PTRL & RXRL LCD - 3

PTRL & RXRL LCD - 3
PTRL & RXRL LCD
Manuale Utente
Volume 1
Prodotto da
Italia
Nome File:
CAPITOLI_IT.P65
Versione:
1.0
Data:
23/05/2003
Cronologia revisioni
Data
Versione
23/05/03
1.0
Ragione
Nuova Versione
Autore
J. Berti
PTRL & RXRL LCD - Manuale Utente
Versione 1.0
© Copyright 2003
R.V.R. Elettronica SpA
Via del Fonditore 2/2c - 40138 - Bologna (Italia)
Telefono:
+39 051 6010506
Fax:
+39 051 6011104
Email:
[email protected]
Web:
www.rvr.it
All rights reserved
Tutti i diritti sono riservati. Stampato in Italia. Nessuna parte di questo
manuale può essere riprodotta, memorizzata in sistemi d’archivio o
trasmessa in qualsiasi forma o mezzo, elettronico, meccanico, fotocopia, registrazione o altri senza la preventiva autorizzazione scritta
del detentore del copyright.
Avviso riguardante l’uso designato e le limitazioni d’uso del prodotto
Questo prodotto è un trasmettitore radio indicato per il servizio di radiodiffusione audio in modulazione di frequenza. Utilizza frequenze operative che non
sono armonizzate negli stati di utenza designati.
L’utilizzatore di questo prodotto deve ottenere dall’Autorità di gestione dello
spettro dello stato di utenza designato apposita autorizzazione all’uso dello
spettro radio, prima di mettere in esercizio questo apparato.
La frequenza operativa, la potenza del trasmettitore, nonché altre caratteristiche
dell’impianto di trasmissione sono soggette a limitazione e stabilite nell’autorizzazione ottenuta.
Dichiarazione di Conformità
Con la presente R.V.R. Elettronica SpA dichiara che questo trasmettitore è
conforme ai requisiti essenziali ed alle altre disposizioni pertinenti stabilite dalla
direttiva 1999/5/CE
PTRL & RXRL LCD
Sommario
1.
2.
3.
3.1
3.2
4.
5.
5.1
5.2
5.3
5.4
6.
6.1
6.2
6.3
6.4
7.
7.1
7.2
7.3
7.4
7.5
7.6
8.
8.1
8.2
8.3
8.4
9.
9.1
9.2
9.3
9.4
9.5
9.5
9.6
Istruzioni preliminari
Garanzia
Primo soccorso
Trattamento degli shock elettrici
Trattamento delle ustioni elettriche
Descrizione Generale
Guida rapida all’installazione ed uso PTRL LCD
Preparazione
Uso
Impostazioni e taratura
Software
Guida rapida all’installazione ed uso RXRL LCD
Preparazione
Uso
Impostazioni e taratura
Software
Descrizione Esterna
Pannello Frontale PTRL LCD
Pannello Posteriore
Descrizione dei Connettori
Pannello Frontale RXRL LCD
Pannello Posteriore RXRL LCD
Descrizione dei Connettori
Specifiche Tecniche
Caratteristiche meccaniche
Caratteristiche elettriche PTRL LCD
Caratteristiche elettriche RXRL LCD
Caratteristiche elettriche PTRL + RXRL LCD
Principi di funzionamento PTRL LCD
Alimentatore
Scheda riduttore
Scheda pannello
Scheda Controllo
Scheda Main
Amplificatore di potenza
Scheda di telemetria
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 23/05/03
1
3
5
5
6
7
9
9
10
10
11
17
17
18
18
19
23
23
24
25
26
27
28
29
29
29
31
32
33
34
34
35
35
35
36
36
i
PTRL & RXRL LCD
10.
10.1
10.2
10.3
10.4
10.5
10.6
10.7
ii
Principi di funzionamento RXRL LCD
Alimentatore
Interfaccia Alimentatore
Scheda pannello
Scheda IF
Front 1End
VCO/PLL
Scheda di telemetria
Appendix
Piani di montaggio, schemi elettrici, liste componenti
Rev. 1.0 - 23/05/03
37
38
38
39
39
39
40
40
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
1. Istruzioni preliminari
Questo manuale costituisce una guida generale diretta a personale addestrato e
qualificato, consapevole dei rischi connessi all’operare su circuiti elettrici ed
elettronici.
Esso non si propone di contenere una relazione completa di tutte le precauzioni
di sicurezza che devono essere osservate dal personale che utilizza questa od
altre apparecchiature.
L’installazione, l’uso e la manutenzione di questa apparecchiatura implicano rischi
sia per il personale che per l’apparecchiatura stessa, la quale deve essere
maneggiata solo da personale qualificato.
La R.V.R. Elettronica SpA non si assume la responsabilità di lesioni o danni
causati da un uso improprio o da procedure di utilizzo errate da parte di personale
qualificato o meno.
Si prega di osservare le norme locali e le regole antiincendio durante l’installazione
e l’uso di questa apparecchiatura.
ATTENZIONE: disconnettere sempre l’alimentazione prima di aprire i coperchi o
rimuovere qualsiasi parte dell’apparecchiatura.
Usare appropriate misure di messa a terra per scaricare i condensatori ed i punti
di alta tensione prima di procedere a qualsiasi manutenzione
ATTENZIONE: questo apparecchio può irradiare energia a radiofrequenza, e se
non installato in accordo con le istruzioni del manuale ed i regolamenti in vigore
può causare interferenze alle comunicazioni radio.
Operare con questo apparecchio in un ambiente residenziale può provocare disturbi
radio; in questo caso, può essere richiesto all’utilizzatore di prendere misure
adeguate.
La R.V.R. Elettronica SpA si riserva il diritto di apportare modifiche al progetto e
alle specifiche tecniche dell’apparecchiatura, nonché al presente manuale, senza
alcun preavviso.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
1 / 40
PTRL & RXRL LCD
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
2 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
2. Garanzia
La garanzia di 24 (ventiquattro) mesi è riferita a qualsiasi prodotto R.V.R.
Elettronica.
Su componenti quali valvole per finali, vale la garanzia della casa costruttrice.
La R.V.R. Elettronica SpA estende inoltre tutte le garanzie di fabbricazione
trasferibili.
Queste saranno trattenute dalla R.V.R. Elettronica per assicurare un’assistenza
più precisa e veloce possibile; eventuali reclami dovranno essere inoltrati
direttamente alla R.V.R. Elettronica secondo le procedure prestabilite.
La garanzia non include:
1 danni verificatisi durante la spedizione della macchina alla R.V.R. per eventuali
riparazioni;
2 qualsiasi modifica o riparazione non autorizzata;
3 danni incidentali o causati non dovuti a difetti dell’apparecchiatura;
4 danni nominali non incidentali;
5 costi di spedizione, di assicurazione dell’apparecchiatura, di sostituzione di
parti o unità.
Qualsiasi danno all’apparecchiatura causato dal trasporto deve essere segnalato
al corriere e riportato per iscritto sulla ricevuta di spedizione.
Qualsiasi differenza o danno scoperto dopo la consegna dovrà essere riferito alla
R.V.R. Elettronica entro 5 (cinque) giorni dalla data di consegna.
Per far valere la garanzia occorre seguire la seguente procedura:
1 contattare il rivenditore o il distributore dove è stata acquistata l’apparecchiatura;
descrivere il problema o il malfunzionamento per verificare se esiste una
soluzione semplice.
Rivenditori e Distributori sono in grado di fornire tutte le informazioni relative ai
problemi che possono presentarsi più frequentemente; normalmente possono
riparare l’apparecchiatura molto più velocemente di quanto non potrebbe fare
la casa costruttrice;
2 se il vostro rivenditore non può aiutarvi, contattare la R.V.R. Elettronica ed
esporre il problema; se il personale lo riterrà necessario, Vi verrà spedita
l’autorizzazione all’invio dell’apparecchiatura con le istruzioni del caso;
3 una volta ricevuta l’autorizzazione, restituire l’apparecchiatura in porto franco
all’indirizzo specificato. Imballarla con cura, utilizzando possibilmente l’imballo
originale, e sigillare il pacco.
Non restituire la macchina senza l’autorizzazione all’invio perché potrebbe essere
rispedita al mittente.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
3 / 40
PTRL & RXRL LCD
4 citare il tipo, modello e numero di serie dell’apparecchiatura; allegare una
diagnosi tecnica scritta dove sono elencati tutti i problemi ed i malfunzionamenti
riscontrati ed una copia della fattura di acquisto.
La sostituzione di parti in garanzia o di pezzi di ricambio può essere richiesta al
seguente indirizzo:
R.V.R. Elettronica SpA
Via del Fonditore, 2/2c
40138 BOLOGNA
ITALY
Tel. +39 051 6010506
citando il tipo, modello e numero di serie dell’apparecchiatura.
4 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
3. Primo soccorso
Il personale impegnato nell’installazione, nell’uso e nella manutenzione
dell’apparecchiatura deve avere familiarità con la teoria e le pratiche di primo
soccorso.
3.1
Trattamento degli shock elettrici
3.1.1
Se la vittima ha perso conoscenza
Seguire i principi di primo soccorso riportati qui di seguito.
•
Posizionare la vittima sdraiata sulla schiena su una superficie rigida.
•
Aprire le vie aeree sollevando il collo e spingendo indietro la fronte (Fig. 3-1).
•
Se necessario, aprire la bocca e controllare la respirazione.
•
Se la vittima non respira, iniziare immediatamente la respirazione artificiale
(Fig. 3-2): inclinare la testa, chiudere le narici, fare aderire la bocca a quella
della vittima e praticare 4 respirazioni veloci.
Figura 3-1
•
Figura 3-2
Controllare il battito cardiaco (Fig. 3-3); in assenza di battito, iniziare
immediatamente il massaggio cardiaco (Fig. 3-4) comprimendo lo sterno
approssimativamente al centro del torace (Fig. 3-5).
Figura 3-3
Figura 3-4
Figura 3-5
•
Nel caso di un solo soccorritore, questo deve tenere un ritmo di 15 compressioni
alternate a 2 respirazioni veloci.
•
Nel caso in cui i soccorritori siano due, il ritmo deve essere di una respirazione
ogni 5 compressioni.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
5 / 40
PTRL & RXRL LCD
3.1.2
3.2
3.2.1
•
Non interrompere il massaggio cardiaco durante la respirazione artificiale.
•
Chiamare un medico prima possibile.
Se la vittima è cosciente
•
Coprire la vittima con una coperta.
•
Cercare di tranquillizzarla.
•
Slacciare gli abiti e sistemare la vittima in posizione coricata.
•
Chiamare un medico prima possibile.
Trattamento delle ustioni elettriche
Vaste ustioni e tagli alla pelle
•
Coprire l’area interessata con un lenzuolo o un panno pulito.
•
Non rompere le vesciche; rimuovere il tessuto e le parti di vestito che si fossero
attaccate alla pelle; applicare una pomata adatta.
•
Trattare la vittima come richiede il tipo di infortunio.
•
Trasportare la vittima in ospedale il più velocemente possibile.
•
Se le braccia e le gambe sono state colpite, tenerle sollevate.
Se l’aiuto medico non è disponibile prima di un’ora e la vittima è cosciente e non
ha conati di vomito, somministrare una soluzione liquida di sale e bicarbonato di
sodio: 1 cucchiaino di sale e mezzo di bicarbonato di sodio ogni 250ml d’acqua.
Far bere lentamente mezzo bicchiere circa di soluzione per quattro volte e per un
periodo di 15 minuti.
Interrompere qualora si verificassero conati di vomito.
Non somministrare alcolici
3.2.2
6 / 40
Ustioni Meno gravi
•
Applicare compresse di garza fredde (non ghiacciate) usando un panno il più
possibile pulito.
•
Non rompere le vesciche; rimuovere il tessuto e le parti di vestito che si fossero
attaccate alla pelle; applicare una pomata adatta.
•
Se necessario, mettere abiti puliti ed asciutti.
•
Trattare la vittima come richiede il tipo di infortunio.
•
Trasportare la vittima in ospedale il più velocemente possibile.
•
Se le braccia e le gambe sono state colpite, tenerle sollevate.
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
4. Descrizione Generale
Il PTRL LCD ed il RXRL LCD sono, rispettivamente un trasmettitore ed un ricevitore
radio a larga banda per il trasporto di segnali audio in ausilio alla radiodiffusione
sonora a modulazione di frequenza.
Questo tipo di apparati è spesso denominato STL (Studio-to-Transmitter Link).
Il PTRL LCD è progettato per funzionare in modo ottimale in connessione con il
ricevitore RXRL LCD.
Esternamente, si presentano in un contenitore per montaggio su rack da 19", di
altezza 2U ciascuno.
Le bande di frequenza di lavoro standard sono:
•
220 MHz ÷ 240 MHz (step di 5KHz)
•
420 MHz ÷ 440 MHz (step di 5KHz)
•
900 MHz ÷ 960 MHz (step di 5KHz)
La frequenza di lavoro (e quindi la banda) va specificata al momento dell’ordine.
ATTENZIONE: sono disponibili su richiesta altre bande di frequenze e step,
contattare la RVR per conoscere la disponibilità dei moduli per la frequenza
selezionata.
Il PTRL LCD è proposto con codificatore stereo integrato in grado di garantire una
ottima separazione stereofonica unitamente ad un basso livello di distorsione
armonica. In base alle proprie esigenze può essere configurata per il funzionamento
in modalità Mono/MPX (cioé con esclusione del coder stereofonico ed utilizzando
gli ingressi "left" come ingresso "mono" ed il BNC, sempre attivo, come "MPX"). La
configurazione può essere fatta dall’utilizzatore tramite dei microswitch accessibili
dall’esterno. Dispone di due ingressi (SCA1 e SCA2) per segnali modulati su
sottoportanti da appositi codificatori esterni, normalmente utilizzati in Europa per la
trasmissione RDS (Radio Data System).
Nella versione standard del RXRL LCD, il segnale demodulato è disponibile nella
forma MPX (cioè il segnale di banda base completo) e nella versione mono. Sono
Inoltre presenti due connettori per le uscite relative alle sottoportanti SCA.
Opzionalmente, il RXRL LCD può essere equipaggiato con una sezione decoder
stereo. Anche quando è presente questa opzione, oltre alle uscite per i canali LEFT
e RIGHT sono presenti le uscite per il segnale MPX e per le eventuali sottoportanti.
Caratteristiche audio di rilievo di questo apparato sono i bassi valori di distorsione
e di intermodulazione e l’alto rapporto segnale rumore; un’altra qualità importante
sia del PTRL LCD che del RXRL LCD è la grande semplicità costruttiva e d’uso.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
7 / 40
PTRL & RXRL LCD
Sia il PTRL LCD che il RXRL LCD sono progettati in modo modulare: le diverse
funzionalità sono eseguite da moduli collegati direttamente con connettori maschi e
femmine o con cavi flat terminati da connettori. Questo tipo di progettazione facilita
le operazioni di manutenzione e l'eventuale sostituzione di moduli.
Il sistema a microprocessore comprende un display LCD e una pulsantiera per
l’interazione con l’utente, e implementa le seguenti funzioni per il trasmettitore:
•
Impostazione della potenza di uscita
•
Impostazione della frequenza di lavoro
•
Attivazione e disattivazione dell'erogazione di potenza
•
Misura e visualizzazione dei parametri di lavoro del trasmettitore
•
Comunicazioni con dispositivi esterni
Queste funzioni sono implementate per il ricevitore:
•
Visualizzazione della modulazione
•
Impostazione della frequenza di lavoro
•
Impostazione dello stato di muting
•
Misura e visualizzazione dei parametri di lavoro del ricevitore
•
Comunicazioni con dispositivi esterni
Il software di gestione è basato su un sistema a menù.
L'utente può navigare fra i diversi sottomenù utilizzando quattro pulsanti: ESC,
SINISTRA/ALTO, DESTRA/BASSO, e ENTER.
Lo stato della macchina viene indicato da quattro LED presenti sul pannello anteriore:
•
ON, LOCK, FOLDBACK, RF MUTE per il PTRL LCD.
•
ON, LOCK, PILOT, MUTE per il RXRL LCD.
Sia il trasmettore che il ricevitore dispongono di un ingresso per alimentazione esterna
a 24 Vcc. Questa fonte di alimentazione ausiliaria, che può essere realizzata
dall’utente tramite batterie-tampone, viene usata automaticamente in caso di assenza
della tensione di rete.
8 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
5. Guida rapida all’installazione ed uso PTRL LCD
Questo capitolo contiene le indicazioni necessarie per l'installazione e l’uso della
macchina. Nel caso qualche aspetto non risultasse completamente chiaro, ad
esempio quando si utilizza la macchina per la prima volta, si consiglia di leggere
con attenzione l’intera descrizione contenuta in questo manuale.
5.1
Preparazione
Disimballare il trasmettitore e verificare, prima di ogni altra operazione, l'assenza di
eventuali danni dovuti al trasporto. Controllare in particolare che tutti i connettori
siano in perfette condizioni.
Controllare che il valore della tensione di alimentazione coincida con la tensione di
rete disponibile.
Il campo di alimentazione in ingresso è di:
•
PTRL LCD
90-260 VAC
Controllare che gli interruttori del PTRL LCD siano in posizione “0” (spento).
Il PTRL LCD dispone di due interruttori: uno è incorporato nello zoccolo VDE per il
cavo di alimentazione di rete e interrompe completamente l’alimentazione di rete
della macchina, mentre il secondo si trova sul pannello anteriore e agisce inibendo
l’alimentatore switching della macchina.
Collegare l’uscita RF dell’eccitatore al cavo d’antenna o ad un carico fittizio adatto
per la frequenza di lavoro e la potenza impiegate.
Connettere il cavo di rete nell’apposito zoccolo VDE.
NOTA: E’ indispensabile che l'impianto di rete sia provvisto di messa a terra per
assicurare sia la sicurezza degli operatori che il corretto funzionamento dell'apparato.
Se si prevede di utilizzare batterie esterne per l’alimentazione in caso di assenza di
rete, collegarle ai morsetti sul retro dell’apparato facendo attenzione al rispetto della
polarità.
ATTENZIONE: Tenere presente che l’interruttore generale del trasmettitore agisce
sull’alimentazione di rete, e non sull’eventuale alimentazione ausiliaria. Se si usa
alimentazione esterna in corrente continua, si deve quindi prevedere un interrruttore
esterno dedicato.
Collegare i cavi audio della propria sorgente di segnale ai connettori adatti sul retro
dell’eccitatore.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
9 / 40
PTRL & RXRL LCD
5.2
Uso
Dare tensione al trasmettitore mettendo in posizione “I” (acceso) l’interruttore che si
trova sul pannello posteriore, ed accenderlo con l’interruttore che si trova sul pannello
frontale.
Entrare nel menù “Set” ed impostare la frequenza di lavoro desiderata. Per la
descrizione dei vari menù, vedere il capitolo 5.4.
Tramite gli switch ed i trimmer che si trovano sul pannello posteriore, impostare le
caratteristiche (impedenza, preenfasi, eventualmente stereo/mono) ed i livelli degli
ingressi audio e RDS (se utilizzato).
NOTA: All’uscita dalla fabbrica, l’apparecchio viene consegnato con la regolazione
della potenza di uscita al minimo e in posizione OFF. Si consiglia comunque sempre
di verificare il livello impostato prima di attivare l’erogazione della potenza, specie
se la macchina è usata come modulatore per un amplificatore di potenza.
Dal menu predefinito, impostare il livello di potenza desiderato.
Dal menù “Fnc”, attivare l’erogazione della potenza.
5.3
Impostazioni e taratura
Le uniche regolazioni da effettuare manualmente sul PTRL LCD sono quelle relative
ai livelli e alle modalità di funzionamento audio.
Sul pannello posteriore dell’apparato è presente un trimmer per ciascuno degli
ingressi dell’eccitatore; la serigrafia del pannello indica a quale ingresso si riferisce
ogni trimmer. La sensibilità dei diversi ingressi può essere regolata tramite i trimmer
nei limiti descritti nelle seguenti tabelle:
•
Sensibilità degli ingressi
Ingresso
MPX/RDS
Cap. 7.2
[10]
Trimmer
[11]
Sensibilità
-20 ÷ +13 dBm
SCA1
SCA2
Left Mono/MPX
Right/Mono
[9]
[22]
[26]
[24]
[23]
[25]
- 8 ÷ +13 dBm
- 8 ÷ +13 dBm
-13 ÷ +13 dBm
[13]
[12]
-13 ÷ +13 dBm
Note
Livello di ingresso per deviazione
complessiva 2.0 kHz (-30 dB)
Livello di ingresso per deviazione
complessiva 7.5 kHz (-20 dB)
Livello di ingresso per deviazione
complessiva 75 kHz(0 dB)
Per regolare il livello di sensibilità degli ingressi, tenere presente che nel menù
predefinito è riportato il livello istantaneo di modulazione e che un indicatore segnala
il livello di 75 kHz. Per una regolazione corretta, si consiglia quindi di applicare
all’ingresso della macchina un segnale di livello pari al livello del proprio programma
audio e di regolare il trimmer relativo fino a che la deviazione istantanea non coincide
con l’indicazione dei 75 kHz.
10 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
Per la regolazione dei livelli degli ingressi delle sottoportanti, si può utilizzare una
procedura analoga, aiutandosi con l’opzione “X10” selezionabile dal menù Fnc.
Con questa opzione, il livello di modulazione indicata viene moltiplicato per un fattore
10, sicché l’indicazione tratteggiata del menù predefinito coincide con un valore di
deviazione di 7,5 kHz.
Per la versione stereofonica, è presente un apposito menù in cui sono indicati
separatamente i livelli dei canali Destro e Sinistro con i relativi indicatori dei livelli
nominali per la deviazione massima di 75 kHz.
Sulla serigrafia sono indicate le posizioni dei DIP switch che servono per selezionare
le opzioni disponibili.
Preenfasi (switch [7] Cap. 7.2):
•
ON
1
•
ON
2
3
4
50 µs
1
2
3
4
75 µs
Impedenza ingressi L e R (tipo XLR) (switch [27] Cap. 7.2):
Switch 1: impedenza ingresso R XLR ON = 600 Ω, OFF = 10 kΩ
Switch 2: impedenza ingresso L XLR ON = 600 Ω, OFF = 10 kΩ
•
Modalità di funzionamento/impedenza ingresso MPX ([8] Cap. 7.2):
Switch 1: Modo di funzionamento ON = Mono, OFF = Stereo
Switch 2: impedenza ingresso MPX ON = 50 Ω, OFF = 10 kΩ
5.4
Software
La macchina è dotata di un display LCD a due righe sul quale viene mostrato un
insieme di menù. Una vista complessiva dei menù della macchina è data in figura.
Sul lato sinistro del display, a seconda dei casi, può essere presente uno dei seguenti
simboli:
Il parametro evidenziato dalla freccia può essere modificato
La freccia indica la riga corrente, il cui parametro non può essere modificato.
Questo simbolo è presente nei menù composti da più di due righe come aiuto
nello scorrimento del menù.
All’accensione, il display LCD mostra la schermata predefinita, con la
rappresentazione grafica del livello istantaneo di modulazione e l’indicazione del
valore della potenza diretta erogata:
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
11 / 40
PTRL & RXRL LCD
Le barre verticali alla voce “Mod” indicano in tempo reale l’andamento della
modulazione; la barra tratteggiata segnala il livello di modulazione massimo
nominale di 75 kHz (100%).
Per variare il livello di potenza impostato, selezionare con il pulsante GIU’ la riga
relativa alla potenza e mantenere premuto il pulsante ENTER fino a che non si
entra in modalità di modifica.
La riga inferiore riporta la lettura istantanea della potenza (in questo esempio 10W),
mentre la barra indica il livello impostato. Per aumentare il livello, premere il pulsante
DESTRA/GIU’, per ridurlo premere SINISTRA/SU’. Mano a mano che il livello
impostato aumenta o diminuisce, la barra si allunga o si accorcia per visualizzare
l’impostazione corrente. Una volta raggiunto il livello desiderato, premere ENTER
per confermare ed uscire al menù predefinito. Si noti che il valore impostato viene
memorizzato in ogni caso, quindi se si preme ESC o se si lascia trascorrere il tempo
di timeout senza premere alcun tasto, la potenza rimarrà all’ultimo livello impostato.
Premendo due volte il pulsante ESC mentre ci si trova nel menù predefinito, viene
mostrata all'utente la seguente schermata di selezione, dalla quale è poi possibile
accedere a tutti gli altri menù:
Per entrare in uno dei sottomenù, selezionarne il nome (che sarà sottolineato da un
cursore lampeggiante) con i pulsanti DESTRA o SINISTRA e quindi premere il
pulsante ENTER.
Se si desidera invece tornare al menu predefinito, è sufficiente premere
nuovamente il pulsante ESC.
In alcuni casi, sulla parte sinistra del menù compare una freccia che serve ad indicare
la riga corrente selezionata. Quando la freccia è piena, il parametro selezionato è
modificabile, mentre se è vuota, il parametro in questione è solo visualizzabile.
NOTA: Il menù “L&R” è attivo solo nella versione stereo. Nella versione mono la
dicitura “L&R” non compare.
5.4.1
Menù Funzionamento (Fnc)
Da questo menù l'utente può settare la modalità di visualizzazione della deviazione,
attivare o disattivare l’erogazione di potenza da parte del trasmettitore e modificare
la soglia di attenzione.
12 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
Per agire su una delle tre voci, selezionare la riga relativa con i pulsanti SU' e GIU' e
quindi premere e mantenere premuto il pulsante ENTER fino a che il comando non
viene accettato. In questo modo il settaggio di Pwr passerà da On a Off o viceversa
e il settaggio di Mod da “X1” a “X10” o viceversa.
In modalità “X10” l’indicazione della deviazione istantanea viene moltiplicata per un
fattore 10, per cui l’indicatore tratteggiato sul menù predefinito viene a coincidere
con il valore 7,5 kHz anziché 75 kHz. Questa modalità di visualizzazione è utile quando
si vogliano visualizzare bassi livelli di deviazione, ad esempio quelli dovuti al tono
pilota o alle sottoportanti.
Come accennato nell'introduzione, il trasmettitore offre una soglia di attenzione
settabile dall'utente. Essa viene confrontata con il livello di uno dei parametri di
funzionamento della macchina. Il risultato del confronto viene reso disponibile sul
connettore di telemetria, e possono essere letti sul display come "O" (open, cioè il
risultato è falso) oppure "C" (close, cioè il risultato è vero).
La soglia settabile (Power Good) si riferisce al livello di potenza emessa.
La soglia viene espressa in termini di percentuale del fondo scala della grandezza
considerata.
Il fondo-scala della grandezza monitorata dalle soglia di attenzione per il PTRL LCD
è:
•
Potenza Diretta
10 W
Per cambiare i valori delle soglie di attenzione, seguire la seguente procedura:
•
Selezionare la linea da modificare (con i pulsanti SU' e GIU')
•
Premere il pulsante ENTER
•
Modificare il valore della soglia (pulsanti SU' e GIU')
•
Premere ENTER per confermare
In questo esempio, la soglia di allarme è:
•
5.4.2
PwG
9W
(90% x 10 W)
Menù potenza (Pwr)
Questa schermata, mostra all'utente le misure relative all’erogazione di potenza
dell'eccitatore:
•
Potenza diretta (Fwd )
•
Potenza riflessa (Rfl)
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
13 / 40
PTRL & RXRL LCD
I valori riportati sono “letture”, e quindi non sono modificabili (notare il triangolino
vuoto). Per modificare l’impostazione della potenza, usare il menù predefinito come
descritto in precedenza.
5.4.3
Menù Power Amplifier (P.A)
Questa schermata, composta di tre linee che si possono scorrere con i pulsanti
SU' e GIU', mostra all'utente le misure relative al finale di potenza dell'apparato:
5.4.4
•
Tensione (VPA)
•
Corrente assorbita (IPA)
Menù Impostazioni (Set)
Questo menù permette di leggere e impostare la frequenza di lavoro.
Premendo il pulsante ENTER, si potrà modificare la frequenza impostata mediante
i pulsanti SU' (la frequenza aumenta) e GIU' (la frequenza diminuisce).
Dopo aver impostato un nuovo valore di frequenza, premere il pulsante ENTER
per confermare la scelta; l’eccitatore si sgancerà dalla frequenza corrente (il LED
LOCK si spegne) e si aggancerà alla nuova frequenza di lavoro (LOCK torna ad
accendersi). Premendo invece ESC o lasciando trascorrere il timeout, la frequenza
rimarrà impostata al valore precedente.
5.4.5
Menù Varie (Mix)
Questo menù permette di impostare l’indirizzo della macchina in un collegamento in
bus seriale di tipo I2C:
L’indirizzo di rete I2C è rilevante quando l’eccitatore è connesso in un sistema di
trasmissione RVR che prevede l’uso di questo protocollo. Si raccomanda di non
modificarlo senza motivo.
14 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
5.4.6
Menù Versioni (Vrs)
Questa schermata mostra la versione della macchina e la data di rilascio del
software.
5.4.7
Menù Canali (L&R)
Questo menù è attivo nella versione stereo della macchina.
I livelli degli ingressi dei canali destro e sinistro vengono rappresentati tramite barre
verticali come indicato dalla figura seguente.
La barra tratteggiata indica il livello che corrisponde alla deviazione complessiva al
100% dei canali.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
15 / 40
PTRL & RXRL LCD
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
16 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
6. Guida rapida all’installazione ed uso RXRL LCD
Questo capitolo contiene le indicazioni necessarie per l'installazione e l’uso della
macchina. Nel caso qualche aspetto non risultasse completamente chiaro, ad
esempio quando si utilizza la macchina per la prima volta, si consiglia di leggere
con attenzione l’intera descrizione contenuta in questo manuale.
6.1
Preparazione
Disimballare il ricevitore e verificare, prima di ogni altra operazione, l'assenza di
eventuali danni dovuti al trasporto. Controllare in particolare che tutti i connettori
siano in perfette condizioni.
Controllare che il valore della tensione di alimentazione coincida con la tensione di
rete disponibile.
Il campo di alimentazione in ingresso è di
•
RXRL LCD
85-264 VAC
Controllare che l’interruttore del RXRL LCD sia in posizione “0” (spento).
Il RXRL LCD dispone di un interruttore che interrompe completamente l’alimentazione
di rete della macchina.
Collegare all’ingresso RF del ricevitore il cavo di antenna .
Connettere il cavo di rete nell’apposito zoccolo VDE.
NOTA: E’ indispensabile che l'impianto di rete sia provvisto di messa a terra per
assicurare sia la sicurezza degli operatori che il corretto funzionamento dell'apparato.
Se si prevede di utilizzare batterie esterne per l’alimentazione in caso di assenza di
rete, collegarle ai morsetti sul retro dell’apparato facendo attenzione al rispetto della
polarità.
ATTENZIONE: Tenere presente che l’interruttore generale del trasmettitore agisce
sull’alimentazione di rete, e non sull’eventuale alimentazione ausiliaria. Se si usa
alimentazione esterna in corrente continua, si deve quindi prevedere un interrruttore
esterno dedicato.
Collegare i cavi audio della propria sorgente di segnale ai connettori adatti sul retro
dell’eccitatore.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
17 / 40
PTRL & RXRL LCD
6.2
Uso
Dare tensione al ricevitore mettendo in posizione “I” (acceso) l’interruttore che si
trova sul pannello frontale.
Entrare nel menù “Set” ed impostare la frequenza di lavoro desiderata. Per la
descrizione dei vari menù, vedere il capitolo 6.4.
Tramite gli switch ed i trimmer che si trovano sul pannello posteriore, impostare le
caratteristiche ( deenfasi) ed i livelli delle uscite audio.
Dal menu predefinito, impostare il livello di potenza desiderato.
Dal menù “Fnc”, attivare l’erogazione della potenza.
6.3
Impostazioni e taratura
Le uniche regolazioni da effettuare manualmente sul RXRL LCD sono quelle relative
ai livelli e alle modalità di funzionamento audio.
Sul pannello posteriore dell’apparato è presente un trimmer per ciascuno delle uscite
del ricevitore. La sensibilità delle diverse uscite può essere regolata tramite i trimmer
nei limiti descritti nelle seguenti tabelle:
•
Sensibilità degli ingressi
Uscite
MPX
Cap. 7.5
[13]
Trimmer
[14]
Sensibilità
-20 ÷ +13 dBm
SCA
SCA/MPX
Left Mono/MPX
Right/Mono
[5]
[4]
[17]
[6]
[15]
[16]
- 8 ÷ +13 dBm
- 8 ÷ +13 dBm
-10 ÷ +14 dBm
[8]
[7]
-10 ÷ +14 dBm
Note
Livello di uscita per deviazione
complessiva 2.0 kHz (-30 dB)
Livello di uscita per deviazione
complessiva 7.5 kHz (-20 dB)
Livello di uscita per deviazione
complessiva 75 kHz(0 dB)
Per regolare il livello di sensibilità degli ingressi, tenere presente che nel menù
predefinito è riportato il livello istantaneo di modulazione e che un indicatore segnala
il livello di 75 kHz. Per una regolazione corretta, si consiglia quindi di applicare
all’ingresso della macchina un segnale di livello pari al livello del proprio programma
audio e di regolare il trimmer relativo fino a che la deviazione istantanea non coincide
con l’indicazione dei 75 kHz.
Per la regolazione dei livelli delle uscite delle sottoportanti, si può utilizzare una
procedura analoga, aiutandosi con l’opzione “X10” selezionabile dal menù Fnc.
Con questa opzione, il livello di demodulazione indicata viene moltiplicato per un
fattore 10, sicché l’indicazione tratteggiata del menù predefinito coincide con un
valore di deviazione di 7,5 kHz.
18 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
Per la versione stereofonica, è presente un apposito menù in cui sono indicati
separatamente i livelli dei canali Destro e Sinistro con i relativi indicatori dei livelli
nominali per la deviazione massima di 75 kHz.
Sulla serigrafia sono indicate le posizioni dei DIP switch che servono per selezionare
le opzioni disponibili.
•
Deenfasi (switch [18] Cap. 7.5):
50 µs
6.4
75 µs
Software
La macchina è dotata di un display LCD a due righe sul quale viene mostrato un
insieme di menù. Una vista complessiva dei menù della macchina è data in figura.
Sul lato sinistro del display, a seconda dei casi, può essere presente uno dei seguenti
simboli:
Il parametro evidenziato dalla freccia può essere modificato
La freccia indica la riga corrente, il cui parametro non può essere modificato.
Questo simbolo è presente nei menù composti da più di due righe come aiuto
nello scorrimento del menù.
All’accensione, il display LCD mostra la schermata predefinita, con la
rappresentazione grafica del livello istantaneo di modulazione e l’indicazione del
valore della potenza diretta erogata:
Le barre verticali alla voce “Mod” indicano in tempo reale l’andamento della
modulazione; la barra tratteggiata segnala il livello di modulazione massimo nominale
di 75 kHz (100%).
La riga inferiore riporta la lettura istantanea del livello del segnale ricevuto in scala
analogica, mentre la barra indica il livello impostato. Per aumentare il livello, premere
il pulsante DESTRA/GIU’, per ridurlo premere SINISTRA/SU’. Mano a mano che il
livello impostato aumenta o diminuisce, la barra si allunga o si accorcia per
visualizzare l’impostazione corrente. Una volta raggiunto il livello desiderato, premere
ENTER per confermare ed uscire al menù predefinito. Si noti che il valore impostato
viene memorizzato in ogni caso, quindi se si preme ESC o se si lascia trascorrere il
tempo di timeout senza premere alcun tasto, la potenza rimarrà all’ultimo livello
impostato.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
19 / 40
PTRL & RXRL LCD
Premendo due volte il pulsante ESC mentre ci si trova nel menù predefinito, viene
mostrata all'utente la seguente schermata di selezione, dalla quale è poi possibile
accedere a tutti gli altri menù:
Per entrare in uno dei sottomenù, selezionarne il nome (che sarà sottolineato da un
cursore lampeggiante) con i pulsanti DESTRA o SINISTRA e quindi premere il
pulsante ENTER.
Se si desidera invece tornare al menu predefinito, è sufficiente premere nuovamente
il pulsante ESC.
In alcuni casi, sulla parte sinistra del menù compare una freccia che serve ad indicare
la riga corrente selezionata. Quando la freccia è piena, il parametro selezionato è
modificabile, mentre se è vuota, il parametro in questione è solo visualizzabile.
6.4.1
Menù Funzionamento (Fnc)
Da questo menù l'utente può settare la modalità di visualizzazione della deviazione,
attivare o modificare lo stato di muting.
Per agire su una delle tre voci, selezionare la riga relativa con i pulsanti SU' e GIU' e
quindi premere e mantenere premuto il pulsante ENTER fino a che il comando non
viene accettato. In questo modo il settaggio di Pwr passerà da On a Off o viceversa
e il settaggio di Mod da “X1” a “X10” o viceversa.
In modalità “X10” l’indicazione della deviazione istantanea viene moltiplicata per un
fattore 10, per cui l’indicatore tratteggiato sul menù predefinito viene a coincidere
con il valore 7,5 kHz anziché 75 kHz. Questa modalità di visualizzazione è utile quando
si vogliano visualizzare bassi livelli di deviazione, ad esempio quelli dovuti al tono
pilota o alle sottoportanti.
Come accennato nell'introduzione, il ricevitore offre lo stato del muting settabile
dall'utente: “MUTE OFF” indica che il muting non è intervenuto, quindi alle uscite
audio si trova il segnale ricevuto; “MUTE ON” indica che il muting è attivato, per cui le
uscite audio sono silenziate.
20 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
6.4.2
Menù Impostazioni (Set)
Questo menù permette di leggere e impostare la frequenza di lavoro.
Premendo il pulsante ENTER, si potrà modificare la frequenza impostata mediante
i pulsanti SU' (la frequenza aumenta) e GIU' (la frequenza diminuisce).
Dopo aver impostato un nuovo valore di frequenza, premere il pulsante ENTER per
confermare la scelta; l’eccitatore si sgancerà dalla frequenza corrente (il LED LOCK
si spegne) e si aggancerà alla nuova frequenza di lavoro (LOCK torna ad accendersi).
Premendo invece ESC o lasciando trascorrere il timeout, la frequenza rimarrà
impostata al valore precedente.
6.4.3
Menù Canali (Aud)
I livelli degli ingressi dei canali destro e sinistro vengono rappresentati tramite barre
verticali come indicato dalla figura seguente.
La barra tratteggiata indica il livello che corrisponde alla deviazione complessiva al
100% dei canali.
6.4.4
Menù Varie (Mix)
Questo menù permette di impostare l’indirizzo della macchina in un collegamento in
bus seriale di tipo I2C:
L’indirizzo di rete I2C è rilevante quando l’eccitatore è connesso in un sistema di
trasmissione RVR che prevede l’uso di questo protocollo. Si raccomanda di non
modificarlo senza motivo.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
21 / 40
PTRL & RXRL LCD
6.4.5
Menù Versioni (Vrs)
Questa schermata mostra la versione della macchina e la data di rilascio del software.
22 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
7. Descrizione Esterna
Questo capitolo descrive gli elementi presenti nel pannello frontale e posteriore
del PTRL e del RXRL LCD.
7.1
Pannello Frontale PTRL LCD
Figura 7.1
[1] AIR FLOW
[2] ON
[3] LOCK
[4] FOLDBACK
[5] R.F. MUTE
[6] CONTRAST
[7] ESC
[8] SINISTRA/SU’
[9] DESTRA/GIU’
[10] ENTER
[11] DISPLAY
[12] POWER
Manuale Utente
Griglia per il passaggio del flusso di ventilazione
LED verde, illuminato quando il trasmettitore è alimentato
Se acceso indica che il PLL è agganciato alla frequenza di
riferimento
LED giallo, se acceso indica l’intervento della funzione di
foldback (riduzione automatica della potenza erogata)
Se acceso indica che l’eccitatore non sta erogando potenza a
perchè inibito da un interlock esterno
Trimmer di regolazione del contrasto del display
Pulsante da premere per uscire da un menù
Pulsante per la navigazione nel sistema a menù e per la
modifica dei parametri
Pulsante per la navigazione nel sistema a menù e per la
modifica dei parametri
Pulsante per la conferma di un parametro e per l’ingresso nei
menù
Display a cristalli liquidi
Tasto ON/OFF. Spegne l’eccitatore senza disconnettere
l’alimentazione di rete
Rev. 1.1 - 25/05/03
23 / 40
PTRL & RXRL LCD
7.2
Pannello Posteriore
Figura 7.2
[1] P.A BLOCK
[2] R.F. OUTPUT
[3] INTERLOCK
[4] FWD EXT. AGC
[5] RFL EXT. AGC
[6] PHASE ADJ
[7] PREENPHASIS
[8] MODE/MPX IMP
[9]
[10]
[11]
[12]
[13]
[14]
[15]
SCA 1
MPX/RDS
MPX/RDS ADJ
RIGHT/MONO ADJ
RIGHT/MONO
PLUG
24VDC IN
[16]
[17]
[18]
[19]
[20]
FAN
R.F. TEST POINT
REMOTE
EXT REF 10MHz
RS232
[21] 19 KHZ PILOT
[22]
[23]
[24]
[25]
[26]
[27]
24 / 40
SCA 2
SCA2 ADJ
SCA1 ADJ
LEFT-MONO/MPX ADJ
LEFT-MONO/MPX
IMPEDANCE
Portafusibli. Contiene il fusibile di protezione dell’alimentatore da
3,15 A.
Connettore di uscita RF tipo N, 50Ω.
Connettore BNC di interlock: ponendo a massa il conduttore
centrale il trasmettitore viene forzato in modo stand-by.
Trimmer per il controllo della potenza erogata in funzione
dell’ingresso FWD fold
Trimmer per il controllo della potenza erogata in funzione
dell’ingresso RFL fold
Trimmer di regolazione della fase del tono pilota.
Dip-switch di impostazione della preenfasi 50 o 75 µs. La
preenfasi ha effetto sugli ingressi destro e sinistro in modalità
stereo e sull’ingresso mono. Gli ingressi di tipo MPX non sono
influenzati dall’impostazione della preenfasi.
Dip-switch di selezione sia della modalità di trasmissione
(STEREO o MONO) che dell’impedenza dell’ingresso MPX,
selezionabile a 50Ω o 10kΩ.
Connettore BNC,ingresso SCA1 sbilanciato.
Connettore BNC di ingresso MPX sbilanciato.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’ingresso MPX.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’ingresso Right.
Connettore XLR per ingresso audio canale Right.
Presa per l’alimentazione di rete, 90-260V 50-60Hz.
Connettori per l’alimentazione esterna a 24V . Positivo (rosso)
e negativo (nero).
Ventola per il raffreddamento forzato.
Uscita a -30dB riferita al livello di potenza in uscita.
Connettore DB15 per la telemetria del dispositivo.
Non utilizzato (riservato per usi futuri)
Connettore DB9 per interfacciamento con altri apparati e
programmazione di fabbrica
Connettore BNC di uscita del tono pilota, utilizzabile per
sincronizzare dispositivi esterni come RDS coder
Connettore BNC per ingresso SCA2
Trimmer di regolazione dei livelli dell’ingresso SCA2.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’ingresso SCA1.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’ingresso LEFT-MONO.
Connettore XLR per ingresso audio canale LEFT-MONO.
Dip-switch di selezione dell’impedenza degli ingressi audio
bilanciati, selezionabile a 600Ω o 10kΩ.
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
7.3
7.3.1
Descrizione dei Connettori
RS 232
Tipo: DB9 femmina
1
7.3.2
6
1
2
3
4
5
6
7
8
9
NC
TX_D
RX_D
Collegato internamente con 6
GND
Collegato internamente con 4
Collegato internamente con 8
Collegato internamente con 7
NC
Remote
Tipo: DB15 femmina
1
7.3.3
9
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
Interlock
FWD fold
GND
SDA IIC Bus
VPA Tlm
FWD tlm
Power Good
GND
GND
RFL fold
SCL IIC Bus
IPA Tlm
RFL Tlm
On cmd
OFF cmd
Left (MONO) / Right (MPX)
Tipo: XLR femmina
2
3
1
1
2
3
Manuale Utente
GND
Positivo
Negativo
Rev. 1.1 - 25/05/03
25 / 40
PTRL & RXRL LCD
7.4
Pannello Frontale RXRL LCD
Figura 7.4
[1] AIR FLOW
[2] ON
[3] LOCK
[4] PILOT
[5] MUTE
[6] CONTRAST
[7] ESC
[8] SINISTRA/SU’
[9] DESTRA/GIU’
[10] ENTER
[11] DISPLAY
[12] POWER
26 / 40
Griglia per il passaggio del flusso di ventilazione
LED verde, illuminato quando il trasmettitore è alimentato
Se acceso indica che il VCO è agganciato alla frequenza di
riferimento
LED giallo, se acceso indica una situazione di anomalia nel
segnale demodulato.
LED giallo, se acceso indica l’attivazione del muting in quanto il
livello del segnale di ingresso è sceso sotto la soglia stabilita
Trimmer di regolazione del contrasto del display
Pulsante da premere per uscire da un menù
Pulsante per la navigazione nel sistema a menù e per la
modifica dei parametri
Pulsante per la navigazione nel sistema a menù e per la
modifica dei parametri
Pulsante per la conferma di un parametro e per l’ingresso nei
menù
Display a cristalli liquidi
Tasto ON/OFF. Spegne l’eccitatore senza disconnettere
l’alimentazione di rete
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
7.5
Pannello Posteriore RXRL LCD
Figura 7.4
[1] MAINS VOLTAGE
[2] R.F. INPUT 50 Ω
[3] MUTE
[4]
[5]
[6]
[7]
[8]
[9]
SCA/MPX OUT
SCA OUT
SCA OUT ADJ
RIGHT/MONO ADJ
MONO/RIGHT
24VDC IN
[10] REMOTE
[11] RS232
[12]
[13]
[14]
[15]
[16]
[17]
[18]
10.7 MHz IF OUT
MPX OUT
MPX OUT ADJ
SCA/MPX OUT ADJ
MONO/LEFT ADJ
MONO/LEFT
DEENPHASIS
Manuale Utente
Presa per l’alimentazione di rete, 85-264V 50-60Hz.
Connettore di ingresso RF tipo N, 50Ω.
Connettore BNC di muting per silenziare le uscite audio tramite
comando esterno.
Connettore BNC di uscita SCA o MPX sbilanciato.
Connettore BNC,uscita SCA OUT sbilanciato.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’uscita SCA OUT.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’uscita RIGHT/MONO.
Connettore XLR per l’uscita audio canale Mono o Right.
Connettori per l’alimentazione esterna a 24V . Positivo (rosso)
e negativo (nero).
Connettore DB15 per la telemetria del dispositivo.
Connettore DB9 per interfacciamento con altri apparati e
programmazione di fabbrica.
Connettore BNC di uscita adibito al prelievo 10.7 MHz per test.
Connettore BNC di uscita MPX sbilanciato.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’uscita MPX OUT.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’uscita SCA/MPX.
Trimmer di regolazione dei livelli dell’ingresso MONO/LEFT.
Connettore XLR per ingresso audio canale MONO o LEFT.
Dip-switch di impostazione della deenfasi 50 o 75 µs. La
deenfasi ha effetto sulle uscite destro e sinistro in modalità
stereo e sull’ingresso mono. Le uscite di tipo MPX non sono
influenzati dall’impostazione della preenfasi.
Rev. 1.1 - 25/05/03
27 / 40
PTRL & RXRL LCD
7.6
7.6.1
Descrizione dei Connettori
RS 232
Tipo: DB9 femmina
1
7.6.2
6
1
2
3
4
5
6
7
8
9
NC
TX_D
RX_D
Collegato internamente con 6
GND
Collegato internamente con 4
Collegato internamente con 8
Collegato internamente con 7
NC
Remote
Tipo: DB15 femmina
1
7.6.3
9
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
Interlock
FWD fold
GND
SDA IIC Bus
VPA Tlm
FWD tlm
Power Good
GND
GND
RFL fold
SCL IIC Bus
IPA Tlm
RFL Tlm
On cmd
OFF cmd
Left (MONO) / Right (MPX)
Tipo: XLR femmina
2
3
28 / 40
1
1
2
3
GND
Positivo
Negativo
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
8. Specifiche Tecniche
8.1
Caratteristiche meccaniche
Dimensioni pannello
Profondità
Peso
Temperatura di funzionamento
8.2
483 mm (19”) x 88 mm (3 1/2”) (2 HE)
344 mm (26 1/2”)
Circa 6 Kg
-10 °C ÷ 50 °C
Caratteristiche elettriche PTRL LCD
Generali
Potenza RF in uscita
Connettore di uscita RF
Impedenza di uscita RF
Banda di frequenza
0-10 W regolabile con continuità
Tipo "N"
50 Ohm
220 ÷ 240 MHz
420 ÷ 440 MHz
900 ÷ 960 MHz
(Altre bande di frequenze diponibili su
richiesta, contattare la RVR per conoscere la
disponibilità dei moduli per la frequenza
selezionata)
Diretta via software
±1ppm da -10°C a 50°C
Modulazione diretta della portante
Rispetta o supera le norme FCC e CCIR
(tipica -75 dB)
Rispetta o supera le norme FCC e CCIR
(tipica 240khz MPX o Mono, 210 KHz
Stereo)
-70 dB o inferiore rispetto a 100% AM,
senza deenfasi
≅ -50 dB o inferiore rispetto a 100% AM,
modulazione FM 75 kHz at 400Hz, senza
deenfasi
Programmazione frequenza
Stabilità in frequenza
Tipo di modulazione
Sopressione di spurie e armoniche
Capacità di modulazione
Modulazione AM asincrona residua
Modulazione AM sincrona residua
Distorsione di intermodulazione transitoria
Alimentazione C.A.
Alimentazione C.C.
Consumo
< 0.1% (tipica 0.05%)misurata con onda
quadra a 3.18 kHz e sinusoide a 15 kHz con
FM di 75 kHz
≅ 80 V ÷ 260 V, full-range
24 V
120 VA ca.
Ingressi
Ingresso Left-Mono/MPX
Ingresso Right/Mono
Ingresso MPX/RDS
Impedenza di ingresso
Livello di ingresso
Manuale Utente
Tipo XLR femmina
bilanciati o sbilanciati
Tipo XLR femmina
bilanciati o sbilanciati
Tipo BNC
sbilanciato
10 kOhm o 600 Ohm, selezionabile via DIPswitch
-20 dBm ÷ +13 dBm , regolazione fine
continua con trimmer
Rev. 1.1 - 25/05/03
29 / 40
PTRL & RXRL LCD
Preenfasi
Selezionabile:
Ingressi SCA1 e SCA2
Impedenza degli ingressi SCA1 e SCA2
Livello degli ingressi SCA1 e SCA2
0
50 us (CCIR)
75 us (FCC)
2 connettori tipo BNC sbilanciati
10 kOhm
-20 dBm ÷ +13 dBm per deviazione 2,0 kHz
regolabili tramite trimmer
Uscite
RF Out:
Connettore standard di Tipo “N” con
impedenza 50 Ohm
Connettore BNC, livello approx. -30 dB
rispetto all’uscita RF, impedenza 50 Ohm
1 Vpp carico minimo 4.7 kOhm
RF Test
Tono pilota 19 KHz
Funzionamento MONO
S/N FM (200 MHz)
S/N FM (400 MHz)
S/N FM (900 MHz)
Risposta ampiezza/frequenza
Distorsione armonica totale (THD)
> 80dB rispetto a 75KHz di deviazione con
deenfasi 50 us, detector RMS a 400 Hz
> 75dB rispetto a 75KHz di deviazione con
deenfasi 50 us, detector RMS a 400MHz
> 80dB rispetto a 75KHz di deviazione con
deenfasi 50 us, detector RMS a 400 Hz
± 0.3 dB, 40 Hz ÷ 15 KHz
≤ 0.08%
Funzionamento MPX
S/N FM composito
Risposta ampiezza/frequenza MPX
Distorsione armonica totale MPX
> 80 dB rispetto a 75KHz misurati nella
banda 40 Hz ÷ 75 KHz con deenfasi 50 us,
detector RMS
± 0.3 dB, 40 Hz ÷ 75 KHz
≤ 0.08 %
Funzionamento Stereo
S/N FM (200 MHz)
S/N FM (400 MHz)
S/N FM (900 MHz)
Risposta ampiezza/frequenza audio
Distorsione arminica totale
> 73dB rispetto a 75KHz di deviazione con
deenfasi 50 us, detector RMS a 400 Hz
> 70dB rispetto a 75KHz di deviazione con
deenfasi 50 us, detector RMS a 400MHz
> 67dB rispetto a 75KHz di deviazione con
deenfasi 50 us, detector RMS a 400 Hz
± 0.3 dB, 40 Hz ÷ 15 KHz
≤ 0.08 %
Connessioni remote
Connettore interlock
Interfaccia seriale
Connettore telemetria
30 / 40
tipo BNC, inibisce l’erogazione di potenza
quando è cortocircuitato
DB9 femmina RS232
Tipo DB15 femmina, fornisce indicazioni sullo
stato della macchina
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
8.3 Caratteristiche elettriche RXRL LCD
Generali
Connettore di ingresso RF
Impedenza di ingresso RF
Banda di frequenza
Programmazione frequenza
Stabilità in frequenza
Massimo segnale RF in ingresso
Frequenze intermedie
Alimentazione C.A.
Alimentazione C.C.
Tipo "N"
50 Ohm
220 ÷ 240 MHz
420 ÷ 440 MHz
900 ÷ 960 MHz
(Altre bande di frequenze diponibili su
richiesta, contattare la RVR per conoscere la
disponibilità dei moduli per la frequenza
selezionata)
Diretta via software
±1ppm da -10°C a 50°C
+23 dBm
10,7 MHz, 700 KHz
≅ 85 V ÷ 264 V, full-range
24 V
Uscite
Uscita Mono/Right
Tipo XLR femmina
bilanciati o sbilanciati
Uscita Mono/Left
Tipo XLR femmina
bilanciati o sbilanciati
Uscita MPX OUT
Tipo BNC
sbilanciato
Impedenza di uscita
10 kOhm o 600 Ohm, selezionabile via DIPswitch
Livello di uscita
-20 dBm ÷ +13 dBm , regolazione fine
continua con trimmer
Deenfasi
Selezionabile: 0
50 us (CCIR)
75 us (FCC)
Uscite SCA OUT e SCA/MPX
2 connettori tipo BNC sbilanciati
Impedenza degli ingressi SCA OUT e SCA/MPX
10 kOhm
Livello delle uscite SCA OUT e SCA/MPX -20 dBm ÷ +13 dBm per deviazione 2,0 kHz
regolabili tramite trimmer
10.7 MHz IF OUT
Connettore tipo BNC
Ingressi
RF Input
Connettore standard di Tipo “N” con
impedenza 50 Ohm
Funzionamento MONO
S/N FM
Risposta ampiezza/frequenza
Distorsione armonica totale (THD)
Manuale Utente
> 68dB rispetto a 75KHz di deviazione con
deenfasi 50 us, detector RMS a 400 Hz
± 0.3 dB, 40 Hz ÷ 15 KHz
≤ 0.4%
Rev. 1.1 - 25/05/03
31 / 40
PTRL & RXRL LCD
Funzionamento MPX
S/N FM composito
Risposta ampiezza/frequenza MPX
Distorsione armonica totale MPX
> 68 dB rispetto a 75KHz misurati nella
banda 40 Hz ÷ 75 KHz con deenfasi 50 us,
detector RMS
± 0.3 dB, 40 Hz ÷ 75 KHz
≤ 0.4 %
Funzionamento Stereo
S/N FM
Risposta ampiezza/frequenza audio
Distorsione arminica totale
> 62 dB rispetto a 75KHz di deviazione con
deenfasi 50 us, detector RMS a 400 Hz
± 0.3 dB, 40 Hz ÷ 15 KHz
≤ 0.4 %
Connessioni remote
Connettore mute
Interfaccia seriale
Connettore telemetria
tipo BNC, inibisce l’erogazione di potenza
quando è cortocircuitato
DB9 femmina RS232
Tipo DB15 femmina, fornisce indicazioni sullo
stato della macchina
8.4 Caratteristiche elettriche PTRL + RXRL LCD
Funzionamento Mono
S/N FM
Distorsione armonica totale (THD)
> 65dB rispetto a 75KHz misurati nella banda
40 Hz ÷ 15KHz con deenfasi 50 us, detector
RMS
≤ 0.4%
Funzionamento MPX
Distorsione armonica totale (THD)
≤ 0.4%
Funzionamento Stereo
S/N FM
Distorsione armonica totale (THD)
32 / 40
> 60dB rispetto a 75KHz misurati nella banda
40 Hz ÷ 15KHz con deenfasi 50 us, detector
RMS
≤ 0.4%
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
9. Principi di funzionamento PTRL LCD
Il PTRL LCD è composto di diversi moduli connessi tra loro mediante connettori, al
fine di facilitare la manutenzione e l’eventuale sostituzione di moduli.
La figura sottostante mostra la vista dall’alto della macchina con l’indicazione dei
diversi componenti.
[1]
[2]
[3]
[4]
[5]
[6]
[7]
Scheda VCO/PLL/AUDIO IN
Scheda di telemetria
Amplificatore di potenza
Scheda alimentatore
Scheda pannello
Scheda di controllo
Scheda riduttore
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
33 / 40
PTRL & RXRL LCD
Una vista schematica dei moduli e delle connessioni che compongono il PTRL LCD
è riportata nella seguente figura.
PANEL CARD
MAIN CARD
POWER AMPLIFIER
CONTROL CARD
REDUCING CARD
24V-12V
POWER SUPPLY
RF CONNECTION
DC CONNECTION
Nel seguito viene data una breve descrizione delle funzionalità di ogni modulo, mentre
gli schemi completi ed i layout delle schede sono riportati in appendice.
9.1
Alimentatore
L’alimentatore del PTRL LCD è un’unità di tipo switching la cui uscita principale a 24
V verrà successivamente ridotto per alimentare il finale RF della macchina.
Sull’alimentatore sono presenti anche gli stabilizzatori per la generazione delle
tensioni continue di 5 V e 18 V per l’alimentazione degli altri circuiti dell’apparato. Si
noti che l’alimentatore è di tipo “diretto da rete”, cioè senza trasformatore, e può
essere connesso a qualsiasi tensione compresa fra 100 e 230 V senza dover
effettuare regolazioni o settaggi manuali. Sull’alimentatore sono connessi gli ingressi
di tensione continua ausiliaria a 24 V, che viene usata automaticamente per
tamponare eventuali assenze di alimentazione di rete.
9.2
Scheda riduttore
La scheda riduttore trasforma la tensione di 24 V, proveniente dall’alimentatore
switching, ai 12 V necessari per l’alimentazione del finale di potenza RF della
macchina.
34 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
9.3
Scheda pannello
La scheda pannello contiene il microprocessore (PIC16F877Q) che implementa il
software di controllo della macchina, il display e gli altri elementi che servono per
interfacciarsi con l’utente.
La scheda si interfaccia con gli altri moduli della macchina sia per la distribuzione
delle alimentazioni che per il controllo e le misure.
9.4
Scheda Controllo
La scheda controllo provvede alla gestione delle letture ed alla regolazione dei
parametri riguardanti la potenza diretta e riflessa, gestisce il guadagno dell’ingresso
di “FOLDBACK” e rileva la temperatura interna della macchina.
La scheda si interfaccia tra la scheda pannello ed il finale per la regolazione di
potenza, protezione, letture e comandi remoti.
9.5
Scheda Main
La scheda main realizza le seguenti funzioni:
•
Trattamento degli ingressi audio e SCA
•
Generazione della portante
•
Modulazione
•
Amplificazione R.F. (Driver)
Le versioni Mono e Stereo di questa scheda si differenziano per la parte audio, che
nella versione stereo contiene un coder stereofonico.
9.5.1
Sezione ingressi audio (versione mono)
La sezione ingressi audio contiene i circuiti che realizzano le seguenti funzioni:
9.5.2
•
Selezione dell’impedenza di ingresso
•
Filtraggio a 15 kHz del canale mono
•
Preenfasi del canale mono
•
Miscelazione dei canali mono, MPX e SCA
•
Clipper (limita il livello del segnale modulante in modo che la deviazione di
frequenza non superi il livello di 75 kHz)
•
Misura del segnale modulante
Sezione ingressi audio (versione stereo)
Nella scheda sono presenti due filtri a 15 kHz per il filtraggio di entrambi i canali L e
R, ed un generatore stereofonico integrato. Le altre funzionalità sono le medesime
della versione mono.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
35 / 40
PTRL & RXRL LCD
9.5.3
Sezione PLL/VCO
Questa sezione della scheda genera il segnale in radiofrequenza modulato. E’ basato
su uno schema a PLL che utilizza un PLL integrato di tipo MB15E06.
9.5.4
Sezione Driver
Prima di essere passato all’amplificatore finale di potenza, il segnale RF viene
preamplificato in questa sezione tramite un transistor BFR540. Quando l’eccitatore
viene messo in stand-by, il driver viene inibito.
9.5
Amplificatore di potenza
Lo stadio di potenza è montato su un dissipatore che provvede alla dissipazione del
calore generato ed è racchiuso in un contenitore metallico totalmente schermato e
fissato nella parte centrale del fondo della macchina.
Il segnale RF proveniente dal VCO a livello di circa 10mW giunge allo stadio pilota
(BFR96) e viene amplificato dallo stadio finale (BGY925) fino a 10W.
Il segnale attraversa un filtro passa-basso che provvede all’eliminazione delle
emissioni armoniche.
Un accoppiatore direzionale provvede alla lettura della potenza diretta e riflessa dal
carico, tali segnali vengono poi inviati alla scheda di controllo per gli opportuni controlli.
La lettura della potenza diretta viene anche riportata sulla scheda pannello per
consentire la visualizzazione sullo schermo LCD presente sul pannello frontale.
9.6
Scheda di telemetria
Questo dispositivo è progettato per fornire all'utente lo stato di funzionamento
della macchina. Tutti i segnali disponibili di ingresso e di uscita della macchina
sono riportati sul connettore DB15.
Sulla stessa scheda si trova anche il connettore BNC di “INTERLOCK” per
disabilitare il dispositivo. Chiudendo il pin centrale a massa, la potenza d’uscita è
ridotta a zero finché il collegamento non viene rimosso.
Quando viene usato con un amplificatore R.V.R., questo connettore viene collegato
tramite un connettore BNC-BNC al REMOTE o INTERLOCK dell’amplificatore di
potenza. In caso di guasti dell’amplificatore, il conduttore centrale viene posto a
massa forzando la macchina ad entrare in modalità stand-by.
36 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
10. Principi di funzionamento RXRL LCD
Il RXRL LCD è composto di diversi moduli connessi tra loro mediante connettori, al
fine di facilitare la manutenzione e l’eventuale sostituzione di moduli.
La figura sottostante mostra la vista dall’alto della macchina con l’indicazione dei
diversi componenti.
[1]
[2]
[3]
[4]
[5]
[6]
Scheda IF
Scheda di telemetria
Scheda alimentatore
Scheda front-end/VCO
Scheda pannello
Scheda interfaccia alimentatore
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
37 / 40
PTRL & RXRL LCD
Una vista schematica dei moduli e delle connessioni che compongono il RXRL LCD
è riportata nella seguente figura.
PANEL CARD
BATTERY
INTERFACE
IF/AUDIO OUT
VCO/PLL
FRONTEND
POWER
SUPPLY
RF CONNECTION
DC CONNECTION
Nel seguito viene data una breve descrizione delle funzionalità di ogni modulo, mentre
gli schemi completi ed i layout delle schede sono riportati in appendice.
10.1
Alimentatore
L’alimentatore del RXRL LCD è un’unità di tipo switching le cui uscite principali a
5V, 18V e -15V verranno successivamente adattate per alimentare le diverse schede
elettroniche che compongono la macchina. Si noti che l’alimentatore è di tipo “diretto
da rete”, cioè senza trasformatore, e può essere connesso a qualsiasi tensione
compresa fra 85 e 264 VAC senza dover effettuare regolazioni o settaggi manuali.
10.2
Interfaccia Alimentatore
La scheda di interfaccia filtra e stabilizza le tensioni provenienti dall’alimentatore,
alle tensioni continue di 5 VDC e 18 VDC necessari per l’alimentazione dei circuiti
dell’apparato. Sull’interfaccia alimentatore sono connessi gli ingressi di tensione
continua ausiliaria a 24 V, che viene usata automaticamente per tamponare eventuali
assenze di alimentazione di rete.
38 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
PTRL & RXRL LCD
10.3
Scheda pannello
La scheda pannello contiene il microprocessore (PIC16F877Q) che implementa il
software di controllo della macchina, il display e gli altri elementi che servono per
interfacciarsi con l’utente.
La scheda si interfaccia con gli altri moduli della macchina sia per la distribuzione
delle alimentazioni che per il controllo e le misure.
10.4
Scheda IF
La scheda IF realizza le seguenti funzioni:
•
Trattamento delle uscite audio e SCA
•
Generazione del segnale a 10.7MHz
•
Demodulazione
Questo circuito riceve in ingresso il segnale a 70MHz, il quale viene filtrato, amplificato
e poi immesso in un mixer che presenta all’altro ingresso un segnale proveniente da
un oscillatore al quarzo a 59,3MHz. Il segnale (10.7MHz) che si ottiene dalla differenza
tra questi due segnali viene filtrato e amplificato e, una volta elaborato, inviato al
front-end.
Questa scheda elabora anche i vari segnali audio, MONO, MPX, SCA e RDS e
provvede ad inviarli, assieme al segnale di muting, alla scheda Front-end.
10.4.1
Sezione ingressi audio (versione mono)
La sezione ingressi audio contiene i circuiti che realizzano le seguenti funzioni:
10.4.2
•
Filtraggio a 15 kHz del canale mono
•
Deenfasi del canale mono
•
Separazione dei canali mono, MPX e SCA
•
Misura del segnale demodulante
Sezione ingressi audio (versione stereo)
Nella scheda sono presenti due filtri a 15 kHz per il filtraggio di entrambi i canali L e
R, ed un decoder stereofonico integrato. Le altre funzionalità sono le medesime
della versione mono.
10.5
Front End
Questo circuito riceve il segnale RF, lo filtra ,lo amplifica e lo miscela nella parte
mixer con il segnale proveniente dal VCO/PLL.
Il segnale ottenuto viene inviato alla scheda IF per successive elaborazioni.
Manuale Utente
Rev. 1.1 - 25/05/03
39 / 40
PTRL & RXRL LCD
10.6
VCO/PLL
Questa scheda riceve il segnale equivalente alla frequenza impostata proveniente
dalla CPU della scheda pannello.
Per le sue operazioni necessita di un divisore che elabora le informazioni da lui
ricevute e le rinvia alla sezione PLL.
10.7
Scheda di telemetria
Questo dispositivo è progettato per fornire all'utente lo stato di funzionamento della
macchina. Tutti i segnali disponibili di ingresso e di uscita della macchina sono
riportati sul connettore DB15.
Sulla stessa scheda si trova anche il connettore BNC di “INTERLOCK” per disabilitare
il dispositivo. Chiudendo il pin centrale a massa, la potenza d’uscita è ridotta a zero
finché il collegamento non viene rimosso.
Quando viene usato con un amplificatore R.V.R., questo connettore viene collegato
tramite un connettore BNC-BNC al REMOTE o INTERLOCK dell’amplificatore di
potenza. In caso di guasti dell’amplificatore, il conduttore centrale viene posto a
massa forzando la macchina ad entrare in modalità stand-by.
40 / 40
Rev. 1.1 - 23/05/03
Manuale Utente
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement