Fagor CNC 8055 Manuale utente

Aggiungi a I miei manuali
258 Pagine

annuncio pubblicitario

Fagor CNC 8055 Manuale utente | Manualzz
CNC
8055
·M· & ·EN·
Manuale di
Funzionamento
Ref.1711
Soft: V02.2x
PRODOTTI DOPPIO USO.
I prodotti fabbricati dalla FAGOR AUTOMATION a partire dal 1ºaprile 2014, se
contenuti nell’elenco dei prodotti a doppio uso, secondo il regolamento UE
428/2009, comprendono nell’identificazione prodotto la scritta -MDU e
necessitano di licenza export in base alla destinazione.
Tutti i diritti sono riservati. La presente documentazione, interamente o in parte,
non può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, memorizzata in un sistema di
registrazione dati o tradotta in nessuna lingua, senza autorizzazione espressa
di Fagor Automation. È vietata la copia, parziale o totale, o uso non autorizzato
del software.
È possibile che il CNC possa eseguire più funzioni di quelle riportate nella relativa
documentazione; tuttavia Fagor Automation non garantisce la validità di tali
applicazioni. Pertanto, salvo dietro espressa autorizzazione della Fagor
Automation, qualsiasi applicazione del CNC non riportata nella documentazione,
deve essere considerata "impossibile". FAGOR AUTOMATION non si rende
responsabile degli infortuni alle persone, o dei danni fisici o materiali di cui possa
essere oggetto o provocare il CNC, se esso si utilizza in modo diverso a quello
spiegato nella documentazione connessa.
L'informazione di cui al presente manuale può essere soggetta a variazioni
dovute a eventuali modifiche tecniche. La Fagor Automation si riserva il diritto di
modificare il contenuto del manuale senza preavviso.
È stato verificato il contenuto del presente manuale e la sua validità per il prodotto
descritto Ciononostante, è possibile che sia stato commesso un errore
involontario e perciò non si garantisce una coincidenza assoluta. In ogni caso,
si verifica regolarmente l’informazione contenuta nel documento e si provvede
a eseguire le correzioni necessarie che saranno incluse in una successiva
editazione. Si ringrazia per i suggerimenti di miglioramento.
Tutti i marchi registrati o commerciali riportati nel manuale appartengono ai
rispettivi proprietari. L’uso di tali marchi da parte di terzi a fini privati può vulnerare
i diritti dei proprietari degli stessi.
Gli esempi descritti nel presente manuale sono orientati all’apprendimento.
Prima di utilizzarli in applicazioni industriali, devono essere appositamente
adattati e si deve inoltre assicurare l’osservanza delle norme di sicurezza.
In questo prodotto si sta utilizzando il seguente codice fonte, soggetto ai termini della licenza GPL. Le applicazioni busybox
V0.60.2; dosfstools V2.9; linux-ftpd V0.17; ppp V2.4.0; utelnet V0.1.1. La libreria grx V2.4.4. Il kernel di linux V2.4.4. Il
caricatore di linux ppcboot V1.1.3. Per ricevere una copia su CD di questo codice fonte, occorrerà versare 10 euro alla Fagor
Automation per i costi di preparazione e spedizione.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
INDICE
Informazione sul prodotto ............................................................................................................. 7
Dichiarazione di conformità e condizioni di garanzia.................................................................... 9
Storico versioni ........................................................................................................................... 11
Condizioni di sicurezza ............................................................................................................... 15
Condizioni di successive spedizioni............................................................................................ 19
Note complementari.................................................................................................................... 21
Documentazione Fagor .............................................................................................................. 23
CAPITOLO 1
GENERALITÀ
1.1
1.1.1
1.1.2
1.1.3
1.1.4
1.2
1.3
1.3.1
1.4
CAPITOLO 2
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
2.1
2.2
2.3
2.3.1
CAPITOLO 3
Sistema di guida ............................................................................................................ 40
Aggiornamento del software .......................................................................................... 42
KeyCF (KeyCompactFlash) ........................................................................................... 43
Struttura delle directory .............................................................................................. 44
OPERAZIONI ATTRAVERSO ETHERNET
3.1
3.2
3.3
CAPITOLO 4
Programma pezzo.......................................................................................................... 26
Edizione ..................................................................................................................... 27
Esecuzione................................................................................................................. 28
Utilità .......................................................................................................................... 30
Ethernet...................................................................................................................... 31
Distribuzione dell’informazione sul monitor.................................................................... 32
Distribuzione della tastiera............................................................................................. 34
Tasti EDIT, SIMUL e EXEC ....................................................................................... 35
Distribuzione del pannello di comando .......................................................................... 37
Disco rigido remoto ........................................................................................................ 48
Connessione ad un PC attraverso WinDNC .................................................................. 49
Accedere da un PC all’hard disk del CNC. .................................................................... 50
ESEGUIRE / SIMULARE
4.1
4.1.1
4.1.2
4.1.3
4.1.4
4.1.5
4.2
4.2.1
4.2.2
4.2.3
4.2.4
4.2.5
4.2.6
4.2.7
4.3
4.4
4.5
4.5.1
4.5.2
4.5.3
4.5.4
4.5.5
4.5.6
4.5.7
4.5.8
4.6
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione ........................................ 57
Modalità di funzionamento ......................................................................................... 58
Ricerca automatica di blocco ..................................................................................... 60
Ricerca di blocco manuale ......................................................................................... 61
Restrizioni nella ricerca di blocchi .............................................................................. 63
Disabilitazione delle modalità di simulazione e di ricerca di blocco ........................... 63
Visualizzare.................................................................................................................... 64
Modalità di visualizzazione standard.......................................................................... 65
Modalità di visualizzazione posizione ........................................................................ 66
Visualizzazione del programma pezzo....................................................................... 66
Modalità di visualizzazione sottoprogrammi............................................................... 67
Modalità di visualizzazione dell’errore di inseguimento ............................................. 69
Modalità di visualizzazione utente.............................................................................. 69
Modalità di visualizzazione dei tempi di esecuzione .................................................. 70
MDI ................................................................................................................................ 71
Ispezione utensile .......................................................................................................... 72
Grafici............................................................................................................................. 75
Tipo di grafico............................................................................................................. 76
Zona da visualizzare .................................................................................................. 79
Zoom .......................................................................................................................... 80
Punto di vista.............................................................................................................. 81
Parametri grafici ......................................................................................................... 82
Cancella pagina ......................................................................................................... 84
Disattivare grafici........................................................................................................ 84
Misurazione................................................................................................................ 85
Blocco per blocco........................................................................................................... 86
CNC 8055
CNC 8055i
SOFT: V02.2X
·3·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
CAPITOLO 5
EDITARE
5.1
5.1.1
5.1.2
5.1.3
5.1.4
5.2
5.3
5.4
5.5
5.6
5.7
5.8
5.9
5.10
5.10.1
5.10.2
CAPITOLO 6
MANUALE
6.1
6.1.1
6.1.2
6.1.3
6.2
6.2.1
6.2.2
6.2.3
6.2.4
6.3
CAPITOLO 7
SOFT: V02.2X
·4·
CAPITOLO 10
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse ............................................. 144
Directory................................................................................................................... 144
Copia........................................................................................................................ 147
Cancellare................................................................................................................ 148
Rinomina.................................................................................................................. 149
Protezioni ................................................................................................................. 150
Cambiare data ......................................................................................................... 152
Accesso ai programmi mediante Esplora Risorse ....................................................... 153
STATO
9.1
9.1.1
9.2
9.2.1
9.3
9.4
CNC 8055
CNC 8055i
Tabella di origini........................................................................................................... 133
Tabella magazzino utensili .......................................................................................... 135
Tabella utensili ............................................................................................................. 136
Tabella di correttori ...................................................................................................... 138
Tabelle di parametri globali e locali. ............................................................................ 139
Editazione delle tabelle ................................................................................................ 140
UTILITÀ
8.1
8.1.1
8.1.2
8.1.3
8.1.4
8.1.5
8.1.6
8.2
CAPITOLO 9
Spostamenti in jog ....................................................................................................... 121
Spostamenti in jog continuo..................................................................................... 121
Spostamenti in jog incrementale.............................................................................. 122
Modalità jog traiettoria.............................................................................................. 123
Spostamento mediante volantino elettronico............................................................... 124
Modalità volantino generale e singolo...................................................................... 125
Modalità volantino traiettoria .................................................................................... 126
Modalità volantino d'avanzamento........................................................................... 127
Modalità volantino addizionale................................................................................. 128
Spostamento del mandrino della macchina ................................................................. 130
TABELLE
7.1
7.2
7.3
7.4
7.5
7.6
CAPITOLO 8
Editare ........................................................................................................................... 88
Editazione in linguaggio CNC .................................................................................... 89
Editazione in TEACH-IN ............................................................................................ 90
Editor interattivo ......................................................................................................... 91
Editor di profili ............................................................................................................ 92
Modificare .................................................................................................................... 104
Trova............................................................................................................................ 105
Sostituire...................................................................................................................... 106
Cancella blocco ........................................................................................................... 107
Spostare blocco ........................................................................................................... 108
Copiare blocco............................................................................................................. 109
Copia su programma ................................................................................................... 110
Includere programma................................................................................................... 111
Parametri editor ........................................................................................................... 112
Autonumerazione..................................................................................................... 112
Selezione degli assi per l'editazione in TEACH-IN .................................................. 113
CNC ............................................................................................................................. 158
Backup dei dati. Backup - Restore.......................................................................... 159
DNC ............................................................................................................................. 162
Chiamata telefonica (telediagnosi)........................................................................... 164
Sercos.......................................................................................................................... 165
CAN ............................................................................................................................. 166
PLC
10.1
10.2
10.3
10.3.1
10.3.2
10.4
10.5
10.6
10.7
10.8
10.9
Editare ......................................................................................................................... 168
Compila........................................................................................................................ 172
Monitoraggio ................................................................................................................ 173
Monitoraggio con il PLC avviato e con il PLC fermo ................................................ 179
Monitoraggio di PLC in linguaggio di contatti........................................................... 181
Messaggi attivi ............................................................................................................. 184
Pagine attivi. ................................................................................................................ 184
Salvare programma ..................................................................................................... 184
Ripristinare programma ............................................................................................... 185
Mappe di utilizzo .......................................................................................................... 185
Statistiche .................................................................................................................... 186
Man u a le di F u nz io n a me nt o
10.10 Analizzatore logico....................................................................................................... 188
10.10.1 Descrizione della schermata di lavoro ..................................................................... 188
10.10.2 Selezione di variabili e condizioni di scatto .............................................................. 190
10.10.3 Esegui poligonale..................................................................................................... 193
CAPITOLO 11
PERSONALIZZAZIONE
11.1
11.2
11.3
11.4
11.5
CAPITOLO 12
PARAMETRI MACCHINA
12.1
12.2
12.3
12.4
12.5
CAPITOLO 13
Tabelle di parametri macchina..................................................................................... 214
Tabella delle funzioni ausiliari "M" ............................................................................... 215
Tabelle compensazione vite ........................................................................................ 216
Tabelle di compensazione incrociata........................................................................... 217
Operazione con le tabelle di parametri ........................................................................ 218
DIAGNOSI
13.1
13.2
13.3
13.4
13.4.1
13.4.2
13.5
13.6
13.7
13.8
CAPITOLO 14
Utilità ............................................................................................................................ 199
Editazione pagine e simboli utente .............................................................................. 201
ELEMENTI GRAFICI ................................................................................................... 204
Testi ............................................................................................................................. 208
Modifiche...................................................................................................................... 210
Configurazione............................................................................................................. 222
Test hardware .............................................................................................................. 223
Verifica ......................................................................................................................... 224
Regulazioni .................................................................................................................. 226
Test di geometria della circonferenza ...................................................................... 226
Oscilloscopio ............................................................................................................ 228
Utente .......................................................................................................................... 238
Disco rigido .................................................................................................................. 238
Operating Terms .......................................................................................................... 239
Note di interesse .......................................................................................................... 242
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.1
14.2
14.3
14.4
14.4.1
14.5
Connessione diretta attraverso la linea seriale o Ethernet .......................................... 245
Connessione telefonica dal CNC ................................................................................. 246
Chiamata telefonica normale ....................................................................................... 247
Chiamata telefonica avanzata...................................................................................... 248
Configurazione di una connessione entrante sul PC ............................................... 250
Chiamata telefonica per Internet.................................................................................. 252
CNC 8055
CNC 8055i
SOFT: V02.2X
·5·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
CNC 8055
CNC 8055i
SOFT: V02.2X
·6·
INFORMAZIONE SUL PRODOTTO
CARATTERISTICHE BASE DEI VARI MODELLI
8055i FL EN
8055 FL
8055i FL
8055 Power
8055i Power
8055i FL EN
8055i FL
8055i Power
-----
8055 FL
8055 Power
Standard
Standard
Standard
Tempo elaborazione blocco
1 ms
3,5 ms
1 ms
Memoria RAM
1Mb
1Mb
1 Mb
Software per 7 assi
-----
-----
Opzione
Trasformazione TCP
-----
-----
Opzione
Asse C (tornio)
-----
-----
Opzione
Asse Y (tornio)
-----
-----
Opzione
100 blocchi
100 blocchi
200 blocchi
512Mb
Opzione
Opzione
Pulsantiera
Armadio
USB
Look-ahead
Memoria Flash 512Mb / 2Gb
OPZIONI HARDWARE DEL CNC 8055I
Analogico
Digitale
Engraving
Ethernet
Opzione
Opzione
Opzione
Linea seriale RS232
Standard
Standard
Standard
16 ingressi e 8 uscite digitali (da I1 a I16 e da O1 a O8)
Standard
Standard
Standard
40 ingressi e 24 uscite digitali (I65 a I104 e O33 a O56)
Opzione
Opzione
Opzione
Ingressi di tastatore
Standard
Standard
Standard
Mandrino (ingresso retroazione e uscita analogica)
Standard
Standard
Standard
Volantini elettronici
Standard
Standard
Standard
4 assi (retroazione e segnale)
Opzione
Opzione
---
Moduli remoti CAN, per l’incremento degli ingressi e delle uscite digitali
(RIO)
Opzione
Opzione
---
Sistema di Regolazione Sercos per collegamento con i regolatori Fagor
---
Opzione
---
Sistema di Regolazione CAN per collegamento con i regolatori Fagor
---
Opzione
---
CNC 8055
CNC 8055i
Prima dell’avvio, verificare che la macchina alla quale si incorpora il CNC osservi i requisiti di cui alla
Direttiva 89/392/CEE.
·7·
OPZIONI DI SOFTWARE DEI PRODOTTI CNC 8055 E CNC 8055I
Informazione sul prodotto
Modello
GP
M
MC
MCO
EN
T
TC
TCO
Numero di assi con Software standard
4
4
4
4
3
2
2
2
Numero di assi con Software opzionale
7
7
7
7
-----
4o7
4o7
4o7
Filettatura elettronica
-----
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Gestione del magazzino utensili
-----
Stand.
Stand.
Stand.
-----
Stand.
Stand.
Stand.
Cicli fissi di lavorazione
-----
Stand.
Stand.
-----
Stand.
Stand.
Stand.
-----
Lavorazioni multiple
-----
Stand.
Stand.
-----
Stand.
-----
-----
-----
Grafici solidi
-----
Stand.
Stand.
Stand.
-----
Stand.
Stand.
Stand.
Filettatura rigida
-----
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Controllo della vita degli utensili
-----
Opt.
Opt.
Opt.
Stand.
Opt.
Opt.
Opt.
Cicli fissi di sondaggio
-----
Opt.
Opt.
Opt.
Stand.
Opt.
Opt.
Opt.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Opt.
Opt.
Opt.
Opt.
-----
Opt.
Opt.
Opt.
Editor di profili
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
-----
Stand.
Stand.
Stand.
Compensazione radiale
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Controllo tangenziale
Opt.
Opt.
Opt.
Opt.
-----
Opt.
Opt.
Opt.
Funzione Retracing
-----
Opt.
Opt.
Opt.
Stand.
Opt.
Opt.
Opt.
Guide alla messa a punto
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Stand.
Tasche irregolari con isole
-----
Stand.
Stand.
Stand.
-----
-----
-----
-----
Trasformazione TCP
-----
Opt.
Opt.
Opt.
-----
-----
-----
-----
Asse C (sul tornio)
-----
-----
-----
-----
-----
Opt.
Opt.
Opt.
Asse Y (sul tornio)
-----
-----
-----
-----
-----
Opt.
Opt.
Opt.
Telediagnosi
Opt.
Opt.
Opt.
Opt.
Stand.
Opt.
Opt.
Opt.
DNC
Versione COCOM
CNC 8055
CNC 8055i
·8·
DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ E
CONDIZIONI DI GARANZIA
DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ
La dichiarazione di conformità del CNC è disponibile nell’area download del sito web aziendale di FAGOR.
http://www.fagorautomation.com. (Tipo di file: Dichiarazione di conformità).
CONDIZIONI DI GARANZIA
Le condizioni di garanzia del CNC sono disponibili nell’area download del sito web aziendale di FAGOR.
http://www.fagorautomation.com. (Tipo di file: Condizioni generali di vendita - Garanzia).
CNC 8055
CNC 8055i
·9·
CNC 8055
CNC 8055i
·10·
Dichiarazione di conformità e condizioni di garanzia
STORICO VERSIONI
Si riporta di seguito l'elenco di prestazioni aggiuntive di ogni versione di software e i manuali in cui è descritta
ognuna di esse.
Nello storico di versioni sono state utilizzate le seguenti abbreviature:
INST
Manuale di Installazione
PRG
Manuale di programmazione
OPT
Manuale di funzionamento
OPT-MC
Manuale di funzionamento dell’opzione MC
OPT-TC
Manuale di funzionamento dell’opzione TC
OPT-CO
Manuale del modello CO
Software V01.00
Ottobre 2010
Prima versione.
Software V01.20
Lista di prestazioni
Aprile 2011
Manuale
Comunicazione aperta.
INST
Miglioramenti nelle lavorazioni con look ahead.
INST
Blocchi con interpolazione elicoidale in G51.
PRG
G84. Maschiatura con evacuazione.
PRG
Software V01.08
Agosto 2011
Lista di prestazioni
Manuale
Parametro di mandrino OPLDECTI (P86).
INST
Software V01.30
Lista di prestazioni
Settembre 2011
Manuale
Gestione e riduzioni in mandrini SERCOS.
INST
Miglioramento nella gestione della limitazione delle velocità (FLIMIT).
INST
Nuovi tipi di penetrazione nei cicli di filettatura a tornio.
PRG
Miglioramenti nel ripasso di filettature a tornio. Ripasso parziale.
PRG
Opzione MC: Filettatura rigida con evacuazione.
OPT-MC
Opzione TC: Nuovi tipi di ingresso nei cicli di filettatura.
OPT-TC
Opzione TC: Miglioramenti nel ripasso dei filetti. Ripasso parziale e ad ingressi multipli.
OPT-TC
Opzione TC: Ingresso nella scanalatura a zig-zag dal punto iniziale della scanalatura.
OPT-TC
CNC 8055
CNC 8055i
·11·
Software V01.31
Lista di prestazioni
Manuale
Modello CNC 8055 FL Engraving
INST / OPT/ PRG
Storico versioni
Software V01.40
Manuale
Esecuzione di M3, M4 e M5 mediante indicatori di PLC
INST / PRG
Valori 12 e 43 della variabile OPMODE nella modalità di lavoro conversazionale.
INST / PRG
Dicembre 2013
Lista di prestazioni
Manuale
Autoregolazione del parametro macchina asse DERGAIN.
INST
Nuovo valore del parametro macchina degli assi ACFGAIN (P46).
INST
Valore 120 della variabile OPMODE.
INST / PRG
Software V01.65
Gennaio 2015
Lista di prestazioni
Manuale
Tempo di processo del blocco di 1 ms nel modello CNC 8055i FL Engraving.
INST / OPT/ PRG
Software V02.00
·12·
Gennaio 2012
Lista di prestazioni
Software V01.60
CNC 8055
CNC 8055i
Ottobre 2011
Febbraio 2014
Lista di prestazioni
Manuale
Lavorazione di profili per tratti. Parametro J dei cicli G66 e G68.
PRG
Chiamate a sottoprogrammi mediante funzioni G.
INST / PRG
Miglioramento nella gestione utensili.
INST
Gestione di elementi grafici "PNG" e "JPG".
INST
Nuovi valori dei parametri MAXGEAR1..4 (P2..5), SLIMIT (P66) e MAXSPEED (P0).
INST
Funzione retracing di 2000 blocchi.
INST
Ricerca rapida di blocco.
OPT
Sottoprogrammi locali in un programma.
PRG
Evitare arresto mandrino con M30 o RESET. Parametro di mandrino SPDLSTOP (P87).
INST
Programmazione di T e M06 con sottoprogramma associato nella stessa riga.
PRG
Nuovi valori della variabile OPMODE.
INST / PRG
Nuove variabili DISABMOD, GGSN, GGSO, GGSP, GGSQ, CYCCHORDERR.
INST / PRG
Possibilità di parametrizzare i nodi SERCOS non correlativi.
INST
Sentenza WRITE: carattere "$" precedendo la "P".
PRG
Annullare lo spostamento di volantino addizionale con G04 K0. Parametro generale ADIMPG
(P176).
INST / PRG
Parametro Ethernet NFSPROTO (P32). Selezione di protocollo TCP o UDP.
INST
Ciclo di ripasso filetto frontale.
OPT TC
Manuale
Incremento di profondità di ripasso filetto.
INST / OPT TC
Filettatura in base alla norma API.
OPT TC
Sgrossatura per tratti nei cicli di profilo 1 e 2 interni.
INST / OPT TC
Programmazione dell’incremento di Z e dell’angolo in filettature.
INST / OPT TC
Inversione del punto iniziale e finale del ripasso di filettatura frontale.
INST / OPT TC
Calibrazione manuale dell'utensile senza arresto del mandrino in ogni passaggio.
INST / OPT TC
Software V02.03
Luglio 2014
Lista di prestazioni
Manuale
Sentenze di personalizzazione PAGE e SYMBOL supportano formati PNG e JPG/JPEG.
PRG
Nuovi valori dei parametri MAXGEAR1..4 (P2..5), SLIMIT (P66), MAXSPEED (P0) e DFORMAT
(P1).
INST
Software V02.10
Novembre 2014
Lista di prestazioni
Manuale
Spostamento di origine incrementale (G158).
INST / PRG
Identificazione di programmi con lettere.
OPT
Variabili PRGN ed EXECLEV.
INST
Lingua coreana.
INST
Modifica del valore predefinito dei parametri generali della macchina MAINOFFS (P107),
MAINTASF (P162) e FEEDTYPE (P170).
INST
Nuova variabile EXTORG.
INST / PRG
Gestione di immagini via DNC.
PRG
Salvare/ripristinare una poligonale di oscilloscopio.
OPT
Software V02.21
Lista di prestazioni
Luglio 2015
Manuale
Libreria di PLC.
INST
Tabella di spostamenti d’origine in modalità ISO.
OPT
Compensazione della deformazione elastica nell’accoppiamento di un asse.
INST
Parametro macchina d'asse DYNDEFRQ (P103).
INST
Cambio del valore massimo del parametro d’asse e mandrino NPULSES.
INST
Operating Terms.
OPT
Software V02.22
Storico versioni
Lista di prestazioni
Marzo 2016
Lista di prestazioni
Manuale
Filtri di asse per gli spostamenti con volantino. Parametro macchina generale HDIFFBAC (P129)
e parametro macchina di asse HANFREQ (P104).
INST
Cambio del valore massimo del parametro d’asse e mandrino NPULSES.
INST
CNC 8055
CNC 8055i
·13·
Storico versioni
CNC 8055
CNC 8055i
·14·
CONDIZIONI DI SICUREZZA
Leggere le seguenti misure di sicurezza onde evitare lesioni alle persone e danni a questo strumento e
a quelli ad esso collegati.
L'apparecchio potrà essere riparato solo da personale autorizzato da Fagor Automation.
Fagor Automation non si rende responsabile degli eventuali danni fisici o materiali derivanti
dall'inosservanza delle presenti norme fondamentali di sicurezza.
PRECAUZIONI CONTRO I DANNI ALLE PERSONE
• Interconnessione di moduli.
Utilizzare i cavi di connessione forniti con l'apparecchio.
• Usare cavi elettrici adeguati.
Onde evitare qualsiasi rischio, usare solo i cavi elettrici raccomandati per questo strumento.
• Evitare sovraccarichi elettrici.
Per evitare scariche elettriche e rischi di incendio non applicare tensione elettrica fuori intervallo
selezionato nella parte posteriore dell'unità centrale dell'apparecchio.
• Connessione a terra.
Allo scopo di evitare scariche elettriche connettere i morsetti di terra di tutti i moduli al punto centrale
di terra. Inoltre, prima di effettuare il collegamento delle entrate e delle uscite di questo strumento
verificare che il collegamento a terra sia stato effettuato.
• Prima di accendere lo strumento verificare che sia stato collegato a terra
Onde evitare scariche elettriche verificare che sia stato effettuato il collegamento a terra.
• Non lavorare in ambienti umidi.
Per evitare scariche elettriche, lavorare sempre in ambienti con umidità relativa inferiore al 90% senza
condensa a 45° C.
• Non lavorare in ambienti esplosivi.
Allo scopo di evitare rischi, infortuni o danni, non lavorare in ambienti esplosivi.
CNC 8055
CNC 8055i
·15·
PRECAUZIONI CONTRO DANNI AL PRODOTTO
• Ambiente di lavoro.
Questo apparecchio è predisposto per l'uso in ambienti industriali, in osservanza alle direttive ed alle
norme in vigore nella Comunità Economica Europea.
Fagor Automation non si rende responsabile degli eventuali danni derivanti dal montaggio del prodotto
in altro tipo di condizioni (ambienti residenziali o domestici).
Condizioni di sicurezza
• Installare l'apparecchio nel luogo adeguato.
Si raccomanda, se possibile, di installare il controllo numerico lontano da liquidi refrigeranti, prodotti
chimici, colpi, ecc.. che possano danneggiarlo.
L'apparecchio adempie alle direttive europee di compatibilità elettromagnetica. È comunque
consigliabile mantenerlo lontano da fonti di perturbazione elettromagnetica, quali:
 Cariche potenti connesse alla stessa rete dell'apparecchiatura.
 Trasmettitori portatili vicini (Radiotelefoni, apparecchi radioamatori).
 Trasmettitori radio/TV vicini.
 Macchine saldatrici ad arco vicine.
 Linee di alta tensione nelle vicinanze.
 Ecc.
• Inviluppi.
Il costruttore è responsabile di garantire che l'inviluppo in cui è stata montata l'apparecchiatura adempie
a tutte le direttive in vigore nella Comunità Economica Europea.
• Evitare interferenze provenienti dalla macchina utensile.
La macchina utensile deve avere disinseriti tutti gli elementi che generano interferenze (bobine dei relè,
contattori, motori, ecc.).
 Bobine di relè a corrente continua. Diodo tipo 1N4000.
 Bobine di relè a corrente alternata. RC collegata il più vicino possibile alle bobine, con valori
approssimativi di R=220 1 W e C=0,2 µF / 600 V.
 Motori a corrente alternata. RC collegati fra fasi, con valori R=300  / 6 W e C=0,47 µF / 600 V.
• Utilizzare la fonte di alimentazione adeguata.
Utilizzare per l’alimentazione degli ingressi e delle uscite una fonte di alimentazione esterna stabilizzata
a 24 V DC.
• Connessioni a terra della fonte di alimentazione.
Il punto di zero volt della fonte di alimentazione esterna dovrà essere connessa al punto principale di
terra della macchina.
• Connessioni degli ingressi e delle uscite analogiche.
Si consiglia di effettuare il collegamento mediante cavi schermati, collegando tutte le griglie al rispettivo
terminale.
• Condizioni ambientali.
La temperatura ambiente in regime di non funzionamento deve essere compresa fra +5 ºC e +40 ºC
con una media inferiore a +35 ºC.
La temperatura ambiente in regime di non funzionamento, deve essere compresa fra -25°C e +70°C.
• Contenitore del monitore (CNC 8055) o unità centrale (CNC 8055i).
CNC 8055
CNC 8055i
Garantire fra il monitore e l’unità centrale e ognuna delle pareti del contenitore le distanze richieste.
Utilizzare un ventilatore a corrente continua per migliorare la ventilazione dell'abitacolo.
• Dispositivo di sezionamento dell'alimentazione.
Il dispositivo di sezionamento dell'alimentazione va situato in un luogo di facile accesso e a una distanza
da terra da 0,7 m a 1,7 m.
·16·
PROTEZIONI DELLO STESSO APPARECCHIO (8055)
• Moduli "Assi" e "Ingressi-Uscite".
Tutti gli ingressi-uscite digitali sono provvisti di isolamento galvanico mediante optoaccoppiatori fra la
circuiteria del CNC e quella esterna.
Sono protette mediante 1 fusibile esterno rapido (F) di 3,15 A 250 V contro sovratensione della fonte
esterna (maggiore di 33 V DC) e contro collegamento inverso della fonte di alimentazione.
Il tipo di fusibile di protezione dipende dal tipo di monitore. Consultare l’etichetta di identificazione del
proprio apparecchio.
PROTEZIONI DELLO STESSO APPARECCHIO (8055I)
Condizioni di sicurezza
• Monitor.
• Unità centrale.
Ha 1 fusibile esterno rapido (F) di 4 A 250 V.
OUT IN
X1
X8
X7
FUSIBILE
FUSIBLE
+24V
0V
X9
X10
X11
X12
X13
X2
X3
X4
X5
X6
• Ingressi - Uscite
Tutti gli ingressi-uscite digitali sono provvisti di isolamento galvanico mediante optoaccoppiatori fra la
circuiteria del CNC e quella esterna.
CNC 8055
CNC 8055i
·17·
PRECAUZIONI DURANTE GLI INTERVENTI DI RIPARAZIONE
Condizioni di sicurezza
Non manipolare l'interno dell'apparecchio. Le parti interne dello strumento possono essere toccate
solo da personale autorizzato della ditta Fagor Automation.
Non manipolare i connettori con l'apparecchio collegato alla rete elettrica. Prima di manipolare i
connettori (ingressi/uscite, retroazione, ecc.), assicurarsi che l'apparecchio non sia collegato alla rete
elettrica.
SIMBOLI DI SICUREZZA
• Simboli che possono apparire nel manuale.
Simbolo dipericolo o divieto.
Indica azioni od operazioni che possono provocare danni alle persone o alle apparecchiature.
Simbolo di avviso o precauzione.
Indica situazioni che possono causare certe operazioni e le azioni da eseguire per evitarle.
Simbolo di obbligo.
Indica azioni ed operazioni da effettuare obbligatoriamente.
i
CNC 8055
CNC 8055i
·18·
Simbolo di informazione.
Indica note, avvisi e consigli.
CONDIZIONI DI SUCCESSIVE SPEDIZIONI
In caso di spedizione dell'unità centrale o dei moduli remoti, imballarli nei cartoni originali con il materiale
di imballo originale. Se non si dispone di materiale di imballo originale, imballare come segue:
1. Trovare una scatola di cartone le cui 3 dimensioni interne siano di almeno 15 cm (6 pollici) maggiori
di quelle dell'apparecchio. Il cartone impiegato per la scatola deve avere una resistenza di 170 Kg. (375
libbre).
2. Applicare un'etichetta all'apparecchio indicante il proprietario dello stesso, l'indirizzo, il nome della
persona di contatto, il tipo di apparecchio e il numero di serie.
3. In caso di guasto, indicare anche il sintomo e una breve descrizione dello stesso.
4. Avvolgere l'apparecchio con un film di poliuretano o con materiale simile per proteggerlo.
5. In caso di spedizione dell'unità centrale, proteggere specialmente lo schermo.
6. Proteggere lo strumento riempiendo di polistirolo espanso gli spazi vuoti dello scatolone.
7. Sigillare la scatola di cartone con un nastro per imballo o con grappe industriali.
CNC 8055
CNC 8055i
·19·
CNC 8055
CNC 8055i
·20·
Condizioni di successive spedizioni
NOTE COMPLEMENTARI
Situare il CNC lontano da liquidi refrigeranti, prodotti chimici, colpi, ecc.. che possano danneggiarlo. Prima
di accendere l'apparecchio, verificare che le connessioni di terra siano state effettuare correttamente.
Per evitare rischi di scossa elettrica sull'unità centrale del CNC 8055, utilizzare il connettore di rete adeguato
nel modulo fonte di alimentazione. Usare cavi di potenza a 3 conduttori (uno di essi di terra).
CPU
AXES
X1
I/O
X2 X1
X2
X3
X4
CMPCT X5
FLASH
X6
USB
X7
X1
X2
X8
ETH
X9
X10
X3
COM1
IN
OUT
NODE
8 9A
67
01
EF 2
B CD
3 45
X3
FAGOR
Per evitare rischi di scossa elettrica con il monitore del CNC 8055 utilizzare il connettore di rete adeguato
(A) con cavi di potenza a 3 conduttori (uno di essi a terra).
(A)
(B)
X1
W1
Prima di accendere il monitore del CNC 8055 verificare che il fusibile esterno di linea (B) sia quello giusto.
Consultare l’etichetta di identificazione del proprio apparecchio.
In caso di mal funzionamento o guasto dell'apparecchio, staccarlo e chiamare il servizio di assistenza
tecnica. Non manipolare l'interno dell'apparecchio.
CNC 8055
CNC 8055i
·21·
Note complementari
CNC 8055
CNC 8055i
·22·
DOCUMENTAZIONE FAGOR
Manuale OEM
Rivolta al costruttore della macchina o alla persona incaricata di effettuare l'installazione e la messa
a punto del controllo numerico.
Manuale USER-M
Rivolto all’utilizzatore finale.
Indica il modo di operare e programmare nella modalità M.
Manuale USER-T
Rivolto all’utilizzatore finale.
Indica il modo di operare e programmare nella modalità T.
Manuale MC
Rivolto all’utilizzatore finale.
Indica il modo di operare e programmare nella modalità MC.
Contiene un manuale di autoapprendimento.
Manuale TC
Rivolto all’utilizzatore finale.
Indica il modo di operare e programmare nella modalità TC.
Contiene un manuale di autoapprendimento.
Manuale MCO/TCO
Rivolto all’utilizzatore finale.
Indica il modo di operare e programmare nelle modalità MCO e TCO
Manuale Esempi-M
Rivolto all’utilizzatore finale.
Contiene esempi di programmazione della modalità M.
Manuale Esempi-T
Rivolto all’utilizzatore finale.
Contiene esempi di programmazione della modalità T.
Manuale WINDNC
Rivolto a coloro che utilizzeranno l’opzione di software di comunicazione DNC.
Si fornisce in supporto informatico insieme all’applicazione.
Manuale WINDRAW55.
Rivolto a coloro che utilizzeranno il programma WINDRAW55 per elaborare schermate.
Si fornisce in supporto informatico insieme all’applicazione.
CNC 8055
CNC 8055i
·23·
Documentazione Fagor
CNC 8055
CNC 8055i
·24·
GENERALITÀ
1
Nel presente manuale si spiega il modo di operare con il CNC tramite l'unità monitor-tastiera e
pannello di comando.
L'unità monitor-tastiera è formato per:
• Il monitor o schermata CRT, utilizzati per mostrare l'informazione richiesta del sistema.
• La tastiera consente la comunicazione con il CNC, e tramite la stessa è possibile richiedere
informazioni mediante comandi, o alterare lo stato del CNC mediante la generazione di nuove
istruzioni.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·25·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
1.1
Programma pezzo
I programmi pezzo possono essere identificati con un massimo di 24 caratteri, che potranno essere
lettere o numeri. Anche gli spazi sono consentiti.
Non si distingue fra maiuscole e minuscole. Se si identifica un programma con il nome
"PROGRAMMA1", sarà uguale identificarlo con il nome "programma1".
Non è consentito un nome di programma solo con spazi. La lettera "ñ" non è consentita.
I caratteri speciali consentiti saranno i seguenti:
GENERALITÀ
Programma pezzo
1.
!
#
$
%
&
(
)
+
-
;
=
@
[
]
_
{
|
}
I seguenti programmi si identificano con 6 cifre:
• I programmi speciali, come quelli di OEM, che sono creati da Fagor (999997, 999998,...).
• I programmi relativi ai parametri macchina generali (USERPDLY, USEREDIT, USERMAN,
USERDIAG, CFGFILE, MSGFILE, STPFILE, ISOSIMUL).
• I programmi in cui si salva il black-box e i log di SERCOS e CAN.
• Il programma in cui si salva il log della comunicazione aperta da linea seriale e il log della
regolazione CAN.
• Programmi corrispondenti ai cicli della modalità MC/TC.
• I programmi di profili utilizzati nei cicli.
In versioni di software precedenti alla V02.1x si riconoscono solo programmi pezzo identificati con
numeri.
Compatibilità con versioni precedenti alla V02.1x
Se si hanno programmi identificati con lettere e si installa una versione precedente alla V02.1x, tali
programmi non saranno visualizzati sull’elenco, ma continueranno in memoria. Quando si installa
una versione V02.1x, i programmi con lettere saranno di nuovo visualizzati sull’elenco.
Si consiglia di fare un backup dei programmi che sono in memoria d’utente prima di installare la
versione V02.1x.
Per mantenere la compatibilità con le versioni precedenti, si distinguono due tipi di programmi:
1. I programmi che hanno 6 cifre e sono uguali o minori di 999999, e i programmi di errori plc,
messaggi di plc e programmi di plc.
2. I programmi che hanno un numero di più di 6 cifre, o i programmi con lettere.
Quindi gli utenti che non desiderano utilizzare il nuovo modo di identificare i programmi con lettere,
potranno continuare a lavorare solo con numeri di 6 cifre.
I programmi che sono identificati con numeri, devono essere numeri di 6 cifre.
Esempio:
Il programma "17.pim" è errato.
Il programma: "000017.pim" è corretto.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·26·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Edizione
Per creare un programma pezzo occorre accedere alla modalità operativa editazione.
Il nuovo programma pezzo editato si può registrare nella memoria RAM del CNC, nel disco rigido
(KeyCF) o nel disco remoto. È anche possibile salvare una copia dei programmi pezzo su un PC
collegato attraverso linea seriale. Vedi modalità UTILITY.
Nel caso di un PC collegato attraverso la linea seriale, è necessario:
• Eseguire nel PC l’applicazione WINDNC.
• Selezionare la directory di lavoro.
Opzione: Utilità\ Directory\ L.Serie\ Cambiare directory.
La modalità operativa "Editare" consente anche di modificare i programmi pezzo esistenti in
memoria RAM del CNC, nel disco rigido (KeyCF) o nel disco remoto.
Programma pezzo
1.
• Attivare la comunicazione DNC nel CNC.
GENERALITÀ
1.1.1
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·27·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
1.1.2
Esecuzione
È possibile eseguire o simulare programmi pezzo in qualsiasi luogo essi siano memorizzati.
I programmi di personalizzazione utilizzatore devono essere nella memoria RAM perché il CNC li
esegua.
Le frasi GOTO e RPT non possono essere utilizzate in programmi che si eseguono dal un PC
collegato tramite la linea seriale.
Possono essere eseguiti i soli sottoprogrammi esistenti nella memoria RAM del CNC. Pertanto, per
eseguire un sottoprogramma memorizzato in un PC o nel Disco rigido, si dovrà copiare nella
memoria RAM del CNC.
GENERALITÀ
Programma pezzo
1.
Da un programma pezzo in esecuzione è possibile eseguire, mediante l'istruzione EXEC qualsiasi
altro programma pezzo esistente nella memoria RAM, in un PC o nel Disco rigido.
Esecuzione mediante l’istruzione di alto livello EXEC
L’esecuzione di un programma pezzo può avvenire utilizzando il numero o il nome del programma.
Esecuzione di un programma pezzo utilizzando il numero:
Se si utilizza il numero del programma, è obbligatorio che il programma sia nella cartella PRG del
disco rigido.
Esempio:
(EXEC P1234, HD)
Esecuzione di un programma utilizzando il nome del programma:
Se si utilizza il nome del programma, non è obbligatorio che il programma sia nella cartella PRG
del disco rigido. In questo caso, si dovrà specificare il percorso. Inoltre, il nome del programma
(compreso il percorso) dovrà essere fra virgolette.
i
Se non si specifica il percorso, di default sarà HD:/PRG.
Non è possibile utilizzare l’istruzione d’alto livello RPT con i programmi identificati con lettere.
Per specificare il percorso, si potranno utilizzare i seguenti caratteri:
./
Indica che il programma contenente gli EXEC è nella stessa cartella.
../
Indica che il programma contenente gli EXEC è in una cartella che si trova ad un livello
più alto.
../../ Se si scrive ../ varie volte, indica che si trova tale numero di livelli più in alto. In questo
caso, sarebbe due livelli più in alto.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·28·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Esempio:
Tenendo presente questa struttura di cartelle, l’istruzione d’alto livello EXEC si utilizzerà come
segue:
(EXEC "CHASIS_05J1/Soporte#1",HD)
 Per eseguire il programma Supporto#2.pim:
(EXEC "CHASIS_05J1/SUBCHASIS_05J1/Soporte#2",HD)
Programma pezzo
 Per eseguire il programma Supporto#1.pim:
1.
GENERALITÀ
• Se il programma contenente gli EXEC è in Memoria e si desidera eseguire un programma in
HD, occorre specificare il percorso completo.
• Se il programma che contiene gli EXEC è in HD:/PRG e si desidera eseguire il programma
Supporto#1 (i seguenti esempi illustrano i tre modi in cui è possibile specificare il percorso):
(EXEC "CHASIS_05J1/Soporte#1,HD)
(EXEC "/CHASIS_05J1/Soporte#1,HD)
(EXEC "\CHASIS_05J1\Soporte#1,HD)
• Se il programma contenente gli EXEC è nella cartella CHASIS_05J1 e si desidera eseguire il
programma Supporto#1:
(EXEC "./Soporte#1",HD)
• Se il programma contenente gli EXEC è nella cartella CHASIS_05J1 e si desidera eseguire il
programma Supporto#2 che è nella cartella SUBCHASIS_05J1:
(EXEC "./SUBCHASIS_05J1/Soporte#2",HD)
• Se il programma contenente gli EXEC è nella cartella SUBCHASIS_05J1 e si desidera eseguire
il programma Supporto#1 che è nella cartella CHASIS_05J1:
(EXEC "../Soporte#1",HD)
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·29·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
1.1.3
Utilità
La modalità di funzionamento Utility consente, oltre a visualizzare le directory di programmi pezzo
di tutti i dispositivi, di eseguire copie, cancellare, rinominare ed anche determinare le protezioni di
ognuna di esse.
Visualizzazione della lista di programmi:
L’elenco dei programmi si può visualizzare come segue:
1. Il nome del programma completo.
1.
GENERALITÀ
Programma pezzo
Nella modalità MC/TC si visualizzeranno al massimo 16 caratteri.
2. I primi sei caratteri del nome del programma con le osservazioni. Esso sarà la modalità di default.
i
Per cambiare da una modalità di visualizzazione all’altra, premere "OPZIONI / VISUALIZZA
OSSERVAZIONI" nell’explorer.
All’avvio del CNC, esso ricorderà la modalità selezionata l’ultima volta.
Ricerca di programmi pezzo nell’explorer.
Per la ricerca di un programma pezzo, va premuto il tasto F prima di iniziare a scrivere il nome di
tale programma. Ciò vale sia per numeri che per lettere.
Sulla barra informativa dell’explorer situata in basso a sinistra, si riporterà man mano che viene
digitata, la ricerca in atto.
Esempio:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·30·
Per trovare il programma "ESEMPIO" nell'elenco dei programmi, premere "F",
"E", "J", "E",...
Man u a le di F u nz io n a me nt o
1.1.4
Ethernet
Se si dispone dell’opzione Ethernet e il CNC sta configurato come un nodo più addentro
dell’informatica, é possibile da qualsiasi PC della rete:
• Accedere alla directory di programmi pezzo del Disco rigido (KeyCF).
• Editare, modificare, cancellare, rinominare, ecc. i programmi memorizzati nel Disco rigido
(KeyCF).
• Copiare programmi dal Disco rigido al PC o viceversa.
Disco
rigido
DNC
Consultare la directory di programma di ...
Consultare la directory di sottoprogrammi di ...
Sì
Sì
Sì
No
Sì
No
Creare directory di lavoro di ...
Cambiare directory di lavoro di ...
No
No
No
No
No
Sì
Editare un programma di ...
Modificare un programma di ...
Cancellare un programma da ...
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
No
No
Sì
Copiare da/a memoria RAM a/da ...
Copiare di/a Disco rigido a/di ...
Copiare da/a DNC a/da ...
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Cambiare il nome di un programma di ...
Cambiare il commento di un programma da ...
Cambiare protezioni di un programma di ...
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
No
No
No
Eseguire un programma pezzo ...
Eseguire un programma d’utilizzatore di ...
Eseguire il programma di PLC di ...
Eseguire programmi con istruzioni GOTO o RPT dal ...
Eseguire sottoprogrammi esistenti in ...
Eseguire programmi con l'istruzione EXEC, nella RAM dal ...
Eseguire programmi con l'istruzione EXEC, sul Disco rigido dal ...
Eseguire programmi con l'istruzione EXEC, nel DNC dal ...
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
No
Sì
No
Sì
Sì
Sì
Sì
No
No
No
No
Sì
Sì
No
Aprire programmi, con l'istruzione OPEN, nella RAM dal ...
Aprire programmi con l'istruzione OPEN, sul Disco rigido dal ...
Aprire programmi, con l'istruzione OPEN, in DNC dal ...
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
Sì
No
Tramite Ethernet:
Consultare da un PC la directory di programmi di ...
Consultare da un PC la directory di sottoprogrammi di ...
Creare da un PC una directory in ...
No
No
No
Sì
No
No
No
No
No
GENERALITÀ
RAM
Programma pezzo
1.
Operazioni che si possono effettuare con programmi pezzo:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·31·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
1.2
Distribuzione dell’informazione sul monitor
Il video è suddiviso nelle seguenti aree, o finestre di visualizzazione:
GENERALITÀ
Distribuzione dell’informazione sul monitor
1.
1. In questa finestra si indica la modalità di lavoro selezionata, così come il numero di programma
e il numero di blocco attivo. Viene indicato anche lo stato del programma (in esecuzione o
interrotto) e se è attivo il DNC.
2. In questa finestra si indica l’ora nel formato "ore : minuti : secondi".
3. In questa finestra si visualizzano i messaggi inviati all’operatore dal programma pezzo o via
DNC.
Viene visualizzato l’ultimo messaggio ricevuto, indipendentemente dalla sua origine.
4. Questa finestra visualizza i messaggi del PLC.
Se il PLC trasmette più di un messaggio, il CNC visualizza quello con priorità più elevata, che
è il messaggio con il numero più piccolo: MSG1 ha la priorità più elevata e MSG255 ha la priorità
più bassa.
In questo caso il CNC visualizza il carattere + (segno più) per indicare che esistono altri messaggi
attivati dal PLC. Questi messaggi possono essere visualizzati accedendo all’opzione
MESSAGGI ATTIVI nel modo PLC.
In questa finestra, il CNC visualizza anche il carattere * (asterisco) per indicare che è attivo
almeno uno dei 256 schermi definiti dall’utilizzatore.
Gli schermi attivi possono essere visualizzati, uno ad uno, accedendo all’opzione PAGINE
ATTIVE nel modo PLC.
5. Finestra principale
In questa finestra, il CNC visualizza tutte le informazioni necessarie per un certo modo operativo.
Se si produce un errore del CNC o del PLC il sistema lo visualizza in una finestra orizzontale
a questa sovrapposta.
Il CNC visualizzerà sempre l'errore più grave. Il CNC visualizzerà il tasto [] per indicare che
si è verificato un altro errore meno grave e che si deve premere tale tasto per accedere allo
stesso. Il CNC visualizzerà il tasto [] per indicare che si è verificato un altro errore più grave
e che si deve premere tale tasto per accedere allo stesso.
6. Finestra di editazione.
CNC 8055
CNC 8055i
In alcuni modi operativi le ultime quattro righe della finestra principale sono utilizzate come area
di editazione.
7. Finestra di comunicazioni del CNC. (errori rilevati in editazione, programma non esistente, ecc.).
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·32·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
8. Questa finestra visualizza le seguenti informazioni:
SHF
Indica che si è premuto il tasto [SHIFT], per attivare la seconda funzione dei tasti.
Ad esempio, se dopo il tasto [SHIFT] si preme il tasto [9] il CNC intenderà che
si desidera il carattere "$".
È l’indicativo di lettere maiuscole (tasto [CAPS]). Quando è attivo, il CNC capisce
che sono richieste le lettere maiuscole.
INS/REP
Indica se si è nella modalità inserimento (INS) o sostituzione (REP). Si seleziona
mediante il tasto [INS].
MM/INCH
Indica il sistema di unità (millimetri o pollici) selezionato per la visualizzazione.
1.
GENERALITÀ
9. Indica le varie opzioni che possono essere scelte tramite i tasti software F1 - F7.
Distribuzione dell’informazione sul monitor
CAP
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·33·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
1.3
Distribuzione della tastiera
In base all’utilizzo dei diversi tasti, la tastiera del CNC è suddivisa come segue:
Tastiera alfanumerica per l’introduzione dei dati in memoria, la selezione degli assi, gli offset degli
utensili, ecc.
Tasti che permettono lo scorrimento in avanti o all’indietro delle informazioni
visualizzate sullo schermo, pagina per pagina o riga per riga e lo spostamento
del cursore su tutto lo schermo.
1.
GENERALITÀ
Distribuzione della tastiera
[CL][CLEAR] Consente di cancellare il carattere sul quale è posizionato il cursore o l’ultimo
immesso se il cursore si trova alla fine della riga.
[INS]
Consente di selezionare la modalità inserimento o sostituzione.
[ENTER]
Serve a convalidare i comandi del CNC e del PLC generati nella finestra di
editazione.
[HELP]
Consente di accedere al sistema di guida in qualsiasi modalità operativa.
[RESET]
Serve ad inizializzare lo storico del programma in esecuzione, assegnando i
valori definiti mediante parametro macchina. Il CNC accetta questo tasto solo se
l’esecuzione del programma è stata arrestata.
[ESC]
Consente di tornare alla precedente opzione di operazione riportata sul monitor.
[MAIN MENU]Premendo questo tasto si accede direttamente al menu principale del CNC.
[RECALL]
Nelle modalità conversazionali assegna il valore di una quota al campo
selezionato.
[PPROG]
Nelle modalità conversazionali consente di accedere alla lista di programmi
pezzo memorizzati.
[F1] a [F7]
Softkey o i tasti di funzione che consentono di selezionare le varie opzioni di
funzionamento visualizzate sul monitor.
Tasti specifici per selezionare cicli fissi nelle modalità di lavoro MC e TC.
Infine, sono disponibili le seguenti sequenze speciali:
[SHIFT]+[RESET]
Il risultato di questa sequenza di tasti è lo stesso che si ottiene spegnendo e riaccendendo il
CNC. Questa opzione deve essere usata dopo aver modificato i parametri macchina del CNC,
per attivare i nuovi valori.
[SHIFT]+[CL]
Questa sequenza di tasti cancella l’intero contenuto dello schermo. Per tornare allo stato
normale, premere un tasto qualsiasi.
Se quando lo schermo è cancellato si verifica un errore o perviene un messaggio dal PLC o
dal CNC, viene ripristinato lo stato normale dello schermo.
[SHIFT]+[Avanzamento pagina]
Questa sequenza permette di visualizzare la posizione di tutti gli assi sulla destra dello schermo,
insieme allo stato del programma in esecuzione.
Può essere usata in tutti i modi operativi.
Per ripristinare lo schermo precedente, usare la stessa sequenza.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·34·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Tasti EDIT, SIMUL e EXEC
Le tastiere dei modelli M e T dispongono dei seguenti tasti:
consente l'accesso diretto alla modalità di editazione.
"SIMUL"
consente l'accesso diretto alla modalità di simulazione.
"EXEC"
consente l'accesso diretto alla modalità di esecuzione.
Nei modelli MC, TC e MCO/TCO questi accessi diretti sono disponibili quando si lavora in modalità
M o T (non conversazionale). Per accedere alle stesse utilizzare i tasti "P.PROG" invece di "EDIT"
e "GRAPHICS" invece di "SIMUL".
Accesso diretto alla modalità di editazione, tasto "EDIT"
Se si preme questo tasto nelle modalità di editazione e simulazione, si edita l'ultimo programma
simulato o eseguito. Se il programma corrispondente è in esecuzione o simulazione, si editerà
l'ultimo editato.
Se si preme questo tasto in qualsiasi altra modalità di lavoro, inizia l'editazione dell'ultimo
programma editato.
Se non vi è nessun programma precedente si richiede il nome di un nuovo programma.
Se si desidera restringere l'editazione all'ultimo programma editato, simulato o eseguito, assegnare
alla variabile NEXEDI uno dei seguenti valori:
NEXEDI=0
non si restringe, si apre l'ultimo editato, simulato o eseguito.
NEXEDI=1
sempre l'ultimo programma editato.
NEXEDI=2
sempre l'ultimo programma simulato.
NEXEDI=3
sempre l'ultimo programma eseguito.
1.
Distribuzione della tastiera
"EDIT"
GENERALITÀ
1.3.1
Se il programma corrispondente è in esecuzione o in simulazione, si visualizza un avviso. Se non
vi è un programma precedente, si richiede il nome di un nuovo programma.
Accesso diretto alla modalità di simulazione, tasto "SIMUL"
Se si preme questo tasto inizia la simulazione dell'ultimo programma utilizzato (editato, simulato
o eseguito). Se non vi è nessun programma precedente si richiede il nome di un nuovo programma.
Se è attiva la modalità di simulazione o esecuzione, si visualizza solo la modalità attiva, non si
seleziona nessun programma.
Se si desidera restringere la simulazione all'ultimo programma editato, simulato o eseguito,
assegnare alla variabile NEXSIM uno dei seguenti valori:
NEXSIM=0
non si restringe, si apre l'ultimo editato, simulato o eseguito.
NEXSIM=1
sempre l'ultimo programma editato.
NEXSIM=2
sempre l'ultimo programma simulato.
NEXSIM=3
sempre l'ultimo programma eseguito.
Se il programma corrispondente è in esecuzione o in simulazione, si visualizza un avviso. Se non
vi è un programma precedente, si richiede il nome di un nuovo programma.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·35·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Accesso diretto alla modalità di esecuzione, tasto "EXEC"
Se si preme questo tasto inizia l'esecuzione dell'ultimo programma utilizzato (editato, simulato o
eseguito). Se non vi è nessun programma precedente si richiede il nome di un nuovo programma.
Se è attiva la modalità di simulazione o esecuzione, si visualizza solo la modalità attiva, non si
seleziona nessun programma.
Se si desidera restringere l'esecuzione all'ultimo programma editato, simulato o eseguito,
assegnare alla variabile NEXEXE uno dei seguenti valori:
GENERALITÀ
Distribuzione della tastiera
1.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·36·
NEXEXE=0
non si restringe, si apre l'ultimo editato, simulato o eseguito.
NEXEXE=1
sempre l'ultimo programma editato.
NEXEXE=2
sempre l'ultimo programma simulato.
NEXEXE=3
sempre l'ultimo programma eseguito.
Se il programma corrispondente è in esecuzione o in simulazione, si visualizza un avviso. Se non
vi è un programma precedente, si richiede il nome di un nuovo programma.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Distribuzione del pannello di comando
In funzione dell’utilità dei varie parti, si può considerare che il pannello di comando del CNC è
suddivisa come segue:
1. Posizione del pulsante di emergenza o del volantino elettronico.
2. Tasti per il movimento manuale degli assi.
3. Commutatore selettore con le seguenti funzioni:
Moltiplicatore del numero di impulsi del volantino elettronico (1, 10, 100).
Selezionare il valore incrementale dello spostamento degli assi in spostamenti realizzati in
"MANUALE".
Regolazione della velocità di avanzamento programmata (da 0% a 120%).
4. Tastiera che consente di controllare il mandrino, per attivarlo nel senso desiderato, arrestarlo
o variare la velocità di rotazione programmata fra i valori percentuali fissati mediante i parametri
macchina del mandrino "MINSOVR" e "MAXOVR", con un passo incrementale determinato
mediante il parametro macchina del mandrino "SOVRSTEP".
Distribuzione del pannello di comando
1.
GENERALITÀ
1.4
5. Tasti CYCLE START e CYCLE STOP del blocco o del programma da eseguire.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·37·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
GENERALITÀ
Distribuzione del pannello di comando
1.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·38·
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
2
All’accensione del CNC o nel premere la sequenza di tasti [SHIFT]+[RESET], sulla finestra
principale del monitor apparirà il logo FAGOR o la schermata precedentemente impostata come
pagina 0 mediante gli strumenti di personalizzazione.
Se il CNC visualizza il messaggio "Inizializzare? (ENTER / ESC) ", occorre tener presente che
premendo il tasto [ENTER] si cancella tutta l’informazione registrata in memoria e che i parametri
macchina saranno inizializzati ai valori assegnati di default, che si indicano nel manuale di
installazione.
Nella parte inferiore della schermata si visualizzerà il menu principale del CNC, in cui è possibile
selezionare le varie modalità di funzionamento mediante i softkey (da F1 a F7). Quando il menu
del CNC dispone di più opzioni che il numero di softkey (7), nel softkey F7 apparirà il carattere "+".
Se si preme questo softkey il CNC visualizzerà il resto delle opzioni disponibili.
Opzioni del menu principale
Le opzioni che visualizzerà il menu principale del CNC all’accensione, dopo aver premuto la
sequenza di tasti [SHIFT]+[RESET] o dopo aver premuto il tasto [MAIN MENU] sono:
ESEGUIRE
Consente l'esecuzione di programmi pezzo in modalità "automatico" o in
modalità "blocco a blocco".
SIMULARE
Consente la simulazione di programmi pezzo in varie modalità.
EDITARE
Consente l’editazione di programmi pezzo nuovi o già esistenti.
MANUALE
Consente di controllare manualmente i movimenti della macchina
mediante i seguenti tasti del pannello di comando.
TABELLE
Consente di gestire le tabelle del CNC relative ai programmi pezzo (origini,
correttori, utensili, magazzino utensili, parametri globali e locali).
UTILITY
Consente la manipolazione di programmi (copiare, cancellare,
rinominare, ecc..).
STATO
Visualizza lo stato del CNC e delle vie di comunicazione DNC. Consente
anche di attivare e disattivare la comunicazione con un computer via DNC.
PLC
Consente di operare con il PLC (editare il programma, monitorizzare,
alterare lo stato delle relative variabili, accedere alla pagina degli
messaggi o errori attivi ecc..).
PERSONALIZZAZIONE
Consente, mediante un semplice editor grafico, di creare schermate
definite dall’utente, che successivamente possono essere attivate dal
PLC, utilizzate nei programmi di personalizzazione o presentate
all’accensione (pagina 0).
PARAMETRI MACCHINA
Consente di personalizzare i parametri macchina per adeguare il CNC alla
macchina.
DIAGNOSI
CNC 8055
CNC 8055i
Realizza un test del CNC.
Il CNC consente, mentre esegue o simula un programma pezzo, di accedere a qualsiasi altra
modalità di funzionamento senza fermare l’esecuzione del programma. In questo modo è possibile
editare un programma mentre se ne sta eseguendo o simulando un altro.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Non è possibile editare il programma che si sta eseguendo o simulando, o eseguire o simulare due
programmi pezzo contemporaneamente.
·39·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
2.1
Sistema di guida
Il CNC consente di accedere in qualsiasi momento (menu principale, modalità di funzionamento,
editazione comandi, ecc.) al sistema di guida. A tale scopo, occorre premere il tasto [HELP] e il CNC
visualizzerà nella finestra principale della schermata la corrispondente pagina di guida.
(a)
2.
(b)
Se la guida è costituita da più di una pagina di informazione, si visualizzerà il
simbolo(a) indicante che si può premere tale tasto per accedere alla pagina
successiva, oppure il simbolo(b) indicante che si può premere tale tasto per accedere
alla precedente pagina.
Sistema di guida
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
Sono disponibili le seguenti tabelle:
Guida operazione
Si accede ad essa dal menu modalità di funzionamento, o, se è selezionato uno di essi, non è stata
ancora selezionata nessuna delle opzioni visualizzate. In tutti questi casi i softkey hanno lo sfondo
blu.
Offre informazioni sulla modalità di funzionamento o sulla rispettiva opzione.
Mentre si visualizza questa informazione sulla schermata non si può continuare a operare con il
CNC mediante i softkey, ma occorrerà premere di nuovo il tasto [HELP] per recuperare
l’informazione riportata sulla finestra principale prima di richiedere la guida e continuare ad operare
con il CNC.
Si può uscire dalla guida anche premendo il tasto [ESC] o il tasto [MAIN MENU].
Guida editazione
Si accede ad essa dopo aver selezionato una delle opzioni di editazione (programmi pezzo,
programma PLC, tabelle, parametri macchina, ecc.). In tutti questi casi i softkey hanno lo sfondo
bianco.
Offre informazione sulla rispettiva opzione. Mentre è disponibile tale informazione è possibile
continuare ad operare con il CNC.
Se si preme di nuovo il tasto [HELP] il CNC analizza se allo stato attuale dell’editazione corrisponde
o meno la stessa pagina di guida.
Se gli corrisponde un’altra pagina, essa viene visualizzata invece della precedente e se gli
corrisponde la stessa, si recupera l’informazione riportata nella finestra principale prima di
richiedere la guida.
Si può uscire dal menu guida anche premendo il tasto [ESC], per tornare alla precedente opzione
di operazione, o il tasto [MAIN MENU] per tornare al menu principale.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·40·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Guida editazione cicli fissi
È possibile accedere ad essa quando si sta editando un ciclo fisso.
Offre informazione sul rispettivo ciclo fisso, eseguendo quindi un’editazione guidata del ciclo fisso
selezionato.
Per i cicli propri dell’utente, è possibile eseguire un’editazione guidata simile mediante un
programma d’utente. Tale programma deve essere elaborato con sentenze di personalizzazione.
È possibile annullare in qualsiasi momento l’editazione guidata premendo il tasto [HELP]. Il CNC
riporterà l’informazione esistente nella finestra principale prima di richiedere la guida e consente
di continuare la programmazione del ciclo fisso nella finestra di editazione.
Si può uscire dal menu guida anche premendo il tasto [ESC], per tornare alla precedente opzione
di operazione, o il tasto [MAIN MENU] per tornare al menu principale.
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
Il ciclo fisso programmato mediante l’editazione guidata sarà visualizzato sulla finestra di
editazione, e l’operatore potrà modificare o completare tale blocco prima di immetterlo in memoria
premendo il tasto [ENTER].
Sistema di guida
2.
Una volta definiti tutti i campi o parametri del ciclo fisso il CNC visualizzerà l’informazione esistente
nella finestra principale prima di richiedere la guida.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·41·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
2.2
Aggiornamento del software
Il caricamento del software si esegue dalla modalità <Diagnosi> mediante l’opzione <Impostazioni
/ Impostazioni software / Carica versione>.
La seguente finestra è visualizzata sullo schermo:
2.
Aggiornamento del software
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
USB DISK
Nel pannello sinistro sono visualizzate le unità del sistema disponibili e le rispettive sottodirectory.
Il pannello destro appare suddiviso a metà:
• Nella metà in alto sono visualizzati tutti i file contenuti nelle versioni di software (estensione
".f55").
• Nella metà in basso sono visualizzati i dati che identificano la versione selezionata nella parte
superiore.
Caricamento della versione
Per provvedere all’installazione di una versione, l’utente deve procedere come segue:
1. Selezionare sul pannello sinistro l’unità in cui si trova la nuova versione che si desidera installare.
i
Per eseguire l’isntallazione di una versione ubicata in un "Hard disk remoto" o in un "Disco USB",
occorre prima trasferire il file ".f55" nella directory "vers" dell’Hard disk (KeyCF), e quindi si potrà
eseguire il caricamento della versione in base alle indicazioni di seguito riporate.
2. Posizionare il cursore sul pannello destro, sul file ".f55" e premere il softkey <INSTALLARE>.
Dopo aver eseguito la procedura, si apre sulla schermata una finestra di dialogo nella quale si
richiede conferma per continuare la procedura:
F5 [ACCETTARE]
continua la procedura
[ESC]
annullare la procedura
3. Una volta confermata la continuità dell’operazione, il CNC procede alla verificazione del file
corretto da installare. Durante questa operazione si visualizza una barra di processo con il
messaggio "checking...".
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
4. Quindi si esegue il caricamento del codice contenuto nel file ".f55" nella memoria flash del
sistema. Durante questa operazione si visualizza una barra di processo con il messaggio
"loading...".
5. Per finire, si esegue una verifica del checksum della nuova versione installata. Tale operazione
si identifica con il messaggio "wait...".
Se durante una qualsiasi di queste procedure si verifica un’interruzione dell’alimentazione del CNC,
al successivo avvio si continua con la procedura di caricamento versione nello stesso punto in cui
si è interrotta.
Se l’interruzione si verifica durante la registrazione della flash, si fa un check preventivo del file di
versione.
·42·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
KeyCF (KeyCompactFlash)
Le impostazioni del CNC, e cioè il codice di convalidazione, le opzioni di software, le schermate
d’utente, i backup programmi di PLC e parametri macchina, saranno registrati nella KeyCF. Dispone
inoltre di memoria di registrazione di programmi di utente.
Il CNC supporta la gestione di vari dischi simultaneamente, oltre all’hard disk (KeyCF):
• Disco USB. Il CNC seleziona una directory di un dispositivo USB e lo considera come il proprio
Disco rigido. Dal punto di vista dell’utente, il CNC dispone di un altro Disco rigido.
KeyCF (KeyCompactFlash)
2.
• Disco rigido remoto. Il CNC seleziona una directory di un PC condiviso in rete e la considera
come il proprio disco rigido. Dal punto di vista dell’utente, il CNC dispone di disco rigido remoto.
Registrerà solo programmi di utente.
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
2.3
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·43·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
2.3.1
Struttura delle directory
Lo scopo di questa directory del Disco rigido (Disco rigido, disco USB o disco remoto), è quella di
fornire all'utente uno spazio in cui salvare in modo ordinato i programmi pezzo, tabelle, file grafici,
ecc.
Directory /Prg
2.
KeyCF (KeyCompactFlash)
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
Questa directory del disco rigido registrerà, di default, i programmi d’utente.
Le sentenze OPEN e EXEC possono essere utilizzate solo nella sottodirectory /Prg del Disco rigido
"di default", e cioè del Disco rigido, disco USB o del disco rigido remoto.
Directory /Tab
Questa directory del disco rigido registrerà i parametri macchina e le tabelle con lo stesso formato
e lo stesso nome registrati attualmente nel WinDNC.
I file di parametri d’asse e di compensazione della vite si memorizzano sul disco rigido mediante
il nome dell’asse.
All’interno della tabella parametri di un asse, si dispone dell’opzione <carica/disco rigido>. Questa
opzione verifica innanzitutto se è memorizzato il file <APn>:
• Parametri dell'asse: APX, APY, ..., APC.
• Parametri della vite: ALX, ALY, ..., ALC.
Se non esiste, si verificherà se è memorizzato il file <MXn>.
• Parametri dell'asse: MX1, MX2, ...
• Parametri della vite: US1, US2, ...
Si applicherà la stessa procedura con l’opzione <carica/DNC>.
Directory/ Pan
Questa directory del disco rigido registrerà i file grafici con estensioni <*.pan>, <*.sim> e <*.wgd>.
Directory /Vers
In questa directory del disco rigido, l’utente potrà registrare diverse versioni di software.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·44·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Accesso al sistema da altri dispositivi
Tramite WinDNC
Dal WinDNC si potrà accedere sia ai file di programmi, alle tabelle e alle schermate d’utente sul
disco rigido sia a quelli che sono nel disco USB.
Da WinDNC è possibile visualizzare solo le seguenti unità:
• Memoria.
1.Disco rigido (KeyCF)
2.Disco USB.
3.Disco rigido remoto.
Nel "disco rigido di default" si ha accesso solo alla directory di default /Prg. Il resto delle
sottodirectory non sono accessibili.
Per accedere alla directory radice del DNC, sarà necessario disporre di una versione del WinDNC
4.1 o superiore. Inoltre, per inviare tabelle <dal/al> disco rigido sarà necessaria una versione 4.1 del
WinDNC.
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
Si intenderà come "disco rigido di default" il primo disco rigido che è riconosciuto dal CNC. La
priorità è data da quest’ordine:
KeyCF (KeyCompactFlash)
2.
• Disco rigido "di default".
Tramite FTP
Dalla rete, mediante FTP (sia in lettura che in scrittura) si potrà accedere a tabelle, parametri
macchina, file grafici e programmi. nell’accedere a un CNC attraverso FTP, saranno disponibili tutti
i dischi:
• Disco rigido (KeyCF)
• Disco USB.
• Disco rigido remoto.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·45·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
KeyCF (KeyCompactFlash)
MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO
2.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·46·
OPERAZIONI ATTRAVERSO
ETHERNET
3
L’opzione Ethernet consente la configurazione del CNC come un ulteriore nodo all’interno di una
rete locale. Ciò consente la comunicazione con altri PC per trasferire file o realizzare procedure di
telediagnosi.
i
Per configurare il CNC all’interno di una rete informatica, consultare il manuale d’installazione, capitolo
relativo ai parametri macchina di Ethernet.
Una volta impostata la connessione a Ethernet, è possibile definire i seguenti tipi di connessioni.
• Connessione ad un disco rigido remoto.
• Connessione ad un PC attraverso WinDNC
• Connessione da un PC tramite un cliente FTP.
Per la comunicazione con il CNC, il PC deve essere configurato come un ulteriore nodo all’interno
della rete locale o Internet, ed avere installato il software WinDNC (V4.0 o successivo). Attraverso
la comunicazione de Ethernet non richiede di avere disponibile l'opzione DNC.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·47·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
3.1
Disco rigido remoto
Il CNC può disporre di un disco rigido locale (nel proprio CNC) o di un disco rigido remoto accessibile
attraverso Ethernet.
i
La configurazione del disco rigido remoto si realizza dai parametri macchina. Consultare sul manuale
d’installazione il capitolo relativo ai parametri macchina di Ethernet.
Come disco rigido remoto se potrà utilizzare il disco rigido di un PC o solo una cartella. Questo
spazio potrà essere comune per vari CNCs o si potrà disporre di uno spazio proprio per ciascuno
di essi. Il PC che comunica il proprio disco rigido (il server) dovrà essere collegato alla rete locale.
Disco rigido remoto
OPERAZIONI ATTRAVERSO ETHERNET
3.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·48·
L’interfaccia e i softkey del CNC saranno come se si trattasse di un disco rigido locale. Se si accede
al CNC attraverso il WinDNC o FTP, il disco rigido remoto si comporta come un disco rigido locale.
Protocollo utilizzato
Per la comunicazione con il disco rigido remoto si utilizza il protocollo NFS. Questo protocollo deve
essere disponibile nel PC che si utilizza come server.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
3.2
Connessione ad un PC attraverso WinDNC
Il sistema operativo del PC deve essere Windows ® e disporre del software WinDNC installato (V4.0
o successivo). Il CNC deve essere impostato come un ulteriore nodo all’interno della rete locale
o Internet.
La configurazione para accedere a un server DNC si realizza dai parametri macchina. Consultare sul
manuale d’installazione il capitolo relativo ai parametri macchina di Ethernet.
3.
Connessioni possibili
La connessione può essere iniziata in qualsiasi PC e rivolgersi a qualsiasi CNC. Non si permette
il collegamento fra due PCs.
Per stabilire la connessione, il WinDNC consente all’utente di immettere l’indirizzo IP del CNC
al quale ci si vuole collegare.
• Da un CNC.
La connessione si dirige sempre al server DNC. Il server DNC si definisce nel parametro
macchina.
Stato della comunicazione
Come accade con la comunicazione per linee seriali, sulla schermata di stato DNC, si riporta lo stato
del DNC tramite Ethernet. Quando il DNC è disponibile, nella parte superiore della schermata sarà
visualizzato il messaggio "DNC E". Inoltre, dal menu di softkey è possibile attivare e disattivare la
connessione.
OPERAZIONI ATTRAVERSO ETHERNET
• Da un PC.
Connessione ad un PC attraverso WinDNC
i
È possibile la connessione di vari WinDNC, (fino a 10), a uno stesso CNC simultaneamente La
protezione d'accesso è con operazione. Se vari WinDNC iniziano un’operazione, gli ordini vengono
elaborati uno per uno mentre il resto di WinDNC attendono.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·49·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
3.3
Accedere da un PC all’hard disk del CNC.
Se si configura il CNC come un ulteriore nodo all’interno della rete informatica, da qualsiasi PC della
rete si potrà accedere al CNC conoscendone l’indirizzo IP. Sarà possibile accedere solo all'hard disk
del CNC; non si potrà accedere ai programmi di RAM né leggere variabili, tabelle, ecc.
Dal PC si potrà accedere alla directory di programmi pezzo del disco rigido e editare, modificare,
ecc. i programmi memorizzati. Si potranno anche copiare programmi dal disco al PC o viceversa.
Protocollo utilizzato
Accedere da un PC all’hard disk del CNC.
OPERAZIONI ATTRAVERSO ETHERNET
3.
Per la comunicazione con il disco rigido del CNC si utilizza il protocollo FTP. Il protocollo FTP
consente il trasferimento di file fra un PC e un CNC collegati a una rete locale o a Internet. Il cliente
FTP, che si occupa di gestire il trasferimento deve essere installato sul PC. L’interfaccia dipende dal
cliente FTP che si utilizza.
Il sistema operativo del PC potrà essere Windows, Linux o Unix.
Windows® comprende un cliente di FTP, nella sua applicazione Internet Explorer, a partire dalla
versione 5.x. A partire dalla versione Windows® 98, l'esploratore di file ha integrato un cliente di FTP.
i
Quando da un PC si accede via FTP al CNC è visualizzata la seguente struttura di directory.
ROOT
DISK
BIN
PRG
BIN
Cartella del sistema utilizzata dal protocollo FTP. Non può essere modificata.
DISK
Disco rigido del CNC. È interamente accessibile all’utente dal PC. Anche se è possibile
definire sottodirectory e file, questi non saranno accessibili dal CNC.
PRG
Programmi pezzo e di PLC memorizzati nel CNC. Se all’avvio non esiste in questa cartella,
si crea una vuota.
Anche se l’utente può creare nuove directory tramite FTP dal CNC saranno visibili i soli programmi
della directory "PRG".
Se il CNC non ha disco rigido, sarà visualizzata la directory vuota e non sarà possibile trasmettere
nessun programma.
Trasferimento fili
Per copiare un file dal PC al CNC.
• In qualsiasi sistema Windows® (95, 98, 2000 o XP). Trascinare il file da una cartella all’altra o
utilizzare i tasti di scelta rapida [CTRL]+[C] e [CTRL]+[V].
Per copiare un file dal CNC al PC.
• In Windows® 95 o 98. Cliccare con il pulsante destro del mouse sul file, selezionare l’opzione
"Copia a cartella" e selezionare la cartella di destinazione.
CNC 8055
CNC 8055i
• In Windows® 2000 o XP. Trascinare il file da una cartella all’altra o utilizzare i tasti di scelta rapida
[CTRL]+[C] (copia) e [CTRL]+[V] (incolla).
Connessione utilizzando Windows ® 95 o 98
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Connessione a un CNC condiviso senza password
Nell’esploratore Web o dall’Esplora risorse (solo in Windows 98), digitare sulla riga di comando
l’indirizzo IP del CNC.
Ad esempio: ftp://10.0.7.224
·50·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Connessione a un CNC condiviso con password
Nell’esploratore Web o dall’Esplora risorse (solo in Windows 98), digitare sulla riga di comando il
nome d'utente, la password e l’indirizzo IP del CNC. Il nome utente sarà sempre "cnc".
Ad esempio: ftp://cnc:[email protected]
Assegnando un nome all'indirizzo IP
All’indirizzo IP può essere assegnato un nome per facilitarne l’individuazione. Questa operazione
si esegue sul PC evi sono due modi diversi di farlo.
10.0.7.40
CNC_1
10.1.6.25
MILL_MACH_01
Nell’esploratore Web o dall’Esplora risorse (solo in Windows 98), digitare sulla riga di comando
il nome definito.
Ad esempio (CNC senza password): ftp://CNC_01.
Ad esempio (CNC con password): ftp://cnc:password@MILL_MACH_01
• Tramite il menu "Preferiti" del navigatore Web.
Nell’esploratore Web digitare l’indirizzo IP sulla riga di comando. Dopo essere entrati nel sito,
selezionare nel menu l’opzione Preferiti > Aggiungi a preferiti e assegnare un nome a tale
indirizzo IP. In questo modo è possibile accedere al CNC selezionando nel menu "Preferiti" il
nome che gli è stato assegnato.
i
OPERAZIONI ATTRAVERSO ETHERNET
Nel file aggiungere una riga in cui vi sia l’IP del CNC ed il nome con il quale si desidera
identificarlo. Ad esempio:
Accedere da un PC all’hard disk del CNC.
3.
• Editazione del file "c:\windows\hosts". Questo file può essere modificato con qualsiasi editor di
testi.
Nell navigatore Iexplorer si denomina "Preferiti". Questo nome può variare a seconda del navigatore
Web utilizzato.
Connessione utilizzando Windows ® 2000 o XP
Per accedere dal PC al disco rigido del CNC il modo più comodo è quello di configurare una nuova
connessione. Dall'esplora risorse, selezionare Rete > Aggiungi siti di rete. Sarà visualizzato
l’assistente di Windows per aggiungi siti di rete, che consente di impostare passo a passo la
connessione. In ognuno dei passi sarà necessario premere il pulsante –OK– per passare al passo
successivo.
Seguire le istruzioni visualizzate sulla schermata per configurare la connessione; per ulteriori
informazioni, consultare la guida di Windows®.
Connessione a un CNC condiviso senza password
1. In primo luogo occorre selezionare il sito di rete, nel nostro caso una cartella ftp. Digitare
"ftp://" seguito dall’indirizzo IP del CNC, definito nel parametro macchina DIRIP (P24).
Ad esempio: ftp://10.0.17.62
2. Definire il tipo di inizio sessione, anonima o no. Quando il CNC è condiviso senza password,
l’inizio sessione si esegue in modo anonimo.
3. Definire il nome con cui si desidera associare la nuova connessione. Questo è il nome che si
riporterà nella directory di rete del PC. Basterà selezionare sulla lista per iniziare la connessione.
Ad esempio: FAGOR_CNC
CNC 8055
CNC 8055i
Connessione a un CNC condiviso con password
1. In primo luogo occorre selezionare il sito di rete, nel nostro caso una cartella ftp. Digitare
"ftp://" seguito dall’indirizzo IP del CNC, definito nel parametro macchina DIRIP (P24).
Ad esempio: ftp://10.0.17.62
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
2. Definire il nome dell’utente e il tipo di inizio sessione, anonima o no. Quando il CNC è condiviso
con password, l’inizio sessione non si esegue in modo anonimo. L’utente deve identificarsi e deve
essere come "cnc" o "CNC".
·51·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
3. Definire il nome con cui si desidera associare la nuova connessione. Questo è il nome che si
riporterà nella directory di rete del PC. Basterà selezionare sulla lista per iniziare la connessione.
Ad esempio: FAGOR_CNC
Dopo aver concluso la configurazione, e ogni volta che si esegue la connessione, se aprirà una
finestra che chiederà il nome utente e la password. Come nome utente si dovrà selezionare "cnc"
o "CNC" e come password, quella definita nel parametro macchina CNHDPAS1 (P7).
Per maggior comodità, in questa finestra si può selezionare l’opzione –Salva password–. In questo
modo non chiederà di nuovo la password quando si eseguirà la connessione e si accederà
direttamente al disco rigido.
Accedere da un PC all’hard disk del CNC.
OPERAZIONI ATTRAVERSO ETHERNET
3.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·52·
Utilizzare l’opzione salva password con attenzione. Si ricorda che se si salva la password, essa non
sarà richiesta per eseguire la connessione, e chiunque potrà accedere liberamente dal PC al CNC.
ESEGUIRE / SIMULARE
4
Il modo operativo ESECUZIONE permette di eseguire un programma pezzo in automatico o blocco
a blocco.
La modalità operativa SIMULAZIONE consente di realizzare la simulazione di programmi pezzo in
modalità automatica in modalità blocco per blocco. Quando si desidera SIMULARE un programma
pezzo il CNC richiederà il tipo di simulazione che si desidera effettuare.
Quando si seleziona una di queste modalità operative, occorre indicare dove si trovo il programma
pezzo da eseguire o da simulare. Il programma pezzo può essere registrato nella memoria RAM
del CNC o su un PC collegato attraverso linea seriale o nel Disco rigido (KeyCF).
Dopo aver premuto una di queste softkeys, il CNC visualizza la relativa directory di programmi. Per
selezionare il programma si può:
• Digitarne il numero e premere il tasto [ENTER].
• Posizionare il cursore sul programma desiderato e premere il tasto [ENTER].
Possono essere stabilite le condizioni di esecuzione o simulazione (blocco iniziale, tipo di grafico,
ecc..) prima di eseguire o simulare il programma pezzo. È anche possibile modificare tali condizioni,
interrompendo l’esecuzione o la simulazione.
Per eseguire o simulare un programma pezzo occorre premere il tasto [AVVIO].
i
Quando dopo aver eseguito o simulato un programma pezzo (o una parte di esso) viene selezionato
il modo MANUALE, il CNC mantiene le condizioni di lavorazione (tipo di movimento, velocità di
avanzamento, ecc.) selezionate durante l’esecuzione o la simulazione del programma.
Selezione del avanzamento
Il programma si esegue all’avanzamento specificato nel programma e può essere modificato da 0%
a 120% mediante il commutatore del pannello di comando. Quando si esegue una simulazione con
spostamento assi, si potrà anche modificare l’avanzamento mediante il commutatore.
La funzione del tasto rapido durante l’esecuzione e la simulazione è definita nei parametri macchina,
per cui può essere disabilitato. Quando la funzione è abilitata il comportamento del tasto di rapido
durante l'esecuzione e simulazione è il seguente:
• Gli spostamenti si eseguono in avanzamento rapido (G00) mentre si mantiene premuto il tasto
di rapido.
• Si ignora il tasto di rapido durante le filettature, con look-ahead attivo.
• Se G95 è attiva si passa a lavorare in G94. Rilasciando il tasto di rapido si tornerà a lavorare
in G95.
• Interessa solo il canale principale. È ignorato sul canale di PLC.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·53·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Tipo di simulazione
Quando viene scelta la simulazione di un programma, il CNC chiede il tipo di simulazione voluto,
fornendo le seguenti opzioni:
Rappresentazione grafica
Movimento
degli assi
Controllo del
mandrino
Invia al PLC
M-S-T
Invia al PLC
M3 M4 M5 M41
M42 M43 M44
Programmata
No
No
No
No
Funzioni G
Centro
dell'utensile
No
No
No
No
Funzioni G, M, S, T
Centro
dell'utensile
No
No
Sì
Sì
Piano principale
Centro
dell'utensile
Sì
Sì
Sì
Sì
Veloce
Centro
dell'utensile
Sì
Sì
Sì
Sì
Rapido [S=0]
Centro
dell'utensile
Sì
No
Sì
No
Corsa teorica
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
PERCORSO TEORICO
Non tiene conto della compensazione raggio (funzioni G41, G42), per cui esegue una
rappresentazione grafica del percorso programmato.
Non invia le funzioni M, S, T al PLC.
Non sposta gli assi della macchina e non avvia il mandrino.
La simulazione considera le temporizzazioni programmate mediante G4.
FUNZIONI G
Tiene in considerazione la compensazione di raggio (funzioni G41, G42) per cui esegue la
rappresentazione grafica della corsa relativa al centro utensile.
Traiettoria programmata.
Traiettoria del centro.
Non invia le funzioni M, S, T al PLC.
Non sposta gli assi della macchina e non avvia il mandrino.
La simulazione considera le temporizzazioni programmate mediante G4.
FUNZIONI G, M, S, T
Tiene in considerazione la compensazione di raggio (funzioni G41, G42) per cui esegue la
rappresentazione grafica della corsa relativa al centro utensile.
CNC 8055
CNC 8055i
Invia le funzioni M, S, T al PLC.
Non sposta gli assi della macchina e non avvia il mandrino.
La simulazione considera le temporizzazioni programmate mediante G4.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·54·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
PIANO PRINCIPALE
Esegue i soli spostamenti agli assi che formano il piano principale.
Tiene in considerazione la compensazione di raggio (funzioni G41, G42) per cui esegue la
rappresentazione grafica della corsa relativa al centro utensile.
Invia le funzioni M, S, T al PLC.
Avvia il mandrino, se programmato.
Gli spostamenti degli assi si eseguono con il massimo avanzamento per messo F0,
indipendentemente dall’avanzamento F programmato, essendo consentita la variazione di tale
avanzamento mediante il commutatore di feedrate override.
RAPIDO
Tiene in considerazione la compensazione di raggio (funzioni G41, G42) per cui esegue la
rappresentazione grafica della corsa relativa al centro utensile.
Invia le funzioni M, S, T al PLC.
Avvia il mandrino, se programmato.
ESEGUIRE / SIMULARE
La simulazione non considera le temporizzazioni programmate mediante G4.
4.
Gli spostamenti degli assi si eseguono con il massimo avanzamento per messo F0,
indipendentemente dall’avanzamento F programmato, essendo consentita la variazione di tale
avanzamento mediante il commutatore di feedrate override.
La simulazione non considera le temporizzazioni programmate mediante G4.
RAPIDO [S=0]
Tiene in considerazione la compensazione di raggio (funzioni G41, G42) per cui esegue la
rappresentazione grafica della corsa relativa al centro utensile.
Invia al PLC il resto delle funzioni M, S, T.
Non invia al PLC le funzioni ausiliari associate al mandrino quando si lavora ad anello aperto
(giri/min.) M3, M4, M5, M41, M42, M43 e M44.
Si invia al PLC, quando si lavora con il mandrino ad anello chiuso, la funzione ausiliare associata
all’arresto orientato del mandrino, M19.
Non avvia il mandrino.
Gli spostamenti degli assi si eseguono con il massimo avanzamento per messo F0,
indipendentemente dall’avanzamento F programmato, essendo consentita la variazione di tale
avanzamento mediante il commutatore di feedrate override.
La simulazione non considera le temporizzazioni programmate mediante G4.
Condizioni di esecuzione o simulazione
Le condizioni di esecuzione o simulazione (blocco iniziale, tipo di grafico, ecc.) che possono essere
fissate prima o durante l’esecuzione o simulazione del programma pezzo sono:
SELEZIONE BLOCCO
Permette di selezionare il blocco dal quale devono avere inizio l’esecuzione o la simulazione del
programma.
CNC 8055
CNC 8055i
CONDIZIONI DI STOP
Permette di selezionare il blocco con il quale si arresteranno l’esecuzione o la simulazione del
programma.
VISUALIZZAZIONE
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Permette di selezionare il tipo di visualizzazione.
·55·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
MDI
Permette di programmare qualsiasi blocco (ISO o alto livello) con l’assistenza alla programmazione
tramite i tasti software.
Una volta editato il blocco e dopo aver premuto il tasto [AVVIO] il CNC eseguirà tale blocco senza
uscire da questa modalità operativa.
ISPEZIONE UTENSILE
Dopo l’interruzione dell’esecuzione del programma, questa opzione permette di ispezionare
l’utensile e di sostituirlo se necessario.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·56·
GRAFICI
Questa opzione esegue una rappresentazione grafica del pezzo durante l’esecuzione o la
simulazione del programma selezionato. Essa permette anche di selezionare il tipo di grafico, la
zona da visualizzare, il punto di vista e i parametri del grafico.
BLOCCO A BLOCCO
Permette di scegliere tra l’esecuzione del programma un blocco per volta o in continuo.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione
Tale prestazione risolve una situazione di interruzione di un programma che era in esecuzione e
che ha smesso di eseguirsi prima della sua conclusione. L’interruzione del programma può essere
stata dovuta a un "STOP-RESET", un’emergenza, un errore del PLC/CNC o una disconnessione
del CNC con un programma in esecuzione o in arresto temporaneo.
Il CNC ricorda il blocco di programma in cui si è verificata l’interruzione che non ne ha consentito
l’esecuzione sino alla fine.
Esempio: Un processo di lavorazione pezzo è interrotto in modo arbitrario. Mediante la ricerca di
blocco si potrà posizionare di nuovo l’utensile sullo stesso punto in cui si trovava proprio quando
si è verificata l’interruzione e nelle stesse condizioni.
La ricerca di blocco si esegue dalla modalità di esecuzione mediante un processo operativo a menu.
Una volta eseguita la ricerca si provvederà all’esecuzione del programma.
Per accedere alla ricerca di blocco, premere il softkey <SELEZIONE BLOCCO> del menu di softkey
della finestra di esecuzione.
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione
4.
La ricerca di blocco consentirà di recuperare lo storico di un programma fino a un determinato
blocco, in modo che se successivamente si esegue il programma a partire da tale blocco, si farà
nelle stesse condizioni che se fosse stato eseguito dall'inizio.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.1
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·57·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.1.1
Modalità di funzionamento
Dopo aver premuto il softkey <SELEZIONE BLOCCO>, comparirà un menu che consentirà di
selezionare il blocco iniziale o la modalità di funzionamento.
Blocco iniziale
4.
ESEGUIRE / SIMULARE
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione
Dal softkey <BLOCCO INIZIALE> si accede al menu che consente di selezionare il blocco dal quale
si desidera iniziare l’esecuzione del programma.
PRIMA RIGA
Se si seleziona questo softkey il cursore si posiziona sulla prima riga del programma.
ULTIMA RIGA
Se si seleziona questo softkey il cursore si posiziona sull'ultima riga del programma.
TESTO
Questa funzione consente di realizzare la ricerca di un testo o di una sequenza di caratteri a partire
dal blocco su cui è posizionato il cursore.
Quando viene premuto questo tasto software, il CNC chiede la sequenza di caratteri da cercare.
Una volta definito tale testo occorre premere il softkey <FINE TESTO>, e il cursore si posizionerà
sulla prima sequenza di caratteri trovata.
La ricerca si realizzerà a partire dal blocco sul quale è posizionato il cursore, e la ricerca sarà
effettuata anche nello stesso blocco. Il testo trovato sarà evidenziato e sarà possibile continuare
la ricerca o tralasciarla.
Se si desidera continuare la ricerca lungo il programma occorre premere il tasto [ENTER]. Il CNC
effettuerà la ricerca a partire dall’ultimo testo trovato e lo visualizzerà in modo evidenziato.
La ricerca può essere eseguita tante volte quanto è necessario. Raggiunta la fine del programma,
la ricerca riprende dal suo inizio.
Per annullare l’opzione di ricerca occorre premere il softkey <ANNULLA> o il tasto [ESC]. Il cursore
sarà posizionato sull’ultima ricorrenza incontrata del testo indicato.
NUMERO DI RIGA
Quando viene premuto questo tasto, il CNC chiede il numero del blocco da trovare. Una volta
impostato tale numero e dopo aver premuto il tasto [ENTER], il cursore si posizionerà sulla riga
richiesta
Ricerca di blocco con funzioni G. Ricerca EJEC G:.
Quando si recupera lo storico del programma, il CNC esegue una lettura dello stesso sino al blocco
impostato, attivando e disattivando le funzioni "G" che man mano va leggendo. Inoltre, fissa le
condizioni di avanzamento e velocità del programma, e calcola la posizione in cui dovrebbero essere
gli assi.
CNC 8055
CNC 8055i
Le funzioni M, T e S non si inviano al PLC ma si memorizzano in modo che quando si raggiunge
il blocco finale il CNC visualizza in una lista le condizioni che deve avere assunto il CNC per la storia.
Una volta terminata la simulazione, l’utente può recuperare le funzioni M, S, T:
A. Nell’ordine in cui sono state simulate le funzioni M, S e T premendo il softkey <ESEGUI MST>
e quindi [START].
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
B. Premendo in quest'ordine i softkey <ISPEZIONE UTENSILE>, <VISUALIZZA MST> e <MDI>,
l'utente potrà eseguire i blocchi desiderati nell'ordine voluto
Sulla schermata è visualizzata una lista con le funzioni M, S e T (una per riga e in ordine di
simulazione), tenendo conto di quanto segue:
• Appaiono le funzioni M della storia tenendo conto che vi possono essere delle funzioni M che
ne annullano altre.
·58·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
• Se esiste un secondo mandrino e si programmano funzioni M che fanno riferimento a tale
mandrino (M3, M4, M5, M19, M41-44), esse non annulleranno quelle equivalenti del primo
mandrino. Inoltre, quando si recuperano queste funzioni M si recuperano in precedenza quelle
di ogni mandrino programmato G28 o G29.
• Se si riceve una funzione M propria del fabbricante e successivamente si riceve di nuovo la
stessa funzione M, la più vecchia scompare dalla lista.
• Appare l’ultima funzione T programmata così come l’ultima funzione S.
Le funzioni M, S e T si eseguono e si inviano al PLC.
ATTENZIONE: Questa modalità di ricerca blocco è meno consigliata della precedente, soprattutto se
non si dispone di sicurezze nel PLC. Se l’utensile non è correttamente posizionato nei cambi utensile,
si possono avere collisioni.
Se in una qualsiasi delle due procedure di ricerca blocco, il programma contenente il blocco cercato
è registrato in un Disco rigido, Ethernet o DNC, è possibile visualizzare la linea che si sta simulando
in ogni momento nella parte inferiore della schermata. Questa informazione indica all’incirca quanto
resta per arrivare al blocco.
ESEGUIRE / SIMULARE
Quando si recupera lo storico del programma, il CNC esegue una lettura dello stesso sino al blocco
impostato, attivando e disattivando le funzioni G che man mano va leggendo. Inoltre, fissa le
condizioni di avanzamento e velocità del programma, e calcola la posizione in cui dovrebbero essere
gli assi.
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione
4.
Ricerca di blocco con funzioni G, M, S, T. Ricerca EJEC GMST
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·59·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.1.2
Ricerca automatica di blocco
Consente di recuperare lo storico del programma fino al blocco in cui è stata interrotta l'esecuzione.
Il CNC ricorda il blocco in cui è stata annullata l'esecuzione, per cui non è necessario fissare il blocco
d'arresto.
Se il programma si interrompe in un ciclo interno, accadrà quanto segue:
Se è un ciclo di tasca (G66, G67, G68, G87, G88) o un ciclo multiplo (G60, G61, G62, G63, G64),
nel fare la ricerca di blocco si recupera la storia fino all'ultimo sottoblocco all'interno del ciclo
completato.
4.
ESEGUIRE / SIMULARE
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione
Nel resto dei cicli fissi (G69, G81, G82, G84, G85, G86), se si interrompe all’interno del ciclo,
si recupera la storia fino al blocco di chiamata di tale ciclo.
Per accedere alla ricerca di blocco automatico, premere <SELEZIONE BLOCCO> e selezionare
una delle due modalità di funzionamento <RICERCA EJEC G> o <RICERCA EJEC GMST>.
Dopodiché, premere il softkey <BLOCCO D'ARRESTO>, e <RICERCA AUTOMATICA>.
Il softkey <RICERCA AUTOMATICA> è visualizzato solo quando il blocco che è stato memorizzato
per la ricerca automatica si trova fra quelli del programma e una volta premuto pone il cursore su
tale blocco.
Una volta selezionato il blocco, appare sulla schermata l’indicazione STOP=HD:PxxxLxxx,
indicante dove si trova il programma, il numero di programma e la riga di programma. Dopo aver
premuto [START] il CNC esegue la ricerca di blocco e una volta simulato fino al punto di arresto,
scompare l’indicazione precedente.
Dopodiché, il CNC stabilisce gli assi che si trovano fuori posizione e visualizza tali assi affinché
possano essere selezionati. Se inoltre è stata effettuata la ricerca di funzioni G e il programma
contiene funzioni M, S, T di obbligata esecuzione, nel menu si visualizza il softkey <EJEC MST IN
SOSPESO> in modo che premendolo e confermando con [START] si eseguano tali funzioni.
Ispezione utensile:
Premendo il softkey <ISPEZIONE UTENSILE> si è entrati in ispezione utensile.
• Premendo il softkey <VIS MST IN SOSPESO> sono visualizzate le funzioni M, S e T che sono
state simulate e la cui esecuzione è in sospeso.
• Premendo il softkey <MDI> si entra in tale modalità ed è possibile l’esecuzione da parte
dell’utente dei blocchi desiderati.
Ricerca rapida di blocco
La ricerca rapida di blocco è destinata a programmi CAD/CAM contenenti all’inizio i blocchi che
stabiliscono le condizioni di lavorazione e quindi una serie di blocchi di spostamento. In questo tipo
di programmi, è possibile sperimentare una maggiore rapidità nel trovare il punto di interruzione.
Tuttavia, se nel mezzo del programma vi fosse un blocco che alterasse le condizioni di lavorazione
prestabilite all’inizio del programma, la rapidità nel trovare il punto di interruzione sarebbe minore.
Con questa ricerca di blocco, non vengono simulati tutti i blocchi di spostamento che sono stati
eseguiti. Il CNC elimina dalla simulazione i blocchi compresi fra l’ultimo blocco che non è di quote,
etichette od osservazioni e il blocco del punto di arresto del programma.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·60·
In questo modo, si esegue un salto fra blocchi, con arresto nel blocco precedente al blocco in cui
si è fermato, cioè nell’ultimo blocco eseguito. Ciò consente di continuare ad eseguire il programma
da poco prima del punto in cui si è verificato l’arresto, assicurando così la corretta continuità della
lavorazione che era in esecuzione.
Nel fare un arresto, il CNC identifica automaticamente se nel programma interrotto può effettuare
una ricerca rapida di blocco. Se ciò è possibile, questa ricerca si potrà iniziare mediante il softkey
"Ricerca automatica".
Nel caso in cui nell’esecuzione previa all’interruzione vi fossero blocchi associati a cicli fissi e/o
chiamate a blocchi che rappresentano un cambio di livello, come ad esempio PCALL o RPT, non
si applicherà la ricerca rapida, ma la ricerca di blocco normale.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Ricerca di blocco manuale
Consente di recuperare lo storico del programma fino a un blocco, determinato dall'operatore.
A. Se il blocco è di spostamento, la simulazione del programma si arresta una volta terminato tale
blocco.
B. Se il blocco è di cambio flusso programma (GOTO, RPT, CALL, EXEC), la simulazione si arresta
in tale blocco ma senza fare il salto al nuovo blocco.
C. Se è un blocco di posizionamento che ha associato un ciclo fisso o un sottoprogramma o
programma modale, la simulazione del programma si arresta una volta fatto il posizionamento,
rimandando l’esecuzione del ciclo fisso o sottoprogramma modale a dopo il riposizionamento.
Per accedere alla ricerca di blocco manuale, premere <SELEZIONE BLOCCO> e selezionare una
delle due modalità di funzionamento <RICERCA EJEC G> o <RICERCA EJEC GMST>.
SELEZIONE PROGRAMMA
Questa funzione si utilizzerà quando il blocco in cui si desidera terminare l’esecuzione o la
simulazione del programma pezzo appartiene a un altro programma o a un sottoprogramma che
è definito in un altro programma.
Premendo il softkey <SELEZIONE PROGRAMMA>, si apre una finestra con struttura tipo Esplora
Risorse per poter selezionare un programma di qualsiasi unità come Disco rigido, DNC, DNCE.
4.
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione
D. Nel caso di blocchi di chiamata di cicli di tasche con isole e cicli TRACE, DIGIT o PROBE, la
simulazione del programma si arresta nel blocco di chiamata ma senza arrivare a simulare nulla
di tale ciclo.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.1.3
NUMERO DI RIPETIZIONI
Questa funzione si utilizzerà quando si desidera che l’esecuzione o la simulazione del programma
pezzo termini dopo aver eseguito varie volte il blocco selezionato come fine programma.
Quando si seleziona questa funzione, il CNC richiede il numero di volte che si dovrà eseguire il
blocco prima di concludere l'esecuzione o simulazione del programma.
Quando il blocco selezionato dispone di numero di ripetizioni di blocco, il CNC considera terminato
il blocco dopo aver eseguito tutte le ripetizioni indicate.
CNC 8055
CNC 8055i
BLOCCO INIZIALE
Si stabilisce come blocco iniziale per la ricerca di blocco quello selezionato con il cursore e
confermato con [ENTER]. Se non si imposta il blocco iniziale, la ricerca del blocco inizierà con il
primo blocco di programma.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Il blocco da selezionare può essere individuato mediante i tasti [FRECCIA SU], [FRECCIA GIÙ],
[PAG SU], [PAG GIÙ] o mediante i softkey del menu.
·61·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
BLOCCO D’ARRESTO
Per stabilire il blocco finale allo scopo di recuperare la storia del programma fino a tale blocco, basta
selezionarlo con il cursore e premere [ENTER]. Se successivamente si esegue il programma,
l'esecuzione inizierà propio in questo blocco.
Il blocco da selezionare può essere individuato mediante i tasti [FRECCIA SU], [FRECCIA GIÙ],
[PAG SU], [PAG GIÙ] o mediante i softkey del menu.
Una volta selezionato un punto di arresto, appare sulla scher mata l’indicazione
STOP=HD:PxxxLxxx, indicante dove si trova il programma, il numero di programma e la riga di
programma. Dopo aver premuto [START] il CNC esegue la ricerca di blocco e una volta simulato
fino al punto di arresto, scompare l’indicazione precedente.
ESEGUIRE / SIMULARE
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione
4.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·62·
Dopodiché, il CNC stabilisce gli assi che si trovano fuori posizione e visualizza tali assi affinché
possano essere selezionati. Se inoltre è stata effettuata la ricerca di funzioni G e il programma
contiene funzioni M, S, T di obbligata esecuzione, nel menu si visualizza il softkey <EJEC MST IN
SOSPESO> in modo che premendolo e confermando con [START] si eseguano tali funzioni.
Ispezione utensile:
Premendo il softkey <ISPEZIONE UTENSILE> si è entrati in ispezione utensile.
• Premendo il softkey <VIS MST IN SOSPESO> sono visualizzate le funzioni M, S e T che sono
state simulate e la cui esecuzione è in sospeso.
• Premendo il softkey <MDI> si entra in tale modalità ed è possibile l’esecuzione da parte
dell’utente dei blocchi desiderati.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
4.1.4
Restrizioni nella ricerca di blocchi
La ricerca di blocchi ha restrizioni in queste situazioni:
• In un programma in cui si attiva un fattore di scala particolare, è ristretta in automatico o in
manuale una ricerca di blocco ad uno successivo a tale attivazione.
• In un programma in cui si accoppiano assi mediante (G77) o mediante gli indicatori di PLC
SYNCRO, è ristretta la ricerca di blocco in modo automatico o manuale ad uno che si trova dopo.
In un programma con sincronizzazione mandrini si stabilisce la stessa restrizione precedente.
4.1.5
Disabilitazione delle modalità di simulazione e di ricerca di blocco
Le modalità di simulazione e di ricerca di blocco sono disponibili in funzione del p.m.g. DISSIMUL
(P184).
ESEGUIRE / SIMULARE
• In un programma in cui si fa la ricerca di zero (G74), è ristretta la ricerca automatica o manuale
di blocco ai blocchi successivi.
Ricerca blocco. Passaggio dalla simulazione all’esecuzione
4.
• In un programma in cui si applica immagine speculare da PLC mediante gli indicatori MIRROR,
è ristretta la ricerca automatica o manuale di blocco ai blocchi successivi.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·63·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.2
Visualizzare
Questa opzione, che può essere selezionata in qualsiasi momento, anche quando il CNC sta
eseguendo o simulando il programma pezzo, consente di selezionare la modalità di visualizzazione
più adeguata in ogni momento.
Le modalità di visualizzazione di cui dispone il CNC e che possono essere selezionati mediante
softkey sono:
• Modalità di visualizzazione STANDARD.
4.
• Modalità di visualizzazione POSIZIONE.
Visualizzare
ESEGUIRE / SIMULARE
• Visualizzazione del PROGRAMMA pezzo.
• Modalità di visualizzazione SOTTOPROGRAMMI.
• Modalità di visualizzazione ERRORE DI INSEGUIMENTO.
• Modalità di visualizzazione UTENTE.
• Modalità di visualizzazione TEMPI DI ESECUZIONE.
Tutte queste modalità di visualizzazione dispongono, nella parte inferiore, di una finestra di
informazione, che visualizza le condizioni in cui si sta effettuando la lavorazione. Tale informazione
è la seguente:
Fe%
Velocità di avanzamento (F) programmato e override o percentuale (%) di
avanzamento che è selezionato. Quando è attivo il feed-hold il valore
dell'avanzamento è indicato in video inverso.
Se%
Velocità del mandrino (S) programmato e override o percentuale (%) della
velocità di mandrino che è selezionata.
T
Numero utensile attivo.
D
Numero di correttore di utensile attivo.
NT
Numero utensile successivo.
Questo campo sarà visualizzato quando si tratta di un centro di lavorazione e
visualizzerà l'utensile selezionato ma in attesa dell'esecuzione di M06 per
diventare attivo.
ND
Numero del correttore corrispondente all'utensile successivo.
Questo campo sarà visualizzato quando si tratta di un centro di lavorazione e
visualizzerà l'utensile selezionato ma in attesa dell'esecuzione di M06 per
diventare attivo.
S RPM
Velocità reale del mandrino. Sarà espresso in giri al minuto.
Quando si lavora in M19 su questo punto si visualizzerà la posizione occupata
dal mandrino. Sarà espresso in gradi.
G
Questo campo visualizzerà tutte le funzioni G visualizzabili che sono attive.
M
Questo campo visualizzerà tutte le funzioni ausiliari M che sono selezionate.
PARTC
Contapezzi. Indica il numero di pezzi consecutivi che sono stati eseguiti con uno
stesso programma.
Ogni volta che si seleziona un nuovo programma, questa variabile assume il
valore 0.
Il CNC dispone della variabile "PARTC" che permette di leggere o di modificare
questo contatore dal programma del PLC, dal programma di CNC o tramite DNC.
CYTIME
CNC 8055
CNC 8055i
Ogni volta che inizia l’esecuzione di un programma, anche se ripetitivo, questa
variabile assume il valore 0.
TIMER
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·64·
Indica il tempo trascorso durante l’esecuzione del pezzo. Sarà espresso nel
formato "ore : minuti : secondi : centesimi di secondo".
Indica il contatore dell'orologio abilitato da PLC. Sarà espresso nel formato "ore
: minuti : secondi".
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Modalità di visualizzazione standard.
Questa modalità di visualizzazione è assunta dal CNC all’accensione e ogni volta che si preme la
sequenza di tasti [SHIFT]+[RESET].
I campi, o finestre, visualizzati sono i seguenti:
Visualizzare
4.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.2.1
• Un gruppo di blocchi del programma. Il primo di questi è il blocco in esecuzione.
• I dati di posizione degli assi della macchina.
Occorre tener presente che il formato di visualizzazione di ognuno degli assi viene indicato dal
parametro macchina degli assi "DFORMAT", e che si visualizzeranno i valori reali o teorici di
ogni asse a seconda di come è personalizzato il parametro macchina generale "THEODPLY".
Per ciascun asse vengono forniti i seguenti dati:
COMANDO
Questo campo indica la quota programmata; vale a dire la posizione che deve
raggiungere l'asse.
ATTUALE
Questo campo indica la quota reale o posizione dell'asse.
RESTO
Questo campo indica la distanza che deve ancora percorrere l’asse per
raggiungere la quota programmata.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·65·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.2.2
Modalità di visualizzazione posizione
Questo tipo di visualizzazione indica la posizione degli assi.
I campi, o finestre, visualizzati sono i seguenti:
Visualizzare
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
• Le quote reali degli assi, indicanti la posizione corrente della macchina.
Occorre tener presente che il formato di visualizzazione di ognuno degli assi viene indicato dal
parametro macchina degli assi "DFORMAT", e che si visualizzeranno i valori reali o teorici di
ogni asse a seconda di come è personalizzato il parametro macchina generale "THEODPLY".
Per ciascun asse vengono forniti i seguenti dati:
4.2.3
ZERO PEZZO
Questo campo indica la quota reale dell’asse riferito allo zero pezzo che
è selezionato.
ZERO MACCHINA
Questo campo indica la quota reale dell’asse riferito allo zero macchina.
Visualizzazione del programma pezzo
Viene visualizzata una pagina del programma. Il blocco in esecuzione è evidenziato.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·66·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Modalità di visualizzazione sottoprogrammi
Vengono visualizzate le informazioni riguardanti i seguenti comandi:
Questa funzione esegue la parte di programma compresa fra i blocchi N10
e N20.
(CALL 25)
Questa funzione esegue il sottoprogramma 25.
G87 ...
Questa funzione esegue il ciclo fisso relativo.
(PCALL 30)
Questa funzione esegue il sottoprogramma 30 in un nuovo livello di
parametri locali.
4.
Quando viene selezionato questo tipo di visualizzazione, occorre considerare quanto segue:
• Il CNC permette di definire e utilizzare sottoprogrammi che possono essere richiamati da un
programma principale, o da un altro sottoprogramma, potendo richiamare da questo a una
secondo, dal secondo al terzo, ecc. Il CNC limita queste chiamate, consentendo un massimo
di 15 livelli di annidamento.
• Il CNC genera un nuovo livello di annidamento ogni volta che a una subroutine vengono
assegnati dei parametri aritmetici. Per i parametri aritmetici locali sono permessi fino a 6 livelli
di annidamento.
• I cicli di lavorazione: G66, G68, G69, G81, G82, G83, G84, G85, G86, G87, G88 e G89, quando
sono attivi, usano il sesto livello di annidamento dei parametri locali.
Visualizzare
(RPT N10, N20)
ESEGUIRE / SIMULARE
4.2.4
I campi, o finestre, visualizzati sono i seguenti:
• Una zona di visualizzazione in cui si riporta la seguente informazione sui sottoprogrammi che
sono attivi.
NS
Indica il livello di imbricazione o di annidamento (1-15) che occupa il
sottoprogramma.
NP
Indica il livello di parametri locali (1-6) in cui si sta eseguendo il sottoprogramma.
SOTTOPROGRAMMAIndica il tipo di blocco che ha provocato un nuovo livello di annidamento.
Esempi: (RPT N10, N20) (CALL 25) (PCALL 30) G87
REPT
CNC 8055
CNC 8055i
Indica il numero di volte che si deve eseguire il comando.
Ad esempio se si è programmato (RPT N10, N20) N4 ed è la prima volta che si
sta eseguendo, tale parametro visualizzerà il valore 4.
M
Se ha un asterisco (*) indica che in tale livello di imbricazione è attivo un
sottoprogramma modale, che si eseguirà dopo ogni spostamento.
PROG
Indica il numero di programma in cui è definito il sottoprogramma.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·67·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
• I dati di posizione degli assi della macchina.
Occorre tener presente che il formato di visualizzazione di ognuno degli assi viene indicato dal
parametro macchina degli assi "DFORMAT", e che si visualizzeranno i valori reali o teorici di
ogni asse a seconda di come è personalizzato il parametro macchina generale "THEODPLY".
Per ciascun asse vengono forniti i seguenti dati:
Visualizzare
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·68·
COMANDO
Questo campo indica la quota programmata; vale a dire la posizione che deve
raggiungere l'asse.
ATTUALE
Questo campo indica la quota reale o posizione dell'asse.
RESTO
Questo campo indica la distanza che deve ancora percorrere l’asse per
raggiungere la quota programmata.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
4.2.5
Modalità di visualizzazione dell’errore di inseguimento
Questo tipo di visualizzazione fornisce l’entità dell’errore di inseguimento degli assi e del mandrino
(differenza fra le loro posizioni teoriche e reali).
Visualizzare
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
Il formato di visualizzazione di ognuno degli assi viene indicato dal parametro macchina degli assi
"DFORMAT".
Se si sta eseguendo una filettatura rigida, sotto l’errore di inseguimento del mandrino si visualizza
lo sfasamento in filettatura rigida fra il mandrino e l’asse longitudinale. Il valore visualizzato
corrisponde a quello della variabile "RIGIER".
Il dato di sfasamento in filettatura rigida si visualizza solo mentre si sta eseguendo la filettatura. Una
volta terminata la filettatura, il dato scomparirà.
4.2.6
Modalità di visualizzazione utente.
Se si seleziona questa opzione il CNC eseguirà sul canale d’utente il programma che è selezionato
mediante il parametro macchina generale "USERDPLY".
Per annullare l’esecuzione e tornare al menu precedente occorre premere il tasto [ESC].
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·69·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.2.7
Modalità di visualizzazione dei tempi di esecuzione
Questa opzione è disponibile durante la simulazione del programma pezzo e visualizza i seguenti
campi o finestre:
Visualizzare
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
• Una finestra che visualizza il tempo di esecuzione stimato del programma al 100% della velocità
di avanzamento programmata. Questa area di visualizzazione contiene le seguenti
informazioni:
Il tempo speso da ciascun utensile (UTEN) per eseguire i movimenti di posizionamento
(T.POSIZ) e i movimenti di lavorazione (T.LAVOR) comandati dal programma.
Il tempo totale necessario per eseguire il programma indicato.
Il numero di funzioni "M" che si eseguono lungo il programma.
Il numero di cambiamenti di utensili che saranno effettuati durante l’esecuzione del programma.
• I dati di posizione degli assi della macchina.
Occorre tener presente che il formato di visualizzazione di ognuno degli assi viene indicato dal
parametro macchina degli assi "DFORMAT", e che si visualizzeranno i valori reali o teorici di
ogni asse a seconda di come è personalizzato il parametro macchina generale "THEODPLY".
Per ciascun asse vengono forniti i seguenti dati:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·70·
COMANDO
Questo campo indica la quota programmata; vale a dire la posizione che deve
raggiungere l'asse.
ATTUALE
Questo campo indica la quota reale o posizione dell'asse.
RESTO
Questo campo indica la distanza che deve ancora percorrere l’asse per
raggiungere la quota programmata.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
MDI
Questa funzione non è disponibile nella modalità "Simulazione programmi". Per usare questa
funzione non deve essere in esecuzione alcun programma. Se questo è il caso, l’esecuzione deve
essere interrotta.
Questa funzione permette di eseguire qualsiasi blocco (ISO o alto livello) e fornisce le necessarie
informazioni sul formato corrispondente, tramite i tasti software.
Una volta editato il blocco e dopo aver premuto il tasto [AVVIO] il CNC eseguirà tale
blocco senza uscire da questa modalità operativa.
Dalla modalità MDI, premendo il tasto [] o [], si aprirà una finestra in cui sono visualizzate le
ultime 10 istruzioni che sono state eseguite. Questa finestra si regola automaticamente in base al
numero di istruzioni che vi sono registrate. Per eseguire o modificare una riga di MDI che è stata
eseguita in precedenza, procedere come segue:
1. Aprire la finestra in cui si visualizzano le ultime istruzioni MDI:
MDI
Storico dei blocchi eseguiti.
4.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.3
 Se il cursore è all'inizio della riga, premere il tasto []. Se si preme il tasto [] il cursore si
sposterà alla fine della riga.
 Se il cursore è alla fine della riga, premere il tasto []. Se si preme il tasto [] il cursore si
sposterà all'inizio della riga.
 Se il cursore non è né all’inizio né alla fine della riga, i due tasti [] e [] aprono la finestra
in cui si visualizzano le ultime istruzioni di MDI.
2. Selezionare l'istruzione desiderata mediante i tasti [] o [].
 Per eseguire l'istruzione selezionata premere [START].
 Per modificare l'istruzione selezionata premere [ENTER]. Una volta modificata l’istruzione,
premere [START] per eseguirla.
Si salva un’istruzione MDI solo se è corretta e se non è uguale a quella subito prima nella lista. Le
istruzioni vengono salvate anche dopo lo spegnimento.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·71·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.4
Ispezione utensile
Questa funzione non è disponibile nella modalità "Simulazione programmi". Per usare questa
funzione non deve essere in esecuzione alcun programma. Se questo è il caso, l’esecuzione deve
essere interrotta.
Selezionando questa funzione, è possibile controllare tutti gli spostamenti della macchina
manualmente, mediante i tasti di controllo assi del pannello di comando. Inoltre, sul CRT compaiono
i tasti software che permettono di accedere alle tabelle del CNC, di editare ed eseguire un blocco
in MDI e di riposizionare gli assi nel punto in cui si trovavano nel momento in cui è stata selezionata
questa funzione.
4.
Ispezione utensile
ESEGUIRE / SIMULARE
Uno dei modi di eseguire la sostituzione di un utensile è il seguente:
1. Portare l’utensile nella posizione di cambio utensile.
Questo spostamento si potrà eseguire manualmente mediante i tasti di controllo assi del
pannello di comando, o generando ed eseguendo comandi in MDI.
2. Accedere alle tabelle del CNC (utensili, correttori, ecc.), per trovare un altro utensile simile a
quello che si desidera sostituire.
3. Selezionare, in MDI, il nuovo utensile.
4. Sostituire l’utensile.
L’esecuzione di questa operazione dipende dal tipo di cambio utensile utilizzato. E’ possibile
comandarla in MDI.
5. Riportare gli assi nel punto in cui è iniziata questa operazione (RIPOSIZIONAMENTO).
6. Continuare l'esecuzione del programma, premendo il tasto [AVVIO].
Se durante l’ispezione dell’utensile si arresta la rotazione del mandrino, il CNC lo farà ripartire,
durante la sostituzione, nello stesso senso in cui stava girando (M3 o M4).
Le opzioni che la CNC offre tramite i softkeys sono le seguenti:
Softkey "MDI"
Questa funzione permette di editare blocchi in linguaggio ISO o di alto livello (esclusi quelli associati
ai sottoprogrammi) e fornisce le necessarie informazioni sul formato corrispondente, tramite i tasti
software.
Una volta editato il blocco e dopo aver premuto il tasto [AVVIO] il CNC eseguirà tale
blocco senza uscire da questa modalità operativa.
Storico dei blocchi eseguiti.
Dalla modalità MDI, premendo il tasto [] o [], si aprirà una finestra in cui sono visualizzate le
ultime 10 istruzioni che sono state eseguite. Questa finestra si regola automaticamente in base al
numero di istruzioni che vi sono registrate. Per eseguire o modificare una riga di MDI che è stata
eseguita in precedenza, procedere come segue:
1. Aprire la finestra in cui si visualizzano le ultime istruzioni MDI:
 Se il cursore è all'inizio della riga, premere il tasto []. Se si preme il tasto [] il cursore si
sposterà alla fine della riga.
 Se il cursore è alla fine della riga, premere il tasto []. Se si preme il tasto [] il cursore si
sposterà all'inizio della riga.
CNC 8055
CNC 8055i
 Se il cursore non è né all’inizio né alla fine della riga, i due tasti [] e [] aprono la finestra
in cui si visualizzano le ultime istruzioni di MDI.
2. Selezionare l'istruzione desiderata mediante i tasti [] o [].
 Per eseguire l'istruzione selezionata premere [START].
 Per modificare l'istruzione selezionata premere [ENTER]. Una volta modificata l’istruzione,
premere [START] per eseguirla.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·72·
Si salva un’istruzione MDI solo se è corretta e se non è uguale a quella subito prima nella lista. Le
istruzioni vengono salvate anche dopo lo spegnimento.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Softkey "TABELLE"
Questa opzione consente l’accesso a qualsiasi tabella del CNC (origini, correttori, utensili,
magazzino utensili e parametri).
Dopo aver selezionato la tabella voluta, è possibile eseguire tutti i comandi di editazione necessari
per verificarla o modificarla.
Per tornare al menu precedente (ispezione utensile), occorre premere il tasto [[ESC].
Per selezionare la modalità di riposizionamento desiderato, utilizzare il p.m.g. REPOSTY (P181).
Modalità di riposizionamento base
Posiziona gli assi nel punto in cui ha avuto inizio l’ispezione dell’utensile.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC visualizza gli assi che devono essere riposizionati
e chiede l’ordine nel quale essi devono muoversi.
ESEGUIRE / SIMULARE
Dopo aver eseguito un’ispezione utensile, l’utente potrà fare un riposizionamento.
Ispezione utensile
4.
Softkey "RIPOSIZIONAMENTO"
Si visualizzerà il softkey "PIANO" per gli spostamenti sul piano principale e un altro softkey per
ognuno dei restanti assi della macchina che si devono spostare.
L’ordine seguito dal CNC nel riposizionamento degli assi sarà quello indicato nella selezione degli
assi da spostare.
Una volta selezionati tutti gli assi, occorre premere il tasto [AVVIO] affinché il CNC
esegua il riposizionamento.
Modalità di riposizionamento esteso
M e d i a n t e la m o d a l i t à d i r i p o s i z i o n a m e n t o es t e s o, d o p o ave r p r e mu t o i l s o f t key
[RIPOSIZIONAMENTO], si avrà un menu di softkey mediante il quale è possibile effettuare le
seguenti operazioni:
• Se resta da eseguire qualche spostamento dal mandrino (M3, M4, M5, M19) viene visualizzato
un softkey del mandrino in cui appare tale stato precedente indicando la funzione in sospeso.
Dopo aver premuto il softkey visualizzato e aver premuto il tasto [START], il CNC genera un
blocco che ripristina lo spostamento del mandrino prima dell’ispezione.
Se cambia la posizione del mandrino quando si è in M19, si considera che vi è stata una
variazione e si visualizza il softkey.
• Selezionando un asse con il rispettivo softkey e premendo [START], il CNC genera un blocco
di spostamento fino alla quota di riposizionamento di tale asse.
È possibile spostare vari assi alla volta ma non è possibile selezionare spostamenti d’asse e
mandrino allo stesso tempo.
• Si può interrompere lo spostamento di riposizionamento di uno o vari assi e si può ispezionare
di nuovo e riposizionare le volte che sarà necessario.
• Mediante la modalità di riposizionamento manuale il CNC consente di spostare gli assi mediante
i volantini o con la tastiera JOG, sia in continuo sia in incrementale. Lo spostamento degli assi
sarà limitato dal punto finale di riposizionamento e dal relativo limite di software.
Gli spostamenti con volantino-manovella non saranno ristretti dai punti di riposizionamento.
• Quando un asse raggiunge il punto finale di riposizionamento, smette di essere disponibile, in
modo che non si possa spostare in JOG. Se si desidera spostare tale asse, occorre passare
a ispezione.
CNC 8055
CNC 8055i
• Mediante il softkey [FINE RIPOSIZIONAMENTO], è possibile in qualsiasi momento uscire dalla
modalità di riposizionamento e premere [START] per continuare l’esecuzione del programma.
Se dopo essere usciti dalla modalità riposizionamento, gli assi non sono bene riposizionati, il
CNC sposterà gli assi da dove si trovano al punto finale del blocco interrotto che, in generale,
non coincide con il punto di riposizionamento.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·73·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
• Mediante il softkey [ISPEZIONE UTENSILE], è possibile tornare alla modalità ispezione
utensile, in cui si possono fare spostamenti in JOG continuo o incrementale o con volantino. In
questo caso, gli spostamenti sono limitati solo dai limiti di software.
Oltre a questo, è anche possibile passare nella modalità MDI, per l’esecuzione di blocchi
semplici.
Softkey "MODIFICARE OFFSETS"
4.
Ispezione utensile
ESEGUIRE / SIMULARE
Questa opzione mostra nella parte superiore un grafico di guida e i campi editabili dell’utensile. I
dati si possono selezionare con i tasti [] [] [] [] o dal menu di softkey.
È anche possibile selezionare un nuovo utensile per la correzione. Per selezionare un nuovo
utensile, immettere il relativo numero nel campo T e premere [ENTER].
• Per l'utensile attivo si permette di modificare i dati I e K. Per assumere i nuovi valori occorre
selezionare di nuovo l'utensile.
• Se l'utensile selezionato non è attivo, si permette di modificare i dati I, K e D.
I valori che si impostano nei campi I - K sono incrementali, si aggiungono ai valori esistenti nella
tabella. Il dato I è espresso in diametri.
Il massimo valore che è possibile immettere in ognuno dei campi I - K è limitato dai parametri
macchina MAXOFFI e MAXOFFK. Se si cerca di immettere un valore superiore, si visualizza il
rispettivo messaggio.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·74·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Grafici
Questa funzione permette di selezionare il tipo di grafico da usare e di definire tutti i parametri per
la corrispondente visualizzazione grafica.
Per far questo NON deve essere in esecuzione o in simulazione alcun programma. Se questo è il
caso, l’esecuzione o la simulazione devono essere interrotte.
Quando viene selezionata questa funzione, il CNC visualizza i seguenti tasti softkey:
• Tipo di grafico.
• Zona da visualizzare.
• Zoom.
• Punto di vista
• Parametri grafici.
4.
Grafici
Dopo aver selezionato il tipo di grafico ed averne definito i parametri, è possibile accedere a questa
funzione anche durante l’esecuzione o la simulazione di un programma, qualora dovessero essere
variati il tipo di grafico o uno dei parametri. In questo caso, il CNC riporterà la rappresentazione
grafica corrispondente al pezzo che si sta eseguendo o simulando, ed occorrerà interrompere
l’esecuzione del programma pezzo se si desidera cambiare tipo di grafico o modificare qualche
parametro grafico.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.5
• Cancella schermata.
• Disattiva grafico
Uno dei vari modi con cui può essere definito un grafico è il seguente:
1. Definire la ZONA DA VISUALIZZARE. Questa dipenderà dalle dimensioni del pezzo e le sue
coordinate saranno riferite allo zero pezzo attivo.
2. Selezionare il TIPO DI GRAFICO da visualizzare.
3. Definire il PUNTO DI VISTA. Questa opzione è disponibile solo per certi tipi di grafici, quali 3D
e SOLIDO.
4. Selezionare i colori del grafico tramite i PARAMETRI GRAFICI.
Dopo l’inizio dell’esecuzione o della simulazione del programma pezzo, è possibile interromperla
e definire un altro tipo di grafico o selezionare un’altra zona da visualizzare, tramite l’opzione ZOOM.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·75·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.5.1
Tipo di grafico
Il CNC offre due tipi di grafica: grafica lineare e grafica solida. Essi sono totalmente indipendenti
l’uno dall’altro in modo che l’esecuzione o la simulazione eseguite con uno dei due tipi non influenza
l’altro.
Il CNC permette di selezionare il grafico voluto tramite tasti software.
Il tipo di grafico selezionato si manterrà attivo finché non si selezionerà un altro tipo diverso, si
disattiva i grafici (esiste l'opzione "DISATTIVARE") o non si spegnerà il CNC.
Grafici
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
Ogni volta che viene selezionato un tipo di grafico, il CNC recupera tutte le condizioni grafiche (zoom,
parametri grafici e zona da visualizzare) che erano attive per l’ultimo tipo di grafico selezionato.
Queste condizioni permangono anche se viene spento il CNC.
Il tipo di grafico selezionato visualizzerà le seguenti informazioni sulla destra dello schermo.
• Le quote reali degli assi, indicanti la posizione corrente della macchina. I valori di posizione
dell’utensile sono riferiti alla punta dello stesso.
• La velocità di avanzamento degli assi (F) e la velocità del mandrino (S) selezionate.
• L’utensile (T) e il correttore utensile (D) selezionati.
• Il punto di vista utilizzato nella rappresentazione grafica. È definito dagli assi X Y Z e può essere
modificato mediante l’opzione "PUNTO DI VISTA".
• Due cubi o due rettangoli che dipendono dal tipo di punto di vista selezionato.
Il cubo i cui lati sono colorati indica la zona del grafico attualmente selezionata e il cubo del quale
sono tracciate solo le linee indica la dimensione della zona da visualizzare selezionata.
Quando il punto di vista presenta un solo lato del cubo o quando il tipo di grafico selezionato
corrisponde ad uno dei piani XY, XZ o YZ, il CNC visualizza due rettangoli che indicano la zona
del grafico (rettangolo colorato) e la zona da visualizzare (rettangolo non colorato) selezionate.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·76·
Il CNC rappresenterà tutte le lavorazioni effettuate con l’utensile situato sugli assi X Y Z eccetto
quando l’utensile è situato sull’asse Z e le lavorazioni si eseguono sul lato negativo del pezzo
(senso da "-Z" a "+Z").
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Se ha valore positivo, la rappresentazione grafica si esegue dal lato positivo del pezzo (senso da
[+] a [-]), e quando ha valore negativo la lavorazione si esegue dal lato negativo del pezzo (senso
da [-] a [+]).
Occorre ricordare che il CNC interpreta il valore "L0" come un valore positivo. Inoltre, se durante
la simulazione del programma pezzo non è selezionato nessun utensile, il CNC assumerà i valori
L0 e R0.
Grafici
Quando si esegue una simulazione del programma pezzo, il CNC analizza il valore assegnato alla
lunghezza dell’utensile "L" sul corrispondente correttore.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
GRAFICI DI RIGA
Questo tipo di grafica traccia il percorso dell’utensile nel piano selezionato (XY, XZ, YZ) per mezzo
di linee colorate.
I tipi di grafici di linea disponibili sono i seguenti:
3D
Visualizza una vista tridimensionale del percorso dell’utensile.
XY, XZ, YZ
Queste opzioni realizzano una rappresentazione grafica sul piano selezionato.
CONGIUNTA Questa opzione divide la schermata in quattro quadranti, eseguendo la
rappresentazione grafica relativa a ciascuno dei piani XY, XZ, YZ, e alla
rappresentazione tridimensionale (3D).
Il grafico generato viene perso nelle seguenti circostanze:
• Viene cancellato lo schermo (tasto software CANCELLA PAGINA)
• Viene disattivata la funzione grafica (tasto software DISATTIVA GRAFICO)
• Quando si seleziona un tipo di grafico solido (pianta o solido).
GRAFICA SOLIDA
Questo tipo di grafici offre la stessa informazione in due modi diversi, come solido tridimensionale
(SOLIDO) o come vista in pianta (PIANTA).
Quando si simula o si esegue un programma in uno di questi modi, è possibile visualizzare il suo
grafico anche nell’altro.
La sezione viene normalmente tracciata più rapidamente del solido, quindi, si raccomanda di
eseguire il programma nel modo sezione e successivamente commutare nel modo solido. Il risultato
finale sarà lo stesso.
Il grafico generato viene perso nelle seguenti circostanze:
CNC 8055
CNC 8055i
• Viene cancellato lo schermo (tasto software CANCELLA PAGINA)
• Viene disattivata la funzione grafica (tasto software DISATTIVA GRAFICO)
• Quando viene impostato un tipo di grafica lineare (3D, XY, XZ, YZ, Combinato).
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·77·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
PIANTA
Questa opzione visualizza una sezione del pezzo nel piano XY, tracciandola in differenti tonalità di
grigio per indicare la profondità del pezzo.
Saranno anche visualizzate le sezioni XZ e YZ relative alle zone visualizzate dagli indicatori della
rappresentazione in pianta (piano XY).
Per potere selezionare altre sezioni del pezzo, il CNC consente di spostare mediante i tasti [] []
[] [], gli indicatori che nella rappresentazione in pianta (piano XY) riportano i punti in cui si esegue
tale sezionamento.
Grafici
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
Lo spostamento degli indicatori può essere effettuato in qualsiasi momento, anche durante
l'esecuzione o simulazione del programma. Inoltre il CNC riporterà dinamicamente la nuova sezione
in selezionamento.
Al termine della simulazione o dell’esecuzione, o dopo una loro interruzione, il CNC ritraccia la
sezione allo scopo di ottenere una migliore definizione dei colori e un miglior senso della profondità.
Questo tipo di grafica non visualizza le operazioni di lavorazione eseguite con l’utensile sull’asse
X o sull’asse Y, ma solo quelle eseguite con l’utensile sull’asse Z. Però, successivamente alla
commutazione al modo SOLIDO, verranno indicate tutte le lavorazioni.
SOLIDO
Questa opzione visualizza un blocco tridimensionale che sarà "lavorato" durante l’esecuzione o la
simulazione del programma.
Se non viene selezionato l’utensile, il CNC assume per difetto i valori di correzione dell’utensile L0
e R0. Con tali valori il CNC riporterà solo la traiettoria programmata, e non si lavorerà il pezzo perché
si ha un utensile di raggio 0.
Il refresh della schermata in questa modalità si esegue temporaneamente, in funzione della velocità
di simulazione scelta. Lo schermo viene rinfrescato periodicamente, a seconda della velocità di
simulazione e sempre da sinistra a destra, indipendentemente dalla direzione del movimento
dell’utensile.
Occorre tenere presente che quando si esegue o si simula un nuovo programma (diverso dal
precedente), esso "eseguirà la lavorazione" sul blocco già "lavorato". Però, un nuovo blocco "non
lavorato" può essere ottenuto cancellando lo schermo con il tasto software CANCELLA PAGINA.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·78·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Zona da visualizzare
Per usare questa funzione non deve essere in esecuzione o in simulazione alcun programma. Se
questo è il caso, l’esecuzione o la simulazione devono essere interrotte.
Con questa opzione è possibile definire la zona da visualizzare assegnando i valori appropriati alle
coordinate minima e massima di ciascun asse. Queste coordinate devono essere riferite allo zero
pezzo.
Queste coordinate si specificano nelle finestre visualizzate sulla destra dello schermo e contenenti
i loro valori attuali.
Al termine della definizione di tutte le quote della zona di visualizzazione occorre premere il tasto
[ENTER] affinché il CNC assuma i nuovi valori.
Se si desidera annullare questo comando senza modificare i valori assegnati occorre premere il
tasto [ESC].
Nelle grafiche lineari (3D, XY, XZ, YZ, Combinato) è disponibile un softkey [zona ottimale], che
reimposta la zona di visualizzazione in modo da contenere tutte le traiettorie dell’utensile eseguite
su tutti i piani.
4.
Grafici
Se si desidera modificare una di esse, occorre selezionare la rispettiva finestra mediante i tasti []
[] e una volta selezionata la stessa si dovrà assegnare il valore desiderato mediante la tastiera.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.5.2
Ogni volta che si definisce una nuova zona di visualizzazione si disegna di nuovo la lavorazione
eseguita sino al momento. Se il numero di punti che devono essere ricostruiti supera le dimensioni
della memoria riservata a tale scopo, saranno riprodotti i punti più recenti, perdendo quelli più vecchi.
Nei grafici solidi si disegna di nuovo solo quando si dispone di scheda Power PC.
In alcune applicazioni, quali punzonatrice, quando interessa solo la rappresentazione del piano XY
si consiglia di definire Z minimo = 0 e Z massimo = 0.0001. In questo modo, nella rappresentazione
in pianta si visualizzerà solo il piano XY (non sono visualizzati i piani XZ e YZ).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·79·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.5.3
Zoom
Per usare questa funzione non deve essere in esecuzione o in simulazione alcun programma. Se
questo è il caso, l’esecuzione o la simulazione devono essere interrotte.
Consente di ampliare o ridurre la zona di rappresentazione grafica. Non potrà essere usata con i
tipi di grafica COMBINATO e PIANTA.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC visualizza una finestra sovrapposta al grafico
corrente e una sulla figura nell’angolo in basso a destra dello schermo. Queste finestre indicano
la nuova zona di rappresentazione grafica che si sta selezionando.
Grafici
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
I softkey [zoom+], [zoom-] e i tasti [+], [-] consentono di aumentare o diminuire le dimensioni di tali
finestre e i tasti [] [] [] [] consentono di spostare il riquadro di zoom sul punto desiderato.
Il softkey [valore iniziale] prende i valori impostati con il softkey [zona da visualizzare]. Il CNC
visualizza il suddetto valore ma non esce dalla funzione ZOOM.
Una volta definita la nuova zona di rappresentazione occorre premere il tasto [ENTER] affinché il
CNC registri i cambiamenti.
Se si desidera annullare questo comando senza modificare i valori assegnati occorre premere il
tasto [ESC].
Ogni volta che si esegue un zoom si disegna di nuovo la lavorazione eseguita fino al momento. Se
il numero di punti che devono essere ricostruiti supera le dimensioni della memoria riservata a tale
scopo, saranno riprodotti i punti più recenti, perdendo quelli più vecchi.
Nei grafici solidi si disegna di nuovo solo quando si dispone di scheda Power PC.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·80·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Punto di vista
Per usare questa funzione non deve essere in esecuzione o in simulazione alcun programma. Se
questo è il caso, l’esecuzione o la simulazione devono essere interrotte.
Questa funzione può essere utilizzata nei tipi di grafici che dispongono di rappresentazione
tridimensionale (3D, CONGIUNTA e SOLIDO), e consente di selezionare il punto di vista del pezzo,
orientando gli assi X, Y, Z.
Quando si seleziona questa opzione, il CNC visualizzerà in modo evidenziato a destra sullo
schermo, il punto di vista corrente selezionato.
Una volta selezionato il nuovo orientamento degli assi occorre premere il tasto [ENTER] affinché
il CNC registri i cambiamenti.
Si è selezionato il tipo SOLIDO o si seleziona di nuovo tale tipo, il CNC farà un refresh della
schermata e visualizzerà lo stesso pezzo che si aveva in precedenza, ma applicando allo stesso
il nuovo punto di vista selezionato.
Quando è selezionato il tipo 3D o il tipo CONGIUNTA, il monitor manterrà la rappresentazione
grafica corrente visualizzata. I successivi blocchi eseguiti saranno visualizzati applicando loro il
nuovo punto di vista selezionato. Questi blocchi si disegneranno nella rappresentazione grafica già
esistente. Però, un nuovo blocco "non lavorato" può essere ottenuto cancellando lo schermo con
il tasto software CANCELLA PAGINA.
4.
Grafici
Per orientare il piano XY si utilizzeranno i tasti [] [] in modo da poter ruotare 360 gradi. Se si
desidera orientare l’asse Z si utilizzeranno i tasti [] [], in modo da poter ruotare 90 gradi l’asse
verticale.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.5.4
Se si desidera annullare questo comando senza modificare il punto di vista corrente, occorre
premere il tasto [ESC].
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·81·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.5.5
Parametri grafici
Permette di disattivare la funzione grafica in qualsiasi momento, anche durante l’esecuzione o la
simulazione di un programma pezzo. Consente di modificare i colori utilizzati nella rappresentazione
grafica della traiettoria e i colori del solido.
Le modifiche apportate ai parametri sono assunte immediatamente dal CNC e sono eseguibili
durante l’esecuzione o la simulazione del programma pezzo.
Il CNC mostrerà mediante softkey la seguente opzione di parametri grafici:
Grafici
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
COLORI TRAIETT.
Con questa opzione è possibile cambiare i colori usati per tracciare i vari movimenti dell’utensile
nei modi esecuzione e simulazione. Tali valori saranno considerati nelle modalità di esecuzione
e simulazione, e saranno utilizzati solo nei grafici di linea (3D, XY, XZ, YZ e CONGIUNTA) I parametri
disponibili sono i seguenti:
• Il colore per rappresentare l'avanzamento rapido.
• Il colore per rappresentare la traiettoria senza compensazione.
• Il colore per rappresentare la traiettoria con compensazione.
• Il colore per rappresentare la filettatura.
• Il colore per rappresentare i cicli fissi.
Il CNC visualizza sulla destra dello schermo una serie di finestre che indicano i colori attualmente
selezionati.
Fra le varie opzioni disponibili si riporta il colore "trasparente", che è visualizzato con lo stesso colore
dello sfondo (nero). Se si seleziona questo colore, il CNC non riporterà la linea relativa allo
spostamento programmato.
Se si desidera modificare una di esse, occorre selezionare la rispettiva finestra mediante i tasti []
[], e una volta selezionata la stessa si modificherà mediante i tasti [] [].
Al termine della definizione di tutti i colori che se desidera utilizzare nella rappresentazione grafica,
occorre premere il tasto [ENTER] affinché il CNC assuma i nuovi valori assegnati. Se si desidera
annullare questo comando senza modificare il valore assegnato occorre premere il tasto [ESC].
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·82·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
COLORI SOLIDO
Con questa opzione è possibile cambiare i colori usati dalla grafica solida tridimensionale. Questi
colori sono utilizzati sia in simulazione sia in esecuzione e sono utilizzati solo nel modo grafico
SOLIDO. I parametri disponibili sono i seguenti:
• Colore per il lato esterno X.
• Colore per il lato esterno Y.
• Colore per il lato esterno Z.
• Colore per il lato interno Z, lato lavorato
Il CNC visualizza sulla destra dello schermo una serie di finestre che indicano i colori attualmente
selezionati.
Fra le varie opzioni disponibili si visualizza il colore "nero". Se si seleziona questo colore per un lato
esterno o interna, il CNC non riporterà nessuna delle lavorazioni che saranno effettuate sullo stesso.
Se si desidera modificare una di esse, occorre selezionare la rispettiva finestra mediante i tasti []
[], e una volta selezionata la stessa si modificherà mediante i tasti [] [].
ESEGUIRE / SIMULARE
• Colore per il lato interno Y, lato lavorato
Grafici
4.
• Colore per il lato interno X, lato lavorato
Al termine della definizione di tutti i colori che se desidera utilizzare nella rappresentazione grafica,
occorre premere il tasto [ENTER] affinché il CNC assuma i nuovi valori assegnati. Se si desidera
annullare questo comando senza modificare il valore assegnato occorre premere il tasto [ESC].
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·83·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.5.6
Cancella pagina
Per usare questa funzione non deve essere in esecuzione o in simulazione alcun programma. Se
questo è il caso, l’esecuzione o la simulazione devono essere interrotte.
Cancella la rappresentazione grafica visualizzata.
Se è selezionato il modo SOLIDO, ritorna allo stato iniziale, visualizzando il pezzo non lavorato.
Grafici
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
4.5.7
Disattivare grafici
Permette di disattivare la funzione grafica in qualsiasi momento, anche durante l’esecuzione o la
simulazione di un programma pezzo.
Consente di disattivare la rappresentazione grafica.
Se si desidera attivare di nuovo questa funzione, è necessario selezionare ancora il softkey
"GRAFICI". Per far questo NON deve essere in esecuzione o in simulazione alcun programma. Se
questo è il caso, l’esecuzione o la simulazione devono essere interrotte.
Inoltre, saranno recuperate tutte le condizioni precedenti (tipo di grafico, zoom, parametri grafici e
zona da visualizzare) che erano selezionati prima di disattivare tale modalità.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·84·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Misurazione
Per usare questa funzione deve essere selezionato un "grafico lineare" (piani XY, XZ o YZ) e non
deve essere in esecuzione o in simulazione alcun programma. Se questo è il caso, l’esecuzione
o la simulazione devono essere interrotte.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC visualizza quanto segue:
Grafici
4.
ESEGUIRE / SIMULARE
4.5.8
Al centro del CRT compare una linea tratteggiata con due cursori indicanti la sezione da misurare.
Sulla destra del CRT compaiono i seguenti dati:
• Le coordinate dei due cursori rispetto allo zero pezzo.
• La distanza fra entrambi i punti in linea retta "D", e i componenti di tale distanza sugli assi del
piano selezionato "X" y "Y".
• Il passo di cursore "" corrispondente alla zona di visualizzazione che è stata selezionata.
Questo dato è espresso in unità di lavoro (millimetri o pollici).
Il CNC visualizza in rosso il cursore selezionato e le sue coordinate.
Se si desidera selezionare l’altro cursore occorre premere il tasto [+] o il tasto [-]. Il CNC indicherà
in rosso il nuovo cursore selezionato e le sue coordinate.
Per spostare il cursore selezionato occorre utilizzare i tasti [] [] [] [].
Inoltre, le sequenze di tasti [SHIFT]+[], [SHIFT]+[], [SHIFT]+[], [SHIFT]+[] consentono di
spostare il cursore sino all'estremità indicata.
Per abbandonare questo comando e ritornare al menu grafico, premere [ESC]
Inoltre, se si preme il tasto [AVVIO] il CNC esce da questa modalità di lavoro e torna al
menu grafici.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·85·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
4.6
Blocco per blocco
Ogni volta che si seleziona questa opzione, il CNC cambia modalità di lavoro, blocco a blocco o in
continuo. Questo cambiamento di modalità è consentito anche durante l’esecuzione o la
simulazione del programma.
Se si seleziona la modalità blocco a blocco il CNC eseguirà solo una riga di programma
ogni volta che si preme il tasto [AVVIO].
Il modo attivo è indicato nella finestra superiore dello schermo. Se è la modalità di esecuzione in
continuo, non si indicherà nulla, ma quando è selezionata la modalità blocco a blocco il CNC
riporterà la scritta "BLOCCO A BLOCCO".
Blocco per blocco
ESEGUIRE / SIMULARE
4.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·86·
EDITARE
5
Questa modalità operativa consente di editare, modificare o visualizzare il contenuto di un
programma pezzo registrato nella memoria RAM del CNC, nel disco rigido (KeyCF) o in un disco
remoto.
Per poter modificare un programma registrato in un disco USB, occorre prima copiarlo nella
memoria RAM.
Per editare il programma pezzo, immettere il numero di programma (sino a 6 cifre) dalla tastiera,
o selezionarlo con il cursore nella directory di programmi pezzo del CNC e premere il tasto [ENTER].
Spostare il cursore sulla schermata riga a riga mediante i tasti [] [] o avanzare pagina a pagina
mediante i tasti "pagina su e pagina giù".
Una volta impostato il numero del programma, il CNC visualizzerà per mezzo di softkey le seguenti
voci disponibili in questo modo:
EDITARE
Consente di editare nuove righe nel programma selezionato.
MODIFICARE
Consente di modificare una linea del programma.
CERCARE
Consente di cercare una sequenza di caratteri all’interno del
programma.
SOSTITUIRE
Consente di sostituire una sequenza di caratteri con un'altra.
CANCELLA BLOCCO
Consente di cancellare un blocco o un gruppo di blocchi.
SPOSTA BLOCCO
Consente di spostare un blocco o un gruppo di blocchi all'interno
del programma.
COPIA BLOCCO
Consente di copiare un blocco o un gruppo di blocchi all'interno del
programma.
COPIA SU PROGRAMMA Consente di copiare un blocco o un gruppo di blocchi in un altro
programma.
INCLUDI PROGRAMMA
Consente di includere il contenuto di un altro programma nel
programma selezionato.
PARAMETRI EDITOR
Consente di selezionare i parametri di editazione
(autonumerazione e assi per l’editazione in Teach-in).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·87·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
5.1
Editare
Questa funzione permette di creare nuove righe e blocchi nel programma selezionato.
Selezionare con il cursore il blocco sulla base del quale si vogliono introdurre uno o più blocchi nuovi
e premere il softkey relativo a uno dei modi editore disponibili.
LINGUAGGIO CNC
L’editing va eseguito in linguaggio ISO o linguaggio di livello alto.
Vedi "5.1.1 Editazione in linguaggio CNC" alla pagina 89.
5.
Editare
EDITARE
TEACH-IN
Permette di spostare la macchina manualmente e di assegnare al blocco le coordinate di questa
posizione.
Vedi "5.1.2 Editazione in TEACH-IN" alla pagina 90.
INTERATTIVO
È un editing guidato dal CNC.
Vedi "5.1.3 Editor interattivo" alla pagina 91.
PROFILI
Permette di creare un nuovo profilo.
Una volta definiti tutti i dati noti del profilo il CNC ne genera il relativo programma in linguaggio
ISO.
Vedi "5.1.4 Editor di profili" alla pagina 92.
SELEZIONE PROFILO
Permette di modificare un profilo esistente.
Il CNC richiede il blocco iniziale e quello finale del profilo. Una volta definiti entrambi i blocchi,
il CNC ne visualizzerà la relativa rappresentazione grafica.
UTENTE
Se si seleziona questa opzione il CNC eseguirà sul canale d’utente il programma di
personalizzazione che è selezionato mediante il parametro macchina generale "USEREDIT".
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·88·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Editazione in linguaggio CNC
Il programma viene editato blocco per blocco e ciascun blocco può essere scritto nel linguaggio ISO
o nel linguaggio ad alto livello, o può essere semplicemente un commento.
Quando viene selezionata questa opzione, i tasti software cambiano di colore, sono visualizzati su
fondo bianco e indicano le informazioni corrispondenti al tipo di editazione possibile in quel
momento.
Inoltre, in qualsiasi momento si potranno richiedere ulteriori informazioni sui comandi di editazione
premendo il tasto [HELP]. Per uscire da questa modalità di guida, premere di nuovo il tasto [HELP].
Una volta terminata l'editazione del blocco occorre premere il tasto [ENTER]. Il nuovo blocco viene
aggiunto al programma, subito dopo quello indicato dal cursore.
5.
Editare
Se si preme il tasto [ESC] durante l’editazione di un blocco, si annullerà la modalità di editazione
di blocchi e il blocco in editazione sarà aggiunto al programma.
EDITARE
5.1.1
Il cursore si posiziona sul nuovo blocco e l’area di editazione (finestra) viene cancellata in modo
da permettere l’editazione di un altro blocco.
Se si desidera annullare l’editazione dei blocchi, occorre premere il tasto [ESC] o il tasto [MAIN
MENU].
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·89·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
5.1.2
Editazione in TEACH-IN
E’ fondamentalmente identica alla precedente (editazione in linguaggio CNC), salvo che riguarda
la programmazione delle quote.
Questa opzione visualizza le quote di ognuno degli assi della macchina.
Consente di immettere le quote degli assi tramite la tastiera del CNC (come nell'editazione in
linguaggio CNC), o utilizzare il formato d'editazione TEACH-IN come indicato di seguito.
1. Muovere manualmente gli assi della macchina, usando i tasti di JOG o il volantino elettronico,
portandoli sulla posizione desiderata.
5.
Editare
EDITARE
2. Premere il tasto software corrispondente all’asse da definire.
3. Il CNC assegnerà a questo asse la sua posizione attuale come quota programmata.
Per costruire un blocco del programma pezzo è possibile usare indifferentemente uno di questi due
metodi di programmazione delle quote.
Quando il blocco in editazione non contiene nessuna informazione (zona di editazione vuota), è
possibile premere il tasto [ENTER]. In questo caso il CNC genererà un nuovo blocco con le quote
che hanno in quel momento tutti gli assi della macchina.
Questo blocco sarà aggiunto automaticamente al programma e verrà inserito dopo il blocco indicato
dal cursore.
Il cursore si posiziona sul nuovo blocco e l’area di editazione (finestra) viene cancellata in modo
da permettere l’editazione di un altro blocco.
Quando le quote di tutti gli assi non devono essere programmate in questo modo, il CNC permette
di selezionare gli assi voluti. A questo scopo, in questo modo operativo e nell’ambito dell’opzione
"PARAMETRI DELL’EDITORE" esiste il tasto software "ASSI TEACH-IN".
Esecuzione del blocco editato.
Quando si edita un programma in modalità TEACH-IN, è possibile eseguire il blocco editato.
Una volta editato il blocco desiderato, per eseguire tale blocco premere il tasto [START]. Una volta
eseguito il blocco, premere [ENTER] per immetterlo nel programma o [ESC] per non immetterlo.
Un esempio di applicazione può essere quello di creare un programma di sgrossatura per lavorare
un pezzo grande, mentre si sgrossa il pezzo con spostamenti in MDI.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·90·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Editor interattivo
Questo editore guida l’operatore durante il processo di editazione del programma tramite una serie
di domande. Questo tipo di editazione offre i seguenti vantaggi:
• Non è necessaria alcuna conoscenza del linguaggio di programmazione del CNC.
• Il CNC accetta esclusivamente i dati che esso stesso richiede, evitando in tal modo l’introduzione
di dati erronei.
• Il programmatore ha, in ogni momento, l’appropriato supporto alla programmazione tramite una
serie di schermi e di messaggi.
Se l’opzione selezionata ha più menu, le opzioni grafiche corrispondenti vengono visualizzate
consecutivamente finché non viene selezionata quella voluta.
5.
Editare
Quando viene selezionata questa opzione, nella finestra principale dello schermo compare una
serie di opzioni grafiche selezionabili tramite tasti software.
EDITARE
5.1.3
A questo punto, le informazioni relative all’opzione selezionata compaiono nella finestra principale
e il CNC comincia a chiedere i dati necessari.
Durante l’introduzione dei dati, nella finestra di editazione viene visualizzato, nel linguaggio del
CNC, il blocco in corso di editazione.
In questo modo, il CNC genererà tutti i blocchi necessari e li aggiungerà al programma inserendoli
dopo il blocco indicato dal cursore.
Nella finestra principale ricompariranno le opzioni grafiche del menu principale e sarà possibile
continuare la stesura del programma.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·91·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
5.1.4
Editor di profili
L’editor di profili ha la seguente presentazione.
Editare
EDITARE
5.
1. Finestra su cui si visualizza la rappresentazione grafica del profilo in editazione.
2. Riquadro dell’editore nel quale viene visualizzato il blocco appena creato in linguaggio CNC.
3. Riquadro di messaggi dell'editore.
4. Zona visualizzata. Stato delle funzioni autozoom e origine pezzo.
5. Finestra relativa al tratto del profilo che è selezionato, per l’editazione o per modificarlo.
6. Finestra di informazione addizionale, che visualizza una serie di parametri informativi con il
seguente significato.
Et – Elementi totali di cui dispone il profilo.
Er – Elementi risolte.
Ni - Numero di dati immessi.
Nr - Numero di dati richiesti.
Finestra di rappresentazione grafica.
Si visualizzano gli assi di coordinate con il nome di ogni asse nel relativo senso positivo. Inoltre,
si realizza un’autoscala di tali assi.
Y
40
20
-80
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
-60
-40
-20
20
40
60
80
X
-20
-40
Nella rappresentazione del grafico di profilo, si tiene conto del valore del parametro macchina
generale GRAPHICS (P16) per determinare il senso e la posizione degli assi.
Se durante l’editazione di un profilo l’utente cambia le impostazioni del senso di uno degli assi e
preme "CONVALIDA", quando si salva il profilo, le nuove impostazioni saranno registrate. Una volta
fatto questo, nel recuperare il profilo, si recupereranno anche le impostazioni salvate.
·92·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Se durante l’editazione di un profilo non si cambiano le impostazioni del senso degli assi, non si
salverà nessun riferimento agli stessi, e nel recuperare tale profilo, il senso degli assi si prenderà
dal p.m.g. GRAPHICS (P16).
Esempio:
Adattamento del sistema di coordinate al p.m.g. GRAPHICS (P16).
GRAPHICS=1
GRAPHICS = 0
X
-40
-100
-80
-60
-40
Z
-20
EDITARE
-120
80
40
40
80
-120
-100
-80
-60
-40
Z
-20
120
Editare
5.
120
-40
X
GRAPHICS = 3
GRAPHICS = 2
Z
Z
-80
40
-40
80
120
160
X
160
120
80
40
-40
-20
-20
-40
-40
-60
-60
-80
-80
-100
-100
-120
-120
-80
Modalità operativa con l’editor di profili
È possibile editare vari profili senza uscire dall'editor. Per creare un profilo si deve agire come segue:
1. Selezionare un punto del profilo come punto di inizio dello stesso.
2. Dividere il profilo in tratti diritti e curvi. Se sul profilo sono presenti arrotondamenti, smussature,
ingressi tangenziali o uscite tangenziali, si deve agire in uno dei seguenti modi:
 Se si dispone di informazioni sufficienti per definirli, vanno considerati come tratti individuali.
 Durante la definizione del profilo non vanno presi in considerazione, e una volta conclusa
la definizione completa dello stesso, selezionare i vertici che contengono queste
caratteristiche e introdurre il valore del raggio corrispondente.
Editazione dei dati del profilo
Quando si seleziona un nuovo tratto del profilo, i dati necessari per la sua definizione si visualizzano
sulla parte destra della schermata. La ricerca si potrà effettuare dal menu di softkey o direttamente
nella finestra mediante i tasti [] [].
I dati si potranno definire mediante un numero o qualsiasi espressione avente come risultato un
numero. Ad esempio:
X 100
X 10 * COS 45
CNC 8055
CNC 8055i
X 20 + 30 * SIN 30
X 2 * (20 + 30 * SIN 30)
Tipo di coordinate; cartesiane o polari / assolute o incrementali.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
I dati dei profili si possono editare in coordinate cartesiane o polari, così come in coordinate assolute
o incrementali. La selezione del tipo di coordinate si esegue dal menu di softkey. Nel caso in cui
non fosse possibile programmare un determinato elemento in qualche tipo di coordinate, il CNC
non visualizzerà il rispettivo softkey.
·93·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Per potere effettuare la programmazione in coordinate polari, è necessario editare l’origine polare
di ogni punto. L’area di definizione dei dati offre uno spazio per editare tale dato e la finestra grafica
visualizzerà l’origine polare attiva.
Inizia la sessione nell’editor di profili
Softkey "EDITARE"
5.
Editare
EDITARE
Questo softkey consente di chiudere all'editazione dei profili. Consente di editare un profilo
rettangolare, circolare o un profilo qualsiasi composto da tratti dritti e curvi.
Softkey "CONFIGURAZIONE"
I softkey [Asse Ascisse] e [Asse Ordinate] consentono di selezionare il piano di editazione. I softkey
[Senso ascisse] e [Senso ordinate] consentono di selezionare il senso degli assi del piano. Per
assumere le nuove impostazioni occorre premere il softkey [REGISTRARE].
Softkey "ZONA A VISUALIZZARE"
Quando si seleziona questa opzione vengono visualizzati i seguenti softkey:
[Zoom +]
Ingrandisce l’immagine sulla schermata.
[Zoom -]
Riduce l’immagine sulla schermata.
[Zona ottima]
Visualizza il profilo completo sulla schermata.
[Autozoom]
Il CNC ricalcola la zona di rappresentazione grafica quando le linee editate
fuoriescono dalla stessa.
[Origine pezzo]
Visualizzare sempre l’origine pezzo.
[Confermare]
Assume la nuova configurazione.
I tasti [] [] [] [] consentono spostare la zona di visualizzazione e i tasti [+] [-] consentono di
modificare il Zoom. La zona da visualizzare si può modificare in fase di editazione del profilo
mediante il softkey [MODIFICA].
L’editor dispone dei 5 hotkey per modificare lo zoom e l’origine pezzo, che saranno sempre funzionali
tranne quando si stanno editando dati.
Hotkey
Significato
+
Zoom +.
-
Zoom -.
*
Cambia il nome di Autozoom.
/
Cambia il nome di Origine pezzo.
=
Visualizza la zona ottimale.
Softkey "TERMINARE"
Questo softkey dev’essere premuto una volta definiti tutti i tratti del profilo. Dopo aver premuto questo
softkey il CNC chiude l'editor di profili ed aggiunge al programma il codice ISO relativo ai profili
editati. Vedi "Terminare la sessione nell’editor di profili" alla pagina 99.
Softkey "SALVA E CONTINUA"
CNC 8055
CNC 8055i
Questo softkey consente di salvare il profilo senza dover chiudere la sessione con l’editor.
Editazione di un profilo circolare
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Questa opzione consente la definizione rapida di un profilo in cerchio. Il menu di softkey consente
di definire i dati in coordinate cartesiane o polari, così come in coordinate assolute o incrementali.
Il tipo di coordinate di inizio editazione sarà in coordinate cartesiane ed assolute.
• Il punto iniziale e il centro di un profilo circolare possono essere editati sia in coordinate
cartesiane che polari, ma entrambi i punti dovranno avere lo stesso tipo di coordinate. Ogni volta
·94·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
che si cambia da coordinate cartesiane a polari o viceversa, vengono interessati entrambi i punti.
In caso di programmazione in coordinate polari, l’origine polare sarà la stessa per entrambi i
punti.
• Il punto iniziale del cerchio può essere editato solo in coordinate assolute, mentre il centro può
essere editato sia in coordinate assolute sia incrementali.
Se punto iniziale non è definito, il CNC assume un punto iniziale.
Il softkey [Senso Profilo] indica se il profilo viene programmato in senso orario o in senso antiorario.
Questo dato è molto importante per modifiche successive e per l’intersezione di profili. Ogni volta
che si preme questo softkey il testo che si trova nella parte in alto della finestra in centro a destra
cambia.
Editazione di un profilo rettangolare
Editare
EDITARE
5.
Questa opzione consente la definizione rapida di un profilo rettangolare. Il menu di softkey consente
di definire i dati in coordinate cartesiane o polari. Il tipo di coordinate di inizio editazione sarà in
coordinate cartesiane ed assolute.
• Il punto iniziale del rettangolo può essere editato sia in coordinate cartesiane che polari, ma
sempre in coordinate assolute.
Il softkey "Senso Profilo" indica se il profilo si programma in senso orario o in senso antiorario.
Questo dato è molto importante per successive modifiche e per l’intersezione di profili. Ogni volta
che si preme questo softkey il testo che si trova nella parte in alto della finestra in centro a destra
cambia.
Senso orario
Senso antiorario
Un profilo rettangolare va impostato con un solo comando ma il CNC lo scompone internamente
in 4 tratti rettilinei.
Editazione di un profilo qualsiasi
Questa opzione consente di definire un profilo con tratti dritti e curvi. Per ogni elemento del profilo,
il menu di softkey consente di definire i dati in coordinate cartesiane o polari, così come in coordinate
assolute o incrementali.
Quando si preme il softkey [PROFILO] il CNC richiede il punto di inizio del profilo. Per definirlo usare
i relativi softkey. Il punto iniziale di un profilo può essere editato sia in coordinate cartesiane che
polari, ma sempre in coordinate assolute. Il tipo di coordinate di inizio editazione sarà in coordinate
cartesiane ed assolute.
Ad esempio, lavorando sul plano ZX, si desidera che il punto di inizia sia (Z50, X20):
[X] 20 [ENTER]
[Z] 50 [ENTER]
Una volta definito il punto di inizio premere il tasto [REGISTRARE]. Per indicare il punto iniziale del
profilo nell'area di rappresentazione grafica il CNC visualizzerà un cerchio pieno.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·95·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Inoltre, saranno visualizzate per mezzo di softkey le seguenti voci:
Editare
EDITARE
5.
[RETTA]
Consente di editare un tratto retto.
[ARCO ORARIO]
Consente di editare un arco orario.
[ARCO ANTIORARIO]
Consente di editare un arco antiorario.
[SPIGOLI]
Consente di includere arrotondamenti,
avvicinamenti ed uscite tangenziali.
[MODIFICA]
Consente di eseguire modifiche nel profilo editato.
[NUOVO PROFILO]
Consente di editare un nuovo profilo.
[TERMINARE]
Occorre premerlo una volta definiti tutti i profili.
smussature
e
Definizione di un tratto retto
Il punto finale della retta può essere editato sia in coordinate cartesiane che in polari, e sia in
coordinate assolute che incrementali. Il tipo di coordinate di inizio editazione sarà lo stesso di quello
del suo punto iniziale.
Quando si seleziona il softkey [RETTA] il CNC visualizza la seguente informazione:
• Coordinate cartesiane.
X1, Y1
Quote del punto iniziale del tratto. Non possono essere modificate giacché
corrispondono all'ultimo punto del tratto precedente.
X2, Y2
Quote del punto finale del tratto.

Angolo che forma la linea con l'asse delle ascisse.
TANGENZA
Indica se la retta che si desidera disegnare è tangente o no al tratto
precedente.
• Coordinate polari.
r1, 1
Raggio e angolo polare del punto iniziale del tratto. Non possono essere
modificate giacché corrispondono all'ultimo punto del tratto precedente.
r2, 2
Raggio e angolo polare del punto finale del tratto.

Angolo che forma la linea con l'asse delle ascisse.
TANGENZA
Indica se la retta che si desidera disegnare è tangente o no al tratto
precedente.
Non è necessario definire tutti questi parametri ma è consigliabile definire tutti quelli conosciuti.
Per definire un parametro se ne deve premere il relativo softkey, introdurre il valore voluto e premere
il tasto [ENTER]. Il valore può essere definito da una costante numerica o da una qualsiasi
espressione.
Una volta definiti tutti i parametri noti, si deve premere il softkey [CONFERMA] e il CNC visualizzerà,
se è in grado di farlo, il tratto che è stato definito. Se i dati non sono sufficienti per visualizzare il
tratto, il CNC visualizzerà una linea discontinua che ne indica l’orientamento.
X1=0
Y1=0
X2
Y2
 = 60
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Se vi è più di una possibilità, saranno visualizzate tutte le opzioni disponibili, e si dovrà selezionare
l'opzione desiderata mediante i tasti [] e [] (evidenziata in rosso).
X1
Y1
X2
Y2
 = 60
TANGENZA = SÍ
Mediante i tasti [] e [] si seleziona di visualizzare tutte le opzioni possibili o solo l’opzione indicata
in rosso. Una volta selezionata la voce voluta, si deve premere il tasto [ENTER] affinché il CNC la
accetti.
·96·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Definizione di un tratto curvo
Il punto finale e il centro dell'arco possono essere editati sia in coordinate cartesiane che polari e
in coordinate assolute o incrementali. Questi due punti sono indipendenti, ed ognuno di essi potrà
essere editato con un tipo di coordinate diverse. Quando entrambi i punti sono editati in coordinate
polari, possono avere origini polari diverse.
Se il tratto precedente a quello in definizione è un tratto circolare, il tipo di coordinate del punto
iniziale deve essere lo stesso di quello del punto finale del tratto precedente e il tipo di coordinate
del centro deve essere lo stesso di quello del centro del tratto precedente.
• Coordinate cartesiane.
X1, Y1
Quote del punto iniziale dell'arco. Non possono essere modificate giacché
corrispondono all'ultimo punto del tratto precedente.
X2, Y2
Quote del punto finale dell'arco.
XC, YC
Quote del centro dell'arco.
RA
Raggio dell'arco.
TANGENZA
Indica se l'arco che si desidera disegnare è tangente o no al tratto
precedente.
Editare
Quando si seleziona il softkey [ARCO ORARIO] o [ARCO ANTIORARIO] il CNC visualizza la
seguente informazione.
5.
EDITARE
Se il tratto precedente in definizione è un tratto retto, il tipi di coordinate del punto finale e il centro
sarà lo stesso di quello del suo punto iniziale.
.
• Coordinate polari.
X1, Y1
Raggio e angolo polare del punto iniziale dell’arco. Non possono essere
modificate giacché corrispondono all'ultimo punto del tratto precedente.
r2, 2
Raggio e angolo polare del punto finale dell'arco.
rC, C
Raggio e angolo polare del centro dell'arco.
RA
Raggio dell'arco.
TANGENZA
Indica se l'arco che si desidera disegnare è tangente o no al tratto
precedente.
Non è necessario definire tutti questi parametri ma è consigliabile definire tutti quelli conosciuti.
Per definire un parametro se ne deve premere il relativo softkey, introdurre il valore voluto e premere
il tasto [ENTER]. Il valore può essere definito da una costante numerica o da una qualsiasi
espressione.
Una volta definiti tutti i parametri noti, si deve premere il softkey [CONFERMA] e il CNC visualizzerà,
se è in grado di farlo, il tratto che è stato definito. Se vi è più di una possibilità, saranno visualizzate
tutte le opzioni disponibili, e si dovrà selezionare l'opzione desiderata mediante i tasti [] e []
(evidenziata in rosso).
X1 = 40
Y1 = 30
X2
Y2
XC
YC
RA = 60
TANGENZA = SÍ
Mediante i tasti [] e [] si seleziona di visualizzare tutte le opzioni possibili o solo l’opzione indicata
in rosso. Una volta selezionata la voce voluta, si deve premere il tasto [ENTER] affinché il CNC la
accetti.
CNC 8055
CNC 8055i
Se i dati non sono sufficienti per la visualizzazione del tratto, il CNC rimarrà in attesa di ulteriori dati
per risolvere il problema.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·97·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Spigoli
Quando viene impostata questa opzione, il CNC visualizza le seguenti opzioni per mezzo dei
softkey:
5.
Arrotondamento
Consente di aggiungere un arrotondamento in qualsiasi degli angoli del
profilo.
Smussatura
Consente di aggiungere una smussatura in qualsiasi degli angoli del
profilo.
Editare
EDITARE
Entrata tangenziale Consente di definire una entrata tangenziale dell’utensile dal profilo per
concludere la lavorazione dello stesso.
Uscita tangenziale
Consente di definire un’uscita tangenziale dell’utensile dal profilo per
concludere la lavorazione dello stesso.
Impostando una di queste opzioni verrà visualizzato uno degli spigoli del profilo o dei profili in modo
evidenziato. Per selezionare altro angolo dello stesso profilo, utilizzare i tasti [] [] [] []. Per
selezionare lo spigolo di un altro profilo usare i tasti Page Up, Page Down.
Per impostare l’arrotondamento, digitare il raggio di arrotondamento e premere il tasto [ENTER].
Per impostare la smussatura, digitare il raggio della smussatura e premere il tasto [ENTER].
Per impostare l’ingresso tangenziale, digitare il raggio che deve descrivere l’utensile per effettuare
l’ingresso tangenziale e premere il tasto [ENTER].
Per impostare l’uscita tangenziale digitare il raggio che deve descrivere l’utensile per effettuare
l’uscita tangenziale e premere il tasto [ENTER].
Per uscire dal modo SPIGOLI si deve premere il tasto [ESC].
Modificare un profilo
Se si seleziona questa opzione, il CNC riporterà mediante softkey le seguenti opzioni: Per uscire
dal modo MODIFICARE si deve premere il tasto [ESC].
Punto iniziale
Consente di modificare il punto iniziale di profilo.
Modifica elemento
Consente di modificare qualsiasi elemento del profilo, compreso il tipo di
elemento (retta, arco orario o arco antiorario).
Inserire elemento
Consente di inserire un nuovo elemento (retta o arco) in qualsiasi
posizione del profilo.
Cancella elemento
Consente di cancellare qualsiasi elemento del profilo.
Testo addizionale
Consente di aggiungere un testo addizionale a qualsiasi elemento del
profilo.
Configurazione
Consente di selezionare un nuovo piano di editazione o ridefinire l’opzione
Autozoom.
Zona da visualizzare Consente di ampliare o ridurre la zona di visualizzazione.
Se viene impostata una di queste opzioni, uno degli elementi del profilo o dei profili impostati verrà
visualizzato in modo evidenziato. Per selezionare altro elemento dello stesso profilo, utilizzare i tasti
[] [] [] []. Per selezionare un elemento di un altro profilo usare i tasti Page Up, Page Down.
Softkey "Punto iniziale"
CNC 8055
CNC 8055i
1. Selezionare il punto iniziale del profilo desiderato. Il CNC visualizza i valori con cui è stato
definito.
2. Modificare i valori desiderati e premere il softkey [CONFERMA].
Se si tratta del punto iniziale di un "Profilo cerchio" o di un "Profilo rettangolo", modifica quanto
necessario del profilo affinché resti tale.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Softkey "Modifica elemento"
1. Selezionare l’elemento desiderato. Il CNC visualizza i valori con cui è stato definito.
·98·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
2. Si può modificare il tipo di tratto (retta, arco), ridefinire un dato esistente, definire un nuovo dato
o cancellare un dato esistente.
Un "Profilo circonferenza" viene trattato come elemento unico e un "Profilo rettangolo" può
essere trattato come profilo completo, o ogni elemento separatamente.
3. Per cancellare un dato, premere il softkey che lo definisce e premere il tasto [ESC]
4. Una volta modificato l’elemento premere il softkey [CONFERMA]. Il CNC ricalcola il nuovo
profilo.
Softkey "Inserire elemento"
Softkey "Cancella elemento"
EDITARE
2. Selezionare il tipo di tratto (retta, arco), definirlo e premere il softkey [CONFERMA]. Il CNC
ricalcola il nuovo profilo.
Editare
5.
1. Selezionare il punto, o spigolo, dopo il quale si vuole inserire l’elemento.
1. Selezionare l’elemento che si vuole cancellare e confermare il comando.
2. Nel cancellare un profilo cerchio si cancella tutto il profilo. Nel cancellare un profilo rettangolo
si consente di cancellare sia il profilo completo, sia ciascun elemento singolo.
3. Il CNC ricalcola il nuovo profilo.
Softkey "Testo addizionale"
1. Selezionare l’elemento desiderato. Nell’editor il CNC visualizza il codice ISO relativo al suddetto
tratto.
2. Aggiungere il testo desiderato. Si possono aggiungere le funzioni F, S, T, D, M o note in calce
al programma.
3. Premere il softkey [CONFERMA].
Softkey "ZONA A VISUALIZZARE"
Quando si seleziona questa opzione vengono visualizzati i seguenti softkey:
[Zoom +]
Ingrandisce l’immagine sulla schermata.
[Zoom -]
Riduce l’immagine sulla schermata.
[Origine pezzo]
Visualizzare sempre l’origine pezzo.
[Zona ottima]
Visualizza il profilo completo sulla schermata.
[Autozoom]
L’immagine si regola automaticamente se si esce dalla schermata.
I tasti [] [] [] [] consentono spostare la zona di visualizzazione.
Premere il softkey [CONFERMA]. Il CNC aggiorna i valori indicati nella finestra in alto a destra
(ZONA VISUALIZZATA).
Terminare la sessione nell’editor di profili
Questo softkey dev’essere premuto una volta definiti tutti i tratti del profilo. Dopo aver premuto questo
softkey il CNC chiude l'editor di profili ed aggiunge al programma il codice ISO relativo ai profili
editati. Nel generare il codice ISO di ogni elemento, il CNC, quando è possibile, riporterà il tipo di
coordinate in cui è stato programmato. In questo modo, nel programma potranno apparire blocchi
in qualsiasi tipo di coordinate, e blocchi G93 (cambiamento origine polare).
Il CNC tenterà di calcolare il profilo richiesto risolvendo prima tutte le incognite impostate. Se nel
risolvere il profilo esistono tratti con più di una possibilità, il CNC visualizzerà su ogni tratto tutte le
opzioni possibili, e si dovrà selezionare mediante i tasti [] [] l’opzione desiderata (quella segnata
in rosso).
Se il profilo non può essere risolto per mancanza di dati il CNC ne visualizzerà il relativo messaggio.
Se si vuole uscire dall’editore profili senza modificare il programma pezzo premere il tasto [ESC],
il CNC richiederà conferma del comando.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Una volta risolto tutto il profilo, il CNC visualizzerà il codice del programma pezzo sul quale si sta
lavorando.. La parte di programma in codice ISO relativo al profilo editato è inserita fra le righe.
;************************** START **********************
;************************** END **********************
·99·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Non cancellare o modificare il commento associato ai blocchi ISO del profilo. È informazione
addizionale di cui ha bisogno il CNC per editare di nuovo il profilo.
Esempi di definizione di un profilo. Esempio ·1·
Editare
EDITARE
5.
Definizione del profilo senza arrotondamenti, smussature, ingressi e uscite tangenziali.
Ascissa e ordinata del punto iniziale
X = 80
Tratto 1
RETTA
X = 80
Y = 60
Tratto 2
RETTA
X = 140
Y = 60
Tratto 3
RETTA
 = 90
Tratto 4
ARCO ORARIO
XC = 150
YC = 130
Y = 20
RA = 40
Il CNC visualizza le possibili intersezioni fra i tratti 3-4. Selezionare quella corretta.
Tratto 5
RETTA
X = 20
Y = 120
 = 180
Il CNC visualizza le possibili intersezioni fra i tratti 4-5. Selezionare quella corretta.
Tratto 6
RETTA
X = 20
Y = 60
Tratto 7
RETTA
X = 80
Y = 60
Tratto 8
RETTA
X = 80
Y = 20
Adattare l'immagine allo schermo.
Selezionare la voce ZONA DA VISUALIZZARE e premere il softkey [ZONA OTTIMALE]
Definizione degli arrotondamenti, smussature e avvicinamenti ed uscite tangenziali.
Selezionare l'opzione "MODIFICA".
CNC 8055
CNC 8055i
SMUSSATURA
Selezionare gli angoli 2-3 e premere [ENTER]
Raggio = 10
ARROTONDAMENTO
Selezionare gli angoli 5-6 e premere [ENTER]
Raggio = 10
SMUSSATURA
Selezionare gli angoli 6-7 e premere [ENTER]
Raggio = 10
INGRESSO TANGENZIALE
Selezionare gli angoli 1-2 e premere [ENTER]
Raggio = 5
USCITA TANGENZIALE
Selezionare gli angoli 7-8 e premere [ENTER]
Raggio = 5
Premere [ESC] per chiudere l'opzione "Modificare".
Fine dell'edizione.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·100·
Selezionare il softkey TERMINARE. Il CNC esce dall’editore profili e visualizza il programma che
è stato creato in codice ISO.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Esempi di definizione di un profilo. Esempio ·2·
Editare
EDITARE
5.
Definizione del profilo senza arrotondamenti.
Ascissa e ordinata del punto iniziale
X=0
Tratto 1
RETTA
X=0
Y=0
Tratto 2
RETTA
X = 30
Y=0
Tratto 3
RETTA
 = 90
Tratto 4
ARCO ORARIO
RA=12
Tratto 5
RETTA
X = 80
Y = 68
Tangente=Sì
Y=0
 = -35
Tangente=Sì
Il CNC visualizza le possibili soluzioni per il tratto 4. Selezionare quella corretta.
Tratto 6
RETTA
X = 140
Tratto 7
RETTA
 = 120
Tratto 8
ARCO ANTIORARIO
RA=25
Tratto 9
ARCO ORARIO
XC = 85
Y=0
Tangente=Sì
YC = 50
RA=20
Tangente=Sì
Il CNC visualizza le possibili soluzioni per il tratto 8. Selezionare quella corretta.
Tratto 10
ARCO ANTIORARIO
RA=15
Tratto 11
RETTA
X=0
Tangente=Sì
Y = 68
 = 180
Il CNC visualizza le possibili soluzioni per il tratto 10. Selezionare quella corretta.
Adattare l'immagine allo schermo.
Selezionare l’opzione ZONA DA VISUALIZZARE e premere il softkey [ZONA OTTIMALE].
Definizione degli arrotondamenti.
Selezionare l'opzione "MODIFICA".
ARROTONDAMENTO
Selezionare gli angoli A e premere [ENTER]
Raggio = 10
ARROTONDAMENTO
Selezionare gli angoli B e premere [ENTER]
Raggio = 5
ARROTONDAMENTO
Selezionare gli angoli C e premere [ENTER]
Raggio = 20
ARROTONDAMENTO
Selezionare gli angoli D e premere [ENTER]
Raggio = 8
CNC 8055
CNC 8055i
Premere [ESC] per chiudere l'opzione "Modificare".
Fine dell'edizione.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Selezionare il softkey TERMINARE. Il CNC esce dall’editore profili e visualizza il programma che
è stato creato in codice ISO.
·101·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Esempi di definizione di un profilo. Esempio ·3·
Editare
EDITARE
5.
Esempio di definizione di un profilo e successiva modifica dello stesso:
Configurazione.
Asse ascisse: X
Asse Ordinate: Y
Autozoom: Sì
Confermare
Profilo (profilo esterno).
Punto Iniziale
X0
Y 100
Confermare
Retta
X0
Y0
Confermare
Retta
X 340
Y0
Confermare
Arco orario
Xf 390
Yf 50
R 50
Confermare
(scegliere arco idoneo)
Retta
X 390
Y 200
Confermare
Retta
X0
Y 160
Confermare
Retta
X0
Y 100
Confermare
Nuovo Profilo (rettangolo)
Rettangolo
X 60
Y 60
Lx 100
Ly 40
Confermare
Nuovo Profilo (triangolo)
Profilo
Punto iniziale
X 200
Y 60
Confermare
Retta
X 320
Y 60
Confermare
Retta
X 260
Y 130
Confermare
Retta
X 200
Y 60
Confermare
Spigoli (arrotondamenti e smussature).
La smussatura si esegue sul primo profilo, sull’angolo inferiore destro.
CNC 8055
CNC 8055i
Smussatura
Selezionare angolo e premere [ENTER].
Selezionare angolo e premere [ENTER].
Premere [ESC] per chiudere l'opzione "Modificare".
·102·
Premere [ESC]
L’arrotondamento si esegue sul secondo profilo (rettangolo, nell’angolo in alto a destra.
Raccordo
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Dimensioni 30.
Raggio 20.
Premere [ESC]
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Modifica.
Editare
EDITARE
5.
(modificare primo profilo)
Modifica elemento.
Selezionare sul primo profilo linea inferiore e premere [ENTER].
Retta
X 330
Confermare
(scegliere arco)
Modifica - Modifica elemento.
Selezionare l'arco sull'angolo inferiore destro e premere [ENTER].
Arco orario
Yf 60
R 60
Confermare
(scegliere arco)
Modifica - Modifica elemento.
Selezionare linea destra e premere [ENTER].
Retta
Y 160
Confermare
(modificare secondo profilo)
Modifica - Inserire elemento.
Selezionare un secondo profilo.
Selezionare l'angolo teorico superiore-destro e premere [ENTER].
Retta
X 90
Y 130
Confermare
(modificare terzo profilo)
Modifica - Modifica elemento.
Selezionare sul terzo profilo il lato destro del triangolo e premere [ENTER].
Retta
Y [ESC] (per cancellare)
 150
Confermare
Termina.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·103·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
5.2
Modificare
Questa opzione permette di modificare il contenuto di un blocco del programma.
Prima di premere questo tasto software, selezionare con il cursore il blocco da modificare.
Quando viene selezionata questa opzione compaiono, su fondo bianco, le funzioni di modifica
corrispondenti ai tasti software.
Inoltre, in qualsiasi momento si potranno richiedere ulteriori informazioni sui comandi di editazione
premendo il tasto [HELP]. Per uscire da questa modalità di guida, premere di nuovo il tasto [HELP].
EDITARE
Modificare
5.
Se si preme il tasto [ESC] si cancellerà l’informazione visualizzata nella zona di editazione relativa
al blocco da modificare. A questo punto si potrà editare di nuovo il contenuto del blocco.
Se si desidera annullare l’opzione di modifica, occorrerà cancellare, mediante il tasto [CL] o il tasto
[ESC], l’informazione riportata nella zona di editazione e quindi premere il tasto [ESC]. In questo
modo, il blocco selezionato non viene modificato.
Una volta terminata la modifica del blocco occorre premere il tasto [ENTER]. Il nuovo blocco
sostituirà il precedente.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·104·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Trova
Questa opzione si usa per cercare uno specifico testo nel programma selezionato.
Quando viene selezionata questa funzione, i tasti software presentano le seguenti opzioni:
INIZIO
Se si seleziona questo softkey, il cursore si posiziona sulla prima riga di programma, che sarà
selezionata, e si esce dall’opzione di ricerca.
Quando viene premuto questo tasto, il cursore va sull’ultimo blocco del programma, che sarà il
blocco selezionato all’uscita dal modo ricerca.
TESTO
Trova
5.
FINALE:
EDITARE
5.3
Questa funzione consente di realizzare la ricerca di un testo o di una sequenza di caratteri a partire
dal blocco su cui è posizionato il cursore.
Quando viene premuto questo tasto software, il CNC chiede la sequenza di caratteri da cercare.
Una volta definito tale testo occorre premere il softkey "FINE TESTO", e il cursore si posizionerà
sulla prima sequenza di caratteri trovata.
La ricerca si realizzerà a partire dal blocco sul quale è posizionato il cursore, e la ricerca sarà
effettuata anche nello stesso blocco.
Il testo trovato sarà evidenziato e sarà possibile continuare la ricerca o tralasciarla.
Se si desidera continuare la ricerca lungo il programma occorre premere il tasto [ENTER]. Il CNC
effettuerà la ricerca a partire dall’ultimo testo trovato e lo visualizzerà in modo evidenziato.
La ricerca può essere eseguita tante volte quanto è necessario. Raggiunta la fine del programma,
la ricerca riprende dal suo inizio.
Per annullare l’opzione di ricerca occorre premere il softkey "ANNULLA" o il tasto [ESC]. Il cursore
sarà posizionato sull’ultima ricorrenza incontrata del testo indicato.
NUMERO RIGA
Quando viene premuto questo tasto, il CNC chiede il numero del blocco da trovare. Una volta
impostato tale numero, e dopo aver premuto il tasto [ENTER], il cursore si posizionerà sulla riga
richiesta, che sarà selezionata, e si esce dall'opzione di ricerca.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·105·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
5.4
Sostituire
Con questa funzione è possibile sostituire una sequenza di caratteri con un’altra, in tutto il
programma selezionato.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC chiede la sequenza di caratteri da sostituire. Una
volta definito il testo che si desidera sostituire, occorre premere il softkey "CON", e il CNC richiederà
la sequenza di caratteri con la quale si desidera sostituire.
Una volta definito tale testo occorre premere il softkey "FINE TESTO", e il cursore si posizionerà
sulla prima sequenza di caratteri trovata.
Sostituire
EDITARE
5.
La ricerca si realizzerà a partire dal blocco sul quale è posizionato il cursore, e la ricerca sarà
effettuata anche nello stesso blocco.
Il testo trovato sarà evidenziato e i tasti software presenteranno le seguenti opzioni:
SOSTITUIRE
Il testo evidenziato viene sostituito e la ricerca continua fino alla fine del programma.
Se non ci sono altre ricorrenze del testo da sostituire, il CNC esce da questo modo. Se non ci sono
altre ricorrenze del testo da sostituire, il CNC esce da questo modo.
Se esiste un’altra ricorrenza di questo testo, essa viene evidenziata e sono disponibili le stesse
opzioni "sostituire", "non sostituire".
NON SOSTITUIRE
Il testo evidenziato non viene sostituito e la ricerca continua fino alla fine del programma.
Se non ci sono altre ricorrenze del testo da sostituire, il CNC esce da questo modo. Se non ci sono
altre ricorrenze del testo da sostituire, il CNC esce da questo modo.
Se esiste un’altra ricorrenza di questo testo, essa viene evidenziata e sono disponibili le stesse
opzioni "sostituire", "non sostituire".
FINO ALLA FINE
Questa opzione realizzerà una ricerca e una sostituzione del testo selezionato in tutto il programma.
Questa opzione sostituisce automaticamente tutte le ricorrenze del testo specificato dal blocco
corrente alla fine del programma.
INTERROMPI
Questa opzione non sostituisce il testo evidenziato ed esce dal modo ricerca e sostituzione.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·106·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Cancella blocco
Con questa funzione è possibile cancellare un blocco o un gruppo di blocchi.
Se si desidera cancellare un blocco, basterà posizionare il cursore sul blocco che si desidera
cancellare e premere il tasto [ENTER].
Se si desidera cancellare un gruppo di blocchi, occorre indicare il blocco iniziale e il blocco finale
che si desidera cancellare. La procedura è la seguente:
1. Posizionare il cursore sul primo blocco da cancellare e premere il softkey "INIZIO BLOCCO".
Se l’ultimo blocco che si desidera cancellare coincide con l’ultimo blocco di programma, si può
anche selezionare tale blocco premendo il softkey "SINO ALLA FINE".
3. Quando sono stati selezionati il primo e l’ultimo blocco, il CNC evidenzia i blocchi selezionati
chiedendo la conferma della loro cancellazione.
Cancella blocco
5.
2. Posizionare il cursore sull'ultimo blocco da cancellare e premere il softkey "FINALE BLOCCO".
EDITARE
5.5
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·107·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
5.6
Spostare blocco
Con questa opzione è possibile muovere un blocco o un gruppo di blocchi, indicando il primo e
l’ultimo blocco da muovere. La procedura è la seguente:
1. Posizionare il cursore sul primo blocco da spostare e premere il softkey "INIZIO BLOCCO".
2. Posizionare il cursore sull'ultimo blocco da spostare e premere il softkey "FINALE BLOCCO".
Se l’ultimo blocco da muovere è anche l’ultimo blocco del programma, può essere selezionato
anche con il tasto software "FINO ALLA FINE".
5.
EDITARE
Spostare blocco
Per muovere un solo blocco, selezionarlo sia come primo sia come ultimo blocco.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·108·
Quando sono stati selezionati il primo e l’ultimo blocco, il CNC evidenzia i blocchi selezionati
chiedendo la conferma dell’operazione.
Poi indicare il blocco dopo il quale deve essere posto questo gruppo di blocchi.
Una volta selezionato il blocco occorre premere il softkey "INIZIO OPERAZIONE" affinché il CNC
esegua il comando.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Copiare blocco
Con questa opzione è possibile copiare un blocco o un gruppo di blocchi, indicando il primo e l’ultimo
blocco da copiare. La procedura è la seguente:
1. Posizionare il cursore sul primo blocco da copiare e premere il softkey "INIZIO BLOCCO".
2. Posizionare il cursore sull'ultimo blocco da copiare e premere il softkey "FINALE BLOCCO".
Se l’ultimo blocco che si desidera copiare coincide con l’ultimo blocco di programma, si può
anche selezionare tale blocco premendo il softkey "SINO ALLA FINE".
Quando sono stati selezionati il primo e l’ultimo blocco, il CNC evidenzia i blocchi selezionati
chiedendo la conferma dell’operazione.
Poi indicare il blocco dopo il quale deve essere posto questo gruppo di blocchi.
Una volta selezionato il blocco occorre premere il softkey "INIZIO OPERAZIONE" affinché il CNC
esegua il comando.
Copiare blocco
5.
Per copiare un solo blocco, selezionarlo sia come primo sia come ultimo blocco.
EDITARE
5.7
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·109·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
5.8
Copia su programma
Con questa opzione è possibile copiare un blocco o un gruppo di blocchi di un programma in un
altro programma.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC chiede il numero del programma di destinazione
della copia. Una volta digitato tale numero, occorre premere il tasto [ENTER].
Occorre quindi indicare il blocco iniziale e il blocco finale che si desidera copiare. La procedura è
la seguente:
5.
1. Posizionare il cursore sul primo blocco da copiare e premere il softkey "INIZIO BLOCCO".
EDITARE
Copia su programma
2. Posizionare il cursore sull'ultimo blocco da copiare e premere il softkey "FINALE BLOCCO".
Se l’ultimo blocco che si desidera copiare coincide con l’ultimo blocco di programma, si può
anche selezionare tale blocco premendo il softkey "SINO ALLA FINE".
Per copiare un solo blocco, selezionarlo sia come primo sia come ultimo blocco.
Quando sono stati selezionati il primo e l’ultimo blocco, il CNC evidenzia i blocchi selezionati ed
esegue il comando.
Se il programma di destinazione esiste già, il CNC presenta le seguenti opzioni:
• Scrivere sul programma esistente. Tutti i blocchi del programma di destinazione vengono
cancellati e sono sostituiti dai blocchi copiati.
• Appendere (aggiungere) i blocchi copiati dopo i blocchi del programma di destinazione.
• Cancellare il comando senza copiare i blocchi.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·110·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Includere programma
Questa opzione consente di inserire il contenuto di un altro programma di qualsiasi unità, eccetto
DNC, nel programma che è selezionato.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC chiede il numero del programma da inserire. Una
volta digitato tale numero, occorre premere il tasto [ENTER].
Poi, indicare con il cursore il blocco dopo il quale devono essere inseriti i blocchi del programma
sorgente.
Includere programma
5.
Una volta selezionato il blocco occorre premere il softkey "INIZIO OPERAZIONE" affinché il CNC
esegua il comando.
EDITARE
5.9
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·111·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
5.10
Parametri editor
Con questa opzione è possibile selezionare i parametri di editazione usati in questo modo operativo.
Le opzioni di questi parametri sono descritte qui di seguito e si selezionano tramite tasti software.
5.
EDITARE
Parametri editor
5.10.1
Autonumerazione
Con questa opzione si può ottenere che il CNC numeri automaticamente i blocchi via via che
vengono editati. Questa funzione non numera i blocchi già esistenti.
Una volta selezionata questa opzione il CNC visualizzerà i softkey "ON" e "OFF" per indicare se
si desidera attivare (ON) o disattivare (OFF) la funzione di autonumerazione.
Dopo l’attivazione della funzione di autonumerazione, sul CRT compaiono le seguenti opzioni:
ORIGINE
Se si seleziona questo softkey il CNC richiederà il numero che si desidera assegnare al prossimo
blocco che si editerà. Il valore per difetto è 10.
PASSO
Se si seleziona questo softkey, il CNC richiederà il passo che si desidera mantenere fra blocchi
consecutivi.
Una volta definito il passo, il CNC consente di selezionare inoltre il numero che si desidera
assegnare al prossimo blocco che si editerà. A tale scopo, si deve selezionare il softkey "ORIGINE".
Dopo aver definito il passo e l’origine, se richiesto, occorre premere il tasto [ENTER] perché tale
valore o valori siano assunti dal CNC. Di default, il CNC assegna a questo parametro (PASSO) il
valore 10.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·112·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
5.10.2
Selezione degli assi per l'editazione in TEACH-IN
Si ricorda che nella modalità di editazione in TEACH-IN, quando il blocco che si sta editando non
contiene nessuna informazione (zona di editazione vuota), si può premere il tasto [ENTER] e il CNC
genererà un nuovo blocco con le quote degli assi.
L’opzione qui descritta permette di selezionare gli assi le cui posizioni vengono automaticamente
incluse nei suddetti blocchi.
Quando viene premuto il tasto software "ASSI TEACH-IN", il CNC presenta tutti gli assi della
macchina.
Da questo momento, il CNC considererà per l’editazione in TEACH-IN solo gli assi selezionati. Per
cambiare questa condizione, accedere di nuovo a questa opzione e selezionare i nuovi assi.
Parametri editor
Per terminare questa operazione occorre premere il tasto [ENTER].
5.
EDITARE
L’operatore deve eliminare, premendo i tasti software corrispondenti, l’asse o gli assi non voluti. Ogni
volta che viene premuto un tasto software, il CNC elimina l’asse corrispondente, visualizzando solo
gli assi selezionati.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·113·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
EDITARE
Parametri editor
5.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·114·
MANUALE
6
Questo modo operativo si usa ogni volta che è necessario il controllo manuale della macchina.
Una volta selezionata questa modalità operativa, il CNC consente di spostare tutti gli assi della
macchina mediante la tastiera jog situata sul pannello di comando, o utilizzando il volantino
elettronico (se disponibile). Inoltre, il CNC abiliterà i tasti situati sul pannello di comando per poter
controllare lo spostamento del mandrino della macchina.
Con l’opzione MDI è possibile modificare le condizioni di lavorazione (tipo di movimento, velocità
di avanzamento, ecc.) selezionate. Inoltre, il CNC mantiene quelle selezionate in questo modo
quando il modo operativo viene commutato in "ESECUZIONE" o "SIMULAZIONE".
Questo modo operativo offre le seguenti opzioni dei tasti software:
Softkey "Ricerca di zero"
Questa opzione consente di realizzare la ricerca di riferimento macchina dell’asse o degli assi
desiderati. Dopo aver selezionato questa opzione, il CNC visualizza un softkey per ogni asse
disponibile sulla macchina ed inoltre il softkey "TUTTI".
Il CNC consente di eseguire questa ricerca di riferimento in due modi diversi:
• Selezionando il softkey "TUTTI" e utilizzando il sottoprogramma associato alla funzione G74.
Il numero di tale sottoprogramma è definito nel parametro macchina generale "REFPSUB".
• Selezionando l’asse o gli assi che interessano.
Se si seleziona il softkey "TUTTI", il CNC riporterà in modo inverso il nome di tutti gli assi
e premendo il tasto [AVVIO] eseguirà il sottoprogramma associato alla funzione G74.
Se si desidera effettuare la ricerca di uno o vari assi alla volta, si dovranno premere i
softkey corrispondenti a tali assi. Premendo ognuno dei softkey il CNC riporterà in modo
inverso il nome dell’asse o degli assi selezionati. Se è stato selezionato un asse non
desiderato, occorre premere il tasto [ESC] e selezionare di nuovo l’opzione "RICERCA
ZERO".
Una volta selezionati tutti gli assi desiderati occorre premere il tasto [AVVIO]. Il CNC inizierà la
ricerca di riferimento macchina spostando tutti gli assi alla volta e finché non premeranno tutti il micro
di riferimento macchina. Quindi il CNC realizzerà la ricerca di riferimento macchina asse per asse.
La ricerca di riferimento macchina e lo zero pezzo
Se si realizza la ricerca di riferimento macchina (ricerca zero) utilizzando il softkey "TUTTI", il CNC
conserva lo zero pezzo o spostamento di origine attivo. Se invece sono stati selezionati gli assi uno
per uno, il CNC assume come nuovo zero pezzo la posizione che occupa lo zero macchina.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·115·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Quando si deve realizzare la ricerca del riferimento macchina
Il CNC obbliga ad effettuare la ricerca di riferimento macchina nei seguenti casi.
• All’accensione del CNC.
• Dopo aver eseguito la sequenza [SHIFT] [RESET].
• Quando la retroazione è diretta attraverso la scheda degli assi e si ha un allarme di retroazione.
• Se si perde retroazione via Sercos per interruzione di comunicazione. Differenza superiore a
10 micron (0,00039 pollici) o 0,01º.
• Quando si modificano alcuni parametri macchina; ad esempio, numero assi.
MANUALE
6.
Softkey "PRESELEZIONE"
Con questa opzione è possibile presettare la posizione degli assi voluta. Quando viene selezionata
questa opzione, il CNC presenta i tasti software corrispondenti a ciascun asse.
Quando viene premuto il tasto corrispondente all’asse da presettare, il CNC chiede la posizione
di preset.
Una volta immesso il nuovo valore, occorre premere il tasto [ENTER] affinché tale valore sia
registrato dal CNC.
Softkey "MISURA"
Con questa funzione è possibile misurare la lunghezza dell’utensile selezionato, utilizzando un
pezzo del quale sono note le dimensioni.
L’utensile da misurare deve essere selezionato prima di premere questo tasto software.
La taratura dell’utensile viene eseguita lungo l’asse selezionato come asse longitudinale tramite la
funzione G15 (per difetto: l’asse Z).
Misura dell’utensile senza tastatore
Eseguire i seguenti passi:
1. Premere il tasto software corrispondente all’asse da misurare.
2. Il CNC chiede la coordinata del punto di contatto con il pezzo. Una volta immesso tale valore,
occorre premere il tasto [ENTER] affinché tale valore sia registrato dal CNC.
3. Spostare l’utensile mediante i tasti JOG fino ad andare a contatto con il pezzo.
4. Premere il tasto software "CARICARE" corrispondente a questo asse.
Il CNC eseguirà i calcoli necessari e assegnerà il nuovo valore alla lunghezza dell’utensile
selezionato nella tabella dei correttori utensili.
Misura dell’utensile con un tastatore
Quando si dispone di una sonda per calibrazione utensili si devono personalizzare in modo idoneo
i parametri macchina generali "PRBXMIN", "PRBXMAX", "PRBYMIN", "PRBYMAX", "PRBZMIN",
"PRBZMAX" e "PRBMOVE".
E' possibile procedere come nel caso della misura senza tastatore descritto qui sopra o come segue:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
1. Premere il tasto software che indica la direzione di misura
longitudinale.
dell’utensile lungo l’asse
2. Il CNC muove l’utensile alla velocità specificata nel parametro "PRBFEED" di tale asse fino a
toccare il tastatore. La distanza massima percorsa dall’utensile è stabilita dal parametro
macchina "PRBMOVE".
3. Quando l’utensile tocca il tastatore, il CNC ferma l’asse e, dopo aver eseguito i calcoli necessari,
assegna il nuovo valore della lunghezza utensile al correttore corrispondente.
Centratura di pezzo
Mediante questo ciclo, senza utilizzare una sonda, minimizza il tempo di preparazione di un pezzo,
calcolando le quote reali del centro e l'inclinazione del pezzo.
·116·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Per calcolare il centro del pezzo, si eseguiranno spostamenti di tocco sui vari lati dello stesso.
2
3
4
(Xc, Yc)
(Xc, Yc)
1
3
1
2
Z
5
6.
Z
Y
Y
X
Considerazioni sul ciclo:
Quando si entra nella centratura pezzo manuale si disattiva G73 (rotazione del sistema di
coordinate).
MANUALE
X
Quando il focus è in una casella di tipo "1 - RECALL", o in una casella di quota X o Y, cambierà
colore il punto associato nel disegno.
Se si seleziona pezzo circolare, sarà necessario toccare su 3 punti, per cui la schermata
mostrerà 3 punti. Se si seleziona pezzo rettangolare, il numero di punti da toccare dipenderà
da se si desidera eseguire la centratura su un asse o su due, e da se si desidera calcolare l’angolo
o meno.
Le quote X e Y dei vari punti potranno essere editati in qualsiasi momento.
Quando il focus è in una casella di tipo "1 - RECALL", apparirà un messaggio di guida.
Dati da immettere:
Icona di selezione del tipo di pezzo da centrare (rettangolare o circolare).
Icona di selezione fra quote macchina e quote pezzo.
Icona di selezione assi (solo per pezzo rettangolare).
Icona di preselezione di quote di un punto di riferimento del pezzo. I canali
possibili sono:
• Non preselezione.
• Preselezione al centro.
• Preselezione in ognuno dei 4 angoli nel caso di pezzo rettangolare, o in
ognuno dei 4 quadranti nel caso di pezzo circolare.
Icona di calcolo della rotazione di coordinate (solo per pezzo rettangolare).
X
Quota X del valore di preselezione.
Y
Quota Y del valore di preselezione.
R
Raggio dell’utensile con cui si esegue la centratura del pezzo. È possibile
immettere questo dato solo se si esegue la preselezione in uno degli angoli di
un pezzo rettangolare.
Se non si modifica questo valore, il dato R prende il valore del raggio dell’utensile
attivo. Il valore R si aggiorna ogni volta che si esegue un nuovo correttore "D".
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·117·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Funzionamento:
Dopo aver selezionato il tipo di pezzo (rettangolare o circolare),procedere come segue:
1.Spostare l'utensile fino a toccare il punto desiderato del pezzo.
2.Situare il focus sulla casella del tipo "1 - RECALL" corrispondente al punto desiderato e
premere il tasto [RECALL]. A questo punto le quote di tale punto si aggiorneranno.
MANUALE
6.
3.Ripetere i passi 1 e 2 per il resto dei punti del pezzo.
4.Dopo aver aggiornato tutti i punti, per calcolare il centro e l’angolo, situare il focus sul pulsante
"CALCOLA" e premere il tasto [ENTER]. L’angolo si calcola solo nel caso in cui il pezzo sia
rettangolare e si desideri eseguire la centratura sui due assi.
5.Una volta eseguito l’intera procedura, il CNC visualizzerà sulla schermata il centro del pezzo
e l’angolo, se è stato selezionato.
Se è attiva la preselezione di quote e il nuovo zero pezzo cambia, il CNC chiederà conferma.
6.Se si è stata applicata la nuova preselezione di quote e si sta lavorando su quote pezzo, le
quote dei punti si aggiorneranno rispetto al nuovo punto di riferimento.
Parametri aritmetici che modificano il ciclo:
Una volta calcolato il centro del pezzo e l'angolo (solo se è necessario), i valori ottenuti sono
salvati nei seguenti parametri aritmetici generali:
P296Angolo del pezzo rispetto all'asse X ().
P298Centro del pezzo sull'asse X (Xc).
P299Centro del pezzo sull'asse Y (Yc).
Nella modalità ISO del conversazionale, nella schermata di rotazione coordinate delle guide alla
programmazione, se si preme [RECALL] con il focus sul campo , questo parametro prenderà
il valore calcolato nel ciclo di centratura pezzo manuale.
Se l’ultimo ciclo eseguito sul CNC che utilizza il parametro globale P296 non è stato il ciclo di centratura
manuale, il valore di  non sarà quello calcolato in questo ciclo.
Softkey "MDI"
Con questa funzione è possibile editare ed eseguire un blocco (ISO o ad alto livello) fornendo le
necessarie informazioni tramite i tasti software.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·118·
Una volta editato il blocco e dopo aver premuto il tasto [AVVIO] il CNC eseguirà tale blocco senza
uscire da questa modalità operativa.
i
Quando viene eseguita la ricerca dello zero con G74, il CNC mantiene lo zero pezzo o la traslazione
dell’origine attivi in quel momento.
Storico dei blocchi eseguiti.
Dalla modalità MDI, premendo il tasto [] o [], si aprirà una finestra in cui sono visualizzate le
ultime 10 istruzioni che sono state eseguite. Questa finestra si regola automaticamente in base al
numero di istruzioni che vi sono registrate. Per eseguire o modificare una riga di MDI che è stata
eseguita in precedenza, procedere come segue:
Man u a le di F u nz io n a me nt o
1. Aprire la finestra in cui si visualizzano le ultime istruzioni MDI:
 Se il cursore è all'inizio della riga, premere il tasto []. Se si preme il tasto [] il cursore si
sposterà alla fine della riga.
 Se il cursore è alla fine della riga, premere il tasto []. Se si preme il tasto [] il cursore si
sposterà all'inizio della riga.
 Se il cursore non è né all’inizio né alla fine della riga, i due tasti [] e [] aprono la finestra
in cui si visualizzano le ultime istruzioni di MDI.
2. Selezionare l'istruzione desiderata mediante i tasti [] o [].
6.
 Per modificare l'istruzione selezionata premere [ENTER]. Una volta modificata l’istruzione,
premere [START] per eseguirla.
Si salva un’istruzione MDI solo se è corretta e se non è uguale a quella subito prima nella lista. Le
istruzioni vengono salvate anche dopo lo spegnimento.
MANUALE
 Per eseguire l'istruzione selezionata premere [START].
Softkey "UTENTE"
Se si seleziona questa opzione il CNC eseguirà sul canale d’utente il programma di
personalizzazione che è selezionato mediante il parametro macchina generale "USERMAN".
Per annullare l’esecuzione e tornare al menu precedente occorre premere il tasto [ESC].
Softkey "VISUALIZZARE"
Le modalità di visualizzazione disponibili sono:
ATTUALE
Viene visualizzata la posizione degli assi rispetto allo
zero pezzo.
Errore inseguimento
Viene visualizzato l’errore di inseguimento (differenza
fra la posizione teorica e la posizione reale degli assi)
per ciascun asse e per il mandrino.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·119·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
ATTUALE E ERRORE D’INSEGUIMENTO
Il CNC visualizza sia la posizione attuale degli assi sia
il rispettivo errore di inseguimento.
MANUALE
6.
PLC
Accede alla modalità di monitoraggio del PLC.
Posizione
Riporta la posizione reale degli assi rispetto allo zero
pezzo e allo zero macchina.
Softkey "MM/POLLICI"
Ogni volta che si seleziona questa opzione, il CNC cambierà le unità in cui sono rappresentate le
quote relative agli assi lineari.
Questa rappresentazione si eseguirà in millimetri o in pollici, indicando nella finestra in basso a
destra le unità che sono selezionate (MM/INCH).
Questa commutazione non interessa gli assi rotativi, la cui posizione è sempre visualizzata in gradi.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·120·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
6.1
Spostamenti in jog
6.1.1
Spostamenti in jog continuo
Una volta selezionata mediante il commutatore selettore del pannello di comando la percentuale
(da 0% a 120%) dell’avanzamento JOG indicato nel parametro macchina degli assi "JOGFEED",
si premerà il tasto di JOG corrispondente all’asse e al senso in cui si desidera spostare la macchina.
Questo spostamento si realizzerà asse per asse e a seconda dello stato dell’ingresso logico
generale "LATCHM" tale spostamento si eseguirà come segue:
Se durante lo spostamento richiesto si preme il tasto rapido, tale spostamento si eseguirà
all’avanzamento indicato dal parametro macchina degli assi "G00FEED". Questo
avanzamento si applicherà finché sarà premuto tale tasto, e si recupererà la percentuale
(da 0% a 120%) dell’avanzamento JOG indicato nel parametro macchina assi
"JOGFEED" nel rilasciare lo stesso.
Spostamenti in jog
• Se il PLC pone questo indicatore a livello logico alto, gli assi si sposteranno da quando
si preme il rispettivo tasto di JOG, finché non si premerà il tasto [STOP] o un altro
tasto di JOG, in questo caso lo spostamento si trasferisce a quello indicato dal nuovo
tasto.
6.
MANUALE
• Se il PLC abbassa questo indicatore, l’asse si muove finché non viene rilasciato il
corrispondente tasto di jog.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·121·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
6.1.2
Spostamenti in jog incrementale
Consente di spostare l’asse desiderato, nel senso richiesto, per il valore selezionato mediante una
delle posizioni di JOG del commutatore selettore del pannello di comando. Questo spostamento
si eseguirà all’avanzamento di JOG indicato nel parametro macchina assi "JOGFEED".
Le posizioni di cui si dispone sono 1, 10, 100, 1000 e 10000 , tutte indicanti le unità che si desidera
spostare l’asse. Tali unità corrispondono alle unità utilizzate nel formato di visualizzazione.
Esempio: Formato di visualizzazione: 5.3 in mm o 4.4 in pollici.
MANUALE
Spostamenti in jog
6.
Posizione del commutatore.
Spostamento
1
0.001 mm o 0.0001 pollici
10
0.010 mm o 0.0010 pollici
100
0.100 mm o 0.0100 pollici
1000
1.000 mm o 0.1000 pollici
10000
10.000 mm o 1.0000 pollici
Lo spostamento massimo sarà limitato a 10 mm o a 1 pollice, in questo modo se il formato di
visualizzazione è 5.2 in mm o 4.3 in pollici lo spostamento che si ottiene nelle posizioni 1000 e 10000
sarà il massimo consentito.
Selezionando una posizione del commutatore, la macchina si sposterà il valore corrispondente ogni
volta che si premerà il tasto JOG indicante l’asse e il senso in cui si desidera spostare la macchina.
Se durante lo spostamento richiesto si preme il tasto rapido, tale spostamento si eseguirà
all’avanzamento indicato dal parametro macchina degli assi "G00FEED". Questo
avanzamento si applicherà finché sarà premuto tale tasto, e si recupererà la percentuale
(da 0% a 120%) dell’avanzamento JOG indicato nel parametro macchina assi
"JOGFEED" nel rilasciare lo stesso.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·122·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
6.1.3
Modalità jog traiettoria
La modalità jog traiettoria agisce quando il commutatore è situato su una delle posizioni di jog
continuo o incrementale. Questa prestazione dalla tastiera di jog, consente di agire sui tasti di un
asse e di spostare gli 2 assi del piano simultaneamente, per eseguire smussature (tratti dritti) ed
arrotondamenti (tratti curvi). Il CNC assume come jog traiettoria i tasti associati all’asse X.
I dati per definire le traiettorie si impostano mediante le seguenti variabili.
• Quando si tratta di una traiettoria lineare occorre indicare l’angolo della traiettoria nella variabile
MASLAN (valore in gradi fra la traiettoria lineare ed il primo asse del piano)
MANUALE
Spostamenti in jog
6.
• Quando si tratta di una traiettoria ad arco occorre indicare le quote del centro dell’arco nelle
variabili MASCFI, MASCSE (per il primo e secondo asse del piano principale).
Le variabili MASLAN, MASCFI e MASCSE sono di lettura e scrittura da CNC, DNC e PLC.
i
La gestione di questa prestazione va eseguita dal PLC. In genere questa prestazione si attiva e si
disattiva mediante un pulsante esterno o un tasto appositamente impostato, come per la selezione
del tipo di traiettoria.
Funzionamento in modalità jog traiettoria
La modalità jog traiettoria è disponibile solo con i tasti dell'asse X. Quando si preme uno dei tasti
associati all'asse X, il CNC agirà come segue:
Posizione
commutatore
Jog traiettoria
Tipo Spostamento
Jog continuo
Disattivato
Solo l’asse e nel senso indicato.
Attivato
Entrambi gli assi nel senso indicato e descrivendo la
traiettoria indicata.
Disattivato
Solo l’asse, il valore selezionato e nel senso indicato.
Attivato
Entrambi gli assi il valore selezionato e nel senso indicato,
ma descrivendo la traiettoria indicata.
Jog incrementale
Volantini
Non si considera il tasto.
Il resto dei tasti di jog funzionano sempre allo stesso modo, con modalità jog traiettoria attiva o
disattiva. Il resto dei tasti sposta solo l’asse selezionato e nel senso indicato.
Gli spostamenti in jog traiettoria si possono annullare premendo il tasto [STOP] o ponendo il
commutatore jog su una delle posizioni del volantino.
Considerazioni degli spostamenti
Questa modalità assume come avanzamento degli assi quello selezionato in modalità manuale ed
interessato dall'override. Se è selezionato il valore F0, assume quello indicato nel parametro
macchina "JOGFEED (P43)". In questa modalità si ignora il tasto di rapido.
CNC 8055
CNC 8055i
Gli spostamenti in jog traiettoria rispettano i limiti di corsa e delle zone di lavoro.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·123·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
6.2
Spostamento mediante volantino elettronico
A seconda della configurazione, possono essere disponibili i seguenti tipi di volantini elettronici.
• Volantino generale.
Questo volantino serve a spostare qualsiasi asse, uno per uno.
Selezionare l’asse e girare il volantino per spostarlo.
• Volantino singolo.
Questo volantino sostituisce le volantini meccanici. Sposta il solo asse al quale è associato.
6.
MANUALE
Spostamento mediante volantino elettronico
È possibile disporre di un volantino per ogni asse (fino a 3).
• Volantino traiettoria.
Questo tipo di volantino consente di eseguire smussature e arrotondamenti. Si sposta un
volantino e si spostano due assi sulla traiettoria selezionata (smussatura o arrotondamento).
Il CNC assume come volantino traiettoria il volantino generale o, in suo difetto, il volantino singolo
associato all’asse X.
La gestione di questa prestazione va eseguita dal PLC.
• Modalità volantino d'avanzamento.
Questo tipo di volantino consente di controllare l’avanzamento della macchina.
La gestione di questa prestazione va eseguita dal PLC.
• Modalità volantino addizionale.
Questo tipo di volantino consente di spostare manualmente un asse mentre vi è un programma
in esecuzione.
La gestione di questa prestazione va eseguita dal PLC.
Movimento con volantino
Per spostarne uno qualsiasi, occorre situare il commutatore su una delle posizioni del volantino.
Le posizioni 1, 10 e 100 indicano il fattore di moltiplicazione applicato agli impulsi forniti dal volantino
elettronico.
Ad esempio, se il costruttore ha fissato per la posizione 1 uno spostamento di 0.100 mm o 0.0100
pollici ogni giro del volantino, si ha:
Posizione del commutatore.
Spostamento per giro.
1
0.100 mm o 0.0100 pollici
10
1.000 mm o 0.1000 pollici
100
10.000 mm o 1.0000 pollici
Nello spostamento con volantini, può accadere che, in funzione della velocità di rotazione del volantino
e della posizione del commutatore, si richieda al CNC uno spostamento con un avanzamento
superiore al massimo ammesso. Il CNC sposterà l'asse la quota indicata, ma limitando l'avanzamento
a tale valore.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·124·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Modalità volantino generale e singolo
La macchina può disporre di volantino generale e di fino a 3 volantini singoli associati ad ogni asse
della macchina. In questo caso hanno priorità i volantini singoli; e quindi se vi è qualche volantino
singolo in spostamento, il CNC non terrà conto del volantino generale.
Volantino generale
1. Selezionare l’asse che si desidera spostare
Premere uno dei tasti JOG dell’asse da spostare. L’asse selezionato sarà visualizzato in risalto.
Se si dispone di un volantino elettronico FAGOR con pulsante, la selezione dell’asse che se
desidera spostare si potrà effettuare anche azionando il pulsante situato sulla parte posteriore
del volantino. Il CNC seleziona il primo degli assi e lo riporta in risalto. Se si aziona di nuovo il
pulsante, il CNC selezionerà il seguente asse, e tale selezione sarà effettuata in modo rotativo.
Se si tiene premuto il pulsante per un tempo superiore a 2 secondi, il CNC non selezionerà più
tale asse.
2. Spostare l’asse
Una volta selezionato l’asse, la macchina lo sposterà man mano che si girerà il volantino,
rispettando anche il senso di rotazione applicato allo stesso.
Volantini singoli
Spostamento mediante volantino elettronico
6.
Per spostare gli assi con il volantino generale:
MANUALE
6.2.1
La macchina sposterà l’asse il cui volantino si sta girando, tenendo conto della posizione selezionata
nel commutatore e rispettando inoltre il senso di rotazione applicato.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·125·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
6.2.2
Modalità volantino traiettoria
La modalità volantino traiettoria agisce quando il commutatore è situato su una delle posizioni di
volantino. Questa prestazione, tramite un solo volantino, consente di spostare i due assi del piano
simultaneamente per eseguire smussature (tratti dritti) ed arrotondamenti (tratti curvi). Il CNC
assume come volantino traiettoria il volantino generale o, in suo difetto, il volantino singolo associato
all’asse X.
I dati per definire le traiettorie si impostano mediante le seguenti variabili.
• Quando si tratta di una traiettoria lineare occorre indicare l’angolo della traiettoria nella variabile
MASLAN (valore in gradi fra la traiettoria lineare ed il primo asse del piano)
MANUALE
Spostamento mediante volantino elettronico
6.
• Quando si tratta di una traiettoria ad arco occorre indicare le quote del centro dell’arco nelle
variabili MASCFI, MASCSE (per il primo e secondo asse del piano principale).
Le variabili MASLAN, MASCFI e MASCSE sono di lettura e scrittura da CNC, DNC e PLC.
i
La gestione di questa prestazione va eseguita dal PLC. In genere questa prestazione si attiva e si
disattiva mediante un pulsante esterno o un tasto appositamente impostato, come per la selezione
del tipo di traiettoria.
Funzionamento in modalità volantino traiettoria
Quando si seleziona la modalità volantino traiettoria il CNC agisce come segue.
• Se vi è un volantino generale, sarà questo il volantino che lavora nella modalità di volantino
traiettoria. I volantini singoli, se esistenti, continueranno ad essere associati ai rispettivi assi.
• Se non vi è volantino generale, il volantino singolo associato all’asse X passa a lavorare nella
modalità di volantino traiettoria.
Gli spostamenti in volantino traiettoria si possono annullare premendo il tasto [STOP] o ponendo
il commutatore jog su una delle posizioni di jog continuo o jog incrementale.
Considerazioni degli spostamenti
Gli spostamenti in volantino rispettano i limiti di corsa e delle zone di lavoro.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·126·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
6.2.3
Modalità volantino d'avanzamento
In genere, quando si esegue (si lavora) per la prima volta un pezzo, la velocità di avanzamento della
macchina si controlla mediante il commutatore di feedrate override.
È anche possibile utilizzare uno dei volantini della macchina per controllare tale avanzamento. In
questo modo, l’avanzamento della lavorazione dipenderà dalla velocità con la quale si gira il
volantino.
La gestione di questa prestazione va eseguita dal PLC. In genere questa prestazione si attiva e si
disattiva mediante un pulsante esterno o un tasto appositamente impostato.
HANPF
Fornisce gli impulsi del primo volantino.
HANPS
Fornisce gli impulsi del secondo volantino.
HANPT
Proporciona los impulsos del tercer volante.
HANPFO
Fornisce gli impulsi del quarto volantino.
Spostamento mediante volantino elettronico
Il CNC riporta nelle variabili associate ai volantini gli impulsi che ha girato il volantino.
6.
MANUALE
i
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·127·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
6.2.4
Modalità volantino addizionale
L’intervento manuale con volantino addizionale consente di spostare manualmente un asse mentre
vi è un programma in esecuzione. Una volta attivata questa opzione, mediante il volantino si può
effettuare uno spostamento addizionale a quello risultante dall’esecuzione automatica. Questo
spostamento si applicherà come se si trattasse di un ulteriore spostamento.
Si utilizzerà il volantino generale come volantino addizionale. Se non vi è volantino generale, si
utilizzerà il volantino singolo associato all’asse. Non si potrà abilitare più di un volantino addizionale
alla volta; il CNC considererà solo il primo volantino abilitato.
MANUALE
Spostamento mediante volantino elettronico
6.
G01 X_ Z_
A
(X,Z)
ADIOFZ
B
(A)Posizione utensile in esecuzione.
(B)Posizione utensile dopo un intervento manuale.
i
La gestione di questa prestazione va eseguita dal PLC. In genere questa prestazione si attiva e si
disattiva mediante un pulsante esterno o un tasto appositamente impostato.
L’intervento con volantino addizionale è consentito solo nella modalità di esecuzione, anche con
il programma interrotto. Non è consentito invece nella modalità di ispezione utensile.
Non si potrà abilitare il volantino addizionale con TCP (G48) attivo. Quando invece, se si abilita il
volantino addizionale nel caso di una trasformazione di coordinate G46 (asse inclinato) o G49 (piano
inclinato), dove gli spostamenti del volantino si applicano alla lavorazione anche se non indicati sulla
schermata grafici.
Lo spostamento originato dal volantino addizionale si mantiene attivo dopo aver disabilitato il
volantino e si inizializza a zero dopo una ricerca di zero. Lo spostamento si mantiene o si inizializza
dopo un M02 o M30 e dopo un’emergenza o un reset, a seconda dell’impostazione del parametro
macchina assi ADIMPG.
Considerazioni sul volantino addizionale
Lo spostamento con volantino addizionale sull’asse maestro si applica anche all’asse slave nel caso
degli assi gantry, accoppiati o sincronizzati da PLC.
Quando si controllano i limiti di software nella preparazione blocchi, si verifica la quota teorica senza
tenere conto dell’eccesso immesso con il volantino addizionale.
L’immagine speculare da PLC non si applica allo spostamento con volantino addizionale.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·128·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Configurazione del volantino addizionale
Risoluzione del volantino ed avanzamento massimo
La risoluzione del volantino addizionale dipende da come è impostato dal fabbricante il parametro
ADIMPG. Vi sono due opzioni per definire la risoluzione:
• La risoluzione del volantino è definita dal parametro ADIMPRES (P177) dell’asse.
• La risoluzione del volantino è determinata dal commutatore del pannello di comando. Se il
commutatore non è nella posizione volantino, si prenderà il fattore x1.
Il parametro DIPLCOF indica se il CNC tiene conto lo spostamento addizionale, nel visualizzare
le quote degli assi sulla schermata e nell'accedere alle variabili POS(X-C) e TPOS(X-C).
Spostamento mediante volantino elettronico
Visualizzazione delle quote
6.
MANUALE
Avanzamento massimo consentito, dovuto al volantino addizionale, viene limitato dal parametro
ADIFEED (P84).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·129·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
6.3
Spostamento del mandrino della macchina
Mediante i seguenti tasti del pannello di comando, è possibile controllare il mandrino, senza dover
eseguire M3, M4 o M5.
E’ simile all’esecuzione di M03. Comanda la rotazione in senso orario del mandrino
e visualizza M03 nella storia delle condizioni di lavorazione.
E’ simile all’esecuzione di M04. Comanda la rotazione in senso antiorario del
mandrino e visualizza M04 nella storia delle condizioni di lavorazione.
6.
MANUALE
Spostamento del mandrino della macchina
E’ simile all’esecuzione di M05. Comanda l’arresto del mandrino.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·130·
Consentono di variare la velocità di rotazione programmata fra i valori percentuali
fissati mediante i parametri macchina del mandrino "MINSOVR" e "MAXOVR", con
un passo incrementale definito mediante il parametro macchina del mandrino
"SOVRSTEP".
Si raccomanda di definire la velocità del mandrino prima di selezionare il senso di rotazione, onde
evitare una brusca partenza del mandrino stesso.
TABELLE
7
Perché possano essere selezionati un nuovo utensile, un nuovo correttore, una nuova origine, è
necessario che i loro rispettivi valori siano stati precedentemente registrati nel CNC.
Le tabelle del CNC sono le seguenti:
• Tabella di origini.
Occorre definirla. Indica per ogni spostamento di origine, lo spostamento di ogni asse.
• Tabella di correttori.
Occorre definirla. Memorizza le dimensioni di ciascun utensile.
• Tabella utensili.
Occorre definirla. Indica per ogni utensile a che famiglia appartiene, il correttore associato allo
stesso, la sua vita nominale e reale, ecc..
• Tabella del magazzino utensili.
Occorre definirla. Indica la posizione occupata da ciascun utensile nel magazzino.
• Tabella di parametri globali e locali.
Non occorre definirla, è aggiornata dal CNC.
Quando si seleziona un utensile (T) o un correttore utensili (D), il CNC agisce come segue:
C'è magazzino?
No
Se la macchina è provvista di magazzino utensili, il CNC
consulta la tabella per sapere la posizione che occupa
l’utensile richiesto e lo seleziona.
Sì
Selezione utensile
C'è "D" definita?
No
Il CNC assume la "D"
associata all’utensile di
default
Sì
Se non è stata definita la funzione D, il CNC consulta la tabella
utensili per sapere il numero di correttore associato allo stesso.
Il CNC esamina la tabella correttori ed assume le dimensioni
dell’utensile corrispondenti al correttore D.
Il CNC riporta le dimensioni
definite nella tabella di
correttori
Si consiglia di salvare le tabelle nel disco rigido (KeyCF) o in una periferica o computer.
Quando si accede alla modalità operativa TABELLE il CNC visualizzerà tutte le tabelle salvate nel
disco rigido (KeyCF).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·131·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Se all'accensione del CNC si rileva che si è danneggiata qualche tabella, si verifica se tale tabella
è stata salvata sul disco rigido (KeyCF).
• Se è nel disco rigido (KeyCF) si chiede se si desidera effettuare una copia.
• Se non è nel disco rigido (KeyCF) si chiederà se si desidera inizializzare con i valori di default.
i
TABELLE
7.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·132·
Nel copiare una delle seguenti tabelle dal disco rigido (KeyCF) si effettua un reset automatico nel CNC.
Origini, funzioni M, utensili, magazzino utensili, correttori, geometria, compensazioni vite,
compensazioni incrociate.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Tabella di origini
Questa tabella contiene il decalaggio relativo a ogni asse su ognuno degli spostamenti di origine.
Si dispone della stessa tabella di spostamenti d’origine sia in modalità ISO che in modalità
conversazionale. Per accedere alla tabella di spostamenti d’origine, si dovrà farlo dalla modalità
manuale.
Si accede mediante i seguenti softkey:
MANUALE / VISUALIZZARE / ORIGINI
La tabella di spostamenti di origini ha la seguente presentazione. Nella tabella vengono riportati
gli spostamenti, compreso quello del PLC ed il relativo valore in ciascuno degli assi.
Tabella di origini
7.
Il funzionamento della tabella è lo stesso sia in modalità ISO che in modalità conversazionale.
TABELLE
7.1
Spostando il focus sulla tabella, gli elementi sono visualizzati in diverso colore come segue.
Colore
Significato
Sfondo verde.
Testo in bianco.
Il valore reale della tabella ed il valore visualizzato sulla schermata sono uguali.
Sfondo rosso.
Testo bianco.
Il valore reale della tabella ed il valore visualizzato sulla schermata non sono
uguali.
È stato modificato il valore della tabella, ma non è stato confermato. Premere
[ENTER] per confermare il cambio.
Sfondo blu.
Lo spostamento di origine è attivo.
Vi possono essere due origini attive allo stesso tempo, una assoluta (G54 ... G57,
G159N7 ... G159N20) e un altro incrementale (G58-G59).
Gli spostamenti di origine disponibili sono:
PLC. Spostamento di origine aggiuntivo definito da PLC.
Si utilizza, fra le altre cose, per correggere deviazioni prodotte da dilatazioni della macchina.
Questi valori si fissano dall’PLC e dal programma pezzo, mediante le variabili di alto livello
"PLCOF(X-C)".
IL CNC inserisce sempre questi valori nel decalaggio di origine selezionato.
CNC 8055
CNC 8055i
G54 a G57. Spostamenti di origine assoluti.
Questi valori possono essere modificati anche dall’automa e dal programma pezzo, mediante le
variabili di alto livello "ORG(X-C)".
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Affinché uno di questi spostamenti di origine assoluti sia attivo, è necessario selezionarlo nel CNC
per mezzo della relativa funzione (G54, G55, G56 o G57).
·133·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
G159 N1 a N20. Spostamenti di origine assoluti.
Questa funzione consente di applicare qualsiasi spostamento d’origine definito nella tabella.
I primi sei spostamenti d’origine sono equivalenti a programmare da G54 a G59, con la differenza
che i valori corrispondenti a G58 e G59 si applicano in modo assoluto. Ciò si deve al fatto che la
funzione G159 annulla le funzioni G54-G57, per cui non vi è nessuno spostamento attivo al quale
sommare quello corrispondente a G58 o G59.
G58 e G59. Spostamenti d’origine incrementali.
7.
TABELLE
Tabella di origini
Inoltre possono essere modificati dal programmatore e dal programma pezzo, per mezzo delle
variabili di alto livello "ORG(X-C)".
Per selezionare uno spostamento di origine incrementale se ne deve eseguire la relativa funzione
(G58 o G59).
Il nuovo spostamento di origine incrementale sarà aggiunto allo spostamento di origine assoluto
selezionato.
Come editare i dati della tabella.
Nella tabella di origini possono essere eseguite le seguenti operazioni. Per registrare i cambiamenti,
premere [ENTER].
• Editare uno spostamento di origine.
L'editazione si esegue asse per asse. Selezionare con il focus un dato ed editare il suo valore.
Se si mette il focus su uno spostamento (G54 ... G59, G159N7 ... G159N20), l’editazione inizia
sul primo asse di tale spostamento.
• Caricare nella tabella lo spostamento di origine attivo.
Mettere il focus sullo spostamento da definire (G54 ... G59, G159N7 ... G159N20) e premere
il tasto [RECALL]. La preselezione attiva si salva nel trasferimento selezionato.
Se invece di situare il focus su uno spostamento, si situa su uno degli assi, sarà interessato solo
tale asse.
• Cancellare uno spostamento di origine.
Mettere il focus sullo spostamento da definire (G54 ... G59, G159N7 ... G159N20) e premere
il tasto [CLEAR]. Tutti gli assi di questo spostamento si inizializzano a zero.
Se invece di situare il focus su uno spostamento, si situa su uno degli assi, sarà interessato solo
tale asse.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·134·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Tabella magazzino utensili
Questa tabella contiene informazioni sul magazzino utensili, e riporta tutti gli utensili del magazzino
e la posizione occupata da ognuno di essi.
Tabella magazzino utensili
7.
TABELLE
7.2
Alla fine del capitolo, si indica come modificare la tabella.
Posizione in magazzino
Oltre ad indicare ogni posizione del magazzino, viene indicato l’utensile attivo e l’utensile
selezionato per le successive lavorazioni.
L’utensile successivo sarà fissato sul mandrino dopo l’esecuzione della funzione ausiliare M06.
Utensile
Indica il numero dell’utensile che occupa questa posizione.
Le posizioni libere sono contraddistinte dalla lettera T e le posizioni annullate dai caratteri T****.
Stato
La prima lettera indica le dimensioni dell’utensile e la seconda lo stato dello stesso.
La dimensione dipende dal numero di caselle che occupa nel magazzino.
N = Normale (famiglia 0-199).
S = Speciale (famiglia 200-255).
Lo stato dell’utensile è definito come segue:
A = Disponibile.
E = Consumato ("vita reale" supera la "vita nominale").
R = Respinto dal PLC.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·135·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
7.3
Tabella utensili
Questa tabella contiene informazioni sugli utensili disponibili, indicando il tipo di correttore associato
agli stessi, la famiglia alla quale appartengono, ecc..
TABELLE
Tabella utensili
7.
Alla fine del capitolo, si indica come modificare la tabella. I campi di ciascun elemento della tabella
(utensile) sono i seguenti:
Numero di correttore associato all’utensile
Ogni volta che viene selezionato un utensile, il CNC assume i valori di questo correttore come
dimensioni dell’utensile.
Codice famiglia
Il codice famiglia si usa quando è installato un cambio utensile automatico e permette di sostituire
un utensile usurato con un altro di caratteristiche simili.
Esistono due tipi di famiglie:
• Quelle corrispondenti agli utensili di dimensioni normali, i cui codici sono compresi nell’intervallo
0 e 199.
• Quelle corrispondenti agli utensili speciali (che richiedono più di un alloggiamento del
magazzino), i cui codici sono compresi nell’intervallo 200 e 255.
È consentito solo definire uno strumento speciale, Famiglia uguale o superiore a 200, quando la sua
posizione nel magazzino è uguale al numero dell'utensile. Ad esempio, T1 deve essere in P1 del
magazzino, T2 in P2, T3 in P3.
Ogni volta che si scelga un nuovo utensile, la CNC analizzerà se quest'ultimo è consumato ("vita
reale" superiore a "vita nominale"). Se l’utensile è usurato, il CNC seleziona, al suo posto, l’utensile
successivo appartenente alla stessa famiglia.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·136·
Se durante la lavorazione di un pezzo l’PLC richiede al CNC di cancellare l’utensile in corso
(attivando pertanto l’ingresso logico "TRASSECT"), il CNC immetterà l’indicazione di respinto nel
campo "STATO" e lo sostituirà con il successivo utensile della tabella appartenente alla stessa
famiglia. Questo cambio utensile avrà luogo la volta successiva nella quale viene selezionato questo
utensile.
Vita nominale dell'utensile
Indica il tempo di lavorazione (in minuti) o il numero di operazioni corrispondenti alla vita dell’utensile.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Vita reale dell'utensile
Indica il tempo di lavorazione (in minuti) per il quale è stato utilizzato l’utensile o il numero di
operazioni da esso eseguite.
Stato dell'utensile
Indica il tipo di dimensione dell’utensile e il suo stato.
La dimensione dell’utensile dipende dal numero di alloggiamenti che esso occupa nel magazzino
ed è definita come segue:
Lo stato dell’utensile è definito come segue:
A = Disponibile.
E = Consumato ("vita reale" supera la "vita nominale").
R = Respinto dal PLC.
TABELLE
S = Speciale (famiglia 200-255).
Tabella utensili
7.
N = Normale (famiglia 0-199).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·137·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
7.4
Tabella di correttori
Questa tabella contiene le dimensioni di tutti gli utensili.
TABELLE
Tabella di correttori
7.
Il modo in cui creare questi valori sarà indicato più avanti. I valori dei correttori possono essere
modificati dal PLC o dal programma pezzo usando le variabili di alto livello associate agli utensili.
Alla fine del capitolo, si indica come modificare la tabella. Ogni correttore dispone di una serie di
campi nei quali sono definite le dimensioni dell'utensile. I campi sono i seguenti:
Raggio dell'utensile
Lunghezza dell'utensile
Correttore dell'usura del raggio dell'utensile
Il CNC aggiungerà questo valore al raggio nominale per calcolare il raggio reale R+ I) dell'utensile.
Correttore dell'usura della lunghezza dell'utensile
Il CNC aggiungerà questo valore alla lunghezza nominale per calcolare la lunghezza reale (Z+K)
dell'utensile.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·138·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Tabelle di parametri globali e locali.
Il CNC dispone di due tipi di variabili aritmetiche di uso generale:
• Parametri locali P0-P25 (7 livelli).
• Parametri globali P100 a P299.
Il CNC aggiorna le tabelle dei parametri dopo aver processato le operazioni indicate nel blocco in
preparazione. Questa operazione viene sempre eseguita prima di eseguire il blocco e, per questo
motivo, i valori indicati nella tabella non devono necessariamente corrispondere al blocco che era
in esecuzione.
I valori contenuti in questa tabella possono essere visualizzati in notazione decimale (4127.423)
o in notazione scientifica (0.23476 E-3).
Il CNC genera un nuovo livello di annidamento ogni volta che a una subroutine vengono assegnati
dei parametri aritmetici. Per i parametri aritmetici locali sono permessi fino a 6 livelli di annidamento.
I cicli di lavorazione: G66, G68, G69, G81, G82, G83, G84, G85, G86, G87, G88 e G89, quando
sono attivi, usano il sesto livello di annidamento dei parametri locali.
Per accedere alle varie tabelle dei parametri locali, è necessario indicare prima il livello che interessa
(da livello 0 a livello 6).
Quando si usa il linguaggio ad alto livello, il riferimento ai parametri locali può essere fatto nella forma
P0 - P25 o usando le lettere da A a Z (il carattere spagnolo "Ñ" non può essere utilizzato). La lettera
A corrisponde a P0 e la lettera Z corrisponde a P25.
7.
Tabelle di parametri globali e locali.
Se il modo esecuzione viene abbandonato dopo aver interrotto l’esecuzione di un programma, il
CNC aggiorna la tabella dei parametri con i valori corrispondenti al blocco che era in esecuzione.
TABELLE
7.5
Questo è il motivo per cui la tabella dei parametri locali indica accanto al numero del parametro la
lettera ad esso associata (fra parentesi). Tuttavia, nell'editazione delle tabelle le lettere associate
ai parametri locali non possono essere usate.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·139·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
7.6
Editazione delle tabelle
Si potrà spostare il cursore sulla schermata riga a riga mediante i tasti [] [] o avanzare pagina
a pagina mediante i tasti "pagina su e pagina giù".
Per poter creare o modificare una riga esistono varie opzioni che sono spiegate di seguito.
Una volta selezionata una qualsiasi di queste opzioni l’utente dispone di una zona di schermata per
l’editazione, e sarà possibile spostare il cursore sulla stessa mediante i [] []. Inoltre, il tasto []
consente di situare il cursore sul primo carattere della zona di editazione, e il tasto []sull’ultimo
carattere.
TABELLE
Editazione delle tabelle
7.
Softkey "EDITARE"
Una volta selezionata questa opzione i softkey cambiano di colore, vengono visualizzate su fondo
bianco, e offrono le informazioni relative al tipo di editing che è possibile eseguire.
Inoltre, in qualsiasi momento si potranno richiedere ulteriori informazioni sui comandi di editazione
premendo il tasto [HELP]. Per uscire da questa modalità di guida, premere di nuovo il tasto [HELP].
Se si preme il tasto [ESC] si esce dalla modalità di editazione e si manterrà la tabella con i valori
precedenti.
Una volta terminata l'editazione premere il tasto [ENTER]. I valori assegnati saranno introdotti nella
tabella.
Softkey "MODIFICARE"
Una volta selezionata questa opzione i softkey cambiano di colore, vengono visualizzati su fondo
bianco, e offrono le informazioni relative ad ogni campo.
Inoltre, in qualsiasi momento si potranno richiedere ulteriori informazioni sui comandi di editazione
premendo il tasto [HELP]. Per uscire da questa modalità di guida, premere di nuovo il tasto [HELP].
Se si preme il tasto [ESC] si cancella l’informazione visualizzata nella zona editazione. Da questo
momento in poi si potrà riscrivere la riga selezionata.
Se si desidera annullare l’opzione di modifica, occorrerà cancellare, mediante il tasto [CL] o il tasto
[ESC], l’informazione riportata nella zona di editazione e quindi premere il tasto [ESC]. La tabella
conserverà i valori precedenti.
Una volta terminata la modifica premere il tasto [ENTER]. I nuovi valori assegnati saranno introdotti
nella tabella.
Softkey "CERCARE"
Quando viene selezionata questa funzione, i tasti software presentano le seguenti opzioni:
CNC 8055
CNC 8055i
INIZIO
Se si preme questo softkey il cursore si posiziona sulla prima riga della tabella
che è possibile editare.
FINALE
Se si preme questo softkey il cursore si posiziona sull’ultima riga della tabella.
Origine, correttore, utensile, posizione, parametro
Se si preme uno di questi softkey, il CNC richiede il numero di campo che si
desidera cercare. Una volta definito il campo premere il tasto [ENTER].
Il CNC esegue una ricerca del campo richiesto e posiziona il cursore sul campo stesso.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Softkey "CANCELLA"
Nel cancellare una riga il CNC assegna il valore 0 a tutti i relativi campi.
Per cancellare una linea, indicare il relativo numero e premere il tasto [ENTER].
·140·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Per cancellare varie linee, occorre indicare l’inizio, premere il softkey "FINO A", indicare l’ultima linea
che si desidera cancellare e premere il tasto [ENTER].
Per cancellare tutte le linee premere il softkey "TUTTO". Il CNC richiederà conferma del comando.
Softkey "INIZIALIZZARE"
Cancella tutti i dati della tabella, assegnando il valore 0 a ognuno di questi. Il CNC richiederà
conferma del comando.
La trasmissione inizia premendo il rispettivo softkey. Se si usa un porto seriale il ricettore deve
essere già pronto prima di cominciare la trasmissione.
Editazione delle tabelle
Si possono caricare tabelle memorizzate nel disco rigido (KeyCF) o in una periferica o computer
tramite la linea seriale (RS232C).
TABELLE
Softkey "CARICARE"
7.
Per interrompere la trasmissione premere il softkey. "ANNULLARE".
Se la lunghezza della tabella ricevuta non coincide con la lunghezza della tabella attuale il CNC
agirà come segue:
• Se la tabella ricevuta è più corta di quella attuale, vengono modificate le righe ricevute e le
rimanenti conservano il valore che avevano prima.
• Se la tabella ricevuta è più lunga di quella attuale, vengono modificate tutte le righe della tabella
attuale, e quando rileva che non c’è più spazio, il CNC ne visualizzerà il relativo errore.
Softkey "SALVA"
Le tabelle si possono salvare nel disco rigido (KeyCF) o in una periferica o computer attraverso la
linea seriale (RS232C).
La trasmissione inizia premendo il rispettivo softkey. Quando si usa la riga serie il ricevitore deve
essere preparato prima di iniziare la transmisione.
Per interrompere la trasmissione premere il softkey. "ANNULLARE".
Softkey "MM/POLLICI"
Cambia le unità in cui vengono visualizzati i dati. Le unità selezionate (MM/INCH) sono indicate nel
riquadro in basso a destra.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·141·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
TABELLE
Editazione delle tabelle
7.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·142·
UTILITÀ
8
Questa modalità operativa consente di accedere ai programmi registrati nella memoria RAM del
CNC, nel disco rigido (KeyCF), sul disco USB e sui dispositivi esterni attraverso la linea seriale.
Si può cancellare, cambiare nome e cambiare le protezioni di tutti i programmi, e inoltre, è possibile
effettuare copie su uno stesso dispositivo o su un altro dispositivo a questo collegato.
Sono disponibili due modalità di presentazione del contenuto dei diversi dispositivi di
memorizzazione:
1. Mediante Esplora Risorse.
2. Senza utilizzare Esplora Risorse.
Per stabilire l'accesso a Esplora Risorse vi sono due opzioni:
• Dal softkey <utility>.
• Dai softkey <eseguire>, <simulare> o <editare>.
L’accesso a Esplora Risorse da questa seconda opzione non consente di effettuare nessuna
operazione
Accesso avanzato
Il p.m.g. EXPLORER (P180) stabilisce il modo di accedere a Esplora Risorse.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·143·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
8.1
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
8.1.1
Directory
Consente di accedere alla directory di programmi pezzo della memoria RAM, dal Disco rigido
(KeyCF), del disco USB e del dispositivo esterno (linea seriale). È anche possibile accedere alla
directory di sottoprogrammi registrati nella memoria RAM.
8.
UTILITÀ
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
Directory di programma
Di default, viene visualizzata la directory di programmi della memoria RAM. Per consultare un’altra
directory premere la relativa softkey.
In ciascuna directory sono riportati i programmi visibili per l’utente, e cioè:
• I programmi pezzo
• I programmi di personalizzazione
• Il programma del PLC (PLC_PRG)
• Il file errori PLC (PLC_ERR)
• Il file messaggi PLC (PLC_MSG)
La directory dei programmi è dotata dei seguenti campi di definizione:
Programma
Visualizza il numero quando si tratta di un programma pezzo o di un programma di
personalizzazione, e il rispettivo mnemonico quando si tratta del programma di PLC, del file di errori
del PLC o del file di messaggi del PLC.
Commenti
CNC 8055
CNC 8055i
A ogni programma può essere associato un commento che ne rende più semplice l’identificazione.
I commenti possono essere impostati quando si crea il programma o, in questo tipo di operazione,
per mezzo dell’opzione Cambiare nome, come si spiega più avanti.
Dimensioni
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·144·
Indica le dimensioni in byte relative al testo del programma. Si deve ricordare che le dimensioni reali
del programma sono un po’ più grandi, dato che in questo campo non viene contato lo spazio
occupato da alcune variabili di uso interno (intestazione, ecc..).
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Data e ora
La data e l'ora d'editazione del programma (ultimo cambiamento).
Attributi
Offrono informazioni circa la provenienza e lo scopo di ogni programma. Gli attributi si definiscono
in questa modalità operazionale mediante l’opzione "Protezioni", come si spiega nel seguito.
O
Il programma è stato realizzato dal fabbricante della macchina.
H
Il programma è invisibile, cioè il programma non sarà visualizzato nella directory.
Dato che un programma nascosto può essere cancellato o modificato, se si conosce il
suo nome, è consigliabile togliere l'attributo di programma modificabile allo scopo di
evitare che l'utente può modificare o cancellare questo programma.
M
Il programma è modificabile, vale a dire, il programma potrà essere editato, copiato, ecc..
Se un programma è privo di questo attributo, l’utente non potrà visualizzarlo o
modificarne il contenuto.
X
Indica che il programma può essere eseguito.
Un programma privo di questo attributo non potrà essere eseguito dall’operatore.
Visualizzando gli attributi di ogni programma, saranno visualizzate solo lelettere dei settori
selezionati, visualizzando il carattere "-" quando non li saranno.
Esempio:
O - - X Indica che il programma è stato realizzato dal fabbricante, cosa che sarà indicata nella
directory, non è modificabile ma può essere eseguito.
Directory di sottoprogrammi
8.
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
Il programma si sta eseguendo perché è il programma principale o perché contiene un
sottoprogramma che è stato chiamato da tale programma o da un altro sottoprogramma.
UTILITÀ
*
Visualizza in ordine ascendente tutti i sottoprogrammi definiti nei programmi pezzo del CNC. Inoltre,
assieme a ciascuno dei sottoprogrammi localizzati, si indica il numero di programma nel quale è
introdotto.
Se al programma nel quale è introdotto il sottoprogramma è stato assegnato l’attributo di programma
nascosto, il suddetto programma apparirà come P??????.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·145·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Directory dei dispositivi esterni
Quando si accede alla directory di un dispositivo esterno attraverso la linea seriale, tale directory
si visualizza in formato DOS.
Il softkey CAMBIARE DIR permette all’utente di selezionare la directory di lavoro del PC con cui
si desidera lavorare dal CNC. Questa operazione non modifica la directory di lavoro
precedentemente selezionata per lavorare dal PC. Ciò significa che lavorando via DNC, sul PC si
potrà selezionare una directory di lavoro e sul CNC un’altra directory del PC.
UTILITÀ
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
8.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·146·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Copia
Permette di effettuare copie di programmi all’interno di una stessa directory o fra le directory di
diversi dispositivi.
Per effettuare una copia si deve:
1. Premere il softkey COPIA.
2. Indicare dove si trova il programma o programmi che si desidera copiare.
Memoria RAM del CNC, hard disk (KeyCF), disco USB e dispositivo esterno (linea seriale).
Selezionare il programma con le frecce o digitarne il numero e premere [ENTER].
4. Se si desidera copiare vari programmi premere i softkey "SINO ALLA FINE" o "SINO A". Nel
caso di "FINO A" indicare il numero dell’ultimo programma che si desidera copiare.
5. Premere il softkey EN.
6. Indicare dove si desidera fare la copia.
Memoria RAM del CNC, hard disk (KeyCF), disco USB e dispositivo esterno (linea seriale).
7. Quando si copia un solo programma, è possibile selezionare un altro numero diverso per il
programma destinazione.
8. Premere [ENTER].
Se è già esistente un programma con lo stesso numero, il CNC visualizzerà un messaggio di avviso.
Inoltre, se tale programma è in esecuzione, il CNC visualizzerà un messaggio indicante che non
è possibile l’operazione.
Non sono consentiti sottoprogramma con lo stesso nome nella memoria RAM. Se si desidera
copiare e successivamente cambiare nome al sottoprogramma copiato, immettere come commento
il blocco di definizione di sottoprogramma prima di realizzare la copia.
Esempi:
• Copiare il programma 200103, dalla memoria RAM del CNC, nel Disco rigido (KeyCF) con il
numero 14.
COPIA
(MEMORIA)
P200103
EN
EN
(DISCO RIGIDO)
P14
ENTER
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
8.
3. Indicare il numero di programma che si desidera copiare.
UTILITÀ
8.1.2
• Copiare dal programma 102100 sino alla fine, dalla memoria RAM del CNC, nel Disco rigido
(KeyCF).
COPIA
(MEMORIA)
P102100
EN
(DISCO RIGIDO)
ENTER
(FINO FINE)
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·147·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
8.1.3
Cancellare
Si possono cancellare programmi memorizzati nella memoria RAM del CNC, nel Disco rigido
(KeyCF), sul disco USB o in un dispositivo esterno.
Per cancellare un programma si deve:
1. Premere il softkey CANCELLA.
2. Indicare dove si trova il programma o programmi che si desidera cancellare.
Memoria RAM del CNC, hard disk (KeyCF), disco USB e dispositivo esterno (linea seriale).
8.
3. Indicare il numero di programma che si desidera cancellare.
UTILITÀ
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
Selezionare il programma con le frecce e premere [ENTER] o digitarne il numero.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·148·
4. Se si desidera cancellare vari programmi, premere le softkey "SINO ALLA FINE" o "SINO A",
nel caso di "SINO A" indicare il numero dell'ultimo programma che si desidera cancellare.
5. Premere [ENTER].
Si possono cancellare solo i programmi modificabili (attributo M).
Esempi:
• Cancellare il programma 200103 dal Disco rigido (KeyCF):
CANCELLAR (DISCO RIGIDO)
E
P200103
ENTER
• Cancellare dal programma 123123 sino al 123456, dalla memoria RAM del CNC
CANCELLAR (MEMORIA)
E
P123123
(HASTA)
P123456
ENTER
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Rinomina
Consente di assegnareun nuovo nome o un nuovo commento ad a un programma contenuto nella
memoria RAM del CNC, nel Disco rigido (KeyCF) o nel disco USB.
Per rinominare un programma occorre:
1. Premere il softkey RINOMINA.
2. Indicare dove si trova il programma o programmi che si desidera rinominare.
Memoria RAM del CNC, hard disk (KeyCF), disco USB e dispositivo esterno (linea seriale).
4. Selezionare il programma con le frecce e premere [ENTER], o digitarne il numero e premere
il softkey A.
5. Premere il softkey NUOVO NUMERO O NUOVO COMMENTO.
6. Immettere il nuovo numero o il nuovo commento e premere [ENTER].
I file associati al PLC (programma, messaggi ed errori) si denominano sempre con il relativo
mnemonico associato, e quindi si può rinominare solo il loro contenuto.
Se già esiste un programma con lo stesso numero, il CNC visualizzerà un messaggio di avviso e
offrirà la possibilità di modificare il comando.
Esempi:
• Per cambiare il nome del programma 200103 dal Disco rigido (KeyCF).
RINOMINARE
(DISCO RIGIDO)
P200103
A
NUOVO NUMERO
P12
ENTER
• Per cambiare il commento del programma 100453, del CNC.
RINOMINARE
(MEMORIA)
P100453
A
NUOVO COMMENTO
"HELLO"
ENTER
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
8.
3. Indicare il numero di programma che si desidera rinominare.
UTILITÀ
8.1.4
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·149·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
8.1.5
Protezioni
Permette di evitare l’uso incorretto di certi programmi e di restringere l’acceso dell’operatore a certi
comandi del CNC.
Si possono proteggere programmi memorizzati nella memoria RAM del CNC o sul Disco rigido
(KeyCF)
ACCESSO UTENTE
UTILITÀ
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
8.
Permette di vedere i programmi del CNC che sono stati elaborati dall’utente, e di selezionare gli
attributi di ognuno di questi.
Per modificare gli attributi di un programma si deve:
1. Premere il softkey PERMESSI UTENTE.
2. Indicare il numero di programma.
Se si è in un’altra directory, premere il relativo softkey.
Selezionare il programma con le frecce o digitarne il numero e premere [ENTER].
3. Premere i softkey.
F2
per modificare l’attributo (H)
programma visibile
F3
per modificare l’attributo (M)
programma modificabile
F4
per modificare l’attributo (X)
programma eseguibile
4. Premere il tasto [ENTER].
ACCESSO COSTRUTTORE
Permette di vedere tutti i programmi memorizzati nel CNC, sia quelli elaborati dal costruttore che
dall’utente, e selezionare gli attributi di ognuno di questi.
Per modificare gli attributi di un programma si deve:
1. Premere il softkey PERMESSI FABBRICANTE.
2. Indicare il numero di programma.
Se si è in un’altra directory, premere il relativo softkey.
Selezionare il programma con le frecce o digitarne il numero e premere [ENTER].
3. Premere i softkey.
F1
per modificare l’attributo (O)
programma del costruttore
F2
per modificare l’attributo (H)
programma visibile
F3
per modificare l’attributo (M)
programma modificabile
F4
per modificare l’attributo (X)
programma eseguibile
4. Premere il tasto [ENTER].
CodiCI di acceso
CNC 8055
CNC 8055i
Permette di impostare ognuno dei codici che l’utente dovrà digitare prima di accedere ai vari
comandi del CNC.
• Codice d’accesso generale (MASTERPSW)
Viene richiesto ogni volta che si cerca di accedere a questa opzione dei codici di acceso
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
(Modo Utilità / Protezioni / Codici di acceso).
• Codice di acceso del costruttore (OEMPSW)
Viene richiesto ogni volta che si cerca di accedere agli accessi del costruttore
(Modo Utilità / Protezioni / Accessi costruttore).
·150·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
• Codice di acceso dell’utente (USERPSW)
Viene richiesto ogni volta che si cerca di accedere agli accessi dell’utente
(Modo Utilità / Protezioni / Accesso utente).
• Codice di acceso del PLC (PLCPSW)
Viene richiesto nei seguenti casi:
Quando si compila il programma del PLC.
Quando si cerca di alterare lo stato di certe funzioni o di eseguire un comando di controllo
dell’esecuzione del programma.
Si richiede ogni volta che si vuole accedere alla modalità di Personalizzazione o quando si vuole
cancellare una schermata di fabbricante.
• Codice di acceso ai parametri macchina (SETUPPSW)
Viene richiesto ogni volta che si cerca di accedere alle opzioni che comportano la modifica dei
valori della tabella (Creare, Modificare, Inizializzare, Cancellare e Caricare), eccetto per le
tabelle dei porti seriali che sono prive di protezione.
Per cambiare o cancellare i codici di acceso usare i softkey:
Cambiare codici.
Selezionare il codice di acceso desiderato e introdurre il nuovo codice.
Cancellare codice.
Permette di cancellare (eliminare) uno o vari codici della tabella.
Per cancellare un codice, indicare il relativo numero e premere il tasto [ENTER].
Per cancellare vari codici (devono essere consecutivi), indicare il numero del primo codice che si
desidera cancellare, premere il softkey "FINO A", indicare il numero dell’ultimo codice che si
desidera cancellare e premere il tasto [ENTER].
UTILITÀ
• Codice di acceso di personalizzazione (CUSTOMPSW)
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
8.
Per proteggere il programma del PLC, il programma di messaggi PLC e il programma di errori
PLC, modificarne gli attributi in modo che siano "Non modificabili".
Per cancellare un codice, indicare il relativo numero e premere il tasto [ENTER].
Cancellare tutto.
Permette di cancellare tutti i codici di acceso. Il CNC chiederà conferma del comando e dopo aver
premuto il tasto [ENTER] lo cancellerà.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·151·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
8.1.6
Cambiare data
Permette di modificare la data e l’ora del sistema.
Prima di tutto verrà visualizzata la data del CNC con il formato giorno/mese/anno (12/04/2009) per
l’eventuale aggiornamento. Dopo la sostituzione si dovrà premere il tasto [ENTER] per confermare.
Se non si desidera cambiarla, premere il tasto [ENTER].
Verrà quindi visualizzata l’ora del CNC con il formato ore/minuti/secondi (08/30/00) per l’eventuale
aggiornamento. Dopo la sostituzione si dovrà premere il tasto [ENTER] per confermare. Se non si
desidera cambiarla, premere il tasto [ENTER].
UTILITÀ
Accesso ai programmi senza utilizzare Esplora Risorse
8.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·152·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Accesso ai programmi mediante Esplora Risorse
L’accesso a Esplora Risorse apre sulla schermata una finestra suddivisa in due zone (pannello
sinistro e pannello destro) come quelli illustrati nella seguente figura:
USB DISK
Pannello sinistro  CARTELLE
Accesso ai programmi mediante Esplora Risorse
8.
UTILITÀ
8.2
In questa zona della finestra si aprono tutte le unità disponibili nel CNC:
• Memoria
• Disco rigido (KeyCF)
• Disco USB
• Disco rigido remoto
• DNC 2
• DNC E
Se un dispositivo DNC non è collegato, si visualizzerà l’unità nell’explorer ma nel cercare di accedere
al suo contenuto sarà visualizzato sempre il messaggio "unità non disponibile".
Le unità comprendono le proprie cartelle. Mediante l’Esplora Risorse è possibile visualizzare la
struttura reale delle cartelle. Pertanto l’utente potrà visualizzare le sottodirectory Tab, Prg, Pan, ...
Le sottodirectory delle unità DNC mostreranno solo i programmi d’utente registrati.
Pannello destro UNITÀ
In questa zona della finestra si apre il contenuto della cartella precedentemente selezionata nel
pannello sinistro. Saranno visualizzati i soli programmi di CNC (*.pim o *.pit) registrati nella cartella
selezionata. Qualsiasi altro tipo di file in grado di incorporare questa cartella non sarà visualizzato.
Nei campi situati a destra di ogni programma si indica il numero di programma, le dimensioni dello
stesso, data/ora in cui è stato generato e attributo.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·153·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
L’attributo di un programma viene identificato in base all’icona che ha accanto nel campo
"programma":
OEM
8.
OCCULTO
ESEGUIBILE
SOLO LETTURA
UTILITÀ
Accesso ai programmi mediante Esplora Risorse
Di default, i programmi saranno visualizzati ordinati per numero in ordine crescente situando alla
fine i file di PLC: errori, messaggi e programmi.
Si potranno ordinare anche per commento, data/ora e dimensioni, sia in ordine crescente che
decrescente mediante il softkey <ORDINA>. Le opzioni sono le seguenti:
• Per Numero [N]
• Per commento
• Per dimensioni
• Per data
Si informa nella parte inferiore della schermata di quanta memoria resta disponibile in ogni unità
e del numero di programmi attualmente selezionati e le dimensioni totali che occupano.
Dalla finestra <codici d’accesso> la rispettiva password USERPSW consentirà di visualizzare i file
nascosti d’utente. Per visualizzare tutti i file si dovrà immettere la password OEMPSW.
Manipolazione di programmi
Si riconosce che un programma è selezionato sulla lista di file del pannello destro quando il cursore
è su di esso.
I tasti che consentono di effettuare lo spostamento del cursore sono:
Tasto F7 - Spostamento del cursore fra i pannelli destro/sinistro di Esplora
Risorse.
Frecce di spostamento cursore su/giù.
Frecce di spiegamento/condensazione delle cartelle del pannello sinistro di
Esplora Risorse.
SHIFT +
Spostamento cursore al primo programma.
SHIFT +
Spostamento cursore all'ultimo programma.
Mediante i tasti numerici del CNC si potrà selezionare il programma con il numero desiderato. Se
non esiste nessun programma con tale numero e i programmi sono ordinati per numero, il cursore
selezionerà il programma con il numero inferiore più vicino.
Le operazioni che possono essere effettuate sui programmi che in quel momento sono visualizzate
su Esplora Risorse sono:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Rinomina
Consente di modificare il nome del programma selezionato purché si tratti di un programma
modificabile. Dopo la modifica cambierà la data/ora.
Per rinominare un programma, si dovrà prima selezionarlo nel pannello destro e quindi dopo
aver premuto il softkey <Modifica> opzione <numero>, si apre la finestra <Rinomina> con la
casella di testo "nuovo numero" in cui può essere impostato il nuovo nome.
Non si potrà rinominare nessun programma in DNC 2/E.
·154·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Modifica commento
Consente di modificare il commento del programma selezionato purché si tratti di un programma
modificabile. Il commento non potrà superare un massimo di 20 caratteri. Dopo la modifica
cambierà la data/ora.
Per cambiare il commento di un programma, si dovrà prima selezionare nel pannello destro e,
dopo aver premuto il softkey <Modifica> opzione <commento> apparirà la casella di testo "nuovo
commento" in cui è possibile scrivere il nuovo commento.
Non si potrà cambiare il commento di nessun programma in DNC 2/E.
Per cambiare il permesso di un programma, si dovrà prima selezionare nel pannello destro e,
dopo aver premuto il softkey <Modifica> opzione <permessi> appare la finestra con le quattro
opzioni in cui selezionare il permesso desiderato.
Non si potrà cambiare il permesso di nessun programma in DNC 2/E.
Cancellare
Consente di cancellare un programma che è stato selezionato. Si potrà cancellare un
programma solo se è modificabile.
Per cancellare un programma, si dovrà prima selezionarlo nel pannello destro e, dopo aver
premuto il softkey <Azioni> opzione <Cancella [CLEAR]> scomparirà dalla lista di programmi
visualizzati in Esplora Risorse.
UTILITÀ
Consente di modificare i permessi OEM, nascosto, eseguibile e solo lettura dei programmi che
sono visualizzati in Esplora Risorse in quel momento. Quindi se un programma è OEM sarà
richiesta una password OEM e se si assegna a un programma l’attributo <nascosto>, viene
visualizzato immediatamente sulla lista di Esplora Risorse con la rispettiva icona. Dopo la
modifica cambierà la data/ora.
Accesso ai programmi mediante Esplora Risorse
8.
Modificare permessi
Copia
Copia il programma selezionato negli appunti. Selezionare prima il programma che si desidera
copiare nel pannello destro e premere il softkey <Azioni> opzione <Copiare [C]>. Selezionare
quindi la cartella di destinazione e premere l’opzione <Incolla [V]> situata sotto lo stesso softkey
<Azioni>.
Tagliare/Spostare
Copia il programma selezionato negli appunti. Selezionare prima il programma che si desidera
tagliare/spostare nel pannello destro e premere il softkey <Azioni> opzione <Taglia [X]>.
Selezionare quindi la cartella di destinazione e premere l’opzione <Incolla [V]> situata sotto lo
stesso softkey <Azioni>. Dopo aver incollato il contenuto degli appunti, i file saranno cancellati
dalla cartella di origine e movimentati alla nuova destinazione.
Tali operazioni si realizzano mediante i softkey orizzontali visualizzati nella parte inferiore della
schermata e potranno essere effettuate solo in programmi visibili sulla schermata.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·155·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Operazioni su insiemi
L’utente può selezionare un insieme di programmi che si trovano nel pannello destro visualizzato
sulla schermata. Tale selezione può essere fatta singolarmente, per intervallo o tutto.
Questi modi di selezione si eseguiranno dopo aver premuto il softkey <Selezione> e una qualsiasi
delle opzioni che si aprono in funzione della procedura che si desidera eseguire. Le opzioni
disponibili sono:
• Tutto / Nulla [ * ]
8.
• Da / Fino a [ _ ]
UTILITÀ
Accesso ai programmi mediante Esplora Risorse
• Selezionare [ + ]
• Deselezionare [ - ]
• Invertire
Dopo la selezione singola, per intervallo o di tutti i programmi, si potranno eseguire su di essi le
operazioni descritte nella sezione precedente.
Vi saranno operazioni che non potranno essere applicate ad alcuni dei programmi che intervengono
nella selezione. In questi casi si informerà l’utente e si consentirà di continuare o annullare
l’operazione.
Manipolare le directory
Quando il cursore è situato nel pannello sinistro, in una delle unità "Disco rigido" o "Disco rigido
remoto", si potranno effettuare su entrambi le seguenti azioni:
• Creare una sottodirectory
• Rinominare una sottodirectory
• Cancellare una sottodirectory
Per poter cancellare una sottodirectory, essa dovrà essere vuota.
Accesso rapido alle directory
Selezionando una directory nel pannello sinistro e premendo il softkey <Opzioni> opzione
<Memorizza posizione [M]> si registrerà tale directory in Esplora Risorse.
Dopo la selezione di questa opzione ed avendo spostato il cursore in un’altra directory, se adesso
si preme il softkey <Opzioni> opzione <Vai a posizione [G]>, , il cursore di Esplora Risorse si
posizionerà automaticamente nella directory memorizzata. Premendo di nuovo lo stesso softkey,
Esplora Risorse tornerà alla posizione iniziale.
Tasti d’accesso rapido (acceleratori)
CNC 8055
CNC 8055i
Alcune opzioni comprese nei softkey dispongono di "comando abbreviato". Una funzione rapida è
un tasto che quando si preme esegue la stessa funzione (stesso effetto) dell’opzione. Quando si
apre il menu compreso in ogni softkey, si visualizza il tasto di funzione rapida (fra parentesi quadre)
equivalente all’opzione.
Non tutte le opzioni dei softkey hanno tasto di accesso rapido associato.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·156·
STATO
9
Ognuna delle softkey di questa modalità operativa riporta le seguenti informazioni.
SOFTKEY
Significato
CNC
numero di programma e riga che si stava eseguendo l'ultima volta che si è avuto un errore
di esecuzione o un'interruzione di tensione di rete.
DNC
Informazioni e statistiche delle vie di comunicazione DNC.
Eseguire la connessione a un PC remoto per effettuare procedure di telediagnosi.
Sercos
Informazioni e statistiche sulla comunicazione Sercos.
CAN
Informazioni e statistiche sulla comunicazione CAN.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·157·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
9.1
CNC
Questa pagina mostra il numero di linea che si stava eseguendo l’ultima volta che cadde la tensione
della rete. Il CNC visualizzerà il numero di programma e la riga che era in esecuzione e dove è
registrato tale programma.
Se tale programma ha effettuato una chiamata a un sottoprogramma e il CNC stava eseguendo lo
stesso, si visualizzerà il numero del sottoprogramma, il programma in cui è definito e la riga o blocco
del sottoprogramma che era in esecuzione.
CNC
STATO
9.
Unità
DISCO RIGIDO
MEMORY
Programma
000012
001000
Numero di linea
7
15
Sottoprogramma
0033
Nel CNC si stava eseguendo la riga 7 del programma 12, che è registrata nel Disco rigido.
Detta linea di programma effettuò una chiamata alla subroutina 33 e si stava eseguendo la
linea 15 di detta subroutina. La subroutina sta definita nel programma 1000 che sta
depositata nella memoria RAM del CNC.
Registro di errori
Mediante il softkey "BB" si accede al registro di errori del CNC. In questo registro si salva uno storico
degli errori riscontrati, in cui si indica per ognuno di essi il numero e quando si è verificato lo stesso.
Il softkey SALVA consente di salvare il registro su un file Dopo aver premuto questo softkey, il CNC
richiederà il numero di programma in cui si desidera salvare tale informazione.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·158·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Backup dei dati. Backup - Restore
Questa opzione consente di effettuare un backup dei dati di configurazione del CNC, in modo da
poter ripristinare tale configurazione successivamente se necessario.
Il Backup e il Restore generale si può eseguire in qualsiasi unità:
• Disco rigido (KeyCF)
• DNC.
• Disco USB.
9.
CNC
Per fare un Backup o Restore da DNC, è necessario configurare la "cartella di lavoro" e la "cartella
di lavoro dell’operatore di CNC" all’interno di SETUP / MODIFICA del WinDNC.
Se queste cartelle non esistono, il DNC non trova l’unità.
STATO
9.1.1
Configurare le opzioni del backup
Entrando nel <STATO> / <CNC> / <BACKUP/RESTORE>, si potrà selezionare l'opzione di
"Backup" o di "Restore". Dopo aver selezionato una di queste due opzioni, si aprirà un Esplora
Risorse mediante il quale si potrà selezionare l’origine/destinazione del Backup/Restore.
Le impostazioni selezionate sono memorizzate per la prossima volta che si entrerà in
"Backup/Restore".
In questa schermata è disponibile una tabella in cui è possibile selezionare tutto quello che si
desidera salvare o ripristinare:
Programmi OEM
Programma PLC, programma MSGFILE, programma CFGFILE, programma STPFILE, USR*,
messaggi di PLC ed errori di PLC.
Se uno dei programmi descritti non fosse OEM, si chiederà conferma per farlo OEM. Nel caso
in cui si scegliesse di non farlo OEM, non si salverà.
I programmi OEM e nascosti si salveranno codificati. Quando si esegue il Backup, i programmi
OEM e quelli nascosti, si crittano in base alla password OEM. Se il Restore si esegue in un CNC
con password OEM diversa, il CNC darà l’errore "il programma è protetto" e non sarà possibile
ripristinarlo.
Tabelle e parametri del CNC
Tabella di origini, correttori, utensili, parametri aritmetici e geometrie.
Parametri macchina generali di assi, mandrini, linee seriali, ethernet e disco rigido, PLC, funzioni
M, e compensazioni di vite e incrociate.
Schermate
File ".PAN": pagine personalizzate generate con il programma WINDRAW55.
Parametri di regolazione
Parametro di tutti i regolatori.
Questo campo appare solo se si ha regolazione Sercos o CAN. Questi parametri si salvano e
si ripristinano dai/ai regolatori.
Programmi d'utente
Programmi d'utente visibili ed invisibili.
Nella stessa schermata sono disponibili i softkey per iniziare la procedura sia di Backup sia di
Restore: <INIZIO BACKUP> e <INIZIO RESTORE>. Oltre a questo, si hanno anche altri softkey
come dati OEM, opzioni o modifica.
In caso di eventuale errore in fase di copiatura, il CNC chiederà conferma per continuare la copia.
Per eseguire un Backup o Restore da WINDNC comprendente le schermate, la versione di WINDNC
deve essere V5.1 o successiva. Altrimenti, si visualizzerà il rispettivo errore.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·159·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Processo di Backup
Il backup si esegue mediante il softkey <INIZIO BACKUP>.
CNC
STATO
9.
Premendo questo softkey, si realizza un backup dei dati della cartella specificata. I dati si salvano
sul file selezionato.
È possibile realizzare vari backup in diverse cartelle all’interno della stessa unità (Disco rigido, Disco
USB, ...).
Nell’effettuare il Backup, ogni file andrà nella rispettiva cartella (PRG, TAB o PAN). Se non esistono
queste cartelle, occorre creare.
Non è possibile fare un Backup in una sotto-directory PRG, TAB o PAN, si potrà solo selezionare
la cartella contenente queste sotto-directory.
Nell’eseguire un Backup, si copiano i dati delle seguenti unità:
• Schermate: dal disco rigido (KeyCF).
• Parametri di regolazione: dai regolatori CAN / SERCOS.
• Resto dei file CNC: dalla memoria RAM.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·160·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Processo di Restore
I dati del Backup si ripristinano mediante il softkey <INIZIO RESTORE>.
CNC
STATO
9.
Nell’eseguire un Restore, si ripristinano i dati nelle seguenti unità:
• Schermate: sul disco rigido (KeyCF).
• Parametri di regolazione: nei regolatori.
• Resto dei file del CNC: nella en memoria RAM.
Durante la procedura di Restore, se sono state selezionate tabelle o parametri di regolazione,
l’emergenza deve essere attivata. Altrimenti, si visualizzerà errore.
Dopo aver eseguito il Restore, si riavvia il CNC.
Se i regolatori non sono accesi il CNC darà il relativo avviso.
Se durante il Restore vi sono errori nei dati delle tabelle, saranno visualizzati sulla finestra di
messaggi in verde.
Le operazioni di Restore saranno registrate nel registro di stato CNC.
Dati OEM
Tramite il softkey <DATI OEM> è possibile selezionare/deselezionare tutta l’informazione dell’OEM:
• Programmi OEM.
• Tabelle e parametri del CNC.
• Schermate.
• Parametri regolazione.
Dopo aver selezionato l’informazione desiderata dell’OEM, è possibile realizzare il Backup o
Restore di questi dati, mediante i softkey <BACKUP> o <RESTORE>.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·161·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
9.2
DNC
Il CNC consente di accedere a questa modalità operativa quando si dispone di connessione
Ethernet o la linea seriale (RS232C) è personalizzata per lavorare in modo DNC.
Da questa modalità è possibile sapere lo stato della linea seriale e la configurazione di Ethernet,
così come attivare e disattivare le modalità DNC. Si potrà effettuare anche una chiamata telefonica
a un PC remoto per procedure di telediagnosi.
9.
DNC
STATO
Attivare/disattivare il DNC
Nella parte inferiore della schermata si offre mediante softkey le seguenti opzioni della linea seriale:
ATTIVARE DNC
Attiva la linea seriale.
DISATTIVARE DNC Disattiva la linea seriale.
L’attivazione/disattivazione della procedura di DNC si realizza in modo dinamico, quindi se nel
disattivare la procedura di DNC è in atto una trasmissione su tale canale, il CNC annulla la
trasmissione e disattiva la procedura DNC.
Indipendentemente da questa modalità operativa, il fabbricante può determinare tramite parametro
macchina se la procedura di DNC sarà attiva o meno all’accensione.
Stato della linea seriale
Per la linea seriale, si visualizza la seguente informazione:
DNC
DNC ON
DNC OFF
Nell’esempio illustrato, la linea seriale si utilizza per comunicare via DNC.
La zona superiore (A) indica:
• Lo stato della linea seriale. Attivo / Disattivo.
• Il tipo di operazione che si sta effettuando.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·162·
Invio programma in corso / Ricezione programma in corso / Invio directory in corso / Ricezione
directory in corso / ecc.
La zona in basso (B) indica l’ultima operazione effettuata e, in caso di eventuale errore, il tipo di
errore.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Diagnosi della connessione Ethernet
La schermata di stato di ethernet si riporterà la seguente informazione.
ETHERNET
P...... N....
DNC
12:24:55
NET
00:0B:CB:10:00:10
MASK
DIRIP
10.0.17.70
GATEWAY
255.255.0.0
9.
ETHERNET NOT RUNNING
Packs
767
Overrun
0
Errors
0
Frame
0
Lost
STATO
RECEPCION
0
TRANSMISION
Packs
1980
Overrun
FTP
0
Errors
0
Lost
0
Collisions
1
Carrier
0
DNC
MAC
Active
REMOTE HARD DISK
Active
CAP
INS
• Nella parte superiore si visualizza la configurazione di rete (indirizzo MAC o Ethernet, indirizzo
IP, maschera di rete ed indirizzo IP del gateway).
Se si rileva qualche errore nella configurazione, sarà visualizzato il rispettivo messaggio di
errore.
• Nella zona centrale viene visualizzata l’informazione relativa alla trasmissione e alla ricezione
dati. Con sfondo verde i campi che devono essere 0 quando il funzionamento è corretto.
• Nella zona inferiore sono visualizzati i dati dei servizi attivi.
Per il disco rigido remoto viene visualizzato l’indirizzo IP e la directory condivisa. Se non vi è
disco rigido remoto o si ha un errore, viene visualizzato il rispettivo messaggio di errore.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·163·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
9.2.1
Chiamata telefonica (telediagnosi)
Il softkey "chiamata telefonica" consente di mettere in comunicazione un CNC e un PC remoto per
realizzare procedure di telediagnosi. Vedi il capitolo "14 Comunicazione CNC – PC. Telediagnosi".
Per eseguire la comunicazione, sia il CNC che il PC devono essere collegati a un modem. Il PC
remoto deve avere installato il software WinDNC.
Il CNC dispone dei seguenti tipi di chiamata telefonica.
• Chiamata telefonica normale.
9.
DNC
STATO
È una chiamata telefonica diretta fra il CNC e il PC. Il costo della connessione sarà per
l’apparecchio che esegue la connessione.
• Chiamata telefonica avanzata.
È una chiamata telefonica diretta fra il CNC e il PC. Il costo della connessione sarà per
l’apparecchio che esegue la connessione.
Questa opzione è simile alla precedente, ma consente di eseguire la telediagnosi in modo più
veloce, in cui si potrà osservare una velocità maggiore rispetto al caso precedente. Questo tipo
di connessione utilizza il protocollo TCP/IP, per cui è necessario impostare una connessione
entrante sul PC.
• Chiamata telefonica per Internet.
È una connessione eseguita tramite Internet. Il costo della connessione sarà per il CNC e il PC,
dato che entrambi devono collegarsi a Internet.
La telediagnosi tramite internet dispone di tutti i vantaggi di questo tipo di connessione. In
genere, il costo di questo tipo di connessione è inferiore a quello di una chiamata telefonica
diretta. Quando si utilizza Internet per realizzare la connessione, in alcuni casi la telediagnosi
può risultare più lenta che attraverso una chiamata telefonica diretta.
Chiamata ad impulsi o toni
Dal menu di softkey si potrà selezionare se la chiamata si realizza ad impulsi o a toni.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·164·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Sercos
Il CNC consente di accedere a questa modalità operativa quando è definito il bus Sercos. Riporta
informazioni e statistiche delle incidenze verificatesi nella comunicazione Sercos.
Questa modalità è particolarmente progettata per il Servizio di Assistenza Tecnica.
I dati su sfondo verde devono avere il valore "0" se tutto va bene.
Nel premere il softkey FILE DI LOG si riporta uno storico degli errori verificatisi, indicanti la data,
l'ora, il numero di errore e la relativa descrizione.
Sercos
9.
Il softkey SALVA consente di salvare su un programma lo storico degli errori.
STATO
9.3
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·165·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
9.4
CAN
Il CNC consente di accedere a questa modalità operativa quanto è definito il bus CAN. Riporta
informazioni e statistiche delle incidenze verificatesi nella comunicazione CAN.
Questa modalità è particolarmente progettata per il Servizio di Assistenza Tecnica.
La schermata principale riporta:
• Informazione su ogni nodo.
CAN
STATO
9.
Nodo ID
Identificatore del nodo.
Ingressi riportati
Numero di ingressi rilevati.
Uscite riportate
Numero di uscite rilevate.
Errori Rx
Errori della ricezione.
Errori Tx
Errori di trasmissione.
Messaggi perduti.
Fase
Fase di stato della comunicazione.
Se corretto valore 5
• Informazione del CNC.
Fase
Fase di stato della comunicazione.
Velocità CAN.
Errori Rx
Errori della ricezione.
Errori Tx
Errori di trasmissione.
Messaggi perduti.
Numero di riprove.
Stato
Per il Servizio di Assistenza Tecnica Fagor.
Ciclo di ingresso
Per il Servizio di Assistenza Tecnica Fagor.
• Numero di ingressi/uscite analogiche e PT100.
Ingressi analogici.
Uscite analogiche.
Ingressi PT100.
I dati su sfondo verde devono avere il valore "0" se tutto va bene.
Nel premere il softkey FILE DI LOG si riporta uno storico degli errori verificatisi, indicanti la data,
l'ora, il numero di errore e la relativa descrizione.
Il softkey SALVA consente di salvare su un programma lo storico degli errori.
Premendo il softkey VERSIONE si accede a una schermata che riporta:
• La versione software installata su ogni nodo: Versione SW, Data e Checksum.
• La versione hardware corrispondente al nodo: Versione HV.
• La versione software CAN disponibile sul CNC: Versione SW e Checksum.
Sono disponibili softkey per aggiornare o copiare il software CAN del CNC su ognuno dei moduli
Fagor. Questa operazione può essere eseguita modulo a modulo, o su tutti simultaneamente.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·166·
PLC
10
Questo modo di operazione permette di accedere al programmatore (PLC) per controllarne il
funzionamento o lo stato delle sue variabili. Inoltre permette di creare o di analizzare il programma
del PLC o i file di messaggi ed errori del programmatore.
I programmi associati al PLC ai quali si può accedere sono:
• Il programma del PLC (PLC_PRG)
• Il file errori del PLC (PLC_ERR)
• Il file messaggi del PLC (PLC_MSG)
Il programma del programmatore (PLC_PRG) può essere creato in questo modo di lavoro, o può
essere copiato dal disco rigido (KeyCF) o da un computer, come spiegato nel capitolo Utilità.
Il programma di PLC (PLC_PRG) si registra nella memoria interna del CNC insieme ai programmi
pezzo, e si visualizzerà nella directory programmi (utility) insieme ai programmi pezzo.
Prima di eseguire il programma PLC_PRG occorre compilarlo. Una volta conclusa la compilazione
il CNC chiederà se si desidera avviare il PLC. Per facilitare il compito dell’operatore ed evitare
ulteriori complicazioni, il codice oggetto che si genera dopo la compilazione si salva in memoria.
All'accensione il CNC opera come segue:
Vi è un codice
eseguibile ?
Lancia il programma eseguibile contenuto in memoria.
Sì
No
Vi è PLC_PRG?
Se non esiste viene compilato il programma PLC_PRG
esistente in memoria e viene lanciato il programma
eseguibile risultante.
Sì
No
Vi è PLC_PRG sul
DISCO RIGIDO?
Se non c’è, lo cerca nel disco rigido (KeyCF).
Sì
No
Se non lo trova nemmeno nel disco rigido (keyCF) non
agisce. Successivamente, quando si accederà alle
modalità manuale, esecuzione, ecc., il CNC visualizzerà
il relativo codice di errore.
Il PLC compila e genera il
codice eseguibile
RUN
END
Una volta compilato il programma non è necessario mantenere in memoria il programma sorgente
(PLC_PRG) dato che il PLC esegue sempre il programma eseguibile.
CNC 8055
CNC 8055i
Una volta controllato il funzionamento del programma del PLC, è consigliabile salvarlo nel disco
rigido (KeyCF) con il comando SALVARE PROGRAMMA (vedere più avanti).
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·167·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
10.1
Editare
Dopo aver selezionato questa opzione, indicare con il corrispondente tasto software il programma
del PLC che si desidera editare.
• Il programma del PLC (PLC_PRG)
• Il file errori del PLC (PLC_ERR)
• Il file messaggi del PLC (PLC_MSG)
PLC
Editare
10.
Una volta selezionata il programma desiderato, il CNC visualizzerà il contenuto della stessa e
l’utente potrà spostare il cursore sulla schermata riga a riga mediante i tasti [] [] o avanzare
pagina a pagina mediante i tasti "pagina su e pagina giù".
La posizione del cursore (numero di riga) è visualizzata in una finestra bianca nell’area delle
comunicazioni (nella parte bassa dello schermo), accanto all’indicatore CAP/INS.
Questo modo operativo offre varie opzioni, che sono descritte più avanti.
Una volta selezionata una qualsiasi di queste opzioni l’utente dispone di una zona di schermata per
l’editazione, e sarà possibile spostare il cursore sulla stessa mediante i [] []. Inoltre, il tasto []
consente di situare il cursore sul primo carattere della zona di editazione, e il tasto []sull’ultimo
carattere.
Softkey "EDITARE"
Questa funzione permette di creare nuove righe e blocchi nel programma selezionato. Prima di
premere questo tasto software, posizionare il cursore sul blocco dopo il quale deve avvenire
l’inserimento dei nuovi blocchi.
Quando viene selezionata questa opzione, i tasti software cambiano di colore, sono visualizzati su
fondo bianco e indicano le informazioni corrispondenti al tipo di editazione possibile in quel
momento.
Se si preme il tasto [ESC] si cancellerà il blocco al momento in editazione. A questo punto si potrà
iniziare di nuovo l'editazione di tale blocco.
Una volta terminata l'editazione del blocco occorre premere il tasto [ENTER]. Il nuovo blocco viene
aggiunto al programma, subito dopo quello indicato dal cursore.
Il cursore si posiziona sul nuovo blocco e l’area di editazione (finestra) viene cancellata in modo
da permettere l’editazione di un altro blocco.
Per poter lasciare questa opzione occorre che l’area di editazione sia vuota. Se non lo è, tale
informazione deve essere cancellata mediante il tasto [ESC] e quindi si dovrà premere nuovamente
il tasto [ESC].
Softkey "MODIFICARE"
Questa opzione permette di modificare il contenuto di un blocco del programma. Prima di premere
questo tasto software, selezionare con il cursore il blocco da modificare.
Quando viene selezionata questa opzione compaiono, su fondo bianco, le funzioni di modifica
corrispondenti ai tasti software.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·168·
Se si preme il tasto [ESC] si cancellerà l’informazione visualizzata nella zona di editazione relativa
al blocco da modificare. A questo punto si potrà editare di nuovo il contenuto del blocco.
Se si desidera annullare l’opzione di modifica, occorrerà cancellare, mediante il tasto [CL] o il tasto
[ESC], l’informazione riportata nella zona di editazione e quindi premere il tasto [ESC]. In questo
modo, il blocco selezionato non viene modificato.
Una volta terminata la modifica del blocco occorre premere il tasto [ENTER]. Il nuovo blocco
sostituirà il precedente.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Softkey "CERCARE"
Questa opzione si usa per cercare uno specifico testo nel programma selezionato. Quando viene
selezionata questa funzione, i tasti software presentano le seguenti opzioni:
INIZIO
Se si seleziona questo softkey, il cursore si posiziona sulla prima riga di programma, che sarà
selezionata, e si esce dall’opzione di ricerca.
PLC
Quando viene premuto questo tasto, il cursore va sull’ultimo blocco del programma, che sarà il
blocco selezionato all’uscita dal modo ricerca.
Editare
10.
FINALE:
TESTO
Questa funzione consente di realizzare la ricerca di un testo o di una sequenza di caratteri a partire
dal blocco su cui è posizionato il cursore.
Quando viene premuto questo tasto software, il CNC chiede la sequenza di caratteri da cercare.
Una volta definito tale testo occorre premere il softkey "FINE TESTO", e il cursore si posizionerà
sulla prima sequenza di caratteri trovata.
La ricerca si realizzerà a partire dal blocco sul quale è posizionato il cursore, e la ricerca sarà
effettuata anche nello stesso blocco. Il testo trovato sarà evidenziato e sarà possibile continuare
la ricerca o tralasciarla.
Se si desidera continuare la ricerca lungo il programma occorre premere il tasto [ENTER]. Il CNC
effettuerà la ricerca a partire dall’ultimo testo trovato e lo visualizzerà in modo evidenziato.
La ricerca può essere eseguita tante volte quanto è necessario. Raggiunta la fine del programma,
la ricerca riprende dal suo inizio.
Per annullare l’opzione di ricerca occorre premere il softkey "USCIRE" o il tasto [ESC]. Il cursore
sarà posizionato sull’ultima ricorrenza incontrata del testo indicato.
NUMERO RIGA
Se si seleziona questo softkey il CNC richiede il numero di riga o blocco che si desidera cercare.
Una volta impostato tale numero, e dopo aver premuto il tasto [ENTER], il cursore si posizionerà
sulla riga richiesta, che sarà selezionata, e si esce dall'opzione di ricerca.
Softkey "SOSTITUIRE"
Con questa funzione è possibile sostituire una sequenza di caratteri con un’altra, in tutto il
programma selezionato. Quando viene selezionata questa opzione, il CNC chiede la sequenza di
caratteri da sostituire. Una volta definito il testo che si desidera sostituire, occorre premere il softkey
"CON", e il CNC richiederà la sequenza di caratteri con la quale si desidera sostituire.
Una volta definito tale testo occorre premere il softkey "FINE TESTO", e il cursore si posizionerà
sulla prima sequenza di caratteri trovata.
La ricerca si realizzerà a partire dal blocco sul quale è posizionato il cursore, e la ricerca sarà
effettuata anche nello stesso blocco. Il testo trovato sarà evidenziato e i tasti software presenteranno
le seguenti opzioni:
SOSTITUIRE
Il testo evidenziato viene sostituito e la ricerca continua fino alla fine del programma. Se esiste
un’altra ricorrenza di questo testo, essa viene evidenziata e sono disponibili le stesse opzioni
"sostituire", "non sostituire".
Se non ci sono altre ricorrenze del testo da sostituire, il CNC esce da questo modo. Se non ci sono
altre ricorrenze del testo da sostituire, il CNC esce da questo modo.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·169·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
NON SOSTITUIRE
Il testo evidenziato non viene sostituito e la ricerca continua fino alla fine del programma. Se esiste
un’altra ricorrenza di questo testo, essa viene evidenziata e sono disponibili le stesse opzioni
"sostituire", "non sostituire".
Se non ci sono altre ricorrenze del testo da sostituire, il CNC esce da questo modo. Se non ci sono
altre ricorrenze del testo da sostituire, il CNC esce da questo modo.
FINO ALLA FINE
PLC
Editare
10.
Questa opzione realizzerà una ricerca e una sostituzione del testo selezionato in tutto il programma.
Questa opzione sostituisce automaticamente tutte le ricorrenze del testo specificato dal blocco
corrente alla fine del programma.
INTERROMPI
Questa opzione non sostituisce il testo evidenziato ed esce dal modo ricerca e sostituzione.
Softkey "CANCELLA BLOCCO"
Con questa funzione è possibile cancellare un blocco o un gruppo di blocchi.
Se si desidera cancellare un blocco, basterà posizionare il cursore sul blocco che si desidera
cancellare e premere il tasto [ENTER].
Se si desidera cancellare un gruppo di blocchi, occorre indicare il blocco iniziale e il blocco finale
che si desidera cancellare. La procedura è la seguente:
1. Posizionare il cursore sul primo blocco da cancellare e premere il softkey "INIZIO BLOCCO".
2. Posizionare il cursore sull'ultimo blocco da cancellare e premere il softkey "FINALE BLOCCO".
Se l’ultimo blocco che si desidera cancellare coincide con l’ultimo blocco di programma, si può
anche selezionare tale blocco premendo il softkey "SINO ALLA FINE".
Quando sono stati selezionati il primo e l’ultimo blocco, il CNC evidenzia i blocchi selezionati
chiedendo la conferma della loro cancellazione.
Softkey "SPOSTARE BLOCCO"
Con questa opzione è possibile muovere un blocco o un gruppo di blocchi, indicando il primo e
l’ultimo blocco da muovere. La procedura è la seguente:
1. Posizionare il cursore sul primo blocco da spostare e premere il softkey "INIZIO BLOCCO".
2. Posizionare il cursore sull'ultimo blocco da spostare e premere il softkey "FINALE BLOCCO".
Se l’ultimo blocco da muovere è anche l’ultimo blocco del programma, può essere selezionato
anche con il tasto software "FINO ALLA FINE".
Per muovere un solo blocco, selezionarlo sia come primo sia come ultimo blocco.
Quando sono stati selezionati il primo e l’ultimo blocco, il CNC evidenzia i blocchi selezionati
chiedendo la conferma dell’operazione.
Poi indicare il blocco dopo il quale deve essere posto questo gruppo di blocchi. Una volta selezionato
il blocco occorre premere il softkey "INIZIO OPERAZIONE" affinché il CNC esegua il comando.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·170·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Softkey "COPIARE BLOCCO"
Con questa opzione è possibile copiare un blocco o un gruppo di blocchi, indicando il primo e l’ultimo
blocco da copiare. La procedura è la seguente:
1. Posizionare il cursore sul primo blocco da copiare e premere il softkey "INIZIO BLOCCO".
2. Posizionare il cursore sull'ultimo blocco da copiare e premere il softkey "FINALE BLOCCO". Se
l’ultimo blocco che si desidera copiare coincide con l’ultimo blocco di programma, si può anche
selezionare tale blocco premendo il softkey "SINO ALLA FINE".
Poi indicare il blocco dopo il quale deve essere posto questo gruppo di blocchi. Una volta selezionato
il blocco occorre premere il softkey "INIZIO OPERAZIONE" affinché il CNC esegua il comando.
PLC
Quando sono stati selezionati il primo e l’ultimo blocco, il CNC evidenzia i blocchi selezionati
chiedendo la conferma dell’operazione.
Editare
10.
Per copiare un solo blocco, selezionarlo sia come primo sia come ultimo blocco.
Softkey "COPIA SU PROGRAMMA"
Con questa opzione è possibile copiare un blocco o un gruppo di blocchi di un programma in un
altro programma.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC chiede il numero del programma di destinazione
della copia. Una volta digitato tale numero, occorre premere il tasto [ENTER].
Occorre quindi indicare il blocco iniziale e il blocco finale che si desidera copiare. La procedura è
la seguente:
1. Posizionare il cursore sul primo blocco da copiare e premere il softkey "INIZIO BLOCCO".
2. Posizionare il cursore sull'ultimo blocco da copiare e premere il softkey "FINALE BLOCCO". Se
l’ultimo blocco che si desidera copiare coincide con l’ultimo blocco di programma, si può anche
selezionare tale blocco premendo il softkey "SINO ALLA FINE".
Per copiare un solo blocco, selezionarlo sia come primo sia come ultimo blocco.
Quando sono stati selezionati il primo e l’ultimo blocco, il CNC evidenzia i blocchi selezionati ed
esegue il comando.
Se il programma di destinazione esiste già, il CNC presenta le seguenti opzioni:
• Scrivere sul programma esistente. Tutti i blocchi del programma di destinazione vengono
cancellati e sono sostituiti dai blocchi copiati.
• Appendere (aggiungere) i blocchi copiati dopo i blocchi del programma di destinazione.
• Cancellare il comando senza copiare i blocchi.
Softkey "INCLUDI PROGRAMMA"
Con questa opzione è possibile inserire nel programma selezionato i blocchi di un altro programma.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC chiede il numero del programma da inserire. Una
volta digitato tale numero, occorre premere il tasto [ENTER].
Poi, indicare con il cursore il blocco dopo il quale devono essere inseriti i blocchi del programma
sorgente.
Una volta selezionato il blocco occorre premere il softkey "INIZIO OPERAZIONE" affinché il CNC
esegua il comando.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·171·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
10.2
Compila
Con questa opzione è possibile compilare il programma fonte dell'PLC "PLC_PRG". Con la
compilazione del programma sorgente il CNC genera il programma eseguibile (programma oggetto)
del PLC.
Per eseguire la compilazione è necessario che il programma del PLC non sia in esecuzione,
altrimenti il CNC chiede se lo si vuole fermare.
PLC
Compila
10.
Se durante la compilazione del programma fonte si rilevano errori, il CNC non genererà il programma
eseguibile e si visualizzeranno sulla schermata gli errori rilevati. Gli errori saranno visualizzati a
partire dal primo errore rilevato, e si visualizzerà un massimo di 15 errori.
Se gli errori non impediscono la corretta esecuzione del programma (per esempio: etichette alle
quali non viene fatto riferimento, ecc.), il CNC visualizza il messaggio di avvertimento
corrispondente, ma genera il programma oggetto.
Se la compilazione ha successo, al suo termine il CNC chiede se deve essere avviato o no il
programma del PLC.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·172·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Monitoraggio
Con questa opzione è possibile visualizzare il programma del PLC e analizzare lo stato delle risorse
e delle variabili del PLC stesso. Dalla modalità conversazionale o ISO, è possibile accedere al
monitoraggio del PLC scrivendo 78.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC visualizza il sorgente che corrisponde al
programma eseguibile (oggetto), anche se tale programma (sorgente) è stato modificato o
cancellato. Il CNC visualizza anche tutte le variabili consultabili al livello logico 1 (incluse quelle non
in esecuzione) e le azioni le cui condizioni sono soddisfatte.
L'utente potrà spostare il cursore sulla schermata riga a riga mediante i tasti [] [], o avanzare
pagina a pagina mediante i tasti "pagina su e pagina giù".
Questo modo operativo offre varie opzioni, che sono descritte più avanti.
10.
Monitoraggio
Se si desidera visualizzare il programma a partire da una riga determinata, occorre premere il tasto
"L" seguito dal numero di riga a partire dalla quale si desidera visualizzare il programma. Una volta
digitato il numero di riga occorre premere il tasto [ENTER].
PLC
10.3
Una volta selezionata una qualsiasi di queste opzioni l’utente dispone di una zona di schermata per
l’editazione, e sarà possibile spostare il cursore sulla stessa mediante i [] []. Inoltre, il tasto []
consente di situare il cursore sul primo carattere della zona di editazione, e il tasto []sull’ultimo
carattere.
Modificare lo stato delle risorse
Il CNC dispone delle seguenti istruzioni, che permettono di modificare lo stato delle risorse del PLC:
Occorre tenere presente che quando si fa riferimento a un’unica risorsa, si consente di richiamarla
mediante il relativo mnemonico. Ad esempio /STOP=1 è interpretato dal CNC come M5001=1.
I 1/256 = 0/1
Altera lo stato (0/1) dell’ingresso specificato.
Per esempio: I120 = 0, mette l’ingresso I120 a 0.
I 1/256.1/256 = 0/1
Altera lo stato (0/1) del gruppo di ingressi specificato.
Per esempio: I100.103 = 1, mette a 1 gli ingressi I100, I101, I102 e I103.
O 1/256 = 0/1
Altera lo stato (0/1) dell’uscita specificata.
Per esempio: O20 = 0, mette l’uscita O20 a 0.
O 1/256.1/256 = 0/1
Altera lo stato (0/1) del gruppo di uscite specificato.
Per esempio: O22.25 = 1, mette a 1 le uscite da O22 a O25.
M 1/5957 = 0/1
Altera lo stato (0/1) dell’indicatore specificato.
Per esempio: M330 = 0, mette l’indicatore M330 a 0.
M 1/5957.1/5957 = 0/1
Altera lo stato (0/1) del gruppo di indicatori specificato.
Per esempio: O400.403 = 1, mette a 1 gli indicatori da M400 a M403.
TEN 1/256 = 0/1
CNC 8055
CNC 8055i
Altera lo stato (0/1) dell’ingresso enable del temporizzatore indicato.
Ad esempio TEN12 = 1, assegna lo stato 1 all’ingresso di enable del timer T12.
TRS 1/256 = 0/1
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Altera lo stato (0/1) dell’ingresso reset del temporizzatore indicato.
Ad esempio TRS2 = 0, assegna lo stato 0 all’ingresso di reset del timer T2.
·173·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
TGn 1/512 n = 0/1
Altera lo stato (0/1) della porta di scatto "TGn" del timer indicato (1/512), assegnandogli la
costante di tempo desiderata (n).
Per esempio: TG1 22 1000 mette a 1 l’ingresso di trigger del temporizzatore T22 e gli assegna
la costante di tempo 1000 (10 secondi).
CUP 1/256 = 0/1
Altera lo stato (0/1) dell’ingresso di conteggio UP del contatore specificato.
PLC
Monitoraggio
10.
Per esempio: CUP 33 = 0 mette a 0 l’ingresso UP del contatore C33.
CDW 1/256 = 0/1
Altera lo stato (0/1) dell’ingresso di conteggio DOWN del contatore specificato.
Per esempio: CDW 32 = 1 mette a 1 l’ingresso DOWN del contatore C32.
CEN 1/256 = 0/1
Altera lo stato (0/1) dell’ingresso di enable del contatore indicato
Per esempio: CEN12 = 0, mette a 0 l’ingresso di abilitazione del contatore C12.
CPR 1/256 n = 0/1
Altera lo stato (0/1) dell’ingresso di preselezione del contatore indicato (1/256). Se questa
istruzione genera un fronte di salita, il contatore viene presettato con il valore "n".
Ad esempio CPR 10 1000 = 1, assegna lo stato 1 all’ingresso di preselezione del contatore C10.
Inoltre, se si è verificato un cambio di stato su tale ingresso (prima doveva essere a 0) il contatore
si preselezionerà con il valore 1000.
C 1/256 = n
Presetta il contatore specificato con il valore "n".
Per esempio: C42 = 1200 assegna 1200 al contatore C42.
B 0/31 R 1/559 = 0/1
Altera lo stato (0/1) del bit (0/31) corrispondente al registro (1/559) indicato.
Per esempio B5 R200 = 0 mette a 0 il bit 5 del registro R200.
R 1/559 = n
Assegna il valore "n" al registro specificato.
Per esempio: R303 = 1200 assegna 1200 al registro R303.
R 1/559.1/559 = n
Assegna il valore "n" al gruppo di registri specificato.
Per esempio: R234.236 = 120 assegna 120 ai registri R234, R235 e R236.
Creare finestra
Questo CNC dà la possibilità di creare delle finestre per la visualizzazione dello stato delle varie
risorse del PLC. Queste finestre vengono sovrapposte al programma del PLC e le informazioni in
esse contenute vengono aggiornate dinamicamente.
Le opzioni "MODIFICA FINESTRA", "FINESTRA ATTIVA" e "ATTIVARE SIMBOLI" consentono
manipolare tali finestre .
CNC 8055
CNC 8055i
Ogni volta che viene creata una finestra, il CNC le assegna 2 righe di dati per la visualizzazione
delle risorse volute.
Sono disponibili due tipi di finestre selezionabili da softkey.
Finestra per visualizzare temporizzatori e registri
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Questa finestra è divisa in due parti, una per visualizzare temporizzatori e l’altra per visualizzare
registri.
Temporizzatori.
Visualizza un temporizzatore per riga, fornendo le seguenti informazioni:
TG
·174·
Indica il livello logico dell’ingresso di scatto che è attivo.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Indica lo stato o modalità di lavoro del timer: "S" significa fermo, "T" significa in
funzione e "D" significa disabilitato.
TEN
Indica il livello logico dell’ingresso enable.
TRS
Indica il livello logico dell’ingresso reset.
T
Indica il livello logico dell’uscita di stato del timer.
ET
Indica il tempo trascorso.
TO
Indica il tempo mancante.
10.
PLC
Per poter richiedere informazione di un temporizzatore o gruppo di temporizzatori, si digiterà il
comando T 1/256 o T 1/256 e si premerà quindi il tasto [ENTER].
Registri.
Visualizza un registro per riga, fornendo le seguenti informazioni:
HEX
Indica il valore interno in formato esadecimale.
DEC
Indica il valore interno in formato decimale (con segno).
Monitoraggio
M
Per poter richiedere informazione di un registro o gruppo di Registri, si digiterà il comando R 1/559
o R 1/559,1/559 e si premerà quindi il tasto [ENTER].
Finestra per visualizzare contatori e dati binari
Questa finestra è divisa in due parti, una per visualizzare contatori e l’altra per visualizzare dati
binari.
Contatori.
Visualizza un contatore per riga, fornendo le seguenti informazioni:
CEN
Indica il livello logico dell’ingresso enable.
CUP
Indica il livello logico dell’ingresso de conteggio.
CDW
Indica il livello logico dell’ingresso di resto.
CPR
Indica il livello logico dell’ingresso de preselezione.
S
Indica lo stato del contatore. "1" se è a zero, "0" in tutti gli altri casi.
C
Indica il valore del conteggio.
Per poter richiedere informazione di un contatore o gruppo di contatori, si digiterà il comando C 1/256
o C 1256.1/256 e si premerà quindi il tasto [ENTER].
Dati binari.
Visualizza una riga di dati relativi alla risorsa o al gruppo di risorse specificati.
Le istruzioni disponibili per la richiesta delle informazioni sono:
I 1/256 ó I 1/256.1/256
Visualizza lo stato dell’ingresso o gruppo di ingressi indicato.
O 1/256 ó O 1/256.1/256
Visualizza lo stato dell’ingresso o gruppo dell’ uscita indicato.
M 1/5957 ó M 1/5957.1/5957Visualizza lo stato dell'indicatore o gruppo di indicatori indicato.
B 0/31 R 1/559
Visualizza lo stato del bit di registro indicato.
Se viene richiesto lo stato di uno o più ingressi, uscite o indicatori, il CNC visualizza una riga
completa di dati, anche se non tutti sono stati richiesti.
Se per richiedere la visualizzazione delle risorse si usano i denominatori generici (I/O/M), il CNC
ne visualizza 20 per riga. Se invece si usano i nomi ad essi assegnati (simboli), ogni riga ne conterrà
3. In questo secondo caso, se ad una risorsa non è stato assegnato alcun nome, viene visualizzata
la denominazione generica.
CNC 8055
CNC 8055i
Se viene richiesto lo stato di un bit di un registro, il CNC visualizza solo il bit richiesto, sulla riga
corrispondente.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·175·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Modificare finestra
Con questa opzione è possibile manipolare la finestra attiva (quella selezionata), ingrandendola,
riducendola, cancellandone il contenuto o chiudendola.
Sono disponibili i seguenti tasti software:
PLC
Monitoraggio
10.
AUMENTARE
Consente di aumentare le dimensioni della finestra attiva e sarà
disponibile un’altra linea in più di informazione ogni volta che si preme
questo softkey.
DIMINUIRE
Consente di ridurre le dimensioni della finestra attiva, essendo disponibile
una riga meno di informazione ogni volta che si preme questo softkey
(minimo 2 righe).
PULIRE
Consente di pulire la finestra attiva, annullando tutti i dati in essa riportati.
CHIUDERE
Consente di chiudere la finestra attiva. Se si chiude una finestra il CNC
non la visualizzerà più.
Finestra attiva
Con questa opzione è possibile selezionare se operare sul programma del PLC o su una delle
finestre visualizzate (temporizzatori, registri, contatori e dati binari).
E’ possibile operare solo sulla finestra attiva.
Dopo aver selezionato la finestra attiva, è possibile:
• Spostare il cursore (se è attivo il programma del PLC) o spostare la zona di visualizzazione
mediante i tasti [] [].
• Eseguire qualsiasi dei comandi dell’opzione "MODIFICA FINESTRA".
RICERCA
Questa opzione viene eseguita indipendentemente dalla finestra attiva e offre le seguenti opzioni
di ricerca:
INIZIO
Se si seleziona questo softkey, il cursore si posiziona sulla prima riga di programma e si esce
dall’opzione di ricerca.
FINALE:
Se si seleziona questo softkey, il cursore si posiziona sulla ultima riga di programma e si esce
dall’opzione di ricerca.
TESTO
Questa funzione consente di realizzare la ricerca di un testo o di una sequenza di caratteri a partire
dal blocco su cui è posizionato il cursore. Quando viene premuto questo tasto software, il CNC
chiede la sequenza di caratteri da cercare.
CNC 8055
CNC 8055i
Il CNC considera trovato un testo quando esso è delimitato da spazi o da separatori. Così, se viene
cercato "I1", la ricerca non si ferma su "I12" o "I123", ma solo su "I1".
Una volta definito tale testo occorre premere il softkey "FINE TESTO", e il cursore si posizionerà
sulla prima sequenza di caratteri trovata.
La ricerca si realizzerà a partire dal blocco sul quale è posizionato il cursore, e la ricerca sarà
effettuata anche nello stesso blocco.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Il testo trovato sarà evidenziato e sarà possibile continuare la ricerca o tralasciarla.
Se si desidera continuare la ricerca lungo il programma occorre premere il tasto [ENTER]. Il CNC
effettuerà la ricerca a partire dall’ultimo testo trovato e lo visualizzerà in modo evidenziato.
·176·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
La ricerca può essere eseguita tante volte quanto è necessario. Raggiunta la fine del programma,
la ricerca riprende dal suo inizio.
Per annullare l’opzione di ricerca occorre premere il softkey "USCIRE" o il tasto [ESC].
Attiva / disattiva simboli
Con questa opzione è possibile visualizzare in tutte le finestre disponibili i simboli o i nomi assegnati
alle varie risorse.
Questo softkey indicherà sempre l’opzione che è disponibile e cambierà il suo significato ogni volta
che si preme ("ATTIVA SIMBOLI" o "DISATTIVA SIMBOLI").
Monitoraggio
Se a una risorsa non è associato un simbolo, essa sarà sempre visualizzata con il suo nome
generico.
10.
PLC
I nomi delle risorse possono essere visualizzati in due modi: usando i loro nomi generici (I, O, M,
T, C, R) disattivando i simboli o usando i simboli ad esse associate, attivandoli.
Analizzatore logico
È specialmente indicato per eseguire la messa a punto della macchina e per determinare errori e
situazioni critiche nel comportamento dei segnali.
Verrà dettagliatamente spiegato più avanti in questo stesso capitolo.
Avvio PLC
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC avvia l’esecuzione del programma del PLC
dall’inizio, incluso il ciclo CY1.
Se sta già eseguendo il programma del PLC, il CNC ignora questo comando.
Ciclo iniziale
Quando viene selezionata questa opzione il CNC esegue solo il ciclo iniziale (CY1) del programma
del PLC.
Se sta già eseguendo il programma del PLC, il CNC ignora questo comando.
Ciclo unico
Quando viene selezionata questa opzione il CNC il ciclo principale del programma del PLC (PRG)
una sola volta.
Se sta già eseguendo il programma del PLC, il CNC ignora questo comando.
Arresto del PLC
CNC 8055
CNC 8055i
Questo tasto software interrompe l’esecuzione del programma del PLC.
Continua
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Questo tasto software riavvia l’esecuzione del programma del PLC.
·177·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Contatti
Questa opzione consente di monitorizzare il programma di PLC in linguaggio contatti.
PLC
Monitoraggio
10.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·178·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
10.3.1
Monitoraggio con il PLC avviato e con il PLC fermo
Occorre tenere presente che il CNC inizializza tutte le uscite fisiche e le risorse del PLC premendo,
dopo l’accensione, la sequenza di tasti [SHIFT]+[RESET] e dopo un errore di watchdog sul PLC.
Occorre tenere presente che in questa inizializzazione il CNC assegnerà a tutte loro il valore logico
"0", eccetto a quelle che sono attive a livello logico basso, nel qual caso assegnerà il valore logico "1".
Durante il monitoraggio del programma e delle risorse del PLC, il CNC visualizza sempre il valore
reale delle risorse.
• Il PLC aggiorna i valori delle risorse M5000 - M5957 e R500 - R559 con i valori delle uscite logiche
del CNC (variabili interne).
• Esegue il ciclo di programma.
• Il PLC aggiorna gli ingressi logici (variabili interne) del CNC con i valori reali delle risorse M5000
- M5957 e R500 - R559.
PLC
• Il PLC aggiorna i valori reali degli ingressi dopo aver letto gli ingressi fisici (dall’armadio elettrico).
Monitoraggio
10.
Se il PLC è ON, un ciclo del programma viene processato come segue:
• Il PLC assegna alle uscite fisiche (armadio elettrico) i valori reali delle corrispondenti risorse "O".
• Il PLC copia i valori reali delle risorse I, O, M nelle rispettive immagini.
Entrate fisiche
Entrate reali
Uscite logiche del CNC
M5500 - M5957
R550 - R562
Sì
È la prima volta e vi
sono CY1?
No
CY1
PRG
END
END
M5000 - M5465
R500 - R505
Entrate logiche del
CNC
Uscite reali
Uscite fisiche
Valori reali
I1 - I256
O1 - O256
M1 - M2047
Valori immagine
I1 - I256
O1 - O256
M1 - M2047
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·179·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Se il PLC è fermo, il monitoraggio funziona come segue:
• I valori reali delle risorse "I" corrispondenti agli ingressi fisici vengono aggiornati ogni 10
millisecondi.
• Le uscite fisiche vengono aggiornate ogni 10 millisecondi, con i valori reali delle corrispondenti
risorse "O".
• Il PLC esegue tutte le richieste e le modifiche delle sue variabili interne.
PLC
Monitoraggio
10.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·180·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
10.3.2
Monitoraggio di PLC in linguaggio di contatti.
La visualizzazione del programma di PLC in linguaggio contatti richiede un’analisi previa la cui
durata dipende dalle dimensioni del programma e dal carico di lavoro della CPU.
Non è possibile analizzare programmi che superano la capacità di memoria del CNC, né programmi
il cui numero di blocchi è superiore a 10000.
L’analisi si esegue solo se il programma di PLC è compilato. Se il programma di PLC non è compilato
e si cerca di eseguirne l’analisi, il CNC visualizzerà un avviso.
Zona di
azioni
Monitoraggio
Zona di
consultazi
10.
PLC
Nella figura si riporta la schermata di monitoraggio del PLC in linguaggio contatti. Nella parte sinistra
sono visualizzati i contatti di consultazione, e a destra i contatti delle azioni corrispondenti alle
consultazioni del blocco.
Come si può vedere nella figura, le istruzioni del programma di PLC in linguaggio contatti sono
composte da elementi collegati fra loro da segmenti. Inoltre, il percorso logico che realizza il flusso
si segna con una riga verde più grossa e si visualizzano i valori di registri, timer, contatori, ecc.
Per spostarsi tramite il programma da un blocco all'altro, si utilizzeranno i tasti [] [] [PAGINA SU]
[PAGINA GIÙ].
Le azioni risultanti di ogni blocco si visualizzano nella parte destra della schermata (sempre nella
stessa posizione). In questo modo, se la lunghezza del blocco supera la larghezza della schermata,
l’utente potrà spostarsi mediante i tasti [] [] dalla parte sinistra del programma, mentre le azioni
risultanti di ogni blocco si visualizzeranno in ogni momento nella parte destra.
Softkey "TROVA"
Questo softkey consente di realizzare vari tipi di ricerche nel programma di PLC in linguaggio
contatti:
INIZIO:
Visualizza i primi blocchi del programma di PLC in contatti.
FINALE:
Riporta gli ultimi blocchi del programma di PLC in contatti.
TESTO:
Realizza una ricerca del testo indicato dall’utente. Se trova tale testo ripetuto,
mette in risalto con sfondo giallo il primo. Per visualizzare il resto dei testi trovati,
u t i l i z z a r e i s o f t key " E L E M E N TO P R E C E D E N T E " e " E L E M E N TO
SUCCESSIVO".
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·181·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
BLOCCO:
Consente di immettere il numero del blocco che si desidera visualizzare sulla
schermata. La numerazione dei blocchi è progressiva. Il numero di blocco appare
solo nella schermata di monitoraggio dei contatti.
Softkey "Autozoom"
PLC
Monitoraggio
10.
Il softkey "Autozoom" appare solo quando uno dei blocchi che si stanno monitorando è troppo lungo
e non entra nella schermata.
Nel premere questo softkey, i blocchi visualizzati si autoregolano alla larghezza della schermata.
In questo modo, il CNC visualizzerà il blocco completo senza dovere spostarsi utilizzando la tastiera.
Dopo aver premuto il softkey "Autozoom", se i blocchi sono troppo piccoli, il CNC non visualizzerà
i dati degli elementi. Inoltre, con l’autozoom attivato, non sarà possibile spostarsi verticalmente
verso altri blocchi non visualizzati sulla schermata.
Softkey "TERMINARE"
Consente di uscire dalla schermata di monitoraggio di PLC in linguaggio contatti.
Elementi del programma di PLC
Come accennato in precedenza, le istruzioni del programma di PLC in linguaggio contatti sono
composte da elementi collegati fra loro da segmenti. Questi elementi possono essere i seguenti:
i
Tutti gli elementi possono apparire nel programma di PLC in linguaggio contatti uniti fra loro in serie
o in parallelo.
Nel monitorare il programma di PLC in linguaggio contatti non si visualizzeranno i commenti.
Contatto normalmente aperto:
Il contatto normalmente aperto, sempre si visualizza nella zona di consultazioni. Consulta lo
stato logico di un segnale e in funzione del risultato, lascia passare il flusso o meno.
I10
Se I10 = 0 il contatto è inattivo e il flusso non passa.
Se I10 = 1 il contatto è attivo e il flusso passa.
Contatto normalmente chiuso:
Il contatto normalmente chiuso, sempre si visualizza nella zona consultazioni. Consulta lo stato
logico di un segnale e in funzione del risultato, lascia passare il flusso o meno.
M100
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·182·
Se M100 = 0 il contatto è attivo e il flusso passa.
Se M100 = 1 il contatto è inattivo e il flusso non passa.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Bobina di relè:
La bobina a relè si riporta sempre nella zona azioni. Si attiva o disattiva a seconda se arriva il
flusso o meno.
O1
Se il flusso arriva alla bobina di relè, essa sarà attiva ed avrà valore O1 = 1.
La bobina a relè respinta si riporta sempre nella zona azioni. Si attiva o disattiva a seconda se
arriva il flusso o meno.
O1
PLC
Bobina di relè respinta:
Monitoraggio
10.
Se il flusso non arriva alla bobina di relè, essa sarà inattiva ed avrà valore O1 = 0.
Se il flusso non arriva alla bobina di relè, essa sarà attiva ed avrà valore O1 = 1.
Se il flusso arriva alla bobina di relè, essa sarà inattiva ed avrà valore O1 = 0.
Operazioni di temporizzazione, comparazione, retroazione, ecc.:
Questo tipo di operazioni possono apparire sia nella zona di azioni sia nella zona di
consultazioni. Questo tipo di operazioni eseguono l’istruzione visualizzata nella finestra, in
linguaggio di programmazione di PLC.
TG1
3
33333
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·183·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
10.4
Messaggi attivi
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC visualizza una pagina (o schermo) sulla quale
compaiono dinamicamente tutti i messaggi attivi generati dal PLC.
Questi messaggi sono elencati in ordine di priorità, iniziando da quello con il numero più piccolo
(priorità più elevata).
L'utente potrà spostare il cursore sulla schermata riga a riga mediante i tasti [] [], o avanzare
pagina a pagina mediante i tasti "pagina su e pagina giù".
Per cancellare uno dei messaggi visualizzati, selezionarlo col cursore e premere il tasto software
"CANCELLARE MESSAGGIO".
Messaggi attivi
PLC
10.
Notare che il CNC aggiorna dinamicamente i messaggi attivi.
10.5
Pagine attivi.
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC visualizza la pagina attiva con il numero più
piccolo.
Per cancellare una pagina o per accedere alle altre pagine attive, il CNC offre i seguenti tasti
software:
PAGINA SEGUENTE
Questa opzione consente di visualizzare la prossima pagina attiva.
PAGINA PRECEDENTE
Questa opzione consente di visualizzare la pagina precedente
attiva.
CANCELLA PAGINA
Questa opzione consente di disattivare la pagina che è
visualizzata.
Notare che il CNC aggiorna dinamicamente le pagine attive.
10.6
Salvare programma
Se si seleziona questa opzione il CNC salva il programma del programmatore PLC_PRG nel disco
rigido (KeyCF).
Il programma del PLC deve essere compilato. Se non lo è il CNC visualizzerà un messaggio.
Se il programma di PLC è avviato il CNC ne richiederà l’arresto.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·184·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
10.7
Ripristinare programma
Se si seleziona questa opzione il CNC recupera del disco rigido (KeyCF) il programma automa
PLC_PRG.
Per poter eseguire questo comando è necessario che il programmatore non stia eseguendo nessun
programma del PLC, in caso contrario il CNC chiede se lo si vuole interrompere.
Dopo l’esecuzione di questo comando il nuovo programma originale recuperato sostituirà il
precedente programma originale del PLC, e sarà necessario compilarlo e farlo partire affinché il
PLC lo esegua.
10.8
Mappe di utilizzo
Quando viene selezionata questa opzione, il CNC permette di selezionare le tabelle delle risorse
usate dal PLC tramite i tasti software corrispondenti.
Sono disponibili le seguenti tabelle di risorse:
Ripristinare programma
PLC
10.
INGRESSI (I)
USCITE (O)
INDICATORI (M)
REGISTRI (R)
TEMPORIZZATORI (T)
CONTATORI (C)
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·185·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
10.9
Statistiche
Questa opzione visualizza la distribuzione della memoria del PLC, il tempo di esecuzione dei vari
moduli, lo stato del programma del PLC e la data nella quale è stato editato.
SRAM MEMORY (bytes)
Statistiche
PLC
10.
* HARD DISK
- Source program saved
- Date
- Size
- Source program saved
- Date
- Size
PLC time (PLC/total)
**/**/****
******
**/**/****
******
(0,2/32)
Ciclo generale
Questa sezione visualizza il tempo (massimo, minimo e medio) impiegato dal PLC per eseguire un
ciclo del programma. Questo ciclo include:
• Aggiornamento delle risorse con i valori degli ingressi fisici e delle variabili interne del CNC.
• Esecuzione del ciclo principale (PRG) e del modulo periodico.
• Aggiornamento delle variabili interne del CNC e delle uscite fisiche con i valori delle risorse.
• Copia delle risorse nelle rispettive immagini.
In questa sezione si visualizza anche il tempo di watchdog che è selezionato mediante il parametro
macchina del PLC "WDGPRG".
modulo periodico.
Questa sezione visualizza il tempo (massimo, minimo e medio) impiegato dal PLC per eseguire il
modulo periodico.
Si visualizza anche la periodicità assegnata a tale modulo mediante la direttiva "PE t". Questo
periodo indica la frequenza con la quale viene eseguito il modulo periodico (ogni "t" millisecondi).
Si visualizza inoltre il tempo di watchdog per il modulo periodico che è selezionato mediante il
parametro macchina del PLC "WDGPER".
Stato
Fornisce informazioni sullo stato del programma del PLC indicando se esso è o no compilato e se
è fermo o in esecuzione.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·186·
Nella riga "PLC time (PLC/total)" nel numeratore si indica il tempo utilizzato dal PLC e nel
denominatore il tempo totale definito.
Esempio: CPUTIME=1, LOOPTIME=4. Apparirà il testo “PLC time (PLC/total) (0.2/16)”.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Memoria RAM
Questa sezione indica la dimensione della memoria RAM del sistema disponibile per l’uso esclusivo
da parte del PLC (installata) e l’ampiezza della della memoria libera.
Il programma oggetto (eseguibile) si ottiene compilando il programma sorgente ed è quello eseguito
dal PLC. Questa sezione indica la data nella quale è stato generato e lo spazio di memoria RAM
che occupa.
Disco rigido (KeyCF)
Questa sezione indica la data in cui è stato editato per l’ultima volta il programma fonte di PLC
disponibile e quanto occupa lo stesso.
PLC
Programma fonte
Statistiche
10.
Questa sezione indica quando è stato salvato il programma PLC, PLC_PRG, nell’hard disk (KeyCF)
e le dimensioni dello stesso.
Il programma sorgente del PLC è registrato nella memoria RAM del CNC.
Reset tempi
Premendo il softkey RESET TEMPI vengono inizializzati i valori dei tempi minimo, massimo e medio
dei moduli PRG e PE, e si iniziano di nuovo le misure dei tempi a partire da quel momento.
Esempi dell'applicazione:
• Quando le statistiche non sono esatte perché il primo ciclo PLC ha tempi molto alti.
• Quando si desidera sapere la durata del ciclo PLC a partire da un certo momento in poi, ad
esempio dopo aver cambiato qualche parametro.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·187·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
10.10
Analizzatore logico
L’analizzatore logico è particolarmente indicato per eseguire la messa a punto della macchina e per
determinare gli errori e le situazioni critiche nel comportamento dei vari segnali.
Con questa opzione è possibile analizzare il comportamento dei segnali logici del PLC con la base
di tempo e la condizione di trigger stabilite dall’utilizzatore.
PLC
Analizzatore logico
10.
Possono essere monitorati fino a 8 segnali contemporaneamente. I risultati sono visualizzati tramite
una interfaccia grafica che semplifica l’interpretazione dei dati ottenuti.
10.10.1 Descrizione della schermata di lavoro
Lo schermo dell’analizzatore logico è suddiviso nelle seguenti finestre o aree di visualizzazione:
1. Finestra dello stato
Visualizza la rappresentazione grafica dello stato di ciascuno dei segnali selezionati. È diviso
in due zone: zona di variabili e zona di stati.
L’area delle variabili contiene i nomi o i simboli dei segnali logici sottoposti ad analisi.
L’area dello stato visualizza lo stato di ciascuna variabile sotto forma di onda quadra. La linea
corrispondente al livello logico 0 è indicata da una linea più spessa.
Inoltre, sono visualizzate una linea verticale rossa che indica il punto di TRIGGER e una linea
verticale verde che indica la posizione del cursore.
La linea verde può essere fatta scorrere verso destra e verso sinistra lungo la traccia per misurare
la differenza di tempo fra due dei suoi punti.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·188·
L’area dello stato è divisa in più sezioni verticali. Ciascuna di esse rappresenta il periodo stabilito
dalla costante "base tempi".
Questa costante determina la risoluzione dei segnali logici e, dopo essere stata definita
dall’utilizzatore, può essere modificata liberamente. Il rapporto fra la "Base di tempi" e la
risoluzione dei segnali è inversamente proporzionale, e quindi a minor "base di tempi" si ottiene
una maggior risoluzione dei segnali e viceversa.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
2. Finestra del ciclo
Questa finestra visualizza una serie di linee verticali. Ciascuna di esse indica l’istante nel quale
ha avuto inizio un nuovo ciclo del programma del PLC.
Essa permette di mantenere una relazione fra il flusso dei segnali logici e la durata di ciascun
ciclo di esecuzione del PLC.
3. Finestra delle informazioni
Questa finestra fornisce varie informazioni relative alla traccia visualizzata in quel momento. I
dati visualizzati sono:
 Lo "Stato trace" indica lo stato attuale della poligonale. I testi visualizzati e i loro significati
sono i seguenti:
Vuota
Non esistono tracce calcolate.
Cattura
E’ in corso l’esecuzione di una traccia.
Completa
E’ disponibile una traccia memorizzata.
PLC
 La "Base tempi" indica la base di tempi definita dall’utente e utilizzata per visualizzare la
poligonale attuale.
Analizzatore logico
10.
 Il "Trigger" presenta la condizione di scatto definita dall’utente per realizzare la poligonale.
 L’"Offset cursore" indica la distanza alla quale è il cursore, linea verticale verde, rispetto alla
posizione di scatto, linea verticale rossa. È espresso in millisecondi.
 Il "Tipo trigger" indica il tipo di scatto che è stato selezionato. I testi visualizzati e i loro
significati sono i seguenti:
Prima
Il trigger è posizionato all’inizio della traccia.
Dopo
Il trigger è posizionato alla fine della traccia.
Centro
Il trigger è posizionato al centro della traccia.
Default
Non è stata specificata la condizione di trigger.
4. Finestra di editazione.
E’ la finestra di editazione standard del CNC. E’ utilizzata per tutti i processi che richiedono
l’immissione di dati.
5. Finestra di messaggi.
Il CNC usa questa finestra per visualizzare i messaggi di avvertimento o di errore.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·189·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
10.10.2 Selezione di variabili e condizioni di scatto
Prima di richiedere una traccia, è necessario definire le variabili da analizzare, il tipo e le condizioni
di trigger e la base tempi da usare per la visualizzazione dei dati catturati.
Per fare questo, sono disponibili i seguenti tasti software "SELEZIONE VARIABILI", "CONDIZIONI
DI TRIGGER", e "BASE TEMPI".
PLC
Analizzatore logico
10.
Selezionare variabili
Con questa opzione è possibile selezionare fino a 8 variabili da sottoporre ad analisi.
Presenta un cursore sulla zona di variabili che può essere spostato mediante i tasti [] [].
Compaiono i seguenti tasti software:
Softkey "EDITAZIONE"
Con questa opzione è possibile editare una nuova variabile o modificare una di quelle già definite.
Prima di premere questo tasto software, selezionare con il cursore la posizione in cui verrà
visualizzata la variabile.
Quando viene selezionata questa opzione, i tasti software cambiano di colore, sono visualizzati su
fondo bianco e indicano le informazioni corrispondenti al tipo di editazione possibile in quel
momento.
E’ possibile analizzare qualsiasi segnale logico del PLC (I3, B1R120, TEN3, CDW4, DFU M200,
ecc.), che può essere identificato con il suo nome generico o con il simbolo ad esso associato. E’
anche possibile l’analisi di espressioni logiche, formate da una o più consultazioni e scritte secondo
le regole e la sintassi delle equazioni del PLC.
M100 AND (NOT I15 OR I5) AND CPS C1 EQ 100
Benché possa sembrare difficile comprendere il modo in cui vengono processate le espressioni e
le consultazioni dall’analizzatore logico, occorre tenere presente che questo può rivelarsi molto utili
quando si tratta di determinare lo stato di una intera espressione.
Non è possibile usare più di 16 istruzioni di rilevazione del fronte (DFU e DFD), considerando la
definizione di tutte le variabili selezionate e delle condizioni di trigger.
Se si preme il tasto [ESC] si cancellerà la variabile al momento in editazione. A questo punto si potrà
iniziare di nuovo l'editazione di tale variabile. Una volta terminata l'editazione della variabile occorre
premere il tasto [ENTER]. La nuova variabile sarà visualizzata nell’area delle variabili, nella
posizione indicata dal cursore.
Sono visualizzati solo i primi 8 caratteri del nome della variabile selezionata o dell’espressione
indicata.
Il cursore si posiziona sulla variabile successiva, che viene indicata nella finestra di editazione,
permettendo di procedere con l’editazione delle variabili.
Per poter lasciare questa opzione occorre che l’area di editazione sia vuota. Se non lo è, tale
informazione deve essere cancellata mediante il tasto [ESC] e quindi si dovrà premere nuovamente
il tasto [ESC].
Softkey "CANCELLA"
Usare questa opzione per cancellare una variabile.
CNC 8055
CNC 8055i
Prima di premere questo tasto software, selezionare la variabile da cancellare usando il cursore.
Per cancellare più variabili, ripetere questa operazione per ciascuna di esse.
Softkey "CANCELLA TUTTI"
Questa opzione cancella tutte le variabili dalla finestra dello stato.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·190·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Selezionare la condizione di scatto
Si imposta come condizione di scatto la condizione in base alla quale si desidera eseguire la cattura
dei dati. La cattura dei dati può aver luogo prima, dopo o sia prima che dopo il verificarsi della
condizione di trigger.
Con questa opzione è possibile selezionare il tipo e la condizione di trigger dell’analizzatore logico.
Per questo, sono disponibili i seguenti tasti software:
Quando viene selezionata questa opzione, i tasti software cambiano di colore, sono visualizzati su
fondo bianco e indicano le informazioni corrispondenti al tipo di editazione possibile in quel
momento.
E’ possibile utilizzare espressioni logiche formate da una o più consultazioni e scritte secondo le
regole e la sintassi delle equazioni del PLC.
Esempi di espressioni e di condizioni di trigger:
M100
Lo scatto si ha quando M100 = 1.
NOT M100
Lo scatto si ha quando M100 = 0.
CPS R100 EQ 1
Lo scatto si ha quando R100 = 1.
NOT I20 AND I5
Lo scatto si ha quando si osserva l’espressione.
PLC
Con questa opzione è possibile editare la condizione di trigger che determina la cattura dei dati.
Analizzatore logico
10.
Softkey "EDITAZIONE"
Non è possibile usare più di 16 istruzioni di rilevazione del fronte (DFU e DFD), considerando la
definizione di tutte le variabili selezionate e delle condizioni di trigger.
Se si preme il tasto [ESC] si cancellerà la condizione di trigger al momento in editazione. A questo
punto si potrà iniziare di nuovo l'editazione di tale condizione.
Una volta terminata l'editazione del trigger occorre premere il tasto [ENTER]. La nuova condizione
di trigger comparirà nella finestra delle informazioni.
Se non è stata specificata nessuna condizione di scatto il sistema considera che si tratta di un trigger
di default, e riporterà il messaggio "Tipo trigger: DIFETTO" nella finestra delle informazioni. Inoltre,
esso non permette di selezionare il tipo di trigger (prima, dopo, centro).
Softkey "TRIGGER PRIMA"
Il CNC inizia a catturare i dati dopo il verificarsi della condizione di trigger specificata.
Dopo l’esecuzione della traccia, la linea rossa verticale che indica il trigger viene visualizzata
all’inizio della traccia.
Softkey "TRIGGER DOPO"
Il CNC inizia a catturare i dati nel momento stesso in cui viene selezionata l’opzione di esecuzione
della traccia (prima che sia soddisfatta la condizione di trigger).
La traccia viene considerata come eseguita quando è soddisfatta la condizione di trigger.
Il trigger (linea rossa verticale) sarà posizionato alla fine della traccia.
Softkey "TRIGGER IN MEZZO"
Il CNC inizia a catturare i dati nel momento stesso in cui viene selezionata l’opzione di esecuzione
della traccia (prima che sia soddisfatta la condizione di trigger).
Al completamento della traccia, il trigger (linea rossa verticale) sarà posizionato al centro della
traccia stessa.
Selezionare la base di tempi
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Con questo parametro l’utilizzatore stabilisce il periodo di tempo rappresentato da ciascuno degli
intervalli verticali in cui è diviso lo schermo.
·191·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Dato che le dimensioni di tali fasce sono fisse, la risoluzione dei segnali sarà definita da questa base
di tempi. Quindi a minore base di tempi, maggiore sarà la risoluzione dei segnali.
Esempio:
Un indicatore che cambia di stato ogni 2 millisecondi,
PLC
Analizzatore logico
10.
con una base tempi di 10 ms sarà rappresentato come segue:
con una base tempi di 20 ms sarà rappresentato come segue:
con una base tempi di 4 ms sarà rappresentato come segue:
La base tempi è data in millisecondi e viene indicata nella finestra delle informazioni. Per difetto,
il CNC assume una base tempi di 10 millisecondi.
Inizialmente, è possibile definire una base di tempi in base alla frequenza dei segnali che si
tratteranno. successivamente, nell’analisi della poligonale, si potrà cambiare tale base di tempi
ottenendo così un maggior grado di risoluzione dei segnali.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·192·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
10.10.3 Esegui poligonale
Dopo aver selezionato le variabili e le condizioni di trigger desiderate, premere il tasto software
"ESEGUIRE TRACCIA". Il CNC inizierà la cattura dei dati.
Quando viene soddisfatta la condizione di trigger selezionata, la riga del trigger visualizzata nella
finestra delle informazioni cambia colore.
Durante l’esecuzione della traccia, nella finestra delle informazioni è visualizzato il messaggio
"Stato traccia: CATTURA".
La cattura dei dati ha luogo all’inizio di ciascun ciclo (PRG e PE), dopo la lettura degli ingressi fisici
e l’aggiornamento degli indicatori corrispondenti alle uscite logiche del CNC, e immediatamente
prima di iniziare l’esecuzione del programma del PLC.
Analizzatore logico
Cattura di dati
10.
PLC
L’esecuzione della traccia termina quando la memoria interna dedicata a questa funzione è piena,
o quando viene interrotta premendo il tasto software "FERMARE TRACCIA". A questo punto, nella
finestra delle informazioni viene visualizzato il messaggio "Stato traccia: COMPLETA".
Per eseguire una ulteriore cattura di dati durante l’esecuzione del ciclo PLC usare l’istruzione
"TRACE".
Questa istruzione permette di eseguire la cattura dei dati con una frequenza maggiore del tempo
di ciclo e di catturare anche i dati relativi ai segnali che cambiano di stato durante l’esecuzione del
ciclo, ma conservano lo stesso stato all’inizio e alla fine del ciclo stesso.
Esempio di utilizzo dell’istruzione "TRACE":
PRG
----------TRACE
; Cattura di dati
----------TRACE
; Cattura di dati
----------TRACE
; Cattura di dati
----------END
PE 5
----------TRACE
; Cattura di dati
----------END
In questo programma la cattura dei dati durante l’esecuzione della traccia ha luogo:
• All’inizio di ogni ciclo PRG.
• Ogni volta che si esegue il modulo periodico (ogni 5 millisecondi).
• In 3 occasioni all’interno del modulo PRG.
• In 1 occasione all’interno del modulo PE.
L’istruzione "TRACE" permette di eseguire la cattura dei dati in qualsiasi momento, specialmente
nei punti del programma considerati più critici.
CNC 8055
CNC 8055i
Questa istruzione deve essere usata solo durante la messa a punto del programma del PLC e deve
essere soppressa dopo che questa è terminata.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·193·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Modalità di funzionamento
Il modo di esecuzione della cattura dei dati dipende dal tipo di trigger selezionato. Questa sezione
del manuale descrive i vari tipi di trigger e i rispettivi modi di esecuzione della cattura dei dati.
Trigger prima
La cattura dei dati inizia al verificarsi della condizione di trigger selezionata (la riga del trigger nella
finestra delle informazioni cambia colore).
PLC
Analizzatore logico
10.
La traccia termina quando il suo buffer è pieno o quando viene premuto il tasto software "FERMARE
TRACCIA".
Se viene interrotta prima del verificarsi della condizione di trigger, la traccia sarà vuota.
Trigger dopo
La cattura dei dati inizia nell’istante in cui viene premuto il tasto software "ESEGUIRE TRACCIA".
La traccia termina al verificarsi del trigger o quando viene premuto il tasto software "FERMARE
TRACCIA".
Se viene interrotta prima del verificarsi della condizione di trigger, la traccia verrà visualizzata con
i dati, ma senza la posizione del trigger (linea rossa verticale).
Trigger in mezzo
La cattura dei dati inizia nell’istante in cui viene premuto il tasto software "ESEGUIRE TRACCIA".
Il CNC abilita metà del buffer di traccia per la registrazione dei dati catturati prima del trigger e l’altra
metà per la registrazione dei dati successivi.
La traccia termina quando il suo buffer è pieno o quando viene premuto il tasto software "FERMARE
TRACCIA".
Se viene interrotta prima del verificarsi della condizione di trigger, la traccia verrà visualizzata con
i dati, ma senza la posizione del trigger (linea rossa verticale).
Trigger di default
Il CNC esegue questo tipo di traccia quando non viene specificata la condizione di trigger.
La cattura dei dati inizia nell’istante in cui viene premuto il tasto software "ESEGUIRE TRACCIA".
La traccia termina quando viene premuto il tasto software "FERMARE TRACCIA". La traccia viene
visualizzata con i dati, ma senza la posizione del trigger (linea rossa verticale).
Rappresentazione della poligonale
Eseguita la cattura dei dati, il CNC visualizza graficamente lo stato dei segnali in base alla traccia
calcolata per le variabili analizzate.
Vengono inoltre visualizzate, sovrapposte alla traccia, una linea verticale rossa che indica la
posizione del trigger e una linea verticale verde che indica la posizione del cursore.
La posizione del cursore (linea verticale verde) può essere fatta muovere lungo la traccia usando
i seguenti tasti:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Freccia sinistra
Muove il cursore di un pixel verso sinistra. Se viene tenuto premuto il cursore si muove
continuamente pixel per pixel a velocità crescente.
Se il cursore è posizionato all’estremità sinistra, la traccia viene spostata verso destra e il cursore
resta nella stessa posizione.
Freccia destra
Muove il cursore di un pixel verso destra. Se viene tenuto premuto il cursore si muove continuamente
pixel per pixel a velocità crescente.
·194·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Se il cursore è posizionato all’estremità destra, la traccia viene spostata verso sinistra e il cursore
resta nella stessa posizione.
Pagina precedente
Muove il cursore di uno schermo verso sinistra.
Pagina seguente
Muove il cursore di uno schermo verso destra.
Terminata la cattura dei dati, il CNC, oltre a visualizzare la finestra dello stato, abilita il tasto software
"ANALIZZA TRACCIA".
Analizzatore logico
Analizza poligonale
10.
PLC
Nella finestra delle informazioni, viene visualizzata la distanza del cursore (linea verticale verde)
dal trigger (linea verticale rossa). Tale informazione si visualizza come "Offset cursore:" e vengono
fornite in millisecondi.
Questa opzione consente di posizionare il cursore (linea verticale verde) al principio della
poligonale, alla fine della stessa o in un punto determinato della poligonale. E’ anche possibile
cambiare la base tempi della traccia e calcolare la differenza in tempo fra due punti della traccia.
Per questo sono disponibili i seguenti tasti software:
Trova inizio
Posiziona il cursore all’inizio della traccia, visualizzandone la parte iniziale.
Trova fine
Posiziona il cursore alla fine della traccia, visualizzandone la parte finale.
Trova scatto
Visualizza la parte di traccia corrispondente alla zona del trigger. La posizione del trigger è indicata
da una linea verticale rossa sovrapposta alla traccia.
Il CNC esegue questa opzione quando si verifica un trigger durante l’analisi della traccia.
Trova tempo
Quando viene premuto questo tasto, il CNC chiede la posizione del cursore rispetto al trigger.
Specificare questo dato in millisecondi.
Ad esempio: Se è stata selezionata una "Ricerca di tempo" di -1000 millisecondi, il CNC presenterà
la parte della poligonale relativa a 1 secondo precedente il momento del trigger.
Se durante l’analisi della traccia non si è verificato il trigger, il CNC assume che la posizione indicata
sia riferita all’inizio della traccia.
Calcolare tempi
Questa opzione consente di conoscere il tempo fra due punti della poligonale, essendo necessario
seguire i passi indicati per definire il punto iniziale e il punto finale del calcolo.
Posizionare il cursore sul punto iniziale del calcolo e premere il softkey "INDICARE INIZIO" per
confermare. Lo spostamento del cursore si eseguirà mediante i tasti [] [], "Pagina precedente"
y "pagina posteriore".
CNC 8055
CNC 8055i
Posizionare il cursore sul punto finale del calcolo e premere il softkey "INDICARE FINALE" per
confermare.
Il CNC visualizzerà sulla finestra di messaggi il tempo esistente fra entrambi. Tale tempo si
esprimerà in millisecondi.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Questa prestazione può rivelarsi utilissima per calcolare esattamente i tempi di salita o di discesa
di un segnale, i tempi fra due segnali, i tempi fra il trigger di un segnale e l’inizio di un ciclo, ecc.
·195·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Modifica base
Questa opzione permette di modificare la base tempi.
L’area dello stato è divisa in più sezioni verticali. Ciascuna di esse rappresenta il periodo stabilito
dalla costante "base tempi".
Il rapporto fra la "Base di tempi" e la risoluzione dei segnali è inversamente proporzionale, e quindi
a minor "base di tempi" si ottiene una maggior risoluzione dei segnali e viceversa.
PLC
Analizzatore logico
10.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·196·
Dopo aver premuto questo softkey il CNC chiederà il nuovo valore che si desidera assegnare alla
base dei tempi. Specificare questo dato in millisecondi.
PERSONALIZZAZIONE
11
In questo modo operativo è possibile creare fino a 256 PAGINE (o schermi) personalizzate
dall’utilizzatore, che vengono registrati nel disco rigido (KeyCF).
Inoltre, consente di creare fino a 256 SIMBOLI da utilizzare nell’elaborazione delle pagine d’utente.
Questi simboli si trovano anche nel disco rigido (KeyCF).
L’informazione contenente una pagina o simbolo non potrà occupare più di 4 Kb di memoria,
altrimenti il CNC visualizzerà il relativo messaggio.
Le pagine (schermi) dell’utilizzatore registrate nel disco rigido (KeyCF) possono essere:
• Usate dai programmi di personalizzazione dello schermo descritti più avanti.
• Visualizzate all’accensione (pagina 0) invece del logo FAGOR.
• Attivate dal PLC.
Il PLC dispone di 256 indicatori, con il rispettivo mnemonico, per selezionare le schermate
utente. Essi sono i seguenti:
M4700
PIC0
M4701
PIC1
M4702
PIC2
---
----
---
----
M4953
PIC253
M4954
PIC254
M4955
PIC255
Quando uno di questi indicatori viene messo a 1, viene attivata la pagina corrispondente.
• Usate per completare il sistema di aiuto delle funzioni M (pagine 250 - 255)
Ogni volta che si richiede l’informazione di guida alla programmazione delle funzioni ausiliari
"M" mediante il tasto [HELP], il CNC visualizzerà la rispettiva pagina interna.
Quando è definita la pagina utente 250, in tale informazione si riporterà inoltre il simbolo(a)
indicando così che sono disponibili più pagine di informazione. Quando viene premuto questo
tasto, il CNC visualizza la pagina dell’utilizzatore numero 250.
Se vi sono altre pagine dell’utilizzatore (del gruppo 250 - 255) il CNC continua a visualizzare
il simbolo stesso.
Queste pagine devono essere definite in ordine sequenziale iniziando sempre dalla pagina 250.
Se non è definita una di queste pagine, il CNC assume che non siano definite neanche quelle
successive.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·197·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Le pagine dell’utilizzatore (schermi personalizzati) attivate dal PLC possono essere visualizzate con
l’opzione del PLC "PAGINE ATTIVE".
Le opzioni disponibili in questo modo operativo sono:
UTILITY
Consente la manipolazione di simboli e pagine utente (editare, copiare, cancellare, ecc.).
ELEMENTI GRAFICI
Consente di includere elementi grafici nel simbolo o pagina selezionata.
PERSONALIZZAZIONE
11.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·198·
TESTI
Consente di includere testi nel simbolo o pagina selezionata.
MODIFICHE
Per modificare una pagina o un simbolo.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Utilità
Le varie opzioni disponibili in questo modo sono:
Softkey "DIRECTORY"
Consente di visualizzare le directory di pagine e simboli d’utente che sono memorizzati nell’hard
disk (KeyCF), o in un dispositivo esterno, attraverso linea seriale.
Il CNC mostra la grandezza in bytes de ogni pagina e simboli dell’utente disponibili.
Softkey "COPIARE"
Consente di esegujire copie nell’hard disk (KeyCF) o fra l’hard disk (KeyCF) e un dispositivo esterno.
Esempi:
Utilità
11.
Selezionare il dispositivo e la directory desiderata.
PERSONALIZZAZIONE
11.1
• Per copiare la pagina 5 dell’hard disk (KeyCF) nella linea seriale.
COPIA
PAGINA
5
EN
L SERIE (DNC)
• Per copiare la pagina 50 delle linea seriali al Disco rigido (KeyCF).
COPIA
L SERIE (DNC)
EN
PAGINA
50
ENTER
• Per copiare il simbolo 15 come simbolo 16 all’interno del disco rigido (KeyCF).
COPIA
SIMBOLO
15
EN
SIMBOLO
16
ENTER
Softkey "CANCELLA"
Permette di cancellare una pagina o simbolo del disco rigido (KeyCF), a tale scopo si dovrà agire
come segue:
• Premere il softkey CANCELLA.
• Premere il softkey PAGINA o SIMBOLO.
• Digitare il numero della pagina o il simbolo che si desidera cancellare e premere [ENTER].
Il CNC richiederà conferma del comando.
Softkey "RINOMINA"
Permette di assegnare un nuovo nome o un nuovo commento a una pagina o simbolo del disco rigido
(KeyCF).
Se già ne esiste uno con lo stesso numero, il CNC visualizzerà un messaggio di avviso e offrirà la
possibilità di modificare il comando.
Esempi:
CNC 8055
CNC 8055i
• Per cambiare il numero di pagina 20 con 55.
RINOMINARE
PAGINA
20
A
NUOVO NUMERO
55
ENTER
"Hello"
ENTER
• Per cambiare il commento dal simbolo 10.
RINOMINARE
SIMBOLO
10
A
NUOVO NUMERO
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·199·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Softkey "EDITARE"
Permette di creare una pagina o simbolo utente. A tale scopo si dovrà:
• Premere la softkey EDITARE.
• Premere il softkey PAGINA o SIMBOLO.
• Digitare il numero della pagina o simbolo .
• Premere [ENTER].
Utilità
PERSONALIZZAZIONE
11.
Se la pagina o simbolo non esiste, verrà visualizzata una nuova pagina nell’editor.
Il modo in cui creare pagine e simboli utente è spiegato più avanti in questo stesso capitolo.
Se si effettuano cambiamenti nella pagina o nel simbolo selezionati, il CNC chiederà se li si vuole
salvare nei seguenti casi:
• Se si esce dalla modalità PERSONALIZZAZIONE.
• Se si seleziona un’altra pagina o simbolo.
Softkey "SALVA"
Consente di salvare nel disco rigido (KeyCF) la pagina o il simbolo in editazione.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·200·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Editazione pagine e simboli utente
Per editare una pagina o un simbolo è necessario averli selezionati con l’opzione EDITARE del modo
operativo UTILITA’.
Per l’editazione o la modifica sono disponibili le seguenti opzioni ELEMENTI GRAFICI, TESTI,
MODIFICHE.
L’informazione contenente una pagina o simbolo non potrà occupare più di 4 Kb di memoria,
altrimenti il CNC visualizzerà il relativo messaggio.
Editazione pagine e simboli utente
11.
Dopo la selezione della pagina o del simbolo, il CNC visualizza uno schermo simile a questo:
PERSONALIZZAZIONE
11.2
Nella parte alta a sinistra dello schermo compare il numero della pagina o del simbolo in editazione.
Nella finestra principale è visualizzato il contenuto della pagina o del simbolo. Se si tratta di una
nuova pagina o di un nuovo simbolo, la finestra principale è "in bianco" (fondo blu).
Nella parte bassa dello schermo sono visualizzati i parametri di editazione, evidenziandone i
rispettivi valori selezionati. I parametri disponibili sono:
• Il tipo di linea usato per la definizione degli elementi grafici.
• Il passo del cursore (corrispondente al tasto software AVANZAMENTO CURSORE) in pixel.
• La dimensione dei caratteri usati per creare i testi della pagina o del simbolo.
• Il colore principale e il colore del fondo per la visualizzazione degli elementi grafici e dei caratteri.
Uno dei rettangoli colorati visualizzati contiene un altro rettangolo. Il rettangolo interno indica
il colore principale e il rettangolo esterno indica il colore del fondo selezionati.
Questa finestra contiene anche le coordinate in pixel della posizione del cursore. La posizione
orizzontale è indicata dal valore X (da 1 a 638) e la posizione verticale è indicata dal valore Y (da
0 a 334).
Una volta selezionata una delle opzioni ELEMENTI GRAFICI, TESTI o MODIFICHE, il CNC
consentirà in ogni momento, anche durante la definizione degli elementi grafici e dei testi, di
modificare i parametri di editazione.
In questo modo è possibile editare testi e forme di diversi colori e dimensioni. Per poter accedere
a questo menu occorre premere il tasto [INS].
CNC 8055
CNC 8055i
Quando viene premuto INS il CNC visualizza i tasti software corrispondenti alle varie opzioni di
modifica di questi parametri, che sono descritte qui sotto. Per annullare questa modalità e tornare
al menu precedente occorre premere il tasto [INS].
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·201·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Softkey "AVANZAMENTO DEL CURSORE"
Con questa opzione è possibile selezionare il passo del cursore in pixel (1, 8,16,24). La procedura
è la seguente:
1. Selezionare in modo circolare mediante i tasti [] [] l’avanzamento o passo desiderato.
Il passo attualmente selezionato è evidenziato.
PERSONALIZZAZIONE
Editazione pagine e simboli utente
11.
2. Premere il tasto [ENTER] per confermare l’avanzamento selezionato, o il tasto [ESC] se si
desidera uscire da questa opzione senza effettuare nessun cambiamento.
Quando si editano una nuova pagina o un nuovo simbolo, il CNC assume il valore 8 per difetto.
Softkey "TIPO DI RIGA"
Con questa opzione è possibile selezionare il tipo di linea usato per definire gli elementi grafici. La
procedura è la seguente:
1. Selezionare in modo circolare mediante i tasti [] [] il tipo di riga desiderato.
Il tipo di linea attualmente selezionato è evidenziato.
2. Premere il tasto [ENTER] per confermare il tipo di riga selezionato, o il tasto [ESC] se si desidera
uscire da questa opzione senza effettuare nessun cambiamento.
Quando si seleziona una nuova pagina o simbolo, il CNC assegna a questo parametro la "Linea
continua sottile".
Non è possibile usare la linea spessa per tracciare poligoni e polilinee. Questi sono sempre tracciati
con il tipo linea sottile.
Softkey "DIMENSIONI DEL TESTO"
Con questa opzione è possibile selezionare la dimensione dei caratteri usati per scrivere i testi
inseriti nelle pagine o nei simboli. Sono disponibili tre diverse dimensioni:
• Dimensione normale
In questa dimensione possono essere scritti tutti i caratteri della tastiera: numeri, segni, lettere
maiuscole o minuscole.
• Dimensione doppia o tripla
In queste dimensioni si possono rappresentare le lettere maiuscole "A ... Z", I numeri "0 ... 9",
I segni "*", "+", "-", ".", ":", "#", "%", "/", "<", ">", "?", e i caratteri speciali "Ç", "Ä", "Ö", "Ü", "ß".
Quando sono selezionate queste dimensioni, il CNC converte automaticamente le lettere
minuscole in maiuscole.
Per selezionare una delle dimensioni carattere occorre seguire i passi sotto riportati:
1. Selezionare in modo circolare mediante i tasti [] [] le dimensioni da lettere desiderato.
La dimensione attualmente selezionata è evidenziata.
2. Premere il tasto [ENTER] per confermare le dimensioni del testo selezionato, o il tasto [ESC]
se si desidera uscire da questa opzione senza effettuare nessun cambiamento.
Quando si editano una nuova pagina o un nuovo simbolo, il CNC assume la dimensione normale
per difetto.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·202·
Softkey "COLORE SFONDO"
Con questa opzione è possibile selezionare il colore del fondo sul quale verranno editati i vari testi
ed elementi grafici.
Non è possibile selezionare il colore del fondo quando si edita un simbolo perché questo è un
attributo della pagina e non del simbolo.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Se il colore del fondo voluto è BIANCO, si raccomanda di creare la pagina usando un colore diverso
in quanto il cursore di disegno è sempre bianco e diventa invisibile con questo colore del fondo.
Terminata la creazione della pagina, il colore del fondo potrà essere cambiato nel colore voluto.
Uno dei rettangoli colorati visualizzati contiene un altro rettangolo. Il rettangolo interno indica il
colore principale e il rettangolo esterno indica il colore del fondo selezionati.
La procedura per la selezione del colore del fondo è la seguente:
1. Selezionare fra i 16 colori mostrati e mediante i tasti [] [] [] [] il colore di sfondo desiderato.
Il CNC indicherà il colore del fondo selezionato visualizzando il rettangolo del colore principale
all’interno del rettangolo corrispondente a quel colore del fondo.
Softkey "COLORE PRINCIPALE"
Con questa opzione è possibile selezionare il colore degli elementi grafici e dei testi inseriti nella
pagina o nel simbolo.
Uno dei rettangoli colorati visualizzati contiene un altro rettangolo. Il rettangolo interno indica il
colore principale e il rettangolo esterno indica il colore del fondo selezionati.
Editazione pagine e simboli utente
Quando si editano una nuova pagina o un nuovo simbolo, il CNC assume per difetto il fondo blu.
11.
PERSONALIZZAZIONE
2. Premere il tasto [ENTER] per confermare il colore di sfondo selezionato, o il tasto [ESC] se si
desidera uscire da questa opzione senza effettuare nessun cambiamento.
La procedura per la selezione del colore principale è la seguente:
1. Selezionare fra i 16 colori mostrati e mediante i tasti [] [] [] [] il colore principale desiderato.
Il CNC indicherà il colore principale selezionato visualizzando un rettangolo bianco all’interno
del rettangolo ad esso corrispondente. Inoltre, esso visualizzerà il rettangolo contenente sia il
colore del fondo che il colore principale selezionati.
2. Premere il tasto [ENTER] per confermare il colore principale selezionato, o il tasto [ESC] se si
desidera uscire da questa opzione senza effettuare nessun cambiamento.
Quando si editano una nuova pagina o un nuovo simbolo, il CNC assume per difetto il bianco come
colore principale.
Softkey "GRIGLIA"
Questa opzione consente di visualizzare sulla schermata una griglia formata da un reticolo di punti
che distano 16 pixel uno dall’altro.
La griglia sarà di colore bianco, quando si utilizza come colore di sfondo uno degli 8 colori
rappresentati nei rettangoli in alto e sarà di colore nero quando il colore di sfondo utilizzato è uno
degli 8 colori rappresentati nei rettangoli in basso.
Premere di nuovo questo tasto software per sopprimere il reticolo.
Ogni volta che viene visualizzato il reticolo, il CNC resetta l’avanzamento (passo) del cursore a 16
pixel.
Quindi, ogni volta che viene premuto uno dei tasti freccia, il cursore passa da un punto del reticolo
all’altro. Però, l’avanzamento del cursore può essere successivamente modificato tramite il tasto
software AVANZAMENTO CURSORE.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·203·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
11.3
ELEMENTI GRAFICI
Prima di accedere a questa opzione è necessario selezionare la pagina o il simbolo da editare o
modificare tramite l’opzione EDITARE del modo operativo UTILITA’.
Con questa opzione è possibile includere degli elementi grafici nella pagina o nel simbolo
selezionati. Il CNC visualizza uno schermo di 80 colonne (640 pixel per la coordinata X) per 21 righe
(336 pixel per la coordinata Y).
ELEMENTI GRAFICI
PERSONALIZZAZIONE
11.
Quando viene editata una nuova pagina, il CNC posiziona il cursore al centro dello schermo e
quando viene editato un simbolo, il CNC posiziona il cursore nell’angolo in alto a sinistra.
Il cursore sarà rappresentato sempre in colore bianco e, una volta, selezionato uno dei possibili
elementi grafici che possono essere inclusi in una pagina o simbolo, si potrà spostare per la
schermata mediante i tasti [] [] [] []..
Il cursore può essere mosso anche con le seguenti combinazioni di tasti:
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sull'ultima colonna (X638).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sulla prima colonna (X1).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sulla prima fila (Y0).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sull'ultima fila (Y334).
E’ anche possibile digitare le coordinate XY del punto in cui deve essere posizionato il cursore. Per
questo, la procedura è la seguente:
1. Premere il tasto "X" o "Y".
Il CNC evidenzia la posizione del cursore lungo l’asse selezionato, visualizzata nella finestra
dei parametri di editazione.
2. Digitare la coordinata del punto in cui si vuole posizionare il cursore lungo questo asse.
La posizione orizzontale è definita come valore X (da 1 a 638) e la posizione verticale è definita
come valore Y (da 0 a 334).
Una volta digitato il valore desiderato occorre premere il tasto [ENTER]. Il CNC sposterà il
cursore nella posizione indicata.
Una volta selezionata questa opzione, il CNC consentirà in ogni momento, anche durante la
definizione degli elementi grafici, di modificare i parametri di editazione. E’ così possibile editare
forme di diversi colori e con diversi tipi di linea. Per poter accedere a questo menu occorre premere
il tasto [INS].
Quando viene selezionato questo modo, il CNC visualizza i tasti software che permettono di
modificare questi parametri. Per annullare questa modalità e tornare al menu precedente occorre
premere il tasto [INS].
Gli elementi grafici che possono essere utilizzati nella creazione di una pagina o di un simbolo sono
selezionabili tramite tasti software e sono i seguenti:
Softkey "LINEA"
Dopo aver premuto questo tasto software procedere come segue:
1. Situare il cursore su posizione di inizio della linea, e premere il tasto [ENTER] per confermare.
2. Portare il cursore sul punto finale della linea (il CNC visualizza costantemente la linea che si
sta tracciando).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·204·
3. Premere il tasto [ENTER] per confermare la linea o il tasto [ESC] se si desidera uscire da questa
opzione.
Se si desidera disegbare più linee, ripetere le operazioni precedenti. Se non si desidera più linee
occorre premere il tasto [ESC] per tornare al menu precedente.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Softkey "RETTANGOLO"
Dopo aver premuto questo tasto software procedere come segue:
1. Situare il cursore su una delle vertici del rettangolo, e premere il tasto [ENTER] per confermare.
2. Portare il cursore sul vertice opposto (il CNC visualizza costantemente il rettangolo che si sta
tracciando).
3. Premere il tasto [ENTER] per confermare il rettangolo o il tasto [ESC] se si desidera uscire da
questa opzione.
Dopo aver premuto questo tasto software procedere come segue:
1. Situare il cursore al centro del circolo e premere il tasto [ENTER] per confermare.
2. Muovere il cursore per definire il raggio. Man mano che si sposta il cursore, il CNC visualizzerà
il cerchio che si sta programmando.
PERSONALIZZAZIONE
Softkey "CERCHIO"
ELEMENTI GRAFICI
11.
Ripetere questa procedura per tracciare altri rettangoli. Se non si desidera più rettangoli occorre
premere il tasto [ESC] per tornare al menu precedente.
3. Premere il tasto [ENTER] per confermare il circolo o il tasto [ESC] se si desidera uscire da questa
opzione.
Dopo la convalida del cerchio, il cursore è posizionato al centro del medesimo, per facilitare il
disegno di cerchi concentrici.
Se si desidera disegnare più circuiti, ripetere le operazioni precedenti. Se non si desidera disegnare
più cerchi occorre premere il tasto [ESC] per tornare al menu precedente.
Softkey "ARCO"
Dopo aver premuto questo tasto software procedere come segue:
1. Situare il cursore su una delle estremità dell'arco e premere il tasto [ENTER] per confermare.
2. Spostare il cursore all’altra estremità dell’arco (il CNC visualizzerà la retta che unisce entrambi
i punti), e premere il tasto [ENTER] per confermare.
Muovere il cursore per definire la curvatura.
3. La linea diventerà un arco passante per tre punti (le due estremità e il punto indicato dal cursore).
4. Premere il tasto [ENTER] per confermare l'arco o il tasto [ESC] se si desidera uscire da questa
opzione.
Ripetere questa procedura per tracciare altri archi. Se non si desidera disegnare più archi occorre
premere il tasto [ESC] per tornare al menu precedente.
Softkey "POLILINEA"
Una polilinea è costituita da più linee per le quali il punto finale di una è il punto iniziale della
successiva.
Dopo aver premuto questo tasto software procedere come segue:
1. Situare il cursore su una delle estremità della polilinea, e premere il tasto [ENTER] per
confermare.
CNC 8055
CNC 8055i
2. Portare il cursore sul punto finale della prima linea (che sarà il punto iniziale della linea
successiva). Il CNC visualizza costantemente la linea che si sta tracciando.
Premere il tasto [ENTER] per confermare la nuova linea o il tasto [ESC] se si desidera uscire
da questa opzione (si cancellerà l'intera polilinea).
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
3. Ripetere il passo 2 per tutte le altre linee.
Notare che il numero massimo di linee in una polilinea è 127.
·205·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Una volta disegnata l’intera polilinea, premere nuovamente il tasto [ENTER] per confermare la
polilinea o il tasto [ESC] se si desidera uscire da questa opzione (si cancellerà l’intera polilinea).
Se si desidera disegnare più polilinee ripetere le operazioni precedenti e se non si desidera
disegnare altri polilinee occorre premere il tasto [ESC] per tornare al menu precedente.
Softkey "SIMBOLO "
ELEMENTI GRAFICI
PERSONALIZZAZIONE
11.
Questa opzione permette di includere un simbolo nella pagina o nel simbolo in editazione.
Dopo aver premuto questo tasto software procedere come segue:
1. Immettere il numero del simbolo che si desidera includere nella pagina o simbolo in editazione
e premere il tasto [ENTER] per confermare.
El CNC mostrará dicho símbolo. Il cursore sarà situato sul punto di riferimento relativo a tale
simbolo (angolo in alto a sinistra del simbolo).
2. Portare il cursore nella posizione in cui deve essere piazzato il simbolo. In questo movimento
si muove solo il cursore e non il simbolo.
3. A tale scopo, occorre spostare nuovamente il cursore e premere il tasto [ENTER] affinché il CNC
includa il simbolo nel luogo selezionato.
Se si desidera Includere il simbolo occorre premere il tasto [ESC], il CNC annullerà questa
opzione.
4. Per includere altri simboli, ripetere questa procedura. A tale scopo, occorre spostare
nuovamente il cursore e premere il tasto [ENTER] affinché il CNC includa il simbolo nel luogo
selezionato.
5. Per annullare questa opzione e tornare al menu precedente occorre premere il tasto [ESC].
Se si desidera includere vari simboli diversi nella pagina o un simbolo selezionato, occorre scegliere
l’opzione "SIMBOLO" ogni volta che si desidera includere un nuovo simbolo.
Un simbolo non può essere incluso in sé stesso. Quindi, se si sta editando il simbolo 4, è possibile
includere qualsiasi simbolo, ma non il simbolo 4.
Se un simbolo viene cancellato con l’opzione CANCELLARE del modo operativo UTILITA’, esso
sparisce dalla memoria EEPROM, ma tutti i richiami a tale simbolo (pagine o altri simboli nei quali
era stato incluso) rimangono attivi.
Quindi, quando vengono visualizzati un simbolo o una pagina che richiamano un simbolo inesistente
(cancellato o non definito) l’area che dovrebbe contenerlo è lasciata in bianco.
Però, se questo simbolo viene successivamente editato, nelle pagine o negli altri simboli che lo
contengono comparirà la nuova versione del simbolo stesso.
Softkey "POLIGONO"
Un poligono è una polilinea chiusa, i cui punti iniziale e finale coincidono.
Dopo aver premuto questo tasto software procedere come segue:
1. Situare il cursore su una delle vertici del poligono e premere il tasto [ENTER] per confermare.
2. Portare il cursore sul vertice successivo del poligono (il CNC visualizza la linea che si sta
tracciando).
Premere il tasto [ENTER] per confermare la nuova linea o il tasto [ESC] se si desidera uscire
da questa opzione (si cancellerà tutto il poligono).
CNC 8055
CNC 8055i
3. Ripetere il passo 2 per ciascuno degli altri vertici.
Una volta conclusa la definizione di tutti i vertici, occorre premere nuovamente il tasto [ENTER].
Il CNC completerà il poligono, mostrando la linea che unisce i vertici iniziale e finale.
Se si desidera disegnare più poligoni ripetere le operazioni precedenti e se non si desidera
disegnare altri poligoni occorre premere il tasto [ESC] per tornare al menu precedente.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·206·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Softkey "POLIGONO PIENO"
Se si desidera disegnare un poligono pieno occorre seguire i passi indicati dall’opzione
"POLIGONO".
In questo caso, però, terminata la definizione del poligono, questo viene riempito con il colore usato
per la sua definizione.
In questo caso, però, terminata la definizione del cerchio, questo viene riempito con il colore usato
per la sua definizione.
Softkey "RETTANGOLO PIENO"
PERSONALIZZAZIONE
Se si desidera disegnare un cerchio pieno occorre seguire i passi indicati dall’opzione "CERCHIO".
ELEMENTI GRAFICI
11.
Softkey "CERCHIO PIENO"
Se si desidera disegnare un rettangolo pieno occorre seguire i passi indicati nell’opzione
"RETTANGOLO".
In questo caso, però, terminata la definizione del rettangolo, questo viene riempito con il colore usato
per la sua definizione.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·207·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
11.4
Testi
Prima di accedere a questa opzione è necessario selezionare la pagina o il simbolo da editare o
modificare tramite l’opzione EDITARE del modo operativo UTILITA’.
Con questa opzione è possibile includere dei testi nella pagina o nel simbolo selezionati. Il CNC
visualizza uno schermo di 80 colonne (640 pixel per la coordinata X) per 21 righe (336 pixel per
la coordinata Y).
Testi
PERSONALIZZAZIONE
11.
Quando viene editata una nuova pagina, il CNC posiziona il cursore al centro dello schermo e
quando viene editato un simbolo, il CNC posiziona il cursore nell’angolo in alto a sinistra.
Il cursore sarà rappresentato sempre in colore bianco e, una volta, selezionato il testo che si
desidera includere, si potrà spostare per la schermata mediante i tasti [] [] [] [].
Il cursore può essere mosso anche con le seguenti combinazioni di tasti:
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sull'ultima colonna (X638).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sulla prima colonna (X1).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sulla prima fila (Y0).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sull'ultima fila (Y334).
E’ anche possibile digitare le coordinate XY del punto in cui deve essere posizionato il cursore. Per
questo, la procedura è la seguente:
1. Premere il tasto "X" o "Y".
Il CNC evidenzia la posizione del cursore lungo l’asse selezionato, visualizzata nella finestra
dei parametri di editazione.
2. Digitare la coordinata del punto in cui si vuole posizionare il cursore lungo questo asse.
La posizione orizzontale è definita come valore X (da 1 a 638) e la posizione verticale è definita
come valore Y (da 0 a 334).
Una volta digitato il valore desiderato occorre premere il tasto [ENTER]. Il CNC sposterà il
cursore nella posizione indicata.
Una volta selezionata questa opzione, il CNC consentirà in ogni momento, anche durante la
definizione dei testi, di modificare i parametri di editazione. E’ così possibile editare testi di diversi
colori e dimensioni. Per poter accedere a questo menu occorre premere il tasto [INS].
Quando viene selezionato questo modo, il CNC visualizza i tasti software che permettono di
modificare questi parametri. Per annullare questa modalità e tornare al menu precedente occorre
premere il tasto [INS].
Questa opzione permette anche di inserire un testo disponibile nel CNC o un testo digitato
dall’utilizzatore. Per questo sono disponibili le seguenti opzioni:
TESTO DEFINITO DALL’UTILIZZATORE
Per inserire il testo voluto procedere come segue:
1. Premere il tasto [ENTER].
Il CNC visualizzerà una zona di schermata per per l'editazione del testo, il cursore mostrato in
tale zona può essere spostato mediante i tasti [] [].
2. Digitare il testo voluto.
CNC 8055
CNC 8055i
Viene visualizzato un rettangolo che si allarga via via che il testo viene digitato, per indicare lo
spazio che il testo stesso occuperà sullo schermo.
Se si desidera uscire da questa opzione occorre premere il tasto [ESC], il CNC visualizzerà il
menu precedente.
3. Una volta digitato il valore desiderato occorre premere il tasto [ENTER].
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Il testo digitato rimane nella finestra di editazione e il cursore viene posizionato nella finestra
principale.
4. Posizionare il rettangolo muovendo il cursore.
5. Premere il tasto [ENTER] per confermare il comando. Il testo sostituirà il rettangolo sullo
schermo.
·208·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Dopo che il testo è stato convalidato, non è più possibile modificarne né il colore né la dimensione.
Pertanto, se si desidera modificare uno di questi parametri, tale operazione deve essere eseguita
prima di premere il tasto [ENTER].
NUMERO DI TESTO
Con questa opzione è possibile selezionare un testo di sistema del CNC e inserirlo nella pagina
o nel simbolo attivi.
Il CNC visualizzerà una zona di schermata per definire il numero del testo, il cursore mostrato
in tale zona può essere spostato mediante i tasti [] [].
2. Definire mediante la tastiera il numero di testo che si desidera inserire e premere il tasto
[ENTER].
Il CNC visualizzerà che il testo sia stato selezionato. Indicando inoltre sulla finestra principale
del CNC e mediante un rettangolo le dimensioni di tale testo.
Se non si desidera utilizzare tale testo, digitare un altro numero e premere nuovamente il tasto
[ENTER].
PERSONALIZZAZIONE
1. Premere il tasto software corrispondente.
Testi
11.
Per inserire uno di questi testi, procedere come segue:
Se si desidera uscire da questa opzione occorre premere il tasto [ESC], il CNC visualizzerà il
menu precedente.
3. Una volta selezionato il testo desiderato occorre premere il tasto [ENTER].
Il testo selezionato rimane nella finestra di editazione e il cursore viene posizionato nella finestra
principale.
4. Posizionare il rettangolo muovendo il cursore.
5. Premere il tasto [ENTER] per confermare il comando. Il testo sostituirà il rettangolo sullo
schermo.
Dopo che il testo è stato convalidato, non è più possibile modificarne né il colore né la dimensione.
Pertanto, se si desidera modificare uno di questi parametri, tale operazione deve essere eseguita
prima di premere il tasto [ENTER].
Questa applicazione può essere utile quando le pagine o i simboli da editare devono essere
visualizzati in più lingue, dato che il CNC li tradurrà nella lingua prescelta.
Normalmente, quando il testo deve essere visualizzato in una sola lingua, è più pratico scriverlo
direttamente piuttosto che cercarlo in un elenco di più di 1500 messaggi predeterminati.
Comunque, chi desideri il listato di questi testi predeterminati, può richiederlo alla Fagor Automation.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·209·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
11.5
Modifiche
Prima di accedere a questa opzione è necessario selezionare la pagina o il simbolo da editare o
modificare tramite l’opzione EDITARE del modo operativo UTILITA’.
Il cursore sarà rappresentato sempre in colore bianco e, una volta, selezionata una dei opzioni di
modifica si potrà spostare per la schermata mediante i tasti [] [] [] [].
Il cursore può essere mosso anche con le seguenti combinazioni di tasti:
Modifiche
PERSONALIZZAZIONE
11.
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sull'ultima colonna (X638).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sulla prima colonna (X1).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sulla prima fila (Y0).
[SHIFT] + []
Posiziona il cursore sull'ultima fila (Y334).
E’ anche possibile digitare le coordinate XY del punto in cui deve essere posizionato il cursore. Per
questo, la procedura è la seguente:
1. Premere il tasto "X" o "Y".
Il CNC evidenzia la posizione del cursore lungo l’asse selezionato, visualizzata nella finestra
dei parametri di editazione.
2. Digitare la coordinata del punto in cui si vuole posizionare il cursore lungo questo asse.
La posizione orizzontale è definita come valore X (da 1 a 638) e la posizione verticale è definita
come valore Y (da 0 a 334).
Una volta digitato il valore desiderato occorre premere il tasto [ENTER]. Il CNC sposterà il
cursore nella posizione indicata.
Le opzioni di modifica a disposizione sono le seguenti:
CANCELLARE PAGINA
Permette di cancellare la pagina o il simbolo selezionati.
Quando viene premuto questo tasto software, il CNC chiede di confermare l’operazione.
Se si sceglie questa opzione, la pagina o simbolo su cui si sta lavorando vengono cancellati. Tuttavia
il CNC manterrà nel Disco rigido (KeyCF), il contenuto che tale pagina o simbolo aveva l’ultima volta
che si è eseguito il comando "SALVA".
CANCELLA ELEMENTI
Questa opzione permette di selezionare e poi cancellare uno degli elementi della pagina o del
simbolo visualizzati.
Per poter cancellare un testo o qualsiasi altro elemento grafico che è rappresentato nella pagina
o simbolo selezionato, occorre seguire i seguenti passi:
1. Situare il cursore fino all'elemento che si desidera cancellare e premere il tasto [ENTER].
Il CNC analizza un’area di ±8 pixel intorno al punto indicato.
Quando si tratta di un simbolo occorre situare il cursore sulla croce indicante il punto di
riferimento di tale simbolo.
CNC 8055
CNC 8055i
Se si desidera cancellare un cerchio pieno o un poligono pieno, il cursore dovrà essere
posizionato su un punto della circonferenza o su una delle linee che formano il poligono esterno.
2. Se in questa area esiste un elemento (grafico o testo), questo viene evidenziato e viene chiesta
la conferma della sua cancellazione.
Se si desidera cancellare tale elemento occorre premere il tasto [ENTER] e se non si desidera
cancellarlo occorre premere il tasto [ESC].
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·210·
Se nell’area indicata esistono più elementi, il CNC li evidenzia in successione, chiedendo la
conferma della cancellazione per ciascuno di essi.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
SPOSTARE SCHERMATA
Questa opzione consente di spostare tutto l’insieme di elementi grafici e testi della schermata che
è selezionata. Questa opzione non sarà disponibile quando è selezionato un simbolo.
Il punto di riferimento della pagina per questo movimento è il centro della pagina stessa.
Procedere come segue:
1. Portare il cursore nella posizione in cui deve essere piazzato il punto di riferimento della pagina.
Se si desidera eseguire più spostamenti della schermata ripetere le operazioni precedenti.
Altrimenti, premere il tasto [ESC] e il CNC visualizzerà il menu precedente.
PERSONALIZZAZIONE
Se si desidera uscire da questa opzione occorre premere il tasto [ESC], il CNC visualizzerà il
menu precedente.
Modifiche
11.
2. Premere il tasto [ENTER] per confermare il comando. Il CNC sposterà tutto l’insieme di elementi
grafici e testi della schermata nel luogo indicato.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·211·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Modifiche
PERSONALIZZAZIONE
11.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·212·
PARAMETRI MACCHINA
12
Perché la macchina utensile possa eseguire correttamente le istruzioni programmate. il CNC deve
conoscere vari dati specifici della macchina quali velocità di avanzamento, accelerazione,
retroazione, cambio utensili automatico, ecc.
Questi dati vengono impostati dal costruttore della macchina e devono essere memorizzati nelle
tabelle dei parametri macchina. Queste tabelle possono essere create in questo modo di lavoro,
o possono essere copiate dal disco rigido (KeyCF) o da un computer, come più avanti indicato.
Quando si accede a questo modo di operazione il CNC visualizzerà tutte le tabelle salvate nel disco
rigido (KeyCF).
Il CNC dispone dei seguenti gruppi di parametri macchina:
• Parametri generali della macchina.
• Parametri degli assi (una tabella per asse).
• Parametri del mandrino.
• Parametri del regolatore.
• Parametri di impostazioni della linea seriale RS232C.
• Parametri di configurazione di Ethernet.
• Parametri del PLC.
• Funzioni ausiliari M.
• Compensazione di passo vite (una tabella per asse).
• Compensazioni incrociate fra due assi (ad esempio: caduta slitta).
Innanzi tutto, occorre personalizzare i parametri macchina generali, dato che tramite gli stessi si
impostano gli assi della macchina e quindi le tabelle di parametri degli assi.
Deve anche essere specificato se la macchina dispone della compensazione incrociata e fra quali
assi, in modo che il CNC predisponga i corrispondenti parametri.
Mediante i parametri macchina generali si definisce anche la lunghezza delle tabelle del magazzino
utensili, gli utensili, i correttori e la tabella delle funzioni ausiliari M.
Mediante i parametri degli assi si definisce se l'asse ha o no compensazione della vite e la lunghezza
della relativa tabella.
Una volta definiti questi parametri generali, occorre premere la sequenza di tasti [SHIFT]+[RESET]
affinché il CNC abiliti le tabelle richieste. Si consiglia di salvare le tabelle nel disco rigido (KeyCF)
o in una periferica o computer.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·213·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
12.1
Tabelle di parametri macchina
Le tabelle di parametri generali, parametri degli assi, parametri di mandrino, parametri delle linee
seriale e parametri di PLC hanno la seguente struttura:
PARAMETRI MACCHINA
Tabelle di parametri macchina
12.
In ogni tabella si indica il numero di parametro, il valore assegnato allo stesso e il nome o mnemonico
associato a tale parametro.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·214·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Tabella delle funzioni ausiliari "M"
La tabella delle funzioni miscellanee ha la seguente struttura:
Tabella delle funzioni ausiliari "M"
12.
PARAMETRI MACCHINA
12.2
Il numero di funzioni M nella tabella si definisce mediante il parametro macchina generale
"NMISCFUN". In ogni riga si definisce:
• Il numero (0-9999) della funzione M definita.
Se una funzione M non è definita, il CNC visualizza M????.
• Il numero della subroutine associata a questa funzione ausiliare.
• 8 bit di personalizzazione.
x
x
x
x
x
x
x
x
(7)
(6)
(5)
(4)
(3)
(3)
(1)
(0)
Bit 0
Indica se il CNC deve (=0) o no (=1) attendere il segnale AUXEND (segnale M-eseguita),
per continuare l'esecuzione del programma.
Bit 1
Indica se la funzione M viene eseguita prima (=0) o dopo (=1) il movimento comandato
nello stesso blocco.
Bit 2
Indica l'esecuzione della funzione M ferma (=1) o no (=0) la preparazione dei blocchi
Bit 3
Indica se la funzione M si esegue dopo aver chiamato il sottoprogramma associato (=0)
o se si esegue solo il sottoprogramma associato (=1).
Bit 4
Quando il bit 2 è stato personalizzato con il valore "1", indica se l’arresto della
preparazione del blocco dura fino all’inizio dell’esecuzione di M (=0) o sino alla fine di
tale esecuzione (=1).
Gli altri bit non sono, al momento, utilizzati.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·215·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
12.3
Tabelle compensazione vite
Le tabelle della compensazione dell’errore della vite madre hanno la seguente struttura:
PARAMETRI MACCHINA
Tabelle compensazione vite
12.
Il numero di punti di ciascuna delle tabelle viene definito dal parametro macchina di assi “NPOINTS”.
In ogni riga si definisce:
• La posizione dell’asse da compensare.
• L’errore che ha l’asse in questo punto.
Inoltre, viene visualizzata la quota di posizione relativa all’asse selezionato occupata dalla
macchina. Logicamente, quando questo asse della macchina viene spostato, la quota visualizzata
verrà aggiornandosi di volta in volta.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·216·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Tabelle di compensazione incrociata
La tabella relativa alle compensazione incrociate ha la seguente struttura:
Tabelle di compensazione incrociata
12.
PARAMETRI MACCHINA
12.4
Il numero di punti di ciascuna delle tabelle viene definito dal parametro macchina generale
“NPCROSS”, "NPCROSS2" e "NPCROSS3".
In ciascuna delle tabelle si definisce:
• La posizione dell’asse in movimento.
• L’errore dell’asse da compensare nel suddetto punto.
Inoltre, viene visualizzata la quota di posizione relativa all’asse selezionato occupata dalla
macchina. Logicamente, quando questo asse della macchina viene spostato, la quota visualizzata
verrà aggiornandosi di volta in volta.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·217·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
12.5
Operazione con le tabelle di parametri
Una volta selezionata la tabella desiderata, il CNC visualizzerà il contenuto della stessa e l’utente
potrà spostare il cursore sulla schermata riga a riga mediante i tasti [] [] o avanzare pagina a
pagina mediante i tasti "pagina su e pagina giù".
Inoltre sono disponibili varie opzioni che consentono di operare con tali tabelle. Queste opzioni si
visualizzano mediante softkey e sono descritte di seguito.
PARAMETRI MACCHINA
Operazione con le tabelle di parametri
12.
Una volta selezionata una qualsiasi di queste opzioni l’utente dispone di una zona di schermata per
l’editazione, e sarà possibile spostare il cursore sulla stessa mediante i [] []. Inoltre, il tasto []
consente di situare il cursore sul primo carattere della zona di editazione, e il tasto []sull’ultimo
carattere.
Softkey "EDITARE"
Permette di editare il parametro voluto. Quando viene selezionata questa opzione, i tasti software
cambiano di colore, sono visualizzati su fondo bianco e indicano le informazioni corrispondenti al
tipo di editazione possibile in quel momento.
Nelle tabelle della compensazione dell’errore della vite madre e della compensazione incrociata,
le coordinate degli assi devono essere editate come segue:
1. Muovere l’asse e quando l’errore è sufficientemente grande da essere preso in considerazione
premere il tasto software corrispondente a questo asse.
2. Il CNC visualizza il nome e la posizione dell’asse nella finestra di editazione. Se lo si desidera,
questo valore può essere modificato.
3. Premere il tasto software corrispondente all’errore ed immetterne il valore.
Una volta terminata l'editazione del parametro occorre premere il tasto [ENTER]. Il nuovo parametro
editato sarà inserito nella tabella e il cursore si posizionerà sullo stesso. L’area di editazione viene
cancellata, permettendo l’editazione di un altro parametro.
Se si desidera uscire da questa opzione occorre premere il tasto [ESC].
Softkey "MODIFICARE"
Con questa opzione è possibile modificare il parametro selezionato. Prima di premere questo tasto
software, selezionare il parametro voluto.
Una volta selezionata questa opzione, i softkey cambieranno colore, e saranno visualizzati su
sfondo bianco, visualizzando l’informazione del tipo di editazione che occorre utilizzare nel
parametro che si desidera modificare.
Se si preme il tasto [ESC] si cancellerà l’informazione visualizzata nella zona di editazione relativa
al parametro da modificare. A questo punto si potrà editare di nuovo tale parametro.
Se si desidera annullare l’opzione di modifica, occorrerà cancellare, mediante il tasto [CL] o il tasto
[ESC], l’informazione riportata nella zona di editazione e quindi premere il tasto [ESC]. Il parametro
selezionato non viene modificato.
Una volta terminata la modifica del parametro occorre premere il tasto [ENTER]. Il nuovo parametro
editato sostituirà quello precedente.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·218·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Softkey "CERCARE"
Questa opzione consente di eseguire una ricerca nella tabella che è selezionata.
Quando viene selezionata questa funzione, i tasti software presentano le seguenti opzioni:
FINALE
Se si seleziona questo softkey il cursore si posiziona sull'ultimo parametro
della tabella e si esce dall’opzione di ricerca.
PARAMETRO
Se si seleziona questo softkey il CNC richiede il numero di parametro che
si desidera cercare. Una volta impostato tale numero, e dopo aver premuto
il tasto [ENTER], il cursore si posizionerà sul parametro richiesto, e si esce
dall'opzione di ricerca.
Softkey "INIZIALIZZARE"
Con questa opzione è possibile resettare tutti i parametri della tabella selezionata con i rispettivi
valori per difetto. Questi valori sono descritti nel capitolo relativo ai parametri macchina del manuale
d’installazione.
Softkey "CARICARE"
12.
Operazione con le tabelle di parametri
Se si seleziona questo softkey il cursore si posiziona sul primo parametro
della tabella e si esce dall’opzione di ricerca.
PARAMETRI MACCHINA
INIZIO
Si possono caricare tabelle memorizzate nel disco rigido (KeyCF) o in una periferica o computer
tramite la linea seriale (RS232C).
La trasmissione inizia premendo il rispettivo softkey. Se si usa un porto seriale il ricettore deve
essere già pronto prima di cominciare la trasmissione. Per interrompere la trasmissione premere
il softkey. "ANNULLARE".
Se la lunghezza della tabella ricevuta non coincide con la lunghezza della tabella attuale il CNC
agirà come segue:
• Se la tabella ricevuta è più corta di quella attuale, vengono modificate le righe ricevute e le
rimanenti conservano il valore che avevano prima.
• Se la tabella ricevuta è più lunga di quella attuale, vengono modificate tutte le righe della tabella
attuale, e quando rileva che non c’è più spazio, il CNC ne visualizzerà il relativo errore.
Softkey "SALVA"
Le tabelle si possono salvare nel disco rigido (KeyCF) o in una periferica o computer attraverso la
linea seriale (RS232C).
La trasmissione inizia premendo il rispettivo softkey. Se si usa un porto seriale il ricettore deve
essere già pronto prima di cominciare la trasmissione. Per interrompere la trasmissione premere
il softkey. "ANNULLARE".
Softkey "MM/POLLICI"
Ogni volta che si seleziona questa opzione, il CNC cambierà le unità in cui sono rappresentati i
parametri che dipendono da tali unità. Questa rappresentazione si eseguirà in millimetri o in pollici,
indicando nella finestra in basso a destra le unità che sono selezionate (MM/INCH).
Occorre tener presente che questo cambiamento non interessa al parametro macchina generale
"INCHES" indicativo del sistema d’unità di default.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·219·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
PARAMETRI MACCHINA
Operazione con le tabelle di parametri
12.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·220·
DIAGNOSI
13
In questo modo operativo è possibile conoscere la configurazione del sistema e testare il sistema
stesso.
Il CNC offre i seguenti tasti software:
• Configurazione del sistema.
• Test di hardware.
• Verifica.
• Regulazioni.
• Utente.
• Disco rigido.
• Operating Terms.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·221·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
13.1
Configurazione
Questa opzione visualizza la configurazione di sistema disponibile. Quando viene selezionata
questa opzione, compaiono due nuovi tasti software che permettono di scegliere fra la
configurazione hardware e la configurazione software del sistema.
Configurazione hardware
DIAGNOSI
Configurazione
13.
Questa opzione visualizza le seguenti informazioni:
Configurazione dell’unità centrale
Indica la configurazione attuale dell'unità centrale del CNC: Fonte di alimentazione, schede, video,
CAN, ecc..
RISORSE CNC
Indica, in Kb, le dimensioni della memoria RAM disponibile per l’utente, per il sistema e la memoria
del disco rigido (KeyCF).
RISORSE PLC
Indica se il PLC è integrato nella CPU-CNC e il numero di ingressi e uscite, locali e remote.
REGOLAZIONE LCD (Softkey disponibile con monitor LCD monocromo)
Premendo questa softkey si visualizzano delle nuove softkey che consentono di regolare il
luminosità/contrasto sulla schermata di regolazione.
• Le softkey [+] e [-] consentono di regolare la luminosità/contrasto.
• Premendo il softkey [RESTORE] si recuperano i valori precedenti.
• Premendo il softkey [SAVE] si assumono di nuovi valori.
Configurazione software
Questa opzione visualizza:
• Le opzioni di software disponibili.
• Le versioni de software installate.
La versione corrispondente al CNC e quella corrispondente al disco rigido (KeyCF).
• I codici di identificazione della macchina. Sono di uso esclusivo per il Servizio di Assistenza
Tecnica.
• Il softkey per aggiornare la versione.
Se si aggiorna la versione software mediante questo softkey, non è necessario spegnere –
accendere il CNC né agire sull’interruttore esterno per aggiornare la versione software.
Il softkey CODICE CONFERMA deve essere usato, dopo essersi rivolti al Servizio di Assistenza
Tecnica, se si vogliono implementare altre prestazioni del software.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·222·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Test hardware
Questa opzione controlla le tensioni di alimentazione del sistema e delle schede, oltre alla
temperatura interna dell’unità centrale. Visualizza le seguenti informazioni:
Tensioni di alimentazione
Assieme a ciascuna delle tensioni viene visualizzata la tolleranza dei valori (valore massimo e valore
minimo), il valore reale e se il suddetto valore è corretto o no.
Tensioni delle schede
Test hardware
13.
Indica la tensione relativa alla pila di litio e le tensioni fornite dalla fonte di alimentazione. Le tensioni
fornite dalla fonte di alimentazione sono per uso interno del CNC.
DIAGNOSI
13.2
Indica quali schede devono essere alimentate a 24 V DC e se ognuna di esse è alimentata
correttamente.
Temperatura interna
Visualizza il margine di valori (valore massimo e valore minimo), temperatura interna dell’unità
centrale e se tale valore è corretto o meno.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·223·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
13.3
Verifica
Test memoria
Questa opzione verifica lo stato della memoria interna del CNC, della memoria disponibile per
l’utente e per il sistema.
Verifica
DIAGNOSI
13.
Per poter eseguire questa verifica è necessario che il programma del PLC sia fermo. Se non lo è,
il CNC chiederà all’operatore se se ne vuole interromperne l’esecuzione.
Test codice
Questa opzione verifica lo stato della memoria Flash interna del CNC. Queste memorie contengono
la versione del software del CNC installata.
Test disco rigido
Quando si accede a questa schermata si realizza un test del disco. Il test del disco rigido locale
comprende un test di superficie. Nel caso di un disco rigido remoto non si esegue questo test e viene
visualizzato il rispettivo messaggio.
Se si rileva qualche errore, viene visualizzato il rispettivo messaggio di errore nella parte inferiore
della finestra.
DIAGNOSIS
P...... N....
DNC
12:24:55
HARD DISK TEST
PHYSICAL
LOGIC
4096 Bytes
Model
* * *
Physical
984
16/
32
Total blocks
62846
Logic
984
16/
32
Free blocks
40150
Occupied blocks
22696
MOUNTING
Ok
Block size
Sector/Cluster
Label
Ok
8
BCB
CAP
INS
In questa modalità viene visualizzata la seguente informazione:
• Informazione fisica
Modello di disco rigido installato e informazioni sulla divisione fisica e logica del disco, (cilindri,
testine e settori). La divisione fisica e logica possono non essere uguali.
CNC 8055
CNC 8055i
Questa informazione viene visualizzata solo per il disco rigido locale. Se si dispone di un disco
rigido remoto tale informazione non è disponibile.
• Informazione logica.
Dimensioni in byte di ciascuno dei blocchi in cui si suddivide il disco. Numero di blocchi totali,
liberi e occupati nel disco. Numero di settori che si trovano nel cluster.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·224·
L’etichetta è il nome dato al disco quando si formatta.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
• Informazione sul montaggio.
Se non vi è stato nessun errore viene visualizzato il messaggio "Corretto"
Disco rigido locale: Se si è verificato qualche errore, si indica il numero di errore e la fase del
montaggio in cui si è verificato.
Disco rigido remoto: Se si è verificato qualche errore, viene visualizzato solo un messaggio
indicante il tipo di errore.
Verifica
DIAGNOSI
13.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·225·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
13.4
Regulazioni
13.4.1
Test di geometria della circonferenza
Questa regolazione consente di migliorare il picco di inversione degli assi. Consiste nel lavorare
una circonferenza (senza compensazione) e verificarla sul grafico visualizzato dal CNC.
Il seguente esempio riporta un programma che consente di lavorare delle circonferenze ripetitive.
DIAGNOSI
Regulazioni
13.
X0 Y0
G5 G1 F1000
N10 G2 X0 Y0 I20 J0
(RPT N10, N10) N50
M30
Dopo aver selezionato questo programma nella modalità Esecuzione ed averlo avviato, accedere
alla modalità Diagnosi > Regolazioni > Test di Geometria della circonferenza, e il CNC visualizzerà
la seguente schermata:
Se i parametri macchina sono protetti, chiederà la password di accesso, poiché in basso a destra
sono visualizzati solo alcuni di essi. Se non si sa la password, non si potrà modificare tali valori,
ma si accederà alla schermata e al test di geometria della circonferenza.
Nella parte sinistra, il CNC visualizza il risultato del test.
Alla fine del test, viene fatto un refresh dei dati dal CNC, che sono visualizzati in alto a destra.
I dati al centro a destra devono essere definiti prima di eseguire il test.
In basso a destra sono visualizzati i parametri associati agli assi del piano e i valori con cui sono
personalizzati gli stessi.
Prima di effettuare il test, occorre definire la rappresentazione grafica della parte sinistra. A tale
scopo occorre definire i dati al centro a destra:
• Numero di suddivisioni a sinistra e a destra della circonferenza teorica.
• Scala o valore in micron di ogni suddivisione.
• Banda di errore o percentuale del raggio della circonferenza che è occupata dalla banda di errore
(zona di suddivisioni).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·226·
Se si conosce la password dei parametri macchina è possibile modificare i valori visualizzati in basso
a destra. Il CNC assegna i nuovi valori ai relativi parametri macchina, per cui si raccomanda di
annotare i valori iniziali.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Una volta definita la zona di rappresentazione grafica e i parametri macchina occorre eseguire la
cattura dei dati, a tale scopo premere le softkey:
CONTINUA
Cancella il disegno ed inizia a disegnare, sulla circonferenza teorica, una serie
di circonferenze con l'errore di lavorazione ampliato in base alla scala definita,
fino a premere la softkey FERMA o il tasto ESC,.
CANCELLA
È possibile premere in qualsiasi momento, anche durante la rappresentazione
grafica. Provoca la cancellazione della schermata e un reset delle statistiche
visualizzate sulla destra della stessa.
Durante la rappresentazione continua è possibile modificare i parametri macchina ed osservare la
nuova rappresentazione grafica su quella precedente, o premere la softkey Cancella per
visualizzare solo quella nuova.
I dati visualizzati dal CNC in alto a destra si aggiornano durante la cattura dei dati.
13.
Regulazioni
Cancella il disegno ed inizia a disegnare, sulla circonferenza teorica, l'errore di
lavorazione ampliato in base alla scala definita, fino a fare un giro completo, o fino
a premere la softkey FERMA o il tasto ESC.
DIAGNOSI
SEMPLICE
 interno Valore negativo massimo dell'errore sul raggio teorico, in micron o in decimillesimi di
pollice, e posizione angolare dello stesso.
 esterno Valore positivo massimo dell'errore sul raggio teorico, in micron o in decimillesimi di
pollice, e posizione angolare dello stesso.
Una volta terminata la cattura dei dati, si disegnano due linee indicanti le posizioni angolari di
entrambi gli errori sul grafico. Appaiono in linee tratteggiate quando l'errore supera il valore
assegnato alla zona di visualizzazione nel suo quadrante e passa al quadrante opposto.
i
Mentre si stanno catturando punti per il test di geometria, i grafici di esecuzione smettono di disegnare.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·227·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
13.4.2
Oscilloscopio
La funzione oscilloscopio è uno strumento di guida per la regolazione del CNC e dei regolatori. Tale
utensile consente rappresentare 4 variabili selezionate in precedenza e modificare parametri
macchina e variabili del CNC. Quando si utilizzano regolatori Fagor con Sercos o CAN è anche
possibile regolare i parametri del regolatore.
DIAGNOSI
Regulazioni
13.
Quando si richiede informazione (variabile o parametro) di un regolatore che non è collegato via
Sercos o CAN o che dispone di una versione software vecchia, si visualizzerà il messaggio "Variabile
inesistente".
i
Occorre tenere presente che l’oscilloscopio è solo un utensile di guida alla regolazione; è sempre a
giudizio del tecnico decidere qual è la regolazione ottimale.
Dalle schermate principali delle modalità manuale ed esecuzione, si potrà entrare nell’oscilloscopio
premendo la sequenza di tasti "71".
Come operare
Per operare con l’oscilloscopio procedere come segue:
1. Eseguire un programma pezzo per spostare l’asse o gli assi da regolare.
Il programma dovrà eseguire uno spostamento ripetitivo senza fine.
2. Dopo aver avviato il programma nella modalità oscilloscopio, da una sola schermata è possibile
selezionare le variabili da analizzare, le condizioni di scatto e i parametri macchina del CNC o
regolatore che è possibile modificare.
Dall’oscilloscopio è possibile solo modificare determinati parametri macchina e inoltre sarà
necessario conoscere la password di protezione se questi sono protetti.
3. Avviare l'oscilloscopio e realizzare una cattura di dati e la successiva analisi degli stessi. Durante
la cattura di dati è possibile modificare i dati definiti per osservare così la risposta del sistema
alle diverse regolazioni.
Ripetere la cattura, analisi e modifica di parametri fino ad ottenere le condizioni di lavorazione
ottimali.
Dopo aver regolato i singoli assi regolare di nuovo congiuntamente gli assi che si interpolano fra loro.
Uso dell'oscilloscopio
Per immettere o modificare un dato delle schermate è necessario che sia selezionato, evidenziato
per l’editazione.
Per selezionare un altro dato o campo editabile occorre utilizzare i tasti [] []. La selezione è
circolare, se è stato selezionato il primo elemento della schermata e si preme [] il focus passa
all’ultimo, mentre se è selezionato in ultimo elemento e si preme [] il focus passa al primo elemento.
Non tutti i dati sono editabili, è possibile editare solo quelli che possono essere selezionati, quelli
che dispongono di focus. I campi editabili possono essere di due tipi:
• Valori Editabili:
È possibile assegnare loro un valore, in alcuni casi numerici (solo cifre) ed in altri alfanumerici
(cifre e lettere). Prima di confermare il dato, si fa una verifica e, se il dato non è corretto, non
è accettato e si visualizza un messaggio d'avviso.
• Valori Selezionabili:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·228·
I dati possibili sono fissi ed occorre selezionare uno di essi. Per vedere i valori possibili utilizzare
i tasti [] []. Nei valori di questo tipo che sono icone il tasto [Bianco/Verde] ha lo stesso effetto
del tasto [].
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Menu di softkey
Quando si accede alla modalità Oscilloscopio si abilitano i seguenti softkey
Analisi
Consente di analizzare, mediante 2 cursori, ognuno dei segnali dell’ultima
cattura di dati realizzata.
Parametri
Consente di assegnare nuovi valori ai parametri macchina del CNC e del
regolatore che sono stati definiti nella schermata "ImpostazioniParametri".
Configurazione
Per definire le variabili da analizzare, le condizioni di scatto ed i parametri
macchina del CNC o del regolatore che è possibile modificare.
Azioni
Riporta una serie di softkey per modificare i dati di ognuno dei campi
(ampiezza dei segnali, spostamento verticale, regolazione della base di
tempi, posizione cursori, ecc..)
Inizia
Esegue una cattura di dati in base alle condizioni stabilite sulla schermata
"Configurazione" per posteriore analisi degli stessi.
13.
Regulazioni
Consente di modificare l’ampiezza di ognuno dei segnali, spostarli
verticalmente o regolare la base di tempi per tutti loro.
DIAGNOSI
Scala / Offsets
Softkey "Configurazione"
Per definire le variabili da analizzare, le condizioni di scatto ed i parametri macchina del CNC o del
regolatore che è possibile modificare.
Dispone di 2 pagine, una per definire i parametri e l’altra per definire le variabili e le condizioni di
scatto. Nella pagina di definizione variabili e condizione di scatto è possibile spostarsi da un blocco
di elementi all’altro mediante i tasti [pagina su] e [pagina giù].
Definizione variabili
L’oscilloscopio dispone di 4 canali (CH1, CH2, CH3, CH4) di rappresentazione grafica. In ogni
canale è necessaria la definizione i seguenti dati.
• Il codice o nome della variabile che si desidera rappresentare.
• Il colore con cui la stessa variabile sarà rappresentata nel grafico
• Se il canale sarà visibile o non visibile.
I canali "non visibili" non sono rappresentati nel grafico (non sono visualizzati sullo schermo dopo
la cattura dati). Questo tipo di canali è utile se si desidera utilizzare quel canale per definire la
condizione di scatto (Trigger).
Se si definisce una variabile che non è possibile catturare si visualizza un messaggio d’errore. Se
in un canale non si desidera catturare nessuna variabile basta lasciare il campo del nome in bianco.
Se i 4 canali sono disattivati (senza variabile associata) non è possibile eseguire catture.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·229·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Variabili del CNC che è possibile assegnare ad un Canale
Occorre indicare la variabile desiderata.
Esempio:
DIAGNOSI
Regulazioni
13.
ANAI1
FREAL
FLWEX.
Variabile
Descrizione
ANAI(1-8)
Tensione di ingresso 1-8.
ANAO(1-8)
Tensione da applicare all’uscita 1-8.
FREAL
Avanzamento reale del CNC.
FREAL(X-C)
Avanzamento reale dell’asse X-C
FTEO(X-C)
Avanzamento teorico dell’asse X-C.
FLWE(X-C)
Errore di inseguimento dell’asse X-C.
ASIN(X-C)
Segnale A della retroazione senoidale del CNC per l’asse X-C.
BSIN(X-C)
Segnale B della retroazione senoidale del CNC per l’asse X-C.
DRPO(X-C)
Posizione che indica il regolatore Sercos dell’asse X-C.
SREAL
Velocità di rotazione reale del mandrino.
FTEOS
Velocità di rotazione teorica del mandrino.
FLWES
Errore di inseguimento del mandrino.
ASINS
Segnale A della retroazione sinusoidale del CNC per il mandrino.
BSINS
Segnale B della retroazione sinusoidale del CNC per il mandrino.
DRPOS
Posizione che indica il regolatore Sercos del mandrino.
SSREAL
Velocità di rotazione reale del Secondo Mandrino.
SFTEOS
Velocità di rotazione teorica del Secondo Mandrino.
SFLWES
Errore di inseguimento del Secondo Mandrino.
SASINS
Segnale A della retroazione sinusoidale del CNC per il secondo mandrino.
SBSINS
Segnale B della retroazione sinusoidale del CNC per il secondo mandrino.
SDRPOS
Posizione che indica il regolatore Sercos del secondo mandrino.
Variabili Regolatore Sercos Fagor o CAN che è possibile assegnare ad un Canale.
Occorre indicare l’asse o mandrino e la variabile desiderata, separati da un punto. Il mandrino
ausiliare si identifica mediante il prefisso "AS".
Esempio:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·230·
X.CV3
Y.SV1
Variabile
Descrizione
CV3
CurrentFeedback
SV1
VelocityCommand
SV2
VelocityFeedback
SV7
VelocityCommandFinal
TV1
TorqueCommand
TV4
VelocityIntegralAction
RV1
FeedbackSine
RV2
FeedbackCosine
RV51
Feedback2Sine
RV52
Feedback2Cosine
S1.SV2
AS.SV1
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Condizioni di scatto
Per definire le condizioni di scatto si dispone dei seguenti dati.
• Canale
Indica che variabile o canale (CH1, CH2, CH3, CH4) si desidera utilizzare come riferimento o
condizione di scatto.
• Trigger
Indica quando inizia la cattura dati. Se si seleziona, occorre specificare la condizione di scatto
con i dati "Fianco", "Livello" e "Posizione".
Si tiene conto di quando è stato selezionato Trigger. Può essere fianco di salita o discesa.
Con fianco di salita la cattura di dati inizia quando in un campione il dato ha un valore inferiore
al livello, e nel campione successivo ha un valore superiore o uguale al livello.
DIAGNOSI
• Fianco
Regulazioni
13.
Se non si seleziona, la cattura di dati inizia non appena l’utente dà il comando di cominciare
(non si considerano i dati "Fianco", "Livello" e "Posizione".
Con fianco di discesa la cattura di dati inizia quando in un campione il dato ha un valore superiore
al livello, e nel campione successivo ha un valore inferiore o uguale al livello.
• Livello
Si tiene conto di quando è stato selezionato Trigger.
Fissa il valore che deve prendere la variabile affinché inizi la cattura di dati.
• Posizione (%)
Si tiene conto di quando è stato selezionato Trigger. Si definisce come percentuale, fra 0% e
100%.
Indica il numero di campioni che si desidera prima del Trigger. Ad esempio una posizione del
10% indica che il 10% del numero totale di campioni programmati si prenderanno prima dello
scatto del Trigger, e il 90% restante dopo quel momento.
La condizione di Trigger si inizia a valutare quando è disponibile la % di campioni indicata. Se
la posizione si definisce al 50% e la condizione di Trigger si ha quando si raggiunge il 10% dei
campioni, non si tiene in considerazione perché si attende fino ad avere il 50% dei campioni.
• Numero di campioni
Indica il numero di campioni che si desidera catturare. È comune per tutti i canali. Valori fra 1
e 1024.
Il campione si prenderà nello stesso istante in tutti i canali, in modo che siano sincronizzati.
• T Campionamento
Indica il periodo di campionatura o ogni quanto tempo si esegue una cattura dati. Si definisce
in millisecondi, valori interi fra 1 e 1000 (fra 1ms e 1s).
Quando si analizzano variabili del CNC il periodo di campionatura deve essere multiplo
dell’anello. Se non lo è, si visualizza un messaggio indicante che il periodo di campionamento
è stato arrotondato automaticamente.
Il tempo di campionatura potrà essere inferiore a quello dell’anello del CNC solo quando si
analizzano 1 o 2 variabili dello stesso regolatore.
Quando il numero di variabili richieste obbliga ad eseguire nuove impostazioni d’interfaccia
Sercos, il CNC visualizza un messaggio di avviso richiedendone la conferma.
• Modalità
Indica il tipo di cattura dati; semplice o continua.
Con cattura Unica, la procedura termina quando si è prelevato il numero di campioni specificato
o quando l’utente li ferma espressamente.
Nella modalità di cattura continua, quando la schermata è riempita con la poligonale, la cattura
continua salvo che sia scattato il trigger, nel qual caso resta la poligonale del trigger fino
all’attivazione di un nuovo scatto. La procedura continua così in modo indefinito finché l’utente
non darà espressamente l’ordine di arresto.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·231·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
• Canali Sovrapposte
Se non si seleziona questa opzione, tutti i segnali sono visualizzati separati. La schermata si
divide in tante fasce orizzontali quanti sono i canali attivi e visibili definiti. I segnali si
rappresentano con il corrispondente zero grafico ed ordinati dall’alto in basso a seconda
dell’ordine definito (CH1, CH2, CH3, CH4).
Se si seleziona questa opzione, tutti i segnali appariranno sovrapposti, con un unico zero grafico
situato al centro della schermata.
Durante l’analisi dei segnali è possibile cambiare modalità premendo il tasto [M].
DIAGNOSI
Regulazioni
13.
Definizione dei parametri macchina
La pagina di definizione parametri riporta nella colonna di sinistra il codice di definizione, nella
colonna centrale il nome del parametro e nella colonna di destra i valori massimo e minimo ammessi.
• Per aggiungere un parametro alla lista, selezionare la fila in cui si desidera definire il parametro,
immettere il codice di definizione e premere il tasto [Invio]. Se il parametro è valido, si aggiorna
il resto dei campi e se non è valido si visualizza un avviso.
• Per sostituire un parametro della lista selezionare il parametro che si desidera sostituire,
immettere il codice di definizione del nuovo parametro e premere il tasto [Invio]. Se si cancella
quello che c’era e non si immette nessun codice si visualizza la riga vuota.
• Il softkey [Aggiungi un parametro alla lista] immette una riga vuota sopra la riga selezionata.
• Il softkey [Elimina parametro] elimina la riga selezionata e sposta tutte quelle inferiori verso l’alto.
I parametri sono visualizzate nello stesso posto in cui sono stati definiti e le file vuote si riportano
in bianco.
Quando si cambia un parametro si aggiornare la tabella di parametri macchina del CNC e i parametri
di lavoro del regolatore. Si attiva anche il softtkey [Salva Parametri]. Si consiglia salvare le tabelle
di parametri che hanno subito qualche variazione, quelle del CNC nel disco rigido (KeyCF) e quelle
del regolatore nella relativa FLASH. Se sono cambiati solo i parametri del CNC, le tabelle del
regolatore non vengono modificate, e viceversa.
Quando i valori salvati saranno gli stessi degli ultimi editati, il softkey scompare di nuovo finché non
si verificherà una nuova modifica.
Parametri macchina del CNC che è possibile modificare.
Parametri macchina generali: Immettere l’indicativo di parametro generale e il numero di parametro
separati da un punto.
Esempio:
Parametro
G.P161
Numero
Aggiornamento
TLOOK
P161
Inizia l’esecuzione del programma
CODISET
P147
Immediato
Parametri macchina dell'asse: Indicare l’asse e il numero di parametro separati da un punto.
Esempio:
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·232·
X.P18
Z.P23
Parametro
Numero
Aggiornamento
BACKLASH
P14
Immediato
ACCTIME
P18
Inizio del blocco successivo
INPOSW
P19
Immediato
MAXFLWE1
P21
Immediato
MAXFLWE2
P22
Immediato
PROGAIN
P23
Immediato
DERGAIN
P24
Immediato
FFGAIN
P25
Immediato
MINANOUT
P27
Immediato
SERVOFF
P28
Immediato
BAKANOUT
P29
Immediato
BAKTIME
P30
Immediato
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Aggiornamento
REFDIREC
P33
Immediato
REFVALUE
P36
Immediato
MAXVOLT
P37
Immediato
G00FEED
P38
Inizio del blocco successivo
MAXFEED
P42
Inizio del blocco successivo
JOGFEED
P43
Inizio del blocco successivo
ACCTIME2
P59
Inizio del blocco successivo
PROGAIN2
P60
Immediato
DERGAIN2
P61
Immediato
FFGAIN2
P62
Immediato
JERKLIM
P67
Inizio del blocco successivo
FLIMIT
P75
Inizio del blocco successivo
13.
Regulazioni
Numero
DIAGNOSI
Parametro
Parametri macchina mandrino: Indicare il mandrino (S, S1, S2) e il numero di parametro separati
da un punto.
Esempio:
Parametro
S.P18
S1.P23
S2.P25
Numero
Aggiornamento
MAXGEAR1
P2
Inizio del blocco successivo
MAXGEAR2
P3
Inizio del blocco successivo
MAXGEAR3
P4
Inizio del blocco successivo
MAXGEAR4
P5
Inizio del blocco successivo
ACCTIME
P18
Inizio del blocco successivo
INPOSW
P19
Immediato
PROGAIN
P23
Immediato
DERGAIN
P24
Immediato
FFGAIN
P25
Immediato
MINANOUT
P27
Immediato
SERVOFF
P28
Immediato
REFDIREC
P33
Immediato
REFVALUE
P36
Immediato
MAXVOLT1
P37
Immediato
MAXVOLT2
P38
Immediato
MAXVOLT3
P39
Immediato
MAXVOLT4
P40
Immediato
OPLACETI
P45
Immediato
ACCTIME2
P47
Inizio del blocco successivo
PROGAIN2
P48
Immediato
DERGAIN2
P49
Immediato
FFGAIN2
P50
Immediato
SLIMIT
P66
Immediato
CNC 8055
CNC 8055i
Una modifica dei parametri MAXGEAR(1··4) fa impostare uno spigolo vivo, anche se è programmato
uno spigolo arrotondato.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·233·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Parametri macchina del regolatore che è possibile modificare.
Parametri macchina dell'asse. Indicare l’asse, il nome del parametro e la gamma separati da un
punto.
Esempio:
X.CP1.0
Y.CP20.2
Z.SP1.1
Salvare e caricare le impostazioni dell'oscilloscopio
DIAGNOSI
Regulazioni
13.
Il sistema consente di salvare le impostazioni correnti su un file in formato ASCII. A tale scopo,
definire il parametro macchina generale STPFILE con il numero che si desidera assegnare al file
di impostazioni (il numero deve essere diverso da zero). Il file di impostazioni potrà essere trattato
come un programma qualsiasi, inviato dal DNC ed anche editato.
Quando si salvano o si caricano delle impostazioni, il CNC verificherà innanzitutto se il file esiste
in RAM d’Utente, e se non è così lo cercherà nel disco rigido (KeyCF).
Sul file di impostazioni è possibile salvare varie impostazioni. Ad ogni configurazione occorre
assegnare un nome che può avere fino a 40 caratteri.
I seguenti softkey sono legati a questa prestazione.
Salvare
Per salvare le impostazioni correnti premere il softkey [Salva] ed immettere il
nome con il quale si desidera salvare le impostazioni, con un massimo di 40
caratteri. Se esistono impostazioni già salvate in precedenza con lo stesso nome,
si richiederà se si desidera sostituirle.
Caricare
Per caricare le impostazioni salvate in precedenza premere il softkey [Carica] e
selezionare una delle impostazioni della lista visualizzata. Se le impostazioni non
hanno senso (ad esempio, perché il CNC non ha un asse al quale tali impostazioni
fanno riferimento) si avviserà l’utente della causa dell’errore e si caricherà solo
la parte delle impostazioni lette fino al punto in cui vi è l’errore.
Cancellare
Per cancellare una delle impostazioni salvate premere il softkey [Cancella],
selezionare una delle impostazioni della lista riportata e premere il tasto [Invio].
Fare un reset Premendo il softkey [Reset] si cancellano o si inizializzano le impostazioni
correnti. Non vi sono variabili o parametri selezionati e il resto delle condizioni
(colori, trigger, ecc..) assume i valori assegnati di default.
Accesso a risorse di PLC
Il sistema consente di accedere, dalla schermata impostazioni, alle risorse del PLC. Per l’accesso
si utilizza la seguente sintassi:
• Indicatori: PLC.M1234
• Ingressi: PLC.I25
• Uscite: PLC.O1
• Registri: PLC.R560
• Bit di registro: PLC.B0R560
• Temporizzatori: PLC.T1
• Contatori: PLC.C1
L’accesso sarà possibile anche usando il simbolo associato.
Esempio: PLC.ENABLEX
Nel caso in cui si acceda a una risorsa di PLC non esistente, si darà errore.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·234·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Softkey Scala / Offset
Consente di modificare l’ampiezza di ognuno dei segnali, spostarli verticalmente o regolare la base
di tempi per tutti loro.
Nella parte destra della schermata si riportano:
• La scala verticale o ampiezza per quadro di ognuno dei segnali (insieme al nome della variabile).
• La scala orizzontale o base di tempi (t/div) per tutti i segnali.
[U]
Per alzarla il massimo posible (up).
[D]
Per abbassarla il massimo posible (down).
Regulazioni
Per spostare un segnale verticalmente evidenziare, mediante i tasti [] [], nel campo "Offset" della
variabile desiderata. Servirsi quindi dei tasti [] [] o [pagina su] e [pagina giù] per spostare il
segnale o premere uno dei questi tasti:
13.
DIAGNOSI
Per modificare l’ampiezza evidenziare, mediante i tasti [] [] nel campo "Scala" della variabile
desiderata. Servirsi quindi dei tasti [] [] o [pagina su] e [pagina giù] per selezionare uno dei valori
consentiti o premere il tasto [X] affinché il CNC esegua il dimensionamento automatico.
[0] Per centrarla.
[X]
Affinché il CNC la dimensioni.
Quando si dimensiona automaticamente un canale, il sistema determina la scala verticale e l’offset
adeguati affinché il segnale sia il più ampio possibile entro la rispettiva fascia grafica.
Per modificare la base di tempi di tutti i segnali evidenziare, mediante i tasti [] [], nel campo "t/div".
Servirsi quindi dei tasti [] [] o [pagina su] e [pagina giù] per selezionare uno dei valori consentiti
o premere il tasto [X] affinché il CNC esegua il dimensionamento automatico.
Per selezionare un’altra parte del campione, evidenziare mediante i tasti [] [], nel campo "Win".
Servirsi quindi dei tasti [] [] o [pagina su] e [pagina giù] per spostare il segnale o premere uno
dei questi tasti:
[F]
Per visualizzare l’inizio della poligonale (first).
[T]
Per visualizzare la zona di scatto (trigger).
[S]
Per visualizzare la parte finale della poligonale (second).
[X]
Affinché il CNC la dimensioni.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·235·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Softkey "Analisi"
Consente di analizzare, mediante 2 cursori, ognuno dei segnali dell’ultima cattura di dati realizzata.
Nella parte destra della schermata si riportano:
• Insieme ad ogni variabile, il valore (V1 e V2) del segnale nella posizione di ogni cursore e la
differenza fra entrambi (Dv).
• Le posizioni, in millisecondi, di ogni dei cursori (C1 y C2) e la differenza di tempo fra entrambi (Dt).
DIAGNOSI
Regulazioni
13.
Per selezionare la posizione del primo o del secondo cursore, evidenziare rispettivamente mediante
i tasti [] [], nei campi "C1" o "C2" . Servirsi quindi dei tasti [] [] o [pagina su] e [pagina giù]
per spostare il segnale o premere uno dei questi tasti:
[F]
Per visualizzare l’inizio della poligonale (first).
[T]
Per visualizzare la zona di scatto (trigger).
[S]
Per visualizzare la parte finale della poligonale (second).
[X]
Affinché il CNC la dimensioni.
Per selezionare un’altra parte del campione, evidenziare mediante i tasti [] [], nel campo "Win".
Servirsi quindi dei tasti [] [] o [pagina su] e [pagina giù] per spostare il segnale o premere uno
dei questi tasti:
[F]
Per visualizzare l’inizio della poligonale (first).
[T]
Per visualizzare la zona di scatto (trigger).
[S]
Per visualizzare la parte finale della poligonale (second).
[X]
Affinché il CNC la dimensioni.
Se si mantengono premuto i tasti [] [], si avrà un effetto di accelerazione sullo spostamento.
Salvare/ripristinare una poligonale di oscilloscopio:
Mediante i softkey [SALVA POLIGONALE] e [RECUPERA POLIGONALE] sarà possibile effettuare
l’analisi dei dati di una poligonale dell’oscilloscopio catturata in precedenza, dello stesso CNC o di
un altro.
SALVA POLIGONALE:
Salva i dati di una poligonale nel file "oscillo_trace". Salva sia le
impostazioni sia i dati per ogni canale e variabile.
RECUPERA POLIGONALE Recupera i dati di una poligonale precedentemente salvata nel file
"oscillo_trace". Recupera sia le impostazioni sia i dati per ogni
canale e variabile.
Il file "oscillo_trace" può essere trasmesso o ricevuto tramite WinDNC come un programma pezzo
normale.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·236·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Softkey "Parametri"
Consente di assegnare nuovi valori ai parametri macchina del CNC e del regolatore che sono stati
definiti nella schermata "Impostazioni-Parametri".
I parametri macchina d’asse o mandrino si aggiornano in base al criterio definito nelle tabelle
precedenti, il resto dei parametri si aggiorna in base al criterio generale:
/
Basta premere [RESET].
Il resto dei parametri (quelli che non sono indicati) si aggiornano automaticamente nel
cambiarli.
Se è stato definito un codice d’acceso ai parametri macchina (SETUPPSW), esso si sarà richiesto
la prima volta che si modifica un parametro. Se si immette correttamente, si memorizza e non si
richiede di nuovo finché non si spegnerà il CNC. Se il codice è errato non è possibile modificare
il parametro e si richiede di nuovo la volta successiva.
13.
Regulazioni
È necessario premere la sequenza di tasti [SHIFT] + [RESET] o spegnere - accendere
il CNC.
DIAGNOSI
//
Quando si cambia un parametro si aggiornare la tabella di parametri macchina del CNC e i parametri
di lavoro del regolatore. Nella schermata "Impostazioni - Parametri" si attiva anche il softkey [Salva
Parametri].
Si consiglia di accedere a tale schermata e di premere il softkey [Salva Parametri] per salvare le
tabelle di parametri che hanno subito qualche variazione, quelle del CNC nel disco rigido (KeyCF)
e quelle del regolatore nella relativa FLASH. Se sono cambiati solo i parametri del CNC, le tabelle
del regolatore non vengono modificate, e viceversa.
Quando i valori salvati saranno gli stessi degli ultimi editati, il softkey scompare di nuovo finché non
si verificherà una nuova modifica.
Softkey "Azioni"
È disponibile nelle schermate "Editazione Parametri", "Analisi" e "Scale/Offset".
È di gran utilità quando non si dispone di tastiera alfanumerica, poiché mostra una serie di softkey
per modificare i dati di ognuno dei campi (ampiezza dei segnali, spostamento verticale, regolazione
base dei tempi, posizione cursori, ecc..)
Softkey "Inizia"
È disponibile nelle schermate "Editazione Parametri", "Analisi" e "Scale/Offset".
Esegue una cattura di dati in base alle condizioni stabilite sulla schermata "Configurazione" e si
abilitano le seguenti softkey:
[Arresta]
Arresta la cattura e visualizza i dati ricavati fino a quel momento.
[Arresta Continuo]
disponibile quando la cattura è continua. Arresta la cattura e visualizza
l’ultima poligonale completa realizzata.
Una volta terminata o arrestata la cattura dati è possibile analizzare i segnali e modificare i parametri
precedentemente selezionati, per migliorare le condizioni di lavorazione.
Ripetere la cattura, analisi e modifica di parametri fino ad ottenere le condizioni di lavorazione
ottimali.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·237·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
13.5
Utente
Se si seleziona questa opzione il CNC eseguirà sul canale d’utente il programma di
personalizzazione che è selezionato mediante il parametro macchina generale "USERDIAG".
Per annullare l’esecuzione e tornare al menu precedente occorre premere il tasto [ESC].
Utente
DIAGNOSI
13.
13.6
Disco rigido
Una volta selezionata questa opzione si mostreranno due softkeys:
Softkey "Test"
Verifica lo stato del disco rigido (memoria disponibile per l’utente). Dura circa 0,5 ore.
Per poter eseguire questa verifica è necessario che il programma del PLC sia fermo. Se non lo è,
il CNC chiederà all’operatore se se ne vuole interromperne l’esecuzione.
Softkey "Compact"
Compatta l’hard disk sframmentandolo. Ha anche una verifica superficiale del disco duro. La durata
dipende dal numero di file esistenti e dal grado di fragmentazione in cui si trovi il disco.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·238·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Operating Terms
L'opzione "Operating Terms" attiva una licenza di uso temporaneo nel CNC, valida fino a una data
determinata dall'OEM. Durante la validità della licenza, il CNC sarà completamente operativo
(secondo le opzioni di software acquistate). Una volta raggiunta la data finale di validità della licenza,
il CNC non accetterà il tasto [START] e quindi non potrà eseguire programmi. Sette giorni prima
che la licenza temporanea scada, il CNC avviserà l'utente con un messaggio. Il CNC ripeterà questo
messaggio a ogni avvio o quando sarà trascorso un giorno dall'ultimo avviso. L'OEM può modificare
o annullare la data finale della licenza fornendo un codice all'utente, che deve inserire nel CNC.
Apparirà una delle seguenti opzioni:
• Codice non attivato: L'opzione "Operating Terms" non è stata attivata.
• Attivo: L'opzione "Operating Terms" è attiva.
Si visualizza quanti giorni mancano prima che sia disabilitato l'avvio.
13.
Operating Terms
Questa funzione funziona solo se l'opzione "Operating Terms" è attiva. Per verificare lo stato
dell'opzione "Operating Terms", entrare in <DIAGNOSI / CONFIGURAZIONE SOFTWARE /
CONDIZIONI D'USO>.
DIAGNOSI
13.7
• Data scadenza prossima: Mancano meno di 7 giorni per raggiungere la data di scadenza.
Durante l'avvio del CNC e quando sono trascorse 24 ore dall'ultimo avviso, il CNC mostra un
warning indicando che sta scadendo la licenza di uso temporaneo. Il warning mostra l'ID
Hardware del CNC, che l'utente deve inviare all'OEM per ottenere il codice che allunghi o annulli
la data di scadenza.
• Scaduto: Si disabilita l'avvio.
Un messaggio viene visualizzato nel menu principale ad ogni avvio, ogni volta che si preme
[AVVIO] e ogni quattro ore, ad indicare che un codice di estensione del tempo di funzionamento
della macchina è stato ottenuto dal fabbricante.
• Cancellato: L'opzione "Operating Terms" è annullata completamente e la macchina funziona
senza limitazioni.
CNC 8055
CNC 8055i
L'opzione "Operating Terms" funziona dalla versione V02.21.
Se l'opzione "Operating Terms" è installata non sarà possibile installare versioni precedenti alla
V02.21.
Una volta cancellata l'opzione "Operating Terms" non è possibile riattivarla.
È consigliabile che quando si invia il codice all'utente della macchina, gli venga inviata anche la data
di scadenza e l'ID Hardware, in modo che costui possa verificare che i dati siano corretti.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·239·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Generare i codici dell'"Operating Terms" (solo per l'OEM)
Il programma "Operating Terms" (indipendente dal CNC), si occupa di generare il codice per attivare,
modificare o annullare la licenza d'uso temporanea. Questo programma non crea nessun file; crea
un codice alfanumerico che si deve inserire nel CNC. Vi è una versione del programma per Windows
e un'altra per Android. Con quest'ultima sarà possibile generare i codici in uno smartphone con
sistema operativo Android. Per installare il programma "Operating Terms" in un dispositivo con
sistema operativo Android, eseguire in tale dispositivo il file "AppOpertingterms.apk".
DIAGNOSI
Operating Terms
13.
Per utilizzare la prestazione "Operating Terms" attenersi alla seguente procedura:
1. Eseguire il programma "Operating Terms" per generare i codici, e inserire i seguenti dati:
 ID Hardware del CNC: Può essere inviato dall'utente.
Compare nella finestra di errore.
 Password OEM KEY: Deve avere più di quattro lettere.
Questa password è esclusiva per il programma "Operating Terms"; non si deve confondere
con la password di OEM del CNC. Tutte le operazioni con un ID Hardware del CNC devono
avere la stessa password. Non si può cambiare la password OEM KEY in quel CNC.
Il fabbricante deve ricordare la password OEM KEY con cui è stato generato il codice.
 Data di scadenza: A partire da questa data il CNC non accetterà [AVVIO].
Invece di scegliere una data, si può scegliere di annullare la prestazione.
Versione per Windows
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·240·
Versione per Android
Man u a le di F u nz io n a me nt o
2. Il programma visualizzerà una schermata con un codice di 14 numeri e lettere.
Versione per Android
Permette di copiare il codice negli appunti. Una volta fatto, il codice può essere
incollato nell'e-mail e può essere inviato.
Disponibile solo nella versione per Windows.
Operating Terms
Versione per Windows
DIAGNOSI
13.
Permette di inviare il codice via email.
Disponibile solo nella versione per Android.
3. Inserire il codice ottenuto nel CNC.
 Per inserire il codice ottenuto nel CNC, entrare in <DIAGNOSI / CONFIGURAZIONE
SOFTWARE / CONDIZIONI D'USO / INSERIRE CODICE>.
 Dopo aver inserito il codice, premere [SHIFT] + [RESET].
 Se il CNC ha una password OEM, la prima volta che viene inserito un codice, è necessario
inserire tale password per continuare.
CNC 8055
CNC 8055i
Attivando la prestazione "Operating Terms" e inserendo il primo codice, la data deve essere quella
attuale.
Per verificare che la data sia corretta, andare alla schermata Condizioni d'uso del CNC.
Non è possibile inserire una data finale precedente a quella attuale nel CNC.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·241·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
13.8
Note di interesse
Vi è una serie di verifiche interne che vengono effettuate sequenzialmente dal CNC. Se il risultato
ottenuto in uno di essi non è quello desiderato, il CNC può arrestare l’avanzamento degli assi e la
rotazione del mandrino (annullando tutte le uscite analogiche del CNC ed eliminando i segnali di
enable), così come arrestare l’esecuzione del programma di PLC o attivare l’uscita d’emergenza
esterna (O1).
DIAGNOSI
Note di interesse
13.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·242·
Tipo di test
Quando si esegue
Arresto degli
assi e mandrini
Arresto del PLC
Attiva l'uscita di
emergenza
Temperatura
Sempre
Sì
No
Sì
Pila scaricata
Sempre
No
No
No
Memoria Flash
Da Diagnosi
Sì
Sì
Sì
Memoria RAM
Da Diagnosi
Sì
No
Sì
Emergenza esterna
EJEC/SIMUL
Sì
No
No
Tensione shede
EJEC/SIMUL
Sì
No
Sì
PLC in funzionamento
EJEC/SIMUL
Sì
---
Sì
Errori Utente PLC
EJEC/SIMUL
Sì
No
No
Watchdog del PLC
PLC in funzionamento
Sì
Sì
Sì
COMUNICAZIONE CNC – PC.
TELEDIAGNOSI
14
La telediagnosi consente di governare e monitorizzare lo stato del CNC da un PC remoto. Il PC dal
quale si esegue la telediagnosi dovrà avere installato il software WinDNC.
Per effettuare la telediagnosi occorre prima eseguire una comunicazione fra il CNC e il PC, che potrà
essere tramite la linea seriale RS232, Ethernet o mediante una chiamata telefonica.
Per eseguire la comunicazione tramite una chiamata telefonica, sia il CNC che il PC devono essere
collegati a un modem. La chiamata dal PC si esegue con il WinDNC e la chiamata dal CNC si esegue
dalla modalità Stato > DNC > Chiamata telefonica. Premendo questo softkey, si visualizza un menu
con i vari tipi di chiamata disponibili.
• Chiamata telefonica normale.
È una chiamata telefonica diretta fra il CNC e il PC. Il costo della connessione sarà per
l’apparecchio che esegue la connessione.
• Chiamata telefonica avanzata.
È una chiamata telefonica diretta fra il CNC e il PC. Il costo della connessione sarà per il CNC,
che è quello che si collega al PC.
Questa opzione è simile alla precedente, ma consente di eseguire la telediagnosi in modo più
veloce, in cui si potrà osservare una velocità maggiore rispetto al caso precedente. Questo tipo
di connessione utilizza il protocollo TCP/IP, per cui è necessario impostare una connessione
entrante sul PC.
• Chiamata telefonica per Internet.
È una connessione eseguita tramite Internet. Il costo della connessione sarà per il CNC e il PC,
dato che entrambi devono collegarsi a Internet.
La telediagnosi tramite internet dispone di tutti i vantaggi di questo tipo di connessione. In
genere, il costo di questo tipo di connessione è inferiore a quello di una chiamata telefonica
diretta. Quando si utilizza Internet per realizzare la connessione, in alcuni casi la telediagnosi
può risultare più lenta che attraverso una chiamata telefonica diretta.
Per effettuare la telediagnosi, nel CNC non è necessario impostare nessun parametro macchina
speciale. Occorre solo aver impostato correttamente i parametri macchina della linea seriale o di
Ethernet, a seconda del tipo connessione.
Telediagnosi
Una volta effettuata la connessione, sul PC occorre accedere all’opzione di telediagnosi
del WinDNC. D’ora in poi il CNC può essere governato presso la macchina dalla tastiera
o in modo remoto dal PC.
Il PC visualizzerà la stessa informazione (schermate) visualizzata dal CNC. Dal PC è possibile
accedere alle diverse modalità del CNC, modificare tabelle e parametri (se la password è nota),
simulare programmi, ecc. Per motivi di sicurezza, non è consentito spostare gli assi della macchina
o eseguire programmi pezzo.
CNC 8055
CNC 8055i
Mentre si è in modalità controllo remoto non è possibile eseguire nessun altro comando DNC dalla
linea seriale, ad esempio l’esecuzione di un programma infinito.
Disattivare la schermata e la tastiera del CNC
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
Dal WinDNC si potrà disattivare la schermata e la tastiera del CNC, in modo che l’utente non possa
manipolare il CNC mentre si esegue la telediagnosi.
·243·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Quando si disattiva la tastiera non si disattiva né l’override né lo STOP. Queste operazioni si
eseguiranno attivando e disattivando le rispettive icone nella parte sinistra della schermata di
telediagnosi.
Fine telediagnosi
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·244·
Per concludere la telediagnosi, dal WinDNC occorre selezionare l’icona FINE. Terminare la
telediagnosi non significa concludere la connessione fra il PC e il CNC.
Vi sono due modi di chiudere la comunicazione fra il PC e il CNC; dal PC o dal CNC.
• Dal PC, su WinDNC selezionare l'opzione USCIRE.
• Dal CNC, nella finestra di chiamata telefonica, premere il softkey STACCA.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Connessione diretta attraverso la linea seriale o Ethernet
La connessione diretta si può realizzare sia attraverso la linea seriale RS232 o attraverso Ethernet.
La connessione Ethernet consente di disporre di una rete locale, in modo che dal PC si possa
accedere a qualsiasi CNC della rete.
La connessione si stabilisce dal PC, attraverso il WinDNC. Consultare la guida di WinDNC per
ottenere ulteriori informazioni.
ETHERNET
ETHERNET
14.
Connessione diretta attraverso la linea seriale o Ethernet
RS232
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.1
Per la connessione RS232, il PC remoto deve avere installato il software WinDNC (versione V2.00
o successiva). Per la connessione Ethernet, il PC remoto deve avere installato il software WinDNC
(versione V4.00 o successiva).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·245·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
14.2
Connessione telefonica dal CNC
È una chiamata telefonica diretta fra il CNC e il PC. Il costo della connessione sarà per il PC, che
è quello che si collega al CNC.
Connessione telefonica dal CNC
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·246·
Connessione del CNC alla linea telefonica
Si consiglia di accendere il modem, quindi il CNC e per ultimo il PC remoto. Collegare il PC alla
rete telefonica tramite un modem ed eseguire l’applicazione WinDNC.
Nel WINDNC, fra le opzioni associate alla linea seriale, selezionare l'icona "CHIAMA".
Il WinDNC riporta la seguente finestra, in cui si deve selezionare il modem da utilizzare
e il numero di telefono al quale si desidera chiamare (quello del CNC).
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Chiamata telefonica normale
È una chiamata telefonica diretta fra il CNC e il PC.
Premendo il softkey, il CNC visualizza una finestra in cui occorre immettere il numero di telefono
al quale è collegato il modem del PC. Se necessario, occorre anche definire il codice d’accesso a
una linea esterna, il codice del paese (se il PC è in un paese diverso) e l’interno telefonico.
DIALUP
Line access
Country
TONES
NO INTERNET
Telephone
Extension
Chiamata telefonica normale
14.
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.3
Una volta immesso il numero di telefono, si potrà effettuare una chiamata sia selezionando l’icona
del telefono e premendo [ENTER] o premendo il softkey CHIAMA. Lo stacco si può fare anche
tramite l'icona o il softkey stacca
Nella parte inferiore della schermata vengono visualizzati i messaggi di avviso e di errore
eventualmente verificatisi. Affinché si possa eseguire la connessione, il WinDNC del PC dovrà
essere nella modalità di chiamata in attesa.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·247·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
14.4
Chiamata telefonica avanzata
È una chiamata telefonica diretta fra il CNC e il PC. Questa opzione è simile alla chiamata normale,
ma consente di eseguire la telediagnosi in modo più veloce, in cui si potrà osservare una velocità
maggiore rispetto al caso precedente.
Questo tipo di connessione utilizza il protocollo TCP/IP, per cui è necessario impostare una
connessione entrante sul PC.
Chiamata telefonica avanzata
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.
Premendo il softkey, il CNC visualizza una finestra in cui occorre immettere il numero di telefono
al quale è collegato il modem del PC, il nome d’utente e la password. Se necessario, occorre anche
definire il codice d’accesso a una linea esterna, il codice del paese (se il PC è in un paese diverso)
e l’interno telefonico.
Il nome d’utente e la password sono dati dalla persona che eseguirà la telediagnosi. La lunghezza
massima del nome d’utente e la password sono 15 caratteri.
DIALUP
Line access
Country
TONES
NO INTERNET
Telephone
Extension
User
Password
Una volta immesso il numero di telefono, si potrà effettuare una chiamata sia selezionando l’icona
del telefono e premendo [ENTER] o premendo il softkey CHIAMA. Lo stacco si può fare anche
tramite l'icona o il softkey stacca
Nella parte inferiore della schermata vengono visualizzati i messaggi di avviso e di errore
eventualmente verificatisi. Affinché si possa eseguire la connessione, il WinDNC del PC dovrà
essere nella modalità di chiamata in attesa.
i
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·248·
La connessione telefonica avanzata è unidirezionale. Il WinDNC può ricevere ed inviare file, entrare
in telediagnosi ed eseguire qualsiasi operazione. Dal CNC non si può fare nulla con il DNC.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Funzionamento sul PC
Mentre il CNC esegue la chiamata, sulla barra programmi apparirà un’icona di connessione accesso
telefonico. A questo punto, nel WinDNC occorre creare una nuova configurazione. Nel campo "Tipo"
si selezionerà "Nodo di Rete" e come indirizzo IP quello impostato in precedenza (nel nostro
esempio 10.0.68.71).
Premere "OK" per concludere la creazione della configurazione e "Connetti" per eseguire la
connessione a CNC.
Per motivi di sicurezza, il CNC consente all’utente la possibilità di disconnettere temporaneamente
il CNC dalla rete ethernet per la durata della chiamata. Quando si preme il softkey "Chiama", sul
CNC viene visualizzata una finestra per disconnetterlo temporaneamente dalla rete ethernet. Il
CNC si collegherà di nuovo alla rete al termine della chiamata.
Quando si disattiva il CNC dalla rete ethernet, sulla schermata di stato di ethernet si riporterà il
messaggio "Ethernet non operativo".
Chiamata telefonica avanzata
Disinserimento del CNC da Ethernet durante la telediagnosi.
14.
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
In questo tipo di telediagnosi si utilizza un protocollo standard di Windows, che come altri pacchetti
significa aprire una porta di comunicazione sul PC (connessione entrante). Se si tiene questa porta
aperta, si può verificare un accesso indesiderato da parte di terzi al PC ed anche alla rete locale.
Per evitare accessi non consentiti, durante la telediagnosi si consiglia di staccare il PC dalla rete locale;
una volta terminata la telediagnosi, si deve disabilitare la connessione entrante.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·249·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
14.4.1
Configurazione di una connessione entrante sul PC
In primo luogo occorre configurare il PC affinché accetti chiamate telefoniche.
Nell’opzione "Impostazioni" del menu "Inizio", selezionare "Connessioni di rete" e scegliere
l’opzione che consente di creare una connessione nuova. Sarà visualizzato l’assistente di Windows
per creare connessioni di rete, che consente di impostare passo a passo la connessione. In ognuno
dei passi sarà necessario premere il pulsante –OK– per passare al passo successivo.
Chiamata telefonica avanzata
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.
Seguire le istruzioni visualizzate sulla schermata per configurare la connessione; per ulteriori
informazioni, consultare la guida di Windows. In ognuno dei passi occorre definire i seguenti dati:
1. Il primo passo è selezionare il tipo di connessione di rete, che dovrà accettare connessioni
entranti. A seconda del sistema operativo del PC (Windows 2000 o XP) i primi passi saranno
diversi.
In Windows 2000, selezionare l’opzione "Accetta connessioni entranti".
In Windows XP, selezionare prima l’opzione "Imposta connessione avanzata" e nel passo
successivo l’opzione "OK connessioni entranti".
2. Quindi occorre scegliere e configurare il dispositivo tramite il quale si realizzerà la connessione,
in questo caso il modem. Per selezionarlo, attivare la casella di selezione riportata accanto al
dispositivo.
Per evitare accessi non consentiti al PC, una volta terminata la telediagnosi occorre disabilitare il
modem. A tale scopo, disattivare la casella di selezione accanto al dispositivo.
Per impostare il modem, selezionare il pulsante proprietà. Si riporterà una finestra con le
preferenze di connessione. Se necessario, consultare sulla documentazione del modem in
dotazione la configurazione adeguata. Nella maggior parte dei casi, la configurazione di default
del modem sarà valida. Come valori orientativi, si possono utilizzare i seguenti.
Come proprietà base del modem (i valori sono orientativi).
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·250·
Annullare la chiamata se non si connette in...(sec.)
60 sec.
Velocità della porta
115200
Protocollo di dati
EC standard
Compressione
Abilitato
Controllo di flusso
Hardware
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Come proprietà avanzate del modem (i valori sono orientativi).
Bit di dati
8
Parità
Nessuna
Bit di stop
1
Modulazione
Standard
Se si offre l’opzione di visualizzare la finestra di terminale di marcatura, selezione le opzioni in
modo che non venga visualizzata in nessun caso.
Per aggiungere un nuovo utente, definire il nome, la password ed impostare la password. Il
campo "Nome completo" è opzionale.
5. L’ultimo passo consiste nel configurare i componenti di rete. Nel nostro caso si utilizzerà il
protocollo di internet TCP/IP.
Selezionare sulla lista di componenti il protocollo TCP/IP e premere il pulsante proprietà.
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
4. Per potere eseguire la connessione occorre definire gli utenti ai quali è concesso il permesso
di collegarsi al PC. Nella finestra si riporta l’elenco di utenti. Per definire un nuovo utente,
premere il pulsante –Aggiungi–.
Chiamata telefonica avanzata
14.
3. Il seguente passo fa riferimento alle connessioni virtuali. Selezionare l’opzione "Non consentire
connessioni virtuali private".
Impostare le direzioni TCP/IP. Immettere nel campo "Da" un indirizzo appartenente alla rete
locale in cui è il PC e nel campo "Per" quello successivo.
Per sicurezza, deselezionare l’opzione che consente a chi chiama di accedere alla rete locale.
i
Ad esempio, se la rete in cui è il PC usa indirizzi del tipo 10.0.xx.xx nel campo "Da" è possibile
immettere l’indirizzo 10.0.68.70 e nel campo "Per" il successivo, cioè 10.0.68.71, purché non in uso.
CNC 8055
CNC 8055i
6. Definire il nome con cui si desidera riconoscere la nuova connessione. Questo è il nome che
si riporterà nella directory di rete del PC. Basterà selezionare sulla lista per iniziare la
connessione.
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·251·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
14.5
Chiamata telefonica per Internet
È una connessione eseguita tramite Internet. La telediagnosi tramite internet dispone di tutti i
vantaggi di questo tipo di connessione. Quando si utilizza Internet per realizzare la connessione,
in alcuni casi la telediagnosi può risultare più lenta che attraverso una chiamata telefonica diretta.
INTERNET
Chiamata telefonica per Internet
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.
Premendo il softkey, il CNC visualizza una finestra in quale si deve introdurre il numero di telefono,
il nome d'utente e la password. Se necessario, occorre anche definire il codice d’accesso a una linea
esterna, il codice del paese (se il PC è in un paese diverso) e l’interno telefonico.
Il numero di telefono, il nome d’utente e la password sono forniti dal provider della connessione a
Internet. La lunghezza massima del nome d’utente e la password sono 15 caratteri.
DIALUP
Line access
TONES
Country
INTERNET
Telephone
Extension
User
Password
Una volta effettuata la connessione, nella parte inferiore apparirà un indirizzo IP. Questo indirizzo
deve essere comunicato alla persona che eseguirà la telediagnosi dal PC.
i
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·252·
La connessione per Internet è unidirezionale. Il WinDNC può ricevere ed inviare file, entrare in
telediagnosi ed eseguire qualsiasi operazione. Dal CNC non si può fare nulla con il DNC.
Man u a le di F u nz io n a me nt o
Connessione sul PC
Il PC può connettersi a Internet in diversi modi, con modem, LAN, ADSL, ecc. Se la connessione
si esegue tramite un firewall (filtro di sicurezza della connessione), probabilmente occorrerà
configurarlo affinché lasci passare i dati della telediagnosi Fagor. Queste comunicazioni si
eseguono attraverso la porta TCP/IP 3873.
Una volta collegato il PC a Internet, su WinDNC occorre creare una nuova configurazione. Nel
campo "Tipo" si selezionerà "Nodo di rete" e l’indirizzo IP riportato dal CNC sulla schermata.
Disinserimento del CNC da Ethernet durante la telediagnosi.
Per motivi di sicurezza, il CNC consente all’utente la possibilità di disconnettere temporaneamente
il CNC dalla rete ethernet per la durata della chiamata. Quando si preme il softkey "Chiama", sul
CNC viene visualizzata una finestra per disconnetterlo temporaneamente dalla rete ethernet. Il
CNC si collegherà di nuovo alla rete al termine della chiamata.
Quando si disattiva il CNC dalla rete ethernet, sulla schermata di stato di ethernet si riporterà il
messaggio "Ethernet non operativo".
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
Se la connessione si esegue tramite un modem, si lascerà un passaggio aperto nella rete locale del
PC. Se si tiene questo passo aperto, si può verificare un accesso indesiderato da parte di terzi alla
rete locale.
Per evitare accessi non consentiti durante la telediagnosi, si consiglia di disconnettere il PC dalla rete
locale.
Chiamata telefonica per Internet
14.
Premere "OK" per concludere la creazione della configurazione e "Connetti" per eseguire la
connessione a CNC.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·253·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
Chiamata telefonica per Internet
COMUNICAZIONE CNC – PC. TELEDIAGNOSI
14.
CNC 8055
CNC 8055i
MODELLI ·M· & ·EN·
SOFT: V02.2X
·254·
Man u a le di F u nz io n a me nt o
14.
CNC 8055
CNC 8055i
SOFT: V02.2X
·255·
M a n ua l e d i F un zi o na m en t o
14.
CNC 8055
CNC 8055i
SOFT: V02.2X
·256·
FAGOR AUTOMATION
Fagor Automation S. Coop.
Bº San Andrés, 19 - Apdo. 144
E-20500 Arrasate-Mondragón, Spain
Tel: +34 943 719 200
+34 943 039 800
Fax: +34 943 791 712
E-mail: [email protected]
www.fagorautomation.com

annuncio pubblicitario

Manuali correlati

Scaricare PDF

annuncio pubblicitario