Manuale utente - User Guide Sistema domotico By-me By

Manuale utente - User Guide Sistema domotico By-me By

Manuale utente - User Guide

Sistema domotico By-me

By-me home automation system

ITALIANO

..................................................................................................................................................... 1

ENGLISH

.................................................................................................................................................... 33

2

Nome Utente Spazio riservato per annotare le password (da 5 a 8 cifre)

Nome Utente Spazio riservato per annotare i codici del tastierino dell'impianto antifurto (5 cifre)

CONGRATULAZIONI per la scelta del sistema Vimar By-me!

Il sistema domotico By-me è sinonimo di evoluzione tecnologica che vi consente di rendere confortevole e funzionale la vostra casa in modo semplice e sicuro.

Vimar, da sempre attenta alle esigenze della persona e costantemente alla ricerca di soluzioni innovative che rendano comoda e sicura la vita di tutti i giorni, è orgogliosa di offrirle un sistema domotico che è riconosciuto come uno tra i più avanzati ed affidabili attualmente in commercio.

Prima di iniziare ad utilizzare l’impianto le chiediamo di spendere alcuni minuti del suo tempo per leggere il presente manuale che Le consentirà di familiarizzare con le funzioni della centrale e del sistema.

Chieda sempre al suo installatore di fiducia di lasciarle tutti i documenti e le informazioni che possano tornare utili per il servizio di assistenza e, a tal fine, conservi la ricevuta di acquisto e tutta la documentazione a corredo.

Per ogni informazione relativa al funzionamento dell'impianto o sui parametri utilizzati fate sempre riferimento al vostro installatore di fiducia.

Grazie per aver scelto di far entrare Vimar nella sua casa affidandola al nostro sistema By-me.

1

22

Indice

1. CONOSCERE LA CENTRALE .................................................................................................. 4

2. IMPOSTAZIONI ........................................................................................................................ 7

3. CLIMA ...................................................................................................................................... 9

4. AUDIO .................................................................................................................................... 14

5. GESTIONE LAMPADE RGB .................................................................................................. 20

6. SCENARI ................................................................................................................................ 22

7. EVENTI ................................................................................................................................... 25

8. IMPIANTO ANTINTRUSIONE ................................................................................................ 27

9. GESTIONE ENERGIA ............................................................................................................ 29

10. PULIZIA DELLA CENTRALE ................................................................................................ 31

33

Conoscere la centrale

1. CONOSCERE LA CENTRALE.

La centrale è il cervello del sistema.

Priva di tasti grazie all'innovativo display a touch screen, consente di accedere alle funzioni dell'impianto e ai menù che le governano mediante dei semplici tocchi sulle icone o diciture visualizzate.

1.1 Navigazione nei menu della centrale.

Come detto prima, per navigare attraverso i menù della centrale è sufficiente toccare le diciture o le icone nvisualizzate fino a raggiungere la schermata desiderata.

La centrale visualizza inoltre anche l’indicazione passo per passo delle operazioni da compiere per arrivare al menù o alla funzione desiderata.

A seconda del tipo di opzione da selezionare, il tocco può essere effettuato in quattro diverse modalità:

MODALITA'

Tocco breve e singolo

SIMBOLO ASSOCIATO

 oppure

Pressione prolungata

Colpo veloce, movimento in cui il punto di rilascio non è significativo; equivale all’azione di dare una spinta con il dito ad un oggetto virtuale per muoverlo velocemente in una determinata direzione.

Trascinamento, movimento in cui si rilascia il dito solo dopo lo stabilirsi della posizione finale per una certa frazione di tempo; equivale all’azione di trascinare col dito un oggetto virtuale.

Se si vuole eseguire un singolo spostamento si consiglia di rilasciare il dito solo dopo la visualizzazione dello spostamento.

Se invece si vogliono eseguire spostamenti ripetuti si deve mantenere la pressione sul display.

I simboli riportati nella tabella sopra, sono quelli utilizzati nel presente manuale per indicare la modalità di selezione dei vari menù della centrale.

In generale:

• Per selezionare un’opzione all’interno di una lista, è necessario evidenziare la voce desiderata eseguendo delle azioni di o di verticale e poi eseguire un nella zona centrale (non è necessario che sia sopra l’elemento sotto focus, l’importante è che non sia sopra ad un tasto o un’icona).

• È possibile scorrere velocemente gli elementi di una lista eseguendo un’azione di .

La velocità iniziale di scorrimento è abbastanza lenta in modo da consentire la lettura delle diciture; se si desidera aumentare la velocità è necessario eseguire un successiva azione di durante lo scorrimento.

4

Conoscere la centrale

• Durante la navigazione, la presenza di frecce con direzione sinistra

< o destra

>

identifica la possibilità di eseguire delle azioni di o orizzontali.

• L’area sensibile alle azioni di mento che ha il focus attivo nella pagina.

e di equivale a tutto il display della centrale e agisce sull’ele-

• Essendo un display a touch screen, si consiglia di utilizzare il polpastrello esercitando una leggera pressione che però sia maggiore di uno sfioramento; le prestazioni aumentano se si preme con la punta del dito o meglio ancora con l’unghia .

• È consentito l’utilizzo di un apposito pennino da touchscreen; si sconsiglia invece l’utilizzo di qualsiasi oggetto spigoloso quali penne, cacciaviti, cavi elettrici, ecc per evitare eventuali danneggiamenti al display.

Ad ogni azione effettuata sul display è associata una segnalazione acustica differente che viene riprodotta soltanto se l’azione è consentita.

1.2 Schermata principale della centrale.

La schermata principale della centrale visualizza la lista relativa ai menù principali:

• Clima;

• Sonda di Temperatura;

• Scenari;

• Eventi;

• Antintrusione;

• Audio;

• Gestione Energia.

Menu principale

Clima

Sonda di Temperatura

Scenari

Eventi

Setup

Fig. 1

I menù principali vengono selezionati toccando il nome di quello desiderato; la selezione viene evidenziata dalla fascia nera e dalla dicitura del nome che diventa di colore bianco.

I menù Antintrusione, Audio e Gestione Energia sono visualizzati nella seconda parte della schermata alla quale si accede toccando semplicemente il cursore bianco sulla destra e spostandolo verso il basso (Fig. 2-3).

55

Conoscere la centrale

Menu principale

Clima

Sonda di Temperatura

Scenari

Eventi

Setup

Fig. 2

Menu principale

Eventi

Antintrusione

Audio

Gestione Energia

Logout

Fig. 3

Setup

Nel caso in cui, trascorso un time-out di circa 90 s, non venga effettuata nessuna operazione, il display della centrale si spegne attivando una schermata di stand-by che visualizza ora, giorno e data.

Se sono stati impostati dei codici di sicurezza personalizzati (PIN installatore, utenti differenti, ecc.), l’accesso ai menù è possibile solamente previo inserimento del codice che consente l’utilizzo, da parte dell’utente, solamente dei menù al quale esso è stato abilitato (vedi paragrafo 4.5.4).

La centrale consente inoltre di creare diversi utilizzatori (fino a 17 utenti) ad ognuno dei quali viene assegnata una specifica password che associa le funzionalità dell'impianto che possono essere gestite.

Le tipologie di utente sono le seguenti:

• Amministratore: è il vostro installatore di fiducia che ha pieno accesso ai parametri e alla configurazione dell'impianto (può quindi compiere qualsiasi operazione).

• Ut. Prog. Ev: è un utente di sistema riservato (relativo agli Eventi).

• Ospite: è un utente generico senza password che può sotanto usare alcune funzioni ma non può modificarle (ad esempio non può agire sull'impianto antifurto).

IMPORTANTE: Chiedete sempre all’installatore di creare il vostro profilo ed assegnarne i privilegi.

6

Impostazioni

2. MENU IMPOSTAZIONI.

Attraverso il menù Impostazioni si regola l’orologio della centrale, si sceglie la lingua corrente, si impostano il colore del display e i toni dei tasti, le applicazioni preferite da visualizzare nella schermata di avvio, il time-out per l’attivazione dello screensaver, la visualizzazione della temperatura rilevata dalla sonda (se presente) e l'unità di misura della temperatura.

2.1 Regolazione dell’orologio.

Consente di impostare la data e l’ora.

Menù Principale

Setup

Impostazioni

Data e Ora

Selezionare Master oppure Slave

• Selezionando

Master

Automatica EU oppure Legale oppure Solare

ed effettuando dei visualizzare e selezionare i valori, si vanno ad impostare rispettivamente:

per

- Automatica EU; una volta inserite manualmente data e ora correnti, la centrale effettua automaticamente il passaggio dall'ora solare all'ora legale (ultima domenica di marzo alle ore 2:00) e dall'ora legale all'ora solare

(ultima domenica di ottobre alle ore 2:00).

- Legale; da utilizzarsi nei paesi non europei, questa opzione consente di attivare l’ora legale inserendola manualmente.

- Solare; da utilizzarsi nei paesi non europei, questa opzione consente di attivare l’ora solare inserendola manualmente.

• Selezionando

Slave

la data e l’ora non potranno essere inserite da centrale (il display visualizzerà il relativo popup) ma verranno impostate automaticamente dal Web Server (se presente).

Confermare con

Salva; in entrambi i casi la centrale conferma l’avvenuta operazione.

Importante: La centrale può essere Slave soltanto rispetto a un Web Server Master.

I touch screen possono essere Master soltanto in un sistema By-me privo di centrale ed è comunque possibile impostare un solo touch screen Master nell’intero sistema.

In caso di impostazioni diverse da quanto sopra si verifica uno scostamento dell’orario dall’ora esatta.

2.2 Impostazione della lingua.

Consente di impostare la lingua con cui vengono visualizzati i menu sul display. È possibile scegliere tra Italiano,

Inglese, Tedesco Spagnolo, Francese e Greco.

Nota: Nel caso in cui l’utente non disponga dei privilegi necessari verrà richiesto di cambiare utente.

Menù Principale

Setup

Impostazioni

Lingua

La lingua attiva è segnalata dal simbolo  ; effettuando dei scorrere la lista delle le lingue disponibili e toccare quella desiderata. Confermare con

Salva; la centrale visualizza la conferma dell’operazione.

2.3 Display e Toni.

Consente di regolare i parametri di contrasto e retroilluminazione del display, i toni delle icone d’uso e di programmazione della centrale e di eseguire la funzione di calibrazione del touch screen.

Menù Principale

Setup

Impostazioni

Display e Toni

77

Impostazioni

E’ quindi possibile impostare, toccando quello desiderato, i seguenti parametri:

- Contrasto del Display

Selezionare con dei

- Retroilluminazione

Selezionare con dei

il valore desiderato

Salva

il valore desiderato

Salva

- Toni della Tastiera

Selezionare con dei

il valore desiderato

Salva

-

Calibrazione Touch (

verrà visualizzato un popup che illustrerà la procedura da seguire)

Avanti

N.B.: Una volta avviata, la funzione Calibrazione Touch deve essere completata e non può essere interrotta.

Per uscire dal menù toccare Esci.

2.4 Applicazione Preferita.

Consente di impostare la schermata iniziale che si desidera visualizzare.

Menù Principale

Setup

Impostazioni

Applicazione Preferita

Scorrere con dei verso il basso o verso l’alto le voci di menù e selezionare l’applicazione desiderata; confermare infine toccando Salva. La centrale conferma l’avvenuta operazione.

2.5 Screen saver.

Consente di impostare il tempo di inattività al termine del quale la centrale attiva lo screensaver e toglie la retroilluminazione del display.

Menù Principale

Setup

Impostazioni

Screensaver

-Toccando

Off lo screen saver viene disabilitato.

-Toccando Ritardo è possibile impostare il tempo di inattività al termine del quale la centrale attiva lo screen saver.

Con dei verso il basso o verso l’alto selezionare il valore desiderato quindi toccare

Imposta; la centrale conferma l’operazione effettuata.

Il tempo di attivazione dello screen saver impostato per default è pari a 1 minuto e mezzo.

N.B. Se lo screensaver è disabilitato, dopo 1 minuto e mezzo viene tolta soltanto la retroilluminazione del display.

2.6 Sonda di Temperatura

Una volta chel'installatore ha correttamente configurato, collegato e abilitato la sonda, è possibile visualizzare la temperatura rilevata.

Menù Principale

Sonda di Temperatura

Il display visualizzerà una schermata in cui viene riportata ed aggiornata periodicamente la temperatura corrente rilevata dal sensore. Il valore di temperatura risulta espresso nell’unità di misura configurata nel dispositivo (si veda il paragrafo seguente 2.7).

Toccando Menu si ritorna a visualizzare il menù principale della centrale.

8

Clima

2.7 Unità di Temperatura

Consente di selezionare l’unità di temperatura a scelta tra gradi Celsius o gradi Fahrenheit.

Menù Principale

Setup

Impostazioni

Unità di Temperatura

Scorrere con dei verso il basso o verso l’alto e selezionare l’unità di misura desiderata; toccare infine Salva. La centrale conferma l’avvenuta operazione.

3. CLIMA.

Il menù Clima permette di leggere dalla centrale la temperatura misurata dai vari termostati e di modificare il tipo di funzionamento o la temperatura di settaggio di ogni singolo termostato; inoltre, sempre attraverso la centrale, sarà possibile far funzionare ogni termostato in modo del tutto analogo a quello di un cronotermostato (modo

AUTO) impostando le temperature di funzionamento e le relative fasce orarie. Attraverso il menù clima infine, se nell'impianto è installato il regolatore climatico, si visuallizzeranno anche tutte le opzioni ad esso associate.

3.1 Visualizzazione della temperatura dei termostati presenti nelle differenti zone della casa.

Menù principale Clima

cui è suddiviso l'impianto

Visualizzare, effettuando

verso sx (<) o verso dx (>), le zone in

Clima

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

Menu Setup

Fig. 4

Per ogni zona viene visualizzata:

• la temperatura misurata;

• lo stato del termostato (On se sta funzionando per portare il clima alla temperatura impostata, Off se la temperatura è raggiunta);

• il modo di funzionamento (Riscaldamento o Condizionamento );

• il tipo di funzionamento (Manuale, Automatico, Manuale a Tempo, ecc); in presenza di controllo dei fan coil il display visualizza inoltre l'icona che identifica la velocità delle ventole.

Toccando Menu si ritorna a visualizzare il menù principale della centrale.

3.2 Scelta della zona termica da visualizzare.

Consente di impostare la zona da visualizzare in centrale quando si accede al menù Clima.

Clima

Setup

Zona monitor

Selezionare attivato o disattivato

Confermare con Imposta e infine toccare Salva.

99

Clima

La centrale conferma l’operazione effettuata e torna alle impostazioni delle zone climatiche.

Una volta definita la zona termica il menù Clima verrà visualizzato come illustrato nell’esempio di Fig. 4.

• Toccando Menù si visualizza il menù principale della centrale;

• Toccando Setup si visualizzano i parametri della zona;

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

• Toccando

Clima

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

si visualizza la modalità di funzionamento del termostato;

Menu Setup

• Toccando si forza manualmente il set point di temperatura corrente indipendentemente dalla modalità di funzionamento corrente oppure, per i termostati che consentono il controllo del fan coil, è possibile impostare la velocità delle ventole.

3.3 Modalità di funzionamento.

Come detto nel par. 3.1, è possibile selezionare il termostato desiderato per visualizzare la temperatura letta, e verificare se la zona è attiva; è inoltre possibile modificare il tipo di funzionamento. A seconda del termostato installato (a display con tasti o touch screen) le modalità di funzionamento sono le seguenti:

Termostato a display con tasti (art. 20513, 20514, 19513, 19514, 16953, 16954, 14513, 14514)

• OFF = spento.

• OFF A TEMPO = spento per un numero di ore selezionabile (poi si riattiva tornando al funzionamento precedente).

• ANTIGELO = il termostato si accende in RISCALDAMENTO solo se l’ambiente scende sotto la temperatura di antigelo impostata (ad es. 6 °C).

• RIDUZIONE = temperatura manuale tipicamente utilizzata di notte (ad es. 18 °C in inverno).

• RIDUZIONE A TEMPO = come sopra, per un numero di ore selezionabile (poi torna al funzionamento precedente).

• MANUALE = è il classico funzionamento dei termostati tradizionali (si imposta manualmente la temperatura desiderata senza limite di tempo).

• MANUALE A TEMPO = come sopra, per un numero di ore selezionabile (poi torna al funzionamento precedente).

• AUTOMATICO = si attiva una programmazione settimanale che è stata preventivamente configurata in centrale.

• OVERRIDE = questa opzione, utilizzabile quando il cronotermostato sta funzionando in Automatico con programmazione giornaliera o settimanale, consente di modificare temporaneamente un valore di temperatura precedentemente impostato all’interno del programma.Tale funzione è utile nel caso in cui, ad una certa ora, la temperatura che si desidera avere sia diversa da quella programmata; in particolare, è possibile definire un valore di temperatura diverso da quello impostato nel programma e per un intervallo di tempo anch’esso impostabile.

Termostato touch screen (art. 02951)

• OFF = spento.

• PROTEZIONE = A seconda del funzionamento in riscaldamento (inverno) o raffrescamento (estate), il termostato attiva rispettivamente le protezioni Antigelo o Troppo caldo che prevengono il rischio di danneggiamento dell'impianto.

• RIDUZIONE = temperatura manuale tipicamente utilizzata di notte (ad es. 18 °C in inverno).

• MANUALE = è il classico funzionamento dei termostati tradizionali (si imposta manualmente la temperatura desiderata senza limite di tempo).

10

Clima

• MANUALE A TEMPO = come sopra, per un numero di ore selezionabile al termine delle quali il termostato ritorna al funzionamento precedente.

• ASSENZA = permette di impostare il set-point in modo da poter ottenere un notevole risparmio energetico nei periodi di assenza dell’utente.

• AUTOMATICO = si attiva una programmazione settimanale che è stata preventivamente configurata in centrale.

Nota. Attivando una modalità a tempo, la centrale memorizza la modalità precedente che verrà ripristinata allo scadere del valore impostato.

Clima

Selezionare, effettuando impostare la modalità

Clima

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

verso sx (<) o verso dx (>), la zona nella quale si desidera

Toccando si visualizza la lista con le modalità di funzionamento; selezionare quella desiderata toccando

Menu Setup

la dicitura corrispondente.

Regolatore climatico per impianti termici (art. 01465)

Temperatura dell'acqua in mandata

Clima

Zona 24

Regolatore climatico

48.0°C

N.B. In caso di anomalia nella sonda di temperatura vengono visualizzati i trattini --- al posto del valore di temperatura.

Menu Setup

Fig. 5

• Toccando Menù si visualizza il menù principale della centrale.

• Toccando Setup si visualizzano i parametri della zona (Impostazioni zone, Programmazione zone, Zona monitor).

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

• Toccando si visualizza la modalità di funzionamento del termostato:

Menu Setup

- AUTOMATICO = si attiva una programmazione settimanale che è stata preventivamente configurata in centrale.

- COMFORT = è il classico funzionamento dei termostati tradizionali (si imposta manualmente la temperatura desiderata senza limite di tempo).

- ECONOMY = temperatura manuale tipicamente utilizzata di notte.

Clima

- OFF = spento.

Regolatore climatico

48.0°C

• Toccando si forza manualmente il set point che, in base al tipo di funzionamento impostato nel regolatore climatico, potrà essere:

- Modalità Fissa: set point della temperatura di mandata.

- Modalità Modulante: set point di temperatura ambiente desiderata.

ATTENZIONE: L'impostazione scorretta di tale valore potrebbe causare la mancata apertura della valvola di mandata del regolatore.

Clima

3.3.1 Impostazione della velocità dei fan coil

I termostati per il controllo dei fan coil (se presenti), consentono di regolare la velocità dei ventilatori attraverso un apposito menu visualizzabile sul display del dispositivo o sulla centrale di controllo.

Sono previste due modalità di regolazione: manuale ed automatica.

• scegliendo la modalità manuale l’utente imposta la velocità desiderata;

Clima

Selezionare la zona desiderata e toccare

velocità desiderata:

Setup

-

Minima

-

Media

-

Massima

-

Automatico

Velocità fancoil

Selezionare la

Toccare infine Salva per confermare; dopo un tempo di time out la velocità selezionata verrà impostata.

3.3.2 Impostazione della zona climatica

Il menù che segue permette di impostare alcuni parametri relativi alla zona climatica selezionata.

Clima

Setup

Impostazioni zona

Selezionare la zona desiderata toccando il nome associato

I parametri impostabili sono i seguenti:

• Tipo di regolazione (risc/cond): Consente di impostare il funzionamento in riscaldamento o in condizionamento dell'impianto.

Se nella zona è presente il termostato o la sonda di temperatura possono essere impostati anche i seguenti parametri (non visualizzati nel caso del regolatore climatico):

• Soglia aus. risc: Permette di impostare la differenza tra la temperatura misurata e quella di setpoint oltre la quale interviene il riscaldamento ausiliario (se configurato).

• Soglia aus. cond: Permette di impostare la differenza tra la temperatura misurata e quella di setpoint oltre la quale interviene il condizionamento ausiliario (se configurato).

• Ecometer: Abilita la funzione ecometer. Nel caso in cui questa funzione sia disabilitata, la retroilluminazione è fissa e assume il colore impostato mediante il parametro Colore Backlight; in caso contrario la retroilluminazione varia a seconda del valore di setpoint impostato.

• Colore Backlight: Imposta il colore della retroilluminazione del termostato.

• Unità temperatura: Imposta l’unità di misura [°C o °F] con la quale la temperatura viene visualizzata sul display.

3.4 Creazione o modifica del programma automatico di un termostato.

Per accedere a questo menù è necessario inserire la password di un utente abilitato (l'abilitazione viene effettuata dall'installatore quando crea i vari utenti).

La programmazione delle zone clima è suddivisa in due fasi; selezione dei livelli di temperatura desiderati e la successiva programmazione oraria.

Selezionare il giorno associato al programma da realizzare quindi toccare Modifica programma (Fig. 6).

T1/T2/T3 rappresentano i 3 livelli di temperatura che si desiderano utilizzare nell’arco della giornata; ad esempio, con T1 si può indicare la temperatura minima nella notte, con T2 la temperatura media quando a casa non c'è

12

Clima nessuno e con T3 la temperatura “comfort”. La programmazione oraria inoltre, permette di impostare un valore di temperatura T ogni 20 minuti per ogni giorno della settimana ottenendo il massimo in termini di comfort e di risparmio.

3.4.1 Impostazione del programma automatico

Il sistema By-me consente di realizzare programmi climatici personalizzati per il controllo automatico del riscaldamento o della climatizzazione.

La personalizzazione consiste nell’impostare il valore di un livello di temperatura - selezionabile tra tre diversi

T1, T2 e T3) - ogni 20 minuti; nel programma di riscaldamento e in quello di condizionamento i valori T1, T2 e T3 sono differenziabili.

Selezionare la zona da programmare.

Clima

Setup

Programmazione zone

Selezionare la zona clima

Programmi

Selezionare il programma da realizzare:

Progr. riscaldamento

Progr. condizionamento

Indietro Imposta

Fig. 6

- Impostare, con un oppure un , il passo orario a cui modificare il livello di temperatura.

- Selezionare, effettuando un verso l’alto o verso il basso, il livello di temperatura desiderato tra i tre disponibili (icone T1, T2 e T3); l’andamento dell’istogramma verrà aggiornato.

Toccare C, se si vuole espandere in avanti o indietro il livello T1,T2 o T3 impostato; nel caso in cui C non sia selezionata/attivata ogni spostamento non altera l’impostazione corrente.

- Ripetere la procedura per tutti i passi orari da modificare, quindi confermare con Imposta.

Posizionarsi su un altro giorno della settimana e procedere come sopra; mediante Copia da....., è possibile assegnare al giorno selezionato il programma di un qualsiasi altro giorno della settimana; selezionare quindi il giorno da copiare e toccare Imposta. Salvare la configurazione con Salva.

3.4.2 Impostazione livelli di temperatura.

Clima

Setup

Programmazione zone

Selezionare la zona clima

Livelli di temperatura

Selezionare:

Risc. T1 [°C], Risc. T2 [°C], Risc. T3 [°C] oppure Condiz. T1 [°C], Condiz. T2 [°C], Condiz. T3 [°C]

Inserire il valore desiderato e confermare con Imposta; a fine operazione toccare Salva.

La centrale conferma l’operazione effettuata e torna a visualizzare la pagina delle impostazioni dei programmi relativi alla zona climatica precedentemente selezionata.

Audio

4. AUDIO.

Il menù Audio, attivo solo se è installato anche il sistema di diffusione sonora By-me, permette di gestire le funzioni dell'impianto Hi-Fi; dalla centrale sarà quindi possibile selezionare la sorgente audio (radio, iPod, ecc.) e il brano da ascoltare, memorizzare la stazione radio preferita, attivare/disattivare le zone audio e realizzare la funzione sveglia.

Audio

Zona 23

Audio Biblioteca 2° Piano

Radio FM

102.5 MHz

Menu Setup

Fig. 7

4.1 Funzioni sulla zona audio.

In seguito alla creazione dei gruppi e quindi delle zone audio, nel menu principale vengono visualizzate le zone create, che si possono scorrere effettuando dei verso sx (<) o verso dx (>).

Per ogni zona viene visualizzato il numero e la descrizione, la descrizione del gruppo del modulo trasmettitore associato al canale (Sorgente audio), la descrizione del modulo trasmettitore e se previste alcune informazioni aggiuntive (in questo caso la frequenza per il sintonizzatore FM).

Radio FM

viene visualizzato un sottomenù nel quale toccando :

- Spegni zona (dinamica in base allo stato) si spegne la zona;

- Cambia fonte sonora si seleziona la sorgente sonora da riprodurre.

Quando la stessa icona corrisponde al simbolo del diffusore con scritto ON sopra, significa che la zona è spenta;

Toccandola essa si accenderà.

4.2 Gestione della radio.

La gestione della radio può essere effettuata solo se nell'impianto è installato il sintonizzatore FM.

Radio FM

98.25 MHz

Deejay

Scan

Fig. 8

La figura 8 illustra la videata di controllo del modulo trasmettitore sintonizzatore FM.

14

Audio

Nella zona centrale compaiono la frequenza in uso, il livello di segnale relativo (RSSI) e, solo se è abilitato, viene visualizzato il testo RDS.

Radio FM

Deejay

Scan

Deejay

98.25 MHz

Deejay

Memorizzazione delle stazioni radio

Scan

Nelle modalità Scan o Freq è possibile, toccando l’icona una delle 8 memorie di stazione disponibili.

, memorizzare la frequenza attuale in

Impostare il numero della stazione desiderata, selezionare Avanti e confermare con Si.

Memorizza stazione

2

3

4

5

Indietro Avanti

Fig. 9

Selezione delle stazioni in memoria

Toccando Mem si attiva la modalità di richiamo delle stazioni precedentemente memorizzate; con le icone e si può richiamare una delle 8 stazioni FM memorizzate.

Il numero a fianco della scritta Mem rappresenta il numero di stazione selezionato.

Ricerca automatica delle stazioni radio

Radio FM

Toccando Scan si attiva la modalità di ricerca automatica della stazione radio; con le icone

98.25 MHz

e

Deejay

Scan

si procede in una delle due direzioni.

I parametri che influenzano la ricerca si possono modificare tramite l’apposito menu relativo ai parametri del dispositivo.

Selezione della frequenza

Radio FM

98.25 MHz

Deejay

Scan

Toccando Freq si attiva la modalità di impostazione della frequenza in uso; con le icone e

si procede in una delle due direzioni. Una pressione prolungata delle icone permette uno scorrimento più veloce.

Audio

4.3 Gestione della Docking Station

Il controllo della Docking Station avviene attraverso due menù:

- il menù di riproduzione brani (Playback) al quale si accede dal Menù di Zona;

- il menù di navigazione database nella Docking Station al quale si accede dal Menù Playback.

Se nessun iPod/iPhone è connesso alla Docking Station oppure un connettore jack è collegato alla presa della sorgente ausiliaria, nel Menù di Zona sarà visualizzata la dicitura Dockingstation? e non sarà possibile utilizzare il Menù Playback né agire sulla riproduzione dei brani (il tasto in basso a sinistra è inibito).

Audio

Zona 23

Audio Biblioteca 2° Piano

Dockingstation

?

Menu Setup

Fig. 10

Qualora un iPod/iPhone venga connesso, la Docking Station invia un messaggio in centrale ed è quindi possibile aprire il Menù di Playback toccando l’icona Dettagli (il tasto in basso a sinistra che ora è abilitato).

4.3.1 Menù di Playback

Il menù Playback della Docking Station è costituito da una schermata principale nella quale la parte centrale è utilizzata per la completa visualizzazione delle informazioni relative alle tracce in riproduzione.

Dockingstation 1

Queen

Best of Queen...

We will rock

Fig. 11

16

Audio

Queen

Best of Queen...

Queen

I tasti attraverso i quali si effettua la gestione dell’iPod/iPhone sono i seguenti:

We will rock

We will rock

• e per riprodurre la traccia precedente o successiva.

Dockingstation 1

Dockingstation 1

Dockingstation 1

Best of Queen...

We will rock

Queen

per mettere in pausa la riproduzione della traccia e per riattivarla nel punto in cui è stata interrotta.

We will rock

We will rock

Queen Queen

per impostare la ripetizione di una singola traccia o di un gruppo di tracce.

We will rock

per impostare la riproduzione casuale di un gruppo di tracce.

Dockingstation 1

Queen

Toccando le due icone si apre una nuova pagina per la selezione della modalità di riproduzione; sono visualizzate le 4 opzioni sotto riportate e toccando

Best of Queen...

e

Queen

Best of Queen...

ciascuna di esse è possibile abilitare/disabiltare

We will rock tuata.

nessuna ripetizione gruppo casuale di tracce

singola traccia riproduzione ordinata

gruppo di tracce gruppo casuale di album

Se la Docking Station viene controllata da Locale (cioè direttamente dall’iPod/iPhone) il Menù di Playback non visualizzerà il brano in esecuzione e la gestione delle tracce sarà effettuata con le tre icone di comando e riproduzione.

Dockingstation 1

I-Pod controllato localmente

Fig. 12

4.3.1.1 Funzionamento

Nella schermata principale del Menù Playback sono riportate le informazioni relative all’Artista, Album, e Brano in riproduzione.

visualizzati saranno vuoti.

controllato localmente controllato localmente

In caso di Stop e Pause le icone

Dockingstation 1

e non saranno visualizzate.

controllato controllato localmente

, localmente

e della schermata principale modifica a piacimento la riproduzione dei brani.

localmente

Archivio musicale

Audio

Le informazioni del brano in riproduzione vengono continuamente aggiornate: quando l’iPod/iPhone inizia la riproduzione di una traccia la centrale visualizza immediatamente le informazioni ad essa relativa.

La riproduzione dei brani può essere modificata anche dagli eventi generati da pulsanti basculanti By-me confi-

I-Pod gurati in Gruppi audio oppure dai pulsanti basculanti dei ricevitori.

localmente

Toccando

Dockingstation 1

controllato localmente

dopo 3 s dall’inizio del brano si riascolta dall’inizio la traccia in riproduzione localmente

Toccando si riproduce la traccia successiva.

Dal menù Playback, toccando

Queen

si accede al menù di Navigazione.

parte centrale è utilizzata per la completa visualizzazione delle informazioni di navigazione.

Le icone e le modalità attraverso le quali si effettua la navigazione del Database sono le seguenti:

Archivio musicale Archivio musicale

Selezione per Playlist

Fig. 13

Archivio musicale

Selezione per Playlist

a sx

< e a dx

>

per visualizzare le categorie o gli elementi.

Queen

Queen

e

We will rock

per selezionare una categoria o un suo elemento specifico.

We will rock

Dockingstation 1

per ritornare al Menù di Playback.

Queen

Best of Queen...

We will rock

Toccando oppure quando è stata selezionata una specifica categoria, si ritorna al menù di Playback.

Il menù di navigazione della docking station è costituito da videate diverse a seconda delle categorie e degli elementi selezionati; di conseguenza le icone che potranno essere visualizzate sono le seguenti:

• per tornare al menù di selezione della categoria Artisti/Playlist.

Fig. 14

per selezionare un artista e visualizzare i suoi albums.

per tornare al menù di selezione della categoria Artisti.

per selezionare l’album e visualizzare i brani in esso contenuti.

18

Audio

• per tornare alla lista degli artisti.

• per tornare alla lista degli albums.

• per tornare alla Playlist.

• per tornare al menù precedente.

4.4.1 Funzionamento durante la riproduzione di un brano.

Queen

Best of Queen...

Queen

We will rock

Una volta selezionata il tipo di categoria desiderata, è possibile mandarla in riproduzione mediante l’icona tornando così automaticamente alla schermata di Playback.

Mediante si torna al menù di Playback.

4.5 Menù dettagli della sorgente sonora collegata alla presa RCA e comandata dal rispettivo telecomando ad infrarossi.

Dal menù di zona è possibile accedere al menù comandi associato all’interfaccia IR.

Ogni comando può essere associato ad una sequenza di 1, 2, 3 o 4 azioni e ciò corrisponde alla pressione consecutiva di al più 4 tasti sul telecomando del dispositivo controllato.

Più precisamente, l’associazione dei comandi ai 4 tasti del menù è la seguente:

Interfaccia IR

COMANDO

Play

COMANDI

Pausa

Riprendi

COMANDI

Sel. Sorgente 1

Sel. Sorgente 2

Sel. Sorgente 3

COMANDO

Skip +

Fig. 15

Importante:

I-Pod

• Toccando 1 volta localmente

si attiva il comando Pause; toccando nuovamente l’icona si attiva Resume; toccando ancora l’icona si attiva Pause e così via.

• Toccando 1 volta il tasto si attiva il comando Sel. Sorgente 1; toccando nuovamente l’icona si attiva Sel.

Sorgente 2; toccando ancora l’icona si attiva Sel. Sorgente 3; toccando nuovamente l’icona si attiva il comando

Sel. Sorgente 1 e così via.

Parametri dispositivo

Velocità

Valore minimo

Valore accensione

Durata accensione

Indietro

Durata luci scale

Preavviso

Durata reg. assoluta

Valore accensione

Durata accensione

Durata spegnimento

Preavviso

Durata reg. assoluta

Taglio di fase

Norm...

25%

>

00:02

Salva

00:02

>

00:02

LE

>

NO

00:02

>

00:02

LE

Parametri dispositivo

Velocità

Valore minimo

Valore accensione

Durata accensione

Indietro

Durata luci scale

Preavviso

Durata reg. assoluta

Valore accensione

Durata accensione

Durata spegnimento

Preavviso

Durata reg. assoluta

Taglio di fase

Norm...

25%

>

00:02

Salva

00:02

>

00:02

LE

>

NO

00:02

>

00:02

LE

Norm...

25%

>

Norm...

25%

>

Velocità

00:02

Norm

Valore accensione

>

Durata accensione

00:04

Durata spegnimento

00:02

Preavviso

Velocità

Durata reg. assoluta

Salva

Gestione lampade RGB

25%

Durata accensione

Durata spegnimento

>

00:02

Velocità

Valore accensione

Durata accensione

Durata spegnimento

Preavviso

Velocità

Durata reg. assoluta

Durata accensione

Durata spegnimento

Preavviso

Durata reg. assoluta

Fadingshow

Indietro

Norm

>

00:04

00:02

Salva

Norm...

25%

>

00:02

NO

00:02

>

Salva

Questa modalità di gestione delle luci, utilizzabile solo se nel sistema domotico By-me sono installati i

Durata reg. assoluta

Fadingshow >

Le nuove funzioni RGB (brevettate da Vimar) e in particolare il Fading Show, permettono di realizzare variazioni cro-

Indietro Salva

5.1 Impostazione della funzione di Fading Show.

La funzione di Fading Show permette di scegliere la colorazione della luce e di impostare le transizioni cicliche fra

Dispositivi associati

Selezionare il dispositivo con il quale si attiva il Fading Show che si vuole impostare:

Setup

Configurazione

Gruppi

0xAFC1

Gruppi automazioni

Tasto 01

Sensore IR

1

2

Selezionare il gruppo scorrendo

do

la lista

Dispositivi associati

Selezionare il dispositivo (ad esempio dimmer dx) scorren-

Indietro Aggiungi

la lista

Parametri dispositivo

Dispositivi associati

0x001C

0xAFC1

0x0123

Indietro

Dimmer dx

Tasto 01

Sensore IR

1

2

1

Aggiungi

Dimmer dx

Parametri dispositivo

Rimuovi dispositivo

Indietro Esci

Fig. 16

Dimmer dx

Scorrere

Velocità

la lista dei parametri e selezionare

Fading Show

Parametri dispositivo

Valore accensione

Norm...

25%

Durata accensione

Durata spegnimento

Preavviso

Durata reg. assoluta

Fadingshow

>

Esci

NO

00:02

>

Parametri dispositivo

Colori Fadingshow

Transizione [min:s]

>

00:12

Permanenza [min:s] 00:33

Indietro Salva Indietro Salva

Fig. 17

20

Gestione lampade RGB

Impostare i parametri di Fading Show in modo da ottenere i giochi di luce desiderati:

• Colori Fading Show: selezionare i colori da riprodurre (Rosso, Arancione, Giallo, Verde, ecc.) fino ad un massimo di 6;

• Tansizione [min:s]: impostare il tempo che intercorre tra il passaggio di un colore al successivo;

• Permanenza [min:s]: impostare il tempo nel quale ogni singolo colore viene riprodotto.

Durata transizione

Durata permanenza

Fig. 18

Durata transizione

Confermare infine le impostazioni effettuate toccando Salva.

Scenari

6. SCENARI.

Questo menu’ permette di creare, modificare e attivare gli scenari del sistema domotico.

Lo scenario può essere paragonato ad una “fotografia” della casa (o parte di essa) in una determinata situazione e può includere luci (on/off), dimmer (valore di luminosità), tapparelle (su/giù), termostati (modo e impostazioni di temperatura) e audio (sorgente e volume).

Dopo essere stati configurati, gli scenari si memorizzano nella centrale e nei dispositivi coinvolti; possono essere richiamati dalla centrale stessa, dai pulsanti, dai telecomandi e anche con semplici messaggi SMS (in questo caso deve essere presente il comunicatore GSM).

Gli scenari possono solo essere attivati e portano il sistema nella situazione precedentemente memorizzata; naturalmente, dopo aver attivato uno scenario, si può agire sui dispositivi per variarne manualmente lo stato.

La centrale è in grado di memorizzare fino a 32 scenari di cui 4, a vostra scelta, potranno essere attivati dalla videata principale del menù scenari; a questo proposito chiedete al vostro installatore di associare alla prima schermata del menù i quattro scenari che utilizzerete più spesso.

N.B. Nel caso in cui non venga effettuata nessuna associazione, la centrale assegna automaticamente alla videata principale i primi 4 scenari della lista tra i 32 disponibili.

Tenete ben presente che ogni funzione (denominata “gruppo” in centrale) può essere associata ad un massimo di 4 scenari diversi; se si supera questo limite la centrale visualizza un messaggio di errore. E' quindi utile annotare le funzioni associate agli scenari per non incorrere in questa evenienza. Tenete infine presente che negli scenari non e’ possibile impostare tapparelle che rimangano aperte a metà.

6.1 Attivazione di uno scenario.

Scenari

Selezionare e toccare

lo scenario da attivare

Procedere?

Si

6.2 Creazione di un nuovo scenario.

La creazione di uno scenario viene normalmente effettuata dall'installatore o da un utente da esso abilitato.

La procedura è la seguente:

1. Selezione dei gruppi funzionali coinvolti (operazione da eseguire sulla centrale);

2. Impostazione degli utilizzatori dei gruppi interessati nello stato desiderato (carico ON, carico OFF, carico dimmerato, tapparella su, tapparella giù, ecc.). L’operazione deve essere eseguita agendo direttamente sugli attuatori o sui comandi collegati;

3. Conferma della memorizzazione dello scenario (operazione da eseguire sulla centrale);

4. Rinomina dello scenario (operazione da eseguire sulla centrale).

Attenzione: L’ordine con il quale vengono eseguite le prime operazioni 1 e 2 non è importante; è necessario ricordare che lo scenario richiamerà lo stato di tutti gli attuatori presenti nei gruppi coinvolti.

Scenari

Setup

Aggiungi

Scenario normale oppure Scenario globale

Importante:

• Selezionare normale quando lo scenario è composto da gruppi funzionali appartenenti a una sola centrale.

• Selezionare globale solamente quando lo scenario deve essere composto da gruppi funzionali appartenenti a più linee. In questo caso l’operazione di “Creazione Scenario” deve essere eseguita in tutti i sistemi e, in ognuno, deve essere selezionato lo stesso scenario Globale.

22

Scenari

Assegnare il nome allo scenario impostando:

• Indice nuovo Scenario (1-32) che identifica il numero dello scenario all’interno della lista di tutti quelli configurati; toccare Avanti per confermare.

• Nome Scenario scorrendo la lista dei caratteri visualizzati e spostando lettere desiderate fino a comporre il nome; toccare Avanti per confermare.

, una ad una, le

Scorrere la lista dei gruppi configurati e selezionare, toccandoli uno ad uno, quelli coinvolti nello scenario; la selezione sarà evidenziata dall’icona .

Toccare

Opzioni

Avanti

per confermare.

Nello scenario è possibile aggiungere o togliere tutti i gruppi configurati toccando Seleziona Tutto e Deseleziona

Tutto rispettivamente.

La centrale richiede di impostare lo stato che assumeranno gli attuatori quando verrà attivato lo scenario; mediante i pulsanti dei gruppi coinvolti impostare gli utilizzatori posizionandoli nello stato desiderato (ON o OFF, Tapparella alzata o abbassata, termostato ON, ecc.).

Per le zone clima/termostati selezionare la modalità di funzionamento desiderata (ad esempio Automatico,

Manuale 22,5 °C ) nei termostati cionvolti nello scenario.

Infine, per le zone audio selezionare la sorgente desiderata (ingresso RCA, dock station per l'iPod, ecc.) e nel caso del radio FM selezionare anche la stazione FM desiderata e quindi il volume di ascolto.

Toccare

Mem ed infine confermare con Salva.

Ad esempio, se una luce è già accesa e nello scenario la si vuole mantenere accesa, premere il pulsante per accenderla (come se fosse al momento spenta); viceversa se una luce è accesa e la si vuole associare spenta nello scenario, premere il tasto per spegnerla.

Nel caso dei dimmer, si deve selezionare il valore di luminosità desiderata agendo sui pulsanti.

Per le tapparelle/persiane/tende, selezionare con i pulsanti su/giu la posizione finale che esse devono assumere nello scenario.

Durante questa fase il led verde dei dispositivi appartenenti ai gruppi coinvolti lampeggiano per facilitarne l’individuazione.Toccare Avanti; la centrale conferma l’operazione effettuata e torna a visualizzare la lista degli scenari configurati.

6.3 Rinomina di uno scenario.

È possibile modificare il nome di uno scenario esistente assegnandone uno nuovo.

Scenari

Nome

Selezionare lo scenario

Setup

Toccare

lo scenario selezionato

Modifica

Scorrendo verticalmante la lista dei caratteri visualizzati e spostare orizzontalmente una, le lettere desiderate fino a comporre il nome; toccare Salva per confermare.

, una ad

Scenari

6.4 Cancellazione di un tasto associato allo scenario

Eseguire la procedura che segue:

Scenari

Associati

Selezionare lo scenario

Setup

Toccare lo scenario selezionato

Pulsanti

Selezionare il tasto da cancellare

Rimuovi Associazione

Si

La centrale conferma l’operazione effettuata; toccare Chiudi.

6.5 Modifica dei gruppi associati ad uno scenario.

Per modificare i gruppi coinvolti in uno scenario, eseguire la procedura che segue:

Scenari

Selezionare lo scenario

Setup

Toccare lo scenario selezionato

Gruppi

Associati

Aggiungi

Deselezionare i gruppi da cancellare e Selezionare quelli da associare

Opzioni

Avanti

Impostare gli attuatori nello stato desiderato nario con le nuove impostazioni di tutti gli attuatori ).

Avanti (salvataggio dello sce-

La selezione e la deselezione dei gruppi vengono identificate dalle icone  e  rispettivamente.

La centrale conferma l’operazione effettuata.

Nota: la memorizzazione implica la cancellazione del precedente scenario.

6.6 Memorizzazione di uno scenario.

Il menu permette di memorizzare gli scenari configurati.

Scenari

Selezionare lo scenario

Setup

Toccare lo scenario selezionato

Memorizza

Si

Impostare gli attuatori nello stato desiderato

Avanti (salvataggio dello scenario con le

nuove impostazioni di tutti gli attuatori)

Nota: la memorizzazione implica la cancellazione del precedente scenario.

6.7 Cancellazione di uno scenario.

Per cancellare uno scenario eseguire la procedura che segue:

Scenari

Selezionare lo scenario da cancellare

Setup

Toccare lo scenario selezionato

Rimuovi Scenario

Si

La centrale conferma l’avvenuta cancellazione.

24

Eventi

7. EVENTI.

Il menù Eventi permette di realizzare delle funzionalità avanzate utilizzando il sistema domotico.

Ad esempio, è possibile attivare per un certo tempo le luci del giardino, spegnere tutte le luci della casa all’attivazione del sistema di allarme quando si esce, attivare uno scenario quando al rientro lo si disattiva, ecc.

Si possono inoltre inserire anche delle condizioni orarie per attivare gli eventi soltanto negli intervalli di tempo desiderati o/e al verificarsi di determinate situazioni.

La struttura dell’evento è composta di un massimo di 2 ingressi e 2 uscite che possono essere funzioni on/off (gruppi), scenari e condizioni dell'impianto antifurto (ad esempio attivazione/disattivazione /stato di allarme).

In aggiunta si può anche includere una condizione tra gli ingressi ed una condizione che permette di rendere più flessibili gli eventi (ad esempio attiva l’irrigazione del giardino ad un orario stabilito solo SE non piove, oppure abbassa le tapparelle ad un orario stabilito solo SE è buio).

Il menù Eventi permette di:

- interrompere e riavviare manualmente l’evento selezionato;

- comandare le utenze (uscite) associate all’evento anche se esso non è attivo;

- modificare gli orari di attivazione e/o disattivazione dell’evento;

- visualizzare la struttura dell’evento.

7.1 Arresto o riavvio di un evento.

La schermata iniziale del menù Eventi, alla quale si accede dal Menù Principale, visualizza uno dei programmi creati. Ad esempio:

Eventi

Programma 01

Annaffiatore Giardino attivato

Menu Setup

Eventi

Programma 01

Annaffiatore Giardino

Fig. 19

Toccando

Eventi

attivato

si visualizzano le informazioni relative al programma selezionato (Ingressi IN, Uscite OUT,

Menu

Setup

Temporizzazione, Stato attuale, ecc.).

attivato

Toccando

Menu Setup

si visualizzano le opzioni relative alla gestione del programma selezionato:

- Arresta Programma per interrompere il programma selezionato attualmente attivo.

- Attiva Uscite Programma per attivare tutte le uscite associate al programma selezionato.

- Disattiva Uscite Programma per disattivare tutte le uscite associate al programma selezionato.

Quando l’evento viene interrotto, la dicitura Arresta Programma viene automaticamente sostituita da Riavvia

Programma; pertanto, quanto si desidera attivare manualmente un evento, è sufficiente ripetere la procedura appena illustrata e toccare Riavvia Programma.

La centrale visualizzerà sempre un messaggio di conferma dell’operazione effettuata.

Eventi

7.2 Modifica degli eventuali orari di attivazione/disattivazione di un evento.

Eventi

 gramma

Setup

Selezionare l'evento al quale di desidera modificare l'orario

Temporizzazione

Selezionare la temporizzazione desiderata

Avanti

Impostazioni Pro-

• Nessuna temporizzazione.

Disabilita ogni tipo di temporizzazione (l’evento non è legato ad orari/tempi).

Avanti

Impostare nessun Orologio tra le Ingressi e le Uscite ?

Si

Confermare infine tutte le impostazioni effettuate toccando Salva.

• Orologio settimanale.

Consente di impostare, per ogni giorno della settimana, l’attivazione dell’evento ad intervalli di 10 minuti (tempo minimo).

Selezionare il giorno della settimana desiderato.

Selezionare ON oppure OFF effettuando un rispettivamente verso l’alto o verso il basso; effettuare un

verso destra > o verso sinistra < per spostarsi lungo l’asse delle 24h a passi di 10 minuti; l’andamento dell’istogramma verrà aggiornato.

L’opzione ON attiva il programma per 10 minuti mentre con OFF lo si disattiva; ripetere la procedura per tutti i passi orari da modificare, quindi confermare con Imposta.

Toccando C, è possibile espandere in avanti o indietro la selezione ON oppure OFF precedentemente effettuata.

Selezionare un altro giorno della settimana e procedere come sopra; mediante Copia da....., è possibile assegnare al giorno selezionato il programma di un qualsiasi altro giorno della settimana; selezionare quindi il giorno da copiare e toccare Avanti.

Al termine della programmazione confermare le impostazioni effettuate con Imposta.

• Orologio periodico

Consente di attivare e disattivare l'evento due volte al massimo per ogni giorno della settimana impostando l’orario a passi di 1 minuto.

Selezionare il giorno della settimana desiderato.

Effettuare l’impostazione dell’orario di inizio e fine di ciascuno dei 2 eventi oppure di uno solo, toccando la voce corrispondente quindi confermare con Imposta.

Nota Bene: Per cancellare un evento, impostare l’orario di fine in modo che sia coincidente o precedente all’orario di inizio dello stesso. Cancellando l’evento 1 viene cancellato anche l’evento 2.

Il tasto Copia da..... consente di copiare il programma di un giorno già impostato su di un altro da impostare; la procedura è analoga a quella utilizzata per l’orologio settimanale.

Al termine della programmazione confermare le impostazioni effettuate con Imposta.

26

Impianto antintrusione

• Orologio ciclico

Permette di ripetere ciclicamente l’attivazione/disattivazione (On-Off) di un evento secondo la durata impostata ed in modalità indipendente da giorno, data e ora.

Toccare

Durata ON [h:min]

Impostare la durata di ON selezionando i valori di ore e minuti, quindi confermare con Imposta.

In modo analogo impostare

Durata OFF [h:min]

Al termine della programmazione confermare le impostazioni effettuate con Imposta.

7.3 Rinominare un programma.

Eventi

Setup

Selezionare il programma da rinominare

Cambia Nome

Scorrendo la lista dei caratteri visualizzati, effettuare un verso destra per inserire le lettere desiderate fino a comporre il nome; toccare Salva per confermare.

8. IMPIANTO ANTINTRUSIONE.

Il menù che gestisce l'impianto di allarme è denominato Centrale SAI ed è attivo solo se è installato anche il sistema antintrusione By-me.

Il sistema è gestito secondo “zone” e “parzializzazioni”; le zone sono associate ai sensori di allarme (ad esempio sensore IR camera, contatto finestra cucina, ecc.) mentre un gruppo di zone è chiamato “parzializzazione” (ad esempio tutti i contatti della zona giorno, ecc.).

Gli allarmi visualizzati /segnalati possono essere di diversi tipi:

- Allarme intrusione (presenza di intrusi nelle zone attive del sistema).

- Allarme tamper (manomissione ai danni dei dispositivi del sistema).

- Allarme tecnico (ad esempio sensore di acqua, gas, ecc.). Questo è un tipo di allarme che non attiva le sirene ma genera le segnalazioni via GSM (se è presente il comunicatore), chiude le elettrovalvole, ecc.

- Assenza rete (in caso di mancanza di alimentazione di rete interviene l’unità di back-up a batteria per alimentare l'impianto).

Antintrusione

Impianto attivato

OK

Nessun Allarme

Menu Setup

Fig. 20

Menù principale Antintrusione

Impianto antintrusione

La schermata principale della centrale (Fig. 20) visualizza le icone relative alle opzioni di più frequente utilizzo.

Antintrusione

Impianto

: disattiva la segnalazione di allarme in corso. Questa opzione viene utilizzata per tacitare le sirene (nel caso

OK

Menu

Attenzione:

Stop Allarme tacita le sirene ma non disattiva l'impianto.

OK

: visualizza tutti gli allarmi registrati dal sistema; è utile per verificare gli allarmi intercorsi.

Menu Setup

Antintrusione

Impianto

• : disattiva l’impianto (quando l’impianto è disattivo l’icona visualizzata è ON che, se selezionata, attiva il

Menu

OK

OK

sistema antintrusione);

Setup

Menu

Setup

: consente di ottenere una rapida parzializzazione che coinvolgerà tutti gli inserimenti (effettuati da qualsiasi utente o inseritore).

Questa funzione è utile, ad esempio, quando si desidera circolare liberamente in una zona della casa anche se

è attiva la parzializzazione di cui essa fa parte oppure per poter lasciare una finestra aperta anche se è inclusa in una zona da attivare.

Attenzione: Le zone resteranno disattive fino alla successiva riattivazione tramite lo stesso menù (pertanto i sensori associati non proteggeranno le zone escluse).

Se si attiva l'impianto mentre un sensore sta rilevando un movimento oppure un contatto (porta/finestra) è aperto, l'attivazione viene bloccata e la centrale visualizzerà il dispositivo e la zona che hanno impedito di effettuare l'operazione.

In caso di allarme la centrale visualizzerà la schermata di Fig. 21.

Antintrusione

Impianto attivato

Allarme SAI

Menu Setup

Fig. 21

28

Gestione energia

9. GESTIONE ENERGIA.

Le funzioni di Gestione Energia del sistema By-me permettono il controllo dei consumi del proprio impianto (in funzione anche dell’eventuale energia prodotta da un sistema fotovoltaico) e consentono di visualizzare sia i valori istantanei che i valori storici delle grandezze elettriche e non (acqua, gas) che sono stati rilevati.

Le funzionalità sono suddivise in tre menù principali:

- Gestione carichi: tramite il modulo di controllo carichi (se presente) permette di controllare la potenza consumata dalla rete elettrica con lo scopo di impedire l’intervento per sovraccarico del contatore, staccando, in caso di necessità, i carichi controllati secondo le priorità impostate.

- Gestione Misure: permette al vostro installatore di configurare dei dispositivi misuratori che consentiranno di visualizzare i dati sul touch screen o sul Web Server.

- Gestione allarmi: permette di visualizzare/resettare eventuali allarmi relativi ai carichi controllati.

9.1 Gestione carichi.

Per ogni utenza è possibile decidere la modalità di gestione del controllo carichi scegliendo tra le seguenti opzioni:

• Auto OFF/ON: inserimento e disinserimento automatico del carico in base alla potenza consumata ed alla priorità.

• Forzato ON: carico sempre inserito indipendentemente dalle condizioni di assorbimento.

• Forzato OFF: carico sempre disinserito indipendentemente dalle condizioni di assorbimento.

Per ogni carico, è possibile selezionare da centrale o da touch screen l’impostazione delle modalità Auto OFF/ON e Forzato ON; attraverso i programmi eventi disponibili in centrale è poi possibile impostare uno o più carichi in modalità Forzato OFF (tipicamente utilizzato per temporizzare l’attivazione/disattivazione di tali carichi).

9.1.1 Visualizzazione della potenza consumata.

Tramite la centrale è possibile visualizzare in qualsiasi momento la potenza istantanea consumata dall’impianto; inoltre, qualora lo stesso sistema stia monitorando anche un impianto di produzione, verrà visualizzata la potenza istantanea prodotta nel sistema.

Menù principale

Gestione energia

Gestione carichi

Gestione carichi 12:00

Consumo:

Produzione:

Indietro

10.2

KW

10.2

KW

Setup

Fig. 22

La centrale visualizza le potenze in kW; per visualizzare lo stato dei carichi e modificarne il funzionamento toccare

Setup

Funzionamento

Gestione energia

9.1.2 Gestione funzionamento carichi.

La modalità di gestione del controllo carichi può essere impostata scegliendo tra

Automatico

,

Forzato ON e

Forzato OFF

.

• Automatico: il carico viene scollegato automaticamente secondo la priorità assegnata e ricollegato automaticamente quando la potenza consumata scende sotto la soglia impostata.

• Forzato ON: la presa di corrente è sempre alimentata.

• Forzato OFF: la presa di corrente non è mai alimentata;

Toccando

Gestione energia

Gestione carichi lo stato dei carichi e modificarne il funzionamento.

Setup

Funzionamento

è possibile visualizzare

Selezionando il carico desiderato è possibile impostare il tipo di gestione da effettuare (Automatico, Forzato

ON e Forzato OFF).

9.2 Gestione allarmi.

Questo menù permette di visualizzare gli eventuali allarmi associati a ciascun carico ed eventualmente resettare l’allarme dispersione sui dispositivi che lo controllano.

Toccare

Menù Principale

Reset

Gestione energia

Gestione allarmi

Selezionare il carico desiderato

Selezionare il dispositivo associato (ad esempio Relè smart diagnos)

Selezionare l’allarme da resettare

---

80

Nessun gruppo

Luce Scala

380

381

Lavatrice

Forno

0x2202

Relè smart

0x2205

Relè smart

OK

OK

Fig. 23

30

Pulizia della centrale

10. PULIZIA DELLA CENTRALE.

Per pulire la centrale utilizzare un panno morbido asciutto privo di peli per evitare di graffiare il display.

Si raccomanda di non utilizzare solventi e/o detergenti.

Visitate il nostro sito internet www.vimar.com.

In caso di necessità contattate il numero verde 800.862.307; seguite le indicazioni della voce guida ed eventualmente lasciate un messaggio con il vostro nominativo e numero di telefono. Sarete ricontattati quanto prima.

User Name Space reserved for noting down the password (from 5 to 8 digits)

User Name

Space reserved for noting down the anti-theft system keypad codes (5 digits)

32

CONGRATULATIONS on choosing the Vimar By-me system!

The By-me home automation system is a byword for technological evolution that enables you to make your home comfortable and functional, simply and safely.

Vimar, always attentive to people's needs and constantly searching for innovative solutions that make everyday life comfortable and secure, is proud to offer you a home automation system that is recognized as one of the most advanced and reliable systems currently on the market.

Before beginning to use the system please take a few minutes of your time to read this manual that will allow you to get familiar with the functions of the control panel and system.

Always ask your local installer to give you all the documents and information that can come in useful for the support service and, for this purpose, keep the receipt of purchase and all the documentation supplied.

For any information on system operation or its parameters always refer to your local installer.

Thank you for choosing to let Vimar into your home with our By-me system.

34

Table of Contents

1. GETTING TO KNOW THE CONTROL PANEL

...............................................

36

2. SETTINGS

....................................................................................

39

3. HVAC

..........................................................................................

41

4. AUDIO

........................................................................................

46

5. MANAGING RGB LAMPS

....................................................................

52

6. SCENARIOS

..................................................................................

54

7. EVENTS

.......................................................................................

57

8. INTRUSION DETECTION ALARM SYSTEM

.................................................

60

9. POWER MANAGEMENT

......................................................................

62

10. CLEANING THE CONTROL PANEL

.........................................................

64

Getting to know the control panel

1. GETTING TO KNOW THE CONTROL PANEL.

The control panel is the nerve centre of the system.

With no buttons thanks to the innovative touch screen display, it enables accessing the system functions and the menus that govern them by simply touching the icons or the words displayed.

1.1 Navigating through the control panel menus.

As said before, to navigate through the control panel menus simply touch the words or the icons displayed till you reach the desired screen.

The control panel moreover also displays step by step indications of the operations to perform to reach the desired menu or function.

Depending on the type of option to select, the touch can be made in four different ways:

MODE

Brief and single touch

ASSOCIATED SYMBOL

 or

Prolonged pressure

Quick tap, movement in which the point of release is not significant; it is equivalent to the action of pushing a virtual object with a finger to move it quickly in a specific direction.

Dragging, movement in which the finger is released only after establishing the final position for a certain fraction of time; it is equivalent to the action of dragging a virtual object with a finger.

If you want to make a single movement it is advised to release the finger only after seeing the movement.

If instead you want to make repeated movements you need to maintain the pressure on the display.

The symbols shown in the table above are the ones used in this manual to indicate the method of selecting the various menus of the control panel.

In general:

• To select an option in a list, it is necessary to highlight the desired item performing vertical or actions and then do a in the central zone (it is not necessary for it to be above the element under focus, the important thing is that it is not over a button or an icon).

• It is possible to quickly scroll through the elements of a list by performing an action of .

The initial scrolling speed is slow enough so as to allow reading the words; if you want to increase the speed it is necessary to do a subsequent while scrolling.

36

Getting to know the control panel

• During navigation, arrows pointing left

< or right

>

identify the possibility of performing horizontal or actions.

• The sensitive area for and actions is equivalent to all the display of the control panel and acts on the element that has the active focus on the page.

• Being a touch screen display, it is advised to use a fingertip with a light pressure that however is more than just skimming over it; performance increases if you press with a fingertip or even better with a nail.

• It is permissible to use a specific stylus for a touchscreen; whereas it is recommended not to use any sharp object such as a pen, screwdriver, electric cable, etc., to avoid damaging the display.

Each action carried out on the display is associated with a different acoustic signal that is only played if the action is permissible.

1.2 Control panel main screen.

The control panel's main screen displays the list relating to the main menus:

• HVAC;

• Temperature Probe;

• Scenarios;

• Events;

• Alarm System;

• Audio;

• Power Management.

Main Menu

Climate

Temperature Probe

Scenarios

Events

Setup

Fig. 1

The main menu is selected by touching the name of the one you want; the selection is highlighted by the black band and by the name that becomes white in colour.

The Alarm System, Audio and Power Management menus are displayed in the second part of the screen which is accessed by simply touching the white cursor on the right and moving it downwards (Fig. 2-3).

Getting to know the control panel

Main Menu

Climate

Temperature Probe

Scenarios

Events

Setup

Main Menu

Events

Alarm System

Audio

Power Management

Logout Setup

Fig. 3

If, after a time-out of approximately 90 s, no operation is carried out, the control panel display switches off, activating a stand-by screen that displays the time, day and date.

If personal security codes have been set (installer PIN, different users, etc.), access to the menus is only possible after entering the code permitting use, by the user, only of the menus for which the user has been enabled (see paragraph 4.5.4).

The control panel moreover enables creating different users (up to 17 users), each one of which is assigned a specific password that associates the functions of the system that can be managed.

The types of user are the following:

• Administrator: your local installer who has full access to the parameters and to the configuration of the system (he can therefore carry out any operation).

• Ev. Prog. User: a reserved system user (for the Events).

• Guest: a generic user without a password that can only use some functions but cannot change them (for example he cannot operate on the anti-theft system).

IMPORTANT: Always ask the installer to create your profile and assign it with privileges.

38

Fig. 2

Settings

2. SETTINGS MENU.

The Settings menu is used to set the control panel's clock, select the current language, set the colour of the display and the tones of the buttons, the preferred applications to display on the start-up screen, the time-out for activating the screen saver, displaying the temperature measured by the probe (where applicable) and the unit of measurement of the temperature.

2.1 Setting the clock.

Used to set the date and time.

Main Menu

Setup

Settings

Date and Time

Select Master or Slave

• Select

Master

Automatic EU or Daylight Saving or Solar and by you go to set up respectively:

to view and select the values,

- Automatic EU; once entered manually current date and time, the control panel will automatically switch from daylight saving time (last Sunday in March at 2:00) and from daylight savings time (last Sunday in October at 2:00).

-

Daylight Saving

; to be used in non-European countries, this option allows you to enable daylight saving time manually inserting it.

- Solar; to be used in non-European countries, this option allows you to enable solar time manually inserting it.

• If you select

Slave

the date and time cannot be entered with the control panel (the display will show the pop-up) but will be set automatically by the web server (where applicable).

Confirm with Save; in both cases, the control panel will confirm the operation has been completed.

Important: The control unit can be Slave only to a Web Server Master.

The touch screens can be Master only in a By-me system without control unit and only one Master touch screen can be set in the entire system.

A deviation from the correct time occurs in case of settings other than the above.

2.2 Setting the language.

Used to set the national language in which the menus are displayed. The available languages are Italian, English,

German, Spanish, French and Greek.

Note: If the user does not have the necessary privileges you will be asked to change user.

Main Menu

Setup

Settings

Language

The active language is signalled by the symbol  ; perform to scroll through the list of available languages and touch the one you want. Confirm with Save; the control panel will display the confirmation of the operation.

2.3 Display and Tones.

Used to set the parameters of contrast and backlighting of the display, the tones of the icons for using and programming the control panel and performing the touch screen calibration function.

Main Menu

Setup

Settings

Display and Tones

It is then possible, by touching the desired one, to set the following parameters:

- Contrast of the Display

Use to select the desired value

Save

Settings

- Backlighting

Use

- Keyboard tones

Use

to select the desired value

Save

to select the desired value

Save

- Touch calibration (

a pop-up will be displayed to illustrate the procedure to follow)

Next

NOTICE: It is not possible to stop the touch calibration function. Once started it must be completed.

To exit the menu touch Exit.

2.4 Favourite Application.

Used to set the start-up screen you want to be displayed.

Main Menu

Setup

Settings

Favourite Application

Scroll with upwards or downwards through the menu items and select the desired application; confirm lastly by touching Save.

The control panel confirms the operation has been completed.

2.5 Screen saver.

Used to set the time of inactivity at the end of which the control panel activates the screen saver and cuts off the display backlighting.

Main Menu

Setup

Settings

Screensaver

-Touching

Off disables the screen saver.

-Touching Delay enables setting the inactivity time at the end of which the control panel activates the screen saver.

With upwards or downwards select the desired value then touch

Set; the control panel confirms the operation carried out.

The activation time of the screen saver set by default is equal to 1 and a half minutes.

NB: If the screen saver is disabled, after 1 and a half minutes only the display backlighting is cut off.

2.6 Temperature Probe

Once the installer has correctly configured, connected and enabled the probe, it is possible to view the measured temperature.

Main Menu

 Temperature Probe

The display will show a screen that shows and periodically updates the current temperature measured by the sensor. The temperature value is given in the unit of measurement configured on the device (see the following paragraph 2.7).

Touching Menu takes you back to view the main menu of the control panel.

40

HVAC

2.7 Temperature Unit

Used to select the temperature unit from degrees Celsius or degrees Fahrenheit.

Main Menu

Setup

Settings

Temperature Unit

Scroll upwards or downwards with and select the desired unit of measurement; lastly touch Save.

The control panel confirms the operation has been completed.

3. HVAC.

The HVAC menu allows reading off the control panel the temperature measured by the various thermostats and changing the type of operation or the setting temperature of each single thermostat. In addition, again via the control panel, it will be possible to make each thermostat work in a completely similar manner to that of a timerthermostat (AUTO mode) by setting the operating temperature and the related time bands. Through the climate control menu, if the climate controller is installed in the system, also all the options associated with it are displayed.

3.1 Viewing the temperature of the thermostats in the different zones of the house.

Main menu HVAC

View, moving system has been divided

to the left (<) or to the right (>), the zones in which the

Climate

Zone 23

Thermostat 23 Library

Menu Setup

Fig. 4

For each zone the display shows:

• the measured temperature;

• the state of the thermostat (On if it is working to take the HVAC to the set temperature, Off if the temperature has been reached);

• the operating mode (Heating or Air-Conditioning );

• the type of operation (Manual, Automatic, Timed Manual, etc); in the presence of control of the fan coil, the display also shows the icon that identifies the fan speed.

Touching Menu takes you back to view the main menu of the control panel.

3.2 Selecting the temperature zone to be displayed.

Used to set the zone to be displayed on the control panel when accessing the HVAC menu.

HVAC

Setup

Zone settings

Select the desired zone

Monitor zone

Select ing on or off

Confirm with Set and lastly touch Save.

HVAC

The control panel confirms the operation performed and goes back to the settings for the temperature zones.

After defining the temperature zone the HVAC menu will be displayed as illustrated in the example of Fig. 4.

• Touching Menu displays the control panel's main menu;

• Touching Setup displays the zone parameters;

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

• Touching

Clima

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

displays the thermostat operating mode;

Menu Setup

• Touching

Menu Setup

manually forces the current temperature set point independently of the current operating mode or, for thermostats that allow the control of the fan coil, you can set the fan speed.

3.3 Operating modes.

As mentioned in par. 3.1, it is possible to select the desired thermostat to view the read temperature and check whether the zone is active; in addition it is possible to change the type of operation. Depending on the installed thermostat (display with buttons or touch screen) modes of operation are as follows:

Thermostat with buttons (art. 20513, 20514, 19513, 19514, 16953, 16954, 14513, 14514)

• OFF = off.

• TIMED OFF = off for a selectable number of hours (then it switches back on returning to the previous operation).

• ANTIFREEZE = the thermostat switches on in HEATING mode only if the ambient drops under the set antifreeze temperature (e.g. 6°C).

• REDUCTION = manual temperature typically used at night (e.g. 18°C in winter).

• TIMED REDUCTION = as above, for a selectable number of hours (then it returns to the previous operation).

• MANUAL = is the classic operation of traditional thermostats (the desired temperature is set manually with no time limit).

• TIMED MANUAL = as above, for a selectable number of hours (then it returns to the previous operation).

• AUTOMATIC = activates a weekly programming that has been configured in the control panel.

• OVERRIDE = this option, which can be used when the timer-thermostat is operating on Automatic with daily or weekly programming, is used for temporarily changing a previously set temperature value within the program.

This function is useful when, at a certain time, the desired temperature is different to the programmed one; in particular, it is possible to define a different temperature value to the one set in the program and for a time interval that can also be set.

Thermostat with touch screen (art. 02951)

• OFF = off.

• PROTECTION = Depending on the heating mode (winter) or cooling (summer), the thermostat activates respectively Antifreeze or Too hot protections to prevent the risk of damage to the system.

• REDUCTION = manual temperature typically used at night (e.g. 18°C in winter).

• MANUAL = is the classic operation of traditional thermostats (the desired temperature is set manually with no time limit).

• TIMED MANUAL = as above, for a selectable number of hours (then it returns to the previous operation).

42

HVAC

• AWAY = lets you set the set-point in order to achieve significant energy savings during periods when the user is away.

• AUTOMATIC = activates a weekly programming that has been configured in the control panel.

Note.

If a Timed mode is selected, the control panel stores the previous mode and returns to this mode after the set time has elapsed.

HVAC

Select, moving to set the mode

Clima

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

to the left (<) or to the right (>), the zone in which you want

Touching

Menu

the corresponding word.

Climate controller for heating systems (art. 01465)

Delivery water temperature

Climate

Zone 24

Climate regulator

48.0°C

N.B. In case of temperature probe failure the dashes --- will be displayed instead of the temperature value.

Menu Setup

Fig. 5

• Touching Menu displays the control panel's main menu.

• Touching Setup displays the zone parameters (Zone settings, Zone programming, Monitor zone).

Zona 23

Termostato 23 Biblioteca

• Touching displays the thermostat operating mode:

Menu Setup

- AUTOMATICO = activates weekly programming that has previously been configured on the control panel.

- COMFORT = is the classic operation of traditional thermostats (the desired temperature is set manually with no time limit).

- ECONOMY = manual temperature typically used at night.

Clima

- OFF = off.

Regolatore climatico

48.0°C

• Touching controller it may be:

the set point is manually forced; according to the type of operation mode set in the climate

- Fixed Mode: delivery temperature set point.

- Modulating Mode: desired ambient temperature set point.

IMPORTANT: The incorrect setting of this value may prevent the controller delivery valve from opening.

HVAC

3.3.1 Setting the speed of the fan coils

The thermostats for controlling the fan coils permit adjusting the speed of the fans via a specific menu that can be shown on the display of the device or on the control panel.

There are two methods of adjustment: manual and automatic.

• on selecting manual mode the user sets the desired speed;

• on selecting automatic mode the speed is adjusted by the thermostat according to the difference between the

Clima

ambient temperature and the set point; the greater the difference the greater the speed.

HVAC

Select the desired zone and touch

Setup

-

Minimum

-

Medium

-

Maximum

-

Automatic

Fan coil speed

Select the desired speed:

Touch lastly Save to confirm; after a time out the selected speed will be set.

3.3.2 Temperature zone setting

The following menu is used to set some parameters of the selected temperature zone.

Climate control

Setup

Zone settings

Select the zone tapping the associated name

The following parameters can be set:

• Type of control (heating/air-conditioning): Sets the operation in heating or air conditioning system.

If the zone is provided with thermostat or the temperature probe, also the following parameters (not shown in the case of the climate controller) can be set:

• Aux. heat threshold: It is used to set the difference between the measured temperature and the setpoint temperature after which the auxiliary heating (if configured) starts operating.

• Aux. cond. threshold: It is used to set the difference between the measured temperature and the setpoint temperature after which the auxiliary air-conditioning (if configured) starts operating.

• Ecometer: Enables the ecometer function. If this function is disabled, the backlighting is fixed and turns to the colour set in the Backlight Colour parameter; otherwise the backlighting varies according to the set setpoint.

• Backlight colour: Sets the backlight colour of the thermostat.

• Temperature unit: Sets the unit of measurement [°C or °F] used to show the temperature on the display.

3.4 Creating or modifying the automatic program of a thermostat.

To access this menu it is necessary to enter the password of an enabled user (enabled by the installer when he creates the various users).

Programming the HVAC zones is subdivided into two phases; selecting the desired temperature levels and the subsequent time programming.

T1/T2/T3 are the 3 temperature levels you want to use during the day; for example, T1 can indicate the minimum temperature in the night, T2 the average temperature when no one is at home and T3 the “comfort” temperature.

The time programming moreover enables setting a temperature value T every 20 minutes for each day of the week obtaining the utmost in terms of comfort and savings.

44

HVAC

3.4.1 Setting the automatic program

The By-me system can be used to create personalized programs for automatic heating or air-conditioning control.

The personalization consists of setting the value of a temperature level - that can be selected from between three different ones (T1, T2 and T3) - every 20 minutes; in the heating and air-conditioning programs the values T1, T2 and T3 are differentiable.

Select the zone to be programmed.

HVAC

Setup

Programming zones

Select the HVAC zone

Programs

Select the program to be created:

Heating prog.

Air-conditioning prog.

Select the day associated with the program to make then touch Edit program (Fig. 6).

Edit Programme

Mon

- With or

Back Set

Fig. 6

, set the time slot when to change the temperature level.

- With upwards or downwards, select the desired level of temperature from the three available ones

(icons T1, T2 and T3); the histogram will be updated.

Touch C if you want to expand the set level T1,T2 or T3 forwards or backwards; if C is not selected/activated each movement will not alter the current setting.

- Repeat the procedure for all time slots to be changed, then confirm with Set.

Move onto another day of the week and proceed as above; using Copy from....., it is possible to assign the selected day with the program of any other day of the week; then select the day to copy and touch Set. Save the configuration with Save.

3.4.2 Setting temperature levels.

HVAC

Setup

Programming zones

Select the HVAC zone

Temperature levels

Select:

Heat. T1

[°C],

Heat. T2

[°C],

Heat. T3

[°C] or

Air-con. T1

[°C],

Air-con. T2

[°C],

Air-con. T3

[°C]

Insert the desired value and confirm with Set; at the end of the operation touch Save.

The control panel confirms the operation carried out and returns to displaying the page with the settings of the programs relating to the previously selected temperature zone.

Audio

4. AUDIO.

The Audio menu, only active if the By-me speaker system is also installed, allows managing the functions of the

Hi-Fi system; from the control panel it will then be possible to select the audio source (radio, iPod, etc.) and the song to listen to, save the favourite radio station, activate/deactivate the audio zones and actuate the wake-up function.

Audio

Zone 23

Audio Library 2° Floor

FM Radio

102.5 MHz

Menu Setup

Fig. 7

4.1 Functions on the audio zone.

After creating the groups and then the audio zones, the main menu shows the zones created, that can be scrolled through by moving to the left (<) or to the right (>).

For each zone the display shows the number and the description, the description of the group of the transmitter module associated with the channel (audio source), the description of the transmitter module and, where applicable, some supplementary information (in this case the frequency for the FM tuner).

Radio FM

102.5 MHz

Menu

With the icon a submenu is displayed in which touching :

- Switch off zone (dynamics depending on the status) switches off the zone;

- Change sound source selects the sound source to play.

When the same icon corresponds to the speaker symbol with ON written above, it means that the zone is off;

On touching it will switch on.

4.2 Radio management.

The radio can only be managed if the system is equipped with an FM tuner.

FM Radio

98.25 MHz

Deejay

Scan

Save

Fig. 8

46

Audio

Figure 8 illustrates the screen for controlling the FM tuner transmitter module.

In the middle zone there is the frequency being used, the related signal strength (RSSI) and, only if enabled, the

RDS text is displayed.

Freq.

Radio FM Radio FM

The icons and

Deejay

Scan

Deejay

perform the action of increasing and decreasing according to the selected mode.

98.25 MHz

Saving the radio stations

Deejay

Scan

In the Scan or Freq modes it is possible, by touching the icon in one of the 8 available station memories.

Set the desired station number, select Next and confirm with Yes.

, to save the current frequency

Save Station

Back

2

3

4

5

Next

Fig. 9

Selecting stations in memory

Touching Mem activates the mode for calling up previously saved stations; with icons

you can call up one of the 8 saved FM stations.

The number alongside Mem is the selected station number.

and

Automatic search for radio stations

Touching Scan activates the automatic radio station search mode; with icons move in one of the two directions.

and

Scan

98.25 MHz

Deejay

Deejay

Scan

you

The parameters affecting the search can be changed via the menu for the device parameters.

Frequency selection

Touching Freq activates the mode for setting the current frequency; with icons move in one of the two directions. Keep the icons pressed for scrolling faster.

and you

Audio

4.3 Managing the Docking Station

The Docking Station is controlled with two menus:

- the track playback menu (Playback) that is accessed from the Zone Menu;

- the database navigation menu in the Docking Station that is accessed from the Playback Menu.

If no iPod/iPhone is connected to the Docking Station or a jack connector is connected to the socket of the auxiliary source, the Zone Menu will show the notice Dockingstation? and it will not be possible to use the Playback

Menu or play back songs (the button at bottom left is inhibited).

Audio

Zone 23

Audio Library 2° Floor

Docking station

?

Menu Setup

Fig. 10

If an iPod/iPhone is connected, the Docking Station sends a message to the control panel and it is then possible to open the Playback Menu by touching the Details icon (the button at bottom left that is now enabled).

4.3.1 Playback Menu

The Playback menu of the Docking Station is composed of a main screen on which the middle part is used for a full display of the relevant information on the tracks being played.

Docking station 1

Queen

Best of Queen...

We will rock

Fig. 11

48

Audio

Queen

Queen

The buttons used to manage the iPod/iPhone are the following:

• and to play the previous or next song.

Dockingstation 1

Best of Queen...

We will rock

Best of Queen...

We will rock

to pause song playback and restart it at the point where it was stopped.

We will rock

We will rock

Queen Queen

to set repetition of a single track or of a group of tracks.

Queen

Touching the two icons

Best of Queen...

and opens a new page for selecting playback mode; the 4 options

each one you can enable/disable the related playback mode.

We will rock

Dockingstation 1

Queen

Best of Queen...

We will rock

The icons corresponding to the selection made will then be on the Playback menu selection button.

no repetition random group of tracks

single track

group of tracks

ordered playback

random group of albums

If the Docking Station is controlled Locally (that is to say directly from the iPod/iPhone) the Playback Menu will not display the song being played and the tracks will be managed with the three command and playback icons.

Docking station 1

I-Pod locally controlled

Fig. 12

4.3.1.1 Operation

The main screen of the Playback Menu shows the relevant information on the Artist, Album, and Song being played.

displayed fields will be empty.

Dockingstation 1

controllato localmente

In the case of Stop and Pause icons and

Dockingstation 1

controllato localmente controllato localmente

, and

will not be displayed.

of the main screen changes song playback as preferred.

localmente

Archivio musicale

Audio

The information on the song being played is continually updated: when the iPod/iPhone starts playing a track the control panel immediately displays the relevant information.

Song playback can also be changed by the events generated by By-me rocker switches configured in audio

I-Pod

Groups or by the rocker switches of the receivers.

localmente

Touching

Dockingstation 1

localmente

after 3 s of the start of the song will play the current song from the start localmente

Touching plays the next track.

From the Playback menu, touching

Queen

accesses the Navigation menu.

for a full display of the navigation information.

The icons and procedures with which the Database is navigated are the following:

Music Archive Music Archive

Select by Playlist

Fig. 13 Fig. 14

Archivio musicale

Selezione per Playlist

to the left

< and to the right

>

to display the categories or elements.

Queen

and

We will rock

to select a category or one of its specific elements.

Dockingstation 1

to return to the Playback Menu.

We will rock

Queen

Best of Queen...

We will rock

Touching or when a specific category has been selected takes you back to the Playback menu.

The docking station navigation menu is composed of different screens depending on the categories and the selected elements; as a result the icons that can be displayed are the following:

• to return to the selection menu of the Artists/Playlists category.

to select an artist and display his or her albums.

to return to the selection menu of the Artists category.

to select the album and display the songs it contains.

50

Audio

to return to the list of artists.

to return to the list of albums.

to return to the Playlist.

to return to the previous menu.

4.4.1 Operation

Dockingstation 1

Queen playing a song.

Best of Queen...

We will rock

After selecting the desired type of category, it is possible to send it to playback with the automatically to the Playback screen.

icon thus returning

With you go back to the Playback menu.

4.5 Details menu of the sound source connected to the RCA port and controlled by the respective infrared remote control.

From the zone menu, it is possible to access the menu of commands associated with the IR interface.

Each command can be associated with a sequence of 1, 2, 3 or 4 actions and this corresponds to consecutively pressing up to 4 buttons on the remote control of the controlled device.

More precisely, the association of the commands with the 4 menu buttons is the following:

IR Interface

COMMAND

Play

COMMANDS

Pause

Resume

COMMANDS

Sel. Source 1

Sel. Source 2

Sel. Source 3

COMMAND

Skip +

Fig. 15

Important:

All the commands are cyclic; for example:

Dockingstation 1

I-Pod

• Touching 1 time activates the Pause control; touching it again activates Resume; touching the icon yet localmente again activates Pause and so on.

Interfaccia IR

• Touching the button 1 time activates Sel. Source 1; touching the icon again activates Sel. Source 2; touching the icon yet again activates Sel. Source 3; touching the icon again activates Sel. Source 1 and so on.

Device parameters

Speed

Minumim Value

Switch on value

Switch on duration

Norm...

25%

>

00:02

Device parameters

Speed

Minumim Value

Switch on value

Switch on duration

Norm...

25%

>

00:02

Back

Durata luci scale

Preavviso

Durata reg. assoluta

Valore accensione

Durata accensione

Switch off duration

Notice

Duration of absolute

Phase cutting

Save

00:02

>

00:02

LE

>

NO

00:02

>

00:02

LE

Back

Durata luci scale

Preavviso

Durata reg. assoluta

Valore accensione

Durata accensione

Switch off duration

Notice

Duration of absolute

Phase cutting

Save

00:02

>

00:02

LE

>

NO

00:02

>

00:02

LE

Norm...

25%

>

Device parameters

Speed

00:02

Norm

Switch on value

>

Switch on duration

00:04

Switch off duration

00:02

Preavviso

Velocità

Durata reg. assoluta

Save

Managing RGB lamps

25%

Norm...

25%

>

Device parameters

00:02

Speed

Norm

Switch on value

>

Switch on duration

00:04

Switch off duration

00:02

Preavviso

Velocità

Durata reg. assoluta

Save

Norm...

Durata accensione

Durata spegnimento

25%

>

Notice

Duration of absolute

Fadingshow

00:02

NO

00:02

>

Back Save

>

Duration of absolute

Fadingshow

00:02

NO

>

Opzioni

Dispositivi associati

Informazione gruppo

The new RGB functions (patented by Vimar) enable creating colour changes and elegant, sophisticated light

Rimuovi gruppo

Back Esc

5.1 Setting the function of Fading Show.

The function of Fading Show allows to choose the color of the light and to set the cyclic transitions between the different colors by adjusting the speed with which the illumination changes from one color to the next.

Setup

Opzioni

Dispositivi associati

Configuration

Groups

Associated devices

through the list

Automation groups

Esc

Device parameters

0x001C

0xAFC1

 right Dimmer

Taste 01

Select the group by scrolling

Select the functional unit (for example right Dimmer) by

Back

IR Sensor

1

2

1

Add

Associated devices

0x001C

0xAFC1

0x0123 right Dimmer

Taste 01

IR Sensor

Back

1

2

1

Add right Dimmer

Device parameters

Remove device

Back Esc

Fig. 16

right Dimmer

Select

Fading Show by scrolling

Device parameters

Valore accensione

Norm...

25%

Remove device

Durata accensione

Durata spegnimento

>

00:02

NO

through the paramters list

Device parameters

Duration of absolute

Fading Show

00:02

>

Fading Show colors

Transition [min:s]

Persistance [min:s]

>

00:12

00:33

Back Save Back Save

Fig. 17

52

Managing RGB lamps

Set the parameters of Fading Show in order to obtain the play of light you want:

• Fading Show colors: select the colors to be reproduced (Red, Orange, Yellow, Green, etc.) up to a maximum of 6;

• Tansition [min:s]: set the time that elapses between the passage of one color to the next;

• Persistance [min:s]: set the time in which each color is played.

Duration of transition

Duration persistence

Fig. 18

Duration of transition

Finally confirm the settings by touching Save.

Scenarios

6. SCENARIOS.

This menu is used to create, change and activate the scenarios of the home automation system.

The scenario can be compared to a "photograph" of the house (or part of it) in a specific situation and can include lights (on/off), dimmer (level of brightness), roller shutters (up/down), thermostats (temperature settings and mode) and audio (source and volume).

After being configured, the scenarios are saved in the control panel and in the devices involved; they can be called up from the control panel, with the buttons, the remote controls and also with simple SMS text messages (in this case there must be the GSM communicator).

The scenarios can only be activated and take the system into the previously saved situation; naturally, after activating a scenario, you can operate on the devices to vary their status manually.

The control panel is able to save up to 32 scenarios of which 4, at your choice, can be activated from the main screen of the scenarios menu; in this connection ask your installer to associate the four scenarios you will use most often with the first screen of the menu.

NB: If no association is made, the control panel automatically assigns the main screen with the first 4 scenarios of the list of the 32 available ones.

Bear in mind that each function (called a "group" on the control panel) can be associated with at most 4 different scenarios; if this limit is exceeded the control panel will display an error message. It is therefore useful to note down the functions associated with scenarios so as not to run into this eventuality.

Lastly, bear in mind that in the scenarios it is not possible to set roller shutters that remain half open.

6.1 Activating a scenario.

Scenarios

Select and touch

the scenario to activate

Proceed?

Yes

6.2 Creating a new scenario.

A scenario is normally created by the installer or by a user he has enabled.

The procedure is as follows:

1. Select the functional groups involved (this is done at the control panel);

2. Set the users of the groups concerned in the desired state (load ON, load OFF, load dimmed, roller shutter up, roller shutter down, etc.). This operation must be carried out directly on the actuators and related controls;

3. Store the scenario in memory (this is done at the control panel);

4. Rename the scenario (this is done at the control panel).

Notice: The order in which the first operations 1 and 2 are performed is not important; it is necessary to remember that the scenario will call up the state of all the actuators in the groups involved.

Scenarios

Setup

Add

Normal scenario or Global scenario

Important:

• Select normal when the scenario is composed of functional groups belonging to a single control panel.

• Select global only when the scenario must be composed of functional groups belonging to a number of lines. In this case, the “Create Scenario” operation must be performed on all the systems and the same Global scenario must be selected on each of them.

54

Scenarios

Assign the name to the scenario setting:

• Index of new Scenario (1-32) that identifies the number of the scenario in the list of all the configured ones; touch Next to confirm.

• Scenario name scrolling through the list of characters displayed and moving one, the desired letters to form the name; touch Next to confirm.

, one by

Scroll through the list of configured groups and select, touching them one by one, the ones involved in the scenario; the selection will be highlighted by the icon .

Touch

Options

Next to confirm.

In the scenario it is possible to add or remove all the configured groups by touching Select All and Deselect All respectively.

The control panel asks you to set the state that the actuators will take on when the scenario is activated; using the buttons of the groups involved set the users positioning them in the desired state (ON or OFF, roller shutter raised or lowered, thermostat ON, etc.).

For the temperature/thermostated zones select the desired operating mode (for example Automatic, Manual

22.5°C) on the thermostats involved in the scenario.

Finally, for the audio zones select the desired source (RCA input, dock station for the iPod, etc.) and in the case of FM radio select the desired FM station too and then the listening volume.

Touch

Mem and lastly confirm with Save.

For example, if a light already is lit and in the scenario you want to keep it lit, press the button to switch it on (as if it were off at the moment); vice versa if a light is lit and you want to associate it off in the scenario, press the button to switch it off.

In the case of the dimmer, select the desired level of brightness with the buttons.

For the roller shutters/shutters/curtains, use the up/down buttons to select the final position they need to have in the scenario.

During this phase the green LED of the devices in the groups involved blink to make identification easier. Touch

Next; the control panel will confirm the operation carried out and will return to display the list of configured scenarios.

6.3 Renaming a scenario.

It is possible to change the name of an existing scenario by assigning it a new one.

Scenarios

Select the scenario

Setup

Touch

the selected scenario

Edit Name

Scrolling vertically through the list of characters displayed and move horizontally the desired letters to form the name; touch Save to confirm.

, one by one,

Scenarios

6.4 Cancelling a button associated with the scenario

The procedure is as follows:

Scenarios tons

Select the scenario  Setup 

Touch the selected scenario

Associated But-

Select the button to delete

Remove Association

Yes

The control panel confirms the operation carried out; touch Close.

6.5 Modifying groups associated with a scenario.

To modify the groups involved in a scenario, carry out the following procedure:

Scenarios

Select the scenario

Setup

Touch the selected scenario

Associated Groups

Add

Deselect the groups to delete and Select the ones to associate

Options

Next

Set the actuators in the desired state

 Next (saving the scenario with the new settings of all the actua-

tors).

Group selection and deselection are identified by the icons  and  respectively.

The control panel confirms the operation carried out.

Note: Saving implies deleting the previous scenario.

6.6 Saving a scenario.

The menu enables saving the configured scenarios.

Scenarios

Select the scenario

Setup

Set the actuators in the desired state

Touch the selected scenario

Save

Yes

Next (saving the scenario with the new settings of all the

actuators)

Note: Saving implies deleting the previous scenario.

6.7 Deleting a scenario.

To delete a scenario, follow the procedure below:

Scenarios

Scenario

Select the scenario to delete  Setup 

Touch the selected scenario

Remove

 Yes

The control panel confirms the deletion has been completed.

56

Events

7. EVENTS.

The Events menu enables implementing some advanced functions using the home automation system.

For example, it is possible to switch on the garden lights for a certain length of time, switch off all the lights in the house on activating the alarm system when going out, activate a scenario when coming back in you deactivate it, etc.

In addition it is possible to add time conditions to activate the events only in the desired time intervals and/or on the occurrence of certain situations.

The structure of the event is composed of at most 2 inputs and 2 outputs that can be on/off functions (groups), scenarios and conditions of the anti-theft system (for example on/off/alarm status).

In addition it is also possible to include a condition among the inputs and a condition that allows making the events more flexible (for example it switches on garden watering at a set time only IF it is not raining, or it lowers the roller shutters at a set time only IF it is dark).

The Events menu enables:

- stopping and restarting the selected event manually;

- controlling the users (outputs) associated with the event even if it is not active;

- changing the event on and/or off times;

- viewing the structure of the event.

7.1 Stopping or restarting an event.

The initial screen of the Events menu, which is accessed via the Main Menu, displays one of the created programs. For example

Events

Programme 01

Garden Sprinkler enabled

Menu Setup

Eventi

Programma 01

Annaffiatore Giardino

Fig. 19

Eventi

Touching attivato

displays the information on the selected program (Inputs IN, Outputs OUT, Timing, Current Status, etc.).

Menu Setup

attivato

Touching

Menu Setup

displays the options for managing the selected program:

- Stop Program to stop the currently active selected program.

- Activate Program Outputs to activate all the outputs associated with the selected program.

- Deactivate Program Outputs to deactivate all the outputs associated with the selected program.

When the event is stopped, the wording Stop Program is automatically replaced by Restart Program; therefore, when you want to activate an event manually, simply repeat the procedure that has just been illustrated and touch

Restart Program.

The control panel will always display a message confirming the operation carried out.

Events

7.2 Changing the on/off times of an event.

Events

Setup

Select the event whose time you want to change

Program Settings

Timing

Select the desired timing

Next

• No timing.

Disables every type of timing (the event is not tied to schedules/times).

Next

Set no Clock among the Inputs and Outputs ?

Yes

Lastly confirm all the settings made by touching Save.

• Weekly clock.

Enables, for every day of the week, setting activation of the event at intervals of 10 minutes (minimum time).

Select the desired day of the week.

Select ON or OFF with respectively upwards or downwards; do a to the right > or to the left

< to move along the axis of 24h in steps of 10 minutes; the histogram will be updated.

The ON option activates the program for 10 minutes while OFF deactivates it; repeat the procedure for all the time slots to change, then confirm with Set.

Touching C expands the previously made selection ON or OFF forwards or backwards.

Select another day of the week and proceed as above; using Copy from....., it is possible to assign the selected day with the program of any other day of the week; then select the day to copy and touch Next.

After programming, confirm the settings made with Set.

• Period clock

Enables activating and deactivating the event at most two times each day of the week setting the time in steps of 1 minute.

Select the desired day of the week.

Set the time for starting and ending each of the 2 events or one only, touching the corresponding item then confirm with Set.

N.B.: To delete an event, set the end time so it coincides with or is prior to its starting time. Deleting event 1 also deletes event 2.

The Copy from..... button enables copying the program of a day that has already been set onto another one to set; the procedure is similar to the one used for the weekly clock.

After programming, confirm the settings made with Set.

58

Events

• Cyclical clock

Used to cyclically repeat the activation/deactivation (On-Off) of an event according to the set duration and independently of the day, date and time.

Touch

Duration ON [h: min]

Set the duration of ON choosing the values of hours and minutes, then confirm with Set.

In a similar manner set

Duration OFF [h: min]

After programming, confirm the settings made with Set.

7.3 Renaming a program.

Events

Setup

Select the program to rename  Change Name

Scrolling through the list of characters displayed, do a to the right to insert the desired letters until you form the name; touch Save to confirm.

Burglar alarm system

8. INTRUSION DETECTION ALARM SYSTEM.

The menu that manages the alarm system is called the SAI control panel and is active only if the By-me intrusion detection alarm system is also installed.

The system is managed according to "zones" and "partitions"; the zones are associated with the alarm sensors

(for example bedroom IR sensor, kitchen window contact, etc.) while a group of zones is called a "partition" (for example all the contacts of the day zone, etc.).

The alarms displayed/signalled can be of different types:

- Intrusion alarm (intruders in the active zones of the system).

- Tamper alarm (tampering damaging the system devices).

- Technical alarm (for example water sensor, gas sensor, etc.). This is a type of alarm that does not activate the sirens but generates the signals via GSM (if there is the communicator), it closes the solenoid valves, etc.

- No mains (with no mains power the battery powered back-up unit triggers to power the system).

Alarm System

SAI on

OK

No Allarm

Menu Setup

Fig. 20

Main menu

Alarm System

The control panel's main screen (Fig. 20) displays the icons relating to the options most frequently used.

Antintrusione

Impianto

: deactivates signalling the current alarm. This option is used to silence the sirens (if there is an alarm) or

OK

Menu

Notice:

Setup

Stop Alarm silences the sirens but does not deactivate the system.

Antintrusione

: displays all the alarms recorded by the system; it is useful to check the alarms that have occurred.

Menu

OK

Setup

Impianto

• : deactivates the system (when the system is deactivated the displayed icon is ON that, if selected, acti-

Menu

OK

OK

vates the intrusion detection alarm system);

Setup

: used to obtain a quick partitioning that will involve all the connectors (done by any user or connector).

Menu

Setup

This function is useful, for example, when you want to move about freely in a zone of the house even if the partitioning of which it is a part is active or to be able to leave a window open even if it is included in a zone to activate.

60

Burglar alarm system

Notice: The zones will stay off until they are next turned on via the same menu (so the associated sensors will not protect the excluded zones).

If the system is activated while a sensor is detecting a movement or a contact (door/window) is open, the activation is blocked and the control panel will display the device and the zone that have prevented carrying out the operation.

In case of alarm the control panel will display the screen of Fig. 21.

Alarm System

SAI on

SAI Alarm

Menu

Setup

Fig. 21

Power management

9. POWER MANAGEMENT.

The power management functions of the By-me system let you control the consumption of your system and see both instantaneous values and historical values of the electrical and other (water, gas) measurements.

The functions are grouped into three main menus:

- Load control: via the load control module it enables monitoring the amount of mains power being consumed in order to prevent the meter from being tripped due to overload and disconnecting the controlled loads according to priority, if necessary.

- Measurement control: allows your installer to configure the measuring devices that will allow you to view data on the touch screen or the Web Server.

- Alarm control: allows you to view/reset any alarms related to the controlled loads.

9.1 Load control.

For each user, you can set how to handle the load control by choosing from the following options:

• Auto OFF/ON: automatic load connection and disconnection depending on the amount of power consumed and the group's priority

• Forced ON: load always on, irrespective of the input conditions.

• Forced OFF: load always off, irrespective of the input conditions.

For each load, you can from the control panel or touch screen select the Auto OFF/ON and Forced ON mode setting; with the events programmes available on the control panel you can then set one or more loads in Forced

OFF mode (typically used to time the activation/deactivation of specific loads).

9.1.1 Displaying the level of power consumed.

With the control panel you can at any time view the instantaneous power consumed by the system. Furthermore, if the system is also monitoring a production plant, the instantaneous power generated in the system will be displayed.

Main Menu

Power management

Load control

Load control

Consumption:

Generation:

Back

12:00

10.2

KW

10.2

KW

Setup

Fig. 22

The control panel displays the power in kW; to display load status and modify operation, tap

Setup

Operation

62

Power management

9.1.2

Load operation control.

The load control management mode can be decided for each group by selecting

Automatic

,

Forced ON and

Forced OFF

.

• Automatic: The load is disconnected automatically depending on the priority assigned and reconnected automatically when the power consumption falls below the set threshold.

• Forced ON: The power outlet is always supplied.

• Forced OFF: The power outlet is never supplied.

Tapping

Power management

Load control

Setup

Operation displays the state of the loads and allows you to change their operation.

By selecting the desired load, it is possible to set the type of management to carry out (Automatic, Forced ON and Forced OFF).

9.2 Alarm control.

With this menu you can view the alarms associated with each measuring group and if necessary reset the leakage alarm on those devices that support it.

Tapping

Main Menu

Power management

Alarm control

Select the desired load

Select

the device (for example Diagnostic smart relay)

Select the alarm

Reset

0x2202

0x2205

Smart relay

0x2205 Diagnostic smart rel

Fig. 23

OK OK

Cleaning the control panel

10. CLEANING THE CONTROL PANEL.

To clean the control panel use a soft, dry, lint-free cloth in order to avoid scratching the display.

It is recommended not to use any solvents and/or detergents.

See our website www.vimar.com.

64

CERTIFICATO DI GARANZIA N°

Il prodotto VIMAR da Lei acquistato è stato sottoposto ad accurati controlli ed è coperto da Garanzia per 36 (trentasei) mesi dalla data di acquisto.

La Garanzia è operante in tutta Italia a condizione che:

- la cartolina allegata al prodotto sia stata compilata in tutte le sue parti e sia stata spedita, con tassa a carico del destinattario, a VIMAR entro 8 (otto) giorni dalla data di acquisto;

- il certificato di garanzia che rimane in Suo possesso venga esibito al personale del Centro di Assistenza Tecnica (C.A.T.) unitamente allo scontrino fiscale, o documento equipollente, comprovante la data di acquisto.

VIMAR si impegna a riparare o a sostituire il prodotto o la parte di esso che, entro i 36 (trentasei) mesi coperti da garanzia, dovesse risultare difettoso.

L’analisi dei difetti, la riparazione o la sostituzione del prodotto in garanzia viene effettuata presso i C.A.T. indicati da

VIMAR.

Per le riparazioni in laboratorio, il prodotto difettoso deve pervenire al C.A.T. in porto franco con spese e rischio a carico dell’acquirente.

Sono esclusi dalla garanzia:

- i vizi derivanti da rotture accidentali verificatesi durante il trasporto; i vizi derivanti dall’uso improprio del prodotto; i vizi derivanti dall’errata installazione, collegamento e/o alimentazione; altri vizi non riconducibili all’originaria conformazione del prodotto o di una sua componente;

- le componenti del prodotto (i led di segnalazione, tasti e/o manopole di comando, ecc.) che risultassero viziate per circostanze estranee alla loro conformazione originaria;

- i vizi derivanti dall’usura delle batterie dei dispositivi di comando a distanza.

La garanzia non è operante se il prodotto viene riparato o manomesso da soggetti non autorizzati da VIMAR.

Per qualsiasi segnalazioni di anomalia o difettosità dell’impianto, Vi preghiamo di contattare il nostro Numero Verde 800 862 307.

Per qualunque controversia è competente il Foro di Bassano del Grappa.

Dati anagrafici SISTEMA BY-ME

CERTIFICATO DI GARANZIA N°

Dichiaro di aver preso atto delle condizioni di garanzia sul certificato in mio possesso.

Nome e Cognome

Indirizzo

Città

Provincia

Data di acquisto

C.A.P.

Timbro e firma dell’installatore

Firma

Il trattamento dei dati che la riguardano viene svolto nell’ambito della banca dati VIMAR S.p.A. nel rispetto del D.lgs 196/2003.

I suoi dati personali potranno essere comunicati alla nostra rete vendita, ad istituti di credito, società di ricerca di mercato; società di informazioni commerciali e professionisti e/o consulenti. Potrà richiedere, in qualsiasi momento, la modifica, o la cancellazione scrivendo a: Vimar SpA - Viale Vicenza, 14 - 36063 Marostica VI.

Acconsento Non Acconsento

VIMAR

S.p.A.

Servizio Assistenza Clienti

Casella Postale 84

36063 Marostica VI

NON AFFRANCARE

Affrancatura a carico del destinatario da addebitarsi sul conto di credito speciale nr. 634, aperto presso l’Agenzia

P.T. di Marostica - autorizzazione Poste Italiane

S.p.A. di Vicenza nr. 584/

CC/PM del 27/07/2001.

Viale Vicenza, 14 - 36063 Marostica VI - Italy

Tel. +39 0424 488 600 - Fax (Italia) +39 0424 488 188

Fax (Export) +39 0424 488 709 www.vimar.com

49400428E0 04 1506

VIMAR - Marostica - Italy

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project