Whirlpool DFG 152B S IT Manuale utente

Whirlpool DFG 152B S IT Manuale utente
Istruzioni per l’uso
LAVASTOVIGLIE
IT
Italiano, 1
Sommario
Scheda prodotto, 2
Precauzioni e consigli, 3
Sicurezza generale
Smaltimento
Risparmiare e rispettare l’ambiente
Installazione, 4-5
Posizionamento e livellamento
Collegamenti idraulici ed elettrici
Avvertenze per il primo lavaggio
Dati tecnici
Descrizione dell’apparecchio, 6
Vista d’insieme
Pannello comandi
DFG 152B
Caricare i cestelli, 7
Cestello inferiore
Cestello delle posate
Cestello superiore
Avvio e utilizzo, 8
Avviare la lavastoviglie
Caricare il detersivo
Opzioni di lavaggio
Programmi, 9
Tabella dei programmi
Ecodesign Regulation
Programmi speciali ed opzioni, 10
Brillantante e sale rigenerante, 11
Caricare il brillantante
Caricare il sale rigenerante
Manutenzione e cura, 12
Escludere acqua e corrente elettrica
Pulire la lavastoviglie
Evitare i cattivi odori
Pulire gli irroratori
Pulizia filtro entrata acqua
Pulire i filtri
Se ci si assenta per lunghi periodi
Anomalie e rimedi, 13
Scheda Prodotto
Scheda prodotto
IT
Marchio
INDESIT
Modello
DFG 152B
Capacità nominale in numero di coperti standard (1)
12
Classe di efficienza energetica su una scala da A+++ (bassi consumi) a D (alti consumi)
A
Consumo energetico annuo in kWh (2)
299.0
Consumo energetico del ciclo di lavaggio standard in kWh
1.03
Consumo di potenza nel modo spento in W
1.3
Consumo di potenza nel modo lasciato acceso in W
3.0
Consumo di acqua annuo in litri (3)
3360
Classe di efficacia di asciugatura su una scala da G (efficacia minima) ad A (efficacia massima)
A
Durata del programma per il ciclo di lavaggio standard in minuti
175
Durata del modo lasciato acceso in minuti
10
Rumore in dB(A) re 1 pW
52
Prodotto da incasso
NO
NOTE
1) L’informazione sull’etichetta e sulla scheda fanno riferimento al programma standard di lavaggio, questo programma è adatto per
lavare stoviglie che presentano un grado di sporco normale ed è il programma più efficiente in termini di consumo combinato di energia
ed acqua. Il ciclo standard corrisponde al ciclo ECO.
2) Consumo di energia basato su 280 cicli annui standard con acqua caricata fredda e sui consumi in modo di spento o di lasciato
acceso dopo la fine ciclo. Il consumo effettivo dipende da come viene usato l’elettrodomestico.
3) Basato su 280 cicli di lavaggio standard. Il consumo effettivo dipende dalle modalità di utilizzo dell’apparecchio.
2
Precauzioni e consigli
L’apparecchio è stato progettato e costruito
in conformità alle norme internazionali di sicurezza.
Queste avvertenze sono fornite per ragioni di
sicurezza e devono essere lette attentamente.
È importante conservare questo libretto per
poterlo consultare in ogni momento. In caso di
vendita, di cessione o di trasloco, assicurarsi che
resti insieme all’apparecchio.
Leggere attentamente le istruzioni: ci sono
importanti informazioni sull’installazione, sull’uso
e sulla sicurezza.
Questo apparecchio è progettato per l’uso
domestico o per applicazioni simili, ad esempio:
- aree adibite a cucina per il personale in negozi,
uffici ed altri ambienti di lavoro;
- case coloniche;
- utilizzo da parte di clienti in hotel, motel ed altri
ambienti di tipo residenziale;
- bed and breakfast.
Sicurezza generale
• Questo elettrodomestico non può venire
usato da persone (bambini compresi) con
ridotte capacità fisiche, sensoriali o mentali,
o mancanza di esperienza e conoscenza, a
meno che non venga loro fornita supervisione
o istruzioni riguardanti l’uso da una persona
responsabile della loro sicurezza.
• È necessaria la supervisione di un adulto
per evitare che i bambini giochino con
l’elettrodomestico.
• L’apparecchio è stato concepito per un uso di
tipo non professionale all’interno dell’abitazione.
• L’apparecchio deve essere usato per il lavaggio
delle stoviglie a uso domestico, solo da persone
adulte e secondo le istruzioni riportate in questo
libretto.
• L’apparecchio non va installato all’aperto,
nemmeno se lo spazio è riparato, perché è
molto pericoloso lasciarlo esposto a pioggia e
temporali.
• Non toccare la lavastoviglie a piedi nudi.
• Non staccare la spina dalla presa della corrente
tirando il cavo, bensì afferrando la spina.
• È necessario chiudere il rubinetto dell’acqua
e staccare la spina dalla presa della corrente
prima di effettuare operazioni di pulizia e
manutenzione.
• In caso di guasto, in nessun caso accedere ai
meccanismi interni per tentare una riparazione.
• Non appoggiarsi o sedersi sulla porta aperta:
l’apparecchio potrebbe ribaltarsi.
• La porta non deve essere tenuta nella posizione
aperta perchè può rappresentare il pericolo di
inciampare.
• Tenere il detersivo e il brillantante fuori dalla
portata dei bambini.
• Gli imballaggi non sono giocattoli per bambini.
Smaltimento
• Smaltimento del materiale di imballaggio:
attenersi alle norme locali, così gli imballaggi
potranno essere riutilizzati.
• La direttiva Europea 2012/19/EU sui rifiuti di
apparecchiature elettriche ed elettroniche
(RAEE), prevede che gli elettrodomestici non
debbano essere smaltiti nel normale flusso dei
rifiuti solidi urbani. Gli apparecchi dismessi
devono essere raccolti separatamente per
ottimizzare il tasso di recupero e riciclaggio
dei materiali che li compongono e impedire
potenziali danni per la salute e l’ambiente. Il
simbolo del cestino barrato è riportato su tutti
i prodotti per ricordare gli obblighi di raccolta
separata.
Per ulteriori informazioni, sulla corretta
dismissione degli elettrodomestici, i detentori
potranno rivolgersi al servizio pubblico preposto
o ai rivenditori.
Risparmiare e rispettare l’ambiente
Risparmiare acqua ed energia
• Avviare la lavastoviglie solo a pieno carico. In
attesa che la macchina sia piena, prevenire
i cattivi odori con il ciclo Ammollo (vedi
Programmi).
• Selezionare un programma adatto al tipo di
stoviglie e al grado di sporco consultando la
Tabella dei programmi:
- per stoviglie normalmente sporche utilizzare il
programma Eco, che garantisce bassi consumi
energetici e di acqua.
- se il carico è ridotto attivare l’opzione Mezzo
carico* (vedi Avvio e utilizzo).
• Se il proprio contratto di erogazione dell’energia
elettrica prevede fasce orarie di risparmio
energetico, effettuare i lavaggi negli orari a
tariffa ridotta. L’opzione Partenza Ritardata*
(vedi Avvio e utilizzo) può aiutare a organizzare
i lavaggi in tal senso.
Detersivi senza fosfati, senza cloro
e contenenti enzimi
• Si consiglia vivamente di usare i detersivi senza
fosfati e senza cloro che sono i più indicati per
la tutela dell’ambiente.
• Gli enzimi sviluppano un’azione particolarmente
efficace con temperature prossime ai 50°C,
per cui con i detersivi con enzimi si possono
impostare lavaggi a basse temperature e
ottenere gli stessi risultati che si avrebbero a
65°C.
• Dosare bene il detersivo in base alle indicazioni
del produttore, alla durezza dell’acqua, al
grado di sporco e alla quantità di stoviglie per
evitare sprechi. Pur biodegradabili, i detersivi
contengono elementi che alterano l’equilibrio
della natura.
3
IT
Installazione
IT
In caso di trasloco tenere l’apparecchio in posizione
verticale; se fosse necessario, inclinarlo sul lato posteriore.
Posizionamento e livellamento
1. Disimballare l’apparecchio e controllare che non abbia subìto
danni durante il trasporto. Se fosse danneggiato non collegarlo
e contattare il rivenditore.
Collegamento del tubo di scarico dell’acqua
Collegare il tubo di scarico, senza piegarlo, a una conduttura
di scarico con diametro minimo di 4 cm.
Il tubo di scarico deve essere ad un’altezza compresa tra 40 e
80 cm. dal pavimento o piano d’appoggio della lavastoviglie (A).
2. Sistemare la lavastoviglie facendo aderire i fianchi o lo
schienale ai mobili adiacenti o alla parete. L’apparecchio può
anche essere incassato sotto a un piano di lavoro continuo*
(vedi foglio di Montaggio).
3. Posizionare la lavastoviglie su un pavimento piano e rigido.
Compensare le irregolarità svitando o avvitando i piedini
anteriori finché l’apparecchio non sia orizzontale. Un accurato
livellamento dà stabilità ed evita vibrazioni, rumori e spostamenti.
4*. Per regolare l’altezza del piedino posteriore, agire sulla
boccola esagonale di colore rosso presente nella parte
inferiore, frontale, centrale della lavastoviglie, con una chiave a
bocca esagonale apertura 8 mm., girando in senso orario per
aumentare l’altezza e in senso antiorario per diminuirla. (vedere
foglio istruzioni incasso allegato alla documentazione)
Collegamenti idraulici ed elettrici
L’adattamento degli impianti elettrici e idraulici per
l’installazione deve essere eseguito solo da personale
qualificato.
La lavastoviglie non deve appoggiare sui tubi o sul cavo di
alimentazione elettrica.
L’apparecchio deve essere collegato alla rete di distribuzione
dell’acqua utilizzando tubi nuovi.
Non riutilizzare i vecchi tubi.
I tubi di carico e di scarico dell’acqua e il cavo di alimentazione
elettrica possono essere orientati verso destra o sinistra per
consentire la migliore installazione.
Collegamento del tubo di carico dell’acqua
• A una presa d’acqua fredda: avvitare bene il tubo di carico a
un rubinetto con bocca filettata da 3/4 gas; prima di avvitare,
far scorrere l’acqua finché non sia limpida affinché le eventuali
impurità non intasino l’apparecchio.
• A una presa d’acqua calda: nel caso di impianto centralizzato
di termosifoni, la lavastoviglie può essere alimentata con
acqua calda di rete purché non superi la temperatura di
60°C.
Avvitare il tubo al rubinetto come descritto per la presa
d’acqua fredda.
Se la lunghezza del tubo di carico non è sufficiente, rivolgersi
a un negozio specializzato o a un tecnico autorizzato (vedi
Assistenza).
La pressione dell’acqua deve essere compresa nei valori
riportati dalla tabella Dati tecnici (vedi a lato).
Fare attenzione che nel tubo non ci siano né pieghe né
strozzature.
4
Prima di collegare il tubo di scarico dell’acqua al sifone del
lavandino, rimuovere il tappo di plastica (B).
Sicurezza antiallagamento
Per garantire che non si generino allagamenti, la lavastoviglie:
- è dotata di un sistema che interrompe l’ingresso dell’acqua
nel caso di anomalie o di perdite dall’interno.
Alcuni modelli sono dotati di un dispositivo supplementare di
sicurezza New Acqua Stop*, che garantisce l’antiallagamento
anche in caso di rottura del tubo di alimentazione.
ATTENZIONE: TENSIONE PERICOLOSA!
Il tubo di carico dell’acqua, non deve in nessun caso, essere
tagliato in quanto contiene parti sotto tensione.
Collegamento elettrico
Prima di inserire la spina nella presa della corrente, accertarsi
che:
• la presa abbia la messa a terra e sia a norma di legge;
• la presa sia in grado di sopportare il carico massimo di potenza
della macchina, indicato nella targhetta caratteristiche sulla
controporta
(vedi capitolo Descrizione della lavastoviglie);
• la tensione di alimentazione sia compresa nei valori indicati
nella targhetta caratteristiche sulla controporta;
• la presa sia compatibile con la spina dell’apparecchio. In caso
contrario richiedere la sostituzione della spina a un tecnico
autorizzato (vedi Assistenza); non usare prolunghe o prese
multiple.
Ad apparecchio installato, il cavo di alimentazione elettrica
e la presa della corrente devono essere facilmente raggiungibili.
Il cavo non deve subire piegature o compressioni.
Se il cavo di alimentazione è danneggiato, deve essere
sostituito dal costruttore o dal suo Servizio di Assistenza Tecnica,
in modo da prevenire ogni rischio. (Vedi Assistenza)
L’Azienda declina ogni responsabilità qualora queste norme
non vengano rispettate.
Striscia anticondensa*
Dopo aver incassato la lavastoviglie aprire la porta e incollare
la striscia adesiva trasparente sotto al ripiano in legno per
proteggerlo dalla eventuale condensa.
I simboli/spie/led luminosi presenti sul pannello comandi/
display, possono variare di colore, pulsare o essere a luce
fissa. (secondo il modello di lavastoviglie).
Avvertenze per il primo lavaggio
Dati Tecnici
Dimensioni
Larghezza cm. 60
Altezza cm. 85
Profondità cm. 60
Capacità
12 coperti standard
Pressione acqua
alimentazione
0,05 ÷ 1MPa (0,5 ÷ 10 bar)
7,25 – 145 psi
Tensione di Alimentazione vedi targhetta caratteristiche
Potenza totale assorbita
vedi targhetta caratteristiche
Fusibile
vedi targhetta caratteristiche
Dopo l’installazione, rimuovere i tamponi posizionati sui cesti e
gli elastici di trattenimento sul cesto superiore (ove presenti).
Immediatamente prima del primo lavaggio, riempire
completamente d’acqua il serbatoio del sale e solo dopo
aggiungere circa 1 Kg di sale (vedi capitolo Brillantante e sale
rigenerante): è normale che l’acqua trabocchi. Selezionare il
livello di durezza dell’acqua (vedi tabella capitolo Brillantante
e sale rigenerante) . Dopo il caricamento del sale la spia
MANCANZA SALE* si spegne.
Il mancato riempimento del contenitore del sale, può
provocare il danneggiamento del dolcificatore dell’acqua e
dell’elemento riscaldante.
Questa apparecchiatura è
conforme alle seguenti
Direttive Comunitarie:
-2006/95/EC (Bassa Tensione)
-2004/108/EC (Compatibilità
Elettromagnetica)
-2009/125/EC (Comm. Reg.
1016/2010) (Ecodesign)
-97/17/EC (Etichettatura)
-2012/19/EU (RAEE Smaltimento)
* Presente solo su alcuni modelli.
5
IT
Descrizione
dell’apparecchio
IT
Vista d’insieme
1.
Cestello superiore
2.
Irroratore superiore
3.Ribaltine
4.
Regolatore altezza cestello
5.
Cestello inferiore
6.
Irroratore inferiore
7.
Cestello posate
8.
Filtro lavaggio
9.
Serbatoio sale
10.
Vaschette detersivo e serbatoio brillantante
11.
Targhetta caratteristiche
12.
Pannello comandi***
Pannello comandi
Tasto e Spia Mezzo Carico
Tasto e Spia Avvio Ritardato
Manopola Selezione Programma
Spia Avvio/Pausa
Tasto Avvio/Pausa
Spia
Mancanza
Brillantante
Tasto On-Off/Reset
Spia Lavaggio e
Avvio Ritardato 3h.
Spia Asciugatura e
Avvio Ritardato 6h.
*** Solo sui modelli ad incasso totale
* Presente solo su alcuni modelli.
Il numero e il tipo di programmi ed opzioni variano in base al modello di lavastoviglie.
6
Spia
Mancanza Sale
Spia Fine programma e
Avvio Ritardato 9h.
Caricare i cestelli
Prima di caricare i cesti, eliminare dalle stoviglie i residui di
cibo e vuotare bicchieri e coppe dei liquidi rimasti.
Dopo aver caricato, controllare che gli irroratori ruotino
liberamente.
Cesto superiore
Caricare stoviglie delicate e leggere: bicchieri, tazze, piattini,
insalatiere basse.
Cesto inferiore e cestino posate
Il cesto inferiore può contenere pentole, coperchi, piatti,
insalatiere, posate ecc..Piatti e coperchi grandi vanno sistemati
di preferenza ai lati del cesto.
Ribaltine a posizione variabile
Le ribaltine sono
posizionabili su due
altezze differenti per
ottimizzare la disposizione
delle stoviglie nello spazio
del cesto. I calici possono
essere posizionati
stabilmente alle ribaltine,
inserendo lo stelo del
bicchiere nelle apposite
Alcuni modelli di lavastoviglie, dispongono di settori
reclinabili*, gli stessi si possono usare in posizione verticale
per la sistemazione dei piatti oppure in posizione orizzontale
per sistemare pentole, insalatiere e padelle.
asole.
Regolare l’altezza del cesto superiore
Per agevolare la sistemazione delle stoviglie, è possibile
sistemare il cesto superiore in posizione alta o bassa.
E’ preferibile regolare l’altezza del cesto superiore a
CESTO VUOTO.
Non sollevare o abbassare MAI il cesto su un solo lato.
Il cestino delle posate può essere di tipo diverso, scomponibile
o non scomponibile a seconda dei modelli di lavastoviglie. Il
cestino non scomponibile deve essere posizionato solo nella
parte anteriore del cesto inferiore.
Entrambi sono muniti di griglie superiori per una migliore disposizione
delle posate.
I coltelli e gli utensili con punte taglienti devono essere
sistemati nel cestino delle posate con le punte rivolte verso il
basso o sistemati sulle ribaltine del cesto superiore in posizione
orizzontale.
* Presente solo in alcuni modelli.
Variabili per numero e
Aprire i fermi delle guide del cesto a
destra e a sinistra ed estrarre il cesto;
sistemarlo in alto o in basso, farlo
scivolare lungo le guide fino a far entrare
anche le rotelle anteriori e chiudere i
fermi (vedi figura).
Se il cesto è dotato di maniglie Dual
Space* (vedi figura), estrarre il cesto
superiore a fine corsa, impugnare le
maniglie ai lati del cesto e muovere
verso l’alto o verso il basso; lasciare
ricadere il cesto accompagnandolo.
Stoviglie non adatte al lavaggio in lavastoviglie
• Oggetti di legno, con impugnatura in legno o in corno o con
parti incollate.
• Oggetti di alluminio, rame, ottone, peltro o stagno.
• Stoviglie di plastica non termoresistente.
• Porcellane antiche o dipinte a mano.
• Argenteria antica. L’argenteria non antica può invece essere
lavata con un programma delicato e accertandosi che non
sia a contatto con altri metalli.
Si consiglia l’utilizzo di stoviglie idonee al lavaggio in
lavastoviglie.
posizione.
7
IT
Avvio e utilizzo
IT
Avviare la lavastoviglie
Caricare il detersivo
1. Aprire il rubinetto dell’acqua.
2. Premere il tasto ON-OFF: tutte le spie presenti sul pannello
comandi si illuminano per alcuni secondi.
3. Aprire la porta e dosare il detersivo (vedi caricare il
detersivo).
4. Caricare i cestelli (vedi Caricare i cestelli) e chiudere la
porta.
5. Selezionare il programma ruotando la manopola
SELEZIONE PROGRAMMA in senso orario: far coincidere
la tacca sulla manopola con il numero o il simbolo del
programma. La spia relativa al tasto AVVIO/PAUSA pulsa.
6. Selezionare le opzioni di lavaggio* (vedi a lato).
7. Avviare premendo il tasto AVVIO, la spia smette di pulsare
e diventa a luce fissa. L’accensione della spia relativa al
lavaggio avvisa dell’inizio del programma.
8. Alla fine del programma si illumina la spia FINE (luce fissa). Spegnere l’apparecchio premendo il tasto ON-OFF,
chiudere il rubinetto dell’acqua e staccare la spina dalla
presa di corrente.
9. Aspettare alcuni minuti prima di togliere le stoviglie, per
evitare di scottarsi. Scaricare i cestelli iniziando da quello
inferiore.
Il buon risultato del lavaggio dipende anche dal
corretto dosaggio del detersivo, eccedendo non si
lava in modo più efficace e si inquina l’ambiente.
Utilizzare solo detersivo per lavastoviglie.
NON UTILIZZARE detergenti per lavaggio a mano.
Un utilizzo eccessivo di detersivo può lasciare
residui di schiuma a fine ciclo.
L’utilizzo delle pastiglie è consigliato solo nei
modelli dove è presente l’opzione PASTIGLIE MULTIFUNZIONE.
Le migliori prestazioni di lavaggio ed asciugatura,
si ottengono solo con l’utilizzo di detersivo in polvere,
brillantante liquido e sale.
vaschetta A: Detersivo per lavaggio
vaschetta B: Detersivo per prelavaggio
D
A
B
- Per ridurre il consumo di energia elettrica, in
alcune condizioni di NON utilizzo, la macchina si
spegne automaticamente.
Modificare un programma in corso
Se si è selezionato un programma sbagliato è possibile
modificarlo, purché appena iniziato: a lavaggio avviato, per
cambiare ciclo di lavaggio spegnere la macchina con una
pressione prolungata del tasto ON/OFF/Reset, riaccenderla
con lo stesso tasto e selezionare nuovamente programma
e opzioni desiderati.
C
1. Aprire il coperchio C
premendo il pulsante D.
2. Dosare il detersivo
consultando la Tabella dei
programmi:
• in polvere: vaschette A e B.
• pastiglie: quando il programma
ne richiede 1, metterla nella
vaschetta A e chiudere il
coperchio; quando ne richiede
2, mettere la seconda sul fondo
della vasca.
3. Eliminare i residui di detersivo dai bordi della vaschetta e
chiudere il coperchio fino allo scatto.
Aggiungere altre stoviglie
Premere il tasto Avvio/Pausa, (la luce del tasto pulsa) Aprire la
porta facendo attenzione alla fuoriuscita di vapore e inserire
le stoviglie. Premere il tasto Avvio/Pausa (luce fissa): il ciclo
riprende.
Premendo il tasto Avvio/Pausa per mettere in pausa la
macchina, si interrompe sia il programma sia l’Avvio
Ritardato se impostato.
In questa fase non si può cambiare il programma.
Interruzioni accidentali
Se durante il lavaggio si apre la porta o si verifica
un’interruzione di corrente, il programma si interrompe.
Riprende dal punto in cui si era interrotto quando si chiude
la porta o torna la luce.
* Presente solo su alcuni modelli.
8
Programmi
Se le stoviglie sono poco sporche o sono state sciacquate precedentemente sotto l’acqua, ridurre
sensibilmente la dose del detersivo.
IT
Il numero e il tipo di programmi ed opzioni variano in base al modello di lavastoviglie.
Indicazioni per la
scelta dei programmi
Detersivo
(A) = vaschetta A
(B) = vaschetta B
Programma
Stoviglie e pentole molto sporche
(da non usare per pezzi delicati).
Asciugatura Opzioni
Durata del
programma
(tolleranza ±10%)
Hrs. Min.
polvere
liquido
pastiglie
30 g (A)
30 ml (A)
1 (A)
Si
A-B
2:25’
25 g (A)
5 g (B)
25 ml (A)
5 ml (B)
1 (A)
Si
A-B
1:50’
No
No
No
No
A-B
0:08’
25 g (A)
5 g (B)
25 ml (A)
5 ml (B)
1 (A)
Si
A-B
2:55’
25 g (A)
25 ml (A)
1 (A)
No
A
0:35’
1. Intensivo
Stoviglie e pentole normalmente
sporche. Programma standard
giornaliero.
Lavaggio preliminare in attesa di
completare
il carico al pasto successivo.
2. Normale
3. Ammollo
Lavaggio ecologico a bassi
consumi energetici, adatto a
stoviglie e pentole.
4. Eco*
Ciclo economico e veloce da
utilizzare per stoviglie poco
sporche, subito dopo l’uso. (2
piatti +2 bicchieri +4 posate+1
pentola + 1 padellino)
5. Rapido
Note:
le migliori prestazioni del programma “Rapido”, si ottengono preferibilmente rispettando il numero di coperti specificati.
* Il programma Eco, rispetta la norma EN-50242, dura più a lungo rispetto ad altri programmi ma presenta un minor consumo di
energia ed in più è rispettoso con l’ambiente.
Nota per i laboratori di Prove: per informazioni sulle condizioni della prova comparativa EN, farne richiesta all’indirizzo: ASSISTENZA_
[email protected]
Per facilitare il dosaggio del detersivo è bene sapere che:
1 cucchiaio da cucina = 15 gr. di polvere = 15 ml di liquido circa - 1 cucchiaino da cucina = 5 gr. di polvere = 5 ml di liquido circa
ECODESIGN REGULATION
Il ciclo di lavaggio ECO è il programma standard a cui si riferiscono i dati dell’etichetta energetica; questo ciclo è adatto a lavare
stoviglie normalmente sporche ed è il programma più efficiente in termini di consumo energetico e di acqua per questo tipo di
stoviglie. Per consumare di meno usa la lavastoviglie a pieno carico.
Consumi di stand-by: Consumo di left-on mode: 3 W - consumo di off mode: 1,3 W
Tabella con consumi per i cicli principali
Condizioni standard*
INTENSIVO
NORMALE
Condizioni utente**
Consumo Energia
(KWh/ciclo)
Consumo di
acqua (l/ciclo)
Durata (min/ciclo)
Consumo Energia
(KWh/ciclo)
Consumo di
acqua (l/ciclo)
Durata (min/ciclo)
1,60
1,30
16
16
150
120
1,40
1,10
15
15
135
110
*I dati del programma sono valori di misura di laboratorio ricavati secondo la norma europea EN 50242.
** I dati sono ricavati effettuando delle misure in condizioni di utilizzo e di carico stoviglie utente.
9
Programmi speciali ed opzioni
IT
Opzioni di lavaggio*
Mezzo carico
Le OPZIONI possono essere impostate, modificate o
azzerate solo dopo aver scelto il programma di lavaggio
e prima di aver premuto il tasto Avvio/Pausa.
Se le stoviglie sono poche, si può effettuare il mezzo carico
risparmiando acqua, energia e detersivo. Selezionare il
programma, premere il tasto MEZZO CARICO: la spia si
illumina.
Possono essere selezionate solo le opzioni compatibili al
tipo di programma scelto. Se un’opzione non è compatibile
con il programma selezionato, (vedi tabella programmi) il
led relativo lampeggia velocemente 3 volte.
Se viene selezionata un’opzione incompatibile con
un’opzione o un programma di lavaggio precedentemente
impostati, l’opzione non compatibile lampeggia 3 volte e si
spegne, mentre rimane accesa l’ultima impostazione scelta.
Per deselezionare un’opzione erroneamente impostata,
premere di nuovo sul tasto corrispondente.
Avvio ritardato
È possibile posticipare di 3, 6 o 9 ore l’avvio del programma:
1:Dopo aver selezionato il programma di lavaggio desiderato
ed altre eventuali opzioni, premere il tasto AVVIO
RITARDATO: la spia si illumina.
2: Selezionare l’avvio desiderato premendo in successione
il tasto dell’Avvio ritardato, le spie del lavaggio (3 ore),
asciugatura (6 ore) e fine (9 ore) si illumineranno in
successione.
Con un’ulteriore pressione del tasto Avvio Ritardato, si
deseleziona l’opzione e la spia si spegne.
3. A selezione avvenuta, premendo il tasto Avvio/Pausa avrà
inizio il conto alla rovescia, il ritardo selezionato lampeggia
ed il tasto Avvio/Pausa smette di pulsare (luce fissa).
3. A tempo scaduto la spia dell’AVVIO RITARDATO si
spegne, e il programma si avvia.
Un’ulteriore pressione del tasto MEZZO CARICO deseleziona
l’opzione.
Ricordarsi di dimezzare la quantità di detersivo.
E’ preferibile utilizzare detersivo in polvere.
Questa opzione non è disponibile con il programma:
Rapido.
A
Tabella Opzioni Avvio Ritardato
Mezzo Carico
1. Intensivo
Si
Si
2. Normale
Si
Si
3. Ammollo
Si
Si
4. Eco
Si
Si
5. Rapido
Si
No
Non è possibile impostare l’Avvio Ritardato a ciclo
avviato.
* Presente solo su alcuni modelli.
10
B
Brillantante e sale
rigenerante
Usare solo prodotti specifici per lavastoviglie.
Non usare sale alimentare o industriale nè detersivi
per il lavaggio a mano.
Seguire le indicazioni riportate sulla
confezione.
Se si usa un prodotto multifunzione, non è necessario
aggiungere brillantante, si consiglia invece di aggiungere
sale, specie se l’acqua è dura o molto dura. Seguire le
indicazioni riportate sulla confezione.
Non aggiungendo né sale né brillantante è normale
che le spie MANCANZA SALE * e MANCANZA
BRILLANTANTE* rimangano accese.
Caricare il brillantante
Il brillantante facilita l’asciugatura delle stoviglie facendo
scivolare l’acqua dalla superficie, così che non rimangano
striature o macchie.
Il serbatoio del brillantante va riempito:
• quando sul pannello si accende la spia MANCANZA
BRILLANTANTE*;
1. Aprire il serbatoio ruotando il
tappo (G) in senso antiorario.
2. Versare il brillantante evitando
che fuoriesca. Se accade, pulire
subito con un panno asciutto.
F
3. Riavvitare il tappo.
Non versare MAI il brillantante
G
direttamente all’interno della
vasca.
Regolare la dose di brillantante
Se non si è soddisfatti del risultato dell’asciugatura, è possibile
regolare la dose di brillantante. Con un cacciavite girare il
regolatore (F) scegliendo tra 6 posizioni (la regolazione di
fabbrica è sul 4):
• se sulle stoviglie ci sono striature, girare verso i numeri bassi
(1-3).
• se ci sono gocce d’acqua o macchie di calcare girare verso
i numeri alti (4-6).
Impostazione durezza dell’acqua
Ogni lavastoviglie è corredata di un dolcificatore dell’acqua
che, utilizzando del sale rigenerante specifico per lavastoviglie,
fornisce acqua priva di calcare per il lavaggio delle stoviglie.
Questa lavastoviglie, consente una regolazione che riduce
l’inquinamento ed ottimizza le prestazioni di lavaggio in funzione
della durezza dell’acqua. Il dato è reperibile presso l’Ente
erogatore dell’acqua potabile.
- Spegnere la macchina con il tasto ON/OFF e aprire la porta.
-Posizionare la manopola SELEZIONE PROGRAMMA prima sul
5° programma ed in succesione sul 1° programma e nuovamente
sul 5°.
-Premere il tasto ON/OFF, le spie delle fasi ciclo lampeggiano;
ora è possibile selezionare il livello di durezza. Ad ogni
programma corrisponde un livello di durezza:
Es: 1° programma, livello durezza 1
2° programma, livello durezza 2 ecc..ecc... fino ad un massimo
di 5* livelli.
(Il decalcificatore è impostato dalla fabbrica sul livello 3).
- Per uscire dalla funzione attendere alcuni secondi o premere
un tasto delle opzioni* o spegnere la macchina con il tasto
ON/OFF.
Se si utilizzano le pastiglie multifunzione, riempire comunque il
serbatoio del sale.
Tabella Durezze Acqua
livello
1
2
3
4
5*
°dH
0-6
6 - 11
12 - 17
17 - 34
°fH
0 - 10
11 - 20
21 - 30
31 - 60
mmol/l
0-1
1,1 - 2
2,1 - 3
3,1 - 6
34 - 50
61 - 90
6,1 - 9
Autonomia media**
contenitore sale
mesi
7 mesi
5 mesi
3 mesi
2 mesi
2/3 settimane
Da 0°f a 10°f si consiglia di non utilizzare sale.
* con impostazione 5 la durata può prolungarsi.
** con 1 lavaggio al giorno
(°dH = durezza in gradi tedeschi - °fH = durezza in gradi francesi
- mmol/l = millimol/litro)
Caricare il sale rigenerante
Per avere buoni risultati di lavaggio è indispensabile verificare
che il serbatoio del sale non sia mai vuoto. Il sale rigenerante
elimina il calcare dall’acqua, evitando che si depositi sulle
stoviglie. Il serbatoio del sale è posto nella parte inferiore della
lavastoviglie (vedi Descrizione) e va riempito:
• quando il galleggiante verde* non è visibile osservando il
tappo del sale;
• quando sul pannello si accende la spia MANCANZA SALE*;
1. Estrarre il cesto inferiore e svitare il
tappo del serbatoio in senso antiorario.
2. Solo per il primo utilizzo: riempire il
serbatoio di acqua fino al bordo.
3. Posizionare l’imbuto* (vedi figura) e
riempire il serbatoio di sale fino al bordo
(circa 1 kg); è normale che trabocchi un
po’ d’acqua.
4. Togliere l’imbuto*, eliminare i residui di sale dall’imbocco;
sciacquare il tappo sotto l’acqua corrente prima di avvitarlo,
disponendolo a testa in giù e facendo defluire l’acqua dalle
quattro fessure disposte a stella nella parte inferiore del tappo.
(tappo con galleggiante verde*)
E’ consigliabile effettuare questa operazione ad ogni
caricamento del sale.
Chiudere bene il tappo, affinché nel serbatoio non entri detersivo
durante il lavaggio (potrebbe danneggiarsi irrimediabilmente il
dolcificatore).
Quando si rende necessario, caricare il sale prima di un
ciclo di lavaggio in modo da eliminare la soluzione salina
traboccata dal contenitore del sale.
* Presente solo su alcuni modelli.
11
IT
Manutenzione e cura
IT
Escludere acqua e corrente elettrica
• Chiudere il rubinetto dell’acqua dopo ogni lavaggio per
eliminare il pericolo di perdite.
• Staccare la spina dalla presa di corrente quando si pulisce
la macchina e durante i lavori di manutenzione.
Pulire la lavastoviglie
• La superficie esterna e il pannello di controllo possono
essere puliti con un panno inumidito con acqua non
abrasivo. Non usare solventi
o abrasivi.
• La vasca interna può essere pulita da eventuali macchie
con un panno imbevuto di acqua e poco aceto.
Evitare i cattivi odori
• Lasciare sempre socchiusa la porta per evitare il ristagno
di umidità.
• Pulire regolarmente le guarnizioni perimetrali di tenuta
della porta e delle vaschette detersivo con una spugnetta
umida. Si eviteranno così ristagni di cibo, principali
responsabili del cattivo odore.
Pulire gli irroratori
Può succedere che residui di cibo si attacchino agli irroratori
e ostruiscano i fori da cui esce l’acqua: di tanto in tanto è
bene controllarli e pulirli con uno spazzolino non metallico.
I due irroratori, sono entrambi smontabili.
Periodicamente, pulire il filtro entrata acqua posizionato
all’uscita del rubinetto.
- Chiudere il rubinetto dell’acqua.
- Svitare l’estremità del tubo di carico acqua, togliere il filtro
e pulirlo delicatamente sotto un getto di acqua corrente.
- Inserire nuovamente il filtro e avvitare il tubo.
Pulire i filtri
Il gruppo filtrante è formato da tre filtri che puliscono l’acqua
di lavaggio dai residui di cibo e la rimettono in circolo: per
avere buoni risultati di lavaggio è necessario pulirli.
Pulire i filtri con regolarità.
La lavastoviglie non deve essere usata senza filtri o con
filtro sganciato.
• Dopo alcuni lavaggi, controllare il gruppo filtrante e se
necessario pulirlo accuratamente sotto acqua corrente,
aiutandosi con uno spazzolino non metallico, seguendo le
istruzioni sotto riportate:
1. ruotare in senso antiorario il filtro cilindrico C ed estrarlo
(fig. 1).
2. Estrarre il bicchiere filtro B facendo una leggera pressione
sulle alette laterali (Fig. 2);
3. Sfilare il piatto filtro inox A. (fig. 3).
4. Ispezionare il pozzetto ed eliminare eventuali residui di
cibo. NON RIMUOVERE MAI la protezione della pompa di
lavaggio (particolare di colore nero) (fig.4).
Per smontare l’irroratore
superiore, occorre svitare
girando in senso antiorario la
ghiera di plastica.L’irroratore
superiore, va rimontato con la
parte con il maggior numero di
fori rivolta verso l’alto.
L’irroratore inferiore si smonta
facendo pressione sulle
linguette poste ai lati e tirandolo
verso l’alto.
Pulizia del filtro entrata acqua*
Se i tubi dell’acqua sono nuovi o sono rimasti per lungo
tempo inattivi, prima di fare l’allacciamento, far scorrere
l’acqua fino a che diventi limpida e sia priva di impurità.
Senza questa precauzione, c’è il rischio che il punto dove
entra l’acqua si intasi, danneggiando la lavastoviglie.
Dopo la pulizia dei filtri, rimontare il gruppo filtrante e
ricollocarlo correttamente nella sua sede; è fondamentale
per un buon funzionamento della lavastoviglie.
Se ci si assenta per lunghi periodi
• Staccare i collegamenti elettrici e chiudere il rubinetto
dell’acqua.
• Lasciare socchiusa la porta.
• Al rientro, fare un lavaggio a vuoto.
* Presente solo su alcuni modelli.
12
Anomalie e rimedi
Può accadere che l’apparecchio non funzioni. Prima di telefonare all’Assistenza controllare che non si tratti
di un problema facilmente risolvibile aiutandosi con il seguente elenco.
Qualora il problema persista chiamare il Servizio Assistenza Tecnico Autorizzato: Numero Unico Nazionale 199.199.199
(costo massimo al minuto per chiamate da rete fissa Euro 0,1426).
Anomalie:
Possibili cause / Soluzione:
La lavastoviglie non parte o non
risponde ai comandi
• Spegnere la macchina con il tasto ON/OFF, riaccendere dopo un minuto
circa e reimpostare il programma.
• La spina non è ben inserita nella presa di corrente.
• La porta della lavastoviglie non è ben chiusa.
La porta non si chiude
IT
• La serratura è scattata; spingere energicamente la porta fino a sentire il
“clack”.
La lavastoviglie non scarica
acqua.
•
•
•
•
La lavastoviglie fa rumore.
• Le stoviglie sbattono tra loro o contro gli irroratori.
• Eccessiva presenza di schiuma: il detersivo non è dosato adeguatamente
o non è idoneo al lavaggio in lavastoviglie. (vedi Avvio e utilizzo).
Su stoviglie e bicchieri ci sono
depositi calcarei o una patina
biancastra.
• Manca il sale rigenerante o la sua regolazione non è adeguata alla
durezza dell’acqua (vedi Brillantante e sale).
• Il tappo del serbatoio del sale non è chiuso bene.
• Il brillantante è esaurito o il dosaggio è insufficiente.
Su stoviglie e bicchieri ci sono
striature o sfumature bluastre.
• Il dosaggio del brillantante è eccessivo.
Il programma non è ancora terminato.
Il tubo di scarico dell’acqua è piegato (vedi Installazione).
Lo scarico del lavello è ostruito.
Il filtro è intasato da residui di cibo.
Le stoviglie sono poco asciutte. • È stato selezionato un programma senza asciugatura.
• Il brillantante è esaurito o il dosaggio è insufficiente (vedi Brillantante e
sale).
• La regolazione del brillantante non è adeguata.
• Le stoviglie sono in materiale antiaderente o in plastica.
Le stoviglie non sono pulite.
• I cestelli sono troppo carichi (vedi Caricare i cestelli).
• Le stoviglie non sono sistemate bene.
• Gli irroratori non sono liberi di ruotare.
• Il programma di lavaggio è troppo blando (vedi Programmi).
• Eccessiva presenza di schiuma: il detersivo non è dosato adeguatamente
o non è idoneo al lavaggio in lavastoviglie. (vedi Avvio e utilizzo).
• Il tappo del brillantante non è stato chiuso correttamente.
• Il filtro è sporco o intasato (vedi Manutenzione e cura).
• Manca il sale rigenerante (vedi Brillantante e sale).
La lavastoviglie non carica
acqua – Allarme rubinetto
chiuso.
•
•
•
•
(si sentono dei brevi bip)*
(lampeggiano velocemente le spie
Asciugatura e Fine).
Allarme al tubo di carico
dell’acqua/Filtrino entrata
acqua intasato.
(lampeggiano velocemente le spie:
Lavaggio, Asciugatura e Fine)
Manca l’acqua nella rete idrica.
Il tubo di carico dell’acqua è piegato (vedi Installazione).
Aprire il rubinetto e l’apparecchio si avvia dopo pochi minuti.
L’apparecchio si è bloccato perché non si è intervenuti al suono dei bip * .
Spegnere la macchina con il tasto ON/OFF, aprire il rubinetto e dopo 20
secondi riaccendere premendo lo stesso tasto. Riprogrammare la macchina
e riavviare.
• Spegnere la macchina premendo il tasto ON/OFF. Chiudere il rubinetto
dell’acqua per evitare allagamenti, staccare la spina della corrente.
Controllare che il filtro entrata acqua non sia intasato da impurità. (vedere
capitolo “Manutenzione e Cura”)
* Presente solo su alcuni modelli.
13
IT
14
IT
15
195097396.01
04/2013 pb - Xerox Fabriano
IT
16
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement