Brigade BS-9000-WD (5713) User guide

Brigade BS-9000-WD (5713) User guide

BS-9000-WD

Sistema radar per il rilevamento di oggetti

IP69K Backsense®

Guida all’installazione e all’utilizzo

Per le informazioni più aggiornate su tutti i prodotti, visitare il sito web www.brigadeelectronics.com

Guida all’installazione 5945

Sommario

1 Introduzione ..................................................................................................................... 3

1.1

Range di rilevamento .............................................................................................. 3

1.2

Capacità di rilevamento di oggetti ........................................................................... 3

1.2.1

Schema di rilevamento .................................................................................. 4

1.2.2

Fattori di influenza sul rilevamento di oggetti.................................................. 5

2 Componenti ...................................................................................................................... 7

2.1

Componenti del kit standard .................................................................................... 7

2.2

Componenti opzionali (non inclusi) .......................................................................... 8

3

Installazione dell’hardware ............................................................................................... 9

3.1

Connettività del sistema .......................................................................................... 9

3.2

Sito di installazione ............................................................................................... 10

3.3

Collegamenti elettrici ............................................................................................. 10

3.4

Montaggio e posizionamento del sensore ............................................................. 11

3.4.1

Direzione del sensore .................................................................................. 11

3.4.2

Fissaggio del sensore .................................................................................. 11

3.4.3

Sporgenze del veicolo nell'area di rilevamento............................................. 11

3.4.4

Angolo di montaggio .................................................................................... 11

3.4.5

Montaggio decentrato rispetto alla linea mediana del veicolo ....................... 12

3.5

Cavo ..................................................................................................................... 12

3.6

Visualizzatore ....................................................................................................... 12

3.6.1

Montaggio .................................................................................................... 12

3.6.2

Funzionalità LED ......................................................................................... 13

3.7

Avviamento iniziale e collaudo del sistema ............................................................ 15

3.8

Funzionalità del pulsante del volume..................................................................... 16

3.9

Stati di errore ........................................................................................................ 17

4 Sistema configurabile - BS-9000-WD ............................................................................. 19

4.1

Requisiti di sistema del PC .................................................................................... 19

4.2

Installazione del software ...................................................................................... 19

4.2.1

Installazione del driver USB-porta seriale .................................................... 19

4.2.2

Installazione del Tool di configurazione........................................................ 21

4.3

Utilizzo del Tool di configurazione ......................................................................... 23

4.3.1

Identificazione del numero di porta COM ..................................................... 23

4.3.2

Panoramica dell’interfaccia utente ............................................................... 25

4.3.3

Menu principale ........................................................................................... 25

4.3.4

Collegamento al sistema Brigade Backsense® ............................................ 26

4.3.5

Scollegamento dal sistema Brigade Backsense® ........................................ 27

4.3.6

Scrittura della configurazione sul sistema Brigade Backsense® .................. 27

4.3.7

Lettura della configurazione dal sistema Brigade Backsense® .................... 28

4.3.8

Salvataggio della configurazione in un file ................................................... 28

4.3.9

Caricamento della configurazione da un file ................................................. 28

4.3.10

Impostazione dell’area di rilevamento .......................................................... 29

4.3.11

Impostazione dell’area cieca ........................................................................ 33

5 Collaudo e manutenzione ............................................................................................... 38

5.1

Istruzioni per l’operatore ........................................................................................ 38

5.2

Manutenzione e collaudo ...................................................................................... 38

6 Specifiche tecniche ........................................................................................................ 40

7 Dimensioni di montaggio ................................................................................................ 42

8 Disclaimer ...................................................................................................................... 43

2

1

Introduzione

Brigade Backsense

®

utilizza la tecnologia radar FMCW (Frequency Modulated Continuous

Wave, onda continua modulata in frequenza) ed è progettato per rilevare persone e oggetti negli angoli ciechi, riducendo notevolmente il numero di collisioni. Rileva oggetti statici e in movimento, fornendo avvisi acustici e visivi ai conducenti che attirano la loro attenzione su ostacoli che possono non avere notato. Backsense

®

funziona in modo efficiente in ambienti difficili e in condizioni di scarsa visibilità dovuti a oscurità, fumo, nebbia e polvere.

È indispensabile che il sistema Brigade Backsense® venga montato e installato da personale tecnico competente e qualificato. Gli addetti all’installazione sono responsabili dell’idoneità dell’intero sistema e devono garantire la conformità ai regolamenti e alle normative vigenti. Gli operatori del veicolo a cui il sistema Brigade Backsense® è collegato devono essere pienamente in grado di interpretare il sistema affinché non ne vengano distratti oppure facciano completo affidamento. Le distrazioni possono causare collisioni.

Il sistema è solo un ausilio alla guida. L’operatore deve sempre mantenere la concentrazione sull’utilizzo del veicolo, rispettare le regole del codice della strada e locali e continuare a utilizzare la propria formazione e applicare principi di buon senso, oltre a impiegare altri ausili del veicolo, ad esempio gli specchietti, proprio come se il sistema non fosse installato in tale veicolo. Nu lla esclude la responsabilità dell’operatore nell’utilizzo corretto e legale del veicolo.

1.1 Range di rilevamento

Nome modello

Distanza di rilevamento

[m]

BS-9000-WD

3 - 30

(10)*

* Impostazione predefinita

[ft]

10 - 98

(33)*

Lunghezza di ciascuna zona di rilevamento

[m] [ft]

1 - 26

(2)*

3 - 85

(7)*

Ampiezza di rilevamento

Tolleranza nominale

[m]

2 - 10

(7)*

[ft]

7 - 33

(23)*

[m]

±0.25

[ft]

±1

BS-9000-WD

funziona in modo praticamente uguale a tutti gli altri sistemi sopra elencati, ma le sue impostazioni sono completamente configurabili: distanza di rilevamento, ampiezza di rilevamento, lunghezza delle zone, lunghezza delle zone cieche, ampiezza delle zone cieche, delle zone cieche, distanza di attivazione trigger e zona di attivazione segnalatore acustico

Vedere la sezione 4

“Sistema configurabile - BS-9000-WD”.

1.2 Capacità di rilevamento di oggetti

Avvertenza

BS-WD-01 è compatibile esclusivamente con il sensore ONE BS-9000. Se al visualizzatore sono collegati più sensori, verrà mostrato un errore; spegnere e riaccendere per cancellarlo.

Non vengono rilevati oggetti o parti di oggetti distanti meno di 0,3 m circa dal sensore.

Per il rilevamento di oggetti situati a una distanza compresa

tra circa 0,3 m e 1,3 m dal sensore è necessario che esista una velocità relativa minima

di circa 2 km/h tra l'oggetto e il sensore. Lo stesso vale per il nuovo rilevamento degli oggetti dopo che il veicolo riparte da fermo.

3

L'angolo del fascio radar di Backsense® sul piano orizzontale è di 120°, fino alla massima ampiezza designata. L'angolo verticale è di 12°. Entrambi gli angoli sono perpendicolari alla superficie anteriore del sensore.

Tutte le dimensioni per il rilevamento degli oggetti sono nominali e possono variare notevolmente in base a numerosi parametri. Per ulteriori dettagli, vedere la sezione

“1.2.2 Fattori di influenza sul rilevamento di oggetti”.

Un oggetto causa un allarme di rilevamento in meno di 0,5 secondi.

Dopo averlo acceso, il sistema si attiva dopo circa 6 secondi e passa dallo stato di standby allo stato attivo in meno di 0,2 secondi.

Note:

Per distanze inferiori a 1,3 m (rilevamento solo con velocità relativa) o a 0,3 m (nessun rilevamento) lo spazio coperto dai sistemi radar in generale è molto ridotto, pertanto questo sistema potrebbe non essere una soluzione idonea. Brigade consiglia quindi di utilizzarlo in congiunzione a un sistema Backscan® basato sulla tecnologia di rilevamento a ultrasuoni, che offre una migliore capacità di rilevamento a distanza ravvicinata.

Il sistema Backsense® non risente della presenza di altri sistemi in funzione nella stessa area o sullo stesso veicolo, persino quando tali sistemi sono installati in diretta prossimità e hanno range di rilevamento sovrapposti a quello di Backsense®.

Suggerimento: la capacità di rilevamento di Backsense® è generalmente migliore quando esiste una velocità relativa tra il sensore e gli oggetti.

1.2.1 Schema di rilevamento

1.2.1.1 Schema orizzontale

Persona

Automobile

Camion

Distanza di rilevamento

(m)

4

1.2.1.2 Area di rilevamento verticale

Persona

Automobile

Camion

Distanza di rilevamento

(m)

1.2.2 Fattori di influenza sul rilevamento di oggetti

In linea di massima, Backsense® presenta gli stessi vantaggi e limiti di tutti gli altri sistemi basati sulla tecnologia radar rispetto ad altre tecnologie di rilevamento. In generale, è in grado di rilevare in maniera affidabile la maggior parte degli oggetti in quasi tutte le condizioni meteorologiche e ambientali, come polvere, pioggia, neve, sole, nebbia, oscurità, rumore acustico, vibrazioni meccaniche, rumore elettromagnetico ecc.

Vi sono tuttavia occasioni in cui un oggetto può non essere rilevato. Il funzionamento del radar si basa sul principio della linea visuale diretta e sulla capacità degli oggetti di riflettere verso il sensore una parte dell'energia elettromagnetica da esso trasmessa. Se un oggetto non riflette una quantità di energia elettromagnetica sufficiente, esso non viene rilevato.

Se all'interno dell'area di rilevamento sono presenti diversi oggetti, posizionati a varie distanze e/o angolazioni, il sensore rileva l'oggetto più vicino, ovvero quello che costituisce il più immediato rischio di collisione.

Le proprietà degli oggetti, la loro posizione e direzione sono fattori chiave nel determinarne la rilevabilità. I fattori di influenza sono elencati di seguito:

Dimensioni

: le superfici più ampie sono più facili da individuare rispetto a quelle più piccole.

Se nella zona di rilevamento sono presenti oggetti piccoli e grandi, quelli più piccoli possono essere individuati solo nelle zone di rilevamento più vicine al sensore.

Materiale

: il metallo viene rilevato più facilmente rispetto ai materiali non metallici, ad es. legno o plastica.

Superficie

: una superficie liscia e compatta viene rilevata più facilmente rispetto a superfici ruvide, non uniformi, porose, frammentate o liquide, ad es. cespugli, muri di mattoni, ghiaia e acqua.

Forma

: Un oggetto piatto viene rilevato più facilmente rispetto a uno di forma complessa. La variazione della posizione e della direzione relativa tra sensore e oggetto può influire notevolmente sulla sua rilevabilità.

Angolo

: un oggetto orientato verso il sensore (orientamento perpendicolare o direttamente davanti al sensore) viene rilevato più facilmente rispetto a un oggetto situato verso l'esterno dell'area di rilevamento oppure posizionato obliquamente rispetto al sensore.

Distanza

: un oggetto più vicino al sensore viene rilevato più facilmente rispetto a uno più distante.

Velocità relativa rispetto al sensore

: il rilevamento è facilitato se esiste una velocità relativa tra l'oggetto e il sensore.

5

Condizioni del terreno

: gli oggetti che si trovano su un terreno piatto, costituito da materiale minerale, sono più facilmente rilevabili rispetto a quelli su superfici non uniformi o metalliche.

Condizioni meteorologiche

: fitta polvere, pioggia battente o fitta neve riducono la capacità di rilevamento del sistema.

6

2

Componenti

2.1 Componenti del kit standard

4x

Sensore

BS-9000S

4x

Kit di fissaggio sensore

BS-FIX-01

Visualizzatore radar per il rilevamento di oggetti

IP69K Backsense®

BS-WD-01

Staffa Backsense con vite per visualizzatore e 2 fori di montaggio

BS-BKT-02

Cavo a Y di rete

BS-00NYC

Terminatore BUS CAN

BS-00NT

Cavo mini USB da 1 m per PC

BS-USB-A-01

Guida all’installazione e all’utilizzo del sistema radar per il rilevamento di oggetti IP69K

Backsense®

BS-WD-IG

Prolunga da 9 m

BS-09DCX

7

2.2 Componenti opzionali (non inclusi)

USB con software e guide all’installazione e all’utilizzo

BS-WD-USB

Allarme con tono continuo

CT-470

Staffe del sensore regolabili

BKT-017

Staffe del sensore di basso profilo

BKT-018

8

3

Installazione dell’hardware

3.1 Connettività del sistema

9

3.2 Sito di installazione

Il sito di installazione dovrebbe essere relativamente in piano, senza eccessivi dislivelli e di dimensioni maggiori rispetto all'area di rilevamento del sistema Backsense® che si intende montare. In queste condizioni sarà possibile eseguire l'installazione, la configurazione e il collaudo di base del sistema.

3.3 Collegamenti elettrici

Fare riferimento alle linee guida fornite dal produttore del veicolo o della carrozzeria per le procedure di installazione e le connessioni elettriche per tutte le applicazioni. Assicurarsi che le connessioni di alimentazione positiva siano dotate di fusibili alla fonte. Le connessioni del sistema sono illustrate nella tabella qui sotto.

Cavo rosso a fonte di alimentazione non permanente, ad es. accensione.

Cavo nero a terra.

Cavo grigio a trigger di attivazione, ad es. retromarcia. Questo ingresso di attivazione commuta lo stato del sistema da standby ad attivo.

Il cavo bianco è un'uscita trigger per attivare funzioni o dispositivi secondari. Il cavo bianco

è commutato a terra (cavo nero) quando viene rilevato un oggetto entro l'area di rilevamento.

Un dispositivo secondario potrebbe essere, ad esempio, un allarme Brigade bbs-tek® a suono bianco o un faro per inviare un segnale di avvertimento nell'area di rilevamento.

Basta collegare il dispositivo alla stessa fonte di alimentazione non permanente a cui è collegato il cavo rosso e usare il cavo bianco come connessione negativa. Per maggiori

informazioni sui limiti di carico elettrico, vedere sezione 6 Specifiche tecniche

”. Sul

sistema BS-9000-WD può essere configurata la distanza alla quale si attiva l'uscita trigger.

Il cavo rosa è un'uscita del ricevitore acustico esterno per l'attivazione di un allarme acustico secondario (opzionale). Il cavo rosa è commutato a terra (cavo nero) quando viene rilevato un oggetto entro l'area di rilevamento.

Il dispositivo secondario è un allarme con tono continuo di Brigade. Basta collegare l’allarme alla stessa fonte di alimentazione non permanente a cui è collegato il cavo rosso e usare il cavo rosa come connessione negativa. Per maggiori informazioni sui limiti di

carico elettrico, vedere sezione 6 Specifiche tecniche

”. Il ciclo di funzionamento dell’uscita

del ricevitore acustico esterno corrisponde al segnalatore acustico interno.

ROSSO Alimentazione non

Collegamenti del sistema

Alimentazione del sistema (fusibile a lama 3 A) permanente del veicolo (gamma da +12 V a +24 V)

NERO Terra Alimentazione negativa

GRIGIO Ingresso di attivazione Trigger dal veicolo, tensione attiva

(gamma superiore a +9 Vca, fino a tensione di alimentazione)

BIANCO Uscita trigger Commutato a terra se attivo

(carico fino a 0,5 A)

ROSA Uscita del ricevitore acustico esterno

Commutato a terra se attivo

(carico fino a 0,5 A)

10

3.4 Montaggio e posizionamento del sensore

Logo Brigade leggibile, orientamento normale

Direzione uscita cavo verso il basso Angolo di regolazione sul piano orizzontale

3.4.1 Direzione del sensore

Il sensore dev'essere essere montato in posizione verticale con il cavo rivolto verso il basso. Il logo Brigade sulla parte anteriore del sensore dev'essere orientato in modo normale e leggibile quando ci si trova nell'aria di rilevamento desiderata (vedere immagine). Deve esistere una linea visuale diretta tra la parte anteriore del sensore e tutte le aree di rilevamento oggetti.

3.4.2 Fissaggio del sensore

L'unità è fornita con quattro viti M5 x 30 mm e quattro controdadi M5 in plastica per il montaggio. La coppia raccomandata è di 6 Nm.

3.4.3 Sporgenze del veicolo nell'area di rilevamento

Quando si installa un sistema laddove possibile, la posizione di montaggio del sensore sul veicolo dovrebbe essere tale da evitare il rilevamento di sporgenze o accessori della

carrozzeria. Tali oggetti causeranno dei falsi allarmi (per le eccezioni, vedere sezione “1.2

Capacità di rilevamento di oggetti

”, paragrafo “Avvertenza”). La presenza di qualsiasi parte o

accessorio del veicolo nell'area di rilevamento va evitata. L'area di rilevamento del fascio radar di Backsense® ha un angolo orizzontale di 120° fino alla massima ampiezza designata e un

angolo verticale di 12°. Per informazioni vedere sezione “1.2.1 Schema di rilevamento”.

Il sistema Backsense® configurabile può essere configurato mediante l'impostazione dell'Area cieca per fare in modo che il sistema ignori determinati oggetti nell'area di rilevamento (vedere

sezione “ 4.3.11 Impostazione dell’area cieca”).

3.4.4 Angolo di montaggio

Brigade raccomanda di montare il radar su una staffa (disponibile presso Brigade, vedere

Sezione “2 Componenti”) che permette di regolarne l'angolazione dal piano orizzontale.

Grazie a una semplice regolazione, si potranno ottimizzare le prestazioni del sistema. Vedere angolo di montaggio verticale suggerito di seguito, a seconda dell'altezza di installazione del sistema sul veicolo.

A seconda del veicolo, dell'ambiente di lavoro e degli oggetti tipicamente rilevati, una regolazione di alcuni gradi rispetto ai valori consigliati può migliorare le prestazioni di rilevamento ed evitare falsi allarmi.

11

Altezza di installazione sul veicolo

(a punto centrale del sensore)

[m] [in]

0,3 m

0,5 m

0,7 m

0,9 m

1,1 m

1,3 m

1,5 m

12

20

28

35

43

51

59

Angolo di regolazione verso l'alto dal piano orizzontale

[°]

9

7

5

4

3

2

0

A seconda del modello del sistema Brigade Backsense® utilizzato e dell'altezza di montaggio del sensore richiesta, è necessario regolare l'angolo oppure assicurarsi che la distanza da terra sia maggiore rispetto alla distanza di rilevamento selezionata.

3.4.5 Montaggio decentrato rispetto alla linea mediana del veicolo

Se il sistema Backsense® è installato in modo decentrato o angolato rispetto alla linea

mediana del veicolo, è probabile che l'area di rilevamento (vedi sezione “1.2.1 Schema di rilevamento

”) risulti incorretta o non allineata rispetto alla larghezza del veicolo o alla direzione

di marcia.

L'uso della funzione Blind Area Setup (Impostazione Area cieca) del sistema Backsense® configurabile potrebbe risolvere o compensare i problemi di posizionamento, consentendo un'installazione in modo

decentrato o angolato (vedere sezione “4.3.11 Impostazione dell’area cieca

”).

3.5 Cavo

I cavi devono essere installati all'interno di tubi protettivi e seguire un layout idoneo all'interno del veicolo. È necessario un foro di 24 mm per l'inserimento dei connettori.

Nota: ● Assicurarsi di non piegare troppo i cavi durante l'installazione e di non avvolgere troppo stretto il cavo in eccesso.

Non piegare troppo i cavi in prossimità dei connettori.

Non tirare il cavo per scollegare i connettori.

Assicurarsi che tutti i cavi siano installati all'interno di tubi protettivi idonei.

Assicurarsi che il cablaggio e i connettori si trovino al riparo da fonti di calore eccessivo, vibrazioni, movimento e acqua.

3.6 Visualizzatore

3.6.1 Montaggio

Il visualizzatore va montato in una posizione in cui risulti facilmente visibile dal guidatore in tutti gli ambienti e situazioni, e va fissato in una posizione idonea e nel rispetto delle leggi/normative vigenti.

Nota: Brigade consiglia di installare il visualizzatore con un orientamento verticale o laterale.

Non deve essere orientato in una direzione capovolta.

La staffa è attaccata al visualizzatore mediante un sistema di bloccaggio a chiavetta ed è fissata con una vite. La staffa può essere separata dal visualizzatore rimuovendo la vite e spostando la staffa verso la parte anteriore del visualizzatore. Lo schema di fori AMPS può

12

essere utilizzato per il montaggio a filo o quando si utilizza una staffa AMPS compatibile (non fornita da Brigade).

Nota:

In situazioni complesse a causa di urti, vibrazioni o temperature estreme , si consiglia di utilizzare un’installazione basata sullo schema di fori AMPS. Se si utilizza lo schema di fori AMPS per il montaggio a filo, Brigade consiglia di installare il ricevitore acustico esterno.

La staffa è dotata di fori di montaggio di 2 x 4,3 mm adatti per viti di tipo M4, ad esempio per il montaggio sul cruscotto. La base della staffa è inoltre dotata di nastro autoadesivo per scopi di montaggio. In alcune applicazioni possono essere richieste ulteriori operazioni di foratura e fissaggio con viti.

Il "collo" è regolabile in tutte le direzioni fino a 30° ed è bloccato mediante un dado di bloccaggio. Il dado di bloccaggio deve essere serrato solamente a mano, per evitare una coppia eccessiva. Il volume è regolabile da 65 a 90 dB, misurato a 1 m di distanza.

Spia di zona verde

Rilevamento più lontano

Zona 5

Spia di zona gialla

Rilevamento Zona 3

Spia di zona verde chiaro

Rilevamento Zona 4

Spia di zona rossa

Rilevamento più vicino Zona 1

Spia di zona arancione

Rilevamento Zona 2

LED di errore rosso

Regolazione volume segnalatore acustico interno

Pulsante di comando

Uscita segnalatore acustico interno

(sotto)

Dado di bloccaggio

LED attivo verde

LED di alimentazione blu

Staffa con 2 fori di montaggio e autoadesivo

3.6.2 Funzionalità LED

Stato

1.

Funzione Posizione

Spie di zona o spie di stato con frequenza di lampeggiamento

Spegnimento e riaccensione necessario dopo:

Nuovo sensore collegato o quando si collega/è stato

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Passaggio alternato tra alimentazione ed errore /

0,5 secondi ciascuno

Off

Passaggio alternato tra alimentazione ed errore /

0,5 secondi ciascuno

Intervallo avviso segnalatore acustico

0,5 secondi, ripetuto ogni 5 secondi

13

Stato

Funzione Posizione

collegato il Tool di configurazione

Tutte le spie di zona

Spie di zona o spie di stato con frequenza di lampeggiamento

Intervallo avviso segnalatore acustico

Off

2.

3.

4.

5.

6.

7.

8.

9.

Sistema spento

(non alimentato)

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Tutte le spie di zona

Off

Accensione sistema

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Fissa

Off

Durante l'autodiagnosi

(dopo applicazione dell’alimentazione)

Errore (rosso)

Fissa fino al termine dell’autodiagnosi (circa 5 secondi)

Tutte le spie di zona Fissa per 1 secondo

Alimentazione (blu) Fissa

Standby sistema

Attivo (verde)

Errore (rosso) Off

Tutte le spie di zona

Sistema attivo e nessun rilevamento di oggetti

(tramite ingresso di attivazione)

Rilevamento nella

Zona 5

(zona di rilevamento più lontana)

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Tutte le spie di zona

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Spia di zona

verde

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Rilevamento nella

Zona 4

Errore (rosso)

Spie di zona verde e

verde chiaro

Rilevamento nella

Zona 3

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Spie di zona giallo, verde e

verde chiaro

Rilevamento nella

Zona 2

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Fissa

Off

Fissa

Off

Fissa

Fissa

Off

Fissa

Fissa

Off

Fissa

Fissa

Off

Off

Fissa per 1 secondo

Off

Off

1, 5 volte al secondo

2 volte al secondo

2,5 volte al secondo

3 volte al secondo

14

Stato

10.

Funzione Posizione

Spie di zona giallo, verde, verde chiaro e

arancione

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Rilevamento nella

Zona 1

(zona di rilevamento più vicina)

Spie di zona giallo, verde, verde chiaro, arancione e

rosso

Spie di zona o spie di stato con frequenza di lampeggiamento

Intervallo avviso segnalatore acustico

Fissa

Fissa

Off

Fissa

Fissa

11.

