Manuale istruzioni (italiano)

Manuale istruzioni (italiano)
INDICATORE DI PESO
MICROCONTROLLORE
3590M3
MANUALE UTENTE
3590M3_08_07.08_IT_U
BIS S.r.l.
Via Trieste, 31
20080 Bubbiano MI – Italia
Tel.: +39 02 90834207
Fax: +39 02 90870542
e-mail: [email protected]
www.BilanceOnLine.it
P.IVA e C.F.: 03774900967
3590M3
INDICE
1. INTRODUZIONE .........................................................................................................................................................pag. 4
2. PRINCIPALI CARATTERISTICHE TECNICHE ..........................................................................................................pag. 5
2.1 DESCRIZIONE PORTE SERIALI E INGRESSI USCITE ................................................................................ pag. 6
2.2 ACCESSORI A RICHIESTA............................................................................................................................ pag. 6
2.3 SIMBOLOGIA.................................................................................................................................................. pag. 6
3. INSTALLAZIONE........................................................................................................................................................pag. 7
3.1 CONTENITORE ED INGOMBRI ..................................................................................................................... pag. 7
3.2 ALIMENTAZIONE E ACCENSIONE ............................................................................................................... pag. 8
3.3 ALIMENTAZIONE A BATTERIA ..................................................................................................................... pag. 9
3.4 ACCENSIONE DELLA STAMPANTE IN CONFIGURAZIONE "RISPARMIO ENERGETICO" ....................... pag. 9
4. TASTI INDICATORI DEL PANNELLO FRONTALE .................................................................................................pag. 10
4.1 FUNZIONE DEI TASTI.................................................................................................................................. pag. 10
4.1.1 TASTO SHIFT...................................................................................................................................... pag. 12
4.1.2 DISABILITAZIONE TASTIERA ............................................................................................................ pag. 12
4.2 FUNZIONE INDICATORI .............................................................................................................................. pag. 13
5. SELEZIONE BILANCIA ............................................................................................................................................pag. 14
6. FUNZIONE DI ZERO.................................................................................................................................................pag. 14
7. FUNZIONI DI TARA ..................................................................................................................................................pag. 14
7.1 IMMISSIONE TARA SEMIAUTOMATICA .................................................................................................... pag. 14
7.2 IMMISSIONE DI UN VALORE DI TARA CONOSCIUTO ............................................................................. pag. 15
7.3 ARCHIVIO TARE .......................................................................................................................................... pag. 15
7.3.1 inS.tAr: INSERIMENTO ....................................................................................................................... pag. 15
7.3.2 dEL.tAr: CANCELLAZIONE ................................................................................................................. pag. 15
7.3.3 uPd.tAr: MODIFICA.............................................................................................................................. pag. 15
7.3.4 Prn.tAr: STAMPA ................................................................................................................................. pag. 16
7.3.5 SELEZIONE......................................................................................................................................... pag. 16
7.4 ANNULLAMENTO TARA ............................................................................................................................. pag. 16
7.5 TARA BLOCCATA/SBLOCCATA.................................................................................................................. pag. 16
7.6 LIMITAZIONE DELLE FUNZIONI DI TARA .................................................................................................. pag. 17
8. FUNZIONAMENTO MULTISCALA ..........................................................................................................................pag. 17
9. VISUALIZZAZIONE DATI METRICI (inFO)..............................................................................................................pag. 17
10. INTRODUZIONE TESTO ALFANUMERICO ..........................................................................................................pag. 18
11. COMPILAZIONE TESTI DI INPUT .........................................................................................................................pag. 18
12. ARCHIVIO ARTICOLI ............................................................................................................................................pag. 19
12.1 inS.Art: INSERIMENTO................................................................................................................................. pag. 19
12.2 dEL.Art: CANCELLAZIONE .......................................................................................................................... pag. 19
12.3 uPd.Art: MODIFICA....................................................................................................................................... pag. 19
12.4 Prn.Art: STAMPA .......................................................................................................................................... pag. 20
12.5 SELEZIONE / DESELEZIONE ...................................................................................................................... pag. 20
12.6 INSERIMENTO, MODIFICA E ATTIVAZIONE RAPIDA ARTICOLO 000...................................................... pag. 20
2
3590M3
13. MODI DI FUNZIONAMENTO SELEZIONABILI ......................................................................................................pag. 20
13.1 ROCEDURA DI SELEZIONE DEL MODO DI FUNZIONAMENTO ............................................................... pag. 21
13.2 CONVERSIONE UNITA’ DI MISURA (Std)................................................................................................... pag. 21
13.3 SCAMBIO NETTO/LORDO (ntGS) ............................................................................................................... pag. 22
13.4 SETPOINT SUL PESO LORDO (StPG)........................................................................................................ pag. 22
13.5 SETPOINT SUL PESO NETTO .................................................................................................................... pag. 23
13.6 RIPETITORE MULTIBILANCIA (MAStr) ....................................................................................................... pag. 23
13.7 ALIBI MEMORY (OPZIONALE) .................................................................................................................... pag. 25
13.8 CONTROLLO DI TOLLERANZA +/- (ChECK) .............................................................................................. pag. 27
13.9 VISUALIZZATORE CON SENSIBILITA’ PER 10 (viSS) ............................................................................... pag. 28
13.10 CONGELAMENTO DEL PESO (hLd) ........................................................................................................... pag. 28
13.11 RILEVATORE DEL PICCO DI PICCO (PEAK) ............................................................................................. pag. 28
13.12 TOTALIZZATORE ORIZZONTALE (Somma di lotti) (tot o)........................................................................... pag. 29
13.13 TOTALIZZATORE VERTICALE (Somma per ricetta) (tot S)......................................................................... pag. 31
13.14 CONTEGGIO PEZZI (Coun) ......................................................................................................................... pag. 31
14. STAMPE .................................................................................................................................................................pag. 33
14.1 FORMATI DI STAMPA STANDARD ............................................................................................................. pag. 34
14.2 STAMPA DELL’INTESTAZIONE................................................................................................................... pag. 34
15. ALTRE FUNZIONI...................................................................................................................................................pag. 35
15.1 IMPOSTAZIONE NUMERO PROGRESSIVO SCONTRINO ........................................................................ pag. 35
15.2 IMPOSTAZIONE ID NUMERICI.................................................................................................................... pag. 35
15.3 IMPOSTAZIONE DATA/ORA........................................................................................................................ pag. 36
15.4 FUNZIONE DI AUTOSPEGNIMENTO .......................................................................................................... pag. 36
15.5 FUNZIONAMENTO MASTER / SLAVE......................................................................................................... pag. 36
15.6 FUNZIONAMENTO CON BILANCIA REMOTA ............................................................................................ pag. 37
15.7 INDICATORE COLLEGATO A TASTIERA REMOTA ................................................................................... pag. 38
15.8 FUNZIONAMENTO CON TELECOMANDO (OPZIONALE).......................................................................... pag. 38
15.9 DISPOSITIVO DI TILT .................................................................................................................................. pag. 38
16. MESSAGGI DELLO STRUMENTO ........................................................................................................................pag. 39
DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' ...........................................................................................................................pag. 40
GARANZIA ...................................................................................................................................................................pag. 40
3
3590M3
1. INTRODUZIONE
Questo manuale è stato creato per aiutarla nell'installazione e nella conoscenza delle possibilità funzionali del 3590M3.
Il 3590M3 è uno strumento adatto ad operare in vari ambienti di pesatura.
Oltre infatti ad avere tutte le normali caratteristiche di una bilancia ad alta precisione, ha la possibilità di operare in ambienti
specifici grazie ai modi di funzionamento contenuti in un software implementato in una FLASH MEMORY nella scheda
interna; ciò rende lo strumento estremamente versatile, permettendo così l'uso nelle più svariate applicazioni industriali
connesse con la pesatura. Il doppio display numerico e alfanumerico interattivo, la tastiera alfanumerica e di funzione,
consentono un utilizzo facile ed immediato all'operatore e permettono al microcontrollore funzioni di "DATA ENTRY"
aggiuntive alle normali funzioni di pesatura. L’Input/Output consente allo strumento di gestire vari dispositivi esterni e di
ricevere a sua volta comandi dall'esterno; inoltre permette di gestire una stampante e colloquiare con un Personal
Computer o essere inserito, ad esempio, con altri strumenti in una rete gestita da P.C.
AVVERTENZE
Lo strumento è coperto da garanzia e NON DEVE ESSERE APERTO DALL'UTILIZZATORE per nessun motivo. Ogni
tentativo di riparazione o modifica dell'unità potrà esporre l'utilizzatore al pericolo di scossa elettrica ed annullerà
qualsiasi condizione di garanzia.
Ogni problema con l'unità o con il sistema deve essere notificato al fabbricante o al rivenditore dove è stato acquistato.
In ogni caso TOGLIERE TENSIONE prima di qualsiasi operazione
Non versare liquidi sull'indicatore.
Non usare solventi per pulire l'indicatore.
Non esporre lo strumento alla luce diretta del sole o vicino a fonti di calore.
Appoggiare o fissare l'indicatore e la piattaforma su una base esente da vibrazioni.
LEGGERE ATTENTAMENTE ED APPLICARE QUANTO DESCRITTO AL CAPITOLO 3
Non installare in ambiente con rischio di esplosione
Il simbolo del cassonetto barrato riportato sul prodotto, indica che il prodotto alla fine della propria vita
utile deve essere conferito agli idonei centri di raccolta differenziata, oppure riconsegnato al rivenditore
al momento dell’acquisto di un nuovo prodotto equivalente. L’adeguata raccolta differenziata per l’avvio
successivo del prodotto al riciclaggio, contribuisce ad evitare possibili effetti negativi sull’ambiente e
sulla salute e favorisce il riciclo dei materiali. Lo smaltimento abusivo del prodotto da parte dell’utente
comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dalla legge.
NOTA PER L’UTENTE
Quando all’interno dei paragrafi si incontra la dicitura “RIF.MAN.T”, ci si riferisce al Manuale Tecnico, che si può
ottenere dal rivenditore.
4
3590M3
2. PRINCIPALI CARATTERISTICHE TECNICHE
ALIMENTAZIONE
POTENZA MASSIMA
TEMPERATURA DI FUNZIONAMENTO
CONVERTITORE
VELOCITÀ DI CONVERSIONE
CAMPO SEGNALE D'INGRESSO
TEMPO DI INTEGRAZIONE
CATTURA AUTOMATICA DI ZERO
CAMPO DI AZZERAMENTO
AUTOZERO ALL'ACCENSIONE
ALIMENTAZIONE CELLE DI CARICO
CONNESSIONE CELLE DI CARICO
DIVISIONI DISPLAY
DISPLAY
FUNZIONE DI TARA
MEMORIA/ARCHIVIO
SEGNALAZIONI
TASTIERA
SETUP PARAMETRI
OROLOGIO/DATARIO
CONTENITORE
USCITE SERIALI
- 12 Vdc ( 8 ÷ 40 Vdc con scheda d’espansione I/O collegata), con
alimentatore esterno 100 ÷ 240 Vac (50÷60 Hz) / 12 Vdc
- 6 Vdc da batteria interna ricaricabile, a richiesta.
16 VA.
Da -10 a +40 °C.
Sigma Delta a 24 bit.
25 conv./sec.
0,6 mV/V - 3,2 mV/V.
20 msec tipici.
Solo in modo lordo, programmabile +/- ¼, ½, 1, 2 divisioni.
+/- 2% della Portata Max prevista.
Possibile fino al +/-10% della portata max.
5Vdc ± 5%, 120mA (max 8 celle da 350 Ohm).
6 fili con Remote Sense.
10000e oppure multicampo 3 x 3000e per la pesatura legale, espandibili fino
a 800.000 per uso interno (con segnale minimo proveniente dalla cella di
1,6mV/V).
- LED rossi ad alta luminosità con 6 cifre, h 15 mm.
- LCD retroilluminato da 16 caratteri per 2 righe, h 8mm.
Sottrattiva possibile su tutta la portata.
Archivio di 200 articoli (2 righe di descrizione di 20 caratteri).
Archivio di 100 tare.
16 spie LED indicatori di stato.
Impermeabile in policarbonato con 24 tasti multifunzione a membrana con
feed tattile ed acustico
Calibrazione e linearizzazione (fino a 3 punti) completamente digitale
programmabile da tastiera, fino a 8 punti di linearizzazione segnale da PC
Di serie, con RAM tamponata.
Consolle metallica verniciata a forno, protezione IP54 oppure inox IP65, a
richiesta.
- 1 porta input/output RS232 configurabile per collegamento a PC/PLC
(convertibile in RS485 o RS422, opzionali)
- 1 porta input/output RS232/TTL per collegamento a stampante.
INGRESSI E USCITE
- 2 ingressi optoisolati (espandibili a 6 con scheda opzionale).
- 3 uscite a relè (24Vdc, 1A), espandibili a 11 con scheda opzionale
INGRESSI E USCITE A RICHIESTA
- 4 ingressi optoisolati
- 8 uscite a relè (24Vdc, 1A)
- uscita analogica a 16 bit configurabile da tastiera (valore a fondo scala,
valore a zero bilancia e valore minimo) da 0 a 10Vdc o da 0 a 20mA; la
resistenza massima applicabile sull’uscita in corrente è di 350 Ohm mentre
la resistenza minima applicabile sull’uscita in tensione è di 10 kohm.
- terza porta seriale per collegamento e gestione della tastiera PC e
connessione a bilancia remota.
LO STRUMENTO È ISOLATO ELETTRICAMENTE TRA LA ZONA A TENSIONE PERICOLOSA E LE PARTI
ACCESSIBILI DALL’UTILIZZATORE.
5
3590M3
2.1 DESCRIZIONE PORTE SERIALI ED INGRESSI / USCITE
PORTE SERIALI
L’indicatore dispone di due porte seriali bidirezionali:
COM PC: è prevalentemente utilizzata per il collegamento a personal computer o PLC, ad esempio per inviare valori di
peso, ricevere parametri di controllo, ecc...
Per particolari esigenze, può essere convertita in RS485 oppure RS422 (opzioni).
L'opzione RS485 permette di collegare più indicatori in rete ad un unico personal computer.
COM PRN: è adatta per il collegamento a stampanti, e può essere convertita in TTL tramite jumper sulla scheda.
USCITE A RELÈ
L’indicatore è dotato di serie di 3 uscite a relè da 24Vdc, 1A (espandibili fino a 11 tramite scheda opzionale), a controllo
diretto o a stabilità di peso, utilizzate per setpoint sul peso configurabili da tastiera: setpoint sul peso lordo, setpoint sul
peso netto.
INGRESSI
Sono disponibili di serie 2 ingressi (espandibili fino a 6 tramite scheda opzionale) che possono essere utilizzati per
remotizzare due tasti (tasti BILANCIA o tasti FUNZIONE): ZERO, TARA, SCAMBIO, STAMPA, F1, F2, C, MENU/ENTER.
Sono normalmente optoisolati, purché sia presente un'alimentazione esterna.
L'optoisolamento è molto utile per l'eliminazione di problemi causati da disturbi elettrici.
2.2 ACCESSORI A RICHIESTA
L’indicatore può essere implementato con l’aggiunta di moduli interni ed esterni al fine di aumentarne le possibilità di
interfacciamento. Ad esempio si può aumentare il numero di uscite utilizzabili, si possono collegare diversi tipi di stampanti
(per avere un resoconto delle pesate eseguite) o si può collegare un display gigante per una migliore visione delle
operazioni di pesatura. Inoltre si può collegare un PC, momentaneamente, per la semplice programmazione degli archivi e
per la formattazione delle stampe, o in modo permanente per la gestione completa delle pesate.
Per l’elenco degli accessori hardware e software disponibili, contattare il rivenditore.
2.3 SIMBOLOGIA
Di seguito vengono riportate le simbologie utilizzate:
- nel manuale per richiamare l’attenzione del lettore
- sullo strumento per richiamare l’attenzione dell’utente
ATTENZIONE! Questa operazione deve essere eseguita da personale
specializzato
CONFORMITÀ CE
IDENTIFICATIVO DELLA CLASSE DI PRECISIONE
6
3590M3
3. INSTALLAZIONE
3.1 CONTENITORE ED INGOMBRI
L'indicatore di peso ha un contenitore in acciaio VERNICIATO A FORNO oppure in acciaio INOX (opzionale), le cui
dimensioni esterne sono rappresentate in figura.
Può essere semplicemente appoggiato su tavolo o fissato su mensola o colonna ottenibili a richiesta.
1. sigillo di legalizzazione
2. fori a disposizione
3. alimentazione
7
3590M3
3.2 ALIMENTAZIONE E ACCENSIONE
L’indicatore è alimentato con tensione 12Vdc ( 8 ÷ 40 Vdc con scheda d’espansione I/O collegata ), (tramite un
alimentatore interno che converte la tensione di rete di 100 ÷ 240Vac, 50÷60Hz) oppure 6 Vdc, da batteria (opzionale). Per
il collegamento alla rete di alimentazione devono essere rispettate le norme di sicurezza incluso l'utilizzo di una linea
"pulita" priva di disturbi ed interferenze causate da altre apparecchiature elettroniche.
NOTA: se è presente l’opzione batteria, si consiglia di effettuare la ricarica completa della stessa (12 ore) alla prima
installazione dello strumento; se lo strumento non è utilizzato per un periodo superiore ai 30 giorni, SI CONSIGLIA
di scollegare la batteria per evitarne il progressivo deterioramento.
Versione a batteria ricaricabile: la batteria, opzionale, interna all’indicatore, ha una durata di circa 25 ore (senza scheda
di espansione, con piattaforma a 1 cella) ed un tempo di ricarica di circa 12 ore.
CARATTERISTICHE BATTERIA
Materiale
PIOMBO
Potenza
4,5 Ah
Tensione
6V
LA BATTERIA DEVE ESSERE FORNITA DIRETTAMENTE DAL COSTRUTTORE.
PER ALIMENTARE lo strumento attraverso la rete 240 Vac, inserire lo spinotto dell'alimentatore AC/DC nella apposita
presa (vedere paragrafo 3 “INSTALLAZIONE”) sul retro dello strumento e l’alimentatore alla vostra presa di rete a 240Vac.
Non collegare altri apparecchi alla stessa presa. !!
Non calpestare o schiacciare il cavo di alimentazione. !!
PER ACCENDERE lo strumento tenere premuto il tasto C fino all'accensione e rilasciare il tasto.
Il display a LED visualizza:
XX.YY
è la versione del software installato.
bt X
dove X è un numero da 0 a 9 che indica il livello della batteria (se presente).. Se invece l’indicatore è
utilizzato con l’alimentatore esterno, appare il messaggio “Power” lampeggiante.
Il display a LCD visualizza prima “3590M3 - XX” (dove XX identifica la lingua del software), poi un messaggio di benvenuto
(impostabile nel SETUP tecnico, RIF.MAN.T.), mentre esegue una serie di auto-test di controllo e preriscaldamento.
L’indicatore è dotato di una funzione di “autozero all’accensione”: ciò significa che se all’accensione viene rilevato un peso
rientrante nel +/- 10% della portata, esso viene azzerato; se il peso non rientra in questa tolleranza, con strumento non
omologato il display dopo qualche istante visualizza il peso presente, con strumento omologato viene visualizzato
continuamente “ZErO” sul display, finché il peso non viene fatto rientrare nella tolleranza; la funzione di autozero
all’accensione può essere disabilitata nell’ambiente di setup (solo con strumento non omologato), vedere parametro SEtuP
>> ConFiG >> PArAm. >> Auto-0 (RIF.MAN.T).
Premendo il tasto à0ß un istante durante la visualizzazione della versione nel display a LED, l’indicatore mostra in
sequenza:
01.01
dove 01 indica la tipologia dello strumento, 01 indica la versione del software metrologico.
XX.YY.ZZ
è la versione del software installato.
HH
è la versione dell’hardware installato (03 o 04).
3590M3
nome del software.
bt X
dove X è un numero da 0 a 9 che indica il livello della batteria (se presente). Se invece l’indicatore è
utilizzato con l’alimentatore esterno, appare il messaggio “Power” lampeggiante.
IF.U.XX
se è stata collegata la scheda terza seriale (opzionale); XX è la versione della scheda stessa.
Successivamente visualizza il numero di bilance configurate e la portata e la divisione minima programmate della bilancia
1, poi "hi rES" (in caso di strumento NON omologato) o "LEGAL" e il valore g di gravità (in caso di strumento omologato),
ed infine esegue un conto alla rovescia (fase di autocontrollo).
8
3590M3
PER SPEGNERE lo strumento tenere premuto il tasto C fino alla comparsa del messaggio “- OFF –“ sul display a LED e “
*** POWER OFF *** ” sul display LCD.
Nota tecnica:
· collegamenti di terra: la messa a terra dello strumento e del contenitore è realizzata internamente tramite un apposito
perno di terra, è presente un altro perno di terra adiacente al primo, che viene utilizzato per realizzare il collegamento di
terra delle calze dei cavi schermati connessi allo strumento (cavo cella di carico, seriale etc..).
· anelli di ferrite: all’interno dello strumento, sul cavo dell’alimentazione, sul cavo cella, sul cavo seriale, etc. vengono
montati in fase costruttiva o forniti insieme allo strumento degli anelli di ferrite, tali componenti sono in grado di
eliminare eventuali disturbi elettromagnetici provenienti dall’ambiente esterno. I cavi devono compiere almeno un giro
all’intero dell’anello di ferrite prima di essere collegati in morsettiera, lo schermo dei cavi deve rimanere all’esterno della
ferrite e viene collegato all’apposito perno di terra.
3.3 ALIMENTAZIONE A BATTERIA
Con alimentazione a batteria interna ricaricabile (opzionale), lo strumento è utilizzabile anche quando è in corso la ricarica
della batteria. Quando la tensione della batteria scende sotto i 5,3 Vcc circa (indicazione del livello di batteria bt 0), la
pesatura viene inibita e lo strumento si spegne, andando in Stand By. Occorre allora collegare lo strumento alla rete per il
tempo necessario alla ricarica (circa 12 ore).
Se lo strumento non viene utilizzato per un periodo superiore ai 30 giorni si consiglia di scollegare la batteria per evitare un
progressivo deterioramento.
3.4 ACCENSIONE DELLA STAMPANTE IN CONFIGURAZIONE "RISPARMIO ENERGETICO".
Premessa: il parametro SEtuP >> SEriAL >> CoMPrn >> PWrPrn deve essere impostato come “EXt.oFF” o “PWrint”,
RIF.MAN.T).
In un sistema composto da un indicatore collegato ad una stampante, entrambi alimentati a batteria, la stampante viene
normalmente mantenuta in STAND-BY e alimentata solo quando si esegue una stampa. Questo funzionamento è utile al
fine di ridurre l’energia assorbita dalla batteria quando la stampante non viene utilizzata.
Se si ha la necessità di mantenere alimentata la stampante, per sostituire la carta o per altre operazioni di manutenzione,
occorre premere a lungo il tasto à0ß durante la pesatura: il display visualizza "onPri", e la stampante viene mantenuta
accesa. Premere un tasto qualsiasi per uscire dalla condizione.
9
3590M3
4. TASTI E INDICATORI DEL PANNELLO FRONTALE
4.1 FUNZIONE DEI TASTI
ZERO
TARA
SCAMBIO
STAMPA
SHIFT
-
Azzera il peso lordo visualizzato, se esso rientra nel +/- 2% della portata totale;
Annulla il valore di tara negativo;
Premuto a lungo, attiva la stampante configurata in modalità energy saving
In fase di input numerico o alfanumerico, decrementa la cifra lampeggiante.
Scorre in avanti i passi dei menu
-
Premuto un istante esegue la tara semiautomatica;
Premuto a lungo permette di introdurre la tara manuale da tastiera.
Annulla il valore di tara negativo;
In fase di input numerico o alfanumerico, incrementa la cifra lampeggiante;
Scorre indietro i passi dei menu
- Commuta il dato visualizzato sui display;
- Premuto a lungo, commuta tra visualizzazione della descrizione articolo selezionato
e la visualizzazione dei dati di peso.
- In fase di input numerico o alfanumerico, seleziona la cifra da modificare, da destra
verso sinistra
- Comanda la trasmissione dei dati alla porta seriale stampante;
- Esegue il totale delle pesate nel modo totalizzatore;
- In fase di input numerico o alfanumerico, seleziona la cifra da modificare, da sinistra
verso destra.
- Premuto in combinazione con altri tasti, permette di svolgere una funzione specifica
(vedere paragrafo 4.1.1).
- In fase di input numerico, permette l’introduzione del carattere " . "
10
3590M3
INFO
TASTO C
TASTO F1
TASTO F2
TASTO F3
TASTO F4
TASTO F5
TASTO F6
MENU/ENTER
- Permette di visualizzare le informazioni metriche delle bilance presenti:
Portata, divisione, pesata minima per ogni range configurato.
-
Accende/spegne lo strumento
Esce dal parametro senza confermare e salvare modifiche;
In fase di input numerico, azzera velocemente il valore presente;
All’uscita del SETUP, permette di non confermare le modifiche apportate;
- Assume funzioni particolari a seconda del modo di funzionamento selezionato
- Premendo in sequenza SHIFT e F1, si blocca/sblocca la tastiera dello strumento
(eccetto il tasto C)
- Assume funzioni particolari a seconda del modo di funzionamento selezionato
- Premendo in sequenza SHIFT e F2, si attiva la funzione di visualizzazione del peso
con sensibilità x 10.
- Premuto un istante permette di compilare i testi liberi, se configurati.
- Premendo in sequenza SHIFT e F3, si entra nella funzione di regolazione della data
e ora dello strumento.
- Premuto un istante permette di entrare nella gestione dell’archivio articoli e tare in
memoria, il numero di scontrino, gli ID numerici e l’orologio.
- Premendo in sequenza SHIFT e F4, si entra nel menu diagnostico dello strumento
- Premuto un istante permette di selezionare un articolo da archivio.
- Premendo in sequenza SHIFT e F5, si blocca/sblocca la tara.
- In fase di input alfanumerico seleziona la modalità di inserimento numerico (nuM) o
la modalità di inserimento alfanumerico (ChAr).
- Nel modo di funzionamento SETPOINT, premuto un istante permette di impostare i
setpoint.
- Premuto a lungo permette di selezionare una tara da archivio.
- Premendo in sequenza SHIFT e F6, si inserisce manualmente un valore di tara
conosciuto.
- Nel SETUP, permette di entrare in un passo o di confermare un parametro
all’interno di un passo.
- Conferma il parametro oppure il dato introdotto salvandolo in memoria, sia nel setup
che nei menù accessibili dall’ambiente di pesatura;
- All’uscita del SETUP, conferma le modifiche apportate;
11
3590M3
TASTIERA NUMERICA
- Introduzione di cifre o caratteri
4.1.1 TASTO “SHIFT”
In pesatura, premendo in successione SHIFT con un altro tasto, si possono eseguire diverse funzioni (proseguire la lettura
del manuale per i dettagli delle funzioni):
SHIFT
à0ß
SHIFT
F1
Blocco/Sblocco Tastiera
SHIFT
F2
Visualizzazione peso netto in sensibilità per 10
SHIFT
F3
Impostazione data/ora
SHIFT
F4
Accesso rapido al menu Diagnostico
SHIFT
F5
Blocco / Sblocco TARA
SHIFT
F6
Introduzione manuale tara
SHIFT
0
Selezione bilancia sulla terza seriale (opzionale).
SHIFT
1
Selezione bilancia 1
SHIFT
2
Selezione bilancia 2
SHIFT
3
Selezione bilancia 3
SHIFT
4
Selezione bilancia 4
Zero bilancia ciclico sulle bilance collegate
4.1.2 DISABILITAZIONE TASTIERA
E’ possibile disattivare la tastiera per evitare pressioni indesiderate dei tasti bilancia:
- Per bloccare la tastiera, premere in successione i tasti SHIFT e F1: il display a LED mostra per qualche istante il
messaggio “LoC.kEY”. Ora la tastiera è BLOCCATA: se si preme un tasto (tranne lo SHIFT), il display LCD mostra per
qualche istante il messaggio “PREMERE SHIFT + F1 PER SBLOCCARE”; premendo invece il tasto SHIFT compare
per qualche istante il messaggio “SHIFT”.
- Per sbloccare la tastiera, premere nuovamente in successione i tasti SHIFT e F1: il display a LED mostra per qualche
istante il messaggio “unL.kEY”.
NOTA:
- E' possible bloccare la tastiera anche attraverso un ingresso esterno o attraverso un tasto del telecomando (opzionale)
(vedere SET-UP TECNICO, TECH.MAN.REF.).
- Bloccando la tastiera, gli ingressi e il commando di simulazione pressione tasto sono comunque gestiti.
12
3590M3
4.2 FUNZIONE INDICATORI
SPIA
à0ß
~
NET
àTß
FUNZIONE
Indica che il peso rilevato dal sistema di pesatura si trova in prossimità dello zero, compreso nell’intervallo
–1/4 +1/4 della divisione della bilancia.
Indica che il peso è instabile.
Indica che il peso visualizzato dal display LED è un PESO NETTO.
Indica che è stato acquisito o introdotto un valore di tara.
g
Indica che l’unità di misura in uso è il grammo.
kg
Indica che l’unità di misura in uso è il chilogrammo.
t
PCS
F
START/STOP
Indica che l’unità di misura in uso è la tonnellata.
Indica che si sta visualizzando il numero di pezzi campionato.
Indica che è attiva la funzione specifica dello strumento nel modo di funzionamento CONVERSIONE
UNITA’ DI MISURA, PICCO e HOLD.
Accesi contemporanemante indicano che il peso è minore del Peso Target - Tolleranza (solo nel modo di
funzionamento CHECK, con strumento non omologato e in singola scala)
W1 W2 W3
Identifica la scala nella quale si sta lavorando (Vedere il paragrafo 8).
Accesi contemporaneamente indicano che il peso è maggiore del Peso Target – Tolleranza ed è minore
del Peso Target + Tolleranza (solo nel modo di funzionamento CHECK, con strumento non omologato e in
singola scala)
SP1/SP2
Accesi contemporaneamente indicano che il peso è maggiore del Peso Target + Tolleranza (solo nel modo
di funzionamento CHECK, con strumento non omologato e in singola scala)
13
3590M3
5 SELEZIONE BILANCIA
In caso di più bilance collegate, premere:
SHIFT e 0
SHIFT e 1
SHIFT e 2
SHIFT e 3
SHIFT e 4
>> Selezione bilancia sulla terza seriale (opzionale).
>> Selezione bilancia numero 1.
>> Selezione bilancia numero 2.
>> Selezione bilancia numero 3.
>> Selezione bilancia numero 4.
Ad esempio con SHIFT ed il tasto 1, sul display LED compare la scritta “SCALE 1” per qualche istante e successivamente il
valore di Peso eventualmente presente sulla bilancia selezionata.
In caso di più bilance collegate, la bilancia selezionata è visualizzata sul display LCD dello strumento:
LORDO
B1 TARA
2.000kg
0.000kg
Bilancia selezionata:
B1 = bilancia 1; B2 = bilancia 2; B3 = bilancia 3; B4 = bilancia 4; B0 = bilancia remota
6. FUNZIONE DI ZERO
- In caso di più bilance collegate, selezionare la bilancia tramite la tastiera numerica, utilizzando il tasto SHIFT ed i tasti 1,
2, 3 e 4.
- Premere il tasto à0ß; compare a display il messaggio "Zero" per qualche istante e il peso presente sulla bilancia, se
compreso nel ±2% della portata massima, viene azzerato. Se il peso non rientra in questo range, il messaggio "ZEro"
permane finché l’indicatore prova ad effettuare lo zero bilancia e, infine, viene emesso un segnale sonoro di errore; si
ritorna automaticamente alla visualizzazione del peso presente sulla bilancia.
NOTA
Se è stato impostato l’autozero ciclico all’accensione (nel passo Setup >> Config. >> Param >> Auto 0 del setup,
RIF.MAN.T.), premendo la combinazione dei tasti SHIFT e à0ß, viene eseguito un ciclo di zero su tutte le bilance
presenti; il peso presente sulle bilance, se compreso nel ±2% della portata massima, viene azzerato.
7. FUNZIONI DI TARA
7.1 IMMISSIONE TARA SEMIAUTOMATICA
Premendo il tasto àTß si mette in tara qualsiasi peso presente sulla bilancia: il display LED visualizza per un istante
“tArE” e successivamente 0 (peso netto); si accendono le spie NET e àTß.
Il display LCD visualizza il valore del peso lordo ed il valore di tara memorizzato.
In ogni caso una nuova operazione di tara annulla e sostituisce la precedente.
NOTA: La tara semiautomatica verrà acquisita solo se il peso è di ALMENO UNA DIVISIONE, STABILE (LED di instabilità
~ spento) e VALIDO (cioè non deve creare la condizione di OVERLOAD).
7.2 IMMISSIONE DI UN VALORE DI TARA CONOSCIUTO
Per introdurre il valore di tara:
- Tenere premuto il tasto àTß per qualche secondo oppure premere in sequenza i tasti SHIFT ed F6; se era già
stata introdotta una tara, comparirà il valore memorizzato, altrimenti visualizzerà 000000.
- Digitare da tastiera il valore (comprensivo di punto decimale) e premere ENTER.
Il tasto C azzera velocemente il valore presente.
Il tasto F1 permette di azzerare il valore presente e di confermarlo (la tara presente viene così annullata).
14
3590M3
L’indicatore sottrae automaticamente il valore introdotto dal peso visualizzato, (si accendono le spie NET e àTß), purché
non sia superiore alla portata massima dello strumento.
Il display LCD visualizza il valore del peso lordo ed il valore di tara memorizzato, identificato da “PT” (Preset Tare).
L'operazione può essere eseguita sia con piattaforma carica che scarica.
In ogni caso, l'immissione di un nuovo valore di Tara, annulla e sostituisce il precedente.
NOTA: Nella stampa, la tara manuale viene identificata con “PT” (Preset Tare).
Il valore di tara manuale impostato viene arrotondato sempre al multiplo della divisione minima più vicino
7.3 ARCHIVIO TARE
L’indicatore dispone di un archivio dove si possono memorizzare fino a 100 valori di tara prefissati; ogni valore di tara è
associato ad un numero di memoria da 0 a 99.
Per accedere ai menù dell’archivio, premere il tasto F4 con strumento normalmente acceso: il display LED indica “Art.dtb”,
mentre il display LCD visualizza “Archivio Articoli”.
Scorrere con i tasti freccia 5 6, fino a trovare “.tAr.dtb” (Archivio Tare) e premere MENU/ENTER.
ONLY TECH MENU’
USER & TECH MENU’
Art.dtb
tAr.dtb
ntiK
nuM.id
inS.tAr
dEL.tAr
uPd.tAr
Prn.tAr
CLoCK
7.3.1 inS.tAr INSERIMENTO
- Premere MENU/ENTER per entrare nel passo “inS.tAr” (Inserimento Tare).
- L’indicatore mostra la prima memoria libera disponibile: il display LED indica “t
XX” (dove XX è il numero di
memoria) mentre il display LCD visualizza “Empty…”; premere MENU/ENTER.
NOTA: Se tutte le memorie sono occupate, il display a LED indica “no rEC”; è comunque possibile scorrere le memorie
occupate tramite i tasti freccia 5 6.
- Il display LED si predispone all’introduzione del valore di tara: l’inserimento è analogo a quello della TARA MANUALE,
premere MENU/ENTER per confermare.
- Premere C per tornare in pesatura.
7.3.2 dEL.tAr CANCELLAZIONE
- Premere MENU/ENTER per entrare nel passo “dEL.tAr” (Cancellazione Tare).
- L’indicatore mostra l’ultima memoria che si aveva selezionato: il display LED indica “t
XX” (dove XX è il numero di
memoria) mentre il display LCD visualizza il valore presente.
- Selezionare la memoria da cancellare tramite i tasti freccia 5 6 (o digitare da tastiera il numero della memoria) e
premere MENU/ENTER.
7.3.3 upd.tAr MODIFICA
- Premere MENU/ENTER per entrare nel passo “ uPd.tAr ” (Modifica Tare).
- L’indicatore mostra l’ultima memoria che si aveva selezionato: il display LED indica “t
XX” (dove XX è il numero di
memoria) mentre il display LCD visualizza il valore presente.
- Selezionare la memoria da modificare tramite i tasti freccia 5 6 (o digitare da tastiera il numero della memoria) e
premere MENU/ENTER.
- Il display LED si predispone all’introduzione del valore di tara: l’inserimento è analogo a quello della TARA MANUALE,
premere MENU/ENTER per confermare.
- Premere C per tornare in pesatura.
15
3590M3
7.3.4 Prn.tAr STAMPA
Premendo MENU/ENTER si produce la stampa della lista dei valori di tara memorizzati, riferiti alla bilancia selezionata.
ARCHIVIO TARE
R-000VALORE TARA 500 g
R-001VALORE TARA 1000 g
…
7.3.5 SELEZIONE
Durante le normali operazioni di pesatura, premere il tasto F6 per qualche secondo:
- L’indicatore mostra l’ultima memoria che si aveva selezionato: il display LED indica “t
XX” (dove XX è il numero di
memoria) mentre il display LCD visualizza il valore memorizzato.
- Scorrere con i tasti freccia 5 6 (o digitare da tastiera il numero della memoria), e premere MENU/ENTER per
selezionare la tara desiderata; essa verrà attivata istantaneamente.
Il valore di tara selezionato, se non è multiplo della divisione minima della bilancia selezionata, viene arrotondato
sempre al multiplo della divisione minima più vicino.
NOTA: L’archivio è comune a tutte le bilance collegate e i valori di tara si possono inserire qualunque sia il canale
selezionato. Il valore di tara viene inserito con il numero di decimali della bilancia collegata.
Nel cambio di canale tutti i valori di tara subiscono l’aggiornamento del punto decimale, ovvero il punto decimale
dell’archivio tare viene spostato a seconda del numero di decimali della bilancia su cui si commuta.
ATTENZIONE: Non viene effettuata alcuna conversione, viene semplicemente spostato il punto decimale.
Ad esempio se si imposta il valore 1000 si avranno i seguenti valori di tara:
Canale
Unità di Misura
Decimali
Valore tara
1
kg
3
1,000 kg
2
g
0
1000 g
3
kg
2
10,00 kg
4
g
1
100,0 g
7.4 ANNULLAMENTO TARA
Per annullare la Tara in memoria:
- Con piattaforma scarica, premere i tasti àTß o à0ß.
- Con piattaforma carica, tenere premuto àTß fino a visualizzare il valore presente, introdurre il valore 0 con la
tastiera numerica e confermare con MENU/ENTER.
- Premere il tasto C in entrambi i casi.
7.5 TARA BLOCCATA/SBLOCCATA
Normalmente, quando è presente un valore di tara scaricando il piatto della bilancia il display indica il valore di tara con
segno negativo (TARA BLOCCATA).
E' possibile, scegliere che il valore di tara si cancelli automaticamente, ogni volta che la bilancia viene scaricata (TARA
SBLOCCATA):
CONDIZIONI PER SBLOCCO AUTOMATICO:
In caso di TARA SEMIAUTOMATICA, il peso netto prima dello scarico bilancia può essere anche 0.
In caso di TARA MANUALE o DA ARCHIVIO, il peso netto prima dello scarico bilancia deve essere almeno di 2
divisioni stabili.
Premendo in successione il tasto SHIFT ed il tasto F5, è possibile bloccare / sbloccare velocemente la tara.
DISPLAY A LED
SIGNIFICATO
tA - L
TARA BLOCCATA
tA - u
TARA SBLOCCATA
16
3590M3
7.6 LIMITAZIONE DELLE FUNZIONI DI TARA
- Con strumento non omologato, le operazioni di tara non sono limitabili, ovvero sono sempre tutte attive.
Le stesse operazioni sono eseguibili con strumento omologato, se si seleziona nel passo SEtuP >> d.SALE >> no (vedere
SETUP TECNICO (RIF.MAN.T)).
- Con strumento omologato, è possibile limitare le funzioni di tara, selezionando nel passo SEtuP >> d.SALE >> yES
(RIF.MAN.T) le operazioni di tara avranno le seguenti specifiche:
PORTATA BILANCIA
≤ 100kg
> 100kg
FUNZIONAMENTO
Tutte le funzioni di tara sono disabilitate
- Il valore di TARA SEMIAUTOMATICA non può essere modificato
con una tara manuale o da archivio.
- La tara manuale o da archivio può essere introdotta o modificata
solo con bilancia SCARICA.
Con strumento omologato, il passo d.SALE non viene visualizzato.
8. FUNZIONAMENTO MULTISCALA
Il funzionamento multiscala (o multirange) permette, mantenendo le 3000 divisioni cui è omologato lo strumento, di
raddoppiare la portata della bilancia e la relativa divisione minima. Tale funzionamento è evidenziato dall’accensione del
LED che identifica la scala nella quale si sta lavorando: W1 prima scala, W2 seconda scala, W3 terza scala (se
configurata); passando nella scala W2, si attiva la divisione della seconda scala, passando nella scala W3, si attiva la
divisione della terza scala; a questo punto la divisione della prima scala W1 si ripristina solo passando dallo zero lordo
della bilancia.
9. VISUALIZZAZIONE DATI METRICI (inFO)
L’indicatore è dotato di una funzione denominata “INFO”, grazie alla quale è possibile visualizzare i dati metrici di
configurazione per ogni bilancia collegata:
- Portata della prima scala, Pesata minima della prima scala, Divisione della prima scala.
- Portata della seconda scala, Pesata minima della seconda scala, Divisione della seconda scala.
- Portata della terza scala, Pesata minima della terza scala, Divisione della terza scala.
NOTE:
- La pesata minima corrisponde a 20 divisioni di peso netto.
- I dati della seconda e della terza scala appariranno solo se effettivamente configurati.
Per visualizzare i dati metrici:
Premere una volta il tasto dedicato
- Sul display a LED comparirà il valore numerico, sul display LCD verrà indicato il numero di bilancia ed il tipo di dato
visualizzato (“MAX” per la portata, “MIN” per la pesata minima, “e” per la divisione); tali dati scorrono in automatico.
- Premere il tasto à0ß per scorrere velocemente i dati seguenti, nell’ordine:
Portata 1° scala ð Pesata minima 1° scala ð Divisione 1° scala
- Premere il tasto àTß per scorrere all’indietro i dati precedenti.
- Premere il tasto MENU per visualizzare i dati metrici del range successivo.
- Premere il tasto SCAMBIO per cambiare bilancia.
- Premere il tasto C per tornare in pesatura.
17
3590M3
10. INTRODUZIONE TESTO ALFANUMERICO
Durante il funzionamento dell’indicatore può essere necessario introdurre testi alfanumerici, ad esempio descrizioni,
messaggi alfanumerici (operatore, numero lotto, cliente, ecc.).
Per inserire i caratteri si utilizzano i tasti da 0 a 9.
Premendo più volte uno di questi tasti, verranno visualizzati sul display LCD i caratteri rappresentati sul tasto
stesso: nell’ordine compariranno la prima lettera in basso a sinistra ed in sequenza gli altri caratteri verso destra.
Dopo aver digitato un carattere, il cursore lampeggiante dopo qualche istante avanza automaticamente di una posizione.
Funzionalità dei tasti
F5
commuta la modalità di scrittura da “numerica” (nuM) a “caratteri” (ChAr).
In modalità nuM si inseriscono soltanto numeri, mentre in modalità ChAr si possono inserire tutti i caratteri
di un tasto.
C
cancella i caratteri scritti: vengono cancellati prima i caratteri che seguono il cursore, poi quelli che lo
precedono, uno alla volta.
SHIFT
Premuto qualche secondo inserisce uno spazio in mezzo ad un testo.
Premuto più volte permette di introdurre i seguenti caratteri: . , ’ ! " $ % & ( ) = ?
0
in modalità “caratteri” (ChAr), premuto una volta introduce uno spazio, premuto due volte introduce il
carattere “0”.
34
sposta il cursore lampeggiante a sinistra o a destra, rispettivamente.
56
scorre, in un senso o nell’altro, tutta la lista dei caratteri inseribili (0, 1…9, A, B…Y, Z)
Esempi:
- Per inserire la lettera “B” occorre premere due volte il tasto “2”, in modalità ChAr.
- Per inserire il numero “3” occorre premere quattro volte il tasto “3” (in modalità ChAr) oppure premere il tasto F5 (si
passa in modalità nuM) e premere una volta il tasto “3”.
11. COMPILAZIONE TESTI DI INPUT
L’indicatore offre la possibilità di utilizzare 15 TESTI di INPUT CONFIGURABILI (per esempio LOTTO, OPERATORE,
TURNO ecc.), ognuno composto da 16 caratteri di intestazione e 16 caratteri di contenuto.
Una volta introdotti nel SETUP (RIF.MAN.T), possono essere successivamente stampati, se programmati nelle stampe,
oppure possono essere utilizzati come promemoria.
Premendo un istante F3 si possono introdurre i contenuti dei TESTI di INPUT programmati: il display LED visualizza “in.
XX”, dove XX è l’indice del testo libero (da 0 a 14) mentre il display LCD visualizza sulla prima riga L’INTESTAZIONE del
testo di input (oppure “Empty…” se vuoto).
Utilizzare i tasti freccia 5 6 per selezionare il testo da compilare e premere MENU/ENTER: è ora possibile introdurre il
testo alfanumerico nella seconda riga del display LCD, (vedere paragrafo 10 INTRODUZIONE TESTO ALFANUMERICO).
Premendo MENU/ENTER si memorizza il TESTO e si passa al successivo memorizzato; confermando l’ultimo testo
inserito si torna automaticamente in funzionamento bilancia; è possibile uscire anche con il tasto C durante la selezione del
testo da modificare.
NOTA:
· I testi introdotti rimarranno in memoria fino alla loro sostituzione o cancellazione.
· Se nessun testo è stato configurato, la pressione del tasto F3 non ha alcun effetto
18
3590M3
12. ARCHIVIO ARTICOLI
L’archivio articoli è composto da 200 posizioni di memoria, identificate da un indice da 0 a 199, ognuna avente due
descrizioni da 20 caratteri.
Per accedere ai menù dell’archivio, premere il tasto F4 con strumento normalmente acceso: il display LED
indica “Art.dtb”, mentre il display LCD visualizza “Archivio Articoli”: premere ENTER
ONLY TECH MENU’
USER & TECH MENU’
Art.dtb
tAr.dtb
ntiK
inS.Art
dEL.Art
uPd.Art
Prn.Art
nuM.id
CLoCK
12.1 inS.Art: INSERIMENTO
Premere MENU/ENTER per entrare nel passo “inS.Art” (Inserimento Articoli).
L’indicatore mostra la prima memoria libera disponibile: il display LED indica “A.
XXX”
(dove XXX è il numero di memoria) mentre il display LCD visualizza “Empty…”; premere MENU/ENTER.
NOTA: Se tutte le memorie sono occupate, il display a LED indica “no rEC”; è comunque possibile scorrere le memorie
occupate tramite i tasti freccia 5 6.
Il display LCD visualizza per un istante “DESCRIZIONE 1” e si predispone all’introduzione della prima riga di descrizione
(max 20 caratteri); premere MENU/ENTER per confermare.
Il display LCD visualizza per un istante “DESCRIZIONE 2” e si predispone all’introduzione della seconda riga di descrizione
(max 20 caratteri); premere MENU/ENTER per confermare.
12.2 dEL.Art: CANCELLAZIONE
-
Premere MENU/ENTER per entrare nel passo “dEL.Art ” (Cancellazione Articoli).
L’indicatore mostra l’ultima memoria che si aveva selezionato: il display LED indica “A.
XXX” (dove XXX è il
numero di memoria) mentre il display LCD visualizza la prima riga di descrizione.
Selezionare la memoria da cancellare tramite i tasti freccia 5 6 (o digitare da tastiera il numero della memoria) e
premere MENU/ENTER.
12.3 uPd.Art: MODIFICA
-
Premere MENU/ENTER per entrare nel passo “ uPd.Art ” (Modifica Articoli).
L’indicatore mostra l’ultima memoria che si aveva selezionato: il display LED indica “A.
XXX” (dove XXX è il
numero di memoria) mentre il display LCD visualizza la prima riga di descrizione.
Selezionare la memoria da modificare tramite i tasti freccia 5 6 (o digitare da tastiera il numero della memoria) e
premere MENU/ENTER.
Il display LCD visualizza per un istante “DESCRIZIONE 1” e si predispone alla modifica della prima riga di descrizione
(max 20 caratteri); premere MENU/ENTER per confermare.
Il display LCD visualizza per un istante “DESCRIZIONE 2” e si predispone alla modifica della seconda riga di
descrizione (max 20 caratteri); premere MENU/ENTER per confermare.
19
3590M3
12.4 Prn.Art: STAMPA
Premendo MENU/ENTER si comanda la stampa che riporta le descrizioni degli articoli in memoria
ARC. ARTICOLI
R-000DESCRIZIONE1 XXXXXXXXXXX
DESCRIZIONE2 YYYYYYYYYYY
R-001DESCRIZIONE1 ZZZZZZZZZZZZ
DESCRIZIONE2 WWWWWWWW
…
12.5 SELEZIONE / DESELEZIONE
Per selezionare un articolo premere per un istante il tasto F5 (si entra nell’archivio articoli, se abilitato):
- Selezionare da tastiera o con i tasti freccia 5 6 un qualsiasi numero di memoria relativa all’articolo desiderato
(sul display LCD è mostrata la prima riga della DESCRIZIONE corrispondente).
- Premere ENTER per attivare l’articolo.
Per deselezionare un articolo selezionato, premere per un istante il tasto F5 (si entra nell’archivio articoli, se abilitato) e
premere C.
NOTA: l’articolo selezionato viene attivato su tutte le bilance collegate.
L’articolo rimane attivo su tutte le bilance anche dopo lo spegnimento.
12.6 INSERIMENTO, MODIFICA E SELEZIONE RAPIDA ARTICOLO 000
E’ possibile inserire o modificare rapidamente l’articolo 000:
Premere per un istante il tasto F5 (si entra nell’archivio articoli, se abilitato)
- Premere il tasto F2, l’indicatore si posiziona nell’introduzione/modifica dell’articolo 000: una volta modificato e
confermato con ENTER, esso viene anche selezionato. La modifica ha effetto anche nell’archivio.
13. MODI DI FUNZIONAMENTO SELEZIONABILI
Oltre alla funzione base di normale pesatura, con detrazione di tara ed eventuale trasmissione dati, l’indicatore può
svolgere una funzione aggiuntiva tra le seguenti:
SIGLA
Std
ntGS
StPG
StPn
MAStr
ALibi
ChECk
UiSS
hld
PEAk
tot o
Tot S
Coun
MODO DI FUNZIONAMENTO
CONVERSIONE UNITÀ DI MISURA
SCAMBIO NETTO/LORDO
SETPOINT SUL PESO LORDO
SETPOINT SUL PESO NETTO
RIPETITORE MULTIBILANCIA
ALIBI MEMORY
CONTROLLO DI TOLLERANZA
VISUALIZZATORE CON SENSIBILITA’ PER 10
CONGELAMENTO DEL PESO
RILEVATORE DEL PICCO DI PESO
TOTALIZZATORE ORIZZONTALE
TOTALIZZATORE VERTICALE
CONTEGGIO PEZZI
20
3590M3
13.1 PROCEDURA DI SELEZIONE DEL MODO DI FUNZIONAMENTO:
1) Spegnere lo strumento
2) Accendere lo strumento e, durante la visualizzazione della versione del firmware, premere il tasto àTß.
3) Viene visualizzato il primo passo del SETUP: "typE"
Std
ntGS
StPG
StPn
MAStr
nuMSL (01...04)
Alibi
tyPE
ChECK
F.Mode
FunCt.
...
...
UiSS
hLd
PEAk
tot o
tot.Mod
norM.t, FASt.t, Auto
MAx.tot
tot S
tot.Mod
norM.t, FASt.t, Auto
Max.tot
Coun
uM.APW
g, kg, t, lb
Wait.t
4) Con il tastoà0ß, portarsi sul passo "F.ModE" e premere MENU/ENTER
5) Premere MENU/ENTER sul passo "FunCt"
6) Con i tasti à0ß e àTß portarsi sul modo di funzionamento desiderato (vedere tabella precedente) e premere
MENU/ENTER per selezionarlo.
NOTA: Per i modi ChECk, tot o, tot S e Coun, verrà richiesto automaticamente di impostare alcuni parametri; questi
parametri sono descritti nel paragrafo relativo al modo di funzionamento.
7) L’indicatore passa alla visualizzazione del passo successivo.
8) Premere il tasto C finché lo strumento non visualizza il messaggio SAVE?: premere MENU/ENTER per salvare le
modifiche apportate.
13.2 CONVERSIONE UNITA’ DI MISURA (Std)
Modo di funzionamento visualizzatore semplice, premendo il tasto di SCAMBIO viene eseguita la conversione dall’unità di
misura della bilancia a libbre e viceversa; l’unità di misura in uso viene indicata dalle spie led g / kg / t / F (quest’ultimo ad
indicare libbre) del bar-graph.
NOTE:
- Se si collegano più piattaforme all’indicatore, per passare da una piattaforma all’altra il peso deve essere espresso
nell’unità di misura della bilancia.
- La conversione avviene per qualsiasi unità di misura impostata durante la calibrazione.
Inoltre con strumento OMOLOGATO:
- Il tempo di visualizzazione del peso in libbre è di 5 secondi, dopo i quali ritorna la visualizzazione nell’unità di misura
della bilancia.
- Durante la visualizzazione in libbre non è possibile stampare il peso (alla pressione del tasto di STAMPA appare il
messaggio “ConV.” e viene emesso un segnale acustico)
21
3590M3
13.3 SCAMBIO NETTO/LORDO (ntGS)
Modo di funzionamento visualizzatore semplice; se c'è una tara impostata, premendo il tasto di SCAMBIO viene eseguita la
commutazione tra visualizzazione del peso netto e peso lordo e viceversa.
NOTE:
Con strumento OMOLOGATO:
- Il tempo di visualizzazione del peso lordo è di 5 secondi, dopo i quali ritorna la visualizzazione del peso netto.
- Durante la visualizzazione del peso lordo non è possibile eseguire la stampa.
13.4 SETPOINT SUL PESO LORDO (StPG)
L’indicatore è dotato di serie di 3 relè di segnale utilizzati per diversi tipi di funzionamento; inoltre, mediante la scheda di
espansione I/O (opzionale) è possibile utilizzarne altri 8.
Nel passo outPut “CONFIGURAZIONE USCITE” del SETUP (RIF.MAN.T), si possono impostare le caratteristiche per ogni
relé da utilizzare: normalmente aperto o normalmente chiuso, a controllo diretto o a stabilità di peso,funzionamento con o
senza isteresi.
FUNZIONAMENTO CON ISTERESI (parametro rL.iSt “ISTERESI” impostato iSt.on)
Selezionando questo modo di funzionamento, nel normale stato bilancia, si attiva la funzione del relè sul peso LORDO; si
introducono due SETPOINT per ogni relè: uno di DISATTIVAZIONE, che, quando il peso lordo è minore di esso, disattiva il
relè e uno di ATTIVAZIONE, che, quando il peso lordo è maggiore o uguale ad esso, attiva il relè. Premendo un istante il
tasto F6 o il tasto F1, si introducono i valori di SETPOINT (DISATTIVAZIONE e ATTIVAZIONE) per ogni relè configurato:
Il display a LED visualizza " S.1 on " (SETPOINT ATTIVAZIONE relè 1): premere MENU/ENTER, inserire il valore di peso
con la tastiera e confermare con MENU/ENTER (utilizzare il tasto C per azzerare velocemente il valore presente).
Il display a LED visualizza " S.1 oF " (SETPOINT DISATTIVAZIONE relè 1): premere MENU/ENTER, inserire il valore di
peso con la tastiera e confermare con MENU/ENTER (utilizzare il tasto C per azzerare velocemente il valore presente).
Procedere analogamente per i relè successivi .
Finita la programmazione dei setpoint, uscire con il tasto C.
FUNZIONAMENTO SENZA ISTERESI (parametro rL.iSt “ISTERESI” impostato iSt.oFF)
Il modo di funzionamento è analogo al precedente, tranne per il fatto che si introduce un solo SETPOINT per ogni relè ("
S.1 on " ); a questo proposito non è più visibile il parametro " S.1 oFF ".
NOTE
- Se tutti i relè hanno modo di funzionamento “NONE” (nessuno), la pressione del tasto F6 non ha alcun effetto.
- Con indicatore spento i relè sono normalmente aperti (no).
- Il SETPOINT di DISATTIVAZIONE deve essere minore o uguale a quello di ATTIVAZIONE;
se nel SETPOINT di DISATTIVAZIONE viene introdotto e confermato un valore maggiore di quello di ATTIVAZIONE, lo
strumento imposterà automaticamente lo stesso valore nel passo di ATTIVAZIONE.
Se nel SETPOINT di ATTIVAZIONE viene introdotto e confermato un valore inferiore a quello di DISATTIVAZIONE, lo
strumento emette un segnale sonoro di errore, dopodiché imposta lo stesso valore di DISATTIVAZIONE.
- Il valore di 0 è valido sia nel setpoint di attivazione che in quello di disattivazione, e sono ammessi solo setpoint
maggiori o uguali a zero.
- Il controllo sul peso rimane attivo sul presente valore anche durante la modifica del SETPOINT, finché non viene
confermato il nuovo valore.
- In caso di peso non valido i relè non vengono disattivati.
- All’accensione, i relè sono gestiti dal momento in cui viene visualizzato il peso e assumono la configurazione impostata
nell’ambiente di setup. Non sono gestiti all’interno del setup.
- Le operazioni di tara sono attive.
- Se si inserisce un setpoint con un numero di divisioni non coerenti con la divisione minima impostata esso viene
arrotondato al multiplo della divisione minima più vicino.
- I relè sono gestiti all’interno dei menù accessibili direttamente dal modo bilancia e le soglie impostate sono valide
finché non vengono sostituite con delle nuove soglie.
22
3590M3
STATO RELE1
ATTIVATO
DISATTIVATO
SP1OF
SP1On
PESO LORDO
IMPORTANTE: le soglie di peso impostate tramite il tasto F6, sono comuni a tutte le bilance collegate; quindi non è
possibile avere soglie diverse per bilance diverse. Il valore assume l’unità di misura e i decimali del canale selezionato, ad
esempio se si imposta il valore 1000 si avranno i seguenti valori di setpoint:
Canale
Unità di Misura
Decimali
Valore Setpoint
1
kg
3
1,000 kg
2
g
0
1000 g
3
kg
2
10,00 kg
4
g
1
100,0 g
13.5 SETPOINT SUL PESO NETTO
Selezionando questo modo di funzionamento, nel normale stato bilancia, si attiva la funzione dei relè sul peso NETTO;
l’introduzione dei SETPOINT e le specifiche sono analoghe al modo di funzionamento sul peso lordo.
13.6 RIPETITORE MULTIBILANCIA (MAStr)
Il sistema è composto da uno o più indicatori (massimo 4, denominati SLAVES), collegati ad uno o più sistemi di pesatura,
che comunicano con un altro indicatore (denominato MASTER) che funge da ripetitore di peso; su di esso può essere
visualizzato il peso di ogni singola bilancia, oppure la somma del peso rilevato dalle singole bilance.
Per selezionare questo modo di funzionamento, occorre entrare nel menù di SETUP TECNICO e selezionare nel passo
“ModE” la voce “MAStr”; a questo punto viene richiesto di introdurre il numero degli SLAVES (compreso fra 1 e 4).
Negli SLAVES invece occorre selezionare il parametro “485”,nel passo PCModE (vedere SETUP TECNICO, RIF.MAN.T)
inserendo successivamente il codice che identifica l’indicatore(compreso fra 1 e 4, per identificare ogni singolo SLAVE)
NOTA:
- Gli indicatori SLAVES devono supportare tale funzionamento (vedere il relativo manuale).
- In questo modo di funzionamento per la porta stampante è possibile avere solo i modi di trasmissione a stampante e il
modo di trasmissione “rEPE6”, vedere paragrafo 6.3 MODI DI TRASMISSIONE DELLE PORTE SERIALI, RIF.MAN.T.
FUNZIONAMENTO
All’accensione, il MASTER si predispone per la connessione agli SLAVES presenti (compare il messaggio “ECo n” sul
display LED, dove n è il numero dello SLAVE che si sta cercando di rilevare): quando ha rilevato almeno uno SLAVE, si
posiziona su quello con l’indirizzo 485 più basso.
Premendo i tasti numerici e il tasto di SCAMBIO:
- se è configurato un solo slave questi vengono ripetuti anche sullo slave attivo in quel momento;
- se sono configurati più slave viene attivato lo SLAVE relativo o si commuta di SLAVE in SLAVE, in ordine di indirizzo
485; il display visualizza “SCA n” (dove n è il numero dello SLAVE), dopodiché visualizza il peso trasmesso dallo
SLAVE selezionato. In questa modalità, ogni 10 secondi circa, per segnalare il significato del dato indicato, compare il
messaggio “SCA n”, dove n è il numero della bilancia attiva in quel momento.
Premendo sul MASTER i tasti bilancia e i tasti funzione vengono ripetuti anche sullo SLAVE attivo in quel momento.
23
3590M3
Per visualizzare la somma dei pesi presenti su tutte le bilance, tenere premuto il tasto di SCAMBIO per qualche
secondo:
- il display LED mostra “SUM”, poi la somma del peso netto presente sulle bilance; l’indicazione “SUM” compare ogni 10
secondi circa per segnalare che si sta visualizzando la somma dei pesi presenti sulle bilance.
- il display LCD mostra “SOMMA PESI NETTI INDICATORI” se tutti gli slave previsti sono connessi oppure
XXXXXX
dove:
-
SL.1:YY
SL.3.YY
SL.2:YY
SL.4:YY
XXXXXX è la somma dei pesi degli slave connessi
YY è uguale a “OK” se lo slave è connesso o “- -” se lo slave non è connesso.
L’unità di misura di riferimento è quella dello SLAVE connesso avente l’indirizzo più basso; se gli altri pesi hanno unità
di misura differenti, vengono convertiti automaticamente.
Se la somma dei pesi è superiore a 999999, vengono accesi i segmenti in alto del display.
Se la somma dei pesi è inferiore a -99999, vengono accesi i segmenti in basso del display.
Se la somma dei pesi non è valida (perché uno o più slave si trova in underload o overload), vengono accesi i segmenti
centrali del display.
ESECUZIONE DELLE STAMPE
Se sul master è presente una stampante, è possibile eseguire su di esso le stampe configurate nello slave attivo. Per fare
ciò occorre impostare, nel master, il valore “Print” nel parametro SEtuP >> SEriAL >> CoMPrn >> PrModE, RIF.MAN.T.
La selezione di tale parametro esclude le stampe sullo slave attivo; grazie a particolari macro di stampa (da programmare
sullo SLAVE), è comunque possibile decidere se stampare il cartellino sul MASTER oppure sullo SLAVE (vedere la
programmazione delle stampe, RIF.MAN.T.).
Sul master è inoltre possibile configurare un formato di stampa, utilizzabile quando è visualizzata la somma dei pesi
presenti su tutte le bilance. Per la configurazione di tale formato riferirsi al paragrafo 11 - “PROGRAMMAZIONE DELLE
STAMPE”, RIF.MAN.T.
NOTA: Nella modalità somma viene stampato il peso degli slave che risulta stabile.
ATTENZIONE:
- Per eseguire la funzione di ripetitore di peso è sufficiente che sia acceso un solo strumento SLAVE presente nel
sistema.
- All’accensione il MASTER si posiziona automaticamente sul primo (numero di indirizzo 485 più basso) SLAVE acceso;
se tutti gli strumenti sono spenti o se il segnale radio non arriva al MASTER, sul display dello stesso viene visualizzato
il messaggio “ECo n” dove n è il numero di indirizzo dello SLAVE con il quale cerca di comunicare.
- Per eseguire la funzione di somma, è necessaria la connessione con almeno due SLAVES tra quelli previsti.
- Nella modalità somma, non è possibile trasmettere le funzionalità dei tasti ZERO, TARE ed MENU/ENTER agli
SLAVES.
- Se si perde la connessione con lo SLAVE di cui si sta facendo da ripetitore, il MASTER tenta di riconnetterlo: se dopo
circa un secondo questo non ci riesce, si connette allo SLAVE successivo.
- Se si perde la connessione con uno SLAVE nel modo somma, il MASTER tenta di riconnetterlo: se ci riesce si rimane
nel modo somma, altrimenti si passa alla modalità ripetitore dello SLAVE successivo.
- Se nel MASTER è stato abilitato l’autospegnimento, dopo circa 5 minuti che tenta di connettersi con gli
SLAVE (ovvero visualizza a display il messaggio ECo-n), si spegne.
- Premendo a lungo il tasto C questo viene ripetuto sullo slave attivo, per spegnere l’indicatore master occorre che
questo sia nella fase di rilevamento dello slave (messaggio “ECo n” sul display LED, dove n è il numero dello SLAVE
che si sta cercando di rilevare)
24
3590M3
13.7 ALIBI MEMORY (OPZIONALE)
L’alibi memory consente di archiviare le pesate eseguite oppure i valori di peso trasmessi a PC.
I valori archiviati possono essere poi richiamati dalla seriale PC o direttamente sul display a LED dell’indicatore per un
successivo controllo.
I dati archiviati ad ogni pesata o ad ogni trasmissione del peso sono:
- Peso Lordo
- Tara
- Unità di misura
- Numero della bilancia selezionata
La memorizzazione di una pesata avviene:
· In seguito alla ricezione di un comando via seriale, con peso lordo maggiore o uguale a zero e stabile
·
Ad avvenuta stampa tramite tasto di STAMPA
Dopo la memorizzazione avviene la trasmissione della stringa (peso/ID) sulla porta PC.
L’identificazione della pesata avviene tramite codice ID (IDENTIFICATIVO); ad ogni pesata è attribuito un codice univoco,
che permette di rintracciare la pesata nell’archivio.
Se la pesata non può essere salvata nell'alibi, l'ID numerico sarà sostituito con il messaggio "NO".
L’ID ha il seguente formato:
<Numero riscrittura> — <Numero pesata>
- Numero riscrittura: numero di 5 cifre che può andare da 00000 a 00255, indica il numero di riscritture complete dell’alibi
memory.
- Numero pesata: numero di 6 cifre che può andare da 000000 a 131072, indica il numero di pesata nell’attuale riscrittura
dell’alibi memory
Ad ogni memorizzazione viene incrementato di 000001 il numero di pesata; quando questo raggiunge il valore 131072,
riparte da 000000 ed il numero di riscrittura si incrementa di 00001.
Esempio:
Se la pesata che si ha memorizzato è la seguente:
“PIDST,1,
1.000kg,
1.000kg,00126-131072”
la successiva sarà:
“PIDST,1,
1.000kg,00127-000000”
1.000kg,
NOTA: è possibile leggere le ultime 131072 pesate.
LETTURA DELLE PESATE EFETTUATE
Per leggere le informazioni relative alle pesate effettuate premere il tasto F1:
Inserire prima il numero di riscritture dell’Alibi memory e confermare con MENU/ENTER, poi inserire il numero della pesata
(id) e premere MENU/ENTER. L’ID viene accettato solo se è un valore valido.
Se il codice ID inserito non è valido, compare il messaggio “no id” per qualche istante e l’indicatore esce dal passo.
Se l’alibi memory è vuota compare il messaggio “EMPTY” sul display a LED per qualche istante e l’indicatore esce dal
passo.
Introducendo un codice ID valido, il display a LED visualizza le seguenti informazioni, selezionabili tramite i tasti freccia 5
6:
Ch.X
dove X è il numero del canale selezionato (da 0 a 4).
uM XX
dove XX è l’unità di misura.
Valore del peso lordo.
Valore del peso tara.
Premere C per uscire dallo stato di lettura delle pesate.
25
3590M3
NOTA: E’ possibile leggere la pesata effettuata anche tramite la seriale PC (vedere il comando seriale “LETTURA DELLA
PESATA” nel paragrafo seguente).
INIZIALIZZAZIONE DELL’ALIBI MEMORY
E’ possibile cancellare tutte le pesate effettuate, inizializzando l’alibi memory. Tale operazione si può fare direttamente
sull’indicatore (vedere il parametro “SETUP” >> “ini.AL” dell’ambiente di setup, RIF.MAN.T) oppure tramite comando seriale
(vedere “COMANDI SERIALI” qui di seguito).
NOTE:
- Non è possibile cancellare singolarmente una pesata.
- L’inizializzazione è possibile solamente con strumento non omologato.
COMANDI SERIALI:
RICHIESTA VALORE PESO CON ID PESATA
Comando:
[II]PID <CR o CRLF> oppure <ESC>[II]PID<STX>
dove: [II]
indirizzo 485 (solo nel caso di trasmissione in modo 485)
<ESC>: carattere ascii 27 decimale
<STX>: carattere ascii 2 decimale
Risposta dello strumento al comando [II]PID<CRLF>:
[II]PIDSS,B,LLLLLLLLLLUU,YYTTTTTTTTTTUU,(ID | NO) <CRLF>
Risposta dello strumento al comando <ESC>[II]PID<STX>:
<ESC>[II]PIDSS,B,LLLLLLLLLLUU,YYTTTTTTTTTTUU,(ID | NO))<STX>
dove: [II]
indirizzo 485 (solo nel caso di trasmissione in modo 485)
SS
US peso instabile
ST peso stabile
OL peso fuoriscala (superiore)
UL peso fuoriscala (inferiore)
B
numero del canale selezionato
LLLLLLLLLL peso lordo su 10 cifre
UU
unità di misura
YY
2 spazi nel caso di tara nulla o tara semiautomatica, PT nel caso di tara preimpostata
TTTTTTTTTT peso tara su 10 cifre
ID
XXXXX-YYYYYY oppure “NO”: pesata non memorizzata nell'alibi memory; il peso lordo è risultato
negativo o instabile.
LETTURA DELLA PESATA
Comando:
[II]ALRDXXXXX-YYYYYY <CR o CRLF>
dove [II]
indirizzo 485 (solo nel caso di trasmissione in modo 485)
XXXXX
numero di riscrittura, da 0 a 255.
YYYYYY
codice ID
Risposta dello strumento:
[II]B,LLLLLLLLLLUU,YYTTTTTTTTTTUU <CR o CRLF>
dove: [II]
indirizzo 485 (solo nel caso di trasmissione in modo 485)
B
numero del canale selezionato
LLLLLLLLLL peso lordo su 10 cifre
UU
unità di misura
YY
2 spazi nel caso di tara nulla o tara semiautomatica, PT nel caso di tara preimpostata
TTTTTTTTTT peso tara su 10 cifre
26
3590M3
CANCELLAZIONE ALIBI MEMORY (solo con strumento non omologato)
Comando:
[II]ALDL <CR o CRLF>
dove
[II]
indirizzo 485 (solo nel caso di trasmissione in modo 485)
Risposta dello strumento:
[II]ALDLOK <CR o CRLF>
[II]ALDLNO <CR o CRLF>
se la cancellazione è andata a buon fine
se la cancellazione non è andata a buon fine
I comandi vengono ignorati se non si è nel modo di funzionamento alibi memory.
13.8 CONTROLLO DI TOLLERANZA +/- (ChECK)
In questo modo di funzionamento lo strumento, se calibrato in singola scala, comanda il funzionamento dei LED di
segnalazione del bargraph (“LO”, “GO”, “HI”), sulla base di un valore di PESO TARGET +/- un valore di TOLLERANZA,
liberamente programmati.
È possibile effettuare il controllo sul peso lordo o sul peso netto: nel SETUP TECNICO, dopo la selezione del modo Check,
viene richiesto di selezionare “GroSS” (peso lordo) o “nEt” (peso netto). La selezione del tipo di controllo (netto o lordo),
provoca la configurazione di default dei parametri relativi ai relè.
È possibile inoltre impostare una soglia di attivazione del modo di funzionamento; infatti se il peso è sotto alla soglia
impostata, non viene effettuato alcun controllo. Se invece il peso raggiunge o supera la soglia, viene attivato il controllo
sulla tolleranza.
NOTA: la soglia di attivazione è diretta, ovvero il controllo per la determinazione dell’attivazione/disattivazione del modo
non attende la stabilità del peso.
INTRODUZIONE DELLA SOGLIA DI ATTIVAZIONE, DEL TARGET E DELLA TOLLERANZA
- Durante la pesatura, premere il tasto F1: lo strumento visualizza il parametro " thrESh" SOGLIA DI ATTIVAZIONE
CONTROLLO: premere MENU/ENTER, inserire il valore della soglia e confermare di nuovo con MENU/ENTER.
- Il display visualizza "tArGEt" PESO TARGET : premere MENU/ENTER, inserire il valore del peso target e confermare
di nuovo con MENU/ENTER.
- Il display visualizza "toLEr." TOLLERANZA +/-: premere MENU/ENTER, inserire il valore della tolleranza e confermare
di nuovo con MENU/ENTER.
- Premere C per tornare in pesatura.
NOTA: Se il valore inserito è errato (es. valore di tolleranza superiore al target o target superiore alla portata della bilancia),
l’indicatore emette un suono prolungato ed azzera il valore inserito; inoltre, se viene inserito un valore diverso dalla
divisione della bilancia, esso viene arrotondato in modo corretto al multiplo della divisione più vicino.
PROCEDURA
Dopo aver introdotto la soglia di attivazione, il target ed il valore di tolleranza, porre il peso sulla bilancia: i LED del bargraph
visualizzano se esso rientra nelle tolleranze inserite:
NOTA:
- i 3 relè di serie sono abilitati automaticamente in conseguenza alla selezione del modo, e possono essere utilizzati per
gestire dei segnali esterni che indicano all'operatore se il peso posto sulla bilancia è SCARSO, GIUSTO o ABBONDANTE
rispetto al PESO TARGET.
- la gestione dei LED “LO” “GO” E “HI” (START/STOP, W1/W2/W3, SP1/SP2) viene effettuata solo con strumento NON
OMOLOGATO e calibrato in singola scala.
Bilancia
Peso < Target - T
Target - T ≤ Peso ≤ Target + T
Peso > Target + T
LED Bargraph attivi
LO
GO
HI
27
Relè
RL 1
RL 2
RL 3
3590M3
NOTE TECNICHE
- E’ valido anche il valore 0 per il target e per la tolleranza.
- Il controllo del peso è attivo anche durante la modifica del target e della tolleranza, secondo gli ultimi valori confermati. I
nuovi valori inseriti entrano in funzione dopo essere usciti dal menu e ritornati in pesatura.
- Una volta selezionato il modo Controllo di tolleranza, nel passo “Output” del SETUP TECNICO (RIF.MAN.T) è possibile
configurare solo i 3 relè presenti di serie; ciò significa che non è possibile utilizzare i relè della scheda opzionale. Inoltre
non è possibile impostare il modo di funzionamento dei relè, ma solamente lo stato (NO / NC) ed il tipo di controllo
(diretto o a stabilità).
- E’ possibile impostare via seriale il target e la tolleranza, vedere paragrafo “Formato dei comandi seriali”, RIF.MAN.T.
13.9 VISUALIZZATORE CON SENSIBILITA’ PER 10 (viSS) (PER UTILIZZO COME TEST IN FASE DI
TARATURA)
Modo di funzionamento visualizzatore semplice con abbinata al tasto di SCAMBIO la commutazione fra la visualizzazione
del peso con sensibilità dieci volte maggiore e la normale sensibilità.
La stampa ed il cambio di canale possono essere effettuati soltanto quando l’indicatore si trova in sensibilità normale.
NOTE: Nel caso di strumento OMOLOGATO, alla pressione del tasto di SCAMBIO, la sensibilità per 10 permane per circa
cinque secondi, o non viene attivata se è stata impostata la vendita diretta nel parametro SEtup >> dSALE, RIF.MAN.T. e
la portata è minore o uguale ai 100 kg.
13.10 CONGELAMENTO DEL PESO (hLd)
Modo di funzionamento visualizzatore semplice, premendo il tasto di SCAMBIO il valore del peso presente sulla bilancia
viene congelato e sul display viene visualizzata, alternata al valore del peso, ogni 5 sec. la scritta hoLd. Per sbloccare il
peso visualizzato sul display tornare a premere il tasto di SCAMBIO (sul display LED viene visualizzato per un istante il
messaggio “hoLd.oF”).
NOTA: Se si collegano più piattaforme all’indicatore, per passare da una piattaforma all’altra occorre uscire dal modo
HOLD, sbloccando il peso eventualmente congelato.
13.11 RILEVATORE DEL PICCO DI PESO (PEAK)
Modo di funzionamento visualizzatore semplice. E’ possibile utilizzare lo strumento per memorizzare il valore di peso
massimo rilevato durante la pesatura (PICCO), utile per misurare, ad esempio, il carico di rottura dei materiali. Premendo il
tasto di SCAMBIO viene attivato il modo picco; sul display LED viene visualizzato il peso massimo raggiunto, fino a
quell’istante, alternato, ogni 5 sec., alla scritta – PEAK -.
La prova termina premendo il tasto di SCAMBIO o quando il picco di peso va oltre la portata massima dello strumento (sul
display LED viene visualizzato per un istante il messaggio PEAk.oF e si torna alla visualizzazione del peso presente sulla
bilancia). Il valore di peso rilevato sarà:
· Il massimo prima di un rapido calo del peso (misurazione del carico di rottura).
· Il massimo rilevato e persistente sulla bilancia.
Inoltre è possibile impostare il tempo minimo della durata dell’impulso del peso oltre al quale la misurazione è considerata
accettata. Questo tempo si imposta tenendo premendo il tasto F1 quando l’indicatore si trova fuori dalla modalità picco: sul
display compare la scritta -tP- seguita da un numero che corrisponde al tempo minimo della durata dell'impulso espresso in
centesimi di secondi. Utilizzando i tasti freccia vengono proposti i valori di tempo impostabili 1, 2, 3, 4, 5, 10, 20, 50 100 e
127; premere MENU/ENTER per confermare il valore desiderato. Normalmente viene programmato “1”.
TABELLA PARAMETRI DI FUNZIONAMENTO IN MODO PICCO
DURATA
CAMPIONAMENTI AL SECONDO
VALORI ACQUISITI
1
400
1
2
200
1
3
100
1
4
100
4
5
50
4
10
25
4
20
12
4
50
6
4
100
6
8
127
6
12
28
VALORI MEDIATI
1
1
1
2
2
2
2
2
2
2
3590M3
13.12 TOTALIZZATORE ORIZZONTALE (Somma di lotti) (tot o)
Modo di funzionamento visualizzatore semplice, con la possibilità utilizzare registri di memoria per memorizzare pesate
consecutive e stampare il totale accumulato.
Nel momento in cui si seleziona il modo di funzionamento totalizzatore orizzontale, viene richiesto di configurare i seguenti
parametri, "tot.Mod" e "MAH.tot":
...
...
FunCt
tot.o
tot.Mod
tot.S
MAH.tot
...
tot.Mod: SELEZIONE DEL TIPO DI TOTALIZZAZIONE
FASt.t: TOTALIZZAZIONE VELOCE
Se la totalizzazione è possibile (quindi viene rispettata la condizione impostata nel passo rEACt), alla pressione
del tasto F1 viene visualizzato sul display LED il messaggio - tot - , viene effettuata la totalizzazione del peso e
l’eventuale stampa del peso totalizzato (se vi è una stampante collegata e configurata correttamente);
Se la totalizzazione non è possibile (quindi non viene rispettata la condizione impostata nel passo rEACt), viene
visualizzato il messaggio di errore “no.0.unS”.
norM.t: TOTALIZZAZIONE NORMALE
Se la totalizzazione è possibile (quindi è rispettata la condizione impostata nel passo rEACt), alla pressione del
tasto F1 viene visualizzato sul display LED il messaggio “n x” (dove x indica il numero di totalizzazioni relative
al totale generale), il totale peso generale (ovvero la somma dei pesi totalizzati), viene effettuata la
totalizzazione del peso e l’eventuale stampa del peso totalizzato (se vi è una stampante collegata e configurata
correttamente);
Se la totalizzazione non è possibile (quindi non è rispettata la condizione impostata nel passo rEACt), viene
visualizzato il messaggio subt, il numero di totalizzazioni relative al totale generale ed il totale peso generale;
non viene stampato alcun dato
Auto: TOTALIZZAZIONE AUTOMATICA
Si comporta come la totalizzazione veloce, salvo che il peso viene totalizzato automaticamente ogni volta che
raggiunge la stabilità.
Max.tot: NUMERO DI TOTALIZZAZIONI CONSECUTIVE DOPO CUI STAMPARE E AZZERARE AUTOMATICAMENTE
IL TOTALE
Dopo aver effettuato le pesate impostate, viene stampato e azzerato il totale generale accumulato; impostare un valore
compreso tra 0 e 63.
NOTA: il valore 0 disabilita la funzione
PROCEDURA DI TOTALIZZAZIONE
Ogni volta che si vuole accumulare il peso netto indicato è necessario premere il tasto F1.
Ogni totalizzazione provoca l’incremento di due totali, il totale generale e il gran totale.
Per evitare accumuli indesiderati, la totalizzazione è attiva solo una volta; esso si riattiva secondo l’impostazione del
parametro rEACt nel SETUP TECNICO (RIF.MAN.T) (dopo aver scaricato la piattaforma e ripristinato lo zero bilancia, con
il peso momentaneamente instabile o sempre).
Lo strumento possiede due livelli di totale (totale generale e gran totale); il totale generale è riferito al registro di memoria
utilizzato, mentre il gran totale è la somma dei pesi memorizzati in tutti i registri di memoria.
Per stampare e azzerare il TOTALE GENERALE accumulato occorre premere un istante il tasto di STAMPA; in base al tipo
di totalizzazione selezionata (norM.t, FASt.t o Auto), l’indicatore visualizza sul display LED messaggi differenti:
- Modo norM.t: viene visualizzato il messaggio “n
x” dove x indica il numero di totalizzazioni generali, il peso totale
generale (ovvero la somma dei pesi totalizzati); viene azzerato il totale accumulato e viene effettuata l’eventuale
stampa dei blocchi impostati nel parametro PForM3 (se vi è una stampante collegata e configurata correttamente);
29
3590M3
-
Modi FASt.t e Auto: viene azzerato il totale accumulato e vengono stampati i blocchi impostati nel parametro PForM3
(se vi è una stampante collegata e configurata correttamente);
Per stampare e azzerare il GRAN TOTALE accumulato, occorre premere per qualche secondo il tasto di STAMPA;
l’indicatore visualizza “G.total” sul display LED, viene azzerato il totale accumulato e viene effettuata l’eventuale stampa dei
blocchi impostati nel parametro PForM4 (se vi è una stampante collegata e configurata correttamente).
I display sono gestiti, nel modo totalizzatore, nel modo seguente:
LED: visualizza il peso, lordo o netto, presente sulla bilancia;
LCD: Visualizzazione TOTALE GENERALE
Prima riga “ T X PESATE
Y”
dove X è il numero di registro utilizzato (nel caso si utilizzi un registro diverso da 0)
Y è il numero di pesate effettuate relative al registro utilizzato.
Seconda riga
“BY TOT.
XXXXXUM”
dove Y indica la bilancia utilizzata
X…XXUM è il peso accumulato nel registro selezionato
Visualizzazione GRAN TOTALE
Prima riga “ PESATE
Y”
dove Y è il numero di pesate effettuate relative al gran totale.
Seconda riga
“BY GT.
XXXXXUM”
dove Y indica la bilancia utilizzata
X…XXUM è il peso accumulato nel registro selezionato.
Per commutare le visualizzazioni tra Peso / Totale Generale / Gran totale, premere più volte il tasto SCAMBIO.
Per commutare le visualizzazioni tra Peso / Articolo e viceversa, premere il tasto SCAMBIO per qualche secondo.
UTILIZZO DEI REGISTRI DI MEMORIA PER LA GESTIONE DI TOTALI DIFFERENTI
È possibile indirizzare la totalizzazione della pesata in un registro di memoria scelto tra i 10 a disposizione (identificati da 0
a 9). Posto un peso sul piatto, PRIMA di effettuare la totalizzazione, premere il tasto F2: il display LED visualizza " r n X ",
dove X indica il numero del registro attivo fino a quel momento; introdurre il N° di registro desiderato che sarà valido, nel
caso in cui siano presenti più bilance, solo per quella selezionata.
A questo punto si seleziona, tramite tastiera numerica, il registro in cui verrà totalizzato il peso (tasti 0 – 9).
Allo stesso modo per visualizzare o azzerare IL TOTALE di un registro occorre selezionarlo prima di premere il tasto di
STAMPA.
Per richiamare o azzerare il TOTALE PARZIALE di un registro, è necessario richiamare prima il suo numero identificativo,
come precedentemente descritto e premere il tasto di STAMPA; non è disponibile invece il GRAN TOTALE per ogni
registro.
NOTA: Il registro selezionato rimane attivo per tutte le totalizzazioni successive se non sostituito con altro. All'accensione,
l’indicatore si predispone automaticamente sull’ultimo registro attivato (0 in caso di nessun registro attivato).
Il registro N° 0 è considerato quello base dove vengono automaticamente accumulati i pesi non diversamente indirizzati.
IMPORTANTE:
- Un registro di memoria non può essere condiviso da più bilance collegate all’indicatore, il cambio di bilancia non
provoca la cancellazione del peso totale accumulato nel registro, i totali vengono azzerati quando si effettua una
totalizzazione sul nuovo canale (tutti i registri vengono azzerati e viene totalizzato il peso nell’ultimo registro
selezionato);
- I valori di totale e gran totale presentano unità di misura e numero di decimali del canale su cui è stata effettuata
l'ultima totalizzazione;
- Lo spegnimento dell’indicatore non provoca l’azzeramento dei totali dei registri in memoria.
- Il GRAN TOTALE è comune per tutti i registri di memoria eventualmente utilizzati
- Il numero massimo di totalizzazioni eseguibili per ogni registro è 1'000'000.
30
3590M3
AZZERAMENTO DEI PESI ACCUMULATI IN TUTTI I REGISTRI DI MEMORIA
Per azzerare il totale accumulato in tutti i registri di memoria e nel gran totale premere a lungo il tasto F2, l’indicatore
richiede un’ulteriore conferma: premere MENU/ENTER per azzerare oppure premere C per uscire senza apportare
modifiche. Verranno azzerati tutti i registri di memoria e viene impostato automaticamente il registro 0.
TOTALIZZAZIONE CON STAMPA
Se una stampante è collegata, ad ogni pressione di F1 viene eseguita la stampa dei blocchi impostati nel passo PForm1 se
si tratta della prima totalizzazione oppure Pform2 se si tratta delle successive totalizzazioni.
Ad ogni pressione breve del tasto di STAMPA viene eseguita la stampa dei blocchi impostati nel passo PForM3, con
conseguente azzeramento del totale accumulato nel registro in uso.
Ad ogni pressione lunga del tasto di STAMPA viene eseguita la stampa dei blocchi impostati nel passo PforM4, con
conseguente azzeramento del gran totale accumulato.
IMPORTANTE: vedere le note relative alla totalizzazione con strumento omologato/non omologato nel paragrafo 14
13.13 TOTALIZZATORE VERTICALE (Somma per ricetta) (tot S)
Come il totalizzatore orizzontale, ma ad ogni totalizzazione il peso indicato viene totalizzato e messo automaticamente in
tara; in questo modo è possibile per esempio eseguire il riempimento di un contenitore con diversi prodotti.
13.14 CONTEGGIO PEZZI (Coun)
Tramite questo modo di funzionamento è possibile eseguire delle operazioni di referenza al fine di utilizzare la bilancia
come conta pezzi. Alla selezione del modo di funzionamento viene richiesta l’impostazione di alcuni parametri:
uM.APW – Selezione unità di misura del PMU (g, Kg, t, lb).
Indipendentemente dall’unità di misura selezionata, il PMU ha sempre tre decimali fissi.
WAit.t – Impostazione tempo di campionamento (in secondi); più il tempo impostato è grande, più il PMU calcolato sarà
preciso; è possibile cambiare il tempo di campionamento anche durante la pesatura: premere a lungo il tasto F2 e inserire il
ritardo necessario
CONTEGGIO PEZZI SEMPLICE
1) Caricare sulla piattaforma il contenitore vuoto, se esiste, e premere "àTß" per azzerare il display.
2) Assicurarsi che la bilancia sia a zero e premere F1: si entra nella funzione conteggio.
Il display suggerisce una QUANTITA' DI REFERENZA tra quelle previste: 5,10,20,30,40,50,60,75,100,200.
Le cifre suggerite dal display lampeggiano.
3) Utilizzando i tasti freccia selezionare la quantità di referenza.
4) Mettere sulla piattaforma (o nel contenitore) la stessa quantità di pezzi campione selezionata e premere MENU/ENTER
per confermare. Il display indica "SAMPL" mentre l’indicatore calcola il Peso Medio Unitario. Si accende la spia PCS e il
display indica la quantità selezionata e posta sulla bilancia.
5) Aggiungere sulla piattaforma la quantità da contare il cui valore apparirà sul display .
6) Scaricare la piattaforma. Il P.M.U. rimane in memoria e permette di eseguire un nuovo conteggio di pezzi dello stesso
tipo, senza ripetere l'operazione di REFERENZA. In questo caso, prima di ogni conteggio accertarsi che il display indichi
"0 PCS" altrimenti azzerare con àTß.
NOTE:
- Per annullare la referenza premere il tasto C.
- Durante la fase di conteggio, il tasto di SCAMBIO commuta dalla visualizzazione del numero di pezzi al modo bilancia:
vengono visualizzati sul display LCD il peso lordo e la tara, mentre sul display LED il peso netto. Ripremendo il tasto di
SCAMBIO si passa nuovamente alla visualizzazione del numero di pezzi sul display LED, mentre sul display LCD verrà
visualizzato il PMU e al tara.
A questo punto, se si seleziona un articolo, si passa alla visualizzazione dell’articolo selezionato; premendo a lungo il
tasto SCAMBIO si ritorna alla visualizzazione dei pezzi o del peso. Premendo nuovamente a lungo il tasto di SCAMBIO
si ritorna alla visualizzazione dell’articolo selezionato.
- Se durante la fase di campionamento il peso è instabile, viene visualizzato sul display LED il messaggio “ErMot” e
l’indicatore si riporta nel normale stato bilancia oppure nella modalità contapezzi (a seconda della modalità in cui si
trovava prima del calcolo della referenza).
- Il P.M.U. calcolato viene visualizzato arrotondato a tre cifre decimali.
31
3590M3
CONTEGGIO PEZZI IN PRELIEVO
1) Caricare sulla piattaforma un contenitore PIENO, azzerare con àTß e premere F1 per selezionare la quantità
prevista.
2) Togliere dal contenitore la stessa quantità di pezzi campione selezionata e premere MENU/ENTER per confermare. Il
display indica " SAMP" mentre l’indicatore calcola il Peso Medio Unitario. Si accende la spia PCS e il display indica, in
negativo la quantità prelevata.
3) Continuare il conteggio per prelievo.
ERRORE “ Er.Mot” PER INSTABILITÀ DEL PESO DURANTE IL CAMPIONAMENTO
Può capitare che durante la fase di campionamento il peso risulti instabile e quindi non sia possibile calcolare
correttamente il PMU. Viene segnalato l’errore “Er.Mot” e tale messaggio permane per circa tre secondi.
Occorre perciò ripetere l’operazione di campionamento.
PESO MINIMO DEL CAMPIONE
Si consiglia di utilizzare una quantità di referenza maggiore o uguale allo 0,1 % della portata della bilancia.
Il peso della quantità di referenza non deve comunque determinare un PMU inferiore a due punti interni del convertitore
(limite intrinseco dello strumento); se si verifica questa condizione, durante il campionamento, il display indica per un
istante "Error" e la quantità posta sul piatto non viene accettata. Occorrerà quindi utilizzare una quantità di referenza più
elevata.
Se il calcolo del PMU viene effettuato correttamente, esso viene visualizzato sulla prima riga del display LCD.
QUANTITA' DI REFERENZA VARIABILE
È possibile introdurre liberamente attraverso la tastiera una quantità di referenza a piacere diversa dalle quantità proposte
dal tasto F1 (max 999999).
Con la bilancia a zero, dopo aver memorizzato una eventuale tara, premere a lungo il tasto F1: l’indicatore si predispone
all’introduzione del numero di pezzi con cui si vuole effettuare il campionamento; modificare e/o introdurre la quantità
attraverso i tasti numerici, caricare sul piatto la quantità di pezzi selezionata e premere MENU/ENTER come al punto 4)
precedente.
PESO MEDIO UNITARIO NOTO
È possibile introdurre liberamente attraverso la tastiera un P.M.U già conosciuto per accelerare le operazioni di referenza.
Con la bilancia a zero, dopo aver memorizzato una eventuale tara, premere il tasto F2: il display visualizza "0000.000"
oppure un valore precedente.
Introdurre il PMU conosciuto utilizzando la tastiera numerica. Premere MENU/ENTER per salvare le modifiche, oppure C
per uscire senza salvare. Il nuovo PMU sostituirà quello precedente.
Nota:
Indipendentemente dall’unità di misura selezionata, il PMU introdotto si estende sempre su 7 cifre, con tre decimali fissi.
CONTEGGIO CON STAMPA
Se una stampante è collegata, ad ogni pressione del tasto di STAMPA viene eseguita la stampa dei blocchi impostati nel
passo PforM1. (parametro P.ConF del SETUP TECNICO)
NOTA: nel modo contapezzi l’indicatore attende la stabilità del peso prima di effettuare la stampa.
32
3590M3
14. STAMPE
Lo strumento è dotato di 6 differenti funzioni di stampa, utilizzabili dall'utente in fase di pesatura, e di 4 formati di stampa,
ovvero 4 differenti memorie, ognuna delle quali contiene una stampa programmabile.
La stampa eseguita da 5 di queste funzioni è programmabile nei passi SetuP >> SeriAL >> CoM.Prn >> Pr.ConF >>
PForm.1 (TASTO STAMPA O PRIMA TOTALIZZAZZIONE), PForm.2 (TOTALIZZAZIONE), PForm.3 (STAMPA TOTALE
GENERALE, PForM.4 (STAMPA GRAN TOTALE) dell’ambiente di SETUP (RIF.MAN.T.).
NOTA: PForm.2, PForm.3 e PForm.4 sono configurabili solo se è stato selezionato il modo di funzionamento totalizzatore.
Ogni passo di stampa può contenere al massimo 512 comandi, che possono essere codici ASCII diretti oppure blocchi di
stampa preconfigurati.
Le funzioni programmabili sono:
Funzione di Stampa
STAMPA SEMPLICE
(in tutti i modi tranne nei modi totalizzatori)
PRIMA TOTALIZZAZIONE
(nei modi totalizzatori)
TOTALIZZAZIONE
(nei modi totalizzatori)
TOTALE GENERALE
(nei modi totalizzatori)
GRAN TOTALE
(nei modi totalizzatori)
Tasto
Passo associato
STAMPA ¤
PForM.1
F1
PForM.1
F1
PForM.2
STAMPA ¤
PForM.3
STAMPA ¤ a lungo
PForM.4
STAMPA SEMPLICE:
- Stampa programmabile Tramite il tasto di STAMPA ¤ si esegue la stampa dei dati impostati nel parametro PForm.1 in tutti i modi di
funzionamento esclusi i totalizzatori e il modo di funzionamento MASTER, quando non è visualizzata la somma dei pesi
presenti sugli slave connessi.
Con strumento OMOLOGATO:
La stampa funziona con un peso netto stabile minimo di 20 divisioni e si riattiva secondo la condizione impostata del
parametro rEACt, cioè movimento del peso o passaggio a zero del peso NETTO;
Con strumento NON OMOLOGATO:
La stampa funziona con un peso lordo stabile >= zero; inoltre il tasto di stampa è sempre attivo.
- Stampa programmabile –
PRIMA TOTALIZZAZIONE
Nel modo di funzionamento totalizzatore, dopo la prima totalizzazione avviene la stampa dei dati impostati nel passo
PForm.1
TOTALIZZAZIONE
- Stampa programmabile Nel modo di funzionamento totalizzatore, dopo le totalizzazioni successive alla prima totalizzazione avviene la stampa dei
dati impostati nel passo PForm.2
Con strumento OMOLOGATO:
la totalizzazione manuale funziona con un peso netto stabile minimo di 20 divisioni e si riattiva secondo la
programmazione del parametro rEACt, cioè movimento del peso, passaggio a zero del peso NETTO o sempre;
la totalizzazione automatica funziona con un peso netto stabile minimo di 20 divisioni e si riattiva secondo la
programmazione del parametro rEACt, cioè movimento del peso di 20 divisioni o passaggio a zero del peso NETTO;
Con strumento NON OMOLOGATO:
la totalizzazione manuale funziona con un peso netto stabile maggiore di zero e si riattiva secondo la programmazione
del parametro rEACt, cioè movimento del peso, passaggio a zero del peso NETTO o sempre.
la totalizzazione automatica funziona con un peso netto stabile maggiore di 10 divisioni e si riattiva secondo la
programmazione del parametro rEACt, cioè movimento del peso di 10 divisioni o passaggio a zero del peso NETTO.
33
3590M3
TOTALE GENERALE
- Stampa programmabile Nel modo di funzionamento totalizzatore tramite la pressione breve del tasto di STAMPA ¤ viene effettuata la stampa dei
blocchi impostati nel parametro PForm.3, con conseguente azzeramento dello stesso.
GRAN TOTALE
- Stampa programmabile Nel modo di funzionamento totalizzatore tramite la pressione lunga del tasto di STAMPA ¤,viene effettuata la stampa dei
blocchi impostati nel parametro PForm.4, con conseguente azzeramento dello stesso.
- Stampa fissa STAMPA DEL RAPPORTO ARCHIVI
Tramite il tasto “F4” è possibile stampare un rapporto dell’ARCHIVIO ARTICOLI e ARCHIVIO TARE (vedere paragrafo
12.4-Prn.Art e paragrafo 7.3.4-Prn.tAr).
N.B.: Queste stampe non sono modificabili.
NOTA:
- Se la stampante è configurata in modo ENERGY SAVING (ovvero è stato selezionato il modo “EXt.oFF” o “PWrint” o nel
passo SetuP >> SeriAL >> CoMPrn >> PWrPrn, RIF.MAN.T), per poterla accendere momentaneamente, occorre premere
a lungo il tasto à0ß: comparirà il messaggio Prn-on sul display a LED e verrà attivata la stampante (normalmente
spenta). Per uscire dallo stato di accensione, premere il tasto C.
- Nel modo di funzionamento MASTER, se non è visualizzata la somma dei pesi degli SLAVE connessi, sul MASTER
vengono direzionate le stampe configurate nello slave attivo; riferirsi al manuale utente dello slave attivo per l’esecuzione
delle stampe configurate.
14.1 FORMATI DI STAMPA STANDARD
Una volta definito il tipo di stampante che si intende utilizzare, impostati i valori del BAUD RATE, BIT DATO/STOP ed il
SEGNALE DI SINCRONISMO si possono impostare i FORMATI DI STAMPA STANDARD, stampe predefinite ed
eventualmente modificabili se non confacenti alle proprie esigenze.
Tali stampe si attivano mediante il passo dEFAUL “DEFAULT STAMPE” nel SETUP dello strumento (RIF.MAN.T).
14.2 STAMPA DELL’INTESTAZIONE
Per stampare un’intestazione, occorre inserire il testo alfanumerico direttamente nel cartellino di stampa, sfruttando la
funzione del tasto F4, descritta nel paragrafo 11.1 FORMATTAZIONE CARTELLINI DI STAMPA, RIF.MAN.T. La
lunghezza della riga di intestazione dipende dal valore inserito nel parametro LenLin del passo P.ConF, SETUP TECNICO
(RIF.MAN.T).
34
3590M3
15. ALTRE FUNZIONI
15.1 IMPOSTAZIONE NUMERO PROGRESSIVO SCONTRINO
L’indicatore può effettuare il conteggio del numero di stampe effettuate; questo conteggio è attivo soltanto se sono stati
introdotti i relativi blocchi di stampa nella configurazione delle stampe (vedere paragrafo 14).
Per accedere al menù di impostazione del progressivo scontrino, premere il tasto F4 con strumento normalmente acceso: il
display LED indica “Art.dtb”, mentre il display LCD visualizza “Archivio Articoli”.
Scorrere con i tasti freccia 5 6, fino a trovare “ntiK” (Impostazione Progressivo Scontrino) e premere MENU/ENTER.
ONLY TECH MENU’
USER & TECH MENU’
Art.dtb
tAr.dtb
ntiK
XXXXXX
nuM.id
CLoCK
Premendo MENU/ENTER sul display LED verrà visualizzato il numero di stampe effettuate; a questo punto è possibile:
- Visualizzare il numero di stampe effettuate e uscire confermando con MENU/ENTER;
- Resettare il conteggio premendo il tasto C e confermando con il tasto MENU/ENTER;
- inserire il numero da cui ripartirà il conteggio; ad esempio, inserendo il valore numerico 10, il conteggio partirà da 10 e
verrà incrementato di 1 ad ogni stampa di un blocco relativo al progressivo cartellino.
15.2 IMPOSTAZIONE ID NUMERICI
L’ID è un codice numerico che può essere utilizzato per identificare, per esempio, un prodotto, un operatore ecc.; è
possibile impostare 2 ID differenti compresi tra 0 e 9999999999.
Per accedere al menù di impostazione degli ID NUMERICI, premere il tasto F4 con strumento normalmente acceso: il
display LED indica “Art.dtb”, mentre il display LCD visualizza “Archivio Articoli”.
Scorrere con i tasti freccia 5 6, fino a trovare “nuM.id” (ID NUMERICI) e premere MENU/ENTER.
ONLY TECH MENU’
USER & TECH MENU’
Art.dtb
tAr.dtb
ntiK
nuM.id
nuM.id.1
CLoCK
nuM.id.2
35
Set.id.1
XXXXXX
LoC.id.1
LoCk, unLoCk
Set.id.2
XXXXXX
LoC.id.2
LoCk, unLoCk
3590M3
Entrati nel passo si seleziona quale dei due ID si vuole utilizzare e per ogni ID si impostano i seguenti parametri:
- nuM.id.1: ID NUMERICO 1
Set.id.1: si imposta il codice numerico desiderato. Vengono visualizzate le ultime 6 cifre del valore
utilizzare i tasti freccia 34per visualizzare le altre quattro cifre.
LoC.id.1: si seleziona se stampare sempre l’ID (LoCK) oppure solo alla prima stampa dopo averlo
(unLoCK).
- nuM.id.2: ID NUMERICO 2
Set.id.2: si imposta il codice numerico desiderato. Vengono visualizzate le ultime 6 cifre del valore
utilizzare i tasti freccia 34per visualizzare le altre quattro cifre.
LoC.id.2: si seleziona se stampare sempre l’ID (LoCK) oppure solo alla prima stampa dopo averlo
(unLoCK).
introdotto:
impostato
introdotto:
impostato
Per poter stampare un ID numerico occorre impostare i relativi blocchi di stampa (verranno stampati solo valori diversi da
0).
15.3 IMPOSTAZIONE DATA E ORA
Premendo in successione il tasto SHIFT ed il tasto F3, è possibile accedere velocemente all’impostazione dalla data / ora
dello strumento:
GIORNO Þ ENTER Þ MESE Þ ENTER Þ ANNO Þ ENTER Þ ORA Þ ENTER Þ MINUTI Þ ENTER.
15.4 FUNZIONE DI AUTOSPEGNIMENTO
E’ possibile abilitare lo spegnimento automatico dell’indicatore, oppure disabilitarlo; l’autospegnimento entra in funzione
quando, con bilancia scarica, non è stato mosso il peso o premuto un tasto durante il tempo impostato (da 1 a 255
minuti): il display visualizza il messaggio "- oFF – " lampeggiante e viene emesso un segnale acustico, dopo il quale
l’indicatore si spegne.
Per l’impostazione, seguire la seguente procedura:
- Accendere la bilancia e premere il tasto TARA durante la visualizzazione della versione del firmware.
- Scorrere i parametri con il tasto à0ß, finché non viene visualizzato il menu F.ModE.
- Premere MENU/ENTER per entrare nel menu.
- Premere tante volte ZERO (per scorrere avanti i parametri) o TARA (per scorrerli indietro) fino a trovare il parametro
“AutoFF”.
- Premere MENU/ENTER per entrare nel parametro.
- Selezionare con i tasti ZERO o TARA le possibili opzioni: “diSAb” (autospegnimento disabilitato) o “EnAb”
(autospegnimento abilitato).
- Confermare con MENU/ENTER; se si ha selezionato “EnAb”, verrà richiesto di introdurre il numero di minuti dopo i
quali l’indicatore si deve spegnere: inserire un numero da 1 a 255 (utilizzando il tasto di SCAMBIO e di STAMPA per
selezionare la cifra da modificare e ZERO/TARA per decrementarla/incrementarla) e confermare con MENU/ENTER.
- Premere tante volte il tasto C fino a che su display compare il messaggio “SAVE?”.
- Premere MENU/ENTER per confermare le modifiche apportate o C non salvare.
15.5 FUNZIONAMENTO MASTER / SLAVE
Il sistema è composto da:
- Un 3590M3 Base, che funge da SLAVE ed è collegato fisicamente al sistema di pesatura.
- Un 3590M3 Base che funge da MASTER ed è collegato allo SLAVE tramite la porta PC.
Le operazioni di pesatura possono essere effettuate da entrambi gli indicatori, in quanto premendo un tasto su un
indicatore, esso sarà ripetuto anche nell’altro; le memorie delle pesate e gli archivi sono in comune.
I due indicatori comunicano attraverso la porta PC, di conseguenza è possibile effettuare il collegamento in RS232, RS485,
RS422 oppure via radiofrequenza (utilizzando i vari moduli opzionali).
Inoltre, grazie a particolari macro di stampa, è possibile stampare il cartellino sul MASTER oppure sullo SLAVE (vedere la
programmazione delle stampe, RIF.MAN.T.).
36
3590M3
15.6 FUNZIONAMENTO CON BILANCIA REMOTA
La bilancia remota trasmette in modo continuo la stringa peso sulla porta seriale dedicata (opzionale), in modo
monodirezionale (da bilancia a indicatore).
È possibile utilizzare le porte seriali presenti sulla scheda madre dell’indicatore contemporaneamente all’utilizzo della
bilancia remota.
In normale stato bilancia, premere in sequenza i tasti SHIFT e 0 per passare alla visualizzazione del peso presente sulla
bilancia remota.
Nel caso in cui sia collegata soltanto la bilancia remota, dopo la fase di accensione l’indicatore si posizionerà direttamente
su di essa.
Non è possibile effettuare le operazioni di ZERO e TARA da indicatore sulla bilancia remota.
È possibile invece effettuare tutte le operazioni di pesatura, utilizzando anche l’archivio articoli, oppure stampare il peso
visualizzato.
Per il collegamento fare riferimento al manuale tecnico dello strumento (RIF.MAN.T).
Nota: Non è possibile configurare il funzionamento con bilancia remota in una applicazione a canali dipendenti, step tYPE
impostato a “dep.Ch”, RIF.MAN.T.
CONFIGURAZIONE DELLA BILANCIA REMOTA
- Impostare il modo di comunicazione della stringa di peso.
- Settare il protocollo di comunicazione continua.
- Settare la comunicazione coi parametri impostati per la SERIALE AUX (step SEtuP >> SEriAL >> CoMAuX, parametri
bAud, PAritY, Word, StoP b, RIF.MAN.T)
Ad esempio con:
bAud = 9600
PAritY = none
Word = 8
StoP b = 1
occorrerà settare anche sulla bilancia remota la comunicazione a 9600,n,8,1
Per impostare i parametri illustrati, seguire il manuale della bilancia remota.
CONFIGURAZIONE DELL’INDICATORE
Fare riferimento al manuale tecnico per la programmazione dell’indicatore (passo SEtuP >> SeriAL >> CoMAuX >>
rEM.SCA, RIF.MAN.T).
37
3590M3
15.7 INDICATORE COLLEGATO A TASTIERA REMOTA
E’ possibile collegare all’indicatore una tastiera PC, utilizzabile soltanto in ambiente di SETUP o all’interno dei menù
accessibili direttamente dallo stato di pesatura.
I tasti sono gestiti nel modo seguente:
Esc e Canc
!
Invio
Tasti numerici
e alfanumerici
Tastiera
numerica
Tasti cursore
#$
Tasti cursore
!"
SHIFT
F1, F2….F6
F7
F8
F9
F10
F11
F12
- Emula le funzioni del tasto C dell’indicatore.
- esce da un passo senza salvare eventuali modifiche
In un input alfanumerico, cancella verso sinistra i caratteri introdotti.
- Conferma il valore inserito.
- Entra nel passo visualizzato
- inserimento di una stringa numerica e alfanumerica in modo rapido.
- Tramite il tasto CAPS/LOCK o SHIFT è possibile commutare da lettere maiuscole a
minuscole e viceversa.
- Inserimento di una stringa numerica
- Se bloccata, tramite il tasto Num Lock, assume la funzione dei tasti cursore.
- Scorrono i parametri
- incrementano o decrementano la cifra lampeggiante durante l’introduzione di un valore.
- Nell’inserimento di un valore o di una stringa alfanumerica, scorrono le cifre verso sinistra
o verso destra.
- Consente, in fase di inserimento di una stringa alfanumerica, di commutare da carattere
maiuscolo a minuscolo e viceversa.
- Inserire il secondo carattere dei tasti ( ad esempio ", %, &, /, ? )
Emulano le funzioni dei relativi tasti dell’indicatore.
Emula le funzioni del tasto à0ß dell’indicatore.
Emula le funzioni del tasto àTß dell’indicatore.
Emula le funzioni del tasto Scambio dell’indicatore.
Emula le funzioni del tasto ¤ dell’indicatore.
Emula le funzioni del tasto SHIFT dell’indicatore.
Emula le funzioni del tasto i dell’indicatore.
NOTA: tramite tastiera remota, non è possibile eseguire le funzioni legate alla pressione lunga dei tasti.
15.8 FUNZIONAMENTO CON TELECOMANDO (OPZIONALE)
Se il modello prevede il telecomando a 4 tasti (opzionale) è possibile remotizzare la funzionalità di 4 tasti o altre funzioni
Per personalizzare la configurazione dei tasti del telecomando ad infrarossi, vedere lo step inF.rEd dell'ambiente di SET-UP
(RIF.MAN.T.).
15.9 DISPOSITIVO DI "TILT"
Il TILT è un dispositivo che inibisce lo stato di pesatura dell’indicatore, ed entra in funzione quando l’inclinazione dello
strumento supera il 2% per applicazioni su transpallet oppure il 5% per applicazioni su carrelli elevatori.
Sul display viene visualizzato il messaggio “tilt” alternato al valore di peso.
L’attivazione dell’allarme di tilt ha un ritardo di circa tre secondi dalla rilevazione dell’eccessiva inclinazione.
Vedere lo schema elettrico (RIF.MAN.T) per il collegamento del dispositivo.
38
3590M3
16. MESSAGGI DELLO STRUMENTO
MESSAGGIO
DESCRIZIONE
AL.Err
Viene visualizzato quando si seleziona la modalità di funzionamento alibi memory e,
all’accensione, l’alibi memory non è collegata oppure vi sono problemi di comunicazione tra
indicatore e scheda. Viene impostato automaticamente il funzionamento “CONVERSIONE
UNITA' DI MISURA”, ma non salvato nell’ambiente di setup.
BuSy
Stampa in corso (porta seriale PRN impegnata) oppure indicatore in attesa di trasmettere
una stampa a PC.
UnStAB
Si sta cercando di stampare con un peso instabile.
un.oVEr
Si sta cercando di stampare con il peso in underload od overload, ovvero con peso di 9
divisioni oltre alla portata o di 100 divisioni sotto lo zero lordo.
GroS.Er
Si sta cercando di stampare con un peso lordo non positivo (minore o uguale a zero).
Net.Err
Si sta cercando di stampare con un peso netto non positivo (minore o uguale a zero).
LoW
Peso netto inferiore al peso minimo previsto per la stampa o la totalizzazione.
no.0.unS
Peso non passato dallo 0 netto o da instabilità.
ConV.
In modo standard, con strumento omologato, si sta cercando di stampare mentre lo
strumento è in conversione dell’unità di misura.
Er.Mot
Nel modo contapezzi, non è stato eseguito il campionamento perché il peso era instabile.
Error
Nel modo contapezzi, non è stato eseguito il campionamento perché occorre utilizzare una
quantità di referenza più elevata.
39
3590M3
DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’
Il presente dispositivo è conforme agli standard essenziali e alle altre
normative pertinenti dei regolamenti europei applicabili. La
Dichiarazione di Conformità è disponibile all'indirizzo Internet
GARANZIA
La garanzia è di UN ANNO dalla consegna dello strumento e consiste
nella copertura gratuita della manodopera e dei ricambi per
STRUMENTI RESI FRANCO SEDE della VENDITRICE e in caso di
guasti NON imputabili al Committente (ad es. uso improprio) e NON
imputabili al trasporto.
Se, per qualsiasi ragione, l'intervento è richiesto (o é necessario) presso
il luogo di utilizzo, saranno a carico del Committente le spese per la
trasferta del tecnico: tempi e spese di viaggio ed eventualmente vitto e
alloggio.
Se lo strumento viene spedito a mezzo corriere, le spese di trasporto
(a/r) sono a carico del Committente.
La GARANZIA DECADE nel caso di guasti dovuti ad interventi di
personale non autorizzato o di collegamenti ad apparecchiature
applicate da altri o per errato collegamento alla rete di alimentazione.
E' ESCLUSO qualsiasi indennizzo per danni, diretti o indiretti, provocati
al Committente dal mancato o parziale funzionamento degli strumenti
od impianti venduti, anche se durante il periodo di garanzia.
TIMBRO CENTRO ASSISTENZA AUTORIZZATO
BIS S.r.l.
Via Trieste, 31
20080 Bubbiano MI – Italia
Tel.: +39 02 90834207
Fax: +39 02 90870542
e-mail: [email protected]
P.IVA e C.F.: 03774900967
www.BilanceOnLine.it
40
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement