ESAB | AristoMig 500 | Instruction manual | ESAB AristoMig 500 Manuale utente

ESAB AristoMig 500 Manuale utente
IT
AristoMig 500
400 V version
Istruzioni per l’uso
0459 290 001 IT 060228
Valid for serial no. 304--xxx--xxxx, 445--xxx--xxxx,
524--xxx--xxxx
1 DIRETTIVA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
2 SICUREZZA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
3 INTRODUZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
3
3
4
3.1 Apparecchiatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5
4 DATI TECNICI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5 INSTALLAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5
6
5.1
5.2
5.3
5.4
Istruzioni di sollevamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Collocazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Alimentazione elettrica di rete . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Resistenze terminali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
6
7
7
7
6 FUNZIONAMENTO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8
6.1
6.2
6.3
6.4
6.5
6.6
Collegamenti e dispositivi di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Attivazione del generatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Controllo ventilatori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Protezione contro il surriscaldamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Gruppo di raffreddamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Telecomando . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
8
8
9
9
9
9
7 MANUTENZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10
7.1 Pulizia del filtro dell’aria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7.2 Rabbocco del refrigerante . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10
10
8 INDIVIDUAZIONE GUASTI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9 ORDINAZIONE DEI PEZZI DI RICAMBIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCHEMA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NO. DI CODICE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
ELENCO RICAMBI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
ACCESSORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
11
11
12
15
16
17
Ci riserviamo il diritto di variare le specifiche senza preavviso.
TOCi
-- 2 --
IT
1
DIRETTIVA
DICHIARAZIONE DI CONFORMITA
ESAB Welding Equipment AB, S--695 81 Laxå, Svezia, dichiara sotto la propria responsabilità che il
generatore per saldatura AristoMig 500 con numero di serie a partire da 304 è conforme alla norma
IEC/EN 60974--1 come previsto dalla direttiva (73/23/CEE) e successive integrazioni (93/68/CEE) ed
alla norma EN 50199 come previsto dalla direttiva (89/336/CEE) e successive integrazioni
(93/68/CEE).
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Laxå 2003--04--07
Henry Selenius
Vice President
ESAB Welding Equipment AB
695 81 LAXÅ
SWEDEN
2
Tel: + 46 584 81000
Fax: + 46 584 411924
SICUREZZA
L’utilizzatore di un impianto per saldatura ESAB è responsabile delle misure di sicurezza per il personale che opera con il sistema o nelle vicinanze dello stesso. Le misure di sicurezza devono soddisfare le norme previste per questo tipo di impianto per saldatura. Queste indicazioni sono da considerarsi un complemento alle norme di sicurezza vigenti sul posto di lavoro.
Il sistema di saldatura automatica deve essere manovrato secondo quanto indicato nelle istruzioni
e solo da personale adeguatamente addestrato. Una manovra erronea, causata da un intervento
sbagliato, oppure l’attivazione di una sequenza di funzioni non desiderata, può provocare anomalie
che possono causare danni all’operatore o all’impianto.
1.
Tutto il personale che opera con saldatrici automatiche deve conoscere:
S l’uso e il funzionamento dell’apparecchiatura
S la posizione dell’arresto di emergenza
S il suo funzionamento
S le vigenti disposizioni di sicurezza
S l’attività di saldatura
2.
L’operatore deve accertarsi:
S che nessun estraneo si trovi all’interno dell’area di lavoro dell’impianto per saldatura prima
che questo venga messo in funzione
S che nessuno si trovi esposto al momento di far scoccare l’arco luminoso
3.
La stazione di lavoro deve essere:
S adeguata alla funzione
S senza correnti d’aria
4.
Abbigliamento protettivo
S Usare sempre l’abbigliamento di sicurezza previsto, per es. occhiali di protezione, abiti non
infiammabili, guanti protettivi.
S Non usare abiti troppo ampi o accessori quali cinture, bracciali o anelli che possano impigliarsi o provocare ustioni.
5.
Alltro
S Controllare che i previsti cavi di ritorno siano correttamente collegati.
S Ogni intervento sui componenti elettrici deve essere effettuato solo da personale specializzato.
S Le attrezzature antincendio devono essere facilmente accessibili in luogo adeguatamente
segnalato.
S Non eseguire mai lubrificazioni e interventi di manutenzione sull’impianto per saldatura
quando è in esercizio.
ba37d1ia
-- 3 --
IT
ATTENZIONE
I LAVORI EFFETTUATI CON LA SALDATURA AD ARCO E LA FIAMMA OSSIDRICA SONO PERICOLOSI. PROCEDERE CON CAUTELA. SEGUIRE LE DISPOSIZIONI DI SICUREZZA BASATE SUI
CONSIGLI DEL FABBRICANTE.
CHOCK ELETTRICO -- Può essere mortale
S
Installare e mettere a terra l’elettrosaldatrice secondo le norme.
S
Non toccare particolari sotto carico o gli elettrodi a mani nude o con attrezzatura di protezione
bagnata.
S
Isolarsi dalla terra e dal pezzo in lavorazione.
S
Assicurarsi che la posizione di lavoro assunta sia sicura.
FUMO E GAS -- Possono essere dannosi
S
Tenere il volto lontano dai fumi di saldatura.
S
Ventilare l’ambiente e allontanare i fumi dall’ambiente di lavoro.
IL RAGGIO LUMINOSO -- Puo causare ustioni e danni agli occhi
S
Proteggere gli occhi e il corpo. Usare un elmo protettivo per saldatura adeguato e abiti di protezione.
S
Proteggere l’ambiente circostante con paraventi o schermature adeguate.
PERICOLO D’INCENDIO
S
Le scintille della saldatrice possono causare incendi. Allontanare tutti gli oggetti infiammabili dal
luogo di saldatura.
RUMORE -- Un rumore eccessivo può comportare lesioni dell’udito
S
Proteggere l’udito. Utilizzare cuffie acustiche oppure altre protezioni specifiche.
S
Informare colleghi e visitatori di questo rischio.
IN CASO DI GUASTO -- Contattare il personale specializzato.
LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI PRIMA DELL’INSTALLAZIONE E DELL’USO.
PROTEGGETE VOI STESSI E GLI ALTRI!
ESAB è in grado di fornire tutte le protezioni e gli accessori necessari per la
saldatura.
ATTENZIONE!
Leggere attentamente le istruzioni prima dell’installazione e
dell’uso.
ATTENZIONE!
Non utilizzare l’alimentazione elettrica per scongelare i tubi congelati.
Questo prodotto può essere utilizzato esclusivamente per saldatura ad arco.
Non smaltire le apparecchiature elettriche insieme ai normali rifiuti!
In osservanza della direttiva europea 2002/96/CE sui rifiuti di apparecchiature elettriche
ed elettroniche e relativa implementazione secondo la legislazione nazionale, le
apparecchiature elettriche che giungono a fine vita operativa devono essere raccolte
separatamente ed inviate ad apposita struttura di riciclaggio per uno smaltimento
compatibile con l’ambiente. In quanto proprietari dell’apparecchiatura, occorre informarsi
relativamente ai sistemi di raccolta approvati presso il nostro rappresentante locale.
Applicando questa direttiva europea si migliora l’ambiente e la salute umana!
ba37d1ia
-- 4 --
IT
3
INTRODUZIONE
L’AristoMig 500 è un generatore per la saldatura MIG/MAG , utilizzabile anche per
la saldatura MMA.
Il generatore è disponibile in due varianti:
S
AristoMig 500 senza gruppo di raffreddamento
S AristoMig 500 con gruppo di raffreddamento
NB: Le seguenti istruzioni si riferiscono ad un AristoMig 500 dotato di gruppo di
raffreddamento.
Il generatore è adatto per essere utilizzato con i gruppi trainafilo AristoFeed 30 o
AristoFeed 48.
Tutte le impostazioni vengono effettuate in base al gruppo trainafilo o alla centralina
di comando Aristo Pendant U8.
Per ulteriori dettagli sugli accessori ESAB del prodotto, consultare la pagina
17.
3.1
Apparecchiatura
Il generatore AristoMig 500 viene fornito completo di resistenza terminale, 5m cavo
di ritorno e manuale istruzioni.
4
DATI TECNICI
AristoMig 500
Tensione di rete
400V, ±10%, 3∼ 50/60 Hz
Corrente primaria
Imax MIG/MAG
Imax MMA
39 A
40 A
Richiesta di potenza in assenza di corrente
in modalità risparmio energetico, 6,5 min. dopo la 50 W
saldatura
Intervallo di tensione/corrente
MIG/MAG
MIG/MAG, pannello di controllo M2
MMA
8--60 V / 16--500 A
8 --42 V
16 --500 A
Carico ammesso con MIG/MAG
tempo caldo di saldatura 60 %
tempo caldo di saldatura 100%
500 A / 39 V
400 A / 34 V
Carico ammesso con MMA
tempo caldo di saldatura 60 %
tempo caldo di saldatura 100%
500 A / 40 V
400 A / 36 V
Fattore di potenza alla corrente massima
0.85
Efficienza alla corrente massima
86 %
Tensione a circuito aperto
MIG/MAG
MMA
72 -- 88 V
68 --80 V
Temperatura di esercizio
da --10 a +40˚C
Dimensioni, l x p x h
con gruppo di raffreddamento
625 x 394 x 496 mm
625 x 394 x 776 mm
ba37d1ia
-- 5 --
IT
AristoMig 500
Pressione sonora continua ponderata
<70 db
Peso
con gruppo di raffreddamento
66 kg
86 kg
Classe di isolamento trasformatore
H
Classe di protezione
IP 23
Classe di applicazione
Gruppo di raffreddamento
Potenza di raffreddamento
2500 W con una differenza di temp. di 40˚C e
con un flusso di 1,5 l/min
Refrigerante
50 % acqua / 50% glicole
Quantità di refrigerante
5,5 l
Flusso d’acqua massimo
2,0 l/min
Numero massimo di pistole saldatrici raffreddate
ad acqua/torce di saldatura che possono essere
collegate
due pistole saldatrici MIG oppure una
torcia di saldatura TIG e una pistola saldatrice
MIG
Fattore di intermittenza
Il fattore d’intermittenza è una percentuale calcolata su un intervallo di 10 minuti, durante il quale è
possibile saldare con un carico specifico.
Classe di protezione
Il codice IP corrisponde alla classe di protezione, cioè il grado di protezione contro l’infiltrazione di
particelle metalliche e acqua. Un impianto contrassegnato IP 23 è designato sia per uso interno che
per uso esterno.
Classe d’uso
Il simbolo
elettrico.
5
significa che il generatore di corrente è costruito per uso in ambienti con alto rischio
INSTALLAZIONE
La connessione a rete deve essere eseguita da personale adeguatamente addestrato.
ATTENZIONE!
Questo prodotto può essere utilizzato esclusivamente per scopi industriali. In ambienti domestici
questo prodotto può provocare interferenze radio. É responsabilità dell’utente adottare precauzioni
adeguate.
Nota!
Collegare il generatore alla rete elettrica con un’impedenza di rete di 0.190 ohm o inferiore. Se
l’impedenza di rete è superiore, vi è il rischio di sfarfallio degli illuminatori.
ba37d1ia
-- 6 --
IT
5.1
Istruzioni di sollevamento
Con il generatore
5.2
Con il carrello e il generatore
Con il carrello 2 e il generatore
Collocazione
Posizionare il generatore di saldatura in modo che gli ingressi e le uscite dell’aria di
raffreddamento non siano ostruiti.
5.3
Alimentazione elettrica di rete
Controllare che il gruppo sia collegato alla tensione di rete
corretta e che sia protetto da fusibili di dimensioni adeguate.
Effettuare un collegamento di messa a terra, in conformità alle
norme vigenti.
Targhetta con i dati relativi al collegamento di rete
Dimensioni consigliate dei fusibili e sezione minima dei cavi
AristoMig 500
400 V 3µ 50 Hz
Tensione di rete
Sezione dei cavi di collegamento alla rete, mm2
Corrente di fase, I RMS
Fusibile
Soppressore di sovracorrente
Tipo C MCB
400 V
4G6
31 A
35 A
40 A
Nota!
La sezione dei cavi di collegamento alla rete e le dimensioni dei fusibili illustrate precedentemente
sono conformi alle norme svedesi. Esse non sono applicabili in altri paesi: assicurarsi che l’area dei
cavi e le dimensioni dei fusibili siano conformi alle norme del paese di utilizzo.
ba37d1ia
-- 7 --
IT
5.4
Resistenze terminali
Per evitare interferenze di comunicazione, le estremità
del CAN bus devono essere dotate di carichi resistivi.
Un’estremità del CAN bus, dotata di resistenza terminale,
si trova nel pannello di controllo, dotato di una
resistenza terminale integrata. L’altra estremità si
trova nel generatore e deve essere dotata di una
resistenza terminale, come indicato nel disegno a destra.
6
FUNZIONAMENTO
Le norme generali di sicurezza per utilizzare questo impianto sono descritte a
pagina 3, leggerle attentamente prima dell’uso dell’impianto.
6.1
Collegamenti e dispositivi di controllo
1
Collegamento per l’acqua di raffreddamento Non utilizzato in questo modello.
8
Spia di segnalazione bianca -Alimentazione elettrica INSERITA
2
Collegamento per l’acqua di raffreddamento Non utilizzato in questo modello.
9
Spia di segnalazione arancione -Surriscaldamento
3
Dispositivo di riempimento acqua di raffreddmento
10
Fusibile
4
Collegamento per il cavo (+) della corrente
di saldatura (saldatura MMA)
11
Collegamento per il cavo di comando del
gruppo trainafilo o della resistenza terminale
5
Collegamento per il telecomando
12
Collegamento per la corrente di saldatura
al gruppo trainafilo
6
Collegamento per il cavo di ritorno (--)
13
Collegamento per l’acqua di raffreddamento al gruppo trainafilo -- BLU
7
Interruttore di rete, 0 / 1 / START (AVVIO)
14
Collegamento per l’acqua di raffreddamento dal gruppo trainafilo -- ROSSO
ba37d1ia
-- 8 --
IT
6.2
Attivazione del generatore
Inserire l’alimentazione elettrica di rete, posizionando l’interruttore (7) su ”START”
(AVVIO). Rilasciando l’interruttore, esso si riposiziona su ”1”.
Nel caso di un’interruzione di tensione e del successivo ripristino durante la
saldatura, il generatore rimane disattivato fino a quando non si riposiziona
manualmente l’interruttore su ”START” (AVVIO).
Disinserire il gruppo posizionando l’interruttore su ”0”.
Nel caso di una caduta di tensione o di un disinserimento normale dell’alimentazione
elettrica di rete, i dati relativi alla saldatura vengono memorizzati per il successivo
utilizzo del gruppo.
6.3
Controllo ventilatori
I ventilatori del generatore continuano a funzionare per 6,5 minuti dopo l’arresto
della saldatura e il gruppo passa in modalità risparmio energetico. Essi riprendono a
funzionare con l’attivazione della saldatura.
I ventilatori funzionano a velocità ridotta con correnti di saldatura fino a 180 A, e a
velocità piena con correnti superiori.
6.4
Protezione contro il surriscaldamento
Il generatore è dotato di tre termocoppie di sovraccarico che si attivano se la
temperatura interna diventa eccessiva, interrompendo la corrente di saldatura e
attivando la lampada di segnalazione arancione sul lato anteriore del gruppo.
Quando la temperatura scende, esse si ripristinano automaticamente.
6.5
Gruppo di raffreddamento
Funzionamento durante la saldatura
Per iniziare il processo di saldatura, premere il grilletto della pistola saldatrice. Il
generatore si attiva, facendo funzionare il gruppo trainafilo e la pompa dell’acqua di
raffreddamento.
Per arrestare il processo di saldatura, rilasciare il grilletto della pistola saldatrice.
Terminata la saldatura, la pompa dell’acqua di raffreddamento continua a funzionare
per 6,5 minuti, dopodiché passa in modalità risparmio energetico.
Flussostato dell’acqua
Il flussostato dell’acqua interrompe la corrente di saldatura in caso di mancanza di
refrigerante e visualizza un messaggio di errore sul pannello di controllo. Il
flussostato dell’acqua è un accessorio.
ba37d1ia
-- 9 --
IT
6.6
Telecomando
Nell’unità AristoPendant U8 deve essere installata la versione 1.20 o superiore del
programma. Affinché il telecomando possa funzionare correttamente, le macchine
Aristo con pannelli di controllo integrati devono disporre della versione 1.21 o
superiore del programma.
Una volta collegato il telecomando, il generatore e il gruppo trainafilo sono in
modalità remota; le manopole e i pulsanti sono bloccati. È possibile regolare le
funzioni solo tramite il telecomando.
Se non si desidera utilizzare il telecomando, è necessario scollegarlo dal
generatore/gruppo trainafilo, altrimenti questi ultimi rimangono in modalità remota.
Per ulteriori informazioni sul funzionamento del telecomando, consultare le relative
istruzioni del pannello di controllo.
7
MANUTENZIONE
Per garantire un funzionamento corretto e sicuro, eseguire sempre una
manutenzione regolare.
La manutenzione deve essere effettuata da personale esperto.
Le piastre di sicurezza possono essere rimosse solo da personale autorizzato con
adeguate competenze nel settore elettrico.
Nota!
Tutte le garanzie del fornitore sono da considerarsi nulle nel caso in cui l’acquirente
tenti di intervenire sul prodotto durante il periodo di garanzia al fine di correggere
eventuali difetti.
7.1
Pulizia del filtro dell’aria
S
Sbloccare la piastra protettiva con il
filtro antipolvere (1).
S
Aprire la piastra protettiva (2).
S
Rimuovere il filtro antipolvere (3).
S
Pulirlo con aria compressa a bassa
pressione.
S
Reinserire il filtro con la rete più sottile
dal lato rivolto verso la piastra
protettiva (2).
S
Reinserire la piastra protettiva con il
filtro.
ba37d1ia
-- 10 --
IT
7.2
Rabbocco del refrigerante
È consigliabile utilizzare una miscela al 50 % di acqua e 50
% di glicole etilenico.
Rabboccare con refrigerante fino a raggiungere il livello del
foro di riempimento.
8
INDIVIDUAZIONE GUASTI
Eseguire i seguenti controlli prima di rivolgersi a un tecnico specializzato addetto alla
manutenzione.
Tipo di guasto
Nessun arco
Intervento
S
S
S
S
La corrente di saldatura viene
interrotta durante la saldatura.
S
S
Controllare che l’interruttore dell’alimentazione elettrica di
rete si trovi su ON.
Controllare che l’alimentazione della corrente di saldatura e i
cavi di ritorno siano collegati correttamente.
Controllare che il valore di corrente sia impostato
correttamente.
Controllare fusibili.
Controllare che le termocoppie non si siano attivate (la spia
arancione deve accendersi sul pannello anteriore).
Controllare i fusibili dell’alimentazione elettrica di rete.
Le termocoppie di sovraccarico
si attivano frequentemente.
S
S
Controllare che i filtri dell’aria non siano ostruiti.
Assicurarsi che non si stiano superando i valori previsti per il
generatore (ad es. che non ci sia un sovraccarico sul
gruppo).
Saldatura poco efficace.
S
Controllare che l’alimentazione della corrente di saldatura e i
cavi di ritorno siano collegati correttamente.
Controllare che il valore di corrente sia impostato
correttamente.
Controllare che siano in uso i cavi corretti.
Controllare i fusibili dell’alimentazione elettrica di rete.
S
S
S
9
ORDINAZIONE DEI PEZZI DI RICAMBIO
AristoMig 500 sono disignate e collaudate secondo le norme internazionali ed europee
IEC/ EN 60974--1 ed EN 50199. Dopo l’effettuata assistenza oppure riparazione è di responsabilità dell’agenzia di servizio di accertarsi che il prodotto non si differenzi dalle
summenzionate vigenti norme.
Le riparazioni e gli interventi a livello elettrico devono essere effettuati solamente da
tecnici autorizzati dalla ESAB.
Utilizzare solo pezzi di ricambio originali ESAB.
Per ordinare i pezzi di ricambio, rivolgersi al più vicino rivenditore ESAB; vedere l’ultima pagina di questo documento.
ba37d1ia
-- 11 --
Schema
ba37e11a
-- 12 --
ba37e11a
-- 13 --
Cooling unit
ba37e11a
-- 14 --
AristoMig 500
No. di codice
1.
Ordering no.
Denomination
Type
0459 230 880 Welding power source
0459 230 881 Welding power source
AristoMig 500
AristoMig 500
0459 290 990 Spare part list
AristoMig 500
Notes
with cooling unit
The spare parts list is available on the Internet at www.esab.com
Under ”Products” and ”Welding & cutting equipment”, you will find a link to the page where you can
both search for and download instruction manuals and spare parts lists.
ba37o11a
-- 15 --
Edition 060228
AristoMig 500
Elenco ricambi
Item
Ordering no.
Denomination
1
0458 398 001 Filter
2
0458 383 001 Front grill
ba37s
-- 16 --
Edition 060228
AristoMig 500
Accessori
Trolley for AristoMig . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0458 530 880
Trolley 2 for AristoMig (for feeder with
counterbalance device and/or 2 gas bottles) . 0458 603 880
Guide pin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0458 731 880
Autotransformer TUA2 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0459 145 880
Handle (1 piece) with mounting screws . . 0459 307 881
ba37a11a
-- 17 --
Edition 060228
AristoMig 500
Feeder stand . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0458 522 880
Remote control adapter RA12 12 pole . . . . 0459 491 910
For analogue remote controls to CAN based
equipment.
Remote control unit MTA1 CAN . . . . . . . . . . 0459 491 880
MIG/MAG: wire feed speed and voltage
MMA: current and arc force
TIG: current, pulse and background current
Remote control unit M1 10Prog CAN . . . . . . 0459 491 882
Choice of on of 10 programs
MIG/MAG: voltage deviation
TIG and MMA: current deviation
Remote control unit AT1 CAN . . . . . . . . . . . . 0459 491 883
MMA and TIG: current
Remote control unit AT1 CF CAN . . . . . . . . . 0459 491 884
MMA and TIG: rough and fine setting of
current.
ba37a11a
-- 18 --
Edition 060228
AristoMig 500
Remote control cable 12 pole -- 4 pole
5m ....................................
10 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
15 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
25m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
0.25 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Connection set
1.7 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5m ....................................
10 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
15 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
25 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
35 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Connection set water
1.7 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5m ....................................
10 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
15 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
25 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
35 m . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
0459 554 880
0459 554 881
0459 554 882
0459 554 883
0459 554 884
0456 528 880
0456 528 890
0456 528 881
0456 528 882
0456 528 883
0456 528 884
0456 528 885
0456 528 895
0456 528 886
0456 528 887
0456 528 888
0456 528 889
Return cable 5 m 70 mm2 . . . . . . . . . . . . . . . 0156 743 881
Water flow guard 0.7 l/min . . . . . . . . . . . . . . . 0456 855 880
MMC kit AristoMig . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0459 579 880
Connection set
for connection of two wire feed units . . . . . . . . 0459 546 880
ba37a11a
-- 19 --
Edition 060228
ESAB subsidiaries and representative offices
Europe
AUSTRIA
ESAB Ges.m.b.H
Vienna--Liesing
Tel: +43 1 888 25 11
Fax: +43 1 888 25 11 85
BELGIUM
S.A. ESAB N.V.
Brussels
Tel: +32 2 745 11 00
Fax: +32 2 745 11 28
THE CZECH REPUBLIC
ESAB VAMBERK s.r.o.
Prague
Tel: +420 2 819 40 885
Fax: +420 2 819 40 120
DENMARK
Aktieselskabet ESAB
Copenhagen--Valby
Tel: +45 36 30 01 11
Fax: +45 36 30 40 03
FINLAND
ESAB Oy
Helsinki
Tel: +358 9 547 761
Fax: +358 9 547 77 71
FRANCE
ESAB France S.A.
Cergy Pontoise
Tel: +33 1 30 75 55 00
Fax: +33 1 30 75 55 24
GERMANY
ESAB GmbH
Solingen
Tel: +49 212 298 0
Fax: +49 212 298 218
GREAT BRITAIN
ESAB Group (UK) Ltd
Waltham Cross
Tel: +44 1992 76 85 15
Fax: +44 1992 71 58 03
ESAB Automation Ltd
Andover
Tel: +44 1264 33 22 33
Fax: +44 1264 33 20 74
HUNGARY
ESAB Kft
Budapest
Tel: +36 1 20 44 182
Fax: +36 1 20 44 186
ITALY
ESAB Saldatura S.p.A.
Mesero (Mi)
Tel: +39 02 97 96 81
Fax: +39 02 97 28 91 81
THE NETHERLANDS
ESAB Nederland B.V.
Utrecht
Tel: +31 30 2485 377
Fax: +31 30 2485 260
NORWAY
AS ESAB
Larvik
Tel: +47 33 12 10 00
Fax: +47 33 11 52 03
POLAND
ESAB Sp.zo.o.
Katowice
Tel: +48 32 351 11 00
Fax: +48 32 351 11 20
PORTUGAL
ESAB Lda
Lisbon
Tel: +351 8 310 960
Fax: +351 1 859 1277
SLOVAKIA
ESAB Slovakia s.r.o.
Bratislava
Tel: +421 7 44 88 24 26
Fax: +421 7 44 88 87 41
SPAIN
ESAB Ibérica S.A.
Alcalá de Henares (MADRID)
Tel: +34 91 878 3600
Fax: +34 91 802 3461
SWEDEN
ESAB Sverige AB
Gothenburg
Tel: +46 31 50 95 00
Fax: +46 31 50 92 22
ESAB international AB
Gothenburg
Tel: +46 31 50 90 00
Fax: +46 31 50 93 60
SWITZERLAND
ESAB AG
Dietikon
Tel: +41 1 741 25 25
Fax: +41 1 740 30 55
North and South America
ARGENTINA
CONARCO
Buenos Aires
Tel: +54 11 4 753 4039
Fax: +54 11 4 753 6313
Asia/Pacific
CHINA
Shanghai ESAB A/P
Shanghai
Tel: +86 21 5308 9922
Fax: +86 21 6566 6622
INDIA
ESAB India Ltd
Calcutta
Tel: +91 33 478 45 17
Fax: +91 33 468 18 80
INDONESIA
P.T. ESABindo Pratama
Jakarta
Tel: +62 21 460 0188
Fax: +62 21 461 2929
JAPAN
ESAB Japan
Tokyo
Tel: +81 3 5296 7371
Fax: +81 3 5296 8080
MALAYSIA
ESAB (Malaysia) Snd Bhd
Selangor
Tel: +60 3 8027 9869
Fax: +60 3 8027 4754
SINGAPORE
ESAB Asia/Pacific Pte Ltd
Singapore
Tel: +65 6861 43 22
Fax: +65 6861 31 95
Representative offices
BULGARIA
ESAB Representative Office
Sofia
Tel/Fax: +359 2 974 42 88
EGYPT
ESAB Egypt
Dokki--Cairo
Tel: +20 2 390 96 69
Fax: +20 2 393 32 13
ROMANIA
ESAB Representative Office
Bucharest
Tel/Fax: +40 1 322 36 74
RUSSIA
LLC ESAB
Moscow
Tel: +7 095 543 9281
Fax: +7 095 543 9280
LLC ESAB
St Petersburg
Tel: +7 812 336 7080
Fax: +7 812 336 7060
Distributors
For addresses and phone
numbers to our distributors in
other countries, please visit our
home page
www.esab.com
SOUTH KOREA
ESAB SeAH Corporation
Kyungnam
Tel: +82 55 269 8170
Fax: +82 55 289 8864
UNITED ARAB EMIRATES
ESAB Middle East FZE
Dubai
Tel: +971 4 887 21 11
Fax: +971 4 887 22 63
BRAZIL
ESAB S.A.
Contagem--MG
Tel: +55 31 2191 4333
Fax: +55 31 2191 4440
CANADA
ESAB Group Canada Inc.
Missisauga, Ontario
Tel: +1 905 670 02 20
Fax: +1 905 670 48 79
MEXICO
ESAB Mexico S.A.
Monterrey
Tel: +52 8 350 5959
Fax: +52 8 350 7554
USA
ESAB Welding & Cutting Products
Florence, SC
Tel: +1 843 669 44 11
Fax: +1 843 664 57 48
ESAB AB
SE-- 695 81 LAXÅ
SWEDEN
Phone +46 584 81 000
www.esab.com
0511118
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising