Manuale utente
Per NAS
Vers. 1.0.0.0909
(Per ADM 2.0)
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Indice
1.
Introduzione......................................................................................................... 5
2.
App preinstallate ................................................................................................... 6
2.1.
Impostazioni ................................................................................................... 6
2.1.1.
Generale ..................................................................................................... 6
2.1.2.
Rete ........................................................................................................... 6
2.1.3.
VPN ........................................................................................................... 7
2.1.4.
Opzioni locali ............................................................................................... 7
2.1.5.
Hardware .................................................................................................... 7
2.1.6.
Notifica ....................................................................................................... 8
2.1.7.
Programma ADM Defender ............................................................................ 9
2.1.8.
Aggiornamento ADM .................................................................................. 10
2.1.9.
Cestino di rete ........................................................................................... 10
2.1.10. Risparmio energetico .................................................................................. 11
2.1.11. Facilità di accesso ...................................................................................... 12
2.1.12. Impostazioni predefinite di fabbrica .............................................................. 12
2.1.13. Registrazione ............................................................................................ 12
2.2.
Servizi .......................................................................................................... 13
2.2.1.
Windows ................................................................................................... 13
2.2.2.
Sistema operativo Mac OS X ....................................................................... 13
2.2.3.
Protocollo NFS ........................................................................................... 14
2.2.4.
Server FTP ................................................................................................ 15
2.2.5.
WebDAV ................................................................................................... 16
2.2.6.
Server Web ............................................................................................... 16
2.2.7.
Server MySQL ........................................................................................... 16
2.2.8.
Terminale ................................................................................................. 17
2.2.9.
Server Rsync ............................................................................................. 17
Pagina 2 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.3.
Gestione spazi di archiviazione ........................................................................ 19
2.3.1.
Volume ..................................................................................................... 19
2.3.2.
Disco ........................................................................................................ 21
2.3.3.
iSCSI ....................................................................................................... 21
2.4.
Access Control ............................................................................................... 23
2.4.1.
Utenti locali ............................................................................................... 23
2.4.2.
Gruppi locali .............................................................................................. 23
2.4.3.
Utenti di dominio ....................................................................................... 24
2.4.4.
Gruppi di dominio ...................................................................................... 24
2.4.5.
Cartelle condivise....................................................................................... 25
2.4.6.
Privilegi applicazione .................................................................................. 26
2.5.
Back-up e ripristino ........................................................................................ 27
2.5.1.
Sincronizzazione da remoto ......................................................................... 27
2.5.2.
Back-up su FTP.......................................................................................... 28
2.5.3.
Back-up su Cloud ....................................................................................... 28
2.5.4.
Back-up esterno ........................................................................................ 29
2.5.5.
Back-up con un solo tocco .......................................................................... 30
2.5.6.
Impostazioni di sistema .............................................................................. 31
2.6.
App Central ................................................................................................... 32
2.7.
Periferiche esterne ......................................................................................... 33
2.7.1.
Disco ........................................................................................................ 33
2.7.2.
Stampante ................................................................................................ 33
2.7.3.
Wi-Fi ........................................................................................................ 33
2.7.4.
Gruppi di continuità .................................................................................... 34
2.8.
Informazioni di sistema .................................................................................. 35
2.8.1.
Informazioni su questo NAS ........................................................................ 35
2.8.2.
Rete ......................................................................................................... 35
Pagina 3 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
3.
4.
2.8.3.
Registro .................................................................................................... 35
2.8.4.
Utenti on-line ............................................................................................ 36
2.8.5.
Dr. ASUSTOR ............................................................................................ 36
2.9.
Monitoraggio attività ...................................................................................... 37
2.10.
File Explorer .................................................................................................. 38
2.11.
FTP Explorer ................................................................................................. 39
Da App Central ................................................................................................... 40
3.1.
Download Center ........................................................................................... 40
3.2.
Surveillance Center ........................................................................................ 41
3.3.
UPnP AV Media Server .................................................................................... 42
3.4.
iTunes Server ................................................................................................ 43
Appendice .......................................................................................................... 44
4.1.
Tabella Mappatura autorizzazioni ..................................................................... 44
5.
EULA ................................................................................................................. 45
6.
GUN General Public License .................................................................................. 47
Pagina 4 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
1. Introduzione
La ringraziamo per avere scelto un NAS ASUSTOR.
I NAS ASUSTOR offrono una vasta gamma di funzioni, che vanno dalla condivisione di file su
più piattaforme ad applicazioni multimediali per server, alla fruizione dei servizi di App
Central e consentono di esplorare il potenziale illimitato dei NAS.
Il NAS viene fornito con il sistema operativo ASUSTOR Data Master (ADM), sviluppato da
ASUSTOR, precaricato. L'ADM è un'interfaccia utente intuitiva e facile da utilizzare. Questo
manuale utente presenta tutte le applicazioni precaricate (App) presenti sul NAS.
Risorse on-line
Tipo:
URL
Forum (Inglese)
http://forum.asustor.com
Download
http://www.asustor.com/service/downloads?lan=ita
Assistenza tecnica
http://www.asustor.com/service/online_support?lan=ita
Condizioni di utilizzo
Tutti i prodotti ASUSTOR hanno superato test severi ed esaustivi. In condizioni di utilizzo
normali e durante il periodo di garanzia, ASUSTOR si assume le responsabilità derivanti da
eventuali guasti dell'hardware. Prima di utilizzare il prodotto, leggere il Contratto di licenza
con l'utente finale (EULA) che si trova alla fine del presente manuale utente.
Pagina 5 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2. App preinstallate
Le App preinstallate comprendono la configurazione delle funzioni e le impostazioni dei servizi
per i dischi rigidi e per l'hardware. È possibile configurare tutto, dalle impostazioni del sistema
ai diritti di accesso per gli utenti.
2.1.
Impostazioni
2.1.1. Generale
Consente di gestire la porta HTTP del sistema e le impostazioni per la chiusura automatica
della sessione. La chiusura automatica della sessione chiude le sessioni degli utenti se
rimangono inattivi una volta trascorso l'intervallo di tempo specificato.

Porta HTTP di sistema: viene utilizzata per specificare la porta a cui si desidera
connettere l'interfaccia utente basata sul Web dell'ADM. È possibile accedere al NAS
da un browser Web e immettendo l'indirizzo IP seguito dai due punti e dal numero di
porta richiesto.
Ad esempio: http://192.168.1.168:8000

Temporizzatore timeout: per problemi relativi alla sicurezza, vengono chiuse
automaticamente le sessioni degli utenti che rimangono inattivi dopo avere
effettuato l'accesso una volta trascorso l'intervallo di tempo specificato.
2.1.2. Rete
Nota: questa funzione potrebbe presentare delle differenze in relazione al modello di NAS utilizzato.
Co
impostazioni comprendono l'indirizzo IP, il server DNS e il gateway predefinito.
Le altre

Nome del server:
il nome che il NAS ha quando è on-line.

Gateway predefinito: il gateway predefinito che si desidera utilizzare.

Server DNS: consente di impostare il server DNS che si desidera utilizzare. Se si
sceglierà di ricevere l'indirizzo IP tramite DHCP il sistema otterrà automaticamente
l'elenco dei server DNS disponibili. Se si sceglierà di inserire manualmente un
indirizzo IP, sarà necessario inserire manualmente anche i dati di un server DNS.
Promemoria: l'utilizzo di un server DNS non valido inciderà negativamente
su alcune delle funzioni connesse con la rete. (per es. Download Center). Se
non si è certi riguardo a come procedere, scegliere di ricevere
automaticamente l'indirizzo IP.
Pagina 6 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Altre informazioni
NAS 105 – Collegamento in rete: Guida per principianti
NAS 307 – Collegamento in rete: Aggregazione di link
2.1.3. VPN
Qui è possibile trasformare il NAS ASUSTOR in un client VPN e tramite PPTP o Open VPN,
collegarsi a un server VPN per accedere a una rete privata virtuale. I NAS ASUSTOR
supportano l'uso di diversi file di impostazioni di connessione, consentendoti di connetterti
al server VPN desiderato. Il client VPN ASUSTOR attualmente supporta i due protocolli di
connessione più comuni: PPTP e OpenVPN.
2.1.4. Opzioni locali
Consente di modificare le impostazioni di data e ora, formato visualizzazione, fuso orario e
ora legale.
2.1.5. Hardware
Nota: questa funzione potrebbe presentare delle differenze in relazione al modello di NAS utilizzato.
Consente di modificare le impostazioni degli indicatori LED, del segnale acustico,
dell'ibernazione dei dischi rigidi, del consumo di alimentazione, della velocità delle ventole
e del pannello LCD.

Sistema: consente di disabilitare gli indicatori LED per risparmiare energia.
S
“
h
(
à
)”
à b
'
ED
di accensione del sistema. Assumerà colore arancione e lampeggerà ogni 10 secondi.
È anche possibile configurare le impostazioni del segnale acustico e del pulsante di
ripristino.

Disco: dopo essere stati inattivi per l'intervallo di tempo specificato qui, i dischi
rigidi passeranno alla modalità di ibernazione.

Accensione: consente di gestire le impostazioni di consumo energetico, ad esempio
Wake-On-LAN (WOL) e la pianificazione dell'alimentazione.

Controllo ventola: consente di impostare la velocità di rotazione della ventola. Se
è
à
è
“
” In questo
modo, la velocità della ventola verrà regolata automaticamente in relazione alla
temperatura del sistema.
Pagina 7 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR

Pannello LCD: sul pannello LCD è possibile visualizzare un messaggio scorrevole
personalizzato o la temperatura locale. Questa funzione è disponibile solo sui
seguenti modelli: AS-604T, AS-606T, AS-608T
Promemoria: se si sceglie di visualizzare la temperatura locale, il sistema
utilizzerà l'indirizzo IP corrente per determinare la temperatura nella
posizione in cui si trova l'utente. I risultati potrebbero variare a seconda
della posizione esatta dell'utente.
Pulsante Ripristina
Se per qualsivoglia motivo non è possibile connettersi al NAS, si può utilizzare questo
pulsante per riportare una parte delle impostazioni ai valori predefiniti.

La password dell'account amministratore di sistema (admin) sarà ripristinata su
“
”

Le porte HTTP e HTTPS del sistema saranno ripristinate rispettivamente su 8000
e 8001.

Il sistema sarà reimpostato per ottenere automaticamente un indirizzo IP. È
quindi possibile utilizzare ASUSTOR Control Center per cercare il NAS.

ADM Defender sarà ripristinato e consentirà tutte le connessioni.
Promemoria: Tenere premuto il tasto di ripristino finché non si avverte un
"segnale acustico" per le impostazioni menzionate in precedenza da
ripristinare.
2.1.6. Notifica
È possibile configurare questa impostazione in modo che venga inviata subito una notifica
all'utente nel caso il sistema riscontri dei problemi.

Invia: è possibile impostare gli account che saranno utilizzati per inviare le notifiche
via e-mail o SMS. Possono essere impostati più account, ma solo uno può essere
utilizzato come account principale.

Ricevi: è possibile impostare gli account che saranno utilizzati per ricevere le
notifiche inviate via e-mail e SMS. È anche possibile impostare il tipo di notifica di
sistema che sarà ricevuta da questi account.

Notifiche push: Qui è possibile abilitare le impostazioni delle notifiche push per la app
AiMaster mobile che può essere scaricata dall'Apple App Store o da Google Play.
Quando si verifica l'evento di sistema designato, il NAS ASUSTOR invia una notifica
Pagina 8 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
immediata al server di notifica push Apple/Google che la inoltra al tuo dispositivo
mobile.
Inmformazioni sulle notifiche push
Per utilizzare questa funzione occorre prima installare AiMaster sul dispositivo mobile
e abilitare le notifiche push sul dispositivo. Attualmente, AiMaster è disponibile per
dispositivi iOS e Android.

Support iOS 5.0 e successivi

Supporta Android 2.2 e successivi
Download di AiMaster
Per scaricare AiMaster, aprire l'App Store (per i dispositivi Apple) o Google Play (per i
)
b
h
“
”
“ M
”
Avviso: le notifiche push vengono trasmesse al dispositivo dai server di notifica
push Apple/Google. Una connessione a Internet lenta o anomalie del server di
notifica push Apple/Google possono impedire la corretta ricezione delle notifiche
da parte di AiMaster.
2.1.7. Programma ADM Defender
Il programma ADM Defender è in grado di proteggere il NAS da attacchi malevoli sferrati
attraverso Internet, garantendo la protezione del sistema.

Firewall: consente di bloccare indirizzi IP specifici o di consentire l'accesso al NAS
solo ad alcuni indirizzi IP specifici.

Network Defender: una volta abilitata la funzione, l'indirizzo IP del client sarà
bloccato nel caso ci siano stati troppi tentativi di accesso non riusciti in un intervallo
di tempo specificato. Ad esempio, nel grafico riportato di seguito, dopo 5 tentativi di
accesso non andati a buon fine da parte di un utente in un intervallo di tempo di 10
minuti, detto utente sarà bloccato per sempre.
Informazioni sulla funzione Network Defender
Pagina 9 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
La funzione Network Defender è in grado di proteggere l'utente da attacchi malevoli
ed evitare l'accesso al NAS da parte di hacker. I protocolli supportati sono i seguenti:

Accesso al sistema ADM (HTTP e HTTPS)

Windows File Service (CIFS/SAMBA)

Apple Filing Protocol (AFP)

File Transfer Protocol (FTP)

Secure Shell (SSH)
2.1.8. Aggiornamento ADM
Consente di ottenere la versione più recente dell'ADM per garantire la stabilità del sistema
e aggiornare le funzioni del software.

Live Update: una volta abilitato Live Update, il sistema notificherà la disponibilità di
nuovi aggiornamenti quando si accederà all'ADM.

Aggiornamento manuale: andare sul sito Web ufficiale di ASUSTOR
(http://www.asustor.com) per scaricare la versione più recente dell'ADM.
2.1.9. Cestino di rete
Q
b
w
kR
y
“V
B
C
1”
“X”
à
“C
“V
2”
“C
2” T
q
C
modo da poterli recuperare nel caso siano stati eliminati involontariamente.
1”
Informazioni su Network Recycle Bin
Una volta abilitato Network Recycle Bin, tutti i file eliminati tramite i seguenti protocolli
saranno spostati nel Cestino.

Windows File Service (CIFS/SAMBA)

Apple Filing Protocol (AFP)

File Transfer Protocol (FTP)

File Explorer
Pagina 10 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Una volta creato, il Cestino non può essere rimosso.
2.1.10. Risparmio energetico
La funzione di risparmio energetico consente di ridurre il consumo energetico quando il
NAS è inattivo o poco utilizzato.
Pagina 11 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.1.11. Facilità di accesso
Consente di configurare tutte le impostazioni necessarie per l'accesso remoto.

Connessione al Cloud: consente di ottenere un ID Cloud per il NAS. Inserendo l'ID
Cloud nelle applicazioni client ASUSTOR è possibile accedere al NAS senza dover
inserire le informazioni sull'host/IP.

EZ-Router: consente di impostare automaticamente il router di rete per l'accesso
diretto al NAS da qualsiasi dispositivo con accesso a Internet.
Promemoria: il router deve supportare UPnP/NAT-PMP. Non tutti i router
supportano la configurazione automatica. Consultare l'elenco compatibilità
hardware sul sito Web ASUSTOR per ulteriori informazioni.

DDNS: consente di creare o configurare l'account DDNS. DDNS consente di utilizzare
un nome host permanente (ad esempio nas.asustor.com) per la connessione al NAS.
Non è necessario ricordare l'indirizzo IP del NAS. Questa funzione è spesso utilizzata
in ambienti IP dinamici.
2.1.12. Impostazioni predefinite di fabbrica
Con questa funzione è possibile ripristinare il sistema alle impostazioni predefinite di
fabbrica. Una volta eseguito ciò , il sistema ritornerà al suo stato di pre-inizializzazione. Per
ragioni legate alla sicurezza, prima di eseguire questa operazione verrà chiesto all'utente
di inserire la password amministratore. È possibile quindi inizializzare nuovamente il
sistema tramite Control Center o accedendo all'ADM.
Avviso: una volta ripristinato il sistema alle impostazioni predefinite di fabbrica,
tutte le impostazioni e i file precedenti saranno eliminati definitivamente. Non
sarà possibile recuperare queste impostazioni e questi file. Prima di avviare
questa operazione, assicurarsi di aver eseguito il back-up dei dati sul NAS.
2.1.13. Registrazione
È possibile creare un account personale (ID ASUSTOR) e registrare il prodotto. Una volta
registrato il prodotto, l'ID ASUSTOR sarà abilitato automaticamente.
Promemoria: è necessario avere un ID ASUSTOR valido per effettuare il
download di applicazioni da App Central o per l'applicazione del servizio ID Cloud.
Pagina 12 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.2.
Servizi
Consente di configurare i servizi correlati alla rete, ad esempio il server FTP, il server Web e il
server MySQL.
2.2.1. Windows
Una volta abilitato Windows File Service, è possibile accedere al NAS utilizzando un
sistema operativo Windows (ad esempio Windows 7). Windows File Service è anche
conosciuto come CIFS o SAMBA. Se si sta utilizzando Windows Active Directory (in seguito
“ D”) è
b
S
D

Workgroup: è il workgroup sulla LAN a cui appartiene il NAS.

Master browser locale: una volta abilitata l'opzione, il NAS otterrà , dalla LAN, i nomi
di tutti i computer del suo workgroup.
Promemoria: l'abilitazione di questa funzione potrebbe impedire che i dischi
rigidi entrino in modalità di ibernazione.
Informazioni su Windows Active Directory
Una volta aggiunto il NAS al dominio AD, è possibile configurare i diritti di accesso
utilizzando le impostazioni Domain Users (Utenti di dominio), Domain Groups (Gruppi di
dominio) e Shared Folders (Cartelle condivise) che si trovano nell'applicazione di
sistema Access Control (consultare il paragrafo 2.4 Access Control). Gli utenti AD
possono quindi utilizzare i propri account AD per accedere al NAS.
Altre informazioni
NAS 106 – Usare il NAS con Microsoft Windows
NAS 206 – Usare il NAS con Windows Active Directory
2.2.2. Sistema operativo Mac OS X
Una volta abilitato il servizio file di Mac OS X, è possibile accedere al NAS utilizzando
qualsiasi sistema operativo Mac OS X (ad esempio, Mac OS X v10.7). Questo protocollo di
trasferimento dei file prende il nome di AFP (Apple Filing Protocol). Per eseguire il backup dei dati sul NAS può anche essere utilizzato Time Machine.

Apple Filing Protocol (AFP): è il protocollo utilizzato durante il trasferimento dei file
tra Mac OS X
“G (V )”
'
q
“C
S
(C
)”V à
“C
S
(C
)”I
l'indirizzo IP a cui connettersi.
Pagina 13 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Ad esempio: afp://192.168.1.168

Nome servizio Bonjour: il NAS sarà identificato da questo nome nel Finder.

Supporto Time Machine: consente di abilitare il supporto Time Machine e selezionare
la cartella condivisa in cui eseguire il back-up. Se più utenti Mac desiderano accedere
a questa funzione contemporaneamente, consultare NAS 159 – Time Machine:
Best Practiceper indicazioni in merito.
Informazioni su Bonjour
Bonjour, conosciuta anche come zeroconf (zero-configuration networking), è
un'applicazione ampiamente utilizzata nei prodotti Apple. Esegue la ricerca dei
dispositivi Apple presenti nelle vicinanze e consente di connettersi direttamente a questi
senza dover conoscere i relativi indirizzi IP.
Una volta abilitato il servizio, il NAS sarà visualizzato nel pannello di sinistra del Finder
'
“Sh
(C
)” È
S
Altre informazioni
NAS 108 – Usare il NAS con Apple Mac OS X
NAS 159 – Time Machine: Buone Prassi
2.2.3. Protocollo NFS
Una volta abilitato il protocollo NFS, sarà possibile accedere al NAS tramite i sistemi
operativi UNIX o Linux.
Informazioni sull'NFS
Una volta abilitato il servizio NFS, è possibile configurare i diritti di accesso utilizzando
l'impostazione Shared Folders (Cartelle condivise) che si trova nell'applicazione di
sistema Access Control (consultare il paragrafo2.4 Access Control). Se il servizio NFS
non è stato abilitato, l'opzione sarà nascosta.
Pagina 14 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.2.4. Server FTP
Una volta abilitata l'impostazione server FTP, sarà possibile accedere al NAS tramite un
qualsiasi programma client FTP (ad esempio, FileZilla). I diritti di accesso al server FTP
sono i medesimi di quelli del sistema (ADM). Per cambiare o configurare detti diritti di
accesso, è possibile utilizzare l'impostazione cartelle condivise che si trova
nell'applicazione di sistema Access Control (consultare il paragrafo 2.4 Access Control).

Supporto Unicode: abilitare questa opzione se il programma client FTP supporta
Unicode.

Abilita anonimo: abilitando questa opzione si consentirà ai programmi client FTP di
accedere al NAS in modo anonimo, senza dover usare un nome utente o una
password. Per ragioni legate alla sicurezza, si consiglia di non abilitare l'opzione.

Abilita SSL/TLS: consente di abilitare la codifica per le connessioni FTP.

Numero massimo di connessioni FTP: il numero massimo consentito di connessioni
FTP simultanee.

Numero massimo di connessioni per IP: il numero massimo consentito di connessioni
per IP o sistema.

Velocità massima caricamento: la velocità massima di caricamento per connessione.
0 indica assenza di limiti.

Velocità massima download: la velocità massima di download per connessione. 0
indica assenza di limiti.

FTP passivo: per ridurre i problemi relativi alla sicurezza per la connessione da un
server a un client, è stata sviluppata una modalità di connessione che prende il nome
di Modalità passiva (PASV). Quando un programma client avvia una connessione,
viene inviata una notifica al server per attivare la Modalità passiva.
Informazioni su FTP passivo
La modalità FTP passivo può essere utilizzata per superare il problema del blocco della
modalità FTP attivo da parte dei firewall. FTP passivo consente al client FTP di stabilire
tutte le connessioni con il server FTP, in opposizione all'host Web che fornisce la porta
di ritorno. I firewall consentono di norma connessioni FTP passive senza richiedere
ulteriori informazioni di configurazione.
Pagina 15 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.2.5. WebDAV
Dopo avere abilitato WebDAV è possibile accedere al NAS utilizzando il protocollo HTTP o
HTTPS con un browser Web o altri programmi client.
Altre informazioni
NAS 208 – WebDAV: condivisione protetta dei file alternativa all'FTP
2.2.6. Server Web
L'ADM è dotato di un server Web indipendente (apache) che è possibile utilizzare come
host per i siti Web. Una volta abilitata la funzione, il sistema crea una cartella condivisa
“
b” h
à
y
b

PHP register_globals: per impostazione predefinita questa funzione non è abilitata.
Abilitare la funzione solo se il programma del sito Web lo richiede specificatamente.
Altrimenti, si consiglia di lasciare disabilitata la funzione per ragioni legate alla
sicurezza del sistema.

Host virtuale: è possibile utilizzare questa funzione per l'hosting contemporaneo sul
NAS di diversi siti Web.
Altre informazioni
NAS 321 – Hosting di più siti Web con un Host virtuale
2.2.7. Server MySQL
L'ADM viene fornito con preinstallato MySQL, che è possibile utilizzare per i database dei
siti Web.
Promemoria: è possibile gestire il server MySQL con phpMyAdmin che può essere
scaricato e installato da App Central.

Ripristina password: se si dimentica la password di accesso di MySQL, è possibile
w
'
“
”(
w
è“
”)
Quest'ultimo è anche l'account amministratore predefinito.

Reinizializza database: consente di reinizializzare l'intero database MySQL. Durante la
reinizializzazione tutti i database MySQL saranno cancellati.
Pagina 16 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Informazioni su MySQL
P
'
MySQ
w
è“
cambiare la password dell'account.
è“
(
)”
” P
2.2.8. Terminale
È possibile abilitare il servizio SSH per gestire il NAS tramite Secure Shell (SSH). È anche
possibile abilitare l'opzione di trasferimento dei dati al NAS tramite SFTP (FTP sicuro) se lo
si desidera.
Nota: per ragioni legate alla sicurezza, SSH consente l'accesso solo all'account
“amministratore” o all'account “radice”. Le password sono identiche per
entrambi gli account.
2.2.9. Server Rsync
Una volta abilitato il server Rsync, il NAS potrà essere utilizzato come server di back-up
per eseguire il back-up remoto da un altro NAS ASUSTOR o da qualsiasi altro server
compatibile con Rsync.

Abilita server Rsync: per consentire il back-up crittografato per i client, abilitare il
supporto per la trasmissione crittografata tramite SSH. Abilitando questa funzione il
sistema abilita automaticamente il servizio SSH (2.2.8 "Terminal (Terminale)").

Gestisci utente Rysnc: per creare delle limitazioni per le connessioni Rsync che
possono eseguire il back-up sul NAS, fare clic su "Manage Users (Gestisci utenti)"
in modo da creare diversi account utente Rsync.
Promemoria: gli account Rsync sono diversi e indipendenti dagli account di
sistema.

Aggiungi nuovi moduli di back-up: fare clic su "Add (Aggiungi)" per creare un
nuovo modulo di back-up. Ciascun modulo di back-up corrisponderà quindi a un
percorso fisico all'interno del sistema. Quando un client Rsync si connette al NAS,
sarà in grado di selezionare un modulo di back-up. Sarà quindi eseguito il back-up dei
dati sul percorso fisico corrispondente del modulo.
Altre informazioni
NAS 259 – Usare la Sincronizzazione da remoto (Rsync) per proteggere i dati
Pagina 17 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
NAS 351 – Sincronizzazione da remoto (Rsync): Buone Prassi
Pagina 18 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.3.
Gestione spazi di archiviazione
2.3.1. Volume
Nota: questa funzione potrebbe presentare delle differenze in relazione al modello di NAS utilizzato.
Lo spazio di archiviazione sul NAS è costituito da volumi logici composti da un singolo
disco o più dischi combinati insieme. Da qui è possibile configurare un nuovo spazio di
archiviazione per il NAS e, in relazione alle esigenze di protezione dei dati, selezionare il
livello RAID più adatto. Per mantenere l'integrità dei dati, è possibile utilizzare solo dischi
interni durante la creazione di uno spazio di archiviazione per il NAS. L'ADM non supporta
l'uso di dischi esterni come spazio di archiviazione.
Promemoria: i livelli RAID che è possibile utilizzare dipendono dal modello del
NAS e dal numero di dischi che si sta utilizzando.
Durante la configurazione di un nuovo spazio di archiviazione, l'ADM offre le seguenti due
opzioni:

Configurazione rapida: è necessario specificare solo i requisiti per lo spazio di
archiviazione (ad esempio un livello di protezione dei dati più elevato). In base a ciò e
al numero di dischi a disposizione, l'ADM crea automaticamente un volume di
archiviazione e seleziona un livello RAID appropriato.

Impostazione avanzata: in base al numero di dischi corrente, è possibile selezionare
manualmente il livello RAID o impostare un disco di riserva.
Promemoria: per ottimizzare l'uso dello spazio sul disco si consiglia di utilizzare
dischi delle stesse dimensioni durante la creazione di uno spazio di archiviazione.
Informazioni sui RAID
Per offrire un uso dello spazio di archiviazione e una protezione dei dati ottimali,
l'ADM supporta più livelli RAID consentendo all'utente di selezionare il livello
appropriato per le proprie necessità . L'ADM supporta i seguenti livelli RAID:

Singolo: utilizza un solo disco durante la creazione dello spazio di
archiviazione. Questa configurazione non offre alcun tipo di protezione dei
dati.

JBOD: utilizza una combinazione di due o più dischi per creare lo spazio di
archiviazione. La capacità di archiviazione totale è la somma delle capacità di
tutti i dischi aggiunti. Il vantaggio di questa configurazione è la possibilità di
utilizzare dischi di diverse dimensioni e di disporre di una grande quantità di
spazio di archiviazione. L'aspetto negativo è che non offre alcun tipo di
protezione dei dati e ha un'efficienza di accesso inferiore rispetto al RAID 0.

RAID 0: utilizza una combinazione di due o più dischi per creare lo spazio di
archiviazione. La capacità di archiviazione totale è la somma delle capacità di
tutti i dischi aggiunti. Il vantaggio di questa configurazione è la possibilità di
utilizzare dischi di diverse dimensioni e di disporre di una grande quantità di
spazio di archiviazione. L'aspetto negativo è che non offre alcun tipo di
protezione dei dati.
Pagina 19 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR

RAID 1: nella soluzione RAID 1 i dati vengono scritti su due dischi, creando
q
“
” E
i dati vengono
archiviati contemporaneamente sui due dischi. RAID 1 protegge dalla perdita
di dati in caso di guasto di uno dei dischi. Il vantaggio del RAID 1 è la
protezione dei dati ottenuta grazie alla ridondanza dei dati stessi. L'aspetto
negativo di questa configurazione è che combinando due dischi di diverse
dimensioni, lo spazio di archiviazione totale sarà uguale alla dimensione del
disco più piccolo. Pertanto, non sarà possibile utilizzare una parte del disco
più grande.
Spazio di archiviazione totale disponibile = (dimensione del disco più piccolo)
* (1)

RAID 5: combina tre o più dischi per creare uno spazio di archiviazione in
grado di far fronte al guasto di un disco. In caso di guasto di uno dei dischi, i
dati saranno protetti dalla perdita. Nel caso di guasto di un disco, è
sufficiente sostituire il disco guasto con uno nuovo. Il nuovo disco verrà
aggiunto automaticamente alla configurazione RAID 5. Il vantaggio dell'uso
di RAID 5 è la protezione dei dati ottenuta attraverso la ridondanza dei dati
stessi. L'aspetto negativo di RAID 5 è che combinando dischi di diverse
dimensioni, lo spazio di archiviazione totale sarà calcolato in base alla
dimensione del disco più piccolo.
Spazio di archiviazione totale disponibile = (dimensione del disco più piccolo)
* (numero totale dei dischi - 1)

RAID 6: combina quattro o più dischi per creare uno spazio di archiviazione
in grado di far fronte al guasto di due dischi. In caso di guasto di due dischi,
i dati continueranno a essere protetti dalla perdita. Nel caso di guasto dei
dischi, è sufficiente sostituire i dischi guasti con dischi nuovi. I nuovi dischi
verranno aggiunti automaticamente alla configurazione RAID 6. Il vantaggio
dell'uso di RAID 6 è una maggiore protezione dei dati ottenuta tramite la
ridondanza dei dati stessi. L'aspetto negativo di RAID 6 è che combinando
dischi di diverse dimensioni, lo spazio di archiviazione totale sarà calcolato in
base alla dimensione del disco più piccolo.
Spazio di archiviazione totale disponibile = (dimensione del disco più
piccolo) * (numero totale dei dischi - 2)

RAID 10 (1+0): combina quattro o più dischi per creare uno spazio di
archiviazione in grado di far fronte al guasto di più dischi (purché i dischi
“
”) RAID 10 offre la
protezione dei dati del livello RAID 1 unita all'efficienza di accesso del livello
RAID 0. Per quanto concerne la protezione dei dati, RAID 10 utilizza il
metodo RAID 1 per scrivere esattamente gli stessi dati su due dischi,
“
” Q
“
”
q
insieme in una configurazione RAID 0. RAID 10 richiede quattro o più dischi,
in numero pari. Quando si combinano dischi con diverse dimensioni, lo
spazio totale di archiviazione sarà calcolato in base alla dimensione del disco
più piccolo.
Spazio di archiviazione totale disponibile = (dimensione del disco più
piccolo) * (numero totale dei dischi / 2)
Pagina 20 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Altre informazioni
NAS 251 – Introduzione al RAID
NAS 352 – Migrazione del livello RAID on-line ed espansione della capacità
2.3.2. Disco
Consente di verificare lo stato di tutti i dischi. È anche possibile controllare le relative
informazioni S.M.A.R.T. ed eseguire dei test sui dischi.

Informazioni S.M.A.R.T.: S.M.A.R.T. è l'acronimo di Self-Monitoring Analysis and
Report Technology. È un tipo di meccanismo di automonitoraggio per i dischi che
effettua rilevamenti e produce report in base a vari indicatori di affidabilità , con
l'auspicio di prevenire i guasti.

Disk Doctor: consente di controllare i dischi e cercare settori danneggiati o di
eseguire i test S.M.A.R.T.
2.3.3. iSCSI
L'iSCSI è un tipo di tecnologia di archiviazione di rete che offre un'elevata espandibilità e
bassi costi di implementazione. Tramite l'infrastruttura di rete esistente e l'iSCSI è
possibile utilizzare il NAS per espandere lo spazio di archiviazione esistente o utilizzarlo
come destinazione di back-up. L'iSCSI è composta da una destinazione e da un iniziatore.
L'iniziatore viene utilizzato per cercare gli host iSCSI e impostare le destinazioni.

IQN: l'IQN (iSCSI Qualified Name) è il nome unico per ciascun obiettivo iSCSI.
Questo nome deve essere diverso dagli altri IQN di destinazione presenti in altri host.

Autenticazione CHAP: l'autenticazione CHAP può essere utilizzata per verificare
l'identità dell'utente. Se si sceglie di utilizzare l'autenticazione CHAP, è necessario
innanzitutto inserire una password CHAP dall'iniziatore per eseguire la verifica prima
che esso possa connettersi alla destinazione.

Autenticazione CHAP reciproca: l'autenticazione CHAP reciproca richiede lo stesso
nome utente e la stessa password per destinazione e iniziatore. Quando viene
stabilita una connessione, la destinazione e l'iniziatore dovranno autenticarsi
reciprocamente utilizzando le rispettive credenziali.

Pool di LUN: consente di verificare lo stato di tutte le LUN iSCSI e di assegnare gli
obiettivi iSCSI corrispondenti.
Pagina 21 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Altre informazioni
NAS 308 – Introduzione all'iSCSI
Pagina 22 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.4.
Access Control
2.4.1. Utenti locali
Consente di gestire (aggiungere, modificare o rimuovere) gli utenti locali nel sistema e di
assegnare i relativi diritti di accesso alle cartelle condivise.
Promemoria: se nel sistema sono presenti solo pochi utenti, è possibile
impostare i diritti di accesso per ciascuno di essi.
All'interno dell'ADM, i diritti di accesso di un singolo utente relativi alle cartelle condivise
dipenderanno dai diritti di accesso esistenti dell'utente e dai diritti di accesso del gruppo a
cui l'utente appartiene. Entrambi i tipi di diritti di accesso saranno verificati l'uno con
l'altro per determinare la priorità (consultare l'Appendice 4.1). Per comodità , il sistema
offre una modalità di anteprima che consente di visualizzare in anteprima le modifiche
apportate ai diritti di accesso.
Informazioni sugli Utenti locali
Al termine dell'inizializzazione, il sistema creerà automaticamente gli account
“
(
)” “
(
)” “
ӏ '
amministratore predefinito e dispone della maggior parte dei diritti di accesso. Se
necessario, è possibile modificare i diritti di accesso e la password per l'account.
“
ӏ '
h è
b
CIFS/SAMBA e AFP. Questo account non dispone dei diritti di login e
autenticazione, pertanto la sua password non può essere cambiata.
Altre informazioni
Appendice 4.1 – Tabella Mappatura autorizzazioni
2.4.2. Gruppi locali
Consente di gestire (aggiungere, modificare o rimuovere) i gruppi locali nel sistema e
assegnare i relativi diritti di accesso alle cartelle condivise.
Promemoria: se nel sistema è presente un numero di utenti relativamente
cospicuo, è possibile assegnare comodamente i diritti di accesso per gruppo di
utenti invece di assegnare detti diritti per ciascun utente alla volta.
All'interno dell'ADM, i diritti di accesso di un singolo utente relativi alle cartelle condivise
dipenderanno dai diritti di accesso esistenti dell'utente e dai diritti di accesso del gruppo a
cui l'utente appartiene. Entrambi i tipi di diritti di accesso saranno verificati l'uno con
l'altro per determinare la priorità (consultare l'Appendice 5.1). Per comodità , il sistema
offre una modalità di anteprima che consente di visualizzare in anteprima le modifiche
apportate ai diritti di accesso.
Pagina 23 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Informazioni sui Gruppi locali
Al termine dell'inizializzazione, il sistema crea automaticamente due gruppi di
“
(
)” “
(
)” “
ӏ
gruppo amministratori predefinito. L'utente che viene aggiunto a questo gruppo
disporrà della maggior parte dei diritti di accesso amministratore. Per
'
“
”
“
”
ò
q
Altre informazioni
Appendice 4.1 – Tabella Mappatura autorizzazioni
2.4.3. Utenti di dominio
Consente di visualizzare tutti gli account utente AD e gestirne i diritti di accesso alle
cartelle condivise una volta che il NAS è stato aggiunto con successo a un dominio AD.
Promemoria: un NAS ASUSTOR supporta oltre 200.000 utenti e gruppi AD.
Quando si esegue l'iscrizione a un dominio AD per la prima volta, a seconda del
numero di utenti e gruppi, potrebbe essere necessario del tempo prima che siano
tutti visibili.
Altre informazioni
Appendice 4.1 – Tabella Mappatura autorizzazioni
2.4.4. Gruppi di dominio
Consente di visualizzare tutti i gruppi di utenti AD e gestirne i diritti di accesso alle cartelle
condivise una volta che il NAS è stato aggiunto con successo a un dominio AD.
Promemoria: un NAS ASUSTOR supporta oltre 200.000 utenti e gruppi AD.
Quando si esegue l'iscrizione a un dominio AD per la prima volta, a seconda del
numero di utenti e gruppi, potrebbe essere necessario del tempo prima che siano
tutti visibili.
Altre informazioni
Appendice 4.1 – Tabella Mappatura autorizzazioni
Pagina 24 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.4.5. Cartelle condivise
Consente di gestire le cartelle condivise e di impostarne i diritti di accesso in relazione agli
utenti e ai gruppi di utenti. Le cartelle condivise consentono al NAS di diventare un file
server. Le cartelle sono fondamentali nella condivisione dei file con il mondo esterno. Di
conseguenza, l'impostazione corretta dei diritti di accesso ad esse è molto importante per
la gestione dei dati.

I
b
“
w k (R
)” “My
w kP
(R
)”: q
impostazione si applica solo se si sta utilizzando Microsoft Windows. Quando viene
abilitata l'impostazione, il NAS smette di essere visualizzato automaticamente in
“
w k (R
)” “My
w kP
(R
)” ' b
q
impostazione non influirà in nessun modo sulla connessione al NAS.

Crittografa cartella condivisa: consente di scegliere se crittografare o meno la cartella
condivisa e caricarla automaticamente o meno all'avvio del sistema. Scegliendo di
crittografare la cartella, al riavvio del sistema, sarà necessario immettere la password
per la cartella per potervi accedere. Le cartelle crittografate in genere sono utilizzate
per l'archiviazione di dati importanti o confidenziali. Se il NAS dovesse essere perso
non ci si dovrà tuttavia preoccupare che i dati trapelino e cadano nelle mani sbagliate.
Promemoria: è possibile scegliere di abilitare o disabilitare la crittografia
delle cartelle anche dopo che sono state create. La crittografia è disponibile
per tutte le cartelle condivise e non si limita alle sole cartelle predefinite del
sistema. La velocità di accesso alle cartelle crittografate, in genere, è
inferiore alla velocità di accesso alle cartelle non crittografate.
Avviso: quando si sceglie di utilizzare delle cartelle condivise crittografate,
annotare la password in modo da non dimenticarla. Se la password viene
dimenticata, i dati nella cartella condivisa non saranno più recuperabili.

Privilegi NFS: consente di impostare i privilegi NFS per le singole cartelle una volta
abilitato il servizio NFS.
Informazioni sulle cartelle condivise
Al termine dell'inizializzazione, il sistema crea automaticamente una cartella condivisa
“ b ( bb
)” P
accedere ai file contenuti in questa cartella. Inoltre, il sistema creerà automaticamente
una cartella personale per ciascun utente (utilizzando il nome account dell'utente) a cui,
per impostazione predefinita, può accedere solamente detto utente.
Altre informazioni
Appendice 4.1 – Tabella Mappatura autorizzazioni
Pagina 25 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.4.6. Privilegi applicazione
Consente di configurare i diritti di accesso alle applicazioni da parte di utenti o gruppi di
utenti. Ad esempio, se a un particolare account utente viene negato l'accesso
all'applicazione Surveillance Center, una volta che l'utente esegue l'accesso non sarà in
grado di vedere l'icona dell'applicazione Surveillance Center sulla relativa schermata home
dell'ADM. L'utente non potrà in nessun modo aprire l'applicazione o accedervi.

Le applicazioni Web possono avere natura pubblica (ad esempio, WordPress) o
disporre di propri sistemi di gestione dell'account (ad esempio, Joomla). Pertanto,
non esiste un modo per limitare l'accesso a queste applicazioni tramite l'ADM.

Considerando gli utenti di dominio, il sistema offre solamente la possibilità di
impostare i diritti di accesso per File Explorer.
Pagina 26 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.5.
Back-up e ripristino
2.5.1. Sincronizzazione da remoto
La funzione di sincronizzazione da remoto (Rsync) consente di utilizzare il NAS come
destinazione od origine di back-up. Quando si utilizza il NAS come origine di back-up, è
possibile eseguire il back-up dei dati dal NAS su un altro NAS di ASUSTOR remoto o su un
server compatibile con Rsync. Quando si utilizza il NAS come destinazione di back-up, è
possibile eseguire il back-up da un altro NAS di ASUSTOR remoto o da un server
compatibile con Rsync sul NAS.
Promemoria: per utilizzare la Sincronizzazione da remoto mentre il NAS è
utilizzato insieme con un altro NAS di ASUSTOR remoto, ricordare di abilitare la
funzione server Rsync sul NAS remoto (Servizi -> Server Rsync). Per ulteriori
informazioni consultare 2.2.9. "Rsync Server (Server Rsync)"

Usa trasmissione crittografata: se si sceglie di utilizzare una trasmissione
crittografata, sarà necessario immettere le informazioni di connessione SSH dell'host
oltre alle informazioni dell'account Rsync.

Usa sincronizzazione cartella 1 a 1: se si decide di utilizzare la sincronizzazione
cartella 1 a 1, tutti i dati contenuti nella cartella di destinazione indicata saranno
sincronizzati con i dati presenti nella cartella di origine (è possibile selezionare una
sola cartella). I contenuti di entrambe le cartelle saranno esattamente uguali. Se si
decide di non utilizzare questa funzione, tutte le cartelle di origine scelte (è possibile
selezionare più cartelle) saranno copiate una alla volta nella cartella di destinazione.

Lascia file aggiuntivi nella destinazione: una volta completata la copia e la
sincronizzazione dei file, i dati nell'origine e nella destinazione dovranno essere
esattamente gli stessi. Tuttavia, a volte nella destinazione possono essere presenti
dei file in più . Questi file sono presenti solo nella destinazione, ma non nell'origine.
Abilitando questa opzione, i file in più verranno conservati nella destinazione e
rimarranno inalterati.

Modalità archivio (back-up incrementale): una volta abilitata questa funzione, i
processi di back-up successivi (eseguiti dopo il primo processo di back-up)
copieranno solamente i dati che sono stati modificati dopo l'ultimo processo di backup (livello di blocco). Ad esempio, se sono state apportate piccole modifiche a un file
da 10 MB, il back-up incrementale copierà solamente le parti che sono state
modificate. In questo modo si riduce sensibilmente l'utilizzo della larghezza di banda.

Comprimi dati durante trasferimento: durante il back-up è possibile comprimere i dati
che vengono trasferiti in modo da ridurre l'utilizzo della larghezza di banda.

Conserva metadati file: quando viene abilitata questa opzione, alcune proprietà dei
file (autorizzazioni, estensioni, attributi, proprietario, gruppi, ecc.) verranno inviate
alla destinazione insieme ai file.

Supporta replica file sparsi: sarà necessario abilitare questa opzione solo quando i
dati di cui eseguire il back-up contengono file sparsi. In genere non è necessario
abilitare questa opzione.

Modalità missione: A volte, i processi di backup potrebbero arrestarsi a causa di vari
problemi di connessione dovuti a server occupato. L'opzione Modalità missione di
ASUSTOR consente di configurare il numero di tentativi di connessione e il relativo
intervallo di tempo tra i vari tentativi, garantendo il completamento della procedura
di backup. Ciò offre inoltre agli amministratori IT una grande flessibilità nella
configurazione dei processi di backup.
Pagina 27 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Altre informazioni
NAS 259 – Usare la Sincronizzazione da remoto (Rsync) per proteggere i dati
NAS 351 – Sincronizzazione da remoto (Rsync): Buone Prassi
2.5.2. Back-up su FTP
La funzione di back-up su FTP consente di utilizzare il NAS come destinazione od origine di
back-up. Quando si utilizza il NAS come origine di back-up, è possibile eseguire il back-up
dei dati dal NAS su un altro NAS di ASUSTOR remoto o su un server FTP. Quando si
utilizza il NAS come destinazione di back-up, è possibile eseguire il back-up da un altro
NAS di ASUSTOR remoto o da un server FTP sul NAS.

Modalità missione: A volte, i processi di backup potrebbero arrestarsi a causa di vari
problemi di connessione dovuti a server occupato. L'opzione Modalità missione di
ASUSTOR consente di configurare il numero di tentativi di connessione e il relativo
intervallo di tempo tra i vari tentativi, garantendo il completamento della procedura
di backup. Ciò offre inoltre agli amministratori IT una grande flessibilità nella
configurazione dei processi di backup.
Promemoria: per utilizzare Back-up su FTP mentre il NAS è utilizzato insieme con
un altro NAS di ASUSTOR remoto, ricordare di abilitare la funzione server FTP sul
NAS remoto (Servizi -> Server FTP). Per ulteriori informazioni consultare
2.2.4."FTP Server (Server FTP)"
Informazioni sulla funzione Back-up su FTP
In genere il back-up su FTP può essere eseguito sulla maggior parte dei server FTP.
Tuttavia, a volte si potrebbero verificare problemi di incompatibilità . Pertanto, si
consiglia di utilizzare due unità NAS di ASUSTOR per eseguire i processi di back-up.
2.5.3. Back-up su Cloud
Nota: questa funzione potrebbe presentare delle differenze in relazione al modello di NAS utilizzato.
Utilizzando la funzione di back-up su Cloud è possibile pianificare dei back-up regolari dei
dati del NAS su uno spazio di archiviazione sul Cloud o eseguire il back-up dei dati da uno
spazio di archiviazione sul Cloud sul NAS. Al momento i servizi di archiviazione sul Cloud
supportati sono:

Amazon S3
Pagina 28 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Modalità missione: A volte, i processi di backup potrebbero arrestarsi a causa di vari
problemi di connessione dovuti a server occupato. L'opzione Modalità missione di
ASUSTOR consente di configurare il numero di tentativi di connessione e il relativo
intervallo di tempo tra i vari tentativi, garantendo il completamento della procedura di
backup. Ciò offre inoltre agli amministratori IT una grande flessibilità nella configurazione
dei processi di backup.
2.5.4.
Back-up esterno
Consente di scegliere di eseguire il back-up dei dati da USB o dischi rigidi esterni eSATA
sul NAS o di eseguire il back-up dei dati dal NAS su questi dischi rigidi esterni. Oltre a
supportare il back-up bidirezionale, questa funzione supporta anche i back-up pianificati,
garantendo che il back-up dei dati venga sempre eseguito.

Modalità missione: A volte, i processi di backup potrebbero arrestarsi a causa di vari
problemi di connessione dovuti a server occupato. L'opzione Modalità missione di
ASUSTOR per b k
’
tentativi di connessione, garantendo il completamento del processo di backup. Ciò
offre inoltre agli amministratori IT una grande flessibilità nella configurazione dei
processi di backup.
Pagina 29 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.5.5. Back-up con un solo tocco
Nota: questa funzione potrebbe presentare delle differenze in relazione al modello di NAS utilizzato.
La funzione di back-up con un solo tocco consente di preimpostare la funzione del pulsante
Back-up USB che si trova nella parte anteriore del NAS. È possibile impostare anche la
direzione e la directory del back-up. Una volta impostata la funzione di back-up con un
solo tocco e collegata al NAS un'unità USB esterna, per eseguire il processo di back-up
sarà sufficiente premere il pulsante Back-up USB.

Modalità di trasferimento:
 Da periferica USB a NAS: il sistema eseguirà il back-up di tutti i contenuti dell'unità
USB, in base alla struttura della directory esistente, sul percorso della cartella del
NAS impostato.
 Da NAS a periferica USB: il sistema prenderà i contenuti presenti nella directory
specificata del NAS e, in base alla struttura della directory esistente, eseguirà il
back-up sulla directory radice dell'unità USB.

Metodi di back-up:
 Copia: selezionando questo metodo, il sistema copierà i dati dall'origine del backup alla destinazione, unità USB o NAS. I file o le cartelle con lo stesso nome
saranno sostituiti mentre i file aggiuntivi nella cartella di destinazione saranno
conservati. Questo metodo è adatto ai back-up eseguiti una sola volta.
 Sincronizzazione: selezionando questo metodo, tutti i dati contenuti nella cartella di
destinazione indicata saranno sincronizzati con i dati presenti nella cartella di
origine. I contenuti di entrambe le cartelle saranno esattamente uguali. I file in più
presenti nella destinazione saranno cancellati automaticamente. Questo metodo è
adatto a garantire che vengano eseguiti i back-up dei dati più recenti e ai back-up
pianificati con cadenza settimanale. Ad esempio, è possibile scegliere di eseguire
regolarmente i back-up pianificati dei dati del NAS tenendo sempre un'unità USB
collegata al NAS per questo scopo.
 Salva in nuova cartella: selezionando questo metodo, sarà necessario specificare il
formato di assegnazione del nome per la nuova cartella. Tutte le volte che viene
eseguito un processo di back-up, il sistema creerà una nuova cartella conforme a
suddetto formato ed eseguirà il back-up dei dati in questa cartella. Questo metodo
è adatto per gli utenti che desiderano conservare copie complete di ciascun
processo di back-up o per gli utenti che desiderano eseguire sul NAS il back-up di
dati normali da periferiche esterne. Ad esempio, è possibile eseguire il back-up dei
dati dal computer di lavoro sull'unità USB e quindi eseguire il back-up dei dati
dall'unità USB sul NAS una volta a casa.
Informazioni sulla funzione Back-up con un solo tocco
La funzione Back-up con un solo tocco si attiva tenendo premuto il pulsante Back-up
USB per 1,5 secondi. Durante il processo di back-up l'indicatore LED del back-up su
periferica USB lampeggia continuamente. Terminato il processo di back-up, il LED
smetterà di lampeggiare e tornerà al suo stato precedente. Per disabilitare la funzione
Back-up con un solo tocco, è possibile regolare le impostazioni di conseguenza.
Pagina 30 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.5.6. Impostazioni di sistema
Consente di esportare o ripristinare le impostazioni di sistema in formato .bak (estensione
file). Questa funzione supporta inoltre il back-up pianificato, ciò vuol dire che è possibile
creare processi di back-up pianificati e poi esportare le impostazioni sul NAS in una
posizione specifica.
Pagina 31 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.6.
App Central
Nota: questa funzione potrebbe presentare delle differenze in relazione al modello di NAS utilizzato.
Si può fare ricorso ad App Central per scaricare app utilizzabili con il NAS. App Central
mette a disposizione degli utenti una vasta gamma di applicazioni, consentendo di
installare dei software perfettamente adatti a soddisfarne le necessità . App Central offre
tutto ciò di cui l'utente può avere bisogno, sia che si tratti di intrattenimento digitale, ecommerce, blog o realizzazione di siti Web.

Prima di poter iniziare a effettuare dei download, è necessario registrarsi ed eseguire
l'accesso con un ID ASUSTOR valido. Fare riferimento a 2.1.13 Registration
(Registrazione) per maggiori informazioni.

Una volta completata l'installazione, tutte le app installate di recente verranno
abilitate immediatamente.

Se si dovesse decidere di rimuovere un'app, verranno rimosse anche tutte le
impostazioni e le informazioni relative a tale app. Se in seguito si desidererà
installare di nuovo l'app, il sistema non sarà in grado di riportare l'app allo stato
precedente, mantenendo inalterate le medesime impostazioni e informazioni.
Informazioni su App Central
App Central può contenere applicazioni sviluppate da ASUSTOR, software open source e
software di sviluppatori terzi. Per applicazioni che sono state verificate ufficialmente,
ASUSTOR offre una garanzia limitata relativa all'installazione e all'esecuzione. Per
quesiti relativi a un'applicazione specifica, si prega di contattare direttamente lo
sviluppatore.
ASUSTOR non è in grado di garantire la stabilità del sistema qualora si scegliesse di
installare applicazioni non ancora verificate ufficialmente. Se l'utente dovesse scegliere
di proseguire, si assumerà la responsabilità di ogni eventuale rischio. Prima di iniziare a
utilizzare App Central leggere e accettare le Condizioni di utilizzo.
Pagina 32 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.7.
Periferiche esterne
2.7.1. Disco
Consente di visualizzare e formattare tutti i dischi esterni USB o eSATA che sono collegati
al NAS. Sono supportati i seguenti file system:

FAT32: per Windows e Mac OS X

NTFS: per Windows

HFS+: per Mac OS X

EXT4: per Linux
Promemoria: se la periferica non viene riconosciuta, provare a collegarla di
nuovo usando un altro cavo o un'altra porta.
2.7.2. Stampante
Consente di visualizzare tutte le stampanti USB collegate al NAS e i relativi log di stampa.
Inoltre, i NAS di ASUSTOR supportano Apple AirPrint.
Promemoria: un NAS ASUSTOR supporta fino a tre stampanti USB.

Gestione: consente di attivare e configurare i nomi dei dispositivi per AirPrint. È
possibile inviare le istruzioni di stampa dal dispositivo mobile Apple alla stampante
quando fanno parte della medesima rete locale del NAS.

Cancella tutti i processi in attesa: consente di scegliere di cancellare tutti i processi
di stampa in attesa.
2.7.3. Wi-Fi
Una volta connesso un adattatore Wi-Fi USB al NAS, è possibile visualizzare da qui le
informazioni dettagliate in esso contenute.
Informazioni sull'uso del Wi-Fi con il NAS
Per utilizzare il Wi-Fi con il NAS, prima di acquistare un adattatore Wi-Fi consultare
l'elenco compatibilità sul sito Web ASUSTOR. L'intensità e la stabilità del segnale Wi-Fi
varieranno in relazione all'hardware che si sta utilizzando (ad esempio, una scheda di
rete Wi-Fi e il punto di accesso wireless) e alle barriere fisiche che sono presenti.
Pertanto, ASUSTOR non può garantire in nessun modo l'intensità o la stabilità del
Pagina 33 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
segnale Wi-Fi. Per risultati migliori si consiglia una connessione Ethernet cablata.
2.7.4. Gruppi di continuità
Un gruppo di continuità è in grado di fornire alimentazione di riserva al NAS nel caso si
verifichi un'interruzione di corrente. Il ricorso a un gruppo di continuità protegge i dati e il
NAS da spegnimenti improvvisi o da interruzioni del servizio.

Gruppi di continuità di rete: consente di configurare il NAS come server con gruppo di
continuità di rete (modalità master) e di impostare il relativo indirizzo IP quando il
cavo USB del gruppo di continuità è collegato al NAS. Le altre periferiche presenti
nella stessa LAN saranno quindi configurate in modalità slave. Nel caso si verifichi
un'interruzione di corrente, i dispositivi master e slave rileveranno immediatamente
l'interruzione dell'alimentazione e determineranno se avviare o meno le procedure di
spegnimento in base all'intervallo di tempo che è stato impostato.
Pagina 34 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.8.
Informazioni di sistema
2.8.1. Informazioni su questo NAS
Consente di visualizzare le informazioni generali relative al NAS, ad esempio il numero di
modello di hardware, la versione del software e lo stato attuale del sistema.
2.8.2. Rete
Consente di rivedere le informazioni relative alla configurazione della rete (ad esempio,
indirizzo IP e indirizzo MAC).
2.8.3. Registro
Consente di rivedere i registri di tutti gli eventi del sistema. Questi registri includono il
registro di sistema, il registro delle connessioni e il registro degli accessi ai file. I NAS di
ASUSTOR supportano anche Syslog. In questo modo, è possibile utilizzare la gestione
centralizzata per inviare le informazioni sugli eventi attinenti al sistema a un server Syslog.

Registro di sistema:tutte le voci del registro relative agli eventi che hanno interessato
il sistema

Registro connessioni:tutte le voci del registro relative alle connessioni del sistema.

Registro accesso file:tutte le voci del registro relative agli accessi ai file.
Pagina 35 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.8.4. Utenti on-line
Consente di visualizzare gli utenti che sono collegati all'ADM o gli utenti che stanno
utilizzando altri protocolli di trasferimento per la connessione al NAS.
Informazioni sugli utenti on-line
L'ADM è in grado di visualizzare qualsiasi utente che si connette al NAS utilizzando i
seguenti metodi:

Accesso al sistema ADM (HTTP e HTTPS)

Windows File Service (CIFS/SAMBA)

Apple Filing Protocol (AFP)

File Transfer Protocol (FTP)

Secure Shell (SSH)

iSCSI

WebDAV
2.8.5. Dr. ASUSTOR
Dr. ASUSTOR esegue dei controlli basati sullo stato corrente del sistema, sulle
impostazioni e sulla connettività . Una volta eseguiti questi controlli, Dr. ASUSTOR
emetterà una diagnosi per tutti i problemi riscontrati e fornirà le soluzioni appropriate.
Pagina 36 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.9.
Monitoraggio attività
Nota: questa funzione potrebbe presentare delle differenze in relazione al modello di NAS utilizzato.
La funzione di monitoraggio delle attività esegue il monitoraggio dinamico del NAS.
Consente di visualizzare le informazioni sull'utilizzo corrente, ad esempio:

Utilizzo CPU

Utilizzo memoria (RAM)

Traffico di rete

Utilizzo spazio di archiviazione

Risorse utilizzate dai programmi di sistema
Pagina 37 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.10. File Explorer
File Explorer è già installato nell'ADM e può essere utilizzato per scorrere i file presenti sul
NAS e gestirli. File Explorer mostra le directory accessibili agli utenti in base ai diritti di
accesso che sono stati loro assegnati. Inoltre, l'ADM supporta tre finestre di File Explorer
aperte contemporaneamente. È possibile creare in modo semplice copie di file trascinando
e rilasciando i file in una finestra diversa di File Explorer.

Montaggio ISO: non è più necessario masterizzare i file ISO su CD per poterli leggere.
Ora è possibile selezionare i file ISO dal NAS e montarli direttamente nelle cartelle
(
à
“
”) È q
b
computer per accedere ai file e leggerli. In seguito, una volta terminato con i file, è
sufficiente smontarli.

Condividi link: è possibile utilizzare la funzione Condividi link per condividere dei file
con persone che non dispongono di account sul proprio NAS. Condividi link consente
di creare immediatamente i link di download per i file da condividere. È anche
possibile impostare una data di scadenza per ciascun link di condivisione creato,
consentendo una gestione sicura e flessibile.
Pagina 38 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
2.11. FTP Explorer
FTP Explorer è il client FTP incorporato ADM. Può essere utilizzato per collegarsi a diversi
server FTP ed eseguire il trasferimento diretto di file. Questo aumenta l'efficienza di
trasferimento poiché il processo di trasferimento file non richiede l'uso di alcun computer.
FTP Explorer supporta le seguenti funzioni:

Gestione sito, che consente di configurare set multipli di dati di connessione ai server
FTP

Trasferimento file "drag and drop"

Protocolli di trasmissione crittografati (SSL/TLS)

Ripresa di download interrotti

Velocità di trasferimento personalizzabili
Pagina 39 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
3. Da App Central
Oltre alle applicazioni integrate fornite con l'ADM, ciascun NAS di ASUSTOR è dotato di diverse
applicazioni preinstallate. È possibile scegliere se conservare o rimuovere queste applicazioni. A
proprio piacimento, è possibile anche scorrere App Central e scaricarvi qualsiasi altra
applicazione interessi l'utente.
3.1.
Download Center
Download Center consente di scaricare e salvare in modo semplice i file sul NAS. In effetti
il NAS può sostituire il computer aiutando l'utente a eseguire qualsiasi processo di
download. Ciò offre protezione per i dati e vantaggi dal punto di vista del risparmio
energetico. Un NAS ASUSTOR consuma molta meno energia durante il funzionamento
rispetto a un normale computer. Non sarà più necessario lasciare il computer acceso per
lunghi periodi di tempo durante il download dei file. Download Center supporta i download
da HTTP, FTP e BitTorrent oltre alla pianificazione delle attività di download e alla
limitazione delle velocità di download e di caricamento.
Inoltre, Download Center supporta il download selettivo per quanto concerne i download
effettuati attraverso BitTorrent. Ciò offre all'utente la possibilità di selezionare e scaricare
solamente i file desiderati da un torrent. Non è più necessario sprecare larghezza di banda
e spazio di archiviazione scaricando dei file non necessari. In conclusione, è possibile
controllare da remoto Download Center utilizzando un'applicazione mobile esclusiva (iOS e
Android).

Download da BitTorrent: quando viene caricato un file torrent su Download Center, il
sistema crea automaticamente una nuova attività di download e poi va ad aggiungere
l'attività all'elenco dei download. Download Center supporta anche l'inserimento
diretto dei link di download di torrent e l'uso di magnet link.

Download da HTTP/FTP: Download Center supporta i download da HTTP e FTP. Basta
incollare o inserire il link scelto. Il sistema avvierà subito il download.

Sottoscrizioni a e download da RSS: il download da RSS (conosciuto anche come
broadcatching) è un tipo di tecnologia che consente di selezionare gli elementi da
scaricare dai contenuti dei feed RSS. Inoltre, Download Center offre anche uno
strumento di download automatico da RSS. Conformemente alla configurazione
impostata, il sistema aggiornerà regolarmente i feed RSS e avvierà il download degli
elementi in base alle parole chiave e alle preferenze impostate. Spesso è utilizzato
con elementi che richiedono download regolari. Ad esempio, i programmi TV
settimanali.

Cerca: Download Center consente di usare delle parole chiave per cercare i file da
scaricare.
Altre informazioni
NAS 162 – Introduzione a Download Center
NAS 265 – Automatizzare Download Center
Pagina 40 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
3.2.
Surveillance Center
Surveillance Center supporta diverse modalità di registrazione, ad esempio la
pianificazione, il rilevamento del movimento e l'attivazione di allarmi. Inoltre, è possibile
ricevere le notifiche in risposta a eventi specifici. Le notifiche vengono inviate tramite SMS
o e-mail.

Impostazioni: la procedura di installazione guiderà l'utente attraverso il semplice
processo di configurazione di Surveillance Center. Sarà possibile aggiungere nuove
telecamere, impostare i formati dei video e pianificare gli orari delle registrazioni. È
anche possibile aggiungere nuove telecamere o apportare delle modifiche alle
impostazioni originarie in qualsiasi momento.

Visualizzazione dal vivo: consente di visualizzare i feed dal vivo da tutte le
telecamere impostate. È anche possibile controllare e monitorare delle funzioni delle
telecamere come PTZ (panoramica, panoramica verticale, zoom), punti predefiniti,
istantanee, registrazioni manuali e comandi audio.

Riproduzione: è possibile riprodurre contemporaneamente i filmati registrati in
precedenza da più telecamere. In caso di eventi insoliti, è possibile usare le funzioni
Snapshot (Istantanea) o Export (Esporta) per trasferire le immagini o i filmati
selezionati su un computer locale.
Altre informazioni
NAS 161 – Introduzione a Surveillance Center
NAS 261 – Impostazione avanzata di Surveillance Center
Pagina 41 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
3.3.
UPnP AV Media Server
L'applicazione UPnP AV Media Server può trasformare il NAS in un server per lo streaming
multimediale domestico. Se si dispone di dispositivi che supportano UPnP o DLNA (ad
esempio, un televisore SONY BRAVIA o una PlayStation3® ), è possibile scorrere immagini,
musica e video memorizzati sul NAS ed effettuarne lo streaming in maniera diretta.
Inoltre, è possibile utilizzare applicazioni compatibili con UPnP/DLNA sul dispositivo mobile
(ad esempio, un notebook, un iPhone o un iPad) per eseguire lo streaming di file
multimediali dal NAS.

Per poterli trasmettere è necessario che i file multimediali siano memorizzati nelle
“M
” “M
(M
)” '
UP P M
S
cercherà automaticamente i file multimediali supportati nelle directory specificate.

Al momento UPnP AV Multimedia Server supporta solo la transcodifica on-the-fly di
foto e musica.
Promemoria: i formati multimediali che è possibile riprodurre possono variare in
relazione ai dispositivi.
Informazioni su UPnP AV Multimedia Server
UPnP AV Multimedia Server supporta i seguenti formati di file:

Video: 3GP, 3G2, ASF, AVI, DAT, FLV, ISO, M2T, M2V, M2TS, M4V, MKV, MPv4,
MPEG1, MPEG2, MPEG4, MTS, MOV, QT, SWF, TP, TRP, TS, VOB, WMV, RMVB,
VDR, MPE

Audio: 3GP, AAC, AC3, AIFC, AIFF, AMR, APE, AU, AWB, FLAC 1, M4A, M4R, MP2,
MP3, OGG Vorbis1, PCM, WAV, WMA

Photo: BMP, GIF, ICO, JPG, PNG, PSD, TIF, RAW Image1 (3FR, ARW, CR2, CRW,
DCR, DNG, ERF, KDC, MEF, MOS, MRW, NEF, NRW, ORF, PEF, PPM, RAF, RAW,
RW2, SR2, X3F)

1
You must first enable real time transcoding for these files in order to play them.
Altre informazioni
NAS 168 – Il Media Center domestico
Pagina 42 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
3.4.
iTunes Server
L'applicazione iTunes Server trasforma il NAS in un centro di streaming audio e video
domestico. Consente di condividere la musica e i film dal NAS con i computer presenti
nello stesso ambiente di rete.

Una volta abilitata l'applicazione iTunes server e aggiunti i file musicali alla cartella
“M
(M
)” aprire iTunes sul PC o sul MAC. Il NAS sarà visualizzato
'
“Sh
(C
)”
T
Fare clic per iniziare a scorrere le proposte musicali ed effettuarne lo streaming.

Per limitare l'accesso di un client alla propria musica, è possibile impostare una
password dall'applicazione iTunes Server.

iTunes Server supporta l'abbinamento con l'applicazione iOS Remote.
Promemoria: i file musicali appena aggiunti al NAS potrebbero non essere
visualizzati immediatamente su iTunes. Ciò avviene perché l'applicazione iTunes
Server esegue la ricerca di nuova musica nelle directory a intervalli pianificati a
cadenze regolari. Alla fine su iTunes appariranno tutti i nuovi file musicali
aggiunti.
Informazioni su iTunes Server
iTunes Server supporta i seguenti formati di file:

MPEG4: mp4a, mp4v

AAC: alac

MP3 (e correlati): mpeg

FLAC: flac

OGG VORBIS: ogg

Musepack: mpc

WMA: wma (WMA Pro), wmal (WMA Lossless), wmav (WMA video)

AIFF: aif

WAV: wav
Altre informazioni
NAS 165 – Introduzione a iTunes Server
Pagina 43 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
4. Appendice
4.1.
Tabella Mappatura autorizzazioni
Nega
Lettura e
scrittura
Sola lettura
Nessuna
impostazione
Nega
Nega
Nega
Nega
Nega
Lettura e
scrittura
Nega
Lettura e
scrittura
Lettura e
scrittura
Lettura e
scrittura
Sola lettura
Nega
Lettura e
scrittura
Sola lettura
Sola lettura
Nessuna
impostazione
Nega
Lettura e
scrittura
Sola lettura
Nega
X
Y
X: diritti di accesso utente per le cartelle condivise
Y: diritti di accesso gruppi per le cartelle condivise
Priorità dei diritti di accesso: Nega accesso > Lettura e scrittura > Sola lettura >
Nessuna impostazione
Pagina 44 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
5. EULA
END-USER LICENSE AGREEMENT FOR ASUSTOR DATA MASTER (“ADM”) IMPORTANT PLEASE
READ THE TERMS AND CONDITIONS OF THIS LICENSE AGREEMENT CAREFULLY BEFORE
CONTINUING WITH THIS PROGRAM INSTALLTION: ASUSTOR End-User License Agreement
("EULA") is a legal agreement between you and ASUSTOR Inc. for the ASUSTOR software
product(s) identified above which may include associated software components, media, printed
materials, and "online" or electronic documentation ("SOFTWARE PRODUCT"). By installing,
copying, or otherwise using the SOFTWARE PRODUCT, you agree to be bound by the terms of
this EULA. This license agreement represents the entire agreement concerning the program
between you and ASUSTOR Inc., (referred to as "licenser"), and it supersedes any prior
proposal, representation, or understanding between the parties. If you do not agree to the
terms of this EULA, do not install or use the SOFTWARE PRODUCT.
The SOFTWARE PRODUCT is protected by copyright laws and international copyright treaties, as
well as other intellectual property laws and treaties. The SOFTWARE PRODUCT is licensed, not
sold.
1. GRANT OF LICENSE.
The SOFTWARE PRODUCT is licensed as follows:
Installation and Use.
ASUSTOR Inc. grants you the right to install and use copies of the SOFTWARE PRODUCT on
your computer running a validly licensed copy of the operating system for which the SOFTWARE
PRODUCT was designed [e.g., Microsoft Windows 7 and Mac OS X].
2. DESCRIPTION OF OTHER RIGHTS AND LIMITATIONS.
(a) Maintenance of Copyright Notices.
You must not remove or alter any copyright notices on any and all copies of the SOFTWARE
PRODUCT.
(b) Distribution.
You may not distribute registered copies of the SOFTWARE PRODUCT to third parties. Official
versions available for download from ASUSTOR's websites may be freely distributed.
(c) Prohibition on Reverse Engineering, Decompilation, and Disassembly.
You may not reverse engineer, decompile, or disassemble the SOFTWARE PRODUCT, except and
only to the extent that such activity is expressly permitted by applicable law notwithstanding
this limitation.
(d) Support and Update Services.
ASUSTOR may provide you with support services related to the SOFTWARE PRODUCT ("Support
Services"). Any supplemental software code provided to you as part of the Support Services
shall be considered part of the SOFTWARE PRODUCT and subject to the terms and conditions of
this EULA.
(e) Compliance with Applicable Laws.
You must comply with all applicable laws regarding use of the SOFTWARE PRODUCT.
3. TERMINATION
Without prejudice to any other rights, ASUSTOR may terminate this EULA if you fail to comply
with the terms and conditions of this EULA. In such event, you must destroy all copies of the
SOFTWARE PRODUCT in your possession.
Pagina 45 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
4. COPYRIGHT
All title, including but not limited to copyrights, in and to the SOFTWARE PRODUCT and any
copies thereof are owned by ASUSTOR or its suppliers. All title and intellectual property rights in
and to the content which may be accessed through use of the SOFTWARE PRODUCT is the
property of the respective content owner and may be protected by applicable copyright or other
intellectual property laws and treaties. This EULA grants you no rights to use such content. All
rights not expressly granted are reserved by ASUSTOR.
5. LIMITED WARRANTY
ASUSTOR offers limited warranty for the SOFTWARE PRODUCT, and the warranty does not
apply if the software (a) has been customized, modified, or altered by anyone other than
ASUSTOR, (b) has not been installed, operated, or maintained in accordance with instructions
provided by ASUSTOR, (c) is used in ultra-hazardous activities.
6. LIMITATION OF LIABILITY
In no event shall ASUSTOR be liable for any damages (including, without limitation, lost profits,
business interruption, or lost information) rising out of 'Authorized Users' use of or inability to
use the SOFTWARE PRODUCT, even if ASUSTOR has been advised of the possibility of such
damages. In no event will ASUSTOR be liable for loss of data or for indirect, special, incidental,
consequential (including lost profit), or other damages based in contract, tort or otherwise.
ASUSTOR shall have no liability with respect to the content of the SOFTWARE PRODUCT or any
part thereof, including but not limited to errors or omissions contained therein, libel,
infringements of rights of publicity, privacy, trademark rights, business interruption, personal
injury, loss of privacy, moral rights or the disclosure of confidential information.
Pagina 46 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
6. GUN General Public License
GNU GENERAL PUBLIC LICENSE
Version 3, 29 June 2007
Copyright (C) 2007 Free Software Foundation, Inc. <http://fsf.org/> Everyone is permitted to
copy and distribute verbatim copies of this license document, but changing it is not allowed.
Preamble
The GNU General Public License is a free, copyleft license for software and other kinds of works.
The licenses for most software and other practical works are designed to take away your freedom
to share and change the works. By contrast, the GNU General Public License is intended to
guarantee your freedom to share and change all versions of a program--to make sure it remains
free software for all its users. We, the Free Software Foundation, use the GNU General Public
License for most of our software; it applies also to any other work released this way by its
authors. You can apply it to your programs, too.
When we speak of free software, we are referring to freedom, not price. Our General Public
Licenses are designed to make sure that you have the freedom to distribute copies of free
software (and charge for them if you wish), that you receive source code or can get it if you
want it, that you can change the software or use pieces of it in new free programs, and that you
know you can do these things.
To protect your rights, we need to prevent others from denying you these rights or asking you to
surrender the rights. Therefore, you have certain responsibilities if you distribute copies of the
software, or if you modify it: responsibilities to respect the freedom of others.
For example, if you distribute copies of such a program, whether gratis or for a fee, you must
pass on to the recipients the same freedoms that you received. You must make sure that they,
too, receive or can get the source code. And you must show them these terms so they
know their rights.
Developers that use the GNU GPL protect your rights with two steps:
(1) assert copyright on the software, and (2) offer you this License giving you legal permission to
copy, distribute and/or modify it.
For the developers' and authors' protection, the GPL clearly explains that there is no warranty for
this free software. For both users' and authors' sake, the GPL requires that modified versions be
marked as changed, so that their problems will not be attributed erroneously to authors of
previous versions.
Some devices are designed to deny users access to install or run modified versions of the
software inside them, although the manufacturer can do so. This is fundamentally incompatible
with the aim of protecting users' freedom to change the software. The systematic pattern of
such abuse occurs in the area of products for individuals to use, which is precisely where it is
most unacceptable. Therefore, we have designed this version of the GPL to prohibit the practice
for those products. If such problems arise substantially in other domains, we stand ready to
extend this provision to those domains in future versions of the GPL, as needed to protect the
freedom of users.
Pagina 47 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Finally, every program is threatened constantly by software patents. States should not allow
patents to restrict development and use of software on general-purpose computers, but in those
that do, we wish to avoid the special danger that patents applied to a free program could make it
effectively proprietary. To prevent this, the GPL assures that patents cannot be used to render
the program non-free.
The precise terms and conditions for copying, distribution and modification follow.
TERMS AND CONDITIONS
0. Definitions.
"This License" refers to version 3 of the GNU General Public License.
"Copyright" also means copyright-like laws that apply to other kinds of works, such as
semiconductor masks.
"The Program" refers to any copyrightable work licensed under this License. Each licensee is
addressed as "you". "Licensees" and "recipients" may be individuals or organizations.
To "modify" a work means to copy from or adapt all or part of the work in a fashion requiring
copyright permission, other than the making of an exact copy. The resulting work is called a
"modified version" of the earlier work or a work "based on" the earlier work.
A "covered work" means either the unmodified Program or a work based on the Program.
To "propagate" a work means to do anything with it that, without permission, would make you
directly or secondarily liable for infringement under applicable copyright law, except executing it
on a computer or modifying a private copy. Propagation includes copying, distribution (with or
without modification), making available to the public, and in some countries other activities as
well.
To "convey" a work means any kind of propagation that enables other parties to make or receive
copies. Mere interaction with a user through a computer network, with no transfer of a copy, is
not conveying.
An interactive user interface displays "Appropriate Legal Notices" to the extent that it includes a
convenient and prominently visible feature that (1) displays an appropriate copyright notice, and
(2) tells the user that there is no warranty for the work (except to the extent that warranties are
provided), that licensees may convey the work under this License, and how to view a copy of this
License. If the interface presents a list of user commands or options, such as a menu, a
prominent item in the list meets this criterion.
1. Source Code.
The "source code" for a work means the preferred form of the work for making modifications to it.
"Object code" means any non-source form of a work.
A "Standard Interface" means an interface that either is an official standard defined by a
recognized standards body, or, in the case of interfaces specified for a particular programming
language, one that is widely used among developers working in that language.
Pagina 48 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
The "System Libraries" of an executable work include anything, other than the work as a whole,
that (a) is included in the normal form of packaging a Major Component, but which is not part of
that Major Component, and (b) serves only to enable use of the work with that Major Component,
or to implement a Standard Interface for which an implementation is available to the public in
source code form. A "Major Component", in this context, means a major essential component
(kernel, window system, and so on) of the specific operating system (if any) on which the
executable work runs, or a compiler used to produce the work, or an object code interpreter used
to run it.
The "Corresponding Source" for a work in object code form means all the source code needed to
generate, install, and (for an executable work) run the object code and to modify the work,
including scripts to control those activities. However, it does not include the work's System
Libraries, or general-purpose tools or generally available free programs which are used
unmodified in performing those activities but which are not part of the work. For example,
Corresponding Source includes interface definition files associated with source files for the work,
and the source code for shared libraries and dynamically linked subprograms that the work is
specifically designed to require, such as by intimate data communication or control flow between
those subprograms and other parts of the work.
The Corresponding Source need not include anything that users can regenerate automatically
from other parts of the Corresponding Source.
The Corresponding Source for a work in source code form is that same work.
2. Basic Permissions.
All rights granted under this License are granted for the term of copyright on the Program, and
are irrevocable provided the stated conditions are met. This License explicitly affirms your
unlimited permission to run the unmodified Program. The output from running a covered work is
covered by this License only if the output, given its content, constitutes a covered work. This
License acknowledges your rights of fair use or other equivalent, as provided by copyright law.
You may make, run and propagate covered works that you do not convey, without conditions so
long as your license otherwise remains in force. You may convey covered works to others for the
sole purpose of having them make modifications exclusively for you, or provide you with facilities
for running those works, provided that you comply with the terms of this License in conveying all
material for which you do not control copyright. Those thus making or running the covered
works for you must do so exclusively on your behalf, under your direction and control, on terms
that prohibit them from making any copies of your copyrighted material outside their relationship
with you.
Conveying under any other circumstances is permitted solely under the conditions stated below.
Sublicensing is not allowed; section 10 makes it unnecessary.
3. Protecting Users' Legal Rights From Anti-Circumvention Law.
No covered work shall be deemed part of an effective technological measure under any applicable
law fulfilling obligations under article 11 of the WIPO copyright treaty adopted on 20 December
1996, or similar laws prohibiting or restricting circumvention of such measures.
When you convey a covered work, you waive any legal power to forbid circumvention of
technological measures to the extent such circumvention is effected by exercising rights under
this License with respect to the covered work, and you disclaim any intention to limit operation or
Pagina 49 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
modification of the work as a means of enforcing, against the work's users, your or third parties'
legal rights to forbid circumvention of technological measures.
4. Conveying Verbatim Copies.
You may convey verbatim copies of the Program's source code as you receive it, in any medium,
provided that you conspicuously and appropriately publish on each copy an appropriate copyright
notice; keep intact all notices stating that this License and any non-permissive terms added in
accord with section 7 apply to the code; keep intact all notices of the absence of any warranty;
and give all recipients a copy of this License along with the Program.
You may charge any price or no price for each copy that you convey, and you may offer support
or warranty protection for a fee.
5. Conveying Modified Source Versions.
You may convey a work based on the Program, or the modifications to produce it from the
Program, in the form of source code under the terms of section 4, provided that you also meet all
of these conditions:
a) The work must carry prominent notices stating that you modified it, and giving a relevant date.
b) The work must carry prominent notices stating that it is released under this License and any
conditions added under section 7. This requirement modifies the requirement in section 4 to
"keep intact all notices".
c) You must license the entire work, as a whole, under this License to anyone who comes into
possession of a copy. This License will therefore apply, along with any applicable section 7
additional terms, to the whole of the work, and all its parts, regardless of how they are packaged.
This License gives no permission to license the work in any other way, but it does not invalidate
such permission if you have separately received it.
d) If the work has interactive user interfaces, each must display Appropriate Legal Notices;
however, if the Program has interactive interfaces that do not display Appropriate Legal Notices,
your work need not make them do so.
A compilation of a covered work with other separate and independent works, which are not by
their nature extensions of the covered work, and which are not combined with it such as to form
a larger program, in or on a volume of a storage or distribution medium, is called an "aggregate"
if the compilation and its resulting copyright are not used to limit the access or legal rights of the
compilation's users beyond what the individual works permit. Inclusion of a covered work in an
aggregate does not cause this License to apply to the other parts of the aggregate.
6. Conveying Non-Source Forms.
You may convey a covered work in object code form under the terms of sections 4 and 5,
provided that you also convey the machine-readable Corresponding Source under the terms of
this License, in one of these ways:
a) Convey the object code in, or embodied in, a physical product (including a physical distribution
medium), accompanied by the Corresponding Source fixed on a durable physical medium
customarily used for software interchange.
Pagina 50 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
b) Convey the object code in, or embodied in, a physical product (including a physical distribution
medium), accompanied by a written offer, valid for at least three years and valid for as long as
you offer spare parts or customer support for that product model, to give anyone who possesses
the object code either (1) a copy of the Corresponding Source for all the software in the product
that is covered by this License, on a durable physical medium customarily used for software
interchange, for a price no more than your reasonable cost of physically performing this
conveying of source, or (2) access to copy the Corresponding Source from a network server at no
charge.
c) Convey individual copies of the object code with a copy of the written offer to provide the
Corresponding Source. This alternative is allowed only occasionally and noncommercially, and
only if you received the object code with such an offer, in accord with subsection 6b.
d) Convey the object code by offering access from a designated place (gratis or for a charge),
and offer equivalent access to the Corresponding Source in the same way through the same
place at no further charge. You need not require recipients to copy the Corresponding Source
along with the object code. If the place to copy the object code is a network server, the
Corresponding Source may be on a different server (operated by you or a third party) that
supports equivalent copying facilities, provided you maintain clear directions next to the object
code saying where to find the Corresponding Source. Regardless of what server hosts the
Corresponding Source, you remain obligated to ensure that it is available for as long as needed
to satisfy these requirements.
e) Convey the object code using peer-to-peer transmission, provided you inform other peers
where the object code and Corresponding Source of the work are being offered to the general
public at no charge under subsection 6d.
A separable portion of the object code, whose source code is excluded from the Corresponding
Source as a System Library, need not be included in conveying the object code work.
A "User Product" is either (1) a "consumer product", which means any tangible personal property
which is normally used for personal, family, or household purposes, or (2) anything designed or
sold for incorporation into a dwelling. In determining whether a product is a consumer product,
doubtful cases shall be resolved in favor of coverage. For a particular product received by a
particular user, "normally used" refers to a typical or common use of that class of product,
regardless of the status of the particular user or of the way in which the particular user actually
uses, or expects or is expected to use, the product. A product is a consumer product regardless
of whether the product has substantial commercial, industrial or non-consumer uses, unless such
uses represent the only significant mode of use of the product.
"Installation Information" for a User Product means any methods, procedures, authorization keys,
or other information required to install and execute modified versions of a covered work in that
User Product from a modified version of its Corresponding Source. The information must suffice
to ensure that the continued functioning of the modified object code is in no case prevented or
interfered with solely because modification has been made.
If you convey an object code work under this section in, or with, or specifically for use in, a User
Product, and the conveying occurs as part of a transaction in which the right of possession and
use of the User Product is transferred to the recipient in perpetuity or for a fixed term (regardless
of how the transaction is characterized), the Corresponding Source conveyed under this section
must be accompanied by the Installation Information. But this requirement does not apply if
neither you nor any third party retains the ability to install modified object code on the User
Product (for example, the work has been installed in ROM).
Pagina 51 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
The requirement to provide Installation Information does not include a requirement to continue
to provide support service, warranty, or updates for a work that has been modified or installed by
the recipient, or for the User Product in which it has been modified or installed. Access to a
network may be denied when the modification itself materially and adversely affects the
operation of the network or violates the rules and protocols for communication across the
network.
Corresponding Source conveyed, and Installation Information provided, in accord with this
section must be in a format that is publicly documented (and with an implementation available to
the public in source code form), and must require no special password or key for unpacking,
reading or copying.
7. Additional Terms.
"Additional permissions" are terms that supplement the terms of this License by making
exceptions from one or more of its conditions. Additional permissions that are applicable to the
entire Program shall be treated as though they were included in this License, to the extent that
they are valid under applicable law. If additional permissions apply only to part of the Program,
that part may be used separately under those permissions, but the entire Program remains
governed by this License without regard to the additional permissions.
When you convey a copy of a covered work, you may at your option remove any additional
permissions from that copy, or from any part of it. (Additional permissions may be written to
require their own removal in certain cases when you modify the work.) You may place additional
permissions on material, added by you to a covered work, for which you have or can give
appropriate copyright permission.
Notwithstanding any other provision of this License, for material you add to a covered work, you
may (if authorized by the copyright holders of that material) supplement the terms of this
License with terms:
a) Disclaiming warranty or limiting liability differently from the terms of sections 15 and 16 of
this License; or
b) Requiring preservation of specified reasonable legal notices or author attributions in that
material or in the Appropriate Legal Notices displayed by works containing it; or
c) Prohibiting misrepresentation of the origin of that material, or requiring that modified versions
of such material be marked in reasonable ways as different from the original version; or
d) Limiting the use for publicity purposes of names of licensors or authors of the material; or
e) Declining to grant rights under trademark law for use of some trade names, trademarks, or
service marks; or
f) Requiring indemnification of licensors and authors of that material by anyone who conveys the
material (or modified versions of it) with contractual assumptions of liability to the recipient, for
any liability that these contractual assumptions directly impose on those licensors and authors.
All other non-permissive additional terms are considered "further restrictions" within the meaning
of section 10. If the Program as you received it, or any part of it, contains a notice stating that it
is governed by this License along with a term that is a further restriction, you may remove that
Pagina 52 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
term. If a license document contains a further restriction but permits relicensing or conveying
under this License, you may add to a covered work material governed by the terms of that
license document, provided that the further restriction does not survive such relicensing or
conveying.
If you add terms to a covered work in accord with this section, you must place, in the relevant
source files, a statement of the additional terms that apply to those files, or a notice indicating
where to find the applicable terms. Additional terms, permissive or non-permissive, may be
stated in the form of a separately written license, or stated as exceptions; the above
requirements apply either way.
8. Termination.
You may not propagate or modify a covered work except as expressly provided under this
License. Any attempt otherwise to propagate or modify it is void, and will automatically
terminate your rights under this License (including any patent licenses granted under the third
paragraph of section 11).
However, if you cease all violation of this License, then your license from a particular copyright
holder is reinstated (a) provisionally, unless and until the copyright holder explicitly and finally
terminates your license, and (b) permanently, if the copyright holder fails to notify you of the
violation by some reasonable means prior to 60 days after the cessation.
Moreover, your license from a particular copyright holder is reinstated permanently if the
copyright holder notifies you of the violation by some reasonable means, this is the first time you
have received notice of violation of this License (for any work) from that copyright holder, and
you cure the violation prior to 30 days after your receipt of the notice.
Termination of your rights under this section does not terminate the licenses of parties who have
received copies or rights from you under this License. If your rights have been terminated and
not permanently reinstated, you do not qualify to receive new licenses for the same
material under section 10.
9. Acceptance Not Required for Having Copies.
You are not required to accept this License in order to receive or run a copy of the Program.
Ancillary propagation of a covered work occurring solely as a consequence of using peer-to-peer
transmission to receive a copy likewise does not require acceptance. However, nothing other
than this License grants you permission to propagate or modify any covered work. These actions
infringe copyright if you do not accept this License. Therefore, by modifying or propagating a
covered work, you indicate your acceptance of this License to do so.
10. Automatic Licensing of Downstream Recipients.
Each time you convey a covered work, the recipient automatically receives a license from the
original licensors, to run, modify and propagate that work, subject to this License. You are not
responsible for enforcing compliance by third parties with this License.
An "entity transaction" is a transaction transferring control of an organization, or substantially all
assets of one, or subdividing an organization, or merging organizations. If propagation of a
covered work results from an entity transaction, each party to that transaction who receives a
copy of the work also receives whatever licenses to the work the party's predecessor in interest
had or could give under the previous paragraph, plus a right to possession of the Corresponding
Pagina 53 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
Source of the work from the predecessor in interest, if the predecessor has it or can get it with
reasonable efforts.
You may not impose any further restrictions on the exercise of the rights granted or affirmed
under this License. For example, you may not impose a license fee, royalty, or other charge for
exercise of rights granted under this License, and you may not initiate litigation (including a
cross-claim or counterclaim in a lawsuit) alleging that any patent claim is infringed by making,
using, selling, offering for sale, or importing the Program or any portion of it.
11. Patents.
A "contributor" is a copyright holder who authorizes use under this License of the Program or a
work on which the Program is based. The work thus licensed is called the contributor's
"contributor version".
A contributor's "essential patent claims" are all patent claims owned or controlled by the
contributor, whether already acquired or hereafter acquired, that would be infringed by some
manner, permitted by this License, of making, using, or selling its contributor version, but do not
include claims that would be infringed only as a consequence of further modification of the
contributor version. For purposes of this definition, "control" includes the right to grant patent
sublicenses in a manner consistent with the requirements of this License.
Each contributor grants you a non-exclusive, worldwide, royalty-free patent license under the
contributor's essential patent claims, to make, use, sell, offer for sale, import and otherwise run,
modify and propagate the contents of its contributor version.
In the following three paragraphs, a "patent license" is any express agreement or commitment,
however denominated, not to enforce a patent (such as an express permission to practice a
patent or covenant not to sue for patent infringement). To "grant" such a patent license to a
party means to make such an agreement or commitment not to enforce a patent against the
party.
If you convey a covered work, knowingly relying on a patent license, and the Corresponding
Source of the work is not available for anyone to copy, free of charge and under the terms of this
License, through a publicly available network server or other readily accessible means, then you
must either (1) cause the Corresponding Source to be so available, or (2) arrange to deprive
yourself of the benefit of the patent license for this particular work, or (3) arrange, in a manner
consistent with the requirements of this License, to extend the patent license to downstream
recipients. "Knowingly relying" means you have actual knowledge that, but for the patent license,
your conveying the covered work in a country, or your recipient's use of the covered work in a
country, would infringe one or more identifiable patents in that country that you have reason to
believe are valid.
If, pursuant to or in connection with a single transaction or arrangement, you convey, or
propagate by procuring conveyance of, a covered work, and grant a patent license to some of the
parties receiving the covered work authorizing them to use, propagate, modify or convey a
specific copy of the covered work, then the patent license you grant is automatically extended to
all recipients of the covered work and works based on it.
A patent license is "discriminatory" if it does not include within the scope of its coverage,
prohibits the exercise of, or is conditioned on the non-exercise of one or more of the rights that
are specifically granted under this License. You may not convey a covered work if you are a
party to an arrangement with a third party that is in the business of distributing software, under
Pagina 54 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
which you make payment to the third party based on the extent of your activity of conveying the
work, and under which the third party grants, to any of the parties who would receive the
covered work from you, a discriminatory patent license (a) in connection with copies of the
covered work conveyed by you (or copies made from those copies), or (b) primarily for and in
connection with specific products or compilations that contain the covered work, unless you
entered into that arrangement, or that patent license was granted, prior to 28 March 2007.
Nothing in this License shall be construed as excluding or limiting any implied license or other
defenses to infringement that may otherwise be available to you under applicable patent law.
12. No Surrender of Others' Freedom.
If conditions are imposed on you (whether by court order, agreement or otherwise) that
contradict the conditions of this License, they do not excuse you from the conditions of this
License. If you cannot convey a covered work so as to satisfy simultaneously your obligations
under this License and any other pertinent obligations, then as a consequence you may not
convey it at all. For example, if you agree to terms that obligate you to collect a royalty for
further conveying from those to whom you convey the Program, the only way you could satisfy
both those terms and this License would be to refrain entirely from conveying the Program.
13. Use with the GNU Affero General Public License.
Notwithstanding any other provision of this License, you have permission to link or combine any
covered work with a work licensed under version 3 of the GNU Affero General Public License into
a single combined work, and to convey the resulting work. The terms of this License will
continue to apply to the part which is the covered work, but the special requirements of the GNU
Affero General Public License, section 13, concerning interaction through a network will apply to
the combination as such.
14. Revised Versions of this License.
The Free Software Foundation may publish revised and/or new versions of the GNU General
Public License from time to time. Such new versions will be similar in spirit to the present
version, but may differ in detail to address new problems or concerns.
Each version is given a distinguishing version number. If the Program specifies that a certain
numbered version of the GNU General Public License "or any later version" applies to it, you have
the option of following the terms and conditions either of that numbered version or of any later
version published by the Free Software Foundation. If the Program does not specify a version
number of the GNU General Public License, you may choose any version ever published by the
Free Software Foundation.
If the Program specifies that a proxy can decide which future versions of the GNU General Public
License can be used, that proxy's public statement of acceptance of a version permanently
authorizes you to choose that version for the Program.
Later license versions may give you additional or different permissions. However, no additional
obligations are imposed on any author or copyright holder as a result of your choosing to follow a
later version.
15. Disclaimer of Warranty.
Pagina 55 di 56
Manuale utente del NAS di ASUSTOR
THERE IS NO WARRANTY FOR THE PROGRAM, TO THE EXTENT PERMITTED BY APPLICABLE LAW.
EXCEPT WHEN OTHERWISE STATED IN WRITING THE COPYRIGHT HOLDERS AND/OR OTHER
PARTIES PROVIDE THE PROGRAM "AS IS" WITHOUT WARRANTY OF ANY KIND, EITHER
EXPRESSED OR IMPLIED, INCLUDING, BUT NOT LIMITED TO, THE IMPLIED WARRANTIES OF
MERCHANTABILITY AND FITNESS FOR A PARTICULAR PURPOSE. THE ENTIRE RISK AS TO THE
QUALITY AND PERFORMANCE OF THE PROGRAM IS WITH YOU. SHOULD THE PROGRAM PROVE
DEFECTIVE, YOU ASSUME THE COST OF ALL NECESSARY SERVICING, REPAIR OR CORRECTION.
16. Limitation of Liability.
IN NO EVENT UNLESS REQUIRED BY APPLICABLE LAW OR AGREED TO IN WRITING WILL ANY
COPYRIGHT HOLDER, OR ANY OTHER PARTY WHO MODIFIES AND/OR CONVEYS THE PROGRAM
AS PERMITTED ABOVE, BE LIABLE TO YOU FOR DAMAGES, INCLUDING ANY GENERAL, SPECIAL,
INCIDENTAL OR CONSEQUENTIAL DAMAGES ARISING OUT OF THE USE OR INABILITY TO USE
THE PROGRAM (INCLUDING BUT NOT LIMITED TO LOSS OF DATA OR DATA BEING RENDERED
INACCURATE OR LOSSES SUSTAINED BY YOU OR THIRD PARTIES OR A FAILURE OF THE
PROGRAM TO OPERATE WITH ANY OTHER PROGRAMS), EVEN IF SUCH HOLDER OR OTHER
PARTY HAS BEEN ADVISED OF THE POSSIBILITY OF SUCH DAMAGES.
17. Interpretation of Sections 15 and 16.
If the disclaimer of warranty and limitation of liability provided above cannot be given local legal
effect according to their terms, reviewing courts shall apply local law that most closely
approximates an absolute waiver of all civil liability in connection with the Program, unless a
warranty or assumption of liability accompanies a copy of the Program in return for a fee.
END OF TERMS AND CONDITIONS
Pagina 56 di 56
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising