COMPACT - Leuze electronic

COMPACT - Leuze electronic
COMPACT
600934 - 2010/08
Con riserva di modifiche techniche
Sensori fotoelettici di
sicurezza e barriere
fotoelettriche multiraggio
di sicurezza
ISTRUZIONI PER IL COLLEGAMENTO E IL FUNZIONAMENTO
Istruzioni per l'uso originali
Le istruzioni per il collegamento e il funzionamento
DEUTSCH
Le presenti istruzioni per il collegamento e il funzionamento contengono informazioni
sull'utilizzo appropriato e l'impiego dei sensori fotoelettrici di sicurezza e delle barriere
fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT. Esse sono parte del volume di fornitura.
Tutto quanto esposto nelle istruzioni per il collegamento e il funzionamento, e in particolare
le istruzioni sulla sicurezza, deve essere rigorosamente rispettato.
Le presenti istruzioni per il collegamento e il funzionamento vanno conservate con cura.
Devono essere disponibili per tutto il tempo in cui viene impiegato il dispositivo di protezione
ottico.
ENGLISH
Le istruzioni sulla sicurezza e gli avvisi di pericolo sono contrassegnati con questo
simbolo
.
Indicazioni su informazioni importanti sono contrassegnate con il simbolo
.
Indicazioni sulla sicurezza di apparecchi laser sono contrassegnate con il simbolo
.
FRANÇAIS
Le presenti istruzioni per il collegamento e il funzionamento sono valide per apparecchi a
partire dalla versione P22. Per tutte le barriere fotoelettriche di sicurezza e le barriere
fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT con un numero di versione inferiore vale la
documentazione con il numero di articolo 600980.
La Leuze electronic GmbH + Co. KG non risponde per danni dovuti ad un uso
inappropriato. Per un impiego appropriato occorre anche una buona conoscenza
delle presenti istruzioni per il collegamento e il funzionamento.
ITALIANO
© Ristampa e riproduzione, anche parziali, solo con l'espressa autorizzazione da parte della
Leuze electronic GmbH + Co. KG
In der Braike 1
D-73277 Owen - Teck / Germania
Telefono +49 (0) 7021 / 573-0
Fax
+49 (0) 7021 / 573-199
info@leuze.de
www.leuze.com
ESPAÑOL
NEDERLANDS
2
COMPACT
Leuze electronic
Simboli e termini ......................................................................................................................... 10
Scelta di COMPACT ....................................................................................................................12
1.3.1
1.3.2
1.3.3
1.3.4
1.3.5
Scelta di barriere fotoelettriche di sicurezza, versione di base/Host .................................. 12
Scelta di barriere fotoelettriche di sicurezza, Guest ........................................................... 13
Scelta di barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza.................................................... 14
Scelta di Transceiver ......................................................................................................... 15
Esempi ............................................................................................................................... 16
2
Sicurezza........................................................................................................................... 19
2.1
2.1.1
2.1.2
Uso conforme ed uso non conforme prevedibile................................................................ 19
Uso conforme..................................................................................................................... 19
Uso non conforme prevedibile ........................................................................................... 20
2.2
Utilizzo del dispositivo laser di allineamento ...................................................................... 21
2.3
Personale abilitato........................................................................................................................22
2.4
Responsabilità per la sicurezza ......................................................................................... 22
2.5
Esclusione della responsabilità .......................................................................................... 22
2.6
Barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT, risoluzione di 14 mm e 30 mm ..........................23
2.7
Barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT, risoluzione di 50 mm e 90 mm ................ 23
2.8
Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT .........................................................24
2.8.1
Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT/L:
Istruzioni supplementari sulla sicurezza per il dispositivo laser di allineamento integrato . 25
3
Struttura del sistema e possibilità d'impiego ............................................................... 26
3.1
Il dispositivo di protezione optoelettronico ......................................................................... 26
3.2
3.2.1
3.2.2
3.2.3
3.2.4
Esempi di impiego.............................................................................................................. 27
COMPACT con risoluzione di 14 mm o 30 mm ................................................................ 27
Protezione di aree di pericolo: COMPACT con risoluzione di 50 mm................................ 28
Protezione di accessi: COMPACT con 2, 3 o 4 raggi ........................................................ 29
Sicurezza totale: COMPACT con 2, 3 o 4 raggi................................................................. 30
3.3
3.3.1
Ottica opzionale ................................................................................................................. 30
Opzione L, dispositivo di allineamento laser integrato ....................................................... 30
3.4
Opzione di collegamento in cascata .................................................................................. 32
3.5
Specchio deflettore, accessorio ......................................................................................... 33
Colonna di fissaggio UDC e colonne portaspecchi deflettori UMC, accessori................... 34
3.7
Lastra di protezione contro scintille di saldatura ................................................................ 34
NEDERLANDS
3.6
ENGLISH
Certificazioni......................................................................................................................... 9
1.2
1.3
FRANÇAIS
1.1
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Generalità............................................................................................................................ 9
ESPAÑOL
1
DEUTSCH
Indice
Leuze electronic
COMPACT
3
Indice
DEUTSCH
ENGLISH
4
Funzioni ............................................................................................................................ 36
4.1
4.1.1
Funzioni parametrizzabili dell’emettitore CT ...................................................................... 36
Canale di trasmissione....................................................................................................... 36
4.2
4.2.1
4.2.2
4.2.3
4.2.4
4.2.5
Funzioni parametrizzabili del ricevitore CR........................................................................ 36
Canale di trasmissione....................................................................................................... 37
Funzione di blocco avvio/riavvio (RES) ............................................................................. 37
Controllo contattori (EDM) ................................................................................................. 39
Ritardo reinserimento prolungato....................................................................................... 39
DoubleScan ..................................................................................................................... 40
4.3
Uscita di segnalazione sporcizia e anomalie ..................................................................... 40
4.4
Ingresso di test................................................................................................................... 40
FRANÇAIS
5
Elementi di segnalazione ................................................................................................ 41
5.1
Indicatori di funzionamento dell’emettitore CT................................................................... 41
5.2
Indicatori di funzionamento del ricevitore CR .............................................................................. 42
5.2.1
5.2.2
5.2.3
Display a 7 segmenti.......................................................................................................... 42
Display a LED CR .............................................................................................................. 43
Display a LED CR/A (versione AS-i).................................................................................. 43
5.3
Indicatori di funzionamento del Transceiver CRT ........................................................................ 45
6
Montaggio......................................................................................................................... 47
ITALIANO
6.1
Calcolo di distanze minime .......................................................................................................... 48
6.1.1
6.1.2
6.1.3
6.1.4
6.1.5
Distanza di sicurezza nella protezione di punti pericolosi.................................................. 48
Distanza di sicurezza nella protezione di aree di pericolo ................................................. 50
Altezze dei raggi e distanza di sicurezza nella sicurezza di accessi e totale..................... 53
Posizione di commutazione alla fine del campo protetto ................................................... 55
Distanza minima da superfici riflettenti .............................................................................. 57
6.2
Istruzioni per il montaggio ............................................................................................................ 61
6.3
Fissaggio meccanico ......................................................................................................... 62
6.4
Tipi di fissaggio ............................................................................................................................ 63
6.4.1
6.4.2
Fissaggio standard............................................................................................................. 63
Opzione: fissaggio mediante supporti orientabili ............................................................... 63
ESPAÑOL
NEDERLANDS
4
COMPACT
Leuze electronic
Indice
7.1
Standard: interfaccia verso la macchina – Pressacavo PG13,5 ..................................................67
7.1.1
7.1.2
Interfaccia dell’emettitore ................................................................................................... 67
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver ................................................... 68
7.2
70
7.2.1
7.2.2
Opzione: interfaccia verso la macchina /G, /W, /GW – Connettore Hirschmann (a 6 poli+FE)
7.3
Opzione: interfaccia verso la macchina /BH – Connettore Brad-Harrison ...................................73
7.3.1
7.3.2
Interfaccia dell'emettitore /BH ............................................................................................ 73
Ricevitore/Transceiver interfaccia verso la macchina /BH ................................................. 74
7.4
Opzione: Interfaccia verso la macchina /BH3 e /BH5 – connettore Brad-Harrison ......................76
7.4.1
7.4.2
Interfaccia dell’emettitore /BH3 .......................................................................................... 76
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /BH5 .......................................... 77
7.5
7.5.1
7.5.2
7.5.3
7.5.4
7.5.5
interfaccia verso la macchina /A, AS-i Safety at Work ...................................................... 77
Interfaccia emettitore /A ..................................................................................................... 78
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /A ............................................... 79
Messa in funzione del COMPACT/A, interfaccia con bus master AS-i .............................. 80
Manutenzione del COMPACT/A, interfaccia con master AS-i ........................................... 80
Possibilità di diagnosi avanzata tramite interfaccia AS-i .................................................... 82
7.6
Opzione: interfaccia verso la macchina M12 ...............................................................................83
7.6.1
7.6.2
Interfaccia emettitore M12.................................................................................................. 83
Interfaccia del ricevitore/Transceiver verso la macchina /M12 .......................................... 84
8
Parametrizzazione............................................................................................................ 85
DEUTSCH
Collegamento elettrico .................................................................................................... 65
Parametrizzazione dell'emettitore ...................................................................................... 85
8.3
8.3.1
8.3.2
8.3.3
8.3.4
8.3.5
Parametrizzazione del ricevitore/Transceiver .................................................................... 86
S1 – Tempo di reinserimento minimo ................................................................................ 88
S2 – Canale di trasmissione .............................................................................................. 88
S3 – Esplorazione multipla................................................................................................. 88
S4 – Controllo contattori (EDM) ......................................................................................... 88
S5 – Funzione di blocco avvio/riavvio (RES) ..................................................................... 88
9
Messa in funzione ............................................................................................................ 89
9.1
9.1.1
9.1.2
Inserimento ........................................................................................................................ 89
Successione di indicazioni nell'emettitore CT .................................................................... 89
Successione di indicazioni nel ricevitore CR/Transceiver CRT ......................................... 90
9.2
9.2.1
Allineamento di emettitore e ricevitore ............................................................................... 91
Ottimizzazione dell'allineamento tramite rotazione e/o inclinazione
di emettitore e ricevitore..................................................................................................... 91
Leuze electronic
COMPACT
5
FRANÇAIS
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Condizioni alla consegna ................................................................................................... 85
8.2
ESPAÑOL
8.1
ENGLISH
Interfaccia dell’emettitore /G,/W,/GW ................................................................................. 70
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /G,/W,/GW ................................ 71
NEDERLANDS
7
Indice
10
Controlli ............................................................................................................................ 92
DEUTSCH
10.1
Controlli prima della prima messa in funzione ................................................................... 92
10.2
Controlli regolari................................................................................................................. 92
10.3
Controllo giornaliero con la barra di controllo .............................................................................. 93
10.4
Pulizia delle lastre di protezione ........................................................................................ 94
11
Diagnostica degli errori................................................................................................... 95
ENGLISH
11.1
Cosa fare in caso di errore?............................................................................................... 95
11.2
11.2.1
11.2.2
Diagnosi rapida con display a 7 segmenti ......................................................................... 95
Diagnosi emettitore CT ...................................................................................................... 95
Diagnosi del ricevitore CR e del Transceiver CRT ............................................................ 95
11.3
AutoReset .................................................................................................................................... 97
11.4
Software di diagnosi COMPACT........................................................................................ 97
FRANÇAIS
ITALIANO
12
Dati tecnici........................................................................................................................ 98
12.1
12.1.1
12.1.2
12.1.3
12.1.4
12.1.5
12.1.6
12.1.7
12.1.8
Dati generali....................................................................................................................... 98
Dati sul raggio/campo protetto ........................................................................................... 98
Dati tecnici rilevanti per la sicurezza.................................................................................. 99
Dati generali sul sistema................................................................................................... 99
Ingresso segnale emettitore............................................................................................. 102
Ingressi e uscite di segnale del ricevitore ........................................................................ 102
Ingressi e uscite di segnale del Transceiver .................................................................... 103
Interfaccia del ricevitore verso la macchina, uscite a transistor relative alla sicurezza ... 104
Interfaccia del ricevitore verso la macchina, AS-i Safety at Work.................................... 105
12.2
Misure, pesi, tempi di risposta ................................................................................................... 106
12.2.1
12.2.2
12.2.3
12.2.4
12.2.5
ESPAÑOL
Barriere fotoelettriche di sicurezza con collegamento a transistor o AS-i........................ 106
Serie Guests .................................................................................................................... 109
Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT ............................................. 111
Transceiver COMPACT ................................................................................................... 113
Misure delle barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT
con dispositivo laser di allineamento integrato ................................................................ 114
12.2.6
Misure delle barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT
installate in colonna di fissaggio UDC.............................................................................. 115
12.2.7
Misure della colonna portaspecchi deflettori.................................................................... 116
12.2.8
Misure della base per registrazione UDC ........................................................................ 117
12.2.9
Misure della base per registrazione UMC........................................................................ 117
12.2.10 Misure di fissaggio standard ........................................................................................... 118
12.2.11 Misure del supporto orientabile........................................................................................ 118
NEDERLANDS
6
COMPACT
Leuze electronic
13.1
13.1.1
13.1.2
13.1.3
13.1.4
13.1.5
13.1.6
13.1.7
13.1.8
13.1.9
Volume di fornitura e accessori per COMPACT, COMPACT/A e COMPACT/L .............. 120
Volume di fornitura per COMPACT.................................................................................. 120
Dati per l'ordine COMPACT ............................................................................................. 120
Accessori per COMPACT ................................................................................................ 124
Volume di fornitura per COMPACT/A .............................................................................. 127
Dati per l’ordine COMPACT/A.......................................................................................... 127
Accessori per COMPACT/A ............................................................................................. 129
Volume di fornitura per COMPACT/L............................................................................... 129
Numeri di ordinazione COMPACT/L ................................................................................ 130
Accessori per COMPACT/L ............................................................................................. 133
13.2
Checklist ....................................................................................................................................134
13.2.1
13.2.2
13.2.3
Checklist per la protezione di punti pericolosi .................................................................. 134
Checklist per la protezione di aree di pericolo ................................................................. 136
Checklist per la protezione di accessi o totale ................................................................. 137
13.3
Istruzioni per l'allineamento di COMPACT/L, descrizione della registrazione
con dispositivo laser di allineamento integrato................................................................. 138
Apparecchi e arnesi necessari ......................................................................................... 138
Osservazione preliminare ................................................................................................ 138
Montaggio di emettitore e ricevitore ................................................................................. 139
Impiego di colonne portaspecchi deflettori UMC (base per registrazione) ..................... 140
Esempio:sicurezza totale a 2 raggi con 4 colonne porta specchi deflettori,
registrazione dei due assi di luce ..................................................................................... 142
Allineamento del ricevitore ............................................................................................... 145
13.3.1
13.3.2
13.3.3
13.3.4
13.3.5
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
13.3.6
ENGLISH
Appendice....................................................................................................................... 120
FRANÇAIS
13
DEUTSCH
Indice
Leuze electronic
COMPACT
7
Indice
DEUTSCH
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
Leuze electronic
COMPACT
8
Generalità
Le barriere fotoelettriche di sicurezza e le barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza
COMPACT sono dispositivi optoelettronici di protezione attivi (ESPE) tipo 4 secondo
EN IEC 61496-1 e prEN IEC 61496-2.
Tutti i modelli hanno una funzione selezionabile e deselezionabile di blocco avvio/riavvio e
una funzione di controllo contattori, display a LED e a 7 segmenti per la diagnosi dello stato
del sistema e una serie di altre funzioni.
Normalmente gli apparecchi vengono forniti con uscite a transistor e pressacavi (PG).
Opzionalmente i sistemi possono essere forniti provvisti di collegamenti con connettori
industriali (Hirschmann, Brad Harrison, M12) o con collegamento a bus con interfaccia AS.
Un dispositivo laser di allineamento integrato per barriere fotoelettriche multiraggio di
sicurezza è disponibile come optional. Una lastra di protezione contro scintille di saldatura
è disponibile come accessorio.
1.1
DEUTSCH
Generalità
ENGLISH
1
Certificazioni
Leuze electronic GmbH + Co. KG, D-73277 Owen - Teck, Germania, dispone di un sistema
di certificazione della qualità conforme allo standard ISO 9001.
FRANÇAIS
Azienda
ESPAÑOL
NEDERLANDS
Le barriere fotoelettriche di sicurezza e le barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza
COMPACT sono state sviluppate e prodotte nel rispetto delle direttive e delle norme
europee vigenti.
Prova di omologazione CE secondo
EN IEC 61496 parte 1 e parte 2
da parte di:
TÜV PRODUCT SERVICE GmbH, IQSE
Ridlerstrasse 65
D-80339 München
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Prodotti
Leuze electronic
COMPACT
9
Generalità
1.2
Simboli e termini
DEUTSCH
Simboli utilizzati:
Avvertimento di pericolo, questo simbolo segnala possibili pericoli.
Si prega di prestare particolare attenzione a questi avvertimenti!
Richiamo su informazioni importanti.
Avvertenza sulla sicurezza di apparecchi laser.
ENGLISH
➢
Istruzione, anche istruzione sul comportamento! Serve a informare su
particolarità o descrive operazioni di impostazione.
Uscita di segnale
Ingresso di segnale
Ingresso e/o uscita di segnale
FRANÇAIS
Simboli per emettitori COMPACT
Simbolo generale emettitore
a) Emettitore non attivo
b) Emettitore attivo
a b
ITALIANO
Simboli per ricevitore COMPACT
Simbolo generale ricevitore
a) Campo protetto attivo non libero, uscite in stato OFF
b) Campo protetto attivo libero, uscite in stato ON
c) Campo protetto attivo non libero, uscite ancora in stato ON
d) Campo protetto attivo libero, uscite in stato OFF
ESPAÑOL
a b
c
d
Simboli per Transceiver COMPACT
Simbolo generale Transceiver
Tabella 1.2-1: Simboli
NEDERLANDS
10
COMPACT
Leuze electronic
Generalità
Dispositivo optoelettronico di protezione attivo (AOPD)
(Active Opto-electronic Protective Device)
AutoReset
Dopo una segnalazione di anomalia, dovuta ad es. ad un circuito
esterno difettoso, l’AOPD cerca di riavviare. Se l’errore non è più
presente, l’AOPD ritorna allo stato normale.
C
COMPACT composta da emettitore e ricevitore
Controllo contattori
(EDM)
Il controllo contattori monitora i contatti N.C. inseriti a valle di
contattori a guida forzata o relè.
CR
Ricevitore COMPACT (Receiver)
CRT
Transceiver COMPACT
CT
Emettitore COMPACT (Transmitter)
DoubleScan (d-scan)
Valutazione multipla, il disinserimento avviene solo se un raggio
è stato interrotto in due scansioni successive. Il DoubleScan influenza il tempo di risposta!
EDM
Controllo contattori (External Device Monitoring)
ESPE
Dispositivo optoelettronico di protezione attivo
Funzione di blocco avvio/ Il RES impedisce l'avvio automatico dopo l'inserimento della tensione di alimentazione e dopo l'introduzione/l'ingresso nel camriavvio (RES)
po protetto.
Uscita di commutazione di sicurezza
(Output Signal Switching Device)
Protezione dall’accesso
Pretende il rilevamento di persone all'ingresso dell'area di
pericolo.
Protezione di aree di
pericolo
Richiede il riconoscimento nell'area del piede/della gamba
Protezione di punti
pericolosi
Richiede il riconoscimento del dito, della mano o del braccio
Protezione perimetrale
Pretende il rilevamento di persone all'ingresso dell'area di
pericolo.
RES
Funzione di blocco avvio/riavvio (Start/REStart interlock)
Scan
Tutti i raggi, a partire dal raggio di sincronizzazione, vengono
pulsati ciclicamente dall'emettitore.
SingleScan
Se nel primo ciclo di scansione (Scan) della barriera fotoelettrica
o barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio viene interrotto
un raggio, avviene una disinserzione.
Tempo di risposta
dell'AOPD
Intervallo fra l'introduzione/ingresso nel campo protetto attivo
dell'AOPD e la vera disinserzione delle OSSD.
Leuze electronic
COMPACT
11
NEDERLANDS
Tabella 1.2-2: Termini/nomenclatura relativa alle barriere fotoelettriche di sicurezza e alle
barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
OSSD1
OSSD2
FRANÇAIS
ENGLISH
AOPD
DEUTSCH
Termini utilizzati:
Generalità
DEUTSCH
1.3
Scelta di COMPACT
1.3.1
Scelta di barriere fotoelettriche di sicurezza, versione di base/Host
Codice Significato
ENGLISH
C
COMPACT
t
Tipo di apparecchio
T
R
Emettitore
Ricevitore
rr
Risoluzione Portata
14 mm
30 mm
50 mm
90 mm
hhhh
0-6 m
0-18 m
0-18 m
0-18 m
Altezze del campo protetto
FRANÇAIS
nell'esecuzione di base:
150 ... 1800 mm
(per risoluzione di 14 mm)
150 ... 1800 mm
(per risoluzione di 30 mm)
450 ... 3000 mm
(per risoluzione di 50 mm)
750 ... 3000 mm
(per risoluzione di 90 mm)
ITALIANO
k
Opzione di collegamento in cascata*
M
Host (a partire da 225 mm di altezza del
campo protetto)
ccc
Interfaccia macchina/
Sistema di collegamento
---
uscita a transistor,
pressacavo
opzione uscita a transistor,
connettore Hirschmann
= con connettore femmina per cavo dritto;
= con connettore femmina per cavo
angolare
= senza connettore femmina per cavo
opzione uscita a transistor,
connettore Brad-Harrison
emettitore a 5 poli
ricevitore a 7 poli
emettitore a 3 poli
ricevitore a 5 poli
opzione AS-i Safety at Work
opzione connettore M12
/G, /W
ESPAÑOL
/G
/W
/GW
/BH
NEDERLANDS
/BH3
/BH5
/A
/M12
C
12
t
rr-
hhhh
k
ccc
*)
COMPACT
Se non si sceglie nessuna opzione, questo
punto non compare nella denominazione
del prodotto.
Leuze electronic
Generalità
1.3.2
Scelta di barriere fotoelettriche di sicurezza, Guest
COMPACT
t
Tipo di apparecchio
T
R
Emettitore
Ricevitore
rr
Risoluzione
Portata
14 mm
30 mm
50 mm
90 mm
0-6 m
0-18 m
0-18 m
0-18 m
hhhh
ENGLISH
C
DEUTSCH
Codice Significato
Altezze del campo protetto
t
rr-
hhhh
Collegamento in cascata
S
Guest
kk
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
C
kk
FRANÇAIS
nell'esecuzione di base:
150 ... 1800 mm (per risoluzione di 14 mm)
150 ... 1800 mm (per risoluzione di 30 mm)
450 ... 3000 mm (per risoluzione di 50 mm)
750 ... 3000 mm (per risoluzione di 90 mm)
Leuze electronic
COMPACT
13
Generalità
1.3.3
Scelta di barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza
DEUTSCH
Codice Significato
ENGLISH
FRANÇAIS
C
COMPACT
t
Tipo di apparecchio
T
R
Emettitore
Ricevitore
bbd
Interasse
Portata
500
400
300
500 mm
400 mm
300 mm
0-18 m
0-18 m
0-18 m
501
401
301
500 mm
400 mm
300 mm
6-70 m
6-70 m
6-70 m
o
Ottica opzionale
L
Dispositivo laser di allineamento
integrato**
n
Numero di raggi
2; 3; 4;
ccc
Interfaccia macchina/
Sistema di collegamento
---
ITALIANO
uscita transistor,
pressacavo
/G, /W Opzione uscita a transistor,
connettore Hirschmann
/G
= con connettore femmina per cavo
diritto;
/W
= con connettore femmina per cavo
angolare
/GW
= senza connettore femmina per cavo
/BH
Opzione uscita transistor,
connettore Brad-Harrison
emettitore a 5 poli
ricevitore a 7 poli
/BH3
emettitore a 3 poli
/BH5
ricevitore a 5 poli
/A
opzione AS-i Safety at Work
/M12
opzione connettore M12
ESPAÑOL
C
t
bbd
o
/n
ccc
NEDERLANDS
14
COMPACT
*)
se non si sceglie nessuna opzione,
questo punto non compare nella
denominazione del prodotto
**) come COMPACT/L C401L/3 o C501L/2
Leuze electronic
Generalità
Scelta di Transceiver
Significato
C
COMPACT
RT
Transceiver
bbd
Interasse
Portata
500
600
500 mm
600 mm
0-6,5 m
0-6,5 m
n
Numero di raggi
DEUTSCH
Codice
ENGLISH
1.3.4
---
Uscita a transistor,
pressacavo
Opzione uscita a transistor
connettore Hirschmann
= con connettore femmina per cavo dritto;
= con connettore femmina per cavo
angolare
= senza connettori femmina per cavo
Opzione uscita a transistor,
connettore Brad-Harrison
emettitore a 5 poli
ricevitore a 7 poli
emettitore a 3 poli
ricevitore a 5 poli
opzione AS-i Safety at Work
opzione connettore M12
/G, /W
/G
/W
/GW
/BH
/BH3
/BH5
/A
/M12
RT
bbd
/n
ccc
NEDERLANDS
ESPAÑOL
C
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Interfaccia macchina/
Sistema di collegamento
FRANÇAIS
2 (1 raggio sdoppiato)
ccc
Leuze electronic
COMPACT
15
Generalità
1.3.5
Esempi
DEUTSCH
Barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT nell'esecuzione di base senza opzioni
CR14-1500
CT14-1500
ENGLISH
Barriera fotoelettrica di sicurezza
COMPACT
Barriera fotoelettrica di sicurezza
COMPACT
Tipo di apparecchio:
Emettitore
Tipo di apparecchio:
Ricevitore
Risoluzione:
14 mm
Risoluzione:
14 mm
Portata:
6m
Portata:
6m
Altezza del campo
protetto:
1500 mm
Altezza del campo
protetto:
1500 mm
Tipo di esecuzione:
Esecuzione di base
Tipo di esecuzione:
Esecuzione di base
Uscite di commutazio- 2 uscite a transistor
ne di sicurezza
(OSSD):
FRANÇAIS
Sistema di collegamento:
Raccordo filettato
per cavi
Sistema di collegamento:
Raccordo filettato
per cavi
Tabella 1.3-1: Esempio 1, scelta barriera fotoelettrica di sicurezza
Barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT nella combinazione Host/Guest con opzioni
CR30-1200M/W
CT30-1200M/W
ITALIANO
ESPAÑOL
Barriera fotoelettrica di sicurezza
COMPACT
Barriera fotoelettrica di sicurezza
COMPACT
Tipo di apparecchio:
Emettitore
Tipo di apparecchio:
Ricevitore
Risoluzione:
30 mm
Risoluzione:
30 mm
Portata:
18 m
Portata:
18 m
Altezza del campo
protetto
1200 mm
Altezza del campo
protetto:
1200 mm
Tipo di esecuzione:
Host
Tipo di esecuzione:
Host
Uscite di commutazio- 2 uscite a transistor
ne di sicurezza (OSSD ):
Sistema di collegamento opzionale:
NEDERLANDS
Connettore Hirsch- Sistema di collegamann con connetto- mento opzionale:
re femmina per cavo
angolare
Connettore
Hirschmann con
connettore femmina
per cavo angolare
Tabella 1.3-2: Esempio 2, scelta della barriera fotoelettrica di sicurezza
16
COMPACT
Leuze electronic
Generalità
Barriera fotoelettrica di sicurezza
COMPACT
Tipo di apparecchio:
Emettitore
Tipo di apparecchio:
Ricevitore
Risoluzione
50 mm
Risoluzione
50 mm
Portata
18 m
Portata
18 m
Altezza del campo
protetto
750 mm
Altezza del campo
protetto:
750 mm
Tipo di esecuzione:
Guest con cavo di
Tipo di esecuzione:
collegamento di 250
mm
Guest con cavo di
collegamento di 250
mm
ENGLISH
Barriera fotoelettrica di sicurezza
COMPACT
DEUTSCH
CR5-750S
CT50-750S
Tabella 1.3-2: Esempio 2, scelta della barriera fotoelettrica di sicurezza
Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio
COMPACT
COMPACT
Tipo di apparecchio:
emettitore
Tipo di apparecchio:
ricevitore
Interasse:
300 mm
Interasse:
300 mm
Portata:
18 m
Portata:
18 m
Numero di raggi:
4
Numero di raggi:
4
Uscite di
commutazione di sicurezza (OSSD):
2 uscite a transistor
Sistema di collegamento:
raccordo filettato per Sistema di collegamento:
cavi
raccordo filettato per
cavi
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Tabella 1.3-3: Esempio 3, scelta barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio
ITALIANO
TNT 35/7-24V
CR300/4
CT300/4
FRANÇAIS
Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT nell'esecuzione di base
Leuze electronic
COMPACT
17
Generalità
Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT/L con le opzioni del dispositivo
laser di allineamento integrato e del collegamento AS-i
DEUTSCH
CR501L/2/A
CT501L/2/A
Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio
COMPACT
COMPACT
ENGLISH
Tipo di apparecchio:
Emettitore
Tipo di apparecchio: Ricevitore
Interasse:
500 mm
Interasse:
500 mm
Portata:
70 m
Portata:
70 m
Numero di raggi:
2
Numero di raggi:
2
Ottica opzionale:
Dispositivo laser di
allineamento integrato
Ottica opzionale:
Dispositivo laser di allineamento integrato
Uscita di commutazione di sicurezza
AS-i Safety at Work
(OSSD):
FRANÇAIS
Sistema di
collegamento opzionale:
M12, a 3 poli
Sistema di collegamento opzionale:
M12, a 3 poli
Tabella 1.3-4: Esempio 4, scelta di barriere fotoelettriche di sicurezza multiraggio
Transceiver COMPACT
CRT-500/2/M12
ITALIANO
Transceiver COMPACT
Interasse:
500 mm
Portata:
0 – 6,5 m
Numero di raggi:
2 (1 raggio sdoppiato)
ESPAÑOL
Uscita di commutazi- 2 uscite a transistor
one di sicurezza
(OSSD):
Sistema di collegamento:
M12, a 8 poli
Tabella 1.3-5: Esempio 5, scelta di Transceiver
NEDERLANDS
Importante
Oltre agli interassi e ai numeri di raggi elencati, possiamo produrre su richiesta anche
barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza con interassi di 75 mm e di 150 mm.
18
COMPACT
Leuze electronic
Sicurezza
2.1
Uso conforme ed uso non conforme prevedibile
Avvertimento!
La macchina in funzione può causare gravi lesioni!
Si assicuri che prima di qualsiasi trasformazione, manutenzione e controllo l'impianto sia
stato spento e protetto contro la riaccensione in modo sicuro.
2.1.1
Uso conforme
Il sensore di sicurezza deve essere utilizzato solo dopo essere stato selezionato secondo
le istruzioni, regole, norme e disposizioni valide di volta in volta in materia di tutela e
sicurezza sul lavoro ed essere stato montato sulla macchina, collegato, messo in funzione
e verificato da una persona abilitata.
Al momento della selezione del sensore di sicurezza è necessario accertare che la sua
efficienza in materia di sicurezza sia superiore o uguale al Performance Level (Livello di
Prestazioni) PLr richiesto, determinato nella valutazione del rischio.
Leuze electronic
COMPACT
19
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Avviso!
Anche le autorità locali (ad es. l'ente di sorveglianza delle attività industriali, l'istituto di
assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, l'ispettorato del lavoro, OSHA) sono a
disposizione per fornire informazioni in merito alla tecnica di sicurezza.
ESPAÑOL
Prima di utilizzare il sensore di sicurezza è necessario eseguire una valutazione dei rischi
secondo le norme valide (ad esempio EN ISO 1411, EN ISO 12100-1, ISO 13849-1,
IEC 61508, EN 62061). Il risultato della valutazione dei rischi determina il livello di
sicurezza necessario del sensore di sicurezza (vedi tabella 2.1-1). Per il montaggio, il
funzionamento ed i controlli è necessario rispettare il documento «Barriere fotoelettriche di
sicurezza e barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT» nonché tutte le
norme, disposizioni, regole e direttive nazionali ed internazionali pertinenti. I documenti
pertinenti acclusi devono essere rispettati, stampati e consegnati al personale interessato.
Prima di lavorare con il sensore di sicurezza è necessario leggere completamente e
rispettare i documenti relativi all'attività da svolgere.
Per la messa in servizio, i controlli tecnici e l'uso dei sensori di sicurezza valgono in
particolare le seguenti norme giuridiche nazionali ed internazionali:
• Direttiva Macchine 2006/42/CE
• Direttiva sulla Bassa Tensione 2006/95/CE
• Direttiva sulla Compatibilità Elettromagnetica 2004/108/ CE
• Direttiva sull'uso di mezzi di lavoro 89/655/CEE con integrazione 95/63 CE
• OSHA 1910 Subpart 0
• Norme di sicurezza
• Norme antinfortunistiche e regole di sicurezza
• Betriebssicherheitsverordnung (Direttiva sulla sicurezza nelle aziende) e Arbeitsschutzgesetz (Legge di tutela del lavoro)
• Gerätesicherheitsgesetz (Legge sulla sicurezza delle apparecchiature e dei prodotti)
DEUTSCH
Sicurezza
NEDERLANDS
2
Sicurezza
La seguente tabella mostra le grandezze caratteristiche tecniche di sicurezza della barriera
fotoelettrica di sicurezza / della barriera fotoelettrica multiraggio di sicurezza COMPACT.
DEUTSCH
ENGLISH
Tipo secondo IEC/EN 61496
Tipo 4
SIL secondo IEC 61508
SIL 3
SILCL secondo IEC/EN 62061
SILCL 3
Performance Level (PL) secondo ISO 13849-1: 2008
PL e
Categoria secondo ISO 13849
Cat. 4
Probabilità media di un guasto pericoloso all'ora (PFHd)
a 2, 3 e 4 raggi
fino ad un'altezza del campo protetto di 900 mm, tutte le risoluzioni
fino ad un'altezza del campo protetto di 1800 mm, tutte le risoluzioni
fino ad un'altezza del campo protetto di 3000 mm, tutte le risoluzioni
6,60 x 10-9 1/h
7,30 x 10-9 1/h
8,30 x 10-9 1/h
9,50 x 10-9 1/h
Durata di utilizzo (TM)
20 anni
FRANÇAIS
Tabella 2.1-1: Grandezze caratteristiche tecniche di sicurezza della barriera fotoelettrica
di sicurezza / della barriera fotoelettrica multiraggio di sicurezza
COMPACT
ITALIANO
• Il sensore di sicurezza serve per la protezione di persone in corrispondenza degli
accessi o dei punti pericolosi di macchine e impianti.
• Con montaggio verticale, il sensore di sicurezza utilizzato come barriera fotoelettrica
riconosce l'intrusione di dita e mani nei punti pericolosi o di un corpo agli accessi.
• Il sensore di sicurezza utilizzato come barriera fotoelettrica multiraggio riconosce
solamente le persone che accedono all'area pericolosa e non rileva l'eventuale presenza
di persone all'interno di questa. Per questa ragione una funzione di blocco avvio/riavvio è
indispensabile.
• Con montaggio orizzontale, il sensore di sicurezza utilizzato come barriera fotoelettrica
riconosce le persone che si trovano all'interno dell'area pericolosa (rilevamento della
presenza).
• La struttura del sensore di sicurezza non deve essere modificata. La funzione di
protezione non può essere più garantita in caso di modifiche apportate al sensore di
sicurezza. In caso di modifiche al sensore di sicurezza decadono inoltre tutti i diritti di
garanzia nei confronti del produttore del sensore di sicurezza.
• Il sensore di sicurezza deve essere controllato regolarmente dal personale abilitato.
• Il sensore di sicurezza deve essere sostituito dopo un periodo massimo di 20 anni. Le
riparazioni o la sostituzione di pezzi soggetti a usura non prolungano la durata di utilizzo.
ESPAÑOL
2.1.2
Uso non conforme prevedibile
NEDERLANDS
In linea generale, il sensore di sicurezza non è adatto come dispositivo di protezione in
caso di:
• Pericolo per l'espulsione di oggetti o lo schizzare fuori di liquidi bollenti o pericolosi
dall'area pericolosa
• Applicazioni in atmosfera esplosiva o facilmente infiammabile
20
COMPACT
Leuze electronic
Sicurezza
I dispositivi laser di allineamento devono essere attivati solo allo scopo di regolare o
controllare la regolazione di emettitori, ricevitori e di colonne portaspecchi deflettori.
• Non attivare il laser quando delle persone si trovano nel percorso del raggio laser.
• Informare le persone che si trovano nelle vicinanze, prima di iniziare i lavori di
regolazione con il laser.
• Dopo l'attivazione il laser si illumina per circa 10 minuti. Non abbandonare il luogo
d'installazione durante questo lasso di tempo.
• Interrompere il raggio laser con un oggetto non trasparente e non riflettente, quando
questo è stato indirizzato inavvertitamente verso una persona.
• Rispettare le attuali norme generali e locali in vigore sulla protezione per apparecchi
laser come da EN 60825-1.
Segnale di pericolo laser
In prossimità di tutte le uscite del raggio laser sono presenti segnali di pericolo laser (vedi
fig. 2.2-1).
ENGLISH
Avvertimento
I lavori di regolazione con il laser devono essere effettuati solo da persone incaricate e
idonee.
FRANÇAIS
Avvertimento
La sorgente luminosa laser corrisponde alla classe laser 2 a norma EN 60825-1.
L'osservazione prolungata della traiettoria del fascio può danneggiare la retina nell'occhio.
Non bisogna mai guardare direttamente il raggio laser o in direzione di raggi riflessi.
DEUTSCH
Utilizzo del dispositivo laser di allineamento
Il dispositivo laser di allineamento interno opzionale è disponibile per sistemi emettitorericevitore.
ITALIANO
TNT 35/7-24V
2.2
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Figura 2.2-1:Segnale di pericolo laser
Leuze electronic
COMPACT
21
Sicurezza
2.3
Personale abilitato
DEUTSCH
Condizioni preliminari per personale abilitato:
• Dispone di una formazione tecnica idonea.
• Conosce le regole e le prescrizioni sulla protezione del lavoro, sicurezza sul lavoro e
tecnica di sicurezza ed è in grado di valutare la sicurezza della macchina.
• Conosce le istruzioni del sensore di sicurezza e della macchina.
• È stato addestrato dal responsabile nel montaggio e nell'uso della macchina e del
sensore di sicurezza.
ENGLISH
2.4
Responsabilità per la sicurezza
Il costruttore e il proprietario della macchina devono assicurare che la macchina ed il
sensore di sicurezza implementato funzionino correttamente e che tutte le persone
interessate siano informate ed addestrate sufficientemente.
Il tipo ed il contenuto delle informazioni trasmesse non devono poter portare ad azioni di
utenti dubbie per la sicurezza.
FRANÇAIS
Il costruttore della macchina è responsabile di quanto segue:
• Costruzione sicura della macchina
• Implementazione sicura del sensore di sicurezza
• Trasmissione di tutte le informazioni necessarie al proprietario della macchina
• Osservanza di tutte le prescrizioni e direttive sulla messa in servizio sicura della
macchina
ITALIANO
Il proprietario della macchina è responsabile di quanto segue:
• Addestramento del personale di servizio
• Mantenimento del funzionamento sicuro della macchina
• Osservanza di tutte le prescrizioni e direttive sulla protezione del lavoro e la sicurezza
sul lavoro
• Controllo regolare a cura di personale abilitato
2.5
Esclusione della responsabilità
ESPAÑOL
La Leuze electronic GmbH + Co. KG declina qualsiasi responsabilità nei seguenti casi:
• Il sensore di sicurezza non viene utilizzato in modo conforme.
• Le norme di sicurezza non vengono rispettate.
• Non viene tenuto conto di applicazioni errate ragionevolmente prevedibili.
• Il montaggio ed il collegamento elettrico non vengono eseguiti correttamente.
• Il corretto funzionamento non viene controllato (vedi cap. 10).
• Vengono apportate modifiche (ad es. costruttive) al sensore di sicurezza.
NEDERLANDS
22
COMPACT
Leuze electronic
Risoluzio- Riconoscimento
ne
con risoluzione
max., persone da
14 anni
Portata
Campo di applicazione preferenziale
Protezione di punti pericolosi
CT14-.../CR14-... 14 mm
Dito
da 0 a 6 m
CT30-.../CR30-... 30 mm
Mano/braccio
da 0 a 18 m Protezione di punti pericolosi
Tabella 2.6-1: COMPACT barriere fotoelettriche di sicurezza per la protezione di punti
pericolosi
2.7
Barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT, risoluzione di 50 mm
e 90 mm
servono di preferenza alla protezione di aree di pericolo. In caso di disposizione
prevalentemente orizzontale viene monitorata continuamente la sosta di persone nel
campo protetto (vedere fig. 3.2-1).
Tipo di
apparecchio
Risoluzio- Riconoscimento
ne fisica con risoluzione
max., persone da
14 anni
Portata
Campo di applicazione preferenziale
CT50-.../CR50-... 50 mm
Dal piede in su
da 0 a 18 m Protezione di aree di
pericolo
CT90-.../CR90-... 90 mm
Dalla coscia in su
da 0 a 18 m Protezione di aree di
pericolo
Tabella 2.7-1: Barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT per la protezione di aree di
pericolo
NEDERLANDS
Le barriere fotoelettriche di sicurezza con una risoluzione > 40 mm non sono idonee per la
protezione di punti pericolosi per i quali occorre una risoluzione per dita, mani o braccia. La
scelta giuta in questo caso sono le barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT con
risoluzioni di 14 o 30 mm.
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Tipo di
apparecchio
ENGLISH
disposte verticalmente servono di preferenza alla protezione di punti pericolosi. A seconda
della risoluzione scelta, riconoscono dita o mani:
FRANÇAIS
Barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT, risoluzione di 14 mm
e 30 mm
ESPAÑOL
2.6
DEUTSCH
Sicurezza
Leuze electronic
COMPACT
23
Sicurezza
2.8
Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT
DEUTSCH
disposte verticalmente servono di preferenza alla protezione di accesso o alla sicurezza
totale di aree di pericolo. Riconoscono i corpi di persone solo durante l'accesso. Nel caso
di interruzione di uno o più raggi da parte di una persona, il comando deve bloccarsi con
sicurezza (vedere fig. 3.2-3).
Per protezioni di accesso o totali è quindi obbligatoria la funzione di blocco avvio/riavvio! In
tal caso, il tasto di Start/Restart per lo sblocco della funzione di blocco avvio/riavvio deve
essere disposto al di fuori delle aree di pericolo in modo tale che non sia raggiungibile
dall'area di pericolo e che dal suo luogo di montaggio sia ben visibile l'intera area di
pericolo.
ENGLISH
Tipo di apparecchio
Numero di
raggi
Riconoscimento
Portata
Campo di applicazione
preferenziale
FRANÇAIS
CT300/4-/CR300/4-
4
Persone
da 0 a 18 m* Protezione di accessi e totale
CT400/3-/CR400/3-
3
Persone
da 0 a 18 m* Protezione di accessi e totale
CT500/2-/CR500/2-
2
Persone
da 0 a 18 m* Protezione di accessi e totale
*
la portata massima diminuisce del 15 % dopo ogni deviazione
Tabella 2.8-1: COMPACT barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza per la protezione
di accesso e totale, portata fino a 18 m
Tipo di apparecchio
ITALIANO
Numero di
raggi
Riconoscimento
Portata
Campo di applicazione
CT301/4-/
CR301/4-
4
Persone
da 6 a 70 m* Protezione di accessi e totale
CT401(L)/3-/
CR401(L)/3-
3
Persone
da 6 a 70 m* Protezione di accessi e totale
CT501(L)/2-/
CR501(L)/2-
2
Persone
da 6 a 70 m* Protezione di accessi e totale
ESPAÑOL
*
La portata massima diminuisce del 15 % dopo ogni deviazione
Tabella 2.8-2: Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT per la
protezione di accessi e totale, portata fino a 70 m
NEDERLANDS
24
COMPACT
Leuze electronic
Sicurezza
Numero di
raggi
Riconoscimento
Portata
Campo di applicazione
CRT500/2
2
Persone
da 0 a 6,5 m Protezione dall’accesso
CRT600/2
2
Persone
da 0 a 6,5 m Protezione dall’accesso
DEUTSCH
Tipo di apparecchio
Attenzione!
La sorgente di luce laser corrisponde alla classe laser 2. Non rivolgere mai lo sguardo
direttamente nel raggio laser: questo può provocare danni agli occhi.
NEDERLANDS
Le operazioni di registrazione con laser possono essere effettuate solo da persone
competenti e incaricate.
I laser di registrazione possono essere inseriti solo a scopi di registrazione o di controllo
della registrazione di emettitori, ricevitori e colonne portaspecchi deflettori.
Non accendere il laser se ci sono delle persone nel percorso del raggio laser. Prima di
cominciare le operazioni di registrazione con laser, informare le persone che si trovano
nelle vicinanze.
Dopo l’accensione il laser resta acceso per circa 14 minuti. Durante questo periodo di
temponon si deve uscire dal luogo di installazione.
Se si è rivolto involontariamente il raggio laser su una persona, interrompere il raggio laser
con un oggetto non trasparente e non riflettente.
Non rivolgere mai lo sguardo direttamente nel raggio laser o verso raggi riflessi.
FRANÇAIS
Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT/L:
Istruzioni supplementari sulla sicurezza per il dispositivo laser di
allineamento integrato
ITALIANO
TNT 35/7-24V
2.8.1
ESPAÑOL
Le barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza sono concepite per il riconoscimento di
persone durante l'accesso ad aree di pericolo. Non sono idonee per la protezione di punti
pericolosi, per i quali occorre il riconoscimento di dita, della mano o del braccio. La scelta
giusta per questi casi sono le barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT con una
risoluzione di 14 o 30 mm.
Esse non sono idonee neppure per protezioni di aree di pericolo nelle quali deve essere
monitorata continuamente la sosta di persone nell'area fra il dispositivo di protezione e il
punto pericoloso. La scelta giusta per questi casi sono le barriere fotoelettriche di sicurezza
COMPACT con una risoluzione di 50 mm o di 90 mm oppure, se per l'applicazione è
sufficiente la categoria di sicurezza 3 secondo la ISO 13849, gli scanner di superficie
ROTOSCAN (informazioni su ROTOSCANsono disponibili presso le rappresentanze e i
partner della Leuze o sotto www.leuze.de).
ENGLISH
Tabella 2.8-3: Transceiver COMPACT come sicurezza di accesso e totale
Leuze electronic
COMPACT
25
Struttura del sistema e possibilità d'impiego
DEUTSCH
3
Struttura del sistema e possibilità d'impiego
3.1
Il dispositivo di protezione optoelettronico
ENGLISH
Funzionamento
Il dispositivo COMPACT è composto da un emettitore CT e da un ricevitore CR. A partire
dal primo raggio (= raggio di sincronizzazione) immediatamente dopo il pannello di
segnalazione l'emettitore invia impulsi raggio per raggio in rapida sequenza. La sincronizzazione fra emettitore e ricevitore avviene per via ottica. Il Transceiver COMPACT è
composto da una combinazione di emettitore/ricevitore e da uno specchio deflettore
passivo.
v
a
a
b
b
FRANÇAIS
a = emettitore
b = ricevitore
Fig. 3.1-1:
Principio di funzionamento del dispositivo di protezione optoelettronico
ITALIANO
Il ricevitore CR riconosce i pacchetti di impulsi specifici dei raggi trasmessi e apre l'uno
dopo l'altro i rispettivi elementi di ricezione allo stesso ritmo. In tal modo, nell'area fra
emettitore e ricevitore si forma un campo protetto, la cui altezza è determinata dalle
dimensioni geometriche del dispositivo di protezione ottico e la cui larghezza è determinata
dalla distanza fra emettitore e ricevitore scelta all'interno della portata ammissibile.
In condizioni ambientali gravose, per aumentare la disponibilità, dopo un'interruzione del
raggio, può convenire di aspettare se nello Scan successivo (ciclo di scansione) l'interruzione persiste, prima di dare il segnale di disinserzione alle uscite. Questo tipo di valutazione
è denominato
DoubleScan Mode e influenza il tempo di risposta del ricevitore. Se il DoubleScan Mode è
attivo, il ricevitore passa allo stato OFF non appena lo stesso raggio è interrotto nel corso
di due Scan successivi (H=2)
Nell'impostazione di fabbrica (IF) valgono i seguenti fattori di Scan H:
• barriere fotoelettriche (8...240 raggi): H = 1
• barriere fotoelettriche multiraggio (2, 3 o 4 raggi): H = 1
ESPAÑOL
NEDERLANDS
Attenzione!
Il DoubleScan provoca il prolungamento del tempo di risposta e rende necessario un nuovo
calcolo della distanza di sicurezza come indicato nel cap. 6.1 !
Negli apparecchi a partire dalla versione P22, le funzioni di base come la funzione di
blocco avvio/riavvio o il controllo contattori e una serie di altre funzioni possono essere
26
COMPACT
Leuze electronic
Struttura del sistema e possibilità d'impie-
Esempi di impiego
3.2.1
COMPACT con risoluzione di 14 mm o 30 mm
Barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT – Applicazione in una
pressa
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Fig. 3.2-1:
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
ENGLISH
3.2
DEUTSCH
assunte a scelta dall'elettronica del ricevitore COMPACT per cui in genere non occorre
un'interfaccia di sicurezza successiva.
Leuze electronic
COMPACT
27
Struttura del sistema e possibilità d'impiego
3.2.2
Protezione di aree di pericolo: COMPACT con risoluzione di 50 mm
DEUTSCH
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
Fig. 3.2-2:
Barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT – Applicazione in una
fresatrice verticale
ESPAÑOL
NEDERLANDS
28
COMPACT
Leuze electronic
Struttura del sistema e possibilità d'impieProtezione di accessi: COMPACT con 2, 3 o 4 raggi
La barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT protegge
l'accesso
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Fig. 3.2-3:
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
ENGLISH
DEUTSCH
3.2.3
Leuze electronic
COMPACT
29
Struttura del sistema e possibilità d'impiego
3.2.4
Sicurezza totale: COMPACT con 2, 3 o 4 raggi
DEUTSCH
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
Fig. 3.2-4:
3.3
Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT con due
colonne portaspecchi deflettori
Ottica opzionale
ESPAÑOL
Alternativamente si può scegliere l'opzione seguente:
• Opzione L: dispositivo di allineamento laser integrato
3.3.1
Opzione L, dispositivo di allineamento laser integrato
NEDERLANDS
Le barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT a 2 e a 3 raggi con portata da
6 a 70 m sono disponibili opzionalmente con un dispositivo laser di allineamento integrato.
Per ogni asse di luce gli emettitori hanno una sorgente di luce laser integrata che può
essere accesa ponendo la MagnetKey brevemente sul simbolo del laser applicato
direttamente accanto all’uscita del raggio laser. Il raggio laser facilita l’allineamento degli
specchi singoli delle colonne portaspecchi deflettori per la protezione multilaterale.
30
COMPACT
Leuze electronic
ENGLISH
DEUTSCH
Struttura del sistema e possibilità d'impie-
a
FRANÇAIS
b
a
a = raggi infrarossi invisibili
b = raggi laser visibili come dispositivi di allineamento integrati per specchi deflettori
Fig. 3.3-1:
COMPACT/L C501L/2 con due supporti orientabili BT-SSD-270 e due
colonne portaspecchi deflettori UMC-1002
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Le istruzioni dettagliate per l'allineamento (descrizione delle operazioni di registrazione) del
sistema COMPACT/L in combinazione con le colonne portaspecchi deflettori UMC sono
riportate in appendice nel cap. 13.3.4.
ITALIANO
TNT 35/7-24V
b
Leuze electronic
COMPACT
31
Struttura del sistema e possibilità d'impiego
DEUTSCH
ENGLISH
ey
netK
Mag
Fig. 3.3-2:
Applicazione della MagnetKey sull'emettitore COMPACT con dispositivo
laser di allineamento integrato.
FRANÇAIS
Attenzione!
Osservare le istruzioni per la sicurezza del cap. 2, e soprattutto le istruzioni per la
sicurezza e l'uso previsto del dispositivo laser di allineamento.
3.3.1.1
Portate a seconda del numero di deviazioni
Ad ogni deviazione dei raggi (tramite le colonne portaspecchi deflettori) la portata massima
di 70 m indicata per una disposizione senza deviazioni si riduce come segue:
ITALIANO
Numero di deviazioni
1
2
3
4
5
6
Portata massima [m]
55
48
42
37
32
28
Tabella 3.3-1: Portate a seconda del numero di deviazioni
Importante
La portata massima fra emettitore e 1a colonna portaspecchi deflettori è di 7 m.
ESPAÑOL
Attenzione!
Per la progettazione dell'impianto si prega di prestare attenzione alle informazioni sulle
distanze minime da superfici riflettenti in caso di impiego di specchi deflettori riportate nel
cap. 6.1.5.1.
3.4
Opzione di collegamento in cascata
NEDERLANDS
Per realizzare campi protetti concatenati, si possono collegare in serie mediante collegamento in cascata le barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT usando giunzioni per
cavi a innesto. Si possono combinare apparecchi con risoluzioni diverse.
32
COMPACT
Leuze electronic
Struttura del sistema e possibilità d'impie-
a
b
Con il collegamento di apparecchi in cascata si possono realizzare campi protetti vicini,
p.es. per la protezione dal passaggio posteriore, senza dover realizzare ulteriori comandi o
collegamenti. Il sistema Host svolge in tal caso tutti i compiti del processore, le indicazioni e
le interfacce sul lato del ricevitore verso la macchina e le unità di comando.
Osservare i seguenti limiti:
• l'altezza del campo protetto per la prima barriera fotoelettrica (Host) deve essere di
almeno 225 mm.
• Badare che la portata occorrente del sistema collegato in cascata sia compresa entro la
portata massima di tutti i componenti singoli.
• Il numero di raggi massimo di tutti i componenti collegati l'uno all'altro non deve essere
superiore a 240. Il numero di raggi n per i singoli componenti è riportato nella tabella del
cap. 12.
• I cavi di collegamento fra i singoli componenti fanno parte del Guest. La lunghezza
standard è di 250 mm. Vengono collegati agli Host tramite un connettore M12.
Attenzione!
La distanza di sicurezza va calcolata a seconda della risoluzione impiegata e del tempo di
risposta dell'intero sistema (vedere cap. 6).
3.5
Specchio deflettore, accessorio
NEDERLANDS
Avvalendosi di specchi deflettori si possono proteggere più lati di un punto pericoloso o di
un'area di pericolo. Ad ogni specchio usato, la larghezza del campo protetto massima
possibile si riduce di circa il 15 %.
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Struttura di un sistema collegato in cascata
ESPAÑOL
c = ricevitore CR Host (M)
d = ricevitore CR Guest (S)
FRANÇAIS
ENGLISH
d
a = emettitore CT Host (M)
b = emettitore CT Guest (S)
Fig. 3.4-1:
DEUTSCH
c
Leuze electronic
COMPACT
33
Struttura del sistema e possibilità d'impiego
DEUTSCH
ENGLISH
FRANÇAIS
Fig. 3.5-1:
3.6
Esempio: protezione di un punto pericoloso da più lati con l'aiuto di
specchi deflettori
Colonna di fissaggio UDC e colonne portaspecchi deflettori UMC,
accessori
ITALIANO
Per i dispositivi della serie COMPACT sono disponibili colonne di fissaggio con funzione di
reset autonoma per il montaggio sul pavimento. Con lo stesso modello si possono
impiegare anche specchi deflettori sia per le barriere fotoelettriche che per le barriere
fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT. Inoltre per COMPACT/L esistono anche
varianti premontate da installare nella colonna apparecchi UDC (vedere cap. 13.1.9).
3.7
Lastra di protezione contro scintille di saldatura
ESPAÑOL
Se si impiega COMPACT in ambienti nei quali possono verificarsi scintille di saldatura, si
consiglia di proteggere emettitore e ricevitore con una lastra di protezione addizionale
contro le scintille di saldatura. La lastra di protezione supplementare può essere facilmente
sostituita in seguito a forti sollecitazioni. A seconda del lunghezza dell'apparecchio, la
lastra di protezione viene fissata alla barriera fotoelettrica di sicurezza o alla barriera
fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT con due o tre supporti. Applicando la
lastra di protezione, la portata si riduce di circa il 10 % per ogni lastra (vedere cap. 13.1.3).
NEDERLANDS
34
COMPACT
Leuze electronic
Struttura del sistema e possibilità d'impie-
DEUTSCH
a
ENGLISH
b
c
a = lastra di protezione PS-C-CP
b = dispositivo di fissaggio della lastra AC-PS-MB-C-CP
c = barriera fotoelettrica di sicurezza o barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT
COMPACT con lastra di protezione
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
Fig. 3.7-1:
Leuze electronic
COMPACT
35
Funzioni
DEUTSCH
4
Funzioni
4.1
Funzioni parametrizzabili dell’emettitore CT
4.1.1
Canale di trasmissione
ENGLISH
I raggi infrarossi sono modulati con pacchetti di impulsi specifici in modo tale che si
distinguano dalla luce dell'ambiente e che sia quindi assicurato un funzionamento
indisturbato. Scintille di saldatura o lampeggiatori di carrelli in transito non influenzano
quindi il campo protetto.
Se, come nel caso di macchine adiacenti, due campi protetti vengono a trovarsi
direttamente l'uno accanto all'altro, si dovranno prendere misure affinché i dispositivi ottici
di protezione non si influenzino a vicenda.
In primo luogo si cercherà di montare i due emettitori „dorso a dorso“ in modo che i raggi si
diffondano in direzioni opposte. In tal modo è esclusa un'influenza reciproca.
Un'altra possibilità di impedire un'influenza reciproca è la commutazione di uno dei due
dispositivi di protezione dal canale di trasmissione 1 al 2 e quindi a pacchetti di impulsi
diversi. Tale soluzione si presta ai casi in cui più di due dispositivi di protezione ottici sono
disposti l'uno accanto all'altro.
FRANÇAIS
ITALIANO
a = AOPD „A“, canale di trasmissione 1
b = AOPD „B“, canale di trasmissione 2, nessun influenzamento da parte di AOPD „A“
Fig. 4.1-1:
Scelta di canali di trasmissione
ESPAÑOL
La commutazione dal canale di trasmissione 1 (impostazione di fabbrica) al 2 deve essere
effettuata sia nell'emettitore che nel ricevitore del rispettivo dispositivo di protezione ottico.
Per ulteriori informazioni consultare il cap. 8.
4.2
Funzioni parametrizzabili del ricevitore CR
NEDERLANDS
A partire dalla versione P22 sono state integrate nel ricevitore COMPACT delle funzioni
supplementari. Si tratta della funzione di blocco avvio/riavvio, del controllo contattori e della
possibilità di commutazione del tempo di riavvio. L'attivazione di queste funzioni è descritta
nel cap. 7 .
36
COMPACT
Leuze electronic
Funzioni
I
I
0
0
Fig. 4.2-1:
Funzione di blocco avvio/riavvio all'inserimento della tensione di
alimentazione
In caso di introduzione nel campo protetto, la funzione di blocco avvio/riavvio fa sì che il
ricevitore resti nello stato OFF anche dopo l'abilitazione del campo protetto. Il ricevitore
torna allo stato ON solo dopo che è stato premuto e rilasciato il tasto di avvio entro una
finestra di tempo da 0,3 a 4 secondi.
Importante
Il tasto di avvio non può essere premuto più a lungo di 10 s. In caso di sorpasso avviene
una segnalazione d'errore.
Fig. 4.2-2:
Funzione di blocco avvio/riavvio dopo l'interruzione del campo protetto
Attenzione!
Senza funzione di blocco avvio/riavvio, dopo l'inserimento o il ritorno della tensione di
alimentazione e dopo ogni abilitazione del campo protetto, le uscite del ricevitore passano
subito allo stato ON! Il funzionamento del dispositivo di protezione senza funzione di blocco
avvio/riavvio è omologato solo in pochi casi eccezionali e alle condizioni dei dispositivi di
protezione con comando dell'avviamento enunciate nella EN IEC 12100-1 e nella
EN IEC 12100-2. In questi casi bisogna badare che sia impossibile passare o infilarsi
attraverso il dispositivo di protezione ottico.
Per la protezione di accessi è obbligatoria la funzione di blocco avvio/riavvio poiché viene
monitorato solo l'accesso ma non l'area fra il campo protetto e i punti pericolosi.
Leuze electronic
COMPACT
37
ENGLISH
La funzione di blocco avvio/riavvio impedisce l'abilitazione automatica dei circuiti di
sicurezza all'inserimento o al ritorno della tensione di alimentazione dopo una caduta
dell'alimentazione. Il ricevitore commuta nello stato ON solo se si preme e rilascia il tasto di
avvio entro una finestra di tempo.
FRANÇAIS
Funzione di blocco avvio/riavvio (RES)
ITALIANO
TNT 35/7-24V
4.2.2
ESPAÑOL
Al momento della consegna il ricevitore e l'emettitore sono impostati sul canale di
trasmissione 1. Se il rispettivo emettitore viene commutato sul canale di trasmissione 2, va
impostato sul canale di trasmissione 2 anche il ricevitore. Vedere a tal fine il cap. 8.
DEUTSCH
Canale di trasmissione
NEDERLANDS
4.2.1
Funzioni
DEUTSCH
Attenzione!
Prima di sbloccare la funzione di blocco avvio/riavvio, l'operatore deve accertarsi che entro
l'area pericolosa non vi sia nessuna persona.
ENGLISH
Attivare lafunzione di blocco avvio/riavvio:
attraverso un'adeguata connessione e parametrizzazione del ricevitore COMPACT (vedere
il cap. 8.3.5)
➢ oppure nell'interfaccia di sicurezza inserita a valle (p.es. serie MSI in più per Muting o
funzioni di comando di Leuze electronic)
➢ oppure nell'apparecchiatura di controllo della macchina inserita a valle
➢ oppure nel PLC di sicurezza inserito a valle
Se la funzione interna di blocco avvio/riavvio è attivata come descritto nel cap. 8.3.5, la
funzione di blocco avvio/riavvio viene monitorata dinamicamente. Il ricevitore SD4R-E
passa allo stato ON solo dopo aver premuto e rilasciato il tasto di avvio. Ulteriori premesse
sono naturalmetne che il campo protetto attivo sia libero.
Se vengono attivate sia la funzione di blocco avvio/riavvio interna a COMPACT che quella
inserita a valle, l'apparecchio COMPACT assume una funzione di reset (ripristino) solo con
il rispettivo tasto di avvio.
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
38
COMPACT
Leuze electronic
Funzioni
La funzione di controllo contattori si può realizzare:
➢ attraverso un'adeguata connessione e parametrizzazione del ricevitore COMPACT
(vedere il cap. 8.3.4)
➢ oppure attraverso il controllo contattori esterno delle interfacce di sicurezza inserite a
valle (p.es. serie MSI di Leuze electronic)
➢ oppure attraverso il controllo contattori del PLC di sicurezza inserito a valle (opzionale,
integrato tramite un bus di sicurezza)
Se il controllo contattori è attivato (vedere il cap. 8.3.4 ) esso agisce dinamicamente, vale a
dire che in più si controlla se, dopo l'abilitazione, il circuito di feedback si è aperto entro 500
ms e se dopo il disinserimento delle OSSD si è richiuso entro 500 ms. In caso contrario le
OSSD riassumono, dopo un breve inserimento lo stato OFF. Un messaggio anomalia
appare sul display a 7 segmenti (F34) e il ricevitore passa allo stato di blocco dal quale può
ritornare al funzionamento normale solo tramite disinserimento e reinserimento della
tensione di alimentazione.
4.2.4
Ritardo reinserimento prolungato
NEDERLANDS
Il ritardo reinserimento è l'intervallo di tempo minimo fra il disinserimento delle OSSD e il
loro riavvio. Nelle barriere fotoelettriche di sicurezza e nelle barriere fotoelettriche
multiraggio di sicurezza COMPACT il periodo standard per il riavvio è di 100ms. Il ritardo
reinserimento può essere allungato fino a 500 ms tramite parametrizzazione (vedere il
cap. 8.3.1).
FRANÇAIS
Funzione di controllo contattori, in questo esempio combinata con
funzione RES
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Fig. 4.2-3:
ENGLISH
Il controllo contattori della COMPACT può essere attivato con una determinata connessione e parametrizzazione (vedere cap. 8.3.4)!
La funzione „Controllo contattori“ monitora dinamicamente contattori, relè o valvole inseriti
a valle della COMPACT. A tal fine occorrono elementi di commutazione con contatti di
feedback a guida forzata (N.C.).
DEUTSCH
Controllo contattori (EDM)
ESPAÑOL
4.2.3
Leuze electronic
COMPACT
39
Funzioni
4.2.5
DoubleScan
DEUTSCH
Il ricevitore offre una possibilità di aumentare la disponibilità in condizioni ambientali
gravose. Dopo un'interruzione di raggio non disinserisce subito ma, prima che il segnale di
disinserzione venga inviato alle uscite, attende se nello Scan successivo (ciclo di
scansione) l'interruzione perdura. Se è attivo il DoubleScan Mode, il ricevitore passa allo
stato OFF non appena in due Scan successivi viene interrotto lo stesso raggio.
ENGLISH
Fig. 4.2-4:
Esempio: DoubleScan, fattore di Scan H = 2
FRANÇAIS
4.3
ITALIANO
Attenzione!
Il passaggio al DoubleScan Mode è descritto nel cap. 8. Ha per risultato il prolungamento
del tempo di risposta. I valori sono rappresentati nelle tabelle del cap. 12. Occorre
rieffettuare il calcolo della distanza di sicurezza dal punto pericoloso secondo il cap. 6.1!
4.4
Uscita di segnalazione sporcizia e anomalie
I dispositivi COMPACT sono provvisti, per scopi diagnostici, dell'uscita di segnalazione
protetta contro i corto circuiti „Raggio debole/Messaggio d'anomalia” per ridirigere le
segnalazioni all'apparecchiatura di controllo della macchina. Nel cap. 7.2.2, nel cap. 7.3.2
e nel cap. 7.4.2 sono riportate informazioni sulla connessione dell'uscita di segnalazione
ed esempi di collegamento.
Ingresso di test
ESPAÑOL
Il dispositivo COMPACT AOPD di tipo 4 è provvisto di una funzione permanente di
automonitoraggio che individua automaticamente errori nel sistema oltre che corto circuiti e
corto circuiti trasversali nelle linee d'uscita dell'interfaccia verso la macchina. A tal fine non
occorre un segnale di test esterno. Per testare i contattori inseriti a valle, un comando
esterno (p.es. una combinazione di contattori) può disinserire le uscite OSSD del ricevitore
attivando il segnale di test nell'emettitore e verificare la caduta degli organi di commutazione. Il tempo del segnale di test è di massimo 3 secondi. Se questa funzione di test non
occorre, i morsetti di collegamento dell'emettitore (morsetto 3 e 4) vengono cablati con un
ponticello. Vedere a tal fine il cap. 7.2, il cap. 7.3 e il cap. 7.4.
NEDERLANDS
40
COMPACT
Leuze electronic
Elementi di segnalazione
5.1
Elementi di segnalazione
Indicatori di funzionamento dell’emettitore CT
FRANÇAIS
ENGLISH
Se il display a 7 segmenti dell'emettitore si accende, questo indica che l'alimentazione è
data.
DEUTSCH
5
a = Display a 7 segmenti
b = test
Visualizzazioni di stato dell’emettitore
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Fig. 5.1-1:
Rappresentazione dello stato attuale dell’emettitore:
Significato
8.
Reset dell'hardware al momento dell’inserimento
S
Selftest in corso (per circa 1 s)
1
Funzionamento normale, canale di trasmissione 1 impostato
2
Funzionamento normale, canale di trasmissione 2 impostato
.
Punto vicino al numero: indica emettitore nella modalità di test
F
F = errore del dispositivo
x = numero d’errore, visualizzato in alternanza con “F”
ESPAÑOL
Display a 7
segmenti
NEDERLANDS
x
Tabella 5.1-1: Display a 7 segmenti dell’emettitore
Leuze electronic
COMPACT
41
Elementi di segnalazione
5.2
Indicatori di funzionamento del ricevitore CR
DEUTSCH
Quattro LED e un display a 7 segmenti indicano gli stati operativi del ricevitore.
ENGLISH
channel 1
channel 2
d - scan
selftest
failure
d
a
e
c
f
receiver
FRANÇAIS
g
a = display a 7 segmenti
c = indicazione DoubleScan Mode
d = LED1, rosso
Fig. 5.2-1:
5.2.1
e = LED2, verde
f = LED3, arancione
g = LED4, giallo
Indicatori di funzionamento ricevitori CR e CR/A
Display a 7 segmenti
ITALIANO
Dopo l'inserimento della tensione di alimentazione sul display a 7 segmenti del ricevitore
appaiono i seguenti dati:
Display a 7
segmenti
Significato
ESPAÑOL
8.
Reset dell'hardware al momento dell’inserimento
S
Selftest in corso (per circa 1 s)
1
Funzionamento normale, canale 1 impostato
2
Funzionamento normale, canale 2 impostato
.
Double Scan
F
F = errore del dispositivo
x = numero d’errore, visualizzato in alternanza con “F”
x
NEDERLANDS
Tabella 5.2-1: Display a 7 segmenti ricevitori CR e CR/A
42
COMPACT
Leuze electronic
Elementi di segnalazione
LED
Colore
Significato
LED1
rosso
ON
=
Uscite di sicurezza (OSSD) nello stato OFF
LED2
verde
ON
=
Uscite di sicurezza (OSSD) nello stato ON
LED3
arancione ON
=
Segnale di raggio debole
LED4
giallo
DEUTSCH
Display a LED CR
Modo di funzionamento con funzione RES interna:
ON
=
Blocco riavvio interno bloccato e campo protetto libero
OFF
=
Entrambe le OSSD nello stato OFF (LED1=rosso) blocco riavvio interno bloccato e campo protetto non libero
Tabella 5.2-2: Indicatori di funzionamento a LED ricevitore CR
ENGLISH
5.2.2
Display a LED CR/A (versione AS-i)
LED
Colore
Significato
LED1
rosso
ROSSO
=
Uscite di sicurezza in stato OFF
LED2
verde
VERDE
=
Uscite di sicurezza in stato ON
LED3
arancione ON
=
Segnale di raggio debole
Tabella 5.2-3: Indicatori di stato a LED del ricevitore CR/A
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Importante
Se tutti gli indicatori a LED sono contemporaneamente in stato OFF, la tensione di
alimentazione non è presente.
ITALIANO
TNT 35/7-24V
5.2.3
FRANÇAIS
Importante
Se tutti gli indicatori a LED sono contemporaneamente in stato OFF, la tensione di
alimentazione non è presente.
Leuze electronic
COMPACT
43
Elementi di segnalazione
L'interfaccia ricevitore del CR/A (versione AS-i) è provvista inoltre di un display a LED. Tale
LED serve a indicare lo stato del ricevitore COMPACT nella rete AS-i.
DEUTSCH
a
ENGLISH
FRANÇAIS
a = LED AS-i
Fig. 5.2-2:
Indicazione di stato del ricevitore AS-i
Colore LED AS-i Significato
Provvedimento
ITALIANO
verde
Comunicazione con il master
rosso
Nessuna comunicazione con il
master
Nuovo setup master AS-i
rosso/giallo
lampeggiante
Indirizzo 0
Slave attende l'assegnazione di un
indirizzo
rosso
lampeggiante
Guasto dell'apparecchio
Rispedire l'apparecchio
ESPAÑOL
NEDERLANDS
44
COMPACT
Leuze electronic
Elementi di segnalazione
5.3
Indicatori di funzionamento del Transceiver CRT
d
ENGLISH
channel 1
channel 2
d - scan
selftest
failure
DEUTSCH
Quattro LED e un display a 7 segmenti indicano gli stati operativi del Transceiver.
a
e
c
f
FRANÇAIS
receiver
g
a = display a 7 segmenti
c = indicazione DoubleScan Mode
d = LED1, rosso
Fig. 5.3-1:
e = LED2, verde
f = LED3, arancione
g = LED4, giallo
Indicatori di funzionamento Transceiver CRT
Dopo l'inserimento della tensione di alimentazione sul display a 7 segmenti del Transceiver
appaiono i seguenti dati:
8.
Reset dell'hardware al momento dell’inserimento
S
Selftest in corso (per circa 1 s)
1
Funzionamento normale, canale 1 impostato
2
Funzionamento normale, canale 2 impostato
.
Double Scan
F
F = errore del dispositivo
x = numero d’errore, visualizzato in alternanza con “F”
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Significato
ESPAÑOL
Display a 7
segmenti
x
NEDERLANDS
Tabella 5.3-1: Display a 7 segmenti Transceiver CRT
Leuze electronic
COMPACT
45
Elementi di segnalazione
DEUTSCH
LED
Colore
Significato
LED1
rosso
ROSSO =
Uscite di sicurezza (OSSD) in stato OFF
LED2
verde
VERDE =
Uscite di sicurezza (OSSD) in stato ON
LED3
arancione ON
LED4
giallo
=
Segnale di raggio debole con campo protetto efficace
libero
Modo di funzionamento con funzione RES interna:
ENGLISH
ON
=
Blocco riavvio interno bloccato e campo protetto libero
OFF
=
Con OSSD in stato OFF (LED1=rosso) blocco riavvio
interno bloccato e campo protetto non libero
Tabella 5.3-2: Indicatori di funzionamento a LED del ricevitore CR
Importante
Se tutti gli indicatori a LED sono contemporaneamente in stato OFF, non è presente la
tensione di alimentazione.
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
46
COMPACT
Leuze electronic
Montaggio
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
Il presente capitolo contiene istruzioni importanti per il montaggio dei dispositivi COMPACT, il cui effetto di protezione è garantito solo se sono rispettate le seguenti disposizioni
per l'installazione. Le presenti disposizioni per l'installazione sono basate sulle norme
europee nella versione di volta in volta in vigore come la EN 999/ISO13855 e la EN 294/
ISO 13857. Nell'impiego delle COMPACT in paesi extraeuropei si devono osservare inoltre
le disposizioni ivi vigenti.
Il montaggio dipende essenzialmente dal tipo di protezione come descritta nel cap. 3.2 .
Per questo nei capitoli seguenti esamineremo separatamente le seguenti situazioni
• protezione di punti pericolosi
• protezione di aree di pericolo
• protezione di accessi e totale.
Poi sarà trattata la distanza del dispositivo di protezione dalle superfici riflettenti presenti
nello spazio circostante valida per tutti i tipi di protezione.
DEUTSCH
Montaggio
ENGLISH
6
Leuze electronic
COMPACT
47
Montaggio
6.1
Calcolo di distanze minime
DEUTSCH
Le barriere fotoelettriche possono svolgere il loro effetto di protezione solo se sono
montate ad una distanza di sicurezza sufficiente.
Le formule di calcolo per la distanza di sicurezza dipendono dal tipo di protezione. Nella
norma europea armonizzata EN 999/ISO 13855 „Posizionamento dei dispositivi di protezione in funzione delle velocità di avvicinamento di parti del corpo“ sono descritte situazioni
di montaggio e formule per il calcolo della distanza di sicurezza con i tipi di protezione
sopra menzionati.
La formula per la distanza da superfici riflettenti occorrente si basa sulla norma europea
per „Dispositivi di protezione optoelettronici attivi“ pr EN IEC 61496-2.
Secondo la ISO 13855, i tempi di reazione delle macchine riportati qui di seguito devono
comprendere al minimo un supplemento del 10 %.
ENGLISH
6.1.1
Distanza di sicurezza nella protezione di punti pericolosi
FRANÇAIS
Calcolo della distanza di sicurezza per una barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT
con una risoluzione da 14 a 40 mm per la protezione di punti pericolosi.
In base alla EN 999, la distanza di sicurezza S per la protezione di punti pericolosi si
calcola con la formula:
S [mm] = K [mm/s] x T [s] + C [mm]
ITALIANO
ESPAÑOL
S
=
distanza di sicurezza in mm
Se il risultato è minore di 100 mm, si deve mantenere una distanza di almeno 100
mm.
K
=
velocità di avvicinamento in mm/s
entro la breve distanza di 500 mm si calcolano 2000 mm/s. Se risulta una distanza
maggiore di 500 mm, si può fare il calcolo con K = 1600 mm/s. In tal caso però, per
la distanza di sicurezza vale un minimo di 500 mm.
T
=
tempo complessivo del ritardo in secondi
somma di:
tempo di risposta del dispositivo di protezione tAOPDa)
eventualmente del dispositivo di controllo tdispositivo di controllo b)
e del tempo di arresto della macchina tmacchina c)
C
=
8 x (d-14) in mm
supplemento a seconda della profondità di penetrazione nel campo protetto prima
della commutazione dell'AOPD
d
=
risoluzione dell'AOPD
a)
b)
c)
vedere il cap. 12
vedere i dati tecnici del dispositivo di controllo
vedere i dati tecnici della macchina o la misura del tempo di arresto
NEDERLANDS
48
COMPACT
Leuze electronic
Montaggio
DEUTSCH
b
c
a
Fig. 6.1-1:
*)
=
=
=
=
=
=
distanza di sicurezza (S)
misure contro l'introduzione dall'alto
misure contro l'introduzione dai lati
misure contro l'introduzione da dietro
misure contro l'introduzione da sotto
75 mm – distanza massima per impedire passaggi da dietro la protezione
Distanza di sicurezza (a) in caso di protezione di punti pericolosi
Se questo valore non può essere raggiunto a causa della distanza di sicurezza, si deve assicurare
la distanza occorrente di max. 75 mm con altri provvedimenti, p.es. barriere meccaniche.
Attenzione!
Se si usano AOPD con funzione di comando supplementare, la risoluzione deve essere
≤ 30 mm e la distanza minima S ≥ 150 mm.
S [mm] = 2000 [mm/s] x (tAOPD + tInterfaccia + tmacchina) [s] + 8 x (d-14) [mm]
tempo di risposta tAOPD
=
33 ms
tempo di risposta tInterfaccia
=
20 ms
risoluzione d dell'AOPD
=
14 mm
T = 0,150 + 0,033 + 0,020
=
0,203 s
S = 2000 x 0,203 + 8 x (14 -14)
=
406 mm
ESPAÑOL
Esempio di calcolo per la protezione di punti pericolosi
Una barriera fotoelettrica di sicurezza C14-1500 con uscita a transistor viene impiegata in
una pressa con un tempo di arresto di 150 ms. Il dispositivo di controllo ha un tempo di
risposta di 20 ms.
tempo di arresto della macchina tmacchina =
150 ms
Attenzione!
Durante il montaggio badare che siano esclusi con sicurezza l'accesso dall'alto, dal basso
e di lato con la mano e il passaggio da dietro il dispositivo di protezione.
Per impedire passaggi da dietro la protezione, la distanza fra tavola della macchina e
barriera fotoelettrica deve essere di massimo 75 mm. Si può impedire che il passaggio da
Leuze electronic
COMPACT
49
NEDERLANDS
a
b
c
d
e
f
f
ITALIANO
TNT 35/7-24V
e
FRANÇAIS
ENGLISH
d
Montaggio
dietro la protezione non venga riconosciuto p.es. tramite barriere meccaniche o con una
disposizione Host/Guest della barriera fotoelettrica di sicurezza.
DEUTSCH
6.1.2
Distanza di sicurezza nella protezione di aree di pericolo
Calcolo della distanza di sicurezza e della risoluzione occorrente per una barriera
fotoelettrica di sicurezza nella protezione di aree di pericolo.
b
ENGLISH
a
d
FRANÇAIS
c
ITALIANO
a
b
c
d
=
=
=
=
distanza di sicurezza (S)
misure contro l'accesso di lato
altezza dal pavimento
50 mm – distanza massima per l'impedimento di passaggi da dietro la protezione*
Fig. 6.1-2:
*
Distanza di sicurezza (a) e altezza (c) per la protezione di aree di pericolo
Se tale valore non può essere raggiunto a causa della distanza di sicurezza, si devono prendere
altre misure p.es. barriere meccaniche per raggiungere la distanza occorrente di max. 50 mm. A
partire da un'altezza dal pavimento di 375 mm sono ammissibili 75 mm.
ESPAÑOL
NEDERLANDS
50
COMPACT
Leuze electronic
Montaggio
d [mm] = H/15 + 50 [mm]
Hmin =
altezza minima del campo protetto sul piano di riferimento
altezza massima = 1000 mm
Si ritiene che adulti non possano passare sotto ad altezze uguali o minori di
300 mm.
d
risoluzione dell'AOPD
=
La distanza di sicurezza S per la protezione di aree di pericolo a norma EN 999/ISO 13855
si calcola secondo la formula
S
=
distanza di sicurezza in mm
K
=
velocità di avvicinamento 1600 in mm/s
T
=
tempo complessivo del ritardo in secondi
FRANÇAIS
S [mm] = K [mm/s] x T [s] + C [mm]
somma di:
- tempo di risposta del dispositivo di protezione tAOPD vedere la cap. 12
- eventualmente dell'interfaccia di sicurezza tInterfaccia dati tecnici
dell'interfaccia
dati tecnici della
macchina o misura del
tempo di arresto
C
=
(1200 mm – 0,4 H), ma non meno di 850 mm (lunghezza del braccio)
H
=
altezza del campo protetto dal pavimento
ITALIANO
TNT 35/7-24V
- e del tempo di arresto della macchina tMacchina
S [mm] = 1600 [mm/s] x (tAOPD + tInterfaccia + tMacchina) [s] + (1200 – 0,4 H) [mm]
Esempio di calcolo per la protezione di aree di pericolo
Si deve progettere l'area davanti a una pressa di montaggio.
Si sceglie la C50-xxx con uscita a transistor, ma prima del calcolo della distanza di
sicurezza la lunghezza del dispositivo di protezione non è ancora nota. La risoluzione della
barriera fotoelettrica di sicurezza della serie C50 è di 50 mm.
=
0 mm
NEDERLANDS
Hmin = 15 x (50-50)
ENGLISH
o
ESPAÑOL
Hmin [mm] = 15 x (d - 50) [mm]
DEUTSCH
Fra l'altezza del campo protetto H sul piano di riferimento e la risoluzione dell'AOPD
intercorre il seguente rapporto:
Leuze electronic
COMPACT
51
Montaggio
DEUTSCH
L'AOPD può essere quindi montato ad altezze fra 0 e 1000 mm. Per il calcolo ulteriore
della distanza di sicurezza S si suppone che la barriera fotoelettrica sarà montata
veramente a un'altezza H = 100 mm dal pavimento. Si è accertato che il tempo di arresto
della pressa di montaggio è di 520 ms. Per calcolare T si deve stimare la lunghezza della
barriera fotoelettrica. Si suppone una lunghezza di 2100 mm. Secondo quanto esposto nel
cap. 12.2 risulta quindi un valore tAOPD = 12 ms. Si rinuncia ad un'interfaccia di sicurezza
supplementare perché la funzione RES e il controllo contattori sono già utilizzati nella
COMPACT.
T = 12 + 520
= 532 ms
ENGLISH
C = 1200 - 0,4 x 100
il valore raggiunto supera il valore minimo di
850 mm
= 1160 mm
S = 1600 x 0,532 + 1160
= 2012 mm
L'altezza del campo protetto di 2100 mm precedentemente stimata è sufficiente anche se
in caso di avvicinamento parallelo il punto di commutazione alla fine del campo protetto è a
una distanza dal campo protetto pari alla risoluzione d, vale a dire 50 mm dalla fine del
campo protetto:
FRANÇAIS
S+d=
2012 + 50 mm
=
2062 mm
-> Si sceglie qundi il dispositivo COMPACT C50-2100.
Quale sarebbe il risultato se invece che su SingleScan si commutasse su DoubleScan?
Nel cap. 12.2 per C50-2100 nel DoubleScan Mode è indicato un tempo di risposta di 23
ms. Si ricalcola quindi la distanza di sicurezza:
T = 23 + 520
= 543 ms
ITALIANO
C = 1200 0,4 x 100
=
il valore raggiunto supera il valore minimo di 850
mm
1160 mm
S = 1600 x 0,545 + 1160
2029 mm
=
ESPAÑOL
Anche in tal caso impiegando il dispositivo C50-2100 la distanza di sicurezza è sufficiente
per il punto di commutazione dato di 50 mm prima della fine del campo protetto. Rispetto al
SingleScan-Mode con H = 1, nel DoubleScan Mode con H = 2 si può raggiungere una
maggiore immunità alle anomalie senza ulteriori modifiche perché in due scansioni
successive per disinserire la macchina deve aver luogo un'interruzione. La commutazione
sul DoubleScan Mode è descritta nel cap. 8.
NEDERLANDS
52
COMPACT
Leuze electronic
Montaggio
Altezze dei raggi e distanza di sicurezza nella sicurezza di accessi e totale
Determinazione delle altezze dei raggi sul piano di riferimento e calcolo della distanza di
sicurezza delle barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza e del Transceiver COMPACT
ENGLISH
d
DEUTSCH
6.1.3
a
FRANÇAIS
c
b
Fig. 6.1-3:
ITALIANO
TNT 35/7-24V
distanza di sicurezza S (campo protetto/punto pericoloso)
altezza del raggio inferiore sul piano di riferimento vedere tabella 6.1-1
altezza del raggio superiore vedere tabella 6.1-1
misure contro l'accesso dai lati
Altezze dei raggi e distanza di sicurezza (a) per la sicurezza di accesso e
totale
Altezze dei raggi per la protezione di accessi e totale secondo la EN 999:
Esecuzione Numero di
raggi
Interasse in mm Altezze dei raggi sulla superficie di riferimento in mm
C30x/4
4
300 mm
300, 600, 900, 1200
C40x/3
3
400 mm
300, 700, 1100
C50x/2
2
500 mm
400, 900
C600/2
2
600 mm
300, 900 (secondo ANSI - USA)
Tabella 6.1-1: Altezze dei raggi sulla superficie di riferimento a seconda del numero di
raggi
Formula di calcolo per la distanza di sicurezza S secondo la EN 999:
La distanza di sicurezza S per la protezione di accessi e totale secondo EN 999/ISO 13855
si calcola secondo la formula
Leuze electronic
COMPACT
53
ESPAÑOL
=
=
=
=
NEDERLANDS
a
b
c
d
Montaggio
S [mm] = K [mm/s] x T [s] + C [mm]
DEUTSCH
S
=
distanza di sicurezza in mm
K
=
velocità di avvicinamento 1600 in mm/s
T
=
tempo complessivo del ritardo in secondi
somma di:
• tempo di risposta del dispositivo di protezione tA-vedere il cap. 12
OPD
ENGLISH
C
=
• dell'interfaccia di sicurezza tInterfaccia
dati tecnici dell'interfaccia
• e del tempo di arresto della macchina tMacchina
dati tecnici della macchina o
misura del tempo di arresto
850 mm (lunghezza del braccio)
S [mm] = 1600 [mm/s] x (tAOPD + tInterfaccia + tMacchina) [s] + 850 [mm]
FRANÇAIS
Esempio di calcolo per la protezione di accessi e totale
Un robot con un tempo di arresto di 250 ms deve essere protetto con una barriera
fotoelettrica di sicurezza multiraggio C400/3 con uscita a transistor. Sì è stabilito che le
altezze dei raggi saranno di 300, 700 e 1100 mm.
Secondo la tabella, il tempo di risposta dell'AOPD nel SingleScan-Mode (impostazione di
fabbricac H = 1) è di 5 ms. Non occorre un'interfaccia addizionale poiché la C400/3
funziona con RES interna ed EDM.
T = 5 + 250
=
255 ms
ITALIANO
C = 850 mm
=
850 mm
S = 1600 x 0,255 + 850
=
1258 mm
ESPAÑOL
NEDERLANDS
54
COMPACT
Leuze electronic
Nel DoubleScan Mode (H = 2) il tempo di risposta è di 8 ms. Si calcola quindi nuovamente
la distanza di sicurezza:
T = 8 + 250
=
258 ms
C = 850 mm
=
850 mm
S = 1600 x 0,286 + 850
=
1263 mm
DEUTSCH
Montaggio
6.1.4
Posizione di commutazione alla fine del campo protetto
Mentre la posizione di commutazione del 1° raggio (raggio di sincronizzazione) resta
posizionata subito dopo il pannello di segnalazione, la posizione di commutazione alla fine
del campo protetto dipende dalla risoluzione e dall'altezza del campo protetto della barriera
fotoelettrica (vedere il cap. 12.2.1).
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Attenzione!
La determinazione della posizione del punto di commutazione è importante in tutti i casi di
protezione dal passaggio posteriore p.es. in applicazioni Host/Guest e/o in protezioni di
punti pericolosi (avvicinamento parallelo al campo protetto).
FRANÇAIS
Attenzione!
In caso di protezioni di accessi e totali badare che la funzione di blocco avvio/riavvio sia
attiva e che non sia possibile effettuare lo sblocco se ci si trova nell'area di pericolo.
ENGLISH
Il piccolo aumento della distanza di sicurezza necessaria di 5 mm è compensato da una
maggiore immunità alle anomalie.
Leuze electronic
COMPACT
55
Montaggio
a
DEUTSCH
S
750 mm
ENGLISH
< 75 mm
d
FRANÇAIS
b
a = misure contro l'introduzione della mano dai lati
b = punto di commutazione: fine del campo protetto meno risoluzione d
ITALIANO
Fig. 6.1-4:
ESPAÑOL
Lo stesso vale quando si deve proteggere un punto pericoloso con una barriera
fotoelettrica di sicurezza orizzontale o disposta obliquamente fino a 30° e la fine del campo
protetto è rivolta verso la macchina.
Esempio: disposizione Host/Guest
Attenzione!
La sosta di una persona fra il dispositivo di protezione e la tavola della macchina deve
essere riconosciuta con sicurezza. Per questo la distanza fra il punto di commutazione del
dispositivo di protezione e la tavola della macchina (all'altezza di 750 mm) non deve
superare i 75 mm.
NEDERLANDS
Attenzione!
Il tempo di risposta totale di un gruppo Host/Guest è la somma dei tempi di reazione del
ricevitore Host e del ricevitore Guest. La distanza di sicurezza deve essere adeguata ai
valori calcolati.
56
COMPACT
Leuze electronic
Montaggio
ENGLISH
Attenzione!
Le superfici riflettenti in vicinanza dei dispositivi ottici di protezione possono deflettere
indirettamente i raggi dell’emettitore nel ricevitore. Questo può far sì che un oggetto
presente nel campo protetto non venga rilevato! Pertanto tutte le superfici e gli oggetti
riflettenti (ad es. contenitori di materiale, lamiere) devono trovarsi ad una distanza minima a
dal campo protetto. La distanza minima a dipende dalla distanza b tra l’emettitore e il
ricevitore.
c
FRANÇAIS
a
b
a = distanza
b = larghezza del campo protetto
c = superficie riflettente
Fig. 6.1-5:
DEUTSCH
Distanza minima da superfici riflettenti
Distanze minime da superfici riflettenti
Nel calcolo della distanza minima a da superfici riflettenti si deve considerare che se la
larghezza del campo protetto b è uguale o minore a 3 m la distanza minima non deve
essere inferiore a 131 mm. Se la larghezza del campo protetto b supera i 3 m, la distanza
minima a si calcola in base alla seguente formula:
NEDERLANDS
ESPAÑOL
a [m] = 0,044 x b [m]
ITALIANO
TNT 35/7-24V
6.1.5
Leuze electronic
COMPACT
57
Montaggio
a [mm]
DEUTSCH
3500
70 m
3000
ENGLISH
2500
2000
FRANÇAIS
1500
1000
18 m
750
ITALIANO
500
400
300
200
100
3
5
20
10
40
15
60
18
b [m]
70
ESPAÑOL
a = distanza [mm]
b = larghezza del campo protetto [m]
Fig. 6.1-6:
Distanze minime da superfici riflettenti in funzione della larghezza del
campo protetto
NEDERLANDS
58
COMPACT
Leuze electronic
Montaggio
Distanza minima da superfici riflettenti nell'impiego di specchi deflettori
La distanza minima a dipende dalla distanza dell’ultimo specchio deflettore dal ricevitore.
Le fig. 6.1-7. e fig. 6.1-8. mostrano l'andamento del raggio dall'ultimo specchio deflettore al
ricevitore e il diagramma per calcolare le distanze minime da superfici riflettenti a seconda
della distanza fra l'ultimo specchio deflettore e il ricevitore.
d
c
DEUTSCH
6.1.5.1
a
ENGLISH
e
b
=
=
=
=
=
distanza minima fra asse di luce e superfici riflettenti
distanza fra ultima colonna portaspecchi deflettori e ricevitore
ultima colonna portaspecchi deflettori prima del ricevitore
superficie riflettente
ricevitore
Distanza “a” da superfici riflettenti
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Fig. 6.1-7:
FRANÇAIS
a
b
c
d
e
Leuze electronic
COMPACT
59
Montaggio
a [mm]
DEUTSCH
3500
70 m
3000
ENGLISH
2500
2000
FRANÇAIS
1500
1000
20 m
750
ITALIANO
500
400
300
200
100
3
5
20
10
40
15
60
18
b [m]
70
ESPAÑOL
a = distanza minima fra asse di luce e superfici riflettenti [mm]
b = distanza dell'ultima colonna portaspecchi deflettori dal ricevitore
Fig. 6.1-8:
Diagramma distanza minima da superfici riflettenti
NEDERLANDS
Importante
In caso di impiego di specchi deflettori, la considerazione sopra riportata vale solo per
l’ultimo tratto prima del ricevitore. Eventuali ulteriori riflessioni in tratti parziali antistanti
devono essere rilevate tramite prove di interruzione dei raggi di luce superiori e,
separatamente, dei raggi di luce inferiori davanti alle superfici speculari lungo il campo
protetto.
60
COMPACT
Leuze electronic
Montaggio
➢ Tener conto della posizione dell'ultimo raggio prima della macchina. Non deve essere
possibile sostare senza essere riconosciuti fra questo raggio e la macchina. Vedere il
cap. 6.1.4.
Istruzioni particolari per il montaggio di una barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio
COMPACT per la protezione di accessi e totale:
➢ Calcolare la distanza di sicurezza secondo il cap. 6.1.3.
➢ Considerare le altezze dei raggi secondo la tabella 6.1-1, vale a dire che in caso di
barriere fotoelettriche di sicurezza a 2 raggi il raggio inferiore deve essere a 400 mm dal
piano di riferimento, in caso di barriere fotoelettriche di sicurezza a 3 e 4 raggi, a 300 mm
dal piano di riferimento.
➢ Se si impiegano barriere fotoelettriche di sicurezza come protezioni di accesso, il raggio
inferiore deve essere anch'esso a 300 mm dal piano di riferimento. Il raggio superiore e
quindi l'altezza del campo protetto si stabiliscono in base alla EN 294/ISO 13857.
➢ Si possono far funzionare le protezioni di accessi e totali solo con la funzione di blocco
avvio/riavvio. Attivare la funzione RES interna o la funzione RES delle interfacce inserite
a valle e verificarne l'efficacia.
➢ Al momento del montaggio del tasto di Start/Restart badare che non sia possibile
azionare tale tasto dall'area di pericolo. Dal luogo in cui è montato il tasto deve essere
perfettamente visibile l'area di pericolo.
Leuze electronic
COMPACT
61
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Importante
La disposizione dietro appositi incavi nelle recinzioni di protezione laterali impedisce che si
passi sulle barre dell'emettitore e del ricevitore.
ESPAÑOL
Istruzioni particolari per il montaggio di una barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT
per la protezione di punti pericolosi:
➢ Calcolare le distanza di sicurezza con la formula del cap. 6.1.1.
➢ Badare che siano esclusi l'accesso dal basso, dall'alto e di lato con la mano e il
passaggio da dietro la barriera fotoelettrica di sicurezza.
➢ Osservare la distanza massima di 75 mm fra la tavola della macchina e il campo
protetto, riferita a un'altezza della tavola di 750 mm. Se questo non è possibile a causa
della maggiore distanza di sicurezza, va prevista una barriera meccanica o un gruppo
Host/Guest.
➢ Mantenere la distanza minima occorrente da superfici riflettenti.
Istruzioni particolari per il montaggio di una barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT
per la protezione di aree di pericolo:
➢ calcolare le distanza di sicurezza con la formula del cap. 6.1.2. La risoluzione stabilisce
l'altezza minima del campo protetto sul pavimento.
➢ L'altezza massima del campo protetto sul piano di riferimento non deve essere superiore
a 1000 mm e che si ritiene che adulti non possano passare solo sotto ad altezze uguali o
minori di 300 mm (vedere EN 999).
➢ L'accesso all'area di pericolo dai lati non deve essere possibile. Si devono predisporre
recinzioni di protezione.
➢ Montare i componenti ottici in modo che non sia possibile salirvi sopra (e che una
persona entri in tal modo nell'area di pericolo).
DEUTSCH
Istruzioni per il montaggio
NEDERLANDS
6.2
Montaggio
6.3
Fissaggio meccanico
DEUTSCH
Importante
Per l'impostazione di funzioni mediante commutatori è vantaggioso azionarli prima del
montaggio poiché emettitore e/o ricevitore vanno aperti in un ambiente possibilmente
pulito. Per questo si consiglia di effettuare le impostazioni occorrenti prima del montaggio
(cap. 4 e cap. 8).
ENGLISH
A cosa si deve badare in generale per il montaggio?
➢ Badare che emettitore e ricevitore siano montati alla stessa altezza su suolo piano.
➢ Per il fissaggio usare viti che si possono svitare solo con un arnese.
➢ Fissare emettitore e ricevitore in modo tale che non si possano spostare. A breve
distanza, al di sotto di una larghezza del campo protetto di 0,3 m per apparecchi con 6 m
di portata, di 0,8 m per apparecchi con 18 m di portata e di 6 m per apparecchi con 70 m
di portata, la protezione dalla torsione è particolarmente importante per motivi di
sicurezza.
➢ I collegamenti di emettitore e ricevitore devono essere orientati nella stessa direzione
➢ Si deve mantenere la distanza di sicurezza fra campo protetto e punto pericoloso.
➢ Badare che l'accesso al punto pericoloso/all'area di pericolo sia possibile solo attraverso
il campo protetto. Ulteriori accessi devono essere protetti separatamente (p.es. con
recinzioni di protezione, barriere fotoelettriche supplementari o porte con dispositivi di
blocco).
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
62
COMPACT
Leuze electronic
6.4
Tipi di fissaggio
6.4.1
Fissaggio standard
6.4.2
Supporto angolare a L, BT-L
Opzione: fissaggio mediante supporti orientabili
Fig. 6.4-2:
Supporto orientabile antivibrante BT-SSD
Quattro supporti orientabili BT-SSD antivibranti possono essere ordinati opzionalmente.
Non sono compresi nella fornitura. Il campo di rotazione è di ± 8 °.
Leuze electronic
COMPACT
63
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Se l'esposizione a urti o oscillazioni supera i valori indicati nei dati tecnici, si devono
impiegare supporti orientabili con ammortizzatori di vibrazioni. Essi consentono inoltre, per
semplificare la registrazione emettitore-ricevitore, di girare gli apparecchi intorno all'asse
longitudinale.
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Fig. 6.4-1:
FRANÇAIS
ENGLISH
Quattro supporti di fissaggio angolare standard, compresi i tasselli scorrevoli e le viti, sono
inclusi nella fornitura:
DEUTSCH
Montaggio
Montaggio
DEUTSCH
Importante
Nell'impiego di barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT/L con dispositivo
laser di allineamento integrato che non sono installate in una colonna di fissaggio UDC per
apparecchi, per il fissaggio di apparecchi standard si impiega il supporto orientabile BTSSD-270. Con un solo supporto orientabile lungo, l'impostazione del laser di registrazione
COMPACT/L installato risulta notevolmente semplificata.
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
Fig. 6.4-3:
Supporto orientabile antivibrante 270 mm, BT-SSD-270
ESPAÑOL
L'impiego e il montaggio del supporto orientabile BT-SSD-270 lungo in combinazione con
sistemi COMPACT/L è descritto nel cap. 13.3 .
Il supporto orientabile lungo BT-SSD-270 non fa parte del volume di fornitura e deve
essere ordinato separatamente.
NEDERLANDS
64
COMPACT
Leuze electronic
Collegamento elettrico
ENGLISH
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
• Il collegamento elettrico deve essere eseguito solo da personale esperto. La conoscenza di tutte le istruzioni sulla sicurezza di queste istruzioni per il funzionamento fa
parte delle competenze fondamentali.
• La tensione di alimentazione esterna di 24 V DC ± 20% deve assicurare la separazione
sicura dalla tensione di rete secondo la IEC 60742 e deve poter superare un periodo di
mancanza di alimentazione di almeno 20 ms per apparecchi con uscite a transistor.
Leuze electronic offre alimentatori da rete (vedere la lista degli accessori nell'appendice). Emettitore e ricevitore devono essere protetti da sovracorrenti (vedere il cap. 7 e il
cap. 12).
• Vanno inserite per principio nel circuito di lavoro della macchina entrambe le uscite di
sicurezza OSSD1 ed OSSD2.
• L'uscita di segnale "raggio debole" non deve essere usata per commutare segnali
rilevanti per la sicurezza.
• Il tasto di Start/Restart per lo sblocco del blocco riavvio deve essere disposto in modo
che non sia raggiungibile dall'area di pericolo e che dal luogo in cui è montato sia visibile
l'intera area di pericolo.
• Durante l’installazione elettrica è assolutamente necessario togliere l'alimentazione alla
macchina o all’impianto da proteggere e assicurarla/lo contro la riaccensione, per evitare
che si possa avviare involontariamente un movimento pericoloso.
DEUTSCH
Collegamento elettrico
FRANÇAIS
7
Leuze electronic
COMPACT
65
Collegamento elettrico
L'interfaccia verso la macchina è disponibile nei seguenti tipi:
DEUTSCH
Tipo di ese- Interfaccia emettitore
cuzione:
Interfaccia verso la macchina
ricevitore/Transceiver
Sistema di collegamento
Uscite di sicurezza
(OSSD)
Sistema di collegamento
---
Pressacavo PG13,5
(standard)
Uscite a transistor
Pressacavo PG13,5
/G, /W,
/GW
Connettore Hirschmann Uscite a transistor
(a 6 poli+FE)
Connettore Hirschmann
(a 6 poli+FE)
ENGLISH
/G = con connettore femmina dritto per cavo, compreso nella fornitura!
/W = con connettore femmina angolare per cavo, compreso nella fornitura!
/GW = per collegamento di connettori femmina diritti e angolari per cavo,
connettore femmina per cavo non compreso nella fornitura:
FRANÇAIS
/BH
Connettore Brad-Harrison (a 5 poli)
Uscite a transistor
Connettore Brad-Harrison (a 7 poli)
/BH3
/BH5
Connettore Brad-Harrison (a 3 poli)
Uscite a transistor
Connettore Brad-Harrison (a 5 poli)
/A
Connettore M12
(a 3 poli)
Interfaccia AS-i Safety
at Work
Connettore M12
(a 3 poli)
/M12
Connettore M12
(a 5 poli)
Uscite a transistor
Connettore M12
(a 8 poli)
Tabella 7.0-1: Tabella dei tipi di interfaccia verso la macchina
ITALIANO
Modificando la polarità dell'alimentazione di tensione nei ricevitori COMPACT con pressacavo PG 13,5, connettore Brad-Harrison (/BH), connettore Hirschman (/G, /W, /GW) e
connettore M12 (/M12) si possono scegliere funzioni avanzate. Si tratta delle funzioni di
controllo dinamico contattori, blocco avvio/riavvio e tempo di reinserimento minimo.
ESPAÑOL
NEDERLANDS
66
COMPACT
Leuze electronic
7.1
Standard: interfaccia verso la macchina – Pressacavo PG13,5
7.1.1
Interfaccia dell’emettitore
FRANÇAIS
1
S2
Tappo di collegamento dell'emettitore asportato, vista interna dei morsetti
Morsetto Assegnazione
Ingressi/uscite
1
Tensione di alimenta- 24 V DC
zione
2
Tensione di alimenta- 0 V
zione
3
Test out
Ponticello verso 4
4
Test in
Ponticello verso 3
5
Riservato
6
Riservato
7
Terra funzionale
(FE), schermo
Ponticello inserito dal
produttore
ESPAÑOL
Fig. 7.1-1:
ITALIANO
TNT 35/7-24V
7
ENGLISH
All'interno del tappo di collegamento c'è il morsetto per il cavo di collegamento dell'emettitore.
➢ Dopo aver svitato le 4 viti di fissaggio asportare il tappo di collegamento possibilmente
con movimento diritto. Usare capicorda isolati.
DEUTSCH
Collegamento elettrico
FE
NEDERLANDS
Tabella 7.1-1: Interfaccia emettitore: pin-out morsetti
Leuze electronic
COMPACT
67
Collegamento elettrico
7.1.2
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver
DEUTSCH
Il ricevitore/Transceiver è provvisto di uscite a transistor relative alla sicurezza.
All'interno del tappo di collegamento si trova il morsetto per il cavo di collegamento
dell'interfaccia verso la macchina che viene inserito attraverso il pressacavo PG13,5.
0V
+24 VDC
OSSD 1
1
OSSD 2
w) 100ms
x) 500ms
S1
2
EDM
RES/ weak
3
FE, shielding
4
6
1
7
5
ENGLISH
a
Receiver
7
b
y) s-scan
z) d-scan
S2
S3
2 y)
z)
x) 1
channel evaluat.
EDM/RES/500ms =>
on S4
on S5
w)
+24 VDC
0V
S2
2
S1
RES off
1
EDM off
S3
S4
S5
FRANÇAIS
a = tappo terminale ricevitore/Transceiver
b = lato apparecchio ricevitore/Transceiver
Fig. 7.1-2:
Tappo di collegamento ricevitore/Transceiver asportato, vista interna
morsetti
➢ Dopo aver svitato le 4 viti di fissaggio asportare il tappo di collegamento possibilmente
con movimento diritto.
➢ Usare capicorda isolati.
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
68
COMPACT
Leuze electronic
Collegamento elettrico
Ingressi/uscite
standard
Ingressi/uscite
avanzate
DEUTSCH
Assegnazione
Tensione di alimentazione 24 V DC
0V
2
Tensione di alimentazione 0 V
24 V DC
3
Uscita OSSD1
Uscita a transistor
Uscita a transistor
4
Uscita OSSD2
Uscita a transistor
Uscita a transistor
5
Ingresso
n.c.
EDM, controllo contattori
contro 24 V DC
(S4 = 1)
6
Ingresso
Uscita
Segnalazione collettiva anomalie/
sporcizia
RES tasto Start/Restart
contro 24 V DC,
segnalazione collettiva
anomalie/sporcizia (S5 =
1)
7
Terra funzionale (FE),
schermo
FE
FE
FRANÇAIS
1
Tabella 7.1-2: Interfaccia verso la macchina del Ricevitore/Transceiver, pin-out
+24V
+24V
-K3
-K4
1
3
1
-S1
*
2
7
2
PE
-W2
2
1
2
S33
S34
S35
2
13
23
33
41
24
34
42
RES-I
S31
MSI-SR4
A2
14
A1
Var. B
-W1
L+
1
0V
7
Us2
FE
2
COMPACT CR14-600
FE
0V
COMPACT CT14-600
S12
IV-0
S22
A1
RES-0
-A3
1 AOPD+
6
2 AOPD+
5
+24V
4
2 AOPD-
3
EDM
Start
Restart
1
Us1
-A2
OSSD1
6
OSSD2
5
reserved
+24V
4
Test in
3
Test out
1
reserved
2
-A1
L+
4
ITALIANO
TNT 35/7-24V
-W2
1
**
-K3
PE
A2
-K3
A1
Var. A
ESPAÑOL
-W1
**
-K4
A2
-K4
-K3
-K4
L-
L-
0V
PE
0V
PE
Leuze electronic
NEDERLANDS
In caso di dispersioni elettromagnetiche estreme si raccomandano cavi di collegamento
schermati. Allora lo schermo deve essere collegato con FE su una vasta area.
Le uscite a transistor relative alla sicurezza effettuano lo spegnimento della scintilla. Per
questo, negli apparecchi con uscite a transistor non occorre usare gli elementi spegniscintilla
raccomandati dai produttori di contattori o valvole (circuiti RC, varistori o diodi di libera
circolazione). Essi prolungano i tempi di disinserzione di elementi di commutazione induttivi.
Fig. 7.1-3:
ENGLISH
Morsetto
Esempio di collegamento, interfaccia verso la macchina, pressacavo
PG13,5
COMPACT
69
Collegamento elettrico
7.2
DEUTSCH
Opzione: interfaccia verso la macchina /G, /W, /GW – Connettore
Hirschmann (a 6 poli+FE)
Per il collegamento sia dell'emettitore che dell'interfaccia verso la macchina del ricevitore/
Transceiver l'esecuzione COMPACT/G,/W,/GW prevede un connettore Hirschmann a 7
poli per ciascuno. A seconda della versione il rispettivo connettore femmina per cavo
compresi i contatti crimp in esecuzione diritta (/G) o angolare (/W) è parte della fornitura
oppure può essere fornito come accessorio (/GW). Sono disponibili anche cavi di
collegamento preconfezionati di diversa lunghezza.
ENGLISH
1
ca.70
6
2
5
ca.120*
3
1
6
2
5
3
26
26
FRANÇAIS
ca.100*
4
4
ITALIANO
a = codifica emettitore
b = codifica ricevitore/Transceiver
Fig. 7.2-1:
7.2.1
Interfaccia verso la macchina di emettitore e ricevitore/Transceiver
Interfaccia dell’emettitore /G,/W,/GW
ESPAÑOL
Pin
1
2
3
5
Colore dei fili Assegnazione
Ingressi/uscite
bianco
Tensione di alimentazione 24 V DC
marrone
Tensione di alimentazione 0 V
verde
Test out
Ponticello est. Nessun ponticello
verso 4
interno inserito da
parte del produttore
giallo
Test in
Ponticello est.
verso 3
grigio
Non assegnato
6
7
rosa
blu
4
NEDERLANDS
Non assegnato
Terra funzionale (FE),
schermo
FE
Tabella 7.2-1: Interfaccia dell'emettitore /G,/W,/GW, pin-out connettore Hirschmann
70
COMPACT
Leuze electronic
Collegamento elettrico
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /G,/W,/GW
Ingressi/uscite Ingressi/uscite
standard
avanzate
bianco
Tensione di alimentazione
24 V DC
0V
2
marrone
Tensione di alimentazione
0V
24 V DC
3
verde
Uscita OSSD1
Uscita a transis- Uscita a transistor
tor
4
giallo
Uscita OSSD2
Uscita a transis- Uscita a transistor
tor
5
grigio
Ingresso
n.c.
EDM, controllo contattori
contro 24 V DC (S4 =
1)
6
rosa
Ingresso
Uscita
Segnalazione
collettiva anomalie/sporcizia
RES, tasto di Start/Restart
contro 24 V DC, segnalazione collettiva
anomalie/sporcizia
(S5 = 1)
7
blu
Terra funziona- FE
le (FE), schermo
ENGLISH
1
FRANÇAIS
Pin Colore dei fili Assegnazione
DEUTSCH
Il ricevitore/Transceiver è provvisto di uscite a transistor relative alla sicurezza.
FE
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Tabella 7.2-2: Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /G,/W,/GW, pin-out
del connettore Hirschmann
ITALIANO
TNT 35/7-24V
7.2.2
Leuze electronic
COMPACT
71
Collegamento elettrico
+ 24V
+ 24V
DEUTSCH
-K1
-W1
-W2
1
2
3
4
5
L+
L+
1
1
6
-K2
2
4
5
-A3
6
0V
1
Y1
12 14
22 24
B1
Y2
11
21
MSI-RM2
COMPACT CR/ GW
7
2
B3
EDM
Start
Restart
+ 24V
3
OSSD1
2
FE
ENGLISH
0V
COMPACT CT/ GW
2
-A2
OSSD2
6
FE
5
n.c.
4
n.c.
+ 24V
3
Test in
1
Test out
-A1
A2
7
Var. B
-W1
2
PE
-W2
1
PE
A1
-K1
-K1
Var. A
-K2
-K1
-K2
A1
-K2
A2
L-
A2
L-
0V
PE
0V
PE
FRANÇAIS
In caso di dispersioni elettromagnetiche estreme si raccomandano cavi di collegamento
schermati. Allora lo schermo deve essere collegato con FE su una vasta area.
Le uscite a transistor relative alla sicurezza effettuano lo spegnimento della scintilla. Per
questo, negli apparecchi con uscite a transistor non occorre usare gli elementi spegniscintilla
raccomandati dai produttori di contattori o valvole (circuiti RC, varistori o diodi di libera
circolazione). Essi prolungano i tempi di disinserzione di elementi di commutazione induttivi.
Fig. 7.2-2:
Esempio di collegamento interfaccia verso la macchina /G,/W,/GW,
connettore Hirschmann
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
72
COMPACT
Leuze electronic
Opzione: interfaccia verso la macchina /BH – Connettore BradHarrison
L'esecuzione COMPACT/BH prevede un connettore Brad-Harrison a 5 poli per il collegamento per l'emettitore e per l'interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver uno a
7 poli. I cavi di collegamento non sono compresi nel volume di fornitura.
a
b
1
2
1
ca.100
5
FRANÇAIS
19
24
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Interfaccia emettitore-ricevitore/Transceiver /BH, connettore BradHarrison
Interfaccia dell'emettitore /BH
Pin Colore
Assegnazione
Ingressi/uscite
1
bianco
Tensione di alimentazione
24 V DC
2
rosso
Tensione di alimentazione
0V
3
verde
Uscita di test
Ponticello est. verso 4
4
arancione
Ingresso di test
Ponticello est. verso 3
5
nero
Terra funzionale
(FE), schermo
FE
Nessun ponticello interno inserito
dal produttore
Tabella 7.3-1: Interfaccia dell'emettitore /BH, pin-out connettore femmina per cavo BradHarrison a 5 poli
Leuze electronic
COMPACT
73
ESPAÑOL
Fig. 7.3-1:
7.3.1
ENGLISH
6
4
2
7
5
ca.110
3
3
4
NEDERLANDS
7.3
DEUTSCH
Collegamento elettrico
Collegamento elettrico
7.3.2
Ricevitore/Transceiver interfaccia verso la macchina /BH
DEUTSCH
Il ricevitore/Transceiver è provvisto di uscite a transistor relative alla sicurezza.
Pin Colore
Assegnazione
Ingressi/uscite
standard
Ingressi/uscite
avanzate
ENGLISH
FRANÇAIS
1
bianco/
nero
Tensione di alimentazione
24 V DC
0V
2
nero
Tensione di alimentazione
0V
24 V DC
3
bianco
Uscita OSSD 1
Uscita a transistor Uscita a transistor
4
rosso
Uscita OSSD 2
Uscita a transistor Uscita a transistor
5
arancione
Ingresso
n.c.
6
blu
Ingresso
uscita
Segnalazione col- RES, tasto di Start/
lettiva anomalie/ Restart contro 24 V
sporcizia
DC,
segnalazione collettiva anomalie/sporcizia
(S5 = 1)
7
verde
Terra funzionale
(FE), schermo
FE
EDM, controllo
contattori
contro 24 V DC (S4 =
1)
FE
ITALIANO
Tabella 7.3-2: Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /BH, pin-out
connettore Brad-Harrison
ESPAÑOL
NEDERLANDS
74
COMPACT
Leuze electronic
Collegamento elettrico
+ 24V
+ 24V
DEUTSCH
-K1
-K2
-A2
2
5
6
1
EDM
3
4
7
Var. B
Var. A
-W1
2
SH
-W2
1
3
4
ENGLISH
5
FE
0V
COMPACT CR/ BH
FE
0V
COMPACT CT/ BH
2
6
OSSD2
4
5
+ 24V
3
Test in
+ 24V
1
Test out
-A1
2
Start
Restart
-W2
1
OSSD1
-W1
-K1
SH
-K1
-K2
-K2
A1
-K1
A1
-K2
A2
A2
0V
PE
FRANÇAIS
0V
PE
In caso di dispersioni elettromagnetiche estreme si raccomandano cavi di collegamento
schermati. Allora lo schermo deve essere collegato con FE su una vasta area.
Le uscite a transistor relative alla sicurezza effettuano lo spegnimento della scintilla. Per
questo, negli apparecchi con uscite a transistor non occorre usare gli elementi spegniscintilla
raccomandati dai produttori di contattori o valvole (circuiti RC, varistori o diodi di libera
circolazione). Essi prolungano i tempi di disinserzione di elementi di commutazione induttivi.
Esempio di collegamento, interfaccia verso la macchina /BH, connettore
Brad-Harrison
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Fig. 7.3-2:
Leuze electronic
COMPACT
75
Collegamento elettrico
7.4
DEUTSCH
Opzione: Interfaccia verso la macchina /BH3 e /BH5 – connettore
Brad-Harrison
L'esecuzione COMPACT/BH prevede per il collegamento per l'emettitore un connettore
Brad-Harrison a 3 poli e per l'interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver uno a
5 poli. I cavi di collegamento non sono compresi nel volume di fornitura.
a
b
3
ENGLISH
4
2
3
2
ca.100
19
19
FRANÇAIS
Fig. 7.4-1:
ITALIANO
7.4.1
1
1
ca.100
5
Interfaccia emettitore-ricevitore/Transceiver /BH3-BH5, connettore BradHarrison
Interfaccia dell’emettitore /BH3
Pin Colore
Assegnazione
Ingressi/uscite
1
verde
Terra funzionale (FE),
schermo
FE
2
nero
Tensione di alimentazione
0V
3
bianco
Tensione di alimentazione
24 V DC
ESPAÑOL
Tabella 7.4-1: Interfaccia dell'emettitore /BH, pin-out connettore femmina per cavo BradHarrison a 3 poli
NEDERLANDS
76
COMPACT
Leuze electronic
Collegamento elettrico
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /BH5
Assegnazione
Ingressi/uscite
standard
1
bianco
Tensione di alimentazione
24 V DC
2
rosso
Uscita
OSSD2, uscita a transistor
3
verde
Terra funzionale (FE),
schermo
FE
4
arancione
Uscita
OSSD1, uscita a transistor
5
nero
Tensione di alimentazione
0V
ENGLISH
Pin Colore
DEUTSCH
Il ricevitore/Transceiver è provvisto di uscite a transistor relative alla sicurezza.
Tabella 7.4-2: Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /BH, pin-out
connettore Brad-Harrison
Importante
Nelle varianti COMPACT/BH5 le funzioni blocco riavvio (RES) e controllo contattori (EDM)
non sono accessibili. Tali funzioni devono essere quindi realizzate nell'interfaccia di
sicurezza inserita a valle.
7.5
interfaccia verso la macchina /A, AS-i Safety at Work
FRANÇAIS
7.4.2
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Le esecuzioni COMPACT/A sono dotate di un collegamento dell'emettitore e del ricevitore/
Transceiver al sistema di bus interfaccia AS-i con un connettore M12 a 3 poli.
Interfaccia emettitore-ricevitore/Transceiver /A, connettore per
apparecchi M12 a 3 poli
ESPAÑOL
Fig. 7.5-1:
1
AS-i +
3
AS-i –
4
non assegnato
NEDERLANDS
Pin Assegnazione
Tabella 7.5-1: Interfaccia emettitore-ricevitore/Transceiver /A, pin-out connettore
femmina per cavo M12 a 3 poli
Leuze electronic
COMPACT
77
Collegamento elettrico
7.5.1
Interfaccia emettitore /A
DEUTSCH
Importante
Tramite il cavo AS-i avviene solo l’alimentazione dell’emettitore. L’emettitore non ha un
indirizzo AS-i. Esso può funzionare opzionalmente anche con 24 V DC (come i dispositivi
standard).
ENGLISH
Importante
L'apparecchio emettitore carica la rete AS-i con impendanza per cui, in caso di impiego di
un sistema COMPACT/A, per ogni sistema (emettitore + ricevitore) per tener conto
dell'impendanza dell'emettitore deve rimanere libero un indirizzo (esempio: 2 COMPACT/A
- corrispondenti a 4 Slave AS-i - e 27 Slave standard).
+24V
GND
TEST TEST
IN
OUT
FRANÇAIS
a
AS-i +
AS-i -
ITALIANO
a = elettronica di disaccoppiamento
Fig. 7.5-2:
Interfaccia emettitore /A, struttura schematica
Importante
Come misura protettiva contro danneggiamenti causati da carica elettrostatica dell'apparecchio, si consiglia di collegare a terra la custodia profilata dell'apparecchio. A tal fine è
disponibile un kit di messa a terra (AC-FES01) (vedere accessori, cap. 13.1.6).
ESPAÑOL
NEDERLANDS
78
COMPACT
Leuze electronic
Collegamento elettrico
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /A
ENGLISH
Attraverso il collegamento diretto dell'apparecchio ricevitore/Transceiver avviene sia la
comunicazione di dati con il master AS-i che l'alimentazione del ricevitore/Transceiver. Per
l'interrogazione di dati tramite il bus master, il ricevitore/Transceiver deve essere progammato con un indirizzo AS-i.
L'interfaccia verso la macchina /A fornisce la code-sequence specifica per AS-i Safety at
Work che il monitor di sicurezza AS-i apprende alla messa in funzione e che monitora in
permanenza.
Internamente l'interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /A ha sul lato AS-i la
seguente struttura schematica. È rappresentato il dataport del chip AS-i.
DEUTSCH
7.5.2
a
OSSD1 OSSD2
D0.......D3
Data Port
FRANÇAIS
b
AS-i +
AS-i -
Le uscite OSSD a potenziale separato comandano il generatore della code-sequence, che
fornisce i 4 bit dati che cambiano ciclicamente, finché entrambe le OSSD sono = 1. I bit dati
vengono valutati dal monitor di sicurezza AS-i.
Importante
Nelle varianti COMPACT/A le funzioni blocco riavvio (RES) e controllo contattori (EDM)
non sono integrate perché tali funzioni possono essere sempre configurate attraverso il
monitor di sicurezza AS-i. Per ulteriori informazioni consultare il manuale del software di
configurazione e diagnosi asimon per monitor di sicurezza AS-i.
Importante
Come misura protettiva contro danneggiamenti causati da carica elettrostatica dell'apparecchio, si consiglia di collegare a terra la custodia profilata dell'apparecchio. A tal fine è
disponibile un kit di messa a terra (denominazione AC-FES01) (vedere sotto Accessori,
cap. 13.1.6).
Importante
Troverete informazioni dettagliate su AS-i Safety at Work e sul monitor di sicurezza AS-i
nelle istruzioni per il collegamento e il funzionamento del monitor di sicurezza
AS-i.
Leuze electronic
COMPACT
79
ESPAÑOL
Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver /A, struttura
schematica
NEDERLANDS
Fig. 7.5-3:
ITALIANO
TNT 35/7-24V
a = sensore
b = Slave AS-i (integrato)
Collegamento elettrico
7.5.3
Messa in funzione del COMPACT/A, interfaccia con bus master AS-i
DEUTSCH
Montaggio in interfaccia AS/controllo della funzionalità:
vedere al riguardo anche le istruzioni per il collegamento e il funzionamento del monitor di
sicurezza AS-i capitolo 7 (Funzione e messa in funzione).
Procedere nel modo seguente:
ENGLISH
Indirizzare lo Slave AS-i
L'indirizzamento avviene tramite connettore per apparecchi M12, con unità di indirizzamento AS-i esistenti in commercio. Ogni indirizzo può essere usato in una rete ASi solo una volta (possibili indirizzi bus: 1…31).
2
Installare lo Slave AS-i nell'interfaccia AS
Il collegamento dell'emettitore COMPACT/A e del ricevitore/Transceiver avviene tramite un morsetto per bus M12 (vedere sotto Accessori, cap. 13.1.6).
3
Controllare la tensione di alimentazione del sensore tramite l'interfaccia AS-i.
I display a 7 segmenti e il LED1 rosso del ricevitore/Transceiver e dell'emettitore
COMPACT/A si accendono.
4
Controllare la comunicazione fra emettitore COMPACT/A e ricevitore COMPACT/A:
I display a 7 segmenti del ricevitore e dell'emettitore si accendono, il LED2 verde del
ricevitore si accende (con raggio debole si accende anche il LED3 arancione).
FRANÇAIS
1
Per l'integrazione nel sistema, vale a dire durante l'apprendimento della tabella
codici dello slave del bus AS-i (utenza del bus) attraverso il monitor di sicurezza
AS-i la barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT/A non può essere interrotta.
5
ITALIANO
La messa in funzione e la configurazione dello Slave AS-i sicuro avviene ora
con „asimon – software di configurazione e diagnosi“ del monitor di sicurezza
AS-i (vedere a tal fine il manuale su „asimon – software di configurazione e diagnosi“)
Indicazioni su anomalie e correzione degli errori:
vedere a tal fine il cap. 11 e le istruzioni per il collegamento e il funzionamento del monitor
di sicurezza AS-i, capitolo 9 (messaggio di stato, anomalia e correzione degli errori).
ESPAÑOL
7.5.4
Manutenzione del COMPACT/A, interfaccia con master AS-i
NEDERLANDS
Sostituzione di uno slave AS-i orientato alla sicurezza (utenza del bus AS-i):
Se uno slave AS-i orientato alla sicurezza è difettoso, la sua sostituzione è possibile sul
monitor di sicurezza AS-i anche senza PC e senza una nuova configurazione del monitor
di sicurezza AS-i con l’ausilio del tasto “SERVICE”. Vedere a tal fine anche le istruzioni per
il collegamento e il funzionamento del monitor di sicurezza AS-i, capitolo 9.4 (sostituzione
di uno slave AS-i orientato alla sicurezza guasto).
80
COMPACT
Leuze electronic
Collegamento elettrico
Installare lo slave AS-i nuovo
Gli slave AS-i vengono consegnati dalla fabbrica con l’indirizzo di bus “0”. In caso di
sostituzione, il master AS-i programma automaticamente il nuovo apparecchio con
l’indirizzo di bus dell'apparecchio difettoso sostituito. Non è pertanto necessario effettuare l'indirizzamento dell'apparecchio nuovo con l’indirizzo di bus dell'apparecchio difettoso.
4
Controllare la tensione di alimentazione del sensore tramite interfaccia AS
I display a 7 segmenti del ricevitore/Transceiver e dell'emettitore si accendono, il
LED1 rosso del ricevitore/Transceiver COMPACT/A si accende.
5
Controllare la comunicazione fra emettitore COMPACT/A e ricevitore
COMPACT/A:
I display a 7 segmenti del ricevitore e dell'emettitore si accendono, il LED2 verde del
ricevitore si accende (con raggio debole si accende anche il LED3 arancione).
Per l’integrazione di sistema, cioè per l’autoapprendimento della tabella dei codici dello slave AS-i tramite il monitor di sicurezza AS-i, la barriera fotoelettrica
di sicurezza COMPACT non deve essere interrotta.
6
Azionare il tasto “SERVICE” sul monitor di sicurezza AS-i
7
Attivare il segnale di avvio per il riavvio del sistema AS-i
Il riavvio del sistema avviene secondo la configurazione sul lato AS-i di un blocco riavvio o di un riavvio automatico nel monitor di sicurezza AS-i (vedere a tal fine il manuale „asimon – software di configurazione e diagnosi“ per monitor di sicurezza AS-i).
Premendo una prima volta il tasto “SERVICE”, si stabilisce se manca esattamente uno
slave AS-i. Ciò viene registrato nella memoria degli errori del monitor di sicurezza AS-i. Il
monitor di sicurezza AS-i passa al funzionamento di configurazione. Premendo una
seconda volta il tasto “SERVICE”, si apprende la sequenza di codice dello slave AS-i
nuovo e se ne verifica la correttezza. Se questa è corretta, il monitor di sicurezza AS-i
commuta nuovamente nel funzionamento di protezione.
NEDERLANDS
Attenzione!
Dopo la sostituzione di uno slave AS-i orientato alla sicurezza difettoso, controllare
assolutamente che lo slave AS-i nuovo funzioni correttamente.
ENGLISH
Azionare il tasto “SERVICE” sul monitor di sicurezza AS-i
3
FRANÇAIS
2
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Staccare lo slave AS-i difettoso dal cavo AS-i
Il monitor di sicurezza AS-i arresta il sistema.
ESPAÑOL
1
DEUTSCH
Procedere nel modo seguente:
Leuze electronic
COMPACT
81
Collegamento elettrico
Controllo dello spegnimento sicuro:
DEUTSCH
Attenzione!
Il funzionamento ineccepibile del sistema AS-i sicuro, vale a dire il disinserimento sicuro
del monitor di sicurezza AS-i quando scatta un sensore attribuito orientato alla sicurezza
(p.es. COMPACT/A) deve essere controllato annualmente da una persona esperta
appositamente incaricata.
A tal fine, lo Slave COMPACT/A deve essere attivato una volta all'anno e la modalità di
commutazione deve essere controllata tramite osservazione delle uscite di sicurezza del
monitor di sicurezza AS-i .
ENGLISH
Importante
Per consigli e informazioni sulla pianificazione, l'installazione e l'esercizio di sistemi di
interfacce AS-i, raccomandiamo il manuale sull'interfaccia AS-i „Das Aktuator-SensorInterface für die Automation“ di Werner R. Kriesel e Otto W. Madelung (curatori), pubblicato
dalla Carl Hanser Verlag München Wien, ISBN 3-446-21064-4.
7.5.5
Possibilità di diagnosi avanzata tramite interfaccia AS-i
FRANÇAIS
Tramite un richiamo dei parametri attraverso l'interfaccia AS-i si può effettuare un'interrogazione sullo stato dell'uscita di allarme COMPACT.
Attenzione!
Queste informazioni sono a disposizione solo a scopi diagnostici perché l'interrogazione
dei parametri è una forma di trasmissione non sicura dei dati AS-i tramite il bus.
ITALIANO
Attraverso la 1a porta dei parametri P0 si può commutare il tempo di riavvio minimo da
500ms (default) a 100ms. La modifica diventa attiva solo a partire dall'inizializzazione
successiva del COMPACT/A.
ESPAÑOL
Bit dei
parametri
Funzione
Descrizione
P0
Default tempo di reinserimento minimo
500ms (P0=1) [100ms (P0=0)]
Controllo di processo
P1
Uscita di segnalazione anomalie
Diagnosi di processo
P2
Non utilizzato
P3
Non utilizzato
NEDERLANDS
82
COMPACT
Leuze electronic
Collegamento elettrico
Opzione: interfaccia verso la macchina M12
L'esecuzione COMPACT/M12 prevede per il collegamento dell'interfaccia verso la macchina dell'emettitore un connettore M12 a 5 poli e per quello dell'interfaccia verso la
macchina del ricevitore/Transceiver un connettore M12 a 8 poli. Sono disponibili cavi di
collegamento preconfezionati di diversa lunghezza. (vedere sotto Accessori, cap. 13.1.6)
a
DEUTSCH
7.6
ENGLISH
2
FE
FRANÇAIS
FE
b
a = codifica emettitore
b = codifica ricevitore/Transceiver
Interfaccia emettitore M12
Pin Colore dei fili Assegnazione
esterno
Ingressi/uscite
1
marrone
Tensione di alimentazione
24 V DC
2
bianco
Test out
Ponticello est. verso 4
3
blu
Tensione di alimentazione
0V
4
nero
Test in
Ponticello est. verso 2 o
24 V DC
5
schermo
Terra funzionale (FE),
schermo
FE
ESPAÑOL
7.6.1
Interfaccia verso la macchina dell'emettitore e del ricevitore/Transceiver
M12
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Fig. 7.6-1:
NEDERLANDS
Tabella 7.6-1: Interfaccia emettitore M12, pin-out
Leuze electronic
COMPACT
83
Collegamento elettrico
7.6.2
Interfaccia del ricevitore/Transceiver verso la macchina /M12
DEUTSCH
Il ricevitore/Transceiver è provvisto di uscite a transistor relative alla sicurezza.
Pin Colore dei
fili esterno
Assegnazione
Ingressi/uscite
standard
Ingressi/uscite
avanzate
ENGLISH
FRANÇAIS
1
bianco
Ingresso
Uscita
Segnalazione col- RES, tasto di Start/Restart
lettiva anomalie/ contro 24 V DC segnalazione collettiva anomalie/
sporcizia
sporcizia (S5 = 1)
2
marrone
Tensione di
0V
alimentazione
24 V DC
3
verde
Ingresso
n.c.
EDM, controllo contattori
contro 24 V DC (S4 = 1)
4
giallo
n.c.
n.c.
5
grigio
Uuscita
OSSD1
6
rosa
Uscita OSSD2 Uscita a transistor Uscita a transistor
7
blu
Tensione di
24 V DC
alimentazione
0V
8
schermo
Terra funzionale (FE),
schermo
FE
Uscita a transistor Uscita a transistor
FE
Tabella 7.6-2: Interfaccia verso la macchina del ricevitore/Transceiver, pin-out connettore
M12
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
84
COMPACT
Leuze electronic
Parametrizzazione
8.1
Condizioni alla consegna
8.2
FRANÇAIS
Nelle condizioni alla consegna l'emettitore CT pronto all'esercizio è impostato sul
• canale di trasmissione 1,
l'interrruttore S2 nel tappo di collegamento si trova nella posizione L (sinistra).
Il ricevitore CR e il Transceiver CRT sono ugualmente pronti al funzionamento, gli
interruttori da S1 a S3 sono impostati sulla posizione L (sinistra) e quelli da S4 a S5 su 0,
vale a dire
• canale di trasmissione 1,
• SingleScan
• senza controllo contattori (EDM)
• senza funzione di blocco avvio/riavvio (RES)
• ritardo minimo inserimento 100ms
Singole funzioni possono essere parametrizzate, come descritto qui di seguito, tramite
l'interruttore interno.
Parametrizzazione dell'emettitore
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Per il passaggio del canale di trasmissiones al canale 2
➢ inserire l'apparecchio a tensione zero
➢ svitare le 4 viti ed asportare il tappo di collegamento dell'emettitore CT
➢ mettere il commutatore centrale S2 nella posizione destra R.
1
ESPAÑOL
7
S2
Tappo di collegamento dell'emettitore, posizioni del commutatore
Commutatore
Funzione
Pos Funzioni CT, impostabile
tramite interruttori
Impostazione di
fabbrica (IF, default)
S2
Ccanale di
trasmissione
L
Canale di trasmissione 1,
L
R
Canale di trasmissione 2
NEDERLANDS
Fig. 8.2-1:
Tabella 8.2-1: Funzioni dell'emettitore CT a seconda delle posizioni del commutatore
Leuze electronic
ENGLISH
8
DEUTSCH
Parametrizzazione
COMPACT
85
Parametrizzazione
DEUTSCH
➢ Quando si inserisce il tappo di collegamento bisogna badare che non vengano deformati
pin del connettore che sporge dal profilo.
➢ Dopo il cambiamento e la rimessa in esercizio controllare il display dell'emettitore. Dopo
il selftest indica in permanenza il canale di trasmissione selezionato.
Il cambiamento del canale di trasmissione dell'emettitore comporta il cambiamento del canale di trasmissione del rispettivo ricevitore.
8.3
Parametrizzazione del ricevitore/Transceiver
ENGLISH
Tre commutatori nel tappo di collegamento e due commutatori sul gruppo processorericevitore servono alla commutazione delle funzioni del ricevitore. A tal fine si deve
➢ inserire a tensione zero il ricevitore CR/Transceiver CRT,
➢ svitare le 4 viti del tappo di collegamento,
➢ togliere il tappo di collegamento con movimento diritto.
Ora gli elementi operativi sono scoperti.
0V
+24 VDC
OSSD 1
1
OSSD 2
w) 100ms
x) 500ms
S1
2
EDM
RES/ weak
3
FE, shielding
4
6
1
7
5
a
Receiver
7
FRANÇAIS
b
y) s-scan
z) d-scan
S2
S3
2 y)
z)
x) 1
channel evaluat.
EDM/RES/500ms =>
on S5
on S4
w)
+24 VDC
0V
S2
2
S1
RES off
1
EDM off
S3
ITALIANO
S4
S5
a = tappo terminale ricevitore
b = lato apparecchio ricevitore
Fig. 8.3-1:
Tappo di collegamento ricevitore/Transceiver e gruppo processorericevitore/Transceiver in custodia profilata COMPACT, posizioni del
commutatore
ESPAÑOL
NEDERLANDS
86
COMPACT
Leuze electronic
La seguente tabella indica le possibili funzioni del ricevitore/Transceiver C selezionabili con
gli interruttori da S1 a S5. Progettare accuratamente le impostazioni occorrenti osservando
le istruzioni sulla sicurezza per le singole funzioni. Le funzioni contrassegnate con
„avanzate“ sono selezionabili solo modificando la polarità dell'alimentazione di tensione.
Commutatore
Funzione
Pos Funzioni impostabili
tramite interruttori
Impostazione Tipo di funziodi fabbrica (IF, namento (S=
standard/
default)
E=avanzato)
S1
Tempo di
reinserimento minimo
L
100ms
L
R
500ms
S5
SingleScan, H = 1
EDM
0
Senza controllo contatto- 0
ri
1
Con controllo contattori
dinamico
0
Senza funzione RES
1
Con funzione RES
Funzione
RES
ENGLISH
Eesplorazi- L
one multipR
la
S/E
Canale di trasmissione 2
L
S/E
0
FRANÇAIS
DoubleScan H = 2
E
E
Tabella 8.3-1: Funzioni del ricevitore CR a seconda delle posizioni del commutatore
Importante
Nelle varianti COMPACT/A non sono integrate le funzioni di blocco avvio/riavvio (RES) e di
controllo contattori (EDM).
Importante
Nelle varianti COMPACT/BH5 non sono integrate le funzioni di blocco avvio/riavvio (RES)
e di controllo contattori (EDM). Le funzioni impostabili riguardano solo S1, S2 ed S3.
Attenzione!
Dopo ogni cambiamento di funzioni rilevanti per la sicurezza si deve controllare l'efficacia
del dispositivo di protezione ottico. Per istruzioni al riguardo consultare il cap. 10.
Qui di seguito sono descritte le possibilità di parametrizzazione del ricevitore/Transceiver
possibili commutando i commutatori da S1 a S5.
Leuze electronic
COMPACT
87
ITALIANO
TNT 35/7-24V
S4
Canale di trasmissione 1 L
ESPAÑOL
S3
Canale di L
trasmissioR
ne
E
NEDERLANDS
S2
DEUTSCH
Parametrizzazione
Parametrizzazione
8.3.1
S1 – Tempo di reinserimento minimo
DEUTSCH
Il tempo di reinserimento minimo è lo spazio di tempo che, nell'avvio/riavvio automatico,
intercorre fra l'abbandono del campo protetto e l'avvio della macchina o che, in caso di
funzione di blocco avvio/riavvio attivata, intercorre fra il rilascio del tasto di Start/Restart e
l'avvio della macchina. Nell'impostazione di fabbrica (L) del commutatore 1, il tempo di
reinserimento minimo è di 100 ms. Nella posizione R il tempo di reinserimento minimo è di
500ms.
8.3.2
S2 – Canale di trasmissione
ENGLISH
Nell'impostazione di fabbrica L il ricevitore si aspetta un emettitore impostato sul canale di
trasmissione 1. Dopo il passaggio del commutatore S2 alla posizione R il ricevitore riceve
segnali da un emettitore che a sua volta è passato al canale di trasmissione 2.
8.3.3
S3 – Esplorazione multipla
FRANÇAIS
Nell'impostazione di fabbrica L è attivo il SingleScan-Mode (s.-scan, H=1). In seguito al
passaggio del commutatore alla posizione R avviene la commutazione sul DoubleScan
Mode (d.-scan, H=2). Nelle tabelle del cap. 12.2 sono indicati i tempi di risposta per
entrambi i modi.
Attenzione!
Attraverso la commutazione il tempo di risposta del dispositivo di protezione ottico si
allunga. La distanza di sicurezza deve essere corretta di conseguenza. Le istruzioni si
trovano nel cap. 6 e nel cap. 12.
8.3.4
S4 – Controllo contattori (EDM)
ITALIANO
Nell'impostazione di fabbrica 0, il controllo dinamico contattori non è attivato. Con il
commutatore S4 nella posizione 1, attivare la funzione dinamica di controllo contattori. Il
ricevitore si aspetta, come indicato negli esempi di collegamento del cap. 7 , la risposta di
contatti N.C. a guida forzata entro 500 ms dall'inserimento o dal disinserimento dlle OSSD.
Se tale risposta manca, il ricevitore emette una segnalazione di anomalia e passa allo stato
di blocco per guasto dal quale può essere liberato solo tramite disinserimento e
reinserimento della tensione di esercizio.
ESPAÑOL
8.3.5
S5 – Funzione di blocco avvio/riavvio (RES)
NEDERLANDS
La COMPACT viene fornita dal produttore con S5 nella posizione 0 e quindi con avvio/
riavvio automatico. Scegliere la funzione di blocco avvio/riavvio interna tramite commutazione del commutatore S5 alla posizione 1, se non effettua tale funzione nessuna interfaccia
verso la macchina inserita a valle.
Con la funzione interna di blocco avvio/riavvio occorre allacciare all'ingresso dell'interfaccia
macchina un tasto di Start/Restart dopo 24 V DC. L'abilitazione si effettua premendo e
rilasciando il tasto di Start/Restart entro 300 ms <= t <= 4s. La condizione è che il campo
protetto attivo sia libero.
88
COMPACT
Leuze electronic
Messa in funzione
Inserimento
Badare che emettitore e ricevitore siano protetti da sovracorrenti (per il valore di corrente
del fusibile vedere il cap. 12.1). La tensione di alimentazione deve soddisfare requisiti
particolari: In caso di uso di ricevitori con uscita a transistor l'alimentatore da rete deve
garantire un isolamento sicuro dalla rete, almeno 1 A di riserva di corrente e il superamento
di una mancanza di alimentazione per almeno 20 ms.
9.1.1
Successione di indicazioni nell'emettitore CT
Dopo l'inserzione, sul display dell'emettitore appare per pochi attimi „8.“ e poi per circa 1 s
una „S“ per selftest. Infine il display ricommuta e indica in permanenza il canale di
trasmissione „1“ o „2“ scelto.
Se accanto alla cifra appare „.“, questo indica che l'ingresso di test è aperto. Finché l'ingresso di test è aperto, i diodi dell'emettitore non forniscono impulsi luminosi validi.
NEDERLANDS
Attenzione!
Se l'emettitore invia il messaggio di errore (appare in permanenza F o 8.) si devono
verificare la tensione di alimentazione 24 V DC e il cablaggio. Se la segnalazione rimane
anche dopo una nuova accensione, è necessario interrompere subito la messa in esercizio
e provvedere all’invio dell’emettitore difettoso per farlo controllare.
ITALIANO
TNT 35/7-24V
9.1
ENGLISH
Prima del primo inserimento della tensione di alimentazione e durante l'allineamento di
emettitore e ricevitore si deve assicurare che le uscite del dispositivo di protezione ottico
non abbiano effetti sulla macchina. Gli elementi di commutazione che alla fine mettono in
moto la macchina pericolosa devono essere disinseriti o separati con sicurezza ed essere
protetti da riavvio.
Le stesse misure precauzionali valgono dopo ogni modifica delle funzioni parametrizzabili
del dispositivo di protezione ottico, dopo riparazioni o durante la lavori di riparazione.
Il dispositivo di protezione ottico può essere integrato nel circuito di comando della
macchina solo dopo che si è appurato che funziona in maniera ineccepibile!
FRANÇAIS
Attenzione!
Prima di effettuare la prima messa in funzione della COMPACT in una macchina operatrice
azionata da motori, un esperto deve controllare l'intero impianto e l'inserimento del
dispositivo di protezione ottico nell'apparecchiatura di controllo della macchina. Ulteriori
indicazioni al riguardo si trovano nel cap. 2, cap. 10 e nel cap. 13.2.
DEUTSCH
Messa in funzione
ESPAÑOL
9
Leuze electronic
COMPACT
89
Messa in funzione
9.1.2
Successione di indicazioni nel ricevitore CR/Transceiver CRT
DEUTSCH
Dopo l'inserzione sul display dell'emettitore appare per pochi attimi „8.“ e poi per circa 1 s
una „S“ per selftest. Infine il display ricommuta e indica in permanenza il canale di
trasmissione „1“ o „2“ scelto.
Importante
Se accanto alla cifra appare „.“, questo indica che è stata scelta l'esplorazione multipla
(DoubleScan Mode, d-scan).
ENGLISH
Attenzione!
Se l'emettitore invia il messaggio di errore (appare in permanenza F o 8.) verificare la
tensione di alimentazione 24 V DC e il cablaggio. Se la segnalazione rimane anche dopo
una nuova accensione, si deve interrompere subito la messa in esercizio e provvedere
all’invio dell’emettitore difettoso per farlo controllare.
Se sono invece individuate ed eliminate anomalie nel circuito esterno, il ricevitore riprende
il suo funzionamento normale e la messa in esercizio può continuare.
Le indicazioni dei LED del ricevitore dopo l'inserzione: senza funzione di blocco avvio/
riavvio interna (RES IF):
FRANÇAIS
Attenzione!
non appena il ricevitore riceve tutti i raggi passa allo stato ON!
LED
Emettitore/ricevitore non allinea- Emettitore/ricevitore allineato e camto o campo protetto non libero
po protetto libero
rosso
ON
=
stato OFF delle OSSD
ON
=
stato ON delle OSSD
arancione ON
=
segnale di raggio debole ON
=
segnale di raggio debole
OFF =
nessun raggio debole
OFF
=
nessun raggio debole
OFF =
RES non selezionato
OFF
=
RES non selezionato
ITALIANO
verde
giallo
Tabella 9.1-1: Successione di indicazioni del ricevitore senza funzione di blocco avvio/
riavvio
ESPAÑOL
Le indicazioni dei LED del ricevitore dopo l'inserzione con funzione di blocco avvio/
riavvio interna (RES, per l'attivazione vedere il cap. 8.3):
LED
prima dello sblocco del tasto di
Start/Restart
rosso
ON
=
stato OFF delle OSSD
ON
=
stato ON delle OSSD
arancione ON
=
segnale di raggio debole ON
=
segnale di raggio debole
OFF =
nessun raggio debole
=
nessun raggio debole
ON
campo protetto libero
verde
NEDERLANDS
giallo
=
dopo lo sblocco del tasto di Start/Restart
con campo protetto libero
OFF
Tabella 9.1-2: Successione di indicazioni del ricevitore senza funzione di blocco avvio/
riavvio
90
COMPACT
Leuze electronic
Messa in funzione
prima dello sblocco del tasto di
Start/Restart
OFF =
dopo lo sblocco del tasto di Start/Restart
con campo protetto libero
DEUTSCH
LED
campo protetto interrotto
Tabella 9.1-2: Successione di indicazioni del ricevitore senza funzione di blocco avvio/
riavvio
Allineamento di emettitore e ricevitore
Emettitore e ricevitore devono essere posti alla stessa altezza o, in caso di struttura
orizzontale, alla stessa distanza dalla superficie di riferimento ed essere fissati dapprima
solo leggermente. Lo stretto angolo d'apertura prescritto di ± 2° richiede in più l'allineamento reciproco preciso dei due componenti prima che i dispositivi vengano avvitati
definitivamente.
ENGLISH
9.2
Procedura di allineamento con funzione RES interna
L'ottimizzazione dell'allineamento può essere effettuata quando il campo protetto è libero
osservando il LED4 giallo del ricevitore (campo protetto libero). La condizione essenziale è
che la preregistrazione sia conclusa in modo che il LED4 sia già acceso continuamente.
➢ Allentare le viti di bloccaggio dei supporti di fissaggio orientabili dell’emettitore in modo
da poterlo ruotare. Girare l'emettitore finché il LED4 giallo si spegne. Marcare questa
posizione. Rigirare l'emettitore finché il LED4 giallo resta acceso continuamente e
continuare a girarlo finché si spegne di nuovo. Girare ora l’emettitore esattamente a
metà delle due posizioni estreme e fissare i supporti orientabili in modo che non possano
più essere ruotati.
➢ Procedere con il ricevitore esattamente nello stesso modo e girare anch'esso fino al
centro fra le due posizioni nelle quali il LED4 si spegne. Fissare il ricevitore. È così
realizzata l'impostazione ottimale.
➢ Nei sistemi collegati in cascata si può effettuare questa procedura successivamente,
iniziando dall'Host per tutti gli emettitori e i ricevitori. Anche in tal caso la premessa è il
preallineamento preciso di tutti i componenti.
Procedura di allineamento senza funzione RES interna
➢ La procedura è identica a quella descritta in alto. Invece che il LED4 giallo si osservano i
LED1 e LED2 del ricevitore e la sua commutazione dal verde al rosso. Durante la
procedura di messa a punto il LED3 può accendersi nei punti di passaggio (segnalazione di raggio debole).
Leuze electronic
COMPACT
91
ITALIANO
TNT 35/7-24V
La premessa per il fissaggio è che le superfici su cui si avvitano i dispositivi siano lisce ed
esattamente allineate per cui, p.es. in caso di installazione verticale, tramite i tasselli
scorrevoli si debbano impostare solo le altezze esatte di emettitore e ricevitore.
Se tale condizione essenziale non è data, si possono impiegare i supporti orientabili
(accessori), come quelli descritti nel cap. 6.4.2.
ESPAÑOL
Ottimizzazione dell'allineamento tramite rotazione e/o inclinazione di
emettitore e ricevitore
NEDERLANDS
9.2.1
FRANÇAIS
Importante
Se si allineano reciprocamente AOPD collegati in cascata lo si deve fare sempre nel
seguente ordine: prima l'Host, poi i Guest.
Controlli
10
DEUTSCH
10.1
Controlli
Controlli prima della prima messa in funzione
ENGLISH
Il controllo prima della prima messa in funzione da parte di persone esperte serve a
garantire che il dispositivo di protezione ottico ed eventualmente ulteriori componenti di
sicurezza siano scelti conformemente alle norme vigenti sul luogo e in particolare secondo
la direttiva sulle macchine e sull'uso delle attrezzatura di lavoro e che in condizioni di
funzionamento normali e conformi alle norme offrano la protezione occorrente.
➢ Controllo del dispositivo di protezione secondo le disposizioni vigenti sul luogo,
eventualmente con l'ausilio delle checklist in appendice, cap. 13.2, del montaggio
regolare del dispositivo di protezione, della sua integrazione elettrica nel comando e
della sua efficacia in tutti i tipi di funzionamento della macchina. Nello sceglere la
checklist tener conto del tipo di protezione (punti pericolosi, aree di pericolo o protezione
di accesso/totale).
➢ Le stesse esigenze di controllo sono date se la rispettiva macchina resta ferma per
periodi prolungati, dopo modifiche o riparazioni di una certa entità se esse potrebbero
riguardare la sicurezza.
➢ Osservare le disposizioni sull'istruzione del personale operatore, da parte di persone
esperte, prima che inizi la sua attività. Per l'addestramento è responsabile l'operatore
della macchina.
FRANÇAIS
10.2
Controlli regolari
ITALIANO
Anche i controlli periodici dipendono dalle disposizioni locali. Esse hanno lo scopo di
scoprire modifiche (ad es. dei tempi di arresto della macchina) o manipolazioni della
macchina o del dispositivo di protezione.
➢ Si raccomanda di far accertare l'efficacia del dispositivo di protezione entro le scadenze
richieste o almeno una volta all'anno da parte di personale esperto.
➢ Anche in caso di controlli e verifiche regolari si raccomanda di usare la rispettiva
checklist riportata nell'appendice.
Leuze electronic offre anche il servizio di controllo e verifica regolare da parte di esperti.
ESPAÑOL
NEDERLANDS
92
COMPACT
Leuze electronic
Controlli
Controllo giornaliero con la barra di controllo
I dispositivi COMPACT sono barriere fotoelettriche di sicurezza o barriere fotoelettriche
multiraggio di sicurezza automonitoranti. Tuttavia è importantissimo che il campo protetto
venga controllato giornalmente per verificarne l'efficacia affinché sia sicuro che, p.es.
anche in caso di modifica di parametri o cambio dell'utensile l'effetto protettivo sia dato in
ogni punto del campo protetto.
DEUTSCH
10.3
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
➢ Per scegliere la barra di controllo basarsi su quanto indicato circa la risoluzione sulla
targhetta del ricevitore
➢ Se è stata selezionata la funzione di blocco avvio/riavvio interna, ma l'AOPD è attivato, il
LED2 verde è acceso. Inserendo la barra di controllo il LED1 passa al rosso. Durante
l'operazione di controllo non devono accendersi nè il LED2 verde nè il LED4 giallo in
nessun momento.
ENGLISH
Attenzione!
Eseguire le verifiche sempre solo con la barra di controllo, mai con la mano o con il braccio!
a
➢ Se l'AOPD è in funzione senza funzione di blocco avvio/riavvio interna è sufficiente
osservare i LED1 ed LED2 del ricevitore durante l'operazione di controllo. Affondando la
barra di controllo nel campo protetto questo LED1 deve commutare su „rosso“ e durante
il controllo il LED2 non deve mai ricommutare su „verde“.
Attenzione!
Se il controllo non dà il risultato desiderato, le cause possono essere un’altezza
insufficiente del campo protetto o una riflessione dovuta ad es. all’inserimento di lamiere o
utensili lucenti. In questo caso l’installazione della barriera fotoelettrica di sicurezza deve
essere verificata da una persona competente. Se non è possibile stabilire chiaramente la
causa ed eliminarla, la macchina o l’impianto non devono stare in funzione!
Leuze electronic
COMPACT
93
NEDERLANDS
Fig. 10.3-1: Controllo del campo protetto con la barra di controllo
ESPAÑOL
a = inizio del controllo
Controlli
10.4
Pulizia delle lastre di protezione
DEUTSCH
Le lastre di protezione di emettitore e ricevitore devono essere pulite regolarmente a
seconda del grado di sporcizia. Se il LED3 è arancione e il campo protetto del ricevitore è
libero (il LED2 è verde), questo indica „segnale di ricezione debole“. Nell'impostazione di
fabbrica al morsetto di collegamento 6/Pin6 (a seconda della variante dell'interfaccia verso
la macchina) è disponibile la segnalazione collettiva „anomalia/sporcizia“ . Il segnale di
sporcizia viene generato attraverso filtraggio del tempo (10 min) dal segnale di raggio
debole interno. Se tale segnale è attivato, può essere necessaria la pulizia della lastra di
protezione con il campo protetto libero e il LED3 commutato. Se la pulizia non apporta
alcun miglioramento, si devono verificare la registrazione e la portata. Per la pulizia delle
lastre di protezione in plexiglas si consiglia un detergente delicato.
Le lastre sono ben resistenti a soluzioni con bassa concentrazione di acidi o alcali e, in
misura minore, a solventi organici.
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
94
COMPACT
Leuze electronic
Diagnostica degli errori
Le seguenti informazioni servono a correggere rapidamente gli errori in caso di anomalia.
11.1
Cosa fare in caso di errore?
Se l'AOPD emette un messaggio di errore, la macchina deve essere fermata immediatamente e un esperto la deve esaminare attentamente. Se la causa dell'errore non può
essere individuata univocamente ed eliminata, la Vostra rappresentanza Leuze e o la hot
line Leuze electronic Vi saranno d'aiuto.
11.2
Diagnosi rapida con display a 7 segmenti
Spesso le anomalie di funzionamento hanno cause semplici che si possono eliminare
facilmente da soli. Le seguenti tabelle aiutano a farlo.
Diagnosi emettitore CT
Sintomo
Provvedimento per l’eliminazione dell’errore
FRANÇAIS
11.2.1
DEUTSCH
Diagnostica degli errori
ENGLISH
11
Il display a 7 segmenti non è acceso Verificare la tensione di alimentazione 24 V DC,
verificare il cavo di collegamento,
se necessario sostituire l’emettitore
8. è costantemente acceso
Errore hardware, sostituire l’emettitore
Tabella 11.2-1: Diagnosi dell’emettitore
11.2.2
Diagnosi del ricevitore CR e del Transceiver CRT
Codice
F4
F6*
F7
Causa/Significato
I LED e il display a 7
segmenti non sono
accesi
Errore interno
Corto circuito OSSD
dopo massa, uscita 1o
cortocircuito trasversale
Corto circuito OSSD
dopo VCC uscita 1o
cortocircuito trasversale
Provvedimento per l’eliminazione dell’errore
Controllare la tensione di alimentazione di 24 V DC,
controllare il cavo di collegamento, eventualmente sostituire il ricevitore
Rispedire l'apparecchio
Eliminare il corto circuito dopo massa, il sovraccarico
o cortocircuito trasversale; disinserire e reinserire la
tensione di alimentazione
Eliminare il corto circuito dopo VCC o il cortocircuito
trasversale, se l'anomalia si ripete rispedire l'apparecchio
Tabella 11.2-2: Diagnostica del ricevitore
Leuze electronic
COMPACT
95
ESPAÑOL
Il ponticello 3-4 nel tappo di collegamento dell’emettitore o esterno manca
Inserire il ponticello
NEDERLANDS
Il punto decimale del display a 7
segmenti è acceso
ITALIANO
TNT 35/7-24V
F. è costantemente acceso, breve- Errore interno, sostituire l’emettitore
mente interrotto dal numero di
errore
Diagnostica degli errori
DEUTSCH
Codice
F8*
F9
F10*
ENGLISH
F20
F21
F22
F23
F24
F25*
F26*
FRANÇAIS
F27
F28
F29
F30*
ITALIANO
F32*
F33*
F34*
ESPAÑOL
F35*
F36
F37*
NEDERLANDS
F38
*
Causa/Significato
Corto circuito OSSD
dopo massa, uscita 2 o
cortocircuito trasversale
Corto circuito OSSD
dopo VCC, uscita 2 o cortocircuito trasversale
Sottotensione nell'alimentatore da rete
Errore interno
Errore interno
Errore interno
Errore interno
Errore interno
Scoperta di canali di trasmissione diversi (durante
il funzionamento)
Scoperta di procedimenti
di valutazione diversi
(SCAN) (durante il
funzionamento)
Errore interno
Errore interno
Errore interno
Errore nel test semiconduttore (multifuse)
Tipo di funzionamento
RES mutato (durante il
funzionamento)
Tipo di funzionamento
EDM mutato (durante il
funzionamento)
Timeout EDM (circuito di
feedback non chiude o
non apre) superato
Tasto di Start/Restart
azionato più lungo di
10 s.
Identificazione di test
dell'emettitore più lungo
di 3 s.
Errore di configurazione
EDM
Errore interno
Provvedimento per l’eliminazione dell’errore
Eliminare il corto circuito dopo massa, il sovraccarico
o cortocircuito trasversale; disinserire e reinserire la
tensione di alimentazione
Eliminare il corto circuito dopo VCC o il cortocircuito
trasversale, se l'anomalia si ripete rispedire l'apparecchio
Controllare l'alimentatore da rete e la linea di
alimentazione
Rispedire l'apparecchio
Rispedire l'apparecchio
Rispedire l'apparecchio
Rispedire l'apparecchio
Rispedire l'apparecchio
Disinserire e reinserire la tensione di alimentazione
Disinserire e reinserire la tensione di alimentazione
Rispedire l'apparecchio
Rispedire l'apparecchio
Rispedire l'apparecchio
Disinserire e reinserire la tensione di alimentazione,
se l'anomalia si ripete rispedire l'apparecchio
Disinserire e reinserire la tensione di alimentazione
Disinserire e reinserire la tensione di alimentazione
Verificare il cablaggio EDM, disinserire e reinserire la
tensione di alimentazione
Controllare il cablaggio del tasto di avvio
Verificare l'ingresso di test dell'emettitore
Verificare il cablaggio EDM, disinserire e reinserire la
tensione di alimentazione
Rispedire l'apparecchio
Errore bloccante; il reset del sistema si ottiene solo disinserendo e reinserendo la tensione di
alimentazione.
Tabella 11.2-2: Diagnostica del ricevitore
96
COMPACT
Leuze electronic
Diagnostica degli errori
Dopo il riconoscimento e la visualizzazione di un'anomalia o di un errore, fatta eccezione
per anomalie/errori bloccanti, avviene, nell'
• emettitore dopo circa 10 secondi
• nel ricevitore dopo circa 10 secondi,
un riavvio automatico del rispettivo apparecchio. Se non è più presente alcuna anomalia, è
allora possibile avviare la macchina/l’applicazione. In questo caso la segnalazione di
anomalia temporanea va però persa.
*
11.4
In caso di anomalie bloccanti (F6, F8, F10, F25, F26, F30, F32, F33, F34, F35, F37) il ricevitore non
viene risettato automaticamente dopo 10 secondi. Esso passa invece allo stato di blocco per guasto
dal quale può essere tolto solo tramite disinserimento e reinserimento della tensione di alimentazione.
Software di diagnosi COMPACT
DEUTSCH
AutoReset
ENGLISH
11.3
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
È disponibile un software di diagnosi COMPACT supplementare. Il software che gira
sottoWINDOWS a partire dalla versione 3.1 accorcia l'operazione di allineamento delle
barriere fotoelettriche di sicurezza e delle barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza
COMPACT indicando i raggi interrotti. (vedere sotto Accessori, cap. 13.1.6)
Leuze electronic
COMPACT
97
Dati tecnici
DEUTSCH
12
Dati tecnici
12.1
Dati generali
12.1.1
Dati sul raggio/campo protetto
Barriera fotoe- Portata
lettrica di sicurezza
Risoluzione
Altezza del campo
protetto
ENGLISH
min.
max.
min.
max.
C14-
0m
6m
14 mm
150 mm
1800 mm
C30-
0m
18 m
30 mm
150 mm
1800 mm
C50-
0m
18 m
50 mm
450 mm
3000 mm
C90-
0m
18 m
90 mm
750 mm
3000 mm
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
Barriera
fotoelettrica
di sicurezza
multiraggio
Portata
min.
max.
Interasse
in mm
Numero di Altezze dei raggi sul
raggi
piano di riferimento
in mm secondo la
EN 999
C500/2-
0m
18 m
500 mm
2
400, 900
C501/2-
6m
70 m
500 mm
2
400, 900
C501L/2-
6m
70 m
500 mm
2
400, 900
C400/3-
0m
18 m
400 mm
3
300, 700, 1100
C401/3-
6m
70 m
400 mm
3
300, 700, 1100
C401L/3-
6m
70 m
400 mm
3
300, 700, 1100
C300/4-
0m
18 m
300 mm
4
300, 600, 900, 1200
C301/4-
6m
70 m
300 mm
4
300, 600, 900, 1200
Transceiver
Portata
min.
max.
Interasse
in mm
C500/2-
0m
6,5 m
500 mm
2
400, 900
(1 raggio
sdoppiato)
C600/2-
0m
6,5 m
600 mm
2
300, 900 (secondo
(1 raggio ANSI - USA)
sdoppiato)
Numero di Altezze dei raggi sul
raggi
piano di riferimento
in mm secondo la
EN 999
Tabella 12.1-1: Dati sul raggio/campo protetto
98
COMPACT
Leuze electronic
Dati tecnici
12.1.3
Dati tecnici rilevanti per la sicurezza
Tipo 4
SIL secondo IEC 61508
SIL 3
SILCL secondo IEC/EN 62061
SILCL 3
Performance Level (PL) secondo ISO 13849-1: 2008
PL e
Categoria secondo ISO 13849
Cat. 4
Probabilità media di un guasto pericoloso all'ora (PFHd)
a 2, 3 e 4 raggi
fino ad un'altezza del campo protetto di 900 mm, tutte le risoluzioni
fino ad un'altezza del campo protetto di 1800 mm, tutte le risoluzioni
fino ad un'altezza del campo protetto di 3000 mm, tutte le risoluzioni
6,60 x 10-9 1/h
7,30 x 10-9 1/h
8,30 x 10-9 1/h
9,50 x 10-9 1/h
Durata di utilizzo (TM)
20 anni
ENGLISH
DEUTSCH
Tipo secondo IEC/EN 61496
Dati generali sul sistema
Sincronizzazione
Ottica, tramite emettitore e ricevitore
Tensione di alimentazione
24 V DC, ± 20 %, necessità di alimentatore da rete esterno con isolamento sicuro dalla rete e stabilizzazione di
cadute di tensione fino a 20 ms, minimo 380mA (più carico OSSD)
FRANÇAIS
12.1.2
Ondulazione residua della tensi- ± 5% entro i limiti di Uv
one di alimentazione
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Valore comune per fusibile est. 2 A semiritardato
nella linea di alimentazione per
emettitore e ricevitore
IP 65*
Temperatura di funzionamento
0 ... +55 °C
Temperatura distoccaggio
-25 ... +70 °C
Umidità atmosferica relativa
15 ... 95%
Resistenza alle vibrazioni
5 g, 10 - 55 Hz secondo IEC/EN 60068-2-6
Resistenza agli urti
10 g, 16 ms secondo IEC/EN 60068-2-29
Sezione profilo
dimensioni
Vedere i disegni quotati e le tabelle delle misure nel
cap. 12.2
Peso
Vedere la tabella nel cap. 12.2
*)
NEDERLANDS
Tipo di protezione
ESPAÑOL
Classe di protezione (VDE 106) III
Gli apparecchi non sono idonei per l'impiego in esterni se non con misure addizionali.
Tabella 12.1-2: Dati generali sul sistema
Leuze electronic
COMPACT
99
Dati tecnici
Emettitore
DEUTSCH
Diodi a emissione luminosa:
Classe secondo EN 608251:1994+ A1:2002+A2001
1
Lunghezza d'onda
880 nm
Potenza
< 50 µW
Laser (nella COMPACT/L)
ENGLISH
Classe secondo DIN EN 60825- 2
1/2003-10
FRANÇAIS
Lunghezza d'onda
650 nm
Potenza
< 1 mW
Assorbimento di corrente
75 mA (con tensione di alimentazione 24 V DC)
(100mA CT/A)
Sistema di collegamento
Pressacavo PG
Connettore Hirschmann
Connettore Brad-Harrison BH, BH3
Collegamento ASI
Connettore M12
Ricevitore
ITALIANO
Assorbimento di corrente
100 mA senza carico esterno (con tensione di alimentazione di 24 V DC) (150 mA CR/A)
Uscite di sicurezza
(OSSD, a seconda del tipo)
2 uscite a transistor pnp (protette contro corto circuiti, cortocircuiti trasversali monitorati)
interfaccia per AS-i Safety,
Sistema di collegamento
Pressacavo
Connettore Hirschmann
Connettore Brad-Harrison BH, BH5
Collegamento ASI
Connettore M12
*)
Gli apparecchi non sono idonei per l'impiego in esterni se non con misure addizionali.
ESPAÑOL
Tabella 12.1-2: Dati generali sul sistema
NEDERLANDS
100
COMPACT
Leuze electronic
Dati tecnici
Transceiver
1
Lunghezza d'onda
880 nm
Potenza
< 50 µW
Assorbimento di corrente
105 mA (con tensione di alimentazione di 24 V DC)
(350 mA CRT/A)
Uscite di sicurezza
(OSSD, a seconda del tipo)
2 uscite a transistor pnp (protette contro corto circuiti, cortocircuiti trasversali monitorati)
Interfaccia per AS-i Safety,
Sistema di collegamento
Pressacavo
Connettore Hirschmann
Connettore Brad-Harrison BH, BH5
Collegamento ASI
Connettore M12
*)
FRANÇAIS
Classe secondo EN 608251:1994+ A1:2002+A2001
ENGLISH
DEUTSCH
Diodi a emissione luminosa:
Gli apparecchi non sono idonei per l'impiego in esterni se non con misure addizionali.
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Tabella 12.1-2: Dati generali sul sistema
Leuze electronic
COMPACT
101
Dati tecnici
12.1.4
Ingresso segnale emettitore
DEUTSCH
Morsetto 4: Ingresso di test
Ingresso: Principio del circuito chiuso, durata di apertura minima 50ms
Tabella 12.1-3: Emettitore, ingresso segnale
PG 13,5
Hirschm.
BH5
BH3
M12
Morsetto 4
PIN 4
PIN 4
Senza Test
PIN 4
ENGLISH
Tabella 12.1-4: Connessione al morsetto 4 con il PG 13,5 tappo terminale emettitore su
Hirschmann, BH ed M12 tappo terminale emettitore.
12.1.5
Ingressi e uscite di segnale del ricevitore
Morsetto 5: EDM
(controllo contattori) *
Ingresso
Contatti (N.C.) contro 24 V DC carico di
corrente: max. 20 mA
Ingresso:
Contatto (contatto N.A.) contro 24 V DC
carico di corrente: max. 15 mA
Morsetto 6:
FRANÇAIS
Tasto di Start/Restart *
Segnalazione collettiva anomalie/ Uscita:
sporcizia
pnp: commutante tipicamente 22 V DC,
max. 80 mA
Tabella 12.1-5: Interfaccia del ricevitore verso la macchina, segnali di segnalazione e di
comando
ITALIANO
*Le funzioni „Blocco riavvio“ e „Controllo dinamico contattori“ sono disponibili solo nel
modo avanzato.
PG 13,5
Hirschm.
BH7
BH5
M12
Morsetto 5
PIN 5
PIN 5
Senza EDM
PIN 3
Morsetto 6
PIN 6
PIN 6
Senza RES
PIN 1
Tabella 12.1-6: Connessione morsetti 5 e 6 con il PG 13,5 tappo terminale emettitore su
Hirschmann, BH e M12 tappi terminali ricevitore.
ESPAÑOL
NEDERLANDS
102
COMPACT
Leuze electronic
Dati tecnici
Ingresso:
Contatti (N.C.) contro carico di corrente
24 V DC max. 20 mA
Tasto di Start/Restart *
Ingresso:
Contatto (contatti N.A.) contro 24 V DC
carico di corrente: max. 15 mA
Segnalazione collettiva anomalie/
sporcizia
Uscita:
pnp: commutante tipicamente 22 V DC,
max. 80 mA
Morsetto 6:
Tabella 12.1-7: Interfaccia del ricevitore verso la macchina, segnali di segnalazione e di
comando
*
= Le funzioni „Blocco riavvio“ e „Controllo dinamico contattori“ sono disponibili solo nel modo
avanzato
PG 13,5
Hirschm.
BH7
BH5
M12
Morsetto 5
PIN 5
PIN 5
Senza EDM
PIN 5
Morsetto 6
PIN 6
PIN 6
Senza RES
PIN 6
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Tabella 12.1-8: Connessione morsetti 5 e 6 con il PG 13,5 tappo terminale emettitore su
Hirschmann, BH ed M12 tappi terminali Transceiver.
ENGLISH
Morsetto 5: EDM
(controllo contattori) *
DEUTSCH
Ingressi e uscite di segnale del Transceiver
FRANÇAIS
12.1.6
Leuze electronic
COMPACT
103
Dati tecnici
12.1.7
Interfaccia del ricevitore verso la macchina, uscite a transistor relative alla
sicurezza
DEUTSCH
Uscite di sicurezza OSSD
2 uscite a transistor pnp relative alla sicurezza,
cortocircuiti trasversali monitorati, protette
contro corto circuiti
minimo
ENGLISH
Tensione di commutazione high active
(Uv – 1,8V)
Tensione di commutazione low
Corrente di commutazione
Corrente di dispersione
Capacità di carico
Induttanza del carico
tipico
massimo
22 V DC
-80 V**)
0V
250 mA
< 5 µA
+2,8 V
< 20 µA
< 220 nF
<2H
FRANÇAIS
Resistenza di cavo ammissibile al
carico
-
-
< 300 Ω*)
Lunghezza ammissibile della linea fra
ricevitore e carico (con 0,25 mm²)
-
-
100 m
30 µs
-
100 µs
-
-
22 ms
40ms
100 ms
-
Larghezza impulsi di test
Distanza impulsi di test
Ritardo reinserimento OSSD dopo
interruzione di raggio
Tempo di risposta OSSD
Vedere la tabella 12.1-2
*) Osservare le limitazioni ulteriori dovute alla lunghezza della linea e alla corrente di carico.
**) Tensione di diseccitazione rapida con contattori, altrimenti 0 V.
ITALIANO
Tabella 12.1-9: Interfaccia del ricevitore verso la macchina, uscite a transistor relative alla
sicurezza
Importante
I transistor di uscita effettuano lo spegnimento della scintilla. Nelle uscite a transistor non
occorre quindi l'impiego degli elementi spegniscintilla (moduli RC, varistori o diodi di libera
circolazione) consigliati dai produttori di contattori/valvole. Essi prolungano i tempi di
disinserzione di elementi di commutazione induttivi.
ESPAÑOL
Attenzione!
I transistor di uscita effettuano lo spegnimento della scintilla. Nelle uscite a transistor non
occorre quindi l'impiego degli elementi spegniscintilla (moduli RC, varistori o diodi di libera
circolazione) consigliati dai produttori di contattori/valvole. Essi prolungano i tempi di
disinserzione di elementi di commutazione induttivi.
NEDERLANDS
104
COMPACT
Leuze electronic
Dati tecnici
Dati AS-i a 4 bit
minimo
Lunghezza ammissibile della linea
-
Tempo di riaccensione dopo l’interruzione del raggio
tipico
massimo
-
100 m
500 ms
Area indirizzo slave
1
-
Indirizzo slave (IF)
0 (dalla fabbrica)
ID-Code/IO-Code emettitore
-
ID code ricevitore
B
IO-Code ricevitore
0
Profilo AS-i
Slave sicuro
Tempo di ciclo secondo specificazione
AS-i
5 ms
Tempo di risposta OSSD
Vedere la tabella 12.1-2
31
ENGLISH
Uscite di sicurezza OSSD
DEUTSCH
Interfaccia del ricevitore verso la macchina, AS-i Safety at Work
FRANÇAIS
12.1.8
Tempo di risposta supplementare del sis- 40 ms
tema AS-i SENZA tempo di risposta del
sensore
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Tabella 12.1-10:Interfaccia del ricevitore verso la macchina, AS-i Safety at Work
Leuze electronic
COMPACT
105
Dati tecnici
DEUTSCH
12.2
Misure, pesi, tempi di risposta
12.2.1
Barriere fotoelettriche di sicurezza con collegamento a transistor o AS-i
Misu- Misu- CT+
ra
ra CR
A
B
[kg]
[mm] [mm]
tH1 [ms ]= tempo di risposta dell'AOPD con fattore di Scan H=1
(IF)
T = uscite a transistor; /A = AS-i connessione di bus
n = numero di raggi
C14-xxxx
C30-xxxx
ENGLISH
tH1 tH1
n
T
/A
C50-xxxx
tH1 tH1
n
T
/A
tH1
TH1
n
T
/A
C90-xxxx
tH1 tH1
n
T
/A
FRANÇAIS
150
234
1,2
16
7
12
8
7
12
225
309
1,7
24
10
15
12
10
15
300
384
2,1
32
13
18
16
7
12
450
534
3,0
48
10
15
24
10
15
12
10
15
600
684
3,7
64
13
18
32
13
18
16
7
12
750
834
4,6
80
17
22
40
9
14
20
9
14
10
9
14
900
ITALIANO
984
5,5
96
20
25
48
10
15
24
10
15
12
10
15
1050 1134
6,4
112
23
28
56
12
17
28
12
17
14
6
11
1200 1284
7,3
128
26
31
64
13
18
32
13
18
16
7
12
1350 1434
8,2
144
30
35
72
15
20
36
8
13
18
8
13
1500 1584
8,6
160
33
38
80
17
22
40
9
14
20
9
14
1650 1734 10,0 176
36
41
88
18
23
44
9
14
22
9
14
1800 1884 10,9 192
39
44
96
20
25
ESPAÑOL
48
10
15
24
10
15
2100 2184 12,7
56
12
17
28
12
17
2400 2484 14,5
64
13
18
32
13
18
2700 2784 16,3
72
15
20
36
8
13
3000 3084 18,1
80
17
22
40
9
14
Tabella 12.2-1: Barriere fotoelettriche di sicurezza, misure e tempi di risposta con
SingleScan (H=1 [IF])
NEDERLANDS
106
COMPACT
Leuze electronic
Misu- CT+ tH2 [ms] = tempo di risposta dell'AOPD con fattore di Scan H=2
ra
CR DoubleScan
B
[kg] T = uscite a transistor; /A = AS-i connessione di bus
[mm]
n = numero di raggi
C30-xxxx
tH2 tH2
n
T
/A
C50-xxxx
tH2 tH2
n
T
/A
C90-xxxx
tH2 TH2
n
T
/A
tH2 tH2
n
T
/A
234
1,2
16
10
15
8
10
15
225
309
1,7
24
15
20
12
15
20
300
384
2,1
32
20
25
16
10
15
450
534
3,0
48
20
25
24
15
20
12
15
20
600
684
3,7
64
26
31
32
20
25
16
10
15
750
834
4,6
80
33
38
40
17
22
20
13
18
10
13
18
ENGLISH
150
900
984
5,5
96
39
44
48
20
25
24
15
20
12
15
20
1050
1134
6,4
112
46
51
56
23
28
28
18
23
14
9
14
1200
1284
7,3
128
52
57
64
26
31
32
20
25
16
10
15
1350
1434
8,2
144
59
64
72
30
35
36
5
10
18
11
16
1500
1584
8,6
160
65
70
80
33
38
40
17
22
20
13
18
1650
1734 10,0 176
72
77
88
36
41
44
18
23
22
14
19
1800
1884 10,9 192
78
83
96
39
44
48
20
25
24
15
20
2100
2184 12,7
56
23
28
28
18
23
2400
2484 14,5
64
26
31
32
20
25
2700
2784 16,3
72
30
35
36
15
20
3000
3084 18,1
80
33
38
40
17
22
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Tabella 12.2-2: Barriere fotoelettriche di sicurezza, misure e tempi di risposta con
DoubleScan (H = 2)
FRANÇAIS
C14-xxxx
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Misura
A
[mm]
DEUTSCH
Dati tecnici
Leuze electronic
COMPACT
107
channel 1
channel 2
d - scan
selftest
failure
a
22
22
ENGLISH
channel 1
channel 2
identifier
selftest
failure
Sicherheitshinweis
safety remark:
Transmitter
Vor Anschluss Betriebsanleitung beachten!
Pay attention to manual
prior to installation!
a = coperchio a vite PG9, su entrambi i lati
b = PG13.5
Fig. 12.2-1: Indicazioni delle dimensioni della serie con risoluzione di 14 mm, 30 mm,
50 mm e 90 mm
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
Leuze electronic
COMPACT
108
52
receiver
DEUTSCH
55
Dati tecnici
b
B=A+84mm
A
Dati tecnici
Serie Guests
Misura A [mm]
Misura B [mm]
Massa
CT-..S, CR-..S [kg]
DEUTSCH
tS = tempo di risposta Guest; n = numero di raggi
150
284
0,7
16
7
10
8
7
10
225
359
0,9
24
10
15
12
10
15
300
434
1,1
32
13
20
16
7
10
450
584
1,5
48
10
20
24
10
15
12
10
15
600
734
1,9
64
13
26
32
13
20
16
7
10
750
884
2,3
80
17
33
40
9
17
20
9
13
10
9
13
900 1034 2,7
96
C14-300S bei H = 1: tS = 13 ms
C14-300S bei H = 2: tS = 20 ms
n
tS
tS
[ms] [ms]
H = 1 H = 2*
C30-xxxxS
n
tS
tS
[ms] [ms]
H = 1 H = 2*
C50-xxxxS
n
tS
tS
[ms] [ms]
H = 1 H = 2*
C90-xxxxS
n
tS
tS
[ms] [ms]
H = 1 H = 2*
ENGLISH
C14-xxxxS
20
39
48
10
20
24
10
15
12
10
15
1050 1184 3,1 112
23
46
56
12
23
28
12
18
14
6
9
1200 1334 3,5 128
26
52
64
13
26
32
13
20
16
7
10
1350 1484 3,9 144
30
59
72
15
30
36
8
10
18
8
11
1500 1634 4,3 160
33
65
80
17
33
40
9
17
20
9
13
1650 1784 4,7 176
36
72
88
18
36
44
9
18
22
9
14
1800 1934 5,1 192
39
78
96
20
39
48
10
20
24
10
15
2100 2184 5,9
56
12
23
28
12
18
2400 2484 6,7
64
13
26
32
13
20
2700 2784 7,5
72
15
30
36
8
15
3000 3084 8,3
80
17
33
40
9
17
H = 2 corrisponde a d-scan (Double Scan)
ESPAÑOL
*
FRANÇAIS
Esempio:
ITALIANO
TNT 35/7-24V
12.2.2
NEDERLANDS
Tabella 12.2-3: Serie Guest, misure e tempi di risposta
Leuze electronic
COMPACT
109
ITALIANO
250
FRANÇAIS
channel 1
channel 2
identifier
selftest
failure
Transmitter
Vor Anschluss Betriebsanleitung beachten!
Pay attention to manual
prior to installation!
ENGLISH
ESPAÑOL
NEDERLANDS
110
Sicherheitshinweis
safety remark:
22
COMPACT
channel 1
channel 2
d - scan
selftest
failure
receiver
DEUTSCH
250
Dati tecnici
A
B=A+84mm
B=A+84mm
22
A
Fig. 12.2-2: Cascata Host-Guest
Leuze electronic
Dati tecnici
Misu- Misu- CT/ tH1 [ms] = tempo di risposta dell'AOPD con fattore di Scan H=1
ra A ra B CR (IF)
[mm] [mm] [kg] /T = uscita a transistor; /A = AS-i connessione di bus
n = numero di raggi
C500/2-.../
C501/2-...
500
684
1,3
400
984
2,0
300
1134
2,3
C400/3-.../
C401/3-...
tH1
tH1
n
/T
/A
2
5
10
C300/4-.../
C301/4-...
tH1
tH1
n
/T
/A
3
5
10
tH1
tH1
n
/T
/A
4
5
10
DEUTSCH
Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT
ENGLISH
12.2.3
Misu- Misu- CT/ tH2 = tempo di risposta dell'AOPD con fattore di Scan H=2
ra A ra B CR /T = uscita a transistor; /A = AS-i connessione di bus
[mm] [mm] [kg] n = numero di raggi
C500/2-.../
C501/2-... /
C501L/2-...
tH2
500
684
1,3
400
984
2,0
300
1134
2,3
C400/3-.../
C401/3-.../
C401L/3-...
tH2
n
/T
/A
2
8
13
C300/4-.../
C301/4-...
TH2
tH2
n
/T
/A
3
8
13
tH2
tH2
n
/T
/A
4
8
13
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Tabella 12.2-5: Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza, misure e tempi di risposta
con DoubleScan (H = 2)
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
Tabella 12.2-4: Barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza, misure e tempi di risposta
con SingleScan (IF: H = 1)
Leuze electronic
COMPACT
111
Dati tecnici
684
500
DEUTSCH
receiver
52
99.5
22
55
22
ENGLISH
984
400
99.5
receiver
52
400
FRANÇAIS
22
55
22
ITALIANO
1134
300
300
99.5
receiver
52
300
22
22
55
ESPAÑOL
NEDERLANDS
a = coperchio a vite PG9, su entrambi i lati
b = PG13.5
Fig. 12.2-3: Dimensioni delle serie con 2, 3 e 4 raggi
112
COMPACT
Leuze electronic
Dati tecnici
Misu- Misu- CT/ tH1 [ms] = tempo di risposta dell'AOPD con fattore di Scan H=1
ra A ra B CR (IF)
[mm] [mm] [kg] /T = uscita a transistor /A = connessione di bus AS-i
n = numero di raggi
tH1
tH1
n
/T
/A
500
684
1,3
1
5
10
600
784
1,5
1
5
10
ENGLISH
CRT500/2-...
Tabella 12.2-6: Transceiver, misure e tempi di risposta con SingleScan (IF: H=1)
Misu- Misu- CT/ tH1 [ms] = tempo di risposta dell'AOPD con fattore di Scan H=2
ra A ra B CR (IF)
[mm] [mm] [kg] /T = uscita a transistor; /A = connessione di bus AS-i
n = numero di raggi
CRT500/2-...
TH2
TH2
n
/T
/A
500
684
1,3
1
7
12
600
784
1,5
1
7
12
B
A
99
34
receiver
52
34
ESPAÑOL
52
102
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Tabella 12.2-7: Transceiver, misure e tempi di risposta con DoubleScan (IF: H=2)
B
A
22
NEDERLANDS
55
22
Fig. 12.2-4: Dimensioni del Transceiver
Leuze electronic
DEUTSCH
Transceiver COMPACT
FRANÇAIS
12.2.4
COMPACT
113
Dati tecnici
12.2.5
Misure delle barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT con
dispositivo laser di allineamento integrato
DEUTSCH
Dimensioni in mm
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
a = istruzioni sulla sicurezza classe laser 2
b = uscita del laser di registrazione dall'apparecchio emettitore se attivato con MagnetKey
c = superficie di incidenza del laser di registrazione nel ricevitore
NEDERLANDS
Fig. 12.2-5: Dimensioni delle serie CR501L/2 e CT501L/2, CR401L/3 und CT401L/3
con 2 e 3 raggi
114
COMPACT
Leuze electronic
Dati tecnici
Misure delle barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza COMPACT
installate in colonna di fissaggio UDC
DEUTSCH
12.2.6
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
ENGLISH
Dimensioni in mm
NEDERLANDS
ESPAÑOL
Fig. 12.2-6: Dimensioni delle serie CR501L/2-UDC e CT501L/2-UDC,
CR401L/3-UDC e CT401L/3-UDC con 2 e 3 raggi
Leuze electronic
COMPACT
115
Dati tecnici
12.2.7
Misure della colonna portaspecchi deflettori
DEUTSCH
Dimensioni in mm
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
Fig. 12.2-7: Dimensioni della colonna portaspecchi deflettori
per UMC-1002 e UMC-1303 a 2 e 3 raggi
116
COMPACT
Leuze electronic
Dati tecnici
12.2.8
Misure della base per registrazione UDC
FRANÇAIS
ENGLISH
DEUTSCH
Dimensioni in mm
Fig. 12.2-8: Dimensioni della base per registrazione UDC
12.2.9
Misure della base per registrazione UMC
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Dimensioni in mm
Fig. 12.2-9: Dimensioni della base per registrazione UMC
Leuze electronic
COMPACT
117
Dati tecnici
12.2.10 Misure di fissaggio standard
DEUTSCH
Dimensioni in mm
ENGLISH
FRANÇAIS
Fig. 12.2-10: Supporto BT-L
12.2.11 Misure del supporto orientabile
Dimensioni in mm
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
118
COMPACT
Leuze electronic
FRANÇAIS
ENGLISH
DEUTSCH
Dati tecnici
a = asola 13 x 6
b = campo di rotazione ± 8°
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Fig. 12.2-11: Opzione: supporto orientabile antivibrante BT-SSD
Fig. 12.2-12: Opzione: Supporto orientabile antivibrante 270 mm, BT-SSD-270
Leuze electronic
COMPACT
119
Appendice
DEUTSCH
13
Appendice
13.1
Volume di fornitura e accessori per COMPACT, COMPACT/A e
COMPACT/L
13.1.1
Volume di fornitura per COMPACT
ENGLISH
Tutte i dispositivi COMPACT vengono forniti con:
• 1 emettitore CT
• 1 ricevitore CR
• 2 kit di fissaggio BT-S con accessori
• 4 tasselli scorrevoli
• 1 manuale di istruzioni per il collegamento e il funzionamento
Inoltre per le serie C14 e C30 si fornisce:
• 1 barra di controllo 14/30 mm
FRANÇAIS
13.1.2
Dati per l'ordine COMPACT
Articolo
N.° art.
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
C14
bb = 14
C30
bb = 30
C50
bb = 50
C90
bb = 90
CTbb-150
CRbb-150
561101
564101
561301
564301
CTbb-225
CRbb-225
561102
564102
561302
564302
CTbb-300
CRbb-300
561103
564103
561303
564303
CTbb-450
CRbb-450
561104
564104
561304
564304
561504
564504
CTbb-600
CRbb-600
561106
564106
561306
564306
561506
564506
CTbb-750
CRbb-750
561107
564107
561307
564307
561507
564507
561907
564907
CTbb-900
CRbb-900
561109
564109
561309
564309
561509
564509
561909
564909
CTbb-1050
CRbb-1050
561110
564110
561310
564310
561510
564510
561910
564910
CTbb-1200
CRbb-1200
561112
564112
561312
564312
561512
564512
561912
564912
Tabella 13.1-1: Numeri di articolo barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT C14, C30,
C50, C90
120
COMPACT
Leuze electronic
Appendice
C30
bb = 30
C50
bb = 50
C90
bb = 90
CTbb-1350
CRbb-1350
561113
564113
561313
564313
561513
564513
561913
564913
CTbb-1500
CRbb-1500
561115
564115
561315
564315
561515
564515
561915
564915
CTbb-1650
CRbb-1650
561116
564116
561316
564316
561516
564516
561916
564916
CTbb-1800
CRbb-1800
561118
564118
561318
564318
561518
564518
561918
564918
CTbb-2100
CRbb-2100
561521
564521
561921
564921
CTbb-2400
CRbb-2400
561524
564524
561924
564924
CTbb-2700
CRbb-2700
561527
564527
561927
564927
CTbb-3000
CRbb-3000
561530
564530
561930
564930
ENGLISH
C14
bb = 14
DEUTSCH
N.° art.
Tabella 13.1-1: Numeri di articolo barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT C14, C30,
C50, C90
FRANÇAIS
Articolo
Art. n.°
W
57...
G
55...
BH
58...
BH3
58... + 8000 (emettitore)
BH5
58... + 5030 (ricevitore)
ESPAÑOL
Tipo di
connettore
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Per le esecuzioni innestabili valgono i seguenti gruppi di numeri di articolo:
Tabella 13.1-2: Gruppi di numeri di articolo
Per COMPACT M12 valgono i seguenti numeri di articolo
CTbb-150/M12
CRbb-150/M12
N.° art.
C14
bb = 14
C30
bb = 30
557601
567601
557701
567701
C50
bb = 50
C90
bb = 90
Tabella 13.1-3: Numeri di articolo delle barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT C14/
M12, C30/M12, C50/M12, C90/M12
Leuze electronic
COMPACT
121
NEDERLANDS
Articolo
Appendice
Articolo
N.° art.
DEUTSCH
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
C14
bb = 14
C30
bb = 30
C50
bb = 50
C90
bb = 90
CTbb-225/M12
CRbb-225/M12
557602
567602
557702
567702
CTbb-300/M12
CRbb-300/M12
557603
567603
557703
567703
CTbb-450/M12
CRbb-450/M12
557604
567604
557704
567704
557804
567804
CTbb-600/M12
CRbb-600/M12
557606
567606
557706
567706
557806
567806
CTbb-750/M12
CRbb-750/M12
557607
567607
557707
567707
557807
567807
557907
567907
CTbb-900/M12
CRbb-900/M12
557609
567609
557709
567709
557809
567809
557909
567909
CTbb-1050/M12
CRbb-1050/M12
557610
567610
557710
567710
557810
567810
557910
567910
CTbb-1200/M12
CRbb-1200/M12
557612
567612
557712
567712
557812
567812
557912
567912
CTbb-1350/M12
CRbb-1350/M12
557613
567613
557713
567713
557813
567813
557913
567913
CTbb-1500/M12
CRbb-1500/M12
557615
567615
557715
567715
557815
567815
557915
567915
CTbb-1650/M12
CRbb-1650/M12
557616
567616
557716
567716
557816
567816
557916
567916
CTbb-1800/M12
CRbb-1800/M12
557618
567618
557718
567718
557818
567818
557918
567918
CTbb-2100/M12
CRbb-2100/M12
557821
567821
557921
567921
CTbb-2400/M12
CRbb-2400/M12
557824
567824
557924
567924
CTbb-2700/M12
CRbb-2700/M12
557827
567827
557927
567927
CTbb-3000/M12
CRbb-3000/M12
557830
567830
557930
567930
NEDERLANDS
Tabella 13.1-3: Numeri di articolo delle barriere fotoelettriche di sicurezza COMPACT C14/
M12, C30/M12, C50/M12, C90/M12
122
COMPACT
Leuze electronic
Articolo
567502
568502
CT 500/2
CR 500/2
567403
568403
CT 400/3
CR 400/3
567304
568304
CT 300/4
CR 300/4
567512
568512
CT 501/2
CR 501/2
567413
568413
CT 401/3
CR 401/3
567314
568314
CT 301/4
CR 301/4
ENGLISH
N.° art.
DEUTSCH
Appendice
587359
588359
CT 500/2/BH
CR 500/2/BH
587353
588353
CT 400/3/BH
CR 400/3/BH
587357
588357
CT 300/4/BH
CR 300/4/BH
587360
588360
CT 501/2/BH
CR 501/2/BH
587354
588354
CT 401/3/BH
CR 401/3/BH
587358
588358
CT 301/4/BH
CR 301/4/BH
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Articolo
N.° art.
Articolo
567425
568425
CT 500/2/M12
CR 500/2/M12
567423
568423
CT 400/3/M12
CR 400/3/M12
ESPAÑOL
Tabella 13.1-5: Numeri di articolo delle barriere fotoelettriche multiraggio di sicurezza
COMPACT C300/BH, C301/BH, C400/BH, C401/BH, C500/BH,
C501/BH
Tabella 13.1-6: Numeri di articolo delle barriere delle fotoelettriche multiraggio di sicurezza
COMPACT C300/M12, C301/M12, C400/M12, C401/M12, C500/M12,
C501/M12
Leuze electronic
COMPACT
123
NEDERLANDS
N.° art.
FRANÇAIS
Tabella 13.1-4: Numeri di articolo COMPACT delle barriere fotoelettriche multiraggio di
sicurezza C300, C301, C400, C401, C500, C501
Appendice
DEUTSCH
N.° art.
Articolo
567421
568421
CT 300/4/M12
CR 300/4/M12
567426
568426
CT 501/2/M12
CR 501/2/M12
567424
568424
CT 401/3/M12
CR 401/3/M12
567422
568422
CT 301/4/M12
CR 301/4/M12
ENGLISH
Tabella 13.1-6: Numeri di articolo delle barriere delle fotoelettriche multiraggio di sicurezza
COMPACT C300/M12, C301/M12, C400/M12, C401/M12, C500/M12,
C501/M12
FRANÇAIS
ITALIANO
Art. n.°
Articolo
Art. n.°
Specchio deflettore passivo
568451
CRT500/2
909606
CPM 500/2V
568453
CRT500/2/BH
909606
CPM 500/2V
568454
CRT500/2/BH5
909606
CPM 500/2V
568456
CRT500/2/GW
909606
CPM 500/2V
568457
CRT500/2/M12
909606
CPM 500/2V
568458
CRT600/2
909605
CPM 600/2V
568459
CRT600/2/A
909605
CPM 600/2V
568460
CRT600/2/BH
909605
CPM 600/2V
568461
CRT600/2/BH5
909605
CPM 600/2V
568463
CRT600/2/GW
909605
CPM 600/2V
568464
CRT600/2/M12
909605
CPM 600/2V
Tabella 13.1-7: Numeri di articolo del Transceiver COMPACT CRT
ESPAÑOL
13.1.3
Accessori per COMPACT
NEDERLANDS
Art. n.°
Descrizione
560300
Supporto orientabile antivibrante BT-SSD
560120
Supporto BT-L con accessori
549918
549986
su richiesta
Modulo relè MSI – RM2
Modulo di sicurezza MSI-SR4
Interfaccia di sicurezza componenti MSI (Muting, comando sequenziale)
Tabella 13.1-8: Accessori per COMPACT
124
COMPACT
Leuze electronic
150791
150792
150794
Cavo di collegamento „BH“, emettitore
4m
12 m
20 m
Cavo di collegamento „M12“, a 5 poli
5m, connettore dritto
5m, connettore angolare
10m, connettore dritto
10m, connettore angolare
15m, connettore dritto
15m, connettore angolare
429081
429082
429083
429084
429085
429086
Cavo di collegamento „M12“, a 8 poli
5m, connettore dritto
5m, connettore angolare
10m, connettore dritto
10m, connettore angolare
15m, connettore dritto
15m, connettore angolare
560020
Dispositivo laser di allineamento LA-78U
560030
Dispositivo laser di allineamento LA-78C/R-UDC (per colonne di
fissaggio UDC)
549810
549813
549816
549819
529603
529604
529606
529607
529609
529610
FRANÇAIS
429071
429072
429073
429074
429075
429076
ENGLISH
Cavo di collegamento „BH“, ricevitore
150781 150782 4 m
12 m
150783
20 m
Colonna di fissaggio supporto, orientabile, antivibrante
UDC-1000
UDC-1300
UDC-1600
UDC-1900
Specchio deflettore con supporto orientabile antivibrante per barriera fotoelettrica di sicurezza
UM60-300
UM60-450
UM60-600
UM60-750
UM60-900
UM60-1050
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Descrizione
ESPAÑOL
Art. n.°
DEUTSCH
Appendice
NEDERLANDS
Tabella 13.1-8: Accessori per COMPACT
Leuze electronic
COMPACT
125
Appendice
DEUTSCH
ENGLISH
Art. n.°
Descrizione
549710
549713
549702
549703
549704
549716
549719
Colonne portaspecchi deflettori UMC per barriere fotoelettriche
multiraggio di sicurezza
UMC-1000
UMC-1300
UMC-1002
UMC-1303
UMC-1304
UMC-1600
UMC-1900
560000
Software per diagnosi COMPACT (gira a partire da Windows 3.1)
520072
Adattatore PC (CB-PC0-3000)
FRANÇAIS
346503
346504
346506
346507
346509
346510
346512
346513
346515
346516
346518
429044
429045
ITALIANO
Lastra di protezione PS–C-CP
PS-C-CP-300
PS-C-CP-450
PS-C-CP-600
PS-C-CP-750
PS-C-CP-900
PS-C-CP-1050
PS-C-CP-1200
PS-C-CP-1350
PS-C-CP-1500
PS-C-CP-1650
PS-C-CP-1800
AC-PS-MB-C-CP-1 (2 morsetti lastra per campi protetti alti fino a
900 mm)
AC-PS-MB-C-CP-2 (3 morsetti lastra per campi protetti a partire da 900
mm)
Tabella 13.1-8: Accessori per COMPACT
ESPAÑOL
NEDERLANDS
126
COMPACT
Leuze electronic
Appendice
13.1.4
Volume di fornitura per COMPACT/A
ENGLISH
Dati per l’ordine COMPACT/A
C30/A
C50/A
C90/A
bb = 14
bb = 30
bb = 50
bb = 90
CTbb-150/A
581151
581351
CRbb-150/A
584151
584351
CTbb-225/A
581152
581352
CRbb-225/A
584152
584352
CTbb-300/A
581153
581353
CRbb-300/A
584153
584353
CTbb-450/A
581154
581354
581554
CRbb-450/A
584154
584354
584554
CTbb-600/A
581156
581356
581556
CRbb-600/A
584156
584356
584556
CTbb-750/A
581157
581357
581557
581957
CRbb-750/A
584157
584357
584557
584957
CTbb-900/A
581159
581359
581559
581959
CRbb-900/A
584159
584359
584559
584959
CTbb-1050/A
581160
581360
581560
581960
CRbb-1050/A
584160
584360
584560
584960
CTbb-1200/A
581162
581362
581562
581962
CRbb-1200/A
584162
584362
584562
584962
CTbb-1350/A
581163
581363
581563
581963
CRbb-1350/A
584163
584363
584563
584963
CTbb-1500/A
581165
581365
581565
581965
CRbb-1500/A
584165
584365
584565
584965
CTbb-1650/A
581166
581366
581566
581966
Leuze electronic
COMPACT
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
C14/A
ESPAÑOL
Articolo
NEDERLANDS
13.1.5
DEUTSCH
Tutti i COMPACT/A vengono forniti con:
• 1 emettitore CT/A
• 1 ricevitore CR/A
• 2 kit di fissaggio BT-S con accessori
• 4 tasselli scorrevoli
• 1 manuale di istruzioni per il collegamento e il funzionamento
Inoltre per le serie C14 e C30 si fornisce:
• 1 barra di controllo 14/30 mm
127
Appendice
Articolo
C14/A
C30/A
C50/A
C90/A
DEUTSCH
ENGLISH
bb = 14
bb = 30
bb = 50
bb = 90
CRbb-1650/A
564116
584366
584566
584966
CTbb-1800/A
581168
581368
581568
581968
CRbb-1800/A
584168
584368
584568
584968
CTbb-2100/A
581571
581971
CRbb-2100/A
584571
584971
CTbb-2400/A
581574
581974
CRbb-2400/A
584574
584974
CTbb-2700/A
581577
581977
CRbb-2700/A
584577
584977
CTbb-3000/A
581580
581980
CRbb-3000/A
584580
584980
FRANÇAIS
Art. n.°
Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT/A, portata di 18 m
C500/2/A
a 2 raggi
587502
CT500/2/A
emettitore
588502
CR500/2/A
ricevitore
ITALIANO
C400/3/A
a 3 raggi
587403
CT400/3/A
emettitore
588403
CR400/3/A
ricevitore
C300/4/A
a 4 raggi
587304
CT300/4/A
emettitore
588304
CR300/4/A
ricevitore
ESPAÑOL
NEDERLANDS
128
COMPACT
Leuze electronic
Appendice
C501/2/A
a 2 raggi
587512
CT501/2/A
Emettitore
588512
CR501/2/A
Ricevitore
C401/3/A
a 3 raggi
587413
CT401/3/A
Emettitore
588413
CR401/3/A
Ricevitore
C301/4/A
a 4 raggi
587314
CT301/4/A
Emettitore
588314
CR301/4/A
Ricevitore
ENGLISH
Barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT/A,
portata 60 m
Denominazione dell'apparecchio e numeri di ordinazione per Transceiver CRT500/A,
CRT600/A:
Transceiver COMPACT/A,
portata 6,5 m
Art. n.°
Specchio deflettore passivo
568452
CRT500/2/A
909606
CPM 500/2V
568459
CRT600/2/A
909605
CPM 600/2V
Accessori per COMPACT/A
Accessori AS-i Safety
Articolo
Descrizione
580003
APG-02
Dispositivo programmatore AS-i per inserimento indirizzo Standard/A/B slave AS-i
50024346
AM06
Morsetto di bus M12-AS-i per cavi piatti AS-i
50024750
AKB 01
Cavi piatti AS-i (unità al metro)
50024748
KB-095-1000-3AW
Cavo di collegamento 1 m assiale/angolare M12
50024749
KB-095-2000-3AW
Cavo di collegamento 2 m assiale/angolare M12
425730
AC-FES01
Kit di messa a terra
ESPAÑOL
13.1.7
Art. n.°
Volume di fornitura per COMPACT/L
NEDERLANDS
Tutte i dispositivi COMPACT/L vengono forniti con:
• 1 emettitore CTxxxL
• 1 ricevitore CRxxxL
• 1 MagnetKey
• 1 manuale di istruzioni per il collegamento e il funzionamento
Leuze electronic
COMPACT
ITALIANO
TNT 35/7-24V
13.1.6
Art. n.°
FRANÇAIS
Art. n.°
DEUTSCH
Denominazione dell'apparecchio e numeri di ordinazione per barriere fotoelettriche
C500/A, C400/A, C300/A, C501/A, C401/A, C301/A:
129
Appendice
13.1.8
Numeri di ordinazione COMPACT/L
DEUTSCH
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
Art. n.°
Articolo
Peso Interasse Nume- Uscita
ro di
in kg in mm
OSSD
raggi
Sistema di collegamento
568600
CT501L/2
1,9
500
2
Pressacavo PG 13,5
568601
CR501L/2
1,9
500
2
Semicon- Pressacavo PG 13,5
duttore
568602
CT401L/3
2,7
400
3
Pressacavo PG 13,5
568603
CR401L/3
2,7
400
3
Semicon- Pressacavo PG 13,5
duttore
568604
CT501L/2/GW
1,9
500
2
Connettore per cavo
Hirschmann
568605
CR501L/2/GW
1,9
500
2
Semicon- Connettore per cavo
duttore
Hirschmann
568606
CT401L/3/GW
2,7
400
3
Connettore per cavo
Hirschmann
568607
CR401L/3/GW
2,7
400
3
Semicon- Connettore per cavo
duttore
Hirschmann
567429
CT501L/2/M12
1,9
500
2
Connettore M12 a 5
poli
568429
CR501L/2/M12
1,9
500
2
Semicon- Connettore M12 a 8
duttore
poli
568608
CT501L/2/A*
1,9
500
2
Connettore M12 a 3
poli
568609
CR501L/2/A*
1,9
500
2
568610
CT401L/3/A*
2,7
400
3
568611
CR401L/3/A*
2,7
400
3
ESPAÑOL
*
Interfacci
a AS-i
Connettore M12 a 3
poli
Connettore M12 a 3
poli
Interfacci
a AS-i
Connettore M12 a 3
poli
La MagnetKey per l'attivazione dei laser è compresa nel volume di fornitura dell'emettitore
CTxxxL/x/x.
Per il fissaggio dell'emettitore e del ricevitore occorre un supporto antivibrante BT-SSD-270 per
ciascuno.
Cavo di collegamento e contro-connettore non sono compresi nel volume di fornitura, vedere
Accessori, cap. 13.1.6.
Osservare le informazioni supplementari sul COMPACT/A.
Tabella 13.1-9: Emettitore CT/ricevitore CR
NEDERLANDS
Art. n.°
Articolo
Peso in
kg
Descrizione
560301
BT-SSD-270
0,5
Supporto orientabile antivibrante 270 mm
Tabella 13.1-10:Supporto antivibrante
130
COMPACT
Leuze electronic
Appendice
4 tasselli scorrevoli e fascia di messa a terra sono compresi nella fornitura.
Ne occorrono 1 per l'emettitore e 1 per il ricevitore.
Tabella 13.1-10:Supporto antivibrante
Art. n.°
Articolo
Peso in Altezze dei Uscita
kg
raggi in
OSSD
mm
Sistema di collegamento
568700
CT501L/2-UDC
7,6
Pressacavo PG 13,5
568701
CR501L/2-UDC
7,6
568702
CT401L/3-UDC
11,5
568703
CR401L/3-UDC
11,5
568704
CT501L/2/GW-UDC 7,6
568705
CR501L/2/GW-UDC 7,6
568706
CT401L/3/GW-UDC 11,5
568707
CR401L/3/GW-UDC 11,5
568708
CT501L/2/A-UDC*
7,6
568709
CR501L/2/A-UDC*
7,6
568710
CT401L/3/A-UDC*
11,5
568711
CR401L/2/A-UDC*
11,5
*
400, 900
Semicon- Pressacavo PG 13,5
duttore
300, 700,
1100
Pressacavo PG 13,5
ENGLISH
DEUTSCH
Descrizione
Semicon- Pressacavo PG 13,5
duttore
400, 900
Connettore per cavo
Hirschmann
Semicon- Connettore per cavo
duttore
Hirschmann
300, 700,
1100
FRANÇAIS
Peso in
kg
Connettore per cavo
Hirschmann
Semicon- Connettore per cavo
duttore
Hirschmann
400, 900
Connettore M12 a 3
poli
Interfacci
a AS-i
300, 700,
1100
Connettore M12 a 3
poli
Connettore M12 a 3
poli
Interfacci
a AS-i
Connettore M12 a 3
poli
La MagnetKey per l'attivazione del laser è compresa nel volume di fornitura del CTxxxL/x/x-UDC.
Kit di parti di fissaggio per la base per registrazione e la maschera per foratura UDC sono
compresi nella fornitura:
Osservare le informazioni addizionali sulla COMPACT/A (vedere cap. 7).
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Articolo
ESPAÑOL
Art. n.°
NEDERLANDS
Tabella 13.1-11:Emettitore CT/ricevitore CR montati dal produttore in colonne di fissaggio
UDC
Leuze electronic
COMPACT
131
Appendice
DEUTSCH
Art. n.°
Articolo
Peso in
kg
Descrizione
549702
UMC-1002
6,5
Colonne portaspecchi deflettori con 2 specchi
singoli regolabili
549703
UMC-1303
8,5
Colonne portaspecchi deflettori con 3 specchi
singoli regolabili
2 o 3 dime di registrazione per la registrazione di specchi singoli con laser sono comprese nella
fornitura.
Kit di parti di fissaggio per la base per registrazione e la maschera per foratura UMC sono
compresi nella fornitura.
ENGLISH
Tabella 13.1-12:Colonne portaspecchi deflettori UMC con specchi singoli regolabili
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
132
COMPACT
Leuze electronic
Appendice
Descrizione
CSG-110/07
Pezzo di ricambio: dispersore piatto per BT-SSD270
540810
UDC-1000
Colonna di fissaggio
549813
UDC-1300
Colonna di fissaggio
425514
BT-UDC-CTL
Kit di fissaggio per UDC-1xxx CTL (per ogni colonna di fissaggio occorrono 2 kit)
700980
BS-UDC
Pezzo di ricambio: maschera di foratura UDC
425508
UMC/130 Mirror
Pezzo di ricambio: specchio singolo 130 mm completo di dispositivo di fissaggio
700970
BS-UMC
Pezzo di ricambio: maschera di foratura UMC
700997
JS1002-T
Pezzo di ricambio: dima di registrazione
UMC-1002 in alto, altezza 900 mm
700996
JS1002-B
Pezzo di ricambio: dima di registrazione
UMC-1002 in basso, altezza 400 mm
700993
JS1303-T
Pezzo di ricambio: dima di registrazione
UMC-1303 in alto, altezza 1100 mm
700994
JS1303-C
Pezzo di ricambio: dima di registrazione
UMC-1303 centro, altezza 700 mm
700998
JS1303-B
Pezzo di ricambio: dima di registrazione
UMC-1303 in basso, altezza 300 mm
520071
AC-MK1
Pezzo di ricambio: MagnetKey per attivazione dei
laser di registrazione
426040
connettore femmina per
cavo CT
codificato
Connettore femmina per cavo Hirschmann, dritta,
codificata per CT, 6 poli+PE, con contatti crimp
426041
Connettore femmina per
cavo CR
codificato
Connettore femmina per cavo Hirschmann, dritto
codificato per CR, 6 poli+PE, con contatti crimp
426050
connettore femmina per
cavo/w CT
codificato
Connettore femmina per cavo Hirschmann, angolare, codificato per CT, 6 poli+PE, con contatti crimp
426051
connettore femmina per
cavo/w CR
codificato
Connettore femmina per cavo Hirschmann, angolare, codificato per CR, 6 poli+PE, con contatti crimp
ENGLISH
Articolo
347402
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
Art. n.°
DEUTSCH
Accessori per COMPACT/L
NEDERLANDS
13.1.9
Leuze electronic
COMPACT
133
Appendice
13.2
Checklist
DEUTSCH
Il controllo prima della prima messa in funzione serve ad accertare che il dispositivo di
protezione optoelettronico (AOPD) sia integrato nella macchina e nel suo sistema di
controllo in maniera ineccepibile sotto l'aspetto della sicurezza. Il risultato del controllo
deve essere annotato per iscritto e conservato con la documentazione della macchina. In
tal modo, può fungere da referenza per i controlli e le verifiche successive.
13.2.1
Checklist per la protezione di punti pericolosi
ENGLISH
Per una barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT (risoluzione 14 e 30 mm), in caso di
avvicinamento al campo protetto ad angolo retto.
Importante
Questa checklist costituisce un ausilio. Sostiene ma non sostituisce nè il controllo
precedente alla prima messa in funzione nè i controlli e le verifiche regolari da parte di
persone esperte.
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
134
•
La distanza di sicurezza è stata calcolata secondo le formule valide
per la protezione di punti pericolosi tenendo conto della risoluzione,
del tempo di risposta effettivo dell'AOPD, del tempo di risposta di
un'interfaccia di sicurezza eventualmente usata e del tempo di
arresto della macchina? Tale distanza minima fra campo protetto e
punto pericoloso è stata rispettata?
sì
no
•
L'accesso al punto pericoloso con la mano è possibile solo attraverso il campo protetto dell'AOPD o vi sono altre possibilità di
accesso con la mano che sono protette con componenti di sicurezza
idonei?
sì
no
•
Il campo protetto è stato testato efficacemente e con risultati positivi
da ogni lato secondo il cap. 10.3
sì
no
•
L'accesso al campo protetto con la mano dall'alto o dal basso o di
lato è stato impedito efficacemente p.es. con misure di protezione
meccaniche (saldate o avvitate)?
sì
no
•
La sosta non protetta fra campo protetto e punto pericoloso è
esclusa con sicurezza p.es. tramite installazioni meccaniche fisse o
monitorate tramite il comando o il collegamento in cascata del
dispositivo COMPACT?
sì
no
•
Dopo la registrazione l'emettitore e il ricevitore sono protetti contro
scorrimenti/rotazioni?
sì
no
•
Le condizioni esteriori del dispositivo di protezione e dell'unità di
comando sono ineccepibili?
sì
no
•
Tutti i dispositivi di connessione e il cavo di collegamento sono in
condizioni ineccepibili?
•
Il tasto di Start/Restart per il reset dell'AOPD è posto come prescritto
al di fuori dell'area pericolosa ed è efficace?
sì
no
•
Le uscite di sicurezza (OSSD) sono integrate nelle apparecchiatura
di controllo della macchina a valle secondo la categoria di sicurezza
occorrente?
sì
no
COMPACT
Leuze electronic
sì
no
•
L'integrazione dell'AOPD nell'apparecchiatura di controllo della macchina corrisponde effettivamente agli schemi elettrici?
sì
no
•
L'AOPD è efficace durante l'intero movimento pericoloso della
macchina?
sì
no
•
In caso di separazione dell'AOPD dalla sua tensione di alimentazione, il movimento pericoloso viene arrestato? e dopo il ritorno della
tensione occorre azionare il tasto di Start/Restart per il reset della
macchina?
sì
no
•
La targhetta di avvertimento per il controllo giornaliero dell'AOPD è
apposta in modo che sia ben visibile per il personale operatore?
sì
no
ENGLISH
Gli elementi di commutazione a valle comandati dagli AOPD, p.es.
contattori con contatti a guida forzata o valvole di sicurezza, sono
monitorati dal circuito di feedback (EDM)?
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
FRANÇAIS
•
DEUTSCH
Appendice
Leuze electronic
COMPACT
135
Appendice
13.2.2
Checklist per la protezione di aree di pericolo
DEUTSCH
per una barriera fotoelettrica di sicurezza COMPACT (risoluzione 50 e 90 mm),
in caso di avvicinamento parallelo al campo protetto
Importante
Questa checklist costituisce un ausilio. Sostiene ma non sostituisce nè il controllo
precedente alla prima messa in funzione nè i controlli e le verifiche regolari da parte di
persone esperte.
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
136
•
L'altezza minima del campo protetto sul piano di riferimento è in
relazione con la risoluzione dell'AOPD. Nel calcolo dell'altezza
minima, si è tenuto conto della risoluzione e non si è scesi al di
sotto di tale altezza?
sì
no
•
La distanza di sicurezza è stata calcolata secondo le formule
valide per la protezione di aree di pericolo ed è stata rispettata
tale distanza minima fra il raggio efficace più lontano e il punto
pericoloso?
sì
no
•
Nella valutazione del rischio si è tenuto conto del fatto che
secondo la normativa (EN 999) si può passare sotto un'altezza
del campo protetto superiore a 300 mm?
sì
no
•
L'accesso al punto pericoloso è possibile solo attraversando il
campo protetto dell'AOPD o vi sono altre possibilità di accesso
protette con recinzioni di protezione o con componenti di sicurezza?
sì
no
•
La sosta non protetta fra il raggio più vicino e il punto pericoloso
è esclusa con sicurezza?
sì
no
•
Dopo la registrazione l'emettitore e il ricevitore sono protetti
contro scorrimenti/rotazioni?
sì
no
•
Le condizioni esteriori del dispositivo di protezione e dell'unità di
comando sono ineccepibili?
sì
no
•
Tutti i dispositivi di connessione e il cavo di collegamento sono in
condizioni ineccepibili?
sì
no
•
Il tasto di Start/Restart per il reset degli AOPD è disposto, come
da regolamento, fuori dell'area pericolosa ed è efficace?
sì
no
•
Le uscite di sicurezza (OSSD) sono integrate nell'apparecchiatura di controllo della macchina seguente secondo la categoria di
sicurezza occorrente?
sì
no
•
Gli elementi di commutazione a valle pilotati dall'AOPD, p.es.
contattori con contatti a guida forzata o valvole di sicurezza,
sono monitorati dal circuito di feedback (EDM)?
sì
no
•
L'integrazione dell'AOPD nell'apparecchiatura di controllo della
macchina corrisponde agli schemi elettrici?
sì
no
COMPACT
Leuze electronic
L'AOPD è efficace durante l'intero movimento pericoloso della
macchina?
sì
no
•
In caso di separazione dell'AOPD dalla sua tensione di alimentazione, il movimento pericoloso viene arrestato? E dopo il ritorno
della tensione, occorre azionare il tasto di Start/Restart per il
reset della macchina?
sì
no
sì
no
•
Si è badato che negli AOPD a 2 raggi il raggio infrarosso inferiore sia
disposto a 400 mm e negli AOPD a 3 e 4 raggi a 300 mm sul piano di
riferimento?
sì
no
•
Nella valutazione del rischio, si è badato al fatto che secondo la
normativa (EN 999) si può passare sotto agli AOPD a 2 raggi montati
sul pavimento?
sì
no
•
L'accesso al punto pericoloso è possibile solo attraversando il
campo protetto dell'AOPD o vi sono altre possibilità di accesso
assicurate con componenti di sicurezza idonei?
sì
no
•
Dopo la registrazione, emettitore e ricevitore, eventualmente anche
lo specchio deflettore, sono assicurati contro scorrimenti/rotazioni?
sì
no
•
Le condizioni esteriori del dispositivo di protezione e dell'unità di
comando sono ineccepibili?
sì
no
•
Tutti i dispositivi di connessione e il cavo di collegamento sono in
condizioni ineccepibili?
sì
no
•
Il tasto di Start/Restart per il reset dell'AOPD è posto, come
prescritto, al di fuori dell'area pericolosa in modo tale che non sia
raggiungibile stando nell'area pericolosa e che dal suo luogo di
installazione si abbia la visuale completa dell'area pericolosa?
sì
no
•
Le uscite di sicurezza (OSSD) sono integrate entrambe secondo la
categoria di sicurezza occorrente nell'apparecchiatura di controllo
della macchina a valle?
sì
no
•
Gli elementi di commutazione a valle pilotati dall'AOPD, p.es. contattori con contatti a guida forzata o valvole di sicurezza, sono
monitorati dal circuito di feedback (EDM)?
sì
no
•
L'integrazione dell'AOPD nell'apparecchiatura di controllo della macchina corrisponde agli schemi elettrici?
sì
no
Leuze electronic
COMPACT
137
FRANÇAIS
La distanza di sicurezza è stata calcolata secondo le norme vigenti
per la protezione di accesso/totale ed è stata mantenuta tale
distanza minima fra il campo protetto e i punti pericolosi?
ITALIANO
TNT 35/7-24V
•
ESPAÑOL
Importante
Questa checklist costituisce un ausilio. Sostiene ma non sostituisce nè il controllo
precedente alla prima messa in funzione nè i controlli e le verifiche regolari da parte di
persone esperte.
ENGLISH
Checklist per la protezione di accessi o totale
per una barriera fotoelettrica di sicurezza multiraggio COMPACT (2, 3 o 4 raggi)
con direzione di avvicinamento normale rispetto al campo protetto.
NEDERLANDS
13.2.3
•
DEUTSCH
Appendice
Appendice
DEUTSCH
•
In caso di interruzione di un qualsiasi raggio, l'AOPD è efficace? In
caso di interruzione di un raggio la funzione di blocco avvio/riavvio
provvede a bloccare? (Questo è indispensabile poiché viene registrato solo l'ingresso ma non la sosta nell'area di pericolo!
sì
no
•
In caso di separazione dell'AOPD dalla sua tensione di alimentazione, il movimento pericoloso viene arrestato? Al ritorno della tensione, è necessario l'azionamento del tasto di Start/Restart per il reset
dei dispositivi di protezione optoelettronici?
sì
no
ENGLISH
13.3
Istruzioni per l'allineamento di COMPACT/L, descrizione della
registrazione con dispositivo laser di allineamento integrato
13.3.1
Apparecchi e arnesi necessari
FRANÇAIS
• Componenti secondo liste di selezione del cap. 1.3 a seconda dell'applicazione incluse
le dime comprese nella fornitura, elementi di fissaggio e MagnetKey
• Per UDC; piedi per colonna UMC:
• Bullone passante: punta da trapano per pietra 10 mm, martello, chiave esagonale SW
17
• Livellamento: chiave esagonale on/off 16
• Avvitare: brugola on/off 6
• Per colonna da pavimento UDC con emettitore o ricevitore
• Regolazione in altezza: chiave a tubo SW10
• Supporto orientabile: brugola SW5, chiave esagonale SW10
ITALIANO
• Per UMC, colonna portaspecchi deflettori
• Regolazione di specchi singoli: brugola SW4
13.3.2
Osservazione preliminare
ESPAÑOL
Il dispositivo laser di allineamento integrato nell'apparecchio emettitore (8) serve ad
allineare correttamente le colonne portaspecchi deflettori e i loro specchi singoli. Per motivi
tecnici non è possibile produrre due dispositivi laser di allineamento integrati con raggi
paralleli al 100%.
Con il magnete compreso nella fornitura (7) si possono inserire i raggi laser innestando
brevemente il magnete sull'apertura dalla quale esce il rispettivo laser di registrazione.
Adattando l'altezza e girando l'emettitore (8) si può trovare ora una posizione nella quale i
due raggi più lontani dai reticoli a croce vengono impostati in modo tale che incidano alla
stessa distanza dai reticoli a croce sulla dima. Con gli specchi singoli singolarmente
regolabili della prima colonna portaspecchi deflettori (4) o (31) si possono poi compensare
nuovamente gli scostamenti nel corso delle ulteriori operazioni di registrazione.
L'allineamento secondo il metodo descritto è possibile poiché, a differenza dei raggi laser, i
raggi di luce infrarossa invisibili efficaci per il campo protetto sono leggermente conici e già
a partire da una distanza di pochi metri sorpassano il perimetro delle superfici degli specchi
singoli (14).
NEDERLANDS
138
COMPACT
Leuze electronic
Appendice
I laser di registrazione corrispondono alla classe laser 2. Non rivolgere mai lo sguardo
direttamente nel raggio laser. Questo può provocare danni agli occhi. Osservare le
istruzioni sulla sicurezza del cap. 2 .
Montaggio di emettitore e ricevitore
Fissare emettitore (8) e ricevitore (9) perfettamente verticali e alla stessa altezza mediante
supporti orientabili (1) o, in caso di montaggio mediante colonna, sul pavimento in modo
tale che i centri contrassegnati con un „+“ (13) delle uscite e degli ingressi del raggio per il
campo protetto (raggi infrarossi) si trovino sulla superficie di riferimento:
• C 501L/2/x (a due raggi)
• 900 mm
• C 401L/3/x (a tre raggi)
• 300 mm
• 400 mm
• 700 mm
• 1100 mm
ENGLISH
13.3.3
DEUTSCH
Attenzione!
Avvertimenti sulla sicurezza per tutte le operazioni della procedura di allineamento
Importante
Tracciare la linea del campo protetto (2) per la macchina con un segno (gesso) o con un
filo sul pavimento. Traccia della linea dai centri dei punti di fissaggio lunga minimo 150 mm.
Attenzione!
La linea del campo protetto deve tener conto della distanza di sicurezza fra campo protetto
e punto pericoloso. La rispettiva formula di calcolo si trova nel cap. 6.1.
NEDERLANDS
Attenzione!
Il tasto di Start/Restart per sbloccare il blocco riavvio deve essere disposto abbastanza
fuori dalla linea del campo protetto in modo che non sia possibile azionarlo stando nell'area
di pericolo. Dal luogo di montaggio si deve avere una buona visuale dell'area di pericolo
affinché l'operatore possa convincersi che nessuno sosti nell'area di pericolo quando inizia
il movimento pericoloso della macchina.
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Importante
Se emettitore e ricevitore sono installati in colonne da pavimento, usare maschere per
foratura BS-UDC (6) e altrimenti procedere come per il montaggio delle colonne portaspecchi deflettori UMC (5.3 segg.).
ESPAÑOL
Importante
Per il fissaggio del supporto orientabile (1) occorrono, su una superficie verticale stabile, 2
fori/filetti M6 alla distanza di 200 mm (ciascuno a 100 mm dal centro della scatola).
FRANÇAIS
Tabella 13.3-1: Altezza dei raggi del campo protetto secondo la EN 999
Leuze electronic
COMPACT
139
Appendice
13.3.4
Impiego di colonne portaspecchi deflettori UMC (base per registrazione)
DEUTSCH
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
1 =
2 =
3 =
4 =
5a =
5b =
6 =
7 =
8 =
supporto orientabile antivibrante
linea del campo protetto
maschera per foratura BS-UMC
colonna portaspecchi deflettori UMC
dima di registrazione 900 mm
dima di registrazione 400 mm
maschera per foratura BS-UDC/DC
MagnetKey
emettitore
9 =
11 =
12 =
13 =
14 =
15 =
24 =
25 =
26 =
ricevitore
uscita raggio
reticolo ricevitore
centri dei raggi infrarossi invisibili
specchio singolo registrabile
viti di registrazione specchio
viti di registrazione
livella incorporata
vite a esagono cavo
Fig. 13.3-1: Operazione di registrazione, sicurezza totale con colonne portaspecchi
deflettori UMC
140
COMPACT
Leuze electronic
Importante
Le colonne portaspecchi deflettori vanno posizionate in modo che le linee di collegamento
dei centri di fissaggio formino un angolo di 90°.
Fig. 13.3-2: Fissaggio delle colonne portaspecchi deflettori UMC ed eventualmente
delle colonne di fissaggio UDC
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Allineare verticalmente le colonne portaspecchi deflettori UMC serrando le viti di registrazione (24) e usare la livella (25) incorporata nel piede della colonna come dispositivo di
allineamento grossolano. Con una livella a bolla d'aria esterna allineare verticalmente le
colonne portaspecchi deflettori UMC eventualmente anche le colonne di fissaggio UDC per
emettitore e ricevitore con la massima precisione possibile.
FRANÇAIS
ENGLISH
In ciascuna colonna dei portaspecchi deflettori, nei rispettivi angoli del campo protetto,
praticare tre fori con d = 10 mm, prof. 80 mm mediante maschera per foratura BS-UMC (3).
Quest'ultima va allineata con la massima precisione possibile con la marcatura della linea
del campo protetto descritta al punto 5.3.2.
Inserire i bulloni passanti inclusi nella fornitura.
Posizionare esattamente le colonne portaspecchi deflettori UMC (4) e serrarle con tre dadi
M10/SW17 con 40 Nm.
DEUTSCH
Appendice
Leuze electronic
COMPACT
141
Appendice
13.3.5
Esempio:sicurezza totale a 2 raggi con 4 colonne porta specchi deflettori,
registrazione dei due assi di luce
DEUTSCH
Prima di inserire emettitore e ricevitore assicurasi che durante la registrazione le uscite di
commutazione del ricevitore verso la macchina siano disinserite e siano assicurate contro il
reinserimento.
Importante
Se si impiega AS-i Safety at Work: il monitor di sicurezza AS-i resta nello stato OFF finché
la registrazione non è del tutto conclusa e finché non è stato controllato che il dispositivo di
protezione sia efficace.
ENGLISH
Inserire emettitore e ricevitore alle condizioni sopra esposte.
Importante
Se si impiega AS-i Safety at Work: fornire tensione al sistema di bus.
FRANÇAIS
Innestare la dima di registrazione (5a) (compresa nel volume di fornitura UMC) sullo
specchio singolo superiore della 1a colonna portaspecchi deflettori.
Innestare la dima di registrazione (5b) (compresa nel volume di fornitura UMC) sullo
specchio singolo della 1a colonna portaspecchi deflettori.
Importante
Le dime devono giacere sempre piatte sullo specchio
ITALIANO
Attivare entrambi i laser di registrazione (11) mettendo brevemente la MagnetKey (7) nei
punti di uscita del laser marcati sulla lastra di protezione dell'emettitore. Osservare le
istruzioni per la sicurezza del cap. 2 ! I laser restano inseriti per circa 14 minuti e si
disinseriscono poi automaticamente. Se occorre, si possono attivare nuovamente nello
stesso modo.
Con il supporto orientabile (1) allentato, orientare l'emettitore già orientato verticalmente
girandolo con cautela e modificando eventualmente l'altezza (vedere il tabella 13.3-1) in
modo che i raggi laser rossi incidano alla stessa distanza dalle loro rispettive marcature
delle dime di registrazione (vedere l'osservazione preliminare nel cap. 13.3.2).
Dopo aver assicurato tutte le viti di fissaggio del supporto orientabile si deve ricontrollare
l'allineamento verticale dell'emettitore con la livella a bolla d'aria.
Se l'emettitore è montato in una colonna da pavimento UDC già allineata in verticale,
allentare le viti a esagono cavo (27) della base di registrazione e girare la colonna finché i
raggi laser incidono alla stessa distanza dalle marcature delle dime ad essi attribuite.
Adattare eventualmente l'altezza dell'emettitore nella colonna di fissaggio (vedere la
tabella 13.3-1). Dopo aver fissato tutte le viti di fissaggio ricontrollare con la livella a bolla
d'aria l'allineamento verticale della colonna di fissaggio.
Appoggiare le dime di registrazione (5a) e (5b) piatte sugli specchi singoli della 2a colonna
portaspecchi deflettori. Badare che (5a) venga messa sempre sullo specchio singolo
superiore e (5b) sempre sullo specchio singolo inferiore!
ESPAÑOL
NEDERLANDS
142
COMPACT
Leuze electronic
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Appoggiare le dime di registrazione (5a) e (5b) piatte sullo specchio singolo della 3a
colonna portaspecchi deflettori. Badare che (5a) venga messa sempre sullo specchio
singolo superiore e (5b) sempre sullo specchio singolo inferiore!
ENGLISH
Importante
Conclusa la registrazione di precisione dello specchio singolo si deve effettuare un
controllo visivo. Tutte e tre le viti di registrazione dello specchio (15) devono poggiare sulle
piastre metalliche degli specchi, le molle non devono essere premute fino all'arresto.
Premendo e poi rilasciando la piastra metallica degli specchi con la mano, la registrazione
non deve cambiare.
FRANÇAIS
Per le colonne portaspecchi deflettori UMC:
svitare le viti a esagono cavo (27) della base per registrazione della 1a colonna
portaspecchi deflettori e, girando la colonna, allineare il raggio laser superiore in modo che
incida al centro della dima di registrazione superiore. Serrare nuovamente le viti a esagono
cavo, controllare l'allineamento verticale della colonna.
Registrare lo specchio singolo superiore della 1a colonna portaspecchi deflettori impostando le viti a esagono cavo (15) in modo tale che il raggio laser colpisca la marcatura
della dima di registrazione (5a) superiore della 2a colonna portaspecchi deflettori. Dopo
l'impostazione controllare le viti di registrazione dello specchio (15) .
Registrare lo specchio singolo inferiore della 1a colonna portaspecchi deflettori impostando
le viti a esagono cavo (15) in modo tale che il raggio laser colpisca la marcatura della dima
di registrazione superiore (5b) della 2a colonna portaspecchi deflettori. Dopo l'impostazione controllare le viti di registrazione dello specchio (15).
DEUTSCH
Appendice
Leuze electronic
COMPACT
143
Appendice
DEUTSCH
Per le colonne portaspecchi deflettori UMC:
svitare le viti a esagono cavo (27) della base per registrazione della 2a colonna
portaspecchi deflettori e allineare il raggio laser superiore girando la colonna in modo che
esso colpisca il centro della dima di registrazione. Serrare nuovamente le viti a esagono
cavo, controllare l'allineamento verticale della colonna.
Registrare lo specchio singolo superiore della 2a colonna portaspecchi deflettori impostando le viti a esagono cavo (15) in modo tale che il raggio laser colpisca la marcatura
della dima di registrazione superiore (5a) della 3a colonna portaspecchi deflettori. Dopo
l'impostazione controllare le viti di allineamento dello specchio (15) .
Registrare lo specchio singolo inferiore della 2a colonna portaspecchi deflettori impostando
le viti a esagono cavo (15) in modo tale che il raggio laser colpisca la marcatura della dima
di registrazione (5b) della 3a colonna portaspecchi deflettori. Dopo l'impostazione controllare le viti di registrazione dello specchio (15) .
Appoggiare le dime di registrazione (5a) e (5b) piatte sullo specchio singolo della 4a
colonna portaspecchi deflettori. Badare che (5a) venga messa sempre sullo specchio
singolo superiore e (5b) sempre sullo specchio singolo inferiore!
Per le colonne portaspecchi deflettori UMC:
svitare le viti a esagono cavo (27) della base per registrazione della 3a colonna
portaspecchi deflettori e allineare il raggio laser superiore girando la colonna in modo tale
che incida al centro della dima di registrazione. Serrare nuovamente le viti a esagono cavo,
controllare l'allineamento verticale della colonna.
Registrare lo specchio singolo superiore della 3a colonna portaspecchi deflettori impostando le viti a esagono cavo (15) in modo tale che il raggio laser incida sulla marcatura
della dima di registrazione superiore della 4a colonna portaspecchi deflettori. Dopo
l'impostazione controllare le viti di registrazione dello specchio (15).
Registrare lo specchio singolo inferiore della 3a colonna portaspecchi deflettori impostando
le viti a esagono cavo (15) in modo tale che il raggio laser incida sulla marcatura della dima
di registrazione inferiore (5b) della 4a colonna portaspecchi deflettori. Dopo l'impostazione
controllare le viti di registrazione dello specchio (15).
Togliere le dime di registrazione (5a) e (5b) e conservarle.
Per le colonne portaspecchi deflettori UMC:
Allentare le viti a esagono cavo (27) della base per registrazione della 4a colonna
portaspecchi deflettori e allineare il raggio laser girando la colonna portaspecchi deflettori
in modo tale che incida al centro del ricevitore. Serrare nuovamente le viti a esagono cavo,
controllare l'allineamento verticale della colonna.
Registrare lo specchio singolo superiore della 4a colonna portaspecchi deflettori impostando le viti a esagono cavo (15) in modo tale che il raggio laser incida sulla marcatura del
reticolo superiore del ricevitore. Dopo l'impostazione controllare le viti di registrazione dello
specchio (15) .
Registrare lo specchio singolo inferiore della 4a colonna portaspecchi deflettori impostando
le viti a esagono cavo (15) in maniera tale che il raggio laser incida sulla marcatura
superiore del del reticolo del ricevitore. Dopo l'impostazione controllare le viti di registrazione dello specchio (15).
ENGLISH
FRANÇAIS
ITALIANO
ESPAÑOL
NEDERLANDS
144
COMPACT
Leuze electronic
Appendice
ENGLISH
NEDERLANDS
ESPAÑOL
ITALIANO
TNT 35/7-24V
Una volta effettuato l'allineamento degli specchi singoli delle colonne portaspecchi
deflettori, l'altezza del ricevitore è già ottimizzata. Eventualmente si possono apportare dei
miglioramenti girando il ricevitore. Resta importante il montaggio verticale del ricevitore
che, una volta terminati i lavori di impostazione, deve essere controllato nuovamente con la
livella a bolla d'aria.
Montaggio con supporti orientabili (1): Con il supporto orientabile allentato si può girare il
ricevitore (9) senza che l'impostazione dell'altezza cambi.
Dopo i lavori di registrazione degli specchi singoli, il ricevitore dovrebbe ricevere dai raggi
di luce infrarossa invisibili abbastanza energia affinché il LED passi dal rosso al verde.
Girando in senso antiorario il ricevitore con RES disattivata si può trovare una posizione
nella quale il segnale passa dal „verde“ al „rosso“. Nel ricevitore con la RES selezionata,
girando in senso antiorario si può trovare una posizione nella quale il LED 4 arancione
passa da „on“ a „off“. Eventualmente appare per poco anche „arancione“ il che significa
che la ricezione è debole. Tale posizione/angolazione va registrata.
Poi si gira il ricevitore in senso orario finché non si accende il diodo verde e si continua a
girare finché non si accende il diodo rosso. Viene registrata anche questa posizione.
L'impostazione ottimale è esattamente al centro delle due posizioni registrate sulla quale il
ricevitore viene riportato e fissato. Infine controllare con la livella a bolla d'aria che sia
allineato anche il ricevitore.
Se il ricevitore è montato in una colonna di fissaggio, per ottimizzare il ricevitore si devono
allentare le tre viti di fissaggio (27) della base di registrazione in modo tale da poter
ottimizzare l'operazione sopra descritta girando la colonna. Infine si riserrano le tre viti a
esagono cavo e si ricontrolla che l'allineamento sia verticale con la livella a bolla d'aria.
DEUTSCH
Allineamento del ricevitore
FRANÇAIS
13.3.6
Leuze electronic
COMPACT
145
Appendice
DEUTSCH
EG-KONFORMITÄTSERKLÄRUNG
EC DECLARATION OF
CONFORMITY
DECLARATION CE DE
CONFORMITE
(AUSZUG)
(EXTRACT)
(EXTRAIT)
The Manufacturer
Le constructeur
Der Hersteller
ENGLISH
Leuze electronic GmbH + Co. KG
In der Braike 1, PO Box 1111
73277 Owen, Germany
erklärt, dass die nachfolgend
aufgeführten Produkte den einschlägigen Anforderungen der
genannten EG-Richtlinien und
Normen entsprechen.
declares that the following listed
products fulfil the relevant provisions of the mentioned EC Directives and standards.
déclare que les produits identifiés
suivants sont conformes aux
directives CE et normes mentionnées.
FRANÇAIS
Produktbeschreibung:
Description of product:
Description de produit:
Sicherheits- Lichtvorhang
Mehrstrahl-SicherheitsLichtschranke und Transceiver,
Berührungslos wirkende
Schutzeinrichtung,
Sicherheitsbauteil nach 2006/42/EG
Anhang IV
COMPACT
Safety Light Curtain
Multiple Light Beam Safety Device
and Transceiver,
Active opto-electronic protective
device,
safety component in acc. with
2006/42/EC annex IV
COMPACT
Barrière immatérielle de sécurité
Barrage immatériel multifaisceau
de sécurité et Transceiver,
Èquipement de protection électrosensible,
Èlément de sécurité selon
2006/42/CE annexe IV
COMPACT
Angewandte EG-Richtlinie(n):
Applied EC Directive(s):
Directive(s) CE appliquées:
2006/42/EG
2004/108/EG
2006/42/EC
2004/108/EC
2006/42/CE
2004/108/CE
Angewandte Normen:
Applied standards:
Normes appliquées:
ITALIANO
EN 61496-1:2009; IEC 61496-2:2006; IEC 61508:2000 Part 2 (SIL3); IEC 61508:1998 Part 1,3,4 (SIL3)
EN 50178:1997 ; EN 61000-6-2:2005; EN 55011 :2007; EN 60825-1:2007
EN ISO 13849-1:2008 (Kat 4, PLe)
Bevollmächtigter für die Zusammenstellung der technischen
Unterlagen:
Authorized person to compile the
technical file:
Personne autorisée à constituer
le dossier technique:
Robert Sammer; Leuze electronic GmbH + Co. KG, business unit safety systems
Liebigstr. 4; 82256 Fuerstenfeldbruck; Germany
ESPAÑOL
NEDERLANDS
Leuze electronic GmbH + Co. KG
In der Braike 1
D-73277 Owen
Telefon +49 (0) 7021 573-0
Telefax +49 (0) 7021 573-199
info@leuze.de
www.leuze.com
Leuze electronic GmbH + Co. KG, Sitz Owen, Registergericht Stuttgart, HRA 230712
Persönlich haftende Gesellschafterin Leuze electronic Geschäftsführungs-GmbH,
Sitz Owen, Registergericht Stuttgart, HRB 230550
Geschäftsführer: Dr. Harald Grübel (Vorsitzender), Karsten Just
USt.-IdNr. DE 145912521 Ň Zollnummer 2554232
Es gelten ausschließlich unsere aktuellen Verkaufs- und Lieferbedingungen
Only our current Terms and Conditions of Sale and Delivery shall apply
Nr. 609240-2010/08
LEO-ZQM-149-01-FO
La presente dichiarazione di conformità CE può essere scaricata anche in Internet agli
indirizzi: http://www.leuze.com/compact
146
COMPACT
Leuze electronic
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertising