Simrad NAC-2 and NAC-3 Guida d'installazione

Simrad NAC-2 and NAC-3 Guida d'installazione

NAC-2/NAC-3

Manuale di messa in servizio

ITALIANO www.bandg.com | www.simrad-yachting.com

Introduzione Clausola di esonero da responsabilità

Navico migliora costantemente il prodotto e pertanto ci riserviamo il diritto di apportarvi modifiche in qualunque momento. Questa versione del manuale può quindi non tenerne conto. Per ulteriore assistenza contattare il distributore più vicino.

È esclusiva responsabilità del proprietario installare e utilizzare l'apparecchio in maniera tale da non causare incidenti, lesioni alle persone o danni alle cose. L'utente del prodotto è unico responsabile del rispetto di pratiche di navigazione sicure.

NAVICO HOLDING AS E LE SUE CONSOCIATE, FILIALI E AFFILIATE NON SI ASSUMONO ALCUNA RESPONSABILITÀ PER QUALUNQUE UTILIZZO DI QUESTO PRODOTTO CHE POSSA CAUSARE INCIDENTI, DANNI O VIOLARE LA LEGGE.

Lingua di riferimento: questa dichiarazione, tutti i manuali di istruzioni, guide per l'utente e altre informazioni relative al prodotto (Documentazione) possono essere tradotti in o essere stati tradotti da altre lingue (Traduzione). Nel caso di differenze tra qualunque Traduzione della Documentazione, la versione in lingua inglese della Documentazione sarà considerata la versione ufficiale della Documentazione.

Il presente manuale rappresenta il prodotto al momento della stampa. Navico Holding AS e le sue consociate, filiali e affilate si riservano il diritto di apportare modifiche alle specifiche senza preavviso.

Marchi

NMEA ® e NMEA 2000 Association).

® sono marchi registrati dell'Associazione nazionale per l'elettronica nautica (National Marine Electronics

Copyright

Copyright © 2016 Navico Holding AS.

Garanzia

La scheda di garanzia è fornita come documento separato.

In caso di domande, visitare il sito Web del prodotto www.simrad yachting.com o www.bandg.com.

Introduzione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 3

• •

Dichiarazioni di conformità

Questo apparecchio è conforme a: CE ai sensi della direttiva sulla compatibilità elettromagnetica (EMC) 2014/30/UE.

Requisiti dei dispositivi di livello 2 fissati dallo standard per le comunicazioni radio (Compatibilità elettromagnetica) La Dichiarazione di conformità pertinente è disponibile nella sezione del prodotto sul sito Web www.simrad-yachting.com o www.bandg.com.

Informazioni su questo manuale

Inoltre, nel manuale si presuppone che l'utente abbia conoscenze di base di navigazione, terminologia e pratica nautica.

Parti di testo importanti alle quali il lettore deve prestare particolare attenzione vengono evidenziate in questo modo: Ú

Nota:

Utilizzato per attirare l'attenzione del lettore su un commento o informazioni importanti.

Avvertenza:

Utilizzato quando è necessario avvertire il personale di procedere con cautela per prevenire il rischio di lesioni e/o danni all'apparecchio/alle persone.

Versione del manuale

Questo manuale è stato redatto per la versione software 1.0. Il manuale viene aggiornato periodicamente per includere informazioni aggiornate alle nuove versioni del software. La versione più recente disponibile del manuale può essere scaricata dal sito Web del prodotto www.simrad-yachting.com o www.bandg.com.

4 Introduzione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Indice

7

7 7 7

Introduzione

Computer autopilota NAC-2 e NAC-3 Controller autopilota Configurazione del computer autopilota

10 Configurazione banchina

10

Selezione sorgente dati

10 11 14

Caratteristiche dell'imbarcazione

Configurazione dell'attuatore

Configurazione del timone

17 Prova a Mare

17

Impostazione della bussola

18 19 19 20

Velocità di cambio

Impostare il timone in posizione zero Impostare la velocità di virata

Regolazione dell'autopilota

25 Impostazioni utente

25

Impostazioni dei profili di governo

27 27

Parametri di navigazione a vela Impostazioni degli schemi di virata

31 Verifica dell'installazione

31

Lista di controllo

31

Impostazioni specifiche dell'imbarcazione

35 Manutenzione

35

Manutenzione preventiva

35 35 35

Controllo dei connettori Aggiornamento del software Ripristino del computer autopilota

37 Specifiche tecniche

37

NAC-2

38

NAC-3

Indice | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 5

40 Disegni dimensionali

40

NAC-2

40

NAC-3

41 Dati supportati

41

PGN NMEA 2000

44 45

Sentenze NMEA 0183

Descrizione dei PGN NMEA 2000

6 Indice | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

1

Introduzione Computer autopilota NAC-2 e NAC-3

I computer autopilota NAC-2 e NAC-3 includono i componenti elettronici necessari a far funzionare una pompa di governo idraulico o un attuatore meccanico e al contempo si interfacciano con le unità di riscontro timone e con i dispositivi NMEA 2000.

NAC-2 è progettato per imbarcazioni di lunghezza fino a 10 metri (33 piedi) ed è in grado di gestire pompe a bassa corrente, attuatori meccanici o valvole solenoidi (8 amp continua/16 amp picco).

NAC-3 è progettato per imbarcazioni di lunghezza pari o superiore a 10 metri (33 piedi) ed è in grado di gestire pompe a corrente elevata, attuatori meccanici e valvole solenoidi (30 amp continua/50 amp picco).

Controller autopilota

I computer autopilota NAC-2 e NAC-3 possono essere controllati da diverse unità di controllo Simrad e B&G. Possono essere controller dell'autopilota dedicati (es. AP44), display multifunzione (MFD) e controller remoti dell'autopilota (es. OP12) utilizzati insieme ad altre strumentazioni o qualsiasi combinazione delle precedenti.

Funzioni dell'autopilota

NAC-2 e NAC-3 includono un'ampia gamma di funzioni, ma non tutti i controller dell'autopilota hanno accesso a tutte le opzioni. Ad es. i sistemi autopilota che includono solo un controller remoto dell'autopilota (senza unità display) non hanno accesso agli schemi di virata.

Interfaccia utente

Le funzioni dell'autopilota vengono rappresentate in modo leggermente diverso in base al display.

Questo manuale mostra esempi di schermate derivanti da entrambi MFD e AP44.

Configurazione del computer autopilota

Una volta completata l'installazione dell'autopilota è necessario configurare il computer autopilota. Se non configurato

Introduzione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 7

• adeguatamente, l'autopilota potrebbe non funzionare correttamente.

La configurazione del computer autopilota è suddivisa in tre fasi principali: Impostazioni di installazione - Inclusa la messa in funzione in banchina e la prova in mare.

Vedere

"Configurazione banchina"

a pagina 10 e

"Prova a Mare"

a pagina 17

• Regolazione dell'utente delle impostazioni dell'autopilota - Ottimizzazione manuale per le diverse condizioni di

funzionamento e preferenze dell'utente. Consultare

"Impostazioni utente"

a pagina 25

Ú

Nota:

Le impostazioni di installazione sono accessibili esclusivamente quando l'autopilota è in modalità Standby.

Alcuni sistemi richiedono un tasto di standby fisico per eseguire le procedure di installazione. Questo tasto può essere sul controller dell'autopilota, su un controller remoto dell'autopilota oppure può essere un tasto di standby separato.

Avvertenza:

Al momento dell'acquisto e dopo ogni operazione di ripristino, le impostazioni d'installazione dell'autopilota vengono riconfigurate sui valori di fabbrica (predefiniti). In tal caso viene visualizzata una notifica ed è necessario eseguire un'installazione completa. In caso contrario l'autopilota potrebbe non funzionare correttamente.

8 Introduzione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Procedura di configurazione dell'installazione

Introduzione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 9

10 2

Configurazione banchina Selezione sorgente dati

Prima di avviare l'impostazione di un computer autopilota è necessario che le sorgenti dati siano disponibili e configurate.

In caso di modifica o sostituzione di una parte della rete o se una sorgente alternativa disponibile per uno specifico tipo di dati non viene selezionata automaticamente, sarà necessario selezionare una sorgente dati all'avvio iniziale del sistema.

L'utente può optare per la selezione automatica delle sorgenti oppure scegliere di impostarle manualmente. Consultare la documentazione del controller autopilota o dell'unità display per conoscere la procedura dettagliata di selezione delle sorgenti dati.

Caratteristiche dell'imbarcazione

Tipo Barca

Influisce sui parametri di governo e sulle funzioni dell'autopilota disponibili.

• • • Sono disponibili le seguenti opzioni: Vela Dislocante Planante Ú

Nota:

Se il tipo di imbarcazione è impostato su Vela, Virtual Rudder Feedback non è disponibile.

Lunghezza imbarcazione

Viene impiegata dal sistema autopilota per calcolare i parametri di governo.

Velocità di crociera

Utilizzata se nessuna informazione sulla velocità è disponibile. Viene impiegata dal sistema autopilota per calcolare i parametri di governo.

Configurazione banchina | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Configurazione dell'attuatore

La configurazione dell'attuatore determina il modo in cui il computer autopilota controlla il sistema di governo.

Per le relative specifiche, fare riferimento alla documentazione dell'attuatore.

Metodo di controllo

Utilizzato per impostare l'uscita di controllo corretta per l'unità in uso.

• Sono disponibili le seguenti opzioni: Solenoide Per attivare/disattivare il governo delle valvole idrauliche.

Fornisce una velocità fissa del timone.

Motore reversibile Per pompe/unità a velocità variabile.

Voltaggio dell'attuatore

Tensione nominale specificata per l'attuatore in uso.

Opzioni: 12 V e 24 V.

Ú

Nota:

L'uscita a 24 V è disponibile esclusivamente con l'alimentazione a 24 V.

L'impostazione deve corrispondere alla specifica dei solenoidi/ pompa/motore.

Avvertenza:

La selezione di una tensione errata per l'attuatore potrebbe danneggiare sia l'attuatore stesso sia il computer autopilota, anche se sono attivati dei circuiti di protezione.

Aggancio attuatore

Definisce il modo in cui l'uscita Inserimento viene utilizzata.

• Sono disponibili le seguenti opzioni: Frizione

Configurazione banchina | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 11

12

• Se l'attuatore/motore/pompa necessita della frizione per attivare l'attuatore, questo deve essere collegato all'uscita "innesto".

Configurare "Aggancio attuatore" come frizione. La frizione verrà attivata quando il computer autopilota controlla il timone. In standby, la frizione viene rilasciata per consentire il governo manuale. Verificare la specifica dell'attuatore per stabilire se è necessaria la frizione.

Auto Uscita attivata quando il computer autopilota è in modalità Auto, NoDrift o Navigazione. Per il controllo manuale del timone (Standby, NFU e FU) l'uscita non è attivata. Questa opzione viene normalmente utilizzata per passare tra due velocità di timone su una pompa a funzionamento continuo. Utilizzata nei casi in cui sono necessarie diverse velocità di timone per governo automatico e FU/NFU.

Timone: minima

Alcune imbarcazioni tendono a non rispondere ai comandi che imprimono una lieve modifica della posizione del timone per il mantenimento della rotta. Questo può essere causato dalle ridotte dimensioni del timone, da mulinelli o altre anomalie nel flusso d'acqua attraversato dal timone o dalla struttura stessa della barca, nel caso delle imbarcazioni a idropropulsione con un singolo ugello.

Su alcune barche, incrementando il parametro di timone minimo è possibile ottenere una migliore tenuta della rotta. Tuttavia, ciò aumenterà l'attività del timone.

Ú

Nota:

Impostare un valore per la minima del timone solo se si è certi di migliorare il mantenimento della rotta in condizioni di mare calmo. Deve essere impostato dopo che i parametri di governo dell'autopilota sono stati ottimizzati/regolati.

Morta Timone

Impedisce l'ondeggiamento continuo del timone causato dal gioco meccanico presente nel sistema di governo o nel timone.

• Sono disponibili le seguenti opzioni Auto (consigliato).

Configurazione banchina | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

• La banda morta timone è adattiva e non viene mai disattivata.

Inoltre consente di ottimizzare la banda morta sulla pressione del timone Manuale Se l'impostazione Auto non funziona correttamente a causa dell'estrema velocità del timone e/o pendolamento, l'impostazione può essere regolata manualmente. Può anche essere utilizzata per ridurre l'attività del timone. I comandi di timone più piccoli rispetto alle dimensioni della banda morta verranno ignorati Individuare il valore minimo che consente di evitare l'ondeggiamento continuo del timone. Se la banda morta è ampia, non è possibile governare in modo preciso l'imbarcazione. Si raccomanda di verificare la stabilità del timone in modalità AUTO a velocità di crociera per rilevare la pressione sul timone (un leggero ondeggiamento osservato in banchina potrebbe scomparire a velocità di crociera).

Configurazione banchina | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 13

Configurazione del timone

Avvertenza:

test!

Durante la calibrazione e il test del timone il computer autopilota genera una serie di comandi del timone. Tenersi a distanza dal timone e non tentare di controllarlo manualmente durante il

Fonte del timone

È necessario selezionare la fonte del timone corretta prima di eseguire la calibrazione del riscontro timone.

Selezione della fonte del timone, MFD

14 Configurazione banchina | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Selezione della fonte del timone, AP44

Ú

Nota:

Il Virtual Rudder Feedback (VRF) deve essere utilizzato esclusivamente se nessun riscontro timone è disponibile.

L'installazione di un'unità di riscontro consente di migliorare le prestazioni dell'autopilota e di ottenere un'indicazione precisa dell'angolo del timone sul display dell'autopilota.

Ú

Nota:

Il VRF non è disponibile se il tipo di imbarcazione è impostato su Vela.

Calibrazione riscontro timone

Ú

Nota:

Disponibile solo se si dispone di un'unità di riscontro timone installata e selezionata come fonte del timone.

• La calibrazione del riscontro timone determina la direzione del riscontro timone.

Seguire la procedura guidata visualizzata finché la calibrazione del timone non è completata.

Test Timone

Questo test del timone verifica la direzione di marcia. Rileva la potenza minima per il timone e ne riduce la velocità se supera la velocità massima preferita per l'uso dell'autopilota.

Ú

Nota:

Se la barca utilizza il governo servoassistito, è importante che il motore che lo alimenta venga avviato prima dell'esecuzione del test.

Configurazione banchina | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 15

• Eseguire il test del timone come descritto nelle istruzioni visualizzate sullo schermo - Il timone deve effettuare un piccolo movimento entro 10 secondi, quindi deve mantenere la direzione di marcia in entrambe le direzioni Se il test fallisce viene emesso un allarme.

Calibrazione VRF

Ú

Nota:

Disponibile solo se la fonte del timone è impostata su un virtual rudder feedback.

• La calibrazione VRF determina la direzione di movimento del timone, l'uscita minima richiesta per muovere il timone e la tensione in rapporto della velocità di timone.

Per eseguire la calibrazione VRF è necessario poter osservare il movimento del timone.

Seguire la procedura visualizzata finché la calibrazione VRF non è completata.

16 Configurazione banchina | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

3

Prova a Mare

Le prove in mare possono essere eseguite solo dopo che le impostazioni di banchina sono state completate.

Ú

Nota:

Le prove in mare devono essere effettuate sempre in mare aperto e calmo e a distanza di sicurezza da altro traffico!

Impostazione della bussola

Per ottenere le migliori prestazioni possibili, è necessario calibrare la bussola e compensare eventuali offset.

L'installazione deve essere eseguita da un'unità display appropriata.

A seconda dell'unità, l'accesso alla configurazione della bussola è disponibile dalla finestra di dialogo della bussola o da un'opzione di calibrazione dedicata nel menu Impostazioni dell'unità.

Finestra di dialogo, MFD Opzione di calibrazione, AP44

Prova a Mare | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 17

Ú

Nota:

Per ottenere buoni risultati, eseguire la configurazione della bussola in condizioni di mare calmo e con vento e correnti minime. Assicurarsi che vi sia sufficiente spazio attorno all'imbarcazione per effettuare una virata completa.

Fare riferimento alla documentazione del sensore di rotta per ulteriori dettagli relativi all'unità.

Velocità di cambio

La velocità di cambio è la velocità alla quale il sistema passa automaticamente tra i profili di governo con velocità

Bassa

e velocità

Alta

.

I profili di governo vengono utilizzati per assecondare la tendenza dell'imbarcazione a utilizzare caratteristiche di governo differenti a velocità differenti. È inoltre possibile impostare preferenze differenti relative alle prestazioni di governo dell'imbarcazione richieste a velocità basse e alte.

Sulle imbarcazioni a motore è consigliabile impostare un valore che rappresenta la velocità alla quale cambiano le caratteristiche di governo dell'imbarcazione. Ad esempio la soglia planante (consigliata) o alla velocità in cui si desidera che l'autopilota cambi il suo comportamento.

È disponibile una isteresi di 2 nodi per impedire l'oscillazione delle impostazioni alta/bassa quando l'imbarcazione naviga o si avvicina alla velocità di cambio.

• • Esempio La velocità di cambio è impostata su 9 nodi.

Il sistema passa dal profilo Bassa al profilo Alta quando la velocità aumenta a 10 nodi (= Velocità di cambio più 1 nodo) Il sistema passa dal profilo Alta al profilo Bassa quando la velocità diminuisce a 8 nodi (= Velocità di cambio meno 1 nodo) Il profilo attivo ( (MFD):

"Bassa

" o "

Alta"

) viene visualizzato nella pagina dell'autopilota (es. AP44) e nella finestra a comparsa dell'autopilota

18 Prova a Mare | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Pagina AP44 Finestra a comparsa dell'autopilota MFD

Impostare il timone in posizione zero

Utilizzata per correggere la posizione zero impostata durante la messa in funzione in banchina qualora fosse necessario un piccolo offset del timone per la navigazione rettilinea.

Ú

Nota:

L'impostazione della posizione zero deve essere effettuata in condizioni di mare calmo, in cui il governo non è influenzato dal vento e/o dalla corrente.

• Portare il timone nella posizione che consente all'imbarcazione di seguire una rotta rettilinea, quindi attivare l'opzione

Impostare il timone in posizione zero

per salvare il parametro zero del timone.

Ú

Nota:

Sulle imbarcazioni con doppio motore, verificare che l'RMP del motore sia uguale su entrambi i motori affinché la spinta delle due eliche sia la stessa. In caso contrario, la posizione del timone sullo zero potrebbe essere impostata in modo errato.

Impostare la velocità di virata

Utilizzata per impostare la velocità di virata preferita dell'imbarcazione.

Effettuare una virata alla velocità desiderata, quindi attivare l'opzione

Impostare la velocità di virata

per salvare i parametri della velocità di virata.

Ú

Nota:

La velocità di virata acquisita verrà salvata nel profilo di governo attivo. Pertanto questa impostazione deve essere ripetuta per ciascun profilo di governo.

Prova a Mare | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 19

20

Regolazione dell'autopilota

Ú

Nota:

La regolazione dell'autopilota deve essere eseguita separatamente per i profili di velocità bassa e alta.

Entrambe le regolazioni automatica e manuale devono essere eseguite in condizioni di mare calmo o poco mosso.

Dopo aver fornito dati corretti sul tipo d'imbarcazione, sulla lunghezza dello scafo e sulla velocità di crociera, non è necessario eseguire ulteriori regolazioni automatiche o manuali.

Procedere come segue per verificare che le impostazioni di governo siano corrette:

1.

2.

3.

Stabilizzare l'imbarcazione in modo che navighi in una direzione precisa e quindi selezionare la modalità

AUTO

Osservare i comandi del timone e del mantenimento della rotta - In condizioni di mare calmo e vento leggero, l'autopilota dovrebbe governare l'imbarcazione nella direzione impostata con uno scostamento medio di +/-1 grado Apportare modifiche di minore e maggiore entità alla direzione, sia verso babordo che verso tribordo, e osservare la modalità di assestamento della barca nella nuova direzione - La sovraoscillazione dovrebbe essere minima. Vedere

"Guadagno timone"

a pagina 22 e

"Contro timone"

a pagina 23.

Se l'autopilota non è in grado di mantenere la direzione o compiere virate in modo soddisfacente, l'utente può provare a utilizzare la funzione Regolazione automatica oppure passare direttamente alla regolazione manuale.

Ú

Nota:

Se l'imbarcazione è di lunghezza superiore a 30 m/100 piedi circa o procede a una velocità di crociera elevata, potrebbe non essere possibile eseguire la regolazione automatica. In tal caso si consiglia di procedere con la regolazione manuale.

Regolazione automatica

Durante la regolazione automatica, l'imbarcazione esegue numerose virate a S. A seconda del comportamento rilevato, l'autopilota configura automaticamente i parametri di governo più importanti (guadagno del timone e controtimone).

Prova a Mare | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

• Stabilizzare l'imbarcazione su una rotta e impostare la velocità il più possibile vicino alla velocità di crociera, quindi attivare la funzione

Regolazione automatica

dell'imbarcazione.

.

- L'autopilota passerà alla modalità AUTO e prenderà il controllo Ú

Nota:

La regolazione automatica può essere interrotta premendo il tasto

STBY

sul controller dell'autopilota.

Completare la regolazione automatica richiede circa 3 minuti. Una volta completata, l'autopilota passa automaticamente in modalità Standby e il timone deve essere controllato manualmente.

Ú

Nota:

È possibile regolare manualmente tutti i parametri impostati durante la regolazione automatica. Per prestazioni di governo ottimali è consigliabile regolare manualmente i parametri di governo dopo aver eseguito la regolazione automatica.

• •

Regolazione manuale

Il guadagno del timone e il controtimone possono essere configurati manualmente.

Stabilizzare l'imbarcazione su una rotta e impostare la velocità sul valore medio del range del profilo (distante dalla velocità di cambio) per evitare il cambio del profilo durante la regolazione.

Attivare l'opzione

Guadagno timone

. Regolare il valore in base alle descrizioni riportate di seguito.

Se necessario, regolare leggermente l'opzione

Contro timone

.

Prova a Mare | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 21

Regolazione parametri, MFD

22

Regolazione parametri, AP44

Guadagno timone Questo parametro determina il rapporto tra il timone comandato e l'errore di angolo di rotta. Più elevato è il valore, maggiore è l'azione del timone. Se il valore è troppo ridotto, sarà necessario molto tempo per compensare un errore di angolo di rotta e l'autopilota non riuscirà a mantenere una rotta stabile. Se il valore è troppo elevato, il pendolamento aumenta e il governo risulterà instabile.

Prova a Mare | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

A B A B

Il valore impostato è troppo alto. Il governo dell'imbarcazione diventa instabile e spesso la sovraoscillazione aumenta Il valore impostato è troppo basso. La compensazione di un errore di angolo di rotta richiede molto tempo, durante il quale l'autopilota non riuscirà a mantenere una rotta stabile.

• • • Contro timone Il controtimone rappresenta l'azione di contrasto (contraria) del timone applicata per arrestare una virata al termine di un cambio di rotta di notevole entità. Le impostazioni dipendono dalle caratteristiche della barca, dall'inerzia, dalla forma dello scafo e dall'efficienza del timone.

Se l'imbarcazione presenta una buona stabilità dinamica, è sufficiente impostare un valore relativamente piccolo Un'imbarcazione instabile richiede invece un valore elevato Maggiore è l'inerzia della barca, più alto sarà il valore necessario Un valore crescente del contro timone può comportare un aumento dell'attività del timone anche nel caso di una rotta rettilinea, in particolare nelle onde alte.

Il momento migliore per verificare il valore dell'impostazione di controtimone è durante le virate. Le seguenti immagini illustrano gli effetti di varie impostazioni di Contro timone.

Prova a Mare | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 23

A B C A B C

Valore troppo basso del controtimone: reazione di sovraoscillazione Valore troppo alto del controtimone: reazione lenta e instabile Impostazione corretta del controtimone: reazione ottimale Apportare vari cambi di rotta e osservare la modalità di assestamento della barca nella nuova direzione. Iniziare con piccole modifiche (10-20 gradi) e proseguire aumentando il valore (60-90 gradi). Modificare il valore del contro timone in modo da ottenere una reazione ottimale come in figura

C

.

Ú

Nota:

Dal momento che numerose barche virano a babordo e a tribordo in modo differente (a causa del verso di rotazione delle eliche), eseguire i cambi di rotta in entrambe le direzioni. È possibile raggiungere un compromesso configurando il controtimone in modo da consentire una leggera sovraoscillazione da un lato e una risposta lenta dall'altro.

24 Prova a Mare | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

4

Impostazioni utente

Le impostazioni utente possono essere configurate in modo differente in base ai diversi profili, a seconda delle caratteristiche di governo dell'imbarcazione e delle preferenze dell'utente.

Impostazioni dei profili di governo

NAC-2 e NAC-3 includono due profili di governo (Alta e Bassa), utilizzati per la velocità alta e bassa dell'imbarcazione.

I parametri iniziali vengono assegnati automaticamente durante la selezione del tipo di imbarcazione. Durante le prove in mare, i parametri vengono regolati per ottenere prestazioni di governo ottimizzate. Vedere

"Regolazione dell'autopilota"

a pagina 20.

Le opzioni elencate nelle prossime pagine sono disponibili per i profili di velocità Alta e bassa.

Per il guadagno del timone e il contro timone, vedere

"Guadagno timone"

a pagina 22 e

"Contro timone"

a pagina 23.

Velocità di virata

Utilizzata per impostare manualmente la velocità di virata definita durante le prove in mare (opzione Imposta velocità di virata).

Auto trim

Controlla la velocità con cui l'autopilota applicherà il timone per compensare uno scostamento costante dalla direzione, ad esempio quando forze esterne come il vento o la corrente influiscono sulla direzione. Un valore più basso consentirà l'eliminazione più veloce di uno scostamento costante dalla direzione Ú

Nota:

In modalità VRF questo parametro controlla la costante di tempo della stima del timone. Un valore più basso rende la stima del timone più veloce, ovvero i movimenti dell'imbarcazione verranno raggiunti più velocemente.

Timone iniziale

Definisce in che modo il sistema sposta il timone al passaggio dal governo servoassistito alla modalità automatica.

Sono disponibili le seguenti opzioni: Centro

Impostazioni utente | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 25

26

• Sposta il timone in posizione zero Effettivo Mantiene l'angolo del timone e presuppone che l'angolo corrente del timone sia l'assetto richiesto per mantenere una rotta costante.

Limite timone

Determina il range dinamico del timone prima che il relativo movimento venga limitato e un allarme venga attivato. Viene solitamente utilizzato per limitare l'azione del timone causata dall'imbardata.

Ú

Nota:

Il limite del timone non riduce drasticamente l'azione del timone, agisce solo intorno al setpoint corrente.

Il limite del timone non influisce sul governo Non-Follow-up o Follow-Up.

Angolo limite fuori rotta

Imposta il limite per l'allarme di fuori rotta.

Quando l'opzione di allarme è attivata, un allarme si attiva quando l'imbarcazione devia dalla direzione impostata oltre il limite selezionato.

Risposta track

Definisce il livello di reattività dell'autopilota nel governare l'imbarcazione per raggiungere il tratto di rotta attivo.

Angolo di approccio Track

Questa impostazione è un limite che impedisce l'avvicinamento troppo repentino al percorso. L'avvicinamento del percorso ad angoli più bassi è consentito a seconda della distanza di spostamento laterale (XTD) e dell'impostazione della risposta traccia.

Questa impostazione viene utilizzata quando si inizia a navigare e ogni volta che viene attivato l'autopilota per raggiungere la rotta.

Angolo di conferma della variazione di rotta

Definisce il limite della variazione di rotta automatica fino al successivo waypoint quando l'autopilota è attivato (modalità NAV).

Impostazioni utente | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Se la variazione di rotta supera il limite impostato, il sistema chiede di verificare che la variazione imminente sia accettabile.

Parametri di navigazione a vela

Ú

Nota:

Disponibile solo se il tipo di barca è impostato su VELA.

• • •

Modo Vento

Selezionare l'angolo di vento su cui impostare l'autopilota.

Sono disponibili le seguenti opzioni: Auto Se l'angolo di vento vero (TWA) è <70º: la modalità Vento utilizzerà l'angolo di vento apparente (AWA) Se il TWA è ≥70º: la modalità Vento utilizzerà il TWA Apparente Utilizza l'AWA Vero Utilizza il TWA

Tempo cambio mura

Controlla la velocità di cambio mura dell'autopilota in modalità Vento.

Angolo mura

Controlla l'angolo di cambio mura dell'imbarcazione in modalità AUTO.

Velocità manuale

Se la velocità dell'imbarcazione o i dati SOG non sono disponibili e/o ritenuti inaffidabili è possibile inserire un valore manuale per la velocità che verrà utilizzato dall'autopilota per semplificare i calcoli di governo.

Impostazioni degli schemi di virata

Durante il funzionamento automatico, il computer autopilota supporta una serie di funzionalità di governo con schemi di virata.

Impostazioni utente | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 27

Ú

Nota:

Il governo con schemi di virata non è disponibile quando come tipo di imbarcazione è impostata una barca a vela.

Tutti gli schemi di virata, tranne la virata a U, hanno impostazioni di schemi di virata associate. A seconda del controller autopilota queste impostazioni degli schemi di virata possono essere regolate prima o durante la virata.

Impostazioni schemi di virata, MFD

28

Impostazioni schemi di virata, AP44

Ú

Nota:

Non tutti i controller dell'autopilota comprendono gli schemi di virata. Fare riferimento al controller dell'autopilota in uso per ulteriori informazioni.

Virata a C (virata continua)

Governa l'imbarcazione con un movimento circolare.

Variabile di virata: - Velocità di virata. Incrementando il valore, l'imbarcazione esegue un cerchio più piccolo.

Impostazioni utente | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Virata a U

Cambia l'angolo di rotta impostato corrente di 180° nella direzione opposta.

Virata a spirale

Fa eseguire all'imbarcazione un movimento a spirale con un raggio decrescente o crescente.

Variabili di virata: - Raggio iniziale - Cambio/virata. Se questo valore è impostato su zero, l'imbarcazione si muoverà in cerchio. I valori negativi indicano un raggio decrescente mentre quelli positivi indicano un raggio crescente.

Virata a zigzag

Governa l'imbarcazione con un movimento a zig-zag.

Variabili di virata: - Cambio di rotta (

A

) - Distanza di tratta (

B

)

B A

Virata quadrangolare

Fa in modo che l'imbarcazione viri automaticamente di 90° dopo aver completato una distanza di tratta predefinita.

Variabile di virata: - Distanza di tratta •

Virata Lazy-S

L'imbarcazione oscilla attorno alla direzione principale.

Variabili di virata: - Cambio di rotta (

C

) - Raggio di virata (

D

)

Impostazioni utente | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 29

30 D C

Isobata (DCT)

Fa in modo che l'autopilota segua un'isobata.

Ú

Nota:

Lo schema di virata DCT è disponibile solo se il sistema riceve un input di profondità valido.

• Variabili di virata: - Guadagno di profondità. Questo parametro determina il rapporto tra i comandi di timone e la deviazione dall'isobata selezionata. Più elevato è il guadagno di profondità, maggiore timone viene applicato. Se il valore è troppo ridotto, sarà necessario molto tempo per compensare l'allontanamento dall'isobata e il pilota automatico non riuscirà a mantenere l'imbarcazione alla profondità selezionata. Se il valore è troppo elevato, il pendolamento aumenta e il governo risulterà instabile.

- CCA. Il CCA è un angolo che viene aggiunto o sottratto dalla rotta impostata. Questo parametro consente di far procedere l'imbarcazione con un movimento a serpentina attorno alla profondità di riferimento. Maggiore è il CCA, più ampio sarà il movimento a serpentina. Se il CCA viene impostato su zero, la barca non procederà a serpentina.

- Profondità di riferimento. Profondità di riferimento per la funzione DCT. All'avvio del governo DCT, l'autopilota legge la profondità corrente e la imposta come profondità di riferimento. È possibile modificare la profondità di riferimento durante l'esecuzione della funzione.

Ú

Nota:

Se i dati di profondità vengono persi durante la funzione DCT, l'autopilota passerà automaticamente alla modalità AUTO.

Si consiglia di attivare l'allarme dei dati profondità AP mancanti quando si utilizza la funzione DCT. Verrà in questo modo generato un allarme nel caso in cui i dati di profondità vadano persi durante la funzione DCT.

Impostazioni utente | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

5

Verifica dell'installazione

Quando tutte le unità nel sistema autopilota sono installate, la strumentazione esterna è collegata e il software è configurato secondo i capitoli precedenti, l'installazione deve essere verificata seguendo la lista di controllo. Le impostazioni specifiche dell'imbarcazione devono essere annotate nelle relative tabelle incluse in questo capitolo.

Lista di controllo

Descrizione

Unità installate e fissate in base alle istruzioni Rete alimentata e terminata in base alle istruzioni Sorgenti selezionate Imbarcazione configurata Attuatori configurati e calibrati Bussola calibrata Prova in mare completata (manuale o regolazione automatica)

Riferimento

Istruzioni di installazione per le unità Istruzioni di cablaggio per le unità Documentazione dell'unità di controllo dell'autopilota

"Caratteristiche dell'imbarcazione"

a pagina 10

"Configurazione dell'attuatore"

a pagina 11

"Impostazione della bussola"

a pagina 17

"Prova a Mare"

a pagina 17

Impostazioni specifiche dell'imbarcazione

Barca

Impostazioni

Tipo Barca Lunghezza imbarcazione

Verifica dell'installazione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 31

32 Impostazioni

Velocità di crociera Velocità di cambio

Attuatori

Impostazioni

Tipo di attuatore Metodo di controllo dell'attuatore Tensione nominale dell'attuatore Aggancio attuatore Timone: minima Morta Timone Banda morta manuale Uscita Minima Uscita Massima

Parametri di navigazione a vela

Impostazioni

Modo Vento Tempo cambio mura Angolo mura Velocità manuale

Profili di governo

Impostazioni

Velocità di virata

Bassa velocità Verifica dell'installazione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio Alta velocità

Impostazioni

Guadagno timone Contro timone Auto trim Timone iniziale Limite timone Limite fuori rotta Risposta track Angolo di approccio Track Angolo di conferma della variazione di rotta

Bassa velocità

Impostazioni degli schemi di virata

Impostazioni Continuo

Velocità di virata

Spirale

Raggio iniziale Cambio/virata

Zigzag

Cambio di rotta Distanza di tratta

Quadrato

Distanza di tratta

Lazy-S

Cambio di rotta Raggio di virata

Linee batimetriche Alta velocità Verifica dell'installazione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 33

Impostazioni

Guadagno di profondità CCA

34 Verifica dell'installazione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

6

Manutenzione Manutenzione preventiva

L'unità non contiene componenti che possano essere sottoposti a manutenzione sul campo, pertanto l'operatore dovrà eseguire solo un numero ridotto di interventi di manutenzione preventiva.

Controllo dei connettori

I connettori devono essere controllati solo tramite ispezione visiva.

Premere gli spinotti nel connettore. Se gli spinotti sono dotati di blocco, assicurarsi che questo sia nella posizione corretta.

Aggiornamento del software

È possibile aggiornare il software del computer autopilota da un'unità display connessa alla rete.

È possibile verificare la versione software del computer autopilota dall'elenco dei dispositivi dell'unità display.

L'ultima versione del software è disponibile per il download dal sito Web del prodotto www.simrad-yachting.com e www.bandg.com.

Ripristino del computer autopilota

È possibile ripristinare le impostazioni predefinite dell'autopilota.

Ripristino del computer autopilota, MFD

Manutenzione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 35

Ripristino del computer autopilota, AP44

Al primo avvio e in seguito a un ripristino, il computer autopilota esegue la procedura di installazione automatica.

Ú

Nota:

Non eseguire il ripristino del computer autopilota a meno che non sia necessario cancellare tutti i valori impostati durante la procedura di installazione.

36 Manutenzione | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

7

Specifiche tecniche NAC-2

Approvazioni

Conformità Direttiva sulla compatibilità elettromagnetica (EMC) 2014/30/UE

Specifiche elettriche

Tensione di alimentazione 9-31,2 V CC Consumo energetico - Max 500 W Consumo energetico - Tipico Come richiesto per l'azionamento dell'attuatore del timone. Vedere le potenze di pompa/motore Valore nominale del fusibile

Dati ambientali

consigliato 20 A Temperatura d'esercizio Da -25 °C a +55 °C (da 13 °F a 131 °F) Temperatura di stoccaggio Da -30 °C a +70 °C (da -22 °F a 158 °F) Livello d'impermeabilità IPx5 Umidità 100% Urti e vibrazioni Conforme allo standard EN60945

Connettività

NMEA 2000 1 porta Micro-C, 1 LEN Attuatore 12/24 V CC, min 10 mA, max 3 A Feedback del timone Tensione/resistenza variabile 0 ‐ 5 V PGN NMEA 2000 Consultare

"PGN NMEA 2000"

a pagina 41

FISICA Specifiche tecniche | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 37

38

Dimensioni Consultare

"NAC-2"

a pagina 40

Peso 0,6 kg (1,3 libbre) Distanza di sicurezza bussola 500 mm (20 pollici)

Garanzia

2 anni

NAC-3

Approvazioni

Conformità Direttiva sulla compatibilità elettromagnetica (EMC) 2014/30/UE

Specifiche elettriche

Tensione di alimentazione 12/24 V CC +/- 10-30% Consumo energetico - Max 750 W Consumo energetico - Tipico Come richiesto per l'azionamento dell'attuatore del timone. Vedere le potenze di pompa/motore Valore nominale del fusibile consigliato

Dati ambientali

30 A Temperatura d'esercizio Da -25 °C a +55 °C (da -13 °F a 131 °F) Temperatura di stoccaggio Da -30° a +70 °C (da -22 °F a 158 °F) Livello d'impermeabilità IPx5 Umidità 100% Urti e vibrazioni Conforme allo standard EN60945

Connettività

NMEA 2000 1 porta Micro-C, 1 LEN NMEA 0183 1 porta IN/OUT. 4,8, 9,6, 19,2 & 38,4 kbaud

Specifiche tecniche | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Attuatore • Controllo del motore reversibile del timone. Carico continuo Max 30 A, picco 50 A per 1s • o Controllo del solenoide On/Off del timone. 12/24 V CC, comune, intervallo di carico da 10 mA a 10 A, corrente stato off <1 mA Innesto Uscita per bypass/frizione. 12/24 V CC, min 10 mA, max 3 A Timone Angolo del timone, ingresso frequenza. 15 V, da 1,4 a 5 kHz, risoluzione 20 Hz/° Controllo remoto • Ingresso: contatto aperto/ chiuso esterno per il controller remoto • Uscita: segnale dell'indicatore della modalità Alta/Bassa Modalità A contatto aperto/chiuso esterno o a impulsi per il disinnesto dell'autopilota Allarme Uscita allarme esterna per cicalino/relè. Max 100 mA, livello di tensione alimentazione locale

FISICA

Dimensioni Consultare

"NAC-3"

a pagina 40

Peso 0,7 kg (1,6 libbre) Distanza di sicurezza bussola 500 mm (20 pollici)

Garanzia

2 anni

Specifiche tecniche | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 39

8

Disegni dimensionali NAC-2

204.0 mm (8.1”) 183.0 mm (7.2”) 57.0 mm (2.2”) 169.0 mm (6.63”)

NAC-3

211.0 mm (8.31”) 195.0 mm (7.68”) 65.5 mm (2.58”)

40 Disegni dimensionali | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

9

Dati supportati

59392 59904 60160 60416 60928 65240 65305 65323 65341 65342 126208 126996 127237 127245 127250 127251 127257 127258 128259 128267 129025

PGN NMEA 2000

• • •

NAC-2

MD: Dispositivo principale RF: Riscontro timone VRF: Virtual Rudder Feedback x x x x x x x x

TX

x x x x x

MD RX

x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x

TX

x x x x x

RF RX

x x x x x x x x x x

Dati supportati | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

x x x

TX

x x x x x

VRF RX

x x x x x x x

41

129026 129029 129283 129284 130306 130577 130821 130840 130845 130846 130850 130851 130856 130860 x x x x x x x x

TX MD RX

x x x x x x x x x x x x

TX RF RX

x x x x

TX VRF RX

x x x x

42 Dati supportati | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

59392 59904 60160 60416 60928 65240 65305 65323 65341 65342 126208 126996 127237 127245 127250 127251 127257 127258 128259 128267 129025 129026 129029 • • • • •

NAC-3

MD: Dispositivo principale RF: Riscontro timone VRF: Virtual Rudder Feedback NM: NMEA 0183 CD: Dispositivo di controllo

MD RF VRF NM CD

x x x x x x x x x x x x x x

TX RX TX RX TX RX TX RX TX RX

x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x

Dati supportati | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 43

44

129283 129284 130306 130577 130821 130840 130845 130846 130850 130851 130856 130860

MD RF VRF NM CD TX RX TX RX TX RX TX RX TX RX

x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x x

Sentenze NMEA 0183

In Out

AAM ACK APB BOD BWC DPT GGA GLL HDG x x x x x x x x x 10*

PGN NMEA 2000

129284 130850 129283 129284 129285 129284 129284 128267 129025 129029 129025 129029 127250

Dati supportati | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

HDT HSC RMA RMB RMC ROT RSA THS VBW VHW VLW VTG ZDA

In

x x x x x x x x x x x x

Out

10** 5

PGN NMEA 2000

127250 127237 129025 129026 127258 129283 129284 127258 129025 129026 129033 127251 127245 127250 128259 127250 128259 129026 129026 129033 *Quando la sorgente di direzione è magnetica.

**Quando la sorgente di direzione è reale.

Descrizione dei PGN NMEA 2000

59392 59904 60160 60416 60928 65240 Conferma ISO Richiesta ISO Protocollo di trasporto ISO, Trasferimento dati Protocollo di trasporto ISO, Gestione della connessione, Funzione gruppo RTS Richiesta indirizzo ISO Indirizzo di comando ISO

Dati supportati | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 45

126208 Funzione gruppo comandi ISO 126996 Informazioni sul prodotto 127237 Angolo di rotta/Controllo corso 127245 Timone 127250 Prua imbarcazione 127251 Velocità di virata 127257 Assetto 127258 Variazione magnetica 128259 Velocità (referenziata risp. acqua) 128267 Profondità acqua 129025 Posizione, Aggiornamento rapido 129026 COG e SOG, Aggiornamento rapido 129029 Dati di posizione GNSS 129283 Errore di fuori rotta 129284 Dati di navigazione 129283 Errore di fuori rotta 129284 Dati di navigazione 130306 Dati vento 130577 Dati direzione

46 Dati supportati | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Indice analitico

A

Aggiornamento Software, NAC-2 e

NAC-3 35

Apparato

Controllo dei connettori 35

Manutenzione

preventiva 35

Attivazione

Prova a Mare 17

Attuatore

Configurazione 11

Impostazioni, Solenoide,

Motore reversibile 11 Innesto, Frizione, Auto 11 Voltaggio 11

Autopilota

Azzera 35

Controller 7 Funzioni 7 Impostazioni 7

Regolazione 20 Regolazione automatica 20

Regolazione manuale 21

B

Barca

Lunghezza 10 Tipo 10

Velocità di cambio 18

Velocità di crociera 10

velocità di virata 19

C

Caratteristiche

Barca 10

Conformità

Standard di compatibilità 4

D I

Dati supportati PGN NMEA 2000 -

NAC-3 43

PGN NMEA 2000, NAC-2 41

Sentenze NMEA 0183 44

Disegni

Dimensioni NAC-2 40 Dimensioni NAC-3 40

Impostazione Angolo di approccio

Track 26

Angolo di conferma della variazione di rotta, modalità

NAV 26

Angolo mura 27

Modo Vento Auto Apparente

vela 27

Impostazioni

Vero 27

Parametri di navigazione a

Schemi di virata 27 Tempo cambio mura 27 Velocità manuale 27

Impostazioni predefinite 35

Angolo limite fuori rotta 26

Auto trim 25

Banchina 10

Bussola, Finestra di dialogo del dispositivo, Opzione di

calibrazione 17

Profili di governo 25

Prova a Mare 17

Risposta track 26

Utente 25

Indice analitico | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio 47

Velocità di virata 25

Informazioni su

Interfaccia utente 7 NAC-2 e NAC-3 7

L

Lista di controllo Descrizione

Riferimento 31

Impostazioni degli schemi di

virata 33

Impostazioni dei profili di

governo 32

Impostazioni

dell'attuatore 32

Impostazioni delle caratteristiche

dell'imbarcazione 31

Impostazioni specifiche

dell'imbarcazione 31

Parametri di navigazione a

vela 32

Verifica dell'installazione 31

M

Manuale

Riguardo a 4

Software, Versione,

download 4

N

NMEA 2000

Descrizione PGN 45

P

PGN NMEA 2000 41, 43

Procedura di configurazione

dell'installazione 9

S

Schemi di virata Isobata, guadagno di

profondità, CCA 30

Virata a C 28

Virata a spirale 29 Virata a U 29 Virata a zigzag 29 Virata Lazy-S 29 Virata quadrangolare 29

Selezione sorgente dati 10

Sentenze NMEA 0183 44

Specifiche tecniche NAC-2

Garanzia 37, 38

NAC-3

T

Timone banda morta, Auto,

Manuale 12

configurazione 14

feedback, calibrazione 15

fonte, VRF 14

Guadagno, rapporto 22

Iniziale, centro, attuale 25

Limite 26

minima, attività 12

Posizione zero 19

Test 15

Valori del contro timone 23

VRF, calibrazione 16

48 Indice analitico | NAC-2/NAC-3 Manuale di messa in servizio

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement