du8m202i - Digifly

du8m202i - Digifly
OSD
Open System Digifly
Display Unit 8
MOVING MAP
SW 2.02
MANUALE D'ISTRUZIONI
DIGIFLY
NOTE DELL' UTENTE
INDICE
Capitolo 1 - Premessa (Open System Digifly)
Capitolo 2 - Come iniziare
2.1 - Pannello frontale ..................................... pag.
2.2 - Lo schermo.............................................. pag.
2.2.1 - Sezione dati di navigazione .................. pag.
2.2.2 - Sezione cartografica ....................... pag.
Informazioni su aeroporti e radioassistenze
2.3 - La tastiera ............................................... pag.
2.3.1 - Accensione / Spegnimento .............. pag.
2.3.2 - Contrasto ........................................ pag.
2.3.3 - Luminosita' ..................................... pag.
2.3.4 - Commutazione pagina .................... pag.
2.3.5 - Funzioni di base .............................. pag.
9
9
9
10
10
10
Capitolo 3 - MOVING MAP
3.1 - Simboli cartografici ................................. pag.
3.2 - Simboli generali ...................................... pag.
3.3 - Menu' principale ...................................... pag.
3.3.1 - UTC................................................. pag.
3.3.2 - FT.................................................... pag.
3.3.3 - Go To ............................................. pag.
3.3.4 - Save Fix ......................................... pag.
3.3.5 - Nearest ........................................... pag.
3.3.6 - Rotte ............................................... pag.
3.3.7 - Data Base ....................................... pag.
3.3.8 - Settaggi .......................................... pag.
3.3.9 - Set Up ............................................ pag.
3.3.10 - Pagina GPS ................................. pag.
3.3.11 - PC Link ........................................ pag.
3.4 - Funzione A-B .......................................... pag.
3.5 - Funzione DEAD RECKONING ................. pag.
12
13
14
14
14
14
15
15
16
19
22
27
29
31
31
32
4
4
5
6
Capitolo 4 - System test
Capitolo 5 - Installazione
5.1 - Avvertenze generali ................................. pag. 35
5.2 - Collegamenti elettrici ............................... pag. 36
5.3 - Caratteristiche tecniche ........................... pag. 39
40
Manuale Utente
Manuale Utente
I
capitolo 1
PREMESSA ( Open System Digifly )
Il sistema di navigazione Multi Way Points permette di condurre
una navigazione su cartografia elettronica con estrema precisione
ed in ogni condizione ambientale e di luce.
Il punto ottenuto dal GPS viene visualizzato direttamente sulla carta elettronica con i dati relativi a velocità, rotta e tempo a destinazione. Il sistema mantiene in memoria grafica gli ultimi 2000 punti
della traccia percorsa dal velivolo ad intervalli regolabili dall'utente,
e consente di inserire e memorizzare waypoint associati a spezzate di rotta (leg). Offre inoltre la possibilità di posizionare mark e di
mantenerli in memoria. In relazione alla carta elettronica contenuta
nella cartuccia dati è possibile avere la rappresentazione di tutti gli
elementi utili contenuti nelle carte nautiche e aeronautiche fino al
dettaglio del porto, o dell’aeroporto, con la possibilità di visualizzare
gli elementi cartografici desiderati.Il sistema accetta dati contenuti
esclusivamente su cartucce C-MAP.
Le unità di visualizzazione Digifly, inoltre, sono state studiate anche
per cooperare tra loro nello stesso sistema. Si parla in questo caso
di sistema "multischermo" che consta , di diverse Display Unit
( DU7 - DU8 ) collegate all' Unita' Acquisizione Dati (DAU 10).
Di tutte le unità connesse, una ( ed una sola ) deve essere settata in
modo MASTER mentre tutte le altre in modo SLAVE. In questo
modo vi sarà uno strumento visualizzatore ( MASTER ) che dirigerà
le operazioni di trasmissione dati ed una o più macchine ( SLAVE
) che funzioneranno esclusivamente come visori. La macchina
MASTER sarà l'unica in grado di regolare le impostazioni della DAU
10 . La modalità MASTER/SLAVE è impostabile da Set Up.
L' Open System Digifly si presenta, quindi, in una veste ancora più
evoluta e completa per soddisfare ogni tipo di necessità da parte di
piloti ed appassionati del volo, elevando decisamente lo standard
di precisione e di sicurezza che le strumentazioni attualmente sul
mercato possono offrire.
2
Manuale Utente
5.3 - Caratteristiche Tecniche.
-
LCD monocromatico ad alta risoluzione da 8" di 480 x 640 pixel,
retroilluminato;
- Protezione antiriflesso ed antigraffio;
- Regolazione contrasto e luminosità;
- Tastiera illuminata;
- Interfaccia OSD Digifly;
- Interfaccia GPS esterno ( protocollo NMEA-0183 );
Caratteristiche MOVING MAP
- 10 piani di rotta reversibili;
- per ogni rotta un massimo di 10 waypoints;
- possibilita' di inserire 300 marks
- DST, BGR, TTG relativi al cursore e al waypoint corrente;
- GS, TRK relativi al velivolo;
- Alimentazione 10-28 V DC ;
- Assorbimento 0,4 Amp.;
- Peso 850 gr.;
Manuale Utente
39
AVVERTENZA!
Il sistema deve essere utilizzato come ausilio alla navigazione ed
in condizioni di volo VFR DIURNE e NOTTURNE e non sostituisce
la cartografia e la documentazione di navigazione ufficiale che deve
essere sempre considerata come primaria ed unica fonte di riferimento per ogni attività di navigazione aerea.
38
Manuale Utente
Manuale Utente
3
capitolo 2
COME INIZIARE
2.1 - Pannello Frontale.
2.2 - Lo schermo.
Lo schermo a cristalli liquidi (LCD) di tipo transflettivo è diviso in
due sezioni:
- sezione dati di navigazione;
- sezione cartografica.
4
Manuale Utente
Manuale Utente
37
5.2 - Collegamenti elettrici.
Il sistema è composto da tre elementi:
- strumento elettronico con sensore GPS interno;
- antenna del GPS con relativo cavetto coassiale;
- cartuccia dati C-MAP.
Il tempo necessario per acquisire il primo punto è di alcuni minuti
dopo l’accensione, successivamente il punto viene calcolato ad ogni
secondo.L’antenna deve essere collocata in modo da avere la più
ampia visione del cielo, lontana da emettitori RF di almeno 1,5 mt.
L’antenna può essere dotata di una calamita per applicazione su
idoneo supporto nella parte superiore del cruscotto e/o di una ventosa per una eventuale installazione a cielo cabina (vedi figura
seguente).
La cartuccia C-MAP contiene i dati relativi alla cartografia nautica
ed aeronautica VFR e deve essere inserita nella parte inferiore del
DU8.
La tensione di alimentazione può variare da 9-35 Volt Vcc ed è prelevata dalla presa accendisigari, per i velivoli che ne sono dotati,
oppure da opportuna morsettiera o batteria portatile.
L'assorbimento del sistema è di 0,4 Amp. con retroilluminazione,
mentre è di 0,25 Amp. senza retroilluminazione.
La funzione di POWER SAVE consente un ulteriore risparmio energetico.
2.2.1 - Sezione dati di navigazione .
Questa sezione (nella parte destra dello schermo) è divisa in quattro
aree A, B, C, D (come esemplificato nella precedente figura):
nell' area A (senza strumentazione) vengono indicati i dati relativi:
. alla quota del velivolo(*);
. al tipo di carta in uso;
. al FIX Status e cioe':
GOOD
se viene ricevuta correttamente una
posizione dal sensore GPS,
ACQUIRING
se il GPS è in aquisizione e quindi la
posizione non è ancora ricevuta,
NOT GOOD
se la posizione non è attendibile.
. alla scala della carta.
. al tempo necessario a coprire la distanza indicata sulla scala.
(*) L'altitudine del velivolo non è disponibile con il sensore GPS
Trimble.
-
nell' area A (con strumentazione) vengono indicati dati relativi a:
. IAS;
. Pressione di riferimento dell' altimetro;
. Altimetro attivo (QNE - QNH - QFE);
. Variometro;
. Contagiri;
. Fix Status;
. Spia di allarme (attiva quando un valore supera la propria soglia)
-
nell' area B vengono indicate le coordinate in Lat/Long della
posizione del velivolo al centesimo di minuto secondo.
-
nell' area C vengono indicate le coordinate in Lat/Long del Cursore
al centesimo di minuto secondo.
-
nell' area D vengono indicati i dati relativi a:
. Velocità del velivolo al suolo (GS);
. Destinazione oltre alla Rotta Vera (TRK);
. Denominazione della destinazione (CURSOR o waypoint)
AVVERTENZA!
Per evitare dannosi transitori di tensione durante la messa in
moto/spegnimento del velivolo è consigliabile alimentare il Box
GPS quando il motore è a regime e disalimentarlo prima di
spegnere il motore.
36
Manuale Utente
Manuale Utente
5
capitolo 5
INSTALLAZIONE
in relazione al successivo waypoint:
. Indicatore analogico di direzione (ADF)
. Tempo di volo (TTG)
. Indicatore digitale di direzione (BRG)
. Distanza (DST);
5.1 - Avvertenze generali.
2.2.2 - Sezione cartografica.
In questa parte (a sinistra) dello schermo viene visualizzata:
- la cartografia elettronica (orientata con il Nord Vero in alto “North
Up”) con i dettagli variabili secondo la scala e in relazione alla
cartuccia dati C-MAP inserita;
-
la posizione del cursore (rappresentato da
);
-
la posizione del velivolo (rappresentato da
) con indicazione
-
-
del prolungamento della rotta vera (Course predictor) che pulsa
in modo intermittente ogni volta che riceve il punto dal sensore
GPS;
la traccia percorsa dal velivolo formata dagli ultimi duemila (2000)
punti ad intervalli regolabili dall'utente. Tale traccia rimane in
memoria anche ad apparato spento;
la posizione della destinazione indicata da un Waypoint e congiunta alla posizione del velivolo da una linea punteggiata.
Informazioni su aeroporti e radioassistenze.
Posizionando il cursore sopra un aeroporto o sopra una radioassistenza, si apre in alto sullo schermo una finestra dove compare una
sintesi dei dati ricavati dal Jeppesen database contenuto nella cartuccia dati.
Per avere informazioni piu' dettagliate premere il tasto ENTER.
Vedere figure
6
,
,
e
alle pagine successive.
Manuale Utente
Manuale Utente
35
4-5) EEPROM TEST - CONNECTOR TEST
Non utilizzabile dall' utente.
6) CLEAR RAM
Selezionando questa funzione, è possibile cancellare la memoria
interna del DU8. Apparirà un sottomenu :
CLEAR SETTINGS
CELAR DATABASE
per chiedere conferma all'utente se si vuole effettivamente procedere
alla cancellazione di tutti i settaggi o di tutto il DataBase. Premendo
il tasto FRECCIA E, la funzione evidenziata verrà attivata e ricomparirà la schermata iniziale.
7-8) CHOOSE PORT - RESERVED TEST
Non utilizzabile dall' utente.
ENT - next page
MENU to exit
ENT - next page
MENU to exit
ENTER.
Figura
34
Manuale Utente
Manuale Utente
7
capitolo 4
SYSTEM TEST
Accendere il DUx con il tasto POWER tenendo premuto
contemporaneamente un qualsiasi altro tasto per piu' di un secondo.
Non appena rilasciate il tasto, il seguente menu apparirà sullo
schermo:
SYSTEM TEST
(versione software)
ENT - next page
MENU to exit
KEYBOARD TEST
INPUT DATA DISPLAY
INSTRUMENTATION
EEPROM TEST
CONNECTOR TEST
CLEAR RAM
CHOOSE PORT 1
RESERVED TEST
Figura
Premendo i tasti FRECCIA N - S verrà selezionata la voce desiderata, attivandola poi con il tasto FRECCIA E.
Premendo ZOOM IN o ZOOM OUT si attiva l'autoazzeramento del
variometro o dell' anemometro.
Per ritornare al funzionamento normale da ogni singolo test, occorre
spegnere e riaccendere.
Figura
1) KEYBOARD TEST
Questo test permette di verificare eventuali malfunzionamenti della
tastiera. Sul video appare uno schema della tastiera. Non appena
viene premuto un tasto, una "X" appare nella posizione corrispondente nel diagramma della tastiera e un "beep" viene emesso.
2) INPUT DATA DISPLAY
In questo modo di funzionamento, lo schermo del DU8 diviene un
terminale di visualizzazione dei dati in ingresso dalla porta seriale di
comunicazione. I dati vengono visualizzati esattamente come vengono ricevuti.
Figura
3) INSTRUMENTATION
Permette di abilitare - disabilitare la pagina strumentazione.
8
Manuale Utente
Manuale Utente
33
3.5 - Funzione DEAD RECKONING.
2.3- Tastiera.
La funzione DEAD RECKONING consente di memorizzare l'ultimo
punto acquisito dal GPS nel caso in cui il sensore non trasmettesse
i dati per un certo periodo di tempo, facendo funzionare il plotter
cartografico in base agli ultimi dati ricevuti.
L'utente viene avvertito da un beep sonoro ogni cinque (5) secondi
e nell' area A dello schermo (vedere Cap. 2) apparirà la scritta DEAD
RECKONING.
L’attivazione di ogni funzione viene segnalata da un “Bip” sonoro.
La tastiera presenta le seguenti funzioni:
2.3.1 - Accensione / Spegnimento.
Prima di accendere lo strumento assicurarsi che tutti i collegamenti
( descritti nell' ultimo capitolo ) siano stati effettuati correttamente.
Ricordarsi di accendere prima il motore e poi lo strumento.
Per accendere il DU8 premere il tasto POWER . Dopo qualche
secondo, per la ricerca della connessione e per i test interni si entra
in pagina Moving Map o Strumentazione.
Per spegnere il DU8 premere ( e tener premuto per almeno 2 secondi)
sempre il tasto POWER.
2.3.2 - Contrasto.
Per regolare il contrasto tener premuto il tasto CONTR finchè non
compare il menù di contrasto. A questo punto la regolazione viene
effettuata tramite i tasti FRECCIA SU - GIU' . Ripremere CONTR
per uscire dal menù.
N.B. Nella pagina di Internal Test il contrasto viene regolato mediante
la sola pressione del tasto CONTR.
32
Manuale Utente
Manuale Utente
9
2.3.3 - Luminosità.
3.3.11 - PC Link.
Per regolare la retroilluminazione premere il tasto LIGHT . Ad ogni
pressione aumenterà l'intensità della luce.
2.3.4 - Commutazione pagina.
Per commutare pagina, da Strumentazione a Moving Map e
viceversa,
premere il tasto MODE nella schermata principale.
2.3.5 - Funzioni di base.
tasti
-
Permettono di spostare il cursore sullo schermo e di posizionarlo
sul punto desiderato.
I tasti freccia Nord (N) e Sud (S) permettono in ogni circostanza
di selezionare una funzione, mentre il tasto freccia Est (E)
permette di attivarla.
Il tasto
-
Permette di accedere a tutte le funzioni del sistema.
Permette di aprire una finestra al centro dello schermo con i relativi
sottomenu.
La funzione PC Link permette all' utente di collegare un computer al
DU8 per caricare/scaricare Settaggi - Data Base - Rotte - Traccia.
La connessione avviene tramite cavo seriale, la trasmissione deve
essere a "9600 8 N 1".
Premere MENU per uscire quindi spegnere e riaccendere il DU8.
3.4 - Funzione A-B.
La funzione A-B consente di conoscere in ogni momento la distanza
e il rilevamento vero tra due punti qualsiasi, attivandosi ogni qualvolta si prema uno dei quattro (4) tasti freccia, muovendo il cursore.
Esempio:
- Il cursore è posizionato su un punto generico A:
A
-
Il tasto
premendo il tasto freccia E il cursore si sposta su un punto generico B:
B
-
Premere il tasto per confermare il settaggio delle diverse opzioni.
-
A
la funzione A-B mantiene in memoria, per sei (6) secondi, la
precedente posizione del cursore.
Il tasto
-
10
Permette di accedere a rappresentazioni cartografiche più
dettagliate ma ad un'area meno estesa.
Manuale Utente
Sullo schermo in basso a sinistra compare una finestra con i dati di
distanza e rilevamento vero tra i due punti A e B.
Manuale Utente
31
Il tasto
-
Permette di accedere a rappresentazioni meno dettagliate della
carta ma ad un'area più estesa.
Il tasto
-
Permette di accedere a informazioni relative alle aree
regolamentate. Posizionare il cursore all' interno di una di queste
e premere brevemente il tasto CONTR: si aprira' una finestra, in
alto sullo schermo con i dati relativi all' area prescelta. Spostare
il cursore per chiudere la finestra, finche' quest'ultima non
scompare, oppure premere il tasto MENU due volte.
Il tasto
Premere CLEAR per inizializzare il GPS. Apparira' una finestra in
basso contenente 4 dati da "comunicare" al GPS per inizializzarlo.
. DATA (mm/gg/aa)
. UTC (hh:mm:ss)
. LAT (posizione in cui si trova al momento)
. LON (posizione in cui si trova al momento)
Premere i tasti FRECCIA SU-GIU-SX-DX per cambiare il campo
corrente. Premere ENTER per entrare nell "editing" del campo
corrente. Premere i tasti FRECCIA SU-GIU-SX-DX per editare il
campo. Premere ENTER per confermare.
Quando i dati sono corretti premere CLEAR per inizializzare oppure
MENU per annullare.Per velocizzare l'operazione e' sufficiente
posizionare il cursore nel punto, pressapoco, in cui ci si trova quando
si compie l'operazione.
30
Manuale Utente
Tenuto premuto per 1 secondo, permette di accedere alla funzione
Go To tramite cursore cioe' permette di settare la posizione del
waypoint corrente tramite la posizione del cursore. Le informazioni
relative a questo punto (Nome - Lat/Lon - Altitudine - Symbolo)
verranno inserite nel DataBase, il nome verra' assegnato
automaticamente come "MRKnnn" dove "nnn" e' un numero
progressivo (se si tratta di un punto in cui si trova un Aeroporto o
VOR o NDB, i dati verranno prelevati dalla cartuccia),
Manuale Utente
11
3.3.10 - Pagina GPS.
capitolo 3
MOVING MAP
3.1 - Simboli cartografici.
Per evitare un eccessivo numero di informazioni sullo schermo
monocromatico con il risultato di una scarsa comprensione delle
tematiche rappresentate, sono state fatte delle semplificazioni nella
rappresentazione grafica dei vari simboli come di seguito riportato:
-
Le aree di controllo aeronautico sono rappresentate da linee tratteggiate con lettere indicanti il tipo di area:
_ _ _ _ _ F_ _ _ _ _
_ _ _ _ _ T_ _ _ _ _
_ _ _ _ _ C_ _ _ _ _
_ _ _ _ _ A_ _ _ _ _
=
=
=
=
FIR,
TMA,
CTR,
ATZ.
-
Le zone soggette a Restrizioni (Proibite, Regolamentate e Pericolose) sono rappresentate da linee punteggiate intervallate dalla lettera R:
..............R............
-
Le rotte obbligatorie VFR sono rappresentate da linee continue e
relativi punti di riporto:
;
-
Le Intersections (Punti di Riporto) sono rappresentate da
-
Superfici per ULM indicate da un cerchio vuoto
-
Le altitudini minime di settore (MEF) sono espresse in Piedi (Ft)
come segue:
-
;
I dati essenziali provenienti dal sensore GPS connesso alla macchina
vengono visualizzati come segue (vedere figura alla pagina
seguente):
= 3700 piedi;
Aereoporti di lunghezza inferiore a 900 mt. indicati da una corona
circolare
12
;
La Pagina GPS è una rappresentazione grafica delle posizioni dei
satelliti rispetto all'osservatore che appare al centro della seguente
figura. Attorno a quest'ultimo orbitano i satelliti che sono rappresentati
da un numero di due cifre (rapporto segnale-rumore) cerchiato se il
satellite è in uso per la determinazione del Fix, non cerchiato se è
solo in vista, indicato con NT se non tracciato.
Il dato HDOP (Horizontal Diluition of Precision) sintetizza in un valore
numerico la posizione orizzontale dei satelliti rispetto all'osservatore.
Maggiore è questo valore numerico e più veloce sarà l'acquisizione
dei dati da parte del sensore GPS.
;
Manuale Utente
Manuale Utente
29
Permette di selezionare i seguenti settaggi:
-
Aereoporti di lunghezza maggiore di 900 mt. indicati da un cerchio pieno
;
All’interno dei cerchi è indicato anche l’orientamento della pista principale
POWER SAVE (ON/OFF)
- per risparmare l'energia delle batterie;
quando è settata ON, spegne lo schermo e la retroilluminazione
dopo 10 minuti dall'ultimo comando dato al plotter;
premendo un tasto qualsiasi sia lo schermo che la retroilluminazione vengono riabilitati.
FILL (ON/OFF)
- per riempire o meno le zone di mare. Premendo in successione
il tasto FRECCIA E si abilita o disabilita l'opzione.
TRACK SETUP
Nel suo spostamento il Fix lascia dietro di sé una traccia che resta in
memoria anche ad apparecchio spento.
La traccia è composta da una serie di punti; l'opzione TRACK SETUP consente di settare ON/OFF la traccia e di stabilire quando (sia
in termini di tempo che di spazio) si vuole posizionare un punto della
traccia stessa.
La traccia inoltre può essere visualizzata oppure no, e può essere
resettata.
.
Vengono inoltre rappresentate in modo automatico le informazioni
selezionate con il cursore sui vari elementi cartografici in una apposita finestra che si apre sullo schermo.
Tali informazioni riguardano le altezze degli ostacoli, le informazioni
sulle zone di controllo, sulle zone soggette a restrizioni e sulle radioassistenze.
3.2 - Simboli generali.
Per l'utilizzo del sistema vengono impiegati simboli diversi secondo
le funzioni che devono assolvere.
-
Cursore:
;
-
Cursore associato a funzione Automatica A-B:
;
-
Cursore associato a funzione Posizionamento WAYPOINT e
MARK:
;
-
Primo Waypoint del piano di volo:
;
Successivi Waypoint del piano di volo:
Waypoint associati ad un leg:
;
Diversi tipi di Mark: , , ;
-
Cancellazione Mark e Waypoint:
-
Posizione del velivolo:
;
;
.
FLIGHT TIME RESET
- per resettare il tempo di volo (Flight Time);
28
Manuale Utente
Manuale Utente
13
3.3 - Menu' principale.
E' una finestra al centro dello schermo con i sottomenu', di seguito
elencati.
FRECCIA SU-GIU per selezionare la funzione all'interno del menu'.
FRECCIA DESTRA per attivare la funzione scelta.
UNITS SETTING - Permette di impostare le unità di misura che
si desiderano adottare.
3.3.1 - UTC.
Permette di visualizzare il tempo medio di Greenwich ( Universal
Time Coordinated).
3.3.2 - FT.
Permette di calcolare il tempo di volo non appena la velocità
del velivolo ha superato i 5 nodi (Flight Time).
3.3.3 - Go To.
Le unità di misura impostate verranno automaticamente aggiornate in tutte le altre opzioni.
3.3.6 - Set Up.
Questa funzione permette di "scorrere" il DataBase per selezionare
il waypoint corrente. Quando viene attivata compare questa finestra:
FRECCIA SU - GIU per scorrere la lista dei Marks nel Data Base.
ENTER per selezionare un Mark valido.
FRECCIA DESTRA nel Mark vuoto (------) per aggiungere un Mark.
MENU per uscire.
14
Manuale Utente
Manuale Utente
27
Selezionata una voce nel menu con i tasti FRECCIA N o FRECCIA
S, e premendo in successione il tasto FRECCIA E, appare in
sequenza uno dei tre stati:
ON
- le informazioni sono sempre presenti;
OFF
- le informazioni sono sempre assenti;
CYCLE - le informazioni appaiono in sequenza quando si utilizza il
tasto CLEAR.
La procedura per aggiungere un Mark e' descritta nel par.3.3.7
(Come aggiungere o modificare un Mark).
3.3.4 - Save Fix.
Per uscire dal sottomenu VFR SETTING, premere il tasto “MENU”.
PERFORMANCE SETTING - Permette di impostare condizioni di
volo standard o particolari.
Permette all' utente di memorizzare nel DataBase la posizione del
velivolo (il nome verra' assegnato automaticamente, il symbolo
sara' un triangolo ).
I dati vengono inseriti dall'utente usando i tasti FRECCIA e il tasto
ENTER per confermare.
Automaticamente i dati dell'opzione PERFORMANCE SETTING
vengono trasferiti nella ROUTE TABLE per i calcoli di navigazione.
3.3.5 - Nearest.
Permette di avere un elenco dei punti di interesse più vicini al Fix:
26
Manuale Utente
Manuale Utente
15
ON
- le informazioni sono sempre presenti;
OFF
- le informazioni sono sempre assenti;
CYCLE - le informazioni appaiono in sequenza quando si utilizza il
tasto CLEAR.
Per uscire dal sottomenu MARINE SETTING, premere il tasto MENU.
VFR SETTING - Permette di selezionare le seguenti informazioni:
Selezionando l'opzione desiderata (Airports, VOR, ...) e attivandola, apparirà una finestra di informazioni su BRG, DIST e TTG relative alla selezione dei punti più vicini al Fix.
3.3.6 - Rotte.
AIRPORTS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno gli aeroporti;
VOR (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le stazioni VOR;
NDB (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le stazioni NDB;
INTERSECTIONS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le intersezioni in aerovia;
CONTROLLED AREAS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le zone di controllo traffico aereo;
Permette di impostare i piani di volo, aggiungere o cancellare
waypoints, accedere alla Tabella di Rotta (ROUTE TABLE).
RESTRICTIVE AREAS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le zone Regolamentate, Proibite,
Pericolose,
FIR (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le delimitazioni delle FIR;
MORA (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le Minimun Off Route Altitude;
VERTICAL OBSTRUCTIONS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le ostruzioni verticali;
16
Manuale Utente
Manuale Utente
25
Selezionata una voce nel menu con i tasti FRECCIA N - S, e
premendo in successione il tasto FRECCIA E appare in sequenza
uno dei tre stati:
ON
- le informazioni sono sempre presenti;
OFF
- le informazioni sono sempre assenti;
CYCLE - le informazioni appaiono in sequenza quando si utilizza il
tasto CLEAR.
Per uscire dal sottomenu LAND SETTING, premere il tasto MENU.
Nota
Alcune delle voci contenute nel LAND SETTING e nel VFR
SETTING non sono attualmente disponibili nella cartografia.
MARINE SETTING -
Permette di selezionare le seguenti
informazioni:
Tabella di rotta.
NAVAL AIDS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno i fari;
COASTAL FEATURES (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le appendici alla costa;
RESTRICTIONS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le restrizioni;
DEPTH CONTOURS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le batimetriche;
NAMES (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno i nomi;
Selezionata una voce nel menu con i tasti FRECCIA N o FRECCIA
S, e premendo in successione il tasto FRECCIA E, appare in
sequenza uno dei tre stati:
24
Manuale Utente
ROUTE TABLE - Per svolgere i calcoli di navigazione.
- Sintetizza e svolge tutte le operazioni di calcolo che si riferiscono
ai piani di rotta impostati dall'utente. I dati fino ad ora analizzati
sono relativi a Waypoint, Rotte, Distanze e Rilevamenti, ma è
possibile tramite altre funzioni impostare i valori di performance.
Manuale Utente
17
Direttamente dall'opzione ROUTE TABLE è possibile visionare i
dieci (10) piani di rotta.
ZOOM IN-OUT per selezionare i piani di rotta.
FRECCIA SU-GIU per selezionare il waypoint su cui agire.
ENTER per aggiungere un waypoint selezionandolo dal DataBase
(e' possibile aggiungere solo nella prima posizione vuota
della rotta). Apparira' la finestra dati del DataBase (come
per la funzione GoTo); e' anche possibile aggiungere un
mark al DataBase direttamente da questa finestra (vedi par.
3.3.7 Come aggiungere o modificare un Mark) a quindi
selezionarlo come waypoint nella rotte corrente.
CLEAR per cancellare il waypoint selezionato (verra' richiesta la
conferma).
MODE per invertire la rotta.
LIGHT per attivare il waypoint selezionato (per la navigazione).
CONTR per cambiare il "tipo di crociera" del waypoint selezionato.
Nota
Permette di definire i vari settaggi del plotter cartografico.
LAND SETTING - Permette di selezionare le seguenti informazioni:
HIGHWAY (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le autostrade;
PRIM. AND SEC. ROADS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le strade principali e secondarie;
Cancellare un waypoint non significa eliminarne i dati dal DataBase.
ROUTES
- Per numerare i piani di rotta da 1 a 10.
STATUS
- Per attivare/disattivare la rotta selezionata. Dopo
aver impostato la pianificazione del volo ed aver ottenuto il Fix
dal sensore GPS, attivando l'opzione STATUS apparirà sullo
schermo una linea tratteggiata che unirà il Fix con il primo
waypoint.
ADD WPT - Per posizionare e memorizzare i Waypoint (i dati
verranno salvati nel DataBase). Selezionare l'opzione ADD WPT
ed attivarla; si aprirà in basso a sinistra dello schermo una piccola
finestra contenente i dati LAT/LON, DIST. e BRG del Waypoint
dal precedente (se esiste). Si posizionerà sullo schermo il cursore,
che potrà essere spostato dall'utente sul punto da memorizzare.
Premere il tasto ENTER.Muovendo il cursore sul secondo
Waypoint apparirà un tratto di rotta (leg) che unisce il primo al
secondo punto. La stessa operazione può essere ripetuta per 10
Waypoint.
Nota
Il primo Waypoint di ogni piano di rotta è sempre visualizzato come un
quadrato inscritto in un cerchio, mentre i successivi sono visualizzati
come quadrati.
18
Manuale Utente
ROADS CONNECTORS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le strade di connessione all'interno delle
città;
RAIL ROADS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le ferrovie;
POWER LINE (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno le linee d'alta tensione;
RIVERS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno i fiumi;
BUILT UP AREAS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno i contorni delle aree cittadine;
TRACK AND TRAILS (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno sentieri e mulattiere;
NAMES (ON/OFF/CYCLE)
- per visualizzare o meno i vari nomi di località etc..
Manuale Utente
23
DELETE WPT
- Per cancellare un qualsiasi waypoint.
Selezionare l'opzione DELETE WPT ed attivarla; apparirà
sullo schermo una piccola forbice con un punto.Posizionare
la forbice con il punto sovrapposto al Waypoint da
cancellare.Premere il tasto ENTER.
ADD MARK - Per posizionare e memorizzare i Mark.Selezionare
l'opzione ADD MARK ed attivarla; si aprirà in basso a sinistra
dello schermo una piccola finestra contenente i dati LAT/LON
del Mark. Si posizionerà sullo schermo il cursore, che potrà
essere spostato dall'utente sul punto da memorizzare.Premere
il tasto ENTER per confermare.
DELETE MARK - Per cancellare un qualsiasi Mark. Selezionare
l'opzione DELETE MARK ed attivarla; apparirà sullo schermo
una piccola forbice con un punto. Posizionare la forbice con il
punto sovrapposto al Waypoint da cancellare. Premere il tasto
ENTER per confermare.
DELETE LAST WPT - Per cancellare l'ultimo Waypoint.
Selezionare l'opzione DELETE LAST WPT; premendo il tasto
FRECCIA E si cancellerà immediatamente l'ultimo Waypoint.
REVERSE ROUTE - Per invertire la rotta.Selezionare l'opzione
REVERSE ROUTE ed attivarla; si invertirà sullo schermo
l'ordine dei Waypoint.
CLEAR ROUTE - Per cancellare tutto il piano di rotta.Selezionare
l'opzione DELETE LAST WPT ed attivarla; premendo il tasto
FRECCIA E si cancellerà immediatamente l'intera rotta..
3.3.7 - Data Base.
MODIFY MARK - Per modificare i Marks.Selezionare e attivare
l'opzione MODIFY MARK. Posizionare il cursore sul Mark da
modificare. Premere ENTER. Apparira' la finestra dati.
3.3.8 - Settaggi.
-
22
Manuale Utente
Permette di posizionare sulla carta dei punti di particolare
interesse per l'utente.
Manuale Utente
19
Da questo momento,
FRECCIA SU-GIU per editare il carattere corrente
FRECCIA SX-DX per muoversi a sx-dx nel campo corrente.
ENTER per confermare.
ZOOM IN per tornare al campo precedente.
MENU per uscire.
Quando il contenuto del campo corrente e' corretto premere ENTER,
L' "editing" passera' al campo successivo (LAT).
DATA TABLE
- Per gestire il Data Base (aggiungere cancellare-modificare Marks). Apparira' la seguente finestra:
Quando la Latitudine (e Longitudine) e' corretta premere ENTER.
FRECCIA SU-GIU per "scorrere" il Data Base.
FRECCIA DESTRA per editare o aggiungere (------) un Mark.
CLEAR per cancellare un Mark.
MENU per uscire.
Quando l'altitudine e' corretta (-300/+32000 Mt) premere ENTER.
Come aggiungere o modificare un Mark.
Una volta entrati nella finestra del DataBase, selezionare il Mark da
editare. Se se ne vuole aggiungere uno selezionare il Mark vuoto
(------). Premere FRECCIA DESTRA. La finestra diventera':
Quando il simbolo e' corretto premere ENTER per confermare
tutti i dati inseriti/editati. La finestra' tornera' cosi':
20
Manuale Utente
Manuale Utente
21
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement