Laundry Point

Laundry Point
Laundry Point
Cassa lavanderia
Manuale operativo
Cod. C27-M-LAUN-IT
Rev.13- 07- 2010
GUIDA AI SIMBOLI DI QUESTO MANUALE
Ai fini di agevolarne la consultazione questo manuale
è stato corredato dei seguenti simboli.
Informazioni importanti
Leggere attentamente prima dell’uso
Attenzione!
3
Manuale operativo Laundry Point
DICHIARAZIONE
DI CONFORMITÀ
IL COSTRUTTORE: Comesterogroup s.r.l. via M. Curie 8,20060 Gessate MI
DICHIARA:
Che il prodotto:
TIPO: cassa lavanderia
MARCA: Comesterogroup
MODELLO: Laundry Point
2004/108/CEE
Risulta in conformità con quanto previsto dalle seguenti direttive comunitarie, comprese le ultime modifiche e
con la relativa legislazione nazionale di recepimento:
E che sono state applicate le seguenti norme armonizzate:
EN 61000-6-2
EN 61000-6-3
EN 60355-2-82
Gessate, 15/05/2009
Riccardo Chionna , Amministratore Delegato Comesterogroup s.r.l.
INFORMAZIONI DI SICUREZZA
Al fine di prevenire danni derivanti da corti circuiti e incendi, questo apparecchio è
dotato di dispositivi di sicurezza .
Questi dispositivi non devono essere esclusi dal circuito, rimossi o
disattivati, per nessun motivo.
Nel caso debbano essere disattivati, per eseguire operazioni di
manutenzione o di riparazione, si deve operare sull’apparecchiatura
solo in assenza di alimentazione elettrica.
I dispositivi di sicurezza sono stati realizzati in conformità alle
normative vigenti.
Si raccomanda all’operatore di verificare l’efficienza eseguendo
controlli periodici.
4
Rischi derivanti dall’uso dell’apparecchiatura
Se mantenuto in buone condizioni d’uso e installato correttamente (secondo quanto
prescritto da questo manuale), l’apparecchio non espone l’utilizzatore a pericoli di
alcun genere.
Il personale adibito al caricamento degli erogatori e all’accensione dell’apparecchio,
alla manutenzione della macchina deve tenere in considerazione che: tutte le parti
mobili, sportelli, cassa, possono causare delle lesioni di varia entità, se non
opportunamente manovrate; è buona norma inoltre togliere l’alimentazione per
qualsiasi operazione eseguita con l’apparecchio aperto (manutenzione, ecc.)
Rischi dovuti all’energia elettrica: contatti
l’allacciamento alla linea di alimentazione generale.
Operazioni a cura del tecnico qualificato.
diretti
durante
Rischi di schiacciamento durante la movimentazione degli elementi
mobili dell’apparecchio.
Le attività di apertura e chiusura dei vani devono essere compiute
lentamente e con attenzione
Rischi durante l’installazione e la preparazione dell’apparecchio
Seguire le istruzioni di installazione dell’apparecchio riportate in seguito (paragrafo 9)
in modo da minimizzare i rischi per persone e cose.
Rischi di schiacciamento durante la movimentazione e
posizionamento dell’apparecchiatura.
Le attività di trasporto dell’apparecchiatura devono essere effettuate
da un tecnico qualificato in operazioni di movimentazione carichi
(carrellisti, ecc...)
Precauzioni:
 Utilizzare sollevatori e attrezzature di imbracatura idonee
 Eseguire le operazioni in area sgombra da ostacoli o persone.
 Prima di sollevare, accertare sempre la stabilità del carico ed eseguire
movimenti con molta cautela evitando possibili ondeggiamenti.
5
Manuale operativo Laundry Point
Rischi dovuti all’energia elettrica: contatti diretti durante
l’allacciamento alla linea di alimentazione generale. Operazioni a cura
del tecnico qualificato.
Precauzioni:
 Verificare che la linea di distribuzione sia dimensionata in relazione all’intensità
di corrente assorbita dall’apparecchiatura
 Effettuare il collegamento all’impianto di messa a terra, prima dei collegamenti
dell’apparecchiatura o degli aggregati.
Rischi durante la manutenzione dell’apparecchio
Rischi dovuti all’energia elettrica: contatto diretto con parti in
tensione all’interno dell’armadio contenente i componenti elettrici.
Operazioni a cura del tecnico qualificato.
Precauzioni:
 Prestare assistenza sulla macchina solo dopo essersi accertati di aver
disinserito l’interruttore generale di corrente.
Segnaletica
L’apparecchio è stato corredato di segnaletica composta da etichette di avvertenza
posizionate in prossimità delle zone pericolose e riportano i pittogrammi di indicazione
pericolo convenzionali con simbologie e/o scritte di riferimento.
PERICOLO GENERICO
6
PERICOLO DI FOLGORAZIONE
MESSA A TERRA
CONDIZIONI GENERALI DI GARANZIA
Leggere attentamente quanto segue al fine di apprendere le condizioni generali
di garanzia previste per questo prodotto.
I beni forniti si intendono assistiti da garanzia da parte della nostra azienda per la
durata di 12 mesi. Il termine decorre dalla data d’acquisto (farà fede la fattura). La
garanzia si intende esclusivamente limitata al normale funzionamento del bene fornito
ed al risultato del servizio prestato. Il ripristino della normale funzionalità del bene
fornito verrà eseguito presso la ns. sede.
La ns. azienda non si assume alcuna responsabilità circa il funzionamento dei beni
forniti in condizioni ambientali o in presenza di condizioni tecniche difformi dalle
prescrizioni da noi date e normalmente riportate nella documentazione tecnica. Resta
espressamente esclusa ogni ns. responsabilità per danni diretti o indiretti comunque
non derivanti dal malfunzionamento.
La garanzia decade qualora l’acquirente sia inadempiente nel pagamento del prezzo.
La garanzia non si applica nei seguenti casi:
 manomissione dell’etichetta riportante il numero di matricola dell’apparecchio;
 avaria o rottura causata dal trasporto;
 avaria o rottura derivante da atti vandalici, calamità naturali o di origine dolosa;
 errata o cattiva installazione del prodotto;
 inadeguatezza o anomalia degli impianti elettrici;
 trascuratezza, negligenza o incapacità nell’uso del prodotto;
 mancata osservanza delle istruzioni per il funzionamento;
 interventi per vizi presunti o per verifiche di comodo;
 intervento non autorizzato sul prodotto.
Gli interventi o le manipolazioni comunque effettuate sui beni oggetto della fornitura da
parte di soggetti non autorizzati da noi comportano l'immediata decadenza della
garanzia. Dichiariamo di avere attentamente considerato, al meglio delle conoscenze e
delle pratiche costruttive, il problema della inviolabilità dei beni forniti da parte di
soggetti che con dolo intendano alterarne il funzionamento. Non assumiamo tuttavia
alcuna responsabilità per condotte illecite o danni che dovessero comunque derivare
dall'utilizzo fraudolento dei beni forniti.
7
Manuale operativo Laundry Point
Gentile cliente,
Grazie per aver scelto un prodotto Comesterogroup; seguendo attentamente le
indicazioni contenute in questo manuale, potrà apprezzare nel tempo e con
soddisfazione le sue qualità.
La preghiamo di leggere attentamente le istruzioni d’uso e manutenzione in
conformità alle prescrizioni di sicurezza prima di utilizzare l’apparecchio e di
conservare questo manuale per ogni futuro riferimento.
Sommario
Sommario ...................................................................................................................................... 8
1.
Introduzione ........................................................................................................................ 10
2.
Presentazione del prodotto ................................................................................................ 10
3.
Avvertenze .......................................................................................................................... 10
4.
Movimentazione e disimballaggio ..................................................................................... 11
4.1.
4.2.
4.3.
4.4.
Ricevimento del prodotto imballato.................................................................................... 11
Movimentazione ................................................................................................................ 11
Disimballaggio ................................................................................................................... 12
Identificazione dell’apparecchio e degli accessori .............................................................. 12
5. Installazione ............................................................................................................................ 13
5.1 Operazioni preliminari .............................................................................................................. 13
5.2 Ingombri.................................................................................................................................. 14
5.3
Nomenclatura delle parti .................................................................................................... 15
Vista Esterna ............................................................................................................................. 15
Vista Interna .............................................................................................................................. 17
5.4
Installazione a parete ......................................................................................................... 18
5.5
Installazione a incasso ....................................................................................................... 19
5.
Collegamenti ....................................................................................................................... 20
A. Operazioni preliminari ............................................................................................................ 21
B. Posa dei cavi......................................................................................................................... 21
C. Collegamento alla rete elettrica ............................................................................................. 23
D. Collegamento alla linea RS485 .............................................................................................. 24
E. Collegamento delle schede BIO............................................................................................. 24
F. Significato dei led sulle schede BIO ....................................................................................... 27
G. Layout della scheda BIO ....................................................................................................... 29
H. Collegamento all’intero sistema............................................................................................. 30
I.Collegamento alla scheda 3BIO ............................................................................................... 33
L. Memory cards ....................................................................................................................... 39
6.
6.1
6.2
8
Avviamento dell’apparecchio............................................................................................. 41
Caricamento di monete nell’hopper ................................................................................... 41
Caricamento di card nell’erogatore .................................................................................... 42
7.
Funzionamento e programmazione ................................................................................... 42
7.1.
Funzionamento base ......................................................................................................... 42
7.2.
Funzionamento avanzato ................................................................................................... 44
A. Creazione card ...................................................................................................................... 44
B. Configurazione della cassa Laundry Point.............................................................................. 45
C. Contabilità............................................................................................................................. 59
8.
Aggiornamento FW ............................................................................................................. 63
8.1.
8.2.
8.3.
8.4.
8.5.
9.
Salvataggio della configurazione ........................................................................................ 63
Preparazione SD Card ....................................................................................................... 63
Aggiornamento dell’apparecchio ....................................................................................... 64
Inserimento dei codici di sicurezza..................................................................................... 64
Programmazione dell’apparecchio..................................................................................... 64
Cura e manutenzione.......................................................................................................... 65
9.1.
9.2.
9.3.
Manutenzione e pulizia esterna .......................................................................................... 65
Manutenzione e pulizia interna ........................................................................................... 65
Periodi di Inattività.............................................................................................................. 66
10. Diagnostica e assistenza tecnica ...................................................................................... 67
11. Dati tecnici .......................................................................................................................... 68
12. Appendici ............................................................................................................................ 69
12.1.
12.2.
Messa fuori servizio e smaltimento ................................................................................. 69
Schema elettrico ............................................................................................................ 72
9
Manuale operativo Laundry Point
1. Introduzione
Questo manuale fornisce tutte le informazioni necessarie all’installazione del prodotto
in tutte le sue parti, l’uso dello stesso non che alcune informazioni tecniche per una
corretta manutenzione.
Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza
preavviso e non presentano un impegno da parte di Comesterogroup
Ogni cura è stata posta nella raccolta e nella verifica delle informazioni contenute in
questo manuale; tuttavia Comesterogroup non può assumersi alcuna responsabilità
derivante dall’utilizzo dello stesso.
Salvo diversa specificazione ogni riferimento a società (diversa da Comesterogroup),
nomi, dati ed indirizzi utilizzati negli esempi è puramente casuale ed ha il solo scopo di
illustrare l’uso del prodotto.
Ogni riproduzione anche parziale ed in qualsiasi forma di questo documento senza
l’esplicito consenso di Comesterogroup è strettamente proibita.
2. Presentazione del prodotto
La nuova Laundry Point è stata progettata per offrire al mercato delle lavanderie selfservice una cassa centralizzata di qualità superiore ad un prezzo estremamente
competitivo.
Laundry Point permette di gestire fino a 12 diversi apparecchi di lavaggio ed
asciugatura ed offre per ciascuno dei 12 programmi disponibili sia la possibilità di
pagamento in contante (monete o banconote) sia con card.
Tutte le operazioni sono estremamente semplici e intuitive grazie ai messaggi proposti
sull’ampio display e ai 4 tasti funzione che cambiano significato a seconda del
contesto.
Laundry Point offre numerosi vantaggi in termini di facilità di programmazione,
aggiornamento del firmware ed esportazione dei dati, grazie alla nuova SD card
removibile (del tutto simile alle più comuni memorie per macchina fotografica).
La sicurezza è garantita dalla serratura a cilindro europeo a 3 punti di chiusura.
Laundry Point può essere installata a incasso oppure appesa a parete.
3. Avvertenze
Leggere attentamente questo manuale prima dell’installazione.
La conoscenza delle informazioni e delle prescrizioni contenute nel
presente manuale è essenziale per un corretto uso del prodotto.
10
Verificare al momento del ricevimento che la confezione e il prodotto stesso non
abbiano subito danni durante il trasporto. Porre attenzione alle connessioni elettriche. I
guasti causati dal mancato rispetto di tutte le avvertenze riportate in questa
pubblicazione, non sono coperte da garanzia.
Nel presente documento sono utilizzate simbologie per evidenziare situazioni
importanti che devono essere attentamente osservate.
4. Movimentazione e disimballaggio
4.1.
Ricevimento del prodotto imballato
All’atto del ricevimento del prodotto, controllare che lo stesso non abbia subito danni
durante il trasporto. Se si dovessero notare danni, di qualsiasi natura, si faccia
immediatamente reclamo al trasportatore.
Alla fine del trasporto l’imballo deve risultare integro, vale a dire non deve:
 Presentare ammaccature, segni di urti, deformazioni o rotture nell’involucro
contenitore.
 Presentare zone bagnate o segni che possano portare a supporre che
l’involucro sia stato esposto alla pioggia, al gelo o al calore.
 Presentare segni di manomissione.
Verificare immediatamente che il contenuto della confezione corrisponda all’ordine;
Dopo l’ispezione iniziale, reinserire l’apparecchio nel suo imballo per il trasporto verso
la sua sede di collocazione finale.
4.2.
Movimentazione
Al fine di evitare danni all’apparecchio si consiglia di movimentarlo
esclusivamente utilizzando il suo imballo originario avvalendosi di
strumenti di trasporto idonei. Prestare attenzione alle indicazioni di
movimentazione stampate sulla scatola. Considerando il peso
dell’apparecchio, si consiglia di movimentare Laundry Point
esclusivamente con carrelli automatici o manuali adibiti al trasporto di
colli; qualora questo non fosse possibile, far scivolare la cassa
automatica sulla sua base o su un asse dotata di ruote fino al punto di installazione
desiderato.
Si raccomanda di:
non
non
non
non
trascinare l’apparecchio.
rovesciare o coricare l’imballo durante il trasporto o la movimentazione.
urtare l’apparecchio.
lasciare l’apparecchio (anche se nel suo imballo) esposto agli agenti atmosferici.
11
Manuale operativo Laundry Point
4.3.
Disimballaggio
L’apparecchio viene consegnato, collaudato ed attrezzato in un imballo in cartone
ondulato che ne garantisce l’integrità durante la movimentazione e il trasporto.
Per agevolare il carico/scarico del prodotto, anche per mezzo di apposite macchine
(transpallets), la scatola è adagiata su un apposito pallet in legno.
Per il disimballaggio si consiglia di attenersi alle istruzioni stampate
sulla scatola stessa.
Sia l’involucro in cartone, sia il pallet, sono prodotti che soddisfano le
normative di riciclabilità e smaltimento (seguire le normative vigenti
del paese di appartenenza).
4.4.
Identificazione dell’apparecchio e degli accessori
Le figure seguenti mostrano l’ubicazione della targa di riconoscimento che riporta le
caratteristiche principali di funzionamento e di identificazione dell’apparecchiatura.
Particolarmente importante è il numero di matricola stampigliato nel relativo riquadro.
Tale numero va sempre citato in ogni richiesta di assistenza, ricambi, riparazioni o
informazioni relative al funzionamento dell’apparecchiatura.
Fig.1
Fig. 1
La targa d’identificazione macchina deve essere ben leggibile. E’ vietato asportarla o
manomettere i dati riportati. In caso di danneggiamento o smarrimento, chiedere al
costruttore una nuova targa sostitutiva. La targa è montata sull’esterno
dell’apparecchiatura e internamente nel vano connessioni elettriche.
Si ricorda che la garanzia è associata al numero di identificazione della macchina.
Il prodotto ha di serie i seguenti accessori inclusi nella confezione:
 Manuale operativo.
 SD card (già installata).
 Una Card d’inizializzazione.
12
 Una Card Gestore.
 Una Card Utente (battezzata).
 Chiavi di apertura vani:
Sono fornite tre chiavi per aprire la serratura a tre punti di cui è dotato l’apparecchio.
Si consiglia di creare due mazzi di chiavi e riporre le chiavi di scorta in luogo sicuro ma
diverso rispetto a quello normalmente utilizzato per il mazzo di chiavi di servizio.
5. Installazione
5.1 Operazioni preliminari
Prima di procedere all’installazione di Laundry Point è necessario assicurarsi di aver
predisposto tutte le macchine ed averle collegate correttamente ai vari servizi.
I punti da verificare sono i seguenti:
 Assicurarsi che le macchine (lavatrici/asciugatrici) siano predisposte per essere
collegate a un sistema di pagamento (verificare eventualmente con il fornitore delle
macchine).
 Disporre preventivamente degli schemi di cablaggio e di connessione di tutte le
macchine da collegare.
 Collegare tutte le macchine ai relativi impianti (energia elettrica, acqua, gas e
scarichi) nel pieno rispetto delle norme vigenti.
 Avere nei pressi di Laundry Point una presa elettrica con messa a terra; è
consigliabile inoltre prevedere un punto luce, nei pressi della cassa.
 Disporre preventivamente, in opportune canaline prima della posa della cassa, i
cavi di collegamento della cassa automatica e delle schede elettroniche BIO che
pilotano le macchine.
A seconda delle esigenze del cliente, la cassa può essere installata in tre differenti
modi:
A incasso
La Laundry Point è predisposta per essere incassata a parete mediante un’apposita
staffa.
Attaccata a muro
Laundry Point è predisposta con quattro fori, pre-tagliati
dell’armadietto, utili per il fissaggio a muro mediante tasselli.
sullo
schienale
13
Manuale operativo Laundry Point
5.2 Ingombri
Di seguito viene riportata una serie di immagini che mostrano gli ingombri
dell’apparecchio nelle sue due differenti tipologie di installazione. Prestare attenzione
alla scelta del luogo di collocazione finale per assicurare all’apparecchio una stabilità
adeguata.
Versione pensile
Fig. 2
14
5.3 Nomenclatura delle parti
Vista Esterna
A.
B.
C.
D.
E.
F.
G.
H.
I.
L.
Vano erogatore card / resto in monete.
Serratura.
Tasti selezione apparati.
Tasti funzione.
Display.
Targa luminosa (personalizzabile).
Portello.
Lettore di card.
Lettore di banconote.
Accettazione monete.
15
Manuale operativo Laundry Point
A.
B.
C.
D.
E.
F.
16
Fissaggio staffa incasso / fori fissaggio muro.
Portello.
Interruttore alimentazione elettrica.
Connettore linea RS485 (interfacce BIO).
Piastra aggancio muro.
Armadietto.
Vista Interna
M
A. SD Card.
B. CPU.
C. Zona connettori CPU.
D. Serratura.
E. Condotto erogazione card (opzionale).
F. Gettoniera.
G. Lettore di banconote.
H. Hopper restituzione resto.
I. Erogatore di card (opzionale).
J. Connettore linea RS485 (interfacce BIO).
K. Filtro rete.
L. Lettore di card.
M. Protezione linea RS485.
17
Manuale operativo Laundry Point
5.4 Installazione a parete
Nella figura seguente [Fig. 3] sono riportate le quote [in mm] per il fissaggio a parete
della Laundry Point mediante tasselli.
Laundry Point è predisposta con quattro fori, pre-tagliati sullo schienale
dell’armadietto, utili per il fissaggio a muro mediante tasselli, i tasselli devono essere
scelti in funzione della parete a cui fissarlo e del peso proprio dell’apparecchiatura che
è di circa 500 N [≈50 Kg].
Fig. 3
In alternativa è possibile agganciare a pensile l’apparecchio mediante una staffa che
consente una maggiore regolazione nel fissaggio (vedi figura seguente).
In questo caso bloccare la staffa a muro mediante tasselli posizionandola in bolla
attraverso le asole presenti nella staffa, a questo punto introdurre la Laundry Point
sulla staffa bloccando lo spostamento verticale mediante N°2 viti TE M8x16 con
relative rondelle quindi, per impedire lo strappo inferiore del telaio, fissare la parte
inferiore dell’apparecchio al muro attraverso N°2 tasselli.
18
5.5 Installazione a incasso
La Laundry Point è predisposta per essere incassata a parete mediante un’apposita
staffa. Per procedere all’incasso della macchina, fissare la staffa sulla zona posteriore
della Laundry Point mediante N°4 viti M12x25 interponendo le relative rondelle Ø12
piana e grower [vedi Fig. 5]. Quindi infilare l’apparecchio nello scasso
precedentemente realizzato chiudendo la macchina sulla parete attraverso la contro
flangia fissata tramite N°4 dadi M8 (interponendo le relative rondelle piane Ø8) ed
assicurando il tutto mediante N°4 controdadi M8 [vedi Fig. 6]. In Figura 4 viene
riportato lo scasso che deve essere eseguito sulla parete per poter incassare la
Laundry Point.
Fig. 4
Fig. 5
Fig. 6
19
Manuale operativo Laundry Point
5. Collegamenti
Prima di effettuare la connessione di rete all’alimentazione elettrica
assicurarsi che l’interruttore generale dell’apparecchio, posto nel
vano connessione elettrica posto in alto nella zona posteriore
dell’apparecchio, sia in posizione “0”, spento come mostrato nella
figura seguente.
Fig. 7
Verificare che la linea di distribuzione sia dimensionata in relazione
all’intensità di corrente assorbita dall’apparecchiatura.
Effettuare il collegamento all’impianto di messa a terra, prima dei
collegamenti dell’apparecchiatura o degli aggregati.
N.B. Per l’installazione fare riferimento alla norma specifica sulla protezione contro i
contatti elettrici.
Tutti i collegamenti elettrici della macchina Laundry Point sono già installati ad
eccezione di:
 Allacciamento alla rete elettrica 230 Vac 50HZ.
20
 Collegamento alle periferiche RS485 (schede BIO opzionali).
A. Operazioni preliminari
 Il Laundry Point deve essere già posizionato nella parete o nel relativo
alloggiamento.
 I cavi di alimentazione e di segnale devono essere già posizionati partendo dalla
cassa e raggiungendo senza interruzioni le macchine.
 Per effettuare agevolmente i collegamenti, prevedere una maggior lunghezza
dei cavi in prossimità della cassa e di tutte le macchine (circa 1 metro).
 È necessaria la presenza di un tecnico qualificato che conosca perfettamente il
funzionamento delle lavatrici/asciugatrici.
E’ necessario avere informazioni tecniche relative al tempo di durata
dell’input d’abilitazione segnale delle lavatrici/asciugatrici (durata del
tempo richiesto dalle macchine per ricevere il segnale di consenso
alla vendita da parte della cassa).
Verificare che la presa di corrente, cui si vuole connettere l’apparecchio, abbia
caratteristiche elettriche idonee a quelle richieste dall’apparecchio e che sia protetta
da un interruttore magneto-termico differenziale di valore opportuno.
La Laundry Point è consegnata con un connettore tipo SNAP-IN presa volante di
alimentazione IEC C13.
N.B. Prima di effettuare la connessione di rete assicurarsi che l’impianto sia privo di
tensione.
B. Posa dei cavi
Da effettuarsi prima dell’installazione della cassa automatica.
Per il collegamento della macchina alle periferiche BIO l’utente deve
provvedere all’acquisto di due tipi di cavi:
1) Un cavo specifico per RS485 (A)
2) Un cavo bipolare standard per l’alimentazione (B)
Il cavo per RS485 deve avere:
a) Una coppia di cavi twistati, di sezione di almeno 0,26 mm².
b) Schermatura.
A titolo d’esempio riportiamo i riferimenti di un cavo della BELDEN, vedere il datasheet
allegato sotto.
21
Manuale operativo Laundry Point
Fig. 8
Per ordini urgenti di seguito si riportano i riferimenti per l’acquisto attraverso uno dei
distributori di materiale elettrico ed elettronico “Farnell”:
Codice Belden
Codice Farnell
22
9271 060500 — BELDEN — CABLE, 9271 TWINAX 153M
1182168
Link diretto al sito Farnell
http://it.farnell.com/jsp/Cable/Multicored/BELDEN/9271+060500/displayProduct.jsp?sku=1182168
Il cavo alimentazione, diretto alle schede BIO, è un cavo bipolare standard con una coppia di sezione di
almeno 1mm².
Utilizzando cavi che comprendono il filo di TERRA collegare lo stesso alla TERRA della
cassa lavanderia.
Per evitare qualsiasi effetto “Antenna” collegare gli eventuali fili non utilizzati alla
TERRA della Cassa.
C. Collegamento alla rete elettrica
Il cliente deve farsi carico dell’allacciamento della linea elettrica ed eseguire un
impianto secondo le relative norme, “CEI 64-8“ Impianti elettrici utilizzatori a tensione
nominale non superiore a 1000V in c.a.
Portare, sulla parte posteriore dell’armadio, il cavo d’alimentazione, Fase Neutro e
Terra e collegarlo al connettore “IEC C13” in dotazione alla macchina (vedi figura
sotto).
Fig. 9
Collegare l’alimentazione di rete (230 Volt 50Hz) alla presa SNAP-IN, in dotazione alla
macchina.
L
N
Fig. 10
23
Manuale operativo Laundry Point
L
N
=
=
=
Fase 230 Volt 50Hz (Filo Marrone)
Neutro 230 Volt 50Hz (Filo Blu)
Messa a Terra (Filo Giallo/Verde)
D. Collegamento alla linea RS485
La cassa lavanderie Laundry Point per pilotare le lavatrici/asciugatrici utilizza delle
periferiche BIO, ha bisogno del collegamento della RS485.
Accessibile nella parte alta della macchina, per pilotare le periferiche BIO, è presente
un connettore da pannello 5 poli, si tratta di una morsettiera verde. Nella figura
sottostante sono mostrati i collegamenti dei due cavi posati in precedenza.
VASSOIO MACCHINA
(CONNETTORE A PANNELLO)
24VDC
“-”
“B”
“+”
“A”
CAVO RS485
TERRA
Fig. 11
Il cavo speciale per RS485 ha, al suo interno, una calza schermante. Questa calza
deve essere collegata alla Terra del Laundry Point (morsetto centrale del connettore).
E. Collegamento delle schede BIO
Le schede elettroniche BIO sono in grado di pilotare le lavatrici o le asciugatrici del
locale.
Ad ogni BIO è associato un apparecchio, ogni scheda deve essere collegata allo
stesso modo, come da figura sottostante.
24
24VDC
CAVO RS485
“-”
“+”
“A”
“B”
1
RELE’
CN1
RELE’
CN2
1
CN3
1
CN4
1
CN5
1
CN6
ON
1 2 3 4 5 6
INDIRIZZO DELLA MACCHINA
(DIP-SWITCH)
NO
NC
COM
ABILITAZIONE
MACCHINA
NO
NC
COM
ABILITAZIONE
VELOCE
MACCHINA
GND
+12Vdc
“-”
“+”
“-”
“+”
MACCHINA
ALIMENTATA
MACCHINA
OCCUPATA
NON USATO
1
COMESTERO
Fig. 12
Connettore CN1
Questo è il connettore d’alimentazione della scheda BIO.
Sul Pin3 e sul Pin4 devono arrivare il segnale invertente e non invertente della RS485,
questi segnali arrivano dalla cassa automatica. Si utilizza il cavo specifico per RS485
(A).
Sul Pin1 e sul Pin2 si deve collegare l’alimentazione della scheda, 24Volt. Questo cavo
arriva dalla cassa automatica. Si utilizza il cavo standard a due poli (B).
Connettore CN2
Questo è il connettore dell’attivazione della macchina (lavatrice/asciugatrice).
Sul Pin1 del connettore si porta il segnale “Comune”, sul Pin2 c’è il contatto
normalmente chiuso del relè e sul Pin3 c’è il contatto normalmente aperto.
Connettore CN3
Questo connettore replica gli stessi segnali di attivazione del connettore CN2. I suoi
tempi di attivazione sono un decimo di quelli del CN2. (per lavatrici che hanno bisogno
di attivazioni molto rapide).
Connettore CN4
La scheda è in grado di leggere dei segnali che arrivano dalle lavatrici o dalle
asciugatrici, segnale di “Macchina occupata” e segnale “Macchina alimentata”. Questi
ingressi sono usati per segnalare quando la macchina è già in funzione e quando
l’alimentazione è presente sulla macchina. L’interfacciamento sulle schede BIO di
questi ingressi è optoisolato.
Nel caso in cui i segnali della macchina siano dei contatti liberi da
tensione, ad esempio dei relays, su questo connettore è presente
un’alimentazione, 12Vdc. Quest’alimentazione può essere portata ai
capi dei contatti puliti delle macchine e il segnale può essere portato
sugli ingressi delle schede BIO.
25
Manuale operativo Laundry Point
Connettore CN5
E’ il connettore degli ingressi della scheda. Il morsetto 1 e il morsetto 2 sono
l’ingresso positivo e negativo del segnale “Macchina alimentata”. Questo segnale si
attiva quando è presente l’alimentazione sulle macchine. Il morsetto 3 e il morsetto 4
sono l’ingresso positivo e negativo del segnale “Macchina occupata”. Questo segnale
si attiva quando la macchina è in funzione.
Connettore CN6
Normalmente NON USATO.
Nel caso di tensioni continue i segnali devono essere connessi
rispettando la polarità indicata dallo schema. Nel caso di tensioni
alternate la polarità non è importante. I range di tensioni consentiti
sono i seguenti: 5 ÷ 30 V in corrente continua - 5 ÷ 230 V in
corrente alternata.
Tutte le macchine che sono pilotate dal Laundry Point devono avere un “Numero
Macchina”. Il numero macchina è l’indirizzo che si imposta sulla scheda BIO. Per
assegnare l’indirizzo si spostano i Dip-Switch sulla scheda. Gli indirizzi delle schede
BIO sono composti utilizzando una codifica binaria, sui dip-switch SW1, montati sul
circuito stampato.
Di seguito si trovano le combinazioni degli interruttori che rappresentano i primi trenta
indirizzi. Le posizioni dei Dip-switch possono essere cambiate anche con la scheda
BIO alimentata, la scheda sarà da subito operativa con la nuova impostazione di
indirizzo.
Indirizzo
Dip-Switch
Indirizzo
ON
1
2
11
1 2 3 4 5 6
ON
ON
12
1 2 3 4 5 6
15
1 2 3 4 5 6
16
ON
17
1 2 3 4 5 6
ON
ON
18
1 2 3 4 5 6
ON
1 2 3 4 5 6
ON
1 2 3 4 5 6
ON
28
1 2 3 4 5 6
1 2 3 4 5 6
ON
ON
19
1 2 3 4 5 6
ON
29
1 2 3 4 5 6
1 2 3 4 5 6
ON
ON
20
1 2 3 4 5 6
ON
25
27
1 2 3 4 5 6
10
1 2 3 4 5 6
26
1 2 3 4 5 6
9
ON
ON
ON
8
1 2 3 4 5 6
24
1 2 3 4 5 6
7
ON
23
ON
ON
6
1 2 3 4 5 6
1 2 3 4 5 6
ON
26
1 2 3 4 5 6
14
1 2 3 4 5 6
ON
22
ON
1 2 3 4 5 6
5
1 2 3 4 5 6
ON
ON
4
ON
1 2 3 4 5 6
13
Dip-Switch
21
1 2 3 4 5 6
1 2 3 4 5 6
Indirizzo
ON
ON
3
Dip-Switch
1 2 3 4 5 6
ON
30
1 2 3 4 5 6
1 2 3 4 5 6
Le posizioni ei Dip-switch possono essere cambiate anche con la scheda BIO
alimentata, la scheda sarà da subito operativa con la nuova impostazione d’indirizzo.
F. Significato dei led sulle schede BIO
Sulla scheda BIO ci sono alcuni LED utili per capire lo stato della scheda.
1
CN 6
SW 1
D18
2
3
4
D20
CN 5
1
2
D22
3
4
1
D24
CN 4
2
1
CN 3
D20 D10
2
3
1
D16
4
CN 2
3
2
3
2
D14
1
Fig. 13
L’immagine mostra la posizione dei LED più importanti. Il primo non è rappresentato,
è acceso solo quando la scheda BIO è accesa.
Led D14
Rappresenta lo stato dell’uscita "Start Enable". Quando l’uscita è attiva il led è
acceso, quando l’uscita è disattiva il led è spento.
Led D16
Attualmente non utilizzato.
27
Manuale operativo Laundry Point
Led D10
Quando l’interfaccia dell’utente finale sta lavorando questo led lampeggia circa una
volta al secondo.
Se l’interfaccia dell’utente sta lavorando e questo led non lampeggia fare riferimento
alla pagina risoluzione dei problemi Trouble shooting.
Led D20
Questo led, di colore rosso, deve lampeggiare molto velocemente. Potrebbe
sembrare sempre acceso, se non lampeggia così ci sono dei problemi firmware sulla
scheda BIO.
In questo caso contattare il supporto tecnico per sostituire le schede BIO.
Led D24
Questo led mostra lo stato dell’ingresso Machine Powered (macchina alimentata). Se
l’ingresso è alimentato il led è acceso, altrimenti il led è spento.
Led D22
Questo led mostra lo stato dell’ingresso Machine Busy (macchina occupata).
Se l’ingresso è alimentato il led è acceso, altrimenti il led è spento.
Led D20
Attualmente non utilizzato.
Led D18
Attualmente non utilizzato.
28
G. Layout della scheda BIO
Di seguito le informazioni relative ai collegamenti delle schede BIO.
Fig. 14
Connettore CN2
Contatti del relè del segnale "start enable" (uscita Abilitazione della macchina).
Connettore CN3
Non usato.
Connettore CN4
Quando i segnali della macchina (lavatrice o asciugatrice) non sono uscite di
"tensione", ma semplicemente dei contatti puliti (relè), la tensione generata da questo
connettore può essere utilizzata per alimentare i contatti.
29
Manuale operativo Laundry Point
Connettore CN5 – Input machine powered
Deve essere collegato quando si vuole controllare sul sistema Laundry Point se la
scheda della macchina è alimenta.
Connettore CN5 – Input machine busy
Deve essere collegato quando si vuole controllare il segnale di "Occupato" della
macchina (la macchina sta già lavando).
Connettore CN6
Non usato.
Led D20
Questo led, di colore rosso, deve lampeggiare molto velocemente, tanto che
potrebbe sembrare sempre acceso, se non lampeggia in questo modo significa che
ci sono dei problemi firmware sulla scheda BIO. In questo caso contattare il
supporto tecnico per sostituire le schede BIO.
Led D10
Questo led , di colore giallo, lampeggia quando il sistema Laundry Point verifica tutta
la rete.
Se il led non dovesse lampeggiare, significa che potrebbero sussistere dei problemi
di connessione tra le schede BIO e il sistema Laundry Point. In questo caso
controllare tutti i cavi.
SW1
Utilizzato per impostare l’indirizzo sulle schede BIO sulla rete. Per la sua
configurazione
consultare
la
pagina
Indirizzi
delle
schede
BIOBIO_board_address_composition.
Specifiche tecniche delle tensioni per stimolare gli ingressi:
 da 5 Vdc a 30 Vdc
 da 5 Vac a 230 Vac
H. Collegamento all’intero sistema
La Cassa automatica Laundry Point può essere collegata alle macchine del locale in
due modi:
1. La Cassa su una parete e le macchine, lavatrici ed asciugatrici, messe in fila.
Questo significa che i collegamenti della RS485 sono fatti come un’unica catena
(figura 16).
2. La Cassa al centro del locale, all’interno del locale tecnico, e le macchine,
lavatrici ed asciugatrici, si diramano su due o più rami (figura 17).
In entrambi i casi si parte dal connettore del vassoio della cassa e si esegue una o più
catene dei due cavi, alimentazione 24 Volt e RS485.
30
CONNETTORE 5 PIN
RS485
CAVO RS485
CAVO ALIMENTAZIONE 24 Volt
Attenzione Rispettare sempre le polarità segnalate sul documento
corrente. Nella catena di cavi RS485 che andremmo a posare le
schermature (calza) dei vari spezzoni di cavo devono essere collegate
tra di loro con l’unico punto reale di TERRA la cassa.
Fig. 15
31
CAVO ALIMENTAZIONE 24 Volt
CONNETTORE 5 PIN
RS485
CAVO RS485
Manuale operativo Laundry Point
Fig. 16
32
I.Collegamento alla scheda 3BIO
per pilotare la scheda 3BIO, sulla macchina è presente un connettore da pannello a 5
poli, si tratta di una morsettiera verde. Nella figura sottostante sono mostrati i
collegamenti dei due cavi posati in precedenza.
VASSOIO MACCHINA
(CONNETTORE A PANNELLO)
24VDC
“-”
“B”
“+”
“A”
CAVO RS485
CALZA
Fig. 4
Il cavo speciale per RS485 ha, al suo interno, una calza schermante. Questa calza
deve essere collegata alla terra della macchina tramite il morsetto centrale del
terminale (calza).
33
Manuale operativo Laundry Point
...
ATTIVAZIONE 1
COM.
NO
COM.
NC
NO
ATTIVAZIONE 3
CAVO DI COMUNICAZIONE RS485
COM.
NC
NO
“B”
“A”
Scheda 3Bio vista dall’alto
NC
ATTIVAZIONE 2
CON LED VERDE FISSO
COMUNICAZIONE OK
34
“+”
“-”
“+”
“-”
“+”
“-”
24VDC +- 5%
FINE CICLO
MACCHINA OCCUPATA
MACCHINA (2)
FINE CICLO
MACCHINA OCCUPATA
MACCHINA (3)
APP. 3
APP.1
FINE CICLO
MACCHINA OCCUPATA
MACCHINA (1)
“-”
APP. 2
“+”
CON LED ROSSO, ERRORE
DI COMUNICAZIONE
È possibile collegare alla scheda 3BIO fino a 3 apparecchiature (ad esempio: lavatrici
ed asciugatrici).
Collegare le uscite di segnale fine ciclo/macchina occupata (IN) dell’apparecchiatura 1
al connettore CN2, dell’apparecchiatura 2 al connettore CN4, della 3 al connettore
CN7.
Collegare i segnali di uscita / attivazione (OUT) verso le apparecchiature come indicato
nella scheda di collegamento:
App.1 connettore CN1
App.2 connettore CN3
App.3 connettore CN5
Attenzione! collegare le apparecchiature alla scheda 3BIO rispettando
la polarità indicata sulla scheda di collegamento.
Non invertire mai la polarità!
Ogni scheda 3 Bio è capace di pilotare fino a 3 macchine. Laundry point riconosce le
macchine a blocchi di 3.
Su ciascuna scheda è presente uno switch rotante per l’assegnazione degli indirizzi.
Collegare le prime tre macchine alla prima scheda 3 Bio assegnando come indirizzo il
numero 1 sullo switch rotante. Per collegare ulteriori macchine, ricorrere ad una
seconda scheda 3 Bio. Allacciando le lavatrici/asciugatrici ai consueti terminali sulla
seconda scheda, assegnare a quest’ultima l’indirizzo numero 4 mediante lo switch
rotante. in caso di terza scheda l’indirizzo sarà 7, di quarta 10 e così via.
Di seguito vengono riportati alcuni esempi di collegamento in caso di uso eslcusivo di
schede 3 Bio o di uso misto di schede Bio e 3 Bio. Il numero in tabella in grassetto
indica il numero dell’indirizzo da impostare sullo switch delle schede.
 in caso di collegamento di sole schede 3 Bio
1
2
3
4
5
6
7
8
9
3 bio
3 bio
3 bio
35
Manuale operativo Laundry Point
 In caso di collegamento misto schede Bio e 3 Bio
1
2
3
4
5
6
7
8
9
bio
3 bio
3 bio
bio
N.B. La sequenza di assegnazione degli indirizzi alle macchine deve essere consecutiva
cioè senza interruzioni e senza inversioni. Se ciò non avvenisse potrebbero verificarsi
malfunzionamenti. Un esempio di una corretta assegnazione degli indirizzi è riportato di
seguito.
36
N.B. Se alla scheda Bio 3 si collegano solo 2 macchine impostare comunque come indirizzo il
numero 1. Sulla seconda scheda, per le macchine successive, l’indirizzo è obbligatoriamente
4; in caso contrario, è possibile che si verifichino anomalie di funzionamento.
La scheda 3BIO è dotata di led per la segnalazione di stato.
Come indicato nel precedente schema di collegamento , il led D1 illuminato in rosso
avverte l’errato recepimento dei dati dalla macchina (cassa).
Il led D2 a luce verde fissa indica lo stato di connessione corretto con la macchina
(cassa).
37
Manuale operativo Laundry Point
38
L. Memory cards
La cassa automatica è dotata di Chip Card per diversi scopi e sono identificabili dal
privilegio associato ad esse.
I privilegi disponibili sono i seguenti:
 Inizializzazione cassa.
 Gestore.
 Prepagata.
Di seguito saranno spiegate in dettaglio le funzioni assegnate ad ogni privilegio.
L.1 Meccanismi di sicurezza e riconoscimento
Prima di entrare nel dettaglio sulle funzioni delle card è bene puntualizzare brevemente
come queste sono gestite ai fini di garantire un buon livello di sicurezza per tutelare l’
interesse dei proprietari a vario titolo delle singole card.
Sicurezza
Il contenuto delle card è criptato e codificato al fine di impedire tentativi di frode.
Riconoscimento
Per impedire che una card possa essere utilizzata su un Laundry Point per la quale
non è stata prevista, a bordo di ogni Laundry Point è presente un codice di
riconoscimento a 128 bit che viene confrontato con quello a bordo della card.
Il codice di riconoscimento viene assegnato da Comesterogroup in maniera univoca
per ogni cassa prodotta.
Se i codici a bordo cassa e quelli a bordo della card non coincidono la card viene
segnalata come errata.
I codici di riconoscimento valgono per tutti i tipi di card.
Non esistono meccanismi di passepartout.
Se, a titolo di esempio, un tecnico deve fare manutenzione su 10
casse, deve possedere 10 diverse card tecniche per accedere alle
casse.
L.2 Privilegi
Card inizializzazione
Quando vengono prodotte le casse non possiedono a bordo i codici di
riconoscimento delle card.
Quando una cassa non è inizializzata viene mostrato un messaggio relativo a schermo
ed ogni tentativo di selezione viene abortito.
A corredo di ogni cassa viene fornita una card di inizializzazione che ha lo scopo di
portare i codici da assegnare alla cassa.
39
Manuale operativo Laundry Point
Quando viene inserita nella cassa (non inizializzata) i codici presenti nella card di
inizializzazione vengono copiati nella cassa.
In automatico la cassa viene riavviata e da quel momento lavorerà con i codici
assegnati.
Una volta inizializzata una cassa non è più possibile cambiare i codici.
Se si desidera che due o più casse lavorino con le stesse card, devono
essere inizializzate con la stessa card di inizializzazione.
Questa procedura è sempre necessaria dopo oggi aggiornamento
della macchina. (vedi paragrafo SD Card).
Card gestore
Quando si inserisce questa card nella cassa (la deve essere stata inizializzata) si
accede al programma di configurazione e contabilità.
Lo scopo di questa card è quello di permettere l’ accesso alle informazioni di natura
economica a bordo della cassa. In particolare il titolare / i titolari di questa card
possono:
•
modificare i prezzi delle macchine e dei prodotti.
•
vedere la contabilità.
•
cancellare la contabilità / eventi di cassa.
•
creare nuove card gestore, tecnica o sub gestore.
La card gestore non consente di aggiungere o togliere macchine
dalla configurazione.
Non consente di cambiare le gestione delle uscite e degli ingressi
delle schede BIO.
Una copia di questo tipo di card viene fornita a corredo della cassa.
Card prepagata
Questa è la card destinata ad essere inserita nel distributore di card per la vendita ai
clienti finali.
In pratica il cliente può acquistare questo tipo di card (solo usando contanti)
utilizzando il credito in essa contenuta per pagare servizi e prodotti.
Il cliente può ricaricare la card utilizzando denaro contanti sia
inserendo prima il denaro e poi la card, sia inserendo prima la card
e poi il denaro.
In caso di mancata erogazione di un prodotto pagato con card,
l’importo del prodotto viene restituito in contanti.
Prima di inserire le card nel distributore eseguire la procedura che segue:
40
3. Impostare il valore del credito precaricato nelle card (parametro “Credit in new
card” presente nella pagina “Various” del tool di configurazione e collaudo).
4. Entrare nella pagina Card del tool di configurazione e collaudo e inizializzare il
numero di card che si desidera mettere nel distributore
5. Inserire le card inizializzate nel distributore di card
6. Riavviare la cassa.
6. Avviamento dell’apparecchio
Prima di mettere in funzione Laundry Point si consiglia di leggere attentamente quanto
segue.
6.1 Caricamento di monete nell’hopper
Per poter rendere il resto in monete, caricare l’hopper per circa ¼ della sua capacità.
N.B. Si consiglia di non riempire troppo o completamente l’hopper perché ciò ridurrebbe
drasticamente il pagamento mediante monete.
Fig. 17
41
Manuale operativo Laundry Point
6.2 Caricamento di card nell’erogatore
Sollevare la staffa contrappeso all’interno del contenitore erogatore di card quindi
caricare le card nell’erogatore come da figura a lato facendo attenzione a che le card
non si dispongano inclinate rispetto alla base dell’erogatore ma orizzontalmente ad
esso.
Fig. 18
7. Funzionamento e programmazione
7.1.
Funzionamento base
Ogni Laundry Point è collaudato e inizializzato all’interno della Comesterogroup. I
codici di protezione della macchina sono inseriti durante la fase di collaudo.
All’interno del Laundry Point troverete una Card d’inizializzazione, questa card
consente di re-inserire i codici di sicurezza della macchina nel caso in cui si rendesse
necessario, ad esempio dopo oggi aggiornamento.
Laundry Point è dotato di un display grafico (B) che guida l’utente sia nel
funzionamento base che nelle procedure di configurazione.
Agli angoli del display sono presenti 4 pulsanti di selezione (C) retro illuminati che
permettono di selezionare le funzioni poste ai quattro angoli del display stesso.
Alla prima schermata “Menu utente” è possibile scegliere la lingua con uno dei
pulsanti di selezione, a lato del display.
42
Premendo uno dei tasti macchina sarà visualizzato il prezzo con card e con contanti
per il servizio selezionato.
ITAL
FRAN
Inserisci
card o
contanti
ENGL
08 : 30 : 26
ESPA
Inserendo card o contanti verrà visualizzato il credito disponibile e verrà chiesto di
selezionare una macchina oppure l’acquisto di una card (opzione visibile solo se si
introducono contanti).
Credito disponibile
10 €
Seleziona una macchina
o premi CARD
08 : 30 : 26
CARD
Se si seleziona una macchina verrà avviato il servizio collegato a quella macchina
(esempio: lavaggio) e sarà erogato il resto.
Resto
6.50 €
erogazione
in corso
08 : 30 : 26
 Quando s’introduce un credito insufficiente apparirà sul display: “CREDITO
INSUFFICIENTE”
 Se la macchina selezionata non è disponibile apparirà sul display: “MACCHINA
OCCUPATA”.
43
Manuale operativo Laundry Point
 In caso di mancata erogazione del resto sul display apparirà: “SEGNALA IL
NUMERO CHE SEGUE PER RICHIEDERE IL MANCATO RESTO”. e verrà
visualizzato un codice in cifre.
7.2.
Funzionamento avanzato
Inserire la card Gestore per accedere ai parametri di configurazione della macchina.
Nel menù sono disponibili tre funzioni principali:
a) Creazione di una Card.
b) Configurazione del Laundry Point.
c) Contabilità.
CONF
Gestore
CONT
Seleziona
una
operazione
CARD
ESC
A. Creazione card
Selezionare “CARD” per accedere al menù di creazione delle card.
CONF
Gestore
CONT
Seleziona
una
operazione
CARD
ESC
 Selezionare “GEST” per creare una card gestore.
 Selezionare “PREP” per creare una card prepagata.
44
GEST
Seleziona
il tipo
di card
da creare
PREP
ESC
Il display visualizzerà la scritta: “INSERISCI CARD VERGINE”.
Introdurre una card vergine ed attendere qualche secondo. Al termine del processo di
creazione il display visualizzerà la scritta: “NUOVA CARD CORRETTAMENTE
BATTEZZATA”.
B. Configurazione della cassa Laundry Point
Nella prima schermata del menù gestore selezionare “CONF”, vi permetterà di
accedere al menù per configurare il Laundry Point.
CONF
Gestore
CONT
Seleziona
una
operazione
CARD
ESC
Dalla schermata “gestore è possibile scegliere tra:
Setup 1.
Setup 2.
Setup 3.
Setup 4.
Setup 5.
In ogni setup sono disposte alcune funzioni.
Il pulsante “>>” è utilizzato per passare alla schermata successiva.
45
Manuale operativo Laundry Point
1 Setup 1
MACC
Setup 1
SALV
Seleziona
una
operazione
>>
ESC
MACC
Selezionando “MACC” si possono impostare tutte le macchine presenti nel locale
(lavatrici/asciugatrici) ed il tipo di attivazione.
Selezionare una delle macchine da programmare con uno dei pulsanti di attivazione,
da uno a dodici.
Dopo aver premuto il pulsante verrà visualizzata la schermata che segue, si vedrà
lampeggiare il pulsante fino alla fine della programmazione.
A lato del display saranno visualizzati i pulsanti per le selezioni disponibili.
Il primo menù disponibile è l’abilitazione della macchina (lavatrice/asciugatrice).
Quando è programmata non abilitata, alla pressione del pulsante, sarà visualizzata
non disponibile.
OFF
Abilitazione
ON
macchina
abilitata
OK
ESC
OFF =
Disabilita la macchina (lavatrice/asciugatrice).
ON =
Abilita la macchina (lavatrice/asciugatrice).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizza la schermata successiva che è
“Prezzo con Card”.
In questo menù s’imposta il prezzo per gli utenti che hanno la Card.
46
<<
Prezzo
Con Card:
0050.00
>>
0000.50
0000.10
OK
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del prezzo.
>>
=
Sposta il cursore a destra del prezzo.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore (1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizza la schermata successiva che è
“Prezzo contanti”.
In questo menù s’imposta il prezzo per gli utenti che hanno disponibile solo contante.
<<
Prezzo
contanti:
0050.00
>>
0001.00
0000.10
OK
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del prezzo.
>>
=
Sposta il cursore a destra del prezzo.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore (1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizza la schermata successiva che è
“Tempo attivazione macchina”.
È il tempo per cui il relè di uscita delle schede BIO rimane attivo per abilitare la
macchina (lavatrice/asciugatrice).
47
Manuale operativo Laundry Point
<<
OK
Tempo
attivazione
macchina
00 : 30 : 0
>>
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del tempo.
>>
=
Sposta il cursore a destra del tempo.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore (1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è “Polarità
ingresso”.
È il livello del segnale di macchina occupata, se presente su lavatrice/asciugatrice.
OFF
Polarità ingresso
macchina occupata
Alta
OK
ON
ESC
OFF =
Livello macchina occupata BASSO.
ON =
Livello macchina occupata ALTO.
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è
“Visualizza tempo residuo”.
Per alcune macchine è utile visualizzare sul Laundry Point il tempo residuo del ciclo di
lavaggio/asciugatura, i casi in cui non è presente il display sulla macchina.
48
OFF
Visualizza
tempo residuo
abilitata
OK
OFF =
ON =
OK =
ON
ESC
Disattiva la visualizzazione del tempo residuo.
Attiva la visualizzazione del tempo residuo.
Conferma e torna alla schermata iniziale.
SALV
Selezionando “SALV” si decide di salvare tutti i dati di configurazione immessi.
Setup 1
MACC
SALV
Seleziona
una
operazione
>>
ESC
Setup 2
CARD
Setup 2
CLCK
Seleziona
una
operazione
>>
ESC
CARD
Selezionando “CARD” s’imposta la presenza del Card Dispenser e il valore della Card.
49
Manuale operativo Laundry Point
<<
Prezzo card
>>
0100.00
0002.00
0000.10
OK
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del prezzo.
>>
=
Sposta il cursore a destra del prezzo.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore (1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è “Valore
card”.
<<
Valore card
>>
0100.00
0005.00
0000.10
OK
ESC
Il valore della Card è il denaro che è caricato quando si crea una card prepagata
nuova. Il valore può anche essere lasciato a zero.
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del prezzo.
>>
=
Sposta il cursore a destra del prezzo.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursoreevidenziato dal
cursore(1=1, 2=2…), il pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti
undici e dodici non sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è “Abilita
Card Dispenser”.
50
OFF
Abilita
card dispenser
ON
ABILITATO
OK
OFF =
>>
=
OK =
ESC
Disabilita la presenza del card dispenser.
abilita la presenza del card dispenser.
Conferma e torna alla schermata iniziale.
CLCK
Setup 2
CARD
CLCK
Seleziona
una
operazione
>>
ESC
Selezionando “CLCK” s’imposta l’orologio del Laundry Point.
<<
Orario
Ora
23
>>
14
0
OK
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra dell’ora.
>>
=
Sposta il cursore a destra dell’ora.
I pulsanti di attivazione, dodici, servono a modificare il numero su cui è fermo il
cursore.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore(1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
51
Manuale operativo Laundry Point
OK =
“Minuti”.
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è
<<
Orario
Minuti
59
>>
20
0
OK
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra dei minuti.
>>
=
Sposta il cursore a destra dei minuti.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore(1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è “Data”.
<<
Data
Giorno
31
>>
23
1
OK
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del giorno.
>>
=
Sposta il cursore a destra del giorno.
I pulsanti di attivazione, dodici, servono a modificare il numero su cui è fermo il
cursore.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore(1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è “Mese”.
52
<<
Data
Mese
12
>>
8
1
OK
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del mese.
>>
=
Sposta il cursore a destra del mese.
I pulsanti di attivazione, dodici, servono a modificare il numero su cui è fermo il
cursore.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore (1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è “Anno”.
<<
Data
Anno
2050
>>
2009
2000
OK
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra dell’anno.
>>
=
Sposta il cursore a destra dell’anno.
I pulsanti di attivazione, dodici, servono a modificare il numero su cui è fermo il
cursore.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore(1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma e torna alla schermata iniziale.
53
Manuale operativo Laundry Point
Setup 3
CASH
Setup 3
VARI
Seleziona
una
operazione
>>
ESC
CASH
Selezionando “CASH” s’imposta tutte le monete e banconote abilitate.
OFF
Accettazione
10 cents
ON
abilitata
OK
ESC
OFF =
Disabilita l’accettazione della moneta/banconota segnata a display.
ON =
Abilita l’accettazione della moneta/banconota segnata a display.
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva.
Le schermate per il riconoscimento delle monete e banconote si susseguono fino a
quella da 50 per il lettore di banconote.
La macchina accetta le monete da 0,10 a 2 e banconote fino a 50 come taglio
massimo.
CASH
>>
54
Setup 3
VARI
Seleziona
una
operazione
ESC
VARI
Selezionando “VARI” s’imposta tutte le altre funzioni del Laundry Point.
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del tempo di overpay.
>>
=
Sposta il cursore a destra del tempo di overpay.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore(1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è “Resto
massimo”.
<<
Resto
massimo
0500.00
>>
0010.00
OK
0005.00
ESC
<<
=
Sposta il cursore a sinistra del resto massimo.
>>
=
Sposta il cursore a destra del resto massimo.
I pulsanti di attivazione, dodici, servono a modificare il numero su cui è fermo il
cursore.
I pulsanti da uno a nove modificano il numero evidenziato dal cursore(1=1, 2=2…), il
pulsante dieci (10) modifica il numero in zero (10=0) e i pulsanti undici e dodici non
sono usati (11 e 12).
OK =
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata successiva che è
“Lingua”.
Questa è la lingua “base” del Laundry Point.
55
Manuale operativo Laundry Point
Scegli la
lingua di
default
<<
>>
ITALIANO
OK
<< / >>
OK
=
=
ESC
Con questi tasti ci si sposta sulla lingua desiderata.
Conferma i dati inseriti e visualizzala schermata iniziale.
Setup 4
Per entrare nel modo test si deve entrare nel Setup 4 della “Configurazione”.
TEST
Setup 4
Seleziona
una
operazione
>>
ESC
Test delle macchine (LAVATRICI/ASCIUGATRICI) - MACH
Selezionando “MACH” si entra nel menù con cui si possono controllare i comandi del
Laundry Point verso le macchine (lavatrici/asciugatrici).
MACH
Test menù
CASH
Scegli una
area di
test
VARI
56
ESC
Avvio macchina
Scegli la
macchina
tempo residuo
0:00
>>
ESC
Con i pulsanti di attivazione (da 1 a 12) si avviano, senza introdurre contanti, le
macchine collegate al Laundry Point.
In questa fase si può verificare se il collegamento con le apparecchiature è stato fatto
correttamente.
Il pulsante “>>” serve per passare alla funzione successiva “Test ingressi”.
Test ingressi
Attivando
gli ingressi
si acccendono
i pulsanti
>>
ESC
Stimolando gli ingressi delle schede BIO si accendono i pulsanti del Laundry Point che
rappresentano quella macchina. Esempio lavatrice 1 attiva (macchina occupata) si
accende il pulsante (1) del Laundry Point.
Test per i sistemi di pagamento - CASH
Selezionando “CASH” si entra nel menù con cui si possono controllare i sistemi di
accettazione monete e/o banconote e di erogazione monete.
MACH
Test menù
CASH
Scegli una
area di
test
VARI
ESC
57
Manuale operativo Laundry Point
20
Test discriminator
10
Scegli
Importo
>>
ESC
Con i pulsanti al lato del display selezionare l’importo desiderato e verificare che il
Laundry Point lo gestisca correttamente.
Il pulsante “>>” serve per passare alla funzione successiva “Test gettoniera”.
Test gettoniera
>>
Inserire
monete
0.50
ESC
Introdurre le monete e verificare che siano accettate e segnate correttamente.
Il pulsante “>>” serve per passare alla funzione successiva “Test lettore di
banconote”.
Test lettore
banconote
>>
Inserire
banconote
20.00
ESC
Introdurre le banconote e verificare che siano accettate e segnate correttamente.
Test per card dispenser - VARI
Selezionando “VARI” si entra nel menù con cui si può testare il Card.
58
MACH
CASH
Test menù
Scegli una
area di
test
VARI
ESC
EROG
Test erogazione
card
>>
ESC
Premere il pulsante “EROG” e verificare che la Card sia erogata correttamente.
C. Contabilità
CONF
Gestore
CONT
Seleziona
una
operazione
CARD
ESC
Nel menù “CONT” si trovano tutte le informazioni legate agli ingressi ed uscite del
Laundry Point.
59
Manuale operativo Laundry Point
OVRP
Contabilità o
Overpay
CONT
Seleziona
una
operazione
ESC
Nel menù contabilità si visualizzano i contatori della macchina ed è possibile azzerarne
i valori (AZZE).
Contabilità totali
>>
AZZE
Introdotto: 178.00
Erogato: 58.00
Caricato card: 74.00
Venduto cont: 6.00
Venduto card: 43.00
Card vendute: 4
ESC
Premendo il tasto “>>” si visualizzano i contatori parziali.
Contabilità parziali
>>
Introdotto: 88.00
Erogato: 18.00
Caricato card: 10.00
Venduto cont: 10.00
Venduto card: 5.00
Card vendute: 2
AZZE
ESC
NOTA BENE:






60
Introdotto = contanti inseriti all’interno della macchina compreso overpay
Erogato = resto
Caricato su card = monete + banconote caricato su chip card
Venduto contanti = macchine fatte partire tramite banconote o monete
Venduto card = macchine fatte partire con chip card
Card vendute = numero di card vendute tramite erogatore di chip card.
Overpay
Gli eventi di Overpay si creano quando una vendita o un’erogazione di monete/card
non va a buon fine. All’interno del menù è disponibile una lista di tutti questi eventi,
con data, ora e numero associato all’evento.
 Selezionare “CANC” per cancellare la lista degli overpay (e quindi SI o NO per
cancellare la lista o no nella schermata dedicata)
 Selezionare “LIST” per visualizzare la lista degli overpay (e quindi >>; << per
avanti e indietro nella schermata dedicata).
 “ESC” per uscire.
CANC
Overpay
LIST
Seleziona
una
operazione
ESC
In queste situazioni la macchina visualizza al cliente finale un numero associato
all’anomalia.
<<
Codice
01722835948
>>
Data e ora
23/05/2009 09:58
Importo
5.70€
OK
ESC
La barra visualizzata nella parte alta del display rappresenta la quantità di eventi nella
lista e la posizione dell’evento che si sta vedendo.
L’ultimo elemento della lista è l’ultimo evento successo.
La lista può essere cancellata con il relativo tasto “CANC”.
Nel caso in cui nessun overpay si fosse verificato, il display mostrerà la scritta:
“ INFORMAZIONE NESSUN OVERPAY PREMI UN TASTO”.
Importa / Esporta – Setup 5
Il Laundry Point permette di esportare ed importare dei dati attraverso la SD Card.
61
Manuale operativo Laundry Point
Setup 5
EXP
IMP
Seleziona
una
operazione
ESC
Nel Setup 5 trovere queste funzioni.
Export
CONF
Export
CONT
Seleziona
cosa
esportare
ESC
LING
CONF =
CONT=
LING =
Esporta la configurazione del Laundry Point.
Esporta la contabilità del Laundry Point.
Esporta il set delle lingue presenti sul Laundry Point.
Import
CONF
Import
LING
Seleziona
cosa
importare
ESC
CONF =
CONT=
62
Importa la configurazione presente dalla SD Card sul Laundry Point.
Importa il set della lingua presente sulla SD Card.
8. Aggiornamento FW
Il Laundry Point può essere aggiornato facilmente con l’utilizzo della sola SD Card.
La macchina è progettata in modo da evitare qualsiasi problema durante la fase di
aggiornamento.
Anche con mancanza improvvisa di alimentazione la macchina può, ad un successivo
riavvio terminare la procedura.
Attenzione Dopo l’aggiornamento del Laundry Point si perdono i dati
di configurazione e i codici di sicurezza della macchina. Al termine
dell’aggiornamento la macchina deve essere inizializzata e
configurata.
8.1.
Salvataggio della configurazione
La prima operazione da eseguire è salvare tutti i dati della configurazione del Laundry Point.
Per eseguire quest’operazione dovrete utilizzare l’SD Card che avete trovato all’interno della
macchina.
a) Inserite la Card nell’apposito slot.
b) Alimentate la macchina.
c) Introdurre la Card Gestore.
d) Scegliere “CONF” (configurazione).
e) Selezionare “>>” fino al setup 5.
f) Scegliere “EXP” e poi “CONF”.
Così facendo avrete salvato la vostra configurazione sulla memoria.
8.2.
Preparazione SD Card
Attenzione Contattare il Customer Service della Comesterogroup per
avere l’ultima versione disponibile del Laundry Point.
a) Introdurre la SD card, presente sulla macchina, in un lettore di memory card.
b) Copiare il file che vi è stato spedito per e-mail nella cartella principale della SD
Card (HostApplication.bin).
63
Manuale operativo Laundry Point
8.3.
Aggiornamento dell’apparecchio
Per predisporre l’apparecchio eseguire queste semplici operazioni:
a) Togliere alimentazione dal sistema.
b) Introdurre la SD card preparata all’interno dell’apposito slot.
c) Per avviare l’aggiornamento della macchina è sufficiente alimentare il Laundry
Point ed attendere che a display compaia la scritta “upgrading…”.
d) Alla conclusione dell’aggiornamento la macchina eseguirà un riavvio completo e
la macchina mostrerà le scritte del funzionamento normale.
e) Togliere la SD dalla macchina.
f) Cancellare il file dalla Card se si vuole utilizzare la stessa per conservare la
contabilità.
Attenzione è necessario cancellare il file dalla SD Card dopo aver
eseguito l’aggiornamento, ad ogni accensione il Laundry Point sarà
aggiornata e perderà configurazione ed i codici di sicurezza.
8.4.
Inserimento dei codici di sicurezza
Alla fine dell’aggiornamento la macchina si blocca con la seguente schermata.
Assegnare
i codici
alla cassa
Inserire card di
inizializzazione
Introdurre la card d’inizializzazione che è stata data in dotazione.
Se l’aveste danneggiata o smarrita prego contattare la Comesterogroup, ricordatevi di
segnarvi il numero di serie della macchina perché vi verrà chiesto.
8.5.
Programmazione dell’apparecchio
Dopo aver inserito i codici di sicurezza con la card d’inizializzazione dovrete
programmarla, avete due possibilità:
1) Se avete salvato la configurazione sulla SD vi basta “importare” la
configurazione.
64
2) Se vi siete dimenticati di salvare la configurazione dovete procedere per
passi, programmando tutte le funzioni.
9. Cura e manutenzione
Tutte le operazioni di manutenzione eseguite all’interno della macchina
devono essere portate a termine con apparecchio privo di
alimentazione elettrica.
Si consiglia
in modo da
condizioni di
pericolose o
9.1.
di attenersi scrupolosamente alle avvertenze riportate
mantenere l’apparecchio sempre nelle migliori
funzionamento per non incorrere in situazioni
per le quali decadono le condizioni di garanzia.
Manutenzione e pulizia esterna
Mantenere pulite le superfici esterne dell’apparecchio; per tale operazione si consiglia
di utilizzare uno straccio inumidito con acqua; o con una blanda soluzione detergente.
Non usare solventi chimici aggressivi che potrebbero danneggiare la finitura
dell’apparecchio.
Non immergere o esporre direttamente l’apparecchio ad acqua o a liquidi di qualsiasi
natura.
Verificare periodicamente lo stato delle superfici dell’apparecchio prestando
particolare attenzione alle zone che, per le normali condizioni d’uso o per dolo,
possano presentare pericolo per l’utilizzatore (lamiere taglienti o divelte, punti di
ruggine, ecc).
9.2.
Manutenzione e pulizia interna
Pulire l’interno dell’apparecchio tramite uno straccio inumidito con acqua; per la
pulizia dei componenti elettrici/elettronici usare, esclusivamente, aria compressa.
Controllare periodicamente le connessioni di ciascun cablaggio e verificare che i cavi
di collegamento delle periferiche non presentino punti privi di isolamento o con raggi di
piegatura troppo accentuati.
Nel caso in cui si dovesse notare una qualsiasi anomalia riguardante lo stato del
cablaggio o dei relativi connettori, provvedere alla sua immediata sostituzione.
65
Manuale operativo Laundry Point
9.3.
Periodi di Inattività
Nei periodi di breve inattività durante i quali si prevede che l’apparecchio non debba
essere utilizzato per due o tre giorni, si consiglia di spegnere l’apparecchio tramite
l’apposito interruttore generale.
Nei periodi di lunga inattività, durante i quali si prevede che la macchina non debba
essere utilizzata per parecchio tempo, si consiglia di scollegare l’apparecchio dalla
rete elettrica estraendo la spina di alimentazione dalla presa a muro.
Proteggere l’apparecchio dalla polvere coprendolo con un telo e riporlo in un luogo
asciutto e areato.
66
10. Diagnostica e assistenza tecnica
In questa sezione sono riportate le principali anomalie riscontrabili utilizzando il
prodotto e la corrispettiva possibile soluzione al fine di ridurre al minimo o addirittura
eliminare possibili situazioni di fermo macchina.
Se l’anomalia riscontrata non è tra quelle sotto riportate o pur
essendoci, la soluzione non ha del tutto risolto il problema emerso,
rivolgersi al nostro servizio di Post Vendita al numero: 02/95781111
Causa
Soluzione
Verificare che il cavo
all’alimentazione elettrica.
L’apparecchio non si accende.
sia
collegato
Verificare che l’interruttore generale sia in
posizione “I”.
Verificare che i 2 fusibili di protezione non
siano bruciati.
L’apparecchio non accetta le monete Verificare che l’hopper erogazione resto in
inserite.
monete non sia pieno.
Verificare che non vi siano banconote
incastrate sul fondo del lettore
L’apparecchio non accetta banconote.
Verificare che non sia piena la cassetta
banconote.
Verificare che il taglio della banconota
L’apparecchio accetta valuta cartacea
inserita sia configurata nella tabella valori
ma non la accredita.
banconote.
Staccare il lettore ed aprirlo, pulire con un
panno inumidito con acqua sia la parte
Scarsa accettazione di banconote da superiore sia la parte inferiore dei sensori a
led.
parte del lettore.
Controllare il perfetto stato di chiusura del
lettore.
67
Manuale operativo Laundry Point
11. Dati tecnici
Dimensioni (bxhxp) (mm):
Peso (kg):
Alimentazione:
Potenza assorbita:
Temperatura di lavoro:
Periferiche installate:
- Gettoniera elettronica
- Lettore di banconote con stacker
- Lettore di card
- Erogatore multi moneta
Monete accettate:
Monete erogate:
Banconote accettate:
Capacità:
68
456 x 764 x 267
50 ca.
230 Vac
120 VA
Programmabile tra 10c - 20c - 50c - 1 2
Tutti i tagli disponibili tra le monete
accettate, fino ad un massimo di 5
Programmabile tra 5 - 10 - 20 - 50
600 monete – 300 banconote
12. Appendici
12.1. Messa fuori servizio e smaltimento
Al termine della sua vita il prodotto deve essere messo nelle condizioni di fuori servizio
e quindi indirizzato verso un centro di smaltimento.
Rimuovere l’apparecchio dalla sua sede di installazione, svuotarlo delle monete e
privarlo del cavo di alimentazione. Prendere contatto con Comesterogroup per il
ritiro dell’apparecchio in disuso. Telefonare al numero: 02/9578111.
L’apparecchio deve essere obbligatoriamente smaltito come prescritto dal Decreto
Legislativo 25/07/2005 N. 151.
A tal fine si raccomanda di leggere attentamente quanto segue.
Dal 31 dicembre 2006 sono stati stabiliti precisi criteri in materia di Smaltimento dei
Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) finalizzati alla salvaguardia
dell’ambiente.
Queste apparecchiature rientrano nel campo di applicazione del decreto legislativo
151/2005 allegato 1B articolo 2 comma 1 essendo:
7.6 Macchina a moneta / gettoni
10.2 Distributore automatico di denaro contante o di prodotti.
In sintesi:
 Questa apparecchiatura non si dovrà smaltire come rifiuto urbano ma deve
essere oggetto di raccolta separata.
 I rivenditori ritireranno gratuitamente l’apparecchiatura usata per poi avviarla ad
appositi centri di raccolta per un corretto percorso di disassemblaggio ed
eventuale recupero di materiali riutilizzabili.
 Sono stati istituiti centri di raccolta dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed
elettroniche (RAEE). L’utente potrà riconsegnare questa apparecchiatura usata
al proprio rivenditore all’atto dell’acquisto di una nuova apparecchiatura
equivalente.
69
Manuale operativo Laundry Point
 Questa apparecchiatura o parti di essa possono provocare effetti
potenzialmente dannosi per l’ambiente e per la salute umana se usate in
maniera impropria o se non smaltite in conformità alla presente procedura a
causa di alcune sostanze presenti nei componenti elettronici.
 Il simbolo che rappresenta il cassonetto barrato applicato in modo ben visibile
su questa apparecchiatura indica, in modo inequivocabile, che
l’apparecchiatura è stata immessa sul mercato dopo il 13 agosto 2005 e che
deve essere oggetto di raccolta separata.
Sanzioni previste in caso di smaltimento abusivo di detti rifiuti:
7. Il distributore che, nell'ipotesi di cui all'articolo 6, comma 1, lettera b),
indebitamente non ritira, a titolo gratuito, una apparecchiatura elettrica od
elettronica, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 150 ad
euro 400, per ciascuna apparecchiatura non ritirata o ritirata a titolo oneroso.
8. Il produttore che non provvede ad organizzare il sistema di raccolta separata dei
RAEE professionali di cui all'articolo 6 - comma 3 ed i sistemi di ritiro ed invio, di
trattamento e di recupero dei RAEE, di cui agli articoli 8 - comma 1 e 9 - comma
1, 11 - comma 1 e 12 - commi 1, 2 e 3, e fatti salvi, per tali ultime operazioni, gli
accordi eventualmente conclusi ai sensi dell'articolo 12 - comma 6, è punito con
la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 30.000 ad euro 100.000.
9. Il produttore che, dopo il 13 agosto 2005, nel momento in cui immette una
apparecchiatura elettrica od elettronica sul mercato, non provvede a costituire la
garanzia finanziaria di cui agli articoli 11 - comma 2, o 12 - comma 4, è punito
con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 200 ad euro 1.000 per
ciascuna apparecchiatura immessa sul mercato.
10. Il produttore che non fornisce, nelle istruzioni per l'uso di AEE, le informazioni di
cui all'articolo 13 - comma 1, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria
da euro 200 ad euro 5.000.
70
11. Il produttore che, entro un anno dall’immissione sul mercato di ogni tipo di nuova
AEE, non mette a disposizione dei centri di re-impiego e degli impianti di
trattamento e di riciclaggio le informazioni di cui all'articolo 13 - comma 3, è
punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 ad euro 30.000.
12. Il produttore che, dopo il 13 agosto 2005, immette sul mercato AEE prive della
indicazione o del simbolo di cui all'articolo 13, commi 4 e 5, è punito con la
sanzione amministrativa pecuniaria da euro 200 ad euro 1.000 per ciascuna
apparecchiatura immessa sul mercato. la medesima sanzione amministrativa
pecuniaria si applica nel caso in cui i suddetti indicazione o simbolo non siano
conformi ai requisiti stabiliti all'articolo 13, commi 4 e 5.
13. Il produttore che, senza avere provveduto all’iscrizione presso la Camera di
Commercio ai sensi dell'articolo 14, comma 2, immette sul mercato AEE, è
punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 30.000 ad euro
100.000.
14. Il produttore che, entro il termine stabilito col decreto di cui all'articolo 13, comma
8, non comunica al registro nazionale dei soggetti obbligati allo smaltimento dei
RAEE le informazioni di cui all'articolo 13,commi 4 3 5 andrà in contro alle
sanzioni previste.
15. Fatte salve le eccezioni di cui all’articolo 5 comma 2, chiunque dopo il 1° luglio
2006, immette sul mercato AEE nuove contenenti le sostanze di cui all’articolo 5 ,
comma 1 o le ulteriori sostanze individuate ai sensi dell’articolo 18, comma 1, è
punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50 ad euro 500 per
ciascuna apparecchiatura immessa sul mercato oppure da euro 30.000 ad euro
100.000.
71
Manuale operativo Laundry Point
12.2. Schema elettrico
72
73
Manuale operativo Laundry Point
74
75
Manuale operativo Laundry Point
76
Comesterogroup Italia S.r.l.
Via Marie Curie 8, 20060 Gessate (MI)
Tel : +39 02 95781111 Fax:+39 02 95 380178
www.comesterogroup.it [email protected]
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement