Kite - Manuale d`Uso

Kite - Manuale d`Uso

Invacare® Kite™

Carrozzina elettrica

IT

Questo manuale DEVE essere consegnato all'utente della carrozzina.

Leggere il presente manuale d'uso PRIMA di utilizzare questa carrozzina e conservarlo in un luogo sicuro in modo da potervi eventualmente fare riferimento in seguito.

2

Per contattare Invacare®?

Per qualsiasi informazione o necessità vi invitiamo a contattare il vostro distributore Invacare® di fiducia: qui troverete la competenza, i mezzi e tutte le indicazioni necessarie sul prodotto Invacare® di vostro interesse; in altre parole vi verrà offerto un servizio soddisfacente sotto tutti i punti di vista. Qualora invece desideriate contattarci direttamente, vi forniamo gli indirizzi ed i numeri telefonici ai quali potrete raggiungerci in Europa:

Invacare Austria GmbH

Herzog Odilostrasse 101

A-5310 Mondsee

Austria

:

Fax:

+43 6232 5 53 50

+43 6232 5 53 54

@: [email protected]

WWW: www.invacare.at

Invacare n.v.

Autobaan 22

B-8210 Loppem (Brugge)

Belgium

Invacare AG

Benkenstraße 260

CH-4108 Witterswil

Switzerland

Invacare GmbH

Alemannenstraße 10

88316 Isny

Deutschland

Invacare A/S

Sdr. Ringvej 37

DK-2605 Brøndby

Danmark

Invacare® SA

c/ Areny s/n

Polígon Industrial de Celrà

E-17460 Celrà (Girona)

ESPAÑA

:

Fax:

+32 (0)50 83 10 10

+32 (0)50 83 10 11

@: [email protected]

WWW: www.invacare.be

:

Fax:

+41 (0)61487 70 80

+41 (0)61487 70 81

@: [email protected]

WWW: www.invacare.ch

+49 (0)7562 70 00

Fax +49 (0)7562 7 00 66

@: [email protected]

WWW: www.invacare.de

(Kundeservice):

Fax (Kundeservice):

+45 (0)36 90 00 00

+45 (0)36 90 00 01

@: [email protected]

WWW: www.invacare.dk

:

Fax:

+34 (0)972 49 32 00

+34 (0)972 49 32 20

@: [email protected]

WWW: www.invacare.es

3

4

Invacare® Poirier SAS

Route de St Roch

F-37230 Fondettes

France

Invacare® Ltd

Pencoed Technology Park

Pencoed

Bridgend CF35 5AQ

United Kingdom

Invacare Mecc San s.r.l.

Via dei Pini, 62

I - 36016 Thiene (VI)

ITALIA

Invacare Ireland Ltd.

Unit 5 Seatown Business Campus

Seatown Rd, Swords

County Dublin

Ireland

Invacare® AS

Grensesvingen 9

Postboks 6230

Etterstad

N-0603 Oslo

Norge

Invacare® B.V.

Celsiusstraat 46

NL-6716 BZ Ede

Nederland

Invacare Lda

Rua Estrada Velha, 949

P-4465-784 Leça do Balio

Portugal

:

Fax:

+33 (0)247 62 64 66

+33 (0)247 42 12 24

@: [email protected]

WWW: www.invacare.fr

(Customer services): +44 (0)1656 77 62 22

Fax (Customer services): +44 (0)1656 77 62 20

@: [email protected]

WWW: www.invacare.co.uk

:

Fax:

+39 0445 38 00 59

+39 0445 38 00 34

@: [email protected]

WWW: www.invacare.it

:

Fax:

+353 18 10 70 84

+353 18 10 70 85

@: [email protected]

WWW: www.invacare.ie

(Kundeservice):

Fax (Kundeservice):

+47 (0)22 57 95 00

+47 (0)22 57 95 01

@: [email protected]

@: [email protected]

WWW: www.invacare.no

:

Fax:

+31 (0)318 69 57 57

+31 (0)318 69 57 58

@: [email protected]

@: [email protected]

WWW: www.invacare.nl

:

 :

Fax:

+351 225 10 59 46

+351 225 10 59 47

+351 225 10 57 39

@: [email protected]

WWW: www.invacare.pt

Återförsäljare:

Invacare® AB

Fagerstagatan 9

S-163 91 Spånga

Sverige

Tillverkare:

Invacare® Deutschland GmbH

Kleiststraße 49

D-32457 Porta Westfalica

Deutschland

Eastern european countries

European Distributor

Organisation (EDO)

Kleiststraße 49

D-32457 Porta Westfalica

Deutschland

(Kundtjänst):

Fax (Kundtjänst):

+46 (0)8 761 70 90

+46 (0)8 761 81 08

@: [email protected]

@: [email protected]

WWW: www.invacare.se

MÖLNDAL

:

Fax:

+46 (0)31 86 36 00

+46 (0)31 86 36 06

@: [email protected]

LANDSKRONA

 :

Fax:

+46 (0)418 2 85 40

+46 (0)418 1 80 89

@: [email protected]

OSKARSHAMN

 :

Fax:

+46 (0)491 1 01 40

+46 (0)491 1 01 80

@: [email protected]

+49 (0)5731 75 45 40

Fax +49 (0)5731 75 45 41

@: [email protected]

WWW: www.invacare.de

5

Indice del contenuto

Capitolo Pagina

1 Introduzione 12

1.1

Simboli importanti in queste istruzioni .................................................................................13

1.2

Simboli importanti sul veicolo ...............................................................................................15

1.2.1

Spiegazione dei simboli sull'etichetta adesiva di avvertimento per il lifter ...................17

1.3

Classificazione ed uso secondo le disposizioni ..................................................................18

1.4

Indicazioni ................................................................................................................................18

1.5

Usabilità....................................................................................................................................19

1.6

Garanzia....................................................................................................................................20

1.7

Durata .......................................................................................................................................20

2

Raccomandazioni per un utilizzo sicuro sicurezza 21

2.1

Raccomandazioni generali di sicurezza................................................................................21

2.2

Raccomandazioni per la sicurezza per interventi di cura e manutenzione.......................24

2.3

Raccomandazioni di sicurezza - compatibilità elettromagnetica .......................................25

2.4

Raccomandazioni di sicurezza relative alla modalità di spostamento (guida/spinta) .....26

2.5

Avvertenze per la sicurezza relative a variazioni e modifiche strutturali apportate alla carrozzina .................................................................................................................................28

2.6

Avvertenze per la sicurezza sulla carrozzina con lifter .......................................................30

3 Componenti principali 32

4 Posizione delle etichette sul prodotto 33

5 Salire e scendere 34

5.1

Come usare il portabastone ...................................................................................................34

5.2

Come rimuovere il bracciolo per salire a bordo...................................................................35

6

5.2.1

Sedile standard.............................................................................................................35

5.2.2

Seduta Flex 2................................................................................................................36

6 Spostamenti 38

6.1

Prima di cominciare: ...............................................................................................................38

6.2

Per parcheggiare/fermarsi ......................................................................................................39

6.2.1

Attivare/disattivare il freno di stazionamento (se previsti) ............................................39

6.3

Come superare gli ostacoli.....................................................................................................41

6.3.1

Altezza massima degli ostacoli.....................................................................................41

6.3.2

Avvertenze per la sicurezza per salire su ostacoli .......................................................41

6.3.3

Così superate correttamente ostacoli...........................................................................42

6.4

Salite e pendenze ....................................................................................................................43

6.5

Circolazione su strada (solo per carrozzine elettriche uso esterno) .................................44

7 Spinta in folle 44

7.1

Disinnesto dei motori..............................................................................................................44

8 Comando 45

9 Adattare la carrozzina alla posizione seduta dell'utilizzatore 46

9.1

Possibilità di adattamento dei braccioli e del comando .....................................................47

9.1.1

Come adattare la consolle di comando alla lunghezza del braccio dell'utilizzatore.....47

9.1.2

Come regolare l'altezza del comando ..........................................................................48

9.1.2.1

Supporto snodato e multiregolabile per il comando ................................................48

9.1.3

Come spostare lateralmente il comando ......................................................................49

9.1.4

Come regolare l'altezza dei braccioli............................................................................50

9.1.4.1

Gruppo seduta standard..........................................................................................50

9.1.5

Come regolare la rotazione del bracciolo emiplegico...................................................51

9.1.6

Come regolare in larghezza i braccioli .........................................................................52

9.1.6.1

Gruppo seduta standard..........................................................................................52

9.1.6.2

Gruppo seduta Flex 2 ..............................................................................................53

7

8

9.1.6.3

Sedile Modulite..........................................................................................................53

9.1.7

Regolazione della posizione del bracciolo in senso longitudinale (sedile Flex 2)........55

9.1.8

Regolazione della posizione del bracciolo in profondità (seduta Modulite)..................56

9.1.9

Regolazione della larghezza della seduta (seduta Modulite) .......................................56

9.1.10

Regolazione della profondità della seduta (seduta Modulite).......................................57

9.2

Regolazione dell’inclinazione della seduta...........................................................................60

9.2.1

Regolazione elettrica ....................................................................................................60

9.2.2

Regolazione manuale tramite mandrino.......................................................................60

9.3

Come regolare lo schienale....................................................................................................62

9.3.1

Come regolare lo schienale (seduta standard) ............................................................62

9.3.1.1

Regolazione elettrica ...............................................................................................62

9.3.1.2

Regolazione manuale mediante la piastra forata ....................................................63

9.3.1.3

Regolazione manuale tramite pomello a vite ..........................................................64

9.3.2

Regolazione dello schienale (gruppo sedile Flex 2).....................................................65

9.3.2.1

Regolazione elettrica ...............................................................................................65

9.3.2.2

Manualmente utilizzando la molla a gas .................................................................65

9.3.2.3

Manualmente utilizzando il mandrino ......................................................................66

9.3.3

Regolazione dell’altezza dello schienale (seduta Modulite) .........................................66

9.3.4

Regolazione della larghezza dello schienale (seduta Modulite)...................................67

9.3.5

Regolazione dell’inclinazione dello schienale (seduta Modulite)..................................69

9.3.5.1

Elettrico....................................................................................................................69

9.3.5.2

Manuale ...................................................................................................................70

9.3.6

Regolazione dell’imbottitura dello schienale a tensionamento regolabile ....................71

9.4

Il lifter ........................................................................................................................................73

9.4.1

Spiegazione dei simboli sull'etichetta adesiva di avvertimento per il lifter ...................74

9.5

Regolazione del poggiatesta..................................................................................................75

9.5.1

Regolare la posizione del poggiatesta o del poggianuca .............................................75

9.5.2

Regolare l’altezza del poggiatesta o del poggianuca ...................................................77

9.5.3

Regolare i poggia-mento ..............................................................................................78

9.6

La cintura di contenimento.....................................................................................................78

9.6.1

Tipi di cinture di contenimento......................................................................................79

9.6.2

Come regolare correttamente la cintura di contenimento ............................................79

9.7

Regolare gli elementi imbottiti (sedile Flex) .........................................................................81

9.7.1

Regolazione in larghezza .............................................................................................81

9.7.2

Regolazione in altezza..................................................................................................82

9.7.3

Regolazione in profondità.............................................................................................83

9.8

Regolazione in altezza del maniglione di spinta (seduta Flex 2)........................................84

9.9

Come regolare e rimuovere il vassoio ..................................................................................85

9.9.1

Regolazione laterale del vassoio..................................................................................85

9.9.2

Come regolare la profondità del vassoio / rimuovere il vassoio...................................86

9.9.3

Come ribaltare su di un lato il vassoio..........................................................................86

9.10

Regolazione o smontaggio del portapacchi .........................................................................87

9.11

Utilizzo dell'adattatore KLICKfix ............................................................................................88

10 Regolare i poggiapiedi e i i portapedane 89

10.1

Portapedane e poggiapiedi montati lateralmente ................................................................89

10.1.1

Portapedana Vari-F (senza poggiapolpaccio) ..............................................................89

10.1.1.1

Come ruotare verso l'esterno e/o togliere il portapedana .......................................89

10.1.1.2

Come regolare l'inclinazione ...................................................................................91

10.1.1.3

Come regolare la battuta finale del portapedana ....................................................93

10.1.1.4

Come regolare la lunghezza del portapedana ........................................................96

10.1.2

Portapedana Vari-A (con poggiapolpaccio)..................................................................97

10.1.2.1

Come ruotare verso l'esterno e/o togliere il portapedana .......................................97

10.1.2.2

Come regolare l'inclinazione ...................................................................................98

10.1.2.3

Come regolare la battuta finale del portapedana ..................................................101

10.1.2.4

Come regolare la lunghezza del portapedana ......................................................105

10.1.2.5

Come regolare la profondità della piastra poggiapolpaccio ..................................106

10.1.2.6

Come regolare l'altezza della piastra poggiapolpaccio .........................................107

10.1.2.7

Come sbloccare e ruotare verso dietro la piastra del poggiapolpaccio per scendere108

10.1.2.8

Come regolare la piastra di fondo ad inclinazione variabile..................................109

10.1.2.9

Come regolare la piastra di fondo ad inclinazione e profondità variabili...............110

10.1.3

Portapedana ADE (con poggiapolpaccio) ..................................................................111

9

10.1.3.1

Come ruotare verso l'esterno e/o togliere il portapedana .....................................111

10.1.3.2

Come regolare l'inclinazione .................................................................................112

10.1.3.3

Come regolare la lunghezza del portapedana ......................................................113

10.1.3.4

Come regolare la profondità della piastra poggiapolpaccio ..................................114

10.1.3.5

Come regolare l'altezza della piastra poggiapolpaccio .........................................115

10.1.3.6

Come sbloccare e ruotare verso dietro la piastra del poggiapolpaccio per scendere116

10.1.3.7

Come regolare la piastra di fondo ad inclinazione variabile..................................117

10.1.3.8

Come regolare la piastra di fondo ad inclinazione e profondità variabili...............118

10.1.4

Portapedana ad angolo fisso 80° ...............................................................................119

10.1.4.1

Come spostare il portapedana verso l’esterno e/o rimuoverlo..............................119

10.1.4.2

Come regolare la lunghezza..................................................................................121

10.1.5

Poggiagambe regolabile manualmente ......................................................................122

10.1.5.1

Come ruotare verso l'esterno e/o togliere il portapedana .....................................122

10.1.5.2

Come regolare l'inclinazione .................................................................................123

10.1.5.3

Come regolare la lunghezza del portapedana ......................................................124

10.1.5.4

Come regolare la profondità della piastra poggiapolpaccio ..................................125

10.1.5.5

Come regolare l'altezza della piastra poggiapolpaccio .........................................126

10.1.6

Come allargare i portapedane separati (seduta Standard / Flex 2 / Modulite)...........127

11 Impianto elettrico 128

11.1

Protezione del sistema elettronico ......................................................................................128

11.2

Batterie ...................................................................................................................................129

11.2.1

Come ricaricare le batterie..........................................................................................129

11.2.1.1

Informazioni generali sulla ricarica ........................................................................129

11.2.1.2

Informazioni generali sulla ricarica ........................................................................129

11.2.1.3

Come caricare le batterie ......................................................................................130

11.2.1.4

Come scollegare le batterie dopo la carica ...........................................................132

11.2.2

Conservazione e manutenzione .................................................................................132

11.2.3

Istruzioni per l'uso delle batterie .................................................................................132

11.2.4

Trasporto delle batterie...............................................................................................134

11.2.5

Gestione delle batterie................................................................................................134

10

11.2.5.1

Istruzioni generali sulla gestione delle batterie......................................................134

11.2.5.2

Come manipolare le batterie danneggiate ............................................................135

12 Manutenzione ordinaria 136

12.1

Pulizia del veicolo elettrico...................................................................................................136

12.2

Elenco delle ispezioni ...........................................................................................................137

12.2.1

Prima di ogni utilizzo del veicolo elettrico ...................................................................137

12.2.2

Con cadenza settimanale ...........................................................................................138

12.2.3

Con cadenza mensile .................................................................................................139

12.3

Interventi di riparazione ........................................................................................................140

12.3.1

Come riparare un pneumatico forato..........................................................................140

12.3.1.1

Riparare foratura davanti (pneumatici 3.00-6") .....................................................141

12.3.2

Come riparare una foratura ai pneumatici anteriori (pneumatici tipo 280/250-4).......144

12.3.2.1

Riparazione della foratura di un pneumatico (tipo 3.00-8") ...................................146

13 Trasporto 149

13.1

Caricamento della carrozzina...............................................................................................150

13.2

Utilizzo della carrozzina come seduta in macchina...........................................................151

13.2.1

Come ancorare la carrozzina per usarla come seduta in macchina ..........................153

13.2.2

Così viene legato l'utilizzatore alla carrozzina durante il viaggio ...............................154

13.3

Trasporto della carrozzina senza passeggero ...................................................................157

13.3.1

Apertura del coperchio posteriore ..............................................................................158

13.3.2

Rimozione delle batterie .............................................................................................159

14 Rimessa a nuovo 163

15 Smaltimento 164

16 Dati tecnici

17 Controlli effettuati

165

173

11

1 Introduzione

Cara utilizzatrice, caro utilizzatore,

innanzi tutto desideriamo ringraziarLa per la fiducia riposta nei nostri prodotti! Ci auguriamo che avrà molte soddisfazioni con la Sua nuova carrozzina elettrica.

Questi istruzioni per l'uso contengono avvertenza ed indicazioni importanti in merito a:

sicurezza esercizio cura e manutenzione.

Per favore si familiarizzi con queste prima di intraprendere la prima corsa.

Se si ritiene che la dimensione dei caratteri nella versione cartacea del Manuale d'uso sia di difficile lettura, è possibile scaricare il manuale in formato pdf dal sito web Invacare. In tal modo è possibile ingrandirlo sullo schermo in modo da ottenere una dimensione dei caratteri più facile da leggere.

Questa carrozzina è costruita per una vasta cerchia di utilizzatori con necessità diverse.

La decisione se il modello è adatto per l'utilizzatore compete esclusivamente al personale tecnico medico con corrispondente idoneità.

Invacare® o il suo incaricato legale non assume alcuna responsabilità in casi in cui una carrozzina non sia conforme all'handicap dell'utilizzatore.

12

Alcune delle manutenzioni e regolazioni possono venire eseguite dall'utilizzatore o dalla persona di accompagnamento. Determinate regolazioni richiedono tuttavia un addestramento tecnico e vanno eseguite solo dal Suo rivenditore specializzato Invacare®. Danneggiamenti ed errori derivanti dall'inosservanza delle istruzioni per l'uso o da cattiva manutenzione sono esclusi dalla garanzia.

Queste istruzioni contengono informazioni protette dal diritto d'autore. Esse non devono venire ristampate o riprodotte né parzialmente né interamente senza previa autorizzazione scritta di

Invacare® risp. del suo incaricato legale. Salvo errori e con riserva di modifiche che servono al progresso tecnico.

1.1 Simboli importanti in queste istruzioni

Pericoli generali

Questo simbolo vi mette in guardia contro pericoli generali!

Seguite le istruzioni per evitare lesioni o danni al prodotto.

PERICOLO D'ESPLOSIONE!

Questo simbolo mette in guardia contro un pericolo d'esplosione, per esempio dovuto all'alta pressione dell'aria in un pneumatico!

Seguite le istruzioni per evitare lesioni o danni al prodotto.

PERICOLO DI CORROSIONE!

Questo simbolo mette in guardia contro corrosioni, per esempio a causa di acido della batteria fuoriuscente!

Seguite le istruzioni per evitare lesioni o danni al prodotto.

13

14

PERICOLO DI USTIONI!

Questo simbolo indica il pericolo di ustioni dovute, ad esempio, a parti calde del motore!

Seguire le istruzioni per evitare lesioni personali o danni al prodotto!

PERICOLO DI SCHIACCIAMENTO!

Questo simbolo indica un pericolo di schiacciamento dovuto al maneggiamento di componenti pesanti.

Seguire le istruzioni per evitare lesioni o danni al prodotto.

Indossare occhiali protettivi

Questo simbolo indica l'obbligo di indossare occhiali protettivi, per esempio, per eseguire lavori sulle batterie.

Indossare occhiali protettivi, se è raffigurato questo simbolo.

Indossare guanti da lavoro

Questo simbolo indica l'obbligo di indossare guanti da lavoro, per esempio, per eseguire lavori sulle batterie.

Indossare guanti da lavoro, se è raffigurato questo simbolo.

AVVERTENZA

Questo simbolo contrassegna avvertenze generali che semplificano il maneggio del vostro prodotto e che rimandano a funzioni particolari.

Condizioni:

• Questo simbolo contrassegna un elenco dei diversi utensili, componenti e mezzi di cui avrete bisogno per eseguire determinati lavori. Non provate a eseguire i lavori se non avete a disposizione gli utensili indicati.

1.2 Simboli importanti sul veicolo

Questo prodotto è stato fornito da un fabbricante che rispetta l’ambiente. Questo prodotto può contenere delle sostanze che potrebbero essere dannose per l'ambiente se eliminato in luoghi non appropriati (punti di raccolta)conformemente alla legislazione in vigore.

Il simbolo " contenitore di spazzatura barrato" collocato su questo prodotto vi incoraggia

a riciclarlo consegnandolo nei punti di raccolta appropriati.

Comportatevi in maniera responsabile verso l'ambiente e riciclate questo prodotto alla

fine della sua durata di vita.

Questo simbolo indica la posizione “Guida” della leva di accoppiamento. In questa posizione il motore è inserito e i freni motore sono operativi. È possibile guidare la carrozzina.

Tenete presente che per la guida entrambi i motori devono essere sempre inseriti.

Questo simbolo indica la posizione “Spinta” della leva di accoppiamento. In questa posizione il motore è disinserito e i freni motore non sono operativi. La carrozzina può essere spinta da un assistente e le ruote girano liberamente.

Tenete presente che il comando deve essere spento.

Fate inoltre riferimento alle informazioni fornite nella sezione "Spinta in folle“ a pagina

44.

15

Questo simbolo indica la posizione di un punto di ancoraggio in caso di impiego di un sistema di cinture durante il trasporto.

Se il simbolo compare su un adesivo giallo luminoso, il punto di ancoraggio è idoneo al fissaggio della carrozzina per l'uso come seduta a bordo di un veicolo.

16

Questa carrozzina non deve essere utilizzata come seduta in una vettura!

Questa carrozzina non soddisfa i requisiti della norma ISO 7176-19:2001 e non deve

mai essere utilizzata come seduta in una vettura o per il trasporto dell'utente in una vettura!

Una carrozzina che non soddisfa questi criteri per l'utilizzo come seduta in una vettura

può causare gravi lesioni anche mortali in caso di incidente!

La carrozzina può essere utilizzata come seduta quando è all'interno di un veicolo, ma solo se munita di poggiatesta e solo se adeguatamente ancorata al veicolo!

Accertatevi sempre che la carrozzina sia munita di poggiatesta

approvati da Invacare prima di utilizzarla come seduta per il trasporto su un veicolo.

Questo simbolo rimanda alla larghezza massima alla quale è possibile regolare il bracciolo. Se il bracciolo viene spinto ulteriormente in fuori può cadere dal suo supporto. Per ulteriori informazioni si veda il capitolo "Come

regolare in larghezza " a pagina 52.

Nel caso in cui la carrozzina elettrica sia equipaggiata con un vassoio, questo dovrà essere assolutamente rimosso nel caso di trasporto della carrozzina su un veicolo e dovrà essere sistemato in condizioni di sicurezza sul veicolo stesso!

1.2.1 Spiegazione dei simboli sull'etichetta adesiva di avvertimento per il lifter

Non sporgersi quando il lifter è alzato!

Non percorrere tratti in discesa con lifter alzato!

Non mettere nessuna parte del corpo sotto la seduta sollevata!

Non viaggiare mai con due persone!

Non percorrere terreni accidentati con lifter alzato!

17

1.3 Classificazione ed uso secondo le disposizioni

Questo veicolo è stato concepito per persone con difficoltà di deambulazione e persone con incapacità di deambulazione che fisicamente e mentalmente sono in grado di guidare un veicolo elettrico. È stato classificato come prodotto per mobilità della classe B (campo interno ed esterno) secondo EN 12184. Con ciò è sufficientemente compatto e maneggevole per l'interno, ma anche in grado di superare molti ostacoli all'esterno.

Dati precisi su velocità, raggio di volta, autonomia, pendenza superabile senza rischio di ribaltamento, massima altezza di ostacoli e condizioni d'esercizio consentite si trovano nel capitolo

"Dati tecnici" da pagina 165

Osservate inoltre tutte le informazioni per la sicurezza nel capitolo "Raccomandazioni per un utilizzo sicuro sicurezza" da pagina 21

La sicurezza del veicolo è stata controllata con successo secondo norme tedesche ed internazionali. Soddisfa i requisiti delle norme DIN EN 12184 incluso EN 1021-1/-2. È stata anche testata con successo secondo EN60529 IPX4 l'insensibilità del veicolo agli spruzzi d'acqua e pertanto esso è adatto alle condizioni atmosferiche tipiche dell'Europa centrale. Se il veicolo è dotato di un impianto di illuminazione regolamentare e se risponde alle caratteristiche tecniche e dimensionali descritte nel vigente codice della strada, allora ne è consentita la circolazione stradale.

1.4 Indicazioni

Nelle indicazioni seguenti si consiglia impiego di questo prodotto per mobilità:

Incapacità di deambulazione o capacità di deambulazione molto limitata nel quadro del bisogno fondamentale di muoversi nella propria abitazione. Il bisogno di lasciare l'abitazione per fare una breve passeggiata all'aria aperta o per raggiungere i luoghi normalmente situati nelle vicinanze dell'abitazione nei quali si sbrigano faccende quotidiane.

18

Un impiego di carrozzelle elettriche per l'interno e l'esterno è indicato se l'uso di carrozzelle comandate a mano non è più possibile a causa dell'handicap tuttavia è ancora possibile la manovra corretta di un comando a motore elettrico.

1.5 Usabilità

Utilizzare una carrozzina elettrica soltanto quando è in perfette condizioni di funzionamento.

Altrimenti si può mettere a rischio se stessi e gli altri.

Il seguente elenco non pretende di essere esaustivo. Il suo unico scopo è di mostrare alcune delle situazioni che potrebbero compromettere l'usabilità della carrozzina elettrica.

In certe situazioni, si dovrebbe smettere immediatamente di usare la carrozzina. Altre situazioni consentono di utilizzare la carrozzina per recarsi dal rivenditore.

• Si dovrebbe smettere immediatamente di usare la carrozzina elettrica se la sua usabilità risulta limitata a causa di:

- guasto dei freni

• Ci si dovrebbe rivolgere immediatamente ad un rivenditore Invacare® se l'usabilità della carrozzina elettrica risulta limitata a causa di:

- sistema di illuminazione guasto o difettoso

- riflettori che si staccano

- battistrada usurato o insufficiente pressione dei pneumatici

- danni ai braccioli (ad esempio imbottitura del bracciolo strappata)

- danni al poggiapiedi o al poggiagambe (ad esempio cinturini per i talloni mancanti o strappati)

- danni alla cintura posturale

- danni al joystick (il joystick non può essere spostato in posizione neutrale)

19

- cavi danneggiati, piegati, pizzicati o che si sono allentati dal supporto

- la carrozzina sbanda in frenata

- la carrozzina tira da un lato quando è in movimento

- si producono o si verificano rumori inconsueti

Oppure se si ha la sensazione che qualcosa non vada nella carrozzina.

1.6 Garanzia

Le condizioni di garanzia sono parte integrante delle condizioni specifiche di contratto valide per il rispettivo paese.

1.7 Durata

La nostra ditta prevede per questo prodotto una durata di cinque anni, sempre che esso venga impiegato all'uso previsto e che vengano osservate tutte le norme per manutenzione e servizio.

Questa durata può perfino venire superata se il prodotto viene accuratamente trattato, curato, usato e sottoposto a manutenzione ed in base all'ulteriore sviluppo della scienza e della tecnica non risultino limiti tecnici. Tuttavia con un impiego estremo ed un utilizzo inappropriato la durata può anche ridursi notevolmente. La determinazione della durata da parte della nostra ditta non rappresenta alcuna garanzia supplementare.

20

2

Raccomandazioni per un utilizzo sicuro sicurezza

• DA LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE IL VEICOLO!!

2.1 Raccomandazioni generali di sicurezza

Pericolo di lesioni se la carrozzina elettrica viene usata in modo diverso da quello indicato nel manuale d'uso!

Usate la carrozzina esclusivamente secondo le istruzioni qui contenute (vedere il capitolo

"Classificazione ed uso secondo le disposizioni" a pagina 18)!

Osservate in particolare tutte le avvertenze per la sicurezza!

Pericolo di lesioni e di danni alla carrozzina elettrica in caso di capacità di guidare limitata!

Non usare la carrozzina se la vostra capacità di guidare è limitata, per es. a causa di farmaci o

alcol! Eventualmente la carrozzina dovrà essere guidata da una persona di accompagnamento che sia fisicamente e mentalmente in grado di assumersi questo compito!

Pericolo di lesioni se la carrozzina si mette involontariamente in movimento!

Spegnere la carrozzina prima di salire, di scendere o se state maneggiando oggetti che per

via della grandezza, della forma o del peso potrebbero venire in contatto con il joystick!

Se il comando è disinnestato, i freni motore sono disattivati. Per questa ragione la spinta da

parte di una persona di accompagnamento è consentita in discesa solo con la massima prudenza. Non lasciate mai una carrozzina con il comando disinnestato su o davanti a una discesa. Dopo un tratto percorso a spinta innestate sempre subito di nuovo il comando

(vedere il capitolo "Spinta in folle" a pagina 44)!!

21

22

Pericolo di lesioni se la carrozzina viene spenta durante la marcia, per esempio con il tasto di accensione e spegnimento oppure staccando un cavo, perché in tal caso essa si ferma con una scossa improvvisa e brusca!

Se in caso di emergenza dovete frenare, lasciate andare semplicemente la leva di comando.

La carrozzina si arresta automaticamente (trovate ulteriori informazioni al riguardo nelle istruzioni per l’uso del vostro comando).

Pericolo di ribaltamento se la carrozzina viene caricata per il trasporto con il conducente!

Caricate la carrozzina possibilmente senza conducente!

Se la carrozzina deve venire caricata con il conducente mediante una rampa, accertatevi che

la rampa non superi la massima pendenza sicura (vedere il capitolo "Dati tecnici" da pagina

165)!

Se la carrozzina deve comunque venire caricata mediante una rampa che supera la massima

pendenza sicura (vedere il capitolo "Dati tecnici" da pagina 165), allora dovrà essere usato un verricello! Una persona di accompagnamento può sicuramente sorvegliare e assistere alle operazioni di carico!

In alterativa si può usare una pedana di sollevamento! Accertatevi che il peso complessivo

della carrozzina, incluso l’utilizzatore, non superi il peso massimo per il quale la pedana di sollevamento è omologata!

Pericolo di lesioni se il carico utile massimo consentito viene superato!

Osservare il carico utile massimo consentito (vedere il capitolo "Dati tecnici" da pagina 165)!

L’uso della carrozzina è previsto per il trasporto di una sola persona! Non utilizzare mai la

carrozzina per trasportare più di una persona!

Pericolo di lesioni se non si sollevano correttamente o si fanno cadere componenti pesanti!

Nella manutenzione o nel sollevare determinate parti della vostra carrozzina tenete conto del

peso considerevole dei singoli componenti, in particolare delle batterie. Non dimenticate di assumere la posizione corretta quando sollevate o eventualmente di chiedere aiuto.

Pericolo di lesioni a causa di caduta dalla carrozzina!

Non spostatevi in avanti, non chinatevi in avanti fra le ginocchia, non sporgetevi fuori dal

bordo superiore della carrozzina, per esempio per raggiungere eventuali oggetti.

Nel caso in cui sia presente una cintura di mantenimento della postura, questa dovrà essere

regolata ed usata adeguatamente prima di ogni corsa.

Per sedersi in una nuova seduta, portate la carrozzina il più vicino possibile alla nuova seduta.

Pericolo di lesioni a causa di parti mobili!

Badate all'avviamento o nell'azionare un lifter (se presente) o altre parti mobili che non

vengano lese altre persone vicine, specialmente bambini.

Pericolo di lesioni a causa di superfici molto calde!

Non esporre la carrozzina ai raggi diretti del sole per periodi di tempo molto lunghi. Le parti in

metallo e le superfici, per esempio, la seduta e i braccioli possono diventare molto caldi.

Pericolo d'incendio e di rimanere fermi a causa di allacciamento di apparecchi elettrici!

Non allacciate alla vostra carrozzina nessun apparecchio elettrico che non sia espressamente

consentito allo scopo da Invacare®. Fate eseguire tutte le installazioni elettriche dal vostro rivenditore specializzato Invacare® autorizzato.

23

2.2 Raccomandazioni per la sicurezza per interventi di cura e

manutenzione

Rischio di incidenti e decadenza della garanzia in caso di manutenzione insufficiente!

Per ragioni di sicurezza e per prevenire eventuali incidenti imputabili a usura non prontamente

riscontrata, è importante, in condizioni di esercizio normali, sottoporre il veicolo elettrico ad un controllo annuale (vedere piano dei controlli nel manuale di manutenzione)!

In condizioni di esercizio più severe, ad esempio per spostamenti quotidiani in salita / discesa

o in caso di utilizzo da parte di assistenti con utilizzatori che cambiano frequentemente, è opportuno potenziare il programma con controlli intermedi dei freni, dei componenti e delle sospensioni!

In caso di utilizzo nella rete viaria pubblica il conducente dello scooter è il solo responsabile

del buon funzionamento del mezzo! Se si dovessero registrare carenze nella manutenzione e trascuratezza nell’esecuzione delle verifiche periodiche del veicolo elettrico, la responsabilità del produttore ne risulterebbe conseguentemente limitata!

24

2.3 Raccomandazioni di sicurezza - compatibilità elettromagnetica

La compatibilità elettromagnetica di questo veicolo elettrico è stata certificata conformemente ai requisiti delle norme internazionali vigenti in materia. I campi elettromagnetici emessi da trasmettitori radio-televisivi, apparecchi radio, telefoni senza fili (cordless) e cellulari possono tuttavia influenzare il funzionamento di veicoli elettrici. Il dispositivo elettronico montato sui nostri veicoli elettrici può inoltre provocare dei deboli disturbi elettromagnetici, che rimangono comunque al di sotto dei limiti previsti dalla legge. Raccomandiamo di considerare attentamente gli aspetti di seguito:

Rischio di malfunzionamento imputabile a radiazioni elettromagnetiche!

Non utilizzare trasmittenti portatili o apparecchi di comunicazione (ad esempio apparecchi

radiofonici o cellulari) o, comunque, non utilizzare tali apparecchiature mentre il veicolo è in funzione!

Evitare di trovarsi in prossimità di potenti trasmettitori radio-televisivi!

Se il veicolo si mette involontariamente in movimento risp. i freni si allentano, disinseritelo

immediatamente!

L’aggiunta di eventuali accessori elettrici o altri dispositivi nonché le possibili modifiche

apportate al veicolo rischiano di rendere lo stesso soggetto a radiazioni/disturbi elettromagnetici oppure di danneggiarlo. Considerate il fatto che non esiste un modo assolutamente sicuro di determinare l’impatto di tali modifiche sulla capacità di resistere alle interferenze!

Segnalare al costruttore qualsiasi movimento involontario del veicolo eventualmente

verificatosi, o addirittura lo sblocco dei freni elettrici!

25

2.4 Raccomandazioni di sicurezza relative alla modalità di spostamento (guida/spinta)

Pericolo di lesioni a causa di ribaltamento delle carrozzina elettrica.

Percorrere salite e discese soltanto fino alla massima pendenza sicura (vedere il capitolo

"Dati tecnici" da pagina 165).

Prima di affrontare delle salite, posizionare lo schienale in verticale e/o il basculamento della

seduta in orizzontale! Raccomandiamo, prima di percorrere tratti in discesa, di inclinare lo schienale e (laddove presente) il basculamento della seduta leggermente all’indietro!

Percorrere tratti in discesa a ca. 2/3 della velocità massima. Evitare frenate ed accelerazioni

improvvise su tratti in discesa.

Evitate tratti sui quali c'è pericolo di scivolare risp. slittare (neve, ghiaia, ghiaccio ecc.), in

particolare tratti in salita o discesa. Se dovete tuttavia percorrere un tratto del genere andate lentamente e con la massima prudenza.

Non tentate mai di superare un ostacolo su una salita o discesa.

Non tentate mai di salire o scendere una scala con la vostra carrozzina!

Nel superare gli ostacoli, prestate sempre attenzione all’altezza massima dell’ostacolo (vedere

il Capitolo "Dati tecnici" da pagina 165 e le avvertenze relative al superamento di ostacoli al

Capitolo "Come superare gli ostacoli" da pagina 41).

Evitate di spostare il vostro baricentro durante la marcia nonché movimenti bruschi della leva

di comando risp. cambiamenti di direzione.

Trasportare solo una singola persona.

Osservare il carico utile massimo ed i carichi assiali (vedi capitolo "Dati tecnici" a pagina

165.).

Tenete presente che la carrozzina accelera o frena se cambiate il modo di marcia durante la

corsa.

26

Pericolo derivante dal rimanere fermi in caso di condizioni atmosferiche sfavorevoli, per es. freddo rigido, in un luogo isolato.

Se siete un utilizzatore con mobilità molto limitata, non intraprendete in caso di condizioni

atmosferiche sfavorevoli NESSUNA corsa senza una persona di accompagnamento.

Pericolo di lesioni nel caso che il vostro piede scivoli dal poggiapiedi durante la corsa e finisca sotto la carrozzina elettrica.

Prima di ogni corsa assicuratevi che i vostri piedi appoggino sicuri ed al centro sulle piastre di

fondo e che gli appoggi per le gambe siano regolarmente scattati in posizione!

Pericolo di lesioni se nel passare attraverso passaggi stretti (porte, ingressi) urtate contro altri oggetti.

Percorrete passaggi stretti con la marcia più bassa e con la massima attenzione.

Se la vostra carrozzina elettrica è dotata di portapedana ad inclinazione regolabile c'è pericolo di danni a persone e alla carrozzina se si viaggia con portapedana alzati.

Per evitare uno spostamento sfavorevole del baricentro della carrozzina in avanti

(specialmente in caso di marcia in discesa) e danni alla carrozzina, nella marcia normale i portapedana ad inclinazione regolabile devono essere abbassati.

ATTENZIONE: Pericolo di ribaltamento! Le ruote antiribaltamento (ruote di sostegno) hanno effetto solo su terreno compatto! Sul terreno molle - come ad esempio su un prato, sulla neve o sul fango - esse affondano quando il veicolo elettrico si appoggia su di esso e conseguentemente perdono il loro effetto ed aumentano il rischio di ribaltamento del veicolo elettrico!

Viaggiate solo con estrema prudenza su un terreno molle, specialmente in salita o in discesa!

Prestate ancora più attenzione alla stabilità del basculamento del veicolo elettrico!

27

2.5 Avvertenze per la sicurezza relative a variazioni e modifiche strutturali apportate alla carrozzina

Contrassegno CE della carrozzina

La marchiatura CE e l'applicazione del relativo contrassegno è stata effettuata conformemente alla Direttiva 93/42 EEC (Direttiva sui Dispositivi Medici) e successive modifiche, ed è applicabile

SOLO al prodotto completo NON modificato.

La marchiatura CE decade immediatamente se venissero sostituiti, modificati o aggiunti componenti o accessori NON autorizzati da Invacare per questo prodotto/ausilo.

In tal caso, l'azienda che aggiunge, modifica o sostituisce i componenti o accessori DIVENTA

OBBLIGATORIAMENTE responsabile della NUOVA marchiatura CE e conseguentemente deve procedere alla creazione di tutta la documentazione tecnica prevista dalla Direttiva sui Dispositivi

Medici, oltre a dare relativa comunicazione alle Autorità Competenti come previsto dalla vigenti leggi.

28

ATTENZIONE: pericolo di lesioni e danni alla carrozzina dovuti a componenti e accessori non omologati!

Sistemi di seduta, parti aggiuntive e accessori non omologati da Invacare® per l’uso con questa carrozzina elettrica possono compromettere la stabilità al ribaltamento e aumentare il pericolo di ribaltamento!

Utilizzare esclusivamente sistemi di seduta, parti aggiuntive e accessori omologati da

Invacare® per questa carrozzina elettrica!

Sistemi di seduta che non sono stati approvati da Invacare® per l'uso in questa carrozzina elettrica potrebbero non soddisfare le norme in vigore e possono aumentare il rischio di infiammabilità e costituire un pericolo a contatto con la pelle!

Utilizzare esclusivamente sistemi di seduta autorizzati da Invacare® per questa carrozzina

elettrica!

Componenti elettrici ed elettronici non omologati da Invacare® per l’uso con questa carrozzina elettrica possono rappresentare un pericolo di incendio e provocare guasti elettromagnetici!

Utilizzare esclusivamente componenti elettrici ed elettronici omologati da Invacare® per

questa carrozzina elettrica!

Batterie non omologate da Invacare® per l’uso con questa carrozzina elettrica possono provocare corrosioni!

Utilizzare esclusivamente batterie omologate da Invacare® per questa carrozzina elettrica!

29

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni e danni alla carrozzina in caso di utilizzo di schienali non approvati!

Uno schienale montato a posteriori non approvato da Invacare® per l’uso con questa carrozzina elettrica può sovraccaricare la struttura portante dello schienale e il tubo tensore dello schienale, aumentando così il rischio di lesioni e danni alla carrozzina.

Contattate il vostro rivenditore specializzato Invacare® che effettuerà le analisi dei rischi, i

calcoli, i controlli della stabilità, ecc. per garantire un utilizzo sicuro dello schienale.

2.6 Avvertenze per la sicurezza sulla carrozzina con lifter

ATTENZIONE! Pericolo di schiacciamento.

Non far giungere mai oggetti nel vano sotto la seduta sollevato!

Badate che sotto la seduta sollevato non si trovino mani, piedi a altre parti del corpo né vostri

né di altre persone, specialmente di bambini!

Se non siete in grado di guardare sotto la seduta a causa delle spazio di manovra limitato per

assicurarvi che non ci sia nessuno sotto, muovete la carrozzina sterzando leggermente prima di azionare il lifter. Così facendo potrete controllare che nessuno si trovi nella zona di pericolo.

30

ATTENZIONE!

Pericolo di lesioni a causa di ribaltamento della carrozzina elettrica.

Non superate mai il carico utile ammesso (vedere il capitolo "Dati tecnici" da pagina 165).

Evitate situazioni di marcia pericolose quando il lifter è sollevato, come andare contro il bordo

del marciapiede, salite o discese ripide ecc.

Non sporgetevi mai dalla carrozzina quando il lifter è sollevato.

Controllare almeno una volta al mese il modulo del lifter per verificare il corretto

funzionamento della riduzione di velocità con lifter sollevato (vedere il capitolo "Il lifter" da pagina 73): In caso di disfunzione informate immediatamente il vostro rivenditore specializzato.

Pericolo a causa di disfunzione del modulo del lifter.

Controllare ad intervalli regolari se sul modulo del lifter vi sono corpi estranei, danneggiamenti

visibili nonché se le spine elettriche sono ben fissate!

Avvertenze importanti sulla riduzione di velocità in caso di lifter sollevato!

Quando il lifter viene sollevato oltre un determinato punto, la centralina elettronica di guida regola la velocità della carrozzina elettrica con una forte riduzione. Quando la riduzione della velocità è attiva, la modalità di marcia serve soltanto a effettuare movimenti della carrozzina elettrica di modesta entità, non per il regolare esercizio di marcia! Per la marcia, abbassare il lifter fino a disattivare nuovamente la riduzione di velocità!!

31

32

1) Poggiatesta

2) Bracciolo

3) Ruota motrice

4) Leva per disaccoppiare un motore (in figura è visibile soltanto il lato destro)

5) Consolle di guida

6) Portapedana

4 Posizione delle etichette sul prodotto

1) Nota, rimuovere il tavolino prima del trasporto

2) Contrassegno degli occhielli di ancoraggio anteriori e posteriori

Avviso se la carrozzina non può essere utilizzata come seduta per vettura.

Nota relativa alla necessità di utilizzare poggiatesta se la carrozzina può essere utilizzata come seduta per vettura.

3) Etichetta modello sotto telaio anteriore destro (contenuta anche in libretto carrozzina)

4) Avviso per l'utilizzo dei dispositivi di sollevamento, se presenti

5) Contrassegno della posizione della leva di accoppiamento per funzionamento a motore e a spinta (visibile solo sul lato destro dell'immagine)

6) Segno della larghezza massima a cui può essere regolato il bracciolo (seduta standard e seduta Modulite)

33

Una spiegazione dei simboli sulle etichette è riportata al capitolo "Simboli importanti sul veicolo" a pagina 15.

Avvertenze importanti per salire e scendere lateralmente!

Per salire e scendere lateralmente il bracciolo deve venire tolto!

5.1 Come usare il portabastone

Nel caso in cui la vostra carrozzina sia dotata di un portabastone, esso può essere utilizzato per il trasporto in sicurezza di un bastone da passeggio o di stampelle ascellari o da avambraccio. Il portabastone è costituito da un contenitore in plastica nella parte inferiore e da una chiusura di fissaggio a velcro nella parte superiore.

ATTENZIONE! Pericolo di lesioni! Trasportare un bastone da passeggio o delle stampelle senza metterli in sicurezza (per esempio appoggiandoli in grembo) può rappresentare un pericolo per l’utente o per altre persone!

Per il trasporto di un bastone da passeggio o di stampelle si dovrebbe usare sempre un

portabastone!

• Aprire la chiusura superiore di fissaggio a velcro.

• Mettere l’estremità inferiore del bastone da passeggio o delle stampelle nel contenitore nella parte inferiore.

• Il bastone da passeggio o le stampelle si possono assicurare alla parte superiore mediante il fissaggio a velcro.

34

5.2 Come rimuovere il bracciolo per salire a bordo

Il bracciolo viene fissato – a seconda del modello – con un perno di arresto o con una vite di fissaggio. Se desiderate salire dalla parte su cui si trova installato il comando è possibile - a seconda del modello - staccare il cavo del comando dalla stessa.

Rimuovere il bracciolo:

• A seconda del modello del comando è possibile staccare dal comando il relativo cavo (1).

• Allentare la vite ad alette (2).

• Estrarre la parte laterale dall’alloggiamento.

35

5.2.2 Seduta Flex 2

Come rimuovere il bracciolo:

• Staccare il cavo del comando (1) dal comando stessa.

• Schiacciare il perno di arresto (2).

• Estrarre la fiancata dall’alloggiamento.

36

Salire:

• Posizionate la carrozzina il più vicino possibile alla vostra seduta.

Eventualmente questo deve avvenire con l'aiuto di un accompagnatore.

• Disinserite la vostra carrozzina.

• Bloccate il freno di stazionamento della carrozzina (se esistente).

• Togliete la parte laterale oppure orientatela verso l'alto.

• Scivolate adesso sulla carrozzina.

Scendere:

• Portate la carrozzina il più vicino possibile alla vostra seduta.

• Disinserite la vostra carrozzina.

• Bloccate il freno di stazionamento della carrozzina (se esistente).

• Togliete la parte laterale oppure orientatela verso l'alto.

• Scivolate adesso sulla nuova seduta.

AVVERTENZA

Se non disponete di forza muscolare sufficiente, dovreste assolutamente chiedere aiuto ad altre persone per salire e scendere. Usate se possibile uno scivolo.

37

6 Spostamenti

NOTA

Il carico utile massimo riportato nei dati tecnici significa solo che il sistema è dimensionato per sostenere complessivamente una tale massa. Questo non significa che un utente, con un peso pari al carico utile massimo, possa stare seduto senza limitazioni sulla carrozzina. Bisogna tenere in considerazione le proporzioni del corpo, come per esempio altezza, ripartizione del peso, circonferenza del ventre, circonferenza delle gambe o dei polpacci e profondità della seduta. Questi fattori influenzano notevolmente le caratteristiche di marcia quali la stabilità di basculamento e la trazione. In particolare vanno osservati i carichi assiali consentiti (vedi capitolo "Dati tecnici" da pagina 132)! Eventualmente devono venire eseguiti adattamenti alla sistema seduta!

6.1 Prima di cominciare:

Prima di iniziare ad utilizzare il veicolo, acquisite una buona familiarità con tutti gli elementi di comando di cui è dotato lo scooter e provate con calma tutte le funzioni previste.

NOTA

Nel caso in cui sia presente una cintura di mantenimento della postura, questa dovrà essere regolata ed usata adeguatamente prima di ogni corsa.

Sedere comodi = viaggiare sicuri

Prima di ogni corsa assicurarsi che:

tutti i comandi possano essere raggiunti con facilità.

la carica delle batterie sia sufficiente per il tragitto che si intende percorrere.

la cintura di sicurezza (se esistente) sia in perfetto stato.

38

lo specchietto retrovisore (ove presente) è regolato in modo tale da permettere la visuale dietro di sé senza doversi piegare in avanti né dover cambiare in alcun modo la propria posizione da seduti.

Se parcheggiate il vostro veicolo, risp. in caso di sosta prolungata del veicolo:

• Disinserite l'alimentazione di corrente (tasto ON/OFF).

• Attivate inoltre l'immobilizzatore, se esistente.

6.2.1 Attivare/disattivare il freno di stazionamento (se previsti)

I motori della carrozzina sono dotati di freni magnetici che impediscono che la carrozzina si metta in moto involontariamente, con il pannello di comando disinserito.

La carrozzina può essere equipaggiata con un freno di stazionamento in aggiunta al freno motore.

Ciò impedisce che la carrozzina oscilli durante il trasporto, ad esempio in caso di gioco della trasmissione.

39

40

Inserire il freno di stazionamento:

• Spingere la leva (1) in avanti.

Disinserire il freno di stazionamento:

• Tirare indietro la leva (1).

6.3 Come superare gli ostacoli

6.3.1 Altezza massima degli ostacoli

Trovate informazioni relative all’altezza massima degli ostacoli al capitolo "Dati tecnici" da pagina

165.

6.3.2 Avvertenze per la sicurezza per salire su ostacoli

ATTENZIONE: Rischio di ribaltamento!

Non affrontate mai gli ostacoli prendendoli di lato!

Prima di cercare di superare un ostacolo, raddrizzate lo schienale!

ATTENZIONE: Rischio di cadere dalla carrozzina o di danneggiare la carrozzina elettrica, per esempio, rottura delle ruote girevoli!

Non avvicinarsi mai ad ostacoli di altezza superiore all'altezza massima ammissibile per il

superamento di un ostacolo. Per l'altezza massima di un ostacolo, vedere "Dati tecnici" a pagina 165.

Se non si è certi di poter superare il bordo di un marciapiede, allontanarsi dall'ostacolo e, se

possibile, trovare un altro punto.

41

6.3.3 Così superate correttamente ostacoli

Salita

• Avvicinarsi all'ostacolo o al bordo del marciapiede lentamente, dal davanti e ad angolo retto.

• A seconda del tipo di azionamento delle ruote, fermarsi in una delle seguenti posizioni:

Corretto

- In caso di sedie a rotelle azionate in centro: 5 - 10 cm prima dell'ostacolo.

- Per tutti gli altri tipi di azionamento: circa 30 - 50 cm davanti all'ostacolo.

• Controllare la posizione delle ruote anteriori. Esse devono trovarsi ad angolo retto rispetto all'ostacolo in direzione di marcia!

Scorretto

• Avviarsi lentamente e mantenere costante la velocità fino a quando anche le ruote posteriori hanno superato l'ostacolo.

Discesa

Si può scendere da un ostacolo con la stessa tecnica adottata per salirlo; l'unica differenza consiste nel fatto che non è necessario fermarsi prima di scendere.

• Scendere l'ostacolo molto lentamente.

42

Troverete informazioni sulla pendenza massima sicura al capitolo "Dati tecnici" da pagina 165.

ATTENZIONE: Pericolo di ribaltamento!

Percorrete tratti in discesa con al massimo 2/3 della velocità massima! Nel percorrere tratti in

discesa evitate manovre brusche come frenate forti o accelerazione!

Prima di percorrere salite ponete il vostro schienale in posizione verticale risp. il ribaltamento

seduta in posizione orizzontale! Prima di percorrere discese consigliamo di inclinare leggermente indietro lo schienale e (se esistente) il ribaltamento seduta!

Se presente, portate il lifter nella posizione più bassa prima di percorrere tratti in salita o in

discesa!

Evitate di percorrere salite e discese con fondo scivoloso risp. sulle quali c'è pericolo di

sdrucciolare (bagnato, ghiaccio)!

Evitate di scendere su terreno inclinato o in tratti in discesa!

Seguite l'andamento del percorso direttamente! Non andare a zig-zag!

Non cercate di voltare su un tratto inclinato o in discesa!

In discesa lo spazio di frenata è molto più lungo che su un tratto piano!

Non percorrete tratti in discesa che superano la massima pendenza sicura (vedere il capitolo

"Dati tecnici" a pagina 165)!

43

6.5 Circolazione su strada (solo per carrozzine elettriche uso esterno)

Se la carrozzina rientra nel gruppo dei veicoli elettrici per invalidi per uso esterno, così come prescritto dal medico prescrittore, e si desidera utilizzarla su strada, accertarsi sempre che sia dotata di un adeguato impianto di fari e frecce (fanaleria) e attenersi scrupolosamente alle indicazioni del vigente codice della strada relativo ai veicoli elettrici per invalidi.

Per eventuali domande sulla circolazione su strada e comportamenti da tenere, rivolgersi al proprio rivenditore Invacare o ai responsabili locali delle ASL in materia di dispositivi medici.

7 Spinta in folle

I motori della carrozzina sono dotati di freni magnetici che impediscono che la carrozzina si metta in moto involontariamente, con il pannello di comando disinserito. Per spostare la carrozzina a mano in folle occorre disaccoppiare i freni magnetici.

AVVERTENZA:

Spingere la carrozzina a mano può richiedere una forza fisica maggiore di quanto si pensi

(superiore a 100 N). La forza necessaria risulta comunque conforme ai requisiti della norma ISO

7176-14:2008.

7.1 Disinnesto dei motori

44

ATTENZIONE! Pericolo derivante da una messa in moto incontrollata del veicolo!

Quando il motore è disinnestato (esercizio a spinta in folle) i freni motore non sono attivi!

Quando si arresta il veicolo, riportare sempre la leva della frizione in posizione "Marcia" (freno motore attivato)!

NOTA:

I motori possono essere disinnestati solo da un accompagnatore e non dall’utilizzatore!

Ciò garantisce che la messa in folle dei motori possa avvenire solo se l'accompagnatore è in grado di bloccare la carrozzina nel caso ci sia uno spostamento involontario dell'ausilio.

La leva per disaccoppiare i motori si trova su entrambi i motori.

Disaccoppiare il motore:

• Spegnere il comando.

• Spingere verso il basso la leva di accoppiamento

(1). Il motore è disaccoppiato.

Accoppiare il motore:

• Tirare verso l’alto la leva di accoppiamento (1). Il motore è accoppiato.

8 Comando

La vostra carrozzina elettrica può essere dotata di diversi comandi. Per informazioni sul funzionamento e sul modo d’uso dei singoli comandi si prega di consultare i rispettivi manuali d’uso separati compresi nella fornitura.

45

9 Adattare la carrozzina alla posizione seduta dell'utilizzatore

ATTENZIONE: pericolo di danneggiamento della carrozzina e pericolo di incidente! Con varie combinazioni delle opzioni di regolazione e con la loro impostazione personalizzata si possono verificare collisioni tra parti della carrozzina!

La carrozzina dispone di un sistema di seduta personalizzato, regolabile in varie posizioni,

comprensivo di portapedane, braccioli, un poggiatesta o altre optional. Queste possibilità di regolazione ed questi optional vengono descritti nei capitoli seguenti. Essi servono ad adattare la sedia alle esigenze fisiche ed al quadro clinico dell’utilizzatore. Nell’adattare il sistema di seduta e le funzioni della seduta all’utilizzatore, fare attenzione ad evitare collisioni tra parti della carrozzina!

Nota

La prima modifica del sistema di seduta dovrebbe essere effettuata da parte di personale specializzato autorizzato. Le modifiche da parte dell’utilizzatore sono consigliate soltanto dopo che l’utilizzatore abbia ricevuto istruzioni da parte di personale specializzato.

46

9.1 Possibilità di adattamento dei braccioli e del comando

ATTENZIONE: quando si regola la posizione del comando e non si stringono bene tutte le viti di fissaggio sussiste il pericolo che il comando, in caso di urto con un ostacolo (come per es. il telaio di una porta o lo spigolo di un tavolo) possa essere spinta all’indietro! In questo modo la leva di guida potrebbe restare incuneata nel bracciolo e la carrozzina si muoverebbe in avanti in modo incontrollato! L’utilizzatore e/o altre persone potrebbero riportare lesioni!

Quando si regola la posizione del comando si devono stringere bene tutte le viti di fissaggio!

Nel caso in cui si verifichi questa situazione spegnere subito la carrozzina dal comando!

9.1.1 Come adattare la consolle di comando alla lunghezza del braccio dell'utilizzatore

La foto mostra il bracciolo del sedile fisso, altri braccioli sono analoghi a questo.

• Allentare la vite ad aletta (1).

• Regolare la consolle di guida alla lunghezza desiderata spingendo la consolle avanti o indietro.

• Stringere nuovamente la vite.

47

9.1.2 Come regolare l'altezza del comando

9.1.2.1 Supporto snodato e multiregolabile per il comando

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 6 mm

• Allentare la vite Allen (1).

• Regolare il comando all’altezza desiderata.

• Stringere nuovamente la vite Allen.

48

9.1.3 Come spostare lateralmente il comando

Se la vostra carrozzina è dotata di un braccio snodato per il comando, il comando può essere spostata da un lato per avvicinare la carrozzina per esempio a un tavolo.

49

9.1.4 Come regolare l'altezza dei braccioli

9.1.4.1 Gruppo seduta standard

90

• Allentare la vite ad alette (1).

• Regolare il bracciolo all’altezza desiderata.

• Stringere di nuovo la vite ad alette.

50

9.1.5 Come regolare la rotazione del bracciolo emiplegico

Come effettuare la regolazione

• Spostare il bracciolo verso l’interno o verso l’esterno.

51

9.1.6 Come regolare in larghezza i braccioli

9.1.6.1 Gruppo seduta standard

ATTENZIONE! Grave pericolo di lesioni se un bracciolo cade dal proprio tubo di supporto per essere stato regolato a una distanza che supera il valore consentito!

La regolazione della distanza presenta piccoli adesivi con delle tacche e con la parola

"STOP"! Il bracciolo non deve mai essere tirato fuori oltre il punto in cui la parola "STOP" è interamente leggibile!

Stringere sempre bene le viti di fissaggio dopo aver effettuato le regolazioni!

Condizioni:

• Chiave ad esagono cavo 8 mm

Come effettuare la regolazione

• Allentare la vite (1).

• Regolare il bracciolo alla posizione desiderata.

• Stringere nuovamente la vite.

• Ripetere l’operazione per l’altro bracciolo.

52

9.1.6.2 Gruppo seduta Flex 2

Condizioni:

• Chiave ad esagono cavo 8 mm

Come effettuare la regolazione

• Allentare la vite (1).

• Regolare il bracciolo alla posizione desiderata.

• Stringere nuovamente la vite.

• Ripetere l’operazione per l’altro bracciolo.

ATTENZIONE! Grave pericolo di lesioni se un bracciolo cade dal proprio tubo di supporto per essere stato regolato a una distanza che supera il valore consentito!

La regolazione della distanza presenta piccoli adesivi con delle tacche e con la parola

"STOP"! Il bracciolo non deve mai essere tirato fuori oltre il punto in cui la parola "STOP" è interamente leggibile!

Stringere sempre bene le viti di fissaggio dopo aver effettuato le regolazioni!

53

Nota

A seconda del lato, la vite è accessibile dalla parte anteriore o posteriore.

Condizioni:

• Chiave ad esagono cavo 8 mm

Come effettuare la regolazione

• Allentare la vite (1).

• Regolare il bracciolo alla posizione desiderata.

• Stringere nuovamente la vite.

• Ripetere l’operazione per l’altro bracciolo.

54

9.1.7 Regolazione della posizione del bracciolo in senso longitudinale (sedile

Flex 2)

ATTENZIONE! Serio rischio di lesioni in cui il bracciolo esca fuori dalla staffa di scorrimento, se tirato troppo in avanti.

Il bracciolo può essere tirato in avanti rispetto alla staffa fino a quando l'estremità del tubo

inserito è a filo con l’estremità posteriore della staffa, ma non oltre.

• Allentare la vite (A) e spostare il bracciolo in senso longitudinale.

• Serrare a fondo la vite.

55

9.1.8 Regolazione della posizione del bracciolo in profondità (seduta Modulite)

Utensili necessari:

• 1 chiave a brugola da 6 mm

• Allentare le viti (A) e spostare il bracciolo in profondità.

• Serrare le viti.

9.1.9 Regolazione della larghezza della seduta (seduta Modulite)

Il supporto telescopico della seduta può essere regolato in quattro fasi. La larghezza della seduta può essere regolata insieme alla piastra della seduta regolabile o allo schienale a cinghie regolabile.

La descrizione della regolazione della larghezza è fornita nelle istruzioni di manutenzione per la carrozzina in questione. Le istruzioni di manutenzione possono essere richieste a Invacare®.

Tuttavia, queste contengono le istruzioni per i tecnici addetti alla manutenzione appositamente formati e descrivono operazioni non destinate all'utilizzatore finale.

56

9.1.10 Regolazione della profondità della seduta (seduta Modulite)

Nota

La profondità della seduta ha un notevole impatto sulla selezione del baricentro della seduta.

Essa influenza la stabilità dinamica. Se si modifica notevolmente la profondità della seduta, è necessario regolare anche il baricentro della seduta. Consultare "Regolazione del baricentro della seduta" nelle istruzioni di manutenzione per la carrozzina in questione. Le istruzioni di manutenzione possono essere richieste a Invacare®. Tuttavia, queste contengono le istruzioni per i tecnici appositamente formati e descrivono operazioni non destinate all'utilizzatore finale.

Nota

I numeri della scala presente sul seduta servono da guida. Essi non definiscono nessuna dimensione come la profondità della seduta in centimetri.

Utensili necessari:

• 1 chiave a brugola da 6 mm

57

58

• Su entrambi i lati, allentare le viti inferiori del supporto dello schienale (A).

Non rimuovere le viti!

• Portare lo schienale della seduta alla profondità desiderata.

È possibile regolare continuamente la profondità dello schienale. A tale scopo, utilizzare come guida la scala

(B) presente sullo schienale.

Assicurarsi che

- il seduta sia regolato alla stessa profondità su entrambi i lati.

- la distanza tra lo schienale e l'asse posteriore è

SEMPRE di almeno 80 mm.

• Stringere nuovamente tutte le viti.

59

9.2 Regolazione dell’inclinazione della seduta

ATTENZIONE! Qualsiasi modifica dell’inclinazione della seduta e/o dell’inclinazione dello schienale modifica la geometria della carrozzina elettrica e ha effetti sulla stabilità dinamica al basculamento!

Per maggiori informazioni sulla stabilità dinamica al basculamento, sul corretto superamento

degli ostacoli, su come percorrere salite e discese, nonché sulla corretta posizione dell’inclinazione dello schienale e dell’inclinazione della seduta si veda il capitolo "Come superare gli ostacoli" a pagina 41 e "Salite e pendenze" a pagina 43.

elettrica

Avvertenze sulla regolazione elettrica sono disponibili sul manuale d’uso del vostro comando.

9.2.2 Regolazione manuale tramite mandrino

L'inclinazione della seduta viene regolata mediante un mandrino che si trova davanti sotto il telaio della seduta.

Nella regolazione dell'inclinazione della seduta si deve badare che l'asta filettata non venga svitata completamente dal mandrino, bensì che rimanga sempre almeno 1 cm dell'asta filettata nel mandrino.

Avvertenza

È più facile regolare l'inclinazione della seduta se nella seduta non c'è nessuno.

60

La figura a destra mostra la posizione del mandrino (1) per la regolazione manuale dell’inclinazione della seduta.

61

9.3 Come regolare lo schienale

ATTENZIONE! Qualsiasi modifica dell’inclinazione della seduta e/o dell’inclinazione dello schienale modifica la geometria della carrozzina elettrica e ha effetti sulla stabilità dinamica al basculamento!

Per maggiori informazioni sulla stabilità dinamica al basculamento, sul corretto superamento

degli ostacoli, su come percorrere salite e discese, nonché sulla corretta posizione dell’inclinazione dello schienale e dell’inclinazione della seduta si veda il capitolo "Come superare gli ostacoli" a pagina 41 e "Salite e pendenze" a pagina 43.

9.3.1 Come regolare lo schienale (seduta standard)

Avvertenze sulla regolazione elettrica sono disponibili sul manuale d’uso del vostro comando.

62

9.3.1.2 Regolazione manuale mediante la piastra forata

• Tirare indietro la cintura (1). I perni di arresto

(2, in figura è visibile soltanto il lato destro) escono dalle piastre forate. Ora è possibile muovere lo schienale.

• Portare lo schienale nella posizione desiderata.

• Rilasciare nuovamente la cintura. I perni di arresto si incastrano di nuovo.

63

9.3.1.3 Regolazione manuale tramite pomello a vite

L'inclinazione dello schienale ha sei posizioni, da -10° a +30°.

• Svitare le viti a manopola (1) su ambedue i lati.

• Lo schienale viene regolato mediante la selezione di una combinazione di uno dei due fori nel telaio dello schienale e di uno dei sei fori nella piastra di fissaggio.

• Posizionare di nuovo le viti e serrarle.

64

9.3.2 Regolazione dello schienale (gruppo sedile Flex 2)

Avvertenze sulla regolazione elettrica sono disponibili sul manuale d’uso del vostro comando.

9.3.2.2 Manualmente utilizzando la molla a gas

La leva (1) per regolare l’inclinazione dello schienale si trova sotto il bracciolo sul lato opposto del comando. Se per esempio il comando

è montata a destra, la leva si trova a sinistra.

• Tirare la leva verso l’alto. Regolare lo schienale all’inclinazione desiderata.

• Rilasciare nuovamente la leva. Lo schienale si incastra di nuovo.

65

9.3.2.3 Manualmente utilizzando il mandrino

• Per variare l'inclinazione delllo schienale, allentare con una chiave fissa i dadi (A) presenti sulla vite senza fine posta sotto la seduta.

• Ruotare il tubo metallico fino a portare lo schienale all'inclinazione desiderata.

• Avvitare entrambi i dadi (A).

9.3.3 Regolazione dell’altezza dello schienale (seduta Modulite)

66

La sezione seguente descrive le procedure per regolare l'altezza della piastra dello schienale.

Nota

Lo schienale a cinghie è disponibile solo in altezze fisse di 48 e 54 cm.

Utensili necessari:

• 1 chiave a brugola da 5 mm

• Allentare le viti (A) e (B) della piastra dello schienale.

Non rimuovere le viti!

• Portare la piastra dello schienale all’altezza desiderata.

• Stringere nuovamente tutte le viti.

9.3.4 Regolazione della larghezza dello schienale (seduta Modulite)

È possibile regolare la larghezza della piastra dello schienale ad una certa misura regolando la piastra anteriore, ad esempio per fare in modo che la piastra dello schienale sia allineata con il cuscino imbottito della seduta. Il tecnico addetto alla manutenzione deve apportare regolazioni abbastanza importanti alla piastra posteriore (tali regolazioni sono descritte nelle istruzioni di manutenzione per la carrozzina in questione).

67

Nota

Lo schienale a cinghie è disponibile solo in due larghezze: 38-43 cm e 48-53 cm. In determinate circostanze deve essere sostituito per la regolazione della larghezza. Per la descrizione della sostituzione, consultare le istruzioni di manutenzione per la carrozzina in questione. Le istruzioni di manutenzione possono essere richieste a Invacare®. Tuttavia, queste contengono le istruzioni per i tecnici addetti alla manutenzione appositamente formati e descrivono operazioni non destinate all'utilizzatore finale.

Si prega di notare che, se viene regolata la larghezza dello schienale a cinghie, è necessario sostituire il cuscino dello schienale.

Utensili necessari:

• 1 chiave a brugola da 5 mm

68

• Allentare e rimuovere la vite (A) della piastra dello schienale.

• Allentare le viti (B) della piastra dello schienale.

Non rimuovere le viti!

• Portare le due metà delle piastre dello schienale alla larghezza desiderata.

• Inserire nuovamente la vite (A).

• Stringere nuovamente tutte le viti.

dell’inclinazione

ATTENZIONE Ogni modifica all'inclinazione della seduta e dello schienale altera la geometria della carrozzina elettrica influenzandone la stabilità dinamica

Per ulteriori informazioni sulla stabilità, sul corretto superamento delle barriere

architettoniche, sullo spostamento della carrozzina in salita e in discesa e sulla corretta inclinazione dello schienale e della seduta, consultare la sezione "Come superare gli ostacoli" a pagina 41 e "Salite e pendenze" a pagina 43.

9.3.5.1 Elettrico

Il Manuale d'uso del telecomando contiene informazioni sulla regolazione elettrica.

69

9.3.5.2 Manuale

Schienale regolabile in larghezza

Utensili necessari:

• 1 chiave a brugola da 5 mm

• Allentare e rimuovere la vite superiore del supporto dello schienale (A) su entrambi i lati.

• Impostare lo schienale all’inclinazione desiderata.

A tale scopo, utilizzare la scala (B) presente sul supporto dello schienale. Assicurarsi che entrambi i lati siano regolati alla stessa inclinazione.

• Inserire nuovamente la vite e stringerla.

Schienale monopezzo

Utensili necessari:

• 1 chiave a brugola da 6 mm

70

• Allentare e rimuovere la vite centrale del supporto dello schienale (A) su entrambi i lati.

• Impostare lo schienale all’inclinazione desiderata a passi di 7,5°.

Assicurarsi che entrambi i lati siano regolati alla stessa inclinazione.

• Inserire nuovamente la vite e stringerla.

9.3.6 Regolazione dell’imbottitura dello schienale a tensionamento regolabile

• Togliere il cuscino dello schienale (fissato con nastro in velcro) tirandoli verso l’alto e staccandoli, per arrivare alle fasce di regolazione.

71

72

• Regolare a piacere il tensionamento delle singole fasce.

• Riposizionare il cuscino dello schienale.

I comandi del lifter vengono impartiti attraverso il comando. Si vedano in proposito le istruzione separate del comando.

Avvertenze per l'uso del lifter a temperature sotto 0 °C

Le carrozzine elettriche Invacare® sono dotate di meccanismi di sicurezza che impediscono un sovraccarico dei componenti elettronici. In caso di temperature di esercizio al di sotto del punto di congelamento può accadere in particolare che l'attuatore del lifter venga disinserito dopo ca. 1 secondo di tempo di funzionamento.

Azionando ripetutamente il joystick, il lifter può venire sollevato o abbassato a passi. In molti casi con ciò viene già generato calore sufficiente perché l'attuatore funzioni come al solito.

Avvertenza – limitazione della velocità

Il lifter è dotato di sensori che riducono la velocità d marcia della carrozzina non appena il lifter viene sollevato oltre un determinato punto.

Questo succede al fine di garantire la stabilità al ribaltamento della carrozzina e/o per evitare il danneggiamento dei portapedane.

Quando la limitazione della velocità è attiva, sul comando compare il relativo segnale intermittente oppure viene impostata in automatico una velocità di marcia ridotta. Si vedano in proposito le istruzioni del comando.

Per tornare alla velocità di marcia normale, abbassare il lifter fino a quando l’indicatore di stato non smette di lampeggiare.

73

ATTENZIONE Pericolo di ribaltamento nel caso in cui i sensori del limitatore di velocità siano guasti quando il dispositivo di sollevamento è in posizione sollevata.

Qualora si riscontrasse che la funzione di riduzione della velocità non agisce con il dispositivo

di sollevamento in posizione sollevata, non guidare con il dispositivo di sollevamento in posizione sollevata e contattare immediatamente un rivenditore Invacare® autorizzato.

9.4.1 Spiegazione dei simboli sull'etichetta adesiva di avvertimento per il lifter

Non sporgersi quando il lifter è alzato!

Non percorrere tratti in discesa con lifter alzato!

Non mettere nessuna parte del corpo sotto la seduta sollevata!

Non viaggiare mai con due persone!

Non percorrere terreni accidentati con lifter alzato!

74

ATTENZIONE: pericolo di lesioni in caso di utilizzo della carrozzina elettrica come seduta su un veicolo se il poggiatesta è regolato in modo scorretto o non è presente!

In caso di tamponamento, se il poggiatesta è regolato in modo scorretto o non è presente, la conseguenza può essere lo stiramento del collo!

Deve essere installato un poggiatesta! Il poggiatesta fornito

in dotazione da Invacare® come optional per questa carrozzina è perfettamente indicato all’impiego della carrozzina come seduta durante il trasporto in auto.

Il poggiatesta deve essere regolato all’altezza dell’orecchio

dell’utilizzatore.

9.5.1 Regolare la posizione del poggiatesta o del poggianuca

I passaggi per regolare la posizione del poggiatesta o del poggianuca sono identici per tutti i modelli.

Prerequisiti:

• Chiave a brugola da 5 mm

75

76

• Allentare le viti (1, 2) o la leva tenditrice

(3).

• Portare il poggiatesta o il poggianuca nella posizione desiderata.

• Stringere nuovamente le viti.

• Allentare la vite (4).

• Spingere il poggiatesta verso sinistra o verso destra nella posizione desiderata.

• Stringere nuovamente la vite.

9.5.2 Regolare l’altezza del poggiatesta o del poggianuca

I passaggi per regolare l’altezza del poggiatesta o del poggianuca sono identici per tutti i modelli.

• Allentare la vite manuale (1).

• Portare il poggiatesta o il poggianuca all’altezza desiderata

• Stringere nuovamente la vite manuale.

77

9.5.3 Regolare i poggia-mento

• Spingere i poggia-mento verso l’interno o tirarli verso l’esterno fino a raggiungere la posizione necessaria.

9.6 La cintura di contenimento

La cintura di contenimento (pelvica) è un optional che viene fornito di fabbrica già montato sulla carrozzina o che può essere montato in un secondo tempo dal rivenditore di fiducia. Nel caso in cui la vostra carrozzina sia dotata di una cintura di contenimento, il vostro rivenditore di fiducia vi avrà informato su come adattarla e come utilizzarla.

La cintura di contenimento serve ad aiutare l’utilizzatore di una carrozzina a mantenere una postura ottimale da seduto. Un utilizzo corretto della cintura di contenimento aiuta l’utilizzatore a stare seduto sicuro, comodo e ben posizionato nella carrozzina, in particolar modo per quegli utilizzatori che dispongono di un equilibrio limitato da seduti.

78

Avvertenza

Raccomandiamo, se possibile, di usare ad ogni utilizzo della carrozzina una cintura di contenimento (pelvica). La cintura dovrà essere tesa in misura sufficiente a garantire una seduta comoda ed il mantenimento di una corretta postura del corpo.

9.6.1 Tipi di cinture di contenimento

La vostra carrozzina può essere dotata di fabbrica diversi tipi di cinture. Se sulla vostra carrozzina

è stata montata una cintura di contenimento diversa dai tipi sotto elencati, assicuratevi di ricevere la documentazione del produttore relativa alla regolazione e all’utilizzo corretti.

Cintura con fibbia metallica, regolabile da un lato

La cintura può essere regolata solo da un lato: di conseguenza la posizione della fibbia può non venire a trovarsi nel mezzo.

Cintura con fibbia metallica, regolabile da entrambi i lati

La cintura può essere regolata solo da entrambi i lati. In questo modo si riesce a posizionare la fibbia sempre nel mezzo.

9.6.2 Come regolare correttamente la cintura di contenimento

• Assicuratevi di essere seduti correttamente, vale a dire posizionati completamente al fondo della seduta, il bacino allineato e il più simmetrico possibile, non sporgente in avanti, da un lato o su un angolo della seduta.

79

80

• Posizionate la cintura di contenimento in modo tale che le ossa iliache siano percepibili al di sopra della cintura.

• Regolate la lunghezza della cintura mediante le possibilità di regolazione sopra indicate. La cintura dovrà essere regolata in modo tale da permettere il passaggio di una mano tra la cintura e il vostro corpo.

• La fibbia dovrebbe essere posizionata il più possibile al centro. A questo scopo occorre effettuare le necessarie regolazioni, se possibile da entrambi i lati.

• Si prega di controllare la cintura con cadenza settimanale per appurare che sia ancora in condizioni di perfetta integrità; che non presenti segni di danneggiamento o di usura, e che sia fissata correttamente alla carrozzina. Qualora la cintura sia fissata mediante giunzione a vite, assicuratevi che la giunzione non sia allentata o staccata. Maggiori informazioni sugli interventi di manutenzione sono consultabili sul manuale di assistenza disponibile presso Invacare®.

9.7 Regolare gli elementi imbottiti (sedile Flex)

Le pelotte si possono regolare in larghezza, altezza e profondità.

9.7.1 Regolazione in larghezza

• Allentare le viti a manopola (1).

• Regolare gli elementi imbottiti sulla larghezza desiderata.

• Serrare di nuovo le viti a manopola.

81

9.7.2 Regolazione in altezza

Condizioni:

• Chiave ad esagono cavo 5 mm

• Allentare le viti ad esagono cavo della regolazione altezza (1).

• Regolare gli elementi imbottiti sull'altezza desiderata.

• Serrare di nuovo le viti.

82

9.7.3 Regolazione in profondità

Condizioni:

• Chiave ad esagono cavo 5 mm

• Allentare le viti (1) della regolazione di profondità.

• Regolare gli elementi imbottiti sulla profondità desiderata.

• Serrare di nuovo le viti.

83

9.8 Regolazione in altezza del maniglione di spinta (seduta Flex 2)

• Allentare i pomelli (1) che tengono ferma la maniglia di spinta.

• Regolare la maniglia all’altezza desiderata.

• Stringere nuovamente i pomelli.

84

9.9 Come regolare e rimuovere il vassoio

ATTENZIONE: pericolo di lesioni e/o di danni materiali se una carrozzina elettrica equipaggiata con un vassoio viene trasportata su un mezzo di trasporto!

Per il trasporto rimuovere sempre il

vassoio eventualmente presente!

9.9.1 Regolazione laterale del vassoio

• Allentare la vite ad alette (1).

• Regolare la posizione del vassoio a sinistra o a destra.

• Stringere nuovamente la vite ad alette.

85

9.9.2 Come regolare la profondità del vassoio / rimuovere il vassoio

• Allentare la vite ad alette (1).

• Regolare il vassoio alla profondità desiderata (o rimuoverlo del tutto).

• Stringere nuovamente la vite.

9.9.3 Come ribaltare su di un lato il vassoio

Per salire e scendere, il tavolino può essere spostato in alto e da un lato

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni! Se la tavola viene ribaltata verso l'alto, essa non scatta in questa posizione!

Non ribaltare la tavola verso l'alto e lasciarla appoggiata in questa posizione!

Non tentare mai di viaggiare con la tavola alzata!

Abbassare nuovamente la tavola sempre in maniera controllata!

86

9.10 Regolazione o smontaggio del portapacchi

ATTENZIONE! Pericolo di danneggiamento a seguito di collisioni in caso di urto o collinioni! Alcune parti della carrozzina elettrica potrebbero venire danneggiate nel caso in cui il portapacchi urti contro la seduta durante la regolazione dell’inclinazione della seduta o dello schienale.

Assicurarsi che il portapacchi sia al di fuori della portata sia della regolazione dell’inclinazione

della seduta che dello schienale.

ATTENZIONE! Rischio di rottura dovuto a carico eccessivo! Il portapacchi può rompersi se viene applicato un carico troppo elevato.

Il carico massimo ammesso sul portapacchi è di 10 kg.

• Aprire le leve (1) dei morsetti sulla staffa del portapacchi.

• Far scorrere il portapacchi in avanti o indietro oppure toglierlo.

• Chiudere le leve (1) dei morsetti sulla staffa del portapacchi.

87

La carrozzina può essere dotata del mini adattatore KLICKfix prodotto da Rixen + Kaul. È possibile fissare ad esso diversi accessori, per esempio la custodia per telefono cellulare fornita da Invacare, che può essere utilizzata per trasportare il telefono cellulare, degli occhiali sportivi, ecc.

ATTENZIONE! Gli accessori non fissati in sicurezza possono costituire un pericolo! Gli accessori possono cadere e venire smarriti se non sono correttamente fissati in sicurezza.

Verificare che l'accessorio sia posizionato e bloccato in modo corretto e sicuro ogni volta che

si utilizza la carrozzina.

ATTENZIONE! Rischio di rottura dovuto a carico eccessivo! L'adattatore KLICKfix può rompersi se viene applicato un carico troppo elevato.

Il carico massimo ammesso sull'adattatore KLICKfix è di 1 kg.

Fissaggio dell'accessorio:

• Spingere l'accessorio per inserirlo nell'adattatore KLICKfix.

L'accessorio si blocca in modo sicuro.

Rimozione dell'accessorio:

• Premere il pulsante rosso ed estrarre l'accessorio.

88

L'adattatore può ruotare a passi di 90°, permettendo di fissare un accessorio in una qualsiasi delle quattro posizioni possibili. Fare riferimento alle istruzioni di installazione disponibili presso il proprio rivenditore Invacare

®

o direttamente presso Invacare

®

.

Per ulteriori informazioni sul sistema KLICKfix, visitare il sito http://www.klickfix.com

.

10 Regolare i poggiapiedi e i i portapedane

10.1 Portapedane e poggiapiedi montati lateralmente

10.1.1 Portapedana Vari-F (senza poggiapolpaccio)

10.1.1.1 Come ruotare verso l'esterno e/o togliere il portapedana

Il piccolo bottone di blocco si trova sulla parte superiore del portapedana. Se il portapedana è sbloccato, per salire può venire ruotato verso l'interno o l'esterno come anche tolto completamente.

89

90

• Premere il bottone di sblocco (1) e ruotare il portapedana verso l'esterno.

• Togliere il portapedana tirando verso l'alto.

10.1.1.2 Come regolare l'inclinazione

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni a causa di regolazione sbagliata dei portapedana e dei portapedane!

Prima di ogni corsa e durante la corsa badare assolutamente che i portapedane non tocchino

né le ruote sterzabili né il suolo!

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 6 mm

• Allentare le viti (1) con la chiave per viti ad esagono incassato.

• Se dopo l'allentamento della vite il portapedana non si lascia muovere, posizionate una spina metallica nel foro (2) allo scopo previsto e picchiate leggermente su questa con un martello. Con ciò il meccanismo di bloccaggio nell'interno del portapedana viene allentato. Eventualmente ripetete l'operazione sull'altro lato del portapedana.

91

92

• Allentare la vite (1) con la chiave per viti ad esagono incassato.

• Regolare l'inclinazione desiderata.

• Stringere di nuovo la vite.

10.1.1.3 Come regolare la battuta finale del portapedana

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 6 mm

• 1 chiave a forcella da 10 mm

La posizione finale del portapedana viene determinata tramite un tampone di gomma (1).

Il tampone di gomma può venire avvitato o svitato (A) oppure spostato verso l'alto o verso basso (B).

93

• Allentare la vite (1) con la chiave per viti ad esagono incassato e ruotare il portapedana verso l'alto per raggiungere il tampone di gomma.

94

• Allentare il controdado (1) con la chiave a forcella.

• Portare il tampone di gomma nella posizione desiderata.

• Stringere di nuovo il controdado.

• Portare il portapedana nella posizione desiderata.

• Stringere di nuovo la vite.

95

10.1.1.4 Come regolare la lunghezza del portapedana

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni a causa di regolazione sbagliata dei portapedana e dei portapedane!

Prima di ogni corsa e durante la corsa badare assolutamente che i portapedane non tocchino

né le ruote sterzabili né il suolo!

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 5 mm

• Allentare la vite (1) con la chiave.

• Regolare lunghezza desiderata.

• Stringere di nuovo la vite.

96

10.1.2 Portapedana Vari-A (con poggiapolpaccio)

10.1.2.1 Come ruotare verso l'esterno e/o togliere il portapedana

Il piccolo bottone di blocco si trova sulla parte superiore del portapedana. Se il portapedana è sbloccato, per salire può venire ruotato verso l'interno o l'esterno come anche tolto completamente.

• Premere il bottone di sblocco (1) e ruotare il portapedana verso l'esterno.

• Togliere il portapedana tirando verso l'alto.

97

10.1.2.2 Come regolare l'inclinazione

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni a causa di regolazione sbagliata dei portapedana e dei portapedane!

Prima di ogni corsa e durante la corsa badare assolutamente che i portapedane non tocchino

né le ruote sterzabili né il suolo!

• Allentare la leva di bloccaggio (1) di almeno un giro in senso antiorario.

98

• Azionare la leva per rilasciare il meccanismo di bloccaggio.

99

• Regolare l’inclinazione desiderata.

100

• Ruotare la leva in senso orario per stringerla.

10.1.2.3 Come regolare la battuta finale del portapedana

Prerequisiti:

• 1 chiave a forcella da 10 mm

La posizione finale del poggiapiedi è determinata da un tampone di gomma (A).

Il tampone di gomma può essere avvitato o svitato (A) oppure spostato verso l’alto o verso il basso (B).

101

102

• Allentare la leva di bloccaggio (1) di almeno un giro in senso antiorario.

• Azionare la leva per rilasciare il meccanismo di bloccaggio.

• Ruotare il poggiapiedi verso l’alto per raggiungere il tampone di gomma.

• Allentare il controdado (1) con la chiave a forcella.

103

104

• Portare il tampone di gomma nella posizione desiderata

• Stringere di nuovo il controdado

• Portare il poggiapiedi nella posizione desiderata.

• Stringere di nuovo la leva di bloccaggio.

10.1.2.4 Come regolare la lunghezza del portapedana

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni a causa di regolazione sbagliata dei portapedana e dei portapedane!

Prima di ogni corsa e durante la corsa badare assolutamente che i portapedane non tocchino

né le ruote sterzabili né il suolo!

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 6 mm

• Allentare la vite (1) con la chiave.

• Regolare lunghezza desiderata.

• Stringere di nuovo la vite.

105

10.1.2.5 Come regolare la profondità della piastra poggiapolpaccio

La profondità della piastra del poggiapolpaccio può venire regolata tramite la lamiera di fissaggio.

Le combinazioni fori della lamiera di fissaggio permettono 5 regolazioni diverse di profondità.

Prerequisiti:

• 1 chiave a forcella da 10 mm

• Allentare il dado (1) con la chiave a forcella e toglierlo.

• Regolare la profondità desiderata. Osservate che i fori tondi sono previsti per la vite di fissaggio della piastra poggiapolpaccio e le asole per la spina metallica senza filetto.

• Applicare di nuovo il dado e serrarlo.

106

10.1.2.6 Come regolare l'altezza della piastra poggiapolpaccio

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 4 mm

• Allentare le viti (1) con la chiave per viti ad esagono incassato.

• Regolare posizione desiderata.

• Stringere di nuovo le viti.

107

10.1.2.7 Come sbloccare e ruotare verso dietro la piastra del poggiapolpaccio per scendere

• Premere diritta la piastra del poggiapolpaccio verso il basso. La piastra del poggiapolpaccio è sbloccata.

• Sbloccare il portapedana e ruotarlo verso l'esterno. La piastra del poggiapolpaccio ruota da sola verso dietro.

108

• Sollevare la gamba sopra la cinghia per tallone ed appoggiarla al suolo.

10.1.2.8 Come regolare la piastra di fondo ad inclinazione variabile

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 5 mm

• Allentare ambedue le viti di fissaggio della piastra di fondo con la chiave per viti ad esagono incassato.

• Regolare l'inclinazione desiderata.

• Stringere di nuovo le viti.

109

10.1.2.9 Come regolare la piastra di fondo ad inclinazione e profondità variabili

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 5 mm

• Allentare la vite di fissaggio della piastra di fondo

(1) con la chiave per viti ad esagono incassato.

• Regolare la piastra di fondo sull'inclinazione o sulla profondità desiderata.

• Stringere di nuovo la vite.

110

10.1.3 Portapedana ADE (con poggiapolpaccio)

10.1.3.1 Come ruotare verso l'esterno e/o togliere il portapedana

Il piccolo bottone di blocco si trova sulla parte superiore del portapedana. Se il portapedana è sbloccato, per salire può venire ruotato verso l'interno o l'esterno come anche tolto completamente.

• Premere il bottone di sblocco (1) e ruotare il portapedana verso l'esterno.

• Togliere il portapedana tirando verso l'alto.

111

10.1.3.2 Come regolare l'inclinazione

ATTENZIONE: Pericolo di schiacciamento!

Non intervenire con le mani nel campo di rotazione del portapedana!

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni a causa di regolazione sbagliata dei portapedana e dei portapedane!

Prima di ogni corsa e durante la corsa badare assolutamente che i portapedane non tocchino

né le ruote sterzabili né il suolo!

Il portapedana regolabile elettricamente in altezza viene azionato tramite il comando. Si veda in proposito il manuale d’uso separato del vostro comando.

112

10.1.3.3 Come regolare la lunghezza del portapedana

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni a causa di regolazione sbagliata dei portapedana e dei portapedane!

Prima di ogni corsa e durante la corsa badare assolutamente che i portapedane non tocchino

né le ruote sterzabili né il suolo!

Prerequisiti:

• 1 chiave a forcella da 10 mm

• Allentare la vite (1) con la chiave.

• Regolare lunghezza desiderata.

• Stringere di nuovo la vite.

113

10.1.3.4 Come regolare la profondità della piastra poggiapolpaccio

La profondità della piastra del poggiapolpaccio può venire regolata tramite la lamiera di fissaggio.

Le combinazioni fori della lamiera di fissaggio permettono 5 regolazioni diverse di profondità.

Prerequisiti:

• 1 chiave a forcella da 10 mm

• Allentare il dado (1) con la chiave a forcella e toglierlo.

• Regolare la profondità desiderata. Osservate che i fori tondi sono previsti per la vite di fissaggio della piastra poggiapolpaccio e le asole per la spina metallica senza filetto.

• Applicare di nuovo il dado e serrarlo.

114

10.1.3.5 Come regolare l'altezza della piastra poggiapolpaccio

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 4 mm

• Allentare le viti (1) con la chiave per viti ad esagono incassato.

• Regolare posizione desiderata.

• Stringere di nuovo le viti.

115

10.1.3.6 Come sbloccare e ruotare verso dietro la piastra del poggiapolpaccio per scendere

• Premere diritta la piastra del poggiapolpaccio verso il basso. La piastra del poggiapolpaccio è sbloccata.

• Sbloccare il portapedana e ruotarlo verso l'esterno. La piastra del poggiapolpaccio ruota da sola verso dietro.

116

• Sollevare la gamba sopra la cinghia per tallone ed appoggiarla al suolo.

10.1.3.7 Come regolare la piastra di fondo ad inclinazione variabile

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 5 mm

• Allentare ambedue le viti di fissaggio della piastra di fondo con la chiave per viti ad esagono incassato.

• Regolare l'inclinazione desiderata.

• Stringere di nuovo le viti.

117

10.1.3.8 Come regolare la piastra di fondo ad inclinazione e profondità variabili

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 5 mm

• Allentare la vite di fissaggio della piastra di fondo

(1) con la chiave per viti ad esagono incassato.

• Regolare la piastra di fondo sull'inclinazione o sulla profondità desiderata.

• Stringere di nuovo la vite.

118

10.1.4 Portapedana ad angolo fisso 80°

10.1.4.1 Come spostare il portapedana verso l’esterno e/o rimuoverlo

La piccola leva di sbloccaggio si trova nella parte superiore del poggiagamba (1). Se il poggiagamba è sbloccato, esso può venire orientato per salire verso l'interno o verso l'esterno, nonché tolto completamente.

119

120

• Premere la leva di sbloccaggio verso l'interno o l'esterno. Il poggiagamba è sbloccato.

• Orientare il poggiagamba verso l'interno o l'esterno.

• Per togliere il poggiagamba tirare semplicemente verso l'alto.

10.1.4.2 Come regolare la lunghezza

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 5 mm

• Allentare la vite (1) con la chiave per viti ad esagono incassato, ma non svitare completamente.

• Regolare il poggiagamba all'altezza desiderata.

• Serrare di nuovo la vite.

121

10.1.5 Poggiagambe regolabile manualmente

10.1.5.1 Come ruotare verso l'esterno e/o togliere il portapedana

Il pulsante di sbloccaggio si trova nella parte superiore del poggiagambe. Quando il poggiagambe

è sbloccato, può essere spostato in dentro o in fuori per salire sulla carrozzina oppure può essere completamente rimosso.

• Premere il pulsante di sbloccaggio (1) e togliere il poggiagambe dall’alto.

122

10.1.5.2 Come regolare l'inclinazione

ATTENZIONE: Pericolo di schiacciamento!

Non intervenire con le mani nel campo di rotazione del portapedana!

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni a causa di regolazione sbagliata dei portapedana e dei portapedane!

Prima di ogni corsa e durante la corsa badare assolutamente che i portapedane non tocchino

né le ruote sterzabili né il suolo!

• Abbassare la leva di sbloccaggio (1) premendo verso il basso. Regolare il poggiagambe con l’inclinazione desiderata.

• Rilasciare la leva di sbloccaggio. Il poggiagambe si blocca e resta in posizione.

123

10.1.5.3 Come regolare la lunghezza del portapedana

ATTENZIONE: Pericolo di lesioni a causa di regolazione sbagliata dei portapedana e dei portapedane!

Prima di ogni corsa e durante la corsa badare assolutamente che i portapedane non tocchino

né le ruote sterzabili né il suolo!

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 5 mm

• Allentare la vite (1) con la chiave a brugola.

• Regolare la lunghezza desiderata.

• Stringere nuovamente la vite.

124

10.1.5.4 Come regolare la profondità della piastra poggiapolpaccio

Il poggiapolpacci ha quattro posizioni regolabili in profondità.

Prerequisiti:

• 1 chiave per viti ad esagono incassato da 4 mm

• Aprire il poggiapolpacci.

• Allentare la vite (1) con la chiave a brugola e rimuoverla.

• Regolare alla profondità desiderata il dado presente dall’altra parte

• Adattare il poggiapolpacci alla regolazione in profondità del dado, inserire nuovamente e stringere la vite.

125

10.1.5.5 Come regolare l'altezza della piastra poggiapolpaccio

• Allentare la vite manuale (1).

• Regolare la posizione desiderata.

• Stringere nuovamente la vite.

126

10.1.6 Come allargare i portapedane separati (seduta Standard / Flex 2 / Modulite)

Prerequisiti:

• Chiave a forcella da 13 mm (seduta Standard e seduta Modulite)

• Chiave a forcella da 10 mm (seduta Flex 2)

Le viti che consentono di regolare la larghezza dei portapedane montati lateralmente si trovano sotto la seduta

(1).

• Allentare le viti con la chiave a forcella.

• Regolare i portapedane alla larghezza desiderata.

• Stringere nuovamente le viti.

127

11.1 Protezione del sistema elettronico

La centralina elettronica di guida del veicolo è dotata di un dispositivo di sicurezza contro il sovraccarico.

In caso di forte sollecitazione del motore per un periodo prolungato (per es. In caso di salite ripide in montagna) e soprattutto in contemporanea presenza di un’elevata temperatura esterna, la centralina elettronica può surriscaldarsi. In questo caso la potenza del veicolo diminuisce gradualmente fino al completo arresto del veicolo. Sul display di stato compare il relativo codice lampeggiante (vedere il manuale d’uso del vostro comando). Spegnendo e accendendo la centralina elettronica di guida sarà possibile cancellare il messaggio di guasto e riaccendere la centralina elettronica. Ci vogliono tuttavia circa 5 (cinque) minuti prima che la centralina elettronica si sia raffreddata abbastanza da permettere al motore di riavere la sua piena potenza.

Se il motore si blocca a causa di un ostacolo non superabile, come per esempio un cordolo di marciapiede troppo alto o simili, e se il guidatore fa sforzare il motore per più di 20 secondi contro questa resistenza nel tentativo di superare l’ostacolo, la centralina elettronica fa spegnere il motore per evitare che si danneggi. Sul display di stato compare il relativo codice lampeggiante (vedere il manuale d’uso del vostro comando). Spegnendo e accendendo la centralina elettronica di guida sarà possibile cancellare il messaggio di guasto e riaccendere la centralina elettronica.

NOTA

Prima di sostituire uno dei fusibili principali guasti verificare integralmente l’impianto elettrico. La sostituzione deve essere eseguita da un distributore Invacare®. Il tipo di fusibile lo trovate nel capitolo "Dati tecnici" dalla pagina 165.

128

11.2 Batterie

L'alimentazione elettrica del veicolo è assicurata tramite due batterie da 12 V; tali batterie non richiedono manutenzione specifica, ma vanno ricaricate regolarmente.

Di seguito, troverete informazioni su come caricare, gestire, trasportare, immagazzinare, gestire e utilizzare le batterie.

11.2.1 Come ricaricare le batterie

11.2.1.1 Informazioni generali sulla ricarica

Prima di utilizzarle per la prima volta è necessaria una ricarica completa delle batterie nuove; alcune di queste raggiungono la loro potenza massima dopo essere state ricaricate per circa 10-20 volte (periodo di rodaggio). Questo periodo di rodaggio è necessario per attivare completamente la batteria per ottenere le massime prestazioni e longevità. Pertanto, l'autonomia e il tempo di funzionamento della vostra carrozzina potrebbe inizialmente aumentare con l'uso.

Le batterie al piombo-acido a gel o AGM non hanno 'effetto memoria come le batterie NiCd.

11.2.1.2 Informazioni generali sulla ricarica

Seguite le seguenti istruzioni per garantire l'uso in sicurezza e la longevità delle batterie.

• Caricare per 12 ore prima del primo utilizzo.

• Vi consigliamo di caricare le batterie il giorno seguente ogni scarica anche se parziale, nonché ogni notte per tutta la notte. A seconda della carica residua possono occorrere massimo 12 ore per una ricarica completa.

• Quando l'indicatore di autonomia della batteria mostra il LED rosso acceso, caricare le batterie per almeno 16 ore, ignorando l'indicazione di carica completata!

129

• Cercare di fornire una carica di 24 ore una volta alla settimana per garantire che entrambe le batterie siano completamente cariche.

• Non sottoporre le batterie a un ciclo di utilizzo che le porti ad un basso livello di carica senza ricaricarle completamente e regolarmente.

• Non caricare le batterie a temperature elevate. Non sono raccomandate per la ricarica alte temperature oltre i 30 °C così come non lo sono le basse temperature al di sotto dei 10 °C.

• Utilizzate esclusivamente dei caricatori di categoria 2, che non necessitano di essere monitorati in fase di ricarica. Tutti i caricabatterie forniti da Invacare

® soddisfano questo requisito.

• Non è possibile sovraccaricare le batterie quando si usa il caricabatterie in dotazione con il vostro veicolo, o un caricatore che sia stato approvato da Invacare ®.

• Vi invitiamo a tenere il vostro caricabatterie al riparo dalle fonti di calore, quali ad esempio i radiatori o l’esposizione diretta ai raggi solari. Se doveste rilevare un surriscaldamento del caricabatterie è perché la corrente di carica è diminuita e il processo di ricarica risulta rallentato.

11.2.1.3 Come caricare le batterie

Per la posizione della presa di carica e per ulteriori avvertenze per la ricarica delle batterie si prega di consultare il manuale d’uso del vostro comando e del caricabatterie.

130

ATTENZIONE:

Rischio di scoppio e distruzione delle batterie in caso di utilizzo di un caricabatterie non idoneo!

Utilizzate esclusivamente i caricabatterie forniti a corredo del vostro veicolo, ossia quelli

raccomandati da Invacare®!

Rischio di choc elettrico e di distruzione del caricabatterie se quest’ultimo risulta bagnato!

Proteggete il caricabatterie dall'umidità!

Rischio di lesioni causate da cortocircuito e pericolo di choc elettrico se il caricabatterie è stato danneggiato!

Evitate di utilizzare il caricabatterie se questo è caduto per terra o si è danneggiato!

Rischio di scosse elettriche e danni alle batterie!

NON ricaricare MAI le batterie collegando i cavi direttamente ai terminali delle batterie.

Rischio di incendio e di choc elettrico in caso di utilizzo di prolunghe danneggiate!

Evitate l’uso di prolunghe, a meno che ciò non si renda assolutamente necessario! Qualora

doveste ricorrere ad una prolunga accertatevi preventivamente che sia integra ed in ottimo stato!

Rischio di lesioni se si utilizza la carrozzina durante la ricarica!

NON ricaricare le batterie e azionare la carrozzina nello stesso momento.

NON rimanere seduti sulla carrozzina mentre si effettua la ricarica delle batterie.

• Spegnere la carrozzina.

• Collegare il caricabatterie alla presa di ricarica.

• Collegare il caricabatterie alla rete elettrica.

131

11.2.1.4 Come scollegare le batterie dopo la carica

• Dopo la ricarica, staccare prima il caricabatterie dalla corrente, quindi staccare lo spinotto di collegamento al comando.

11.2.2 Conservazione e manutenzione

Seguite le seguenti istruzioni per garantire l'uso in sicurezza e la longevità delle batterie.

• Conservare sempre le batterie completamente cariche.

• Non lasciare le batterie ad un livello di carica basso per un periodo di tempo prolungato.

Ricaricare la batteria scarica appena possibile.

• Nel caso in cui la carrozzina non venga utilizzata per un lungo periodo di tempo (cioè più di due settimane), le batterie devono essere ricaricate almeno una volta al mese per mantenere una carica completa ed essere sempre caricate prima dell'uso.

• Evitare di conservarle in condizioni di caldo o freddo intensi. Si consiglia di conservare le batterie ad una temperatura di 15 °C.

• Batterie al gel e AGM non richiedono manutenzione. Eventuali problemi di prestazioni devono essere affrontati da un tecnico specializzato adeguatamente formato.

11.2.3 Istruzioni per l'uso delle batterie

ATTENZIONE! Rischio di danneggiamento delle batterie.

Evitare di scaricare le batterie estremamente a fondo e mai scaricarle completamente.

• Raccomandiamo di non trascurare l’indicazione del livello di carica! Ricaricare sempre quando il livello è basso.

132

La durata di carica delle batterie dipende da un insieme di fattori, fra cui la temperatura ambiente, la composizione del manto stradale, la pressione dei pneumatici, il peso del conducente, la condotta di guida e il consumo delle batterie per illuminazione ecc.

• Provare sempre a caricare le batterie prima che si attivi l'indicazione di autonomia a LED rosso.

Gli ultimi 3 LED (due rossi e uno arancione) rappresentano una capacità residua di circa il 15

%.

• Guidare con il LED rosso lampeggiante implica uno sforzo estremo per la batteria e dovrebbe essere evitato in circostanze normali.

• Quando lampeggia un solo LED rosso, la funzione Battery Safe è abilitata. Da questo momento in poi, la velocità e l'accelerazione si riducono drasticamente. Essa vi permetterà di spostare lentamente la carrozzina per uscire da una situazione pericolosa prima che si disattivi definitivamente l'elettronica. Ciò implica una scarica profonda e dovrebbe essere evitato.

• Tenete presente che per temperature inferiori ai 20 °C la capacità nominale della batteria inizia a decadere. Per esempio, a -10 °C la capacità è ridotta a circa il 50 % della capacità nominale della batteria.

• Per non danneggiare le batterie raccomandiamo di ricaricarle prima che risultino completamente scariche. Evitate di usare il veicolo quando il livello di carica delle batterie è molto basso, a meno che lo spostamento non sia assolutamente necessario; una condotta di questo tipo, infatti, nuoce alle batterie stesse e ne riduce considerevolmente la durata di servizio.

• Prima si ricaricano le batterie, più a lungo durano.

• La profondità della scarica influenza il ciclo di vita. Più una batteria deve lavorare intensamente, più breve è la sua durata prevista.

Esempi:

133

- Una scarica profonda sollecita nella stessa misura di 6 cicli normali (indicatore verde/arancione spento).

- La durata della batteria è di circa 300 cicli di scarica all'80 % (primi 7 LED spenti), o circa 3000 cicli di scarica al 10% (un LED spento).

NOTA:

Il numero dei LED può variare a seconda del tipo di telecomando.

• Durante il normale funzionamento, una volta al mese la batteria deve essere scaricata fino a quando tutti i led verdi e arancioni sono spenti. Ciò dovrebbe essere fatto entro un giorno.

Successivamente occorre una carica di 16 ore come ricondizionamento.

11.2.4 Trasporto delle batterie

Le batterie fornite in dotazione con il vostro veicolo elettrico non sono un materiale pericoloso.

Questa classificazione fa riferimento a vari regolamenti internazionali relativi ai materiali pericolosi, come per esempio DOT, ICAO, IATA und IMDG. È quindi consentito trasportare tali batterie senza limitazioni di sorta, tanto su strada come in treno o in aereo. Alcune società di trasporto, però, hanno emanato delle direttive proprie, in base alle quali potrebbero effettivamente nascere delle restrizioni o, addirittura, dei divieti di trasporto. A tale riguardo vi invitiamo quindi a prendere direttamente contatto con tali società.

11.2.5 Gestione delle batterie

11.2.5.1 Istruzioni generali sulla gestione delle batterie

• Non mescolate mai batterie di diversi produttori o tecnologie, o utilizzare batterie che non abbiano codici data simili.

• Non mescolare mai le batterie a gel con quelle AGM.

134

• Fare sempre installare le batterie da un tecnico specializzato adeguatamente formato. Loro possiedono la formazione e gli strumenti necessari per svolgere il lavoro in modo sicuro e corretto.

11.2.5.2 Come manipolare le batterie danneggiate

ATTENZIONE:

Bruciature provocate dalla fuoriuscita di acido da batterie danneggiate!

Togliere immediatamente tutti gli indumenti sporchi o bagnati!

In caso di contatto con la pelle:

In caso di contatto con la pelle lavare immediatamente con molta acqua!

In caso di contatto con gli occhi:

Risciacquare immediatamente gli occhi per parecchi minuti sotto l’acqua corrente; chiamare

un medico!

• Se si maneggiano delle batterie danneggiate è necessario indossare degli indumenti di protezione adeguati.

• Immediatamente dopo aver tolto le batterie danneggiate è importante che queste vengano messe all’interno di recipienti adatti, resistenti agli acidi.

• Per il trasporto delle batterie danneggiate utilizzare esclusivamente recipienti idonei, resistenti agli acidi.

Lavare abbondantemente con acqua tutti gli oggetti che siano venuti accidentalmente a contatto con l’acido.

Raccomandiamo una gestione e un trattamento corretti delle batterie esauste o danneggiate

Le batterie esauste e quelle danneggiate vengono ritirate dal vostro rivenditore o dalla Invacare®.

135

ordinaria

Il concetto di “manutenzione ordinaria sta a indicare“ qualsiasi attività volta a mantenere la carrozzina elettrica in buono stato e a garantire la sua capacità di marcia. La manutenzione ordinaria include diversi ambiti come la pulizia quotidiana, le ispezioni, le riparazioni e le revisioni generali.

NOTA

Fate controllare con cadenza annuale il vostro veicolo da un distributore Invacare

®, in modo da preservarne nel tempo la funzionalità e la sicurezza.

12.1 Pulizia del veicolo elettrico

Attenersi ai seguenti punti per la pulizia della carrozzina elettrica:

• Utilizzare unicamente un panno umido e un detergente delicato.

• Non utilizzare abrasivi per la pulizia.

• Non esporre i componenti elettronici a diretto contatto con l’acqua.

• Non utilizzare idropulitrici a pressione.

Disinfezione

È consentita una disinfezione a spruzzo o con un panno con disinfettanti testati e riconosciuti. Un elenco dei disinfettanti attualmente consentiti è disponibile presso l’istituto Robert Koch sul sito http://www.rki.de

.

136

12.2 Elenco delle ispezioni

Le seguenti tabelle elencano ispezioni che devono essere effettuate dall’utilizzatore negli opportuni intervalli. Qualora la carrozzina elettrica non dovesse superare uni di questi controlli, si prega di leggere il relativo capitolo o di contattare un rivenditore Invacare® autorizzato. Un elenco completo delle ispezioni e di istruzioni per la manutenzione ordinaria è disponibile nel manuale di assistenza di questa carrozzina elettrica . Il manuale di assistenza può essere ordinato presso Invacare® .

Esso contiene tuttavia istruzioni per tecnici di assistenza in possesso di una preparazione specifica e descrive procedure di lavoro che non sono destinate al cliente finale.

12.2.1 Prima di ogni utilizzo del veicolo elettrico

Componente

Clacson

Impianto di illuminazione

Batterie

Controllo

• Verificare il corretto funzionamento.

• Verificare il corretto funzionamento di tutte le luci come indicatori di direzione, fari e luci posteriori.

• Verificare il livello di carica delle batterie. Per informazioni sul l’indicatore di carica delle batterie vedere le istruzioni delle consolle di guida.

Istruzione

• Informare il rivenditore.

• Informare il rivenditore.

• Caricare le batterie

(vedere il capitolo

"Come ricaricare le batterie" a pagina

129).

137

12.2.2 Con cadenza settimanale

Componente

Pneumatici

Controllo

Braccioli / fiancate • Verificare che i braccioli si possano inserire correttamente nei supporti e non traballino.

• Verificare il corretto stato dei pneumatici.

• Verificare la corretta pressione dei pneumatici.

Istruzione

• Stringere la vite o la leva tenditrice per fissare il bracciolo (vedere il capitolo "Possibilità di adattamento dei braccioli e del" a pagina 47).

• Informare il rivenditore.

• Informare il rivenditore.

• Gonfiare il pneumatico con la pressione corretta (vedere il capitolo"Dati tecnici" a pagine 165).

• In caso di pneumatici bucati riparare la camera d’aria (vedere il capitolo

"Interventi di riparazione" a pagina

140) o informare un rivenditore per la riparazione.

Pneumatici

(antipanne)

• Verificare il corretto stato dei pneumatici.

• Informare il rivenditore.

138

12.2.3 Con cadenza mensile

Componente

Tutte le parti imbottite

Portapedane asportabili

Controllo

• Verificare la presenza di danneggiamenti o di usura.

Istruzione

• Informare il rivenditore.

• Verificare che i portapedane possano essere fissati in modo sicuro e che il meccanismo di sgancio sia utilizzabile senza problemi (vedere il capitolo "Regolare i

poggiapiedi e i i portapedane" a pagina

89).

• Informare il rivenditore.

• Verificare che tutte le possibilità di regolazione funzionino correttamente

(vedere il capitolo "Regolare i poggiapiedi

e i i portapedane" a pagina 89).

• Informare il rivenditore.

Ruote portanti

• Verificare che le ruote portanti ruotino con facilità e siano orientabili.

Ruote motrici

• Verificare che le ruote motrici ruotino senza squilibrio assiale. La cosa più semplice è chiedere a una persona di osservare da dietro la carrozzina mentre ci si allontana da

Elettronica e collegamenti

• Informare il rivenditore.

• Informare il rivenditore. questa persona sulla carrozzina.

• Verificare che tutti i connettori siano collegati correttamente e che i cavi non presentino danneggiamenti.

• Informare il rivenditore.

139

12.3 Interventi di riparazione

Avvertenze importante per i lavori di manutenzione con utensili!

Molti dei lavori di manutenzione descritti nelle presenti istruzioni che possono in linea di massima essere eseguiti dall’utilizzatore richiedono l’uso di utensili per un’esecuzione corretta.

Se non si dispone degli utensili di volta in volta descritti non è consigliabile provare a eseguire detti lavori. In tal caso raccomandiamo vivamente di cercare un’officina specializzata autorizzata!

Qui di seguito vengono descritti i lavori di manutenzione e riparazione che possono venire eseguiti dall'utente. Per le specifiche parti di ricambio vedere nel dettaglio il capitolo "Dati tecnici" a pagina

165 o le istruzioni per il servizio, ottenibili da Invacare® (vedere allo scopo gli indirizzi e i numeri telefonici nel paragrafo "Per contattare Invacare®?" a pagina 3). Se avete bisogno di aiuto rivolgetevi al vostro concessionario Invacare®.

12.3.1 Come riparare un pneumatico forato

ATTENZIONE:

Rischio di lesioni in caso di messa in movimento accidentale del veicolo durante le operazioni di riparazione!

Staccate la corrente (pulsante ON/OFF)!

Innestate l’azionamento!

Prima di sollevare lo scooter con il cric bloccate le ruote con dei cunei!

140

12.3.1.1 Riparare foratura davanti (pneumatici 3.00-6")

Condizioni:

• Chiave per viti ad esagono cavo 5 mm

• Chiave fissa 24 mm

• Kit di riparazione per pneumatici con camera d'aria oppure una camera d'aria nuova

• Polvere di talco

Smontare la ruota

• Alzare il veicolo da terra (collocare un ceppo di legno sotto il telaio).

• Togliere la calotta di plastica (1).

• Allentare e togliere il dado (2) con la chiave fissa

24 mm.

• Togliere rondella (3).

• Togliere la ruota dalla forcella.

AVVERTENZA

Il montaggio avviene nella successione inversa. Badate che la ruota venga rimontata sullo stesso lato e nello stesso senso di marcia in cui è stata smontata.

141

142

Riparare foratura

PERICOLO DI ESPLOSIONE!

La ruota esplode se la pressione dell’aria non viene fatta uscire prima dello smontaggio!

Prima dello smontaggio è assolutamente necessario far fuoriuscire l’aria dal pneumatico

(premendo il perno al centro della valvola)!

• Svitare il cappelletto della valvola.

• Sgonfiare il pneumatico premendo la spina elastica nella valvola.

• Svitare 5 viti ad esagono cavo (1).

• Togliere il copertone con camera d'aria dai semicerchioni.

• Riparare la camera d'aria ed inserirla oppure inserirne una nuova.

AVVERTENZA

Se la vecchia camera d'aria deve venire riparata e rimontata e durante la riparazione si è bagnata, il montaggio si può agevolare cospargendo di talco la camera d'aria.

• Inserire i semicerchioni dall'esterno nel copertone.

• Gonfiare un poco il pneumatico.

• Applicare di nuovo le viti ad esagono cavo e serrare insieme il cerchione.

• Controllare la posizione precisa del copertone.

• Gonfiare il pneumatico alla pressione dell'aria prescritta.

• Controllare di nuovo la posizione precisa del copertone.

• Avvitare il cappelletto della valvola.

• Montare la ruota.

143

12.3.2 Come riparare una foratura ai pneumatici anteriori (pneumatici tipo 280/250-

4)

Prerequisiti:

• chiave per viti ad esagono incassato da 5 mm

• chiave fissa da 13 mm

• kit di riparazione per pneumatici con camera d'aria oppure una camera d'aria nuova

• polvere di talco

Come smontare la ruota

• Alzare il veicolo da terra (collocare un ceppo di legno sotto il telaio).

• Allentare la vite (1) con la chiave per viti ad esagono incassato da un lato e con la chiave fissa (per fissare) sull'altro lato e toglierla.

• Estrarre la ruota dalla forcella.

144

NOTA

Il montaggio avviene nella successione inversa. Badate che la ruota venga rimontata sullo stesso lato e nello stesso senso di marcia in cui è stata smontata.

Riparazione del pneumatico forato

• Svitare il cappelletto della valvola.

• Sgonfiare il pneumatico premendo la spina elastica nella valvola.

• Svitare 5 viti ad esagono cavo (1).

• Togliere il copertone con camera d'aria dai semicerchioni.

• Riparare la camera d'aria ed inserirla oppure inserirne una nuova.

NOTA

Se la vecchia camera d'aria deve venire riparata e rimontata e durante la riparazione si è bagnata, il montaggio si può agevolare cospargendo di talco la camera d'aria.

• Inserire i semicerchioni dall'esterno nel copertone.

• Gonfiare un poco il pneumatico.

• Applicare di nuovo le viti ad esagono cavo e serrare insieme il cerchione. Evitare di schiacciare la camera d'aria!

• Controllare la posizione precisa del copertone.

• Gonfiare il pneumatico alla pressione dell'aria prescritta.

• Controllare di nuovo la posizione precisa del copertone.

• Avvitare il cappelletto della valvola.

• Montare la ruota.

145

12.3.2.1 Riparazione della foratura di un pneumatico (tipo 3.00-8")

Pericolo di lesioni! Se la ruota non viene fissata sufficientemente durante il montaggio, può staccarsi durante la marcia!

Durante il montaggio delle ruote motrici, stringere le viti a esagono incassato a 30 Nm!

Fissare le viti con un liquido fermaviti (per es. Loctite 243)!

Requisiti:

• Chiave a brugola da 6 mm

• Chiave dinamometrica

• Kit di riparazione per pneumatici a camera d’aria oppure una nuova camera d’aria

• Talco

• Liquido fermaviti (per es. Loctite 243)

Smontaggio della ruota

• Bloccare il veicolo (mettere un ceppo di legno sotto il telaio).

• Svitare le viti (1).

• Sfilare la ruota dal mozzo.

146

AVVERTENZA

Il montaggio avviene nella sequenza inversa. Fare attenzione a rimontare la ruota dalla stessa parte dove si trovava prima e che la ruota guardi nella stessa direzione che aveva quando è stata tolta.

Riparazione della foratura di un pneumatico

PERICOLO DI ESPLOSIONE! La ruota esplode se la pressione dell’aria non viene fatta uscire prima dello smontaggio!

Prima dello smontaggio è assolutamente necessario far fuoriuscire l’aria dal pneumatico

(premendo il perno al centro della valvola)!

• Svitare Il cappuccio della valvola.

• Far fuoriuscire completamente l’aria dal pneumatico premendo il perno a molla della valvola.

• Svitare le 5 viti a testa cilindrica (retro della ruota, 2).

• Togliere i semicerchioni dalla fascia.

• Togliere la camera d’aria dalla fascia.

• Riparare la camera d’aria e montarla nuovamente o sostituirla con una nuova.

AVVERTENZA

Se si deve riparare e riutilizzare la vecchia camera d’aria e se questa dovesse bagnarsi durante la riparazione, sarà più facile reinserirla cospargendola prima leggermente di talco.

147

• Inserire nuovamente i semicerchioni nella fascia dall’esterno.

• Gonfiare un poco la camera d’aria.

• Inserire nuovamente le viti a testa cilindrica nel cerchione e stringerle a 10 Nm. Fare attenzione a non pizzicare la camera d’aria in mezzo ai semicerchioni!

• Controllare che la fascia sia ben collocata nella sua sede.

• Gonfiare il pneumatico alla pressione consigliata.

• Controllare ancora una volta che la fascia sia ben collocata nella sua sede.

• Avvitare il cappuccio della valvola.

• Montare la ruota.

148

13 Trasporto

ATTENZIONE: pericolo di lesioni e/o di danni materiali se una carrozzina elettrica equipaggiata con un vassoio viene trasportata su un mezzo di trasporto!

Per il trasporto rimuovere sempre il

vassoio eventualmente presente!

ATTENZIONE: pericolo di lesioni gravi o addirittura di morte per l’utilizzatore e per altre persone nel veicolo di trasporto, qualora una carrozzina elettrica venga fissata con un sistema di ancoraggio a 4 punti di una casa produttrice terza e qualora il peso a vuoto della carrozzina elettrica superi il peso massimo per il quale il sistema di ancoraggio è omologato!

Assicuratevi che il peso della carrozzina elettrica non superi il peso massimo per il quale il

sistema di ancoraggio è omologato! Attenetevi alla documentazione del produttore del sistema di ancoraggio!

Se non sapete con certezza quanto pesa la vostra carrozzina elettrica dovete farla pesare su

una pesa regolarmente tarata!

149

13.1 Caricamento della carrozzina

ATTENZIONE: La carrozzina potrebbe ribaltarsi se viene caricata in un veicolo mentre il conducente è ancora seduto sulla carrozzina!

Caricare la carrozzina senza il conducente ogni qualvolta sia possibile!

Se si vuole caricare la carrozzina con il conducente in un veicolo utilizzare una rampa e

accertarsi che la rampa non superi l’inclinazione massima per la sicurezza (vedere capitolo

"Dati tecnici" a partire da pagina 165)!

Se la carrozzina deve essere caricata su un veicolo utilizzando una rampa che supera

l’inclinazione massima per la sicurezza (vedere capitolo "Dati tecnici" a partire da pagina

165), si deve usare un argano! Un accompagnatore può controllare ed aiutare durante la procedura di carico!

In alternativa,si può usare una piattaforma di sollevamento!

Accertarsi che il peso totale della carrozzina elettrica compreso l’utilizzatore non superi il

peso totale massimo ammissibile per la rampa o la piattaforma di sollevamento!

La carrozzina dovrebbe essere sempre caricata in un veicolo con lo schienale in posizione

verticale e il sollevatore della seduta abbassata e la seduta piegata in posizione verticale

(vedere capitolo "Salite e pendenze" a pagina 43)!

• Conducete o spingete la vostra carrozzina elettrica nel veicolo da trasporto mediante una rampa adatta.

150

Nota!

Per potere impiegare una carrozzina come seduta per veicolo, questa deve disporre di accessori speciali (punti di fissaggio) per poter venire ancorata nel veicolo. In alcuni Paesi (per es. GB) questi accessori possono far parte dell'entità di fornitura standard della carrozzina; in altri Paesi, gli stessi possono invece essere acquistati da Invacare® come optional.

Questa carrozzina elettrica soddisfa le esigenza dell'ISO 7176-19:2001 e può venire impiegata come seduta in macchina assieme con un sistema di ancoraggio che è stato controllato ed autorizzato secondo ISO 10542. La carrozzina è stata sottoposta ad una prova d'urto ancorata nel senso di marcia del veicolo trasportatore. Non sono state testate altre configurazioni. Il manichino di prova era assicurato con cinture di sicurezza al bacino ed al busto. Dovrebbero venire usati ambedue i tipi di cintura di sicurezza per ridurre al minimo il rischio di lesioni alla testa e al busto.

Prima di poter usare di nuovo la carrozzina dopo un urto, questa deve venire assolutamente controllata da un rivenditore specializzato autorizzato. Modifiche ai punti di ancoraggio della carrozzina non possono venire eseguite senza approvazione del produttore.

ATTENZIONE: sussiste il pericolo di lesioni nel caso in cui venga usato uno schienale non adatto al trasporto di persone!

Gli schienali reclinabili, che si regolano manualmente con un dispositivo di sblocco rapido

dotato di autoarresto, NON sono adatti al trasporto di persone!

151

152

ATTENZIONE: pericolo di lesioni se la carrozzina prima dell'impiego come seduta in macchina non viene assicurata correttamente!

L'utilizzatore dovrebbe, per quanto possibile, e trasbordare su uno dei sedili della macchina

ed usare le cinture di sicurezza della macchina!

La carrozzina deve sempre venire ancorata nel senso di marcia del veicolo che la trasporta!

La carrozzina va sempre assicurata secondo le istruzioni per l'uso del produttore della

carrozzina e del sistema di ancoraggio!

Togliete e stipate tutti gli accessori eventualmente montati sulla carrozzina, ad esempio

comando a mento o un tavolo!

Se la vostra carrozzina è dotata di uno schienale ad angolo regolabile, questo deve essere

portato in posizione diritta!

Laddove presenti, abbassare completamente i poggiagamba ad angolo regolabile!

Abbassare completamente il lifter, laddove presente!

AVVERTENZA: sussiste il pericolo di lesioni se una carrozzina elettrica non dotata di batterie sigillate viene trasportata all’interno di un veicolo!

Utilizzare soltanto batterie sigillate!

ATTENZIONE: pericolo di lesioni e/o di danni alla carrozzina o al mezzo di trasporto nel caso in cui i poggiagamba ad angolo regolabile siano alzati mentre la carrozzina viene usata come seduta su un mezzo di trasporto!

Laddove sono presenti poggiagamba ad angolo regolabile, abbassarli sempre

completamente!

13.2.1 Come ancorare la carrozzina per usarla come seduta in macchina

La carrozzina elettrica dispone di quattro punti di ancoraggio che sono contrassegnati con il simbolo raffigurato a destra. Per il fissaggio si possono impiegare moschettoni o cinghie passanti.

• Fissate la carrozzina davanti (1) e dietro (2) con le cinghie del sistema di ancoraggio.

• Assicurate la carrozzina tendendo le cinghie come indicato nelle istruzioni per l'uso del sistema di ancoraggio.

Anteriore Posteriore (solo il lato sinistro è visibile in figura)

153

13.2.2 Così viene legato l'utilizzatore alla carrozzina durante il viaggio

90

ATTENZIONE: pericolo di lesioni se l'utilizzatore non viene assicurato correttamente alla carrozzina!

Una cinghia di fissaggio eventualmente esistente nella carrozzina non sostituisce una cintura

di sicurezza da usarsi secondo ISO 10542 in un veicolo di trasporto!

Le cinture di sicurezza devono aderire al corpo dell'utilizzatore! Esse non devono venire

tenute lontano dal corpo dell'utilizzatore da parti della carrozzina come braccioli o ruote!

Le cinture di sicurezza devono venire tese il più possibile senza dare all'utilizzatore una

sensazione di disagio!

Le cinture di sicurezza non devono venire allacciate storte!

Assicurarsi che il terzo punto di ancoraggio della cintura di sicurezza non sia fissato

direttamente sul fondo del veicolo bensì sia fissato a uno dei montanti del veicolo!

ATTENZIONE: pericolo di lesioni in caso di utilizzo della carrozzina elettrica come seduta su un veicolo se il poggiatesta è regolato in modo scorretto o non è presente!

In caso di tamponamento, se il poggiatesta è regolato in modo scorretto o non è presente, la conseguenza può essere lo stiramento del collo!

Deve essere installato un poggiatesta! Il poggiatesta fornito

in dotazione da Invacare® come optional per questa carrozzina è perfettamente indicato all’impiego della carrozzina come seduta durante il trasporto in auto.

Il poggiatesta deve essere regolato all’altezza dell’orecchio

dell’utilizzatore.

154

La cintura di sicurezza non deve venire tenuta lontana dal corpo dell'utilizzatore da parti della carrozzina come braccioli o ruote.

La cintura del bacino dovrebbe aderire senza ostacoli e non troppo lenta nella zona fra il bacino e le cosce dell'utilizzatore. L'angolo ottimale della cintura del bacino rispetto all'orizzontale è fra 45° e

75°. Il campo dell'angolo massimo è fra

30° e 75°. In nessun caso l'angolo deve essere al di sotto dei 30°!

155

156

La cintura di sicurezza montata sul veicolo di trasporto dovrebbe venire applicata come mostrato a destra.

1) Linea centrale del corpo

2) Centro dello sterno

13.3 Trasporto della carrozzina senza passeggero

ATTENZIONE: pericolo di lesioni!

Se non potete ancorare solidamente la vostra carrozzina elettrica in un veicolo da trasporto,

non è consigliabile trasportarla in un tale veicolo!

• Assicuratevi prima del trasporto che il comando sia innestato e l'elettronica di marcia sia disinserita.

Invacare

®

raccomanda esplicitamente di scollegare e rimuovere anche le batterie. Vedere

"Rimozione delle batterie" a pagina 159.

• Si consiglia urgentemente un fissaggio supplementare sul fondo del veicolo.

157

13.3.1 Apertura del coperchio posteriore

Smontaggio del coperchio posteriore

• Allentare e rimuovere le viti a testa zigrinata (1) di destra e sinistra del coperchio posteriore (2).

• Tirare all’indietro il coperchio posteriore ed estrarlo.

158

Installazione del coperchio posteriore:

• Spingere il coperchio posteriore sul vano batterie dalla parte posteriore. Durante questa operazione, prestare attenzione ai cavi elettrici.

• Serrare a mano entrambe le viti a testa zigrinata.

13.3.2 Rimozione delle batterie

ATTENZIONE!

Pericolo di incendio e combustione dovuto a cortocircuito dei poli della batteria!

NON cortocircuitare i poli della batteria con un utensile o parti metalliche della carrozzina!

Accertarsi che i cappucci dei poli della batteria siano sempre inseriti quando non si lavora sui

poli della batteria.

PERICOLO: rischio di lesione!

Le batterie sono molto pesanti. Pericolo di ferirsi alle mani.

Fare attenzione perché le batterie sono molto pesanti.

Maneggiare con cura le batterie.

Occorrente:

• chiave a bussola da 11 mm

Rimozione delle batterie:

• Rimuovere il coperchio posteriore, come descritto nel capitolo " Apertura del coperchio posteriore " a pagina 158.

159

160

• Scollegare il cavo delle batterie dal modulo elettronico.

• Allentare e rimuovere entrambe le viti a testa zigrinata (4).

• Allentare e rimuovere le viti a testa zigrinata (2).

• Ripiegare il coperchio posteriore (1) verso il basso insieme ai moduli elettronici.

• Estrarre all’indietro il blocco di gomma spugnosa (3) dal vano batterie.

161

162

• Togliere i tappi in gomma (2) da entrambi i terminali della batteria (1).

• Allentare e rimuovere le viti dei terminali della batteria utilizzando la chiave a bussola da 11 mm.

• Rimuovere il cavo della batteria.

• Estrarre la batteria (3) sul coperchio posteriore mediante la cinghia (4).

• Rimuovere la batteria.

• Tirare verso di sé la seconda batteria usando la cinghia e ripetere le fasi descritte in precedenza

Installazione delle batterie:

• Installare le batterie nell’ordine inverso.

• Assicurarsi che le prese e le spine del vano batterie siano installate correttamente. Sul coperchio posteriore è presente uno schema che mostra come collegare i terminali della batteria in modo corretto.

14 Rimessa a nuovo

Il prodotto è adatto per la rimessa a nuovo. Misure da prendere:

• Pulizia e disinfezione. Per favore vedete in proposito il capitolo "Manutenzione ordinaria" a pagina 136.

• Ispezione secondo il piano di servizio. Vedete per favore in proposito le istruzioni per il servizio, ottenibili da Invacare®.

• Adattamento all'utilizzatore. Per favore vedete in proposito il capitolo "Adattare la carrozzina

alla posizione seduta dell'utilizzatore" a pagina 46.

163

15 Smaltimento

• L'imballaggio degli apparecchi viene portato al riciclaggio dei materiali riciclabili.

• Le parti metalliche vengono portate al riciclaggio dei metalli vecchi.

• Le parti di plastica vengono portate al riciclaggio dei materiali plastici.

• I componenti elettrici e circuiti stampati vengono smaltiti come rottame elettronico.

• Le batterie esaurite o danneggiate devono essere smaltite presso il Vs. rivenditore o presso i punti di raccolta specifici per i rifiuti speciali.

• Lo smaltimento deve avvenire secondo le rispettive norme di legge nazionali.

• Informatevi per favore presso l'amministrazione comunale sulle imprese di smaltimento locali.

164

Le informazioni tecniche fornite di seguito si applicano a una configurazione standard o rappresentano i massimi valori ottenibili. Questi possono cambiare se vengono aggiunti degli accessori. Gli esatti cambiamenti di questi valori sono indicati in dettaglio nelle sezioni riguardanti i rispettivi accessori.

Condizioni d'esercizio e di magazzinaggio consentite

Campo di temperatura esercizio secondo ISO 7176-9: • -25 … +50 °C

Campo di temperatura magazzinaggio secondo ISO 7176-9: • -40 … +65 °C

Impianto elettrico

Motori

Batterie

Fusibile principale

• 2 x 250 W (Kite)

• 2 x 340 W (Kite Heavy Duty)

• 2 x 12 V / 60 Ah (C20) sigillata/gel

• 2 x 12 V / 73.5 Ah (C20) sigillata/gel

• 80 A fusibile a lamella

Caricabatterie

Corrente di uscita

Tensione di uscita

• 8 A ± 8%

• 24 V nominali (12 celle)

Tensione di ingresso • 200 – 250 V nominali

Temperatura di esercizio (ambiente) • -25° … +50°C

Temperatura di magazzinaggio • -40° … +65°C

Pneumatici ruote motrici

Tipo di pneumatico • 14" pneumatici, protetti da foratura o antiforatura con anello interno in gomma

165

166

Pneumatici ruote motrici

Tipo di pneumatico

Pressione dei pneumatici

• 14" pneumatici, protetti da foratura o antiforatura con anello interno in gomma

La pressione massima dei pneumatici raccomandata espressa in bar o kpa è riportata sul lato esterno del pneumatico o del cerchione. Se è indicato più di un valore, si applica quello inferiore nelle unità corrispondenti.

(Tolleranza = -0,3 bar, 1 bar = 100 kpa)

Pneumatici ruote girevoli

Tipo di pneumatico

Tipo di pneumatico

Pressione dei pneumatici

• 10" pneumatici, protetti da foratura o antiforatura con anello interno in gomma

• 230x60 (2.80/2.50-4) pneumatici o antiforatura con anello interno in gomma

La pressione massima dei pneumatici raccomandata espressa in bar o kpa è riportata sul lato esterno del pneumatico o del cerchione. Se è indicato più di un valore, si applica quello inferiore nelle unità corrispondenti.

(Tolleranza = -0,3 bar, 1 bar = 100 kpa)

Caratteristiche di guida

Velocità

Distanza minima di frenata

Pendenza max. superabile ******:

• 6 km/h

• 10 km/h

• 1.000 mm (a 6 km/h)

• 2.100 mm (a 10 km/h)

• 10° (18 %) secondo indicazioni del produttore con 136/160 kg carico, 4° inclinazione sedile, 15° inclinazione schienale

• 6° (10,5 %) secondo indicazioni del produttore con 136/160 kg carico, 4° inclinazione sedile, 15° inclinazione schienale

Caratteristiche di guida

Massima altezza dell'ostacolo superabile

• 60 mm (100 mm con salicordoli)

Diametro di sterzata • 1600 mm

Autonomia secondo ISO 7176-4:2008 ***: batterie da 60 Ah batterie da 73,5

Ah

6 km/h

6 km/h

• 31 km (Kite)

• 27 km (Kite Heavy Duty)

10 km/h • 34 km (Kite)

• 25 km (Kite Heavy Duty)

• 39 km (Kite)

• 35 km (Kite Heavy Duty)

10 km/h • 39 km (Kite)

• 31 km (Kite Heavy Duty)

Dimensioni Standard

Altezza totale (senza lifter) • 960/980/1000/1020 mm

Flex 2 / Max

• 1110/1130/1170 mm

• 1170 mm (Max)

Modulite

• 1060 mm (telaio sedile monopezzo)

• 990 - 1090 mm

(telaio telescopico del sedile, spostando la piastra dello schienale)

167

168

Dimensioni

Altezza totale (con lifter)

Larghezza massima totale

(punto più largo tra parentesi)

Standard

• 970 - 1270 mm

• 990 - 1290 mm

• 1010 - 1310 mm

• 1030 - 1330 mm

Flex 2 / Max

• 1120 - 1420 mm

• 1140 - 1440 mm

• 1180 - 1480 mm

• 1180 - 1480 mm

(Max)

• 595 mm (telaio)

• 640 mm (larghezza sedile 43)

• 595 mm (telaio)

• 600 mm

(larghezza sedile

39)

• 640 mm

(larghezza sedile

43)

• 690 millimetri

(larghezza sedile

48)

• 760 mm (Max)

• 1140 mm Lunghezza totale (compreso portapedana standard)

Lunghezza totale (senza portapedana standard)

Altezza sedile ****:

Inclinazione del sedile

90° … 102°

Inclinazione del sedile

90° … 110°

• 870 mm

• 420/440/460/480 mm

Modulite

• 1060 mm (telaio sedile monopezzo)

• 990 - 1090 mm

(telaio telescopico del sedile, spostando la piastra dello schienale)

• 595 mm (telaio)

• 640 mm

(larghezza sedile

48)

• 690 mm

(larghezza sedile

53)

• 460/480/500 mm • 440/460/480/500 mm

• 460/480/500 mm • 440/460/480/500 mm

Dimensioni

Inclinazione del sedile

90° … 118°

Inclinazione del sedile

90° … 120°

Larghezza del sedile (campo di regolazione dei braccioli tra parentesi)

Profondità sedile

Altezza schienale ****

Standard

• 490 mm (senza lifter)

• 500 - 800 mm (con lifter)

Flex 2 / Max

• 510 mm (senza lifter)

• 520 - 820 mm

(con lifter)

• 430 mm (440 - 480 mm**)

• 380 mm (390 -

430 mm)

• 430 mm (440 -

480 mm**)

• 480 mm (490 -

530 mm**)

• 550 (560 - 600 mm**) (Max)

• 410/460/510 mm • 430 - 510 mm

• 480 - 550 mm

• 510 - 580 mm

(Max)

• 480/540 mm • 560 mm

Modulite

• 450 mm (senza lifter)

• 450 - 750 mm

(con lifter)

• 380 mm (380 -

430 mm**)

• 430 mm (430 -

480 mm**)

• 480 mm (480 -

530 mm**)

• 530 mm (530 -

580 mm**)

• 410 - 510 mm

• 480/540 mm

(schienale a cinghie)

• 560 - 660 mm

(telaio telescopico del sedile, spostando la piastra dello schienale)

169

170

Dimensioni

Inclinazione del sedile, regolazione elettrica

Standard

Spessore cuscino del sedile • 50 mm

Inclinazione dello schienale, regolazione elettrica *******

Inclinazione dello schienale, regolazione manuale *******

Altezza bracciolo

• 90° ... 106°

• 88°, 100°, 102°,

124°, 136°

• 80°, 90°, 97,5°,

105°, 112,5°, 120°

• 290 - 360 mm

• 0° ... +12°

• 0° ... +28°

Flex 2 / Max

• 70 mm

• 100 mm (Max)

• 90° … 110°

• 90° … 120°

• 90° … 110°

Modulite

• 50/75/100 mm

• 90° … 120°

• 90° … 120°

• 260 - 340 mm

(braccioli imbottiti)

• 300 - 380 mm

(braccioli pieghevoli)

• 300 - 410 mm

(bracciolo lungo)

• 300 - 410 mm

(Max)

• 0° ... +12°

• 0° ... +20°

• 0° ... +28° *******

• 290 - 360 mm

• 0° ... +20° (senza lifter)

• 0° … +30° (con scostamento del baricentro)*******

Inclinazione del sedile, regolazione manuale

• 0° ... +12°

Poggiapiedi e portapedane

Tipo Lunghezza Inclinazione

Standard 80

Vari F

Vari A

ADE (elettrico)

• 350 - 450 mm • 80°

• 290 - 460 mm • 0 - 70°

• 290 - 460 mm • 0 - 70°

• 290 - 460 mm • 0 - 75°

Regolabile in altezza(manuale) • 350 - 450 mm • 0 - 70°

Peso *****

Peso a vuoto • 125 kg

Peso dei componenti

Batterie da 60 Ah

Batterie da 73,5 Ah

• 19,5 kg circa per batteria

• 24,5 kg circa per batteria

Carico utile

Massimo carico utile • 136 kg (Kite)

• 160 kg (Kite Heavy Duty)

Carichi sugli assi

Massimo carico sull'asse anteriore • 110 kg

Massimo carico asse posteriore

• 140 kg

* Circa

** Larghezza variabile tramite regolazione delle parti laterali.

*** Osservazione: L'autonomia di una carrozzina elettrica dipende in larga misura da fattori esterni come lo stato di carica delle batterie, la temperatura ambiente, la topografia locale, le condizioni della superficie stradale, la pressione dei pneumatici, il peso dell'utente, lo stile di guida e l'uso delle batterie per l'illuminazione, i servo sistemi, ecc.

I valori indicati sono valori teorici massimi raggiungibili misurati in conformità alla norma ISO 7176-4:2008.

171

**** Misurato senza i cuscini del sedile

***** Il peso a vuoto effettivo dipende dall'equipaggiamento della carrozzina. Ogni carrozzina Invacare® viene pesata quando esce dalla fabbrica. Il peso a vuoto determinato (batterie comprese) è indicato sulla targhetta di identificazione.

****** Stabilità statica secondo ISO 7176-1 = 9° (15,8%)

Stabilità dinamica secondo ISO 7,176-2 = 6° (10,5%)

******* Appena il lifter viene sollevato oltre un determinato punto, diventa possibile regolare l’inclinazione del sedile e dello schienale soltanto di max. 15°.

172

Il timbro e la firma apposti in corrispondenza dello spazio ad essi riservato testimoniano l’avvenuta esecuzione, con esito positivo, delle operazioni di manutenzione e riparazione secondo il programma concordato. La lista dei controlli da effettuare è contenuta nel manuale relativo alla manutenzione, disponibile presso Invacare®:

Controllo alla consegna

Timbro del distributore/Data/Firma

Secondo controllo annuale

Timbro del distributore/Data/Firma

Quarto controllo annuale

Timbro del distributore/Data/Firma

Primo controllo annuale

Timbro del distributore/Data/Firma

Terzo controllo annuale

Timbro del distributore/Data/Firma

Quinto controllo annuale

Timbro del distributore/Data/Firma

173

174

175

176

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement

Table of contents