Manuale dell`utente - Rockwell Automation

Manuale dell`utente - Rockwell Automation
spl_it_a.fm5 Page 1 Monday, September 15, 1997 1:45 PM
Allen-Bradley
160 SSC™
Azionamento a
velocitá variabile
(Serie A)
Manuale
dell’utente
0,37 – 2,2 kW (1/2 – 3 HP)
FRN 4.01, 4.04, 4.07
Indice
Indice Analitico
Questo manuale è inteso come guida per il
personale qualificato nell’installazione e nel
funzionamento di questo prodotto.
A causa della moltitudine di usi per questa
apparecchiatura e delle differenze tra
apparecchiature allo stato solido ed
elettromeccaniche, l’utente delle apparecchiature
e coloro che sono responsabili dell’utilizzo
devono sempre ritenersi soddisfatti
dell’accettabilità di ciascuna applicazione e
dell’utilizzo delle apparecchiature. In nessun caso
la Allen-Bradley Company sarà ritenuta
responsabile per danni indiretti o derivati
risultanti dall’uso o dall’applicazione di queste
apparecchiature.
Le illustrazioni riportate nel presente manuale
sono al solo scopo di illustrare il testo del
manuale. A causa delle molte variabili e dei
requisiti relativi ad ogni installazione specifica, la
Allen-Bradley Company non si assume la
responsabilità dell’uso effettivo in base agli usi ed
applicazioni illustrati.
La Allen-Bradley Company non rivendica alcuna
responsabilità di brevettazione riguardo alle
informazioni, ai circuiti o alle apparecchiature ivi
descritti.
È vietata la riproduzione del contenuto di questo
manuale, nella sua interezza o in parte, senza il
consenso scritto della Allen-Bradley Company.
Le informazioni contenute in questo manuale
sono organizzate in capitoli numerati. Leggete
ciascun capitolo in sequenza ed eseguite le
procedure che vi sono riportate. Non procedete al
capitolo successivo senza aver completato tutte le
procedure.
In tutto il manuale facciamo uso di note per
attrarre la vostra attenzione su alcune
considerazioni sulla sicurezza:
ATTENZIONE: identifica
informazioni su prassi o circostanze
che possono portare a lesioni personali
o morte, danni alla proprietà o perdita
economica.
Gli avvisi Attenzione vi aiutano a:
D identificare un pericolo
D evitare il pericolo
D riconoscerne le conseguenze
Importante: identifica informazioni
particolarmente importanti per la corretta
applicazione e comprensione del prodotto.
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
DU–1
Informazioni generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1–1
Convenzioni usate in questo manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1–2
Installazione e conservazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Compatibilità alla Direttiva EMC89/336/EEC . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Caratteristiche dell’azionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Funzionamento dell’azionamento senza un tastierino di programmazione . . . . . . . . .
Diagnostica per azionamenti senza tastierino di programmazione . . . . . . . . . . . . . . . .
Raccomandazioni per l’installazione dei cavi mortore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cablaggio di alimentazione per i modelli a velocità prestabilite
e per i modelli pilotati da segnali analogici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cablaggio di controllo – Modello pilotato da segnali analogici . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Requisti del cablaggio di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cablaggio di controllo – Modelli a velocità prestabilite . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cablaggio di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
2–1
2–1
2–2
2–2
2–2
2–3
Caratteristiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Modalità Visualizzazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Modalità Programma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Rimozione del tastierino di programmazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
3–1
3–1
3–1
3–2
2–4
2–4
2–5
2–5
2–6
Procedura di avviamento (Modello pilotato da segnali analogici) . . . . . . . . . . . . . . . 4–1
Procedura di avviamento (Modello a velocità prestabilite) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4–2
Panoramica sui parametri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Esempio di programmazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Parametri del gruppo di visualizzazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Parametri del gruppo programma . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5–1
5–1
5–2
5–4
Informazioni sui guasti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6–1
Individuazione dei problemi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6–3
Diagramma a blocchi del bollettino 160 pilotato da segnali analogici . . . . . . . . . . . . . 6–4
Specifiche dell’azionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . A–1
Dimensioni dell’azionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . A–4
Numeri di catalogo per il bollettino 160, accessori e parti di ricambio . . . . . . . . . . . . A–5
Indice analitico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . I–1
iii
Bollettino 160 Azionamento SSCt
Per potenze nominali di 1/2 – 3 HP
(0,37 – 2,2kW)
Questo documento contiene alcune revisioni al Manuale
dell’utente del Bollettino 160 SSC (Pubblicazione 160–5.0,
febbraio 1996).
Sostituire le pagine 2–5, 2–7 e 2–8 del Manuale dell’utente con
le informazioni contenute nelle pagine seguenti.
ATTENZIONE: leggere attentamente le sezioni
seguenti prima di installare il Bollettino 160 SSC.
DU–1
Requisiti del cablaggio di controllo
D eseguite tutti i cablaggi dei segnali con un
cavo schermato o con un condotto metallico
separato.
D collegate lo schermo solo al morsetto, comune
terminali 3 e 7, della morsettiera
di controllo.
D non superate la lunghezza di cablaggio di 15
metri (50 piedi).À
D usate un cavo Belden 8760 (o equivalente) –
18AWG (0,750 mm2), coppia intrecciata,
schermato o a 3 conduttori.
À
La lunghezza del cavo dei segnali di controllo dipende molto
dall'ambiente elettrico e dal modo di installazione. Per aumenĆ
tare l'immunità ai disturbi, la morsettiera deve essere
collegata a massa. Rivolgetevi alla fabbrica per applicazioni che
richiedono lunghezze maggiori del cavo dei segnali di controllo.
Tabella 2.DąSpecifiche della morsettiera di controllo
Terminale
TB3
Misura cavo
max/min
mm2 (AWG)
2,5–0,5
(14–22)
Coppia
max/min
NSm (lb.in.)
0,8–0,4
(8–4)
ATTENZIONE: l’azionamento è
dotato di un alimentatore da 12V
interno. Per gli ingressi digitali di
controllo sono necessari contatti puliti
o a collettore aperto. Se viene applicata
tensione esterna, si verifica un guasto
ai componenti.
ATTENZIONE: leggere attentamente
le sezioni seguenti prima di installare il
Bollettino 160 SSC.
DU–2
Cablaggio di controllo - Modello pilotato da
segnali analogici
Il parametro 59 – [Selez. frequenza] viene usato
per selezionare il comando della sorgente della
frequenza. La sorgente della frequenza (che controlla la frequenza di uscita dell’azionamento)
può essere comandata internamente usando
P58 – [Frequenza interna] oppure tramite la
morsettiera di controllo (TB3) usando:
D un potenziometro remoto.
D un ingresso analogico da –10 a +10V CC.
D un ingresso analogico da 4 a 20mA.
Per le impostazioni di default di fabbrica, fate
riferimento al capitolo 5, parametri 58–60.
ATTENZIONE: collegare ed usare
solamente una frequenza alla volta.
Se allo stesso momento sono collegate
o in uso più sorgenti di frequenza, si
potrebbe verificare il funzionamento
irregolare dell’azionamento.
Se viene usato P58 – [Frequenza
interna], il terminale 2 di TB3 deve
essere collegato a Comune (terminale
3 di TB3) per evitare il funzionamento
irregolare dell’azionamento.
Cablaggio di controllo - Modelli a velocità
prestabilite
La frequenza di uscita dell’azionamento viene
controllata tramite ingressi a chiusura di contatti
SW1, SW2 e SW3. Per cambiare le impostazioni
di default di fabbrica, occorre un tastierino di
programmazione. Fate riferimento al capitolo 5,
parametri 61–70, per le otto impostazioni
predefinite alla fabbrica e per le configurazioni
degli interruttori.
Cablaggio di controllo (continua)
I modelli del Bollettino 160 pilotati da segnali analogici (n. catal. 160X–XAXXNSF1XX) possono essere
usati con un segnale analogico unipolare (solo controllo di frequenza) o bipolare (controllo della frequenza e della direzione). Per selezionare il metodo di avvio, arresto e controllo della direzione, usare il
parametro 46 – [Modo ingresso]. Esistono quattro impostazioni fra cui scegliere (vedi tabella 2.E qui
sotto). Per tutte le impostazioni, l’azionamento andrà in marcia inversa quando la tensione sull’ingresso
analogico passa da positiva a negativa. Nel controllo a due fili (parametro 46, impostazione 1 e 3), la
tensione negativa sull’ingresso analogico avvierà l’azionamento, il che può essere non desiderato. Questo
riguarda sia una compensazione negativa nel comando analogico che un disturbo il quale trasforma in
negativo l’ingresso analogico. Per le istruzioni sull’installazione raccomandata per tutte
le impostazioni del parametro 46, vedere la tabella 2.E qui sotto.
ATTENZIONE: prima di installare il
Bollettino 160 SSC, leggere attentamente la sezione seguente.
Tabella 2.Eą Istruzioni sul cablaggio raccomandato
Impostazione
parametro 46
p
Controllo della
direzione
Modello pilotato da segnali analogici
Ingresso unipolare
#!
#! !
" #!
" #! !
" #!
#! !
#!
#! !
Modello con velocità
prestabilite
Ingresso bipolare
" " " !
!$
" "
!$ #%
"!
$
" " !
!$
" ATTENZIONE: modificando il parametro P46 – [Modo ingresso], togliete e ridate
tensione affinché le modifica sia accettata.
ATTENZIONE: il tasto Stop sul tastierino di programmazione simula il funzionamento
di un pulsante temporaneo. Per lo schema di controllo a due fili (P46 – [Modo ingresso],
impostazione “1”) il tasto Stop darà un comando di “Stop” quando viene premuto.
DU–3
Figura 2.6 - Controllo TB3 a tre fili
(Impostazione 0)
Si applica ai modelli pilotati da segnali analogici ed ai modelli con velocità
prestabilite
TB3 Terminale Segnale
Cavo
1
schermato
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
Inversione
Avvio
Comune
Arresto
Specifica
Figura 2.7a - Controllo TB3 a due fili Marcia
in avanti/inversa" (Impostazione 1)
Si applica solo ai modelli con velocità prestabilite
TB3 Terminale Segnale
Cavo
1
schermato
Á
Ingresso a chiusura di contattiÀ
Ingresso a chiusura di contattiÀ
ComuneÂ
Ingresso a chiusura di contatti
richiesto per attivare il azionamentoÀ
6
7
8
9
10
11
Figura 2.7b - Controllo TB3 a due fili Marcia in
avanti"Ã (Impostazione 1)
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
Á
TB3 Terminale Segnale
Cavo
1
schermato
Marcia in
Ingresso a chiusura di contattiÀ
avanti
Comune ComuneÂ
Arresto Ingresso a chiusura di contatti
richiesto per attivare il azionamentoÀ
Tipo
IN4004
6
7
8
9
10
11
Marcia
inversa
Marcia in
avanti
Comune
Arresto
Ingresso a chiusura di contattiÀ
ComuneÂ
Ingresso a chiusura di contatti
richiesto per attivare il azionamentoÀ
Marcia
inversa
Marcia in
avanti
Comune
Arresto
Specifica
Ingresso a chiusura di contattiÀ
Ingresso a chiusura di contattiÀ
ComuneÂ
Ingresso a chiusura di contatti
richiesto per attivare il azionamentoÀ
Figura 2.8 - Controllo momentaneo TB3 Marcia
in avanti/inversa" (impostazione 3)
Si applica solo ai modelli pilotati da segnali analogici
Á
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
Figura 2.7d - Controllo TB3 Marcia in
avanti/inversa"Ä (Impostazione 1)
2
3
4
5
Ingresso a chiusura di contattiÀ
Si applica solo ai modelli pilotati da segnali analogici
Specifica
Á
Cavo
TB3 Terminale Segnale
schermato
1
Marcia
inversa
Marcia in
avanti
Comune
Arresto
Figura 2.7c - Controllo TB3 a due fili Marcia
in avanti/inversa"Ä (impostazione 1)
Si applica solo ai modelli pilotati da segnali analogici
TB3 Terminale Segnale
Cavo
schermato
1
2
3
4
5
Specifica
Si applica solo ai modelli con velocità prestabilite
Specifica
Cavo
schermato
Á
Ingresso a chiusura di contattiÀ
Ingresso a chiusura di contattiÀ
ComuneÂ
Ingresso a chiusura di contatti
richiesto per attivare il azionamentoÀ
Specifica
TB3 Terminale Segnale
1
2
3
4
Marcia
5
Ingresso a chiusura di contattiÀ
inversa
6
7
8
9
10
11
Marcia in
Ingresso a chiusura di contattiÀ
avanti
Comune ComuneÂ
Arresto
Ingresso a chiusura di contatti
richiesto per attivare il azionamentoÀ
Spiegazione dei simboli:
À
Á
Â
Ã
Ä
= Contatto temporaneo N.A.
= Contatto temporaneo N.C.
= Contatto mantenuto N.A.
= Contatto mantenuto N.C.
Alimentatore 12 V CC interno.
Se entrambi gli ingressi di Marcia in avanti e Marcia inversa sono chiusi contemporaneamente, ne risulta uno stato di funzionamento non
determinato.
Non utilizzate cavi di controllo di lunghezza superiore a 15 m, (50 piedi). La lunghezza del cavo è strettamente dipendente dall’ambiente elettrico e
dalle pratiche di installazione. Per aumentare l’immunità ai disturbi, il segnale comune della morsettiera di controllo deve essere messo a terra.
Consultate la fabbrica per applicazioni con cavi di controllo più lunghi.
Al momento di messa sotto tensione dell’azionamento, si verificherà un GUASTO 22 (ingresso di arresto non presente). Per eliminare il guasto è
necessario dare e togliere l’ingresso sul comando Marcia in avanti.
Al momento di messa sotto tensione dell’azionamento, si verificherà un GUASTO 22 (ingresso di arresto non presente). Per eliminare il guasto è
necessario dare e togliere l’ingresso sul comando Marcia in avanti o Marcia inversa.
DU–4
È vostra responsabilità ispezionare
con cura le apparecchiature prima di accettare la
spedizione. Confrontate gli articoli ricevuti con
l’ordine di acquisto. Se alcuni di essi appaiono
danneggiati, non accettare la consegna fin quando
l’agente addetto al trasporto non prende nota del
danno sulla bolla di consegna.
Se doveste scoprire dei danni successivi l’apertura
dell’imballaggio, avvisate l’agente addetto al trasporto.
Lasciate l’imballo intatto ed accertatevi che l’agente
faccia un’ispezione visiva delle apparecchiature per
verificare i danni.
In aggiunta alle precauzioni elencate in tutto il
manuale, leggete ed accertatevi di comprendere i
seguenti enunciati di tipo generale per tutto il sistema.
ATTENZIONE: questo controllore
contiene parti e gruppi sensibili alle
ESD (scariche elettrostatiche). Durante
l’installazione, il collaudo, la
manutenzione o la riparazione di
questo gruppo, sono necessarie
precauzioni per il controllo della
scarica elettro-statica. Se le procedure
di controllo ESD non vengono seguite
potrebbero risultare danni ai
componenti. Se non siete a conoscenza
delle procedure per il controllo della
energia elettro-statica, fate riferimento
alla pubblicazione A-B 8000–4.5.2,
“Guarding Against Electrostatic
Damage” o a qualsiasi altro manuale
per la protezione da ESD di pertinenza.
1
Rimuovete tutto il materiale di
imballaggio, cunei o staffe dall’interno ed intorno al
controllore. Rimuovete tutto il materiale di imballaggio
dal dissipatore di calore.
Dopo il disimballaggio, confrontate il
numero di catalogo della targhetta degli articoli con
l’ordine di acquisto. Alleghiamo una spiegazione del
sistema di numerazione del bollettino 160 come aiuto
per l’interpretazione delle targhette. Fate riferimento
alle pagine seguenti per una nomenclatura completa.
IMPORTANTE: prima di installare ed avviare il
controllore, ispezionare l’integrità meccanica del
sistema (ad esempio, controllate che non vi siano
parti, cavi o connessioni allentati, ecc.).
ATTENZIONE: un azionamento
applicato oppure installato in modo
incorretto può incorrere in danni ai
componenti o nella riduzione della
durata dei prodotti. Errori di
cablaggio o applicazione come il
sottodimensionamento del motore,
l’alimentazione con corrente CA
incorretta o inadeguata o delle
temperature ambiente eccessive,
possono causare un
malfunzionamento del sistema.
ATTENZIONE: solo il personale
esperto del controllore o del
macchinario deve pianificare o
effettuare l’installazione, l’avviamento e
la successiva manutenzione del sistema.
In caso contrario potrebbero verificarsi
lesioni a persone e/o danni alle
apparecchiature.
1–1
Capitolo 1 - Figura 1.1 - Spiegazione dei codici dei numeri di catalogo
160 - A A04 N SF1
Prima
posizione
Seconda
posizione
Terza
posizione
Numero
bollettino
Tesione
nominale
Corrente
nominale
Taglie motori
1/2
3/4
1
2
3
0,37
0,55
0,75
1,50
2,20
CAT
I
N
P
U
T
B 380Ć460V 3∅
Quarta
posizione
2,3A
3,0A
4,1A
7,8A
11A
2,3A
3,0A
3,9A
7,5A
10,6A
PS1 = Velocità
prestabilita
160 – AA04NSF1P1
V: 200-240 3
A: 5.4
Hz: 50/60
VA: 2200
O
U
T
P
U
T
ALLEN-BRADLEY
Tensione nominale B
Taglie motori
2,1A
2,7A
3,6A
6,8A
9,6A
Corrente
nominale HP
2,0A
2,6A
3,4A
6,5A
9,2A
SER
Programmatore
(opzionale)
Controllo
SF1 = Pilotato
Lettera Tipo
Tastierino di
da segnale Programmazione
N Aperto (IP20)
analogico
Corrente di uscita nominale
A tensioni elencate - Nominale A
180V 200V 208V 230V 240V
2,3A
3,0A
4,5A
8,0A
12A
Sesta
posizione
Quinta
posizione
Tipo di
custodia
Tensione nominale A
Corrente
nominale HP kW
A02
A03
A04
A08
A12
A01
A02
A03
A04
A06
A08
A12
A 200Ć240V 1∅
200Ć240V 3∅
Una S" nel
numero del
bollettino denota
una tensione di
ingresso
monofase.
Disponibile fino a
valori nominali di
2 HP (1,5kW)
Max.
P1
A01
A02
A03
A04
A06
A
200-230 3
4.5
0-240
Motor
Rating: 0.75kW/1HP
V:
A:
Hz:
1/2
3/4
1
2
3
kW
Corrente di uscita nominale
A tensioni elencate - Nominale B
342V 380V 400V 415V 460V
0,37
0,55
0,75
1,50
2,20
1,2A
1,7A
2,3A
4,0A
6,0A
1,2A
1,7A
2,2A
4,0A
5,8A
1,2A
1,6A
2,1A
3,9A
5,5A
1,1A
1,5A
2,0A
3,7A
5,3A
1,0A
1,4A
1,8A
3,4A
4,8A
Dati di targa
La targhetta è situata sul lato dell'unità
MADE IN U.S.A.
Convenzioni utilizzate in questo manuale
I numeri ed i nomi dei parametri vengono riportati in grassetto e seguono il formato PXX – [*] dove P denota il
parametro, XX denota il numero del parametro a due cifre e * rappresenta il nome del parametro. Ad esempio,
P01 – [Frequenza uscita].
1–2
#
"#& 2
"#& "!%&
Per prolungare la durata e le prestazioni del
controllore:
D conservate ad una temperatura ambiente da
-40_ a +85_C
Importante: la conformità di questo controllore e
del filtro a qualsiasi standard non garantisce la
conformità dell’intera installazione. Molti fattori
possono influenzare l’installazione completa e
solamente delle misurazioni dirette possono
verificare la conformità totale.
D conservate ad un’umidità relativa da 0% a
95%, senza condensa
D proteggete la ventola di raffreddamento
evitando polvere e particelle metalliche
Una copia della Dichiarazione di conformità
(DOC) è disponibile presso gli uffici vendita
Allen-Bradley locali.
D evitate di immagazzinare o far funzionare
l’azionamento dove possa essere esposto ad
una atmosfera corrosiva
D proteggete da condensa e luce diretta del sole
Al fine di mantenere le appropriate condizioni di
funzionamento, installate l’azionamento su una
superficie piatta e verticale. Usate viti di montaggio
di diametro fino a 4,5 mm. (0,177 pollici) o montate
su guida DIN da 35 mm.
##' !##% Questo prodotto è compatibile con la Direttiva
EMC 89/336/EEC quando sono rispettate le
seguenti regole di installazione:
$! $"# #
"!&
"$! #! "$! "
'))&( $"%"$& '%%##& $$
"%
$ - "*" " $&%*!!"&
$ # "%
&''" " $&%*!!"&
#
'( **!#" )+## "$%)"&%" " ')" " &%*(&##&(" *
(" ("$%*& ##''%" #
"%*&(%& *+**" " #*" # &%*(&##&( , ))(" +%& )'."& $"%"/
$& " $$ '&##"" )* # !+" & " &(" " $&%*!!"&À
# "$
$ D Per ridurre le emissioni condotte deve essere
installato un filtro sulla linea di ingresso. Fate
riferimento alla lista di accessori
nell’Appendice A.
! !#&
Á
D Per ridurre le emissioni irradiate devono essere
usati cavi schermati di alimentazione motore.
Una custodia di tipo NEMA o IEC in metallo
risulta essere adeguata.
D I cavi motore devono essere in un condotto o
disporre di schermatura con equivalente
attenuazione per ridurre le emissioni irradiate.
D Le lunghezze dei cavi motore vengono
specificate nella tabella 2.A.
D Il cablaggio di comandi e segnali deve essere
in un condotto con equivalente attenuazione.
D fate funzionare entro una gamma di
temperatura da 0_ a +50_C
À
Á
2–1
Capitolo 2 - Figura 2.2 - Caratteristiche del controllore
Linguetta di massa
L1
R
L2
S
L3
T
BR
-
Morsettiera Uno (TB1) " BR
+
FAULT
Pannello di copertura ! READY
LED - !" 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
T1
U
T2
V
T3
W
-
DC
Morsettiera Tre (TB3) - +
Morsettiera Due (TB2) DC
Ventola
Aggancio DIN
Caratteristiche del controllore
La figura 2.2 di cui sopra spiega le caratteristiche
del Bollettino 160 modello pilotato da segnali
analogici e Bollettino 160 modello Velocità
prestabilita.
Nota: Le caratteristiche sono le stesse per le unità
monofase e trifase.
Funzionamento del controllore senza un
tastierino di programmazione
I controllori Bollettino 160 sono completamente
funzionali senza dover usare un tastierino di
programmazione. Tutte le funzioni di controllo
possono essere eseguite dalla morsettiera di
controllo (TB3). Il tastierino di programmazione è
necessario per cambiare le impostazioni di fabbrica
dei parametri di default.
2–2
Tastierino di programmazione !
" !
# ! " ! " !" $
Diagnostica per controllori senza tastierino
di programmazione
Sono in dotazione due indicatori per
visualizzare lo stato del controllore.
l’indicatore READY (PRONTO) (verde) si
accende quando il bus CC viene caricato ed il
controllore è pronto per il funzionamento.
l’indicatore GUASTO (FAULT) (rosso) si
accende in caso di guasto del controllore. Fate
riferimento al capitolo 6 per dettagli sulle
procedure per l’eliminazione di un guasto e
l’individuazione dei problemi.
#&"" Installazione/Cablaggio
" !)"! #$ !%&)"! ( "&"$
&& ( "&"$ '!
Ci sono diversi tipi di cavi che si possono usare
per l’installazione di azionamenti a velocità
variabile. Per molte installazioni è sufficiente un
cavo non schermato, purché separato da circuiti
sensibili. Come guida approssimativa, lasciate
uno spazio di 1 metro per ogni 10 metri di cavi
motore non schermati. Se non è possibile separare
dai circuiti sensibili i cavimotore oppure se
dovete far correre cavi motore da azionamenti
multipli (più di tre) in una canalina comune,
viene raccomanidato il cavo motore schermato
per ridurre i disturbi del sistema.
I cavi motore devono essere a 4 conduttori con la
terra del carico e lo schermo (se usato) collegati
al terminale di terra dell’azionamento e al
terminale di terra della carcassa del motore.
Le installazioni con cavi motore lunghi possono
richiedere l’aggiunta di induttanze di uscita per
ridurre l’effetto di riflessione di tensione al
motore e ridurre la corrente di carico dei cavi. Il
carico capacitivo dei cavi motore lunghi può
assorbire corrente in eccesso dalla taglia del
controllore. Il reattore di uscita deve essere
installato tra i terminali di uscita
dell’azionamento ed il motore, e montato accanto
all’azionamento stesso. Il Bulletin 160 deve
essere installato il più vicino possibile al motore.
Nota: se la vostra applicazione richiede
lunghezze dei cavi motore superiori a quelle
consigliate nella tabella seguente, contattate
l’ufficio vendite Allen-Bradley locale.
'!)) ( "&"$ %$ & $" !&
'!)) (" %% $" !& ! &
#" "!&$""$
!%"!
"&"$ "!" "
"&"$ %&!$
"&"$ !($&$
Queste lunghezze cavo raccomandate si basano sulle limitazioni di onda riflessa, mentre tutte le altre lunghezze elencate sopra si basano sul
carico capacitivo di cavi motore lunghi e schermati.
2–3
Capitolo 2 - Installazione/Cablaggio
Cablaggio di alimentazione per i modelli a
velocità prestabilite e per i modelli pilotati
da segnali analogici
Tabella 2.B Specifiche della morsettiera di
alimentazione
Tabella 2.C Fusibile della linea di ingresso CA consigliato
UL Classe J, CC o BS88 (o equivalente)
kW (HP)
nominali 3∅
Misura cavo Coppia
Terminale Misura
max/min
max/min
viti
mm2 (AWG) Nm, (lb.in.)
Figura 2.3 - Cablaggio per modelli pilotati
da segnali analogici ed a velocità
prestabilite
kW (HP)
nominali 1∅
À
Á
Dimens.
fusibili 460V
À
À
Á
Á
Á
Denota le misure europee.
Deve essere un fusibile ritardato ad elemento duale, Gould AJT o equivalente.
In caso di intervento dei fusibili, usate fusibili di tipo ad elemento duale.
Sezionatore di diramazione
richiestoÁ
Fusibili linea di ingresso - #
,$$ # -# +'(* Â
Denota le misure europee.
Modulo di frenatura
dinamica (opzionale) Â
Linguetta di
massa
L1
R
L2
S
L3
T
T1
U
T2
V
T3
W
FAULT
READY
BR
-
-
DC
$/#'&%&,' .
++* '&,*'$$,' # +!&$# # #&!*++' #
'&,*'$$' " ..#&' **+,&' #$ %','* '&
'&+#!$#%' $-+' # -& #+('+#,#.' " +'$$!
(*#'#%&, )-#&# *#&.# $ '**&, # $#&
$ '&,*'$$'* $$' +'(' # ..#* **+,* #$
%','* 0 &++*#' -+* )-+,' %,''
(* ..#* **+,* ' + +# .*# #&' +(++'
#&,**-/#'&# # '**&, *,,.# " )-+,'
&'& ..&! (#1 # una volta $ %#&-,'
ATTENZIONE:
ATTENZIONE: &'& '&&,,*
'&&+,'*# # '**/#'& $ ,,'* # (',&/ #
,*%#&$# # -+#, $ '&,*'$$'* BR
+
Morsettiera uno (TB1) - *
%','* *+#+,&/ # *&,-*
+
Morsettiera due (TB2) - *
%'-$' %','* (#,'*
DC
Modulo condensatore (opzione) Ä
','*Å
2–4
Dimens.
fusibili 230V
 Per applicazioni di ingresso monofase, connettete la linea di ingresso
CA ai terminali di ingresso (L1) R e (L2) S.
à Connessione per la resistenza di frenatura dinamica per tutti i modelli.
deve essere abilitata per il giusto
funzionamento. Vedi l'appendice A per i numeri di catalogo.
Ä Connessione per un modulo condensatore esterno. Offre una
migliore capacità di superamento delle interruzioni di alimentazione
ed un miglio ramento della capacita di frenatura incorporata. Vedi
l'appendice A per il numero di catalogo.
Å
I controllori bollettino 160 sono riconoscinti
e
come dispositivi di protezione da sovraccarico. Un relè di
sovraccarico esterno non è richiesto per applicazioni di singoli
motori.
" Installazione/Cablaggio
#!" " eseguite tutti i cablaggi dei segnali con un
cavo schermato o con un condotto in acciaio
separato
collegate lo schermo solo al morsetto,
comune terminali 3 e 7, della morsettiera di
controllo
non superate la lunghezza di cablaggio di 15
metri (50 piedi)
usate un cavo Belden 8760 (o equivalente) –
18AWG (0,750 mm2), coppia intrecciata,
schermato o a 3 fili.
La lunghezza dei cavi dei segnali di controllo
dipende molto dall'ambiente elettrico e dal modo di
installazione. Per aumentare l'immunità da disturbi,
la morsettiera deve essere collegata a
massa, In caso di applicazioni con lunghezze cavi
superiori, consultate la fabbrica.
!"" " !"" !# $
%
%
ATTENZIONE: il controllore è
dotato di un alimentatore da 12V
interno. Per gli ingressi digitali di
controllo sono necessari contatti
puliti o a collettore aperto. Se
viene applicata tensione esterna, si
verifica un guasto ai componenti.
" "" ! Potete regolare la frequenza di uscita del controllore
tramite la morsettiera (TB3) usando un
potenziometro remoto, un ingresso analogico da –10
a +10V CC, un ingresso analogico da 4–20mA o
P58 – [Frequenza interna]. Nota: è possibile
connettere solo una sorgente di frequenza alla volta.
Se il potenziometro di riferimento frequenza ed il
riferimento a 4-20mA sono connessi allo stesso
tempo, ne risulta un riferimento di frequenza non
determinato. Se l’ingresso analogico –10 a +10V CC
non viene usato, deve essere collegato al terminale 7
della morsettiera comune per aumentare l’immunità
dai disturbi. Fate riferimento al capitolo 5,
parametri P58–P60 per le impostazioni di default di
fabbrica.
" $"&
!""
La frequenza di uscita del controllore viene
controllata tramite la chiusura di contatti in ingresso
su SW1, SW2 e SW3. Per cambiare le impostazioni
di default di fabbrica occorre un tastierino di
programmazione. Fate riferimento al capitolo 5,
parametri 61–70 per le otto impostazioni di default
di fabbrica prestabilite e per le configurazioni degli
interruttori.
Nota: fate riferimento agli schemi riportati nelle
pagine seguenti per informazioni sul cablaggio
di controllo.
2–5
Capitolo 2 - Installazione/Cablaggio
Cablaggio di controllo
Figura 2.4 - Cablaggio di controllo TB3 per il modello pilotato da segnali analogici
$ ! "
TB3 Terminale Segnale
1
2
FAULT
READY
Â
3
4
5
6
7
8
9
10
11
Specifica
+ 10V Pot
"&" Ω %""!
Cursore del pot. o
& !! " Ω
ingr. +10/-10V CC
Comune
& !! " Ω
Ingresso 4-20mA
!! #!# """ À
Inversione
!! #!# """ À
Avvio
# Á
Comune
#!# """ ""$ & À
Arresto
Normalmente chiuso !" ' #""
!!"$ Comune relè
#""$ Normalmente aperto
""" " """ " """ "#" Figura 2.5 - Cablaggio di controllo TB3 per modelli con velocità prestabilite
$ ! "
TB3 Terminale Segnale
FAULT
READY
Â
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
SW1
SW2
Comune
SW3
Inversione
Avvio
Comune
Specifica
!! #!# """ À
!! #!# """ À
# Á
!! #!# """ À
!! #!# """ À
!! #!# """ À
# Á
#!# """ ""$ & À
Arresto
Normalmente chiuso !" ' #""
!!"$ Comune relè
#""$ Normalmente aperto
""" " """ " """ "#" À Alimentatore da 12V interno.
Á Non utilizzate cavi di controllo di lunghezza superiore ai 15 m (50 ft.). La lunghezza del cavo che porta il segnale di controllo è strettamente
dipendente dall'ambiente elettrico e dalle pratiche di installazione. Per aumentare l'immunità ai disturbi, il della morsettiera di
controllo deve essere messo a terra. Consultate la fabbrica per applicazioni con cavi di controllo più lunghi.
Â
2–6
Questo schema riporta il controllo a tre fili". Fate riferimento alla pagina seguente per gli altri metodi di cablaggio di controllo.
Capitolo 2 - Installazione/Cablaggio
Cablaggio di controllo (continua)
Usate P46 – [Modo di ingresso] per selezionare il
metodo di controllo per avvio, arresto e direzione.
Esistono quattro impostazioni tra le quali
scegliere:
Figura 2.6 - Controllo a tre fili (Impostazione 0)
TB3 Terminale
1
Impostazione 0 – controllo a tre fili
2
(impostazione di fabbrica).
3
4
Impostazione 1 – controllo a due fili “Marcia
5
Avanti/Inversa”. Nota: l’ingresso di marcia
6
deve essere mantenuto.
7
8
Impostazione 2 – controllo da tastierino di
9
programmazione. Vedi pagina 3–1.
10
Impostazione 3 – controllo “Marcia
11
Segnale
Inversione
Avvio
Comune
Arresto
Specifica
À
À
Â
À
Avanti/Inversa” momentaneo. Nota: l’ingresso
di marcia non deve essere mantenuto.
ATTENZIONE: modificando il
parametro P46 – [Modo di ingresso],
togliete e ridate tensione affinché la
modifica sia accettata.
Figura 2.7 - Controllo a due fili "Marcia in
avanti/inversa" (Impostazione 1)
TB3 Terminale
1
ATTENZIONE: il tasto Stop sul
2
3
tastierino di programmazione simula il
Á
4
funzionamento di un pulsante
5
temporaneo. Per lo schema di controllo
6
a due fili (P46 – [Modo di ingresso],
7
impostazione “1”) il tasto Stop darà un
8
comando di “Stop” quando viene
9
premuto.
10
11
Signale
Specifica
Inversione
Avanti
Comune
Arresto
À
À
Â
À
Spiegazione dei simboli:
Figura 2.8 - Controllo temporaneo Marcia
avanti/inversa" (Impostazione 3)
TB3 Terminale Signale Specifica
À Alimentatore 12 V CC interno.
1
Á Se entrambi gli ingressi di Marcia avanti e Marcia
2
inversa sono chiusi contemporaneamente, ne risulta
3
Á
uno stato di funzionamento non determinato.
4
 Non utilizzate cavi di controllo di lunghezza superiore
Inversione À
5
À
a 15 m. (50 ft). La lunghezza del cavo che porta il
Avanti
6
Â
segnale di controllo è strettamente dipendente
Comune
7
dall'ambiente elettrico e dalle pratiche di
8
Arresto
À
9
installazione. Per aumentare l'immunità ai disturbi, il
della morsettiera di controllo deve essere
10
11
messo a terra. Consultate la fabbrica per applicazioni
con cavi di controllo più lunghi.
2–7
2–8
3
Il tastierino di programmazione è situato sul
pannello anteriore dell’azionamento e dispone
delle seguenti funzioni:
L’azionamento si accende sempre nella modalità
visualizzazione, in cui vedere tutti i parametri di
sola lettura dell’azionamento, senza però
modificarli.
D cinque tasti sul tastierino per la
visualizzazione o la programmazione dei
parametri dell’azionamento
D tre tasti per controllare gli ingressi
all’azionamento
D LED di direzione
Entrate in questo programma premendo il tasto
ESC. Nella modalità Programma potete
modificare qualsiasi parametro programmabile
dell’azionamento. Fate riferimento al capitolo 5
per le fasi di programmazione.
D display LED a sette segmenti, 6 cifre
*() * ' + (*! ,,#$ ! #*"'$
! %'")'$ )) +$ %' %'")' + (*! ,,, $# %'$'""
( #) $" # )*))$ ! "#*!
! )()$ SELect + # *()$ ($!$
*'#) ! "$! ). '$'"" ! )
! "$ *# +!$' %'")'$
'"#$ &*()$ )()$ ! # )$'
!! "$! ). '$'"" !"% *#$ l’indicatore della
modalità Programma
!"% %$)) "$ ' ! +!$'
*# %'")'$ !! "$! ).
(*! ,,, $# ! # )$' #$#
' %$') !*# + (*! ,,, $#
! )()$ ESCape $#(#) (!)' )' ! "$! ).
(*! ,,, $# '$'""
!! "$! ). '$'"" &*()$
)()$ ( ! ) #$!)' ! "$ ! +!$' *# %'")'$
'"#$ ! )()$ inversione !
"$)$' '!!#) '), &* # ! LED di senso orario
' )$'# !! +!$ ). "%$()) #!!
' "# ($ &*#$ !
', $# $%%$() Á
"$)$' ' # +#) À
Á
() )() ' su/giù %' ($''' !*#$
*# !#$ %'")' $
*"#)' " #* '
+!$' %'")' '") )#) %'"*)$
*#$ )() %' *"#)'
! +!$ ). ($'' "#)$
'"#$ ! )()$ invio
#!! "$! ). %'$'"", $# ! +!$'
+ (*! ,,)$ ! "$"#)$
+ # ""(($ # ""$' '"#$ &*()$ )()$
! # )$' !! "$! ).
'$'"" ' "# ($
(#, %'0 % 1 !"% '
! LED di senso antiorario
' "# ("%' ($ &*#$ !
"$)$' ' # ', $# # )'$ À
À
*() &*))'$ '
+ (*! ,,#$ ! +!$' *#
%'")'$ ! #*"'$ $ *()$
! )()$ avvio # , !
$"#$ ++ $ &*#$ !
$#)'$!!$' / %'$'"")$ %'
! $#)'$!!$ ++ $''()$
&*#$ / "%$())$ (* -
! )()$ arresto # , !
*#, $# -'") %'
#', -"% $ -'#2
)*' ''()$ ($#$
! "%$(), $# ! )()$ ! )() ' #$ %'$'"", $# ( "*! ! *#, $#"#)$ !
%*!(#) )"%$'#$ ' !$ (" $#)'$!!$ * ! "%$(), $#
-
! )()$ )$% ! )() ' #$ %'$'"", $# '. *# $"#$ )$% &*#$ + # %'"*)$
ATTENZIONE:
3–1
" "
ATTENZIONE: accertatevi di
togliere la corrente e di attendere
un minuto prima di installare o
rimuovere il modulo con
tastierino di programmazione. In
caso contrario potrebbero risultare
lesioni e persino morte.
ATTENZIONE: questo controllore
contiene parti e gruppi sensibili a ESD
(scariche elettrostatiche). Durante
l’installazione, il collaudo, la
manutenzione o la riparazione di
questa unità è necessario prendere
precauzioni in merito. Se non vengono
seguite le procedure di controllo ESD
potrebbero verificarsi danni ai
componenti. Se non avete
dimestichezza con le procedure di
controllo, consultate la pubblicazione
A-B 8000–4.5.2, “Guarding Against
Electrostatic Damage” o qualsiasi altro
manuale per la protezione da ESD.
! " "
"
!" !" !" ! " "
! " " 3–2
% )$!$
++ "#)$
( !,'0+(+ !+*0'#*# 1* "#/!.'3'+*# !+),(#0 "#'
,.)#0.' "#( 3'+*)#*0+ +*/'%(')+ "' .'2#"#.#
(# '),+/03'+*' "' "#$1(0 "' $ .'! # '( 2+/0.+
3'+*)#*0+ 5 "+00+ "' 1* 0/0'#.'*+ "' ,.+%.))6
3'+*# -1#/0' ,.)#0.' ,+//+*+ #//#.# !) '0'
/#!+*"+ ' .#-1'/'0' /,#!'$'!' "#((# ,,('!3'+*' (('*'6
3'+ "#( !,'0+(+ 2'#*# .',+.00+ 1* #/#),'+ "' !+)#
,.+%.)).# 1* ,.)#0.+
$" # ) &*
4
'")' " ) '&*#)
'")'$
"%$ !
"%$ !
'&*#, "(( "
!, "$$ )$%
'&*#, (
#( $# (
$''#) ($+' "$)$'
$$ #'(($
$# *( )
'&*#, %'()
"%$())$ (*
0#),+ "' !!#( "#/'"#.0+
0#),+ "' "#!#( "#/'"#.0+
$.#-1#*3 )//') .'!&'#/0
)+"+ "' ..#/0+ "#/'"#.0+
0#*/'+*# "' 0.% )+0+.#
0#*/'+*# "' 0.% )+0+.#
), ,'#*+ !.'!+ *+) )+0+.# )#0+"+ "' !+*0.+((+ "#/'"#.0+
$1*3'+*('04 1/!'0 "#/'"#.0
$.#-1#*3# ,.#/0 '('0# "#/'"#.0#
ATTENZIONE: ,#. #/#%1'.# ( /#%1#*0# ,.+!#"1. "' 22')#*0+ "+2#0# ,,('!.# !+..#*0#
((3'+*)#*0+ (!1*# "#((# 0#*/'+*' ,.#/#*0' /+*+ ,+0#*3'(# "' ('*# "' '*%.#//+ #. #2'0.# '( ,#.'!+(+ "'
/!+//# #(#00.'!&# + "**' ((# ,,.#!!&'01.# ( /#%1#*0# ,.+!#"1. "#2# #//#.# #/#%1'0 /+(+ " #%%#.# #*# # !+),.#*"#.# ( ,.+!#"1. ,.') "' !+)'*!'.# # *+* "+2#//#.#
2#.'$'!./' 1*+ "#%(' #2#*0' #$# %'$' $! ' $''#) ,.#*"+ '( "'/,+/'0'2+ "' /#3'+*)#*0+ "#( !'.!1'0+
"' "'.)3'+*# # !+..#%%#*"+ '( %1/0+ ,.') "' !+*0'*1.#
!#$ $#)'$!!
+*0.+((0# ('*/0((3'+*# "#((3'+*)#*0+ !+)# "#$'*'0+ *#( !,'0+(+ '*!(1/'
D
'/0*3 )'*') 0. 3'+*)#*0+ #" (0.# ,,.#!!&'01.#
D
D
+..#00 ,.+!#"1. "' !+((#%)#*0+ )//
0'('33+ !+..#00+ "' ! (%%'+ "' !+..#*0# # "' !+*0.+((+
+*0.+((0# !&# ( !+..#*0# "' ('*# ( "'/,+/'0'2+ "' /#3'+*)#*0+ .'#*0.'
*#( 2(+.# *+)'*(# "#((3'+*)#*0+
!+((#%0# # (+!!0# 0100 ( !+..#*0# "'
'*%.#//+ ((3'+*)#*0+ '*!(1/ ( !+..#*0#
'* '*%.#//+ ' 0#.)'*(' # #
"#(( )+./#00'#. ATTENZIONE: ,#. !'.! 1*
)'*10+ "+,+ 2#. 0+(0+ !+..#*0#
((3'+*)#*0+ ,+0.# #
#//#.# ,.#/#*0# /1((#
)+./#00'#.# # 1*
0#*/'+*# "' 1/ +*0.+((0# !&# ' !2' "#( )+0+.# /'*+ !+**#//'
(( )+./#00'#. 0#.)'*(' +*0.+((0# !&# ('*%.#//+ /' ,.#/#*0# (( )+./#00'#. "'
!+*0.+((+ +*0.+((0# !&# 0100' %(' (0.' '*%.#//' "' !+*0.+((+ /'*+
!+**#//' ' 0#.)'*(' !+..#00' # /'*+ $'//0'
4–1
#'" " Avviamento
(# 1$ ",//$+1$ ) 4(,+ *$+1,
$+4 1 01($/(+, #(
-/,&/ ** 4(,+$
,+ ",+ 1 01($/(+, #( -/,&/ ** 4(,+$
($+$ 3(02 )(44 1, %$ ! (&' $ ()
4(,+ *$+1, 7 01 1, ""$0, (+ -/$"$#$+4 -- /$
2+ +2*$/, #(3$/0, #( - / *$1/, "' -$/ !()(1 /$ (
1 01( #( 33(, $ #( (+3$/0(,+$ # ) *,#2), ",+
1 01($/(+, #( -/,&/ ** 4(,+$ (*-,01 1$ "" !%&&" 02 5 $ 0-$&+$1$ $ /( ""$+#$1$
1$ /(%$/(*$+1, ))$0$*-(, +$) " -(1,), (+#(" 1,/$ 3$/#$ 0(
""$+#$ 0 1$ &)( (+&/$00( /$:
*,1( 02)) *,/0$11($/ #( ",+:
1/,)), -$/ 11(3 /$ () 4(,+ :
*$+1,
3$1$ 2+ 4(,+ *$+1, -(),1 1, #
0$&+ )( + ),&("( , ",+ 3$),"(16 -/$01 :
!()(1 (),1 1, # 0$&+ )( + ),&("(
,+1/,)) 1$ ) /,1 4(,+$ #$) *,1,/$ (*-,01 +#, ) %,+1$ #(
%/$.2$+4 02) *(+(*,
$ 20 1$ 2+ *,#2), ",+ 1 01($/(+, #( -/,&/ ** 4(,+$
",+1/,)) 1$ "'$ () 0( ""$+# $ +,+ 20 1$ 2+
1 01($/(+, #( -/,&/ ** 4(,+$ ",+1/,)) 1$ "'$ )(+&/$00,
02)) 0( +$)) -,0(4(,+$ *$11$1$ 2+ ",* +#, # ) *,#2), ",+ 1 01($/(+,
+2*$/(", , # )) *,/0$11($/ #( ",+1/,)), ,+ 3$),"(16 -/$01 !()(1$
,+1/,)) 1$ ) /,1 4(,+$ 0$)$4(,+ +#, %$#% 2$01, /("'($#$ ) /(*,4(,+$ #( 1211( &)(
(+&/$00( 02 $ #( 3$#$/$ ) %(&2/ +$) " -(1,), (*-,01 4(,+$ #( % !!/(" -$/ %$#% 7 4
$ 20 1$ 2+ 1 01($/(+, #( -/,&/ ** 4(,+$ ",+1/,)) 1$ "'$
0( ""$+# () $ +,+ 20 1$ 2+ 1 01($/(+, #(
-/,&/ ** 4(,+$ ",+1/,)) 1$ "'$ )(+&/$00, 02 0( +$)) -,0(4(,+$ 2*$+1 1$ )$+1 *$+1$ ) 3$),"(16 %(+, "'$ () *,1,/$ +,+
",*(+"( &(/ /$ $ ",+1/,)) 1$+$ ) #(/$4(,+$
*$11$1$ 2+ ",* +#, # ) 1 01($/(+, #( -/,&/ *:
* 4(,+$ , # )) *,/0$11($/ #( ",+1/,)), ,+1/,)) 1$
) #(/$4(,+$ #$) *,1,/$
*$11$1$ 2+ ",* +#, # ) 1 01($/(+, #(
-/,&/ ** 4(,+$ , # )) *,/0$11($/ #( ",+1/,)),
*$11$1$ 2+ ",* +#, # ) 1 01($/(+, #(
-/,&/ ** 4(,+$ , # )) *,/0$11($/ #( ",+1/,)),
33( *$+1, ",*-)$1 1,
8
#(/$4(,+$ #$) *,1,/$
7 ",//$11 ,
",))$& 1$ $ !),"" 1$ 1211 ) ",//$+1$ (+ $+1/ 1 02) 1$/*(+ )$ $ $ ATTENZIONE: ))$ *,/0$11($/$ #( ",//$+1$ $
-29 $00$/$ -/$0$+1$ 2+ 1$+0(,+$ !20 -$/ "(/"
2+ *(+21, #,-, ) /(*,4(,+$ #( ",//$+1$ # )) 4(,+ *$+1,
,**21 1$ #2$ #$( 1/$ " 3( *,1,/$ ",++$00( 02 1$/*(+ )( $ $ 4–2
!$ "$" !" "' 5
" #% !"$"
Questo capitolo tratta sia i parametri di visualizzazione che di programma. I parametri di visualizzazione sono di
sola lettura (non possono essere programmati), mentre i parametri di programma possono essere cambiati
secondo i requisiti di controllo del motore. Per visionare/cambiare i parametri di visualizzazione e di programma
dovete disporre di un tastierino di programmazione. La tabella seguente descrive quali parametri applicare ai
modelli con velocità predefinite e pilotato da segnali analogici. Fate riferimento all’esempio che segue per le
istruzioni di programmazione.
! !"$"
%" !"$"
ÉÉ
ÉÉ
! *#%(! $! -!#/)() )(.!(#)() & !-,%2%)(! !% *,'!.,% %
0%-/&%222%)(! ! % *,)#,'' /&-%-% !-,%2%)(! % *,'!.,)
)',. 5 0&% -)&) *!, % ') !&&% )( 0!&)%.4 *,! !"%(%.! ) *%&)..) -!#(&% (&)#%% .! ,%"!,%'!(.) && &!#!( +/% !-.,
! #! !" "' & -!#/!(.! 5 /( !-!'*%) !% *--% % *,)#,''2%)(! ,%$%!-.% *!, '%,! &%'*)-.2%)(! !% *,'!.,% !& ( +/!-.)
!-!'*%) %& *,'!.,) ! 0%!(! '%.) &&%'*)-.2%)(! % !"/&. % -!)( % -!)( % .! ,%"!,%'!(.) &
*%.)&) *#%( *!, /( -*%!#2%)(! !& %-*&1 !& .-.%!,%() % *,)#,''2%)(! ! !% .-.% % *,)#,''2%)(! $ *!,
,%*,%-.%(,! % 0&),% &&! %'*)-.2%)(% ),%#%(&% % ",% ".! ,%"!,%'!(.) !"#$ %$
' #"' 1. !, *,)#,'',! %& 0&),! % /( *,'!.,) % *--,! #,/**) % *,)#,''% *,!'!( ) %& .-.) *! %( %.),!
3*,)#,'' -% !( !
#!& $#$"
2. ,!'!.! % .-.% ",!% -/#%7 "%( +/( ) ()( 0%!(! 0%-/&%22.) %&
( %.),! !&& ') *,)#,''2
*,'!.,) !-% !,.) ( +/!-.) -) *,!'!.! %& .-.) ",!% %( -/
"%( +/( ) ()( **,! %& *,'!.,) ! ,!'!.! %& .-.) !. %( %.),! *,)#,'' &'*!##% %( %( )
$! *).!.! /-,! % .-.% ",!% -/#%7 *!, '%,! %& 0&),! !&
*,'!.,)
'%.! %& 0&),! !& .!'*) % !!&!,2%)(! & !"/&. % ",% %
-!)( % -!)( % *,!'!( ) %& .-.) ",!% %( #%7 "%( +/( )
()( **,! %( %).),! &'*!##%
$ .!(!( ) -!'*,! *,!'/.% % .-.% ",!% %( -/#%7 %& 0&),! /'!(. )
%'%(/%-! "%() +/( ) 0%!(! .!(/.) *,!'/.) %& .-.)
/( ) **,! %& 0&),! !-% !,.) *,!'!.! %& .-.) -,%0!( )
)-6 %& (/)0) 0&),! %( '!'),% %( %.),! *,)#,'' !-- %
&'*!##%,! ! %& %-*&1 &'*!##% /( 0)&. %( %( ) $! %& (/)0)
0&),! 5 -..) !...)
$ -! %( +/&-%-% ')'!(.) (!&& ') &%.4 *,)#,'' 0)&!.! (!&&,! %&
*,)!--) % ') %"% *,!'!.! %& .-.) *! %!(! )-6 ,%*,%-.%(.) %& 0&),!
),%#%(&! !& *,'!.,) ! &/.!(.! !-! && ') &%.4 % ') %"%
%( %.),! !-- %
&'*!##%,!
%( %.),! !-- %
&'*!##%,!
5–1
! ! " # "%%%
Questo gruppo di parametri comprende le condizioni di funzionamento dell’azionamento visualizzate più di
frequente, come la frequenza di uscita, la tensione di uscita, la corrente di uscita e la frequenza di comando. Tutti
i parametri in questo gruppo sono di sola lettura.
Gruppo di visualizzazione
053'$$' '44'3' /'%'44#3+0 %*' #--#%%'/4+0/' -#9+0/#.'/50 7+46#-+99+ 6/ 1#3#.'530 41'%+(+%0 26'450 3+46-5# 65+-'
41'%+#-.'/5' &63#/5' -+/&+7+&6#9+0/' &'+ 130$-'.+ ' -# 3')0-#9+0/' &'- 4+45'.# '3 (#3' 4= %*' +- #9+0/#.'/50 4+
#%%'/&# #& 6/ 1#3#.'530 &+ 41'%+(+%0 4')6+5' 26'45' (#4+
'--# .0&#-+5; &+ 7+46#-+99#9+0/' +/%3'.'/5#5' +- 1#3#.'530 %*' 70-'5' 7'&'3' #--#%%'/4+0/' &'#9+0/#.'/50
3'.'5'
&6' 70-5' 6#/&0 41')/'5' ' 3+#%%'/&'5' +- #9+0/#.'/50 26'450 7+46#-+99# +- 1#3#.'530
#11'/# +.1045#50 ! 4' %#.$+#5' 26#-4+#4+ 1#3#.'530 &'--# +- #9+0/#.'/50
#--#%%'/4+0/' +/&+%# -6-5+.0 1#3#.'530 &+ 13'4'/5' 13+.# &+ 1#44#3' #--# .0&#-+5; 130)3#..#
P#
Descrizione del parametro
$
!&
01
" !+46#-+99# -# (3'26'/9# +/ 64%+5# #--# 5'3.+/#-+ &# # 9
9
" !+46#-+99# -# 5'/4+0/' +/ 64%+5# #--# 5'3.+/#-+ &# # !'/4+0/'
.#44+.#"
0-5
" !+46#-+99# -# %033'/5' +/ 64%+5# 13'4'/5' #--# &# # 70-5' -#
%033'/5' &+ 64%+5#
/0.+/#-'
&'--#9+0/#.'/50
#.1'3'
04
!% " !+46#-+99# -# 105'/9# +/ 64%+5# 13'4'/5' #--# 5'3.+/#-+ ' ' &# # 70-5' -# 10?
5'/9# &+ 64%+5# /0.+?
/#-' &'--#9+0/#.'/50
05
" +46#-+99# +- -+7'--0 &+ 5'/4+0/' $64 06
+46#-+99# -# (3'26'/9# # %6+ +- #9+0/#.'/50 <
' ' 02
' ' 03
5'3.+/#-+ ' '
%0.#/&#50 1'3 -64%+5# 6'450 %0.#/&0 16> 1307'/+3' &# 26#-4+#4+ (0/5' &+
(3'26'/9# 4'-'9+0/#5# &# "% 0 &#--# (3'26'/9# 13'&'(+/+5#
4'-'9+0/#5#
07
! " ! +46#-+99# +- /6.'30 &+ )6#450 %0&+(+%#50 1'3 6-5+.0 '
+- )6#450 < #55+70 #- .0.'/50 /0/ #99'3#50 +- &+41-#8 -#.1'))+# #5'
3+('3+.'/50 #- %#1+50-0 1'3 -' &'4%3+9+0/+ &'+ %0&+%+ &+ '3303'
08
!+46#-+99# -# 5'.1'3#563# &'- &+44+1#503' &+ %#-03' &'#9+0/#.'/50
09
&# # !
"
&# # !"
0-5
&# # 9
&# # #-03' /6.'3+?
%0
&# # )3#&0 &# # 6.'30 $+/#?
3+0
!! %!+46#-+99# -0 45#50 &'--#9+0/#.'/50 +/ 6/
(03.#50 $+/#3+0
! : +/#55+70
: #55+70
5–2
,
+5 +5 +5 +5 / (6/9+0/'
/ #7#/5+
%%''%'-
Gruppo di visualizzazione
Descrizione del parametro
P#
10
$%! "#$!
11
$&** '#$!
12
$&** ! $%%! "#%! &$! $#'*! ,#)
#(# *! %!
!
!# &#!
!# &#,
!
!# $$!
!# &#,
!
&#! ,
#!
#
!# &#!
!# &#,
!
&#!
#!
$%! "#$! $#'*! ,#)
#$$ "# !#%! ! #!
% % % % '#$
##$%!
''!
! &$%!
13
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
14
15
$&** !! # %%#
%# % $! !## % !%!#
$%! "#$!
$#'*!
,#)
$&** ! $%%! "#%! &$! !#$%%# %# #$$ !#%! ! #!
ÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
&$%! "#%#! ' $!! "# !! ! '!%+ "# %
% % % % ! &$%!
5–3
&!*%"% Parametri e programmazione
(#*(! " (+&&% &(%(##
Questo gruppo contiene i parametri i cui valori possono essere programmati. Fate riferimento all’esempio di
programmazione definito in precedenza. A meno che non sia indicato diversamente, i parametri che vengono
programmati quando il azionamento è in esecuzione diventano effettivi subito.
Gruppo programma
P#
30
Descrizione del parametro
##
#!$#-
$!*/
+"* !
(!
*&%"
*&%"
*&%"
*&%"
/
/
/
/
#&)
%,$)"&
/
/ Á
')
,%"+1 ')
,%"+1 &#+
-&#+ ')
,%"+1 ')
,%"+1 #&% " $'& ! &&)) ##/"&%$%+& ') %) / ('+$. #- -#&"+1 2 #"%) ') (,#*"*" ,$%+&
%## )(,%/ " &$%& $%& ! +(, %&% *" "$'&*++& *, ,%
-#&) "-)*& 0
)(,%/ $. '
"%!*/
a $'& '
31
#
a$'& '
#&%
#
#&% " $'& ! &&)) ##/"&%$%+& ') '**) ('+$. #- / -#&"+1 2 #"%) ') (,#*"*" "$"%,/"&%
%## )(,%/ " &$%& $%& ! +(, %&% *" "$'&*++& *, ,%
-#&) "-)*& 0 &%*,#++ # " ,) " ," *&') #&% "
32À ('+$. #!$!#)(,%/ $"%"$ " ,*"+ &%+"%,
##/"&%$%+&
%*
(,*+& ')$+)& %&% ',3 **) ')& )$$+& &% "# /"&%$%+& "% ,%/"&%
33À ('+$. #-)(,%/ $**"$ " ,*"+ ##/"&%$%+&
%*
(,*+& ')$+)& %&% ',3 **) ')& )$$+& &% "#/"&%$%+& "%
,%/"&%
34
". #%% (()*%+)$"% # $&#"+1 " ))*+& ,*+ #
/"&%$%+& ##"%"/"& " ,% ))*+& + )")"$%+& " " )$$" #&%
*$+* %"* *$+* #&%)*.!%$!
$' ))*+&
))*+& ') ))*+&
)%+,) "%"/"&% 35
('+$. )$'&*+ "# -#&) *,## )(,%/ " +)
36
$)!%$ )$'&*+ "# -#&) *,## +%*"&% " +)
%&$"%# #
$&+&)
$&+&)
%&$"%# #
À
#" "% )**" %#& "" ##/"&%$%+& &--)& $ & '&+%/"&$+)& )$&+& '&**&%& **) *#+" *, ('+$. #!$!#
')& )$$%& $"% " Á
Per gli azionamento senza tastierino numerico, potete cambiare su 50Hz tramite un microinterruttore situato sotto il pannello
anteriore. Consultate la sezione Tastierino di programmazione, nel capitolo 3.
5–4
Capitolo 5 - Gruppo programma
P#
Descrizione del parametro
Gamma
min/max
Unità
Default di
fabbrica
37
[Tensione massima] #&%)* " #))!# *$)!%$ ! +)!* ""-!%$#$*% P37 -
&( +$!*. &( +$!*. %"*
%"*
&( +$!*. &( +$!*. "%(
$+#(!%
-
-
-
-
[Tensione massima] , ))( #!%( ! % ++" P36 - [Tensione base]
38 [Selez. boost]#&%)* " *$)!%$ ! )&!$* (!!$!) " +(, ,%"* &( -
%"*
)
50
('
)
[Tensione base], %
100
y
! !#&%)*-!%$! ! +! )%**%
b
0
Impost.
39
50
100
[Frequenza base], %
Tensione boost % di [Tensione base]
Impost.
Curva ventil./pompa À
À [Freq. salto]+$-!%$ %$ P40 - [Banda freq. salto] ($% +$ ## !
('+$- "" '+"! "-!%$#$*% +$-!%$ %$*!$+#$*
Frequenza
%#$%
! ('
#&%)*-
('+$-
)"*%
'
a
Frequenza di uscita
azionamento
+ ,%"*
"!#&%)*-!%$
P40-[Banda freq. salto
y
'
b
Tempo
40
[Banda freq. salto]*(#!$ " $ !$*%($% " &(#*(% P39 - [Frequenza
salto] "( -- $ **+" )(. ! + ,%"* [Banda di freq. salto $ )%&( $ )%**% $ ,"%( ! -(% !)!"!* " ('+$- )"*%
5–5
!$ Gruppo programma
P#
41
Descrizione del parametro
( # &"" $ "$/#'& #$
$$ .$'#,1 +
# ""$ # &"" # ""$ # &"" # ""$ # &"" 42
##$
$$ .$'#,1 +
$'*
&-%*#'
%3
(*
$
.$'*
&'%#&$
+'&'
+'&#
'$,
'$,
! #$( $$ .$'#,1 +
' $++%&,'
$++%&,' %#&#%'
$++%&,' %++#%'
""$ # &"" %('+,, +-!$# %(* (#&' *#' # ,*! $
$ ""$'**&, # -+#, %++#% '&+&,#, (*#% $ .*# #*+# $$
$#%#,/#'& $'* #%('+,,' #& (*&,-$ $$ '**&, # -+#, &'%#&$ $ /#'&%&,'
44
##$ '
%','* 43
%$ "
##$ $)
,,'* # $++%&,' (* $
-&/#'& # +'.**#' ,.
'
! $%$ %(' " $ ,&+#'& # $ $%$ .**1 (($#,
$ %','* )-&' ( ""#$ 2 #%('+,,' +-$$ %'$#,1 0*&,-* '
0%(
45
# $%$ #.$$' $$ ,&+#'& (($#, $ %','* -*&, $
*&,-* )-&' ( ""#$ 2 +- 0*&,-* ' 0%(
$) "$%" $) "!
# # # & $)
# $'
! $%$ # & $)
! $%$ $'
# $%$ '%&' **+,'
5–6
!
'%&' **+,'
# $%$ !
Capitolo 5 - Gruppo programma
P#
46
Descrizione del parametro
[Modo in ingr.]$# *' !
Gamma
min/max
Unità
Default di
fabbrica
!$'
#*"' $
!$'
#*"' $
!$'
#*"' $
#'(( $#)'$!!$ %' ! $#)'$!!$ $'( #
+#) # )'$ ! $ ! #$!)' ! ) ( ! ) ! $#)'$!!$ !! #'(($ ! )() ' #$ %'$'"", $# Nota: &*()$ %'")'$ #$# %*/ ((' %'$'"")$ $# !, $#"#)$ #
(*, $# Per rendere i cambiamenti validi, spegnete e riaccendete l'azionamento.
Impostazioni:
47
$#)'$!!$ !
$#)'$!!$ !
$#)'$!!$ $# )() ' #$ %'$'"", $#
$#)'$!!$ ' +#) #+'( "$"#)#$
[Config. in uscita]$# *' ! *#, $#! )- *( ) ! '!. Impostazione
L'uscita cambia stato quando...
azionamento
pronto/guasto
#' ,,) ' )$'# !!$ ())$ ' %$($ &*#$
( )$! !! "#), $# $ # ($ *()$
A frequenza
!, $#"#)$ ' *# ! '&*#, $"#)
azionamento in
marcia
!, $#"#)$ . # "' Inversione
!, $#"#)$ . $"#)$ #!! ', $# #+'(
Sovraccarico motore # ($ ($+'' $ "$)$'
48
Rampa regolata
! '$!)$' '"% "$ )"% !! %'$'"") %' + )' *# *()$
($+'$''#) $ ($+')#( $#
Oltre frequenza
!, $#"#)$ (*%' ! +!$' '&*#,
"%$())$ # P48 - [Soglia uscita]
Oltre corrente
!, $#"#)$ ! +!$' "%$())$ # P48 [Soglia uscita] Nota: ! +!$' %' P48 - [Soglia
uscita] + ((' ""(($ # !! $''#) *( ) #$" #! !!, $#"#)$
Oltre tensione
bus CC
!, $#"#)$ (*%' ! +!$' )#( $# ! *(
"%$())$ # P48 - [Soglia uscita]
Tentativi esauriti
! #*"'$ )#)) + (% ) # P50 - [Tentativi
Avviamento] . ())$ (*%')$
[Soglia uscita])'" # ! %*#)$ $#$ %' ! '!. *( ) !! &*#$
[P47 - Config. in uscita] . "%$())$ (* Impostazione
Gamme
,
+$!)
5–7
!% Gruppo programma
P#
(
%*
&% #
$! ! *7
*7
#"&) 1%04%-7! /.13!-3% /%1 +! &.1,! $.-$! $42#)3! + 2%'4%-3% '1!&)#. &.1-)2#% +% $)1%33)5% $) $%#+!22!,%-3. )- "!2%!++),/.23!7).-% $%++!
&1%04%-7! .11%-3% )- 42#)3! 49
Descrizione del parametro
1%04%-7! /.13!-3% *7
% )'-.1!-$. +% $)1%33)5% $) $%#+!22!,%-3. 2) 1)$4#.-. +% /1%23!7).-) $%++!7).-!,%-3.
50
% ''4,%1. ,!22),. $) 5.+3% )- #4) +!7).-!,%-3. 3%-3! $) %+),)-!1% 4- '4!23.
$! ! !+.1%
-4,%1)#.
51
! ''-3%15!++) $) 3%,/. 31! ) 3%-3!3)5) $) !55)!,%-3.
$! !
2%#.-$)
2%#.-$)
52
% ")+)3!$)2!")+)3! +! &1%-!341! $)-!,)#! )2!")+)3! ")+)3!
$! ! !+.1%
-4,%1)#.
!+.1%
-4,%1)#.
% 04%23. /!1!,%31. -.- /49 %22%1% /1.'1!,,!3. #.- +!7).-!,%-3. )- %2%#47).-%
53
&#' ")+)3! 4-! #415! ! &.1,! &)22! %$) +! &.1,4+! #(% 2%'4%
#& 3%,/. #415! %,/. !##%+ . $%#%+ 6 ),/.23 #415! )- /%1#À
3%,/.
#415! 3%,/.
#415! '
'
a
'
a
'
a
a
$!
%,/. !##%+ 2%#
,/.23 #415! %,/. #415! ,/.23!:
7).-%
2%#.-$)
%%
% )+ 3%,/. ,!22),.
$%++! #415! 8 $) 2%#.-$)
$%%
'
a
%,/. !##%+
5–8
'
a
%,/. $%#%+
À
Capitolo 5 - Parametri e programmazione
Gruppo programma
Gamma
min/max
Unità
Default di
fabbrica
[Azzera errori]!$#'(,#" %)'(# $&!(&# ') - ') " ,#"
#&
")!&#
55
[Indirizzo sonda di memoria]'(# $&'#" '&*,# "1& +
#&
")!&#
#&
")!&#
#&
")!&#
56
[Riprist. default])(( $&!(& & (* ) ( & *"#"# &$&'("(
#&
")!&#
[Blocco programma])"# !$#'((# ') - %)'(# $&!(&# $&#( ()(( #&
")!&#
P#
54
Descrizione del parametro
&&#& #!$ (!"(# %)'( )",#" * #& *" )(#!(!"( &!$#'((#
') - Nota: %)'(# $&!(&# "#" $)0 ''& $&#&!!(# #" ,#"!"(# " '),#"
%)"# !$#'((# ') )" * #& - )"# )",#" ) ( / #!$ (( %)'(#
$&!(&# ' !$#'( )(#!(!"( ') - )'(# $&!(&# "#" $)0 ''& $&#&!!(#
#" ,#"!"(# " '),#" Nota: F48 - [Riprogramm. guasto] si verifica e deve
essere azzerato disattivando e riattivando l'ingresso ARRESTO all'azionamento.
Nota: P46-[Selez. modo in ingresso] #! ) ( & #"(&# # '((
)'"# #"(&# # #" ('(&"# !( !$#'(,#" $&!(&# ') - $& &)"&
#"(&# # ('(&"# $&#&!!,#"
57
$&!(& ,#"!"(# *"() !!"( $&'#" "#" )(#&,,(#
Gruppo programma – Solo modelli pilotati da segnali analogici
P#
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉ
ÉÉÉÉÉÉÉ
ÉÉÉÉ
58
Descrizione del parametro
[Frequenza interna])"(# $&'( (# &%)", ( ('(&"# Gamma
min/max
Unità
Default di
fabbrica
,
#&
")!&#
" #1
#
#&
")!&#
$&#&!!,#" . * #& #!"# &%)", %)"# P59 - [Selez. frequenza] /
!$#'((# ') -
59
[Selez. frequenza] ,#" '#&"( #!"# &%)", $& ,#"!"(#
Impostazioni:
60
'#&"( &%)", "&''# " ## ') $& !#&'((& #"(&# #
'#&"( &%)", $)"(# $&'( (# ( $&#&!!(# " P58 - [Frequenza interna]
[Apprend. Scala Analog] "&''# " ## ! #
"&''# &!#(# $#(",#!(&# $& )",#"& P32-[Frequenza minima] P33[Frequenza max]. & ' & ') P33 - [Frequenza max], !$#'(( "&''# " ## ')
* #& !''!# )!"(( $&!(&# ') - $&!( ('(# "*# & ' & ')
P32-[Frequenza minima] !$#'(( "&''# " ## ') )" * #& !"!# )!"(( $&!(&# ') - $&!( ('(# "*# Nota: $&!(&# &(#&" - #$# *& $&!)(# ('(# "*#
Se state usando un ingresso bipolare (da -10 a +10V) non scalate l'ingresso
sull'impostazione di frequenza minima.
=
Questo parametro vale solo per il modello pilotato da segnali analogici.
5–9
Capitolo 5 -
Gruppo programma – Solo modelli con velocità prestabilita
P#
Descrizione del parametro
Gamma
min/max
Unità
Default di
fabbrica
61
[Freq. predef. 0] * #& $&#&!!(# !$#'( &%)"+ )'(
+#"!"(# %)"# ' +#"(#
+
+
62
[Freq. predef. 1] * #& $&#&!!(# !$#'( &%)"+ )'(
+
+
[Freq. predef. 2] * #& $&#&!!(# !$#'( &%)"+ )'(
+
+
[Freq. predef. 3] * #& $&#&!!(# !$#'( &%)"+ )'(
+
+
[Freq. predef. 4] * #& $&#&!!(# !$#'( &%)"+ )'(
+
+
[Freq. predef. 5] * #& $&#&!!(# !$#'( &%)"+ )'(
+
+
[Freq. predef. 6] * #& $&#&!!(# !$#'( &%)"+ )'(
+
+
[Freq. predef. 7] * #& $&#&!!(# !$#'( &%)"+ )'(
+
+
'#"#
'#"
'#"#
'#"
+#"!"(# %)"# ' +#"(#
63
+#"!"(# %)"# ' +#"(#
64
+#"!"(# %)"# ' +#"(#
65
+#"!"(# %)"# ' +#"(#
66
+#"!"(# %)"# ' +#"(#
67
+#"!"(# %)"# ' +#"(#
68
+#"!"(# %)"# ' +#"(#
[Tempo accel. 2] * #& $&#&!!(# !$#'( (!$# &+#"
69
$& $&!(& &% $& * #(- . "& $&
%) '' )!"(# " #!"# &%)"+ !"# P53 - [Curva S] "#" '
!$#'((# ') )" * #& *&'# ,
[Tempo decel. 2] * #& $&#&!!(# !$#'( (!$# &+#"
70
$& $&!(& &% $& * #(- . "& $&
%) '' )!"(# " #!"# &%)"+ !"# P53 - [Curva S] "#" '
!$#'((# ') )" * #& *&'# ,
=
)'(# $&!(&# * '# # $& !# # #" * #(- $&'( (
Tabella di accel/decel predefinite solo per i modelli con velocità
prestabilita
TB3–
SW3
TB3–
SW2
TB3–
SW1
Predef.
& & & & & & & & Accel
Decel
P30 - [Tempo accel. 1]
P31 - [Tempo decel. 1]
P69 - [Tempo accel. 2]
P70 - [Tempo decel. 2]
5–10
"#%!+#" &( ")(+#" $%# ! &( (&'
$'# #
6
"#%!+#" &( (&'
(% &$ * (&'
'!# (&'# (!%# # (&'#À
À Negli azionamenti dotati di un tastierino di
programmazione il display lampeggia in presenza
di guasto. In questo caso, appare il parametro
07 – [Ultimo guasto]. Potete fare un confronto tra
il numero che appare sul display (ad esempio, 22)
ed i numeri elencati nella tabella 6.A.
(&'# &"+ '&'%"# $%#%!!+#"
Gli azionamenti senza tastierino di
programmazione dispongono di un LED di
guasto. Quando il LED di guasto si accende esiste
una condizione di guasto.
#"& $% ++%% (" (&'#
IMPORTANTE: in caso di guasto, è importante
individuare e correggere il guasto e la condizione
che lo ha provocato.
Per azzerare un guasto:
D Premete il pulsante di arresto sul tastierino di
programmazione.
D Spegnete e riaccendete l’azionamento.
D Dare un segnale di arresto alla TB3
dell’azionamento.
D Resettate P54 – [Azzera errori] su “1”.
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
Tabella 6.A Bollettino 160 Descrizione dei guasti
# (&'#
"+#" (&'#
&%+#" (&'#
+#" #%%'')
6–1
&!)%"% ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
G. sottotens.
La tensione del bus CC cade sotto il valore miniĆ Controllare la tensione di linea CA per valori bassi o
mo mentre il motore gira. Per gli azionamenti con interruzioni di corrente di linea.
una tensione nominale di ingresso di 220-240V
CA, lo scatto di sottotensione si verifica ad una
tensione bus di 210V CC (equivalente a 150V
CA di tensione di alimentazione). Per gli azionaĆ
menti con una tensione nominale di ingresso di
380-460V CA, lo scatto di sottotensione si verifiĆ
ca ad una tensione bus di 390V CC (equivalente
a 275V CA) di tensione di alimentazione.
G. sovratens.
Superata la tensione massima del bus CC. Per
gli azionamenti con una tensione nominale di
ingresso di 220-240V CA, lo scatto di sovratenĆ
sione si verifica ad una tensione bus di 410V CC
(equivalente a 290V CA di tensione di alimentaĆ
zione). Per gli azionamenti con una tensione
nominale di ingresso di 380-460V CA, lo scatto
di sovratensione si verifica ad una tensione bus
di 815V CC (equivalente a 575V CA) di tensione
di alimentazione.)
Sovratensione del bus causata dalla rigenerazione del
motore. Controllate che la tensione di alimentazione non
sia eccessiva. Estendete il tempo di decelerazione o
installate l'opzione di frenatura dinamica o il modulo
condensatore esterno. Fate riferimento all'appendice A.
"" %""))!$% ('!,!%$ ! *()!
%$)!$*
% "
*()%
$!,!%$ !
*()%
06
Mot. in stallo
Motore in stallo. Carico motore eccessivo.
Sono necessari un tempo di accelerazione superiore o
un carico ridotto.
Sovraccarico
Intervento del circuito elettronico interno di
protezione da sovraccarico. Carico motore
eccessivo.
Riducete il carico motore fin quando la corrente di
uscita dell'azionamento torna al di sotto della corrente
impostata da %+' #%)%'. Riducete %") ! (&!$).
Sovratemp.
Rilevato un calore eccessivo.
Pulite le alette del dissipatore di calore intasate o
sporche. Controllate la temperatura ambiente. ControlĆ
late che la ventola non sia bloccata e che funzioni.
Sovracorrente
Rilevata sovracorrente nel circuito di protezione
hardware.
Controllate che non vi sia un cortocircuito nell'uscita
dell'azionamento o delle condizioni di carico eccessivo
al motore.
G. reset unità
Ingresso di arresto non presente.
Controllate la connessione di arresto alla TB3, termiĆ
nale 8.
EEPROM
guasta
EEPROM con dati non validi.
Ripristinate la EEPROM usando !&'!()!$%
*()%.
G. Max
tentativi
38
6–2
('!,!%$ *()%
,!%$ %''))!+
L'azionamento non ha azzerato il guasto entro il Impostate G. Max tentativi per azzerare e riavviare
numero massimo di tentativi impostato in l'azionamento. Riparate il guasto del sistema.
$) ++.
Guasto fase U Guasto di fase a massa tra l'azionamento ed il
motore nella fase U.
Controllate il cablaggio tra l'azionamento ed il motore.
Controllate che il motore non abbia una fase a massa.
!
!
!
6–3
$(# # "*)+#" $&# !
&# !
Il motore non si avvia (nessuna
tensione di uscita al motore).
+#" #&&((*
1. Controllate il circuito di corrente.
D
Controllate la tensione di alimentazione.
D
Controllate fusibili e sezionatori.
2. Controllate il motore.
D
Controllate che il motore sia connesso in modo corretto.
3. Controllate i segnali di uscita di controllo.
D
Controllate che sia presente il segnale AVVIO.
D
Controllate che sia presente il segnale ARRESTO.
D
Controllate che i segnali CORSA IN AVANTI e CORSA INDIETRO NON siano entrambi attivi.
4. Controllate + !## "&''#].
D
L'azionamento è avviato MA il
motore non gira.
( &% " )(
visualizza 0,0").
Se + !## "&''# è impostato su 2", solo il pulsante **# del
tastierino di programmazione avvia il motore.
1. Controllate il motore.
D
Controllate che il motore sia connesso in modo corretto.
2. Controllate la sorgente di frequenza #!"# &%.
D
Controllate che il segnale di frequenza sia presente alla morsettiera TB3.
segnale -10Ć +10V
segnale 4-20mA
D
Controllate che le frequenze predefinite siano impostate correttamente.
3. Controllate i segnali di ingresso di controllo.
D
Controllate che SW1, SW2 e SW3 siano corretti (fate riferimento alla tabella al termine del
capitolo 5).
4. Controllate le impostazioni dei parametri.
Il motore non accelera correttaĆ
mente.
D
Controllate che + &%)"+ riporta la sorgente di frequenza desiderata.
D
Controllate che &%)"+ "(&"] sia il valore desiderato.
1. Controllate il motore.
D
Controllate che il motore sia connesso in modo corretto.
D
Controllate che non vi siano problemi meccanici.
2. Controllate le impostazioni dei parametri.
D
Controllate che !$# o !$# siano impostati correttamente.
D
Controllate che !( #&&"( sia impostato correttamente.
D
Controllate che # ( '$"( sia impostato correttamente.
Non può funzionare nella modaĆ 1. Controllate che + !## "&''# sia impostato su 1".
lità CORSA IN AVANTI/INDIEĆ 2. Controllate che la corrente sia stata tolta e ridata per convalidare i cambiamenti.
TRO".
3. Controllate che entrambi gli interruttori CORSA IN AVANTI e CORSA INDIETRO NON siano chiusi.
6–4
Modulo di frenatura
BR+
R
i
f
e
r
i
m
e
n
t
o
f
r
e
q
u
e
n
z
a
Modulo condensatore
BR-
CC+
CC-
L1/R
T1/U
L2/S
T2/V
L3/T
T3/W
GND/PE
da -10 a +10V
o
potenziometro
o
4 - 20mA
Inversa
Avvio
Arresto
Comune
TB3 - 1
Potenza
controllo
TB3 - 2
Circuito
di
tensione
bus
TB3 - 3
(Comune)
Motore
GND/PE
Circuito
di
corrente
Retroazione guasto
TB3 - 4
Tastierino di
programmazione
CPU
TB3 - 5
TB3 - 6
TB3 - 8
TB3 - 7
Isolatore
ottico
Circuito
a relè
TB3 - 9
Uscita
TB3 - 10 programmabile
dal cliente
TB3 - 11
6–5
"!
Le tabelle A.1 e A.2 contengono informazioni specifiche per ciascuna taglia del 160 SSC. La tabella
A.3 contiene informazioni che sono comuni a tutte le taglie di azionamenti.
"! $ '(&#'% &(-(+ -+#!, (++ '- .,#- &,,#& #,,#)1#(' # (++ '- --
').- (%-" + *. '0
&('(!,
&& # !.'1#('& '-( $ #'"+ ,,(
-+#!, 1
2
-(( # +!!+ & '-(
!!+ & '-( ('/ 1#('
!!+ & '-( / '-(%
À
(' &(.%( # !+ '-.+ #'&# ,- +' '1 &(.%( # !+ '-.+ #'&# ,- +' ! ! $ '(&#'% &(-(+ -+#!, (++ '- .,#- &,,#& #,,#)1#(' # (++ '- --
+ *. '1 - ',#(' #'"+ ,,(
-+#!, 1
&& # !.'1#('& '-( $ #'"+ ,,(
-(( # +!!+ & '-(
!!+ & '-( ('/ 1#('
!!+ & '-( / '-(%
À
À
(' &(.%( # !+ '-.+ #'&# ,- +'
'1 &(.%( # !+ '-.+ #'&# ,- +'
A–1
Tensione di uscita (V)
Regolabile da 0V alla tensione di ingresso
Frequenza di uscita (Hz)
da 0 a 240 Hertz programmabili
Efficienza (%)
Protezione da transitori
97,5% (tipico)
Standard 2 kV (6 kV opzionali usando il modulo MOV). Vedi accessori a pagina A-5.
Custodia
IP 20
Temperatura ambiente
da 0_C a 50_C
Temperatura di immagazzinaggio
da Ć40_C a 85_C
Umidità relativa
da 0 a 95% (senza condensa)
Vibrazioni
1,0G in funzionamento - 2,5G non in funzionamento
Colpi
15G in funzionamento - 30G non in funzionamento
Altitudine
1,000 m (3,300 ft.) senza declassamento
Tipo di ingresso di controllo
Per ingresso a contatti puliti - l'azionamento dispone di un alimentatore interno da 12V che
genera un flusso di corrente da 10ĆmA (tipico). Accetta inoltre un ingresso a stato solido(colletĆ
tore aperto) con corrente di perdita massima di 50µA
Avvio, arresto, avanti, inversione
Ingressi configurabili per il controllo a 2 o 3 fili
SW1, SW2, SW3
Ingressi configurabili per il controllo di 8 velocità prestabilite e 2 tempi di accel/decel.
Approvazioni
UL508C
CSA 22.2
Realizzato per la conformità a questi
standard
IEC 146-1-1
FCC Classe AÀ e BÀ
VDE 0871À e 0875À
ÎÎ
ÎÎÎ
ÎÎ
Î
ÎÎ
ÎÎÎ
ÎÎ
Î
ÎÎ
ÎÎÎ
ÎÎ
Î
89/336/EECÀ
Potenziometro a velocità esterna
da 1K a 10K Ohms, 2 watt minimo
Ingresso analogico (da 4 a 20mA)
Impedenza di ingresso da 250 Ohm
Ingresso analogico (da -10 a +10V
CC)
Impedenza di ingresso da 100K Ohm
Uscita programmabile
(Micro relé Form C)
À
Con filtri esterni.
A–2
Valore nominale resistivo: 0,4A @125V CA, 0,2A @ 230V CA, 2A @ 30V CC
Valore nominale induttivo: 0,2A @ 125V CA, 0,1A @ 230V CA, 1A @30V CC
Algoritmo PWM
Sinusoidale pesato PWM con compensazione armonica
Dispositivo di commutazione (uscita
trifase)
IGBT (Modulo di potenza intelligente)
Rapporto V/Hz
Programmabile
Frequenza portante
Regolabile da 2kHz a 8kHz in incrementi 100Hz (default di fabbrica è 4kHz)
Spinta CC
Limitazione di corrente
Regolabile - Selezionate da una famiglia di curve di spinta
Operatività per evitare di bloccare il funzionamento, coordinato per la protezione dell'azionamento e del
motore - Programmabile da 20% a 190% di corrente di uscita azionamento
L'azionamento fornisce I2t - 150% per 60 secondi, 200% per 30 secondi
Protezione motore
Modello sovraccarico #0
Risposta piatta sulla gamma di velocità (nessuna compensazione di velocità)
Modello sovraccarico #1
Compensazione di velocità sotto il 25% della velocità di base
Modello sovraccarico #2
Compensazione di velocità sotto il 100% della velocità di base
Tempo accelerazione/decelerazione
da 0,1 a 600 secondi
Tempo accel/decel curva S
da 0 a 100% del tempo di accel/decel. - senza eccedere i 60 secondi
Modalità di arresto
3 modalità (programmabili)
Rampa di arresto
da 0,1 a 600 secondo
Coast
Arresta completamente l'uscita PWM
Frenatura CC
Applica tensione CC al motore da 0 a 15 secondi
Sovracorrente
Temperatura eccessiva
Sovra/sottotensione
Sopportazione interruz. corrente
Cortocircuito verso massa
Perdita di alimentazione
Cortocircuito di uscita
200% di limite hardware, 300% errore istantaneo
Il sensore di temperatura incorporato scatta se viene superato il limite di 95°C
La tensione CC viene controllata per un funzionamento sicuro.
Per gli azionamenti con una tensione di ingresso di 200-240V CA, lo scatto da sovratensione avviene ad
una tensione di bus di 410 V CC (equivalente a 290V CA di tensione di alimentazione in entrata).
Per gli azionamenti con una tensione di ingresso di 380-460V CA, lo scatto da sovratensione avviene ad
una tensione di bus di 815V CC (equivalente a 575V CA di tensione di alimentazione in entrata).
Per gli azionamenti con una tensione di ingresso di 200-240V CA, lo scatto di sottotensione avviene ad
una tensione di bus di 210V CC (equivalente a 150V CA di tensione di alimentazione in entrata).
Per gli azionamenti con una tensione di ingresso di 380-460V CA, lo scatto di sottotensione avviene ad
una tensione di bus di 390V CC (equivalente a 275V CA di tensione di alimentazione in entrata).
Il superamento minimo è 0,5 secondi - il valore tipico è di 2 secondi
Qualsiasi cortocircuito di uscita a massa, rilevato per l'avvio
100 millisecondi
Qualsiasi cortocircuito di uscita tra fase e fase
Programmatore
Tipo di visualizzatore
Controlli locali
Tastierino di programmazione opzionale, rimovibile
LED a 6 caratteri - numero di parametro a due cifre e valore a 4 cifre
controlli VELOCITÀ, MARCIA, ARRESTO e DIREZIONE
A–3
Appendice A - Figura A.1 - Dimensioni dell'azionamento
Azionamento a 200 - 240V Mono Fase
Dimensioni
160S
AA02
160S
AA03
160S
AA04
160S
AA08À
Azionamento a 200 - 240V 3 Fase
Dimensioni
160
AA02
160
AA03
160
AA04
160
AA08
160
AA12
160
BA04
160
BA06
H
(5,118 in.)
Azionamento a 380 - 460V 3 Fase
Dimensioni
À
160
BA01
160
BA02
160
BA03
Per il montaggio dell’azionamenti utilizzate il profilo di foratura in fondo al manuale.
A–4
Appendice A - ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
Á
ÁÁÁ
ÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁ
ÁÁÁÁÁ
Accessori
Per tutte le taglie di Azionamenti – da 0,37 a 2,2kW (da 1/2 a 3 HP)
Taglie di
Azionamenti
Tensione di AliĆ
mentazione
(
%
(
%
(
%
À
Modulo di
Frenatura
Dinamica
Modulo MOV
Induttanza di
Linea IP 100
Filtri di Linea
Modulo
HP
kW
N. di Cat.
N. di Cat.
N. di Cat.
N. di Cat.
N. di Cat.
À
"!'%# #" ! #"&$#!!#$
Parti di ricambio
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
ÁÁÁÁÁÁÁ
Per tutte le taglie di azionamenti – Da 0,37 a 2,2kW (da 1/2 a 3 HP)
Kit Ventola di ricambio
Pannello Ready/Fault"
Tastiera di Programmazione
Modulo di comunicazione
DeviceNet
N. di Cat.
N. di Cat.
N. di Cat.
N. di Cat.
A–5
A–6
A
$%$-2$(' ,,(+$ %$& '-2$(' %""$( ))+ ' + ,% '%(" ++ ,-( //$& '-( .-(&-$(
- &)( $ //$& '-( - '--$/$ //$& '-( //$( 22 + ++(+$ 22 +& '-( ".,-( B
%(( )+("+&& .!! + ".,-$ C
%""$(
%$& '-2$(' ('-+(%%( , "'% !.,$$%$ %% %$' $ $'"+ ,,( &(+, --$ + + *.$,$-$ $ !.,$$%$ %""$( $ ('-+(%%( &( %%( / %($-3 )+ ,-$%$- &( %%( (' +$) -$-(+ $ , "'%$ '%("$$ %""$( $ $'"+ ,,( %""$( )(- '2$(& -+( &$& '-( %% !+ *. '2 $ , !--(+$ $ !.%- &)$('$ / '-$%/(%- )(&)#2 +-- +$,-$# %%2$('& '-( -%(" '.& + ,+$)-$(' (&&.--(+ 2 (&&.--(+ 2 (&&.--(+ $ !+ *. '2 ('---$ $ .,$- ('---$ .,$- ('-+(%%( . !$%$ ('-+(%%( -+ !$%$ ('-+(%%( % % (++ '- '(&$'% (+, $' /'-$$'/ +, ('-+(%%( .+/ D
!.%- +$)+$,-$'( ,+$2$(' $ '.& +$ $ -%("( - +&$'2$(' %% $'!(+&2$('$ ,.%%2$('& '-( $"'(,-$ $"+&& %(#$ $& ',$('$ F
!+ '-.+ ++ ,-( !+ '-.+ ++ ,-( !+ '( $'&$( ('' ,,$(' !+ *. '2 &$'&1 !+ *. '2 )(+-'- )0& !+ *. '2 )+ !$'$- !+ *. '2 )+ !$'$- !+ *. '2 ,%-( !.'2$('& '-( %%2$('& '-( , '2 -,-$ +$'( $ )+("+&4
&2$(' !.'2$('& '-( %%2$('& '-( , '2 -,-$ +$'( !.,$$%$ $'"+ ,,( G
"$(( &$'$&( "+.))( $ /$,.%$222$(' )+& -+$ "+.))( )+("+&& )+& -+$ ".,-$ 22 +& '-( I
$'$/$.2$(' $ ".,-$ ,+$2$('$ $ ".,-$ $'$/$.2$(' $ )+(% &$ $'!(+&2$('$ ,.$ ".,-$ $'$/$.2$(' $ ".,-$ $'!(+&2$('$ ,.%% )$,-+$' $ '(& '%-.+ $'"+ ,,( '%("$(
& $',-%%2$(' %%2$('& '-( $'/ +, $'/ +,$(' L
".,-( %$&$- (++ '- %$/ %%( - '.- I–1
$$ %) # # & %$%# !# #( #%%#$% $#( $#( %$% %) !# # %) '$&((( # ( & !% # $$ #$%%#
#$%%#
& %# !#%#
#&!! '$&((( #&!! !# # $ '$&((( !#%# !# #( !#&( !#&( # !#&( !# $%( !# #( $! $ !# %( $ '## I–2
#"&$% %# ' %) !#$%% #!%% # $ #$$% # # ##!$% &% # $# %%# $%% $ % #&% #( $ % &$% $( #$$ $( $ #% #"&(
' %) !#$%% ' %) !#$%% #!%% # $ $! !# %( $! $ % $! $ ' # #$$ &$% $! ( % $! !# %&%% ( % % %!#%&# % %!#%&# $#'( %!#%&# (( %$ ' # !! #$$% # $%# ' # &$% $ '#( , ,884 6608H<,/60C ,==4=>0 4 :<9:<4 .6408>4 806 742649<,708>9 /066, :<9/?>>[email protected]>E 0 /066, ;?,64>E
6608H<,/60C :<920>>, :<9/?.0 0 911<0 ,==4=>08D, 48 >?>>9 46 798/9 :0< ?8, @,=>, 2,77, /4 :<9/9>>4
:0< 46 .98><9669 0 6,?>97,D4980 $?0=>4 :<9/9>>4 48.6?/989 :<9.0==9<4 6924.4 /4=:9=4>[email protected] /4 .98><9669 :0<
6,64708>,D4980 0 46 [email protected]>9 48>0<1,..0 9:0<,>9<0H7,..348, 0 =08=9<4 6608H<,/60C F ?8,
.98=9.4,>, /066, %9.5A066 8>0<8,>498,6 ?8, /0660 =9.40>E >0.896924.30 :4G ,66,@,82?,</4, /06
798/9
98 ?114.4 80660 :<48.4:,64 .4>>E /06 798/9
620<4, • <,-4, &,?/4>, • <208>48, • ?=><4, • ?=><,64, • ,3<048 • 06249 • <,=460 • ?62,<4, • ,8,/, • 460 • 48, %# • 4:<9 • 9697-4, • 9<0, • 9=>, %4., •
<9,D4, • ,847,<., • .?,/9< • 24>>9 • 6 &,[email protected],/9< • 74<,>4 <,-4 • 464::480 • 486,8/4, • <,8.4, • 0<7,84, • 4,7,4., • 4,::980 • 49</,84, • <,8 <0>,28, •
<0.4, • ?,>07,6, • 98/?<,= • 982 982 • 8/4, • 8/980=4, • =6,8/, • =<,060 • >,64, • ?29=6,@4, • ?A,4> • 4-,89 • ,6,C=4, • 0==4.9 • [email protected], +06,8/, •
!9<@024, • "7,8 • #,0=4 ,==4 • #,54=>,8 • #0<G • #96984, • #9<>92,669 • #9<>9<4.9 • $,>,< • %0:?--64., 0., • %97,84, • %?==4,H& • &482,:9<0 • &[email protected],..34, •
&[email protected], • &:,28, • &>,>4 (84>4 • &?/ 1<4., %0:?--64., • &@4DD0<, • ',46,8/4, • ',4A,8 • '?<.34, • (8230<4, • (<?2?,C • )080D?06,
& !'% "!
6608H<,/60C
&9?>3 &0.98/ &><00>
46A,?500 * (&
'06 H
'060B ,B H
& (%"#
%9.5A066 ?>97,>498
?<9:0,8 0,/;?,<>0<= &!)
@08?0 0<<7,88 0-<9?B <?==06= (
'06 ,B & '!
6608H<,/60C &<6
)4,60 0 ,=:0<4 ,DD9 /4 %39 '06 H ,B H 6608H<,/60C &<6
[email protected]=4980 97:9808>4
)4, ,</48,60 %4-96/4 #,/0<89 ?28,89 '06 H ,B H 6608H<,/60C &<6
)4, %98/9 0<8,</9 &>?:48424 '"
'06 H
,B H
'!
6608H<,/60C &<6
,660<4, &:,28, #,/[email protected], H 8>0<:9<>9
'06 H ,B H 6608H<,/60C &<6
)4, 01,6984, H <C=>,6 #,6,.0
<0=.4, &
'06 H ,B H 6608H<,/60C &<6
)4, #0<=4.0>,8, ,6/0<,<, /4 %089 "
'06 H
,B H
6608H<,/60C &<6
)4, /0-<,8/9 )[email protected],8>4 %97,
'06 H ,B H 6608H<,/60C &<6
)4, & &,[email protected],>9<0 ,=9<4, !
'06 H
,B H
%47:4,DD, 10--<,49 0 ( 24?289 9:C<423> 6608H<,/60C 97:,8C 8. &>,7:,>9 80264 (&
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement