Istruzioni per l`uso

Istruzioni per l`uso

italiano

Istruzioni per l‘uso

Indice

1 Generale

1.1 Introduzione ........................................................................................3

1.2 Legenda.................................................................................................3

1.3 Descrizione della carrozzina ..........................................................3

1.4 Utilizzo conforme alle norme .......................................................3

1.5 Prima di iniziare .................................................................................3

2 Muoversi su una sedia a rotelle

2.1 Salire e scendere dalla carrozzella ...............................................5

2.2 Avviamento e guida della sedia a rotelle ..................................6

2.3 Gradini e sporgenze..........................................................................7

2.4 Rampe e salite.....................................................................................9

2.5 Stabilità ed equilibrio nella seduta............................................10

2.6 Freni a tamburo ................................................................................11

2.7 Freni di stazionamento ..................................................................12

3 Trasporto della sedia a rotelle

3.1 Come piegare e riaprire la carrozzina ......................................15

3.2 Come togliere e montare le ruote posteriori ........................16

4 Possibili regolazioni e opzioni

4.1 Come regolare i freni di stazionamento ..................................19

4.2 Rivestimento posteriore schienale regolabile.......................20

4.3 Manopole regolabili........................................................................20

4.4 Braccioli ad altezza regolabile .....................................................21

4.5 Braccioli ribaltabili ..........................................................................21

4.6 Ruote da Transito .............................................................................22

4.7 Antiribaltamento .............................................................................23

4.8 Aiuto ribaltamento .........................................................................24

4.9 Porta bastone ....................................................................................24

4.10 Cintura a scatto.................................................................................25

4.11 Illuminazione passiva .....................................................................26

4.12 Pompa .................................................................................................26

5 Servizio

5.1 Cura ......................................................................................................27

5.2 Manutenzione...................................................................................27

5.3 Durata e smaltimento.....................................................................29

5.4 Ricerca guasti e loro soluzione ...................................................30

5.5 Dati tecnici..........................................................................................31

5.6 Garanzie ..............................................................................................32

6 Possibili regolazioni da parte del commerciante

6.1 Come regolare le pedane doppie ..............................................35

6.2 Come regolare l’altezza posteriore del sedile .......................36

6.3 Come regolare la posizione delle ruote posteriori .............37

6.4 Come regolare l’altezza anteriore del sedile .........................37

6.5 Come regolare l’ altezza dello schienale .................................38

6.6 Come regolare l’inclinazione dello schienale ........................38

6.7 Regolazione spondina para-abiti/parafango ........................39

1

2

Figura 1



Fiancata

‚

Crociera

ƒ

Sedile

„

Piastra

…

Supporto

†

Ruote posteriori

‡

Ruote anteriori

ˆ

Dispositivo poggiagambe

‰

Pedane

3

2

1 Generale

1.1 Introduzione

Grazie per aver scelto una küschall

®

di Invacare.

Con küschall

®

Compact avete acquistato un prodotto di alta qualità.

Per esserne soddisfatti a lungo, vogliate leggere attentamente le presenti istruzioni d’uso e indicazioni di sicurezza.

1.2 Legenda

Nelle presenti istruzioni d’uso vengono utilizzati i seguenti simboli e abbreviazioni:

Indicazione di attenzione con informazione importante, per evitare danni a persone e cose.

Indicazione utile per gli utilizzatori

Attrezzo necessario: chiave per viti ad esagono cavo da 3mm

Attrezzo necessario: chiave per dadi da 8mm

Attrezzo necessario: cacciavite

1.3 Descrizione della carrozzina

La struttura della carrozzina é costituita da due fiancate , unite da una crociera ‚. La crociera, a cui é fissato il copri-sedile ƒ, consente di piegare la carrozzina. Le ruote posteriori † sono fissate alla fiancata tramite piastre di regolazione „ con relativo supporto

…. Le ruote anteriori ‡ così come il dispositivo poggiagambe con rotazione antero-posteriore ˆ e le pedane ‰ sono attaccati sul davanti della fiancata (vedi figura 1)

1.4 Utilizzo conforme alle norme

La carrozzella è di tipo manuale. Adatta a chi è impedito nei movimenti e che si muove in modo autonomo o è eventualmente accompagnato.

La sedia a rotelle può essere utilizzata autonomamente solo da persone in grado di muoversi fisicamente con le proprie forze. Non può essere utilizzata su percorsi impervi o montuosi.

1.5 Prima di iniziare

Prima di utilizzare la Vostra sedia a rotelle per la prima volta, vogliate leggere accuratamente il capitolo 2 –Muoversi con la sedia a rotelle e porre particolare attenzione alle indicazioni sulla sicurezza.

Di regola il commerciante specializzato sballerà la sedia a rotelle e se necessario la aprirà. In caso doveste prendere in consegna la

Vostra sedia a rotelle ancora ripiegata, vogliate leggere prima il capitolo 3.1 – Aprire e chiudere la sedia a rotelle.

3

4 5

4

2 Muoversi su una sedia a rotelle

Adeguate sempre la velocità e il comportamento di giuda alle condizioni del momento (condizioni atmosferiche, fondo stradale, capacità individuali,...)

In caso di oscurità guidate sempre con un’adeguata illuminazione. L’illuminazione passiva non è sufficiente!

Fate attenzione a non scivolare in caso di fondo stradale bagnato, ghiaia e terreno irregolare.

In determinate impostazioni la distanza tra ruota posteriore e spondina o paraabitii oppure tra ruota posteriore e freno di stazionamento può essere così piccola che le dita si potrebbero pizzicare. Pericolo di schiacciamento.

Se la dotazione della carrozzina prevede l’opzione per emiplegici con telaio anteriore differenziato (ad esempio ridotto a destra e diritto a sinistra), è possibile che le prestazioni dell’ausilio varino leggermente nell’avanzamento in rettilineo.

2.1 Salire e scendere dalla carrozzella

Per salire e scendere non poggiate mai sulle pedane. C’è pericolo di ribaltarsi!

Dovreste salire e scendere dalla sedia a rotelle senza aiuto solo se ne siete fisicamente in grado. Fatevi consigliare al meglio dal Vostro medico o terapeuta.

Se e come riuscirete a salire e scendere dalla Vostra sedia a rotelle dipende dalle Vostre condizioni fisiche e dal tipo di invalidità. In generale bisogna:

Azionare i freni di stazionamento

Chiudere verso l’alto i poggiapiedi o orientarli di lato (a seconda del modello)

Tenersi alla sedia a rotelle e se necessario anche a qualcosa di stabile nelle vicinanze.

Nel salire e scendere non appoggiuatevi alle spondine, ai paraabiti e ai braccioli. Potrebbero piegarsi o rompersi. C’è pericolo di ferirsi.

5

2.2 Avviamento e guida della sedia a rotelle

Trovare il punto di ribaltamento

La facilità di inclinazione della sedia a rotelle viene influenzata dall’impostazione della posizione di seduta. La corretta posizione di seduta dipende tra l’altro da fattori come il peso corporeo, il tipo di invalidità e la capacità di giuda. La posizione di seduta corrisponde alle indicazioni date al momento dell’ordine.

Rollate un po’ in avanti tendendo saldamente entrambi gli anelli corrimano e tirate indietro con un leggero strappo.

Con leggero spostamento del peso e con il controsterzo agli anelli corrimano si può ora trovare il punto di ribaltamento.

Per evitare che le sedia a rotelle si ribalti indietro, Vi consigliamo di allestire la Vostra sedia a rotelle con un dispositivo antiribaltamento (vedi capitolo 4.7).

6

Figura 2

Per scoprire il punto di ribaltamento della Vostra sedia a rotelle, procedete come segue (vedi fig. 1):

Per trovare il punto di ribaltamento deve essere sempre presente un accompagnatore direttamente dietro la sedia per prenderla in caso di eventuale rovesciamento.

7

6

2.3 Gradini e sporgenze

Affrontate sempre lentamente e attentamente gradini come marciapiedi, scale o sporgenze.

Non fate gradini più alti di 25 cm.

Affrontate scale con più di un gradino con un accompagnatore dietro alla sedia a rotelle.

Con accompagnatore

Tenere ferme entrambe le manopole, mettere un piede sulla parte inferiore del telaio e tirare la carrozzella indietro per farla impennare.

Tenere la sedia a rotelle in questa posizione e spingerla attentamente giù dal gradino. La persona nella sedia a rotelle può aiutare in questa operazione utilizzando i corrimani.

Piegare la sedia a rotelle in avanti fino a che le ruote anteriori non toccheranno nuovamente il terreno.

Salire un gradino

Portare all’indietro la carrozzella con le ruote posteriori allo spigolo

Fare leva sulle manopole per fare alzare le ruote anteriori da terra e fare scorrere le ruote posteriori sul gradino verso l’alto.

Tirare la sedia a rotelle dallo spigolo fino a che anche le ruote anteriori potranno posarsi a terra.

Figura 3

Scendere un gradino

Portare la carrozzella diritta fino allo spigolo.

7

Senza accompagnatore

Prima di scendere un gradino senza accompagnatore dovrete riuscire a controllare bene la sedia a rotelle e sapervi bilanciare sulle ruote posteriori ( vedi Trovare il punto di ribaltamento al capitolo 2.2)

Salire un gradino

Portare all’indietro la sedia a rotelle con le ruote posteriori contro lo spigolo

Alzare le ruote anteriori da terra con lo spostamento del peso e tenere l’equilibrio.

Fare rullare lentamente le ruote posteriori sullo spigolo. Tenere le mani salde sugli anelli corrimano.

Allontanare la sedia a rotelle lontano dallo spigolo fino a che le ruote anteriori non potranno posarsi a terra.

Rimettere le ruote anteriori a terra.

8

Figura 4

Scendere un gradino

Portare la sedia a rotelle diritta fino allo spigolo.

Alzare le ruote anteriori da terra con uno spostamento di peso e tenere l’equilibrio

Fare rullare lentamente le ruote posteriori sullo spigolo. Tenere le mani salde sugli anelli corrimano.

Piegare la sedia a rotelle in avanti fino a che le ruote non toccheranno terra.

9

8

2.4 Rampe e salite

Si raccomanda di affrontare lunghe salite solo con un accompagnatore dietro alla sedia a rotelle.

Evitate di fare salite ripide e laterali o dislivelli. La Vostra sedia a rotelle potrebbe rovesciarsi indietro, di lato o in avanti. C’è pericolo di cadere.

Evitate di fare bruschi cambi di direzione sulle salite. C’è pericolo di cadere.

Non tirate mai il freno di stazionamento in movimento. C’è pericolo di cadere.

Salite

Per andare in salita dovete darvi lo slancio, mantenerlo e nello stesso tempo controllare la direzione.

Discese

Per andare in discesa bisogna controllare sia la direzione che la velocità.

Figura 6

Appoggiarsi indietro e lasciare scorrere attentamente i corrimani nelle mani. Si dovrebbe riuscire a fermare la sedia in ogni momento afferrando i corrimani.

Figura 5

Piegare il busto in avanti e avviare la sedia a rotelle con spinte rapide ed energiche su entrambi corrimani.

9

2.5 Stabilità ed equilibrio nella seduta

Alcune attività e azioni quotidiane implicano che ci si debba sporgere dalla sedia a rotelle, in avanti, di lato o indietro. Tutto ciò influisce sulla stabilità della sedia a rotelle. Per mantenere sempre l’equilibrio fate attenzione a quanto segue:

Sporgersi in avanti

Non scivolate in avanti sul seggiolino per prendere oggetti lontani. Potreste rovesciarvi in avanti!

Non piegatevi tra le ginocchia in avanti, per poter sollevare qualcosa da terra.

Sporgersi all’indietro

10

Figura 7

Orientare in avanti le ruote anteriori. (Per questo muovere leggermente in avanti la sedia a rotelle e poi di nuovo indietro.)

Azionare entrambi i freni di stazionamento.

Sporgersi in avanti solo fino a che il busto resterà sulle ruote anteriori.

Non piegatevi troppo in avanti. Potreste cadere dalla sedia in avanti!

Figura 8

Orientare in avanti le ruote anteriori. (Per questo muovere leggermente in avanti la sedia a rotelle e poi di nuovo indietro.)

Non azionare i freni di stazionamento

Sporgersi indietro per afferrare qualcosa senza modificare la posizione di seduta.

Non sporgetevi oltre lo schienale. Potreste rovesciarvi indietro.

11

10

2.6 Freni a tamburo

Figura 9

In caso la Vostra sedia a rotelle disponesse di un freno a tamburo, l’accompagnatore potrebbe frenare la sedia durante il movimento.

Il freno a tamburo può anche essere bloccato come freno di stazionamento.

Frenare

Tirare la leva del freno collocata sulla manopola.

Bloccare i freni

Tirare forte la leva del freno fino a che non si inserisce con un click la leva di sicurezza. Lasciare andare la leva del freno. Il freno

è bloccato.

Disattivare i freni

Tirare la leva del freno e premere la piccola leva di sicurezza sotto il freno per farla disinserire.

Lasciare andare la leva del freno. Il freno è disattivato.

11

12

2.7 Freni di stazionamento

Se la Vostra sedia a rotelle non disponesse di un freno a tamburo, la frenata durante il movimento avviene tramite pressione delle mani sugli anelli corrimano delle ruote posteriori. I freni di stazionamento servono esclusivamente per fissare la sedia a rotelle nella posizione ferma e per evitare che rotoli via. La funzione dei freni di stazionamento è garantita solo se c’è aria a sufficienza nelle ruote. (vedi cap. 5.2 –Manutenzione)

Non tirate mai i freni di stazionamento durante il movimento – c’è pericolo di cadere

Freno standard (Freno a tiro)

Freno performance

Figura 11

Stazionamento

Premere in avanti la leva del freno fino all’arresto.

Lasciare

Tirare indietro la leva del freno.

Figura 10

Stazionamento

Tirare indietro la leva del freno fino all’arresto.

Lasciare

Premere in avanti la leva del freno.

13

12

Freno aktiv Freno stoplock

Figura 12

Stazionamento

Tirare in avanti la leva del freno accanto o tra le ginocchia fino all’arresto.

Lasciare

Premere indietro la leva del freno accanto o tra le ginocchia.

Figura 13

Stazionamento

Piegare in avanti la leva rossa del mozzo.

Lasciare

Richiudere indietro la leva rossa del mozzo.

13

14

Impostazione dei freni di stazionamento

Dopo aver impostato la posizione delle ruote posteriori, il freno di stazionamento deve essere nuovamente posizionato.

Assicurarsi che ci sia aria a sufficienza nelle ruote (vedi cap. 5.2

– Manutenzione)

Mollare la vite a esagono cavo al sostegno dei freni (chiave da 5 mm) e spostare il freno della posizione desiderata

Il freno è impostato correttamente quando la distanza tra ruota e ganascia del freno è di 25 mm a freno aperto (vedi figura 3).

Con il freno tirato la ganascia non deve entrare più di 4 mm nella ruota.

Tirare nuovamente la vite a esagono cavo al sostegno dei freni.

La funzione dei freni di stazionamento è garantita solo se c’è aria a sufficienza nelle ruote (vedi capitolo 5.2

– Manutenzione).

15

14

3 Trasporto della sedia a rotelle

La carrozzina non é adatta per essere utilizzata a bordo di un veicolo. Per il trasporto su un automezzo si raccomanda di non usare la carrozzina, ma di trasferirsi sul sedile del veicolo stesso, che dovrà essere dotato dei necessari sistemi di ritenuta.

3.1 Come piegare e riaprire la carrozzina

Per piegare la carrozzina

Figura 10

Togliere il cuscino dal sedile, se presente.

Ribaltare verso l’alto la/le pedana/e.

Accertarsi che i freni di stazionamento siano stati sbloccati.

Con entrambe le mani tirare il copri-sedile verso l’alto. La carrozzina si chiude.

15

Per riaprire la carrozzina 3.2 Come togliere e montare le ruote posteriori

Per ridurre l’ingombro complessivo della carrozzina é possibile togliere le ruote posteriori.

16

Figura 11

Fare pressione con il palmo della mano in corrispondenza delle estremità anteriori del sedile finché il profilo dello stesso non si incastra nel telaio (si sente uno scatto).

Avvertenza: Non chiudere le dita attorno al profilo del sedile: c’è il rischio di rimanere impigliati tra il telaio e il profilo stesso.

Spingere verso il basso le estremità posteriori del sedile fino a sentire uno scatto.

Ribaltare le pedane verso il basso.

Figura 12

Per togliere le ruote posteriori

Sbloccare i freni .

Con una mano tenere la carrozzina in posizione verticale.

Con l’altra mano afferrare la ruota in corrispondenza dei raggi all’altezza del mozzo (vedi Figura 12).

17

16

Con il pollice premere il piolo a livello del mozzo  ed estrarre la ruota dal supporto della piastra di regolazione ‚.

Per montare le ruote posteriori

Sbloccare i freni.

Con una mano tenere la carrozzina in posizione verticale.

Con l’altra mano afferrare la ruota in corrispondenza dei raggi all’altezza del mozzo (vedi Figura 12).

Con il pollice premere il piolo in corrispondenza del mozzo e tenerlo premuto.

A questo punto inserire l’asse nel supporto  del tubolare fino alla posizione di fermo.

Rilasciare il piolo sul mozzo. La ruota risulta ora saldamente bloccata in posizione.

Dopo aver montato la ruota verificare sempre che gli assi estraibili siano perfettamente agganciati e che le sferette siano impegnate nella loro sede; per controllarlo tirare la ruota verso l’esterno e accertarsi che non si sfili.

17

18 19

18

4 Possibili regolazioni e opzioni

4.1 Come regolare i freni di stazionamento

Dopo aver variato la posizione delle ruote posteriori é necessario regolare nuovamente i freni di stazionamento.

Figura 13

Verificare che ci sia abbastanza aria nei pneumatici. (vedi cap.

5.2 - Manutenzione)

Allentare il bullone ad esagono incassato in corrispondenza del supporto freni (chiave esagonale da 5mm), e portare il freno alla posizione desiderata.

Quando viene azionato il freno, il perno zigrinato non dovrebbe penetrare all’interno del pneumatico per più di 4 mm.

Stringere nuovamente il bullone ad esagono incassato in corrispondenza del supporto freni.

La funzione svolta dai freni di stazionamento é garantita solo se nei pneumatici c’é un quantitativo d’aria sufficiente.

(vedi cap. 5.2 - Manutenzione)

19

4.2 Rivestimento posteriore schienale regolabile

Con lo schienale regolabile avete la possibilità di adeguare la tensione del rivestimento dello schienale a seconda delle Vostre esigenze.

4.3 Manopole regolabili

Le manopole regolabili in altezza consentono a qualsiasi accompagnatore una spinta più comoda. Per permettere all’utente la massima libertà di movimento delle spalle, le manopole sono spostate indietro

20

Figura 14

Togliere l’imbottitura dello schienale

Aprire i nastri in velcro dietro al rivestimento con un semplice strappo

Tirare le strisce più forte o rilasciarli, a seconda delle necessità e rifissarli nella nuova posizione.

Non tirate troppo il nastro superiore per non rendere più difficoltosa la chiusura della sedia a rotelle.

Per le impostazioni dello schienale vedi capitolo 6.5.

Figura 15

Per impostare l’altezza delle maniglie:

Svitare la vite di fissaggio

Spostare la manopola nella posizione desiderata

Stringere nuovamente la vite di fermo.

21

20

4.4 Braccioli ad altezza regolabile 4.5 Braccioli ribaltabili

Per ribaltare all’indietro i braccioli é necessario: allentare il cordino Bowden sotto il sedile.

entrambi i braccioli verranno ribaltati all’indietro.

Per riportare i braccioli alla posizione corretta tirarli in avanti fino allo scatto (si sente un click).

Figura 16

I braccioli ad altezza regolabile possono essere registrati in continuo e portati alla quota desiderata, o persino tolti. Per regolare l’altezza rispettare le seguenti indicazioni:

Allentare i bulloni  dal supporto ‚.

Alzare o abbassare il tubo di supporto ƒ del bracciolo fino a portarlo alla posizione desiderata.

Stringere nuovamente i bulloni.

Accertarsi di eseguire le medesime regolazioni su ambo i lati della carrozzina.

Per togliere i braccioli é sufficiente tirarli verso l’alto ed estrarli dai relativi supporti. (i braccioli possono essere tolti più o meno facilmente stringendo o allentando i bulloni).

21

22

4.6 Ruote da Transito

Se la Vostra carrozzella è troppo larga per determinati passaggi

(ad esempio sul treno o su un aereo, in passaggi angusti e porte strette), si possono utilizzare le ruote da transito.

Figura 17

Come passare alle ruote da transito

Portare le ruote da transito nella posizione di innesto, premendo il perno fino a che si riesce a tirare in basso il tubo. Premere anche il secondo perno e continuare a tirare in basso il tubo fino a che il perno si incastra nell’incavo (Figura 17).

Verificate che le ruote da transito siano state posizionate alla corretta altezza: la distanza da terra non può superare i 2 cm.

Spingersi vicino ad un oggetto al quale potersi tenere saldamente.

Tenersi saldamente con una mano e piegare la sedia a rotelle fino a che la ruota posteriore sul lato opposto si alza dal suolo

Premere con i pollici il bottone del perno e tirare fuori la ruota posteriore dalla piastra .

Appoggiare la sedia terra, che sarà ora sulle ruote da transito su un lato.

Ripetere l’operazione dall’altro lato.

Attenzione: I freni di stazionamento non hanno più effetto!

Come tornare dalle ruote da transito alle ruote posteriori standard

Andare con la carrozzella vicino ad un oggetto al quale potersi tenere saldamente

Tenersi saldamente e piegare la sedia a rotelle fino a che ruota da transito sulla parte opposta si alza leggermente da terra

Posizionare nuovamente la ruota posteriore con il perno (vedi anche Capitolo 3.2 – Mettere le ruote posteriori)

AssicurateVi sempre dopo aver montato le ruote che il perno sia completamente fissato.

23

22

4.7 Antiribaltamento

Il dispositivo di antiribaltamento impedisce il ribaltamento all’indietro della carrozzella.

Disattivare l’antiribaltamento

Spingere la leva antiribaltamento leggermente verso il basso e contemporaneamente verso l’interno. Il dispositivo scatterà verso l’alto.

Figura 18

Attivare l’antiribaltamento

Spingere con il piede verso il basso e contemporaneamente verso l’esterno la leva antiribaltamento, fino a quando non si inserisce a scatto.

E’ assolutamente necessario disattivare il dispositivo di antiribaltamento prima di salire sul bordo di un marciapiede o su un gradino. Pericolo di caduta!

23

4.8

Aiuto ribaltamento

Usando l’aiuto ribaltamento l’accompagnatore riesce ad inclinare più facilmente la sedia a rotelle, per esempio per salire un gradino.

4.9 Porta bastone

24

Figura 19

Tenere ben salda per le manopole la sedia a rotelle.

Premere con un piede sul dispositivo di inclinazione e tenere la sedia nella posizione inclinata fino a quando l’ostacolo non sarà superato.

L’aiuto ribaltamento non deve fuoriuscire oltre il diametro esterno della ruota posteriore. Pericolo di caduta!

Figura 20

Posizionare il bastone nel supporto.

Fissare il bastone sulla manopola con il nastro in velcro

Il supporto del bastone non deve fuoriuscire oltre il diametro esterno della ruota posteriore. Pericolo di caduta!

25

24

4.10 Cintura a scatto

La Vostra sedia a rotelle può essere equipaggiata con una cintura a scatto. Si evitano in questo modo eventuali cadute dalla sedia.

Chiudere la cintura

Inserire la parte della chiusura nella fibbia

Regolare la cinghia ƒ alla Vostra misura per poter essere seduti in modo sicuro.

Figura 21

Montaggio cinghia

Fate installare la cinghia da un tecnico specializzato

Fare passare la cinghia sulla schiena e posizionarla in modo tale che la chiusura sia sul davanti.

Aprire la cintura

Premere il tasto PRESS e togliere la chiusura  dalla fibbia ‚. In questo modo la cintura si apre.

25

26

4.11 Illuminazione passiva

Al rivestimento posteriore si possono fissare due luci di posizione rosse. Le luci di posizione possono essere posizionate al massimo a 90 cm da terra.

4.12 Pompa

La pompa viene fornita con un adattatore a valvola. A seconda della grandezza della valvola del Vostro modello dovrete per prima cosa girare l’adattatore sull’uscita dell’aria della pompa:

Togliere il controdado

Tirar fuori l’adattatore a valvola

Girarlo e reinserirlo

Riavvitare il controdado.

27

26

5 Servizio

5.1 Cura

La Vostra sedie a rotelle potrà rendervi un ottimo servizio per anni, se ve ne prenderete cura regolarmente.

L’ideale è usare uno straccio morbido e umido per pulire l’imbottitura e le parti in metallo.

Asciugare bene la sedia a rotelle dopo averla usata sotto la pioggia o dopo la doccia.

Fate particolarmente attenzione ai perni (vedi capitolo 5.2

Manutenzione)

Sabbia e acqua di mare possono danneggiare i cuscinetti a sfere.

Se siete stati con la Vostra sedie a rotelle in un ambiente sporco, cercate di togliere lo sporco quando è ancora umido e asciugate poi con la massima cura la Vostra sedia a rotelle.

Non utilizzate abrasivi, detersivi aggressivi e congegni per la pulizia ad alta pressione.

5.2 Manutenzione

Per garantire che la Vostra sedia a rotelle possa offrirvi sempre sicurezza e affidabilità, dovreste (o chi per Voi, ad es. il Vostro negoziante specializzato) eseguire con regolarità le seguenti operazioni

Controllare la pressione delle ruote

Per garantire condizioni ottimali di movimento e di frenata è importante che la pressione delle gomme sia corretta:

Controllare settimanalmente che ci sia sufficiente pressione d’aria nelle gomme:

La seguente tabella indica la pressione ideale:

Tipo di cerchioni

Ruote leggere

Ruote profilate

Ruote Saalsport (Collé)

Ruote da Mountainbike

Pressione dell’aria

7 bar

7.5 bar

10 bar

5 bar

700 kPa

750 kPa

1000 kPa

500 kPa

Se non siete sicuri del tipo di ruote montate sulla Vostra sedia a rotelle chiedete al Vostro negoziante.

Lubrificare i perni.

Per garantire il funzionamento dei perni, devono essere oliati con regolarità.

Distribuire un po’ di olio per biciclette (privo di resine) su un panno e oliare leggermente i cuscinetti all’estremità dei perni, il perno e il pulsante.

27

28

Controllare i collegamenti a vite.

I collegamenti a vite possono allentarsi con l’utilizzo.

Controllare mensilmente la posizione delle viti e se necessario regolarle.

Dadi e viti di sicurezza se stretti più volte possono perdere la loro efficacia. Dopo averli utilizzati più volte sostituiteli!

Riparare o cambiare gomme

Togliere la gomma (vedi capitolo 3.2)

Spingendo sulla valvola fare fuoriuscire l’aria residua dalla gomma.

Togliere la copertura dal cerchione.

Utilizzare una leva come quella che si usa nelle biciclette per sollevare i copertoni; niente oggetti appuntiti, quali cacciaviti, per evitare di danneggiare la camera d’aria

Togliere la camera d’aria dal copertone

Riparare la camera d’aria con materiale di rappezzo usato anche per biciclette oppure se ciò non fosse possibile sostituire la camera d’aria.

Montare una gomma

Pompare leggermente la camera d’aria fino a quando prende una forma rotonda.

Inserire la valvola nell’apposito foro sul copertone e posizionare la camera d’aria dentro al copertone (la camera d’aria sarà correttamente disposta tutto attorno all’interno del copertone se non avrà pieghe)

‘

3’’ ’

Iniziare nella zona della valvola e spingere con entrambe le mani i lati della gomma sul bordo del cerchione. Controllare che tra gomma e cerchione non sia incastrata la camera d’aria.

Utilizzare una leva come quella che si usa nelle biciclette per sollevare i copertoni; niente oggetti appuntiti, quali cacciaviti, per evitare di danneggiare la camera d’aria

Gonfiare con la pompa le ruote fino alla pressione di esercizio massima. Assicurarsi che le gomme non perdano più aria.

Pezzi di ricambio

Li potete acquistare presso il Vostro negozio di fiducia specializzato.

Per determinare la grandezza di una ruota anteriore (4’’ oppure 5’’), potete controllare il suo diametro esterno con la scala a piè pagina.

4’’ ’ 5’’ ’ 6’’ ’

29

28

5.3 Durata e smaltimento

Diamo per scontato che le nostre sedie a rotelle vengano utilizzate ogni giorno e quindi che tutta la loro struttura sia sottoposta ad un carico quasi continuo, quindi anche ad una naturale usura. Con queste premesse e attenendoci ad una manutenzione regolare, possiamo parlare di una durata delle sedie a rotelle Küschall® di circa 5 anni. Se la sedia invece non viene utilizzata intensamente, per esempio usandola solo in casa e riservandole un’ottima cura e manutenzione la sua durata sarà naturalmente più lunga.

Per lo smaltimento rivolgetevi al Vostro negoziante di fiducia.

29

30

5.4 Ricerca guasti e loro soluzione

Con l’uso quotidiano o per effetto di regolazioni e modifiche, la carrozzina può evidenziare guasti o anomalie, a cui é comunque possibile porre rimedio.

Raccomandiamo che le modifiche vengano eseguite solo dal rivenditore autorizzato.

Guasto

La carrozzina non avanza in linea retta

Possibile causa

Errata pressione aria in una delle ruote posteriori

Rimedio

Correggere la pressione aria (Cap 5.2)

La carrozzina tende a ribaltarsi troppo facilmente

Il blocco dei cuscinetti a livello della forcella sulla ruota anteriore non é in posizione verticale

Le ruote posteriori non scorrono in parallelo o c’é uno scostamento assiale

Le ruote anteriori non sono regolate alla stessa altezza

Uno o più raggi sono rotti

I raggi non sono uniformemente tesi

I cuscinetti delle ruote anteriori sono sporchi o danneggiati

La ruota posteriore é stata montata troppo distante rispetto all’anteriore

L’inclinazione del sedile é troppo elevata

Portare il blocco dei cuscinetti in posizione verticale (Cap 6.4)

Controllare la convergenza e il parallelismo delle ruote posteriori (Cap 6.1)

Posizionare le ruote anteriori in modo che tocchino il suolo contemporaneamente (cap. 6.4)

Sostituire il/i raggio/i rotto/i

Serrare i raggi allentati

Pulire o sostituire i cuscinetti

Spostare le ruote all’indietro (cap. 6.3)

Montare la piastra di regolazione in posizione più bassa rispetto al supporto laterale (cap. 6.3)

Scegliere una forcella anteriore più piccola

Ridurre l’inclinazione dello schienale (cap. 6.5)

Correggere la pressione dell’aria ( cap. 5.2) Azione frenante scarsa o asimmetrica

La resistenza di scorrimento é molto elevata

L’inclinazione dello schienale é troppo elevata

Pressione aria errata in una o entrambe le ruote posteriori

Le ruote posteriori sono fuori asse

Le ruote anteriori vibrano quando la carrozzina avanza a velocità elevata

Riaprire la carrozzina, una volta piegata, risulta difficoltoso

Pressione aria errata nelle ruote posteriori

La tensione sul blocco cuscinetti in corrispondenza della ruota anteriore é troppo bassa.

La tela schienale é troppo tesa

Correggere la convergenza (cap. 6.1)

Correggere la pressione dell’aria (cap. 5.2)

Stringere leggermente il dado sul blocco cuscinetti a livello dell’asse

Allentare leggermente la fascia più alta

31

30

5.5 Dati tecnici

GB

GL

Larghezza totale

Lunghezza totale

1)

2)

SB Larghezza sedile

SHv Altezza anter. sedile

[cm]

[cm]

[cm]

[cm]

SHh Altezza poster. sedile [cm]

SW Inclinazione sedile [cm]

ST

UL

Profondità sedile

Lunghezza gambe

[cm]

[cm]

RH Altezza schienale

RLW Inclinazione schienale

[cm]

Peso 3) [kg]

Capacità massima [kg]

1) GB = SB + 17 cm per campanatura 0°

Telaio 70° Telaio 80° Opzione Emi

97

49-67

93

32-50

42-55

39-50

Variabile (5)

32-50

97-101

35-45

36-50

32-52

30-55.5

-12°, -8°, -4°, 0°, 4°, 8°, 12

11.2

130

2) Dipende da livello sedile, lunghezza gambe, ruota posteriore e posizione pedane

3)

Nelle configurazioni standard può variare (+/–)

RH

ST

SB

GL

UL

Figura 22

GB

31

32

5.6 Garanzie

Esclusivamente il distributore autorizzato puo far valere i seguenti diritti nei confronti della Invacare AG. Al cliente non è data la facoltà di valersene, e le seguenti indicazioni servono solo a titolo informativo.

Norme della garanzia

Invacare AG fornisce garanzia e presta assistenza relativamente alla correttezza dell’uso dei prodotti di contratto e alla presenza delle caratteristiche esplicitamente indicate ed assicurate secondo le ultime condizioni tecniche,ammesso che sia dimostrabile che il difetto sia stato provocato prima della consegna al distributore autorizzato.I difetti si riferiscono in particolare alla fabbricazione, al materiale o alla lavorazione imperfetta ed insufficiente.

Avvalersi dei diritti di garanzia

Per far valere i diritti di garanzia si presuppone che il distributore autorizzato in primo luogo controlli, entro una settimana a decorrere dalla data di consegna,i prodotti di contratto a lui consegnati per eventuali difetti, e che secondariamente in caso di notifica di un vizio di fabbrica, lo denunci immediatamente per iscritto alla Invacare AG. Vengono indicati per iscritto alla Invacare

AG anche i difetti che nonostante lo scrupoloso controllo siano stati identificati soltanto dopo la scadenza del periodo stabilito.

S’intende con data di consegna sia il momento in cui il prodotto di contratto è conferito al potere discrezionale del distributore autorizzato, sia il momento in cui il prodotto di contratto, senza alcuna colpa del distributore autorizzato, avrebbe potuto essere nel suo potere dicrezionale.

Periodo di garanzia

La garanzia decorre dalla data di acquisto e dura a vita per il telaio, mentre per gli altri pezzi dura 24 mesi, ad eccezione delle ruote, pneumatici e dei componenti usurabili.

Riparazione dei difetti o sostituzione da parte della Invacare AG

La garanzia sui difetti dei prodotti di contratto viene coperta a libera scelta dalla Invacare AG o tramite la riparazione del difetto o attraverso la sostituzione del pezzo.Il distributore autorizzato puo eliminare autonomamente (o incaricare personale istruito) e a spese della Invacare AG un difetto,per cui garantisce Invacare AG stessa, solamente se l’intervento è mirato a impedire casi di pericolo o danni molto gravi, oppure quando la Invacare AG, nonostante un periodo prefissato, sia in ritardo con le riparazioni.

La garanzia della Invacare AG non si riferisce ad eventuali spese ulteriori (ad esempio per la spedizione,l’imballaggio,le spese per le ore di lavoro del personale, spese varie).

Invacare AG non fornisce garanzia per i casi seguenti:

- usura naturale del materiale

- danni da scorretto ed impropio uso del mezzo

- montaggio o utilizzo scorretto da parte dell’utente finale o

di terzi

- trattamento scorretto ed improprio utilizzo di pezzi di

ricambio scorretti ed impropri

Vengono escluse tutte le altre pretese d’indennizzo salvo quelle espresse e menzionate esplicitamente nei paragrafi precedenti.

In particolare è esclusa qualsiasi pretesa d’indennizzo per lucro e per le conseguenze derivanti ,salvo nei seguenti casi: dolo o colpa grave da parte della Invacare AG; caso di garanzia secondo le leggi vigenti sulla responsabilità legale di prodotti,se fanno parte delle

33

32

norme cogenti.In ogni caso le pretese d’indennizzo si limitano,dopo questo contratto,ai danni prevedibili solo dopo la chiusura dei singoli contratti.La Invacare AG non si assume responsbilità per non aver rispettato o non aver eseguito le indicazioni fissate nei singoli contratti,se i seguenti casi hanno impedito e/o hanno reso impossibile rispettare il contratto: guerra e attivita affini,embarghi,divieti di trasporto,divieti d’importazione ed esportazione dei prodotti di contratto,norme giuridiche, scioperi e serrate, carenza di materie prime, incidenti o altre forze maggiori.

33

34 35

34

6 Possibili regolazioni da parte del commerciante

Questo capitolo è rivolto espressamente a tecnici specializzati esperti!

Anche solo piccole modifiche possono avere notevole influenza sulla posizione del sedile e sul comportamento su strada e di conseguenza sulla Vostra sicurezza. Dato che molte regolazioni si influenzano a vicenda, è richiesta una notevole conoscenza del prodotto e una notevole esperienza di tipo tecnico.

In generale Vi consigliamo di fare eseguire da un tecnico specializzato Küschall® tutte le regolazioni e riparazioni che sono descritte in questo capitolo.

Per trovare un negoziante specializzato nella Vostra zona Vi preghiamo di rivolgervi alla rappresentanza Invacare® presente nel Vostro paese (vedi retro pagina di questo libretto di istruzioni).

6.1 Come regolare le pedane doppie

Queste regolazioni devono essere eseguite solo quando la carrozzina é in posizione aperta (non ripiegata).

Regolazione dell’altezza

L’altezza delle pedane può essere regolata in passi di 10 mm.

Figura 23

Togliere i bulloni .

Afferrando e tenendo con entrambe le mani il tubo telescopico

‚ far scorrere la pedana e portarla alla posizione desiderata.

Reintrodurre i bulloni nei fori più vicini e stringere bene.

Accertarsi che la medesima regolazione venga eseguita su entrambi i lati della carrozzina.

35

Regolazione della posizione 6.2 Come regolare l’altezza posteriore del sedile

Per registrare l’altezza posteriore del sedile é necessario riposizionare la piastra di regolazione sul telaio della carrozzina.

36

Figura 24

Le pedane possono essere montate in due posizioni diverse.

E’ necessario scambiare entrambe le pedane per passare dalla posizione anteriore a quella posteriore.

Togliere i bulloni ƒ sui due lati della carrozzina.

Togliere le pedane „ e rimontarle rispettivamente sul lato opposto della carrozzina.

Riserrare saldamente i bulloni.

Figura 25

Togliere le ruote posteriori e capovolgere la carrozzina, mettendola in appoggio sul telaio anteriore.

Allentare il morsetto  e il bullone posteriore ‚.

Togliere il bullone anteriore ƒ e portare la piastra di regolazione„ nella posizione desiderata.

Montare la piastra di regolazione „ con il bullone ƒ e serrare il morsetto ‚ (Coppia di serraggio 40Nm) e il bullone posteriore

.

37

36

6.3 Come regolare la posizione delle ruote posteriori

6.4 Come regolare l’altezza anteriore del sedile

Per regolare l’altezza anteriore del sedile é sufficiente variare la posizione delle ruote piroettanti nella forcella o sostituire la forcella/le ruote davanti.

Il blocco cuscinetti nella forcella anteriore dovrebbe essere sempre disposto in posizione verticale rispetto al suolo per garantire le migliori condizioni di guida della carrozzina.

Dopo ogni modifica dell’inclinazione sedile é necessario controllare l’allineamento del blocco cuscinetti e, se necessario, correggerlo:

Figura 26

Quanto più il morsetto viene montato arretrato nella piastra di regolazione, tanto minore sarà il rischio di ribaltamento della carrozzina.

Togliere il morsetto  dalla piastra di regolazione.

Inserire il morsetto nel foro desiderato sulla piastra di regolazione.

Riserrare saldamente il morsetto (Coppia di serraggio: 40Nm).

Accertarsi che la medesima regolazione venga eseguita sui due lati della carrozzina.

Dopo aver modificato la posizione delle ruote posteriori é necessario riposizionare la spondina parafango e i freni.

90˚

Figura 27

Allentare il bullone  sul telaio anteriore.

Spostare la forcella anteriore lungo la guida fino ad allinearla in senso verticale; a tale scopo posizionare una livella a filo della forcella stessa.

Accertarsi di aver eseguito la regolazione su entrambi i lati della carrozzina.

37

6.5 Come regolare l’ altezza dello schienale

L’altezza dello schienale può essere regolata in passi di 15 mm.

Qualora le possibilità di regolazione non fossero sufficienti occorrerà montare un nuovo tubo schienale.

6.6 Come regolare l’inclinazione dello schienale

Su richiesta é possibile installare uno schienale ad inclinazione regolabile, per poter variare l’angolazione dello stesso.

38

Figura 28

Togliere il copri-schienale e aprire la fascetta di Velcro

® superiore fino a scoprire il bullone di regolazione .

(Solo per schienali con Velcro)

Sfilare verso l’alto il rivestimento per scoprire il bullone .

(Solo per schienali standard)

Togliere il bullone di regolazione .

Far scorrere il tubo schienale ‚ sollevandolo o abbassandolo fino a raggiungere l’altezza desiderata.

Reintrodurre il bullone di regolazione  e serrare.

Ripetere le medesime operazioni sull’altro lato dello schienale.

39

38

6.7 Regolazione spondina para-abiti/ parafango

La posizione della spondina para-abiti o parafango deve essere regolata dopo aver modificato la posizione delle ruote posteriori.

Regolazione spondina para-abiti

Regolazione spondina parafango fissa

Figura 29

Allentare i bulloni  e ‚.

Portare la spondina para-abiti nella posizione desiderata.

Riserrare i due bulloni  e ‚.

Figura 30

Allentare i bulloni  e ‚.

Portare la spondina parafango nella posizione desiderata.

Riserrare i due bulloni  e ‚.

39

40

Regolazione spondina parafango amovibile

Regolazione verticale

Allentare il bullone  sulla piastra di regolazione ‚ e fare scorrere quest’ultima verso l’alto o verso il basso fino a raggiungere la posizione desiderata. La piastra di regolazione funge da finecorsa per il supporto.

Regolazione orizzontale

Allentare i bulloni sul supporto agendo dall’interno.

Far scorrere il supporto sul telaio superiore fino a raggiungere la posizione desiderata.

Riserrare i bulloni.

rappresentanza:

küschall® distributors

Belgium & Luxemburg: Invacare · Autobaan 14 · B-8210 Loppem

Danmark: Invacare A/S · Sdr. Ringvej 39 · DK-2605 Brøndby

Deutschland, Österreich & East Europe: Invacare Deutschland GmbH · Dehmer Straße 66 · D-32549 Bad Oeynhausen

España: Invacare S.A. · c/ Areny · s/n Polígon Industrial de Celrà · E-17460 Celrà (Girona)

France: Invacare Poirier SA · Les Roches · F-37230 Fondettes

Italia: Invacare Mecc San s.r.l. · Via dei Pini 62 · I-36016 Thiene (VI)

Nederland: Invacare B.V. · Celsiusstraat 46 · NL-6716 BZ Ede

Norge: Invacare AS · Grensesvingen 9 · N-0603 Oslo

Portugal: Invacare (Portugal), Lda · Rua Senhora de Campanhã 105 · P-4369-001 Porto

Sverige & Suomi: Invacare AB · Fagerstagatan 9 · P.O. Box 66 · S-163 91 Spånga

Switzerland & Middle East: Invacare AG · Ringstrasse 15 · CH-4123 Allschwil

United Kingdom & Eire: Invacare Ltd. · South Road · Bridgend Industrial Estate · Bridgend CF31 3PY · UK www.kuschall.com

The küschall® brand is a registered trademark of Invacare.

Ci siamo impegnati a fondo, affi nché il contenuto di questa pubblicazione fosse il più aggiornato possibile al momento della stampa. Nell‘ambito del continuo miglioramento dei prodotti, Küschall AG si riserva il diritto di effettuare in qualsiasi momento modifi che ai modelli presentati. È vietato qualunque utilizzo del presente opuscolo, totale o parziale, così come la riproduzione delle immagini senza autorizzazione scritta da parte di Küschall AG.

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project