Errore di sistema iniziale con sistema attivo

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Fissa

Off

On / 1 volta al secondo

Tutte le spie di zona Fissa per 5 secondi

Fissa per 5 secondi

12.

Errore di sistema con sistema attivo

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Tutte le spie di zona

Fissa

Off

On / 1 volta al secondo

Off

0,5 secondi, ripetuto ogni 5 secondi

13.

Errore di sistema con standby sistema

Alimentazione (blu)

Attivo (verde)

Errore (rosso)

Fissa

Off

On / 1 volta al secondo

Off

Tutte le spie di zona Off

Nota: il segnalatore acustico emetterà un unico segnale acustico all'avvio dell'ingresso di attivazione

BS-9000-WD

funziona in modo praticamente uguale ai sistemi Brigade Backsense BS-70xx e

BS-8000; le impostazioni sono completamente configurabili: distanza di rilevamento, ampiezza di rilevamento, lunghezza delle zone, lunghezza delle zone cieche, ampiezza delle zone cieche, delle zone cieche, distanza di attivazione trigger e zona di attivazione

segnalatore acustico Vedere la sezione 4

“Sistema configurabile - BS-9000-WD”.

3.7 Avviamento iniziale e collaudo del sistema

Dopo aver installato e collegato il sensore e il visualizzatore, occorre alimentare il sistema per controllare che funzioni correttamente. All'accensione del sistema, il visualizzatore esegue un'autodiagnosi: viene emesso un segnale acustico, la spia di stato diventa rossa e si accendono tutte le spie di zona. Alla connessione iniziale di un nuovo sensore (non configurato), il visualizzatore richiederà lo spegnimento e la riaccensione. Il visualizzatore alternerà l’alimentazione e i LED di errore indicheranno che è necessario spegnere e riaccendere, al fine di completare la configurazione del sensore. Dopo circa 5 secondi, l'unica spia rossa dovrebbe essere quella di stato. Quando si attiva l'ingresso di attivazione (ad es.

15

viene inserita la retromarcia), la spia di stato diventa verde e il sistema è in modalità di rilevamento. Controllare il corretto funzionamento del sistema in un'area aperta senza ostruzioni.

3.8 Funzionalità del pulsante del volume

Per impostazione predefinita, il pulsante del volume è bloccato per motivi di sicurezza. Per sbloccarlo, è necessaria una pressione di 20 secondi. Una volta sbloccato, se non si ricevono input da parte dell’utente entro 10 secondi, il volume viene bloccato. Se si continua a premere il pulsante dopo 20 secondi senza rilasciarlo, verrà avviato un conto alla rovescia di 10 secondi sul visualizzatore, che resterà in stato di blocco. Il visualizzatore tornerà allo stato di sblocco solo quando si rilascia il pulsante. Il livello di pressione acustica è medio.

L’impostazione di livello del volume precedente viene memorizzata dal visualizzatore.

La modalità di non rilevamento viene definita come cavo attivo attivato ma senza rilevare oggetti, cavo attivo non attivato o qualsiasi altro stato in cui non vengono emessi segnali acustici di rilevamento.

La modalità di rilevamento viene definita come cavo attivo attivato con rilevamento di oggetti.

Durante la dimostrazione di un nuovo livello di volume, l’input da parte dell’utente non cambia il livello del volume.

16

Modalità di non rilevamento (il segnalatore acustico non emette segnali acustici)

Segnalatore acustico bloccato

Modalità di rilevamento (il segnalatore acustico emette segnali

Segnalatore acustico bloccato

L’utente preme per 20 secondi e rilascia per sbloccare il segnalatore acustico

Il segnalatore acustico emette 2 segnali acustici di un secondo al livello di volume corrente per indicare il passaggio allo stato di sblocco (segnale acustico della modalità di errore in pausa)

L’utente preme il pulsante entro 10 secondi

Input dell’utente non ricevuto

Il livello di volume del segnalatore acustico cambia ed emette un segnale acustico di 2 secondi per fornire una dimostrazione del nuovo livello di volume all’utente

Viene avviato il conto alla rovescia di 10 secondi. Il segnalatore acustico resta al livello di volume corrente

L’utente preme per 20 secondi e rilascia per sbloccare il segnalatore acustico

Il segnalatore acustico emette 2 segnali acustici di 1 secondo al livello di volume corrente per indicare il passaggio allo stato di sblocco (segnali acustici di rilevamento interrotti)

L’utente preme il pulsante entro 10 secondi

Il volume dei segnali acustici di rilevamento cambia per fornire una dimostrazione del nuovo livello all’utente

Input dell’utente non ricevuto

Viene avviato il conto alla rovescia di 10 secondi. Il segnalatore acustico resta al livello di volume corrente

Il segnalatore acustico emette 2 segnali acustici di un secondo al livello corrente per indicare il passaggio allo stato di blocco (il segnale acustico della modalità di errore viene ripristinato)

Il segnalatore acustico emette 2 segnali acustici di 1 secondo al livello corrente per indicare il passaggio allo stato di blocco

(segnali acustici di rilevamento interrotti)

3.9 Stati di errore

Se il visualizzatore indica uno stato di errore (vedere sezione “3.6 Visualizzatore”) eseguire i

seguenti controlli. Se l'errore viene risolto, dopo pochi secondi il visualizzatore riprende automaticamente a funzionare in modo corretto dopo aver eseguito l'autodiagnosi.

Sensore o prolunga non collegati.

Azione: controllare che tutti i connettori siano collegati saldamente.

Connessione dati mancante tra sensore e visualizzatore.

Azione: controllare che i connettori e il cablaggio non siano danneggiati.

Nessuna alimentazione al sensore.

Azione: controllare che i connettori e il cablaggio non siano danneggiati.

Errore di comunicazione CAN con il sensore.

Il cablaggio o il sistema sono installati troppo vicino a una fonte di interferenza elettrica sul

17

veicolo.

Azione: cercare di riposizionare la parte del sistema interessata.

Danneggiamento dei dati nel sensore.

Azione: chiedere assistenza a Brigade.

Se 2 sensori (ID sensori diversi) vengono collegati al sistema, viene visualizzata la modalità di errore

Azione: rimuovere un sensore e spegnere e riaccendere il sistema

I sistemi Backsense® non sono in grado di autodiagnosticare problemi di rilevamento del sensore dovuti a un accumulo di ghiaccio, sporcizia, fango, piogge intense o immersione in

acqua, che potrebbero pregiudicare le prestazioni del sistema. Vedere quindi la sezione “5

Collaudo e manutenzione

”.

18

4

Sistema configurabile - BS-9000-WD

Questa sezione illustra le procedure di impostazione del modello configurabile Brigade

Backsense

®

BS-9000-WD.

4.1 Requisiti di sistema del PC

Il sistema richiede un PC dotato di un connettore USB 2.0 di tipo A che collegherà il computer al connettore dell'interfaccia di programmazione sul visualizzatore. Va utilizzato un cavo USB con connettore USB di tipo A-connettore mini B, fornito in dotazione al sistema BS-WD-01.

Il Tool di configurazione è compatibile con il sistema operativo Microsoft Windows 7 e 8

(versione a 32 bit o 64 bit).

4.2 Installazione del software

L'installazione del software richiede due operazioni: l'installazione del driver per USB-porta seriale e l'installazione del Tool di configurazione. I file di installazione sono contenuti nel sito web di Brigade e nell’unità BS-WD-USB opzionale.

4.2.1 Installazione del driver USB-porta seriale

Per le comunicazioni tra il PC e il sistema BS-WD-01 è necessario installare un driver USBporta seriale. Questo driver è incluso nel sito web di Brigade e nell’unità BS-WD-USB opzionale. Deve essere installato prima che al PC venga collegato qualunque cavo.

Andare a lla cartella “Driver”, fare doppio clic su “PL2303_Prolific_DriverInstaller_v1.9.0” ed eseguirlo.

Fare clic su “Next >” (Avanti)

19

L’avanzamento dell’installazione verrà mostrato come nelle due finestre riportate di seguito:

Al termine dell'installazione, fare clic su “Finish” (Fine):

Nel caso in cui si verificassero problemi con l'installazione del driver, ulteriori informazioni sono disponibili nella cartella “Driver”, documento “PL2303 Windows Driver User Manual v1.9.0.pdf”.

20

Se

non si è sicuri che l'installazione sia riuscita, consultare le sezioni “4.3 Utilizzo del Tool di configurazione

” e “4.3.1 Identificazione del numero di porta COM” per controllare che

l'installazione sia stata eseguita correttamente e verificare le proprietà delle porte.

4.2.2 Installazione del Tool di configurazione

Accedere all’unità USB, andare alla cartella “ConfigTool” e fare doppio clic sul file “setup” per eseguirlo.

In alcuni casi, sarà visualizzata un'avvertenza relativa alla firma elettronica. Fare clic su “Run”

(Esegui) per proseguire con l'installazione. In caso di dubbi o se i propri diritti utente non consentono di eseguire l'installazione, chiedere assistenza al reparto IT o a una persona con adeguate competenze informatiche.

Fare clic su “Next >” (Avanti)

21

Selezionare la casella di controllo per creare un’icona sul desktop, quindi fare clic su “Next >”

(Avanti).

Modificare l'ubicazione della cartella di installazione oppure confermare che è corretta e fare clic su “Next >” (Avanti). La posizione predefinita è illustrata di seguito.

Confermare l'installazione facendo clic su “Next >” (Avanti).

22

L’avanzamento dell’installazione verrà mostrato come riportato di seguito:

Al termine dell'installazione, fare clic su “Close” (Chiudi):

Sul desktop verrà mostrata la seguente icona:

4.3 Utilizzo del Tool di configurazione

Collegare il visualizzatore al PC con il cavo BS-USB-A-01 in dotazione al connettore USB ubicato sul cavo di coda del visualizzatore.

Nota: prima di eseguire il collegamento, assicurarsi che Backsense® sia alimentato e attivato.

La spia di stato di alimentazione deve essere blu fissa e la spia di stato attiva sul visualizzatore deve essere verde fissa.

4.3.1 Identificazione del numero di porta COM

Per controllare il numero di porta COM utilizzato per il sistema Brigade Backsense® collegato al PC, è necessario aprire "Gestione periferiche" in Windows.

23

Fare clic sul pulsante Start di Windows (in genere ubicato nella parte inferiore sinistra della schermata e selezionare “Esegui...” Nella finestra di dialogo “Esegui”, digitare ‘devmgmt.msc’ e fare clic su “OK”; verrà aperto Gestione periferiche.

Nella finestra “Gestione periferiche”, fare clic su “Porte (COM e LPT)” e selezionare “Prolific

USB-to-

Serial Com Port (COM##)". “##” indica il numero della porta attraverso la quale il visualizzatore è attualmente collegato al PC. Prendere nota di questo numero perché servirà

più tardi nella sezione “4.3.4 Collegamento al sistema Brigade Backsense®”. Nell'immagine

qui sotto, il numero visualizzato è "8", ma può variare.

24

4.3.2

Panoramica dell’interfaccia utente

Il Tool di configurazione comprende diverse sottofinestre, utilizzate per visualizzare o per impostare la configurazione. L'applicazione tipica è illustrata di seguito.

A

C

B

D

Dall'area del menu contrassegnata dalla lettera "A" si aprono diverse finestre per la visualizzazione, la modifica o l'attivazione della funzione corrispondente.

Per la definizione dell'area di rilevamento esistono una sottofinestra di visualizzazione

(con trassegnata dalla lettera “B” nella figura qui sopra), che mostra la rappresentazione grafica dell'area di rilevamento, e una sottofinestra di configurazione (contrassegnata dalla lettera “C”) per l'inserimento dei valori. Anche per la funzione "Zona cieca" esistono due finestre, una di visualizzazione e una di configurazione (non mostrata nella figura). La maggior parte delle configurazioni principali è ripetuta nelle finestre di visualizzazione. Nelle sezioni seguenti saranno fornite ulteriori informazioni.

Sulla barra di stato contrassegnata dalla lettera "D" sono visualizzate varie informazioni di stato, ad es. lo stato di collegamento.

4.3.3 Menu principale

Il menu principale comprende quattro opzioni: “System” (Sistema), “View” (Visualizzazione),

“Setup” (Impostazione) e “About” (Informazioni).

Il menu

System

è utilizzato per le seguenti operazioni: controllare la connessione tra il Tool di configurazione e il sistema Backsense® per la lettura e la scrittura della configurazione dal/sul sistema e il caricamento e il salvataggio della configurazione da/su un a file; chiudere la finestra di visualizzazione attiva e uscire dal programma.

View

apre le finestre di visualizzazione della Zona di rilevamento e delle Zone cieche.

Setup

apre le finestre di configurazione della Zona di rilevamento e delle Zone cieche.

About

fornisce informazioni sulla versione del Tool di configurazione e il software del visualizzatore LED.

25

4.3.4 Collegamento al sistema Brigade Backsense®

Collegare il visualizzatore al PC con il cavo BS-USB-A-

01 in dotazione nell’unità BS-9000-WD del sistema Brigade Backsense

®

.

Nota:

prima

di eseguire il collegamento, assicurarsi che Backsense® sia

alimentato e attivato

. La spia di stato di alimentazione sul visualizzatore deve essere blu fissa e la spia di stato attiva deve essere verde fissa.

Prima di collegare il Tool di configurazione al visualizzatore, va selezionata la porta di

comunicazione corretta. La sezione “4.3.1 Identificazione del numero di porta COM” spiega

come individuare il numero di porta corretto.

Nell'area menu, fare clic su "System" (Sistema), quindi su "Connect Sensor" (Collega sensore). Si aprirà la finestra COM Port Setup (Impostazione porta COM) (quest'operazione potrebbe richiedere alcuni secondi mentre il PC controlla quali sono le porte COM disponibili).

La porta COM identificata deve essere utilizzata selezionandola dal menu a discesa e cliccando su “OK”.

La porta COM va impostata ogni volta che si apre il Tool di configurazione. Se si seleziona la porta COM errata, apparirà questa finestra di errore:

Una volta effettuato il collegamento, viene eseguita una lettura automatica e appare questa finestra di configurazione:

Nella finestra principale in basso a destra, sulla barra di stato appare il messaggio

"Connected" (Collegato).

Quando il Tool di configurazione è collegato, la spia di stato sul visualizzatore è spenta.

26

4.3.5 Scollegamento dal sistema Brigade Backsense®

Prima di scollegare fisicamente il cavo USB dal visualizzatore o dal PC,

è necessario eseguire un'operazione di “scollegamento” nel Tool di configurazione

. Fare clic su

“System” (Sistema) nell'area menu, quindi selezionare “Disconnect Sensor” (Scollega sensore) (vedere immagine qui sotto). L'opzione selezionata mostra lo stato attuale della connessione dati. Quando il visualizzatore è scollegato dal PC, verrà reimpostato automaticamente.

Avvertenza

Se il sistema Backsense® è fisicamente scollegato dal cavo USB o dal PC mentre il Tool di configurazione è collegato, per il ripristino è necessario spegnere e riaccendere il sistema (scollegare il sistema dall'alimentazione, ad es. disinserire l'accensione e reinserirla; riattivando solamente il ciclo tramite l'ingresso di attivazione non si ripristina il sistema).

In questo caso, tutti i dati di configurazione scritti verranno cancellati.

4.3.6 Scrittura della configurazione sul sistema Brigade Backsense®

Assicurarsi che lo stato del Tool di configurazione sia "collegato". Una volta completate tutte le configurazioni richieste, tutte le impostazioni possono essere programmate nel sistema

Brigade Backsense®. Fare clic su “System” (Sistema) nell'area menu, quindi su “Write

Configuration” (Scrivi configurazione) per caricare la configurazione nel sistema the

Backsense®. Una volta caricata la configurazione, apparirà una finestra di conferma, fare clic su “OK”. Vedere immagini sotto.

Avvertenza

Assicurarsi di aver scollegato il Tool di configurazione prima di rimuovere il cavo

USB dal visualizzatore o dal PC. Vedere i dettagli nella sezione “4.3.5

Scollegamento dal sistema Brigade Backsense®

”.

27

4.3.7 Lettura della configurazione dal sistema Brigade Backsense®

Assicurarsi che lo stato del Tool di configurazione sia "collegato". Nell'area menu, fare clic su

“System” (Sistema), quindi su “Read Configuration” (Leggi configurazione). In questo modo si leggerà la configurazione dal visualizzatore. Questo è utile nel caso in cui una configurazione debba essere modificata, copiata da un sistema all'altro o memorizzata in un file per essere utilizzata in futuro. Una volta che la configurazione è stata letta, viene visualizzato un messaggio di conferma. Vedere immagini sotto.

Nota: quando il sistema Backsense® viene collegato

al Tool di configurazione (vedere “4.3.4

Collegamento al sistema Brigade Backsense®

”) viene eseguita una lettura automatica

della configurazione.

4.3.8 Salvataggio della configurazione in un file

Tutte le impostazioni nel Tool di configurazione possono essere salvate in un file in qualsiasi momento, senza necessità che il Tool di configurazione sia collegato al sistema. Il file salvato

è in un formato che può essere letto soltanto dal Tool di configurazione.

I file di configurazione del modello BS-8000D sono compatibili con BS-WD-01 e viceversa.

Nell'area menu, fare clic su “System” (Sistema), quindi su “Save Configuration” (Salva configurazione). Si aprirà una finestra per selezionare l'ubicazione e il nome del file.

4.3.9 Caricamento della configurazione da un file

Tutte le impostazioni del Tool di configurazione possono essere caricate da un file salvato precedentemente. La funzione di caricamento è sempre supportata, che il sistema

Backsense® sia collegato o meno. Qualsiasi impostazione esistente nel Tool di configurazione andrà persa.

I file di configurazione del modello BS-8000D sono compatibili con BS-WD-01 e viceversa.

Nell'area menu, fare clic su “System” (Sistema), quindi su “Load Configuration” (Carica configurazione). Si aprirà una finestra per selezionare l'ubicazione e il nome del file di caricamento.

28

4.3.10

Impostazione dell’area di rilevamento

Nota: quando si impostano la zona di rilevamento e le zone cieche, tutte le dimensioni indicate sono approssimative.

Tutte le dimensioni per il rilevamento degli oggetti sono nominali e possono variare notevolmente in base a numerosi pa

rametri. Per i dettagli, vedere la sezione “1.2.2

Fattori di influenza sul rilevamento di oggetti

”.

4.3.10.1 Visualizzazione della zona di rilevamento

Nell'area menu, fare clic su “View” (Visualizza) e quindi su “Detection Zone” (Zona di rilevamento) per aprire la finestra di visualizzazione corrispondente. Questa finestra mostra l'attuale distanza e ampiezza di rilevamento suddivise in zone La configurazione predefinita per un sistema BS-9000-WD è 10 m x 7 m suddivisa equamente in 5 zone di 2 m (vedere sotto).

29

4.3.10.2 Impostazione delle zone di rilevamento

Nell'area menu, cliccare su

“Setup” (Imposta) e quindi “Detection Zone” (Zona di rilevamento) per aprire la finestra di configurazione corrispondente. Questa funzione serve a configurare:

“Detection Zone Length”, “Quick Zones Detection Area Length”, “Detection Zone Width”,

“Trigger Output Length” and “Buzzer Starting Zone” (“Lunghezza zona di rilevamento”,

“Lunghezza area cieca zone rapide”, “Ampiezza zona di rilevamento”, “Distanza di attivazione uscita trigger” e “Zona di attivazione segnalatore acustico”).

4.3.10.3 Lunghezza dell’area di rilevamento

La lunghezza dell'area di rilevamento può essere impostata in due modi diversi: impostando ogni zona singolarmente con la funzione “Detection Zone Length” (Lunghezza zone di rilevamento) oppure utilizzando la funzione “Quick Zones Detection Area Length” (Lunghezza area cieca zone rapide").

4.3.10.4 Impostazione della lunghezza delle zone di rilevamento

Questa opzione è utilizzata per impostare singolarmente ciascuna delle cinque zone.

Ciascuna zona ha un range che va da 1,0 a 26,0 m, selezionabile da menu a discesa. La lunghezza combinata complessiva non può superare i 30,0 m. L'immagine qui sotto mostra l'impostazione delle zone da 1,0 a 5,0 m, per una distanza di rilevamento totale di 15,0 m.

Facendo clic su “Apply” (Applica) dopo aver effettuato la selezione si modifica la forma visualizzata nella relativa finestra di visualizzazione.

30

4.3.10.5

Lunghezza dell’area di rilevamento delle zone rapide

Ci sono otto “Zone rapide”: queste sono zone preimpostate selezionabili cliccando sulla casella di spunta accanto alla distanza desiderata. Utilizzando questa opzione, si imposterà la lunghezza totale e si creeranno cinque zone uguali. Questo non influirà sull'ampiezza, la distanza di attivazione dell'uscita trigger o la zona di attivazione del segnalatore acustico, che devono essere comunque impostate manualmente a seconda delle necessità.

Se si modifica manualmente la lunghezza di una delle zone di rilevamento, il valore della

Quick Zones Detection Area (Lunghezza zone rapide) viene riportato a “None” (Nessuna). Le immagini qui sotto mostrano le schermate visualizzate prima (sinistra) e dopo (destra) la modifica manuale della “Detection Zone 1” (Zona di rilevamento 1).

Nota: la distanza di attivazione dell'uscita trigger si ridurrà automaticamente se si riduce la lunghezza di rilevamento totale.

31

4.3.10.6 Ampiezza della zona di rilevamento

L'ampiezza della zona di rilevamento può variare da 2,0 m a 10,0 m, a seconda della “Total

Detection Length” (Distanza di rilevamento totale) selezionata. Questa impostazione determina l'ampiezza totale dell'area di rilevamento a seconda delle esigenze dettate dall'applicazione. Selezionare la zona di rilevamento desiderata dal menu a discesa e cliccare su “Apply” (Applica).

Di solito l'ampiezza di rilevamento impostata corrisponde approssimativamente alla larghezza del veicolo.

Nota: Brigade Backsense® aumenta automaticamente l'ampiezza di rilevamento minima se viene impostata una distanza di rilevamento maggiore.

Lunghezza zona di rilevamento [m]

3-4

4,5-5

5,5-7

7,5-9,5

10 -12,5

13-14,5

15-17

17,5-20

20,5-30

Limiti ampiezza zona di rilevamento

[m]

2-10

2,5-10

3-10

3,5-10

4-10

4,5-10

5-10

6-10

7-10

4.3.10.7 Distanza di attivazione dell'uscita trigger

La Distanza di attivazione dell'uscita trigger è impostata sul punto all'interno dell'area di rilevamento in cui si desidera che si attivi l'uscita trigger. Selezionare la Distanza di attivazione uscita trigger (Trigger Output Length) desiderata dal menu a discesa e clic care su “Apply”

(Applica). Il range va da 1 m alla distanza di attivazione totale selezionata.

Ad esempio, l'immagine qui sotto mostra una Lunghezza della zona di rilevamento di 3,0 m, con la distanza di attivazione uscita trigger impostata su 2,0 m (evidenziata). Il visualizzatore

LED si illuminerà ed emetterà un segnale acustico all'inizio del rilevamento (3,0 m), ma l'uscita trigger non si attiverà finché l'oggetto rilevato non si troverà a una distanza di 2,0 m dal sensore.

32

4.3.10.8 Zona di attivazione del segnalatore acustico

La Zona di attivazione del segnalatore acustico viene impostata nel punto in cui si desidera che venga attivato il segnalatore acustico. Selezionare la zona di attivazione del segnale acustico desiderata dal menu a discesa e cliccare su “Apply” (Applica).

L'esempio nell'immagine qui sotto mostra una Lunghezza della zona di rilevamento impostata su 10,0 m, con la Zona di attivazione del segnalatore acustico impostata sulla Zona di rilevamento 3. Ciò significa che il visualizzatore emetterà soltanto degli allarmi luminosi finché non verrà rilevato un oggetto all'interno della Zona di rilevamento 3 e la spia di zona gialla non sarà accesa. A questo punto verrà emesso anche un segnale acustico.

4.3.11

Impostazione dell’area cieca

4.3.11.1 Rapporto tra area cieca e area di rilevamento

Con il sistema Brigade Backsense® BS-8000 è possibile impostare delle Celle cieche all'interno dell'Area di rilevamento in modo che le aree corrispondenti a tali celle vengano ignorate. Queste celle possono essere di varie dimensioni ed essere selezionate singolarmente per rispondere alle esigenze delle diverse applicazioni. Sia l'Area di rilevamento che l'Area cieca sono disposte in modo simmetrico rispetto alla stessa linea mediana.

L'immagine qui sotto mostra un esempio delle finestre di visualizzazione per un'Area di rilevamento più estesa (10 m x 7 m) rispetto a un'Area cieca più piccola (3 m x 2 m), affiancate nel Tool di configurazione.

33

34

La prossima immagine mostra il rapporto effettivo tra le due immagini impostate nel Tool di configurazione.

Nell'immagine qui sopra, la Zona cieca è impostata su un'area di 3,0 m x 2,0 m davanti al sensore. L'area della Zona cieca è suddivisa in 5 celle in lunghezza e in 4 celle in larghezza.

4.3.11.2 Visualizzazione e impostazione dell'area cieca

Le zone possono essere di lunghezza diversa se è necessaria una configurazione manuale

(vedere immagine qui sotto a sinistra). Se si utilizza l'opzione “Quick Zones Blind Area Length”

(Lunghezza area cieca zone rapide), la Blind Zone Length (Lunghezza zona cieca) sarà suddivisa equamente tra le varie Zone cieche (vedere immagine a destra).

L'Ampiezza zona cieca (Blind Zone Width) può essere impostata dal menu a discesa.

35

4.3.11.3 Selezione celle della zona cieca

Una volta decisa la Blind Zone Area (Area della Zona cieca), ogni cella può essere selezionata singolarmente per escludere l'area corrispondente dalla Zona di rilevamento. Da questo momento in poi, qualsiasi oggetto presente nelle Celle cieche (Blind Cells) selezionate verrà ignorato se rilevato.

Le Celle cieche possono essere selezionate individualmente nella finestra di impostazione utilizzando le caselle di controllo. Le caselle di controllo corrispondono alle Celle mostrate nella finestra di visualizzazione della Zona cieca. Una volta effettuata la selezione, cliccare su

“Apply” (Applica). Il testo della cella diventerà rosso, indicando che l'area è stata selezionata

(vedere immagini qui sotto). Per rimuovere una cella selezionata, basta deselezionare la casella di spunta corrispondente e cliccare su “Apply” (Applica).

Avvertenza

Un oggetto in una cella cieca può coprirne un altro che si trova a una distanza maggiore dal sensore. Gli oggetti coperti sono normalmente quelli che si trovano sulla linea visiva diretta dal sensore, ma talvolta possono risultare nascosti anche oggetti in area vicine.

Assicurarsi che ogni zona cieca sia stata attentamente controllata per consentire il corretto funzionamento del sistema con il veicolo sia fermo che in movimento.

36

37

5

Collaudo e manutenzione

5.1

Istruzioni per l’operatore

Le seguenti informazioni sono rivolte agli operatori dei veicoli che hanno in dotazione un sistema Brigade Backsense®:

1) Brigade Backsense® è un sistema di rilevamento ostacoli e l'operatore non dovrebbe utilizzarlo come strumento principale per garantire la sicurezza delle manovre del veicolo.

È un ausilio alla guida che può contribuire, congiuntamente ad altri dispositivi e ad altre procedure di sicurezza, a garantire la sicurezza di funzionamento del veicolo in relazione alle persone e agli oggetti circostanti.

2) Il collaudo e l'ispezione del sistema devono essere eseguiti in conformità con le istruzioni contenute nel presente manuale. Il conducente o l’operatore del mezzo è responsabile del corretto funzionamento del sistema Backsense®.

3) Si raccomanda agli operatori che utilizzano questo sistema di verificarne il corretto funzionamento all'inizio di ogni turno di lavoro.

4) Una maggiore sicurezza dipende dal funzionamento corretto di questo prodotto, in conformità con le presenti istruzioni. È necessario leggere, capire e seguire tutte le istruzioni ricevute con il sistema Backsense®.

5) Il sistema Backsense® di rilevamento ostacoli è studiato per essere utilizzato a bordo di veicoli commerciali e macchine operatrici. Per l'installazione corretta del sistema sono necessarie una buona comprensione degli impianti elettrici e ottime competenze per quanto riguarda l'installazione di tali impianti.

6) Conservare le presenti istruzioni in un luogo sicuro e consultarle per la manutenzione e/o reinstallazione del prodotto.

5.2 Manutenzione e collaudo

Le seguenti informazioni sono rivolte all'addetto alla manutenzione e al collaudo di un veicolo che ha in dotazione un sistema Brigade Backsense®. Leggendo queste istruzioni, l'addetto avrà anche modo di familiarizzarsi con l'area di rilevamento e il funzionamento del sistema. Si consiglia di effettuare ispezioni più frequenti nei casi in cui:

Il veicolo operi in un ambiente particolarmente sporco oppure ostile.

L’operatore abbia ragione di credere che il sistema non funzioni o sia stato danneggiato.

Procedura:

1) Pulire l'alloggiamento del sensore da sporco, fango, neve, ghiaccio o qualsiasi altro residuo accumulato.

2) Sottoporre il sensore e il visualizzatore a un controllo visivo e verificare che siano saldamente fissati al veicolo e che non siano danneggiati.

3) Sottoporre i cavi del sistema a un controllo visivo per quanto possibile e verificare che siano fissati correttamente e che non siano danneggiati.

4) Nel luogo in cui vengono eseguiti i collaudi, assicurarsi che l'area davanti al sensore sia sgombra da ostacoli e più ampia rispetto alla distanza di rilevamento del sistema

Backsense® installato.

Se uno dei seguenti collaudi ha esito negativo, consultare la guida per la ricerca guasti nella

sezione “3.7 Avviamento iniziale e collaudo del sistema” della presente Guida all'installazione.

Per i seguenti collaudi, l'addetto ha bisogno di un assistente oppure che vengano posizionati degli oggetti nell'area di rilevamento (per poter osservare i segnali del visualizzatore).

38

5) Attivare il sistema Backsense® (assicurandosi che il veicolo non possa muoversi) e verificare che, in meno di 7 secondi, la spia di stato si accenda sul visualizzatore e rimanga costantemente illuminata in verde.

6) Se sul visualizzatore si accendono una o più delle 5 spie di zona, è probabile che nell'area di rilevamento siano presenti uno o più oggetti che interferiscono con il collaudo. Spostare il veicolo in una zona priva di ostacoli e continuare il collaudo.

7) Verificare la distanza di ciascuna zona di rilevamento: partendo dall'esterno dell'area di rilevamento, l'addetto dovrebbe controllare diversi punti lungo la linea mediana dell'ampiezza di rilevamento fino a una distanza di circa 0,4 m dal sensore. Il visualizzatore dovrebbe indicare allarmi di rilevamento tramite le spie di zona illuminate, la velocità di frequenza del segnale acustico e, se viene utilizzata l'uscita trigger, il dispositivo o la funzione collegati. L'addetto dovrebbe prendere nota della distanza alla quale si attiva ciascuna zona di rilevamento e verificare che sia corretta per il sistema installato o la configurazione del veicolo.

8) Comportamento del sistema in caso di rilevamento a distanza ravvicinata: verificare che gli oggetti che si trovano a una distanza compresa tra 0,3 m e 1,3 m vengano rilevati soltanto se si muovono in relazione al sensore. Tutte le spie di zona (tranne quella rossa) dovrebbero essere costantemente illuminate. La spia di zona rossa dovrebbe rimanere illuminata nei sistemi la cui Zona di rilevamento 1 più prossima al veicolo sia di lunghezza superiore a 1,1 m.

9) Rilevamento di oggetti a distanza ravvicinata: verificare che gli oggetti che si trovano a una distanza inferiore a 0,3 m dal sensore non vengano rilevati. Tutte le spie di zona e il segnalatore acustico dovrebbero disattivarsi dopo meno di 3 secondi, tranne la spia di stato che dovrebbe rimanere costantemente illuminata in verde.

10) Analogamente alle prove precedenti, l'addetto dovrebbe controllare tutte le estremità dell'area di rilevamento in base al sistema installato o alla configurazione del sistema per il veicolo in oggetto. Dovrebbe prendere nota della posizione degli oggetti rilevati e controllare se corrispondono all'area di rilevamento impostata quando il sistema

Backsense® è stato installato sul veicolo.

39

6

Specifiche tecniche

Caratteristiche di funzionamento

Range di rilevamento

Nome modello

5 zone di lunghezza configurabile

BS-WD-01

Tipo

Distanza di rilevamento

Lunghezza di ciascuna zona di rilevamento

Ampiezza di rilevamento

Tolleranza nominale

Configurabile

(*impostazione predefinita)

[m]

3 - 30 (10)*

1 - 26 (2)*

2 - 10 (7)*

[ft]

10 - 98 (33)*

3 - 85 (7)*

7 - 33 (23)*

±0,25 m

Angolo del fascio radar Orizzontale: 120° fino alla massima ampiezza designata

Verticale: 12°

Risoluzione della distanza

Rilevamento oggetti

(simmetricamente perpendicolare alla superficie anteriore del sensore)

≥ 0,25 m (soggetta a limitazioni, vedere sezione “1.2 Capacità di rilevamento di oggetti

”)

≤ 0,5 secondi (soggetta a limitazioni, vedere sezione “1.2

Capacità di rilevamento di oggetti

”)

≤ 6 secondi

Da alimentazione a sistema pronto

Sistema da standby ad attivo

≤ 0,2 secondi

Comunicazione tra sensore e visualizzatore

Livello fisico Bus CAN

Livello protocollo

Lunghezza max cavo tra visualizzatore e sensore

Protocollo proprietario (non integrabile o collegabile in rete con altri sistemi a bordo dei veicoli)

30 m

Specifiche visualizzatore

Spie di zona

Segnalatore acustico

Visibilità luminosa elevata in varie condizioni ambientali

Luminanza >300 cd/m

2

Pulsante di comando volume

Tre livelli di pressione acustica 66 dB(A), 76 dB(A) e 87 dB(A) ±8 dB (a 1 m di distanza), frequenza 2800±500 Hz

Interfaccia di programmazione Presa USB mini

Dimensioni (in mm)

Connettore

118 x 55 x 97 (con staffa 100)

Produttore Deutsch

Codice componente DT04-4P-CE02

Lunghezza cavo

Peso

Temperatura di esercizio

Protezione IP

Vibrazione

Urti

Montaggio

1,5 m

0,58 kg (incluso cavo spiralato)

Da -40 °C a +85°C

IP68 e IP69K

8,3G

50G (tutti e tre gli assi)

Regolabile in tutte le direzioni fino a 28°

Filettatura M4 con schema di fori AMPS e 30 x 38 mm in uno schema rettangolare per il supporto di staffe del settore, profondità max viti 6 mm

40

Specifiche elettriche

Tensione di ingresso

Corrente di ingresso

Fusibile

Polarità

Collegamento a veicolo

Ingresso di attivazione

Uscita trigger

Uscita del ricevitore acustico esterno

Protezione da sbalzi di tensione

Da 9 Vca a 32 Vca

Da 920 mA a 9 Vca e 250 mA a 32 Vca

Fusibile a lama per veicoli (misura standard), 3 A, situato sul cavo di alimentazione rosso

Negativo a terra

Alimentazione sistema positiva, negativa, ingresso di attivazione e uscita trigger

5 cavi singoli in uscita sul retro del connettore all'estremità del cavo del visualizzatore

Tensione nominale da 0 Vca a 32 Vca

Sistema attivo al di sopra di 9 Vca, inattivo al di sotto di 7 Vca

Stato attivo: commutato a terra fino a 0,5 A

Stato inattivo: impedenza elevata (> 1 MOhm)

Stato attivo: commutato a terra fino a 0,5 A

Stato inattivo: impedenza elevata (> 1 MOhm)

Il ciclo di funzionamento del ricevitore acustico corrisponde al segnalatore acustico interno

ISO 7637 + ISO 16750 (contro picchi di tensione e inversione di polarità)

Omologazioni

CE

UNECE regolamento n. 10 revisione 5 (“E-marking”)

ISO 16750

ISO 13766

EN 13309

FCC

Brigade Electronics

BS-WD-01

Il presente dispositivo è conforme alla parte 15 delle Normative FCC. Il funzionamento è soggetto alle due seguenti condizioni: (1) Il presente dispositivo non deve causare interferenze dannose e (2) il presente dispositivo deve accettare eventuali interferenze ricevute, comprese interferenze che potrebbero causare problemi di funzionamento.

Eventuali cambiamenti o modifiche non espressamente approvate dalla parte responsabile della conformità potrebbero invalidare il diritto dell’utente a utilizzare l’apparecchiatura.

41

7

Dimensioni di montaggio

42

8

Disclaimer

Disclaimer Aviso legal

Radar obstacle detection systems are an invaluable driver aid but do not exempt the driver from taking every normal precaution when conducting a manoeuvre. No liability arising out of the use or failure of the product can in any way be attached to Brigade or to the distributor.

Aunque los sistemas de detección de obstáculos por radar constituyen una valiosa ayuda, no eximen al conductor de tomar todas las precauciones normales al hacer una maniobra. Brigade y sus distribuidores comerciales no se responsabilizan de cualquier daño derivado del uso o deun mal funcionamiento del producto.

Avertissement

Les systèmes de radar à détection d'obstacle sont une aide précieuse pour le conducteur, mais celui-ci doit toutefois prendre toutes les précautions nécessaires pendant les manœuvres. Brigade ou ses distributeurs n’assument aucune responsabilité résultant de l’utilisation ou d’un défaut du produit.

Declinación de responsabilidad

Os sistemas radar de detecção de obstáculo são uma ajuda incalculável ao motorista, mas não dispensam o motorista de tomar todas as precauções normais ao realizar uma manobra.

Nenhuma responsabilidade decorrente do uso ou falha do produto pode de forma alguma ser atribuída ao Brigade ou ao distribuidor.

Haftungsausschluss

Radar basierte Hinderniserkennungssysteme sind für den Fahrer eine unschätzbare Hilfe, ersetzen aber beim Manövrieren keinesfalls die

üblichen Vorsichtsmaßnahmen. Für Schäden aufgrund der Verwendung oder eines Defekts dieses Produkts übernehmen Brigade oder der

Vertriebshändler keinerlei Haftung.

Verwerping

Radar obstakel detectiesystemen zijn een waardevolle hulp voor de bestuurder, maar ontheffen hem echter niet van de verplichting om het voertuig zorgvuldig te manoeuvreren.

Brigade en zijn distributeurs zijn niet aansprakelijk voor schade door gebruik of het niet functioneren van het product.

Condizioni di utilizzo

I sistemi di rilevamento ostacoli radar costituiscono un prezioso ausilio alla guida, ma il conducente deve comunque assicurarsi di prendere tutte le normali precauzioni quando esegue una manovra. Né Brigade né il suo distributore saranno responsabili per eventuali danni di qualsiasi natura causati dall’utilizzo o dal mancato utilizzo del prodotto.

Ограничение ответственности

Радарные системы обнаружения препятствий является дополнительным средством помощи водителю, но не освобождает от соблюдения водителем всех необходимых мер предосторожности при совершении маневров. Brigade

Electronics или распространители продукции не несут ответственности вытекающей из невозможности эксплуатации или неисправности продукции.

Specifications subject to change. Sous réserve de modifications techniques. Änderungen der technischen Daten vorbehalten. Specifiche soggette a variazioni. Las especificaciones están sujetas a cambios. Wijzigingen in specificaties voorbehouden. As especificações estão sujeitas a alterações. Спецификация может изменяться.

N. di serie: N. di parte:

43

44

45

24/10/2019 08:48:00 4014

BS-9000-WD(5945) InstallationOperation Guide - IT - v2.0.docx

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement

Table of contents