WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1

WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Prefazione
SIMATIC HMI WinCC flexible 2008 WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
1
Operazioni con collegamenti
______________
SIMATIC HMI
WinCC flexible 2008
Comunicazione parte 1
Comunicazione tramite
controllori SIMATIC S7
2
______________
Comunicazione tramite il
protocollo SIMATIC HMI
HTTP
3
______________
Manuale utente
4
______________
Comunicazione tramite OPC
Comunicazione tramite
controllori SIMOTION
5
______________
Comunicazione tramite
controllori WinAC
6
______________
Comunicazione tramite
controllori SIMATIC S5
7
Comunicazione tramite
controllori SIMATIC 500/505
8
______________
______________
9
______________
Appendice
Il presente manuale è parte integrante del pacchetto
di documentazione con il numero di ordinazione
6AV6691-1CA01-3AD0
07/2008
A5E01056793-02
Istruzioni di sicurezza
Istruzioni diQuesto
sicurezza
manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità
personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono
evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal
triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli
di rischio.
PERICOLO
questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi
lesioni fisiche.
AVVERTENZA
il simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare la morte o gravi
lesioni fisiche.
CAUTELA
con il triangolo di pericolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare
lesioni fisiche non gravi.
CAUTELA
senza triangolo di pericolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare
danni materiali.
ATTENZIONE
indica che, se non vengono rispettate le relative misure di sicurezza, possono subentrare condizioni o
conseguenze indesiderate.
Nel caso in cui ci siano più livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello più elevato. Se in un avviso
di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, può anche essere
contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali.
Personale qualificato
L'apparecchio/sistema in questione deve essere installato e messo in servizio solo rispettando le indicazioni
contenute in questa documentazione. La messa in servizio e l'esercizio di un apparecchio/sistema devono essere
eseguiti solo da personale qualificato. Con riferimento alle indicazioni contenute in questa documentazione in
merito alla sicurezza, come personale qualificato si intende quello autorizzato a mettere in servizio, eseguire la
relativa messa a terra e contrassegnare le apparecchiature, i sistemi e i circuiti elettrici rispettando gli standard
della tecnica di sicurezza.
Uso regolamentare delle apparecchiature/dei sistemi:
Si prega di tener presente quanto segue:
AVVERTENZA
L'apparecchiatura può essere destinata solo agli impieghi previsti nel catalogo e nella descrizione tecnica e può
essere utilizzata solo insieme a apparecchiature e componenti di Siemens o di altri costruttori raccomandati o
omologati dalla Siemens. Per garantire un funzionamento ineccepibile e sicuro del prodotto è assolutamente
necessario che le modalità di trasporto, di immagazzinamento, di installazione e di montaggio siano corrette,
che l'apparecchiatura venga usata con cura e che si provveda ad una manutenzione appropriata.
Marchio di prodotto
Tutti i nomi di prodotto contrassegnati con ® sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto
citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi può violare i
diritti dei proprietari.
Esclusione di responsabilità
Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti.
Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il
contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche
vengono inserite nelle successive edizioni.
Siemens AG
Industry Sector
Postfach 48 48
90327 NÜRNBERG
GERMANIA
N. di ordinazione documentazione: 6AV6691-1CA01-3AD0
Ⓟ 07/2008
Copyright © Siemens AG 2008.
Con riserva di eventuali modifiche tecniche
Prefazione
Scopo del manuale
Il presente manuale è parte integrante della documentazione di WinCC flexible.
Il manuale "Comunicazione WinCC flexible" si prefigge lo scopo di illustrare
● i protocolli di comunicazione impiegabili nella comunicazione tra un pannello operatore
SIEMENS e un controllore,
● i pannelli operatore SIEMENS adeguati alla comunicazione,
● i controllori che possono essere accoppiati ad un pannello operatore SIEMENS,
● le impostazioni di programma da eseguirsi nel controllore per consentire l'accoppiamento
nonché
● i campi dati utente configurabili per la comunicazione.
A questo proposito alcuni capitoli riportano entità, struttura e funzione dei campi dati utente,
nonché la spiegazione dei puntatori area correlati.
Il presente manuale è destinato ai principianti, agli utenti che eseguono una migrazione da
un altro prodotto e a operatori impegnati nella progettazione, messa in servizio e assistenza
con WinCC flexible.
La guida integrata in WinCC flexible, WinCC flexible Information System, contiene
informazioni dettagliate. Nell'Information System sono disponibili in formato elettronico
istruzioni, esempi e informazioni di riferimento.
Nozioni di base
Per la comprensione del manuale sono necessarie conoscenze generali nel settore della
tecnologia di automazione.
Si presuppongono conoscenze inerenti l'utilizzo di personal computer con sistema operativo
Windows 2000 o Windows XP. Per la progettazione dettagliata con l'ausilio di script sono
necessarie conoscenze di VBA o VBS.
Campo di validità del manuale
Il manuale è valido per il pacchetto software WinCC flexible 2008.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
3
Prefazione
Manuali disponibili
Il presente manuale fa parte della documentazione di SIMATIC HMI. Le seguenti
informazioni forniscono una panoramica sulle informazioni disponibili su SIMATIC HMI.
Manuale utente
● WinCC flexible Micro
– descrive i principi della progettazione con il sistema di engineering
WinCC flexible Micro
● WinCC flexible Compact/ Standard/ Advanced
– descrive i principi della progettazione con i sistemi di engineering
WinCC flexible Compact, WinCC flexible Standard e WinCC flexible Advanced
● WinCC flexible Runtime:
– descrive la messa in servizio e l'utilizzo del progetto di runtime su un PC.
● WinCC flexible Migration:
– spiega come convertire un progetto ProTool esistente in WinCC flexible.
– spiega come convertire un progetto WinCC esistente in WinCC flexible.
– descrive la conversione di progetti ProTool con un cambio di pannello operatore da
OP3 a OP 73 oppure OP 73micro.
– descrive la conversione di progetti ProTool con un cambio di pannello operatore da
OP7 a OP 77B oppure OP 77A.
– descrive la conversione di progetti ProTool con un cambio di pannello operatore da
OP17 a OP 177B.
– descrive la conversione di progetti ProTool con un cambio di pannello operatore da
apparecchi grafici RMOS ad apparecchi Windows CE.
● Communication:
– la parte 1 descrive il collegamento del pannello operatore ai controllori della famiglia
SIMATIC.
– la parte 2 descrive il collegamento del pannello operatore ai controllori di altri
costruttori.
Istruzioni operative
● Istruzioni operative per i pannelli operatore SIMATIC:
– OP 73, OP 77A, OP 77B
– TP 170micro, TP 170A, TP 170B, OP 170B
– OP 73micro, TP 177micro
– TP 177A, TP 177B, OP 177B
– TP 270, OP 270
– TP 277, OP 277
– MP 270B
– MP 370
– MP 377
4
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Prefazione
● Istruzioni operative per i pannelli operatore mobili SIMATIC:
– Mobile Panel 170
– Mobile Panel 277
– Mobile Panel 277F IWLAN
– Mobile Panel 277 IWLAN
● Istruzioni operative (descrizione sintetica) per i pannelli operatore SIMATIC:
– OP 77B
– Mobile Panel 170
Getting Started
● WinCC flexible primi passi:
– sulla base di un progetto d'esempio, introduce per gradi le nozioni fondamentali della
progettazione di pagine, segnalazioni, ricette e della navigazione delle pagine.
● WinCC flexible per utenti di livello avanzato:
– sulla base di un progetto d'esempio, introduce gradualmente le nozioni fondamentali
della progettazione di archivi, report di progetti, script, gestione utenti, progetti
multilingue e l'integrazione in STEP 7.
● WinCC flexible Options:
– introduce tramite un progetto di esempio passo per passo alle nozioni di base della
progettazione delle opzioni di WinCC flexible Audit, [email protected], [email protected] e
OPC-Server
Disponibilità online
Il seguente link consente di accedere direttamente ai pacchetti di documentazione tecnica
disponibili per i singoli prodotti e sistemi SIMATIC in diverse lingue.
● Documentazione tecnica SIMATIC Guide:
"http://www.automation.siemens.com/simatic/portal/html_72/techdoku.htm"
Guida alla consultazione
Il manuale è suddiviso in prima e seconda parte. La prima parte è strutturata come segue:
● Nozioni fondamentali sulla comunicazione - capitolo 1
● Accoppiamento al controllore SIMATIC S7 - capitolo 2
● Accoppiamento tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP - capitolo 3
● Accoppiamento tramite OPC - capitolo 4
● Accoppiamento al controllore SIMOTION - capitolo 5
● Accoppiamento al controllore WinAC - capitolo 6
● Accoppiamento al controllore SIMATIC S5 - capitolo 7
● Accoppiamento al controllore SIMATIC 500/505 - capitolo 8
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
5
Prefazione
Abbreviazioni
È stata adottata una differenziazione nella designazione del software di progettazione e del
software di runtime:
● "WinCC flexible 2008" designa il software di progettazione.
● "Runtime" indica il software di runtime operabile nei pannelli operatore.
● "WinCC flexible Runtime" indica il prodotto per la visualizzazione da utilizzare su PC
standard o Panel PC.
In contesti di validità generale si utilizza la designazione "WinCC flexible". La designazione
della versione, p.es. "WinCC flexible 2008", viene sempre utilizzata se è necessaria una
differenziazione da un'altra versione.
Il seguente estratto di testo è previsto per facilitare la comprensione dei testi contenuti nel
manuale:
Tipo di rappresentazione
Campo di validità
"Aggiunta di pagine"
•
•
•
Definizioni che ricorrono nell'interfaccia utente, p.es. nomi di
finestre di dialogo, schede, pulsanti, comandi di menu.
Introduzioni necessarie, p. es. valori limite, valori di variabili.
Indicazioni di percorsi
"File > Modifica"
Sequenze di controllo, p.es. comandi di menu, comandi di menu
di scelta rapida.
<F1>, <Alt>+<P>
Comandi da tastiera
Osservare anche la nota evidenziata nel modo seguente:
Nota
Le note contengono informazioni importanti sul prodotto, sul relativo uso o su parti specifiche
della documentazione a cui è necessario prestare una particolare attenzione.
Marchi
HMI®
SIMATIC®
SIMATIC HMI®
SIMATIC ProTool®
SIMATIC WinCC®
SIMATIC WinCC flexible®
Le restanti denominazioni utilizzate nella presente documentazione possono essere marchi il
cui uso da parte di terzi per scopi propri può violare i diritti del proprietario.
6
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Prefazione
Ulteriore supporto
Rappresentanze e uffici commerciali
In caso di domande sull'utilizzo dei prodotti descritti, per le quali non trovate risposte nella
documentazione, rivolgetevi per favore al vostro partner di riferimento Siemens nella nostra
sede più vicina.
Il vostro partner di riferimento lo trovate sotto:
"http://www.siemens.com/automation/partner"
La guida all'offerta della documentazione tecnica per i singoli prodotti e sistemi SIMATIC si
trova sotto:
"http://www.siemens.com/simatic-tech-doku-portal"
Il catalogo online e il sistema di ordinazione online si trovano sotto:
"http://mall.automation.siemens.com"
Training center
Per facilitarvi l'approccio alla tecnica d'automazione ed ai relativi sistemi, offriamo appositi
corsi. Rivolgetevi al training center locale della vostra regione o al training center centrale di
Norimberga, D 90327.
Internet: "http://www.sitrain.com"
Technical Support
Potete accedere al Technical Support per tutti i prodotti A&D
Tramite il modulo Web per la richiesta di supporto
"http://www.siemens.com/automation/support-request"
Ulteriori informazioni sul nostro Technical Support si trovano in Internet sotto:
"http://www.siemens.com/automation/service"
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
7
Prefazione
Service & Support in Internet
Oltre alla nostra offerta di documentazione, vi offriamo online in Internet tutto il nostro
know-how sotto:
"http://www.siemens.com/automation/service&support"
Lì potete trovare:
● La Newsletter, che vi fornisce le informazioni più attuali sui prodotti.
● I documenti che vi servono attraverso la nostra funzione di ricerca in Service & Support.
● Un Forum, nel quale utenti e specialisti di tutto il mondo si scambiano le loro rispettive
esperienze.
● Il vostro partner di riferimento locale per Automation & Drives.
● Informazioni su assistenza in loco, riparazioni, parti di ricambio. Molto altro ancora si
trova sotto "Service".
8
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Indice del contenuto
Prefazione ................................................................................................................................................. 3
1
2
Operazioni con collegamenti.................................................................................................................... 15
1.1
1.1.1
1.1.2
Nozioni di base ............................................................................................................................15
Nozioni di base relative alla comunicazione ................................................................................15
Principio della comunicazione......................................................................................................16
1.2
1.2.1
1.2.2
1.2.3
Elementi e impostazioni di base ..................................................................................................18
Editor collegamenti ......................................................................................................................18
Parametri relativi ai collegamenti .................................................................................................20
Puntatori area per collegamenti ...................................................................................................21
1.3
Progettazione del collegamento...................................................................................................22
1.4
Accoppiamento e protocolli..........................................................................................................24
1.5
1.5.1
1.5.2
1.5.3
1.5.4
1.5.5
1.5.6
Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato .............................................................26
Protocolli supportati dall'apparecchiatura ....................................................................................26
Rapporto di dipendenza tra interfacce e pannelli operatore........................................................32
Rapporto di dipendenza tra pannelli operatore e puntatori area .................................................38
Rapporto di dipendenza tra pannelli operatore e segnalazioni ...................................................40
Rapporto di dipendenza tra pannelli operatore e tasti diretti .......................................................42
Rapporto di dipendenza tra pannelli operatore ed interfacce per il trasferimento
dei progetti ...................................................................................................................................43
1.6
Conversione in caso di cambiamento del controllore ..................................................................46
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7 ....................................................................................... 47
2.1
2.1.1
2.1.2
2.1.3
Comunicazione con SIMATIC S7 ................................................................................................47
Partner di comunicazione ............................................................................................................47
Comunicazione tra pannello operatore e controllore ...................................................................48
Reti...............................................................................................................................................49
2.2
2.2.1
2.2.1.1
2.2.2
2.2.2.1
2.2.2.2
2.2.3
2.2.3.1
2.2.3.2
2.2.3.3
2.2.4
2.2.4.1
2.2.4.2
2.2.5
2.2.5.1
2.2.5.2
2.2.6
Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7.............................................................51
Installazione del driver di comunicazione ....................................................................................51
Installazione del driver di comunicazione ....................................................................................51
Comunicazione tramite PPI .........................................................................................................51
Requisiti per la comunicazione tramite PPI .................................................................................51
Progettazione dei parametri di protocollo tramite PPI .................................................................52
Comunicazione tramite MPI.........................................................................................................54
Requisiti per la comunicazione tramite MPI.................................................................................54
Progettazione dei parametri di protocollo tramite MPI.................................................................55
Indirizzamento di SIMATIC S7 tramite MPI .................................................................................57
Comunicazione tramite PROFIBUS.............................................................................................58
Requisiti per la comunicazione tramite PROFIBUS.....................................................................58
Progettazione dei parametri di protocollo tramite PROFIBUS DP...............................................59
Comunicazione tramite Ethernet..................................................................................................63
Requisiti per la comunicazione tramite Ethernet .........................................................................63
Progettazione dei parametri di protocollo tramite Ethernet .........................................................64
Tipi di dati ammessi .....................................................................................................................66
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
9
Indice del contenuto
3
4
10
2.2.6.1
2.2.7
2.2.7.1
Tipi di dati ammessi (SIMATIC S7)............................................................................................. 66
Ottimizzazione della progettazione ............................................................................................. 67
Ottimizzazione della progettazione ............................................................................................. 67
2.3
2.3.1
2.3.2
Tasti diretti................................................................................................................................... 69
Configurazione di tasti diretti PROFIBUS DP ............................................................................. 69
Configurazione di tasti diretti PROFINET IO............................................................................... 80
2.4
2.4.1
2.4.1.1
2.4.1.2
2.4.1.3
2.4.1.4
2.4.1.5
2.4.1.6
2.4.1.7
2.4.1.8
2.4.2
2.4.2.1
2.4.2.2
2.4.2.3
2.4.2.4
2.4.3
2.4.4
Aree di dati applicativi ................................................................................................................. 93
Puntatore area ............................................................................................................................ 93
Informazioni generali sui puntatori area (SIMATIC S7) .............................................................. 93
Puntatore area "Numero pagina" ................................................................................................ 95
Puntatore area "Data/ora" ........................................................................................................... 96
Puntatore area "Data/ora controllore" ......................................................................................... 97
Puntatore area "Coordinazioni"................................................................................................... 98
Puntatore area "Versione utente" ............................................................................................... 99
Puntatore area "Ordine di controllo" ........................................................................................... 99
Puntatore area "Set di dati"....................................................................................................... 102
Segnalazioni di servizio e disfunzione e loro riconoscimento................................................... 109
Generalità sulle segnalazioni di servizio e disfunzione e sul loro riconoscimento.................... 109
Sequenza 1: Creazione di variabili o array ............................................................................... 110
Passo 2: Progettazione di una segnalazione............................................................................ 111
Operazione 3: Progettare il riconoscimento.............................................................................. 113
Requisiti curva e Trasferimento curva ...................................................................................... 116
Indicazione a LED ..................................................................................................................... 118
2.5
2.5.1
2.5.2
Messa in funzione dei componenti............................................................................................ 119
Messa in funzione dei componenti............................................................................................ 119
Messa in servizio dell'interfaccia............................................................................................... 120
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP ...................................................................... 121
3.1
3.1.1
Nozioni di base sul protocollo ................................................................................................... 121
Nozioni di base sul protocollo ................................................................................................... 121
3.2
3.2.1
3.2.2
3.2.2.1
3.2.3
3.2.3.1
3.2.3.2
3.2.4
3.2.4.1
3.2.4.2
Progettazione del driver di comunicazione ............................................................................... 123
Tipi di dati ammessi .................................................................................................................. 123
Installazione del driver di comunicazione ................................................................................. 124
Installazione del driver di comunicazione ................................................................................. 124
Progettazione del server HTTP................................................................................................. 125
Progettazione della funzione server HTTP ............................................................................... 125
Progettazione delle variabili sul server HTTP ........................................................................... 126
Progettazione del client HTTP .................................................................................................. 126
Progettazione del collegamento HTTP nel client...................................................................... 126
Progettazione delle variabili nel client HTTP ............................................................................ 128
3.3
3.3.1
3.3.2
Messa in servizio di un collegamento HTTP............................................................................. 129
Impostazione delle opzioni di Internet Settings......................................................................... 129
Impostazione di un collegamento HTTPS................................................................................. 132
Comunicazione tramite OPC ................................................................................................................. 135
4.1
4.1.1
4.1.1.1
4.1.1.2
4.1.1.3
4.1.2
OPC - OLE for Process Control ................................................................................................ 135
Nozioni di base.......................................................................................................................... 135
OPC........................................................................................................................................... 135
OPC tramite DCOM .................................................................................................................. 136
OPC tramite XML ...................................................................................................................... 137
Impiego del pannello operatore ................................................................................................ 138
4.2
4.2.1
Progettazione dell'OPC............................................................................................................. 141
Installazione dell'OPC ............................................................................................................... 141
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Indice del contenuto
5
4.2.2
4.2.2.1
4.2.3
4.2.3.1
4.2.3.2
4.2.3.3
4.2.3.4
4.2.4
Configurazione del pannello operatore come server OPC ........................................................142
Configurazione del pannello operatore come server OPC ........................................................142
Configurazione del pannello operatore come client OPC..........................................................143
Configurazione del pannello operatore come client OPC..........................................................143
Amministrazione dell'accesso ai server XML OPC....................................................................145
Progettazione dei parametri di protocollo ..................................................................................147
Progettazione dei parametri delle variabili.................................................................................148
Tipi di dati ammessi (OPC) ........................................................................................................151
4.3
4.3.1
4.3.1.1
4.3.1.2
4.3.1.3
Messa in servizio di OPC...........................................................................................................152
DCOM ........................................................................................................................................152
Impostazioni DCOM...................................................................................................................152
Avvio del programma "dcomcnfg"..............................................................................................153
Configurazione di DCOM sul server DA OPC ...........................................................................154
Comunicazione tramite controllori SIMOTION ....................................................................................... 155
5.1
6
7
Presupposti per la comunicazione con SIMOTION ...................................................................155
Comunicazione tramite controllori WinAC.............................................................................................. 159
6.1
6.1.1
6.1.2
Soluzione di automazione basata su PC ...................................................................................159
Tipi di dati consentiti e aree di dati applicativi............................................................................159
Presupposti per la comunicazione con WinAC..........................................................................159
6.2
6.2.1
6.2.2
6.2.3
Soluzione di automazione basata su Multi Panel ......................................................................160
Nozioni di base su WinAC MP ...................................................................................................160
Requisiti di sistema ....................................................................................................................161
Tipi di dati consentiti e aree di dati applicativi............................................................................162
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5 ..................................................................................... 163
7.1
7.1.1
7.1.2
Comunicazione con SIMATIC S5 ..............................................................................................163
Partner della comunicazione (SIMATIC S5) ..............................................................................163
Comunicazione tra pannello operatore e controllore .................................................................164
7.2
7.2.1
7.2.1.1
7.2.1.2
7.2.1.3
7.2.1.4
7.2.1.5
7.2.2
7.2.2.1
7.2.2.2
7.2.2.3
7.2.2.4
7.2.2.5
7.2.3
7.2.4
Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5...........................................................165
Comunicazione tramite AS511 ..................................................................................................165
Presupposti per la comunicazione .............................................................................................165
Installazione del driver di comunicazione ..................................................................................165
Progettazione di tipo di controllore e protocollo.........................................................................165
Progettazione dei parametri di protocollo ..................................................................................166
Tipi di dati ammessi (SIMATIC S5 AS511)................................................................................167
Comunicazione mediante PROFIBUS DP.................................................................................168
Presupposti per la comunicazione .............................................................................................168
Driver di comunicazione per pannello operatore .......................................................................169
Progettazione di tipo di controllore e protocollo.........................................................................172
Progettazione dei parametri di protocollo ..................................................................................172
Tipi di dati ammessi (SIMATIC S5 PROFIBUS DP) ..................................................................174
Avvertenze volte ad evitare errori ..............................................................................................175
Ottimizzazione della progettazione ............................................................................................176
7.3
7.3.1
7.3.1.1
7.3.1.2
7.3.1.3
7.3.1.4
7.3.1.5
7.3.1.6
7.3.1.7
Aree di dati applicativi ................................................................................................................178
Puntatore area ...........................................................................................................................178
Informazioni generali sui puntatori area (SIMATIC S5) .............................................................178
Puntatore area "Numero pagina" ...............................................................................................180
Puntatore area "Data/ora"..........................................................................................................181
Puntatore area "Data/ora controllore"........................................................................................182
Puntatore area "Coordinazioni"..................................................................................................183
Puntatore area "Versione utente" ..............................................................................................184
Puntatore area "Ordine di controllo" ..........................................................................................185
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
11
Indice del contenuto
8
12
7.3.1.8
7.3.2
7.3.2.1
7.3.2.2
7.3.2.3
7.3.2.4
7.3.3
7.3.4
Puntatore area "Set di dati"....................................................................................................... 187
Segnalazioni di servizio e disfunzione e loro riconoscimento................................................... 194
Generalità sulle segnalazioni di servizio e disfunzione e sul loro riconoscimento.................... 194
Sequenza 1: creazione di variabili o array ................................................................................ 196
Sequenza 2: Progettazione di una segnalazione ..................................................................... 197
Sequenza 3: Progettare il riconoscimento ................................................................................ 200
Requisiti e trasferimento curva ................................................................................................. 202
Indicazione a LED ..................................................................................................................... 204
7.4
7.4.1
Messa in funzione dei componenti............................................................................................ 205
Messa in funzione dei componenti............................................................................................ 205
7.5
7.5.1
7.5.2
7.5.3
Cavo di collegamento per SIMATIC S5 .................................................................................... 207
Cavo di collegamento 6XV1 440-2A, TTY, per SIMATIC S5.................................................... 207
Cavo di collegamento 6ES5 734-1BD20, TTY, per SIMATIC S5 ............................................. 208
Cavo di collegamento 6ES5 734-2BD20, TTY, per SIMATIC S5 ............................................. 209
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505............................................................................. 211
8.1
8.1.1
8.1.2
Comunicazione con SIMATIC 500/505..................................................................................... 211
Partner della comunicazione (SIMATIC 500/505) .................................................................... 211
Comunicazione tra pannello operatore e controllore (SIMATIC 500/505)................................ 212
8.2
8.2.1
8.2.2
8.2.3
8.2.3.1
8.2.3.2
8.2.3.3
8.2.3.4
8.2.4
8.2.4.1
8.2.4.2
8.2.4.3
8.2.4.4
8.2.4.5
8.2.4.6
Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505 ................................................. 213
Tipi di dati ammessi (SIMATIC 500/505) .................................................................................. 213
Ottimizzazione della progettazione ........................................................................................... 215
Driver di comunicazione per protocollo NITP............................................................................ 216
Presupposti per la comunicazione ............................................................................................ 216
Installazione del driver di comunicazione ................................................................................. 217
Progettazione di tipo di controllore e protocollo........................................................................ 217
Progettazione dei parametri di protocollo ................................................................................. 218
Driver di comunicazione per PROFIBUS DP ............................................................................ 219
Presupposti per la comunicazione ............................................................................................ 219
Installazione del driver di comunicazione ................................................................................. 219
Progettazione di tipo di controllore e protocollo........................................................................ 220
Progettazione dei parametri di protocollo ................................................................................. 220
Parametrizzazione della rete PROFIBUS DP sull'esempio di COM PROFIBUS ..................... 222
Esempio di programmazione per la gestione del protocollo DP nel controllore ....................... 224
8.3
8.3.1
8.3.2
8.3.3
8.3.3.1
8.3.3.2
8.3.3.3
8.3.3.4
8.3.3.5
8.3.3.6
8.3.3.7
8.3.3.8
8.3.4
8.3.4.1
8.3.4.2
8.3.4.3
8.3.4.4
Aree di dati applicativi ............................................................................................................... 225
Requisiti curva e Trasferimento curva ...................................................................................... 225
Indicazione a LED ..................................................................................................................... 226
Puntatore area .......................................................................................................................... 227
Informazioni generali sui puntatori area (SIMATIC 500/505).................................................... 227
Puntatore area "Numero pagina" .............................................................................................. 229
Puntatore area "Data/ora" ......................................................................................................... 230
Puntatore area "Data/ora controllore" ....................................................................................... 231
Puntatore area "Coordinazioni"................................................................................................. 232
Puntatore area "Versione utente" ............................................................................................. 233
Puntatore area "Ordine di controllo" ......................................................................................... 233
Puntatore area "Set di dati"....................................................................................................... 236
Segnalazioni di servizio e disfunzione e loro riconoscimento................................................... 243
Generalità sulle segnalazioni di servizio e disfunzione e sul loro riconoscimento.................... 243
Sequenza 1: creazione di variabili o array ................................................................................ 244
Sequenza 2: Progettazione di una segnalazione ..................................................................... 245
Sequenza 3: Progettare il riconoscimento ................................................................................ 247
8.4
8.4.1
Messa in funzione dei componenti............................................................................................ 250
Messa in funzione dei componenti............................................................................................ 250
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Indice del contenuto
8.5
8.5.1
8.5.2
8.5.3
8.5.4
8.5.5
9
Cavo di collegamento per SIMATIC 500/505 ............................................................................252
Cavo di collegamento PP1, RS 232, per SIMATIC 500/505 .....................................................252
Cavo di collegamento 6XV1440-2K, RS 232, per SIMATIC 500/505........................................253
Cavo di collegamento 6XV1440-2L, RS 232, per SIMATIC 500/505 ........................................254
Cavo di collegamento 6XV1440-1M, RS 422, per SIMATIC 505 ..............................................255
Cavo di collegamento 6XV1440-2M, RS 422, per SIMATIC 500/505 .......................................256
Appendice.............................................................................................................................................. 257
9.1
Segnalazioni di sistema .............................................................................................................257
9.2
Abbreviazioni..............................................................................................................................293
9.3
Glossario ....................................................................................................................................295
Indice analitico....................................................................................................................................... 299
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
13
Indice del contenuto
14
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.1
Nozioni di base
1.1.1
Nozioni di base relative alla comunicazione
1
Introduzione
Si definisce comunicazione lo scambio di dati tra due partner di comunicazione. I partner
della comunicazione possono essere collegati direttamente o in rete.
Partner di comunicazione
Partner della comunicazione può essere qualsiasi elemento facente parte di una rete, in
grado di comunicare con gli altri partecipanti e di scambiare dati. In ambiente WinCC flexible
possono essere partner di comunicazione i seguenti elementi:
● Unità centrali e di comunicazione del sistema di automazione
● Pannelli operatore e processori di comunicazione del PC.
I dati trasmessi tra i partner della comunicazione possono essere utilizzati in questo contesto
per diversi scopi:
● il controllo di un processo
● l'acquisizione di dati da un processo
● la segnalazione di stati in un processo
● l'archiviazione dei dati di un processo
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
15
Operazioni con collegamenti
1.1 Nozioni di base
1.1.2
Principio della comunicazione
Introduzione
La comunicazione tra il pannello operatore e il controllore in WinCC flexible si instaura
mediante variabili e puntatori area.
Comunicazione mediante variabili
Le variabili in WinCC flexible vengono gestite centralmente nell'editor "Variabili". Le variabili
possono essere esterne e interne. Per la comunicazione vengono impiegate le variabili
esterne. Una variabile esterna è la rappresentazione di uno spazio di memoria definito nel
controllore. È possibile accedere a questo spazio di memoria in lettura e in scrittura sia dal
pannello operatore che dal controllore. Gli accessi in lettura e in scrittura possono
susseguirsi in modo ciclico o essere controllati dagli eventi.
Nella progettazione occorre creare variabili che rimandano ad indirizzi nel controllore.
Il pannello operatore legge il valore di tale indirizzo e lo visualizza. Allo stesso modo
l'operatore può effettuare un'introduzione nel pannello operatore che viene scritta
nell'indirizzo nel controllore.
Comunicazione mediante puntatori area
I puntatori area vengono utilizzati per lo scambio di dati provenienti da specifiche aree di dati
dell'utente. I puntatori area sono campi di parametri. Da questi campi di parametri,
WinCC flexible riceve in runtime le informazioni sulla posizione e le dimensioni delle aree
dati nel controllore. In queste aree di dati il controllore e il pannello operatore leggono e
scrivono alternativamente nel corso della comunicazione. Dall'analisi dei dati salvati nelle
aree dati, controllore e pannello operatore attivano reciprocamente azioni fisse predefinite.
WinCC flexible utilizza i puntatori area di seguito elencati:
● Ordine di controllo
● ID di progetto
● Numero di pagina
● Set di dati
● Data/ora
● Data/ora controllore
● Coordinazione
I singoli puntatori area sono disponibili a seconda del pannello operatore utilizzato.
Comunicazione tra WinCC flexible e sistemi di automazione
Comunicazione nell'ambito della comunicazione industriale con WinCC flexible significa che
lo scambio di informazioni avviene mediante variabili e puntatori area. Per acquisire i dati il
pannello operatore invia telegrammi di richiesta al sistema di automazione tramite un driver
di comunicazione. Il sistema di automazione rispedisce i dati richiesti in forma di relativi
telegrammi di risposta al pannello operatore.
16
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.1 Nozioni di base
Driver di comunicazione
Il driver di comunicazione è un componente software che stabilisce un collegamento tra un
sistema di automazione e un pannello operatore. Perciò il driver di comunicazione consente
di alimentare le variabili di WinCC flexible con valori di processo. In WinCC flexible
sono disponibili vari driver di comunicazione per il collegamento dei diversi sistemi
di automazione.
È possibile scegliere l'interfaccia utilizzata così come il profilo e la velocità di trasmissione in
base ai partner di comunicazione impiegati.
Comunicazione tra pannelli operatore
Per la comunicazione tra pannelli operatore è disponibile il protocollo SIMATIC HMI HTTP. Il
protocollo è parte integrante dell'opzione "[email protected]". Il protocollo può essere impiegato
sui PC con installato WinCC flexible Runtime e sui pannelli a partire dalla serie 270.
Per indicazioni più precise consultare la documentazione relativa al protocollo
SIMATIC HMI HTTP.
Comunicazione mediante un'interfaccia uniforme e indipendente dal produttore
Grazie a OPC (OLE for Process Control) WinCC flexible dispone di un'interfaccia software
uniforme e indipendente dal produttore. Questa interfaccia consente uno scambio di dati
standardizzato tra le applicazioni per industria, produzione e terziario. Per indicazioni più
precise consultare la documentazione relativa a OPC.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
17
Operazioni con collegamenti
1.2 Elementi e impostazioni di base
1.2
Elementi e impostazioni di base
1.2.1
Editor collegamenti
Introduzione
Nell'editor "Collegamenti" vengono creati e configurati i collegamenti.
Apertura
Selezionare "Collegamenti" nella finestra di progetto e visualizzare il menu di scelta rapida.
Scegliere "Aggiungi collegamento" dal menu di scelta rapida. Viene creato e aperto nell'area
di lavoro un nuovo collegamento.
Struttura
)LQHVWUDGHOSURJHWWR
$UHDGLODYRUR
)LQHVWUDGHOO
RJHWWR
3DUDPHWUL
&RRUGLQD]LRQH
Barra dei menu
La barra dei menu mostra tutti i comandi per l'impiego di WinCC flexible. Le combinazioni di
tasti possibili vengono visualizzate accanto a un comando di menu.
18
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.2 Elementi e impostazioni di base
Barre degli strumenti
Le barre degli strumenti contengono i pulsanti utilizzati più frequentemente.
Mediante il menu "Visualizza > Barre degli strumenti" le barre degli strumenti disponibili
vengono visualizzate o nascoste. Il pulsante
di una barra degli strumenti consente di
visualizzare o nascondere i singoli pulsanti della barra degli strumenti stessa.
Area di lavoro
Nell'area di lavoro sono visualizzati tutti i collegamenti in una tabella. Nelle celle della tabella
selezionare il driver di comunicazione e modificare le proprietà dei collegamenti. Con un clic
sul titolo di una colonna si ordina la tabella secondo le voci contenute in tale colonna.
Scheda "Parametri"
Nella scheda "Parametri", parametrizzare le impostazioni del driver di comunicazione
selezionato nella tabella. Scegliere le impostazioni relative al pannello operatore, alla rete e
al controllore.
Scheda "Puntatore area"
Nella scheda "Puntatori area", progettare i puntatori area dei collegamenti.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
19
Operazioni con collegamenti
1.2 Elementi e impostazioni di base
1.2.2
Parametri relativi ai collegamenti
Introduzione
Nell'editor "Collegamenti" parametrizzare sulla scheda "Parametri" le proprietà di un
collegamento tra pannello operatore e partner della comunicazione.
Struttura
Sulla scheda "Parametri" vengono rappresentati schematicamente i partner della
comunicazione. Per impostare i parametri, a seconda dell'interfaccia utilizzata, si utilizzano i
campi "Pannello operatore", "Rete" e "Controllore".
I parametri sono impostati per default. Se si desidera modificare i parametri occorre fare
attenzione alla coerenza in rete. Per ulteriori informazioni relative ai parametri impostabili
fare riferimento alle descrizioni dei protocolli supportati.
20
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.2 Elementi e impostazioni di base
1.2.3
Puntatori area per collegamenti
Introduzione
Nell'editor "Collegamenti" progettare sulla scheda "Puntatori area" l'impiego dei puntatori
area disponibili e le relative impostazioni.
Struttura
La scheda "Puntatori area" contiene due tabelle con puntatori area. La tabella "Per tutti i
collegamenti" contiene i puntatori area che possono essere creati solo una volta nel progetto
e utilizzati per un solo collegamento.
La tabella "Per ogni collegamento separatamente" contiene i puntatori area che possono
essere creati separatamente e attivati per ogni collegamento esistente.
I singoli puntatori area sono disponibili a seconda del pannello operatore utilizzato. Per
ulteriori informazioni sui puntatori area e relativa progettazione fare riferimento alle
descrizioni dei protocolli supportati.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
21
Operazioni con collegamenti
1.3 Progettazione del collegamento
1.3
Progettazione del collegamento
Introduzione
Creare un nuovo collegamento nell'editor "Collegamenti".
Presupposti
Deve essere aperto un progetto.
Procedura
1. Aprire nella finestra di progetto il gruppo "Comunicazione".
2. Selezionare il comando "Aggiungi collegamento" dal menu di scelta
rapida "Collegamenti".
Si apre l'editor "Collegamenti" con un nuovo collegamento.
3. Rinominare se necessario il collegamento nella colonna "Nome".
4. Selezionare nella colonna "Driver di comunicazione" un driver di comunicazione adatto al
controllore utilizzato.
Verranno proposti solo i driver che sono supportati dal pannello operatore scelto.
5. Nella scheda "Parametri" vengono impostati automaticamente i valori adatti ai partner
della comunicazione.
6. Controllare i parametri e modificarli se necessario.
7. Salvare il progetto.
22
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.3 Progettazione del collegamento
Procedura alternativa
Selezionare nella barra del menu il comando "Aggiungi > Nuovo oggetto nel progetto >
Collegamento". Si apre l'editor "Collegamenti" con un nuovo collegamento. Modificare il
collegamento come descritto nei punti da 2 a 7.
Con drag&drop è possibile trascinare i collegamenti esistenti dal pannello operatore_1 alla
biblioteca del pannello operatore_2 direttamente o con una fase intermedia. Nella finestra
dei risultati verranno fornite le seguenti informazioni: "L'interfaccia utilizzata per il
collegamento è stata adattata al pannello operatore". Quindi per questo collegamento è
stato effettuato un cambio di dispositivo. In questo caso non si verifica se il pannello
operatore_2 supporta o meno il driver di comunicazione utilizzato.
Aprendo l'editor "Collegamenti" nel pannello operatore_2 i collegamenti vengono controllati.
Le immissioni errate vengono contrassegnate in arancione.
Risultato
È stato creato un nuovo collegamento. I parametri del collegamento sono stati progettati.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
23
Operazioni con collegamenti
1.4 Accoppiamento e protocolli
1.4
Accoppiamento e protocolli
Funzione del pannello operatore
Il pannello operatore consente di leggere, rappresentare, salvare e registrare segnalazioni e
variabili. Dal pannello operatore è inoltre possibile intervenire nel processo.
CAUTELA
Comunicazione tramite Ethernet
Nella comunicazione basata su Ethernet, ad es. PROFINET IO, HTTP, [email protected],
[email protected] e OPC, l'utente finale è responsabile della sicurezza della propria rete di
dati poiché non è sempre garantita la funzionalità, ad esempio nel caso di comportamenti
specifici che conducono al sovraccarico del dispositivo.
Scambio di dati
Per le funzioni di servizio e supervisione è indispensabile che il pannello operatore sia
accoppiato ad un controllore. Lo scambio di dati tra pannello operatore e controllore è
regolato da un protocollo specifico dell'accoppiamento. Ogni accoppiamento necessita di un
proprio protocollo.
Criteri per la scelta dell'accoppiamento
Per la scelta dell'accoppiamento tra pannello operatore e controllore sono importanti alcuni
criteri, tra cui:
● Tipo controllore
● CPU nel controllore
● Tipo di pannello operatore
● Numero di pannelli operatore per controllore
● Struttura ed eventualmente sistema bus utilizzato di un impianto già esistente
● Incidenza di componenti supplementari necessari
Protocolli
Per i seguenti controllori sono disponibili protocolli:
24
Controllore
Protocollo
SIMATIC S7
•
•
•
•
PPI
MPI 1)
PROFIBUS DP
TCP/IP (Ethernet)
SIMATIC S5
•
•
AS 511
PROFIBUS DP
SIMATIC 500/505
•
•
NITP
PROFIBUS DP
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.4 Accoppiamento e protocolli
Controllore
Protocollo
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
•
(Ethernet) HTTP/HTTPS
SIMOTION
•
•
•
MPI
PROFIBUS DP
TCP/IP (Ethernet)
OPC
•
DCOM
Allen-Bradley
Serie PLC SLC500, SLC501, SLC502, SLC503, SLC504,
SLC505, MicroLogix e PLC5/11, PLC5/20, PLC5/30, PLC5/40,
PLC5/60, PLC5/80
• DF1 2)
• DH+ tramite modulo KF2 3)
• DH485 tramite modulo KF3 4)
• DH485 4)
Serie PLC ControlLogix 5500 (con 1756-ENBT) e CompactLogix
5300 (1769-L32E e 1769-L35E)
• Ethernet
GE Fanuc Automation
Serie PLC 90–30, 90–70, VersaMax Micro
• SNP
LG Industrial Systems (Lucky
Goldstar) / IMO
Serie PLC GLOFA GM (GM4, GM6 e GM7) / Serie G4, G6 e G7
• Dedicated communication
Mitsubishi Electric
Serie PLC MELSEC FX e MELSEC FX0
• FX (Mitsubishi PG)
Mitsubishi Electric
Serie PLC MELSEC FX0, FX1n, FX2n, AnA, AnN, AnS, AnU, QnA
e QnAS
• Protocollo 4
OMRON
Serie PLC SYSMAC C, SYSMAC CV, SYSMAC CS1, SYSMAC
alpha, CJ e CP
• Hostlink/Multilink (SYSMAC Way)
Modicon
(Schneider Automation)
Serie PLC Modicon 984, TSX Quantum e TSX Compact
• Modbus RTU
PLC serie Quantum, Momentum, Premium e Micro
PLC serie Compact e 984 tramite Ethernet-Bridge
• Modbus TCP/IP (Ethernet)
Telemecanique
Serie PLC TSX 7 con P47 411, TSX 7 con P47/67/87/107 420,
TSX 7 con P47/67/87/107 425, modulo TSX SCM 21.6 con le
CPU TSX 7 citate, TSX 17 con modulo SCG 1161, TSX 37
(Micro), TSX 57 (Premium)
• Uni-Telway
1)
Non è possibile nell'accoppiamento a S7–212
2)
Vale per i controllori SLC503, SLC504, SLC505, PLC5, MicroLogix
3)
Vale per controllori SLC504, PLC5 tramite DF1
4)
Vale per controllori da SLC500 a SLC 505 e MicroLogix
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
25
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
1.5
Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
1.5.1
Protocolli supportati dall'apparecchiatura
Disponibilità dei protocolli di comunicazione
La comunicazione tra pannello operatore e controllore si instaura tramite un protocollo
dipendente dalla rete utilizzata. La tabella seguente mostra l'utilizzabilità dei protocolli di
comunicazione sui pannelli operatore.
Panoramica
Micro Panel
OP 73micro 1)
TP 170micro 1)
TP 177micro 1)
SIMATIC S7 - PPI 1)
sì
sì
sì
SIMATIC S7 - MPI 1)
sì
sì
sì
SIMATIC S7 - PROFIBUS DP 1)
sì
sì
sì
SIMATIC S7 - PROFINET
no
no
no
SIMATIC S5 - AS511
no
no
no
SIMATIC S5 - PROFIBUS DP
no
no
no
SIMATIC 500/505 - NITP
no
no
no
SIMATIC 500/505 - PROFIBUS DP
no
no
no
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
no
no
no
OPC
no
no
no
SIMOTION
no
no
no
Allen-Bradley DF1
no
no
no
Allen-Bradley DH 485
no
no
no
Allen-Bradley Ethernet IP
no
no
no
GE Fanuc
no
no
no
LG GLOFA-GM
no
no
no
Mitsubishi FX
no
no
no
Mitsubishi P4
no
no
no
Modicon Modbus RTU
no
no
no
Modicon Modbus TCP/IP
no
no
no
Omron
no
no
no
Telemecanique
no
no
no
26
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Mobile Panel
Mobile Panel
277 IWLAN
Mobile Panel
277F IWLAN
Mobile Panel 170
Mobile Panel
177 DP
Mobile Panel
177 PN
Mobile Panel 277
SIMATIC S7 - PPI 1)
sì
sì
no
sì
no
SIMATIC S7 - MPI
sì
sì
no
sì
no
SIMATIC S7 PROFIBUS DP
sì
sì
no
sì
no
SIMATIC S7 - PROFINET
no
no
sì
sì
SIMATIC S5 - AS511
sì
no
no
sì
SIMATIC S5 PROFIBUS DP
sì
sì
no
sì
no
SIMATIC 500/505 - NITP
sì
sì
no
sì
no
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
sì
sì
no
sì
no
Protocollo SIMATIC
HMI HTTP
no
no
sì
sì
sì
OPC
no
no
no
sì
sì
SIMOTION
sì
sì
Allen-Bradley DF1
sì
Allen-Bradley DH 485
Allen-Bradley Ethernet IP
GE Fanuc
sì
sì
sì
7) 8)
no
sì
sì
7) 8)
no
no
sì
sì 7) 8)
LG GLOFA-GM
sì
sì
7) 8)
Mitsubishi FX
sì
sì
7) 8)
Mitsubishi P4
sì
sì 7) 8)
Modicon Modbus RTU
sì
sì 7) 8)
no
Modicon Modbus TCP/IP
no
no
sì
Omron
sì
sì
7) 8)
Telemecanique
sì
sì 7) 8)
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
4)
sì
3)
no
no
sì
7) 8)
no
no
sì
7) 8)
no
sì 7)
sì 7) 8)
sì 7)
no
sì 7) 8)
no
no
sì
7) 8)
no
no
sì
7) 8)
no
no
sì 7) 8)
no
sì 7) 8)
no
sì
7) 8)
no
no
sì
7) 8)
no
no
sì 7) 8)
no
7)
27
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Basic Panels
KTP400
Basic PN
KTP600
Basic DP
KTP600
Basic PN 11)
KTP1000
Basic DP
KTP1000
Basic PN
TP1500
Basic PN
SIMATIC S7 - PPI 1)
no
sì
no
sì
no
no
SIMATIC S7 - MPI
no
sì
no
sì
no
no
SIMATIC S7 - PROFIBUS DP
no
sì
no
sì
no
no
SIMATIC S7 - PROFINET
sì
no
sì
no
sì
sì
SIMATIC S5 - AS511
no
no
no
no
no
no
SIMATIC S5 - PROFIBUS DP
no
no
no
no
no
no
SIMATIC 500/505 - NITP
no
no
no
no
no
no
SIMATIC 500/505 - PROFIBUS DP
no
no
no
no
no
no
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
no
no
no
no
no
no
OPC
no
no
no
no
no
no
SIMOTION
no
no
no
no
no
no
Allen-Bradley DF1
no
sì 10)
no
sì 10)
no
no
Allen-Bradley DH 485
no
no
no
no
no
no
Allen-Bradley Ethernet IP
no
no
no
no
no
no
GE Fanuc
no
no
no
no
no
no
LG GLOFA-GM
no
no
no
no
no
no
Mitsubishi FX
no
no
no
no
no
no
Mitsubishi P4
no
no
no
no
no
no
Modicon Modbus RTU
no
sì 5)
no
sì 5)
no
no
Modicon Modbus TCP/IP
no
no
no
no
no
no
Omron
no
no
no
no
no
no
Telemecanique
no
no
no
no
no
no
Pannelli
OP 73 OP 77A OP 77B 9) TP 170A 9) TP 170B TP 177A
OP 170B
TP 177B 9) TP 270
OP 177B 9) OP 270
TP 277 9)
OP 277 9)
SIMATIC S7 - PPI 1)
sì
sì
sì 8)
sì
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC S7 - MPI
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC S7 PROFIBUS DP
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC S7 PROFINET
no
no
no
no
sì
no
sì
sì
sì
SIMATIC S5 - AS511 no
no
sì
sì
sì
no
no
sì
no
SIMATIC S5 PROFIBUS DP
no
no
sì
no
sì
no
sì
sì
sì
SIMATIC 500/505 NITP
no
no
sì
sì
sì
no
sì
sì
sì
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
no
no
sì
no
sì
no
sì
sì
sì
28
6)
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
OP 73 OP 77A OP 77B 9) TP 170A 9) TP 170B TP 177A
OP 170B
TP 177B 9) TP 270
OP 177B 9) OP 270
TP 277 9)
OP 277 9)
Protocollo SIMATIC
HMI HTTP
no
no
no
no
no
no
sì 6)
sì
sì
OPC
no
no
no
no
no
no
no
no
no
SIMOTION
no
no
no
no
sì
no
sì
sì
sì
Allen-Bradley DF1
no
sì
sì
sì
9)
sì
sì
sì
sì
sì 7) 9) 10)
10)
9)
10)
7) 9) 10)
Allen-Bradley DH 485 no
no
sì 9)
sì 9)
sì
no
sì 7) 9)
sì
sì
Allen-Bradley
Ethernet IP
no
no
no
no
no
no
sì 6) 7)
no
sì 7)
GE Fanuc
no
no
sì 9)
sì 9)
sì
no
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
LG GLOFA-GM
no
no
sì 9)
sì 9)
sì
no
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
Mitsubishi FX
no
no
sì 9)
sì 9)
sì
no
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
Mitsubishi P4
no
no
sì
sì
9)
sì
no
sì
7) 9)
sì
sì 7) 9)
Modicon
Modbus RTU
no
sì 5)
sì 9)
sì 9)
sì
sì 5)
sì 5) 7) 9)
sì
sì 5) 7) 9)
Modicon
Modbus TCP/IP
no
no
no
no
no
no
sì 6) 7)
sì
sì 7)
Omron
no
no
sì 9)
sì 9)
sì
no
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
Telemecanique
no
no
sì 9)
sì 9)
sì
no
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
9)
7) 9)
29
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Multi Panel
MP 177 9)
MP 270B
MP 277 9)
MP 370
MP377 9)
SIMATIC S7 - PPI 1)
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC S7 - MPI
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC S7 - PROFIBUS DP
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC S7 - PROFINET
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC S5 - AS511
no
sì
no
sì
no
SIMATIC S5 - PROFIBUS DP
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC 500/505 - NITP
sì
sì
sì
sì
sì
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
sì
sì
sì
sì
sì
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
sì
sì
sì
sì
sì
OPC
no
sì
sì
sì
sì
SIMOTION
no
sì
sì
sì
sì
Allen-Bradley DF1
sì 7) 9) 10)
sì
sì 7) 9) 10)
sì
sì 7) 9) 10)
Allen-Bradley DH 485
sì
7) 9)
sì
sì
7) 9)
sì
sì 7) 9)
Allen-Bradley Ethernet IP
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
GE Fanuc
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
LG GLOFA-GM
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
Mitsubishi FX
sì
7) 9)
sì
sì
7) 9)
sì
sì 7) 9)
Mitsubishi P4
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
Modicon Modbus RTU
sì 5) 7) 9)
sì
sì 5) 7) 9)
sì
sì 5) 7) 9)
Modicon Modbus TCP/IP
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
Omron
sì
7) 9)
sì
sì
7) 9)
sì
sì 7) 9)
Telemecanique
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
sì
sì 7) 9)
30
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
WinCC flexible Runtime
WinCC flexible Runtime
SIMATIC S7 - PPI 1)
sì
SIMATIC S7 - MPI
sì
SIMATIC S7 - PROFIBUS DP
sì
SIMATIC S7 - PROFINET
sì
SIMATIC S5 - AS511
sì
SIMATIC S5 - PROFIBUS DP
sì
SIMATIC 500/505 - NITP
sì
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
sì
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
sì
OPC
sì
SIMOTION
sì
Allen-Bradley DF1
sì
Allen-Bradley DH 485
sì
Allen-Bradley Ethernet IP
sì
GE Fanuc
sì
LG GLOFA-GM
sì
Mitsubishi FX
sì
Mitsubishi P4
sì
Modicon Modbus RTU
sì
Modicon Modbus TCP/IP
sì
Omron
sì
Telemecanique
no
1)
solo con SIMATIC S7-200
2)
solo MP 270B
3)
solo con adattatore RS 232/TTY 6ES5 734-1BD20 (opzionale)
4)
dipende dal box di connessione utilizzato
5)
solo con convertitore RS 422-RS 232 6AV6 671-8XE00-0AX0 (opzionale)
6)
solo per TP 177B PN/DP, OP 177B PN/DP.
7)
PROFINET IO Enabled deve essere disattivato
8)
fino a quattro collegamenti SIMATIC S7-200 tramite la rete PPI
9)
Per la comunicazione seriale deselezionare "Remote Control" per "Channel 1" nel menu "File
> Trasferimento > Opzioni".
10)
Comunicazione diretta tramite PLC5 o modulo KF2, altrimenti abilitata solo tramite
convertitore RS 422-RS232 6AV6 671-8XE00-0AX0 (opzionale)
11)
KTP600 Basic PN color e KTP600 Basic PN mono.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
31
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
1.5.2
Rapporto di dipendenza tra interfacce e pannelli operatore
Introduzione
Il controllore e il pannello operatore utilizzano un collegamento di comunicazione per lo
scambio dei dati. L'utente deve garantire la conformità delle interfacce. Tra gli altri, si devono
osservare i seguenti parametri:
● Il controllore e il driver di comunicazione utilizzato devono corrispondere
● Il pannello operatore deve supportare il protocollo di comunicazione necessario
● Uso delle interfacce supportate dal pannello operatore
Nell'editor "Collegamenti" l'utente progetta i parametri per il driver di comunicazione.
Interfacce supportate
Le tabelle seguenti mostrano le interfacce hardware utilizzabili sui pannelli operatore.
Panoramica
Micro Panel
OP 73micro 1)
TP 170micro 1)
TP 177micro 1)
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
SIMATIC S7 - PROFINET
—
—
—
SIMATIC S5 - AS511
—
—
—
SIMATIC S5 - PROFIBUS DP
—
—
—
SIMATIC 500/505 - NITP
—
—
—
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
—
—
—
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
—
—
—
OPC
—
—
—
Allen-Bradley DF1
—
—
—
Allen-Bradley DH 485
—
—
—
Allen-Bradley Ethernet IP
—
—
—
GE Fanuc
—
—
—
LG GLOFA-GM
—
—
—
Mitsubishi FX
—
—
—
Mitsubishi P4
—
—
—
Modicon Modbus RTU
—
—
—
Modicon Modbus TCP/IP
—
—
—
Omron
—
—
—
Telemecanique
—
—
—
SIMATIC S7 – PPI 1)
SIMATIC S7 - MPI 1)
SIMATIC S7 - PROFIBUS DP
32
1)
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Mobile Panel
SIMATIC S7 - PPI 1)
Mobile Panel 170 Mobile Panel
177 DP 8)
Mobile Panel Mobile Panel
177 PN
277 4) 8)
Mobile Panel
277 IWLAN
Mobile Panel
277F IWLAN
IF1B
—
—
IF1B
IF1B
SIMATIC S7 - MPI
IF1B
IF1B
—
IF1B
—
SIMATIC S7 - PROFIBUS DP
IF1B
IF1B
—
IF1B
—
SIMATIC S7 - PROFINET
—
—
Ethernet
Ethernet
Ethernet/Wireless
SIMATIC S5 - AS511
IF1A (box di
connessione) 3)
—
—
—
—
SIMATIC S5 - PROFIBUS DP
IF1A (box di
connessione)
IF1B
—
IF1A (box di
connessione)
—
SIMATIC 500/505 - NITP
IF1A (RS232)
IF1A (RS232)
IF1B (RS422) IF2 IF1B (RS422)
(RS232)
—
IF1A (RS232)
IF1B (RS422)
—
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
IF1B (box di
connessione)
IF1B (box di
connessione)
—
IF1B (box di
connessione)
—
—
Ethernet
Ethernet
Ethernet/Wireless
—
—
Protocollo SIMATIC HMI HTTP —
OPC
—
—
Allen-Bradley DF1
IF1A, IF1B (box IF1A IF1B
di connessione), (box di
IF2 8)
connessione)
—
IF1A IF1B
(box di
connessione)
—
Allen-Bradley DH 485
IF1A, IF1B (box
di connessione),
IF2 8)
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
Allen-Bradley Ethernet IP
—
---
Ethernet
Ethernet
Ethernet/Wireless
GE Fanuc
IF1A, IF1B (box
di connessione),
IF2 8)
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
LG GLOFA-GM
IF1A, IF1B (box
di connessione),
IF2 8)
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
Mitsubishi FX
IF1A, IF1B (box
di connessione),
IF2 8)
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
Mitsubishi P4
IF1A, IF1B (box
di connessione),
IF2 8)
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
IF1A 8), IF1B 8)
(box di
connessione)
—
Modicon Modbus RTU
IF1A, IF1B 12)
(box di
connessione),
IF2 8)
IF1A 8), IF1B
(box di
connessione)
—
IF1A 8), IF1B 8)12) —
(box di
connessione)
Modicon Modbus TCP/IP
—
—
Ethernet
Ethernet
8),
9)
8)9)
8)12)
—
IF1A, IF1B (box
di connessione),
IF2 8)
IF1A IF1B
(box di
connessione)
—
IF1A IF1B
(box di
connessione)
—
Telemecanique
IF1B
IF1B 8)
—
IF1B 8)
—
8)
8),
8)9)
Omron
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
8),
OPC
8),
8)
33
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Basic Panels
SIMATIC S7 - PPI 1)
KTP400
Basic PN
KTP600
Basic DP
KTP600
Basic PN
KTP1000
Basic DP
KTP1000
Basic PN
TP1500
Basic PN
—
IF1B
—
IF1B
—
—
SIMATIC S7 - MPI
—
IF1B
—
IF1B
—
—
SIMATIC S7 - PROFIBUS DP
—
IF1B
—
IF1B
—
—
SIMATIC S7 - PROFINET
Ethernet
—
Ethernet
—
Ethernet
Ethernet
SIMATIC S5 - AS511
—
—
—
—
—
—
SIMATIC S5 - PROFIBUS DP
—
—
—
—
—
—
SIMATIC 500/505 - NITP
—
—
—
—
—
—
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
—
—
—
—
—
—
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
—
—
—
—
—
—
OPC
—
—
—
—
—
—
Allen-Bradley DF1
—
IF1B 11)
—
IF1B 11)
—
—
Allen-Bradley DH 485
—
—
—
—
—
—
Allen-Bradley Ethernet IP
—
—
—
—
—
—
GE Fanuc
—
—
—
—
—
—
LG GLOFA-GM
—
—
—
—
—
—
Mitsubishi FX
—
—
—
—
—
—
Mitsubishi P4
—
—
—
—
—
—
Modicon Modbus RTU
—
IF1B 5)
—
IF1B 5)
—
—
Modicon Modbus TCP/IP
—
—
—
—
—
—
Omron
—
—
—
—
—
—
Telemecanique
—
—
—
—
—
—
Pannelli
OP 73 OP 77A OP 77B 8) TP 170A 8) TP 170B TP 177A TP 177B 8) TP 270
OP 170B
OP 177B 8) OP 270
TP 277 8)
OP 277 8)
SIMATIC S7 - PPI 1)
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
SIMATIC S7 - MPI
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
SIMATIC S7 PROFIBUS DP
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
SIMATIC S7 PROFINET
—
—
—
—
Ethernet
—
Ethernet 6)
Ethernet
Ethernet
SIMATIC S5 - AS511 —
—
IF1A
IF1A
IF1A, IF2 —
—
IF1A, IF2 —
SIMATIC S5 PROFIBUS DP
—
—
IF1B
—
IF1B
—
IF1B
IF1B
SIMATIC 500/505 NITP
—
—
IF1A,
IF1B
IF1A, IF1B IF1A,
—
IF1B, IF2
IF1B
IF1A,
IF1B
IF1B, IF2
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
—
—
IF1B
—
IF1B
—
IF1B
IF1B
IF1B
Protocollo SIMATIC
HMI HTTP
—
—
—
—
—
—
Ethernet 6)
Ethernet
Ethernet
34
6)
IF1B
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
OP 73 OP 77A OP 77B 8) TP 170A 8) TP 170B TP 177A TP 177B 8) TP 270
OP 170B
OP 177B 8) OP 270
TP 277 8)
OP 277 8)
OPC
—
—
—
—
Allen-Bradley DF1
—
IF1B
IF1A,
IF1B 11),
IF2 8)
IF1B 8)
Allen-Bradley DH 485 —
—
11)
—
—
8),
8),
—
—
IF1B
—
IF1A
IF1B 8)9)
IF1A
IF1B 8)9)
IF1A,
IF1B 9),
IF2 8)
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A,
—
IF1B, IF2
IF1B 8)
Ethernet 6)
—
IF1A,
IF1B 8)
IF1B, IF2
6)
11)
IF1B
8) 11)
8)
Allen-Bradley
Ethernet IP
—
—
—
—
—
GE Fanuc
—
—
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A,
—
IF1B, IF2
IF1B 8)
—
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A,
—
IF1B, IF2
IF1B 8)
—
8),
IF1A,
—
IF1B, IF2
IF1B
IF1A,
—
IF1B, IF2
IF1B 8)
LG GLOFA-GM
Mitsubishi FX
Mitsubishi P4
—
—
—
—
8)
8)
8)
IF1A
IF1B 8)
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A 8),
IF1B
IF1A 8),
IF1B 5)8)12)
IF1A,
IF1B 5)
IF1B 5) 12)
IF2 8)
IF1B 5)
Ethernet
8)
8)
8)
—
—
—
—
—
Omron
—
—
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A 8),
IF1B 8)
IF1A,
—
IF1B, IF2
IF1B 8)
IF1B 8)
IF1B 8)
IF1B
IF1B 8)
—
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
IF1A,
IF1B 8)
IF1B, IF2
8)
Modicon
Modbus TCP/IP
5)8)12)
IF1A,
IF1B 8)
IF1B, IF2
8)
—
—
IF1A,
IF1B 8)
IF1B, IF2
IF1A
IF1B 8)
8),
—
8)
—
Ethernet
8)
Modicon
Modbus RTU
Telemecanique
IF1B 5)
IF1A,
IF1B 8)
IF1B, IF2
8)
—
11)
8)
6)
IF1A,
IF1B 5)
12), IF2 8)
IF1B
Ethernet
Ethernet
5) 8)
IF1A,
IF1B 8)
IF1B, IF2
8)
IF1B
IF1B 8)
35
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Multi Panel
MP 177 8)
MP 270B
MP 277 8)
MP 370
MP 377 8)
SIMATIC S7 - PPI 1)
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
SIMATIC S7 - MPI
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
SIMATIC S7 PROFIBUS DP
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
SIMATIC S7 PROFINET
Ethernet
Ethernet
Ethernet
Ethernet
Ethernet
SIMATIC S5 - AS511
-
IF1A, IF2
-
IF1A, IF2
-
SIMATIC S5 PROFIBUS DP
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
SIMATIC 500/505 NITP
IF1B
IF1A, IF1B, IF2
IF1B
IF1A, IF1B, IF2
IF1B
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
IF1B
Protocollo SIMATIC H
MI HTTP
Ethernet
Ethernet
Ethernet
Ethernet
Ethernet
OPC
-
OPC
OPC
OPC
OPC
Allen-Bradley DF1
IF1B 8) 11)
IF1A, IF1B 9), IF2 8)
IF1B 8) 11)
IF1A, IF1B 9), IF2 8)
IF1B 8) 11)
Allen-Bradley DH 485
IF1B
IF1A, IF1B, IF2
IF1B
IF1A, IF1B, IF2
IF1B 8)
Allen-Bradley Ethernet
IP
Ethernet
Ethernet
GE Fanuc
IF1B 8)
LG GLOFA-GM
IF1B
Mitsubishi FX
IF1B 8)
IF1A, IF1B, IF2 8)
Mitsubishi P4
IF1B 8)
IF1A, IF1B, IF2 8)
Modicon Modbus RTU
IF1B 5) 8)
IF1A, IF1B 12), IF2 8) IF1B 5) 8)
IF1A, IF1B 12), IF2 8) IF1B 5) 8)
Modicon
Modbus TCP/IP
Ethernet
Ethernet
Ethernet
Ethernet
Ethernet
Omron
IF1B 8)
IF1A, IF1B, IF2 8)
IF1B 8)
IF1A, IF1B, IF2 8)
IF1B 8)
Telemecanique
IF1B 8)
IF1B
IF1B 8)
IF1B
IF1B 8)
8)
8)
8)
8)
8)
Ethernet
Ethernet
IF1A, IF1B, IF2 8)
IF1B 8)
IF1A, IF1B, IF2 8)
IF1B 8)
IF1A, IF1B, IF2
IF1B
IF1A, IF1B, IF2
8)
IF1B 8)
IF1B 8)
IF1A, IF1B, IF2 8)
IF1B 8)
IF1B 8)
IF1A, IF1B, IF2 8)
IF1B 8)
8)
8)
Ethernet
WinCC flexible Runtime
WinCC flexible Runtime su Panel PC WinCC flexible Runtime su PC
SIMATIC S7 - PPI
1)
MPI/PROFIBUS DP
Scheda PROFIBUS DP (ad es. CP5611)
SIMATIC S7 - MPI
MPI/PROFIBUS DP
Scheda PROFIBUS DP (ad es. CP5611)
SIMATIC S7 - PROFIBUS DP
MPI/PROFIBUS DP
Scheda PROFIBUS DP (ad es. CP5611)
SIMATIC S7 - PROFINET
Ethernet
Ethernet
SIMATIC S5 - AS511
da COM1 a COM4
SIMATIC S5 - PROFIBUS DP
MPI/PROFIBUS DP
Scheda PROFIBUS DP (ad es. CP5611)
SIMATIC 500/505 - NITP
da COM1 a COM4
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
36
10)
10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
WinCC flexible Runtime su Panel PC WinCC flexible Runtime su PC
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP
MPI/PROFIBUS DP
Scheda PROFIBUS DP (ad es. CP5611)
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
Ethernet 7)
Ethernet 7)
OPC
Ethernet
Ethernet
Allen-Bradley DF1
da COM1 a COM4 10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
Allen-Bradley DH 485
da COM1 a COM4 10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
Allen-Bradley Ethernet IP
Ethernet
Ethernet
GE Fanuc
da COM1 a COM4
10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
LG GLOFA-GM
da COM1 a COM4 10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
Mitsubishi FX
da COM1 a COM4 10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
Mitsubishi P4
da COM1 a COM4 10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
Modicon Modbus RTU
da COM1 a COM4 10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
Modicon Modbus TCP/IP
Ethernet
Ethernet
Omron
da COM1 a COM4 10)
da COM1 a COM4 (a seconda della
configurazione)
Telemecanique
—
—
—
non supportato
1)
solo con SIMATIC S7-200
2)
solo MP 270B
3)
solo con adattatore RS 232/TTY 6ES5 734-1BD20 (opzionale)
4)
dipende dal box di connessione utilizzato
5)
solo con convertitore RS 422-RS 232 6AV6 671-8XE00-0AX0 (opzionale)
6)
non omologato per TP 177B DP, OP 177B DP.
7)
sui pannelli operatore deve essere installato WinCC flexible Runtime
8)
Per la comunicazione seriale deselezionare "Remote Control" per "Channel 1" nel menu "File
> Trasferimento > Opzioni".
9)
Solo con PLC5 e il modulo KF2
10)
COM2 è bloccata per PC 477.
11)
Comunicazione diretta tramite PLC5 o modulo KF2, altrimenti abilitata solo tramite
convertitore RS422-RS232 6AV6 671-8XE00-0AX0 (opzionale)
12)
Selezionabile e utilizzabile, ma non abilitato.
Nota
Comunicazione tramite SIMATIC 500/505 e comunicazioni tramite controllori esterni
L'interfaccia "IF1B", se utilizzata, deve essere ulteriormente configurata con il commutatore
DIL sulla parte posteriore del pannello operatore. Così facendo si commutano i dati di
ricezione RS 422 e il segnale RTS.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
37
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
1.5.3
Rapporto di dipendenza tra pannelli operatore e puntatori area
Introduzione
I puntatori area sono campi di parametri dai quali WinCC flexible Runtime riceve le
informazioni sulla posizione e le dimensioni delle aree dati nel controllore. In queste aree di
dati il controllore e il pannello operatore leggono e scrivono alternativamente nel corso della
comunicazione. Dall'analisi dei dati salvati nelle aree dati, controllore e pannello operatore
attivano reciprocamente azioni fisse predefinite.
WinCC flexible utilizza i puntatori area elencati qui di seguito:
● Ordine di controllo
● ID del progetto
● Numero di pagina
● Set di dati
● Data/ora
● Data/ora controllore
● Coordinazione
Disponibilità dei puntatori area
Le tabelle seguenti mostrano la disponibilità dei puntatori area sui pannelli operatore.
Attenzione: i puntatori area possono essere utilizzati solo se sono disponibili i driver di
comunicazione.
Panoramica
Micro Panel
OP 73micro 1)
TP 170micro 1)
TP 177micro 1)
Numero di pagina
no
no
no
Set di dati
no
no
no
Data/ora
no
no
no
Data/ora controllore
sì
sì
sì
Coordinazione
no
no
no
ID del progetto
no
no
no
Ordine di controllo
no
no
no
38
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Mobile Panel
Mobile Panel 170
Mobile Panel
177 DP
Mobile Panel
177 PN
Mobile Panel 277 Mobile Panel
277 IWLAN
Mobile Panel
277F IWLAN
Numero di pagina
sì
sì
sì
sì
sì
Set di dati
sì
sì
sì
sì
sì
Data/ora
sì
sì
sì
sì
sì
Data/ora controllore
sì
sì
sì
sì
sì
Coordinazione
sì
sì
sì
sì
sì
ID del progetto
sì
sì
sì
sì
sì
Ordine di controllo
sì
sì
sì
sì
sì
Basic Panels
KTP400
Basic PN
KTP600
Basic PN
KTP600
Basic DP
KTP1000
Basic PN
KTP1000
Basic DP
TP1500
Basic PN
Numero di pagina
sì
sì
sì
sì
sì
sì
Set di dati
sì
sì
sì
sì
sì
sì
Data/ora
sì
sì
sì
sì
sì
sì
Data/ora controllore
sì
sì
sì
sì
sì
sì
Coordinazione
sì
sì
sì
sì
sì
sì
ID del progetto
sì
sì
sì
sì
sì
sì
Ordine di controllo
sì
sì
sì
sì
sì
sì
Pannelli
OP 73
OP 77A OP 77B
TP 170A TP 170B
OP 170B
TP 177A
TP 177B
OP 177B
TP 270
OP 270
TP 277
OP 277
Numero di pagina
sì
sì
sì
no
sì
sì
sì
sì
sì
Set di dati
no
sì
sì
no
sì
sì
sì
sì
sì
Data/ora
sì
sì
sì
no
sì
sì
sì
sì
sì
Data/ora controllore
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
Coordinazione
sì
sì
sì
no
sì
sì
sì
sì
sì
ID del progetto
sì
sì
sì
no
sì
sì
sì
sì
sì
Ordine di controllo
sì
sì
sì
no
sì
sì
sì
sì
sì
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
39
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Multi Panel
MP 177
MP 270B
MP 277
MP 370
MP 377
Numero di pagina
sì
sì
sì
sì
sì
Set di dati
sì
sì
sì
sì
sì
Data/ora
sì
sì
sì
sì
sì
Data/ora controllore
sì
sì
sì
sì
sì
Coordinazione
sì
sì
sì
sì
sì
ID del progetto
sì
sì
sì
sì
sì
Ordine di controllo
sì
sì
sì
sì
sì
WinCC flexible Runtime
WinCC flexible Runtime
Numero di pagina
sì
Set di dati
sì
Data/ora
sì
Data/ora controllore
sì
Coordinazione
sì
ID del progetto
sì
Ordine di controllo
sì
1)
1.5.4
I pannelli operatore OP 73micro, TP 170micro e TP 177micro possono comunicare solo con
un controllore S7-200.
Rapporto di dipendenza tra pannelli operatore e segnalazioni
Introduzione
Le segnalazioni vengono emesse sul pannello operatore e forniscono informazioni sugli stati
di funzionamento e su eventuali anomalie del controllore o del pannello operatore.
I testi di segnalazione sono composti da testi liberamente progettabili e/o variabili con
valori correnti.
Si distingue tra le seguenti segnalazioni:
● Segnalazioni di servizio
Una segnalazione di servizio visualizza uno stato.
● Segnalazioni di guasto
Una segnalazione di guasto visualizza un'anomalia di funzionamento.
Il progettista definisce la natura delle segnalazioni di servizio e delle segnalazioni
di disfunzione.
40
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Rapporto di dipendenza tra segnalazioni e parole
Le tabelle seguenti indicano la quantità massima di segnalazioni e di parole per i vari
pannelli operatore.
Panoramica
Micro Panel
OP 73micro
TP 170micro
TP 177micro
Parole complessive
16
32
32
Segnalazioni complessive
250
500
500
Mobile Panel
Mobile Panel
170
Mobile Panel
177 DP
Mobile Panel
177 PN
Mobile Panel 277
Mobile Panel
277 IWLAN
Mobile Panel
277F IWLAN
Parole complessive
125
125
125
250
250
Segnalazioni complessive
2000
2000
2000
4000
4000
Basic Panels
KTP400 Basic KTP600
PN
Basic DP
KTP600
Basic PN
KTP1000
Basic DP
KTP1000
Basic PN
TP1500
Basic PN
Parole complessive
13
13
13
13
13
13
Segnalazioni complessive
200
200
200
200
200
200
Pannelli
OP 73 OP 77A OP 77B TP 170A 1) TP 170B
OP 170B
TP 177A
TP 177B TP 270
OP 177B OP 270
TP 277
OP 277
Parole complessive
32
63
63
63
125
63
125
250
250
Segnalazioni complessive
500
1000
1000
1000
2000
1000
2000
4000
4000
Multi Panel
MP 177
MP 270B
MP 277
MP 370
MP 377
Parole complessive
125
250
250
250
250
Segnalazioni complessive
2000
4000
4000
4000
4000
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
41
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
WinCC flexible Runtime
WinCC flexible Runtime
Parole complessive
250
Segnalazioni complessive
4000
1)
1.5.5
Solo segnalazioni di servizio
Rapporto di dipendenza tra pannelli operatore e tasti diretti
Pannelli operatore HMI supportati
La funzionalità dei tasti diretti può essere utilizzata con i seguenti pannelli operatore HMI:
Panoramica
Micro Panel
OP 73micro
TP 170micro
TP 177micro
Tasti diretti PROFIBUS DP
no
no
no
Tasti diretti PROFINET IO
no
no
no
Mobile Panel
Mobile Panel
170
Mobile Panel
177 DP
Mobile Panel
177 PN
Mobile Panel
277
Mobile Panel
277 IWLAN
Mobile Panel
277F IWLAN
Tasti diretti PROFIBUS DP
no
sì
no
sì
sì
Tasti diretti PROFINET IO
no
no
sì
sì
sì
Basic Panels
KTP400
Basic PN
KTP600
Basic DP
KTP600
Basic PN
KTP1000
Basic DP
KTP1000
Basic PN
TP1500
Basic PN
Tasti diretti PROFIBUS DP
no
no
no
no
no
no
Tasti diretti PROFINET IO
no
no
no
no
no
no
42
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Pannelli
OP 73 OP 77A OP 77B TP 170A
TP 170B TP 177A
OP 170B
TP 177B TP 270
OP 177B OP 270
TP 277
OP 277
sì
sì
no
sì
Tasti diretti PROFIBUS DP no
no
sì
no
sì
no
sì
Tasti diretti PROFINET IO
no
no
no
no
no
sì
no
1)
Multi Panel
MP 177
MP 270B
MP 277
MP 370
MP 377
Tasti diretti PROFIBUS DP
sì
sì
sì
sì
sì
Tasti diretti PROFINET IO
no
no
sì
no
sì
WinCC flexible Runtime
WinCC flexible Runtime
Tasti diretti PROFIBUS DP
no
Tasti diretti PROFINET IO
no
1)
1.5.6
Disponibile solo con TP 177B PN/DP e OP 177B PN/DP
Rapporto di dipendenza tra pannelli operatore ed interfacce per il trasferimento
dei progetti
Pannelli operatore HMI supportati
Il trasferimento dei progetti, a seconda del pannello operatore, può avvenire tramite le
seguenti interfacce:
Panoramica
Micro Panel
OP 73micro
TP 170micro
TP 177micro
Seriali
sì 1)
sì 1)
sì 1)
MPI/PROFIBUS DP
no
no
no
Ethernet
no
no
no
USB
sì
no
sì 2)
S7Ethernet
no
no
no
2)
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
43
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
Mobile Panel
Mobile Panel
170
Mobile Panel
177 DP
Mobile Panel
177 PN
Mobile Panel
277
Mobile Panel
277 IWLAN
Mobile Panel
277F IWLAN
Seriali
sì
sì 1)
sì 1)
sì 1)
no
MPI/PROFIBUS DP
sì
sì
no
sì
no
Ethernet
no
no
sì
sì 6)
sì
USB
no
no
no
sì
sì
S7Ethernet
no
no
no
sì
sì
6)
Basic Panels
KTP400
Basic PN
KTP600
Basic DP
KTP600
Basic PN
KTP1000
Basic DP
KTP1000
Basic PN
TP1500
Basic PN
Seriali
no
sì 1)
no
sì 1)
no
no
MPI/PROFIBUS DP
no
sì
sì
sì
no
no
Ethernet
sì
no
no
no
sì
sì
USB
sì
sì
sì
sì
no
ja 2)
S7Ethernet
no
no
no
2)
2)
no
2)
no
2)
no
Pannelli
Seriali
OP 73
OP 77A
OP 77B
TP 170A
TP 170B
OP 170B
TP 177A
TP 177B TP 270
OP 177B OP 270
TP 277
OP 277
sì 1)
sì 1)
sì
sì
sì
sì 1)
sì 1)
sì
sì 1)
MPI/PROFIBUS DP
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
sì
Ethernet
no
no
no
no
no
no
sì 3)
sì 4)
sì
USB
sì 2)
sì 2)
sì
no
no
sì 2)
sì
sì
sì
no
no7)
no
no
S7Ethernet
no
no
no
no
no
Multi Panel
MP 177
MP 270B
MP 277
MP 370
MP 377
Seriali
sì
sì
sì 1)
sì
sì
MPI/PROFIBUS DP
sì
sì
sì
sì
sì
Ethernet
sì
sì
sì
sì
sì
USB
sì
sì
sì
sì
sì
S7Ethernet
sì
no
sì
no
sì
44
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Operazioni con collegamenti
1.5 Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
WinCC flexible Runtime
WinCC flexible Runtime su Panel PC
WinCC flexible Runtime su PC
Seriali
sì (da COM1 a COM4)
sì (da COM1 a COM4 a seconda della
configurazione)
MPI/PROFIBUS DP
sì
sì 5)
Ethernet
sì
sì
USB
sì
sì
S7Ethernet
no
no
1)
Solo con l'utilizzo di un cavo PC/PPI tramite l'interfaccia RS 485
2)
Solo con l'utilizzo di un cavo USB/PPI (6ES7 901-3DB30-0XA0) tramite l'interfaccia RS 485
3)
Disponibile solo con TP 177B PN/DP e OP 177B PN/DP
4)
Solo con l'utilizzo di una CF Card Ethernet
5)
Solo con l'utilizzo di una scheda PROFIBUS DP (ad es. CP5611)
6)
Dipende dal box di connessione utilizzato
7)
Eccezione: TP 177B 4" supporta l'interfaccia S7Ethernet
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
45
Operazioni con collegamenti
1.6 Conversione in caso di cambiamento del controllore
1.6
Conversione in caso di cambiamento del controllore
Cambiamento del controllore
L'indirizzo viene cancellato in controllori o driver nei quali l'acquisizione di indirizzi da altri
controllori non si rivela utile, p. es. in SIMOTION, SIMATIC HMI HTTP Protocol oppure OPC.
Per tutti gli altri controllori si cerca di acquisire il tipo di dati preesistente. In caso di riuscita,
viene effettuato il tentativo di acquisire l'indirizzo. Se l'acquisizione non da esito, vengono
impiegati un indirizzo e un tipo di dati di default. Se l'acquisizione dell'indirizzo non è
possibile viene impiegato l'indirizzo di default.
Cambiamento di dispositivi della stessa gamma o cambiamento del tipo di CPU.
Anche in questo caso viene effettuato il tentativo di acquisire l'indirizzo e il tipo di dati.
Qualora l'indirizzo o del tipo di dati dovessero essere adeguati (p. es. perché la nuova CPU/il
controllore non supportano il precedente fornato dell'indirizzo),
● viene visualizzata una segnalazione
● e la casella corrispondente viene rappresentata in campo arancione.
Sostituire il valore in oggetto con un valore valido.
46
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
2
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.1
Comunicazione con SIMATIC S7
2.1.1
Partner di comunicazione
Introduzione
In questo paragrafo viene descritta la comunicazione tra pannelli operatore e SIMATIC S7.
In SIMATIC S7 i pannelli operatore possono essere collegati tramite diverse reti. La rete
dipende dall'unità impiegata. Possono essere utilizzate le seguenti reti:
Controllore
Unità
Rete
Profilo
SIMATIC S7-200
CPU
PPI
PPI
MPI
MPI
CPU con interfaccia
PROFIBUS DP o CP
PROFIBUS
PROFIBUS
PROFIBUS DP
Standard),
Universal
CP 243-1
Ethernet
TCP/IP
ISO1)
CPU
FM con funzioni di supporto
della comunicazione
MPI
MPI
CPU con interfaccia
PROFIBUS DP o CP
PROFIBUS
PROFIBUS
PROFIBUS DP
Standard,
Universal
SIMATIC S7-300
CP 343-1
Ethernet
TCP/IP
ISO1)
SIMATIC S7-400
CP 443-1
Ethernet
TCP/IP
ISO1)
SIMATIC S7300/400
1) ISO
non è supportato dalle versioni attuali di WinCC flexible.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
47
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.1 Comunicazione con SIMATIC S7
Particolarità della comunicazione
Per le unità SINUMERIK:
Le apparecchiature Windows CE, ad eccezione di TP 170A, supportano anche le unità
SINUMERIK. Affinché il pannello operatore possa comunicare con la CPU e l'unità
SINUMERIK, occorre creare un collegamento con ogni partner della comunicazione in
WinCC flexible.
Per SIMODRIVE:
Il dispositivo completo SIMODRIVE MCU 172A deve essere creato come controllore con un
indirizzo in WinCC flexible.
2.1.2
Comunicazione tra pannello operatore e controllore
Principio di funzionamento della comunicazione
Il pannello operatore e i controllori SIMATIC S7 comunicano tramite variabili, aree di dati
applicativi e reti.
Variabili
Il controllore e il pannello operatore scambiano dati attraverso valori di processo. Nella
progettazione occorre creare variabili che rimandano ad indirizzi nel controllore. Il pannello
operatore legge il valore di tale indirizzo e lo visualizza. Allo stesso modo l'operatore
può effettuare un'introduzione nel pannello operatore che viene scritta nell'indirizzo
nel controllore.
Aree di dati applicativi
Le aree di dati applicativi servono allo scambio di dati speciali e vengono create solo per
l'utilizzo di tali dati.
Le aree di dati applicativi sono necessarie ad es. per i seguenti dati:
● Segnalazioni
● Curve
● Ricette
● Ordini di controllo
● Life beat monitoring (controllo del segno di attività)
Le aree dati utente si impostano al momento della creazione del progetto nella finestra del
progetto del pannello operatore in "Comunicazione ▶ Collegamenti" nell'area di lavoro
"Puntatore area". Impostare allo stesso tempo le aree di dati applicativi anche nel controllore
con la relativa area di indirizzi.
48
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.1 Comunicazione con SIMATIC S7
Reti
Per la comunicazione tra pannello operatore e controllori SIMATIC S7, WinCC flexible mette
a disposizione diverse reti. Per la comunicazione con WinCC flexible sono rilevanti le
seguenti reti:
● PPI (Point to Point Interface)
● MPI (Multi Point Interface)
● PROFIBUS (Process Field Bus)
● Ethernet
Per quanto riguarda la rete Ethernet, l'accoppiamento viene realizzato da un processore di
comunicazione (CP) o da una CPU dei controllori SIMATIC S7. Per le altre reti,
l'accoppiamento è realizzabile tramite l'interfaccia MPI/PROFIBUS della CPU.
Nota
La creazione del collegamento all'avviamento del pannello operatore dipende dalle risorse di
comunicazione delle unità attive che supportano le funzioni di routing. Per ulteriori
informazioni, consultare la documentazione di SIMATIC NET.
Nota
Con un controllore SIMATIC S7 è possibile comunicare parallelamente tramite l'interfaccia
MPI/PROFIBUS e tramite Ethernet. Se la comunicazione tramite interfaccia MPI viene
interrotta, anche la comunicazione tramite Ethernet sarà limitata. L'interruzione può essere
dovuta ad es. all'estrazione del connettore MPI.
2.1.3
Reti
Introduzione
I pannelli operatore e i controllori SIMATIC S7 possono comunicare attraverso
le seguenti reti:
● PPI (Point to Point Interface)
● MPI (Multi Point Interface)
● PROFIBUS (Process Field Bus)
● Ethernet
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
49
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.1 Comunicazione con SIMATIC S7
Rete PPI
La comunicazione tramite PPI è possibile solamente con SIMATIC S7-2001).
L'accoppiamento tramite PPI è un collegamento punto a punto. Il pannello operatore
funziona come master. Il SIMATIC S7-200 funziona come slave.
A un pannello operatore si può collegare al massimo un SIMATIC S7-200. Il pannello
operatore si collega per mezzo del connettore seriale della CPU. È possibile collegare
diversi pannelli operatore a un SIMATIC S7-200. Dal lato del sistema SIMATIC S7-200 è
possibile un solo collegamento per volta.
Nota
Nella rete PPI, oltre al pannello operatore, possono essere presenti al massimo altri sei
master. Per ragioni di performance, non configurare contemporanemante più di quattro nodi
come master nella rete PPI.
Rete MPI
Collegare il pannello operatore all'interfaccia MPI di SIMATIC S7. È possibile collegare
diversi pannelli operatore a un solo controllore SIMATIC S7 e diversi controllori SIMATIC S7
a un solo pannello operatore. Il numero massimo di partner della comunicazione che si
possono collegare a un pannello operatore dipende dal pannello operatore utilizzato. Per
ulteriori informazioni, consultare la documentazione del pannello operatore.
Il controllore SIMATIC S7-200 deve essere progettato nella rete come nodo passivo.
Collegare il SIMATIC S7-200 tramite la connessione PPI.
Rete PROFIBUS
Nella rete PROFIBUS è possibile collegare un pannello operatore a unità S7 dotate di
un'interfaccia integrata PROFIBUS o PROFIBUS DP. In questo modo è possibile collegare
diversi pannelli operatore a un solo SIMATIC S7 e diversi SIMATIC S7 a un solo pannello
operatore. Il numero massimo di partner della comunicazione che si possono collegare a un
pannello operatore dipende dal pannello operatore utilizzato. Per ulteriori informazioni,
consultare la documentazione del pannello operatore.
Il controllore SIMATIC S7-200 deve essere progettato nella rete come nodo passivo.
Collegare il sistema SIMATIC S7-200 per mezzo del connettore DP o del CP PROFIBUS.
Rete Ethernet
Nella rete Ethernet, WinCC flexible può essere collegato a tutte le unità S7 connesse alla
rete per mezzo di un'interfaccia Ethernet integrata o di un CP. In questo modo è possibile
collegare diversi pannelli operatore a un solo SIMATIC S7 e diversi SIMATIC S7 a un solo
pannello operatore. Il numero massimo di partner della comunicazione che si possono
collegare a un pannello operatore dipende dal pannello operatore utilizzato. Per ulteriori
informazioni, consultare la documentazione del pannello operatore.
1) OP
50
77B fino a quattro controllori
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
2.2
Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
2.2.1
Installazione del driver di comunicazione
2.2.1.1
Installazione del driver di comunicazione
Driver per pannello operatore
Il driver per la comunicazione nei sistemi SIMATIC S7-200 e SIMATIC S7-300/400 è
compreso nella dotazione di fornitura di WinCC flexible e viene installato automaticamente.
Per l'accoppiamento non sono necessari blocchi speciali nel controllore.
2.2.2
Comunicazione tramite PPI
2.2.2.1
Requisiti per la comunicazione tramite PPI
Requisiti hardware
● La comunicazione tramite l'interfaccia punto a punto è possibile solo con il
SIMATIC S7-200 1).
● Per collegare i Panel PC e i PC standard al controllore SIMATIC S7-200 è necessario un
cavo PC/PPI o un CP come ad es. il CP 5611.
WinCC flexible installa automaticamente i driver necessari.
Cavi
Nota
Se si utilizza il nuovo cavo PC/PPI 6ES7 901-3CB30-0XA0 con WinCC flexible Runtime,
occorre impostarlo in modalità Compatibilità. In questa modalità non supporta la funzionalità
per 187,5 kbps.
Il nuovo cavo USB per PC/PPI 6ES7 901-3DB30-0XA0 attualmente non è supportato.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
51
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Requisiti software
I seguenti componenti software sono necessari per la comunicazione tramite l'interfaccia
punto a punto:
● Engineering tool WinCC flexible
● Software STEP 7 Micro Win per il controllore SIMATIC S7-200
Nota
In caso di scambio di dati globale tramite la funzione "NetR/NetW" l'interfaccia della CPU
commuta in modalità PPI-master, causando interruzioni del collegamento con il pannello
operatore. In alcuni casi, l'interruzione del collegamento può richiedere tempi prolungati
nel pannello operatore.
L'utente deve evitare che la CPU che comunica con il pannello operatore esegua una
commutazione slave/master.
1) OP 77B fino a quattro controllori
2.2.2.2
Progettazione dei parametri di protocollo tramite PPI
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto del pannello operatore su
"Comunicazione ▶ Collegamenti". Nell'area di lavoro, nella colonna "Driver di
comunicazione", è selezionata la voce "SIMATIC S7-200". Ora è possibile immettere o
modificare i parametri di protocollo nella finestra delle proprietà.
Parametri dipendenti dal dispositivo
I parametri per il pannello operatore all'interno della rete si impostano una volta alla voce
"Pannello operatore". La modifica vale per ogni partner della comunicazione.
● "Interfaccia"
Alla voce "Interfaccia" si seleziona l'interfaccia del pannello operatore tramite la quale il
pannello è collegato alla rete PPI.
● "Velocità"
Alla voce "Velocità" si imposta la velocità di trasmissione dei dati nella rete. La velocità di
trasmissione viene determinata dal pannello operatore più lento collegato alla rete.
L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
Nota
Impostando una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud per i pannelli operatore OP 73 o
OP 77A, l'indirizzo massimo della stazione deve essere inferiore o uguale a 63.
Collegando un TP 170A con una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud mediante
PROFIBUS-DP ad un SIMATIC-S7 si utilizzano valori inferiori o pari a 63 come indirizzo
della stazione superiore (HSA).
52
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
● "Indirizzo"
Alla voce "Indirizzo" si imposta l'indirizzo PPI del pannello operatore. L'indirizzo PPI deve
essere univoco all'interno della rete PPI.
● "Punto di accesso"
Alla voce "Punto di accesso" si imposta il punto di accesso dal quale accedere al partner
della comunicazione.
● "Unico master sul bus"
Questa opzione disattiva una funzione di sicurezza supplementare per prevenire i guasti
del bus al momento di accoppiare il pannello operatore alla rete. Una stazione passiva
(slave) può trasmettere dati solo su richiesta di una stazione attiva (master). Perciò
occorre disattivare la funzione di sicurezza "Unico master sul bus" se al pannello
operatore sono collegati solo degli slave.
Nell'S7-200 occorre impostare un pannello operatore come master.
Parametri di rete
Alla voce "Rete" si impostano i parametri della rete nella quale è integrato
il pannello operatore.
● "Profilo"
Alla voce "Profilo" si seleziona il profilo della rete utilizzata. Impostare "PPI" alla voce
"Profilo". L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
● "Indirizzo più alto della stazione"
Alla voce "Indirizzo più alto della stazione" si imposta l'indirizzo più alto della stazione.
L'indirizzo più alto della stazione deve essere maggiore o uguale all'effettivo indirizzo MPI
più alto. L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
● "Numero di master"
Impostare il numero di master nella rete su "1".
Partner di comunicazione
Alla voce "Controllore" si indirizza l'unità S7 con la quale il pannello operatore comunica.
Assegnare un nome al collegamento per ciascun partner della comunicazione.
● "Indirizzo"
Alla voce "Indirizzo" si imposta l'indirizzo PPI dell'unità S7 (CPU) alla quale è collegato il
pannello operatore.
● "Posto connettore"
Questo parametro non è necessario per la comunicazione tramite PPI.
● "Telaio di montaggio"
Questo parametro non è necessario per la comunicazione tramite PPI.
● "Funzionamento ciclico"
Questo parametro non è necessario per la comunicazione tramite PPI.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
53
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
2.2.3
Comunicazione tramite MPI
2.2.3.1
Requisiti per la comunicazione tramite MPI
Requisiti hardware
L'integrazione in una rete MPI esistente richiede i seguenti componenti hardware:
● Per collegare i Panel PC e i PC standard all'interfaccia MPI del controllore S7 è
necessario un processore di comunicazione (ad es. CP5512, CP5611, CP5613) o un
adattatore PC/MPI (ad es. un adattatore per PC ). Nel adattatore per PC viene effettuata
la conversione da RS232 (seriale) a RS 485 (MPI).
Nota
Il PC/MPI Adapter deve essere alimentato dal connettore MPI. L'adattatore PC/MPI non
può essere collegato ai pannelli operatore, ma solo all'interfaccia MPI di una CPU. Il PC
Adapter si può utilizzare solo per collegamenti punto a punto.
ATTENZIONE
Il PC Adapter non è abilitato per il trasferimento MPI.
● Per collegare il pannello operatore al controllore SIMATIC S7 è necessario un cavo MPI.
Nota
Per la comunicazione tramite MPI/PROFIBUS DP con un SIMATIC S7-200 di prima
generazione (CPU 214, 215, 216) utilizzare la connessione alla porta 1. Per la CPU 214
utilizzare una velocità di trasmissione di 9,6 kBaud.
● Cavo di dati seriale per il collegamento del pannello operatore al PC.
● Per la configurazione di una rete MPI è necessario un cavo di bus per PROFIBUS con
connettore di bus PROFIBUS.
Nota
Un cavo deve terminare con la propria impedenza caratteristica. Attivare pertanto la
resistenza terminale di chiusura del primo e dell'ultimo nodo della rete PROFIBUS/MPI.
Entrambi i nodi devono essere alimentati da tensione. Tra il primo e l'ultimo nodo della
rete PROFIBUS/MPI soltanto uno dei due deve essere un pannello operatore!
Sul terminale di bus PROFIBUS RS 485 e sul connettore di bus per PROFIBUS si trova
un interruttore che consente di attivare la resistenza terminale di chiusura. Le indicazioni
ON e OFF sull'interruttore hanno il seguente significato:
OFF: la resistenza terminale di chiusura non è attiva, il cavo di bus non è chiuso.
ON: la resistenza terminale di chiusura è attiva, il cavo di bus è chiuso.
Se si verifica un guasto del collegamento tra una S7-400 (solo versione 1) e un OP, è
possibile creare un nuovo collegamento solo dopo aver disinserito la tensione dell'OP.
54
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Requisiti software
I seguenti componenti software sono necessari per la comunicazione tramite MPI:
● Engineering tool WinCC flexible
● Software STEP 7 per il controllore SIMATIC S7
● Software SIMATIC NET, ad es. per il CP5613
2.2.3.2
Progettazione dei parametri di protocollo tramite MPI
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto del pannello operatore su
"Comunicazione ▶ Collegamenti". Nell'area di lavoro, nella colonna "Driver di
comunicazione", è selezionata la voce "SIMATIC S7-200" o "SIMATIC S7-300/400". Ora è
possibile immettere o modificare i parametri di protocollo nella finestra delle proprietà.
Parametri dipendenti dal dispositivo
I parametri per il pannello operatore all'interno della rete si impostano una volta alla voce
"Pannello operatore". La modifica vale per ogni partner della comunicazione.
● "Interfaccia"
Alla voce "Interfaccia" si seleziona l'interfaccia del pannello operatore tramite la quale il
pannello è collegato alla rete MPI.
● "Velocità"
Alla voce "Velocità" si imposta la velocità di trasmissione dei dati nella rete. La velocità di
trasmissione viene determinata dal pannello operatore più lento collegato alla rete.
L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
Nota
Impostando una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud per i pannelli operatore OP 73 o
OP 77A, l'indirizzo massimo della stazione deve essere inferiore o uguale a 63.
Collegando un TP 170A con una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud mediante
PROFIBUS-DP ad un SIMATIC-S7 si utilizzano valori inferiori o pari a 63 come indirizzo
della stazione superiore (HSA).
● "Indirizzo"
Alla voce "Indirizzo" si imposta l'indirizzo MPI del pannello operatore. L'indirizzo MPI deve
essere univoco all'interno della rete MPI.
● "Unico master sul bus"
Questa opzione disattiva una funzione di sicurezza supplementare per prevenire i guasti
del bus al momento di accoppiare il pannello operatore alla rete. Una stazione passiva
(slave) può trasmettere dati solo su richiesta di una stazione attiva (master). Perciò
occorre disattivare la funzione di sicurezza "Unico master sul bus" se al pannello
operatore sono collegati solo degli slave.
Nell'S7-200 occorre impostare un pannello operatore come master.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
55
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Parametri di rete
Alla voce "Rete" impostare i parametri della rete MPI alla quale è collegato il pannello
operatore. Se WinCC flexible è integrato in STEP 7 e il pannello operatore è collegato alla
rete, vengono applicati i parametri della rete.
● "Profilo"
Alla voce "Profilo" si seleziona il profilo della rete utilizzata. Impostare "MPI" alla voce
"Profilo". L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
● "Indirizzo più alto della stazione"
Alla voce "Indirizzo più alto della stazione" si imposta l'indirizzo più alto della stazione.
L'indirizzo più alto della stazione deve essere maggiore o uguale all'effettivo indirizzo MPI
più alto. L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
● "Numero di master"
Questa indicazione non è necessaria per i collegamenti tramite MPI.
Partner di comunicazione
Alla voce "Controllore" si indirizza l'unità S7 con la quale il pannello operatore comunica.
Assegnare un nome al collegamento per ciascun partner della comunicazione.
● "Indirizzo"
Alla voce "Indirizzo" impostare l'indirizzo MPI dell'unità S7 (CPU, FM o CP) alla quale è
collegato il pannello operatore.
● "Posto connettore"
Alla voce "Posto connettore" si imposta il numero del posto connettore nel quale è
inserita l'unità S7. Questa impostazione non è necessaria per SIMATIC S7-200.
● "Telaio di montaggio"
Alla voce "Telaio di montaggio " si imposta il numero del telaio di montaggio nel quale è
inserita l'unità S7. Questa impostazione non è necessaria per SIMATIC S7-200.
● "Funzionamento ciclico"
Con l'attivazione del funzionamento ciclico il controllore ottimizza la trasmissione dei dati
tra pannello operatore e controllore. In questo modo si ottiene una performance migliore.
In caso di funzionamento parallelo di più pannelli operatore, si deve deselezionare il
funzionamento ciclico. Questa impostazione non è necessaria per SIMATIC S7-200.
Utilizzo della selezione "Operazione ciclica"
Se il "funzionamento ciclico" è attivo, all'inizio della comunicazione, il pannello operatore
invia alla CPU un telegramma indicante la necessità permanente di determinate variabili.
Sulla base di quest'informazione la CPU invia i dati sempre nello stesso ciclo.
In questo modo si evita la continua richiesta di dati da parte del pannello operatore.
Se il funzionamento ciclico è disattivato, il pannello operatore invia una richiesta separata
per ogni informazione necessaria.
56
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Altre proprietà:
● Il funzionamento ciclico allevia il carico del pannello operatore nella trasmissione dei dati.
Per ridurre il carico del pannello operatore vengono utilizzate le risorse disponibili
del controllore.
● Il controllore supporta solo un determinato numero di servizi ciclici. Quando il controllore
ha esaurito le risorse per i servizi ciclici, il pannello operatore riprende l'operazione.
● Se il controllore non supporta il funzionamento ciclico, provvede il pannello operatore alla
formazione del ciclo.
● Le variabili delle pagine non vengono integrate nel funzionamento ciclico.
● Il funzionamento ciclico viene impostato solo con il nuovo avviamento del Runtime.
● Quando è attivo il funzionamento ciclico il pannello operatore trasferisce al controllore più
di un ordine, in funzione del controllore.
● Se il funzionamento ciclico è deselezionato, il pannello operatore trasferisce al controllore
sempre solo un ordine.
2.2.3.3
Indirizzamento di SIMATIC S7 tramite MPI
Introduzione
Affinché i partner della comunicazione collegati dalla rete MPI possano comunicare tra loro,
a ogni partner va assegnato un indirizzo MPI.
Ogni unità S7 che supporta funzioni di comunicazione nel sistema SIMATIC S7-300/400
ha un indirizzo MPI univoco. Per ciascun telaio di montaggio è possibile utilizzare
una sola CPU.
L'indirizzo MPI viene creato in STEP 7.
Nota
In caso di assegnazione errata degli indirizzi non è possibile comandare i pannelli operatore.
Evitare l'assegnazione multipla di indirizzi nel bus MPI.
Indirizzo MPI del partner della comunicazione con SIMATIC S7-300
Per quanto riguarda l'indirizzamento occorre fare una distinzione tra partner delle
comunicazione con indirizzo MPI proprio e partner senza indirizzo MPI proprio.
● Per i partner della comunicazione con indirizzo MPI proprio, indicare solo l'indirizzo MPI.
● Per i partner della comunicazione che non hanno un indirizzo MPI proprio, indicare
l'indirizzo MPI del partner tramite il quale si realizza l'accoppiamento. Occorre indicare
inoltre il posto connettore e il telaio di montaggio del partner della comunicazione senza
indirizzo MPI.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
57
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Indirizzo MPI del partner della comunicazione con SIMATIC S7-400
Solo le unità S7 dotate di connettore MPI hanno anche un indirizzo MPI. Le unità che non
hanno un connettore MPI vengono indirizzate indirettamente:
● Indirizzo MPI dell'unità alla quale è collegato il pannello operatore
● Posto connettore e telaio di montaggio nei quali è inserita l'unità con la quale comunica il
pannello operatore.
Indirizzo MPI dell'FM
Il pannello operatore può comunicare solamente con unità FM che hanno un indirizzo MPI.
Le unità FM con indirizzo MPI sono tutte FM collegate al bus di comunicazione (bus K).
Le FM che non hanno un indirizzo MPI sono collegate al bus P. Tra queste rientra ad es. la
FM 350.
2.2.4
Comunicazione tramite PROFIBUS
2.2.4.1
Requisiti per la comunicazione tramite PROFIBUS
Requisiti hardware
L'integrazione in una rete PROFIBUS DP esistente richiede i seguenti componenti hardware:
● Per collegare i Panel PC e i PC standard all'interfaccia PROFIBUS DP del controllore S7
è necessario un processore di comunicazione (ad es. CP5512, CP5611) o un adattatore
(ad es. un adattatore per PC). Sono disponibili PC Adapter per l'interfaccia RS232
(seriale) e USB (USB 1.1).
● Per collegare il pannello operatore al controllore SIMATIC S7 è necessario un cavo
per PROFIBUS.
Nota
Per la comunicazione tramite MPI/PROFIBUS DP con un SIMATIC S7-200 di prima
generazione (CPU 214, 215, 216) utilizzare la connessione alla porta 1. Per la CPU 214
utilizzare una velocità di trasmissione di 9,6 kBaud.
● Cavo di dati seriale per il collegamento del pannello operatore al PC.
● Per la configurazione di una rete PROFIBUS DP è necessario un cavo di bus per
PROFIBUS con connettore di bus PROFIBUS.
58
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Nota
Un cavo deve terminare con la propria impedenza caratteristica. Attivare pertanto la
resistenza terminale di chiusura del primo e dell'ultimo nodo della rete PROFIBUS/MPI.
Entrambi i nodi devono essere alimentati da tensione. Tra il primo e l'ultimo nodo della
rete PROFIBUS/MPI soltanto uno dei due deve essere un pannello operatore!
Sul terminale di bus PROFIBUS RS 485 e sul connettore di bus per PROFIBUS si trova
un interruttore che consente di attivare la resistenza terminale di chiusura. Le indicazioni
ON e OFF sull'interruttore hanno il seguente significato:
OFF: la resistenza terminale di chiusura non è attiva, il cavo di bus non è chiuso.
ON: la resistenza terminale di chiusura è attiva, il cavo di bus è chiuso.
Se si verifica un guasto del collegamento tra una S7-400 (solo versione 1) e un OP, è
possibile creare un nuovo collegamento solo dopo aver disinserito la tensione dell'OP.
Requisiti software
I seguenti componenti software sono necessari per la comunicazione tramite PROFIBUS DP
● Engineering tool WinCC flexible
● Software STEP 7 per il controllore SIMATIC S7
2.2.4.2
Progettazione dei parametri di protocollo tramite PROFIBUS DP
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto del pannello operatore su
"Comunicazione ▶ Collegamenti". Nell'area di lavoro, nella colonna "Driver di
comunicazione", è selezionata la voce "SIMATIC S7-200" o "SIMATIC S7-300/400". Ora è
possibile immettere o modificare i parametri di protocollo nella finestra delle proprietà.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
59
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Parametri dipendenti dal dispositivo
I parametri per il pannello operatore all'interno della rete si impostano una volta alla voce
"Pannello operatore". La modifica vale per ogni partner della comunicazione.
● "Interfaccia"
Alla voce "Interfaccia" si seleziona l'interfaccia del pannello operatore tramite la quale il
pannello è collegato alla rete PROFIBUS.
● "Velocità"
Alla voce "Velocità" si imposta la velocità di trasmissione dei dati nella rete. La velocità di
trasmissione viene determinata dal pannello operatore più lento collegato alla rete.
L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
Nota
Impostando una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud per i pannelli operatore OP 73 o
OP 77A, l'indirizzo massimo della stazione deve essere inferiore o uguale a 63.
Collegando un TP 170A con una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud mediante
PROFIBUS-DP ad un SIMATIC-S7 si utilizzano valori inferiori o pari a 63 come indirizzo
della stazione superiore (HSA).
● "Indirizzo"
Alla voce "Indirizzo" impostare l'indirizzo PROFIBUS DP del pannello operatore.
L'indirizzo PROFIBUS DP deve essere univoco all'interno della rete PROFIBUS.
Nota
Nell'assegnazione di indirizzi ai nodi PROFIBUS attivi occorre tenere presente che gli
indirizzi di nodi PROFIBUS attivi in determinate unità devono presentare uno spazio
vuoto di almeno un indirizzo. In questo caso STEP 7 V5.1 assegna automaticamente gli
indirizzi conformi a questa regola.
Tuttavia questa regola riguarda solamente le unità con versione ASIC da ASPC2 a STEP
D. La versione ASIC attuale è indicata nel file GSD o nel manuale.
● "Unico master sul bus"
Questa opzione disattiva una funzione di sicurezza supplementare per prevenire i guasti
del bus al momento di accoppiare il pannello operatore alla rete. Una stazione passiva
(slave) può trasmettere dati solo su richiesta di una stazione attiva (master). Perciò
occorre disattivare la funzione di sicurezza "Unico master sul bus" se al pannello
operatore sono collegati solo degli slave.
Nell'S7-200 occorre impostare un pannello operatore come master.
60
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Parametri di rete
Alla voce "Rete" impostare i parametri della rete PROFIBUS nella quale è integrato il
pannello operatore. Se WinCC flexible è integrato in STEP 7 e il pannello operatore è
collegato alla rete, vengono applicati i parametri della rete.
● "Profilo"
Alla voce "Profilo" si seleziona il profilo della rete utilizzata. Alla voce "Profilo" impostare
"DP", "Universal" o "Standard". L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
● "Indirizzo più alto della stazione"
Alla voce "Indirizzo più alto della stazione" si imposta l'indirizzo più alto della stazione.
L'indirizzo più alto della stazione deve essere maggiore o uguale all'effettivo indirizzo
PROFIBUS più alto. L'impostazione deve essere la stessa in tutta la rete.
Nota
Impostando una velocità di trasmissione di 1,5 Mbaud per il TP 170A, l'indirizzo più alto
della stazione deve essere minore o uguale a 63.
● "Numero di master"
Impostare qui il numero di master nella rete PROFIBUS. Questa indicazione è necessaria
al fine di calcolare correttamente i parametri di bus.
Partner di comunicazione
Alla voce "Controllore" si indirizza l'unità S7 con la quale il pannello operatore comunica.
Assegnare un nome al collegamento per ciascun partner della comunicazione.
● "Indirizzo"
Alla voce "Indirizzo" si imposta l'indirizzo PROFIBUS dell'unità S7 (CPU, FM o CP) alla
quale è collegato il pannello operatore.
● "Posto connettore"
Alla voce "Posto connettore" si imposta il numero del posto connettore nel quale è
inserita l'unità S7. Questa impostazione non è necessaria per SIMATIC S7-200.
● "Telaio di montaggio"
Alla voce "Telaio di montaggio" si imposta il numero del telaio di montaggio nel quale è
inserita l'unità S7. Questa impostazione non è necessaria per SIMATIC S7-200.
● "Funzionamento ciclico"
Con l'attivazione del funzionamento ciclico il controllore ottimizza la trasmissione dei dati
tra pannello operatore e controllore. In questo modo si ottiene una performance migliore.
In caso di funzionamento parallelo di più pannelli operatore, si deve deselezionare il
funzionamento ciclico. Questa impostazione non è necessaria per SIMATIC S7-200.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
61
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Utilizzo della selezione "Operazione ciclica"
Se il "funzionamento ciclico" è attivo, all'inizio della comunicazione, il pannello operatore
invia alla CPU un telegramma indicante la necessità permanente di determinate variabili.
Sulla base di quest'informazione la CPU invia i dati sempre nello stesso ciclo.
In questo modo si evita la continua richiesta di dati da parte del pannello operatore.
Se il funzionamento ciclico è disattivato, il pannello operatore invia una richiesta separata
per ogni informazione necessaria.
Altre proprietà:
● Il funzionamento ciclico allevia il carico del pannello operatore nella trasmissione dei dati.
Per ridurre il carico del pannello operatore vengono utilizzate le risorse disponibili
del controllore.
● Il controllore supporta solo un determinato numero di servizi ciclici. Quando il controllore
ha esaurito le risorse per i servizi ciclici, il pannello operatore riprende l'operazione.
● Se il controllore non supporta il funzionamento ciclico, provvede il pannello operatore alla
formazione del ciclo.
● Le variabili delle pagine non vengono integrate nel funzionamento ciclico.
● Il funzionamento ciclico viene impostato solo con il nuovo avviamento del Runtime.
● Quando è attivo il funzionamento ciclico il pannello operatore trasferisce al controllore più
di un ordine, in funzione del controllore.
● Se il funzionamento ciclico è deselezionato, il pannello operatore trasferisce al controllore
sempre solo un ordine.
62
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
2.2.5
Comunicazione tramite Ethernet
2.2.5.1
Requisiti per la comunicazione tramite Ethernet
Requisiti hardware
L'integrazione in una rete Ethernet esistente richiede i seguenti componenti hardware:
● Per collegare i Panel PC e i PC standard al controllore S7-300/400 tramite Ethernet è
necessario un processore di comunicazione (ad es. CP1613, CP1612, CP 1512) o una
scheda di rete Ethernet (ad es. interfaccia On-Board-Ethernet per Panel PC SIMATIC,
unità Ethernet standard).
● Per collegare i Panel PC e i PC standard al controllore S7-200 tramite Ethernet è
necessario un processore di comunicazione (ad es. CP243-1).
Nota
Per collegare un pannello operatore tramite un processore di comunicazione CP243-1 è
necessario che il CP243-1 occupi il primo posto del modulo a destra accanto alla CPU
(numero 0).
Requisiti software
● SIMATIC S7-300/400
I seguenti componenti software sono necessari per la comunicazione tramite Ethernet:
– Engineering tool WinCC flexible
– Software STEP 7 per il controllore SIMATIC S7
– Software IE SOFTNET-S7 LEAN per PC e pannello PC con interfaccia ON Board
Ethernet o in alternativa con CP1512, CP1612
– Software S7 -1613 per PC e Panel PC con CP1613
● SIMATIC S7-200
I seguenti componenti software sono necessari per la comunicazione tramite Ethernet:
– Engineering tool WinCC flexible
– Software MicroWin
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
63
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
2.2.5.2
Progettazione dei parametri di protocollo tramite Ethernet
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto del pannello operatore su
"Comunicazione ▶ Collegamenti". Nell'area di lavoro, nella colonna "Driver di
comunicazione", è selezionata la voce "SIMATIC S7-200" o "SIMATIC S7-300/400". Ora è
possibile immettere o modificare i parametri di protocollo nella finestra delle proprietà.
Parametri dipendenti dal dispositivo
I parametri per il pannello operatore all'interno della rete si impostano alla voce "Pannello
operatore". Le modifiche non vengono applicate automaticamente al pannello operatore. È
necessario modificare le impostazioni nel pannello di controllo del pannello operatore.
● "Interfaccia"
Alla voce "Interfaccia" si seleziona l'interfaccia del pannello operatore tramite la quale il
pannello è collegato alla rete. Alla voce "Interfaccia" impostare "Ethernet".
● "Pulsante modo"
Alla Voce "Tipo" è preimpostato il protocollo "IP".
Nota
Il protocollo "ISO" non è abilitato per la versione attuale di WinCC flexible.
● "Indirizzo"
Alla voce "Indirizzo" si definisce l'indirizzo IP del sistema del PC.
● "Subnet Mask"
Alla voce "Subnet Mask" si definisce la maschera di sotto-rete del sistema del PC. La
maschera di sotto-rete viene utilizzata in combinazione con l'indirizzo IP per verificare in
quale sotto-rete si trova il sistema del PC. Il valore da introdurre viene fornito
dall'amministratore di rete.
Nota
Durante l'accoppiamento tramite Ethernet i parametri del sistema di progettazione non
vengono trasferiti al dispositivo di destinazione. I parametri dell'indirizzo IP e la maschera
di sotto-rete non vengono creati nel pannello operatore.
È necessario configurare manualmente l'indirizzo IP e la maschera di sotto-rete nel
pannello operatore.
64
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Partner di comunicazione
Alla voce "Controllore" si indirizza l'unità S7 con la quale il pannello operatore comunica.
Assegnare un nome al collegamento per ciascun partner della comunicazione.
● "Indirizzo"
Alla voce "Indirizzo" si imposta l'indirizzo IP dell'unità S7 alla quale è collegato
il pannello operatore.
● "Posto connettore"
Alla voce "Posto connettore" si imposta il numero del posto connettore nel quale è
inserita l'unità S7. Questa impostazione non è necessaria per SIMATIC S7-200.
● "Telaio di montaggio"
Alla voce "Telaio di montaggio " si imposta il numero del telaio di montaggio nel quale è
inserita l'unità S7. Questa impostazione non è necessaria per un S7-200.
● "Funzionamento ciclico"
Con l'attivazione del funzionamento ciclico il controllore ottimizza la trasmissione dei dati
tra pannello operatore e controllore. In questo modo si ottiene una performance migliore.
In caso di funzionamento parallelo di più pannelli operatore, si deve deselezionare il
funzionamento ciclico.
Utilizzo della selezione "Operazione ciclica"
Se il "funzionamento ciclico" è attivo, all'inizio della comunicazione, il pannello operatore
invia alla CPU un telegramma indicante la necessità permanente di determinate variabili.
Sulla base di quest'informazione la CPU invia i dati sempre nello stesso ciclo.
In questo modo si evita la continua richiesta di dati da parte del pannello operatore.
Se il funzionamento ciclico è disattivato, il pannello operatore invia una richiesta separata
per ogni informazione necessaria.
Altre proprietà:
● Il funzionamento ciclico allevia il carico del pannello operatore nella trasmissione dei dati.
Per ridurre il carico del pannello operatore vengono utilizzate le risorse disponibili
del controllore.
● Il controllore supporta solo un determinato numero di servizi ciclici. Quando il controllore
ha esaurito le risorse per i servizi ciclici, il pannello operatore riprende l'operazione.
● Se il controllore non supporta il funzionamento ciclico, provvede il pannello operatore alla
formazione del ciclo.
● Le variabili delle pagine non vengono integrate nel funzionamento ciclico.
● Il funzionamento ciclico viene impostato solo con il nuovo avviamento del Runtime.
● Quando è attivo il funzionamento ciclico il pannello operatore trasferisce al controllore più
di un ordine, in funzione del controllore.
● Se il funzionamento ciclico è deselezionato, il pannello operatore trasferisce al controllore
sempre solo un ordine.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
65
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
2.2.6
Tipi di dati ammessi
2.2.6.1
Tipi di dati ammessi (SIMATIC S7)
Tipi di dati ammessi
Per la progettazione di variabili e puntatori area sono a disposizione i tipi di dati elencati
nelle tabelle qui di seguito.
SIMATIC S7-300/400
Denominazione
Oggetto
Tipo di dati
Blocco dati
DB
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRING, STRINGCHAR, TIMER, COUNTER, DATE, TIME,
DATE AND TIME, TIME OF DAY
Merker
M
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRING, STRINGCHAR, TIMER, COUNTER, DATE, TIME,
DATE AND TIME, TIME OF DAY
Ingresso
E
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRING, STRINGCHAR
Ingresso di periferia
PI
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRING, STRINGCHAR
Uscita
Q
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRING, STRINGCHAR
Uscita di periferia
PQ
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRING, STRINGCHAR
Timer
T
Timer
Contatore
C
Contatore
Denominazione
Oggetto
Tipo di dati
Variabile
V
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRINGCHAR
Ingresso
E
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRINGCHAR
Uscita
Q
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRINGCHAR
Merker
M
CHAR, BYTE, INT, WORD, DINT, DWORD, REAL, BOOL,
STRINGCHAR
Timer
T
Timer
Contatore
C
INT
SIMATIC S7-200
Tipo di dati Time e Timer
Per ogni variabile numerica è possibile progettare un valore iniziale. Se si progetta una
variabile del tipo di dati Time o Timer, è necessario immettere il valore iniziale in ms, ad es. il
valore 1000 corrisponde a 1s.
66
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
2.2.7
Ottimizzazione della progettazione
2.2.7.1
Ottimizzazione della progettazione
Ciclo di acquisizione e tempo di aggiornamento
I cicli di acquisizione specificati nel software di progettazione per i "puntatori area" e i cicli
di acquisizione delle variabili sono fattori essenziali per i tempi di aggiornamento
effettivamente realizzabili.
Il tempo di aggiornamento è uguale al ciclo di acquisizione sommato al tempo di
trasferimento e al tempo di elaborazione.
Per ottenere tempi di aggiornamento ottimali, durante la progettazione attenersi a quanto
indicato qui di seguito.
● Le singole aree dati devono essere possibilmente piccole ma sufficientemente grandi.
● Le aree dati ad appartenenza comune devono essere definite come interdipendenti. Il
tempo di aggiornamento effettivo migliora se si crea una sola grande area in luogo di
varie aree piccole.
● Cicli di acquisizione troppo brevi pregiudicano inutilmente le prestazioni complessive del
sistema. Impostare il ciclo di acquisizione in base alla velocità di variazione dei valori di
processo. L'andamento della temperatura di un forno, ad esempio, è sostanzialmente più
lento rispetto all'andamento del numero di giri di un motore elettrico. Il valore di
riferimento per il ciclo di acquisizione è 1 secondo ca.
● Al fine di migliorare i tempi di aggiornamento, rinunciare eventualmente alla trasmissione
ciclica di un numero di variabili elevato. Indicare il ciclo di acquisizione "Su richiesta".
Utilizzare invece della trasmissione ciclica una trasmissione delle variabili mirata,
spontanea, comandata da evento (ordine di controllo).
● Inserire le variabili di una segnalazione o di una pagina in un'area dati senza lasciare
spazi vuoti.
● Affinché vengano riconosciute con sicurezza nel controllore, le variazioni devono durare
almeno quanto l'effettivo ciclo di acquisizione.
● Impostare il valore più alto possibile per il baudrate (velocità).
Pagine
Per le pagine l'effettiva frequenza di aggiornamento raggiungibile dipende dal tipo e dal
numero dei dati da rappresentare.
Per ridurre i tempi di aggiornamento durante la progettazione, si deve aver cura di
progettare cicli di acquisizione brevi solo per gli oggetti che devono essere effettivamente
aggiornati rapidamente.
Curve
Se nelle curve con trigger digitale si imposta il bit cumulativo in "Area trasferimento curva", il
pannello operatore aggiorna ogni volta tutte le curve il cui bit è impostato in tale area. Quindi
i bit vengono nuovamente azzerati.
Solo quando il pannello operatore ha azzerato tutti i bit è possibile reimpostare il bit
cumulativo nel programma S7.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
67
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S7
Ordini di controllo
Se vengono inviati più ordini di controllo in rapida successione, la comunicazione tra
pannello operatore e controllore può risultare sovraccarica.
Se il pannello operatore inserisce il valore 0 nella prima parola di dati della cartella ordini,
significa che ha accettato l'ordine di controllo. Quindi il pannello operatore elabora l'ordine, il
che richiede qualche tempo. Se nella cartella ordini viene inserito subito un nuovo ordine di
controllo, può trascorrere un certo tempo prima che il pannello operatore esegua il nuovo
ordine. L'ordine di controllo successivo viene accettato solo quando è disponibile la potenza
di elaborazione.
Multiplex dei collegamenti OP con processori di comunicazione SIMATIC NET
I seguenti processori di comunicazione SIMATIC NET supportano il funzionamento
multiplex dei collegamenti dei pannelli operatore (parametrizzabile in STEP 7 a partire dalla
versione V5.1 SP3):
● CP342-5 PROFIBUS (dalla versione V5.0)
● CP343-1 ETHERNET
È possibile gestire fino a 16 collegamenti OP con un processore di comunicazione pur
utilizzando una sola risorsa di collegamento della CPU. Al momento dell'indirizzamento in
funzionamento multiplex, per i collegamenti dei pannelli operatore occorre indicare, anziché
l'assegnazione rack/slot della CPU, l'assegnazione rack/slot del processore di
comunicazione. In modalità integrata occorre attivare come stazione partner il processore di
comunicazione anziché la CPU. Il multiplex dei collegamenti dei pannelli operatore (HMI)
deve essere abilitato in Configurazione HW (STEP 7), nella finestra delle proprietà "Opzioni"
del processore di comunicazione. In questo caso, nel programma utente della CPU S7-300
non sono necessari blocchi di comunicazione.
Nota
Il multiplex di collegamenti OP si adatta solamente in presenza di quantità limitate di dati.
Velocità di trasmissione con accoppiamento PPI (S7-200)
A causa delle basse velocità di trasmissione, per l'accoppiamento PPI attenersi a
quanto segue.
● La trasmissione di set di dati e la trasmissione indiretta di variabili viene nettamente
accelerata se l'abilitazione della cartella dati e la conferma positiva avvengono
contemporaneamente e non in successione.
● Selezionando una pagina con una curva con trigger digitale, attendere che i valori della
curva siano stati aggiornati sul pannello operatore prima di attivare un'altra pagina con
una nuova curva. I puntatori area (requisiti curva) vengono aggiornati più raramente.
Reazioni al timeout con TCP/IP (Ethernet)
Con l'utilizzo del protocollo TCP/IP le interruzioni del collegamento vengono riconosciute
almeno dopo un minuto circa. Se non vengono richieste variabili, ad es. una variabile di
uscita nella pagina corrente, un'interruzione del collegamento non viene riconosciuta con
sicurezza.
Progettare un puntatore area "Coordinazioni" per ogni controllore. In questo modo si
garantisce che anche nel caso descritto l'interruzione del collegamento venga riconosciuta
dopo circa due minuti.
68
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
2.3
Tasti diretti
2.3.1
Configurazione di tasti diretti PROFIBUS DP
Utilizzo
Oltre che per il loro utilizzo normale, i tasti F, K e S dei pannelli operatore possono essere
usati nella progettazione anche come tasti diretti PROFIBUS DP. Nei touch panel occorre
aggiungere al pulsante progettato la funzione "TastoDiretto". Con i tasti diretti PROFIBUS
DP, premendo il tasto o il pulsante viene impostato un bit nel campo I/O della CPU.
Il tempo di ciclo (tempo di esecuzione) del PROFIBUS DP è dato dalla somma di tutti gli
ingressi e le uscite progettati. Il numero di ingressi e uscite progettati influisce quindi sul
tempo di reazione dei tasti diretti PROFIBUS DP. Per una configurazione tipica, il tempo di
reazione dei tasti diretti PROFIBUS DP è < 100 ms.
Limitazioni
● La funzionalità dei tasti diretti è disponibile solo su determinati pannelli operatore HMI.
● Non è possibile l'utilizzo contemporaneo di tasti diretti PROFIBUS DP e tasti diretti
PROFINET IO.
Nel pannello di controllo del pannello operatore, tramite l'opzione "PROFINET IO
enabled" si può definire quanto segue:
Opzione disattivata = tasti diretti PROFIBUS DP abilitati
Opzione attivata = tasti diretti PROFINET IO abilitati
● I tasti diretti possono essere azionati solo sul pannello operatore locale. Sullo
[email protected] è possibile utilizzare il tasto o pulsante con funzione di tasto diretto, tuttavia
non viene impostato un bit nel campo I/O della CPU.
● Nei pannelli operatore con comando tattile non è possibile modificare mediante script i
pulsanti utilizzati come tasti diretti, come nei seguenti casi:
– spostare
– modificare la dimensione
– nascondere
– bloccare il comando
● I LED non vengono comandati né mediante i tasti diretti PROFIBUS DP né mediante
l'applicazione Runtime HMI. Evitare un comando simultaneo dei tasti diretti
PROFIBUS DP e dell'applicazione Runtime HMI. I LED "ACK", "A-Z l", "A-Z r" e "HELP"
sono riservati per le funzioni di sistema e non sono progettabili. Non è consigliabile
comandare i LED "ACK", "A-Z l", "A-Z r" e "HELP" medianti i tasti diretti PROFIBUS DP.
ATTENZIONE
Se viene avviata un'applicazione esterna come il Pocket Internet Explorer o il Control
Panel, allora diventa attiva in primo piano e pone il runtime in background. Il bit per la
funzione "TastoDirettoNumeroPagina" non rimane impostato e i tasti o pulsanti con la
funzione progettata "TastoDiretto" non attivano più il corrispondente bit nel controllore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
69
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Requisiti
● Il pannello operatore deve essere collegato ad un controllore SIMATIC S7 tramite
PROFIBUS DP.
● WinCC flexible deve essere installato in "STEP 7 integrato". Informazioni esaurienti
sull'utilizzo di WinCC flexible integrato si trovano al capitolo "Integrazione di
WinCC flexible in STEP 7".
● Per utilizzare i tasti diretti PROFIBUS DP occorre disattivare l'opzione "PROFINET IO
enabled" nel pannello di controllo del pannello operatore.
Configurazione con STEP 7
Per la comunicazione generale (lettura e scrittura di variabili), configurare il pannello
operatore come nodo attivo. Per i tasti diretti DP configurare il pannello operatore anche
come slave nella rete PROFIBUS DP. La figura seguente mostra la struttura di principio su
un S7-400.
6
,QG
352),%86'3
,QG
3DQQHOORRSHUDWRUH+0,
&RPXQLFD]LRQH
JHQHUDOH
7DVWLGLUHWWL'3
3DUWQHUDWWLYR
352),%86'36ODYH
Configurazione del pannello operatore con tasti diretti DP
70
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Procedura di principio per la configurazione
Nei seguenti passi da 1 a 3 è descritta la progettazione del pannello operatore in STEP 7 per
la comunicazione generale (come master). Nei passi da 4 a 6 è descritta la configurazione
del pannello operatore come slave PROFIBUS DP, necessaria per utilizzare i tasti diretti DP.
Il pannello operatore è progettato sia come nodo attivo che anche come slave DP con lo
stesso indirizzo.
1. Creare un nuovo progetto in STEP 7 e configurare l'hardware con una CPU che supporti
la funzionalità DP, ad es. la CPU 414-2 DP.
– Assegnare un indirizzo al PROFIBUS DP e collegare la CPU in rete.
2. Aggiungere nel proprio progetto un nuovo oggetto "SIMATIC HMI Station". Selezionare a
tale scopo il pannello operatore desiderato. Il pannello operatore inserito è presente nel
progetto STEP 7:
Disposizione del pannello operatore HMI nel progetto STEP 7
3. Fare doppio clic su "Configurazione" e collegare il pannello operatore in rete con la
stessa rete PROFIBUS DP della CPU.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
71
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
4. Aprire la configurazione HW della CPU. Trascinare con drag&drop il tipo di pannello
operatore progettato dal catalogo HW ("Stazioni già progettate > SIMATIC HMI Station")
al PROFIBUS DP visualizzato:
Configurazione nel progetto STEP 7 di tasti diretti DP (esempio)
72
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
5. Dopo aver inserito il pannello operatore progettato nella finestra della stazione, si apre la
finestra di dialogo "Proprietà slave DP". Selezionare lo slave DP e accoppiarlo al
controllore facendo clic sul pulsante "Collega".
Collegamento del pannello operatore come slave
6. Definire il tipo di pannello operatore utilizzato. Selezionare il pannello operatore nel
catalogo HW e trascinarlo con drag&drop nella vista dei dettagli della finestra della
stazione. Nella vista dei dettagli sono visualizzati tipo e indirizzo del pannello operatore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
73
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione ingressi/uscite
I tasti o i pulsanti del pannello operatore corrispondono a dei byte dell'area di ingresso. I
LED corrispondono a dei byte dell'area di uscita DP. La tabella seguente riporta il numero di
byte utilizzati con i diversi pannelli operatore. Nelle figure che seguono è rappresentata la
configurazione esatta.
I touch panel non posseggono tasti fissi. Essi hanno solo pulsanti che possono essere
configurati liberamente. Tramite la funzione tasti diretti, su un pulsante è possibile
configurare un bit nell'area di ingresso. La direzione di conteggio dei bit nell'area di ingresso
è da destra a sinistra. A differenza dei pannelli operatore che hanno una configurazione fissa
dei tasti, i pulsanti dei touch panel possono essere assegnati liberamente. Una descrizione
completa della funzione è contenuta nel manuale utente "Progettazione di sistemi
WinCC flexible basati su Windows".
Configurazione ingressi/uscite DP
74
Pannello operatore
Ingressi
Uscite
Pannello a tasti MP 377
5 byte
5 byte
Touch Panel MP 377
5 byte
–
Pannello a tasti MP 370, MP 270B, OP 270-10"
5 byte
5 byte
Touch panel MP 370, TP 270-10"
5 byte
–
Pannello a tasti MP 277-10"
5 byte
5 byte
Pannello a tasti MP 277-8"
5 byte
5 byte
Touch Panel MP 277-10", Touch Panel MP 277-8"
5 byte
–
Touch Panel MP 177-6"
5 byte
-
OP 277-6"
4 byte
4 byte
TP 277-6"
4 byte
–
Mobile Panel 277
10 byte
4 byte
OP 270-6", OP 170
4 byte
4 byte
TP 270-6", TP 170
4 byte
–
OP 177B
9 byte
4 byte
TP 177B
4 byte
–
TP 177B 4"
5 byte
-
Mobile Panel 177
9 byte
4 byte
OP 77B
4 byte
4 byte
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per pannelli operatore a tasti MP 377 e MP 370.
7DVWL
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
6
6
6
6
6
6
6
6
Q
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
Q
6 6 6 6 6 6 6
6
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
) )
) ) ) ) )
)
$&. $/7 &75/ 6+,)7 )
)
)
)
Q
$&. $= $= ,1)2 ) ) ) )
)
)
)
)
)
VLQLVWUD GHVWUD
Configurazione di ingressi/uscite per Touch Panel MP 377, MP 370, TP 270-10",
MP 277-10" e MP 277-8", MP 177-6", TP 177B-4"
3XOVDQWLWDWWLOL
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
Q
Q
Q
Q
Q
1HVVXQDDUHDGLXVFLWD
Configurazione di ingressi/uscite per il pannello a tasti MP 277-10", MP 270B e OP 270-10"
7DVWL
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
) )
.
.
.
.
)
)
)
)
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Q
.
.
.
.
$&. $/7 &75/ 6+,)7 .
.
.
.
Q
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
)
.
.
.
.
$&. $= $= +(/3 .
.
.
.
VLQLVWUD GHVWUD
75
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per il pannello a tasti MP 277-8"
7DVWL
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
.
.
.
.
)
)
Q
.
.
Q
.
.
.
.
.
$&. $/7 &75/ 6+,)7
Q
.
.
.
.
.
$&. $= $= +(/3
VLQLVWUD GHVWUD
Configurazione di ingressi/uscite per OP 277-6", OP 270-6" e OP 170B
7DVWL
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
.
.
)
)
)
)
)
)
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
$&. $/7 &75/ 6+,)7
Q
$= $= +(/3
$&. VLQLVWUD
GHVWUD
Configurazione di ingressi/uscite per TP 277-6", TP 270-6", TP 177B e TP 170B
3XOVDQWLWDWWLOL
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
76
/('
%\WH
Q
Q
Q
Q
1HVVXQDDUHDGLXVFLWD
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per OP 177B
7DVWLDPHPEUDQD
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
.
.
)
)
)
)
)
)
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
3XOVDQWLWDWWLOL
Q
Q
Q
Q
Q
Configurazione di ingressi/uscite per OP 77B
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
7DVWLDPHPEUDQD
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
/('
%\WH
.
.
.
.
Q
)
)
)
)
Q
Q
Q
77
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per Mobile Panel 277
3XOVDQWLWDWWLOL
(OHPHQWLGL
FRPDQGRRS]LRQDOL
7DVWLD
PHPEUDQD
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
7
6
6
Q
7
,
,
,
,
,
,
,
,
Q
'
'
'
'
'
'
'
'
Q
Q
Q
Q
Q
7
66
7
7
,,
''
7
,QWHUUXWWRUHDFKLDYH
7DVWLFRQVSLHOXPLQRVH
7DVWLFRQVSLHOXPLQRVH
,PSXOVLGHOYRODQWLQRLQDYDQWL
,PSXOVLGHOYRODQWLQRLQGLHWUR
Configurazione di ingressi/uscite per Mobile Panel 170
3XOVDQWLWDWWLOL
(OHPHQWLGL
7DVWLD
FRPDQGRRS]LRQDOL PHPEUDQD
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
78
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
7
6
6
Q
,
,
,
,
,
,
,
,
Q
'
'
'
'
'
'
'
'
Q
Q
Q
Q
Q
7
66
7
,,
''
,QWHUUXWWRUHDFKLDYH
7DVWLFRQVSLHOXPLQRVH
,PSXOVLGHOYRODQWLQRLQDYDQWL
,PSXOVLGHOYRODQWLQRLQGLHWUR
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per Mobile Panel 177 DP
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
) ) ) ) )
)
Q
7
6
6
Q
,
,
,
,
,
,
,
,
Q
'
'
'
'
'
'
'
'
Q
)
6
7
,
'
%LWSHULOWDVWRIXQ]LRQDOH
%LWSHUO
LQWHUUXWWRUHDFKLDYH
%LWSHULOSXOVDQWHLOOXPLQDWR
%LWSHUJOLLPSXOVLGHOYRODQWLQRDPDQRDYDQWL
%LWSHUJOLLPSXOVLGHOYRODQWLQRDPDQRLQGLHQWR
Assegnazione del tasto diretto al numero di pagina (solo per pannelli operatore tattili)
Se un tasto diretto PROFIBUS DP utilizza lo stesso bit in pagine diverse per funzioni
differenti, S7 deve distinguere la rispettiva funzionalità attraverso il numero di pagina. Per
ovviare all'aggiornamento ritardato del numero di pagina nel controllore dopo un cambio
pagina, è disponibile la funzione "NumeroPaginaTastoDiretto".
Con la funzione "NumeroPaginaTastoDiretto" è possibile impostare nell'area di ingresso
qualsiasi bit per l'identificazione della pagina e trasmetterlo al controllore
contemporaneamente ai bit dei tasti diretti. In questo modo è sempre possibile assegnare in
maniera univoca il bit di comando al numero della pagina.
Configurazione dei tasti diretti PROFIBUS DP sul Mobile Panel 170
L'assegnazione dei tasti diretti sul Mobile Panel 170 corrisponde a quella del
Mobile Panel 177 con le seguenti eccezioni:
● I bit dei tasti per i pulsanti dello schermo tattile non vengono supportati.
● Il bit del LED del pulsante luminoso non viene supportato.
L'assegnazione dei tasti diretti del Mobile Panel 177 è riportata nella Guida in linea, nel
paragrafo "Configurazione di tasti diretti PROFIBUS DP".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
79
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
2.3.2
Configurazione di tasti diretti PROFINET IO
Utilizzo
Accanto al normale utilizzo, i tasti F, K e S dei pannelli operatore possono essere usati nella
progettazione anche come tasti diretti PROFINET IO. Nei touch panel, aggiungere al
pulsante progettato la funzione "TastoDiretto". Con i tasti diretti PROFINET IO, premendo il
tasto o il pulsante viene impostato un bit nel campo I/O della CPU.
Il tempo di ciclo (tempo di esecuzione) del bus Ethernet è impostabile tra 8 e 512 ms. Ciò
consente anche di determinare il tempo di reazione dei tasti diretti PROFINET IO. Per una
configurazione tipica con un tempo di ciclo di 64 ms, il tempo di reazione dei tasti diretti
PROFINET IO è < 100 ms.
Quando si utilizzano i tasti diretti PROFINET IO generalmente viene garantito un tempo di
reazione alla CPU < 100 ms. È possibile che il tempo indicato venga ampiamente superato
nei casi seguenti:
● Quando in background sono in corso funzioni complesse, ad es. trasferimento di ricette,
stampa di protocolli.
● Sono in corso contemporaneamente più collegamenti con le CPU.
Limitazioni
● La funzionalità dei tasti diretti è disponibile solo su determinati pannelli operatore HMI.
● Non è possibile il funzionamento contemporaneo di tasti diretti PROFINET IO e tasti
diretti PROFIBUS DP.
Nel pannello di controllo del pannello operatore, tramite l'opzione "PROFINET IO
enabled" si può definire quanto segue:
Opzione disattivata = tasti diretti PROFIBUS DP abilitati
Opzione attivata = tasti diretti PROFINET IO abilitati
● Se viene abilitata la comunicazione tramite PROFINET IO non è consentito utilizzare
l'interfaccia seriale.
● I tasti diretti possono essere azionati solo sul pannello operatore locale. Sullo
[email protected] è possibile utilizzare il tasto o pulsante con funzione di tasto diretto, tuttavia
non viene impostato un bit nel campo I/O della CPU.
● I tasti diretti assegnati a un'interfaccia vengono triggerati solo mediante comando tattile.
Non è possibile attivarli con un clic del mouse, ad es. con il mouse USB collegato.
● I tasti diretti vengono triggerati in caso di comando tattile indipendentemente dalla
password di protezione progettata.
● Nei pannelli operatore con comando tattile non è possibile modificare mediante script i
pulsanti utilizzati come tasti diretti, come nei seguenti casi:
– spostare
– modificare la dimensione
– nascondere
– bloccare il comando
80
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
● I LED non vengono comandati né mediante i tasti diretti PROFINET IO né mediante
l'applicazione Runtime HMI. Evitare un comando simultaneo dei tasti diretti
PROFINET IO e dell'applicazione Runtime HMI. I LED "ACK", "A-Z l", "A-Z r" e "HELP"
sono riservati per le funzioni di sistema e non sono progettabili. Non è consigliabile
comandare i LED "ACK", "A-Z l", "A-Z r" e "HELP" mediante i tasti diretti PROFINET IO.
ATTENZIONE
Se viene avviata un'applicazione esterna come il Pocket Internet Explorer o il Control
Panel, allora diventa attiva in primo piano e pone il runtime in background. Il bit per la
funzione "TastoDirettoNumeroPagina" non rimane impostato e i tasti o pulsanti con la
funzione progettata "TastoDiretto" non attivano più il corrispondente bit nel controllore.
ATTENZIONE
I tasti diretti sono attivi anche quando il pannello operatore è in modalità "Offline".
Requisiti
● Il pannello operatore deve essere collegato ad un controllore SIMATIC S7 tramite
Industrial Ethernet (IE).
● Sul computer di progettazione, WinCC flexible deve essere installato integrato nel
SIMATIC Manager.
● Per utilizzare i tasti diretti PROFINET IO occorre attivare l'opzione "PROFINET IO
enabled" nel pannello di controllo del pannello operatore.
Configurazione con STEP 7
Per la comunicazione generale (lettura e scrittura di variabili), configurare il pannello
operatore come nodo. Per i tasti diretti PROFINET IO, il pannello operatore deve essere
configurato nella rete PROFINET IO anche come IO Device. L'immagine seguente mostra
la configurazione del pannello operatore con tasti diretti PROFINET IO nell'esempio di
un S7-300.
6
,QGLUL]]R,3
(WKHUQHW
,QGLUL]]R,3
3DQQHOORRSHUDWRUH+0,
&RPXQLFD]LRQH
JHQHUDOH
7DVWLGLUHWWL
352),1(7,2
3DUWQHU
$SSDUHFFKLDWXUD
352),1(7,2
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
81
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Procedura generale per la progettazione in STEP 7.
Nei seguenti passi è descritta la progettazione del pannello operatore in STEP 7 per la
comunicazione generale (come IO device).
1. Creare un nuovo progetto in SIMATIC Manager.
2. Inserire un controllore. Configurare l'hardware con una CPU che supporti la funzionalità
PROFINET IO, ad es. SIMATIC 300 con CPU 315 2 PN/DP.
3. Assegnare un indirizzo IP alla CPU.
Nella configurazione HW, fare doppio clic sull'interfaccia PN-IO" della CPU. Con il
pulsante "Proprietà..." si apre la finestra di dialogo "Proprietà - Interfaccia Ethernet PNIO". Inserire l'indirizzo IP della CPU nel campo "Indirizzo IP".
Chiudere le finestre di dialogo precedentemente aperte con il pulsante "OK".
4. Inserire una stazione HMI alla rete PROFINET IO. Con questo pannello operatore si
controlleranno i tasti diretti.
Aprire Configurazione HW e trascinare con drag&drop il tipo di pannello operatore
desiderato dal catalogo HW ("PROFINET IO > HMI > SIMATIC HMI Station") al bus
Ethernet visualizzato.
82
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
5. Inserire nel progetto il nome del pannello operatore della stazione appena progettata.
Il nome del pannello operatore assegnato deve soddisfare le seguenti condizioni:
– Il nome del pannello operatore deve coincidere con il nome utilizzato
nella stazione HMI.
– Il nome del pannello operatore deve essere univoco nella subrete Ethernet.
– Il nome del pannello operatore deve essere conforme alle convenzioni DNS.
Le convenzioni DNS, ad esempio, comprendono le regole seguenti:
– Limitazione a 240 caratteri totali (lettere, numeri, trattini o punti)
– Ogni elemento del nome del pannello operatore, ad es. una stringa di caratteri
compresa tra due punti, non può superare una lunghezza massima di 63 caratteri.
– Non sono ammessi caratteri speciali quali umlaut, parentesi, underscore, barre, spazi
vuoti, ecc. Il trattino è l'unico carattere speciale consentito.
– Il nome del pannello operatore non può cominciare né terminare con il carattere "-".
– Il nome del pannello operatore non può avere la forma n.n.n.n. (n = 0...999).
– Il nome del pannello operatore non può cominciare con la sequenza di caratteri
"port-xyz-" (xyz = 0...9).
Con un doppio clic sull'icona della stazione HMI, aprire la finestra di dialogo
"Proprietà - Stazione SIMATIC HMI". Inserire il nome della stazione HMI nel
campo "Nome pannello operatore".
In questa finestra di dialogo occorre anche disattivare la casella di controllo "Assegna
indirizzo IP mediante IO Controller". In questo modo si è certi che l'indirizzo IP assegnato
non sarà modificato.
Nota
L'assegnazione dell'indirizzo IP non funziona finché è attivo il runtime.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
83
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Chiudere la finestra di dialogo precedentemente aperta con il pulsante "OK".
84
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
6. Progettare il tempo di aggiornamento del sistema PROFINET IO.
Fare doppio clic sull'icona "Ethernet: Sistema PROFINET IO". Entrare nella scheda
"Tempo di aggiornamento". Nella riga della nuova stazione HMI inserita, selezionare il
tempo di aggiornamento (ms). Si raccomanda un valore di 64 ms, che garantisce un
tempo di reazione < 100 ms per i tasti diretti. Attenzione: un tempo di reazione molto
breve può influire sulle prestazioni del sistema.
7. Collegare la CPU ed il pannello oepratore tramite una rete Ethernet.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
85
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Procedura generale per la progettazione della stazione HMI
I passi seguenti mostrano le modalità di configurazione del pannello operatore come
dispositivo PROFINET IO per l'utilizzo dei tasti diretti.
1. Assegnare un indirizzo IP alla stazione HMI.
Aprire il pannello di controllo della stazione HMI. Fare doppio clic sull'icona "Rete" ed
entrare nella scheda "Adapters". Nell'elenco dei driver di rete disponibili, selezionare
"Onboard LAN Ethernet Driver".
Fare doppio clic sul pulsante "Properties" ed inserire l'indirizzo IP della stazione HMI.
Chiudere le finestre di dialogo precedentemente aperte con il pulsante "OK".
2. Assegnare un nome alla stazione HMI.
Nel pannello di controllo, fare doppio clic sull'icona "PROFINET".
Attivare la casella di controllo "PROFINET IO enabled". Inserire nella casella "Device
Name" il nome della stazione HMI utilizzato nel progetto S7.
3. Eseguire un riavvio per acquisire i valori.
Nel pannello di controllo, fare doppio clic sull'icona "OP". Entrare nella scheda "Device" e
fare doppio clic sul pulsante "Reboot".
4. Aprire un progetto HMI per il pannello operatore.
La progettazione per i tasti diretti è diversa per i tasti e i pulsanti tattili.
Per la progettazione dei tasti vale quanto segue:
Non si deve eseguire alcuna progettazione perché i tasti diretti sono oggetto di una
configurazione fissa nell'area di memoria (vedi paragrafo seguente "Configurazione degli
ingressi/uscite").
Per la progettazione dei pulsanti tattili vale quanto segue:
Si deve progettare un pulsante per ogni tasto diretto. Assegnare al pulsante la funzione di
sistema "TastoDiretto" nella finestra delle proprietà.
86
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
5. Caricare la progettazione HMI sul pannello operatore.
6. Avviare WinCC flexible Runtime.
Per utilizzare i tasti diretti, WinCC flexible Runtime deve essere attivo sul
pannello operatore.
Modifica dei parametri PROFINET IO in STEP 7
La configurazione IP e il "Device Name" dell'apparecchio HMI possono essere modificati in
SIMATIC Manager. Per maggiori informazioni consultare il manuale di SIMATIC STEP 7.
La modifica è possibile solo al termine del runtime dell'apparecchio HMI.
Una volta acquisita la configurazione IP l'apparecchio viene riavviato automaticamente.
Configurazione ingressi/uscite
I tasti o i pulsanti del pannello operatore corrispondono a dei byte dell'area di ingresso. I
LED corrispondono a dei bye dell'area di uscita. Il numero di byte utilizzati dipende dal
pannello operatore utilizzato. La tabella seguente riporta il numero di byte occupati dai
tasti diretti:
Pannello operatore
Ingressi
Uscite
Pannello a tasti MP 377-12"
5 byte
5 byte
Touch Panel MP 377-12", -15, -19"
5 byte
–
Pannello a tasti MP 277-10"
5 byte
5 byte
Touch Panel MP 277-10"
5 byte
–
Pannello a tasti MP 277-8", OP 277-6"
4 byte
4 byte
Touch Panel MP 277-8", TP 277-6"
4 byte
–
MP 177-6"
4 byte
4 byte
Mobile Panel 277
10 byte
4 byte
Mobile Panel 277-10"
5 byte
--
OP 177B PN/DP
9 byte
4 byte
TP 177B PN/DP
4 byte
–
TP 177B-6"
5 byte
5 byte
TP 177B-4"
5 byte
–
Mobile Panel 177 PN
9 byte
2 byte
I touch panel non posseggono tasti fissi. Essi hanno solo pulsanti che possono essere
configurati liberamente. Tramite la funzione "tasti diretti", su un pulsante è possibile
configurare un bit nell'area di ingresso. La direzione di conteggio dei bit nell'area di ingresso
è da destra a sinistra. A differenza dei pannelli operatore che hanno una configurazione fissa
dei tasti, i pulsanti dei touch panel possono essere assegnati liberamente.
Le immagini seguenti illustrano la configurazione dei byte nell'area di ingresso/uscita.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
87
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per MP 377, MP/OP 277 e TP 177B-6"
7DVWL
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
6
6
6
6
6
6
6
6
Q
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
Q
6 6 6 6 6 6 6
6
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
) )
) ) ) ) )
)
$&. $/7 &75/ 6+,)7 )
)
)
)
Q
$&. $= $= ,1)2 ) ) ) )
)
)
)
)
)
VLQLVWUD GHVWUD
Configurazione di ingressi/uscite per Touch Panel MP 377-12", -15" e -19", TP 177B-4"
3XOVDQWLWDWWLOL
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
Q
Q
Q
Q
Q
1HVVXQDDUHDGLXVFLWD
Configurazione di ingressi/uscite per pannello a tasti MP 277-10" e Mobile Panel 277-10"
7DVWL
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
88
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
) )
.
.
.
.
)
)
)
)
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Q
.
.
.
.
$&. $/7 &75/ 6+,)7 .
.
.
.
Q
)
.
.
.
.
$&. $= $= +(/3 .
.
.
.
VLQLVWUD GHVWUD
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per pannello a tasti MP 277-8" e MP 177-6"
7DVWL
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
.
.
.
.
)
)
Q
.
.
Q
.
.
.
.
$&. $/7 &75/ 6+,)7
Q
.
.
.
.
.
.
$&. $= $= +(/3
VLQLVWUD GHVWUD
Configurazione di ingressi/uscite per Touch Panel MP 277-10" e MP 277-8", Mobile Panel 277 10"
3XOVDQWLWDWWLOL
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
Q
Q
Q
Q
Q
1HVVXQDDUHDGLXVFLWD
Configurazione di ingressi/uscite per OP 277-6"
7DVWL
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
.
.
)
)
)
)
)
)
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
$&. $/7 &75/ 6+,)7
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Q
$= $= +(/3
$&. VLQLVWUD
GHVWUD
89
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per TP 277-6"
3XOVDQWLWDWWLOL
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
Q
Q
Q
Q
1HVVXQDDUHDGLXVFLWD
Configurazione di ingressi/uscite per OP 177B PN/DP
7DVWLDPHPEUDQD
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
.
.
)
)
)
)
)
)
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Q
.
.
.
.
.
.
.
.
3XOVDQWLWDWWLOL
Q
Q
Q
Q
Q
Configurazione di ingressi/uscite per TP 177B PN/DP
3XOVDQWLWDWWLOL
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
90
/('
%\WH
Q
Q
Q
Q
1HVVXQDDUHDGLXVFLWD
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per Mobile Panel 277
3XOVDQWLWDWWLOL
(OHPHQWLGL
FRPDQGRRS]LRQDOL
7DVWLD
PHPEUDQD
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
7
6
6
Q
7
,
,
,
,
,
,
,
,
Q
'
'
'
'
'
'
'
'
Q
Q
Q
Q
Q
7
66
7
7
,,
''
7
,QWHUUXWWRUHDFKLDYH
7DVWLFRQVSLHOXPLQRVH
7DVWLFRQVSLHOXPLQRVH
,PSXOVLGHOYRODQWLQRLQDYDQWL
,PSXOVLGHOYRODQWLQRLQGLHWUR
Configurazione di ingressi/uscite per Mobile Panel 177 PN
3XOVDQWLWDWWLOL
(OHPHQWLGL
7DVWLD
FRPDQGRRS]LRQDOL PHPEUDQD
$VVHJQD]LRQHWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
7
6
6
Q
,
,
,
,
,
,
,
,
Q
'
'
'
'
'
'
'
'
Q
Q
Q
Q
Q
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
7
66
7
,,
''
,QWHUUXWWRUHDFKLDYH
7DVWLFRQVSLHOXPLQRVH
,PSXOVLGHOYRODQWLQRLQDYDQWL
,PSXOVLGHOYRODQWLQRLQGLHWUR
91
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.3 Tasti diretti
Configurazione di ingressi/uscite per Mobile Panel 170
$VVHJQD]LRQHGHLWDVWLGLUHWWL
/('
%\WH
)
)
)
)
)
)
)
)
Q
)
)
)
)
)
)
)
)
) ) ) ) )
)
Q
7
6
6
Q
,
,
,
,
,
,
,
,
Q
'
'
'
'
'
'
'
'
Q
)
6
7
,
'
%LWSHULOWDVWRIXQ]LRQDOH
%LWSHUO
LQWHUUXWWRUHDFKLDYH
%LWSHULOSXOVDQWHLOOXPLQDWR
%LWSHUJOLLPSXOVLGHOYRODQWLQRDPDQRDYDQWL
%LWSHUJOLLPSXOVLGHOYRODQWLQRDPDQRLQGLHQWR
Assegnazione del tasto diretto al numero di pagina (solo per pannelli operatore tattili)
Se un tasto diretto PROFINET IO utilizza lo stesso bit in pagine diverse per funzioni
differenti, S7 deve distinguere la rispettiva funzionalità attraverso il numero di pagina. Per
ovviare all'aggiornamento ritardato del numero di pagina nel controllore dopo un cambio
pagina, nel sistema è disponibile la funzione "NumeroPaginaTastoDiretto".
Con la funzione "NumeroPaginaTastoDiretto" è possibile impostare nell'area di ingresso
qualsiasi bit per l'identificazione della pagina e trasmetterlo al controllore
contemporaneamente ai bit dei tasti diretti. In questo modo è sempre possibile assegnare in
maniera univoca il bit di comando al numero della pagina.
92
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4
Aree di dati applicativi
2.4.1
Puntatore area
2.4.1.1
Informazioni generali sui puntatori area (SIMATIC S7)
Introduzione
I puntatori area sono campi di parametri. Da questi campi di parametri,
WinCC flexible Runtime riceve le informazioni sulla posizione e le dimensioni delle aree dati
nel controllore. Durante la comunicazione, in queste aree di dati il controllore ed il pannello
operatore leggono e scrivono alternativamente. Mediante l'elaborazione dei dati salvati,
controllore e pannello operatore attivano reciprocamente azioni fisse predefinite.
I puntatori area risiedono fisicamente nella memoria del controllore. I loro indirizzi vengono
creati durante la progettazione nell'editor "Collegamenti" sotto "Puntatori area".
WinCC flexible utilizza i puntatori area di seguito elencati:
● Ordine di controllo
● Versione utente
● Numero di pagina
● Set di dati
● Data/ora
● Data/ora controllore
● Coordinazione
Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
La disponibilità dei puntatori area varia a seconda del pannello operatore utilizzato.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
93
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Impiego
Prima di utilizzare un puntatore area, occorre crearlo ed attivarlo in
"Comunicazione ▶ Collegamenti".
Esempio di attivazione di un puntatore area per un controllore SIMATIC S7
● Attiva
Attiva il puntatore area.
● Nome
Nome del puntatore area predefinito da WinCC flexible.
● Indirizzo
Indirizzo delle variabili del puntatore area nel controllore.
● Lunghezza
La lunghezza del puntatore area viene predefinita da WinCC flexible.
● Ciclo di acquisizione
Definire il ciclo di acquisizione in questo campo affinché un puntatore area venga letto
periodicamente da Runtime. Attenzione: un tempo di acquisizione molto breve può
influire sulle prestazioni del pannello operatore.
● Commento
Inserire un commento, p. es. per l'utilizzo del puntatore area.
94
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Accesso alle aree dati
La seguente tabella mostra come controllore e pannello operatore accedono alle singole
aree dati in lettura (R) o in scrittura (W).
Area dati
Necessaria per
Pannello
operatore
Controllore
Numero di pagina
Analisi della pagina momentaneamente aperta da parte del
controllore.
W
R
Set di dati
Trasferimento di set di dati con sincronizzazione
R/W
R/W
Data/ora
Trasferimento di data e ora dal pannello operatore al
controllore
W
R
Data/ora controllore
Trasferimento di data e ora dal controllore al pannello
operatore
R
W
Coordinazione
Interrogazione sullo stato del pannello operatore nel
programma di controllo
W
R
Versione utente
Runtime verifica se l'identificativo utente di WinCC flexible e
il progetto nel controllore sono coerenti.
R
W
Ordine di controllo
Esecuzione di funzioni del pannello operatore da parte del
programma di controllo
R/W
R/W
Nelle seguenti sezioni sono descritti i puntatori area e gli ordini di controllo a questi associati.
2.4.1.2
Puntatore area "Numero pagina"
Funzione
I pannelli operatore memorizzano nel puntatore area "Numero pagina" informazioni relative
alla pagina richiamata nel pannello operatore.
In questo modo è possibile trasmettere al controllore informazioni sul contenuto attuale della
pagina del pannello operatore. Nel controllore è possibile triggerare determinate reazioni, ad
es. l'apertura di un'altra pagina.
Utilizzo
Prima di poter utilizzare il puntatore area "Numero pagina" è necessario averlo impostato e
attivato in "Comunicazione ▶ Collegamenti". Il puntatore area "Numero di pagina" può essere
creato solo in un controllore e, in questo controllore, solo una volta.
Il numero di pagina viene trasmesso spontaneamente al controllore Ciò significa che il
trasferimento avviene sempre ogni volta che nel pannello operatore viene attivata una nuova
pagina. La progettazione di un ciclo di acquisizione non è pertanto necessaria.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
95
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Struttura
Il puntatore area è un'area dati nella memoria del controllore che ha una lunghezza fissa
di 5 parole.
15
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
1. parola
Tipo di pagina corrente
2. parola
Numero di pagina corrente
3. parola
Riservato
4. Parola
Numero del campo corrente
5. parola
Riservato
4
3
2
1
0
● Tipo di pagina corrente
"1" per pagina di base o
"4" per finestra permanente
● Numero di pagina corrente
da 1 a 32767
● Numero del campo corrente
da 1 a 32767
2.4.1.3
Puntatore area "Data/ora"
Funzione
Questo puntatore area viene utilizzato per trasferire la data e l'ora dal pannello operatore
al controllore.
Il controllore scrive l'ordine di controllo "41" nel buffer dell'ordine.
Con l'analisi dell'ordine di controllo, il pannello operatore scrive la sua data e l'ora attuali
nell'area dati progettata nel puntatore area "Data/ora". Tutti i dati sono in codice BCD.
Se in un progetto sono progettati più collegamenti e in uno di essi deve essere utilizzato il
puntatore area "Data/ora", quest'ultimo deve essere attivato per ogni collegamento
progettato.
L'area dati data/ora ha la struttura seguente:
Parola dati
Byte più significativo
7
96
Byte meno significativo
0
7
0
n+0
Riservato
Ora (0-23)
n+1
Minuto (0-59)
Secondo (0-59)
n+2
Riservato
Riservato
n+3
Riservato
Giorno della settimana
(1-7, 1=dom.)
n+4
Giorno (1-31)
Mese (1-12)
n+5
Anno (80-99/0-29)
Riservato
Ora
Data
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Nota
Per quanto riguarda i dati da immettere nell'area dati "Anno", si deve tenere presente che i
valori 80-99 indicano gli anni dal 1980 al 1999 e i valori 0-29 gli anni dal 2000 al 2029.
2.4.1.4
Puntatore area "Data/ora controllore"
Funzione
Questo puntatore area viene utilizzato per trasferire la data e l'ora dal controllore al pannello
operatore. Questo puntatore area si utilizza se il controllore è il master per l'ora.
Il controllore carica l'area dati del puntatore area. Tutti i dati sono in codice BCD.
Il pannello operatore legge ciclicamente i dati dal ciclo di acquisizione progettato
e si sincronizza.
Nota
Durante la progettazione, non selezionare un ciclo di acquisizione troppo ridotto per il
puntatore area data/ora, poiché questo incide sulla prestazione del pannello operatore.
Suggerimento: ciclo di acquisizione di 1 minuto, se il processo lo consente.
L'area dati data/ora ha la struttura seguente:
Formato DATE_AND_TIME (in codice BCD)
Parola dati
Byte più significativo
7
n+0
1)
......
Anno (80-99/0-29)
Byte meno significativo
0
7
......
0
Mese (1-12)
n+1
Giorno (1-31)
Ora (0-23)
n+2
Minuto (0-59)
Secondo (0-59)
n+3
Riservato
n+4 1)
Riservato
Riservato
n+5
Riservato
Riservato
1)
Riservato
Giorno della
settimana
(1-7, 1=dom.)
Entrambe le parole dati devono essere presenti nell'area dati per garantire che il formato
corrisponda con WinCC flexible e impedire la lettura di informazioni errate.
Nota
Per quanto riguarda i dati da immettere nell'area dati "Anno", si deve tenere presente che i
valori 80-99 indicano gli anni dal 1980 al 1999 e i valori 0-29 gli anni dal 2000 al 2029.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
97
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.1.5
Puntatore area "Coordinazioni"
Funzione
Il puntatore area "Coordinazioni" consente di realizzare le funzioni seguenti:
● Riconoscimento dell'avviamento del pannello operatore nel programma del controllore
● Riconoscimento del modo di funzionamento attuale del pannello operatore nel
programma del controllore
● Riconoscimento del pannello operatore pronto alla comunicazione nel programma
del controllore
Il puntatore area "Coordinazione" ha una lunghezza di due parole.
Utilizzo
Nota
A ogni aggiornamento del puntatore area da parte del pannello operatore viene sempre
scritta l'intera area del puntatore.
Il programma del PLC non deve perciò eseguire modifiche in questa area.
Assegnazione dei bit nel puntatore area "Coordinazioni"
%\WHPHQRVLJQLILFDWLYR
%\WHSL»VLJQLILFDWLYR
DSDUROD
ದ
DSDURODQRQ
DVVHJQDWD
ದ ULVHUYDWR
[ RFFXSDWR
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
;
;
;
%LWGLDYYLDPHQWR
0RGRGLIXQ]LRQDPHQWR
/LIHELW
Bit di avviamento
Durante la procedura di avviamento il bit di avvio viene brevemente impostato su "0" dal
pannello operatore. Conclusa la fase di avviamento il bit resta su "1".
Modo di funzionamento
Non appena l'utente porta il pannello operatore in modalità offline, il bit del modo di
funzionamento viene impostato a 1. In funzionamento normale del pannello operatore lo
stato del bit del modo di funzionamento è "0". Interrogando questo bit nel programma del
controllore è possibile determinare il modo di funzionamento attuale del pannello operatore.
Lifebit
Il lifebit (bit di attività) viene invertito dal pannello operatore con un intervallo di tempo di
circa 1 secondo. Nel programma del controllore è possibile interrogare questo bit per
verificare se il collegamento con il pannello operatore è ancora attivo.
98
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.1.6
Puntatore area "Versione utente"
Funzione
All'avvio del runtime è possibile verificare se il pannello operatore è connesso al controllore
giusto. Questa verifica è importante quando si utilizzano più pannelli operatore.
Allo scopo il pannello operatore confronta un valore salvato nel controllore con il valore
specificato nella progettazione. In questo modo si garantisce la compatibilità dei dati di
progettazione con il programma di controllo. In caso di mancata coincidenza viene
visualizzata una segnalazione di sistema sul pannello operatore e viene arrestato il runtime.
Utilizzo
Per utilizzare questo puntatore area è necessario eseguire le seguenti impostazioni durante
la progettazione:
● Specifica della versione della progettazione. Valore possibile compreso tra 1 e 255.
La versione va indicata nell'editor "Impostazioni pannello operatore ▶ Impostazioni
pannello operatore" alla voce "Versione utente".
● Indirizzo dati del valore della versione salvato nel controllore:
L'indirizzo dati può essere specificato nell'editor "Comunicazione ▶ Collegamenti" alla
voce "Indirizzo".
Guasto di un collegamento
Il guasto di un collegamento ad un pannello operatore sul quale è progettato il puntatore
area "Versione utente" ha per conseguenza la commutazione su "Offline" di tutti gli altri
collegamenti del progetto.
Tale evento si verifica per le seguenti ragioni:
● In un progetto sono stati progettati più collegamenti.
● In almeno uno dei collegamenti viene utilizzato il puntatore area "Versione utente".
Le seguenti cause possono mettere i collegamenti in stato "Offline":
● Il controllore non è raggiungibile.
● Il collegamento è stato commutato su offline nell'Engineering System.
2.4.1.7
Puntatore area "Ordine di controllo"
Funzione
La cartella degli ordini di controllo consente la trasmissione degli ordini di controllo al
pannello operatore e il conseguente trigger di azioni sullo stesso. Di tali funzioni fanno parte
ad esempio:
● visualizzazione di pagine
● impostazione di data e ora
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
99
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Struttura dei dati
Nella prima parola della cartella degli ordini di controllo è presente il numero dell'ordine.
A seconda dell'ordine di controllo è possibile che vengano trasferiti sino a tre parametri.
Parola
Byte più significativo
n+0
0
Byte meno significativo
Numero ordine
n+1
Parametro 1
n+2
Parametro 2
n+3
Parametro 3
Se la prima parola della cartella degli ordini di controllo è diversa da 0, il pannello operatore
elabora l'ordine di controllo. Per questo motivo è necessario prima immettere i parametri
nella cartella degli ordini di controllo e solo dopo immettere il numero d'ordine.
Se il pannello operatore accetta l'ordine di controllo, la prima parola viene riportata a 0.
L'esecuzione dell'ordine di controllo, in genere, a questo punto non è ancora terminata.
Ordini di controllo
Di seguito vengono elencati tutti gli ordini di controllo e i loro parametri. La colonna "N."
contiene il numero d'ordine dell'ordine di controllo. In generale, gli ordini di controllo possono
essere triggerati dal controllore solo se il pannello operatore è in modalità online.
Nota
Tenere presente che non tutti i pannelli operatore supportano ordini di controllo. Ad esempio,
non esistono ordini di controllo per il TP 170A e i Micro Panel.
N.
Funzione
14
Impostazione ora (codice BCD)
15
23
Parametro 1
Byte sinistro: Byte destro: ore (0-23)
Parametro 2
Byte sinistro: minuti (0-59)
Byte destro: secondi (0-59)
Parametro 3
-
Impostazione data (codice BCD)
Parametro 1
Byte sinistro: Byte destro: giorno della settimana (1-7: domenica-sabato)
Parametro 2
Byte sinistro: giorno (1-31)
Byte destro: mese (1-12)
Parametro 3
Byte sinistro: anno
Connessione utente
Connette al pannello operatore l'utente "PLC User" con il numero di gruppo indicato nel
parametro 1.
Per la connessione è indispensabile che il numero di gruppo indicato esista nel progetto.
100
Parametro 1
Numero gruppo 1 - 255
Parametri 2, 3
-
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
N.
24
Funzione
Disconnessione utente
Disconnette l'utente attualmente registrato.
(La funzione equivale alla funzione di sistema "Disconnetti")
Parametri 1, 2, 3
40
-
Trasferimento di data/ora al controllore
(Nel formato S7 DATE_AND_TIME)
Tra due job devono trascorrere almeno 5 secondi per evitare di sovraccaricare
il pannello operatore.
Parametri 1, 2, 3
41
-
Trasferimento di data/ora al controllore
(Nel formato OP/MP)
Tra due job devono trascorrere almeno 5 secondi per evitare di sovraccaricare
il pannello operatore.
Parametri 1, 2, 3
46
-
Aggiornamento della variabile
Porta il pannello operatore a leggere dal controllore il valore attuale della variabile la cui ID di
aggiornamento coincide con il valore indicato nel parametro 1.
(Questa funzione equivale alla funzione di sistema "AggiornaVariabile")
Parametro 1
49
Cancellazione del buffer delle segnalazioni di servizio
Parametri 1, 2, 3
50
-
Selezione pagina2)
Parametro 1
69
-
Cancellazione del buffer delle segnalazioni di guasto
Parametri 1, 2, 3
51
1 - 100
Numero di pagina
Parametro 2
-
Parametro 3
Numero campo
Leggi set di dati dal controllore 1)
Parametro 1
Numero della ricetta (1-999)
Parametro 2
Numero del set di dati (1-65535)
Parametro 3
0: non sovrascrivere il set di dati preesistente
1: sovrascrivere il set di dati preesistente
70
Scrivi set di dati nel controllore
1)
Parametro 1
Numero della ricetta (1-999)
Parametro 2
Numero del set di dati (1-65535)
Parametro 3
-
1)
Solo nei dispositivi che supportano ricette
2)
Sui pannelli operatore OP 73, OP 77A e TP 177A viene eseguito l'ordine di controllo
"Selezione pagina" anche quando è aperta la tastiera a schermo.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
101
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.1.8
Puntatore area "Set di dati"
Puntatore area "Set di dati"
Funzione
Durante il trasferimento di set di dati tra pannello operatore e controllore, ambedue gli
interlocutori accedono alternativamente ad aree comuni di comunicazione nel
controllore stesso.
Tipi di trasferimento
Per il trasferimento di set di dati tra pannello operatore e controllore esistono due possibilità.
● Trasferimento senza sincronizzazione
● Trasferimento con sincronizzazione tramite la cartella dati
I set di dati vengono sempre trasferiti direttamente. Ciò significa che i valori delle variabili
vengono letti direttamente dall'indirizzo o scritti nell'indirizzo progettato per la variabile,
senza passare per una memoria intermedia.
Avvio del trasferimento di set di dati
Per l'avvio del trasferimento esistono tre possibilità.
● Comando in vista ricetta
● Ordini di controllo
Il trasferimento dei set di dati può essere triggerato anche dal controllore.
● Avvio di funzioni progettate
Se il trasferimento dei set di dati viene triggerato da una funzione progettata o da un ordine
di controllo, i comandi della vista ricetta nel pannello di controllo non presentano limitazioni.
I set di dati vengono trasferiti in background.
Non è però possibile l'elaborazione contemporanea di più richieste di trasferimento. In
questo caso il pannello operatore rifiuta un ulteriore trasferimento e genera una
segnalazione di sistema.
Trasferimento senza sincronizzazione
Nel trasferimento asincrono di set di dati tra pannello operatore e controllore non avviene
alcuna coordinazione sulle aree dati di utilizzo comune. Non è pertanto necessaria la
creazione di un'area dati in fase di progettazione.
Il trasferimento asincrono dei set di dati, ad esempio, è disponibile nei seguenti casi:
● Il sistema impedisce la sovrascrittura incontrollata dei dati da parte dei partner
di comunicazione.
● Il controllore non richiede informazioni sul numero della ricetta e sul numero del
set di dati.
● Il trasferimento dei set di dati viene triggerato mediante un comando sul
pannello operatore.
102
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Lettura di valori
All'avvio del trasferimento per la lettura, i valori vengono letti dagli indirizzi del controllore e
trasferiti al pannello operatore.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
I valori vengono caricati nel pannello operatore. Nel pannello operatore è possibile
un'ulteriore elaborazione, p. es. modifica di valori, salvataggio, ecc.
● Avvio mediante funzione o ordine di controllo.
I valori vengono subito salvati sul supporto dati.
Scrittura di valori
All'avvio del trasferimento per la scrittura, i valori vengono scritti negli indirizzi del controllore.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
Nel controllore vengono scritti i valori correnti.
● Avvio mediante funzione o ordine di controllo.
Nel controllore vengono scritti i valori presenti sul supporto dati.
Trasferimento con sincronizzazione (SIMATIC S7)
Nel trasferimento sincrono ambedue i partner di comunicazione impostano i bit di stato
nell'area dati di utilizzo comune. In questo modo è possibile evitare nel programma di
controllo un'incontrollata sovrascrittura reciproca dei dati.
Applicazioni
Il trasferimento sincrono dei set di dati, ad esempio, è disponibile nei seguenti casi:
● Il controllore è il "partner attivo" nel trasferimento dei set di dati.
● Nel controllore è necessaria l'elaborazione di informazioni sul numero della ricetta e sul
numero del set di dati.
● Il trasferimento dei set di dati viene triggerato mediante ordine di controllo.
Presupposti
Per il trasferimento sincrono di set di dati tra pannello operatore e controllore, è necessario
che in progettazione vengano soddisfatti i presupposti di seguito elencati.
● Creazione di un puntatore area: Editor "Comunicazione ▶ Collegamenti" in
"Puntatori area".
● Nella ricetta è specificato il controllore con cui il pannello operatore sincronizza il
trasferimento dei set di dati: editor "Ricette", finestra delle proprietà della ricetta, gruppo
"Proprietà" alla voce "Trasferimento".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
103
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Struttura dell'area dati
L'area dati ha una lunghezza fissa di 5 parole. L'area dati è così composta:
15
0
1. Parola
Numero della ricetta corrente (1- 999)
2. Parola
Numero del set di dati corrente (0 - 65.535)
3. Parola
Riservato
4. Parola
Stato (0, 2, 4, 12)
5. Parola
Riservato
● Stato
La parola di stato (parola 4) può accettare i valori di seguito elencati.
Valore
Significato
Decimale
Binario
0
0000 0000
Trasferimento ammesso, cartella dati libera
2
0000 0010
Trasferimento in corso.
4
0000 0100
Trasferimento terminato senza errori
12
0000 1100
Trasferimento terminato con errori
Svolgimento del trasferimento mediante comando nella vista ricetta
Lettura dal controllore mediante comando nella vista ricetta
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati il numero di
ricetta da leggere e lo stato "Trasferimento in corso", e imposta il
numero del set di dati su 0.
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li visualizza
nella vista ricetta.
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Nelle ricette con variabili sincronizzate i valori del controllore
vengono scritti anche nelle variabili.
104
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento completato".
5
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Scrittura nel controllore mediante comando nella vista ricetta
Sequenza
Azione
Verifica: parola di stato = 0?
1
2
Sì
No
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di ricetta
e set di dati da scrivere e lo stato "Trasferimento in corso".
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Il pannello operatore scrive i valori correnti nel controllore.
Nelle ricette con variabili sincronizzate i valori modificati tra vista
ricetta e variabili vengono uniformati e quindi scritti nel controllore.
3
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento completato".
4
Il programma di controllo è ora in grado, se necessario, di
elaborare i dati trasferiti.
5
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Nota
L'impostazione della parola di stato può avvenire sempre e solo tramite il pannello
operatore. Il controllore può solamente resettare la parola di stato.
Nota
L'elaborazione del numero di ricetta e set di dati nel controllore, per la coerenza dei dati, può
avvenire solo in presenza di una delle seguenti condizioni:
• Lo stato nella cartella dati è impostato su "Trasferimento terminato".
• Lo stato nella cartella dati è impostato su "Trasferimento terminato con un errore".
Svolgimento del trasferimento con ordine di controllo SIMATIC S7
Il trasferimento dei set di dati tra pannello operatore e controllore può essere avviato dal
pannello operatore oppure dal controllore.
Per questo tipo di trasferimento sono disponibili i due ordini di controllo n. 69 e n. 70.
N. 69: Lettura del set di dati dal controllore ("SPS → DAT")
L'ordine di controllo n. 69 trasferisce set di dati dal controllore al pannello operatore. Di
seguito è riportata la struttura dell'ordine di controllo.
Parola 1
Byte più significativo
Byte meno significativo
0
69
Parola 2
Numero della ricetta (1-999)
Parola 3
Numero del set di dati (1-65.535)
Parola 4
Non sovrascrivere il set di dati preesistente: 0
Sovrascrivi il set di dati preesistente: 1
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
105
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
N. 70: Scrittura del set di dati nel controllore ("DAT → SPS")
L'ordine di controllo n. 70 trasferisce set di dati dal pannello operatore al controllore. Di
seguito è riportata la struttura dell'ordine di controllo.
Parola 1
Byte più significativo
Byte meno significativo
0
70
Parola 2
Numero della ricetta (1-999)
Parola 3
Numero del set di dati (1-65.535)
Parola 4
—
Svolgimento della lettura dal controllore mediante ordine di controllo "SPS → DAT" (n. 69)
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di
ricetta e set di dati specificati nell'ordine e lo stato
"Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li salva nel
set di dati specificato nell'ordine di controllo.
4
•
•
5
Annullamento senza
segnalazione di
sistema.
Se nell'ordine è selezionato "Sovrascrivi", un eventuale set
di dati preesistente viene sovrascritto senza richiesta di
conferma.
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
Se nell'ordine è selezionato "Non sovrascrivere" e il set di
dati esiste già, il pannello operatore annulla la procedura e
inserisce il valore 0000 1100 nella parola di stato della
cartella dati.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Svolgimento della scrittura nel controllore mediante ordine di controllo "DAT → SPS" (n. 70)
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
106
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di
ricetta e set di dati specificati nell'ordine e lo stato
"Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge dal supporto dati i valori del set di
dati specificato nell'ordine e li scrive nel controllore.
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
5
Il programma di controllo è ora in grado di elaborare i dati
trasferiti.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Annullamento senza
segnalazione di
sistema.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Svolgimento del trasferimento in caso di avvio mediante funzione progettata
Lettura dal controllore mediante una funzione progettata
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di
ricetta e set di dati specificati nella funzione e lo stato
"Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li salva nel
set di dati specificato nella funzione.
4
•
•
5
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Se nella funzione, alla voce "Sovrascrittura" si è scelto "Sì",
un eventuale set di dati preesistente viene sovrascritto
senza richiesta di conferma.
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
Se nella funzione, alla voce "Sovrascrittura", si è scelto "No"
e il set di dati esiste già, il pannello operatore annulla la
procedura e inserisce il valore 0000 1100 nella parola di
stato della cartella dati.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di
controllo deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Scrittura nel controllore mediante una funzione progettata
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di
ricetta e set di dati specificati nella funzione e lo stato
"Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge dal supporto dati i valori del set di
dati specificato nella funzione e li scrive nel controllore.
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
5
Il programma di controllo è ora in grado di elaborare i dati
trasferiti.
No
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di
controllo deve reimpostare su 0 la parola di stato.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
107
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Possibili problemi nel trasferimento di set di dati
Possibili problemi
Se il trasferimento di set di dati termina con un errore, la causa può risiedere, tra l'altro, nelle
situazioni di seguito elencate:
● Mancata creazione nel controllore di indirizzi variabili
● Impossibilità di sovrascrittura di set di dati
● Mancata disponibilità del numero della ricetta
● Mancata disponibilità del numero del set di dati
Nota
L'impostazione della parola di stato può avvenire sempre e solo tramite il pannello
operatore. Il controllore può solamente resettare la parola di stato.
Nota
L'elaborazione del numero di ricetta e set di dati nel controllore, per la coerenza dei dati,
può avvenire solo in presenza di una delle seguenti condizioni:
• Lo stato nella cartella dati è stato impostato su "Trasferimento terminato".
• Lo stato nella cartella dati è stato impostato su "Trasferimento terminato con
un errore".
Reazione all'annullamento causato da errori
Il pannello operatore reagisce all'annullamento del trasferimento causato da errori come di
seguito descritto.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
Informazioni nella barra di stato della vista ricetta ed emissione di segnalazioni di sistema
● Avvio mediante funzione.
Emissione di segnalazioni di sistema
● Avvio mediante ordine di controllo.
Nessuna risposta sul pannello operatore
A prescindere da tali reazioni è possibile valutare lo stato del trasferimento mediante
interrogazione della parola di stato nella cartella dati.
108
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.2
Segnalazioni di servizio e disfunzione e loro riconoscimento
2.4.2.1
Generalità sulle segnalazioni di servizio e disfunzione e sul loro riconoscimento
Funzione
Le segnalazioni forniscono all'utente che lavora sul pannello operatore informazioni sulle
condizioni di funzionamento o disfunzioni del controllore o del pannello operatore. I testi di
segnalazione sono composti da testi liberamente progettabili e/o variabili con valori correnti.
Le segnalazioni si suddividono in generale in segnalazioni di servizio e di disfunzione.
Il progettista definisce la natura delle segnalazioni di servizio e delle segnalazioni
di disfunzione.
Segnalazione di servizio
Una segnalazione di servizio visualizza uno stato. Esempio:
● Motore in funzione
● Controllore in esercizio manuale
Segnalazione di guasto
Una segnalazione di guasto visualizza un'anomalia di funzionamento. Esempio:
● La valvola non si apre.
● Temperatura motore eccessiva
Dato che rappresentano condizioni di funzionamento eccezionali, le segnalazioni di
disfunzione devono essere "riconosciute".
Riconoscimento
Le segnalazioni di guasto vengono riconosciute nel modo seguente:
● Azione sul pannello operatore
● Impostazione di un bit di riconoscimento del controllore.
Avvio della segnalazione
Una segnalazione viene avviata nel controllore nel modo seguente:
● Impostazione di un bit in una variabile
● Superamento del valore limite previsto per un valore misurato
La posizione di una variabile o dell'array di una variabile si definisce in WinCC flexible ES.
La variabile o l'array si deve creare nel controllore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
109
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.2.2
Sequenza 1: Creazione di variabili o array
Procedura
La creazione di variabili o array avviene nel'editor "Variabili". La finestra di dialogo è riportata
nella figura seguente.
● Definire i nomi delle variabili o dell'array
● Selezionare il collegamento al controllore
Il collegamento deve essere progettato nell'editor "Collegamenti".
● Selezionare il tipo di dati
I tipi di dati selezionabili dipendono dal controllore. Se si seleziona un tipo di dati
non ammesso, la variabile non è disponibile negli editor "Segnalazioni digitali" e
"Segnalazioni analogiche".
I controllori SIMATIC S5 supportano i seguenti tipi di dati:
Controllore
AS 300/400
Tipi di dati ammessi
Segnalazioni digitali
Segnalazioni analogiche
WORD, INT
BYTE, CHAR, WORD, INT, DWORD, DINT, REAL,
COUNTER, TIME
● Definire l'indirizzo
La variabile indirizzata contiene il bit che attiva la segnalazione.
Quando il bit delle variabili viene impostato nel controllore e viene trasmesso al pannello
operatore durante il ciclo di acquisizione progettato, il pannello operatore riconosce la
relativa segnalazione come "entrante".
La segnalazione viene invece acquisita dal pannello operatore come "uscente" dopo il
resettaggio dello stesso bit nel controllore.
● Definire gli elementi dell'array
Se si aumenta il numero degli elementi di un array, è possibile selezionare più numeri di
bit nell'editor "Segnalazioni digitali". Così, ad esempio, in un array con 3 parole sono
disponibili 48 bit di segnalazione.
110
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.2.3
Passo 2: Progettazione di una segnalazione
Procedura
Si distingue tra le seguenti segnalazioni:
● Segnalazioni digitali
● Segnalazioni analogiche
La creazione delle segnalazioni avviene negli editor "Segnalazioni digitali"
e "Segnalazioni analogiche".
Segnalazioni digitali
La finestra dell'editor è riportata nella figura seguente.
● Editare il testo
Inserire il testo che sarà visualizzato in runtime. Il testo può essere formattato nei
caratteri e contenere campi per l'emissione di variabili.
Il testo, ad esempio, appare nella vista segnalazioni se questa è stata progettata
nell'editor "Pagine".
● Definire il numero
Ogni segnalazione ha un numero che può essere presente nel progetto una volta sola.
Tale numero serve all'identificazione univoca della segnalazione e viene visualizzato
insieme a questa durante il runtime.
I valori ammessi sono compresi tra 1 e 32767.
Il numero viene assegnato progressivamente da WinCC flexible Engineering System. Se
necessario i numeri possono essere modificati, ad esempio per suddividerli in gruppi.
● Definire la classe della segnalazione
Le classi di segnalazione possibili sono:
– Segnalazioni di guasto
Le segnalazioni di questa classe devono essere riconosciute.
– Segnalazioni di servizio
Questa classe segnala eventi mediante l'ingresso e l'uscita della segnalazione.
– Classi di segnalazione definite dall'utente
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
111
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
● Assegnare la variabile trigger
Associare la segnalazione progettata alla variabile creata nella sequenza 1,
nella colonna "Variabile trigger". Nella lista di selezione sono riportate tutte
le variabili con tipo dati ammesso.
● Definire il numero di bit
Definire il bit interessato nella variabile creata, nella colonna "Numero di bit".
Il tipo di conteggio della posizione del bit dipende dal controllore. Per i controllori
SIMATIC S7 vale la modalità di conteggio seguente:
Modalità di conteggio nell'area Merker e nel blocco dati
Tipo di conteggio dei bit
Byte 0
Byte 1
Byte più significativo
Byte meno significativo
Nei controllori
SIMATIC S7
7
0
7
0
In WinCC flexible è
possibile progettare:
15
8
7
0
Segnalazioni analogiche
Le segnalazioni analogiche si distinguono dalle segnalazioni digitali solo per il fatto
che invece di progettare un numero di bit si progetta un valore limite. Se si supera tale
valore limite, la segnalazione viene triggerata. L'attivazione della segnalazione uscente
avviene al mancato raggiungimento del valore limite, tenendo conto se necessario
dell'isteresi progettata.
112
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.2.4
Operazione 3: Progettare il riconoscimento
Procedura
Per il riconoscimento di una segnalazione di disfunzione, creare nel controllore variabili
corrispondenti. Tali variabili devono essere assegnate a una segnalazione nell'editor per
segnalazioni digitali. L'assegnazione avviene in "Proprietà ▶ Riconoscimento".
In figura la finestra di dialogo per la progettazione del riconoscimento.
I riconoscimenti si distinguono in:
● Riconoscimento sul pannello operatore
● Riconoscimento da controllore
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
113
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Riconoscimento da controllore
In "Scrittura variabile di riconoscimento" si progetta la variabile o la variabile di array e il
numero di bit sulla base dei quali il pannello operatore sarà in grado di rilevare un
riconoscimento da parte del controllore.
Un bit impostato nella variabile provoca il riconoscimento del bit della segnalazione di guasto
corrispondente nel pannello operatore. In questo modo, un bito impostato nella variabile
svolge la stessa funzione del riconoscimento eseguito dal pannello operatore, p. es. con la
pressione del tasto "ACK".
Il bit di riconoscimento deve trovarsi nella stessa variabile del bit per la segnalazione
di disfunzione.
Prima di impostare nuovamente il bit nell'area delle segnalazioni di disfunzione, resettare il
bit di riconoscimento. In figura il diagramma degli impulsi.
6HJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
5LFRQRVFLPHQWR
3/&ᇪ3DQQHOORRSHUDWRUH
(QWUDWDGHOOD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
114
5LFRQRVF
YLD3/&
5HVHWWDJJLR
GHOELWGL
ULFRQRVFLPHQWR
1XRYD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Riconoscimento sul pannello operatore
In "Lettura della variabile di riconoscimento" si progetta la variabile o la variabile di array e il
numero di bit che verrà scritto nel controllore dopo il riconoscimento da parte del pannello
operatore. Durante l'utilizzo di una variabile di array assicurarsi che questa non superi le 6
parole.
Perché all'impostazione del bit di riconoscimento venga sempre generato un cambio di
segnale, non appena viene impostato un bit di segnalazione di disfunzione il pannello
operatore resetta il bit di riconoscimento assegnato alla segnalazione di guasto stessa. Per
quanto riguarda l'elaborazione nel pannello operatore questi due procedimenti presentano
una certa differenza temporale.
Nota
Anche tutti gli altri bit di segnalazione riconosciuti dall'ultimo avvio del runtime vengono
resettati. Il controllore può soltanto leggere quest'area.
Se la segnalazione di disfunzione viene riconosciuta sul pannello operatore, nel controllore
verrà impostato il bit della variabile di riconoscimento assegnata. In questo modo il
controllore rileva che la segnalazione di disfunzione è stata riconosciuta.
In figura il diagramma degli impulsi.
6HJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
5LFRQRVFLPHQWR
3DQQHOORRSHUDWRUHᇪ3/&
(QWUDWDGHOOD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
5HVHWWDJJLR
GHOELWGL
ULFRQRVFLPHQWR
5LFRQRVF
YLDSDQQHOOR
1XRYD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
115
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.3
Requisiti curva e Trasferimento curva
Funzione
Una curva è la rappresentazione grafica di uno o più valori del controllore. La lettura del
valore prevede un trigger a tempo oppure a bit, a seconda della progettazione.
Curve con trigger a tempo
Il pannello operatore legge ciclicamente i valori della curva, con una frequenza definita nella
progettazione. Le curve con trigger a tempo sono indicate per andamenti continui, ad es. la
temperatura di esercizio di un motore.
Curve con trigger a bit
Impostando un bit di trigger nella variabile di trasferimento curva, il pannello operatore legge
un valore della curva o un intero buffer della curva. Questa impostazione viene definita nella
progettazione. Le curve con trigger a bit vengono utilizzate normalmente per la
rappresentazione di valori che cambiano rapidamente. Un esempio di questo tipo di valori è
la pressione d'iniezione nella produzione di parti in plastica.
Per l'attivazione delle curve con trigger a bit è necessario creare, durante la progettazione,
apposite variabili esterne nell'editor "Variabili" di WinCC flexible. Le variabili esterne devono
essere associate alle aree delle curve. Tramite tali aree il pannello operatore e il controllore
comunicano tra loro.
Per le curve sono disponibili le aree di seguito elencate.
● Area requisiti curva
● Area trasferimento curva 1
● Area trasferimento curva 2 (necessaria solo in presenza di buffer di commutazione)
Nella progettazione si associa ad ogni curva un bit. Sono ammissibili le variabili del tipo di
dati "Word" o "Int" e le variabili di array del tipo di dati "Word" o "Int".
Area requisiti curva
Se nel pannello operatore viene visualizzata una pagina con una o più curve, il pannello
operatore imposta i bit corrispondenti nell'area requisiti curva. Una volta deselezionata la
pagina, il pannello operatore resetta i corrispondenti bit nell'area requisiti curva.
Mediante l'area requisiti curva il controllore è in grado di valutare quale sia la curva
visualizzata sul pannello operatore. Le curve possono essere triggerate anche senza l'analisi
dell'area requisiti curva.
116
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
Area trasferimento curva 1
Quest'area consente di triggerare le curve. Nel programma di controllo è necessario
impostare il bit associato alla curva nell'area di trasferimento curva e il bit cumulativo della
curva. Il bit cumulativo della curva è l'ultimo bit nell'area di trasferimento curva.
Il pannello operatore rileva il trigger e legge un valore o l'intero buffer del controllore. Il
pannello operatore resetta quindi il bit della curva e il bit cumulativo della curva.
La figura mostra la struttura di un'area di trasferimento curva.
%\WHPHQRVLJQLILFDWLYR
%\WHSL»VLJQLILFDWLYR
1XPHURGLELW DSDUROD
QSDUROD
%LWFXPXODWLYRGHOODFXUYD
Se il bit cumulativo della curva non viene resettato, l'area di trasferimento curva non può
essere modificata dal programma del controllore.
Area trasferimento curva 2
L'area di trasferimento curva 2 è necessaria per le curve progettate con buffer di
commutazione. L'area di trasferimento curva 2 ha la stessa struttura dell'area di
trasferimento curva 1.
Buffer di commutazione
Il buffer di commutazione è un secondo buffer per la stessa curva che può essere creato
durante la progettazione.
Mentre il pannello operatore legge i valori dal buffer 1, il controllore scrive nel buffer 2.
Quando il pannello operatore legge il buffer 2, il controllore scrive nel buffer 1. In questo
modo si evita che, mentre il pannello operatore legge la curva, i suoi valori vengano
sovrascritti dal controllore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
117
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.4 Aree di dati applicativi
2.4.4
Indicazione a LED
Funzione
I pannelli operatore a tasti Operator Panel (OP), Multi Panel (MP) e Panel PC sono dotati di
diodi luminosi (LED) nei tasti funzione. Questi LED possono essere comandati dal
controllore. In questo modo, ad esempio, a seconda della situazione è possibile segnalare
all'operatore mediante un LED quale tasto deve essere premuto.
Presupposti
Affinché sia possibile comandare un LED, è necessario predisporre nel controllore una
variabile LED o una variabile array e indicarla nella progettazione come variabile LED.
Assegnazione dei LED
L'assegnazione dei singoli diodi luminosi ai bit della variabile LED viene stabilita durante la
progettazione dei tasti funzione. Allo scopo, per ciascuno dei tasti funzione si specifica, nella
finestra delle proprietà, gruppo "Generale", la "variabile LED" e il "Bit" a questa associato.
Il numero del bit "Bit" contraddistingue il primo di due bit successivi che controllano i
seguenti stati del LED.
Bit n+ 1
Funzione del LED
tutti i Mobile Panel, tutti gli Operator Panel,
tutti i Multi Panel
Panel PC
0
Spento
Spento
0
1
Lampeggiamento veloce
Lampeggiante
1
0
Lampeggiamento lento
Lampeggiante
1
1
Acceso
Acceso
0
118
Bit n
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.5 Messa in funzione dei componenti
2.5
Messa in funzione dei componenti
2.5.1
Messa in funzione dei componenti
Trasferimento del programma PLC al controllore
1. Connettere PC e CPU con l'apposito cavo.
2. Caricare il programma nella CPU.
3. Porre in RUN la CPU.
Trasferimento del progetto nel pannello operatore
1. Per il trasferimento del progetto, il pannello operatore deve trovarsi in modalità
di trasferimento.
Si distingue tra i seguenti casi:
– Prima messa in funzione
Alla prima messa in funzione sul pannello operatore non è presente ancora alcuna
progettazione. I dati di progetto necessari per il funzionamento e il software di runtime
devono essere trasferiti dal computer di progettazione al dispositivo: Il pannello
operatore entra automaticamente in modo di trasferimento.
Sul pannello operatore viene emessa la segnalazione "Modo di trasferimento".
– Rimessa in funzione
Alla rimessa in funzione una progettazione già esistente nel pannello operatore viene
sostituita con un'altra progettazione.
Per una descrizione esatta dei passaggi da eseguire, consultare il manuale del
pannello operatore.
2. Controllare nel progetto di WinCC flexible che le impostazioni delle segnalazioni
siano corrette.
3. Prima di trasferire il progetto al pannello operatore, impostare i parametri di trasferimento
nel menu "Progetto", alla voce "Trasferimento ▶ Impostazioni di trasferimento":
4. Per trasferire il progetto al pannello operatore fare clic sul pulsante "Trasferisci".
– Il progetto viene generato automaticamente.
– In una finestra vengono registrati i singoli passaggi della generazione e del
trasferimento del progetto.
Se il trasferimento è perfettamente riuscito, appare la segnalazione: "Trasferimento
completato e riuscito" sul sistema di progettazione.
Il pannello operatore visualizza la pagina di avvio.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
119
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S7
2.5 Messa in funzione dei componenti
Connessione di controllore e pannello operatore
1. Connettere controllore e pannello operatore con un cavo adeguato.
2. Sul pannello operatore vengono visualizzate le segnalazioni del collegamento.
Attenzione: in WinCC flexible i testi delle segnalazioni di sistema possono essere
personalizzati dall'utente.
ATTENZIONE
In fase di messa in servizio osservare le avvertenze sulla sicurezza contenute nel
manuale del pannello operatore.
Una radiazione ad alta frequenza, p. es. da telefoni cellulari, può causare situazioni di
funzionamento indesiderate.
2.5.2
Messa in servizio dell'interfaccia
Introduzione
Per collegare il pannello PC o il PC all'interfaccia del controllore S7 è necessario utilizzare
un processore di comunicazione o un PC/MPI Adapter. Per creare la comunicazione con il
controllore S7, l'interfaccia PG/PC deve essere impostata.
Messa in servizio dell'interfaccia
1. Nel menu di avvio del sistema operativo, selezionare il comando "Impostazioni ▶
Pannello di controllo".
2. Fare doppio clic su "Impostazione interfaccia PG/PC".
Si aprirà la finestra di dialogo "Imposta interfaccia PG/PC".
3. Selezionare il punto di accesso all'applicazione "S7ONLINE".
4. Selezionare la parametrizzazione dell'interfaccia in base alla scheda del CP
o all'adattatore.
5. Chiudere la finestra di dialogo con il pulsante "OK".
Procedura alternativa
1. Selezionare nel SIMATIC Manager, nel menu "Strumenti", il comando
"Imposta interfaccia PG/PC".
2. Selezionare il punto di accesso all'applicazione "S7ONLINE".
3. Selezionare la parametrizzazione dell'interfaccia in base alla scheda del CP
o all'adattatore.
4. Chiudere la finestra di dialogo con il pulsante "OK".
120
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
3
Comunicazione tramite il protocollo
SIMATIC HMI HTTP
3.1
Nozioni di base sul protocollo
3.1.1
Nozioni di base sul protocollo
Introduzione
Il SIMATIC HMI HTTP Protocol è parte integrante dell'opzione [email protected] Il protocollo
SIMATIC HMI HTTP si utilizza per scambiare dati tra pannelli operatore.
Può risultare utile nei seguenti casi:
● i computer dotati di WinCC flexible Runtime e i pannelli a partire dalla serie 177 devono
scambiare tra loro variabili mediante collegamenti LAN già esistenti ([email protected]);
● la trasmissione deve essere effettuata tramite il server Firewall.
Il protocollo SIMATIC HMI HTTP non è adatto allo scambio dei dati di massa.
Lo scambio di dati viene effettuato secondo lo schema Request-Response. Il client HTTP
invia l'interrogazione al server HTTP che la elabora e rinvia quindi una risposta.
È possibile progettare un pannello operatore contemporaneamente come client HTTP e
come server HTTP.
Per lo scambio di dati il client e il server stabiliscono un collegamento tramite
l'interfaccia Ethernet.
+0,
+0,
:LQ&&IOH[LEOH5XQWLPH
:LQ&&IOH[LEOH5XQWLPH
&DQDOH6
6HUYHU+773
&OLHQWH+773
(WKHUQHW
/RFDODUHDQHWZRUN,QWUDQHW,QWHUQHW
3URILEXV'303,
6,0$7,&6
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
6,0$7,&6
121
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.1 Nozioni di base sul protocollo
HTTP / HTTPS
Il protocollo SIMATIC HMI HTTP propone due standard:
● HTTP
Viene impiegato nelle reti locali e per una trasmissione rapida, non codificata di dati
non critici.
● HTTPS
Permette di realizzare un collegamento HTTP protetto tra pannelli operatore. Dapprima si
ha uno scambio di Secret Key. Quindi, in un'operazione successiva, è possibile
scambiare in sicurezza le rispettive Public Key sotto forma di certificati digitali. Le Public
Key si utilizzano per cifrare i dati utili in modo da assicurare una comunicazione sicura da
intercettazioni.
Nota
A causa della codifica dei dati, la performance di trasmissione del protocollo HTTPS è
inferiore a quella del protocollo HTTP.
CAUTELA
L'utente finale è responsabile in prima persona della sicurezza della sua rete di dati.
122
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.2 Progettazione del driver di comunicazione
3.2
Progettazione del driver di comunicazione
3.2.1
Tipi di dati ammessi
Tipi di dati ammessi
Per la progettazione delle variabili sono a disposizione i tipi di dati elencati qui di seguito.
Tipo di dati nel
protocollo HTTP
Lunghezza
Segni
Campo di valori
Bool
0
no
True (-1) o False (0)
Char
1 byte
sì
da -128 a 127
Byte
1 byte
no
da 0 a 255
Int
2 byte
sì
da -32768 a 32767
UInt
2 byte
no
da 0 a 65535
Long
4 byte
sì
da -2 147 483 648 a 2 147 483 647
ULong
4 byte
no
da 0 a 4 294 967 295
Float
4 byte
sì
da -3.402823E38 a -1.401298E-45 per i valori negativi e
da 1.401298E-45 a 3.402823E38 per i valori positivi
Double
8 byte
sì
da -1.79769313486231E308 a
-4.94065645841247E-324 per i valori negativi e da
4.94065645841247E-324 a 1.79769313486232E308 per
i valori positivi
String
da 1 a
255 byte
––––
DateTime
8 byte
––––
da 1.1.1970 00:00:00 a 31.12.2037 23:59:59
Tenere presente che nei controllori esterni possono essere stabiliti gli stessi tipi di dati che in
WinCC flexible vengono definiti diversamente. Per un coordinamento corretto è necessario
rispettare la definizione delle variabili del controllore esterno.
Nota
Dal client HTTP non è possibile accedere alle variabili array.
Le variabili multiplex non vengono supportate dal protocollo HTTP. Se si necessità una
variabile multiplex è necessario progettarla sul client HTTP. Le variabili per la lista multiplex
devono essere create sul server e sul client ed essere collegate tra loro. In fine acquisire
queste variabili dalla parte del client e inserirle nella lista multiplex.
Il multiplexaggio di indirizzo non vengono supportati dal protocollo HTTP.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
123
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.2 Progettazione del driver di comunicazione
3.2.2
Installazione del driver di comunicazione
3.2.2.1
Installazione del driver di comunicazione
Installazione dei componenti HTTP
I seguenti componenti HTTP vengono forniti con WinCC flexible ed installati sui pannelli
operatore nel trasferimento della progettazione:
● Server HTTP
● Client HTTP
Per Panel PC e PC standard, è necessario installare anche:
● WinCC flexible Runtime
Per la comunicazione non sono necessari blocchi speciali nel pannello operatore.
124
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.2 Progettazione del driver di comunicazione
3.2.3
Progettazione del server HTTP
3.2.3.1
Progettazione della funzione server HTTP
Procedura
Oltre alle impostazioni del canale di comunicazione HTTP (nel pannello di controllo), è
necessario verificare che in WinCC flexible Runtime il server HTTP sia supportato. Queste
impostazioni vengono effettuate nel progetto di WinCC flexible ES.
1. Nella finestra del progetto fare doppio clic su "Impostazioni del pannello operatore" e
aprire l'editor "Impostazioni del pannello operatore".
2. Nell'area "Servizi in runtime" attivare la casella di controllo "[email protected]: server
SIMATIC HMI HTTP".
Prima di utilizzare il pannello operatore come server HTTP è necessario trasferire il progetto
sul pannello operatore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
125
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.2 Progettazione del driver di comunicazione
3.2.3.2
Progettazione delle variabili sul server HTTP
Variabili utilizzate
Con il protocollo HTTP il client può accedere in modalità di scrittura e di lettura alle variabili
progettate nel runtime del server. Per la comunicazione HTTP non è quindi necessario
progettare ulteriori variabili.
Tuttavia per uno scambio di dati corretto osservare quanto segue:
1. Il tipo di dati delle variabili del server deve corrispondere al tipo di dati nel client.
2. I nomi delle variabili progettati nel server HTTP devono corrispondere esattamente al
nome della variabile dell'indirizzo del client HTTP.
3.2.4
Progettazione del client HTTP
3.2.4.1
Progettazione del collegamento HTTP nel client
Procedura
Per poter accedere alle variabili del server HTTP è necessario creare un collegamento di
comunicazione del protocollo SIMATIC HMI HTTP.
1. Creare un nuovo collegamento in "Comunicazione > Collegamenti" . Assegnare al
collegamento il driver di comunicazione "SIMATIC HMI HTTP Protocol".
L'editor "Collegamenti" è rappresentato nella figura seguente.
126
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.2 Progettazione del driver di comunicazione
2. Attribuire a questo collegamento una denominazione intuitiva.
3. Impostare i parametri nella finestra delle proprietà:
Interfaccia
Selezionare "Ethernet"
Indirizzo
Selezionare il protocollo http:// o https:// e inserire il nome
del server HTTP con cui si desidera comunicare o il proprio
indirizzo IP.
Informarsi presso il proprio amministratore di rete in merito
al nome specifico o ai parametri della rete di dotazione.
Se la messa in servizio del server è già stata effettuata, è
possibile leggere l'indirizzo IP dal server stesso:
• In caso di impiego di pannelli
Sul server fare clic su "Start > Programms > Command
Prompt" ed immettere tramite la tastiera dello schermo
il comando "ipconfig". Dopo <Ret> viene visualizzato
l'indirizzo IP.
• In caso di impiego di computer / pannello PC
Sul server fare clic su "Avvio > Esegui", immettere
"Cmd" e premere <Ret>: si apre l'interprete comandi.
Immettere il comando "ipconfig". Dopo <Ret> viene
visualizzato l'indirizzo IP.
Nome utente e password Se nel server HTTP, nella finestra di dialogo "Control
Panel > WinCC Internet Settings > Web Server" è stata
attivata la casella di controllo "Authentication required", è
necessario inserire nel client un nome utente e una
password.
Timeout
Il tempo trascorso dopo il quale viene riconosciuta
l'interruzione della comunicazione.
4. Selezionato il protocollo HTTPS, con le impostazioni seguenti è possibile definire le
modalità di verifica delle proprietà del certificato del server da parte del client HTTPS e di
reazione in caso di errore:
– "Ammetti nomi computer non validi per certificati"
– "Ammetti certificati scaduti"
– "Ammetti certificati firmati da autorità sconosciute"
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
127
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.2 Progettazione del driver di comunicazione
3.2.4.2
Progettazione delle variabili nel client HTTP
Procedura
Per accedere alle variabili del server HTTP è necessario che esse siano progettate nel client
come indirizzo delle variabili.
1. Nel progetto client alla voce "Comunicazione > Variabili", creare le variabili per tutte le
variabili del server alle quali si desidera accedere.
La seguente figura illustra l'editor "Variabili" con il browser visualizzato:
2. Impostare i parametri nell'area di lavoro:
Nome
Inserire nel client HTTP il nome della variabile.
Collegamento
Selezionare il collegamento HTTP.
Tipo di dati
Selezionare il tipo di dati della variabile.
Avvertenza
Il client non verifica il tipo di dati. È necessario quindi assicurarsi che
il tipo di dati selezionato corrisponda al tipo di dati delle variabili
nel server.
Avvertenza
Non sono ammesse variabili array.
Indirizzo
Inserire la dicitura esatta del nome della variabile con la quale
comunicare sul server HTTP.
Se la variabile da indirizzare si trova in una sottocartella, come indirizzo
si dovrà indicare il percorso completo con il nome della variabile, ad es.
[nome cartella]\[nome variabile]
E' particolarmente utile se i pannelli operatore per server e client si
trovano nello stesso progetto WinCC flexible. In questo caso è possibile
selezionare il nome delle variabili del server nel browser dell'editor e
quindi applicarlo.
128
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.3 Messa in servizio di un collegamento HTTP
3.3
Messa in servizio di un collegamento HTTP
3.3.1
Impostazione delle opzioni di Internet Settings
Introduzione
La messa in servizio di un collegamento HTTP/HTTPS richiede oltre alla progettazione in
Win CC flexible, altre impostazioni da effettuare nel Pannello di controllo del server e del
client alla voce WinCC Internet Settings.
Il numero e i nomi delle schede contenute nella finestra di dialogo "WinCC flexible Internet
Settings" dipendono dal software installato. Qui di seguito vengono raffigurate solo le schede
necessarie per un esempio basato sul pannello operatore MP 270B.
WinCC flexible Internet Settings, Scheda Proxy
Le impostazioni di rete valide vengono stabilite dal proprio amministratore di rete.
Definire le seguenti impostazioni:
● Impostazioni Internet per pannelli operatore dotati di Windows CE
Il pannello di controllo può essere richiamato in diversi modi:
– Nella fase di avviamento facendo clic sul pulsante "Panello di controllo" nel menu
Loader di Windows CE.
– Mediante la barra delle applicazioni "Start > Settings > Control Panel"
– Durante il funzionamento, premendo la combinazione di tasti <CTRL + ESC> viene
visualizzata la barra delle applicazioni. Mediante "Start > Impostazioni > Pannello di
controllo" si avvia il pannello di controllo.
– Mediante la funzione RT "ApriPannelloControllo"
Nei pannelli operativi basati su Windows CE le finestre di dialogo sono sempre impostate
in lingua inglese.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
129
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.3 Messa in servizio di un collegamento HTTP
WinCC flexible Internet Settings, Scheda Web Server
Le impostazioni per utilizzare il Web server integrato vengono definite con questa scheda.
In WinCC flexible Internet Settings la scheda "Web Server" è disponibile solo se sul pannello
operatore è stato installato il Web server.
● Tag authenticate
Regola l'autorizzazione per l'accesso alle variabili:
– "No authentication": l'accesso non richiede un'autorizzazione (nome utente
e password).
– "Authentication required": l'accesso richiede un'autorizzazione (nome utente
e password). Il nome utente e la password per il client vengono indicati
alla progettazione.
● Tag access
Regola l'accesso alle variabili:
– "Read/write": è possibile leggere le variabili e scrivere nuove variabili.
– "Read only": le variabili possono essere solo lette.
● Gruppo per la definizione del comportamento di servizio
Le seguenti caselle di controllo non sono attivate quando si tratta di uno scambio di
variabili tramite il protocollo HTTP/HTTPS:
– Enable Remote-Transfer (Project)
Attivando questa casella di controllo è possibile effettuare un trasferimento HTTP dal
computer di progettazione al pannello operatore, ad es. per caricare un progetto
WinCC flexible Runtime.
– Start automatically after booting
Stabilisce il momento dell'avvio del server HTTP:
Attivato: il server HTTP viene avviato indipendentemente dal software di runtime,
immediatamente dopo l'avviamento del pannello operatore.
Disattivato: il server HTTP si avvia insieme al software di runtime.
– Close with Runtime
Attivando questa casella di controllo, insieme al software di runtime viene terminato
anche il server HTTP.
130
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.3 Messa in servizio di un collegamento HTTP
● User Administration
Con questo pulsante si apre la finestra di dialogo "UserDatabase-Edit".
Nella scheda "User Manager" è possibile selezionare, eliminare o creare un nuovo
utente. Le schede "Description" e "Authorizations" si riferiscono sempre all'utente al
momento selezionato.
(Nella finestra di dialogo illustrata a titolo di esempio è stato utilizzato un utente dal nome
'Panel-1_HTTP-Server'.)
● User Manager
Per default è inserito l'utente "Amministratore" con la password "100". Se nel progetto
WinCC flexible, alla voce "Comunicazione > Collegamenti", per il server HTTP è stato
inserito un nome utente con password, questo dovrà essere applicato anche nel server.
● Description
Permette di inserire un testo descrittivo dell'utente.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
131
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.3 Messa in servizio di un collegamento HTTP
● Authorizations
Nella scheda "Authorizations", assegnare al nuovo utente i diritti di "RTCommunication".
3.3.2
Impostazione di un collegamento HTTPS
Introduzione
Per stabilire un collegamento HTTPS si devono eseguire le seguenti operazioni:
● Progettare e definire nell'editor "Collegamenti" di WinCC flexible ES, come protocollo del
tipo "https://", le modalità di verifica delle proprietà del certificato del server da parte del
client HTTPS e le modalità di reazione in caso di errore.
● Installare sul client HTTPS un certificato valido.
I certificati sono necessari per l'autenticazione del server. I certificati consentono di
accertare con sicurezza che il server col quale deve essere stabilito il collegamento sia
realmente il server dichiarato.
Principio del collegamento HTTPS
Dopo l'avvio del runtime il client HTTPS stabilisce un collegamento con il server HTTPS. Il
server HTTPS presenta il suo certificato, la cui autenticità viene controllata dal client. Segue
quindi la trasmissione leggibile solo per il server HTTPS della chiave della sessione. La
chiave della sessione è ora disponibile su ambedue le parti ed è quindi possibile effettuare
una codifica simmetrica dei dati.
Nota
Il certificato contiene l'ora attuale. L'ora attuale può creare dei problemi se i fusi orari sul
server e sul client sono diversi. Ad esempio, un certificato appena creato su un server con
fuso orario asiatico sarà valido sul client con fuso orario europeo solo dopo un certo tempo
(in 8 ore).
132
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.3 Messa in servizio di un collegamento HTTP
Preparativi per l'installazione di un certificato sul client
Al primo accesso del client HTTPS, il server HTTPS crea il certificato. Il server HTTPS salva
il certificato nel file "Cert.cer". Il file si trova nelle seguenti directory:
● nella directory "..\WinCC flexible 2008 Runtime\SystemRoot\SSL" su un PC/Panel PC
(con Windows XP)
● nella directory "Flash\Simatic\SystemRoot\SSL" nei pannelli operatore dotati
di Windows CE.
Sul client HTTPS, il certificato deve trovarsi su un supporto di memoria dal quale sia
possibile avviarlo con un doppio clic. A scelta sono disponibili le seguenti possibilità
di trasmissione:
Server
Client
Possibile trasferimento di file
In ambiente Windows XP
(PC, Panel PC)
In ambiente Windows XP
(PC, Panel PC)
•
•
•
•
Dischetto
Stick USB
LAN (Ethernet)
Internet Explorer (tramite TCP/IP,
se il Service è già in corso)
Con Windows CE
(xP 270, xP 277, MP 370,
MP 377, xP 177B,
Mobile Panel 177 PN,
Mobile Panel 277)
In ambiente Windows XP
(PC, Panel PC)
•
•
Scheda di memoria
ActiveSync (seriale)
In ambiente Windows XP
(PC, Panel PC)
Con Windows CE
(xP 270, xP 277, MP 370,
MP 377, xP 177B,
Mobile Panel 177 PN,
Mobile Panel 277)
Con Windows CE
(xP 270, xP 277, MP 370,
MP 377, xP 177B,
Mobile Panel 177 PN,
Mobile Panel 277)
Con Windows CE
(xP 270, xP 277, MP 370,
MP 377, xP 177B,
Mobile Panel 177 PN,
Mobile Panel 277)
•
Scheda di memoria
Installazione di un certificato sul client in ambiente Windows XP
Inserire il supporto di memoria sul quale è stato salvato il file "Cert.cer" nel client HTTPS,
oppure aprire la directory nella quale si trova il file. Fare doppio clic sul file e seguire le
istruzioni della finestra di dialogo di Windows.
Suggerimento: Internet Explorer offre un metodo semplice di installazione dei certificati.
Collegarsi a questo dispositivo tramite HTTPS (ad es.: https://<my device>). Il browser
identifica i certificati non ancora importati. Se il certificato non è già stato importato,
il browser chiede se si desidera installarlo. Eventuali errori presenti nel certificato
vengono segnalati.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
133
Comunicazione tramite il protocollo SIMATIC HMI HTTP
3.3 Messa in servizio di un collegamento HTTP
Installazione di un certificato sul client in ambiente Windows CE
Inserire nel client HTTPS la scheda di memoria sulla quale è salvato il file convertito
"Cert.cer". Per importare i certificati, WinCC flexible dispone per Windows CE del
tool "InstallCert.exe".
Per l'installazione seguire le seguenti indicazioni:
● Nell'Esplora:
con un doppio clic sul file "Cert.cer" viene installato il certificato.
● Nella consolle di immissione (Command Prompt):
Inserire nella consolle di immissione "InstallCert /[command parameter] [filename]".
– command parameters:
È necessario indicare il parametro /r in quanto il certificato utilizzato in
WinCC flexible Runtime è un certificato Root.
Il certificato Root è il certificato principale, in base al quale verrà verificata l'autenticità
di tutti gli altri certificati trasmessi.
– filename
Indicare il nome del certificato col percorso completo (ad es. "\Storage Card\Cert.cer")
Terminata l'installazione, viene emessa una segnalazione di stato. In seguito all'installazione
di un certificato su pannelli operatore Windows CE con client HTTP, occorre riavviare
il Runtime. Il nuovo avviamento del Runtime è necessario per poter creare il
collegamento HTTPS.
Impossibile aprire il file "Cert.cer"
Se nei pannelli operatore basati su Windows CE 5.0 il file "Cert.cer" creato sul server
HTTPS non può essere aperto con un doppio clic sul client procedere nel modo seguente:
1. Aprire il Control Panel.
2. Nella barra dei menu scegliere "Certificates > My Certificates".
3. Fare clic sul pulsante "Import...".
Si apre una finestra di dialogo.
4. Selezionare il menu "From a File", quindi il file "Cert.cer" nel browser.
134
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.1
OPC - OLE for Process Control
4.1.1
Nozioni di base
4.1.1.1
OPC
4
Introduzione
L'acronimo OPC (OLE for Process Control) indica un'interfaccia del software standardizzata
e indipendente dal costruttore. L'OPC Data Access (OPC DA) si basa sulla tecnologia
Windows COM (Component Object Model) e DCOM (Distributed Component Object Model).
L'OPC XML al contrario si basa sugli standard internet XML, SOAP e HTTP.
DCOM
Tramite DCOM è diventato possibile per COM accedere agli oggetti superando i limiti
del computer.
Questa base consente uno scambio di dati standardizzato tra le applicazioni per industria,
produzione e terziario.
Finora le applicazioni che accedono ai dati del processo erano vincolate a procedure di
accesso della rete di comunicazione. Nel caso di OPC i dispositivi e le applicazioni di
produttori diversi si possono combinare in modo uniforme.
Il client OPC è un'applicazione che accede ai dati di processo di un server OPC. Il server
OPC è un programma che offre un'interfaccia del software standardizzata alle applicazioni di
diversi produttori. Il server OPC costituisce il livello intermedio tra le applicazioni per
l'elaborazione dei dati di processo, dei diversi protocolli di rete e delle interfacce per
l'accesso a questi dati.
Nello scambio di dati con OPC è possibile impostare solo quei pannelli operatore con sistemi
operativi che si basano sulla tecnologia Windows di COM e DCOM. Attualmente Windows
XP dispone di questa interfaccia software.
XML
La comunicazione tramite DCOM si limita alle reti locali. Lo scambio di dati tramite XML
consente di comunicare con il protocollo SOAP indipendente dalle piattaforme tramite
Internet/Intranet.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
135
Comunicazione tramite OPC
4.1 OPC - OLE for Process Control
4.1.1.2
OPC tramite DCOM
Concetto di comunicazione
Componenti di base di una configurazione OPC sono sempre un server OPC e un client
OPC. Il server OPC è un'applicazione di DCOM che trasferisce i dati ad un client OPC
affinché vengano ulteriormente elaborati. All'inverso, anche un client può trasferire dati ad un
server. Nel caso di dati che vengono scambiati si tratta di items OPC. Gli oggetti OPC
vengono indirizzati con il nome simbolico assegnato nella progettazione del server OPC.
Procedura di accesso
Lo standard aperto delle interfacce OPC collabora con la procedura di accesso RPC
(Remote Procedure Call). RPC viene utilizzato per l'inoltro dei messaggi tramite cui è
possibile richiamare un'applicazione distribuita "Servizi" su più computer in rete.
Le impostazioni necessarie per DCOM e firewall in ambiente Windows XP possono essere
desunte dalla relativa documentazione messa a disposizione da OPC Foundation:
"http://www.opcfoundation.org/DownloadFile.aspx?CM=3&RI=326&CN=KEY&CI=282&CU=8".
Il client OPC è un'applicazione che richiede dati di processo OPC di un server OPC tramite
l'interfaccia del software.
Il server OPC è un programma che offre un'interfaccia del software standardizzata alle
applicazioni di diversi produttori. Il server OPC costituisce lo strato intermedio tra le
applicazioni per l'elaborazione dei dati di processo, dei diversi protocolli di rete e delle
interfacce per l'accesso a questi dati.
Profili del protocollo
OPC può utilizzare tutti i protocolli standard a disposizione di DCOM (Distributed Component
Object Model) su un computer per accedere, tramite ad un server OPC, ai dati di un sistema
di automazione. In questo contesto OPC non è collegato ad un protocollo standard. Il
protocollo standard preferito per comunicare è il datagramma TCP/IP.
Protocolli di trasporto
Per comunicare sono a disposizione di DCOM i seguenti protocolli di rete:
● TCP/tunnel IP
● Datagramma UDP/IP
● Datagramma IPX
● TCP/IP orientato al collegamento
● SPX orientato al collegamento
● NetBEUI orientato al collegamento
● Netbios orientato al collegamento tramite IPX
Seguendo l'ordine della presente lista, OPC tenta di instaurare un collegamento di
comunicazione tramite uno dei protocolli. Se il tentativo ha avuto esito positivo, questo
protocollo verrà utilizzato per comunicare. Alternativamente, OPC prosegue l'esecuzione
della procedura finché si instaura un collegamento con uno dei protocolli eseguiti.
Nota
I protocolli nella lista vengono eseguiti a seconda della loro priorità in ordine decrescente.
Per poter instaurare un collegamento di comunicazione più rapido tramite l'OPC, occorre
impostare il protocollo con la massima priorità o eliminare tutti i protocolli superflui.
136
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.1 OPC - OLE for Process Control
4.1.1.3
OPC tramite XML
Concetto di comunicazione
Componenti di base di una configurazione OPC sono sempre un server OPC XML e un
client OPC.
Il server OPC XML supporta la specifica OPC XML Data Access. L'accesso ai dati tramite
XML presenta una dotazione funzionale che si appoggia all'OPC Data Access.
Il server OPC XML è un servizio web che trasferisce i dati ad un client OPC affinché
vengano ulteriormente elaborati e che li riceve poi dal client stesso. Il server OPC XML non
è visibile in WinCC flexible. Il server OPC XML viene avviato automaticamente dal
webserver quando un client OPC richiede i dati.
Attualmente i client OPC per l'accesso al server OPC DA sono i più diffusi. Il client OPC
accede ai dati del server OPC XML tramite un gateway OPC. Il gateway OPC si incarica
della comunicazione tra DCOM e XML. In WinCC flexible parametrizzare con
OPC XML Manager il gateway OPC (SIMATIC OPX XML Wrapper) inserendo l'indirizzo del
server OPC.
'&20
*DWHZD\23&
;0/
Gateway OPC
Per lo scambio di dati viene creato un collegamento nel progetto WinCC flexible del client
OPC. L'accesso ai dati del server OPC è gestito da questo collegamento.
Per i collegamenti OPC XML seguire le seguenti indicazioni:
● Non progettare un tempo di ciclo delle variabili inferiore ad 1 secondo. I collegamenti
OPC XML sono configurati per lo scambio di piccoli quantitativi di dati. Perciò conviene
richiedere solo poche variabili, circa 30 per pagina.
● Per le variabili del tipo "String" sono supportati solo valori ASCII validi da 0x20hex a
0x7Fhex.
Nel caso di dati che vengono scambiati si tratta di items OPC. Gli item OPC si richiamano
tramite i rispettivi nomi simbolici. I nomi simbolici si definiscono nel progetto
WinCC flexible del server OPC XML. Per il server OPC XML su Multi Panel vale quanto
segue: I nomi delle variabili non devono contenere caratteri speciali o dieresi. Questa
indicazione vale anche per / , . < >
● Affinché il client OPC possa accedere ai dati, il runtime sul server OPC deve
essere attivato.
Procedura di accesso
Lo scambio di dati tramite XML collabora con il protocollo SOAP (Simple Object Access
Protokoll). SOAP è un protocollo basato su XML indipendente dalla piattaforma. Tramite
SOAP le applicazioni comunicano tra loro in Internet o in reti informatiche eterogenee per
mezzo di http (HyperText Transfer Protocol).
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
137
Comunicazione tramite OPC
4.1 OPC - OLE for Process Control
Protocolli di trasporto
Per trasferire i dati si utilizza HTTP
Impostazione proxy per OPC XML Wrapper
La configurazione standard di OPC XML Wrapper in WinCC flexible è tale per cui un server
proxy configurato nelle opzioni Internet di Internet Explorer viene ignorato. Perciò la
registrazione è stata effettuata in SOPCSRVR.ini nella sezione [Configuration]
NOPROXY=1. Impostando questa voce su 0 il server proxy configurato viene nuovamente
utilizzato dal wrapper OPC XML per i collegamenti HTTP.
Con l'impostazione NOPROXY=0, se si deve accedere a un pannello non accessibile dal
server proxy configurato, OPC XML Wrapper utilizza un collegamento diretto una volta
terminato un Timeout. Tuttavia questa procedura avviene ad ogni richiesta e comporta
quindi un forte rallentamento della comunicazione OPC.
Visualizzazione del tipo di dati "Data e ora" con il wrapper OPC XML
OPC XML Wrapper si aspetta sempre valori con dati del tipo "Date Time" come UTC
(Universal Time Coordinated). Se una variabile "DateTime" viene letta dal client OPC, il
valore restituito rappresenta un valore temporale in UTC. Se la variabile viene scritta, il
valore viene trattato come UTC. Per la visualizzazione sul pannello HMI l'ora viene
rappresentata come "ora locale" (inclusi fuso orario e ora legale).
Esempio:
Sul pannello HMI sono impostati il fuso orario GMT+1 e l'ora legale.
Client OPC DA (ora UTC): 01/01/2005 ore 16:00
Visualizzazione sul pannello HMI (server OPC): 01/01/2005 ore 18:00
4.1.2
Impiego del pannello operatore
Possibilità di configurazione
Per comunicare tramite il driver di comunicazione OPC, WinCC flexible dispone di
un'interfaccia COM adeguata per creare lo scambio di dati tra dispositivi o sistemi
di automazione.
È possibile impiegare un pannello operatore come client OPC o come server OPC. Come
client OPC, il pannello operatore può collegarsi al massimo con 8 server OPC.
Per un server OPC XML su Multi Panel sono assicurati al massimo 8 collegamenti client
attraverso HTTP. Alcuni client XML DA creano vari collegamenti HTTP al server OPC-XML
per lo scambio di dati tramite un collegamento XML.
138
Pannello operatore
Scambio di dati
tramite
Sistema operativo
Server OPC
Client OPC
PC, Panel PC
DCOM
Windows XP
Server DA OPC
Client DA OPC
MP 270B, MP 277,
MP 370, MP 377
Mobile Panel 277
XML
Windows CE
Server OPC XML
-
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.1 OPC - OLE for Process Control
Pannello operatore come client OPC
Impiegando un pannello operatore come client OPC occorre aggiungere nel progetto
WinCC flexible il driver di comunicazione "OPC".
Per lo scambio di dati, nel progetto WinCC flexible del client OPC viene creato un
collegamento. L'accesso alle variabili del server OPC è gestito da questo collegamento. Un
pannello operatore può accedere a più server OPC. Inoltre si creerà un collegamento per
ogni server OPC. Il pannello operatore può essere impiegato come stazione operativa
centrale e di controllo.
:LQ&&IOH[LEOH
23&'$&OLHQWH
(WKHUQHW7&3,3
:LQ&&IOH[LEOH
23&;0/6HUYHU
:LQ&&IOH[LEOH
23&'$6HUYHU
23&'$&OLHQWH
3URILEXV
23&6HUYHU
6,0$7,&6
&RQWUROORULGLWHU]L
6,0$7,&6
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
139
Comunicazione tramite OPC
4.1 OPC - OLE for Process Control
Pannello operatore come server OPC
Il server OPC mette a disposizione i dati di altre applicazioni. Queste applicazioni possono
essere in funzione sullo stesso computer oppure sui computer dell'ambiente di rete
collegato. In tal modo è possibile ottenere i valori del processo per esempio in
Microsoft Excel.
06([FHO
:LQ&&IOH[LEOH
23&'$&OLHQWH
23&'$6HUYHU
(WKHUQHW7&3,3
140
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
4.2
Progettazione dell'OPC
4.2.1
Installazione dell'OPC
Installazione dei componenti OPC
I seguenti componenti OPC vengono forniti ed installati con WinCC flexible
Engineering-System:
● Server DA OPC
● Driver di comunicazione OPC (client OPC)
● Server OPC XML
● OPC Server Browser
● OPC Item Browser
Per Panel PC e PC standard è necessario installare anche:
● Server OPC
● WinCC flexible Runtime
● OPC XML Manager: viene installato dal setup di OPC XML Wrappers.
Nota
Dopo l'installazione di SIMATIC OPC XML Wrapper in Esplora risorse di Windows
compare la voce "SimaticShell". L'applicazione "OPC XML Manager" richiede alcuni
componenti di "SimaticShell". Lasciare invariate le impostazioni nella finestra di dialogo
"Settings" di "SimaticShell".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
141
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
4.2.2
Configurazione del pannello operatore come server OPC
4.2.2.1
Configurazione del pannello operatore come server OPC
Introduzione
Il server OPC dipende dal pannello operatore. Coi pannelli operatore basati su Windows XP
viene utilizzato il server OPC DA. Coi pannelli operatore basati su Windows CE viene
utilizzato il server OPC XML.
23&'$&OLHQWH
23&'$6HUYHU
'&20
*DWHZD\23&
3DQHO3&
3&VWDQGDUG
ಯ23&;0/0DQDJHUರ
3DQHO3&
3&VWDQGDUG
23&;0/6HUYHU
;0/
03%
03
03
Procedura
1. Fare doppio clic nella finestra di progetto su "Impostazioni dispositivi\
Impostazioni dispositivi".
2. Attivare nell'area di lavoro come "Lavorare come server OPC".
3. Salvare il progetto.
4. Per trasferire il progetto al pannello operatore selezionare nel menu "Progetto" il
comando "Trasferimento ▶ Impostazioni di trasferimento".
5. Fare clic sul pulsante "Trasferisci".
6. Avviare il runtime sul pannello operatore.
142
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
4.2.3
Configurazione del pannello operatore come client OPC
4.2.3.1
Configurazione del pannello operatore come client OPC
Introduzione
Come client OPC di WinCC flexible i pannelli operatore vengono impiegati con il sistema
operativo Windows XP. Lo scambio di dati tra il server DA OPC e il client OPC avviene
tramite variabili di WinCC flexible. Per una semplice configurazione delle variabili, OPC Item
Browser viene aggiunto con l'installazione di WinCC flexible.
Creare a questo punto collegamenti nel progetto del client OPC. L'accesso al server OPC è
gestito da questo collegamento.
Per l'accesso del client OPC a uno o più server OPC XML, occorre configurare
"OPC XML Manager".
Queste impostazioni consentono la comunicazione tra DCOM e XML.
23&'$&OLHQWH
23&'$6HUYHU
'&20
*DWHZD\23&
3DQHO3&
3&VWDQGDUG
ಯ23&;0/0DQDJHUರ
3DQHO3&
3&VWDQGDUG
23&;0/6HUYHU
;0/
03%
03
03
Requisiti
Il pannello operatore con il server OPC è raggiungibile tramite il suo indirizzo IP.
Sul pannello operatore è attivato il WinCC flexible Runtime con il server OPC.
Anche le autorizzazioni per l'avvio e per l'ingresso di DCOM del server DA OPC devono
essere impostate.
Nel progetto del server OPC è progettata almeno una variabile. Per il server OPC XML su
Multi Panel vale quanto segue: I nomi delle variabili non devono contenere caratteri speciali
o dieresi. Questa indicazione vale anche per / , . < >
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
143
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
Procedura
1. Fare doppio clic nella finestra di progetto su "Comunicazione ▶ Collegamenti". Creare un
nuovo collegamento.
Nota
Per i collegamenti OPC-XML seguire le indicazioni sottostanti:
• Non progettare un tempo di ciclo delle variabili inferiore ad 1 secondo. I collegamenti
OPC XML sono configurati per lo scambio di piccoli quantitativi di dati. Perciò
conviene richiedere solo poche variabili, circa 30 per pagina.
• Per le variabili del tipo "String" sono supportati solo valori ASCII validi da 0x20hex a
0x7Fhex.
2. Selezionare il driver di comunicazione "OPC" nell'area di lavoro della colonna
"Driver di comunicazione".
3. Selezionare il nome del computer utilizzato come server OPC tramite il bowser
"server OPC".
4. Nell'elenco visualizzato selezionare il nome del server OPC, ad es. per il server OPC
DA di WinCC flexible "OPC.SimaticHMI.HmiRTm", e per il server OPC XML
"OPC.Siemens.XML".
5. Fare doppio clic nella finestra di progetto su "Comunicazione ▶ Variabili". Creare una
nuova variabile. Selezionare il collegamento appena creato come "Collegamento".
6. Fare clic nella finestra delle proprietà, nel gruppo "Proprietà" su "Indirizzamento".
7. Selezionare "Simbolo" e poi nel OPC Item Browser selezionare l'"Item" nella gestione
delle variabili del server OPC.
8. Salvare il progetto.
9. Per trasferire il progetto al pannello operatore selezionare nel menu "Progetto"
il comando "Trasferisci" ▶ "Impostazioni di trasferimento".
10. Fare clic sul pulsante "Trasferisci".
11. Avviare il runtime sul pannello operatore.
144
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
4.2.3.2
Amministrazione dell'accesso ai server XML OPC
Introduzione
Un client OPC può accedere a uno o più server OPC XML. Inoltre è necessario creare un
collegamento per ogni server OPC.
Per l'accesso del client OPC a più server OPC XML occorre anche configurare "OPC XML
Manager". Queste impostazioni consentono la comunicazione tra DCOM e XML. In "OPC
XML Manager" è possibile aggiungere, modificare o cancellare la configurazione dei server
OPC XML.
Utilizzare l'installazione fornita con "OPC XML Manager". L'"OPC XML Manager" di
WinCC flexible 2008 è compatibile con le versioni inferiori e può comunicare con il server
OPC XML di versioni precedenti di WinCC flexible.
Installazione di "OPC XML Manager"
1. Il setup per l'installazione di OPC XML Manager è disponibile sul CD 2 di WinCC flexible
in "WinCCflexible\setup\OPCXMLWrapper\Disk1". Fare doppio clic sul file "setup.exe".
2. Selezionare sotto "Lingua" la lingua della superficie operativa del programma di setup.
3. Selezionare "Installazione" e avviare l'installazione.
4. Eseguire l'installazione seguendo le istruzioni visualizzate sullo schermo.
Apertura di OPC XML Manager"
1. Selezionare nel menu di avvio il comando "SIMATIC > WinCC flexible 2008 Runtime >
XmlMuxConfig".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
145
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
Aggiunta della configurazione dei server OPC XML
1. In "OPC XML Manager" fare clic sul pulsante "Add…". Si apre la finestra di dialogo
"Add/Edit Webservice".
2. Nella finestra di dialogo "Add/Edit Webservice" inserire un prefisso in "Prefix". Il prefisso
viene visualizzato in OPC Item Browser.
3. Indicare il nome del computer, ad es, "Stazione 2" o l'indirizzo IP del pannello operatore
impiegato come server OPC XML. Chiudere la finestra di dialogo per mezzo del
pulsante "OK".
4. Fare clic sul pulsante "Apply".
5. Chiudere "OPC XML Manager" per mezzo del pulsante "OK".
146
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
Elaborazione della configurazione di un server OPC XML
1. Selezionare in "OPC XML Manager" la voce da modificare.
2. In "OPC XML Manager" fare clic sul pulsante "Edit…".
3. Modificare nella finestra di dialogo "Add/Edit Webservice" il nome del computer, ad es,
"Stazione 2" o l'indirizzo IP del pannello operatore. Modificare se necessario il prefisso.
4. Chiudere la finestra di dialogo per mezzo del pulsante "OK".
5. Chiudere "OPC XML Manager" per mezzo del pulsante "OK".
Cancellazione della configurazione di un server OPC XML
1. Selezionare in "OPC XML Manager" la voce da eliminare.
2. In "OPC XML Manager" fare clic sul pulsante "Remove".
3. Chiudere "OPC XML Manager" per mezzo del pulsante "OK".
4.2.3.3
Progettazione dei parametri di protocollo
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto su
"Comunicazione\Collegamenti". Nell'area di lavoro della colonna "Driver di comunicazione" è
selezionato "OPC". Ora è possibile immettere o modificare i parametri di protocollo nella
finestra delle proprietà.
Partner di comunicazione
Alla voce "Server OPC" si indirizza il server OPC con cui il client OPC scambia i dati.
● "Nome del server OPC"
Impostare il nome del server OPC (ID prog) Utilizzare il browser "Server OPC" per una
semplice configurazione.
Server OPC
OPC Server Name
Server OPC DA
OPC.SimaticHMI.HmiRTm
Server OPC XML
OPC.Siemens.XML
● "Nome del computer remoto"
Impostare il nome del computer sul quale opera il server OPC.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
147
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
4.2.3.4
Progettazione dei parametri delle variabili
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra del progetto su "Comunicazione ▶
Variabili". Per comunicare tramite OPC impostare i seguenti parametri per le variabili del
client OPC nella finestra delle proprietà nel gruppo "Generale" accanto a "Nome" e
"Tipo di acquisizione".
Parametri di collegamento
● "Collegamento"
Impostare il collegamento di comunicazione.
Nota
Per i collegamenti OPC XML seguire le seguenti indicazioni:
• Non progettare un tempo di ciclo delle variabili inferiore ad 1 secondo. I collegamenti
OPC XML sono configurati per lo scambio di piccoli quantitativi di dati. Perciò
conviene richiedere solo poche variabili, circa 30 per pagina.
• Per le variabili del tipo "String" sono supportati solo valori ASCII validi da 0x20hex a
0x7Fhex.
● "Tipo di dati"
Impostare il tipo di dati della variabile che viene letta da o scritta sul server OPC.
Il tipo di dati impostato sul client OPC deve essere identico a quello utilizzato per
il server OPC.
Nota
Nel collegamento di comunicazione OPC si utilizza il tipo di dati "SHORT" per default.
L'OPC Item Browser imposta automaticamente il tipo di dati, il nome e i parametri
dell'indirizzo della variabile. Durante l'accesso ad una variabile senza OPC Item Browser
il tipo di dati deve essere adattato manualmente. Il tipo di dati sul client OPC deve essere
identico a quello sul server OPC.
148
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
Nota
Il wrapper OPC XML SIMATIC si aspetta sempre i valori con tipo di dati "Data e ora"
(DateTime) come UTC (Universal Time Coordinated). Se una variabile "DateTime"
viene letta dal client OPC, il valore restituito rappresenta un valore temporale in UTC.
Se la variabile viene scritta, il valore viene trattato come UTC. Per la visualizzazione
sul pannello HMI l'ora viene rappresentata come "local Time" (inclusi fuso orario e
ora legale).
Esempio:
Sul pannello HMI sono impostati il fuso orario GMT+1 e l'ora legale.
Client OPC DA (ora UTC): 01/01/2005 ore 16:00
Visualizzazione sul pannello HMI (server OPC XML): 01/01/2005 ore 18:00
Variabili del tipo di dati "String"
Accedendo con un campo I/O a una variabile OPC del tipo di dati "String", nel quale la
lunghezza del campo progettata supera la "lunghezza" della variabile, le immissioni nel
campo I/O vengono ridotte alla "lunghezza" della variabile OPC di tipo String.
P. es.
- la lunghezza del campo I/O è di 20 caratteri,
- la lunghezza della stringa della variabile OPC è di 10 caratteri.
Con questa configurazione è possibile immettere nel campo I/O 20 caratteri; quando
l'immissione viene confermata la stringa immessa viene ridotta a 10 caratteri e solo 10
caratteri vengono scritti nella variabile OPC.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
149
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
Parametri relativi all'indirizzo
Fare clic nella finestra delle proprietà su "Indirizzamento" dove si impostano i parametri
relativi all'indirizzo.
● "Simbolo"
Selezionare "Icona". Si apre il browser OPC Item. Nella gestione variabili del server OPC,
selezionare l'"Item" nel browser OPC Item.
Se si creano molte variabili nel proprio progetto, è possibile raggrupparle in cartelle.
Nell'OPC Item Browser l'"Item" possiede allora una sintassi siffatta: "Nome cartella
(1-n)\Nome variabile".
● "Nome Item"
Inserire il nome della variabile del server OPC nel campo "Item Name". Per il nome della
variabile consultare la documentazione del server OPC.
Nel server OPC XML il nome dell'oggetto è <Prefisso>:WinCC Flexible RT<@>Tag_1. Il
<Prefisso> indica che a quel server OPC XML è assegnata la variabile. In XML OPC
Manager si definisce il <Prefisso>.
In WinCC flexible il nome della variabile corrisponde al nome simbolico delle variabili.
In SIMATIC NET il nome della variabile è ad es.
"S7:[CPU416-2DP|S7-OPC-Server|CP_L2_1:]DB100,REAL0,1"
oppure
"S7:[CPU416-2DP|S7-OPC-Server|CP_L2_1:]MB0"
● "Percorso d'accesso"
Inserire il percorso d'accesso nel server OPC. Per un accoppiamento al server OPC di
WinCC flexible non deve essere indicato alcun percorso d'accesso.
Per comunicare con un server OPC estraneo potrebbe essere necessario un percorso
d'accesso. Ulteriori informazioni possono essere richieste direttamente al produttore del
rispettivo server OPC.
150
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.2 Progettazione dell'OPC
4.2.4
Tipi di dati ammessi (OPC)
Tipi di dati ammessi
Per un accoppiamento ai server OPC di WinCC flexible vengono supportati solo tipi
di dati specifici.
Tipo di dati OPC
Tipo di dati WinCC flexible
VT_BOOL
BOOL
VT_I1
CHAR
VT_UI1
BYTE
VT_I2
SHORT
VT_UI2
WORD
VT_UI4
DWORD
VT_I4
LONG
VT_R4
FLOAT
VT_R8
DOUBLE
VT_DATE
DATE
VT_BSTR
STRING
I tipi di dati presentano i seguenti campi di valori:
Tipo di dati OPC
Campo di valori
VT_BOOL
0 oppure 1
VT_I1
da -128 a 127
VT_UI1
da 0 a 255
VT_I2
da - 32768 a 32767
VT_UI2
da 0 a 65535
VT_UI4
da - 2147483648 a 2147483647
VT_I4
da 0 a 4294967295
VT_R4
da 3.402823466 e-38 a 3.402823466 e+38
VT_R8
da 1.7976931486231e-308 a 1.7976931486231e+308
VT_Date
dal 1 gennaio 100 fino al 31 dicembre 9999
Particolarità nella comunicazione con il server DA OPC
La variabile di array appartenente al puntatore area nel server DA OPC deve essere del tipo
di dati SHORT (VT_I2).
Particolarità nella comunicazione con il server OPC XML
Le variabili di array non vengono supportate dal server OPC XML.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
151
Comunicazione tramite OPC
4.3 Messa in servizio di OPC
4.3
Messa in servizio di OPC
4.3.1
DCOM
4.3.1.1
Impostazioni DCOM
Impostazioni DCOM
Lo scambio di dati tra un server DA OPC e il client OPC avviene tramite l'interfaccia DCOM.
Per la comunicazione devono essere impostate le autorizzazioni all'avvio e all'accesso di
DCOM in maniera adeguata.
L'impostazione di DCOM dipende da come è configurata la rete, come si presenta il fattore
sicurezza, etc.
ATTENZIONE
La seguente descrizione illustra la completa abilitazione del server DA OPC senza
tenere in considerazione i fattori di sicurezza. Queste impostazioni consentono la
comunicazione tramite OPC. Tuttavia non si garantisce che la funzione di altre unità
non venga pregiudicata.
Si consiglia pertanto di far eseguire queste impostazioni al proprio amministratore di rete.
Per la configurazione di DCOM sono necessarie conoscenze basilari di tecnologia di rete
di Windows XP.
Ulteriori informazioni relative a DCOM e abilitazioni sono reperibili nella documentazione
di Windows XP.
Le impostazioni DCOM vengono effettuate con il programma "dcomcnfg.exe".
Impostazioni per DCOM e firewall in ambiente Windows XP
Le impostazioni necessarie per DCOM e firewall in ambiente Windows XP possono essere
desunte dalla relativa documentazione messa a disposizione da OPC Foundation:
"http://www.opcfoundation.org/DownloadFile.aspx?CM=3&RI=326&CN=KEY&CI=282&CU=8".
152
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite OPC
4.3 Messa in servizio di OPC
4.3.1.2
Avvio del programma "dcomcnfg"
Introduzione
Le impostazioni di DCOM vengono modificate con il programma "dcomconfg.exe".
Avvio di dcomcnfg nell'ambiente di Windows XP
Windows XP offre essenzialmente le stesse possibilità di configurazione di DCOM delle altre
versioni di Windows. Solo le finestre di dialogo sono ordinate diversamente.
1. Nel menu di avvio del sistema operativo, selezionare il comando "Impostazioni ▶
Pannello di controllo".
2. Fare doppio clic su "Amministrazione ▶ Servizi componenti". Si apre la finestra di dialogo
"Servizi componenti".
3. Fare doppio clic nella vista di struttura su
"Console Root\Component\Services\Computer\Arbeitsplatz\DCOM-Konfiguration".
4. Selezionare "OPC.SimaticHMI.HmiRT" come "Applicazioni". Selezionare il comando
"Proprietà" dal menu di scelta rapida di "OPC.SimaticHMI.HmiRT". Si apre la finestra di
dialogo "Proprietà di OPC.SimaticHMI.HmiRTm". Impostare le proprietà dell'applicazione.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
153
Comunicazione tramite OPC
4.3 Messa in servizio di OPC
4.3.1.3
Configurazione di DCOM sul server DA OPC
Introduzione
Affinché il client OPC possa avviare il server DA OPC e creare con successo il collegamento
di comunicazione del processo, occorre impostare le autorizzazioni all'avvio e all'accesso del
Server OPC in maniera adeguata.
Presupposti
● Il programma "dcomncfg.exe" è avviato.
● Si apre la finestra di dialogo "Proprietà di OPC.SimaticHMI.HmiRTm".
Procedura
1. Fare clic sulla scheda "Generale".
2. Selezionare "Nessuno" come "Livello di autenticazione".
3. Fare clic sulla scheda "Sicurezza".
4. Attivare "Utilizza autorizzazioni all'accesso definite dall'utente".
5. Fare clic sul pulsante "Modifica". Si apre la finestra di dialogo "Valore di Registro
di sistema - Autorizzazioni".
6. Aggiungere gli utenti "Amministratori", "Interattivo", "Ciascuno", "Rete" e "Sistema" e
selezionare rispettivamente "Consenti l'accesso" come "Tipo di accesso". Chiudere la
finestra di dialogo per mezzo del pulsante "OK".
7. Attivare "Utilizza autorizzazioni all'avvio definite dall'utente".
8. Fare clic sul pulsante "Modifica". Si apre la finestra di dialogo "Valore di Registro
di sistema - Autorizzazioni".
9. Aggiungere gli utenti "Ciascuno" e "Rete" e selezionare rispettivamente
"Consenti l'avvio" come "Tipo di accesso". Chiudere la finestra di dialogo
per mezzo del pulsante "OK".
10. Fare clic sulla scheda "Sede". Attivare "Esecuzione dell'applicazione
su questo computer".
11. Chiudere tutte le finestre di dialogo aperte per mezzo del pulsante "OK".
154
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMOTION
5.1
5
Presupposti per la comunicazione con SIMOTION
Introduzione
WinCC flexible consente di comunicare con un controllore SIMOTION (Siemens Motion
Control System) tramite le reti PROFIBUS DP, Ethernet e MPI. In questi casi si utilizza il
protocollo SIMOTION.
Requisiti
Per creare un progetto con WinCC flexible per un controllore SIMOTION sono necessari i
seguenti prodotti:
● Software di progettazione SIMATIC STEP 7 a partire dalla versione V5.4 SP1
● Software di progettazione SIMOTION SCOUT V4.1 SP1
● Software di progettazione WinCC flexible 2008
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
155
Comunicazione tramite controllori SIMOTION
5.1 Presupposti per la comunicazione con SIMOTION
Pannelli operatore accoppiabili
I pannelli operatore di seguito elencati possono essere accoppiati a un SIMOTION.
Pannello operatore
Sistema operativo
Panel PC 877
Panel PC 870
Panel PC 677
Panel PC 670
Panel PC 577
Panel PC IL 77
Panel PC IL 70
Windows XP
Panel PC 477
Windows XP Embedded
Standard PC
WinCC flexible Runtime
Windows XP
Multi Panel
MP 370
MP 277
MP 270B
Windows CE
Mobile Panel
Mobile Panel 277
Mobile Panel 177
Mobile Panel 170
Windows CE
Pannello
OP 277
TP 277
OP 270
TP 270
OP 177B
TP 177B
OP 170B
TP 170B
Windows CE
Pannello SIMOTION
PC-R
P015K
P015T
P012K
P012T
Windows XP
Panel PC
156
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMOTION
5.1 Presupposti per la comunicazione con SIMOTION
Progettazione di una stazione HMI con SIMOTION
Requisiti:
● Per poter progettare una stazione HMI per un controllore SIMOTION, WinCC flexible
deve funzionare in STEP 7 integrato.
● Deve essere presente un progetto con controllore SIMOTION.
Procedimento:
1. Per effettuare la progettazione è possibile selezionare due percorsi diversi:
– Il progetto HMI viene creato integrato in SIMOTION. A tal proposito sono disponibili gli
editor di WinCC flexible in SIMOTION Scout.
– Il progetto HMI viene creato separato da SIMOTION. Selezionare per questo
in WinCC flexible il proprio progetto di SIMOTION tramite il Wizard del progetto
e il campo di selezione "Integra progetto S7". Il progetto HMI viene integrato in
questo progetto.
2. Aprire la configurazione HW della stazione HMI creata e collegarla alla rete del
controllore SIMOTION.
A questo scopo è possibile selezionare come rete:
– MPI
– PROFIBUS DP
– Ethernet
Successivamente nel progetto HMI sono disponibili gli indirizzi simbolici utilizzati
in SIMOTION.
Ulteriori informazioni relative alla comunicazione
Per ulteriori informazioni relative alla comunicazione con SIMOTION consultare il capitolo
"Comunicazione con SIMATIC S7".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
157
Comunicazione tramite controllori SIMOTION
5.1 Presupposti per la comunicazione con SIMOTION
158
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori WinAC
6.1
Soluzione di automazione basata su PC
6.1.1
Tipi di dati consentiti e aree di dati applicativi
6
Tipi di dati consentiti e aree di dati applicativi
I tipi di dati e le aree di dati applicativi consentiti per WinAC MP si trovano nel capitolo
"Comunicazione con SIMATIC S7".
6.1.2
Presupposti per la comunicazione con WinAC
Introduzione
Tramite WinCC flexible è possibile comunicare con un controllore SIMATIC WinAC
(Windows Automation Center). In questi casi si utilizza il protocollo SIMATIC S7 - 300/400.
Presupposti
Per progettare una comunicazione tra il runtime di WinCC flexible e un controllore di WinAC
sono necessari i seguenti prodotti:
● uno dei prodotti WinAC:
– WinAC Basis
– WinAC RTX
– WinAC Slot
● WinCC flexible Advanced
● Software di progettazione SIMATIC STEP 7 a partire dalla versione V5.3
● Software di progettazione SIMATIC NET a partire da 11/2003 (opzionale)
Nella selezione di questi prodotti occorre tenere conto anche della relativa abilitazione per i
diversi sistemi operativi.
Inoltre WinCC flexible deve essere integrato in STEP 7. WinCC flexible legge
autonomamente i parametri per il controllore da STEP 7.
Nota
La comunicazione esterna prevede l'installazione del software di progettazione SIMATIC
NET da 11/2003. Se non è stato installato il software di progettazione SIMATIC NET (a
partire da 11/2003), WinCC flexible Runtime comunica solo internamente.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
159
Comunicazione tramite controllori WinAC
6.2 Soluzione di automazione basata su Multi Panel
6.2
Soluzione di automazione basata su Multi Panel
6.2.1
Nozioni di base su WinAC MP
Nozioni di base su WinAC MP
WinAC MP è un pacchetto software per pannelli operatore HMI. WinAC MP integra un PLC
per software compatibile con SIMATIC-S7 in WinCC flexible Runtime.
WinAC MP consente di eseguire i programmi di STEP 7 sul pannello operatore.
Utilizzando insieme WinAC MP e WinCC flexible è possibile controllare e visualizzare il
processo da un unico pannello operatore.
Per il controllo dei componenti di processo il driver di comunicazioner per WinAC MP
supporta i seguenti protocolli:
● Industrial Ethernet
● PROFIBUS DP
La seguente figura mostra il principio della comunicazione dei componenti di processo
sull'esempio di PROFIBUS DP.
3&GLSURJHWWD]LRQH
3*3&
,QGXVWULDO(WKHUQHW
3DQQHOORRSHUDWRUH
03b
352),%86'3
6
(7SUR
(76
6
160
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori WinAC
6.2 Soluzione di automazione basata su Multi Panel
Se si desidera controllare il processo con un pannello operatore e WinAC MP, è necessario
installare WinAC MP sul PC di progettazione. Trasferire quindi WinAC MP e il progetto sul
pannello operatore.
Nota
Avvertenze riguardo alle istruzioni
Qui di seguito viene descritta l'installazione di WinAC MP e il trasferimento di WinAC MP
su un pannello operatore.
Per trasferire un progetto STEP 7 su un pannello operatore con un controllore WinAC MP è
assolutamente necessario conoscere STEP 7. Indicazioni integrative sulla gestione di
progetti STEP 7 si trovano nel manuale utente di WinAC MP
6.2.2
Requisiti di sistema
Requisiti di sistema
Per l'installazione e l'utilizzo di WinAC MP è necessario un PC di progettazione dotato del
seguente sistema operativo:
● Microsoft Windows XP Professional con Service Pack 2
I seguenti pannelli operatore sono ammessi per WinAC MP:
● MP 177 6" Touch
● MP 277 8" Key
● MP 277 8" Touch
● MP 277 10" Key
● MP 277 10" Touch
● MP 377 12" Key
● MP 377 12" Touch
● MP 377 15" Touch
● MP 377 19" Touch
Sono necessarie le seguenti risorse di sistema:
● Almeno 40 MB di memoria del disco rigido libera
Il PC di progettazione deve essere dotato dei seguenti software:
● STEP 7 versione 5.4 SP1
● WinCC flexible 2008
Inoltre sono necessari:
● Un Multi Panel adatto ai requisiti di sistema.
● Se viene utilizzata la comunicazione Ethernet, SIMATIC NET con
SIMATIC NET CD V6.4.
● Dispositivi collegati al Multi Panel per il controllo di processo tramite una rete
PROFIBUS DP.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
161
Comunicazione tramite controllori WinAC
6.2 Soluzione di automazione basata su Multi Panel
6.2.3
Tipi di dati consentiti e aree di dati applicativi
Tipi di dati consentiti e aree di dati applicativi
I tipi di dati e le aree di dati applicativi consentiti per WinAC MP si trovano nel capitolo
"Comunicazione con SIMATIC S7".
162
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
7
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.1
Comunicazione con SIMATIC S5
7.1.1
Partner della comunicazione (SIMATIC S5)
Introduzione
In questo paragrafo viene descritta la comunicazione tra il pannello operatore e
il controllore SIMATIC S5.
In questi controllori l'accoppiamento avviene mediante protocolli propri del controllore:
● AS511
● PROFIBUS DP
Controllori accoppiabili
L'accoppiamento tramite AS511 e PROFIBUS DP è supportato dai seguenti controllori:
Controllore
AS511
PROFIBUS DP
AG 90U
x
–
AG 95U
x
–
AG 95U master DP
x
x
AG 100U (CPU 100, CPU 102, CPU 103)
x
–
AG 115U
(CPU 941, CPU 942, CPU 943, CPU 944, CPU 945)
x
x
AG 135U
(CPU 922, CPU 928A, CPU 928B)
x
x
AG 155U
(CPU 946/947, CPU 948)
x
x
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
163
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.1 Comunicazione con SIMATIC S5
7.1.2
Comunicazione tra pannello operatore e controllore
Principio di funzionamento della comunicazione
Il pannello operatore e il controllore comunicano tramite variabili e aree di dati applicativi
Variabili
Il controllore e il pannello operatore scambiano dati attraverso valori di processo. Durante la
progettazione si creano variabili che puntano a un indirizzo nel controllore. Il pannello
operatore legge il valore dall'indirizzo indicato e visualizza il valore. Analogamente
l'operatore è in grado di effettuare un'immissione nel pannello operatore che poi viene scritta
nell'indirizzo del controllore.
Aree di dati applicativi
Le aree di dati applicativi servono allo scambio di dati speciali e vengono create solo per
l'utilizzo di tali dati.
Ad esempio, le aree di dati applicativi sono necessarie per i seguenti dati:
● Ordini di controllo
● Trasferimento di set di dati
● Sincronizzazione di data e ora
● Controllo dei segni di vita
Durante la progettazione in WinCC flexible si creano le aree di dati applicativi e si
assegnano gli indirizzi corrispondenti nel controllore.
164
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2
Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2.1
Comunicazione tramite AS511
7.2.1.1
Presupposti per la comunicazione
Collegamento
L'accoppiamento del pannello operatore con un controllore SIMATIC S5 richiede
sostanzialmente solo l'impostazione dei parametri di interfaccia. Per l'accoppiamento non
sono necessari blocchi speciali nel controllore.
Il pannello operatore si collega direttamente alla CPU.
È preferibile utilizzare l'interfaccia SI1 della CPU con l’interfaccia fisica TTY (anello di
corrente). Se presente, si può utilizzare anche l'interfaccia SI2 della CPU con l’interfaccia
fisica TTY. Tuttavia con l'interfaccia SI2 si deve tenere conto di alcune limitazioni di
performance.
7.2.1.2
Installazione del driver di comunicazione
Driver per pannello operatore
Il driver di comunicazione per i controllori SIMATIC S5, per i quali WinCC flexible
supporta una comunicazione tramite il protocollo AS511, viene fornito con WinCC flexible
e installato automaticamente.
Per la comunicazione non sono necessari blocchi speciali nel controllore.
7.2.1.3
Progettazione di tipo di controllore e protocollo
Selezione del controllore
Per la comunicazione con un controllore SIMATIC S5 tramite protocollo AS511, fare doppio
clic su "Comunicazione ▶ Collegamenti" nella finestra del progetto nel pannello operatore.
Nell'area di lavoro, colonna "Driver di comunicazione", selezionare il protocollo
SIMATIC S5 AS511.
La finestra delle proprietà visualizza i parametri del protocollo selezionato.
Le impostazioni relative al pannello di controllo vengono predefinite da WinCC flexible e
devono essere trasferite nel relativo pannello.
Nota
Tenere presente che il remote transfer deve essere disattivato tramite l'interfaccia seriale.
A tale scopo selezionare sul pannello operatore il comando "Impostazioni di trasferimento",
nel menu "Loader ▶ Pannello di controllo ▶ Trasferimento". Disattivare "Remote Control".
Per modificare i parametri in un secondo tempo, fare doppio clic su "Comunicazione ▶
Collegamenti" nella finestra del progetto nel pannello operatore. Selezionare il collegamento
e modificare i parametri nella finestra delle proprietà.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
165
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2.1.4
Progettazione dei parametri di protocollo
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto del pannello operatore su
"Comunicazione ▶ Collegamenti". Nell'area di lavoro della colonna "Driver di comunicazione"
è selezionato "SIMATIC S5 AS511". Modificare i parametri di protocollo del collegamento
nella finestra delle proprietà.
Parametri dipendenti dal dispositivo
● Interfaccia
Alla voce "Interfaccia" è possibile selezionare l'interfaccia del pannello operatore alla
quale è collegato il controllore SIMATIC S5.
Per ulteriori informazioni, consultare il manuale del prodotto del pannello operatore.
● Tipo
Alla voce "Tipo" è preimpostata l'interfaccia fisica TTY (anello di corrente).
● Velocità
Alla voce "Velocità" è preimpostata la velocità di trasmissione di 9600 Bd.
Nota
Impostando una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud per i pannelli operatore OP 73 o
OP 77A, l'indirizzo massimo della stazione deve essere inferiore o uguale a 63.
Collegando un TP 170A con una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud mediante
PROFIBUS-DP ad un SIMATIC-S7 si utilizzano valori inferiori o pari a 63 come indirizzo
della stazione superiore (HSA).
● Bit dati
Alla voce "Bit di dati" è preimpostato "8 Bit".
● Parità
Alla voce "Parità" è preimpostato "pari".
● Bit di stop
Alla voce "Bit di stop" è preimpostato "1" come valore di default.
Se nel controllore S5 si cambia questo valore, esso deve essere adattato
nel progetto WinCC flexible.
166
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
Parametri dipendenti dal controllore
● Tipo di CPU
Alla voce "Tipo di CPU" si deve impostare il tipo di CPU del controllore utilizzato.
● Lettura ciclica della lista di indirizzi DB
Attivando "Leggi elenco indirizzi DB ciclicamente", nel controllore l'elenco degli indirizzi
viene nuovamente letto ad ogni accesso di scrittura/lettura del pannello operatore.
Questa impostazione è importante se nel controllore vengono impostati, modificati o
cancellati moduli.
Nota
Il pannello di controllo può accedere soltanto ad un DB se la lista degli indirizzi è stata
precedentemente letta. Conviene attivare "Leggi elenco indirizzi DB ciclicamente" solo
per la messa in servizio, poiché questa impostazione incide notevolmente sulle
prestazioni del pannello operatore.
7.2.1.5
Tipi di dati ammessi (SIMATIC S5 AS511)
Tipi di dati ammessi
I tipi di dati presentano i seguenti campi di valori:
Tipo di dati
Campo di valori
KF
da - 32768 a 32767
KH
da 0000 a FFFF
KM
da 0000000000000000 a 1111111111111111
KY
da 0,0 a 255,255
KG
da 3.402823466 e-38 a 3.402823466 e+38
DF
da - 2147483648 a 2147483647
DH
da 00000000 a FFFFFFFF
KS
da 1 a 80 caratteri
KC
da 0 a 999
KT
da 10 ms a 9990 s
Bit
0 oppure 1
Nota
La rappresentazione delle variabili sul pannello operatore viene definita nella finestra delle
proprietà del rispettivo oggetto della pagina: gruppo "Generale", casella "Formato di
rappresentazione".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
167
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2.2
Comunicazione mediante PROFIBUS DP
7.2.2.1
Presupposti per la comunicazione
Requisiti hardware
L'integrazione dei pannelli operatore in una rete PROFIBUS DP esistente richiede i seguenti
componenti hardware:
● Un pannello operatore abilitato alla comunicazione con un controllore SIMATIC S5
Quando si utilizza un PC standard occorre corredarlo di un processore di comunicazione
CP5611 o CP5511.
● Il controllore deve contenere un'unità di comunicazione (CP5431 o IM308C).
● Per ogni dispositivo (pannello operatore o controllore) occorre un connettore PROFIBUS
DP o un altro componente adatto (eccetto il terminale di bus FSK, vedi configuratore nel
catalogo SIMATIC HMI ST80.1).
Requisiti software
Per l'accoppiamento PROFIBUS DP si necessita dei seguenti componenti software:
COM PROFIBUS da 3.x
● WinCC flexible Engineering System a partire dalla versione 1.0
Limiti del sistema
Per il collegamento in rete con PROFIBUS DP è possibile connettere fino ad un massimo di
122 pannelli operatore come slave.
Questo valore indicato è da considerarsi come il limite teorico. Il limite reale invece verrà
determinato dalla capacità di memorizzazione e dall'efficienza del controllore.
Nota
Ulteriori informazioni sui singoli componenti sono reperibili nel manuale di comunicazione
per sistemi che si basano su Windows.
168
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2.2.2
Driver di comunicazione per pannello operatore
Installazione del driver di comunicazione
Driver per pannello operatore
Per comunicare con il PROFIBUS DP sono necessari i blocchi funzionali "FB158" e "FB159".
L'"FB159" deve essere caricato esclusivamente nel controllore e non può essere richiamato
dal programma utente.
La parametrizzazione necessaria viene trasferita richiamando l'"FB158".
Questi blocchi funzionali sono esempi e supportano l'indirizzamento P lineare. È possibile
ampliare in qualsiasi momento i blocchi funzionali a seconda delle proprie esigenze.
I blocchi funzionali da utilizzare dipendono dal controllore.
AG
Directory SimaticS5\...
AG 95U master DP
..\AG95UDP
AG 115U
..\AG115UDP\CPU941_4 per CPU da 941 a 944
..\AG115UDP\CPU945 per CPU 945
AG 135U
..\AG135U
AG 155U
..\AG155U
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
169
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
Parametrizzazione del blocco funzionale FB 158
Indirizzamento dei blocchi funzionali
I blocchi funzionali corredati da WinCC flexible rappresentano solo un esempio e supportano
l'indirizzamento P lineare. È possibile ampliare in qualsiasi momento i blocchi funzionali per
le applicazioni dell'utente.
La seguente tabella illustra quali modifiche sono necessarie per il rispettivo tipo di
indirizzamento quando vengono utilizzati entrambi i blocchi funzionali FB 158 e FB 159
compresi nella dotazione di fornitura.
Tipo di indirizzamento
Modifiche
Area P lineare
non necessaria
area Q lineare
In FB 158 e FB 159 devono essere modificati gli indirizzi P nei rispettivi
indirizzi Q.
Pagina P
Prima di richiamare l'FB 158 è necessario registrare il numero di pagina nel
byte di periferia 255.
Esempio:
L KB x
T PY 255
Pagina Q
Prima di richiamare l'FB 158 è necessario registrare il numero di pagina nel
byte di periferia 255.
In FB 158 e FB 159 devono essere modificati gli indirizzi P nei rispettivi
indirizzi Q.
Esempio:
L KB x
T QB 255
Nella tabella seguente è rappresentata l'area di indirizzo consentita in base al tipo di
indirizzamento per tutti i controllori eccetto S5 95U.
Tipo di indirizzamento
Area di indirizzo consentita
Area P lineare
da 128 a 255
Area Q lineare
1)
da 0 a 255
Pagina P
da 192 a 254
Pagina Q 1)
da 0 a 254
1)
Possibile solo per S5 115U con CPU 945, S5 135U e S5 155U.
Per S5 95U è consentita solo l'area compresa tra 64 e 127. L'FB 158 visualizza una
messaggio d'errore con indirizzi superiori a 127.
170
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
Richiamo dell'FB 158
L'FB 158 deve essere richiamato nel programma ciclico, per es. in OB 1,
con i seguenti parametri:
● PERA:
Indirizzo iniziale periferico. Esso deve corrispondere alla progettazione nel
COM PROFIBUS.
● BLEN:
Lunghezza del blocco (non in S5 95U, dove è possibile solo una lunghezza minima.)
0: minima
1: ridotta
2: media
3: ampia
La lunghezza del blocco deve corrispondere alla progettazione in WinCC flexible
("Comunicazione > Collegamenti > Driver di comunicazione > SIMATIC S5 DP").
● CADB:
Un DB libero utilizzato dall'FB 158 come memoria di lavoro. FB 158 utilizza le prime 11
parole del DB per salvare i dati in maniera temporanea. Questo DB può essere utilizzato
dall'utente a partire dall'undicesima parola di dati.
Dopo aver richiamato l'FB 158, nell'ACCUMULATORE 1 appare il numero di un eventuale
errore. Questo errore deve essere valutato nel programma STEP 5, dato che il numero degli
errori verrà resettato con il successivo richiamo dell'FB.
Esempio di richiamo dell'FB 158:
:SPA FB 158
NOME
:DPHMI
PERA
:KF 128
BLEN
:KF 0
CADB
:DB 58
Nota
L'FB 158 è responsabile della gestione dei protocolli, mentre l'FB 159 copia i dati nella e
dalla memoria. L'FB 159 deve essere presente solo nell'S5, tuttavia non deve essere
richiamato dall'utente!
Richiamo iterato dell'FB 158
Se si utilizzano diversi dispositivi è necessario richiamare l'FB una volta per ciascuno di essi.
Nota
La performance migliorerà decisamente se l'FB 158 verrà richiamato da un OB di allarme e
se il tempo di ciclo S5 sarà maggiore dell'allarme a tempo.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
171
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2.2.3
Progettazione di tipo di controllore e protocollo
Selezione del controllore
Per l'accoppiamento con un controllore SIMATIC S5 tramite protocollo PROFIBUS DP,
fare doppio clic su "Comunicazione ▶ Collegamenti" nella finestra del progetto nel
pannello operatore. Selezionare il protocollo nell'area di lavoro nella colonna
"Driver di comunicazione".
● SIMATIC S5 DP
La finestra delle proprietà visualizza i parametri del protocollo selezionato.
Per modificare i parametri in un secondo tempo, fare doppio clic su "Comunicazione ▶
Collegamenti" nella finestra del progetto nel pannello operatore. Selezionare il collegamento
e modificare i parametri nella finestra delle proprietà.
Nota
Le impostazioni nel pannello operatore e nel controllore devono coincidere.
7.2.2.4
Progettazione dei parametri di protocollo
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto del pannello operatore su
"Comunicazione ▶ Collegamenti". Nell'area di lavoro della colonna "Driver di comunicazione"
è selezionato "SIMATIC S5 DP". Modificare i parametri di protocollo del collegamento nella
finestra delle proprietà.
Parametri dipendenti dal dispositivo
● Interfaccia
Alla voce "Interfaccia" è possibile selezionare l'interfaccia del pannello operatore alla
quale è collegato il controllore SIMATIC S5.
Per ulteriori informazioni, consultare il manuale del prodotto del pannello operatore.
● Tipo
Alla voce "Tipo" è preimpostata l'interfaccia fisica "Simatic".
● Velocità
Alla voce "Velocità" è possibile selezionare la velocità di trasmissione.
Nota
Impostando una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud per i pannelli operatore OP 73 o
OP 77A, l'indirizzo massimo della stazione deve essere inferiore o uguale a 63.
172
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
Parametri dipendenti dal controllore
● Indirizzo HMI
Alla voce "Indirizzo HMI" impostare l'indirizzo PROFIBUS-DP del pannello operatore.
Campo di valori: da 3 a 125
● Lunghezza del blocco
Alla voce "Lunghezza del blocco" si definisce la configurazione dell'area I/O utilizzata per
l'area di comunicazione tra pannello operatore e controllore. Le dimensioni dell'area I/O
incidono sulla performance.
La configurazione prevista è realizzata in conformità alla classe B (Slave di Basic DP
secondo EN 50170). È possibile scegliere quattro configurazioni previste diverse:
– Class B minima
– Class B ridotta
– Class B media
– Class B ampia
La configurazione "Class B media" è preimpostata dal sistema.
La configurazione delle aree I/O è predefinita dalle quattro diverse impostazioni.
La tabella seguente mostra la configurazione delle aree I/O:
Classe
Ingressi (byte)
Uscite (byte)
Class B minima
32
22
Class B ridotta
42
22
Class B media
64
32
Class B ampia
128
64
Le impostazioni in WinCC flexible devono corrispondere ai dati di progettazione dell'unità di
interfaccia CP 5431 o IM308C.
Nota
Per trasferire quantità consistenti di dati si raccomanda di impostare un'area I/O ampia. In
questo modo la visualizzazione sul pannello operatore viene aggiornata più rapidamente, dal
momento che i dati vengono letti in ciclo.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
173
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2.2.5
Tipi di dati ammessi (SIMATIC S5 PROFIBUS DP)
Tipi di dati ammessi
I tipi di dati presentano i seguenti campi di valori:
Tipo di dati
Campo di valori
KF
da - 32768 a 32767
KH
da 0000 a FFFF
KM
da 0000000000000000 a 1111111111111111
KY
da 0,0 a 255,255
KG
da 3.402823466 e-38 a 3.402823466 e+38
DF
da - 2147483648 a 2147483647
DH
da 00000000 a FFFFFFFF
KS
da 1 a 80 caratteri
KC
da 0 a 999
KT
da 10 ms a 9990 s
Bit
0 oppure 1
Nota
La rappresentazione delle variabili sul pannello operatore viene definita nella finestra
delle proprietà del rispettivo oggetto della pagina: gruppo "Generale", casella "Formato
di rappresentazione".
174
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2.3
Avvertenze volte ad evitare errori
Modifiche durante il funzionamento
Per evitare errori tenere presente quanto segue:
● la modifica di blocchi dati non è ammessa durante il funzionamento.
● La compressione della memoria interna di programma del sistema di automazione
(funzione PG “Comprimi”, FB COMPR integrato) non è permessa se è collegato un
pannello operatore.
Nota
Con la compressione, gli indirizzi assoluti dei blocchi nella memoria di programma
vengono modificati. Siccome il pannello operatore legge la lista degli indirizzi solo
all’avviamento, esso non si accorge della modifica degli indirizzi e accede ad aree di
memoria errate.
Qualora non fosse possibile evitare la compressione durante il funzionamento, spegnere
il pannello operatore prima di eseguire la compressione.
ATTENZIONE
Pertanto, si raccomanda di disinserire sempre la corrente nel pannello operatore prima di
staccare dei connettori di collegamento.
Il pannello operatore è collegato all'SI2 della CPU
Se la comunicazione è in corso tramite AS511 nella CPU per entrambe le interfacce, la
seconda viene attivata con priorità inferiore rispetto alla prima.
Una configurazione potrebbe essere ad es.: PG nell'SI1 e pannello operatore nell'SI2. In
questo caso sul pannello operatore potrebbero verificarsi segnalazioni di errore indicanti un
disturbo della comunicazione. Questo comportamento è particolarmente marcato nel caso
della CPU 928B.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
175
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
7.2.4
Ottimizzazione della progettazione
Ciclo di acquisizione e tempo di aggiornamento
I cicli di acquisizione specificati nel software di progettazione per i "puntatori area" e i cicli
di acquisizione delle variabili sono fattori essenziali per i tempi di aggiornamento
effettivamente realizzabili.
Il tempo di aggiornamento è uguale al ciclo di acquisizione sommato al tempo di
trasferimento e al tempo di elaborazione.
Per ottenere tempi di aggiornamento ottimali, durante la progettazione attenersi a quanto
indicato qui di seguito.
● Le singole aree dati devono essere possibilmente piccole ma sufficientemente grandi.
● Le aree dati ad appartenenza comune devono essere definite come interdipendenti. Il
tempo di aggiornamento effettivo migliora se si crea una sola grande area in luogo di
varie aree piccole.
● Cicli di acquisizione troppo brevi pregiudicano inutilmente le prestazioni complessive del
sistema. Impostare il ciclo di acquisizione in base alla velocità di variazione dei valori di
processo. L'andamento della temperatura di un forno, ad esempio, è sostanzialmente più
lento rispetto all'andamento del numero di giri di un motore elettrico. Il valore di
riferimento per il ciclo di acquisizione è 1 secondo ca.
● Inserire le variabili di una segnalazione o di una pagina in un'area dati senza lasciare
spazi vuoti.
● Perché vengano riconosciute con sicurezza, le variazioni nel controllore devono durare
almeno quanto l'effettivo ciclo di acquisizione.
● Impostare il valore più alto possibile per il baudrate (velocità).
Pagine
Per le pagine l'effettiva frequenza di aggiornamento raggiungibile dipende dal tipo e dal
numero dei dati da rappresentare.
Per ridurre i tempi di aggiornamento durante la progettazione, si deve aver cura di
progettare cicli di acquisizione brevi solo per gli oggetti che devono essere
effettivamente aggiornati rapidamente.
176
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC S5
Curve
Se nelle curve con trigger digitale si imposta il bit cumulativo in "Area trasferimento curva", il
pannello operatore aggiorna ogni volta tutte le curve il cui bit è impostato in tale area. Quindi
i bit vengono nuovamente azzerati.
Solo quando il pannello operatore ha azzerato tutti i bit è possibile reimpostare il bit
cumulativo nel programma S5.
Ordini di controllo
Se vengono inviati più ordini di controllo in rapida successione, la comunicazione tra
pannello operatore e controllore può risultare sovraccarica.
Se il pannello operatore inserisce il valore 0 nella prima parola di dati della cartella ordini,
significa che ha accettato l'ordine di controllo. Quindi il pannello operatore elabora l'ordine, il
che richiede qualche tempo. Se nella cartella ordini viene inserito subito un nuovo ordine di
controllo, può trascorrere un certo tempo prima che il pannello operatore esegua il nuovo
ordine. L'ordine di controllo successivo viene accettato solo quando è disponibile la potenza
di elaborazione.
Lettura ciclica della lista di indirizzi DB (solo per AS511)
La lettura dell'elenco di indirizzi DB ad ogni accesso al sistema di automazione è necessaria
solo se ad esempio, durante la fase di messa in servizio, le aree dati dell'utente sono ancora
in allestimento. Per il funzionamento successivo disattivare l'impostazione "Leggi elenco
indirizzi DB ciclicamente" per motivi di performance.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
177
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
7.3
Aree di dati applicativi
7.3.1
Puntatore area
7.3.1.1
Informazioni generali sui puntatori area (SIMATIC S5)
Introduzione
I puntatori area sono campi di parametri. Da questi campi di parametri,
WinCC flexible Runtime riceve le informazioni sulla posizione e le dimensioni delle aree dati
nel controllore. Durante la comunicazione, in queste aree di dati il controllore ed il pannello
operatore leggono e scrivono alternativamente. Mediante l'elaborazione dei dati salvati,
controllore e pannello operatore attivano reciprocamente azioni fisse predefinite.
I puntatori area risiedono fisicamente nella memoria del controllore. I loro indirizzi vengono
creati durante la progettazione nell'editor "Collegamenti" sotto "Puntatori area".
WinCC flexible utilizza i puntatori area di seguito elencati:
● Ordine di controllo
● Versione utente
● Numero di pagina
● Set di dati
● Data/ora
● Data/ora controllore
● Coordinazione
Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
La disponibilità dei puntatori area varia a seconda del pannello operatore utilizzato.
178
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Impiego
Prima di utilizzare un puntatore area, occorre crearlo ed attivarlo in
"Comunicazione ▶ Collegamenti".
Esempio di attivazione di un puntatore area per un controllore SIMATIC S7
● Attiva
Attiva il puntatore area.
● Nome
Nome del puntatore area predefinito da WinCC flexible.
● Indirizzo
Indirizzo delle variabili del puntatore area nel controllore.
● Lunghezza
La lunghezza del puntatore area viene predefinita da WinCC flexible.
● Ciclo di acquisizione
Definire il ciclo di acquisizione in questo campo affinché un puntatore area venga letto
periodicamente da Runtime. Attenzione: un tempo di acquisizione molto breve può
influire sulle prestazioni del pannello operatore.
● Commento
Inserire un commento, p. es. per l'utilizzo del puntatore area.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
179
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Accesso alle aree dati
La seguente tabella mostra come controllore e pannello operatore accedono alle singole
aree dati in lettura (R) o in scrittura (W).
Area dati
Necessaria per
Pannello
operatore
Controllore
Numero di pagina
Analisi della pagina momentaneamente aperta da parte del
controllore.
W
R
Set di dati
Trasferimento di set di dati con sincronizzazione
R/W
R/W
Data/ora
Trasferimento di data e ora dal pannello operatore al
controllore
W
R
Data/ora controllore
Trasferimento di data e ora dal controllore al pannello
operatore
R
W
Coordinazione
Interrogazione sullo stato del pannello operatore nel
programma di controllo
W
R
Versione utente
Runtime verifica se l'identificativo utente di WinCC flexible e
il progetto nel controllore sono coerenti.
R
W
Ordine di controllo
Esecuzione di funzioni del pannello operatore da parte del
programma di controllo
R/W
R/W
Nelle seguenti sezioni sono descritti i puntatori area e gli ordini di controllo a questi associati.
7.3.1.2
Puntatore area "Numero pagina"
Funzione
I pannelli operatore memorizzano nel puntatore area "Numero pagina" informazioni relative
alla pagina richiamata nel pannello operatore.
In questo modo è possibile trasmettere al controllore informazioni sul contenuto corrente
della pagina del pannello operatore. Nel controllore è possibile triggerare determinate
reazioni, p. es. l'apertura di un'altra pagina.
Impiego
Prima di poter utilizzare il puntatore area "Numero pagina" è necessario averlo impostato e
attivato in "Comunicazione ▶ Collegamenti". Il puntatore area "Numero pagina" può essere
creato solo in un controllore e, in questo controllore, solo una volta.
Il numero di pagina viene trasmesso spontaneamente al controllore Ciò significa che il
trasferimento avviene sempre ogni volta che nel pannello operatore viene attivata una nuova
pagina. La progettazione di un ciclo di acquisizione non è pertanto necessaria.
180
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Struttura
Il puntatore area è un'area dati nella memoria del controllore che ha una lunghezza fissa
di 5 parole.
15
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
1. Parola
Tipo di pagina corrente
2. Parola
Numero di pagina corrente
3. Parola
riservato
4. Parola
Numero del campo corrente
5. Parola
riservato
4
3
2
1
0
● Tipo di pagina corrente
"1" per pagina di base o
"4" per finestra permanente
● Numero di pagina corrente
da 1 a 32767
● Numero del campo corrente
da 1 a 32767
7.3.1.3
Puntatore area "Data/ora"
Funzione
Questo puntatore area viene utilizzato per trasferire la data e l'ora dal pannello operatore al
controllore.
Il controllore scrive l'ordine di controllo "41" nel buffer dell'ordine.
Con l'analisi dell'ordine di controllo, il pannello operatore scrive la sua data e l'ora attuali
nell'area dati progettata nel puntatore area "Data/ora". Tutti i dati sono in codice BCD.
Se in un progetto sono progettati più collegamenti e in uno di essi deve essere utilizzato il
puntatore area "Data/ora", quest'ultimo deve essere attivato per ogni collegamento
progettato.
L'area dati data/ora ha la struttura seguente:
Parola dati
Byte sinistro
15
Byte destro
8
7
0
n+0
riservato
Ora (0-23)
n+1
Minuto (0-59)
Secondo (0-59)
n+2
riservato
riservato
n+3
riservato
Giorno della settimana
(1-7, 1=dom.)
n+4
Giorno (1-31)
Mese (1-12)
n+5
Anno (80-99/0-29)
riservato
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Ora
Data
181
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Nota
Per quanto riguarda l'introduzione nell'area dati "Anno" osservare che i valori 80-99 indicano
gli anni dal 1980 al 1999 e i valori 0-29 gli anni dal 2000 al 2029.
7.3.1.4
Puntatore area "Data/ora controllore"
Funzione
Questo puntatore area viene utilizzato per trasferire la data e l'ora dal controllore al pannello
operatore. Questo puntatore area si imposta se il controllore è il master per l'ora.
Il controllore carica l'area dati del puntatore area. Tutti i dati sono in codice BCD.
Il pannello operatore legge ciclicamente i dati dal ciclo di acquisizione progettato
e si sincronizza.
Nota
Durante la progettazione, non selezionare un ciclo di acquisizione troppo ridotto per il
puntatore area data/ora poiché questo incide sulla performance del pannello operatore.
Suggerimento: ciclo di acquisizione di 1 minuto, se il processo consente tale ciclo.
L'area dati data/ora ha la struttura seguente:
Formato DATE_AND_TIME (in codice BCD)
Parola dati
Byte sinistro
15
1)
......
Byte destro
8
7
......
0
n+0
Anno (80-99/0-29)
Mese (1-12)
n+1
Giorno (1-31)
Ora (0-23)
n+2
Minuto (0-59)
n+3
riservato
n+4 1)
riservato
riservato
n+5
riservato
riservato
1)
Secondo (0-59)
riservato
Giorno della
settimana
(1-7, 1=dom.)
Entrambe le parole dati devono essere presenti nell'area dati per assicurare che il formato
corrisponda con WinCC flexible ed impedire la lettura di informazioni errate.
Nota
Per quanto riguarda l'introduzione nell'area dati "Anno" osservare che i valori 80-99 indicano
gli anni dal 1980 al 1999 e i valori 0-29 gli anni dal 2000 al 2029.
182
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
7.3.1.5
Puntatore area "Coordinazioni"
Funzione
Il puntatore area "Coordinazioni" consente di realizzare le funzioni seguenti:
● Riconoscimento dell'avviamento del pannello operatore nel programma del controllore
● Riconoscimento del modo di funzionamento attuale del pannello operatore nel
programma del controllore
● Riconoscimento del pannello operatore pronto alla comunicazione nel programma
del controllore
Il puntatore area "Coordinamento" ha una lunghezza di due parole.
Impiego
Nota
A ogni aggiornamento del puntatore area da parte del pannello operatore viene sempre
scritta l'intera area del puntatore.
Il programma del PLC non deve perciò eseguire modifiche in questa area.
Assegnazione dei bit nel puntatore area "Coordinazioni"
%\WHPHQRVLJQLILFDWLYR
%\WHSL»VLJQLILFDWLYR
DSDUROD
ದ
ದ
DSDURODQRQ
DVVHJQDWD
ದ ULVHUYDWR
[ RFFXSDWR
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
;
;
;
%LWGLDYYLDPHQWR
0RGRGLIXQ]LRQDPHQWR
/LIHELW
Bit di avviamento
Durante la procedura di avviamento il bit di avvio viene brevemente impostato su "0" dal
pannello operatore. Conclusa la fase di avviamento il bit resta su "1".
Modo di funzionamento
Non appena l'utente porta il pannello operatore in modalità offline, il bit del modo di
funzionamento viene impostato a 1. In funzionamento normale del pannello operatore lo
stato del bit del modo di funzionamento è "0". Interrogando questo bit nel programma del
controllore è possibile determinare il modo di funzionamento attuale del pannello operatore.
Lifebit
Il lifebit (bit di attività) viene invertito dal pannello operatore con un intervallo di tempo di
circa 1 secondo. Nel programma del controllore è possibile interrogare questo bit per
verificare se il collegamento con il pannello operatore è ancora attivo.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
183
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
7.3.1.6
Puntatore area "Versione utente"
Funzione
All'avvio del runtime è possibile verificare se il pannello operatore è connesso al controllore
giusto. Questa verifica è importante quando si utilizzano più pannelli operatore.
Allo scopo il pannello operatore confronta un valore salvato nel controllore con il valore
specificato nella progettazione. In questo modo si garantisce la compatibilità dei dati di
progettazione con il programma di controllo. In caso di mancata coincidenza viene
visualizzata una segnalazione di sistema sul pannello operatore e viene arrestato il runtime.
Utilizzo
Per utilizzare questo puntatore area è necessario eseguire le seguenti impostazioni
durante la progettazione:
● Specifica della versione della progettazione. Valore possibile compreso tra 1 e 255.
La versione va indicata nell'editor "Impostazioni pannello operatore ▶ Impostazioni
pannello operatore" alla voce "ID del progetto".
● Indirizzo dati del valore della versione salvato nel controllore:
L'indirizzo dati può essere specificato nell'editor "Comunicazione ▶ Collegamenti" alla
voce "Indirizzo".
Guasto di un collegamento
Il guasto di un collegamento ad un pannello operatore sul quale è progettato il puntatore
area "ID del progetto" ha per conseguenza la commutazione su "Offline" di tutti gli altri
collegamenti del progetto.
Questa procedura richiede le seguenti condizioni:
● In un progetto sono stati progettati più collegamenti.
● In almeno uno dei collegamenti viene utilizzato il puntatore area "ID del progetto".
Le seguenti cause possono portare i collegamenti nello stato "Offline":
● Il controllore non è raggiungibile.
● Il collegamento è stato commutato su offline nell'Engineering System.
184
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
7.3.1.7
Puntatore area "Ordine di controllo"
Funzione
La cartella degli ordini di controllo consente la trasmissione degli ordini di controllo al
pannello operatore e il conseguente trigger di azioni sullo stesso. Di tali funzioni fanno parte
ad esempio:
● visualizzazione di pagine
● impostazione di data e ora
Struttura dei dati
Nella prima parola della cartella degli ordini di controllo è presente il numero dell'ordine.
A seconda dell'ordine di controllo è possibile che vengano trasferiti sino a tre parametri.
Parola
Byte sinistro
Byte destro
n+0
0
Numero ordine
n+1
Parametro 1
n+2
Parametro 2
n+3
Parametro 3
Se la prima parola della cartella degli ordini di controllo è diversa da 0, il pannello operatore
elabora l'ordine di controllo. Per questo motivo è necessario prima immettere i parametri
nella cartella degli ordini di controllo e solo dopo immettere il numero d'ordine.
Se il pannello operatore accetta l'ordine di controllo, la prima parola viene riportata a 0.
L'esecuzione dell'ordine di controllo, in genere, a questo punto non è ancora terminata.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
185
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Ordini di controllo
Di seguito vengono elencati tutti gli ordini di controllo e i loro parametri. La colonna "N."
contiene il numero d'ordine dell'ordine di controllo. In generale, gli ordini di controllo possono
essere triggerati dal controllore solo se il pannello operatore è in modalità online.
Nota
Tenere presente che non tutti i pannelli operatore supportano ordini di controllo. Ad esempio,
non esistono ordini di controllo per TP 170A e Micro Panel.
N.
14
15
23
Funzione
Impostazione ora (codice BCD)
Parametro 1
Byte sinistro: Byte destro: ore (0-23)
Parametro 2
Byte sinistro: minuti (0-59)
Byte destro: secondi (0-59)
Parametro 3
-
Impostazione data (codice BCD)
Parametro 1
Byte sinistro: Byte destro: giorno della settimana (1-7: domenica-sabato)
Parametro 2
Byte sinistro: giorno (1-31)
Byte destro: mese (1-12)
Parametro 3
Byte sinistro: anno
Connessione utente
Connette al pannello operatore l'utente con il nome "PLC User" con il numero di gruppo indicato
nel parametro 1.
Per la connessione è indispensabile che il numero di gruppo indicato esista nel progetto.
24
Parametro 1
Numero gruppo 1 - 255
Parametri 2, 3
-
Disconnessione utente
Disconnette l'utente attualmente registrato.
(La funzione equivale alla funzione di sistema "Disconnetti")
Parametri 1, 2, 3
40
-
Trasferimento di data/ora al controllore
(Nel formato S7 DATE_AND_TIME)
Tra due job devono trascorrere almeno 5 secondi per evitare di sovraccaricare
il pannello operatore.
Parametri 1, 2, 3
41
-
Trasferimento di data/ora al controllore
(Nel formato OP/MP)
Tra due job devono trascorrere almeno 5 secondi per evitare di sovraccaricare
il pannello operatore.
Parametri 1, 2, 3
46
-
Aggiornamento della variabile
Porta il pannello operatore a leggere dal controllore il valore attuale della variabile la cui ID di
aggiornamento coincide con il valore indicato nel parametro 1.
(Questa funzione equivale alla funzione di sistema "AggiornaVariabile")
Parametro 1
186
1 - 100
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
N.
49
Funzione
Cancellazione del buffer delle segnalazioni di servizio
Parametri 1, 2, 3
50
Parametri 1, 2, 3
51
69
-
Cancellazione del buffer delle segnalazioni di guasto
Selezione
-
pagina1)
Parametro 1
Numero di pagina
Parametro 2
-
Parametro 3
Numero campo
Lettura di set di dati dal controllore
Parametro 1
Numero della ricetta (1-999)
Parametro 2
Numero del set di dati (1-65535)
Parametro 3
0: non sovrascrivere il set di dati preesistente
1: sovrascrivere il set di dati preesistente
70
1)
7.3.1.8
Scrittura di set di dati nel controllore
Parametro 1
Numero della ricetta (1-999)
Parametro 2
Numero del set di dati (1-65535)
Parametro 3
-
Sui pannelli operatore OP 73, OP 77A e TP 177A viene eseguito l'ordine di controllo
"Selezione pagina" anche quando è aperta la tastiera a schermo.
Puntatore area "Set di dati"
Puntatore area "Set di dati"
Funzione
Durante il trasferimento di set di dati tra pannello operatore e controllore, ambedue gli
interlocutori accedono alternativamente ad aree comuni di comunicazione nel
controllore stesso.
Tipi di trasferimento
Per il trasferimento di set di dati tra pannello operatore e controllore esistono due possibilità.
● Trasferimento senza sincronizzazione
● Trasferimento con sincronizzazione tramite la cartella dati
I set di dati vengono sempre trasferiti direttamente. Ciò significa che i valori delle variabili
vengono letti direttamente dall'indirizzo o scritti nell'indirizzo progettato per la variabile,
senza passare per una memoria intermedia.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
187
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Avvio del trasferimento di set di dati
Per l'avvio del trasferimento esistono tre possibilità.
● Comando in vista ricetta
● Ordini di controllo
Il trasferimento dei set di dati può essere triggerato anche dal controllore.
● Avvio di funzioni progettate
Se il trasferimento dei set di dati viene triggerato da una funzione progettata o da un ordine
di controllo, i comandi della vista ricetta nel pannello di controllo non presentano limitazioni.
I set di dati vengono trasferiti in background.
Non è però possibile l'elaborazione contemporanea di più richieste di trasferimento. In
questo caso il pannello operatore rifiuta un ulteriore trasferimento e genera una
segnalazione di sistema.
Trasferimento senza sincronizzazione
Nel trasferimento asincrono di set di dati tra pannello operatore e controllore non avviene
alcuna coordinazione sulle aree dati di utilizzo comune. Non è pertanto necessaria la
creazione di un'area dati in fase di progettazione.
Il trasferimento asincrono dei set di dati, ad esempio, è disponibile nei seguenti casi:
● Il sistema impedisce la sovrascrittura incontrollata dei dati da parte dei partner
di comunicazione.
● Il controllore non richiede informazioni sul numero della ricetta e sul numero del
set di dati.
● Il trasferimento dei set di dati viene triggerato mediante un comando sul
pannello operatore.
Lettura di valori
All'avvio del trasferimento per la lettura, i valori vengono letti dagli indirizzi del controllore e
trasferiti al pannello operatore.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
I valori vengono caricati nel pannello operatore. Nel pannello operatore è possibile
un'ulteriore elaborazione, p. es. modifica di valori, salvataggio, ecc.
● Avvio mediante funzione o ordine di controllo.
I valori vengono subito salvati sul supporto dati.
Scrittura di valori
All'avvio del trasferimento per la scrittura, i valori vengono scritti negli indirizzi del controllore.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
Nel controllore vengono scritti i valori correnti.
● Avvio mediante funzione o ordine di controllo.
Nel controllore vengono scritti i valori presenti sul supporto dati.
188
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Trasferimento con sincronizzazione (SIMATIC S5)
Nel trasferimento sincrono ambedue i partner di comunicazione impostano i bit di stato
nell'area dati di utilizzo comune. In questo modo è possibile evitare nel programma di
controllo un'incontrollata sovrascrittura reciproca dei dati.
Applicazioni
Il trasferimento sincrono dei set di dati, ad esempio, è disponibile nei seguenti casi:
● Il controllore è il "partner attivo" nel trasferimento dei set di dati.
● Nel controllore è necessaria l'elaborazione di informazioni sul numero della ricetta e sul
numero del set di dati.
● Il trasferimento dei set di dati viene triggerato mediante ordine di controllo.
Presupposti
Per il trasferimento sincrono di set di dati tra pannello operatore e controllore, è necessario
che in progettazione vengano soddisfatti i presupposti di seguito elencati.
● Creazione di un puntatore area: Editor "Comunicazione ▶ Collegamenti" in
"Puntatori area".
● Nella ricetta è specificato il controllore con cui il pannello operatore sincronizza il
trasferimento dei set di dati: editor "Ricette", finestra delle proprietà della ricetta, gruppo
"Proprietà" alla voce "Trasferimento".
Struttura dell'area dati
L'area dati ha una lunghezza fissa di 5 parole. L'area dati è così composta:
15
0
1. Parola
Numero della ricetta corrente (1- 999)
2. Parola
Numero del set di dati corrente (0 - 65.535)
3. Parola
Riservato
4. Parola
Stato (0, 2, 4, 12)
5. Parola
Riservato
● Stato
La parola di stato (parola 4) può accettare i valori di seguito elencati.
Valore
Significato
Decimale
Binario
0
0000 0000
Trasferimento ammesso, cartella dati libera
2
0000 0010
Trasferimento in corso.
4
0000 0100
Trasferimento terminato senza errori
12
0000 1100
Trasferimento terminato con errori
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
189
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Svolgimento del trasferimento mediante comando nella vista ricetta
Lettura dal controllore mediante comando nella vista ricetta
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati il numero di
ricetta da leggere e lo stato "Trasferimento in corso", e imposta il
numero del set di dati su 0.
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li visualizza
nella vista ricetta.
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Nelle ricette con variabili sincronizzate i valori del controllore
vengono scritti anche nelle variabili.
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento completato".
5
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Scrittura nel controllore mediante comando nella vista ricetta
Sequenza
Azione
Verifica: parola di stato = 0?
1
2
Sì
No
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di ricetta
e set di dati da scrivere e lo stato "Trasferimento in corso".
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Il pannello operatore scrive i valori correnti nel controllore.
Nelle ricette con variabili sincronizzate i valori modificati tra vista
ricetta e variabili vengono uniformati e quindi scritti nel controllore.
3
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento completato".
4
Il programma di controllo è ora in grado, se necessario, di
elaborare i dati trasferiti.
5
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Nota
L'impostazione della parola di stato può avvenire sempre e solo tramite il pannello
operatore. Il controllore può solamente resettare la parola di stato.
Nota
L'elaborazione del numero di ricetta e set di dati nel controllore, per la coerenza dei dati, può
avvenire solo in presenza di una delle seguenti condizioni:
• Lo stato nella cartella dati è impostato su "Trasferimento terminato".
• Lo stato nella cartella dati è impostato su "Trasferimento terminato con un errore".
190
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Svolgimento del trasferimento in caso di ordine di controllo
Il trasferimento dei set di dati tra pannello operatore e controllore può essere avviato dal
pannello operatore oppure dal controllore.
Per questo tipo di trasferimento sono disponibili i due ordini di controllo n. 69 e n. 70.
N. 69: Lettura del set di dati dal controllore ("SPS → DAT")
L'ordine di controllo n. 69 trasferisce set di dati dal controllore al pannello operatore.
Di seguito è riportata la struttura dell'ordine di controllo.
Parola 1
Byte sinistro (LB)
Byte destro (RB)
0
69
Parola 2
Numero della ricetta (1-999)
Parola 3
Numero del set di dati (1-65.535)
Parola 4
Non sovrascrivere il set di dati preesistente: 0
Sovrascrivi il set di dati preesistente: 1
N. 70: Scrittura del set di dati nel controllore ("DAT → SPS")
L'ordine di controllo n. 70 trasferisce set di dati dal pannello operatore al controllore.
Di seguito è riportata la struttura dell'ordine di controllo.
Parola 1
Byte sinistro (LB)
Byte destro (RB)
0
70
Parola 2
Numero della ricetta (1-999)
Parola 3
Numero del set di dati (1-65.535)
Parola 4
—
Svolgimento della lettura dal controllore mediante ordine di controllo "SPS → DAT" (n. 69)
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di ricetta e
set di dati specificati nell'ordine e lo stato "Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li salva nel set di
dati indicato nell'ordine di controllo.
4
•
•
5
No
Annullamento
senza
segnalazione di
sistema.
Se nell'ordine è selezionato "Sovrascrivi", un eventuale set di dati
preesistente viene sovrascritto senza richiesta di conferma.
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
Se nell'ordine è selezionato "Non sovrascrivere" e il set di dati
esiste già, il pannello operatore annulla la procedura e inserisce il
valore 0000 1100 nella parola di stato della cartella dati.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
191
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Svolgimento della scrittura nel controllore mediante ordine di controllo "DAT → SPS" (n. 70)
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di ricetta e
set di dati specificati nell'ordine e lo stato "Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge dal supporto dati i valori del set di dati
specificato nell'ordine e li scrive nel controllore.
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento completato".
5
Il programma di controllo è ora in grado di elaborare i dati trasferiti.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Annullamento
senza
segnalazione di
sistema.
Svolgimento del trasferimento in caso di avvio mediante funzione progettata
Lettura dal controllore mediante una funzione progettata
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di
ricetta e set di dati specificati nella funzione e lo stato
"Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li salva nel
set di dati specificato nella funzione.
4
•
•
5
192
No
2
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Se nella funzione, alla voce "Sovrascrittura" si è scelto "Sì",
un eventuale set di dati preesistente viene sovrascritto
senza richiesta di conferma.
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
Se nella funzione, alla voce "Sovrascrittura", si è scelto "No"
e il set di dati esiste già, il pannello operatore annulla la
procedura e inserisce il valore 0000 1100 nella parola di
stato della cartella dati.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Scrittura nel controllore mediante una funzione progettata
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di
ricetta e set di dati specificati nella funzione e lo stato
"Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge dal supporto dati i valori del set di
dati specificato nella funzione e li scrive nel controllore.
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
5
Il programma di controllo è ora in grado di elaborare i dati
trasferiti.
No
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di
controllo deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Possibili problemi nel trasferimento di set di dati
Possibili problemi
Se il trasferimento di set di dati termina con un errore, la causa può risiedere, tra l'altro, nelle
situazioni di seguito elencate:
● Mancata creazione nel controllore di indirizzi variabili
● Impossibilità di sovrascrittura di set di dati
● Mancata disponibilità del numero della ricetta
● Mancata disponibilità del numero del set di dati
Nota
L'impostazione della parola di stato può avvenire sempre e solo tramite il pannello
operatore. Il controllore può solamente resettare la parola di stato.
Nota
L'elaborazione del numero di ricetta e set di dati nel controllore, per la coerenza dei dati,
può avvenire solo in presenza di una delle seguenti condizioni:
• Lo stato nella cartella dati è stato impostato su "Trasferimento terminato".
• Lo stato nella cartella dati è stato impostato su "Trasferimento terminato
con un errore".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
193
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Reazione all'annullamento causato da errori
Il pannello operatore reagisce all'annullamento del trasferimento causato da errori come di
seguito descritto.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
Informazioni nella barra di stato della vista ricetta ed emissione di segnalazioni di sistema
● Avvio mediante funzione.
Emissione di segnalazioni di sistema
● Avvio mediante ordine di controllo.
Nessuna risposta sul pannello operatore
A prescindere da tali reazioni è possibile valutare lo stato del trasferimento mediante
interrogazione della parola di stato nella cartella dati.
7.3.2
Segnalazioni di servizio e disfunzione e loro riconoscimento
7.3.2.1
Generalità sulle segnalazioni di servizio e disfunzione e sul loro riconoscimento
Funzione
Le segnalazioni forniscono all'utente che lavora sul pannello operatore informazioni sulle
condizioni di funzionamento o disfunzioni del controllore o del pannello operatore. I testi di
segnalazione sono composti da testi liberamente progettabili e/o variabili con valori correnti.
Le segnalazioni si suddividono in generale in segnalazioni di servizio e di disfunzione.
Il progettista definisce la natura delle segnalazioni di servizio e delle segnalazioni
di disfunzione.
Segnalazione di servizio
Una segnalazione di servizio visualizza uno stato. Esempio:
● Motore in funzione
● Controllore in esercizio manuale
194
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Segnalazione di guasto
Una segnalazione di guasto visualizza un'anomalia di funzionamento. Esempio:
● La valvola non si apre.
● Temperatura motore eccessiva
Dato che rappresentano condizioni di funzionamento eccezionali, le segnalazioni di
disfunzione devono essere "riconosciute".
Riconoscimento
Le segnalazioni di guasto vengono riconosciute nel modo seguente:
● Azione sul pannello operatore
● Impostazione di un bit di riconoscimento del controllore.
Avvio della segnalazione
Una segnalazione viene avviata nel controllore nel modo seguente:
● Impostazione di un bit in una variabile
● Superamento del valore limite previsto per un valore misurato
La posizione di una variabile o dell'array di una variabile si definisce in WinCC flexible ES.
La variabile o l'array si deve creare nel controllore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
195
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
7.3.2.2
Sequenza 1: creazione di variabili o array
Procedura
La creazione di variabili o array avviene nell'editor "Variabili". La finestra di dialogo è
riportata nella figura seguente.
● Definire i nomi delle variabili o dell'array
● Selezionare il collegamento al controllore
Il collegamento deve essere progettato nell'editor "Collegamenti".
● Selezionare il tipo di dati
I tipi di dati selezionabili dipendono dal controllore. Se si seleziona un tipo di dati
non ammesso, la variabile non è disponibile negli editor "Segnalazioni digitali" e
"Segnalazioni analogiche".
I controllori SIMATIC S5 supportano i seguenti tipi di dati:
Controllore
AG 90U, AG 95U, AG 95 master DP,
AG 100U, AG 115U, AG 135U, AG155U
Tipi di dati ammessi
Segnalazioni digitali
Segnalazioni analogiche
KF
KF, KH, KM, KY, KC, KZ
● Definire l'indirizzo
La variabile indirizzata contiene il bit che attiva la segnalazione.
Quando il bit delle variabili viene impostato nel controllore e viene trasmesso al pannello
operatore durante il ciclo di acquisizione progettato, il pannello operatore riconosce la
relativa segnalazione come "entrante".
La segnalazione viene invece acquisita dal pannello operatore come "uscente" dopo il
resettaggio dello stesso bit nel controllore.
196
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Nota
In un controllore SIMATIC S5 i blocchi dati da DB0 a DB9 sono riservati internamente alla
CPU:
DB0 contiene l'elenco interno degli indirizzi iniziali dei blocchi dati.
DB1 contiene l'elenco interno dell'assegnazione relativa alla periferia.
DB2 viene utilizzato internamente per il funzionamento del multiprocessore.
DB3 ... DB9 sono DB interni di funzionamento di GRAPH5.
In WinCC flexible questi blocchi dati non si devono utilizzare per un collegamento a un
controllore SIMATIC S5. Perciò sono bloccati nell'editor "Variabili".
● Definire gli elementi dell'array
Se si aumenta il numero degli elementi di un array, è possibile selezionare più numeri di
bit nell'editor "Segnalazioni digitali". Così, ad esempio, in un array con 3 parole sono
disponibili 48 bit di segnalazione.
7.3.2.3
Sequenza 2: Progettazione di una segnalazione
Procedura
Si distingue tra le seguenti segnalazioni:
● Segnalazioni digitali
● Segnalazioni analogiche
La creazione delle segnalazioni avviene negli editor "Segnalazioni digitali" e "Segnalazioni
analogiche".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
197
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Segnalazioni digitali
La finestra dell'editor è riportata nella figura seguente.
● Editare il testo
Inserire il testo che sarà visualizzato in runtime. Il testo può essere formattato nei
caratteri e contenere campi per l'emissione di variabili.
Il testo, ad esempio, appare nella vista segnalazioni se questa è stata progettata
nell'editor "Pagine".
● Definire il numero
Ogni segnalazione ha un numero che nel progetto deve essere utilizzato una sola volta.
Tale numero serve all'identificazione univoca della segnalazione e viene visualizzato
insieme a questa durante il runtime.
I valori ammessi sono compresi tra 1 e 100.000.
Il numero viene assegnato progressivamente in WinCC flexible Engineering System. Se
necessario i numeri possono essere modificati, ad esempio per suddividerli in gruppi.
● Definire la classe della segnalazione
Le classi di segnalazione possibili sono:
– Segnalazioni di guasto
Le segnalazioni di questa classe devono essere riconosciute.
– Segnalazioni di servizio
Questa classe segnala eventi mediante l'ingresso e l'uscita della segnalazione.
– Classi di segnalazione definite dall'utente
● Assegnare la variabile trigger
Associare la segnalazione progettata alla variabile creata nella sequenza 1,
nella colonna "Variabile trigger". Nella lista di selezione sono riportate tutte
le variabili con tipo dati ammesso.
● Definire il numero di bit
Definire il bit interessato nella variabile creata, nella colonna "Numero di bit".
Il tipo di conteggio della posizione del bit dipende dal controllore. Per i controllori
SIMATIC S5 vale la modalità di conteggio seguente:
198
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Modalità di conteggio nel blocco dati
Tipo di conteggio dei bit
Parola dati
Nei controllori
SIMATIC S5
15
8
7
0
In WinCC flexible è
possibile progettare:
15
8
7
0
Modalità di conteggio nell'area merker
Tipo di conteggio dei bit
Byte di merker 0
Byte di merker 1
Byte sinistro
Byte destro
Nei controllori
SIMATIC S5
7
0
7
0
In WinCC flexible
progettare:
15
8
7
0
Segnalazioni analogiche
Le segnalazioni analogiche si distinguono dalle segnalazioni digitali solo per il fatto che
invece di progettare un numero di bit si progetta un valore limite. Se si supera tale valore
limite, la segnalazione viene triggerata. L'attivazione della segnalazione uscente avviene al
mancato raggiungimento del valore limite, tenendo conto se necessario dell'isteresi
progettata.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
199
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
7.3.2.4
Sequenza 3: Progettare il riconoscimento
Procedura
Per il riconoscimento di una segnalazione di disfunzione, creare nel controllore variabili
corrispondenti. Tali variabili devono essere assegnate a una segnalazione nell'editor per
segnalazioni digitali. L'assegnazione avviene in "Proprietà ▶ Riconoscimento".
In figura la finestra di dialogo per la progettazione del riconoscimento.
I riconoscimenti si distinguono in:
● Riconoscimento sul pannello operatore
● Riconoscimento da controllore
Riconoscimento da controllore
In "Scrittura variabile di riconoscimento" si progetta la variabile o la variabile di array e il
numero di bit sulla base dei quali il pannello operatore sarà in grado di rilevare un
riconoscimento da parte del controllore.
Un bit impostato nella variabile provoca il riconoscimento del bit della segnalazione di guasto
corrispondente nel pannello operatore. In questo modo, un bito impostato nella variabile
svolge la stessa funzione del riconoscimento eseguito dal pannello operatore, p. es. con la
pressione del tasto "ACK".
Il bit di riconoscimento deve trovarsi nella stessa variabile del bit per la segnalazione
di disfunzione.
200
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Prima di impostare nuovamente il bit nell'area delle segnalazioni di disfunzione, resettare il
bit di riconoscimento. In figura il diagramma degli impulsi.
6HJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
5LFRQRVFLPHQWR
3/&ᇪ3DQQHOORRSHUDWRUH
(QWUDWDGHOOD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
5LFRQRVF
YLD3/&
5HVHWWDJJLR
GHOELWGL
ULFRQRVFLPHQWR
1XRYD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
Riconoscimento sul pannello operatore
In "Lettura della variabile di riconoscimento" si progetta la variabile o la variabile di array e il
numero di bit che verrà scritto nel controllore dopo il riconoscimento da parte del pannello
operatore. Durante l'utilizzo di una variabile di array assicurarsi che questa non superi
le 6 parole.
Perché all'impostazione del bit di riconoscimento venga sempre generato un cambio di
segnale, non appena viene impostato un bit di segnalazione di disfunzione il pannello
operatore resetta il bit di riconoscimento assegnato alla segnalazione di guasto stessa. Per
quanto riguarda l'elaborazione nel pannello operatore questi due procedimenti presentano
una certa differenza temporale.
Nota
Anche tutti gli altri bit di segnalazione riconosciuti dall'ultimo avvio del runtime vengono
resettati. Il controllore può soltanto leggere quest'area.
Se la segnalazione di disfunzione viene riconosciuta sul pannello operatore, nel controllore
verrà impostato il bit della variabile di riconoscimento assegnata. In questo modo il
controllore rileva che la segnalazione di disfunzione è stata riconosciuta.
In figura il diagramma degli impulsi.
6HJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
5LFRQRVFLPHQWR
3DQQHOORRSHUDWRUHᇪ3/&
(QWUDWDGHOOD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
5HVHWWDJJLR
GHOELWGL
ULFRQRVFLPHQWR
5LFRQRVF
YLDSDQQHOOR
1XRYD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
201
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
7.3.3
Requisiti e trasferimento curva
Funzione
Una curva è la rappresentazione grafica di uno o più valori del controllore. La lettura del
valore prevede un trigger a tempo oppure a bit, a seconda della progettazione.
Curve con trigger a tempo
Il pannello operatore legge ciclicamente i valori della curva, con una frequenza definita nella
progettazione. Le curve con trigger a tempo sono indicate per andamenti continui, ad es. la
temperatura di esercizio di un motore.
Curve con trigger a bit
Impostando un bit di trigger nella variabile di trasferimento curva, il pannello operatore legge
un valore della curva o un intero buffer della curva. Questa impostazione viene definita nella
progettazione. Le curve con trigger a bit vengono utilizzate normalmente per la
rappresentazione di valori che cambiano rapidamente. Un esempio di questo tipo di valori è
la pressione d'iniezione nella produzione di parti in plastica.
Per l'attivazione delle curve con trigger a bit è necessario creare, durante la progettazione,
apposite variabili esterne nell'editor "Variabili" di WinCC flexible. Le variabili esterne devono
essere associate alle aree delle curve. Tramite tali aree il pannello operatore e il controllore
comunicano tra loro.
Per le curve sono disponibili le aree di seguito elencate.
● Area requisiti curva
● Area trasferimento curva 1
● Area trasferimento curva 2 (necessaria solo in presenza di buffer di commutazione)
Nella progettazione si associa ad ogni curva un bit. Sono ammissibili le variabili del tipo di
dati "KH" o "KF" e le variabili di array del tipo di dati "KH" o "KF".
Area requisiti curva
Se nel pannello operatore viene visualizzata una pagina con una o più curve, il pannello
operatore imposta i bit corrispondenti nell'area requisiti curva. Una volta deselezionata la
pagina, il pannello operatore resetta i corrispondenti bit nell'area requisiti curva.
Mediante l'area requisiti curva il controllore è in grado di valutare quale sia la curva
visualizzata sul pannello operatore. Le curve possono essere triggerate anche senza l'analisi
dell'area requisiti curva.
202
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
Area trasferimento curva 1
Quest'area consente di triggerare le curve. Nel programma di controllo è necessario
impostare il bit associato alla curva nell'area di trasferimento curva e il bit cumulativo della
curva. Il bit cumulativo della curva è l'ultimo bit nell'area di trasferimento curva.
Il pannello operatore rileva il trigger e legge un valore o l'intero buffer del controllore. Il
pannello operatore resetta quindi il bit della curva e il bit cumulativo della curva.
La figura mostra la struttura di un'area di trasferimento curva.
%\WHPHQRVLJQLILFDWLYR
%\WHSL»VLJQLILFDWLYR
1XPHURGLELW DSDUROD
QSDUROD
%LWFXPXODWLYRGHOODFXUYD
Se il bit cumulativo della curva non viene resettato, l'area di trasferimento curva non può
essere modificata dal programma del controllore.
Area trasferimento curva 2
L'area di trasferimento curva 2 è necessaria per le curve progettate con buffer di
commutazione. L'area di trasferimento curva 2 ha la stessa struttura dell'area di
trasferimento curva 1.
Buffer di commutazione
Il buffer di commutazione è un secondo buffer per la stessa curva che può essere creato
durante la progettazione.
Mentre il pannello operatore legge i valori dal buffer 1, il controllore scrive nel buffer 2.
Quando il pannello operatore legge il buffer 2, il controllore scrive nel buffer 1. In questo
modo si evita che, mentre il pannello operatore legge la curva, i suoi valori vengano
sovrascritti dal controllore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
203
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.3 Aree di dati applicativi
7.3.4
Indicazione a LED
Funzione
I pannelli operatore a tasti Operator Panel (OP), Multi Panel (MP) e Panel PC sono dotati di
diodi luminosi (LED) nei tasti funzione. Questi LED possono essere comandati dal
controllore. In questo modo, ad esempio, a seconda della situazione è possibile segnalare
all'operatore mediante un LED quale tasto deve essere premuto.
Presupposti
Affinché sia possibile comandare un LED, è necessario predisporre nel controllore una
variabile LED o una variabile array e indicarla nella progettazione come variabile LED.
Assegnazione dei LED
L'assegnazione dei singoli diodi luminosi ai bit della variabile LED viene stabilita durante la
progettazione dei tasti funzione. Allo scopo, per ciascuno dei tasti funzione si specifica, nella
finestra delle proprietà, gruppo "Generale", la "variabile LED" e il "Bit" a questa associato.
Il numero del bit "Bit" contraddistingue il primo di due bit successivi che controllano i
seguenti stati del LED.
Bit n+ 1
Funzione del LED
tutti i Mobile Panel, tutti gli Operator Panel,
tutti i Multi Panel
Panel PC
0
Spento
Spento
0
1
Lampeggiamento veloce
Lampeggiante
1
0
Lampeggiamento lento
Lampeggiante
1
1
Acceso
Acceso
0
204
Bit n
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.4 Messa in funzione dei componenti
7.4
Messa in funzione dei componenti
7.4.1
Messa in funzione dei componenti
Trasferimento del programma PLC al controllore
1. Connettere PC e CPU con l'apposito cavo.
2. Caricare il programma nella CPU.
3. Porre in RUN la CPU.
Trasferimento del progetto nel pannello operatore
1. Per il trasferimento del progetto, il pannello operatore deve trovarsi in
modalità trasferimento.
Si distingue tra i seguenti casi:
– Prima messa in funzione
Alla prima messa in funzione sul pannello operatore non è presente ancora alcuna
progettazione. I dati di progetto necessari per il funzionamento e il software di runtime
del computer di progettazione devono essere trasmessi al dispositivo: Il pannello
operatore entra automaticamente nella modalità di trasferimento.
Sul pannello operatore appare il dialogo di trasferimento con una segnalazione
di collegamento:
– Rimessa in funzione
Alla rimessa in funzione una progettazione già esistente nel pannello operatore viene
sostituita con un'altra progettazione.
Per una descrizione esatta dei passaggi da eseguire, consultare il manuale del
pannello operatore.
2. Controllare nel progetto di WinCC flexible che le impostazioni delle segnalazioni
siano corrette.
3. Prima di trasferire il progetto al pannello operatore, è necessario impostare i parametri
di trasferimento mediante il menu "Progetto > Trasferimento > Impostazioni
di trasferimento".
– Selezionare l'interfaccia utilizzata.
– Selezionare i parametri di trasferimento.
– Selezionare la memoria di destinazione.
4. Avviare il trasferimento del progetto tramite il pulsante "Trasferimento".
– Il progetto viene generato automaticamente.
– In una finestra vengono registrati i singoli passaggi della generazione e del
trasferimento del progetto.
Se il trasferimento si è concluso con successo, appare la segnalazione: "Trasferimento
completato e riuscito" sul sistema di progettazione.
Il pannello operatore visualizza la pagina di avvio.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
205
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.4 Messa in funzione dei componenti
Connessione di controllore e pannello operatore
1. Connettere controllore e pannello operatore con un cavo adeguato.
2. Il pannello operatore visualizza la segnalazione ""Il collegamento col controllore ... è stato
stabilito". Attenzione: in WinCC flexible i testi delle segnalazioni di sistema possono
essere personalizzati dall'utente.
ATTENZIONE
In fase di messa in servizio osservare le avvertenze sulla sicurezza contenute nel
manuale del pannello operatore.
Una radiazione ad alta frequenza, p. es. da telefoni cellulari, può causare situazioni di
funzionamento indesiderate.
206
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.5 Cavo di collegamento per SIMATIC S5
7.5
Cavo di collegamento per SIMATIC S5
7.5.1
Cavo di collegamento 6XV1 440-2A, TTY, per SIMATIC S5
6XV1 440 - 2A _ _ _
Per le lunghezze del cavo, vedere catalogo ST 80
9
9
3DQQHOORRSHUDWRUH
6,0$7,&6
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDVFRUULPHQWR
77<DWWLYR
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDVFRUULPHQWR
77<SDVVLYR
3(
3(
3(
3(
5P$
5['
5['
7['
*1'
7['
7P$
5['
7['
5['
7['
*1'
Schermo ampiamente collegato alla custodia da entrambi i lati
Cavo: 5 x 0,14 mm2, schermato,
Lunghezza: max. 1000 m
Per il cavo TTY con lunghezza speciale > 10 m è necessario inserire 2 diodi Zener BZX 55
C12 (12 V) nel connettore a 15 poli del pannello operatore (TTY attivo).
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
207
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.5 Cavo di collegamento per SIMATIC S5
7.5.2
Cavo di collegamento 6ES5 734-1BD20, TTY, per SIMATIC S5
6ES5 734-1BD20
Per il collegamento del pannello operatore (RS 232, Sub D a 9 poli) – SIMATIC S5
(interfaccia PG, TTY)
Per effettuare il collegamento al pannello operatore è necessario un adattatore a 9 poli
(femmina) > a 25 poli (maschio) per il cavo.
3DQQHOORRSHUDWRUH
6,0$7,&6
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHIHPPLQDVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
77<DWWLYR
DGDWWDWRUHFDYR
SLHGLQR
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDVFRUULPHQWR
77<SDVVLYR
SLHGLQR
FRQYHUWLWRUH
56
77<
7P$
7['
7['
9
5['
7['
9
5P$
5['
5['
*1'
39
9
*1'
9
9
P$
Schermo ampiamente collegato alla custodia da entrambi i lati
Cavo: 5 x 0,14 mm2, schermato,
lunghezza max. 3,2 m
208
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.5 Cavo di collegamento per SIMATIC S5
7.5.3
Cavo di collegamento 6ES5 734-2BD20, TTY, per SIMATIC S5
6ES5 734-2BD20
Per il collegamento del pannello operatore (TTY, Sub D a 25 poli) – SIMATIC S5 (interfaccia
PG, TTY)
3DQQHOORRSHUDWRUH
6,0$7,&6
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
77<DWWLYR
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDVFRUULPHQWR
77<SDVVLYR
3(
1&
77<5['
8
3(
3(
7['
7['
5['
5['
˖
˖
77<7['
95['
'75
3( VFKHUPRFXVWRGLD
1& QRQDVVHJQDWD
Schermo ampiamente collegato alla custodia da entrambi i lati
Cavo: 5 x 0,14 mm2, schermato,
Lunghezza: 3,2 m
Nota
È possibile ricevere il cavo di collegamento standard (6ES5 734-2BD20) in lunghezze
diverse indicando il numero di ordinazione 6ES5 734-2 _ _ _ 0, dove "_" indica la lunghezza
del cavo.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
209
Comunicazione tramite controllori SIMATIC S5
7.5 Cavo di collegamento per SIMATIC S5
210
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.1
Comunicazione con SIMATIC 500/505
8.1.1
Partner della comunicazione (SIMATIC 500/505)
8
Introduzione
In questo paragrafo viene descritta la comunicazione tra il pannello operatore e i controllori
SIMATIC 500/505.
Nel SIMATIC 500/505 l'accoppiamento avviene mediante protocolli propri del controllore:
● NITP
Accoppiamento seriale tramite l'interfaccia RS 232/RS 422 con il protocollo NITP
(Non-Intelligent Terminal Protocol)
● PROFIBUS DP
PROFIBUS DP è un bus di campo del master slave che possiede fino a 122 slave.
Normalmente una rete PROFIBUS DP funziona attraverso un master. Esso polarizza
tutti gli slave ciclicamente. Il master è ad es. un controllore con unità di interfaccia
compatibile con la norma DP. Ogni pannello operatore è strettamente attribuito ad uno
slave e ad un master.
Tipi di comunicazione approvati
L'accoppiamento del TP 170A per SIMATIC 500/505 può avvenire solo tramite NITP.
Limitazioni note
Un accoppiamento RS 422 per il VME del SIMATIC 575 non viene attualmente supportato.
Nella CPU 560-2120 e CPU 560-2820 non è possibile accedere ai tipi di dati della memoria
S (tipi di dati utenti speciali) quando si utilizza la funzione speciale. È possibile utilizzare i tipi
di dati standard come d'abitudine.
Comunicazione con SIMATIC 500/505 DP:
Il blocco funzionale per la comunicazione con SIMATIC 500/505 DP non può leggere né
scrivere variabili a bit.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
211
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.1 Comunicazione con SIMATIC 500/505
8.1.2
Comunicazione tra pannello operatore e controllore (SIMATIC 500/505)
Principio di funzionamento della comunicazione
Il pannello operatore e il controllore comunicano tramite variabili e aree di dati applicativi
Variabili
Il controllore e il pannello operatore scambiano dati attraverso valori di processo. Durante la
progettazione si creano variabili che puntano a un indirizzo nel controllore. Il pannello
operatore legge il valore dall'indirizzo indicato e visualizza il valore. Analogamente
l'operatore è in grado di effettuare un'immissione nel pannello operatore che poi viene scritta
nell'indirizzo del controllore.
Aree di dati applicativi
Le aree di dati applicativi servono allo scambio di dati speciali e vengono create solo per
l'utilizzo di tali dati.
Ad esempio, le aree di dati applicativi sono necessarie per i seguenti dati:
● Ordini di controllo
● Trasferimento di set di dati
● Sincronizzazione di data e ora
● Controllo dei segni di vita
Durante la progettazione in WinCC flexible si creano le aree di dati applicativi e si
assegnano gli indirizzi corrispondenti nel controllore.
212
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2
Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2.1
Tipi di dati ammessi (SIMATIC 500/505)
Tipi di dati ammessi
Per la progettazione di variabili e puntatori area sono disponibili i tipi di dati dell'utente (User
Data Types) elencati nella tabella qui di seguito. Presupposto: questi tipi di dati devono
essere stati creati anche con TISOFT per la CPU.
La seguente tabella elenca i tipi di dati per il pannello operatore:
Denominazione
Area
Tipo di dati
Discrete Input
X
BIT
Discrete Output
Y
BIT
Control Relay
C
BIT
Variable Memory
V
Word Input
WX
Word Output
WY
BIT 1)
+/– INT
INT
+/– DOUBLE
DOUBLE
REAL
ASCII
Constant Memory
K
Status Word Memory
STW
Timer/Counter Preset
TCP
Timer/Counter Current
TCC
+/– INT
INT
Analog Alarm/Alarm Acknowledge Flags
AACK
+/–INT, INT
Analog Alarm Deadband
AADB
+/–INT, INT, REAL
Most Significant Word of Analog Alarm C-flags
ACFH
+/–INT, INT
Least Significant Word of Analog Alarm C-flags
ACFL
+/–INT, INT
Analog Alarm Error
AERR
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm High Alarm Limit
AHA
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm High-High Alarm Limit
AHHA
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm Low Alarm Limit
ALA
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm Low-Low Alarm Limit
ALLA
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm Orange Deviation Alarm Limit
AODA
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm Process Variable
APV
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm Process Variable High Limit
APVH
REAL
Analog Alarm Process Variable Low Limit
APVL
REAL
Analog Alarm Rate of Change Alarm Limit
ARCA
REAL
Analog Alarm Setpoint
ASP
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm SP High Limit
ASPH
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm SP Low Limit
ASPL
+/–INT, INT, REAL
Analog Alarm Sample Rate
ATS
REAL
Analog Alarm Flags
AVF
+/–INT, INT
Analog Alarm Yellow Deviation Alarm Limit
AYDA
+/–INT, INT, REAL
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
213
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
Denominazione
Area
Tipo di dati
Alarm Peak Elapsed Time
APET
+/–INT, INT
Loop Alarm/Alarm Acknowledge Flags
LACK
+/–INT, INT
Loop Alarm Deadband
LADB
+/–INT, INT, REAL
Most Significant Word of Loop C-flags
LCFH
+/–INT, INT
Least Significant Word of Loop C-flags
LCFL
+/–INT, INT
Loop Error
LERR
+/–INT, INT, REAL
Loop Alarm High Limit
LHA
+/–INT, INT, REAL
Loop Alarm High-High Limit
LHHA
+/–INT, INT, REAL
Loop Gain
LKC
REAL
Loop Derivative Gain Limiting Coefficient
LKD
REAL
Loop Low Alarm Limit
LLA
+/–INT, INT, REAL
Loop Low-Low Alarm Limit
LLLA
+/–INT, INT, REAL
Loop Output
LMN
+/–INT, INT, REAL
Loop Bias
LMX
+/–INT, INT, REAL
Loop Orange Deviation Limit
LODA
+/–INT, INT, REAL
Loop Process Variable
LPV
+/–INT, INT, REAL
Loop PV High Limit
LPVH
REAL
Loop PV Low Limit
LPVL
REAL
Loop Rate of Change Alarm Limit
LRCA
REAL
Loop Ramp/Soak Flags
LRSF
+/–INT, INT
Loop Ramp/Soak Step Number
LRSN
+/–INT, INT
Loop Setpoint
LSP
+/–INT, INT, REAL
Loop Setpoint High Point
LSPH
+/–INT, INT, REAL
Loop Setpoint Low Limit
LSPL
+/–INT, INT, REAL
Loop Rate
LTD
REAL
Loop Reset
LTI
REAL
Loop Sample Rate
LTS
REAL
Loop V-flags
LVF
+/–INT, INT
Loop Yellow Deviation Alarm Limit
LYDA
+/–INT, INT, REAL
Loop Peak Elapsed Time
LPET
+/–INT, INT
SF Program Peak Elapsed Time
PPET
+/–INT, INT
SF Subroutine Peak Elapsed Time
SPET
+/–INT, INT
1)
214
Si tenga presente che per gli accessi in scrittura con protocollo NITP:
per il tipo di dati "BIT" nelle aree "WX", "WY", "V", "K" e "STW", dopo la modifica del bit
indicato, l'intera parola viene riscritta nel controllore. In questo caso non avviene una verifica
dell'eventuale cambiamento di altri bit della parola. Pertanto il controllore può accedere alla
parola indicata in sola lettura.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2.2
Ottimizzazione della progettazione
Ciclo di acquisizione e tempo di aggiornamento
I cicli di acquisizione specificati nel software di progettazione per i "puntatori area" e i
cicli di acquisizione delle variabili sono fattori essenziali per i tempi di aggiornamento
effettivamente realizzabili.
Il tempo di aggiornamento è uguale al ciclo di acquisizione sommato al tempo di
trasferimento e al tempo di elaborazione.
Per ottenere tempi di aggiornamento ottimali, durante la progettazione attenersi a quanto
indicato qui di seguito.
● Le singole aree dati devono essere possibilmente piccole ma sufficientemente grandi.
● Le aree dati ad appartenenza comune devono essere definite come interdipendenti. Il
tempo di aggiornamento effettivo migliora se si crea una sola grande area in luogo di
varie aree piccole.
● Cicli di acquisizione troppo brevi pregiudicano inutilmente le prestazioni complessive del
sistema. Impostare il ciclo di acquisizione in base alla velocità di variazione dei valori di
processo. L'andamento della temperatura di un forno, ad esempio, è sostanzialmente più
lento rispetto all'andamento del numero di giri di un motore elettrico. Il valore di
riferimento per il ciclo di acquisizione è 1 secondo ca.
● Inserire le variabili di una segnalazione o di una pagina in un'area dati senza lasciare
spazi vuoti.
● Perché vengano riconosciute con sicurezza, le variazioni nel controllore devono durare
almeno quanto l'effettivo ciclo di acquisizione.
● Impostare il valore più alto possibile per il baudrate (velocità).
Segnalazioni digitali
Per le segnalazioni digitali utilizzare gli array e agganciare le singole segnalazioni ciascuna a
un bit delle variabili di array stesse e non ai singoli sottoelementi. Per segnalazioni digitali e
array sono ammesse solo le variabili dei tipi di dati "Int" e "+/- Int".
Pagine
Per le pagine l'effettiva frequenza di aggiornamento raggiungibile dipende dal tipo e dal
numero dei dati da rappresentare.
Per ridurre i tempi di aggiornamento durante la progettazione, si deve aver cura di
progettare cicli di acquisizione brevi solo per gli oggetti che devono essere
effettivamente aggiornati rapidamente.
Curve
Se nelle curve con trigger digitale si imposta il bit cumulativo in "Area trasferimento curva", il
pannello operatore aggiorna ogni volta tutte le curve il cui bit è impostato in tale area. Quindi
i bit vengono nuovamente azzerati.
Solo quando il pannello operatore ha azzerato tutti i bit è possibile reimpostare il bit
cumulativo nel programma PLC.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
215
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
Ordini di controllo
Se vengono inviati più ordini di controllo in rapida successione, la comunicazione tra
pannello operatore e controllore può risultare sovraccarica.
Se il pannello operatore inserisce il valore 0 nella prima parola di dati della cartella ordini,
significa che ha accettato l'ordine di controllo. Quindi il pannello operatore elabora l'ordine, il
che richiede qualche tempo. Se nella cartella ordini viene inserito subito un nuovo ordine di
controllo, può trascorrere un certo tempo prima che il pannello operatore esegua il nuovo
ordine. L'ordine di controllo successivo viene accettato solo quando è disponibile la potenza
di elaborazione.
8.2.3
Driver di comunicazione per protocollo NITP
8.2.3.1
Presupposti per la comunicazione
Collegamento
Per collegare il pannello operatore al SIMATIC 500/505 non è necessaria alcuna unità di
comunicazione aggiuntiva. La comunicazione si può effettuare tramite una delle porte di
default presenti nel sistema: l'interfaccia COM 1 o 2 per il Panel PC e il PC standard e
l'interfaccia IF1 per tutti gli altri pannelli operatore. Dal lato del controllore il pannello
operatore deve essere connesso all'interfaccia di programmazione della CPU
(RS 232 o RS 422).
L'interfaccia da utilizzare nel pannello operatore è indicata nel manuale del prodotto.
Cavi
Per il collegamento del pannello operatore al controllore sono disponibili i cavi di
collegamento di seguito elencati.
Interfaccia
Pannelli operatore
SIMATIC 500/505
RS 232 a 9 poli
RS 232 a 25 poli
RS 422, a 9 poli 1)
RS 422, a 9 poli 2)
RS 232 a 9 poli
PP1
Cavo standard
SIMATIC 505
PPX 260 109-0001
e adattatore a 25 poli
Convertitore
V.24/RS 422
disponibile in
commercio
Convertitore
V.24/RS 422
disponibile in
commercio
RS 232, a 15 poli 3)
6XV1440-2K_ _ _
6VX1440-2L_ _ _
–
–
RS 422 a 9 poli
–
–
6XV1440-2M_ _ _
6XV1440-1M_ _ _
’_ _ _’ codice lunghezza
1) Per SIMATIC 505 (PLC 535, PLC 545-1101, PLC 565T)
2) Per SIMATIC 505 (PLC 545-1102, PLC 555)
3) L'interfaccia RS 232 a 15 poli è rilevante solo per MP 370.
216
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2.3.2
Installazione del driver di comunicazione
Driver per pannello operatore
Il driver per l'accoppiamento ai SIMATIC 500/505 viene fornito con WinCC flexible e
installato automaticamente.
Per l'accoppiamento non sono necessari blocchi speciali nel controllore.
8.2.3.3
Progettazione di tipo di controllore e protocollo
Selezione del controllore
Per l'accoppiamento con un SIMATIC 500/505 tramite protocollo NITP, fare doppio clic
su "Comunicazione ▶ Collegamenti" nella finestra del progetto nel pannello operatore.
Selezionare il protocollo SIMATIC 500/505 nell'area di lavoro nella colonna
"Driver di comunicazione".
La finestra delle proprietà visualizza i parametri del protocollo selezionato.
Per modificare i parametri in un secondo tempo, fare doppio clic su "Comunicazione ▶
Collegamenti" nella finestra del progetto nel pannello operatore. Selezionare il collegamento
e modificare i parametri nella finestra delle proprietà.
Nota
Le impostazioni nel pannello operatore e nel controllore devono coincidere.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
217
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2.3.4
Progettazione dei parametri di protocollo
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto del pannello operatore su
"Comunicazione ▶ Collegamenti". Nell'area di lavoro, nella colonna "Driver di
comunicazione", è selezionata la voce "SIMATIC 500/505 seriale". Modificare i parametri di
protocollo del collegamento nella finestra delle proprietà.
Parametri dipendenti dal dispositivo
● Interfaccia
Alla voce "Interfaccia" selezionare l'interfaccia del pannello operatore tramite la quale si
crea il collegamento a SIMATIC 500/505.
Per indicazioni più precise consultare i manuali dei relativi prodotti.
● Tipo
Il tipo dipende dall'interfaccia selezionata.
Nota
Utilizzando l'interfaccia IF1B, è necessario commutare anche i dati in ricezione RS 485 e
il segnale RTS mediante 4 interruttori DIL sul retro del Multi Panel.
● Bit di dati
Alla voce "Bit di dati" impostare "7".
● Parità
Alla voce "Parità" impostare "Dispari".
● Bit di stop
Alla voce "Bit di stop" impostare "1".
● Velocità
Alla voce "Velocità" è possibile selezionare la velocità di trasmissione tra pannello
operatore e SIMATIC 505. La comunicazione è possibile con max. 38.400 Baud.
Nota
Occorre accertarsi che i parametri di trasferimento nel pannello operatore e nel
SIMATIC 500/505 corrispondano.
Nota
Impostando una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud per i pannelli operatore OP 73 o
OP 77A, l'indirizzo massimo della stazione deve essere inferiore o uguale a 63.
Collegando un TP 170A con una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud mediante
PROFIBUS-DP ad un SIMATIC-S7 si utilizzano valori inferiori o pari a 63 come indirizzo
della stazione superiore (HSA).
218
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2.4
Driver di comunicazione per PROFIBUS DP
8.2.4.1
Presupposti per la comunicazione
Requisiti hardware
L'integrazione dei pannelli operatore in una rete PROFIBUS DP esistente richiede i seguenti
componenti hardware:
● Per Panel PC o PC standard è necessario un processore di comunicazione
(ad es. CP5511, CP5611).
● Nel controllore: CP5434-DP (Annex-Card)
● Per ogni dispositivo (pannello operatore o controllore): un connettore PROFIBUS DP o
un altro componente adatto (eccetto il terminale di bus FSK, vedi configuratore nel
catalogo SIMATIC HMI ST80.1).
Requisiti software
Per l'accoppiamento PROFIBUS DP sono necessari i seguenti componenti software:
● Engineering tool WinCC flexible
● Software di progettazione specifico (ad es. COM PROFIBUS) per la parametrizzazione,
compatibile con le norme DP, dell'unità di interfaccia nel controllore
8.2.4.2
Installazione del driver di comunicazione
Driver per pannello operatore
Il driver per l'accoppiamento a SIMATIC 500/505 viene fornito con WinCC flexible e installato
automaticamente.
Per l'accoppiamento del pannello operatore al controllore sono necessari una connessione
fisica e un programma del controllore. Nella dotazione di fornitura di WinCC flexible è
compreso un esempio di programmazione.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
219
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2.4.3
Progettazione di tipo di controllore e protocollo
Selezione del controllore
Per l'accoppiamento con un SIMATIC 500/505 tramite protocollo PROFIBUS DP, fare doppio
clic su "Comunicazione ▶ Collegamenti" nella finestra del progetto nel pannello operatore.
Selezionare il protocollo SIMATIC 500/505 - DP nell'area di lavoro nella colonna
"Driver di comunicazione".
La finestra delle proprietà visualizza i parametri del protocollo selezionato.
Per modificare i parametri in un secondo tempo, fare doppio clic su "Comunicazione ▶
Collegamenti" nella finestra del progetto nel pannello operatore. Selezionare il collegamento
e modificare i parametri nella finestra delle proprietà.
Nota
Le impostazioni nel pannello operatore e nel controllore devono coincidere.
8.2.4.4
Progettazione dei parametri di protocollo
Parametri da impostare
Per impostare i parametri fare doppio clic nella finestra di progetto del pannello operatore su
"Comunicazione ▶ Collegamenti". Nell'area di lavoro, nella colonna "Driver di
comunicazione", è selezionata la voce "SIMATIC 500/505 DP". Modificare i parametri di
protocollo del collegamento nella finestra delle proprietà.
Parametri dipendenti dal dispositivo
● Interfaccia
Alla voce "Interfaccia" selezionare l'interfaccia del pannello operatore tramite la quale si
crea il collegamento a SIMATIC 500/505. In base all'impostazione alla voce "Interfaccia"
il tipo viene preimpostato automaticamente.
Per indicazioni più precise consultare i manuali dei relativi prodotti.
● Velocità
Alla voce "Velocità" selezionare la velocità di trasmissione dal pannello operatore al
SIMATIC 500/505 col quale si comunica nella configurazione di rete. L'impostazione della
velocità di trasmissione deve essere la stessa per tutti i dispositivi in rete.
Predefinizione di sistema: 1500 kbit/s.
Nota
Impostando una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud per i pannelli operatore OP 73 o
OP 77A, l'indirizzo massimo della stazione deve essere inferiore o uguale a 63.
Collegando un TP 170A con una velocità di trasmissione di 1,5 MBaud mediante
PROFIBUS-DP ad un SIMATIC-S7 si utilizzano valori inferiori o pari a 63 come indirizzo
della stazione superiore (HSA).
220
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
Parametri dipendenti dal controllore
● Indirizzo HMI
Alla voce "Indirizzo HMI" impostare l'indirizzo PROFIBUS DP del pannello operatore.
Sono ammessi i valori da 3 a 125.
● Lunghezza del blocco
Alla voce "Lunghezza del blocco" si definisce la configurazione dell'area I/O utilizzata per
le aree di comunicazione tra pannello operatore e controllore. Le dimensioni dell'area I/O
incidono sulla performance.
La configurazione è realizzata in conformità alla classe B (Slave di Basic DP secondo
EN 50170). È possibile scegliere quattro configurazioni diverse:
– Class B minima
– Class B ridotta
– Class B media
– Class B ampia
La configurazione delle aree I/O è predefinita dalle quattro diverse impostazioni.
La tabella seguente mostra la configurazione delle aree I/O:
Classe
Ingressi (byte)
Uscite (byte)
Class B minima
32
22
Class B ridotta
42
22
Class B media
64
32
Class B ampia
128
64
Le impostazioni in WinCC flexible devono corrispondere ai dati di progettazione dell'unità di
interfaccia, ad es. CP 5434 DP.
Nota
Per trasferire quantità consistenti di dati si raccomanda di impostare un'area I/O ampia. In
questo modo la visualizzazione sul pannello operatore viene aggiornata più rapidamente, dal
momento che i dati vengono letti in ciclo.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
221
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2.4.5
Parametrizzazione della rete PROFIBUS DP sull'esempio di COM PROFIBUS
Unità di interfaccia CP 5434 DP
Per configurare CP 5434 DP è necessario il pacchetto di progettazione COM PROFIBUS.
Con WinCC flexible vengono forniti i file GSD per gli slave dei pannelli operatore.
I file GSD si trovano nella directory "WinCC flexible Support\PlcProg\GSD". Per i diversi
pannelli operatore sono necessari anche file GSD diversi:
File GSD
ID del produttore
Pannello operatore
SIEM80B3.GSD
0x80B3
TP 170B, OP 170B, Mobile Panel 170
SIEM8107.GSD
0x8107
OP 77B, TP 177B, OP 177B, Mobile Panel 177
SIEM80E4.GSD
0x80E4
TP 270, OP 270, MP 270B
SIEM80BE.GSD
0x80BE
MP 370
SIEM8076.GSD
0x8076
Pannello PC, PC standard
Nei seguenti casi copiare i file da ProTool in COM PROFIBUS:
● I file GSD nella directory COM PROFIBUS "WinCC flexible\PLCPROG\GSD" sono
precedenti ai file GSD forniti con ProTool.
● COM PROFIBUS non supporta ancora un nuovo pannello operatore.
Riavviare quindi COM PROFIBUS e selezionare "Leggi file GSD".
Se è stata già creata una progettazione COM PROFIBUS con un file meno recente e si
desidera invece utilizzare i file GSD più attuali, è neccessario ricreare la progettazione.
222
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
Parametri
Per consentire la comunicazione tra CP 5434 DP e il pannello operatore, occorre impostare i
seguenti parametri in COM PROFIBUS:
● Tipo di stazione: HMI
● Numero stazione: 3-125
Il valore inserito deve corrispondere all'indirizzo del pannello operatore indicato nella
progettazione del pannello operatore.
● Configurazione obbligatoria:
la configurazione obbligatoria viene definita dalla selezione della classe e del
nome simbolico della configurazione. Possono essere impostate le seguenti
configurazioni obbligatorie:
– Class B minima
– Class B ridotta
– Class B media
– Class B ampia
● ID indirizzo:
L'ID indirizzo viene assegnata automaticamente tramite la configurazione obbligatoria e
non può essere modificata.
● Indirizzo I/O:
L'indirizzo deve corrispondere a quello memorizzato nel programma del PLC.
Integrazione della configurazione COM PROFIBUS in TISOFT
La documentazione TISOFT descrive esaurientemente come integrare la configurazione
COM PROFIBUS nel programma TISOFT. Qui sono illustrate per sommi capi le
fasi principali:
1. creare un file binario nel COM PROFIBUS tramite "Export".
2. Integrare il file binario nel proprio programma TISOFT tramite "CONFIO" >
"PRO-DP" > "MERGE".
3. Portare la CPU nella modalità "ONLINE PLC".
4. Definire gli indirizzi I/O tramite "CONFIO" > "PRO-DP" > "CONFIG" nel TISOFT.
5. Trasferire il programma alla CPU con "UPDATE".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
223
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.2 Progettazione del driver di comunicazione SIMATIC 500/505
8.2.4.6
Esempio di programmazione per la gestione del protocollo DP nel controllore
Programma di gestione del protocollo DP
Per l'accoppiamento al PROFIBUS DP è necessario disporre di un programma di controllo
che gestisca il protocollo. Nella dotazione di fornitura di WinCC flexible è compreso un
esempio di programmazione (scritto nel LADDER) che può essere adattato alle esigenze
dell'utente. L'esempio di programmazione supporta l'indirizzamento P lineare. L'esempio di
programmazione è disponibile nella directory "WINCC flexible\PLCPROG\SIMATIC505".
Esso è creato per la CPU 545 e la CPU 555 che sono accoppiate alla rete PROFIBUS DP
tramite CP 5434 DP (Annex Card). Nel programmi di esempio sono configurate le seguenti
impostazioni. Sono impostazioni da applicare nella progettazione:
Programma
Parametri
Valore
WinCC flexible
Pannello operatore
PC
COM PROFIBUS
TISOFT
Protocollo
SIMATIC 505 DP
Indirizzo OP
3
Interfaccia
DP/MPI
Velocità
1,5 MBaud
Lunghezza del blocco
Class B media
Tipo di stazione master:
505-CP5434-DP
Tipo di indirizzamento
Lineare
Indirizzo slave
3
Tipo di stazione
Pannello operatore corrispondente
Configurazione obbligatoria
Class B media
Configurata sull'indirizzo I
P000-P048
Configurata sull'indirizzo O
P000-P016
Indirizzo I/O
0100 per WX32 e WY16
Area relativa allo scambio di dati
V900-V1020
Impostazione dell'interfaccia
Per i Panel PC e i PC standard l'interfaccia in Windows viene impostata nella maniera
seguente: "Impostazioni > Pannello di controllo > Imposta interfaccia PG/PC"
Parametri
Valore
Punto di accesso all'applicazione
DPSONLINE
Parametrizzazione delle unità utilizzata
Slave PROFIBUS DP
Per i pannelli operatore con sistema operativo Windows CE non sono necessarie
impostazioni.
224
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
8.3
Aree di dati applicativi
8.3.1
Requisiti curva e Trasferimento curva
Funzione
Una curva è la rappresentazione grafica di uno o più valori del controllore. La lettura del
valore prevede un trigger a tempo oppure a bit, a seconda della progettazione.
Curve con trigger a tempo
Il pannello operatore legge ciclicamente i valori della curva, con una frequenza definita nella
progettazione. Le curve con trigger a tempo sono indicate per andamenti continui, ad es. la
temperatura di esercizio di un motore.
Curve con trigger a bit
Se viene impostato un bit di trigger nella variabile "Requisiti curva", il pannello operatore
legge un valore della curva o l'intero buffer della stessa. Questa impostazione viene definita
nella progettazione. Le curve con trigger a bit vengono utilizzate normalmente per la
rappresentazione di valori che cambiano rapidamente. Un esempio di questo tipo di valori è
la pressione d'iniezione nella produzione di parti in plastica.
Per l'attivazione delle curve con trigger a bit è necessario creare, durante la progettazione,
apposite variabili esterne nell'editor "Variabili" di WinCC flexible. Le variabili esterne devono
essere associate alle aree delle curve. Tramite tali aree il pannello operatore e il controllore
comunicano tra loro.
Per le curve sono disponibili le aree di seguito elencate.
● Area requisiti curva
● Area trasferimento curva 1
● Area trasferimento curva 2 (necessaria solo in presenza di buffer di commutazione)
Sono ammesse le variabili di "tipo" "V" o "K". Tali variabili devono essere del tipo di dati "Int",
"+/- Int" o una variabile array del tipo di dati "Int", "+/- Int". Nella progettazione si associa a
una curva un bit. In questo modo l'assegnazione dei bit è stabilita inequivocabilmente per
tutte le aree.
Area requisiti curva
Se visualizza una pagina con una o più curve, il pannello operatore imposta i corrispondenti
bit nell'area requisiti curva. Una volta deselezionata la pagina, il pannello operatore resetta i
corrispondenti bit nell'area requisiti curva.
Mediante l'area requisiti curva il controllore è in grado di valutare quale sia la curva
visualizzata sul pannello operatore. Le curve possono essere triggerate anche senza l'analisi
dell'area requisiti curva.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
225
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Area trasferimento curva 1
Quest'area consente di triggerare le curve. Nel programma di controllo è necessario
impostare il bit associato alla curva nell'area di trasferimento curva e il bit cumulativo della
curva. Il bit cumulativo della curva è l'ultimo bit nell'area di trasferimento curva.
Il pannello operatore riconosce il trigger. Il pannello operatore legge un valore oppure l'intero
buffer dal controllore. Il pannello operatore resetta quindi il bit della curva e il bit cumulativo
della curva.
La figura mostra la struttura di un'area di trasferimento curva.
%\WHPHQRVLJQLILFDWLYR
%\WHSL»VLJQLILFDWLYR
1XPHURGLELW DSDUROD
QSDUROD
%LWFXPXODWLYRGHOODFXUYD
Se il bit cumulativo della curva non viene resettato, l'area di trasferimento curva non può
essere modificata dal programma del controllore.
Area trasferimento curva 2
L'area di trasferimento curva 2 è necessaria per le curve progettate con buffer di
commutazione. L'area di trasferimento curva 2 ha la stessa struttura dell'area di
trasferimento curva 1.
Buffer di commutazione
Il buffer di commutazione è un secondo buffer per la stessa curva che può essere creato
durante la progettazione.
Mentre il pannello operatore legge i valori dal buffer 1, il controllore scrive nel buffer 2.
Quando il pannello operatore legge il buffer 2, il controllore scrive nel buffer 1. In questo
modo si evita che, mentre il pannello operatore legge la curva, i suoi valori vengano
sovrascritti dal controllore.
8.3.2
Indicazione a LED
Funzione
I pannelli operatore a tasti Operator Panel (OP), Multi Panel (MP) e Panel PC sono dotati di
diodi luminosi (LED) nei tasti funzione. Questi LED possono essere comandati dal
controllore. In questo modo, ad esempio, a seconda della situazione è possibile segnalare
all'operatore mediante un LED quale tasto deve essere premuto.
226
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Presupposti
Affinché sia possibile comandare un LED, è necessario predisporre nel controllore una
variabile LED o una variabile array e indicarla nella progettazione come variabile LED.
Assegnazione dei LED
L'assegnazione dei singoli diodi luminosi ai bit della variabile LED viene stabilita durante la
progettazione dei tasti funzione. Allo scopo, per ciascuno dei tasti funzione si specifica, nella
finestra delle proprietà, gruppo "Generale", la "variabile LED" e il "Bit" a questa associato.
Il numero del bit "Bit" contraddistingue il primo di due bit successivi che controllano i
seguenti stati del LED.
Bit n+ 1
Bit n
Funzione del LED
tutti i Mobile Panel, tutti gli Operator Panel,
tutti i Multi Panel
Panel PC
0
Spento
Spento
0
1
Lampeggiamento veloce
Lampeggiante
1
0
Lampeggiamento lento
Lampeggiante
1
1
Acceso
Acceso
0
8.3.3
Puntatore area
8.3.3.1
Informazioni generali sui puntatori area (SIMATIC 500/505)
Introduzione
I puntatori area sono campi di parametri. Da questi campi di parametri,
WinCC flexible Runtime riceve le informazioni sulla posizione e le dimensioni delle aree dati
nel controllore. Durante la comunicazione, in queste aree di dati il controllore ed il pannello
operatore leggono e scrivono alternativamente. Mediante l'elaborazione dei dati salvati,
controllore e pannello operatore attivano reciprocamente azioni fisse predefinite.
I puntatori area risiedono fisicamente nella memoria del controllore. I loro indirizzi vengono
creati durante la progettazione nell'editor "Collegamenti" sotto "Puntatori area".
WinCC flexible utilizza i puntatori area di seguito elencati:
● Ordine di controllo
● Versione utente
● Numero di pagina
● Set di dati
● Data/ora
● Data/ora controllore
● Coordinazione
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
227
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Funzioni supportate dal pannello operatore selezionato
La disponibilità dei puntatori area varia a seconda del pannello operatore utilizzato.
Impiego
Prima di utilizzare un puntatore area, occorre crearlo ed attivarlo in
"Comunicazione ▶ Collegamenti".
Esempio di attivazione di un puntatore area per un controllore SIMATIC S7
● Attiva
Attiva il puntatore area.
● Nome
Nome del puntatore area predefinito da WinCC flexible.
● Indirizzo
Indirizzo delle variabili del puntatore area nel controllore.
● Lunghezza
La lunghezza del puntatore area viene predefinita da WinCC flexible.
● Ciclo di acquisizione
Definire il ciclo di acquisizione in questo campo affinché un puntatore area venga letto
periodicamente da Runtime. Attenzione: un tempo di acquisizione molto breve può
influire sulle prestazioni del pannello operatore.
● Commento
Inserire un commento, p. es. per l'utilizzo del puntatore area.
228
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Accesso alle aree dati
La seguente tabella mostra come controllore e pannello operatore accedono alle singole
aree dati in lettura (R) o in scrittura (W).
Area dati
Necessaria per
Pannello
operatore
Controllore
Numero di pagina
Analisi della pagina momentaneamente aperta da parte del
controllore.
W
R
Set di dati
Trasferimento di set di dati con sincronizzazione
R/W
R/W
Data/ora
Trasferimento di data e ora dal pannello operatore al
controllore
W
R
Data/ora controllore
Trasferimento di data e ora dal controllore al pannello
operatore
R
W
Coordinazione
Interrogazione sullo stato del pannello operatore nel
programma di controllo
W
R
Versione utente
Runtime verifica se l'identificativo utente di WinCC flexible e
il progetto nel controllore sono coerenti.
R
W
Ordine di controllo
Esecuzione di funzioni del pannello operatore da parte del
programma di controllo
R/W
R/W
Nelle seguenti sezioni sono descritti i puntatori area e gli ordini di controllo a questi associati.
8.3.3.2
Puntatore area "Numero pagina"
Funzione
I pannelli operatore memorizzano nel puntatore area "Numero pagina" informazioni relative
alla pagina richiamata nel pannello operatore.
In questo modo è possibile trasmettere al controllore informazioni sul contenuto corrente
della pagina del pannello operatore. Nel controllore è possibile triggerare determinate
reazioni, p. es. l'apertura di un'altra pagina.
Impiego
Prima di poter utilizzare il puntatore area "Numero pagina" è necessario averlo impostato e
attivato in "Comunicazione ▶ Collegamenti". Il puntatore area "Numero pagina" può essere
creato solo in un controllore e, in questo controllore, solo una volta.
Il numero di pagina viene trasmesso spontaneamente al controllore Ciò significa che il
trasferimento avviene sempre ogni volta che nel pannello operatore viene attivata una nuova
pagina. La progettazione di un ciclo di acquisizione non è pertanto necessaria.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
229
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Struttura
Il puntatore area è un'area dati nella memoria del controllore che ha una lunghezza fissa
di 5 parole.
15
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
1. Parola
Tipo di pagina corrente
2. Parola
Numero di pagina corrente
3. Parola
riservato
4. Parola
Numero del campo corrente
5. Parola
riservato
4
3
2
1
0
● Tipo di pagina corrente
"1" per pagina di base o
"4" per finestra permanente
● Numero di pagina corrente
da 1 a 32767
● Numero del campo corrente
da 1 a 32767
8.3.3.3
Puntatore area "Data/ora"
Funzione
Questo puntatore area viene utilizzato per trasferire la data e l'ora dal pannello operatore
al controllore.
Il controllore scrive l'ordine di controllo "41" nel buffer dell'ordine.
Con l'analisi dell'ordine di controllo, il pannello operatore scrive la sua data e l'ora attuali
nell'area dati progettata nel puntatore area "Data/ora". Tutti i dati sono in codice BCD.
Se in un progetto sono progettati più collegamenti e in uno di essi deve essere
utilizzato il puntatore area "Data/ora", quest'ultimo deve essere attivato per ogni
collegamento progettato.
L'area dati data/ora ha la struttura seguente:
Parola dati
Byte sinistro
15
230
Byte destro
8
7
0
n+0
riservato
Ora (0-23)
n+1
Minuto (0-59)
Secondo (0-59)
n+2
riservato
riservato
n+3
riservato
Giorno della settimana
(1-7, 1=dom.)
n+4
Giorno (1-31)
Mese (1-12)
n+5
Anno (80-99/0-29)
riservato
Ora
Data
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Nota
Per quanto riguarda l'introduzione nell'area dati "Anno" osservare che i valori 80-99 indicano
gli anni dal 1980 al 1999 e i valori 0-29 gli anni dal 2000 al 2029.
8.3.3.4
Puntatore area "Data/ora controllore"
Funzione
Questo puntatore area viene utilizzato per trasferire la data e l'ora dal controllore al pannello
operatore. Questo puntatore area si imposta se il controllore è il master per l'ora.
Il controllore carica l'area dati del puntatore area. Tutti i dati sono in codice BCD.
Il pannello operatore legge ciclicamente i dati dal ciclo di acquisizione progettato
e si sincronizza.
Nota
Durante la progettazione, non selezionare un ciclo di acquisizione troppo ridotto per il
puntatore area data/ora poiché questo incide sulla performance del pannello operatore.
Suggerimento: ciclo di acquisizione di 1 minuto, se il processo consente tale ciclo.
L'area dati data/ora ha la struttura seguente:
Formato DATE_AND_TIME (in codice BCD)
Parola dati
Byte sinistro
15
n+0
1)
......
Anno (80-99/0-29)
Byte destro
8
7
......
0
Mese (1-12)
n+1
Giorno (1-31)
Ora (0-23)
n+2
Minuto (0-59)
Secondo (0-59)
n+3
riservato
n+4 1)
riservato
riservato
n+5
riservato
riservato
1)
riservato
Giorno della
settimana
(1-7, 1=dom.)
Entrambe le parole dati devono essere presenti nell'area dati per assicurare che il formato
corrisponda con WinCC flexible ed impedire la lettura di informazioni errate.
Nota
Per quanto riguarda l'introduzione nell'area dati "Anno" osservare che i valori 80-99 indicano
gli anni dal 1980 al 1999 e i valori 0-29 gli anni dal 2000 al 2029.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
231
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
8.3.3.5
Puntatore area "Coordinazioni"
Funzione
Il puntatore area "Coordinazioni" consente di realizzare le funzioni seguenti:
● Riconoscimento dell'avviamento del pannello operatore nel programma del controllore
● Riconoscimento del modo di funzionamento attuale del pannello operatore nel
programma del controllore
● Riconoscimento del pannello operatore pronto alla comunicazione nel programma
del controllore
Il puntatore area "Coordinamento" ha una lunghezza di due parole.
Impiego
Nota
A ogni aggiornamento del puntatore area da parte del pannello operatore viene sempre
scritta l'intera area del puntatore.
Il programma del PLC non deve perciò eseguire modifiche in questa area.
Assegnazione dei bit nel puntatore area "Coordinazioni"
%\WHPHQRVLJQLILFDWLYR
%\WHSL»VLJQLILFDWLYR
DSDUROD
ದ
DSDURODQRQ
DVVHJQDWD
ದ ULVHUYDWR
[ RFFXSDWR
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
ದ
;
;
;
%LWGLDYYLDPHQWR
0RGRGLIXQ]LRQDPHQWR
/LIHELW
Bit di avviamento
Durante la procedura di avviamento il bit di avvio viene brevemente impostato su "0" dal
pannello operatore. Conclusa la fase di avviamento il bit resta su "1".
Modo di funzionamento
Non appena l'utente porta il pannello operatore in modalità offline, il bit del modo di
funzionamento viene impostato a 1. In funzionamento normale del pannello operatore lo
stato del bit del modo di funzionamento è "0". Interrogando questo bit nel programma del
controllore è possibile determinare il modo di funzionamento attuale del pannello operatore.
Lifebit
Il lifebit (bit di attività) viene invertito dal pannello operatore con un intervallo di tempo di
circa 1 secondo. Nel programma del controllore è possibile interrogare questo bit per
verificare se il collegamento con il pannello operatore è ancora attivo.
232
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
8.3.3.6
Puntatore area "Versione utente"
Funzione
All'avvio del runtime è possibile verificare se il pannello operatore è connesso al controllore
giusto. Questa verifica è importante quando si utilizzano più pannelli operatore.
Allo scopo il pannello operatore confronta un valore salvato nel controllore con il valore
specificato nella progettazione. In questo modo si garantisce la compatibilità dei dati di
progettazione con il programma di controllo. In caso di mancata coincidenza viene
visualizzata una segnalazione di sistema sul pannello operatore e viene arrestato il runtime.
Utilizzo
Per utilizzare questo puntatore area è necessario eseguire le seguenti impostazioni
durante la progettazione:
● Specifica della versione della progettazione. Valore possibile compreso tra 1 e 255.
La versione va indicata nell'editor "Impostazioni pannello operatore ▶ Impostazioni
pannello operatore" alla voce "ID del progetto".
● Indirizzo dati del valore della versione salvato nel controllore:
L'indirizzo dati può essere specificato nell'editor "Comunicazione ▶ Collegamenti" alla
voce "Indirizzo".
Guasto di un collegamento
Il guasto di un collegamento ad un pannello operatore sul quale è progettato il puntatore
area "ID del progetto" ha per conseguenza la commutazione su "Offline" di tutti gli altri
collegamenti del progetto.
Questa procedura richiede le seguenti condizioni:
● In un progetto sono stati progettati più collegamenti.
● In almeno uno dei collegamenti viene utilizzato il puntatore area "ID del progetto".
Le seguenti cause possono portare i collegamenti nello stato "Offline":
● Il controllore non è raggiungibile.
● Il collegamento è stato commutato su offline nell'Engineering System.
8.3.3.7
Puntatore area "Ordine di controllo"
Funzione
La cartella degli ordini di controllo consente la trasmissione degli ordini di controllo al
pannello operatore e il conseguente trigger di azioni sullo stesso. Di tali funzioni fanno parte
ad esempio:
● visualizzazione di pagine
● impostazione di data e ora
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
233
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Struttura dei dati
Nella prima parola della cartella degli ordini di controllo è presente il numero dell'ordine.
A seconda dell'ordine di controllo è possibile che vengano trasferiti sino a tre parametri.
Parola
Byte sinistro
n+0
0
Byte destro
Numero ordine
n+1
Parametro 1
n+2
Parametro 2
n+3
Parametro 3
Se la prima parola della cartella degli ordini di controllo è diversa da 0, il pannello operatore
elabora l'ordine di controllo. Per questo motivo è necessario prima immettere i parametri
nella cartella degli ordini di controllo e solo dopo immettere il numero d'ordine.
Se il pannello operatore accetta l'ordine di controllo, la prima parola viene riportata a 0.
L'esecuzione dell'ordine di controllo, in genere, a questo punto non è ancora terminata.
Ordini di controllo
Di seguito vengono elencati tutti gli ordini di controllo e i loro parametri. La colonna "N."
contiene il numero d'ordine dell'ordine di controllo. In generale, gli ordini di controllo possono
essere triggerati dal controllore solo se il pannello operatore è in modalità online.
Nota
Tenere presente che non tutti i pannelli operatore supportano ordini di controllo. Ad esempio,
non esistono ordini di controllo per TP 170A e Micro Panel.
N.
14
15
23
Funzione
Impostazione ora (codice BCD)
Parametro 1
Byte sinistro: Byte destro: ore (0-23)
Parametro 2
Byte sinistro: minuti (0-59)
Byte destro: secondi (0-59)
Parametro 3
-
Impostazione data (codice BCD)
Parametro 1
Byte sinistro: Byte destro: giorno della settimana (1-7: domenica-sabato)
Parametro 2
Byte sinistro: giorno (1-31)
Byte destro: mese (1-12)
Parametro 3
Byte sinistro: anno
Connessione utente
Connette al pannello operatore l'utente con il nome "PLC User" con il numero di gruppo indicato
nel parametro 1.
Per la connessione è indispensabile che il numero di gruppo indicato esista nel progetto.
234
Parametro 1
Numero gruppo 1 - 255
Parametri 2, 3
-
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
N.
24
Funzione
Disconnessione utente
Disconnette l'utente attualmente registrato.
(La funzione equivale alla funzione di sistema "Disconnetti")
Parametri 1, 2, 3
40
-
Trasferimento di data/ora al controllore
(Nel formato S7 DATE_AND_TIME)
Tra due job devono trascorrere almeno 5 secondi per evitare di sovraccaricare
il pannello operatore.
Parametri 1, 2, 3
41
-
Trasferimento di data/ora al controllore
(Nel formato OP/MP)
Tra due job devono trascorrere almeno 5 secondi per evitare di sovraccaricare
il pannello operatore.
Parametri 1, 2, 3
46
-
Aggiornamento della variabile
Porta il pannello operatore a leggere dal controllore il valore attuale della variabile la cui ID di
aggiornamento coincide con il valore indicato nel parametro 1.
(Questa funzione equivale alla funzione di sistema "AggiornaVariabile")
Parametro 1
49
Cancellazione del buffer delle segnalazioni di servizio
Parametri 1, 2, 3
50
-
Selezione pagina1)
Parametro 1
69
-
Cancellazione del buffer delle segnalazioni di guasto
Parametri 1, 2, 3
51
1 - 100
Numero di pagina
Parametro 2
-
Parametro 3
Numero campo
Lettura di set di dati dal controllore
Parametro 1
Numero della ricetta (1-999)
Parametro 2
Numero del set di dati (1-65535)
Parametro 3
0: non sovrascrivere il set di dati preesistente
1: sovrascrivere il set di dati preesistente
70
1)
Scrittura di set di dati nel controllore
Parametro 1
Numero della ricetta (1-999)
Parametro 2
Numero del set di dati (1-65535)
Parametro 3
-
Sui pannelli operatore OP 73, OP 77A e TP 177A viene eseguito l'ordine di controllo
"Selezione pagina" anche quando è aperta la tastiera a schermo.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
235
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
8.3.3.8
Puntatore area "Set di dati"
Puntatore area "Set di dati"
Funzione
Durante il trasferimento di set di dati tra pannello operatore e controllore, ambedue gli
interlocutori accedono alternativamente ad aree comuni di comunicazione nel
controllore stesso.
Tipi di trasferimento
Per il trasferimento di set di dati tra pannello operatore e controllore esistono due possibilità.
● Trasferimento senza sincronizzazione
● Trasferimento con sincronizzazione tramite la cartella dati
I set di dati vengono sempre trasferiti direttamente. Ciò significa che i valori delle variabili
vengono letti direttamente dall'indirizzo o scritti nell'indirizzo progettato per la variabile,
senza passare per una memoria intermedia.
Avvio del trasferimento di set di dati
Per l'avvio del trasferimento esistono tre possibilità.
● Comando in vista ricetta
● Ordini di controllo
Il trasferimento dei set di dati può essere triggerato anche dal controllore.
● Avvio di funzioni progettate
Se il trasferimento dei set di dati viene triggerato da una funzione progettata o da un ordine
di controllo, i comandi della vista ricetta nel pannello di controllo non presentano limitazioni.
I set di dati vengono trasferiti in background.
Non è però possibile l'elaborazione contemporanea di più richieste di trasferimento. In
questo caso il pannello operatore rifiuta un ulteriore trasferimento e genera una
segnalazione di sistema.
Trasferimento senza sincronizzazione
Nel trasferimento asincrono di set di dati tra pannello operatore e controllore non avviene
alcuna coordinazione sulle aree dati di utilizzo comune. Non è pertanto necessaria la
creazione di un'area dati in fase di progettazione.
Il trasferimento asincrono dei set di dati, ad esempio, è disponibile nei seguenti casi:
● Il sistema impedisce la sovrascrittura incontrollata dei dati da parte dei partner
di comunicazione.
● Il controllore non richiede informazioni sul numero della ricetta e sul numero
del set di dati.
● Il trasferimento dei set di dati viene triggerato mediante un comando sul
pannello operatore.
236
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Lettura di valori
All'avvio del trasferimento per la lettura, i valori vengono letti dagli indirizzi del controllore e
trasferiti al pannello operatore.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
I valori vengono caricati nel pannello operatore. Nel pannello operatore è possibile
un'ulteriore elaborazione, p. es. modifica di valori, salvataggio, ecc.
● Avvio mediante funzione o ordine di controllo.
I valori vengono subito salvati sul supporto dati.
Scrittura di valori
All'avvio del trasferimento per la scrittura, i valori vengono scritti negli indirizzi del controllore.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
Nel controllore vengono scritti i valori correnti.
● Avvio mediante funzione o ordine di controllo.
Nel controllore vengono scritti i valori presenti sul supporto dati.
Trasferimento con sincronizzazione (SIMATIC 500/505)
Nel trasferimento sincrono ambedue i partner di comunicazione impostano i bit di stato
nell'area dati di utilizzo comune. In questo modo è possibile evitare nel programma di
controllo un'incontrollata sovrascrittura reciproca dei dati.
Applicazioni
Il trasferimento sincrono dei set di dati, ad esempio, è disponibile nei seguenti casi:
● Il controllore è il "partner attivo" nel trasferimento dei set di dati.
● Nel controllore è necessaria l'elaborazione di informazioni sul numero della ricetta e sul
numero del set di dati.
● Il trasferimento dei set di dati viene triggerato mediante ordine di controllo.
Presupposti
Per il trasferimento sincrono di set di dati tra pannello operatore e controllore, è necessario
che in progettazione vengano soddisfatti i presupposti di seguito elencati.
● Creazione di un puntatore area: Editor "Comunicazione ▶ Collegamenti" in
"Puntatori area".
● Nella ricetta è specificato il controllore con cui il pannello operatore sincronizza il
trasferimento dei set di dati: editor "Ricette", finestra delle proprietà della ricetta,
gruppo "Proprietà" alla voce "Trasferimento".
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
237
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Struttura dell'area dati
L'area dati ha una lunghezza fissa di 5 parole. L'area dati è così composta:
15
0
1. Parola
Numero della ricetta corrente (1- 999)
2. Parola
Numero del set di dati corrente (0 - 65.535)
3. Parola
Riservato
4. Parola
Stato (0, 2, 4, 12)
5. Parola
Riservato
● Stato
La parola di stato (parola 4) può accettare i valori di seguito elencati.
Valore
Significato
Decimale
Binario
0
0000 0000
Trasferimento ammesso, cartella dati libera
2
0000 0010
Trasferimento in corso.
4
0000 0100
Trasferimento terminato senza errori
12
0000 1100
Trasferimento terminato con errori
Svolgimento del trasferimento mediante comando nella vista ricetta
Lettura dal controllore mediante comando nella vista ricetta
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati il numero di
ricetta da leggere e lo stato "Trasferimento in corso", e imposta il
numero del set di dati su 0.
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li visualizza
nella vista ricetta.
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Nelle ricette con variabili sincronizzate i valori del controllore
vengono scritti anche nelle variabili.
238
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento completato".
5
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Scrittura nel controllore mediante comando nella vista ricetta
Sequenza
Azione
Verifica: parola di stato = 0?
1
2
Sì
No
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di ricetta
e set di dati da scrivere e lo stato "Trasferimento in corso".
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Il pannello operatore scrive i valori correnti nel controllore.
Nelle ricette con variabili sincronizzate i valori modificati tra vista
ricetta e variabili vengono uniformati e quindi scritti nel controllore.
3
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento completato".
4
Il programma di controllo è ora in grado, se necessario, di
elaborare i dati trasferiti.
5
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Nota
L'impostazione della parola di stato può avvenire sempre e solo tramite il pannello
operatore. Il controllore può solamente resettare la parola di stato.
Nota
L'elaborazione del numero di ricetta e set di dati nel controllore, per la coerenza dei dati,
può avvenire solo in presenza di una delle seguenti condizioni:
• Lo stato nella cartella dati è impostato su "Trasferimento terminato".
• Lo stato nella cartella dati è impostato su "Trasferimento terminato con un errore".
Svolgimento del trasferimento in caso di ordine di controllo
Il trasferimento dei set di dati tra pannello operatore e controllore può essere avviato dal
pannello operatore oppure dal controllore.
Per questo tipo di trasferimento sono disponibili i due ordini di controllo n. 69 e n. 70.
N. 69: Lettura del set di dati dal controllore ("SPS → DAT")
L'ordine di controllo n. 69 trasferisce set di dati dal controllore al pannello operatore. Di
seguito è riportata la struttura dell'ordine di controllo.
Parola 1
Byte sinistro (LB)
Byte destro (RB)
0
69
Parola 2
Numero della ricetta (1-999)
Parola 3
Numero del set di dati (1-65.535)
Parola 4
Non sovrascrivere il set di dati preesistente: 0
Sovrascrivi il set di dati preesistente: 1
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
239
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
N. 70: Scrittura del set di dati nel controllore ("DAT → SPS")
L'ordine di controllo n. 70 trasferisce set di dati dal pannello operatore al controllore.
Di seguito è riportata la struttura dell'ordine di controllo.
Parola 1
Byte sinistro (LB)
Byte destro (RB)
0
70
Parola 2
Numero della ricetta (1-999)
Parola 3
Numero del set di dati (1-65.535)
Parola 4
—
Svolgimento della lettura dal controllore mediante ordine di controllo "SPS → DAT" (n. 69)
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di ricetta e
set di dati specificati nell'ordine e lo stato "Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li salva nel set di
dati indicato nell'ordine di controllo.
4
•
•
5
Annullamento
senza
segnalazione di
sistema.
Se nell'ordine è selezionato "Sovrascrivi", un eventuale set di dati
preesistente viene sovrascritto senza richiesta di conferma.
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
Se nell'ordine è selezionato "Non sovrascrivere" e il set di dati
esiste già, il pannello operatore annulla la procedura e inserisce il
valore 0000 1100 nella parola di stato della cartella dati.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Svolgimento della scrittura nel controllore mediante ordine di controllo "DAT → SPS" (n. 70)
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
240
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di ricetta e
set di dati specificati nell'ordine e lo stato "Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge dal supporto dati i valori del set di dati
specificato nell'ordine e li scrive nel controllore.
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento completato".
5
Il programma di controllo è ora in grado di elaborare i dati trasferiti.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di controllo
deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Annullamento
senza
segnalazione di
sistema.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Svolgimento del trasferimento in caso di avvio mediante funzione progettata
Lettura dal controllore mediante una funzione progettata
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
No
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di
ricetta e set di dati specificati nella funzione e lo stato
"Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge i valori dal controllore e li salva nel
set di dati specificato nella funzione.
4
•
•
5
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Se nella funzione, alla voce "Sovrascrittura" si è scelto "Sì",
un eventuale set di dati preesistente viene sovrascritto
senza richiesta di conferma.
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
Se nella funzione, alla voce "Sovrascrittura", si è scelto "No"
e il set di dati esiste già, il pannello operatore annulla la
procedura e inserisce il valore 0000 1100 nella parola di
stato della cartella dati.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di
controllo deve reimpostare su 0 la parola di stato.
Scrittura nel controllore mediante una funzione progettata
Sequenza
Azione
1
Verifica: parola di stato = 0?
Sì
2
Il pannello operatore inserisce nella cartella dati i numeri di
ricetta e set di dati specificati nella funzione e lo stato
"Trasferimento in corso".
3
Il pannello operatore legge dal supporto dati i valori del set di
dati specificato nella funzione e li scrive nel controllore.
4
Il pannello operatore imposta lo stato "Trasferimento
completato".
5
Il programma di controllo è ora in grado di elaborare i dati
trasferiti.
No
Annullamento con
segnalazione di
sistema.
Per consentire un nuovo trasferimento, il programma di
controllo deve reimpostare su 0 la parola di stato.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
241
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Possibili problemi nel trasferimento di set di dati
Possibili problemi
Se il trasferimento di set di dati termina con un errore, la causa può risiedere, tra l'altro, nelle
situazioni di seguito elencate:
● Mancata creazione nel controllore di indirizzi variabili
● Impossibilità di sovrascrittura di set di dati
● Mancata disponibilità del numero della ricetta
● Mancata disponibilità del numero del set di dati
Nota
L'impostazione della parola di stato può avvenire sempre e solo tramite il pannello
operatore. Il controllore può solamente resettare la parola di stato.
Nota
L'elaborazione del numero di ricetta e set di dati nel controllore, per la coerenza dei dati,
può avvenire solo in presenza di una delle seguenti condizioni:
• Lo stato nella cartella dati è stato impostato su "Trasferimento terminato".
• Lo stato nella cartella dati è stato impostato su "Trasferimento terminato con
un errore".
Reazione all'annullamento causato da errori
Il pannello operatore reagisce all'annullamento del trasferimento causato da errori come di
seguito descritto.
● Avvio mediante comando in vista ricetta.
Informazioni nella barra di stato della vista ricetta ed emissione di segnalazioni di sistema
● Avvio mediante funzione.
Emissione di segnalazioni di sistema
● Avvio mediante ordine di controllo.
Nessuna risposta sul pannello operatore
A prescindere da tali reazioni è possibile valutare lo stato del trasferimento mediante
interrogazione della parola di stato nella cartella dati.
242
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
8.3.4
Segnalazioni di servizio e disfunzione e loro riconoscimento
8.3.4.1
Generalità sulle segnalazioni di servizio e disfunzione e sul loro riconoscimento
Funzione
Le segnalazioni forniscono all'utente che lavora sul pannello operatore informazioni sulle
condizioni di funzionamento o disfunzioni del controllore o del pannello operatore. I testi di
segnalazione sono composti da testi liberamente progettabili e/o variabili con valori correnti.
Le segnalazioni si suddividono in generale in segnalazioni di servizio e di disfunzione.
Il progettista definisce la natura delle segnalazioni di servizio e delle segnalazioni
di disfunzione.
Segnalazione di servizio
Una segnalazione di servizio visualizza uno stato. Esempio:
● Motore in funzione
● Controllore in esercizio manuale
Segnalazione di guasto
Una segnalazione di guasto visualizza un'anomalia di funzionamento. Esempio:
● La valvola non si apre.
● Temperatura motore eccessiva
Dato che rappresentano condizioni di funzionamento eccezionali, le segnalazioni di
disfunzione devono essere "riconosciute".
Riconoscimento
Le segnalazioni di guasto vengono riconosciute nel modo seguente:
● Azione sul pannello operatore
● Impostazione di un bit di riconoscimento del controllore.
Avvio della segnalazione
Una segnalazione viene avviata nel controllore nel modo seguente:
● Impostazione di un bit in una variabile
● Superamento del valore limite previsto per un valore misurato
La posizione di una variabile o dell'array di una variabile si definisce in WinCC flexible ES.
La variabile o l'array si deve creare nel controllore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
243
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
8.3.4.2
Sequenza 1: creazione di variabili o array
Procedura
La creazione di variabili o array avviene nel'editor "Variabili". La finestra di dialogo è riportata
nella figura seguente.
● Definire i nomi delle variabili o degli array
● Selezionare il collegamento al controllore
Il collegamento deve essere progettato nell'editor "Collegamenti".
● Selezionare il tipo di dati
I tipi di dati selezionabili dipendono dal controllore. Se si seleziona un tipo di dati
non ammesso, la variabile non è disponibile negli editor "Segnalazioni digitali" e
"Segnalazioni analogiche".
Per i controllori di SIMATIC 500/505 vengono supportati i seguenti tipi di dati:
Controllore
SIMATIC 500/505
Tipi di dati ammessi
Segnalazioni digitali
Segnalazioni analogiche
Int, +/-Int
Bit, Int, +/– Int,
Double, +/– Double, Real
● Definire l'indirizzo
La variabile indirizzata contiene il bit che attiva la segnalazione.
Quando il bit delle variabili viene impostato nel controllore e viene trasmesso al pannello
operatore durante il ciclo di acquisizione progettato, il pannello operatore riconosce la
relativa segnalazione come "entrante".
La segnalazione viene invece acquisita dal pannello operatore come "uscente" dopo il
resettaggio dello stesso bit nel controllore.
● Definire gli elementi dell'array
Se si aumenta il numero degli elementi di un array, è possibile selezionare più numeri di
bit nell'editor "Segnalazioni digitali". Così, ad esempio, in un array con 3 parole sono
disponibili 48 bit di segnalazione.
244
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
8.3.4.3
Sequenza 2: Progettazione di una segnalazione
Procedura
Si distingue tra le seguenti segnalazioni:
● Segnalazioni digitali
● Segnalazioni analogiche
La creazione delle segnalazioni avviene negli editor "Segnalazioni digitali"
e "Segnalazioni analogiche".
Segnalazioni digitali
La finestra dell'editor è riportata nella figura seguente.
● Editare il testo
Inserire il testo che sarà visualizzato in runtime. Il testo può essere formattato nei
caratteri e contenere campi per l'emissione di variabili.
Il testo, ad esempio, appare nella vista segnalazioni se questa è stata progettata
nell'editor "Pagine".
● Definire il numero
Ogni segnalazione ha un numero che può essere presente nel progetto una volta sola.
Tale numero serve all'identificazione univoca della segnalazione e viene visualizzato
insieme a questa durante il runtime.
I valori ammessi sono compresi tra 1 e 100.000.
Il numero viene assegnato progressivamente in WinCC flexible Engineering System. Se
necessario i numeri possono essere modificati, ad esempio per suddividerli in gruppi.
● Definire la classe della segnalazione
Le classi di segnalazione possibili sono:
– Segnalazioni di guasto
Le segnalazioni di questa classe devono essere riconosciute.
– Segnalazioni di servizio
Questa classe segnala eventi mediante l'ingresso e l'uscita della segnalazione.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
245
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
● Assegnare la variabile trigger
Associare la segnalazione progettata alla variabile creata nella sequenza 1, nella colonna
"Variabile trigger". Nella lista di selezione sono riportate tutte le variabili con tipo
dati ammesso.
● Definire il numero di bit
Definire il bit interessato nella variabile creata, nella colonna "Numero di bit".
Il tipo di conteggio della posizione del bit dipende dal controllore. Per i controllori di
SIMATIC 500/505 vale la modalità di conteggio seguente:
Tipo di conteggio dei bit
Byte sinistro
Byte destro
Nei controllori di
SIMATIC 500/505
1
8
9
16
In WinCC flexible è
possibile progettare:
15
8
7
0
Segnalazioni analogiche
Le segnalazioni analogiche si distinguono dalle segnalazioni digitali solo per il fatto che
invece di progettare un numero di bit si progetta un valore limite. Se si supera tale valore
limite, la segnalazione viene triggerata. L'attivazione della segnalazione uscente avviene al
mancato raggiungimento del valore limite, tenendo conto se necessario dell'isteresi
progettata.
246
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
8.3.4.4
Sequenza 3: Progettare il riconoscimento
Procedura
Per il riconoscimento di una segnalazione di disfunzione, creare nel controllore variabili
corrispondenti. Tali variabili devono essere assegnate a una segnalazione nell'editor per
segnalazioni digitali. L'assegnazione avviene in "Proprietà ▶ Riconoscimento".
In figura la finestra di dialogo per la progettazione del riconoscimento.
I riconoscimenti si distinguono in:
● Riconoscimento sul pannello operatore
● Riconoscimento da controllore
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
247
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Riconoscimento da controllore
In "Scrittura variabile di riconoscimento" si progetta la variabile o la variabile di array e il
numero di bit sulla base dei quali il pannello operatore sarà in grado di rilevare un
riconoscimento da parte del controllore.
Un bit impostato nella variabile provoca il riconoscimento del bit della segnalazione di guasto
corrispondente nel pannello operatore. In questo modo, un bito impostato nella variabile
svolge la stessa funzione del riconoscimento eseguito dal pannello operatore, p. es. con la
pressione del tasto "ACK".
Il bit di riconoscimento deve trovarsi nella stessa variabile del bit per la segnalazione
di disfunzione.
Prima di impostare nuovamente il bit nell'area delle segnalazioni di disfunzione, resettare il
bit di riconoscimento. In figura il diagramma degli impulsi.
6HJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
5LFRQRVFLPHQWR
3/&ᇪ3DQQHOORRSHUDWRUH
(QWUDWDGHOOD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
248
5LFRQRVF
YLD3/&
5HVHWWDJJLR
GHOELWGL
ULFRQRVFLPHQWR
1XRYD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.3 Aree di dati applicativi
Riconoscimento sul pannello operatore
In "Lettura della variabile di riconoscimento" si progetta la variabile o la variabile di array e il
numero di bit che verrà scritto nel controllore dopo il riconoscimento da parte del pannello
operatore. Durante l'utilizzo di una variabile di array assicurarsi che questa non superi le 6
parole.
Perché all'impostazione del bit di riconoscimento venga sempre generato un cambio di
segnale, non appena viene impostato un bit di segnalazione di disfunzione il pannello
operatore resetta il bit di riconoscimento assegnato alla segnalazione di guasto stessa. Per
quanto riguarda l'elaborazione nel pannello operatore questi due procedimenti presentano
una certa differenza temporale.
Nota
Anche tutti gli altri bit di segnalazione riconosciuti dall'ultimo avvio del runtime vengono
resettati. Il controllore può soltanto leggere quest'area.
Se la segnalazione di disfunzione viene riconosciuta sul pannello operatore, nel controllore
verrà impostato il bit della variabile di riconoscimento assegnata. In questo modo il
controllore rileva che la segnalazione di disfunzione è stata riconosciuta.
In figura il diagramma degli impulsi.
6HJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
5LFRQRVFLPHQWR
3DQQHOORRSHUDWRUHᇪ3/&
(QWUDWDGHOOD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
5HVHWWDJJLR
GHOELWGL
ULFRQRVFLPHQWR
5LFRQRVF
YLDSDQQHOOR
1XRYD
VHJQDOD]LRQH
GLJXDVWR
249
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.4 Messa in funzione dei componenti
8.4
Messa in funzione dei componenti
8.4.1
Messa in funzione dei componenti
Trasferimento del programma PLC al controllore
1. Connettere PC e CPU con l'apposito cavo.
2. Caricare il programma nella CPU.
3. Porre in RUN la CPU.
Trasferimento del progetto nel pannello operatore
1. Per il trasferimento del progetto, il pannello operatore deve trovarsi in
modalità trasferimento.
Si distingue tra i seguenti casi:
– Prima messa in funzione
Alla prima messa in funzione sul pannello operatore non è presente ancora alcuna
progettazione. I dati di progetto necessari per il funzionamento e il software di runtime
del computer di progettazione devono essere trasmessi al dispositivo: Il pannello
operatore entra automaticamente nella modalità di trasferimento.
Sul pannello operatore appare il dialogo di trasferimento con una segnalazione
di collegamento:
– Rimessa in funzione
Alla rimessa in funzione una progettazione già esistente nel pannello operatore viene
sostituita con un'altra progettazione.
Per una descrizione esatta dei passaggi da eseguire, consultare il manuale del
pannello operatore.
2. Controllare nel progetto di WinCC flexible che le impostazioni delle segnalazioni
siano corrette.
3. Prima di trasferire il progetto al pannello operatore, è necessario impostare i parametri
di trasferimento mediante il menu "Progetto > Trasferimento > Impostazioni
di trasferimento".
– Selezionare l'interfaccia utilizzata.
– Selezionare i parametri di trasferimento.
– Selezionare la memoria di destinazione.
4. Avviare il trasferimento del progetto tramite il pulsante "Trasferimento".
– Il progetto viene generato automaticamente.
– In una finestra vengono registrati i singoli passaggi della generazione e del
trasferimento del progetto.
Se il trasferimento si è concluso con successo, appare la segnalazione: "Trasferimento
completato e riuscito" sul sistema di progettazione.
Il pannello operatore visualizza la pagina di avvio.
250
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.4 Messa in funzione dei componenti
Connessione di controllore e pannello operatore
1. Connettere controllore e pannello operatore con un cavo adeguato.
2. Il pannello operatore visualizza la segnalazione ""Il collegamento col controllore ... è stato
stabilito". Attenzione: in WinCC flexible i testi delle segnalazioni di sistema possono
essere personalizzati dall'utente.
ATTENZIONE
In fase di messa in servizio osservare le avvertenze sulla sicurezza contenute nel
manuale del pannello operatore.
Una radiazione ad alta frequenza, p. es. da telefoni cellulari, può causare situazioni di
funzionamento indesiderate.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
251
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.5 Cavo di collegamento per SIMATIC 500/505
8.5
Cavo di collegamento per SIMATIC 500/505
8.5.1
Cavo di collegamento PP1, RS 232, per SIMATIC 500/505
Cavo di collegamento PP1
3DQQHOORRSHUDWRUH
6,0$7,&
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHIHPPLQDVXE'DSROL
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHIHPPLQDVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
8VFLWDFDYRFRQSLQ
&RQWHQLWRUH
'&'
'&'
'65
'65
'75
'75
5['
7['
7['
5['
*1'
*1'
576
576
&76
&76
Schermo ampiamente collegato alla custodia da entrambi i lati
Cavo: 3 x 0,14 mm2, schermato,
lunghezza max. 15 m
252
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.5 Cavo di collegamento per SIMATIC 500/505
8.5.2
Cavo di collegamento 6XV1440-2K, RS 232, per SIMATIC 500/505
6XV1440-2K_ _ _
3DQQHOORRSHUDWRUH
6,0$7,&
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDVFRUULPHQWR
8VFLWDFDYRFRQSLQ
9
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHIHPPLQDVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
8VFLWDFDYRFRQSLQ
9
&RQWHQLWRUH
'&'
'65
'75
5['
7['
7['
5['
*1'
*1'
576
&76
/RVFKHUPRFXVWRGLDªFROOHJDWRDO3LQ
Schermo ampiamente collegato alla custodia da entrambi i lati
Cavo: 5 x 0,14 mm2, schermato,
lunghezza max. 15 m
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
253
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.5 Cavo di collegamento per SIMATIC 500/505
8.5.3
Cavo di collegamento 6XV1440-2L, RS 232, per SIMATIC 500/505
6XV1440-2L _ _ _
3DQQHOORRSHUDWRUH
6,0$7,&
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDVFRUULPHQWR
8VFLWDFDYRFRQSLQ
9
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
8VFLWDFDYRFRQSLQ
9
3(
&RQWHQLWRUH
5['
7['
7['
5['
576
576
&76
&76
*1'
*1'
'65
'75
/RVFKHUPRFXVWRGLDªFROOHJDWRDO3LQ
'&'
/RVFKHUPRFXVWRGLDªFROOHJDWRDO3LQ
Schermo ampiamente collegato alla custodia da entrambi i lati
Cavo: 5 x 0,14 mm2, schermato,
lunghezza max. 15 m
254
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.5 Cavo di collegamento per SIMATIC 500/505
8.5.4
Cavo di collegamento 6XV1440-1M, RS 422, per SIMATIC 505
6XV1440-1M _ _ _ (PLC 545 / CPU 1102, PLC 555))
3DQQHOORRSHUDWRUH
6,0$7,&
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
8VFLWDFDYRFRQSLQ
56
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHIHPPLQDVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
8VFLWDFDYRFRQSLQ
56
&RQWHQLWRUH
7['
',
7['
',
5['
'2
5['
'2
*1'
*1'B56
Schermo ampiamente collegato alla custodia da entrambi i lati
Cavo: 3 x 2 x 0,14 mm2, schermato,
lunghezza max. 300 m
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
255
Comunicazione tramite controllori SIMATIC 500/505
8.5 Cavo di collegamento per SIMATIC 500/505
8.5.5
Cavo di collegamento 6XV1440-2M, RS 422, per SIMATIC 500/505
6XV1440-2M _ _ _ (PLC 525, 545 / CPU 1101, PLC 565T)
3DQQHOORRSHUDWRUH
6,0$7,&
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
8VFLWDFDYRFRQSLQ
56
&RQQHWWRUH
&RQQHWWRUHVXE'DSROL
%ORFFDJJLRDYLWH
8VFLWDFDYRFRQSLQ
56
&RQWHQLWRUH
7['
',
7['
',
5['
'2
5['
'2
*1'
*1'B56
*1'B56
Schermo ampiamente collegato alla custodia da entrambi i lati
Cavo: 3 x 2 x 0,14 mm2, schermato,
lunghezza max. 300 m
256
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1
9
Segnalazioni di sistema
Introduzione
Le segnalazioni trasmesse dal sistema forniscono informazioni sulle condizioni interne del
pannello operatore e del controllo.
Nel seguito è disponibile una panoramica indicante i casi in cui viene trasmessa una
segnalazione del sistema e i possibili rimedi per l'eliminazione del guasto.
Per i singoli pannelli operatore è rilevante, a seconda della dotazione funzionale di ciascun
dispositivo, una parte delle segnalazioni di sistema descritte.
Nota
Le segnalazioni di sistema vengono visualizzate solo se è stata progettata una finestra
segnalazioni. Le segnalazioni del sistema vengono trasmesse nella lingua attualmente
impostata nel pannello operatore.
Parametri delle segnalazioni di sistema
Le segnalazioni di sistema possono contenere parametri codificati che sono rilevanti per
risalire all'origine di un errore in quanto forniscono informazioni sul codice sorgente del
software Runtime. L'emissione dei parametri avviene solamente dopo il testo "Codice
d'errore:".
Significato delle segnalazioni del sistema
Di seguito vengono rappresentate tutte le segnalazioni di sistema che possono essere
visualizzate. Le segnalazioni di sistema vengono suddivise in diverse aree.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
257
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
10000 - Segnalazioni Stampante
Numero
Effetto/causa
Rimedio
10000
L'ordine di stampa non è stato avviato per motivi
sconosciuti oppure è stato annullato. La stampante
non è correttamente configurata. Oppure: manca
l'autorizzazione per una stampante di rete.
Durante il trasferimento dei dati è stata interrotta la
tensione di rete.
Controllare le impostazioni della stampante, i
collegamenti dei cavi e l'alimentazione di tensione.
Reimpostare la stampante. Farsi assegnare
un'autorizzazione per la stampante di rete.
Se l'errore si ripete, rivolgersi al supporto tecnico.
10001
Non è installata nessuna stampante o non è stata
configurata nessuna stampante standard.
Installare una stampante e/oppure selezionarla come
stampante standard.
10002
Il buffer intermedio per la stampa di grafiche è
pieno. In questa memoria intermedia possono
essere depositate al massimo due grafiche.
Non eseguire troppo velocemente le stampe l'una dopo
l'altra.
10003
Le grafiche non possono nuovamente essere
depositate nel clipboard.
--
10004
Il buffer intermedio per la stampa di righe di testo
(per esempio messaggi) è pieno. In questa
memoria intermedia possono essere depositate al
massimo 1000 righe.
Non eseguire troppo velocemente le stampe l'una dopo
l'altra.
10005
Le righe di testo non possono nuovamente essere
depositate nel clipboard.
--
10006
Il sistema di stampa di Windows segnala un errore.
Le possibili cause sono descritte nel testo
visualizzato o nel numero di errore corrispondente.
La stampa non viene eseguita o non viene
eseguita correttamente.
Ripetere all'occorrenza l'azione.
258
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
20000 - Segnalazioni Global Script
Numero
Effetto/cause
Rimedio
20010
È subentrato un errore nella riga script indicata.
Pertanto, l'esecuzione dello script è stata annullata.
Osservare eventualmente anche la precedente
segnalazione del sistema.
Selezionare nell'ambito della progettazione la riga
indicata nello script. Accertarsi nelle variabili che i tipi
utilizzati siano anche ammessi. Accertarsi nelle
funzioni del sistema che il numero e i tipi di parametri
siano corretti.
20011
È subentrato un errore in uno script che a sua volta
è stato richiamato dallo script indicato.
Pertanto, l'esecuzione dello script è stata annullata
nello script richiamato.
Osservare eventualmente anche la precedente
segnalazione del sistema.
Selezionare nel livello di progettazione gli script che
vengono direttamente o indirettamente richiamati dallo
script indicato.
Accertarsi nelle variabili che i tipi utilizzati siano anche
ammessi.
Accertarsi nelle funzioni del sistema che il numero e i
tipi di parametri siano corretti.
20012
Sono presenti dati di progettazione incoerenti.
Pertanto, gli script non possono essere creati.
Rigenerare dal principio la progettazione.
20013
La componente script di WinCC flexible Runtime
non è correttamente installata. Pertanto, non
possono essere eseguiti script.
Installare WinCC flexible Runtime sul pc.
Rigenerare il progetto con "Progetto > Generatore >
Genera" e trasferire il progetto al pannello operatore.
20014
La funzione del sistema ritrasmette un valore che
non viene scritto in nessuna delle variabili di
ritrasmissione progettate.
Selezionare nel livello di progettazione lo script
indicato.
Controllare se al nome dello script viene assegnato un
valore.
20015
Sono stati attivati troppi script consecutivamente
l'uno dopo l'altro. Se per l'elaborazione sono
presenti 20 script, gli script successivi verranno
cancellati. In questo caso lo script indicato nel
messaggio non verrà più eseguito.
Controllare la causa che esegue gli script. Prolungare i
tempi, per esempio il ciclo di rilevamento delle variabili
che attivano lo script.
30000 - Segnalazioni Errori di IFwSetValue: SetValue()
Numero
Effetto/cause
Rimedio
30010
La variabile non ha registrato il risultato della
funzione del sistema, per esempio in un
superamento del campo valori.
Controllare i tipi di variabili dei parametri della funzione
del sistema.
30011
Una funzione del sistema non è stata eseguita
perché nella funzione del sistema è stato
trasmesso un valore o tipo non ammesso.
Verificare il valore del parametro e il tipo di variabile
del parametro non ammesso. Se come parametro
viene utilizzata una variabile, controllarne il suo valore.
30012
Una funzione del sistema non è stata eseguita
perché nella funzione del sistema è stato
trasmesso un valore o tipo non ammesso.
Verificare il valore del parametro e il tipo di variabile
del parametro non ammesso. Se come parametro
viene utilizzata una variabile, controllarne il suo valore.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
259
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
40000 - Segnalazioni Scala lineare
Numero
Effetto/cause
Rimedio
40010
La funzione del sistema non è stata eseguita
perché i parametri non possono essere convertiti
ad un tipo di variabile comune.
Controllare i tipi di parametri nella progettazione.
40011
La funzione del sistema non è stata eseguita
perché i parametri non possono essere convertiti
ad un tipo di variabile comune.
Controllare i tipi di parametri nella progettazione.
50000 - Segnalazioni Server dati
Numero
Effetto/cause
Rimedio
50000
Il pannello operatore riceve i dati ad una velocità
-superiore alla propria capacità di elaborazione.
Pertanto, non verranno più accettati altri dati nuovi,
finché non saranno stati elaborati i dati già presenti.
Dopodiché potrà riprendere lo scambio dei dati.
50001
Lo scambio dei dati è stato ripreso.
--
60000 - Segnalazioni Funzioni Win32
Numero
Effetto/cause
Rimedio
60000
Questa segnalazione viene trasmessa dalla
funzione del sistema
"VisualizzaSegnalazionediSistema". Il testo da
visualizzare viene trasmesso in forma di parametro
alla funzione del sistema.
--
60010
Il file non è stato copiato nella directory indicata
perché uno dei due file attualmente è ancora
aperto o perché non è disponibile la directory
sorgente o di destinazione.
Eventualmente l'utente di Windows non ha alcun
diritto di accesso a questi due file.
In questo caso sarà necessario riavviare la funzione
del sistema o controllare la directory sorgente o di
destinazione. In ambiente Windows NT/XP: L'utente
che esegue l'applicazione WinCC°flexible Runtime
deve possedere il diritto d'accesso ai dati.
60011
Qualcuno ha cercato di sovrascrivere il file.
Probabilmente l'utente di Windows non è provvisto
di diritti di accesso a uno di questi due file.
Controllare la directory del file sorgente o di
destinazione.
In ambiente Windows NT/XP con NTFS: L'utente che
esegue l'applicazione WinCC°flexible Runtime deve
possedere il diritto d'accesso ai dati.
260
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
70000 - Segnalazioni Funzioni Win32
Numero
Effetto/cause
Rimedio
70010
Il programma non è stato avviato perché non è
stato trovato nella directory indicata o per il fatto
che non è disponibile abbastanza capacità di
memoria.
Controllare se il programma è esistente nella directory
indicata o nel percorso di ricerca oppure chiudere gli
altri programmi.
70011
Il tempo del sistema non è stato variato.
Il messaggio viene visualizzato soltanto in
relazione al puntatore d'area "Data/ora controllo".
Possibili cause:
• Nell'ordine di comando è stato trasmesso un
tempo non ammesso.
• L'utente di Windows non ha alcun diritto
d'accesso, per modificare il tempo del sistema.
In questo caso è necessario controllare il tempo da
impostare.
In ambiente Windows NT/XP: L'utente che esegue
l'applicazione WinCC°flexible Runtime deve possedere
il diritto d'accesso per poter variare il tempo del
sistema operativo.
Se nella segnalazione del sistema come primo
parametro viene visualizzato il valore 13, il secondo
parametro evidenzia il byte, comprendente il valore
errato.
70012
Durante l'esecuzione della funzione di sistema
"ArrestaRuntime" con l'opzione "Runtime e sistema
operativo" si è verificato un errore.
Windows e WinCC flexible runtime non vengono
terminati.
La causa può essere l'impossibilità di chiudere altri
programmi.
Terminare tutti i programmi attualmente attivi.
Dopodiché terminare Windows.
70013
Il tempo del sistema non è stato variato perché il
valore indicato non è ammesso. Eventualmente
sono stati utilizzati dei caratteri separatori sbagliati.
In questo caso è necessario controllare il tempo da
impostare.
70014
Il tempo del sistema non è stato variato. Possibili
cause:
• È stato trasmesso un tempo non ammesso.
• L'utente di Windows non ha alcun diritto
d'accesso, per modificare il tempo del sistema.
In questo caso è necessario controllare il tempo da
impostare.
In ambiente Windows NT/XP: L'utente che esegue
l'applicazione WinCC°flexible Runtime deve possedere
il diritto d'accesso per poter variare il tempo del
sistema operativo.
Windows respinge l'importazione.
70015
Il tempo del sistema non è stato letto perché
Windows ha respinto la lettura.
--
70016
È stato effettuato un tentativo di selezionare una
pagina mediante una funzione del sistema oppure
un ordine. Ciò non è possibile perché il numero
della pagina progettata non esiste.
Oppure: impossibile visualizzare una pagina a
causa di memoria insufficiente nel sistema.
Confrontare il numero della nella funzione del sistema
oppure nell'ordine con i numeri delle pagine progettate.
Assegnare all'occorrenza il rispettivo numero alla
pagina.
Oppure: La pagina è bloccata.
Verificare i dati relativi alla chiamata della pagina e
controllare se quest'ultima è bloccata per determinati
utenti.
Oppure: Il richiamo della pagina non viene eseguito
correttamente.
70017
La data/ora non viene letta dal puntatore d'area
perché l'indirizzo impostato nel controllore non è
disponibile o non predisposto.
Cambiare l'indirizzo oppure predisporre l'indirizzo nel
controllore.
70018
Segnalazione di risposta per un'importazione
positiva nella lista delle password.
--
70019
Segnalazione di risposta per un'esportazione
positiva nella lista delle password.
--
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
261
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
70020
Segnalazione di risposta per l'attivazione della
registrazione delle segnalazioni.
--
70021
Segnalazione di risposta per la disattivazione della
registrazione delle segnalazioni.
--
70022
Segnalazione di risposta per avviare l'azione di
importazione della lista delle password.
--
70023
Segnalazione di risposta per avviare l'azione di
esportazione della lista delle password.
--
70024
Durante l'esecuzione della funzione del sistema è
stato superato il campo valori delle variabili.
Il calcolo della funzione del sistema non viene
eseguito.
Controllare la modalità di calcolo desiderata e
correggerla all'occorrenza.
70025
Durante l'esecuzione della funzione del sistema è
stato superato il campo valori delle variabili.
Il calcolo della funzione del sistema non viene
eseguito.
Controllare la modalità di calcolo desiderata e
correggerla all'occorrenza.
70026
Nella memoria interna delle pagine non sono
memorizzate altre pagine.
Non è possibile un'ulteriore selezione di pagine.
--
70027
È stato avviato un backup del sistema file RAM.
--
70028
Il salvataggio del sistema file RAM è terminato.
I file della RAM sono stati copiati protetti da
cancellazione nella memoria Flash. Al prossimo
riavvio questi file salvati vengono ricopiati nel
sistema file RAM.
--
70029
Il backup del sistema file RAM non è riuscito.
Il sistema file RAM non è stato salvato.
Controllare le impostazioni nella finestra di dialogo
"Control Panel > OP" e salvare successivamente il
sistema file RAM mediante il pulsante di comando
"Save Files" nella scheda "Persistent Storage".
70030
I parametri progettati per la funzione del sistema
sono errati.
Il collegamento con il nuovo controllore non è stato
stabilito.
Confrontare i parametri progettati nella funzione di
sistema con i parametri progettati nel controllore e
correggerli all'occorrenza.
70031
Il controllore progettato nella funzione di sistema
non è un controllo del tipo S7.
Il collegamento con il nuovo controllore non è stato
stabilito.
Confrontare il parametro progettati Nome del
controllore S7 della funzione di sistema con i parametri
progettati nel controllore e correggerli all'occorrenza.
70032
Nella pagina selezionata l'oggetto progettato con
Controllare il numero nell'ordine tabellare e correggerlo
questo numero non è presente nell'ordine tabellare. all'occorrenza.
Viene eseguito il cambio pagina, ma viene tuttavia
focalizzato il primo oggetto.
262
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
70033
Impossibile inviare l'e-mail in quanto non sussiste
Controllare il collegamento in rete con il server SMTP e
più il collegamento TCP/IP con il server SMTP.
ristabilirlo all'occorrenza.
La segnalazione del sistema viene trasmessa
soltanto al primo tentativo erroneo. Tutti i
successivi tentativi di invio di una e-mail non
riusciti, non verranno neanche più segnalati da
sistema. La segnalazione verrà di nuovo trasmessa
solo se nel frattempo è stata inviata con esito
positivo una e-mail.
La componente centrale e-mail nell'applicazione
WinCC flexible Runtime cerca periodicamente
(ogni 1 min.) di stabilire un collegamento con il
server SMTP, per inviare quindi le rimanenti e-mail.
70034
Dopo una interruzione del collegamento, la
connessione TCP/IP con il server SMTP è stata
ristabilita.
Le e-mail ancora in attesa vengono ora inviate.
--
70036
Non è stato configurato alcun server SMTP per
l'invio di e-mail. Non è quindi possibile stabilire il
collegamento con il server SMTP e inviare e-mail.
La segnalazione di sistema viene trasmessa
mediante l'applicazione WinCC flexible Runtime al
primo tentativo di inviare un'e-mail.
Configurare un server SMTP:
70037
Per motivi sconosciuti non è stato possibile inviare
una e-mail.
Il contenuto della e-mail viene cancellato.
Controllare i parametri e-mail (destinatari, ecc.).
70038
Il server SMTP ha respinto l'inoltro ovvero l'invio
delle e-mail in quanto il dominio del destinatario
non è noto al server o il server SMTP ha bisogno di
una autenticazione.
Il contenuto di questa e-mail viene cancellato.
Controllare il dominio dell'indirizzo destinatario oppure
disattivare l'autenticazione nel server SMTP, se
possibile. Attualmente nell'applicazione WinCC flexible
Runtime non viene supportata l'autenticazione SMTP.
70039
La sintassi della e-mail è sbagliata oppure contiene
dei caratteri non validi.
Il contenuto di questa e-mail viene cancellato.
Controllare l'indirizzo e-mail del destinatario.
70040
La sintassi della e-mail è sbagliata oppure contiene
dei caratteri non validi.
--
70041
L'importazione della gestione utenti è stata
interrotta a causa di un errore.
Non è stata eseguita importazione.
Verificare la gestione utenti o trasferire nuovamente la
gestione utenti sul pannello.
70042
L'intervallo di valori delle variabili è stato superato
nell'esecuzione della funzione di sistema.
Controllare la modalità di calcolo desiderata e
correggerla all'occorrenza.
In WinCC flexible Engineering System
tramite "Impostazioni pannello operatore ▶
Impostazioni pannello operatore"
Nel sistema operativo Windows CE
mediante "Control Panel > Internet Settings > SMTP
Server"
Il calcolo della funzione di sistema non viene
eseguito.
70043
L'intervallo di valori delle variabili è stato superato
nell'esecuzione della funzione di sistema.
Controllare la modalità di calcolo desiderata e
correggerla all'occorrenza.
Il calcolo della funzione di sistema non viene
eseguito.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
263
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
80000 - Segnalazioni Archivi
Numero
Effetto/cause
Rimedio
80001
L'archivio specificato ha raggiunto la grandezza
indicata (in percentuale) e deve essere trasferito.
Trasferire il file oppure la tabella spostandolo oppure
utilizzando la funzione di copia.
80002
La voce non è presente nell'archivio specificato.
--
80003
Il procedimento di copia degli archivi non è riuscito.
Osservare al fine anche la seguente segnalazione
di sistema.
--
80006
Poiché non è possibile nessuna archiviazione, ciò
provoca una permanente perdita di funzionalità.
In presenza di banche dati appurare l'esistenza della
relativa fonte di dati e riavviare successivamente il
sistema.
80009
Il procedimento di copia è stato concluso con esito
positivo.
--
80010
Poiché non è stato correttamente indicato il
percorso di archiviazione in WinCC flexible, ciò ha
la conseguenza di una permanente perdita di
funzionalità.
In questo caso si raccomanda di progettare di nuovo il
percorso di archiviazione per il rispettivo archivio e di
riavviare successivamente il sistema, qualora fosse
richiesta la massima funzionalità.
80012
Le registrazioni negli archivi vengono salvate in un
buffer. Se i valori devono essere registrati più
rapidamente nel buffer di quanto possono essere
scritti fisicamente (ad esempio sul disco fisso), non
è da escludere un sovraccarico con la
conseguenza di interrompere la registrazione.
In questo caso si raccomanda di archiviare meno
valori.
Oppure:
Aumentare il ciclo di archiviazione.
80013
Lo stato di sovraccarico è terminato.
L'archiviazione adesso registra di nuovo tutti i
valori.
--
80014
Per due volte consecutive è stata attivata la stessa -azione. Poiché è già attivata la funzione di
ricopiatura, questa azione non viene eseguita l'altra
volta.
80015
Questa segnalazione di sistema viene impiegata
per segnalare all'utente eventuali errori DOS o nel
data base.
--
80016
Gli archivi sono separati mediante la funzione di
sistema "ChiudiTuttiArchivi" e le voci in arrivo
superano la grandezza del clipboard.
Tutte le voci del clipboard vengono cancellate.
Ricollegare di nuovo gli archivi.
80017
Le voci in arrivo superano la grandezza del buffer
intermedio. Ciò può essere per esempio causato in
seguito a parecchie azioni copiatura
contemporanee
Tutti gli ordini di copia nel buffer intermedio
vengono cancellati.
Terminare il procedimento di copia.
80019
Il collegamento tra tutti gli archivi e WinCC flexible
è stato interrotto, p. es. dopo l'esecuzione della
funzione di sistema "ChiudiTuttiGliArchivi".
Le voci vengono salvate negli appunti e saranno
scritte negli archivi al successivo collegamento.
Non esiste un collegamento con la destinazione e,
ad esempio, può avvenire un cambio del supporto
dati.
--
264
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
80020
È stato superato il massimo numero di funzioni di
copiatura contemporaneamente in corso. La copia
non viene eseguita.
Attendere finché sono terminate le funzioni di copia in
corso e riavviare di nuovo l'ultima azione di copia.
80021
Si sta tentando di cancellare un archivio ancora
Attendere finché è terminata la funzione di copia in
occupato con una azione di copia. La cancellazione corso e riavviare di nuovo l'ultima azione.
non viene eseguita.
80022
Mediante la funzione di sistema
"AvviaArchivioContinuo" si è tentato di avviare un
archivio continuo in un archivio che non è stato
progettato come tale. Non viene creato nessun
archivio successivo.
Controllare nel progetto che
• la funzione di sistema "AvviaArchivioContinuo" sia
stata progettata correttamente;
• i parametri delle variabili siano correttamente
alimentati al pannello operatore.
80023
Si sta tentando di copiare su se stesso archivio.
L'archivio non viene copiato.
Controllare nel progetto che
• sia stata correttamente progettata la funzione di
sistema "CopiaArchivio"
• i parametri delle variabili siano correttamente
alimentati al pannello operatore.
80024
Nella progettazione per la funzione di sistema
"CopiaArchivio" è predisposta la modalità di non
accettare nessuna copia, nel caso in cui l'archivio
destinatario contenga già dei dati (parametro
"Modo"). L'archivio non viene copiato.
Modificate all'occorrenza nella vostra progettazione la
funzione di sistema "Copia archivio". Prima di
richiamare la funzione di sistema si raccomanda di
cancellare l'archivio destinatario.
80025
Avete annullato l'azione di copia.
Le voci scritte fino a questo momento rimangono
comunque conservate. La cancellazione
dell'archivio di destinazione (se progettato) non
verrà eseguita.
L'annullamento viene documentato mediante una
registrazione d'errore $RT_ERR$ alla fine
dell'archivio destinatario.
--
80026
Al termine dell'inizializzazione, a tutti gli archivi
verrà trasmessa la relativa segnalazione. Le voci
vengono scritte negli archivi a partire da questo
momento. Prima di questo momento non vengono
inserite voci negli archivi nonostante l'applicazione
WinCC flexible Runtime sia in corso.
--
80027
Come percorso di archiviazione è stata indicata
una memoria interna Flash. Ciò non è ammesso.
Non può essere memorizzata nessuna voce in
quanto l'archivio non viene creato.
Progettate come percorso di archiviazione "Storage
Card" oppure un percorso di rete.
80028
Segnalazione di risposta indicante lo svolgimento
attuale di un'inizializzazione degli archivi. Fino alla
trasmissione nella segnalazione 80026 non
verranno più archiviate voci.
--
80029
Impossibile inizializzare il numero di segnalazioni
indicato per gli archivi. L'inizializzazione degli
archivi è stata terminata.
Gli archivi errati non sono più disponibili per le
funzioni di archiviazione.
Attendere finché non vengono trasmesse le
segnalazioni di sistema supplementari in relazione a
questa segnalazione. Controllare la progettazione, la
ODBC (Open Database Connectivity) e il driver
indicato.
80030
La struttura dell'archivio esistente non è adatta alla
struttura degli archivi attendibili.
L'archiviazione viene fermata per questo archivio.
Cancellare dapprima manualmente i dati di
archiviazione esistenti.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
265
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
80031
L'archivio nel formato csv è danneggiata.
L'archivio non può più essere utilizzato.
Cancellare il file erroneo.
80032
Gli archivi possono essere progettati con eventi.
Questi ultimi vengono attivati non appena è
completato l'archivio. Se viene avviato
WinCC flexible runtime e l'archivio è già pieno,
l'evento non sarà mai attivato.
L'archivio citato non archivia più nulla perché è
pieno.
Uscire da WinCC flexible runtime, cancellare l'archivio
e riavviare WinCC flexible runtime.
Oppure:
progettare un pulsante che contenga le stesse azioni
dell'evento e premerlo.
80033
Nell'archivio dei dati è stata selezionata l'opzione
Installare nuovamente SQL Sever 2005 Express.
"System Defined" come Data Source Name. Ciò ha
causato un errore. Durante il corso
dell'archiviazione degli archivi csv non può avvenire
alcuna archiviazione negli archivi del data base.
80034
Errore nella inizializzazione degli archivi. È stato
effettuato un tentativo di creare le tabelle come
backup. Il tentativo ha avuto un buon esito. Dalle
tabelle dell'archivio erroneo sono stato creati dei
backup e l'archivio si è riattivato di nuovo (in stato
vuoto).
Ma non è necessario rimediare questa situazione.
Tuttavia, si raccomanda di salvare i backup o di
cancellarli, per liberare di nuovo la memoria.
80035
Errore nella inizializzazione degli archivi. È stato
effettuato un tentativo di creare le tabelle come
backup, ma non è riuscito. Non è avvenuta alcuna
archiviazione in nessun backup.
Tuttavia, si raccomanda di salvare i backup o di
cancellarli, per liberare di nuovo la memoria.
80044
L'esportazione di un archivio è stata interrotta
terminando runtime o a causa di una caduta di
corrente. Riavviando Runtime è stata accertata la
necessità di continuare l'esportazione.
L'esportazione prosegue automaticamente.
80045
L'esportazione di un archivio è stata interrotta da
un errore nella connessione con il server o sul
server stesso.
L'esportazione è ripetuta automaticamente. Controllare
• la connessione con il server
• che il server funzioni
• che sul server sia disponibile abbastanza capacità
di memoria.
80046
Impossibile creare sul server il file di destinazione o Verificare che sul server sia disponibile memoria
la relativa directory.
sufficiente e che l'autorizzazione sia sufficiente per
archiviare un file d'archivio.
80047
Impossibile leggere il file d'archivio.
Verificare che il supporto di memoria sia inserito
correttamente.
80049
Impossibile rinominare un archivio durante la
preparazione dell'esportazione.
L'ordine non è stato eseguito."
Verificare che il supporto di memoria sia inserito
correttamente e che sia disponibile sufficiente capacità
di memoria.
80050
L'archivio da esportare non è chiuso.
L'ordine non è stato eseguito.
Accertarsi che prima di utilizzare la funzione di sistema
"EsportaArchivio" venga richiamata la funzione di
sistema "ChiudiTuttiArchivi". Modificare se necessario
la progettazione.
266
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
90000 - Segnalazioni FDA
Numero
Effetto/cause
Rimedio
90024
Poichè sul supporto di memoria dell'archivio non vi
è più capacità di memoria libera, non è possibile
protocollare azioni di comando. L'azione di
comando non viene pertanto eseguita.
Liberare spazio di memoria sul supporto, inserendo un
supporto di memoria vuoto o salvando file di archivio
sul server per mezzo della funzione "EsportaArchivio".
90025
A causa di un errore nell'archivio è impossibile
archiviare operazioni utente. Per tale motivo
l'operazione utente non viene eseguita.
Verificare che il supporto di memoria sia inserito
correttamente.
90026
Impossibile protocollare azioni di comando, poichè
l'archivio è chiuso. L'azione di comando non viene
eseguita.
Prima di altre azioni di comando è necessario aprire gli
archivi per mezzo della funzione di sistema
"ApriTuttiArchivi". Modificare se necessario la
progettazione.
90028
La password inserita non è corretta.
Inserire la password corretta.
90029
Runtime è stato terminato nel corso del
funzionamento (eventualmente per una caduta di
corrente) o viene utilizzato un supporto di memoria
con Audit Trail non adatto. Un Audit Trail non è
adatto quando fa parte di un altro progetto o
quando è già stato archiviato.
Accertarsi che venga utilizzato il supporto di memoria
corretto.
90030
Runtime è stato terminato nel corso del
funzionamento (eventualmente per una caduta di
corrente).
--
90031
Runtime è stato terminato nel corso del
funzionamento (eventualmente per una caduta di
corrente).
--
90032
Sul supporto di memoria dell'archivio è disponibile
poca capacità di memoria.
Liberare spazio di memoria sul supporto, inserendo un
supporto di memoria vuoto o salvando file di archivio
sul server per mezzo della funzione "EsportaArchivio".
90033
Sul supporto di memoria non è più disponibile
capacità di memoria per l'archivio. Non è più
possibile eseguire azioni di comando con obbligo
di protocollo.
Liberare spazio di memoria sul supporto, inserendo un
supporto di memoria vuoto o salvando file di archivio
sul server per mezzo della funzione "EsportaArchivio".
90039
Non si ha l'autorizzazione necessaria per eseguire
questa azione.
Adeguare e/o ampliare le autorizzazioni.
90040
Audit Trail è stato disattivando forzando
un'operazione utente.
Riattivare "Audit Trail" utilizzando la funzione di sistema
"AvviaArchivio".
90041
Un'operazione utente con obbligo di protocollo è
stata eseguita senza utente connesso.
Un'operazione con obbligo di protocollo non dovrebbe
essere possibile senza autorizzazione. Modificare la
progettazione, progettando sull'elemento di input
un'autorizzazione necessaria.
90044
Un'operazione utente con obbligo di conferma è
stata bloccata in quanto è presente un'altra
operazione utente.
Ripetere l'azione di comando bloccata.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
267
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
110000 - Segnalazioni Funzioni Offline
Numero
Effetto/cause
Rimedio
110000
È stato cambiato il modo di servizio. Il modo di
servizio adesso è "Offline".
--
110001
È stato cambiato il modo di servizio. Il modo di
servizio adesso è "Online".
--
110002
Il modo di servizio non è stato cambiato.
Controllare il collegamento ai controllori.
Controllare inoltre se il campo indirizzi per il puntatore
d'area 88 "Coordinamento" è disponibile nel controllore.
110003
Il modo di funzionamento del controllore indicato è
stato commutato mediante la funzione di sistema
"ImpostaModalitàCollegamento".
Il modo di servizio è ora "Offline".
--
110004
Il modo di funzionamento del controllore indicato è
stato commutato mediante la funzione di sistema
"ImpostaModalitàCollegamento".
Il modo di servizio è ora "Online".
--
110005
Mediante la funzione di sistema
Commutare tutto il sistema al modo di servizio "Online"
"ImpostaModalitàCollegamento" è stato effettuato il ed eseguire successivamente di nuovo la funzione di
tentativo di commutare il controllore nel modo di
sistema.
funzionamento "Online" benché il sistema si
trovasse nel modo di funzionamento "Offline".
Questa commutazione non è ammessa. Il modo di
di funzionamento del controllore rimane "Offline".
110006
Il contenuto del puntatore d'area "ID del progetto"
non corrisponde all'ID del progetto progettato
nell'applicazione WinCC flexible. Per questo
motivo viene terminata l'applicazione WinCC
flexible Runtime.
Controllare:
• l'ID del progetto registrato nel controllore.
• l'ID del progetto inserito in WinCC flexible.
120000 - Segnalazioni Rappresentazione curve
Numero
Effetto/cause
Rimedio
120000
La curva non viene rappresentata perché è stato
progettato un asse sbagliato rispetto alla curva
oppure una curva sbagliata.
Modificare la progettazione.
120001
La curva non viene rappresentata perché è stato
progettato un asse sbagliato rispetto alla curva
oppure una curva sbagliata.
Modificare la progettazione.
120002
La curva non viene rappresenta perché la variabile
assegnata ricorre ad un indirizzo non valido nel
controllore.
Controllare se il campo dati per la variabile esiste nel
controllore, se l'indirizzo progettato è corretto, o se il
campo valori corrisponde alle variabili.
268
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
130000 - Segnalazioni Informazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
130000
L'azione non è stata eseguita.
Chiudere gli altri programmi non utilizzati.
Cancellare i file non più utilizzati sul disco fisso.
130001
L'azione non è stata eseguita.
Cancellare i file non più utilizzati sul disco fisso.
130002
L'azione non è stata eseguita.
Chiudere gli altri programmi non utilizzati.
Cancellare i file non più utilizzati sul disco fisso.
130003
Nessun supporto dati inserito. Il procedimento
viene annullato.
Controllare per es. se
• l'accesso avviene sul supporto dati giusto
• il supporto dati è inserito.
130004
Il supporto dati è protetto in scrittura. Il
procedimento viene annullato.
Controllare se l'accesso avviene sul supporto dati
giusto. Rimuovere eventualmente la protezione di
scrittura.
130005
Il file è protetto in scrittura. Il procedimento viene
annullato.
Controllare se l'accesso avviene sul file giusto.
Modificare all'occorrenza gli attributi file.
130006
Nessun accesso possibile file. Il procedimento
viene annullato.
Controllare per es. se
• l'accesso avviene sul file giusto
• il file è esistente
• un'altra azione ostacola attualmente il
contemporaneo accesso al file.
130007
Il collegamento in rete è interrotto.
Non è possibile alcun salvataggio o lettura dei set
di dati mediante il collegamento in rete.
Controllare il collegamento in rete ed eliminare la
disfunzione.
130008
La Storage Card non è esistente.
Non è possibile alcun salvataggio o lettura dei set
di dati dalla Storage Card.
Inserire la Storage Card.
130009
La directory indicata non si trova sulla Storage
Card.
I file memorizzati in questa directory, dopo il
disinserimento del pannello operatore non
verranno più salvati.
Inserire la Storage Card.
130010
La profondità di annidamento max. può essere
raggiunta p. es.richiamando all'interno di uno
script, tramite la modifica del valore, un nuovo
script e, all'interno di quest'ultimo, sempre tramite
modifica del valore, un altro script e così via
La funzionalità progettata non viene offerta.
Controllare la progettazione.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
269
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
140000 - Segnalazioni Collegamento: chns7: Collegamento + Dispositivo
Numero
Effetto/cause
140000
Il collegamento online al controllore è stato stabilito -senza errori.
140001
Il collegamento online al controllore è stato
interrotto.
--
140003
Non avviene alcun aggiornamento ovvero scrittura
delle variabili.
Controllare il collegamento e verificare se è inserito il
controllore.
Controllare i parametri impostati nel pannello di
controllo tramite l'opzione "Imposta interfaccia PG/PC".
Riavviare il sistema.
140004
Non avviene alcun aggiornamento o scrittura delle
variabili perché il punto d'accesso o la
parametrizzazione nelle unità è erronea/o.
Controllare il collegamento e verificare se è inserito il
controllore.
Controllare nel pannello di controllo tramite l'opzione
"Imposta interfaccia PG/PC" il punto d'accesso ossia la
parametrizzazione delle unità (MPI, PPI, PROFIBUS).
Riavviare il sistema.
140005
Non avviene alcun aggiornamento o scrittura delle
variabili perché l'indirizzo del pannello operatore è
erroneo (eventualmente troppo grande).
Utilizzare un altro indirizzo per il pannello operatore.
Controllare il collegamento e se è inserito il controllore.
Controllare i parametri impostati nel pannello di
controllo tramite l'opzione "Imposta interfaccia PG/PC".
Riavviare il sistema.
140006
Non avviene alcun aggiornamento o scrittura delle
variabili perché il baudrate è erroneo.
Selezionare un altro baudrate in WinCC flexible
(dipendente dall'unità, dal profilo, dagli utenti di
comunicazione, ecc.).
140007
Non avviene alcun aggiornamento o scrittura delle
variabili perché il profilo di bus è erroneo (%1).
I seguenti parametri non possono essere registrati
nel data base di registrazione:
1: Tslot
2: Tqui
3: Tset
4: MinTsdr
5: MaxTsdr
6: Trdy
7: Tid1
8: Tid2
9: Gap Faktor
10: Retry Limit
Controllare il profilo bus definito dall'utente.
Controllare il collegamento e se è inserito il controllore.
Controllare i parametri impostati nel pannello di
controllo tramite l'opzione "Imposta interfaccia PG/PC" .
Riavviare il sistema.
140008
Non avviene alcun aggiornamento o scrittura delle
variabili perché i dati di progettazione sono erronei.
I seguenti parametri non possono essere registrati
nel data base di registrazione:
0: errore generale
1: versione sbagliata
2: il profilo non può essere registrato nel data
base di registrazione.
3: il tipo Subnet non può essere registrato nel data
base di registrazione.
4: Target Rotation Time non può essere registrato
nel base di registrazione.
5: indirizzo superiore (HSA) erroneo.
Controllare il collegamento e verificare se è inserito il
controllore.
Controllare i parametri impostati nel pannello di
controllo tramite l'opzione "Imposta interfaccia PG/PC".
Riavviare il sistema.
270
Rimedio
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
140009
Non avviene alcun aggiornamento o scrittura delle
variabili perché non è stata trovata l'unità per la
comunicazione S7.
Installare nuovamente l'unità nel pannello di controllo
mediante l'opzione "Imposta interfaccia PG/PC".
140010
Non è stato trovato alcun partner di comunicazione
S7 perché il controllore è disinserito.
DP/T:
Nel pannello di controllo, nell'opzione "Imposta
interfaccia PG/PC" non è impostata l'opzione
"PG/PC è l'unico master sul Bus".
Inserire il controllore.
DP/T:
Se in rete è disponibile soltanto un master, sarà
necessario attivare in "Imposta interfaccia PG/PC"
l'opzione "PG/PC è l'unico master sul Bus".
Se in rete si trova più di un master, sarà necessario
attivare questo master. A tal fine è necessario evitare di
modificare altre impostazioni perché in caso contrario
non saranno da escludere dei disturbi del bus.
140011
Non avviene alcun aggiornamento o scrittura delle Controllare il collegamento e se l'utente di
variabili perché la comunicazione è stata interrotta. comunicazione è collegato.
140012
Si è verificato un problema di inizializzazione (p.
es. se WinCC flexible runtime è stato chiuso nel
Task Manager).
Oppure:
un altro programma (p. es. STEP 7) è già attivo
con altri parametri di bus e i driver non possono
essere avviati con i nuovi parametri (p. es.
baudrate).
Riavviare il pannello operatore.
Oppure:
avviare prima WinCC flexible runtime e poi altri
programmi.
140013
Il cavo MPI non è correttamente collegato con la
conseguenza di alimentazione elettrica mancante.
Controllare i collegamenti.
140014
Indirizzo progettato sul Bus già occupato.
Modificare l'indirizzo del pannello operatore nella
progettazione all'interno del controllore.
140015
Baudrate sbagliato
Oppure:
Parametro bus sbagliato (per esempio HSA)
Oppure:
Indirizzo OP > HSA oppure: vettore Interrupt
sbagliato (l'Interrupt non raggiunge il driver)
Correggere i parametri sbagliati.
140016
L'Interrupt impostato non viene supportato
dall'hardware.
Modificare il numero dell'Interrupt.
140017
L'Interrupt impostato viene utilizzato da un altro
driver.
Modificare il numero dell'Interrupt.
140018
Il controllo della coerenza è stato disattivato
mediante SIMOTION Scout. Viene visualizzata
soltanto una rispettiva nota.
Attivare di nuovo il controllo di coerenza con
SIMOTION Scout e caricare nuovamente il progetto del
controllore.
140019
SIMOTION Scout carica un nuovo progetto nel
controllore. Il collegamento al controllore viene
interrotto.
Attendere fino al termine della riconfigurazione.
140020
La versione nel controllore e la versione nella
Come misura di rimedio sono disponibili le possibilità
progettazione (file FWX) non coincidono tra di loro. seguenti:
Il collegamento al controllore viene interrotto.
Caricare la versione attuale nel controllore mediante
SIMOTION Scout.
Creare di nuovo il progetto con WinCC flexible ES,
terminare WinCC flexible Runtime e avviare quindi con
la progettazione nuova.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
271
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
150000 - Segnalazioni Collegamento: chnAS511: Collegamento
Numero
Effetto/cause
Rimedio
150000
Non viene più scritto o letto alcun dato. Possibili
cause:
• Il cavo è interrotto.
• Il controllore non risponde, è difettoso, ecc.
• Il collegamento viene stabilito mediante
l'interfaccia sbagliata.
• Il sistema è sovraccarico.
Controllare se il cavo è correttamente collegato, se il
controllore è in ordine, se viene utilizzata l'interfaccia
giusta.
Se la segnalazione del sistema dovesse verificarsi
ripetutamente, riavviare il sistema.
150001
Il collegamento è stato ristabilito perché è stata
eliminata la causa d'interruzione.
--
160000 - Segnalazioni Collegamento: IVar (WinLC) / OPC: Collegamento
Numero
Effetto/cause
Rimedio
160000
Non viene più scritto o letto alcun dato. Possibili
cause:
• Il cavo è interrotto.
• Il controllore non risponde, è difettoso, ecc.
• Il collegamento viene stabilito mediante
l'interfaccia sbagliata.
• Il sistema è sovraccarico.
Controllare se il cavo è correttamente collegato, se il
controllore è in ordine, se viene utilizzata l'interfaccia
giusta.
Se la segnalazione del sistema dovesse verificarsi
ripetutamente, riavviare il sistema.
160001
Il collegamento è stato ristabilito perché è stata
eliminata la causa d'interruzione.
--
160010
Non è stabilito alcun collegamento con il server
perché non può essere rilevata l'identificazione
(CLS-ID) dello stesso.
I valori non possono essere letti o scritti.
Controllare i diritti d'accesso.
160011
Non è stabilito alcun collegamento con il server
perché non può essere rilevata l'identificazione
(CLS-ID) dello stesso.
I valori non possono essere letti o scritti.
Controllare per es. se
• il nome del server è quello giusto.
• il nome del computer è quello giusto.
• il server è registrato.
160012
Non è stabilito alcun collegamento con il server
perché non può essere rilevata l'identificazione
(CLS-ID) dello stesso.
I valori non possono essere letti o scritti.
Controllare per es. se
• il nome del server è quello giusto.
• il nome del computer è quello giusto.
• il server è registrato.
Nota per utenti esperti:
interpretate il valore di HRESULT.
160013
272
Il server specificato è stato avviato come server
InProc. Questa condizione non è approvata e
molto probabilmente può causare un
comportamento indefinito perché il server funziona
nello stesso spazio processuale di WinCC flexible
Runtime.
Configurare il server come server OutProc oppure
come server locale.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
160014
Su un PC/MP è possibile avviare soltanto un
progetto server OPC. Nel tentativo di avviare un
secondo progetto, viene visualizzato un rispettivo
messaggio di errore.
Il secondo progetto non possiede alcuna
funzionalità di un server OPC e dall'esterno non
può essere trovato come un server OPC.
Per questo motivo si raccomanda di non avviare sul
computer due progetti aventi la funzionalità di un server
OPC.
170000 - Segnalazioni Finestra di dialogo S7
Numero
Effetto/cause
Rimedio
170000
Le segnalazioni di diagnostica S7 non vengono
visualizzate perché in quest'apparecchiatura non è
possibile la registrazione per la diagnostica S7. Il
servizio non viene supportato.
--
170001
La visualizzazione del buffer di diagnostica S7 non
è possibile perché è disinserita la comunicazione
con il controllore.
Commutare il controllore in modalità Online.
170002
La visualizzazione del buffer di diagnostica S7 non -è possibile perché la lettura del buffer di
diagnostica (SZL) è stata interrotta in seguito ad un
errore.
170003
La visualizzazione di una segnalazione di
diagnostica S7 non è possibile. È stato segnalato
l'errore interno %2.
--
170004
La visualizzazione di una segnalazione di
diagnostica S7 non è possibile. È stato segnalato
l'errore interno avente la classe d'errore %2 e il
numero d'errore %3.
--
170007
La lettura del buffer di diagnostica S7 (SZL) non è
possibile perché è stata interrotta con la classe
errori interni %2 e il codice d'errore %3.
--
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
273
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
180000 - Segnalazioni misc/common
Numero
Effetto/cause
Rimedio
180000
Una componente/OCX ha ricevuto dei dati di
progettazione con un riferimento di versione che
non viene supportato.
Installare una componente più nuova.
180001
Il sistema è sovraccarico perché sono state
contemporaneamente eseguite troppe azioni. Non
possono essere eseguite tutte le azioni, alcune di
essi non vengono considerate.
Sono disponibili parecchie possibilità di rimedio diverse:
• Provvedere affinché le segnalazioni vengano
trasmesse più lentamente (polling).
• Attivare gli script e le funzioni di sistema a distanze
maggiori.
Qualora la segnalazione dovesse essere visualizzata di
frequente:
riavviare il pannello operatore.
180002
La tastiera a schermo non è stata attivata. Causa
possibile:
Installare nuovamente WinCC flexible Runtime.
Il file "TouchInputPC.exe" non è stato registrato in
seguito ad una configurazione erronea.
190000 - Segnalazioni Variabili
Numero
Effetto/cause
Rimedio
190000
Eventualmente la variabile non viene aggiornata.
--
190001
In seguito ad una condizione erronea, la variabile
viene di nuovo aggiornata, dopo che è stato
eliminato l'ultimo errore (ritorno al funzionamento
normale).
--
190002
La variabile non viene aggiornata perché è
interrotta la comunicazione con il controllore.
Attivare la comunicazione mediante la funzione di
sistema "SetOnline".
190004
La variabile non viene aggiornata perché non è
presente l'indirizzo progettato per questa variabile.
Controllare la progettazione.
190005
La variabile non viene aggiornata perché non è
presente il tipo di controllo progettato per questa
variabile.
Controllare la progettazione.
190006
La variabile non viene aggiornata perché non è
possibile una rappresentazione del tipo di controllo
nel tipo di dati delle variabili.
Controllare la progettazione.
190007
Il valore delle variabili non viene modificato perché
è interrotto il collegamento con il controllore o
perché la variabile è ancora offline.
Commutare al modo Online e ristabilire il collegamento
con il controllore.
190008
Sono stati violati i valori limite progettati per le
variabili, per esempio in seguito
• ad un inserimento di valori,
• ad una funzione di sistema,
• ad uno script.
Osservare i valori limite progettati o attuali delle variabili
.
274
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
190009
È stato effettuato il tentativo di assegnare un
valore alla variabile situato al di fuori del campo
valori ammesso per questo tipo di dati.
Per esempio l'inserimento di un valore di oltre 260
per una variabile byte o l'inserimento di un valore
pari -3 per una variabile esente da caratteri in
lettere.
Osservare il campo valori del tipo di dati delle variabili.
190010
La variabile viene troppo spesso descritta con
valori (per esempio in un nodo di uno script).
In questo caso andranno perduti dei valori perché
nel clipboard vengono depositati
temporaneamente al massimo 100 procedimenti.
Come misura di rimedio sono disponibili le possibilità
seguenti:
• Aumentare il tempo tra parecchie scritture.
• Nel caso di un riconoscimento progettato nel
pannello operatore per "Lettura della variabile di
riconoscimento" non utilizzare alcuna variabile di
array più lungha di 6 parole.
190011
Possibile causa 1:
Il valore inserito non è stato scritto nella variabile di Accertarsi che il valore inserito si trovi all'interno del
comando progettata perché il campo valori si trova campo valori delle variabili di comando.
al di sotto o al di sopra del previsto.
L'inserimento è stato cancellato e il valore originale
ripristinato.
Possibile causa 2:
190012
Il collegamento al controllore è stato interrotto.
Controllare il collegamento al controllore.
Non è possibile convertire il valore da un formato
sorgente ad un formato di destinazione, per
esempio:
Controllare il campo valori oppure il tipo di dati delle
variabili.
per un contatore si deve scrivere un valore al di
fuori del campo valori valido e in funzione del
controllore.
Ad una variabile del tipo Integer si deve assegnare
un valore del tipo String.
190013
L'utente ha inserito una stringa la cui lunghezza è
superiore alla lunghezza della variabile. La stringa
viene accorciata automaticamente alla lunghezza
consentita.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Inserire solo stringhe che non superano la lunghezza
della variabile.
275
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
190100 - Segnalazioni area pointers
Numero
Effetto/cause
Rimedio
190100
Il puntatore d'area non viene aggiornato perché
l'indirizzo progettato per questo puntatore d'area
non è disponibile.
Tipo:
1 avvisi
2 errori
3 conferma controllore
4 conferma pannello operatore
5 immagine LED
6 requisito curva
7 trasferimento curva 1
8 trasferimento curva 2
N°:
è il numero progressivo visualizzato in
WinCC flexible ES.
Controllare la progettazione.
190101
Il puntatore d'area non viene aggiornato perché
non è possibile illustrare il tipo di controllo nel tipo
del puntatore d'area.
Tipo e numero parametro:
si veda la segnalazione 190100
--
190102
In seguito ad una condizione erronea, il puntatore
d'area viene di nuovo aggiornato, dopo che è stato
eliminato l'ultimo errore (ritorno al funzionamento
normale). Tipo e numero di parametro: Si veda la
segnalazione 190100
--
200000 - Segnalazioni Coordinamento PLC
Numero
Effetto/cause
Rimedio
200000
Il coordinamento non viene eseguito perché nel
controllore non è presente/predisposto l'indirizzo
progettato.
Cambiare l'indirizzo oppure predisporre l'indirizzo nel
controllore.
200001
Il coordinamento non viene eseguito perché non
può essere scritto l'indirizzo progettato nel
controllore.
Cambiare l'indirizzo oppure predisporre l'indirizzo nel
controllore all'interno di una casella editabile.
200002
Il coordinamento momentaneamente non viene
eseguito perché il formato dell'indirizzo del
puntatore d'area non è adatto al formato interno di
archiviazione.
Errore interno
200003
Il coordinamento viene di nuovo eseguito perché
l'ultimo stato di errore è stato eliminato (ritorno al
funzionamento normale).
--
200004
Eventualmente il coordinamento non viene
eseguito.
--
200005
Non viene più scritto o letto alcun dato. Possibili
cause:
• Il cavo è interrotto.
• Il controllore non risponde, è difettoso, ecc.
• Il sistema è sovraccarico.
Controllare se il cavo è correttamente collegato o se il
controllore è in ordine.
Se la segnalazione del sistema dovesse presentarsi
ripetutamente, riavviare il sistema.
276
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
200100 - Segnalazioni PLC-UserVersion
Numero
Effetto/cause
Rimedio
200100
Il coordinamento non viene eseguito perché nel
controllore non è presente/predisposto l'indirizzo
progettato.
Cambiare l'indirizzo oppure predisporre l'indirizzo nel
controllore.
200101
Il coordinamento non viene eseguito perché non può
essere scritto l'indirizzo progettato nel controllore.
Cambiare l'indirizzo oppure predisporre l'indirizzo nel
controllore all'interno di una casella editabile.
200102
Il coordinamento momentaneamente non viene
eseguito perché il formato dell'indirizzo del puntatore
d'area non è adatto al formato interno di
archiviazione.
Errore interno
200103
Il coordinamento viene di nuovo eseguito perché
l'ultimo stato di errore è stato eliminato (ritorno al
funzionamento normale).
--
200104
Eventualmente il coordinamento non viene eseguito.
--
200105
Non viene più scritto o letto alcun dato. Possibili
cause:
• Il cavo è interrotto.
• Il controllore non risponde, è difettoso, ecc.
• Il sistema è sovraccarico.
Controllare se il cavo è correttamente collegato o se
il controllore è in ordine.
Se la segnalazione del sistema dovesse presentarsi
ripetutamente, riavviare il sistema.
210000 - Segnalazioni PLC-Job
Numero
Effetto/cause
210000
Gli ordini non vengono elaborati perché nel controllore Cambiare l'indirizzo oppure predisporre l'indirizzo nel
non è presente/predisposto l'indirizzo progettato.
controllore.
210001
Gli ordini non vengono elaborati perché nel controllore Cambiare l'indirizzo oppure predisporre l'indirizzo nel
non è leggibile/scrivibile l'indirizzo progettato.
controllore all'interno di un campo leggibile/scrivibile.
210002
Gli ordini non vengono eseguiti perché il formato
dell'indirizzo del puntatore d'area non è adatto al
formato interno di archiviazione.
Errore interno
210003
La cartella degli ordini viene di nuovo elaborata
perché l'ultimo errore è stato eliminato (ritorno al
funzionamento normale).
--
210004
Eventualmente la cartella degli ordini non viene
elaborata.
--
210005
È stato attivato un ordine di controllo con un numero
non ammesso.
Controllare il programma di controllo.
210006
Durante l'esecuzione dell'ordine di controllo è
subentrato un errore. Pertanto, l'ordine di controllo
non viene eseguito. Osservare eventualmente anche
la successiva/precedente segnalazione del sistema.
Controllare i parametri dell'ordine di controllo.
Rigenerare dal principio la progettazione.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Rimedio
277
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
220000 - Segnalazioni WinCC-Channel-Adaptor
Numero
Effetto/cause
Rimedio
220001
La variabile non viene trasferita perché il driver di
comunicazione ossia il pannello operatore
subordinato, durante la scrittura non supporta il tipo di
dati Bool/Bit.
Modificare la progettazione.
220002
La variabile non viene trasferita in quanto il driver di
comunicazione ossia il pannello operatore
subordinato, durante la scrittura non supporta il tipo di
dati Byte.
Modificare la progettazione.
220003
Il driver di comunicazione non è stato caricato.
Eventualmente il driver non è installato.
Installare il driver, installando di nuovo anche WinCC
flexible Runtime.
220004
La comunicazione è interrotta, non avviene alcun
aggiornamento perché il cavo non è correttamente
collegato oppure è difettoso, ecc.
Controllare il collegamento.
220005
Comunicazione in corso.
--
220006
Il collegamento al controllore indicato è stato stabilito
all'interfaccia indicata.
--
220007
Il collegamento al controllore e all'interfaccia indicati è
stato interrotto.
Controllare se
• il cavo è correttamente collegato
• il controllore è in ordine
• viene utilizzata l'interfaccia giusta
• La progettazione è corretta (parametri di
interfaccia, impostazioni progetto, indirizzo del
controllore).
Se la segnalazione del sistema dovesse verificarsi
ripetutamente, riavviare il sistema.
220008
Il driver di comunicazione non può accedere
all'interfaccia specificata oppure aprirla. Molto
probabilmente un altro programma attualmente sta
utilizzando questa interfaccia oppure viene utilizzata
un'interfaccia non disponibile nella periferica di
destinazione.
Non avviene alcuna comunicazione con il controllore.
Terminare tutti i programmi che accedono
all'interfaccia è riavviare i computer.
Utilizzare un'altra interfaccia disponibile nel sistema.
230000 - Segnalazioni views
Numero
Effetto/cause
Rimedio
230000
Impossibile acquisire il valore inserito. L'inserimento è
stato cancellato e il valore precedente ripristinato.
È possibile che
• sia stato superato il campo valori
• siano stati immessi caratteri non ammissibili
• sia stato superato il numero massimo ammissibile
di utenti.
Immettere un valore ragionevole o cancellare un
utente non più necessario.
230002
Poiché l'utente registrato non possiede il necessario
diritto d'accesso, viene cancellato l'inserimento e
ripristinato il valore precedente.
In questo caso sarà necessario registrarsi come
utente con un sufficiente diritto d'accesso.
278
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
230003
In cambio alla pagina indicata non viene eseguito
perché questa pagina non è disponibile/progettata.
Rimane perciò selezionata la pagina attuale.
Progettare la pagina e controllare la funzione di
selezione.
230005
È stato superato il campo valori delle variabili nel
campo I/O.
Rimane perciò conservato il valore originale della
variabile.
Per l'inserimento è necessario considerare il campo
valori delle variabili.
230100
Dopo la navigazione nel Web browser è stata
ritrasmessa una segnalazione che potrebbe
d'interesse per l'utente.
Il Web browser rimane ulteriormente attivo, non
visualizza tuttavia (completamente) la nuova pagina.
Navigare su un'altra pagina.
230200
È stato interrotto il collegamento con il canale HTTP
perché è subentrato un errore. Questo errore viene
spiegato dettagliatamente con ulteriori segnalazioni
del sistema.
Non avviene più alcun ulteriore scambio di dati.
Controllare il collegamento in rete.
Controllare la configurazione del server.
230201
È stato stabilito il collegamento con il canale HTTP.
Avviene uno scambio di dati.
--
230202
Il file WININET.DLL ha individuato un errore. Nella
maggior parte dei casi questo errore si manifesta
quando non è possibile un collegamento con il server,
o nei casi in cui il server respinga un collegamento
perché il client non si è correttamente autorizzato.
In un collegamento codificato mediante SSL, la causa
può anche essere un certificato server non accettato.
Il testo di errore riportato nella segnalazione fornisce
una descrizione dettagliata.
Questo testo viene visualizzato sempre nella lingua
impostata in Windows in quanto viene fornito da
Windows.
Non avviene scambio di valori di processo.
La parte di segnalazione fornita dal sistema operativo
Windows, ad es. "Si è verificato un errore", potrebbe
non essere visualizzata. WININET.DLL fornisce i
seguenti errori: Numero: 12055 Text:HTTP: <no error
text available>."
Dipendente dalla causa:
Nel caso in cui non fosse possibile stabilire il
collegamento o nel caso in cui si verifica un Timeout:
• Controllare il collegamento in rete e la rete
stessa.
• Controllare l'indirizzo del server.
• Controllare se il WebServer funziona veramente
sul computer di destinazione.
Nel caso di un'autorizzazione erronea:
• Il nome utente progettato e/oppure la password
non coincidono con quelli dei server. Provvedere
affinché questi coincidano tra di loro.
In caso di certificati server non accettati:
certificato siglato da CA ( ) sconosciuti:
• ignorare la progettazione di questo punto oppure
• installare un certificato siglato con un certificato
Root noto al computer del client.
Nel caso di una data non valida nel certificato:
• ignorare la progettazione di questo punto oppure
• installare sul server un certificato con una data
valida.
Nel caso di un CN (Common Name o Computer
Name) non valido:
• ignorare la progettazione di questo punto oppure
• installare un certificato con un nome
corrispondente all'indirizzo del server.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
279
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
230203
Malgrado fosse possibile un collegamento con il
server, il server HTTP ha respinto il collegamento,
perché
• sul server non funziona l'applicazione WinCC
flexible Runtime, oppure
• non viene supportato il canale HTTP (503 Service
unavailable).
Nella presenza dell'errore 503 Service unavailable:
Controllare se WinCC flexible Runtime funziona sul
server e se viene supportato il canale HTTP.
Altri errori possono manifestarsi solamente nei casi in
cui il Webserver non supporti il canale HTTP. La
lingua del testo di errore dipende dal Webserver.
Non avviene nessuno scambio di dati.
230301
È subentrato un errore interno. Un testo inglese
spiega più dettagliatamente l'errore nella
segnalazione. Una possibile causa potrebbe essere
per esempio una insufficiente capacità di memoria.
Il modulo OCX non funziona.
--
230302
Il nome del Remote-Server non può essere risoluto.
Non è possibile stabilire alcun collegamento.
Controllare l'indirizzo server progettato.
Controllare se in rete è attivo il servizio DNS.
230303
Sul computer indirizzato non è attivo il RemoteServer.
L'indirizzo del server è errato.
Non è possibile stabilire alcun collegamento.
Controllare l'indirizzo del server progettato.
Controllare se funziona il Remote-Server del
computer di destinazione.
230304
Il Remote-Server del computer indirizzato non è
compatibile con VNCOCX.
Non è possibile stabilire alcun collegamento.
Utilizzare un Remote-Server compatibile.
230305
L'autenticazione è fallita a causa di una password
sbagliata.
Non è possibile stabilire alcun collegamento.
Progettare la password corretta.
230306
Il collegamento al Remote-Server è disturbato. Ciò
può verificarsi in caso di problemi interni in rete.
Non è possibile stabilire alcun collegamento.
Controllare se
• il cavo di rete è correttamente collegato
• si sono verificati dei problemi in rete.
230307
Il collegamento al Remote-Server è stato interrotto,
perché.
• è stato terminato il Remote-Server, oppure
• in seguito alla richiesta dell'utente di interrompere
tutti i collegamenti con il server.
--
Il collegamento viene interrotto.
230308
280
Questa segnalazione fornisce informazioni sul
collegamento stabilito.
Attualmente viene stabilito un collegamento.
--
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
240000 - Segnalazioni Autorizzazione.
Numero
Effetto/cause
Rimedio
240000
WinCC flexible runtime si avvia in modalità demo.
Non si dispone di un'autorizzazione o l'autorizzazione
è insufficiente.
Installare l'autorizzazione.
240001
WinCC flexible runtime si avvia in modalità demo.
Sono state progettate troppe variabili per la versione
installata.
Installare una sufficiente autorizzazione/powerpack.
240002
WinCC flexible Runtime funziona con una
autorizzazione d'emergenza limitata nel tempo.
Ristabilire l'autorizzazione completa.
240004
Errore durante la lettura dell'autorizzazione
d'emergenza.
WinCC flexible runtime si avvia in modalità demo.
Riavviare WinCC flexible Runtime, installare
l'autorizzazione oppure riparare l'autorizzazione (si
veda alle istruzioni per la messa in funzione della
protezione software).
240005
Automation License Manager ha rilevato un errore
interno di sistema.
Possibili cause:
• un file danneggiato
• installazione difettosa
• spazio di memoria non disponibile per Automation
License Manager o simili.
Riavviare il pannello operatore/PC. Se questa
operazione non ha successo, disinstallare
Automation License Manager e reinstallarlo.
250000 Segnalazioni - S7-Force
Numero
Effetto/cause
Rimedio
250000
La variabile impostata in "Stato/comando" della riga
indicata non viene aggiornata perché non è
disponibile l'indirizzo progettato per questa variabile.
Verificare l'indirizzo impostato e controllare se
l'indirizzo è predisposto anche nel controllore.
250001
La variabile impostata in "Stato/comando" della riga
indicata non viene aggiornata in quanto non è
disponibile il tipo di controllo progettato per questa
variabile.
Controllare l'indirizzo impostato.
250002
La variabile impostata in "Stato/comando" della riga
indicata non viene aggiornata in quanto non è
possibile illustrare il tipo di controllo nel tipo di
variabile.
Controllare l'indirizzo impostato.
250003
Non è stato possibile stabilire alcun collegamento con
il controllore. Le variabili non vengono aggiornate.
Controllare il collegamento al controllore. Controllare
se il controllore è inserito e se è Online.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
281
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
260000 - Segnalazioni Sistema password
Numero
Effetto/cause
Rimedio
260000
Nel sistema sono stati inseriti un utente oppure una
password sconosciuti.
L'utente attuale viene deregistrato dal sistema.
In questo caso sarà necessario registrarsi nel
sistema come utente con una password valida.
260001
L'utente registrato non possiede sufficienti diritti
d'accesso, per eseguire le funzioni protette.
In questo caso sarà necessario registrarsi nel
sistema come utente con un sufficiente diritto
d'accesso.
260002
Questa segnalazione viene trasmessa all'attivazione
della funzione di sistema "IdentificaCambioUtente".
--
260003
L'utente si è registrato nel sistema.
--
260004
Il nuovo nome dell'utente inserito nella vista utente è
già esistente nell'amministrazione utenti.
Selezionare un altro nome utente perché i nomi degli
utenti devono essere univoci all'interno della
gestione utenti.
260005
L'inserimento viene cancellato.
Digitare un nome utente più breve.
260006
L'inserimento viene cancellato.
Digitare una password più corta ovvero più lunga.
260007
Il tempo di disconnessione immesso è fuori
dall'intervallo valido da 0 a 60 minuti.
Il valore immesso viene rifiutato e rimane valido il
valore originario.
Immettere un valore compreso tra 0 e 60 minuti per il
tempo di disconnessione.
260008
Si è tentato di leggere un file PTProRun.pwl creato
con ProTool V 6.0 in WinCC flexible.
La lettura è stata annullata per incompatibilità del
formato.
--
260009
Si è cercato di cancellare un utente "Admin" o "PLC
User". Questi due utenti sono parte fissa della
gestione utenti e non possono essere cancellati.
Qualora sia necessario cancellare un utente, p.es.
se è stato raggiunto il numero massimo di utenti,
cancellare un altro utente.
260012
La password immessa nella finestra di dialogo
"Modifica password" e la conferma non combaciano.
La password non viene modificata. L'utente attuale
viene disconnesso.
È necessario connettersi nuovamente al sistema.
Immettere quindi due password identiche per
modificare la password.
260013
La password immessa nella finestra di dialogo
"Modifica password" è già in uso e quindi non è
valida.
La password non viene modificata. L'utente attuale
viene disconnesso.
È necessario connettersi nuovamente al sistema.
Immettere quindi una nuova password che non sia
ancora stata utilizzata.
260014
Sono stati effettuati tre tentativi consecutivi di
connettersi con una password errata.
L'utente viene bloccato e assegnato al gruppo Nr. 0.
È possibile connettersi al sistema con la password
corretta. L'assegnazione ai gruppi può essere
modificata solo da un amministratore.
260023
La password inserita non corrisponde alle direttive di
sicurezza necessarie.
Inserire una password che contenga almeno un
numero.
260024
La password inserita non corrisponde alle direttive di
sicurezza necessarie.
Inserire una password che sia costituita da almeno
un carattere.
260025
La password inserita non corrisponde alle direttive di
sicurezza necessarie.
Inserire una password che contenga almeno un
carattere speciale.
282
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
260028
All'avvio del sistema, durante il tentativo di
Controllare il collegamento al server di SIMATIC
connessione o di modifica della password di un utente Logon e relativa configurazione, ad°es.:
di SIMATIC Logon si è tentato di accedere al server di 1. Numero della porta
SIMATIC Logon.
2. Indirizzo IP
Al tentativo di connessione il nuovo utente non è in
3. Nome del server
grado di effettuare l'accesso. Se un altro utente era
4. Cavo di trasferimento funzionale.
precedentemente connesso, verrà disconnesso.
In alternativa, utilizzare un utente locale.
260029
L'utente di SIMATIC Logon non appartiene ad alcun
gruppo e neppure a più gruppi.
Il nuovo utente non è in grado di connettersi. Se un
altro utente era precedentemente connesso, verrà
disconnesso.
260030
L'utente di SIMATIC Logon non è stato in grado di
modificare la password nel server di SIMATIC Logon.
Probabilmente la nuova password non corrisponde
alle regole di composizione della password nel server
oppure l'utente non è autorizzato a modificarla.
Verificare i dati dell'utente nel server di
SIMATIC Logon e la configurazione nel progetto
WinCC flexible. Un utente può essere assegnato ad
un solo gruppo.
Connettersi nuovamente con un'altra password.
Verificare le regole di composizione della password
nel server di SIMATIC Logon.
La vecchia password è sempre valida e l'utente viene
disconnesso.
260031
Non è stato possibile connettere l'utente al server di
SIMATIC Logon. Probabilmente il nome utente o la
password non era corretta o all'utente manca
l'autorizzazione alla connessione.
Riprovare. Se necessario, verificare i dati dell'utente
nel server di SIMATIC Logon.
Il nuovo utente non è in grado di connettersi. Se un
altro utente era precedentemente connesso, verrà
disconnesso.
260032
Non è stato possibile connettere l'utente al server di
SIMATIC Logon perché il conto utente è bloccato.
Verificare i dati dell'utente nel server di SIMATIC
Logon.
Il nuovo utente non è in grado di connettersi. Se un
altro utente era precedentemente connesso, verrà
disconnesso.
260033
Non è stato possibile eseguire l'operazione "Modifica
password" o "Connetti utente".
Controllare il collegamento al server di SIMATIC
Logon e relativa configurazione, ad°es.:
1. Numero della porta
2. Indirizzo IP
3. Nome del server
4. Cavo di trasferimento funzionale
In alternativa, utilizzare un utente locale.
260034
L'ultima connessione non era stata ancora terminata.
Pertanto non è possibile richiamare un'operazione
dell'utente o una finestra di connessione.
Attendere la fine della Procedimento di connessione.
La finestra di connessione non viene visualizzata.
L'operazione dell'utente non viene eseguita.
260035
L'ultimo tentativo di modificare la password non è
stato ancora concluso. Pertanto non è possibile
richiamare un'operazione dell'utente o una finestra di
connessione.
Attendere la fine della procedura.
La finestra di connessione non viene visualizzata.
L'operazione dell'utente non viene eseguita.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
283
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
260036
Nel server di SIMATIC Logon mancano le licenze. La
connessione viene tuttavia autorizzata.
Verificare la concessione delle licenze nel server di
SIMATIC Logon.
260037
Non sono disponibili licenze nel server di SIMATIC
Logon. Non è possibile effettuare la connessione.
Verificare la concessione delle licenze nel server di
SIMATIC Logon.
Non è possibile effettuare alcuna connessione
mediante il server di SIMATIC Logon bensì solo
tramite gli utenti locali.
260040
Durante il tentativo di connessione o di modifica della
password di un utente di SIMATIC Logon si è tentato
di accedere al server di SIMATIC Logon.
Controllare il collegamento al dominio e alla relativa
configurazione nell'editor per le impostazioni di
sicurezza di runtime.
Al tentativo di connessione il nuovo utente non è in
grado di effettuare l'accesso. Se un altro utente era
precedentemente connesso, verrà disconnesso.
In alternativa, utilizzare un utente locale.
270000 - Segnalazioni Sistema segnalazioni
Numero
Effetto/cause
Rimedio
270000
Nella segnalazione non viene rappresentata una
variabile perché ricorre ad un indirizzo non valido nel
controllore.
Controllare se il campo dati per la variabile esiste nel
controllore, se l'indirizzo progettato è corretto, o se il
campo valori corrisponde alle variabili.
270001
In funzione delle periferiche e per consentirne la
visualizzazione, è previsto un numero massimo di
segnalazioni che possono essere presenti
contemporaneamente (consultare le istruzioni
operative). Questo numero è stato superato.
La visualizzazione non comprendere più tutte le
segnalazioni.
Tuttavia, nel buffer di segnalazione vengono
registrate tutte le segnalazioni.
--
270002
Vengono visualizzate segnalazioni da un archivio, per
il quale non esistono alcuni dati riguardo l'attuale
progetto.
Per queste segnalazioni vengono forniti dei
segnaposto.
Cancellare all'occorrenza i dati di archivio vecchi.
270003
Il servizio non può essere predisposto perché troppe
periferiche desiderano predisporre questo servizio.
Questa azione può essere eseguita al massimo da
quattro periferiche.
Collegare un numero minore di pannelli operatori
che devono utilizzare questo servizio.
270004
Impossibile accedere al buffer di segnalazione
persistente. Le segnalazioni non possono essere
ripristinate e neppure salvate.
Se al prossimo riavvio si verificano nuovamente
problemi, rivolgersi al Customer Support
(cancellazione memoria flash).
270005
Buffer di segnalazione persistente danneggiato: Le
segnalazioni non possono essere ripristinate.
Se al prossimo riavvio si verificano nuovamente
problemi, rivolgersi al Customer Support
(cancellazione memoria flash).
270006
Progetto modificato: Le segnalazioni non possono
essere ripristinate dal buffer di segnalazione
persistente.
Il progetto è stato generato e trasferito nuovamente
sul pannello operatore; l'errore non dovrebbe
verificarsi nuovamente al successivo avvio del
pannello operatore.
270007
Un problema di configurazione impedisce il ripristino
(p. es DLL cancellato, directory rinominata o simili).
Aggiornare il sistema operativo e trasferire
nuovamente il progetto sul pannello operatore.
284
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
280000 - Segnalazioni DPHMI: Collegamento
Numero
Effetto/cause
Rimedio
280000
Il collegamento è stato ristabilito perché è stata
eliminata la causa d'interruzione.
--
280001
Non viene più scritto o letto alcun dato. Possibili
cause:
• Il cavo è interrotto.
• Il controllore non risponde, è difettoso, ecc.
• Il collegamento avviene dall'interfaccia sbagliata.
• Il sistema è sovraccarico.
Controllare se
• il cavo è correttamente collegato
• il controllore è in ordine
• viene utilizzata l'interfaccia giusta.
280002
Viene utilizzato un accoppiamento che richiede un
blocco funzionale nel controllore.
Questo blocco funzionale ha già risposto. A questo
punto può avvenire la comunicazione.
--
280003
Viene utilizzato un accoppiamento che richiede un
blocco funzionale nel controllore.
Questo blocco funzionale non risponde.
Controllare
• se il cavo è correttamente collegato
• il controllore è in ordine
• viene utilizzata l'interfaccia giusta.
Se la segnalazione del sistema dovesse verificarsi
ripetutamente, riavviare il sistema.
Se la segnalazione di sistema dovesse verificarsi
ripetutamente, riavviare il sistema.
Rimedio in funzione del codice d'errore:
1: Il blocco funzionale deve impostare il bit COM in
Responsecontainer
2: Il blocco funzionale non deve impostare il bit
ERROR in Responsecontainer
3: Il blocco funzionale deve rispondere
tempestivamente (Timeout)
4: Stabilire un collegamento online con il controllore
280004
Il collegamento al controllore è interrotto.
Momentaneamente non avviene scambio di dati.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Verificare i parametri di connessione in
WinCC flexible.
Verificare se il cavo è inserito, se il controllore è ok,
se viene utilizzata l'interfaccia corretta.
Eseguire un riavvio se la segnalazione di sistema
persiste.
285
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
290000 - Segnalazioni Sistema ricette
Numero
Effetto/cause
290000
La variabile della ricetta non è stata letta oppure
Controllare nella progettazione se l'indirizzo è stato
scritta. Quest'ultima viene occupata con il valore di
predisposto nel controllore.
partenza.
La segnalazione viene necessariamente registrata per
ulteriori quattro variabili erronee nel buffer di
segnalazione. Dopodiché verrà trasmessa la
segnalazione no. 290003.
290001
È stato effettuato un tentativo di assegnare un valore
alla variabile della ricetta collocato al di fuori del
campo valori ammesso per questo tipo.
La segnalazione viene eventualmente registrata per
ulteriori quattro variabili erronee nel buffer di
segnalazione. Dopodiché verrà trasmessa la
segnalazione no. 290004.
290002
Non è possibile convertire il valore da un formato
Controllare il campo valori oppure il tipo di variabile.
sorgente in un formato di destinazione.
La segnalazione viene necessariamente registrata per
ulteriori quattro variabili della ricetta erronee nel buffer
di segnalazione. Dopodiché verrà trasmessa la
segnalazione no. 290005.
290003
Questa segnalazione viene trasmessa quando la
segnalazione no. 290000 viene attivata più di cinque
volte.
In questo caso non verrà più creata una segnalazione
singola.
Controllare nella progettazione se gli indirizzi delle
variabili sono stati predisposti nel controllore
290004
Questa segnalazione viene trasmessa quando la
segnalazione no. 290001 viene attivata più di cinque
volte.
In questo caso non verrà più creata una segnalazione
singola.
Osservare il campo valori del tipo di variabile.
290005
Questa segnalazione viene trasmessa quando la
segnalazione no. 290002 viene attivata più di cinque
volte.
In questo caso non verrà più creata una segnalazione
singola.
Controllare il campo valori oppure il tipo di variabile.
290006
Sono stati violati i valori limite progettati per le
variabili, per esempio in seguito all'inserimento di un
valore.
Osservare i valori limite progettati o attuali delle
variabili .
290007
Nella ricetta momentaneamente elaborata vi è una
differenza tra la struttura sorgente e la struttura
destinataria. Alla struttura di destinazione viene
assegnata la variabile di una ricetta supplementare
che non è disponibile nella struttura sorgente.
La variabile della ricetta indicata viene occupata con il
suo valore di partenza.
Inserire la variabile della ricetta indicata nella
struttura sorgente.
290008
Nella ricetta momentaneamente elaborata vi è una
differenza tra la struttura sorgente e la struttura
destinataria. Alla struttura sorgente viene assegnata
la variabile di una ricetta supplementare che non è
disponibile nella struttura destinataria e che non può
pertanto essere assegnata.
Il valore viene cancellato.
Rimuovere dalla progettazione la variabile della
ricetta indicata nella ricetta specificata
286
Rimedio
Osservare il campo valori del tipo di variabile.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
290010
Il percorso di archiviazione progettato per la ricetta
non è ammesso.
Possibili cause:
caratteri non ammessi, protezione in scrittura,
supporto dati pieno o non disponibile.
Controllare il percorso di archiviazione progettato.
290011
Il set di dati con il numero indicato non è esistente.
Controllare la sorgente per il numero (costante
oppure valore variabile).
290012
La ricetta con il numero indicato non è esistente.
Controllare la sorgente per il numero (costante
oppure valore variabile).
290013
È stato effettuato un tentativo di salvare set di dati in
un numero di set di dati già esistente.
Il procedimento non viene eseguito.
Come misura di rimedio sono disponibili le possibilità
seguenti:
• Controllare la sorgente per il numero (costante
oppure valore variabile).
• Cancellare innanzitutto il set di dati.
• Modificare il parametro di funzione "Sovrascrivi".
290014
Il file specificato per l'importazione non è stato trovato. Controllare quanto segue:
• Controllare il nome del file.
• Accertarsi che il file si trovi nella directory
indicata.
290020
Segnalazione di risposta che indica l'inizio del
trasferimento dei set di dati dal pannello operatore al
controllore.
--
290021
Segnalazione di risposta che indica il corretto
completamento del trasferimento dei set di dati dal
pannello operatore al controllore.
--
290022
Segnalazione di risposta che indica l'interruzione del
trasferimento dei set di dati dal pannello operatore al
controllore in seguito ad un errore.
Controllare nella progettazione che:
• siano stati correttamente predisposti gli indirizzi
delle variabili nel controllore
• esista il numero della ricetta
• esista il numero del set di dati
• sia impostato il parametro di funzione
"Sovrascrivi".
290023
Segnalazione di risposta che indica l'inizio del
trasferimento dei set di dati dal controllore al pannello
operatore.
--
290024
Segnalazione di risposta che indica il corretto
completamento del trasferimento dei set di dati dal
controllore al pannello operatore.
---
290025
Segnalazione di risposta che indica l'interruzione del
trasferimento dei set di dati dal controllore al pannello
operatore in seguito ad un errore.
Controllare nella progettazione che:
• siano stati correttamente predisposti gli indirizzi
delle variabili nel controllore
• esista il numero della ricetta
• esista il numero del set di dati
• sia impostato il parametro di funzione
"Sovrascrivi".
290026
È in corso un tentativo di lettura ovvero scrittura di set
di dati, benché la cartella dati momentaneamente non
sia libera.
Questo errore può manifestarsi nelle ricette, che sono
state progettate per un trasferimento in sincronia.
Impostare nella cartella dati lo stato zero.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
287
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
290027
Attualmente non è possibile stabilire alcun
collegamento con il controllore. Pertanto, in set di dati
non può essere letto oppure scritto.
Possibili cause:
nessun collegamento fisico con il controllore (nessun
cavo collegato oppure cavo difettoso) oppure
controllore disinserito.
Controllare il collegamento al controllore.
290030
Questa segnalazione viene trasmessa dopo una
nuova selezione di una pagina, comprendente una
ricetta, nella quale è già stato selezionato un set di
dati.
Aprire nuovamente il set di dati presenti sul percorso
di archiviazione oppure conservare il valore attuale.
290031
Durante il salvataggio è stato riconosciuto un set di
dati già esistente con il numero indicato.
Sovrascrivere il set di dati oppure annullare il
procedimento.
290032
Durante l'esportazione dei set di dati è stato
riconosciuto un file già esistente con il nome indicato.
Sovrascrivere il file oppure annullare il procedimento.
290033
Interrogazione di sicurezza prima della cancellazione
di set di dati.
--
290040
È subentrato un errore nel set di dati non specificabile
dettagliatamente con il codice di errore %1.
L'azione viene interrotta.
Molto probabilmente la cartella dati non è
correttamente configurata nel controllore.
Controllare il percorso di archiviazione, il set di dati,
l'indicatore di campo "Set di dati" ed eventualmente il
collegamento con il controllore.
Riattivare l'azione dopo un breve periodo.
Se l'errore dovesse ripresentarsi, interpellare il
Customer Support. Indicare a tal fine i codici di
errore indicati.
290041
Il salvataggio di set di dati o di un file non è possibile
perché il percorso di archiviazione e già pieno.
Cancellare i file non più utilizzati.
290042
È stato effettuato un tentativo di eseguire
contemporaneamente parecchie azioni di ricette.
L'ultima azione non viene eseguita.
Riattivare dopo un breve periodo l'azione.
290043
Interrogazione di sicurezza prima del salvataggio di
set di dati.
--
290044
L'archivio dei dati della ricetta è distrutto e viene
pertanto cancellato.
--
290050
Segnalazione di risposta che indica l'inizio
dell'esportazione dei set di dati.
--
290051
Segnalazione di risposta che indica il corretto
completamento dell'esportazione dei set di dati.
--
290052
Segnalazione di risposta che indica l'interruzione
dell'esportazione dei set di dati in seguito ad un
errore.
Accertarsi che la struttura dei set di dati nel percorso
di archiviazione e l'attuale struttura della ricetta nel
pannello operatore siano identiche.
290053
Segnalazione di risposta che indica l'inizio
dell'importazione dei set di dati.
--
290054
Segnalazione di risposta che indica il corretto
completamento dell'importazione dei set di dati.
--
290055
Segnalazione di risposta che indica l'interruzione
dell'importazione dei set di dati in seguito ad un
errore.
Accertarsi che la struttura dei set di dati nel percorso
di archiviazione e l'attuale struttura della ricetta nel
pannello operatore siano identiche.
290056
Il valore nella riga/colonna indicata non è stato
letto/scritto correttamente.
L'azione viene interrotta.
Controllare la riga/colonna indicata.
288
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
290057
Le variabili della ricetta indicata sono state commutate -dal modo di funzionamento "Offline" in "Online".
Ogni modifica di una variabile di questa ricetta verrà
d'ora in poi trasferita nel controllore.
290058
Le variabili della ricetta indicata sono state commutate -dal modo di funzionamento "Online" in "Offline".
Le modifiche alle variabili di questa ricetta non
verranno più trasferite immediatamente nel
controllore. Esse dovranno essere trasferite
esplicitamente nel controllore all'occorrenza mediante
un trasferimento di set di dati.
290059
Segnalazione di risposta che indica il corretto
salvataggio del set di dati indicato.
--
290060
Segnalazione di risposta che indica la corretta
cancellazione del set di dati dalla memoria.
--
290061
Segnalazione di risposta che indica l'interruzione della -cancellazione dei set di dati in seguito ad un errore.
290062
Il massimo numero di set di dati corrisponde a oltre
65536.
Questo set di dati non può essere creato.
Selezionare un altro numero.
290063
Si manifesta nella funzione di sistema
"EsportaSetDiDati" con il parametro "Sovrascrivi"
impostato su "No".
È stato effettuato un tentativo di salvare una ricetta
con un altro nome file già esistente.
L'esportazione viene annullata.
Controllare i parametri della funzione di sistema
"EsportaSetDiDati".
290064
Segnalazione di risposta che indica l'inizio della
cancellazione dei set di dati.
--
290065
Segnalazione di risposta che indica il corretto
completamento della cancellazione dei set di dati.
--
290066
Interrogazione di sicurezza prima della cancellazione
di set di dati.
--
290068
Interrogazione di sicurezza se dover veramente
cancellare tutti i set di dati della ricetta.
--
290069
Interrogazione di sicurezza se dover veramente
cancellare tutti i set di dati della ricetta.
--
290070
Il set di dati specificato non è presente nel file
d'importazione.
Controllare la sorgente del numero del set di dati
oppure il nome del set di dati (costante oppure
valore variabile).
290071
Durante l'editazione di valori di set di dati è stato
inserito un valore al di sotto del valore limite inferiore
per la variabile della ricetta.
L'inserimento viene cancellato.
Inserire un valore compreso entro i valori limite della
variabile della ricetta.
290072
Durante l'editazione di valori di set di dati è stato
inserito un valore al di sopra del valore limite
superiore per la variabile della ricetta.
L'inserimento viene cancellato.
Inserire un valore compreso entro i valori limite della
variabile della ricetta.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Rimedio
289
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
290073
Una azione non è stata eseguita (per esempio
salvataggio di un set di dati) per motivi sconosciuti.
L'errore corrisponde alla segnalazione di stato
IDS_OUT_CMD_EXE_ERR nella visualizzazione
ricette più grande.
--
290074
Durante il salvataggio è stato riconosciuto un set di
dati già esistente con il numero indicato, ma
comprendente un altro nome.
Sovrascrivere il set di dati, modificare il numero del
set di dati oppure annullare il procedimento.
290075
Un set di dati con questo nome esiste già.
Il salvataggio del set di dati viene interrotto.
Scegliere un altro nome del set di dati.
290110
Impostazione dei valori predefiniti interrotta a causa di -errori.
290111
Trasferire nuovamente il progetto incluse le ricette
Impossibile utilizzare il sottosistema ricette. Le viste
delle ricette non hanno contenuto e le funzioni relative (deve essere attivata la casella di controllo
corrispondente nella finestra del trasferimento)
alle ricette non vengono eseguite.
sull'apparecchiatura.
Possibili cause:
•
•
Si è verificato un errore nel trasferimento delle
ricette.
In ES sono state modificate le ricette a livello
strutturale. Con un nuovo download del progetto le
ricette non sono state trasferite. In questo modo i
nuovi dati della progettazione non sono più
adeguati alle vecchie ricette nell'apparecchiatura.
300000 - Segnalazioni Alarm_S
Numero
Effetto/cause
Rimedio
300000
Il monitoraggio del processo non è correttamente
programmato (p. es. con PDiag o S7-Graph): Sono
presenti più segnalazioni rispetto a quelle indicate nei
dati tecnici del CPU. Le ulteriori segnalazioni di
ALARM_S non possono più essere gestite dal
controllore e quindi segnalate ai pannelli operatore.
Modificare la progettazione del controllore.
300001
La registrazione per ALARM_S non viene eseguita in
questo controllore.
Selezionare un controllore che supporti il servizio
ALARM_S.
310000 - Segnalazioni report-system
Numero
Effetto/cause
310000
Devono essere stampati contemporaneamente troppi Attendere finché non è stata completata la stampa
protocolli.
dell'ultimo protocollo attivo.
Poiché è ammessa soltanto la stampa di un protocollo Ripetere all'occorrenza l'ordine di stampa.
per volta, l'ordine di stampa viene respinto.
310001
All'attivazione della stampante è subentrato un errore. Attendere finché non vengono trasmesse le
La stampa del protocollo non viene eseguita o non
segnalazioni di sistema supplementari in relazione a
viene eseguita correttamente.
questa segnalazione.
Ripetere all'occorrenza l'ordine di stampa
290
Rimedio
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
320000 - Segnalazioni
Numero
Effetto/cause
Rimedio
320000
I movimenti vengono già visualizzati da un'altra
periferica.
I movimenti non possono essere controllati.
Deselezionare i movimenti sulle altre
apparecchiature di visualizzazione e scegliere di
nuovo la pagina del movimento sull'apparecchiatura
di visualizzazione desiderata.
320001
La rete è troppo complessa.
Gli operatori disturbati non possono essere
visualizzati.
Visualizzare la rete in AWL.
320002
È selezionata una segnalazione di disfunzione
(errore) diagnosticabile.
Impossibile selezionare l'unità appartenente alla
segnalazione di disfunzione.
Scegliere una segnalazione di allarme
diagnosticabile nella pagina di segnalazione
ZP_ALARM.
320003
Per l'unità scelta non esiste una segnalazione di
disfunzione (errore). Nella pagina dettagliata non si
può rappresentare alcuna rete.
Scegliere l'unità disturbata nella pagina sommaria.
320004
Non è stato possibile leggere gli stati di segnale
necessari dal controllore. Gli operandi disturbati non
possono essere rilevati.
Controllare la coerenza tra la progettazione
dell'apparecchiatura di visualizzazione e nel
programma del controllore caricato.
320005
La progettazione contiene parti ProAgent non sono
installate. Non è possibile eseguire una diagnostica di
ProAgent
Per il funzionamento della progettazione occorre
installare il pacchetto opzionale ProAgent.
320006
State cercando di eseguire una funzione, non
possibile in questa costellazione.
Controllare il tipo dell'unità scelta.
320007
Nelle reti non sono stati trovati alcuni operatori che
hanno provocato la disfunzione.
ProAgent non può visualizzare alcuni operatori
disturbati.
Commutare la pagina dettagliata nel modo di
rappresentazione AWL e controllare lo stato degli
operandi e degli operandi di esclusione.
320008
I dati di diagnostica salvati nella progettazione non
sono sincronizzati con quelli del controllore.
ProAgent può visualizzare soltanto le unità di
diagnostica.
Trasferire il progetto di nuovo sul pannello operatore.
320009
I dati di diagnostica salvati nella progettazione non
sono completamente sincronizzati con quelli del
controllore. Le pagine di diagnostica possono essere
controllate normalmente.
ProAgent eventualmente non può visualizzare tutti i
testi di diagnostica.
Trasferire il progetto di nuovo sul pannello operatore.
320010
I testi di diagnostica salvati nella progettazione non
sono sincronizzati con quelli di STEP7.
I dati visualizzati da ProAgent non sono attuali.
Trasferire il progetto di nuovo sul pannello operatore.
320011
Non esiste nessuna unità con il rispettivo numero DB
e FB.
La funzione non può essere eseguita.
Controllare i parametri della funzione
"SelezioneUnità" e quelli nel progetto delle unità
selezionate.
320012
Il dialogo "CondizioneSequenza" non viene più
supportato.
Utilizzare per il proprio progetto la pagina della
catena dei passi ZP_STEP dal corrispondente
progetto standard. In luogo della funzione
Panoramica_comando catena passi, richiamare la
funzione "AttivaPagina" con ZP_STEP, come nome
della pagina.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
291
Appendice
9.1 Segnalazioni di sistema
Numero
Effetto/cause
Rimedio
320014
Il controllore selezionato non può essere valutato per
ProAgent.
La segnalazione di servizio progettata per la funzione
di sistema "Valutazione_segnalazione_di guasto" non
è stata trovata.
Controllare il parametro della funzione di sistema
"Valutazione_segnalazione_di guasto".
330000 - Segnalazioni GUI
Numero
Effetto/cause
Rimedio
330022
Sul pannello operatore ci sono troppi dialoghi aperti.
Non chiudere dialoghi utili sul pannello operatore
330026
La password non sarà più valida dopo i giorni indicati.
Inserire una nuova password.
350000 - Segnalazioni GUI
Numero
Effetto/cause
Rimedio
350000
I pacchetti PROFIsafe non sono arrivati entro il tempo
necessario.
Esiste un problema di comunicazione con la F-CPU.
Controllare il collegamento WLAN.
RT viene terminato.
350001
I pacchetti PROFIsafe non sono arrivati entro il tempo
necessario.
Esiste un problema di comunicazione con la F-CPU.
Controllare il collegamento WLAN.
Viene ricreato il collegamento PROFIsafe.
350002
È subentrato un errore interno.
Errore interno
Runtime viene terminato.
350003
Segnalazione di risposta per la struttura del
collegamento con la F-CPU.
--
Da subito sono attivi i tasti di arresto d'emergenza.
350004
È stata impostata la comunicazione PROFIsafe ed è
stato creato il collegamento.
Il runtime può essere terminato.
--
Da subito non sono più attivi i tasti di arresto
d'emergenza.
350005
L'indirizzo progettato di F-Device non è corretto.
Non si può creare alcun collegamento PROFIsafe.
Verificare e modificare l'indirizzo di F-Device in
WinCC flexible ES.
350006
Il progetto è stato avviato. All'avvio del progetto è
necessario controllare che i tasti di conferma
funzionino.
Attivare entrambi i tasti di conferma uno dopo l'altro
nelle posizioni "Conferma" e "Panico".
350008
È stato progettato un numero errato di tasti Failsafe.
Modificare il numero di tasti Failsafe nel progetto.
Non si può creare alcun collegamento PROFISafe.
350009
L'apparecchiatura è in modalità override.
Abbandonare la modalità override.
Infine non è più possibile un riconoscimento del
transponder e di conseguenza una determinazione
del luogo.
350010
292
Errore interno: L'apparecchiatura non dispone di tasti
Failsafe.
Spedire l'apparecchiatura.
Interlocutori Siemens nel mondo
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.2 Abbreviazioni
9.2
Abbreviazioni
Abbreviazioni
Le abbreviazioni usate nel presente manuale hanno il seguente segnificato:
S5
Controllore programmabile
ANSI
American National Standards Institute
AS 511
Protocollo dell'interfaccia PG su SIMATIC S5
ASCII
American Standard Code for Information Interchange
BM
Segnalazione di servizio
CCFL
Cold Cathode Fluorescence Lamp
CF
Compact Flash
CPU
Central Processing Unit
CS
Configuration System
CSA
Customer Specified Articles
CSV
Comma Separated Values
CTS
Clear To Send
DC
Direct Current
DCD
Data Carrier Detect
DI
Ingresso digitale
DIP
Dual In–Line Package
DP
Periferia decentrata
DRAM
Dynamic Random Access Memory
DSN
Data Source Name
DSR
Data Set Ready
DTR
Data Terminal Ready
ESD
Unità e componenti sensibili alle cariche elettrostatiche
EMC
Compatibilità elettromagnetica
EN
Norma europea
ESD
Electrostatic Sensitive Device
AF
Alta frequenza
HMI
Human Machine Interface
GND (terra)
Ground
IEC
International Electronic Commission (commissione elettronica internazionale)
IF
Interface (interfaccia)
LCD
Liquid Crystal Display (visualizzatore a cristalli liquidi)
LED
Light Emitting Diode (diodo luminoso)
MOS
Metal Oxide Semiconductor
MP
Multi Panel
MPI
Multipoint Interface (SIMATIC S7)
MTBF
Mean Time Between Failures
OP
Operator Panel
PC
Personal computer
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
293
Appendice
9.2 Abbreviazioni
294
PCL
Printer Control Language
PG
Dispositivo di programmazione
PPI
Point to Point Interface (SIMATIC S7)
RAM
Random Access Memory
RTS
Request To Send
RxD
Receive Data
SELV
Safety Extra Low Voltage
SM
Segnalazione di guasto
SP
Service Pack
PLC
Controllore programmabile
SRAM
Static Random Access Memory
STN
Super Twisted Nematic
Sub-D
Subminiatur D (connettore)
TCP/IP
Transmission Control Protocol/Internet Protocol
TFT
Thin Film Transistor
TP
Touch Panel
TTL
Logica transistor-transistor
TxD
Transmit Data
UL
Underwriter’s Laboratory
UPS
Uninterruptible Power Supply
USV
alimentazione di corrente esente da interruzioni
VGA
Video Graphic Array
ZT
tasto di conferma
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.3 Glossario
9.3
Glossario
Area
Area riservata in testi progettati oppure fissi per l'uscita e/oppure l'inserimento di valori.
Campo di emissione
Campo per la visualizzazione di un valore reale.
Computer di progettazione
Termine collettivo per unità di programmazione e PC, sui quali creare le progettazioni.
Durata di visualizzazione
Tempo di arrivo fino al tempo di partenza di una segnalazione.
Elenco di riepilogo
Campo per l'impostazione del valore di un parametro (selezione di uno dei valori
preimpostati).
Entrata di una segnalazione
Momento in cui una segnalazione viene ritirata dal controllo oppure dal pannello operatore.
Funzionamento normale
Modo di funzionamento del pannello operatore, nel quale poter visualizzare le segnalazioni e
comandare le pagine.
Funzione di visualizzazione
Funzione che provoca un cambiamento del contenuto sul display, ad esempio
visualizzazione di un livello di segnalazione, buffer delle segnalazioni di servizio,
visualizzazione della pagina.
Hardcopy
Uscita del contenuto del display su una stampante collegata.
Livello della pagina
Livello di elaborazione del pannello operatore, nel quale poter contemplare e comandare le
pagine.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
295
Appendice
9.3 Glossario
Livello di segnalazione
Livello di comando del pannello operatore, nel quale vengono visualizzate le segnalazioni
attivate.
Memoria flash
Memoria programmabile, che può essere rapidamente cancellata e successivamente di
nuovo scritta.
Messa a protocollo delle segnalazioni
Stampa delle segnalazioni di disfunzione e di servizio parallelamente all'uscita sul display.
Modo di transizione
Modo di funzionamento del pannello operatore. Comprende il funzionamento normale e
consente inoltre la comunicazione tra il computer di progettazione e il controllo attraverso la
seconda interfaccia del pannello operatore. Questo modo di funzionamento è possibile
soltanto, dopo che è avvenuto un accoppiamento al controllo attraverso il protocollo AS511.
Ordine di controllo
Attivazione di una funzione attraverso il controllo.
Pagina
Forma di rappresentazione di dati di processo logici connessi, che possono essere
visualizzati insieme nel pannello operatore oppure singolarmente modificati.
Progettazione
Definizione di impostazioni base specifiche all'impianto, segnalazioni e pagine con l'ausilio
del software di progettazione ProTool.
Puntatore area
È richiesto per consentire uno scambio di dati tra il pannello operatore e il controllo. Questi
contiene indicazioni sulla posizione e la dimensione dei campi di dati nel controllo.
Segnalazione del sistema
Informa su condizioni interne nel pannello operatore e nel controllo.
Segnalazione di guasto
Informa su condizioni di funzionamento particolarmente urgenti; pertanto, deve essere
confermata.
296
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Appendice
9.3 Glossario
Segnalazione di servizio
Avvisa su determinate condizioni di servizio della macchina o impianto collegato al controllo.
Servizio di trasferimento
Modo di funzionamento del pannello operatore, nel quale vengono trasmessi dei dati dal
computer di progettazione al pannello operatore.
Sistema da controllare
Riferito al servizio e alla supervisione con un pannello operatore, questo termine viene
impiegato per indicare macchine, centri di lavorazione, sistemi e impianti nonché processi.
Softkey
Tasto con occupazione variabile (dipendente dalla voce della pagina visualizzata).
Stampa forzata
Stampe automatiche delle segnalazioni di disfunzione o di servizio, che vengono cancellate
nel caso di un overflow del buffer.
Tempo di disfunzione
Lasso di tempo tra l'entrata e l'uscita di una segnalazione di disfunzione.
Test di autodiagnostica
Controllo dello stato dell'unità centrale e della memoria dopo ogni allacciamento alla
tensione di alimentazione.
Testo informativo
Informazioni supplementari progettabili per le segnalazioni, le pagine, le registrazioni nelle
pagine e negli elenchi di riepilogo.
Uscita di una segnalazione
Momento in cui una segnalazione viene ritirata dal controllo.
Voce della pagina
Elemento di una pagina – consistente del numero della voce, testi e variabili.
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
297
Appendice
9.3 Glossario
298
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Indice analitico
MPI, 54
PPI, 51
A
PROFIBUS, 58
WinAC, 159
asincrono
Concetto di comunicazione
Trasferimento dei dati, 102, 188, 236
OPC DCOM, 136
Avvio del programma di sistema dcomcnfg
OPC XML, 137
DCOM, 153
Configurazione
Avvio tramite funzione progettata
Server OPC XML, 147
Trasferimento dei dati, 107, 192, 241
Configurazione dei collegamenti
6ES5734-1BD20 per SIMATIC S5, 208
6ES5734-2BD20 per SIMATIC S5, 209
C
6XV1440–1M _ _ _ (PLC 545 / CPU 1102, PLC
Cavi di collegamento
555), 255
6ES5734-1BD20 per SIMATIC S5, 208
6XV1440-2A per SIMATIC S5, 207
6ES5734-2BD20 per SIMATIC S5, 209
6XV1440-2K _ _ _ per SIMATIC 500/505, 253
6XV1440–1M _ _ _ (PLC 545 / CPU 1102, PLC
6XV1440-2L _ _ _ per SIMATIC 500/505, 254
6XV1440–2M _ _ _ (PLC 525, 545 / CPU 1101, PLC
555), 255
6XV1440-2A per SIMATIC S5, 207
565T), 256
6XV1440-2K _ _ _ per SIMATIC 500/505, 253
PP1 per SIMATIC 500/505, 252
6XV1440-2L _ _ _ per SIMATIC 500/505, 254
Configurazione del client
6XV1440–2M _ _ _ (PLC 525, 545 / CPU 1101, PLC
OPC, 143
Configurazione del server
565T), 256
PP1 per SIMATIC 500/505, 252
OPC, 142
SIMATIC 500/505 NITP, 216
Connessione
Certificato, 132
Pannello operatore col controllore, 120, 206, 251
Importazione nel client HTTP, 132
Controllore accoppiabile
Installazione in ambiente Windows XP, 132
SIMATIC S5, 163
Installazione sul pannello operatore, 132
CP 5434 DP, 222
Client HTTP, 126
Creazione di array
Importazione del certificato, 132
SIMATIC 500/505, 244
Progettazione del protocollo SIMATIC HMI
SIMATIC S5, 196
Creazione di variabili
HTTP, 126
Progettazione delle variabili, 128
SIMATIC 500/505, 244
Client XML DA, 138
SIMATIC S5, 196
Collegamento
offline, 99
D
SIMATIC 500/505 NITP, 216
SIMATIC S5 AS511, 165
DCOM
Comando in vista ricetta
Avvio del programma di sistema dcomcnfg, 153
Trasferimento dei dati, 104, 190, 238
Firewall, 152
Comunicazione
Modifica dell'impostazione, 152
Ethernet, 24, 63
Server OPC DA, 154
mediante puntatori area, 16
Dipendenza dal dispositivo
mediante variabili, 16
Interfaccia per il trasferimento dei progetti, 43
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
299
Indice analitico
Protocollo, 26
Segnalazione, 41
TastoDiretto, 42
Driver di comunicazione, 17
Driver di controllo
Migrazione, 52
MPI, 54
Comunicazione, 54
Indirizzamento, 57
Rete, 50
Multi Panel
OPC, 138, 143
E
O
Editor Collegamenti, 18
Ethernet, 24
Comunicazione, 63
Rete, 50
OP 73
Velocità di trasmissione su PROFIBUS, 52, 55, 60,
166, 172, 218, 220
OP 77A
Velocità di trasmissione su PROFIBUS, 52, 55, 60,
166, 172, 218, 220
OPC, 135
Collegamento HTTP, 138
Collegamento XML, 148
Configurazione del client, 143
Configurazione del server, 142
DCOM, 135
Impostazione, 136
Installazione del componente, 141
Mobile Panel, 138
Multi Panel, 138, 143
OPC XML Manager, 143
Pannello operatore come client OPC, 139, 143
Pannello operatore come server OPC, 140, 142
Parametri delle variabili, 148
Parametri di collegamento, 148
Parametri di protocollo, 147
Parametri relativi all'indirizzo, 150
Partner di comunicazione, 147
Server OPC XML, 138
Tipo di dati ammesso, 151
XML, 135
OPC DCOM
Concetto di comunicazione, 136
Firewall, 136
Impostazione, 136
Procedura di accesso, 136
Profilo del protocollo, 136
Protocollo di trasporto, 136
OPC XML
Concetto di comunicazione, 137
Configurazione del server, 146
Procedura di accesso, 137
Protocolli di trasporto, 138
OPC XML Manager
Installazione, 145
OPC XML Wrapper
Impostazione proxy, 138
H
Hardware
PROFIBUS DP, 219
HTTP, 121
HTTPS, 122
I
Impostazione delle opzioni Internet Settings
Server HTTP, 129
Indicazione a LED, 118, 204, 226
Indirizzamento
MPI, 57
Installazione
OPC XML Manager, 145
Installazione del componente
OPC, 141
Installazione del driver di comunicazione
Protocollo SIMATIC HMI HTTP, 124
SIMATIC 500/505 NITP, 217
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP, 219
SIMATIC S5 AS511, 165
SIMATIC S5 PROFIBUS DP, 169
SIMATIC S7, 51
Interfaccia
Correlazione con i protocolli, 32
Messa in servizio, 120
Interfaccia per il trasferimento dei progetti
Dipendenza dal dispositivo, 43
M
Mobile Panel
OPC, 138
Modifica dell'impostazione
DCOM, 152
300
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Indice analitico
Tipo di dati DateTime, 138
Ordine di controllo
Trasferimento dei dati, 105, 191, 239
Ottimizzazione della progettazione
SIMATIC 500/505, 215
SIMATIC S5 PROFIBUS DP, 176
SIMATIC S7, 67
P
Pannello operatore
come client OPC, 139, 143
come server OPC, 140, 142
Connessione col controllore, 120, 206, 251
Messa in servizio, 119, 205, 250
Protocollo disponibile, 26
Puntatori area disponibili, 38
Trasferimento del progetto, 119, 205, 250
Pannello operatore accoppiabile, 26, 42
Parametri
Editor Collegamenti, 20
Parametri delle variabili, 137
OPC, 148
Parametri di collegamento
OPC, 148
Parametri di protocollo
OPC, 147
SIMATIC 500/505 NITP, 218
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP, 220
SIMATIC S5 AS511, 166
SIMATIC S5 PROFIBUS DP, 172
SIMATIC S7, 52, 55, 59, 64
Parametri di rete
SIMATIC S7, 53, 56, 61
Parametri dipendenti dal controllore
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP, 221
SIMATIC S5 PROFIBUS DP, 173
Parametri dipendenti dal dispositivo
SIMATIC 500/505 NITP, 218
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP, 220
SIMATIC S5 AS511, 166, 167
SIMATIC S5 PROFIBUS DP, 172
SIMATIC S7, 52, 55, 60, 64
Parametri relativi all'indirizzo
OPC, 150
Partner di comunicazione, 15
OPC, 147
SIMATIC 500/505, 211
SIMATIC S5, 163
SIMATIC S7, 47, 53, 56, 61, 65
possibile causa dell'errore
Trasferimento dei dati, 108, 193, 242
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
PPI
Comunicazione, 51
Principio di funzionamento della comunicazione, 48,
164, 212
Procedura di accesso
OPC XML, 137
PROFIBUS
Comunicazione, 58
OP 73, 52, 55, 60, 166, 172, 218, 220
OP 77A, 52, 55, 60, 166, 172, 218, 220
Rete, 50
PROFIBUS DP
TastoDiretto, 69
PROFINET IO
TastoDiretto, 80
Progettare il riconoscimento
Segnalazione di guasto, 113, 200, 247
Progettazione del server HTTP
Protocollo SIMATIC HMI HTTP, 125
Progettazione delle variabili
Client HTTP, 128
Server HTTP, 126
Progettazione di una segnalazione
SIMATIC 500/505, 245
Progetto
Molteplici collegamenti, 99
Protocolli di trasporto
OPC XML, 138
Protocollo
Dipendenza dal dispositivo, 26, 37
Protocollo di comunicazione
Disponibilità, 26
Interfacce supportate, 32
Puntatore area, 38
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
Installazione del driver di comunicazione, 124
Protocollo HTTP, 122
Protocollo HTTPS, 122
Tipo di dati ammesso, 123
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
Progettazione del server HTTP, 125
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
Progettazione del collegamento, 126
Protocollo SIMATIC HMI HTTP
Progettazione del client HTTP, 126
Puntatore area, 38, 93, 178, 227
Coordinazione, 98, 183, 232
Data/ora, 96, 181, 230
Data/ora controllore, 97, 182, 231
Disponibilità, 38
Editor Collegamenti, 21
ID del progetto, 184, 233
ID di progetto, 99
301
Indice analitico
Numero di pagina, 95, 180, 229
Ordine di controllo, 99, 185, 233
Set di dati, 102, 187, 236
R
Rappresentanze, 7
Requisiti curva, 116
Requisiti di sistema
WinAC MP, 161
rete
Ethernet, 50
MPI, 50
PROFIBUS, 50
Rete, 49
PPI, 50
Riconoscimento, 109, 194, 243
S
Scambio di dati, 24
Segnalazione
Dipendenza dal dispositivo, 41
Segnalazione del sistema
Parametri, 257
Significato, 257
Segnalazione di guasto, 109, 194, 243
Progettare il riconoscimento, 113, 200, 247
Riconoscimento da controllore, 114, 200, 248
Riconoscimento sul pannello operatore, 115, 201,
249
Segnalazione di servizio, 109, 194, 243
Selezione del controllore
SIMATIC 500/505 NITP, 217
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP, 220
SIMATIC S5 AS511, 165
SIMATIC S5 PROFIBUS DP, 172
Server HTTP, 125
Impostazione di WinCC Internet Settings, 129
Progettazione delle variabili, 126
Server OPC DA
DCOM, 154
SIMATIC 500/505, 211
Comunicazione approvata, 211
Creazione di array, 244
Creazione di variabili, 244
Ottimizzazione della progettazione, 215
Partner di comunicazione, 211
Progettazione di una segnalazione, 245
Tipo di dati ammesso, 213
SIMATIC 500/505 NITP
Collegamento, 216
302
Installazione del driver di comunicazione, 217
Parametri di protocollo, 218
Parametri dipendenti dal dispositivo, 218
Selezione del controllore, 217
SIMATIC 500/505 PROFIBUS DP, 219
Installazione del driver di comunicazione, 219
Parametri di protocollo, 220
Parametri dipendenti dal controllore, 221
Parametri dipendenti dal dispositivo, 220
Selezione del controllore, 220
SIMATIC S5, 163
Controllore accoppiabile, 163
Creazione di array, 196
Creazione di variabili, 196
Partner di comunicazione, 163
SIMATIC S5 AS511
Collegamento, 165
Installazione del driver di comunicazione, 165
Parametri di protocollo, 166
Parametri dipendenti dal controllore, 167
Parametri dipendenti dal dispositivo, 166
Selezione del controllore, 165
Tipo di dati SIMATIC ammesso, 167
SIMATIC S5 PROFIBUS DP
Installazione del driver di comunicazione, 169
Ottimizzazione della progettazione, 176
Parametri di protocollo, 172
Parametri dipendenti dal controllore, 173
Parametri dipendenti dal dispositivo, 172
Selezione del controllore, 172
Tipo di dati ammesso, 174
SIMATIC S7, 47
Installazione del driver di comunicazione, 51
Messa in servizio dell'interfaccia, 120
Ottimizzazione della progettazione, 67
Parametri di protocollo, 52, 55, 59, 64
Parametri di rete, 53, 56, 61
Parametri dipendenti dal dispositivo, 52, 55, 60, 64
Partner di comunicazione, 47, 53, 56, 61, 65
rete, 49
Tipo di dati ammesso, 66
sincrono
Trasferimento dei dati, 103, 189, 237
T
TastoDiretto
Configurazione ingressi/uscite, 74, 87
Dipendenza dal dispositivo, 42
Limitazione, 69, 80
PROFIBUS DP, 69
PROFINET IO, 80
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Indice analitico
Tipo di dati ammesso
OPC, 151
Protocollo SIMATIC HMI HTTP, 123
SIMATIC 500/505, 213
SIMATIC S5 AS511, 167
SIMATIC S5 PROFIBUS DP, 174
SIMATIC S7, 66
WinAC MP, 159, 162
Training center, 7
Trasferimento, 43
Trasferimento curva, 116
Trasferimento dei dati
Avvio tramite funzione progettata, 107, 192, 241
Comando in vista ricetta, 104, 190, 238
Con sincronizzazione, 103, 189, 237
Ordine di controllo, 105, 191, 239
possibile causa dell'errore, 108, 193, 242
Puntatore area, 93, 178, 227
Puntatore area "Coordinazioni", 183, 232
Puntatore area "Numero pagina", 180, 229
Puntatore area Coordinazione, 98
Puntatore area Data/ora, 96, 181, 230
Puntatore area Data/ora controllore, 97, 182, 231
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Puntatore area ID del progetto, 184, 233
Puntatore area Numero di pagina, 95
Puntatore area ordine di controllo, 99
Puntatore area Ordine di controllo, 185, 233
Puntatore area Set di dati, 102, 187, 236
Puntatore area Versione utente, 99
Senza sincronizzazione, 102, 188, 236
Trasferimento del progetto
Pannello operatore, 119, 205, 250
U
Uffici commerciali, 7
W
WinAC
Comunicazione, 159
WinAC MP, 160
Requisiti di sistema, 161
Tipo di dati ammesso, 159, 162
303
Indice analitico
304
WinCC flexible 2008 Comunicazione parte 1
Manuale utente, 07/2008, 6AV6691-1CA01-3AD0
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement