 . . RECEPTACLE ASSY, thermocouple . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6
. . . 5 . . . . . . . . . . . . . 217 327 . . PLATE, TC receptacle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 6 . . . . S1 . . . . . 246 840 . . SWITCH, tgl 3pst 85A 600VAC scr term wide tgl . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 7 . . . . . . . . . . . . . 212 810 . . LABEL, on−off w/symbols . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 8 . . . . . . . . . . . . . 221 493 . . LABEL, TC 1−6 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 9 . . . . . . . . . . . . . . 115 440 . . STANDOFF, no 6-32 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
. . . 10 . . . . . . . . . . . . . 224 143 . . GASKET, meter lens . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 11 . . PC10 . . . . 239 271 . . CIRCUIT CARD ASSY, display . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 12 . . . PC2 . . . . . 239 231 . . CIRCUIT CARD ASSY, operator interface . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . . . PLG24 . . . . 115 091 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 13 . . . . . . . . . . . . . 247 615 . . GASKET, operator interface proheat . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 14 . . . . . . . . . . . . . 246 430 . . DEFLECTOR . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Page 57
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
12
5
13
10
9
14
1
7
2
4
6
3
8
804 220-A
11
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Figura 10-3. Rear Panel
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-3. Rear Panel
. . . 1 . . . . . . . . . . . . . 217 324
. . . 2 . . . RC1 . . . . . 174 207
. . . 3 . . . . . . . . . . . . . 127 837
. . . 4 . . . CB1 . . . . . 089 807
. . . 5 . . . . . . . . . . . . . 220 824
. . . 6 . . . . . . . . . . . . +218 689
. . . 7 . . . . . . . . . . . . . 602 498
. . . 8 . . . . . . . . . . . . . 010 467
. . . 9 . . RC14 . . . . 143 976
. . . 10 . . . RC9 . . . . . 047 637
. . . 11 . . . . . . . . . . . . . 224 989
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 234 531
. . . 12 . . . . . . . . . . . . . 224 042
. . . 13 . . . . . . . . . . . . . 170 391
. . . 14 . . . . . . . . . . . . . 147 195
. . . . . . . RC21,22 . . . 135 635
. . . . . . PLG21,22 . . 131 054
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
PANEL, rear . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
RECEPTACLE, str dx grd 2P 3W 15 A 125 V . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
RECEPTACLE, tw lk insul fem (dinse type) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SUPPLEMENTARY PROTECTOR, man reset 1P 2.5 A 250 VAC . . . . . .
COVER, receptacle weatherproof duplex . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
PANEL, rear output . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
LABEL, danger high voltage . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CONNECTOR, clamp cable 1.250 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
RCPT W/SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HOUSING PLUG+PINS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
RECEPTACLE ASSY, output (with leads) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SHELL, w/contact pin and socket (service kit for 224 989) . . . . . . . . . . . .
CONNECTOR, circ CPC protective cap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CONNECTOR, circ MS protective cap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NUT, 375−27 .54 hex .25 H nyl . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HOUSING PLUG+PINS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HOUSING RCPT+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1
2
1
1
1
1
1
1
1
2
0
1
1
1
2
2
+When ordering a component originally displaying a precautionary label, the label should also be ordered.
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Pagina 58
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
14
1
4
14
12
3
6
2
5
10
13
7
3
6
9
16
15
8
Figura 10-4. Base w/Components
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
804 221-D
Quantity
Figura 10-4. Base w/Components
. . . 1 . . . . . . . . . . . . . 217 328 . . FRAME, lifting . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 2 . . . . . . . . . . . . . 213 865 . . BASE ASSY . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 3 . . . . . . . . . . . . . 213 939 . . LABEL, warning electric shock can kill significant . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 4 . . L1,L2 . . . . 218 692 . . INDUCTOR . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 5 . . . . . . . . . . . . . 216 815 . . BRACKET, cap support . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 6 . . . C1,2 . . . . 213 870 . . CAPACITOR, elctlt . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 7 . . . . T1 . . . . . 213 583 . . TRANSFORMER, hf . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 7 . . . . T1 . . . . . 227 065 . . TRANSFORMER, hf (400V model) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 8 . . . . . . . . . . . . . 216 629 . . BRACKET, fan . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 9 . FM1,FM2 . . 222 728 . . FAN, nuffin 48 V . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 10 . . . RC4 . . . . . . 115 090 . . HOUSING PLUG+PINS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 11 . . . . . . . . . . . . . 217 992 . . BAFFLE, air bottom . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 12 . . . . . . . . . . . . . 224 973 . . INSULATOR, lift frame . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 13 . . . . . . . . . . . . . . 603 115 . . WEATHERSTRIPPING . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 14 . . . . . . . . . . . . . 026 627 . . GASKET, lifting eye cover . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . . . PLG4 . . . . . 115 094 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 15 . . . . . . . . . . . . . 226 837 . . WASHER, rubber .343 id x .875 od x .093 thk . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 16 . . . . . . . . . . . . . 226 838 . . INSULATOR, capacitor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Page 59
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
18
Vedi Figura 10-6
17
9
7
11
17
3
13
1
7
12
8
16
5
6
14
15
4
2
19
Figura 10-5. Top Windtunnel
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
804 222-C
Quantity
Figura 10-5. Top Windtunnel
. . . 1 . . . . . . . . . . . . . 218 424 . . WINDTUNNEL, top . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 2 . . . . . . . . . . . . . 218 684 . . HEAT SINK, AC commutator . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 3 . . . . . . . . . . . . . 025 248 . . STANDOFF, insul .250−20 x 1.250 lg x .437 thd . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
. . . 4 . . . RT2 . . . . . 222 327 . . THERMISTOR, ntc 30 k ohm at 25 deg C 24 in lead . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 5 . . . . . . . . . . . . . 083 147 . . GROMMET, scr no 8/10 panel hole .312 sq .500 high . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 6 . . . . . . . . . . . . . 605 339 . . WASHER, TOOTH .377 ID X 0.507 OD X .022T stl pld . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 7 . . . . . . . . . . . . . 098 691 . . STAND−OFF,NO 6−32 X .500 LG .250 hex stl m&f . . . . . . . . . . . . . . . . . 6
. . . 8 . . . . . . . . . . . . . 217 326 . . BRACKET, TC interface . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 9 . . . . . . . . . . . . . 218 691 . . INSULATOR, tank cap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 229 382 . . SUPPORT, leads bridge output . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 10 . . . PC5 . . . . . 239 257 . . KIT, circuit card assy intrcnct bridge . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 11 . . . PC3 . . . . . 239 236 . . CIRCUIT CARD ASSY, TC interface . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 12 . . . . . . . . . . . . . 208 591 . . SCREW, M 5− .8X 12 soc hd−torx stl pld sems . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
. . . 13 . . . . . . . . . . . . . 212 038 . . SCREW, M4 − .7 x 8.5 pan hd−phl stl pld . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
. . . 14 . . . . F1 . . . . . 225 514 . . FUSE, crtg 2. amp 600 V time delay . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 15 . . . . . . . . . . . . . 225 553 . . HOLDER, fuse crtg 30 A 600 V 13/32 X 1−1/2 LG . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 16 . . . . . . . . . . . . . 229 382 . . SUPPORT, leads bridge output . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 17 . . . . . . . . . . . . . 227 863 . . STAND−OFF, no 6−32 X .750 lg .250 hex stl m&f . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 18 . . . . . . . . . . . . . 247 231 . . COVER, tc board . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 19 . . . . . . . . . . . . . 246 866 . . CHOKE, common mode 12 turn w/rcpt . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . . . PLG32 . . . . 115 091 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . PLG33-38,54 . 131 204 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
. . . . . . PLG51,57 . . . 115 093 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . . . . . . PLG58 . . . . 115 094 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 227 082 . . CHOKE, common mode (400 V model only) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Pagina 60
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
2
1
4
3
804 223-A
Figura 10-6. Capacitor Assembly
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-6. Capacitor Assembly
. . . 1 . . C3-C6 . . . . 218 685 . . CAPACITOR, popyp met film 1.5 uf 700 VAC . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
. . . 2 . . . . . . . . . . . . . 218 688 . . BUS BAR, tank . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . 3 . . . . . . . . . . . . 221 419 . . SCREW, M8 −1.2 x 12 soc hd−zinc cls . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40
. . . 4 . . . . . . . . . . . . . . 602 211 . . WASHER, lock .318 ID X 0.586 OD X .078T STL PLD SPLIT.312 . . . . . . 40
Torque screws to 50 in lbs (5.6 N⋅m ).
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Page 61
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
20
6
1
2
19
5
7
4
8
18
16
17
14
9
3
10
11
12
15
13
804 224-E
Figura 10-7. Right Windtunnel
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-7. Right Windtunnel
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
. . . . . . . . . . . . . 216 630
. . . . . . . . . . . . . 213 873
. . . . . . . . . . . . . 213 871
. . . . . . . . . . . . . 170 647
. . . . . . . . . . . . . 223 120
. . . . . . . . . . . . . . 115 443
. . . . . . . . . . . . . 145 743
. . . RT1 . . . . . 222 326
. . . . . . . . . . . . . 083 147
. . . . . . . . . . . . . 224 391
. . . . . . . . . . . . . 605 339
. . . PC4 . . . . . 239 240
. . . . . . . . . . . . . 212 038
. . . . . . . . . . . . . 176 879
. . . PC8 . . . . . 239 275
. . . . . . . . . . . . . 208 591
OM-222 166 Pagina 62
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
WINDTUNNEL, RH . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HEAT SINK, current source . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
GROMMET, rbr sil 3.000 ID x 3.250 mtg hole . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
BUSHING, snap-in nyl 1.312 ID x 1.500 mtg hole . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
BLOCK, term 115 amp 3 pole screw term . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
STAND-OFF, no 6−32 x .750 lg .250 hex . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
LUG, univ w/scr 600V 2−14 wire .250 stud . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
THERMISTOR, ntc 30 k ohm at 25 deg C 34 in lead . . . . . . . . . . . . . . . . .
GROMMET, scr no 8/10 panel hole .312 sq .500 high . . . . . . . . . . . . . . . .
PANEL, insulating mtg capacitor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
WASHER, TOOTH .377 ID X 0.507 OD X .022T stl pld . . . . . . . . . . . . . . .
KIT, circuit card assy intrcnct I srce inpt . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, M4 − .7 x 8.5 pan hd−phl stl pld . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, M5 − .8 x 12 hex hd−phl 8.8 pld . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CIRCUIT CARD ASSY, bus intrcnct . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, M 5− .8X 12 soc hd−torx stl pld sems . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1
2
1
1
5
1
1
2
1
2
1
2
12
1
14
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-7. Right Windtunnel (Continued)
. . . 17 . . . . . . . . . . . . . 229 728 . . STRAP, connecting . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
. . . 18 . . . PC6 . . . . . 239 262 . . CIRCUIT CARD ASSY, cooler control . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 19 . . . . . . . . . . . . . 030 170 . . BUSHING, snap−in nyl .750 id x 1.000 mtg hole . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 20 . . . . . . . . . . . . . 231 050 . . ASSY, resistor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . PLG64,410,
411 . . . . . . 115 093 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
. . . . . . . . PLG47 . . . . 115 091 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . PLG45,61 . . 131 204 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . . . . . . PLG62 . . . 201 665 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . . . PLG63 . . . . 115 094 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . PLG111, 112
121, 132,
141, 142 . . . 131 054 . . HOUSING RCPT+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Page 63
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
22
1
6
2
21
4
7
8
17
16
19
5
14
9
3
10
11
20
12
18
15
13
804 431-E
Figura 10-8. Right Windtunnel (400 V Model Only)
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-8. Right Windtunnel (400 V Model Only)
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
. . . . . . . . . . . . . 216 630
. . . . . . . . . . . . . 213 873
. . . . . . . . . . . . . 213 871
. . . . . . . . . . . . . 170 647
. . . PC9 . . . . . 239 284
. . . . . . . . . . . . . . 115 443
. . . . . . . . . . . . . 148 743
. . . RT1 . . . . . 222 326
. . . . . . . . . . . . . 083 147
. . . . . . . . . . . . . 224 391
. . . . . . . . . . . . . 605 339
. . . PC4 . . . . . 239 240
. . . . . . . . . . . . . 212 038
. . . . . . . . . . . . . 226 579
. . . . . . . . . . . . . 176 879
. . . . . . . . . . . . . 226 041
OM-222 166 Pagina 64
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
WINDTUNNEL, RH . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HEAT SINK, current source . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
GROMMET, rbr sil 3.000 ID x 3.250 mtg hole . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
BUSHING, snap-in nyl 1.312 ID x 1.500 mtg hole . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CIRCUIT CARD ASSY, input filter . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
STAND-OFF, no 6−32 x .750 lg .250 hex . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
LUG, univ w/scr 600V 2−14 wire .250 stud . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
THERMISTOR, ntc 30 k ohm at 25 deg C 34 in lead . . . . . . . . . . . . . . . . .
GROMMET, scr no 8/10 panel hole .312 sq .500 high . . . . . . . . . . . . . . . .
PANEL, insulating mtg capacitor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
WASHER, TOOTH .377 ID X 0.507 OD X .022T stl pld . . . . . . . . . . . . . . .
KIT, circuit card assy intrcnct I srce inpt . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, M4 − .7 x 8.5 pan hd−phl stl pld . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SPACER, leads . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, M5 − .8 x 12 hex hd−phl 8.8 pld . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
BRACKET, mtg ce filter ground plane . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1
2
1
1
5
1
1
6
1
2
1
2
1
12
1
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-8. Right Windtunnel (400 V Model Only) (Continued)
. . . 17 . . . PC6 . . . . . 239 262 . . CIRCUIT CARD ASSY, cooler control . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 18 . . . PC8 . . . . . 239 275 . . CIRCUIT CARD ASSY, bus intrcnct . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 19 . . . . . . . . . . . . . 208 591 . . SCREW, M 5− .8X 12 soc hd−torx stl pld sems . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
. . . 20 . . . . . . . . . . . . . 229 728 . . STRAP, connecting . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
. . . 21 . . . . . . . . . . . . . 030 170 . . BUSHING, snap−in nyl .750 id x 1.000 mtg hole . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . 22 . . . . . . . . . . . . . 231 050 . . ASSY, resistor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . PLG64,410,
411 . . . . . . 115 093 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
. . . . . . . . PLG47 . . . . 115 091 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . PLG45,61 . . 131 204 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . . . . . . PLG62 . . . 201 665 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . . . PLG63 . . . . 115 094 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . PLG111, 112
121, 132,
141, 142 . . . 131 054 . . HOUSING RCPT+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Page 65
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
12
1
10
2
8
6
13
7
14
15
3
5
4
11
9
804 225-A
Figura 10-9. Left Windtunnel
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-9. Left Windtunnel
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
11
12
13
14
15
. . . . . . . . . . . . . 216 631
. . . . . . . . . . . . . 218 683
. . . . . . . . . . . . . 170 647
. . . . . . . . . . . . . 025 248
. . . . . . . . . . . . . . 115 443
. . . . . . . . . . . . . 083 147
. . . RT3 . . . . . 222 327
. . . . . . . . . . . . . 030 170
. . . . . . . . . . . . . 218 430
. . . . . . . . . . . . . 220 825
. C7-C10 . . . 218 687
. C7-C10 . . . 225 775
. . . . T2 . . . . . 219 002
. . . PC7 . . . . . 239 266
. . . PC1 . . . . . 242 305
. . . . . . . . . . . . . 212 038
OM-222 166 Pagina 66
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
WINDTUNNEL, LH . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
HEAT SINK, diode . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
BUSHING, snap-in nyl 1.312 ID x 1.500 mtg hole . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
STAND-OFF, insul .250−20 x 1.250 lg x .437 thd . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
STAND-OFF, no 6−32 x .750 lg .250 hex . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
GROMMET, scr no 8/10 panel hole .312 sq .500 high . . . . . . . . . . . . . . . .
THERMISTOR, ntc 30 k ohm at 25 deg C 24 in lead . . . . . . . . . . . . . . . . .
BUSHING, snap-in nyl .750 ID x 1.000 mtg hole . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
COVER, access . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
BUS BAR, capacitor . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CAPACITOR, polyp film 1.35 uf 700 VAC +5% −0% . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CAPACITOR, polyp film 1.10 uf 700 vac +5% −0% (400 V model only)
TRANSFORMER, control . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
KIT, circuit card assy intrcnct I srce out . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CIRCUIT CARD ASSY, power source control . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, M4 − .7 x 8.5 pan hd−phl stl pld slffmg . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1
2
8
7
2
1
1
1
4
4
4
1
1
1
8
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-9. Left Windtunnel (Continued)
. . . . . . . PLG16,
121,122 . . . 131 054 . . HOUSING RCPT+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
. . . . . . . PLG19,
120 . . . . . . 115 094 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . . . . . PLG15,
118 . . . . . . 115 093 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . . . . . PLG77,
119 . . . . . . 115 092 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . . . . . . PLG17 . . . . 115 091 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
. . . . . . . PLG18,
116 . . . . . 131 056 . . HOUSING RCPT+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . . . . . PLG13,
113 . . . . . 162 382 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
. . . . . . . . PLG14 . . . 130 203 . . HOUSING PLUG+SKTS, (service kit) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Page 67
Le parti meccaniche (viti, dadi, ecc..) sono di tipo comune e se non sono elencate non vengono fornite.
4
5
3
2
1
3
4
6
7
8
1
9
804 300-A
Figura 10-10. Hermaphroditic Blank Plug Assy
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-10. Hermaphroditic Blank Plug Assy 224 260
...
...
...
...
...
...
...
...
...
1
2
3
4
5
6
7
8
9
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
221 440
221 443
221 099
136 343
224 261
221 438
221 437
221 442
225 919
..
..
..
..
..
..
..
..
..
O-RING, .737 ID x .103 CS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SOCKET ASSY, radsok 14 mm cable end . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CLAMP, strain relief . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, K50 x 20 pan hd-phl stl pld pt . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CAP, plug assy . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
COLLAR, coupling . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
RETAINER, contact . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
PIN, radsok 14 mm cable end . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SHELL ASSY, connector - protective plug . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
2
1
2
2
1
1
1
1
1
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Pagina 68
4
1
3
2
7
6
5
8
804 324-A
Figura 10-11. Air−Cooled Output Extension Cables
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-11. Air−Cooled Output Extension Cables 195 404, 195 405, And 300 362
...
...
...
...
...
...
...
...
1
2
3
4
5
6
7
8
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
225 918
221 438
221 099
136 343
225 968
224 259
228 296
197 635
..
..
..
..
..
..
..
..
SHELL ASSY, connector − air cooled . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Collar, coupling . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Clamp, strain relief . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, k50x 20 pan hd−phl stl pld pt thread forming . . . . . . . . . . . . . . . .
SHELL, connector cable female with seal . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CLAMP, strain relief socket . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCREW, ka35x10 pan hd−phl sst pln pt thread forming . . . . . . . . . . . . . . .
LABEL, warning flexible induction cords . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1
2
2
2
4
4
2
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Page 69
1
2
4
3
6
5
6
7
5
11
8
4
9
10
3
804 411-A
Figura 10-12. Liquid−Cooled Output Extension Cables
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-12. Liquid−Cooled Output Extension Cables (195 402, 195 403, And 300 180)
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
...
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
.............
225 917
221 438
221 099
136 343
210 912
204 954
224 148
224 147
224 258
228 296
197 635
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
Connector Shell . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Coupling Collar . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Strain Relief Clamp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Screw K50 x 20 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Protective Cap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Quick Connect Fitting . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Connector Shell . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Coupling Collar . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Strain Relief Pin Clamp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Screw KA35x10 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Warning Label . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
1
1
2
2
4
4
2
2
4
4
1
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Pagina 70
2
3
1
6
4
5
6
804 404-A
Figura 10-13. Heating Cables
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-13. Heating Cables (300 045, 300 046, 300 047, And 400 049)
...
...
...
...
...
...
1
2
3
4
5
6
.............
.............
.............
.............
.............
.............
225 968
204 954
210 912
224 259
228 296
197 635
..
..
..
..
..
..
Connector Shell . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Plastic Fitting . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Protective Cap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Strain Relief Clamp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Screw, KA35x10 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Warning Label . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
2
2
2
4
4
2
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Page 71
1
201 432-G
Figura 10-14. Quick Connect To Quick Connect Hose
Item
No.
Dia.
Mkgs.
Part
No.
Description
Quantity
Figura 10-14. Quick Connect To Quick Connect Hose (204 877)
. . . 1 . . . . . . . . . . . . . . 204955 . . Ftg, Plstc Coupler Qdisc X 1/4 Npt Female . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2
To maintain the factory original performance of your equipment, use only Manufacturer’s Suggested
Replacement Parts. Model and serial number required when ordering parts from your local distributor.
OM-222 166 Pagina 72
Valida Dal 1 gennaio, 2010
(Attrezzatura con numero di serie preceduto da “MA” o più recente)
La garanzia limitata MILLER sostituisce qualsiasi altra garanzia MILLER precedente ed esclude qualsiasi altra garanzia
espressa o implicita.
GARANZIA LIMITATA − In conformità con i termini e le condizioni
seguenti, la MILLER Electric Mfg. Co., Appleton, Wisconsin,
garantisce all’acquirente originale che le nuove attrezzature
MILLER vendute dopo la data di validità della presente garanzia
limitata sono prive di difetti per quanto riguarda materiale e
fabbricazione al momento in cui vengono spedite dalla MILLER
stessa.
LA
PRESENTE
GARANZIA
SOSTITUISCE
ESPRESSAMENTE QUALSIASI ALTRA GARANZIA, ESPRESSA
O
IMPLICITA,
COMPRESE
LE
GARANZIE
DI
COMMERCIABILITA’ E IDONEITA’.
Entro i periodi di garanzia elencati di seguito, la MILLER si impegna
a riparare o sostituire qualsiasi parte o componente in garanzia che
presentino difetti di materiale o fabbricazione. La MILLER deve
essere informata per scritto entro trenta (30) giorni
dall’accertamento di tale difetto, così che la MILLER stessa potrà
fornire indicazioni sulle procedure di reclamo in garanzia da
seguirsi.
La MILLER si impegna a rispettare tutti i reclami in garanzia rispetto
alle attrezzature in garanzia elencate di seguito nel caso in cui
presentino tali difetti durante il periodo di garanzia. Tutti i periodi di
garanzia incominciano a partire dalla data in cui l’attrezzatura è
stata consegnata all’acquirente finale, oppure un anno dopo che
l’attrezzatura è stata spedita ad un distributore nordamericano,
oppure diciotto mesi dopo che l’attrezzatura è stata spedita ad un
distributore internazionale.
1.
2.
3.
4.
5.
5 anni sulle parti — 3 anni sulla manodopera
* Raddrizzatori di potenza montati all’origine, compresi SCR,
diodi e moduli raddrizzatori discreti
3 anni — Parti e manodopera
* Motosaldatrici
(NOTA: i motori vengono garantiti separatamente dai
relativi costruttori.)
* Generatori di potenza ad inverter (salvo diversa specifica)
* Generatori di potenza per taglio plasma
* Controllori di processo
* Trainafilo semiautomatici e automatici
* Regolatori di pressione con flussostato e flussometro Smith
Serie 30 (manodopera esclusa)
* Generatori di potenza a trasformatore
* Sistemi di raffreddamento ad acqua (Integrati)
2 anni — Parti
* Visiere fotocromatiche per maschere di saldatura
(manodopera esclusa)
1 anno — Parti e manodopera salvo diversa specifica
* Dispositivi di movimentazione automatica
* Ventilatore CoolBelt e CoolBand (manodopera esclusa)
* Apparecchiature di monitoraggio esterne e sensori
* Opzioni installate sul campo (Field Options)
(NOTA: Queste opzioni sono coperte dalla garanzia
residua del prodotto sul quale vengono installate, e
comunque per un periodo minimo di un anno).
* Regolatori di pressione con flussostato e flussometro
(manodopera esclusa)
* Comandi a pedale RFCS (tranne RFCS−RJ45)
* Aspirafumo
* Unità ad alta frequenza
* Torce per taglio plasma ICE (manodopera esclusa)
* Generatori di potenza per riscaldamento ad induzione,
gruppi di raffreddamento e controlli/registratori elettronici
* Banchi di carico
* Torce motorizzate (tranne torce Spoolmate)
* Unità di ventilazione PAPR (manodopera esclusa)
* Posizionatori e controlli
* Cremagliere
* Parti mobili/Carrelli
* Saldatrici a punti
* Gruppi guidafilo per arco sommerso
* Sistemi di raffreddamento (non integrati)
* Torce TIG a marchio Weldcraft (manodopera esclusa)
* Stazioni di lavoro/Banchi di saldatura (manodopera
esclusa)
6 mesi — Parti
* Batterie
* Torce Bernard (manodopera esclusa)
* Torce Tregaskiss (manodopera esclusa)
6.
90 giorni — Parti
* Accessori (Kit)
* Coperture in tela
* Bobine e coperture per riscaldamento ad induzione,
cavi e comandi non elettronici
* Torce tipo M
* Torce MIG e torce per saldatura ad arco sommerso (SAW)
* Comandi a distanza e RFCS−RJ45
* Parti di ricambio (manodopera esclusa)
* Torce Roughneck
* Torce Spoolmate
La garanzia limitata Miller True Blue) non si applica a:
1.
Parti di consumo, quali beccucci passafilo, ugelli da taglio,
contattori, spazzole, relè, coperture per banchi di saldatura,
tende per saldatura o parti soggette a normale usura.
(Eccezione: le spazzole ed i relè sono coperti da garanzia su
tutti i prodotti motorizzati).
2.
Articoli forniti dalla MILLER, ma fabbricati da altri, quali motori o
accessori di commercio. Tali articoli saranno coperti da
eventuale garanzia del fabbricante.
3.
Attrezzature che sono state modificate da terzi e non dalla
MILLER, oppure attrezzature che sono state installate o
operate in modo scorretto oppure utilizzate in modo scorretto e
non in conformità agli standard di industria, oppure attrezzature
che non sono state sottoposte a manutenzione ragionevole e
necessaria, oppure attrezzature che sono state usate per
operazioni non previste dai dati tecnici delle attrezzature
stesse.
I PRODOTTI MILLER SONO INTESI PER VENDITA ED USO DA
PARTE DI UTENTI COMMERCIALI/INDUSTRIALI E PERSONE
QUALIFICATE ED ESPERTE NELL’USO E LA MANUTENZIONE
DI ATTREZZATURE DA SALDATURA.
Nel caso in cui si sporga reclamo per parti coperte dalla presente
garanzia, le soluzioni saranno scelte esclusivamente dalla MILLER
tra le seguenti: (1) riparazione; oppure (2) sostituzione; oppure,
qualora autorizzato dalla MILLER per scritto e in casi appropriati, (3)
il costo ragionevole di riparazione o sostituzione presso un servizio
assistenza autorizzato della MILLER; oppure (4) accredito del
prezzo di acquisto (meno ragionevole deprezzamento
corrispondente all’uso) su restituzione della merce a carico e rischio
del cliente. L’opzione MILLER di riparazione o sostituzione sarà
Franco Fabbrica di Appleton, Wisconsin, oppure Franco Fabbrica
presso un servizio assistenza autorizzato MILLER determinato
dalla MILLER stessa. Non si effettuerà quindi alcun rimborso per
costi di trasporto o di qualsiasi altro tipo.
NEI LIMITI CONSENTITI DALLA LEGGE, LE SOLUZIONI
PREVISTE DAL PRESENTE SONO UNICHE ED ESCLUSIVE. LA
MILLER NON SARA’ RESPONSABILE IN NESSUN CASO PER
DANNI DIRETTI, INDIRETTI, SPECIALI O INCIDENTALI
(COMPRESA LA PERDITA DI PROFITTO), SIA BASATI SU
CONTRATTO CHE ATTO ILLECITO O QUALSIASI ALTRO
PRINCIPIO LEGALE.
QUALSIASI GARANZIA ESPRESSA NON PREVISTA DAL
PRESENTE, E QUALSIASI GARANZIA IMPLICITA, GARANZIA O
DICHIARAZIONE RIGUARDO LE PRESTAZIONI E QUALSIASI
ALTRA SOLUZIONE PER INADEMPIMENTO DI CONTRATTO,
ATTO ILLECITO O QUALSIASI ALTRO PRINCIPIO LEGALE CHE,
ECCETTO LA PRESENTE CLAUSOLA, POSSA SORGERE
IMPLICITAMENTE, PER LEGGE, PER MODO DI COMMERCIO O
DI TRATTATIVA, COMPRESA QUALSIASI GARANZIA IMPLICITA
DI COMMERCIABILITA’ O IDONEITA’ AD UN PARTICOLARE
SCOPO, RISPETTO A TUTTE LE APPARECCHIATURE FORNITE
DALLA MILLER, VENGONO ESCLUSE E NEGATE DALLA
MILLER STESSA.
Alcuni Stati americani non permettono limitazioni di garanzia
implicita, oppure l’esclusione di danni incidentali, indiretti, speciali o
indiretti; le limitazioni o esclusioni di cui sopra possono quindi non
essere valide per voi. La garanzia prevede diritti legali speciali; altri
diritti possono esistere ma possono variare di stato in stato.
In Canada, la legislazione in alcune province prevede alcune
garanzie o soluzioni addizionali oltre a quelli previsti dal presente e,
sebbene questi non possano essere ignorati, le limitazioni ed
esclusioni di cui sopra possono non essere valide. La presente
Garanzia Limitata prevede diritti legali specifici; altri diritti possono
esistere ma possono variare di provincia in provincia.
miller warr_ita 2010−01
Scheda d’identità della macchina
Completare e conservare le seguenti informazioni.
Nome del modello
Data d’acquisto
Numero di serie/stile
(Data in cui la macchina è stata consegnata al cliente)
Distributore
Indirizzo
Risorse disponibili
Contattare il proprio distributore o persone Autorizzate dalla
Fabbrica.
Fornire sempre il nome del modello e il numero di serie/stile.
Contattare il distributore per:
Materiale per saldatura e prodotti di consumo
Prodotti opzionali ed accessori
Attrezzature per la sicurezza personale
Manutenzione e riparazioni
Miller Electric Mfg. Co.
Parti di ricambio
An Illinois Tool Works Company
1635 West Spencer Street
Appleton, WI 54914 USA
Addestramento (Corsi di istruzione, videocassette, libri)
Manuali d’istruzioni
International Headquarters−USA
USA Phone: 920-735-4505 Auto-attended
USA & Canada FAX: 920-735-4134
International FAX: 920-735-4125
Manuali tecnici (informazioni riguardanti la
manutenzione e le parti di ricambio)
Per maggiori informazioni, visitate il
sito: www.MillerWelds.com
Schemi elettrici dei circuiti
Manuali sui processi di saldatura
Contattare il corriere incaricato della
consegna per:
Presentare un reclamo per perdite o danni
subiti durante la spedizione.
Per assistenza nella compilazione o nella composizione di reclami, contattare il proprio distributore e/o
il Reparto Trasporti del produttore dell’apparecchio.
Traduzione conforme all originale − STAMPATO IN USA
© 2010 Miller Electric Mfg. Co.
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising