libretto

ARW 90 Istruzioni per l'installazione

Pompa di calore aria/acqua con modulo AW

Supraeco

ARW 90

AWM

6 720 645 179-00.1I

2

Indice

Indice

1 Spiegazione dei simboli e avvertenze . . . . . . . . 4

1.1

Spiegazione dei simboli presenti nel libretto

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4

1.2

Avvertenze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4

2 Fornitura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5

3 Note generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

3.1

Dati sulla unità esterna pompa di calore ARW

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

3.2

Uso conforme alle indicazioni . . . . . . . . . . 7

3.3

Targhetta identificativa . . . . . . . . . . . . . . . 7

3.4

Trasporto e immagazzinaggio . . . . . . . . . . 7

3.5

Luogo di installazione . . . . . . . . . . . . . . . . 7

3.6

Sbrinamento automatico . . . . . . . . . . . . . . 7

3.7

Da verificare prima dell'installazione . . . . 8

3.8

Lista di controllo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

3.9

Cavo di segnale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

3.10 CAN-BUS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8

3.11 Manipolazione del scheda elettronica . . . 10

4 Dimensioni e distanze minime . . . . . . . . . . . . . 11

4.1

unità esterna pompa di calore ARW e modulo idraulico interno AWM . . . . . . . . . . . . . . . 11

4.2

Distanze minime modulo idraulico interno

AWM . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14

4.3

Raccordi delle tubazioni . . . . . . . . . . . . . 14

5 Installazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

5.1

Accessori abbinabili . . . . . . . . . . . . . . . . 16

5.2

Logica di funzionamento . . . . . . . . . . . . . 16

5.3

Predisposizione tubazioni di collegamento . .

16

5.4

Messa in posa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

5.5

Lavaggio dell'impianto di riscaldamento . 17

5.6

Impianto di riscaldamento . . . . . . . . . . . 17

5.7

Collegamento della unità esterna pompa di calore ARW al impianto di riscaldamento 17

5.8

Riempimento dell'impianto di riscaldamento

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18

5.9

Isolamento termico . . . . . . . . . . . . . . . . . 19

5.10 Montaggio della sonda di temperatura . . 19

5.11 Installazione degli indicatori del punto di rugiada . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19

5.12 Montaggio del dispositivo di controllo della temperatura (termostato limite) . . . . . . . 21

5.13 Altri collegamenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21

5.14 Rimozione degli accessori . . . . . . . . . . . . 21

6 Collegamento alla rete elettrica . . . . . . . . . . . . 22

6.1

Collegamento della unità esterna pompa di calore ARW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .22

6.2

Impostazioni sbrinamento . . . . . . . . . . . . 23

6.3

Collegamento del modulo idraulico interno

AWM . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .23

6.4

Collegamenti esterni . . . . . . . . . . . . . . . . 23

6.5

Funzionamento di emergenza . . . . . . . . . 23

6.6

Cablaggio elettrico dell'unità esterna . . . 25

6.7

Panoramica del scheda elettronica del modulo idraulico interno AWM . . . . . . . . .27

6.8

Schema elettrico del modulo idraulico interno

AWM . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .28

6.9

Schema di collegamento tra unità esterna unità esterna pompa di calore ARW e modulo idraulico interno AWM . . . . . . . . . . . . . . .30

6.10 Schema cablaggio CAN-BUS del modulo idraulico interno AWM . . . . . . . . . . . . . . .32

7 Svuotamento del riscaldamento e dell'accumulatore-produttore d'acqua calda sanitaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .33

8 Indicazioni tecniche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34

8.1

Soluzioni impiantistiche . . . . . . . . . . . . . . 34

8.2

Dati tecnici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36

9 Riscaldamento, generalità . . . . . . . . . . . . . . . . . 40

9.1

Circuiti di riscaldamento . . . . . . . . . . . . . 40

9.2

Termoregolazione del riscaldamento . . . . 40

9.3

Controllo tempo del riscaldemento/ raffreddamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .40

9.4

Modi operativi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40

10 Pannello di servizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41

10.1 Panoramica del pannello di servizio . . . . 41

10.2 Funzione del pannello di servizio . . . . . . . 41

10.3 Livelli del menu . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42

11 Menu di installazione e di servizio (I/S) . . . . . . 43

12 Panoramica dei menu . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44

6 720 643 810 (2010/09)

Indice

13 Messa in esercizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50

13.1 Accensione unità esterna pompa di calore

ARW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50

13.2 Riavvio rapido della pompa di calore? . . 50

13.3 Avvio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50

13.4 Controllo del cavo di segnale . . . . . . . . . 52

13.5 Altre impostazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53

13.6 Esercizio di raffreddamento . . . . . . . . . . 55

13.7 Controllo dopo la messa in esercizio . . . 56

14 Timer (Contaore) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57

15 Disfunzioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 58

15.1 Cronologia allarmi . . . . . . . . . . . . . . . . . . 58

15.2 Registro avvertimenti e Registro allarmi . 58

15.3 Esempio di un allarme: . . . . . . . . . . . . . . 58

15.4 Nessuna indicazione del display . . . . . . . 58

15.5 Funzionamento di emergenza . . . . . . . . . 59

15.6 Protezione surriscaldamento . . . . . . . . . 59

15.7 Filtro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59

15.8 Tutti gli allarmi e gli avvertimenti . . . . . . 59

15.9 Display allarme . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 60

15.10 Avvertimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 61

15.11 Finestra informativa . . . . . . . . . . . . . . . . 63

15.12 Controllo della unità esterna pompa di calore

ARW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64

15.13 Stato di controllo della frequenza del compressore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68

15.14 Codice di errore della unità esterna pompa di calore ARW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76

16 Impostazioni di fabbrica . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83

16.1 Impostazioni di fabbrica . . . . . . . . . . . . . 83

17 Protocollo di messa in funzione . . . . . . . . . . . . 86

6 720 643 810 (2010/09) 3

4

Spiegazione dei simboli e avvertenze

1 Spiegazione dei simboli e avvertenze

1.1

Spiegazione dei simboli presenti nel libretto

Avvertenze

Le avvertenze nel testo vengono contrassegnate da un triangolo di avvertimento su sfondo grigio e incorniciate.

In caso di pericoli a causa di corrente elettrica il punto esclamativo all’interno del triangolo viene sostituito dal simbolo di una saetta.

Le parole di segnalazione all’inizio di un’avvertenza indicano il tipo e la gravità delle conseguenze nel caso non fossero seguite le misure per allontanare il pericolo.

AVVISO significa che possono presentarsi danni a cose.

ATTENZIONE significa, che potrebbero verificarsi danni alle persone leggeri o di media entità.

AVVERTENZA significa che potrebbero verificarsi gravi danni alle persone.

PERICOLO significa che potrebbero verificarsi danni che metterebbero in pericolo la vita delle persone.

Informazioni importanti

Con il simbolo a lato vengono indicate informazioni importanti senza pericoli per persone o cose. Sono delimitate da linee sopra e sotto il testo.

Altri simboli

Simbolo

B

Significato

Fase operativa

Riferimento incrociato ad altri punti del documento o ad altri documenti

Sovrapprezzo/registrazione in lista

Sovrapprezzo/registrazione in lista

(2° livello)

Tab. 1

1.2

Avvertenze

Note generali

B

Leggere attentamente e conservare le seguenti istruzioni

Installazione e messa in esercizio

B

L'installazione e la messa in esercizio del prodotto possono essere eseguite solo da un installatore qualificato.

Manutenzione e riparazione

B

Le riparazioni devono essere eseguite soltanto da una ditta specializzata autorizzata. Le riparazioni eseguite scorrettamente possono determinare rischi per l'utente e un cattivo funzionamento con una riduzione dei risparmi.

B

Utilizzare soltanto pezzi di ricambio originali.

B

Far eseguire, da una ditta specializzata autorizzata, un'ispezione annuale e all'occorrenza una manutenzione della unità esterna pompa di calore ARW.

6 720 643 810 (2010/09)

2 Fornitura

EWB

TM

Fig. 1

EWB Modulo idraulico interno AWM

1

2

Istruzioni d'uso e per l'installazione

Valvola di intercettazione con filtro a rete

3

Pinze per smontare il filtro

T2

Sonda di temperatura esterna con cavo

TM

Sonda del punto di rugiada con cavo

T5

Sonda di temperatura ambiente con cavo

T5

6 720 643 784-21.1I

2

3

T2

Fornitura

6 720 643 810 (2010/09) 5

Fornitura

EWP

Fig. 2

EWP unità esterna unità esterna pompa di calore ARW

1

2

Istruzioni d'uso e per l'installazione

2 passa cavi

2

6 720 614 486-44.1I

6 6 720 643 810 (2010/09)

Note generali

3 Note generali

Solo una ditta specializzata autorizzata può eseguire l'installazione. L'installatore deve rispettare leggi, direttive, regolamenti e norme vigenti nel paese d'installazione e seguire le indicazioni del presente manuale di istruzioni.

3.1

Dati sulla unità esterna pompa di calore ARW

L'unità esterna della unità esterna pompa di calore ARW

Supraeco ARW 90 deve essere posizionata all'esterno, e collegata con il modulo idraulico interno Supraeco AWM installato in casa.

3.2

Uso conforme alle indicazioni

La unità esterna pompa di calore ARW deve essere installata esclusivamente in sistemi chiusi per la produzione di acqua calda e per riscaldamento secondo EN

12828.

Un altro tipo di utilizzo non è conforme. Gli eventuali danni che ne derivassero sono esclusi dagli obblighi di responsabilità e garanzia.

Il volume dell'impianto di riscaldamento, a cui è collegata la unità esterna pompa di calore ARW, deve essere dimensionato in funzione della potenza della unità esterna pompa di calore ARW e del fabbisogno della potenza di picco della casa.

3.3

Targhetta identificativa

La targhetta si trova sulla copertura superiore della unità esterna pompa di calore ARW. Qui sono riportati i dati sulla potenza della unità esterna pompa di calore ARW, il codice del prodotto, il numero di serie e la data di produzione.

La targhetta del modulo idraulico interno AWM si trova sul quadro elettrico all'interno della copertura frontale.

3.4

Trasporto e immagazzinaggio

La unità esterna pompa di calore ARW e il modulo idraulico interno AWM devono sempre essere trasportati e posati in verticale. La unità esterna pompa di calore ARW può essere inclinata ma non stesa.

Il modulo idraulico interno AWM non può essere trasportato o immagazzinato con temperature inferiori a –

10 °C. La unità esterna pompa di calore ARW non può essere immagazzinata con temperature inferiori a –

10 °C.

3.5

Luogo di installazione

La unità esterna pompa di calore ARW deve essere installata all'esterno su una base di appoggio stabile e piana. Si consiglia un basamento di cemento.

Al momento della installazione occorre tenere in considerazione la diffusione del rumore nell'ambiente circostante.

La unità esterna pompa di calore ARW deve essere libera in modo che la portata d'aria possa defluire senza ostacoli attraverso la batteria alettata.

Posare la unità esterna pompa di calore ARW in modo tale che non si formi una ricircolazione dell'aria nella batteria.

Evitare di posizionare la unità esterna pompa di calore

ARW in modo tale che sia esposta direttamente al vento frontale.

Evitare di posizionare la unità esterna pompa di calore

ARW dove vi è il rischio di caduta di neve e gocce di pioggia dalle grondaie. Se questo non è possibile, installare una copertura di protezione.

Il modulo idraulico interno AWM deve essere installato all'interno della casa. La tubazione tra unità esterna e modulo idraulico interno e impianto di riscaldamento presente deve essere più corta possibile e posata in modo tale che non si formino rumori/ scricciolii a causa delle differenze di temperatura nell'impianto di riscaldamento. I tubi all'esterno devono essere isolati e protetti dagli agenti atmosferici.

L'acqua di scarico della valvola di sicurezza ( [2],

fig. 18) deve essere condotta dal modulo idraulico

interno AWM ad uno scarico protetto dal gelo.

3.6

Sbrinamento automatico

Lo sbrinamento della batteria alettata della unità esterna pompa di calore ARW avviene tramite iniezione di gas caldo e viene comandato attraverso una valvola a

4 vie. La valvola a 4 vie cambia la direzione di mandata nel circuito refrigerante.

Il gas caldo scioglie il ghiaccio alle lamelle dell'evaporatore. Durante questo processo, l'acqua dell'impianto di riscaldamento si raffredda leggermente. La durata dello sbrinamento dipende dallo spessore del ghiaccio e dalla temperatura esterna.

6 720 643 810 (2010/09) 7

Note generali

3.7

Da verificare prima dell'installazione

B

L'installazione della unità esterna pompa di calore

ARW deve essere eseguita da un tecnico autorizzato.

B

L'installazione della unità esterna pompa di calore

ARW deve rispettare leggi, direttive, regolamenti e norme vigenti nel paese d'installazione.

B

Controllare che tutti i collegamenti delle tubazioni siano intatti e che non si siano allentati durante il trasporto.

B

Prima della messa in esercizio della unità esterna pompa di calore ARW: riempire e sfiatare l'impianto di riscaldamento e l'accumulatore-produttore d'acqua calda inclusa la unità esterna pompa di calore ARW.

B

Il cablaggio elettrico deve essere il più corto possibile, per proteggere l'impianto da interferenze e/o danni, ad esempio in caso di temporali.

3.8

Lista di controllo

Ogni installazione di una unità esterna pompa di calore ARW è individuale e si differenzia da un'altra. La lista di controllo in basso offre una descrizione generale della procedura di installazione.

1. Collegare l'unità esterna della unità esterna pompa di calore ARW su una base di appoggio stabile.

2. Collegare le tubazioni di mandata e ritorno all'unità esterna della unità esterna pompa di calore ARW.

3. Installare il filtro antiparticolato all'interno dell'edificio sulla tubazione di ritorno alla unità esterna pompa di calore ARW.

4. Collegare le tubazioni di mandata e ritorno al modulo idraulico interno AWM.

5. Collegare la unità esterna pompa di calore ARW al modulo idraulico interno AWM.

6. Installare un tubo flessibile per lo scarico al modulo idraulico interno AWM.

7. Collegare l'impianto di riscaldamento.

8. Installare e collegare la sonda di temperatura esterna e la sonda di temperatura ambiente.

9. Collegare il cavo di segnale tra la unità esterna pompa di calore ARW e il modulo idraulico interno

AWM.

10. Eventualmente installare un'interruttore differenziale e il controllo delle tariffe.

11. Collegare l'impianto al quadro elettrico generale della casa.

12. Riempire e sfiatare l'impianto di riscaldamento prima della messa in funzione.

13. Accendere l’impianto. Eseguire le impostazioni necessarie sul pannello di controllo.

14.Confermare la sonda di temperatura ambiente sul pannello di controllo.

15. Controllare l'impianto dopo la messa in esercizio.

Nella tubazione di mandata dell'unità ester-

na AWR ( fig. 7, pag. 11) deve essere in-

stallata una valvola di sfiato il più vicino possibile alla unità esterna pompa di calore

ARW.

ATTENZIONE: Prima del primo avvio, il compressore si deve riscaldare.

B

Per questo , dare tensione alla la unità esterna pompa di calore ARW almeno 2 ore prima della messa in esercizio.

3.9

Cavo di segnale

Il modulo idraulico interno AWM e la unità esterna pompa di calore ARW vengono collegati insieme tramite un cavo di segnale schermato con dimensioni minime di

8 x 0,5 mmq.

3.10 CAN-BUS

Tutte le schede elettroniche del modulo idraulico interno AWM, le schede accessorie aggiuntive e il modulo miscelatore sono collegati attraverso la linea di comunicazione CAN-BUS. CAN (Controller Area

Network) è un sistema per la comunicazione tra moduli/ schede elettroniche regolata a mezzo di un microprocessore.

Anche la termostato ambiente modulante TT (accessorio) può essere collegata attraverso il CAN-BUS.

ATTENZIONE: Disfunzione a causa di influssi induttivi.

B

La linea CAN-BUS deve essere schermata e posata separatamente dalle linee principali 230 V o 400 V.

Un cavo adatto per il collegamento esterno è il cavo

LIYCY (TP) 2x2x0,6. Il cavo deve esser twistato e schermato. La schermatura deve essere collegata alla messa a terra solo ad un'estremità.

La massima lunghezza del cavo consentita è di 30 m.

La linea CAN-BUS non può essere posata con le linee principali 230 V o 400 V. Distanza minima 100 mm. È consentita la posa con i cavi della sonda.

8 6 720 643 810 (2010/09)

Note generali

ATTENZIONE: Non collegare il cavo 12 V ai morsetti CAN-BUS!

I processori vengono danneggiati, se la 12 V viene collegata al CAN-BUS.

B

Fare attenzione : verificare che ognuno dei 4 cavi sia collegato al rispettivo morsetto come marcato sulle schede elettroniche.

Il collegamento tra i circuiti stampati avviene tramite quattro fili, usati anche per l'alimentazione elettrica a 12

V delle schede elettroniche. Sul scheda elettronica si trova una marcatura per il collegamento 12 V e per il collegamento CAN-BUS.

1 2

L'interruttore S1 indica l'inizio e la fine del collegamento

CAN-BUS. per questo la scheda elettronica del display

(indicata con CPU nello schema elettrico) e la scheda

IOB devono essere con terminazione attraverso l'interruttore S1.

Con l'utilizzo del termostato ambiente modulante (TT) con collegamento CAN-BUS la sua terminazione viene effettuata in automatico. Posizionare l'interruttore S1 della scheda I/O-AX-09 del modulo idraulico interno

AWM su senza terminazione.

Se viene utilizzato il modulo miscelatore, occorre effettuare la terminazione della scheda OPB del modulo miscelatore al posto della scheda AHB del modulo idraulico interno AWM.

Se viene collegata la scatola dei relè, occorre effettuare la terminazione della scheda OPB della scatola dei relè al posto della scheda AHB del modulo idraulico interno

AWM. Verificare che solo le schede elettroniche poste all'inizio ed alla fine del collegamento CA-BUS abbiano l'interruttore S1 con terminazione, mentre tutte le altre intermedie siano senza terminazione.

6 720 614 486-28.1I

Fig. 3 Terminazione CAN-BUS

1

2

CAN-BUS con terminazione

CAN-BUS senza terminazione

6 720 0614 056-03.1D

Fig. 4 CAN-BUS

6 720 643 810 (2010/09) 9

Note generali

3.11 Manipolazione del scheda elettronica

I circuiti stampati con l'elettronica di comando sono molto sensibili alle scariche elettrostatiche (ESD –

ElectroStatic Discharge). Per evitare danni ai componenti, è necessaria particolare attenzione.

ATTENZIONE: Danni dovuti a cariche elettrostatiche.

B

Toccare il scheda elettronica solo se si indossa un bracciale collegato a terra.

6 720 614 366-24.1I

Fig. 5 Bracciale

I danni sono per lo più latenti. Alla messa in esercizio un scheda elettronica può funzionare senza problemi e i problemi presentarsi, spesso, solo in seguito. Gli oggetti carichi rappresentano un problema solo nelle vicinanze dell'elettronica. Prima di iniziare il lavoro, mantenere una distanza di sicurezza di almeno un metro da gommapiuma, pellicole di protezione e altro materiale di imballaggio, indumenti di fibra sintetica (ad es. pullover di pile) e simili.

Una buona protezione ESD per il lavoro con l'elettronica

è offerta da un bracciale collegato con una terra. Questo bracciale deve essere indossato prima che venga aperta/ o la busta metallica/imballaggio schermata/o, o prima che il scheda elettronica montato venga liberato. Il bracciale deve essere indossato finché il scheda elettronica non viene rimesso nel suo imballaggio schermato o non viene collegato in un quadro di comando chiuso. Anche i circuiti stampati sostituiti, che devono essere riconsegnati, devono essere manipolati in questo modo.

Fig. 6

6 720 614 366-25.1I

10 6 720 643 810 (2010/09)

Dimensioni e distanze minime

4 Dimensioni e distanze minime

4.1

unità esterna pompa di calore ARW e modulo idraulico interno AWM

Max. 500

1000

1

150

2

150

300

6 720 614 486-33.1I

6 720 614 486-09.1I

Fig. 7 Collegamenti unità esterna pompa di calore ARW

1

2

Uscita mandata al modulo idraulico interno AWM R25

Ingresso ritorno dal modulo idraulico interno AWM R25

Distanze minime necessarie per l'unità esterna

Tra la unità esterna pompa di calore ARW e la parete è necessaria una distanza minima di 300 mm.

Davanti alla unità esterna pompa di calore ARW la distanza minima deve essere di 500 mm, ai lati di 150 mm.

Se è stato montato un tetto di protezione, occorre mantenere sopra la unità esterna pompa di calore ARW una distanza di almeno 1 m in modo da evitare la ricircolazione dell'aria nella batteria.

Fig. 8 dimensioni in mm

330+30

950

175

600

370

6 720 614 486-31.1I

Fig. 9 dimensioni in mm

Posare l'unità esterna pompa di calore ARW su un basamento con portanza minima di 320 kg. Per limitare l'eventuale formazione di ghiaccio l'altezza di montaggio consigliata è di 300 mm da terra.

6 720 643 810 (2010/09) 11

Dimensioni e distanze minime

C

A

A

6 720 614 486-34.2I

Fig. 10 dimensioni in mm

C

D

A

B

fissaggio: 4 bulloni M10 (3/8“) x 70 mm

300 mm

Basamento in cemento, minimo 770 x 120 mm

Apertura di aereazione. Non ostruire!

D

B

12 6 720 643 810 (2010/09)

Dimensioni e distanze minime

11

12 1 2

9

10

8

7

Fig. 11

Unità esterna unità esterna pompa di calore ARW

6

7

4

5

1

2

3

8

9

10

11

12

Scheda di controllo (controller, C.B.)

Scheda filtro antidisturbo (N.F.)

Morsetti di collegamento cavo di segnale (TB2, TB3)

Valvola di espansione

Condensatore

Separatore per liquidi

Compressore

Valvola a 4 vie

Motore del ventilatore

Evaporatore

Morsetti di collegamento tensione di alimentazione (TB1,

230 V)

Scheda elettrica (P.B)

6 720 643 810 (2010/09)

6

6 720 614 486-02.1I

3

4

5

13

Dimensioni e distanze minime

4.2

Distanze minime modulo idraulico interno AWM

600

250

1498

Fig. 12 modulo idraulico interno AWM (dimensioni in mm)

Davanti al modulo idraulico interno AWM è necessaria una distanza minima di 600 mm. Sul lato sinistro la distanza minima è di 500 mm, su quello destro di 250 mm.

Dietro il modulo idraulico interno AWM occorre rispettare una distanza di 250 mm. Il luogo di posa migliore è lungo una parete esterna o lungo una parete interna isolata.

4.3

Raccordi delle tubazioni

raccordi del modulo idraulico interno AWM:

B posare il tubo flessibile del drenaggio dalla valvola di sicurezza con pendenza verso uno scarico fognario protetto dal gelo.

Dimensioni dei raccordi

Mandata e ritorno del riscaldamento

Acqua sanitaria fredda e calda

Mandata e ritorno alla unità esterna pompa di calore ARW

Scarico/drenaggio

Tab. 2 Dimensioni dei tubi

mm

R25

R25

R25

Ø 32

6

1

5

4

3

2

Fig. 13 Parte posteriore del modulo idraulico interno AWM (dimensioni in mm)

1

2

3

4

5

6

Ingresso acqua fredda

Uscita acqua calda sanitaria

Ingresso, mandata dalla unità esterna pompa di calore ARW

Mandata impianto di riscaldamento

Uscita, ritorno alla unità esterna pompa di calore ARW

Ritorno impianto di riscaldamento

106 106 87

6 720 614 486-15.1I

14 6 720 643 810 (2010/09)

Dimensioni e distanze minime

1

2

3

4

7

6 5

6

7

4

5

1

2

3

Fig. 14 Vista frontale senza mantello del modulo idraulico interno AWM

Interruttore per funzionamento di emergenza

Reset protezione surriscaldamento

Valvola di miscelazione

Circolatore impianto di riscaldamento

Valvola a 3 vie

Circolatore anello primario verso unità esterna

Valvola a 3 vie

648 600

6 720 614 486-16.1I

Fig. 15 modulo idraulico interno AWM (dimensioni in mm)

1

6 720 614 486-29.1I

Fig. 16 Parte posteriore del modulo idraulico interno

AWM

1

Sonda del punto di rugiada

6 720 643 810 (2010/09) 15

Installazione

5 Installazione

Solo una ditta specializzata autorizzata può eseguire l'installazione. L'installatore deve rispettare leggi, direttive, regolamenti e norme vigenti nel paese d'installazione e seguire le indicazioni del presente manuale di istruzioni.

5.1

Accessori abbinabili

vaschetta raccogli condensa per la raccolta e lo scarico dell'acqua di condensa della unità esterna pompa di calore ARW.

vaschetta raccogli condensa per il modulo idraulico interno AWM per la raccolta della condensa durante l'esercizio di raffreddamento con ventilconvettori.

Cavo scaldante come protezione antigelo per la tubazione di scarico dell'acqua di condensa.

Supporto per installazione a parete della unità esterna pompa di calore ARW.

Supporto per installazione a pavimento della unità esterna pompa di calore ARW.

Serbatoio inerziale di compensazione per impianti di riscaldamento con basso contenuto di acqua.

Dispositivo di controllo della temperatura (termostato di limite) prescritto in alcuni paesi per l'esercizio degli impianti di riscaldamento a pavimento.

Sonda del punto di rugiada per il monitoraggio della condensa nell'esercizio di raffreddamento. Oltre alla sonda del punto di rugiada, installata di fabbrica, possono essere installate 4 ulteriori sonde del punto di rugiada

(in totale 5).

Un sonda del punto di rugiada aggiuntiva fa parte del volume di fornitura.

Modulo miscelatore per il comando di un circuito di riscaldamento miscelato aggiuntivo. Al modulo miscelatore può essere collegata un'ulteriore sonda del punto di rugiada.

Sonda di temperatura ambiente; in alternativa è possibile l'utilizzo di sonde di temperatura ambiente con collegamento CAN-BUS al posto delle sonde contenute nel volume di fornitura. Se viene utilizzato un modulo miscelatore, può essere collegata un'ulteriore termostato ambiente modulante.

Scatola dei relè per la commutazione di apparecchiature esterne (ad es. commutazione automatica delle valvole del riscaldamento a pavimento tra stagione di raffreddamento e riscaldamento).

5.2

Logica di funzionamento

La logica di regolazione gestisce il ciclo frigorifero dell'unità esterna ARW ed il riscaldatore elettrico supplementare del modulo idraulico interno AWM. La regolazione elettronica gestisce la pompa di calore in base alla curva di riscaldamento impostata, in funzione dei valori rilevati dalla sonda di temperatura esterna T2 e dalla sonda di temperatura del ritorno T1.

Quando la unità esterna pompa di calore ARW da sola non è più in grado di coprire il fabbisogno di riscaldamento, si avvia automaticamente il riscaldatore elettrico supplementare del modulo idraulico interno AWM integrando per raggiungere la temperatura di mandata richiesta.

Il riscaldamento dell'acqua calda sanitaria ha precedenza. L'acqua calda sanitaria viene controllata dal sensore di temperatura dell'accumulatore T3. Durante la preparazione di acqua calda sanitaria, il riscaldamento viene disattivato temporaneamente attraverso due valvole a 3 vie. Quando l'accumulatore-produttore d'acqua calda ha raggiunto la sua temperatura nominale, il riscaldamento viene riattivato.

Esercizio di riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria con unità esterna pompa di calore ARW spenta:

quando la temperatura esterna scende al di sotto dei

-20 °C, l'unità esterna si arresta automaticamente. Il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria vengono garantiti dall'attivazione automatica del riscaldatore elettrico supplementare.

5.3

Predisposizione tubazioni di collegamento

B

Sono a cura del committente l'installazione e la predisposizione delle tubazioni di collegamento all'impianto di riscaldamento e per l'acqua fredda/ calda sanitaria fino al luogo di posa del modulo idraulico interno AWM.

5.4

Messa in posa

B

Rimuovere e smaltire l'imballaggio in conformità alle disposizioni su di esso riportate.

B

Rimuove l'accessorio fornito.

16 6 720 643 810 (2010/09)

Installazione

5.5

Lavaggio dell'impianto di riscaldamento

ATTENZIONE: In caso di residui nella rete di distribuzione, la unità esterna pompa di calore ARW potrebbe danneggiarsi.

B

Effettuare il lavaggio dell’impianto di riscaldamento per eliminare eventuali residui di lavorazione.

La unità esterna pompa di calore ARW è un elemento essenziale dell'impianto di riscaldamento. Anomalie nella unità esterna pompa di calore ARW possono derivare da una cattiva qualità dell'acqua nell'impianto di riscaldamento o da un continuo apporto di ossigeno.

Tramite l'ossigeno si creano prodotti corrosivi sotto forma di magnetite e depositi.

La magnetite ha un effetto abrasivo efficace specialmente in pompe, valvole e componenti con flusso turbolente, ad es. nel condensatore.

In impianti di riscaldamento che devono essere riempiti regolarmente, o la cui acqua di riscaldamento non è pulita, devono essere adottate, prima dell'installazione della unità esterna pompa di calore ARW, misure conformi ad es. l'installazione di un filtro e di un disaeratore.

Non utilizzare additivi per il trattamento dell'acqua.

Sono consentiti additivi per l'innalzamento del valore del pH. Il valore del pH consigliato è di 7,5 – 9.

L'impianto di riscaldamento non può contenere più di

200 ppm di cloro.

Nel caso non sia garantita la qualità dell'acqua del impianto di riscaldamento è necessario installare uno scambiatore di calore a protezione della unità esterna pompa di calore ARW.

5.6

Impianto di riscaldamento

Valvola con filtro

B

Montare il filtro antiparticolato in casa nella tubazione di ritorno alla unità esterna pompa di calore ARW.

Accumulatore tampone

AVVISO: Se è previsto il funzionamento in raffreddamento, occorre isolare l'accumulatore tampone dalla condensa.

Per un esercizio ottimale l'impianto di riscaldamento deve contenere almeno 150 litri di liquido. Se l'impianto esistente ha un contenuto inferiore, deve essere installato l'accumulatore tampone. Ciò è particolarmente importante se l'impianto è costituito esclusivamente da ventilconvettori, in quanto esso ha un limitato contenuto di acqua.

Per un impianto di riscaldamento a radiatori, in cui sono contenuti 100 litri, è necessario un accumulatore da 40 a 50 litri. Un impianto con ventilconvettori con circa 40 litri necessita di un accumulatore da 100 – a 150 litri.

L'accumulatore tampone deve essere dotato di una valvola di sfiato.

B

Collegare l'accumulatore tampone secondo la solu-

zione impiantistica ( capitolo 8.1) nella mandata

del modulo idraulico interno AWM in serie all'impianto di riscaldamento.

Glicole etilenico

AVVERTENZA:

B

Nel sistema di riscaldamento non possono essere utilizzate sostanze antigelo con base alcolica.

Di solito nel sistema di riscaldamento non si utilizza il glicole etilenico. In un caso particolare il glicole etilenico può essere aggiunto, con una in casi particolari, dove è richiesta una protezione aggiuntiva, è possibile aggiungere glicole etilenico fino ad una concentrazione massima del 15%. In questo caso, la potenza della unità esterna pompa di calore ARW viene, ridotta.

5.7

Collegamento della unità esterna pompa di calore ARW al impianto di riscaldamento

AVVISO: Il dislivello e la distanza tra unità esterna pompa di calore ARW e modulo idraulico interno AWM dipendono dalle curve caratteristiche del circolatore di riscaldamento primaria (G2). Capitolo 8.2.1

B

Collegare la unità esterna pompa di calore ARW all'impianto di distribuzione del riscaldamento.

B

Posare le tubazione dell'impianto di riscaldamento in modo tale che non si formino rumori/scricchiolii nel sistema di riscaldamento a causa delle differenze di temperatura dell'acqua di riscaldamento.

B

Installare tubi flessibili alle connessioni della unità esterna pompa di calore ARW.

B

Per lunghezza dei tubi fino a 25 m tra unità esterna pompa di calore ARW e modulo idraulico interno

AWM, posare tubi di rame con diametro da 22 mm.

B

Per lunghezza dei tubi da 25 fino a 30 m tra unità esterna pompa di calore ARW e modulo idraulico interno AWM, posare tubi di rame con diametro da 28 mm.

6 720 643 810 (2010/09) 17

Installazione

B

Isolare le tubazioni esterne all'edificio con materiali resistenti alla condensa dell'umidità, come Armaflex.

B

Se è previsto il funzionamento in raffreddamento, isolare i collegamenti e tutte le tubazioni con materiali resistenti alla condensa dell'umidità.

Sulle tubazioni devono essere installati punti di sfiato accessibili. Tubazioni corte all'aperto riducono le dispersioni termiche.

5.8

Riempimento dell'impianto di riscaldamento

Dopo aver risciacquato i tubi di riscaldamento riempire prima l'accumulatore-produttore d'acqua calda sanitaria con acqua potabile. Successivamente riempire l'impianto di riscaldamento.

AVVERTENZA: L'accumulatore-produttore d'acqua calda potrebbe rompersi se l'impianto viene riempito in sequenza errata.

B

Riempire l'accumulatore-produttore d'acqua calda con i rubinetti dell'acqua calda

aperti. Chiudere i i rubinetti quando esce l'acqua e mettere in pressione il circuito sanitario. Riempire quindi l'impianto di riscaldamento.

AVVERTENZA:

B non chiudere in nessun caso la valvola di sicurezza.

Nella tubazione di mandata dell'unità ester-

na AWR ( fig. 7, pag. 11) deve essere in-

stallata una valvola di sfiato il più vicino possibile alla unità esterna pompa di calore

ARW.

Riempimento dell'accumulatore-produttore d'acqua calda sanitaria:

1. per riempire l'accumulatore-produttore d'acqua calda, aprire la valvola di intercettazione per l'addu-

zione d'acqua fredda ([3], fig. 17).

2. Aprire un rubinetto dell'acqua calda prima che non esce l'acqua.

3. Chiudere il rubinetto dell'acqua.

Riempimento del dell'impianto di riscaldamento:

1. regolare la pressione di precarica del vaso di espansione montato dal committente in funzione dell'altezza statica dell'impianto di riscaldamento.

2. Aprire tutte le valvole presenti nell'impianto di riscaldamento.

3. Per riempire l'impianto di riscaldamento, aprire il valvola di riempimento dell'acqua di riscaldamento ([2],

fig. 17).

4. Riempire l'impianto di riscaldamento fino alla pressione compresa tra 1 e 2 bar.

5. Sfiatare l'impianto di riscaldamento. Aprendo la valvola di sfiato in alto sull'accumulatore-produttore

d'acqua calda ([1], fig. 18).

6. Sfiatare l'impianto di riscaldamento anche dalle altre valvole di sfiato (ad es. ai radiatori).

7. Sfiatare anche tramite la valvola di sfiato installata presso la unità esterna pompa di calore ARW.

8. Sfiatare l'accumulatore tampone eventualmente presente.

9. Rabboccare fino alla pressione corretta. Normalmente la pressione è da 1 a 2,5 bar, ma dipende anche dalla pressione di precarica del vaso di espansione e dall'altezza dell'edificio.

10.Non appena viene raggiunta la pressione corretta, chiudere la valvola di riempimento dell'acqua di riscaldamento.

2

1

3 4

1

2

3

4

6 720 614 486-07.1I

Fig. 17 Vista frontale senza mantello del del modulo idraulico interno AWM

Manometro

Valvola di riempimento dell'acqua di riscaldamento

Valvola di intercettazione per l'adduzione dell'acqua fredda

Valvola di sicurezza circuito sanitario (7 bar)

18 6 720 643 810 (2010/09)

2

1

Installazione

5.10.4 Sonda di temperatura T5 , termostato ambiente modulante TT

Solo il locale con la sonda di temperatura ambiente può influenzare la regolazione della temperatura di mandata del rispettivo circuito di riscaldamento.

Requisiti del luogo di installazione:

• possibilmente parete interna senza correnti d'aria o irraggiamento termico.

Mantenere libera l'area sottostante la sonda di temperatura della parete tratteggiata in figura per permettere la libera circolazione dell'aria ambiente(

fig. 19).

T5

0,3 m

Fig. 18 modulo idraulico interno AWM

1

2

Valvola di sfiato

Valvola di sicurezza circuito di riscaldamento (3 bar)

5.9

Isolamento termico

Tutte le tubazioni conducenti calore devono essere dotate di un isolamento termico adatto secondo le norme vigenti.

Con esercizio di raffreddamento previsto, tutti i collegamenti e le tubazioni devo essere isolate con materiali resistenti alla condensa dell'umidità secondo le norme vigenti.

5.10 Montaggio della sonda di temperatura

5.10.1 Sonda di temperatura di mandata T1

La sonda è premontata nel modulo idraulico interno

AWM.

5.10.2 Sonda di temperatura esterna T2

B

Montare la sonda sul lato più freddo della casa (di solito sul lato nord). Proteggere la sonda dall'irraggiamento solare diretto, dalle correnti d'aria ecc. Non montare la sonda subito sotto il tetto.

5.10.3 Sonda di temperatura acqua calda sanitaria T3

La sonda è premontata nel modulo idraulico interno

AWM.

0,3 m

6 720 614 366-34.1I

Fig. 19 Luogo di installazione consigliato per la sonda di temperatura ambiente T5

5.11 Installazione degli indicatori del punto di rugiada

AVVISO: Durante il funzionamento in raffreddamento devono essere installati indicatori del punto di rugiada.

AVVISO: Se sono presenti solo cirucuiti di riscaldamento /raffrescamento a pavimento, il sensore del punto di rugiada e il tubo in cui si trova non devono essere isolati.

6 720 643 810 (2010/09) 19

Installazione

AVVISO: Le sonde del punto di rugiada sono molto sensibili.

B

Procedere con cautela durante il montaggio e l'isolamento della sonda del punto di rugiada.

B

Dopo aver rimosso l'adesivo protettivo, non toccare più la sonda del punto di rugiada.

Se viene utilizzato un modulo miscelatore opzionale, può essere collegata un'ulteriore sonda del punto di rugiada.

Se si forma condensa sui tubi dell'impianto di riscaldamento/raffrescamento, l'indicatore del punto di rugiada spegne la unità esterna pompa di calore ARW. La condensa si forma durante l'esercizio di raffreddamento se la temperatura dell'impianto di riscaldamento/raffrescamento si trova al di sotto del punto di rugiada.

Il punto di rugiada varia a seconda della temperatura e dell'umidità dell'aria. Più alta è l'umidità dell'aria, tanto più alta deve essere la temperatura per superare il punto di rugiada e evitare la formazione di condensa.

Le sonde del punto di rugiada inviano segnali all'indicatore del punto di rugiada, non appena riconoscono la formazione di condensa.

L'indicatore del punto di rugiada è installato di fabbrica nel quadro comandi del modulo idraulico interno AWM

( [6], fig. 26). Una sonda del punto di rugiada è prein-

stallata sul tubo di mandata del modulo idraulico interno

AWM ( [1], fig. 16).

6 720 614 486-41.1I

Fig. 20 Sonda del punto di rugiada

B

Solo dopo avere posizionato e fissato la sonda del punto di rugiada sulla tubazione, rimuovere l'adesivo

protettivo (vedere fig. 20), senza toccare la sonda!

B

Installare un sensore del punto di rugiada sulla tubazione in una posizione in cui l'umidità è simile a quella degli ambienti raffrescati.

B

Eventualmente installare altre sonde del punto di rugiada in altri punti del sistema di raffreddamento a rischio di condensa. All'indicatore del punto di rugiada possono essere collegate al massimo 5 sonde del punto di rugiada.

B

Collegare le sonde del punto di rugiada all'indicatore del punto di rugiada, secondo lo schema elettrico (

fig. 30).

B

Per i controlli di funzionamento dell'indicatore del punto di rugiada cortocircuitare i morsetti 6 e 7.

Il corretto funzionamento viene indicato dalla regolazione elettronica visualizzando sul display il messaggio Blocco esterno.

5.11.1 Indicatore del punto di rugiada con solo ventilconvettori

AVVERTENZA: In impianti di raffrescamento con ventilconvettori tutti i tubi e collegamenti fino al ventilconvettore devono essere isolati con materiali resistenti alla formazione di condensa.

B

Installare solo isolamenti resistenti alla formazione della condensa.

20 6 720 643 810 (2010/09)

Installazione

AVVERTENZA: l'impianto di riscaldamento/ raffrescamento a pavimento non può funzionare con temperatura di mandata al di sotto del punto di rugiada.

B

Impostare correttamente la temperatura

di mandata in base al capitolo 13.6.

Se vengono utilizzati esclusivamente ventilconvettori con bacinelle raccogli condensa e tubi isolati, la temperatura di mandata può essere impostata a 7 °C.

B

Se l'impianto di riscaldamento/raffreddamento è costituito esclusivamente da ventilconvettori, isolare il sensore del punto di rugiada e le tubazioni con materiale resistente alla formazione della condensa.

B

Se nell'impianto di riscaldamento/raffreddamento sono presenti solo i ventilconvettori, scollegare sonda del punto di rugiada preinstallata all'interno del modulo idraulico interno AWM.

B

Installare la vaschetta raccogli condensa nel modulo idraulico interno AWM.

5.12 Montaggio del dispositivo di controllo della temperatura (termostato limite)

In alcuni paesi nei circuiti del riscaldamento a pavimento e prescritto un dispositivo di controllo della temperatura

(termostato limite).

Il dispositivo di controllo della temperatura interrompe l'esercizio della unità esterna pompa di calore ARW, del riscaldatore elettrico supplementare (solo riscaldamento) e della circolatore dell'impianto di riscaldamento, se la temperatura di mandata diventa troppo alta.

Il relè del dispositivo di controllo della temperatura è premontato di fabbrica nel quadro comandi del modulo

idraulico interno AWM ( [5], fig. 26).

B

Installare il termostato limite sul tubo di mandata del riscaldamento a pavimento.

B

Collegare il termostato limite secondo lo schema elet-

trico ( fig. 28) al relè nel modulo idraulico interno

AWM.

B

Impostare il termostato limite alla massima temperatura ammessa dall'impianto di riscaldameto.

B

Per i controlli di funzionamento del dispositivo di controllo della temperatura cortocircuitare i morsetti 1 e

2.

Il corretto funzionamento viene indicato dalla regolazione elettronica visualizzando sul display il messaggio: Blocco esterno. Inoltre si deve spegnere la pompa dell'impianto di riscaldamento (G1).

5.13 Altri collegamenti

5.13.1 Ingresso esterno

L'ingresso esterno H1 ( fig. 28) può essere utilizzato

per il controllo remoto di determinate funzioni della regolazione elettronica.

Le funzioni, che vengono attivate tramite l'ingresso

esterno, sono descritte nel capitolo 13.3.15.

L'ingresso esterno può essere collegato ad un interruttore comandabile manualmente o ad un'unità di comando remota, ad esempio un combinatore telefonico.

5.14 Rimozione degli accessori

Se la scatola dei relè o il modulo miscelatore sono stati installati come accessori e successivamente devono essere rimossi dall'impianto, in quanto non vengono più utilizzati, occorre ripristinare il menu di servizio sulle impostazioni di fabbrica. Ciò non vale se un accessorio difettoso viene sostituito.

B

Aprire il menu di installazione e di servizio

( capitolo 11).

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Torna a impostazioni di fab-

brica.

B

Selezionare e poi Salva.

6 720 643 810 (2010/09) 21

Collegamento alla rete elettrica

6 Collegamento alla rete elettrica

PERICOLO: rischio di folgorazione!

B

Prima dei lavori su componenti elettrici staccare sempre la corrente.

PERICOLO: rischio di folgorazione! Dopo l'interruzione dell'apporto di corrente si deve scaricare il condensatore nella unità esterna pompa di calore ARW.

B

Per questo attendere almeno 5 minuti.

B

Assicurarsi che il diodo luminoso verde

(LED 1) sia spento (vedere schema elettrico nella unità esterna pompa di calore

ARW).

B

Installare un interruttore differenziale (interruttore

FI) secondo le indicazioni del progettista elettrico e il relativo schema elettrico. Collegare solo componenti consentiti conformi alle normative e disposizioni locali.

B

Incaricare un progettista abilitato di redarre il progetto dell'impianto elettrico secondo quanto prescritto da leggi, direttive, regolamenti e norme vigenti nel paese d'installazione.

B

Nel sostituire il scheda elettronica fare attenzione al codice colori.

AVVERTENZA: Non accendere la pompa di calore senza acqua nel circuito idraulico.

B

Riempire e mettere sotto pressione l'accumulatore-produttore d'acqua calda sanitaria e riempire l'impianto di riscaldamento. Solo dopo inserire l'alimentazione elettrica.

6.1

Collegamento della unità esterna pompa di calore ARW

ATTENZIONE: Toccare il scheda elettronica solo se si indossa un bracciale collegato a

terra ( capitolo 3.11).

B

Rimuovere lo sportellino di servizio ( [3], fig. 21).

B

Far passare i cavi di connessione attraverso il passaggio per cavi sul lato della unità esterna pompa di

calore ARW ( [2], fig. 21).

B

Collegare in morsettiera i cavi secondo la fig. 22.

B

Montare nuovamente lo sportellino di servizio.

ATTENZIONE: Prima del primo avvio, il compressore si deve riscaldare.

B

Per questo , dare tensione alla la unità esterna pompa di calore ARW almeno 2 ore prima della messa in esercizio.

Il collegamento elettrico della unità esterna pompa di calore ARW deve poter essere staccato in maniera sicura.

B

Installare un interruttore di sicurezza sulla linea elettrica a protezione della la unità esterna pompa di calore ARW. Se le unità hanno alimentazioni elettriche diverse, installare l'interruttore di sicurezza per ogni linea elettrica.

B

Secondo le norme vigenti utilizzare per l'allacciamento elettrico 230 V/50 Hz, cavi elettrici a 3 fili del tipo H05VV-F, o di qualità superiore. Scegliere la sezione del cavo e tipo di cavo in funzione dei dispositivi di sicurezza collegati (

capitolo 8.2) ed in fun-

zione della modalità di posa.

B

Secondo le normative vigenti, collegare l'apparecchio al quadro elettrico principale secondo EN 60335 parte 1 , installare un interruttore avente la distanza tra i contatti di almeno 3 mm (ad es. fusibili, interruttore LS). Non collegare altre utenze e carichi elettrici.

1

2

3

2

3

6 720 614 486-23.1I

Fig. 21 Collegamento della unità esterna pompa di calore

ARW

1

Fermacavo, fissare il cavo in modo tale che non venga in contatto con lo sportellino di servizio.

Passaggi cavi.

Sportellino di servizio.

22 6 720 643 810 (2010/09)

Collegamento alla rete elettrica

L N

L N

A1

A2

A3

A4

A5

B3

A1 A2 A3 A4 A5 B1 B2 B3

B1 B2

1

2

1 2

6 720 614 486-22.1I

Fig. 22 Definizione dei collegamenti della unità esterna pompa di calore ARW

Cavo alimentazione elettrica

Cavo di segnale

6.2

Impostazioni sbrinamento

Per evitare che il l'evaporatore ghiacci, lo sbrinamento deve essere impostato su clima umido.

B

Assicurarsi che l'interruttore 2 di SW6 sia impostato su ON ( schema elettrico

fig. 25)

SW6

6.4

Collegamenti esterni

B

Per evitare disturbi elettromagnetici, posare tutte le linee a bassa tensione (cavi dei sensori di temperatura) separatamente dalle linee principali da 230 V o

400 V (distanza minima 100 mm).

B

In caso di prolunga dei cavi utilizzare le sezioni del cavo per sonda di temperatura indicate di seguito:

– fino a 20 m di lunghezza cavo: da 0,75 fino a

1,50 mm

2

– fino a 30 m di lunghezza cavo: da 1,0 fino a

1,50 mm

2

6.5

Funzionamento di emergenza

L'impianto dispone di un funzionamento di emergenza: in caso di malfunzionamento della regolazione elettronica, la produzione di calore viene garantita dal riscalda-

tore elettrico supplementare ( capitolo 15.5).

Sulla scheda AHB si trova il termostato per la regolazione della temperatura di mandata in funzionamento di emergenza. Il termostato è impostato di fabbrica su

35 °C, che è la normale impostazione per impianti con riscaldamento a pavimento. Se la casa viene riscaldata esclusivamente con radiatori, l'impostazione può essere aumentata a 55 °C.

6 720 614 486-36.1I

Fig. 23 SW6

6.3

Collegamento del modulo idraulico interno AWM

ATTENZIONE: Toccare il scheda elettronica solo se si indossa un bracciale collegato a

terra ( capitolo 3.11).

B

Rimuovere il rivestimento anteriore.

B

Rimuovere la chiusura del quadro comandi.

B

Far passare i cavi di connessione attraverso il passaggio al di sotto del quadro comandi.

B

Collegare i cavi in base allo schema elettrico. Il cavo di segnale viene collegato alla scheda IO nel modulo

idraulico interno AWM ([2], fig. 26).

B

Riposizionare la chiusura del quadro comandi e il rivestimento anteriore del modulo idraulico interno AWM.

6 720 643 810 (2010/09) 23

Collegamento alla rete elettrica

Fig. 24 Scheda AHB

24 6 720 643 810 (2010/09)

6.6

Cablaggio elettrico dell'unità esterna

Collegamento alla rete elettrica

Fig. 25 Cablaggio elettrico dell'unità esterna

6 720 643 810 (2010/09)

6 720 614 486-06.1I

25

Collegamento alla rete elettrica

MC

MF1

21S4

SV

63H

63HS

TH3

TH4

TH6

Simbolo

TB1

TB2

TB3

TH7

TH8

TH32

Spiegazione

Morsetto di collegamento, alimentazione elettrica

Morsetto di collegamento, cavo di segnale

Morsetto di collegamento, cavo di segnale

Motore del compressore

Motore del ventilatore

Valvola a 4 vie

Solenoide valvola bypass

Pressostato ad alta pressione

Sonda alta pressione

Sonda di temperatura, evaporatore

Sonda di temperatura, gas caldo

Sonda di temperatura, condensatore

Sonda di temperatura, ambiente

Sonda di temperatura, alette di raffreddamento

Sonda di temperatura, ritorno acqua di riscaldamento/raffreddamento

LEV-A, LEV-B

DCL

ACTM

P.B.

Valvola di espansione

Bobina d'arresto

Modulo filtrante attivo

Scheda elettrica

Morsetto di collegamento, fasi U/V/

W

-----TABU/V/W

-----TABS/T

-----TABP1/P2

-----TABN1/N2

-----DS2, DS3

-----IPM

Morsetto di collegamento, fase L/N

Morsetto di collegamento, tensione continua (CC)

Morsetto di collegamento, tensione continua (CC)

Ponte diodi

Modulo di potenza

N.F.

Scheda filtro antidisturbo

Tab. 3 Denominazione, schema elettrico della unità esterna pompa di calore ARW

Simbolo

-----LI, LO

-----NI, NO

-----E1, E2

-----52C

C.B.

-----SW1

Spiegazione

Morsetto di collegamento, fase L

Morsetto di collegamento, fase N

Morsetto di collegamento, terra

Cablaggio elettrico relè

Scheda di controllo (controller)

Commutatore funzionamento

-----SW2

-----SW6

-----SW8

-----LED3

Commutatore funzionamento

Scelta del modello

Commutatore funzionamento

Diodo luminoso, funzione/ispezione

-----F3, F4

-----X52,X55

Fusibile (6,3 A, 250 V)

Cablaggio elettrico relè

I.F.

Scheda interfacce (I/O)

Tab. 3 Denominazione, schema elettrico della unità esterna pompa di calore ARW

26 6 720 643 810 (2010/09)

Collegamento alla rete elettrica

6.7

Panoramica del scheda elettronica del modulo idraulico interno AWM

1

2

3

4

5

5a

8

6

6a

7

6 720 614 486-24.1I

Fig. 26 Quadro elettrico modulo idraulico interno AWM

1 Scheda trasformatore (PSU)

2 Collegamenti per la unità esterna pompa di calore ARW (I/O

AX-09)

3 Collegamenti per il modulo idraulico interno AWM (IOB)

4 Scheda riscaldamento elettrico supplementare (AHB)

5 Relè, dispositivo di controllo della temperatura riscaldamento a pavimento (R1)

5a Diodo luminoso (visualizza se è scattato il termostato limite)

6

Indicatore del punto di rugiada (E31.RM1)

6a Diodo luminoso (visualizza se è scattato l'indicatore di rugiada)

7

Morsetto di collegamento alimentazione di corrente (PE, N, L)

8

Morsetto di collegamento termostato limite

F2 Interruttore differenziale

F31Scheda anodo protettivo (accululatore-produttore d'acqua calda in acciaio inox)

6 720 643 810 (2010/09) 27

Collegamento alla rete elettrica

6.8

Schema elettrico del modulo idraulico interno AWM

6 720 614 486-13.1I

Fig. 27 Collegamenti esterni del modulo idraulico interno AWM

Linea continua = collegato di fabbrica

Linea tratteggiata = viene collegato durante l'installazione:

E41.E1Riscaldatore elettrico supplementare 2 x 4,5 kW

F2

Interruttore differenziale

F21

Protezione surriscaldamento

F31

Scheda anodo protettivo (accululatore-produttore d'acqua calda in acciaio inox)

S1

Interruttore per la terminazione CAN-BUS

AHB Scheda riscaldamento elettrico supplementare

EMB Scheda funzionamento di emergenza

28 6 720 643 810 (2010/09)

Collegamento alla rete elettrica

1

2

6 720 614 486-12.1I

Fig. 28 Schema elettrico del modulo idraulico interno AWM

Linea continua = collegato di fabbrica

Linea tratteggiata = viene collegato durante l'installazione:

F1

Fusibile

E11.G1 Pompa impianto di riscaldamento

E21.G2 Circolatore alimentazione unità esterna

E21.Q21 Valvola a 3 vie

E21.Q22 Valvola a 3 vie

E11.Q11 Valvola di miscelazione impianto di riscaldamento

E11.T1

Sonda di temperatura mandata riscaldamento

E10.T2

Sonda di temperatura esterna

E41.T3

Sonda di temperatura dell'acqua calda sanitaria

E11.T5

Sonda di temperatura ambiente.

E31.RM1 Indicatore del punto di rugiada

H1

R1

Ingresso esterno

Relè dispositivo di controllo della temperatura

E11.B21 Termostato limite(accessorio, contatto chiuso mette fuori esercizio la unità esterna pompa di calore ARW e

E11.G1)

TM1-5

Sonda del punto di rugiada (accessorio, max. 5 pezzi)

R

Resistenza, 470 Ohm

S1

S2

Interruttore per la terminazione CAN-BUS

Interruttore per funzionamento di emergenza

T99

1

2

X3

Sonda di temperatura per funzionamento di emergenza

Interruttore a ponte (jumper)

CAN-BUS al I/O AX-09

Connettore a 18 poli

6 720 643 810 (2010/09) 29

Collegamento alla rete elettrica

6.9

Schema di collegamento tra unità esterna unità esterna pompa di calore ARW e modulo idraulico interno AWM

3

1

4

2

A

P

6 720 614 486-14.1I

Fig. 29 Collegamenti cavo di segnale tra modulo idraulico interno AWM e unità esterna pompa di calore ARW

Linea continua = collegato di fabbrica

Linea tratteggiata = viene collegato durante l'installazione:

F1

Fusibile

E21.T8 Sonda di temperatura, uscita fluido di scambio termico

E21.T9 Sonda di temperatura, ingresso fluido di scambio termico

E11.TT Termostato ambiente modulante, CAN-BUS (accessorio)

1

CAN-BUS della scheda IOB

2

3

4

Scheda I/O AX-09 nel modulo idraulico interno AWM

Collegamento trasformatore della scheda PSU unità esterna pompa di calore ARW, scheda interfacce (I.F.)

A

P

X2

Morsetti collegamento cavo di segnale

X5

Connettore a 8 poli

Selezione indirizzi (deve essere in posione 0)

Selezione del programma (deve essere in posizione 0)

30 6 720 643 810 (2010/09)

Collegamento alla rete elettrica

EWB

6

GY

WH

RD

YE

BU

UG

GN

BN

EWP

1

4

3

5

6

2

6 720 614 486-11.2I

Fig. 30 Collegamenti esterni al modulo idraulico interno AWM e alla unità esterna pompa di calore ARW (sono raffigurati solo i cablaggi da eseguire dall'installatore).

Linea continua = collegato di fabbrica

Linea tratteggiata = viene collegato durante l'installazione:

E11.T1Sonda di temperatura mandata riscaldamento

E10.T2

Sonda di temperatura esterna

E11.T5

Sonda di temperatura ambiente.

E11.TT

Termostato ambiente modulante, CAN-BUS (accessorio)

E31.RM1 Indicatore del punto di rugiada

H1

Ingresso esterno

E11.B21 Termostato limite(accessorio, contatto chiuso mette

TM1-5

fuori esercizio la unità esterna pompa di calore ARW e

E11.G1)

Sonda del punto di rugiada (accessorio, max. 5 pezzi)

1

2

3

4

5

6

Modulo idraulico interno AWM (EWB)

Unità esterna pompa di calore ARW (EWP)

Alimentazione Elettrica unità esterna pompa di calore ARW, fusibile 25 A

Alimentazione elettrica modulo idraulico interno AWM, fusibile 40 A (9 kW)

Interruttore di sicurezza (non contenuto nel volume di fornitura)

Cavo di segnale EWB – EWP

6 720 643 810 (2010/09) 31

Collegamento alla rete elettrica

6.10 Schema cablaggio CAN-BUS del modulo idraulico interno AWM

5

1

Fig. 31 Schema cablaggio CAN-BUS

1

2

3

4

5

Linea continua = collegato di fabbrica

Linea tratteggiata = viene collegato durante l'installazione:

modulo idraulico interno AWM (EWB)

Termostato ambiente modulante , CAN-BUS (accessorio)

Interruttore a ponte (jumper)

Scheda elettrica di un accessorio (accessorio)

Interruttore a ponte (jumper)

32

4

6 720 614 486-25.1I

2

3

6 720 643 810 (2010/09)

Svuotamento del riscaldamento e dell'accumulatore-produttore d'acqua calda sanitaria

7 Svuotamento del riscaldamento e dell'accumulatore-produttore d'acqua calda sanitaria

Svuotamento del sistema di riscaldamento:

1. spegnere la unità esterna pompa di calore ARW dall'interruttore principale (ON/OFF).

2. Staccare l'alimentazione elettrica.

3. Collegare il tubo flessibile allo scarico.

4. Aprire la valvola di sicurezza del riscaldamento ([2],

fig. 33) e scaricare la pressione finché il manometro

non indica una pressione di 0 bar.

5. Aprire le valvole di sfiato nel modulo idraulico interno

AWM e nella unità esterna pompa di calore ARW.

Svuotamento dell'accumulatore-produttore d'acqua calda:

1. spegnere la unità esterna pompa di calore ARW dall'interruttore principale (ON/OFF).

2. Staccare l'alimentazione elettrica.

3. Dimunuire la pressione del circuito di riscaldamento aprendo la valvola di sicurezza del riscaldamento ([2],

fig. 33) e scaricare la pressione finché il manometro

indica una pressione inferiore ad di 1 bar.

4. Chiudere l'adduzione dell'acqua fredda ([1], fig. 32).

5. Collegare un tubo flessibile al collegamento dell'acqua fredda in alto sul modulo idraulico interno

AWM.

6. Aprire il rubinetto dell'acqua calda più vicino all'installazione.

7. Scaricare l'acqua dal serbatoio innescando il.

2

1

Fig. 33 modulo idraulico interno AWM

1

2

Valvola di sfiato

Valvola di sicurezza del riscaldamento

Per lo scarico dell'acqua calda non è presente nessun rubinetto di scarico.

1

2

1

2

6 720 614 486-18.1I

Fig. 32 Vista frontale senza mantello del modulo idraulico interno AWM

Valvola di intercettazione per l'adduzione dell'acqua fredda

Scarico

6 720 643 810 (2010/09) 33

Indicazioni tecniche

8 Indicazioni tecniche

8.1

Soluzioni impiantistiche

Le soluzioni impiantistiche dettagliate sono presenti nella documentazione di progettazione del prodotto.

8.1.1

Spiegazioni delle soluzioni impiantistiche

E10

E10.T2

Tab. 4 E10

Sonda di temperatura esterna

E11

Circuito di riscaldamento non miscelato

E11.B21

Termostato limite (accessorio)

E11.C101

Vaso di espansione

E11.C111

Accumulatore tampone (accessorio)

E11.F101

Valvola di sicurezza circuito di riscaldamento

E11.G1

Circolatore impianto di riscaldamento

E11.G2

E11.Q11

E11.P101

E11. T1

E11. T5

E11.TT

Ventilconvettore (accessorio)

Valvola di miscelazione

Manometro

Sonda della temperatura di mandata

Sonda di temperatura ambiente, analogica

Termostato ambiente modulante, CAN-

BUS

Tab. 5 E11

E12

E12.B21

E12.G1

E12.G2

E12.Q11

E12.T1

E12.T5

Circuito di riscaldamento miscelato

(accessorio)

Termostato limite (accessorio)

Circolatore impianto di riscaldamento

Ventilconvettore (accessorio)

Valvola di miscelazione

Sonda della temperatura di mandata

Sonda di temperatura ambiente, analogica

Tab. 6 E12

E21

E21.G2

E21.Q21

E21.Q22

E21.T8

E21.T9

E21.V101

Tab. 7 E21

unità esterna pompa di calore ARW

Circolatore alimentazione unità esterna

Valvola a 3 vie

Valvola a 3 vie

Sonda di temperatura, mandata unità esterna

Sonda di temperatura, ritorno unità esterna

Valvola con filtro

E31 Indicatore del punto di rugiada

E31.RM1.TM1

Indicatore del punto di rugiada 1, sonde del punto di rugiada 1-5

E31.RM2.TM1

Indicatore del punto di rugiada 2, sonde del punto di rugiada 1-5

Tab. 8 E31

E41

E41

E41.E1

Accumulatore di acqua calda sanitaria

Accumulatore di acqua calda sanitaria

Riscaldatore elettrico supplementare

E41.F101

E41.T3

Valvola di sicurezza circuito sanitario

Sonda di temperatura acqua calda sanitaria

E41.Q101

Valvola di riempimento circuito di riscaldamento

E41.R101

Valvola di non ritorno

E41.V41

E41.W41

Tab. 9 E41

Uscita acqua calda sanitaria

Ingresso acqua fredda

34 6 720 643 810 (2010/09)

8.1.2

Soluzioni impiantistiche con modulo idraulico interno AWM

1

Indicazioni tecniche

2

Fig. 34 unità esterna pompa di calore ARW con modulo idraulico interno AWM

1

modulo idraulico interno AWM

2

Modulo miscelatore (accessorio)

E11 Circuito di riscaldamento non miscelato con ventilconvettori, radiatori o riscaldamento a pavimento

E12 Circuito di riscaldamento miscelato (accessorio) con ventilconvettori, radiatori o riscaldamento a pavimento

6 720 643 810 (2010/09)

6 720 614 486-20.2I

35

Indicazioni tecniche

8.2

Dati tecnici

Unità esterna pompa di calore ARW

Esercizio aria/acqua

Potenza di riscaldamento/alimentazione con A7/W35°

1)

COP riscaldamento A7/W35°

1)

Potenza di riscaldamento/alimentazione A-7/W35°

1)

COP riscaldamento A-7/W35°

1)

Potenza di raffreddamento/alimentazione A35/W18°

1)

EER raffreddamento A35/W18°

1)

Potenza di raffreddamento/alimentazione A35/W7°

1)

EER raffreddamento +A35/W7°

1)

Fluido termovettore

Diametro connessioni idrauliche

Portata nominale

Perdita di carico

Compressore

Compressore

Quantità fluido termovettore R-410A

2)

Sistema di sbrinamento

Specifiche elettriche

Assorbimento elettrico motore del ventilatore

Alimentazione elettrica

Dimensione del fusibile

Corrente di avvio

Note generali

Portata d'aria

Pressione sonora, ad 1 m di distanza

Temperatura massima dell'acqua di riscaldamento in uscita

Campo di esercizio, temperature ambiente

Dimensioni (LxPxH)

Peso

Mantello

Tab. 10 Dati tecnici

1) Dati di potenza secondo EN14511.

2) Global Warming Potential GWP-Wert 100 = 1726.

kW

AT

A m

3

/h dBA

°C

°C mm kg

Unità di misura

kW kW kW kW mm l/s kPa kg

ARW90

9,2 / 2,3

4,1

7,5/2,9

2,6

7,5/1,9

4,0

7,5/3,1

2,4

R25

0,43

9,8

Ermetico con birotore

2,4

Gas caldo con valvola a 4 vie

0,060

230V, 1N CA 50Hz

25

<3

3300

49

60

-20 – +45

950 x 360 x 943

79

Lamiera galvanizzata e verniciata

36 6 720 643 810 (2010/09)

Indicazioni tecniche

Modulo combi (Supraeco)

Potenza riscaldatore elettrico ausiliario

Assorbimento circolatore di riscaldamento

Alimentazione elettrica

Assorbimento di potenza elettrica max.

Dimensione del fusibile

Max. pressione di esercizio dell'impianto di riscaldamento

Max. pressione di esercizio circuitoo sanitario

Volume netto acqua sanitaria/riscaldamento

Volume vaso di espansione circuito riscaldamento

Pressione di precarica vaso di espansione

Protezione surriscaldamento

Portata min. impianto di riscaldamento

Circolatore impianto di riscaldamento G1

Circolatore alimentazione unità esterna G2

Dimensioni (LxPxH)

Peso senza acqua

Peso con acqua

Materiale dell'accumulatore-produttore d'acqua calda sanitaria

Materiale del mantello

Tab. 11 Dati tecnici del modulo combi

8.2.1

Curve caratteristiche circolatore

[kPA]

50

40

30

3

20

10

2

1

0

0 500 1000 1500 2000 [l/h]

6 720 614 056-11.1D

Fig. 35 Circolatore circuito riscaldamento e Circolatore alimentazione unità esterna

Le curve indicano la prevalenza residua:

1

2

3

Curva caratteristica del circolatore a velocità 1

Curva caratteristica del circolatore a velocità 2

Curva caratteristica del circolatore a velocità 3

Unità di misura

kW kW mm kg kg kW

AT bar/MPa bar/MPa l l bar/MPa

°C l/s

AWM

9

0,2

230V, 1N CA 50Hz

9,2

40

3,0/0,30

7/0,7

145/45

12

1,0/0,10

90

0,19

Wilo Star RS 25/6-3

Wilo Star RS 25/6-3

600 x 648 x 1870

146

356 acciaio inossidabile

Lamiera galvanizzata e verniciata

6 720 643 810 (2010/09) 37

Indicazioni tecniche

8.2.2

Valori di misura della sonda di temperatura modulo idraulico interno AWM

Per le sonde di temperature presenti nel modulo idraulico interno AWM o ad esso collegate (T1, T2, T3, T5, T8,

T9) valgono i valori di misura della tab. 12.

°C

–40

–35

–30

–25

–20

–15

Ω

T...

154300

111700

81700

60400

45100

33950

°C

5

10

15

20

25

30

Ω

T...

11900

9330

7370

5870

4700

3790

°C

50

55

60

65

70

75

–10

–5

25800

19770

35

40

3070

2510

80

85

590

503

0 15280

Tab. 12 Valori sonde

45 2055 90 430

unità esterna pompa di calore ARW

Per le sonde di temperatura della unità esterna pompa di calore ARW valgono i valori di misura e i campi di eser-

cizio della tab. 13.

Ω

T...

1696

1405

1170

980

824

696

TH4

normale

160 k Ω –

410 k Ω

anormale

TH3

TH6

TH7

TH32

4,3 k Ω –

9,6 k Ω

Interrotto o cortocircuitato

TH8 39 k Ω –

105 k Ω

Tab. 13 Valori sonda unità esterna pompa di calore ARW

Sonde di bassa temperatura della unità esterna pompa di calore ARW

Per la sonde di bassa temperatura TH3 (evaporatore),

TH6 (condensatore), TH7 (ambiente) e TH32 (ingresso fluido di scambio termico) valgono i valori di misura della

tab. 14 e la linea caratteristica della fig. 36.

°C

0

10

k Ω

T...

15

9,6

°C

25

30

k Ω

T...

5,2

4,3

20 6,3 40 3,0

Tab. 14 Valore di resistenza, sonda della temperatura bassa

R(k

Ω)

50

40

30

20

10

0

-20 -10 0 10 20 30 40 50

T(˚C)

6 720 614 486-19.1I

Fig. 36 Sonda di bassa temperatura della unità esterna pompa di calore ARW

38 6 720 643 810 (2010/09)

Indicazioni tecniche

Sonda di media temperatura della unità esterna pompa di calore ARW

Per la sonda di temperatura TH8 (alette di raffredda-

mento) valgono i valori di misura della tab. 15 e la linea caratteristica della fig. 37.

°C

0

k Ω

T...

180

°C

70

k Ω

T...

8

25 50 90 4

50 17

Tab. 15 Valore di resistenza, sonda della temperatura mediana

R(k

Ω)

200

Sonda di alta temperatura della unità esterna pompa di calore ARW

Per la sonda di temperatura TH4 (gas caldo) valgono i

valori di misura della tab. 16 e la linea caratteristica della fig. 38.

°C

20

30

40

k Ω

T...

250

160

104

°C

70

80

90

k Ω

T...

34

24

17,5

50 70 100 13,0

60 48 110 9,8

Tab. 16 Valore di resistenza, sonda della temperatura alta

R(k

Ω)

500

150

400

100

300

50

0

25 50 75 100 125

T(˚C)

6 720 614 486-26.1I

Fig. 37 Sonda della temperatura della unità esterna pompa di calore ARW

200

100

0

25 50 75 100 120

T(˚C)

6 720 614 486-27.1I

Fig. 38 Sonda di alta temperatura alta della unità esterna pompa di calore ARW

6 720 643 810 (2010/09) 39

Riscaldamento, generalità

9 Riscaldamento, generalità

Il sistema di riscaldamento è costituito da uno o due circuiti. Il sistema di riscaldamento deve essere installato secondo le modalità di funzionamento, la presenza e il tipo di riscaldatore supplementare.

9.1

Circuiti di riscaldamento

Durante la stagione di riscaldamento, il circuito miscelato 2 ha la temperatura di mandata inferiore rispetto al circuito diretto 1.

Collegare l'impianto ad alta temperatura (ad esempio radiatori) al circuito diretto 1 e quello a bassa (ad esempio a pavimento) al circuito miscelato 2.

Durante la stagione di raffreddamento, il circuito miscelato 2 ha la temperatura di mandata maggiore rispetto al circuito diretto 1.

Collegare l'impianto a minor temperatura

(ad esempio fancoils) al circuito diretto 1 e quello a maggior temperatura (ad esempio a pavimento) al circuito miscelato 2.

Circuito1: il circuito 1 di riscaldamento (non miscelato) è gestito dalla regolazione elettronica in fornitura e viene controllato a mezzo di una sonda di mandata preinstallata in combinazione con la sonda di temperatura esterna e la sonda temperatura ambiente installate.

Circuito 2 (miscelato): anche la regolazione del circuito 2 avviene attraverso la regolazione elettronica se è installato il modulo miscelatore (accessorio). In questo caso può essere installata una ulteriore sonda di temperatura ambiente.

9.2

Termoregolazione del riscaldamento

Solo l'ambiente in cui è montata la sonda di temperatura ambiente influenza la regolazione della temperatura.

Sonda di temperatura esterna e sonda di tempera-

tura ambiente ( è possibile una sonda di temperatura ambiente per ogni circuito di riscaldamento): per la tale regolazione è necessario installare una la sonda esterna sulla parete esterna dell'edificio e una (o più) sonda posizionata centralmente in casa. La sonda temperatua ambiente viene collegata alla unità esterna pompa di calore ARW e segnala al regolatore la temperatura ambiente attuale. Isegnali di queste sonde influenzano la temperatura di mandata. La temperatura di mandata viene ad esempio abbassata se la sonda di temperatura ambiente misura una temperatura maggiore rispetto alla temperatura impostata.

9.3

Controllo tempo del riscaldemento/ raffreddamento

Con il Controllo tempo riscaldamento è possibile impostare la variazione (positiva o negativa) della temperatura di mandata rispetto la curva climatica, nei giorni della settimana e ad orari a scelta.

Con il Controllo tempo raffreddamento è possibile bloccare l'esercizio di raffreddamento nei giorni della settimana e ad orari a scelta.

Programma ferie: il regolatore dispone di un programma di esercizio, in cui è possibile impostare la variazione (positiva o negativa) della temperatura di mandata rispetto la curva climatica durante il periodo impostato.

Controllo remoto: il regolatore può essere regolato da un contatto esterno, ciò significa che una funzione preselezionata viene eseguita non appena il regolatore riceve il segnale di ingresso.

9.4

Modi operativi

Con circa – 20 °C la unità esterna pompa di calore ARW si spegne. Così il riscaldatore elettrico supplementare nel modulo idraulico interno AWM esegue l'esercizio di riscaldamento e il riscaldamento dell'acqua calda.

Con riscaldatore elettrico supplementare: la unità esterna pompa di calore ARW è dimensionata in modo tale che la sua potenza sia leggermente al di sotto del fabbisogno della casa e un riscaldatore elettrico supplementare copra, insieme alla unità esterna pompa di calore ARW, il fabbisogno della casa, non appena la unità esterna pompa di calore ARW non è più sufficiente da sola.Inoltre il riscaldatore elettrico supplementare viene attivato con modalità allarme, funzionamento di emergenza, acqua calda supplementare, disinfezione termica e disattivazione della unità esterna pompa di calore ARW con temperature esterne basse.

è possibile impostare la produzione di acqua calda con riscaldatore elettrico supplementare durante il funzionamento in raffreddamento.

40 6 720 643 810 (2010/09)

Pannello di servizio

10 Pannello di servizio

Tramite il pannello di servizio vengono eseguite tutte le impostazioni ed eventualmente visualizzati gli allarmi.

Con il pannello di servizio viene comandato il regolatore in base alle esigenze dell'utente.

Il pannello di servizio e il regolatore si trovano nel modulo idraulico interno AWM.

10.1 Panoramica del pannello di servizio

1

2

3

Display grafico

6 720 643 810-01.1I

Fig. 40

10.2 Funzione del pannello di servizio

Con la manopola si naviga tra i menu.

B

Ruotare la manopola in senso antiorario, per passare al menu inferiore.

B

Ruotare la manopola in senso orario, per passare al menu superiore.

B

Premere la manopola per confermare la selezione evidenziata.

In ogni sottomenu sono presenti in alto e in basso delle frecce, con cui è possibile tornare al menu precedente.

B

Premere la manopola quando la freccia è evidenziata.

10.2.1 Panoramica simboli

Nella parte inferiore del display vengono visualizzati dei simboli indicanti le funzioni e i componenti in esercizio.

4

3

4

1

2

Fig. 39 Panoramica del pannello di servizio

6 720 645 184-01.1l

Interruttore principale

Display digitale multifunzione

Manopola girevole

Spia luminosa di funzionamento e di guasto

Spia luminosa di funzionamento e di guasto

La spia luminosa è illuminata in verde: l'interruttore principale è acceso (ON).

La spia luminosa lampeggia in verde: l'interruttore principale è spento (OFF).

La spia luminosa è spenta: non è presente tensione di alimentazione al regolatore.

La spia luminosa lampeggia in rosso: è scattato un

allarme e non è stato ancora azzerato ( capitolo 15).

La spia luminosa è illuminata in rosso: un allarme è stato azzerato, ma non eliminato ( capitolo).

Manopola di selzione

La manopola di selezione serve per la navigazione tra i menu e per modificare i valori. Premendo la manopola viene confermata la selezione.

Interruttore principale

Con l'interruttore principale viene accesa e spenta la unità esterna pompa di calore ARW.

1

5

2

6

3

7

4

8

9

10

11

12

6 720 614 543-05.3I

Fig. 41 Panoramica simboli

7

8

5

6

3

4

1

2

Compressore

Esercizio di raffreddamento riscaldatore elettrico supplementare

Ingresso esterno

Eser. acqua calda

Disinfezione termica

Acqua calda supplementare

Controllo a tempo

9

Esercizio di riscaldamento

10

Disfunzioni

11

Esercizio programma ferie

12

La unità esterna pompa di calore ARW non raggiunge la corretta frequenza

6 720 643 810 (2010/09) 41

Pannello di servizio

La pompa di calore non raggiunge la frequenza corretta

Il compressore nella unità esterna pompa di calore ARW non raggiunge la frequenza desiderata (numero di giri).

Questo caso può presentarsi con temperature esterne basse, la maggior parte delle volte in relazione alla produzione di acqua calda sanitaria. Non si tratta quindi di un guasto della unità esterna pompa di calore

ARW.

B

Controllare il codice di errore sul display della unità

esterna pompa di calore ARW( capitolo 15.13).

10.3 Livelli del menu

I menu sono suddivisi in diversi livelli in base ad esigenze diverse.

Menu

Livello utente (K) – le voci del menu più comuni

Menu avanzato

Livello utente (K) – ulteriori voci del menu

Installazione/assistenza

Impostazioni di base per l'installatore/il servizio di assistenza clienti (I/S)

L'utente dell'impianto può vedere solo le voci del menu visualizzate in entrambi i livelli utente (K).

42 6 720 643 810 (2010/09)

11 Menu di installazione e di servizio (I/S)

ATTENZIONE: Le modifiche apportate nel menu di installazione e di servizio (I/S) possono avere effetti rilevanti sull'impianto.

B

Le impostazione nel menu di installazione e di servizio (I/S) possono essere effettuate solo da personale tecnico specializzato!

Per poter accedere al menu di installazione e di servizio, occorre impostare corretta-

mente data e ora ( capitolo 13.1 o capitolo 13.3.1).

Menu di installazione e di servizio (I/S)

6 720 643 810-02.1I

Fig. 42

Per aprire il menu di installazione e di servizio (I/S) è necessario un codice di accesso a 4 cifre:

B premere la manopola e tenerla premuta per 5 secondi, per aprire il Menu avanzato.

B

Selezionare Livello di accesso.

B

Inserire con la manopola il codice di accesso a 4 cifre

(2 cifre ogni volta per mese e giorno. ad es. 0920 per il 20 settembre). Confermare con la manopola. Sul display compare accesso = servizio.

B

Premere la manopola, per aprire il Menu.

Le voci del menu in uso dall'utente e le voci del menu del menu di installazione e servizio (I/S) sono accessibili in Menu.

B

Tenere premuta la manopola per circa 5 secondi, per aprire il Menu avanzato.

B

Per tornare al livello utente, in Livello di accessoselezionare la voce del menu Menu avanzato e inserire

0000 come codice d'accesso.

Il regolatore torna automaticamente al livello utente 120 minuti dopo l'ultimo inserimento.

6 720 643 810 (2010/09) 43

Panoramica dei menu

12 Panoramica dei menu

Le tab. Menu e Menu avanzato visualizzano la struttura del menu . I valori preimpostati sono elencati nella tab.

Impostazioni di fabbrica ( capitolo 16.1).

Menu

Riavvio rapido della pompa di calore?

Avvio Impostazione orologio

Funzione scheda accessorio

Sensori suppl. collegati

Capacità collegamento

Funzionamento manuale?

Opzioni risc. suppl.

Lingua

Correggere sensore

Imposta data

Imposta ora

Selezionare sì/no

T5 acquisito

E12.T5 acquisito

Indicare la potenza totale:

Modalità compressore, limitazione erogazione

Solo riscaldamento supplementare, limitazione erogazione

Esercizio manuale di tutte le uscite del modulo idraulico interno AWM solo riscaldamento supplementare?

Bloccare riscaldamento supplementare?

Selezione lingua

Correzione di tutte le sonde collegate al modulo idraulico interno AWM

Selezionare sì/no

Selezionare l'ora

Indicare il tempo

Indicare la temperatura

Indicare la temperatura

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

Anodo protettivo installato?

Tempo modalità anti-bloccaggio

Durata segnale cicalino allarme

T1 Valore di setpoint massimo

E12.T1 Valore setpoint massimo

(visas endast om shuntmodul är installerad)

Controllo esterno

Aumento/riduzione temperatura

Aumento/diminuzione temperatura, impianto di riscaldamento 2

Tab. 17 Menu

Viene visualizzato solo se non è installata una sonda di temperatura ambiente.

Viene visualizzato se è presente un modulo miscelatore.

Attivo se

Variazione temperatura

Arrestare carico acqua calda

Solo riscaldamento supplementare

Limitare capacità elettrica a

Blocco raffreddamento

I/S

K

K

44 6 720 643 810 (2010/09)

Panoramica dei menu

Menu

Impostazioni aumento/riduz. temp.

Impostazione temperatura ambiente

Acqua calda supplementare

Blocco raffreddamento

Blocco raffreddamento, impianto di riscaldamento 2

Temperature

Tab. 17 Menu

Viene visualizzato solo se non è installata una sonda di temperatura ambiente.

Valore limite per V o H

Molto più freddo/più caldo, cambiare

Più freddo/più caldo, cambiare

Valore limite per V o H, impianto di riscaldamento 2

Molto più freddo/più caldo, cambiare, impianto di riscaldamento 2

Più freddo/più caldo, cambiare, impianto di riscaldamento 2

Indicare la temperatura Viene visualizzato solo se è installata una sonda di temperatura ambiente (T5, TT).

Viene visualizzato solo se è installata una sonda di temperatura acqua calda (T3).

Indica quanto a lungo la funzione deve rimanere in esercizio.

Viene visualizzato se è presente un modulo miscelatore.

Selezionare sì/no

Selezionare sì/no

Indicazione delle temperature attuali

I/S

K

K

K

K

K

6 720 643 810 (2010/09) 45

Panoramica dei menu

Menu avanzato

Risc./Raffreddamento

Temperatura impianto risc

Impostazioni sonda ambiente

Impostazioni temporanee

Stagione riscaldamento

Curva di riscaldamento

Isteresi

--Accelerazione/frenata rapida

--Arresto rapido

--Tempo di integrazione

Impostazione temperatura ambiente

Intervallo sonda ambiente

Influenza sonda ambiente

--Fattore di correzione

--Tempo di blocco

Controllo tempo risc.

--giorno e ora

--Variazione temperatura

Controllo periodo di raffreddamento

Festività

--Data

--Variazione temperatura

Controllo esterno

--Attivo se

--Variazione temperatura

--Blocco raffreddamento

Limite stagione riscaldamento

Ritardo

Limite avvio diretto

Riscaldamento, tempo operativo massimo con richiesta di acqua calda

Protezione di spegnimento, passaggio da acqua calda a riscaldamento

Impostazioni raffreddamento Isteresi

--Temperatura incremento/riduzione rapida

--Arresto rapido

--Temperatura mandata troppo bassa

--Tempo di integrazione

Temperatura flusso

Cambio temperatura stanza

Isteresi stanza

Modalità compressore acqua calda durante stagione raffreddamento

Impostazioni stagione raffreddamento

--Limite temperatura esterna

--Ritardo prima

-- Ritardo dopo

--Limite avvio diretto

Controllo periodo di raffreddamento

Velocità massima compressore

Tempo incremento/riduzione rapida

Tab. 18 Menu avanzato

K

I/S

I/S

I/S

I/S

K

K

K

K

K

K

K

K

K

I/S

K

K

K

I/S

I/S

K

I/S

I/S

K

I/S

K

K

I/S

K

I/S

I/S

K

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

46 6 720 643 810 (2010/09)

Panoramica dei menu

Menu avanzato

Acqua calda

Temperatura circuito di riscaldamento 2

(solo se installato)

Acqua calda supplementare

Picco acqua calda

Temperatura acqua calda

Temperature

Controllo tempo acqua calda

Velocità minima alla produzione di acqua calda sanitaria

Indicazione della temperatura

Correggere sensore

Ingressi

Uscite

Timer (programmi orari)

Indicazione del timer

Tab. 18 Menu avanzato

Curva di riscaldamento

Impostazioni sonda ambiente

--Impostazione temperatura ambiente

--Influenza sonda ambiente

Impostazioni temporanee

--Controllo tempo risc.

--Controllo periodo di raffreddamento

--Festività

--Controllo esterno

Impostazioni raffreddamento

--Temperatura mandata troppo bassa

--Temperatura flusso

--Cambio temperatura stanza

--Isteresi stanza

--Controllo periodo di raffreddamento

Impostazioni valvola mix

--Lettura unità di controllo

--Costante P

--Tempo I

--Tempo D

--Tempo funzionamento valvola di miscelazione

--Modalità sbrinamento limitazione valvola di miscelazione

Numero di ore

Temperatura di arresto

Intervallo

Ora di avvio

T3 Temperatura avvio

T9 Temperatura arresto

Acqua calda, tempo operativo max. alla richiesta di riscaldamento

Valori rilevati da tutte le sonde collegate al modulo idraulico interno AWM

Correzione di tutte le sonde collegate al modulo idraulico interno AWM

Valori rilevati di tutti i segnali in ingresso

Valori rilevati di tutti i segnali in uscita

I/S

I/S

I/S

I/S

K, I/

S

I/S

I/S

K

K

I/S

K

K

K

I/S

K

I/S

K

K

I/S

I/S

K

K

K

K

K

K

K

K

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

6 720 643 810 (2010/09) 47

Panoramica dei menu

Menu avanzato

Impostazioni risc.suppl.

Funzioni di sicurezza

Impostazione orologio

Ritardo avvio

Controllo tempo riscaldamento supplementare

Opzioni risc. suppl.

Impostazioni riscaldamento elettrico supplementare

Impostazioni valvola mix solo riscaldamento supplementare?

Bloccare riscaldamento supplementare?

Capacità collegamento

--Indicare la potenza totale:

--Modalità compressore, limitazione erogazione

--Solo riscaldamento supplementare, limitazione erogazione

T3 Temperatura arresto

Aumento tempo di rampa

Riduzione tempo di rampa

Ritardo valvola di miscelazione

Zona neutra

Estensione tempo funz.

--Estensione segnale aumento

--Estensione segnale riduzione

Temperatura max risc.suppl.

--Temperatura avvio limitazione valvola di miscelazione

--Forza chiusura valvola di miscelazione

Limitazione su aumento temperatura

Tempo limitazione

Capacità elettrica collegata (mostra il valore attuale)

Blocca pompa di calore per bassa temperatura esterna

Imposta data

Imposta ora

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

K

K

Allarme Registro allarmi

Cronologia allarmi

Registro avvertimenti

Tab. 18 Menu avanzato

Registro allarmi

Eliminare registro allarmi?

Cronologia allarmi

Registro avvertimenti

Eliminare reg. avvertimenti?

K

K

I/S

I/S

I/S

48 6 720 643 810 (2010/09)

Menu avanzato

Livello di accesso

Torna a impostazioni di fabbrica

Disattivazione cicalino allarme

Versione programma

Mostra la versione programma del regolatore installata

Schede di I/O collegate

Mostra quale scheda I/O è collegata al regolatore e il numero della versione.

Tab. 18 Menu avanzato

Panoramica dei menu

K

K

I/S

K

K

6 720 643 810 (2010/09) 49

Messa in esercizio

13 Messa in esercizio

ATTENZIONE: Prima del primo avvio, il compressore si deve riscaldare.

B

Per questo , dare tensione alla la unità esterna pompa di calore ARW almeno 2 ore prima della messa in esercizio.

Prima della messa in esercizio:

B aprire tutte le valvole dei radiatori e i circuiti dell'impianto di riscaldamento a pavimento.

B

Riempire l'impianto di riscaldamento.

B

Disaerare l’impianto di riscaldamento.

B

Controllare la tenuta ermetica dell'impianto di riscaldamento.

Quando la unità esterna pompa di calore ARW è collegata ad un impianto di riscaldamento con unità ventilanti

(fan-coils), accendere i ventilatori ed aprire le valvole di intercettazione eventualmente presenti.

13.1 Accensione unità esterna pompa di calore ARW

Alimentare elettricamente la unità esterna pompa di calore ARW. Accendere la unità esterna pompa di calore ARW premendo brevemente l'interruttore principale (ON/OFF) sul pannello di servizio. Sul display vengono visualizzate le lingue disponibili.

6 720 643 810-03.1I

Fig. 43

Selezionare la lingua del display. La lingua selezionata viene assunta automaticamente come impostazione di base e non viene modificata con Torna a imposta-

zioni di fabbrica. Per modificare successivamente la lingua in Avvio selezionare l'opzione del menu Lingua.

Lingue disponibili: inglese, francese, svedese.

Aprire il menu avanzato (tenere premuta la manopola per 5 s).

Selezionare Impostazione orologio.

6 720 643 810-04.1I

Fig. 44

Selezionare Imposta data e impostare la data attuale

(AA-MM-GG), se l'indicazione non coincide.

6 720 643 810-05.1I

Fig. 45

Selezionare Imposta ora e impostare correttamente se l'indicazione non coincide.

Attivare il menu di installazione e di servizio (

capitolo 11).

13.2 Riavvio rapido della pompa di calore?

Questa impostazione permette l'avvio della pompa di calore indipendentemente dalla programmazione oraria.

B selezionare Riavvio rapido della pompa di calore?.

B

Selezionare e poi Salva.

La unità esterna pompa di calore ARW parte dopo 20 s con presenza di richiesta di riscaldamento/raffreddamento o di acqua calda.

13.3 Avvio

Nel menu Avvio sono contenute tutte le voci del menu per la configurazione dell'impianto. Impostare le voci del menu secondo le condizioni locali.

6 720 643 810-06.1I

Fig. 46

B

Selezionare la funzione Avvio.

13.3.1 Impostazione orologio

In caso di necessità impostare data e ora.

50 6 720 643 810 (2010/09)

Messa in esercizio

13.3.2 Funzione scheda accessorio

Se per il circuito di riscaldamento 2 è installato un modulo miscelatore, deve essere confermato nel menu.

Per fare ciò selezionare Funzione scheda accessorio.

B

Per confermare la scheda accessorio selezionare e poi Salva.

13.3.3 Sensori suppl. collegati

Se sono installate le sonde di temperatura ambiente T5 o il termostato ambiente modulante TT, devono essere confermate nel menu. Se è installato il circuito di riscaldamento 2 e ed è installata la sonda di temperatura ambiente , anche E12.T5 deve essere confermata.

B

Per confermare la sonda di temperatura ambiente selezionare e poi Salva.

13.3.4 Capacità collegamento

6 720 643 810-08.1I

Fig. 48

B

Per l'attivazione dell'esercizio manuale selezionare e poi Salva.

Ora è possibile comandare manualmente le valvole a 3 vie, le pompe di ricircolo, il compressore, il riscaldatore elettrico supplementare e la valvola di miscelazione. Per ogni funzione selezionare On e poi Salva.

Successivamente le funzioni devono essere disattivate nella voce del menu No con Fun-

zionamento manuale?.

13.3.6 Opzioni risc. suppl.

6 720 643 810-07.1I

Fig. 47

Indicare la potenza totale: qui si imposta la potenza totale collegata del riscaldatore elettrico supplementare. Per un modulo idraulico interno AWM con 9 kW indicare 9 kW.

Modalità compressore, limitazione erogazione qui viene impostata la limitazione di potenza del riscaldatore elettrico supplemtentare durante l'esercizio del compressore. Nell'impostazione di base questo valore corrisponde a 50% del valore impostato in Indicare la

potenza totale:.

Solo riscaldamento supplementare, limitazione eroga-

zione qui viene impostata la limitazione di potenza del riscaldatore elettrico supplementare con compressore spento. L'impostazione di base corrisponde al valore in

Indicare la potenza totale:.

13.3.5 Funzionamento manuale?

Prima della messa in esercizio del riscaldamento è possibile eseguire un controllo di funzionamento di tutti i componenti collegati. Ad es. è possibile accendere e spegnere manualmente le pompe e le valvole.

6 720 643 810-09.1I

Fig. 49

Se il riscaldamento e l'acqua calda devono essere effettuati esclusivamente dal riscaldatore elettrico supplementare, ovvero il compressore ed il ventilatore non devono essere messi in funzione:

B selezionare solo riscaldamento supplementare?

B

Selezionare e poi Salva.

La voce del menu Bloccare riscaldamento supplemen-

tare? impedisce il riscaldamento per mezzo del riscaldatore elettrico supplementare. Ciò non vale durante la modalità allarme del picco acqua calda, acqua calda supplementare e l'esercizio con solo riscaldatore elettrico supplementare.

Bloccare riscaldamento supplementare? normalmente, l'attivazione di questa funzione è sconsigliata

13.3.7 Lingua

Al primo avvio della unità esterna pompa di calore ARW modificare la lingua impostata:

B selezionare Lingua.

La lingua selezionata viene assunta come impostazione di base e non viene modificata con la funzione Ripristino

delle impostazioni di fabbrica.

6 720 643 810 (2010/09) 51

Messa in esercizio

13.3.8 Correggere sensore

Con questa voce del menu è possibile correggere tutti i valori visualizzati delle sonde di temperatura tra +5°C e -

5°C. Il valore viene indicato direttamente in °C. Modificare il valore indicato da una sonda di temperatura solo se assolutamente necessario.

13.3.9 Anodo protettivo installato?

Selezionare l'accumulatore-produttore d'acqua calda sanitaria, integrato nel modulo idraulico interno AWM, dispone di un anodo protettivo.

13.3.10 Tempo modalità anti-bloccaggio

I circolatori G1 e G2 e le valvole a 3 vie interne al modulo idraulico interno AWM vengono messe in funzione per un minuto all'orario impostato, se non si sono attivate nelle

24 ore precedenti. Impostazione di fabbrica = 2, corrisponde a ore 02:00. Minimo = 0, massimo = 23

13.3.11 Durata segnale cicalino allarme

Se il segnale d'allarme non è disattivato, il segnale d'allarme suona per il tempo impostato. Impostazione di fabbrica = 1 minuto. Massimo = 10 minuti.

13.3.12 Temperatura esterna minima

In questa voce del menu viene impostata la temperatura esterna minima della zona di installazione. La temperatura qui impostata influenza il valore H (punto terminale a destra) della curva di riscaldamento impostata. Eventualmente occorre adattare la curva di riscaldamento con una modifica in Temperatura esterna minima(

capitolo 13.5.2).

13.3.13 T1 Valore di setpoint massimo

6 720 643 810-10.1I

Fig. 50

Questo valore è impostato di fabbrica su 45 °C. Porre tale valore pari alla temperatura massima di progetto, in funzione del tipo di impianto di riscaldamento installato.

13.3.14 E12.T1 Valore setpoint massimo

Se è installato il circuito miscelato di riscaldamento 2, impostare la sua massima temperatura di mandata.

Questo valore è impostato di fabbrica su 45 °C. Porre tale valore pari alla temperatura massima di progetto, in funzione del tipo di impianto di riscaldamento installato.

13.3.15 Controllo esterno

Dopo l'attivazione di Controllo esterno La regolazione elettronica attiva le funzioni selezionate. Se l'ingresso esterno non è più attivo, il regolatore torna all'esercizio normale.

Selezionare la funzione (una o più), che deve essere eseguita, se quando Controllo esterno è attiva:

B

Attivo se: selezionare se la funzione si attiva con l'ingresso esterno a contatto Chiusa o Aperta.

B

Variazione temperatura, impostare la variazione, in

°C, della temperatura di mandata.

B

Arrestare carico acqua calda: selezionare , se la produzione di acqua calda sanitaria deve essere bloccata con l'ausilio della unità esterna pompa di calore

ARW.

B

Bloccare riscaldamento supplementare?: selezionare , se l'esercizio unità esterna pompa di calore

ARW deve essere bloccato, il riscaldamento e la produzione di a.c.s. avvengono solo con il riscaldatore elettrico supplementare.

B

Limitare capacità elettrica a: selezionere la potenza massima che può assorbire il riscaldatore elettrico supplementare. Questa opzione viene usata durante il controllo delle tariffe (attualmente in Italia tale controllo non viene eseguito dai gestori delle reti elettriche).

B

Blocco raffreddamento: selezionare , se l'esercizio di raffreddamento deve essere bloccato.

13.4 Controllo del cavo di segnale

Dopo l'esecuzione della pre-configurazione controllare il collegamento del cavo di segnale.

1. Aprire il menu Funzionamento manuale? e attivare il

collegamento ( capitolo 13.3.5).

2. Selezionare Compressore.

3. Selezionare stadio 1 e Salva.

4. Recarsi presso la unità esterna pompa di calore ARW

aprire lo sportellino di servizio ( [3], Fig. 21).

5. Su SW2 impostare il valore 100110 (1 = on/0 = off) (

capitolo 15.12)

6. Leggere lo stadio impostato nel regolatore elettronico

sul display LED3 ( fig. 25). Deve corrispondere con

quello impostato al punto 3.

7. Ripetere i punti 3 – 6 per gli stadi del compressore

2 – 7.

Se lo stadio impostato al punto 3 non corrisponde allo stadio letto al punto 6, allora il cavo di segnale è collegato in modo errato. Verificare la marcatura sul cavo ed

il relativo collegamento ( fig. 22).

52 6 720 643 810 (2010/09)

Messa in esercizio

Per controllare se il cavo di segnale è collegato correttamente durante l'esercizio di raffreddamento:

1. nel menu Esercizio manuale selezionare Raffredda-

mento.

2. Selezionare One poi Salva.

3. Misurare la tensione tra A4 e A5 ( fig. 22). Deve

essere ≥ 15 V CC.

Se la tensione è più bassa di 15 V CC, il cavo di segnale

è collegato in modo errato. Verificare la marcatura sul

cavo ed il relativo collegamento ( fig. 22).

13.5 Altre impostazioni

Scorrere i parametri del riscaldamento e dell'a.c.s., effettuando le modifiche necessarie(ad es, impostazione della curva di riscaldamento) delle voci presenti in Menu e Menu avanzato.

La tab. Impostazioni di fabbrica ( capitolo 16) con-

tiene tutte le voci del menu che possono essere modificate dall'utente o dall'installatore. Controllare con l'aiuto della suddetta tabella quali altri valori devono essere modificati.

13.5.1 Temperatura esterna minima

In questa voce del menu viene impostata la temperatura esterna minima della zona di installazione. La temperatura qui impostata influenza il valore H (punto terminale a destra) della curva di riscaldamento impostata. Eventualmente occorre adattare la curva di riscaldamento con una modifica in Temperatura esterna minima(

capitolo 13.5.2).

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Temperatura esterna minima.

B

Impostare il valore desiderato.

13.5.2 Curva di riscaldamento

La curva di riscaldamento è attiva solo con esercizio di riscaldamento. Durante l'esercizio di raffreddamento la regolazione avviene in base ai valori impostati della temperatura

di mandata ( capitolo 13.6) e dell'isteresi

( capitolo 13.5.4).

La curva di riscaldamento regola la temperatura di mandata per i circuiti di riscaldamento. La curva di riscaldamento indica la temperatura di mandata in rapporto alla temperatura esterna. Il regolatore aumenta la temperatura di mandata, non appena la temperatura esterna diminuisce. La temperatura di mandata viene misurata dalla sonda T1 per il circuito 1 (nome completo E11.T1) e dalla sonda T1 per il circuito 2 (nome completo

E12.T1).

Impostare i valori H e V (H=punto finale curva, a destra;

V=piede curva, a sinistra) adatti della curva di riscaldamento.

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Temperatura impianto risc.

B

Selezionare Curva di riscaldamento.

B

Impostare il valore desiderato.

50

40

30

T1(˚C)

80

70

60

20

10

20 15 10 5 0 -5 -10 -15 -20 -25 -30 -35

T2(˚C)

6 720 614 789-16.3I

Fig. 51 Esempio di curva di riscaldamento

T1

Temperatura di mandata

T2

Temperatura esterna

Il valore H con riscaldamenti a pavimento deve essere impostato inferiore al valore massimo ammissibile di progetto, per esempio 35 °C.

La curva di riscaldamento viene impostata per ogni circuito. Se la temperatura dei locali del circuito di riscaldamento viene ritenuta troppo alta o troppo bassa, la curva di riscaldamento può essere adattata.

La curva può essere modificata in diversi modi. L'inclinazione della curva viene modificata attraverso lo spostamento della temperatura di mandata al punto sinistro o destro. Oppure la curva può essere modificata puntualmente ogni 5°C di temperatura esterna.

Il valore a 0 °C viene visualizzato in alto a sinistra sopra la curva. Impostazione di fabbrica: 30,0 °C.

Se la temperatura esterna scende al di sotto di -20 °C, la unità esterna pompa di calore ARW viene arrestata. In questo caso la completa produzione di calore viene eseguita dal riscaldatore elettrico supplementare.

13.5.3 Isteresi riscaldamento

Isteresi determina, quando il compressore della unità esterna pompa di calore ARW deve aumentare o diminu-

6 720 643 810 (2010/09) 53

Messa in esercizio

ire la potenza di riscaldamento in relazione al valore della curva di riscaldamento. Per evitare continui avvii ed arresti del compressore, questo valore viene compensato in relazione alla curva di riscaldamento.

In situazione normale l'impostazione di fabbrica non deve essere modificata. Le modifiche sono necessarie se nell'impianto di riscaldamento si presentano frequenti oscllazioni di temperatura o se la velocità del compressore passa continuamente tra i valori estremi (stadio 0 fino a 7).

Tempo di integrazione

Il valore Tempo di integrazione sta per la regolazione normale dell'isteresi. Il tempo di integrazione indica quanto velocemente deve essere modificata la velocità del compressore se la temperatura di mandata (T1) discosta rispetto alla curva di riscaldamento entro il valore limite indicato alla voce del menu Accelerazione/

frenata rapida.

L'impostazione di fabbrica è 60 gradi per minuto (°min) significa che con una divergenza di 1 °C devono trascorrere 60 minuti prima che la velocità del compressore aumenti o diminuisca di uno stadio. Con divergenza di

2 °C devono trascorrere 30 minuti prima della variazione della velocità del compressore.

Impostazione del tempo di integrazione:

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Temperatura impianto risc.

B

Selezionare Isteresi.

B

Selezionare Tempo di integrazione.

B

Impostare il valore desiderato.

Accelerazione/frenata rapida

Il valore Accelerazione/frenata rapida indica di quanti gradi la temperatura di mandata (T1) può divergere dalla curva di riscaldamento prima che non viene effettuata una variazione rapida dello stadio di funzionamento del compressore (potenza riscaldamento).

L'impostazione di fabbrica è 3 °C, significa che la velocità diminuisce di 1 stadio (decremento) se la temperatura di mandata T1 supera il valore nominale dalla curva di riscaldamento di 3°C. La riduzione avviene gradualmente durante il tempo impostabile in Tempo incre-

mento/riduzione rapida finché la differenza è di 3°C o più.

Viceversa, se T1 scende al di sotto della curva termica di

3°C, la velocità aumenta (accelera).

Impostazione della divergenza di temperatura consentita:

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Temperatura impianto risc.

B

Selezionare Isteresi.

B

Selezionare Accelerazione/frenata rapida.

B

Impostare il valore desiderato.

Impostazione di quanto deve durare la divergenza prima che non viene accettata la variazione dello stadio di funzionamento del compressore:

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Tempo incremento/riduzione rapida.

B

Impostare il valore desiderato. Impostazione di fabbrica: 3 min.

Arresto rapido

Il valore Arresto rapido indica di quanti gradi la temperatura di mandata (T1) può superare la curva di riscaldamento prima che il compressore non viene completamente spento.

Impostazione della divergenza di temperatura consentita:

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Temperatura impianto risc.

B

Selezionare Isteresi.

B

Selezionare Arresto rapido.

B

Impostare il valore desiderato. Impostazione di fabbrica: 5 °C.

13.5.4 Isteresi Raffreddamento

Le impostazioni descritte al capitolo 13.5.3 per l'eserci-

zio di riscaldamento sono disponibili anche per l'esercizio di raffreddamento.

Impostazione dell'isteresi nell'esercizio di raffreddamento:

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Impostazioni raffreddamento.

B

Selezionare Isteresi.

B

Selezionare il parametro, che deve essere modificato.

B

Impostare il valore desiderato.

13.5.5 Massima temperatura di mandata, solo riscaldatore elettrico supplementare

Se l'impianto di riscaldamento viene scaldato solo attraverso il riscaldatore elettrico supplementare, la limitazione della temperatura di mandata avviene per mezzo

54 6 720 643 810 (2010/09)

Messa in esercizio

della sonda T3. Questo valore deve essere controllato e modificato solo se il valore H della curva di riscaldamento è impostato maggiore di 60 °C.

6 720 643 810-11.1I

Fig. 52

Per consentire una temperatura di mandata maggiore:

B nel menu di installazione e di servizio selezionare

Menu avanzato.

B

Selezionare Impostazioni risc.suppl..

B

Selezionare Impostazioni riscaldamento elettrico

supplementare.

B

Selezionare T3 Temperatura arresto.

B

Impostare il valore desiderato. Impostazione di fabbrica = 60 °C e massimo = 70 °C.

Con un valore di impostazione superiore a

65 °C occorre installare una valvola di miscelazione d'acqua calda sanitaria.

13.6 Esercizio di raffreddamento

Se la temperatura esterna rimane sopra il Limite tempe-

ratura esterna impostato, per un periodo maggiore rispetto al valore impostato in Ritardo prima, il regolatore commuta alla stagione di raffreddamento. Limite

avvio diretto attiva la stagione di raffreddamento senza ritardo.

Per poter passare alla stagione di raffreddamento, il regolatore deve aver prima lasciato la stagione di riscaldamento. Il tempo di ritardo totale è pari alla somma del dal ritardo dopo la stagione di riscaldamento e dal ritatardo prima della stagione di raffreddamento. Nell'impostazione di fabbrica la durata totale è di 10 ore.

Adattamento delle impostazioni per la stagione di raffreddamento:

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Impostazioni raffreddamento.

B

Selezionare Impostazioni stagione raffreddamento.

B

Selezionare Limite temperatura esterna.

B

Impostare il valore desiderato. Impostazione di fabbrica = 19 °C.

B

Se necessario selezionare ed impostare anche gli altri valori.

I circuiti del riscaldamento a pavimento in ambienti umidi (ad es. bagno e cucina) devono essere spenti durante l'esercizio di raffreddamento.

Per evitare la formazione di condensa impostare la temperatura di mandata più bassa possibile.

Se vengono utilizzati esclusivamente ventilconvettori con bacinelle raccogli condensa e tubi isolati, la temperatura di mandata può essere impostata a 7 °C.

L'esercizio di raffreddamento viene attivato durante la stagione di raffreddamento, se la temperatura di mandata si trova al di sopra del valore impostato e se la temperatura ambiente rilevata è > {temperatura ambiente +

Cambio temperatura stanza+ metà Isteresi stanza}.

B

Selezionare Menu avanzato.

B

Selezionare Risc./Raffreddamento.

B

Selezionare Impostazioni raffreddamento.

B

Selezionare Temperatura flusso.

B

Impostare il valore desiderato. Impostazione di fabbrica = 22 °C.

B

Selezionare Cambio temperatura stanza.

B

Impostare il valore desiderato. Impostazione di fabbrica = 1 °C.

B

Selezionare Isteresi stanza.

B

Impostare il valore desiderato. Impostazione di fabbrica = 1 °C.

13.6.1 Modalità compressore acqua calda durante stagione raffreddamento

L'impostazione di fabbrica è No, ovvero la produzione di acqua calda sanitaria avviene per mezzo del riscaldatore elettrico supplementare, durante l'esercizio di raffreddamento della unità esterna pompa di calore ARW.

Questa impostazione di fabbrica è pensata per il miglior comfort possibile, quando il raffreddamento avviene per mezzo di ventilconvettori. Se l'impostazione viene modificata in , dopo ogni carico di acqua calda sanitariaviene immessa una piccola quantità di calore nell'impianto, attraverso la commutazione della valvola a

3 vie all'impianto di riscaldamento/raffreddamento. In questo modo il ventilconvettore emetterà calore per breve tempo.

Se il raffreddamento avviene esclusivamente tramite la portata dell'impianto a pavimento, questa piccola emissione di calore è irrilevante rispetto all'inerzia termica dell'impianto a pavimento. In questo caso, l'impostazione può essere modificata su .

6 720 643 810 (2010/09) 55

Messa in esercizio

13.7 Controllo dopo la messa in esercizio

Per far sì che l'impianto funzioni in modo ottimale, deve essere controllata la portata attraverso la unità esterna pompa di calore ARW e l'impianto di riscaldamento. Questo controllo deve essere eseguito dopo 10 minuti di esercizio con massima velocità del compressore (= stadio 7).

13.7.1 Portata attraverso la unità esterna pompa di calore ARW

La portata viene regolata con il circolatore alimentazione unità esterna G2, in modo che la differenza di temperatura alla unità esterna pompa di calore ARW sia tra 5 e

10 °C.

Controllo della differenza di temperatura:

B leggere la sonda T8 (Uscita fluido di scambio termico

) e T9 (Sonda di temperatura, mandata unità esterna) in esercizio di riscaldamento. La temperatura di T8 deve essere superiore a quella di T9.

B

Calcolare la differenza (T8 – T9).

Se la messa in esercizio avviene con temperature esterne basse (sotto 0 °C), la differenza di temperatura deve essere tra 5 e 7 °C.

Se la messa in esercizio avviene con temperature esterne sopra 15 °C, la differenza di temperatura deve essere tra 8 e 10 °C.

Con differenza di temperatura troppo piccola:

B impostare la relativa pompa (G2) sulla portata più bassa.

Se la differenza di temperatura è troppo grande:

B

Impostare la portata del circolatore (G2) alla velocità più alta.

13.7.2 Portata attraverso l'impianto di riscaldamento

La portata viene regolata attrverso il circolatore impianto di riscaldamento G1.

La portata nell'impianto di riscaldamento deve essere tale da scaldare completamente tutti i radiatori. In questo modo si massimizza l'utilizzo dei corpi scaldanti permettendo, a pari temperatura media, di limitare la temperatura di mandata.

La portata nell'impianto di riscaldamento

G1 deve essere maggiore di quella di alimentazione dell'unità esterna G2.

B

Dopo l'esercizio di prova sfiatare il circuito di riscalda-

mento e se necessario rabboccare acqua ( capitolo

5.8).

56 6 720 643 810 (2010/09)

Timer (Contaore)

14 Timer (Contaore)

6 720 643 810-12.1I

Fig. 53

Il regolatore dispone di alcuni contatori orari. Ogni suo stato viene visualizzato nel menu Timer.

Acqua calda supplementare

Mostra il tempo rimanente, in cui è disponibile l'acqua calda supplementare.

Avvio riscaldamento supplementare

Indica il tempo rimasto del ritardo di avvio del riscaldatore elettrico supplementare.

Ritardo controllo valvola di miscelazione

Visualizza il tempo di ritardo del controllo della valvola di miscelazione, dopo che è scaduto il ritardo di avvio del riscaldatore elettrico.

Ritardo modalità allarme

Visualizza il tempo rimasto all'attivazione del riscaldatore elettrico dopo che è scattato un allarme.

Avvio compressore

Visualizza il tempo rimanente all'avvio del compressore.

Riscaldamento, tempo operativo con richiesta di acqua calda sanitaria

Visualizza il tempo rimanente fino al raggiungimento del tempo massimo per l'esercizio di riscaldamento, se contemporaneamente vi è una richiesta d'acqua calda sanitaria.

Acqua calda, tempo operativo con richiesta dell'impianto di riscaldamento

Visualizza il tempo rimanente fino al raggiungimento del tempo massimo per il riscaldamento dell'acqua calda sanitaria, se contemporanemente vi è rischiesta di riscaldamento.

Ritardo cambio stagione riscaldamento

Visualizza il rimanente fino all'attivazione o disattivazione della stagione di riscaldamento della unità esterna pompa di calore ARW.

Ritardo prima di stagione raffreddamento

Visualizza il tempo rimanente fino all'attivazione della stagione di raffreddamento della unità esterna pompa di calore ARW.

Ritardo dopo stagione raffreddamento

Visualizza il tempo rimanente fino alla disattivazione della stagione di raffreddamento della unità esterna pompa di calore ARW.

Blocco influenza sonda ambiente

Visualizza il tempo rimanente fino al blocco dell'influenza della sonda ambiente.

Intervallo picco acqua calda

Visualizza il tempo rimanente fino al prossimo picco acqua calda.

6 720 643 810 (2010/09) 57

Disfunzioni

15 Disfunzioni

Gli allarmi visualizzati nella finestra del display valgono principalmente per il modulo idraulico interno AWM. Gli allarmi che si presentano sulla unità esterna pompa di calore ARW devono essere controllati nel display (LED3 fig.25) posto all'interno dello sportello di servizio dell'unità esterna pompa di calore ARW.

Il menu Allarme contiene:

Registro allarmi

Cronologia allarmi

Registro avvertimenti

15.2 Registro avvertimenti e Registro allarmi

Nel registro avvertimenti vengono memorizzati tutti gli avvertimenti in ordine cronologico.

B

Cancellare Registro avvertimentie Registro allarmial termine della messa in esercizio.

15.3 Esempio di un allarme:

quando scatta un allarme, viene visualizzato un messaggio sul display e viene emesso un segnale acustico di avvertimento. Il display visualizza la causa, l'ora e la data dell'allarme.

6 720 643 810-13.1I

Fig. 54

Nel livello utente è possibile l'accesso alle informazioni allarmi nel registro allarmi.

Nel menu di installazione e di servizio (I/S) è inoltre possibile l'accesso alle seguenti voci del menu:

Eliminare registro allarmi?

Informazioni su Cronologia allarmi

Informazioni su Registro avvertimenti

Eliminare reg. avvertimenti?

15.1 Cronologia allarmi

Informazione allarme

Gli allarmi che si presentano vengono memorizzati in ordine cronologico. Ruotare la manopola, per visualizzare le informazioni dell'ultimo allarme. Se si continua a ruotare la manopola, vengono visualizzati gli allarmi precedenti.

6 720 643 810-14.1I

Fig. 55

L'informazione sotto cronologia allarmi è costituita da un titolo con informazioni dettagliate sul momento, sulla temperatura di tutte le sonde e sullo stato di tutte le uscite al momento dell'allarme.

6 720 643 810-15.1I

Fig. 56

Se si preme la manopola, viene evidenziato Acquisire. Il simbolo dell'allarme scompare e il segnale acustico termina. Se vi è rischiesta di riscaldamento, la unità esterna pompa di calore ARW riparte nuovamente dopo 15 minuti.

Se la disfunzione non viene eliminata, il simbolo

dell'allarme ( 10, fig. 41) rimane visualizzato e la spia

luminosa di esercizio e guasto passa da luce lampeggiante rossa a luce costante rossa. Ogni allarme nella unità esterna pompa di calore ARW viene salvato nel registro allarmi. Con allarmi attivi viene visualizzato il simbolo allarme.

Il simbolo allarme viene visualizzato con allarmi della unità esterna pompa di calore ARW e del modulo idraulico interno AWM. Se in entrambe le unità è presente un allarme, compaio due simboli allarme.

15.4 Nessuna indicazione del display

Possibile causa 1: guasto al fusibile nel quadro elettrico generale dell'abitazione.

B

Verificare se tutti i fusibili della casa sono intatti.

B

In caso di necessità sostituire o ripristinare il fusibile.

Quando la disfunzione è stata eliminata, la unità esterna pompa di calore ARW torna automaticamente in esercizio dopo 15 minuti.

58 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

15.4.1 Possibile causa 2: il fusibile nel modulo idraulico interno AWM è fulminato

B

Sostituire il fusibile della scheda IOB ( [3], fig. 26).

15.5 Funzionamento di emergenza

Il funzionamento di emergenza non deve essere confuso con la modalità allarme. Con la modalità allarme la unità esterna pompa di calore ARW viene arrestata. La produzione di calore continua ad essere comandata dal regolatore.

Nel quadro comandi del modulo idraulico interno AWM

( [1], fig. 14) si trova un commutatore che in esercizio

normale si trova in posizione 1. In caso di guasto al regolatore o un arresto della produzione di calore attivare manualmente l'interruttore per il funzionamento d'emergenza, commutando sulla posizione 2.

Funzionamento di emergenza significa che il calore viene prodotto dal riscaldatore elettrico supplementare e che la pompa circuito riscaldamento e la Circolatore alimentazione unità esterna (E11.G1 e E21.G2) rimangono in funzione.

Durante il funzionamento d'emergenza la valvola di miscelazione (E11.Q11) non viene comandata e deve essere regolata manualmente. Per questo estrarre la manopola del motore e ruotarla nella posizione desiderata. La posizione intermedia è la più adatta nella maggior parte dei casi.

15.6 Protezione surriscaldamento

Nel quadro di regolazione del modulo idraulico interno

AWM si trova un tasto per il reset della protezione surriscaldamento per il riscaldatore elettrico supplementare

( fig. 14). Questa protezione surriscaldamento solita-

mente non scatta.

B

Premere il tasto protezione surriscaldamento per resettare la protezione surriscaldamento.

15.7 Filtro

Il filtro evita che impurità e sporco penetrino all'interno della unità esterna pompa di calore ARW. Con il tempo il filtro può ostruirsi e quindi deve essere pulito.

Il filtro viene installato nel ritorno alla unità esterna pompa di calore ARW.

1

2

3

6 720 614 050-34.1D

Fig. 57

1

2

3

Filtro metallico

Anello di sicurezza

Tappo di chiusura

Pulizia del filtro:

B spegnere la pompa di calore con il tasto ON/OFF.

B

Chiudere la valvola e rimuovere il tappo di chiusura.

B

Rimuovere l'anello di sicurezza, che mentiene il filtro nella valvola. Utilizzare le pinze fornite in dotazione.

B

Rimuovere il filtro dalla valvola e lavare il filtro con acqua.

B

Rimontare il filtro, l'anello di sicurezza e il tappo di chiusura.

B

Aprire la valvola e avviare la unità esterna pompa di calore ARW con il tasto ON/OFF.

15.8 Tutti gli allarmi e gli avvertimenti

Alcuni allarmi possono presentarsi temporaneamente.

Non sussiste alcun rischio nel resettare un allarme. In questo capitolo vengono descritti tutti gli allarmi visualizzati sul display. Qui vengono descritti il significato dell'allarme e le misure necessarie per l'eliminazione della disfunzione.

Tutti gli allarmi e gli avvertimenti che si sono presentati vengono visualizzati nel Registro allarmi.

15.8.1 Lista di tutti gli allarmi:

Guasto/cortocircuito sonda

Guasto su elemento elettrico

T8 temperatura flusso elevata

Errore nella scheda relè impianto di riscaldamento

Errore nella scheda relè pompa di calore

Errore in scheda accessorio

Errore in scheda sonda ambiente

Allarme pompa di calore

Anodo protettivo difettoso

Errore in scheda riscaldamento supplementare Top

6 720 643 810 (2010/09) 59

Disfunzioni

15.8.2 Lista di tutti gli avvertimenti:

La pompa di calore è provvista di fusibile per questa potenza?

Questa impostazione significa che entra in funzione il riscaldamento supplementare

Differenza di temp. troppo alta fluido termovettore

Il riscaldam. supplementare ora sta lavorando alla max. temperatura consentita

La pompa di calore ora sta lavorando alla max. temperatura consentita

Tempo di transizione troppo breve per riscaldamento a pavimento

Tenere conto del rischio di condensazione

Troppo freddo per funzionamento pompa di calore

Temperatura mandata troppo bassa

Temperatura ritorno troppo elevata raffreddamento

15.8.3 Lista di tutte le finestre informative:

Blocco esterno

Blocco esterno impianto di riscaldamento 2

15.9 Display allarme

15.9.1 Guasto/cortocircuito sonda

6 720 643 810-15.1I

Fig. 58

Tutte le sonde di temperatura collegate all'impianto possono, in caso di disfunzione, far scattare un allarme.

Nell'esempio è scattato l'allarme della sonda di temperatura T3, acqua calda. Tutte le sonde di temperatura fanno scattare uno stesso tipo di allarme.

Possibile causa 1: disfunzione occasionale.

B

Attendere.

Possibile causa 2: disfunzione della sonda di temperatura o collegamento errato.

B

Controllare la connessione della sonda di temperatura.

B

Eseguire una misurazione di controllo alla sonda di

temperatura ( capitolo 8.2.2).

15.9.2 Guasto su elemento elettrico

6 720 643 810-17.1I

Fig. 59

Possibile causa 1: è scattata la protezione surriscaldamento del riscaldatore elettrico supplementare.

B

Resettare la protezione surriscaldamento del riscalda-

tore elettrico supplementare ( [2], fig. 14).

B

Selezionare Acquisire.

15.9.3 T8 temperatura flusso elevata

6 720 643 810-18.1I

Fig. 60

Nel modulo idraulico interno AWM si trova la sonda di temperatura T8, che per motivi di sicurezza arresta la unità esterna pompa di calore ARW, non appena la temperatura di mandata supera il valore impostato.

Possibile causa 1: portata insufficiente attraverso la unità esterna pompa di calore ARW.

B

Controllare se si è spenta circolatore alimentazione

unità esterna ( [6], fig. 14).

B

Verificare se tutte le valvole sono aperte. In un impianto di riscaldamento con valvole termostatiche le valvole devono essere completamente aperte, e in riscaldamento a pavimento deve essere aperto almeno metà dell'impianto di riscaldamento.

B

Impostare una velocità maggiore per il circolatore alimentazione unità esterna. Dato che la velocità del circolatore impianto di riscaldamento deve essere superiore alla velocità della pompa fluido termovettore, impostare anche per il circolatore impianto di riscaldamento una velocità maggiore.

B

Selezionare Acquisire.

Possibile causa 2: filtro ostruito.

B

Controllare il filtro.

B

Se necessario pulire il filtro ( capitolo 15.7).

B

Selezionare Acquisire.

15.9.4 Errore nella scheda relè impianto di riscaldamento

Errore alla scheda IOB nel modulo idraulico interno AWM

( [3], fig. 26) o durante la comunicazione con essa.

60 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

B

Controllare il LED sul scheda elettronica. Deve lampeggiare in verde.

B

Verificare l'alimentazione elettrica della scheda del

trasformatore ( [1], fig. 26). La tensione deve

essere al CAN-BUS di almeno 9 V CC.

B

Controllare i collegamenti CAN-BUS alla scheda IOB.

B

Controllare l'interruttore di terminazione S1 (

fig. 28). Deve essere impostato su No terminazione.

B

Controllare il ponte sulla scheda IOB in base allo

schema elettrico ( fig. 28).

B

Sostituire la scheda IOB difettosa.

15.9.5 Errore nella scheda relè pompa di calore

Errore alla scheda I/O-AX-09 nel modulo idraulico

interno AWM ( [2], fig. 26) o durante la comunicazione

con essa.

B

Controllare il LED sul scheda elettronica. Deve lampeggiare in verde.

B

Verificare l'alimentazione elettrica della scheda del

trasformatore ( [1], fig. 26). La tensione deve

essere al CAN-BUS di almeno 9 V CC.

B

Controllare i collegamenti CAN-BUS alla scheda I/O.

B

Controllare l'interruttore di terminazione S1 (

fig. 29). Deve essere impostato su No terminazione,

se la termostato ambiente modulante TT è collegata alla scheda.

B

Controllare l'indirizzamento (A e P) della scheda I/O

in base allo schema elettrico ( fig. 29).

B

Sostituire la scheda I/O difettosa.

15.9.6 Errore in scheda accessorio

Errore alla scheda IOB nel modulo miscelatore o durante la comunicazione con essa. Per lo schema elettrico vedere il manuale del modulo miscelatore.

B

Controllare il LED sul scheda elettronica. Deve lampeggiare in verde.

B

Verificare l'alimentazione elettrica della scheda del

trasformatore ( [1], fig. 26). La tensione deve

essere al CAN-BUS di almeno 9 V CC.

B

Controllare i collegamenti CAN-BUS alla scheda IOB.

B

Controllare il ponte sulla scheda ( [1], fig. 31).

B

Controllare l'interruttore di terminazione S1. Deve essere impostato su Terminazione.

B

Sostituire la scheda IOB difettosa.

15.9.7 Errore in scheda sonda ambiente

Errore alla sonda di temperatura collegata al CAN-BUS o durante la comunicazione con essa.

B

Controllare il LED sul scheda elettronica. Deve lampeggiare in verde.

B

Verificare l'alimentazione elettrica della scheda del

trasformatore ( [1], fig. 26). La tensione deve

essere al CAN-BUS di almeno 9 V CC.

B

Controllare i collegamenti CAN-BUS sulla termostato ambiente modulante.

B

Verificare i ponti di terminazione S1, devono essere impostati su Terminazione.

B

Sostituire la termostato ambiente modulante difettosa.

15.9.8 Allarme pompa di calore

Sulla unità esterna pompa di calore ARW si è presentata una disfunzione.

B

Verificare il collegamento cavo di segnale alla unità esterna pompa di calore ARW e alla scheda I/O AX-09 nel modulo idraulico interno AWM.

B

Controllare il codice di errore sul display della unità

esterna pompa di calore ARW( capitolo 15.14).

15.9.9 Anodo protettivo difettoso

B

Controllare la scheda anodo protettivo.

B

Staccare il collegamento dall'anodo protettivo.

B

Misurare la resistenza dell'anodo protettivo contro la terra. Deve essere isolato.

B

Sostituire l'anodo protettivo difettoso.

15.9.10 Errore in scheda riscaldamento supplementare

Top

Errore alla scheda AHB nel modulo idraulico interno

AWM.

B

Sostituire la scheda AHB.

15.10 Avvertimento

15.10.1 La pompa di calore è provvista di fusibile per questa potenza?

Il registro avvertimenti contiene il messaggio Controllo

di sicurezza.

B

Verificare se la unità esterna pompa di calore ARW e il modulo idraulico interno AWM sono collegati con fusibili della giusta dimensione.

15.10.2 Questa impostazione significa che entra in funzione il riscaldamento supplementare

Il registro avvertimenti contiene il messaggio Controllo

temperatura max. selezionata riscaldamento suppl.

L'avviso viene visualizzato se sotto Forza chiusura val-

vola di miscelazione è impostato più di 53 °C, che può portare al superamento della temperatura massima di ritorno alla unità esterna pompa di calore ARW.

6 720 643 810 (2010/09) 61

Disfunzioni

15.10.3 Differenza di temp. troppo alta fluido termovettore

6 720 643 810-19.1I

Fig. 61

Questo avvertimento viene visualizzato se la differenza di temperatura tra le sonde di temperatura T8 e T9 diventa troppo alta.

Possibile causa 1: portata insufficiente attraverso la unità esterna pompa di calore ARW.

B

Controllare se si è spenta circolatore alimentazione

unità esterna ( [6], fig. 14).

B

Verificare se tutte le valvole sono aperte. In un impianto di riscaldamento con valvole termostatiche le valvole devono essere completamente aperte, e in riscaldamento a pavimento deve essere aperto almeno metà dell'impianto di riscaldamento.

B

Impostare una velocità maggiore per il circolatore alimentazione unità esterna. Dato che la velocità del circolatore impianto di riscaldamento deve essere superiore alla velocità della pompa fluido termovettore, impostare anche per il circolatore impianto di riscaldamento una velocità maggiore.

B

Selezionare Acquisire.

Possibile causa 2: filtro ostruito.

B

Controllare il filtro.

B

Se necessario pulire il filtro ( capitolo 15.7).

B

Selezionare Acquisire.

15.10.4 La pompa di calore ora sta lavorando alla max. temperatura consentita

Il registro avvertimenti contiene il messaggio Tempera-

tura di esercizio massima pompa di calore.

6 720 643 810-20.1I

Fig. 62

Nel modulo idraulico interno AWM si trova la sonda di temperatura T9, che per motivi di sicurezza arresta la pompa di calore, non appena la temperatura dell'acqua di ritorno dall'impianto di riscaldamento diventa troppo alta. Il valore limite si trova a circa 54°C.

Possibile causa 1: l'impostazione di riscaldamento è impostata così in alto che la temperatura di ritorno del sistema di riscaldamento diventa troppo alta.

B

Ridurre l'impostazione.

Possibile causa 2: temperatura dell'acqua calda impostata troppo in alto.

B

Impostare una temperatura più bassa per l'acqua calda.

Possibile causa 3: le valvole al riscaldamento a pavimento o i radiatori sono chiusi.

B

Aprire le valvola.

Possibile causa 4: la portata attraverso la pompa di calore è più grande rispetto alla portata nel sistema di riscaldamento.

B

Controllare la velocità del circolatore circuito riscaldamento e del circolatore alimentazione unità esterna

e impostare la portata in base al capitolo 13.7.

15.10.5 Tempo di transizione troppo breve per riscaldamento a pavimento

Il registro avvertimenti contiene il messaggio Ritardo

stagione di raffreddamento troppo breve.

Questo avviso viene visualizzato, se per il valore Ritardo

prima o il valore Ritardo dopo viene indicato meno di 7 secondi, cosa che non è consigliata per il riscaldamento a pavimento.

15.10.6 Tenere conto del rischio di condensazione

Il registro avvertimenti contiene il messaggio Pericolo

per la formazione di condensa.

Questo avviso compare se come temperatura di mandata in esercizio di raffreddamento viene impostato meno di 20 °C.

15.10.7 Troppo freddo per funzionamento pompa di calore

Se la temperatura esterna scende al di sotto del valore impostato in Blocca pompa di calore per bassa tempe-

ratura esterna , (impostazione di fabbrica = – 20 °C), la pompa di calore viene arrestata. L'avvertimento viene attivato e l'impianto di riscaldamento è in esercizio solo con il riscaldatore elettrico supplementare.

15.10.8 Temperatura mandata troppo bassa

Se la temperatura mandata scende al di sotto del valore di mandata nominale impostato in Temperatura flusso

troppo bassa (impostazione di fabbrica = 3 °C) per più di 15 minuti, la unità esterna pompa di calore ARW viene spenta e l'avvertimento attivato.

62 6 720 643 810 (2010/09)

15.10.9 Temperatura ritorno troppo elevata raffreddamento

Questo avvertimento viene visualizzato se il ritorno della unità esterna pompa di calore ARW (T9) diventa troppo caldo. L'avvertimento viene attivato con una temperatura di ritorno di 30°C e dispone di un ritardo di 30 minuti.

B

Con avvertimenti ripetuti controllare la valvola a 4 vie.

15.11 Finestra informativa

15.11.1 Blocco esterno

Durante la stagione di riscaldamento la finestra viene attivata dal dispositivo di controllo della temperatura per il riscaldamento a pavimento, durante la stagione di raffreddamento dall'indicatore del punto di rugiada o dal termostato di raffreddamento. In situazione normale l'ingresso è aperto. La finestra informativa compare quando viene attivato il blocco e scompare appena la finestra viene confermata o l'ingresso viene di nuovo aperto.

Attraverso un blocco esterno viene spenta anche il circolatore impianto di riscaldamento G1.

Quando viene attivato il dispositivo per il controllo della

temperatura, si accende il LED sul Relè ( [5a], fig. 26).

Quando viene attivato l'indicatore del punto di rugiada,

si accende il LED su di esso presente ( [6a], fig. 26).

B

Con l'allarme del dispositivo di controllo della temperatura: controllare la limitazione massima di T1 per il

circuito e se necessario ridurla ( capitolo 13.3.13).

B

Con l'allarme dell'indicatore del punto di rugiada: controllare se sul tubo si è depositata l'umidità.

B

Controllare le impostazioni per l'esercizio di raffreddamento, aumentare la più bassa temperatura di man-

data possibile ( capitolo 13.6).

15.11.2 Blocco esterno impianto di riscaldamento 2

Vedere capitolo 15.11.1 precedente.

6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

63

Disfunzioni

15.12 Controllo della unità esterna pompa di calore ARW

La modalità di funzionamento della unità esterna pompa di calore ARW può essere controllata attraverso l'impostazione di SW2 e la lettura del display a 2 – cifre (LED3)

nella unità esterna pompa di calore ARW ( fig. 25).

SW2

6 720 614 486-35.1I

Fig. 63 SW2

1

0

ON

OFF

Impostazione di

SW2

000000

100000

010000

Significato

Temperatura evaporatore (TH3)

Temperatura gas caldo (TH4)

Unità di misura

°C

°C

Stadio

X 100

X 10 ore

Commento

Impostazione normale per la diagnostica degli errori

Se la temperatura corrisponde a -10 °C o meno, vengono visualizzati alternativamente – e 10.

Se la temperatura corrisponde a 110 °C o più, vengono visualizzati alternativamente 1 e 10.

0 fino a 10

0 fino a 9999

0 fino a 9999

110000

001000

101000

011000

111000

000100

100100

010100

110100

001100

Stadio ventilatore

Numero avvii/arresti del compressore

Tempo operativo totale del compressore

Corrente d'esercizio del compressore

Frequenza compressore

LEV-A (valvola di espansione A)

Storico errori rimandati (1)

Con inizio errore esercizio attuale

Temperatura del tubo fluidi (TH3) con inizio errore

Temperatura gas caldo (TH4) con inzio errore

101100 Corrente d'esercizio del compressore con inizio errore

Tab. 19 Controllo della pompa di calore

A

Hz

Impulso codice d’errore

Codice di esercizio

°C

°C

A

0 fino a 50

0 fino a 255

Impulsi di apertura 0-500

Lampeggia con errore rimandato

Illuminato con errore non rimandato

Indicazione dello stesso errore come per SW2 = 000000

( tab. 27)

Se la temperatura corrisponde a -10 °C o meno, vengono visualizzati alternativamente – e 10.

Se la temperatura corrisponde a 110 °C o più, vengono visualizzati alternativamente 1 e 10.

0 fino a 50

64 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

Impostazione di

SW2

011100

111100

000010

100010

010010

001010

101010

111010

000110

100110

101110

011110

111110

000001

100001

010001

110001

001001

011001

Significato

Storico codice errori 1, ultimo errore

Storico codice errori 2

Tempo operativo compressore

Apertura di LEV-B (valvola di espansione

B) con inizio errore

Impostazione delle prestazioni

Temperatura condensatore (TH6)

Temperatura di condensazione

(TH63HS)

Frequenza compressore massima calcolata

Temperatura Ingresso fluido di scambio termico (TH32)

Stadio di potenza desiderato (QSTEP)

Temperatura ambiente (TH7)

Temperatura alette di raffreddamento

(TH8)

Surriscaldamento (SHd)

Surraffreddamento (SC)

Unità di misura

minuti

Impulso

Commento

Unità difettosa e codice errore visualizzati alternativamente

Unità difettosa e codice errore visualizzati alternativamente

0 fino a 999

Impulsi di apertura 0-500

°C

°C

Hz

°C

Stadio

°C

°C

°C

°C

ARW = 14

0 fino a 150

0 fino a 7

TH4 – T63HS

Esercizio di raffreddamento:

T63HS – TH3

Esercizio di riscaldamento:

T63HS – TH6

Alimentazione elettrica

LEV-B (valvola di espansione B)

U9 Storico codice errori ( tab. 27)

0,1 A

Impulso

V

Impulsi di apertura 0-500

00 = nessun errore

01 = tensione troppo alta

02 = tensione troppo bassa

04 = errore dell'alimentazione ellettrica

20 = errore ACTM

150 – 400 Tensione alimentazione corrente continua

Storico errori rimandati (2) codice d’errore Lampeggia con errore rimandato

Illuminato con errore non rimandato

Tab. 19 Controllo della pompa di calore

6 720 643 810 (2010/09) 65

Disfunzioni

Impostazione di

SW2

111001

000101

100101

Significato

Errori rimandati (3)

Storico codice errori (3), errore più vecchio

Errore sonda di temperatura

010101 Frequenza compressore con inizio errore

110101

001101

Stadio ventilatore con inizio errore

Impulso di apertura LEV-A con inizio errore

101101 Temperatura Ingresso fluido di scambio termico (TH32) con inizio errore

011101 Temperatura condensatore (TH6) con inizio errore

Tab. 19 Controllo della pompa di calore

Unità di misura

codice d’errore

Hz

Commento

Lampeggia con errore rimandato

Illuminato con errore non rimandato

Unità difettosa e codice errore visualizzati alternativamente

Se su nessuna sonda di temperatura è presente un errore, viene visualizzato – .

0 – 255

Stadio

Impulso

°C

°C

0 – 10

0 – 500

66 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

Impostazione di

SW2

111101

100011

010011

110011

001011

101011

011011

111011

100111

111111

Significato

Temperatura di condensazione (T63HS) con inizio errore

Temperatura ambiente (TH7) con inizio errore

Temperatura alette di raffreddamento

(TH8) con inizio errore

Surriscaldamento (SHd) con inizio errore

Surraffreddamento (SC) con inizio errore

Unità di misura

°C

°C

°C

°C

°C

Commento

TH4 – T63HS

Esercizio di raffreddamento:

T63HS – TH3

Esercizio di riscaldamento:

T63HS – TH6

0 fino a 999 Tempo operativo compressore prima dell'inizio errore

Frequenza compressore massima con inizio errore

Stadio di potenza desiderato (QSTEP) con inizio errore

Stato di controllo della frequenza del compressore

U9 codice errore minuti

Hz

Stadio

0 fino a 150

0 fino a 7

Indicazione esadecimale --> se sono attive contemporaneamente più limitazioni, vengono addizionate le unità, ad es. 8 + 2= A

(hex)

Cifra sinistra (decina):

1 = limitazione dell'alimentazione elettrica in arrivo

2 = limitazione dell'alimentazione elettrica del compressore

------------------------------------------

Cifra di destra (unità):

1 = limitazione temperatura gas caldo

2 = limitazione temperatura di condensazione

4 = limitazione protezione antigelo

8 = limitazione temperatura alette di raffreddamento

00 = nessun errore

01 = tensione troppo alta

02 = tensione troppo bassa

04 = errore dell'alimentazione ellettrica

20 = errore ACTM

Tab. 19 Controllo della pompa di calore

6 720 643 810 (2010/09) 67

Disfunzioni

15.13 Stato di controllo della frequenza del compressore

Se viene visualizzata la finestra informativa nell'indicazione del modulo idraulico interno AWM La pompa di

calore non raggiunge la frequenza corretta, la causa può essere controllata sul display della unità esterna

pompa di calore ARW ( LED3, fig. 25) in base alla tab.

20 ed eliminata in base alle seguenti tabelle da 21 a 26

del presente capitolo.

Impostazione su

SW2

100111

Significato

Stato di controllo della frequenza del compressore

Unità di misura

Indicazione esadecimale --> se sono attive contemporaneamente più limitazioni, vengono addizionate le unità,ad es. 8 + 2= A (hex)

Commento

Cifra sinistra (decina):

1 = limitazione dell'alimentazione

elettrica in arrivo ( tab. 21)

2 = limitazione dell'alimentazione elettrica del compressore (

tab. 22)

------------------------------------------

Cifra di destra (unità):

1 = limitazione temperatura gas

caldo ( tab. 23)

2 = limitazione temperatura di con-

densazione ( tab. 24)

4 = limitazione protezione anti-

gelo( tab. 25)

8 = limitazione temperatura alette

di raffreddamento ( tab. 26)

Tab. 20 Controllo frequenza sul compressore

68 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

Limitazione dell'alimentazione elettrica in arrivo

1 Limitazione dell'ingresso di corrente come protezione da sovraccarico di componenti elettrici.

– Principalmente in esercizio di raffreddamento e con temperature esterne alte.

2 Alimentazione elettrica calante.

– Se la tensione in ingresso della unità esterna pompa di calore ARW diminuisce, la corrente elettrica aumenta.

3 Errore al misuratore di corrente del compressore.

Provvedimenti

Questa non è una disfunzione.

La limitazione viene eliminata quando non sussiste più rischio di sovraccarico.

Controllare la tensione alla centrale di commutazione.

Non collegare nessun'altra utenza alla stessa fase come la unità esterna pompa di calore

ARW.

Misurare l'alimentazione elettrica in arrivo e compararla con il valore indicato.

SW2 = 100001.

In caso di divergenza sostituire il scheda elettronica (PCB).

Tab. 21 Limitazione dell'alimentazione elettrica in arrivo

6 720 643 810 (2010/09) 69

Disfunzioni

4 Portata o volume del liquido nel circuito dell'acqua di riscaldamento/circuito di riscaldamento (in esercizio di

5

7

8

9

10

Limitazione dell'alimentazione elettrica in arrivo

riscaldamento) troppo bassa.

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento del consumo elettrico.

Scambiatore di calore (condensatore) ostruito.

6 Disfunzione del ventilconvettore (in esercizio di raffreddamento).

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento del consumo elettrico.

Evaporatore ostruito.

Ricircolo dell'aria.

Disfunzione della valvola di espansione (LEV).

Ostruzione nel circuito refrigerante.

– Causa un'alta temperatura di condensazione e un forte aumento del consumo elettrico.

Provvedimenti

Verificare la tenuta ermetica dei circuiti dell'acqua di riscaldamento/circuiti di riscaldamento.

Controllare la pompa circuito riscaldamento e la pompa fluido termovettore.

Rabboccare i circuiti fino alla pressione consigliata.

Pulire lo scambiatore di calore.

Controllare la velocità del ventilatore.

– Con temperature esterne alte la velocità del ventilatore può essere limitata come protezione per il motore del ventilatore.

Sostituire il motore del ventilatore.

Pulire il evaporatore.

Rimuovere gli ostacoli del mandata d'aria.

Spostare la unità esterna pompa di calore ARW in un luogo con miglior mandata d'aria.

Eseguire un controllo di funzionamento su LEV e su:

– bobina

– collegamento alla scheda di controllo (C.B)

– cavi

Controllare le tubazioni:

– curve (gomiti)

– deformazioni

Misurare la temperatura nel tubo.

– Nel punto di ostruzione la temperatura si discosta rispetto alla zona restante.

Aspirare il refrigerante in eccesso e riempire con la corretta quantità.

11 Troppo refrigerante nel circuito.

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento del consumo elettrico.

– Il refrigerante non evaporato aumenta il carico del compressore.

12 Disfunzione del compressore.

13 Disfunzione alla scheda di controllo (C.B).

Tab. 21 Limitazione dell'alimentazione elettrica in arrivo

Sostituire il compressore.

Sostituire la scheda di controllo.

70 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

Limitazione dell'alimentazione elettrica del compressore

1 Limitazione dell'ingresso di corrente come protezione da sovraccarico di componenti elettrici.

– Principalmente in esercizio di raffreddamento e con temperature esterne alte.

2 Errore al contatore elettrico del compressore.

Provvedimenti

Questa non è una disfunzione.

La limitazione viene eliminata quando non sussiste più rischio di sovraccarico.

3

4

6

7

8

9

Portata o volume del liquido nel circuito dell'acqua di riscaldamento/circuito di riscaldamento (in esercizio di riscaldamento) troppo bassa.

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento del consumo elettrico.

Scambiatore di calore (condensatore) ostruito.

5 Disfunzione del ventilconvettore (in esercizio di raffreddamento).

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento del consumo elettrico.

evaporatore ostruito (in esercizio di raffreddamento).

Ricircolo dell'aria (in esercizio di raffreddamento).

Disfunzione della valvola di espansione (LEV).

Ostruzione nel circuito refrigerante.

– Causa un'alta temperatura di condensazione e un forte aumento del consumo elettrico.

Misurare l'alimentazione elettrica del compressore e compararla con il valore della sonda.

SW2 = 011000.

In caso di divergenza sostituire il scheda elettronica.

Verificare la tenuta ermetica dei circuiti dell'acqua di riscaldamento/circuiti di riscaldamento.

Controllare la pompa circuito riscaldamento e la pompa fluido termovettore.

Rabboccare i circuiti fino alla pressione consigliata.

Pulire lo scambiatore di calore.

Controllare la velocità del ventilatore.

– Con temperature esterne alte la velocità del ventilatore può essere limitata come protezione per il motore del ventilatore.

Sostituire il motore del ventilatore.

Pulire il evaporatore.

Rimuovere gli ostacoli del mandata d'aria.

Spostare la unità esterna pompa di calore ARW in un luogo con miglior mandata d'aria.

Eseguire un controllo di funzionamento su LEV e su:

– bobina

– collegamento alla scheda di controllo (C.B)

– cavi

Controllare le tubazioni:

– curve (gomiti)

– deformazioni

Misurare la temperatura nel tubo.

– Nel punto di ostruzione la temperatura si discosta rispetto alla zona restante.

Aspirare il refrigerante in eccesso e riempire con la corretta quantità.

10 Quantità troppo alta di refrigerante nel circuito.

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento del consumo elettrico.

– Il refrigerante non evaporato aumenta il carico del compressore.

11 Disfunzione del compressore.

12 Disfunzione alla scheda di controllo (C.B).

Tab. 22 Limitazione dell'alimentazione elettrica del compressore

Sostituire il compressore.

Sostituire la scheda di controllo.

6 720 643 810 (2010/09) 71

Disfunzioni

Limitazione dovuta a temperatura troppo alta del gas caldo Provvedimenti

1 Disfunzione alla sonda di temperatura del gas caldo (TH4).

Misurare la temperatura al tubo del gas caldo e compararla al valore della sonda.

SW2 = 010000.

In caso di divergenze sostituire la sonda di temperatura TH4.

2 Poco refrigerante nel circuito.

– Causa il surriscaldamento del compressore.

Controllare la tenuta ermetica del circuito refrigerante.

Aspirare il refrigerante in eccesso e riempire con la corretta quantità.

3 Disfunzione della valvola di espansione (LEV).

4

5

6

Ostruzione nel circuito refrigerante.

– Causa il surriscaldamento del compressore.

Portata o volume del liquido nel circuito dell'acqua di riscaldamento/circuito di riscaldamento (in esercizio di riscaldamento) troppo bassa.

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento della temperatura del gas caldo.

Scambiatore di calore (condensatore) ostruito.

7 Disfunzione del ventilconvettore (in esercizio di raffreddamento).

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento della temperatura del gas caldo.

Eseguire un controllo di funzionamento su LEV e su:

– bobina

– collegamento alla scheda di controllo (C.B)

– cavi

Controllare le tubazioni:

– curve (gomiti)

– deformazioni

Misurare la temperatura nel tubo.

– Nel punto di ostruzione la temperatura si discosta rispetto alla zona restante.

Verificare la tenuta ermetica dei circuiti dell'acqua di riscaldamento/circuiti di riscaldamento.

Controllare la pompa circuito riscaldamento e la pompa fluido termovettore.

Rabboccare i circuiti fino alla pressione consigliata.

Pulire lo scambiatore di calore.

Controllare la velocità del ventilatore.

– Con temperature esterne alte la velocità del ventilatore può essere limitata come protezione per il motore del ventilatore.

Sostituire il motore del ventilatore.

8 Evaporatore ostruito (in esercizio di raffreddamento).

9 Ricircolo dell'aria (in esercizio di raffreddamento).

10 Disfunzione alla scheda di controllo (C.B).

Tab. 23 Limitazione dovuta a temperatura troppo alta del gas caldo

Pulire il evaporatore.

Rimuovere gli ostacoli del mandata d'aria.

Spostare la unità esterna pompa di calore ARW in un luogo con miglior mandata d'aria.

Sostituire la scheda di controllo.

72 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

1

2

Limitazione dovuta a temperatura di condensazione troppo alta

Disfunzione alla sonda di alta pressione (63HS).

Portata o volume del liquido nel circuito dell'acqua di riscaldamento/circuito di riscaldamento (in esercizio di riscaldamento) troppo bassa.

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento della temperatura di condensazione.

Provvedimenti

Misurare la temperatura di condensazione al tubo di alta pressione e compararla al valore della sonda.

SW2 = 101010.

Controllare i collegamenti.

In caso di divergenze sostituire la sonda 63HS.

Verificare la tenuta ermetica dei circuiti dell'acqua di riscaldamento/circuiti di riscaldamento.

Controllare la pompa circuito riscaldamento e la pompa fluido termovettore.

Rabboccare i circuiti fino alla pressione consigliata.

Pulire lo scambiatore di calore.

3 Scambiatore di calore (condensatore) ostruito (in esercizio di riscaldamento).

4

6

7

8

Evaporatore ostruito (in esercizio di raffreddamento).

5 Disfunzione del ventilconvettore (in esercizio di raffreddamento).

– Aumento di pressione nel circuito refrigerante, con aumento della temperatura di condensazione.

Ricircolo dell'aria (in esercizio di raffreddamento).

Disfunzione della valvola di espansione (LEV).

Ostruzione nel circuito refrigerante.

– Causa un'alta temperatura di condensazione.

Pulire il evaporatore.

Controllare la velocità del ventilatore.

– Con temperature esterne alte la velocità del ventilatore può essere limitata come protezione per il motore del ventilatore.

Sostituire il motore del ventilatore.

Rimuovere gli ostacoli del mandata d'aria.

Spostare la unità esterna pompa di calore ARW in un luogo con miglior mandata d'aria.

Eseguire un controllo di funzionamento su LEV e su:

– bobina

– collegamento alla scheda di controllo (C.B)

– cavi

Controllare le tubazioni:

– curve (gomiti)

– deformazioni

Misurare la temperatura nel tubo.

– Nel punto di ostruzione la temperatura si discosta rispetto alla zona restante.

9 Troppo refrigerante nel circuito.

– Aumento della pressione e della temperatura di condensazione nel circuito refrigerante.

Aspirare il refrigerante in eccesso e riempire con la corretta quantità.

10 Disfunzione alla scheda di controllo (C.B).

Tab. 24 Limitazione dovuta a temperatura di condensazione troppo alta

Sostituire la scheda di controllo.

6 720 643 810 (2010/09) 73

Disfunzioni

1

2

3

Limitazione attraverso la funzione antigelo (solo in esercizio di raffreddamento)

Disfunzione alla sonda di temperatura del condensatore

(TH6).

Poco refrigerante nel circuito.

– Diminuire la pressione di evaporazione e la temperatura nel condensatore (= evaporatore in esercizio di raffreddamento).

Disfunzione della valvola di espansione secondaria (LEV).

4 Portata o volume del liquido nel circuito dell'acqua di riscaldamento/circuito di riscaldamento troppo bassa.

Temperatura nel circuito dell'acqua di riscaldamento/circuito di riscaldamento troppo bassa.

– Diminuzione di pressione e temperatura nel condensatore

(= evaporatore in esercizio di raffreddamento).

5 Scambiatore di calore (condensatore) ostruito.

6 Ostruzione nel circuito refrigerante.

– Diminuzione di pressione e temperatura nel condensatore

(= evaporatore in esercizio di raffreddamento).

7 Disfunzione del scheda elettronica.

Tab. 25 Limitazione funzione antigelo

Provvedimenti

Misurare la temperatura al condensatore e compararla al valore della sonda.

SW2 = 001010.

Controllare i collegamenti.

In caso di divergenze sostituire la sonda di temperatura TH6.

Controllare la tenuta ermetica del circuito refrigerante.

Aspirare il refrigerante in eccesso e riempire con la corretta quantità.

Eseguire un controllo di funzionamento su LEV e su:

– bobina

– collegamento alla scheda di controllo (C.B)

– cavi

Verificare la tenuta ermetica dei circuiti dell'acqua di riscaldamento/circuiti di riscaldamento.

Controllare la pompa circuito riscaldamento e la pompa fluido termovettore.

Rabboccare i circuiti fino alla pressione consigliata.

Pulire lo scambiatore di calore.

Controllare le tubazioni:

– curve (gomiti)

– deformazioni

Misurare la temperatura nel tubo.

– Nel punto di ostruzione la temperatura si discosta rispetto alla zona restante.

Sostituire il scheda elettronica.

74 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni

Limitazione dovuta a temperatura troppo alta delle alette di raffreddamento

1 Limitazione con temperature esterne alte.

– I componenti elettrici vengono raffreddati attraverso il mandata d'aria del ventilatore, con temperature esterne alte il raffreddamento non è sufficiente.

2 Sovraccarico dell'elettronica.

– La limitazione viene attivata per proteggere l'elettronica.

Provvedimenti

Questa non è una disfunzione.

La limitazione viene eliminata quando non sussiste più rischio di surriscaldamento.

3 Disfunzione della sonda di temperatura delle alette di raffreddamento (TH8).

Questa non è una disfunzione.

La limitazione viene eliminata quando non sussiste più rischio di sovraccarico.

Misurare la temperatura delle alette di raffreddamento e compararla al valore della sonda.

SW2 = 011110.

Controllare i collegamenti.

In caso di divergenze sostituire la sonda di temperatura TH8.

Rimuovere gli ostacoli del mandata d'aria.

Spostare la unità esterna pompa di calore ARW in un luogo con miglior mandata d'aria.

4 Ricircolo dell'aria (in esercizio di raffreddamento).

Impedimento dell'apporto d'aria al evaporatore.

– Raffreddamento insufficiente dei componenti elettrici.

Apertura di ventilazione bloccata ( [D], fig. 10).

5 Disfunzione ventilatore.

– Raffreddamento insufficiente dei componenti elettrici.

Controllare la velocità del ventilatore.

– Con temperature esterne alte la velocità del ventilatore può essere limitata come protezione per il motore del ventilatore.

Sostituire il motore del ventilatore.

Tab. 26 Limitazione dovuta a temperatura troppo alta delle alette di raffreddamento

6 720 643 810 (2010/09) 75

Disfunzioni

15.14 Codice di errore della unità esterna pompa di calore ARW

Se viene visualizzato l'allarme Allarme pompa di calorenell'indicazione del modulo idraulico interno AWM, la causa può essere controllata sul display della unità

esterna pompa di calore ARW ( LED3, fig. 25) ed elimi-

nata in base alla tab. 27.

codice d’error e

U1

U2

U3

U4

Significato

Pressostato ad alta pressione scattato.

Temperatura gas caldo elevata.

Cortocircuito o guasto alla sonda di temperatura gas caldo.

Cortocircuito o guasto alle sonde di temperatura (TH3,

TH32, TH6, TH7, TH8).

Cause

• mandata dell'acqua di riscaldamento troppo basso

Filtro ostruito

Disfunzione del ventilatore

Pressostato ad alta pressione difettoso (63H)

Scheda di controllo difettosa

Disfunzione della valvola di espansione

Refrigerante insufficiente

Sonda di temperatura del gas caldo (TH4) difettosa.

Scheda di controllo difettosa

Disfunzione della valvola di espansione

Disfunzione di contatto al collegamento del scheda elettronica

Sonda di temperatura (TH4) difettosa

Scheda di controllo difettosa

Disfunzione di contatto al collegamento del scheda elettronica

Sensore temperatura difettoso

Scheda di controllo difettosa

Provvedimenti

B

Aumentare la portata della circolatore alimentazione unità esterna G2.

B

Pulire il filtro.

B

Controllare il ventilatore.

B

Controllare il pressostato ad alta pressione.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

B

Controllare la valvola di espansione.

B

Controllare il surriscaldamento.

B

Verificare la tenuta ermetica del circuito refrigerante.

B

Interrompere l'alimentazione elettrica e riaccendere. Sul display viene visualizzato U3, vedere U3.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

B

Controllare la valvola di espansione.

B

Controllare il collegamento e il cavo della sonda di temperatura gas caldo.

B

Controllare la resistenza della sonda di temperatura gas caldo.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

B

Controllare il collegamento e il cavo della sonda di temperatura.

B

Controllare il collegamento al contatto CN3.

B

Controllare la resistenza della sonda di temperatura.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

Tab. 27 Codice di errore della unità esterna pompa di calore ARW

76 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni codice d’error e

U5

U6

U7

U8

Significato

Temperatura elevata alla sonda di temperatura delle alette di raffreddamento (TH8).

Disfunzione del motore del compressore.

Surriscaldamento anormale a causa della temperatura troppo bassa del gas caldo.

Funzionamento anormale del motore del ventilatore, la frequenza di rotazione del motore del ventilatore diverge dal valore nominale.

Cause

Disfunzione del ventilatore

Impedimento del mandata d'aria

Temperatura ambiente alevata

Sensore temperatura difettoso

Scheda di controllo difettosa

Disfunzione della scheda elettrica

Tensione troppo bassa al motore del compressore

Alimentazione elettrica al compressore staccata o spenta

Compressore difettoso

Disfunzione al collegamento della sonda di temperatura gas caldo (TH4)

Disfunzione al collegamento della bobina della valvola di espansione

Disfunzione al collegamento della valvola di espansione

Valvola di espansione difettosa

Disfunzione del motore del ventilatore.

Disfunzione alla scheda di controllo

Provvedimenti

B

Controllare il ventilatore.

B

Controllare l'impedimento del mandata d'aria.

B

Interrompere l'alimentazione elettrica e riaccendere. Sul display viene poi visualizzato

U4, vedere U4.

B

Controllare la resistenza della sonda di temperatura.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

B

Sostituire la scheda elettrica

(P.B).

B

Controllare la tensione al compressore.

B

Correggere l'alimentazione elettrica del compressore (U-

V-W).

B

Controllare il compressore.

B

Controllare il collegamento e la sede della sonda di temperatura gas caldo.

B

Controllare la bobina alle valvole di espansione.

B

Controllare il collegamento della valvola di espansione al scheda elettronica.

B

Controllare le valvole di espansione.

B

Controllare il motore del ventilatore e sostituirlo se difettoso.

B

Controllare la tensione di alimentazione dal scheda elettronica al motore del ventilatore.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

Tab. 27 Codice di errore della unità esterna pompa di calore ARW

6 720 643 810 (2010/09) 77

Disfunzioni codice d’error e

U9

Ud

UF

Significato

Tensione di alimentazione anormale al compressore, controllo del particolare d'errore su U9, se

SW2 è posizionato completamente su ON.

La protezione surriscaldamento scatta se la temperatura di evaporazione supera >70 °C (TH3,

63HS).

Protezione da sovraccorrente compressore (compressore bloccato).

Cause

Tensione di alimentazione ridotta

Connessione del cavo staccata al compressore

Connessione staccata al contatto CN52C

Disfunzione nel modulo ACT

Alimentazione errata del modulo ACT attraverso la scheda elettrica

Disfunzione bel circuito 52C sulla scheda elettrica

Connessione staccata al contatto CN5 sulla scheda elettrica

Alimentazione errata della scheda elettrica o della scheda filtro antidisturbo

Disfunzione del motore del ventilatore.

Disfunzione alla sonda di temperatura (TH3)

Disfunzione alla scheda di controllo

Disfunzione alla sonda di alta pressione (63HS).

Tensione di alimentazione ridotta

Percoso cavi fino al compressore staccato o difettoso

Compressore difettoso

Disfunzione alla scheda di alimentazione elettrica

Piccola portata del fluido di scambio termico

Tab. 27 Codice di errore della unità esterna pompa di calore ARW

Provvedimenti

B

Controllare la tensione di alimentazione.

B

Controllare la sequenza dei cavi sul compressore (U-V-W).

B

Controllare il percorso dei cavi verso CN52C.

B

Sostituire il modulo ACT.

B

Sostituire la scheda elettrica

(P.B).

B

Controllare il percorso dei cavi verso CNAF.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

B

Controllare il percorso dei cavi verso CN5 sulla scheda elettrica.

B

Sostituire la scheda elettrica o la scheda filtro antidisturbo

(N.F.).

B

Rimuovere gli impedimenti del mandata d'aria eventualmente presenti.

B

Controllare il motore del ventilatore e sostituirlo se difettoso.

B

Interrompere l'alimentazione elettrica e riaccendere. Sul display viene poi visualizzato il codice errore U4, vedere U4.

B

Controllare la pressione alla sonda 63HS.

B

Controllare la tensione di alimentazione del compressore.

B

Controllare la sequenza dei cavi sul compressore (U-V-W).

B

Controllare il compressore.

B

Controllare la circolatore alimentazione unità esterna G2 e il filtro.

B

Pulire il condensatore.

78 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni codice d’error e

UH

UP

Ed

Significato

Disfunzione alla sonda di corrente.

Protezione da sovraccorrente compressore.

Errore di comunicazione tra scheda elettronica e sceda elettrica.

Cause

Percoso cavi fino al compressore staccato o difettoso

Disfunzione nel circuito sonda di corrente sulla scheda elettrica

Tensione di alimentazione troppo bassa

Tensione di alimentazione bassa

Percoso cavi fino al compressore staccato o difettoso

Disfunzione del ventilatore

Compressore difettoso

Disfunzione al scheda elettronica.

Piccola portata del fluido di scambio termico

Cavo staccato o errore di contatto su CN2.

Cavo staccato o errore di contatto su CN4.

Errore interno scheda di controllo

Errore interno scheda elettrica

Tab. 27 Codice di errore della unità esterna pompa di calore ARW

Provvedimenti

B

Controllare la sequenza dei cavi sul compressore (U-V-W).

B

Sostituire la scheda elettrica

(P.B).

B

Controllare l'alimentazione di tensione.

B

Controllare la tensione di alimentazione del compressore.

B

Controllare la sequenza dei cavi sul compressore (U-V-W).

B

Controllare il ventilatore.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B). Prima di effettuare la sostituzione controllare l'alimentazione elettrica dalla scheda elettrica al compressore. La scheda non è difettosa, se la tensione

è uguale alla fase (U-V, V-W e

W-U). Controllare la tensione con frequenza uguale.

B

Controllare il compressore.

B

Controllare la pompa fluido termovettore G2 e il filtro.

B

Pulire il condensatore.

B

Controllare il collegamento di

CN2 e CN4 tra scheda di controllo (C.B) e scheda elettrica

(P.B).

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

B

Sostituire la scheda elettrica

(P.B).

6 720 643 810 (2010/09) 79

Disfunzioni codice d’error e

P6

P8

Significato

Funzione antigelo/funzione di protezione surriscaldamento.

Temperatura del circuito refrigerante anormale.

Cause

Esercizio di raffreddamento:

Piccola portata del fluido di scambio termico

Temperatura di ritorno del termovettore troppo fredda

Disfunzione del ventilatore

Troppo refrigerante

Circuito refrigerante sporco/ ostruito

Disfunzione della valvola di espansione

Esercizio di riscaldamento:

Piccola portata del fluido di scambio termico

Temperatura di ritorno del termovettore troppo calda

Troppo refrigerante

Circuito refrigerante sporco/ ostruito

Disfunzione della valvola di espansione

Collegamento sonda di temperatura difettoso

Refrigerante insufficiente

Disfunzione della valvola di espansione

Circuito refrigerante sporco/ ostruito

Provvedimenti

Controllare il circuito dell'acqua di riscaldamento e la pompa fluido termovettore (G2).

Controllare il motore del ventilatore.

Controllare il circuito refrigerante.

Funzione della valvola di espansione

Quantità di riempimento

Impurità

Controllare il collegamento e la temperatura alle sonde di temperatura TH3, TH32, TH6,

TH7, T63HS

.

Controllare il circuito refrigerante.

Funzione della valvola di espansione

Quantità di riempimento

Impurità

Tab. 27 Codice di errore della unità esterna pompa di calore ARW

80 6 720 643 810 (2010/09)

Disfunzioni codice d’error e

UE

PE

Significato

Pressione anormale alla sonda

63HS.

Temperatura di ingresso fluido scambio termico anormale alla unità esterna pompa di calore

ARW (TH32).

Cause

Collegamento sonda di temperatura difettoso

Sonda difettosa

Disfunzione alla scheda di controllo

Piccola portata del fluido di scambio termico

Temperatura fluido termovettore bassa

Refrigerante insufficiente

Provvedimenti

B

Controllare il collegamento della sonda 63HS alla scheda di controllo (C.B).

B

Controllare la pressione alla sonda 63HS.

B

Sostituire la sonda.

B

Sostituire la scheda di controllo (C.B).

B

Controllare il circuito dell'acqua di riscaldamento, la pompa fluido termovettore G2 e il filtro.

B

Verificare il surriscaldamento e il surraffreddamento.

B

Effettuare la prova di tenuta del circuito refrigerante.

Tab. 27 Codice di errore della unità esterna pompa di calore ARW

6 720 643 810 (2010/09) 81

Disfunzioni

12 13

10

11

9

TH32

7

8

TH6

6

Fig. 64 Circuito refrigernate

5

6

7

8

3

4

1

2

Sensore alta pressione 63HS

Connessione di servizio

Pressostato ad alta pressione 63H

Compressore

Valvola di espansione A (LEV-A)

Valvola di espansione B (LEV-B)

Separatore per liquidi

Ingresso fluido di scambio termico

9

10

11

12

Condensatore (scambiatore di calore)

Uscita fluido di scambio termico

Connessione di servizio

Valvola a 4 vie

13

Valvola magnetica, bypass

TH32 Sonda di temperatura, ingresso fluido di scambio termico

TH3 Sonda di temperatura evaporatore (esercizio di riscaldamento = evaporatore; esercizio di raffreddamento = surraffreddamento)

TH4 Sonda di temperatura, gas caldo

TH6 Sonda di temperatura condensatore (esercizio di riscaldamento = surraffreddamento; esercizio di raffreddamento = evaporatore)

TH7 Sonda di temperatura, ambiente

TH8 Sonda di temperatura, alette di raffreddamento; collegata alla scheda elettrica (P.B)

5

1

2

TH7

3

TH4

TH8 P/B

TH3

4

6 720 614 486-10.1I

82 6 720 643 810 (2010/09)

Impostazioni di fabbrica

16 Impostazioni di fabbrica

16.1 Impostazioni di fabbrica

La tabella mostra i valori preimpostati di fabbrica (valori

F). Questi possono essere modificati dall'utente (K) tramite i livelli utente Menu e Menu avanzato.

Le voci del menu del menu di installazione e di servizio

(I/S) elencate nelle seguenti tabelle sono accessibili dopo la modifica del livello d'accesso.

Menu

Riavvio rapido della pompa di calore?

Avvio

_”_\Impostazione orologio

_”_\_”_\Imposta data

_”_\_”_\Imposta ora

_”_\Funzione scheda accessorio

_”_\Sensori suppl. collegati

_”_\_”_\T5 acquisito (T5)

_”_\Capacità collegamento

_”_\_”_\Indicare la potenza totale:

_”_\_”_\Modalità compressore, limitazione erogazione

_”_\_”_\Solo riscaldamento supplementare, limitazione erogazione

_”_\Funzionamento manuale?

_”_\Opzioni risc. suppl.

_”_\_”_\solo riscaldamento supplementare?

_”_\_”_\Bloccare riscaldamento supplementare?

_”_\Lingua

_”_\Correggere sensore

_”_\Anodo protettivo installato?

_”_\Tempo modalità anti-bloccaggio

_”_\Durata segnale cicalino allarme

_”_\T1 Valore di setpoint massimo

_”_\E12.T1 Valore setpoint massimo

_”_\Controllo esterno

_”_\_”_\Attivo se

_”_\_”_\Variazione temperatura

Tab. 28 Menu

Livello

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

Valore F

No

AA-MM-GG hh:mm:ss

No

No

9,0 kW

4,5 kW

9,0 kW

No

No

No

Selezionata

0

02:00

1 min.

45 °C

45 °C

Chiuso

0 °C

Menu

_”_\_”_\Arrestare carico acqua calda

_”_\_”_\Solo riscaldamento supplementare

_”_\_”_\Limitare capacità elettrica a

_”_\_”_\Blocco raffreddamento

Impostazione temperatura ambiente (T5)

Impostazione temperatura ambiente, impianto di riscaldamento 2

Acqua calda supplementare

Blocco raffreddamento

Blocco raffreddamento, impianto di riscaldamento 2

Temperature

Tab. 28 Menu

Menu avanzato

Risc./Raffreddamento

_”_\Temperatura esterna minima

_”_Temperatura impianto risc

_”_\_”_\Curva di riscaldamento

Livello

I/S

I/S

I/S

I/S

K

K

K

K

K

K

0 h

Livello Valore F

I/S

K

-10 °C

V = 20,0 °C

H = 35,0 °C

Valore F

No

No

9,00

No

20°C

20°C

_”_\_”_\Isteresi

_”_\_”_\_”_\Accelerazione/frenata rapida

_”_\_”_\_”_\Arresto rapido

_”_\_”_\_”_\Tempo di integrazione

_”_\Impostazioni sonda ambiente

_”_\_”_\Impostazione temperatura ambiente

_”_\_”_\Intervallo sonda ambiente

_”_\_”_\Influenza sonda ambiente

_”_\_”_\_”_\Fattore di correzione

_”_\_”_\_”_\Tempo di blocco

_”_\Impostazioni temporanee

_”_\_”_\Controllo tempo risc.

_”_\_”_\_”_\giorno e ora

_”_\_”_\_”_\Variazione temperatura

_”_\_”_\Controllo periodo di raffreddamento

_”_\_”_\Festività

_”_\_”_\_”_\Data

_”_\_”_\_”_\Variazione temperatura

Tab. 29 Menu avanzato

K

K

K

K

K

I/S

I/S

I/S

K

K

K

K

3,0 °C

5,0 °C

60°min

20 °C

3 °C

5,0

4h

Spento

-10 °C

Spento

Off

-10 °C

6 720 643 810 (2010/09) 83

Impostazioni di fabbrica

Menu avanzato

_”_\_”_\Controllo esterno

_”_\_”_\_”_\Attivo se

_”_\_”_\_”_\Variazione temperatura

_”_\_”_\_”_\Blocco raffreddamento

_”_\Stagione riscaldamento

_”_\_”_\Limite stagione riscaldamento

_”_\_”_\Ritardo

_”_\_”_\Limite avvio diretto

_”_\Riscaldamento, tempo operativo massimo con richiesta di acqua calda

_”_\Protezione di spegnimento, passaggio da acqua calda a riscaldamento

_”_\Impostazioni raffreddamento

_”_\_”_\Isteresi

_”_\_”_\_”_\Temperatura incremento/riduzione rapida

_”_\_”_\_”_\Arresto rapido

_”_\_”_\_”_\Temperatura mandata troppo bassa

_”_\_”_\_”_\Tempo di integrazione

_”_\_”_\Temperatura flusso

_”_\_”_\Cambio temperatura stanza

_”_\_”_\Isteresi stanza

_”_\_”_\Modalità compressore acqua calda durante stagione raffreddamento

_”_\_”_\Impostazioni stagione raffreddamento

_”_\_”_\_”_\Limite temperatura esterna

_”_\_”_\_”_\Ritardo prima

_”_\_”_\_”_\Ritardo dopo

_”_\_”_\_”_\Limite avvio diretto

_”_\_”_\Controllo periodo di raffreddamento

_”_\Velocità massima compressore

_”_\Tempo incremento/riduzione rapida

Tab. 29 Menu avanzato

Livello Valore F

K

K

K

K

I/S

K

K

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

K

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

Chiuso

0 °C

No

18 °C

4h

10 °C

20 min.

300 s

2,0 °C

3,0 °C

3,0 °C

45°min

18 °C

1,0 °C

1,0 °C

Si

19 °C

6h

12h

23 °C

Spento

7

3 min.

Menu avanzato

_”_\Temperatura circuito di riscaldamento

2

_”_\_”_\Curva di riscaldamento

Livello Valore F

K V=20,0 °C

H=35,0 °C

_”_\_”_\Impostazioni sonda ambiente

_”_\_”_\_”_\Impostazione temperatura ambiente

_”_\_”_\_”_\Influenza sonda ambiente

_”_\_”_\_”_\_”_\Fattore di correzione

_”_\_”_\_”_\_”_\Tempo di blocco

_”_\_”_\Impostazioni temporanee

_”_\_”_\_”_\Controllo tempo risc.

_”_\_”_\_”_\_”_\giorno e ora

_”_\_”_\_”_\_”_\Variazione temperatura

_”_\_”_\_“_\Controllo periodo di raffreddamento

_”_\_”_\_”_\Festività

_”_\_”_\_”_\_”_\Data

_”_\_”_\_”_\_”_\Variazione temperatura

_”_\_”_\_“_\Controllo esterno

_”_\_”_\_”_\Attivo se

_”_\_”_\_”_\Variazione temperatura

_”_\_”_\_”_\Blocco raffreddamento

_”_\_”_\Impostazioni raffreddamento

_”_\_”_\_”_\Temperatura mandata troppo bassa

_”_\_”_\_”_\Temperatura flusso

_”_\_”_\_”_\Cambio temperatura stanza

_”_\_”_\_”_\Isteresi stanza

_”_\_”_\_”_\Controllo periodo di raffreddamento

_”_\_”_\Impostazioni valvola mix

_”_\_”_\_”_\Lettura unità di controllo

_”_\_”_\_”_\Costante P

_”_\_”_\_”_\Tempo I

_”_\_”_\_”_\Tempo D

_”_\_”_\_”_\Tempo funzionamento valvola di miscelazione

_”_\_”_\_”_\Modalità sbrinamento limitazione valvola di miscelazione

Tab. 30 Menu avanzato

K

I/S

K

K

K

K

K

K

K

K

K

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

K

I/S

K

I/S

20 °C

5,0

4h

Spento

-10 °C

Spento

Spento

-10 °C

Chiuso

0 °C

No

3,0 °C

22 °C

1,0 °C

1,0 °C

Spento

4

300 s

0 s

240 s

5 min

84 6 720 643 810 (2010/09)

Impostazioni di fabbrica

Menu avanzato

Acqua calda (T3)

_”_\Acqua calda supplementare

_”_\_”_\Numero di ore

_”_\_”_\Temperatura di arresto

_”_\Picco acqua calda

_”_\_”_\Intervallo

_”_\_”_\Ora di avvio

_”_\Temperatura acqua calda

_”_\_”_\T3 Temperatura avvio

_”_\_”_\T9 Temperatura arresto

_”_\_”_\Acqua calda, tempo operativo max. alla richiesta di riscaldamento

_”_\Controllo tempo acqua calda

_”_\Velocità minima alla produzione di acqua calda sanitaria

Tab. 31 Menu avanzato

Livello Valore F

I/S

I/S

K

K

I/S

K

K

K

K

0

65 °C

0 giorni

03:00

52 °C

53 °C

30 min.

Spento

3

Menu avanzato

Temperature

_”_\Correggere sensore

_”_\Ingressi

_”_\Uscite

Timer(programmi orari)

Tab. 32 Menu avanzato

Livello Valore F

I/S

I/S

I/S

0 °C

Menu avanzato

Impostazioni risc.suppl.

_”_\Ritardo avvio

_”_\Controllo tempo riscaldamento supplementare

_”_\Opzioni risc. suppl.

_”_\_”_\solo riscaldamento supplementare?

_”_\_”_\Bloccare riscaldamento supplementare?

_”_\Impostazioni riscaldamento elettrico supplementare

_”_\_”_\Capacità collegamento

_”_\_”_\_”_\Indicare la potenza totale:

_”_\_”_\_”_\Modalità compressore, limitazione erogazione

_”_\_”_\_”_\Solo riscaldamento supplementare, limitazione erogazione

_”_\_”_\T3 Temperatura arresto

Tab. 33 Menu avanzato

Livello Valore F

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

60 min.

Spento

No

No

9,0 kW

4,5 kW

9,0 kW

60 °C

Menu avanzato

_”_\_”_\Aumento tempo di rampa

_”_\_”_\Riduzione tempo di rampa

_”_\Impostazioni valvola mix

_”_\_”_\Ritardo valvola di miscelazione

_”_\_”_\Estensione tempo funz.

_”_\_”_\_”_\Estensione segnale aumento

_”_\_”_\_”_\Estensione segnale riduzione

_”_\_”_\Temperatura max risc.suppl.

_”_\_”_\_”_\Temperatura avvio limitazione valvola di miscelazione

_”_\_”_\_”_\Forza chiusura valvola di miscelazione

_”_\_”_\Limitazione su aumento temperatura

_”_\_”_\Tempo limitazione

Tab. 33 Menu avanzato

Menu avanzato

Funzioni di sicurezza

_”_\Blocca pompa di calore per bassa temperatura esterna

Impostazione orologio

Imposta data

Imposta ora

Allarme

_”_\Registro allarmi

_”_\_”_\Eliminare registro allarmi?

_”_\Cronologia allarmi

_”_\Registro avvertimenti

_”_\_”_\Eliminare reg. avvertimenti?

Livello di accesso

Torna a impostazioni di fabbrica

Disattivazione cicalino allarme

Tab. 34 Menu avanzato

Livello

I/S

I/S

Valore F

20 min.

10 min.

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

I/S

0 min

1 ggr

1 ggr

52 °C

53 °C

20 s

Livello Valore F

I/S

K

K

I/S

I/S

K, I/S

K, I/S

K

– 20 °C

AA-MM-GG hh:mm:ss

No

No

K(0)

B

No

6 720 643 810 (2010/09) 85

Protocollo di messa in funzione

17 Protocollo di messa in funzione

Cliente/Gestore impianto:

Installatore dell’impianto:

Tipo unità esterna pompa di calore ARW:

Data della messa in esercizio:

Altri componenti d'impianto:

Sonda di temperatura ambiente T5 Termostato ambiente modulante TT CAN-BUS TT

Indicatore del punto di rugiada E31.RM1

Numero di serie:

Data di produzione:

Sonda mandata circuito di riscaldamento 2 E12.T1

Termostato limite E11.B21

Modulo miscelatore (circuito di riscaldamento 2)

Sono stati eseguiti i seguenti lavori:

Sonda temperatura ambiente circuito di riscaldamento

2 E12.T5

Ventilconvettore Numero________pz.

Altro:

Collegamento elettrico: eseguito riscaldatore elettrico supplementare impostato su ________kw

Fusibile unità esterna pompa di calore ARW ________A fusibile riscaldatore elettrico suppl. _________A

Temperatura di esercizio dopo 10 minuti di funzionamento per riscaldamento/acqua calda sanitaria:

Sonda di temperatura, mandata unità esterna

(T8):_______ °C

Sonda di temperatura, ritorno unità esterna(T9):_______ °C

Differenza di temperatura tra Sonda di temperatura, mandata unità esterna (T8) e Sonda di temperatura, ritorno unità esterna (T9) circa 6 ... 10 K, T8 deve essere più caldo di T9.

Impostazione circolatore alimentazione unità esterna

(G2):

Riempimento e sfiato fluido termovettore: controllare la pressione di riempimento impianto di riscaldamento

Sistema di riscaldamento riempito verificata la tenuta ermetica Accumulatore-produttore d'acqua calda sfiatato

Circuito sanitario riempito fino a _____bar Verificata la tenuta ermetica Sfiatato Filtro pulito Portata minima impostata

Curva di riscaldamento impostata

Controllare che tutte le sonde visualizzino un valore consentito:

T1( °C)________T3( °C)________T5( °C)________TT( °C)________E12.T5( °C)________

Tab. 35 Protocollo di messa in funzione

86 6 720 643 810 (2010/09)

Protocollo di messa in funzione

T2 Sonda di temperatura esterna: controllare che la sonda sia installata alla parete nord e che non si trovi sopra finestre o aperture di ventilazione. La sonda non può essere montata troppo vicino al tetto _______ °C

Sonda temperatura di mandata E12.T1: controllare che la sonda sia posizionata correttamente è che abbia un buon contatto _______ °C

Altro:

Controllare che le valvole a 3 vie E21. Q21 e E21.Q22 commutino all'esercio di riscaldamento quando la temperatura (E21.T9) ha raggiunto la temperatura d'arresto (53 °C)

Verifica funzionale dell'indicatore del punto di rugiada eseguita

Verifica funzionale del dispositivo di controllo della temperatura eseguita

Circuiti di raffreddamento previsti di isolamento contro la condensa

Controllo di tenuta del circuito di riscaldamento eseguito

Temperatura di mandata esercizio di raffreddamento impostata su_______ °C

Verifica funzionale dell'impianto eseguita

Cliente/gestore dell'impianto informato sull'utilizzo della unità esterna pompa di calore ARW

Documenti consegnati

Data e firma dell'installatore dell’impianto:

Tab. 35 Protocollo di messa in funzione

6 720 643 810 (2010/09) 87

Robert Bosch S.p.A.

Settore Termotecnica

20149 Milano

Via M. A. Colonna 35

Tel.: 02 / 36 96 28 05

Fax: 02 / 36 96 25 61

WWW.junkers.it

Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project