DVR di rete H.264 Manuale utente
348Z
DVR di rete H.264
Manuale utente
Interfaccia grafica con controllo mouse
Leggere accuratamente le istruzioni prima dell’uso e conservarle per riferimenti futuri.
Fare riferimento al DVR impiegato per le schermate e le operazioni effettive
ITA_A799_797_793_MANUALE_V1.1
IMPORTANTI ISTRUZIONI DI SICUREZZA
ATTENZIONE
RISCHIO DI FOLGORAZIONE
ATTENZIONE:
Per ridurre il rischio di folgorazione, non esporre l’apparecchio a pioggia o umidità. Usare solo con il tipo di
alimentazione elettrica indicata sull’etichetta. La società non deve essere ritenuta responsabile di qualsiasi danno
derivante da uso improprio, anche se siamo stati avvisati della possibilità di tali danni.
Il simbolo del fulmine all’interno di un triangolo equilatero serve per avvertire l’utente della presenza di “tensioni pericolose” non
isolate all’interno del prodotto, che possono essere di magnitudine tale da costituire un rischio scosse elettriche per le persone.
Il punto esclamativo, all’interno di un triangolo equilatero, e inteso per avvisare l’utente della presenza di importanti istruzioni
operative e di manutenzione (riparazioni) nella documentazione che accompagna l’attrezzatura.
Tutti i prodotti senza piombo forniti dall’azienda sono conformi ai requisiti delle Leggi Europee in materia di restrizione dell’uso di
determinate sostanze pericolose all’interno delle apparecchiature elettriche ed elettroniche (RoHS), questo significa che le nostre
procedure di produzione ed in nostri prodotti sono rigorosamente “senza piombo” e privi delle sostanze citate nella Direttiva.
Il simbolo del bidone della spazzatura annullato da una croce, indica che all’interno dell’Unione Europea il prodotto deve essere
smaltito separatamente dai rifiuti urbani al termine della sua durata utile. Questo vale per il prodotto e per tutte le periferiche
marcate con questo simbolo. Non smaltire questi prodotti indistintamente insieme ai rifiuti urbani. Contattare il proprio rivenditore
locale per le procedure di riciclaggio dell’apparecchio.
Questo apparato e prodotto in conformità ai requisiti sulle interferenze radio.
Limitazione delle responsabilità
Le informazioni di questo Manuale erano aggiornate al momento della pubblicazione. Ci riserviamo il diritto di rivedere o rimuovere, in qualsiasi
momento, qualsiasi contenuto di questo manuale. Non facciamo garanzie, né ci assumiamo alcuna responsabilità legale nei riguardi
dell’accuratezza, completezza o utilità di questo manuale. Fare riferimento al DVR impiegato per le schermate e le operazioni effettive. I
contenuti di questo manuale sono soggetti a modifica senza preavviso.
Tutti i prodotti ed i nomi delle aziende qui citate possono essere marchi commerciali registrati, o nomi commerciali dei loro rispettivi proprietari.
Messa a terra
Questo è un prodotto di sicurezza di Classe 1 (dotato di messa a terra protettiva incorporata nel cavo d’alimentazione). La spina elettrica deve
essere inserita esclusivamente in una presa di corrente dotata di contatto di messa a terra. Qualsiasi interruzione del conduttore protettivo,
all’interno o all’esterno dello strumento, lo renderà pericoloso. L’interruzione intenzionale è proibita.
Acqua e Umidità
Non esporre questo prodotto a gocciolamenti o spruzzi; inoltre, sul prodotto non devono essere collocati oggetti riempiti con liquidi, come vasi.
Licenza MPEG4
QUESTO PRODOTTO È SOTTO LA LICENZA DEL PORTAFOGLIO LICENZE DI BREVETTI MPEG-4 VISUAL PER USO PERSONALE NON
COMMERCIALE DEGLI UTENTI PER LA (i) CODIFICA VIDEO IN CONFORMITÀ ALLO STANDARD MPEG-4 VISUAL (“VIDEO MPEG-4”) E/O
(ii) LA DECODIFICA VIDEO MPEG-4 CHE È STATO CODIFICATO DA UN UTENTE IMPEGNATO IN UNA ATTIVITÀ PERSONALE E NON
COMMERCIALE E/O CHE È STATO OTTENUTO DA UN FORNITORE VIDEO AUTORIZZATO DA MPEG LA A FORNIRE VIDEO MPEG-4.
NESSUNA ALTRA LICENZA E GARANTITA, NE DEVE CONSIDERASI IMPLICITA, PER QUALSIASI ALTRO USO. ALTRE INFORMAZIONI,
INCLUDENDO QUELLE RELATIVE AD USI PROMOZIONALI INTERNI E COMMERCIALI ED ALLE CONCESSIONI DI LICENZA, POSSONO
ESSERE OTTENUTE DALLA MPEG LA, LLC. VISITARE IL SITO HTTP://WWW.MPEGLA.COM.
Licenza GPL
Questo prodotto contiene codici che sono sviluppati da Terze Parti e che sono soggette a GNU General Public License
(“GPL”) o a GNU Lesser Public Licence (“LGPL”).
Il codice GPL utilizzato in questo prodotto viene rilasciato senza alcuna garanzia ed è soggetto al copyright dell’autore.
Ulteriori codici sorgente soggetti a licenze GPL, sono disponibili su richiesta.
Siamo lieti di fornire le nostre modifiche al Linux Kernel, oltre ad alcuni comandi nuovi, ed alcuni strumenti per accedere
al codice. I codici sono disponibili sul sito FTP, si raccomanda di scaricarli dal seguente sito oppure consultare il proprio
distributore:
ftp://ftp.dvrtw.com.tw/GPL/AV074/
Versione
Firmware: 1019-1008-1010-1010
CONTENUTI
1. OPERAZIONI PRELIMINARI ................................................................................................... 1
1.1 Contenuto della confezione .............................................................................................................................1
1.2 Pannello frontale..............................................................................................................................................1
1.3 Pannello posteriore..........................................................................................................................................2
2. COLLEGAMENTI E CONFIGURAZIONE ................................................................................ 4
2.1 Installazione di un disco rigido SATA ...............................................................................................................4
2.2 Collegamento telecamera ................................................................................................................................5
2.2.1 Collegamento di telecamere normali .....................................................................................................5
2.2.2 Collegamento telecamere DCCS...........................................................................................................5
2.2.3 Collegamento telecamere PTZ ..............................................................................................................6
2.3 Accensione del DVR ........................................................................................................................................7
2.4 Impostazione di data e ora...............................................................................................................................7
2.5 Cancellazione del disco rigido .........................................................................................................................8
2.6 Impostazione password ...................................................................................................................................8
3. INTERFACCIA GRAFICA CON CONTROLLO MOUSE USB ................................................. 9
3.1 Collegamento del mouse USB.........................................................................................................................9
3.2 Barra del menu rapido .....................................................................................................................................9
3.2.1 Cambio di canale ...................................................................................................................................9
3.2.2 Pannello di controllo PTZ.....................................................................................................................10
3.3 Menu Principale .............................................................................................................................................10
4. OPERAZIONI DI BASE .......................................................................................................... 11
4.1 Pagina dal vivo ..............................................................................................................................................11
4.2 Icona di registrazione.....................................................................................................................................11
4.3 Riproduzione..................................................................................................................................................11
4.3.1 Controllo riproduzione..........................................................................................................................12
4.3.2 Ricerca evento.....................................................................................................................................12
4.3.3 Riproduzione Audio..............................................................................................................................12
4.4 Cambio di livello dell’utente ...........................................................................................................................12
4.5 Cambio dell’uscita video ................................................................................................................................13
5. MENU PRINCIPALE............................................................................................................... 14
5.1 AVVIO RAPIDO .............................................................................................................................................14
5.1.1 IMPOSTAZIONI ...................................................................................................................................14
5.1.2 SETUP ORA ........................................................................................................................................15
5.2 IMPOSTA DATA .............................................................................................................................................15
5.2.1 INFORMAZ. DATA...............................................................................................................................15
5.2.2 LUCE DIURNA ....................................................................................................................................15
5.3 SISTEMA .......................................................................................................................................................16
5.3.1 STRUMENTI........................................................................................................................................16
5.3.2 INFO SISTEMA ...................................................................................................................................17
5.3.3 BACKUP USB / BACKUP SU CD........................................................................................................18
5.4 INFO EVENTO ..............................................................................................................................................19
5.4.1 QUICK SEARCH .................................................................................................................................19
5.4.2 EVENT SEARCH.................................................................................................................................19
5.4.3 INFO HDD ...........................................................................................................................................20
5.4.4 LOG EVENTO .....................................................................................................................................20
5.5 AVANZA NELLA CONFIG...............................................................................................................................20
5.5.1 CAMERA .............................................................................................................................................20
5.5.2 RILEVAMENTO ...................................................................................................................................21
5.5.3 AVVISO................................................................................................................................................22
5.5.4 RETE ...................................................................................................................................................22
5.5.5 SNTP ...................................................................................................................................................23
5.5.6 VISUALIZZA ........................................................................................................................................24
5.5.7 REGISTRA ..........................................................................................................................................25
5.5.8 REMOTO .............................................................................................................................................26
5.5.9 DCCS ..................................................................................................................................................26
5.5.10 IVS.....................................................................................................................................................27
5.6 PROGRAMMAZIONE ....................................................................................................................................30
5.6.1 REGISTRA ..........................................................................................................................................30
5.6.2 RILEVAMENTO ...................................................................................................................................30
6. FUNZIONAMENTO REMOTO................................................................................................ 31
6.1 Software con licenza forniti ............................................................................................................................31
6.1.1 Installazione e connessione di rete......................................................................................................31
6.1.2 Descrizione del pannello di controllo ...................................................................................................32
6.1.3. Operazioni generali.............................................................................................................................34
6.1.4. E-Map .................................................................................................................................................36
6.2 Browser web IE..............................................................................................................................................41
6.2.1 Riproduzione eventi e Download .........................................................................................................42
APPENDICE 1 SPECIFICHE ..................................................................................................... 43
APPENDICE 2 CONFIGURAZIONE DEI PIN ............................................................................ 45
APPENDICE 3 ELENCO UNITÀ FLASH USB COMPATIBILI................................................... 48
APPENDICE 4 ELENCO DISCHI RIGIDI SATA COMPATIBILI ................................................. 49
APPENDICE 5 STRUTTURA DEL MENU PRINCIPALE ........................................................... 50
APPENDICE 6 SOSTITUZIONE DELLA BATTERIA DEL DVR ................................................ 52
OPERAZIONI PRELIMINARI
1. OPERAZIONI PRELIMINARI
1.1 Contenuto della confezione
… DVR
… Manuale del telecomando IR
… Telecomando IR
… Avvio rapido DVR
… Cavo di prolunga del ricevitore IR
… Adattatore di corrente e Cavo d’alimentazione
… Manuale su CD
… Connettore D-SUB 9 o 25 pin
… Viti HDD
… Mouse USB
1.2 Pannello frontale
1)
LED Indicators
Il DVR è acceso.
È in corso la lettura o la registrazione dell’unità HDD.
Un allarme è stato attivato.
La registrazione programmata è attivata.
Stato di riproduzione.
2)
CH1 ~ 16 / 1 ~ 8 / 1 ~ 4
Premere i pulsanti numerici dei canali per selezionare il canale da visualizzare.
3)
SLOW
In modalità di riproduzione, premere per rallentare la riproduzione.
4)
ZOOM
Premere per ingrandire l’immagine del canale selezionato in modalità di registrazione CORNICE o CAMPO.
5)
Premere per mostrare la modalità di visualizzazione 4 canali.
6)
SEQ
Premere per visualizzare a schermo intero uno dopo l’altro tutti i canali, partendo dal canale CH 1. Quando è
visualizzato l’ultimo canale, si ricomincerà dal canale CH 1. Premere di nuovo “SEQ” per uscire da questa modalità.
7)
LIST (Ricerca elenco eventi)
Premere per eseguire una ricerca rapida dei file registrati in base a quatto elenchi di eventi: LISTA
REGISTRAZIONI / LISTA MOTION / LISTA ALARMI / LISTA ORARIA, oppure selezionare LISTA PIENA per
mostrare tutti i registri di eventi.
Selezionare “QUICK SEARCH” per cercare rapidamente l’intervallo orario voluto. Fare riferimento alla sezione
“5.4.1 QUICK SEARCH”, a pagina 19, per i dettagli.
8)
SEARCH
Premere per accedere al menu di ricerca oraria. Fare riferimento alla sezione “5.4.1 QUICK SEARCH”, a pagina
19, per i dettagli.
9)
MENU
Premere “MENU” per accedere al menu principale.
10) ENTER
Premere “ENTER” per confermare l’impostazione.
11) X (PLAY)
Premere per riprodurre gli ultimi dati registrati.
1
OPERAZIONI PRELIMINARI
12) (▲) / (▼) / (◄) / (►)
Premere ▲ / ▼ / ◄ / ► per spostarsi verso l’alto/il basso/sinistra/destra.
In modalità di riproduzione:
Premere “” per sospendere la riproduzione.
Premere “” per arrestare la riproduzione.
Premere “” per andare avanti veloce.
Premere “” per andare indietro veloce.
13) AUDIO (SLOW + ZOOM)
Premere “SLOW” + “ZOOM” per selezionare audio dal vivo o riproduzione dei canali audio.
Audio dal vivo del canale audio 1 ~ 4
(indicato in bianco).
Riproduzione audio del canale audio 1 ~ 4
(indicato in giallo).
Canale audio non selezionato.
14) P.T.Z. (
+ SEQ)
Premere contemporaneamente “
” + “SEQ” per accedere/uscire dalla modalità di controllo PTZ.
15)
Premere “ ” per aprire/chiudere il masterizzatore DVD.
16) USB port
Sul pannello frontale ci sono due porte USB; una serve per collegare il mouse USB per il controllo del mouse,
l’altra serve per collegare la chiavetta USB per il backup video.
Nota: Non è consentito di collegare al pannello frontale due mouse USB o due chiavette USB.
Fare riferimento alla sezione “APPENDICE 3 ELENCO UNITÀ FLASH USB COMPATIBILI”, a pagina 48, per
l’elenco delle chiavette USB compatibili.
1.3 Pannello posteriore
1)
75Ω / HI-IMPEDANCE (Solo per modelli selezionati)
Quando si usa la funzione Loop, impostare su HI-IMPEDANCE (Alta impedenza). Passare a 75Ω quando non si
usa la funzione Loop.
2)
VIDEO IN (1 ~ 16/1 ~ 8/1 ~ 4): Permette di collegare il connettore video di una telecamera.
VIDEO LOOP (1 ~ 16 / 1 ~ 8): Connettore output video.
Nota: Il DVR rileverà automaticamente il sistema video della telecamera, accertarsi che le telecamere
siano collegate correttamente al DVR e che ricevano adeguata alimentazione elettrica prima di
accendere il DVR.
3)
AUDIO IN (1~4)
Permette di collegare il connettore audio di una telecamera se la telecamera supporta la registrazione audio.
Nota: Per eseguire il backup video con l’audio, assicurarsi che la telecamera - che supporta la funzione
audio - sia collegata al canale ingresso video ed al canale ingresso audio. Ad esempio: i dati audio
del canale CH 1 saranno registrati insieme ai dati video del canale CH 1.
4)
AUDIO OUT
Permette di collegare ad un altoparlante con 1 uscita audio mono.
Nota: Fare riferimento alle specifiche del DVR per sapere quante uscite audio supporta.
5)
MONITOR
Collegare ad un monitor CRT per l’ingresso video.
Nota: Quando sono collegati sia MONITOR sia VGA, premere il tasto ◄ sul pannello frontale del DVR,
durante l’accensione del DVR, per forzare l’uscita video su MONITOR. Fare riferimento alla sezione
“5.5.6 VISUALIZZA”, a pagina 24, per i dettagli.
2
OPERAZIONI PRELIMINARI
6)
CALL
Permette di collegare ad un a monitor specifico per la visualizzazione della sequenza.
7)
VGA
Permette il collegamento diretto al monitor LCD.
Nota: Quando sono collegati sia MONITOR sia VGA, premere il tasto ► sul pannello frontale del DVR,
durante l’accensione del DVR, per forzare l’uscita video su VGA. Fare riferimento alla sezione
“5.5.6 VISUALIZZA”, a pagina 24, per i dettagli.
8)
IR
Permette di collegare la prolunga del ricevitore IR per il controllo remoto.
9)
EXTERNAL I/O
Questa porta è usata per collegare dispositivi esterni (come telecamere Speed Dome, allarmi esterni, eccetera).
Per la configurazione dettagliata dei PIN della porta I/O, fare riferimento alla “APPENDICE 2 CONFIGURAZIONE
PIN” a pagina 45.
10) LAN
Permette di collegare a Internet mediante un cavo LAN.
11) DC 19V
Permette di collegare l’adattatore in dotazione.
12)
Interruttore d’alimentazione
Impostare su “ \” per accendere, impostare su “|” per spegnere.
3
COLLEGAMENTI E CONFIGURAZIONE
2. COLLEGAMENTI E CONFIGURAZIONE
Prima di accendere il DVR, assicurarsi di avere installato il disco rigido e di avere collegato almeno una
telecamera. Fare riferimento alle sezioni che seguono per i dettagli.
Nota: Il DVR è progettato per rilevare automaticamente il sistema video delle telecamere collegate
(NTSC o PAL). Per accertarsi che il rilevamento del sistema sia corretto, controllare che le
telecamere siano collegate al DVR e che siano alimentate prima di accendere il DVR.
2.1 Installazione di un disco rigido SATA
Prima di accendere il DVR deve essere installata una unità HDD SATA.
Nota: Si raccomanda di cancellare tutti i dati del disco rigido quando il DVR è acceso e di accertarsi che
la data e l’ora siano impostate correttamente per garantire che i dati registrati non siano confusi
con dati registrati e salvati in precedenza sullo stesso disco rigido. Fare riferimento alla sezione
“2.5 Cancellazione del disco rigido”, a pagina 8, per i dettagli.
Per i modelli a 16 canali e 8 canali.
Fase 1: Allentare le viti sulla copertura superiore del DVR ed aprirla.
Nota: La copertura del DVR è di metallo. Prestare attenzione ai bordi quando si rimuove la copertura.
Fase 2: Questo DVR è dotato di due supporti HDD, come
mostrato nell’immagine a destra.
2-1 Installazione sul primo supporto
Rimuovere il supporto ed allineare i fori del supporto
con quelli dell’unità HDD. Assicurarsi che il lato PCB
dell’unità HDD sia rivolto verso l’alto.
Fissare l’unità HDD al supporto e collegare il
connettore d’alimentazione ed il connettore bus dati
all’unità HDD. Infine, rimettere il supporto nel DVR.
2-2 Installazione sul secondo supporto
Collegare il connettore d’alimentazione ed il
connettore bus dati all’unità HDD.
Quando si collega il cavo d’alimentazione, assicurarsi
di farlo passare attraverso il cavo d’alimentazione del
masterizzatore DVD. Questo impedisce al cavo
d’alimentazione dell’unità HDD di interferire col
movimento della ventola.
Allineare i fori del supporto con quelli dell’unità HDD.
Assicurarsi che il lato PCB dell’unità HDD sia rivolto
verso l’alto. Infine, fissare l’unità HDD al supporto.
Fase 3: Chiudere la copertura superiore del DVR e stringere tutte le viti allentate nella Fase 1.
Per il modello 4 CH
Fase 1: Rimuovere le viti sul comperchio superiore del DVR, quindi rimuovere il coperchio superiore.
Fase 2: Rimuovere la staffa del disco rigido. Quindi, con il lato del circuito stampato rivolto verso l’alto,
collegare il disco rigido compatibile al connettore di alimentazione e al connettore bus dati.
Fase 3: Collocare il disco rigido compatibile sulla staffa, e fissarlo utilizzando le viti fornite, due per ogni lato.
Fase 4: Riposizionare la staffa sul DVR.
4
COLLEGAMENTI E CONFIGURAZIONE
Fase 5: Riposizionare il comperchio superiore e serrare le viti allentate nella Fase 1.
2.2 Collegamento telecamera
Le telecamere devono essere collegate ed alimentate prima di accendere il DVR. Collegare la telecamera usando
il tipo d’alimentazione indicata. Poi, collegare l’uscita video della telecamera alla porta ingresso video del DVR
usando un cavo coassiale o un cavo RCA con connettori BNC.
Nota: Fare riferimento alla sezione “1.3 Pannello posteriore”, a pagina 2, per i dettagli sulle porte
ingresso video del DVR.
2.2.1 Collegamento di telecamere normali
Nota: Per i dettagli su installazione e collegamento della telecamera, fare riferimento al manuale utente
proprietario.
1) Collegamento all’ingresso video del DVR
Collegare l’output video della telecamera alla porta d’input video del DVR usando un cavo coassiale o un cavo
RCA con connettore BNC.
2) Collegamento all’ingresso audio del DVR (optional)
Collegare l’uscita audio della telecamera alla porta ingresso audio del DVR usando un cavo coassiale o un
cavo RCA con connettori BNC.
3) Collegamento all’alimentazione
Collegare la telecamera ad una presa di corrente che eroghi l’alimentazione indicata ed accertarsi che sia
alimentata.
2.2.2 Collegamento telecamere DCCS
Nota: Per conoscere quanti canali la connessione DCCS supporta per il DVR e la loro posizione, fare
riferimento a “APPENDICE 1 SPECIFICHE” a pagina 43.
1) Collegamento all’ingresso video del DVR
Collegare l’output video della telecamera alla porta d’input video del DVR usando un cavo coassiale o un cavo
RCA con connettori BNC.
2) Collegamento all’alimentazione
Collegare la telecamera usando il tipo d’alimentazione indicata.
3) Configurazione dei parametri della telecamera (Solo per telecamere con il controllo dell’obiettivo dello zoom)
Impostare i parametri della telecamera quando il DVR è acceso. Fare riferimento al manuale d’uso della
telecamera per i dettagli.
5
COLLEGAMENTI E CONFIGURAZIONE
2.2.3 Collegamento telecamere PTZ
La descrizione che segue prende come esempio una telecamera PTZ col nostro marchio.
Per i dettagli sul collegamento della porta/PIN, fare riferimento all’ “APPENDICE 2 CONFIGURAZIONE DEI PIN”
a pagina 45. Fare riferimento alla sezione “5.5.7 REGISTRA”, a pagina 25, per informazioni su come configurare il
DVR per controllare la telecamera PTZ. Fare riferimento al Manuale d’uso della telecamera PTZ per i dettagli sul
suo controllo e funzionamento.
Cavo RJ11
RS485-A: Filo rosso
RS485-B: Filo verde
Linea RJ11
ROSSO (RS485-A)
VERDE (RS485-B)
Connettore RJ11
Il cavo RJ11 non è fornito in dotazione al prodotto.
Connettore D-Sub a 9 pin
Connettore D-Sub a 25 pin
RS485-A: 8 PIN
RS485-B: 9 PIN
RS485-A: 12 PIN
RS485-B: 24 PIN
Lato saldatura del connettore D-Sub a 25 pin
Lato saldatura del connettore D-Sub a 9 pin
RS485-A: 12 PIN/RS485-B: 24 PIN
RS485-A: 8 PIN/RS485-B: 9 PIN
13 12 11 10
9
8
7
6
5
4
3
2 1
25 24 23 22 21 20 19 18 17 16 15 14
Il connettore D-Sub viene fornito con il pacchetto DVR.
FASE 1: Procurarsi un cavo RJ11 della lunghezza appropriata per il collegamento.
Un connettore RJ11 differente può avere una configurazione differente del filo, quindi la connessione
potrebbe essere differente. Se dopo il collegamento non si riesce a controllare il DVR, invertire il
collegamento del cavo RJ11 al DVR.
FASE 2: Rimuovere una estremità della guaina protettiva del cavo RJ11.
Rimuovere una estremità della guaina protettiva del cavo RJ11 per trovare il filo RS485-A e the RS485-B;
rimuovere la guaina protettiva per denudare i fili e procedere con il collegamento.
FASE 3: Avvolgere i fili RS485-A e RS485-B del cavo RJ11 e della telecamera Speed Dome.
Avvolgere i fili RS485-A (rosso) e RS485-B (verde) del cavo RJ11 ai fili RS485-A (marrone) e RS485-B
(arancione) della telecamera Speed Dome. Per proteggere i fili nudi, coprirli usando del nastro isolante.
FASE 4: Collegare l’altra estremità del cavo RJ11 al DVR.
Saldare i fili RS485-A (rosso) e RS485-B (verde) del cavo RJ11 ai pin corrispondenti sul lato componenti
del connettore D-Sub a 9 o 25 PIN (come mostrato in precedenza).
FASE 5: Impostare la telecamera speed dome sul lato DVR.
Andare a “AVANZA NELLA CONFIG.” l “REMOTO” per configurare la telecamera Speed Dome.
a) Selezionare “PTZ”.
b) Impostare lo stesso valore ID impostato nella telecamera speed dome. L’ID predefinito della
telecamera è 000.
c) Selezionare il protocollo su “NORMALE”.
6
COLLEGAMENTI E CONFIGURAZIONE
d) Impostare la velocità in baud sullo stesso valore impostato per la telecamera speed dome. La velocità
in baud predefinita per la telecamera è 2400.
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
CH1 CH2 CH3 CH4 CH5 CH6 CH7 CH8 CH9 CH10 CH11 W
DISPOSITIVO
PTZ
ID
000
PROTOCOLLO
NORMALE
RATE
2400
X
USCITA
2.3 Accensione del DVR
Questo dispositivo deve essere fatto funzionare solamente con il tipo di alimentazione indicata sull’etichetta del
produttore. Collegare il cavo d’alimentazione CA all’adattatore di corrente e ad una presa di corrente. Il LED
d’alimentazione si accenderà.
Nota: Prima di accendere il DVR, assicurarsi che le telecamere siano collegate al DVR e che siano
alimentate per garantire il rilevamento corretto del sistema video delle telecamere.
Nota: Per garantire che il DVR funzioni in modo costante ed appropriato, si raccomanda di usare un
gruppo di continuità UPS (Uninterruptible Power Supply) - optional.
2.4 Impostazione di data e ora
PRIMA dell’uso, impostare data e ora sul DVR.
Nota: NON modificare la data o l’ora del DVR dopo avere attivato la funzione di registrazione.
Diversamente, i dati registrati saranno scombinati e non si potrà trovare il file registrato - per
eseguire il backup - usando la ricerca per orario. Se la data o l’ora viene modificata
accidentalmente quando la funzione di registrazione è attivata, si raccomanda di cancellare tutti
i dati del disco rigido e di riavviare la registrazione.
Nota: La prima volta che si usa il DVR, lasciarlo alimentato ininterrottamente per 48 ore dopo avere
impostato in modo corretto la data e l’ora. Questa procedura aiuta a prevenire il ripristino dell’ora
del DVR dopo che il DVR è stato scollegato dall’alimentazione. Se l’ora del DVR si ripristina dopo
che il DVR è stato scollegato dall’alimentazione, ad esempio a causa di un ammanco di corrente,
la batteria potrebbe scaricarsi, come spiegato nella sezione “APPENDICE 6 SOSTITUZIONE DELLA
BATTERIA DEL DVR”, a pagina 52.
Fare clic col tasto destro del mouse per inserire la password del DVR usando il tastierino. La password
amministratore predefinita è 0000. Lo stato cambierà da
(bloccato) a
(amministratore). Poi, fare clic col
tasto destro del mouse per visualizzare il menu principale e selezionare “AVVIO RAPIDO”
“SETUP ORA” per
impostare data e ora.
AVVIO RAPIDO
IMPOSTAZIONI
SETUP ORA
DATA
ORA
2009 / NOV / 17
15 : 35 : 53
USCITA
7
COLLEGAMENTI E CONFIGURAZIONE
2.5 Cancellazione del disco rigido
Si raccomanda di cancellare tutti i dati del disco rigido la prima volta che usa il DVR per garantire che i dati
registrati non siano confusi con dati registrati e salvati in precedenza sullo stesso disco rigido.
Fare clic col tasto destro del mouse per visualizzare il menu principale e selezionare “SISTEMA”
“INFO
SISTEMA”
“PULISCI HDD”. Il DVR si riavvierà quando i dati dell’unità HDD sono cancellati. Fare riferimento
alla sezione “5.3.2 INFO SISTEMA”, a pagina 17, per i dettagli.
SISTEMA
STRUMENTI
INFO SISTEMA
BACKUP USB
BACKUP SU CD
VELOCITÀ BAUD
ID HOST
INTERVALLO R.E.T.R.
AUTO KEY LOCK (SEC)
PULISCI HDD
RIPRISTINA DEFAULT
CONTROLLO REMOTO ID
2400
000
5
MAI
HDD-0
INOLTRA
000
TIPO SERIALE
RS485
FORMATO VIDEO
VERSIONE
NTSC
1019-1008-1010-10
10
USCITA
2.6 Impostazione password
Fare clic col tasto destro del mouse per visualizzare il menu principale e selezionare “SISTEMA”
“STRUMENTI” per cambiare la password del DVR.
Ci sono due livelli utente: AMMINISTRATORE E OPERATORE. Fare riferimento alla sezione “5.3.1 STRUMENTI”,
a pagina 16, per i dettagli.
SISTEMA
STRUMENTI
INFO SISTEMA
BACKUP USB
BACKUP SU CD
LINGUA
PASSWORD AMMINISTRATORE
PASSWORD OPERATORE
AGGIORNA
Italiano
IMPOSTA
IMPOSTA
INOLTRA
USCITA
8
INTERFACCIA GRAFICA CON CONTROLLO MOUSE USB
3. INTERFACCIA GRAFICA CON CONTROLLO MOUSE USB
3.1 Collegamento del mouse USB
Collegare il mouse USB ad una delle porte USB sul pannello frontale del DVR e controllare se sullo schermo
appare l’icona del mouse (
), indicando che il mouse USB è stato rilevato in modo appropriato.
Spostare il mouse per inserire la password del DVR usando il tastierino. La password amministratore predefinita è
0000. Lo stato cambierà da
del menu rapido.
(bloccato) a
(amministratore) e sulla sinistra dello schermo appare la barra
Nota: Ci sono due livelli utente per accedere al DVR che possono essere configurati nel menu principale
“SISTEMA” “STRUMENTI”. Fare riferimento alla sezione “5.3.1 STRUMENTI”, a pagina 16, per i dettagli.
Inserimento della password
Menu rapido: Chiudi
3.2 Barra del menu rapido
Portarsi sulla freccia per visualizzare la barra del menu rapido e mostrare le cinque funzioni che seguono:
Menu rapido: Aperto
Fare clic per visualizzare il pannello di cambio del canale e selezionare il
canale voluto. Fare riferimento alla sezione “3.2.1 Cambio di canale”, a
pagina 9, per i dettagli.
Fare clic per visualizzare il pannello di controllo della riproduzione; fare
clic su
per riprodurre l’ultima sequenza video registrata, oppure fare
per accedere all’elenco di ricerca. Fare riferimento alla
clic su
sezione “4.3 Riproduzione”, a pagina 11, per i dettagli.
Prima passare al canale voluto e poi fare clic su
per accedere alla
modalità d’ingrandimento. In questa modalità, selezionare e trascinare la
cornice di colore rosso - in basso a sinistra sullo schermo - e spostarla
sulla posizione che si vuole vedere. Fare clic su 7 per uscire da questa
modalità.
Fare clic per selezionare il canale audio voluto:
In modalità dal vivo possono essere selezionati solo i canali audio dal vivo.
In modalità di riproduzione possono essere selezionati i canali audio dal
vivo e di riproduzione.
Fare clic per accedere alla modalità PTZ e mostrare il pannello di
controllo della telecamera PTZ. Fare riferimento alla sezione “3.2.2
Pannello di controllo PTZ”, a pagina 10, per i dettagli.
3.2.1 Cambio di canale
Fare clic su
, nella barra del menu rapido, per visualizzare il pannello che segue:
9
INTERFACCIA GRAFICA CON CONTROLLO MOUSE USB
1~16
Numero del canale video
Visualizzazione in
sequenza
Fare clic per passare al canale voluto e visualizzarlo a schermo intero.
Fare clic per visualizzare a schermo intero uno dopo l’altro tutti i canali, partendo dal canale CH 1.
Quando è visualizzato l’ultimo canale, si ricomincerà dal canale CH 1.
Quando questa funzione è attivata, sulla barra di stato è visualizzata l’icona
.
Visualizzazione quadrupla Premere per mostrare la modalità di visualizzazione a 4 canali.
Display diviso in 9
Premere per mostrare la modalità di visualizzazione a 9 canali.
Display diviso in 16
Premere per mostrare la modalità di visualizzazione a 16 canali.
3.2.2 Pannello di controllo PTZ
Nota: In modalità di controllo PTZ sono supportati i punti per spostare la veduta telecamera su luoghi
precisi specificati, quando si fa clic col mouse.
Fare clic su
, nella barra del menu rapido, per visualizzare il pannello che segue:
Menu telecamera
Fare clic per accedere al menu principale della telecamera.
Fare riferimento al Manuale d’uso di ciascuna telecamera per i dettagli sui
loro menu.
Invia
Fare clic per confermare la selezione/accedere al menu.
/
Ingrandimento
massimo/riduzione
Fare clic per spostare la selezione verso l’alto/il basso/sinistra/destra, oppure
per modificare le impostazioni.
Fare clic per ingrandire al massimo l’immagine/per ridurre l’immagine alle
sue dimensioni originali.
/
Ingrandimento/riduzione
Fare clic per eseguire lo zoom avanti/indietro dell’immagine.
/
Messa a fuoco
vicino/lontano
Fare clic per regolare la messa a fuoco dell’immagine.
Modalità Auto
Fare clic per attivare la funzione.
Prima di usarla, è necessario assegnare la funzione specifica che sarà
abilitata quando si fa clic su “AUTO”. Fare riferimento al Manuale d’uso della
telecamera PTZ, per i dettagli.
Punto predefinito
Fare clic per inserire il punto PTZ predefinito che si vuole vedere.
/
/
/
Su/Giù/Sinistra/Destra
3.3 Menu Principale
Fare clic col tasto destro del mouse su un punto qualsiasi dello schermo per visualizzare il menu principale, come
segue; fare di nuovo clic col tasto destro del mouse per uscire.
Fare riferimento alla sezione “5. MENU PRINCIPALE”, a pagina 14, per i dettagli sui menu e sottomenu.
Fare riferimento alla sezione “APPENDICE 5 STRUTTURA DEL MENU PRINCIPALE”, a pagina 50, per i dettagli
sulla struttura del menu.
Menu Principale
AVVIO RAPIDO
Fare clic per impostare la visualizzazione dello stato,
configurare le impostazioni dell’immagine ed impostare
data e ora.
IMPOSTA DATA
Fare clic per impostare la data e l’ora legale.
SISTEMA
Fare clic per impostare le configurazioni del sistema.
INFO EVENTO
Fare clic per accedere al menu di ricerca eventi.
AVANZA NELLA CONFIG.
Fare clic per impostare CAMERA, RILEVAMENTO,
AVVISO, RETE, SNTP, VISUALIZZA, REGISTRA,
REMOTO, DCCS & IVS.
PROGRAMMAZIONE
Fare clic per impostare il timer registrazione ed il timer
rilevamento.
10
OPERAZIONI DI BASE
4. OPERAZIONI DI BASE
4.1 Pagina dal vivo
Icona
Funzione
Canale audio dal vivo (1 ~ 4)
Icona
Funzione
Canale audio di riproduzione (1
~ 4)
Icona
Funzione
Canale audio disattivo
Zoom digitale attivo
Zoom digitale disattivo
Timer registrazione
Rete disconnessa
Internet connesso
LAN connessa
Mouse USB collegato
Chiavetta/dispositivo USB
collegato
Nessun dispositivo USB
collegato
Blocco tasti
Modalità PTZ attiva
Sovrascrittura HDD
Amministratore
Operatore
Sequenza
IVS on
Movimento
Registrazione
Allarme
4.2 Icona di registrazione
1)
Registrazione manuale
Per impostazione predefinita la registrazione manuale è attiva (
unità HDD.
2)
) quando il DVR è acceso ed è installata una
Registrazione eventi
Quando il rilevamento del movimento o l’allarme è attivo, sullo schermo è visualizzata l’icona del movimento (
o dell’allarme ( ) per qualsiasi evento di movimento o d’allarme.
3)
Registrazione a tempo
Quando la registrazione a tempo è attiva, sullo schermo è visualizzata l’icona “
4)
)
”.
Sovrascrivi HDD
Per impostazione predefinita la funzione di sovrascrittura dell’unità HDD è attiva e sullo schermo è visualizzata
l’icona “
”.
4.3 Riproduzione
Fare clic su “
su
”, nella barra del menu rapido, per visualizzare il pannello di controllo della riproduzione; fare clic
per riprodurre l’ultima sequenza video registrata, oppure fare clic su
11
per accedere all’elenco di ricerca.
OPERAZIONI DI BASE
Nota: Devono essere presenti almeno 8192 immagini di dati registrati affinché la riproduzione funzioni
in modo appropriato. In caso contrario, il dispositivo terminerà la riproduzione. Ad esempio: se
IPS (immagini per secondo) è impostato su 30, la durata della registrazione deve essere di almeno
273 secondi (8192 immagini/30 IPS) perché la riproduzione funzioni in modo appropriato.
Nota: Durante la riproduzione, sullo schermo sarà visualizzato anche il tipo di registrazione delle
immagini (CORNICE, CAMPO o CIF).
4.3.1 Controllo riproduzione
Aumenta la velocità per andare avanti veloce. Fare clic una volta per aumentare la velocità a 4X,
due volte per aumentarla a 8X e così via fino ad un massimo di 32X.
Aumenta la velocità per andare indietro veloce. Fare clic una volta per aumentare la velocità a
4X, due volte per aumentarla a 8X e così via fino ad un massimo di 32X.
Fare clic per riprodurre immediatamente l’ultima sequenza video registrata; fare clic di nuovo per
Avanti veloce
Indietro veloce
/
Riproduzione/Pausa
sospendere la riproduzione. In modalità di sospensione, fare clic una volta su
di un fotogramma e fare clic su
/
per avanzare
per andare indietro di un fotogramma.
Stop
Fare clic per arrestare la riproduzione video.
Riproduzione al
rallentatore
Fare clic una volta per riprodurre a velocità di 1/4X e due volte per riprodurre a velocità di 1/8X.
Ora
Fare clic per passare al successivo/precedente intervallo di un’ora; ad esempio: 11:00 ~ 12:00 o
precedente/Successiva 14:00 ~ 15:00, ed iniziare a riprodurre la prima sequenza video registrata durante quest’ora.
4.3.2 Ricerca evento
Fare clic su
per eseguire una ricerca rapida dei file registrati in base a quatto elenchi di eventi: LISTA
REGISTRAZIONI / LISTA MOTION / LISTA ALARMI / LISTA ORARIA, oppure selezionare LISTA PIENA per
mostrare tutti i registri di eventi.
Selezionare “QUICK SEARCH” per cercare rapidamente l’intervallo orario voluto. Fare riferimento alla sezione
“5.4.1 QUICK SEARCH”, a pagina 19, per i dettagli.
4.3.3 Riproduzione Audio
In modalità di riproduzione, nella barra del menu rapido, fare clic su
tante volte quante necessarie per
selezionare l’audio dal vivo o di riproduzione del canale audio 1 ~ 4.
Audio dal vivo del canale audio 1 ~ 4
(indicato in bianco).
Riproduzione audio del canale audio 1 ~ 4
(indicato in giallo).
Canale audio non selezionato.
Nota: Per eseguire il backup video con l’audio, assicurarsi che la telecamera - che supporta la funzione
audio - sia collegata al canale ingresso video ed al canale ingresso audio. Ad esempio: i dati audio
del canale CH 1 saranno registrati insieme ai dati video del canale CH 1.
4.4 Cambio di livello dell’utente
In modalità di blocco ( ), spostare il mouse USB per visualizzare il tastierino d’inserimento della password. Ci
sono due livelli utente per accedere al DVR: Amministratore ( ) e Operatore ( ).
Quando è richiesto di inserire la password del DVR, inserire la password amministratore, nella barra di stato sarà
visualizzata l’icona
e saranno consentite tutte le operazioni. La password amministratore predefinita è 0000.
12
OPERAZIONI DI BASE
Quando è inserita la password operatore, nella barra di stato sarà visualizzata l’icona
e NON sarà consentito
l’accesso al menu principale. Il livello operatore deve essere impostato nel menu principale “SISTEMA”
“STRUMENTI”.
Per passare tra questi due livelli utente, fare clic sul livello utente corrente per passare alla modalità di blocco,
spostare il mouse per mostrare il tastierino d’inserimento della password ed inserire la password per il livello
utente voluto.
4.5 Cambio dell’uscita video
Non è consentito avere simultaneamente l’uscita video su un monitor CRT (collegato a MONITOR) ed un monitor
LCD (collegato a VGA).
L’impostazione predefinita dell’uscita video è “AUTO”, vale a dire che il DVR rileverà automaticamente l’origine
dell’uscita video. Quando sono collegate entrambe le uscite, VGA e MONITOR, l’uscita monitor predefinita è VGA.
Come si modifica manualmente l’impostazione dell’uscita video:
Per forzare l’uscita video su MONITOR, premere il tasto ◄ sul pannello frontale del DVR, all’accensione del DVR.
Per forzare l’uscita video su VGA, premere il tasto ► sul pannello frontale del DVR, all’accensione del DVR.
L’impostazione è modificata quando si sente un breve avviso sonoro.
Oppure:
Quando il DVR è acceso e inizializzato, fare clic col tasto destro del mouse per visualizzare il menu principale e
selezionare “AVANZA NELLA CONFIG.”
“VISUALIZZA”
“IMPOSTAZIONI USCITA”.
Selezionare “VGA” per passare al monitor LCD collegato, oppure selezionare “MISTO” per passare al monitor
CRT collegato. Poi, il DVR si riavvierà per applicare le modifiche.
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
DE-INTERLACCIA (Solo per modelli selezionati)
SPENTO
RILEVAMENTO
VISUAL. A SCHERMO PIENO
03
AVVISO
QUAD SCREEN DURATION (Solo per modelli selezionati)
03
RETE
DWELL SCREEN DURATION
03
SNTP
MOSTRA LA DICITURA COV.
ACCESO
VISUALIZZA
SPAZIO RESIDUO SU HARD DISK
DIMENSIONI HDD
REGISTRA
IMPOSTAZIONI USCITA
AUTO
REMOTO
REGOLA TRASPARENZA MENU
200
DCCS
IVS
USCITA
13
MENU PRINCIPALE
5. MENU PRINCIPALE
Fare clic col tasto destro del mouse su un punto qualsiasi dello schermo per visualizzare il menu principale, come
segue; fare di nuovo clic col tasto destro del mouse per uscire. Fare riferimento alla sezione “APPENDICE 5
STRUTTURA DEL MENU PRINCIPALE”, a pagina 50, per i dettagli sulla struttura del menu.
Menu Principale
AVVIO RAPIDO
Fare clic per impostare la visualizzazione dello stato,
configurare le impostazioni dell’immagine ed impostare
data e ora.
IMPOSTA DATA
Fare clic per impostare la data e l’ora legale.
SISTEMA
Fare clic per impostare le configurazioni del sistema.
INFO EVENTO
Fare clic per accedere al menu di ricerca eventi.
AVANZA NELLA CONFIG.
Fare clic per impostare CAMERA, RILEVAMENTO,
AVVISO, RETE, SNTP, VISUALIZZA, REGISTRA,
REMOTO, DCCS & IVS.
PROGRAMMAZIONE
Fare clic per impostare il timer registrazione ed il timer
rilevamento.
5.1 AVVIO RAPIDO
5.1.1 IMPOSTAZIONI
AVVIO RAPIDO
IMPOSTAZIONI
SETUP ORA
TITOLO CANALE
STATO EVENTO
VISUALIZZA DATA
DIM IMMAGINE
QUALITÀ
IMMAGINE AL SEC.
ACCESO
ACCESO
ACCESO
CIF
ULTRA MIGLIORE
400
USCITA
1)
TITOLO CANALE
Permette di visualizzare il nome del canale (ACCESO/SPENTO).
2)
STATO EVENTO
Permette di visualizzare le icone dell’evento (ACCESO/SPENTO).
Nota: Fare riferimento alla sezione “4.1 Pagina dal vivo”, a pagina 11, per i dettagli relativi a ciascuna
icona dell’evento.
3)
VISUALIZZA DATA
Permette di visualizzare la data (ACCESO/SPENTO).
4)
DIM IMMAGINE
Permette di selezionare una delle dimensioni d’immagine: CORNICE, CAMPO o CIF.
5)
QUALITÀ
Permette di selezionare una delle 4 opzioni per la qualità: ULTRA MIGLIORE, MIGLIORE, ALTA e
NORMALE.
6)
IMMAGINE AL SEC.
Permette di selezionare le immagini/secondo per la REGISTRAZIONE MANUALE.
14
MENU PRINCIPALE
5.1.2 SETUP ORA
AVVIO RAPIDO
IMPOSTAZIONI
SETUP ORA
DATA
ORA
2009 / NOV / 17
15 : 35 : 53
USCITA
1)
DATA
Permette di impostare la data corrente. Il formato di visualizzazione predefinito è ANNO - MESE - DATA
(A-M-D).
Nota: Per cambiare il formato di visualizzazone della data, fare riferimento a “5.2.1 INFORMAZ. DATA”.
2)
ORA
Permette di impostare l’ora corrente su ORA:MIN:SEC.
5.2 IMPOSTA DATA
5.2.1 INFORMAZ. DATA
IMPOSTA DATA
INFO DATA
LUCE DIURNA
MOD.' VISUALIZZAZ. DATA
FORMATO
MOD. TESTO
A/M/G
USCITA
1)
MOD.' VISUALIZZAZ. DATA
Mostra la modalità di visualizzazione della data.
2)
FORMATO
Permette di selezionare il formato della data tra le seguenti 3 opzioni: A/M/G, M/G/A, o G/M/A.
5.2.2 LUCE DIURNA
IMPOSTA DATA
INFORMAZ. DATA
LUCE DIURNA
SALV. LUCE DIURNA
SPENTO
ORA INIZIO
PRIMO
LUN
AGO
06:00
OTT
10:00
ORA FINE
ULTIMO
LUN
REGOLA
01:00
USCITA
In relazione al fuso orario in cui si trova:
1)
SALV. LUCE DIURNA
Permette di abilitare (ACCESO) o disabilitare (SPENTO) questa funzione.
15
MENU PRINCIPALE
2)
ORA INIZIO / ORA FINE
Impostare l’orario inizio e l’orario fine.
3)
REGOLA
Permette di impostare l’ora su ORA:MIN.
5.3 SISTEMA
5.3.1 STRUMENTI
SISTEMA
STRUMENTI
INFO SISTEMA
BACKUP USB
BACKUP SU CD
LINGUA
PASSWORD AMMINISTRATORE
PASSWORD OPERATORE
AGGIORNA
ITALIANO
IMPOSTA
IMPOSTA
ESEGUI
USCITA
1)
LINGUA
Selezionare la lingua dell’OSD.
2)
PASSWORD AMMINISTRATORE
Fare clic su “IMPOSTA” per cambiare la password amministratore. La password amministratore predefinita
è 0000.
Quando è richiesto di inserire la password del DVR, inserire la password amministratore, nella barra di stato
sarà visualizzata l’icona
3)
e saranno consentite tutte le operazioni.
PASSWORD OPERATORE
Fare clic su “IMPOSTA” per impostare o modificare la password operatore..
Quando è richiesto di inserire la password del DVR, inserire la password operatore, nella barra di stato sarà
visualizzata l’icona
4)
e NON sarà consentito l’accesso al menu principale.
AGGIORNA
Salvare i file dell’aggiornamento ottenuti dall’installatore o dal distributore in una chiavetta USB compatibile
ed inserirla nella porta USB del pannello frontale. Poi, fare clic su “INOLTRA” per avviare l’aggiornamento.
Nota: Prima di usare l’unità flash USB, usare il PC per formattare l’unità flash USB come FAT32. Per un
elenco di unità flash USB compatibili, fare riferimento all “APPENDICE 3 ELENCO UNITÀ FLASH
USB COMPATIBILI” a pagina 48.
Nota: Una volta aggiornato il firmware, si consiglia di cancellare tutti i dati dell’HDD in modo che il
sistema funzioni in modo più stabile. Prima di cancellare tutti i dati dell’HDD, assicurarsi di aver
eseguito il backup video.
16
MENU PRINCIPALE
5.3.2 INFO SISTEMA
SISTEMA
STRUMENTI
INFO SISTEMA
BACKUP USB
BACKUP SU CD
VELOCITÀ BAUD
ID HOST
INTERVALLO R.E.T.R.
AUTO KEY LOCK (SEC)
PULISCI HDD
RIPRISTINA DEFAULT
CONTROLLO REMOTO ID
2400
000
5
30
NO HARD DISK
ESEGUI
000
TIPO SERIALE
RS485
FORMATO VIDEO
VERSIONE
NTSC
1010-1005-1006-1007
USCITA
1)
VELOCITÀ BAUD
Permette di impostare la velocità Baud del DVR (2400/9600/19200/38400/57600/115200).
2)
ID HOST
Permette di impostare l’ID del DVR (000 ~ 254).
3)
INTERVALLO R.E.T.R.
Permette di selezionare il timeout in minuti trascorso il quale si attiva la funzione R.E.T.R. (3/5/10/30).
4)
AUTO KEY LOCK (SEC)
Permette di impostare il timeout in secondi trascorso il quale si attiva la funzione di blocco dei tasti
(MAI/30/60/120).
5)
PULISCI HDD
Selezionare l’unità HDD che si vuole cancellare e premere “SÌ” per confermare oppure “NO” per annullare.
Si raccomanda di cancellare tutti i dati del disco rigido quando:
È la prima volta che usa il DVR per garantire che i dati registrati non siano confusi con dati registrati e salvati in
precedenza sullo stesso disco rigido.
Il firmware del DVR è aggiornato in modo che il sistema lavori in modo più stabile. Prima di cancellare tutti i dati
dell’HDD, assicurarsi di aver eseguito il backup video.
La data e l’ora del DVR sono state modificate accidentalmente quando la funzione di registrazione è attivata.
Diversamente, i dati registrati saranno scombinati e non si potrà trovare il file registrato - per eseguire il backup usando la ricerca per orario.
6)
RIPRISTINA DEFAULT
Fare clic su “INOLTRA” per ripristinare tutte le impostazioni su valori predefiniti; selezionare “SI” per
confermare o “NO” per annullare. Il DVR si riavvia al termine del ripristino.
7)
CONTROLLO REMOTO ID
Questa funzione è disponibile quando gli utenti devono controllare due o più DVR con un solo telecomando
IR. L’ID impostato qui viene usato per identificare il DVR che si sta controllando utilizzando il telecomando.
Per i dettagli leggere anche il manuale utente del telecomando IR.
8)
TIPO SERIALE
Qui viene mostrato il tipo seriale del DVR (RS-485).
9)
FORMATO VIDEO
Mostra le informazioni sul formato video del DVR (NTSC/PAL).
10) VERSIONE
Mostra le informazioni sulla versione del Firmware.
17
MENU PRINCIPALE
5.3.3 BACKUP USB / BACKUP SU CD
Inserire una chiavetta USB compatibile nella porta USB del pannello frontale, oppure premere
cassetto dell’unità DVD ed inserire un DVD-R o CD-R.
per aprire il
Nota: Prima di usare l’unità flash USB, usare il PC per formattare l’unità flash USB come FAT32. Per un
elenco di unità flash USB compatibili, fare riferimento all “APPENDICE 3 ELENCO UNITÀ FLASH
USB COMPATIBILI” a pagina 48.
SISTEMA
STRUMENTI
INFO SISTEMA
BACKUP USB
BACKUP SU CD
USCITA
1)
DATA INIZIO
ORA INIZIO
DATA FINE
ORA FINE
CANALE
2009/NOV/19
08:30:21
2009/NOV/19
17:59:29
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
HARD DISK
TUTTI HARD DISK
BACKUP
INOLTRA
DIMENSIONE RICHIESTA: INOLTRA
554 MB
DIMENSIONE SUPPORTATA: 3788.0MB
DATA INIZIO / ORA INIZIO
Selezionare la data e l’orario d’inizio.
2)
DATA FINE / ORA
Selezionare la data e l’orario di fine.
3)
CANALE
Fare clic per selezionare i canali.
4)
HARD DISK
Selezionare il disco rigido che contiene i dati video voluti, oppure selezionare “TUTTI HARD DISK”.
5)
BACKUP
Fare clic su “INOLTRA” per avviare il backup.
6)
DIMENSIONE RICHIESTA
Per conoscere le dimensioni necessarie per il backup video prima di eseguire il backup, fare clic su
“INOLTRA” per avviare la procedura di calcolo.
Riproduzione dei file di backup
Durante la procedura di backup, nella chiavetta o sul disco USB sarà copiato anche il file eseguibile
“PLAYER.EXE” e sullo schermo sarà visualizzato il messaggio “RICERCA FILE”.
Nota: Il numero massimo di file di backup che può contenere il CD-R o DVD-R è 41.
Inserire la chiavetta USB, oppure mettere il CD o DVD nell’unità DVD-ROM del PC. Installare il file
eseguibile “PLAYER.EXE” e fare doppio clic su un file di backup per riprodurlo direttamente sul PC e vedere
se il backup è andato a buon fine.
Nota: I sistemi operativi supportati sono Windows 7, Vista, XP e 2000.
18
MENU PRINCIPALE
5.4 INFO EVENTO
5.4.1 QUICK SEARCH
INFO EVENTO
QUICK SEARCH
EVENT SEARCH
INFO HDD
LOG EVENTO
HARD DISK
CANALE
W
DOM
1
8
15
22
29
01
05
09
13
2009
LUN
2
9
16
23
30
00
HARD DISK
03
04
07
08
11
12
15
16
NOV
X
MAR
3
10
17
24
MER
4
11
18
25
06
USCITA
TUTTI
02
06
10
14
GIO
5
12
19
26
12
15 : 20
VEN
6
13
20
27
18
SAB
7
14
21
28
24
ESEGUI
Fase 1: Selezionare il disco rigido e il canale che comprende i dati video da cercare.
Fase 2: Selezionare il mese del calendario che comprende i dati video da cercare, verrà evidenziata la data con i
dati registrati.
Fase 3: Selezionare la data desiderata dal calendario, nella barra temporale verranno evidenziati i dati registrati.
Fase 4: Per riprodurre subito la sequenza video, fare clic su “INOLTRA”.
Per scegliere l’ora di inizio della riproduzione del video, spostare il cursore del mouse sull’ora
evidenziata, e fare clic per confermare l’ora quando l’orario evidenziato il basso è quello desiderato.
Quando viene confermato l’orario viene avviata immediatamente la riproduzione del video.
Nota: Fare riferimento alla sezione “4.3 Riproduzione”, a pagina 11 per le istruzioni sulla riproduzione video.
5.4.2 EVENT SEARCH
INFO EVENTO
QUICK SEARCH
EVENT SEARCH
INFO HDD
LOG EVENTO
DATA
ORA
CANALE
HARD DISK
TIPO EVENTO
CERCA
2009/NOV/19
16:13:16
1
TUTTI HARD DISK
RICERCA MOVIMENTO
AVVIA
USCITA
1)
DATA / ORA
Selezionare il periodo di tempo specifico da cercare.
2)
CANALE
Selezionare il canale video da cercare.
3)
HARD DISK
Selezionare il disco rigido che include i dati video che si vogliono cercare, oppure selezionare “TUTTI HARD
DISK”.
4)
TIPO EVENTO
Selezionare il tipo di evento da cercare: RICERCA MOVIMENTO o ALLARME.
5)
CERCA
Fare clic su “AVVIA” per avviare immediatamente la ricerca e riprodurre i dati.
19
MENU PRINCIPALE
5.4.3 INFO HDD
Con il dispositivo è possibile controllare la capacità rimasta dell’HDD collegato.
INFO EVENTO
QUICK SEARCH
EVENT SEARCH
INFO HDD
LOG EVENTO
NUMERO HARD DISK
DIMENSIONI HDD
HDD-0
1.197GB
USCITA
5.4.4 LOG EVENTO
È controllare tutte le informazioni sull’evento (tipo evento, ora e canale), o cancellare tutti i registri.
INFO EVENTO
QUICK SEARCH
EVENT SEARCH
INFO HDD
LOG EVENTO
EVENTO
ORA
SBLOCCO TASTI
2009/NOV/19 15:49:07
COMMENTO
PERDITA VIDEO
2009/NOV/19 15:32:05
ACCENDI
2009/NOV/19 15:32:02
PREC
SUCC
04
PULISCI
USCITA
5.5 AVANZA NELLA CONFIG.
5.5.1 CAMERA
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
CH1 CH2 CH3 CH4 CH5 CH6 CH7 CH8 CH9 CH10 CH11 W
LUMINOSITÀ
128
CONTRASTO
128
SATURAZIONE
128
TONALITÀ
128
COV.
SPENTO
REG
ACCESO
TITOLO CANALE
MODIFICA
X
USCITA
1)
LUMINOSITÀ / CONTRASTO / SATURAZIONE / TONALITÀ
Fare clic sul valore corrente per regolare manualmente la luminosità/contrasto/saturazione/tinta per ciascun
canale.
2)
COV.
Permette di selezionare se mascherare il canale selezionato in fase di registrazione (ACCESO/SPENTO).
Quando questa funzione è attivata, sulla schermata del canale è mostrata la dicitura “COV.”.
Nota: Per nascondere la parola “COV.” quando la funzione è attiva, andare su “VISUALIZZA”, e impostare
“MOSTRA LA DICITURA COV.” su “SPENTO”. Fare riferimento alla sezione “5.5.6 VISUALIZZA”, a
pagina 24, per i dettagli.
3)
REG
Permette di abilitare la registrazione del canale selezionato (ACCESO/SPENTO).
20
MENU PRINCIPALE
Nota: Quando la funzione è disattiva, non verrà attivata alcuna registrazione manuale, evento o timer
anche se una qualsiasi di queste funzioni è impostata su “ACCESO”.
4)
TITOLO CANALE
Fare clic su “MODIFICA” per inserire il nome del canale (fino a sei caratteri). Il nome predefinito è il numero
del canale.
5.5.2 RILEVAMENTO
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
CH1 CH2 CH3 CH4 CH5 CH6 CH7 CH8 CH9 CH10 CH11 W
LS
07
SS
03
TS
02
RIL
SPENTO
ALLARME
SPENTO
AREA
MODIFICA
X
USCITA
1)
LS (Livello di Sensibilità)
“LS” permette di impostare la sensibilità per il confronto di due immagini diverse. Più piccolo è il valore, più
alta è la sensibilità di rilevamento del movimento. L’impostazione massima del livello di sensibilità è 00, e
l’impostazione minima è 15. Il valore predefinito è 07.
2)
SS (Spazio di Sensibilità)
“SS” permette di impostare la sensibilità per rilevare le dimensioni (il numero di griglie) di un oggetto sullo
schermo. Più piccolo è il valore, più alta è la sensibilità di rilevamento del movimento.
L’impostazione massima del livello di sensibilità è 00, e l’impostazione minima è 15. L’impostazione
predefinita è 03.
Nota: L’impostazione predefinita di SS è 03, vale a dire che, una volta che un oggetto è rilevato su più
di 3 griglie, il sistema si attiverà. Quindi il valore di SS deve essere inferiore al numero di griglie
impostato per l’area di rilevamento del movimento.
3)
TS (Tempo di Sensibilità)
“TS” permette di impostare la sensibilità relativa all’intervallo di permanenza di un oggetto nell’area di
rilevamento necessaria per attivare la registrazione. Più piccolo è il valore, più alta è la sensibilità di
rilevamento del movimento.
L’impostazione massima del livello di sensibilità è 00, e l’impostazione minima è 15. L’impostazione
predefinita è 02.
4)
RIL
Permette di attivare la funzione di rilevamento del movimento per il canale selezionato (ACCESO/SPENTO).
5)
ALLARME
Selezionare SEMPRE CHIUSO/SEMPRE APERTO in base alle necessità dell’installazione. Il valore
predefinito dell’allarme è SPENTO.
6)
AREA
Fare clic su “MODIFICA” per impostare l’area di rilevamento del movimento.
Sono presenti griglie 16 x 12 per ogni telecamera per tutti i canali. I blocchi rosa rappresentano le aree che
non sono rilevate, mentre i blocchi trasparenti rappresentano le aree sotto rilevamento.
21
MENU PRINCIPALE
5.5.3 AVVISO
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
AVVISO EST.
AVVISO INT.
SEGNALE ACUST. TASTO
SEGNALE ACUST. VLOSS
SEGNALE ACUST. MOVIMENTO
SEGNALE ACUST. ALLARME
SEGNALE ACUST. HARD DISK
DURATA ALLARME (SEC)
HARD DISK QUASI PIENO
ACCESO
ACCESO
ACCESO
ACCESO
ACCESO
ACCESO
ACCESO
5
5
USCITA
1)
AVVISO EST.
Permette di abilitare o disabilitare il sonoro quando qualsiasi allarme esterno è attivato (ACCESO/SPENTO).
2)
AVVISO INT.
Permette di abilitare o disabilitare il sonoro (ACCESO/SPENTO) di tutti i segnali interni: SEGNALE ACUST.
TASTO, SEGNALE ACUST. VLOSS, SEGNALE ACUST. MOVIMENTO, SEGNALE ACUST. ALLARME, e
SEGNALE ACUST. HARD DISK.
Nota: Quando questa voce è impostata su “SPENTO”, le voci da 3) a 7) saranno disabilitate anche se
sono impostate su ACCESO.
3)
SEGNALE ACUST. TASTO
Permette di abilitare o disabilitare il sonoro quando si premono io tasti del pannello frontale
(ACCESO/SPENTO).
4)
SEGNALE ACUST. VLOSS
Permette di abilitare o disabilitare il sonoro si verifica la perdita del segnale (ACCESO/SPENTO).
5)
SEGNALE ACUST. MOVIMENTO
Permette di abilitare o disabilitare il sonoro quando è attivato qualsiasi allarme movimento
(ACCESO/SPENTO).
6)
SEGNALE ACUST. ALLARME
Permette di abilitare o disabilitare il sonoro quando è attivato qualsiasi allarme interno (ACCESO/SPENTO).
7)
SEGNALE ACUST. HARD DISK
Permettere di abilitare o disabilitare il sonoro (ACCESO/SPENTO) quando la capacità residua dell’HDD
raggiunge il valore impostato in “HARD DISK QUASI PIENO”.
8)
DURATA ALLARME (SEC)
Permette di selezionare la durata dell’allarme in secondi (5/10/20/40).
9)
HARD DISK QUASI PIENO
Se SEGNALE ACUST. HARD DISK è attivo, selezionare la durata del segnale di notifica quando la capacità
residua del disco rigido è inferiore a 5/10/15/20 GB.
5.5.4 RETE
La descrizione che segue è solo per reti di tipo STATICO. Le impostazioni PPPOE e DHCP devono essere
configurate usando “Video Viewer”.
Per i dettagli, scaricare il Manuale d’uso completo di “Video Viewer” dal sito
http://www.surveillance-download.com/user/CMS.pdf.
22
MENU PRINCIPALE
STATICO
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
TIPO RETE
IP
GATEWAY
NETMASK
DNS PRIMARIO
DNS SECONDARIO
PORTA
SALVA IMPOSTAZ. RETE
STATICO
192.168.001.010
192.168.001.254
255.255.255.000
168.095.001.001
139.175.055.244
0080
APPLICA
USCITA
1)
TIPO RETE
Selezionare il tipo di rete come STATICO e impostare tutte le informazioni necessarie nel DVR.
2)
INFORMAZIONI DI RETE (IP/GATEWAY/NETMASK)
Digitare tutte le informazioni di rete ottenute dall’ISP (Internet Service Provider).
3)
DNS (DNS PRIMARIO/DNS SECONDARIO)
Inserire l’indirizzo IP del server DNS (Domain Name Server) ottenuto dal provider (ISP).
4)
PORTA
Il numero valido va da 1 a 9999. Il valore predefinito è 80. Tipicamente la porta TCP usata dal protocollo
HTTP è 80. Tuttavia, in alcuni casi, è meglio cambiare questo numero di porta per una maggiore flessibilità o
protezione.
5)
SALVA IMPOSTAZ. RETE
Fare clic su “APPLICA” per confermare le impostazioni.
5.5.5 SNTP
Prima di utilizzare questa funzione, collegare il DVR a Internet.
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
GMT
SERVER NTP
PROG. SINCRONIZZ.
(GMT + 8:00) TAIPEI
tock.stdtime.gov.tw
SPENTO
USCITA
1)
GMT
Selezionare il fuso orario. È possibile scegliere tra 75 fusi orari.
2)
SERVER NTP
Fare clic per cambiare il server NTP predefinito con un altro server con cui si ha familiarità, o mantenere il
server NTP predefinito.
3)
PROG. SINCRONIZZ.
Scegliere se sincronizzare l’orario del DVR tutti i giorni (GIORNALIERO), o se spegnere la funzione
(SPENTO).
23
MENU PRINCIPALE
5.5.6 VISUALIZZA
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
DE-INTERLACCIA (Solo per modelli selezionati)
VISUAL. A SCHERMO PIENO
QUAD SCREEN DURATION (Solo per modelli selezionati)
DWELL SCREEN DURATION
MOSTRA LA DICITURA COV.
SPAZIO RESIDUO SU HARD DISK
IMPOSTAZIONI USCITA
REGOLA TRASPARENZA MENU
SPENTO
03
03
03
ACCESO
DIMENSIONI HDD
AUTO
200
USCITA
1)
DE-INTERLACCIA (Solo per modelli selezionati)
Permette di abilitare o disabilitare la funzione di deinterlacciamento (ACCESO/SPENTO).
Nota: Se la dimensione dell’immagine di registrazione viene impostata come “Cornice” ATTIVARE la
funzione di deinterlacciamento.
Se la dimensione dell’immagine di registrazione viene impostata come “CIF” disattivare la
funzione di deinterlacciamento.
2)
VISUAL. A SCHERMO PIENO
Permettere di selezionare la durata di visualizzazione a schermo pieno in secondi (03/05/10/15).
3)
QUAD SCREEN DURATION (Solo per modelli selezionati)
Impostare il tempo di durata rotazione del quad (3 / 5 / 10 / 15 secondi).
4)
DWELL SCREEN DURATION
Impostare il tempo di durata rotazione schermo intero (3 / 5/ 10 / 15 secondi).
5)
MOSTRA LA DICITURA COV.
Permette di selezionare “ACCESO” o “SPENTO” in modo da visualizzare o nascondere la parola “COV.”
quando è attiva la registrazione nascosta in “CAMERA”.
6)
SPAZIO RESIDUO SU HARD DISK
Permette di selezionare “DIMENSIONE” per mostrare la capacità residua dell’HDD per la registrazione in
GB, o “ORA” per mostrare la durata di registrazione residua.
7)
IMPOSTAZIONI USCITA
L’impostazione predefinita dell’uscita video è “AUTO”, vale a dire che il DVR rileverà automaticamente
l’origine dell’uscita video. Quando sono collegati sia un monitor CRT e un monitor LCD, l’uscita video
predefinita è il monitor LCD collegato.
Selezionare “VGA” per definire l’uscita video tramite il monitor LCD collegato, o “MISTO” per definire l’uscita
video tramite il monitor CRT collegato.
Una volta eseguita la modifica, il DVR si riavvia per rendere effettive le modifiche.
8)
REGOLA TRASPARENZA MENU
Fare clic per regolare manualmente il livello di trasparenza del menu principale.
24
MENU PRINCIPALE
5.5.7 REGISTRA
Nota: NON modificare la data o l’ora del DVR dopo avere attivato la funzione di registrazione.
Diversamente, i dati registrati saranno scombinati e non si potrà trovare il file registrato - per
eseguire il backup - usando la ricerca per orario. Se la data o l’ora viene modificata
accidentalmente quando la funzione di registrazione è attivata, si raccomanda di cancellare tutti
i dati del disco rigido e di riavviare la registrazione.
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
ATTIVA REGISTRAZ. MANUALE
ATTIVA REGISTRAZ. EVENTO
ATTIVA REGISTRAZ. CON TIMER
IPS REGISTRAZIONE EVENTO
IPS REGISTRAZIONE CON TIMER
REGISTRAZ. IN PRE-ALLARME
SOVRASCRIVI
REGISTRA TUTTI I CANALI
LIMITE CONSERV. DATI (GG)
ACCESO
ACCESO
ACCESO
120
120
ACCESO
ACCESO
SPENTO
SPENTO
USCITA
1)
ATTIVA REGISTRAZ. MANUALE
Attiva o disattiva la funzione di registrazione manuale.
2)
ATTIVA REGISTRAZ. EVENTO
Attiva o disattiva la funzione di registrazione eventi.
3)
ATTIVA REGISTRAZ. CON TIMER
Attiva o disattiva la funzione di registrazione con timer.
4)
IPS REGISTRAZIONE EVENTO
Permette di selezionare le immagini/secondo per la REGISTRAZIONE EVENTI (la registrazione è attivata
da un allarme o movimento).
5)
IPS REGISTRAZIONE CON TIMER
Permette di selezionare le immagini/secondo per la REGISTRA A TEMPO (registrazione che è attivata in
base all’orario pianificato).
6)
REGISTRAZ. IN PRE-ALLARME
Permette di attivare o disattivare la funzione di preallarme (ACCESO/SPENTO).
Quando è attivata sia la funzione di pre-allarme sia la funzione di registrazione eventi, il DVR registrerà 8
MB di dati prima che sia attivato un evento d’allarme/movimento.
7)
SOVRASCRIVI
Selezionare “ACCESO” per sovrascrivere i dati registrati in precedenza sul disco rigido quando il disco rigido
è pieno. Quando viene attivata quasta funzione e il disco rigido è pieno, il DVR cancella 8 GB di dati
partendo dai meno recenti per continuare la registrazione senza notifica.
8)
REGISTRA TUTTI I CANALI
Selezionare di registrare tutti i canali (ACCESO) o di registrare solo il canale con un evento (SPENTO).
9)
LIMITE CONSERV. DATI (GG)
Assegnare il numero massimo di giorni di registrazione da 01 a 31, scaduti i quali tutti i dati registrati
saranno rimossi, oppure selezionare “SPENTO” per disabilitare la funzione.
25
MENU PRINCIPALE
5.5.8 REMOTO
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
CH1 CH2 CH3 CH4 CH5 CH6 CH7 CH8 CH9 CH10 CH11 W
DISPOSITIVO
PTZ
ID
00
PROTOCOLLO
NORMALE
RATE
2400
X
USCITA
1)
DISPOSITIVO
Selezionare “PTZ” per le telecamere PTZ.
Per telecamere con il controllo dell’obiettivo dello zoom:
Il DVR le rileva automaticamente e visualizza qui il numero di modello.
Pe configurare i parametri per le telecamere con il controllo dell’obiettivo dello zoom, fare riferimento a “5.5.9 DCCS” a pagina 26.
Telecamere differenti con il controllo dello zoom possono utilizzare diversi parametri per le impostazioni. Fare riferimento ai
rispettivi manuale d’uso per i dettagli.
2)
ID
Fare clic sul valore corrente per impostare in numero identificativo (0 ~ 255) per la telecamera PTZ collegata,
se necessario.
Assicurarsi che l’impostazione ID della telecamera sia uguale a quella qui configurata, diversamente il DVR
non riuscirà a controllare il dispositivo.
Nota: Fare riferimento al Manuale d’uso della telecamera PTZ per informazioni sul suo ID predefinito.
3)
PROTOCOLLO
Permette di selezionare NORMALE (il nostro protocollo), P-D (PELCO-D) o il protocollo P-P (PELCO-P).
4)
RATE
Selezionare la velocità Baud per la telecamera PTZ collegata (2400/4800/9600/19200/57600/115200).
Assicurarsi che la velocità Baud della telecamera sia uguale a quella qui configurata, diversamente il DVR
non riuscirà a controllare il dispositivo.
Nota: Fare riferimento al Manuale d’uso della telecamera PTZ per informazioni sulla sua velocità Baud.
5.5.9 DCCS
Nota: Per i modelli a 16 canali, solo i canali da 1 a 4 supportano il collegamento di una telecamera DCCS;
Per i modelli a 8 canali, solo il canale 1 a 2 supporta il collegamento di una telecamera DCCS.
Per i modelli a 4 canali, solo il canale 1 supporta il collegamento di una telecamera DCCS.
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
CH1 CH2 CH3 CH4 CH5 CH6 CH7 CH8 CH9 CH10 CH11 W
DIAGNOSTICA
AVVIA
MENU
IMPOSTA
DISPOSITIVO
AVK523
CONNECTIONE
OK
X
USCITA
1)
DIAGNOSTICA
Fare clic su “AVVIA” per avviare il controllo della trasmissione del segnale DCCS tra il DVR e la telecamera.
26
MENU PRINCIPALE
Il risultato viene visualizzato in “CONNECTION”.
2)
MENU
Fare clic su “IMPOSTA” per configurare la telecamera con controllo dello zoom dell’obiettivo.
Telecamere differenti con il controllo dello zoom possono utilizzare diversi parametri per le impostazioni.
Fare riferimento ai rispettivi manuale d’uso per i dettagli.
Nota: Durante la configurazione dei parametri della telecamera, il DVR passerà al canale corrispondente,
sarà quindi possibile vedere un’anteprima degli effetti dovuti alle impostazioni.
3)
DISPOSITIVO
Qui viene visualizzato il numero di modello della teleamera.
4)
CONNECTIONE
Qui viene visualizzato il risultato del controllo della trasmissione del segnale DCCS tra DVR e telecamera. Il
messaggio è il seguente:
MESSAGGIO VISUALIZZATO
SIGNIFICATO
DATA
Il DVR sta controllando la trasmissione del segnale DCCS tra il DVR e la telecamera.
OK
La trasmissione del segnale e buona e la funzione DCCS (telecamera controllabile)
opera correttamente.
NON RIUSCITO
La trasmissione del segnale è troppo debole o non è disponibile per la far operare
correttamente la funzione DCCS (telecamera controllabile).
5.5.10 IVS
IVS, Sorveglianza video intelligente, è un’applicazione avanzata per il rilevamento del movimento, ma più precisa
e rapida. Può essere applicata a diverse situazioni in una delle seguenti tre modalità: CONTEGGIO FLUSSI,
LINEA VIRTUALE e PASSAGGIO UNIDIREZIONALE.
Quando qualcuno transita sulla linea di rilevamento (linea virtuale), viene avviata la registrazione.
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
VISUALIZZA
REGISTRA
REMOTO
DCCS
IVS
CH1 CH2 CH3 CH4 CH5 CH6 CH7 CH8 CH9 CH10 CH11 W
FUNZIONE IVS
ACCESO
MODALITÀ IVS
CONTEGGIO FLUSSI
VISUALIZZA LINEA
SPENTO
SENSIBILITÀ
07
RESET DEI CONTATORI
INOLTRA
PASSAGGIO LINEA VIRTUALE IMPOSTA
X
USCITA
1)
FUNZIONE IVS
Permette di abilitare o disabilitare la funzione IVA (ACCESO/SPENTO).
2)
MODALITÀ IVS
Selezionare una delle seguenti tre modalità in relazione all’ambiente:
3)
PROTOCOLLO
DESCRIZIONE
CONTEGGIO
FLUSSI
Viene impostata una linea di rilevamento virtuale per rilevare la direzione del movimento di pedoni per
il conteggio del flusso.
LINEA VIRTUALE
Viene impostata una linea di rilevamento virtuale per rilevare la presenza di intrusi che attraversano la
linea di rilevamento, quindi viene attivato l’allarme.
PASSAGGIO
UNIDIREZIONALE
Viene impostata una linea di rilevamento virtuale per rilevare la presenza di intrusi provenienti da una
direzione specifica, quindi viene attivato l’allarme.
VISUALIZZA LINEA
Permette di scegliere di visualizzare o meno sullo schermo la linea di rilevamento per IVS.
27
MENU PRINCIPALE
4)
SENSIBILITÀ
Permette di impostare la sensibilità per IVS da 00 a 15. Maggiore è il valore, maggiore sarà la sensibilità
dell’IVS.
5)
RESET DEI CONTATORI
Fare clic su “INOLTRA” per ripristinare il conteggio del flusso a 0 quando la modalità IVS è impostata su
“CONTEGGIO FLUSSI” e attivata.
6)
PASSAGGIO LINEA VIRTUALE
Fare clic su “IMPOSTA” per disegnare la linea di rilevamento per l’IVS, e impostare la direzione di
rilevamento da sinistra a destra, o da destra a sinistra. L’impostazione dell’area è la base di rilevamento per
la MODALITÀ IVS.
APPLICAZIONE IVS
CONTEGGIO FLUSSI
Fase 1: Andare su “PASSAGGIO LINEA VIRTUALE” pe disegnare la linea di rilevamento con il mouse,
e decidere la direzione di rilevamento selezionando “DA SINISTRA A DESTRA” o “DA DESTRA
A SINISTRA”.
Fase 2: Completare l’impostazione dell’IVS e tornare alla vista dal vivo. L’icona IVS “ ” verrà visualizzata
sulla barra di stato. Fare clic sull’icona per visualizzare il pannello di conteggio del flusso.
Quando qualcuno attraversa la lina di rilevamento, il sistema determina se il movimento è in
entrata o in uscita, e aggiunge un conteggio sul canale corrispondente nel pannello di conteggio
del flusso.
ENTRATA
USCITA
Una persona che proviene dalla direzione opposta a quella indicata dalla freccia.
Una persona che proviene dalla stessa direzione indicata dalla freccia.
28
MENU PRINCIPALE
LINEA VIRTUALE e PASSAGGIO UNIDIREZIONALE.
Fase 1:
Andare su “PASSAGGIO LINEA VIRTUALE” pe disegnare la linea di rilevamento con il mouse,
e decidere la direzione di rilevamento selezionando “DA SINISTRA A DESTRA” o “DA DESTRA
A SINISTRA”.
Fase 2: Completare l’impostazione dell’IVS e tornare alla vista dal vivo.
Quando qualcuno attraversa la linea di rilevamento, il sistema determina se il movimento è in
entrata o in uscita, e:
LINEA VIRTUALE Si verifica un evento allarme tutte le volte che qualcuno attraversa la linea
di rilevamento.
PASSAGGIO
Si verifica un evento allarme tutte le volte che qualcuno proviene dalla
UNIDIREZIONALE direzione opposta a quella indicata dalla freccia.
29
MENU PRINCIPALE
5.6 PROGRAMMAZIONE
5.6.1 REGISTRA
Selezionare “ACCESO” per attivare il timer della registrazione, e selezionare il giorno e l’ora per la funzione.
PROGRAMMAZIONE
REGISTRA
RILEVAMENTO
TIMER REGISTR.
0
2
ACCESO
4
6
8
10
12
14
16
18
20
22
24
DOM
LUN
MAR
MER
GIO
VEN
SAB
USCITA
Asse delle X 0 ~ 24 ore. L’unità di ciascun blocco è di 20 minuti.
Asse delle Y Lunedì ~ Domenica.
5.6.2 RILEVAMENTO
Selezionare “ACCESO” per attivare il timer di rilevamento, e selezionare il giorno e l’ora per la funzione.
PROGRAMMAZIONE
REGISTRA
RILEVAMENTO
TIMER RILEVAMENTO
0
2
4
ACCESO
6
8
10
12
14
16
DOM
LUN
MAR
MER
GIO
VEN
SAB
USCITA
Asse delle X 0 ~ 24 ore. L’unità di ciascun blocco è di 20 minuti.
Asse delle Y Lunedì ~ Domenica.
30
18
20
22
24
FUNZIONAMENTO REMOTO
6. FUNZIONAMENTO REMOTO
Il DVR può anche essere controllato in modalità remota mediante il software con licenza in dotazione
“Visualizzatore Video”, il browser Internet Explorer e il lettore QuickTime della Apple.
6.1 Software con licenza forniti
La sezione che segue descrive le funzioni di Video Viewer usate di frequente. Scaricare il Manuale d’uso
completo dal sito che segue, per i dettagli su questo software e le impostazioni di rete:
http://www.surveillance-download.com/user/CMS.pdf
6.1.1 Installazione e connessione di rete
1)
Installazione del software
Fase 1: Porre il CD in dotazione nell’unità CD-ROM o DVD-ROM. Il programma viene eseguito
automaticamente.
Fase 2: Fare clic su “Download The Latest Version” (Scarica versione più recente) sotto “Licensed Software
AP” (Software applicativo) per scaricare da Internet la versione più recente di Video Viewer.
Fase 3: Seguire le istruzioni su schermo per terminare l’installazione. Completata l’installazione, sul desktop
del PC viene visualizzata l’icona di collegamento rapido “
2)
”.
Connessione di rete
Connessione locale (via LAN)
La prima volta che si accede in remoto al DVR è usata la LAN ed è necessario configurare in
precedenza le impostazioni di rete del DVR in base al tipo di rete.
a) Collegare il DVR al PC usando un cavo di rete RJ45. I valori predefiniti del DVR sono i seguenti:
Voce
Valore predefinito
Indirizzo IP
192.168.1.10
Nome utente
admin
Password
admin
Porta
80
b) L’indirizzo IP del PC deve essere impostato come “192.168.1.XXX” (dove XXX è un numero compreso
tra 1 e 255, fatta eccezione per 10) per avere PC e DVR sotto lo stesso dominio.
c) Fare doppio clic su “
” sul desktop del PC per accedere al pannello di controllo. Come impostazione
predefinita, il pannello della “Address Book” (Rubrica) verrà visualizzato a destra del pannello di
controllo.
d) Fare clic sul tasto “ ”
“
” per inserire indirizzo IP predefinito, nome utente password e numero
di porta del DVR che si vuole collegare.
OPPURE
Fare clic su “
”
“
” per cercare gli indirizzi IP disponibili di altri DVR sullo stesso dominio
dell’indirizzo IP del PC. Saranno elencati gli indirizzi trovati che possono essere aggiunti alla rubrica
facendo clic su “
”.
e) Fare doppio clic sull’indirizzo IP appena aggiunto alla rubrica per accedere.
Connessione remota (via Internet)
Dopo avere completato la configurazione di rete del DVR si può accedere remotamente al DVR usando
31
FUNZIONAMENTO REMOTO
Internet.
a) Fare doppio clic su “
” sul desktop del PC per accedere al pannello di controllo. Come impostazione
predefinita, il pannello della “Address Book” (Rubrica) verrà visualizzato a destra del pannello di
controllo.
b) Fare clic sul tasto “ ”
“
DVR che si vuole collegare.
” per inserire indirizzo IP, nome utente password e numero di porta del
OPPURE
Fare clic su “
”
“
” per cercare gli indirizzi IP disponibili di altri DVR sullo stesso dominio
dell’indirizzo IP del PC. Saranno elencati gli indirizzi trovati che possono essere aggiunti alla rubrica
facendo clic su “
”.
c) Fare doppio clic sull’indirizzo IP appena aggiunto alla rubrica per accedere.
6.1.2 Descrizione del pannello di controllo
Ci sono a disposizione due pannelli di controllo che possono essere cambiati in base alle abitudini
personali.
Versione semplificata (impostazione predefinita)
32
FUNZIONAMENTO REMOTO
Versione completa di tutte le funzioni
Descrizione dei tasti principali
Tasto
Versione
semplificata
Versione
completa
Funzione
Rubrica
Descrizione
Fare clic per visualizzare gli indirizzi IP predefiniti. È possibile aggiungere,
rimuovere o ricercare gli indirizzi IP per l’accesso al DVR da remoto.
Configurazione Fare clic per andare alle impostazioni di
remota
registrazione dettagliate.
Impostazioni di Fare clic per andare alle impostazioni di
registrazione
registrazione dettagliate.
Controlli vari
Fare clic per scegliere la lingua di questo
programma. La modifica della lingua sarà
applicata solo dopo avere chiuso e riavviato
questo programma.
Fare clic per visualizzare i registri di tutti gli eventi e le registrazioni,
ricercare i registri desiderati per data, o riprodurre le registrazioni dei
registri selezionati.
Impostazioni
personalizzate
Registro
/
/
Registra/Arresta
registrazione
Istantanea
Informazioni
Controllo DVR
Fare clic per avviare/terminare la registrazione manuale.
Fare clic per scattare una foto della visualizzazione corrente. Questa foto
verrà salvata nel percorso specificato in “Record Setting” (Impostazioni
registrazione).
Fare clic per mostrare i dettagli della connessione di rete corrente.
Fare clic per andare sul pannello di controllo del DVR per comandare il
DVR in remoto.
33
FUNZIONAMENTO REMOTO
6.1.3. Operazioni generali
Registra
Per registrare remotamente sul lato DVR qualsiasi evento o allarme, fare clic su “
”o“
”
“
” per andare
alla pagina “Record Setting” (Impostazione registrazione).
Nella pagina “Record Setting” (Impostazioni registrazione), è possibile impostare i seguenti elementi:
‧Tipo di registrazione
‧Sovrascrittura disco rigido
‧Intervallo registrazione pre/post-allarme
‧Impostazione orario registrazione
‧Percorso di registrazione
Se la voce “Manual” (Manuale) è selezionata, nel pannello di controllo principale fare clic su “
”o“
” per
avviare immediatamente la registrazione manuale; la registrazione sarà salvata nella posizione specificata.
Se è selezionata la voce “Motion” (Movimento) e/o “Alarm” (Allarme), la funzione di registrazione sarà abilitata
anche sul lato remoto quando qualsiasi evento è attivato sul lato DVR; le registrazioni saranno salvate nella
posizione specificata.
Riproduzione
Per riprodurre una registrazione, fare clic su “
”o“
” e selezionare la scheda “Record” (Registrazione) o
“Backup”. Come impostazione predefinita, verrà visualizzato un elenco con tutte le registrazioni, e sarà anche
possibile ordinare i registri per velocizzare i tempi di ricerca.
34
FUNZIONAMENTO REMOTO
Per riprodurre immediatamente una registrazione, selezionare un registro dell’elenco e fare clic su “Play”
(Riproduci), oppure fare doppio clic sul registro selezionato.
Backup di rete
Fare clic su “
”
“
”, oppure fare clic su “
” per andare alla pagina “Backup” - come segue - e si può
specificare un intervallo orario o un evento specifico per eseguire in remoto il backup video.
I file di cui si esegue il backup apparterranno all’indirizzo IP correntemente selezionato.
Funzione
HDD Number (Numero disco rigido)/Channel
(Canale)
Download per orario
Download per evento
File Path (Percorso file)
Simultaneous Playback (Riproduzione simultanea)
Descrizione
Specificare il disco rigido (HDD Number) e il numero del canale
(Channel) contenenti i dati video necessari.
Specificare l’intervallo orario all’interno del quale ci sono i dati video
desiderati, nelle colonne “Start Time” (Orario inizio) e “End Time”
(Orario fine).
Selezionare un registro evento dall’elenco eventi. Questo elenco
mostra tutti i registri del DVR specificato, dall’ultimo al primo.
‧ Per trovare rapidamente gli eventi voluti, selezionare o
deselezionare il tipo di evento “System”(Sistema)/”Manual”
(Manuale)/”Alarm” (Allarme)/”Motion” (Movimento) e selezionare il
registro voluto.
‧ Fare clic su “Prev. Page” (Pagina precedente) o “Next Page”
(Pagina successiva) per vedere i registri precedenti o successivi che
non sono mostrati nella pagina corrente.
‧ Per aggiornare l’elenco eventi, fare clic su “Reload” (Carica di
nuovo).
Consente di assegnare la posizione in cui salvare i file di backup.
Per visualizzare le immagini di backup simultaneamente mentre è in
corso il processo di download, selezionare la casella di selezione
“Simultaneous Playback” (Riproduzione simultanea). Sarà possibile
vedere le immagini di backup mentre vengono scaricate nel PC o nel
35
FUNZIONAMENTO REMOTO
Funzione
Download/Cancel (Annulla)
Descrizione
notebook.
Per effettuare il semplice backup delle immagini senza anteprima,
deselezionare la casella di selezione “Simultaneous Playback”
(Riproduzione simultanea). Sarà possibile vedere soltanto una finestra
che indica il tempo necessario totale, lo stato corrente e la posizione di
salvataggio.
Fare clic su “Download” per avviare o “Cancel” (Annulla) per annullare il
backup del video.
6.1.4. E-Map
Video Viewer è anche un software CMS (Central Management System), che permette il controllo e la gestione
simultanea di un massimo di 16 dispositivi di rete.
Nota: Prima di usare questa funzione, assicurarsi che Video Viewer sia collegato a tutti i dispositivi (16
al massimo) che si vogliono monitorare.
E-Map è disponibile SOLO quando il pannello di controllo è impostato sulla versione completa di tutte le
funzioni.
Come si aggiunge un gruppo E-Map
FASE 1: Nella versione semplificata, fare clic su “
” per passare alla versione completa, poi fare clic su “
”
per accedere alla pagina di E-Map, come segue.
Nota: Per conoscere la posizione dei pulsanti, fare riferimento a “Versione semplificata (impostazione
predefinita)” a pagina 32, e “Versione completa di tutte le funzioni” a pagina 33.
FASE 2: Fare clic col tasto destro del mouse nel pannello in alto a sinistra per mostrare il menu e selezionare il
gruppo E-Map che si vuole aggiungere. Si possono aggiungere tre tipi di gruppo E-Map: Google E-MAP,
Single E-MAP (E-Map livello singolo) e Building E-MAP (E-Map su più livelli).
36
FUNZIONAMENTO REMOTO
37
FUNZIONAMENTO REMOTO
FASE 3: Dopo avere creato il gruppo E-Map, nel pannello in alto a sinistra si vedranno tutti i dispositivi che sono
stati aggiunti a questo gruppo.
Icona
Descrizione
Il dispositivo collegato è una telecamera. Quando è selezionato, diventa di colore rosso.
Il dispositivo collegato è il DVR. Quando è selezionato, diventa di colore rosso.
Apparirà sullo schermo per attirare l’attenzione in caso di qualsiasi movimento o allarme.
Per sapere rapidamente che cosa sta succedendo, fare doppio clic sull’icona del dispositivo su
E-Map per mostrare la veduta dal vivo.
Come di modifica/rimuove un gruppo E-Map esistente
Gruppi Google E-Map
Fare clic col tasto destro del mouse sul nome del gruppo per mostrare il menu e
selezionare “Edit E-MAP” (Modifica E-Map) o “Remove E-MAP” (Rimuovi E-Map),
come necessario.
Si può anche aggiungere un gruppo E-Map livello singolo (Add Single E-MAP) o un
gruppo E-Map su più livelli (Add Building E-MAP) al gruppo Google E-Map esistente.
38
FUNZIONAMENTO REMOTO
Per gruppi E-Map livello singolo
Fare clic col tasto destro del mouse sul nome del gruppo per mostrare il
menu e selezionare “Edit E-MAP” (Modifica E-Map) o “Remove E-MAP”
(Rimuovi E-Map), come necessario.
Per gruppi E-Map su più livelli
Fare clic col tasto destro del mouse sul nome del gruppo per mostrare il
menu e selezionare “Edit Building E-MAP” (Modifica E-Map su più livelli)
o “Remove E-MAP” (Rimuovi E-MAP), come necessario.
39
FUNZIONAMENTO REMOTO
Per modificare o rimuovere un certo livello del gruppo E-Map su più
livelli, fare clic col tasto destro del mouse sul nome del livello e
selezionare “Edit E-MAP” (Modifica E-Map) o “Remove E-MAP”
(Rimuovi E-Map), come necessario.
40
FUNZIONAMENTO REMOTO
6.2 Browser web IE
Usando il browser Internet Explorer è possibile vedere le immagini del DVR o utilizzare lo stesso DVR.
Nota: I sistemi operativi supportati sono Windows 7, Vista, XP e 2000.
Fase 1: Nel campo dell’indirizzo URL inserire l’indirizzo IP usato dal DVR, ad esempio 60.121.46.236, e premere Invia.
Verrà richiesto di accedere il nome utente e le password per accedere al DVR.
Se il numero della porta usata dal DVR NON è 80, è necessario inserire anche il numero della porta. Il formato
è ipaddress:portnum. Ad esempio, per l’indirizzo IP 60.121.46.236 e la porta N. 888, digitare
“http://60.121.46.236:888” nella casella dell’indirizzo URL e premere “Invia”.
Fase 2: Inserire nome utente e password, gli stessi usati per la pagina d’accesso del software applicativo, quindi fare clic
su “OK”. Quando le informazioni d’accesso sono corrette, si vedrà una schermata simile a quella che segue.
N.
Funzione
Descrizione
1
Pagina iniziale
Fare clic su
2
Riproduzione
Fare clic su “ ” per accedere al pannello di riproduzione dove si possono cercare o selezionare gli
eventi che si vogliono riprodurre e scaricare simultaneamente sul PC. Fare riferimento alla sezione
“6.2.1 Riproduzione eventi e Download”, a pagina 42, per i dettagli.
3
Config.
Fare clic su
per andare alle impostazioni dettagliate del DVR.
4
PTZ
Fare clic su
per accedere alla modalità PTZ.
5
Selezione del canale
Fare clic su un numero per passare al canale che si desidera visualizzare a schermo intero.
:
Fare clic per visualizzare il monitor diviso in 4.
:
Fare clic per visualizzare un canale per volta, a partire dal primo canale. Quando viene
visualizzato l’ultimo canale, la sequenza inizierà di nuovo dal primo canale.
Per uscire da questa modalità di visualizzazione, premere qualsiasi altro tasto di
visualizzazione del canale.
Modalità di visualizzazione
6
Selezione
Istantanea
7
Trasmissione web
8
Modifica qualità
9
Cambia risoluzione
per andare alla pagina principale del DVR.
Fare clic su
o
per passare al canale precedente/successivo, o cambiare le impostazioni.
Fare clic su
per acquisire un’istantanea della veduta corrente e salvarla sul percorso specificato
“General” (Impostazioni).
del PC, impostato usando “ ”
H.264/QuickTime
QuickTime è un software multimediale della Apple Inc. È necessario avere QuickTime installato
prima nel sistema operativo. Quando viene selezionato “QuickTime” sarà possibile immettere il
nome utente e la password per accedere al server DVR.
BEST / HIGH / NORMAL / BASIC (MIGLIORE/ALTO/NORMALE/BASE)
Fare clic per cambiare la qualità dell’immagine.
4 CIF / CIF
Fare clic per modificare la risoluzione dell’immagine (4 CIF: 704 x 480/CIF: 352 x 240)
41
FUNZIONAMENTO REMOTO
N.
Funzione
Selezione automatica dei
canali
10
Descrizione
Selezionare il canale audio voluto per ascoltare l’audio dal vivo.
Nota: La telecamera deve supportare la registrazione audio ed essere collegata al canale
video che supporta la registrazione audio e l’ingresso audio del DVR. Fare
riferimento alla sezione “1.3 Pannello posteriore”, a pagina 2, per i dettagli.
indica che l’audio è disattivato.
Per disabilitare questo stato, fare clic di nuovo sull’icona e selezionare il canale audio voluto.
6.2.1 Riproduzione eventi e Download
/
Ora precedente/ Fare clic per passare al successivo/precedente intervallo di un’ora; ad esempio: 11:00 ~ 12:00 o 14:00 ~
Successiva
15:00, ed iniziare a riprodurre la prima sequenza video registrata durante quest’ora.
Avanti veloce
Indietro veloce
Aumenta la velocità per andare avanti veloce. Fare clic una volta per aumentare la velocità a 4X, due volte
per aumentarla a 8X e così via fino ad un massimo di 32X.
Aumenta la velocità per andare indietro veloce. Fare clic una volta per aumentare la velocità a 4X, due
volte per aumentarla a 8X e così via fino ad un massimo di 32X.
Esegui
Fare clic per riprodurre la sequenza video corrente.
Pausa
Fare clic per mettere in pausa la riproduzione del video.
Stop
Fare clic per arrestare la riproduzione video.
Avanzamento
In stato di sospensione, fare clic per avanzare di un fotogramma.
Audio
Istantanea
Download
Fare clic per disattivare la riproduzione, se necessario, e fare di nuovo clic per ripristinarla.
Nota: L’audio è disponibile quando la telecamera supporta la registrazione audio ed è
collegata al canale video che supporta la registrazione audio e l’ingresso audio del DVR.
Fare riferimento alla sezione “1.3 Pannello posteriore”, a pagina 2, per i dettagli.
Fare clic per acquisire un’istantanea della veduta corrente e salvarla sul percorso specificato del PC,
impostato usando “
”
“General” (Impostazioni).
Fare clic per scaricare la sequenza video corrente sul percorso specificato del PC.
42
APPENDICE 1 SPECIFICHE
APPENDICE 1 SPECIFICHE
Per i modelli a 16 canali/8 canali
16CH
8CH
NTSC/PAL (rilevazione automatica)
H.264
Sistema video
Formato di compressione video
Input video
(segnale video composito 1 Vp-p 75 ohm BNC)
Output video loop
(segnale video composito 1 Vp-p 75 ohm BNC)
Uscita Video (BNC)
Uscita Video (VGA)
Ingresso/uscita audio
Velocità massima di
registrazione
16 canali
8 canali
16 canali
8 canali
Monitor principale
Call monitor
Cornice
CAMPO
CIF
Impostazione qualità d’immagine
Archiviazione su disco rigido
Ricerca rapida
Interfaccia SATA
Interfaccia VGA
Modalità di registrazione
Multiplex
Controllo mouse USB
Area di rilevamento del movimento
Sensibilità di rilevamento del movimento
Registrazione preallarme
Dispositivo di backup
Formato di compressione trasmissione web
Ethernet
Interfaccia Web
Protocollo di rete
Funzione remota indipendente
Notifica eventi
R.E.T.R. (Remote Event Trigger Recording:
Per visualizzazione stabile
Per visualizzazione in sequenza
Interfaccia VGA integrata per monitor LCD
4 input audio, 2 output audio (Mono)
704×480 pixel con 120 IPS <NTSC> /
704×576 pixel con 100 IPS <PAL>
704x240 pixel con 240 IPS <NTSC> /
704×288 pixel con 200 IPS <PAL>
352×240 pixel con 480 IPS <NTSC> /
352×288 pixel con 400 IPS <PAL>
ULTRA MIGLIORE/MIGLIORE/ALTA /NORMALE
Accomoda 2 unità HDD SATA (capacità massima di 1 unità HDD: 2 TB)
Modalità Ora/Movimento/Ricerca allarme
Integrato
Integrato
Manuale/a tempo/movimento/allarme/rete
Visione dal vivo/registrazione/riproduzione/backup/rete
SÌ
Griglia 16 x 12 per ogni telecamera per tutti i canali
3 parametri regolabili per un rilevamento più accurato
SÌ
Masterizzatore DVD (optional)/chiavetta USB 2.0/Rete
H.264
10/100 Base-T. Supporto di controllo remoto e visione dal vivo via Ethernet
Supporto del software “Video Viewer”, dei browser Internet Explorer, Mozilla
Firefox e Google Chrome, del programma QuickTime
(accesso simultaneo di 10 utenti)
*Sistema operativo: Windows 7/Vista/XP/2000
TCP/IP, PPPOE, DHCP e DDNS
SÌ
Via FTP/E-Mail
SÌ
registrazione attivata da evento remoto)
Controllo remoto IR
Sorveglianza mobile
Zoom immagine
Controllo PTZ
I/O allarme
Blocco tasti (Protezione con password)
Livelli utente locali
Rilevamento perdita video
Nome telecamera
Regolazione video
Formato visualizzazione data
Salv. Luce Diurna
Alimentazione (±10%)
Consumo energetico (±10%)
Temperatura operativa
Dimensioni (mm)**
Recupero del sistema
Periferiche optional
704×480 pixel con 60 IPS <NTSC> /
704×576 pixels with 50 IPS <PAL>
704x240 pixel con 120 IPS <NTSC> /
704×288 pixel con 100 IPS <PAL>
352×240 pixel con 240 IPS <NTSC> /
352×288 pixel con 200 IPS <PAL>
SÌ (ricevitore IR integrato)
SÌ (includendo iPhone, BlackBerry, WinCE, J2ME e Android)
Zoom digitale 2X
SÌ
16 input, 1 output
8 input, 1 output
SÌ
Amministratore e Operatore
SÌ
Supporta fino a 6 lettere
Tinta/Saturazione/Contrasto/Luminosità
AA/MM/GG, GG/MM/AA e MM/GG/AA
SÌ
CC 19V
< 64 W
10°C ~ 40°C (50°F~104°F)
432 (L) x 90 (H) x 326 (P)
Recupero automatico del sistema in seguito a un’interruzione di corrente
Controller tastier
* Il design e le specifiche sono soggette a cambiamenti senza preavviso.
** Tolleranza dimensioni: ±5 mm
43
APPENDICE 1 SPECIFICHE
Per il modello 4 CH
Sistema video
Formato di compressione video
Input video
NTSC/PAL (rilevazione automatica)
H.264
4 canali
(segnale video composito 1 Vp-p 75 ohm BNC)
Uscita Video (BNC)
Monitor principale
Call monitor
Uscita VGA (VGA)
Ingresso/uscita audio
Velocità massima di registrazione Cornice
Velocità massima di registrazione CAMPO
Velocità massima di registrazione CIF
Impostazione qualità d’immagine
Archiviazione su disco rigido
Ricerca rapida
Interfaccia SATA
Modalità di registrazione
Multiplex
Controllo mouse USB
Area di rilevamento del movimento
Sensibilità di rilevamento del movimento
Registrazione preallarme
Dispositivo di backup
Formato di compressione trasmissione web
Ethernet
Interfaccia Web
Protocollo di rete
Funzione remota indipendente
Notifica eventi
R.E.T.R. (Remote Event Trigger Recording:
Per visualizzazione stabile
Per visualizzazione in sequenza
Interfaccia VGA integrata per monitor LCD
4 input audio, 1 output audio (Mono)
704×480 pixel con 30 IPS <NTSC> / 704×576 pixel con 25 IPS <PAL>
704×240 pixel con 60 IPS <NTSC> / 704×288 pixel con 50 IPS <PAL>
352×240 pixel con 120 IPS <NTSC> / 352×288 pixel con 100 IPS <PAL>
ULTRA MIGLIORE/MIGLIORE/ALTA /NORMALE
Accomoda 1 unità HDD SATA (capacità massima: 2 TB)
Modalità Ora/Movimento/Ricerca allarme
Integrato
Manuale/a tempo/movimento/allarme/rete
Visione dal vivo/registrazione/riproduzione/backup/rete
SÌ
Griglia 16 x 12 per ogni telecamera per tutti i canali
3 parametri regolabili per un rilevamento più accurato
SÌ
Masterizzatore DVD (optional)/chiavetta USB 2.0/Rete
H.264
10/100 Base-T. Supporto di controllo remoto e visione dal vivo via Ethernet
Supporto del software “Video Viewer”, dei browser Internet Explorer,
Mozilla Firefox e Google Chrome, del programma QuickTime
(accesso simultaneo di 10 utenti)
*Sistema operativo: Windows 7/Vista/XP/2000
TCP/IP, PPPOE, DHCP e DDNS
SÌ
Via FTP/E-Mail
SÌ
registrazione attivata da evento remoto)
Controllo remoto IR
Sorveglianza mobile
Zoom immagine
Controllo PTZ
I/O allarme
Blocco tasti (Protezione con password)
Livelli utente locali
Rilevamento perdita video
Nome telecamera
Regolazione video
Formato visualizzazione data
Salv. Luce Diurna
Alimentazione (±10%)
Consumo energetico (±10%)
Temperatura operativa
Dimensioni (mm)**
Recupero del sistema
Periferiche optional
SÌ (ricevitore IR integrato)
SÌ (includendo iPhone, BlackBerry, WinCE, J2ME e Android)
Zoom digitale 2X
SÌ
4 input, 1 output
SÌ
Amministratore e Operatore
SÌ
Supporta fino a 6 lettere
Tinta/Saturazione/Contrasto/Luminosità
AA/MM/GG, GG/MM/AA e MM/GG/AA
SÌ
CC 19V
< 42 W
10°C ~ 40°C (50°F~104°F)
343 (L) x 59 (H) x 223 (P)
Recupero automatico del sistema in seguito a un’interruzione di corrente
Controller tastiera
* Il design e le specifiche sono soggette a cambiamenti senza preavviso.
** Tolleranza dimensioni: ±5 mm.
44
APPENDICE 2 CONFIGURAZIONE DEI PIN
APPENDICE 2 CONFIGURAZIONE DEI PIN
‧ Per il modello 16 CH
Allarme:
Quando il DVR è attivato dall’allarme o dal movimento, la porta
COM si collega con l’NO e l’allarme viene avviato e la luce
stroboscopica inizia a girare e lampeggiare.
Contatto magnetico:
Quando il contatto magnetico è aperto, si attiverà l’allarme e la
registrazione si avvierà.
PIN
1
FUNZIONE
GND
DESCRIZIONE
TERRA
Collegare l’INGRESSO ALLARME (PIN 2 ~ 9) e il connettore GND (PIN 1) con i fili. Una volta
fatto scattare l’allarme, il DVR inizierà la registrazione e l’allarme si attiverà.
2~9
PIN
2 PIN
3 PIN
4 PIN
5 PIN
6 PIN
7 PIN
8 PIN
9 PIN
INGRESSO ALLARME
Allarme
1
3
5
7
9
11
13
15
Canale video corrispondente
CH1
CH3
CH5
CH7
CH9
CH11
CH13
CH15
*
10 ~ 11
PIN SPENTO
ND
12
RS485-A
13
N. ALLARME ESTERNO
In condizioni di funzionamento normale, COM si disconnette da NO. Però, quando qualsiasi
allarme è attivato, COM so collega a NO.
Attenzione: la tensione è limitata a meno di CC 24V 1A.
14
PIN SPENTO
ND
Collegare l’INGRESSO ALLARME (PIN 15 ~ 22) e il connettore GND (PIN 1) con i fili. Una
volta fatto scattare l’allarme, il DVR inizierà la registrazione e l’allarme si attiverà.
15~22
PIN
15 PIN
16 PIN
17 PIN
18 PIN
19 PIN
20 PIN
21 PIN
22 PIN
INGRESSO ALLARME
Allarme
2
4
6
8
10
12
14
16
Canale video corrispondente
CH2
CH4
CH6
CH8
CH10
CH12
CH14
CH16
*
23~23
PIN SPENTO
24
RS485-B
25
COM ALLARME ESTERNO
ND
In condizioni di funzionamento normale, COM si disconnette da NO. Però, quando qualsiasi
allarme è attivato, COM so collega a NO.
Attenzione: la tensione è limitata a meno di CC 24V 1A.
45
APPENDICE 2 CONFIGURAZIONE DEI PIN
‧ Per il modello 8 CH
Allarme:
Quando il DVR è attivato dall’allarme o dal movimento, la porta
COM si collega con l’NO e l’allarme viene avviato e la luce
stroboscopica inizia a girare e lampeggiare.
Contatto magnetico:
Quando il contatto magnetico è aperto, si attiverà l’allarme e la
registrazione si avvierà.
PIN
1
FUNZIONE
GND
DESCRIZIONE
TERRA
Collegare l’INGRESSO ALLARME (PIN 2 ~ 5) e il connettore GND (PIN 1) con i fili. Una volta
fatto scattare l’allarme, il DVR inizierà la registrazione e l’allarme si attiverà.
2~5
PIN
2 PIN
3 PIN
4 PIN
5 PIN
INGRESSO ALLARME
Allarme
1
3
5
7
Canale video corrispondente
CH1
CH3
CH5
CH7
*
6 ~ 11
PIN SPENTO
ND
12
RS485-A
13
N. ALLARME ESTERNO
In condizioni di funzionamento normale, COM si disconnette da NO. Però, quando qualsiasi
allarme è attivato, COM so collega a NO.
Attenzione: la tensione è limitata a meno di CC 24V 1A.
14
PIN SPENTO
ND
Collegare l’INGRESSO ALLARME (PIN 15 ~ 18) e il connettore GND (PIN 1) con i fili. Una
volta fatto scattare l’allarme, il DVR inizierà la registrazione e l’allarme si attiverà.
15~18
PIN
15 PIN
16 PIN
17 PIN
18 PIN
INGRESSO ALLARME
Allarme
2
4
6
8
Canale video corrispondente
CH2
CH4
CH6
CH8
*
19~23
PIN SPENTO
24
RS485-B
25
COM ALLARME ESTERNO
ND
In condizioni di funzionamento normale, COM si disconnette da NO. Però, quando qualsiasi
allarme è attivato, COM so collega a NO.
Attenzione: la tensione è limitata a meno di CC 24V 1A.
46
APPENDIX 2 PIN CONFIGURATION
‧ Per il modello 4 CH
Allarme:
Quando il DVR è attivato dall’allarme o dal movimento, la porta
COM si collega con l’NO e l’allarme viene avviato e la luce
stroboscopica inizia a girare e lampeggiare.
Contatto magnetico:
Quando il contatto magnetico è aperto, si attiverà l’allarme e la
registrazione si avvierà.
PIN
FUNZIONE
DESCRIZIONE
Collegare l’INGRESSO ALLARME (PIN 1 ~ 4) e il connettore GND (PIN 5) con i fili. Una volta
fatto scattare l’allarme, il DVR inizierà la registrazione e l’allarme si attiverà.
1~4
PIN
1 PIN
1 PIN
2 PIN
3 PIN
INGRESSO ALLARME
Allarme
1
2
3
4
Canale video corrispondente
CH1
CH2
CH3
CH4
*
5
GND
TERRA
6
COM ALLARME ESTERNO
In condizioni di funzionamento normale, COM si disconnette da NO. Però, quando qualsiasi
allarme è attivato, COM so collega a NO.
Attenzione: la tensione è limitata a meno di CC 24V 1A.
7
N. ALLARME ESTERNO
In condizioni di funzionamento normale, COM si disconnette da NO. Però, quando qualsiasi
allarme è attivato, COM so collega a NO.
Attenzione: la tensione è limitata a meno di CC 24V 1A.
8
RS485-A
9
RS485-B
10~11
GND
GROUND
47
APPENDICE 3 ELENCO UNITÀ FLASH USB COMPATIBILI
APPENDICE 3 ELENCO UNITÀ FLASH USB COMPATIBILI
Aggiornare il firmware del DVR alla versione più recente per assicurare l’accuratezza della tabella che segue. Se l’unità
Flash USB non è supportata dal DVR, sullo schermo sarà visualizzato il messaggio “ERRORE USB”.
Nota:
Usare il PC per formattare l’unità Flash USB con il formato “FAT 32”.
Nota:
Si può eseguire il backup di un massimo di 2 GB di dati video in una sessione di backup USB. Per
eseguire il backup di altri dati, impostare l’intervallo orario ed i canali voluti e poi avviare di nuovo
il backup USB.
PRODUTTORE
MODELLO
CAPACITÀ
Transcend
JFV35
4G
JFV30
8G
Kingston
DataTraveler
1G
PQI
U172P
4G
Apacer
AH320
2GB
AH320A
8GB
AH220
1GB
AH320
4GB
A-data
RB-18
1GB
Sandisk
Cruzer Micro
2G
Cruzer Micro
4G
Cruzer4-pk
2G
Netac
U208
1G
MSI
F200
4G
SONY
Micro Vault Tiny 2G
2G
Micro Vault Tiny 4G
4G
Micro Vault Tiny
1G
48
APPENDICE 4 ELENCO DISCHI RIGIDI SATA COMPATIBILI
APPENDICE 4 ELENCO DISCHI RIGIDI SATA COMPATIBILI
Aggiornare il firmware del DVR alla versione più recente per assicurare l’accuratezza della tabella che segue.
PRODUTTORE
MODELLO
Seagate
WD
Maxtor
HITACHI
CAPACITÀ
ROTAZIONE
ST3320613AS
320GB
7200 rpm
ST33500320AS
500GB
7200 rpm
ST3750330AS
750GB
7200 rpm
ST31000340AS
1000GB
7200 rpm
WD3200AAKS
320GB
7200 rpm
WD5000AACS
500GB
7200 rpm
WD6400AAKS
640GB
7200 rpm
WD7500AAKS
750GB
7200 rpm
WD10EADS
1TB
7200 rpm
WD15EADS
1.5TB
7200 rpm
WD20EADS
2TB
7200 rpm
STM3500320AS
500GB
7200 rpm
STM3750330AS
750GB
7200 rpm
HDT725032VLA360
320GB
7200 rpm
HDS721010KLA330
1000GB
7200 rpm
49
APPENDICE 5 STRUTTURA DEL MENU PRINCIPALE
APPENDICE 5 STRUTTURA DEL MENU PRINCIPALE
AVVIO RAPIDO
IMPOSTAZIONI
TITOLO CANALE
STATO EVENTO
VISUALIZZA DATA
DIM IMMAGINE
QUALITÀ
IMMAGINE AL SEC.
DATA
ORA
SETUP ORA
IMPOSTA DATA
INFO DATA
MOD.' VISUALIZZAZ. DATA
FORMATO
SALV. LUCE DIURNA
LUCE DIURNA
SISTEMA
STRUMENTI
LINGUA
PASSWORD AMMINISTRATORE
PASSWORD OPERATORE
AGGIORNA
VELOCITÀ BAUD
ID HOST
INTERVALLO R.E.T.R.
AUTO KEY LOCK (SEC)
PULISCI HDD
RIPRISTINA DEFAULT
CONTROLLO REMOTO ID
TIPO SERIALE
FORMATO VIDEO
VERSIONE
INFO SISTEMA
BACKUP USB
BACKUP SU CD
INFO EVENTO
QUICK SEARCH
EVENT SEARCH
INFO HDD
LOG EVENTO
AVANZA NELLA CONFIG.
CAMERA
LUMINOSITÀ
CONTRASTO
SATURAZIONE
TONALITÀ
COV.
REG
TITOLO CANALE
LS
SS
TS
RIL
ALLARME
AREA
AVVISO EST.
AVVISO INT.
SEGNALE ACUST. TASTO
SEGNALE ACUST. VLOSS
SEGNALE ACUST. MOVIMENTO
SEGNALE ACUST. ALLARME
SEGNALE ACUST. HARD DISK
DURATA ALLARME (SEC)
HARD DISK QUASI PIENO
RILEVAMENTO
AVVISO
RETE
SNTP
GMT
SERVER NTP
PROG. SINCRONIZZ.
DE-INTERLACCIA (Solo per modelli selezionati)
VISUAL. A SCHERMO PIENO
QUAD SCREEN DURATION (Solo per modelli selezionati)
DWELL SCREEN DURATION
MOSTRA LA DICITURA COV.
SPAZIO RESIDUO SU HARD DISK
IMPOSTAZIONI USCITA
VISUALIZZA
50
APPENDICE 5 STRUTTURA DEL MENU PRINCIPALE
AVANZA NELLA CONFIG.
VISUALIZZA
REGISTRA
REGOLA TRASPARENZA MENU
ATTIVA REGISTRAZ. MANUALE
ATTIVA REGISTRAZ. EVENTO
ATTIVA REGISTRAZ. CON TIMER
IPS REGISTRAZIONE EVENTO
IPS REGISTRAZIONE CON TIMER
REGISTRAZ. IN PRE-ALLARME
SOVRASCRIVI
REGISTRA TUTTI I CANALI
LIMITE CONSERV. DATI (GG)
REMOTO
DCCS
IVS
PROGRAMMAZIONE
CAMRA
FUNZIONE IVS
MODALITÀ IVS
VISUALIZZA LINEA
SENSIBILITÀ
RESET DEI CONTATORI
PASSAGGIO LINEA VIRTUALE
REGISTRA
RILEVAMENTO
51
APPENDICE 6 SOSTITUZIONE DELLA BATTERIA DEL DVR
APPENDICE 6 SOSTITUZIONE DELLA BATTERIA DEL DVR
Il ripristino dell’ora del DVR provocato da un guasto elettrico causato, ad esempio, da un ammanco di corrente,
provocherà disordine tra i dati registrati e si potrebbero avere dei problemi per cercare l’evento voluto. Per impedire
all’ora del DVR di ripristinarsi, è stata installata una batteria non ricaricabile al Litio, CR2032.
Tuttavia, l’ora del DVR potrebbe ancora ripristinarsi quando la batteria del DVR è scarica o esaurita. In questo caso,
sostituire immediatamente la batteria del DVR, CR2032, come spiegato di seguito.
Come si sostituisce la batteria CR2032
Nota: La batteria al Litio, CR2032, non è ricaricabile e deve essere acquistata separatamente. Eseguire
la sostituzione utilizzando esclusivamente batterie uguali o di tipo equivalente per evitare pericoli.
Fase 1: Arrestare immediatamente tutte le registrazioni del DVR per impedire che si crei disordine tra i dati
registrati. Poi, eseguire il backup dei dati registrati, se necessario.
Fase 2: Spegnere il DVR e scollegare il cavo d’alimentazione.
Fase 3: Rimuovere la copertura del DVR e trovare la batteria sulla scheda madre.
Fase 4: Spingere i fermi, come indicato di seguito, per rimuovere la batteria.
Fase 5: Prendere la nuova batteria con la stampigliatura “CR2032” ricolta verso l’alto ed installarla sulla scheda
madre.
Fase 6: Rimettere la copertura del DVR e collegare il cavo d’alimentazione.
Fase 7: Impostare la data e l’ora del DVR e riprendere la registrazione. Per i dettagli, fare riferimento alla sezione
“2.4 Impostazione di data e ora”, a pagina 7 e “5.5.7 REGISTRA” a pagina 25.
52
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement