attrezzatura antincendio vsac 4000 s

attrezzatura antincendio vsac 4000 s

Azienda certificata

EN ISO 9001:2000

01-P41-DT01-02 90188

Cod. CUAM18512

ISTRUZIONI PER

L’ USO E LA

MANUTENZIONE

VEICOLO ANTINCENDIO

MODELLO VSAC 4000 S

SU TELAIO

M.B. ACTROS 1841 L

(DISEGNO N° AM185120000)

IT / 7 / Z31 / 03

Rev. 0 del 07/2004

Azienda certificata

EN ISO 14001:1996

01-P41-DT01-02 90192

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

1

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

2

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ISTRUZIONI PER L ’ USO E LA MANUTENZIONE

INDICE

DESCRIZIONE PAGINA

1 INTRODUZIONE

1.1 CARATTERISTICHE GENERALI ALLESTIMENTO.............................................................................. 4

2 AUTOTELAIO

2.1 INFORMAZIONI GENERALI.................................................................................................................. 5

2.2 MOTORE................................................................................................................................................ 6

2.3 CAMBIO, PRESA DI FORZA................................................................................................................. 8

2.4 SOSPENSIONI E STERZO.................................................................................................................... 12

2.5 FRENI..................................................................................................................................................... 14

2.6 SISTEMA DI LUBRIFICAZIONE E RAFFREDDAMENTO..................................................................... 15

2.7 CABINA DI GUIDA................................................................................................................................. 16

3 ATTREZZATURA ANTINCENDIO

3.1 COMANDI IN CABINA........................................................................................................................... 18

3.2 INSERIMENTO PRESA DI FORZA (POMPA ACQUA)......................................................................... 21

3.3 PARTICOLARI ESTERNI....................................................................................................................... 22

3.4 VANO POMPA....................................................................................................................................... 29

3.5 PANNELLO POMPA.............................................................................................................................. 32

3.6 MONITOR.............................................................................................................................................. 40

3.7 VANI PORTA MATERIALI SU LATO DESTRO..................................................................................... 42

3.8 VANI PORTA MATERIALI SU LATO SINISTRO................................................................................... 48

4 UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO

4.1. NORME GENERALI DI SICUREZZA..................................................................................................... 54

4.2 IDENTIFICAZIONE SIMBOLI................................................................................................................ 57

4.3 PRIMA DI UTILIZZARE LA POMPA...................................................................................................... 61

4.4 RIEMPIMENTO SERBATOIO ACQUA DA IDRANTE........................................................................... 62

4.5 RIEMPIMENTO SERBATIO SCHIUMOGENO...................................................................................... 62

4.6 ASPIRAZIONE ACQUA DA FONTE ESTERNA.................................................................................... 63

4.7 RIEMPIMENTO SERBATOIO ACQUA CON POMPA........................................................................... 64

4.8 ASPIRAZIONE ACQUA DAL SERBATOIO........................................................................................... 64

4.9 UTILIZZO ACQUA................................................................................................................................. 65

4.10 UTILIZZO SCHIUMOGENO................................................................................................................... 67

4.11 LAVAGGIO IMPIANTO...........................................................................................................................71

4.12 REGOLATORE AUTOMATICO DI PRESSIONE...................................................................................72

4.13 DURANTE IL FUNZIONAMENTO..........................................................................................................73

4.14 DOPO IL FUNZIONAMENTO.................................................................................................................73

4.15 SCHEMA IMPIANTO IDRICO.................................................................................................................74

4.16 CURVA DELLE PRESTAZIONI DELLA POMPA IN MEDIA PRESSIONE............................................ 77

4.17 CURVA DELLE PRESTAZIONI DELLA POMPA IN ALTA PRESSIONE...............................................78

5 ISTRUZIONI PER LA MANUTENZIONE

5.1 POMPA ACQUA.....................................................................................................................................79

5.2 LINEA DI TRASMISSIONE.................................................................................................................... 80

5.3 SERBATOIO ACQUA ............................................................................................................................81

5.4 ACCESSORI VARI.................................................................................................................................82

5.5 SERRANDE........................................................................................................................................... 84

5.6 SILENT-BLOCK......................................................................................................................................84

6 UTILIZZO COLONNA FARI.......................................................................................................

85

7 CABINA E RIBALTAMENTO CABINA.......................................................................................

88

8 PORTA SCALA..........................................................................................................................

90

9 IMPIANTO PNEUMATICO........................................................................................................

94

10 IMPIANTO ELETTRICO..........................................................................................................

97

11 RUOTA DI SCORTA................................................................................................................

101

12 VERRICELLO..........................................................................................................................

103

13 GRUPPO AVVIAMENTO RAPIDO..........................................................................................

108

14 INDICE REVISIONI.................................................................................................................

112

3

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

CARATTERISTICHE GENERALI

1.1 ALLESTIMENTO

AUTOTELAIO

N° TELAIO

(STAMPIGLIATURA SUL LONGHERONE DESTRO

TELAIO PARTE ANTERIORE)

MERCEDES BENZ ACTROS 1841 L

WDB 930 032 1K xxxxxx

ALLESTIMENTO ANTINCENDIO

SERIE

(TARGHETTA SULLA PORTIERA CABINA LATO

SINISTRO)

POMPA ACQUA TIPO

CODICE

MONITOR

CODICE

SERBATOIO ACQUA

SERBATOIO SCHIUMA

VSAC 4000 S xxx ITZ31

WTA 3010

PAG300700MA

GT 2400

MMM20080000

4050 LT.

250 LT.

ETICHETTA DI IDENTIFICAZIONE :

4

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

AUTOTELAIO MERCEDES BENZ ACTROS 1841

2.1 INFORMAZIONI GENERALI

VELOCITA’ MASSIMA SU STRADA ASFAL.

ATTENZIONE : NEL CASO SI DEBBANO SOSTITUIRE I PNEUMATICI,

MONTARE MODELLI ADATTABILI

ALLA VELOCITA’ MASSIMA DEL VEICOLO).

DIAMETRO DI VOLTA TRA MURI

PESO TOTALE A TERRA MAX AMMESSO

ASSE ANTERIORE MAX AMMESSO

ASSE POSTERIORE MAX AMMESSO

BATTERIE

SERBATOIO CARBURANTE

PNEUMATICI

A – 7775mm

B – 2500mm

C – 3280mm (A VEICOLO VUOTO)

105 Km/h

16,2m CIRCA

18.000 Kg

7.500 Kg

12.000 Kg

165 A h

300 LT

315/70 R 22,5

5

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

AUTOTELAIO MERCEDES BENZ ACTROS 1841

2.2 MOTORE OM 501 LA EURO 3

!

"

#

%

*

+

0

+

0

+

$ %

&

'()

, *

-($& ,

.-/

, 123

/

4 7

* 4 /

7 .

*8 /7

9 /4'* -

#$

#

7 7#

+ !

"

/ -

7# -

: ;

'

< " =# # > -

-

6

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

+> ' + + %

7

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

AUTOTELAIO MERCEDES BENZ ACTROS 1841

2.3 CAMBIO G 211-16/17.0-1.0 (COD. GC7)

/ ? &*[email protected] & A/

# ; ## 7 ; 7

; 7

"

0

0

"

#

#

" *

# -

;

0

0

B #

B "

0

#

7 #

# "

<

30

-

;

-

6<#

7 ;

#

8

+ "

+ " 3 6

#

D#

D#

0

7

;

"

; # # "

#

8

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

0

4 #

.) #

;

" -

7 # #E # " !

F#

7 #

# GH

'

0

+

+

F#

#

!

;

"

;

#

#

8

G H

"

#

#

#

-

#

#

I

# 7 #

-

9

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

# ; ## 7 # ; 7

;

"

7

0

0

"

#

#

" *

;

0

0

B #

B "

" #

!

"

F#

F#

!

"

#

#

=# #

# # -

F#

F#

!

"

#

#

% " # "

!

"

8 #

!

"

;;

# 7

# #

#E

;

!

"

/-

7

"

#

-

-

=# # =#

#E

# ; #

9

"

10

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

;

#

" ;

#

"

"

!

# 3 #

"

; # - #

-

C

#

"

# 6

!

# 3 #

"

; # # - #

-

C

#

<

"

7 ;; #

#

/

# #

< J

# # ;

"# - + K

"

8

9 "

#;

;

#

7 #

-

;

- %# #

# ;

+ 7 -

;

# ;

#

11

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

AUTOTELAIO MERCEDES BENZ ACTROS 1841

2.4 SOSPENSIONI E STERZO

;

!

& 4 ;

7

#

-

! " # !#

"# $ % & %#

%%#

!

!''! '

)% % %) ' % %#

"!

!# ! # ( %'

!

!

"!

!

! " # !# "# $ % %%#

)

!

"!

!

>

#

# #

7 "

7

#

9 #

#

#

8

7

8

7

-

7

;

7

9

# 9

#

"

# 7

-

;

# 7

# #

-

!

" *

# < #

J " ;

;#

# 7

;

-

12

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

#

7

I

7 <8

# 9 #

#

; ;

#

#;

I

#7 "

>

>

# 9I

> 7 !

# 9 # #

> " =#

9

"

I

7

;

7

; 7 -

# #

;

#

7

8

#8+

7

# -

"#

I

;

"

9

9 #<

9 #

< 7

# -

# # ;

- 0#E K

J# 9-

#

" #

; # " # !

>

9

7#

# ;

" ; 9 # "

"#

;

"

-

#

#

#

; # #

9

9L

7 !

#

-

#

< 9 ; -

13

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

AUTOTELAIO MERCEDES BENZ ACTROS 1841

2.5 FRENI

PNEUMATICI TELLIGENT A DOPPIO CIRCUITO

NR. 4 FRENI A DISCO AUTOVENTILATI

FRENO MOTORE A VALVOLA COSTANTE

RALLENTATORE IDRODINAMICO (RETARDER)

ABS + ASR + SISTEMA ANTIARRETRAMENTO

COMPRESSORE ARIA BICILINDRICO DA LT 750 A 12.5 BAR

14

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

AUTOTELAIO MERCEDES BENZ ATEGO 1828

2.6 SISTEMI DI LUBRIFICAZIONE E RAFFREDDAMENTO

#7 "

#

-

"

" #

"#

#

#

15

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

AUTOTELAIO MERCEDES BENZ ACTROS 1841

2.7 CABINA DI GUIDA

+ 7 7 -

0

0

- & @ /

- $ #"

() !

$

9 #

-

9 ; # #

7

; -

#

" !

#

7 $

$

#

9

7 # ;

# <

9 7

"

7

7 /&-/ -

"

<

#

# -

/

<

3

-

9

#E

#

7 - # # 7 < #

;

7

#

>' #

-

;

;

#

9

; #

"

# " 9

7 6

8

- 7 ;

"

# #

98

9

7#

"

#

# #

##

# #

;

#

"

#

#

- #

"

#

# ##

-

7

7

"

- 7 ;

E <

#

;

# # #

;

8

- -

- -

7 < ;

# #

;

#

- 8#

8

-

< #

# #

"

#

9

-

7 7 -

; # 9

)$ 9

#

? #

# #

16

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

# $

-$$

,

!-

;

#

;

7 7

; 7 #

7 ;

7 7

-

8

-

# ;

&-4 , 7

# ;

#

-

< ;

7 ; #

0 # ;

7 # ;

;

#

# 7

# ; -

" ; # 7

#

"

# -

#

; 7 7 <

7 ;

;

#

9L #6 ; 8

8 -

#

#

#

# #

;

"

# ;

# -

#

- - ; 7 9

3

8 -

-

"

-

; # #

+ 7

;

#

"

"

" 7

; 7

# 7#

# 7 9I

-

#

I

;

7 #7 8

9# I

# 9

8 #

0

# -

7 ;

#

-

"

# #

#

# ;

;

#

#

-

17

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

3.1 COMANDI IN CABINA

Figura 1

1. Interruttore per “barre luminose blu di emergenza”

2. Interruttore per “luci stroboscopiche ”

(si illuminano solamente quando è inserito l’interruttore delle barre luminose)

3. Interruttore per “sirena”

4. Interruttore per “plafoniere esterne e luci vani”

5. Interruttore per “luci di profondità (bianche) barra luminosa anteriore”

6. Interruttore per “fari illuminazione tetto”

7. Interruttore per “inserimento presa di forza pompa acqua”

8. Pulsante per microfono

9. Interruttore di selezione

- selezionando verso sinistra si inserisce la sirena

- selezionando verso destra si utilizza il microfono, premendo il pulsante n°8 si

possono tramite l’altoparlante fornire informazioni alle persone che si trovano

esternamente alla cabina.

10. Interruttore per consenso sirena – microfono ON/OFF

11. Pannello comandi per barra luminosa posteriore a 8 luci

18

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Pannello comandi per barra luminosa posteriore a 8 luci

Figura 2

12. Interruttore accensione e spegnimento ON/OFF.

13. Interruttore per accensione e spegnimento barre luminose blu di emergenza.

14. Pulsante per accensione luci barra in modo progressivo da sinistra a destra.

15. Premendo questo pulsante si accendono in modo alternato prima le 4 luci centrali contemporaneamente (dalla 3 alla 6 contando da sinistra verso destra), poi le due coppie di luci più esterne contemporaneamente la 1-2 e la 7-8.

16. Pulsante per accensione luci barra in modo progressivo da destra a sinistra

17. Questo pulsante accende in successione a coppie le luci (contando da sinistra verso destra) : prima le luci 4-5,poi le luci 3-6, quindi le luci 2-7 e infine le luci 1-8.

18. Premendo questo pulsante prima degli altri menzionati si possono avere altre combinazioni.

Spie (blocco superiore)

19. Spia “serrande aperte su lato sinistro”

20. Spia “colonna fari alzata”

21. Spia “pedane di salita ai vani aperte”

22. Spia “serrande aperte su lato destro”

23. Spia “corrimano alzato su lato sinistro”

24. Spia “ferma scala sbloccato”, quando la spia è illuminata entra in funzione anche un allarme acustico di segnalazione in cabina.

25. Spia “monitor a riposo”

26. Spia “corrimano alzato su lato destro”

Figura 3

19

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Spie (blocco inferiore)

27. Spia “ presa di forza pompa acqua inserita”

28. Spia “pannello pompa digitale in funzione”

29. Spia “verricello inserito”

30. Spia “pedana ribaltabile cabina su lato sinistro aperta”

31. Spia “pedana ribaltabile cabina su lato destro aperta”

Figura 4

All’interno della cabina sul lato

passeggero è stato installato un faro di

ricerca dotato di due lampade da 70W.

32. Interruttore ON/OFF per accensione di una lampadina

33. Pulsante per accensione della seconda lampadina. La lampada rimane accesa solamente finché il pulsante viene premuto, al rilascio si spegne.

Figura 5

20

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

3.2 INSERIMENTO DELLA PRESA DI FORZA

(POMPA ACQUA)

La presa di forza può essere inserita solo a veicolo fermo, con freno di stazionamento azionato e cambio in folle.

Innesto delle marce

La presa di forza può essere azionata inserendo il gruppo splitter veloce o lento, quindi a 2 diversi regimi (per ottenere le prestazioni adeguate la pompa acqua deve essere inserita con lo splitter nella posizione marce veloci).

Inserimento (disinserimento) pompa acqua al regime di minimo del motore:

- con lo splitter nella posizione alta (marce veloci).

- inserire (o disinserirla) la presa di forza premendo il pulsante n°7 fig. 1

La pompa può funzionare anche con veicolo in movimento, la presa va inserita sempre con freno di stazionamento azionato e cambio in folle ma con il gruppo splitter nella posizione bassa (marce lente), successivamente rilasciare il freno di stazionamento ed inserire la marcia desiderata, scegliendo tra la prima, o la seconda.

Attenzione : Con la presa di forza inserita non effettuare cambi di marcia con il veicolo

in movimento.

Attenzione : Quando si utilizza il veicolo in movimento con la presa di forza inserita, il

regolatore automatico di pressione non deve essere mai attivato.

L’avvenuto inserimento della pompa è segnalato dalla spia luminosa in cabina n°27 fig. 4 e dall’ accensione del spia n°107 fig. 25 sul pannello di comando digitale di colore verde.

21

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

3.3 PARTICOLARI ESTERNI

Figura 6

Figura 7

22

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Figura 8

Figura 9

23

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Figura 10

Figura 11

24

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Figura 12

Figura 13

25

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

34. Barra luminosa anteriore di emergenza.

35. Vano anteriore sinistro porta materiali

36. Vano centrale sinistro porta materiali

37. Vano posteriore sinistro porta materiali

38. Luci stroboscopiche blu anteriori di emergenza

39. Plafoniere esterne

40. Attacco rapido per presa aria

41. Presa 24V

42. Pedana automatica posteriore cabina lato sinistro, all’apertura della portiera la pedana si apre automaticamente se c’è sufficiente pressione nell’impianto pneumatico veicolo.

N.B. : le pedane si aprono solo quando il

veicolo è fermo.

N.B. : non aprire la portiera stando

davanti alla pedana.

N.B. : in caso di chiusura accidentale

della pedana con porta aperta,

chiudere la porta per ripristinare

l’apertura automatica della pedana.

Nella parte inferiore della cabina c’è una faro per illuminazione pedana che si accende all’apertura della portiera.

Figura 14

Figura 15

26

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

43. Pedana di accesso al vano porta materiali anteriore sinistro

44. Pedana di accesso al vano porta materiali posteriore sinistro

45. Barra luminosa posteriore di emergenza.

46. Vano posteriore destro porta materiali

47. Vano centrale destro porta materiali

48. Vano anteriore destro porta materiali

49. Pedana di accesso al vano porta materiali posteriore destro

50. Pedana di accesso al vano porta materiali anteriore destro

51. Serbatoio gasolio

52. Pedana automatica posteriore cabina lato destro, all’apertura della portiera la pedana si apre automaticamente, se c’è sufficiente pressione nell’impianto pneumatico veicolo.

N.B. : le pedane si aprono solo quando il

veicolo è fermo.

N.B. : non aprire la portiera stando

davanti alla pedana.

N.B. : in caso di chiusura accidentale

della pedana con porta aperta,

chiudere la porta per ripristinare

l’apertura automatica della pedana.

Nella parte inferiore della cabina c’è una faro per illuminazione pedana che si accende all’apertura della portiera.

53. Barra di emergenza posteriore a 8 luci rosse

54. Luci stroboscopiche blu posteriori di emergenza

55. Leva scarramento scala

56. Vano pompa

Figura 16

27

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

57. Presa di alimentazione 230V per gruppo avviamento rapido.

58. Scaletta di salita

59. Verricello

60. Colonna fari

61. Tubi di aspirazione

62. Monitor

63. Dispositivo di scarramento per scala in legno

64. Sportello per accesso al passa mano serbatoio schiumogeno

65. Sportello per accesso al passo d’uomo serbatoio acqua

66. Leva per selezione scarico motore veicolo

Normalmente il veicolo scarica verso l’alto, ma durante l’utilizzo del monitor, si può far scaricare il motore a terra spostando questa leva.

67. Fari illuminazione tetto

68. Sportello per accesso al gruppo riavvolgimento elettrico naspo posteriore

69. Sportello per accesso al gruppo riavvolgimento elettrico naspo su lato destro

28

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

3.4 VANO POMPA

Figura 17

29

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

70. Naspo posteriore alta pressione.

71. Pistola alta pressione.

71A. Ugello anteriore, ruotandolo si

può variare il getto (pieno o

nebulizzato).

71B. Ghiera per regolazione della

portata (con possibilità: 50-100-

150-230 l/1’).

71C. Fermo per bloccaggio leva apertura

pistola in posizione aperta

71D. Leva apertura mandata pistola

Figura 18

72. Attacco per riavvolgimento manuale naspo posteriore

73. Leva bloccaggio – sbloccaggio naspo

74. Pannello pompa

75. Mandata media pressione con raccordo UNI 45 sinistra

76. Valvola per scarico pressione residua mandata UNI 70 sinistra

77. Valvola per scarico pressione residua mandata UNI 70 destra

78. Valvola per drenaggio miscelatore schiuma pompa

Figura 19

79. Rubinetto prelievo acqua

30

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

80. Valvola per drenaggio pompa

81. Valvola per drenaggio tubo monitor

82.

Mandata media pressione con raccordo UNI 45 destra

Figura 20

83. Altoparlante

Figura 21

31

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

3.5 PANNELLO POMPA

Figura 22

84. Interruttore ON/OFF computer pannello digitale

85. Attacco UNI 25 per aspirazione liquido schiumogeno da fustino per miscelatore alta pressione per naspo posteriore

86. Valvola “aspirazione liquido schiumogeno dal serbatoio” (posizione verticale) o

“aspirazione liquido schiumogeno da fustino (posizione orizzontale)

87. Manopola per regolazione percentuale miscelazione acqua-liquido schiumogeno per

miscelatore naspo posteriore

Figura 23

32

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

88. Leva per inserimento – disinserimento miscelatore alta pressione naspo posteriore

- posizione blu miscelatore disinserito (viene erogata solo acqua).

- posizione gialla miscelatore inserito (si può erogare schiuma).

89. Leva per valvola di aspirazione acqua dal serbatoio

90. Leva per valvola di mandata alta pressione al naspo posteriore

91. Vuotomanometro

92. Manometro media pressione

93. Manometro alta pressione

94. Pannello digitale di comando

95. Leva per valvola di mandata alta pressione al naspo su lato destro

96. Leva per valvola di riempimento serbatoio con pompa

97. Leva per valvola inserimento miscelatore schiuma pompa

98. Comando manuale di emergenza (azionando questo comando il motore del veicolo viene portato a un minimo regime di giri, per sbloccare ruotare il comando in senso orario)

99. Manopola per la regolazione percentuale di miscelazione liquido schiumogeno-acqua

(permette una regolazione da 0% a 6%)

100. Calotta per accesso al filtro sulla tubazione di aspirazione acqua dal serbatoio (non

deve essere mai svitata ad eccezione della pulizia periodica del filtro)

101. Attacco UNI 70 per valvola di mandata media pressione

102. Sportello per accesso al filtro di disinserimento adescamento e al filtro alta pressione

103. Attacco UNI 100 per bocca di aspirazione pompa acqua da fonte esterna

104. Valvola per aspirazione liquido schiumogeno dal serbatoio per miscelatore pompa

105. Valvola per aspirazione liquido schiumogeno da fustino per miscelatore pompa

106. Attacco UNI 25 per aspirazione liquido schiumogeno da fustino per miscelatore

pompa

33

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

PANNELLO DIGITALE DI COMANDO

Il pannello comandi è costituito da due parti :

- la parte inferiore “interruttori e pulsanti di comando”

- la parte superiore “display di visualizzazione”

Figura 24

- la scatola contenente il computer per il pannello digitale

di comando è fissata nel vano pompa ed è accessibile

svitando il pannello di chiusura che c’è nel vano posteriore

sinistro, come indicato nella fig. 24A.

Figura 24A

34

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

PARTE INFERIORE

(Interruttori e pulsanti di comando)

Figura 25

107. Spia con illuminazione multicolore

colore arancio : con veicolo avviato e presa di forza disinserita e nessun allarme o

anomalia presente. Sul display viene visualizzata la pagina iniziale con

la scritta Bai, l’ora, la data e il contaore della pompa.

La spia diventa arancio anche quando il computer segnala :

eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo posteriore

eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo laterale

eseguire lavaggio completo della pompa e del miscelatore.

Per rimuovere le segnalazioni premere il pulsante “Canc”

colore verde : quando si inserisce la presa di forza e quindi la pompa acqua è

inserita e non ci sono anomalie.

colore rosso : quando ci sono delle anomalie. In questo caso sul display viene

descritto il tipo di anomalia e in concomitanza all’accensione della spia,

con alcune segnalazioni, entra in funzione il cicalino sonoro.

Per interrompere il suono premere il pulsante “Canc”.

Eventuali anomalie visualizzate :

alta temperatura acqua motore veicolo (allarme sonoro continuo).

basso livello acqua di raffreddamento motore (allarme sonoro continuo).

bassa pressione olio motore (questa anomalia è segnalata anche quando viene inserito solo il quadro tramite le chiavi in cabina, una volta avviato il motore scompare), allarme sonoro intermittente.

alta temperatura olio motore (allarme sonoro continuo).

35

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

basso livello olio motore (allarme sonoro continuo).

bassa pressione aria (allarme sonoro intermittente).

alternatore avaria, non carica la batteria (questa anomalia è segnalata anche quando viene inserito solo il quadro tramite le chiavi in cabina, una volta avviato il motore scompare), allarme sonoro intermittente.

pericolo ghiaccio, quando la temperatura scende sotto i 3°C sul display appaiono le scritte che segnalano di eseguire il drenaggio della pompa e del tubo monitor.

minimo livello serbatoio acqua e schiuma (1/4 di serbatoio o vuoto), allarme sonoro intermittente.

corrimano sinistro alzato quando la presa di forza non è inserita (allarme sonoro intermittente).

corrimano destro alzato quando la presa di forza non è inserita (allarme sonoro intermittente).

valvola monitor aperta, segnala che il monitor è in funzione o che è stata dimenticata aperta la valvola (nessun allarme sonoro).

attenzione : freno a mano non tirato (questa condizione è molto importante per l’avviamento del veicolo dal pannello e per l’inserimento della presa di forza).

Le anomalie rimangono visualizzate fino a quando non viene premuto il pulsante

“Canc”.

108. Interruttore per accensione o spegnimento motore, funziona solo con le chiavi in cabina

inserite e il freno a mano tirato, altrimenti sul display viene visualizzata la seguente

scritta: !!!AVVIAMENTO IMPOSSIBILE!!! (freno a mano non inserito)

109. Interruttore per innalzare il corrimano su lato sinistro (funziona anche se la pompa non è

inserita), scritta SU o GIU’ sopra l’interruttore.

110. Interruttore per innalzare il corrimano su lato destro (funziona anche se la pompa non è

inserita), scritta SU o GIU’ sopra l’interruttore.

111. Pulsante per l’inserimento e il disenserimento dell’alta pressione.

112. Pulsante per il riavvolgimento elettrico del naspo posteriore (funziona anche se la

pompa non è inserita).

113. Pulsante “Menù” serve per visualizzare le varie pagine presenti sul display

Il pulsante “Menù” serve anche per visualizzare le informazioni principali di

manutenzione dell’attrezzatura antincendio, una volta premuto sul display appaino le

varie scadenze di esecuzione, per accedere all’interno di queste, selezionare quella

desiderata con i pulsanti di scorrimento 115-116 e premere nuovamente il pulsante

“Menù”.

36

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Per tornare alla pagina precedente premere il pulsante “Canc” o se si vuole uscire

dalla manutenzione premere continuamente “Canc” fino a quando sul display

scompaiono le scritte di manutenzione.

All’interno del menù è presente anche la funzione per programmare la data e l’ora.

114. Il pulsante “Canc” serve per disattivare il cicalino acustico che entra in funzione con

l’accensione della spia rossa in presenza di anomalie, per confermare le indicazioni di

manutenzione che il display visualizza e per tornare alla pagina precedente quando si

consultano le informazioni di manutenzione con il pulsante “Menù”.

115-116. Pulsanti per scorrimento scritte sul display (pulsante 115 “su”, pulsante 116 “giù”).

117. Interruttore per l’inserimento del regolatore automatico di pressione pompa (funziona

solo con la pompa inserita).

118-119. Pulsanti per impostare la pressione della pompa acqua (da 2 a 13 bar max, con intervalli di 1 bar,n°118 aumenta la pressione, il n°119 la diminuisce).

Dopo aver inserito il regolatore automatico di pressione tramite l’interruttore n°117,

con questi pulsanti si imposta la pressione desiderata,la quale viene

visualizzata nella parte del display sopra il pulsante 118 (scritta BAR seguita dal

numero impostato).

120. Pulsante per l’inserimento e il disinserimento della presa di forza pompa acqua.

121-122. Pulsanti per comandare ll’acceleratore elettrico del veicolo (funzionano solo con

presa di forza inserita, perché il comando è derivato dalla centralina elettronica del

veicolo, originale Mercedes Benz).

N.B. : In caso di mancato funzionamento

del computer agire

sull’acceleratore a pedale del

veicolo o sull’acceleratore manuale

a leva (A) per utilizzare la pompa

acqua.

Figura 26

37

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

PARTE SUPERIORE

(display di visualizzazione)

Sul display vengono visualizzate tutte le informazioni utili durante l’utilizzo dell’attrezzatura antincendio :

- l’ora e la data,

- contagiri motore sotto la scritta “motore” in alto (sempre visualizzato con presa di forza

pompa acqua inserita o disinserita).

- contagiri pompa acqua sotto la scritta “pompa” in alto (sempre visualizzato con presa di

forza pompa acqua inserita).

- pressione pompa acqua sotto la scritta “pressione acqua”, sul display viene visualizzata la

scritta BAR seguita dal numero (sempre visualizzata con presa di forza pompa acqua

inserita).

- livello serbatoio acqua, sotto la scritta “acqua”, le segnalazioni sono :

pieno, 3/4, 1/2, 1/4, vuoto (sempre visualizzato sia con presa di forza pompa acqua inserita

che disinserita).

- livello serbatoio schiuma, sotto la scritta “schiuma”, le segnalazioni sono :

pieno, 3/4, 1/2, 1/4, vuoto (sempre visualizzato sia con presa di forza pompa acqua inserita

che disinserita).

- contaore pompa acqua (sempre visualizzato con presa di forza pompa acqua inserita e

disinserita).

- indicazione di “valvola monitor aperta”.

- indicazione “corrimano sinistro alzato”.

- indicazione “corrimano destro alzato”.

- indicazione : “eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo posteriore” quando è

stato inserito il miscelatore con il comando n°88 fig. 22.

- indicazione : “eseguire lavaggio completo della pompa e del miscelatore” quando è stato

inserito il miscelatore pompa con il comando n°97 fig. 22

- indicazione : “eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo su lato destro”

quando è stato inserito il miscelatore con il comando n°155 fig. 39.

- indicazione della pressione impostata, BAR seguito dal numero, quando è inserito il

regolatore automatico di pressione e sono stati premuti i pulsanti 118-1199, visualizzazione

sopra il pulsante 118.

- indicazione “inserito” o “disinserito” sopra il pulsante 117 di inserimento / disinserimento

regolatore automatico di pressione.

- PTO on o PTO off.

- visualizzazione delle informazioni di manutenzione quando è stato premuto il pulsante

“Menù”.

38

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Per tutte le altre visualizzazioni vedere “spia colore rosso” descritte precedentemente.

INFORMAZIONI DI MANUTENZIONE INSERITE NEL COMPUTER

E PROGRAMMAZIONE DATA / ORA

Se si vuole consultare l’elenco delle manutenzioni premere il pulsante “Menù”, il display presenterà le seguenti informazioni : mensile, annuale, ogni 50 ore, ed anche programmazione data / ora e stato

I/O.

Per scegliere premere “Menù” come indicato sotto.

- mensile -> premere “Menù” -> -livello olio lubrificazione pompa (SAE 15W/40).

-ingrassare le catene dei naspi.

-filtro aspirazione acqua dal serbatoio.

-filtro disinserimento adescamento

-filtro alta pressione

-filtro inserimento adescamento

-scaricare condensa impianto pneumatico

- annuale -> premere “Menù” -> -sostituire olio lubrificazione pompa (utilizzare SAE 15W/40)

-controllo silent-block serbatoi e furgoni.

-controllare internamente serbatoio acqua.

- ogni 50 ore -> premere “Menù” -> -lubrificare la trasmissione.

crociere : MOBILUX EP2 o equivalente.

scanalati : MOBILGREASE SPECIAL o equivalente.

Allo scadere del termine di manutenzione (annuale, mensile, ogni 50 ore) sull’ultima riga del display sul tasto menù (113) e sul tasto freccia su (115) appare la scritta !!MANUT!! lampeggiante che indica all’operatore che deve intervenire in manutenzione, quindi premere il pulsante menù per accedere all’indice degli argomenti. Il cursore (normalmente ===>>) quando in corrispondenza dell’argomento manutenzione scaduto apparirà in questo modo :

=[M]=>>.

- stato I/O -> visualizza in tempo reale lo stato [0] / [1] attuale di tutti i sensori e attuatori sul

veicolo (finceorsa, indicatori di livello, elettrovalvole)

- programmazione data / ora -> premere “Menù” -> utilizzare i pulsanti di scorrimento 115-116

per regolare il giorno, il mese, l’anno, le

ore e i minuti (per passare dal numero del

giorno al mese ecc...premere il pulsante

“Menù).

Per ritornare alla pagina precedente premere il pulsante “Canc”.

Per uscire dalla manutenzione premere “Canc” più volte fino a quando le scritte non scompaiono.

Per maggiori informazioni sugli interventi di manutenzione vedi capitolo “Manutenzione attrezzatura antincendio”.

39

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

3.6 MONITOR

Attenzione : Prima di salire sul tetto alzare i corrimano con i pulsanti n°109-110 fig. 25 sul

pannello di comando digitale.

Il monitor GT 2400 in dotazione all’attrezzatura antincendio VSAC 4000 S è dotato di un comodo e pratico sistema di sgancio-aggancio rapido, e di un ugello che permette di regolare sia la portata che il getto (pieno o nebulizzato).

Figura 27

Figura 28

Figura 29

40

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

123. Manubrio movimento monitor

124. Leva di fermo per la regolazione della

portata (consente di regolare la portata

del monitor da 800 a 2400 l/1’)

Figura 30

125. Ugello per regolazione getto

(per variare il getto, da pieno a nebulizzato o viceversa, ruotare l’ugello)

Figura 31

Figura 32

Getto pieno

126. Bloccaggio della canna del monitor in posizione di riposo

Getto nebulizzato

127. Ghiera per regolazione inclinazione manubrio

128. Leva per sbloccaggio canna

129. Manometro

130. Leva per bloccaggio-sbloccaggio inclinazione monitor

131. Leva per sbloccaggio-bloccaggio rotazione monitor

132. Coperchio su mandata monitor

133. Fermo per bloccaggio monitor in posizione di utilizzo

134. Interruttore per apertura/chiusura valvola di mandata al monitor

135. Spia “Valvola di mandata al monitor aperta”

136. Interruttore per acceleratore elettrico

41

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

3.7 VANI PORTA MATERIALI SU LATO DESTRO

Figura 33

42

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

137. VANO PORTA MATERIALI ANTERIORE DESTRO

Figura 34

140. Gruppo avviamento rapido

141. Stacca batterie

142. Cassa porta batterie veicolo

143. Generatore 5KVA 230V – 50 Hz

- n°2 lampade con ricaricatore

- n°1 triangolo di emergenza piramidale

- n°1 lampada di segnalazione lampeggiante gialla

- n°1 puntazza per messa a terra (generatore)

- n°1 avvolgicavo con cavo arancio

* n°2 fari 230V 500W

* n°2 treppiede per supporto faro

* n°2 avvolgicavi con cavo nero

* n°1 adattatore per prese 220V

* n°2 paia di guanti dielettrici

* n°1 estintore C02 5 kg

* particolari per cui è prevista la sola predisposizione

43

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

143. GENERATORE

Figura 35

Figura 36

Figura 37

143a. Voltmetro

143b. Amperometro

143c. Interruttore per luci colonna fari

143d. Interruttore per presa 143h

143e. Interruttore generale salvavita

143f. Contaore

143g. Pulsante di emergenza (quando premuto, per sbloccarlo ruotare in senso orario)

143h. Presa 230V 16A

143i. Avviamento manuale generatore

143m. Collegamento a colonna fari

143n. Chiave per avviamento elettrico generatore

44

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

138. VANO PORTA MATERIALI CENTRALE DESTRO

Figura 38

* n°5 manichette con raccordo UNI 45

* n°4 manichette con raccordo UNI 70

* n°2 bauletti in plastica

* n°1 confezione di guanti usa e getta

* n°1 scatola contenente nastro segnalatore

- n°1 cuffia antirumore

* particolari per cui è prevista la sola predisposizione

45

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

139. VANO PORTA MATERIALI POSTERIORE DESTRO

Figura 39

46

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

144. Naspo alta pressione lato destro

145. Attacco per riavvolgimento manuale naspo lato destro

146. Leva bloccaggio – sbloccaggio naspo

147. Pistola alta pressione

148. Tromboncino schiuma per pistola

149. Regolatore di pressione impianto aria colonna fari

150. Manometro per regolatore

151. Pannello di comando colonna fari

152. Pulsantiera per variazione inclinazione fari colonna

153. Comando per rotazione colonna

154. Pulsante per riavvolgimento elettrico naspo lato destro

155. Leva per inserimento – disinserimento miscelatore alta pressione naspo su lato destro

- posizione blu miscelatore disinserito (viene erogata solo acqua).

- posizione gialla miscelatore inserito (si può erogare schiuma).

156. Manopola per regolazione percentuale miscelazione acqua-liquido schiumogeno per

miscelatore naspo su lato destro

157. Valvola per “aspirazione liquido schiumogeno dal serbatoio” (posizione verticale) o

“aspirazione liquido schiumogeno da fustino” (posizione orizzontale)

158. Attacco UNI 25 per aspirazione liquido schiumogeno da fustino per miscelatore alta

pressione naspo su lato destro

159. Attacco UNI 70 per riempimento serbatoio acqua da idrante

Materiale di caricamento

- n°1 valvola di fondo UNI 125

- n°1 coppia di catene da neve

- n°1 tubo di aspirazione schiuma raccordato UNI 25 per fustino

* n°3 lance con attacco UNI 45

* n°1 lancia per schiuma media espansione

* n°1 chiave per portelli a muro

* particolari per cui è prevista la sola predisposizione

47

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

3.8 VANI PORTA MATERIALI SU LATO SINISTRO

Figura 40

48

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

160. VANO PORTA MATERIALI ANTERIORE SINISTRO

Figura 41

* n°1 bombola 10 l 300 bar per cuscini pneumatici

* n°1 centralina di comando per cuscini pneumatici

* n°1 riduttore di pressione con attacchi per cuscini pneumatici

* n°1 prolunga 10 m tubo aria per cuscini

* n°1 motosega

* n°1 mototroncatore

* n°1 tanica per miscela

* n°1 Cesoia isolante 50000 V

49

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

* n°1 piccone

* n°1 mazza

* n°1 ascia da sfondamento

* n°1 badile

* n°1 pompa manuale alimentazione apparati soccorsi idraulici

* n°1 cilindro telescopico divaricatore

* n°1 estintore CO2 5 kg

* n°1 estintore polvere 9 kg

* n°1 cassetta attrezzi

- n°1 cesoia Lukas LS 200 EN

- n°1 divaricatore Lukas LSP 40 EN

- n°1 kit centralina oleodinamica Lukas costituita da :

- n°1 centralina oleodinamica Lukas GW-6R

- n°1 tubo binato rosso/blu 5 m

- n°1 naspetto doppio

* particolari per cui è prevista la sola predisposizione

50

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

161. VANO PORTA MATERIALI CENTRALE SINISTRO

Figura 42

* n°1 coperta di sopravvivenza antiustione

* n°4 coni di segnalazione

* n°1 motoventilatore

* n°1 tirfor 5000 kg nominali, 30 m di cavo e accessori

* particolari per cui è prevista la sola predisposizione

51

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

162. VANO PORTA MATERIALI POSTERIORE SINISTRO

Figura 43

163. Attacco UNI 45 per drenaggio serbatoio liquido schiumogeno

164. Attacco UNI 70 per drenaggio serbatoio acqua

Materiale di caricamento

* n°5 manichette con raccordo UNI 45

* n°4 manichette con raccordo UNI 70

* n°1 colonnina idrante UNI 45 con valvola

* n°1 colonnina idrante UNI 70 con valvola

52

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

* n°1 chiave per idrante 45/70 mm e chiusini

* n°1 miscelatore di linea UNI 70, 400 l/1’ a 7 bar e rispettivo tubo

* n°1 miscelatore di linea UNI 45, 200 l/1’ a 7 bar e rispettivo tubo

* n°2 accessorio per schiuma per lancia UNI 45 200 l/1’ a 7 bar

* n°2 divisori UNI 70 femmina x 2 UNI 45 maschio con valvole

* n°2 lance con attacco UNI 70

* n°1 raccordo doppio maschio UNI 70 in ottone

* n°1 raccordo doppio maschio UNI 45 in ottone

* n°1 raccordo doppio femmina UNI 70 in ottone

* n°1 raccordo doppio maschio UNI 45 in ottone

* n°2 riduttori UNI 70 femmina a UNI 45 maschio in ottone

* n°1 elettropompa sommersa 1.5 kW – 230V con cavo di alimentazione e raccordo UNI 70

* n°1 pompa a turbina idraulica per travasi

53

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.1 NORME GENERALI DI SICUREZZA

Leggere e comprendere tutte le seguenti precauzioni di sicurezza prima di effettuare ogni riparazione.

L’elenco sottostante riporta le norme di sicurezza che devono essere rispettate per l’incolumità personale.

Le precauzioni di sicurezza sono incluse nelle procedure nel momento in cui vengono applicate.

Assicurarsi che l’area di lavoro che circonda il veicolo sia sicura. essere consapevoli delle condizioni di rischio che possono esistere.

Indossare sempre occhiali protettivi e scarpe anti-infortunio nel momento in cui si sta lavorando.

Non indossare abbigliamento largo o strappato. togliere tutti i gioielli mentre si lavora.

Staccare la batteria e scaricare tutti i condensatori prima di iniziare ogni lavoro di riparazione.

Mettere una targhetta “non operativo” in cabina di guida e sui controlli.

Se il veicolo e’ stato utilizzato fare raffreddare i componenti meccanici prima di intervenire su di essi.

Non lavorare sotto nulla che sia sostenuto soltanto da pistoni di sollevamento o da un paranco.

Usare sempre blocchi o adeguati supporti per sostenere il pezzo prima di effettuare qualunque lavoro di servizio.

Eliminare tutta la pressione dall’impianto dell’aria, dall’impianto dell’olio e dal sistema di raffreddamento prima di intervenire sugli impianti suddetti, tubi o altro.

Stare attenti mentre si sta staccando un dispositivo da un sistema che utilizza della pressione.

Non controllare perdite di pressione con le mani. una alta pressione dell’aria, dell’olio o del carburante può causare danno alla persona.

54

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Per evitare danni alla persona, usare un paranco o farsi aiutare mentre si sollevano componenti che pesano 20-25 kg o più.

Assicurarsi che i ganci siano collocati correttamente.

Usare sempre una barra estensore quando necessario.

I ganci di sollevamento non devono essere caricati lateralmente.

Il trattamento protettivo contro la corrosione contiene prodotti alcalini. non portare la sostanza agli occhi.

Evitare un contatto prolungato o ripetuto con la pelle. non inghiottire. in caso di contatto, lavare immediatamente la pelle con sapone e acqua. in caso di contatto con gli occhi, sciacquarli con abbondanti quantità di acqua per un minimo di 15 minuti.

Chiamare immediatamente un medico. tenere fuori dalla portata dei bambini.

La nafta e il methyl ethyl ketone (mek) sono materiali infiammabili e devono essere usati con attenzione. seguire le istruzioni del costruttore per provvedere ad una completa sicurezza mentre si usano questi materiali.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Per evitare ustioni, fare attenzione alle parti calde dei gruppi meccanici, fare attenzione ai liquidi caldi nelle linee e nei tubi.

Usare sempre attrezzi che siano in buone condizioni. assicurarsi di capire come usarli prima di effettuare qualunque lavoro di servizio. usare solamente parti di ricambio originali.

Usare sempre lo stesso numero di codice (o equivalente) del dispositivo di fissaggio quando li sostituite.

Non usare un dispositivo di fissaggio di quantità inferiore se sono necessarie delle sostituzioni.

Non usare mai benzina o altre sostanze infiammabili per pulire i pezzi. per pulire usare sempre solventi approvati.

Evitare prolungati e ripetuti contatti della pelle con gli oli usati. un tale contatto prolungato e ripetuto può causare seri disturbi alla pelle e gravi danni fisici.

Evitare un contatto eccessivo – lavare completamente dopo il

contatto.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Proteggere l’ambiente: il trattamento e l’eliminazione degli oli usati e’ soggetto a leggi

o norme, di stato e locali. Usare i servizi autorizzati per l’eliminazione e lo smaltimento

dei rifiuti.

55

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Non avvicinarsi alle parti in movimento della pompa, anche se adeguatamente protette.

Non rimuovere le protezioni delle parti in movimento.

Non effettuare operazioni di manutenzione sulla pompa se essa e’ in movimento.

Non pompare liquidi infiammabili o gas liquefatti.

Non modificare in alcun modo le condizioni di installazione della pompa, in particolare non modificare il fissaggio ed i collegamenti idraulici.

Non azionare eventuali rubinetti montati sulla pompa se essi non sono collegati ad un utilizzo che impedisca la fuoriuscita accidentale del liquido pompato.

Non pompare soluzioni di prodotti chimici di cui non si ha certezza della compatibilità con materiali di cui e’ costruita la pompa

Non pompare vernici di ogni genere o tipo

Non pompare solventi e diluenti per vernici di ogni genere o tipo

Non pompare combustibili o lubrificanti di ogni genere o tipo

Non pompare liquidi contenti granuli o parti solide in sospensione

Proteggere la pompa dal gelo

Non lasciare mai la pompa a riposo con il liquido pompato all’interno di essa. La permanenza di liquido a contatto con le parti interne della pompa ferma, determina conseguenze peggiori di numerose ore di lavoro con lo stesso prodotto.

56

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.2 IDENTIFICAZIONE SIMBOLI

- aspirazione acqua dal serbatoio

- riempimento serbatoio acqua con pompa

- riempimento serbatoio acqua da idrante

- drenaggio serbatoio acqua

- aspirazione acqua da fonte esterna

- mandata alta pressione ai naspi

-riavvolgimento naspo

57

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

- aspirazione schiumogeno dal serbatoio per miscelatore pompa

- aspirazione schiumogeno da fustino per miscelatore pompa

- miscelatore schiumogeno pompa

- drenaggio serbatoio schiumogeno

- aspirazione schiumogeno da fustino per miscelatore

naspo alta pressione

- aspirazione schiumogeno dal serbatoio per miscelatore

naspo alta pressione

- prelievo acqua

58

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

- valvola aperta

- valvola chiusa

- corrimano destro alzato

- corrimano sinistro alzato

- mandata al monitor

- inserimento / disinserimento regolatore automatico

di pressione

- regolatore automatico di pressione : aumento pressione

- regolatore automatico di pressione : diminuzione pressione

59

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

- inserimento / disinserimento presa di forza pompa acqua

- inserimento / disinserimento alta pressione

- accensione / spegnimento motore veicolo

60

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.3 PRIMA DI UTILIZZARE LA POMPA ACQUA CONTROLLARE

:

- il livello dell’ olio di lubrificazione della pompa vedi capitolo manutenzione paragrafo “5.1”

- aprire la valvola “aspirazione acqua dal serbatoio” con la leva n°89 fig. 22.

Nel caso in cui il serbatoio sia vuoto, collegare alla bocca di aspirazione da fonte esterna

n°103 fig. 22 gli appositi tubi, nel numero necessario, applicando la relativa valvola di fondo

e serrando con le apposite chiavi.

Attenzione: Non far funzionare la pompa senza acqua. La pompa deve funzionare a vuoto

solamente durante l’adescamento.

61

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.4 Riempimento serbatoio acqua da idrante

- collegare i tubi di mandata (manichette) all’attacco n°159 fig. 39

previo smontaggio della calotta cieca.

- aprire la valvola dell’idrante.

- aprire quanto basta la valvola di regolazione posta vicino all’ attacco.

- controllare il riempimento del serbatoio attraverso l’indicatore di livello sul

pannello digitale di comando (fig. 24).

- riempire fino alla massima capacità.

- quando il serbatoio è completamente pieno, l’acqua in eccesso fuoriesce attraverso il tubo di troppopieno.

- chiudere la valvola posta vicino all’attacco e la valvola dell’idrante, staccare i tubi di mandata e rimettere la calotta sul raccordo.

N.B. : il serbatoio può essere riempito anche

direttamente dal passo d’uomo

(fig. 44).

Figura 44

4.5 Riempimento serbatoio liquido schiumogeno

Il riempimento del serbatoio si effettua dal tetto, attraverso il passamano (fig. 45).

Nel caso di fuoriuscite di schiumogeno, intorno al passamano è prevista una cornice rialzata per impedirne l’uscita ed un foro per lo scarico a terra dello schiumogeno.

Attenzione: Prima di salire sul tetto

azionare i due corrimano con i

pulsanti 109-100 (fig. 25) dal

pannello digitale di comando.

Figura 45

62

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.6 Aspirazione acqua da fonte esterna

- collegare alla bocca di aspirazione n°103 fig. 22 i tubi di aspirazione nel numero

necessario applicando la relativa valvola di fondo serrando opportunamente

con le apposite chiavi.

- chiudere tutte le valvole.

N.B. valvola chiusa -> leva perpendicolare alla valvola

valvola aperta -> leva parallela alla valvola

- con il motore al minimo inserire la presa di forza seguendo le istruzioni

riportate nel paragrafo 3.2 o dal pannello di comando digitale tramite il pulsante

n°120 fig. 25.

- portare il motore a un medio regime di giri mediante i pulsanti dell’acceleratore

n°121-122 fig. 25. sul pannello di comando digitale.

- se la pompa non è in pressione e quindi non adesca, interviene

l’automatismo che mette in funzione il sistema di adescamento.

Il vuotomanometro n°91 fig. 22 deve segnalare una

depressione, il sistema di adescamento, continuerà a funzionare fino al

raggiungimento della pressione positiva necessaria.

(segnalata dal vuotomanometro n°91 fig. 22, e dal manometro

media pressione n°92 fig. 22 e dal manometro digitale sul display

sotto la scritta pressione acqua, fig. 24).

L’avvenuto adescamento è segnalato dalla fuoriuscita (regolare) dell’acqua e dal

disinnesto automatico dell’adescamento.

Attenzione: La pompa deve funzionare a vuoto solamente durante l’adescamento e per un

breve periodo. Se la pompa non si adesca o non si adesca rapidamente,

assicurarsi che i tubi di aspirazione siano ben serrati, e che le valvole e i

rubinetti siano chiusi.

Attenzione : Durante l’ operazione di adescamento la pompa dovrebbe girare a

circa 1500 giri/1’ e comunque, in qualsiasi caso, non superare i 2500 giri / 1’ per

non danneggiare l’ adescamento stesso.

63

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.7 Riempimento serbatoio acqua con pompa

Con l’operazione “aspirazione acqua da fonte esterna” effettuata e pompa inserita, agire sul pulsante n°121 fig. 25 dell’acceleratore per ottenere la pressione desiderata.

La pressione massima di riempimento del serbatoio deve essere di 4-5 bar, segnalata dal manometro n°92 fig. 22 e dal manometro digitale sul display sotto la scritta “pressione acqua”

(fig. 24).

- aprire la valvola di riempimento serbatoio agendo sulla leva n°96 fig. 22 del pannello

pompa.

Attenzione: prima di utilizzare il liquido schiumogeno, verificare che la leva n°96 fig. 22

sia sposta verso l’alto (valvola chiusa); la valvola non deve mai essere aperta

quando si utilizza il liquido schiumogeno, onde evitare che la schiuma entri

nel serbatoio acqua.

4.8 Aspirazione acqua dal serbatoio

A pompa ferma :

- Chiudere tutte le valvole e i rubinetti.

- Aprire la valvola “aspirazione acqua dal serbatoio” agendo sulla leva n°89 fig. 22

- Operare come descritto nel paragrafo 3.2 per inserimento della presa di forza pompa

acqua oppure inserirla tramite il pulsante n°120 fig. 25 dal pannello di comando digitale.

N.B. : se si utilizza il pulsante dal pannello assicurarsi che il motore sia al minimo regime

di giri.

Attenzione: Non aprire mai la valvola “aspirazione acqua dal serbatoio” con la pompa ad

alto regime di giri, ma riportare prima il motore ad un basso regime di giri per

evitare colpi d’ariete e conseguente danneggiamento della trasmissione.

Questa operazione è tuttavia sconsigliabile anche ad un basso regime di giri,

perciò cercare sempre di seguire esclusivamente le istruzioni sopra citate nella

sequenza indicata.

64

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.9 Utilizzo acqua

Con il serbatoio acqua pieno, seguire le istruzioni riportate nel paragrafo 4.8 “aspirazione acqua dal serbatoio” o in caso di serbatoio vuoto le indicazioni del paragrafo

4.6 “aspirazione acqua da fonte esterna” e operare come segue:

1- Utilizzo della media pressione

- Mandate posteriori

Collegare alle bocche di mandata, n°101 fig. 22 con attacco UNI 70 le manichette

con le relative lance media pressione, quindi aprire la valvola utilizzando il volantino

posto superiormente.

Queste mandate sono dotate di un sistema di scarico della pressione, per evitare il

bloccaggio della calotta cieca sul raccordo.

Nel caso si renda necessaria questa operazione, aprire le valvole 76-77 fig. 19.

Collegare alle bocche di mandata, n°75 e 82 fig. 17 con attacco UNI 45 le

manichette con le relative lance media pressione, quindi aprire la valvola utilizzando

il volantino posto superiormente.

Anche queste mandate sono dotate

di un sistema di scarico della

pressione per evitare il bloccaggio

della calotta cieca sul raccordo, nel

caso sia necessario aprire la valvola

sottostante, vedi fig. 46.

Figura 46

- Mandata al monitor

Dopo aver alzato i corrimano con i pulsanti n°109-110 fig. 25

sul pannello di comando digitale, salire sul tetto.

Per le figure indicate successivamente vedi paragrafo 3.6 Monitor.

-togliere il coperchio n°132 fig. 29 posto sulla mandata

monitor, abbassando il fermo n°133 fig. 29 e ruotando il coperchio stesso.

-liberare la canna del monitor dal fermo n°126 fig. 27.

-sbloccare il monitor dal fissaggio a riposo ruotandolo e fissarlo sulla mandata,

verificando lo scatto in sede del fermo n°133 fig. 29.

65

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

-ruotare la ghiera n°127 fig. 28 e variare a piacere l’inclinazione del manubrio.

-liberare il monitor allentando i fermi n°130-131 fig. 28 (rotazione e inclinazione).

-se necessario regolare la portata, variando la posizione del fermo n°124 fig. 30.

-aprire la valvola di mandata utilizzando l’interruttore n°134 fig. 29, sul display del

pannello pompa compare la scritta “valvola monitor aperta” e la spia n°107 fig. 25

si illumina di rosso, ricordando quindi che a utilizzo ultimato, dopo aver portato il

motore ad un basso regime di giri, la valvola deve essere chiusa.

-per variare il tipo di getto, da pieno a nebulizzato, dopo aver sbloccato la canna con

la leva n°128 fig. 28, ruotare l’ugello n°125 fig. 31 e fig. 32.

Attenzione: Durante l’utilizzo della pompa in combinata (media e alta pressione contemporaneamente), prima di chiudere la valvola di mandata al monitor :

disinserire l’alta pressione utilizzando il pulsante n°111 fig. 25.

portare il motore ad un basso regime di giri.

chiudere al valvola di mandata al monitor.

Successivamente se necessario reinserire l’alta pressione.

Dopo l’utilizzo prima di ripartire riportare il monitor nella pozione di riposo bloccandolo adeguatamente e riposizionare il coperchio sulla mandata.

2- Utilizzo alta pressione

- inserire l’alta pressione con il pulsante n°111 fig. 25

sul pannello di comando digitale.

- agire sulla leva n°90 fig. 22 del pannello pompa (paragrafo 3.5)

per aprire la valvola di mandata al naspo alta pressione posteriore,

quindi tramite la pistola n°71 fig. 17 (paragrafo 3.4) si può erogare

acqua in alta pressione.

- agire sulla leva n°95 fig. 22 del pannello pompa (paragrafo 3.5)

per aprire la valvola di mandata al naspo alta pressione su lato

destro, quindi tramite la pistola n°147 fig. 39 (vano porta materiali

posteriore destro) si può erogare acqua in alta pressione.

Dopo l’ utilizzo disinserire l’alta pressione con il pulsante n°111 fig. 25

N.B. La media e l’alta pressione possono essere utilizzate contemporaneamente.

66

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.10 Utilizzo schiumogeno

Con tutte le operazioni di “utilizzo acqua” descritte nel paragrafo 4.9 si può erogare

schiuma sostituendo le lance media pressione con lance per schiuma e applicando alle

pistole alta pressione per naspo posteriore e laterale destro, gli appositi tromboncini in

dotazione.

L’erogazione del liquido schiumogeno può avvenire in tre modi modi:

- utilizzando il miscelatore laterale pompa.

- utilizzando il miscelatore alta pressione a servizio solo del naspo posteriore.

- utilizzando il miscelatore alta pressione a servizio solo del naspo laterale destro.

Utilizzando il miscelatore laterale pompa il liquido schiumogeno viene mandato

direttamente in pompa e la schiuma può essere erogata da tutte le mandate, comprese

quelle in alta pressione (naspi).

Utilizzando il miscelatore alta pressione a servizio del naspo posteriore il liquido

schiumogeno viene iniettato direttamente e solamente nella tubazione del naspo

posteriore, quindi si può erogare schiuma esclusivamente con la pistola alta pressione

collegata al tubo naspo.

Utilizzando il miscelatore alta pressione a servizio del naspo laterale destro il liquido

schiumogeno viene iniettato direttamente e solamente nella tubazione del naspo

laterale destro, quindi si può erogare schiuma esclusivamente con la pistola alta

pressione collegata al tubo naspo.

67

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

EROGAZIONE SCHIUMA CON IL MISCELATORE LATERALE POMPA

Operare nel modo seguente:

I comandi qui sotto riportati sono sul pannello pompa (paragrafo 3.5)

-A impostare la percentuale consigliata dal produttore del liquido schiumogeno,

utilizzando il comando n°99 fig. 22

-B predisporre il funzionamento antincendio come descritto nel paragrafo,

4.6 “aspirazione acqua da fonte esterna” o 4.8 “aspirazione acqua dal serbatoio”.

-C aprire le valvole degli utilizzi desiderati.

-D aprire la valvola “inserimento miscelatore” agendo sulla leva n°97 fig. 22.

In caso di aspirazione acqua dal serbatoio del veicolo o da fonti in bassa pressione,

si consiglia di aprire con pompa già a regime di giri per non pregiudicare l’utilizzo

dello schiumogeno, ed evitare che entri nel serbatoio acqua.

-E aprire la valvola aspirazione schiumogeno dal serbatoio n°104 fig. 22.

in caso di aspirazione schiumogeno da fustino:

seguire le istruzioni riportate precedentemente fino al punto “B” poi:

- collegare l’apposito tubo, in dotazione, all’attacco n°106 fig. 22 per il collegamento

con il fustino.

- dopo aver aperto l’utilizzo desiderato con pompa già a regime, come indicato

precedentemente, aprire la valvola “inserimento miscelatore” con la leva n°97 fig. 22.

O

- aprire la valvola n°105 fig. 22 per aspirare schiumogeno dal fustino.

EREOGAZIONE SCHIUMA CON IL MISCELATORE ALTA PRESSIONE PER NASPO

POSTERIORE perare nel modo seguente:

- A impostare la percentuale consigliata dal produttore del liquido schiumogeno,

utilizzando il comando n°87 fig. 23.

- B predisporre il funzionamento antincendio come descritto nel paragrafo,

4.6 “aspirazione acqua da fonte esterna” o 4.8 “aspirazione acqua dal serbatoio”.

- C inserire l’alta pressione con il pulsante n°111 fig. 25 sul pannello di comando

digitale.

- D spostare la leva n°88 fig. 22 nella posizione contrassegnata dal quadratino giallo

“inserimento miscelatore”.

- E aprire la valvola di mandata al naspo posteriore utilizzando la leva n°90 fig. 22.

68

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

- F aprire la valvola n°86 fig. 22 “aspirazione schiumogeno dal serbatoio” ruotandola

in senso verticale.

- G con la pistola alta pressione n°71 fig. 17 e con fissato l’apposito tromboncino si

può erogare schiuma. in caso di aspirazione schiumogeno da fustino: seguire le istruzioni riportate precedentemente fino al punto “C” poi :

- collegare l’apposito tubo, in dotazione, all’attacco n°85 fig. 22 per il collegamento con

il fustino.

- spostare la leva n°88 fig. 22 nella posizione contrassegnata dal quadratino giallo

“inserimento miscelatore”.

- lasciare la valvola n°86 fig. 22 chiusa (posizione orizzontale).

- aprire la valvola di mandata al naspo posteriore utilizzando la leva n°90 fig. 22.

- con la pistola alta pressione n°71 fig. 17 e con fissato l’apposito tromboncino si

può erogare schiuma.

EREOGAZIONE SCHIUMA CON IL MISCELATORE ALTA PRESSIONE PER NASPO

LATERALE DESTRO

O perare nel modo seguente:

- A impostare la percentuale consigliata dal produttore del liquido schiumogeno,

utilizzando il comando n°156 fig. 39.

- B predisporre il funzionamento antincendio come descritto nel paragrafo,

4.6 “aspirazione acqua da fonte esterna” o 4.8 “aspirazione acqua dal serbatoio”.

- C inserire l’alta pressione con il pulsante n°111 fig. 25 sul pannello di comando

digitale.

- D spostare la leva n°155 fig. 39 nella posizione contrassegnata dal quadratino giallo

“inserimento miscelatore”.

- E aprire la valvola di mandata al naspo laterale destro utilizzando la leva n°95 fig. 22.

- F aprire la valvola n°157 fig. 39 “aspirazione schiumogeno dal serbatoio” ruotandola

in senso verticale.

- G con la pistola alta pressione n°147 fig. 39 e con fissato l’apposito tromboncino si

può erogare schiuma.

69

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S in caso di aspirazione schiumogeno da fustino: seguire le istruzioni riportate precedentemente fino al punto “C” poi :

- collegare l’apposito tubo, in dotazione, all’attacco n°158 fig. 39 per il collegamento

con il fustino.

- spostare la leva n°155 fig. 39 nella posizione contrassegnata dal quadratino giallo

“inserimento miscelatore”.

- lasciare la valvola n°157 fig. 39 chiusa (posizione orizzontale).

- aprire la valvola di mandata al naspo laterale destro utilizzando la leva n°95 fig. 22.

- con la pistola alta pressione n°147 fig. 39 e con fissato l’apposito tromboncino si

può erogare schiuma.

N.B. Ad utilizzo ultimato chiudere sempre prima le valvole per “aspirazione schiumogeno

dal serbatoio, con valvola dell’utilizzo ancora aperta e pompa ancora a regime, per

evitare che lo schiumogeno entri nel serbatoio acqua e per iniziare la pulizia delle

tubazioni; in seguito e prima possibile effettuare il lavaggio dell’impianto.

Terminato l’utilizzo con il liquido schiumogeno, dopo aver riportato le leve per inserimento miscelatori alta pressione naspo posteriore e laterale destro nella posizione sul quadratino blu, e dopo aver chiuso la valvola di inserimento miscelatore pompa sul display vengono visualizzate le seguenti scritte :

eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo posteriore

eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo lato destro

eseguire lavaggio completo della pompa e del miscelatore. e la spia n°107 fig. 25 sul pannello di comando digitale diventa arancio.

Se per caso viene premuto il pulsante “Canc” n°114 pag. fig. 25 le scritte sopra citate vengono eliminate dal display, ricordarsi quindi di effettuare prima possibile il lavaggio della pompa e delle tubazioni.

70

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.11 Lavaggio impianto

L’operazione di lavaggio è un operazione molto importante per l’efficienza e la durata della vostra attrezzatura e deve essere eseguita con molta cura.

L’operazione di lavaggio si effettua aspirando acqua dal serbatoio, aprendo tutte le mandate

(mandate posteriori media pressione, mandata al monitor, mandate alta pressione ai naspi), facendo funzionare la pompa per vari minuti finché l’acqua non esca senza alcuna traccia di sporco o schiuma dalle mandate.

Nel caso in cui il serbatoio sia vuoto aspirare acqua da fonte esterna come precedentemente descritto nel paragrafo 4.6 “Aspirazione acqua da fonte esterna”.

Se è stato utilizzato il miscelatore laterale pompa, collegare l’apposito tubo all’attacco n°106 fig. 22 e aspirare acqua al posto della schiuma per pulire la tubazione di aspirazione schiumogeno da fustino e il miscelatore.

Se è stato utilizzato il miscelatore alta pressione,per naspo posteriore collegare l’apposito tubo all’attacco n°85 fig. 22 e aspirare acqua al posto della schiuma per pulire la tubazione di aspirazione schiumogeno da fustino, il miscelatore alta pressione e il tubo naspo.

Se è stato utilizzato il miscelatore alta pressione,per naspo laterale destro collegare l’apposito tubo all’attacco n°158 fig. 39 e aspirare acqua al posto della schiuma per pulire la tubazione di aspirazione schiumogeno da fustino, il miscelatore alta pressione e il tubo naspo.

N.B. Un operazione di lavaggio non eseguita o eseguita non correttamente può danneggiare

alcuni componenti dell’attrezzatura VSAC 4000 S.

Terminata l’operazione di lavaggio effettuare il drenaggio della pompa acqua con la valvola n°80 fig. 20, il drenaggio del miscelatore laterale pompa con la valvola n°78 fig. 19, il drenaggio del tubo monitor con la valvola n°81 fig. 20 e premere il pulsante “Canc” n°114 fig. 25 per eliminare le scritte dal display :

eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo posteriore

eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo laterale

eseguire lavaggio completo della pompa e del miscelatore.

71

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.12 REGOLATORE AUTOMATICO DI PRESSIONE

L’impianto idrico dell’ attrezzatura antincendio VSAC 4000 S è completato da un regolatore automatico di pressione controllato elettronicamente, in grado di regolare la pressione in mandata della pompa, in modo tale che la pressione stessa rimanga sostanzialmente costante al variare della portata della pompa. Come conseguenza pratica, risulta possibile mantenere sostanzialmente costante la pressione in pompa indipendentemente dal numero di mandate utilizzate e dal tipo di lance/ugelli utilizzati. Il regolatore di pressione utilizza un trasduttore di pressione molto sensibile montato sul corpo pompa, che trasmette un segnale proporzionale alla pressione che si ha in quel momento nella mandata al computer situato all’interno di una scatola nel vano pompa, che provvede tramite un collegamento elettrico a far accelerare o decelerare il motore del veicolo, per mantenere costante la pressione impostata.

Utilizzo

-con serbatoio acqua pieno, seguire le

istruzioni riportate nel paragrafo 4.8

aspirazione acqua dal serbatoio, aprire la

mandata o le mandate desiderate, inserire il

regolatore con l’interrruttore (117),

(scritta “inserito” sul display), impostare la

pressione desiderata con i pulsanti (118-

119) (BAR e numero sul display).

Il regolatore incomincerà ad accelerare fino

al raggiungimento della pressione scelta.

Figura 47

N.B. nel caso l’adescamento non avvenga entro 15 secondi utilizzando il regolatore

automatico di pressione, sul display appare la scritta “mancato adescamento” e il

regolatore viene disinserito.

E’ previsto un pulsante di emergenza (98) per lo scollegamento immediato del dispositivo.

Azionando questo comando si disinserisce automaticamente il regolatore automatico di pressione e il motore del veicolo viene portato ad un minimo regime di giri.

Per disattivare il pulsante di emergenza ruotarlo in senso orario.

Attenzione : Quando si utilizza il veicolo in movimento con la presa di forza inserita, il

regolatore automatico di pressione non deve essere mai attivato.

72

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.13 Durante il funzionamento

Se il vuotomanometro segnasse una forte depressione rispetto all’ altezza geometrica di aspirazione e di conseguenza si avesse un’ erogazione ridotta , vuol dire che il filtro e’ ostruito da erbe, stracci, ecc.

Bisogna quindi fermare la pompa, estrarre e pulire il filtro, rimetterlo in acqua e ripetere l’adescamento. Se si verificassero degli scoppiettii alle lance e forti oscillazioni al manometro e al vacuometro, vuol dire che vi è dell’aria nella pompa, in conseguenza di qualche imperfetta tenuta o allentamento di qualche raccordo dei tubi aspiranti.

Attenzione: Nel caso sia necessario cessare temporaneamente il servizio idrico, chiudere

le valvole di erogazione e diminuire gradualmente il regime di giri del motore,

fino a portarlo al minimo in modo di evitare il surriscaldamento dell’acqua nella

pompa.

4.14 Dopo il funzionamento

Se la pompa ha aspirato acqua sabbiosa o sporca, marina o salmastra, è indispensabile:

Farla funzionare per vari minuti con acqua dolce e ben pulita aspirando dal serbatoio o da una conduttura sotto pressione dopo aver tolto le calotte cieche e aperte le valvole delle bocche di erogazione.

Vuotare la pompa utilizzando la valvola di drenaggio n°80 fig. 20.

Dopo il funzionamento a schiuma è opportuno far funzionare la pompa con acqua pulita aspirando contemporaneamente acqua dal miscelatore laterale pompa in luogo dello schiumogeno, per eliminare ogni traccia di schiuma dalla pompa e dal miscelatore, fino a quando dalle bocche di erogazione l’acqua esca senza alcuna traccia di schiuma.

Se sono stati utilizzati i miscelatori alta pressione per naspi, aspirare acqua al posto della schiuma dai rispettivi attacchi di aspirazione schiumogeno da fustino, per pulire bene i miscelatori e i naspi.

Premere il pulsante “Canc” n°114 fig. 25 terminata l’operazione di lavaggio per eliminare le scritte dal display :

eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo posteriore

eseguire lavaggio miscelatore alta pressione per naspo lato destro

eseguire lavaggio completo della pompa e del miscelatore.

73

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.15 SCHEMA IMPIANTO IDRICO

74

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.15 SCHEMA IMPIANTO IDRICO

1- Serbatoio acqua 4050 l

2- Tubo di troppopieno per serbatoio acqua

3- Passo d’uomo per serbatoio acqua

4- Valvola per esclusione indicatore di livello serbatoio acqua

5- Indicatore di livello serbatoio acqua

6- Rubinetto di prelievo acqua

7- Valvola di riempimento serbatoio acqua da idrante con raccordo UNI 70

8- Giunto antivibrante

9- Valvola per esclusione tubazione di drenaggio serbatoio acqua

10- Valvola per drenaggio serbatoio acqua

11- Tubazione flessibile antivibrante

12- Valvola per riempimento serbatoio acqua con pompa

13- Valvola per inserimento alta pressione

14- Valvola per mandata alta pressione al naspo posteriore

15- Miscelatore acqua-schiumogeno con regolazione manuale della percentuale per naspo posteriore

16- Naspo alta pressione posteriore

17- Pistola alta pressione per naspo posteriore

18- Tromboncino schiuma per pistola alta pressione naspo posteriore

19- Valvola per mandata alta pressione al naspo laterale destro

20- Miscelatore acqua-schiumogeno con regolazione manuale della percentuale per naspo laterale destro

21- Naspo alta pressione laterale destro

22- Pistola alta pressione per naspo laterale destro

23- Tromboncino schiuma per pistola alta pressione naspo laterale destro

24- Pompa acqua WTA 3010

25- Mandate media pressione UNI 70

26- Mandate media pressione UNI 25

27- Valvola di massima pressione per proteggere la pompa da eventuali sovrapressioni

28- Valvola a farfalla per aspirazione acqua dal serbatoio

29- Filtro per aspirazione acqua dal serbatoio

30- Bocca di aspirazione acqua da fonte esterna con filtro e raccordo UNI 100

31- Valvola per drenaggio pompa

33- Serbatoio liquido schiumogeno 250 l

34- Valvola di sfiato per serbatoio liquido schiumogeno

35- Passa mano per riempimento serbatoio schiumogeno

36- Indicatore di livello serbatoio schiumogeno

75

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.15 SCHEMA IMPIANTO IDRICO

37- Valvola per esclusione indicatore di livello serbatoio schiumogeno

38- Valvola per esclusione tubazione di aspirazione liquido schiumogeno dal serbatoio

39- Valvola per drenaggio serbatoio schiumogeno

41- Valvola per aspirazione liquido schiumogeno per miscelatore alta pressione naspo posteriore

42- Bocca di aspirazione UNI 25 liquido schiumogeno da fustino per miscelatore alta pressione naspo posteriore

43- Valvola per aspirazione liquido schiumogeno per miscelatore alta pressione naspo laterale destro

44- Bocca di aspirazione UNI 25 liquido schiumogeno da fustino per miscelatore alta pressione naspo laterale destro

45- Valvola per inserimento miscelatore pompa

46- Miscelatore acqua-liquido schiumogeno su pompa con regolazione manuale della percentuale

47- Valvola per aspirazione liquido schiumogeno per miscelatore pompa

48- Valvola per aspirazione liquido schiumogeno da fustino per miscelatore pompa

49- Bocca di aspirazione UNI 25 liquido schiumogeno da fustino per miscelatore pompa

50- Valvola pneumatica di mandata al monitor

51- Monitor

76

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.16 CURVA DELLE PRESTAZIONI DELLA POMPA IN MEDIA PRESSIONE

77

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

UTILIZZO ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4.17 CURVA DELLE PRESTAZIONI DELLA POMPA IN ALTA PRESSIONE

78

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

MANUTENZIONE ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

Attenzione: Tutte le operazioni di manutenzione, salvo diverse disposizioni devono essere

effettuate a veicolo fermo e motore non avviato.

Per l’autotelaio vedi libretto Mercedes Benz.

Attenzione: Per precauzione in caso di possibile esposizione dell‘attrezzatura a basse

temperature, provvedere al drenaggio completo della pompa, dei suoi

accessori (tubo mandata al monitor, drenaggio pompa,drenaggio miscelatore

pompa) e delle tubazioni, utilizzando le apposite valvole.

Le operazioni di drenaggio della pompa e del tubo monitor vengono segnalate dal display del pannello di comando digitale quando la temperatura scende sotto i 3°C, con l’accensione contemporanea della spia n°107 fig. 25 di colore rosso.

N.B. : Tutti gli interventi di manutenzione di seguito riportati sono segnalati dal computer sul

display ad ogni scadenza.

5.1 POMPA ACQUA

Per la manutenzione della pompa acqua togliere il pannello imbullonato che si trova internamente al vano posteriore sinistro.

Controllare il livello dell’olio svitando il tappo

“165”.

Se il livello è basso ripristinarlo, aggiungendo olio attraverso lo stesso tappo.

OGNI 12 MESI

Sostituire l’olio.

La valvola di drenaggio “166” è visibile sotto la pompa acqua.

L’olio da usare : 10w/40 – 15w/40 multigrade engine oil.

ATTENZIONE: N on disperdere l’olio

deteriorato nell’ambiente, ma

portarlo a un centro di

raccolta autorizzato.

Figura 48

Figura 49

79

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

MANUTENZIONE ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

5.2 LINEA DI TRASMISSIONE

Figura 50

167. Albero di trasmissione anteriore

168. Albero di trasmissione centrale

169. Albero di trasmissione posteriore

170. Ingrassatori su crociere

171. Ingrassatori per scanalato

I supporti intermedi presenti nella trasmissione sono esenti da manutenzione.

Ogni 50 ore

Lubrificare la trasmissione utilizzando gli appositi ingrassatori, i grassi consigliati al sapone di litio sono:

-per le crociere: MOBILUX EP2 o

equivalente

-per gli scanalati: MOBILGREASE SPECIAL

o equivalente.

La pressione massima di lubrificazione deve essere di 15 bar.

Controllare il serraggio dei bulloni della linea di trasmissione.

Figura 51

80

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

MANUTENZIONE ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

5.3 SERBATOIO ACQUA IN ACCIAIO INOX AISI 316 L

L’acciaio inossidabile deve la sua resistenza alla corrosione, alla capacità di formare una sottile pellicola protettiva in superficie, soprattutto in seguito all’aggiunta di cromo. questa pellicola di ossido ha la proprietà di “autoprotezione” e si forma spontaneamente anche dopo essere stata danneggiata meccanicamente qualora sia presente una sorgente di ossigeno.

Questa pellicola rende l’acciaio inossidabile resistente ad ulteriori ossidazioni e corrosioni sebbene esso possa essere attaccato in ambienti riducenti, per esempio in presenza di alluminio-bromo-cloro-zinco-rame come pure tutti gli acidi, i sali ed i cloruri da essi derivati.

La corrosione dipende dalla composizione e dalle condizioni di servizio.

Onde rimuovere i contaminati superficiali e’ necessario che l’acciaio inossidabile venga controllato ogni anno e pulito se si nota che l’ossidazione si stia deteriorando.

La pulizia include la rimozione delle scaglie formatesi con il rilassamento delle tensioni e si effettua con decapaggio. La pasta di decapaggio e’ una soluzione a base di acqua contenente il 15% di acido nitrico e il 3% di acido fluoridrico; il pezzo e’ successivamente lavorato con acqua dolce. la rimozione dello sporco deve avvenire con utensili usati solo per l’acciaio inox e che non abbiano inclusioni di ferro.

La pulitura in servizio e’ molto importante, non soltanto per conservare l’aspetto estetico ma anche per rimuovere lo sporco che può causare cavità e corrosione interstiziale.

Attenzione:

N on usare mai acidi e cloruri di alluminio-bromo-cloro-zinco-rame e mantenere sempre pieno il serbatoio di acqua dolce onde evitare le

concentrazioni di sali derivanti da evaporazione dell’acqua

.

Una botte semilavorata ha una concentrazione di sali che va man mano aumentando in funzione dell’evaporazione dell’acqua stagnante fino ad ottenere dei livelli incompatibili per l’acciaio inox.

81

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

MANUTENZIONE ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

5.4 ACCESSORI VARI

Mensilmente

Figura 52

Figura 53

Ingrassare la catena (172) del naspo posteriore e la catena (173) del naspo laterale destro.

Se necessario per l’operazione smontare i pannelli di copertura.

Lubrificare anche tutte le parti mobili (cerniere, perni, slitte,ecc..) che possono aver bisogno di lubrificazione.

Controllare il filtro per aspirazione acqua dal serbatoio che si trova nel vano pompa e si vede rimuovendo la calotta 174

Se necessario pulirlo.

Figura 54

82

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

MANUTENZIONE ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

Mensilmente

Smontare il coperchio n°102 fig. 22 e provvedere al controllo del filtro di disinserimento adescamento (175) e del filtro alta pressione (176), se necessario pulirli.

Per il controllo e la pulizia del filtro di inserimento adescamento (177) smontare il pannello di accesso al vano pompa che si trova nel vano posteriore lato destro.

Figura 55

Figura 56

83

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

5.5 SERRANDE

Manutenzione periodica ordinaria : (ogni 7 – 15 giorni)

pulizia esterna / lavaggio.

rimozione eventuale sporco / o corpi estranei all’interno delle sedi di scorrimento delle guide laterali.

rimozione dello stesso lubrificante (grasso tipo filante) già utilizzato.

ingrassaggio sedi scorrimento con nuovo lubrificante.

controllo generale (apertura e chiusura) buon funzionamento di tutte le sue parti

Manutenzione di lungo periodo : (ogni 4 – 6 mesi)

Oltre alle operazioni sopra indicate

controllo usura riscontri laterali di chiusura (se necessario sostituire)

controllo carica rullo avvolgitore (se necessario caricare + 1 giro)

apertura coperchio posteriore, terminale di chiusura. Ingrassaggio parti interne con grasso filante e rimettere il coperchio

controllo generale viti di montaggio e serraggio.

5.6 SILENT-BLOCK

Figura 57

Figura 58

Verificare almeno una volta ogni anno lo stato di usura dei silent-block e se necessario sostituirli.

Attenzione : La ditta Bai declina ogni responsabilità per danni causati dal mancato rispetto

di questa avvertenza.

84

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

6 UTILIZZO COLONNA FARI

Figura 59

PANNELLO COMANDI

Figura 60

178. Leva per salita / discesa colonna fari

- per fare salire la colonna muovere la leva verso l’alto

- per fare scendere la colonna muovere la leva verso il basso

179. Regolatore della velocità – pressione dell’estensione

180. Manometro

85

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S altri comandi già citati nella descrizione del “Vano porta materiali posteriore destro” :

Figura 61

Figura 62

Figura 63

181. Regolatore di pressione impianto aria colonna fari

182. Manometro per regolatore di pressione

183. Pulsantiera per variazione inclinazione fari colonna

184. Volantino per rotazione colonna

Utilizzo

- avviare il generatore con le chiavi n°143n fig. 37 (vano anteriore destro)

- accendere i fari della colonna con l’interruttore n°143c fig. 35 (vano anteriore destro)

- muovere la leva n°178 fig. 60 verso l’alto e portare la colonna all’altezza desiderata

- ruotare la colonna nella posizione dove si desidera illuminare con il volantino 184 fig. 63

- regolare l’inclinazione dei fari tramite i pulsanti n°183 fig. 62

86

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

- controllare che il manometro n°180 fig. 60 sul pannello di comando segni sufficiente pressione (2-3 bar), altrimenti ripristinarla accendendo il motore del veicolo

Terminato l’utilizzo riportare la colonna nella posizione di riposo, spegnere i fari e il generatore.

ATTENZIONE

controllare che non ci sia nessuno vicino alla colonna prima di estenderla;

controllare che non ci siano cavi elettrici prima di estendere la colonna;

-

la colonna fari “BAI” e’ costruita per operare con una pressione minima di 2 bar e una massima di 3 bar;

la colonna fari “BAI” e’ testata per essere utilizzata con temperature da -30° a +50°;

-

MANUTENZIONE

mensilmente scaricare la condensa tirando la valvola di sicurezza sovrapressione aria

(comando “A”) ogni 24 mesi controllare lo stato di grasso lubrificante idrorepellente ed eventualmente integrarlo (specialmente con utilizzi in zone nebbiose o con tempeste di sabbia).

N.B. U sare solo prodotti originali

87

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

7 CABINA E RIBALTAMENTO CABINA

Figura 65

Figura 64

La cabina dell’attrezzatura antincendio VSAC 4000 S è predisposta per n°4 autoprotettori con bombole aria da 6,8 l 300 bar (fig. 64) ed è provvista di un fissaggio per 2 bombole di ricambio

(fig. 65).

Sotto la panca dei sedili passeggeri c’e’ posizionato il materiale di corredo del veicolo, la leva, il puntone di sicurezza per il ribaltamento della cabina, e la barra per lo scarramento della ruota di scorta.

Figura 66

88

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

RIBALTAMENTO CABINA

La pompa oleodinamica per il ribaltamento della cabina si trova sopra la pedana destra ribaltabile della cabina.

185. Leva per discesa cabina

186. Pompa oleodinamica di ribaltamento

187. Sede per leva ribaltamento cabina

Figura 67

Istruzioni

- assicurarsi che il monitor sia nella posizione di riposo;

- prelevare la leva per il ribaltamento e il punto di sicurezza dal vano sotto la panca

(fig. 66);

- inserire la leva di ribaltamento nell’apposita sede (n°187 fig. 67) della pompa e muovere la rossa (n°185 fig. 67) verso sinistra;

- pompare finché il cilindro di ribaltamento sia completamente esteso;

- prima di effettuare qualsiasi operazione inserire il puntone di sicurezza nell’apposita sede a sinistra della cabina bloccandolo con il perno di sicurezza;

- nella fase di discesa della cabina se ci sono difficoltà a rimuovere il puntone dare un ulteriore pompata per facilitare lo sfilamento del puntone;

- per abbassare la cabina muovere la leva rossa (n°185 fig. 67) verso destra lentamente in modo da avere una discesa graduale della cabina;

89

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

8 PORTASCALA

Descrizione

Il porta scala è costituito da due parti : una fissa e una mobile.

- La parte fissa è ancorata sul tetto del veicolo ed è dotata di un supporto che consente l’estrazione ed il ribaltamento della parte mobile.

- La parte mobile è costituita da un elemento scorrevole provvisto di supporti idonei a trattenere gli elementi costituenti la scala;

- La slitta porta scala è dotata di un’asta fissa che consente l’agevole movimentazione da terra.

- Sull’asta fissa è collocato il pomello di comando attraverso il quale si sbloccano i ganci di blocco e sicurezza e si ottiene lo scorrimento della slitta.

- La principale caratteristica del porta scala è la sicurezza antinfortunistica, in quanto dotato di dispositivi che permettono l’estrazione e il ribaltamento ad altezza uomo della scala, con un movimento che, in qualsiasi posizione, è controllato e perfettamente equilibrato.

Operare come segue :

Figura 69

Figura 68

- estrarre e tirare verso il basso il pomello situato sull’asta (n°188 fig. 68), con questa operazione si disinseriscono il gancio di blocco e quello di sicurezza e la slitta si sposta automaticamente di pochi cm verso la parte posteriore.

- impugnare l’asta di manovra e tirarla retrocedendo (fig. 69), la slitta scorre con facilità ed una volta superata la posizione centrale comincia a ruotare fino ad assumere l’assetto semi-verticale (fig. 70).

90

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

Il movimento è sempre controllato e l’assetto

è tale che l’asta di manovra non viene a contrasto con il terreno

Figura 70

Figura 71

Figura 72

Gli elementi della scala sono tenuti bloccati alla slitta da due archetti, uno inferiore n°189 fig. 71 e uno superiore n°191 fig. 72, che bloccano attraverso i pioli gli elementi della scala e ne impediscono ogni movimento longitudinale (avanti-indietro).

Gli stessi archetti impediscono anche ogni movimento trasversale degli elementi.

Gli elementi della scala vengono trattenuti in posizione attraverso il supporto centrale con maniglione n°190 fig. 71.

Per liberare gli elementi della scala impugnare il maniglione n°190 fig. 71, sollevarlo e ruotarlo (180°) e rilasciarlo in posizione opposta.

91

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

Il posizionamento consigliato degli elementi sulla slitta è il seguente :

elemento intermedio

elemento intermedio

pedone o cimale

cimale o pedone

Posizionamento degli elementi della scala sulla slitta

Per posizionare la scala sulla slitta collocare gli elementi della scala nell’ordine sopra menzionato eseguendo le seguenti operazioni :

- poggiare il penultimo scalino di ogni

elemento sull’archetto inferiore

(189 fig. 71), si noterà che l’archetto

superiore sa davanti ad uno scalino.

- provvedere al bloccaggio del supporto

centrale alzando e ruotando il maniglione

190 fig. 7.

- tirare verso di se l’intero gruppo, slitta e

scale impugnando la maniglia n°192 fig. 73.

Figura 73

- automaticamente tutto il gruppo raggiungerà una posizione di equilibrio e sarà accessibile

l’asta di manovra.

- tramite l’asta spingere la slitta verso la parte anteriore del veicolo fino allo scatto automatico

dei due ganci, blocco e sicurezza.

- l’arresto al fine corsa è ammortizzato grazie all’intervento di un apposito mollone in

acciaio inox, evitando in tal modo eventuali danni che possano verificarsi a causa di difficili

condizioni di intervento.

N.B. : Verificare che il pomello di manovra sia rientrato nella propria sede di blocco, tale

posizione conferma il corretto intervento dei ganci di blocco e sicurezza.

Attenzione : Accertarsi prima della partenza che il pomello di manovra sia bloccato nella

propria sede.

Attenzione : Il porta scala funziona correttamente con il veicolo orizzontale, qualora questa

condizione sia impossibile è necessario operare con la massima cautela ed

eseguire i movimenti tenendo conto della pendenza del veicolo.

92

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

Manutenzione periodica

Frequenza

Prima di ogni utilizzo

Ogni 100 ore oppure mensilmente

Ogni 300 ore oppure ogni 3 mesi

Operazioni

controllo visivo generale

verifica funzionale

controllo integrità targhe segnalazione

controllo visivo generale

verifica funzionale

controllo integrità targhe segnalazione

controllo visivo generale

verifica funzionale

controllo integrità targhe segnalazione

verifica ruote parte fissa

verifica ruote parte mobile, slitta

verifica serraggio di tutta la bulloneria

verifica ancoraggio del porta scala al veicolo

93

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

9 IMPIANTO PNEUMATICO

Impianto pneumatico attrezzatura antincendio

Figura 74

L’impianto pneumatico per attrezzatura antincendio è fissato nel vano pompa ed è visibile smontando il pannello di chiusura che c’è nel vano posteriore destro.

193. Elettrovalvola per cilindro pneumatico corrimano sinistro

194. Elettrovalvola per cilindro pneumatico corrimano destro

195. Elettrovalvola per cilindro inserimento alta pressione

196. Elettrovalvola per valvola pneumatica di mandata al monitor

197. Filtro regolatore

198. Manometro

199. Valvola per esclusione impianto aria

200. Valvola per esclusione impianto aria alla colonna fari

201. Tappo per scarico condensa

202. Serbatoio condensa

94

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

A - COMANDO DI EMERGENZA

S e una delle elettrovalvole non funziona per un guasto elettrico, agire direttamente sul

comando di emergenza “A” dell’elettrovalvola che presenta lo stesso ideogramma

dell’interruttore precedentemente premuto per l’operazione selezionata.

Per questa operazione, inserire un cacciavite nell’apposita sede e girare in senso

orario di circa 90°.

Dopo avere eseguito questa operazione portare il comando in posizione

di riposo.

N.B. P

er il normale impiego del sistema pneumatico tutti i comandi di

emergenza devono essere in posizione di riposo.

MANUTENZIONE

MENSILMENTE

- Svitare, ruotando in senso orario, il tappo n°201 fig. 74 e spingerlo verso l’alto per scaricare

la condensa. Terminata l’ operazione riavvitare il tappo.

Impianto pneumatico pedane cabina

L’impianto è fissato dietro la pedana ribaltabile destra della cabina.

Figura 75

203. Elettrovalvola per cilindro ribaltamento pedana su lato sinistro cabina

204. Elettrovalvola per cilindro ribaltamento pedana su lato destro cabina

205. Filtro regolatore

95

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

206. Manometro

207. Valvola esclusione impianto

208. Tappo per scarico condensa

209. Serbatoio condensa

A - COMANDO DI EMERGENZA

S e una delle elettrovalvole non funziona per un guasto elettrico, agire direttamente sul

comando di emergenza “A” dell’elettrovalvola che presenta lo stesso ideogramma

dell’interruttore precedentemente premuto per l’operazione selezionata.

Per questa operazione, inserire un cacciavite nell’apposita sede e girare in senso

orario di circa 90°.

Dopo avere eseguito questa operazione portare il comando in posizione

di riposo.

N.B. P

er il normale impiego del sistema pneumatico tutti i comandi di

emergenza devono essere in posizione di riposo.

MANUTENZIONE

MENSILMENTE

- Svitare, ruotando in senso orario, il tappo n°208 fig. 75 e spingerlo verso l’alto per scaricare

la condensa. Terminata l’ operazione riavvitare il tappo.

Impianto pneumatico gruppo avviamento rapido G.A.R.

L’impianto è fissato nel vano anteriore destro.

210. Pressostato

211. Valvola unidirezionale

212. Filtro depuratore con scarico

automatico della condensa

213. Valvola esclusione impianto

Figura 76

96

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

10 IMPIANTO ELETTRICO

Figura 77

Fusibili

Figura 78

97

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

A2 – F1 : Fusibile 10A per fari illuminazione tetto

A2 – F2 : Fusibile 10A per presa esterna 24V e presa in cabina 24V

A2 – F3 : Fusibile 15A per luci vani e luci perimetrali

A2 – F4 : Fusibile 5A per pulsante riavvolgimento naspo laterale destro

A2 – F5 : Fusibile 7,5A per luci stroboscopiche di emergenza

A2 – F6 : Fusibile 5A per gruppo avviamento rapido

A2 – F7 : Fusibile 10A per luci di profondità (bianche) barra luminosa anteriore

A2 – F8 : Fusibile 10A per computer e interruttore On/Off computer

A2 – F9 : Fusibile 7,5A per colonna fari

A2 – F10 : Fusibile 7,5A per spie cruscotto nei blocchetti e sensori

A2 – F11 : Fusibile 10A – libero (predisposizione)

A2 – F12 : Fusibile 5A - libero (predisposizione)

A2 – F13 : Fusibile 5A per presa di forza

A2 – F14 : Fusibile 5A per illuminazione interruttori

A1 – F1 : Fusibile 5A per radio

A1 – F2 : Fusibile 20A per barra luminosa di emergenza anteriore

A1 – F3 : Fusibile 10A per barra luminosa di emergenza posteriore

A1 – F4 : Fusibile 15A per centralina sirena

A1 – F5 : Fusibile 10A per centralina sirena

A1 – F6 : Fusibile 7,5A per barra luminosa posteriore a 8 luci

A1 – F7 : Fusibile 7,5A per plafoniere posteriori cabina

A1 – F8 : Fusibile 5A per presa 220V

A1 – F9 : Fusibile 5A – libero (predisposizione)

F15 : Fusibile 30A per riavvolgimento naspo

posteriore

F16 : Fusibile 30A per riavvolgimento naspo

laterale destro

F17 : Fusibile 80A generale

F18 : Fusibile 30A per gruppo avviamento

rapido

Figura 79

98

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

Relè

Figura 80

K1 – Relè 10/20A 24V per pedana ribaltabile destra cabina

K2 – Relè 10/20A 24V per luci di profondità (bianche) barra luminosa anteriore

K3 – Relè 10/20A 24V per barra luminosa di emergenza posteriore

K4 – Relè 10/20A 24V per luci stroboscopiche di emergenza

K5 – Relè 10/20A 24V per fari illuminazione tetto

K6 – Relè 10/20A 24V per pedana ribaltabile sinistra cabina

K7 – Relè 10/20A 24V per consenso pedane con velocità < 3 Km/h

K8 – Relè 10/20A 24V per computer

K9 – Relè 10/20A 24V per barra luminosa di emergenza anteriore

K10 – Relè 10/20A 24V per luci vani e luci perimetrali

D1 – Diodo 12/24V 1A per spia serrande aperte

99

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

KF. Relè passo passo per inserimento presa

di forza pompa acqua.

Figura 81

100

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

11 RUOTA DI SCORTA

Figura 82

La ruota di scorta è posizionata nella parte posteriore del veicolo sotto la pompa acqua.

Per prelevarla procedere nel modo seguente :

Svitare i tre dadi (214) indicati nella figura 83 che tengono bloccata la ruota.

Figura 83

101

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

Figura 85

Figura 84

Prelevare dal vano sotto la panca in cabina la leva (fig. 84) per abbassare la ruota di scorta, infilarla nel passaggio che c’è sopra il verricello (fig. 85) in modo da inserirla nell’apposita sede (fig. 86).

A questo punto è possibile abbassare la ruota di scorta ruotando la leva.

Figura 86

Per riposizionare la ruota di scorta eseguire le operazioni nell’ordine inverso.

102

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

12 VERRICELLO

(CAPACITA’ DI TIRO 4080 kg)

Figura 87

215. Interruttore On/Off di alimentazione

verricello.

- in posizione orizzontale c’è

alimentazione (On)

- in posizione verticale l’alimentazione è

staccata (Off)

216. Gancio

217. Interruttore per avvolgimento /

svolgimento cavo.

- per avvolgere spingere verso il basso

l’interruttore.

- per svolgere spingere verso l’alto

l’interruttore.

Figura 88

Figura 89

103

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

218. Frizione

Attenzione : La frizione del verricello deve essere sempre disinserita quando il

verricello non è in uso e completamente inserita quando lo si utilizza.

AVVERTENZA

Prendere le precauzioni necessarie al fine di evitare qualunque rischio di incidente o danni materiali. Leggere attentamente le istruzioni di sicurezza e di funzionamento prima di utilizzare il verricello.

ATTENZIONE

- non sorpassare la forza di trazione indicata sull'etichetta d'identificazione

- non sorpassare la capacità massima del cavo metallico utilizzato.

- il verricello descritto in questo manuale non e’ stato concepito ne sono destinati a sollevare

e/o a trasportare delle persone.

- l'innesto senza bobina e' destinato esclusivamente ad essere utilizzato durante lo

svolgimento manuale del cavo metallico. svolgere il verricello senza frizione e rinnestarlo

caricato, potrebbe provocare una rottura dello stesso o dei danni alle persone.

- questi verricelli sono destinati ad essere utilizzati con dei carichi pesanti solo

episodicamente

- surriscaldando il freno meccanico si rischia di danneggiarlo definitivamente o di romperlo.

sostituire le parti danneggiate prima di utilizzare di nuovo il verricello.

FRENO MECCANICO

Evitare qualunque surriscaldamento del freno meccanico. aumentando il carico, ridurre la durata dell'utilizzo del freno per riabbassare la temperatura, lasciare che il freno si raffreddi per un periodo sufficiente tra un utilizzo e l'altro. il funzionamento del freno meccanico migliora se si esegue un rodaggio durante il primo utilizzo.

1. Verificare che il verricello funzioni correttamente prima di utilizzarlo per la prima volta.

Mantenere le mani a distanza dal cavo metallico e dal gancio.

2. Non toccare mai il cavo metallico e il gancio mentre sono in tensione o

caricati. anche quando il verricello e' a riposo, e' possibile che il cavo metallico sia sotto

tensione.

3. Non manipolare mai il cavo metallico e neppure gli altri cavi quando una persona e' ai comandi o il verricello e' in funzione.

104

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

4. Mantenetevi sempre lontani dal cavo metallico e dal carico durante il funzionamento del verricello. Impedire agli assistenti e agli spettatori di avvicinarsi. se il cavo metallico si distende o si spezza mentre e' caricato, rischia di rimbalzare violentemente.

5. Assicurarsi sempre che la capacità del cavo utilizzato sia sufficiente per sollevare il

carico. non avvolgere mai il cavo metallico attorno ad un oggetto

fissandolo alla fine su se stesso. Questo danneggerebbe il cavo metallico.

6. Utilizzare esclusivamente il verricello per avvolgere il cavo metallico almeno cinque volte

attorno al tamburo. con meno giri, il cavo metallico rischia di allentarsi dal tamburo

quando sottoposto a grossi carichi.

7. Avvolgere sempre il cavo metallico attorno al tamburo nel senso di rotazione del tamburo

indicato sull'etichetta del verricello. equipaggiati di freni automatici, i verricelli non

funzioneranno se il cavo metallico e' avvolto nel senso inverso. L’avvolgimento del cavo

metallico può essere invertito per caso quando lo si svolge interamente.

8. Non sorpassare mai la capacità indicata per il verricello. Conoscere il peso del carico da

manipolare .

9. Utilizzare i comandi del verricello con accortezza e riprendere lentamente i giochi

eventuali al fine di evitare strattoni del carico, che possono momentaneamente superare

largamente la capacità del verricello e del cavo metallico.

10. Per preparare i cavi a dei grossi carichi, svolgere il cavo metallico e avvolgerlo stretto e

regolarmente attorno al tamburo, questo minimizzerà i guasti, come schiacciamenti sul

cavo metallico, provocati dallo strato superiore che rientra da quello inferiore durante le

trazioni di leggera portata. la più grande potenza di trazione, situata al livello del primo

strato di tamburo, decresce passando agli strati successivi.

11. Effettuare sempre delle trazioni il più equilibrate possibili per evitare l'accumulo del cavo

metallico al livello di una delle estremità del tamburo. Ispezionare e riavvolgere sempre il

cavo metallico dopo ogni utilizzo. Le zone schiacciate, rovinate o sfilacciate riducono

enormemente la resistenza del cavo metallico. per sicurezza sostituire il cavo

metallico quando e' danneggiato.

12. La durata dell'utilizzo del cavo metallico dipende direttamente dalla maniera con la quale

viene mantenuto. Il cavo metallico di un verricello nuovo, e tutti i cavi di sostituzione,

devono essere tesi e riavvolti sotto pressione, prima che il verricello sia utilizzato. In

caso contrario, il cavo metallico sarà danneggiato.

13. Durante la manutenzione del cavo, portate sempre dei guanti di cuoio estremamente

resistenti. non lasciare mai scivolare il cavo metallico tra le mani.

105

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

14. Allentare sempre il comando del verricello quando il gancio e' a meno di un metro dal

verricello. Le procedure indicate sotto, importanti per la sicurezza del personale, evitano i

danni provocati sul cavo metallico quando questo e' stretto eccessivamente.

15. Svolgendo il cavo metallico, assicurarsi che sia ripartito in modo uguale e che sia ben stretto attorno al tamburo. Questo evita che gli strati superiori del cavo metallico,

conficcandosi in quelli inferiori non si <inceppino>. Se il cavo metallico si inceppa attorno

al tamburo, il verricello e/o il cavo metallico rischiano di danneggiarsi. Un cavo metallico

<ingarbugliato> si srotola solo su una distanza corta, prima di riarrotolarsi, e questo

anche se il telecomando e' in posizione <fuori tensione>. Il cavo metallico <ingarbugliato>

deve essere sgarbugliato prima che il verricello sia utilizzato. Se il cavo metallico

<s'ingarbuglia>, agganciare il gancio a un peso e passare successivamente <sotto

tensione> e <fuori tensione>. Il cavo dovrà sgarbugliarsi da solo. In nessun caso, non

mettere mai le mani in prossimità del cavo metallico per sgarbugliarlo.

16. Per migliorare la sicurezza dei modelli elettrici, mantenere sempre il cordone del

telecomando lontano dal tamburo, dal cavo metallico e dagli altri cavi mentre il

telecomando e' collegato al verricello o in prossimità.

17. Prima di utilizzare i verricelli elettrici, verificare sempre che il filo del telecomando non abbia dei tagli, dei punti schiacciati, dei cavi sfilacciati e neanche dei collegamenti allentati. Un filo danneggiato può provocare un corto circuito ed innestare il

funzionamento accidentale del verricello.

ATTENZIONE:

Installare il cavo metallico conformemente all'illustrazione qui sotto riportata. arrotolare il cavo metallico attorno al tamburo nel senso di rotazione indicato dall'etichetta situata sul verricello.

Avvolgerlo nel senso inverso impedisce al freno di funzionare.

Installare il cavo spingendo la sua estremità all'interno del buco di ancoraggio del tubo del tamburo.

nota: Una piccola banda di nastro adesivo messa attorno l'estremità del cavo metallico renderà installazione molto più facile. Il cavo metallico deve sorpassare l'altra estremità del buco. Chiudere le viti di regolazione tra 12 e 15 libbre per pollice (16 e 20 n/m). Non chiudere eccessivamente perché questo danneggerebbe la filettatura della vite.

106

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

MANUTENZIONE DI ROUTINE

I verricelli necessitano generalmente di poca manutenzione di routine, ma voi dovete seguire certe procedure per assicurarvi che il verricello sia sempre in condizione di funzionamento ottimale:

1. Verificare tutti i bulloni di montaggio e assicurarsi che siano chiusi correttamente. rimpiazzare tutti i collegamenti danneggiati.

2. Verificare che il cavo metallico non abbia alcun danno visibile dopo

ogni utilizzo del verricello. Tra i danni, si possono citare nodi, sezioni schiacciate o

sfilettate. Se non si cambia il cavo danneggiato, esso rischia di spezzarsi quando e'

caricato. Questo nuocerebbe alla sicurezza delle condizioni di lavoro e rischierebbe di

causare delle ferite gravi o dei danni materiali.

3. Verificare regolarmente che il freno non pattini e che sia efficace. Questo si può notare

generalmente quando il verricello e' caricato. Se il tamburo del verricello continua a

girare per più di un quarto di giro entro i 15 minuti successivi all'arresto dell'utilizzo dei

comandi, il freno deve essere probabilmente rimpiazzato. Fate riferimento alle istruzioni

del kit di manutenzione dei freni.

107

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

13 GRUPPO AVVIAMENTO RAPIDO

Figura 90

Figura 91

219. Interruttore generale magnetotermico con protezione differenziale per proteggere da eventuali guasti o anomalie l’intero gruppo e l’utente (consente l’ingresso dell’alimentazione al gruppo pronto avviamento).

220. Spia luminosa, segnala la presenza della tensione di rete nel gruppo.

221. Contaore, segnala le ore di funzionamento del gruppo.

108

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

222. Interruttore per attivare il sistema di riscaldo acqua del veicolo, mantenendola ad una temperatura idonea, la funzione è totalmente automatica.

223. Interruttore per comando compressore, che fornisce l’aria ai serbatoi del veicolo, il funzionamento è controllato da un pressostato, che attiva il compressore quando la pressione nei serbatoi scende a 6,5 bar, e lo spegne quando la pressione

raggiunge i 9 bar.

224. Interruttore per caricabatterie, attiva il circuito del caricabatterie che tramite un dispositivo elettronico si posiziona in funzione di carica erogando una corrente idonea alla ricarica degli accumulatori o si posiziona in funzione mantenimento, quando le batterie sono cariche, erogando una piccola corrente necessaria a

compensare le autoscariche e i piccoli assorbimenti richiesti dal funzionamento

dell’ apparecchiatura.

225. Manometro pressione aria.

226. Spia luminosa “allarme comandi”

227. Spia luminosa “richiesta pressione”

228. Spia luminosa “carica di mantenimento”

229. Spia luminosa “carica automatica”

230. Presa per alimentazione da rete 220 v / 50hz del gruppo avviamento avviamento rapido.

UTILIZZO

Attenzione : quando non si utilizza il veicolo, il gruppo avviamento rapido deve essere

sempre collegato alla presa di rete 220V e devono essere inseriti gli interruttori

luminosi che attivano le varie funzioni presenti sul gruppo avviamento

rapido.

- Collegare il cavo di alimentazione ad una presa di corrente idonea a fornire: 220v / 50hz per

un assorbimento max di 2 kW.

- Aprire il portellino trasparente e azionare l’interruttore generale 219 il quale alimenta

l’apparecchio, la presenza della tensione di rete è segnalata dalla spia luminosa 220.

- Controllare che la spia 227 sia spenta, in caso contrario sostituire il “fuse comandi”.

109

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

Posizionare su acceso l’ interruttore 224 “carica batterie”,l’inserimento della funzione è

confermato dall’ illuminarsi del tasto, e se ciò non avviene controllare l‘ efficienza del fusibile

di protezione sottostante l’interruttore.

La spia “carica automatica” 229 indica la predisposizione dell’apparecchio ad effettuare la

carica delle batterie. La spia carica di mantenimento 228 indica che l’apparecchio ha

ultimato la carica e procede ad erogare una piccola quantità di corrente necessaria a

compensare gli assorbimenti dell’apparecchio e l’autoscarica della batteria, mantenendola

così in uno stato ottimale per dare la massima resa quando sia richiesta. Qualora si

presentassero degli inconvenienti all’impianto, alle batterie o alla stessa apparecchiatura la

“protezione automatica” interviene bloccando il circuito di carica.

- Posizionare su acceso l’ interruttore 223 “compressore”, l’inserimento della funzione è’

confermato dall’ illuminarsi del tasto, e se ciò non avviene controllare l’ efficienza del fusibile

di protezione sottostante l’interruttore. La spia “richiesta di pressione” 227 , indica che la

pressione aria nell’impianto del veicolo è insufficiente, quindi il compressore si azionerà

automaticamente per alimentare l’impianto, la pressione ècontrollabile tramite il

manometro “225” (il sistema e’ tarato per partire, quando diminuendo la pressione

raggiunge i 6,5 bar, e fermarsi quando la pressione raggiunge i 9 bar).

- Posizionare su acceso l’ interruttore 222 “riscaldatori”, l’inserimento della funzione è

confermato dall’ illuminarsi del tasto, e se ciò non avviene controllare l’ efficienza del fusibile

di protezione sottostante l’interruttore.

- Funzione di “attesa”, con l’ apparecchio in funzione ogni volta che la chiave di avviamento

del veicolo viene girata sulla funzione quadro automaticamente tutti i servizi vengono

disabilitati e messi in attesa, questo serve a non avere nessuna funzione attiva nel

momento dell’avviamento del veicolo.

ATTENZIONE:

- Qualora si debba effettuare delle sostituzioni di fusibili si raccomanda di utilizzare lo stesso

modello e la stessa portata dell’originale.

- Se la spia “richiesta di pressione” 227 è accesa e il compressore non funziona controllare il

disgiuntore termico di sicurezza, che è alloggiato sulla struttura del compressore ed è

accessibile sul lato sinistro dell’ apparecchio attraverso l’ apposita apertura, se

il termico è scattato per riarmarlo basta una leggera pressione per far rientrare il pulsante e

ottenere il riarmo.

N.B. Prima di effettuare l’ operazione sopra descritta accertarsi di aver tolto corrente al

gruppo spegnendo l’ interruttore “219”.

110

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

- Se la “protezione automatica” scatta (si nota dal pulsante della stessa che fuoriesce dalla

sua sede per circa 1,5 cm) controllare le batterie potrebbero essere molto scariche o

difettose, per riarmare premere leggermente il pulsante per farlo rientrare nella

sua sede.

- Se si deve procedere alla sostituzione delle batterie accertarsi che l’apparecchio sia spento,

la mancata osservanza di questo avvertimento potrebbe danneggiare alcune parti

dell’impianto.

- Nella eventuale richiesta di parti di ricambio citare sempre il modello e il numero di

matricola dell’apparecchio che si trova impresso sulla targhetta di identificazione posta sul

lato sinistro.

MANUTENZIONE

Il gruppo di pronto avviamento non richiede particolare manutenzione, salvo un controllo adeguato dello stato di efficienza delle varie parti e controllo periodico (circa 2 mesi) del livello dell’olio nel compressore e se necessario rabboccare con olio dello stesso tipo

(olio di buona qualità per motori diesel).

111

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

ATTREZZATURA ANTINCENDIO VSAC 4000 S

14 INDICE REVISIONI

112

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

_________________________________________ Istruzioni per l’Uso e la Manutenzione

BRESCIA ANTINCENDI INTERNATIONAL

Via B. Buozzi 34 – 25021 Bagnolo Mella (Bs) Italia

Tel. +390306829311 Fax +390306820592

E-mail: [email protected]

Internet address: www.bai.it

113

VSAC 4000 S Cod. “CUAM18512” Rev.0 del 07/2004

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement