to the PDF file

to the PDF file
FAG Apparecchiature e servizi per il montaggio
e la manutenzione dei cuscinetti volventi
Per una maggiore sicurezza in esercizio dei cuscinetti volventi
Informazioni sul catalogo
Questo catalogo è rivolto
principalmente ai responsabili della
manutenzione di impianti in cui i
cuscinetti volventi e altri componenti
meccanici rivestono un ruolo
determinante per la qualità di
prodotti e processi.
Dr.-Ing. Bernd Geropp e
Dr.-Ing. Hans-Willi Kessler
Amministratori delegati
di FAG Industrial Services
Essendo responsabili della
manutenzione e del processo di
produzione, queste persone devono
poter fare affidamento ogni giorno
sulla qualità dei loro utensili e
sulla professionalità dei loro
partner nell’assistenza.
FAG Industrial Services (F’IS) offre
pertanto prodotti, servizi e
programmi di formazione di alta
qualità, di cui il presente catalogo
fornisce una panoramica completa.
Il personale F’IS e i loro rivenditori
certificati saranno lieti di
collaborare con Voi a selezionare
i prodotti, i servizi e i corsi di
formazione ideali.
Inviare domande e suggerimenti sul catalogo
a
FAG Kugelfischer AG & Co. oHG
Postfach 1260 · 97419 Schweinfurt (Germany)
Georg-Schäfer-Straße 30 · 97421 Schweinfurt (Germany)
Hotline assistenza:
Telefono: +49 2407 9149-99
E-mail: [email protected]
www.fis-services.de
L’indirizzo del rappresentante responsabile della vostra nazione è indicato
sulla copertina in fondo al catalogo.
1
FAG Industrial Services – Competenza nella Manutenzione
FAG Industrial Services
All’inizio del 2001, FAG Kugelfischer
ha concentrato le proprie attività
del segmento indipendente
dell’assistenza in FAG Industrial
Services GmbH (F’IS) con sede a
Herzogenrath, vicino ad Acquisgrana.
Da quando FAG è stata integrata
nello Schaeffler Group, F’IS si
occupa dell’assistenza di tutto il
gruppo.
Specializzata nella manutenzione
di componenti volventi, F’IS si
prefigge l’obiettivo di aiutare i clienti
a ridurre costi di manutenzione,
ottimizzare la disponibilità degli
impianti ed evitare fermi macchina
imprevisti, a prescindere dalla
marca di componenti meccanici
utilizzati.
Al fine di garantire una fornitura
rapida e professionale dei prodotti,
servizi e programmi di formazione
F’IS ai clienti di tutto il mondo, F’IS
dispone di Centri di Competenza
sparsi a livello internazionale.
Essi collaborano con partner locali
certificati e sottoposti a regolare
controllo da parte di F’IS.
Visto che ogni cliente ha le sue
esigenze, F’IS offre programmi
personalizzati in funzione del loro
profilo. A tale proposito, i rigorosi
criteri di qualità sono frutto di una
tradizione ultrasecolare di FAG nella
produzione di cuscinetti volventi di
precisione.
La gamma F’IS
Nel corso degli ultimi anni, F’IS ha
costantemente ampliato la propria
gamma d’offerta.
F’IS offre prodotti, servizi e corsi
di formazione nelle cinque aree
seguenti:
•
•
•
•
•
Montaggio/Riparazione
Lubrificazione
Allineamento
Condition Monitoring
Gestione della manutenzione
Ogni utensile, accessorio e grasso
presenti all’interno di questo
catalogo è stato testato più volte
nella pratica e giudicato valido.
Panoramica
(per i dettagli, vedi
indice)
F’IS – Gli specialisti della manutenzione
Prodotti
Servizi
Corsi di
formazione
Montaggio/
Riparazione
2
Lubrificazione
Allineamento
Condition
Monitoring
Gestione della
manutenzione
Indice
Prodotti
7
Montaggio/Riparazione
Lubrificazione
Allineamento
Condition Monitoring
Gestione della manutenzione
8
43
55
61
69
Servizi
71
Montaggio/Riparazione
Lubrificazione
Allineamento
Condition Monitoring
Gestione della manutenzione
72
76
77
78
81
Corsi di formazione
85
Montaggio/Riparazione
Lubrificazione
Allineamento
Condition Monitoring
Gestione della manutenzione
87
88
88
89
92
Pubblicazioni
95
Elenco dei prodotti FAG
97
3
Utensili per il montaggio e lo smontaggio
Panoramica
Tipo di cuscinetto
Foro del
cuscinetto
Cuscinetto a sfere
Cuscinetto a
rulli conici
Cuscinetto a sfere a
contatto obliquo
Cuscinetto per mandrini
Cuscinetto radiale
orientabile ad una
corona di rulli
Cuscinetto a quattro
punti di contatto
cilindrico
Dimensio- Montaggio
ne del
cuscinetto con
Montaggio riscaldamento
piccolo
medio
Cuscinetto
orientabile a rulli
Cuscinetto orientabile
a sfere
grande
Cuscinetto a rulli cilindrici
cilindrico
piccolo
medio
Procedimento idraulico
grande
Cuscinetto assiale a sfere
cilindrico
piccolo
Cuscinetto assiale a sfere a contatto obliquo
medio
Cuscinetto assiale a rulli cilindrici
Cuscinetto assiale orientabile a rulli
Cuscinetto orientabile a sfere
Cuscinetto orientabile a sfere con bussola
di trazione
grande
conico
Cuscinetto radiale orientabile ad una corona di rulli
Cuscinetto radiale orientabile ad una corona di rulli
con bussola di trazione
Cuscinetto orientabile a rulli
Cuscinetto orientabile a rulli con bussola di trazione
Cuscinetto orientabile a rulli con bussola di pressione
Bussola di trazione
medio
grande
Bussola di
pressione
Cuscinetto a rulli cilindrici, a due corone
piccolo
conico
piccolo
medio
grande
4
senza
riscaldamento
Procedimento
idraulico
Smontaggio
con riscaldamento
senza
riscaldamento
Procedimento
idraulico
Simboli
Riscaldatore
a induzione
Piastra di riscaldamento
Forno ad aria calda
Forno di riscaldamento
Bagno d'olio
Dispositivo
a induzione
Anello di riscaldamento
Mazzuola e
boccola di montaggio
Presse meccaniche e
idrauliche
Chiave a
doppio settore
Ghiera e
chiave a settore
Disegno
Ghiera e
viti di montaggio
Coprimozzo
Ghiera idraulica
Mazzuola e
punzone
Estrattore
Procedimento idraulico
5
6
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
8
Set di utensili di montaggio
Chiavi a tubo
Chiavi a settore e a dente
Estrattori meccanici
Estrattori idraulici
Piastre di estrazione a tre sezioni
8
9
9
12
15
17
Montaggio e smontaggio idraulico
19
Dadi idraulici
Mounting Manager
Panoramica dei generatori di pressione
Iniettori di olio
Set di pompe manuali
Pompe ad alta pressione
Gruppi e dispositivi idraulici
Raccorderia, accessori
19
21
22
24
25
26
27
28
Montaggio e smontaggio termico
31
Piastre di riscaldamento elettriche
Riscaldatori a induzione
Anelli di riscaldamento,
pasta a conduzione termica
Impianti di riscaldamento a induzione
elettrica
31
31
34
35
Misurazioni e controlli
36
Spessimetri
Strumenti di misurazione della conicità
Micrometro ad arco
Strumenti di misurazione dell’inviluppo rulli
36
36
38
39
Accessori
40
Utensile di trasporto e di montaggio
Guanti
Pasta di montaggio
Olio anticorrosione
40
41
42
42
7
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Set di utensili di montaggio
Set di utensili di montaggio
FAG FITTING.TOOL.ALU.SET10-50 e
FITTING.TOOL.STEEL.SET10-50
I set di utensili di montaggio FAG
sono indicati per il montaggio
economico e sicuro di cuscinetti
volventi fino a 50 mm di foro.
Grazie ad essi, è possibile montare
senza problemi anche boccole,
anelli intermedi, tenute e componenti
analoghi.
Con qualche colpo di mazzuola su
un’apposita boccola di montaggio,
gli anelli interni ad accoppiamento
forzato si inseriscono sull’albero e
quelli esterni nel foro dell’alloggiamento. In questo modo, si evita che
corpi volventi e piste di rotolamento trasferiscano le forze di montaggio, danneggiandosi. I componenti
di precisione FAG, compatibili gli
uni con gli altri, garantiscono una
distribuzione uniforme delle forze
lungo le superfici laterali degli
anelli dei cuscinetti.
Il FITTING.TOOL.ALU.SET10-50
dispone di boccole di montaggio in
alluminio e anelli di montaggio in
plastica. I componenti sono economici e semplici da utilizzare.
Grazie alle boccole di montaggio e
agli anelli in acciaio, il
FITTING.TOOL.STEEL.SET10-50 può
essere utilizzato per lunghi periodi
senza subire usura. Gli utensili
possono essere impiegati anche in
abbinamento a presse da officina.
Set di utensili di montaggio FAG FITTING.TOOL.ALU.SET10-50 e FITTING.TOOL.STEEL.SET10-50
Fornitura
Anelli di montaggio
per foro di cuscinetto
Diametro esterno max.
Boccole di montaggio
Mazzuola, smorzatore
Dimensioni valigetta
Peso del set completo
i pezzi sono disponibili anche singolarmente
Per informazioni dettagliate, cfr. TI n° WL 80-56.
8
Sigla d’ordinazione
FITTING.TOOL.ALU.SET10-50
FITTING.TOOL.STEEL.SET10-50
33 pezzi
10–50 mm
110 mm
3 pezzi
1 kg
440~350~95 mm
4,5 kg
33 pezzi
10–50 mm
110 mm
5 pezzi
0,7 kg
370~320~70 mm
21 kg
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Chiavi a tubo e a settore per il montaggio o lo smontaggio
Chiavi a tubo FAG
LOCKNUT.SOCKET…
Per ghiere da KM0 a KM20
Le chiavi a tubo FAG
LOCKNUT.SOCKET… vengono utilizzate
per serrare e allentare senza
difficoltà le ghiere su alberi,
bussole di trazione e di pressione.
Lungo la circonferenza della ghiera,
necessitano di meno spazio rispetto
alle chiavi a settore e consentono
di utilizzare nottolini d’arresto e
chiavi torsiometriche.
Per incrementare la sicurezza sul
lavoro, si consiglia di assicurare le
chiavi a tubo con apposito perno
di fissaggio e anello di gomma.
Le chiavi a tubo FAG, infatti, sono
munite di un foro per il perno di
fissaggio e di una scanalatura per
l’anello di gomma. Il perno di
fissaggio e l’anello di gomma sono
forniti di serie.
Esempio di ordinazione per una
chiave a tubo FAG, compatibile con
ghiera KM5:
LOCKNUT.SOCKET.KM5
Chiavi a settore FAG
LOCKNUT.HOOK…
Per ghiere da KM0 e ghiere di
precisione da LNPG017
Le chiavi a settore FAG della serie
LOCKNUT.HOOK… (precedente sigla
FAG: HN../..) vengono utilizzate per
serrare o allentare ghiere (ghiere di
precisione) su alberi, bussole di
trazione e bussole di pressione.
Mediante le chiavi a settore FAG, è
possibile montare piccoli cuscinetti
su sedi coniche di alberi, bussole
di trazione o bussole di pressione.
Queste ultime possono anche
essere smontate con le chiavi a
settore FAG e le ghiere di estrazione.
Esempio di ordinazione per una
chiave a settore FAG, compatibile
con le ghiere KM18, KM19, KM20:
LOCKNUT.HOOK.KM18-20
(sigla precedente: HN120/130)
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
9
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Chiavi a settore e a compasso per il montaggio o lo smontaggio
Chiavi a settore snodate FAG
LOCKNUT.FLEXI-HOOK…
Chiavi a settore snodate FAG
LOCKNUT.FLEXI-PIN…
Per ghiere da KM0 a KM40 e ghiere
di precisione da LNPG017 a
LNPG200
Per ghiere di precisione
da AM15 a AM90
Le chiavi a settore snodate FAG
della serie LOCKNUT.FLEXI-HOOK…
vengono utilizzate per serrare o
allentare ghiere (ghiere di precisione)
su alberi, bussole a trazione e
bussole a pressione in assenza
di una coppia specificata.
Lo snodo consente di montare e
smontare ghiere di diversa
grandezza utilizzando una chiave
a settore della serie
LOCKNUT.FLEXI-HOOK….
Esempio di ordinazione per una
chiave a settore snodata, compatibile
con ghiere da KM14 a KM24:
LOCKNUT.FLEXI-HOOK.KM14-24
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
10
Le chiavi a settore snodate FAG
della serie LOCKNUT.FLEXI-PIN…
vengono utilizzate per serrare o
allentare ghiere di precisione su
alberi in assenza di una coppia
specificata.
Mediante le chiavi a settore snodate
FAG, è possibile montare piccoli
cuscinetti su sedi coniche degli
alberi.
Il serraggio si effettua tramite
appositi fori disposti in senso
radiale.
Esempio di ordinazione per una
chiave a settore snodata, compatibile
con ghiere da AM35 a AM60:
LOCKNUT.FLEXI-PIN.AM35-60
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
Chiavi a compasso ad aggancio
frontale FAG
LOCKNUT.FACE-PIN…
Per ghiere di precisione
da LNP017 a LNP170
Le chiavi a compasso FAG della
serie LOCKNUT.FACE-PIN… vengono
utilizzate per serrare o allentare
ghiere di precisione su alberi in
assenza di una coppia specificata.
Mediante le chiavi compasso FAG, è
possibile montare piccoli cuscinetti
su sedi coniche degli alberi.
Il serraggio si effettua tramite
appositi fori disposti in senso
assiale.
Esempio di ordinazione per una
chiave a compasso, compatibile
con ghiere da LNP017 a LNP025:
LOCKNUT.FACE-PIN.LNP17-25
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Chiavi a settore e chiavi a dente per il montaggio o lo smontaggio
Chiavi a doppio settore FAG
Per ghiere da KM5 a KM13
Le chiavi a doppio settore FAG sono
adibite al montaggio di cuscinetti
orientabili a sfere con foro conico.
Sono disponibili sotto forma di kit,
set o come chiavi singole.
I kit di chiavi a doppio settore FAG
LOCKNUT.DOUBLEHOOK…KIT sono
costituiti da una valigetta contenente
una chiave a doppio settore, una
chiave dinamometrica e un manuale
d’uso. La chiave dinamometrica
consente di determinare con
esattezza la posizione iniziale
di montaggio con una coppia di
serraggio predefinita.
Kit di chiavi a doppio settore, es. LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM5.KIT e
LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM13.KIT (sigle d’ordinazione FAG)
I set di chiavi a doppio settore FAG
LOCKNUT.DOUBLEHOOK…SET
(precedenti sigle FAG: 173556 e
173557) contengono quattro o
cinque chiavi a doppio settore.
Il restante contenuto della valigetta
corrisponde a quello del kit.
Le chiavi a doppio settore da
LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM5 a
LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM13
(precedenti sigle: da DHN5 a
DHN13) sono disponibili anche
singolarmente. Su ogni chiave a
doppio settore sono incisi degli
angoli di rotazione per i cuscinetti
orientabili a sfere che vanno
montati con questa chiave, per cui
è possibile impostare con esattezza
lo spostamento assiale e la
riduzione del gioco radiale.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
Set di chiavi a doppio settore LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM5-8.SET e
LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM9-13.SET (sigle d’ordinazione FAG)
Chiavi a doppio settore, es. LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM5 e LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM13
(sigle d’ordinazione FAG)
11
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Estrattori meccanici
Estrattori meccanici FAG
PowerPull
Gli estrattori meccanici vengono
utilizzati per smontare piccoli
cuscinetti volventi, aventi un
diametro massimo del foro pari a
circa 100 mm, installati sull’albero
o nell’alloggiamento con accoppiamento forzato. Per non causare
danni in fase di smontaggio,
Estrattore a due bracci 54
• Per estrarre cuscinetti volventi
completi o anelli interni in
accoppiamento forzato e altri
componenti, ad esempio
ingranaggi
• Apertura di presa 80–350 mm,
profondità di presa 100–250 mm
disponibile come set (supporto con
6 estrattori) o singolarmente
Estrattore di cuscinetti a due
bracci 47
l’estrattore deve agire sull’anello
del cuscinetto con accoppiamento
forzato.
Negli estrattori meccanici FAG,la
forza di estrazione si applica
solitamente con appositi mandrini
filettati. Oltre a dispositivi a due,
tre e quattro bracci e ad un utensile
a pressione idraulica, FAG offre
anche estrattori speciali.
Sigla d’ordinazione:
ABZIEHER54.SET
ABZIEHER54.100
ABZIEHER54.200
ABZIEHER54.300
ABZIEHER54.400
ABZIEHER54.500
ABZIEHER54.600
Sigla d’ordinazione:
ABZIEHER47.100
ABZIEHER47.200
• Per estrarre cuscinetti volventi
completi o anelli interni in
accoppiamento forzato
• Apertura di presa 45 e 90 mm,
profondità di presa 65 e 100 mm
Estrattore a tre bracci 52
• Per estrarre cuscinetti volventi
completi o anelli interni in
accoppiamento forzato
• Apertura di presa 85–640 mm,
profondità di presa da 65 a
300 mm
12
Sigla d’ordinazione:
ABZIEHER52.085
ABZIEHER52.130
ABZIEHER52.230
ABZIEHER52.295
ABZIEHER52.390
ABZIEHER52.640
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
Nota:
per smontare cuscinetti di
dimensioni maggiori si utilizzano
estrattori idraulici (pagina 15).
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Estrattori meccanici
Utensile a pressione idraulica 44
• Per sbloccare componenti in
accoppiamento forzato in
combinazione con estrattori
meccanici
• L’operazione è chiaramente più
semplice grazie alla generazione
di una forza assiale pari a
80 / 150 kN; per strumento più
grande vi è un ritorno idraulico
Estrattore di cuscinetti a sfere 56
• Per estrarre cuscinetti a sfere
radiali completi
• In caso di anello esterno con
accoppiamento forzato
• Per cuscinetti non raggiungibili in
senso radiale
• Disponibili tre set con vari denti
d’innesto
Estrattore di cuscinetti speciali 64
• Per cuscinetti radiali (cuscinetti a
sfere, cuscinetti orientabili a
sfere, cuscinetti a rulli cilindrici,
conici e orientabili a rulli);
specificare la casa costruttrice.
• In caso di anello interno o
esterno con accoppiamento
forzato
Sigla d’ordinazione:
ABZIEHER44.080
ABZIEHER44.150
Sigla d’ordinazione:
ABZIEHER56.020.SET
ABZIEHER56.120.SET
ABZIEHER56.220.SET
Esempio di ordinazione per
cuscinetto a sfere 6000:
Dispositivo di base
ABZIEHER64.400 + elemento ad
espansione ABZIEHER64A.6000
Esempio di ordinazione per coppia
di cuscinetti a rulli conici 30203A
con disposizione a X:
Dispositivo di base
ABZIEHER64.400 + elemento ad
espansione ABZIEHER64B.30203A
+ elemento ad espnsione
ABZIEHER64C.30203A
13
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Estrattori meccanici
Dispositivo di estrazione 49
• Per tutti i tipi di cuscinetti volventi.
Per estrarre cuscinetti volventi
completi o anelli interni in
accoppiamento forzato
L’estrattore e la piastra regolabile
sono disponibili in cinque formati
con aperture di presa fino a
210 mm.
• Indicato soprattutto nei casi in
cui l’anello interno è appoggiato
allo spallamento di un albero in
cui non vi sono scanalature di
Estrattore interno 62
• Per cuscinetti a sfere e cuscinetti
a sfere a contatto obliquo.
Il set di estrattori interni è
costituito da nove estrattori e
può essere utilizzato con fori
da 5 mm a 70 mm circa.
• In caso di anello esterno con
accoppiamento forzato.
• Il foro dell’anello interno
dev’essere libero.
Estrattore interno a battente
PULLER.INTERNAL.SET10-100
• Per cuscinetti a sfere standard.
Il set, composto da 6 serie di
bracci estrattori e 2 mandrini
filettati, può essere utilizzato con
fori da 10 a 100 mm di grandezza.
• In caso di anello esterno con
accoppiamento forzato.
• Senza smontaggio dell’albero.
14
estrazione. La posizione del
cuscinetto dev’essere ben
accessibile in senso radiale.
Sigla d’ordinazione:
ABZIEHER49.100.060
ABZIEHER49.100.075
ABZIEHER49.200.115
ABZIEHER49.300.150
ABZIEHER49.400.210
Sigla d’ordinazione
(nove estrattori interni con due
controsupporti in una robusta
valigetta metallica):
ABZIEHER62.SET
I nove estrattori interni possono
essere ordinati anche singolarmente.
Sigla d’ordinazione
(sei serie di bracci estrattori e due
mandrini filettati in una valigetta):
PULLER.INTERNAL.SET10-100
I singoli pezzi possono anche
essere ordinati separatamente.
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Estrattori idraulici
Estrattori idraulici
FAG PowerPull SPIDER
Gli estrattori idraulici
FAG PowerPull SPIDER vengono
utilizzati quando sono necessarie
maggiori forze di estrazione.
Le forze di estrazione generate dai
dieci formati di estrattore, comprese
tra 40 e 400 kN, consentono
un’ampia gamma di applicazioni
possibili.
Cuscinetti volventi, ingranaggi,
boccole e molti altri componenti
calettati possono essere smontati
con rapidità e semplicità.
Tali operazioni sono facilitate
anche dal peso ridotto degli
estrattori, che possono essere
utilizzati in qualsiasi posizione.
Se necessario, per ottenere una
maggiore profondità di presa è
possibile utilizzare appositi tiranti
prolungati (accessori).
Per la protezione dell’operatore,
con gli estrattori SPIDER 40-80 è
raccomandato impiegare una rete
di sicurezza (in dotazione).
Tutti gli estrattori idraulici di
dimensioni maggiori dispongono di
una copertura protettiva trasparente,
molto robusta. Quest’ultima è
facilmente applicabile intorno al
pezzo o all’utensile e va fissata
con apposte strisce di velcro.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
Panoramica dei principali vantaggi
• La presa antiscivolo agevola il
pompaggio con guanti da lavoro
• Posizione di lavoro ottimale
grazie alla possibilità di ruotare
la leva di 360° (SPIDER 175 e 400
con pompa separata)
• Apertura o chiusura del circuito
idraulico mediante valvola di
scarico manuale
• La valvola di massima protegge il
dispositivo da eccessi di pressione
• Le parti del dispositivo sottoposte
a sforzi meccanici sono realizzate
in acciaio al cromo molibdeno di
elevata qualità
• Con la filettatura in acciaio cromato
e bonificato si ha la riduzione
della torsione e dell’attrito
• La corsa del pistone può essere
modificata mediante apposito
adattatore standard
• Attacco e tiranti monopezzo in
grado di sopportare forze elevate
• Centraggio facilitato mediante
cono in acciaio con molla di
precarica
• Filettatura a passo grosso per la
regolazione «veloce» della
profondità di presa ottimale
• Con poco spazio si può passare
da 3 a 2 tiranti
15
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Estrattori idraulici
SPIDER 40…80:
estrattori idraulici standard con
pompa manuale integrata
Estrattori compatti con forza di
estrazione fino a 80 kN, corredati
di rete di sicurezza, in una robusta
valigetta
SPIDER 40…80
Sigla d’ordinazione
Estrattore
Forza di
estrazione
kN
Apertura
di presa
mm
Profondità
di presa
mm
Corsa
Peso
mm
kg
PULLER.HYD40
40
150
152
55
PULLER.HYD60
60
200
152 (190*) 82
PULLER.HYD80
80
250
190 (229*) 82
* con tiranti più lunghi opzionali, ricambi ordinabili separatamente
SPIDER 100…300:
estrattori idraulici extra strong con
pompa manuale integrata
4,5
4,9
6,6
Per smontaggi difficili con forza di
estrazione fino a 300 kN, su richiesta
con tiranti più lunghi. Con accessori
in una solida cassetta metallica.
SPIDER 100…300
Sigla d’ordinazione
Estrattore
Forza di
estrazione
kN
Apertura
di presa
mm
Profondità
di presa
mm
PULLER.HYD100
100
280
182
PULLER.HYD120
120
305
220
PULLER.HYD200
200
356
259
PULLER.HYD250
250
406
300
PULLER.HYD300
300
540 (800*) 375
* con tiranti più lunghi opzionali, ricambi ordinabili
SPIDER 175 + 400:
estrattori idraulici extra strong con
pompa manuale separata
Corsa
Peso
mm
kg
(220*)
82
(259*)
82
(300*)
82
(375*) 110
(405*) 110
separatamente
5,6
7,6
10
20
25
Estrattori per spazi ristretti,collegati
alla pompa manuale attraverso un
tubo flessibile, forza di estrazione
fino a 400 kN (modello maggiore)
SPIDER 175 + 400
Sigla d’ordinazione
Estrattore
Forza di
estrazione
kN
Apertura
di presa
mm
Profondità
di presa
mm
Corsa
Peso
mm
kg
PULLER.HYD175
175
356
229 (300*) 82
PULLER.HYD400
400
800 (1200*) 405 (635*) 250
* con tiranti più lunghi opzionali, ricambi ordinabili separatamente
16
15,6
49
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio meccanico
Piastre di estrazione a tre sezioni
Piastre di estrazione a tre sezioni
FAG PowerPull PULLER.TRISECTION…,
per estrattori idraulici e meccanici
Facilitano l’estrazione di cuscinetti
completi, anelli interni ad accoppiamento forzato o altri componenti.
Il carico ammissibile corrisponde
alla forza di estrazione.
I ganci dei tiranti dello SPIDER si
innestano direttamente dietro gli steli
regolabili del PULLER.TRISECTION,
distribuendo uniformemente la forza.
Anche in caso di accoppiamenti
forzati non si verificano ribaltamenti
o flessioni. Le elvate forze di
estrazione sono concentrate, per
esempio in un cuscinetto, sull’anello
interno. In genere, il cuscinetto e
l’albero non subiscono danneggiamenti e possono essere riutilizzati.
La PULLER.TRISECTION può essere
posizionata dietro il cuscinetto con
poche e semplici operazioni manuali
e la sua funzionalità è testata a
livello pratico.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-56.
G
dmin
dmax
B
Piastre di estrazione a tre sezioni FAG PowerPull PULLER.TRISECTION...
Sigla d’ordinazione
Piastra di estrazione
PULLER.TRISECTION50
PULLER.TRISECTION100
PULLER.TRISECTION160
PULLER.TRISECTION260
PULLER.TRISECTION380
Dimensioni
d min
mm
d max
12
26
50
90
140
50
100
160
260
380
Peso
L
Consigliata per
estrattore idraulico
SPIDER
estrattore meccanico
–
40/60/80/100
80/100/120/175/200
175/200/250/300
250/300/400
52.085/52.130
52.230
52.295
52.390
52.640
kg
17
28
33,5
46,5
65
0,5
2,6
5,8
18,4
50,3
17
18
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Ghiere idrauliche
Ghiere idruliche FAG HYD.NUT..
Le ghiere idrauliche FAG HYD.NUT..
(precedente sigla FAG: RKP) possono
essere utilizzate per pressare i pezzi
a foro conico sulla propria sede
conica. Le presse vengono impiegate
soprattutto se con altri dispositivi,
ad esempio ghiere meccaniche o
viti di pressione, non è più possibile
generare le forze di pressione
necessarie.
Campi di applicazione principali:
• montaggio di cuscinetti volventi
a foro conico. I cuscinetti possono
essere alloggiati direttamente su
un albero conico, su una bussola
di trazione o su una bussola di
pressione.
In caso di fissaggio a bussole
di pressione e trazione, la ghiera
idraulica può essere utilizzata
anche per lo smontaggio.
• Montaggio di giunti, ingranaggi,
eliche navali ecc.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-57.
Ghiere idrauliche FAG HYD.NUT..
Sigla d’ordinazione
Esecuzione
Applicazione principale
Da HYD.NUT50 a HYD.NUT200
con filettatura metrica di precisione
Bussole di trazione e pressione
conforme a DIN 13
a norma con dimensioni metriche
Da HYD.NUT205 a HYD.NUT1180 con filettatura trapezoidale conforme a DIN 13
Da HYD.NUT90INCH a
HYD.NUT530INCH
con filettatura in pollici conforme a
ABMA Standards for Mounting Accessories,
Section 8, Locknut Series N-00
Bussole con dimensioni in pollici
Da HYD.NUT100HEAVY a
HYD.NUT900HEAVY
esecuzione rinforzata
con foro cilindrico (senza filettatura)
per elevate forze di montaggio
es. nella cantieristica navale
HYD.NUT.DISPLACE.GAUGE
Strumento di misurazione dello spostamento
assiale per HYD.NUT (cfr. anche pagina 20)
se il gioco radiale non è misurabile
con lo spessimetro a causa della
difficile accessibilità
19
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Strumento di misurazione dello spostamento per ghiere idrauliche
Strumento di misurazione dello
spostamento FAG per ghiere
idrauliche
Se non è possibile misurare il gioco
radiale con uno spessimetro a causa
della difficoltà di accesso, si può
misurare lo spostamento assiale
del cuscinetto sull’alloggiamento
conico. Per farlo, si usa uno strumento di misurazione avvitato sul
lato frontale della ghiera idraulica.
Quando il foro filettato di raccordo
assiale G. della ghiera idraulica è
coperto dalla pompa, per misurare
il percorso di spostamento si può
utilizzare il secondo foro assiale.
Il cuscinetto viene condotto
innanzitutto nella sua posizione
iniziale. La pressione dell’olio
necessaria dipende dalla grandezza
del cuscinetto e dal numero di
superfici di spostamento; a tale
proposito, consultare le istruzioni
per l'uso. E’ necessario utilizzare un
set di pompe manuali con manometro
digitale, cfr. pagina 25.
Il comparatore viene azzerato.
Durante il pompaggio, il cuscinetto
si sposta finché non avrà effettuato
l’incuneamento prestabilito.
Dalle istruzioni per l’uso dettagliate,
allegate a ogni strumento di
misurazione, l’utente desume anche
quali aghi di misurazione utilizzare
tra quelli forniti in dotazione.
Sigla d’ordinazione:
HYD.NUT.DISPLACE.GAUGE
(precedente sigla FAG: RKP.MG)
1 strumento di misurazione dello
spostamento con comparatore,
6 aghi di misurazione e tenute in
un’apposita valigetta
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-57.
20
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Mounting Manager
FAG Mounting Manager
Il programma informatico
FAG MOUNTING MANAGER è un
pratico aiuto per garantire il
corretto montaggio dei cuscinetti
e offre
le seguenti possibilità:
• mostra varie procedure di
montaggio meccanico e idraulico
• calcola i dati necessari per il
montaggio relativi a riduzione
del gioco radiale, entità di
spostamento e pressione iniziale
• fornisce indicazioni utili per il
montaggio
• e compila un elenco con gli
accessori e gli utensili necessari
Per ulteriori informazioni in merito
al montaggio e allo smontaggio dei
cuscinetti, consultare la libreria
integrata con opportune pubblicazioni, informazioni tecniche ecc. e
il Sistema Didattico sui Cuscinetti
Volventi (WLS).
a) Montaggio di cuscinetti a foro
conico mediante misurazione
dello spostamento assiale
b) Montaggio di cuscinetti a foro
conico mediante misurazione
della riduzione del gioco radiale
Il cuscinetto viene portato nella
posizione iniziale, sulla sede conica,
mediante una ghiera idraulica.
Con un manometro digitale, nella
ghiera idraulica si definisce la
pressione iniziale necessaria
stabilita per ogni singolocuscinetto.
Con un comparatore posizionato
sulla ghiera idraulica, si misura lo
spostamento assiale fino al raggiungimento della posizione finale sulla
sede conica.
Quando il cuscinetto viene spinto
all’interno della sede conica,
l’anello interno si dilata, riducendo
il gioco radiale del cuscinetto.
Tale riduzione del gioco radiale
costituisce un parametro determinante per l’accoppiamento forzato
del cuscinetto. La misurazione si
effettua mediante spessimetro.
Questa procedura di montaggio:
• riduce e semplifica considerevolmente il montaggio
• garantisce la massima sicurezza
e precisione
• consente il montaggio corretto di
cuscinetti con tenute
Sigla d’ordinazione:
CD-MM 1.0
FAG MOUNTING MANAGER è
disponibile anche in CD-ROM.
Possibilità di calcolo delle
procedure di montaggio:
I cuscinetti a foro conico vengono
montati direttamente sull’albero
conico oppure sull’albero cilindrico
mediante una bussola di trazione o
pressione. Il gioco del cuscinetto
viene impostato tradizionalmente,
con l’ausilio di spessimetri, oppure
tramite lo spostamento assiale.
21
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Panoramica dei generatori di pressione
Panoramica dei generatori di pressione
Generatore di pressione
Iniettore di olio
Set di pompe manuali
a uno stadio
OILINJECTOR1600 OILINJECTOR2500 PUMP1000.0,7L
a due stadi
PUMP1000.4L
PUMP1600.4L
Capacità del
contenitore di olio [l] 0,027
0,008
0,7
4
4
Raccordo
G:
GD/i
G.
G.
G.
Pressione
max. dell’olio [bar]
(psi)
1 600
23 200
2 500
36 250
1 000
14 500
1 000
14 500
1 600
23 200
Applicazione
Montaggio e
smontaggio di
cuscinetti a foro
conico.
Accoppiamenti
forzati fino a
circa 80 N/mm 2
di pressione
superficiale.
Montaggio e
smontaggio di
cuscinetti a foro
conico.
Accoppiamenti
forzati fino a
circa 125 N/mm 2
di pressione
superficiale.
Montaggio e
smontaggio di
cuscinetti volventi.
Montaggio di
accoppiamenti
forzati fino a
50 N/mm 2 di
pressione
superficiale. Per
azionare ghiere
idrauliche fino a
HYD.NUT395/
HYD.NUT300HEAVY
Montaggio e
smontaggio di
cuscinetti volventi.
Montaggio di
accoppiamenti
forzati fino a
50 N/mm 2 di
pressione
superficiale, es.
eliche navali. Per
azionare ghiere
idrauliche fino a
HYD.NUT800
Montaggio e
smontaggio di
cuscinetti volventi.
Montaggio di
accoppiamenti
forzati fino a
80 N/mm 2 di
pressione
superficiale, es.
asta timone
ø max. albero [mm]
150
80
250
illimitato
illimitato
22
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Panoramica dei generatori di pressione
Panoramica dei generatori di pressione
Generatore di pressione
Set di pompe
Pompa ad alta
manuali
pressione
a due stadi
Set di pompe ad
alta pressione
PUMP2500.4L
PUMP4000.0,2L
PUMP2500.0,2L.SET
AGGREGATE.P1000/2500
ad azionamento
elettrico
AGGREGATE.E700
Capacità del
serbatoio olio [l]
4
0,2
0,2
13
10
Raccordo
G. (diretto)
G: (diretto)
G. con tubo HD
G.
G.
Pressione
max. dell’olio [bar]
(psi)
2 500
36 250
4 000
58 000
2 500
36 250
2 500
36 250
700
10 150
Applicazione
Montaggio e
smontaggio di
cuscinetti.
Montaggio di
accoppiamenti
forzati fino a
125 N/mm 2 di
pressione
superficiale, es.
ingranaggi e
giunti
Per accoppiamenti forzati con
elevata pressione
superficiale
(> 100 N/mm 2 ).
Smontaggio di
cuscinetti a foro
cilindrico.
La portata e la
riserva d’olio
sono limitate.
Per accoppiamenti forzati con
elevata pressione
superficiale
(> 100 N/mm 2 ).
Smontaggio di
cuscinetti a foro
cilindrico.
La portata e la
riserva d’olio
sono limitate.
Montaggio di
giunti per alberi
e accoppiamenti
forzati, ingranaggi
ecc. con il
procedimento
idraulico.
Pressione
superficiale fino
a 100 N/mm 2 .
Per azionare
grandi ghiere
idrauliche fino a
HYD.NUT11800
Montaggio di
grandi accoppiamenti forzati:
giunti per alberi
navali, eliche
navali, ingranaggi,
pressione
superficiale fino
a 50 N/mm 2 .
ø max. albero [mm]
illimitato
illimitato
in caso di
cuscinetti
volventi fino a
d = 250 mm
illimitato
illimitato
illimitato
Unità idraulica
ad azionamento
pneumatico
23
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Iniettori di olio
Iniettori di olio FAG
Gli iniettori di olio hanno una
portata limitata; il loro impiego è
indicato , nel procedimento idraulico,
per smontare cuscinetti volventi e
altri accoppiamenti forzati alloggiati
direttamente su alberi conici, ad
esempio in caso di macchine
utensili per cuscinetti a rulli
cilindrici FAG NNU49SK, NN30ASK,
N10K, N19K.
L’OILINJECTOR2500 può essere
utilizzato per alberi fino a 80 mm
di diametro, l’OILINJECTOR1600
fino a 150 mm.
Le tenute di ricambio sono i comuni
O-ring disponibili sul mercato:
OR6~1,5 (per OILINJECTOR2500),
OR610~2,0 (per OILINJECTOR1600),
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-50.
Iniettori di olio FAG
Iniettore di olio
Nipplo valvola
Raccordo
Volume olio
G
cm 3
Sigla d’ordinazione
max.
pressione
dell’olio
bar
Peso
W
kg
OILINJECTOR2500
(107640)
OILINJECTOR2500.VALVE
(107642)
GD/i
8
2 500
0,91
OILINJECTOR1600
(107641)
OILINJECTOR1600.VALVE
(107643)
G:
27
1 600
2,18
Collegando il nipplo della valvola all’iniettore, è possibile rabboccare l’olio senza che vi siano perdite.
In tal caso, si ordina l’iniettore di olio più il nipplo della valvola.
Sigla d’ordinazione per OILINJECTOR2500 + OILINJECTOR2500.VALVE: OILINJECTOR2500.SET,
Sigla d’ordinazione per OILINJECTOR1600 + OILINJECTOR1600.VALVE: OILINJECTOR1600.SET,
24
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Set di pompe manuali
Set di pompe manuali FAG
FAG propone un set di pompe
manuali con pompa a uno stadio e
tre set di pompe manuali con
pompa a due stadi.
Nel range di bassa pressione
(fino a 50 bar), le pompe a due
stadi hanno una portata elevata e
sono in grado di passare automaticamente allo stadio ad alta
pressione, garantendo un’elevata
velocità di lavoro. In caso di
fabbisogno di olio elevato, le pompe
a due stadi sono disponibili anche
con contenitore da 8 l (suffisso .8L).
PUMP1000.0,7L.DIGI
Qualora il tipo di montaggio della
bussola di trazione o di pressione
richieda un’alimentazione dell’olio
separata, su richiesta forniamo una
valvola a due vie (suffisso .D).
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-50.
PUMP2500.8L.D
Set di pompe manuali FAG (elenco delle sigle d’ordinazione)
Pompa
Set di pompe manuali
Versione base
a uno stadio
1 000 bar
PUMP1000.0,7L*
a due
1 000
1 600
2 500
PUMP1000.4L*
PUMP1600.4L
PUMP2500.4L
stadi
bar
bar
bar
con contenitore da 8 l
con distributore
con contenitore da 8 l
e distributore
PUMP1000.8L*
PUMP1600.8L
PUMP2500.8L
PUMP1000.4L.D
PUMP1600.4L.D
PUMP2500.4L.D
PUMP1000.8L.D
PUMP1600.8L.D
PUMP2500.8L.D
* Le pompe da 1 000 bar con 1 raccordo sono disponibili anche con manometro digitale.
Esempio d’ordinazione: PUMP1000.0,7L.DIGI
25
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Pompa ad alta pressione · Set di pompe ad alta pressione
Pompa ad alta pressione FAG
PUMP4000.0,2L
La pompa ad alta pressione è
indicata per il montaggio e lo
smontaggio di cuscinetti volventi
per alberi dal diametro massimo
di 250 mm. Generando pressioni
fino a 4 000 bar, la pompa consente,
mediante il procedimento idraulico,
di dilatare anche pesanti giunti di
alberi e ingranaggi. La pompa può
essere collegata direttamente o
tramite distanziali a sezione spessa.
La pompa ad alta pressione può
essere collegata anche tramite un
supporto (con o senza manometro)
e un tubo flessibile ad alta pressione
di 2 m di lunghezza (pressione
massima consentita dell’olio:
2 500 bar). La pompa deve funzionare sempre con un manometro.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-50.
Set di pompe ad alta pressione FAG
Per agevolare il cliente nella scelta
dell’apparecchio giusto, FAG
fornisce set di apparecchi completi
in apposite custodie.
Tirante
Corpo della
pompa
Contenitore dell’olio
per larghezza di chiave 27 mm
Viti di fissaggio G:
Pompa ad alta pressione FAG PUMP4000.0,2L
max. pressione Peso
Pompa ad
Raccordo Capacità del Portata
dell’olio
serbatoio
alta pressione
W
Sigla d’ordinazione
l
cm 2/corsa bar
kg
G:
0,2
PUMP4000.0,2L *)
costituita da:
PUMP4000.0,2L.BODY (corpo pompa)
PUMP4000.0,2L.TANK (serbatoio olio)
*) in precedenza 120109
0,3
4 000
Set di pompe ad alta pressione FAG PUMP2500.0,2L.SET con manometro
fino a 2 500 bar
Fornitura:
1 pompa ad alta pressione PUMP4000.0,2L 1 manometro
1 supporto pompa
1 tubo ad alta pressione
3 riduzioni
1 custodia
Sigla d’ordinazione del set: PUMP2500.0,2L.SET
Tubo ad alta pressione
Contenitore dell'olio
Corpo pompa
Set di pompe ad alta pressione FAG
PUMP2500.0,2L.SET
Manometro
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-50.
26
3,8
Supporto pompa
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Gruppi e dispositivi idraulici
Gruppo idraulico ad azionamento
pneumatico FAG
Il gruppo idraulico ad azionamento
pneumatico FAG
AGGREGATE.P1000/2500 è un’unità
mobile costituita da un contenitore
per l'olio da 13 l in lega leggera e
due pompe (1 000 bar e 2 500 bar).
Su richiesta, forniamo modelli per
altre pressioni di esercizio.
La pompa (2 500 bar) ha due
uscite regolabili separatamente
ed è indicata come generatore
di pressione da utilizzarsi nel
Gruppo idraulico ad azionamento
elettrico FAG
Questi apparecchi servono per
azionare grandi ghiere idrauliche e
per montare grandi accoppiamenti
forzati, come giunti di alberi navali,
eliche navali e ingranaggi (pressione
superficiale fino a 50 N/mm 2 ).
Collegamento elettrico: presa,
tensione 400 V/50 Hz.
Altre tensioni e frequenze su
richiesta.
Dispositivo idraulico FAG mobile
per montaggio in serie
Il dispositivo mobile ha un cilindro
idraulico a doppio effetto,
comandato da valvole (pressione
700 kN, corsa 215 mm) e azionato
da una motopompa.
La regolazione in altezza del cilindro
può essere variata tra 290 e 690
mm per mezzo del cilindro di
sollevamento e del bilanciere.
Gli accessori, come bussole di
guida, boccole di montaggio, barre
di alimentazione, mandrini di
procedimento idraulico per allargare
giunti di alberi e ingranaggi.
La pompa (1 000 bar) può azionare
contemporaneamente una ghiera
idraulica. La pompa è indicata per
accoppiamenti forzati con pressioni
superficiali fino a 100 N/mm 2 .
Fornitura:
dispositivo di base, pronto per il
funzionamento, incl. 1 manometro
da 0 a 1 000 bar, 1 manometro da
0 a 2 500 bar, 3 flessibili ad alta
pressione da 2 500 bar, 2 m
Gruppo idraulico ad azionamento pneumatico FAG
Gruppo idraulico
Sigla d’ordinazione
Capacità del
serbatoio
l
Pressione
max. dell’olio
bar
Peso
W
kg
AGGREGATE.P1000/2500
13
1 000 o 2 500
40 (senza olio)
Fornitura:
dispositivo di base, pronto per il
funzionamento, incl. 1 manometro
da 0 a 1 000 bar,
1 flessibile ad alta pressione da
1 000 bar, 2 m, 1 valvola di
regolazione della pressione
Gruppo idraulico ad azionamento elettrico FAG
Capacità del Portata Max.
Potenza Peso
di olio pressione del
serbatoio
W
(portata
motore
dell’olio
aspirata)
Sigla d’ordinazione l
l/min
bar
kW
kg
Gruppo idraulico
AGGREGATE.E700
10
0,9
700
1,1
40 (con olio)
pressione e telai di trazione, devono
essere ordinati caso per caso.
In caso di richieste o ordinazioni,
è necessario specificare il tipo di
cuscinetto, il collegamento elettrico
e i disegni di montaggio (asse,
alloggiamento, pezzi circostanti).
Questo dispositivo viene utilizzato
principalmente per il montaggio e
lo smontaggio delle unità
FAG TAROL per assili ferroviari
(cfr. anche FAG TI n° WL 80-50).
Sigla d‘ordinazione:
TAROL.MOUNTING.AGGREGATE
(MHU.TAROL)
27
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Raccorderia, accessori
Distanziali e riduzioni FAG
I distanziali e le riduzioni sono
compatibili con i filetti dei flessibili
HD e delle condotte HP.
I distanziali e le riduzioni del
modello A (con anello di tenuta)
sono indicati per pressioni dell’olio
fino a 800 bar.
Il modello B (con accoppiamento
conico) è indicato per pressioni
dell’olio fino a 2 500 bar.
Su richiesta, forniamo anche altri
distanziali e riduzioni.
G
G
G1
G1
Modello A (con anello di tenuta)
Modello B (con accoppiamento conico)
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-50.
Riduzione
Riduttore
Sigla d’ordinazione
G > G 1/G < G 1
PUMP.NIPPLE.A.G.-GB/i
PUMP.NIPPLE.B.G.-GB/i
PUMP.NIPPLE.A.G.-GPUMP.NIPPLE.B.G.-GPUMP.NIPPLE.A.G.-G:
PUMP.NIPPLE.B.G.-G:
PUMP.NIPPLE.A.G.-M14
PUMP.NIPPLE.B.G.-M14
Distanziale
Riduzione
G > G 1/G < G 1
PUMP.NIPPLE.A.G.-M18~1,5
Riduzione
Sigla d’ordinazione
PUMP.NIPPLE.A.G 3/i-G.
PUMP.NIPPLE.B.G 3/i-G.
PUMP.NIPPLE.A.G:-G 3/i
PUMP.NIPPLE.B.G:-G 3/i
PUMP.NIPPLE.A.G:-GB/i
PUMP.NIPPLE.B.G:-GB/i
PUMP.NIPPLE.A.M18~1,5-G.
Distanziale
Sigla d’ordinazione
PUMP.ADAPTER.A.G.
PUMP.ADAPTER.B.G.
PUMP.ADAPTER.A.G 3/e
PUMP.NIPPLE.A.M18~1,5-G 3/i
PUMP.NIPPLE.A.G:-G.
PUMP.NIPPLE.B.G:-G.
28
PUMP.ADAPTER.B.G 3/e
PUMP.NIPPLE.A.M18~1,5-G:
G1 = G
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Raccorderia, accessori
Supporto pompa FAG
Supporto pompa FAG
Supporto pompa
Sigla d’ordinazione
Peso
W
kg
senza raccordo
per manometri
PUMP.HOLDER.2
(118543/2)
1,95
con raccordo Gper manometri
PUMP.HOLDER.3
(118543/2A)
1,95
Manometri FAG
Quando si sceglie un manometro,
prestare attenzione alla pressione
massima di esercizio.
Manometri FAG
Manometro
Sigla d’ordinazione
(Vecchia sigla
di ordinazione)
PUMP1000.MANO.DIGI
PUMP1000.MANO.GPUMP1600.MANO.GPUMP2500.MANO.G-
–
(124830)
(130594)
(133315)
Vite di fissaggio
Visualizzazione
della pressione
bar
Diametro
W
mm
Peso
W
kg
G.
GGG-
0–1 000
0–1 000
0–1 600
0–2 500
73
100
100
160
0,4
0,8
1,5
1,7
Per informazioni dettagliate, cfr. TI n° WL 80-50.
29
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio idraulico
Raccorderia, accessori
Tubi ad alta pressione FAG per
pompe ad alta pressione, con
flessibile in PVC rivestito
(la pressione max. consentita di
2 500 bar dev’essere controllata
con manometro)
Tubo ad alta pressione FAG
Tubo ad alta pressione
Sigla d’ordinazione
Allacciamento utenza
(Vecchia sigla
di ordinazione)
PUMP.PIPE.G.
(164641)
G.
PUMP.PIPE.GD/i
(123076)
GD/i
PUMP.PIPE.G(128167)
GPUMP.PIPE.G:
(120386)
G:
Il raccordo per il supporto della pompa è G:.
In caso di altri allacciamenti dell’utenza è necessario utilizzare un’apposita riduzione.
Per informazioni dettagliate, cfr. TI n° WL 80-50.
Peso
W
kg
0,6
0,6
0,6
0,8
Raccordi FAG per bussole di
pressione e trazione
(fino a 800 bar)
(lunghezze speciali su richiesta)
Raccordi per bussole FAG
Raccordo
Sigla d’ordinazione
PUMP.SLEEVE.CONNECTOR.M6
(118549A-M6)
PUMP.SLEEVE.CONNECTOR.M8
(118549A-M8)
PUMP.SLEEVE.CONNECTOR.GB/i
(118549A-GB/i)
PUMP.SLEEVE.CONNECTOR.G.
(118549A-G.)
Il raccordo per il set di pompe manuali è G..
Per informazioni dettagliate, cfr. TI n° WL 80-50.
30
Vite di fissaggio
Peso
W
kg
M6
M8
GB/i
G.
0,22
0,245
0,285
0,42
(Vecchia sigla
di ordinazione)
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio termico
Piastra di riscaldamento elettrica · Riscaldatori a induzione
Piastra di riscaldamento elettrica
FAG HEATER.PLATE
Se nelle sedi cilindriche dei
cuscinetti sono previsti accoppiamenti fissi sull’albero, per il
montaggio è possibile riscaldare
opportunamente i cuscinetti.
Alla temperatura di 80–100 °C si
ottiene una dilatazione sufficiente.
Durante il riscaldamento dei
cuscinetti, la temperatura dev’essere
controllata con precisione, ad
esempio con l’apparecchio di
misurazione della temperatura
FAG TEMP.MG. Affinché la struttura
e la durezza non subiscano
alterazioni, non si devono
assolutamente superare i 120 °C.
I cuscinetti volventi possono essere
riscaldati su una piastra
FAG HEATER.PLATE con regolazione
della temperatura. Durante tale
operazione, il cuscinetto va coperto
con della lamiera e girato più volte,
affinché si riscaldi in maniera
uniforme.
Sulle piastre è possibile riscaldare,
oltre ai cuscinetti volventi
(max. 120 °C), anche anelli a
labirinto, anelli di serraggio e
di tenuta.
Dimensioni (L~P~H):
390~270~156 mm
Potenza: max. 1500 W
con 230 V/50 Hz *
Regolazione della temperatura:
continua da 50 a 200 °C
Sigla d‘ordinazione:
HEATER.PLATE
alle procedure tradizionali, per cui
si addice soprattutto per montaggi
in serie. E’ possibile riscaldare
cuscinetti completi, anelli di
cuscinetti a rulli cilindrici o
cuscinetti a rullini e componenti in
acciaio simmetrici in fase di
rotazione, come anelli a labirinto,
giunti per cilindri, cerchiature ecc.
Vantaggi
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-54.
Su richiesta, FAG fornisce anche
piastre di riscaldamento per
temperature fino a 300 °C.
Questo modello viene utilizzato, ad
esempio, per riscaldare gli anelli di
riscaldamento in alluminio FAG
(cfr. pagina 34).
Riscaldatori a induzione FAG
Molti cuscinetti volventi e altri
componenti in acciaio simmetrici in
fase di rotazione sono alloggiati
sull’albero con accoppiamento fisso.
I componenti di grandi dimensioni,
in particolare, possono essere
montati con maggiore facilità se
vengono riscaldati precedentemente
(in caso di cuscinetti volventi fino a
max. 120 °C).
Il riscaldamento per induzione,
rapido e pulito, è migliore rispetto
• operazioni rapide, a risparmio
energetico
• ideali per cuscinetti volventi e
altri componenti in acciaio di
forma anulare
• sicurezza elevata
• ecologici, senza impiego di olio
(nessuno smaltimento)
• riscaldamento uniforme,
controllato
• semplice utilizzo
• smagnetizzazione automatica
• elevata redditività grazie alla
selezione dell’apparecchio
di dimensioni più consone
all’applicazione
Per il montaggio di pezzi fino a
300 kg di peso, FAG fornisce
cinque riscaldatori da tavolo
PowerTherm HEATER da 10 a 300,
utilizzabili come unità mobili e/o
fisse.
Per pezzi fino a 3 000 kg di peso,
si consiglia l’uso dei potentissimi
apparecchi stand-alone AWG25,
AWG40 e AWG100.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-54.
* disponibile anche con 115 V/60 HZ
31
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio termico
Riscaldatori a induzione
Panoramica dei riscaldatori a induzione
Riscaldatore
HEATER10
HEATER20
HEATER35
HEATER150
Potenza assorbita
max.
2,2 kVA
Tensione/Frequenza* 230 V/50 Hz
Corrente
10 A
3,5 kVA
230 V/50 Hz
16 A
3,5 kVA
230 V/50 Hz
16 A
12,8 kVA
400 V/50 Hz
32 A
Peso
Lunghezza
Larghezza
Altezza
7 kg
230 mm
200 mm
240 mm
17 kg
345 mm
200 mm
240 mm
31 kg
420 mm
260 mm
360 mm
51 kg
505 mm
260 mm
440 mm
Listelli
(inclusi nella
fornitura)
10~10~25 mm
30~30~40 mm
46~40~55 mm
14~14~200 mm
25~25~200 mm
40~40~200 mm
50~50~280 mm
70~70~350 mm
Larghezza libera
Altezza libera
65 mm
120 mm
120 mm
100 mm
180 mm
160 mm
210 mm
215 mm
Listelli opzionali
7~7~105 mm
10~10~105 mm
7~7~200 mm
10~10~200 mm
30~30~200 mm
10~10~280
14~14~280
25~25~280
30~30~280
40~40~280
15 mm
65 mm
10 kg
20 (10) mm
120 mm
20 kg
70 (15) mm
180 mm
35 kg
Cuscinetto volvente/
pezzo
Foro min.**
Larghezza max.
Peso max.
* I riscaldatori a induzione illustrati sono
disponibili anche per altre tensioni e
frequenze.
32
** I valori tra parentesi si riferiscono ai gioghi
opzionali
mm
mm
mm
mm
mm
14~14~350
20~20~350
30~30~350
40~40~350
50~50~350
60~60~350
mm
mm
mm
mm
mm
mm
100 (20) mm
210 mm
150 kg
(solo orizzontale)
Panoramica dei riscaldatori a induzione
Riscaldatore
HEATER300 ***
AWG25
AWG40
AWG100
Potenza assorbita
max.
Tensione/Frequenza*
Corrente
12,8 kVA
400 V/50 Hz
32 A
25 kVA
400 V/50 Hz
63 A
40 kVA
400 V/50 Hz
100 A
100 kVA
400 V/50 Hz
250 A
Peso
Lunghezza
Larghezza
Altezza
125
700
500
900
350 kg
1 280 mm
500 mm
1 250 mm
600 kg
1 800 mm
600 mm
1 400 mm
2 000
3 000
1 000
1 800
Listelli
(inclusi nella
fornitura)
80~80~490 mm
100~100~700 mm
150~150~850 mm
200~200~1 300 mm
Larghezza libera
Altezza libera
390 mm
300 mm
390 mm
430 mm
600 mm
450 mm
800 mm
800 mm
Listelli opzionali
20~20~490
30~30~490
40~40~490
50~50~490
60~60~490
70~70~490
60~60~850 mm
80~80~850 mm
100~100~850 mm
100~100~1 300 mm
150~150~1 300 mm
220 (85) mm
600 mm
1 200 kg
290 (145) mm
800 mm
3 000 kg
Cuscinetto volvente /
pezzo
Foro min.**
Larghezza max.
Peso max.
kg
mm
mm
mm
mm
mm
mm
mm
mm
mm
30~30~700
40~40~700
60~60~700
80~80~700
115 (30) mm
390 mm
300 kg
(solo orizzontale)
*** L’HEATER300 può essere trasformato in unità
mobile. Sigla d’ordinazione del carrello
necessario: HEATER300.TROLLEY
mm
mm
mm
mm
145 (45) mm
390 mm
600 kg
Forniamo anche riscaldatori speciali con
potenze ancora superiori per pezzi molto
kg
mm
mm
mm
pesanti o anche per automatizzazione in caso di
processi particolari.
33
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio termico
Anelli di riscaldamento · Pasta a conduzione termica
Anelli di riscaldamento FAG
Gli anelli di riscaldamento vengono
utilizzati per smontare gli anelli
interni di cuscinetti a rulli cilindrici
e a rullini senza bordo e gli anelli
interni con bordo. Gli anelli di
riscaldamento sono utili soprattutto per rimuovere occasionalmente
anelli di cuscinetti di piccola e
media grandezza (diametro foro da
50 a 200 mm). A seconda della
grandezza dell’anello, il riscaldamento può durare da 5 a 30 secondi.
Gli anelli di riscaldamento sono
realizzati in lega leggera e
presentano un taglio radiale. Il loro
utilizzo è semplificato grazie alla
presenza di impugnature isolate
termicamente.
Gli anelli di riscaldamento vengono
riscaldati con una piastra elettrica
a una temperatura compresa tra
200 e 300 °C. La superficie
dell’anello interno del cuscinetto
dev’essere spalmata con una pasta
a conduzione termica
(HEATING.RING.PASTE) senza
silicone. In questo modo, si
garantisce un trasferimento ottimale
del calore. Successivamente si
spinge l’anello di riscaldamento
Pasta a conduzione termica FAG
HEATING.RING.PASTE
La pasta a conduzione termica
HEATING.RING.PASTE, priva di
silicone, viene utilizzata per
agevolare lo smontaggio di anelli
interni di cuscinetti mediante
opportuni anelli di riscaldamento.
Prima dell’estrazione, la superficie
dell’anello interno del cuscinetto
viene spalmata con la pasta a
conduzione termica, al fine di
ottenere un trasferimento ottimale
34
sull’anello interno da estrarre.
Una volta estratto, l’anello del
cuscinetto dev’essere subito
staccato dall’anello di riscaldamento
onde evitare che acquisti una
temperatura eccessiva.
E’ previsto un anello di riscaldamento per ciascuna dimensione di
cuscinetto. Su richiesta, FAG
fornisce questi anelli di riscaldamento in una speciale lega di
alluminio. Per sottoporre
un’offerta, sono necessari i
seguenti dati:
1. sigla del cuscinetto o dimensioni
dell’anello,
2. disegno della posizione di
montaggio con i dati dell’accoppiamento,
3. numero approssimativo di pezzi
da estrarre al giorno
Accessori FAG consigliati
• Piastra di riscaldamento elettrica
fino a 300 °C (su richiesta)
• Apparecchio di misurazione della
temperatura TEMP.MG
(cfr. pagina 62)
• Guanti HANDSCHUH2
del calore dall’anello di riscaldamento all’anello interno del
cuscinetto.
Sigla d’ordinazione
(siringa usa e getta contenente
20 ml di pasta a conduzione
termica priva di silicone):
HEATING.RING.PASTE.20ML
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-58.
• Pasta a conduzione termica
(cfr. sotto) HEATING.RING.PASTE
(20 ml inclusi nella fornitura)
Esempi di ordinazione per anelli di
riscaldamento
HEATING.RING320E
(per l’anello interno di un
cuscinetto a rulli cilindrici NU320E,
NJ320E ecc.)
HEATING.RING2317E
(per l’anello interno di un
cuscinetto a rulli cilindrici
NU2317E, NJ2317E ecc.)
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-58.
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Montaggio e smontaggio termico
Impianti di riscaldamento a induzione elettrica
Impianti di riscaldamento a
induzione elettrica
Gli impianti di riscaldamento a
induzione elettrica sono indicati
per lo smontaggio di anelli interni
di cuscinetti a rullini e cuscinetti
a rulli cilindrici di medie e grandi
dimensioni (con diametro del foro
a partire da 90 mm).
E’ possibile riscaldare anche anelli
a labirinto, giunti, cilindri anulari e
altri componenti simmetrici di
forma anulare.
Impianti di riscaldamento
a bassa tensione
Questo modello è costituito da
una bobina a induzione e un
trasformatore.
La bobina funziona a bassa tensione
sicura ed è raffreddata ad acqua.
Ciò consente un riscaldamento
continuo, per cui l’impianto è
particolarmente indicato per lo
smontaggio in serie. La sua struttura
leggera, inoltre, garantisce la
semplicità di utilizzo.
Per ciascuna dimensione di
cuscinetto è prevista una bobina
specifica.
La bobina è collegata a un
trasformatore mobile, utilizzabile
per qualsiasi tensione di rete.
Per la bobina, la tensione può
essere regolata tra 20 e 40 V.
I trasformatori per le bobine a
induzione sono disponibili in sei
diverse varianti di potenza.
Con il trasformatore più grande e
la rispettiva bobina, è possibile
riscaldare gli anelli interni con un
peso massimo di 1 200 kg alla
temperatura di smontaggio necessaria, oscillante tra 80 e 120 °C
(in caso di giunti, peso max. 600 kg).
Esempio di ordinazione per
anelli interni di cuscinetti
120~150~144 mm:
COIL152/145LOW.1 (bobina)
COIL.TRANSFORMER45.400V.50HZ
(trasformatore)
Dati necessari per un’offerta
Impianti di riscaldamento
a tensione di rete
1. sigla esatta del cuscinetto o
dimensioni del componente da
estrarre
2. larghezza dell’anello intermedio,
se presente
3. la tensione di rete e la frequenza
presenti nel luogo di utilizzo
Oltre alle bobine a bassa tensione,
FAG fornisce anche quelle per
tensione di rete (con quadro elettrico
o interruttore a pedale). Questa
conveniente alternativa, senza
raffreddamento ad acqua, viene
utilizzata in caso di smontaggi
saltuari (non per smontaggi in
serie).
Gli impianti di riscaldamento a
induzione FAG vengono sempre
prodotti singolarmente.
Per sottoporre un’offerta, sono
necessari i seguenti dati:
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-58.
Impianto di riscaldamento a bassa tensione con trasformatore per lo
smontaggio di anelli interni di cuscinetti a rulli cilindrici
35
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Misurazioni e controlli
Spessimetri · Strumenti di misurazione della conicità
Spessimetri FAG FEELER.GAUGE100
e FEELER.GAUGE300
Gli spessimetri servono per
misurare il gioco radiale del
cuscinetto, in particolare durante
il montaggio su sedi di albero
coniche e su bussole di pressione
e trazione.
Spessimetri FAG FEELER.GAUGE100 e FEELER.GAUGE300
Sigla d’ordinazione
Lunghezza dei tastatori
mm
Spessore dei tastatori
mm
FEELER.GAUGE100
100
0,03
0,04
0,05
0,06
0,07
0,08
0,09
0,10
0,12
0,14
0,16
0,18
0,20
FEELER.GAUGE300
300
0,03
0,04
0,05
0,06
0,07
0,08
0,09
0,10
0,12
0,13
0,14
0,15
0,16
0,17
0,18
0,19
0,20
0,25
0,30
0,35
0,40
0,45
0,50
Strumenti di misurazione della
conicità
Quando un cuscinetto a foro conico
è alloggiato direttamente sull’albero,
la sede conica del cuscinetto
Calibro ad anello conico FAG
Il calibro ad anello conico è lo
strumento più semplice per misurare
le sedi coniche di piccoli cuscinetti
sugli alberi. Mediante il rilevamento
delle impronte di contatto, si
stabilisce se l’albero e il calibro ad
anello coincidono; in caso contrario,
si corregge la posizione finché il
calibro ad anello non combaci con
l’albero in tutta la sua larghezza.
Gli anelli interni dei cuscinetti non
sono indicati come calibri ad anello,
dal momento che le loro pareti
36
dev’essere lavorata con precisione
affinché le superfici di accoppiamento coincidano esattamente.
Per la misurazione del cono, FAG
propone una serie di apparecchi.
sono troppo sottili e potrebbero
deformarsi. FAG fornisce calibri ad
anello conici per diametri del cono
da 30 a 240 mm.
Sigla d’ordinazione (esempio):
KLR20
Calibro ad anello conico FAG
Calibro ad
anello conico
Sigla d’ordinazione
Diametro
cono
mm
KLR06...KLR48
30...240
Spessimetri FAG FEELER.GAUGE100 e
FEELER.GAUGE300
La maggior parte dei cuscinetti a
foro conico ha il cono 1:12. Il cono
1:30 è presente soltanto sui
cuscinetti orientabili a rulli delle
serie 240 e 241.
Calibro ad anello conico per
cuscinetti con foro da
100 mm, es. per cuscinetti a rulli
cilindrici a due corone NN3020ASK
o NNU4920SK.
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Misurazioni e controlli
Strumenti di misurazione della conicità
Strumento di misurazione della
conicità FAG MGK 9205
per il controllo di perni conici degli
alberi di grandi dimensioni
(cono 1:12 o 1:30)
Principio di funzionamento dello
strumento di misurazione della
conicità MGK 9205: durante la
misurazione di perni conici con
diametro di grandi dimensioni,
è possibile utilizzare un coltello sul
quale lo spigolo superiore e
inferiore formano un angolo,
l’angolo conico del perno = 2α.
Se lo spigolo superiore del coltello
è parallelo al mantello esterno, in
posizione diametralmente opposta
al coltello, l’angolo conico è
regolare.
Inoltre è necessario che il cono sia
in un determinato rapporto rispetto a
una superficie di riferimento, ad
esempio alla superficie laterale del
corpo centrale di un cilindro.
Gli strumenti per la misurazione
della conicità FAG MGK 9205 sono
disponibili in varie grandezze.
Alla fornitura di strumenti di
misurazione singoli e set interi,
sono sempre acclusi due magneti.
Sono fornite in dotazione anche
apposite cinghie di fissaggio
qualora lo strumento non venga
posizionato sulla sommità del
perno.
Esempi di ordinazione per set di
apparecchi di misurazione (ciascuno
con due selle e cinque coltelli):
MGK9205.12.SET (cono 1:12)
MGK9205.30.SET (cono 1:30)
Cfr. anche TI n° WL 80-70.
Strumento di misurazione della
conicità FAG MGK 133
per coni esterni da 1:12 e 1:30 e
diametro del cono da 27 a 205 mm.
due archi mobili, di cui uno misura
il diametro più piccolo del cono e
l’altro, a distanza fissa, quello più
grande.
Lo strumento di misurazione della
conicità MGK 133 poggia sul cono
mediante quattro perni di supporto
temprati e lucidati. La posizione
dello strumento di misurazione sul
cono viene definita da questi perni
e da una battuta. Quest’ultima può
essere posizionata sul lato anteriore
o posteriore dello strumento di
misurazione. L’apparecchio contiene
La differenza tra il diametro effettivo
del cono e il valore teorico viene
visualizzato a entrambi i livelli da
un indicatore di precisione.
La riproducibilità delle misure è
inferiore a 1 µm. Lo strumento di
misurazione viene tarato su un
calibro conico (fornito su richiesta).
Strumento di misurazione della conicità
FAG MGK 9205
Strumento di misurazione della conicità
FAG MGK 133
37
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Misurazioni e controlli
Strumenti di misurazione della conicità · Micrometro ad arco
Strumento di misurazione della
conicità FAG MGK 132
per coni esterni con angolo conico
da 0° a 6° e diametro da 90 a
510 mm
Nello strumento di misurazione
della conicità MGK 132, la riproducibilità delle misure rientra in 1 µm.
Lo strumento MGK 132 poggia sul
pezzo con quattro listelli temprati,
rettificati e lappati. I listelli formano
un angolo di 90°. La posizione dello
strumento sul cono si definisce
con esattezza mediante una
battuta posta sul lato anteriore o
posteriore.
Micrometro ad arco
FAG SNAP.GAUGE…-…
per controllare il diametro di alberi
cilindrici e pezzi di ogni tipo
direttamente sulla macchina utensile
e per impostare lo strumento di
misurazione dell’inviluppo rulli
MGI 21 (cfr. pag. 39).
L’apparecchio consente di
determinare con precisione la
misura effettiva del pezzo.
Il micrometro ad arco lavora come
strumento di misurazione
comparativo. La sua impostazione
viene verificata mediante appositi
master. Per ogni diametro,
FAG fornisce i master necessari.
38
Tra i listelli di appoggio, il carrello
di misurazione scorre su cuscinetti
a rulli precaricati. Un comparatore,
fissato all’interno dell’alloggiamento,
esercita una forza contraria rispetto
al carrello di misurazione e indica
la differenza tra il diametro effettivo
del cono e il valore teorico.
Sul carrello di misurazione è fissato
un indicatore di precisione. Anche
quest’ultimo agisce sul pezzo con il
proprio tastatore a forma di lama e
misura lo scostamento del cono
rispetto al valore teorico.
Lo strumento di misurazione viene
tarato su un calibro conico (fornito
su richiesta).
Strumento di misurazione della conicità
FAG MGK 132
Micrometri ad arco disponibili
Sigla d’ordinazione
Campo di
misurazione
mm
SNAP.GAUGE30-60
SNAP.GAUGE60-100
SNAP.GAUGE100-150
SNAP.GAUGE150-200
SNAP.GAUGE200-250
SNAP.GAUGE250-300
30–60
60–100
100–150
150–200
200–250
250–300
Esempio di ordinazione
per diametro albero 120 mm:
SNAP.GAUGE100-150
(Micrometro ad Arco)
SNAP.GAUGE.MASTER.DISK120
(Master campione)
Micrometro ad arco FAG
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Misurazioni e controlli
Strumenti di misurazione del cerchio inscritto dei rulli
Strumento di misurazione
dell’inviluppo rulli FAG MGI 21
per impostare il gioco radiale dei
cuscinetti a rulli cilindrici da
NNU4920K a NNU4964K e da
NNU4920 a NNU4964
I cuscinetti il cui foro ha un diametro
compreso tra 100 e 320 mm hanno
anelli interni estraibili.
Nello strumento di misurazione
dell’inviluppo rulli FAG MGI 21, due
superfici temprate e rettificate, di
cui una mobile, misurano il cerchio
d’inviluppo interno della corona di
rulli.
Dopo il montaggio dell’anello
esterno, lo strumento di misurazione
viene impostato sull’inviluppo
interno della corona di rulli.
Strumento di misurazione
del cerchio d’inviluppo rulli
FAG MGA 31
per impostare il gioco radiale dei
cuscinetti a rulli cilindrici da
NN3006K a NN3038K e da N1006K
a N1048K
I cuscinetti a foro conico hanno
anelli esterni estraibili.
Mediante lo strumento di misurazione, è possibile impostare con
esattezza il gioco radiale o il
precarico dei cuscinetti a rulli
cilindrici.
Come prima cosa, si misura il
diametro della pista di rotolamento
dell’anello esterno montato
mediante uno strumento di
misurazione interna comunemente
Tale misura si ottiene mediante un
micrometro ad arco, ad esempio lo
SNAP.GAUGE…-… (cfr. pag. 38).
In questo modo, è possibile
impostare l’anello interno in base
al diametro che consente di ottenere
il gioco radiale desiderato.
I cuscinetti a foro conico vengono
spinti sulla sede conica dell’albero.
In caso di cuscinetti a foro cilindrico,
si utilizzano degli anelli interni
sgrossati (suffisso F12)e rettificati
definitivamente in base al diametro
della pista di rotolamentodesiderato.
Esempio di ordinazione per
NNU4920:
MGI21.4920
Strumento di misurazione del cerchio
d’inviluppo rulli FAG MGI 21 per l’impostazione
del gioco radiale o del precarico di cuscinetti a
rulli cilindrici con anello interno estraibile
in commercio. Tale misura viene
trasferita sulle due superfici di
misurazione temprate e rettificate
dello strumento di misurazione del
cerchio d’inviluppo rulli.
A questo punto, è possibile
introdurre nello strumento di
misurazione l’albero conico, con
anello interno premontato e corona
di rulli. Mediante il procedimento
idraulico, l’albero viene spostato in
direzione assiale finché l’indicatore
di precisione dello strumento di
misurazione dell’inviluppo rulli non
indica il gioco radiale o il precarico
desiderato.
Esempio di ordinazione per
NN3006K:
MGA31.3006
Strumento di misurazione del cerchio d’inviluppo
rulli FAG MGA 31 per l’impostazione del gioco
radiale di cuscinetti a rulli cilindrici con anello
esterno estraibile
39
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Accessori
Utensile di trasporto e di montaggio
Utensile di trasporto e di
montaggio FAG
Il BEARING.MATE di FAG è un
utensile ausiliario che garantisce
la manipolazione sicura, rapida e
semplice di cuscinetti volventi
medio-grandi. E’ utilizzabile anche
quando i cuscinetti devono essere
riscaldati ai fini del montaggio.
L’utensile è costituito da due
manici e due nastri d’acciaio.
Ruotando i manici, i nastri d’acciaio
si fissano intorno all’anello esterno
del cuscinetto volvente. La confezione compatta contiene anche due
staffe di bloccaggio, utilizzate con i
cuscinetti orientabili a rulli e a
sfere per prevenire un ribaltamento
degli anelli interni.
L’utensile con il cuscinetto può
essere trasportato da due persone
o da una gru. Qualora si utilizzino
due cinghie di trasporto, il
cuscinetto volvente può essere
trasportato con la gru in qualsiasi
posizione. Durante il riscaldamento
su un riscaldatore a induzione,
l’utensile rimane montato sul
cuscinetto. I nastri di acciaio si
allungano uniformemente con il
cuscinetto, conservando il loro
tensionamento ottimale.
Le tre misure dell’utensile
corrispondono a vari diametri
esterni dei cuscinetti, cfr. tabella
sottostante.
Accessori
Pezzi di ricambio
Staffe di bloccaggio lunghe contro
il ribaltamento degli anelli interni
di cuscinetti orientabili (2 pezzi)
Sigla d‘ordinazione:
BEARING.MATE.LOCKBAR270
Staffe di bloccaggio corte contro il
ribaltamento degli anelli interni di
cuscinetti orientabili (2 pezzi)
Sigla d‘ordinazione:
BEARING.MATE.LOCKBAR170
Cinghie di trasporto, 1 m di
lunghezza (2 pezzi)
BEARING.MATE.SLING.1M
Confezione di pezzi di ricambio
BEARING.MATE.SERVICE.KIT
Utensile di trasporto e di montaggio FAG
Sigla d’ordinazione
40
Utensile di trasporto
e di montaggio
Diametro esterno
del cuscinetto
min.
max.
mm
Peso del
cuscinetto
max.
kg
Temperatura
d’esercizio
max.
°C
kg
BEARING.MATE250-450
BEARING.MATE450-650
BEARING.MATE650-850
250
450
650
500
500
500
120
120
120
6,3
6,4
6,5
450
650
850
Peso dell’utensile
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Accessori
Guanti
Guanti FAG resistenti al calore
HANDSCHUH1
I guanti FAG resistenti al calore
sono particolarmente indicati
quando si devono montare o
smontare cuscinetti volventi o altri
componenti riscaldati.
La superficie esterna è in robusto
poliestere e resiste a temperature
fino a 150 °C. Il lato interno,
invece, è in cotone delicato sulla
pelle.
Guanti FAG resistenti al calore e
agli oli HANDSCHUH2
I guanti FAG resistenti al calore e
agli oli sono particolarmente
indicati quando si devono montare
o smontare cuscinetti volventi
riscaldati e lubrificati.
Le loro peculiarità sono dovute alla
struttura multistrato realizzata in
varie fibre.
Le principali caratteristiche sono:
•
•
•
•
•
resistenti fino a 150 °C
non lasciano pelucchi
privi di amianto
comodi
resistenti ai tagli
Sigla d’ordinazione
HANDSCHUH1
Le caratteristiche principali sono:
•
•
•
•
resistenti fino a 250 °C
non infiammabili
resistenti al calore anche da umidi
certificati contro effetti meccanici
(DIN EN 388) e termici (DIN EN 407).
• privi di cotone
• resistenti ai tagli
Sigla d’ordinazione
HANDSCHUH2
41
Prodotti · Montaggio/Riparazione
Accessori
Pasta di montaggio · Olio anticorrosione
Pasta di montaggio FAG
Questa pasta di montaggio è
multiuso ed è efficace soprattutto
nel montaggio di cuscinetti volventi.
Facilita l’inserimento degli anelli
dei cuscinetti, previene gli effetti
«stick-slip», abrasioni, usura e
ossido d’accoppiamento. La pasta
di montaggio, inoltre, garantisce
una buona protezione dalla
corrosione. Ha un colore chiaro
e non sporca.
La pasta di montaggio viene
applicata con uno strato sottile,
in maniera tale che la brillantezza
del metallo diventi opaca.
Olio anticorrosione FAG
L’olio anticorrosione è indicato
soprattutto per cuscinetti volventi
non imballati. Per garantire una
lunga protezione dalla corrosione,
è utile spruzzare il prodotto anche
sulle superfici metalliche nude di
apparecchi, macchine ed elementi
meccanici, se installati in locali
chiusi.
Di norma, non è necessario lavare
via l’olio anticorrosione dai
cuscinetti volventi, dal momento
che si comporta in maniera neutrale,
42
Il campo d’applicazione consentito
è compreso tra –30 °C e +150 °C.
La pasta è resistente all’acqua, al
vapore acqueo e a molte sostanze
alcaline e acide.
Formati:
tubetti da 70 g
tubetti da 250 g
cartucce da 400 g
barattoli da 1 kg
Sigla d’ordinazione:
ARCA.MOUNTINGPASTE.70G
ARCA.MOUNTINGPASTE.250G
ARCA.MOUNTINGPASTE.400G
ARCA.MOUNTINGPASTE.1KG
come tutti i grassi e oli per
cuscinetti volventi presenti sul
mercato.
Si rimuove con facilità ed efficacia
mediante solventi alcalini e
detergenti neutri.
Formati:
bomboletta spray da 0,4 l con
propellente ecologico CO 2
Sigla d’ordinazione:
ARCA.ANTICORROSIONOIL.400G
Prodotti · Lubrificazione
Lubrificanti
44
Grassi per cuscinetti volventi Arcanol
44
Sistemi di lubrificazione
48
Motion Guard SELECT MANAGER
Motion Guard COMPACT
Motion Guard CHAMPION
Motion Guard CONCEPT6
Dispositivi di dosaggio
Ingrassatore a pressione
48
49
51
52
53
53
43
Prodotti · Lubrificazione
Lubrificanti
Grassi per cuscinetti volventi Arcanol
In collaborazione con rinomati
produttori di lubrificanti, sviluppiamo
da anni prodotti speciali per
cuscinetti volventi. Prima di essere
inserito nel programma Arcanol,
però, un grasso viene sottoposto
a una serie di test all’interno del
laboratorio di lubrificanti FAG, in
cui i grassi vengono controllati in
maniera estremamente approfondita.
Sui banchi prova dei lubrificanti
FE8 (DIN 51819) e FE9 (DIN 51821),
verifichiamo la durata, l’attrito e
l’usura dei grassi presenti all’interno
dei cuscinetti volventi. Soltanto i
migliori passano ai successivi test
pratici su banchi prova estremamente complessi. Se i risultati sono
conformi alle rigorose specifiche
FAG, il grasso viene «promosso» a
pieni voti e riceve il marchio di
qualità Arcanol.
Per garantire una qualità uniforme,
inoltre, testiamo ogni singolo lotto.
Soltanto dopo aver superato questo
test finale viene data l’autorizzazione a vendere il grasso con il
marchio Arcanol.
Il programma è strutturato in
maniera tale che, con quattordici
grassi, è possibile coprire in
maniera ottimale quasi tutti i campi
d’applicazione.
Durata relativa
Arcanol
Grasso normale
Attrito misto
44
Intervallo di lubrificazione
A prima vista, i grassi speciali per
cuscinetti volventi costanto
leggermente di più, ma alla fine si
rivelano un acquisto ben fatto.
Arcanol, infatti, è anche sinonimo di
sicurezza, visto che FAG seleziona
rigorosamente i grassi migliori,
effettua il controllo della qualità e
fornisce consigli pratici sulla
lubrificazione. I cuscinetti che si
guastano prima del tempo a causa
del grasso sbagliato e tutte le
spiacevoli e costose conseguenze
che ne derivano fanno ormai
sempre più parte del passato.
La panoramica alle pagine 46/47
illustra i dati chimico-fisici, i campi
di applicazione e l’idoneità di
questi grassi. Grazie al catalogo
elettronico dei cuscinetti volventi
INA-FAG, scegliere il grasso giusto
sarà molto più facile.
• Più dell’80% dei cuscinetti
volventi vengono lubrificati con
grasso
• Una lubrificazione difettosa è
causa di oltre il 40% dei danni ai
cuscinetti volventi
• Gli utenti necessitano quindi di
lubrificanti e consigli di cui
potersi fidare.
• I grassi per cuscinetti volventi
Arcanol garantiscono la piena
efficienza di un supporto
– lunga durata
– buon comportamento durante la
rotazione
– elevata sicurezza d’esercizio
Arcanol
Grasso no
rmale
Velocità di rotazione
Prodotti · Lubrificazione
Lubrificanti
Grassi per cuscinetti volventi Arcanol · Dimensioni delle confezioni · Esempi di ordinazione
Grassi per cuscinetti volventi Arcanol · Dimensioni delle confezioni
Grasso
Arcanol
20 g
Tubetto
MULTITOP
MULTI2
MULTI3
•
70 g
Tubetto
250 g
Tubetto
400 g
1 kg
Cartuccia Barattolo
5 kg
Secchio
10 kg
Secchio
25 kg
Hobbock
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
LOAD220
LOAD400
LOAD1000
TEMP90
TEMP110
TEMP120
TEMP200
•
•
•
•
SPEED2,6
VIB3
BIO2
FOOD2
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
50 kg
180 kg
Hobbock Fusto
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Altri formati su richiesta.
Grassi per cuscinetti volventi Arcanol · Esempi di ordinazione
Sigla d’ordinazione
Significato
ARCA.GREASE.MULTI2.20G
ARCA.GREASE.TEMP200.70G
ARCA.GREASE.SPEED2,6.250G
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol MULTI2 in tubetto da 20 g (50 pezzi)
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol TEMP200 in tubetto da 70 g
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol SPEED2,6 in tubetto da 250 g (10 pezzi)
ARCA.GREASE.LOAD400.400G
ARCA.GREASE.BIO2.1KG
ARCA.GREASE.MULTITOP.5KG
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol LOAD400 in cartuccia da 400 g (10 pezzi)
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol BIO2 in barattolo da 1 kg
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol MULTITOP in secchio da 5 kg
ARCA.GREASE.FOOD2.10KG
ARCA.GREASE.MULTI3.25KG
ARCA.GREASE.LOAD220.180KG
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol FOOD2 in secchio da 10 kg
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol MULTI3 in Hobbock da 25 kg
Grasso per cuscinetti volventi FAG Arcanol LOAD220 in fusto da 180 kg
45
Prodotti · Lubrificazione
Lubrificanti
Grassi per cuscinetti volventi Arcanol · Tabella di selezione
Panoramica dei grassi per cuscinetti volventi Arcanol
Arcanol
MULTITOP
MULTI2
MULTI3
LOAD220
LOAD400
LOAD1000
DIN 51825
KP2N-40
K2N-30
K3N-30
KP2N-20
KP2N-20
KP2N-20
Addensante
Sapone di litio
con additivi EP
Sapone di litio Sapone di litio Sapone di
Sapone di
litio/calcio
litio/calcio
con additivi EP con additivi EP
Sapone di
litio/calcio
con additivi EP
Olio base
Olio minerale+
estere
Olio minerale
Olio minerale
Olio minerale
Olio minerale
Olio minerale
Viscosità dell’olio base a 40 °C
[mm 2/s]
85
ISO VG
100
80
ISO VG
220
400
ISO VG
1000
Consistenza (classe NLGI)
2
2
3
2
2
2
Temperatura di esercizio [°C]
–40...+150
–30...+140
–30...+140
–20...+140
–25...+140
–20...+140
Temperatura limite costante [°C] 80
75
75
80
80
80
Campi d’applicazione
caratteristici dei
grassi per cuscinetti volventi
Arcanol
Sapone
universale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Sapone
universale
per cuscinetti
a sfere
D ≤ 62 mm
Sapone
universale
per cuscinetti
a sfere
D > 62 mm
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
in
laminatoi,
macchine edili,
autoveicoli,
mandrino
portamola e
per filatura
in
piccoli
motori elettrici,
macchine
agricole ed
edili, elettrodomestici
in
grandi motori
elettrici,
macchine
agricole ed
edili,
ventilatori
in
laminatoi,
veicoli su
rotaia
in
macchine
minerarie,
macchine edili
in
macchine
minerarie,
macchine edili,
preferibilmente
con carichi d’urto
e cuscinetti
grandi
con
carico elevato,
alto numero
di giri,
umidità
elevata
con
carico massimo,
media
temperatura,
medio numero
di giri,
con
massimo carico,
media
temperatura,
basso numero
di giri
con
elevati numeri
di giri, carico
elevato, alte e
basse
temperature
Alte temperature
++
ο
+
ο
+
ο
ο
ο
–
ο
ο
ο
Attrito ridotto,
elevato numero di giri
+
ο
ο
–
–
––
Possibilità di rilubrificazione
+
+
ο
++
ο
ο
ο
++
ο
+
+
+
++
+
+
+
++
+
+
+
++
+
+
+
ISO VG =
Gruppo di viscosità ISO
++
+
Basse temperature
Carico elevato,
basso numero di giri
Vibrazioni
Supporto della tenuta
46
molto adatto
adatto
ο
adatto
–
––
poco adatto
non adatto
TEMP90
TEMP110
TEMP120
TEMP200
SPEED2,6
VIB3
BIO2
FOOD2
KP2P-40
KE2P-40
KPHC2R-30
KFK2U-40
KE3K-50
KP3N-30
KPE2K-30
KPF2K-30
Poliurea
Sapone di
Sapone complesso di litio litio/calcio
con additivi EP
Olio minerale
Olio di estere
Olio bianco
Sapone
Poliurea
complesso
di calcio
con additivi EP di litio
PTFE
Poliurea
con additivi EP
Sapone
di alluminio
complesso
Olio PAO
Olio di estere
PAO/Olio di
estere
Fluoro. Olio di
polietere
PAO/Olio di
estere
130
ISO VG
150
ISO VG
460
400
ISO VG
22
170
58
192
2
2
2
2
2–3
3
2
2
–40...+160
–40...+160
–35...+180
–40...+260
–50...+120
–30...+150
–30...+120
–30...+120
90
110
120
200
80
90
80
70
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
Grasso
speciale per
cuscinetti a
sfere e a rulli
in
giunti,
motori elettrici,
autoveicoli
in
macchinari
elettrici,
autoveicoli
in
impianti di
colata
continua,
in
rotelle a sfere
in forni di
cottura, perni
di stantuffi in
compressori,
carrelli da forno,
impianti chimici
in
macchine
utensili,
strumenti
in
dispositivi di
regolazione
delle pale in
rotori di
impianti eolici,
confezionatrici,
in
applicazioni
nocive
per l’ambiente
in
applicazioni
che prevedono
contatto con
alimenti;
H1 secondo
USDA
con
elevate
temperature,
elevato
carico
con
temperature
elevate,alto
numero di giri,
con
elevate
temperature,
elevato carico
con
massima
temperatura,
ambiente
chimicamente
aggressivo
con
massimo
numero di giri,
basse
temperature
con
elevate
temperature,
elevato carico,
movimento
oscillante
++
+
++
++
+
++
++
++
++
ο
+
+
+
ο
+
–
ο
+
–
––
++
–
ο
ο
ο
ο
ο
ο
ο
ο
ο
ο
++
ο
ο
ο
+
–
ο
ο
––
–
ο
+
+
++
ο
–
ο
ο
ο
+
ο
ο
ο
++
47
Prodotti · Lubrificazione
Sistemi di lubrificazione
Motion Guard · Motion Guard SELECT MANAGER
Ingrassatori automatici
FAG Motion Guard
Lubrificazione sicura ed economica
per una lunga durata dei cuscinetti
I cuscinetti volventi sono elementi
meccanici affidabili, con una lunga
vita utile. La causa più frequente di
guasto è una lubrificazione insufficiente o errata. Circa il 90% dei
cuscinetti è lubrificato con grasso,
per cui è estremamente importante
disporre di una fonte sicura e
appropriata di grasso.
Un ingrassatore automatico
garantisce una rilubrificazione
controllata e quindi un’applicazione
di grasso sempre fresco, in quantità
sufficiente, lungo i punti di contatto
del cuscinetto volvente.
Come risultato, si ottiene un notevole
prolungamento della durata del
cuscinetto. Gli apparrecchi affidabili
e convenienti estendono gli
intervalli di lubrificazione e
manutenzione, evitando un
ingrassaggio eccessivo o non
sufficiente. I tempi passivi
dell'impianto si riducono, così
come le spese di manutenzione.
L’impiego parsimonioso ed ecologico
dei lubrificanti contribuisce ad
incrementare la redditività.
Gli ingrassatori FAG Motion Guard
vengono regolati specificatamente
in base alla posizione del cuscinetto
e consentono di evitare l’impiego
di costosi impianti di lubrificazione
centrali. Il loro utilizzo è universale,
ad esempio in pompe, ventilatori
e compressori, in convogliatori,
veicoli ecc.
Grazie ai sistemi di lubrificazione
«single-point» Motion Guard
COMPACT e CHAMPION, possono
erogare otto o tutti i 14 grassi
Arcanol descritti alle pagine 46 e 47.
Motion Guard CONCEPT6 funziona
come sistema di lubrificazione
«single-point» o «multi-point», con
dodici grassi Arcanol.
Vantaggi degli ingrassatori
• Erogazione individuale, precisa in
ogni posizione del cuscinetto,
subito dopo l’azionamento
• Funzionamento completamente
automatico, senza necessità di
manutenzione
• Risparmio di costi del personale
rispetto alla rilubrificazione
manuale
• Possibilità di selezionare intervalli di erogazione differenti
(1, 3, 6 o 12 mesi; con CONCEPT6:
da 1 giorno a 24 mesi)
• Escluso il rischio di confondere e
contaminare i lubrificanti
• Generazione di pressione
fino a 4 bar (COMPACT),
5 bar (CHAMPION) o persino
25 bar (CONCEPT6),
quindi superamento di eventuali
impedimenti
• Possibilità di collegamento
al sistema di monitoraggio FAG
Easy Check
• Ricca gamma di accessori
Motion Guard SELECT MANAGER
Il software Motion Guard
SELECT MANAGER, versione 2.0,
consente di:
• selezionare gli ingrassatori
• stabilire gli intervalli di
erogazione e le quantità di
rilubrificazione
• selezionare i grassi lubrificanti
Arcanol adatti/preferiti
• gestire un piano di lubrificazione
e manutenzione
Per ulteriori informazioni sugli
ingrassatori automatici FAG,
consultare la pubblicazione n°
WL 81 122.
48
Prodotti · Lubrificazione
Sistemi di lubrificazione
Motion Guard COMPACT · Ingrassatori e viti di attivazione
Ingrassatori FAG Motion Guard
COMPACT
Questo ingrassatore automatico è
ad azionamento elettrochimico.
L’elettrolita è un acido citrico
ecologico.
L’involucro metallico è riempito con
120 cm 3 di grasso per cuscinetti
volventi FAG Arcanol.
Gli intervalli di erogazione vengono
stabiliti mediante apposite viti di
attivazione di vari colori.
Gli ingrassatori automatici Motion
Guard COMPACT sono disponibili di
serie in confezioni da 10 pezzi, con
i lubrificanti idonei.
Esempi di ordinazione:
ARCA.LUB.LOAD400
(riempito con LOAD400, confezione
da 10 pezzi senza vite di attivazione)
ARCA.LUB.TEMP90
(riempito con TEMP90, confezione
da 10 pezzi senza vite di attivazione)
Gli ingrassatori COMPACT, riempiti
con Arcanol MULTITOP e MULTI2,
vengono forniti anche in confezioni
singole, viti di attivazione incluse.
Quelli con TEMP200, invece, sono
disponibili soltanto in confezioni
singole.
Esempi di ordinazione:
ARCA.LUB.MULTITOP.1M
(riempito con MULTITOP, inclusa
vite di attivazione per 1 mese)
ARCA.LUB.MULTI2.3M
(riempito con MULTI2, inclusa vite
di attivazione per 3 mesi)
ARCA.LUB.MULTITOP.6M
(riempito con MULTITOP, inclusa
vite di attivazione per 6 mesi)
ARCA.LUB.TEMP200.12M
(riempito con TEMP200, inclusa vite
di attivazione per 12 mesi)
ARCA.LUB.TEMP200.6M
Arcanol
Grassi lubrificanti Arcanol idonei,
oli per catene e viti di attivazione
1M 3M 6M 12M
MULTITOP
MULTI2
LOAD400
LOAD1000
TEMP90
TEMP120
TEMP200
FOOD2
CHAINOIL
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Viti di attivazione
Sigle d’ordinazione (10 pezzi):
ARCA.LUB.ACTIVE.1M
per 1 mese (gialla)
ARCA.LUB.ACTIVE.6M
per 6 mesi (rossa)
ARCA.LUB.ACTIVE.3M
per 3 mesi (verde)
ARCA.LUB.ACTIVE.12M
per 12 mesi (grigia)
(12M non è utilizzabile per
MULTITOP e MULTI2!)
49
Prodotti · Lubrificazione
Sistemi di lubrificazione
Motion Guard COMPACT · Modelli CLEAR e POLAR
Modello CLEAR
Il modello di ingrassatore Motion
Guard COMPACT CLEAR è indicato
per ambienti umidi antideflagranti e
altamente corrosivi. L’ingrassatore
può essere utilizzato con temperature
d’esercizio comprese tra 0 e +40 °C.
Il limite massimo di temperatura è
dovuto all’involucro trasparente di
plastica avente una capacità di
100 cm 3 .
Le viti di attivazione speciali per il
modello CLEAR, con intervalli di
erogazione pari a 1, 3 o 6 mesi,
sono acquistabili separatamente.
Sigle d’ordinazione (10 pezzi):
ARCA.LUB.ACTIVE.CLEAR.1M
ARCA.LUB.ACTIVE.CLEAR.3M
ARCA.LUB.ACTIVE.CLEAR.6M
Esempio d’ordinazione:
ARCA.LUB.FOOD2.CLEAR
(riempito con FOOD2, confezione
da 10 pezzi senza vite di attivazione)
Oltre a FOOD2, è possibile utilizzare
grasso per catene e altri sette tipi
di grasso Arcanol, elencati a
pagina 49 per il COMPACT.
Modello POLAR
Modello POLAR
Il modello di ingrassatore Motion
Guard COMPACT POLAR è indicato
per l’impiego a temperature
comprese tra –25 °C e +10 °C.
L’involucro metallico è riempito con
120 cm 3 di grasso per cuscinetti
volventi Arcanol MULTITOP
(disponibile soltanto con questo
grasso).
Temperatura
Intervallo di
erogazione
+10 °C
± 0 °C
–10 °C
–20 °C
–25 °C
1
2
6
14
26
Sigla d‘ordinazione:
Intervallo di erogazione in funzione
della temperatura effettiva, cfr.
tabella seguente.
La vite di attivazione nera dev’essere ordinata separatamente.
ARCA.LUB.MULTITOP.POLAR
(riempito con MULTITOP, confezione
da 10 pezzi senza vite di attivazione)
settimana
settimane
settimane
settimane
settimane
Sigle d’ordinazione (10 pezzi):
ARCA.LUB.ACTIVE.POLAR
50
Prodotti · Lubrificazione
Sistemi di lubrificazione
Motion Guard CHAMPION · Comandi di ingrassatori, unità LC, set e accessori
Ingrassatori FAG Motion Guard
CHAMPION
Set di ingrassatori
FAG Motion Guard CHAMPION
L’ingrassatore automatico Motion
Guard CHAMPION è ad azionamento
elettromeccanico.
Il robusto motoriduttore a comando
elettronico può essere riutilizzato.
Consente di impostare gli intervalli
di erogazione indipendentemente
dalla temperatura, a 1, 3, 6 o
12 mesi. Il modello standard è
alimentato a batteria; il set di
batterie viene sostituito ad ogni
cambiamento di cartuccia.
Riempito con Arcanol MULTITOP,
l’ingrassatore automatico Motion
Guard CHAMPION è disponibile
nelle dimensioni da 120 e 250 cm 3
come set di ingrassatori completo.
I set sono composti da:
• unità di azionamento
• adattatore
• unità LC con set di batterie
Sigle d’ordinazione:
ARCA.LUB.MULTITOP.LC120.SET
ARCA.LUB.MULTITOP.LC250.SET
Sigla d‘ordinazione:
ARCA.LUB.DRIVE
Come accessori, sono disponibili
delle unità di comando speciali
per il funzionamento automatico e
l’impiego in ambienti potenzialmente
deflagranti.
L’ingrassatore completo, costituito
da unità di comando, unità LC e set
di batterie, viene collegato al punto
di lubrificazione mediante un
adattatore o un flessibile.
L’ingrassatore Motion Guard
CHAMPION è indicato per tutti i
grassi per cuscinetti volventi
Arcanol descritti a pagina 46-47 e
per il grasso per catene. Le unità LC
(Lubricant Cartridge) piene sono
disponibili con una capacità di
erogazione pari a 60, 120 e 250 cm 3
e vengono avvitate all’unità di
comando. L’unità LC vuota non può
essere rabboccata.
Sigle d’ordinazione:
ARCA.LUB.ADAPTER
Esempi di ordinazione
(nella fornitura è incluso un set di
batterie):
ARCA.LUB.MULTITOP.LC60
(riempito con MULTITOP, 60 cm 3 )
ARCA.LUB.LOAD400.LC120
(riempito con LOAD400, 120 cm 3 )
ARCA.LUB.VIB3.LC250
(riempito con VIB3, 250 cm 3 )
ARCA.LUB.TUBE
(flessibile da 3 m con raccordi)
L’ingrassatore CHAMPION è stato
testato soltanto in combinazione
con lubrificanti Arcanol. Le unità LC
vuote a riempimento unico sono
disponibili nei 3 formati da 60, 120
e 250 cm 3 , ma possono essere
utilizzate soltanto previ accordi
con FAG.
Sigle d’ordinazione:
ARCA.LUB.EMPTY.LC60
ARCA.LUB.EMPTY.LC120
ARCA.LUB.EMPTY.LC250
Su richiesta, FAG fornisce l’ingrassatore CHAMPION anche con
riempimenti speciali.
Accessori per Motion Guard
COMPACT e CHAMPION
Una ricca gamma di accessori
completa l’offerta di prodotti
Motion Guard. Per informazioni
dettagliate, cfr.pubblicazione n°
WL 81 122.
51
Prodotti · Lubrificazione
Sistemi di lubrificazione
Motion Guard CONCEPT6
Sistema di lubrificazione
FAG Motion Guard CONCEPT6
Nell’MP-6, l’unità di comando
garantisce l’alimentazione elettrica
e il controllo del motoriduttore.
Questo sistema di lubrificazione
«single-point» e «multi-point»
rifornisce fino a sei punti di
lubrificazione diversi in maniera
costante, precisa e indipendente
dalla temperatura. Gli intervalli di
erogazione sono regolabili da
1 giorno a 24 mesi; le unità LC sono
disponibili nei formati da 250 e
500 cm 3 .
Starter Kit
FAG Motion Guard CONCEPT6
Gli starter kit sono premontati su
una piastra di supporto e rappresentano la base per il sistema di
lubrificazione «multi-point»
Motion Guard CONCEPT6.
Modello CONTROL
Il modello CONTROL dell’ingrassatore
CONCEPT6 è comandato dalla
macchina, ossia eroga lubrificante
soltanto quando la macchina è
accesa. Per il modello CONTROL,
FAG fornisce anche gli starter kit
come base per i sistemi di lubrificazione «multi-point».
Sigla d‘ordinazione:
ARCA.LUB.C6-CONTROL-250.KIT
ARCA.LUB.C6-CONTROL-500.KIT
Il lubrificante viene distribuito
indipendentemente dalla propria
consistenza o dalla percentuale di
contenuto solido. Eventuali ugelli
otturati, individuati dal distributore,
vengono visualizzati sul display
dell’unità di lavoro. In tal caso,
l’alimentazione degli altri ugelli
rimane sempre garantita.
Sigle d’ordinazione:
ARCA.LUB.C6-250.KIT
ARCA.LUB.C6-500.KIT
Vanno ordinati separatamente
soltanto: flessibile e raccordi per il
punto di lubrificazione e unità LC
nei formati da 250 cm 3 o 500 cm 3 .
Le unità LC sono disponibili con i
12 tipi di grasso Arcanol idonei
(cfr. pagina 46-47, tranne MULTI3
e VIB3).
Per la lubrificazione «single-point»,
i componenti necessari vengono
ordinati singolarmente in base alla
gamma di accessori.
Esempi di ordinazione:
ARCA.LUB.MULTITOP.C6-250
ARCA.LUB.LOAD400.C6-250
ARCA.LUB.SPEED2,6.C6-500
ARCA.LUB.TEMP200.C6-500
Il sistema di distribuzione brevettato
MP-6 consente di rifornire in
maniera indipendente da due a
sei punti di lubrificazione.
52
Su richiesta, FAG fornisce le unità
LC anche con altri grassi lubrificanti,
di idoneità controllata.
Per informazioni dettagliate, cfr.
pubblicazione n° WL 81 122.
Prodotti · Lubrificazione
Sistemi di lubrificazione
Dispositivi di dosaggio del grasso · Ingrassatore a pressione
Dispositivi di dosaggio del
grasso FAG
Questi dispositivi servono per
ingrassare i cuscinetti volventi
dosando la quantità di lubrificante
tra 10 e 133 cm 3. Se sono necessarie
quantità maggiori, è sufficiente
azionare il dispositivo più volte.
Con una pompa a pistone
pneumatica a doppia azione,
il grasso viene convogliato
direttamente, tramite la valvola di
dosaggio, dalla confezione (25 kg o
180 kg) al punto da lubrificare.
Il dispositivo di dosaggio del
grasso è costituito da:
• coperchio
• pistone
• valvola di dosaggio
• flessibile di collegamento
pompa-valvola
• flessibile da 2,5 m di lunghezza
• pistola di lubrificazione
Dati tecnici:
Rapporto di trasmissione della
pompa:
10 : 1
Portata:
400 cm 3 /min
Range di dosaggio: 10–133 cm 3
ARCA.PUMP180
Sigle d’ordinazione:
ARCA.PUMP25
ARCA.PUMP180
Ingrassatore FAG con flessibile
rinforzato
In caso di difficili condizioni
d’esercizio o di condizioni
ambientali avverse, i cuscinetti volventi necessitano di una frequente
rilubrificazione tramite appositi
ingrassatori a pressione. L’ingrassatore a FAG e il relativo flessibile
rinforzato consentono di lavorare
con facilità, pulizia e rapidità.
I pezzi sono conformi a DIN 1283.
Ingrassatore
Flessibile rinforzato
Diametro contenitore 56 mm
Lunghezza totale dell’ingrassatore
390 mm
Portata 2 cm 3 /corsa
Pressione max. 800 bar
Lunghezza 300 mm
Viti di fissaggio GB/i
Munito di accoppiamento di
serraggio idraulico per nipplo
ingrassatore conico conforme a
DIN 71412
L’ingrassatore può essere riempito,
a scelta, con grasso sfuso o una
cartuccia conforme a DIN 1284.
• 500 cm 3 di grasso sfuso oppure
• cartuccia da 400 g conforme a
DIN 1284 (diametro 53,5 mm,
lunghezza 235 mm)
Viti di fissaggio GB/i
Peso circa 1,5 kg
Sigla d‘ordinazione:
ARCA.GREASE-GUN
Al posto dell’accoppiamento di
serraggio idraulico, è possibile
utilizzare anche accoppiamenti
scorrevoli per nippli ingrassatori
piatti a norma DIN 3404 o altri
elementi di connessione.
Questi elementi di raccordo sono
disponibili presso i negozi specializzati.
Sigla d‘ordinazione:
ARCA.GREASE-GUN.HOSE
53
54
Prodotti · Allineamento
Trasmissioni a cinghia e a catena
56
Dispositivo di allineamento pulegge
Dispositivo di misurazione della tensione
della cinghia
56
57
Giunti per alberi
58
Dispositivo di allineamento per alberi
58
Accessori per l’allineamento
60
Spessori
60
55
Prodotti · Allineamento
Trasmissioni a cinghia e a catena
Dispositivo di allineamento pulegge
Dispositivo di allineamento
pulegge FAG Top-Laser SMARTY
Top-Laser SMARTY è uno strumento
di misurazione conveniente per
l’allineamento di pulegge e
trasmissioni per catene.
Grazie ad esso, è possibile ridurre
l’usura di trasmissioni a cinghia,
cuscinetti e tenute, generando
meno vibrazioni e incrementando la
durata e l’affidabilità delle macchine.
Caratteristiche e vantaggi:
• mostra il parallelismo e gli errori
di angolazione delle due pulegge
• è molto più veloce e preciso dei
metodi tradizionali
• indicato per macchine montate
orizzontalmente e verticalmente
• richiede una sola persona per
l’allineamento
• utilizzabile anche su pignoni o
pulegge non magnetiche
Il dispositivo di misurazione si
monta in pochi secondi. Il raggio
laser è chiaramente visibile sulle
tacche di allineamento. Quando,
una volta regolato, il raggio laser
coincide con le fessure delle
tacche, la macchina è allineata
correttamente.
In seguito al peso ridotto del
dispositivo di misurazione, il
trasmettitore e le tacche di allineamento possono essere fissate a
pulegge motrici non magnetiche
mediante un potente nastro
biadesivo.
A
B
Sigla d’ordinazione
Dispositivo di misurazione laser
completo, incl.
2 tacche di allineamento,
2 batterie e un manuale d’uso in un
astuccio imbottito:
LASER.SMARTY
Pezzo di ricambio
1 tacca magnetica
LASER.SMARTY.TARGET
A
56
B
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-55.
Prodotti · Allineamento
Trasmissioni a cinghia e a catena
Dispositivo di misurazione della tensione della cinghia
Dispositivo di misurazione
della tensione della cinghia
FAG Top-Laser TRUMMY
Il pratico e robusto Top-Laser TRUMMY
è uno strumento optoelettronico per
la misurazione e la regolazione
della tensione ottimale della cinghia
(forza del tiro di cinghia).
Come l’allineamento esatto delle
pulegge (cfr. Top-Laser SMARTY,
pagina 56), la tensione ottimale
della cinghia rappresenta un
presupposto fondamentale affinché
la trasmissione a cinghia duri il più
a lungo possibile. Inoltre si riduce
l’usura dei componenti motori,
diminuiscono le spese energetiche
e aumenta la redditività.
Il pratico Top-Laser TRUMMY,
utilizzabile come unità mobile,
è costituito da una sonda di
misurazione e da un microprocessore, con cui i parametri rilevanti
per il tensionamento della cinghia
vengono visualizzati, a scelta, sotto
forma di frequenza [Hz] o di forza
[N]. Per mezzo di un impulso
(es. colpo sulla cinghia non in
movimento), la cinghia tesa viene
indotta a generare un’oscillazione
naturale. La frequenza naturale
statica così generata viene misurata
e visualizzata dalla sonda del
TRUMMY nell’arco di qualche
secondo, mediante impulsi di luce
temporizzati. Per calcolare la forza
del tratto di trasmissione a cinghia,
prima del processo di misurazione
si inseriscono nel microcomputer la
massa e la lunghezza della cinghia.
In base a questi dati, il TRUMMY
calcola la forza del tratto di cinghia
e lo raffronta con il valore teorico
predefinito.
Rispetto ai sistemi funzionanti a
onde sonore, ad esempio, questa
nuova tecnica di misurazione con
luce temporizzata è chiaramente
superiore, dal momento che il
risultato della misurazione non può
essere distorto da eventuali fattori
di disturbo. Il semplice e sicuro
manuale d’uso è disponibile in più
lingue.
Sigla d’ordinazione
Dispositivo di misurazione laser in
valigetta di plastica:
LASER.TRUMMY
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-55.
57
Prodotti · Allineamento
Giunti di alberi
Dispositivo di allineamento per alberi
Dispositivo di allineamento
dell’albero FAG Top-Laser INLINE
Scheda PC
Valigetta
Software
Il Top-Laser INLINE FAG è un sistema
di allineamento computerizzato per
alberi accoppiati di motori, pompe,
ventilatori e trasmissioni
(con cuscinetti volventi).
Vantaggi:
• facile da montare
• grazie al processo di misurazione
e posizionamento automatico,
utilizzo corretto anche da parte di
personale non qualificato
• allineamento più preciso rispetto
ai metodi convenzionali
• rapida misurazione grazie al
movimento rotatorio continuo
• riduce le perdite dovute a
vibrazioni e attrito
• prolunga i tempi di funzionamento
delle macchine
• utilizzabile con comuni laptop
• utilizzabile in combinazione con
il Bearing Analyser
Riflettore
Cavo
Asta di supporto
Catena
Tensionatori
Trasmettitore/ricevitore
Fornitura
1 trasmettitore/ricevitore
(incl. cavo di 3 m)
1 riflettore
2 tensionatori
2 catene (300 mm)
4 aste di supporto (115 mm)
1 software
1 valigetta
1 scheda PC seriale
Operazioni prima dell’allineamento
Tutti i componenti inclusi nella
fornitura sono disponibili come
pezzi di ricambio.
Sigla d’ordinazione
Top-Laser INLINE completo:
LASER.INLINE
58
Prima di ogni operazione di allineamento, si consiglia di rimuovere un
eventuale piedino ribaltabile
(piedino della macchina che si
solleva svitando il basamento),
in maniera tale da evitare una
maggiore oscillazione ed eventuali
danni ai cuscinetti dovuti a
deformazioni dell’alloggiamento.
Il Top-Laser INLINE aiuta a trovare
ed eliminare rapidamente il
cosiddetto «piede zoppo». A tale
proposito, basta allentare ogni
singolo collegamento a vite dei
piedini. Il computer rileva un
eventuale movimento dei piedini,
che si elimina con appositi
spessori.
Prodotti · Allineamento
Giunti di alberi
Dispositivo di allineamento per alberi
Accessori
Accessori per LASER.INLINE
Una ricca gamma di accessori
(cfr. tabella) amplia la gamma di
possibili applicazioni del dispositivo
di base LASER.INLINE.
Gli accessori possono essere
ordinati sia come set, in una
pratica e robusta valigetta, sia
come pezzi singoli, ordinandoli a
uno a uno.
Accessori per LASER.INLINE
Fornitura
Sigla d’ordinazione
Set di accessori, completo
1 pezzo
LASER.INLINE.ACCESS.SET
2 pezzi
LASER.INLINE.CHAIN600
2 pezzi
LASER.INLINE.CHAIN1500
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-55.
Asta di supporto,
150 mm di lunghezza
Asta di supporto,
200 mm di lunghezza
Asta di supporto,
250 mm di lunghezza
Asta di supporto,
300 mm di lunghezza
4 pezzi
LASER.INLINE.POST150
4 pezzi
LASER.INLINE.POST200
4 pezzi
LASER.INLINE.POST250
4 pezzi
LASER.INLINE.POST300
Supporto magnetico
2 pezzi
LASER.INLINE.MAGNET
Valigetta accessori, vuota
1 pezzo
LASER.INLINE.ACCESS.SUITCASE
Catena di tensione,
600 mm di lunghezza
Catena di tensione,
1.500 mm di lunghezza
59
Prodotti · Allineamento
Accessori
Spessori
Spessori Top-Laser SHIMS FAG
I Top-Laser SHIMS vengono utilizzati
per eliminare eventuali disassamenti verticali rilevati dai dispositivi
Top-Laser FAG. Sono disponibili in
sette spessori (0,05; 0,10; 0,20;
0,50; 0,70; 1,00; 2,00 mm) e
quattro dimensioni
(formato C = 15, 23, 32 o 44 mm).
Dotazioni di base del set
La pratica valigetta contiene
20 pezzi di 3 dimensioni
(C = 15, 23 e 32 mm) e 6 spessori
(da 0,05 a 1,0 mm) ciascuno, quindi
in totale 360 spessori e 1 gancio di
estrazione.
Sigla d’ordinazione:
LASER.SHIMS.SET
A
Pezzi singoli e ricambi
Come pezzi di ricambio, forniamo 10
spessori in ciascuna delle 4 dimensioni e dei 7 spessori sopraindicati.
C
B
LASER.SHIMS.SET
Esempi di ordinazione:
10 spessori di formato C = 15 mm e
0,20 mm di spessore:
LASER.SHIMS15.0,20
10 spessori di formato C = 44 mm e
0,10 mm di spessore:
LASER.SHIMS44.0,10
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-55.
60
Sigla d’ordinazione
Set
FAG
Dimensioni
A
B
C
mm
Spessore
LASER.SHIMS.SET
55
75
90
0,05–1,0
0,05–1,0
0,05–1,0
50
70
80
15
23
32
Totale
spessori
Peso
kg
360
6,7
Totale
spessori
Peso
Pezzi singoli e ricambi LASER.SHIMS
Sigla d’ordinazione
Pezzi singoli e ricambi
FAG
Dimensioni
A
B
C
mm
Spessore
LASER.SHIMS15…
LASER.SHIMS23…
LASER.SHIMS32…
LASER.SHIMS44…
55 50
75 70
90 80
125 105
0,05–2,0
0,05–2,0
0,05–2,0
0,05–2,0
15
23
32
44
g
10
10
10
10
cad.
cad.
cad.
cad.
11–440
21–840
29–1 160
53–2 100
Prodotti · Condition Monitoring
Condizione d’esercizio
62
Strumenti di misurazione della temperatura
Tachimetro manuale digitale
Aerofono
62
63
64
Diagnosi delle vibrazioni
65
Rilevatore
Bearing Analyser
Easy Check
Easy Check Online
DTECT X1
WiPro
Screen Saver
VibroCheck
65
65
66
66
66
67
68
68
61
Prodotti · Condition Monitoring
Condizione d’esercizio
Strumenti di misurazione della temperatura
Termometro a infrarossi
TempCheck PLUS FAG
Il termometro ad infrarossi
TempCheck PLUS FAG calcola la
radiazione infrarossa rilasciata da
un corpo e, in base ad essa,
determina la temperatura della
superficie. La misurazione senza
contatto consente di determinare
con facilità la temperatura di
oggetti difficilmente accessibili e
in movimento.
Il dispositivo ultraleggero
(soli 150 g di peso) può essere
trasportato praticamente in
qualsiasi luogo.
Il termometro a infrarossi
TempCheck PLUS FAG è in grado di
misurare temperature comprese tra
–32 °C e +530 °C e possiede una
lente ottica di precisione per il
calcolo esatto della temperatura
senza contatto. E’ indicato per il
controllo della temperatura di
Dispositivo di misurazione della
temperatura TEMP.MG FAG
Il pratico apparecchio ha un range
di visualizzazione compreso tra –60 e
+1000 °C. Il sensore della temperatura superficiale TEMP.MG.F, fornito
di serie, consente di sfruttare un
intervallo di misurazione compreso
tra –60 e +300 °C.
Il dispositivo è indicato per misurare
la temperatura di
• cuscinetti volventi, alloggiamenti
e sistemi di lubrificazione ai fini
del Condition Monitoring
• cuscinetti volventi e particolari
riscaldati in fase di montaggio
Il dispositivo di misurazione,
controllato da microprocessori,
62
cuscinetti volventi e altri
componenti.
Ecco i vantaggi del TempCheck
PLUS:
• misurazione rapida e precisa
della temperatura
• tecnologia a infrarossi
all’avanguardia
• semplice utilizzo
• riduzione dei tempi passivi
imprevisti
• spese d’acquisto ridotte
Sigla d’ordinazione e fornitura:
TEMP.CHECK.PLUS
(dispositivo di misurazione con
batteria, cinturino, istruzioni per
l’uso e custodia)
Norma di sicurezza
Non fissare il raggio laser e non
puntare il raggio laser negli occhi
di altre persone.
ha un display a una riga. La tastiera
a membrana è munita dei seguenti
tasti di attivazione:
• On/off
• Hold
(mantenere valore sul display)
Sensore termico FAG come accessorio
(ordinabile singolarmente, per
misurare la temperatura di fluidi,
lubrificanti ecc.):
sensore a immersione/inserimento
Sigla d’ordinazione:
TEMP.MG.TF
Sigla d’ordinazione e fornitura:
TEMP.MG
(dispositivo di misurazione con
sensore TEMP.MG.F e astuccio degli
attrezzi)
Sensore termico FAG come pezzo di
ricambio
(ordinabile singolarmente):
Sensore superficiale a reazione
rapida Sigla d’ordinazione:
TEMP.MG.F
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-54.
Prodotti · Condition Monitoring
Condizione d’esercizio
Tachimetro manuale digitale
Tachimetro manuale digitale
TACHOMETER FAG
Il contagiri è indicato per due
tipologie di esercizio:
• rilevamento diretto del numero
di giri con adattatore, girante e
puntale di misurazione
• rilevamento ottico del numero di
giri, senza contatto, mediante
tacca riflettente.
Rilevamento diretto del numero
di giri
In caso di rilevamento diretto del
numero di giri, è necessario inserire
l’adattatore di serie.
Mediante contatto, si rileva il
numero di giri con la punta di
gomma del tastatore o la velocità
superficiale con una rotella.
Rilevamento del numero di giri
senza contatto
In caso di misurazione senza
contatto, sull’elemento della
macchina da misurare va posta una
tacca riflettente. Quest’ultima viene
rilevata fotoelettricamente mediante
una luce rossa visibile.
L’apparecchio visualizza il numero
di giri al minuto.
Sigla d’ordinazione:
TACHOMETER
contiene: tachimetro manuale
digitale
adattatore per misurazione
diretta 1:1
girante 1/10 m
girante 6 inch
punta di gomma
10 tacche riflettenti
istruzioni per l’uso
valigetta
Ricambi
10 - tacche riflettenti
Sigla d’ordinazione:
TACHOMETER.REFLEX.MARKS
63
Prodotti · Condition Monitoring
Condizione d’esercizio
Aerofono
Aerofono SOUND.CHECK FAG
L’aerofono consente di controllare
con estrema semplicità, rapidità e
affidabilità i rumori emessi dai
cuscinetti volventi. Grazie a un
controllo regolare, è possibile
individuare precocemente eventuali
variazioni di rumore dovute a
usura, puntinatura o deformazione.
In questo modo, si evitano improvvise interruzioni d’esercizio e gravi
danni alle macchine. L’apparecchio
viene utilizzato come lo stetoscopio
del medico.
Le estremità dell’auricolare vengono
inserite nel condotto uditivo, in
maniera tale da escludere altri
rumori circostanti. L’impugnatura
isolante si tiene come una matita,
tra pollice e indice, mentre la punta
viene tenuta ferma e appoggiata sul
pezzo da misurare. Se si sente un
rumore, la punta del tastatore si fa
scorrere finché non raggiunge il suo
volume massimo.
Sigla d’ordinazione:
SOUND.CHECK
64
Prodotti · Condition Monitoring
Diagnosi delle vibrazioni
Detector II · Bearing Analyser III
Condition Monitoring con
la diagnosi delle vibrazioni
La diagnosi delle vibrazioni è il
metodo più affidabile per individuare
sul nascere eventuali danni alle
macchine. Grazie ad essa, è
possibile rilevare non solo squilibri
ed errori di allineamento, ma anche
danni ai cuscinetti volventi e difetti
alla dentatura. In questo settore,
FAG propone pertanto un’ampia
gamma di prodotti, dal semplice
dispositivo di controllo delle
vibrazioni a complessi sistemi di
monitoraggio con numerosi punti
di misurazione. I dispositivi di
misurazione delle vibrazioni
FAG contribuiscono a rendere
programmabile la manutenzione,
a prolungare la vita utile dei
cuscinetti, a ridurre i costi e ad
incrementare la disponibilità
dell’impianto.
Nell’ambito dei dispositivi di
monitoraggio offline, FAG ha
sviluppato i prodotti Detector II e
Bearing Analyser III.
Tra i dispositivi di monitoraggio
online, rientrano i prodotti della
serie conveniente Easy Check,
i dispositivi di controllo digitali
DTECT X1, WiPro e Screen Saver e il
sistema di monitoraggio online
VibroCheck.
controllo di impianti di grandi
dimensioni, in cui è necessario
percorrere lunghe distanze. Mediante
un sensore, il Detector II rileva i
segnali di vibrazione in punti
prestabiliti e, in base ad essi,
calcola i valori effettivi della velocità
e dell’accelerazione delle vibrazioni.
Tramite la procedura di rilevamento
dell’inviluppo, è possibile controllare
lo stato dei cuscinetti volventi e
le oscillazioni dei macchinari
conformemente a ISO 10816.
Un sensore a infrarossi consente
anche di misurare le temperature
senza contatto. I dati rilevati
dall’apparecchio vengono trasferiti
a un computer, dove vengono
valutati, analizzati e rappresentati
graficamente mediante il software
Trendline . In questo modo, è
possibile individuare i danni fin
dall’inizio. Il Detector II può essere
utilizzato anche da persone non
esperte di tecniche di misurazione
delle vibrazioni. In tal caso, è
molto utile il «pulsante e-mail»,
che consente di inviare i dati
ricavati via e-mail a uno specialista
di diagnosi esterno affinché li
analizzi.
FAG Bearing Analyser III
Il Bearing Analyser III è uno
strumento di analisi delle vibrazioni
multicanale che garantisce una
diagnosi precoce e affidabile dei
danni e consente di effettuare una
ricerca dei guasti sulle macchine.
E’ inoltre possibile analizzare in
maniera dettagliata anche macchine
e impianti complessi, come
trasmissioni multistadio e gabbie di
laminazione. Il Bearing Analyser è
costituito da un laptop, dal
software BA III e da una Dockingstation, collegata al laptop mediante
la schedadi registrazione dati.
I segnali rilevati vengono trasferiti
al laptop e analizzati dal software
del Bearing Analyser consentendo,
quindi, di registrare costantemente
i dati. Insieme al database integrato
dei cuscinetti, il sistema di diagnosi
automatico è in grado di riconoscere,
nel segnale di vibrazione, modelli
tipici di danni alle macchine e di
avvisare l’utente mediante la spia
incorporata. In questo modo, è
possibile riconoscere e analizzare i
danni indipendentemente dal livello
assoluto di potenza del segnale.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-63.
Si prega di rivolgere eventuali
domande a:
[email protected]
FAG Detector II
Il Detector II, utilizzabile come
unità mobile, è strumento di
misurazione delle vibrazioni e
raccoglitore di dati in un unico
apparecchio. Imparare a utilizzare
questo conveniente dispositivo è
semplice e veloce. Avendo un peso
di circa 450 g, è ideale per il
FAG Detector II
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-62.
Si prega di rivolgere eventuali
domande a: [email protected]
FAG Bearing Analyser III
65
Prodotti · Condition Monitoring
Diagnosi delle vibrazioni
Easy Check · DTECT X1
Serie FAG Easy Check
Gli apparecchi FAG Easy Check sono
dei dispositivi di controllo delle
vibrazioni a prezzo conveniente,
utilizzati per il monitoraggio
permanente di macchine critiche in
impianti con condizioni d’esercizio
costanti, es. pompe, ventilatori,
motori elettrici ecc.
I dispositivi Easy Check sono facili
da montare e gestire e possono
essere utilizzati senza problema
anche da persone che non hanno
esperienza nel settore del Condition
Monitoring. Gli apparecchi
controllano la conformità delle
vibrazioni alla norma ISO 10816,
lo stato dei cuscinetti mediante la
procedura di rilevamento dell’inviluppo e la temperatura delle sedi
dei cuscinetti.
L’impiego degli apparecchi
Easy Check può contribuire a ridurre
sensibilmente i costi, grazie alla
possibilità di individuare i danni
sul nascere e quindi di integrare le
attività necessarie nel programma di
manutenzione.
batteria e installato direttamente
sulla macchina critica. Mediante
appositi diodi luminosi (funzione di
spia), il dispositivo di controllo delle
vibrazioni segnala un eventuale
problema riscontrato. Lo stato dei
diodi luminosi va letto a intervalli
regolari sull’Easy Check.
FAG Easy Check Online
Rispetto al dispositivo di base, il
FAG Easy Check Online è alimentato
da tensione esterna. La presenza di
ulteriori uscite d’allarme per la
vibrazione e la temperatura
consentono di visualizzare gli
allarmi su un quadro di comando o
una spia. In questo modo, non è
più necessario effettuare controlli
regolari ed è possibile monitorare
anche punti difficilmente accessibili.
Tramite l’input, il FAG Easy Check
Online può anche essere gestito in
remoto, per cui è possibile, ad
esempio, resettare gli allarmi,
avviare la fase di apprendimento o
attivare un ciclo di misurazione.
FAG DTECT X1
Il DTECT X1 consente di individuare
precocemente i danni grazie a un
controllo delle vibrazioni a selezione
della frequenza con bande di
frequenza regolabili singolarmente.
La selezione della frequenza
permette di controllare specificatamente determinati componenti di
una macchina. Il DTECT X1 possiede
caratteristiche che soltanto sistemi
molto più costosi sono in grado di
offrire. Il sistema è variabile e, a
seconda dell’applicazione, viene
personalizzato in funzione delle
esigenze specifiche. Il dispositivo
di base è disponibile a 2 canali,
4 canali o 8 canali con multiplexer
esterno. E’ possibile collegare tutti
i consueti sensori di accelerazione,
velocità e spostamento.
L’apparecchio consente inoltre di
registrare parametri di processo
come numero di giri, temperatura,
coppia e pressione. Il segnale
rilevato dal sensore viene scisso
nelle sue varie percentuali di
frequenza mediante la Fast Fourier
Dispositivo di base FAG Easy Check
FAG Easy Check è un apparecchio
stand-alone, alimentato da una
FAG Easy Check Online
Dispositivo di base FAG Easy Check
66
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-68.
Si prega di rivolgere eventuali
domande a: [email protected]
FAG DTECT X1
Prodotti · Condition Monitoring
Diagnosi delle vibrazioni
DTECT X1 · WiPro
Transformation (FFT). In questo
modo, è possibile controllare che le
ampiezze all’interno di bande di
frequenza minime fisse rientrino in
determinati valori minimi e, se
necessario, far scattare un allarme.
Tramite la funzione del controllo
remoto, le macchine possono essere
monitorate senza la necessità di
avere uno specialista della diagnosi
in loco. Eventuali variazioni, infatti,
vengono segnalate automaticamente
al gestore, al produttore dell’impianto o alla ditta di assistenza
mediante la rete di telecomunicazione
(modem di rete fissa, radio o GSM),
a prescindere dal luogo in cui è
installato il sistema. Le misurazioni
attuali e storiche possono essere
richiamate a distanza e analizzate
da parte del Centro diagnosi FAG.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-65.
Si prega di rivolgere eventuali
domande a:
[email protected]
FAG WiPro
WiPro è un sistema di monitoraggio
online conveniente per la manutenzione specifica di impianti eolici.
Il sistema certificato AZT (Allianz
Zentrum für Technik) consente di
monitorare non solo il gruppo
motore completo (cuscinetto
principale, trasmissione, giunto,
generatore), ma anche le vibrazioni
della torre. Su richiesta, è possibile
integrare nel Condition Monitoring
ulteriori informazioni, come le
vibrazioni della pala del rotore o la
qualità dell’olio. Il WiPro è munito
di un processore di segnale e analizza tutti i segnali di misurazione
già all’interno della telecabina.
Unendo opportunamente il bagaglio
di conoscenze degli specialisti e le
informazioni relative all’impianto, è
possibile ridurre al minimo la
quantità di dati da trasferire.
Questo fatto è particolarmente
importante quando è necessario
controllare costantemente un gran
numero di impianti, per cui la
quantità di dati da trasmettere
dev’essere ridotta il più possibile.
Grazie alle varie possibilità di
comunicazione, si è in grado di
trovare la soluzione adatta ad ogni
parco eolico. Con il WiPro, inoltre,
il gestore è sempre informato in
merito allo stato dei principali
elementi, il che significa elevata
sicurezza dell’investimento e
contemporaneamente protezione
attiva della macchine.
La struttura modulare dei sistemi
WiPro consente di integrare il
sistema in un secondo momento in
tutte le tipologie di impianto eolico.
Tutti i parchi eolici possono essere
collegati in rete con il sistema
WiPro, a prescindere dal fatto che
vi siano cavi di rame, fibre ottiche,
collegamento telefonico ISDN,
analogico o persino nessuna linea
telefonica.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-66.
Si prega di rivolgere eventuali
domande a:
[email protected]
FAG WiPro
67
Prodotti · Condition Monitoring
Diagnosi delle vibrazioni
Screen Saver · VibroCheck
FAG Screen Saver
Lo Screen Saver è un sistema di
misurazione delle vibrazioni che,
concepito per essere utilizzato su
vibrovagli, è in grado di resistere
alle condizioni ambientali avverse
del settore della lavorazione dei
materiali (industria mineraria,
cementifici ecc.). Individuando
eventuali danni sul nascere, il
sistema consente di pianificare gli
interventi di manutenzione e di
evitare tempi passivi imprevisti.
I vibrovagli, o vibrotrasportatori,
sono spesso degli elementi
fondamentali nel ciclo di lavorazione
dei materiali, per cui è essenziale
garantirne il funzionamento costante.
A seconda del vaglio, una sostituzione può costare dai 20 000 ai
150 000 €. I costi di un fermo
macchina, invece, arrivano fino ai
13 000 € all’ora, a seconda del tipo
di stabilimento. Grazie a una
speciale tecnica di filtraggio,
il sistema è in grado di distinguere
le oscillazioni causate dal processo
da quelle di componenti difettosi
(trasmissioni, cuscinetti, pezzi
allentati ecc.). In tal caso, lo stato
attuale del monitoraggio può essere
FAG Screen Saver
68
letto sull’unità di controllo della
macchina (spia) o trasferito al
quadro di comando o alla centralina
della macchina. I dati memorizzati
nell’unità di controllo possono essere
scaricati offline dal personale
oppure trasmessi online a un computer remoto tramite vari canali di
comunicazione, come modem, GSM,
TCP/IP ecc., affinché vengano
analizzati e controllati.
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-69.
Si prega di rivolgere eventuali
domande a:
[email protected]
FAG VibroCheck
Il sistema di monitoraggio online
VibroCheck è ideale ogni qualvolta
è necessario controllare in maniera
affidabile e permanente una serie
di punti di misurazione, come in
laminatoi, cartiere o centrali
elettriche. A tale proposito, nel
modello superiore è possibile
integrare nel sistema fino a 2 048
sensori. Per rilevare eventuali
errori, come squilibri e disallineamenti, il VibroCheck genera
parametri spettrali gestiti in bande
di frequenza ridotte in funzione del
numero di giri. Oltre al monitoraggio
dei parametri, l’utente ha a
disposizione un sistema esperto
automatico, basato su regole, in
grado di controllare fino a
20 componenti per ogni sensore.
Grazie ad esso, è possibile
controllare tutti i tipi di cuscinetti
volventi e ingranamenti, in
prossimità di un sensore, relativamente alla comparsa di finestre di
frequenza specifiche per componente.
Oltre ai segnali di vibrazione, è
possibile rilevare anche altri
parametri di processo, come
temperatura, potenza, pressione,
coppia ecc.
Tramite l’accesso remoto, i dati
possono essere analizzati da ditte
esterne o da esperti CM ubicati
presso altre sedi.
Il display, personalizzato in funzione
delle esigenze del cliente, genera
un’interfaccia utente che consente
una rapida panoramica dello stato
di ciascun impianto. A seconda
della complessità dell’impianto,
tale display può essere strutturato a
più livelli. Grazie all’alta precisione
delle previsioni e all’individuazione
precoce dei possibili guasti, si è in
grado di sfruttare al meglio i tempi
passivi previsti e di ridurre drasticamente i tempi di inattività.
FAG VibroCheck
Per informazioni dettagliate, cfr.
TI n° WL 80-67.
Si prega di rivolgere eventuali
domande a: [email protected]
Prodotti · Gestione della manutenzione
CMMS*Interface
70
69
Prodotti · Gestione della manutenzione
CMMS*Interface
CMMS*Interface
Con la CMMS*Interface, F’IS propone
un collegamento intelligente tra la
misurazione/analisi delle vibrazioni
e il sistema di programmazione
della manutenzione MAXIMO ® .
Tramite un modulo software, il
dispositivo mobile di misurazione
delle vibrazioni FAG Detector II e il
relativo software Trendline vengono
collegati al sistema di programmazione della manutenzione MAXIMO®.
Oltre ai vantaggi dei due sistemi in
sé, il collegamento stabilito dalla
CMMS*Interface genera importanti
sinergie:
• conservazione dei dati relativi a
diagnosi e manutenzione in un
database centrale
• gestione non ridondante delle
anagrafiche
• creazione automatica dei percorsi
aggiornati per il Detector II
• in caso di allarme, generazione/
aggiornamento automatico di
mandati successivi in MAXIMO ®
• creazione di un archivio dei valori
misurati in MAXIMO ®
Si prega di rivolgere eventuali
domande a:
[email protected]
70
Servizi
Montaggio/Riparazione
72
Servizio di montaggio
Servizio di riparazione
Noleggio di apparecchi
Manutenzione di cuscinetti
per assili ferroviari
72
73
74
Lubrificazione
76
Allineamento
77
Condition Monitoring
78
Trouble Shooting
Equilibratura
Contratto di assistenza
Online Monitoring
Offline Monitoring
Programmi di misurazione
Diagnosi remota
78
78
79
79
79
80
80
Gestione della manutenzione
81
Consulenza sulla manutenzione
Sistemi di regolazione
e pianificazione della manutenzione
81
75
83
71
Servizi · Montaggio/Riparazione
Servizio di montaggio
Servizio di montaggio
Il team di montatori F’IS offre
servizi di montaggio per cuscinetti
volventi in tutti i segmenti di
mercato, con ottime esperienze,
ad esempio, nel settore ferroviario,
minerario, dell’acciaio e dell’alluminio, dell’energia eolica, della
carta ecc.
I montatori F’IS hanno seguito una
formazione speciale e sono in grado
di fornire un’assistenza affidabile e
anche rapida, se necessario.
Gli interventi vengono effettuati
presso la sede del cliente oppure
nell’officina F’IS.
Il servizio di montaggio include:
• montaggio e smontaggio di
cuscinetti volventi di ogni tipo
• collaudo dei componenti adiacenti
(alberi e alloggiamenti)
• manutenzione e ispezione di
supporti
• analisi dei difetti in caso di
supporti non perfettamente
funzionanti
• consulenza per la razionalizzazione
delle operazioni di montaggio
• progettazione e realizzazione di
utensili speciali
Vantaggi:
• maggiore durata dei cuscinetti
• sensibile riduzione dei costi
• minori tempi passivi imprevisti
• maggiore disponibilità
dell’impianto
• sensibilizzazione del proprio
personale in merito alla corretta
gestione dei cuscinetti volventi
72
In caso di domande relative ai
servizi summenzionati, rivolgersi a
FAG Kugelfischer AG & Co. OHG
Tel. +49 9721 91-3142
oppure -2573
Fax +49 9721 91-3809
Servizi · Montaggio/Riparazione
Servizio di riparazione
Servizio di riparazione per
grandi cuscinetti volventi
Durante la manutenzione di
macchinari e impianti, molti
cuscinetti volventi vengono scartati
e sostituiti a titolo cautelativo.
Questo eccesso di sicurezza
impedisce di realizzare possibili
risparmi di costi. In genere, infatti,
i cuscinetti rigenerati hanno la
medesima performance di quelli
nuovi. Gli specialisti F’IS riparano
tutti i tipi di cuscinetti volventi,
tra cui cuscinetti a rulli cilindrici,
cuscinetti orientabili a rulli,
cuscinetti a rulli conici ecc.
Per un costo oscillante dietro pagamento da stabilire caso per caso, il
personale F’IS effettua una diagnosi
dei danni, in base alla quale si
decide se è opportuno o meno
effettuare una riparazione.
Cuscinetto a rulli cilindrici per laminatoi Sendzimir
Per informazioni dettagliate, cfr.
pubblicazione n° WL 80 151 DA.
Si prega di rivolgere eventuali
domande a:
Misurazione della rotondità
FAG Industrial Services
Mettmanner Straße 79
42115 Wuppertal (Germany)
Telefono +49 202 293-2227
Telefax +49 202 293-2437
E-mail: [email protected]
www.fis-services.de
Tracciato della rotondità dell’anello interno di
un cuscinetto orientabile a rulli
Controllo dell’alloggiamento dei rulli
Rettifica dell’anello esterno
Montaggio di un grande cuscinetto
73
Servizi · Montaggio/Riparazione
Noleggio di apparecchi
Noleggio di apparecchi
I clienti che necessitano di
apparecchi speciali di misurazione
e montaggio solo raramente, ad
esempio per effettuare riparazioni,
possono noleggiarli a pagamento
presso FAG, su base settimanale.
FAG noleggia soprattutto
• strumenti di misurazione della
conicità
• strumenti di misurazione
dell’inviluppo rulli
• Ghiere idrauliche
• set di pompe manuali
• riscaldatori
Il funzionamento degli apparecchi,
disponibili presso la nostra officina
di montaggio, è testato e garantito
dai nostri montatori specializzati.
In caso di domande relative a
questo servizio, rivolgersi a
FAG Kugelfischer AG & Co. OHG
Telefono +49 9721 91-3142
Hotline assistenza:
Telefono +49 2407 9149-99
74
Servizi · Montaggio/Riparazione
Manutenzione di cuscinetti per assili ferroviari
Manutenzione di cuscinetti
per assili ferroviari
I cuscinetti per assili di veicoli
ferroviari sono tra i componenti di
un veicolo maggiormente soggetti
a sollecitazioni. La loro durata può
aumentare sensibilmente se si
effettua una manutenzione
appropriata e regolare. A questo
proposito, F’IS offre agli operatori di
tutti i veicoli ferroviari la possibilità
di far smontare, pulire e rigenerare
i cuscinetti dei loro assili da parte
di professionisti.
I clienti possono quindi usufruire
dei programmi di manutenzione di
alta qualità e della perizia tecnica
del personale F’IS del Reconditioning
Team.
La gamma di servizi F’IS è valida
per:
• tutti i cuscinetti a rulli cilindrici,
orientabili a rulli e a rulli conici
fino a una larghezza massima di
180 mm e un diametro esterno
massimo di 420 mm
• cuscinetti volventi di tutte le case
costruttrici
• tutti i veicoli su rotaia
I vostri vantaggi sono:
• grazie alla manutenzione di alta
qualità, maggiore durata dei
cuscinetti per assili ferroviari
• marcatura di ogni singolo
cuscinetto ai fini della pulizia e
della rigenerazione. Se necessario,
quindi, è disponibile una
documentazione specifica per
cuscinetto relativa a tutte le
attività di manutenzione effettuate.
• al termine della manutenzione,
restituzione del cuscinetto pronto
per il montaggio
• tempi passivi ridotti grazie
alla rapidità del processo di
manutenzione; la precisione e la
cura sono in primo piano in tutte
le fasi di manutenzione
• costi di manutenzione inferiori
grazie a una manutenzione
preventiva
In caso di domande relative ai
servizi summenzionati, rivolgersi a
FAG Kugelfischer AG & Co. OHG
Tel. +49 9721 91-3142
oppure -2573
Fax +49 9721 91-3809
Il servizio include:
• smontaggio, pulizia e rigenerazione
professionale dei cuscinetti di
assili ferroviari presso il
F’IS Service Center di Schweinfurt
• marcatura di ogni singolo
cuscinetto prima dello smontaggio
• se necessario, documentazione
specifica per cuscinetto relativa a
tutte le attività di manutenzione
effettuate
75
Servizi · Lubrificazione
Lubrificazione come servizio
In oltre la metà dei casi, una
lubrificazione insufficiente è causa
di un fermo macchina improvviso.
Utilizzare grassi appropriati in base
alle condizioni ambientali e
d’esercizio e conoscere la frequenza
e la quantità con cui lubrificare i
cuscinetti consente di prolungare
sensibilmente la vita utile delle
parti meccaniche rotanti.
I nostri specialisti offrono i loro
servizi in tutti i segmenti di mercato
ed hanno maturato una particolare
esperienza, ad esempio, nei settori
ferroviario/dei trasporti, tecnologia
di trasmissione, acciaio e alluminio,
carta, energia eolica, agricoltura e
selvicoltura, alimentare e dolciario
nonché nell’industria mineraria e di
lavorazione dei materiali. I servizi
F’IS includono la selezione di
lubrificanti, la scelta e l'installazione
di sistemi di lubrificazione per la
lubrificazione delle sedi dei
cuscinetti, la preparazione di
programmi di lubrificazione e
manutenzione, la gestione dei punti
di lubrificazione, la consulenza in
materia di lubrificazione, nonché
analisi e controlli del lubrificante.
E’ disponibile un’ampia gamma di
grassi FAG Arcanol di alta qualità,
testati e selezionati appositamente
per i cuscinetti volventi. La qualità
costante dei lubrificanti Arcanol è
garantita da regolari controlli su
speciali banchi prova. L’uso di
nomi facilmente memorizzabili e
riferiti all’applicazione consente di
scegliere rapidamente il grasso
opportuno. Grazie a un processo di
innovazione costante, il team F’IS è
in grado di soddisfare anche
76
richieste speciali, come grassi
facilmente biodegradabili e grassi
per l’industria alimentare.
I grassi FAG Arcanol per cuscinetti
volventi possono essere utilizzati
anche negli ingrassatori automatici
FAG Motion Guard.
Il software Motion Guard SELECT
MANAGER, versione 2.0, consente
di:
• selezionare gli ingrassatori
• stabilire gli intervalli di erogazione
e le quantità di rilubrificazione
• selezionare i grassi lubrificanti
Arcanol adatti/preferiti
• gestire un piano di lubrificazione
e manutenzione
L’impiego del servizio di lubrificazione F’IS può prevenire eventuali
guasti alle parti meccaniche rotanti
ed aumentare la produttività
riducendo nel contempo i costi di
lubrificazione.
Servizi · Allineamento
Allineamento
L’errato allineamento di cinghie e
alberi rappresenta una delle cause
più comuni di un fermo macchina
imprevisto.
L’allineamento corretto incrementa
notevolmente la vita utile delle parti
meccaniche rotanti. Il personale
F’IS altamente qualificato è in
grado di minimizzare i livelli di
vibrazione elevati indotti da
deformazioni degli alberi, dei telai,
dei basamenti delle macchine ecc.
posizionando le parti motrici, come
motore, giunto, trasmissione ecc.
in maniera tale da generare la
minore usura possibile.
Gli esperti F’IS individuano ed
eliminano subito eventuali errori
di allineamento sulle macchine
utilizzando due o più alberi e
cinghie accoppiate. Oltre a
un’analisi dettagliata delle cause,
il servizio F’IS include anche
l’allineamento di cinghie e alberi
su pompe, ventilatori, compressori,
macchine elettriche ecc. nonché il
rilevamento e la correzione di
eventuali scostamenti nella
posizione di alberi e cinghie
mediante appositi strumenti F’IS
per la misurazione delle vibrazioni e
la misurazione al laser. F’IS, inoltre,
ha a disposizione vari strumenti di
misurazione, che possono essere
utilizzati anche personalmente per
allineare eventuali elementi difettosi.
Per informazioni dettagliate, cfr.
pubblicazione n° WL 80 316
Si prega di rivolgere eventuali
domande a: [email protected]
Grazie al servizio di allineamento
F’IS, potrete evitare fermi macchina
imprevisti dovuti a un allineamento
errato, incrementando sensibilmente
la disponibilità dell’impianto e
riducendo nel contempo i costi di
manutenzione.
77
Servizi · Condition Monitoring
Trouble Shooting · Equilibratura
Condition Monitoring
Trouble Shooting
Affinché macchinari e impianti
complessi funzionino in maniera
ottimale e senza guasti, è necessaria
una manutenzione adeguata.
Il metodo principale utilizzato da
F’IS nell’attuare questo tipo di
manutenzione è la diagnosi delle
vibrazioni. Questa procedura
consente di individuare sul nascere i
danni subiti dai macchinari.
In questo modo, il cliente è in grado
di agire anziché reagire, per cui i
componenti danneggiati, ad
esempio, possono essere sostituiti
nel corso di un fermo macchina
programmato. La diagnosi delle
vibrazioni, in particolare, contribuisce ad evitare fermi macchina
imprevisti e i costosi danni
conseguenti, incrementando la
produttività e e migliorando la
disponibilità dell’impianto.
F’IS offre una gamma completa
e flessibile di servizi nel campo
della manutenzione specifica, in
funzione della condizione dei
macchinari.
Se la macchina manifesta malfunzionamenti o altri problemi, è
necessario effettuare rapidamente
un’analisi dettagliata dei guasti,
attività simile al lavoro di un
investigatore. Grazie all’esperienza
pluriennale maturata in vari settori
e applicazioni, gli specialisti della
diagnosi F’IS sono particolarmente
abili nello svolgere questo tipo di
mansioni. La loro analisi tiene in
considerazione varie informazioni,
ricavate, ad esempio, da un’osservazione visiva, dall’esame della
documentazione della macchina e
da colloqui vari con gli operatori.
Spesso i problemi o i malfunzionamenti della macchina diventano
evidenti in seguito a un
cambiamento del modo di
vibrazione, al raggiungimento di
temperature insolite o a fenomeni
analoghi. Sulla macchina, quindi,
gli specialisti F’IS effettuano anche
varie misurazioni. I metodi utilizzati
a tal fine dipendono dall’applicazione specifica. Gli esperti F’IS
conoscono tutte le tecniche di
misurazione, dalla misurazione
delle vibrazioni al rilevamento
della coppia o all’endoscopia.
Di conseguenza, sono in grado di
individuare rapidamente eventuali
malfunzionamenti e proporre
possibili soluzioni.
Endoscopia
Per informazioni dettagliate, cfr.
pubblicazione n° WL 80 315 DA.
78
Se il danno è già stato individuato,
ad esempio, ma il pezzo non può
essere sostituito a breve termine
per motivi di produzione, è possibile
determinare con precisione l’entità
del danno per mezzo dell’endoscopia. Tale procedura prevede un
esame della parte interna della
macchina mediante endoscopi ottici
digitali. Grazie al loro bagaglio di
conoscenze ed esperienze, gli
specialisti della diagnosi F’IS sono
in grado di valutare esattamente lo
stato dei singoli componenti, come
cuscinetti volventi e dentature.
Tecnica di misurazione
a estensimetro
Se i danni sono concentrati su un
determinato punto dell’impianto,
è probabile che vi sia un problema
di progettazione. Un eventuale
sovraccarico dei cuscinetti in
determinate posizioni, che non era
stato considerato in fase di
progettazione dell’impianto, può
essere individuato mediante la
tecnica di misurazione a estensimetro e contribuire a definire una
migliore struttura dell’impianto.
Equilibratura
Gli squilibri sono una delle cause
principali di anomalie che comportano un guasto improvviso a
elementi meccanici rotanti.
Una corretta equilibratura consente
di incrementare sensibilmente la vita
utile di parti meccaniche rotanti,
aumentando a loro volta la
produttività e la disponibilità
dell’impianto. Gli specialisti F’IS
riportano a un livello normale le
crescenti vibrazioni causate da
impurità, usura, riparazioni ecc.
Sono in grado di individuare ed
eliminare le cause di squilibrio di
macchinari con velocità comprese
tra 40 e 100 000 giri/min., come
pompe, ventilatori, compressori,
turbine, motori ecc. A prescindere
dal settore, F’IS offre non solo
un’analisi dettagliata delle cause
Servizi · Condition Monitoring
Equilibratura · Contratto di assistenza · Online Monitoring ·
Offline Monitoring
del guasto, ma anche l’eliminazione
di eventuali squilibri a qualsiasi
livello. Se necessario, è possibile
ricorrere a vari strumenti di analisi
F’IS per predisporre ulteriori
diagnosi.
loro di essere sempre aggiornati
sullo stato attuale del monitoraggio.
I prezzi dei contratti d’assistenza
variano in base alla loro struttura.
Per informazioni dettagliate, cfr.
pubblicazione n° WL 80 317.
Online Monitoring
Si prega di rivolgere eventuali
domande a: [email protected]
Contratto di assistenza
Per soddisfare le varie richieste ed
esigenze della clientela, F’IS offre
una serie di contratti di assistenza
personalizzati. Una volta individuata
la situazione iniziale (interesse del
cliente, obiettivo del cliente ecc.),
F’IS presenta una proposta di
collaborazione per un periodo di
tempo prolungato. Tutto è possibile:
dai programmi di formazione e
assistenza, per imparare ad
effettuare la diagnosi delle vibrazioni
in base a un piano ben definito, a
contratti di gestione completa delle
sedi dei cuscinetti. E’ anche possibile
creare un’area online personale per
i clienti assistiti (con connessione
dal sito internet F’IS), consentendo
In caso di macchinari fondamentali
per la produzione, spesso è
indispensabile garantire un
monitoraggio costante mediante la
diagnosi delle vibrazioni.
La possibilità di accedere in
qualsiasi momento a informazioni
precise circa le condizioni della
macchina garantisce una protezione
assolutamente efficace da tempi
passivi imprevisti e costose
interruzioni della produzione.
Qualora vi sia anche il rischio di
danni conseguenti, il sistema di
monitoraggio online è un investimento che si ammortizza nell’arco
di qualche mese. A seconda del
campo di applicazione, F’IS offre
un’ampia gamma di soluzioni, tra
cui soluzioni «stand-alone» per le
attrezzature minori, i sistemi di
media grandezza fino a 8 canali,
estensibili su base modulare, e
anche complessi sistemi di monitoraggio con fino a 2 048 sensori.
Oltre a fornire una consulenza
qualificata nella scelta del sistema
adatto, F’IS effettua anche il
monitoraggio dell’impianto. Con ciò
s’intende non solo la selezione
dell’hardware, ma anche la configurazione del sistema e, se necessario,
la sua integrazione in sistemi
preesistenti. A seconda del
know-how, il cliente può occuparsi
personalmente del monitoraggio
dell’impianto oppure affidarsi al
servizio di monitoraggio F’IS.
I sistemi di monitoraggio F’IS hanno
la funzione di e-service, che
consente il monitoraggio esterno
da parte degli specialisti F’IS a
condizioni interessanti.
Offline Monitoring
I guasti a singole macchine non
sono sempre cruciali per la
produzione. Se si verificano su
elementi dell’impianto cosiddetti di
categoria «B» e «C», non comportano
direttamente un fermo macchina,
per cui non generano costosi danni
conseguenti. Per questi componenti,
di solito si consiglia il monitoraggio
offline, più economico. In questo
caso, infatti, il rapporto costi/
benefici è ottimale.
79
Servizi · Condition Monitoring
Offline Monitoring · Programmi di misurazione · Diagnosi
remota
Nel monitoraggio offline, la macchina
viene sottoposta a un’analisi delle
vibrazioni a cadenza regolare, ad
esempio ogni 4 settimane. Questa
regolarità consente una conoscenza
più approfondita delle condizioni
normali della macchina, semplificando l’individuazione di eventuali
anomalie. Durante la definizione
del programma di monitoraggio
offline, è estremamente importante
selezionare i punti di misurazione e
gli strumenti di monitoraggio,
nonché stabilire la cadenza delle
misurazioni.
Non è obbligatorio avere degli
specialisti in loco. In caso di
irregolarità nelle misurazioni e nelle
analisi della tendenza, infatti, F’IS
propone l’e-service. Premendo un
pulsante, tutti i dati essenziali
vengono esportati dal database e
inviati via e-mail al centro diagnosi
F’IS, in cui vengono analizzati dagli
specialisti, dopodiché al cliente
viene spedito via e-mail un rapporto
di diagnosi eloquente e facilmente
comprensibile. Grazie alla collaborazione con gli esperti F’IS, si
matura presto un ottimo know-how
analitico. F’IS offre anche assistenza
nella registrazione dei dati ed
effettua regolari misurazioni in loco
qualora il personale interno del
cliente non possa essere messo a
disposizione.
80
Programmi di misurazione
Diagnosi remota
Una volta deciso di optare per un
programma di Condition Monitoring,
ha inizio la fase importante di
programmazione, il cui obiettivo è
ridurre i costi di manutenzione e
incrementare la disponibilità della
macchina. Da un’analisi dettagliata
dei costi/benefici si ricava la
strategia di monitoraggio ideale
per ciascuna area e una panoramica
dei requisiti che deve possedere
l’attrezzatura da utilizzare.
Vi sono vari parametri che influiscono
sulla scelta dei sistemi da utilizzare,
tra cui il ruolo della macchina
all’interno del flusso di produzione,
i danni conseguenti che possono
risultare e il valore della macchina.
Il team di consulenti F’IS dedica il
tempo necessario a chiarire con il
cliente tutti i quesiti esistenti,
dopodiché redige insieme a lui un
piano per l’adozione di sistemi di
monitoraggio delle vibrazioni o il
miglioramento di quelli già esistenti.
La distinzione tra monitoraggio
online e offline, in particolare,
riveste un ruolo fondamentale per la
qualità e i costi del monitoraggio.
Grazie alla moderna tecnologia di
comunicazione e alla possibilità di
assistenza remota offerta dai suoi
prodotti, F’IS è in grado di
monitorare a distanza praticamente
qualsiasi impianto, tra cui gli
impianti eolici off-shore. Dal centro
diagnosi F’IS, gli specialisti hanno
accesso in qualsiasi momento ai
sistemi di monitoraggio del cliente,
che consentono loro di visualizzare
lo stato attuale dell’impianto.
I sistemi F’IS diagnosticano
qualsiasi irregolarità ed inoltrano
la diagnosi automaticamente tramite
radio, linea telefonica o internet al
centro diagnosi F’IS. In questi casi,
il team di esperti viene automaticamente informato e può preparare
in breve tempo un’analisi approfondita. A seconda dell’urgenza,
inoltre, entrano in funzione varie
fasi del programma di escalation
concordato. Così facendo, il cliente
riceve in breve tempo le informazioni
rilevanti sulle condizioni dell’impianto e su eventuali provvedimenti
consigliati.
Servizi · Gestione della manutenzione
Consulenza sulla manutenzione
Consulenza sulla manutenzione
La consulenza della F’IS in materia
di manutenzione contribuisce a
rendere i costi più trasparenti e a
programmare la manutenzione in
maniera più efficace. Il team F’IS
non si limita alla consulenza nel
senso tradizionale del termine,
bensì si concentra sugli aspetti di
natura tecnica.
Il processo di consulenza ha inizio
con un’analisi completa dei processi
rilevanti. Su questa base, il team
F’IS prepara dei programmi di
miglioramento personalizzati al
fine di integrare le soluzioni
individuali all’interno di una
soluzione globale. F’IS fornisce
assistenza non solo durante la
fase di attuazione del programma,
ma anche nell’ambito di una
partnership costante.
Controlling
Realizzazione
Sistema IPS
Collegamento al sistema informatico
Sistema diagnostico Reporting
Programmi
Strategia di manutenzione
Diagnosi della condizione
Reporting Introduzione del sistema IPS Indici
Analisi
Fasi di un processo
di consulenza
Analisi
Il team F’IS organizza delle riunioni
con il personale in loco per
analizzare la documentazione
esistente. L’analisi abbraccia
argomenti quali:
• processi commerciali, costi,
struttura del personale, mansioni/
responsabilità, sfruttamento dei
macchinari
• indici commerciali e produttivi
• assistenza tecnica dei processi
• utilizzo di sistemi informatici e di
misurazione
Analisi della manutenzione Analisi dei guasti
Analisi dei benefici informatici Economia dei materiali
Gestione delle conoscenze
• strategie di manutenzione
• gestione delle conoscenze
• sistemi di indici rilevanti per la
manutenzione
• collaborazione tra i reparti
Grazie alla loro esperienza, i
consulenti F’IS sono in grado di
valutare le informazioni ricavate
e di inserirle in un contesto generale.
Si prendono in considerazione
anche i dati anonimi di altre aziende
e settori a fini di paragone.
Se richiesto dal cliente, i risultati
vengono presentati a livello
direzionale e/o di stabilimento.
81
Servizi · Gestione della manutenzione
Consulenza sulla manutenzione
Programmi e loro realizzazione
I programmi preparati dai consulenti
F’IS insieme al cliente sono
orientati alla situazione e alla
visione del cliente. Non vi sono
processi standard imposti al
cliente, poiché ciascun cliente
riceve un trattamento personalizzato.
I programmi preparati vengono
attuati in collaborazione con il
cliente.
Programma di introduzione di un
sistema IPS:
• Selezione del software
• Struttura dei dati anagrafici
• Strategia per interventi di
manutenzione e ispezioni cicliche
• Definizione e realizzazione delle
interfacce
• Migrazione di vecchi dati
Collegamento al sistema
informatico:
• Selezione del software in base ai
requisiti
• Preparazione di un modello di
dati generale
• Descrizione delle interfacce tra i
pacchetti software
• Descrizione dell’hardware
necessario
Programmi di monitoraggio
dell’impianto:
Strategia di manutenzione:
• Analisi generale degli impianti
dal punto di vista delle priorità
• RCM (Reliability Centered
Maintenance/manutenzione
basata sull’affidabilità)
• FMEA (Failure modes and effects
analysis/analisi delle cause e
degli effetti dei guasti)
• Manutenzione basata sulle
condizioni dell’impianto
82
• Analisi delle criticità dell’impianto
• Selezione dei punti di monitoraggio
opportuni
• Definizione dei valori limite
• Definizione di metodi di
monitoraggio adeguati
• Selezione delle tecnologie
opportune
Miglioramento del reporting:
• Sistema di indicatori
• Rapporti cartacei automatizzati
relativi agli indici per la gestione
• Reporting elettronico via internet
• Benchmarking con aziende partner
Mantenimento dei programmi
Affinché l’ottimizzazione conseguita
in termini di costi e benefici duri a
lungo nel tempo, dopo la fase di
realizzazione si effettuano controlli
regolari. Questi ultimi vengono
eseguiti direttamente dal cliente,
mentre i consulenti F’IS rimangono
a sua disposizione in qualità di
partner neutrali. Il controllo della
manutenzione può essere effettuato
estendendo il reporting e ricorrendo
a sistemi di indici rilevanti per la
manutenzione e progetti di benchmarking. E’ importante che il
controllo della manutenzione sia
sottoposto a costante verifica della
sua capacità previsionale ed
efficacia sul processo.
Servizi · Gestione della manutenzione
Sistemi IPS
Sistemi IPS
Nel campo dei Sistemi di programmazione e controllo della manutenzione
(sistemi IPS), F’IS sfrutta il proprio
ampio bagaglio di conoscenze
tecniche per offrire un’analisi dei
requisiti specifici del cliente, a
prescindere dalla casa costruttrice.
Grazie a tale analisi, il team F’IS è
in grado di fornire al cliente un
sistema IPS ottimizzato e personalizzato.
Il servizio F’IS include sia soluzioni
complete a livello di implementazione
del sistema IPS, sia moduli
individuali per le seguenti aree:
Integrazione di sistemi
Mediante la realizzazione di
apposite interfacce, ad esempio
con i sistemi ERP (Enterprise
Resource Planning - pianificazione
delle risorse aziendali), il sistema
IPS è in grado di integrarsi nella
configurazione informatica dell’impresa, consentendo valutazioni e
analisi dei dati generali all’interno
di un sistema completo. In questo
modo, si evita di aggiornare dati
ridondanti o di inserire più volte
i medesimi dati. Nell’ambito del
processo, le operazioni sono
standardizzate e ottimizzate, per
cui migliorano lo scambio di
informazioni tra i reparti.
Soluzioni mobili
Utilizzando check-list elettroniche
e un PC palmare, è possibile
raccogliere i dati nel corso di
un’ispezione in maniera tale
da effettuare un’elaborazione dei
danni e il relativo feedback
contemporaneamente a una
registrazione costante. Una volta
verificata la coerenza dei dati
registrati, questi ultimi vengono
trasferiti al database IPS tramite il
PC dell’officina.
Il sistema mobile garantisce un
valido supporto informatico al
processo di manutenzione e quindi
evita di dover utilizzare notevoli
quantità di carta e di tempo per
l’elaborazione manuale degli
ordini. La qualità dei dati e la
potenzialità delle analisi sono
migliori grazie all’impiego di un
sistema di codifica standardizzato.
Definizione/Estensione
del sistema di reporting
L’integrazione dei rapporti nel
sistema IPS consente di avere un
reporting eloquente con svariate
possibilità di analisi e rappresentazione dei dati. Tra le applicazioni
tipiche di questo settore, si
annoverano la valutazione e l’analisi
dei guasti con report multistadio,
elenchi di anagrafiche e inventari,
nonché documenti commerciali
interni ed esterni. I report possono
essere generati in maniera rapida
e semplice e la qualità delle
informazioni risulta migliore grazie
al completamento elettronico dei
moduli e all’utilizzo di report
standard, conformi ai requisiti della
certificazione.
83
Servizi · Gestione della manutenzione
Sistemi IPS
Altri servizi relativi ai sistemi IPS
• Sostituzione della release e della
piattaforma del database
• Modifiche al sistema IPS e funzioni
avanzate
• Analisi dei dati e manutenzione
correttiva dei dati
• Implementazione di processi
automatizzati
• Formazione del vostro personale
a livello di utente e amministratore
Si prega di rivolgere eventuali
domande a:
[email protected]
84
Corsi di formazione
Panoramica
86
Descrizione dei corsi
87
Montaggio/Riparazione
Lubrificazione
Allineamento
Condition Monitoring
Gestione della manutenzione
87
88
88
89
92
Supporti didattici
93
85
Formazione · Panoramica
Relativamente alla gamma di
prodotti e servizi, F’IS offre un
programma di formazione standard e
vari corsi personalizzati. Essendo
modulari, le unità formative
individuali consentono ai clienti
di completare il loro corso di
formazione personalizzato abbinando
queste componenti didattiche.
I corsi di formazione si effettuano
presso gli stabilimenti del Gruppo
FAG o presso la sede dei nostri
clienti. Il programma di formazione
aggiornato, comprensivo delle date
per i corsi di formazione standard,
è disponibile all’indirizzo
www.fis-services.de, alla voce
Schulungen (Corsi di formazione).
Panoramica dei principali corsi di formazione F’IS
Panoramica dei principali corsi di formazione F’IS
Modulo formativo
Montaggio e riparazione
Formazione di base: tecnologia dei cuscinetti volventi
Formazione di base: tecnologia dei cuscinetti supporto vite
Manutenzione dei cuscinetti volventi per il personale addetto
alla manutenzione di veicoli su rotaia (generale)
Manutenzione dei cuscinetti volventi per cuscinetti TAROL
Formazione sui prodotti: utensili di montaggio
Tipo di corso
standard
individuale
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Lubrificazione
Formazione sui prodotti: sistemi di lubrificazione FAG Motion Guard
Formazione sui prodotti: lubrificanti FAG Arcanol
•
•
Allineamento
Formazione sui prodotti: FAG Top-Laser TRUMMY, SMARTY e INLINE
•
Condition Monitoring
Vibration Analysis 0
Vibration Analysis I
Formazione sui prodotti:
Formazione sui prodotti:
Formazione sui prodotti:
Formazione sui prodotti:
Formazione sui prodotti:
Formazione sui prodotti:
Formazione sui prodotti:
•
FAG
FAG
FAG
FAG
FAG
FAG
FAG
Easy Check
Detector II
Bearing Analyser III
DTECT X1
WiPro
Screen Saver
VibroCheck
•
•
•
Gestione della manutenzione
Formazione degli utenti dopo l’installazione del sistema IPS
Formazione degli amministratori di sistema
Per informazioni dettagliate sui singoli corsi di formazione, consultare le seguenti pagine.
86
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Corsi di formazione · Descrizione dei corsi
Montaggio/Riparazione
Montaggio/Riparazione
Formazione di base: tecnologia dei
cuscinetti volventi
Questo corso di formazione fornisce
le nozioni di base sui cuscinetti
volventi e sul loro impiego. I nostri
specialisti spiegano le tipologie,
le caratteristiche e le sigle dei
cuscinetti volventi. Nella parte
pratica del corso, viene illustrato il
corretto montaggio e smontaggio.
Inoltre vengono trattati i possibili
guasti ai cuscinetti volventi, i loro
sintomi e le relative cause.
Contenuti del corso: nozioni basilari
sui cuscinetti volventi standard e
sul loro montaggio/smontaggio
A chi è rivolto: capi-officina,
capisquadra, montatori di laboratori,
di manutenzione e personale
interessato
Durata: 1-2 giorni
Formazione di base: tecnologia dei
cuscinetti supporto vite
Al corso, i partecipanti acquisiscono
le nozioni di base relative ai
cuscinetti supporto vite e al loro
impiego. I nostri specialisti spiegano
le tipologie, le caratteristiche e le
sigle dei cuscinetti supporto vite.
Nella parte pratica, viene illustrato
il corretto montaggio e smontaggio.
Inoltre vengono trattati alcuni guasti
specifici che possono interessare i
cuscinetti supporto vite.
Contenuti del corso: nozioni basilari
sui cuscinetti supporto vite e sul
loro montaggio, smontaggio e
manutenzione.
A chi è rivolto: capi-officina,
capisquadra, montatori di laboratori
di manutenzione e personale
interessato
Durata: 1 giorno
Manutenzione dei cuscinetti
volventi per il personale addetto alla
manutenzione di veicoli ferroviari
(generale)
Questo corso è dedicato alla
manutenzione dei cuscinetti di
assili, in particolare dei cuscinetti
a rulli cilindrici e conici.
Gli specialisti in cuscinetti volventi
della divisione Tecnologia delle
applicazioni ferroviarie illustrano le
nozioni correnti relative ai cuscinetti
e alla loro applicazione. Al corso
sono presenti vari esperti delle
regolazioni, che illustrano gli
interventi di manutenzione manuali
sui cuscinetti volventi e il comportamento corretto da assumere
mediante appositi modelli
dimostrativi.
Contenuti del corso: manutenzione
di cuscinetti per assili, in particolare
semplici cuscinetti a rulli cilindrici
e conici
A chi è rivolto: capi-officina,
capisquadra e montatori dei
laboratori di manutenzione dei
veicoli ferroviari
Durata: 1-2,5 giorni
Manutenzione dei cuscinetti
volventi per cuscinetti TAROL
interventi di manutenzione manuali
sui cuscinetti TAROL e alcuni aspetti
particolari della loro manutenzione
mediante appositi modelli
dimostrativi.
Contenuti del corso: manutenzione
di cuscinetti per assili TAROL
A chi è rivolto: capi-officina,
capisquadra e montatori dei
laboratori di manutenzione dei
veicoli ferroviari
Durata: 1 giorno
Formazione sui prodotti:
utensili di montaggio
Questo corso è dedicato a vari
utensili per il montaggio e lo
smontaggio corretto dei cuscinetti
volventi. L’attenzione è rivolta
all’uso corretto degli utensili nella
routine quotidiana. I contenuti del
corso personalizzato vengono
sempre definiti con il cliente.
Contenuti del corso: utilizzo
tecnicamente corretto degli utensili
di montaggio e smontaggio
A chi è rivolto: capi-officina,
capisquadra, montatori di laboratori
di manutenzione e personale
interessato
Durata: secondo accordi
L’argomento di questo corso è la
manutenzione dei cuscinetti per
assili TAROL. Questi cuscinetti a
rulli conici a due corone vengono
messi a punto, ingrassati e
scherrmati su entrambi i lati.
Gli specialisti in cuscinetti volventi
della divisione Tecnologia delle
applicazioni ferroviarie illustrano le
nozioni correnti relative ai cuscinetti
e alla loro applicazione. Al corso
sono presenti vari esperti delle
regolazioni, che illustrano gli
87
Corsi di formazione · Descrizione dei corsi
Lubrificazione · Allineamento
Lubrificazione
Formazione sui prodotti
Sistemi di lubrificazione
FAG Motion Guard
Questo corso è dedicato ai sistemi
di lubrificazione FAG «Motion Guard»,
in particolare alla loro funzionalità,
alle possibili applicazioni, al loro
utilizzo e gestione. Questo corso
consente ai partecipanti di
selezionare e utilizzare correttamente
i vari prodotti del sistema di
lubrificazione «Motion Guard»,
in maniera tale da evitare fermi
macchina imprevisti a causa di una
lubrificazione inadeguata.
Contenuti del corso:gestione sicura
e condizioni d’impiego dei sistemi
di lubrificazione FAG «Motion Guard»
Formazione sui prodotti Lubrificanti
FAG Arcanol
In questo corso, i partecipanti
acquisiscono ulteriori informazioni
in merito alla gamma di prodotti
FAG «Arcanol», in particolare alle
possibili applicazioni, al loro uso e
alla loro gestione. Al termine del
corso, i partecipanti sono in grado
di scegliere il lubrificante giusto
per la loro applicazione specifica.
Contenuti del corso: selezione e
condizioni d’impiego della gamma
di lubrificanti FAG «Arcanol»
A chi è rivolto: capi-officina,
capisquadra, montatori di laboratori
di manutenzione e personale
interessato
Durata: (secondo accordi)
A chi è rivolto: capi-officina,
capisquadra, montatori di laboratori
di manutenzione e personale
interessato
Durata: (secondo accordi)
Allineamento
Formazione sui prodotti
FAG Top-Laser SMARTY
FAG Top-Laser TRUMMY
FAG Top-Laser INLINE
Questo corso fornisce valide
nozioni in merito all’allineamento
di trasmissioni a cinghia e alberi e
alla misurazione della tensione
delle cinghie. Vengono illustrate la
funzionalità, le possibili applicazioni
e la gestione dei sistemi di
misurazione Top-Laser SMARTY,
TRUMMY e INLINE. Al termine del
corso, i partecipanti sono in grado
di effettuare le operazioni di
allineamento necessarie mediante
i sistemi di misurazione.
Contenuti del corso: gestione
sicura e condizioni d’impiego dei
sistemi di misurazione
88
«FAG Top-Laser SMARTY»,
«FAG Top-Laser TRUMMY»,
«FAG Top-Laser INLINE».
A chi è rivolto: capi-officina,
capisquadra, montatori di laboratori
di manutenzione e personale
interessato
Durata: (secondo accordi)
Corsi di formazione · Descrizione dei corsi
Condition Monitoring
Vibration Analysis 0
Questo corso fornisce una panoramica dei metodi tradizionali per la
diagnosi delle vibrazioni, dei loro
vantaggi principali e delle condizioni
d’impiego della diagnosi delle
vibrazioni nell’ambito del Condition
Monitoring.
Contenuti del corso: panoramica di
base relativa ai metodi di diagnosi
delle vibrazioni
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Formazione sui prodotti
FAG Easy Check/
FAG Easy Check Online
Questo corso illustra i vantaggi e
le condizioni d’impiego del sistema
di misurazione delle vibrazioni
«FAG Easy Check». Al termine del
corso, i partecipanti sono in grado
di utilizzare correttamente il sistema
di diagnosi delle vibrazioni
nell’ambito della loro applicazione.
Contenuti del corso: utilizzo/gestione
corretta del sistema di misurazione
delle vibrazioni «FAG Easy Check»
Durata: 1 giorno
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Vibration Analysis I
Durata: secondo accordi
Sulla base dell’unità formativa
«Vibration Analysis 0», questo
corso approfondisce i principi della
diagnosi dei guasti, con particolare
attenzione all’analisi della frequenza.
A fronte di esempi pratici, il
partecipante impara a distinguere
le anomalie delle macchine e danni
di varia natura, come guasti ai
cuscinetti, squilibrio, difetti di
dentatura, errori di allineamento
e accoppiamento, all’interno dei
segnali di misurazione.
Formazione sui prodotti
FAG Detector II
Questo corso fornisce valide nozioni
relative al sistema di misurazione
«FAG Detector II», in particolare
alla funzionalità, alle possibili
applicazioni e all’utilizzo/alla
gestione. Al termine del corso,
il partecipante è in grado di
individuare, con il sistema di
misurazione, le anomalie e i danni
alle macchine in base a un’analisi
della tendenza.
Contenuti del corso: vantaggi e
requisiti della diagnosi delle
vibrazioni e gestione sicura
del sistema di misurazione
«FAG Detector II» per il rilevamento
di anomalie e danni alle macchine
mediante la diagnosi delle vibrazioni,
sulla base di indici
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Durata:2 giorni
Contenuti del corso: individuazione
delle anomalie e dei danni alle
macchine mediante una diagnosi
delle vibrazioni basata sull’analisi
della frequenza.
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Durata: 2 giorni
89
Corsi di formazione · Descrizione dei corsi
Condition Monitoring
Formazione sui prodotti
FAG Bearing Analyser III
Formazione sui prodotti
FAG DTECT X1
Formazione sui prodotti
FAG WiPro
Questo corso si basa sull’unità
formativa «Vibration Analysis I» e
fornisce nozioni approfondite in
merito al sistema di misurazione
«FAG Bearing Analyser III» e alla sua
funzionalità, alle possibili applicazioni e all’utilizzo/alla gestione.
Al termine del corso, il partecipante
è in grado di individuare in dettaglio
le anomalie e i danni alle macchine,
basandosi sull’analisi della
frequenza.
Sulla base dell’unità formativa
«Vibration Analysis I», questo corso
fornisce valide nozioni relative
alla diagnosi delle vibrazioni e al
sistema di misurazione online
«FAG DTECT X1», in particolare
alla funzionalità, alle possibili
applicazioni e all’utilizzo/gestione.
Mediante opportuni esempi pratici,
vengono illustrate in dettaglio le
svariate possibilità di configurazione
del sistema, oltre ai principi su cui
si basa la tecnologia di comunicazione nel campo della teleassistenza.
Al termine del corso, con il sistema
di misurazione il partecipante è in
grado di individuare in dettaglio
le anomalie e i danni alle macchine
attraverso la diagnosi remota e
online.
Questo corso si basa sul modulo
formativo «Vibration Analysis I» e
fornisce informazioni sulla diagnosi
delle vibrazioni e sul sistema di
misurazione online «FAG WiPro»,
in particolare in merito alla loro
funzionalità, alle possibili applicazioni nel settore dell’energia eolica
e al loro utilizzo/gestione. Sulla
base di esempi pratici, si pone
particolare attenzione alle configurazioni del sistema necessarie in un
impianto eolico. Inoltre vengono
presentati i principi su cui si basa
la tecnologia di comunicazione nel
campo della teleassistenza.
Al termine del corso, attraverso la
diagnosi remota e online il partecipante è in grado di individuare in
dettaglio le anomalie e i danni agli
impianti eolici in base all’analisi
della frequenza.
Contenuti del corso: utilizzo sicuro
del «FAG Bearing Analyser III» per
individuare anomalie e danni alle
macchine mediante la diagnosi
delle vibrazioni, in base all’analisi
della frequenza.
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Durata: 1 giorno
Contenuti del corso: nozioni
approfondite in merito alla diagnosi
delle vibrazioni online e all’impiego
sicuro del «FAG DTECT X1» per
l’individuazione di anomalie e
danni alle macchine tramite accesso
remoto.
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Durata: 4 giorni
Contenuti del corso: nozioni approfondite relative alla diagnosi delle
vibrazioni online e all’impiego
sicuro del «FAG WiPro» per l’individuazione di anomalie e danni alle
macchine, tramite accesso remoto,
nel settore dell’energia eolica.
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Durata:4 giorni
90
Corsi di formazione · Descrizione dei corsi
Condition Monitoring
Formazione sui prodotti
FAG Screen Saver
Formazione sui prodotti
FAG VibroCheck
Sulla base dell’unità formativa
«Vibration Analysis I», questo corso
fornisce valide nozioni relative alla
diagnosi delle vibrazioni e al
sistema di misurazione online
«FAG Screen Saver», in particolare
alla funzionalità, alle possibili
applicazioni nel settore dei
vibrovagli e al loro utilizzo/gestione.
Sulla base di esempi pratici, si
pone particolare attenzione alle
configurazioni del sistema necessarie
in un vibrovaglio. Inoltre vengono
presentati i principi su cui si basa
la tecnologia di comunicazione nel
campo della teleassistenza.
Al termine del corso, attraverso la
diagnosi remota e online il partecipante è in grado di individuare in
dettaglio le anomalie e i guasti alle
macchine in base all’analisi della
frequenza.
Sulla base del modulo formativo
«Vibration Analysis I», in questo
corso il partecipante acquisisce
conoscenze approfondite relative
alla diagnosi delle vibrazioni online
e al sistema di misurazione
«FAG VibroCheck», in particolare
alla funzionalità, alle possibili
applicazioni e al loro utilizzo/
gestione. Inoltre vengono presentati
i principi su cui si basa la tecnologia
di comunicazione nel campo dei
sistemi di misurazione in rete.
Al termine del corso, il partecipante
è in grado di configurare il sistema
di monitoraggio online ai fini del
rilevamento automatico di anomalie
e danni alle macchine e dell’analisi
dei dati delle misurazioni.
Contenuti del corso: nozioni approfondite relative alla diagnosi delle
vibrazioni online e all’impiego
sicuro del «FAG Screen Saver» per
l’individuazione di anomalie e
danni alle macchine, tramite
accesso remoto, nel settore dei
vibrovagli.
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Contenuti del corso: conoscenze
approfondite in merito alla diagnosi
delle vibrazioni online e all’impiego sicuro del «FAG VibroCheck»,
inclusa la configurazione degli
algoritmi di valutazione automatici
per il rilevamento tempestivo di
anomalie e danni alle macchine.
A chi è rivolto: tecnici e ingegneri
del reparto Manutenzione e
personale interessato
Durata: secondo accordi
Durata: 4 giorni
91
Corsi di formazione · Descrizione dei corsi
Gestione della manutenzione
Formazione degli utenti
dopo l’installazione del
sistema IPS
Formazione degli
amministratori del
sistema IPS
Questo corso è dedicato alla configurazione e all’utilizzo dei sistemi di
programmazione e controllo della
manutenzione (sistemi IPS) installati
presso il cliente. I contenuti vengono
definiti in base alle richieste del
cliente.
Contenuti del corso: configurazione
e utilizzo di un sistema IPS
Questo corso è focalizzato sull’aggiornamento e sulla manutenzione
del sistema IPS installato presso il
cliente. In base ai partecipanti, i
contenuti vengono definiti su
richiesta del cliente e possono
riguardare la gestione dei database,
la tecnologia di internet, l’aggiornamento del server e i programmi
di autorizzazione.
A chi è rivolto: a discrezione del
cliente
Contenuti del corso: assistenza e
manutenzione di un sistema IPS
Durata: secondo accordi
A chi è rivolto: amministratori di
sistema e key user
Durata: secondo accordi
Centro di formazione tecnica INA/FAG, Hirschaid
92
Corsi di formazione · Supporti didattici
Armadio e set di montaggio per
cuscinetti volventi: corso base per
la formazione professionale
Vi è parecchia letteratura relativa al
montaggio corretto dei cuscinetti.
Spesso, però, mancano delle parti
che consentano all’allievo di
esercitarsi nella maniera più pratica
possibile. E’ questo il motivo
per cui gli istruttori dei centri di
formazioni FAG hanno deciso
di organizzare un corso base.
Questo corso sui cuscinetti volventi
si prefigge l’obiettivo di insegnare
a scegliere il cuscinetto giusto, a
montare e smontare i cuscinetti
correttamente e ad effettuare la
manutenzione delle sedi dei
cuscinetti. E’ pertanto suddiviso in
due parti. La parte teorica tratta le
nozioni di base relative alla tecnica
dei cuscinetti volventi, mentre quella
pratica è concentrata sulle abilità
basilari relative al montaggio e allo
smontaggio.
Nel modulo teorico, si presta
particolare attenzione a unire tra
loro il disegno tecnico, il calcolo
tecnico e la teoria tecnica in
un’unica unità didattica.
La parte pratica, invece, utilizza
pezzi dimostrativi semplificati
(alberi, alloggiamenti) con cui
esercitarsi nel montaggio e nello
smontaggio delle tipologie di
cuscinetti più comuni, in particolare
con l’ausilio di dispositivi meccanici
o idraulici.
Gli argomenti vengono illustrati a
piccoli passi e rientrano nel grado
di difficoltà attualmente richiesto
nella formazione professionale.
Sulla base di questo corso generale,
è possibile preparare a fini formativi
altri sistemi, ad esempio trasmissioni, pompe, mandrini, ruote di
veicoli ecc.
Dati tecnici
Armadio di montaggio:
Dimensioni 1 135~710~380 mm
Peso (incluso il contenuto) 94 kg
predisposto per 10 esercitazioni di
montaggio:
su 5 alberi
su 2 alloggiamenti
su 3 alberi e alloggiamenti
Diametro minimo dell’albero: 15 mm
Diametro massimo dell’albero: 55 mm
Sigla d’ordinazione
(armadio di montaggio con
contenuto e angolo di montaggio):
MOUNTING.CABINET
Manuale 1 (parte teorica)
• Teoria tecnica
• Calcolo tecnico
• Disegno tecnico
Manuale 2 (parte pratica)
• Montaggio di cuscinetti a foro
cilindrico
• Montaggio di cuscinetti a foro
conico
• Procedimento idraulico
• Esercitazioni su alberi e
alloggiamenti
Altri modelli dimostrativi disponibili
in qualsiasi momento su richiesta.
Si prega di rivolgersi a:
[email protected]
93
Corsi di formazione · Supporti didattici
Set di montaggio 1 e 2
Con i set di montaggio FAG 1 e 2 –
Esercitazioni singole dall’armadio
di montaggio FAG, durante la
lezione l’istruttore può mostrare il
montaggio e lo smontaggio dei
cuscinetti volventi oppure far
svolgere tali operazioni agli allievi.
Per il montaggio, i componenti
degli alberi e degli alloggiamenti
possono essere fermati in una
morsa a vite.
Set di montaggio 3
Il set di montaggio 3 è un’esercitazione supplementare all’armadio di
montaggio FAG e consente di
assemblare un cuscinetto orientabile
a sfere in un alloggiamento.
Set di montaggio 1:
Albero con alloggiamento
Indicato per le seguenti esercitazioni:
• selezione degli accoppiamenti
• controllo della posizione del
cuscinetto
• montaggio del cuscinetto sull’albero
• definizione assiale del cuscinetto
• montaggio della tenuta radiale
dell’albero
• assemblaggio (cuscinetto bloccato)
• smontaggio con estrattore
Set di montaggio 2:
Montaggio idraulico
Indicato per le seguenti esercitazioni:
• montaggio mediante viti di
pressione
• montaggio con il dado idraulico
• regolazione e controllo del gioco
radiale
• definizione assiale con ghiera e
rosetta di sicurezza
• smontaggio con iniettore d’olio
Sigla d’ordinazione:
MOUNTING.CABINET.SET1
Sigla d’ordinazione:
MOUNTING.CABINET.SET2
Set di montaggio 3:
Supporto ritto
Indicato per le seguenti esercitazioni:
• controllo della posizione del
cuscinetto
• montaggio di bussola di trazione
e cuscinetto
• montaggio come cuscinetto bloccato
• montaggio come cuscinetto mobile
• montaggio come albero passante
• montaggio su alloggiamento chiuso
su un lato
• smontaggio di cuscinetto e
bussola di trazione
Sigla d’ordinazione:
MOUNTING.CABINET.SET3
Video didattici:
regole di montaggio con semplici
immagini e testi e cita chiaramente,
senza giri di parole, gli errori più
gravi. Passo dopo passo, si
comprende come montare a regola
d’arte le varie tipologie di cuscinetti.
Sigla d’ordinazione:
VIDEOFILM202D
L’ABC dei cuscinetti volventi
Il filmato si addice particolarmente
a trasmettere le prime nozioni
basilari sui cuscinetti volventi.
Presenta tutte le tipologie di cuscinetti e illustra le loro caratteristiche.
Sigla d’ordinazione:
VIDEOFILM201D
Montaggio e smontaggio di
cuscinetti volventi
Il filmato illustra le principali
94
Procedimento idraulico per il
montaggio e lo smontaggio di
grandi cuscinetti volventi
Con immagini reali e animate, il
filmato mostra tutti i metodi e le
apparecchiature più comuni per il
montaggio idraulico: pompe, dadi
idraulici, estrattori speciali, bussole
di trazione e pressione. Vengono
illustrati anche gli elementi a cui
prestare attenzione in caso di sedi di
alberi coniche o cilindriche, oppure
come misurare opportunamente il
gioco radiale o lo spostamento
assiale, in maniera tale che i pezzi
assemblati siano posizionati
correttamente sull’albero.
Sigla d‘ordinazione:
VIDEOFILM203D
Pubblicazioni · Elenco dei prodotti FAG
Pubblicazioni
96
Elenco dei prodotti FAG
97
95
Pubblicazioni
Pubblicazioni
Pubblicazione n° WL 80100
Pubblicazione n° WL 80102
Pubblicazione n° WL 80123
Pubblicazione n° WL 80134
Pubblicazione n° WL 80135
Pubblicazione
Pubblicazione
Pubblicazione
Pubblicazione
Pubblicazione
n°
n°
n°
n°
n°
WL
WL
WL
WL
WL
80151
81115
81116
81122
82102
Montaggio di cuscinetti volventi
Procedimento idraulico per il montaggio e lo smontaggio di cuscinetti volventi
Tutto sui cuscinetti volventi – I corsi di formazione FAG sull’argomento
Cuscinetti volventi, in teoria e in pratica
Video FAG sul montaggio e sullo smontaggio di cuscinetti volventi
Video FAG sul procedimento idraulico per il montaggio e lo smontaggio
di cuscinetti volventi
Servizio di riparazione per grandi cuscinetti volventi
Lubrificazione di cuscinetti volventi
Arcanol · grasso testato per cuscinetti volventi
Ingrassatori FAG Motion Guard
Danni ai cuscinetti volventi
Informazioni tecniche
TI
TI
TI
TI
TI
n°
n°
n°
n°
n°
WL
WL
WL
WL
WL
00-11.
80-14
80-38
80-50
80-53
TI
TI
TI
TI
TI
TI
TI
TI
n°
n°
n°
n°
n°
n°
n°
n°
WL
WL
WL
WL
WL
WL
WL
WL
80-54
80-55
80-56
80-57
80-58
80-62
80-63
80-65
TI
TI
TI
TI
TI
n°
n°
n°
n°
n°
WL
WL
WL
WL
WL
80-66
80-67
80-68
80-69
80-70
Video FAG sulla tecnologia dei supporti
Montaggio e smontaggio di cuscinetti orientabili a rulli con foro conico
Montaggio di cuscinetti orientabili a rulli su bussole di trazione
Generatori di pressione FAG
Armadio e set di montaggio per cuscinetti volventi –
corso base per la formazione professionale
Riscaldatori FAG
Utensili per l’allineamento FAG
Utensili FAG per il montaggio e lo smontaggio meccanico di cuscinetti volventi
Dadi idraulici FAG
Estrattori FAG
FAG Detector II – il raccoglitore di dati in formato «cellulare»
Diagnosi dei cuscinetti volventi con il FAG Bearing Analyser III
Controllo moderno di impianti e macchinari in base al Condition Monitoring
con i dispositivi di controllo delle vibrazioni digitali FAG
FAG WiPro – Wind Turbine Protection
FAG VibroCheck Online-sistema di monitoraggio per l’industria pesante
FAG Easy Check · FAG Easy Check Online
FAG Screensaver
Misurazione e quotatura di perni conici mediante lo strumento di misurazione
della conicità FAG MGK9205
CD-ROM
CD
CD
CD
CD
96
Medias 4.0
– WLS
– MGSM 2.0
– MM 1.0
Catalogo elettronico dei cuscinetti volventi INA-FAG
Sistema didattico sui cuscinetti volventi
FAG Motion Guard Select Manager
FAG Mounting Manager
Elenco dei prodotti FAG
Elenco dei prodotti FAG
Sigla d’ordinazione:
Prodotto
Pagina
ABZIEHER...
Estrattori meccanici per piccoli cuscinetti
12
AGGREGATE.E700
AGGREGATE.P1000/2500
Gruppo idraulico ad azionamento elettrico
Gruppo idraulico ad azionamento pneumatico
27
27
ARCA.ANTICORROSIONOIL.400G
Bomboletta spray con olio anticorrosione Arcanol
42
ARCA.GREASE.BIO2...
ARCA.GREASE.FOOD2...
ARCA.GREASE.LOAD220...
ARCA.GREASE.LOAD220...
ARCA.GREASE.LOAD220...
ARCA.GREASE.MULTITOP...
ARCA.GREASE.MULTI2...
ARCA.GREASE.MULTI3...
ARCA.GREASE.LOAD220...
ARCA.GREASE.LOAD90...
ARCA.GREASE.LOAD110...
ARCA.GREASE.LOAD120...
ARCA.GREASE.TEMP200...
ARCA.GREASE.VIB3...
Grasso speciale per applicazioni nocive per l’ambiente
Grasso speciale per applicazioni in caso di contatto con alimentari
Grasso speciale per carico elevato, alto numero di giri
Grasso speciale per carico massimo, medio numero di giri
Grasso speciale per carico massimo, basso numero di giri
Grasso universale per alto numero di giri, carico elevato, temperature elevate
Grasso universale per cuscinetti sottoposti a sollecitazioni normali (D ≤ 62 mm)
Grasso universale per cuscinetti sottoposti a sollecitazioni normali (D > 62 mm)
Grasso speciale per massimo numero di giri, basse temperature
Grasso speciale per alte e basse temperature
Grasso speciale per alte e basse temperature, alto numero di giri
Grasso speciale per temperature elevate, carico elevato
Grasso speciale per massime temperature
Grasso speciale per carico elevato, temperature elevate, movimento oscillante
47
47
46
46
46
46
46
46
47
47
47
47
47
47
ARCA.GREASE-GUN
ARCA.GREASE-GUN.HOSE
Ingrassatore a pressione Arcanol
Flessibile rinforzato Arcanol
53
53
ARCA.LUB. .…
ARCA.LUB. …. .CLEAR
ARCA.LUB. …. .LC60 (~LC120, ~LC250)
ARCA.LUB. …. .LC120.SET (~LC250.SET)
Ingrassatore COMPACT con riempimento di grasso, senza vite di attivazione
Ingrassatore COMPACT CLEAR
Unità LC con 60 (120, 250) cm3 di grasso per ingrassatore CHAMPION
Set d’ingrassatori CHAMPION con unità LC 120 (250) cm3
49
50
51
51
ARCA.LUB.ACTIVE.1M (~3M, ~6M, ~12M)
ARCA.LUB.ACTIVE.CLEAR.1M (~3M, ~6M)
ARCA.LUB.ACTIVE.POLAR
Viti di attivazione per ingrassatori Motion Guard COMPACT
Viti di attivazione per ingrassatori Motion Guard COMPACT CLEAR
Vite di attivazione per ingrassatori Motion Guard COMPACT POLAR
49
50
50
ARCA.LUB.C6-250.KIT (~500.KIT)
Sistema di lubrificazione multi-point CONCEPT6 con unità LC 250 (500) cm3
ARCA.LUB.C6-CONTROL-250.KIT (~500.KIT) Sistema di lubrificazione multi-point CONCEPT6 (automatico), con unità LC
52
52
ARCA.MOUNTINGPASTE…
Pasta di montaggio Arcanol
42
ARCA.PUMP25 (~180)
Dispositivo di dosaggio del grasso per confezione da 25 (180) kg
53
AWG25
AWG40
AWG100
Riscaldatore a induzione per pezzi fino a 600 kg di peso
Riscaldatore a induzione per pezzi fino a 1.200 kg di peso
Riscaldatore a induzione per pezzi fino a 3.000 kg di peso
33
33
33
97
Elenco dei prodotti FAG
Elenco dei prodotti FAG
Sigla d’ordinazione:
Prodotto
BEARING.MATE250-450 (450-650; 650-850) Utensile di trasporto e montaggio per cuscinetti volventi con diametro
esterno 250–450 mm (450–650 mm; 650–850 mm)
COIL…./…LOW..
COIL.TRANSFORMER...
40
Impianto di riscaldamento a induzione elettrica a bassa tensione
Trasformatore in aria monofase per impianto di riscaldamento
a bassa tensione
35
FEELER.GAUGE100 (~300)
Spessimetri, 100 (300) mm di lunghezza, 13 (23) spessori
36
FIS.BAIII.SET.001
FIS.DETECTORII.SET.1MB
FIS.EASYCHECK.V1
FIS.EASYCHECK.ONLINE.SET
FIS.X1.K2.BASIC (~K4.BASIC, ~K8.BASIC)
Bearing Analyser III
Detector II
Easy Check
Easy Check Online
DTECT X1 2 canali (4 canali, 8 canali)
65
65
66
66
66
FITTING.TOOL.ALU.SET10-50
Set di utensili di montaggio (alluminio) per cuscinetti volventi
con foro 10–50 mm
Set di utensili di montaggio (acciaio) per cuscinetti volventi
con foro 10–50 mm
FITTING.TOOL.STEEL.SET10-50
98
Pagina
35
8
8
HANDSCHUH1 (~2)
Guanti resistenti al calore (resistenti al calore e agli oli)
41
HEATER10
HEATER20
HEATER35
HEATER150
HEATER300
Riscaldatore a induzione per pezzi fino a 10 kg di peso
Riscaldatore a induzione per pezzi fino a 20 kg di peso
Riscaldatore a induzione per pezzi fino a 35 kg di peso
Riscaldatore a induzione per pezzi fino a 150 kg di peso
Riscaldatore a induzione per pezzi fino a 300 kg di peso
32
32
32
32
33
HEATER.PLATE
HEATING.RING....
31
HEATING.RING.PASTE.20ML
Piastra di riscaldamento (1500 W)
Anello di riscaldamento per l’anello interno di un cuscinetto
a rulli cilindrico o di un cuscinetto a rullini
Pasta a conduzione termica (siringa usa e getta da 20 ml)
34
34
HYD.NUT…
HYD.NUT…HEAVY
HYD.NUT…INCH
HYD.NUT.DISPLACE.GAUGE
Dado idraulico con filetto interno metrico
Dado idraulico, esecuzione rinforzata con foro liscio
Dado idraulico, filetto interno in pollici
Strumento di misurazione del percorso di spostamento per HYD.NUT
19
19
19
20
KLR…
Calibro ad anello conico
36
LASER.INLINE
LASER.SMARTY
LASER.SHIMS…
LASER.TRUMMY
Dispositivo di allineamento dell’albero
Dispositivo di allineamento della puleggia
Spessori per dispositivi di allineamento Top-Laser
Dispositivo di misurazione della tensione della cinghia
58
56
60
57
Elenco dei prodotti FAG
Elenco dei prodotti FAG
Sigla d’ordinazione
Prodotto
Pagina
LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM..
LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM...KIT
LOCKNUT.DOUBLEHOOK.KM…SET
Chiave a doppio settore per ghiera KM..
Kit di chiavi a doppio settore per ghiera KM..
Set di chiavi a doppio settore (per ghiere KM5-KM8 / KM9-KM13)
11
11
11
LOCKNUT.FACE.PIN…
LOCKNUT.FLEXI.HOOK…
LOCKNUT.FLEXI.PIN…
Chiave a foro frontale con snodo per ghiere di precisione LNP…
Chiave a settore con snodo per ghiere KM.. o ghiere di precisione LNPG...
Chiave a dente con snodo per ghiere di precisione AM..
10
10
10
LOCKNUT.HOOK.KM…
Chiave a settore per ghiere KM.. o ghiere di precisione LNPG...
9
LOCKNUT.SOCKET.KM...
Chiave a tubo per ghiere KM..
9
MGA 31
MGI 21
Strumento di misurazione per inviluppi esterni
Strumento di misurazione per inviluppi interni
39
39
MGK 132 (~133)
MGK9205.12.SET (~30.SET)
Strumento di misurazione della conicità per ø 90...510 mm (27…205 mm)
Set di strumenti di misurazione della conicità per grandi perni,
cono 1:12 (1:30)
38
MOUNTING.CABINET.D (E, F, NL)
37
Armadio di montaggio con contenuto e angolo di montaggio
per corso base in tedesco (inglese, francese, olandese)
93
MOUNTING.CABINET.SET1 (~SET2, ~SET3)
Valigetta didattica con cuscinetti volventi, utensile di montaggio …
94
OILINJECTOR1600 (~2500)
OILINJECTOR….VALVE
OILINJECTOR….SET
Iniettore d’olio 1600 bar (2 500 bar)
Nipplo valvola
Set composto da iniettore d’olio e nipplo valvola
24
24
24
PULLER.HYD…
PULLER.INTERNAL.SET10-100
PULLER.TRISECTION…
Estrattore idraulico
Set di estrattori interni (per cuscinetti con foro da 10 a 100 mm)
Piastra d’estrazione a tre sezioni per estrattori idraulici o meccanici
15
14
17
PUMP1000… (~1600…, ~2500…)
Pompe manuali e accessori
25
PUMP2500.0,2L.SET
Set di pompe ad alta pressione (2 500 bar)
26
PUMP4000…
Pompa ad alta pressione (4 000 bar) e accessori
26
PUMP.ADAPTER…
Accessori per generatore di pressione, distanziali
28
PUMP.HOLDER.2 (~3)
Supporto pompa senza (con) collegamento al manometro
29
PUMP....MANO...
Manometro
29
99
Elenco dei prodotti FAG
Elenco dei prodotti FAG
Sigla d’ordinazione
Prodotto
Pagina
PUMP.NIPPLE…
Accessori per generatore di pressione, riduttori
28
PUMP.PIPE…
Accessori per generatore di pressione, tubi ad alta pressione
30
PUMP.SLEEVE.CONNECTOR…
Accessori per generatore di pressione, raccordi bussole per pompe manuali
30
SNAP.GAUGE…-…
SNAP.GAUGE.MASTER.DISK..
Micrometro ad arco
Disco graduato per Micrometro ad arco
38
38
SOUND.CHECK
Poliscopio-aerofono
64
TACHOMETER
Tachimetro manuale digitale
63
TAROL.MOUNTING.AGGREGATE
Dispositivo idraulico mobile per montaggio in serie di cuscinetti TAROL
27
TEMP.CHECK.PLUS
Dispositivo di misurazione della temperatura a infrarossi, senza contatto
62
TEMP.MG
Dispositivo di misurazione della temperatura, con contatto
62
VIDEOFILM201D
VIDEOFILM202D
VIDEOFILM203D
L'ABC dei cuscinetti volventi
Montaggio e smontaggio di cuscinetti volventi
Procedimento idraulico per il montaggio e lo smontaggio
94
94
94
100
95,5/11/05 Stampato in Germania presso Weppert Print & Media GmbH
Questa pubblicazione è stata redatta con la
massima attenzione, i dati in essa contenuti
sono stati controllati accuratamente. Per
FAG Italia S.p.A.
eventuali errori od ommissioni non possiamo
accettare alcuna responsabilità. Ci riserviamo
Strada Regionale 229 Km.17
28015 Momo NO
modifiche a favore dell’evoluzione del prodotto.
© by FAG · 2005, novembre
Tel.
0321 990611
La riproduzione, anche solo parziale,
Fax
0321 925218
è consentita previa nostra autorizzazione.
E-mail [email protected]
WL 80 250/2 IB
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement