ESAB | DTE 255 | Instruction manual | ESAB DTE 255 Manuale utente

ESAB DTE 255 Manuale utente
IT
Aristotig 255 AC/DC
DTE 255
Istruzioni per l’uso
0457 784 201 IT 031110
Valid for serial no. 810− to 246−
1 DIRETTIVA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
2 SICUREZZA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
3 INTRODUZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
3.1
3
3
5
Attrezzatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5
4 DATI TECNICI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5 INSTALLAZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5
6
5.1
Ubicazione e collegamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7
6 USO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7
6.1
6.2
6.3
6.4
6.5
6.6
6.7
Dispositivo di controllo e collegamenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Telecomando . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Protezione contro surriscaldamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Pannello di comando . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Saldatura MMA (Elettrodi rivestiti per saldatura manuale) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Saldatura TIG . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Arresto forzato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7
8
8
9
12
13
16
7 MANUTENZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16
7.1
Controllo e pulizia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
16
8 ORDINAZIONE RICAMBI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
SCHEMA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
NO. DI CODICE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
ELENCO RICAMBI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
ACCESSORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
16
17
18
19
20
Ci riserviamo il diritto di variare le specifiche senza preavviso.
TOCi
−2−
IT
1
DIRETTIVA
DICHIARAZIONE DI CONFORMITA
ESAB Welding Equipment AB, S−695 81 Laxå, Svezia, dichiara sotto la propria responsabilità che il
generatore per saldatura DTE 255 con numero di serie a partire da 833 è conforme alla norma IEC/
EN 60974−1 come previsto dalla direttiva (73/23/CEE) e successive integrazioni (93/68/CEE) ed alla
norma EN 50199 come previsto dalla direttiva (89/336/CEE) e successive integrazioni (93/68/CEE).
−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−−
Laxå 1998−08−11
Anders Birgersson
Managing Director
Esab Welding Equipment AB
695 81 LAXÅ
SWEDEN
2
Tel: + 46 584 81000
Fax: + 46 584 411924
SICUREZZA
L’utilizzatore di un impianto per saldatura ESAB è responsabile delle misure di sicurezza per il personale che opera con il sistema o nelle vicinanze dello stesso. Le misure di sicurezza devono soddisfare le norme previste per questo tipo di impianto per saldatura. Queste indicazioni sono da considerarsi un complemento alle norme di sicurezza vigenti sul posto di lavoro.
Il sistema di saldatura automatica deve essere manovrato secondo quanto indicato nelle istruzioni
e solo da personale adeguatamente addestrato. Una manovra erronea, causata da un intervento
sbagliato, oppure l’attivazione di una sequenza di funzioni non desiderata, può provocare anomalie
che possono causare danni all’operatore o all’impianto.
1.
Tutto il personale che opera con saldatrici automatiche deve conoscere:
S l’uso e il funzionamento dell’apparecchiatura
S la posizione dell’arresto di emergenza
S il suo funzionamento
S le vigenti disposizioni di sicurezza
S l’attività di saldatura
2.
L’operatore deve accertarsi:
S che nessun estraneo si trovi all’interno dell’area di lavoro dell’impianto per saldatura prima
che questo venga messo in funzione
S che nessuno si trovi esposto al momento di far scoccare l’arco luminoso
3.
La stazione di lavoro deve essere:
S adeguata alla funzione
S senza correnti d’aria
4.
Abbigliamento protettivo
S Usare sempre l’abbigliamento di sicurezza previsto, per es. occhiali di protezione, abiti non
infiammabili, guanti protettivi.
S Non usare abiti troppo ampi o accessori quali cinture, bracciali o anelli che possano impigliarsi o provocare ustioni.
5.
Alltro
S Controllare che i previsti cavi di ritorno siano correttamente collegati.
S Ogni intervento sui componenti elettrici deve essere effettuato solo da personale specializzato.
S Le attrezzature antincendio devono essere facilmente accessibili in luogo adeguatamente
segnalato.
S Non eseguire mai lubrificazioni e interventi di manutenzione sull’impianto per saldatura
quando è in esercizio.
dpb1d1ia
−3−
IT
ATTENZIONE
I LAVORI EFFETTUATI CON LA SALDATURA AD ARCO E LA FIAMMA OSSIDRICA SONO PERICOLOSI. PROCEDERE CON CAUTELA. SEGUIRE LE DISPOSIZIONI DI SICUREZZA BASATE SUI
CONSIGLI DEL FABBRICANTE.
CHOCK ELETTRICO − Può essere mortale
S
Installare e mettere a terra l’elettrosaldatrice secondo le norme.
S
Non toccare particolari sotto carico o gli elettrodi a mani nude o con attrezzatura di protezione
bagnata.
S
Isolarsi dalla terra e dal pezzo in lavorazione.
S
Assicurarsi che la posizione di lavoro assunta sia sicura.
FUMO E GAS − Possono essere dannosi
S
Tenere il volto lontano dai fumi di saldatura.
S
Ventilare l’ambiente e allontanare i fumi dall’ambiente di lavoro.
IL RAGGIO LUMINOSO − Puo causare ustioni e danni agli occhi
S
Proteggere gli occhi e il corpo. Usare un elmo protettivo per saldatura adeguato e abiti di protezione.
S
Proteggere l’ambiente circostante con paraventi o schermature adeguate.
PERICOLO D’INCENDIO
S
Le scintille della saldatrice possono causare incendi. Allontanare tutti gli oggetti infiammabili dal
luogo di saldatura.
RUMORE − Un rumore eccessivo può comportare lesioni dell’udito
S
Proteggere l’udito. Utilizzare cuffie acustiche oppure altre protezioni specifiche.
S
Informare colleghi e visitatori di questo rischio.
IN CASO DI GUASTO − Contattare il personale specializzato.
LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI PRIMA DELL’INSTALLAZIONE E DELL’USO.
PROTEGGETE VOI STESSI E GLI ALTRI!
ESAB è in grado di fornire tutte le protezioni e gli accessori necessari per la
saldatura.
ATTENZIONE!
Leggere attentamente le istruzioni prima
dell’installazione e dell’uso.
ATTENZIONE!
Non utilizzare l’alimentazione elettrica per scongelare i tubi congelati.
Questo prodotto può essere utilizzato esclusivamente per saldatura ad arco.
dpb1d1ia
−4−
IT
3
INTRODUZIONE
DTE 255 è un generatore di corrente per saldatura compatto ed è designato per due
procedimenti di saldatura.
Può essere utilizzato benissimo per la saldatura in TIG e così pure per la saldatura
con elettrodi rivestiti, MMA, usando corrente alternata oppure corrente continua.
DTE 255 è accessibile in due versioni:
con raccordo OKC per la torcia TIG
S
S con collegamento centrale per la torcia TIG
Attenzione!
In saldatura MMA togliere la torcia TIG.
Per la saldatura TIG, rimuovere il supporto dell’elettrodo.
Per ulteriori dettagli sugli accessori ESAB del prodotto, consultare la pagina
20.
3.1
Attrezzatura
DTE 255 viene fornito con:
S
Cavo alimentazione (3 m)
S
Cavo di ritorno (5 m)
S
Flessibile per il gas
S
Fascette di bloccaggio
4
DATI TECNICI
DTE 255
Carico ammissibile:
25% intermittenza (MMA)
60% intermittenza (MMA)
100% intermittenza (MMA)
250 A / 30 V
200 A / 28 V
165 A / 26 V
50% intermittenza (TIG)
60% intermittenza (TIG)
100% intermittenza (TIG)
250 A / 20 V
225 A / 19 V
170 A / 17 V
Campo di utilizzo, MMA
5−250 A, DC
5*−250 A, AC
5−250 A
Slope−up
0 − 10 s
Slope−down
0 − 10 s
Preflussaggio del gas, regolabile sulla scheda
0− 5s
Riflussaggio di gas
3 − 30 s
Tensione a vuoto
70 − 90 V DC
Potenza a riposo, MMA
Potenza a riposo, TIG
95 W
50 W
Potenza reale, P (alla corrente max. MMA)
10 kW
Potenza apparente, S (alla corrente max. MMA)
10,6 kW
Fattore di potenza, alla corrente max. MMA
0,93
Campo di utilizzo, TIG
dpb1d1ia
−5−
IT
DTE 255
Rendimento, alla corrente max. MMA
0,75
Tensione a rete
400 V
Frequenza a rete
50 − 60 Hz
Cavo saldatura, sezione
35 mm2
Fusibile, ritardato
16 A
Cavo alimentazione, sezione
4 x 2,5 mm2
Dimensioni, l x l x a
510 x 310 x 555 mm
Peso
45 kg
+/− 10%
3−fase
Classe di utilizzo
IP 23
Classe di protezione
*) La corrente minima durante la saldatura AC dipende dalla lega utilizzata per le piastre di alluminio e
dalla loro pulizia.
Fattore di intermittenza
Il fattore d’intermittenza è una percentuale calcolata su un intervallo di 10 minuti, durante il quale è
possibile saldare con un carico specifico.
Classe di protezione
Il codice IP corrisponde alla classe di protezione, cioè il grado di protezione contro l’infiltrazione di
particelle metalliche e acqua. Un impianto contrassegnato IP 23 è designato sia per uso interno che
per uso esterno.
Classe d’uso
Il simbolo
elettrico.
5
significa che il generatore di corrente è costruito per uso in ambienti con alto rischio
INSTALLAZIONE
La connessione a rete deve essere eseguita da personale adeguatamente addestrato.
ATTENZIONE!
Questo prodotto può essere utilizzato esclusivamente per scopi industriali. In ambienti domestici
questo prodotto può provocare interferenze radio. É responsabilità dell’utente adottare precauzioni
adeguate.
DTE 255 è dotato di funzione di compensazione della tensione di alimentazione,
vale e dire che una variazione del +/−10% della tensione comporta soltanto +/− 0,2%
di variazione della corrente di saldatura.
Per diminuire un abbassamento della tensione che avviene usando cavi di tensione
a rete lunghi, è consigliabile scegliere cavi di maggiori dimensioni dei valori suggeriti
nei dati tecnici a pagina 5.
All’avviamento del generatore le ventole di raffreddamento funzionano a velocità
ridotta sia per ridurre la quantità di sporcizia aspirata sia per offrire un minor livello
acustico.
Quando il generatore richiede una maggiore potenza di raffreddamento, il ventilatore
acquisisce una velocità di rotazione più elevata.
dpb1d1ia
−6−
IT
5.1
Ubicazione e collegamento
Sistemare il generatore di corrente per saldatura in modo che l’aria di
raffreddamento possa circolare liberamente attraverso gli orifizi di ventilazione.
S Collegare il gas di protezione (vedi figura a pagina 7).
S Collegare la torcia TIG ed il relativo cavo di ritorno, oppure il cavo di saldatura
del portaelettrodo e il cavo di ritorno (vedi figura a pagina 7).
S Avanti la messa in marcia del generatore di corrente verificare che questo sia
collegato ad una idonea tensione a rete e così pure che venga usato un fusibile
di idonee dimensioni. Mettere a massa secondo le vigenti norme.
La targhetta di identificazione con i dati di collegamento è situata sul lato
posteriore del generatore di corrente.
Il generatore di corrente è ora pronto per la saldatura.
S
6
USO
Le norme generali di sicurezza per utilizzare questo impianto sono descritte a
pagina 3, leggerle attentamente prima dell’uso dell’impianto.
6.1
Dispositivo di controllo e collegamenti
Collegamento centrale
A Interruttore di corrente in rete
ACCESO/SPENTO
H Tensione a rete inserita, LED
B Collegamento per il telecomando
J
Tensione di saldatura inserita, LED
C Dispositivo di contatto per la torcia
L
Anomalia/surriscaldamento, LED
D Connettore per il portaelettrodo (MMA)
M Sensore di flusso, LED
(In funzione quando l’unità di raffreddamento è
collegata)
E
Connettore OKC per la torcia TIG
N Raccordo per il gas di protezione verso il
generatore di corrente
F
Connettore per il cavo di ritorno
O Unità di impostazione, visualizzazione digitale
G Raccordo per il gas di protezione
dpb1d1ia
P
Raccordo centrale per la torcia TIG
−7−
IT
Attenzione! Le posizioni C e G non sono valide nella versione con raccordo
centrale.
Quando il selettore della tensione di rete è inserito, si accende il LED di rete (H).
Durante la tensione in circuito aperto il diodo (J) si accende.
In caso di anomalia ad esempio surriscaldamento il diodo (L) si accende.
In caso mancasse il flusso dell’acqua di raffreddamento il diodo (M) si accende.
In caso di guasti tali da provocare l’erogazione temporanea di un’elevata tensione, il
LED (J) si spegne, (la tensione in uscita è stata disinserita). Quando resta inattivo
per più di 30 minuti, viene interrotta la tensione di uscita e il diodo (J) si spegne.
Per riavviare l’apparecchio, portare il selettore (1) in posizione TIG, quindi riportarlo
in posizione MMA.
6.2
Telecomando
La corrente di saldatura in TIG oppure con elettrodo può essere regolata tramite il
telecomando. Il generatore di corrente rivela automaticamente il raccordo del
telecomando.
Se la regolazione con il telecomando deve coprire tutta la zona di corrente,
l’impostazione di corrente sul generatore deve essere impostata al suo valore
massimo.
Valore massimo = Valore di impostazione impostato sul generatore di corrente.
6.3
Protezione contro surriscaldamento
Tre sensori termici impediscono un sovraccarico se la temperatura raggiunge un
livello elevato. Se questo avviene si interrompe la corrente di saldatura ed il diodo
giallo (L) si accende (Vedi la pagina 7). Quando la temperatura ridiventa normale si
ricollega di nuovo la corrente di saldatura ed il diodo giallo (L) si spegne.
dpb1d1ia
−8−
IT
6.4
1
2
3
4
Pannello di comando
S
Saldatura MMA (Elettrodi rivestiti per saldatura
manuale)
S
TIG 2 impulsi (anche in telecomando)
S
TIG 4 impulsi
S
TIG 4 impulsi con selezionatore a due posizioni
(funzione di scambio, selettore di corrente (8) oppure
(9) tramite la torcia TIG)
Commutatore per la scelta del
modo di accensione
S
Accensione HF
S
Lift−Arc − Vedi la pagina 11
Commutatore per la scelta del
modo di pulsazione
S
Saldatura non pulsata, corrente continua e alternata
S
Saldatura con pulsazione quadra; corrente continua e
alternata
S
Saldatura con pulsazione trapezoidale; corrente
continua e alternata
S
Corrente alternata
S
Corrente alternata a onde quadre (Square Wave)
S
Corrente continua, elettrodo negativo (normalmente in
saldatura TIG)
S
Corrente continua, elettrodo positivo
S
Corrente continua, elettrodo negativo, però con
elettrodo positivo all’inizio (ad es. per elettrodi di
diametro 3,2 mm, saldatura in TIG)
Commutatore per la scelta del
procedimento
Commutatore per la scelta della
polarità
5
Potenziometro per inizio a caldo S
“Hot Start“
Per impostazione e per ottimare la sequenza di
accensione in relazione alla dimensione dell’elettrodo.
Saldatura TIG ( 10...500 ms )
Saldatura MMA (100ms...2s)
6
Potenziometro per “Arc−Force“
S
Per impostazione e per ottimare la funzione di
“Arc−Force“ (Anti Stick) solo in saldatura MMA.
7
Potenziometro
S
Per impostazione del tempo di aumento progressivo
della corrente di saldatura (0 a 10 secondi).
dpb1d1ia
−9−
IT
8
Potenziometro I1
S
Per impostazione della corrente di saldatura non
pulsata e della corrente principale in saldatura con
corrente pulsata.
9
Potenziometro I2
S
Per impostazione della corrente base in saldatura
pulsata e così pure il basso livello di corrente in
funzione di scambio.
10 Potenziometro
S
Per impostazione di diminuzione progressiva della
corrente (slope−down) tra 0 e 10 secondi.
11 Potenziometro
S
Per impostazione del tempo di riflussaggio del gas tra
3 e 30 secondi.
12 Potenziometro per impostazione Questo potenziometro ha doppia funzione:
di frequenza
S Impostazione di frequenza degli impulsi da 0,3 a 300
Hz in saldatura pulsata con corrente continua.
Impostazione di frequenza della corrente alternata da
30 a 300 Hz in saldatura non pulsata con corrente
alternata.
Attenzione! In saldatura pulsata con corrente alternata
la frequenza della corrente alternata diventa automaticamente 100 Hz!
La frequenza massima impostata degli impulsi è allora 100 Hz.
S
13 Potenziometro per l’impostazione di equilibrio
Questo potenziometro ha doppia funzione:
S
Impostazione di equilibrio tra la mezza onda positiva e
negativa in saldatura con corrente alternata per
ottenere un effetto ottimale di depurazione oppure una
penetrazione ottimale; (rotazione a destra
=>penetrazione maggiore)
Impostazione di relazione del tempo tra la corrente
base e la corrente pulsata in saldatura pulsata con
corrente continua; (rotazione a destra =>tempo di
corrente pulsata più lungo)
ATTENZIONE! In saldatura con corrente alternata pulsata diventa automaticamente la proporzione di tempo tra la corrente pulsata e la corrente base 50/50 %.
Il rapporto fra semionda positiva e negativa è regolabile
come nel caso della saldatura AC non pulsata.
S
Posizione
= MMA
In questa posizione il generatore di corrente è predisposto per la saldatura con
elettrodi rivestiti. L’unità HF e Lift Arc sono disinserite e l’unità Hot Start è ora attivata
al fine di ottenere un aumento di corrente nell’avvio.
Posizione
= Unità HF inserita
Quando il contatto della torcia è premuto si attiva il flusso del gas, l’unità HF viene
inserita, si accende una scintilla tra l’elettrodo ed il materiale da saldare, il gas si
ionizza e scocca un arco elettrico. Dopo la stabilizzazione dell’arco l’unità HF viene
automaticamente disinserita.
dpb1d1ia
− 10 −
IT
Posizione
= Lift−Arc
Per generare un arco elettrico, si posiziona l’elettrodo della torcia sul punto
desiderato dell’inizio della saldatura, premere il contatto della torcia per l’accensione
dopodiché sollevare la torcia.
Durante il tempo di ”Slope up” impostato, la corrente aumenta lentamente fino al
valore impostato.
Per interrompere la saldatura, rilasciare il contatto. La corrente diminuisce
lentamente per il tempo di ”Slope down” impostato.
Posizionare l’elettrodo della torcia contro il pezzo da saldare.
Premere il contatto della torcia.
Inclinare leggermente la torcia,
sollevarla e l’arco elettrico si accende.
Per interrompere la saldatura,
rilasciare il contatto della torcia.
Posizione
2/4 impulsi
2−impulsi significa che l’arco si accende quando il contatto della torcia viene
premuto e si spegne quando il contatto viene rilasciato.
4−impulsi significa che non è necessario mantenere premuto il contatto della torcia
durante la sequenza di saldatura. Per accendere l’arco si preme il contatto e poi lo si
rilascia. Premendo e rilasciando di nuovo il contatto l’arco si spegne.
4−impulsi con possibilità di commutare fra due correnti (funzione di commutazione).
La funzione di commutazione permette di optare fra due correnti regolabili mediante
una breve attivazione del contatto della torcia.
Tenendo premuto il contatto della torcia, la corrente inizia a diminuire (slope down).
dpb1d1ia
− 11 −
IT
6.5
Saldatura MMA (Elettrodi rivestiti per saldatura manuale)
6.5.1
Impostazione del pannello di comando in saldatura con elettrodo
rivestito, MMA
S
Collegare i cavi di saldatura e di ritorno alle prese OKC D e F.
S
Posizionare il commutatore (1) per la saldatura manuale con elettrodi rivestiti.
Il diodo J indica che c’è tensione di circuito aperto nelle prese di saldatura.
(Vedere anche al punto 5.2).
S
Impostare il valore desiderato della corrente di saldatura con il
potenziometro (8).
È anche possibile usare corrente di saldatura pulsata. L’impostazione avviene
nello stesso modo come per la saldatura pulsata in TIG.
S
Il potenziometro (5) si usa per l’impostazione continua della funzione “Hot−Start“.
Il potenziometro (6) si usa per l’impostazione continua della funzione
“Arc−Force“e di conseguenza la dinamica di regolazione.
Secondo il tipo di elettrodo è possibile di selezionare la corrente continua e la
polarità tramite il commutatore (4), oppure una variante della corrente alternata.
La selezione si effettua senza sia necessario di modificare la connessione dei
cavi di saldatura.
La corrente di saldatura può essere impostata tramite un telecomando manuale.
S
dpb1d1ia
− 12 −
IT
6.6
Saldatura TIG
In saldatura TIG il contatto della torcia presenta tre possibilità di funzionamento.:
S
2−impulsi,
S
4−impulsi,
S
4−impulsi in combinazione con due posizioni, corrente base oppure corrente
impostata (funzione di scambio)
6.6.1
Impostazione del pannello di comando in saldatura TIG
S
Collegare la torcia TIG ed il conduttore di ritorno rispettivamente alle prese E e F
di OKC (collegare alle prese P e F se collegamento centrale).
S
Posizionare il commutatore (1) sulla posizione desiderata.
Nel caso si usi un telecomando comandato a pedale mettere il commutatore (1)
nella posizione 2 impulsi.
Attenzione! Per ottenere il controllo della corrente tramite il telecomando con
comando a pedale impostare i potenziometri (7) e (10) su 0.
Un telecomando con comando a mano può ugualmente essere usato per
l’impostazione della corrente di saldatura nelle posizioni a 2 pulsazioni e a 4
pulsazioni.
S
Scegliere il metodo di accensione desiderato con il selettore (2).
S
Impostare la corrente di saldatura con il potenziometro (8).
S
Impostare il numero di pulsazioni desiderato con il selettore (3).
S
In funzione di scambio/pulsazione impostare il potenziometro (9).
dpb1d1ia
− 13 −
IT
6.6.2
Frequenza di saldatura saldando in TIG a 4−impulsi con selettore a due
posizioni:
6
1. Il gas di preflussaggio è preimpostato a 10 ms.
2. Avvio a caldo:
S
la corrente di inizio è preimpostata a 100 A.
S
Il tempo si regola sul pannello frontale: 20 a 500 ms.
(In saldatura MMA, 200 a 2000 ms.)
3. La corrente di inizio 15 A.
4. Il tempo del slope−up si regola sul pannello frontale: 0 a 10 s.
5. La corrente di impulsi si regola sul pannello frontale: 5 a 250 A.
6. La corrente di fondo si regola sul pannello frontale: 10 a 90% della corrente di
impulsi.
7. Il tempo del slope−down si regola sul pannello frontale: 0 a 10 s.
8. La corrente finale è preimpostata su 5 A.
9. Il riflussaggio del gas si regola sul pannello frontale: 3 a 30 s.
dpb1d1ia
− 14 −
IT
6.6.3
Impostazione della corrente continua e alternata
Corrente continua:
S
Mettere il selettore (4) nella posizione corrente continua con polarità negativa.
Nel caso di pulsazione procedere come segue:
S
Impostare la corrente principale tramite il potenziometro (8).
S
Impostare la corrente base in percento del valore della corrente principale
tramite il potenziometro (9).
S
Impostare la frequenza delle pulsazioni tramite il potenziometro (12).
S
Impostare in continuo la relazione tempo tra la corrente base e la corrente
principale tramite il potenziometro (13).
Corrente alternata:
Il selettore (4) permette di scegliere una delle due forme di corrente alternata
seguenti:
S
Una sinusoidale, con caratteristiche particolari come livello sonoro più basso ed
un arco elettrico più soffice. Efficace a basse frequenze!
S
Una forma quadra (Square Wave), caratterizzata per un arco elettrico duro e
stabile, e un livello sonoro più elevato.
L’arco si accende sempre in corrente continua e passa dopo automaticamente
in corrente alternata.
Un aumento della frequenza di corrente alternata crea un arco uniforme e stabile.
Innanzi tutto idoneo per saldatura con corrente a bassa intensità e per saldatura di
lamiere estremamente sottili.
Lo spostamento della mezza onda (equilibrio) in direzione positiva dà una migliore
depurazione mentre in direzione negativa dà una migliore penetrazione.
(Girare il potenziometro (13) verso destra per aumentare la penetrazione!)
dpb1d1ia
− 15 −
IT
6.7
Arresto forzato
Se il contatto della torcia oppure il telecomando a pedale sono attivati senza che
l’arco sia acceso, la tensione di circuito a vuoto viene disinserita automaticamente
dopo 2 secondi. Questo avviene anche se l’arco elettrico si spegne durante la
frequenza di saldatura.
Questa funzione protegge contro:
Accensione dell’arco non controllata
Danni materiali
Perdita di gas di protezione
Incidenti
S
S
S
S
7
MANUTENZIONE
Per garantire un funzionamento corretto e sicuro, eseguire sempre una
manutenzione regolare.
Il collegamento, l’assistenza, la manutenzione e gli interventi di riparazione
sull’attrezzatura di saldatura devono essere eseguiti soltanto da tecnici competenti
(qualificati).
Nota!
Tutte le garanzie del fornitore sono da considerarsi nulle nel caso in cui l’acquirente
tenti di intervenire sul prodotto durante il periodo di garanzia al fine di correggere
eventuali difetti.
7.1
Controllo e pulizia
Il generatore di corrente deve essere pulito una
volta l’anno tramite soffiatura con aria compressa
asciutta (pressione ridotta), il filtro della polvere
deve essere pulito regolarmente. In caso il
generatore di corrente fosse situato in un ambiente
polveroso o sporco il soffiaggio di pulizia dovrà
avvenire più spesso.
Allo scopo di assicurarsi la sicurezza di
funzionamento massimale, è raccomandabile di
firmare un contratto di manutenzione annuale
con un rivenditore autorizzato.
bt07d109
8
ORDINAZIONE RICAMBI
DTE 255 sono disignate e collaudate secondo le norme internazionali ed europee IEC/
EN 60974−1 ed EN 50199. Dopo l’effettuata assistenza oppure riparazione è di responsabilità dell’agenzia di servizio di accertarsi che il prodotto non si differenzi dalle summenzionate vigenti norme.
Per ordinare i pezzi di ricambio, rivolgersi al più vicino rivenditore ESAB; vedere l’ultima pagina di questo documento.
dpb1d1ia
− 16 −
Schema
dpb1e11a
− 17 −
Edition 031110
DTE 255
No. di codice
Ordering no.
Denomination
Type
Notes
0301 035 880 Welding power source
DTE 255
with central connection for the TIG torch
0301 035 881 Welding power source
DTE 255
with OKC connection for the TIG torch
0457 784 990 Spare part list
DTE 255
dpb1o11a
− 18 −
Edition 031110
DTE 255
Elenco ricambi
Item
Qty
Ordering no.
1
1
0301 028 001
Grill
2
1
0301 054 001
Filter
3
3
0441 819 001
Screw
4
1
0301 027 001
Grill
5
1
0301 053 001
Filter
dpb1s
Denomination
− 19 −
Edition 031110
DTE 255
Accessori
Trolley (with room for gas bottle) . . . . . . . . . . . . 0301 100 880
Return cable . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0369 857 888
Foot control FS 002 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0349 090 886
Cooling unit OCF 2D . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 0457 216 881
TIG torches
HW 26 R, 4 m with OKC connection . . . . . . . . .
HW 26 R, 4 m with central connection . . . . . . .
HW 20, 4 m with OKC connection . . . . . . . . . . .
HW 20, 4 m with central connection . . . . . . . . .
dpb1a11a
− 20 −
0588 000 738
0588 000 740
0588 000 744
0588 000 746
Edition 031110
document
− 21 −
ESAB subsidiaries and representative offices
Europe
AUSTRIA
ESAB Ges.m.b.H
Vienna−Liesing
Tel: +43 1 888 25 11
Fax: +43 1 888 25 11 85
BELGIUM
S.A. ESAB N.V.
Brussels
Tel: +32 2 745 11 00
Fax: +32 2 726 80 05
THE CZECH REPUBLIC
ESAB VAMBERK s.r.o.
Prague
Tel: +420 2 819 40 885
Fax: +420 2 819 40 120
DENMARK
Aktieselskabet ESAB
Copenhagen−Valby
Tel: +45 36 30 01 11
Fax: +45 36 30 40 03
FINLAND
ESAB Oy
Helsinki
Tel: +358 9 547 761
Fax: +358 9 547 77 71
FRANCE
ESAB France S.A.
Cergy Pontoise
Tel: +33 1 30 75 55 00
Fax: +33 1 30 75 55 24
GERMANY
ESAB GmbH
Solingen
Tel: +49 212 298 0
Fax: +49 212 298 204
GREAT BRITAIN
ESAB Group (UK) Ltd
Waltham Cross
Tel: +44 1992 76 85 15
Fax: +44 1992 71 58 03
ESAB Automation Ltd
Andover
Tel: +44 1264 33 22 33
Fax: +44 1264 33 20 74
HUNGARY
ESAB Kft
Budapest
Tel: +36 1 20 44 182
Fax: +36 1 20 44 186
ITALY
ESAB Saldatura S.p.A.
Mesero (Mi)
Tel: +39 02 97 96 81
Fax: +39 02 97 28 91 81
THE NETHERLANDS
ESAB Nederland B.V.
Utrecht
Tel: +31 30 248 59 22
Fax: +31 30 248 52 60
NORWAY
AS ESAB
Larvik
Tel: +47 33 12 10 00
Fax: +47 33 11 52 03
POLAND
ESAB Sp.z.o.o
Warszaw
Tel: +48 22 813 99 63
Fax: +48 22 813 98 81
PORTUGAL
ESAB Lda
Lisbon
Tel: +351 1 837 1527
Fax: +351 1 859 1277
SLOVAKIA
ESAB Slovakia s.r.o.
Bratislava
Tel: +421 7 44 88 24 26
Fax: +421 7 44 88 87 41
SPAIN
ESAB Ibérica S.A.
Alcobendas (Madrid)
Tel: +34 91 623 11 00
Fax: +34 91 661 51 83
SWEDEN
ESAB Sverige AB
Gothenburg
Tel: +46 31 50 95 00
Fax: +46 31 50 92 22
ESAB International AB
Gothenburg
Tel: +46 31 50 90 00
Fax: +46 31 50 93 60
SWITZERLAND
ESAB AG
Dietikon
Tel: +41 1 741 25 25
Fax: +41 1 740 30 55
North and South America
Asia/Pacific
CHINA
Shanghai ESAB A/P
Shanghai
Tel: +86 21 6539 7124
Fax: +86 21 6543 6622
INDIA
ESAB India Ltd
Calcutta
Tel: +91 33 478 45 17
Fax: +91 33 468 18 80
INDONESIA
P.T. Esabindo Pratama
Jakarta
Tel: +62 21 460 01 88
Fax: +62 21 461 29 29
MALAYSIA
ESAB (Malaysia) Snd Bhd
Selangor
Tel: +60 3 703 36 15
Fax: +60 3 703 35 52
SINGAPORE
ESAB Singapore Pte Ltd
Singapore
Tel: +65 861 43 22
Fax: +65 861 31 95
ESAB Asia/Pacific Pte Ltd
Singapore
Tel: +65 861 74 42
Fax: +65 863 08 39
Representative offices
BULGARIA
ESAB Representative Office
Sofia
Tel/Fax: +359 2 974 42 88
EGYPT
ESAB Egypt
Dokki−Cairo
Tel: +20 2 390 96 69
Fax: +20 2 393 32 13
ROMANIA
ESAB Representative Office
Bucharest
Tel/Fax: +40 1 322 36 74
RUSSIA−CIS
ESAB Representative Office
Moscow
Tel: +7 095 937 98 20
Fax: +7 095 937 95 80
ESAB Representative Office
St Petersburg
Tel: +7 812 325 43 62
Fax: +7 812 325 66 85
Distributors
For addresses and phone
numbers to our distributors in
other countries, please visit our
home page
www.esab.com
SOUTH KOREA
ESAB SeAH Corporation
Kyung−Nam
Tel: +82 551 289 81 11
Fax: +82 551 289 88 63
UNITED ARAB EMIRATES
ESAB Middle East
Dubai
Tel: +971 4 338 88 29
Fax: +971 4 338 87 29
ARGENTINA
CONARCO
Buenos Aires
Tel: +54 11 4 753 4039
Fax: +54 11 4 753 6313
BRAZIL
ESAB S.A.
Contagem−MG
Tel: +55 31 3369 4333
Fax: +55 31 3369 4440
CANADA
ESAB Group Canada Inc.
Missisauga, Ontario
Tel: +1 905 670 02 20
Fax: +1 905 670 48 79
MEXICO
ESAB Mexico S.A.
Monterrey
Tel: +52 8 350 5959
Fax: +52 8 350 7554
USA
ESAB Welding & Cutting Products
Florence, SC
Tel: +1 843 669 44 11
Fax: +1 843 664 44 58
ESAB AB
SE−695 81 LAXÅ
SWEDEN
Phone +46 584 81 000
www.esab.com
031021
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising