Kawai | CS8 | Operation Guide | Kawai CS8 Manuale utente

Kawai CS8 Manuale utente
Introduzione
Operazioni principali
Menu EDIT
Pulsante STORE & SETUPs
Manuale Utente
Registratore
Menu USB
Menu SYSTEM
Appendice
Grazie per aver acquistato il pianoforte digitale professionale da palco Kawai MP7SE.
Questo manuale contiene importanti informazioni sull’uso e sulle operazioni dello strumento.
Leggere attentamente tutte le sezioni e tenere sempre il manuale a portata di mano per le successive consultazioni.
 Il Manuale Utente
Prima di apprestarsi a suonare questo strumento, leggere il capitolo Introduzione (da pag. 10 di questo manuale). Questo capitolo
offre una breve spiegazione di tutte le sezione del pannello di controllo di MP7SE, una panoramica sulle sue varie prese e connessioni,
e i dettagli della struttura dei componenti dei suoni dello strumento.
Il capitolo Operazioni principali (pag. 20) offre una panoramica sulle funzioni più comunemente utilizzate, a partire dall’attivazione
e disattivazione delle zone, la regolazione del loro volume, e la selezione dei suoni. Inoltre, questo capitolo introduce alla regolazione
di base del suono mediante i quattro potenziometri di controllo, esaminando prima come EFX, riverbero e simulatore di amplificatore
possono essere applicati per variare drasticamente il carattere del suono selezionato. Inoltre la modalità Tonewheel Organ è
outline, e spiega come regolare la posizione drawbar utilizzando i faders di zona e i potenziometri di controllo, e come modificare
le caratteristiche delle percussioni d’organo. Il capitolo si conclude con una spiegazione delle funzioni globali di EQ e trasposizione
dello strumento.
Il capitolo Menu EDIT (pag. 38) riporta un elenco di tutti i parametri disponibili delle modalità INT e EXT divisi per categoria. Il
capitolo Menu Pulsante STORE & SETUP (pag. 64) delinea l’archiviazione dei suoni personalizzati, catturando l’intera configurazione
del pannello come un SETUP, quindi richiama i differenti SETUPs dalla memoria interna di MP7SE.
La sezione Registratore (pag. 68) indica le istruzioni per la registrazione e la riproduzioni dei brani archiviato nella memoria interna,
ed anche dei files audio MP3/WAV salvati sui dispositivi di memoria USB. Questo capitolo, inoltre, spiega le funzioni del metronomo/
modelli di batteria di MP7SE. Ulteriori indicazioni sulle funzioni USB sono inseriti con maggiori dettagli nel capitolo Menu USB (pag.
99), mentre il capitolo Menu SYSTEM (pag. 105) spiega le impostazioni di sistema di MP7SE e le varie funzioni di reset.
Per finire, la sezione Appendice (pag. 119) include informazioni sul driver US-MIDI, istruzioni per l’aggiornamento del software,
l’elenco dei suoni interni e ritmi di batteria dello strumento, effetti, informazioni MIDI e il dettaglio delle caratteristiche tecniche.
3
Avvertenze Utili
Avvertenze Utili
CONSERVATE QUESTE ISTRUZIONI
ISTRUZIONI PER PREVENIRE RISCHI DI INCENDIO, SCARICHE ELETTRICHE O DANNI ALLE PERSONE
PRECAUZIONI
CAUTION
AL FINE DI RIDURRE IL RISCHIO DI
INCENDIO E DI SCARICHE ELETTRICHE
NON ESPORRE LO STRUMENTO ALLA
PIOGGIA E ALL’UMIDITÀ.
RISK OF ELECTRIC SHOCK
DO NOT OPEN
AVIS : RISQUE DE CHOC ELECTRIQUE - NE PAS OUVRIR.
PER EVITARE SCARICHE ELETTRICHE NON TOGLIERE IL COPERCHIO O LA PARTE POSTERIORE DELLO STRUMENTO.
NON MANOMETTERE O SOSTITUIRE LE PARTI INTERNE. PER FARLO RIVOLGERSI AD UN CENTRO ASSISTENZA QUALIFICATO.
Il simbolo raffigurante un lampo all’interno di un
triangolo, avverte della presenza, all’interno dei
componenti dello strumento, di un “voltaggio
pericoloso” di rilevanza tale da costituire rischio di
scarica elettrica.
Il simbolo raffigurante un punto esclamativo
all’interno di un triangolo, informa che lo
strumento è dotato di importanti istruzioni per
l’operatività e la manutenzione dello stesso.
Spiegazione dei simboli
Prestare attenzione affinché mani o dita non vengano intrappolate.
indica azioni proibite quali lo smontaggio dello strumento.
indica un’operazione che necessita di particolare attenzione quale il disinserimento della spina.
Leggere attentamente le istruzioni prima di utilizzare lo strumento.
AVVERTENZE - Quando usate un prodotto elettrico è sempre opportuno prendere alcune precauzioni
basilari, comprese le seguenti:
RISCHI
indica possibilità di pericolo con conseguenze molto gravi alla persona a causa
di errato utilizzo del prodotto.
Il prodotto deve essere connesso
ad un adattatore avente l’esatto
voltaggio.
● Usare l’adattatore fornito con il prodotto o raccomandato
120V
230V
240V
dalla Kawai.
● Quando usate l’adattatore controllate che sia del voltaggio
esatto.
● Non tenere conto di quanto sopra può causare danni gravi
allo strumento
Non inserire o togliere la spina
con le mani bagnate.
4
Può causare una scarica elettrica.
Non far penetrare corpi estranei.
Acqua, chiodi forcine possono danneggiare lo
strumento e causare corto circuito. El producto
debe ser protegido del agua y de las salpicaduras.
No se debe de apoyar en el instrumento ningún
objeto que contenga líquido, como jarrones.
Non utilizzare a lungo le cuffie con
diffusione ad alto volume.
Farlo può causare problemi all’udito.
Non appoggiarsi pesantemente
allo strumento.
Potreste sbilanciarlo e farvi male.
Non smontare, riparare o modificare
il prodotto.
Farlo può causare danni allo strumento
o generare corto circuito.
Non staccare la spina tirando il cavo.
● Il cavo si può danneggiare e provocare
El producto tiene componentes eléctricos que se
mantendrán cargados a la fuente de alimentación
aún cuando el instrumento esté apagado. Disinserire
la spina se il prodotto non viene usato per molto
tempo.
● In presenza di temporali si potrebbero verificare
incendio, scarica elettrica o corto circuito.
incendi o provocare il surriscaldamento dello
strumento.
Questo prodotto può essere dotato di una spina polarizzata (uno spinotto più largo
dell'altro). Questa è una caratteristica di sicurezza.
Se non riuscite ad inserire la spina nella presa, contattate un elettricista per
sostituire la vostra vecchia presa. Non manomettete la spina.
E' buona norma tenere lo strumento vicino alla presa della corrente con il cavo posizionato in maniera tale
che, in caso di emergenza, la spina possa essere prontamente tolta poichè la corrente è sempre in carico allo
strumento stesso anche quando quest'ultimo è spento.
ISTRUZIONI PER LA MESSA A TERRAS
Questo prodotto deve avere la messa a terra. Se dovessero capitare malfunzionamenti o rotture, la messa a terra consente di
ridurre il rischio di scosse elettriche. Questo pianoforte digitale è dotato di un cavo con un conduttore di messa a terra e di una
spina di messa a terra. La spina deve essere collegata ad una presa di corrente correttamente installata e dotata di messa a terra
secondo tutti i codici e le leggi locali.
PERICOLO – Un collegamento scorretto del connettore di messa a terra può causare scosse elettriche.
Nel dubbio controllare con un elettricista o tecnico qualificato. Non modificare la spina in dotazione con il prodotto – se non si
adatta alla presa, un elettricista qualificato deve installare la presa corretta.
5
PRECAUZIONI
Non usare lo strumento nei seguenti luoghi
● vicino allefinestre dove vi è luce diretta
● zone particolarmente calde (es. vicino ad un termosifone)
● zone particolarmente fredde o all'aperto
● zone particolarmente umide
● zone particolarmente polverose
● Lieux où l’appareil est exposé à des vibrations excessives.
Non seguire queste indicazioni può provocare
danni allo strumento.
Usare lo strumento solo in luoghi con clima
temperato. (non in quelli a clima tropicale)
Chiudere lentamente il coperchio tastiera
Potreste ferirvi le mani.
Prima di inserire la spina assicurarsi che lo
strumento ed eventuali altri dispositivi
siano spenti.
6
indica possibilità di danneggiamento o rottura del prodotto
a causa di uso errato.
OFF
In caso contrario lo strumento può subire danni.
Non trascinare lo strumento.
Lo strumento è pesante e necessita di 2 o più
persone per lo spostamento. Trascinarlo può
causargli delle rotture.
Non posizionate lo strumento vicino ad
altri apparecchi elettrici quali Radio e TV.
● Si potrebbero manifestare rumori fastidiosi.
● In tal caso spostare lo strumento il più lontano
possibile.
Controllare che il cavo di
connessione non sia
aggrovigliato.
Si potrebbe danneggiare provocando
fiamme, scarica elettrica o corto circuito.
Non pulire con benzina o solventi.
● Il prodotto si può scolorire o deformare.
● Pulire con panno morbido bagnato in acqua
tiepida e ben strizzato
Non salire sullo strumento o esercitare
eccessiva forza.
● Può deformarsi o cadere rompendosi e causandovi
ferite.
Non mettere sullo strumento sorgenti a
fiamma nuda. (es.:candele accese)
Tali oggetti potrebbero cadere provocando un
incendio.
Non impedire la ventilazione coprendo le
relative coperture con giornali, tovaglie,
tende, ecc.
In caso contrario lo strumento si potrebbe
surriscaldare causando incendio.
Lo strumento deve essere posizionato in modo tale da non pregiudicare la giusta ventilazione.
Assicurare una distanza minima di 5 cm. tutt’intorno allo strumento per una adeguata ventilazione.
Questo prodotto deve essere usato solo con il supporto dato in dotazione dal produttore.
Lo strumento deve essere riparato nel centro assistenza qualificato quando:
● Il cavo elettrico o la spina sono stati danneggiati.
● Oggetti sono caduti sullo strumento o del liquido è entrato nello stesso.
● Il prodotto è stato esposto alla pioggia
● Il prodotto non funziona normalmente o mostra un notevole cambiamento nelle proprie funzioni.
● Il prodotto è caduto, o le parti interne sono danneggiate.
Nota bene
Qualora si verificassero delle anomalie, spegnere subito lo strumento, togliere la spina e contattare il negozio dove avete
acquistato lo strumento.
Avvertenza agli utenti sullo smaltimento di questo prodotto
Se sul vostro prodotto è presente questo simbolo per il riciclo dei materiali significa che, alla fine della vita del
vostro strumento, dovete eliminarlo separatamente dagli altri rifiuti portandolo presso un appropriato centro
di raccolta.
Non dovete assolutamente unirlo ai normali rifiuti domestici. Una corretta gestione nell'eliminazione di questi
prodotti preverrà potenziali effetti negativi sull'ambiente e sulla salute degli uomini.
Per ulteriori informazioni preghiamo contattare la vostra Autorità locale. (Solo per Unione Europea)
7
Tabella dei contenuti
Avvertenze Utili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
Tabella dei contenuti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8
Introduzione
MP7SE, Benvenuto!. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10
1. Principali caratteristiche. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10
2. Illustrazioni convenzionali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11
Menu EDIT
Panorama sul menu EDIT (modalità INT). . . . . . . . . . . . . . . . 38
Parametri menu EDIT (modalità INT) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40
1. Reverb. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40
2.1. EFX. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40
2.2. Amp Simulator (zona MAIN). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
3. Sound. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42
Nome delle parti e Funzioni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
3. Sound (zona MAIN, modalità TONEWHEEL). . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44
1. Pannello frontale:
Potenziometri, Faders & Pulsanti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
4. Tuning. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45
2. Pannello frontale: prese e connettori. . . . . . . . . . . . . . 16
3. Pannello posteriore: prese e connettori . . . . . . . . . . 16
Connessione ad altre apparecchiature. . . . . . . . . . . . 18
Comprendere MP7SE. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Operazioni principali
Iniziare. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
Selezionare i suoni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21
Funzioni delle zone. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22
1. Zone- indicazioni di base . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22
2. Modalità Zone (int/ext/both). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
3. Gamma tasti della zona . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24
5. Key Setup. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46
6. Controllers . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49
7. Knob Assign. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51
8. Virtual Technician (suoni PIANO) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 52
Virtual Technician (suoni E.PIANO, HARPSICHORD, BASS). . . 53
Virtual Technician (suoni DRAWBAR). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
Panorama sul menu EDIT (modalità EXT). . . . . . . . . . . . . . . .54
Parametri menu EDIT (modalità EXT). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56
1. Channel/Program. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56
2. SETUP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56
3. Transmit
4. MMC
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
5. Key Setup. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 58
Display LCD & Potenziometri di controllo . . . . . . . 26
6. Controllers . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60
Sezione effetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27
7. Knob Assign. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62
1. Riverbero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27
Panorama sul menu EDIT (modalità BOTH). . . . . . . . . . . . . . 63
2. EFX. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
3. Simulatore di amplificatore (solo zona MAIN). . . . . . . . . . 30
8
Pulsante STORE & SETUPs
Modalità organo tonewheel. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32
Panoramica sul pulsante STORE. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64
Sezione globale. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
1. Archiviazione di un suono . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64
1. EQ. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
2. Archiviare un SETUP. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
2. Trasposizione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36
3. Archiviare le impostazioni POWERON . . . . . . . . . . . . 66
3. Local Off. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37
Memorie SETUP. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 67
Registratore
Menu SYSTEM
Panoramica sul registratore. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68
Panoramica sul menu SYSTEM. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
Registratore brani (Memoria interna) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69
Parametri e Funzioni del menu SYSTEM. . . . . . . . . 106
1. Registrare un brano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69
1. Utility. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106
2. Riproduzione di un brano. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 71
3. Salvataggio di un brano come file SMF . . . . . . . . . . . 73
4. Caricare un file SMF in memoria. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74
5. Cancellazione di un brano. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 77
6. Trasposizione brano. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
7. Modalità Pannello. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
2. Pedal/Mod.. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108
Calibrazione del pedale d’espressione . . . . . . . . . . . 109
3. MIDI. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 110
4. Offset. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 111
5. User Edit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 111
Creare una curva di tocco personalizzata. . . . . . . . 112
Creare un temperamento personalizzato. . . . . . . . 113
8. MIDI ad Audio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 78
Creare un volume personalizzato dei tasti . . . . . . 114
9. Suonare direttamente un file SMF . . . . . . . . . . . . . . . . . 79
Creare un’estensione dell’accordatura
personalizzata. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115
Mixer SMF . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80
Registrazione/riproduzione audio (Memoria USB). . . 81
1. Registrare un file audio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
2. Riprodurre un file audio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84
3. Overdubbing un file audio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 87
4. MIDI to Audio. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 90
Metronomo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 93
1. Modalità Click. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 93
2. Modalità Rhythm . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 94
3. Registrare con il metronomo. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 97
Menu USB
Panoramica sul menu USB. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99
Funzioni menu USB . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100
1. Caricamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100
2. Salvataggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101
3. Cancellazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 102
4. Ri-denominazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 103
5. Formattazione. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
Creare un’intonazione personalizzata. . . . . . . . . . . . 116
6. Reset. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .117
Pulsante PANIC . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 117
Blocco pannello ( ). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 118
Appendice
Risoluzione problemi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 119
USB MIDI (Connettore USB to Host). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 124
Aggiornare il software. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 125
Elenco dei suoni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 126
Elenco modelli ritmi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 127
EFX Categorie, Tipi, & Parametri. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 128
Caratteristiche. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 133
Implementazione MIDI. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 134
1. Recognised Data. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 135
2. Transmitted Data . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 139
3. Exclusive Data. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 141
4. SOUND/SETUP Program/Bank . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 153
5. Program Change Number List . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 154
6. Control Change Number (CC#) Table. . . . . . . . . . . . . 157
MIDI Implementation Chart. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
9
MP7SE, Benvenuto!
1 Principali caratteristiche
‘Responsive Hammer III’ meccanica con tasti pesati, copertura tasti Ivory Touch e simulazione doppio scappamento
Introduzione
La meccanica Responsive Hammer III (RH III) di MP7SE ricrea il tocco distintivo di un pianoforte a coda acustico con il suo movimento
realistico e la tecnologia 3 sensori garantisce un’esperienza pianistica piacevole, naturale e con una risposta superiore. Il peso della
tastiera è sapientemente graduato per rispecchiare i martelli più pesanti dei bassi e quelli più leggeri degli acuti di un pianoforte
acustico, mentre il rafforzamento strutturale della meccanica garantisce un maggiore stabilità durante i passaggi fortissimo e staccato.
La meccanica RH III simula inoltre l’effetto doppio scappamento che si percepisce quando si premono delicatamente i tasti di un
pianoforte a coda così da soddisfare le aspettative dei pianisti più esigenti. Infine, i tasti di MP7SE hanno la superficie Ivory Touch.
Questo materiale finemente strutturato assorbe il sudore delle mani garantendo un maggior controllo mentre si suona, e ha una
finitura naturale opaca, liscia ma non scivolosa.
Il massimo dei pianoforti a coda per Concert, Pop, e Jazz
MP7SE cattura lo splendido suono dei pianoforti acustici gran coda da concerto SK-EX, EX e SK-5 di Kawai, i cui 88 tasti sono stati
meticolosamente registrati, analizzati e fedelmente riprodotti grazie all’esclusiva tecnologia Harmonic Imaging™. Questo processo
unico ricrea accuratamente l’intera gamma dinamica del pianoforte originale, garantendo ai pianisti uno straordinario livello di
espressività a partire dai più lievi pianissimo sino ai più impetuosi fortissimo.
Grazie alle categorie distinte per Concert, Pop, e Jazz, MP7SE offre un’ottima selezioni di suoni di pianoforte di alta qualità adatte per
vari stili musicali, con sottocategorie distinte per i pianoforti verticali e mono.
Inoltre, l’esclusiva funzione Virtual Technician consente di modellare, con il semplice tocco di un pulsante o ruotando una manopola,
le varie caratteristiche del suono di pianoforte selezionato grazie ai parametri per regolare intonazione, risonanza delle corde e degli
smorzatori,e l’effetto rumori degli smorzatori, del ritardo martelli e del rilascio tasto.
Pianoforti elettrici d’epoca, effetti twin, e simulatori di amplificatori
MP7SE dispone di un’incredibile selezioni di suoni di pianoforte elettrico d’epoca, ognuno con la propria caratteristica distintiva.
Ci si può divertire con i loro suoni naturali e organici o passare il segnale attraverso una varietà di effetti stomp boxes, prima di
collegarlo con uno dei cinque amplificatori e altoparlanti – completi di microfono realistico e modellazione di posizione.
Classici organi tonewheel con controllo drawbar e percussione autentica
La nuova simulazione di organo tonewheel di MP7SE trasforma il pianoforte da palco in un organo elettromeccanico d’epoca con
nove drawbars regolabili in tempo reale e controlli di autentica percussione. Gli appassionati di organo possono comporre le
registrations drawbar preferite, regolare la ‘condizione’ della tonalità dell’organo, e selezionare il carattere dello speaker rotary che
prediligono, quindi archiviare il suono in memoria per un rapido richiamo. Quando la modalità organo è selezionata, MP7SE regola
il punto di partenza del suono sulla tastiera, consentendo di effettuare glissati velocissimi e licks molto pieni da suonare su tutta la
meccanica interamente pesata così come si suonasse uno strumento reale.
Suoni di strumenti ad arco, pads, ottoni e bassi di qualità superiore
Oltre ai suoni realistici di pianoforte acustico, pianoforte elettrico d’epoca e del ‘ringhiante’ organo tonewheel, MP7SE dispone di
un’ampia gamma di suoni di strumenti ad arco, pads, synths, ottoni e legni e di tutta una serie di altri suoni utili. Questi suoni
aggiuntivi sono l’ideale per effettuare sovrapposizioni, aggiungere consistenza ad altri strumenti, o per suonare da soli davanti
al mix. E se il suono non è del tutto perfetto, sentitevi liberi di personalizzarlo e modificarlo usando I parametri flessibili ADSR e i
controlli di risonanza/cut off di MP7SE – tutti accessibili direttamente dal pannello.
Quattro zone di controllo master keyboard
MP7SE mantiene le classiche quattro zone presenti nella serie MP, con ogni zona in grado di Suonare suoni interni, dispositivi MIDI
esterni, o entrambi i tipi contemporaneamente. Le zone possono essere suonate individualmente, o liberamente divise, sovrapposte
e commutate nella velocity per creare interessanti esecuzioni personalizzate. La grande potenzialità di personalizzazione di MP7SE
consente di controllare e regolare, in modo indipendente, i parametri e le impostazioni di ogni zona rendendolo uno strumento
dalle prestazioni estremamente versatili.
Operazioni intuitive, ampio LCD, potenziometri di controllo assegnabili in tempo reale
Il pannello di controllo di MP7SE è organizzato in maniera chiara e semplice da utilizzare, con le funzioni affini raggruppate insieme e
posizionate proprio dove ci si aspetta di trovarle. Un ampio display LCD e quattro potenziometri di controllo assegnabili, permettono
di regolare direttamente e in tempo reale diversi parametri, evitando – quando si è concentrati a suonare - di perdersi nei vari menu,
o di tentare di ricordarsi quale pulsante cercare.
10
256 memorie Setup : più che sufficienti anche per il musicista più impegnato
MP7SE permette di archiviare in memoria come un SETUP, e richiamarlo con il semplice tocco di un pulsante, ogni singolo suono
personalizzato, la posizione del potenziometro, il livello fader e il parametro regolabile. Con oltre 250 memorie SETUP, MP7SE è
l’ideale per quei musicisti impegnati che desiderano pianificare in anticipo diversi spettacoli, prima di esibirsi.
Introduzione
Funzionalità USB a dispositivo, con registrazione e riproduzione file MP3/WAV/SMF
MP7SE è dotato di connettori USB che non solo consentono il collegamento dello strumento ad un computer per un uso MIDI, ma
anche per caricare e salvare dati direttamente su dispositivi di memoria USB. ‘USB a dispositivo’ permettere di salvare su USB i suoni
personalizzati, le memorie SETUP, e i brani registrati nella memoria interna dello strumento.
I dispositivi di memoria USB possono essere usati anche per riprodurre files MP3 o WAV audio, permettendo a musicisti live di
suonare seguendo basi professionali, o semplicemente imparare accordi o melodie per un nuovo pezzo. E’ anche possibile salvare
direttamente le esecuzioni come files MP3, WAV, o SMF per spedirli ai membri della band, l’ascolto casuale lontano dalla tastiera, o
successive modifiche utilizzando una workstation audio.
2 Illustrazioni convenzionali
Questo manuale utente utilizza un certo numero di illustrazioni convenzionali al fine di spiegare le varie funzioni di
MP7SE. L’esempio sotto riportato è una panoramica degli stati del pulsante dell’indicatore LED, i tipi di pressione e
l’aspetto dei diversi testi di spiegazione.
 Stato del pulsante indicatore LED
Indicatore LED spento:
Suono/Funzione non selezionato.
Indicatore LED acceso:
Suono/Funzione selezionato.
Indicatore LED lampeggiante:
Suono/Funzione selezionato
temporaneamente.
 Tipi di pressione dei pulsanti
Premere e tenere premuto:
Per visualizzare i parametri di
una funzione.
re o
ne ut
Te em
pr
re o
ne ut
Te em
pr
Premere normalmente:
Per selezionare un suono o una funzione,
oppure attivare/disattivare una funzione.
Premere, tenere premuto, quindi premere X:
Per impostare i punti di divisione, creare
intervalli di zona, impostare la trasposizione, ecc.
 Aspetto del testo
Il testo relativo alle istruzioni e alle
spiegazioni è scritto in carattere regolare
con dimensione 9 pt.
Le didascalie che spiegano il display
LCD o le funzioni dei pulsanti sono
scritte in grassetto con dimensione
8,5 pt.
* Le note relative alle funzioni sono indicate con
un asterisco e scritte con dimensione 7,5 pt.
Promemoria, suggerimenti e ulteriori
spiegazioni sono scritti in carattere italico
dimensione 9 pt.
Gli esempi relativi alle operazioni sono scritte
in carattere Italico con dimensione 8 pt, e
racchiuse in un riquadro grigio.
11
Introduzione
Nome delle parti e Funzioni
1 Pannello frontale: Potenziometri, Faders & Pulsanti
Rotelle di controllo
Rotella PITCH BEND
Questo controllo permette di aumentare o diminuire il valore
dell’intonazione globale.
Rotella MODULATION
Controlla la profondità di modulazione (vibrato). Muovendo in
avanti la rotella la profondità del vibrato aumenta.
Non influisce sul volume delle prese FIXED OUTPUT.
* Funzioni alternative possono essere assegnate alla rotella MODULATION
nella pagina Controllers del menu EDIT (pag. 49).
Pulsanti ASSIGN
Pulsanti SW1 / SW2
Questi pulsanti attivano o disattivano le funzioni personalizzate
assegnate.
E’ possibile assegnare diverse funzioni a questi pulsanti per
ottenere un immediato controllo durante le esecuzioni.
* Premere e tenere premuto uno dei pulsanti per visualizzare sul display LCD
i relativi parametri di assegnazione del menu EDIT.
* Ulteriori informazioni sulle funzioni di assegnazione sono disponibili a pag.
49.
Faders Volume
Fader MASTER VOLUME
Questo fader controlla il livello di volume generale delle prese di
uscita normale e delle prese cuffia di MP7SE.
Fader LINE IN
Questo fader controlla il livello di volume di LINE IN.
* Il livello del volume LINE IN può essere ulteriormente regolato utilizzando
i parametri input level nella pagina utility del menu SYSTEM. Ulteriori
informazioni sono disponibili a pag. 107.
12
Introduzione
Sezione MIXER
Faders VOLUME
Questi faders controllano i livelli di volume individuali delle zone
MAIN, SUB1, SUB2 e SUB3. Quando più zone sono attive, questi
faders possono essere utilizzati come mixer audio.
Con la modalità organo tonewheel selezionata, questi faders
vengono utilizzati per regolare la posizioni dei drawbars
assegnati.
INT/EXT LEDs
Questi LEDs indicano se una zona sta controllando un
suono interno, un dispositivo esterno MIDI, o entrambi
contemporaneamente.
Pulsanti ZONE ON/OFF
Questi pulsanti attivano o disattivano le zone MAIN, SUB1, SUB2
e SUB3.
Con la modalità organo tonewheel selezionata, questi pulsanti
vengono utilizzati per variare le caratteristiche di percussione
dell’organo.
* Quando si imposta la gamma dei tasti, anche l’indicatore LED del pulsante
della zona diventa verde.
* Tenere premuto il pulsante della zona per mostrare la relativa impostazione
della gamma dei tasti nel display LCD.
Sezione GLOBALE
Pulsante EQ
Questo pulsante attiva/disattiva l’EQ globale.
* Premere e tenere premuto il pulsante per visualizzare sul display LCD le
impostazioni EQ.
Pulsante TRANSPOSE
Questo pulsante attiva/disattiva la funzione di trasposizione.
* Premere e tenere premuto questo pulsante per visualizzare sul display LCD
la finestrella delle impostazioni di trasposizione.
LOCAL OFF
Questo pulsante disabilita la connessione interna tra la tastiera
di MP7SE e i generatori dei toni.
13
Nome delle parti e Funzioni
Sezione EFFETTI
Pulsanti EFX1/EFX2/EFX
Introduzione
Questi pulsanti attivano o disattivano gli effetti per ogni zona.
La zona MAIN ha due moduli effetto, mentre le zone SUB1, SUB2,
e SUB3 hanno ognuna un modulo effetto.
Pulsante AMP
Questo pulsante attiva o disattiva il simulatore di amplificatore
per la zona MAIN.
* Premere e tenere premuto ogni bottone per visualizzare sul display LCD le
rispettive pagine delle impostazioni.
Pulsanti REVERB
Questo pulsanti attivano o disattivano il riverbero per ogni zona.
Sezione DISPLAY
Display LCD
Il display LCD fornisce le visualizzazioni della zona e del suono
selezionati, i valori dei parametri, e lo stato delle altre funzioni
se attive.
Potenziometri A/B/C/D
Questi potenziometri regolano in tempo reale i valori dei
parametri visualizzati.
* I parametri del menu EDIT possono essere assegnati liberamente a ciascuno
dei quattro potenziometri nella videata Knob Assign del menu EDIT (pag.
51).
Pulsanti F1/F2/F3/F4
Pulsante INT/MIDI
Questo pulsante viene utilizzato unitamente ai pulsanti +/YES o
–/NO per variare la modalità delle zone (INT, EXT, o BOTH).
Questi pulsanti selezionano le quattro zone (MAIN,
SUB1,SUB2,SUB3) al fine di visualizzarle e controllarle. In altra
modalità (es.registratore) questi pulsanti selezionano anche
ulteriori funzioni.
Sezione EDIT
Pulsante LOCK ( )
Questo pulsante blocca il pannello di controllo di MP7SE, al fine
di evitare pressioni accidentali dei vari pulsanti mentre si sta
suonando.
Pulsante STORE
Questo pulsante archivia i suoni editati, o tutte le impostazioni
dell’intero pannello nelle memorie SETUP e POWERON.
Pulsante EXIT
Con questo pulsante si esce dalla modalità o pagina in uso.
Pulsante EDIT
Pulsanti –/NO +/YES
Questi pulsanti aumentano o diminuiscono il valore del parametro
selezionato, e cancellano/confermano quelle operazioni che
necessitano dell’interazione dell’utente (es. cancellazione dei dati).
14
Questo pulsante apre il menu EDIT. Quando il menu EDIT viene
visualizzato, questo pulsante può anche aprire la pagina di
ciascuno dei parametri regolabili.
Pulsanti CURSOR
Questi pulsanti muovono il cursore di selezione e sfogliano le
varie pagine del menu EDIT.
Sezione SOUND / SETUP
Pulsante SOUND
Introduzione
Questo pulsante imposta MP7SE in modalità SOUND, per cui I
pulsanti sulla destra selezioneranno i 256 suoni strumentali
interni.
Pulsante SETUP
Questo pulsante imposta MP7SE in modalità SETUP, per cui I
pulsanti sulla destra selezioneranno le 256 memorie SETUP degli
strumenti.
* Premere questo pulsante in modalità SETUP per mostrare il riepilogo SETUP
nel display LCD.
Pulsanti selezione SOUND/SETUP
In modalità SOUND questi pulsanti selezionano la categoria,
il tipo, e la variazione del suono della zona. In modalità SETUP
questi pulsanti selezionano banco e memoria utilizzati per I SETUP.
Sezione REGISTRATORE
Pulsante ON/OFF
Questo pulsante attiva/disattiva il registratore.
Pulsante METRONOME
Questo pulsante attiva il metronomo o i modelli dei ritmi.
Pulsante
(RESET)
Questo pulsante resetta il registratore di MP7SE, riportando
completamente i brani e i files MP3/WAV/SMF all’inizio.
Pulsanti
(RECORD) e
(PLAY/STOP)
Questi pulsanti vengono utilizzati per registrare riprodurre e
fermare I brani archiviati nella memoria interna di MP7SE, o I files
MP3/WAV salvati su un dispositivo di memoria USB.
Pulsante
(LOOP) button
Questo pulsante attiva la funzione loop A-B che consente di
riprodurre continuamente un passaggio determinato di un
brano registrato o di un file MP3/WAV/SMF.
Pulsanti
(REW) e
(FWD)
Questi pulsanti vengono utilizzati per far indietreggiare o
avanzare il brano registrato o MP3/WAV/SMF.
Sezione Impostazioni
Pulsante PANIC
Questo pulsante riporta MP7SE allo stato di acceso, inoltre invia i
messaggi All Note Off e Reset All Controller via MIDI.
Pulsante SYSTEM
Questo pulsante fa accedere al menu SYSTEM, consentendo di
regolare molti aspetti delle funzionalità di MP7SE.
Pulsante USB
Questo pulsante fa accedere al menu USB permettendo di
caricare e salvare dati da/per un’apparecchiatura di memoria
USB collegata.
15
Nome delle parti e Funzioni
2 Pannello frontale: prese e connettori
Presa cuffie
Introduzione
La presa delle cuffie è collocate all’estrema sinistra della tastiera
e viene usata per collegare un paio di cuffie aventi un connettore
standard ¼ di pollice.
Porta USB TO DEVICE
La porta USB to Device è posizionata all’estrema destra della
tastiera e viene utilizzata per collegare una memoria USB
formattata FAT o FAT 32 ove caricare e salvare i dati.
* I dispositivi di memoria flash wireless non sono compatibili con MP7SE.
3 Pannello posteriore: prese e connettori
Sezione POWER
AC IN
Collegare il cavo di alimentazione in dotazione con MP7SE in
questo alloggiamento.
POWER SWITCH
Questo interruttore accende o spegne MP7SE.
* MP7SE dispone di un economizzatore energetico che fa spegnere
automaticamente lo strumento dopo periodo di tempo specificato di
inutilizzo. Ulteriori informazioni sono disponibili a pag. 107.
Sezione MIDI
.
Prese MIDI THRU/OUT/IN
Queste prese vengono utilizzate per collegare MP7SE ad
un’apparecchiatura esterna MIDI ed anche ad un computer con
interfaccia MIDI quale alternativa alla porta ‘USB to Host’.
Porta USB TO HOST
Questa porta viene utilizzata per collegare MP7SE ad un
computer mediante un cavo USB. Una volta connesso, lo
strumento può essere usato come apparecchiatura MIDI
standard, consentendogli di inviare e ricevere dati MIDI.
Collegare un connettore USB di tipo ‘B’ allo strumento, e un
connettore USB di tipo ‘A’ al computer.
* La porta USB MIDI e le prese MIDI IN/OUT dello strumento possono essere
collegate e usate simultaneamente. Per regolare il routing MIDI, consultare
i parametri MIDI del menu SYSTEM spiegati a pag. 110.
16
* Quando MP7SE viene collegato ad un computer tramite la porta “USB to
Host”, potrebbe essere richiesto un ulteriore software del driver. Ulteriori
informazioni sono disponibili a pag. 124.
Sezione FOOT CONTROLLER
Interruttore EXP TYPE
Introduzione
Questo interruttore viene utilizzato per selezionare il tipo di
connettore TRS del pedale EXP.
Presa EXP
GFP-3
F10-H
* Ulteriori informazioni sulla calibrazione del pedale di espressione per
assicurare una corretta operazione con MP7SE sono disponibili a pag. 109.
FSW
Expression
Questa presa viene utilizzata per collegare un pedale di
espressione a MP7SE.
Tipo EXP
Descrizione
RING (NOR)
Da RING a WIPER dello spinotto TRS
TIP
Da TIP a WIPER dello spinotto TRS
Presa FSW
Questa presa viene utilizzata per collegare un interruttore a
pedale a MP7SE.
* Se l’interruttore a pedale non è spento quando lo si rilascia, controllare la
polarità FSW. Consultare pag. 108.
Presa DAMPER (F-10H)
* Possono essere liberamente assegnate funzioni ad ogni controller pedale
dalla pagina Controllers del menu EDIT. Ulteriori informazioni sono
disponibili a pag. 49.
* Per ulteriori informazioni sulla possibilità di acquisto del triplo pedale
opzionale GFP-3 contattare il distributore locale Kawai.
Questa presa viene utilizzata per collegare il pedale del forte
F-10H incluso a MP7SE.
Presa GFP-3
Questa presa viene utilizzata per collegare il pedale triplo GFP-3
Kawai opzionale a MP7SE.
 Triplo pedale opzionale Kawai GFP-3 : impostazioni di fabbrica
Pedale sinistro:
Piano
Pedale centrale:
Tonale
Pedale destro:
Forte
Per impostazione predefinita, quando il triplo pedale GFP-3
opzionale è collegato, il pedale di destra agisce come pedale
del forte, quello centrale come pedale tonale e quello di sinistra
come pedale del piano.
* Possono essere liberamente assegnate funzioni ad ogni controller pedale
dalla pagina Controllers del menu EDIT. Ulteriori informazioni sono
disponibili a pag. 49.
Sezione OUTPUT
Prese OUTPUT
Queste prese vengono usate per collegare MP7SE
all’amplificatore di uno strumento musicale, sistema PA, o
console di registrazione mediante prese standard da ¼ di pollice.
Per l’emissione di un segnale mono, collegare il cavo alla presa
L/MONO.
Sezione INPUT
Prese INPUT
Queste prese vengono usate per collegare a MP7SE un paio di
uscite stereo da altri strumenti o apparecchiature audio. Il livello
di entrata può essere facilmente regolato usando il fader LINE IN.
Per connettere una sorgente audio mono, collegare il cavo solo
alla presa L/MONO.
* Durante l’uso della funzione Audio Recorder, nel file WAV/MP3 verrà registrato
anche l’audio INPUT. Ulteriori informazioni sono disponibili a pag. 81.
17
Introduzione
Connessione ad altre apparecchiature
Collegamento per un
pedale d’espressione.
Impostare il corretto
EXP TYPE.
Collegare il
pedale del
forte F-10H in
dotazione.
Dispositivi di controllo MIDI
esterni, o collegati al computer
con un’ interfaccia MIDI.
Collegamento uscita
stereo dal tablet,
dispositivi audio
portatili o altri strumenti
elettronici.
USB type ‘B’
USB type ‘A’
Collegamento a computer
per scambio dati MIDI e
utilizzo software DAW.
18
Collegare un
interruttore a
pedale.
Collegare il triplo pedale
opzionale GFP-30.
Collegamento amplificatori,
altoparlanti, ecc.
Comprendere MP7SE
 Preparazione prima dell’uso
MP7SE non dispone di altoparlanti incorporati. Di conseguenza per poter sentire MP7SE, per prima cosa è necessario collegare un
mixer, un amplificatore o le cuffie.
Introduzione
Una volta effettuata la connessione, premere l’interruttore POWER posizionato sulla destra del pannello posteriore ed accendere
MP7SE. Si raccomanda di accendere MP7SE prima del dispositivo audio di uscita per evitare lo sgradevole rumore dell’interruttore che
a volte può capitare.
 Struttura delle zone di MP7SE: spiegazione
MP7SE dispone di 4 zone: MAIN, SUB1, SUB2, e SUB3. Ogni zona ha un fader VOLUME dedicato e può essere attivata o disattivata
liberamente. Le zone possono essere impostate su INT (suona i suoni interni di MP7SE), EXT (controlla i disposiviti MIDI esterni) o INT
e EXT contemporaneamente.
Se una zona è impostata su INT, il processo di selezione e assegnazione dei suoni è in gran parte identico per ogni zona. Ci sono
tuttavia alcune importanti differenze tra la zona MAIN e le tre zone SUB. Come prima cosa, la zona MAIN dispone di due moduli EFX
separati e un simulatore AMP addizionale, mentre le zone SUB hanno un solo modulo EFX. Inoltre la zona MAIN consente di assegnare
ognuno dei 129 effetti a entrambi i moduli EFX, la varietà di effetti disponibili nei moduli EFX delle zone SUB è limitata a 22 effetti. Per
finire, la modalità tonewheel di MP7SE può essere usata solo quando viene selezionata la zona MAIN, perciò nelle zone SUB è possibile
utilizzare solo i suoni d’organo standard PCM. Tutti i suoni possono essere regolati utilizzando i vari parametri del menu EDIT, con i ‘
Parametri di funzione’ che sono specifici per alcuni suoni.
Le impostazioni di riverbero sono comuni a tutte le zone, ma i parametri della profondità (DEPTH) possono essere controllati in
maniera indipendente per ogni zona. Anche l’EQ di MP7SE è comune per tutte le zone, ma i parametri del menu EDIT consentono di
regolare in maniera indipendente il carattere timbrico del suono di ogni zona.
Quando si è impostati su EXT, le zone vengono utilizzate per controllare i dispositivi MIDI esterni. Le zone MAIN e SUB condividono
le stesse capacità MIDI consentendo di controllare contemporaneamente sino a quattro canali MIDI. In modalità INT è possibile
accedere, per ogni zona EXT – via menu EDIT – ai vari parametri per la definizione dei canali di trasmissione/ricezione, caratteristiche
MMC, gamme della tastiera, e assegnazione dei potenziometri.
Le variazioni a ciascuno dei suoni possono essere memorizzate come SOUND individuali, mentre l’intera configurazione di MP7SE può
essere memorizzata in una delle 256 memorie di SETUP.
 Struttura della zona di MP7SE : diagramma blocco
Il seguente diagramma illustra la struttura della zona di MP7SE.
Line In
Noise Gate
Line In Fader
Input Level
Zone Mode
MAIN
INT
Amp
EFX1
INT
Normal Out
EFX
EXT
SUB1 Reverb Depth
INT
EFX
EXT
SUB2 Reverb Depth
SUB2 Fader
SUB3
EQ
MAIN Reverb Depth
SUB1 Fader
SUB2
Virtual Technician
Master Fader
MAIN Fader
SUB1
EFX2
EXT
INT
EFX
EXT
SUB3 Reverb Depth
SUB3 Fader
Reverb
Key MIDI
Key USB
MIDI Out
USB-MIDI Out
19
Iniziare
Dopo aver collegato il cavo di alimentazione, altoparlanti/cuffie, e pedali, si può iniziare a suonare il pianoforte
da palco MP7SE. Questa pagina spiegherà come accendere lo strumento, impostare il volume della zona MAIN, e
regolare il volume globale.
1. Accendere MP7SE
Premere l’interruttore POWER.
Operazioni principali
Lo strumento si accenderà, e poco dopo sul display LCD apparirà
la videata della modalità Play.
* Ulteriori informazione sulla videata play sono disponibili a pag. 26.
* MP7SE dispone di una modalità di economizzazione di energia che spegne
automaticamente lo strumento dopo un periodo di tempo specificato di
inattività. Ulteriori informazioni sono disponibili a pag. 107.
2. Regolare il volume della zona MAIN
3. Regolare il volume generale di MP7SE
Spostare il fader del volume della zona MAIN alla massima
posizione superiore.
Spostare il fader MASTER VOLUME a metà corsa.
* Ulteriori informazioni sulla regolazione del volume delle zone sono
disponibili a pag. 22.
4. Suonare il pianoforte
Iniziare a suonare il pianoforte.
Alla pressione dei tasti si sentirà il ricco suono del pianoforte
gran coda da concerto KAWAI SK-EX.
Se necessario alzare o abbassare il fader MASTER VOLUME sino a
trovare un livello di ascolto piacevole.
20
Selezionare i suoni
Il pianoforte da palco MP7SE dispone di un’ampia scelta di suoni strumentali realistici adattabili ai più svariati generi
musicali. I suoni sono organizzati in 8 categorie, con ulteriori 8 sub-categorie, e quattro variazioni, che forniscono
un totale di 256 diversi suoni strumentali. Un elenco completo dei suoni strumentali disponibili è riportato a pag.
126 di questo manuale.
* L’esempio sotto riportato spiega come selezionare il suono di pianoforte elettrico ‘60’s EP 2’ , e in ogni caso la procedura è identica per tutti gli altri suoni.
1. Selezionare la categoria del suono
L’indicatore LED del pulsante si accenderà a conferma che la categoria
è stata selezionata, e sul display LCD apparirà per un tempo limitato
una finestrella con l’elenco delle variazioni del suono.
Operazioni principali
Premere il pulsante della categoria di suono desiderata posto
sulla linea superiore dei pulsanti dei suoni.
Indicatore LED acceso:
Categoria selezionata
Esempio: per selezionare la categoria del suono di
pianoforte elettrico, premere il pulsante E.PIANO.
2. Selezionare la sub-categoria del suono
Premere il pulsante della sub-categoria di suono desiderata sulla
linea centrale dei pulsanti dei suoni.
L’indicatore LED del pulsante si accenderà a conferma che la subcategoria è stata selezionata, e sul display LCD apparirà per un tempo
limitato una finestrella con l’elenco delle variazioni del suono.
Indicatore LED acceso:
Sub-categoria selezionata
Esempio: per selezionare la terza sub-categoria di pianoforte
elettrico, premere il pulsante sub-categoria ‘3’ .
3. Selezionare la variazione di suono
Premere il pulsante della variazione di suono desiderata sulla
linea inferiore dei pulsanti dei suoni.
L’indicatore LED del pulsante si accenderà a conferma che la variazione
è stata selezionata, e sul display LCD apparirà per un tempo limitato
una finestrella con l’elenco delle variazioni del suono.
Indicatore LED acceso:
Variazione di suono selezionata
Esempio: per selezionare il suono ‘60’s EP 2’ premere
il pulsante variazione dei suoni ‘B’ .
* I suono possono essere selezionati premendo, senza un ordine precostituito,
i pulsanti categoria, sub-categoria e variazioni.
* Quando si seleziona una diversa categoria dei suoni, la sub-categoria
e variazione precedentemente selezionati verranno richiamate
automaticamente.
21
Funzioni delle zone
1 Zone- indicazioni di base
Come indicato nell’introduzione, MP7SE dispone di Quattro zone: MAIN, SUB1, SUB2, and SUB3. Questa pagina
spiegherà come attivare e disattivare le zone, regolarne il volume, e creare una semplice sovrapposizione di due zone.
 Attivare o disattivare una zona
Premere il pulsante corrispondente alla zona desiderata per
attivarla o disattivarla.
Operazioni principali
L’indicatore LED della zona prescelta si accenderà o spegnerà a
conferma dello stato della zona in quel momento.
Indicatore LED acceso:
Zona attivata
Se si seleziona una zona disattivata, sul display LCD apparirà un
simbolo alla sinistra del nome del suono.
Zona
disattivata
 Regolare il volume della zona
* Quando una zona è disattivata, le informazioni di quella precedentemente
selezionata (o vicina) appariranno sul display LCD.
* Quando Receive Mode (pag. 110) è impostato su ‘Multi’, il segnale di
ingresso MIDI continua ad attivare suoni anche quando una zona è disattiva
(OFF).
Utilizzare il fader VOLUME posto al di sopra di ogni pulsante
della zona per regolare il relativo volume.
Il volume della zona aumenterà o diminuirà in maniera
indipendente rispetto alle altre zone.
Aumento
del volume
* Quando si suona solo una singola zona (ad esempio MAIN) si raccomanda di
impostare il fader del volume alla massima posizione per regolare il volume
globale dello strumento.
Diminuzione
del volume
Per regolare contemporaneamente il volume di tutte le sezioni
dei suoni, utilizzate il fader MASTER VOLUME (pag. 12).
* Quando la modalità organo tonewheel è selezionata e sul display
LCD appare la videata di modifica del suono, questi faders VOLUME
vengono utilizzati per regolare la posizione drawbar dell’organo. Ulteriori
informazioni sono disponibili a pag. 32.
 Creare una semplice sovrapposizione di due zone
La prima operazione è di attivare la zona MAIN, quindi selezionare
un suono di pianoforte.
Successivamente, attivare la zona SUB1 e selezionare un suono
di strumenti ad arco.
Suonare i suoni piano e strumenti ad arco sovrapposti, regolando
i faders volume MAIN e SUB1 per impostare il livello di ogni
suono.
22
2 Modalità Zone (int/ext/both)
Come anche indicato nell’introduzione, ognuna delle quattro zone di MP7SE può essere impostata per controllare i
suoni interni dello strumento (INT), dispositivi MIDI esterni (EXT) o entrambi contemporaneamente (BOTH). Questa
pagina illustrerà le differenze tra le zone, e spiegherà come alternarsi tra di loro.
 Modalità Zone
Descrizione
Aspetto del pannello
INT
La zona controller solo i suoni interni.
EXT
La zona controller solo i dispositivi esterni MIDI.
BOTH
La zona controllerà contemporaneamente sia i suoni interni che i dispositivi MIDI
esterni.
Operazioni principali
Modalità Zone
 Selezionare le zone
Premere i pulsanti funzione F1~F4 posti sotto il display LCD per
selezionare la zona desiderata.
La zona selezionata verrà visualizzata sul display LCD.
Zona SUB2
selezionata
Esempio: per selezionare la zona SUB2
premere il pulsante di funzione F3.
 Variare la modalità della zona
Premere e tenere premuto il pulsante INT/MIDI, poi premere i
pulsanti +/YES o –/NO per scorre le differenti modalità.
LED della zona
Dopo:
modalità INT
LED della zona
×
Prima:
modalità EXT
re o
ne ut
Te em
pr
L’indicatore LED della zona varierà ad indicare la modalità di zona
selezionata, e la finestrella Zone Mode apparirà per un tempo
limitato sul display LCD.
2
Esempio: per variare la modalità della zona SUB2 da
EXT a INT, premere e tenere premuto il pulsante INT/
MIDI quindi premere due volte il pulsante +/YES.
* Per impostazione di fabbrica, le zone MAIN e SUB1 sono settate in modalità
INT, mentre le, zone SUB2 e SUB3 sono in modalità EXT.
23
Funzioni delle zone
3 Gamma tasti della zona
Per impostazione di fabbrica ognuna delle quattro zone utilizza tutti gli 88 tasti di MP7SE. Se si utilizza la
funzione Key Range è possibile creare, per ogni zona, delle gamme di tastiera personalizzate (tra due tasti definiti)
consentendo di controllare dalle diverse parti della tastiera una selezione di suoni interni o dispositivi MIDI esterni.
* L’esempio sotto riportato spiegherà come specificare le gamme dei tasti solo per le zone MAIN e SUB1 (con un suono di pianoforte e uno di basso acustico
assegnati alle due zone). Questo procedimento è identico per tutte e quattro le zone.
1. Selezionare i suoni per le zone MAIN e SUB1
Operazioni principali
Per prima cosa, attivare la zona MAIN, poi selezionare un suono
di pianoforte.
Dopo, attivare la zona SUB1, e selezionare un suono di basso.
Suonare il pianoforte.
Il suono di pianoforte verrà sovrapposto a quello del basso
perchè sia la zona MAIN che quella SUB1 sono impostate per
usare l’intera tastiera.
Il passaggio successivo consiste nello specificare il range dei
tasti per le due zone, consente di suonare il suono del pianoforte
e quello del basso in maniera indipendente.
 Controllare la gamma dei tasti della zona
Premere e tenere premuto il pulsante MAIN.
La gamma dei tasti in uso per la zona MAIN verrà visualizzata sul
display LCD.
re o
ne ut
Te em
pr
Successivamente, premere e tenere premuto il pulsante SUB1.
24
re o
ne ut
Te em
pr
La gamma dei tasti in uso per la zona SUB1 verrà visualizzata sul
display LCD.
2. Impostare la gamma dei tasti della zona MAIN
Premere e tenere premuto il pulsante MAIN, quindi premere il
tasto basso desiderato, seguito dal tasto alto desiderato per la
zona.
re o
ne ut
Te em
pr
I nomi dei due tasti premuti verrà visualizzato sul display LCD, e
diventerà la nuova gamma di tasti della zona MAIN.
Tasto basso:
DO#3
Tasto basso: DO#3
Tasto alto:
DO8
Operazioni principali
Gamma tasti della zona
Tasto alto: DO8
Esempio: per impostare la gamma tasti del la zona MAIN tra
DO#3 e DO8 premere e tenere premuto il pulsante della zona
MAIN, quindi premere il tasto DO#3 seguito dal tasto DO8.
L’indicatore LED del pulsante MAIN diventerà verde ad indicare
che la gamma dei tasti è stata impostata.
* Anche i parametri KeySetup del menu EDIT consentono di impostare la
gamma dei tasti. Ulteriori informazioni sono disponibili a pag. 47.
3. Impostare la gamma dei tasti della zona SUB1
Premere e tenere premuto il pulsante SUB1, quindi premere il
tasto basso desiderato, seguito dal tasto alto desiderato per la
zona.
re o
ne ut
Te em
pr
I nomi dei due tasti premuti verrà visualizzato sul display LCD, e
diventerà la nuova gamma di tasti della zona SUB1.
Tasto basso:
LA0
Gamma tasti della zona
Tasto alto:
DO3
L’indicatore LED del pulsante SUB1 diventerà verde ad indicare
che la gamma dei tasti è stata impostata.
Tasto basso: LA0
Tasto alto: DO3
Esempio: per impostare la gamma tasti del la zona SUB1 tra
LA0 e DO3 premere e tenere premuto il pulsante della zona
SUB1, quindi premere il tasto LA0 seguito dal tasto DO3.
* Anche i parametri KeySetup del menu EDIT consentono di impostare la
gamma dei tasti. Ulteriori informazioni sono disponibili a pag. 47.
4. Suonare le gamme tasti delle zone MAIN e SUB1
Provate le nuove gamme tasti della zona suonando una scala cromatica a partire dalla nota più bassa della tastiera. Il suono di
basso verrà sentito dal tasto più basso sino al tasto DO3, quello del piano verrà sentito dal tasto DO#3 sino al tasto più alto. Questa
configutazione basso/piano è una combinazione popolare per suonare standard jazz.
25
Display LCD & Potenziometri di controllo
Nella normale modalita Play il display LCD visualizza le zone e i suoni selezionati, e i valori dei quattro potenziometri
a tempo reale (A, B, C, e D).
La funzione di ogni potenziometro può essere assegnata per controllare ogni parametro del menu EDIT, consentendo
di accedere da una singola videata a quelle funzioni più frequentemente utilizzate. E’ inoltre possibile defi nire I
parametri di due gruppi di potenziometri (2 x 4) per ognuna delle zone MAIN, SUB1, SUB2 e SUB3, per avere un
controllo in tempo reale più esteso.
Suono selezionato
Operazioni principali
Potenziometri di controllo:
Regolano il valore dei
parametri o impostazioni
assegnate.
Pulsanti funzioni:
Per selezionare la zone e le
diverse altre operazioni.
Zona selezionata/gruppo
potenziometri
Pulsante INT/MIDI:
Alternarsi tra le modalità
della zona (INT/EXT/BOTH).
Fare riferimento a pag. 23.
 Selezione delle zone, potenziometri gruppi primario/secondario
Premere i pulsanti di funzione F1~F4 collocati sotto il display
LCD per selezionare la zona desiderata.
La scheda in basso che rappresenta la zona si evidenzierà, e il
nome del suono selezionato e del gruppo primario di parametri
del potenziometro verrà visualizzato sul display LCD.
Premere lo stesso tasto funzione per scorrere tra i parametri primari
e secondari del potenziometro delle zone ‘nel display LCD.
Primary
* In menu EDIT, premere gli stessi pulsanti funzione F1~F4 per scorrere le
varie pagine dei parametri.
 Variare la modalità delle zone (pulsanti INT/MIDI)
Le informazioni sulla variazione di modalità delle zone sono disponibili a pag. 23.
 Regolazione dei parametri
Far ruotare i quattro potenziometri di controllo (A, B, C, D)
collocati su entrambi i lati del display LCD per regolare i parametri
dei potenziometri visualizzati.
* I parametri del menu EDIT possono essere liberamente assegnati ad
ognuno dei quattro potenziometri nella pagina Knob Assign del menu EDIT
(pag. 51).
26
E’ possibile regolare i parametri anche utilizzando i pulsanti
CURSOR per spostare il cursore di selezione, e i pulsanti +/
YES o –/NO per diminuire o aumentare il valore del parametro
selezionato.
Secondary
Sezione effetti
1 Riverbero
Questa funzione aggiunge riverbero al suono, simulando l’ambientazione di una stanza, palcoscenico, o sala da
concerto. MP7SE dispone di 6 tipi di riverbero di qualità superiore, con attivazione/disattivazione e controlli della
profondità indipendenti per ogni zona. Tipo di riverbero, pre-delay, parametri del tempo sono comuni a tutte le zone.
* Ulteriori informazioni sui parametri comuni sono disponibili a pag. 38.
Tipo di riverbero
Descrizione
Room
Simula l’ambientazione di una piccola sala prove.
Lounge
Simula l’ambientazione di una sala per pianoforte.
Small Hall
Simula l’ambientazione di una piccola sala da concerto.
Concert Hall
Simula l’ambientazione di una sala da concerto o teatro.
Live Hall
Simula l’ambientazione tipica dei concerti dal vivo.
Cathedral
Simula l’ambientazione di una grande cattedrale.
Operazioni principali
 Tipi di riverbero
 Attivazione o disattivazione riverbero
Premere il pulsante REVERB della zona desiderata per attivare o
disattivare il riverbero per quella zona.
L’indicatore LED del pulsante REVERB della zona si accenderà o
spegnerà ad indicare lo stato del riverbero in quel momento.
Indicatore LED acceso:
Il riverbero è attivo
 Variazione del tipo di riverbero e dei parametri supplementari
Premere e tenere premuto il pulsante REVERB della zona
desiderata.
re o
ne ut
Te em
pr
La pagina relativa al riverbero del menu EDIT della zona apparirà
sul display LCD.
Parametri
comuni:
Fare riferimento
a pag. 38
Ruotare i quattro potenziometri di controllo (A, B, C, D) per variare
il tipo di riverbero e regolare i relativi parametri supplementari.
Tenere nuovamente premuto il pulsante REVERB per uscire dalla
funzione.
Type
PreDelay
Time
Depth
 Parametri del riverbero
Potenziometro Parametri
Descrizione
Gamma dei valori
A
Type
Cambia il tipo di ambiente.
(vedere la tabella sopra riportata)
B
PreDelay
Regola il tempo di ritardo prima dell’applicazione del riverbero.
0 ~ 200 ms
C
Time
Regola la lunghezza/velocità di decadimento del riverbero.
300 ms ~ 10,0 s (dipende dal tipo)
D
Depth
Regola la profondità dell’ambiente (quantità di riverbero)
0 ~ 127
27
Sezione effetti
2 EFX
Oltre al riverbero, ad ogni zona è possibile applicare diversi altri effetti, che modificano il carattere timbrico
e la sensazione del suono selezionato. MP7SE dispone di 129 tipi di EFX di alta qualità, con effetti applicati
automaticamente per impostazione predefinita ad alcuni suoni per accrescere il loro realismo.
Come indicato nell’introduzione, le zoneMAIN e SUB1/SUB2/SUB3 condividono la maggior parte delle stesse
operazioni EFX, tuttavia ci sono alcune importanti differenze di caratteristica e capacità tra i due tipi di zona.
Operazioni principali
 Caratteristiche EFX : zone MAIN e SUB1/SUB2/SUB3
Zona MAIN
Zone SUB1/SUB2/SUB3
No. blocchi EFX
2
1 per ogni zona
(applicati in serie, regolabili in maniera indipendente) (regolabili in maniera indipendente)
No. effetti disponibili
129 tipi
22 tipi
Simulatore amplificatore
Si
No
 Tipi di effetti disponibili : zone MAIN vs SUB1/SUB2/SUB3
Categoria EFX
M
S
Categoria EFX
M
S
Categoria EFX
M
S
Categoria EFX
M
S
1 Chorus
8
2
7 Delay/Rev
8
2
13 Groove
4
1
19 Enhancer+
8
-
2 Flanger
5
2
8 PitchShift
3
1
14 Misc.
2
-
20 P.Shift+
6
-
3 Phaser
6
1
9 Compressor
2
1
15 Chorus+
6
-
21 Comp+
8
-
4 Wah
6
3
10 OverDrive
3
2
16 Phaser+
6
-
22 OverDrive+
8
-
5 Tremolo
6
3
11 EQ/Filter
5
2
17 Wah+
6
-
23 Parallel
6
-
6 AutoPan
4
1
12 Rotary
5
1
18 EQ+
8
-
TOTAL
* Gli effetti ‘+’ consistono nell’effetto base più una combinazione aggiuntiva di effetti pur utilizzando un solo modulo effetto.
* Per ulteriori informazioni sulle categorie di effetti disponibili, tipi e parametri, far riferimento a pag. 128.
 Attivazione/disattivazione effetti
Premere il pulsante EFX della zona desiderata per attivare o
disattivare gli effetti per quella zona.
L’indicatore LED del pulsante EFX della zona si accenderà o
spegnerà ad indicare lo stato degli effetti in quel momento.
* I moduli EFX1 e EFX2 della zona MAIN e i moduli EFX delle zone SUB1/SUB2/
SUB3 si attivano e disattivano esattamente nello stesso modo.
28
Indicatore LED acceso:
Gli effetti sono attivi
129 22
 Variazione della categoria degli effetti, tipo e parametri addizionali
Premere e tenere premuto il pulsante EFX della zona desiderata.
La prima pagina EFX nel menu EDIT della zona verrà visualizzata
sul display LCD.
re o
ne ut
Te em
pr
Pagina 1/2
Ruotare I potenziometri di controllo (A, B, C, D) per variare la
categoria e il tipo di effetto e regolare i parametri dell’effetto
addizionale.
Category
* Il numero dei parametri EFX regolabili varierà a seconda del tipo. Ulteriori
informazioni sono disponibili a pag. 128.
Parametro 1
* Premere i pulsanti funzione F1~F4 (corrispondenti alla zona selezionate)
per scorrere le diverse pagine dei parametri.
Operazioni principali
Freccia :
Pagina successiva
Type
Parametro 2
* I suddetti assegnamenti dei potenziometri cambieranno a seconda della
pagina EFX visualizzata.
Premere e tenere premuto nuovamente il pulsante EFX per
saltare alla prima pagine EFX del menu EDIT, e una volta ancora
per uscire.
 Parametro Eff.SW Mode (menu SYSTEM)
Il parametro Eff.SW Mode del menu SYSTEM:Utility definisce la misura in cui EFX e altre impostazioni cambiano quando si selezionano suoni.
Quando questo parametro è impostato in modalità ‘Fixed’, è possibile copiare le stesse impostazioni EFX per moltiplicare i suoni.
* Ulteriori informazioni sul parametro Eff.SW Mode sono disponibili a pag. 106.
 Effetti sostitutivi per le zone SUB1/SUB2/SUB3
Come in precedenza indicato, il numero totale dei tipi di effetti disponibili per la zona MAIN è di gran lunga superiore a quello delle zone SUB.
Se si assegna a una delle zone SUB un suono preparato con un effetto disponibile solo per la zona MAIN, MP7SE selezionerà automaticamente
ad indicare che viene usato un effetto sostitutivo.
l’effetto “sostitutivo” più vicino. Di fianco al tipo di parametro apparirà anche un’icona
L’esempio sotto riportato mostra la sostituzione tra l’effetto ‘Classic’ AutoPan e l’effetto ‘Standard’ AutoPan.
* Verrà sostituito solo l’effetto EFX1. Tutti gli effetti assegnati a EFX2 saranno ignorati.
Icona sostituzione effetto
Videata EFX1 della zona MAIN
Videata EFX della zona SUB1
Un suono preparato
sulla zona MAIN
con l’applicazione
dell’effetto‘Classic’ AutoPan.
Lo stesso suono assegnato
alla zona SUB1, l’effetto verrà
automaticamente sostituito
con ‘Standard’ AutoPan.
29
Sezione effetti
3 Simulatore di amplificatore
(solo zona MAIN)
Il carattere timbrico di un amplificatore o altoparlante è una component importante dei suoni dei pianoforti elettrici
d’epoca. La funzione Amp Simulator di MP7SE dispone di 5 tipici tipi di amplificatori e una selezione di parametri
regolabili.
Operazioni principali
 Tipi
Tipo Amp
Descrizione
S. Case
Un amplificatore suitcase, comunemente usato per suoni di pianoforte elettrico d’epoca.
M. Stack
Un amplificatore inglese a valvola per chitarra noto per il suo suono “crunch”.
J. Combo
Un popolare amplificatore giapponese apprezzato per il suono pulito ma potente.
F. Bass
Un amplificatore a valvola per basso divenuto famoso per chitarra, armonica e altri strumenti.
L. Cabi
Un amplificatore a valvole e altoparlante inseriti in un mobile di legno, originalmente pensati per i suoni di
organo drawbar, ma utilizzati anche con pianoforti elettrici per produrre un suono “scintillante”.
 Attivare o Disattivare il simulatore di amplificatore
Premere il pulsante AMP della zona MAIN per attivare o disattivare
il simulatore di amplificatore.
L’indicatore LED del pulsante AMP si accenderà o spegnerà a
seconda dello stato del momento.
Indicatore LED acceso:
Il simulatore di amplificatore è attivo
 Variazione tipo Amp, regolazione parametri unità e livello
Premere e tenere premuto il pulsante AMP della zona MAIN.
La prima pagina di AMP del menu EDIT verrà visualizzata sul
display LCD.
re o
ne ut
Te em
pr
Pagina 1/3
Freccia :
Pagina successiva
Ruotare i potenziometri di controllo (A, B, C) per variare il tipo
amp e regolare i parametri unità e livello.
Amp Type
Drive
* Ulteriori informazioni relative ai parametri aggiuntivi di simulazione
amplificatore sono disponibili a pag. 41.
* Premere i pulsanti di funzione F1 (corrispondenti alla zona MAIN) per
scorrere le diverse pagine dei parametri AMP.
Premere e tenere premuto nuovamente il pulsante AMP per
saltare alla prima pagina AMP nel menu EDIT, e una volta ancora
per uscire.
30
Level
* I suddetti assegnamenti dei potenziometri varieranno a seconda della
pagina AMP visualizzata.
Pag.
1
2
3
Potenziometro
Parametri
Descrizione
Gamma valori
A
Amp Type
Varia il tipo di modello di amplificatore.
[vedere il prospetto sopra riportato]
B
Drive
Regola il livello dell’ unità dell’amplificatore.
0 ~ 127
C
Level
Regola il volume generale dell’amplificatore.
0 ~ 127
A
Amp EQ Lo
Regola il guadagno delle frequenze basse dell’amplificatore.
–10 dB ~ +10 dB
B
Amp EQ Mid
Regola il guadagno delle frequenze media dell’amplificatore.
–10 dB ~ +10 dB
C
Amp EQ Hi
Regola il guadagno delle frequenze alte dell’amplificatore.
–10 dB ~ +10 dB
D
Mid Frequency
Regola la frequenza della fascia mid-range dell’amplificatore.
200 Hz ~ 3150 Hz
A
Mic Type
Varia il tipo di microfono usata per l’amplificatore.
Condenser, Dynamic
B
Mic Position
Regola la posizione del microfono usato per gli amplificatori.
OnAxis, OffAxis
C
Ambience
Regola il rapporto di miscelazione di ulteriori microfoni ambientali.
0 ~ 127
Operazioni principali
 Parametri del simulatore di amplificatore
 Regolazione dei parametri aggiuntivi Amp Simulator
Premere e tenere premuto il pulsante AMP della zona MAIN,
quindi premere il pulsante di funzione F1 (corrispondente alla
zona MAIN selezionata).
La seconda pagina AMP del menu EDIT verrà visualizzata sul
display LCD.
Freccia :
Pagina successiva
Ruotare i potenziometri di controllo (A, B, C, D) per regolare i
parametri Lo, Mid, Hi, e MidFreq EQ.
re o
ne ut
Te em
pr
Pagina 2/3
Amp EQ Lo
Amp EQ Mid
Amp EQ Hi
Mid Freq.
Premere nuovamente il pulsante F1.
La terza pagina AMP del menu EDIT verrà visualizzata sul display
LCD.
Pagina 3/3
Freccia :
Pagina successiva
Ruotare i potenziometri di controllo (A, B, C) per variare il tipo di
posizionamento del microfono del simulatore di amplificatore e
regolare i parametri dell’ambiente.
Mic Type
Mic Position
Ambience
31
Modalità organo tonewheel
la modalità tonewheel di MP7SE è una funzione speciale che trasforma lo strumento in un organo elettromeccanico
d’epoca, completo di drawbar, percussione, e controlli lento/veloce dell’altoparlante rotary. Questa modalità è disponibile
solo nella zona MAIN e viene attivata selezionando la categoria di suono DRAWBAR e le sotto categorie 1, 2 e 3.
Nel momento dell’attivazione della modalità tonewheel e della selezione della relativa schermata di modifica, i
faders della zona agiranno come drawbars d’organo virtuali, con i pulsanti delle zone MAIN, SUB1, SUB2, e SUB3
utilizzabili anche per variare le funzioni della percussione.
1. Attivare la modalità organo tonewheel
Operazioni principali
Dopo aver selezionato la zona MAIN:
Premere il pulsante della categoria di suono DRAWBAR, quindi
premere uno dei pulsanti delle sub categorie 1,2 o 3.
Gli indicatori LED dei pulsanti premuti si accenderanno, e il
suono tonewheel selezionato apparirà sul display LCD.
Suono
tonewheel
selezionato
* La modalità tonewheel è selezionabile solo nella zona MAIN. Quando
viene selezionata una zona SUB e i pulsanti DRAWBAR 1/2/3 sono premuti,
apparirà una finestrella di promemoria e il suono rimarrà invariato.
2. Visualizzare la schermata di modifica di tonewheel
Premere il pulsante SW2.
Il corrispondente indicatore LED si accenderà e la schermata di
modifica tonewheen apparirà sul display LCD.
* E’ anche possibile visualizzare la schermata di modifica tonewheel
selezionando la pagina Suoni del menu EDIT con la modalità tonewheel
selezionata.
* Se la funzione assegnata al pulsante SW2 viene variata dall’impostazione di
fabbrica TW Control, la schermata di modifica di tonewheel non apparirà.
* Informazioni relative alla variazione delle funzioni assegnate a SW1/SW2
sono disponibili a pag. 49.
 Schermata di modifica tonewheel
Suono tonewheel selezionato:
Archiviato nei suoni DRAWBAR 1-3, A-D.
Velocità rotary:
Indica un rotary lento o veloce.
Il cambiamento avviene tramite il
pulsante SW1 o il pedale FSW.
Impostare la percussione:
Aggiunge un ‘attacco’ di
percussione al suono dell’organo.
La regolazione avviene con i
pulsanti delle zone.
32
Registration drawbar:
Rappresentazione visiva della
posizione del drawbar dell’organo.
La regolazione avviene con i faders
della zona e con i potenziometri di
controllo.
* I drawbars dell’organo tonewheel
possono anche essere regolati via
MIDI. Ulteriori informazioni sono
disponibili a pag. 44.
Gruppo drawbar selezionato:
Indica quali drawbars verranno regolati con i faders delle zone e con i potenziometri di controllo.
 Regolare le registration del drawbar dell’organo
Mentre la videata di modifica del tonewheel è visualizzata sul
display LCD, e lo schema del gruppo drawbar 16’ è selezionato:
Usare i faders della zona per regolare la posizione dei primi
quattro drawbars dell’organo.
Drawbars
regolati dai
faders della zona
Ruotare i potenziometri di controllo (A, B, C, D) per regolare la
posizione dei successivi quattro drawbars dell’organo.
Drawbar:
MAIN:
16’
SUB1:
5 1⁄3’
SUB2:
8’
SUB3:
4’
Potenziometro A:
drawbar 2 2⁄3’
Potenziometro B:
drawbar 2’
Potenziometro C:
drawbar 1 3⁄5’
Potenziometro D:
drawbar 1 1⁄3’
Operazioni principali
Gruppo
drawbar 16’
selezionato
Per finire, premere i pulsanti +/YES o –/NO per regolare la
posizione dell’ultimo drawbar dell’organo.
–/NO o +/YES:
drawbar 1’
 Variare il gruppo drawbar selezionato
Premere i pulsanti di funzione F1~F4 quali quattro drawbars
devono essere regolati dai faders di zona.
Gruppo
drawbar 2’
selezionato
Drawbars
regolati dai
faders di zona
* Le assegnazioni drawbar del potenziomente di controllo e dal pulsanti
–/NO e +/YES varieranno a seconda dei faders di zona selezionati.
 Variare le impostazioni della percussione dell’organo e della velocità dell’effetto rotary
Mentre la schermata di modifica tonewheel è visualizzata sul
display LCD:
Premere il pulsante MAIN per attivare o disattivare la percussione,
e i pulsanti SUB per regolare le caratteristiche della stessa.
Rotary veloce
Percussione
attivata
Volume:
Normale / Lieve
Velocità:
Armonica:
Lenta / Veloce Seconda / Terza
Premere il pulsante SW1 o il pedale FSW per variare la velocità
dell’effetto rotary da lenta a veloce.
33
Sezione globale
1 EQ
La funzione EQ consiste in un equalizzatore grafico a 4 bande che può essere usato per modellare il tono generale
dei suoni interni di MP7SE. Due delle frequenze medie possono inoltre essere regolate come equalizzatore
parametrico.
Le impostazioni dell’equalizzatore sono comuni a tutte le zone.
* Ulteriori informazioni sui parametri comuni sono disponibili a pag. 38.
 Attivazione o Disattivazione EQ
Operazioni principali
Premere il pulsante EQ per attivare o disattivare l’equalizzatore
di MP7SE.
L’indicatore LED del pulsante relativo indicherà ON o OFF a
seconda dello stato del momento.
Indicatore LED acceso:
L’equalizzatore è attivato
 Parametri EQ
Pag. Potenziometri Parametri
1
2
Descrizione
Gamma valori
A
Low Gain
Regola il guadagno della banda di bassa frequenza (20 ~ 100 Hz).
–10 dB ~ +10 dB
B
High Gain
Regola il guadagno della banda di alta frequenza (5000 ~ 20000 Hz).
–10 dB ~ +10 dB
C
Mid1 Gain
Regola il guadagno della banda di frequenza Mid1 (200 ~ 3150 Hz).
–10 dB ~ +10 dB
D
Mid2 Gain
Regola il guadagno della banda di frequenza Mid2 (200 ~ 3150 Hz).
–10 dB ~ +10 dB
A
Mid1 Q
Regola la larghezza della banda Mid1.
0,5 ~ 4,0
B
Mid2 Q
Regola la larghezza della banda Mid2.
0,5 ~ 4,0
C
Mid1 Freq.
Regola la frequenza della banda Mid1.
200 Hz ~ 3150 Hz
D
Mid2 Freq.
Regola la frequenza della banda Mid2.
200 Hz ~ 3150 Hz
 Regolazione parametri EQ
Premere e tenere premuto il pulsante EQ.
La pagina relativa al guadagno dell’EQ verrà visualizzata sul
display LCD.
re o
ne ut
Te em
pr
Pagina
successiva
Selezionare
il parametro EQ
Premere i pulsanti CURSOR  per selezionare i parametri EQ
desiderati, quindi premere i pulsanti +/YES o -/NO per aumentare
o diminuire i valori.
In alternativa, ruotare i potenziometri di controllo (A, B, C, D) per
regolare i parametri EQ assegnati allo specifico potenziometro.
34
* I pulsanti F1~F4 possono essere anche utilizzati per selezionare il parametro
EQ desiderato. Se il parametro è già selezionato, i pulsanti F1~F4 possono
essere usati per alternarsi tra le pagine relative al guadagno e la frequenza
dell’EQ.
Diminuire/aumentare
i valori
 Regolazione parametri EQ (cont.)
Mentre è visualizzata la pagina relative al guadagno dell’EQ:
Premere il pulsante CURSOR .
La pagina relativa alla frequenza dell’EQ verrà visualizzata sul
display LCD.
Premere i pulsanti CURSOR  per selezionare il parametro
EQ desiderato, quindi premere i pulsanti +/YES o -/NO per
aumentare o diminuire i valori.
In alternativa, ruotare i potenziometri di controllo (A, B, C, D) per
regolare il parametro EQ assegnato allo specifico potenziometro.
Larghezza
banda Mid1
Operazioni principali
Pagina
precedente
Larghezza
banda Mid2
Frequenza
Mid1
Frequenza
Mid2
Premere il pulsante EXIT per tornare alla videata principale.
 Scorciatoria per EQ Offset
EQ Offset è un parametro di sistema usato per compensare le rettifiche apportate da EQ. Lo scopo di EQ Offset
è di consentire un “baseline” di equalizzazione da applicare indipendentemente dalla funzione EQ, e perciò
indipendentemente dal SETUP selezionato. EQ Offset deve essere abilitato dal menu SYSTEM affinchè questa
scorciatoia possa funzionare.
* Ulteriori informazioni sulla funzione EQ Offset sono disponibili a pag. 111.
Per saltare, in ogni momento, alla videata EQ Offset:
Premere e tenere premuto il pulsante EQ, quindi premere uno
dei pulsanti F1~F4.
re o
ne ut
Te em
pr
La videata EQ Offset verrà visualizzata sul display LCD.
Pagina
Offset
I parametri di EQ Offset sono regolabili nello stesso modo di
quelli del guadagno EQ.
* I valori EQ Offset verranno aggiunti ai valori EQ regolari. I valori combinati
di EQ sono limitati a ±10 dB.
Premere il pulsante EXIT per tornare alla videata EQ.
Premere nuovamente il pulsante EXIT per tornare alla videata
principale.
35
Sezione globale
2 Trasposizione
La funzione di trasposizione consente di aumentare o diminuire in semitoni la chiave di MP7SE. Questo è
particolarmente utile quando si devono accompagnare strumenti accordati in chiavi diverse, o quando un brano
imparato in una chiave deve essere suonato in un’altra.
 Impostazione del valore di trasposizione: Metodo 1
Operazioni principali
Premere e tenere premuto il pulsante TRANSPOSE, quindi
premere i pulsanti +/YES o –/NO per aumentare o diminuire il
valore di trasposizione in semi-toni.
* Il valore di trasposizione può essere regolato in un range di -24 ~ +24.
* Per re-impostare il valore di trasposizione su 0 (nessuna trasposizione),
premere contemporanemante i pulsanti –/NO e +/YES. L’indicatore LED del
pulsante TRANSPOSE si spegnerà automaticamente.
×
Diminuire/Aumentare
i valori
4
re o
ne ut
Te em
pr
L’indicatore LED del pulsante TRANSPOSE si accenderà
automaticamente ad indicare che la funzione è attivata.
Esempio: per aumentare la chiave della tastiera di
4 semi-toni, premere e tenere premuto il pulsante
TRANSPOSE,quindi premere per quattro volte il
pulsante +/YES.
* Il valore di trasposizione verrà archiviato automaticamente nella memoria
SYSTEM, mentre lo stato di attivo/disattivo della funzione non verrà
archiviato.
 Impostazione del valore di trasposizione: Metodo 2
Tenere premuto il pulsante TRANSPOSE, quindi premere un tasto
tasto a destra o a sinistra del DO centrale.
Il tasto premuto corrisponderà alla nuova chiave di trasposizione.
re o
ne ut
Te em
pr
* Il valore di traposizione può essere regolato in un range di -24 ~ +24.
-24
0
L’indicatore LED del pulsante TRANSPOSE si accenderà
automaticamente ad indicare che la funzione è attivata.
* Per re-impostare il valore di trasposizione su 0 (nessuna trasposizione),
premere contemporanemante i pulsanti –/NO e +/YES. L’indicatore LED del
pulsante TRANSPOSE si spegnerà automaticamente.
* I valori di trasposizione verranno archiviati automaticamente nella
memoria SYSTEM mentre lo stato di attivo/disattivo della funzione non
verrà archiviato.
36
Esempio: Per diminuire la chiave della tastiera di
2 semi-toni, premere e tenere premuto il pulsante
TRANSPOSE, quindi premere il tasto SIb più vicino al
DO centrale.
+24
 Attivazione o Disattivazione della funzione trasposizione
Premere il pulsante TRANSPOSE per attivare o disattivare la
funzione.
L’indicatore LED del pulsante TRANSPOSE si accenderà o
spegnerà ad indicare lo stato della funzione in quel momento.
Indicatore LED acceso:
La trasposizione è attivata
* L’impostazione della trasposizione rimarrà in memoria anche dopo che la
funzione è disattivata, permettendo veloci regolazioni della tonalità della
tastiera.
Operazioni principali
 Controllare le impostazioni della trasposizione
Tenere premuto il pulsante TRANSPOSE.
Sul display LCD apparirà una finestrella con l’attuale impostazione
di trasposizione.
re o
ne ut
Te em
pr
* Il valore di default 0, indica che non vi è alcuna trasposizione.
3 Local Off
La funzione Local Off consente di disabilitare la connessione tra la tastiera di MP7SE e il generatore sonoro. Ciò può
essere utile quando si usa MP7SE per controllare un dispositivo MIDI esterno, senza che la tastiera inneschi i suoni
interni dello strumento.
 Fuzione Local
LED pulsante LOCAL OFF
Descrizione
OFF (default)
MP7SE trasmetterà informazioni ai dispositivi MIDI esteri, e suonerà I suoni interni.
ON
MP7SE trasmetterà solo informazioni ai dispositivi MIDI esterni senza suonare i suoni interni.
 Attivare o disattivare la funzione Local
Premere il pulsante LOCAL OFF.
L’indicatore LED di tale pulsante si accenderà o spegnerà ad
indicare lo stato della funzione Local in quel momento.
Una finestrella con lo stato di Local apparirà per un tempo
limitato sul display LCD.
Indicatore LED acceso:
Local Off è attivo
37
Panorama sul menu EDIT (modalità INT)
Il menu EDIT contiene vari parametri che possono essere usati per regolare, in modalità INT, le zone MAIN e SUB
di MP7SE. I parametri sono raggruppati in categorie, per consentire un controllo stretto dello strumento con la
semplice pressione di pochi pulsanti.
* Il menu EDIT puo essere usato anche per regolare, in modalità EXT, i parametri delle zone. Ulteriori informazioni sono disponibili a pag. 54.
Questo insieme di parametri, unitamente ad altre impostazioni regolabili, può essere archiviato come memoria
SETUP (pag. 65). MP7SE offre 256 memorie setup personalizzabili.
 I parametri comuni (icona )
Se non specificato, le impostazioni dei parametri delle zone MAIN, SUB1,SUB2, e SUB3 sono indipendenti per ogni zona. Tuttavia,
i parametri contrassegnati con un’icona sono comuni per tutte e quattro le zone. Ad esempio, la variazione del parametro del
Reverb Type della zona MAIN andrà automaticamente a cambiare il parametro del Reverb Type delle zone SUB1, SUB2 e SUB3.
 Modalità INT: parametri della zona
Menu EDIT
Nr.
1
2
3
Categoria
REVERB
Parametri
Type, Pre Delay, Time, Depth
EFX
Category, Type, Parameters (prm1~prm10, depending on EFX type)
AMP
Amp Type, Drive, Level, Amp EQ Lo, Amp EQ Mid, Amp EQ Hi, Mid Freq., Mic Type, Mic Position, Ambience
Sound
Master Volume, Panpot, Filter Cut-off, Filter Resonance, DCA Attack Time, DCA Decay Time, DCA Sustain Level,
DCA Release Time, DCF Attack Time, DCF Attack Level, DCF Decay Time, DCF Sustain Level, DCF Release Time,
DCF Touch Depth, DCA Touch Depth, Vibrate Depth, Vibrate Rate, Vibrate Delay, Octave Layer Switch,
Octave Layer Level, Octave Layer Range, Octave Layer Detune, Portamento, Porta. Time, Porta. Mode
tonewheel:
Drawbar Position, Percussion, Perc. Level, Perc. Decay, Perc. Harmonic,
Ext. Control
4
Tuning
Fine Tune, Stretch Tuning, Temperament, Key of Temperament
5
Key Setup
Touch Curve, Dynamics, Trigger Mode, Minimum Touch, Octave Shift, Zone Transpose, Key Scaling Damping,
Key Scaling Key, Key Range Zone Lo, Key Range Zone Hi, Velocity Switch, Velocity Switch Value, Solo,
Solo Mode, Key Volume
6
Controllers
Damper Pedal, Damper Pedal Assign, Damper Pedal Mode, Pitch Bend, P. Bend Range, Soft Pedal Depth,
Modulation Wheel, Modulation Wheel Assign, Modulation Depth Range, SW1 Button, SW1 Button Assign,
SW2 Button, SW2 Button Assign, Footswitch Pedal, Footswitch Pedal Assign, Expression Pedal,
Expression Pedal Assign, Right Pedal, Right Pedal Assign, Center Pedal, Center Pedal Assign, Left Pedal,
Left Pedal Assign
7
Knob Assign
Knob A Assign, Knob B Assign, Knob C Assign, Knob D Assign,
Knob2 A Assign, Knob2 B Assign, Knob2 C Assign, Knob2 D Assign
piano: Voicing,
8
Virtual Technician
String Resonance, Undamped Resonance, Damper Resonance, Key-off Effect, Damper Noise,
Hammer Delay, Fall-back Noise, Topboard, Stereo Width
e.piano/harpsi/bass:
drawbar:
Key-off Noise, Key-off Delay
Key Click Level, Wheel Noise Level
 Accesso al menu EDIT
Quando la zona è in modalità INT:
Premere il pulsante EDIT.
L’indicatore LED del pulsante EDIT si accenderà, e sul display LCD
apparirà il menu EDIT della zona selezionata.
Indicatore LED acceso:
La modalità EDIT è attivata
* Per variare la zona selezionata premere i pulsanti di funzione F1~F4.
Zona MAIN
selezionata
38
 Selezione della categoria dei parametri
Dopo essere entrati nel menu EDIT:
Premere i pulsanti CURSOR per selezionare la categoria
desiderata, quindi premere il pulsante +/YES per entrare nella
stessa.
Virtual
Technician
selezionato
×
3
Menu EDIT
Esempio: Per entrare nella categoria Virtual Technician,
premere tre volte il pulsante CURSOR  e una volta il
pulsante CURSOR , quindi premere il pulsante +/YES.
 Regolazione dei parametri
Dopo aver selezionato la categoria dei parametri:
Ruotare i quattro potenziometri di controllo (A, B, C, D) per
regolare i parametri assegnati a quello specifico potenziometro.
E’ anche possibile regolare i parametri utilizzando i pulsanti
CURSOR per muovere il cursore di selezione e i pulsanti +/
YES o –/NO per aumentare o diminuire il valore del parametro
selezionato.
Premere il pulsante EXIT per uscire dalla categoria dei parametri
o per tornare alla videata Play Mode.
Le regolazioni dei parametri del suono selezionato andranno perse quando si selezionerà un altro suono.
* Per archiviare il suono una volta regolato, usare il pulsante STORE (pag. 64).
 Funzione Quick Compare
La funzione confronto rapido permette di confrontare “al volo” ogni suono regolato con quello precedentemente archiviato (es. preset).
Mentre si è in modalità EDIT:
Premere il pulsante di variazione del suono regolato.
Il LED del pulsante di variazione inizierà a lampeggiare, e la
tastiera suonerà il suono precedentemente archiviato.
Esempio: per confrontare il suono SK Studio Grand
regolato con la versione precedentemente archiviata,
premere il pulsante di variazione suono ‘B’.
Premere nuovamente il pulsante di variazione.
Il relativo LED non lampeggerà più, accendendosi, e la tastiera
tornerà a riprodurre il suono regolato.
39
Parametri menu EDIT (modalità INT)
1 Reverb
1. Type
6 tipi
2. Pre Delay
valore
: 0 ~ 200 ms
Questo parametro seleziona il tipo di riverbero.
Questo parametro regola il ritardo prima dell’inizio del riverbero.
* Per ulteriori informazioni consultare pag. 27.
* Per ulteriori informazioni consultare pag. 27
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
3. Time
4. Depth
valore
: 300 ms ~ 10,0 s
valore
Questo parametro regola la durata del riverbero.
Questo parametro regola la profondità del riverbero.
* Per ulteriori informazioni consultare pag. 27.
* Per ulteriori informazioni consultare pag. 27.
: 0 ~ 127
Menu EDIT
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
2.1 EFX
1. Category
main zone
sub zone
: 23 categorie
: 13 categorie
Questo parametro seleziona la categoria di effetti.
Questo parametro seleziona il tipo di effetto.
* Ulteriori informazioni sugli effetti sono disponibili a pag. 28.
* Per ulteriori informazioni consultare pag. 28.
* La zona MAIN elenca due pagine per EFX1 e EFX2.
* La zona MAIN elenca due pagine per EFX1 e EFX2.
3. Parameters
n/a
Questi parametri variano a seconda dell’EFX selezionato e sono
utilizzati per regolare il mixing del suono completo dell’effetto
(wet) e bypassato (dry), la profondità, la velocità,la retroazione
acustica, ecc.
* Per ulteriori informazioni consultare pag. 28.
40
2. Type
main zone
: 129 tipi
: 22 tipi
sub zone
2.2 Amp Simulator
(zona MAIN)
1. Amp Type
5 tipi
Questo parametro seleziona il tipo di amplificatore simulato.
* Ulteriori informazioni sui modelli di simulatori di amplificatori sono
disponibili a pag. 30.
3. Level
valore
2. Drive
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro regola il valore overdrive prodotto
dall’amplificatore simulato.
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 30.
: 0 ~ 127
Questo parametro regola il volume dell’amplificatore simulato.
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 30.
valore
: –10 dB ~ +10 dB
5. Amp EQ Mid
valore
: –10 dB ~ +10 dB
Questo parametro regola il livello delle basse frequenze
dell’amplificatore simulato.
Questo parametro regola il livello delle frequenze media
dell’amplificatore simulato.
* Questo parametro funziona indipendentemente dall’EQ globale.
* Questo parametro funziona indipendentemente dall’EQ globale.
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 31.
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 31.
6. Amp EQ Hi
7. Mid Frequency
valore
: –10 dB ~ +10 dB
valore
: 200 Hz ~ 3150 Hz
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 31.
Questo parametro regolato regola la banda della frequenza
media dell’amplificatore simulato, livellato dal parametro Amp
EQ.
* Questo parametro funziona indipendentemente dall’EQ globale.
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 31.
Questo parametro regola le alte frequenze dell’amplificatore
simulato.
Menu EDIT
4. Amp EQ Lo
* Questo parametro funziona indipendentemente dall’EQ globale.
8. Mic Type
Condenser, Dynamic
Questo parametro seleziona il tipo di microfono usato per
l’amplificatore simulato.
9. Mic Position
On Axis, Off Axis
Questo parametro seleziona la posizione del microfono usato
per l’amplificatore simulato.
Tipo Mic
Descrizione
Posizione Mic
Descrizione
Condenser
Un microfono con una risposta in frequenza molto
ampia che si trova generalmente negli studi.
On Axis
Dynamic
Un microfono con una risposta in frequenza più
limitata utilizzato generalmente nei concerti dal vivo.
Il microfono è posizionato al centro del diffusore e
produce un suono diretto e aggressive con una forte
gamma alta/media.
Off Axis
Il microfono è posto a lato del diffusore e produce un
suono più morbido e d’ambiente
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 31.
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 31.
10. Ambience
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro regola il livello (mix ratio) di un ulteriore set di
microfoni stereo, posizionati lontano dall’amplificatore simulato
al fine di catturare i suoni ambientali all’interno di una stanza
* Ulteriori informazioni sui simulatori di amplificatori sono disponibili a pag. 31.
41
Parametri menu EDIT (modalità INT)
3 Sound
1. Master Volume
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro regola il volume SETUP totale, per consentire
il bilanciamento del volume di vari SETUP.
2. Panpot
valore
: L64 ~ R63
Questo parametro regola la posizione sinistra/destra del suono
selezionato all’interno del campo stereo.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
Menu EDIT
3. Filter Cut-off
valore
: –64 ~ +63
valore
: –64 ~ +63
Questo parametro regola la frequenza di taglio. Più alto è il
livello di taglio maggiore è la brillantezza del suono, con un
livello basso si ottiene un suono più opaco.
Questo parametro regola il livello dell’ipertono armonico intorno
alla frequenza di taglio del suono selezionato.
5. DCA Attack Time
6. DCA Decay Time
valore
: –64 ~ +63
valore
: –64 ~ +63
Questo parametro regola la lunghezza dell’attacco. Il valore più
alto aumenta il tempo dell’attacco, rendendolo più lungo e più
lento.
Questo parametro regola la lunghezza del decadimento dal
livello massimo al livello di sostenuto.
7. DCA Sustain Level
8. DCA Release Time
valore
: –64 ~ +63
valore
: –64 ~ +63
Questo parametro regola il livello di volume del sostenuto
percepito mentre viene trattenuto il tasto del suono selezionato.
Questo parametro regola il tempo di dissolvenza del suono
dopo il rilascio del tasto relativo.
9. DCF Attack Time
10. DCF Attack Level
valore
: –64 ~ +63
valore
Questo parametro regola la lunghezza d’attacco del filtro. I valori
più alti aumentano il tempo d’attacco che risulta, per il filtro, più
lungo e più lento.
Questo parametro regola il livello d’attacco del filtro.
11. DCF Decay Time 12. DCF Sustain Level
valore
: –64 ~ +63
valore
: –64 ~ +63
: –64 ~ +63
Questo parametro regola la lunghezza del decadimento per il
filtro dal livello massimo al livello di sostenuto.
Questo parametro regola il livello del sustain del filtro quando il
tasto è tenuto premuto per il suono selezionato.
13. DCF Release Time
14. DCF Touch Depth
valore
: –64 ~ +63
Questo parametro regola il tempo di dissolvenza richiesto dal
filtro dopo che I tasti sono stati rilasciati.
15. DCA Touch Depth
valore
valore
: –64 ~ +63
Questo parametro regola la velocità che influisce sulla profondità
dell’inviluppo del filtro.
: –64 ~ +63
Questo parametro regola la velocità che influisce sull’ampiezza
dell’inviluppo del filtro.
42
4. Filter Resonance
* Quando la modalità organo tonewheel è selezionata, i parametri dei suoni
indicati in questa pagina non saranno disponibili, fatta eccezione per il
volume.
 Parametri DCA
 Parametri DCF
I parametri DCA (Amplificatore controllato digitalmente),
vengono utilizzati per regolare nel tempo il livello di un suono
utilizzando un involucro. Il seguente diagramma indica i
parametri DCA di MP7SE.
I parametri DCF (Filtro controllato digitalmente) sono usati per
regolare nel tempo un filtro low-pass applicato ad un suono.
Il seguente diagramma indica i parametri DCF di MP7SE.
Volume
Frequenza
5
6
8
9
11
13
10
12
Key ON
Key OFF
16. Vibrate Depth
Tempo
valore
: –64 ~ +63
Questo parametro regola la profondità della vibrazione applicata
al suono selezionato.
18. Vibrate Delay
valore
Key ON
17. Vibrate Rate
Key OFF
Tempo
valore
Menu EDIT
7
: –64 ~ +63
Questo parametro regola la velocità della vibrazione applicata al
suono selezionato.
: –64 ~ +63
Questo parametro regola il tempo di ritardo prima dell’inizio
della vibrazione.
19. Octave Layer Switch
Questo parametro attiva
sovrapposizione di ottava.
o
Off, On
disattiva
la
21. Octave Layer Range
funzione
valore
di
: –2 ~ +2
20. Octave Layer Level
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro regola il livello di volume della sovrapposizione
di ottava.
22. Octave Layer Detune
valore
: –64 ~ +63
Questo parametro imposta il valore di trasposizione dell’ ottava
per la sovrapposizione.
Questo parametro regola l’accordatura della sovrapposizione di
ottava.
23. Portamento
24. Portamento Time
Off, On
Questo parametro attiva o disattiva il portamento.
Il portamento descrive l’effetto di innalzamento e abbassamento
progressivo e costante dell’altezza di un suono da una nota ad un’altra.
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro regola il tempo necessario per il portamento
(cioè la velocità di ‘glissato’ tra le note).
25. Portamento Mode
Rate, Equal
Questo parametro varia la modalità portamento.
Modalità Portamento
Descrizione
Rate
Il tempo necessario per il portamento sarà variabile. La distanza tra le note influirà sul tempo del portamento.
Equal
Il tempo necessario per il portamento sarà costante. La distanza tra le note non influirà sul tempo del portamento.
43
Parametri menu EDIT (modalità INT)
3 Sound
1.
(zona MAIN, modalità TONEWHEEL)
External Control
Off, MIDI CC# MIDI ch
Questo parametro determina se è possibile o meno regolare
i drawbars dell’organo tonewheel mediante dispositivi MIDI
esterni. Se l’impostazione è CC# o MIDI Ch, apparirà un’ulteriore
pagina di parametri che consentirà di assegnare CC# o i canali
MIDI ad ogni drawbar.
2. MIDI CC#
valore
: CC#0 ~ CC#119
Questo parametro imposta il CC# utilizzato per la regolazione
dei drawbars dell’organo tonewheel quando MIDI Control è
impostato su MIDI Ch.
* Questo è un parametro di sistema e perciò memorizzato automaticamente.
Ulteriori informazioni sui parametri di sistema sono disponibili a pag. 106.
* Questo è un parametro di sistema e perciò memorizzato automaticamente.
Ulteriori informazioni sui parametri di sistema sono disponibili a pag. 106.
 MIDI CC# Drawbar Assign
Menu EDIT
Potenziometro C:
per selezionare il
drawbar
valore
: CC#0 ~ CC#119
Potenziometro D:
per assegnare
MIDI CC#
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare il
drawbar, e il potenziometro di controllo D per assegnare il MIDI
CC#.
44
 MIDI Ch Drawbar Assign
Potenziometro C:
per selezionare il
drawbar
valore
: 01ch ~ 16ch
Potenziometro D:
per assegnare
MIDI Ch
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare il drawbar,
e il potenziometro di controllo D per assegnare il canale MIDI.
4 Tuning
1. Fine Tune
valore
: –64 ~ +63
Questo parametro regola l’accordatura del suono selezionato
per valori inferiori a un semi-tono.
2. Stretch Tuning
9 tipi + 5 user
Questo parametro seleziona il lavore di estensione dell’accordatura.
L’intonazione di un pianoforte non segue regole matematiche ma
ha delle variazioni alle estremità della tastiera per compensare I
comportamenti dell’orecchio umano.
* Ulteriori informazioni sulla creazione di estensione dell’accordatura
personalizzata sono disponibili nella spiegazione Edit personalizzato nel
capitolo menu SYSTEM (pag. 115).
7 tipi + 2 user
Questo parametro seleziona il sistema di accordatura del suono
selezionato.
* Ulteriori informazioni sulla creazione di temperamenti personalizzati sono
disponibili nella spiegazione Edit personalizzato nel capitolo menu SYSTEM
(pag. 113).
4. Key of Temperament
gamma
: DO ~ SI
Questo temperamento seleziona la chiave del temperamento.
Utilizzare questa impostazione con un temperamento diverso
da Equal Temperament, per specificare la scala di tonalità del
brano.
Menu EDIT
3. Temperament
* Questo parametro influenzerà solo il bilanciamento del sistema di
accordatura mentre l’intonazione rimarrà invariata.
* Quando la modalità organo tonewheel è selezionato i parametri di
accordatura indicati in queste pagine non saranno disponibili, fatta
eccezione per l’accordatura fine.
 Temperamenti
Temperamenti
Descrizione
Equal Temperament
(Equal)
Queto è il metodo più popolare di intonazione che divide la scala in dodici semitoni identici.
Ciò produce lo stesso intervallo di accordo in tutti i dodici semitoni e ha il vantaggio di una
modulazione senza limiti delle note. Comunque la tonalita di ogni chiave diventa meno
caratteristica e nessun accordo è in pura consonanza.
Pure Temperament
(Pure Maj./Pure Min.)
E’ una curva che elemina la dissonanza per le terze e le quinte, molto usata nella musica corale
per la sua perfetta armonia. Selezionare “Pure Maj” per suonare in tonalità maggiore e “Pure Min”
per suonare in tonalità minore
Pythagorean Temperament
(Pythagorean)
Utilizza rapporti matematici per elininare le dissonanze per le quinte. E’ molto limitata nell’uso
degli accordi, ma produce linee melodiche molto caratteristiche.
Meantone Temperament
(Meantone)
Studiato per eliminare le dissonanze per le terze, utilizza un’intonazione particolare tra tonalità
maggiore e minore nel mezzo tono. Produce accordi molto musicali migliori di quelli della scala
temperata.
Werkmeister III Temperament
(Werkmeis)
Kirnberger III Temperament
(Kirnberg)
Due scale che si situano tra quella Meantone e quella Pythagoeran. Per pezzi musicali con pochi
accidenti, queste scale producono accordi molto musicali ma se gli accidenti aumentano, le
melodie risultano più vicine all’uso dell scala pitagorica. Sono utilizzate soprattutto nella musica
barocca.
User Temperament
(Sys.User1/2)
E’ possibile creare una scala microtonale personalizzata programmando l’intonazione di ogni
singolo semi-tono.
* Ulteriori informazioni sulla creazione dei temperamenti personalizzati sono disponibili nella spiegazione Edit personalizzato nel capitolo menu SYSTEM (pag. 113).
45
Parametri menu EDIT (modalità INT)
5 Key Setup
1. Touch Curve
6 tipi + 5 user
Questo parametro seleziona la curva di risposta al tocco della
tastiera per il suono selezionato.
* Le informazioni sulla creazione delle curve di tocco personalizzate sono
disponibili nella spiegazione Edit personalizzato nel capitolo menu SYSTEM
(pag. 112).
* Quando la modalità organo tonewheel è selezionato questo parametro
non sarà disponibile.
2. Dynamics
valore
: Off, 1 ~ 10
Questo parametro regola la risposta della tastiera (compressione
della velocity) per il suono selezionato, indipendentemente
dalla curva di tocco.
Quando il valore è 10 (default), la risposta della tastiera è
normale. Diminuendo il valore, la risposta della tastiera diventa
gradualmente meno dinamica, e quando è impostato su OFF la
stessa è completamente piana (cioè risposta al tocco fissa).
 Tipi di curva di tocco
Curva di tocco
Nr.
Richiede meno forza per ottenere una nota forte.
Light +
Menu EDIT
Descrizione
* Questa curva di tocco è destinata a pianisti dal tocco estremamente delicato.
Viene prodotto un volume maggiore anche con un tocco leggero.
Light
* Questa curva di tocco è destinata a pianisti che stanno ancora sviluppando forza nelle dita.
Normal
Riproduce la sensibilità di tocco standard di un pianoforte acustico.
Richiede un tocco più pesante per produrre un volume alto.
Heavy
* Questa curva di tocco è destinata a pianisti con maggior forza nelle dita.
Heavy +
Richiede una considerevole forza per raggiungere un volume alto.
Viene prodotto un volume costante indipendentemente dalla forza con cui si premono i tasti.
Off (constant)
User* (User 1~User 5)
* Questa curva di tocco è indicata per suoni di strumenti con una gamma dinamica fissa (es, clavicembalo).
–
Curva di tocco personalizzabile e adattabile al proprio stile.
* Le informazioni sulla creazione di curve di tocco personalizzate, sono disponibili nella spiegazione Edit personalizzato nel capitolo menu SYSTEM (pag. 112).
 Grafico della curva di tocco
 Grafico delle dinamiche
L’illustrazione seguente offre una rappresentazione visiva delle
diverse impostazioni di curva di tocco.
La seguente illustrazione offre una rappresentazione visiva dei
parametri delle dinamiche.
Volume del suono
Volume del suono
Alto
Alto
Dinamiche = OFF
D
iche
m
ina
Lieve
Lieve
Delicata
46
Pressione della tastiera
Forte
D
Delicata
10
ic
m
a
in
=
he
=5
Pressione della tastiera
Forte
3. Trigger Mode
Normal, Fast
Questo parametro seleziona il punto di innesco della tastiera.
Un punto di innesco veloce/più alto può essere utile quando si
suonano suoni tradizionalmente suonati su tastiere non pesate
quali organo o sintetizzatore.
Modalità Trigger
Descrizione
Normal
Il punto di innesco della tastiera è normale.
Fast
Il punto di innesco della tastiera è prima di
normale.
* Quando si seleziona la modalità Fast, tutta la funzionalità di risposta al tocco
viene disattivata e un asterisco viene mostrato dietro i relativi parametri
Touch Curve, Dynamics, Min.Touch e VeloSW.
* Questo parametro viene visualizzato solo per la zona MAIN, ma la selezione
della modalità Fast influisce su tutte le zone.
4. Minimum Touch
valore
: 1 ~ 20
Questo parametro regola la velocità minima del tasto necessaria
per produrre un suono.
5. Octave Shift
valore
:–3 ~ +3 ottave
Questo parametro regola il valore di trasposizione dell’ottava
per il suono selezionato.
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
6. Zone Transpose
valore
: –12 ~ +12
Questo parametro regola il valore di trasposizione per la zona
selezionata.
7. Key Scaling Damping
On, Off
Questo parametro determina se è possibile applicare, oltre uno
specifico range, una riduzione di velocity a un suono.
8. Key Scaling Key
gamma
Menu EDIT
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
: LA0 ~ DO8
Questo parametro definisce il punto della tastiera dove dovrebbe
essere applicata la riduzione di velocity fino al tasto più alto.
Questo parametro può essere utile quando si sovrappone un suono
di pianoforte ad uno di strumenti ad arco, al fine di ridurre il livello
di quest’ultimo nella serie di tasti più alta.
9. Key Range Zone Lo
gamma
: LA0 ~ DO8
10. Key Range Zone Hi
gamma
: LA0 ~ DO8
Questo parametro definisce il tasto più basso della zona
selezionata.
Questo parametro definisce il tasto più alto della zona
selezionata.
* Ulteriori informazioni sulla regolazione della gamma tasti della zona sono
disponibili a pag. 24.
* Ulteriori informazioni sulla regolazione della gamma tasti della zona sono
disponibili a pag. 24.
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
47
Parametri menu EDIT (modalità INT)
5 Key Setup
(cont.)
11./12. Velocity Switch / Velocity Switch Value
modalità
: Off, Soft, Loud / valore : 0 ~ 127
Questi parametri abilitano la commutazione della velocity, e impostano il tipo e il valore dell’interruttore velocity.
La commutazione della velocity è utile quando si combinano più zone, consentendo di suonare i diversi suoni in base alla velocity di
pressione dei tasti.
* E’ possibile archiviare questo parametro solo in SETUP ma non in SOUND.
Modalità Switch
Descrizione
Off
Il suono selezionato verrà suonato normalmente (cioè nessuna commutazione di velocity).
Soft
Il suono selezionato verrà suonato solo quando la velocity è inferiore a quella definita sull’interruttore.
Loud
Il suono selezionato verrà suonato solo quando la velocity è superiore a quella definita sull’interruttore.
Velocity della tastiera
13. Solo
Gamma non-suono
Velocity della tastiera
On, Off
Questo parametro determina se suonare sarà limitato o meno
a singole note per volta, anche se vengono suonate più note
contemporaneamente.
Questi parametri possono essere usati per simulare la caratteristica
prestazione di un sintetizzatore monofonico.
Valore interruttore
velocity
Gamma suono
Interruttore velocity Loud
Volume del suono
Volume del suono
Volume del suono
Interruttore velocity Soft
Valore interruttore
velocity
Menu EDIT
Interruttore velocity Off
Gamma non-suono
Gamma suono
Velocity della tastiera
14. Solo Mode
Last, High, Low
Questo parametro seleziona la modalità solo per la zona
selezionata.
Modalità Solo
Descrizione
Last
Suona l’ultima nota di un gruppo di note.
High
Suona la nota più alta di un gruppo di note.
Low
Suona la nota più bassa di un gruppo di note.
15. Key Volume
5 tipi + 5 user
Questo parametro seleziona l’impostazione Key Volume per la sezione del suono selezionata, se lo si desidera.
* Ulteriori informazioni sulla creazione del volume personalizzato dei tasti sono disponibili nella spiegazione Edit personalizzato nel capitolo menu SYSTEM (pag. 114).
48
Key Volume
Descrizione
Normal (predefinito)
Un volume ben bilanciato dalla tastiera.
High Damping
Riduce gradualmente il volume della tastiera verso l’area degli acuti.
Low Damping
Riduce gradualmente il volume della tastiera verso l’area dei bassi.
High & Low Damping
Riduce gradualmente il volume della tastiera verso l’area degli acuti e dei bassi.
Center Damping
Riduce gradualmente il volume della tastiera nell’area centrale.
User
Un volume di tastiera personalizzato, che consente la regolazione individuale del volume di ogni tasto.
6 Controllers
1. Damper Pedal
On, Off
2. Damper Pedal Assign
28 funzioni (main)
18 funzioni (sub)
Questo parametro determina se il pedale del forte F-10H, in
dotazione, è o non è attivo per il suono selezionato.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale del
forte F-10H in dotazione.
* Ulteriori informazioni sulla connessione pedali sono disponibili a pag. 17.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
3. Damper Pedal Mode
Normale, Trattenuto
Questo parametro determina se il pedale del forte può sostenere
i suoni, senza decadimento, per un tempo indeterminato.
On, Off
Questo parametro determina se la rotella del pitch bend è attiva
o no per il suono selezionato.
5. Pitch Bend Range
valore
:0~7
Questo parametro regola il range di semitoni che si possono
variare.
Menu EDIT
4. Pitch Bend
* La gamma differisce per la modalità INT(0 ~7) e per la modalità EXTI
(0~12).
6. Soft Pedal Depth
valore
: 1 ~ 10
Questo parametro regola l’efficacia (es. profondità/forza) del
pedale del piano.
7. Modulation Wheel
On, Reverse, Off
Questo parametro determina se la rotella della modulazione è
attiva o no per il suono selezionato.
8. Modulation Wheel Assign
28 funzioni (main)
18 funzioni (sub)
Questo parametro seleziona la funzione assegnata alle rotelle di
modulazione di MP7SE.
Se impostato su ‘Reverse’, i valori di uscita della rotella vengono
invertiti.
9. Modulation Depth Range
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro imposta la gamma di modulazione del pitch
in passaggi di 600/127 cents.
10. SW1 Button
On, Off
Questo parametro determina se il pulsante SW1 è o non è attivo
per il suono selezionato.
11. SW1 Button Assign
10 funzioni
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pulsante
SW1.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
12. SW2 Button
On, Off
Questo parametro determina se il pulsante SW2 è o non è attivo
per il suono selezionato.
13. SW2 Button Assign
10 funzioni
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pulsante
SW2.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
49
Parametri menu EDIT (modalità INT)
14. Footswitch Pedal
On, Off
15. Footswitch Pedal Assign
28 funzioni (main)
18 funzioni (sub)
Questo parametro determina se l’interruttore a pedale (se
collegato) è attivo per il suono selezionato.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata all’interruttore
a pedale (se collegato).
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 18.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
16. Expression Pedal
17. Expression Pedal Assign
On, Reverse, Off
Questo parametro determina se il pedale di espressione (quando
collegato) è attivo o disattivo per il suono selezionato.
Se impostato su ‘Reverse’, i valori di uscita del pedale vengono
invertiti.
28 funzioni (main)
18 funzioni (sub)
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale di
espressione (quando collegato).
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 17.
Menu EDIT
18. Right Pedal
On, Off
19. Right Pedal Assign
28 funzioni (main)
18 funzioni (sub)
Questa parametro determina se il pedale destro dell’unità pedali
opzionale GFP-3 è attivo o disattivo per il suono selezionato.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale
destro dell’unità pedali opzionale GFP-3.
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 17.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
20. Center Pedal
21. Center Pedal Assign
On, Off
Questo parametro determina se il pedale centrale dell’unità
pedali opzionale GFP-3 è attivo o disattivo per il suono
selezionato.
28 funzioni (main)
18 funzioni (sub)
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale
centrale dell’unita pedali opzionale GFP-3.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 17.
22. Left Pedal
50
On, Off
23. Left Pedal Assign
28 funzioni (main)
18 funzioni (sub)
Questo parametro determina se un interruttore a pedale
ordinario o il pedale sinistro dell’unita pedali opzionale GFP-3 è
attivo o disattivo per il suono selezionato.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata all’interruttore
a pedale ordinario o al pedale sinistro dell’unita pedali opzionale
GFP-3.
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 17.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
 Funzioni assegnabili pedali/rotella di modulazione
 Funzioni assegnabili al pulsante SW1/SW2
Funzione
Funzione
Modulation
Octave Layer
Panpot
Rotary Slow/Fast
Expression
Solo
Damper
Portamento
Sostenuto
Pitch Bend Lock
Soft
Modulation Wheel Lock
Resonance
Center Pedal Lock
Cut-off
Left Pedal Lock
EFX1 Parameter 1 ~ 10, EFX2 Parameter 1 ~ 10 (main)
EFX Parameter 1 ~ 10 (sub)
Expression Pedal Lock
Tonewheel Control
7 Knob Assign
La videata Knob Assign è utilizzata per assegnare i parametri del menu EDIT dei quattro potenziometri A, B, C, e D
per regolazioni dirette e in tempo reale in modalità Play. E’ possibile assegnare ad ognuna delle quattro zone due
gruppi di parametri (primario e secondario) per un controllo esteso sui suoni selezionati.
 Assegnazione dei parametri ad ogni potenziometro
Entrare nella videata Knob Assign per la sezione desiderata.
Ruotare i quattro potenziometri (A, B, C, D) per specificare quale
parametro dovrebbe essere assegnato ad ogni potenziometro
in modalità Play.
Menu EDIT
E’ inoltre possibile assegnare i parametri utilizzando i pulsanti
CURSOR per muovere il cursore di selezione e i pulsanti +/YES o
–/NO per scorrere i parametri disponibili.
Pag. 1/2
Freccia :
Pagina successiva
Premere i pulsanti F1~F4 (a seconda della zona selezionata) o i
pulsanti CURSOR  per visualizzare sul display LCD il gruppo
secondario dei parametri dei potenziometri.
Pag. 2/2
* I parametri assegnabili sono leggermente diversi per ogni sezione di suono.
Un elenco completo dei parametri assegnabili è disponibile a pag. 150.
* Per ulteriori informazioni consultare pag. 26.
 Nome “segnaposto” dei parametri EFX (EFX Para1~10)
Alcuni EFX offrono un’ampia gamma di disponibiltà di parametri, mentre altri sono meno flessibili e dispongono di un numero esiguo di
parametri regolabili. Quando si assegnano i parametri EFX ai quattro potenziometri di controllo, il nome dei parametri disponibili per l’EFX
selezionato(es. Wah:LowEQ) verrà visualizzato.
Se l’ EFX selezionato dispone di un numero inferiore di parametri un nome “segnaposto” (es. ‘EFX Para 5’) verrà sostituito nel menu Knob
Assig, e il potenziometro diventerà inattivo nella videata principale.
Videata assegnazione
potenziometri
Videata assegnazione
potenziometri
Quando viene selezionato
ClassichTch Wah, al potenziometro
di controllo D viene assegnato il
parametro LowEQ.
Quando viene selezionato LpfPdl
Wah,il potenziometro di controllo D
varia in EFX Para5 (cioè inattivo).
Videata Play
Quando viene selezionato
ClassichTch Wah,il potenziometro di
controllo D visualizza Wah:LowEQ
parameter.
Videata Play
Quando viene selezionato LpfPdl
Wah,il potenzio controllo D varia in
EFX Para5 (cioè inattivo).
51
Parametri menu EDIT (modalità INT)
8 Virtual Technician
(suoni PIANO)
1. Intonazione
6 tipi + 5 user
Questo parametro cerca di ricreare la tecnica di regolazione della meccanica, martelli e corde di un pianoforte acustico, consentendo
di migliorare in maniera evidente il carattere timbrico e le dinamiche dei suoni di pianoforte di MP7SE.
Menu EDIT
 Voicing
Intonazione
Descrizione
Normal
Riproduce la normale tonalità di un pianoforte acustico attraverso l’intera gamma dinamica.
Mellow 1
Riproduce una tonalità più morbida attraverso l’intera gamma dinamica.
Mellow 2
Riproduce una tonalità ancora più morbida di Mellow 1.
Dynamic
Riproduce una tonalità che varia in maniera evidente da morbida a brillante a seconda della forza di pressione
del tasto.
Bright 1
Riproduce una tonalità brillante attraverso l’intera gamma dinamica.
Bright 2
Riproduca una tonalità ancora più brillante di Bright1.
User
Riproduce una tonalità personalizzata per consentire la regolazione dell’intonazione individuale di ogni tasto.
* Ulteriori informazioni sulla creazione dell’intonazione personalizzata dei tasti sono disponibili nella spiegazione Edit personalizzato nel capitolo menu SYSTEM
(pag. 116).
2. String Resonance
valore
: Off, 1 ~ 10
valore
: Off, 1 ~ 10
Questo parametro regola il volume della risonanza delle corde
Questo parametro regola il volume della risonanza non smorzata.
La risonanza delle corde è un fenomeno presente nei pianoforti
acustici dove le corde delle note trattenute risuonano per simpatia
con le altre note della stessa serie armonica.
Gli smorzatori di un pianoforte acustico si estendono per quasi
tutta la larghezza della tastiera. Tuttavia, i 18 tasti più alti (circa 1,5
ottava) non incorporano smorzatori, in quanto le corde più corte
di queste note acute decadono velocemente e non hanno quindi
bisogno di essere smorzate. Di conseguenza, le corde di queste note
acute “non smorzate” sono libere di vibrare in risonanza simpatica
con quelle dei tasti più bassi – indipendentemente dalla posizione
del pedale del forte – e aiutano ad arricchire il suono con più colore
tonale e timbrico.
4. Damper Resonance
5. Key-off Eff ect
valore
: Off, 1 ~ 10
Questo parametro regola il volume dalla risonanza degli
smorzatori.
Quando in un pianoforte acustico si pigia il pedale del forte, tutti
gli smorzatori si alzano lasciando vibrare le corde liberamente.
Suonando una nota o un accordo tenendo il pedale tonale pigiato,
non vibrano soltanto le corde delle note suonate, ma anche le altre
in risonanza simpatica.
6. Damper Noise
valore
: Off, 1 ~ 10
Questo parametro regola il volume del rumore degli smorzatori.
52
3. Undamped Resonance
Quando il pedale del forte viene pigiato e rilasciato, è possibile
sentire il rumore della testa degli smorzatori che percuotono e
rilasciano le corde.
valore
: Off, 1 ~ 10
Questo parametro regola il volume dell’effetto rilascio tasto.
Quoando suonate e rilasciate velocemente e con forza una nota,
specialmente nelle basse tonalità, si produrrà, prima che il suono si
fermi,, il rumore degli smorzatori che toccano le corde.
7. Hammer Delay
valore
: Off, 1 ~ 10
Questo parametro regola il ritardo con cui i martelli percuotono
le corde durante i pianissimo.
8. Fall-back Noise
valore
: Off, 1 ~ 10
Questo parametro regola il volume del rumore che si potrebbe
sentire quando, dopo aver rilasciato un tasto, la meccanica
ritorna in posizione.
10. Stereo Width
valore
9. Topboard
Close, Open1, Open2, Open3
Questo parametro varia la posizione del coperchio superiore del
pianoforte.
Quando si suona un pianoforte acustico, la posizione del coperchio
superiore dello strumento (asta) influisce sia sul volume che sulla
‘apertura’ del suono prodotto.Con il coperchio completamente
aperto le onde sonore vengono riflesse dalla superficie lucida del
coperchio e proiettate nell’ambiente, mentre con il coperchio chiuso
si ottiene l’effetto opposto di un suono più scuro e ovattato.
: 0 ~ 127
Menu EDIT
Questo parametro regola l’ampiezza del suono stereo.
Virtual Technician (suoni E.PIANO, HARPSICHORD, BASS)
1. Key-off Noise
valore
: Off, 1 ~ 127
Quando viene selezionata la categoria di suono E.PIANO, questo
parametro regola il volume del rumore percepito quando
vengono rilasciati i tasti di uno piano elettro-meccanico.
2. Key-off Delay valore
: 0 ~ 127
Questo parametro regola il tempo di ritardo prima che il rumore
di rilascio tasto venga percepito.
Quando viene selezionato il suono di clavicembalo o di basso,
questo parametro regola il volume di rilascio tali suoni.
Virtual Technician (suoni DRAWBAR)
1. Key Click Level
valore
: Off, 1 ~ 127
Questo parametro regola il suono ‘click’ del tasto quando si
suonano i suoni drawbar dell’organo.
2. Wheel Noise Level
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro regola il volume del rumore ambientale
prodotto dai tonewheels girevoli dell’organo.
Aumentare il valore di questo parametro per conferire all’organo
tonewheel un carattere più vintage.
53
Panorama sul menu EDIT (modalità EXT)
Il menu EDIT puo essere usato anche per regolare, in modalità EXT, i parametri delle zone. Cosi come per il menu
EDIT della modalità INT, i parametri sono raggruppati per categoria, offrendo un controllo diretto su ogni dispositivo
MIDI collegato.
Come con le zone impostate in modalità INT, questo insieme di parametri, insieme ad altre impostazioni regolabili,
può essere memorizzato come memoria SETUP (pag. 65). MP7SE fornisce 256 memorie SETUP personalizzabili
programmabili.
 Parametri comuni (icona )
Se non specificato, le impostazioni dei parametri per le zone MAIN, SUB1, SUB2 e SUB3 sono indipendenti per ogni zona. Tuttavia, i
parametri che presentano un’icona sono comuni per tutte e quattro le zone. Ad esempio, variando il parametro Right Pedal Assign
nella zona MAIN automaticamente si varierà il parametro Right Pedal Assign nelle zone SUB1, SUB2 e SUB3.
 Parametri di sistema (icona
)
Menu EDIT
I parametri di zona in modalità EXT contrassegnati con un’icona
la necessità di utilizzare la funzione STORE.
sono parametri di sistema memorizzati automaticamente senza
 Parametri zona modalità EXT
Nr. Categoria
Parametri
1
Channel/Program
MIDI Transmitting Channel, Program, Bank MSB, Bank LSB
2
SETUP
Send Program, Send Bank, Send Volume, Send Knobs
3
Transmit
Transmit System Exclusive, Transmit Recorder, Fader Assign
4
MMC
Transmit MMC, MMC Device ID, MMC Commands
5
Key Setup
Touch Curve, Dynamics, Trigger Mode, Octave Shift, Zone Transpose, Key Scaling Damping,
Key Scaling Key, Key Range Zone Lo, Key Range Zone Hi, Velocity Switch, Velocity Switch Value, Solo,
Solo Mode, Transmit Keyboard
6
Controllers
Damper Pedal, Damper Pedal Assign, Half Pedal Values, Pitch Bend, Pitch Bend Range,
Modulation Wheel, Modulation Wheel Assign, Modulation Wheel Range, Footswitch Pedal,
Footswitch Pedal Assign, Expression Pedal, Expression Pedal Assign, Right Pedal,
Right Pedal Assign, Center Pedal, Center Pedal Assign, Left Pedal, Left Pedal Assign
7
Knob Assign
Knob A Assign, Knob B Assign, Knob C Assign, Knob D Assign,
Knob2 A Assign, Knob2 B Assign, Knob2 C Assign, Knob2 D Assign
 Entrare nel menu EDIT
Quando la zona è in modalità EXT:
Premere il pulsante EDIT.
L’indicatore LED del pulsante EDIT si accenderà, e il menu Edit
della zona selezionata apparirà sul display LCD.
Zona MAIN
selezionata
54
Indicatore LED acceso:
Modalità EDIT attivata
* Per variare la zona selezionata, premere i pulsanti F1~F4.
 Selezionare la categoria dei parametri
Dopo essere entrati nel menu EDIT:
Premere i pulsanti CURSOR per selezionare la categoria
desiderata, quindi premere il pulsante +/YES per entrare nella
categoria selezionata.
MMC
selezionata
×
3
Menu EDIT
Esempio: per entrare nella categoria MMC, premere tre
volte il pulsante CURSOR ,quindi premere il pulsante +/
YES.
 Regolazione dei parametri
Dopo aver selezionato la categoria dei parametri:
Ruotare i quattro potenziometri (A, B, C, D) per regolare i
parametri assegnati a quei potenziometri.
E’ anche possibile regolare i parametri utilizzando i pulsanti
CURSOR per muovere il cursore di selezione e i pulsanti +/
YES o –/NO per aumentare o diminuire il valore del parametro
selezionato.
Premere il pulsante EXIT per uscire dalla categoria dei parametri
o per tornare alla videata Play Mode.
55
Parametri menu EDIT (modalità EXT)
1 Channel/Program
1. MIDI Transmitting Channel
valore
: 01ch ~ 16ch
Questo parametro determina quale canale MIDI viene utilizzato
per trasmettere informazioni per la zona selezionata.
* Per impostazione predefinita, alle zone SUB2 e SUB3 sono assegnati i canali
MIDI 01 e 02. Alle zone MAIN e SUB1 sono assegnati i canali MIDI 03 e 04.
2. Program
valore
: 1 ~ 128
Questo parametro determina quale numero di variazione
programma verrà trasmesso quando è stato richiamato un
SETUP. Ad esempio, il numero di programma di un suono verso
un dispositivo MIDI esterno.
* Il canale di trasmissione MIDI specificato deve combaciare con il canale di
ricezione MIDI del dispositivo MIDI collegato.
valore
: 0 ~ 127
Menu EDIT
Questo parametro determina quale numero MSB e LSB verrà
trasmesso quando è stato richiamato un SETUP. Lo standard
MIDI assegna 128 spazi di archiviazione, spazio che può essere
ampliato usando un MSB e un LSB.
LSB Bank
3/4. Bank MSB/Bank LSB
SB
Ba
nk
Il diagramma sulla destra illustra come sono organizzati Program
Number, MSB Bank, e LSB Bank.
M
* Per ulteriori informazioni cosultare il manuale del dispositivo MIDI collegato.
Program
N
umber
2 SETUP
1. Send Program
On, Off
Questo parametro determina se è possibile o no inviare un
numero di variazione programma quando è stato richiamato un
SETUP.
Quando si richiama un SETUP e si vuole variare un suono su un
dispositivo MIDI esterno, impostare questo parametro su ON.
3. Send Volume
On, Off
2. Send Bank
Questo parametro determina se è possibile o no inviare Program
Bank Numbers (MSB, LSB) quando è stato richiamato un SETUP.
Se il dispositivo esterno MIDI richiede un messaggio Bank
Select,impostare questo parametro su ON.
4. Send Knobs
On, Off
Questo parametro determina se è possibile o no inviare un
messaggio MIDI iniziale del volume quando è stato richiamato
un SETUP.
Questo parametro determina se è possibile (ON) oppure no
(OFF) trasmettere le impostazioni dei potenziometri quando è
stato richiamato un SETUP.
* Quando si regola volume di una zona tramite la rotazione dei potenziometri
di controllo i valori saranno trasmessi ancora anche se il parametro è
impostato su OFF.
* Ruotando le monopole di controllo, i valori verranno trasmessi ancora
anche se il parametro è impostato su OFF.
 Parametri SETUP nel menu SYSTEM
I suddetti parametri Send possono essere sostituiti dai parametri
SETUP Program, SETUP Bank, SETUP Volume, SETUP Knobs della
categoria MIDI del menu SYSTEM (pag. 110).
Quando questi parametri SETUP sono impostati su OFF, apparirà
un asterisco a lato del parametro SEND pertinente ad indicare
che l’impostazione del menu EDIT è stata sostituita.
56
On, Off
Asterisco:
Il parametro è
stato sostituito
dal menu SETUP
3 Transmit
I parametri della categoria Transmit sono tutti parametri di sistema. Questi parametri sono tutti memorizzati
automaticamente e non hanno bisogno di essere archiviati in ogni SETUP.
1. Transmit System Exclusive
On, Off
Questo parametro determina se i dati System Exclusive (SYSEX)
verranno o non verranno trasmessi ad un dispositivo MIDI
esterno.
2. Transmit Recorder
On, Off
Questo parametro determina se, mentre si suona un brano
interno registrato, i dati verranno o non verranno trasmessi ad
un dispositivo MIDI esterno.
* Ulteriori informazioni sui dati System Exclusive trasmessi da MP7SE, sono
disponibili a pag. 141.
3. Fader Assign
CC#0 ~ CC#119, Aftertouch
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al fader della
zona.
Menu EDIT
* Per impostazione predefinita, il fader per una zona della modalità EXT è
impostato su CC#07 (Volume).
4 MMC
I parametric della categoria MMC sono tutti parametri di sistema. Questi parametri sono memorizzati
automaticamente e non necessitano di essere archiviati in ogni SETUP.
1. Transmit MMC
On, Off
Questi parametri determinano se i pulsanti di controllo del
registratore trasmetteranno o no i dati MMC (MIDI Machine
Control) data.
2. MMC Dev. ID
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro determina il dispositivo ID del MMC(MIDI
Machine Control).
3. MMC Commands
13 comandi MMC, 3 comandi realtime
Questi programmi consentono di assegnare i comandi MMC o Realtime ai sei pulsanti di controllo del registratore di MP7SE.
* Per impostazione predefinita, I principali comandi MMC devono essere correttamente mappati ai pulsanti di controllo del registratore di MP7SE.
 Comandi assegnabili controllo registratore
Comandi MMC disponibili
01
STOP
08
RECORD PAUSE
02
PLAY
09
PAUSE
03
DEFERRED PLAY
0A
EJECT
04
FAST FORWARD
0B
CHASE
05
REWIND
0C
COMMAND ERROR RESET
06
RECORD STROBE
0D
MMC RESET
07
RECORD EXIT
 Pulsanti controllo registratore
La seguente illustrazione mostra i nomi dei sei pulsanti di
controllo del registratore:
RESET
REC
PLAY
AB
REW
FF
Pulsanti RECORDER CONTROL assegnabili
FA
Realtime START
FB
Realtime CONTINUE
FC
Realtime STOP
57
Parametri menu EDIT (modalità EXT)
5 Key Setup
1. Touch Curve
6 tipi + 5 user
Questo parametro seleziona la curva di risposta al tocco della
tastiera per la zona selezionata.
* Ulteriori informazioni sui tipi di curva di tocco sono disponibili a pag. 46.
* Le informazioni sulla creazione delle curve di tocco personalizzate sono
disponibili nella spiegazione Edit personalizzato nel capitolo Menu SYSTEM
(pag. 112).
* Quando la modalità organo tonewheel è selezionato questo parametro
non sarà disponibile.
3. Trigger Mode
Normal, Fast
Menu EDIT
Questo parametro seleziona il punto di innesco della tastiera.
Un punto di innesco veloce/più alto può essere utile quando si
suonano suoni tradizionalmente suonati su tastiere non pesate
quali organo o sintetizzatore.
Modalità Trigger
Descrizione
Normal
Il punto di innesco della tastiera è normale.
Fast
Il punto di innesco della tastiera è prima di
normale.
2. Dynamics
: Off, 1 ~ 10
valore
Questo parametro regola la risposta della tastiera (compressione
di velocity) per la zona selezionata, indipendentemente dalla
curva di tocco.
Quando il valore è 10 (default), la risposta della tastiera è
normale. Diminuendo il valore, la risposta della tastiera diventa
gradualmente meno dinamica, e quando è impostato su OFF la
stessa è completamente piana (cioè risposta al tocco fissa).
* Ulteriori informazioni sulle dinamiche sono disponibili a pag. 46.
4. Octave Shift
valore
: –3 ~ +3 ottave
Questo parametro regola il valore di trasposizione dell’ottava
per la zona selezionata.
5. Zone Transpose
valore
: –12 ~ +12
Questo parametro regola il valore di trasposizione per la zona
selezionata.
* Quando si seleziona la modalità Fast, tutta la funzionalità di risposta al tocco
viene disattivata e un asterisco viene mostrato dietro i relativi parametri
Touch Curve, Dynamics, Min.Touch e VeloSW.
* Questo parametro viene visualizzato solo per la zona MAIN, ma la selezione
della modalità Fast influisce su tutte le zone.
6. Key Scaling Damping
On, Off
Questo parametro determina se è possibile applicare, oltre uno
specifico range, una riduzione di velocity a un suono.
7. Key Scaling Key
gamma
: LA0 ~ DO8
Questo parametro definisce il punto della tastiera dove dovrebbe
essere applicata la riduzione di velocity sino al tasto più alto.
Questo parametro può essere utile quando si sovrappone un suono
di pianoforte ad uno di strumenti ad arco, al fine di ridurre il livello
di quest’ultimo nella serie di tasti più alta.
8. Key Range Zone Lo
58
gamma
: LA0 ~ DO8
9. Key Range Zone Hi
gamma
: LA0 ~ DO8
Questo parametro definisce il tasto più basso della zona
selezionata.
Questo parametro definisce il tasto più alto della zona
selezionata.
* Ulteriori informazioni sulla regolazione della gamma tasti della zona sono
disponibili a pag. 24.
* Ulteriori informazioni sulla regolazione della gamma tasti della zona sono
disponibili a pag. 24.
10./11. Velocity Switch / Velocity Switch Value
modalità
: Off, Soft, Loud / valore : 0 ~ 127
Questi parametri abilitano la commutazione della velocity, e impostano il tipo e il valore dell’interruttore velocity.
La commutazione della velocity è utile quando si combinano più zone, consentendo di suonare i diversi suoni in base alla velocity di
pressione dei tasti.
Modalità Switch
Descrizione
Off
Il suono selezionato verrà suonato normalmente (cioè nessuna commutazione di velocity.
Soft
Il suono selezionato verrà suonato solo quando la velocity è inferiore a quella definita sull’interruttore.
Loud
Il suono selezionato verrà suonato solo quando la velocity è superiore a quella definita sull’interruttore.
* Ulteriori informazioni sono disponibili a pag. 48.
On, Off
Questo parametro determina se suonare sarà limitato o meno
a singole note per volta, anche se vengono suonate più note
contemporaneamente.
Questi parametri possono essere usati per simulare la caratteristica
prestazione di un sintetizzatore monofonico.
14. Transmit Keyboard
13. Solo Mode
Last, High, Low
Questo parametro seleziona la modalità solo per la zona
selezionata.
Modalità Solo
Descrizione
Last
Suona l’ultima nota di un gruppo di note.
High
Suona la nota più alta di un gruppo di note.
Low
Suona la nota più bassa di un gruppo di note.
Menu EDIT
12. Solo
On, Off
Questo parametro determina se i dati Key ON/Key OFF della
tastiera vengono trasmessi o non vengono trasmessi a un
dispositivo MIDI esterno.
59
Parametri menu EDIT (modalità EXT)
6 Controllers
1. Damper Pedal
On, Off
2. Damper Pedal Assign
CC#0 ~ CC#119, Aftertouch
Questo parametro determina se il pedale del forte F-10H in
dotazione è o non è attivo per la zona selezionata.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale del
forte F-10H in dotazione.
* Ulteriori informazioni sulla connessione pedali sono disponibili a pag. 17.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
3. Half Pedal Values
Normal, High, Low, Mid High, Mid Low
Questo parametro varia la gamma del mezzo pedale inviata dal pedale del forte F-10H, in dotazione, per la zona selezionata.
Menu EDIT
Questo parametro è utile quando MP7SE viene utilizzato per controllare un generatore di suono esterno (es. pianoforti software) che
rispondono in modo diverso al comportamento del pedale del forte.
Valore mezzo pedale
Gamma valori
Descrizione
Normal (default)
0 ~ 127
Il pedale del forte invia una gamma completa di valori uniformemente distribuiti.
High
0, 64 ~ 127
Il pedale del forte invia una gamma completa di valori uniformemente distribuiti dopo il
raggiungimento del punto del mezzo pedale.
Low
0 ~ 63, 127
Il pedale del forte invia una gamma complete di valori uniformemente distribuiti prima del
raggiungimento del punto del mezzo pedale.
Mid High
0, 50 ~ 100, 127
Il pedale del forte invia una gamma completa di valori uniformemente distribuiti tra 50 e 100.
Mid Low
0, 25 ~ 75, 127
Il pedale del forte invia una gamma completa di valori uniformemente distribuiti tra 25 e 75.
4. Pitch Bend
On, Off
Questo parametro determina se il controllo pitch è o non è attivo
per la zona selezionata.
5. Pitch Bend Range
valore
: 0 ~ 12
Questo parametro regola il range di semitoni che si possono
variare.
* La gamma è diversa per la modalità INT (0~7) e la modalità EXT (0~12).
6. Modulation Wheel
On, Reverse, Off
Questo parametro determina se il controllo modulazione
assegnabile è attivo per la zona selezionata.
7. Modulation Wheel Assign
CC#0 ~ CC#119,
Aftertouch
Questo parametro seleziona la funzione assegnata alla rotella di
modulazione di MP7SE.
Se impostato su ‘Reverse’, i valori di uscita della rotella vengono
invertiti.
8. Modulation Depth Range
valore
: 0 ~ 127
Questo parametro imposta la gamma di modulazione del pitch
in passaggi di 600/127 cents.
9. Footswitch Pedal
60
On, Off
10. Footswitch Pedal Assign
CC#0 ~ CC#119,
Aftertouch
Questo parametro determina se l’interruttore a pedale (se
collegato) è attivo per il suono selezionato.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata all’interruttore
a pedale (se collegato).
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 18.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
11. Expression Pedal
On, Reverse, Off
Questo parametro determina se il pedale di espressione (quando
collegato) è attivo o no per la zona selezionata.
Se impostato su ‘Reverse’, i valori di uscita del pedale vengono
invertiti.
12. Expression Pedal Assign
CC#0 ~ CC#119,
Aftertouch
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale di
espressione (quando collegato).
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 17.
On, Off
14. Right Pedal Assign
CC#0 ~ CC#119,
Aftertouch
Questo parametro determina se il pedale destro dell’unita pedali
opzionale GFP-3 è attivo o no per la zona selezionata.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale
destro dell’unità pedali opzionale GFP-3.
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 17.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
15. Center Pedal
16. Center Pedal Assign
On, Off
CC#0 ~ CC#119,
Aftertouch
Questo parametro determina se il pedale centrale dell’unita
pedali opzionale GFP-3 è o non è attivo per la zona selezionata.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale
centrale dell’unita pedali opzionale GFP-3.
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 17.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
17. Left Pedal
18. Left Pedal Assign
On, Off
Menu EDIT
13. Right Pedal
CC#0 ~ CC#119,
Aftertouch
Questo parametro determina se il pedale sinistro dell’unita
pedali opzionale GFP-3 è o non è attivo per la zona selezionata.
Questo parametro seleziona la funzione assegnata al pedale
sinistro dell’unita pedali opzionale GFP-3.
* Ulteriori informazioni sulla connessione dei pedali sono disponibili a pag. 17.
* Questo parametro è comune a tutte e quattro le zone.
61
Parametri menu EDIT (modalità EXT)
7 Knob Assign
La videata Knob Assign viene utilizzata per assegnare messaggi MIDI Control Change o Aftertouch ai quattro
principali potenziometri di controllo A, B, C, e D per una regolazione diretta e in tempo reale in modalità Play.
E’ possibile assegnare a ognuna delle quattro zone due gruppi di parametri dei potenziometri (primario and
secondario) per un controllo esteso sui dispositivi esterni MIDI.
 Assegnazione dei messaggi MIDI CC/Aftertouch ad ogni potenziometro
Entrare nella videata di assegnazione potenziometri per la sezione
desiderata.
Ruotare i quattro potenziometri di controllo (A, B, C, D) per
specificare quale messaggio MIDI CC deve essere assegnato ad
ogni potenziometro.
Menu EDIT
E’ possibile assegnare i messaggi MIDI CC anche con l’utilizzo dei
pulsanti CURSOR per muovere il cursore di selezione, e i pulsanti
+/YES or –/NO per aumentare o diminuire i valori.
Pag. 1/2
Freccia :
Pagina successiva
Premere i pulsanti F1~F4 (a seconda della zona MIDI selezionata)
per visualizzare sul display LCD il gruppo secondario dei
parametri dei potenziometri.
Pag. 2/2
* Ulteriori informazioni sulla regolazione dei parametri in modalità Play sono
disponibili a pag. 26.
62
Panorama sul menu EDIT (modalità BOTH)
Quando una zona è impostata in modalità BOTH, il menu EDIT visualizzerà una combinazione di parametri delle
modalità INT e EXT. Le prime otto categorie contengono i normali parametri della modalità INT, con quattro ulteriori
categorie contenenti i parametri della modalità EXT.
* Ulteriori informazioni sui parametri delle modalità INT e EXT sono disponibili a pag. 38 e a pag. 54.
Così come le zone impostate in modalità INT e EXT, anche questa collezione di parametri, unitamente ad altre
impostazioni regolabili, possono essere archiviate come una memoria SETUP (pag. 65). MP7SE offre 256 memorie
SETUP programmabili dall’utilizzatore.
 Parametri comuni (icona )
Se non specificato, le impostazioni dei parametri per le zone MAIN, SUB1, SUB2 e SUB3 sono indipendenti per ogni zona. Tuttavia, i
parametri che presentano un’icona sono comuni per tutte e quattro le zone. Ad esempio, variando il parametro Right Pedal Assign
nella zona MAIN automaticamente si varierà il parametro Right Pedal Assign nelle zone SUB1, SUB2 e SUB3.
)
I parametri di zona in modalità EXT contrassegnati con un’icona
la necessità di utilizzare la funzione STORE.
Menu EDIT
 Parametri di sistema (icona
sono parametri di sistema memorizzati automaticamente senza
 Modalità Both: parametri della zona
Nr.
1
REVERB
Parametri
Type, Pre Delay, Time, Depth
EFX
Category, Type, Parameters (prm1~prm10, depending on EFX type)
AMP
Amp Type, Drive, Level, Amp EQ Lo, Amp EQ Mid, Amp EQ Hi, Mid Freq., Mic Type, Mic Position, Ambience
3
Sound
Volume, Panpot, Filter Cut-off, Filter Resonance, DCA Attack Time, DCA Decay Time, DCA Sustain Level, DCA Release
Time, DCF Attack Time, DCF Attack Level, DCF Decay Time, DCF Sustain Level, DCF Release Time, DCF Touch Depth,
DCA Touch Depth, Vibrate Depth, Vibrate Rate, Vibrate Delay, Octave Layer Switch, Octave Layer Level, Octave Layer
Range, Octave Layer Detune, Portamento, Porta. Time, Porta. Mode
tonewheel: Drawbar Position, Percussion, Perc. Level, Perc. Decay, Perc. Harmonic, Volume,
External Control
4
Tuning
Fine Tune, Stretch Tuning, Temperament, Key of Temperament
5
Key Setup
Touch Curve, Dynamics, Trigger Mode, Minimum Touch, Octave Shift, Zone Transpose, Key Scaling Damping,
Key Scaling Key, Key Range Zone Lo, Key Range Zone Hi, Velocity Switch, Velocity Switch Value, Solo,
Solo Mode, Key Volume
6
Controllers
Damper Pedal, Damper Pedal Assign, Damper Pedal Mode, Pitch Bend, P. Bend Range, Soft Pedal Depth,
Modulation Wheel, Modulation Wheel Assign, Modulation Depth Range, SW1 Button, SW1 Button Assign,
SW2 Button, SW2 Button Assign, Footswitch Pedal, Footswitch Pedal Assign, Expression Pedal,
Expression Pedal Assign, Right Pedal, Right Pedal Assign, Center Pedal, Center Pedal Assign, Left Pedal,
Left Pedal Assign
7
Knob Assign
Knob A Assign, Knob B Assign, Knob C Assign, Knob D Assign,
Knob2 A Assign, Knob2 B Assign, Knob2 C Assign, Knob2 D Assign
8
Virtual
Technician
String Resonance, Undamped Resonance, Damper Resonance, Key-off Effect, Damper Noise,
Hammer Delay, Fall-back Noise, Topboard, Stereo Width
e.piano/harpsi/bass: Key-off Noise, Key-off Delay
drawbar*: Key Click Level, Wheel Noise Level
9
Ch/Program
MIDI Transmitting Channel, Program*, Bank MSB*, Bank LSB*
10
SETUP
Send Program, Send Bank, Send Volume, Send Knobs
11
Transmit
Transmit System Exclusive, Transmit Recorder
12
MMC
Transmit MMC, MMC Device ID, MMC Commands
2
Parametri della modalità INT
Categoria
Modalità EXT
piano: Voicing,
* Quando una zona è impostata in modalità BOTH, i parametri Program, Bank MSB, e Bank LSB sono fissi e non possono essere regolati.
63
Panoramica sul pulsante STORE
Dopo l’uso del menu EDIT e dei potenziometri per la regolazione dei parametri del suono selezionato, il pulsante
STORE è utile per memorizzare le impostazioni ed evitare che le variazioni apportate vadano perse dopo lo
spegnimento dello strumento o la selezione di altri suoni.
Il pulsante STORE ha tre diverse funzioni :archiviare suoni individuali (SOUND), archiviare la configurazione
dell’intero pannello (SETUP), e archiviare come default la configurazione di pannello in uso t (POWERON).
 Funzione del pulsante STORE
Funzione STORE
Descrzione
SOUND
Archivia i parametri del menu EDIT del suono selezionato* nel pulsante di variazione.
SETUP
Archivia tutti i parametri del menu EDIT, tutte le impostazioni di pannello della sezione suoni e le impostazioni
della sezione EQ, in una memoria SETUP.
POWERON
Archivia tutti i parametri del menu EDIT, tutte le impostazioni di pannello della sezione suoni e le impostazione
della sezione EQ come default.
* I parametri comuni non vengono archiviati nella memoria SOUND. Ulteriori informazioni sui parametri comuni sono disponibili a pag. 38.
1 Archiviazione di un suono
Questa funzione archivierà i parametri del menu EDIT per il suono selezionato sul pulsante variazione, sovrascrivendo
il suono preimpostato esistente.
Pulsante STORE & SETUPs
1. Accedere nella videata STORE
Premere il pulsante STORE.
L’indicatore LED del pulsante STORE si accenderà e la videata di
selezione archiviazione apparirà sul display LCD.
2. Selezione della funzione Store Sound
Indicatore LED acceso:
La modalità STORE è selezionato
Premere il pulsante F1 (SOUND) per selezionare la funzione di
archiviazione suono, quindi premere il pulsante F4 (EXEC).
Suono
selezionato
Sul display LCD apparirà una videata per la conferma.
3. Confermare l’operazione di archiviazione del suono
Premere il pulsanteF2 (YES) per confermare l’operazione, oppure
F3 (NO) per tornare alla videata di selezione archivio.
* Il suono già esistente verr sovrascritto.
* I pulsanti +/YES e –/NO possono anche essere usati per confermare o
annullare l’operazione di archiviazione.
64
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamento
2 Archiviare un SETUP
Questa funzione archivierà tutti i parametri del menu EDIT delle zone MAIN e SUB, lo stato dei pulsanti del pannello
e dei potenziometri, e le impostazioni EQ in una delle 256 memorie SETUP di MP7SE.
1. Accedere alla videata STORE
Premere il pulsante STORE.
L’indicatore LED del pulsante STORE si accenderà e la videata di
selezione archiviazione apparirà sul display LCD.
Indicatore LED acceso:
La modalità STORE è selezionata
2. Selezione la funzione Store Setup
Premere il pulsante F2 (SETUP) per selezionare la funzione Store
Setup, quindi premere il pulsante F4 (EXEC).
La videata Store Setup apparirà sul display LCD.
Pulsante STORE & SETUPs
SETUP
selezionato
3. Denominare il SETUP, selezionare la memoria SETUP
Ruotare i cursori A e B per spostare il cursore e selezionare I
caratteri per la denominazione del SETUP.
Premere i pulsanti memoria SETUP per selezionare la collocazione
del nuovo SETUP.
Memoria
SETUP
Muovere la
posizione del
cursore
Selezionare il
carattere
Nome
SETUP
Ora premere il pulsante F4 (EXEC).
Sul display LCD apparirà una videata per la conferma
dell’operazione.
Esempio: per selezionare la memoria SETUP 1-2D, premere il
pulsante della categoria ‘PIANO’ , il pulsante della seb-categoria
‘2’ , e il pulsante variazione ‘D’ .
4. Confermare l’operazione Store Setup
Premere il pulsanteF2 (YES) per confermare l’operazione, o il
pulsante F3 (NO) per tornare alla videata precedente.
* La memoria SETUP già presente verrà sovrascritta da quella nuova.
* I pulsanti +/YES e –/NO possono anche essere usati per confermare o
annullare l’operazione di archiviazione.
* Quando il SETUP è stato archiviato e il pulsante SETUP è spento, le
impostazioni di pannello ritorneranno a POWER ON.
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamentol
65
Panoramica sul pulsante STORE
3 Archiviare le impostazioni POWERON
Questa funzione archivia l’impostazione EQ e lo stato attuale (zona ON/OFF, suono selezionato) di tutte le quattro
zone nella memoria POWERON predefinita di MP7SE.
* Solo la posizione SOUND (ad esempio, SK Concert Grand) viene archiviata nella memoria POWERON, non le impostazioni individuali del menu EDIT (ad
esempio, String Resonance) di SOUND.
1. Entrare nella videata STORE
Premere il pulsante STORE.
L’indicatore LED del pulsante STORE si accenderà e la videata di
selezione apparirà sul display LCD.
Indicatore LED acceso:
La modalità STORE è selezionata
2. Selezionare Store PowerOn
Premere il pulsante di funzione F3 (PWRON) per selezionare la
funzione Store PowerOn, quindi premere il pulsante F4 button
(EXEC).
Pulsante STORE & SETUPs
POWERON
selezionato
Sul display LCD apparirà una videata per la conferma
dell’operazione.
3. Confermare l’operazione Store PowerOn
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’operazione, oppure
F3 (NO) per tornare alla videata precedente.
* L’esistente memoria POWERON verrà sovrascritta.
* I pulsanti +/YES and –/NO possono anche essere usati per confermare o
annullare l’operazione di archiviazione.
* Solo la posizione SOUND (ad esempio, SK Concert Grand) viene archiviata
nella memoria POWERON, non le impostazioni individuali del menu EDIT
(ad esempio, String Resonance) di SOUND.
Per memorizzare le impostazioni del menu EDIT per SOUND, utilizzare la
funzione Store SOUND. (vedere pag. 64)
66
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamento
Memorie SETUP
Le memorie SETUP di MP7SE consentono di archiviare e richiamare con il semplice tocco di un pulsante tutte le
configurazioni dello strumento, compresi i suoni selezionati, i livelli di volume delle sezioni, le impostazioni dei
parametri e le regolazioni EQ, ecc. I SETUPs sono organizzati in una configurazione 8x8x4, consentendo un totale
di 256 memorie individuali.
Questa pagina spiega come selezionare la modalità SETUP, e richiamare e modificare la memoria SETUP.
 Selezionare la modalità SETUP
Premere il pulsante SETUP per selezionare la modalità omonima.
L’indicatore LED del pulsante SETUP si accenderà ad indicare che
questa modalità è stata selezionata.
Anche gli indicatori LED dei pulsanti della memoria SETUP
selezionata si accenderanno e il nome della memoria SETUP
apparirà sul display LCD.
Indicatore LED acceso:
La modalità SETUP è attivata
SETUP
selezionato
* La memoria SETUP selezionata verrà richiamata automaticamente.
 Selezionare i SETUP
Pulsante STORE & SETUPs
* Per controllare i suoni assegnati ad ogni zona, tenere premuto il pulsante
funzione F1~F4 desiderato.
Indicatore LED acceso:
Pulsanti SETUP selezionato
Mentre la modalità SETUP è attiva:
Premere i pulsanti della memoria SETUP per selezionare la
memoria SETUP desiderata.
SETUP
selezionato
* Per evitare “interruzioni” improvvise del suono, l’opzione SETUP selezionata
non viene applicata immediatamente (ovvero, quando si preme il pulsante),
ma con la successiva pressione del tasto. Ciò consente di selezionare
successivi SETUP mentre le note di SETUP esistente vengono mantenute/
sostenute, con conseguente transizione uniforme tra brani/sequenze, ecc.
 Modifica di SETUP
Esempio: per selezionare la memoria SETUP 2-3D, premere il
pulsante della categoria ‘E.PIANO’ , il pulsante della sub-categoria
‘3’ , e il pulsante della variazione ‘D’ .
Quando si attiva (ON) la modalità SETUP:
Premere i pulsanti EDIT per modificare la memoria SETUP
selezionata.
L’indicatore LED del pulsante SETUP inizia a lampeggiare per
indicare la modifica della memoria SETUP.
Inoltre, gli indicatori LED di SOUND e anche i pulsanti di selezione
del suono si attivano per indicare il suono assegnato alla zona
attualmente selezionata.
Indicatore LED lampeggiante:
SETUP modificato
67
Panoramica sul registratore
Il registratore di MP7SE dispone di commode funzioni per la registrare e riprodurre le proprie esecuzioni dalla
memoria interno dello strumento ad un dispositivo USB connesso. Le caratteristiche di ogni metodo sono di seguito
indicate.
 Caratteristiche del registratore di MP7SE
Registratore Brani (Memoria interna)
Registratore Audio (Memoria USB)
Formato archiviazione/Salvataggio SMF (MIDI)
MP3/WAV (audio)
Lunghezza massima del brano 90.000 note
Dipende dalla capacità del dispositivo
Numero massimo di brani 10 brani
Dipende dalla capacità del dispositivo
Esempi di applicazione
Abbozzare idee, registrare esecuzioni, remixaggio e ulteriore montaggio sul computer.
Invio per e-mail ad amici. Masterizzazione su CD audio, ecc.
Riproduzione
Riproduce brani su MP7SE e su altri dispositivi
MIDI
Riproduce brani su MP7SE, su riproduttori audio,
ecc.
Regolazione del tempo
Si, prima e durante la riproduzione
No
Overdubbing
No
Si, illimitati
Opzioni di conversione
Cinvertibile in MP3/WAV
Non convertibile in SMF (MIDI)
 Attivare/Disattivare il registratore
Premere il pulsante ON/OFF della sezione RECORDER per attivare
o disattivare il registratore.
L’indicatore LED del pulsante ON/OFF della sezione RECORDER si
accenderà o spegnerà a seconda della scelta effettuata.
Registratore
Quando il registratore è attivo, la relativa videata verrà visualizzata
sul display LCD.
Indicatore LED acceso:
Il registratore è attivato
 Selezionare la modalità registrazione
Premere il pulsante F1 passare dalle funzioni Internal Song
Recorder a USB Audio Recorder e viceversa.
AUDIO:
Visualizza il
registratore audio
* Se un dispositivo di memoria USB viene collegato mentre il registratore è
attivo, si selezionerà automaticamente la funzione Registratore USB audio.
MIDI:
Visualizza il
registratore MIDI
* Se un dispositivo di memoria non è collegato quando il registratore è attivo,
si selezionerà automaticamente le funzione registratore brani interni.
 Funzioni USB
68
Nel menu USB sono disponibili ulteriori funzioni USB per cancellare e rinominare i files archiviati sul dispositivo di memoria USB. Le
informazioni sulle funzioni USB sono disponibili a pag. 99.
Registratore brani (Memoria interna)
La funzione Song Recorder permette di registrare e archiviare nella memoria interna sino a 10 diversi brani e di
riprodurli con il semplice tocco di un pulsante. Una volta registrati, i brani possono essere salvati su una memoria
USB nel formato Standard MIDI (SMF), oppure convertiti in files audio MP3/WAV.
1 Registrare un brano
1. Attivare il registratore
Premere il pulsante ON/OFF della sezione RECORDER per attivare
il registratore.
L’indicatore LED del pulsante ON/OFF della sezione RECORDER
si accenderà, e la videata registratore MIDI apparirà sul display
LCD.
Indicatore LED acceso:
Il registratore è attivato
Registratore
MIDI
selezionato
Se un dispositivo di memoria USB è collegato, premere il pulsante
F1 (MIDI) per selezionare la funzione registratore MIDI.
2. Selezionare la memoria dei brani, regolare tempo/battiti
Ruotare il potenziometro di controllo C per Suonare la memoria
dei brani per la nuova registrazione.
Tempo
* Sono disponibili 10 memorie di registrazione brani.
Se si registra con il metronomo o un ritmo di batteria:
Memoria
brani
Registratore
* Se la memoria selezionata contiene già dei dati registrati, gli stessi verranno
automaticamente cancellate quando viene registrato un nuovo brano.
Indicazione
del tempo
Ruotare i potenziometri di controllo B e D per regolare il battito e
l’indicazione del tempo oppure il ritmo di batteria utilizzato per
la nuova registrazione.
* Ulteriori informazioni sulla registrazione con il metronomo o con un ritmo
di batteria sono disponibili a pag. 97.
3. Iniziare la registrazione del brano (modalità standby)
Premere il pulsante di controllo del registratore .
L’indicatore LED del pulsante  inizierà a lampeggiare ad
indicare che il registratore è in standby.
* E’ possibile anche utilizzare il pulsante di funzione F4 (REC) per attivare la
modalità standby.
Indicatore LED lampeggiante:
Il registratore è in standby
Modalità
Standby
69
Registratore brani (Memoria interna)
1 Registrare un brano
(cont.)
4. Iniziare la registrazione del brano (registrare)
Premere un tasto sulla tastiera.
Gli indicatori LED del pulsanti  e / si accenderanno, il
contatore battute/battiti visualizzato al centro del display LCD
inizierà ad aumentare e partirà la registrazione.
Battuta
(del brano)
Battito
(della battuta)
* E’ anche possibile iniziare la registrazione premendo il pulsante /. Ciò
consente di inserire una pausa o una battuta d’introduzione all’inizio del
brano.
Indicatore LED acceso:
La registrazione è in corso
* E’ possibile attivare il metronomo prima della registrazione che aggiungerà
una battuta d’introduzione in quattro tempi prima della registrazione
5. Fermare la registrazione
Premere il pulsante di controllo /.
Gli indicatori LED dei pulsanti  e / si spegneranno, e la
registrazione avrà termine.
* E’ anche possibile utilizzare il pulsante F4 (STOP) per fermare la registrazione.
Indicatori LED spento:
La registrazione è terminata
Registratore
Dopo una breve pausa, la videata relativa al riproduttore MIDI
apparirà sul display LCD.
* La capacità massima di registrazione è di circa 90.000 note. Il pulsante e il
pedale premuto contano come una nota.
* La registrazione si fermerà automaticamente se viene raggiunta la massima
capacità.
Le informazioni sulla riproduzione dei brani registrati sono
disponibili a pag. 71.
70
* Per evitare la perdita dei dati, non spegnere MP7SE mentre è in corso il
salvataggio dei brani del registratore interno.
* I brani registrati rimarranno in memoria anche dopo aver spento lo
strumento.
2 Riproduzione di un brano
Questa funzione viene utilizzata per riprodurre i brani archiviati nella memoria interna. Per riprodurre un brano
subito dopo la sua registrazione, iniziate il procedimento dal punto nr.3.
1. Attivare il registratore
Premere il pulsante ON/OFF della sezione RECORDER per attivare
il registratore.
L’indicatore LED del pulsante ON/OFF della sezione RECORDER
si accenderà e sul display LCD apparirà la videata registratore
MIDI.
Indicatore LED acceso:
Il registratore è attivato
Registratore
MIDI
selezionato
Se un dispositivo di memoria USB è collegato, premere il pulsante
F1 (MIDI) per selezionare la funzione registratore MIDI.
2. Selezionare il brano da riprodurre
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare la
memoria del brano da riprodurre.
Memoria del
brano
* Non è possibile selezionare un brano quando la riproduzione è in corso.
Registratore
3. Iniziare la riproduzione del brano
Premere il pulsante di controllo /.
L’indicatore LED del pulsante / si accenderà e inizierà la
riproduzione del brano selezionato.
Indicatore LED acceso:
La riproduzione è in corso
* E’ anche possibile utilizzare il pulsante F4 (PLAY) per dare il via alla
riproduzione.
Battuta
(del brano)
Battito
(della battuta)
 Regolare il volume e il tempo della riproduzione
Ruotare i potenziometri di controllo A e B per regolare il volume
e il tempo della riproduzione del brano.
* E’ possibile regolare il volume e il tempo del brano sia prima che durante la
registrazione.
Volume
riproduzione
Tempo
71
Registratore brani (Memoria interna)
 Spostare la posizione della riproduzione (ricerca)
Premere i pulsanti di controllo del registratore  o  per far
indietreggiare o avanzare il brano in passaggi singoli.
* La posizione della riproduzione può essere spostata sia prima che durante
la riproduzione.
Pulsante :
Passo precedente
4. Fermare la riproduzione
Pulsante :
Passo successivo
Mente la riproduzione è in corso:
Premere il pulsante di controllo del registratore /.
L’indicatore LED del pulsante / si spegnerà e la riproduzione
verrà arrestata.
Indicatore LED spento:
La riproduzione è arrestata
* Per terminare la riproduzione è anche possibile usare il pulsante F4 (STOP).
Premere ancora il pulsante / per proseguire con la
riproduzione o il pulsante  per resettare la riproduzione
all’inizio del brano.
Pulsante/:
La riproduzione riparte
Pulsante 
Posizione di reset
 Ripetizione funzione A-B
La funzione A-B Repeat consente di ripetere continuamente una
sezione di un brano (looped). Questa funzione può essere attivata
sia prima che durante la riproduzione.
Premere una volta il pulsante di controllo del registratore A
B
per impostare il punto di partenza della sequenza ciclica.
Indicatore LED lampeggiante:
Il punto di partenza del loop è impostato
L’indicatore LED del pulsante A
B inizierà a lampeggiare.
Registratore
Premere ancora il pulsante A
B per impostare il punto di arrivo
della sequenza ciclica.
L’indicatore LED del pulsante A
B si accenderà e la sezione
specificata verrà ripetuta continuamente.
Indicatore LED acceso:
Il punto di arrivo del loop è impostato, il loop è attivo
Premere ancora un volta il pulsante A
B per eliminare la
sequenza ciclica.
L’indicatore LED del pulsante A
B si spegnerà e si tornerà alla
normale riproduzione.
Indicatore LED spento:
Il loop è disattivato, riparte la riproduzione normale
 Riproduzione in sequenza
Questa funzione consente di riprodurre continuamente in sequenza i brani registrati archiviati nella memoria.
Premere e tenere premuto il pulsante di controllo registratore /.
Sul display LCD apparirà l’icona Chain Play, e inizierà la continua
riproduzione in sequenza dei brani.
re o
ne ut
Te em
pr
Riproduzione
in sequenza
attivata
72
Indicatore LED acceso:
La riproduzione è in corso
3 Salvataggio di un brano come file SMF
Questa funzione viene usata per salvare un brano registrato su un supporto di memoria USB in formato SMF
(Standard MIDI File).
1. Selezionare la memoria del brano
Dopo aver attivato il registratore e aver registrato un brano:
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare la
memoria del brano che deve essere salvato in formato SMF sulla
memoria USB.
Memoria del
brano
2. Collegare un supporto di memoria USB
Collegare un supporto di memoria USB alla porta USB to Device.
* I dispositi USB dovrebbero essere formattati per poter usari i files di
sistema‘FAT’ o ‘FAT32’.
Il supporto USB verrà acquisito, e la funzione SAVE apparirà sulla
parte inferiore del display LCD.
* La funzione SAVE apparirà solo se la memoria selezionata contiene la
registrazione.
Funzione
salvataggio
Registratore
3 Selezione della funzione salvataggio SMF
Premere il pulsante di funzione F3 (SAVE).
La videata Save SMF apparirà sul display LCD.
4. Inserire il nome di un file
Ruotare i potenziometri di controllo A e B per muovere la posizione
del cursore e selezionare il carattere per il titolo del brano.
* La denominazione dei files SMF salvati non può superare 18 caratteri.
Muovere la
posizione del
cursore
Selezionare il
carattere
* Il file SMF salvato verrà archiviato nella cartella principale del dispositivo di
memoria USB. Non è possibile salvare il file in una cartella diversa.
Titolo del
brano
73
Registratore brani (Memoria interna)
3 Salvataggio di un brano come file SMF
(cont.)
5. Salvare il brano
Premere il pulsante F4 (EXEC).
La conferma di salvataggio SMF apparirà sul display LCD.
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare il salvataggio SMF,
oppure il pulsante F3 (NO) per ritornare alla videata precedente.
* I pulsanti +/YES e –/NO possono anche essere utilizzati per confermare o
annullare l’operazione di salvataggio.
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamento
* Per prevenire una perdita di dati, evitare di spegnere lo strumento mentre
MP7SE è in fase di salvataggio su una memoria USB.
4 Caricare un file SMF in memoria
Tquesta funzione può essere utilizzata per caricare files SMF in una memoria vuota di registrazione.
 Preparazione del dispositivo di memoria USB
Registratore
Preparare un selezioni di files MIDI SMF copiando i dati su un
supporto di memoria USB.
1. Selezionare un memoria vuota
Dopo aver attivato il registratore:
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare una
memoria vuota.
2. Collegare un supporto di memoria USB
Collegare un supporto di memoria USB alla porta USB to Device.
* Il dispositivo USB dovrà essere formattato per poter utilizzare file di sistema
‘FAT’ o ‘FAT32’.
Il dispositivo USB verrà analizzato, e la funzione LOAD apparirà
nella parte inferiore del display LCD.
* La funzione di caricamento apparirà solo se la memoria selezionata è vuota.
Ulteriori informazioni sulla cancellazione delle memorie dei brani sono
disponibili a pag. 77.
74
Funzione
caricamento
Memoria
brani
3. Selezionare la funzione caricamento SMF
Premere il pulsante di funzione F3 (LOAD).
Sul display LCD apparirà un elenco dei files SMF archiviati nella
cartella principale del supporto USB.
 Videata dell’elenco di file/cartelle
La videata degli elenchi dei files/cartelle di MP7SE indica i files e
le cartelle archiviate nella cartella principale del supporto USB.
Cartella
precedente
File
Muovere il cursore
di selezione
Carella
Cursore di
selezione
Premere il pulsante CURSOR  per muovere il cursore di
selezionare.
* Il potenziometro di controllo A può essere usato anche per muovere il
cursore di selezione.
Premere il pulsante di funzione F4 (EXEC) oppure il pulsante +/
YES per selezionare il file o per entrare nella cartella selezionata.
oppure
Selezionare
file/cartella
Registratore
4. Selezionare il file SMF da caricare
Premere i pulsanti CURSOR  per selezionare il file MIDI
desiderato.
Premere il pulsante di funzione F4 (EXEC) o il pulsante +/YES.
Sul display LCD apparirà la videata Load SMF.
75
Registratore brani (Memoria interna)
4 Caricare un file SMF in memoria
(cont.)
5. Selezionare i canali per tastiera e batteria
Ruotare I potenziometri C e D per specificare quali canali del file
SMF devono essere caricati sulla tastiera e sulle tracce di batteria
del registratore di MP7SE.
Canale
tastiera
Canale
batteria
* MP7SE cercherà di rilevare automaticamente le tracce corrette della tastiera
e della batteria, in base ai contenuti del file SMF.
* Durante il caricamento di un file SMF creato da MP7SE, la traccia di batteria
verrà disattivata.
Canale
tastiera
Canale
batteria
Premere il pulsante F3 (LISTEN) per verificare le impostazioni
correnti del canale.
Premere il pulsante F4 (EXEC) per caricare il file SMF selezionato
in memoria.
Pulsante F3: Pulsante F4:
Impostazioni audizione Caricamento file
La videata di conferma di caricamento file SMF apparirà sul
display LCD.
6. Confermare l’operazione Load SMF
Registratore
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare questa operazione,
oppure F3 (NO) per tornare alla videata precedente.
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamento
* I pulsanti +/YES e –/NO possono essere usati anche per confermare o
annullare l’operazione di caricamento SMF.
7. Riprodurre il file SMF caricato
Dopo aver caricato il file SMF, sul display LCD apparirà la videata
del registratore.
Indicatore LED acceso:
La riproduzione è in corso
Ulteriori informazioni sulla riproduzione dei file MIDI caricati sono
disponibili a pag. 71.
76
5 Cancellazione di un brano
Funzione utilizzata per eliminare quei brani non correttamente registrati, o che semplicemente non interessano più.
1. Selezionare il brano da cancellare
Dopo aver attivato il registratore e registrato un brano:
Memoria
brano
Ruotare il potenziometro C per selezionare la memoria del brano
da cancellare.
Memoria
brano
* Per cancellare tutti i brani registrati, utilizzare la funzione Reset Recorder
presente nella categoria Reset del menu SYSTEM (pag. 117).
2. Visualizzare le ulteriori funzioni del registratore
Premere il pulsante di funzione F2 (PAGE).
Sul display LCD apparirà un’ulteriore pagina di funzioni del registratore.
* I pulsanti CURSOR  possono essere utilizzati anche per alternarsi tra due
pagine.
3. Selezionare la funzione di cancellazione di brano
Ruotare il potenziometro di controllo C per evidenziare la
funzione Erase Song.
Registratore
Funzione
cancellazione
brano
Cancellazione
evidenziata
* I pulsanti CURSOR possono essere utilizzati anche per muovere il cursore di
selezione.
Premere il pulsante +/YES per selezionare la funzione Erase Song.
La videata di conferma della cancellazione del brano apparirà sul
display LCD.
* La funzione di cancellazione brano può essere selezionata in qualsiasi
momento anche premendo contemporaneamente i pulsanti di controllo
del registratore  e /.
4. Confermare l’operazione di cancellazione brano
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’operazione di
cancellazione, oppure il pulsante F3 (NO) per tornare alla videata
precedente.
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamento
* I pulsanti +/YES e –/NO possono essere anche usati per confermare o
annullare l’operazione di cancellazione.
77
Registratore brani (Memoria interna)
6 Trasposizione brano
Questo parametro permette di alzare o abbassare in semi-toni la trasposizione della riproduzione dei brani registrati
e archiviati in memoria. Ciò può essere utile quando si vuole trasporre un file SMF in un’altra chiave.
 Variazione del valore di trasposizione del brano
Premere il pulsante di funzione F2 (PAGE) per visualizzare la
seconda pagina delle funzioni del registratore.
Ruotare il potenziometro di controllo A per variare il valore di
trasposizione del suono.
Trasposizione
brano
Trasposizione
brano
* Il valore di trasposizione brano può essere regolato entro un range di –12 ~ +12.
7 Modalità Pannello
Questo parametro determina se le variazioni sul pannello effettuate durante la registrazione saranno replicate
durante la riproduzione di un brano, influenzando in tal modo le impostazioni correnti della tastiera.
Registratore
 Tipi modalità di pannello
Modalità
Descrizione
Normal (default)
Le impostazioni di pannello non varieranno durante la riproduzione del brano, quindi non influenzeranno le impostazioni correnti della tastiera.
Play
Le impostazioni di pannello varieranno durante la riproduzione del brano influenzando anche le impostazioni correnti della tastiera.
Modalità di pannello normale
Modalità di pannello Play
Vantaggi
Le impostazioni della tastiera sono indipendenti dal registratore.
Tutte le funzioni (compreso EFX) vengono riprodotte
perfettamente.
Svantaggi
Alcune funzioni (es. EFX) non vengono riprodotte perfettamente.
Le impostazioni della tastiera dipendono dal brano registrato.
 Variare la modalità di pannello
Premere il pulsante di funzione F2 (PAGE) per visualizzare la
seconda pagina delle funzioni del registratore.
Ruotare il potenziometro di controllo B per variare la modalità
di pannello.
Modalità di
pannello
8 MIDI ad Audio
78
Le informazioni relative alla funzione MIDI ad Audio sono disponibili a pag. 90.
Modalità di
pannello
9 Suonare direttamente un file SMF
Questa funzione consente di suonare i files SMF 16 tracce direttamente dalla memoria USB.
1. Selezionare la funzione di caricamento SMF
Dopo aver preparato e collegato la memoria USB:
Premere il pulsante di funzione F3 (LOAD).
Un elenco di files SMF archiviati nella cartella principale del
dispositivo USB verrà visualizzata sul display LCD.
2. Selezionare un file SMF da suonare
Premere il pulsante CURSOR  per selezionare il file MIDI
desiderato.
Premere i pulsanti di funzione F2 o F3 (DIRECT PLAY).
3. Suonare il file SMF selezionato
Registratore
Dopo aver selezionato la funzione Direct Play, sul display LCD
apparirà la relativa videata.
Indicatore LED acceso:
La riproduzione è in corso
Ulteriori informazioni su come suonare il file MIDI caricato e
sull’utilizzo della funzione “Chain Play” sono disponibili a pag. 71.
* Premere il pulsante di funzione F1 (INT) per uscire dalla funzione SMF Direct
Play e tornare alla videata di riproduzione dei brani interni.
 Variare il valore di trasposizione del brano
Premee il pulsante di funzione F2 (PAGE) per visualizzare la
seconda pagina delle funzioni di riproduzione.
Ruotare il potenziometro di controllo A per variare il valore di
trasposizione del brano.
Trasposizione
brano
* Il valore di trasposizione del brano può essere regolato in un range di –12 ~ +12.
Trasposizione
brano
79
Registratore brani (Memoria interna)
Mixer SMF
La videata SMF Mixer consente di regolare o azzerare i livelli di volume delle 16 tracce del file SMF caricato.
1. Selezionare il mixer SMF
Dopo aver caricato un file SMF:
Premere il pulsante di funzione F2 (PAGE) per visualizzare la
seconda pagina delle funzioni di riproduzione.
Funzione
Mixer
Ruotare il potenziometro di controllo C per evidenziare la
funzione Mixer.
Funzione mixer
evidenziata
* I pulsanti CURSOR possono essere utilizzati anche per spostare il cursore di
selezione.
Premere il pulsante +/YES per selezionare la funzione Mixer.
La videata SMF Mixer apparirà sul display LCD.
 Videata SMF Mixer
Registratore
Traccia disattivata:
Rappresentata da un’icona .
Traccia vuota:
Rappresentata da un’icona , la traccia non può essere selezionata.
Attivazione/disattivazione
della traccia:
Suona o disinibisce la traccia
selezionata.
Numero della traccia:
Seleziona la traccia da regolare.
Volume della traccia:
Regola il volume della traccia
selezionata.
Cursore di selezione traccia:
Indica la traccia selezionata.
Fader della traccia:
Rappresentazione visiva del
volume di ogni traccia.
Spostare il cursore di selezione:
Per selezionare la traccia da regolare.
2. Selezionare le tracce, regolare e disinibire il volume
Dopo aver selezionato la funzione mixer:
Ruotare il potenziometro di controllo B per selezionare la traccia
da regolare, e il potenziometro C per adeguare il livello di volume.
Ruotare il potenziometro di controllo A per disinibire/suonare la
traccia selezionato.
80
* I pulsanti di funzione F2 o F3 ( e ) possono essere usati per selezionare
le tracce.
Traccia
Mute/Play
Regolare il
volume
Selezionare
la traccia
Registrazione/riproduzione audio (Memoria USB)
1 Registrare un file audio
MP7SE è anche in grado di registrare esecuzioni (compreso LINE IN) come audio digitali – salvare i dati su un dispositivo
di memoria USB sia in formato MP3 che in formato WAV. Questa funzione consente di produrre registrazioni di
qualità professionale direttamente sullo strumento – senza dover utilizzare ulteriori apparecchiature sonore –
per poi inviarle via e-mail ai componenti di una band, ascoltarle lontano dallo strumento, o editarle e remixarle
ulteriormente con una workstation audio.
 Caratteristiche del formato di registrazione audio
Formato Audio
Caratteristiche
Velocità di trasmissione
MP3
44,1 kHz, 16 bit, Stereo
192 kbit/s (fissi)
WAV
44,1 kHz, 16 bit, Stereo
1.411 kbit/s (decompressi)
* Tecnologia di codifica MPEG Layer-3 audio concessa in licenza da Fraunhofer IIS and Thomson.
MP3 codec è Copyright (c) 1995-2007, SPIRIT
1. Collegare un dispositivo di memoria USB
Collegare un supporto di memoria USB alla porta USB to Device.
* I dispositivi USB dovranno essere formattati per poter usare i file di sistema
‘FAT’ o ‘FAT32’.
Il supporto USB verrà acquisito.
2. Attivare il registratore
L’indicatore LED del pulsante ON/OFF del registratore si accenderà
e la videata del registratore Audio apparirà sul display LCD.
Registratore
Audio
selezionato
Registratore
Premere il pulsante ON/OFF della sezione RECORDER per attivare
il registratore.
Indicatore LED acceso:
Il registratore è attivo
* Se è visualizzata la videata registratore MIDI, premere il pulsante F1 (AUDIO)
per selezionare il registratore Audio.
 Selezione del formato file audio
Ruotare il potenziometro di controllo B per selezionare il formato
registratore audio desiderato.
Formato
registratore
Audio
Formato
registratore
Audio
* I files audio MP3 richiedono minor spazio per l’archiviazione rispetto ai files
audio WAV.
* Un dispositivo di memoria USB da 1 GB è in grado di archiviare oltre 12 ore
di dati audio MP3.
81
Registrazione/riproduzione audio (Memoria USB)
 Selezionare l’ingresso del registratore audio, regolare il livello di guadagno
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare l’ingresso
del registratore audio desiderato.
Ruotare il potenziometro di controllo D per regolare il livello di
guadagno del registratore.
L’aumento del parametro del livello di guadagno del registratore
può essere utile quando si registrano passaggi più lenti.
Ingresso
registratore
Audio
Ingresso
Descrizione
All
Registra il suono della tastiera e quello di LINE IN.
Line
Registra solo il suono di LINE IN.
Ingresso
registratore
Livello di
guadagno
registratore
Livello di
guadagno
registratore
Audio
* Il livello di guadagno può essere impostato in un range di –18 dB ~ +18 dB.
3. Avviare il registratore audio (standby)
Premere il pulsante di controllo  del registratore.
L’indicatore LED del pulsante  inizierà a lampeggiare ad
indicare che il registratore è in standby.
* Il pulsante di funzione F4 (REC) può essere utilizzato anche per attivare la
modalità standby.
Indicatore LED lampeggiante:
Il registratore è in modalità standby
Registratore
* A seconda del dispositivo di memoria collegato, potrebbe verificarsi un
breve ritardo prima dell’attivazione della modalità standby.
Modalità
Standby
4. Attivare il registratore audio (registrazione)
Premere un tasto sulla tastiera.
Gli indicatori LED dei pulsanti  e / si accenderanno, il
contatore che appare al centro del LCD inizierà ad aumentare è
la registrazione si avvierà.
Contatore
tempo
* E’ anche possibile attivare la registrazione premendo il pulsante /. Ciò
consente di inserire una pausa o una battuta d’introduzione all’inizio del
brano.
* E’ possibile attivare il metronomo prima della registrazione quale aiuto
con il tempo, ecc. Quando è attivato, è possibile inserire una battuta
d’introduzione prima che la registrazione abbia inizio.
82
Indicatore acceso:
La registrazione è in corso
5. Arrestare il registratore audio, ascoltare la registrazione
Premere il pulsante di controllo del registratore /.
Gli indicatori dei pulsanti  e / si spegneranno e la
registrazione si fermerà.
Indicatori LED spenti:
La registrazione si è fermata
* E’ anche possibile utilizzare il pulsante di funzione F4 (STOP) per fermare la
registrazione.
Dopo una breve pausa, sul display LCD apparirà la videata Audio player.
* Premere contemporaneamente i pulsanti di controllo  e / per
cancellare dalla memoria il file audio registrato.
Registrazione
audio
Premere il pulsante F4 (PLAY) per ascoltare la registrazione
prima del salvataggio.
6. Selezionare la funzione di salvataggio, inserire il nome del file audio
Premere il pulsante di funzione F3 (SAVE).
La videata di salvataggio audio verrà visualizzata sul display LCD.
Muovere la
posizione del
cursore
Selezionare il
carattere
Registratore
Ruotare i potenziometri di controllo A e B per muovere la posizione
del cursore e selezionare il carattere pe il nome del file audio.
* Il nome dei files audio non deve superare I 18 caratteri.
Nome del
file audio
* Il file audio salvato verrà archiviato nella cartella principale del dispositivo
di memoria USB. Non è possibile archiviare il file in altra cartella.
7. Salvare il file audio
Premere il pulsante di funzione F4 (EXEC).
La videata per la conferma del salvataggio apparirà sul display LCD.
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’operazione di
salvataggio, oppure il pulsante F3 (NO) per tornare alla videata
precedente.
* E’ anche possibile utilizzare i pulsanti +/YES e –/NO per confermare o
annullare l’operazione di salvataggio.
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamento
* Per prevenire perdita di dati, evitare di spegnere lo strumento mentre
MP7SE sta salvando I file sulla memoria USB.
83
Registrazione/riproduzione audio (Memoria USB)
2 Riprodurre un file audio
MP7SE è anche in grado di riprodurre files audio MP3 e WAV archiviati su un dispositivo di memoria USB. Questa
funzione permette ai musicisti di suonare con basi professionali o di imparare comodamente accordi o melodie per
un nuovo pezzo.
 Audio Player caratteristiche del formato supportato
Formato Audio
Caratteristiche
Velocità di trasmissione
MP3
32 kHz/44,1 kHz/48 kHz, Mono/Stereo
8~320 kbit/s (fisso & variabile)
WAV
32 kHz/44,1 kHz/48 kHz, Mono/Stereo, 8 bit/16 bit
-
* Tecnologia di codifica MPEG Layer-3 audio concessa in licenza da Fraunhofer IIS and Thomson.
MP3 codec è Copyright (c) 1995-2007, SPIRIT.
 Preparazione del dispositivo di memoria USB
Preparare una selezione di files audio MP3 o WAV copiando i dati
su un dispositivo di memoria USB.
* Per poter utilizzare i file di sistema “FAT” o “FAT32” è necessario formattare i
dispositivi USB.
1. Connettere un dispositivo di memoria USB
Collegare il dispositivo di memoria USB alla porta USB to Device.
Il dispositivo USB verrà acquisito.
Registratore
2. Attivare il registratore
Premere il pulsante ON/OFF della sezione RECORDER per attivare
la registrazione.
L’indicatore LED del pulsante ON/OFF della sezione RECORDER si
accenderà e sul display LCD apparirà la videata di registrazione
Audio.
Registratore
Audio
selezionato
3. Selezionare la funzione di caricamento
Premere il pulsante F3 (LOAD).
Sul display LCD apparirà un elenco dei files MP3 archiviati nella
cartella principale del dispositivo USB.
84
Indicatore LED acceso:
Il registratore è attivato
* Se appare la videata registratore MIDI, premere il pulsante di funzione F1
(AUDIO) per selezionare il registratore Audio.
 Videata dell’elenco di file/cartelle del dispositivo USB
La videata degli elenchi file/cartelle di MP7SE elenca i relativi
files e cartelle archiviate nella root del dispositivo USB.
Cartella
precedente
File
Muovere il cursore
di selezione
Cartella
Cursore di
selezione
Premere i pulsanti CURSOR  per muovere il cursore di
selezione.
* E’ anche possibile utilizzare il potenziometro di controllo A per muovere il
cursore di selezione.
Premere i pulsanti di funzione F3 o F2 per alternare la visione dei
files audio WAV o MP3.
* Per impostazione predefinita, appariranno i files MP3.
Pulsante F2:
Visualizzazione files MP3
Premere il pulsante di funzione F4 (EXEC) oppure il pulsante +/
YES per selezionare il file o entrare nella cartella selezionata.
Pulsante F3:
Visualizzazione files WAV
oppure
Selezione
file/cartella
4. Selezione del file audio da caricare
Registratore
Premere i pulsanti CURSOR  per selezionare il file audio
desiderato.
Premere il pulsante di funzione (EXEC) o il pulsante +/YES.
Sul display LCD apparirà la videata audio player.
Audio MP3
Titolo della
traccia
Artista
* Se disponibili, verranno visualizzati anche i meta dati del file audio (etichetta
ID3, ecc).
5. Iniziare la riproduzione del file audio
Premere il pulsante di controllo del registratore /.
L’indicatore LED del pulsante / si accenderà e inizierà la
riproduzione del brano selezionato.
* E’ anche possibile utilizzare il pulsante di funzione F4 (PLAY) per iniziare la
riproduzione del brano.
Indicatore LED acceso:
La riproduzione è in corso
85
Registrazione/riproduzione audio (Memoria USB)
 Spostare la posizione della riproduzione (ricerca)
Premere i pulsanti di controllo del registratore  o  per far
indietreggiare o avanzare la posizione di riproduzione del file audio.
* La posizione della riproduzione può essere spostata sia prima che durante
la stessa.
 button:
Indietreggiare
6. Fermare la riproduzione del file audio
 button:
Avanzare
Mentre è in corso la riproduzione di un file audio:
Premere il pulsante di controllo del registratore /.
L’indicatore LED del pulsante / si spegnerà e la riproduzione
del file audio si fermerà.
Indicatore LED spento:
La riproduzione si è fermata
Premere nuovamente il pulsante / per continuare la
riproduzione dal punto di fermata, oppure il pulsante  per
riportare la posizione della riproduzione all’inizio del file audio.
* E’ anche possibile utilizzare il pulsante di funzione F4 (AUDIO) per resettare
il playback audio.
 Funzione A-B Repeat
Pulsante :
Posizione di ripristino
/ pulsante:
Ripartenza della
riproduzione
La funzione A-B Repeat consente di ripetere continuamente
(looped) una sezione di un file audio. Questa funzione può essere
attivata sia prima che durante la riproduzione del file audio.
Premere una volta il pulsante di controllo del registratore A
B
per impostare il punto di partenza della sequenza ciclica.
Indicatore LED lampeggiante:
Impostazione punto di inizio della sequenza ciclica
L’indicatore LED del pulsante A
B inizierà a lampeggiare.
Registratore
Premere ancora il pulsante A
B per impostare il punto finale
della sequenza ciclica.
L’indicatore LED del pulsante A
B si accenderà e la sezione
specificata si ripeterà continuamente.
Indicatore LED acceso:
Impostazione punto finale della sequenza ciclica, il
loop è attivato
Premere ancora una volta il pulsante A
B per annullare la
sequenza ciclica.
L’indicatore LED del pulsante A
B si spegnerà e ripartirà la
riproduzione normale.
Indicatore LED spento:
Il loop è disattivato, riprende la riproduzione normale
 Riproduzione in sequenza
La funzione Chain Play consente di riprodurre continuamente in sequenza tutti i files audio archiviati in una cartella.
Premere e tenere premuto il pulsante di controllo del registratore /.
Sul display LCD apparirà l’icona Chain Play e i files audio
inizieranno ad essere riprodotti in sequenza in maniera continua.
re o
ne ut
Te em
pr
Chain Play
attivata
86
Indicatore LED acceso:
La riproduzione è in corso
3 Overdubbing un file audio
Questa funzione consente di aggiungere ulteriori registrazioni ad un file audio già esistente, facilitando una
registrazione in multi traccia direttamente sullo strumento.
Ogni overdub è registrato in un file temporaneo(il file audio originale non è modificato) e ciò permette di di effettuare
svariati overdubs prima di salvare la registrazione definitiva.
1. Collegare un dispositivo di memoria USB
Collegare il dispositivo USB alla porta USB to Device.
Il dispositivo USB verrà acquisito.
2. Attivare il registratore
Premere il pulsante ON/OFF della sezione RECORDER per attivare
il registratore.
L’indicatore LED del pulsante ON/OFF della sezione RECORDER si
accenderà e sul display LCD apparirà la videata del registratore
audio.
Registratore
audio
selezionato
Indicatore LED acceso:
Il registratore è attivo
* Se appare la videata MIDI, premere il pulsante F1 (AUDIO) per selezionare il
registratore audio.
3. Selezionare la funzione di caricamento
Registratore
Premere il pulsante F3 (LOAD).
Sul display LCD apparirà un elenco di files MP3 archiviati nella
cartella principale del dispositivo USB.
4. Selezionare il file audio da caricare
Premere i pulsanti CURSOR  per selezionare il file audio
desiderato.
Premere il pulsante di funzione F4 (EXEC) o il pulsante +/YES.
Sul display LCD apparirà la videata audio player.
87
Registrazione/riproduzione audio (Memoria USB)
5. Selezionare la funzione overdub e il formato del file
Premere il pulsante F2 (OVERDUB).
Sul display LCD apparirà la videata per la selezione del formato
file overdub.
Ruotare il potenziometro di controllo B per selezionare il format
di file overdub, e il potenziometro di controllo A per regolare il
volume audio di origine.
Overdub
selezionato
Formato
audio
registrato
Formato file
overdub
Volume audio
di origine
* I files audio MP3 necessitano di meno spazio per l’archiviazione rispetto ai
files audio WAV.
* Un dispositivo di memoria USB da 1 GB può archiviare oltre 12 ore di dati
audio MP3.
 Selezionare l’ingresso audio del registratore, regolare il livello di guadagno
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare l’ingresso
audio del registratore.
Ruotare il potenziometro di controllo D per regolare il livello di
guadagno dell’overdub.
Registratore
Aumentare il parametro del livello di guadagno del registratore
audio può essere utile per registrare passaggi più lenti.
Ingresso
audio
registratore
Ingresso
Descrizione
All
Registra il suono della tastiera e quello di LINE IN.
Line
Registra solo il suono di LINE IN.
Ingresso
registratore
Livello di
guadagno
registratore
Livello di
guadagno
Overdub
* Il livello d guadagno può essere impostato in un range di –18 dB ~ +18 dB.
6. Iniziare l’overdub (standby)
Premere il pulsante di controllo del registratore .
L’indicatore LED del pulsante  inizierà a lampeggiare ad
indicare che il registratore è in modalità standby.
* E’ anche possibile utilizzare il pulsante F4 (REC) per attivare la modalità
standby.
* A seconda del dispositivo di memoria USB collegato, potrebbe verificarsi un
breve ritardo prima dell’attivazione dello standby.
Modalità
Standby
88
Indicatore LED lampeggiante:
Il registratore è in modalità standby
7. Iniziare l’overdub (registrazione)
Premere un tasto sulla tastiera.
Gli indicatori LED dei pulsanti  e / si accenderanno, il
contatore del tempo visualizzato al centro del display LCD
inizierà ad aumentare, e l’overdub avrà inizio.
Contatore
tempo
* E’ anche possibile attivare l’overdub premendo il pulsante /. Questo
permette di inserire una pausa o una battuta d’introduzione all’inizio del brano.
Indicatore LED acceso:
L’overdub è in corso
* E’ possibile attivare il metronomo prima dell’overdub in modo d’ avere
un aiuto con il tempo, ecc.. Una volta attivato, verrà inserita una battuta
d’introduzione prima dell’inizio dell’overdub.
8. Fermare e ascoltare l’overdub
Premere il pulsante di controllo del registratore /.
Gli indicatori LED dei pulsanti  e / si spegneranno, e
l’overdub si fermerà.
Indicatore LED spento:
La registrazione è stata fermata
* E’ anche possibile utilizzare il pulsante F4 (STOP) per fermare l’overdub.
Dopo una breve pausa, sul display LCD apparirà la videata del
riproduttore audio.
Registratore
* Premere contemporaneamente I pulsanti di controllo del registratore  e
/ per cancellare il file audio sovrainciso dalla memoria.
Ascoltare
l’overdub
Premere il pulsante F4 (PLAY) per ascoltare l’overdub prima di
salvarlo.
9. Selezionare la funzione di salvataggio, inserire il nome del file audio
Premere il pulsante F3 (SAVE).
Sul display LCD apparirà la videata save audio.
Ruotare i potenziometri di controllo A e B per muovere la posizione
del cursore e scegliere il carattere per il nome del file audio.
Muovere la
posizione del
cursore
Selezionare il
carattere
* La denoninazione dei files audio salvati non deve superare 18 caratteri.
Nome del
file audio
* Il file audio salvato verrà archiviato nella cartella principale del dispositivo
USB. Non è possibile salvae il file in una cartella diversa.
89
Registrazione/riproduzione audio (Memoria USB)
10. Salavare il file dubbed
Premere il pulsante F4 (EXEC).
Sul display LCD apparirà la videata per la conferma del salvataggio audio.
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’operazione di salvataggio,
oppure il pulsante F3 (NO) per tornare alla videata precedente.
* E’ anche possibile utilizzare i pulsanti+/YES e –/NO per confermare o
annullare l’operazione di salvataggio.
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamento
* Per prevenire perdita di dati, evitare di spegnere lo strumento mentre
MP7SE sta salvando i files sulla memoria USB.
4 MIDI to Audio
Questa funzione permette di riprodurre e salvare un brano archiviato nella memoria interna come file audio in
formato MP3 o WAV su un dispositivo USB.
1. Collegare un dispositivo di memoria USB
Collegare il dispositivo di memoria USB alla porta USB to Device.
* Il dispositivo USB deve essere formattato per poter utilizzare I file di sistema
‘FAT’ o ‘FAT32’.
Registratore
Il dispositivo USB verrà acquisito.
2. Selezionare la funzione MIDI a Audio
Dopo aver selezionato il registratore MIDI e aver registrato un brano:
Premere il pulsante di funzione F2 (PAGE) per visualizzare le
ulteriori funzioni MIDI del registratore.
Ruotare il potenziometro di controllo D per evidenziare la
funzione MIDI a Audio.
MIDI a AUDIO
evidenziata
* E’ anche possibile utilizzare I pulsanti CURSOR per muovere il cursore di selezione.
Premere il pulsante +/YES per selezionare la funzione MIDI a Audio.
La videata MIDI a Audio apparirà sul display LCD.
90
Funzione
MIDI to AUDIO
3. Selezionare il formato file MIDI a Audio
Ruotare il potenziometro di controllo B per selezionare il
formato del file MIDI a Audio, e il potenziometro di controllo A
per regolare il volume di riproduzione del brano.
MIDI to Audio
selezionato
Volume di
riproduzione
del brano
Formato file
MIDI to Audio
Formato
Audio
* I files audio MP3 necessitano di meno spazio per l’archiviazione rispetto ai
files audio WAV.
* Un dispositivo di memoria USB da 1 GB può archiviare oltre 12 ore di dati
audio MP3.
 Selezionare l’ingresso audio del registratore, regolare il livello di guadagno
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare l’ingresso
audio desiderato.
Ruotare il potenziometro di controllo D per regolare il livello di
guadagno della conversione/registrazione MIDI a Audio.
Ingresso
Descrizione
All
Registra il suono della tastiera e quello di LINE IN.
Line
Registra solo il suono di LINE IN.
Aumentare il livello di guadagno del registratore audio può essere
utile quando si registrano passaggi più lenti.
Livello di
guadagno
MIDI a Audio
Ingresso
registratore
Livello di
guadagno
MIDI to Audio
Registratore
Ingresso
audio
registratore
* Il livello di guadagno può essere impostato in un range di –18 dB ~ +18 dB.
4. Iniziare la conversione (standby)
Premere il pulsante di controllo del registratore .
L’indicatore LED del pulsante  inizierà a lampeggiare a
significare che il registratore è in standby.
* E’ anche possibile utilizzare il pulsante F4 (REC) per attivare la modalità
standby.
Indicatore LED lampeggiante:
Il registratore è in modalità standby
* A seconda del dispositivo di memoria USB collegato, potrebbe verificarsi un
breve ritardo prima dell’attivazione della modalità standby.
Modalità
standby
91
Registrazione/riproduzione audio (Memoria USB)
5. Iniziare la conversione (registrazione)
Premere il pulsante di controllo del registratore /.
Gli indicatori LED dei pulsanti  e / si accenderanno, il
contatore del tempo, visualizzato al centro del display LCD,
inizierà ad aumentare e la conversione avrà inizio.
Contatore
tempo
Indicatore LED acceso:
La registrazione è in corso
* E’ anche possibile attivare la conversione premendo il pulsante di funzione
F4 (START).
La conversione si fermerà automaticamente quando raggiungerà
la fine del brano registrato.
* Le note suonate sulla tastiera verranno registrate anche nel file audio.
* Il pulsante / o il pulsante di funzione F4 (STOP) possono anche essere
utilizzati per bloccare la conversione prima della fine del brano.
Gli indicatori LED dei pulsanti  e / si spegneranno, e la
conversione si fermerà.
6. Selezionare la funzione di salvataggio, inserire il nome del file audio
Indicatore LED spento:
La registrazione è stata fermata
Premere il pulsante F3 (SAVE).
Sul display LCD apparirà la videata save audio.
Registratore
Ruotare i potenziometri di controllo A e B per muovere il cursore
e selezionare il carattere per il nome del file audio.
Nome del
file audio
Muovere la
posizione del
cursore
Selezionare il
carattere
* Il nome dei files audio salvati non deve superare I 18 caratteri.
* Il file audio salvato verrà archiviato nella cartella principale del supporto di
memoria USB. Non è possibile archiviare il file in altra cartella.
7. Salvare il file audio convertito
Premere il pulsante F4 (EXEC).
Sul display LCD apparirà una videata per la conferma dell’operazione.
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’operazione di salvataggio,
oppure il pulsante F3 (no) per tornare alla videata precedente.
* E’ anche possibile utilizzare I pulsanti +/YES e –/NO per confermare o
annullare l’operazione di salvataggio.
* Per prevenire perdita di dati, evitare di spegnere lo strumento quando
MP7SE sta salvando i files sulla memoria USB.
92
Pulsante F2:
YES: Conferma
Pulsante F3:
NO: Annullamento
Metronomo
Il metronomo fornisce un ritmo costante utile per esercitarsi al pianoforte seguendo il tempo giusto. Oltre ai normali
battiti del metronomo in varie indicazioni di tempo, MP7SE dispone anche di una selezione di ritmi di batteria per
accompagnare la maggior parte di generi musicali.
1 Modalità Click
In modalità Click, il metronomo fornisce una semplice traccia click in diverse indicazioni di tempo.
 Attivazione della funzione metronomo
Premere il pulsante METRONOME.
L’indicatore LED del pulsante METRONOME si accenderà ad
indicare che la funzione è in uso, e sul display LCD apparirà la
videata dl metronomo.
Indicatore LED acceso:
Il metronomo è attivo
* L’impostazione predefinita del metronomo è Click.
Modalità click
selezionata
 Avviare e arrestare il metronomo
Premere il pulsante di funzione F3 (LISTEN).
Registratore
L’icona LISTEN verrà evidenziata e il metronomo si avvierà
contando un battito 4/4 a 120 bpm (battiti per minuto).
Tempo
Indicazione
del tempo
Il metronomo
sta contando
Premere nuovamente il pulsante F3 per arrestare il metronomo.
 Regolazione del volume, battiti e indicazione del tempo del metronomo
Ruotare i potenziometri di controllo A e B per regolare il volume
e i battiti del metronomo, e il potenziometro C per variare
l’indicazione del tempo.
Volume
Tempo
Indicazione
del tempo
* I battiti del metronomo possono essere regolati entro un range di 30~300
bpm (60~600 bpm per notazione in ottavi).
* Sono disponibili dieci diverse indicazioni di tempo:
1/4, 2/4, 3/4, 4/4, 5/4, 3/8, 6/8, 7/8, 9/8, e 12/8.
* Le impostazioni preferite del metronomo possono essere salvate in una
memoria SETUP o POWERON per un rapido richiamo.
93
Metronomo
1 Modalità Click
(cont.)
 Ritornare alla videata precedente (funzione BACK)
Mentre il metronomo sta contando:
Premere il pulsante di funzione F4 (BACK) per tornare alla videata
precedente senza arrestare o disattivare il metronomo.
Tenere nuovamente premuto il pulsante METRONOME per
visualizzare la pagina Metronome sul display LCD.
re o
ne ut
Te em
pr
2 Modalità Rhythm
In questa modalità la funzione metronomo offre una traccia di batteria più musicale. Sono disponibili 100 diversi
modelli di batteria raggruppati in 13 categorie.
* L’elenco completo dei modelli di batteria è disponibile a pag. 96.
 Attivare la funzione metronomo
Premere il pulsante METRONOME.
Registratore
L’indicatore LED del pulsante METRONOME si accenderà ad
indicare che questa funzione è in uso e sul display LCD apparirà
la videata del metronomo.
Indicatore LED acceso:
Il metronomo è attivo
* L’impostazione predefinita del metronomo è Click.
 Selezionare il ritmo
Premere il pulsante di funzione F2 (RHYTHM).
L’icona RHYTHM verrà evidenziata e sul display LCD appariranno
la categoria del ritmo di batteria selezionato e le variazione.
Modalità ritmo
selezionata
94
 Avviare e arrestare il ritmo di batteria
Premere il pulsante di funzione F3 (LISTEN).
L’icona LISTEN verrà evidenziata e la categoria del ritmo di
batteria e la variazione selezionate inizieranno a suonare.
Categoria
Variazione
Il ritmo sta
suonando
Premere nuovamente il pulsante di funzione F3 per fermare il
ritmo di batteria.
 Regolare il volume, tempo, categoria e variazione del ritmo di batteria
Ruotare i potenziometri di controllo A e B per regolare il volume
e il tempo del ritmo di batteria.
Tempo
Volume
Ruotare i potenziometri di controllo C e D per selezionare la
categoria e la variazione del ritmo di batteria.
Categoria
* Il tempo del metronomo può essere regolato entro un range di 30~300
bpm.
Variazione
* Le impostazioni preferite dei ritmi di batteria possono essere salvate in una
memoria SETUP o POWERON per un rapido richiamo.
Registratore
* L’elenco completo dei modelli di batteria è disponibile a pag. 96.
 Ritornare alla videata precedente (funzione BACK)
Mentre il ritmo di batteria sta suonando:
Premere il pulsante funzione F4 (BACK) per tornare alla videata
precedente senza arrestare o disattivare il metronomo.
Tenere nuovamente premuto il pulsante METRONOME per
visualizzare la pagina Metronome sul display LCD.
re o
ne ut
Te em
pr
95
Metronomo
2 Modalità Rhythm
(cont.)
 Categorie e variazioni dei ritmi di batteria
Registratore
16 Swing
16 Ballad
1
Funk Shuffle 1
40
Ballad 1
76
Triplet Rock 1
2
Funk Shuffle 2
41
Ballad 2
77
Triplet Rock 2
3
Hip Hop 1
42
Ballad 3
78
Bembe
4
Hip Hop 2
43
Ballad 4
79
Rock Shuffle 1
5
Hip Hop 3
44
Ballad 5
80
Rock Shuffle 2
6
Hip Hop 4
45
Light Ride 2
81
Boogie
7
16 Shuffle 1
46
Electro Pop 1
82
Triplet 1
8
16 Shuffle 2
47
Electro Pop 2
83
Triplet 2
9
16 Shuffle 3
48
16 Shuffle 4
84
Reggae
85
Gospel Ballad
86
Waltz
16 Funk
8 Ballad
10
Funky Beat 1
49
Slow Jam
11
Funky Beat 2
50
50’s Triplet
Jazz
12
Funky Beat 3
51
R&B Triplet
87
H.H. Swing
13
Funk 1
88
Ride Swing
14
Funk 2
8 Straight
89
Fast 4 Beat
15
Funk 3
52
8 Beat 1
90
Afro Cuban
53
8 Beat 2
91
Jazz Waltz 1
16 Straight
54
Smooth Beat
92
Jazz Waltz 2
16
Jazz Funk
55
Pop 1
93
5/4 Swing
17
16 Beat 1
56
Pop 2
18
16 Beat 2
57
Ride Beat 1
19
16 Beat 3
58
Ride Beat 2
94
H.H. Bossa
20
16 Beat 4
59
Ride Beat 3
95
Ride Bossa
21
Ride Beat 4
60
Slip Beat
96
Beguine
22
Rim Beat
97
Mambo
23
Roll Beat
8 Rock
98
Cha Cha
24
Light Ride 1
61
Jazz Rock
99
Tango
25
Dixie Rock
62
8 Beat 3
63
Rock Beat 1
16 Latin
64
Rock Beat 2
26
Surdo Samba
65
Rock Beat 3
27
Latin Groove
66
Rock Beat 4
28
Light Samba
67
Blues/Rock
29
Songo
68
Heavy Beat
30
Samba
69
Hard Rock
31
Merenge
70
Surf Rock
71
R&B
16 Dance
96
Triplet
32
Funky Beat 4
8 Swing
33
16 Beat 5
72
Motown 1
34
Disco 1
73
Fast Shuffle
35
Disco 2
74
Motown 2
36
Techno 1
75
Country 2 Beat
37
Techno 2
38
Techno 3
39
Heavy Techno
8 Latin
100
Habanera
3 Registrare con il metronomo
L’utilizzo del metronomo durante la registrazione è una maniera utile per mantenere un tempo e un ritmo costante mentre
si suona. Questo è particolarmente importante quando si vogliono integrare in un sequencer o DAW le registrazioni.
La spiegazione che segue usa quale esempio il registratore interno, comunque la procedura di registrazione con
metronomo in un file audio MP3/WAV è identica.
1. Attivare il registratore
Premere il pulsante ON/OFF della sezione RECORDER per attivare
il registratore.
L’indicatore LED del pulsante ON/OFF della sezione RECORDER si
accenderà e sul display LCD apparirà la videata MIDI.
Indicatore LED acceso:
Il registratore è attivo
Registratore
MIDI
selezionato
2. Attivazione della funzione metronomo
Premere il pulsante METRONOME.
L’indicatore LED del pulsante METRONOME si accenderà ad
indicare che tale funzione è in uso e sul display LCD apparirà la
videata del metronomo.
Registratore
Indicatore LED acceso:
Il metronomo è attivo
Modalità Click
selezionata
3. Regolazione del volume, battiti e indicazione del tempo del metronomo
Ruotare i potenziometri di controllo A e B per regolare il volume
e i battiti del metronomo, e il potenziometro C per variare
l’indicazione del tempo.
Volume
Tempo
Indicazione
del tempo
Premere il pulsante di funzione F3 (LISTEN) per ascoltare le
impostazioni del metronomo in uso.
* Il tempo del metronomo può essere regolato in un range di 30~300 bpm
(60~600 bpm per notazioni in ottavi).
* Sono disponibili dieci diverse indicazioni di tempo:
1/4, 2/4, 3/4, 4/4, 5/4, 3/8, 6/8, 7/8, 9/8, e 12/8.
* E’ possibile salvare le impostazioni preferite del metronomo in una memoria
SETUP o POWERON per un rapido richiamo.
97
Metronomo
4. Ritornare alla funzione di registrazione
Premere il pulsante di funzione F4 (BACK) per tornare alla
funzione di registrazione.
L’indicatore LED del pulsante METRONOME rimarrà acceso ad
indicare che la funzione del metronomo è ancora attiva.
Registratore
MIDI
selezionato
L’indicatore LED rimane acceso:
Il metronomo è ancora attivo
5. Iniziare la registrazione del brano (standby)
Premere il pulsante di controllo del registratore .
L’indicatore LED del pulsante  inizierà a lampeggiare ad
indicare che il registratore è in modalità standby.
* E’ anche possibile usare il pulsante di funzione F4 (REC) per attivare la
modalità standby.
Indicatore LED lampeggiante:
Il registratore è in modalità standby
6. Iniziare a registrar il brano (registrazione)
Premere il pulsante di controllo del registratore / o il pulsante
F4 (REC).
Registratore
Gli indicatori LED dei pulsanti  e / si accenderanno, verrà
suonata una battuta d’introduzione e la registrazione avrà inizio.
Indicatori LED accesi:
La registrazione è in corso
Battuta
d’introduzione
* E’ anche possibile attivare la registrazione premendo un tasto sulla tastiera.
In questo caso la registrazione si avvierà immediatamente e la battuta
d’introduzione non verrà suonata.
* Quando si registra con il metronomo in modalità Click, il suono del
metronomo non verrà sentito durante la riproduzione. Quando si registra
con il metronomo in modalità Rhythm, il modello di batteria verrà sentito
durante la riproduzione.
7. Fermare la registrazione
Premere il pulsante di controllo del registratore/.
Gli indicatori LED del pulsanti  e / si spegneranno e la
registrazione si fermerà.
* E’ anche possibile usare il pulsante di funzione F4 (STOP) per fermare la
registrazione.
Dopo una breve pausa, sul display LCD apparirà la videata MIDI
player.
Indicatori LED spenti:
La registrazione è stata fermata
* La massima capacità di registrazione è di circa 90.000 note. Il pulsante e il
pedale premuto contano come una nota.
* Quando la capacità massimo viene raggiunta, il registratore si ferma
automaticamente.
* I brani registrati resteranno in memoria anche dopo lo spegnimento dello
strumento.
98
Panoramica sul menu USB
Il menu USB Menu contiene funzioni per il caricamento, salvataggio, cancellazione e ri-denominazione dei vari
dati di MP7SE archiviati sul supporto di memoria USB.E’ inoltre possibile formattare il dispositivo di memoria
cancellando tutti I dati archiviati.
 Dati di MP7SE
Dati
Descrizione
Estensione del file
SOUND
Un backup di uno solo dei parametri SOUND.
.km5
SETUP
Un backup di una sola memoria SETUP.
.km6
SMF
Un formato MIDI standard (SMF) del file del brano.
.mid
Song
Un file audio MP3/WAV o un file del brano SMF.
.mp3, .wav, .mid
All Sound
Un backup di tutti i parametri SOUND di MP7SE archiviati.
.km2
All Setup
Un backup di tutte le memorie SETUP di MP7SE.
.km3
All Backup
Un backup di tutte le memorie SETUP di MP7SE, di tutti i parametri SOUND, e di tutti i parametri
SYSTEM.
.km4
 Accedere al menu USB
Collegare un dispositivo di memoria USB.
* I dispositivi USB devono essere formattati per poter utilizzare I file di sistema
‘FAT’ o ‘FAT32’.
Premere il pulsante USB.
L’indicatore LED del pulsante Usb si accenderà e sul display LCD
apparirà il menu USB.
Indicatore LED acceso:
Il menu USB è selezionato
 Selezionare le funzioni USB
Premere i pulsanti URSOR quindi i pulsanti +/YES button oppure
F4 (NEXT) per selezionare ed entrare nella pagina desiderata.
Usare nuovamente lo stesso metodo di controllo per selezionare
ogni funzione.
Menu USB
Premere il pulsante –/NO o F1 (BACK) per tornare alla videata
precedente.
 Videata con elenco dei file/cartelle del dispositivo USB
La videata della lista file/cartelle di MP7SE, elenca i relativi files e
cartelle archiviati nella root del dispositivo USB.
Cartella
precedente
File
Muovere il cursore
di selezione
Cartella
Cursore di
selezione
Premere i pulsanti CURSOR  per muovere il cursore di selezione.
* E’ anche possibili usare il potenziometro di controllo A per muovere il
cursore di selezione.
Premere il pulsante di funzione F4 (EXEC) o il pulsante +/YES per
selezionare il file o entrare nella cartella selezionata.
oppure
Selezionare
file/cartella
99
Funzioni menu USB
1 Caricamento
Queste funzioni permettono di caricare nella memoria interna dello strumento i dati archiviati su un dispositivo di
memoria USB.
Le funzioni Load sovrascriveranno i dati esistenti e archiviati nella memoria intena.
Prestare molta attenzione quando si usano queste funzioni per evitare accidentali perdite di dati.
1. Caricamento di un suono
2. Caricare un Setup
Questa funzione carica un file SOUND archiviato su una memoria
USB sostituendo i parametri pre-impostati per quello specifico
suono.
Questa funzione caricain una delle 256 memoria SETUP di
MP7SE un file SETUP archiviato su una memoria USB.
Dopo aver selezionato questa funzione, scegliente il file SOUND
dalla relativa videata di elencazione.
Infine premete i pulsanti F2 o F3 per confermare o annullare
l’operazione.
* Dopo il caricamento, SOUND verrà selezionato automaticamente, mentre
tutte le altre sezioni, compreso i SETUP, si disattiveranno.
Dopo aver selezionato questa funzione, scegliete il file SETUP
dalla relativa videata di elencazione. Quindi premete i pulsanti
BANK e SETUP memory per specificare la destinazione della
memoria SETUP.
Infine premere i pulsanti F2 o F3 per confermare o annullare
l’operazione.
* Dopo il caricamento, SETUP verrà selezionato automaticamente.
3. Load SMF
4. Load All Sound
Questa funzione carica il file SMF archiviato sul dispositivo di
memoria USB nella memoria interna del registratore di MP7SE.
Questa funzione sostituisce i parametri di tutti i suoni interni da
un file All Sound archiviato sul supporto di memoria USB.
Dopo aver selezionato questa funzione, selezionare nella
videata di elencazione file/cartelle il file SMF desidertato. Quindi
utilizzare i potenziometri A, C, e D per specificare la memoria di
destinazione e i canali tastiera/drum.
Dopo aver selezionato questa funzione, selezionare nella videata
di elencazione file/cartelle il file All Sound desiderato.
Infine premere i pulsanti F2 o F3 per confermare o annullare
l’operazione.
Memoria
del brano
Menu USB
Canale
tastiera
Canale
batteria
Quindi premere i pulsati F2 o F3 per confermare o annullare
l’operazione.
* Dopo aver caricato il brano, sul display LCD apparirà la videata MIDI record/
playback e la memoria di destinazione verrà selezionata automaticamente.
* Per ulteriori informazione consultare pag. 69.
5. Load All Setup
6. Load All Backup
Questa funzione ripristina tutte le memorie SETUP da un file All
Setup archiviato sul supporto di memoria USB.
Questa funzione ripristina i parametri di tutte le memorie SETUP, i
parametri SOUND e le impostazioni SYSTEM da un file All Backup
archiviato su un supporto USB.
Dopo aver selezionato questa funzione, selezionare nella videata
di elencazione file/cartelle il file All Setup desiderato.
Infine premere i pulsanti F2 o F3 per confermare o annullare
l’operazione.
100
Dopo aver selezionato questa funzione, selezionare nella videata
di elencazione file/cartelle il file All Backup desiderato.
Infine premere i pulsanti F2 o F3 per confermare o annullare
l’operazione.
2 Salvataggio
Queste funzioni consentono di salvare su un dispositivo di memoria USB tutti i dati archiviati nella memoria interna
dello strumento.
1. Salvataggio di un suono
Questa funzione salva su un dispositivo di memoria USB i
parametri del suono selezionato in quel momento.
* Se la zona selezionata è impostata su EXT, il suono in uso della zona MAIN
verrà salvato automaticamente.
Dopo aver selezionato questa funzione, sul display LCD apparirà
una videata di conferma. Premere il pulsante F4 (NEXT) per
continuare.
Per inserire il nome del file SOUND salvato, usare i potenziometri
A e B, quindi premere il pulsante F4 (EXEC).
Infine premere i pulsanti F2 o F3 per confermare o annullare
l’operazione.
2. Salvataggio di un Setup
Questa funzione salva una memoria SETUP su un dispositivo
USB.
Dopo aver selezionato questa funzione, sul display LCD apparirà
una videata di conferma. Premere i pulsanti BANK e SETUP
memory per specificare la destinazione della memoria SETUP,
quindi premere il pulsante F4 (NEXT) per continuare.
Per inserire il nome del file SETUP salvato usare i potenziometri A
e B, quindi premere il pulsante F4 (EXEC).
Menu USB
Infine premere i pulsante F2 o F3 per confermare o cancellare
l’operazione.
3. Salvare SMF
Questa funzione salva su un dispositivo USB, in formato SMF, un
brano del registratore interno.
Dopo aver selezionato questa funzione, sul display LCD apparirà
la videata Save SMF. Selezionare la memoria del brano da salvare
utilizzando il potenziomentro C, denominare il file SMF salvato
usando i potenziometri A e B, quindi premere il pulsante F4
(EXEC).
Infine premere i pulsanti F2 o F3 per confermare o annullare
l’operazione.
* Per ulteriori informazioni sul registratore consultare pag. 69.
101
Funzioni menu USB
2 Salvataggio
(cont.)
4. Save All Sound
5. Save All Setup
Questa funzione salva i parametri di tutti i suoni interni su un
dispositivo di memoria USB.
Questa funzione salva su un dispositivo di memoria USB tutte le
memorie SETUP archiviate nello strumento.
Dopo aver selezionato questa funzione, denominare i file All
Sound salvato utilizzando i potenziometri A e B, quindi premere
il pulsante F4 (EXEC).
Dopo aver selezionato questa funzione, denominare il file All
Setup salvato utilizzando i potenziometri A e B, quindi premere
il pulsante F4 (EXEC).
6. Save All Backup
Questa funzione salva i parametri di tutti i suoni interni, tutte le
memorie SETUP e tutte le impostazioni SYSTEM su un dispositivo
di memoria USB.
Dopo aver selezionato questa funzione, denominare il file All
Backup salvato usando i potenziometri A e B, quindi premere il
pulsante F4 (EXEC).
3 Cancellazione
Questa funzione permette di cancellare tutti i dati archiviati su un dispositivo USB.
Le funzioni Delete cancelleranno tutti i dati da un dispositivo di memoria USB collegatoe.
Prestare molta attenzione durante l’uso di questa funzione per evitare accidentali perdite di dati.
1. Selezione del tipo di file da cancellare
Premere i pulsanti CURSOR e successivamente i pulsanti +/YES
oppure F4 (NEXT) per selezionare il tipo di file da eliminare.
Menu USB
Premere i pulsanti –/NO oppure F1 (BACK) per tornare alla
videata precedente.
2. Selezione del file da cancellare
Ruotare il potenziometro A o premere il pulsante CURSOR per
spostare il cursore. Quindi premere I pulsanti +/YES oppure F4
(EXEC) per eliminare il file.
Premere i pulsanti –/NO oppure F1 (BACK) per tornare alla
videata precedente.
3. Confermare la cancellazione del file
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare la cancellazione
oppura il pulsante F3 (NO) per annullare l’operazione.
Dopo aver cancellato il file, sul display LCD apparirà la videata di
richiesta di conferma definitiva.
102
4 Ri-denominazione
Queste funzioni consentono di ri-denominare i dati archiviati su un dispositivo di memoria USB.
1. Selezione del tipo di file da ri-denominare
Premere i pulsanti CURSOR quindi premere +/YES o F4 (NEXT)
per selezionare il tipo di file da ri-denominare.
Premere i pulsanti –/NO oppure F1 (BACK) per tornare alla
videata precedente.
2. Selezione del file da ri-denominare
Ruotare il potenziometro A o premere i pulsanti CURSOR per
spostare il cursore. Quindi premere +/YES o F4 (EXEC) per ridenominare il file.
Premere i pulsanti –/NO oppure F1 (BACK) per tornare alla
videata precedente.
3. Ri-denominare il file
Ruotare I potenziometri A e B per spostare il cursore e cambiare
il carattere, quindi premere F4 (EXEC) per ri-denominare il file.
4. Confermare la ri-denominazione
Prmere il pulsante F2 (YES) per confermare la ri-denominazione
oppure F3 (NO) per annullare l’operazione.
Menu USB
Dopo aver ri-denominato il file, sul display Lcd apparirà la
richiesta di conferma definitiva.
103
Funzioni menu USB
5 Formattazione
Questa funzione consente di formattare un dispositivo USB cancellando tutti i dati archiviati.
La funzione Format cancellerà tutti i dati archiviati su un dispositivo di memoria Usb collegato.
Prestare molta attenzione durante l’utilizzo di questa funzione per evitare accidentali perdite di dati.
1. Selezionare la funzione Format
Premere i pulsanti CURSOR quindi premere +/YES o F4 (NEXT)
per selezionare la funzione.
Premere –/NO oppure F1 (BACK) per tornare alla videata
precedente.
2. Prima richiesta di conferma
Sul display LCD apparirà la prima richiesta di conferma.
Premere il pulsante +/YES oppure il pulsante F4 (EXEC) per
continuare con la funzione di formattazione.
Premere il pulsante –/NO oppure F1 (BACK) per tornare alla
videata precedente.
3. Richiesta di conferma definitiva
Sul display LCD apparirà la rchiesta di conferma definitiva.
Premere il pulsante +/YES button oppure il pulsante F4 (EXEC)
per continuare con la funzione di formattazione.
Menu USB
Premere il pulsante –/NO oppure F1 (BACK) per tornare alla
videata precedente.
104
Panoramica sul menu SYSTEM
Il menu SYSTEM contiene parametri e impostazioni che influiscono sulle operazioni generali di MP7SE. Queste
impostazioni sono raggruppate in sei categorie: Utility, Pedal, MIDI, Offset, User Edit, e Reset. I parametri SYSTEM
verranno memorizzati automaticamente allo spegnimento dello strumento.
 Parametri del menu SYSTEM
Categoria
Parametri
Utility
System Tuning, Eff. SW Mode, Knob Action, Volume Fader Action, LCD Contrast, LCD Reverse,
Input Level, Audio Output Mode, Lock SW Mode, Auto Power Off, SW1 Mode, SW2 Mode
Pedal/Mod.
Damper Pedal Mode, Half Pedal Adjust, FSW Pedal Mode, FSW Pedal Polarity, Modulation Wheel Curve,
EXP Pedal Curve, EXP Pedal Calibrate, Right Pedal Mode, Center Pedal Mode, Left Pedal Mode
MIDI
System Channel, Key to MIDI, Key to USB, MIDI to MIDI, MIDI to USB, USB to MIDI, SETUP Program, SETUP Bank,
SETUP Volume, SETUP Knobs, Receive Mode, Receive Channel, Program Mode,
Offset
EQ Offset On/Off, Reverb Offset, EQ Offset Low, EQ Offset High, EQ Offset Mid1, EQ Offset Mid2
User Edit
User Touch Curve, User Temperament, User KeyVolume, User Stretch, User Voicing
Reset
One Sound, All Sound, One Setup, All Setup, System, Power On, Recorder, Factory
 Accedere al menu SYSTEM
Premere il pulsante SYSTEM.
L’indicatore LED del pulsante SYSTEM si accenderà e sul display
LCD apparirà il menu SYSTEM.
Indicatore LED acceso:
Il menu SYSTEM è selezionato
 Selezione della categoria dei parametri SYSTEM
Premere i pulsanti CURSOR per selezionare, e il pulsante di
funzione F4 (NEXT) o il pulsante +/YES per entrare nella categoria
desiderata.
oppure
Selezionare
la categoria
 Regolazione dei parametri SYSTEM
Menu SYSTEM
Ruotare i quattro potenziometri di controllo (A, B, C, D) per
regolare I parametri assegnati a queste manopole.
I parametri sono regolabili anche mediante i pulsanti CURSOR
per spostare il cursore e i pulsanti +/YES o –/NO per aumentare o
diminuire il valore del parametro selezionato.
Premere i pulsanti di funzione F2 e F3 per scorrere le pagine del
menu SYSTEM.
* E’ anche possibile usare i pulsanti CURSOR  per scorrere le pagine.
* Le regolazioni dei parametri SYSTEM verranno memorizzate automaticamente.
105
Parametri e Funzioni del menu SYSTEM
1 Utility
1. System Tuning
valore
: 427,0 ~ 453,0 Hz
Questo parametro imposta l’accordatura master globale di
MP7SE in incrementi di 0,5Hz.
* L’impostazione di default è LA = 440,0 Hz
2. Eff. SW Mode
preset, temp., fixed
Questa funzione determina se la selezione dei suoni influisce
sullo stato dei pulsanti EFX, AMP e REVERB e sulle impostazioni
associate.
Modalità
Descrizione
Preset
ON/OFF viene richiamato quando si selezionano I suoni.
Temp.
ON/OFF non viene richiamato quando si selezionano I I suoni.
Fixed
Lo stato ON/OFF e le impostazioni di effetto non
vengono richiamati quando si selezionano i suoni.
* L’impostazione di default è Preset.
 Uso della funzione ‘Fixed’ di Eff.SW Mode per copiare le impostazioni degli effetti
È possibile utilizzare la seguente procedura per ‘copiare’ le impostazioni degli effetti preferiti per moltiplicare i suoni all’interno della stessa sezione.
1. In primo luogo, selezionare il suono con le impostazioni degli
effetti desiderati.
2. Accedere al menu SYSTEM:Utility e impostare Eff.SW Mode su
Fixed.
3. Successivamente, selezionare il suono a cui applicare le
impostazioni EFX desiderate.
Menu SYSTEM
4. Quindi, archiviare il suono (con le impostazioni EFX
desiderate).
5. Infine, ripristinare Eff.SW Mode su Preset.
* La procedura di cui sopra consente di ‘copiare’ tutte le impostazioni EFX1/
EFX e AMP, nonché l’impostazione di profondità REVERB. Altre impostazioni
non vengono ‘copiate’.
106
3. Knob Action
normal, catch
Questo parametro definisce la regolazione del comportamento
dei quattro potenziometri di controllo (A, B, C, D).
4. Volume Fader Action
normal, catch
Questo parametro definisce la regolazione del comportamento
dei fader volume della sezione.
Modalità
Descrizione
Modalità
Descrizione
Normal
Il valore cambia immediatamente quando i
potenziometri di controllo vengono ruotati.
Normal
Il volume cambia in concomitanza dello spostamento
del fader.
Catch
Il valore non cambia sino a che il potenziometro di
controllo non “aggancia” il valore precedentemente
archiviato, evitando salti inattesi nei valori dei parametri.
Catch
Il volume cambia solo quando il fader cattura il valore del
volume precedentemente archiviato evitando inaspettati
salti di volume.
* L’impostazione predefinita è Normal.
* L’impostazione di default è Normal.
5. LCD Contrast
valore
: 1 ~ 10
6. LCD Reverse
On, Off
Questo parametro regola il contrasto del display LCD.
Aumentando il valore, il contrasto diventa più nitido.
Questo parametro inverte i pixel neri e bianchi del display LCD
migliorandone la visibilità in daterminate situazioni.
* L’impostazione predefinita è 5.
* L’impostazione di default è OFF.
7. Input Level
valore
: –18 dB ~ +18 dB
8. Audio Out Mode
Stereo, 2xMonoc
Questo parametro regola il guadagno delle prese LINE IN di
MP7SE.
Questo parametro consente di variare il segnale LINE OUT di
MP7SE da stereo a dual-mono.
Se il livello di uscita di un dispositivo esterno è troppo alto, il valore
di questo parametro verrà ridotto. Nel caso il livello fosse troppo
basso, il valore di questo parametro verrà aumentato.
Ciò può tornare utile in alcune situazioni, consentendo di utilizzare
un’uscita per altoparlanti monitor e l’altra per essere collegata ad
una console di mixaggio.
* L’impostazione predefinita è 0 dB.
Modalità
Descrizione
Stereo
Il segnale Line-out è stereo.
2xMono
Il segnale Line-out è mono su entrambe le prese.
* L’impostazione di default è Stereo.
* Quando viene selezionato 2xMono, l’ EFX Stereo EFX quale AutoPan verrà
disattivato.
6 tipi
Questa funzione determina quali controlli di pannello verranno
bloccati alla pressione del pulsante LOCL ( ).
10. Auto Power Off
Off, 15 mins., 60 mins., 120 mins.
Questo parametro definisce il periodo di inattività che deve
passare prima che MP7SE si spenga automaticamente.
Modalità
Descrizione
Valore
Descrizione
Panel
Il panello principale di controllo verrà bloccato.
Off
La funzione di spegnimento automatic è disattiva.
Bend
La rotella del pitch bend verrà bloccata.
15 mins.
MP7SE si spegnerà dopo 15 minuti di inattività.
Mod.
La rotella della modulazione verrà bloccata.
60 mins.
MP7SE si spegnerà dopo 60 minuti di inattività.
Center
Il pedale central verrà bloccato.
120 mins.
MP7SE si spegnerà dopo 120 minuti di inattività.
Left
Il pedale sinistro verrà bloccato.
EXP
Il pedale d’espressione (EXP) verrà bloccato.
* L’impostazione predefinita di questo parametro dipende dall’area di
mercato.
* L’impostazione di default è Panel Lock.
11./12. SW1/SW2 Mode
3 funzioni
Questo parametro definisce le operazioni globali dei pulsanti
SW1/SW2 assegnabili.
 Modalità SW
Modalità
Descrizione
Normal
Il pulsante utilizza la funzione del menu EDIT selezionata.
Setup+
Il pulsante seleziona la successiva memoria SETUP.
Setup-
Il pulsante seleziona la precedente memoria SETUP.
107
Menu SYSTEM
9. Lock SW Mode
Parametri e Funzioni del menu SYSTEM
2 Pedal/Mod.
1. Damper Pedal Mode
5 funzioni
Questo parametro definisce le operazioni globali del pedale del
forte F-10H incluso.
* L’impostazione predefinita è Normal.
2. Half Pedal Adjust
valore
: 1 ~ 10
Questo parametro definisce il punto in cui il pedale forte/sustain
diventa effettivo (cioè quando gli smorzatori del piano iniziano
ad alzarsi dalle corde).
Questo parametro può essere utile per quei pianisti che
abitualmente mantengono il proprio piede su tale pedale, ma non
desiderano necessariamente sostenere il suono.
* L’impostazione predefinita è 5.
3. FSW Pedal Mode
5 funzioni
Questo parametro definisce le operazioni globali dell’interruttore
a pedale.
* L’impostazione predefinita è Normal.
4. FSW Pedal Polarity
Normal, Reverse
Questo parametro varia la polarità dell’interruttore a pedale
(FSW) ordinario.
Il terminale dell’interruttore a pedale di MP7SE deve essere utilizzato con
i pedali in polarità ‘Normal Close’. Se si utilizza un interruttore a pedale
con polarità ‘Normal Open’, portare questo parametro su Reverse.
* L’impostazione predefinita è Normal.
5. Modulation Wheel Curve
Normal, Slow, Fast
Normal, Slow, Fast
Questo parametro varia la curva del livello di uscita della rotella
di modulazione, offrendo un ulteriore controllo sulla velocità
degli effetti controllati dalla rotella di modulazione.
Questo parametro varia il livello di uscita della curva del pedale
d’espressione (EXP) connesso, offrendo un ulteriore controllo
sulla velocità degli effetti controllati dal pedale d’espressione.
* L’impostazione predefinita è Normal.
* L’impostazione predefinita è Normal.
Curva veloce
Livello d’uscita
Curva lenta
Livello d’uscita
Livello d’uscita
Curva normale
Posizione di pedale/rotella
7. Right Pedal Mode
Menu SYSTEM
6. EXP Pedal Curve
Posizione di pedale/rotella
Posizione di pedale/rotella
5 funzioni
8. Center Pedal Mode
5 funzioni
Questo parametro definisce le operazioni globali per il pedale
destro dell’unita pedali opzionale GFP-3.
Questo parametro definisce le operazioni globali del pedale
centrale dell’unita pedali opzionale GFP-3.
* L’impostazione predefinita è Normal.
* L’impostazione predefinita è Normal.
9. Left Pedal Mode
5 funzioni
Questo parametro definisce le operazioni globali dell’interruttore
a pedale ordinario o del pedale sinistro dell’unita pedali
opzionale GFP-3.
* L’impostazione predefinita è Normal.
108
 Modalità Pedali
Modalità
Descrizione
Normal
Il pedale utilizzerà la funzione del menu EDIT assegnata.
Setup+
Il pedale selezionerà la successiva memoria SETUP.
Setup-
Il pedale selezionerà la precedente memoria SETUP.
Playback
Il pedale avvierà/arresterà la riproduzione del brano.
Metro.
Il pedale avvierà/arresterà il metronomo.
Calibrazione del pedale d’espressione
A seconda del modello del pedale d’espressione collegato a MP7SE, potrebbe rendersi necessario usare la funzione
di calibrazione per essere sicuri che il valore minimo e massimo del range di valori venga acquisito correttamente.
 Calibrare il pedale EXP
Selezionare la terza pagina (3/3) del menu Pedal SYSTEM.
Premere il pulsante di funzione F4 (EXP CAL) per visualizzare
sul display LCD la videata relativa alla calibrazione del pedale
d’espressione.
Premere più volte il pedale di espressione alle posizioni minima
e massimo per trasmettere il range completo dei valori.
Premere il pulsante di funzione F4 (EXEC) per completare la
calibrazione del pedale d’espressione.
Menu SYSTEM
L’intera gamma dell’operazione per il pedale di espressione
collegato verrà calcolata automaticamente.
109
Parametri e Funzioni del menu SYSTEM
3 MIDI
1. System Channel
valore
: 01ch ~ 16ch
Questo parametro definisce il canale di sistema MIDI utilizzato
per ricevere i messaggi MIDI quando sul pannello è impostata la
modalità di ricezione.
2. Key to MIDI
On, Off
Questo parametro definisce se gli eventi della tastiera vengono
o non vengono trasmessi via MIDI OUT.
* L’impostazione predefinita è ON.
* L’impostazione di default è 01Ch.
3. Key to USB
On, Off
On, Off
Questo parametro definisce se gli eventi della tastiera vengono
o non vengono trasmessi via USB-MIDI.
Questo parametro definisce se gli eventi MIDI IN ricevuti vengono
o non vengono trasmessi via MIDI OUT.
* L’impostazione predefinita è ON.
* L’impostazione predefinita è OFF.
5. MIDI to USB
On, Off
6. USB to MIDI
On, Off
Questo parametro definisce se gli eventi MIDI IN ricevuti vengono
o non vengono trasmessi via USB-MIDI.
Questo parametro definisce se gli eventi USB-MIDI ricevuti
vengono o non vengono trasmessi via MIDI OUT.
* L’impostazione predefinita è OFF.
* L’impostazione predefinita è OFF.
7. SETUP Program On, Off
8. SETUP Bank
On, Off
Questo parametro definisce se il parametro Send Program del
menu EDIT (MIDI OUT/SETUP) è o non è attivo.
Questo parametro definisce se il parametro Send Bank del menu
EDIT (MIDI OUT/SETUP) è o non è attivo
* Ulteriori informazioni sul parametro Send Program sono disponibili a pag. 56.
* L’impostazione predefinita è OFF.
* Ulteriori informazioni sul paramentro Send Bank sono disponibili a pag. 56.
* L’impostazione predefinita è OFF.
9. SETUP Volume
10. SETUP Knobs
On, Off
On, Off
Questo parametro definisce se il parametro Send Volume del
menu EDIT (MIDI OUT/SETUP) è o non è attivo.
Questo parametro definisce il parametro Send Knobs del menu
EDIT (MIDI OUT/SETUP) è o non è attivo.
* Ulteriori informazioni sul parametro Send Volume sono disponibili a pag. 56.
* L’impostazione predefinita è OFF.
* Ulteriori informazioni sul parametro Send Knobs sono disponibili a pag. 56.
* L’impostazione predefinita è OFF.
11. Receive Mode
12. Program Change Mode
Panel, Multi, Omni On
Questo parametro determina come MP7SE riceve i dati MIDI.
Modalitàe
Descrizione
Panel
Alle zone MAIN, SUB1, SUB2 e SUB3 verranno inviati
solamente i dati ricevuti dal canale designato dal
sistema.
* Con questa impostazione, la sovrapposizione e gli effetti
interni saranno disponibili.
Menu SYSTEM
4. MIDI to MIDI
Multi
I dati ricevuti da tutti i canali MIDI (ch1~ch16) verranno
inviati alle zone MAIN, SUB1, SUB2 e SUB3 o ai canali
MIDI.
* Con questa impostazione apparirà un ulteriore set di pagine
per consentire di specificare i canali di ricezione MIDI.
Omni On
Il dato ricevuto controlla l’intero pannello,
indipendentemente dal canale MIDI.
* L’impostazione predefinita è Panel.
Panel, GM
Questo parametro determina il formato numerico che viene
utilizzato quando si trasmettono le informazioni di variazione
programma MIDI.
Modalitàe
Descrizione
Panel
I dati di variazione programma vengono inviati
conformemente al formato numerico dei pulsanti di
pannello dello strumento.
GM
I dati di variazione programma vengono inviati
conformemente al formato numerico standard GM.
* Selezionare questa impostazione quando si college MP7SE a
dispositive GM.
* L’impostazione predefinita è Panel.
13. Receive Channel
On, Off,
Main, Sub1, Sub2, Sub3
Quando la modalità di ricezione è impostata su ‘Multi’, queste
ulteriori impostazioni determinano se il canale di ricezione è
attivo o disattivo, oppure assegnato ad una zona specifica.
110
* Quando si imposta su MAIN, SUB1, SUB2 o SUB3, il segnale di ingresso MIDI
continua ad attivare suoni anche quando la zona è disattiva (OFF).
4 Offset
1. EQ Offset ON/OFF
On, Off
Questo parametro attiva o disattiva la funzione EQ Offset.
La funzione EQ Offset può essere utile quando si suona in un
ambiente con certe caratteristiche acustiche, o semplicemente
con attrezzature di amplificazione e altoparlanti diversi da quelli
utilizzati normalmente. I valori di Offset possono essere regolati
per creare un carattere di “base” per lo strumento, invece che
riaggiustare le impostazioni EQ preparate per ogni SETUP.
* L’impostazione predefinita è OFF.
* I valori di EQ Offset verranno aggiunti ai valori EQ definiti in ogni SETUP. I
valori EQ combinati sono limitati a ±10 dB.
3. EQ Offset Low
valore
: –10 dB ~ +10 dB
2. Reverb Offset
valore : 0% ~ 100%
Questo parametro regola la profondità del riverbero offset,
consentendo di ridurre globalmente il riverbero di tutta la
sezione del suono.
Come la funzione EQ Offset,il Reverb Offset può essere utile quando
si suona in un ambiente con acustica riflettente, o quando si
college lo strumento ad un sistema PA con riverbero pre-applicato.
La profondità del riverbero offset viene ridotta globalmente per
tutte le sezioni di suono, eliminando la necessità di riaggiustare le
impostazioni di riverbero per ogni SETUP.
* L’impostazione predefinita è 100%.
4. EQ Offset High
valore
: –10 dB ~ +10 dB
Questo parametro regola il guadagno di EQ Offset per la banda
di bassa frequenza.
Questo parametro regola il guadato di EQ Offset per la banda di
alta frequenza.
* L’impostazione predefinita è 0 dB.
* L’impostazione predefinita è 0 dB.
5. EQ Offset Mid1
valore
: –10 dB ~ +10 dB
6. EQ Offset Mid2
valore
: –10 dB ~ +10 dB
Questo parametro regola il guadagno di EQ Offset per la banda
di frequenza media1.
Questo parametro regola il guadagno di EQ Offset per la banda
di frequenza media2.
* L’impostazione predefinita è 0 dB.
* L’impostazione predefinita è 0 dB.
5 User Edit
La categoria User Edit contiene funzioni per creare curve di tocco e temperamenti personalizzati.
 Selezionare la curva di tocco/ temperamento / volume dei tasti / estensione dell’accordatura
personalizzate da modificare
Dopo aver selezionato la categoria User Edit nel menu SYSTEM:
Selezionare il
temperamento
personalizzato
Selezionare
l’estensione
dell’accordatura
personalizzata
E’ anche possibile usare i pulsanti CURSOR e i pulsanti +/
YES o –/NO per selezionare la curva di tocco personalizzata, il
temperamento personalizzato, il volume dei tasti personalizzato
e l’estensione dell’accordatura personalizzata.
111
Menu SYSTEM
Ruotare il potenziometro di controllo A per selezionare la curva
Selezionare la
di tocco personalizzata.
curva di tocco
Ruotare il potenziometro di controllo B per selezionare il
personalizzata
temperamento personalizzato.
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare il volume
dei tasti personalizzato.
Selezionare il
Ruotare il potenziometro di controllo D per selezionare volume dei tasti
personalizzato
l’estensione dell’accordatura personalizzata.
Parametri e Funzioni del menu SYSTEM
Creare una curva di tocco personalizzata
1. Iniziare l’analisi della curva di tocco personalizzata
Dopo aver selezionato la memoria User Touch Curve da modificare:
Premere il pulsante di funzione F4 (NEXT) per iniziare l’analisi
della cura di tocco personalizzata.
2. Catturare la gamma dinamica
Suonare dinamicamente il pianoforte dal pianissimo al fortissimo
per permettere allo strumento di analizzare la tecnica di suono
personale.
3. Completare l’analisi della curva di tocco personalizzata
Premere il pulsante F4 (EXEC) per completare l’analisi della curva
di tocco personalizzata.
Sul display LCD apparirà una videata di conferma.
Suonare il piano per controllare la nuova curva di tocco creata,
quindi premere il pulsante di funzione F4 (SAVE) per archiviarla
nella memoria utente.
4. Archiviare la curva di tocco personalizzata
Menu SYSTEM
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’archiviazione,
oppure il pulsante F3 (NO) per tornare alla videata precedente.
Pulsante F2:
YES: Confermare
* E’ anche possibile usare i pulsanti +/YES e –/NO per confermare o annullare
l’operazione di archiviazione.
La nuova curva di tocco personalizzata verrà utilizzata
temporaneamente per la sezione del suono selezionata.
112
Pulsante F3:
NO: Annullare
* Potrebbe essere necessario più di un tentativo per creare un’accurata curva
di tocco personalizzata.
* Abbassare al minimo il fader del volume principale prima della creazione
della curva di tocco personalizzata può evitare distrazioni, quindi migliorare
l’accuratezza.
* Utilizzare la funzione Store SOUND per assicurarsi che la curva di tocco
personalizzata venga utilizzata automaticamente quando si seleziona il suono.
Creare un temperamento personalizzato
1. Selezionare l’editor del temperamento personalizzato
Dopo aver selezionato il temperamento personalizzato da modificare:
Premere il pulsante di funzione F4(NEXT) per selezionare l’editor
del temperamento personalizzato.
2. Regolare il temperamento personalizzato
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare la nota
da modificare.
Ruotare il potenziometro di controllo D per regolare il pitch della
nota selezionata.
Selezionare
la nota
Regolare il
pitch
* Il pitch di ogni nota può essere regolato in un range –50 ~ +50. Un semitono = 100 cents.
* Per selezionare direttamente una nota, premere il tasto desiderato.
3. Salvare il temperamento personalizzato
Dopo aver regolato il pitch delle note:
Premere il pulsante di funzione F2 (SAVE) per salvare il
temperamento personalizzato modificato.
Sul display LCD apparirà una videata di conferma.
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’archiviazione o il
pulsante F3 (no) per tornare alla videata precedente.
* E’ anche possibile usare i pulsanti +/YES e –/NO per confermare o annullare
l’archiviazione.
Il nuovo temperamento personalizzato verrà utilizzato
temporaneamente per la sezione del suono selezionata.
Temperamento
personalizzato
selezionato
Pulsante F2:
YES: Confermare
Pulsante F3:
NO: Annullare
* Utilizzare la funzione Store SOUND per assicurarsi che il temperamento
di tocco personalizzato venga utilizzato automaticamente quando si
seleziona il suono.
113
Menu SYSTEM
4. Confermare l’archiviazione
Parametri e Funzioni del menu SYSTEM
Creare un volume personalizzato dei tasti
1. Selezione dell’editor User Key Volume
Dopo aver selezionato il volume personalizzato dei tasti da
modificare:
Premere il pulsante funzione F4 (NEXT) per selezionare l’editor
User Key Volume.
2. Regolazione del volume personalizzato dei tasti
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare il tasto
da regolare.
Ruotare il potenziometro di controllo D per regolare il volume
del tasto selezionato.
Tasto di
selezione
Regolare il
volume
* Il volume di ogni tasto può essere regolato in una gamma compresa tra -50
e +50.
3. Salvataggio del volume personalizzato dei tasti
Dopo aver regolato il volume dei tasti:
Premere il pulsante funzione F2 (SAVE) per salvare il volume
personalizzato dei tasti regolato.
Sul display LCD apparirà una schermata di conferma dell’archiviazione.
Menu SYSTEM
4. Conferma dell’operazione di archiviazione
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’operazione di
archiviazione o il pulsante F3 (NO) per tornare alla schermata
precedente.
* Possono essere utilizzati anche i parametri +/YES e –/NO per confermare o
annullare l’operazione di archiviazione.
Il nuovo volume personalizzato dei tasti verrà utilizzato
temporaneamente per la sezione del suono selezionata.
Volume
personalizzato
dei tasti
selezionato
114
Pulsante F2:
YES: Confermare
Pulsante F3:
NO: Annullare
* Utilizzare la funzione Store SOUND per assicurarsi che il volume
personalizzato dei tasti venga utilizzato automaticamente quando si
seleziona il suono.
Creare un’estensione dell’accordatura personalizzata
1. Selezione dell’editor User Stretch Tuning
Dopo aver selezionato l’estensione dell’accordatura personalizzata
da modificare:
Premere il pulsante funzione F4 (NEXT) per selezionare l’editor
User Stretch Tuning.
2. Regolazione dell’estensione dell’accordatura personalizzata
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare il tasto
da regolare.
Ruotare il potenziometro di controllo D per regolare il pitch del
tasto selezionato.
Tasto di
selezione
Regolare il
pitch
* Il pitch di ogni tasto può essere regolato in una gamma compresa tra -50 e
+50 cents. Un semitono = 100 cents.
* Per selezionare direttamente una nota, premere il tasto desiderato.
3. Salvataggio dell’estensione dell’accordatura personalizzata
Dopo aver regolato il pitch dei tasti:
Premere il pulsante funzione F2 (SAVE) per salvare l’estensione
dell’accordatura personalizzata regolata.
Sul display LCD apparirà una schermata di conferma dell’archiviazione.
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’operazione di
archiviazione o il pulsante F3 (NO) per tornare alla schermata
precedente.
* Possono essere utilizzati anche i parametri +/YES e –/NO per confermare o
annullare l’operazione di archiviazione.
La nuova estensione dell’accordatura personalizzata verrà
utilizzata temporaneamente per la sezione del suono selezionata.
Estensione
dell’accordatura
personalizzata
selezionata
Pulsante F2:
YES: Confermare
Pulsante F3:
NO: Annullare
* Utilizzare la funzione Store SOUND per assicurarsi che l’estensione
dell’accordatura personalizzata venga utilizzata automaticamente quando
si seleziona il suono.
115
Menu SYSTEM
4. Conferma dell’operazione di archiviazione
Parametri e Funzioni del menu SYSTEM
Creare un’intonazione personalizzata
1. Selezione dell’editor User Voicing Tuning
Dopo aver selezionato l’intonazione personalizzata da modificare:
Premere il pulsante funzione F4 (NEXT) per selezionare l’editor
User Voicing.
2. Regolazione dell’intonazione personalizzata
Ruotare il potenziometro di controllo C per selezionare il tasto
da regolare.
Ruotare il potenziometro di controllo D per regolare l’intonazione
del tasto selezionato.
Tasto di
selezione
Regolare
l’intonazione
* Il valore di intonazione personalizzata può essere regolato in una gamma
compresa tra –5 e +5, dove i valori più bassi creano un suono più vellutato
e quelli più alti ne creano uno più brillante.
* Per selezionare direttamente una nota, premere il tasto desiderato.
3. Salvataggio dell’intonazione personalizzata
Dopo aver regolato il valore di intonazione personalizzata:
Premere il pulsante funzione F2 (SAVE) per salvare l’intonazione
personalizzata regolata.
Sul display LCD apparirà una schermata di conferma dell’archiviazione.
Menu SYSTEM
4. Conferma dell’operazione di archiviazione
Premere il pulsante F2 (YES) per confermare l’operazione di
archiviazione o il pulsante F3 (NO) per tornare alla schermata
precedente.
* Possono essere utilizzati anche i parametri +/YES e –/NO per confermare o
annullare l’operazione di archiviazione.
La nuova intonazione personalizzata verrà utilizzata
temporaneamente per la sezione del suono selezionata.
Intonazione
personalizzata
selezionata
116
Pulsante F2:
YES: Confermare
Pulsante F3:
NO: Annullare
* Utilizzare la funzione Store SOUND per assicurarsi che l’intonazione
personalizzata venga utilizzata automaticamente quando si seleziona il
suono.
6 Reset
La categoria Reset contiene funzioni atte a reimpostare i suoni, i setups, e a ritornare alle impostazion originali di fabbrica.
Una volta eseguite, queste funzioni di Reset non possono essere annullate.
Prestare attenzione durante l’uso di questa funzione per evitare accidentali perdite di dati.
1. Reset One Sound
2. Reset One Setup
Questa funzione riporta il suono selezionato in quel momento
alle impostazioni di fabbrica.
Questa funzione riporta la memoria SETUP selezionata alle
impostazioni di fabbrica.
Il suono selezionato al momento verrà visualizzato sul display LCD.
Il SETUP selezionato al momento verrà visualizzato sul display LCD.
* E’ anche possibile usare i pulsanti della categoria del suono e della variazione
per selezionare il suono da reimpostare.
* E’ anche possibile usare i pulsanti BANK  e i pulsanti della memoria
SETUP per selezionare la memoria SETUP da reimpostare
3. Reset All Sound
4. Reset All Setup
Questa funzione riporta tutti i suoni alle impostazioni di
fabbrica.
Questa funzione riporta tutte le memorie SETUP alle impostazioni
di fabbrica.
5. Reset System
6. Reset PowerOn
Questa funzione reimposta tutti i parametri SYSTEM, compreso
Utility, Pedal, Offset, e MIDI del menu SYSTEM, e i parametri
SETUP, Transmit, e MMC del menu EDIT della sezione MIDI.
Questa funzione riporta la memoria PowerOn alle impostazioni
di fabbrica.
7. Reset Recorder
8. Factory Reset
Questa funzione reimposta tutte le memorie del registratore
interno.
Questa funzione effettua una re-impostazione globale di tutti i
suoni, SETUPs, impostazioni SYSTEM, e memorie del registrazione
interno.
Pulsante PANIC
Il pulsante PANIC riporta tutti i suoni interni alle loro impostazioni PowerOn di default, e invia messaggi All Note Off
e Reset All Controller MIDI a ciascun dispositivo collegato (01ch ~ 16ch).
Questa è una funzione utile da usare in situazioni di emergenza, o per ripristinare subito MP7SE nella configurazione
preferita.
Menu SYSTEM
 Attivare la funzione Panic
Premere e tenere premuto il pulsante PANIC.
Dopo un secondo, MP7SE tornerà alla configurazione predefinita
PowerOn.
re o
ne ut
Te em
pr
117
Blocco pannello ( )
La funzione Lock ( ) permette di bloccare lo stato dei vari controlli di MP7SE per evitare accidentali pressioni dei
pulsanti e dei pedali, o movimenti delle rotelle.
 Attivare e disattivare la funzione Lock
Premere il pulsante LOCK ( ).
L’indicatore LED del pulsante LOCK ( ) si accenderà e la finestrella
di Lock apparirà brevemente sul display LCD.
Indicatore LED acceso:
La funzione di blocco è attiva
Per impostazione predefinita (modalità Panel Lock), questa
funzione bloccherà tutti i pulsanti del pannello, i potenziometri
e i fader VOLUME della sezione di MP7SE, per evitare regolazioni
accidentali durante le esecuzioni, ecc.
* I faders VOLUME e LINE IN non verranno bloccati. Anche la tastiera rimarrà
attiva.
Premere nuovamente il pulsante LOCK ( ) per disattivare questa
funzione.
Indicatore LED spento:
La funzione di blocco è disattiva
 Variare la modalità di blocco
Premere e tenere premuto il pulsante LOCK ( ), quindi premere I
pulsanti +/YES o –/NO per scorrere le diverse modalità Lock.
re o
ne ut
Te em
pr
Menu SYSTEM
* E’ anche possibile variare la modalità Lock dal menu SYSTEM. Ulteriori
informazioni sono disponibili a pag. 107.
 Modalità di blocco
118
Modalità blocco
Descrizione
Panel Lock
I pulsanti del pannello di controllo principale, i potenziometri e i fader VOLUME della sezione verranno bloccati.
Bend Lock
La rotella del pitch bend verrà bloccata.
Mod. Lock
La rotella della modulazione verrà bloccata.
Center Lock
Il pedale centrale verrà bloccato.
Left Lock
Il pedale sinistro verrà bloccato.
EXP Lock
Il pedale d’espressione (EXP) verrà bloccato.
Risoluzione problemi
Alimentazione
Pagina
Lo strumento non si accende.
Controllare che il cavo di alimentazione CA sia fissato saldamente allo strumento
e collegato ad una presa CA.
16
Lo strumento si spegne da solo
dopo un periodo di mancato
utilizzo.
Verificare se la funzione ‘Auto Power Off’ è attiva.
107
Lo strumento è acceso ma
premendo i tasti non produce
suono.
Pagina
MP7SE non dispone di altoparlanti integrati. Verificare se il mixer, l’amplificatore
della tastiera o le cuffie sono collegati correttamente allo strumento. Se si
utilizza un mixer o un amplificatore esterno, verificare che le impostazioni siano
corrette.
18
Verificare che il fader MASTER VOLUME non sia impostato al livello più basso.
12
Verificare che almeno un pulsante ON/OFF della zona sia acceso.
22
Verificare che almeno una zona sia impostata in modalità INT o BOTH. Il LED
rosso sopra il pulsante ON/OFF (INT) dovrebbe essere acceso.
23
Verificare che almeno un fader MASTER VOLUME della zona non sia impostato al
livello più basso.
22
Verificare che il pulsante LOCAL OFF non sia acceso.
37
Verificare che il pedale di espressione non sia impostato alla posizione minima.
17
Controllare che il parametro
42
MasterVol del menu EDIT non sia impostato su 0.
Non viene prodotto alcun suono per Verificare che il pulsante ON/OFF della zona sia acceso.
una parte di zone oppure il volume
Verificare che la zona non sia impostata in modalità EXT. Il LED rosso sopra il
del suono è ridotto.
pulsante ON/OFF (INT) dovrebbe essere acceso.
Suono distorto quando si suona a
volume molto alto.
22
23
Verificare che il fader VOLUME della zona non sia impostato al livello più basso.
22
Verificare che il pulsante ON/OFF della zona non sia verde. Se è verde, verificare
l’impostazione del parametro Key Range nel menu EDIT.
24
47
Controllare che il parametro Amp Level del menu EDIT non sia impostato su 0.
41
Verificare che la rotella di modulazione non sia assegnata alla funzione
‘Expression’.
49
Controllare che il parametro Receive Mode del menu SYSTEM:MIDI non sia
impostato su ‘Multi e Receive Channel non sia impostato su MAIN o SUB1~3.
Alcuni messaggi di modifica del controllo potrebbero influire sui fader del
volume e/o sui parametri del menu EDIT nella sezione Receive Mode. Se si
riproducono sezioni separate tramite MIDI o la modifica del controllo non è
necessaria, impostare il parametro Receive Mode su ‘Panel’.
110
158
Controllare che il fader MASTER VOLUME sia impostato al giusto livello,
riducendo il volume se il suono è troppo distorto.
12
119
Appendice
Suono
Risoluzione problemi
Suonando il pianoforte si sentono
strani suoni o rumori.
La tastiera non risponde al tocco.
Il pianoforte da concerto MP7SE tenta di riprodurre il più realisticamente
possibile la ricca varietà di suoni presente in un pianoforte a coda acustico. Ciò
include varie risonanze, rumori e altre sottili caratteristiche che contribuiscono
ad ottenere una esperienza pianistica completa.
Questi ulteriori suoni sono voluti proprio per aumentare il realismo dello
strumento, ma è possibile ridurne la prominenza, oppure disattivare
completamente gli effetti utilizzando le impostazioni nel menu Virtual
Technician.
Il rumore si verifica quando si preme e si rilascia il pedale del forte.
Damper Noise
52
Il rumore si verifica dopo il rilascio di un tasto.
Fall-back Noise, Key-off Effect
52
Il suono è metallico.
Key-off Effect, Undamped Resonance, String Resonance
52
Il suono è soffocato o troppo vivace.
Topboard, Voicing
52
Un particolare livello/volume del tasto è superiore a quello di altri tasti.
User KeyVolume
114
Un particolare pitch del tasto viene avvertito come incorretto.
Temperament, User Temperament, User StretchTuning
45
113
115
Controllare che il parametro Touch Curve del menu EDIT non sia impostato su
Off.
46
Controllare che il parametro Dynamics del menu EDIT non sia impostato su Off.
Quando il parametro Dynamics è impostato su Off, la risposta al tocco viene
disattivata.
46
Controllare che il parametro Trigger Mode del menu EDIT non sia impostato su
Fast.
Quando il parametro Trigger Mode è impostato su Fast/Fast2, la risposta al tocco
viene disattivata.
47
Alcuni suoni di synth, quali SynthBass o SawLead ecc., sono intenzionalmente
preparati per non utilizzare la risposta al tocco. Regolare i parametri DCA Touch
Depth o DCF Touch Depth per regolare questa caratteristica.
42
La riproduzione di staccato causa
doppie note quando si imposta la
modalità Trigger su Fast.
Questa è una conseguenza sfortunata dell’uso delle modalità di innesto più
rapide in una tastiera a percussione e non si tratta di un guasto. Quando è
necessaria la riproduzione di staccato, impostare il tipo Trigger Mode su ‘Normal’.
Quando si seleziona il suono
dell’organo tonewheel, il suono si
interrompe momentaneamente.
Quando si accede/esce alla/dalla modalità organo tonewheel (assegnata a
DRAWBAR sottocategorie1~3), potrebbe esservi una perdita di suono, in quanto
il simulatore tonewheel è attivato/disattivato. Questo è il comportamento
normale.
Appendice
STORE
120
32
Pagina
OctaveShift non può essere
archiviato in una memoria SOUND.
Questo è il comportamento corretto. Alcuni parametri correlati alle funzioni
gamma dei tasti/velocità (OctaveShift, ZoneTranspose, KeyRangeLo/Hi,
VelocitySwitch) non vengono archiviati nella memoria SOUND, ma solo nella
memoria SETUP.
L’impostazione predefinita POWER
ON è diversa dall’impostazione
archiviata.
La memoria POWER ON archivia solo la posizione SOUND selezionata, non le
impostazioni individuali del menu EDIT di SOUND.
Per archiviare le impostazioni del menu EDIT, archiviare il suono di ogni zona
nella memoria SOUND.
64
66
Archiviare le impostazioni preferite del clic del metronomo/del ritmo nella
memoria SETUP.
Tuttavia, se il clic del metronomo o il ritmo sono in funzione quando si seleziona
SETUP, le impostazioni del metronomo non cambiano.
Pedale, Controller
I pedali o le rotelle non funzionano.
65
93
Pagina
Verificare che il controller non sia impostato su Off nel menu EDIT:Controllers.
49
60
Questo è il comportamento corretto. Alcuni parametri correlati alle funzioni
gamma dei tasti/velocità (OctaveShift, ZoneTranspose, KeyRangeLo/Hi,
VelocitySwitch) non vengono archiviati nella memoria SOUND, ma solo nella
memoria SETUP.
18
Il parametro Modulation Depth
Range non ha effetto.
Verificare che la funzione della rotella di modulazione non sia impostata su
‘Modulation’ nel menu EDIT. In caso contrario, il parametro Modulation Depth
Range non avrà alcun effetto.
49
L’interruttore a pedale non funziona
e si verifica un’anomalia in MP7SE.
Verificare che l’interruttore a pedale non sia collegato alla presa ‘DAMPER
(F-10H)’ o ‘EXP’. Collegare l’interruttore a pedale alla presa ‘FSW’.
18
L’interruttore a pedale non si spegne Verificare che l’interruttore a pedale sia a polarità ‘Normal Closed’. Se si utilizza
dopo il rilascio del pedale.
un tipo con polarità ‘Normal Open’, portare l’impostazione FSW Polarity nel
menu SYSTEM:Pedal/Mod. su Reverse.
Il pedale di espressione non
funziona e si verifica un’anomalia
con MP7SE.
Verificare che il tipo di connettore TRS del pedale di espressione sia impostato
correttamente, utilizzando l’interruttore EXP TYPE sul pacchetto prese
posteriore.
Le prime 18 note della tastiera
sostengono molto di più delle note
vicine anche quando il pedale del
forte non è premuto.
Questo è il comportamento corretto ed è destinato a riprodurre note non
smorzate (in genere le prime due ottave) di un pianoforte a coda acustico.
Il suono continua a sostenere anche
dopo aver rilasciato e premuto di
nuovo il pedale del forte.
Questo è il comportamento corretto e riproduce l’abilità di sostenere le note
quando si preme di nuovo rapidamente il pedale del forte di un pianoforte a
coda acustico.
Line In
108
17
Pagina
Il volume del dispositivo collegato
alle prese Line In è troppo basso/
alto (distorto).
Controllare la posizione del fader LINE IN e, se necessario, regolarla.
12
La gamma regolabile del fader LINE
IN è troppo stretta.
Regolare Input Level nel menu SYSTEM:Utility.
107
MIDI
Il registratore interno (la memoria
interna) di MP7SE non è in grado di
registrare la sezione MIDI.
Pagina
Controllare che il parametro TransmitRecorder del menu EDIT:Transit sia
impostato su On. Per impostazione predefinita, questo parametro è impostato
su Off.
57
121
Appendice
Il clic del metronomo/il ritmo non
cambia quando si seleziona SETUP.
Risoluzione problemi
MMC non è in grado di controllare il
dispositivo esterno.
Controllare che il parametro Transmit MMC del menu EDIT:MMC sia impostato
su On. Per impostazione predefinita, questo parametro è impostato su Off.
57
Controllare che l’ID del dispositivo MMC sia impostato correttamente e
corrisponda all’ID del dispositivo esterno. Se non è necessario immettere alcuna
cifra, impostare su 127 (predefinito, All).
57
Controllare il manuale dell’utente del dispositivo esterno per assicurarsi che i
messaggi MMC vengano riconosciuti.
Controllare che l’orologio MIDI del dispositivo esterno non sia impostato su
External. MP7SE non invia dati MTC (MIDI Time Code) o MIDI Clock, pertanto il
dispositivo esterno deve essere impostato per l’uso del suo orologio interno.
Il pedale del forte non viene
rilasciato quando si riproducono
dati MIDI.
Se gli eventi di disattivazione/attivazione del pedale del forte dei dati MIDI sono
estremamente brevi, è possibile che il suono del pianoforte di MP7SE venga
sostenuto continuamente. Ciò è dovuto al fatto che MP7SE riproduce l’abilità di
rilasciare e premere di nuovo rapidamente il pedale del forte di un pianoforte a
coda acustico.
Quando Receive Mode è impostato
su Section, le note MIDI ricevute
continuano ad essere riprodotte,
anche quando la sezione del suono
viene disattivata.
Questo è il comportamento corretto, in quanto i pulsanti ON/OFF della zona
servono solo per connettere/disconnettere la tastiera di MP7SE dal generatore
di toni interno.
22
110
Ciò consente l’attivazione esterna dei suoni di MP7SE, senza che vengano
riprodotti dalla tastiera dello strumento. Ad esempio, la tastiera MIDI esterna
controlla i suoni bassi nella sezione SUB, mentre la tastiera MP7SE completa
viene utilizzata per la sezione PIANO.
1. Selezionare il suono del pianoforte desiderato nella zona MAIN e i suoni bassi
nella zona SUB1.
2. Disattivare la zona SUB1 utilizzando il pulsante ON/OFF.
3. Impostare SYSTEM:MIDI Receive Mode su ‘Multi’ e Rcv.Ch3 su SUB1.
4. Impostare MIDI Transmit Channel su 3 per la tastiera MIDI esterna.
Controllare che Receive Channel sia impostato sulla zona desiderata (MAIN o
SUB1~3).
USB to HOST
Lo strumento è collegato al
computer con un cavo USB, ma
il software non risponde alla
pressione dei tasti.
Pagina
Controllare che sul computer sia installato un driver USB MIDI.
124
Controllare che nelle impostazioni del dispositivo di ingresso/uscita del software
sia stato selezionato ‘USB Audio Device’ oppure ‘KAWAI USB MIDI’.
124
USB to DEVICE
Un dispositivo di memoria USB
non viene rilevato, non può essere
salvato o non funziona quando è
collegato alla porta ‘USB to Device’.
Pagina
Controllare che il dispositivo di memoria USB sia formattato per utilizzare il file
system FAT/FAT32 e non sia impostato in modalità ‘Write Protect’.
Scollegare il dispositivo di memoria USB, spegnere e riaccendere lo strumento,
quindi ricollegare il dispositivo USB. Se il dispositivo USB non funziona ancora,
potrebbe essere danneggiato o incompatibile. Provare ad utilizzare un altro
dispositivo USB.
Appendice
Assicurarsi che il dispositivo di memoria USB non sia una unità flash wireless. Tali
dispositivi non sono compatibili con MP7SE.
Lo strumento si interrompe
brevemente quando si collega un
dispositivo di memoria USB.
122
110
Questo è il comportamento corretto quando si utilizzano dispositivi di memoria
USB a grande capacità (ad esempio, oltre 8 GB).
16
L’impostazione SOUND/SETUP
attuale non viene archiviata
correttamente se viene salvata su
un dispositivo di memoria USB.
Assicurarsi che l’impostazione SOUND/SETUP desiderata sia stata archiviata nella 64
memoria interna prima di essere salvata nel dispositivo di memoria USB.
65
101
MP3/WAV Audio, SMF
Pagina
Controllare che il volume del riproduttore audio non sia impostato su 0.
85
Controllare che il formato del file audio sia supportato e inserito nella tabella
‘Caratteristiche dei formati supportati dal riproduttore audio’.
84
Un file audio MP3/WAV archiviato
su un dispositivo di memoria USB
ha un suono strano o non viene
riprodotto correttamente.
Controllare che il formato del file audio sia supportato e inserito nella tabella
‘Caratteristiche dei formati supportati dal riproduttore audio’.
84
Un SMF (file MIDI standard) emette
strani suoni o non riproduce alcune
parti.
MP7SE carica file SMF nel registratore interno (la memoria interna) dello
strumento, che supporta solo una traccia + traccia di batteria. I dati MIDI che
richiedono varie tracce potrebbero quindi non essere riprodotti correttamente.
Nessun suono viene emesso
durante la riproduzione di un file
audio MP3/WAV archiviato su un
dispositivo di memoria USB.
La velocità di trasferimento file del dispositivo di memoria USB potrebbe essere
troppo lenta per la riproduzione del file audio. Provare ad utilizzare un diverso
dispositivo di memoria USB, assicurandosi che sia conforme agli standards
USB2.0 Hi-Speed.
100
Quando si salvano file SMF del registratore interno (la memoria interna), MP7SE
include ulteriori dati esclusivi del sistema per la selezione di suoni.
Il file SMF può quindi suonare diversamente quando viene riprodotto su
dispositivi diversi da MP7SE.
Quando si registrano files audio
MP3/WAV, il volume è troppo basso/
troppo alto (distorto).
Se si carica un file SMF che non include ulteriori informazioni di configurazione
di MP7SE nel registratore interno (la memoria interna), verrà utilizzata
l’impostazione del suono corrente. Ciò può essere verificato utilizzando il
pulsante ‘Listen’ prima di caricare il file SMF.
100
Utilizzare la funzione SMF Direct Play piuttosto che caricare il file nella memoria
interna del registratore. La funzione SMF Direct Play riproduce direttamente il
file SMF dalla memoria USB e supporta la riproduzione di 16 tracce.
79
Il pianoforte da concerto MP7SE non contiene la selezione del banco del suono
General MIDI completo. Di conseguenza, alcuni file di brani SMF potrebbero non
essere riprodotti completamente in modo preciso quando vengono riprodotti
tramite lo strumento.
79
Regolare l’impostazione ‘Audio Recorder Gain’ nel menu SYSTEM:Utility.
82
123
Appendice
I messaggi di modifica del programma non possono essere caricati nel
registratore MIDI interno di MP7SE.
USB MIDI (Connettore USB to Host)
MP7SE dispone di una connessione ‘USB to Host’, che permette di collegare lo strumento ad un computer con un cavo USB
per essere utilizzato come dispositivo MIDI. A seconda del tipo di computer e sistema operativo installati, potrebbe essere
richiesto un driver software supplementare per consentire una corretta funzionalità delle comunicazioni USB MIDI.
 Driver USB MIDI
Sistema operativo
Windows ME
Windows XP (sans SP, SP1, SP2, SP3)
Windows XP 64-bit
Windows Vista (SP1, SP2)
Windows Vista 64-bit (SP1, SP2)
Windows 7 (sans SP, SP1)
Windows 7 64-bit
Windows 8 / 8.1
Windows 8 / 8.1 64-bit
Windows 10
Windows 10 64-bit
Windows 98 SE
Windows 2000
Windows Vista (sans SP)
Driver USB MIDI
Non è richiesto alcun driver software USB MIDI supplementare.
Il driver standard Windows USB MIDI (incorporato) si installerà automaticamente quando lo
strumento verrà collegato al computer.
* Dopo l’installazione del driver, assicurarsi che i dispositivi ‘USB Audio Device’ (Windows ME/Windows XP) o ‘USBMIDI’ (Windows Vista/Windows 7/Windows 8) sia correttamente selezionato nelle applicazioni del software.
E’ richiesto driver software USB MIDI supplementare.
Scaricare il driver USB MIDI dal sito Kawai Global:
 http://www.kawai-global.com/support/downloads
* Dopo la relativa installazione, assicurarsi che il dispositivo ‘KAWAI USB MIDI’ sia correttamente selezionato nelle
applicazioni del software.
Windows Vista 64-bit (sans SP)
Non supporta USB MIDI.
Si prega aggiornare a service pack 1 o service pack 2.
Mac OS X
Non è richiesto un ulteriore driver software USB MIDI.
Il driver standard Mac OS X USB MIDI (incorporato) si installerà automaticamente quando lo
strumento verrà collegato al computer.
Mac OS 9
Non supporta USB MIDI.
Si prega usare i connettori standard MIDI IN/OUT.
 Informazioni USB MIDI
 La porta USB MIDI e le prese MIDI IN/OUT dello strumento
possono essere collegate e usate simultaneamente. Per
regolare il routing MIDI, consultare i parametri MIDI del menu
SYSTEM spiegati a pag. 110.
 In
caso di scollegamento brusco del cavo USB MIDI, o di
accensione/spegnimento dello strumento mentre si utilizza
USB MIDI il computer potrebbe diventare instabile nelle
seguenti situazioni:
 Assicurarsi che lo strumento sia spento prima di collegare il
- durante l’installazione del driver USB MIDI
- durante il processo d’inizio delle operazioni di sistema del
computer
- quando MIDI è in funzione
- quando il computer è in modalità di economizzazione
energetica.
cavo USB MIDI.
 Quando lo strumento viene collegato ad un computer tramite
porta USB MIDI, potrebbe esserci un breve ritardo sull’inizio
delle comunicazioni.
 Se con lo strumento collegato al computer via USB hub, la
Appendice
comunicazione USB MIDI diventa instabile, si prega collegare
il cavo USB MIDI direttamente ad una delle porte USB del
computer.
*
*
*
*
124
 In
caso di ulteriori problemi durante le comunicazioni USB
MIDI con lo strumento collegato, controllare attentamente
tutte le connessioni e le principali impostazioni MIDI nel
sistema operativo del computer.
‘MIDI’ è un marchio registrato della Association of Manufacturers of Electronic Instruments (AMEI).
‘Windows’ è un marchio registrato della Microsoft Corporation.
‘Macintosh’ è un marchio registrato della Apple Inc.
I nomi di altre aziende e prodotti menzionati nel presente manuale potrebbero essere marchi registrati o marchi appartenenti ai rispettivi proprietari.
Aggiornare il software
Questa pagina contiene le istruzioni per aggiornare il software di MP7SE, quando emesso da Kawai.
Leggere attentamente queste istruzioni prima di cercare di aggiornare il software.
Questo aggiornamento cancella tutte le impostazioni SOUND/SETUP create dall’utente e archiviate in memoria.
Per conservare questi dati, utilizzare la funzione AllBackup prima dell’aggiornamento.
 Controllare la versione del software
Per controllare la versione del software in uso su MP7SE, premere e
tenere premuto il pulsante STORE, quindi accendere lo strumento.
re o
ne ut
Te em
pr
La versione corrente del software (Program) apparirà sulla prima riga del
display LCD.
Se il numero della versione è maggiore o uguale alla versione aggiornata,
non è necessario effettuare alcuna operazione.
Versione del
programma
* Spegnere e riaccendere lo strumento per tornare alle operazioni normali.
Se il numero della versione è inferiore aIla versione aggiornata, seguire
le istruzioni sotto riportate.
1. Preparare il supporto di memoria USB
Estrarre il file ZIP di aggiornamento del software e copiare i file .SYS
inclusi nella cartella principale del dispositivo di memoria USB.
* Il supporto USB deve essere formattato per poter usare I files di sistema ‘FAT’ o ‘FAT32’.
2. Collegare il supporto di memoria USB
Mentre lo strumento è spento:
Collegare alla porta USB il supporto di memoria USB preparato.
3. Iniziare l’aggiornamento
Premere e tenere premuti i pulsanti 6, 7, e 8 nella fila centrale della
sezione SOUND/SETUP, quindi accendere lo strumento.
re o
ne ut
Te em
pr
re o
ne ut
Te em
pr
* Non rimuovere il supporto di memoria USB mentre l’aggiornamento del software è
in corso.
re o
ne ut
Te em
pr
Il processo di aggiornamento inizierà automaticamente dopo pochi
secondi, e i messaggi relativi allo stato appariranno sul display LCD.
4. Terminare l’aggiornamento, scollegare il supporto di memoria USB
Scollegare il supporto di memoria USB, quindi premere e tenere premuto
l’interruttore POWER per spegnere lo strumento. Alla riaccensione dello
strumento, il software aggiornato verrà automaticamente usato.
* Se l’aggiornamento non avesse avuto successo, ripetere le operazioni dal punto 1.
125
Appendice
Dopo circa 60-90 secondi (a seconda del numero di file di aggiornamento),
sul display LCD apparirà un messaggio con l’informazione che
l’aggiornamento è terminato con successo.
Elenco dei suoni
1
2
3
4
5
6
7
8
1
2
3
4
5
6
Appendice
7
8
126
PIANO
E.PIANO
DRAWBAR
ORGAN
A
SK Concert Grand
Classic EP
T.Wheel 1-A
Church Organ
B
SK Studio Grand
Classic EP 2
T.Wheel 1-B
Full Pipes
C
SK Mellow Grand
Classic EP 3
T.Wheel 1-C
Full Ensemble
D
Standard Grand
Classic EP 4
T.Wheel 1-D
Church Organ 2
A
EX Concert Grand
Modern EP
T.Wheel 2-A
PrincipleChoir
B
EX Studio Grand
Modern EP 2
T.Wheel 2-B
Small Ensemble
C
EX Mellow Grand
Modern EP 3
T.Wheel 2-C
Small Ens. 2
D
EX Jazz Grand
Modern EP 4
T.Wheel 2-D
Baroque
A
SK-5 Grand
60’s EP
T.Wheel 3-A
Chiffy Tibia
B
SK-5 StudioGrand
60’s EP 2
T.Wheel 3-B
8’&4’Principle
C
SK-5 MellowGrand
Electric Grand
T.Wheel 3-C
Stopped Pipe
D
Studio Grand
Electric GP 2
T.Wheel 3-D
Principle Pipe
A
Upright Piano
Dolce EP
Blues Organ
8’ Celeste
B
Bright Upright
Legend EP
Drawbar Organ
Diapason
C
Old Upright
Phase EP
Drawbar Organ2
Voice Celeste
D
Honky Tonk
Classic EP 5
Gospel Organ
Baroque Mix
A
PopPiano
Crystal EP
Ballad Organ
Reeds
B
Bright Pop Piano
New Age EP
Soft Solo
8’ Reed
C
Pop Piano 2
New Age EP2
Odd Man
Reed Pipes
D
Pop Piano 3
New Age EP3
Be Nice
Posaune
A
Modern Piano
Clavinet
Jazz Organ
Theater Organ
B
Mono SK-EX Grand
Synth Clavinet
Drawbar Organ3
Theater Organ2
C
Mono EX Grand
Clavi & Marim
Perc. Organ
Theater Organ3
D
GM Piano
Clavi Phaser
Perc. Organ 2
Theater Tibia
A
Rock Piano
Vibraphone
Drawbar Organ4
Elec. Organ
B
Piano Oct.
Celesta
Full Organ
Elec. Organ 2
C
Piano & EP
Music Box
Jazzer
60’s Organ
D
New Age Piano
Toy Piano
Jazz Organ 2
Pump Organ
A
Harpsichord
Marimba
Rock Organ 2
Fr. Accordion
B
Harpsichord2
Xylophone
Rock Organ
TangoAccordion
C
Harpsi. Octave
Steel Drums
Drawbar Organ5
Harmonica
D
Harpsi & Clavi
Bells
Screamin’
Kenban Harmo.
STRINGS / VOCAL
BRASS / WIND
PAD / SYNTH
BASS / GUITAR
A
String Pad
Exp Brass
Pad 1
Acc. Bass
B
Warm Strings
Exp Saxes
Pad 2
Acc. Bass&Ride
C
Warm Strings 2
Tp&Bone&Tenor
Pad 3
Electric Bass
D
Synth Strings
Flugel & Tenor
Saw Pad
Electric Bass2
A
Beautiful Str.
Brass Section
Pad 4
Finger Bass
B
String Ens.
Synth Brass
Bowed Pad
FingerSlapBass
C
String Ens. 2
Synth Brass 2
NoisyPad
Pick Bass
D
Full Orchestra
Jump Brass
Sweep Pad
Fretless Bass
A
Small Str. Ens
Exp Trumpet
Saw Lead LP24
Synth Bass
B
Quartet
PlungerTrumpet
Saw Lead LP12
Synth Bass 2
C
Str. Bass Ens.
Trumpet Shake
Saw Lead HP
Rubber Bass
D
Str. Sustain
Harmon Mute Tp
Saw Lead BP
Warm SynthBass
A
Pizzicato
Exp Trombone
Square Lead LP24
Exp. Nylon Gtr
B
TremoloStrings
Lead Trombone
Square Lead LP12
Pick Nylon Gtr
C
Str. Sforzando
PlungerTrombon
Square Lead HP
Exp Guitar
D
Orchestra Hit
ClosedMuteBone
Square Lead BP
Exp Guitar 2
A
Passionate Vln
Exp Alto
Pulse Lead LP24
Rhythm Guitar
B
Classic Violin
Lead Alto
Pulse Lead LP12
Overdrive
C
Passionate Vc
Soft Alto
Pulse Lead HP
Distortion
D
Classic Cello
Lead Soprano
Pulse Lead BP
Muted Electric
A
Choir
Exp Tenor
Polysynth
Pedal Steel
B
Breathy Choir
Ballad Tenor
PolysynthOct
HawaiianGuitar
C
Pop Aahs
Growl Tenor
SqrPoly
Jazz Guitar
D
Slow Choir
Baritone Sax
Warm Lead
Jazz Guitar 2
A
Jazz Ensemble
Exp Flute
Oct Saw
Banjo
B
Female Scat
Ballad Flute
Oct Pulse
Mandolin
C
Pop Ensemble
Flute Overblow
Saw HPF
Sitar
D
Contemp Ens.
Flute Flutter
Sqr QTc
Harp
A
Itopia
Oboe
Noise UpDown
Ambience Set
B
Halo Pad
Bassoon
Noise Open
Plutinum Set
C
Halo Pad 2
Jazz Clarinet
Resonance Voice
Room Set
D
Synth Vocals
Pan Flute
Resonance Rise
Analog Set
Elenco modelli ritmi
16 Swing
16 Ballad
Triplet
1
Funk Shuffle 1
40
Ballad 1
76
Triplet Rock 1
2
Funk Shuffle 2
41
Ballad 2
77
Triplet Rock 2
3
Hip Hop 1
42
Ballad 3
78
Bembe
4
Hip Hop 2
43
Ballad 4
79
Rock Shuffle 1
5
Hip Hop 3
44
Ballad 5
80
Rock Shuffle 2
6
Hip Hop 4
45
Light Ride 2
81
Boogie
7
16 Shuffle 1
46
Electro Pop 1
82
Triplet 1
8
16 Shuffle 2
47
Electro Pop 2
83
Triplet 2
9
16 Shuffle 3
48
16 Shuffle 4
84
Reggae
85
Gospel Ballad
86
Waltz
16 Funk
8 Ballad
10
Funky Beat 1
49
Slow Jam
11
Funky Beat 2
50
50’s Triplet
Jazz
12
Funky Beat 3
51
R&B Triplet
87
H.H. Swing
13
Funk 1
88
Ride Swing
14
Funk 2
8 Straight
89
Fast 4 Beat
15
Funk 3
52
8 Beat 1
90
Afro Cuban
53
8 Beat 2
91
Jazz Waltz 1
16 Straight
54
Smooth Beat
92
Jazz Waltz 2
16
Jazz Funk
55
Pop 1
93
5/4 Swing
17
16 Beat 1
56
Pop 2
18
16 Beat 2
57
Ride Beat 1
19
16 Beat 3
58
Ride Beat 2
94
H.H. Bossa
20
16 Beat 4
59
Ride Beat 3
95
Ride Bossa
21
Ride Beat 4
60
Slip Beat
96
Beguine
22
Rim Beat
97
Mambo
23
Roll Beat
8 Rock
98
Cha Cha
24
Light Ride 1
61
Jazz Rock
99
Tango
25
Dixie Rock
62
8 Beat 3
63
Rock Beat 1
16 Latin
64
Rock Beat 2
26
Surdo Samba
65
Rock Beat 3
27
Latin Groove
66
Rock Beat 4
28
Light Samba
67
Blues/Rock
29
Songo
68
Heavy Beat
30
Samba
69
Hard Rock
31
Merenge
70
Surf Rock
71
R&B
8 Latin
100
Habanera
32
Funky Beat 4
8 Swing
33
16 Beat 5
72
Motown 1
34
Disco 1
73
Fast Shuffle
35
Disco 2
74
Motown 2
36
Techno 1
75
Country 2 Beat
37
Techno 2
38
Techno 3
39
Heavy Techno
127
Appendice
16 Dance
EFX Categorie, Tipi, & Parametri
1. Chorus
Variation
SUB
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Stereo
DryWet
Speed
Depth
PreDly
Phase
LowEQ
HighEQ
-
-
-
Classic
Spread
Inten.
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
-
-
2-Band
DryWet
Balanc
LwrSpd
Lower
UprSpd
UprDpt
PreDly
SplitF
-
-
3-Phase
DryWet
Speed
Depth
PreDly
-
-
-
-
-
-
Wide
DryWet
Speed
Depth
PreDly
-
-
-
-
-
-
Envelope
Depth
Speed
Sens.
PreDly
Phase
-
-
-
-
-
Triangle

DryWet
Speed
Depth
PreDly
Phase
-
-
-
-
-
Sine

DryWet
Speed
Depth
PreDly
-
-
-
-
-
-
2. Flanger
Variation
SUB
Stereo
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
DryWet
Speed
Depth
F.Back
PreDly
Phase
LowEQ
HighEQ
-
-
2-Band
DryWet
Balanc
LwrSpd
Lower
UprSpd
UprDpt
F.Back
PreDly
SplitF
-
Touch
DryWet
Sens.
F.Back
PreDly
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
Sine

DryWet
Speed
Depth
F.Back
PreDly
-
-
-
-
-
Triangle

DryWet
Speed
Depth
F.Back
PreDly
Phase
-
-
-
-
3. Phaser
Variation
SUB
Warm
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
DryWet
Speed
Depth
Reso.
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
Classic
DryWet
Speed
Depth
Reso.
Manual
LowEQ
HighEQ
-
-
-
8-Stage
DryWet
Speed
Depth
Reso.
Manual
-
-
-
-
-
2-Band
DryWet
Balanc
LwrSpd
Lower
LwrMnu
UprSpd
UprDpt
UprMnu
SplitF
-
Touch
DryWet
Sens.
Reso.
Manual
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
DryWet
Speed
Depth
Manual
Phase
-
-
-
-
-
St.2-Stage

4. Wah
Variation
SUB
ClasicTch
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
DryWet
Sens.
Reso.
Manual
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
ClassicLfo
DryWet
Speed
Depth
Reso.
Manual
LowEQ
HighEQ
-
-
-
ClassicPdl
DryWet
Sens.
Reso.
Manual
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
LpfTch

DryWet
Sens.
Manual
-
-
-
-
-
-
-
LpfLfo

DryWet
Speed
Depth
Manual
-
-
-
-
-
-
LpfPdl

DryWet
Sens.
Manual
-
-
-
-
-
-
-
5. Tremolo
Variation
SUB
Appendice
Classic
128
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Depth
Speed
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
-
-
2-Band
Depth
Balanc
LwrSpd
UprSpd
SplitF
-
-
-
-
-
VibratoTrm
Depth
Speed
Vib.
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
-
Sine

Depth
Speed
-
-
-
-
-
-
-
-
Square

Depth
Speed
-
-
-
-
-
-
-
-
Saw

Depth
Speed
-
-
-
-
-
-
-
-
6. Auto Pan
Variation
SUB
Classic
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Depth
Speed
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
-
-
2-Band
Depth
Balanc
LwrSpd
UprSpd
SplitF
-
-
-
-
-
Envelope
Depth
Speed
Sens.
-
-
-
-
-
-
-
Depth
Speed
-
-
-
-
-
-
-
-
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Standard

7. Delay / Reverb
Variation
SUB
Parameter 1
Standard
DryWet
Time
F.Back
H.Damp
-
-
-
-
-
-
PingPong
DryWet
Time
F.Back
H.Damp
-
-
-
-
-
-
LCR
DryWet
Time
F.Back
H.Damp
-
-
-
-
-
-
3-Tap
DryWet
C.Time
C.Gain
F.Back
H.Damp
L.Time
L.Gain
R.Time
RightG
-
Classic

DryWet
Time
F.Back
-
-
-
-
-
-
Short

DryWet
Time
F.Back
-
-
-
-
-
-
-
Ambience
DryWet
Size
H.Damp
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
-
EarlyRef
DryWet
Size
PreDly
LPF
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
8. Pitch Shift
Variation
SUB
Detune
FeedBack
Standard

Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
DryWet
Fine
-
-
-
-
-
-
-
-
DryWet
Fine
Coarse
Delay
F.Back
H.Damp
-
-
-
-
DryWet
Fine
Coarse
-
-
-
-
-
-
-
9. Compressor
Variation
SUB
2-Band
Standard

Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Gain
Balanc
LRatio
LThrsh
LwrAtk
Releas
URatio
UThrsh
UprAtk
SplitF
Gain
Ratio
Trshld
Attack
Releas
-
-
-
-
-
10. Overdrive
Variation
SUB
Stereo
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
DryWet
Drive
Gain
LowEQ
HighEQ
-
-
-
-
-
Classic

DryWet
Drive
Gain
-
-
-
-
-
-
-
Distortion

DryWet
Drive
Gain
-
-
-
-
-
-
-
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Variation
SUB
4-BandEQ
Gain
Low
Mid1
Mid1Q
Mid1F
High
Mid2
Mid2Q
Mid2F
-
7-BandEQ
Gain
100Hz
200Hz
400Hz
800Hz
1.6kHz
3.2kHz
6.4kHz
-
-
Standard

Gain
Low
Mid
High
Mid F
-
-
-
-
Enhancer

DryWet
Depth
-
-
-
-
-
-
-
-
DryWet
Freq.
Sens.
Gain
LpfHpf
-
-
-
-
-
10-PoleFlt
129
Appendice
11. EQ / Filter
EFX Categorie, Tipi, & Parametri
12. Rotary
Variation
SUB
Classic
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Slow/Fast
LwrFastSpd
LwrSlowSpd
LwrAcc.Spd
Rot:Spread
UprFastSpd
UprSlowSpd
UprAcc.Spd
-
-
Warm
Slow/Fast
LwrFastSpd
LwrSlowSpd
LwrAcc.Spd
Rot:Spread
UprFastSpd
UprSlowSpd
UprAcc.Spd
-
-
Dirty
Slow/Fast
Rot:Depth
Rot:AccSpd
Rot:Spread
FastSpeed
SlowSpeed
Rot:LowEQ
Rot:HighEQ
Rot:Drive
Rot:Gain
+Vib/Cho
Single

Slow/Fast
Rot:Depth
FastSpeed
SlowSpeed
Rot:AccSpd
Rot:Spread
Rot:VibCho
Rot:Mode
-
-
Slow/Fast
Rot:Depth
FastSpeed
SlowSpeed
Rot:AccSpd
Rot:Spread
-
-
-
-
13. Groove
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
S/H Flg
Variation
Grv:DryWet
Grv:Speed
Grv:Depth
Grv:F.Back
Grv:Manual
Grv:Attack
Grv:PanDpt
-
-
-
S/H Pha
Grv:DryWet
Grv:Speed
Grv:Depth
Grv:F.Back
Grv:Manual
Grv:Attack
Grv:PanDpt
-
-
-
SUB
S/H Wah
S/H Pan

Grv:DryWet
Grv:Speed
Grv:Depth
Grv:F.Back
Grv:Manual
Grv:Attack
Grv:PanDpt
-
-
-
Grv:DryWet
Grv:Speed
Grv:Pan
Grv:Attack
-
-
-
-
-
-
14. Misc
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
RingMod
Variation
Mod:DryWet
Mod:Freq.
Mod:LowEQ
Mod:HighEQ
-
-
-
-
-
-
Lo-Fi
Mod:DryWet
Mod:ModSpd
Mod:ModDpt
Mod:S.Rate
Mod:Reso.
Mod:Filter
-
-
-
-
SUB
15. Chorus+
Variation
Parameter 1
main zone only
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Flanger
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
Phaser
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Wah
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
-
-
Tremolo
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
AutoPan
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
Delay
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
Appendice
16. Phaser+
130
Parameter 10
main zone only
Variation
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Chorus
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Flanger
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
Wah
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
-
-
Tremolo
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
AutoPan
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
Delay
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
17. Wah+
main zone only
Variation
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Chorus
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
-
-
Flanger
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
-
-
Phaser
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
-
-
Tremolo
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
-
-
AutoPan
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
-
-
Delay
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
-
-
18. EQ+
main zone only
Variation
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Chorus
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :Mid F
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Flanger
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :Mid F
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
Phaser
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :Mid F
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Wah
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :Mid F
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
-
-
Tremolo
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :Mid F
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
AutoPan
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :Mid F
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
Delay
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :Mid F
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
Compressor
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :Mid F
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
19. Enhancer+
main zone only
Variation
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Chorus
Enh:DryWet
Enh:Depth
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
-
-
-
Flanger
Enh:DryWet
Enh:Depth
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
-
-
-
Phaser
Enh:DryWet
Enh:Depth
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
-
-
-
Wah
Enh:DryWet
Enh:Depth
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
-
-
-
-
-
Tremolo
Enh:DryWet
Enh:Depth
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
-
-
-
AutoPan
Enh:DryWet
Enh:Depth
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
-
-
-
Delay
Enh:DryWet
Enh:Depth
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
-
-
-
Compressor
Enh:DryWet
Enh:Depth
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
-
-
-
20. Pitch Shift+
Variation
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Flanger
Psh:DryWet
Psh:Fine
Psh:Coarse
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
-
-
Phaser
Psh:DryWet
Psh:Fine
Psh:Coarse
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
-
-
Wah
Psh:DryWet
Psh:Fine
Psh:Coarse
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
-
-
-
-
Tremolo
Psh:DryWet
Psh:Fine
Psh:Coarse
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
-
-
AutoPan
Psh:DryWet
Psh:Fine
Psh:Coarse
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
-
-
Delay
Psh:DryWet
Psh:Fine
Psh:Coarse
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
-
-
131
Appendice
main zone only
EFX Categorie, Tipi, & Parametri
21. Compressor+
main zone only
Variation
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Chorus
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Flanger
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
Phaser
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Wah
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
-
-
Tremolo
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
AutoPan
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
Delay
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
OverDrive
Cmp:Gain
Cmp:Ratio
Cmp:Thresh
Cmp:Attack
Cmp:Releas
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
-
-
22. Overdrive+
Variation
Parameter 1
main zone only
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Chorus
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
-
-
Flanger
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
-
-
Phaser
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
-
-
Wah
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
-
-
-
-
Tremolo
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
-
-
AutoPan
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
-
-
Delay
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
-
-
EQ
Ovd:DryWet
Ovd:Drive
Ovd:Gain
EQ :Gain
EQ :Low
EQ :Mid
EQ :High
EQ :MidFrq
-
-
Appendice
23. Parallel
132
Parameter 10
main zone only
Variation
Parameter 1
Parameter 2
Parameter 3
Parameter 4
Parameter 5
Parameter 6
Parameter 7
Parameter 8
Parameter 9
Parameter 10
Cho ll Flg
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Flg:DryWet
Flg:Speed
Flg:Depth
Flg:F.Back
Flg:PreDly
Cho ll Pha
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Pha:DryWet
Pha:Speed
Pha:Depth
Pha:Manual
Pha:Phase
Cho ll Wah
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Wah:DryWet
Wah:Sens.
Wah:Manual
-
-
Cho ll Trm
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Trm:Depth
Trm:Speed
-
-
-
Cho ll Pan
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Pan:Depth
Pan:Speed
-
-
-
Cho ll Dly
Cho:DryWet
Cho:Speed
Cho:Depth
Cho:PreDly
Cho:Phase
Dly:DryWet
Dly:Time
Dly:F.Back
-
-
Caratteristiche
 Pianoforte da palco Kawai MP7SE
Sorgente suono
Suoni interni
Polifonia
88 tasti pesati con copertura tasti Ivory Touch
Meccanica Responsive Hammer III (RH III) con Let-Off, Triple Sensor e Counterweights
Harmonic Imaging™ XL (HI-XL), campionatura di pianoforte su ogni singolo tasto
256 suoni
(8 categorie)
PIANO x 32, E.PIANO x 32, DRAWBAR x 32, ORGAN x 32, STRINGS/VOCAL x 32,
BRASS/WIND x32, PAD/SYNTH x 32, BASS/GUITAR x 32
max. 256 note
Zone
Tipi:
Modos:
Riverbero
Tipi:
Parametri:
Effetti
Tipi:
Parametri:
Moduli:
Simulatore Amp
Tipi:
solo zona main
Parametri:
Tonewheel Organ
Drawbars:
solo zona main
Percussion:
Virtual Technician
Curva di Tocco:
Parametri:
Temperamenti &
Accordatura:
EQ
MAIN, SUB1, SUB2, SUB3
INT, EXT, BOTH
6 tipi (Room, Lounge, Small Hall, Concert Hall, Live Hall, Cathedral)
PreDelay, Reverb Time, Reverb Depth
129 tipi (Zona MAIN), 22 tipi (Zone SUB)
Sino a 10 parametri a seconda del tipo di effetto
Zona MAIN: EFX1, EFX2 Zone SUB: EFX
5 tipi (S. Case, M. Stack, J. Combo, F. Bass, L. Cabi)
Drive, Level, Amp EQ Lo, Amp EQ Mid, Amp EQ Hi, Mid Frequency,
Mic Type, Mic Position, Ambience
16’, 5 1/3’, 8’, 4’, 2 2/3’, 2’, 1 3/5’, 1 1/3’, 1’ (regolabile in tempo reale con i faders/potenziometri di pannello e MIDI)
Off/On, Normal/Soft, Slow/Fast, 2nd/3rd
6 tipi (Light+, Light, Normal, Heavy, Heavy+, Off ), User1~5
piano:
Voicing, String Resonance, Undamped Resonance, Damper Resonance, Key-off Effect,
Damper Noise, Hammer Delay, Fall-back Noise, Topboard, Stereo Width
e.piano/harpsi/bass: Key-off Noise, Key-off Delay
drawbar: Key Click Level, Wheel Noise Level
7 tipi (Equal, Pure Major/Minor, Pythagorean, Meantone, Werkmeister, Kirnberger), User1~2
Fine Tune, Stretch Tuning, Key of Temperament
Equalizzatore 4-bande (Low Gain, Mid1 Gain, Mid1 Q, Mid1 Freq., Mid2 Gain, Mid2 Q, Mid2 Freq., High Gain)
Registratore
Interno:
10 brani – capacità di memoria circa 90.000 note
Transpose song, Convert song to Audio, Load SMF, Save SMF
Audio:
Play MP3/WAV, Save MP3/WAV, Overdub, Recorder Gain
Metronomo
Tempi:
1/4, 2/4, 3/4, 4/4, 5/4, 3/8, 6/8, 7/8, 9/8, 12/8
Memoria interna
SOUND:
256 memorie (8 x 8 x 4)
SETUP:
256 memorie (8 x 8 x 4)
Ritmi:
POWERON:
Funzioni USB
Caricare/Salvare:
Altro:
Menu EDIT
Menu SYSTEM
Display
Controlli di pannello
64 parametri (Channel/Program, SETUP, Transmit, MMC, Key Setup, Controllers, Knob Assign)
52 parametri e funzioni (Utility, Pedal, MIDI, Offset, User Edit, Reset)
LCD 128 x 64 pixel retroilluminato
Pitch Bend, Modulation, SW1, SW2, Volume, Line In, Zone Mixer, Control Knobs A~D (assegnabili), MMC
Output:
MIDI & USB:
Corrente:
Accessori inclusi
Delete, Rename, Format
116 parametri (Reverb, EFX/AMP, Sound, Tuning, Key Setup, Controllers, Knob Assign, Virtual Tech.)
Controllo pedale:
Peso
One Sound, One Setup, SMF, All Sound, All Setup, All Backup
Modalità INT:
Input:
Dimensioni
1 memoria
Modalità EXT:
Prese
Consumo energetico
100 patterns batteria
1/4” LINE OUT (L/MONO, R), cuffie
1/4” LINE IN (L/MONO, R)
MIDI IN, MIDI OUT, MIDI THRU, USB to Host, USB to Device
DAMPER (for F-10H), DAMPER/SOSTENUTO/SOFT (for GFP-3), FSW, EXP with EXP TYPE switch
AC IN
20 W
1362 (W) x 339 (D) x 172 (H) mm / 53 5/8” (W) x 13 1/3” (D) x 6 3/4” (H)
22,5 kg / 49,6 lbs.
Unità pedale F-10H (con funzione di mezzo pedale), Leggio, Cavo elettrico, Manuale utente
Le caratteristiche possono variare senza preavviso.
133
Appendice
Tastiera
Implementazione MIDI
 Contenuti
1. Recognised data
1.1 Channel Voice Message
Versione 1,0 (Giugno 2017)
4. SOUND/SETUP Program/Bank
4.1 SETUP Program Number Table
1.2 Channel Mode Message
1.3 System Realtime Message
5. Program Change Number List
6. Control Change Number (CC#) Table
2. Transmitted data
2.1 Channel Voice Message
2.2 Channel Mode Message
2.3 System Realtime Message
3. Exclusive data
3.1 MMC Commands
3.2 Parameter Send
3.3 Setup Parameters: Global Section
3.4 Setup Parameters: EDIT Menu
3.5 Setup Parameters: SYSTEM Menu
Appendice
3.6 Assignable Knob Parameters
134
MIDI Implementation Chart
1 Recognised Data
1.1 Channel Voice Message
Note off
Status
8nH
9nH
2nd Byte
kkH
kkH
n=MIDI channel number
kk=Note Number vv=Velocity 3rd Byte
vvH
00H
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
Note on
Status
9nH
2nd Byte
kkH
n=MIDI channel number
kk=Note Number vv=Velocity 3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
Control Change Bank Select (MSB)
Status
BnH
BnH
2nd Byte
00H
20H
n=MIDI channel number
mm = Bank Number MSB
ll = BankNumber LSB
3rd Byte
mmH
llH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H-7fH (0 ~ 127)
:00H-7fH (0 ~ 127)
Modulation
Status
BnH
2nd Byte
01H
n=MIDI channel number
vv = Modulation depth
3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127) Default = 00H
Data Entry
Status
BnH
BnH
2nd Byte
06H
26H
n=MIDI channel number
mm,ll=Value indicated in RPN/NRPN
*see RPN/NRPN chapter
3rd Byte
mmH
llH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
Volume
Status
BnH
2nd Byte
07H
n=MIDI channel number
vv=Volume 3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127) Default = 7fH
Panpot
2nd Byte
0aH
n=MIDI channel number
vv=Panpot 3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 - ch.16)
:00H - 40H - 7fH(left ~centre~right)
Default = 40H(centre)
135
Appendice
Status
BnH
Implementazione MIDI
1.1 Channel Voice Message (cont.)
Expression
Status
2nd Byte
BnH
0bH
n=MIDI channel number
vv=Expression 3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 - ch.16)
:00H - 7fH(0 - 127) Default = 7fH
Damper Pedal
Status
BnH
2nd Byte
40H
n=MIDI channel number
vv=Control Value 0 - 63=OFF, 64 - 127=ON
3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127) Default = 00H
Sostenuto Pedal
Status
BnH
2nd Byte
42H
n=MIDI channel number
vv=Control Value 0 - 63 =OFF, 64 - 127=ON
3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127) Default = 00H
Soft Pedal
Status
BnH
2nd Byte
43H
n=MIDI channel number
vv=Control Value 0 - 63 =OFF, 64 - 127=ON
3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127) Default = 00H
Sound controllers #1-9
Status
BnH
BnH
BnH
BnH
BnH
BnH
BnH
BnH
BnH
2nd Byte
46H
47H
48H
49H
4aH
4bH
4cH
4dH
4eH
n=MIDI channel number
vv=Control Value 3rd Byte
vvH
vvH
vvH
vvH
vvH
vvH
vvH
vvH
vvH
Sustain Level
Resonance
Release time
Attack time
Cutoff
Decay time
Vibrato Rate
Vibrato Depth
Vibrato Delay
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(-64 ~ 0 ~ +63)
Effect Control
Status
BnH
2nd Byte
5bH
Appendice
n=MIDI channel number
vv = Control Value 136
3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
Reverb depth
Default = 40H
1.1 Channel Voice Message (cont.)
RPN MSB/LSB
Status
2nd Byte
3rd Byte
BnH
63H
mmH
BnH
62H
llH
n=MIDI channel number
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
mm=MSB of the NRPN parameter number
ll=LSB of the NRPN parameter number
NRPN numbers implemented in MP7SE are as follows
NRPN # Data
MSB LSB
MSB Function & Range
01H 08H mmH Vibrato Rate mm :00H - 7FH(-64 ~ 0 ~ +63)
Default = 40H
01H 09H mmH Vibrato Depth mm :00H - 7FH(-64 ~ 0 ~ +63)
Default = 40H
01H 0aH mmH Vibrato Delay mm :00H - 7FH(-64 ~ 0 ~ +63)
Default = 40H
01H 20H mmH Cutoff mm :00H - 7FH(-64 ~ 0 ~ +63)
Default = 40H
01H 21H mmH Resonance mm :00H - 7FH(-64 ~ 0 ~ +63)
Default = 40H
01H 63H mmH Attack time mm :00H - 7FH(-64 ~ 0 ~ +63)
Default = 40H
01H 64H mmH Decay time mm :00H - 7FH(-64 ~ 0 ~ +63)
Default = 40H
01H 66H mmH Release time mm :00H - 7FH(-64 ~ 0 ~ +63)
Default = 40H
* Ignoring the LSB of data Entry
* It is not affected in case of modifying cutoff if tone does not use the DCF.
RPN MSB/LSB
Status
2nd Byte
BnH
65H
BnH
64H
n=MIDI channel number
3rd Byte
mmH
llH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
mm=MSB of the RPN parameter number
ll=LSB of the RPN parameter number
RPN number implemented in MP7SE are the followings
RPN # Data
MSB LSB
MSB
LSB
Function & Range
00H 00H mmH llH
Pitch bend sensitivity
mm :00H-0cH (0~12 [half tone]),ll:00H Default = 02H
00H 01H mmH llH
Master fine tuning
mm,ll :20 00H - 40 00H - 60 00H (-8192x50/8192 ~ 0 ~ +8192x50/8192 [cents])
00H 05H mmH llH
Modulation Depth Range
Default = 00H/40H (+/-50 cents)
mm,ll :00 00H - 06 00H (0~600[cents])
7fH 7fH
--RPN NULL
Program Change
Status
CnH
2nd Byte
ppH
n=MIDI channel number
pp=Program number
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~- 127) Default = 00H
Pitch Bend Change
2nd Byte
llH
n=MIDI channel number
mm,ll=Pitch bend value
3rd Byte
mmH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00 00-7f 7fH(-8192~0~+8192)
Default = 40 00H
137
Appendice
Status
EnH
Implementazione MIDI
1.2 Channel Mode Message
All Sound OFF
Status
BnH
2nd Byte
78H
n=MIDI channel number
3rd Byte
00H
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
Reset All Controller
Status
BnH
2nd Byte
79H
n=MIDI channel number
3rd Byte
00H
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
All Note Off
Status
BnH
2nd Byte
7bH
n=MIDI channel number
1.3 System Realtime Message
Status
Appendice
FEH
138
Active sensing
3rd Byte
00H
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
2 Transmitted Data
2.1 Channel Voice Message
Note off
Status
8nH
2nd Byte
kkH
n=MIDI channel number
kk=Note Number vv=Velocity 3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
Note on
Status
9nH
2nd Byte
kkH
n=MIDI channel number
kk=Note Number vv=Velocity 3rd Byte
vvH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
:00H - 7fH(0 ~ 127)
Control Change
Status
BnH
2nd Byte
ccH
3rd Byte
vvH
* Sending by Assignable Control Knobs
Program Change
Status
CnH
2nd Byte
ppH
n=MIDI channel number
pp=Program number
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00H - 7fH(0 ~- 127) Default = 00H
After Touch
Status
DnH
2nd Byte
ppH
n=MIDI channel number
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
pp=Value
*Sending only when Controller or Knob=AfterTouch
Pitch Bend Change
2nd Byte
llH
n=MIDI channel number
mm,ll=Pitch bend value
3rd Byte
mmH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:00 00-7f 7fH(-8192~0~+8192)
Default = 40 00H
139
Appendice
Status
EnH
Implementazione MIDI
2.2 Channel Mode Message
Reset All Controller
Status
BnH
2nd Byte
79H
n = MIDI channel number
*Sending by [PANIC] function
3rd Byte
00H
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
All Note Off
Status
BnH
2nd Byte
7bH
n = MIDI channel number
*Sending by [PANIC] function
3rd Byte
00H
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
MONO
Status
BnH
2nd Byte
7eH
n=MIDI channel number
mm=mono number 3rd Byte
mmH
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
:01H(M=1)
POLY
Status
2nd Byte
BnH
7fH
n=MIDI channel number
3rd Byte
00H
:0H-fH(ch.1 ~ ch.16)
2.3 System Realtime Message
Status
FAH
FBH
FCH
Start
Continue
Stop
Appendice
*Sending by [RECORDER CONTROL] buttons
140
3 Exclusive Data
3.1 MMC Commands
No.
Description
Value
Notes
1
Exclusive
F0H
01
STOP
2
Universal Real Time
7FH
02
PLAY
09
PAUSE
3
Device ID
0-7FH
03
DEFERRED PLAY
0A
EJECT
4
MMC command
06H
04
FAST FORWARD
0B
CHASE
5
Command Number
01-0DH
05
REWIND
0C
COMMAND ERROR RESET
6
EOX
F7H
06
RECORD STROBE
0D
MMC RESET
07
RECORD EXIT
* see table right
* Sending by [RECORDER CONTROL] buttons
* Transmit only
MMC Commands
08
RECORD PAUSE
3.2 Parameter Send
No.
Description
Value
Notes
1
Exclusive
F0H
2
KAWAI ID
40H
3
Channel no.
0-0FH,7FH
System Channel = 0-FH, Global = 7FH
4
Function no.
10H
Parameter Send
5
Group no.
00H
MI Group ID
6
Machine no.
13H
Machine ID
7
data1
50-5FH
Command ID
8
data2
0-7FH
Sub Command ID
9
data3
0-7FH
Part number (System = 7FH)
10
data4~
0-7FH
data max 18byte
EOX
F7H
Part number :
*pp=00~07
00H
INT1 (MAIN)
01H
INT2 (SUB1)
02H
INT3 (SUB3)
03H
INT4 (SUB3)
04H
EXT1 (MAIN)
05H
EXT2 (SUB1)
06H
EXT3 (SUB2)
07H
EXT4 (SUB3)
08H
-reserved-
09H
INT-COMMON
0AH
EXT-COMMON
7FH
SYSTEM/COMMON
141
Appendice
MP7SE
Implementazione MIDI
3.3 Setup Parameters: Global Section
Category
Parameter
SETUP
Appendice
GLOBAL
142
Com.
Sub.
Part
Byte
Value (HEX)
Setup Mode On/Off
51
04
7F
1
00, 01 (Off, On)
SETUP Bank/Variation
51
05
7F
2
Bank=00~3F (1-1~8-8) /Vari.=00~03 (A~D)
Global EQ Switch
51
10
7F
1
00, 01 (Off, On)
Global EQ Low Gain
51
11
7F
1
36~40~4A (-10 ~ +0 ~ +10dB)
Global EQ High Gain
51
12
7F
1
36~40~4A (-10 ~ +0 ~ +10dB)
Global EQ Mid1 Gain
51
13
7F
1
36~40~4A (-10 ~ +0 ~ +10dB)
Global EQ Mid2 Gain
51
14
7F
1
36~40~4A (-10 ~ +0 ~ +10dB)
Global EQ Mid1 Q
51
17
7F
1
00~06 (0.5~4.0)
Global EQ Mid2 Q
51
18
7F
1
00~06 (0.5~4.0)
Global EQ Mid1 Frequency
51
15
7F
1
00~7F (200~3150Hz)
Global EQ Mid2 Frequency
51
16
7F
1
00~7F (200~3150Hz)
Transpose Switch
53
01
7F
1
00, 01 (Off, On)
Transpose Value
53
02
7F
1
28~40~58 (-24~0~+24)
LocalOff
58
01
7F
1
00, 01 (LocalOff, LocalOn)
Metornome Mode
56
0A
7F
1
00, 01 (Click, Rhythm)
Metronome Beat
56
02
7F
2
01~16 (Beat) /01, 02, 03, 04 (Measure: 1/2, 1/4, 1/8, 1/16)
Metornome Volume
56
03
7F
1
00~7F (0~127)
Metronome Tempo
56
01
7F
2
TempoMSB/TempoLSB=00/1E~02/2C (30~300)
Rhythm Category
56
09
7F
1
Rhythm Pattern=00~63(1~100)
Rhythm Variation
56
09
7F
1
Rhythm Pattern=00~63(1~100)
3.4 Setup Parameters: EDIT Menu
Buttons
1.REVERB
2.EFX/AMP
Parameter
Com.
Sub.
Part
Byte
Value (HEX)
Part Switch
55
06
pp
1
00, 01 (Off, On)
Volume Fader
55
01
pp
1
00~7F
Tone Number
55
00
pp
3
msb/lsb/prog (*GM mode Program Change)
REVERB Switch
55
07
pp
1
00, 01 (Off, On)
Reverb Type
55
08
7F
1
00~05 (Room, Lounge, Small Hall, Concert Hall, LiveHall,
Catedral)
Reverb Pre Delay
55
0A
7F
1
00~7F
Reverb Time
55
09
7F
1
00~7F
REVERB DEPTH
55
03
pp
1
00~7F
EFX Switch
55
05
pp
1
00, 01 (Off, On)
EFX Category
55
11
pp
2
Category=00~16/Type=depend on Category
EFX Type
55
11
pp
2
Category=00~16/Type=depend on Category
EFX Parameter 1
55
12
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 2
55
13
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 3
55
14
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 4
55
15
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 5
55
16
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 6
55
17
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 7
55
18
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 8
55
19
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 9
55
1A
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX Parameter 10
55
1B
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Switch
55
20
pp
1
0, 1 (Off, On)
EFX2 Category
55
21
pp
2
Category=00~16/Type=depend on Category
EFX2 Type
55
21
pp
2
Category=00~16/Type=depend on Category
EFX2 Parameter 1
55
22
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 2
55
23
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 3
55
24
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 4
55
25
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 5
55
26
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 6
55
27
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 7
55
28
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 8
55
29
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 9
55
2A
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
EFX2 Parameter 10
55
2B
pp
1
0~7F (depend on EFX Type)
AMP Simulator Switch
55
30
pp
1
0, 1 (Off, On)
AMP Simulator Type
55
31
pp
2
Type=0~4 (S.Case, M.Stack, J.Combo, F.Bass, L.Cabi) /Vari.=0
(ignote)
AMP Simulator Drive
55
32
pp
1
0~7F
AMP Simulator Level
55
33
pp
1
0~7F
AMP Simulator EQ Low
55
34
pp
1
00~0A~14 (-10 ~ +0 ~ +10dB)
AMP Simulator EQ Mid
55
36
pp
1
00~0A~14 (-10 ~ +0 ~ +10dB)
AMP Simulator EQ Mid Freq.
55
37
pp
1
0~7F (200~3150Hz)
AMP Simulator EQ High
55
35
pp
1
00~0A~14 (-10 ~ +0 ~ +10dB)
AMP Simulator Mic Type
55
38
pp
1
00, 01 (Condenser, Dynamic)
AMP Simulator Mic Position
55
39
pp
1
00, 01 (OnAxis, OffAxis)
AMP Simulator Ambiance Level
55
3A
pp
1
0~7F
143
Appendice
Category
Implementazione MIDI
3.4 Setup Parameters: EDIT Menu (cont.)
Category
Appendice
3.Sound
144
Parameter
Com.
Sub.
Part
Byte
Value (HEX)
Master Volume
55
01
7F
1
0~7F
Panpot
55
02
pp
1
0~40~7F (L64~0~R63)
Cutoff
55
40
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
Resonance
55
41
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCA Attack Time
55
42
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCA Decay Time
55
43
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCA Sustain Level
55
44
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCA Release Time
55
45
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCF Attack Time
55
46
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCF Attack Level
55
5B
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCF Decay Time
55
47
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCF Sustain Level
55
48
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCF Release Time
55
49
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCF Touch Depth
55
4A
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
DCA Touch Depth
55
4B
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
Vibrato Depth
55
4C
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
Vibrato Rate
55
4D
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
Vibrato Delay
55
4E
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
Octave Layer On/Off
55
54
pp
1
00, 01 (Off, On)
Octave Layer Level
55
55
pp
1
0~7F
Octave Layer Range
55
56
pp
1
3D~40~43 (-3 ~ +0 ~ +3)
Octave Layer Detune
55
57
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
Portament SW
55
51
pp
1
00, 01 (Off, On)
Portament Time
55
52
pp
1
0~7F
Portament Mode
55
53
pp
1
00, 01 (Rate, Equal)
Drawbar 16" Level
59
01
pp
1
00~08 (0~8)
Drawbar 5 1/3" Level
59
02
pp
1
00~08 (0~8)
Drawbar 8" Level
59
03
pp
1
00~08 (0~8)
Drawbar 4" Level
59
04
pp
1
00~08 (0~8)
Drawbar 2 2/3" Level
59
05
pp
1
00~08 (0~8)
Drawbar 2" Level
59
06
pp
1
00~08 (0~8)
Drawbar 1 3/5" Level
59
07
pp
1
00~08 (0~8)
Drawbar 1 1/3" Level
59
08
pp
1
00~08 (0~8)
Drawbar 1" Level
59
09
pp
1
00~08 (0~8)
Percuss On/Off
59
0A
pp
1
00, 01 (Off, On)
Percuss Level
59
0B
pp
1
00, 01 (Normal, Soft)
Persuss Decay
59
0C
pp
1
00, 01 (Slow, Fast)
Percuss Harmonic
59
0D
pp
1
00, 01 (2nd, 3rd)
Drawbar External Control
59
14
7F
1
00~02 (Off, MIDI CC#, MIDICh)
Drawbar 16" RX CC#
59
15
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar 5 1/3" RX CC#
59
16
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar 8" RX CC#
59
17
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar 4" RX CC#
59
18
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar 2 2/3" RX CC#
59
19
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar 2" RX CC#
59
1A
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar 1 3/5" RX CC#
59
1B
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar 1 1/3" RX CC#
59
1C
7F
1
00~77 (0~119)
3.4 Setup Parameters: EDIT Menu (cont.)
Parameter
3.Sound
4.Tuning
Com.
Sub.
Part
Byte
Drawbar 1" RX CC#
59
1D
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar Common RX CC#
59
27
7F
1
00~77 (0~119)
Drawbar 16" RX MIDI Ch
59
1E
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Drawbar 5 1/3" RX MIDI Ch
59
1F
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Drawbar 8" RX MIDI Ch
59
20
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Drawbar 4" RX MIDI Ch
59
21
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Drawbar 2 2/3" RX MIDI Ch
59
22
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Drawbar 2" RX MIDI Ch
59
23
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Drawbar 1 3/5" RX MIDI Ch
59
24
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Drawbar 1 1/3" RX MIDI Ch
59
25
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Drawbar 1" RX MIDI Ch
59
26
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
Fine Tune
50
22
pp
1
0~40~7F (-64~0~+63)
Stretch Tuning
50
0B
pp
1
00~08, 40~44 (Off, Narrow2, Narrow1, Normal, Wide1,
Wide2~5, Sys.User1~5)
User Stretch Tuning
50
0C
7F
14
User#=00~04/Octave# (n)=00~08/Data (Cn~Bn,
12byte)=0E~40~72 (-50~0~+50cent)
50
0D
pp
2
Type=00~06, 40~41 (Equal, PureMaj~min, Pytagor,
Meantone, Werkmeis, Kirnberg, Sys.User1~2) /Key=00~0B
(C~B)
User Temperament
50
0E
7F
13
User#=00~01/Data (C~B, 12byte) =0E~40~72
(-50~0~+50cent)
Touch Curve
50
00
pp
1
00~0A (Light, Normal, Heavy, Off, Light+, Heavy+,
Sys.User1~5)
User Touch Curve
50
18
7F
18
User#=00~04/Packet# (n)=00~07/Data (vb[0+16n]~
vb[15+16n], 16byte) =00~7F (*Velocity/127)
Dynamics
53
05
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
Trigger Mode
50
23
pp
1
00,01 (Normal, Fast)
Minimum Touch
50
0A
pp
1
01~14 (1~20)
Transmit
58
09
pp
2
Mode=00 (Keynoard&Panel) /Value=00, 01 (Off, On)
Octave Shift
53
03
pp
1
3D~40~43 (-3~0~+3)
Zone Transpose
53
02
pp
1
34~40~4C (-12~0~+12)
KS-Damping
53
0B
pp
1
00, 01 (Off, On)
KS-Key
53
0C
pp
1
15~6C (A0~C8)
53
08
pp
2
Low=15~6C (A0~C8) /High=15~6C (A0~C8)
Velo SW
53
09
pp
1
00~02 (Off, Soft, Loud)
Velo SW Value
53
0A
pp
1
00~7F
Solo On/Off
55
4F
pp
1
00, 01 (Off, On)
Solo Mode
55
50
pp
1
00~02 (Last, High, Low)
Key Volume
50
0F
pp
1
00~04, 40~44 (Off, HighDamping, LowDamping,
High&LowDamping, CenterDamping, Sys.User1~5)
User Key Volume
50
10
pp
14
User#=00~04/Octave# (n)=00~08/Data (Cn~Bn,
12byte)=00~40~127 (-6~0~+6dB)
Damper Pedal On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=00 (Main Damper) /Value=00, 01 (Off, On)
Damper Pedal Assign
54
05
INT/
EXT
3
Cont.ID=00 (Main Damper) /Func.ID MSB/Func.ID LSB
*<INT>00/00~00/1B, <EXT>00/00~00/78
Damper Mode
50
20
pp
1
00, 01 (Normal, Hold)
Half Pedal Value
58
0D
pp
1
00~04 (Normal, High, Low, MidHigh, MidLow)
PitchBend Wheel On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=09 (Wheel1<Bender>) /Value=00, 01 (Off, On)
PitchBend Range
55
5C
pp
1
[INT] 00~07, [EXT] 00-12
Temperament
Temperament Key
5.KeySetup
Key Range - Zone Low
Key Range - Zone High
6.Control
Value (HEX)
145
Appendice
Category
Implementazione MIDI
3.4 Setup Parameters: EDIT Menu (cont.)
Category
Parameter
6.Control
7.KnobAsgn
Appendice
8.VirtTech
146
Com.
Sub.
Part
Byte
Value (HEX)
Soft Pedal Adjust
50
12
pp
1
01-0A
Modulation Wheel On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=0A (Wheel2<Mod.>) /Value=00~02 (Off, On,
Reverse)
Modulation Wheel Assign
54
05
pp
3
Cont.ID=0A (Wheel2<Mod. >) /Func.ID MSB/Func.ID LSB
*<INT>00/00~00/1B, <EXT>00/00~00/78
Modulation Depth Range
55
5D
pp
1
00~7F
SW1 On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=0B (SW1) /Value=00, 01 (Off, On)
SW1 Assign
54
05
7F
3
Cont.ID=0B (SW1) /Func.ID MSB/Func.ID LSB
**00/00~00/09
SW2 On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=0C (SW2) /Value=00, 01 (Off, On)
SW2 Assign
54
05
7F
3
Cont.ID=0C (SW2) /Func.ID MSB / Func.ID LSB
**00/00~00/09
FSW Pedal On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=05 (FSW1) /Value=00, 01 (Off, On)
FSW Pedal Assign
54
05
INT/
EXT
3
Cont.ID=05 (FSW1) /Func.ID MSB/Func.ID LSB
*<INT>00/00~00/1B, <EXT>00/00~00/78
EXP Pedal On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=07 (EXP1) /Value=00~02 (Off, On, Reverse)
INT/
EXT
3
Cont.ID=07 (EXP1) /Func.ID MSB/Func.ID LSB
*<INT>00/00~00/1B, <EXT>00/00~00/78
EXP Pedal Assign
54
05
Right Pedal On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=01 (Sub Damper) /Value=00, 01 (Off, On)
INT/
EXT
3
Cont.ID=01 (Sub Damper) /Func.ID MSB/Func.ID LSB
*<INT>00/00~00/1B, <EXT>00/00~00/78
Right Pedal Assign
54
05
Center Pedal On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=03 (Sostenuto) /Value=00, 01 (Off, On)
INT/
EXT
3
Cont.ID=03 (Sostenuto) /Func.ID MSB/Func.ID LSB
*<INT>00/00~00/1B, <EXT>00/00~00/78
Center Pedal Assign
54
05
Left Pedal On/Off
54
04
pp
2
Cont.ID=04 (Soft) /Value=00, 01 (Off, On)
3
Cont.ID=04 (Soft) /Func.ID MSB/Func.ID LSB
*<INT>00/00~00/1B, <EXT>00/00~00/78
Left Pedal Assign
54
05
INT/
EXT
KnobA Assign (1/2)
54
03
pp
3
Knob ID=00/Para.ID MSB/Para.ID LSB
see 3.6 Assignable Knob Paraemters
KnobB Assign (1/2)
54
03
pp
3
Knob ID=01/Para.ID MSB/Para.ID LSB
see 3.6 Assignable Knob Paraemters
KnobC Assign (1/2)
54
03
pp
3
Knob ID=02/Para.ID MSB/Para.ID LSB
see 3.6 Assignable Knob Paraemters
KnobD Assign (1/2)
54
03
pp
3
Knob ID=03/Para.ID MSB/Para.ID LSB
see 3.6 Assignable Knob Paraemters
KnobA Assign (2/2)
54
03
pp
3
Knob ID=04/Para.ID MSB/Para.ID LSB
see 3.6 Assignable Knob Paraemters
KnobB Assign (2/2)
54
03
pp
3
Knob ID=05/Para.ID MSB/Para.ID LSB
see 3.6 Assignable Knob Paraemters
KnobC Assign (2/2)
54
03
pp
3
Knob ID=06/Para.ID MSB/Para.ID LSB
see 3.6 Assignable Knob Paraemters
KnobD Assign (2/2)
54
03
pp
3
Knob ID=07/Para.ID MSB/Para.ID LSB
see 3.6 Assignable Knob Paraemters
Voicing
50
01
pp
1
00~0A (Normal, Mellow1, Mellow2, Dynamic, Bright1,
Bright2, Sys.User1 ~5)
User Voicing
50
17
7F
14
User#=00~04/Octave# (n)=00~08/Data (Cn~Bn,
12byte)=3B~40~45 (-5~0~+5)
String Resonance
50
04
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
Undamped Resonance
50
15
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
Damper Resonance
50
02
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
KeyOff Effect
50
05
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
Damper Noise
50
03
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
Hammer Delay
50
07
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
Fallback Noise
50
06
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
3.4 Setup Parameters: EDIT Menu (cont.)
Category
8.VirtTech
9.Ch/Prog.
10.SETUP
11.Transmit
12.MMC
Parameter
Com.
Sub.
Part
Byte
Value (HEX)
Topboard
50
08
pp
1
00~03 (Close, Open1~3)
Stereo Width
50
13
pp
1
00~7F
KeyoffNoise
50
24
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
<for E.PIANO sound>
KeyOffNoiseDelay
50
25
pp
1
00~7F
<for E.PIANO sound>
Key Click Level
59
0E
pp
1
00, 01~0A (Off, 1~10)
<for ORGAN sound>
<for ORGAN sound>
Wheel Noise Level
59
0F
pp
1
00~7F
MIDI Transmit Channel
58
02
pp
1
00~0F (1~16Ch)
Program Change Number
58
0B
pp
1
00~7F (1~128)
Bank Number MSB
58
0E
pp
1
00~7F (0~127)
Bank Number LSB
58
0F
pp
1
00~7F (0~127)
Send Program On/Off
58
0A
pp
2
Send mode=00 (Program) /00, 01 (Off, On)
Send Bank On/Off
58
0A
pp
2
Send mode=01 (Bank) /00, 01 (Off, On)
Send Volume On/Off
58
0A
pp
2
Send mode=02 (Volume) /00, 01 (Off, On)
Send Knobs On/Off
58
0A
pp
2
Send mode=03 (Knobs) /00, 01 (Off, On)
Edit System Exclusive
58
09
7F
2
Trans. mode=04 (SysEX) /00, 01 (Off, On)
Recorder
58
09
7F
2
Trans. mode=02 (Recorder) /00, 01 (Off, On)
Fader Assign
54
01
7F
3
Fader#=0~3/Func.ID MSB/Func.ID LSB
*<EXT>00/00~00/78
Transmit MMC
58
09
7F
2
Trans. mode=03 (MMC) /00, 01 (Off, On)
MMC Device ID
58
0C
7F
2
ParaID=00 (DeviceID) /Value=00~7F
MMC [RESET]
58
0C
7F
2
ParaID=01 (RESET) /Value=00 (NoAssign), 01~0D (MMC
commands), 0E~10 (Realtime [FA,FB,FC])
MMC [PLAY]
58
0C
7F
2
ParaID=02 (PLAY) /Value=00 (NoAssign), 01~0D (MMC
commands), 0E~10 (Realtime [FA,FB,FC])
MMC [REC]
58
0C
7F
2
ParaID=03 (REC) /Value=00 (NoAssign), 01~0D (MMC
commands), 0E~10 (Realtime [FA,FB,FC])
MMC [A<->B]
58
0C
7F
2
ParaID=04 (A<->B) /Value=00 (NoAssign), 01~0D (MMC
commands), 0E~10 (Realtime [FA,FB,FC])
MMC [REW]
58
0C
7F
2
ParaID=05 (REW) /Value=00 (NoAssign), 01~0D (MMC
commands), 0E~10 (Realtime [FA,FB,FC])
MMC [FF]
58
0C
7F
2
ParaID=06 (FF) /Value=00 (NoAssign), 01~0D (MMC
commands), 0E~10 (Realtime [FA,FB,FC])
* Pedal/Wheel/Fader assign:
<INT> Mod., Pan., Exp., Damper, Soste., Soft, Reso., Cutoff, EFX1 Para1~10, EFX2 Para1~10
<EXT> CC#0~119, AfterTouch
147
Appendice
** SW Button assign:
Oct.Layer, Rotary, Solo, Portament, Bend. Lock, Mod. Lock, Center Lock, Left Lock, EXP Lock, TW Control
Implementazione MIDI
3.5 Setup Parameters: SYSTEM Menu
Category
Parameter
Utility
Pedal/Mod.
MIDI
Com.
Sub Com.
Part
Byte
Value (HEX)
System Tune
51
03
7F
1
26~40~5A (427.0~440.0~453.0Hz)
Effect SW Mode
51
23
7F
1
00~02 (Preset, Temporary, Fixed)
Knob Action
51
21
7F
2
Mode=01 (Knob) /Value=00, 01 (Normal, Catch)
Volume (Fader) Action
51
21
7F
2
Mode=00 (Fader) /Value=00, 01 (Normal, Catch)
LCD Contrast
51
20
7F
2
Mode=00 (Contrast) /Value=01~0A (1~10)
LCD Reverse
51
20
7F
2
Mode=02 (Reverse) /Value=00, 01 (Off, On)
Input Level
51
0D
7F
1
2E~40~52 (-18~0~+18dB)
Audio Out Mode
51
0E
7F
1
00, 01 (Stereo, 2xMono)
Lock SW Mode
51
22
7F
1
00~05 (Panel, Bender, Mod.Wheel, CenterPedal, LeftPedal, EXP)
Auto Power Off
51
00
7F
1
00~03 (Off, 15min., 60min., 120min.)
SW1 Mode
54
06
7F
2
Cont.ID=0B (SW1) /00~02 (Normal, Setup+, Setup-)
SW2 Mode
54
06
7F
2
Cont.ID=0C (SW2) /00~02 (Normal, Setup+, Setup-)
Damper Pedal Mode
54
06
7F
2
Cont.ID=00 (Main Damper) /Value=00~04 (Normal, Setup+,
Setup-, Playback, Metro.)
Half Pedal Adjust
50
11
7F
1
01~0A (1~10)
FSW Pedal Mode
54
06
7F
2
Cont.ID=05 (FSW1) /Value=00~04 (Normal, Setup+, Setup-,
Playback, Metro.)
FSW Pedal Polarity
54
07
7F
2
Cont.ID=05 (FSW1) /Value=00~01 (Normal, Reverse)
Mod. Pedal Curve
54
08
7F
2
Cont.ID=0A (Wheel2<Mod. >) /Value=00~02 (Normal, Slow,
Fast)
EXP Pedal Curve
54
08
7F
2
Cont.ID=07 (EXP1) /Value=00~02 (Normal, Slow, Fast)
Right Pedal Mode
54
06
7F
2
Cont.ID=01 (Sub Damper) /Value=00~04 (Normal, Setup+,
Setup-, Playback, Metro.)
Center Pedal Mode
54
06
7F
2
Cont.ID=03 (Sostenuto) /Value=00~04 (Normal, Setup+, Setup-,
Playback, Metro.)
Left Pedal Mode
54
06
7F
2
Cont.ID=04 (Soft) /Value=00~04 (Normal, Setup+, Setup-,
Playback, Metro.)
System Channnel
58
00
7F
1
00~0F (1~16Ch.)
58
08
7F
2
ToMIDI= bit2:USB, bit1:MIDI, bit0:Key/ToUSB=bit1:MIDI, bit0:Key
(1:Connect)
Send Program On/Off
58
0A
7F
2
Send mode=00 (Program) /00, 01 (Off, On)
Send Bank On/Off
58
0A
7F
2
Send mode=01 (Bank) /00, 01 (Off, On)
Send Volume On/Off
58
0A
7F
2
Send mode=02 (Volume) /00, 01 (Off, On)
Send Knobs On/Off
58
0A
7F
2
Send mode=03 (Knobs) /00, 01 (Off, On)
Receive Mode
58
05
7F
1
00~02 (Panel, Multi, OmniOn)
Program Mode
58
06
7F
1
Panel, GM
58
04
7F
2
MIDI Ch.=00~0F (1~16Ch.) /Value=00~05 (On, Off, Main,
Sub1~3)
Key to MIDI
Key to USB-MIDI
MIDI to MIDI
MIDI to USB-MIDI
USB-MIDI to MIDI
Receive Ch1
Receive Ch2
Receive Ch3
Receive Ch4
Receive Ch5
Receive Ch6
Appendice
Receive Ch7
Receive Ch8
Receive Ch9
148
3.5 Setup Parameters: SYSTEM Menu (cont.)
Com.
Sub Com.
Part
Byte
58
04
7F
2
MIDI Ch.=00~0F (1~16Ch.) /Value=00~05 (On, Off, Main,
Sub1~3)
Reverb Offset
55
03
7F
1
00~64 (0~100%)
EQ Offset
51
24
7F
1
00, 01 (Off, On)
EQ Offset Lo
51
25
7F
1
36~40~4A (-10 ~ +0 ~ +10dB)
EQ Offset Hi
51
26
7F
1
36~40~4A (-10 ~ +0 ~ +10dB)
EQ Offset Mid1
51
27
7F
1
36~40~-4A (-10 ~ +0 ~ +10dB)
EQ Offset Mid2
51
28
7F
1
36~40~4A (-10 ~ +0 ~ +10dB)
Category
Parameter
MIDI
Receive Ch10
Value (HEX)
Receive Ch11
Receive Ch12
Receive Ch13
Receive Ch14
Receive Ch15
Offset
149
Appendice
Receive Ch16
Implementazione MIDI
3.6 Assignable Knob Parameters
Knob Assignable Parameter
Section
Category
Internal
1.REVERB
2.EFX/AMP
Appendice
3.Sound
150
Data (HEX)
Name
MSB/LSB
Sound Type
Piano
E.Piano
Rev.Type
00/01

RevPreDly
00/02

Rev.Time
00/03

Rev.Depth
00/04


T.Wheel
Others


EFX Categ.
00/05




EFX Type
00/06




EFX Para1
00/07




EFX Para2
00/08




EFX Para3
00/09




EFX Para4
00/0A




EFX Para5
00/0B




EFX Para6
00/0C




EFX Para7
00/0D




EFX Para8
00/0E




EFX Para9
00/0F




EFX Para10
00/10




EFX2 Categ.
00/11




EFX2 Type
00/12




EFX2 Para1
00/13




EFX2 Para2
00/14




EFX2 Para3
00/15




EFX2 Para4
00/16




EFX2 Para5
00/17




EFX2 Para6
00/18




EFX2 Para7
00/19




EFX2 Para8
00/1A










EFX2 Para9
00/1B

EFX2Para10
00/1C

Amp Type
00/1D




Amp Drive
00/1F




Amp Level
00/1E




AmpEQ-Lo
00/20




AmpEQ-Mid
00/21




AmpEQ-Hi
00/22




MidFreq.
01/1A




AmpMicType
01/15




AmpMicPos.
01/14




AmpAmbien.
01/16




MasterVol
00/23

Panpot
00/24


-

Cutoff
00/25


-

Resonance
00/26


-

DCA Attack
00/27


-

DCA Decay
00/28


-

DCASustain
00/29


-

DCARelease
00/2A


-

3.6 Assignable Knob Parameters (cont.)
Data (HEX)
Sound Type
Section
Category
Name
MSB/LSB
Piano
E.Piano
T.Wheel
Others
Internal
3.Sound
DCF ATK Tm
00/2B


-

DCF ATK Lv
00/2C


-

DCF Decay
00/2D


-

DCFSustain
00/2F


-

4.Tuning
5.KeySetup
6.Control
DCFRelease
00/2E


-

DCF TchDpt
00/30


-

DCA TchDpt
00/31


-

Vib.Depth
00/32


-

Vib.Rate
00/33


-

Vib.Delay
00/34


-

Octave
00/35


-

Oct.Level
00/36


-

Oct.Range
00/37


-

Oct.Detune
00/38


-

Portament
00/39


-

Porta.Time
00/3A


-

Porta.Mode
00/3B


-

Fine Tune
00/4B




Stretch
00/4C


-

Temperment
00/4D


-

Temper.Key
00/4E


-

Touch
00/55


-

Dynamics
00/5B


-

Trigger
00/56




Min.Touch
01/1C


-

OctavShift
00/57







-

ZoneTrans.
00/58

KS-Damping
00/59


KS-Key
00/5A


-

Zone Lo
00/52




Zone Hi
00/51




VeloSW
00/53


-

VeloSW Val
00/54


-

Solo
00/5C


-

Solo Mode
00/5D


-

KeyVolume
01/1B


-

DamperPed.
00/5E




D.Assign
00/5F








-

Right Ped.
00/61



R.Assign
00/62
Damp.Mode
00/60


CenterPed.
00/63


C.Assign
00/64
Left Pedal
00/65
L.Assign
00/66
SoftPdlDpt
01/03







151
Appendice
Knob Assignable Parameter
Implementazione MIDI
3.6 Assignable Knob Parameters (cont.)
Knob Assignable Parameter
Data (HEX)
Section
Category
Name
MSB/LSB
Piano
E.Piano
T.Wheel
Others
Internal
6.Control
Pitch Bend
00/69


-

Bend Range
00/6A


-

Mod.Wheel
00/6B




Mod.Assign
00/6C




Mod.Range
01/18


-

SW1
00/6D
















SW1Assign
SW2
SW2Assign
FSW Pedal
FSWAssign
EXP Pedal
EXPAssign
8.VirtTech
Appendice
External
152
Sound Type
00/6E
00/6F

00/70
01/1E

01/1F
00/67

00/68

Voicing
00/79

-
-
-
StringReso
00/7B

-
-
-
UndampedRs
01/1D

-
-
-
DamperReso
00/7C

-
-
-
KeyOffEff.
00/7D

-
-
-
DamperNois
00/7E

-
-
-
HammerDly
00/7F

-
-
-
FallbackNs
01/00

-
-
-
Topboard
01/01

-
-
-
StereoWdth
00/7A

-
-
-
KeyOffNois
01/05
-

-
-
KeyOffDly
01/06
-

-
-
KeyClick
00/49
-
-

-
WheelNoise
00/4A
-
-

-
CC#0~119
00/00~00/77
AfterTouch
00/78
* Harpsi./Bass sounds also have KeyOffNois/
KeyOffDly parameters.
* MP7SE’s EFX2/AMP parameters can be used by
MAIN ZONE only.
4 SOUND/SETUP Program/Bank
Quando il parametro Receive Mode MIDI è impostato su Panel (pag. 110), MP7SE riceve dati MIDI solo sul canale
System. Per variare i suoni interni via MIDI, si prega far riferimento all’elenco Program Change Number List (pag.
154).
* Nota: Quando MP7SE riceve il numero di programma da 1 a 128 e il numero MSB 0 o 1 tramite il canale System, MP7SE passerà in modalità SETUP e il
corrispondente setup verrà richiamato. Quando la modalità di ricezione è Section, MP7SE può essere ricevuto in ogni sezione dei suoni interni in maniera
indipendente.
4.1 SETUP Program Number Table
Second
Third
Prog#:MSB-LSB
1
1
A
001:000-002
1
1
B
002:000-002
1
1
C
003:000-002
1
1
D
004:000-002
1
2
A~D
005:000-002 ~ 008:000-002
1
3
A~D
009:000-002 ~ 012:000-002
1
4
A~D
013:000-002 ~ 016:000-002
1
5
A~D
017:000-002 ~ 020:000-002
1
6
A~D
021:000-002 ~ 024:000-002
1
7
A~D
025:000-002 ~ 028:000-002
1
8
A~D
029:000-002 ~ 032:000-002
2
1~8
A~D
033:000-002 ~ 064:000-002
3
1~8
A~D
065:000-002 ~ 096:000-002
4
1~8
A~D
097:000-002 ~ 128:000-002
5
1~8
A~D
001:000-003 ~ 032:000-003
6
1~8
A~D
033:000-003 ~ 064:000-003
7
1~8
A~D
065:000-003 ~ 096:000-003
8
1~8
A~D
097:000-003 ~ 128:000-003
153
Appendice
Upper
Implementazione MIDI
5 Program Change Number List
Appendice
154
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Program Mode = GM
Prg.
MSB
LSB
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
4
2
2
2
2
2
1
1
2
2
1
2
1
7
7
7
7
5
5
5
5
6
6
6
6
5
5
3
3
5
6
6
5
6
6
6
6
8
8
8
8
12
9
11
11
13
14
115
15
121
121
121
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
121
95
95
95
95
121
95
95
95
121
95
95
95
121
121
121
95
121
95
95
121
121
121
121
95
121
95
121
121
95
121
121
121
95
95
95
95
121
121
95
95
121
121
121
95
121
121
121
95
0
1
2
16
27
28
29
8
30
31
32
17
25
26
34
0
10
13
11
12
0
20
21
6
1
1
1
9
3
0
1
5
0
3
5
1
0
1
2
5
3
4
0
1
2
3
4
2
1
2
3
4
0
1
1
2
0
0
0
1
0
0
0
3
Name
DRAWBAR
SK Concert Grand
SK Studio Grand
SK Mellow Grand
Standard Grand
EX Concert Grand
EX Studio Grand
EX Mellow Grand
EX Jazz Grand
SK-5 Grand
SK-5 StudioGrand
SK-5 MellowGrand
Studio Grand
Upright Piano
Bright Upright
Old Upright
Honky Tonk
Pop Piano
Bright Pop Piano
Pop Piano 2
Pop Piano 3
Modern Piano
Mono SK-EX Grand
Mono EX Grand
GM Piano
Rock Piano
Piano Oct.
Piano & EP
New Age Piano
Harpsichord
Harpsichord2
Harpsi. Octave
Harpsi & Clavi
Classic EP
Classic EP 2
Classic EP 3
Classic EP 4
Modern EP
Modern EP 2
Modern EP 3
Modern EP 4
60’s EP
60’s EP 2
Electric Grand
Electric GP 2
Dolce EP
Legend EP
Phase EP
Classic EP 5
Crystal EP
New Age EP
New Age EP2
New Age EP3
Clavinet
Synth Clavinet
Clavi & Marim
Clavi Phaser
Vibraphone
Celesta
Music Box
Toy Piano
Marimba
Xylophone
Steel Drums
Bells
Program Mode = Panel
Prg.
MSB
LSB
ORGAN
E.PIANO
PIANO
Name
T.Wheel 1-A
T.Wheel 1-B
T.Wheel 1-C
T.Wheel 1-D
T.Wheel 2-A
T.Wheel 2-B
T.Wheel 2-C
T.Wheel 2-D
T.Wheel 3-A
T.Wheel 3-B
T.Wheel 3-C
T.Wheel 3-D
Blues Organ
Drawbar Organ
Drawbar Organ2
Gospel Organ
Ballad Organ
Soft Solo
Odd Man
Be Nice
Jazz Organ
Drawbar Organ3
Perc. Organ
Perc. Organ 2
Drawbar Organ4
Full Organ
Jazzer
Jazz Organ 2
Rock Organ 2
Rock Organ
Drawbar Organ5
Screamin’
Church Organ
Full Pipes
Full Ensemble
Church Organ 2
PrincipleChoir
Small Ensemble
Small Ens. 2
Baroque
Chiffy Tibia
8’&4’Principle
Stopped Pipe
Principle Pipe
8’ Celeste
Diapason
Voice Celeste
Baroque Mix
Reeds
8’ Reed
Reed Pipes
Posaune
Theater Organ
Theater Organ2
Theater Organ3
Theater Tibia
Elec. Organ
Elec. Organ 2
60’s Organ
Pump Organ
Fr. Accordion
TangoAccordion
Harmonica
Kenban Harmo.
Program Mode = Panel
Prg.
MSB
LSB
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
121
122
123
124
125
126
127
128
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
Program Mode = GM
Prg.
MSB
LSB
18
18
18
18
17
17
17
17
20
20
20
20
17
17
17
17
17
17
17
17
18
18
18
18
17
18
18
18
19
18
17
17
20
20
21
20
20
20
20
20
20
20
20
20
20
20
20
20
20
21
20
20
20
20
20
20
17
17
17
20
22
24
23
23
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
121
95
95
95
95
95
95
95
121
121
95
121
121
95
95
95
121
95
121
95
121
95
95
121
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
95
121
95
121
121
121
95
112
113
114
115
112
113
114
115
112
113
114
115
0
1
2
3
5
8
6
7
0
2
15
1
3
4
1
12
0
13
1
4
0
9
10
1
23
8
25
19
17
24
21
22
5
6
39
7
10
1
26
27
2
3
4
36
9
10
2
40
0
0
0
4
Program Mode = GM
Prg.
MSB
LSB
Name
Program Mode = Panel
Prg.
MSB
LSB
Program Mode = GM
Prg.
MSB
LSB
1
0
1
49
95
8
Pad 1
65
0
1
90
95
3
Warm Strings
2
0
1
49
95
1
Pad 2
66
0
1
90
95
4
Warm Strings 2
3
0
1
51
121
0
Pad 3
67
0
1
90
95
5
Synth Strings
4
0
1
52
121
0
Saw Pad
68
0
1
90
95
7
Beautiful Str.
5
0
1
45
95
1
Pad 4
69
0
1
90
95
6
String Ens.
6
0
1
49
121
0
Bowed Pad
70
0
1
93
95
1
String Ens. 2
7
0
1
50
121
0
NoisyPad
71
0
1
96
95
3
Full Orchestra
8
0
1
49
95
12
Sweep Pad
72
0
1
96
95
2
Small Str. Ens
9
0
1
49
95
13
Saw Lead LP24
73
0
1
82
95
1
Quartet
10
0
1
49
95
11
Saw Lead LP12
74
0
1
82
95
2
Str. Bass Ens.
11
0
1
44
121
0
Saw Lead HP
75
0
1
82
95
3
Str. Sustain
12
0
1
49
95
10
Saw Lead BP
76
0
1
82
95
4
Pizzicato
13
0
1
46
121
0
Square Lead LP24
77
0
1
81
95
1
TremoloStrings
14
0
1
45
121
0
Square Lead LP12
78
0
1
81
95
2
Str. Sforzando
15
0
1
49
95
9
Square Lead HP
79
0
1
81
95
3
Orchestra Hit
16
0
1
56
121
0
Square Lead BP
80
0
1
81
95
4
Passionate Vln
17
0
1
41
121
0
Pulse Lead LP24
81
0
1
81
95
5
Classic Violin
18
0
1
41
95
3
Pulse Lead LP12
82
0
1
81
95
6
Passionate Vc
19
0
1
43
121
0
Pulse Lead HP
83
0
1
81
95
7
Classic Cello
20
0
1
43
95
4
Pulse Lead BP
84
0
1
81
95
8
Choir
21
0
1
53
121
0
Polysynth
85
0
1
82
95
5
Breathy Choir
22
0
1
53
95
1
PolysynthOct
86
0
1
82
95
6
Pop Aahs
23
0
1
53
121
1
SqrPoly
87
0
1
81
95
9
Slow Choir
24
0
1
53
95
2
Warm Lead
88
0
1
81
95
10
Jazz Ensemble
25
0
1
54
95
2
Oct Saw
89
0
1
82
95
7
Female Scat
26
0
1
54
95
22
Oct Pulse
90
0
1
81
95
11
Pop Ensemble
27
0
1
54
121
0
Saw HPF
91
0
1
82
95
8
Contemp Ens.
28
0
1
54
95
10
Sqr QTc
92
0
1
81
95
12
Itopia
29
0
1
92
121
1
Noise UpDown
93
0
1
123
95
1
Halo Pad
30
0
1
95
121
0
Noise Open
94
0
1
123
95
2
Halo Pad 2
31
0
1
95
95
1
Resonance Voice
95
0
1
123
95
3
Synth Vocals
32
0
1
55
121
0
Resonance Rise
96
0
1
123
95
4
Exp Brass
33
0
1
62
95
8
Acc. Bass
97
0
1
33
121
0
Exp Saxes
34
0
1
66
95
11
Acc. Bass&Ride
98
0
1
33
95
1
Tp&Bone&Tenor
35
0
1
58
95
11
Electric Bass
99
0
1
34
95
1
Flugel & Tenor
36
0
1
57
95
18
Electric Bass2
100
0
1
34
95
4
Brass Section
37
0
1
62
121
0
Finger Bass
101
0
1
34
121
0
Synth Brass
38
0
1
63
121
0
FingerSlapBass
102
0
1
34
121
1
Synth Brass 2
39
0
1
64
121
0
Pick Bass
103
0
1
35
121
0
Jump Brass
40
0
1
63
121
3
Fretless Bass
104
0
1
36
121
0
Exp Trumpet
41
0
1
57
121
0
Synth Bass
105
0
1
39
121
0
PlungerTrumpet
42
0
1
57
95
7
Synth Bass 2
106
0
1
40
121
0
Trumpet Shake
43
0
1
57
95
6
Rubber Bass
107
0
1
40
121
2
Harmon Mute Tp
44
0
1
60
121
0
Warm SynthBass
108
0
1
39
121
1
Exp Trombone
45
0
1
58
121
0
Exp. Nylon Gtr
109
0
1
25
121
0
Lead Trombone
46
0
1
58
95
2
Pick Nylon Gtr
110
0
1
25
95
3
PlungerTrombon
47
0
1
58
95
4
Exp Guitar
111
0
1
26
121
0
ClosedMuteBone
48
0
1
58
95
9
Exp Guitar 2
112
0
1
26
95
11
Exp Alto
49
0
1
66
121
0
Rhythm Guitar
113
0
1
28
121
0
Lead Alto
50
0
1
66
95
2
Overdrive
114
0
1
30
121
0
Soft Alto
51
0
1
66
95
7
Distortion
115
0
1
31
121
0
Lead Soprano
52
0
1
65
121
0
Muted Electric
116
0
1
29
121
0
Exp Tenor
53
0
1
67
121
0
Pedal Steel
117
0
1
27
121
1
Ballad Tenor
54
0
1
67
95
6
HawaiianGuitar
118
0
1
27
95
1
Growl Tenor
55
0
1
67
95
4
Jazz Guitar
119
0
1
27
121
0
Baritone Sax
56
0
1
68
121
0
Jazz Guitar 2
120
0
1
27
95
2
Exp Flute
57
0
1
74
95
12
Banjo
121
0
1
106
121
0
Ballad Flute
58
0
1
74
121
0
Mandolin
122
0
1
26
121
2
Flute Overblow
59
0
1
74
95
9
Sitar
123
0
1
105
121
0
Flute Flutter
60
0
1
74
95
10
Harp
124
0
1
47
121
0
Oboe
61
0
1
69
121
0
Ambience Set
125
0
1
33
120
0
Bassoon
62
0
1
71
121
0
Plutinum Set
126
0
1
1
120
0
Jazz Clarinet
63
0
1
72
121
0
Room Set
127
0
1
9
120
0
Pan Flute
64
0
1
76
121
0
Analog Set
128
0
1
26
120
0
PAD / SYNTH
String Pad
155
Appendice
Program Mode = Panel
Prg.
MSB
LSB
BASS / GUITAR
BRASS / WIND
STRINGS / VOCAL
Name
Implementazione MIDI
Appendice
156
Program Mode = GM
Prg.
MSB
Name
LSB
Program Mode = GM
Prg.
MSB
Name
LSB
Program Mode = GM
Prg.
MSB
LSB
4
121
1
Analog Brass
63
121
2
Castanet
116
121
1
WideHarpsichord
7
121
2
Synth Brass 4
64
121
1
Taiko Drums
117
121
0
Glocken
10
121
0
Analog Brass 2
64
121
2
Concert BD
117
121
1
Wide Vibraphone
12
121
1
English Horn
70
121
0
Melodic Toms
118
121
0
Wide Marimba
13
121
1
Piccolo
73
121
0
Melodic Toms 2
118
121
1
Tubular Bells
15
121
0
Recorder
75
121
0
Synth Drum
119
121
0
Church Bells
15
121
1
Blown Bottle
77
121
0
Rhythm Box Tom
119
121
1
Carillon
15
121
2
Shakuhachi
78
121
0
Electric Drum
119
121
2
Dulcimer
16
121
0
Whistle
79
121
0
Reverse Cymbal
120
121
0
Church Organ 3
20
121
2
Ocarina
80
121
0
Gtr Fret Noise
121
121
0
Reed Organ
21
121
0
Square Lead
81
121
0
GtrCuttingNoise
121
121
1
Puff Organ
21
121
1
Square 2
81
121
1
Ac Bass Slap
121
121
2
Accordion
22
121
1
Sine
81
121
2
Breath Noise
122
121
0
Ukulele
25
121
1
Classic Synth
82
121
0
Flute Key Click
122
121
1
Nylon Acoustic2
25
121
2
Classic Synth2
82
121
1
Seashore
123
121
0
Nylon Acoustic3
25
121
3
Lead
82
121
2
Rain
123
121
1
12 String
26
121
1
Classic Synth 3
82
121
3
Thunder
123
121
2
Steel Guitar 2
26
121
3
SequencedAnalog
82
121
4
Wind
123
121
3
E. Guitar 2
28
121
1
Caliope
83
121
0
Stream
123
121
4
Rhythm Guitar
28
121
2
Chiff
84
121
0
Bubble
123
121
5
Cutting Guitar2
29
121
1
Charang
85
121
0
Bird Tweet
124
121
0
E. Guitar 3
29
121
2
Wire Lead
85
121
1
Dog Barking
124
121
1
Country Lead
29
121
3
Voice
86
121
0
Horse Gallop
124
121
2
Dynmic Ov.drive
30
121
1
Fifth
87
121
0
Bird Tweet 2
124
121
3
Dist Feedback
31
121
1
Bass & Lead
88
121
0
Telephone
125
121
0
Dist Rhythm
31
121
2
Soft Wire Lead
88
121
1
Telephone 2
125
121
1
E.Gtr Harmonics
32
121
0
New Age Pad
89
121
0
Door Creak
125
121
2
Guitar Feedback
32
121
1
Warm Pad
90
121
0
Door Slam
125
121
3
Slap Bass
37
121
0
Sine Pad
90
121
1
Scratch
125
121
4
Slap Bass 2
38
121
0
Polysynth
91
121
0
Wind Chime
125
121
5
Synth Bass 3
39
121
2
Itopia
92
121
0
Helicopter
126
121
0
Clavi Bass
39
121
3
Bowed Pad
93
121
0
Car Engine
126
121
1
Hammer Bass
39
121
4
Metallic
94
121
0
Car Stopping
126
121
2
Synth Bass 4
40
121
1
Multi Sweep
96
121
0
Car Passing
126
121
3
Attack Bass
40
121
3
Rain Pad
97
121
0
Car Crash
126
121
4
Slow Violin
41
121
1
Soundtrack
98
121
0
Siren
126
121
5
Viola
42
121
0
Crystal
99
121
0
Train
126
121
6
Celtic Harp
47
121
1
Synth Mallet
99
121
1
Jet Plane
126
121
7
Timpani
48
121
0
Atmosphere
100
121
0
Starship
126
121
8
Strings & Brass
49
121
1
Brightness
101
121
0
Burst Noise
126
121
9
60’s Strings
49
121
2
Goblin
102
121
0
Applause
127
121
0
Synth Strings 3
51
121
1
Echoes
103
121
0
Laughing
127
121
1
Humming
54
121
1
Echo Bell
103
121
1
Screaming
127
121
2
Analog Voice
55
121
1
Echo Pan
103
121
2
Punch
127
121
3
Bass Hit Plus
56
121
1
Sci-Fi
104
121
0
Heartbeat
127
121
4
6th Hit
56
121
2
Sitar 2
105
121
1
Foot Step
127
121
5
Euro Hit
56
121
3
Shamisen
107
121
0
Gunshot
128
121
0
Solo Trumpet
57
121
1
Koto
108
121
0
Machine Gun
128
121
1
Trombone 2
58
121
1
Taisho Koto
108
121
1
Laser Gun
128
121
2
Bright Trombone
58
121
2
Kalimba
109
121
0
Explosion
128
121
3
Tuba
59
121
0
Bag Pipe
110
121
0
Power Set
17
120
0
Muted Trumpet 2
60
121
1
Fiddle
111
121
0
Electronic Set
25
120
0
French Horns
61
121
0
Shanai
112
121
0
Brush Set
41
120
0
Warm FrenchHorn
61
121
1
Tinkle Bell
113
121
0
Orchestra Set
49
120
0
Brass Section 2
62
121
1
Agogo
114
121
0
SFX Set
57
120
0
Synth Brass 3
63
121
1
Woodblock
116
121
0
MIDI
Wide Honky Tonk
MIDI
MIDI
Name
* MIDI sounds are not accessible from the panel.
6 Control Change Number (CC#) Table
Control Function
Hex
0
0
Bank Select (MSB)
1
1
Modulation Wheel or lever
2
2
Breath Controller
3
3
(undefined)
4
4
Foot Controller
5
5
Portament Time
6
6
Data Entry (MSB)
7
7
Channel Volume
8
8
Balance
9
9
(undefined)
10
A
Panpot
11
B
Expression Controller
12
C
Effect Controller1
13
D
Effect Controller2
14
E
(undefined)
(undefined)
15
F
16-19
10-13
General Purpose Controller1~4
20-31
14-1F
(undefined)
32
20
33-63
21-3F
64
40
Bank Select (LSB)
(LSB of Control Number 1-32)
Hold1 (Damper Pedal or Sustain)
65
41
Portamento On/Off
66
42
Sostenuto
Soft Pedal
67
43
68
44
Legato Footswitch
69
45
Hold2 (freeze etc)
70
46
Sound Controller1 (Sound Variation)
71
47
Sound Controller2 (Filter Resonance/Harmonic Intensity)
72
48
Sound Controller3 (Release Time)
73
49
Sound Controller4 (Attack Time)
74
4A
Sound Controller5 (Brightness/Cutoff )
75
4B
Sound Controller6 (Decay TIme)
76
4C
Sound Controller7 (Vibrato Rate)
77
4D
Sound Controller8 (Vibrato Depth)
78
4E
Sound Controller9 (Vibrato Delay)
79
4F
Sound Controller10
80-83
50-53
84
54
85-90
55-5A
91
5B
Effect1 Depth (Reverb Send Level)
92
5C
Effect2 Depth
93
5D
Effect3 Depth (Chorus Send Level)
94
5E
Effect4 Depth
General Purpose Controller5~8
Portament Control
(undefined)
95
5F
Effect5 Depth
96
60
Data Increment
Data Decrement
97
61
98
62
Non Registered Parameter Number (LSB)
99
63
Non Registered Parameter Number (MSB)
100
64
Registered Parameter Number (LSB)
101
65
Registered Parameter Number (MSB)
102-119
66-77
(undefined/reserved)
120-127
78-7F
Channel Mode Message
157
Appendice
Control Number
Decimal
[STAGE PIANO]
Kawai MP7SE
Function
1 - 16
1 - 16
Changed
1 - 16
1 - 16
1 - 16
Default
3
3
3
3,4 (m=1)
X
3,4 (m=1)
0 - 127
0 - 127
True Voice
O
9nH, v=1 - 127
O
O
Note OFF
O
8nH, v=0 - 127
O
O
Key
X
X
X
Channel
O
X
X
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
X
O
O
O
O
X
O
X
O
O
O
O
X
X
X
X
X
O
X
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
O
X
O
O
O
*****
0 - 127
0 - 127
O
O
O
Song Position
X
X
X
Song Select
X
X
X
Tune
X
X
X
Clock
X
X
X
Commands
O
X
X
All Sound OFF
Reset All Cntrls
Local ON/OFF
All Note OFF
Active Sense
Reset
X
O
X
O
X
X
O
O
X
O (123-127)
O
X
O
O
X
O (123-127)
O
X
Pitch Bend
0,32
1
5,6,38
7
10,65
11
64
66
67
70,71
72,73,74,75
76,77,78
91
98,99
100, 101
0-119
True #
System
Exclusive
System
Real Time
Other
Functions
Appendice
Notes
Mode 1 : OMNI ON , POLY
Mode 3 : OMNI OFF, POLY
158
*****
Note ON
After Touch
Remarks
*****
0 - 127
Velocity
Common
Multi
1 - 16
Altered
Program
Change
Panel
Default
Messages
Mode
Control
Change
Recognised
Transmitted
Basic
Channel
Note
Number
Date: June 2017
Version: 1.0
MIDI Implementation Chart
*1
*1
Bank Select
Modulation *2
Portament Time,Data Entry
Volume
Panpot, Portament On/Off
Expression (EXP) *2
Hold1 (Damper) *2
Sostenuto *2
Soft *2
Sustain, Resonance
RLS, ATK, CTF, DCY
Vibrato (Rate,Depth,Delay)
Reverb Depth
NRPN LSB/MSB
RPN LSB/MSB
*1: Assigned to Modulation Wheel, Foot Controllers or Knob A~D
*2: ON/OFF settings of each section are set in EDIT menu.
The function is assigned to MOD/EXP/Right/Centre/Left Pedal
in EDIT menu. Also, the multi mode’s other messages control
each volume faders or each parameters in EDIT menu.
Mode 2 : OMNI ON , MONO
Mode 4 : OMNI OFF, MONO
O : Yes
X : No
Copyright © 2017 Kawai Musical Instruments Mfg. Co.,Ltd. All Rights Reserved.
MP7SE Manuale Utente
818811
KPSZ-0950 R100
OW1107I-S1706
Printed in Indonesia
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising