TELINK-SNMP1 - RVR Elettronica SpA Documentation Server

TELINK-SNMP1 - RVR Elettronica SpA Documentation Server
TELINK-SNMP1
Manuale Utente
Volume 1
Prodotto da
Italia
Nome del File: TELINK-SNMP1_ITA_1.0.indb
Versione:
1.0
Data:
13/03/2009
Cronologia revisioni
Data
Versione
13/03/2009 1.0
Ragione
Prima Versione
Autore
P. Tassin
TELINK-SNMP1 - Manuale Utente
Versione 1.0
© Copyright 2009
R.V.R. Elettronica SpA
Via del Fonditore 2/2c - 40138 - Bologna (Italia)
Telephone: +39 051 6010506
Fax:
+39 051 6011104
Email:
[email protected]
Web:
www.rvr.it
All rights reserved
Tutti i diritti sono riservati. Stampato in Italia. Nessuna parte di questo
manuale può essere riprodotta, memorizzata in sistemi d’archivio o
trasmessa in qualsiasi forma o mezzo, elettronico, meccanico, fotocopia, registrazione o altri senza la preventiva autorizzazione scritta
del detentore del copyright.
Tutti gli altri marchi, nomi commerciali o loghi utilizzati sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
TELINK-SNMP1
Indice
1.
2.
3.
3.1
3.2
4.
4.1
5.
5.1
5.2
5.3
6.
6.1
6.2
6.3
7.
8.
8.1
8.2
8.3
8.4
9.
9.1
Istruzioni Preliminari
Garanzia
Primo Soccorso
Trattamento degli shock elettrici
Trattamento delle ustioni elettriche
Rimozione dell’Imballaggio
Descrizione Generale
Procedura di Installazione e Configurazione
Preparazione
Prima accensione e setup
Software di Gestione
Descrizione Esterna
Pannello Frontale
Pannello Posteriore
Descrizione dei Connettori
Caratteristiche Tecniche
Principi di Funzionamento
Alimentatore
Scheda Pannello
Scheda Main
Scheda SNMP ANTLAN
Identificazione dei Moduli
Vista dall’alto
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
1
1
2
2
2
3
3
5
5
6
8
14
14
15
16
18
19
19
19
20
20
23
23
i
TELINK-SNMP1
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
ii
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
IMPORTANTE
Il simbolo del fulmine all’interno di un triangolo riportato sul prodotto, evidenzia le operazioni per
le quali occorre prestare attenzione onde evitare il pericolo di scosse elettriche.
Il simbolo del punto esclamativo all’interno di un triangolo riportato sul prodotto, informa
l’utente della presenza di istruzioni all’interno del manuale che accompagna l’apparecchio,
importanti per l’operatività e la manutenzione (riparazioni).
1.
Istruzioni Preliminari
• AvvisI Generali
La macchina in oggetto è da considerarsi ad uso,
installazione e manutenzione di personale “addestrato”
o “qualificato”, consapevole dei rischi connessi
all’operare su circuiti elettrici ed elettronici.
La definizione di “addestrato” intende il personale con
nozioni tecniche che competono l’uso della macchina
e con la responsabilità della propria sicurezza e di altro
personale non competente posto sotto la sua diretta
sorveglianza in occasione di lavori sulle macchine.
La definizione di “qualificato” intende il personale con
istruzione e esperienza che competono sull’uso della
macchina e con la responsabilità della propria sicurezza e
di altro personale non competente posto sotto la sua diretta
sorveglianza in occasioni di lavoro sulle macchine.
ATTENZIONE: La macchina può essere dotata
di un interruttore ON/OFF che potrebbe non togliere
completamente tensione all’interno della macchina. E’
necessario scollegare il cordone di alimentazione, o
spegnere il quadro di alimentazione, prima di eseguire
interventi tecnici assicurandosi che il collegamento
della messa a terra di sicurezza sia connesso.
Gli interventi tecnici che prevedono l’ispezione della
macchina con i circuiti sotto tensione devono essere
effettuati da personale addestrato e qualificato in
presenza di una seconda persona addestrata che sia
pronta ad intervenire togliendo tensione in caso di
bisogno.
La R.V.R. Elettronica SpA non si assume la responsabilità
di lesioni o danni causati da un uso improprio o da procedure
di utilizzo errate da parte di personale addestrato e
qualificato o meno.
ATTENZIONE: La macchina non è resistente
all’ingresso dell’acqua e un’infiltrazione potrebbe
gravemente compromettere il suo corretto
funzionamento. Per prevenire incendi o scosse
elettriche, non esporre l’apparecchio a pioggia,
infiltrazioni o umidità.
Si prega di osservare le norme locali e le regole antiincendio
durante l’installazione e l’uso di questa apparecchiatura.
ATTENZIONE: La macchina in oggetto ha al suo
interno parti esposte a rischio di scossa elettrica,
disconnettere sempre l’alimentazione prima di rimuovere
i coperchi o qualsiasi altra parte dell’apparecchio.
Sono forniti fessure e fori per la ventilazione sia per
assicurare un’operatività affidabile del prodotto che per
proteggerlo dal riscaldamento eccessivo, queste fessure
non devono essere ostruite o coperte. Le fessure non
devono essere ostruite in nessun caso. Il prodotto non deve
essere incorporato in un rack a meno che non sia provvisto di
una adeguata ventilazione o siano state seguite le istruzioni
del fabbricante.
Manuale Utente
ATTENZIONE: Questo apparecchio può irradiare
energia a radiofrequenza, e se non installato in accordo
con le istruzioni del manuale ed i regolamenti in vigore
può causare interferenze alle comunicazioni radio.
ATTENZIONE: Questo apparecchio dispone di un
collegamento a terra sia sul cordone di alimentazione
che sullo chassis. Accertarsi che siano collegati
correttamente.
Operare con questo apparecchio in un ambiente residenziale
può provocare disturbi radio; in questo caso, può essere
richiesto all’utilizzatore di prendere misure adeguate.
Le specifiche ed informazioni contenute in questo
manuale sono fornite solo a scopo informativo, quindi
possono essere soggette a cambiamento in qualsiasi
momento senza preavviso e non dovrebbe intendersi come
impegno da parte della R.V.R. Elettronica SpA.
La R.V.R. Elettronica SpA non si assume responsabilità
o obblighi per alcuni errori o inesattezze che possono
comparire in questo manuale, compreso i prodotti
ed il software descritti in esso; e si riserva il diritto di
apportare modifiche al progetto e/o alle specifiche tecniche
dell’apparecchiatura, nonchè al presente manuale, senza
alcun preavviso.
• Avviso riguardante l’uso designato e le limitazioni
d’uso del prodotto.
Questo prodotto è un trasmettitore radio indicato per
il servizio di radiodiffusione audio in modulazione
di frequenza. Utilizza frequenze operative che non
sono armonizzate negli stati di utenza designati.
L’utilizzatore di questo prodotto deve ottenere dall’Autorità
di gestione dello spettro dello stato di utenza designato
apposita autorizzazione all’uso dello spettro radio,
prima di mettere in esercizio questo apparato.
La frequenza operativa, la potenza del trasmettitore,
nonché altre caratteristiche dell’impianto di trasmissione
sono soggette a limitazione e stabilite nell’autorizzazione
ottenuta.
2.
Garanzia
La R.V.R. Elettronica SpA garantisce l’assenza di
difetti di fabbricazione ed il buon funzionamento dei
prodotti, all’interno dei termini e condizioni fornite.
Si prega di leggere attentamente i termini, perché l’acquisto del
prodotto o l’accettazione della conferma d’ordine, costituisce
l’accettazione dei termini e delle condizioni.
Per gli ultimi aggiornamenti sui termini e condizioni
legali, si prega di vistare il nostro sito web (WWW.
RVR.IT) che può anche essere modificato, rimosso o
aggiornato per un qualsiasi motivo senza preavviso.
La garanzia sarà nulla nel caso di apertura dell’apparecchiatura,
di danni fisici, di cattivo utilizzo, di modifica, di riparazione
da persone non autorizzate, di disattenzione e di
utilizzo per altri scopi differenti da quelli previsti.
In caso di difetto, procedere come descritto sotto:
1
Contattare il rivenditore o il distributore dove è stata
acquistata l’apparecchiatura; descrivere il problema
o il malfunzionamento per verificare che esista una
semplice soluzione.
Rivenditori e Distributori sono in grado di fornire tutte le
informazioni relative ai problemi che possono presentarsi
più frequentemente; normalmente possono riparare
l’apparecchiatura molto più velocemente di quanto non
Rev. 1.0 - 13/03/09
1 / 24
TELINK-SNMP1
potrebbe fare la casa costruttrice. Molto spesso errori
di installazione possono essere rilevati direttamente dai
rivenditori.
2
se il vostro rivenditore non può aiutarvi, contattare
la R.V.R. Elettronica SpA ed esporre il problema;
se il personale lo riterrà necessario, Vi verrà spedita
l’autorizzazione all’invio dell’apparecchiatura con le
istruzioni del caso;
3
Una volta ricevuta l’autorizzazione, potete restituire
l’unità. Imballarla con attenzione per la spedizione,
preferibilmente usando l’imballaggio originale e
sigillando il pacchetto perfettamente. Il cliente si
assume sempre i rischi di perdita (cioè, R.V.R. non è
mai responsabile dovuti a danni o perdita), fino a che
il pacchetto non raggiunga lo stabilimento della R.V.R.
Per questo motivo, vi suggeriamo di assicurare le merci
per l’intero valore. La spedizione deve essere effettuato
con C.I.F. (PAGATO ANTICIPATAMENTE) all’indirizzo
specificato dal responsabile R.V.R. di servizio di
sull’autorizzazione.
•
Figura 3
Non restituire la macchina senza l’autorizzazione
all’invio perché potrebbe essere rispedita al
mittente.
4
Essere sicuri di includere un descrittivo rapporto tecnico
dove sono menzionati tutti i problemi trovati e una copia
della vostra fattura originale che stabilisce la data iniziale
della garanzia.
Le parti di ricambio ed in garanzia possono essere ordinati
al seguente indirizzo. Assicurarsi di includere il modello
ed il numero di serie dell’apparecchiatura, così come la
descrizione ed il numero delle parti di ricambio.
3.1.2
R.V.R. Elettronica SpA
Via del Fonditore, 2/2c
40138 BOLOGNA ITALY
Tel. +39 051 6010506
3.
Primo Soccorso
Il personale impegnato nell’installazione, nell’uso e nella
manutenzione dell’apparecchiatura deve avere familiarità
con la teoria e le pratiche di primo soccorso.
3.1
Trattamento degli shock elettrici
3.1.1
Se la vittima ha perso conoscenza
3.2
3.2.1
Seguire i principi di primo soccorso riportati qui di seguito.
•
Posizionare la vittima sdraiata sulla schiena su
una superficie rigida.
•
Aprire le vie aeree sollevando il collo e
spingendo indietro la fronte (Figura 1).
Controllare il battito cardiaco (Figura 3); in
assenza di battito, iniziare immediatamente il
massaggio cardiaco (Figura 4) comprimendo
lo sterno approssimativamente al centro del
torace (Figura 5).
Figura 4
Figure 5
•
Nel caso di un solo soccorritore, questo deve
tenere un ritmo di 15 compressioni alternate
a 2 respirazioni veloci.
•
Nel caso in cui i soccorritori siano due, il
ritmo deve essere di una respirazione ogni 5
compressioni.
•
Non interrompere il massaggio cardiaco
durante la respirazione artificiale.
•
Chiamare un medico prima possibile.
Se la vittima è cosciente
•
Coprire la vittima con una coperta.
•
Cercare di tranquillizzarla.
•
Slacciare gli abiti e sistemare la vittima in
posizione coricata.
•
Chiamare un medico prima possibile.
Trattamento delle ustioni elettriche
Vaste ustioni e tagli alla pelle
•
Coprire l’area interessata con un lenzuolo o un
panno pulito.
•
Non rompere le vesciche; rimuovere il tessuto
e le parti di vestito che si fossero attaccate alla
pelle; applicare una pomata adatta.
•
Trattare la vittima come richiede il tipo di
infortunio.
•
Trasportare la vittima in ospedale il più
velocemente possibile.
•
Se le braccia e le gambe sono state colpite,
tenerle sollevate.
Se l’aiuto medico non è disponibile prima di un’ora e la
vittima è cosciente e non ha conati di vomito, somministrare
una soluzione liquida di sale e bicarbonato di sodio: 1
cucchiaino di sale e mezzo di bicarbonato di sodio ogni
250ml d’acqua.
Far bere lentamente mezzo bicchiere circa di soluzione
per quattro volte e per un periodo di 15 minuti.
Interrompere qualora si verificassero conati di vomito.
Figura 1
•
Se necessario, aprire la bocca e controllare la
respirazione.
•
Se la vittima non respira, iniziare
immediatamente la respirazione artificiale
(Figura 2): inclinare la testa, chiudere le narici,
fare aderire la bocca a quella della vittima e
praticare 4 respirazioni veloci.
Figura 2
2 / 24
Rev. 1.0 - 13/03/09
Non somministrare alcolici.
3.2.2
Ustioni Meno gravi
•
Applicare compresse di garza fredde (non
ghiacciate) usando un panno il più possibile
pulito.
•
Non rompere le vesciche; rimuovere il tessuto
e le parti di vestito che si fossero attaccate alla
pelle; applicare una pomata adatta.
•
Se necessario, mettere abiti puliti ed asciutti.
•
Trattare la vittima come richiede il tipo di
infortunio.
•
Trasportare la vittima in ospedale il più
velocemente possibile.
•
Se le braccia e le gambe sono state colpite,
tenerle sollevate.
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
4. Rimozione dell’Imballaggio
La confezione contiene quanto segue:
1 TELINK-SNMP1
1 Manuale d’Uso
1 Cavo di Alimentazione da Rete
Presso il Proprio rivenditore R.V.R. è inoltre possibile procurarsi i seguenti accessori
per la macchina:
•
4.1
Accessori, ricambi e cavi
Descrizione generale
Il TELINK-SNMP1, prodotto da R.V.R. Elettronica SpA, è una interfaccia di
telemetria SNMP via LAN che può essere collegata a tutte le apparecchiature
standard prodotte dalla RVR.
Il TELINK-SNMP1 è progettato per essere contenuti in un box per rack 19” di
1HE.
Qualità importanti del TELINK-SNMP1 sono la compattezza e la grande semplicità
d’uso. Inoltre le macchine sono progettate in modo modulare: le diverse funzionalità
sono eseguite da moduli collegati in maggioranza con connettori maschi e femmine
o con cavi flat terminati da connettori. Questo tipo di progettazione facilita le
operazioni di manutenzione e l’eventuale sostituzione di moduli.
Il TELINK-SNMP1 è un’interfaccia dotata di un microcomputer e un sistema
operativo RTOS residente specializzato nella gestione simultanea di dati che
transitano tra 4 porte seriali.
Il TELINK-SNMP1 apre il canale di telemetria RVR standard, disponibile su
connettore DB9 e normalmente connesso a sistemi di telemetria di stazione di
alto livello quali ANTLAN, SNMP.
Inoltre dispone di un Web Server residente che consente di essere connesso in
rete ethernet ed esplorato da un MIB browser. Supporta i messaggi E-mail per
segnalare errori di sistema.
Il protocollo SNMP è gestito da un DSP a 120Mhz interno al TELINK-SNMP1.
La porta Web Server può essere collegata in rete internet e tramite un link
DNS, il TELINK-SNMP1 può essere interrogato con un IP address (esempio:
192.168.0.167).
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
3 / 24
TELINK-SNMP1
Tutti i segnali e l’alimentazione sono dotate di connettori per una rapida
sostituzione.
L’alimentazione è isolata galvanicamente ed i segnali filtrati per avere un’alta
immunità dai disturbi da radiofrequenza.
Nel frontale posteriore vi sono dieci led per una sinottica completa sul traffico delle
linee seriali e la diagnosi della tipologia di errore.
TELINK-SNMP1 è dotato di watchdog hardware per reset automatico in caso di
stop anomalo del processore o di abbassamento sotto il limite della tensione di
alimentazione.
Il TELINK-SNMP1 è dotato di una modalità “simulazione” che permette ad un
sistema ANTLAN di connettersi regolarmente al TELINK-SNMP1 leggendo dei
valori virtuali (test del protocollo e della rete).
Sul pannello posteriore si trovano i connettori di ingresso rete, i connettori di
ingresso connettore di telemetria, i dip-switch per la configurazione della scheda
Main ed i connettori per la programmazione della scheda Main e della scheda
SNMP ANTLAN.
4 / 24
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
5.
Procedura di Installazione e Configurazione
Questo capitolo contiene la sequenza delle operazioni da effettuare per l’installazione
e la configurazione della macchina. Eseguire attentamente tutti i passi descritti
in questo capitolo sia alla prima accensione sia ogni volta che viene cambiata la
configurazione generale, come può essere il caso dello spostamento in una nuova
postazione di trasmissione o nel caso di sostituzione di un componente.
Dopo che l’unità di telemetria è stato configurato come desiderato, per il normale
funzionamento non è più necessario intervenire sulla macchina, in quanto in caso
di spegnimento, sia voluto che accidentale, tutti i parametri precedentemente
impostati vengono ripristinati automaticamente alla successiva riaccensione.
Nei capitoli successivi vengono descritte più dettagliatamente tutte le funzioni e le
prestazioni della macchina, sia hardware che firmware: si rimanda alla lettura di
quella parte del manuale per un approfondimento di quanto trattato nel presente
capitolo.
IMPORTANTE: in tutte le fasi di configurazione e prova del trasmettitore di cui
questa unità di telemetria fa parte, tenere a portata di mano la tabella di collaudo
(“Final Test Table”), che R.V.R. Elettronica ha fornito a corredo della macchina:
in questo documento, sono riportati tutti i parametri di funzionamento impostati
e verificati sulla macchina al momento del collaudo di uscita dalle linee di
produzione.
5.1
5.1.1
Preparazione
Verifiche preliminari
Disimballare l’unità di telemetria e, prima di ogni altra operazione, verificare
l’assenza di eventuali danni dovuti al trasporto. Controllare attentamente che tutti
i connettori siano in perfette condizioni.
Predisporre il seguente set-up (valido sia per i test di funzionamento che per la
messa in opera definitiva):
√ Alimentazione di rete, 230 VAC (-15% / +10%), con adeguata connessione di
terra
√ Kit di cavi di collegamento, composto da:
•
Cavo per l’alimentazione di rete;
•
Cavo per il segnale di telemetria (cavo con connettore DB9, non incluso);
•
Cavo RS232 incrociato (cavo con connettore DB9, non incluso) per la
connessione diretta a un PC;
•
Cavo Ethernet (cavo con connettore RJ45, non incluso) per la connessione a
un router ADSL o rete LAN;
•
Cavo Ethernet incrociato (cavo con connettore RJ45, non incluso) per la
connessione diretta a un PC.
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
5 / 24
TELINK-SNMP1
5.1.2
Collegamenti
1) Connettere l’uscita RS232 del trasmettitore all’ingresso RS232 dell’interfaccia
TELINK-SNMP1, attraverso il cavo RS232.
Nota : Nel caso di intenda collegarlo direttamente ad un PC, è necessario
utilizzare un cavo RS232 incrociato (per esempio quando bisogna programmare
la scheda Main). Questo è un pre-requisito fondamentale per assicurare il corretto
funzionamento dell’apparato.
2) Collegare l’uscita ETHERNET dell’interfaccia TELINK-SNMP1 all’apposito
ingresso del proprio ADSL router o rete LAN. Nel caso l’apparecchiatura di
collegamento sia differente, identificare un’uscita equivalente.
Nota : Nel caso di intenda collegarlo direttamente ad un PC, è necessario utilizzare
un cavo ethernet incrociato (per esempio quando bisogna programmare la scheda
SNMP ANTLAN). Questo è un pre-requisito fondamentale per assicurare il corretto
funzionamento dell’apparato.
3) Connettere il cavo di rete nell’apposito connettore MAINS VOLTAGE
dell’interfaccia TELINK-SNMP1.
5.2
Prima accensione e setup
Seguire le istruzioni riportate di seguito nel caso di prima accensione o dopo aver
effettuato un cambiamento alla configurazione nel quale questo componente è
integrato.
5.2.1
Interfaccia Web Utente (WUI)
Quando sono stati effettuati tutti i collegamenti descritti nel paragrafo precedente,
l’apparecchio è predisposto per il suo primo funzionamento.
La WUI (Web User Interface), o interfaccia web utente, consente di regolare,
modificare o vedere le variabili di configurazione come indirizzo IP, netmask e
indirizzo gateway. Seguire la presente procedura per aprire la WUI:
1) Aprire il proprio browser web sul PC, e collegarsi all’indirizzo
http://192.168.0.167 per connettersi alla WUI (nel caso che precedentemente
sia stato modificato l’indirizzo LAN IP, è necessario utilizzare quello nuovo). A
questo punto si accede alla schermata rappresentata nel seguito.
Di fabbrica RVR utilizza le seguenti impostazioni:
•
•
•
6 / 24
Indirizzo IP:
192.168.0.167
Indirizzo Netmask: 255.255.255.0
Indirizzo Gateway: 192.168.0.1
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
Menù 1
Nota : Nel caso che l’indirizzo http://192.168.0.167 non funzioni, verificare ed
impostare sul proprio PC l’indirizzo IP come 192.168.0.XXX (dove XXX è una cifra
compresa tra 0 e 255, ad esclusione di 167 che di default è l’indirizzo dell’interfaccia
TELINK-SNMP1) . Per cambiare l’indirizzo IP seguire le istruzioni nel manuale, o
nella guida in linea e supporto tecnico, proprio del Sistema Operativo utilizzato.
2) Modificare i parametri secondo le proprie esigenze.
3) A questo punto l’interfaccia è pronta per effettuare sia la lettura remota dei dati
che la modifica delle diverse impostazioni del dispositivo.
5.2.2
Telemetria SNMP
SNMP (Simple Network Management Protocol) identifica un protocollo mondiale
che consente la gestione e la supervisione di una macchina collegata alla rete.
Misurazioni e comandi sono descritti attraverso un MIB (Management Information
Base), che è un elenco di OID (Object Identifier). Ogni OID è una variabile che
può essere scritta (SET) o letta (GET) attraverso un NMS (Network Management
System) compatibile con SNMP.
Il MIB è un file di testo scritto in ASN.1 e viene importato dal NMS al fine di sapere
quali OID può aspettarsi dall’AGENTE (scheda proxy, alias SNMP ANTLAN in
questo caso) e come interpretare le informazioni ricevute.
Su richiesta, i MIB possono essere associati alla trasmissione di e-mail.
Nota : il cliente finale non può distribuire liberamente i MIB, salvo autorizzazione
scritta rilasciato dal costruttore. Il MIB è di proprietà del costruttore.
La versione di SNMP utilizzate in questa applicazione è la v2, quindi risulta
compatibile con tutti i sistemi di NMS.
Ecco l’elenco dei MIB attrezzature necessarie per RVR:
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
7 / 24
TELINK-SNMP1
Menù 2
Nota : Utilizzare un MIB BROWSER (non incluso) per poter utilizzare le MIB delle
macchine RVR . Queste ultime vengono di norma fornite in un CD a corredo con
il sistema di cui il TELINK-SNMP1 fa parte.
5.3
5.3.1
Software di Gestione
Lettura e Impostazioni delle Misure
Ogni trasmettitore ha una serie di misure che possono essere letti. Si prega di fare
riferimento alla MIB per avere una descrizione dettagliata di ogni misurazione. Il
trasmettitore ha un SCI (Serial Communication Interface) proprietario, che legge
e memorizza i dati di telemetria all’interno della scheda Main. La scheda Main
quindi invia i dati alla scheda ANTLAN SNMP per la formattazione/analisi che
infine esporta i dati ottenuti come SNMP.
Nel seguito potete trovare l’elenco delle misure tipiche di un trasmettitore.
Per semplicità vengono mostrate solo quelle relative ad un trasmettitore da 10KW,
ma la stessa struttura è utilizzata anche per trasmettitori di potenza differente.
Nota : Nei seguenti esempi viene utilizzato un MIB browser della ANTGroup, ma
qualsiasi MIB browser può essere utilizzato.
Nella MIB vengono specificati il range e la descrizione di ogni variabile, in questo
caso la potenza diretta ed eventuali allarmi, che vengono poi riportati nella casella
di descrizione alla fine. Se le condizioni READ ONLY e MANDATORY sono presenti
significa che è stato rilevato il valore.
8 / 24
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
Menù 3
Ciascun ingresso è associato ad struttura per le regolazioni degli allarmi. La
struttura per le regolazioni degli allarmi (o trap settings) può essere trovato nella
sezione 110 di ogni sottostruttura.
La regolazione della classe non viene utilizzata in questa versione. Per ogni misura
analogica può essere impostato:
•
Il valore massimo (MAX) è il punto fissato oltre il quale viene inviata un
TRAP.
•
Il valore minimo (MIN) è il punto fissato sotto il quale viene inviata un TRAP.
•
Il valore di isteresi è un valore nominale che il sistema aggiunge (o sottrae)
al valore effettivo al fine di uscire dalla condizione di allarme.
In altre parole, è utile al fine di evitare situazioni di allarme continuo, se il valore
letto è molto vicino al punto fissato di allarme.
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
9 / 24
TELINK-SNMP1
Hysteresis area
Menù 4
Come si può vedere l’isteresi è una zona protetta nella quale l’ allarme non viene
inviato, quando il valore supera il valore minimo (MIN) quando non vi è alcun
allarme, o quando il valore massimo (MAX) di allarme è attivo, il valore minimo
(MIN) di allarme viene impostato. Per uscire dalla condizione di allarme MIN, il
valore dovrebbe essere pari al valore MIN sommato al valore di isteresi.
Nota : il valore di isteresi deve essere inferiore a ½ della distanza tra il valore
minimo (MIN) e il massimo valore (MAX).
Un esempio di allarme analogico impostato, sono inseriti nella seguente sezione
nella struttura SNMP:
Menù 5
10 / 24
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
5.3.2
Letture e Impostazioni degli Stati
Come per le misure analogiche descritte nel precedente capitolo, ogni trasmettitore
ha una serie di stati che possono essere letti. Si prega di fare riferimento alla MIB
per avere una descrizione dettagliata di ogni misurazione. Il trasmettitore ha un
SCI (Serial Communication Interface) proprietario, che legge e memorizza i dati
di telemetria all’interno della scheda Main. La scheda Main quindi invia i dati
alla scheda ANTLAN SNMP per la formattazione/analisi che infine esporta i dati
ottenuti come SNMP.
Menù 5
Ciascun ingresso è associato ad struttura per le regolazioni degli allarmi. Come
per le misure analogiche descritte nel precedente capitolo, la struttura per le
regolazioni degli allarmi (o trap settings) può essere trovato nella sezione 110 di
ogni sottostruttura.
Per ogni misura analogica può essere impostato un valore massimo (MAX) e minimo
(MIN). La regolazione della classe non viene utilizzata in questa versione.
Per ogni valore di stato vi è un gruppo di impostazione di allarme che consente
all’utente di:
•
Attivare/disattivare l’invio del TRAP.
•
Inviare la TRAP solo quando subentra lo stato di allarme.
•
Inviare la TRAP quando rientra lo stato di allarme.
•
Inviare la TRAP quando subentra o rientra lo stato di allarme.
Menù 6
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
11 / 24
TELINK-SNMP1
Menù 7
Come si può vedere dai menù sopra riportati, la modalità di funzionamento è
impostabile.
5.3.3
Invio delle TRAP
Il sistema di telemetria è in grado di inviare le TRAP di fino a cinque indirizzi
diversi. I diversi indirizzi possono essere impostati utilizzando gli OID presenti
nelle principali MIB, nella fattispecie:
•
Indirizzo IP.
•
Porta di destinazione.
Menù 8
12 / 24
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
5.3.4
Invio dei Comandi
Come per le letture e impostazioni delle misure, i comandi hanno una serie di OID
che sono solo in modalità di scrittura. Per ciascun trasmettitore il MIB esporta una
serie specifica di OID.
I comandi impostabili sono ON/OFF: per l’attivazione (ON) l’utente deve inviare
un “2” come valore, per la disabilitazione (OFF) l’utente deve inviare un “1” come
valore. Nessun altro valore viene accettato come comando.
Normalmente i comandi sono di tipo impulsivo. In altre parole, se si è messo
il trasmettitore in “ON” (valore “2” su set-transmitter-on-10ksd), il comando
successivo è un “OFF” (valore “2” su set-transmitter-off-10ksd) e non un disattiva
per il comando “ON” (valore “1” su set-transmitter-on-10ksd).
Menù 9
5.3.5
Comunicazione Seriale Proxy
Vi sono una serie di OID che monitorizzano la comunicazione seriale tra la scheda
ANTLAN SNMP e la scheda Main equipaggiate all’interno dell’unità di telemetria
unità.
L’utente può impostare il sistema di modo che tutte le misure siano portate a 0
quando la comunicazione seriale fallisce. In questo caso viene emessa anche
una TRAP.
Menù 10
Regolazione delle TRAP:
Menù 11
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
13 / 24
TELINK-SNMP1
6. Descrizione Esterna
Questo capitolo descrive gli elementi presenti nel pannello frontale e posteriore
del TELINK-SNMP1.
6.1
Pannello Frontale
Figura 6.1
[1] DC OUT
[2] MAINS LINE
14 / 24
LED verde - Acceso quando l’alimentatore funziona correttamente e
fornisce le alimentazioni alle schede interne.
LED verde - Acceso quando l’unità di telemetria è alimentato da
rete.
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
6.2
Pannello Posteriore
Figura 6.2
[1] GROUND
[2] FUSE BLOCK
[3]
[4]
[5]
[6]
PLUG
24 VDC IN24 VDC IN+
RS232
[7] PROG.
[8] DIPSWITCH 1
[9] DIPSWITCH 2
[10] LAN
[11]
[12] DC PLUG
[13] SERVICE
[14] SYNOPTIC 1
[15] SYNOPTIC 2
[16] ETHERNET
[17] SYNOPTIC 3
Manuale Utente
Collegamento di massa.
Porta fusibile. Utilizzare un cacciavite per accedere al fusibile.
Contiene due fusibili di protezione generale per l’alimentazione di
rete. Contiene due fusibili di protezione generale di 2A.
Presa VDE per l’alimentazione di rete.
Non utilizzato.
Non utilizzato.
Connettore DB9 per comunicazioni seriale diretta in standard
RS232 con apparecchio da telemetrizzare.
Connettore RJ45 per programmazione in standard RS485 del
TELINK (configurazione) ed upgrade del firmware .
Dip switch di configurazione della scheda TELINK (per
configurazione vedere manuale TELINK).
Dip switch di configurazione della scheda TELINK (per
configurazione vedere manuale TELINK).
Non utilizzato.
Non utilizzato.
Non utilizzato.
Connettore DB9 per interconnessione in standard RS232 con PC
per programmazione e caricamento drivers della scheda TANT137.
LEDs per informazioni riguardo lo stato delle comunicazioni in
standard RS232 e RS485 (cap. 8.4.2).
LEDs per informazioni riguardo lo stato della scheda (cap. 8.4.2).
Connettore RJ45 per comunicazione con rete LAN.
LEDs per informazioni riguardo lo stato del connettore ETHERNET
(cap. 8.4.2).
Rev. 1.0 - 13/03/09
15 / 24
TELINK-SNMP1
6.3
6.3.1
Descrizione dei Connettori
RS232
Tipo: Maschio DB9
1
2
3
4
5
6
7
8
9
6.3.2
N.C.
RxD
TxD
N.C.
GND
N.C.
N.C.
N.C.
N.C.
SERVICE
Tipo: Femmina DB9
1
2
3
4
5
6
7
8
9
6.3.3
DCD
RxD
TxD
DTR
GND
DSR
RTS
CTS
RI
PROG.
Tipo: Femmina RJ45
1
2
3
4
5
6
7
8
16 / 24
N.C.
TxD
RxD
DTR
GND
+5VDC
N.C.
N.C.
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
6.3.4
ETHERNET
Tipo: Femmina RJ45
1
2
3
4
5
6
7
8
Manuale Utente
TX+
TXRX+
N.C.
N.C.
RXN.C.
N.C.
Rev. 1.0 - 13/03/09
17 / 24
TELINK-SNMP1
7. Caratteristiche Tecniche
Parameters
TELINK-SNMP1
GENERALS
Primary Power
Phisical Dimensions (W x H x D)
Weigh
Environmental working temperature
Cooling type
230 VAC ±15%
483 x 44 x 300 mm
4 kg
-10 to + 50 °C
Forced with internal fans
INPUT
Analog
-
Digital/Analog
-
Relay
-
RS232
RS485
IIC BUS
Yes
RJ 45 (LAN)
Yes
OUTPUTS
INTERFACE
Yes
-
STANDARD COMPLIANCE
Safety
EMC
Spectrum Optimization
18 / 24
Rev. 1.0 - 13/03/09
EN60215:1997
EN 301 489-11 V1.4.1
-
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
8. Principi di Funzionamento
Una vista schematica dei moduli e delle connessioni che compongono il TELINKSNMP1 è riportata in figura 8.1.
Figura 8.1
Nel seguito viene data una breve descrizione delle funzionalità di ogni modulo,
gli schemi completi ed i layout delle schede sono riportati in “Appendice Tecnica”
Vol.2.
8.1
Alimentatore
L’alimentatore presente su questo amplificatore, fornisce ai moduli di potenza RF
una tensione continua di 24 V con una corrente massima di 2,1 A.
E’ un alimentatore basato su tecnologia a trasformatore a 50/60 Hz, ed è costituito
dei seguenti componenti principali:
8.2
-
Fusibile dei servizi
-
Trasformatore dei servizi
Scheda pannello
La scheda pannello contiene elementi che servono per interfacciarsi con l’utente
(LED).
Fornisce informazioni sul corretto stato di alimentazione del TELINK-SNMP1.
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
19 / 24
TELINK-SNMP1
8.3
Scheda Main
Questa scheda è un’interfaccia dotata di un microcomputer con microprocessore
risc e un sistema operativo RTOS residente specializzato nella gestione simultanea
di dati che transitano tra porte seriali.
Inoltre dispone di un Web Server residente che consente di essere connesso in
rete ethernet ed esplorato da un normale browser tipo explorer o simili (funzione
HTML). I protocolli TCP/IP, Telnet, http, SNMP, XML/RSS, HTTPS/SSL/SSH sono
gestiti da un DSP a 120Mhz interno alla scheda.
La porta Web Server può essere collegata in rete internet e tramite un link dns la
scheda Main può essere interrogata con un nome univoco di stazione anziché l’IP
address (esempio: da internet radio_rvr_spa.it anziché xxx.xxx.xxx.xxx).
Informazioni maggiori su utilizzo, configurazione dei Dip Switches nel pannello
posteriore e configurazione di questa scheda sono date nel manuale utente
TELINK, mentre informazioni riguardante l’utilizzo del web server sono date nel
capitolo 5.2.1.
8.4
Scheda SNMP ANTLAN
La scheda converte SNMP (Simple Network Management Protocol) su Ethernet
in protocollo ANTLAN su RS232 o RS485.
Agisce come un agente SNMP eseguendo la traduzione di tutte le proprietà
del protocollo di comunicazione seriale (RS232 o RS485), sito a bordo delle
attrezzature, in formato SNMP. Può rendere i dati disponibili come OID (Object
IDentifier) programmabili dall’utente su Ethernet.
Il centro di controllo visualizza i dati come se si trattasse di leggere sulla porta
RS485 o sulla porta parallela di I/O.
8.4.1
Regolazione del DIP Switch
Sul centro della scheda è presente un dip switch, le informazioni relative le
regolazioni di ogni singolo interruttore sono date di seguito.
20 / 24
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
Figure 8.2
8.4.2
1.
Sempre OFF (non cambiare)
2.
Sempre ON (non cambiare)
3.
ON: per aggiornamento software
OFF: nomale funzionamento
4.
ON: modalità di debug
OFF: normale funzionamento
5.
ON: trasmettitori a doppio eccitatore
OFF: trasmettitori a singolo eccitatore
6&7.
6:OFF
6:ON
6:OFF
8.
Riservato per usi futuri
7: OFF
7: OFF
7: ON
trasmettitore 10kW
trasmettitore 5kW
trasmettitore 2kW
Identificazione LED Sinottici
Sul retro della scheda, visibile da pannello esterno, sono pesenti 2 quadri LED
sinottici. Le informazioni sono rese disponibili nel seguito.
•
SYNOPTIC 1 (nota [14] - fig. 6.2)
RX RS232
Led Verde - Lampeggiante durante ricezioni dati in standard
RS232 sul connettore collegato internamente con la scheda
Main.
RX RS485
Led Verde - Lampeggiante durante ricezioni dati in standard
RS485 sul connettore collegato internamente con la scheda
Main.
TX RS232
Led Verde - Lampeggiante durante trasmissioni dati in standard
RS232 sul connettore collegato internamente con la scheda
Main.
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
21 / 24
TELINK-SNMP1
TX RS485
•
Led Verde - Lampeggiante durante trasmissioni dati in standard
RS485 sul connettore collegato internamente con la scheda
Main.
SYNOPTIC 2 (nota [15] - fig. 6.2)
Led Verde - Acceso identifica la corretta alimentazione della
scheda.
Led Verde - Acceso identifica malfunzionamenti dell’hardware.
Led Verde - Lampeggiante identifica il funzionamento del
watchdog sulla scheda.
SNMP
•
22 / 24
Led Verde - Lampeggiante durante una interrogazione SNMP
andata a buon fine.
SYNOPTIC 3 (nota [17] - fig. 6.2)
RTX
Led Giallo - Lampeggiante durante ricezioni dati sul connettore
ETHERNET
LINK
Led Giallo - Lampeggiante durante trasmissioni dati sul
connettore ETHERNET
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
TELINK-SNMP1
9. Identificazione dei Moduli
Il TELINK-SNMP1 è composto di diversi moduli connessi tra loro mediante
connettori, al fine di facilitare la manutenzione e l’eventuale sostituzione di
moduli.
9.1
Vista dall’alto
La figura sottostante mostra la vista dall’alto della macchina con l’indicazione dei
diversi componenti.
Figura 9.1
[1]
[2]
[3]
[4]
Scheda Pannello (SL164PC1001)
Alimentatore (PSS8JX-05024CD)
Scheda Main (SL171IN3002)
Scheda SNMP ANTLAN (TANT137)
Manuale Utente
Rev. 1.0 - 13/03/09
23 / 24
TELINK-SNMP1
Pagina lasciata intenzionalmente in bianco
24 / 24
Rev. 1.0 - 13/03/09
Manuale Utente
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement