PTX - LCD - RVR Elettronica SpA Documentation Server

PTX - LCD - RVR Elettronica SpA Documentation Server
PTX - LCD
8 bit Version
Manuale Utente
Volume 1
Manufactured by
Italy
Nome File:
capitoli_it.p65
Versione:
2.3
Data:
18/07/07
&URQRORJLD5HYLVLRQL
Data
Versione
20/03/01
2.0
23/11/01
2.1
11/07/03
2.2
18/07/07
2.3
Ragione
Nuova Versione
Aggiornamento AUDINP-DIG
Aggiornamento TRDSP
Aggiornamento descrizione Jumper della Scheda
Pannello. Eliminazione TRDSP da Versione 8bit.
Aggiornamento dei Menù Software
Autore
D. Canazza
J. Berti
J. Berti
J. Berti
PTX-LCD - Manuale Utente
Versione 2.3
© Copyright 1998 - 2007
R.V.R. Elettronica SpA
Via del Fonditore 2/2c - 40138 - Bologna (Italia)
Telefono:
+39 051 6010506
Fax:
+39 051 6011104
Email:
[email protected]
Web:
www.rvr.it
All rights reserved
Tutti i diritti sono riservati. Stampato in Italia. Nessuna parte di questo
manuale può essere riprodotta, memorizzata in sistemi d’archivio o
trasmessa in qualsiasi forma o mezzo, elettronico, meccanico, fotocopia, registrazione o altri senza la preventiva autorizzazione scritta
del detentore del copyright.
Avviso riguardante l’uso designato e le limitazioni d’uso del prodotto
Questo prodotto è un trasmettitore radio indicato per il servizio di radiodiffusione audio in modulazione di frequenza. Utilizza frequenze operative che non
sono armonizzate negli stati di utenza designati.
L’utilizzatore di questo prodotto deve ottenere dall’Autorità di gestione dello
spettro dello stato di utenza designato apposita autorizzazione all’uso dello
spettro radio, prima di mettere in esercizio questo apparato.
La frequenza operativa, la potenza del trasmettitore, nonché altre caratteristiche
dell’impianto di trasmissione sono soggette a limitazione e stabilite nell’autorizzazione ottenuta.
Dichiarazione di Conformità
Con la presente R.V.R. Elettronica SpA dichiara che questo trasmettitore è
conforme ai requisiti essenziali ed alle altre disposizioni pertinenti stabilite dalla
direttiva 1999/5/CE
PTX-LCD
Sommario
1.
2.
3.
3.1
3.2
4.
5.
5.1
5.2
5.3
5.4
6
6.1
6.2
6.3
6.4
7.
7.1
7.2
8.
8.1
8.2
9.
10.
10.1
10.2
11.
11.1
11.2
11.3
11.4
11.5
11.6
11.7
11.8
11.9
11.10
Istruzioni preliminari
Garanzia
Primo soccorso
Trattamento degli shock elettrici
Trattamento delle ustioni elettriche
Descrizione Generale
Guida Rapida all’Installazione ed Uso
Uso dell’encoder
Preparazione
Uso
Taratura
Descrizione esterna
Pannello anteriore
Pannello posteriore
Pannello posteriore - opzione AUDINP-DIG
Descrizione dei connettori
Sistema operativo
Fase di avvio
Funzionamento di regime
Specifiche Tecniche
Caratteristiche meccaniche
Caratteristiche elettriche
Settaggi di fabbrica
Identificazione e accessibilità dei moduli
Identificazione dei moduli
Accesso ai moduli
Teoria di funzionamento
Alimentatore
Scheda madre audio
Ingressi audio
Coder
PLL/Driver card & VCO Card
Amplificatore di potenza
Scheda pannello
Scheda CPU
Scheda telemetria (opzionale)
Scheda AUDINP-DIG (opzionale)
Appendice
Piani di montaggio, schemi elettrici, liste componenti
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
1
3
5
5
6
7
9
9
10
11
12
15
15
16
17
18
21
21
22
37
37
37
41
43
43
44
45
46
47
48
49
51
52
53
54
55
56
i
PTX-LCD
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
ii
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
1. Istruzioni preliminari
Questo manuale costituisce una guida generale diretta a personale addestrato e
qualificato, consapevole dei rischi connessi all’operare su circuiti elettrici ed
elettronici.
Esso non si propone di contenere una relazione completa di tutte le precauzioni
di sicurezza che devono essere osservate dal personale che utilizza questa od
altre apparecchiature.
L’installazione, l’uso e la manutenzione di questa apparecchiatura implicano rischi
sia per il personale che per l’apparecchiatura stessa, la quale deve essere
maneggiata solo da personale qualificato.
La R.V.R. Elettronica SpA non si assume la responsabilità di lesioni o danni
causati da un uso improprio o da procedure di utilizzo errate da parte di personale
qualificato o meno.
Si prega di osservare le norme locali e le regole antiincendio durante l’installazione
e l’uso di questa apparecchiatura.
ATTENZIONE: disconnettere sempre l’alimentazione prima di aprire i coperchi o
rimuovere qualsiasi parte dell’apparecchiatura.
Usare appropriate misure di messa a terra per scaricare i condensatori ed i punti
di alta tensione prima di procedere a qualsiasi manutenzione
ATTENZIONE: questo apparecchio può irradiare energia a radiofrequenza, e se
non installato in accordo con le istruzioni del manuale ed i regolamenti in vigore
può causare interferenze alle comunicazioni radio.
Operare con questo apparecchio in un ambiente residenziale può provocare disturbi
radio; in questo caso, può essere richiesto all’utilizzatore di prendere misure
adeguate.
La R.V.R. Elettronica SpA si riserva il diritto di apportare modifiche al progetto e
alle specifiche tecniche dell’apparecchiatura, nonché al presente manuale, senza
alcun preavviso.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
1 / 58
PTX-LCD
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
2 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
2. Garanzia
La garanzia di 24 (ventiquattro) mesi è riferita a qualsiasi prodotto R.V.R.
Elettronica.
Su componenti quali valvole per finali, vale la garanzia della casa costruttrice.
La R.V.R. Elettronica SpA estende inoltre tutte le garanzie di fabbricazione
trasferibili.
Queste saranno trattenute dalla R.V.R. Elettronica per assicurare un’assistenza
più precisa e veloce possibile; eventuali reclami dovranno essere inoltrati
direttamente alla R.V.R. Elettronica secondo le procedure prestabilite.
La garanzia non include:
1 danni verificatisi durante la spedizione della macchina alla R.V.R. per eventuali
riparazioni;
2 qualsiasi modifica o riparazione non autorizzata;
3 danni incidentali o causati non dovuti a difetti dell’apparecchiatura;
4 danni nominali non incidentali;
5 costi di spedizione, di assicurazione dell’apparecchiatura, di sostituzione di
parti o unità.
Qualsiasi danno all’apparecchiatura causato dal trasporto deve essere segnalato
al corriere e riportato per iscritto sulla ricevuta di spedizione.
Qualsiasi differenza o danno scoperto dopo la consegna dovrà essere riferito alla
R.V.R. Elettronica entro 5 (cinque) giorni dalla data di consegna.
Per far valere la garanzia occorre seguire la seguente procedura:
1 contattare il rivenditore o il distributore dove è stata acquistata l’apparecchiatura;
descrivere il problema o il malfunzionamento per verificare se esiste una
soluzione semplice.
Rivenditori e Distributori sono in grado di fornire tutte le informazioni relative ai
problemi che possono presentarsi più frequentemente; normalmente possono
riparare l’apparecchiatura molto più velocemente di quanto non potrebbe fare
la casa costruttrice;
2 se il vostro rivenditore non può aiutarvi, contattare la R.V.R. Elettronica ed
esporre il problema; se il personale lo riterrà necessario, Vi verrà spedita
l’autorizzazione all’invio dell’apparecchiatura con le istruzioni del caso;
3 una volta ricevuta l’autorizzazione, restituire l’apparecchiatura in porto franco
all’indirizzo specificato. Imballarla con cura, utilizzando possibilmente l’imballo
originale, e sigillare il pacco.
Non restituire la macchina senza l’autorizzazione all’invio perché potrebbe essere
rispedita al mittente.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
3 / 58
PTX-LCD
4 citare il tipo, modello e numero di serie dell’apparecchiatura; allegare una diagnosi
tecnica scritta dove sono elencati tutti i problemi ed i malfunzionamenti riscontrati
ed una copia della fattura di acquisto.
La sostituzione di parti in garanzia o di pezzi di ricambio può essere richiesta al
seguente indirizzo:
R.V.R. Elettronica SpA
Via del Fonditore, 2/2c
40138 BOLOGNA
ITALY
Tel. +39 051 6010506
citando il tipo, modello e numero di serie dell’apparecchiatura.
4 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
3. Primo soccorso
Il personale impegnato nell’installazione, nell’uso e nella manutenzione
dell’apparecchiatura deve avere familiarità con la teoria e le pratiche di primo
soccorso.
3.1
Trattamento degli shock elettrici
3.1.1
Se la vittima ha perso conoscenza
Seguire i principi di primo soccorso riportati qui di seguito.
•
Posizionare la vittima sdraiata sulla schiena su una superficie rigida.
•
Aprire le vie aeree sollevando il collo e spingendo indietro la fronte (Fig. 3-1).
•
Se necessario, aprire la bocca e controllare la respirazione.
•
Se la vittima non respira, iniziare immediatamente la respirazione artificiale
(Fig. 3-2): inclinare la testa, chiudere le narici, fare aderire la bocca a quella
della vittima e praticare 4 respirazioni veloci.
Figura 3-1
•
Figura 3-2
Controllare il battito cardiaco (Fig. 3-3); in assenza di battito, iniziare
immediatamente il massaggio cardiaco (Fig. 3-4) comprimendo lo sterno
approssimativamente al centro del torace (Fig. 3-5).
Figura 3-3
Figura 3-4
Figura 3-5
•
Nel caso di un solo soccorritore, questo deve tenere un ritmo di 15 compressioni
alternate a 2 respirazioni veloci.
•
Nel caso in cui i soccorritori siano due, il ritmo deve essere di una respirazione
ogni 5 compressioni.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
5 / 58
PTX-LCD
3.1.2
3.2
3.2.1
•
Non interrompere il massaggio cardiaco durante la respirazione artificiale.
•
Chiamare un medico prima possibile.
Se la vittima è cosciente
•
Coprire la vittima con una coperta.
•
Cercare di tranquillizzarla.
•
Slacciare gli abiti e sistemare la vittima in posizione coricata.
•
Chiamare un medico prima possibile.
Trattamento delle ustioni elettriche
Vaste ustioni e tagli alla pelle
•
Coprire l’area interessata con un lenzuolo o un panno pulito.
•
Non rompere le vesciche; rimuovere il tessuto e le parti di vestito che si fossero
attaccate alla pelle; applicare una pomata adatta.
•
Trattare la vittima come richiede il tipo di infortunio.
•
Trasportare la vittima in ospedale il più velocemente possibile.
•
Se le braccia e le gambe sono state colpite, tenerle sollevate.
Se l’aiuto medico non è disponibile prima di un’ora e la vittima è cosciente e non
ha conati di vomito, somministrare una soluzione liquida di sale e bicarbonato di
sodio: 1 cucchiaino di sale e mezzo di bicarbonato di sodio ogni 250ml d’acqua.
Far bere lentamente mezzo bicchiere circa di soluzione per quattro volte e per un
periodo di 15 minuti.
Interrompere qualora si verificassero conati di vomito.
Non somministrare alcolici
3.2.2
6 / 58
Ustioni Meno gravi
•
Applicare compresse di garza fredde (non ghiacciate) usando un panno il più
possibile pulito.
•
Non rompere le vesciche; rimuovere il tessuto e le parti di vestito che si fossero
attaccate alla pelle; applicare una pomata adatta.
•
Se necessario, mettere abiti puliti ed asciutti.
•
Trattare la vittima come richiede il tipo di infortunio.
•
Trasportare la vittima in ospedale il più velocemente possibile.
•
Se le braccia e le gambe sono state colpite, tenerle sollevate.
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
4. Descrizione Generale
Il PTX-LCD è un eccitatore FM con fattore di forma adatto al montaggio su RACK
da 19". La sua banda di frequenza è fra 87.5 e 108 MHz, con passi di 10 kHz. Altri
intervalli di frequenze sono disponibili su richiesta.
La potenza di emissione del PTX-LCD è variabile fra 0 W ed un massimo di 30,
60 o 100 W secondo le diverse versioni, denominate rispettivamente PTX30LCD,
PTX60LCD e PTX100LCD.
Il PTX-LCD è disponibile in versione con coder stereo incorporato (indicata dal
codice “/S”) oppure in versione MONO/MPX. Il modello MONO/MPX può essere
usato per trasmissione mono oppure stereofonica tramite l’utilizzo di un coder
stereo esterno.
L'interfaccia utente è costituita da un display grafico a LCD e da una manopola
(encoder). Tramite questa interfaccia è possibile prendere visione di tutti i parametri
di funzionamento della macchina ed agire sui parametri modificabili (p.es. livello
di potenza o frequenza di lavoro).
L'eccitatore è stato progettato per essere facilmente integrato in sistemi di
trasmissione complessi. E’ possibile infatti acquisire dati, controllare o interagire
con dispositivi esterni, come amplificatori, unità di scambio, relè o anche altri
eccitatori.
Il PTX-LCD è progettato in modo modulare: le diverse funzionalità sono eseguite
da moduli collegati direttamente con connettori maschi e femmine o con cavi flat
terminati da connettori. Questo tipo di progettazione facilita le operazioni di
manutenzione e l'eventuale sostituzione di moduli.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
7 / 58
PTX-LCD
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
8 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
5. Guida Rapida all’Installazione ed Uso
Questo capitolo ha lo scopo di riassumere i punti necessari per l'installazione
della macchina. Nel caso qualche punto non risultasse completamente chiaro, ad
esempio quando si utilizza la macchina per la prima volta, si consiglia di leggere
con attenzione la descrizione del sistema operativo.
5.1
Uso dell’encoder
L’interazione fra l’utente ed il software di controllo dell’apparato avviene tramite
l’encoder (fig. 5.1).
Ruotare l’encoder verso sinistra per
spostare il cursore verso il basso,
per decrementare il valore di un parametro o per selezionare un elemento di una lista
Ruotare l’encoder verso destra per
spostare il cursore verso l’alto, per
incrementare il valore di un parametro o per selezionare un elemento di una lista
Premere il pulsante una volta per entrare nel
menù desiderato, quindi una seconda volta per
modificare il parametro selezionato.
Figura 5-1
Le operazioni che si possono compiere sull’encoder sono:
•
rotazione: sposta il cursore sul display verso il basso o verso l’alto; ruotare
l’encoder a sinistra per muovere il cursore verso il basso, a destra per spostare
il cursore verso alto; consente inoltre di aumentare o diminuire i parametri
selezionati (sinistra diminuisce, destra aumenta) e di selezionare un elemento
da una lista di opzioni
•
pressione: premere una volta il pulsante quando il cursore si trova sul nome
di un menù per entrare in quel menù, premere il pulsante quando il cursore si
trova su di un parametro per entrare in modalità di modifica (il cursore comincia
a lampeggiare); dopo la modifica di un parametro, premere il pulsante per
memorizzare il nuovo valore.
Dopo aver modificato un parametro, il cursore continua a lampeggiare per circa
trenta secondi in attesa di conferma; se la conferma non avviene, la macchina
emette un suono ad indicare che la modifica non è stata confermata; a questo
punto il cursore smette di lampeggiare e rimane posizionato sul parametro scelto.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
9 / 58
PTX-LCD
5.2
Preparazione
Disimballare il trasmettitore e prima di ogni altra operazione verificare l'assenza di
eventuali danni dovuti al trasporto. Controllare in particolare che tutti i connettori
siano in perfette condizioni.
Controllare che il valore della tensione di alimentazione coincida con la tensione di
rete disponibile. Il valore della tensione è indicato dal simbolo di una freccia sul
blocco cambiatensione/portafusibile. Se necessario, estrarre il blocchetto facendo
leva con un cacciavite (Fig. 5-2), ruotarlo in modo che sia indicato il valore corretto
e reinserirlo.
Figura 5-2
Nel caso sia necessario cambiare tensione, verificare anche che il valore del
fusibile sia quello richiesto. I fusibili da impiegare sono:
PTX30-LCD
220-240 Volt - 3,16 A (6x30)
110-120 Volt - 6,30 A (6x30)
PTX60-LCD
220-240 Volt - 6,30 A (6x30)
110-120 Volt - 10,0 A (6x30)
PTX100-LCD
220-240 Volt - 6,30 A (6x30)
110-120 Volt - 10,0 A (6x30)
Dall’esterno è anche accessibile il fusibile della sezione di amplificazione RF.
I valori usati sono 4 A per la versione PTX30 e 8 A per le versioni PTX60 e
PTX100.
Verificare che l'interruttore sul pannello frontale si trovi nella posizione OFF.
Collegare all'uscita RF dell'eccitatore un carico adeguato (a seconda dei casi, un
carico fittizio in grado di dissipare la potenza erogata, un'antenna, un combinatore
o un amplificatore di potenza).
10 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
NOTA: Quando il PTX-LCD viene collegato ad altri dispositivi, occorre seguire le
prescrizioni date dai rispettivi costruttori, al fine di evitare la possibilità di danni o
situazioni di pericolo.
Collegare il cavo di rete alla presa posta sul retro della macchina.
NOTA: Il dispositivo deve essere messo correttamente a terra.
La corretta messa a terra è necessaria sia per garantire la sicurezza di
funzionamento, sia per garantire le performance della macchina.
Collegare la vostra sorgente audio (per esempio il mixer o l’uscita STL) al relativo
connettore di ingresso. A seconda della versione, il PTX-LCD offre un certo numero
di scelte di ingressi, L+R, MPX o persino digitale; fare riferimento alla descrizione
dei connettori per i particolari.
5.3
Uso
Accendere l'eccitatore con l'interruttore posto sul pannello frontale.
All'accensione, tutti i led STATUS ed ALARMS vengono illuminati per permettere
di verificarne il funzionamento, e successivamente il display mostra alcune
informazioni riguardanti il modello di eccitatore.
Dopo alcuni secondi, l'utente viene invitato da un segnale acustico intermittente e
da un messaggio sul display a premere il pulsante se i parametri di funzionamento
non sono accettabili.
Premendo il pulsante, il trasmettitore verrà acceso in modo stand-by, cioé
completamente funzionale ma con erogazione di potenza RF inibita.
Se invece non si preme il pulsante, la sequenza di avvio procede indisturbata.
Il trasmettitore mantiene in una memoria non volatile i parametri impostati anche
quando viene spento. perciò, all'accensione esso è normalmente configurato in
modo corretto.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
11 / 58
PTX-LCD
Quando le impostazioni non sono corrette, cioè per esempio alla prima accensione
o se per qualche motivo è necessario cambiare qualche parametro prima di iniziare
a trasmettere, è possibile mantenere il trasmettitore in modo stand-by, come visto
sopra.
Questa operazione è necessaria solo quando si desiderano modificare le
impostazioni della macchina prima di iniziare a trasmettere.
Utilizzando il sistema di menu fornito dal PTX-LCD e descritto al capitolo 7, è
possibile controllare tutti i parametri di lavoro della macchina.
In particolare, prima di abilitare l'erogazione di potenza da parte dell'eccitatore, si
suggerisce di verificare e nel caso correggere secondo le proprie esigenze i
parametri fondamentali:
•
frequenza
•
potenza
•
livello di ingresso audio
•
impedenza di ingresso audio
•
preenfasi
•
tipo di ingresso audio (secondo le versioni, MONO o MPX oppure MONO,
MPX_U, MPX_B, STEREO)
•
se in modo STEREO, verificare che il tono pilota sia attivo
Se l'erogazione della potenza RF era stata disabilitata, è ora possibile attivarla
entrando nel menù MAIN, selezionando la prima voce e cambiandola da OFF a
ON.
In qualunque momento, è possibile disabilitare nuovamente l'emissione di potenza
RF del PTX-LCD a partire dal menù main.
Durante il funzionamento della macchina è possibile usare il sistema a menù per
verificare o cambiare tutti i parametri disponibili.
5.4
Taratura
Il PTX-LCD dispone di alcuni trimmer che sono accessibili dal pannello posteriore
e sono regolabili dall'utente. Si tratta dei due trimmer EXT AGC (FWD e RFL) e
dei trimmer LEVEL ADJ (Fig. 6-2 [16]).
I trimmer LEVEL ADJ servono per regolare i livelli di modulazione dovuti ai rispettivi
ingressi. Per quanto riguarda gli ingressi audio, i livelli possono essere regolati via
software a passi di 1 dB, ed i trimmer possono essere usati per la regolazione
fine.
Per gli ingressi SCA, la regolazione del livello viene effettuata esclusivamente
tramite il trimmer.
12 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
I trimmer EXT AGC offrono all'utente la possibilità di limitare la potenza erogata
dall'eccitatore in funzione dei livelli raggiunti da due grandezze analogiche esterne
acquisite tramite il connettore Remote.
Il due trimmer lavorano in modo analogo: EXT AGC - FWD è collegato al pin 10
del connettore Remote, mentre EXT AGC-RFL è collegato al pin 2. Se la tensione
rilevata su uno dei pin tende a superare il limite settato tramite il trimmer
corrispondente, la potenza erogata dall'eccitatore verrà ridotta fino a che la
grandezza controllata non torna al di sotto del limite fissato.
Questi due trimmer risultano utili quando l'eccitatore è parte di un sistema di
trasmissione. Per esempio, se il PTX-LCD è connesso ad un amplificatore di
potenza, si può collegare un segnale proporzionale alla potenza erogata
dall'amplificatore al piedino 10 ed uno proporzionale alla potenza riflessa al piedino
2. In questo modo si può ottenere potenza costante al variare della frequenza di
lavoro anche se il guadagno dell'amplificatore è variabile, e si può limitare la potenza
riflessa del sistema in modo che non intervengano i dispositivi di protezione
dell'amplificatore.
Per tarare i trimmer EXT AGC del PTX-LCD in una configurazione con un
amplificatore di potenza, si proceda come descritto di seguito.
Effettuare i collegamenti descritti in figura 5-3. Il cavo di collegamento fra i due
dispositivi può essere fornito su richiesta dalla R.V.R. Elettronica o essere realizzato
da un tecnico di fiducia dell’utente in funzione della piedinatura dell’amplificatore
utilizzato.
PTX-LCD
Remote
RF Out
Telemetry
RF In
RF Out
RF Amplifier
Figura 5-3
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
13 / 58
PTX-LCD
Accendere l’amplificatore e l’eccitatore al minimo della potenza.
Ruotare entrambi i trimmer completamente in senso orario.
Aumentare la potenza emessa dall’eccitatore gradualmente fino a che sullo strumento
di misura dell’amplificatore si legge un valore di potenza diretta appena al di sopra
della soglia desiderata.
Ruotare il trimmer EXT AGC - FWD in senso antiorario fino a che la misura della
potenza emessa dell’amplificatore non comincia a calare.
Ridurre la potenza impostata sull’eccitatore al minimo
Disconnettere il carico fittizio dall’amplificatore e sostituirlo con un carico disadattato,
in modo che parte della potenza erogata venga riflessa, e settare lo strumento
dell’amplificatore sulla misura della potenza riflessa.
Aumentare la potenza emessa dall’eccitatore gradualmente fino a che sullo
strumento di misura dell’amplificatore si legga un valore di potenza riflessa appena
al di sopra della soglia desiderata.
Ruotare il trimmer EXT AGC - RFL in senso antiorario fino a che la misura della
potenza riflessa dell’amplificatore non comincia a calare.
A questo punto, la taratura dei trimmer è terminata. E’ possibile percio impostare
sull’eccitatore il valore di potenza preferito senza che la potenza diretta o riflessa
dell’amplificatore superino le soglie stabilite.
14 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
6 Descrizione esterna
Questo capitolo descrive gli elementi che si trovano sui pannelli anteriore e posteriore
del PTX-LCD.
6.1
Pannello anteriore
9 10 11
1 2 3 4
5
6
7
8
Figura 6-1
[1]
[2]
[3]
[4]
ON
ON AIR
REMOTE
PWR SET OK
indicatore di funzionamento
indica che l’eccitatore sta erogando potenza (è in onda)
indica che l’eccitatore è sotto il controllo di un sistema esterno
acceso fisso: indica che l’eccitatore sta erogando la potenza impostata
acceso lampeggiante: indica che l’eccitatore non ha raggiunto la potenza
impostata per cause esterne
[5] EXT RF MUTE indica che l’eccitatore non sta erogando potenza a perchè inibito da un
interlock
[6] DISPLAY
display LCD gestito in modo grafico (240x64 pixels) e testo (30x8 caratteri)
[7] ENCODER
manopola e pulsante per il controllo del software
[8] POWER
Interruttore di rete
[9] GENERAL
indica che il trasmettitore è in avaria.
[10] UNLOCK
indica che il PLL non ha ancora agganciato la frequenza impostata
[11] SWR
indica che il trasmettitore è bloccato per eccessivo ROS
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
15 / 58
PTX-LCD
6.2
Pannello posteriore
12
13 14
1
2
3
15
4
16
5
17
18
19
6
7
8
20
9
21
10 11
Figura 6-2
[1] PLUG
[2] 24Vdc IN
[3] P.A. Fuse
[4] INTERLOCK
[5]
[6]
[7]
[8]
VENTOLA
RF Test
LEVEL ADJ
MPX Unbal
[9] SCA1
[10] SCA2
[11] SCA3/RDS
[12]
[13]
[14]
[15]
[16]
FUSE
Telemetry
RS232
Remote
EXT AGC
[17]
[18]
[19]
[20]
RF Output
Left (mono)
Right (MPX)
Monitor
[21] 19 kHz pilot
16 / 58
presa per l’alimentazione di rete
connettori per l’alimentazione esterna a 24V (opzionale). Positivo (rosso) e
negativo (nero)
fusibile di protezione del finale R.F.
connettore BNC di interlock: ponendo a massa il conduttore centrale il
trasmettitore viene forzato in modo stand-by
ventola per raffreddamento forzato
uscita di test a -30 dB rispetto al livello di uscita
trimmer di regolazione dei livelli degli ingressi Left e Right
connettore BNC di ingresso MPX sbilanciato con trimmer di regolazione del
livello
connettore BNC di ingresso SCA1 con trimmer di regolazione del livello
connettore BNC di ingresso SCA2 con trimmer di regolazione del livello
connettore BNC di ingresso SCA3/RDS con trimmer di regolazione del
livello
fusibile di alimentazione e blocchetto cambiatensione
connettore DB25 della scheda di telemetria (opzionale)
connettore DB9 per comunicazione seriale diretta o via modem
connettore DB15 per interfacciamento con altri apparati
trimmer per la regolazione del controllo automatico di guadagno in
funzione di segnali esterni
connettore N di uscita RF
connettore XLR per ingresso audio canale sinistro / mono
connettore XLR per ingresso audio canale destro / MPX
connettore BNC per il monitoraggio del segnale in ingresso alla sezione
VCO
connettore BNC di uscita del tono pilota, utilizzabile per sincronizzare
dispositivi esterni come RDS coder
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
6.3
Pannello posteriore - opzione AUDINP-DIG
12 13 14
15
1
2
3
4
11
10
9
8
7
6
5
Sezione analogica
[1] Left (Mono)
[2] Right (MPX BAL)
[3] Monitor
[4] 19 kHz pilot
[5]
[6]
[7]
[8]
SCA3/RDS
SCA2
SCA1
MPX Unbal
[9] Level INP ADJ
Connettore XLR per l’ingresso Left/mono
Connettore XLR per l’ingresso Right/MPX
Connettore BNC per controllare la modulazione composita del
seganle
Connettore BNCper pilotare il tono di uscita, adatto per sincronizzare
dispositivi esterni (es. coder RDS)
Connettore SCA3/RDS BNC, con trimmer di regolazione del livello
Connettore SCA2 BNC, con trimmer di regolazione del livello
Connettore SCA1 BNC, con trimmer di regolazione del livello
Connettore sbilanciato MPX BNC, con trimmer di regolazione del
livello
Trimmer per regolazioni degli ingressi Left e Right
Selezione digitale
[10]
[11]
[12]
[13]
[14]
Dig/Analog switch
SPDIF
TOSLINK
Digital Imp. Select
Level OUT ADJ
[15] AES/EBU
Manuale Utente
3.5 mm JACK, connettore per comando Digitale/Analogico esterno
Connettore sbilanciato PIN/RCA per ingresso in formato audio S/PDIF
Connettore con ingresso audio digitale a fibre ottiche
Switch per selezionare l’ingresso audio digitale bilanciato o sbilanciato
Trimmer per la regolazione dei livelli Left e Right del segnale audio
digitale convertito
Connettore bilanciato XLR per ingresso in formato audio digitale AES/
EBU
Rev. 2.3 - 18/07/07
17 / 58
PTX-LCD
6.4
6.4.1
Descrizione dei connettori
Remote
Tipo: DB15 femmina
1
9
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
6.4.2
Ext Rem - Interlock input, se a massa il tx viene disabilitato
Ext Rfl Pwr - Input analogico per potenza riflessa di un amplificatore
esterno
GND
Analog Input 5
Analog Input 3
Analog Input 1
RLY 2 Out - Uscita digitale. Contatto di relé normalmente aperto, quando
l’eccitatore passa dallo stato ON a OFF, viene chiuso in modo impulsivo
verso massa. Se il menù ExPwr è disabilitato (vedi 11.7), il significato
di questo contatto è “Power good”, con chiuso = Power Good,
aperto = allarme
GND
GND
Ext Fwd Pwr - Input analogico per potenza diretta di un amplificatore
esterno
Analog Input 6
Analog Input 4
Analog Input 2
GND
RLY 1 Out - Uscita digitale. Contatto di relé normalmente aperto, quando
l’eccitatore passa dallo stato OFF a ON, viene chiuso in modo impulsivo
verso massa. Se il menù ExPwr è disabilitato (vedi 11.7), il significato
di questo contatto è “allarme ROS”, con chiuso = OK, aperto = ROS
RS 232
Tipo: DB9 femmina
1
6
1
2
3
4
5
6
7
8
9
NC
TX_D
RX_D
NC
GND
+12V
NC
CTS
NC
Nota: La comunicazione seriale del PTX-LCD è configurata normalmente come
DCE (Data Communication Equipment)
18 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
6.4.3
Telemetry
Tipo: DB25 femmina
1
14
6.4.4
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
GND
+12V
NC
relé 1, contatto normalmente chiuso
relé 2, contatto comune
clock IIC
dati IIC
uscita open collector
ingresso analogico telemetria 1
ingresso analogico telemetria 3
ingresso analogico telemetria 5
ingresso analogico telemetria 7
GND
GND
relé 1, contatto normalmente aperto
relé 1, contatto comune
relé 2, contatto normalmente aperto
relé 2, contatto normalmente chiuso
GND
GND
GND
ingresso analogico telemetria 2
ingresso analogico telemetria 4
ingresso analogico telemetria 6
ingresso analogico telemetria 8
Left (MONO) / Right (MPX Bal)
Tipo: XLR femmina
2
3
1
1
2
3
Manuale Utente
GND
Positivo
Negativo
Rev. 2.3 - 18/07/07
19 / 58
PTX-LCD
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
20 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
7. Sistema operativo
L'eccitatore è controllato da un sistema a microprocessore. Le operazioni del
software possono essere distinte in fase di avvio e fase di regime.
7.1
7.1.1
Fase di avvio
Caricamento del sistema operativo
All’accensione, viene mostrata sul display una finestra informativa contenente alcuni
dettagli della macchina (Fig. 7-1). Si noti la scritta "CCIR", che indica il set di valori
di default che vengono usati dalla macchina in caso di riinizializzazione del software.
I diversi set usati sono descritti in dettaglio nel capitolo 9.
Figura 7-1
Dopo 10 secondi, appare una nuova finestra, accompagnata da un segnale
acustico intermittente (Fig. 7-2).
Figura 7-2
Mentre questa schermata è mostrata sul display, se si preme l'encoder verrà
disabilitata l'emissione di potenza da parte dell'eccitatore. In questo modo, è
possibile cambiare i parametri di lavoro prima di cominciare effettivamente a
trasmettere.
Dopo 5 secondi, oppure nel momento in cui si preme il pulsante, l'eccitatore si
pone nello stato di funzionamento di regime.
7.1.2
Riinizializzazione della EEPROM
All'avvio, il PTX-LCD verifica la coerenza dei dati memorizzati nella memoria non
volatile rispetto alla versione del software. Se è stato effettuato un aggiornamento
del software di gestione della macchina, verrà rilevata una discrepanza.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
21 / 58
PTX-LCD
In tal caso, la EEPROM viene inizializzata ad un insieme di valori sicuri che sono
memorizzati nel firmware (EPROM).
Questo stesso comportamento può essere forzato dall'utente: è sufficiente
mantenere premuto il pulsante dell'encoder mentre si accende la macchina con
l'interruttore di rete. In questo caso, verrà mostrata una finestra che invita a
mantenere il pulsante premuto se si desidera riinizializzare la EEPROM e a
rilasciarlo in caso contrario.
Figura 7-3
Se il pulsante viene rilasciato prima dello scadere dell’intervallo, la sequenza di
avvio procede nel modo standard.
In caso contrario, la EEPROM viene inizializzata ai valori default, e viene mostrato
sul display il seguente messaggio.
Figura 7-4
Dopo aver premuto il pulsante, viene mostrato per alcuni istanti il messaggio di
Fig. 7-5, dopodiché il ciclo del software riprende secondo il funzionamento standard.
Figura 7-5
ATTENZIONE: Si consiglia di non forzare la riinizializzazione della EEPROM se
non in caso di necessità, dal momento che questo comporta la perdita delle
impostazioni effettuate dall’utente.
7.2
Funzionamento di regime
Il sistema a menù del PTX-LCD può essere considerato come costituito da un
menu predefinito e da un insieme di menu di amministrazione.
22 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
Amp/Tm
Preset
ModPk
Menù di scambio (Admin)
Predefinito
Main
Amplifier
Power Supply
External Power
External Status
External Frequency
Telemetry
SCA
General Settings
Audio Settings
Intelligent Automatic Modulation Level
Modulation Settings
Stereo Settings
Figura 7-6
Nella figura 7-6 è mostrata una visione d'insieme del sistema a menù.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
23 / 58
PTX-LCD
7.2.1
Menù Predefinito
Figura 7-7
Per agire su uno degli elementi del menù, ruotare la manopola dell’encoder fino a
selezionare l’elemento desiderato e poi premerla. A seconda dei casi, si accederà
ad una ulteriore finestra oppure si potrà modificare il parametro direttamente.
•
Attivazione (On) / inibizione (Off) dell’erogazione di potenza RF.
•
Lettura e regolazione della potenza erogata. La lettura è espressa in Watt,
mentre il valore impostato è espresso in percentuale della potenza massima.
Premendo l’encoder quando il cursore si trova su questa opzione, si accede
alla schermata che permette di modificare la percentuale di potenza impostata.
Figura 7-8
•
Lettura del valore di potenza riflessa in watt
•
Lettura e impostazione della frequenza di lavoro. Premendo l’encoder quando
il cursore si trova su questa opzione, si accede alla schermata che permette di
modificare la frequenza impostata.
Figura 7-9
Dopo aver impostato un nuovo valore di frequenza, il software richiede di
confermare la scelta (Are you shure? Yes/No). Una volta effettuata la
conferma premendo l’encoder sull’opzione Yes, l’eccitatore si sgancia dalla
frequenza corrente (si accende la spia Unlock) e si aggancia quindi alla nuova
frequenza di lavoro.
24 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
•
Lettura e impostazione del livello audio di ingresso. Il valore riportato indica il
livello audio che corrisponde ad un indice di modulazione del 100%.
Premendo l’encoder quando il cursore si trova su questa opzione, si accede
alla schermata che permette di modificare il livello audio di ingresso.
Figura 7-10
Il livello può essere variato fra -13 e +14 dBm, a passi di 1 dB. Sul retro della
macchina sono accessibili i trimmer che permettono la regolazione fine dei
livelli di ingresso.
•
Questa “barra di stato” indica alcuni settaggi che sono modificabili dai sottomenù
di amministrazione e che verranno trattati più approfonditamente in seguito.
Ste
Modalità di funzionamento audio: Stereo/Mono/MPX_U/MPX_B
50u
Preenfasi: 0, 25, 50, 75 microsecondi
Cl
Funzione “Clipper”, attivata (On) o disattivata (Off)
Pl
Emissione del tono pilota, attivata (On) o disattivata (Off)
001
Indirizzo della macchina, compreso fra 001 e 256, significativo quando
la macchina è integrata in un sistema di trasmissione telemetrizzato.
•
Selezionando questa voce del menu e premendo l’encoder, si accede al menù
di analisi della modulazione nel tempo.
Figura 7-11
100
Manuale Utente
periodo di campionamento del grafico, regolabile tra 100,500,1000
millisecondi; l’indicatore nella parte alta della finestra segnala il punto
di partenza del ciclo.
Ogni barra corrisponde al livello di modulazione in un intervallo pari
al periodo di campionamento.
Rev. 2.3 - 18/07/07
25 / 58
PTX-LCD
INST Modo di visualizzazione: istantaneo (INST) o media su 300 campioni
(300). In modo INST, è attiva la sola visualizzazione grafica. In modo
300, al termine dell’analisi (300 x tempo di campionamento), vengono
visualizzati i valori M, S, % e K.
M
Modulazione media durante l’analisi in %
S
Quantità di modulazione superiore al 100%
%
Percentuale dei picchi sui 300 campioni
K
Prodotto fra S e %
RESET Premendo l’encoder sui questa opzione viene rinfrescato il grafico
EXIT Premendo l’encoder sui questa opzione si torna al menù predefinito
•
Selezionando questa voce della schermata predefinita e premendo l’encoder,
si accede al menù di analisi della modulazione di picco.
Figura 7-12
Questo grafico fornisce un’indicazione della distribuzione dei valori della
modulazione di picco. Osservandolo, ci si può fare un’idea precisa dei livelli di
modulazione raggiunti nel tempo.
Ogni barra orizzontale corrisponde alla frazione di tempo in cui la modulazione
ha avuto quel valore percentuale. Il valore percentuale corrisponde all’indice
delle barre meter che si trovano sulla sinistra del grafico.
100
periodo di campionamento del grafico, regolabile tra 100,500,1000
millisecondi.
INST Modo di visualizzazione: istantaneo (INST) o media su 300 campioni
(300). In modo INST, è attiva la sola visualizzazione grafica. In modo
300, al termine dell’analisi (300 x tempo di campionamento), vengono
visualizzati i valori M, S, % e K.
M
Modulazione media durante l’analisi in %
S
Quantità di modulazione superiore al 100%
%
Percentuale dei picchi sui 300 campioni
K
Prodotto fra S e %
RESET Premendo l’encoder sui questa opzione viene rinfrescato il grafico
EXIT Premendo l’encoder sui questa opzione si torna al menù predefinito
26 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
•
Selezionando questa voce del menu e premendo l’encoder, si accede alla
finestra da cui si può riportare l’eccitatore alle impostazioni di fabbrica.
Figura 7-13
Come indicato dal testo della finestra, mantenendo premuto il pulsante per
due secondi l’eccitatore viene resettato, e viene poi eseguita la procedura di
avvio analoga a quella eseguita all’accensione. I valori di preset utilizzati sono
gli stessi usati quando viene riinizializzata la EEPROM all’avvio (vedi capitolo
7.1.2 e capitolo 9) con l’esclusione della frequenza di lavoro, che viene invece
mantenuta al valore impostato.
Se si desidera uscire dal menu senza effettuare la reimpostazione, è sufficiente
premere brevemente l’encoder.
•
Selezionando questa voce del menu e premendo l’encoder, viene visualizzata
la finestra da cui si può accedere ai vari menu di amministrazione.
7.2.2
Menù di amministrazione
Il menu di amministrazione è suddiviso in tredici sottomenù (dodici per la versione
MONO/MPX).
La schermata che appare dopo essere entrati avverte l’utente di procedere solo
dopo aver consultato il manuale tecnico:
Figura 7-14
Le finestre del menù di amministrazione sono organizzate in tre parti.
•
sulla sinistra si trova l’indicatore a barre che mostra il livello di modulazione
istantaneo
•
nella parte centrale viene mostrato il contenuto del sottomenù, che può essere
solamente informativo oppure anche modificabile a seconda dei casi
•
la parte destra è una barra di navigazione che consente di muoversi fra i vari
sottomenù.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
27 / 58
PTX-LCD
Ruotando l’encoder, il cursore si sposta sugli indicatori dei diversi sottomenù, mentre
nella parte centrale della finestra ne viene mostrato il contenuto.
Se si preme l’encoder mentre sulla barra di navigazione è evidenziato l’indicatore
di un menù, e se questo contiene dei parametri modificabili, il cursore si sposta
all’interno della finestra centrale del display, consentendo di agire sui parametri
modificabili.
Ogni menù di questo tipo contiene un campo “EXIT”: premendo l’encoder mentre
questo campo è evidenziato, si esce dal sottomenù e si torna in modalità di
navigazione.
7.2.2.1
Main
Figura 7-15
28 / 58
RF
Attivazione (On) / inibizione dell’erogazione di potenza RF.
FPwr
Lettura e regolazione della potenza erogata. La lettura è espressa in Watt,
mentre il valore impostato è espresso in percentuale della potenza
massima. Premendo l’encoder quando il cursore si trova su questa
opzione, l’indicatore dell’unità di misura cambia da “W” a “%”, e ruotando
l’encoder si può impostare il valore percentuale desiderato. Premendo
l’encoder il nuovo valore viene memorizzato.
RFPwr
Lettura del valore di potenza riflessa in watt
Freq
frequenza di lavoro. Premendo l’encoder quando questo indicatore è
evidenziato, si ha la possibilità di variare il valore della frequenza
ruotando l’encoder. Si noti che quando verrà premuto l’encoder per
memorizzare la nuova frequenza, il software richiede la conferma di
tale valore (“Are you sure?”). Evidenziando la scelta “Yes” e
premendo l’encoder la nuova frequenza viene impostata, mentre
selezionando “No” la modifica viene abbandonata.
VCO
tensione di controllo del PLL applicata al VCO espressa in volt
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
7.2.2.2
Ampli
Questa schermata è solo informativa, non si possono modificare i valori in quanto
mostrano le tensioni, le correnti e la temperatura dell’amplificatore
Figura 7-16
7.2.2.3
IN.V
tensione in ingresso all’alimentatore
PA.V
tensione applicata allo stadio finale dell’amplificatore.
PA.I
corrente applicata allo stadio finale dell’amplificatore.
TEMP
temperatura del modulo amplificatore.
Suppl
Questa schermata informativa visualizza le varie tensioni fornite dall’alimentatore:
Figura 7-17
+15
tensione di alimentazione generale dei circuiti audio, pll, coder; viene
ridotta a 8 volts sulla MAIN AUDIO BOARD.
+15
tensione di alimentazione del pannello logica di controllo.
+5
tensione dei circuiti digitali dell’alimentatore.
-12
tensione negativa di alimentazione generale.
LAMP
tensione di alimentazione della lampada del display, tipicamente 13
volts.
+5
tensione di alimentazione della CPU.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
29 / 58
PTX-LCD
7.2.2.4
ExPwr
Menù di controllo di un amplificatore esterno
Questo menù può essere disponibile o meno in funzione della configurazione dei
jumpers all’interno della macchina (vedere 11.7.1). L’utilizzo di questo menu
presuppone la presenza di un amplificatore di potenza dotato di certe caratteristiche
(attivabile e disattivabile tramite l’apertura di un contatto e in grado di fornire tensioni
proporzionali alle potenze diretta e riflessa)
Figura 7-18
7.2.2.5
PWR
indicatore di stato, il comando è relativo alla modalità del PTX-LCD
(menù MAIN).
FPWR
potenza diretta erogata dall’amplificatore esterno espressa in
percentuale.
RPWR
potenza riflessa dall’amplificatore esterno espressa in percentuale.
ExSts
Menù di monitoraggio delle tensioni in ingresso provenienti da un’apparecchiatura
dotata di telemetria.
Questo menù può essere disponibile o meno in funzione della configurazione dei
jumpers all’interno della macchina (vedere 11.7.1).
Figura 7-19
30 / 58
V1
Tensione in ingresso sul piedino 6 del connettore REMOTE espressa
in volts (max 5 volts).
V2
Tensione in ingresso sul piedino 13 del connettore REMOTE espressa
in volts (max 5 volts).
V3
Tensione in ingresso sul piedino 5 del connettore REMOTE espressa
in volts (max 5 volts).
V4
Tensione in ingresso sul piedino 12 del connettore REMOTE espressa
in volts (max 5 volts).
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
7.2.2.6
V5
Tensione in ingresso sul piedino 4 del connettore REMOTE espressa in
volts (max 5 volts).
V6
Tensione in ingresso sul piedino 11 del connettore REMOTE espressa in
volts (max 5 volts).
ExFrq
Il menù ExFrq è usato per impostare le frequenze alternative da utilizzare quando
l’eccitatore è inserito come riserva in un sistema di tipo N+1.
Questo menù può essere disponibile o meno in funzione della configurazione dei
jumpers all’interno della macchina (vedere 11.7.1).
Figura 7-20
7.2.2.7
0
frequenza di servizio di default
1-6
frequenze di servizio dei trasmettitori 1-6
7-9
riservati
Telem
Questo menù, sempre attivo, mostra lo stato della scheda di telemetria aggiuntiva
opzionale.
Figura 7-21
Se la scheda di telemetria non è presente, i valori mostrati sono non applicabili. Se
invece l’opzione è montata (ed è quindi presente sul retro della macchina il connettore
a 25 poli della scheda, il significato dei campi è il seguente.
T1
tensione sul piedino 9 del connettore d’ingresso della scheda di
telemetria.
T2
tensione sul piedino 22 del connettore d’ingresso della scheda di
telemetria.
T3
tensione sul piedino 10 del connettore d’ingresso della scheda di
telemetria.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
31 / 58
PTX-LCD
7.2.2.8
T4
tensione sul piedino 23 del connettore d’ingresso della scheda di
telemetria.
T5
tensione sul piedino 11 del connettore d’ingresso della scheda di
telemetria.
T6
tensione sul piedino 24 del connettore d’ingresso della scheda di
telemetria.
T7
tensione sul piedino 12 del connettore d’ingresso della scheda di
telemetria.
T8
tensione sul piedino 25 del connettore d’ingresso della scheda di
telemetria.
R1
attivazione o disattivazione del relé di servizio 1.
R2
attivazione o disattivazione del relé di servizio 2.
VB
tensione della batteria di alimentazione (solo con scheda opzionale
24 volts).
OUT
uscita supplementare di servizio (controllo di un circuito esterno).
SCA
Qusto menù mostra i livelli di modulazione dovuti agli ingressi SCA e RDS presenti
nel PTX-LCD.
Figura 7-22
Il PTX-LCD è dotato di tre ingressi per la trasmisione di sottoportanti, denominati
SCA1, SCA2 e RDS. Questo menu mostra il livello di modulazione dovuto a
ciascuno di questi ingressi sia in kHz che in percentuale.
7.2.2.9
GenSt
Menù di impostazione generale.
Figura 7-23
32 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
Uart Adr
indirizzo (porta seriale e protocollo IIC) del PTX-LCD, selezionabile da
1 a 200. Se l’eccitatore non è parte di un sistema di trasmissione (per
esempio di tipo N+1), l’indirizzo va posto a 1
Baud Rate
settaggio della velocità di trasferimento dati della porta seriale del PTXLCD
7.2.2.10
MODEM
configura la macchina per l’utilizzo di un modem (Present) o per la
connessione diretta via cavo
JUMP
indica il settaggio dei jumper di configurazione dell’eccitatore. Il simbolo
X indica un jumper chiuso, il simbolo - indica un jumper aperto. Per il
significato delle combinazioni di jumper si veda al capitolo 10.7.1.
Auset
Settaggi audio: attivazione dei canali e regolazione dei livelli.
Figura 7-24
MONO/L impostazione del livello audio in ingresso sul canale MONO (sinistro
per la versione stereo). E’ regolabile a passi di 1 dBm fra -13 e +14
dBm. Se il parametro è settato a X dBm, il sistema genera una
deviazione di 75 kHz per un ingresso di X dBm
MPX/R
impostazione del livello audio in ingresso sul canale MPX (destro per
la versione stereo). E’ regolabile a passi di 1 dBm fra -13 e +14 dBm.
Il significato del livello impostato è lo stesso del primo canale
MONO/L interrutore software per attivare o disattivare il canale MONO (sinistro
per la versione stereo)
MPX/R
interrutore software per attivare o disattivare il canale MPX (destro per
la versione stereo)
Quando l’eccitatore è impostato in modalità STEREO dal menu BdSet (per la
versione stereo), le regolazioni dei livelli dei due canali sono vincolate ad essere
uguali.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
33 / 58
PTX-LCD
7.2.2.11
IAMLC
Intelligent Automatic Modulation Level Control (Controllo automatico intelligente del
livello di modulazione)
Figura 7-25
La funzione IAMLC del PTX-LCD regola il livello di modulazione adeguando il livello
di ingresso, senza l’impiego di limitatori o compressori.
Quando la modulazione media supera la soglia massima impostata per un tempo
maggiore del tempo di isteresi massima impostato, il livello di ingresso viene
attenuato di 1 dB. Analogamente, quando la modulazione media scende al di
sotto della soglia minima impostata per un tempo superiore al tempo di isteresi
minima impostato, il livello di ingresso viene esaltato di 1 dB.
L’attenuazione e l’esaltazione introdotte dal sistema automatico hanno dei limiti
massimi anche essi impostabili dall’utente.
Gli elementi del menù sono:
IAMLC
Abilitazione o disabilitazione della funzione
Mod
Soglia minima e massima per l’intervento del IAMLC
Ist
Tempo di intervento sula soglia minima e sulla soglia massima
Att
Limite minimo e massimo di intervento
Per diversi tipi di programmi musicali, le impostazioni consigliabili sono presentate
nella seguente tabella:
Genere Musicale
Mod Min
Mod Max
Ist Min
Ist Max
Att Min
Att Max
Dance
75 %
100 %
10 s
1s
-3 dBm
+6 dBm
Pop, rock
30 %
100 %
20 s
0,5 s
-3 dBm
+6 dBm
Elettronica
50 %
100 %
10 s
1,5 s
-3 dBm
+3 dBm
Jazz
40 %
100 %
5s
0,5 s
-3 dBm
+6 dBm
Classica
20 %
92 %
30 s
0,5 s
-4 dBm
+10 dBm
Parlato
40 %
85 %
30 s
1s
-3 dBm
+14 dBm
Per ottenere i migliori risultati da questa funzione, suggeriamo di effettuare delle
prove sulla propria programmazione musicale per determinare i parametri ottimali:
34 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
•
utilizzare il menù MODPK per determinare la modulazione media. Aggiustare
il livello d’ingresso audio (dal menù principale) in modo di ottenere una
modulazione media la più vicina possibile al 100%
•
impostare i parametri IAMLC indicati in tabella, variandoli fino ad ottenere un
intervento non eccessivo. Tenere presente che l’intervento termina quando la
modulazione si trova al di sopra della soglia minima e al di sotto di quella
massima.
•
l’uso del circuito clipper (menù BdSet) aiuta a limitare i picchi superiori al 100
% di modulazione, introducendo però una certa quantità di distorsione. Valutare
la necessità di questo limitatore in funzione del proprio programma musicale.
Livello di modulazione medio
La figura 7.26 mostra un esempio di andamento del livello di modulazione medio
in presenza della funzione IAMLC.
Ist Max
1 dB
Ist Max
1 dB
Mod Max
Ist min
Mod min
Tempo
Figura 7-26
7.2.2.12
BdSet
Configurazione della modalità di modulazione
Figura 7-27
Mode
Manuale Utente
selettore della modalità di trasmissione: MONO, MPX_U (ingresso MPX
sbilanciato BNC), MBX_B (ingresso MPX bilanciato XLR), STEREO.
L’ultima opzione è attiva solo per la versione con coder stereo.
Rev. 2.3 - 18/07/07
35 / 58
PTX-LCD
Preemph impostazione della preenfasi, 0, 25, 50 o 75 ms. La preenfasi ha effetto
sugli ingressi destro e sinistro in modalità stereo e sull’ingresso mono.
Gli ingressi di tipo MPX non sono influenzati dall’impostazione della
preenfasi.
Clipper attivazione e disattivazione del limitatore di deviazione. Limitat la
deviazione a 81.5 kHz per ingressi di livello superiori di 6 dB rispetto al
riferimento di input (menu principale)
7.2.2.13
Imped
impedenza degli ingressi audio bilanciati, selezionabile a 600 o 10k
Ohm.
Scale
rapporto della scala grafica del livello di modulazione. Può essere
impostata a 1:1 (visualizzazione normale) o a 1:10 (moltiplicata per 10,
utile quando deve essere valutata la modulazione per bassi livelli di
ingresso)
StSet
Menù di configurazione per la scheda coder stereo (se l’opzione è installata).
Figura 7-8
Pilot0 regolazione della fase del tono pilota (non disponibile al momento)
36 / 58
Pilot
inclusione ed esclusione del tono pilota (utile per alcuni tipi di misure)
Chan0
fase del canale destro, può essere 0 o 180 (inversione del segnale,
utile per esempio per la misura del “Sub to Main”)
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
8. Specifiche Tecniche
8.1
Caratteristiche meccaniche
Dimensioni pannello
Profondità
Peso
PTX30
PTX60
PTX100
Temperatura di funzionamento
8.2
483 mm (19”) x 88 mm (3 1/2”) (2 HE)
344 mm (26 1/2”)
13 Kg
15.5 Kg
15.5 Kg
-10 °C ÷ 50 °C
Caratteristiche elettriche
Generali
Potenza RF in uscita
0-30 W regolabile con continuità
0-60 W regolabile con continuità
0-100 W regolabile con continuità
Connettore di uscita RF
tipo "N"
Impedenza di uscita RF
50 Ohm
Banda di frequenza
87.5 MHz ÷ 108 MHz
Programmazione frequenza
diretta via software
Stabilità in frequenza
±1ppm da -10°C a 50°C
Tipo di modulazione
Modulazione diretta della portante
Sopressione di spurie e armoniche
rispetta o supera le norme FCC e CCIR
(tipica 85 dB)
Capacità di modulazione
rispetta o supera le norme FCC e CCIR
(tipica 240khz MPX o Mono, 210 KHz
Stereo)
Modulazione AM asincrona residua
-70 dB o inferiore rispetto a 100% AM, senza
deenfasi
Modulazione AM sincrona residua
-60 dB o inferiore rispetto a 100% AM,
modulazione FM 75KHz at 400Hz, senza
deenfasi
Distorsione di intermodulazione transitoria < 0.1% (tipica 0.05%)misurata con onda
quadra a 3.18 kHz e sinusoide a 15 kHz con
FM di 75 kHz
Alimentazione
110÷130 V, 50÷60 Hz
198÷250 V, 50÷60 Hz
Consumo
PTX30LCD
120 VA ca.
PTX60LCD
200 VA ca.
PTX100LCD 300 VA ca.
Ingressi
PTX30LCD:
PTX60LCD:
PTX100LCD:
Ingressi Left/Mono-Right/MPX
Ingresso MPX
Impedenza di ingresso
Livello di ingresso
Manuale Utente
Tipo XLR femmina
bilanciati o sbilanciati
Tipo BNC
sbilanciato
10 KOhm o 600 Ohm, selezionabile via
software
-13 dBm ÷ +14 dBm regolabile a passi di 1
dB via software, regolazione fine continua
con trimmer
Rev. 2.3 - 18/07/07
37 / 58
PTX-LCD
Preenfasi
selezionabile: 0
25 us
50 us (CCIR)
75 us (FCC)
Ingressi SCA/RDS
3 connettori tipo BNC
sbilanciati
Impedenza degli ingressi SCA
10 KOhm
Livello degli ingressi SCA
-20 dBm ÷ +10 dBm, regolabili tramite
trimmer
Risposta ampiezza/frequenza SCA
± 0.2 dB, da 40 KHz a 100 KHz
Crosstalk da sottoportante 67KHz sui
65 dB
canali main o stereo
Crosstalk da sottoportante 92KHz sui
70 dB
canali main o stereo
Uscite
Monitor MPX:
0 dBm per FM 75KHz
carico minimo 600 Ohm
1 Vpp carico minimo 4.7 KOhm
-30 dB rispetto all’uscita RF
impedenza 50Ohm
Tono pilota 19 KHz
RF Test
Funzionamento MONO
S/N FM
Risposta ampiezza/frequenza
Distorsione armonica totale (THD)
Distorsione di intermodulazione
Funzionamento MPX
S/N FM composito
Risposta ampiezza/frequenza MPX
Distorsione arminica totale MPX
Distorsione di intermodulazione
Separazione stereo
Funzionamento Stereo
S/N FM stereo
Risposta ampiezza/frequenza audio
Distorsione arminica totale
Distorsione di intermodulazione
Separazione stereo
38 / 58
> 82dB (90 dB tipici) rispetto a 75KHz
misurati nella banda 20 Hz ÷ 20 KHz con
deenfasi 50 us, detector RMS
± 0.5 dB, 20Hz ÷ 15Khz
< 0.02%
< 0.02% misurata con toni 1 KHz e 1.3 KHz,
1:1, modulazione FM 75 kHz
> 82dB (90 dB tipici) rispetto a 75KHz
misurati nella banda 20 Hz ÷ 100 KHz con
deenfasi 50 us, detector RMS
± 0.05 dB, 20 Hz ÷ 53 KHz
± 0.2 dB, 53 KHz ÷ 100 KHz
< 0.02%
< 0.02% misurata con toni 1 KHz e 1.3 KHz,
1:1, modulazione FM 75 kHz
> 50 dB (tipica 60dB)
> 82dB (90 dB tipici) rispetto a 75KHz
misurati nella banda 20 Hz ÷ 100 KHz con
deenfasi 50 us, detector RMS
± 0.5 dB, 20 Hz ÷ 15 KHz
< 0.03%
< 0.03%, misurata con toni 1 KHz e 1.3 KHz,
1:1, modulazione FM 75 kHz
> 50 dB (tipica 60 dB)
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
Connessioni remote
Connettore Remote
Connettore interlock
Interfaccia I2C
Interfaccia seriale
Scheda telemetria Opzionale
Opzioni
/03
/08
/AUDIOINP-DIG
AUDIOINP-DIG
Convertitore D/A
Frequenza di campionamento
Formato dei dati
Ingressi digitali
Interruttore di emergenza
Manuale Utente
Tipo DB15 femmina; comprende:
ingressi FWD e RFL per AGC esterno
6 ingressi analogici o digitali
2 uscite digitali relè
tipo BNC, per inibizione potenza
DB9 femmina
RS232, selezionabile DTE o DCE
RS485 (Opzionale) selezionabile DTE o
DCE
Tipo DB25 femmina
8 ingressi analogici/digitali
2 uscite digitali
1 I2C serial interface
Batteria Esterna 24V
Interfaccia di telemetria
Interfaccia ingressi audio digitali
24 bit
Da 32 a 96 KHz
S/PDIF, AES/EBU, IEC958 e EIAJ CP340/
1201
1 Sbilanciato per cavo coassiale con
connettore PIN/RCA (S/PDIF)
1 Fibra ottica TOSLINK
1 XLR balanced female connector (AES/
EBU)
JACK 3.5mm; posto a massa forza la
selezione degli ingressi audio
Rev. 2.3 - 18/07/07
39 / 58
PTX-LCD
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
40 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
9. Settaggi di fabbrica
Ogni volta che viene modificato un parametro del PTX-LCD, il nuovo valore viene
inserito nella configurazione della macchina che viene conservata in un’area di
memoria non volatile. In questo modo, all’accensione l’eccitatore è configurato
esattamente come al momento dello spegnimento precedente.
All’uscita dalla fabbrica, l’eccitatore può essere quindi impostato come richiesto dal
cliente (ad esempio quando è inserito all’interno di un sistema con frequenza e
modalità di funzionamento specificate al momento dell’ordine) oppure può avere
una configurazione predefinita.
La configurazione predefinita del PTX-LCD è determinata dalla posizione di un
set di jumper all’interno della macchina. All’accensione dell’eccitatore, sul display
viene indicato il nome della configurazione predefinita impostata (vedi 7.1).
Le configurazioni possibili sono le seguenti:
CCIR
Parametro
Erogazione Potenza
Frequenza minima
Frequenza massima
Step frequenza
Frequenze preimpostate
Menu
Predefinito
/
/
/
Admin-ExFrq
Valore
On
87.5 MHz
108.0 MHz
10 kHz
87.5, 90.0, 92.0, 94.0, 96.0, 98.0, 100.0,
102.0, 104.0, 106.0 MHz
Potenza
Predefinito
0%
Livello ingresso Mono/L Admin->AuSet->Mono/L X dBm
0 dBm
Livello ingresso MPX/R Admin->AuSet->MPX/R X dBm
0 dBm
Stato ingresso Mono/L Admin->AuSet->Mono/L
On
Stato ingresso MPX/R
Admin->AuSet->MPX/R
On
Preenfasi
Admin->BdSet->Preenph
50 μs
Clipper
Admin->BdSet->Clipper
Off
Modo di funzionamento Admin->BdSet->Mode
Stereo (Se stereocoder presente)
MPX
(Se stereocoder non presente)
Tono pilota
Admin->StSet->Pilot
On
(Se stereocoder presente)
Differenza di fase canali Admin->StSet->Chan
0
(Se stereocoder presente)
FCC
Configurazione come CCIR, ma con:
Parametro
Preenfasi
Manuale Utente
Menu
Valore
Admin->BdSet->Preenph
75 μs
Rev. 2.3 - 18/07/07
41 / 58
PTX-LCD
Modo di funzionamento
Admin->BdSet->Mode
Stereo
Mono
(Se stereocoder presente)
(Se stereocoder non presente)
OIRT
Configurazione come CCIR, ma con:
Parametro
Frequenza minima
Frequenza massima
Frequenze preimpostate
Modo di funzionamento
Menu
/
/
Admin-ExFrq
Valore
66.0 MHz
74.0 MHz
66.0, 67.00, 68.00, 68.00, 69.00, 70.00,
71.00, 72.00, 73.00, 74.00 MHz
Admin->BdSet->Mode
Stereo (Se stereocoder presente)
Mono
(Se stereocoder non presente)
GIAPPONE
Configurazione come CCIR, ma con:
Parametro
Frequenza minima
Frequenza massima
Frequenze preimpostate
Modo di funzionamento
Menu
/
/
Admin-ExFrq
Valore
76.0 MHz
90.0 MHz
76.0, 78.0, 80.0, 82.0, 83.0, 84.0, 85.0, 86.0,
88.0, 90.0 MHz
Admin->BdSet->Mode
Stereo (Se stereocoder presente)
Mono
(Se stereocoder non presente)
ITALIA
Configurazione come CCIR, ma con:
Parametro
Frequenza minima
Frequenza massima
Step frequenza
Frequenze preimpostate
Clipper
Modo di funzionamento
Menu
/
/
/
Admin-ExFrq
Valore
87.6 MHz
107.9 MHz
100 kHz
87.6, 90.0, 92.0, 94.0, 96.0, 98.0, 100.0,
102.0, 104.0, 106.0 MHz
Admin->BdSet->Preenph
On
Admin->BdSet->Mode
Stereo (Se stereocoder presente)
Mono
(Se stereocoder non presente)
C.S.I
Configurazione come CCIR, ma con:
Parametro
Frequenza minima
Frequenza massima
Frequenze preimpostate
Menu
/
/
Admin-ExFrq
Valore
100.0 MHz
108.0 MHz
100.0, 100.5, 100.1, 101.5, 102.0, 103.0,
104.0, 105.0, 106.0, 108.0 MHz
CINA
Configurazione come CCIR, ma con:
Parametro
Frequenza minima
Frequenza massima
Frequenze preimpostate
42 / 58
Menu
/
/
Admin-ExFrq
Valore
87.0 MHz
108.0 MHz
87.0, 90.0, 92.0, 94.0, 96.0, 98.0, 100.0,
102.0, 104.0, 106.0 MHz
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
10. Identificazione e accessibilità dei moduli
10.1
Identificazione dei moduli
La figura 10-1 mostra la vista superiore dell’interno della macchina. I vari
componenti sono identificati nel seguito.
1
7
8
2
3
9
4
10
5
6
11
Figura 10-1
[1]
[2]
[3]
[4]
[5]
[6]
[7]
[8]
[9]
[10]
[11]
Scheda Ingressi audio
Coder stereo o scheda mono
Aplificatore di potenza RF
Scheda madre audio
Scheda PLL & VCO
Scheda CPU
Alimentatore
Trasformatore
Alimentatore switching
Alette di raffreddamento
Scheda pannello - display
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
43 / 58
PTX-LCD
10.2
Accesso ai moduli
ATTENZIONE: aprendo l’apparecchio, vengono esposti punti con tensione o
corrente pericolose. Disconnettere sempre l’alimentazione prima di aprire i coperchi
o rimuovere qualsiasi parte dell’apparecchiatura.
Rimuovere tutte le viti che si trovano sul coperchio superiore della macchina.
Dopo aver tolto il coperchio, identificare, con l’aiuto della figura 10-1, tutti i
componenti dell’eccitatore.
Per rimuovere le schede coder (stereo o mono) e PLL, è sufficiente svitare i dadi
esagonali che le fissano alle relative colonnette. Notare che entrambe le schede
sono dotate nella parte inferiore da connettori a strip che sono innestati sulla
scheda madre audio.
Per rimuovere la scheda input audio (che è unita con la scheda connettori audio e
con la parte destra del pannello posteriore dell’eccitatore), svitare i quattro dadi
che tengono la scheda fissata alle colonnette sulla scheda madre audio e rimuovere
le cinque viti sul pannello posteriore (figura 10-2) e le tre nella parte inferiore che
mantengono fissato il supporto dei connettori.
3
1
2
4
5
Figura 10-2
L’amplificatore di potenza RF, fissato sulla relativa aletta di raffreddamento, viene
mantenuto in posizione da tre viti sul fondo dell’eccitatore. Le viti fanno presa
sull’aletta, ed è sufficiente rimuoverle per estrarre l’amplificatore.
Per rimuovere l’alimentatore e l’alimentatore switching si deve seguire la stessa
procedura dell’amplificatore, cioé si devono togliere le viti che fissano le alette al
fondo della macchina. Si noti però che il connettore interlock, che è saldato
sull’alimentatore, è fissato al pannello posteriore con un dado che deve essere
svitato prima di poter togliere l’alimentatore.
Infine, la scheda pannello e la scheda CPU sono semplicemente fissate su
colonnette tramite dadi. Per smontare queste schede si suggerisce di svincolare
dal resto del box il pannello frontale
44 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
1
2
3
4
DB9
CN1
A
MAINS VOLTAGE
JP4
JP3
F1
FUSE
CT
CT1
240V
220V
120V
110V
BACKLIGHT LAMP
FRONT PANEL
CARD
JP1
JP1
JP2
TR3S
TR1
B
JP10 JP11 JP9
BACKLIGHT LED LAMP
STRIP 90 PIN
6 PIN MASCON
FLAT 9
XLR
CN7
XLR
CN6
B
BNC
EXTERNAL
REMOTE
CN4
STRIP 26 PIN
STRIP 16 PIN
AUDIO INPUT
CONNECTOR
CARD
JP5
CN3
JP1
DB15
C
1
CN06MM
CN5
FAN
FAN1
F2
FS5_20
PFT630
PF1
2
CN2
JP3
FLAT 16
JP6
CN10MM
1
2
3
4
5
6
D
CN05MM
5
4
3
2
1
CN02MM
2
1
CN05MM
5
4
3
2
1
CN02MM
2
7
8
D
JP1
1
STRIP 26
9
FLAT 16
JP4
10
MOTHER BOARD
AUDIO
JP1
STRIP 34 PIN
JP1
AUDIO INPUT
CARD
POWER SUPPLY
CARD
JP2
TELEMETRY
CN06MM
1
2
3
4
5
6
FLAT 26
FLAT 34
JP5
JP3
JP2
C
4
MAINS SWITCH
SW1
DISPLAY
CPU
CARD
ENCODER
RS-232
BNC
BNC
BNC
BNC
BNC
STEREO CODER
CARD
OR
MONO / MPX
CARD
CN9
CN8
CN4
CN3
CN2
240
220
Rev. 2.3 - 18/07/07
3
120
Manuale Utente
2
100
A
JP2
JP1
JP2
JP1
CN1
RG58
CABLE
CN1
PLL
CARD
SWITCHING
POWER SUPPLY
#2
Date:
Size
A2
Title
Block diagram
Document Number
PTX LCD
E
Sheet
1
CN3
CN2
R.V.R. Elettronica S.r.l. (BO)
R.F. POWER AMPLIFIER
SWITCHING
POWER SUPPLY
#1
CON-PA
CARD
JP1
TP13
TP12
TP14 TP15
TP11
TP1 TP2 TP3 TP4 TP5
V.C.O.
CARD
E
of
BNC
N-type
1
Rev
1
1
2
3
4
PTX-LCD
11 Teoria di funzionamento
Una vista schematica dei moduli e delle connessioni che compongono il PTXLCD è riportata in figura 11-1.
1
5
6
Figura 11-1
Nel seguito viene data una breve descrizione delle funzionalità di ogni modulo.
45 / 58
PTX-LCD
11.1
Alimentatore
L’alimentazione è composta da due sezioni distinte.
La prima sezione riguarda l’alimentazione del finale di potenza. Si tratta di un
alimentatore di tipo switching (Fig. 11-2) montato su un’aletta di raffreddamento
(Fig. 10-1 9). Nella versione da 30 W è presente un secondo alimentatore switching
dello stesso tipo sovrapposto al primo.
Figura 11-2
La seconda sezione (Fig. 11-3) è costituita da una scheda montata su un dissipatore
sistemata nella parte centrale della macchina (Fig 10-1 7). Questa scheda
comprende l’alimentatore per le varie schede che costituiscono la macchina (audio,
CPU...), una sezione che gestisce gli ingressi analogici dal connettore “Remote”
e il sistema di controllo automatico del livello di potenza.
R98
R30
R51
R39
R35
R35
D52
D53
D58
D54
D55
D57
JP6
R17
R18
Figura 11-3
46 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
11.1.1
Regolazioni, settaggi ed indicatori
Mentre gli alimentatori switching non necessitano di regolazioni, la scheda
alimentatore dispone di diversi indicatori e componenti regolabili.
D52
D53
D54
D55
D57
D58
RV1
R17
R18
R30
R35
R39
R51
R98
JP6
11.2
acceso: guasto del fusibile dell’amplificatore di potenza
acceso: guasto del fusibile PF1
acceso: presenza della tensione +5V
acceso: presenza della tensione +15V
acceso: presenza della tensione -12V
acceso: presenza della tensione di alimentazione dell’alimentazione di potenza
regolazione del sensore della temperatura
regolazione livello per AGC esterno
regolazione livello per AGC esterno
regolazione della misura della corrente PA
regolazione della corrente massima del PA
regolazione della misura della potenza diretta
regolazione della misura della potenza riflessa
regolazione della misura della corrente di driver
1-3, 2-4 i pin sul connettore remote sono usati come ingressi analogici
3-5, 4-6 i pin sul connettore remote sono usati per la comunicazione IIC
Scheda madre audio
Questa scheda (Fig 11-4) costituisce l’interfaccia che interconnette le schede della
sezione audio e la scheda PLL con le altre schede dell’eccitatore. La scheda
madre audio è fissata nella parte inferiore sinistra della macchina (Fig. 10-1 4).
Sulla scheda sono presenti i connettori su cui le altre schede sono inserite
direttamente.
Questo modulo comprende anche il circuito che miscela i segnali MPX e le
sottoportanti SCA/RDS.
D4
D5
D6
D2
JP8
Figura 11-4
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
47 / 58
PTX-LCD
11.2.1
Regolazioni, settaggi ed indicatori
D2
D4
D5
D6
JP8
11.3
acceso: allarme assenza audio
acceso: presenza della tensione
acceso: presenza della tensione
acceso: presenza della tensione
settaggio di fabbrica - non modificare
Ingressi audio
La sezione ingressi audio si trova nella parte posteriore della macchina ed è
collegata direttamente tramite connettori a pettine con la scheda madre audio. E’
composta da due schede montate a L fissate alla parte del pannello posteriore
che ospita i connettori audio.
La prima scheda (Fig. 11-5) contiene i vari trimmer per le regolazioni dei livelli e i
filtri per ogni ingresso. La seconda scheda (Fig. 11-6) comprende le regolazioni
dei livelli e gli switch per il controllo via software della configurazione audio.
Figura 11-5
Dopo le necessarie elaborazioni (filtraggio, regolazione di livello, selezione), la
sezione ingressi audio passa i segnali alla scheda madre audio che li instrada
verso la scheda coder.
48 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
D2
D1
JP8
JP11
JP12
JP3
JP10
JP2
JP9
Figura 11-6
11.3.1
Regolazioni, settaggi ed indicatori
D2
D1
JP3
JP2
JP8
JP11
JP10
JP9
JP12
RV7
11.4
acceso: presenza della tensione negativa di alimentazione
acceso: presenza della tensione positiva di alimentazione
3-5, 4-6, 9-11, 10-12
nessuna attenuazione su ingresso L
1-3, 2-4, 7-9, 8-10
attenuazione di 12 dB su ingresso L
come JP3, per ingresso R
1-2 nessun guadagno su SCA2, 2-3 guadagno 20 dB
1-2 impedenza ingresso MPX_U 50 Ohm, 2-3 10 kOhm
1-2 nessun guadagno su SCA3, 2-3 guadagno 30 dB
1-2 nessun guadagno su SCA1, 2-3 guadagno 20 dB
3-5, 4-6
nessuna attenuazione su ingresso MPX
1-3, 2-4
attenuazione 12 dB su ingresso MPX
Regolazione livello di uscita monitor MPX
Coder
La scheda coder è fissata sopra la scheda madre audio fra la scheda ingressi
audio e la scheda PLL & Driver.
Sono disponibili due versioni di questa scheda, Stereo (Fig. 11-7) e Mono/MPX
(Fig. 11-8). L’unica differenza fra un PTX-LCD di tipo Stereo e di tipo Mono/MPX
consiste nel modulo coder installato.
Su questa scheda, a seconda delle versioni, trovano posto i filtri passabasso, i
circuiti di preenfasi, il coder stereo e il circuito Clipper, che può essere incluso o
escluso via software.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
49 / 58
PTX-LCD
La scopo del circuito Clipper, che in alcuni paesi è obbligatorio, è di limitare il
livello di modulazione in presenza di ingressi audio di livello superiore a quello
nominale.
R40
C4
R33
R17
R39
R16
R15
C2
R11
Figura 11-7
RV1
RV2
RV3
D2
D1
D3
Figura 11.8
11.4.1
Regolazioni, settaggi ed indicatori
Coder Stereo
C2
C4
R11
R15
R16
R17
50 / 58
fase del tono pilota
frequenza del tono pilota
livello uscita scheda stereocoder
livello del tono pilota
ottimizzazione della separazione stereo - canale sinistro
ottimizzazione della separazione stereo - canale destro
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
R33
R39
R40
livello di intervento del circuito clipper
regolazione della simmetria di intervento del circuito clipper
ottimizzazione della soppressione della sottoportante a 38 kHz
Scheda mono/MPX
LP1
LP2
RV1
RV2
RV3
D1
D2
D3
11.5
filtro passa basso 1
filtro passa basso 2
livello mono
livello uscita scheda coder mono (deviazione)
livello di intervento del circuito clipper
presenza tensione di alimentazione positiva
presenza tensione di alimentazione negativa
segnalazione intervento clipper
PLL/Driver card & VCO Card
La scheda PLL/Driver (Fig. 11-9) si trova nella parte sinistra del PTX-LCD (Fig.
10-1 5), ed è connessa direttamente alla scheda madre audio.
Il modulo PLL digitale è composto da un oscillatore controllato in temperatura ad
alta stabilità e dal circuito digitale che effettua la divisione ed il confronto della
frequenza di lavoro. L’oscillatore genera una frequenza di 10 Mhz che viene divisa
per generare un segnale fisso a 1 kHz.
Questo segnale viene inviato al circuito digitale comparatore/divisore che lo
confronta con il segnale generato dal VCO diviso in base alla frequenza di lavoro
dell’eccitatore.
Il segnale AFC in uscita del comparatore viene inviato ai diodi varicap posti sulla
scheda VCO e sommato al segnale audio proveniente dalla scheda Coder.
L’oscillatore controllato in tensione (VCO) genera il segnale sulla frequenza di
lavoro dell’eccitatore, che a sua volta viene amplificato ad un livello di circa 300mW
(25dBm), livello necessario per poter pilotare il blocco R.F. Power Amplifier.
Nota: La scheda VCO è contenuta in un box di ottone argentato fissato su quella
PLL & Driver.
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
51 / 58
PTX-LCD
JP5
D2
RV1
JP3
JP2
Figura 11-9
11.5.1
11.6
Regolazioni, settaggi ed indicatori
D2
RV1
JP2
JP3
JP5
acceso: PLL non agganciato
regolazione del bias
settaggio di fabbrica - non modificare
settaggio di fabbrica - non modificare
settaggio di fabbrica - non modificare
Amplificatore di potenza
L’amplificatore di potenza è disponibile nelle versioni da 30W e da 60/100W.
Lo stadio finale di potenza, posto al centro dell’apparato (Fig. 10-1 3), è fissato su
di una aletta per la dissipazione del calore generato ed è racchiuso in un contenitore
metallico totalmente schermato fissato nella parte centrale dell’apparato.
Il segnale R.F. proveniente dalla scheda PLL/DRIVER a livello di circa 200mW
giunge al pilota (MRF237 in classe C), viene amplificato ad un livello di circa 1.5W
quindi inviato allo stadio finale (BLW86) che provvede all’ultima amplificazione
fino a 30W.
Il segnale ottenuto viene poi trattato da un filtro passa basso che provvede
all’eliminazione delle emissioni armoniche.
Un accoppiatore direzionale posto all’interno del finale provvede alla lettura della
potenza diretta e riflessa del carico, tali segnali vengono inviati all’alimentatore
per gli opportuni controlli.
52 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
Un prelievo a livello di -30dB della potenza di uscita è disponibile su un connettore
BNC sito nel pannello posteriore posto al di sotto del connettore di uscita del
trasmettitore.
Figura 11-10 - 30W
Figura 11-11 - 60/100W
11.7
Scheda pannello
Questa scheda, posta nella parte anteriore dell’apparato, funge da interfaccia tra la
scheda CPU e le altre schede che costituiscono il PTX-LCD.
Da questa scheda partono e arrivano tutti i segnali provenienti dal: Display LCD,
dall’Encoder, dai Led di Segnalazione, dalla Scheda Alimentatore, dalla scheda
Mother Board Audio e della scheda di telemetria esterna, cioè tutti i segnali che
costituiscono l’input/output della scheda CPU.
JP8
Fig. 11-12
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
53 / 58
PTX-LCD
11.7.1
Regolazioni, settaggi ed indicatori
JP8
Posizione relativa dei jumper della scheda pannello.
Il significato che il software assegna alla posizione dei jumpers è il seguente
(1 indica jumper chiuso, 0 aperto, X jumper in qualsiasi posizione):
-XPS
0
1
0
1
X
-XPS
0
0
1
1
X
-XPS
X
X
X
X
0
-XPS
X
X
X
X
0
-XPS
X
X
X
X
0
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
1
0
1
0
1
0
1
0
1
1
0
0
1
1
0
0
0
1
1
1
1
6LJQLILFDWR
Menu ExPwr, ExSts e ExFrq disabilitati
Menu ExPwr e ExSts abilitati, ExFrq disabilitato
Menu ExPwr e ExSts disabilitati, ExFrq abilitato
Menu ExPwr, ExSts e ExFrq disabilitati
Parametri predefiniti per reset: CCIR per PLL a
10MHz
Parametri predefiniti per reset: FCC
Parametri predefiniti per reset: OIRT
Parametri predefiniti per reset: Giappone
Parametri predefiniti per reset: Italia
Parametri predefiniti per reset: CSI
Parametri predefiniti per reset: Cina
Riservato per usi futuri
Nel caso di ExFrq abilitato è necessario modificare i jumper JP6 dell’alimentatore,
come indicato nella figura seguente, per abilitare le frequenze alternative da utilizzare
quando l’eccitatore è inserito come riserva in un sistema di tipo N+1.
11.8
Scheda CPU
La scheda CPU è posta nella parte anteriore dell’apparato ed è fissata sulla scheda
pannello.
Questa scheda è il cuore del trasmettitore in quanto gestisce ed elabora tutte le
informazioni provenienti dalle altre schede e da eventuale altri apparati connessi
mediante l’interfaccia seriale o la scheda di telemetria.
Le caratteristiche principali della scheda sono:
54 / 58
•
Microprocessore:
80C552
•
Dimensione della Eprom:
64KBytes
•
Dimensione della RAM Statica:
32KBytes
•
Interfaccia di Comunicazione:
RS232-RS485 e I2C Bus
•
Dimensione della EEPROM:
256KBytes
•
Led Autodiagnosi:
9 led rossi
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
D1-D9
JP2
JP8
Figura 11-13
11.8.1
Regolazioni, settaggi ed indicatori
D1-D9 acceso: attività di comunicazione
JP1
1-2, 3-4
porta seriale impostata come DCE
5-6, 7-8
porta seriale impostata come DTE
JP2
7-8 chiuso, 17-18 aperto: nessun parametro della macchina è controllabile localmente
7-8 aperto, 17-18 chiuso: non si puo’ accedere al menu Admin, si possono modificare i
parametri della schermata principale.
7-8 chiuso, 17-18 chiuso: non si puo’ accedere al menu Admin, si possono modificare i
parametri della schermata principale tranne la frequenza.
7-8 aperto, 17-18 aperto: comportamento ordinario
Altri jumpers riservati
11.9
Scheda telemetria (opzionale)
Questa scheda dispone di un connettore DB25 femmina che viene reso accessibile
sul pannello posteriore della macchina.
Grazie a questa scheda sono disponibili per l’utente le misure ed i controlli del
Menu “TELEM”. La scheda è in grado di misurare 8 ingressi analogici per tensioni
da 0 a 5 V, di controllare due uscite digitali costituite da contatti di relè e una uscita
digitale open-collector.
La scheda non necessita di alcuna regolazione.
Figura 11-14
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
55 / 58
PTX-LCD
11.10
Scheda AUDINP-DIG (opzionale)
L’ opzione “/AUDINP-DIG” permette agli eccitatori PTX-LCD di essere inseriti nei
sistemi che utilizzano una distribuzione audio digitale.
Questa opzione è destinata a sostituire senza alcuna particolare regolazione la
sezione di ingressi audio tipica, effettuando l’aggiornamento non c’è la necessita
di modificare i firmware dell’eccitatore (Releasexx04xxxx).
Se è presente l’ingresso digitale, è automaticamente selezionato dalla logica
inclusa.
Con un comando esterno, è possibile forzare la selezione dell’entrata analogica
anziché quella digitale (una presa da collegare a terra).
Un interruttore manuale permette di selezionare l’ingresso digitale bilanciato o
sbilanciato.
Attraverso due trimmer è possibile regolare il livello dell’ingresso digitale convertito
per normalizzare i segnali R e L rispetto al livello regolato per l’entrata analogica.
La conversione D/A è effettuata automaticamente da convertitori a 24 bit con una
frequenza di campionamento da 32 a 96 KHz.
Questa opzione supporta i formati dati S/PDIF, AES/EBU, IEC958 e EIAJ CP340/
1201.
11.10.1 Descrizione delle funzioni
La sezione opzionale è posta nel pannello posteriore del PTX-LCD ed è collegato
direttamente alla scheda-madre audio utilizzando un connettore a “strip line”. Si
compone di tre schede differenti.
La prima scheda (Fig. 11-15) contiene gli ingressi analogici bilanciati e i trimmer
per regolare il livello per ogni ingresso analogico e relativo filtro; questa scheda è
la stessa usata nel PTX-LCD senza AUDINP-DIG. La seconda scheda (Fig. 1116) contiene le regolazioni dei livelli e gli interruttori per la configurazione audio
“software-based”. La terza sezione (Fig. 11-17) aiuta la conversione del segnale
digitale in quello “Left” e “Right” analogico con rispettivo trimmer per la regolazione
del livello. Questa sezione permette anche la selezione degli ingressi digitali o
analogici: gli ingressi digitali sono prescelti automaticamente quando presenti,
attraverso il connettore jack “Dig/Analog switch“ collegato a terra vengono
selezionati gli ingressi analogici. Un interruttore manuale è presente per selezionare
l’ingresso digitale bilanciato (AES/EBU) o sbilanciato (TOSLINK e S/PDIF).
56 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
PTX-LCD
Figura 11-15
Dopo l’elaborazione necessaria (filtraggio, regolazione dei livelli, conversione digitale/
analogico, selezione), la sezione d’ingresso audio passa il segnale alla schedamadre che lo porta alla scheda del codificatore.
D2
D1
JP8
JP11
JP12
JP3
JP10
JP2
JP9
Figura 11-16
Manuale Utente
Rev. 2.3 - 18/07/07
57 / 58
PTX-LCD
Figura 11-17
58 / 58
Rev. 2.3 - 18/07/07
Manuale Utente
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement