Manuale utente - Coop Bilanciai

Manuale utente - Coop Bilanciai
VENUS
Manuale utente
Codice 813936
EDIZIONE 1 dicembre 2003
Venus
Indice
1. GENERALITÀ
1.1 Dichiarazione di conformità
1.2 Premessa
1.3 Simbologia
1.4 Documentazione
1.5 Descrizione del terminale
1.6 Caratteristiche tecniche del terminale
1.7 Dimensioni d'ingombro
1.8 Istruzioni per la richiesta di intervento di assistenza tecnica
1.9 Elenco ricambi
1.10 Garanzia
1-7
1-7
1-8
1-10
1-11
1-11
1-12
1-13
1-13
1-14
1-14
2. PRESCRIZIONI DI SICUREZZA
2.1 Usi non consentiti
2.2 Normativa
2.3 Prescrizioni d'uso
2.4 Profili professionali
1-15
1-15
1-15
1-15
1-17
3. CONSEGNA ED INSTALLAZIONE
3.1 Allacciamento del terminale alla rete elettrica
3.2 Allacciamento del terminale alla piattaforma di pesatura
3.2.1 Equipotenzialità tra terminale e piattaforma di pesatura
3.2.2 Collegamento di celle analogiche
3.3 Collegamento uscite seriali COM1 - COM2 - COM3
3.3.1 Collegamenti in configurazione RS232/RS422/RS485
3.4 Collegamento tastiera
3.5 Collegamento rete Rete Fast Ethernet
3.6 Collegamento della stampante
1-19
1-21
1-22
1-23
1-23
1-24
1-24
1-26
1-26
1-26
4. COMANDI, INDICAZIONI, ACCENSIONE E SPEGNIMENTO
4.1 Frontale (display e tastiera)
4.2 Display
4.2.1 Area percorso
4.2.2 Area tara
4.2.3 Area peso
4.2.4 Area dati metrologici
4.2.5 Area prezzo
4.2.6 Area messaggi
4.2.7 Area simbolo M (Metrologico)
4.2.8 Area funzioni
4.2.9 Area data, ora e livello
4.2.10 Area impostazioni
4.3 Tastiera
4.3.1 Gruppi di tasti
4.3.2 Tasti funzione (sfondo arancio)
4.3.3 Tasti date (sfondo viola)
4.3.4 Tasti sommatoria (sfondo viola)
4.3.5 Tasti alfanumerici (sfondo celeste e grigio)
4.3.6 Tasti di editing (sfondo nero)
4.4 Accensione e spegnimento del terminale
1-27
1-27
1-28
1-29
1-29
1-29
1-30
1-30
1-30
1-31
1-31
1-31
1-31
1-32
1-32
1-33
1-33
1-33
1-34
1-35
1-38
1-3
Venus
4.4.1 Fase di BOOT
1-39
5. USO DEL TERMINALE - PROGRAMMAZIONE
5.1 Convenzione
5.2 Livelli operativi
5.2.1 Introduzione
5.2.2 Elenco livelli
5.2.3 Cambi di livello
5.2.4 Modifica Password
5.2.5 Modifica livello di accesso all'accensione
5.2.6 Funzioni dei livelli operativi
5.3 Macro funzioni
5.3.1 Introduzione
5.3.2 Programmazione macro
5.3.3 Cancellazione macro
5.3.4 Visualizzazione macro
5.4 Schematizzazione dei menù operativi
5.5 Programmazione dei testi
5.5.1 Introduzione
5.5.2 Archivio testi
5.5.3 Inserimento di un testo
5.5.4 Copia di un testo
5.5.5 Cancellazione di un testo
5.5.6 Ricerca di un testo
5.5.7 Testi preimpostati
5.6 Programmazione delle etichette
5.6.1 Archivio etichette
5.6.2 Regole per la corretta creazione di un'etichetta
5.6.3 Inserimento di un'etichetta
5.6.4 Copia di un'etichetta
5.6.5 Cancellazione di un'etichetta
5.6.6 Stampa di un'etichetta
5.7 Programmazione dei codici a barre (barcode)
5.7.1 Archivio barcode
5.7.2 Inserimento di un codice a barre
5.7.3 Copia di un codice a barre
5.7.4 Cancellazione di un codice a barre
5.7.5 Codici a barre
5.8 Programmazione dei PLU
5.8.1 Archivio PLU
5.8.2 Inserimento di un PLU
5.8.3 Copia di un PLU
5.8.4 Cancellazione di un PLU
5.8.5 Impostazione della lavorazione con peso variabile
5.8.6 Impostazione della lavorazione a peso e/o importo fisso
5.8.7 Impostazione della lavorazione come etichettatrice (pesatura
esclusa)
5.8.8 Impostazione dei range di peso
5.8.9 Preselezione pezzi per totale 1 (cartone/cassa)
5.8.10 Preselezione peso per totale 1 (cartone/cassa)
5.8.11 Preselezione pezzi per totale 2 (bancale)
5.8.12 Preselezione peso per totale 2 (bancale)
1-4
1-41
1-41
1-42
1-42
1-42
1-43
1-43
1-44
1-45
1-60
1-60
1-60
1-62
1-62
1-63
1-65
1-65
1-65
1-66
1-69
1-69
1-70
1-70
1-74
1-74
1-74
1-75
1-108
1-109
1-110
1-111
1-111
1-112
1-129
1-130
1-131
1-143
1-143
1-155
1-157
1-158
1-159
1-159
1-159
1-159
1-161
1-162
1-163
1-164
Venus
5.8.13 Selezione del formato di stampa delle date
5.8.14 Giorni di conservazione
5.9 Programmazione delle immagini
5.9.1 Archivio immagini
5.9.2 Inserimento di un'immagine
5.9.3 Copia di un'immagine
5.9.4 Cancellazione di un'immagine
5.9.5 Memorizza in STP
1-165
1-167
1-169
1-169
1-170
1-172
1-172
1-173
6. USO DEL TERMINALE - LAVORAZIONE
6.1 Modifica dati
6.2 Storno base
6.3 Storno evoluto
6.4 Gestione totali
6.4.1 Chiusura anticipata
6.4.2 Totali uso avanzato
1-175
1-175
1-175
1-175
1-175
1-175
1-176
7. MANUTENZIONE
7.1 Batteria interna
7.2 Sostituzione fusibili
1-177
1-177
1-177
8. OPZIONI
8.1 Flash compact con adattatore
8.2 Uscita parallela
8.3 Opzioni software
1-179
1-179
1-179
1-180
9. RICERCA GUASTI
9.1 Malfunzionamenti e messaggi di errore
9.1.1 Terminale
9.1.2 Stampante
1-181
1-181
1-181
1-182
1-5
Venus
1-6
Venus
1. GENERALITÀ
1.1 Dichiarazione di conformità
DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ
Nome del fabbricante:
SOCIETÀ COOPERATIVA
BILANCIAI
Indirizzo:
Via S. Ferrari, 16
41011 Campogalliano (MO)- Italia
Il terminale elettronico modello:
Venus
con opzioni
tutte quelle previste dal seguente
manuale
é conforme a:
✔ norme EN45501, EN50081-1 in base a quanto previsto dalle
direttive 89/336 CEE (compatibilità elettromagnetica)
✔ norme EN60950 in base a quanto previsto dalla direttiva 73/23 CEE
(direttiva bassa tensione)
Il terminale è inoltre idoneo per realizzare strumenti per pesare a
funzionamento non automatico approvati con "Certificato di
Approvazione CE del tipo" in conformità alla direttiva 90/384 CEE.
Sul prodotto è stata apposta la marcatura CE.
1-7
Venus
1.2 Premessa
✔ Scopo del presente manuale è di portare a conoscenza dell'operatore
con testi e figure di chiarimento, le prescrizioni ed i criteri
fondamentali per l'installazione, il corretto impiego in sicurezza
dell'impianto di pesatura e l'esecuzione di una metodica
manutenzione.
✔ Tenere sempre a portata di mano il presente manuale! Rispettare
sempre le istruzioni riportate!
✔ La sicurezza di funzionamento dell'impianto è affidata in prima
persona all'operatore che riteniamo debba avere conoscenze
dettagliate su di esso.
✔ È responsabilità dell'utente assicurarsi che l'installazione sia
conforme alle disposizioni vigenti in materia.
✔ L'apparecchiatura deve essere installata solo da personale
specializzato che deve aver letto e compreso il presente manuale.
✔ Con "personale specializzato" si intende personale che, in seguito
alla formazione ed esperienza professionale maturata, è stato
espressamente autorizzato dal "Responsabile alla sicurezza
dell'impianto" ad eseguirne l'installazione, l'uso e la manutenzione.
✔ Per ogni anomalia riscontrata rivolgersi al Centro di Assistenza più
vicino.
✔ È vietato qualsiasi tentativo di smontaggio, modifica e manomissione
dell'impianto da parte dell'utente o personale non autorizzato; in tal
caso decade immediatamente la garanzia e la Ditta Costruttrice si
esime dal rispondere ad ogni eventuale danno causato a persone o a
cose.
✔ È pure vietata l'alterazione o rimozione dei dati riportati sulle
targhette, i bolli di chiusura e di legalizzazione del terminale; di
conseguenza accertarsi che tutte le targhe siano presenti e leggibili e,
in caso contrario, rivolgersi al Servizio Post Vendita.
✔ La Ditta Costruttrice non risponde di danni derivanti da una incauta
movimentazione del terminale.
✔ Le informazioni e le illustrazioni di seguito riportate sono aggiornate
alla data di edizione.
✔ La Ditta Costruttrice è impegnata nella continua ottimizzazione dei
propri prodotti con conseguenti possibili modifiche a qualche
1-8
Venus
componente dell'impianto.
✔ Tutte le informazioni tecniche contenute nel presente manuale sono
di esclusiva proprietà della Ditta Costruttrice e devono essere
considerate di natura riservata.
✔ È vietata la riproduzione e divulgazione, anche parziale, del presente
manuale su carta, su supporto informatico e su WEB senza
autorizzazione scritta della Ditta Costruttrice.
✔ Inoltre è vietato utilizzare il presente manuale per scopi diversi da
quelli strettamente legati all'installazione, all'utilizzo e alla
manutenzione del terminale.
✔ Nell'intento di dettagliare con maggiore incisività e con la massima
chiarezza di funzionamento le regolazioni o altro, alcune illustrazioni
possono rappresentare l'impianto di pesatura sprovvisto di ripari di
sicurezza. Non utilizzare l'impianto in queste condizioni, ma togliere
tali ripari di sicurezza per il tempo strettamente necessario alle
riparazioni o manutenzioni richieste, quindi procedere al loro
ripristino.
1-9
Venus
1.3 Simbologia
Di seguito si riportano le simbologie utilizzate nel manuale per
richiamare l'attenzione del lettore sui diversi livelli di pericolo nelle
operazioni di "Uso e manutenzione" dello strumento.
PERICOLO
Informazione o procedura che, se non scrupolosamente
eseguita, provoca la morte o gravi lesioni personali.
ATTENZIONE
Informazione o procedura che, se non scrupolosamente
eseguita, potrebbe causare modeste lesioni personali o
danni allo strumento.
AVVERTENZA
Informazione o procedura che consigli l'operatore sull'utilizzo
ottimale dell'impianto per allungarne la durata, evitarne
danneggiamenti
o
perdita
della
programmazione,
ottimizzarne il lavoro nel rispetto delle normative metriche.
Le schermate ed i messaggi che compaiono sul display del terminale
sono riportati in un carattere speciale.
Per i messaggi:
Questo è un messaggio riportato sul display.
Per i percorsi:
Home\Lavorazione\Modifica dati\Merceologico
Il carattere "\" indica il passaggio da una voce alla successiva.
1-10
Venus
1.4 Documentazione
Al presente manuale è allegato un CD-ROM contenente informazioni
riguardanti principalmente l'installazione del terminale.
Qui si trovano le informazioni per interfacciare il terminale di pesatura
con PC e PLC.
1.5 Descrizione del terminale
L'indicatore digitale di peso permette di eseguire operazioni di pesatura
altamente precise ed affidabili. Il suo campo di utilizzo è
prevalentemente nel settore della pesatura ed etichettatura
commerciale. Il display grafico e la tastiera completamente alfanumerica
permettono un utilizzo ideale anche ad operatori non esperti.
Di seguito sono elencate alcune caratteristiche dell'indicatore:
✔ collegamento a massimo 2 bilance con celle analogiche (fino a 4 celle
da 350 ohm per bilancia)
✔ tre uscite seriali con standard RS232/422/485
✔ alimentazione 110-240 Vac
✔ possibilità di collegamento a tastiera e mouse esterni (PC compatibili)
In aggiunta possono essere richieste schede opzionali che ampliano le
possibilità di utilizzo e di interfacciamento dell'indicatore.
1-11
Venus
1.6 Caratteristiche tecniche del terminale
Alimentazione:
110-240 +10%-15% Vac 50/60 Hz
Potenza massima:
75 VA
Celle collegabili:
fino a 4 celle analogiche da 350
ohm su connettore vaschetta 9
poli per ogni ingresso bilancia
Impedenza minima:
87 ohm (per ogni ingresso
analogico)
Alimentazione celle analogiche:
10 Vdc
Risoluzione:
massimo 10000 divisioni
Massimo segnale in ingresso:
23 mV
Sensibilità:
0,75 uV/divisione (versione con
celle analogiche)
Stabilità del fondo scala:
< 5 ppm/°C
Stabilità dello zero:
< 5 ppm/°C
Range temperatura compensato:
-10 + 40 °C
Range funzionamento:
-10 + 50 °C
Protezione:
IP20
Umidità:
85 % @ 40°C
1-12
Venus
1.7 Dimensioni d'ingombro
Peso: 5,6 kg
Le dimensioni sono espresse in mm.
Figura 1.1 - Dimensioni d'ingombro e peso del terminale
(citi5002.jpg)
1.8 Istruzioni per la richiesta di intervento di assistenza
tecnica
In caso di anomalie di funzionamento o di guasti per i quali è necessario
l'intervento di tecnici specializzati rivolgersi al più vicino centro di
assistenza o direttamente al costruttore. Per una più veloce risoluzione
dei problemi comunicare al servizio assistenza il serial number dello
strumento che compare sull'etichetta di bollatura. Comunicare inoltre le
caratteristiche dell'impianto in cui è installato il terminale.
1-13
Venus
1.9 Elenco ricambi
Codice
Descrizione
520540
Alimentatore 110-240 Vac 50/60Hz completo di
scatola, ventola, interuttore, fusibili, presa e cavo
collegamento interno
512739
Gruppo tastiera (policarbonato e scheda)
571312
Scheda Carrier E0202
571311
Scheda CPU 1220 con BIOS Venus
460744
Convertitore bilancia completo di scatola
528242
Display LCD
520539
Inverter per display LCD
460765
Memory Card COMPACT + Adattatore
554749
D.O.M. Disk On Module 32Mb
460782
Kit uscita parallela
51270001
Gruppo tastiera (policarbonato e scheda) versione
display a 8,2"
52820001
Display da 8,2" sx21v001-z4 colore per Venus
52050001
Inverter per display LCD 8,2" Venus
Le richieste di particolari di ricambio devono essere indirizzate al più
vicino centro di assistenza o direttamente al costruttore.
1.10 Garanzia
Le clausole di garanzia sono specificate nel contratto di vendita.
1-14
Venus
2. PRESCRIZIONI DI SICUREZZA
2.1 Usi non consentiti
Lo strumento acquistato è un impianto di pesatura ed in quanto tale è
stato progettato e prodotto. L'uso primario a cui questo è destinato è la
pesatura di merci.
✔ È vietato usare il terminale senza le precauzioni necessarie per un
uso in sicurezza.
✔ È vietato utilizzare il terminale in luoghi con atmosfera potenzialmente
esplosiva o in luoghi dove esiste pericolo d'incendio.
Altri utilizzi sono consentiti solo se espressamente autorizzati dalla Ditta
Costruttrice.
2.2 Normativa
Le condizioni di utilizzo del terminale elettronico per strumenti di
pesatura sono regolamentate dalle normative in vigore nel paese di
utilizzo. Sono vietati gli usi in condizioni non conformi a tali norme.
2.3 Prescrizioni d'uso
✔ Durante l'uso seguire scrupolosamente il presente manuale.
✔ Nel caso si riscontrino discordanze tra quanto descritto all'interno del
presente manuale e l'apparecchiatura in Vs. possesso, chiedere
chiarimenti al vostro Rivenditore o al Servizio Post-Vendita della Ditta
Costruttrice.
✔ Rispettare scrupolosamente le indicazioni riportate sulle targhe di
avvertenza e di pericolo collocate sul terminale.
✔ Assicurarsi che il terminale sia completo di tutti i carter di copertura e
di protezione e verificare l'integrità dei cavi e la loro corretta
connessione.
✔ Verificare che il terminale sia sempre collegato ad una presa di
corrente provvista di un efficace polo di terra, controllando che tale
linea sia conforme alle norme vigenti. Accertarsi che tra terra e neutro
non vi sia differenza di potenziale.
✔ Se il terminale deve essere collegato ad altri dispositivi come
1-15
Venus
computer o altro, prima di procedere agli allacciamenti scollegarli
dalla rete elettrica.
✔ Ogni intervento di manutenzione e/o riparazione deve essere
eseguito esclusivamente da personale autorizzato.
✔ Scollegare sempre il terminale dalla rete elettrica di alimentazione e
attendere alcuni minuti prima di accedere ai suoi componenti interni.
1-16
Venus
2.4 Profili professionali
L'assenza di particolari dispositivi intrinsecamente pericolosi e la
conseguente semplicità dei sistemi di protezione, fa si che i profili
professionali relativi all'operatore addetto alla macchina possano essere
i seguenti:
Qualifica 1) Conduttore della macchina, al quale è affidata la gestione
operativa che riguarda l'accensione della linea, l'avviamento, l'arresto, la
corretta alimentazione dei prodotti, il loro scarico, nonchè la sostituzione
delle etichette, e la rimozione della carta siliconata.
Qualifica 1Bis) Programmatore della macchina, al quale è affidata la
fase di programmazione della macchina, che non presenta rischi per
persone o cose. La figura delegata a questo compito deve essere però
particolarmente attenta e diligente in quanto alcune operazioni di
programmazione possono distruggere i dati precedentemente
memorizzati. Deve inoltre conoscere l'organizzazione produttiva
aziendale per poter introdurre informazioni adeguate.
Qualifica 2) Manutentore meccanico, al quale è affidato il controllo della
pulizia e del buono stato di conservazione delle componenti meccaniche
nonchè la loro regolazione e manutenzione: rimanendo esclusa
qualunque operazione che abbia a che fare con l'impianto elettrico che
equipaggia la macchina.
Qualifica 3) Manutentore elettrico, al quale è affidata la gestione della
manutenzione e di eventuali malfunzionamenti elettrici, con eventuale
capacità di intervento all'interno del quadro comandi.
Qualifica 4) Servizio Post-Vendita, al quale sono devolute tutte le
operazioni complesse di regolazione, manutenzione, riparazione o
operazioni da effettuarsi eventualmente in condizioni particolari.
AVVERTENZA
In ogni futura operazione sulla macchina da qui in avanti si
farà riferimento alle qualifiche precedentemente esposte.
1-17
Venus
1-18
Venus
3. CONSEGNA ED INSTALLAZIONE
Legenda
1. Vite di terra
2. Targa indicante voltaggio, frequenza di allacciamento e tipo di
fusibili
3. Connettore tripolare maschio di alimentazione
4. Fusibili
5. Interruttore di ON/OFF
Figura 3.1 - Retro del terminale (parte alimentazione) (citi5003.jpg)
1-19
Venus
Legenda
1. Connettore a vaschetta 9 poli femmina (JCOM1) di collegamento
seriale ai vari dispositivi
2. Connettore a vaschetta 9 poli femmina (JCOM2) di collegamento
seriale alla stampante
3. Connettore a vaschetta 9 poli femmina (JCOM3) di collegamento
seriale ai vari dispositivi
4. Connettore a 9 poli maschio (JBIL-B) di collegamento alla seconda
piattaforma di pesatura opzionale
5. Connettore a 9 poli maschio (JBIL-A) di collegamento alla prima
piattaforma di pesatura
6. Slot espansione S4
7. Slot espansione S3
8. Slot espansione S2
9. Slot espansione S1
10. Slot per memory card
11. Ingresso tastiera-mouse supplementare
12. Ethernet
Figura 3.2 - Retro del terminale (parte collegamento bilancia e
uscite ausiliarie) (citi5004.jpg)
1-20
Venus
3.1 Allacciamento del terminale alla rete elettrica
PERICOLO
Verificare che:
✔ la linea elettrica di alimentazione del terminale abbia
voltaggio e frequenza come indicato sulla targa di
avvertenza situata sul retro del terminale (vedi punto 2
Figura 3.1 a pag. 1-19);
✔ la presa di corrente a cui viene collegato il terminale sia
dotata di polo di terra;
✔ le targhe di avvertenza e pericolo siano presenti sul
cofano dello strumento;
✔ in caso contrario avvertire il personale addetto alla
manutenzione o direttamente il nostro Servizio Assistenza.
Per il corretto collegamento del terminale alla rete elettrica procedere nel
seguente modo:
✔ inserire il connettore tripolare del cavo alimentazione sul retro dello
stesso;
✔ inserire la spina del cavo di alimentazione nella corretta presa di
corrente.
Il terminale rispetta la direttiva europea per quello che riguarda la
compatibilità elettromagnetica, tuttavia è buona norma predisporre una
alimentazione elettrica separata dagli azionamenti di potenza.
1-21
Venus
AVVERTENZA
Non affiancare ai cavi di collegamento del terminale cavi di
potenza che potrebbero causare disturbi al funzionamento
dello strumento. Utilizzare per il collegamento il cavo fornito
in dotazione al terminale. Nel caso che il cavo sia corto, non
prolungarlo con giunture, ma rivolgersi alla Ditta Costruttrice.
3.2 Allacciamento del terminale alla piattaforma di
pesatura
Per il collegamento del terminale alla piattaforma di pesatura viene
normalmente fornito un cavo precablato il cui connettore femmina deve
essere inserito a fondo nel connettore maschio a 9 poli (JBIL1 o 2) posto
sul retro dell'indicatore (vedi punto 5 Figura 3.2 a pag. 1-20). Nel caso di
bilancia duplex al connettore JBILA va connessa la bilancia A, mentre a
JBILB va connessa la bilancia B.
AVVERTENZA
Lo schermo del cavo deve essere sempre collegato al
cappuccio metallico di protezione del connettore a 9 poli.
Non inserire il cavo di collegamento alla piattaforma di
pesatura in percorsi con cavi diretti ad azionamenti di
potenza.
1-22
Venus
3.2.1 Equipotenzialità tra terminale e piattaforma di pesatura
Verificare che ci sia equipotenzialità tra le parti metalliche del terminale
e la piattaforma di pesatura.
In caso di dubbi, collegare terminale e piattaforma con un cavo di terra
di almeno 6mm², utilizzando la vite di terra presente sul retro del
terminale (vedi punto 1 Figura 3.1 a pag. 1-19).
I cavi e gli accessori per questo collegamento non fanno parte della
fornitura ma sono a carico del cliente.
3.2.2 Collegamento di celle analogiche
Di seguito viene fornito lo schema di connessione del connettore JBIL
quando collegato a piattaforme realizzate con celle analogiche.
Legenda
NC = Riservato da non collegare
SIG + = Segnale +
SIG - = Segnale EX + = Alimentazione +
EX - = Alimentazione SENSE + = Segnale di SENSE
+
SENSE - = Segnale di SENSE -
Figura 3.3 - Schema di connessione connettore JBIL per
collegamento a piattaforme realizzate con celle analogiche
(log0001.gif)
1-23
Venus
3.3 Collegamento uscite seriali COM1 - COM2 - COM3
Lo strumento prevede la possibilità di configurare le uscite negli
standard RS232/422/485 tramite ponticelli interni.
Individuare sulle etichette quale standard è stato configurato.
La connessione ai pin è indicata nella seguente tabella:
Pin
RS232
RS422
RS485
1
DCD
TX-
TX- / RX-
2
RX
TX+
TX+ / RX+
3
TX
RX-
4
DTR
RX+
5
GND
GND
6
DSR
7
RTS
8
CTS
9
RI
GND
3.3.1 Collegamenti in configurazione RS232/RS422/RS485
ATTENZIONE
Condizioni di massimo utilizzo previste dallo standard
RS232:
Massima distanza di trasmissione = 15 m
Massima tensione ai capi = ± 12 Vdc
Per il collegamento verso dispositivi esterni si consiglia di
utilizzare un cavo schermato con l'avvertenza di collegare lo
schermo alla parte metallica del guscio del connettore a 9
poli.
1-24
Venus
ATTENZIONE
Condizioni di massimo utilizzo previste dallo standard
RS422:
Massima distanza di trasmissione = 1200 m
Massima tensione ai capi = +/- 7V
Per il collegamento verso dispositivi esterni si consiglia di
utilizzare un cavo schermato del tipo "twisted pair " con
l'avvertenza di collegare lo schermo alla parte metallica del
guscio del connettore a 9 poli.
ATTENZIONE
Condizioni di massimo utilizzo previste dallo standard
RS485:
Massima distanza di trasmissione = 1200 m
Massima tensione ai capi = +/- 7V
Per il collegamento verso dispositivi esterni si consiglia di
utilizzare un cavo schermato del tipo "twisted pair" con
l'avvertenza di collegare lo schermo alla parte metallica del
guscio del connettore a 9 poli.
Numero massimo terminali collegabili = 16
1-25
Venus
3.4 Collegamento tastiera
Sul connettore KBD, posto sul retro dell'indicatore (punto 11 di Figura
3.2 a pag. 1-20), è disponibile un ingresso per tastiera PC compatibile.
3.5 Collegamento rete Rete Fast Ethernet
Il pin-out di 6 rispecchia il pin-out standard RJ45 Fast Ethernet 10/100.
3.6 Collegamento della stampante
La stampante esterna si collega, salvo diverse indicazioni, sulla porta
seriale COM 1 del terminale utilizzando il cavo fornito in dotazione.
Sono previste due tipi di stampante a seconda delle necessità con
testina di stampa di lunghezza pari a 2 " o 4 ".
Per ogni altra informazione fare riferimento al manuale della stampante.
1-26
Venus
4. COMANDI, INDICAZIONI, ACCENSIONE E
SPEGNIMENTO
4.1 Frontale (display e tastiera)
Legenda
1. Display
2. Tasti funzione
3. Tasti di editing
4. Tastiera alfanumerica
5. Tasti Sommatorie
6. Tasti date
Figura 4.1 - Frontale del terminale (citi5005.jpg)
1-27
Venus
4.2 Display
Legenda
1. Area di visualizzazione del percorso del menù attivo
2. Area di visualizzazione del valore di tara predeterminata nell'unità di
misura selezionata (kg o lb)
3. Area di visualizzazione del peso nell'unità di misura selezionata (kb
o lb)
4. Area di visualizzazione dei dati metrologici: portata massima, portata
minima, divisione
5. Area di visualizzazione del prezzo unitario nella valuta e nell'unità di
misura selezionata
6. Area di visualizzazione dei messaggi all'operatore
7. Area di visualizzazione strumento legale (M)
8. Area di visualizzazione dei tasti funzione e delle macrofunzioni
9. Area di visualizzazione della data ora di sistema, livello attivo
10. Area di vis. ed impostazione dei dati di lavorazione e degli archivi
Figura 4.2 - Display LCD (citi5006.jpg)
1-28
Venus
4.2.1 Area percorso
Vedi punto 1 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
In quest'area viene riportato il percorso completo della posizione attuale
nell'albero dei menù. Per motivi di visualizzazione il percorso può essere
espresso in forma abbreviata (es.: Home\Arch.\BC\), mentre nel
manuale viene scritto per esteso (es.: Home\Archivi\Barcode\).
4.2.2 Area tara
Vedi punto 2 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
kg,lb
PT
Unità di misura del peso della tara
Tara predeterminata inserita in PLU
4.2.3 Area peso
Vedi punto 3 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
kg,lb
Unità di misura del peso della tara
Simbolo di peso stabile
Indica che il peso visualizzato è stabile e può
essere stampato e/o trasmesso.
Simbolo di "center zero"
Segnala che il peso rilevato dalla piattaforma si
trova in prossimità dello zero, compreso
nell'intervallo -1/4 + 1/4 della divisione.
LORDO
Simbolo di peso lordo
Pesata minima
NETTO
Simbolo di peso netto
W1 W2 W3
Indicazione del campo di pesatura per
strumenti multiestensione (ME)
1-29
Venus
4.2.4 Area dati metrologici
Vedi punto 4 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
Max
Min
e
Portata massima della bilancia
Portata minima
Divisione
4.2.5 Area prezzo
Vedi punto 5 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
In quest'area viene visualizzato il prezzo unitario con la valuta impostata
nel PLU corrente.
Esempio: se viene impostata come valuta principale l'euro, comparirà:
Figura 4.3 - Area prezzo (citi5007.jpg)
4.2.6 Area messaggi
Vedi punto 6 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
In quest'area vengono riportati i messaggi rivolti all'operatore. I
messaggi d'errore compaiono invece in una finestra al centro del
display.
1-30
Venus
4.2.7 Area simbolo M (Metrologico)
Vedi punto 7 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
M su sfondo verde
Indica che il valore di peso netto stampato in
etichetta espresso in kg è un peso variabile ed è
stato rilevato sul piatto bilancia; si tratta quindi di
un dato metrologicamente valido e corretto.
M barrata su sfondo rosso
Indica ogni altra situazione diversa da quella
descritta al punto precedente.
4.2.8 Area funzioni
Vedi punto 8 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
Le funzioni presenti in questa zona sono attivabili mediante la pressione
dei corrispondenti tasti F1 ... F12. Alcune funzioni possono anche
essere programmate tramite funzioni macro.
4.2.9 Area data, ora e livello
Vedi punto 9 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
Data
Ora
Livello
Espressa nel formato gg/mm/aaaa
Espressa nel formato hh:mm (hh da 00 a 23)
È indicato su sfondo colorato il livello
operativo attualmente impostato
4.2.10 Area impostazioni
Vedi punto 10 di Figura 4.2 a pag. 1-28.
Area in cui compaiono i dati dei vari archivi con riportate in alto le
intestazioni.
1-31
Venus
4.3 Tastiera
4.3.1 Gruppi di tasti
I tasti sono stati raggruppati in base al colore dello sfondo.
Legenda
1. Display
2. Tasti funzione
3. Tasti di editing
4. Tastiera alfanumerica
5. Tasti sommatorie
6. Tasti date
Figura 4.4 - Tastiera (citi5005.jpg)
1-32
Venus
4.3.2 Tasti funzione (sfondo arancio)
Vedi punto 2 di Figura 4.4 a pag. 1-32.
Funzioni particolari indicate nella corrispondente
""""
""""
""""
zona del display.
4.3.3 Tasti date (sfondo viola)
Vedi punto 6 di Figura 4.4 a pag. 1-32.
Date da riportare sulle etichette da programmare.
Richiama rapidamente la tara e ne permette la
modifica in lavorazione.
4.3.4 Tasti sommatoria (sfondo viola)
Vedi punto 5 di Figura 4.4 a pag. 1-32.
Stampa e visualizzazione totale 1, 2 e 3.
Permette la scelta del totale da stampare.
1-33
Venus
4.3.5 Tasti alfanumerici (sfondo celeste e grigio)
Vedi punto 4 di Figura 4.4 a pag. 1-32.
Se premuto direttamente, produce la lettera "e"
minuscola.
Se premuto unitamente al tasto
lettera "E" maiuscola.
produce la
Se attivato il tasto
, la pressione produce
direttamente la lettera maiuscola.
Se premuto unitamente al tasto
produce il
simbolo dell'euro (rappresentato in alto a destra
del tasto). Premendo prima il tasto
e di
seguito il tasto alfanumerico si produce il richiamo
rapido del PLU associato al numero posto in alto a
sinistra del tasto stesso. Questa funzione è attiva
nella pagina di menù principale; è disabilitata
durante la programmazione degli archivi.
Se premuto direttamente produce il numero
raffigurato (es. 1).
Se premuto contemporaneamente al tasto
produce il simbolo raffigurato in alto a destra (es:
"~")
Se premuto contemporaneamente al tasto
produce il simbolo raffigurato in alto a sinistra (es.
"!").
Se premuto direttamente produce la lettera
raffigurata (es: "è").
Se premuto contemporaneamente al tasto
produce il simbolo raffigurato in alto a destra (es:
1-34
Venus
"ë"), se premuto contemporaneamente al tasto
produce il simbolo raffigurato in alto a
sinistra (es: "é").
4.3.6 Tasti di editing (sfondo nero)
Vedi punti 3 di Figura 4.4 a pag. 1-32.
Permette di tornare al menù precedente o di
annullare un'operazione.
Caratteri pipe e slash.
Permette di tornare alla schermata di avvio.
Permette di accedere direttamente alla fine
dell'elenco.
Permette di accedere direttamente all'inizio
dell'elenco.
Permette di accedere direttamente alla fine della
pagina.
Permette di accedere direttamente all'inizio della
pagina.
Backspace.
Tasti di movimento del cursore. La pressione di
questi tasti determina il movimento del cursore
all'interno del display.
1-35
Venus
Premuto in combinazione con i tasti letterali
permette di impostare i caratteri maiuscoli.
Premuti contemporaneamente ad altri tasti danno
accesso a funzioni speciali.
Blocco maiuscolo: permette la scrittura in caratteri
maiuscoli.
Tab.
Tasto di cancellazione. Permette la cancellazione
del carattere appena inserito.
Premuto contemporaneamente ad altri tasti,
permette il richiamo e l'uso di caratteri speciali
presenti in alto a destra dei medesimi.
Tasto di invio e conferma. Nel seguito del
manuale, per esigenze tipografiche verrà indicato
con
. Quando compare una finestra di
dialogo con CONFERMA, premendo
si
conferma l'opzione proposta (vedi Figura 4.5 a
pag. 1-37).
Permette di accedere ad una guida in linea
contestuale.
Permette la ripetizione dell'ultima etichetta
stampata.
Premuto assieme ad altri tasti permette il richiamo
veloce dei plu (numero in alto a sinistra dei tasti).
1-36
Venus
Figura 4.5 - Finestra di dialogo Conferma/Annulla (citi5008.jpg)
1-37
Venus
4.4 Accensione e spegnimento del terminale
Legenda
1. Interruttore di ON/OFF
Figura 4.6 - Interruttore di accensione e spegnimento (citi5009.jpg)
PERICOLO
Prima di accendere il terminale, verificare la presenza e
l'integrità dei carter di protezione.
Nel caso il terminale sia installato a parete su un quadro
elettrico deve essere presente un interruttore generale che
tolga tensione a tutto il quadro.
Per la sua individuazione rivolgersi al responsabile della
manutenzione interna.
1-38
Venus
Premere l'interruttore posto sul retro (vedi punto 1 Figura 4.6 a pag.
1-38) e portarlo in posizione:
I
O
per accendere il terminale;
per spegnerlo.
4.4.1 Fase di BOOT
All'accensione della macchina avviene il boot di sistema e compaiono
delle informazioni sui tasti da premere in caso di procedure di
emergenza.
✔ Premere
per fermare il boot ed attivare il server FTP.
✔ Premere
+ R per attivare il recupero degli archivi.
1-39
Venus
1-40
Venus
5. USO DEL TERMINALE PROGRAMMAZIONE
5.1 Convenzione
Nel seguito del manuale verrà segnalato soltanto il percorso da seguire
senza fare riferimento ai tasti da premere. Per esempio per modificare il
codice merceologico verrà indicato:
Home\Lavorazione\Modifica dati\Merceologico
(vedi simbologia al par. 1.3 a pag. 1-10).
Il percorso completo compare nella zona del display indicato al punto 1
di Figura 4.2 a pag. 1-28. Vedi anche il par. 4.2.1 a pag. 1-29.
Con il tasto
si può confermare l'immissione di un dato o
entrare in un sottomenù.
Premendo
si ritorna al menù precedente.
Quando si fa riferimento alla selezione di un menù, ci si riferisce alla
possibilità di muoversi con le freccie ed alla successiva conferma con
.
1-41
Venus
5.2 Livelli operativi
5.2.1 Introduzione
I livelli operativi sono stati concepiti per semplificare le operazioni di
pesatura ed impostazione dei dati, rendendole al contempo più sicure.
Ai livelli più bassi l'operatore può solamente mettere in lavorazione la
macchina scegliendo il PLU ed utilizzando le informazioni
pre-programmate. Non deve così preoccuparsi di impostare dati
lavorando in modo rapido e sicuro. Utilizzando le macro funzioni è
possibile permettere all'operatore di modificare solamente quei dati cui
gli è concesso l'accesso (ad esempio il prezzo, il lotto, le date, ecc ) a
seconda dei casi. Se l'operatore ha necessità di modificare dei parametri
di livelli più alti, può farlo, accedendo ad essi tramite password. In
questo caso il lavoro diviene più flessibile, ma più soggetto ad errori e
rallentamenti. La macchina, all'accensione si presenta al livello 0, che è
il livello più basso.
5.2.2 Elenco livelli
Nei terminali Cigiemme vengono adottati 5 livelli che illustriamo di
seguito.
LIVELLO 0
LIVELLO 1
LIVELLO 2
LIVELLO 3
LIVELLO 4
LIVELLO 5
Livello in cui è consentito solamente entrare in
lavorazione ed utilizzare macro eventualmente
impostate.
Livello in cui è possibile accedere alla
programmazione dei PLU e dei testi.
Livello in cui è possibile accedere alla
programmazione di tutti gli archivi.
Livello programmabile dall'utente.
Livello programmabile dall'utente.
Livello in cui è possibile impostare configurazioni
varie e di rete alla portata dell'utente, e in cui sono
possibili operazioni di manutenzione.
1-42
Venus
5.2.3 Cambi di livello
Per cambiare livello operativo premere il tasto
contemporaneamente al N° di livello richiesto (ad esempio
accedere al 4° livello) ed inserire la password.
+ 4 per
5.2.4 Modifica Password
Le password possono essere impostate solamente al 5° livello la cui
password di accesso di default è "555555".
Per modificare una o più password bisogna avere accesso al livello 5.
Per spostarsi sul livello 5 occorre seguire il percorso:
✔ Home\Archivi\Impostazioni\Password
LIVELLO DI AVVIO
0
PASSWORD LIVELLO
111111
PASSWORD LIVELLO
222222
PASSWORD LIVELLO
333333
PASSWORD LIVELLO
444444
PASSWORD LIVELLO
555555
✔ Selezionare il livello di cui si vuole modificare la password.
✔ Digitare la nuova password e premere
✔ Premere SALVA.
1-43
.
Venus
5.2.5 Modifica livello di accesso all'accensione
La macchina, all'accensione si presenta al livello 0, che è il livello più
basso.
Per modificare una o più password bisogna avere accesso al livello 5.
Per spostarsi sul livello 5 occorre seguire il percorso:
✔ Home\Archivi\Impostazioni\Password
✔ Selezionare la riga
LIVELLO DI AVVIO
✔ Premere
0
.
✔ Digitare il nuovo livello tra 1 e 5 e premere
.
✔ Premere SALVA.
✔ Dalla prossima accensione la macchina partirà al livello selezionato.
1-44
Venus
5.2.6 Funzioni dei livelli operativi
LIVELLO
OPERATORE
0
BASE
FUNZIONI
LAVORAZIONE
- STORNO PEZZO
- STORNO TOT_1
- STAMPA TOTALI
ORDINA PER PLU
ORDINA PER CLIENTE
ELENCO PLU APERTI
RISTAMPA TOTALI
AZZERAMENTO BILANCIA
1
CAPO REPARTO
LAVORAZIONE
- MODIFICA DATI
- - CODICI
- - - CLIENTE
- - - COD. PRODOTTO
- - - PARTITA
- - - LOTTO
- - - MERCEOLOGICO
- - INDICOD
- - - INDICOD PRODOTTO
- - - INDICOD TOT1
- - - INDICOD TOT2
- - PESI
- - - UNITÀ MISURA PESO
- - - TARA PROD.
- - - TARA % PROD.
- - - STAMPA TARA PROD.
- - - TARA IMBALLO (TOT1)
- - - STAMPA TARA (TOT1)
- - - TARA PALLET (TOT2)
1-45
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - STAMPA TARA (TOT2)
- - - STAMPA LORDO
- - - STAMPA SIMBOLO PESO
- - - DATI FISSI
- - - PESO FISSO
- - - IMPORTO FISSO
- - RANGE
- - - SOGLIA PESO INF.
- - - SOGLIA PESO SUP.
- - - TIPO RANGE
- - VALUTE
- - - VALUTA PRIMARIA
- - - NUM. DECIMALI 1
- - - ARROTONDAMENTO 1
- - - SIMBOLO VALUTA PRIMARIA
- - - PREZZO
- - - STAMPA PREZZO PRIMARIO
- - - STAMPA IMPORTO PRIMARIO
- - - VALUTA SECONDARIA
- - - NUM. DECIMALI 2
- - - ARROTONDAMENTO 2
- - - SIMBOLO VALUTA SECONDARIA
- - - CONV. VALUTA PRIM. - SEC.
- - - STAMPA PREZZO SEC.
- - - STAMPA IMPORTO SEC.
- - - STAMPA SIMBOLO VALUTA
- - DATE
- - - DATA PRODUZIONE
- - - TESTO DATA PRODUZIONE
- - - STAMPA DATA PRODUZIONE
1-46
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - DATA SCADENZA
- - - TESTO DATA SCADENZA
- - - STAMPA DATA SCADENZA
- - - DATA STAG.
- - - TESTO DATA STAG.
- - - STAMPA DATA STAG.
- - - STAMPA ORA
- - PRESELEZIONI
- - - PRESELEZ. TOT1 PEZZO
- - - PRESELEZ. TOT1 PESO
- - - PRESELEZ. TOT2 PEZZO
- - - PRESELEZ.TOT2 PESO
- - - LIMITE LAVORAZ. PEZZO
- - - LIMITE LAVORAZ. PESO
- - - PEZZI IN PESATA
- - TESTI ARTICOLI
- - - TESTO ARTICOLO 1
- - - TESTO ARTICOLO 2
- - - TESTO ARTICOLO 3
- - - TESTO ARTICOLO 4
- - - TESTO ARTICOLO 5
- - - TESTO ARTICOLO 6
- - - TESTO ARTICOLO 7
- - - TESTO ARTICOLO 8
- - - TESTO ARTICOLO 9
- - - TESTO ARTICOLO 10
- - - TESTO ARTICOLO 11
- - - TESTO ARTICOLO 12
- - - TESTO ARTICOLO 13
- - - TESTO ARTICOLO 14
1-47
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - TESTO ARTICOLO 15
- - - TESTO ARTICOLO 16
- - - TESTO ARTICOLO 17
- - - TESTO ARTICOLO 18
- - - TESTO ARTICOLO 19
- - - TESTO ARTICOLO 20
- - ETICHETTE
- - - ETICHETTA PRODOTTO
- - - ETICHETTA TOT1
- - - ETICHETTA TOT2
- - PROGRESSIVI
- - - PROG. PEZZO
- - - STAMPA PROG. PEZZO
- - - PROG. TOT1
- - - STAMPA PROG. TOT1
- - - PROG. TOT2
- - - STAMPA PROG. TOT2
- - TOTALI
- - - NUM PEZZI TOT1
- - - PESO NETTO kg TOT1
- - - TARA kg TOT1
- - - PESO LORDO kg TOT1
- - - PESO NETTO lb TOT1
- - - TARA lb TOT1
- - - PESO LORDO lb TOT1
- - - NUM PEZZI TOT2
- - - NUM. CARTONI IN TOT2
- - - PESO NETTO kg TOT2
- - - TARA kg TOT2
- - - PESO LORDO kg TOT2
1-48
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - PESO NETTO lb TOT2
- - - TARA lb TOT2
- - - PESO LORDO lb TOT2
- - - NUM PEZZI PLU
- - - NUM. CARTONI PLU
- - - NUM. BANCALI PLU
- - - PESO NETTO kg PLU
- - - TARA kg PLU
- - - PESO LORDO kg PLU
- - - PESO NETTO lb PLU
- - - TARA lb PLU
- - - PESO LORDO lb PLU
- - - PESO MEDIO PEZZO kg
- - - PESO MEDIO PEZZO lb
- STORNO PEZZO
- STORNO TOT_1
- STAMPA TOTALI
ARCHIVI
- PLU
- TESTI
- TOTALI GENERALI
- MACRO (solo visione)
ORDINA PER PLU
ORDINA PER CLIENTE
ELENCO PLU APERTI
RISTAMPA TOTALI
AZZERAMENTO BILANCIA
2
RESPONSABILE
AREA
LAVORAZIONE
- MODIFICA DATI
- - CODICI
1-49
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - CLIENTE
- - - COD. PRODOTTO
- - - PARTITA
- - - LOTTO
- - - MERCEOLOGICO
- - INDICOD
- - - INDICOD PRODOTTO
- - - INDICOD TOT1
- - - INDICOD TOT2
- - PESI
- - - UNITÀ MISURA PESO
- - - TARA PROD.
- - - TARA % PROD.
- - - STAMPA TARA PROD.
- - - TARA IMBALLO (TOT1)
- - - STAMPA TARA (TOT1)
- - - TARA PALLET (TOT2)
- - - STAMPA TARA (TOT2)
- - - STAMPA LORDO
- - - STAMPA SIMBOLO PESO
- - - DATI FISSI
- - - PESO FISSO
- - - IMPORTO FISSO
- - RANGE
- - - SOGLIA PESO INF.
- - - SOGLIA PESO SUP.
- - - TIPO RANGE
- - VALUTE
- - - VALUTA PRIMARIA
- - - NUM. DECIMALI 1
1-50
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - ARROTONDAMENTO 1
- - - SIMBOLO VALUTA PRIMARIA
- - - PREZZO
- - - STAMPA PREZZO PRIMARIO
- - - STAMPA IMPORTO PRIMARIO
- - - VALUTA SECONDARIA
- - - NUM. DECIMALI 2
- - - ARROTONDAMENTO 2
- - - SIMBOLO VALUTA SECONDARIA
- - - CONV. VALUTA PRIM. - SEC.
- - - STAMPA PREZZO SEC.
- - - STAMPA IMPORTO SEC.
- - - STAMPA SIMBOLO VALUTA
- - DATE
- - - DATA PRODUZIONE
- - - TESTO DATA PRODUZIONE
- - - STAMPA DATA PRODUZIONE
- - - DATA SCADENZA
- - - TESTO DATA SCADENZA
- - - STAMPA DATA SCADENZA
- - - DATA STAG.
- - - TESTO DATA STAG.
- - - STAMPA DATA STAG.
- - - STAMPA ORA
- - PRESELEZIONI
- - - PRESELEZ. TOT1 PEZZO
- - - PRESELEZ. TOT1 PESO
- - - PRESELEZ. TOT2 PEZZO
- - - PRESELEZ.TOT2 PESO
- - - LIMITE LAVORAZ. PEZZO
1-51
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - LIMITE LAVORAZ. PESO
- - - PEZZI IN PESATA
- - TESTI ARTICOLI
- - - TESTO ARTICOLO 1
- - - TESTO ARTICOLO 2
- - - TESTO ARTICOLO 3
- - - TESTO ARTICOLO 4
- - - TESTO ARTICOLO 5
- - - TESTO ARTICOLO 6
- - - TESTO ARTICOLO 7
- - - TESTO ARTICOLO 8
- - - TESTO ARTICOLO 9
- - - TESTO ARTICOLO 10
- - - TESTO ARTICOLO 11
- - - TESTO ARTICOLO 12
- - - TESTO ARTICOLO 13
- - - TESTO ARTICOLO 14
- - - TESTO ARTICOLO 15
- - - TESTO ARTICOLO 16
- - - TESTO ARTICOLO 17
- - - TESTO ARTICOLO 18
- - - TESTO ARTICOLO 19
- - - TESTO ARTICOLO 20
- - ETICHETTE
- - - ETICHETTA PRODOTTO
- - - ETICHETTA TOT1
- - - ETICHETTA TOT2
- - PROGRESSIVI
- - - PROG. PEZZO
- - - STAMPA PROG. PEZZO
1-52
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - PROG. TOT1
- - - STAMPA PROG. TOT1
- - - PROG. TOT2
- - - STAMPA PROG. TOT2
- - TOTALI
- - - NUM PEZZI TOT1
- - - PESO NETTO kg TOT1
- - - TARA kg TOT1
- - - PESO LORDO kg TOT1
- - - PESO NETTO lb TOT1
- - - TARA lb TOT1
- - - PESO LORDO lb TOT1
- - - NUM PEZZI TOT2
- - - NUM. CARTONI IN TOT2
- - - PESO NETTO kg TOT2
- - - TARA kg TOT2
- - - PESO LORDO kg TOT2
- - - PESO NETTO lb TOT2
- - - TARA lb TOT2
- - - PESO LORDO lb TOT2
- - - NUM PEZZI PLU
- - - NUM. CARTONI PLU
- - - NUM. BANCALI PLU
- - - PESO NETTO kg PLU
- - - TARA kg PLU
- - - PESO LORDO kg PLU
- - - PESO NETTO lb PLU
- - - TARA lb PLU
- - - PESO LORDO lb PLU
- - - PESO MEDIO PEZZO kg
1-53
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - PESO MEDIO PEZZO lb
- STORNO PEZZO
- STORNO TOT_1
- STAMPA TOTALI
ARCHIVI
- PLU
- ETI
- TESTI
- BARCODE
- IMMAGINI
- TOTALI GENERALI
- MACRO (solo visione)
ORDINA PER PLU
ORDINA PER CLIENTE
ELENCO PLU APERTI
RISTAMPA TOTALI
AZZERAMENTO BILANCIA
3
LIVELLO PROGRAMMABILE
4
LIVELLO PROGRAMMABILE
5
LAVORAZIONE
- MODIFICA DATI
- - CODICI
- - - CLIENTE
- - - COD. PRODOTTO
- - - PARTITA
- - - LOTTO
- - - MERCEOLOGICO
- - INDICOD
- - - INDICOD PRODOTTO
- - - INDICOD TOT1
1-54
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - INDICOD TOT2
- - PESI
- - - UNITÀ MISURA PESO
- - - TARA PROD.
- - - TARA % PROD.
- - - STAMPA TARA PROD.
- - - TARA IMBALLO (TOT1)
- - - STAMPA TARA (TOT1)
- - - TARA PALLET (TOT2)
- - - STAMPA TARA (TOT2)
- - - STAMPA LORDO
- - - STAMPA SIMBOLO PESO
- - - DATI FISSI
- - - PESO FISSO
- - - IMPORTO FISSO
- - RANGE
- - - SOGLIA PESO INF.
- - - SOGLIA PESO SUP.
- - - TIPO RANGE
- - VALUTE
- - - VALUTA PRIMARIA
- - - NUM. DECIMALI 1
- - - ARROTONDAMENTO 1
- - - SIMBOLO VALUTA PRIMARIA
- - - PREZZO
- - - STAMPA PREZZO PRIMARIO
- - - STAMPA IMPORTO PRIMARIO
- - - VALUTA SECONDARIA
- - - NUM. DECIMALI 2
- - - ARROTONDAMENTO 2
1-55
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - SIMBOLO VALUTA SECONDARIA
- - - CONV. VALUTA PRIM. - SEC.
- - - STAMPA PREZZO SEC.
- - - STAMPA IMPORTO SEC.
- - - STAMPA SIMBOLO VALUTA
- - DATE
- - - DATA PRODUZIONE
- - - TESTO DATA PRODUZIONE
- - - STAMPA DATA PRODUZIONE
- - - DATA SCADENZA
- - - TESTO DATA SCADENZA
- - - STAMPA DATA SCADENZA
- - - DATA STAG.
- - - TESTO DATA STAG.
- - - STAMPA DATA STAG.
- - - STAMPA ORA
- - PRESELEZIONI
- - - PRESELEZ. TOT1 PEZZO
- - - PRESELEZ. TOT1 PESO
- - - PRESELEZ. TOT2 PEZZO
- - - PRESELEZ.TOT2 PESO
- - - LIMITE LAVORAZ. PEZZO
- - - LIMITE LAVORAZ. PESO
- - - PEZZI IN PESATA
- - TESTI ARTICOLI
- - - TESTO ARTICOLO 1
- - - TESTO ARTICOLO 2
- - - TESTO ARTICOLO 3
- - - TESTO ARTICOLO 4
- - - TESTO ARTICOLO 5
1-56
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - TESTO ARTICOLO 6
- - - TESTO ARTICOLO 7
- - - TESTO ARTICOLO 8
- - - TESTO ARTICOLO 9
- - - TESTO ARTICOLO 10
- - - TESTO ARTICOLO 11
- - - TESTO ARTICOLO 12
- - - TESTO ARTICOLO 13
- - - TESTO ARTICOLO 14
- - - TESTO ARTICOLO 15
- - - TESTO ARTICOLO 16
- - - TESTO ARTICOLO 17
- - - TESTO ARTICOLO 18
- - - TESTO ARTICOLO 19
- - - TESTO ARTICOLO 20
- - ETICHETTE
- - - ETICHETTA PRODOTTO
- - - ETICHETTA TOT1
- - - ETICHETTA TOT2
- - PROGRESSIVI
- - - PROG. PEZZO
- - - STAMPA PROG. PEZZO
- - - PROG. TOT1
- - - STAMPA PROG. TOT1
- - - PROG. TOT2
- - - STAMPA PROG. TOT2
- - TOTALI
- - - NUM PEZZI TOT1
- - - PESO NETTO kg TOT1
- - - TARA kg TOT1
1-57
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- - - PESO LORDO kg TOT1
- - - PESO NETTO lb TOT1
- - - TARA lb TOT1
- - - PESO LORDO lb TOT1
- - - NUM PEZZI TOT2
- - - NUM. CARTONI IN TOT2
- - - PESO NETTO kg TOT2
- - - TARA kg TOT2
- - - PESO LORDO kg TOT2
- - - PESO NETTO lb TOT2
- - - TARA lb TOT2
- - - PESO LORDO lb TOT2
- - - NUM PEZZI PLU
- - - NUM. CARTONI PLU
- - - NUM. BANCALI PLU
- - - PESO NETTO kg PLU
- - - TARA kg PLU
- - - PESO LORDO kg PLU
- - - PESO NETTO lb PLU
- - - TARA lb PLU
- - - PESO LORDO lb PLU
- - - PESO MEDIO PEZZO kg
- - - PESO MEDIO PEZZO lb
- STORNO PEZZO
- STORNO TOT_1
- STAMPA TOTALI
ARCHIVI
- PLU
- ETI
- TESTI
1-58
Venus
LIVELLO
OPERATORE
FUNZIONI
- BARCODE
- IMMAGINI
- TOTALI GENERALI
- MACRO (solo visione)
- IMPOSTAZIONI
- - RETE
- - PASSWORD
- - ORA - DATA
- - VARIE
- - LOGGER
- - TEST I / O
- - TEST STP
- - BACKUP RESTORE
- - SERIALE OLD CGM
ORDINA PER PLU
ORDINA PER CLIENTE
ELENCO PLU APERTI
RISTAMPA TOTALI
AZZERAMENTO BILANCIA
1-59
Venus
5.3 Macro funzioni
5.3.1 Introduzione
Le "macro funzioni" permettono di associare in modo semplice e chiaro,
una funzione o un dato della prezzatrice, ad un tasto funzione. Tale
abbinamento avviene semplicemente memorizzando la prima volta la
sequenza operativa che accede al dato da cambiare. Tale
memorizzazione può essere in seguito associata ad un qualsiasi tasto
libero. La macchina viene fornita di serie con le seguenti macro già
attive:
Data 1
Data 2
Data 3
Tara
5.3.2 Programmazione macro
Per programmare una macro, procedere come segue:
✔ Dalla lavorazione (macchina in funzione) portarsi nel menù
"MODIFICA DATI".
✔ Premere contemporaneamente i tasti
ed M.
✔ Apparirà una videata di richiesta per dare un nome alla macro da
registrare (ad esempio "Prezzo"), scrivere il nome desiderato e
confermare.
✔ Nella parte superiore destra del display apparirà l'indicazione "Fase
Registrazione Macro Attivata".
✔ Cercare, scorrendo con le frecce, il campo da modificare (ad esempio
il prezzo).
✔ Con il campo selezionato (ad esempio il prezzo evidenziato) premere
.
✔ Nella parte superiore destra del display apparirà l'indicazione "Campo
selezionato..." (ad esempio "campo selezionato: prezzo unitario").
1-60
Venus
✔ Chiudere la memorizzazione della macro premendo
contemporaneamente i tasti
ed M.
✔ Tornare in lavorazione, con macchina in funzione.
✔ Per associare la macro programmata ad un tasto premere
contemporaneamente i tasti
ed A.
✔ Appare la videata di richiesta "Selezione File Macro" che presenta
l'elenco delle macro registrate.
✔ Selezionare la macro programmata (ad esempio "Prezzo") e
confermare.
✔ Appare la videata di richiesta "Testo macro 1". Questa richiesta è
relativa al nome da riportare sul tasto che verrà selezionato. Il testo è
composto da due righe distinte di 10 caratteri l'una. Qui viene
richiesta la prima: inserire la prima parte del nome e confermare (ad
esempio: CAMBIA +
).
✔ Appare la videata di richiesta "Testo Macro 2" che richiede la
seconda riga di 10 caratteri descrittivi del tasto: inserire la seconda
parte del nome e confermare (ad esempio: PREZZO +
).
✔ Sulla parte superiore destra del display apparirà l'indicazione "FASE
DI ASSEGNAMENTO MACRO ATTIVATA".
✔ Premere il tasto cui si desidera assegnare la macro (ad esempio
, che diventerà CAMBIO PREZZO).
1-61
Venus
5.3.3 Cancellazione macro
Per cancellare una macro procedere come segue:
✔ Dalla pagina di lavorazione (macchina in funzione) premere
contemporaneamente i tasti
ed E.
✔ Nella parte superiore destra del display apparirà l'indicazione "FASE
DI CANCELLAZIONE MACRO ATTIVATA".
✔ Premere il tasto funzione che si desidera eliminare (ad esempio
, CAMBIO PREZZO, che scomparirà.
5.3.4 Visualizzazione macro
✔ Per visualizzare le macro esistenti occorre seguire il percorso.
Home\Archivi\Macro\
✔ Al livello 2 è possibile solo il menù APRI per accedere alla
visualizzazione di una macro.
1-62
Venus
5.4 Schematizzazione dei menù operativi
Di seguito viene riportata una descrizione dei menù operativi e dei
relativi livelli in ordine gerarchico.
HOME
F1_LAVORAZIONE
F1_STOP
F2_MODIFICA DATI
F3_STORNO PEZZO
F4_STORNO TOTALE 1
F5_STAMPA TOTALI
F6_ARCHIVI
F1_PLU
F1_SALVA
F2_NUOVO
F3_COPIA
F4_CANCELLA
F7_ORDINA PER PLU
F8_ORDINA PER CLIENTE
F9_ELENCO PLU APERTI
F2_ETI
F1_SALVA
F2_NUOVO
F3_COPIA
F4_CANCELLA
F3_TESTI
F1_SALVA
F2_NUOVO
F3_COPIA
F4_CANCELLA
F7_VISUALIZZA TUTTO
F8_INGREDIENTI
F9_PRODOTTI
F10_TESTI ETICHETTA
F12_TROVA TESTO
F4_BARCODE
F1_SALVA
F2_NUOVO
F3_COPIA
F4_CANCELLA
F7_VISUALIZZA TUTTO
F8_APPLICA FILTRO
F5_IMMAGINI
F1_SALVA
F2_NUOVO
F3_COPIA
F4_CANCELLA
F7_MEMORIZZA IN STP
F7_TOTALI GENERALI
F1_TOTALE
F2_ANNULLA
F7_CHIUDI TOTALE
F12_AZZERAMENTO TOTALI
F11_MACRO
F1_APRI
1-63
Venus
F2_SALVA
F3_NUOVO
F4_COPIA
F5_CANCELLA
F12_IMPOSTAZIONI
F1_IMPOSTAZ. TERMINALE
F2_RETE
F3_PASSWORD
F4_ORA - DATA
F5_VARIE
F1_SALVA
F2_ANNULLA
F7_CANCELLA ABBINAMENTO
F8_CAMBIO SIMB. CECIP
F6_IMPOSTAZ. LOGGER
F1_SALVA
F2_ANNULLA
F7_VISUALIIZA LOGGER
F8_CANCELLA LOGGER
F7_TEST I/O
F1_AGGIORNA INPUT
F2_AGGIORNA OUTPUT
F3_AGGIORNA COUNTER
F7_ATTIVA OUTPUT
F8_DISATTIVA OUTPUT
F9_SET VEL. MOTORI
F8_TEST STP
F9_IMPOSTAZ. CONTATORI
F10_BACKUP RESTORE
F1_BACKUP DOM
F2_BACKUP FLASH
F3_RESTORE FLASH
F5_ULTIMO BACKUP DOM
F6_ULTIMO BACKUP FLASH
F12_FORMAT FLASH
F11_SERIALE OLD CGM
F7_ORDINA PER PLU
F8_ORDINA PER CLIENTE
F9_ELENCO PLU APERTI
F10_RISTAMPA TOTALI
F12_AZZERAMENTO BILANCIA
Seguono ora le descrizioni dei menù principali:
SALVA
NUOVO
COPIA
CANCELLA
Permette di salvare in memoria le modifiche
effettuate sull'archivio in esame.
Permette di inserire un nuovo record partendo da
uno completamente vuoto.
Permette di creare una copia uguale all'originale
(chiamata però con un identificativo diverso).
Permette di cancellare il record selezionato.
1-64
Venus
5.5 Programmazione dei testi
5.5.1 Introduzione
La programmazione dei testi è possibile dal livello 1. Permette
l'inserimento e la manutenzione di tutti i testi riportabili in stampa, dalle
descrizioni prodotto agli ingredienti; sia che si tratti di testi fissi
sull'etichetta, che di testi variabili in funzione del PLU. Nel caso dei testi
fissi, questi sono agganciati in modo semplice ed automatico,
direttamente al lay-out dell'etichetta. I testi variabili vengono invece
agganciati al PLU nella misura di 20 testi variabili di 70 caratteri
cadauno.
5.5.2 Archivio testi
L'archivio contiene e memorizza tutti i testi e le descrizioni da riportare
sulle etichette ed è così organizzato:
Riporta il n° di memorizzazione del testo da 0 a
999999999.
Identifica il tipo di testo, Ingrediente, Prodotto,
CATEGORIA
Testo per etichetta.
CONTENUTO
Riporta effettivamente il testo da stampare (70
caratteri).
Nell'archivio possono essere memorizzati nuovi testi, modificati quelli
esistenti, è possibile eseguire copie di testi, cancellazione di testi.
TESTO
1-65
Venus
5.5.3 Inserimento di un testo
✔ Posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Testi.
Si entrerà nell'archivio dei testi dove si potrà creare, copiare e
modificare testi relativi a ingredienti, prodotti, testi fissi. A video apparirà:
Figura 5.1 - Archivio testi (citi5010.jpg)
Premendo il tasto
(NUOVO) si aprirà una maschera dove verrà
richiesto l'inserimento di un nuovo numero di testo. Dopo l'inserimento
del numero del testo (dato numerico da 0 a 999999999) con la
pressione del tasto
apparirà una maschera dove si potrà
inserire una descrizione con lunghezza massima di 70 caratteri (Ad
esempio: Grana Padano).
1-66
Venus
Confermando con il tasto
questa informazione verrà inserita
nell'archivio dei testi che riporterà sotto la voce CATEGORIA la scritta
ingrediente.
Con evidenziato il testo appena inserito, premendo il tasto
video apparirà::
Figura 5.2 - Pagina modifica e inserimento testi (citi5011.jpg)
Evidenziare la voce CATEGORIA e premendo il tasto
, si
aprirà una videata contenente l'elenco delle CATEGORIE che sono:
✔ Ingredienti
✔ Prodotto
✔ Testo per etichetta
1-67
,a
Venus
Selezionare la categoria a cui si riferisce il testo impostato e con il tasto
la voce verrà inserita nell'archivio dei Testi. Si potrà, se fosse
necessario modificare di nuovo il testo, scendere sulla voce
CONTENUTO ed anche qui con la pressione del tasto
si
potrà accedere alla modifica della descrizione. La pressione del tasto
inserirà la descrizione nell'archivio dei Testi.
La memorizzazione definitiva avverrà uscendo dall'archivio con la
pressione del tasto
(SALVA).
La pagina che si presenterà ora è l'elenco di tutti i testi inseriti e si potrà
proseguire l'inserimento di un nuovo testo utilizzando il tasto
(NUOVO).
I tasti che si trovano sul lato destro del video servono per visualizzare
l'elenco dei testi inseriti raggruppandoli a secondo della CATEGORIA di
appartenenza. Questo servirà per facilitare la ricerca di una voce nel
momento in cui si costruirà il Plu.
I tasti sono:
VISUALIZZA TUTTO
INGREDIENTI
PRODOTTI
TESTI PER ETICHETTA
Un metodo alternativo per assegnare una categoria al testo,
contestualmente all'inserimento dello stesso, consiste nel scegliere
prima la categoria e poi inserire con NUOVO il testo.
1-68
Venus
5.5.4 Copia di un testo
Per utilizzare il tasto
(COPIA), si dovrà evidenziare il testo
desiderato e poi premere
(COPIA). Apparirà una videata che
chiederà di inserire il nuovo numero di testo e poi con la pressione del
tasto
avverrà l'inserimento nel database della macchina.
5.5.5 Cancellazione di un testo
Per utilizzare il tasto
(CANCELLA), si dovrà esplorare l'elenco dei
testi inseriti, evidenziare il testo desiderato e poi premere
(CANCELLA). Apparirà una videata che chiederà di confermare la
cancellazione del testo selezionato; con la pressione del tasto
avverrà la cancellazione dal database della macchina; con il tasto
si annulla la cancellazione, il testo selezionato rimane in memoria.
1-69
Venus
5.5.6 Ricerca di un testo
All'interno dell'archivio testi è possibile ricercare testi o parti di esso
digitando sulla tastiera la parola ricercata, e premendo
(TROVA
TESTO).
Quando si digita una parola od una sua parte, si ha una visualizzazione
di quello che si stà scrivendo nell'area di visualizzazione dei messaggi
all'operatore (vedi punto 6 di Figura 4.2 a pag. 1-28).
Se si preme ancora
(TROVA TESTO) verranno ricercate altre
occorrenze, se esistono.
5.5.7 Testi preimpostati
Nel terminale sono preimpostati dei testi che possono essere utilizzati
nella gestione delle etichette di totale o in alcune opzioni come la
gestione del packing list.
AVVERTENZA
Non cancellare i testi preimpostati per non causare
malfunzionamenti durante l'uso.
1-70
Venus
Elenco testi preimpostati
10001
Ingrediente
Distinta Pesi del Prodotto:
10002
Ingrediente
Products Weighting List:
10003
Ingrediente
N.Piece
10004
Ingrediente
N.Pezzo
10005
Ingrediente
N.Box
10006
Ingrediente
N.Cartone
10007
Ingrediente
Pieces Total
10008
Ingrediente
Totale pezzi
10009
Ingrediente
Tare Weight
10010
Ingrediente
Peso Tara
10011
Ingrediente
(kg/lb)
10012
Ingrediente
Brut Weight
10013
Ingrediente
Peso Lordo
10014
Ingrediente
Net Weight
10015
Ingrediente
Peso Netto
10016
Ingrediente
Pallet Total nr.
10017
Ingrediente
Totale Bancale nr.
10018
Ingrediente
Pallet Tare
10019
Ingrediente
Tara Bancale
10020
Ingrediente
Pallet Brut Weight
10021
Ingrediente
Peso Lordo Bancale
10022
Ingrediente
Pallet Net Weight
10023
Ingrediente
Peso Netto Bancale
10024
Ingrediente
Totale Cartone
10025
Ingrediente
Box Total
10028
Ingrediente
Totale Bancale
10029
Ingrediente
Pallet Total
1-71
Venus
10030
Testo per etich
PROGRESSIVO PEZZO
10031
Testo per etich
PROGRESSIVO TOT 1
10032
Testo per etich
PROGRESSIVO TOT 2
10033
Testo per etich
N.PEZZI NEL TOT 1
10034
Testo per etich
N.PEZZI NEL TOT 2
10035
Testo per etich
N.CARTONI NEL TOT 2
10036
Ingrediente
Packing List
10037
Ingrediente
Gross Weight
10038
Ingrediente
Pallet Gross Weight
10039
Ingrediente
Tot nr. Ct.
10040
Ingrediente
Tot nr. Cart.
10041
Ingrediente
Boxes
10042
Ingrediente
Tot pcs.
10043
Ingrediente
Tot nr. pz.
10044
Ingrediente
in Bancale
20000
Testo per etich
TOTALE GENERALE
20001
Testo per etich
TOTALE PARZIALE
20002
Testo per etich
TOTALE CLIENTE
20003
Testo per etich
TOTALE PRODOTTO
20004
Testo per etich
TOTALE PARTITA
20005
Testo per etich
TOTALE LOTTO
20006
Testo per etich
TOTALE TRACCIABILITÀ
20007
Testo per etich
TOTALE CODICE MERCE
20008
Testo per etich
LOTTO
20009
Testo per etich
PRODOTTO
20010
Testo per etich
PLU
20011
Testo per etich
TRACCIABILITÀ
20012
Testo per etich
CLIENTE
1-72
Venus
20013
Testo per etich
TOTALE N° PEZZI
20014
Testo per etich
PESO NETTO
20015
Testo per etich
PESO LORDO
20016
Testo per etich
TARA
20017
Testo per etich
TOTALE LOTTO PRODOTTO
20018
Testo per etich
TOTALE LOTTO - PLU
20019
Testo per etich
TOTALE TRACC. PRODOTTO
20020
Testo per etich
TOTALE TRACC. - PLU
20021
Testo per etich
TOTALE CLIENTE PRODOTTO
1-73
Venus
5.6 Programmazione delle etichette
5.6.1 Archivio etichette
L'archivio contiene e memorizza tutti i formati etichette che si vogliono
stampare.
Nell'archivio possono essere memorizzate nuove etichette, modificate
quelle esistenti, è possibile eseguire copie e cancellazioni di etichette. I
formati etichetta possono essere stampati direttamente sulla stampante
per verificare il corretto layout.
5.6.2 Regole per la corretta creazione di un'etichetta
La pesoprezzatrice è uno strumento metrologicamente approvato,
soggetto quindi a regole e norme europee e nazionali relative ai sistemi
di pesatura. Anche l'uso corretto della macchina è quindi soggetto ad
alcune semplici regole che riguardano in modo particolare l'etichetta:
✔ Riportare sempre il peso netto in etichetta.
✔ I valori di peso devono sempre essere rappresentati unitamente
all'unità di misura (0,234kg, 1,25lb).
✔ Se altri valori di peso sono specificati, occorre precisare quale è il
peso netto (es. PESO NETTO: 0,256kg); se un solo peso è riportato,
è sottinteso che si tratti del peso netto.
✔ Se sono riportati pesi frutto di calcoli aritmetici, non rilevati
direttamente dal sistema di pesatura, è opportuno riportane in
etichetta la dicitura "Valori riportati per calcolo aritmetico".
1-74
Venus
5.6.3 Inserimento di un'etichetta
✔ Posizionarsi al livello 2;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Etichette.
Si entrerà nell'archivio dei layout etichetta dove si potrà creare, copiare,
stampare e modificare i formati etichetta memorizzati nella macchina. A
video apparirà:
Figura 5.3 - Archivio etichette (citi5012.jpg)
Premendo il tasto
(NUOVO) si aprirà una maschera dove verrà
richiesto l'inserimento di un nuovo numero di formato etichetta. Dopo
l'inserimento del numero del formato etichetta (dato numerico da 0 a
999999999), con la pressione del tasto
il nuovo formato
etichetta verrà inserito nell'archivio. Si ritornerà alla pagina "Archivio
Etichette" (Figura 5.4 a pag. 1-76) con evidenziato il formato etichetta
appena inserito.
1-75
Venus
Figura 5.4 - Esempio di inserimento del formato etichetta
(citi5013.jpg)
Con la riga della nuova etichetta evidenziata premendo il tasto
si potrà procedere all'inserimento dei campi relativi al formato
etichetta.
1-76
Venus
A video apparirà:
Figura 5.5 - Pagina modifica e inserimento campi etichetta
(citi5014.jpg)
Con evidenziata la riga "impostazioni" alla pressione del tasto
si potrà accedere all'inserimento delle informazioni generali riguardanti il
formato etichetta.
1-77
Venus
A video apparirà:
Figura 5.6 - Informazioni generali layout (citi5015.jpg)
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà modificare la voce selezionata.
1-78
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
ETICHETTA
Numerico - da 0 a
999999999
DESCRIZ.
ETICHETTA
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere l'etichetta. Ad
esempio "Eti 1 prezzo in Euro".
* VELOCITÀ DI
STAMPA
Numerico - da 0 a
200
Non si può modificare perché è il
numero di formato inserito
nell'archivio.
Velocità della stampa in mm al
secondo.
SPELLICOLAMENTO Numerico - da -999 Posizionamento dell'etichetta
a 999
rispetto alla testina a fine stampa
(Ad esempio con valori negativi la
successiva etichetta da stampare,
non affiorerà dalla testa di stampa;
con valori positivi l'etichetta uscirà
dalla testina permettendo il
completo distacco dalla carta
siliconata dell'etichetta stampata.
(Vedi NOTA 1).
* BACKFEED
Numerico - da 0 a
100
Permette di scrivere su tutta la
superficie disponibile dell'etichetta
facendola rientrare prima della
stampa. (Vedi NOTA 2).
* TABELLA
TEMPERATURA
TEMPERATURA
STANDARD O
TEMPERATURA
BASSA
Si seleziona temperatura standard
per utilizzo di carta termica,
temperatura bassa per carta a
trasferimento termico.
* TEMPERATURA
Numerico - da 0 a
100 %
Percentuale di energia applicata
alla testina di stampa in funzione
della "Tabella Temperatura"
utilizzata.
OFFSET X
Numerico - da 0 a
100 mm
Permette lo spostamento
orizzontale in mm di tutti i campi
creati sull'etichetta.
OFFSET Y
Numerico - da 0 a
100 mm
Permette lo spostamento verticale
in mm di tutti i campi creati
sull'etichetta.
LUNG.
Numerico - da 0 a
Vedi NOTA 3.
1-79
Venus
INTESTAZIONE
999.9
ATTENZIONE
Tutti i campi contrassegnati da * sono visualizzati e
modificabili solo a partire dal livello 2.
NOTA 1: Se si programma questo parametro con un valore diverso da
quello precedente la stampante eseguirà, all'inizio della lavorazione, un
riallineamento emettendo alcune etichette bianche.
NOTA 2: Spellicolando l'etichetta, cioè facendo in modo che il bordo
dell'etichetta venga posizionato alcuni mm oltre la testina, questo spazio
non verrebbe utilizzato. Dando un valore al BACKFEED diverso da 0,
l'etichetta rientrerà per alcuni mm prima della stampa permettendo lo
sfruttamento completo dell'etichetta stessa. Tale parametro è attivo solo
su macchine con attivato l'opzione BACKFEED: ovviamente la cadenza
produttiva viene rallentata.
Completato l'inserimento dei dati relativi alle informazioni generali del
layout etichetta, premendo il tasto
questi dati verranno
memorizzati nell'archivio etichette e si ritornerà alla videata della pagina
di modifica e inserimento campi etichetta.
1-80
Venus
NOTA 3:
PROCEDURA PER UN CORRETTO USO DEL PARAMETRO
INTESTAZIONE IN PROGRAMMAZIONE ETICHETTA
Un uso corretto di questo parametro, permette di stampare anche nella
parte iniziale dell'etichetta che fino ad ora risultava non stampabile ed
era proporzionale al valore di spellicolamento impostato (maggiore era
lo spellicolamento espresso in dot, maggiore era l'area iniziale non
stampabile).
Per usufruire di questa possibilità occorre disporre di un cassetto
elettronico con release firmware Italora 2.63my (2.74 per le etichettatrici
da tavolo) e successivi.
ATTENZIONE
LA FUNZIONE DI IMPOSTAZIONE DELL'INTESTAZIONE
NON E' UTILIZZABILE CON MACCHINE DESKTOP COME
WITTY.
Segue procedura:
1. Programmare un'etichetta con un valore di spellicolamento più adatto
alle esigenze di lavorazione.
2. Programmare un dato (es. testo fisso) in etichetta con coordinata Y =
0.
3. Misurare lo spazio fra l'inizio in alto dell'etichetta e l'inizio della scritta.
Moltiplicare l'intervallo, misurato in mm, per la risoluzione della
stampante (8 o 12) ottenendo il valore della lunghezza
dell'intestazione espressa in dot.
1-81
Venus
Esempio con valore di spellicolamento impostato a -10:
Con risoluzione stampante 12 dot si ottiene:
4.
5.
6.
7.
VALORE INTESTAZIONE in dot 8.5 x 12 = 102
Impostare il campo INTESTAZIONE a 102 e diminuire della stessa
quantità il valore di spellicolamento:
INTESTAZIONE = 102
SPELLICOLAMENTO = -10 - 102 = - 112
Salvare le modifiche ed entrare in lavorazione senza caricare dei
pezzi.
Premere più volte il tasto FEED, facendo uscire delle etichette da
cestinare, per riallineare la stampante con il layout.
A questo punto si noti che la parte iniziale dell'etichetta sotto la
testina risulta già stampata.
Questo meccanismo permette quindi di scrivere l'intestazione senza
rischiare di vedersi spellicolate due etichette indesideratamente.
Iniziare la Lavorazione.
1-82
Venus
Si potrà ora procedere all'inserimento dei campi che dovranno venire
stampati sull'etichetta appena inserita. A tale scopo si dovranno
utilizzare i tasti funzione che si trovano sul lato destro del video e che
sono:
INSERISCI TXT FISSO
INSERISCI TXT VARIAB.
INSERISCI BARCODE
INSERISCI LINEA
INSERISCI RETTANGOLO
INSERISCI IMMAGINE
1-83
Venus
INSERISCI TXT FISSO
Con la pressione del tasto
si potrà inserire nel formato etichetta un
campo per la stampa di un testo fisso alfanumerico. Con la pressione
del tasto
a video apparirà:
Figura 5.7 - Pagina modifica e inserimento campi etichetta
(citi5016.jpg)
Con evidenziata la riga "Testo Fisso" alla pressione del tasto
si potrà accedere all'inserimento delle informazioni riguardanti il Testo
Fisso.
1-84
Venus
A video apparirà:
Figura 5.8 - Pagina inserimento testo fisso (citi5017.jpg)
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà modificare la voce selezionata.
1-85
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
ETICHETTA
Numerico da 0 a
999999999
DESCRIZIONE
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere il testo fisso. Ad
esempio "conservazione".
TESTO
Archivio
Permette di accedere all'archivio
dei testi e di selezionare il testo che
si vuole stampare.
COORDINATA X
Numerico da 0 a
999.9mm
È il valore in mm della posizione
orizzontale del punto di partenza di
stampa del campo "testo fisso"
rispetto all'etichetta.
COORDINATA Y
Numerico da 0 a
999.9 mm
È il valore in mm della posizione
verticale del punto di partenza di
stampa del campo "testo fisso"
rispetto all'etichetta.
ROTAZIONE
Selezionabile tra:
0° / + 90° / +180° /
+ 270°
Rotazione del campo testo fisso
sull'etichetta
TIPO CARATTERE Lista caratteri
stampa
Non si può modificare perché è il
numero di formato inserito
nell'archivio.
Saranno disponibili i seguenti
caratteri di stampa:
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
1-86
Standard
Micro
Big
Draft
Motor
New Century
Arial
Title
Compact
Century
Arial Rounded
Bookman
Switzerland
Venus
ESPANSIONE
ORIZZONTALE
Numerico da 0 a 99 Fattore d'ingrandimento del
carattere in orizzontale.
ESPANSIONE
VERTICALE
Numerico da 0 a 99 Fattore d'ingrandimento del
carattere in verticale.
LUNGHEZZA
Numerico da 0 a 70
ALLINEAMENTO
Scelta: Auto,
Destra, Sinistra,
Centrato.
Allinea il testo tenendo conto della
lunghezza del campo. Se si
seleziona automatico le cifre
vengono allineate a dx, le parole a
sx.
CARATTERE
RIEMPIMENTO
Alfanumerico - 1
carattere
È possibile utilizzare uno spazio o
un qualunque carattere gestito dal
programma.
CAMPO
VARIABILE
Scelta: Si o No
Si = il campo è di tipo variabile;
No = il campo è di tipo fisso.
Completato l'inserimento dei dati relativi al testo fisso, premendo il tasto
questi dati verranno memorizzati nell'archivio etichette e si
ritornerà alla videata della pagina di modifica e inserimento campi
etichetta (vedi Figura 5.7 a pag. 1-84).
1-87
Venus
INSERISCI TXT VARIAB.
Premendo il tasto
si potrà inserire nel formato etichetta un campo
per la stampa di un testo variabile alfanumerico. Alla pressione del tasto
a video apparirà:
Figura 5.9 - Pagina modifica e inserimento campi etichetta
(citi5018.jpg)
Con evidenziata la riga "Testo Variabile" alla pressione del tasto
si potrà accedere all'inserimento delle informazioni
riguardanti il Testo Variabile.
1-88
Venus
A video apparirà:
Figura 5.10 - Pagina inserimento testo variabile (citi5019.jpg)
1-89
Venus
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà entrare nella voce selezionata.
In particolare selezionando la voce TESTO VAR. e premendo
viene visualizzata una finestra in cui occorre scegliere la famiglia a cui
appartiene il "Testo Variabile" da inserire.
Le voci tra cui effettuare la scelta sono tre (di cui una dipende se attivata
una funzione opzionale):
✔ LAVORAZIONE
✔ TOTALI
✔ TRACCIABILITÀ
Un testo variabile legato alla lavorazione è un dato associato al prodotto
precedentemente pesato.
Un testo variabile legato ai totali permetterà di riportare in etichetta valori
di totalizzazioni filtrati attraverso delle chiavi.
Importante ricordare che in un'etichetta di totale (vedi manuale utente
avanzato) non è possibile inserire campi associati alla lavorazione e
viceversa.
È stato introdotto un meccanismo di verifica ed eventualmente segnala
la presenza in un'etichetta di un campo non conforme.
Nella pagina seguente sono descritte le varie voci del menù.
1-90
Venus
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
ETICHETTA
Numerico da 0 a
999999999
DESCRIZIONE
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere il testo variabile. Ad
esempio "peso netto".
Non si può modificare perché è il
numero di formato inserito
nell'archivio.
TESTO VARIABILE Lista testi variabili
Saranno disponibili i seguenti testi
(lunghezza campo) variabili:
LAVORAZIONE
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
1-91
Peso netto prodotto primario (7)
Tara prod. primario (7)
Peso lordo prodotto primario (7)
Peso netto prodotto secondario
(7)
Tara prodotto secondario (7)
Peso lordo prodotto secondario
(7)
Codice Plu (15)
Codice Prodotto (15)
Codice Cliente (10)
Codice lotto (15)
Codice partita (15)
Merceologico (15)
Data Produzione (16)
Data Scadenza (16)
Data Stagionatura (16)
Prezzo al Kg 1 valuta (10)
Importo 1 valuta (10)
Prezzo al Kg 2 valuta (10)
Importo 2 valuta (10)
Indicood prodotto (13)
Indicod Tot 1 (13)
Indicod Tot 2 (13)
Testo PLU 1 (70)
...
Testo PLU 20 (70)
Testo data produzione (70)
Testo data scadenza (70)
Venus
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
1-92
Testo data stagionatura (70)
Progressivo pezzo (10)
Progressivo tot1 (10)
Progressivo tot2 (10)
Ora (5)
N° pezzi nel tot1 (10)
Peso netto tot1 primario (10)
Tara tot1 primario (10)
Peso lordo tot1 primario (10)
Peso netto tot1 secondario (10)
Tara tot1 secondario (10)
Peso lordo tot1 secondario (10)
N° pezzi nel tot2 (10)
N° cartoni nel tot2 (10)
Peso netto tot2 primario (10)
Tara tot2 primario (10)
Peso lordo tot2 primario (10)
Peso netto tot2 secondario (10)
Tara tot2 secondario (10)
Peso lordo tot2 secondario (10)
N° pezzi nel tot PLU (10)
N° cartoni nel tot PLU (10)
N° bancali nel tot PLU (10)
Peso netto PLU primario (10)
Tara PLU primario (10)
Peso lordo PLU primario (10)
Peso netto PLU secondario (10)
Tara PLU secondario (10)
Peso lordo PLU secondario (10)
Bayerland 13 car- txt 18
Bayerland 13 car- txt 19
Bayerland 15 car- txt 20
Cont. Macchina attiva (10)
Cont.n.eti.stp.pezzo (10)
Cont.n.eti.stp.tot1 (10)
Cont.n.eti.stp.tot2 (10)
Cont.n.pezzi.complessivi (10)
Cont.n.tot1.complessivi (10)
Cont.n.tot2.complessivi (10)
Venus
✔
✔
✔
✔
✔
✔
Cont.n.tot1 tot2.comp. (10)
Importo totale 1 valuta 1 (10)
Importo totale 1 valuta 2 (10)
Data produzione barcode (16)
Data scadenza barcode (16)
Data stagionatura barcode (16)
✔ CHIAVE 1 TOT (30)
TESTO VARIABILE Lista testi variabili
(lunghezza campo) ✔ CHIAVE 2 TOT (15)
TOTALI
✔ PESO NETTO TOT kg (10)
✔ TARA TOT kg (10)
✔ PESO LORDO TOT kg (10)
✔ PESO NETTO TOT lb (10)
✔ TARA TOT lb (10)
✔ PESO LORDO TOT lb (10)
✔ IMPORTO TOT VALUTA 1 (10)
✔ IMPORTO TOT VALUTA 2 (10)
✔ NUMERO TOT PEZZI (10)
COORDINATA X
Numerico da 0 a
999.9mm
È il valore in mm della posizione
orizzontale del punto di partenza di
stampa del campo "testo variabile"
rispetto all'etichetta.
COORDINATA Y
Numerico da 0 a
999.9 mm
È il valore in mm della posizione
verticale del punto di partenza di
stampa del campo "testo variabile"
rispetto all'etichetta.
ROTAZIONE
Selezionabile tra:
0° / + 90° / +180° /
+ 270°
Rotazione del campo testo variabile
sull'etichetta.
TIPO CARATTERE Lista caratteri
stampa
Saranno disponibili i seguenti
caratteri di stampa:
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
1-93
Standard
Micro
Big
Draft
Motor
New Century
Arial
Title
Venus
✔
✔
✔
✔
✔
Compact
Century
Arial Rounded
Bookman
Switzerland
ESPANSIONE
ORIZZONTALE
Numerico da 0 a 99 Fattore d'ingrandimento del
carattere in orizzontale.
ESPANSIONE
VERTICALE
Numerico da 0 a 99 Fattore d'ingrandimento del
carattere in verticale
LUNGHEZZA
Numerico da 0 a 70
CAMPO
VARIABILE
Scelta: Si o No
Si = il campo è di tipo variabile;
No = il campo è di tipo fisso.
Completato l'inserimento dei dati relativi al testo variabile, premendo il
tasto
questi dati verranno memorizzati nell'archivio etichette e si
ritornerà alla videata della pagina di modifica e inserimento campi
etichetta (vedi Figura 5.9 a pag. 1-88).
1-94
Venus
INSERISCI BARCODE
Con la pressione del tasto
si potrà inserire nel formato etichetta un
campo per la stampa di un barcode. Alla pressione del tasto a video
apparirà:
Figura 5.11 - Pagina modifica e inserimento campi etichetta
(citi5020.jpg)
Con evidenziata la riga "Barcode" alla pressione del tasto
si
potrà accedere all'inserimento delle informazioni riguardanti il barcode.
1-95
Venus
A video apparirà:
Figura 5.12 - Pagina inserimento barcode (citi5021.jpg)
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà entrare nella voce selezionata.
1-96
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
ETICHETTA
Numerico da 0 a
999999999
DESCRIZIONE
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere il barcode. Ad
esempio "Ean 13 Macfrutt".
BARCODE
Archivio
Permette di accedere all'archivio
dei barcode e di selezionare il
barcode che si vuole stampare.
COORDINATA X
Numerico da 0 a
999.9mm
E' il valore in mm della posizione
orizzontale del punto di partenza di
stampa del campo "barcode"
rispetto all'etichetta.
COORDINATA Y
Numerico da 0 a
999.9 mm
E' il valore in mm della posizione
verticale del punto di partenza di
stampa del campo "barcode"
rispetto all'etichetta.
ROTAZIONE
Selezionabile tra:
0° / + 90° / +180° /
+ 270°
Rotazione del barcode
sull'etichetta.
ALTEZZA
Numerico da 0 a
999.99 mm
Altezza di stampa del codice a
barre.
ESPANSIONE
Numerico da 0 a 99 Espansione in larghezza del
barcode.
DIM. BARRA
LARGA
Numerico da 0 a 99 Fattore di moltiplicazione dei dots di
stampa della barra larga.
DIM. BARRA
STRETTA
Numerico da 0 a 99 Fattore di moltiplicazione dei dots di
stampa della barra stretta.
INTERPRETATO
Selezionabile tra: Si Si = sotto il barcode appariranno in
o No
chiaro i numeri che rappresenta;
No = sotto il barcode non apparirà
nessun numero.
CAMPO
VARIABILE
Selezionabile tra: Si Si = il campo e' di tipo variabile;
o No
No = il campo e' di tipo fisso.
Non si può modificare perché è il
numero di formato inserito
nell'archivio.
1-97
Venus
Completato l'inserimento dei dati relativi al barcode, premendo il tasto
questi dati verranno memorizzati nell'archivio etichette e si
ritornerà alla videata della pagina di modifica e inserimento campi
etichetta (vedi Figura 5.11 a pag. 1-95).
NOTA SUI BARCODE:
In Home\Arch.\Eti\Vis.Eti\Mod.Eti il campo DIM.BARRA
STRETTA non deve mai essere posto a zero.
In particolare con barcode EAN 13 non impostare un rapporto
wide-narrow 1:0 in quanto anche se le specifiche di costruzione del
barcode stesso non prevedono di interpretare questo rapporto, il
programma non lo stampa correttamente.
1-98
Venus
INSERISCI LINEA
Con la pressione del tasto
si potrà inserire nel formato etichetta un
campo per la stampa di una linea. Alla pressione del tasto a video
apparirà:
Figura 5.13 - Pagina modifica e inserimento campi etichetta
(citi5022.jpg)
Con evidenziata la riga "Linea" alla pressione del tasto
si
potrà accedere all'inserimento delle informazioni riguardanti la linea.
1-99
Venus
A video apparirà:
Figura 5.14 - Pagina inserimento linea (citi5023.jpg)
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà entrare nella voce selezionata.
1-100
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
ETICHETTA
Numerico da 0 a
999999999
DESCRIZIONE
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere la linea. Ad
esempio "sottolinea valori metrici".
COORDINATA X
Numerico da 0 a
999.9mm
E' il valore in mm della posizione
orizzontale del punto di partenza di
stampa del campo "linea" rispetto
all'etichetta.
COORDINATA Y
Numerico da 0 a
999.9 mm
E' il valore in mm della posizione
verticale del punto di partenza di
stampa del campo "linea" rispetto
all'etichetta.
LUNGHEZZA
Numerico da 0 a
999.99 mm
Lunghezza in mm della linea.
ROTAZIONE
Selezionabile tra:
0° / + 90° / +180° /
+ 270
Rotazione della linea sull'etichetta.
SPESSORE
Numerico da 1 a 16 Spessore della linea in dots.
Non si può modificare perché è il
numero di formato inserito
nell'archivio.
Completato l'inserimento dei dati relativi alla linea, premendo il tasto
questi dati verranno memorizzati nell'archivio etichette e si
ritornerà alla videata della pagina di modifica e inserimento campi
etichetta (vedi Figura 5.13 a pag. 1-99).
1-101
Venus
INSERISCI RETTANGOLO
Con la pressione del tasto
si potrà inserire nel formato etichetta un
campo per la stampa di un rettangolo. Alla pressione del tasto a video
apparirà:
Figura 5.15 - Pagina modifica e inserimento campi etichetta
(citi5024.jpg)
Con evidenziata la riga "Rettangolo" alla pressione del tasto
si potrà accedere all'inserimento delle informazioni riguardanti il
rettangolo.
1-102
Venus
A video apparirà:
Figura 5.16 - Pagina inserimento rettangolo (citi5025.jpg)
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà entrare nella voce selezionata.
1-103
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
ETICHETTA
Numerico da 0 a
999999999
DESCRIZIONE
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere il rettangolo. Ad
esempio "delimita importo".
COORDINATA X
Numerico da 0 a
999.9mm
E' il valore in mm della posizione
orizzontale del punto di partenza di
stampa del campo "rettangolo"
rispetto all'etichetta.
COORDINATA Y
Numerico da 0 a
999.9 mm
E' il valore in mm della posizione
verticale del punto di partenza di
stampa del campo "rettangolo"
rispetto all'etichetta.
LARGHEZZA
Numerico da 0 a
999.99 mm
Larghezza del rettangolo.
ALTEZZA
Numerico da 0 a
999.99 mm
Altezza del rettangolo.
SPESSORE
Numerico da 1 a 16 Spessore della linea in dots.
Non si può modificare perché è il
numero di formato inserito
nell'archivio.
Completato l'inserimento dei dati relativi al rettangolo, premendo il tasto
questi dati verranno memorizzati nell'archivio etichette e si
ritornerà alla videata della pagina di modifica e inserimento campi
etichetta (vedi Figura 5.15 a pag. 1-102).
1-104
Venus
INSERISCI IMMAGINE
Con la pressione del tasto
si potrà inserire nel formato etichetta un
campo per la stampa di una immagine. Alla pressione del tasto a video
apparirà:
Figura 5.17 - Pagina modifica e inserimento campi etichetta
(citi5026.jpg)
Con evidenziata la riga "Immagine" alla pressione del tasto
si
potrà accedere all'inserimento delle informazioni riguardanti l'immagine.
1-105
Venus
A video apparirà:
Figura 5.18 - Pagina inserimento immagine (citi5027.jpg)
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà entrare nella voce selezionata.
1-106
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
ETICHETTA
Numerico da 0 a
999999999
DESCRIZIONE
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere l'immagine. Ad
esempio "logo CEE".
IMMAGINE
Archivio
Permette di accedere all'archivio
delle immagini e selezionare
l'immagine da stampare.
COORDINATA X
Numerico da 0 a
999.9mm
E' il valore in mm della posizione
orizzontale del punto di partenza di
stampa del campo "immagine"
rispetto all'etichetta.
COORDINATA Y
Numerico da 0 a
999.9 mm
E' il valore in mm della posizione
verticale del punto di partenza di
stampa del campo "immagine"
rispetto all'etichetta.
Non si può modificare perché è il
numero di formato inserito
nell'archivio.
Completato l'inserimento dei dati relativi all'immagine, premendo il tasto
questi dati verranno memorizzati nell'archivio etichette e si
ritornerà alla videata della pagina di modifica e inserimento campi
etichetta (vedi Figura 5.17 a pag. 1-105).
1-107
Venus
5.6.4 Copia di un'etichetta
✔ Posizionarsi al livello 2;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Etichette.
Si entrerà nell'archivio dei layout etichetta dove si potrà creare, copiare,
stampare e modificare i formati etichetta memorizzati nella macchina.
Dopo aver selezionato il formato etichetta che si vuole copiare,
premendo il tasto
(COPIA), si aprirà una videata dove verrà
richiesto di inserire il numero di destinazione (numerico da 0 a
999999999 ) della nuova etichetta. Con la conferma di questo dato, si
ritornerà alla videata dell'archivio layout etichette (Figura 5.5 a pag.
1-77) che comprenderà anche la nuova etichetta appena copiata. Nel
caso in cui si inserirà un numero di etichetta gia presente in archivio
verrà visualizzata una finestra che conterrà il messaggio di "Etichetta gia
presente".
1-108
Venus
5.6.5 Cancellazione di un'etichetta
✔ Posizionarsi al livello 2;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Etichette.
Si entrerà nell'archivio dei layout etichetta dove si potrà creare, copiare,
stampare e modificare i formati etichetta memorizzati nella macchina. A
video apparirà:
Figura 5.19 - Pagina modifica e inserimento layout etichetta
(citi5028.jpg)
Per utilizzare il tasto
(CANCELLA), si dovrà esplorare l'elenco dei
formati etichetta inseriti, evidenziare il formato desiderato e poi premere
(CANCELLA). Apparirà una videata che chiederà di confermare la
cancellazione del formato etichetta selezionato; con la pressione del
tasto
avverrà la cancellazione dal database della macchina;
1-109
Venus
con il tasto
si annulla la cancellazione e il formato etichetta
selezionato rimane in memoria.
5.6.6 Stampa di un'etichetta
La stampa sarà direttamente possibile sulla stampante tramite il tasto
(STAMPA).
1-110
Venus
5.7 Programmazione dei codici a barre (barcode)
Di seguito si utilizzerà la notazione in lingua inglese "barcode"
visualizzata sul display della macchina.
La macchina permette, al livello 2, la creazione e la personalizzazione
dei barcode secondo gli schemi di seguito riportati.
5.7.1 Archivio barcode
L'archivio contiene e memorizza tutti i barcode che vogliono stampare
ed è così organizzato:
Riporta il n° di memorizzazione del barcode da 0 a
30000.
Identifica il modello di barcode inserito.
TIPO BARCODE
Identifica il nome del formato barcode inserito.
DESCRIZIONE
Nell'archivio possono essere memorizzati nuovi barcode, modificati
quelli esistenti, è possibile eseguire copie e cancellazioni di barcode.
BARCODE
1-111
Venus
5.7.2 Inserimento di un codice a barre
✔ Posizionarsi al livello 2;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Barcode.
Si entrerà nell'archivio dei barcode dove si potrà creare, stampare e
modificare i formati barcode memorizzati nella macchina. A video
apparirà:
Figura 5.20 - Pagina modifica e inserimento archivio barcode
(citi5029.jpg)
Premendo il tasto
(NUOVO) si aprirà una maschera dove verrà
richiesto l'inserimento di un nuovo numero di barcode. Dopo
l'inserimento del numero del barcode (dato numerico da 0 a 30000), con
la pressione del tasto
il nuovo barcode verrà inserito
nell'archivio. Si ritornerà alla pagina "Archivio Barcode" (Figura 5.20 a
pag. 1-112) con evidenziato il barcode appena inserito.
1-112
Venus
Verrà proposto automaticamente il Tipo barcode "Ean 13 senza check
digit" solo perché il primo barcode contenuto nell'elenco dei barcode che
si possono realizzare.
Con questa riga di barcode evidenziata, premendo il tasto
si
potrà procedere all'inserimento delle informazioni che compongono il
barcode. A video apparirà:
Figura 5.21 - Pagina modifica e inserimento campi barcode
(citi5030.jpg)
1-113
Venus
Con la riga impostazioni evidenziata, premendo il tasto
si
potranno inserire sia la descrizione che la struttura del barcode. A video
apparirà:
Figura 5.22 - Pagina modifica e inserimento modello barcode
(citi5031.jpg)
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà entrare nella voce selezionata.
1-114
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
BARCODE
Numerico da 0 a
30000
Non si può modificare perché è il
numero di barcode inserito
nell'archivio.
TIPO BARCODE
Lista dei modelli di
barcode
Saranno disponibili i seguenti
modelli di barcode:
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
1-115
Ean 13 senza check digit
Ean 13 con check digit
Ean 13 + Add On 5
Ean 13 + Add On 2
Ean 8 senza check digit
Ean 8 con check digit
Ean 128 A
Ean 128 B
Ean 128 C
Code 128
2/5
2/5 Interland senza check digit
2/5 Interland con check digit
3/9 senza check digit
3/9 con check digit
3/9 Sinc $ senza check digit
3/9 Sinc $ con check digit
UPC A con check digit
UPC B senza check digit
UPC E
Codabar 2/7 Monarch AA
Codabar 2/7 Monarch BB
Codabar 2/7 Monarch CC
Codabar 2/7 Monarch DD
Codabar 2/7 Monarch AB
Codabar 2/7 Monarch AC
Codabar 2/7 Monarch AD
Codabar 2/7 Monarch BA
Codabar 2/7 Monarch BC
Codabar 2/7 Monarch BD
Venus
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
DESCRIZIONE
Codabar 2/7 Monarch CA
Codabar 2/7 Monarch CB
Codabar 2/7 Monarch CD
Codabar 2/7 Monarch DA
Codabar 2/7 Monarch DB
Codabar 2/7 Monarch DC
Code 32 Farmaceutico Ita
Code PZN ( PDF )
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere il barcode. Ad
esempio "Barcode Ean 13 importo".
1-116
Venus
Spostandosi sulla riga TIPO BARCODE e premendo
apparirà:
a video
Figura 5.23 - Pagina modifica e inserimento campi barcode
(citi5032.jpg)
Utilizzando i tasti posti sul lato destro del video si potrà procedere
all'inserimento dei campi che dovranno comporre il barcode.
INSERISCI CAMPO FIX.
INSERISCI CAMPO VAR.
MUOVI CAMPO SU
MUOVI CAMPO GIU
1-117
Venus
Con la pressione del tasto
(INSERISCI CAMPO FIX.) si inserirà un
campo fisso nel barcode e a video apparirà:
Figura 5.24 - Pagina modifica e inserimento campi barcode
(citi5033.jpg)
Con visualizzata la voce "Campo Fisso" e premendo il tasto
si potranno inserire i valori che riguardano questo campo.
1-118
Venus
A video apparirà:
Figura 5.25 - Pagina inserimento valori campo fisso (citi5034.jpg)
Con le frecce verso il basso e verso l'alto si potranno evidenziare le voci
di questo menù e con il tasto
selezionata.
si potrà entrare nella voce
1-119
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
BARCODE
Numerico da 0 a
30000
DESCRIZIONE
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere il campo fisso. Ad
esempio "codice articolo".
DATI FISSI
Numerico: massimo Si può assegnare un numero fisso
10 caratteri
da stampare. Ad esempio: 123456.
Non si può modificare perché è il
numero di barcode inserito
nell'archivio.
1-120
Venus
Con la pressione del tasto
(SALVA), le informazioni verranno
memorizzate nel campo barcode e a video apparirà:
Figura 5.26 - Pagina modifica e inserimento campi barcode
(citi5035.jpg)
1-121
Venus
Con la pressione del tasto
(INSERISCI CAMPO VAR.) si inserirà
un campo variabile nel barcode e a video apparirà:
Figura 5.27 - Pagina modifica e inserimento campi barcode
(citi5036.jpg)
Con visualizzata la voce "Campo Variabile" e premendo il tasto
si potranno inserire i valori che riguardano questo campo.
1-122
Venus
A video apparirà:
Figura 5.28 - Pagina inserimento valori campo variabile (citi5037.jpg)
Si potranno evidenziare le voci di questo menù e con il tasto
si potrà entrare nella voce selezionata.
1-123
Venus
Descriviamo le varie voci del menù:
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
BARCODE
Numerico da 0 a
999999999
DESCRIZIONE
Alfanumerico - da 0 Si può assegnare una descrizione
a 25 caratteri
per riconoscere il testo variabile. Ad
esempio "peso netto".
CAMPO
VARIABILE
Lista testi variabili
Saranno disponibili i seguenti testi
(lunghezza campo) variabili:
Non si può modificare perché è il
numero di formato inserito
nell'archivio.
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
1-124
Peso netto prodotto primario (7)
Tara prod. primario (7)
Peso lordo prodotto primario (7)
Peso netto prodotto secondario
(7)
Tara prodotto secondario (7)
Peso lordo prodotto secondario
(7)
Codice Plu (15)
Codice Prodotto (15)
Codice Cliente (10)
Codice lotto (15)
Codice partita (15)
Merceologico (15)
Data Produzione (16)
Data Scadenza (16)
Data Stagionatura (16)
Prezzo al Kg 1 valuta (10)
Importo 1 valuta (10)
Prezzo al Kg 2 valuta (10)
Importo 2 valuta (10)
Indicood prodotto (13)
Indicod Tot 1 (13)
Indicod Tot 2 (13)
Testo PLU 1 (70)
...
Testo PLU 20 (70)
Testo data produzione (70)
Venus
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
1-125
Testo data scadenza (70)
Testo data stagionatura (70)
Progressivo pezzo (10)
Progressivo tot1 (10)
Progressivo tot2 (10)
Ora (5)
N° pezzi nel tot1 (10)
Peso netto tot1 primario (10)
Tara tot1 primario (10)
Peso lordo tot1 primario (10)
Peso netto tot1 secondario (10)
Tara tot1 secondario (10)
Peso lordo tot1 secondario (10)
N° pezzi nel tot2 (10)
N° cartoni nel tot2 (10)
Peso netto tot2 primario (10)
Tara tot2 primario (10)
Peso lordo tot2 primario (10)
Peso netto tot2 secondario (10)
Tara tot2 secondario (10)
Peso lordo tot2 secondario (10)
N° pezzi nel tot PLU (10)
N° cartoni nel tot PLU (10)
N° bancali nel tot PLU (10)
Peso netto PLU primario (10)
Tara PLU primario (10)
Peso lordo PLU primario (10)
Peso netto PLU secondario (10)
Tara PLU secondario (10)
Peso lordo PLU secondario (10)
Bayerland 13 car- txt 18
Bayerland 13 car- txt 19
Bayerland 15 car- txt 20
Cont. Macchina attiva (10)
Cont.n.eti.stp.pezzo (10)
Cont.n.eti.stp.tot1 (10)
Cont.n.eti.stp.tot2 (10)
Cont.n.pezzi.complessivi (10)
Cont.n.tot1.complessivi (10)
Venus
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
Cont.n.tot2.complessivi (10)
Cont.n.tot1 tot2.comp. (10)
Importo totale 1 valuta 1 (10)
Importo totale 1 valuta 2 (10)
Data produzione barcode (16)
Data scadenza barcode (16)
Data stagionatura barcode (16)
POS.INIZIO
Numerico da 1 alla
lunghezza max
riportata a fianco
del campo (x =
lunghezza max
campo)
Indica la posizione di partenza da
dove si preleveranno i dati dal
campo variabile selezionato e che
verranno poi riportati nel barcode.
QUANTI
CARATTERI
Numerico da 1 al
numero di caratteri
che restano per
completare la
lunghezza max del
campo (x =
lunghezza max
campo)
Indica la quantità di caratteri
selezionati che verranno poi
riportati nel barcode.
SOLO NUMERI
Selezionabile tra: Si Si = i valori sono solo di tipo
o No
numerico;
No = i campi sono alfanumerici.
TIPO DI
RIEMPIMENTO
Selezionabile
Saranno disponibili le seguenti
opzioni:
✔
✔
✔
✔
Zero a sinistra
Zero a destra
Blank a sinistra
Blank a destra
Riempimento
Qualora la lunghezza prestabilita nel barcode sia maggiore della
lunghezza del campo selezionato, può avvenire un riempimento nelle
seguenti modalità.
Per campi di tipo numerico:
✔ riempimento con 0 a sinistra;
✔ riempimento con 0 a destra;
1-126
Venus
per campi di tipo alfanumerico:
✔ riempimento con spazi a sinistra;
✔ riempimento con spazi a destra.
Con la pressione del tasto
(SALVA), le informazioni verranno
memorizzate nel campo barcode e a video apparirà:
Figura 5.29 - Pagina modifica e inserimento campi barcode
(citi5038.jpg)
Nella parte destra del video si trovano altri due tasti funzione che sono
MUOVI CAMPO SU
MUOVI CAMPO GIU
Questi due tasti funzione danno la possibilità di modificare la posizione
dei campi che compongono il barcode creando quindi una nuova
struttura. Considerando il barcode appena creato con l'utilizzo di questi
1-127
Venus
tasti funzione si potranno invertire il campo fisso con il campo variabile
senza dover cancellare e riscrivere la struttura del barcode.
Selezionando con le frecce verso il basso e verso l'alto il dato "campo
variabile" e premendo il tasto
(MUOVI CAMPO SU), la struttura del
barcode si presenterà nel seguente modo:
Figura 5.30 - Pagina modifica e inserimento campi barcode
(citi5039.jpg)
1-128
Venus
5.7.3 Copia di un codice a barre
✔ Posizionarsi al livello 2;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Barcode.
Si entrerà nell'archivio dei formati barcode dove si potrà creare, copiare,
stampare e modificare i formati barcode memorizzati nella macchina. A
video apparirà:
Figura 5.31 - Pagina modifica e inserimento archivio barcode
(citi5029.jpg)
Dopo aver selezionato il formato barcode che si vuole copiare,
premendo il tasto
(COPIA), si aprirà una videata dove verrà
richiesto di inserire il numero di destinazione (numerico da 0 a 30000)
del nuovo formato barcode. Con la conferma di questo dato si ritornerà
alla videata dell'archivio barcode (Figura 5.31 a pag. 1-129) che
comprenderà anche il nuovo barcode appena copiato.
1-129
Venus
Nel caso in cui si inserirà un numero di barcode gia presente in archivio
verrà visualizzata una finestra che conterrà il messaggio di "Barcode gia
presente".
5.7.4 Cancellazione di un codice a barre
✔ Posizionarsi al livello 2;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Barcode.
Si entrerà nell'archivio dei formati barcode dove si potrà creare, copiare,
stampare e modificare i formati barcode memorizzati nella macchina. A
video apparirà:
Figura 5.32 - Pagina modifica e inserimento archivio barcode
(citi5029.jpg)
1-130
Venus
Per utilizzare il tasto
(CANCELLA) si dovrà, con le frecce,
esplorare l'elenco dei formati barcode inseriti, evidenziare il formato
barcode desiderato e poi premere
(CANCELLA).
Apparirà una videata che chiederà di confermare la cancellazione del
formato barcode selezionato; con la pressione del tasto
avverrà la cancellazione dal database della macchina; con il tasto
si annulla la cancellazione, il formato barcode selezionato rimane in
memoria.
5.7.5 Codici a barre
Elenchiamo di seguito i più diffusi codici a barre, tutti stampabili dalle
etichettatrici che equipaggiano le macchine Cigiemme ed una loro breve
descrizione.
1. EAN 13 / EAN 8
2. UPC A / UPC E
3. CODE 39 / CODE 32 Farmaceutico Ita
4. Interleaved 2 of 5 / ITF 14
5. CODE 128 / EAN 128
6. Monarch Codabar
1-131
Venus
1. EAN 13/ EAN 8
Descrizione
Il codice EAN (European Article Numbering) è utilizzato per la
codifica dei prodotti della grande distribuzione organizzata (GDO) in
europa ed in altri paesi extraeuropei.
Il codice EAN 13/8 risulta compatibile con il codice UPC A/E
(utilizzato negli U.S.A. ed in Canada) da cui deriva, e utilizza solo
caratteri numerici.
L'EAN 8 è un codice più piccolo utilizzato in prodotti che per
dimensione hanno difficoltà ad ospitare un EAN 13.
Il codice EAN 13/8 può essere dotato di un ADD-ON di 2 o 5 caratteri
spesso utilizzati nel campo dell'editoria.
Formato
EAN 13 peso fisso
Prefisso EAN
nazionale
Codice
proprietario
del marchio
Codice
prodotto
CD
N1 N2
N3 N4 N5 N6 N7
N8 N9
N10 N11 N12
N13
EAN 8 peso fisso
Prefisso EAN
nazionale
Codice
proprietario
del marchio
CD
N1 N2
N3 N4 N5 N6 N7
N8
EAN 13 peso variabile
Prefisso EAN
Codice
prodotto
Prezzo
CD
N1
N2 N3 N4 N5 N6
N7
N8 N9 N10 N11
N12
N13
1-132
Venus
Note
Prefisso EAN
nazionale
Trattasi del prefisso attribuito da EAN
International alle organizzazioni nazionali di
codifica (es. Indicod per l'Italia, Gencode per la
Francia); in Italia sono stati assegnati valori da
80 a 83.
Codice proprietario Questo codice viene assegnato da Indicod ai
del marchio
suoi associati e identifica il proprietario del
marchio anche a livello internazionale senza
possibilità di equivoci.
Codice prodotto
Codice assegnato dai produttori (proprietari del
marchio) ai propri prodotti in modo da
identificarli in modo univoco.
CD
Check digit, carattere di controllo.
Prefisso EAN
Il prefisso per i prodotti a peso variabile in Italia
è 2.
Prezzo
Campo che riporta l'importo finale.
Numero di caratteri 12, 12 + 2, 12 + 5 / 7, 7+ 2, 7 + 5
sul simbolo
1 carattere aggiunto automaticamente.
Check Digit
0÷9
Set di caratteri
Vantaggi
Alta densità d'informazione.
Numero fisso di cifre, gli spazi sono significativi.
Svantaggi
Riproduzione
1-133
Venus
2. UPC A / UPC E
Descrizione
Il codice UPC (Universal Product Code) è l'equivalente dell'EAN per
la GDO statunitense e canadese, e anche in questo caso abbiamo
due tipi:
✔ UPC - A di dodici caratteri numerici;
✔ UPC - E che codifica solo sei numeri.
Formato
UPC - A
Prefisso
Codice
proprietario
del marchio
Codice
prodotto
CD
N1
N2 N3 N4 N5 N6
N7 N8
N9 N10 N11
N12
UPC - E
Prefisso
Codice
proprietario
del marchio
CD
N1
N2 N3 N4 N5 N6
N7
1-134
Venus
Note
Prefisso
Viene assegnato dallo UCC (Uniform Code
Council) e assume diversi significati.
Codice proprietario Come EAN 13.
del marchio
Codice prodotto
Come EAN 13.
CD
Come EAN 13.
Numero di caratteri 11, 11 + 2, 11 + 5 / 6, 6+ 2, 6 + 5
sul simbolo
1 carattere aggiunto automaticamente.
Check Digit
0÷9
Set di caratteri
Vantaggi
Alta densità d'informazione.
Numero fisso di cifre, gli spazi sono significativi.
Svantaggi
Riproduzione
1-135
Venus
3. CODE 39 / CODE 32 Farmaceutico Ita
Descrizione
Il code 39 è utilizzato per l'automazione dei processi in campo
industriale.
Il code 32 Farmaceutico Ita è stato sviluppato su specifica del
Ministero della Sanità Italiano basandosi sul code 39.
Formato
Code 39
N1 . . . N32
Code 32 Farmaceutico Ita
A
N1 N2 N3 N4 N5 N6 N7 N8 N9
1-136
Venus
Note
Nel code 39 sono codificabili fino a 32 caratteri alfanumerici.
Nel code 32 Farmaceutico Ita in cui si ha una "A" iniziale fissa seguita
da nove caratteri in cui il primo è sempre 0 e l'ultimo è un carattere di
controllo.
Numero di caratteri 1 - 32 / 10
sul simbolo
Check Digit
Opzionale / Specifico
Set di caratteri
0 ÷ 9, A ÷ Z, - + % $ <spazio> / 0 ÷ 9 e i
caratteri dell'alfabeto anglosassone esclusi A E
IO
2:1, 3:1
Rapporto Wide/
Narrow
Vantaggi
Rappresentazione di caratteri alfabetici,
numerici e speciali.
Svantaggi
Gli spazi sono significativi.
Riproduzione
1-137
Venus
4. Interleaved 2 of 5 / ITF 14
Descrizione
Il codice a barre interleaved 2 of 5 (ITF) è utilizzato in campo
industriale con range d'utilizzo simile al code 39.
Rispetto a quest'ultimo può però codificare solo dati numerici.
Il termine interleaved (interlacciato) deriva dal fatto che in questo
barcode i caratteri sono codificati sia nelle barre che negli spazi.
Un caso particolare dell'interleaved 2 of 5 è l'ITF 14 che viene
utilizzato come standard europeo per codificare le confezioni multiple
di prodotti a loro volta singolarmente codificati.
Si tratta in pratica di un interleaved 2 of 5 lungo quattordici cifre in cui
la cifra più significativa è sempre uno 0 e le restanti tredici
corrispondono ai numeri contenuti nell'EAN 13 dei singoli prodotti.
Assieme a questo barcode si consiglia sempre l'adozione di un check
digit finale.
Formato
Interleaved 2 of 5
N2 . . . N32
ITF 14
N1 . . . N13
CD
1-138
Venus
Note
Numero di caratteri 2 - 32 / 13
sul simbolo
Check Digit
Opzionale / Un numero viene aggiunto
automaticamente
0÷9
Set di caratteri
3:1
Rapporto Wide/
Narrow
Vantaggi
Alta densità d'informazione
Svantaggi
Gli spazi sono significativi e le cifre devono
sempre essere in numero pari.
Riproduzione
1-139
Venus
5. CODE 128 / EAN 128
Descrizione
Il code 128 è un barcode alfanumerico, bidirezionale e deve il suo
nome alla possibilità di poter codificare i 128 caratteri della tabella
ASCII.
Un'importante applicazione del code 128 è l'EAN/UCC 128,
progettato attraverso la collaborazione fra l'EAN, l'UCC e L'AIM
(Automatic Identification Manufacturers).
La differenza fra un code 128 ed un EAN 128 risiede nell'adozione da
parte di quest'ultimo del carattere funzionale FCN1 dopo il carattere
di start.
Il sistema EAN/UCC permette, tramite l'uso di identificatori di dati, di
riportare informazioni supplementari su unità imballo e unità
logistiche.
Gli identificatori di dati sono prefissi che contraddistinguono
significato e formato dei campi che li seguono.
Formato
1-140
Venus
Note
Numero di caratteri
sul simbolo
Check Digit
Set di caratteri
1 ÷ 48 (compresi nel campo "serie di elementi")
e lunghezza fino a 165 mm
Opzionale
ASCII
Riproduzione
1-141
Venus
6. Monarch Codabar
Descrizione
Il Codice Codabar e' stato sviluppato dalla Monarch Marking Systems
nel 1972, per questo è denominato anche "Codice Monarch" e
talvolta lo si trova come "Codice NW7".
Per le sue caratteristiche di elevatissima sicurezza contro il pericolo
di errori di lettura, questo codice viene tipicamente utilizzato nel
settore medico-sanitario, per l'identificazione e l'associazione al
paziente di provette, referti di analisi e sacche del sangue.
Formato e Note
Numero di caratteri Max 32 compresi start, stop e CD
sul simbolo
Check Digit
Opzionale
Set di caratteri
0 ÷ 9 e sei caratteri speciali (-, $, :, /, ., + )
Riproduzione
1-142
Venus
5.8 Programmazione dei PLU
5.8.1 Archivio PLU
L'archivio PLU contiene tutte le informazioni relative agli articoli da
etichettare.
Al livello 1 è possibile una programmazione completa dell'archivio PLU.
In particolare è possibile creare nuovi PLU derivanti da copie in cui è
possibile utilizzare Etichette e Barcode esistenti (di seguito è riportato a
fianco di ogni descrizione il livello di accesso).
Figura 5.33 - Pagina modifica e inserimento archivio PLU
(citi5040.jpg)
1-143
Venus
Simboli stampabili:
Descrizione
Locali
CECIP (*)
EURO
EU
€
Lira Italiana
Lit
L.
ITL
Franco Svizzero
Fr
CHF
Franco Belga
F
BEF
Scellino Austriaco
S
ATS
Corona Danese
Kr
DKK
Markka Finlandese
Mk
FIM
F
FRF
Marco Tedesco
DM
DEM
Dracma Greca
Drc
GRD
Corona Islandese
Kr
ISK
Sterlina Irlandese
£
IEP
Franco Lussemburghese
F
LUF
Fiorino Olandese
Fl
NLG
Corona Norvegese
Kr
NOK
Escudo Portoghese
Esc
PTE
Peseta Spagnola
PTA
ESP
Corona Svedese
KR
SEK
Sterlina Inglese
£
GBP
Fiorino Ungherese
Ft
HUF
Dollaro Americano
$
USD
Franco Francese
FF
ISO 4217
(*) CECIP - European Committee for Constructor of Weighing
Instruments.
Nella pagina seguente è descritto l'elenco dei campi inseribili ed una
loro spiegazione.
1-144
Venus
CAMPO
PLU
TIPO E
LUNGHEZZA
DESCRIZIONE
Alfanumerico da 0
a 15 caratteri
LIVELLO 1
Non si può modificare perché è il
numero del PLU inserito
nell'archivio; può essere riportato in
stampa sia in chiaro che nei codici
a barre.
CLIENTE
Alfanumerico da 0
a 10 caratteri
LIVELLO 1
Identifica il nome del cliente.
CODICE
PRODOTTO
Alfanumerico da 0
a 15 caratteri
LIVELLO 1
Codice alfanumerico identificativo
del prodotto; può indifferentemente
essere associato al codice prodotti
di magazzino o ad un eventuale
codice personalizzato per il cliente,
può essere riportato in stampa sia
in chiaro che nei codici a barre.
PARTITA
Alfanumerico da 0
a 15 caratteri
LIVELLO 1
Numero identificativo di una partita
di prodotti. Viene rappresentato a
video direttamente alla selezione
del PLU; può essere riportato in
stampa sia in chiaro che nei codici
a barre.
LOTTO
Alfanumerico da 0
a 15 caratteri
LIVELLO 1
Numero identificativo di un lotto di
prodotti. Viene rappresentato a
video direttamente alla selezione
del PLU; può essere riportato in
stampa sia in chiaro che nei codici
a barre.
MERCEOLOGICO
Alfanumerico da 0
a 15 caratteri
LIVELLO 1
Codice alfanumerico identificativo
della categoria merceologica; può
essere riportato in stampa sia in
chiaro che nei codici a barre.
CODICI
INDICOD
INDICOD
PRODOTTO
Numerico da 0 a 13 Campo di tipo numerico
caratteri
identificativo del codice Indicod da
riportare nel barcode EAN13 o in
LIVELLO 1
altri codici a barre, di 13 caratteri.
Viene utilizzato nelle etichette del
singolo pezzo pesato.
1-145
Venus
INDICOD TOT.1
Numerico da 0 a 13 Campo di tipo numerico
caratteri
identificativo del codice Indicod da
riportare nel barcode EAN13 o in
LIVELLO 1
altri codici a barre, di 13 caratteri.
Viene utilizzato nelle etichette di
totale 1 che è il totale dell'imballo.
INDICOD TOT. 2
Numerico da 0 a 13 Campo di tipo numerico
caratteri
identificativo del codice Indicod da
riportare nel barcode EAN13 o in
LIVELLO 1
altri codici a barre, di 13 caratteri.
Viene utilizzato nelle etichette di
totale 2 che è il totale del pallet.
PESI
UNITÀ DI MISURA
PESO
Permette la selezione, per ogni
PLU, di quale unità peso utilizzare:
chilogrammi (Kg) o libre (Lb).
Selezionabile
LIVELLO 1
TARA PRODOTTO Numerico da 0 a
99.999 espresso in
kg
LIVELLO 1
Identificativo del valore di tara
predeterminata della confezione; è
associato ad esempio al peso del
sacchetto, della vaschetta in
polistirolo e del relativo polietilene,
ecc. Viene rappresentata a video
direttamente alla selezione del PLU
e viene utilizzata per il calcolo del
peso netto; viene sommata ad ogni
pesata effettuata per avere il
computo finale della tara
complessiva per ogni livello di totale
(vedi paragrafo "Totalizzazioni").
Può essere riportata in stampa sia
in chiaro che nei codici a barre.
TARA %
PRODOTTO
Numerico da 0 a
99.99
LIVELLO 1
Identificativo del valore percentuale
di calo del peso dovuto alla perdita
di liquidi (ad esempio nella
sgocciolatura di alcuni prodotti,
nello scongelamento e nella
stagionatura). Viene sommata alla
tara prodotto e quindi stampata e
totalizzata unitamente a
quest'ultima.
STAMPA TARA
PROD.
Selezionabile tra: Si Definisce se stampare o meno
sull'etichetta il valore della tara di
o No
1-146
Venus
LIVELLO 1
ogni singola confezione.
TARA IMBALLO
(TOT. 1)
Numerico da 0 a
999.999 espresso
in kg
LIVELLO 1
Identificativo del valore di tara
predeterminata dell'imballo; è
associato ad esempio al peso del
cartone o della cassa, ecc. Viene
utilizzata per il calcolo del peso
netto dell'imballo unitamente al
totale delle singole tare di ogni
prodotto in esso contenuto. Può
essere riportata in stampa sia in
chiaro che nei codici a barre.
STAMPA TARA
TOT. 1
Selezionabile tra: Si Definisce se stampare o meno
sull'etichetta il valore della tara di
o No
ogni imballo.
LIVELLO 1
TARA PALLET
(TOT. 2)
Numerico da 0 a
999.999 espresso
in kg
LIVELLO 1
STAMPA TARA
TOT. 2
Selezionabile tra: Si Definisce se stampare o meno
sull'etichetta il valore della tara di
o No
ogni bancale.
LIVELLO 1
STAMPA LORDO
Selezionabile tra: Si Definisce se stampare o meno
sull'etichetta il valore del peso lordo
o No
della singola confezione.
LIVELLO 1
STAMPA
SIMBOLO PESO
Selezionabile tra:
PESO FISSO
Numerico da 0 a
999.999 espresso
in kg
LIVELLO 1
✔ SENZA
SIMBOLO
✔ SIMBOLO
SENZA SPAZIO
✔ SIMBOLO CON
SPAZIO
LIVELLO 1
Identificativo del valore di tara
predeterminata del bancale o pallet.
Viene utilizzata per il calcolo del
peso netto del bancale unitamente
al totale delle tare di ogni imballo in
esso contenuto. Può essere
riportata in stampa sia in chiaro che
nei codici a barre.
Identifica la modalità di stampa del
simbolo peso riportato a fianco del
valore reale del peso.
Identificativo del valore del peso
fisso da stampare nel caso in cui si
scelga di etichettare prodotti con
peso predeterminato. Può essere
1-147
Venus
riportato in stampa sia in chiaro che
nei codici a barre.
Numerico da 0 a
999999.999
LIVELLO 1
Identificativo del valore di importo
fisso da stampare nel caso in cui si
scelga di etichettare prodotti con
importo predeterminato. Può essere
riportato in stampa sia in chiaro che
nei codici a barre.
SOGLIA PESO
INF.
Numerico da 0 a
999.999 espresso
in kg
LIVELLO 1
Identificativo del valore di peso
minimo del RANGE di etichettatura.
SOGLIA PESO
SUP.
Numerico da 0 a
999.999 espresso
in kg
LIVELLO 1
Identificativo del valore di peso
massimo del RANGE di
etichettatura.
TIPO RANGE
Interno o esterno
LIVELLO 1
Permette di etichettare solo i
prodotti all'INTERNO del range
prefissato, oppure solo quelli
all'ESTERNO del range.
Lista delle valute in
relazione alle varie
Aree geografiche
LIVELLO 1
Definisce la scelta della moneta da
utilizzare nella stampa della valuta
primaria. È rappresentata in Aree
geografiche che sono:
IMPORTO FISSO
RANGE
VALUTE
VALUTA
PRIMARIA
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
EUROLANDIA
EUROPA OCCIDENTALE
EUROPA ORIENTALE
AMERICA
AFRICA
ASIA
PACIFICO
Nel selezionare una di queste Aree
geografiche si aprirà una videata
che conterrà tutti i paesi relativi
all'area selezionata dove si potrà
effettuare la scelta del paese.
NUMERO
Selezionabile da 0
Indica il numero di decimali da
1-148
Venus
DECIMALI 1
a3
LIVELLO 1
considerare nella valuta primaria.
ARROTONDAMENTO Selezionabile fra 1, Indica il grado di approssimazione
del valore dell'importo.
1
5 e 10
LIVELLO 1
SIMBOLO VALUTA Alfanumerico da 0
a 3 caratteri
PRIMARIA
LIVELLO 1
Identifica il simbolo della moneta
primaria a secondo della nazione
selezionata.
PREZZO
Numerico da 0 a
999999.999
LIVELLO 1
STAMPA PREZZO
PRIM.
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità di stampare
o meno il prezzo della valuta
o No
primaria sulla singola confezione.
LIVELLO 1
STAMPA
IMPORTO
PRIMARIO
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità di stampare
o meno l'importo della valuta
o No
primaria sulla singola confezione.
LIVELLO 1
VALUTA
SECONDARIA
Lista delle valute in
relazione alle varie
Aree geografiche
LIVELLO 1
Identificativo del valore del prezzo
unitario relativo alla valuta
utilizzata. Viene rappresentato a
video direttamente alla selezione
del PLU; può essere riportato in
stampa sia in chiaro che nei codici
a barre.
Definisce la scelta della moneta da
utilizzare nella stampa della valuta
secondaria. È rappresentata in
Aree geografiche che sono:
✔ EUROLANDIA
✔ EUROPA OCCIDENTALE
✔ EUROPA ORIENTALE
✔ AMERICA
✔ AFRICA
✔ ASIA
✔ PACIFICO
Nel selezionare una di queste Aree
geografiche si aprirà una videata
che conterrà tutti i paesi relativi
all'area selezionata dove si potrà
effettuare la scelta del paese.
NUMERO
DECIMALI 2
Selezionabile da 0
a3
Indica il numero di decimali da
considerare nella valuta
1-149
Venus
LIVELLO 1
secondaria.
ARROTONDAMENTO Selezionabile fra 1, Indica il grado di approssimazione
del valore dell'importo.
2
5 e 10
LIVELLO 1
SIMBOLO VALUTA Alfanumerico da 0
a 3 caratteri
SEC.
LIVELLO 1
Identifica il simbolo della moneta
secondaria in base alla nazione
selezionata.
CONV. VALUTA
PRIM. - SEC.
Numerico da 0 a
9999.999999
LIVELLO 1
STAMPA PREZZO
SEC.
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità di stampare
o No
o meno il prezzo della valuta
secondaria sulla singola
LIVELLO 1
confezione.
STAMPA
IMPORTO SEC.
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità di stampare
o No
o meno l'importo della valuta
secondaria sulla singola
LIVELLO 1
confezione.
Definisce il valore di conversione
che risulterà automatico tra i paesi
appartenenti all'EURO. Per tutti gli
altri paesi si dovrà inserire il valore
di conversione adeguato.
Identifica la modalità di stampa del
STAMPA
Selezionabile tra:
simbolo della valuta riportata a lato
SIMBOLO VALUTA ✔ SENZA
del prezzo e dell'importo.
SIMBOLO
✔ SIMBOLO
SENZA SPAZIO
✔ SIMBOLO CON
SPAZIO
LIVELLO 1
DATE
TESTO DATA
PROD.
Archivio
LIVELLO 1
Indica la descrizione associata alla
data di produzione, da riportare in
stampa. Permette di selezionare un
testo presente nell'archivio testi.
FORMATO DATA
PROD.
Lista delle possibili
forme di stampa
della data di
produzione
LIVELLO 1
Identifica il modo di riportare la
stampa della data ed è
selezionabile fra l'elenco del par.
5.8.13 a pag. 1-165.
Lista formati date:
✔ GG MM AA
1-150
Venus
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
GG MM AAAA
GG.MM.AA
GG.MM.AAAA
GG/MM/AA
GG/MM/AAAA
GG ROM AA
GG ROM AAAA
GG MES AA
GG MES AAAA
MM GG AA
MM GG AAAA
MM.GG.AA
MM.GG.AAAA
MM/GG/AA
MM/GG/AAAA
GGMMAA
GGMMAAAA
GG PROG. DELL'ANNO
ROM AA
ROM AAAA
MMGGAA
MMGGAAAA
AAMMGG
AAAAMMGG
SETTIMANA DELL'ANNO
FORM. DATA
PROD. BARCODE
Lista delle possibili
forme di stampa
della data di
produzione
LIVELLO 1
STAMPA DATA
PROD.
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità di effettuare
o No
o meno la stampa della data di
produzione sull'etichetta.
LIVELLO 1
GG. SCADENZA
Numerico da 0 a
999
LIVELLO 1
Identificativo del numero dei giorni
di scadenza del prodotto; viene
sommato alla data di produzione
per il calcolo della data di
scadenza.
TESTO DATA
Archivio
Indica la descrizione associata alla
Vedi lista formati date.
1-151
Venus
SCAD.
LIVELLO 1
data di scadenza, da riportare in
stampa. Permette di selezionare un
testo presente nell'archivio testi.
FORMATO DATA
SCAD.
Lista delle possibili
forme di stampa
della data di
scadenza
LIVELLO 1
Vedi lista formati date.
FORM. DATA
SCAD. BARCODE
Lista delle possibili
forme di stampa
della data di
scadenza
LIVELLO 1
Vedi lista formati date.
STAMPA DATA
SCAD.
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità di effettuare
o No
o meno la stampa della data di
scadenza sull'etichetta.
LIVELLO 1
GG.
STAGIONATURA
Numerico da 0 a
999
LIVELLO 1
Identificativo del numero dei giorni
di stagionatura del prodotto; viene
sottratto alla data di produzione per
il calcolo della data di stagionatura.
TESTO DATA
STAG.
Archivio
LIVELLO 1
Indica la descrizione associata alla
data di stagionatura, da riportare in
stampa. Permette di selezionare un
testo presente nell'archivio testi.
FORMATO DATA
STAG.
Lista delle possibili
forme di stampa
della data di
stagionatura
LIVELLO 1
Vedi lista formati date.
FORM. DATA
STAG. BARCODE
Lista delle possibili
forme di stampa
della data di
stagionatura
LIVELLO 1
Vedi lista formati date.
STAMPA DATA
STAG.
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità di effettuare
o No
o meno la stampa della data di
stagionatura sull'etichetta.
LIVELLO 1
STAMPA ORA
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità di effettuare
o No
o meno la stampa dell'ora
sull'etichetta.
LIVELLO 1
1-152
Venus
PRESELEZIONI
PRESELEZ. TOT.
1 PZ
Numerico da 0 a
999999999
LIVELLO 1
PRESELEZ. TOT 1 Numerico da 0 a
99999.999
PESO
espresso in Kg (o
Lb)
LIVELLO 1
Indica il numero di confezioni da
dover raggiungere dove, al
raggiungimento di questo numero,
potrà avvenire l'emissione
dell'etichetta di totale del cartone o
della cassa in maniera automatica o
manuale.
Indica il valore di peso da
raggiungere dove, al
raggiungimento di questo valore,
potrà avvenire l'emissione
dell'etichetta di totale del cartone o
della cassa in maniera automatica o
manuale.
PRESELEZ. TOT.
2 PZ
Numerico da 0 a
999999999
LIVELLO 1
Indica il numero di cartoni o casse
da dover raggiungere dove, al
raggiungimento di questo numero,
potrà avvenire l'emissione
dell'etichetta di totale del bancale o
pallet in maniera automatica o
manuale.
PRESELEZ. TOT.
2 PESO
Numerico da 0 a
99999.999
espresso in Kg (o
Lb)
LIVELLO 1
Indica il valore di peso dei cartoni o
casse da dover raggiungere dove,
al raggiungimento di questo peso,
potrà avvenire l'emissione
dell'etichetta di totale del bancale o
pallet in maniera automatica o
manuale.
PEZZI IN PESATA
Numerico da 0 a
999
LIVELLO 1
Indica il numero di pezzi da
considerare dentro un cartone dopo
ogni pesata.
LIMITE LAVORAZ.
PEZZI
Numerico da 0 a
109
Indica il numero di pezzi da dovere
raggiungere per concludere la
lavorazione. Al raggiungimento di
questo limite compare una richiesta
di uscire dalla lavorazione o
proseguire.
LIVELLO 1
LIMITE LAVORAZ.
PESO
Numerico da 0 a
109
LIVELLO 1
Indica il peso da dovere
raggiungere per concludere la
lavorazione. Al raggiungimento di
questo limite compare una richiesta
1-153
Venus
di uscire dalla lavorazione o
proseguire.
TESTI ARTICOLI
TESTO ARTICOLO Archivio Testi
1 - 20
LIVELLO 1
Codice alfanumerico identificativo di
un testo generico da riportare in
stampa. Può essere utilizzato per la
stampa in etichetta del nome del
prodotto, degli ingredienti o di
qualsiasi altro testo. Le prime due
righe di descrizione verranno
riportate a video direttamente alla
selezione del PLU.
ETICHETTE
Archivio Etichette
LIVELLO 1
Permette di selezionare un formato
etichetta contenuto nell'archivio
etichette da assegnare alla
prezzatura delle singole confezioni.
ETICHETTA TOT.1 Archivio Etichette
LIVELLO 1
Permette di selezionare un formato
etichetta contenuto nell'archivio
etichette da assegnare alla
prezzatura del totale di cartone o
cassa.
ETICHETTA TOT.2 Archivio Etichette
LIVELLO 1
Permette di selezionare un formato
etichetta contenuto nell'archivio
etichette da assegnare alla
prezzatura del totale di bancale o
pallet.
ETICHETTA
PRODOTTO
PROGRESSIVI
STAMPA PROG.
PEZZO
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità o meno di
o No
stampare sull'etichetta dei singoli
prodotti il numero progressivo delle
LIVELLO 1
confezioni.
STAMPA PROG.
TOT. 1
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità o meno di
o No
stampare sull'etichetta di totale 1 il
numero progressivo del cartone o
LIVELLO 1
cassa.
STAMPA PROG.
TOT. 2
Selezionabile tra: Si Definisce la possibilità o meno di
stampare sull'etichetta di totale 2 il
o No
numero progressivo del bancale o
LIVELLO 1
pallet.
1-154
Venus
5.8.2 Inserimento di un PLU
✔ Posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
Con la pressione del tasto
(NUOVO) apparirà una videata che
richiederà l'inserimento del numero del PLU:
Figura 5.34 - Pagina inserimento nuovo PLU (citi5041.jpg)
Alla pressione del tasto
nell'archivio.
il nuovo PLU verrà inserito
1-155
Venus
Con evidenziata la riga relativa al nuovo PLU premendo il tasto
si accede alla finesta di inserimento dati:
Figura 5.35 - Pagina inserimento dati nuovo PLU (citi5042.jpg)
1-156
Venus
5.8.3 Copia di un PLU
✔ Posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
Si entrerà nell'archivio dei PLU dove si potrà creare, copiare, stampare e
modificare i PLU memorizzati nella macchina. A video apparirà:
Figura 5.36 - Pagina modifica e inserimento archivio PLU
(citi5040.jpg)
Dopo aver selezionato un PLU già esistente, premendo il tasto
(COPIA), si aprirà una videata dove verrà richiesto di inserire il nuovo
numero di destinazione (alfanumerico max 15 caratteri) del nuovo PLU.
Con la conferma di questo dato si ritornerà alla videata dell'archivio PLU
(Figura 5.36 a pag. 1-157) che comprenderà anche il nuovo PLU appena
copiato.
1-157
Venus
Nel caso in cui si inserirà un numero di PLU gia presente in archivio,
verrà visualizzata una finestra che conterrà il messaggio di "PLU gia
presente".
5.8.4 Cancellazione di un PLU
✔ Posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
Si entrerà nell'archivio dei PLU dove si potrà creare, copiare, stampare e
modificare i PLU memorizzati nella macchina. A video apparirà:
Figura 5.37 - Pagina modifica e inserimento archivio PLU
(citi5040.jpg)
Dopo aver selezionato con le frecce verso il basso e verso l'alto il PLU
che si vuole cancellare, premendo il tasto
(CANCELLA) si aprirà
una videata dove verrà richiesto di confermare la cancellazione del PLU.
1-158
Venus
Confermando con il tasto
il PLU verrà cancellato dall'archivio
e si ritornerà alla videata dell'archivio PLU (Figura 5.37 a pag. 1-158).
5.8.5 Impostazione della lavorazione con peso variabile
In questa modalità la macchina rileva il peso lordo della confezione e lo
riporta sull'etichetta di prodotto, sottraendo eventualmente la tara se
predisposta. Il peso lordo rilevato, il netto e la tara vengono aggiunti ai
totali. L'etichetta deve riportare almeno il valore di PESO NETTO.
5.8.6 Impostazione della lavorazione a peso e/o importo fisso
In questa modalità la macchina rileva il peso lordo del prodotto, lo
confronta eventualmente con le soglie peso impostate, ma stampa
sull'etichetta e totalizza il peso e/o l'importo fissi impostati nel PLU. A
video comparirà una
(funzionamento non metrico).
5.8.7 Impostazione della lavorazione come etichettatrice
(pesatura esclusa)
In questa modalità la macchina lavora unicamente come "dispenser" di
etichette su ogni confezione che transita; l'etichetta è libera. A video
comparirà una
(funzionamento non metrico).
5.8.8 Impostazione dei range di peso
Impostando i due range di peso previsti nel PLU, è possibile controllare
le confezioni pesate. Se viene selezionato il parametro RANGE
INTERNO verranno etichettate tutte le confezioni di peso compreso fra
le due soglie impostate. Le confezioni esterne al range verranno:
✔ o scartate, se montato l'espulsore (OPZIONALE);
✔ o non etichettate;
✔ o fermate sulla linea.
Se viene selezionato il parametro RANGE ESTERNO verranno
etichettate tutte le confezioni di peso non compreso fra le due soglie
impostate (inferiore e superiore).
1-159
Venus
Le confezioni comprese nel range verranno:
✔ o scartate, se montato l'espulsore (OPZIONALE);
✔ o non etichettate;
✔ o fermate sulla linea.
1-160
Venus
5.8.9 Preselezione pezzi per totale 1 (cartone/cassa)
CAMPO
PRESELEZ. TOT.
1 PZ
TIPO E
LUNGHEZZA
Numerico da 0 a
999999999
LIVELLO 1
DESCRIZIONE
Indica il numero di confezioni da
dover raggiungere dove, al
raggiungimento di questo numero,
potrà avvenire l'emissione
dell'etichetta di totale del cartone o
della cassa in maniera automatica o
manuale.
Livello di competenza: LIV 1
Si accede a questa funzione in tre modi:
1. Dall'archivio PLU.
Procedura di ingresso:
✔ posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
E' possibile effettuare l'inserimento o la modifica del numero di pezzi
solo se il PLU non è entrato in lavorazione; nel caso fosse entrato in
lavorazione si deve prima effettuare la richiesta di azzeramento dei
totali di quel PLU.
2.
Dalla pagina di lavorazione si preme il tasto
(MODIFICA DATI)
e si seleziona la funzione PRESELEZ. TOT. 1 PZ. Con la pressione
del tasto
si avrà la possibilità di entrare ad inserire o
modificare questo valore. Dopo aver inserito il nuovo numero di pezzi,
confermando con il tasto
, questo valore verrà inserito nel
PLU. Per rendere l'inserimento o la modifica definitiva e necessario
premere il tasto
(SALVA MODIFICHE); in caso contrario
l'inserimento o la modifica risulterà temporanea e quindi solo per la
lavorazione corrente.
3. Se la funzione di PRESELEZ. TOT. 1 PZ è stata inserita in una
funzione MACRO vedi menù al par. 5.3.2 a pag. 1-60.
1-161
Venus
5.8.10 Preselezione peso per totale 1 (cartone/cassa)
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
PRESELEZ. TOT 1 Numerico da 0 a
99999.999
PESO
espresso in Kg (o
Lb)
LIVELLO 1
DESCRIZIONE
Indica il valore di peso da
raggiungere dove, al
raggiungimento di questo valore,
potrà avvenire l'emissione
dell'etichetta di totale del cartone o
della cassa in maniera automatica o
manuale.
Livello di competenza: LIV 1
Si accede a questa funzione in tre modi:
1. Dall'archivio PLU.
Procedura di ingresso:
✔ posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
E' possibile effettuare l'inserimento o la modifica del valore di peso
solo se il PLU non è entrato in lavorazione; nel caso fosse entrato in
lavorazione si deve prima effettuare la richiesta di azzeramento dei
totali di quel PLU.
2.
Dalla pagina di lavorazione si preme il tasto
(MODIFICA DATI)
e si seleziona la funzione PRESELEZ. TOT 1 PESO. Con la
pressione del tasto
si avrà la possibilità di entrare ad
inserire o modificare questo valore. Dopo aver inserito il nuovo valore
di peso, confermando con il tasto
, questo valore verrà
inserito nel PLU. Per rendere l'inserimento o la modifica definitiva e
necessario premere il tasto
(SALVA MODIFICHE); in caso
contrario l'inserimento o la modifica risulterà temporanea e quindi
solo per la lavorazione corrente.
3. Se la funzione di PRESELEZ. TOT 1 PESO è stata inserita in una
funzione MACRO vedi menù al par. 5.3.2 a pag. 1-60.
1-162
Venus
5.8.11 Preselezione pezzi per totale 2 (bancale)
CAMPO
PRESELEZ. TOT.
2 PZ
TIPO E
LUNGHEZZA
Numerico da 0 a
999999999
LIVELLO 1
DESCRIZIONE
Indica il numero di cartoni o casse
da dover raggiungere dove, al
raggiungimento di questo numero,
potrà avvenire l'emissione
dell'etichetta di totale del bancale o
pallet in maniera automatica o
manuale.
Livello di competenza: LIV 1
Si accede a questa funzione in tre modi:
1. Dall'archivio PLU.
Procedura di ingresso:
✔ posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
E' possibile effettuare l'inserimento o la modifica del numero di pezzi
solo se il PLU non è entrato in lavorazione; nel caso fosse entrato in
lavorazione si deve prima effettuare la richiesta di azzeramento dei
totali di quel PLU.
2.
Dalla pagina di lavorazione si preme il tasto
(MODIFICA DATI)
e si seleziona la funzione PRESELEZ. TOT. 2 PZ. Con la pressione
del tasto
si avrà la possibilità di entrare ad inserire o
modificare questo valore. Dopo aver inserito il nuovo numero di pezzi,
confermando con il tasto
, questo valore verrà inserito nel
PLU. Per rendere l'inserimento o la modifica definitiva e necessario
premere il tasto
(SALVA MODIFICHE); in caso contrario
l'inserimento o la modifica risulterà temporanea e quindi solo per la
lavorazione corrente.
3. Se la funzione di PRESELEZ. TOT. 2 PZ è stata inserita in una
funzione MACRO vedi menù al par. 5.3.2 a pag. 1-60.
1-163
Venus
5.8.12 Preselezione peso per totale 2 (bancale)
CAMPO
PRESELEZ. TOT.
2 PESO
TIPO E
LUNGHEZZA
Numerico da 0 a
99999.999
espresso in Kg (o
Lb)
LIVELLO 1
DESCRIZIONE
Indica il valore di peso dei cartoni o
casse da dover raggiungere dove,
al raggiungimento di questo peso,
potrà avvenire l'emissione
dell'etichetta di totale del bancale o
pallet in maniera automatica o
manuale.
Livello di competenza: LIV 1
Si accede a questa funzione in tre modi:
1. Dall'archivio PLU.
Procedura di ingresso:
✔ posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
E' possibile effettuare l'inserimento o la modifica del valore di peso
solo se il PLU non è entrato in lavorazione; nel caso fosse entrato in
lavorazione si deve prima effettuare la richiesta di azzeramento dei
totali di quel PLU.
2.
Dalla pagina di lavorazione si preme il tasto
(MODIFICA DATI)
e si seleziona la funzione PRESELEZ. TOT. 2 PESO. Con la
pressione del tasto
si avrà la possibilità di entrare ad
inserire o modificare questo valore. Dopo aver inserito il nuovo valore
di peso, confermando con il tasto
, questo valore verrà
inserito nel PLU. Per rendere l'inserimento o la modifica definitiva e
necessario premere il tasto
(SALVA MODIFICHE); in caso
contrario l'inserimento o la modifica risulterà temporanea e quindi
solo per la lavorazione corrente.
3. Se la funzione di PRESELEZ. TOT. 2 PESO è stata inserita in una
funzione MACRO vedi menù al par. 5.3.2 a pag. 1-60.
1-164
Venus
5.8.13 Selezione del formato di stampa delle date
CAMPO
TIPO E
LUNGHEZZA
FORMATO DATA
PROD.
FORM. DATA
PROD. BARCODE
FORMATO DATA
SCAD.
FORM. DATA
SCAD. BARCODE
FORMATO DATA
STAG.
FORM. DATA
STAG. BARCODE
Lista delle possibili
forme di stampa
delle date
LIVELLO 1
DESCRIZIONE
Lista formati date:
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
✔
GG MM AA
GG MM AAAA
GG.MM.AA
GG.MM.AAAA
GG/MM/AA
GG/MM/AAAA
GG ROM AA
GG ROM AAAA
GG MES AA
GG MES AAAA
MM GG AA
MM GG AAAA
MM.GG.AA
MM.GG.AAAA
MM/GG/AA
MM/GG/AAAA
GGMMAA
GGMMAAAA
GG PROG. DELL'ANNO
ROM AA
ROM AAAA
MMGGAA
MMGGAAAA
AAMMGG
AAAAMMGG
SETTIMANA DELL'ANNO
Livello di competenza: LIV 1
Si accede a questa funzione dall'archivio PLU.
Procedura di ingresso:
✔ posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
Apparirà l'elenco dei PLU inseriti in macchina. Dopo aver selezionato il
1-165
Venus
PLU interessato la pressione del tasto
farà apparire una
videata dove sono rappresentate tutte le voci che riguardano il PLU. Si
potranno esplorare tutte le voci fino ad evidenziare la voce FORMATO
DATA XXXX (dove XXXX rappresenta o DATA PRODUZIONE / DATA
SCADENZA / DATA STAGIONATURA da riportare per esteso e/o su
codice a barre). Alla pressione del tasto
modificare i giorni di scadenza.
si potrà inserire o
La pressione del tasto
(SALVA) memorizzerà il valore appena
inserito nel PLU. E' possibile effettuare l'inserimento o la modifica del
formato di stampa delle date solo se il PLU non è entrato in lavorazione;
nel caso fosse entrato in lavorazione si deve prima effettuare la richiesta
di azzeramento dei totali di quel PLU.
1-166
Venus
5.8.14 Giorni di conservazione
CAMPO
GG. SCADENZA
TIPO E
LUNGHEZZA
Numerico da 0 a
999
LIVELLO 1
DESCRIZIONE
Identificativo del numero dei giorni
di scadenza del prodotto; viene
sommato alla data di produzione
per il calcolo della data di
scadenza.
Livello di competenza: LIV 1
Si accede a questa funzione in tre modi:
1. Dall'archivio PLU.
Procedura di ingresso:
✔ posizionarsi al livello 1;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Plu.
Apparirà l'elenco dei PLU inseriti in macchina. Dopo aver selezionato
il PLU interessato la pressione del tasto
farà apparire una
videata dove sono rappresentate tutte le voci che riguardano il PLU.
Con le frecce verso il basso e verso l'alto si potranno esplorare tutte
le voci fino ad evidenziare la voce DATA DI SCADENZA. Alla
pressione del tasto
si potrà inserire o modificare i giorni di
scadenza. La pressione del tasto
(SALVA) memorizzerà il
valore appena inserito nel PLU.
Solo in questo modo sarà possibile inserire un numero che
calcolerà la data di scadenza in relazione alla data di produzione.
E' possibile effettuare l'inserimento o la modifica dei giorni di
scadenza solo se il PLU non è entrato in lavorazione; nel caso fosse
entrato in lavorazione si deve prima effettuare la richiesta di
azzeramento dei totali di quel PLU.
1-167
Venus
2.
Dalla pagina di lavorazione si preme il tasto
(MODIFICA DATI)
e si seleziona la funzione DATA DI SCADENZA. Con la pressione
del tasto
si potrà entrare nella data di scadenza che verrà
rappresentata a video come verrebbe stampata sull'etichetta (ad
esempio: 11/07/01). In questo caso si potrebbe sostituire la stampa
della data con una parola (ad esempio: luglio 2001). Con il tasto
si confermerà nel PLU quanto riportato sulla data di
scadenza. In questo caso la modifica non potrà mai risultare
definitiva ma solo temporanea. Nel caso si tentasse di salvare
questa modifica con il tasto
(SALVA MODIFICHE) si vedrà
apparire a video una scritta che riporterà che "Le modifiche alle date
non saranno salvate". Solo dopo aver effettuato una chiusura di totali
relativi a quel PLU, la stampa della data di scadenza risulterà quella
in precedenza memorizzata nel PLU.
3. Se la funzione di DATA SCADENZA è stata inserita in una funzione
MACRO si potrà, tramite l'attivazione della funzione macro, accedere
all'inserimento o modifica di una data o parola che non potrà mai
risultare definitiva nel PLU. Solo dopo aver effettuato una chiusura di
totali relativi a quel PLU, la stampa della data di scadenza risulterà
quella in precedenza memorizzata nel PLU.
1-168
Venus
5.9 Programmazione delle immagini
5.9.1 Archivio immagini
L'archivio contiene e memorizza tutte le immagini che si vogliono
stampare ed è così organizzato:
IMMAGINE
NOME FILE
MEMORIZZATA IN
STP
ROTAZIONE
ZOOM
Riporta il n° di memorizzazione dell'immagine da 0
a 30000.
Permette di selezionare, da un elenco, il file
".bmp" (in formato DOS 8+3).
Indica se l'immagine considerata è memorizzata
nella memoria permanente della stampante.
Un'immagine presente in memoria permanente
verrà elaborata più velocemente in fase di stampa
rispetto ad un'immagine che deve essere caricata
via seriale ogni volta che si entra in lavorazione.
Selezionabile da 0, +90, +180, +270; indica la
rotazione dell'immagine in gradi rispetto al
riferimento del verso di uscita dell'etichetta.
da 10% a 200%; permette il corretto
dimensionamento dell'immagine nell'etichetta.
1-169
Venus
5.9.2 Inserimento di un'immagine
✔ Posizionarsi al livello 2;
✔ seguire il percorso Home\Archivi\Immagini.
Si entrerà nell'archivio delle immagini dove si potrà creare, copiare,
cancellare e memorizzare in STP delle immagini. A video apparirà:
Figura 5.38 - Pagina inserimento immagini (citi5043.jpg)
Premendo il tasto
(NUOVO) si aprirà una maschera dove verrà
richiesto l'inserimento di un nuovo numero di immagine. Dopo
l'inserimento del numero dell' immagine (dato numerico da 0 a 30000),
con la pressione del tasto
essa verrà inserito nell'archivio. Si
ritornerà alla pagina "Archivio Immagini" con evidenziata l'immagine
appena inserita.
1-170
Venus
Premendo
a video apparirà:
Figura 5.39 - Pagina modifica immagini (citi5044.jpg)
Con le frecce verso il basso e verso l'alto si andrà ad evidenziare la
voce NOME FILE e premendo il tasto
, si aprirà una videata
contenente l'elenco delle immagini in formato ".bmp".
Con l'utilizzo delle frecce verso il basso e verso l'alto si potrà
selezionare l'immagine scelta e con il tasto
la voce verrà
inserita nell'archivio delle immagini. La memorizzazione definitiva
avverrà uscendo dall'archivio con la pressione del tasto
(SALVA).
La pagina che si presenterà ora, è l'elenco di tutte le immagini inserite e
si potrà proseguire l'inserimento di un nuova immagine utilizzando il
tasto
(NUOVO).
1-171
Venus
5.9.3 Copia di un'immagine
Per utilizzare il tasto
(COPIA), si dovrà, con le frecce, esplorare
l'elenco delle immagini inserite, evidenziare l'immagine desiderata e poi
premere
(COPIA). Apparirà una videata che chiederà di inserire il
nuovo numero di immagine e poi con la pressione del tasto
avverrà l'inserimento nel database della macchina.
5.9.4 Cancellazione di un'immagine
Per utilizzare il tasto
(CANCELLA), si dovrà, con le frecce,
esplorare l'elenco delle immagini inserite, evidenziare l'immagine
desiderata e poi premere
(CANCELLA). Apparirà una videata che
chiederà di confermare la cancellazione dell'immagine selezionata; con
la pressione del tasto
avverrà la cancellazione dal database
della macchina; con il tasto
si annulla la cancellazione e
l'immagine selezionata rimane in memoria.
1-172
Venus
5.9.5 Memorizza in STP
Per stampare un disegno su un'etichetta occorre che sia stato creato
nell'archivio immagini.
Se in etichetta si utilizza un immagine in cui il campo "MEMORIZZATA
IN STP" è settato a NO, quando si entra in lavorazione, la CPU carica in
memoria della STP l'immagine utilizzata impiegando il tempo necessario
per trasferire i dati via seriale.
Quando l'immagine è caricata in memoria STP, è possibile poi lavorare
normalmente senza rallentamenti.
Quando si esegue l'operazione di "MEMORIZZA IN STP", vengono
inviati in memoria della stampante tutti i files delle immagini aventi il
campo "MEMORIZZATA IN STP" impostato a SI, in un file unico.
IMPORTANTE: Se a un cliente viene sostituita una stampante guasta
occorre che venga eseguita di nuovo l'operazione "MEMORIZZA IN
STP" delle immagini.
Richiamare un etichetta contenente un immagine, quando essa è riferita
ad un file NON contenuto nella directory BMP può comportare il blocco
del programma.
Quando si entra in Home\Arch.\Imm\ viene eseguito un controllo se è
presente nella directory BMP ogni file ".bmp" corrispondente alle
immagini costruite premendo NUOVO.
Se questa corrispondenza NON è verificata, quando si entra nell'archivio
immagini compaiono dei trattini al posto del nome dell'immagine e il
campo "MEMORIZZATA IN STP" è NO.
La memorizzazione definitiva avverrà uscendo con la pressione del tasto
SALVA.
1-173
Venus
1-174
Venus
6. USO DEL TERMINALE - LAVORAZIONE
6.1 Modifica dati
Vedi par. 5.2.4 a pag. 1-43.
6.2 Storno base
Durante la lavorazione è possibile effettuare l'operazione storno nei casi
in cui si rende necessario.
Premere Storno pz e digitare un quantitativo in kg compreso fra i limiti
suggeriti e confermare (
). Durante questa operazione i nastri
se presenti (versioni automatiche), si fermano.
Premere Storno Tot 1 e digitare un quantitativo in kg compreso fra i
limiti suggeriti e confermare (
), successivamente digitare un
quantitativo in pz compreso fra i limiti suggeriti e confermare
(
). Durante questa operazione i nastri se presenti (versioni
automatiche), si fermano.
Dopo che sono terminate le operazioni di storno, vengono aggiornate le
totalizzazioni a video e i nastri ripartono.
6.3 Storno evoluto
Vedi manuale utente avanzato.
6.4 Gestione totali
6.4.1 Chiusura anticipata
La totalizzazione avviene sempre al termine corretto dell'etichettatura e i
valori sommati sono quelli riportati nella stampa stessa.
È possibile chiudere anticipatamente, rispetto ai valori impostati nel
PLU, il cartone o il bancale seguendo il percorso: Home\Lav\Stampa
totali.
A questo punto compare una finestra in cui è possibile stampare (OK) i
1-175
Venus
totali disponibili o annullare (
) l'operazione.
Verrà chiesta la stampa del totale cartone e/o bancale al variare delle
impostazioni della macchina.
Per chiudere e stampare il totale di un PLU occorre seguire il percorso
Home\Plu Aperti, scorrere con le frecce fino a selezionare il PLU
desiderato e premere Chiudi PLU.
6.4.2 Totali uso avanzato
Vedi manuale utente avanzato.
1-176
Venus
7. MANUTENZIONE
7.1 Batteria interna
All'accensione dello strumento viene eseguito un controllo sull'efficienza
della batteria al litio interna. In caso di batteria scarica il terminale
segnala il messaggio di cambiare la batteria. Per la sostituzione
rivolgersi al Servizio Assistenza.
7.2 Sostituzione fusibili
Legenda
1. Portafusibile
2. Levetta di estrazione
3. Interruttore di ON/OFF
Figura 7.1 - Parte fusibile (citi5045.jpg)
PERICOLO
Scollegare i cavi INPUT/OUTPUT ed il cavo di rete.
1-177
Venus
✔
✔
✔
✔
✔
Fare riferimento alla Figura 7.1 a pag. 1-177.
Portare l'interruttore di alimentazione su O.
Estrarre il portafusibili premendo la levetta.
Sostituire i fusibili con altri di medesimo valore (T2A250V).
Se alla riaccensione dello strumento i fusibili bruciano di nuovo non
insistere con la sostituzione, ma richiedere l'intervento del Servizio
Assistenza.
1-178
Venus
8. OPZIONI
8.1 Flash compact con adattatore
Legenda
1. Adattatore
2. Flash compact
Figura 8.1 - Flash compact nell'adattatore (citi5046.jpg)
Inserire la memoria flash compact nell'adattatore. Inserire poi il tutto
nello slot ATA (vedi punto 10 di Figura 3.2 a pag. 1-20).
8.2 Uscita parallela
L'uscita parallela opzionale viene utilizzata per il collegamento di
stampanti e prevede su uno slot opzionale un connettore a vaschetta a
25 poli femmina (vedi punti 6, 7, 8 e 9 di Figura 3.2 a pag. 1-20).
1-179
Venus
8.3 Opzioni software
✔ È possibile stampare un packing list alla chiusura, anche forzata, dei
cartoni e dei bancali, collegando una stampante alla porta parallela.
La stampa avviene su foglio A4.
✔ È possibile gestire lotti per un uso orientato alla tracciabilità degli
alimenti freschi (tipicamente carni bovine, ma anche altri tipi di carni,
pesce e verdura). Tali lotti sono costituiti da campi programmabili per
soddisfare le richieste del cliente.
1-180
Venus
9. RICERCA GUASTI
9.1 Malfunzionamenti e messaggi di errore
In caso di malfunzionamenti della macchina, le eventuali segnalazioni di
errore sono accompagnate da un troubleshooting on line che aiuta
l'operatore a risolvere i problemi che si presentano.
Se i suggerimenti forniti a video non dovessero essere sufficienti per la
risoluzione del problema, è necessario rivolgersi al servizio post-vendita.
9.1.1 Terminale
Inconveniente
Causa
Rimedio
Il terminale non
si accende
Manca
alimentazione
Verificare la presenza di
tensione nella presa di rete.
Verificare il corretto
inserimento del cavo di
alimentazione.
Verificare che l'interruttore di
accensione sia in posizione I.
Verificare l'integrità dei fusibili.
9999999
La bilancia è in
sovraccarico
Ridurre il peso ad un valore
inferiore della portata massima
così da ricondurlo nella zona
di pesatura.
1-181
Venus
9.1.2 Stampante
LED ROSSO
Led di stato:
Power on
ACCESO VERDE
LAMPEGGIANTE
VERDE
ACCESO GIALLO
On line
Fine carta
Errore di sintassi (premere il tasto di stampa per
resettare la stampante)
Controllo temperatura testina attivo
LAMPEGGIANTE
GIALLO
LAMPEGGIANTE
Fine foil (solo modelli TT)
GIALLO/VERDE
Per ogni altra informazione fare riferimento al manuale della stampante.
1-182
SOC. COOP. BILANCIAI CAMPOGALLIANO A.R.L.
41011 Campogalliano (MO) Via Ferrari, 16
tel. +39 (0)59 893 611 - fax +39 (0)59 527 079
home page: http://www.coopbilanciai.it
E-mail:[email protected]
servizio post-vendita
after sales service
service apres-vente
Kundendienstservice servicio post-venta
serviço pós-venda
tel. +39 (0)59 893 612 - fax +39 (0)59 527 294
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement