Manuale Tecnico

Manuale Tecnico
Ditec NeoS / NeoS+
Cancelli scorrevoli
(istruzioni originali)
www.ditecentrematic.com
IP2160IT
Manuale Tecnico
Indice
Argomento
Pagina
1.
Avvertenze generali per la sicurezza
Avvertenze generali per la sicurezza dell’utilizzatore
6
2.
Dichiarazione di Incorporazione delle quasi-macchine
7
2.1
5
Direttiva macchine
7
Dati tecnici
8
Indicazioni di utilizzo
9
4.
Installazione tipo
10
5.
Dimensioni
11
6.
Componenti principali
11
7.
3.
3.1
Installazione
12
7.1
Controlli preliminari
12
7.2
Predisposizione piastra di base
13
7.3
Installazione motoriduttore
14
7.4
Installazione cremagliera
15
7.5
Funzionamento ad encoder
16
7.6
Installazione e regolazione dei finecorsa magnetici
16
7.7
Installazione kit trazione a catena
17
8.
Collegamenti elettrici
19
9.
Piano di manutenzione ordinaria
20
Istruzioni d’uso
21
Legenda
Questo simbolo indica istruzioni o note relative alla sicurezza a cui prestare particolare attenzione.
Questo simbolo indica informazioni utili al corretto funzionamento del prodotto.
Tutti i diritti relativi a questo materiale sono di proprietà esclusiva di Entrematic Group AB.
Sebbene i contenuti di questa pubblicazione siano stati redatti con la massima cura, Entrematic Group
AB non può assumersi alcuna responsabilità per danni causati da eventuali errori o omissioni in questa
pubblicazione. Ci riserviamo il diritto di apportare eventuali modifiche senza preavviso.
Copie, scansioni, ritocchi o modifiche sono espressamente vietate senza un preventivo consenso scritto di
Entrematic Group AB.
4
IP2160IT - 2015-05-08
i
1. Avvertenze generali per la sicurezza
IP2160IT - 2015-05-08
La mancata osservanza delle informazioni contenute nel presente manuale
può dare luogo a infortuni personali o danni all’apparecchio.
Conservate le presenti istruzioni per futuri riferimenti
Il presente manuale di installazione è rivolto esclusivamente a personale qualificato.
L’installazione, i collegamenti elettrici e le regolazioni devono essere effettuati da personale
qualificato nell’osservanza della Buona Tecnica e in ottemperanza alle norme vigenti.
Leggere attentamente le istruzioni prima di iniziare l’installazione del prodotto.
Una errata installazione può essere fonte di pericolo.
I materiali dell’imballaggio (plastica, polistirolo, ecc.) non vanno dispersi nell’ambiente e
non devono essere lasciati alla portata dei bambini in quanto potenziali fonti di pericolo.
Prima di iniziare l’installazione verificare l’integrità del prodotto.
Non installare il prodotto in ambiente e atmosfera esplosivi: presenza di gas o fumi infiammabili
costituiscono un grave pericolo per la sicurezza.
Prima di installare la motorizzazione, apportare tutte le modifiche strutturali relative alla
realizzazione dei franchi di sicurezza ed alla protezione o segregazione di tutte le zone di
schiacciamento, cesoiamento, convogliamento e di pericolo in genere.
Verificare che la struttura esistente abbia i necessari requisiti di robustezza e stabilità. Il costruttore della motorizzazione non è responsabile dell’inosservanza della Buona Tecnica nella
costruzione degli infissi da motorizzare, nonché delle deformazioni che dovessero intervenire
nell’utilizzo.
I dispositivi di sicurezza (fotocellule, coste sensibili, stop di emergenza, ecc.) devono essere
installati tenendo in considerazione: le normative e le direttive in vigore, i criteri della Buona
Tecnica, l’ambiente di installazione, la logica di funzionamento del sistema e le forze sviluppate
dalla porta o cancello motorizzati.
I dispositivi di sicurezza devono proteggere eventuali zone di schiacciamento, cesoiamento,
convogliamento e di pericolo in genere, della porta o cancello motorizzati.
Applicare le segnalazioni previste dalle norme vigenti per individuare le zone pericolose.
Ogni installazione deve avere visibile l’indicazione dei dati identificativi della porta o
cancello motorizzati.
Quando richiesto, collegare la porta o cancelli motorizzati ad un efficace impianto di messa a
terra eseguito come indicato dalle vigenti norme di sicurezza.
Durante gli interventi di installazione, manutenzione e riparazione, togliere l’alimentazione
prima di aprire il coperchio per accedere alle parti elettriche.
La rimozione del carter di protezione dell’automazione deve essere eseguita esclusivamente
da personale qualificato.
La manipolazione delle parti elettroniche deve essere effettuata munendosi di bracciali
conduttivi antistatici collegati a terra. Il costruttore della motorizzazione declina ogni
responsabilità qualora vengano installati componenti incompatibili ai fini della sicurezza e del
buon funzionamento.
Per l’eventuale riparazione o sostituzione dei prodotti dovranno essere utilizzati esclusivamente
ricambi originali.
L’installatore deve fornire tutte le informazioni relative al funzionamento automatico, manuale
e di emergenza della porta o cancello motorizzati, e consegnare all’utilizzatore dell’impianto
le istruzioni d’uso.
5
Le presenti avvertenze sono parte integrante ed essenziale del
prodotto e devono essere consegnate all’utilizzatore.
Leggerle attentamente in quanto forniscono importanti indicazioni riguardanti la sicurezza di installazione, uso e manutenzione.
È necessario conservare queste istruzioni e trasmetterle ad eventuali
subentranti nell’uso dell’impianto.
Questo prodotto dovrà essere destinato solo all’uso per il quale è stato
espressamente concepito.
Ogni altro uso è da considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il costruttore non può essere considerato responsabile per eventuali danni
causati da usi impropri, erronei ed irragionevoli.
Evitare di operare in prossimità delle cerniere o organi meccanici in
movimento. Non entrare nel raggio di azione della porta o cancello
motorizzati mentre sono in movimento.
Non opporsi al moto della porta o cancello motorizzati poiché possono
causare situazioni di pericolo.
La porta o cancello motorizzati possono essere utilizzati da bambini di
età non inferiore a 8 anni e da persone con ridotte capacità fisiche, sensoriali o mentali, o prive di esperienza o della necessaria conoscenza,
purché sotto sorveglianza oppure dopo che le stesse abbiano ricevuto
istruzioni relative all’uso sicuro dell’apparecchio e alla comprensione
dei pericoli ad esso inerenti.
I bambini devono essere sorvegliati per sincerarsi che non giochino con
l’apparecchio, e per evitare che giochino o sostino nel raggio di azione
della porta o cancello motorizzati.
Tenere fuori dalla portata dei bambini i radiocomandi e/o qualsiasi altro
dispositivo di comando, per evitare che la porta o cancello motorizzati
possano essere azionati involontariamente.
In caso di guasto o di cattivo funzionamento del prodotto, disinserire
l’interruttore di alimentazione, astenendosi da qualsiasi tentativo di riparazione o di intervento diretto e rivolgersi solo a personale qualificato.
Il mancato rispetto di quanto sopra può creare situazioni di pericolo.
Qualsiasi riparazione o intervento tecnico deve essere eseguito da
personale qualificato.
La pulizia e la manutenzione non devono essere effettuate da bambini
senza sorveglianza.
Per garantire l’efficienza dell’impianto ed il suo corretto funzionamento
è indispensabile attenersi alle indicazioni del costruttore facendo effettuare da personale qualificato la manutenzione periodica della porta o
cancello motorizzato. In particolare si raccomanda la verifica periodica
6
IP2160IT - 2015-05-08
Avvertenze generali per la sicurezza dell’utilizzatore
del corretto funzionamento di tutti i dispositivi di sicurezza.
Gli interventi di installazione, manutenzione e riparazione devono essere
documentati e tenuti a disposizione dell’utilizzatore.
Eseguire le operazioni di blocco e sblocco ante a motore fermo. Non
entrare nel raggio d’azione dell’anta.
Per un corretto smaltimento delle apparecchiature elettriche ed
elettroniche, delle pile e degli accumulatori, l’utilizzatore deve consegnare il prodotto presso gli appositi “centri di raccolta differenziata”
predisposti dalle amministrazioni comunali.
2. Dichiarazione di incorporazione delle quasi
macchine
(Direttiva 2006/42/CE, Allegato II-B)
Il fabbricante Entrematic Group AB con sede in Lodjursgatan 10, SE-261 44 Landskrona, Sweden,, dichiara che l’automazione per cancelli scorrevoli tipo Ditec NES300EH, NES300EHP, NES400EH, NES400EHP, NES600EH, NES600EHP, NES1000EHP:
- è costruito per essere installato in un cancello manuale per costituire una macchina ai sensi
della Direttiva 2006/42/CE. Il costruttore del cancello motorizzato deve dichiarare la conformità
ai sensi della Direttiva 2006/42/CE (allegato II-A), prima della messa in servizio della macchina;
- è conforme ai requisiti essenziali di sicurezza applicabili indicati nella nell’allegato I, capitolo 1
della Direttiva 2006/42/CE;
- è conforme alla Direttiva bassa tensione 2006/95/CE;
- è conforme alla Direttiva compatibilità elettromagnetica 2004/108/CE;
- è conforme alla Direttiva R&TTE 1999/5/CE;
- la documentazione tecnica è conforme all’allegato VII-B della Direttiva 2006/42/CE;
- la documentazione tecnica viene gestita da Marco Pietro Zini con sede in Via Mons. Banfi, 3 21042 Caronno Pertusella (VA) - ITALY;
ornita alle autorità nazionali compe
mp
p
- copia della documentazione tecnica verrà fornita
competenti,
in seguito
ad una richiesta adeguatamente motivata.
M
arc
ar
a
rrcco P
iettrro
iet
o Zi
Zin
Z
iin
ni
Marco
Pietro
Zini
(Pre
essid
sii ente)
(Presidente)
Landskrona, 01-07-2014
IP2160IT - 2015-05-08
2.1 Direttiva macchine
Ai sensi della Direttiva macchine (2006/42/CE) l’installatore che motorizza una porta o un cancello
ha gli stessi obblighi del costruttore di una macchina e come tale deve:
- predisporre il fascicolo tecnico che dovrà contenere i documenti indicati nell’Allegato V della
Direttiva macchine;
(Il fascicolo tecnico deve essere conservato e tenuto a disposizione delle autorità nazionali
competenti per almeno dieci anni a decorrere dalla data di costruzione della porta motorizzata);
- redigere la dichiarazione CE di conformità secondo l’Allegato II-A della Direttiva macchine e
consegnarla al cliente;
- apporre la marcatura CE sulla porta o cancello motorizzati ai sensi del punto 1.7.3 dell’Allegato
I della Direttiva macchine.
- mettere a norma la porta o cancello motorizzati con l’installazione di dispositivi di sicurezza.
- abilitare il test di sicurezza
, modificando i parametri
e
(se usati) dal menù
.
- fare riferimento al manuale di installazione del quadro elettronico CS12E - CS12M per le regolazioni delle forze operative ai sensi della EN 12453 e EN 12445.
7
3. Dati tecnici
Ditec NES300EHP
230 V~ 50/60Hz
230 V~ 50/60Hz
Assorbimento
1,2 A
1,2 A
Fusibile
F1,6A
F1,6A
Spinta
300 N
300 N
Velocità anta
0,1÷0,25 m/s
0,1÷0,25 m/s
Corsa massima
12 m
12 m
Peso massimo anta
300 kg
300 kg
Classe di servizio
4 - INTENSO
4 - INTENSO
Intermittenza
S2 = 30 min - S3 = 50%
S2 = 30 min - S3 = 50%
Temperatura
ambiente
-20° C
+55° C
-20° C
+55° C
Grado di protezione
IP24
IP24
Quadro elettronico
CS12E
CS12M
Alimentazione
230 V~ 50/60Hz
230 V~ 50/60Hz
120 V~ 50/60Hz
Assorbimento
1,2 A
1,2 A
2,4 A
Fusibile
F2A
F2A
F4A
Spinta
400 N
400 N
400 N
Velocità anta
0,1÷0,25 m/s
0,1÷0,25 m/s
0,1÷0,25 m/s
Corsa massima
12 m
12 m
12 m
Peso massimo anta
400 kg
400 kg
400 kg
Classe di servizio
4 - INTENSO
4 - INTENSO
4 - INTENSO
Intermittenza
S2 = 30 min - S3 = 50%
S2 = 30 min - S3 = 50%
S2 = 30 min - S3 = 50%
Ditec NES400EH
Temperatura
ambiente
-20° C
Ditec NES400EHP
+55° C
-20° C
+55° C
Ditec NES400EHJ
-20° C
+55° C
Grado di protezione
IP24
IP24
IP24
Quadro elettronico
CS12E
CS12M
CS12E
Alimentazione
230 V~ 50/60Hz
230 V~ 50/60Hz
120 V~ 50/60Hz
Assorbimento
1,5 A
1,5 A
3A
Fusibile
F2A
F2A
F4A
Spinta
600 N
600 N
600 N
Velocità anta
0,1÷0,24 m/s
0,1÷0,24 m/s
0,1÷0,24 m/s
Corsa massima
20 m
20 m
20 m
Peso massimo anta
600 kg
600 kg
600 kg
Classe di servizio
4 - INTENSO
4 - INTENSO
4 - INTENSO
Intermittenza
S2 = 30 min
S3 = 50%
S2 = 30 min
S3 = 50%
S2 = 30 min
S3 = 50%
Ditec NES600EH
Temperatura
ambiente
-20° C
Ditec NES600EHP
+55° C
-20° C
+55° C
Ditec NES600EHJ
-20° C
Grado di protezione
IP24
IP24
IP24
Quadro elettronico
CS12E
CS12M
CS12E
8
+55° C
IP2160IT - 2015-05-08
Ditec NES300EH
Alimentazione
Ditec NES1000EHP
Ditec NES1000EHPJ
Alimentazione
230 V~ 50/60Hz
120 V~ 50/60Hz
Assorbimento
2A
4A
Fusibile
F2,5 A
F6,3A
Spinta
1000 N
1000 N
Velocità anta
0,1÷0,19 m/s
0,1÷0,19 m/s
Corsa massima
20 m
20 m
Peso massimo anta
1000 kg
1000 kg
Classe di servizio
4 - INTENSO
4 - INTENSO
Intermittenza
S2 = 30 min
S3 = 50%
S2 = 30 min
S3 = 50%
Temperatura
ambiente
-20° C
+55° C
-20° C
Grado di protezione
IP24
IP24
Quadro elettronico
CS12M
CS12M
+55° C
3.1 Indicazioni di utilizzo
IP2160IT - 2015-05-08
Classe di servizio: 4 (minimo 10÷5 anni di utilizzo con 100÷200 cicli al giorno).
Utilizzo: INTENSO (per ingressi condominiali, industriali, commerciali, parcheggi con uso carraio
o pedonale intenso).
- Le prestazioni di utilizzo si riferiscono al peso raccomandato (circa 2/3 del peso massimo consentito). L’utilizzo con il peso massimo consentito potrebbe ridurre le prestazioni sopra indicate.
- La classe di servizio, i tempi di utilizzo e il numero di cicli consecutivi hanno valore indicativo.
Sono rilevati statisticamente in condizioni medie di utilizzo e non possono essere certi per ogni
singolo caso.
- Ogni ingresso automatico presenta elementi variabili quali: attriti, bilanciature e condizioni
ambientali che possono modificare in maniera sostanziale sia la durata che la qualità di funzionamento dell’ingresso automatico o di parte dei suoi componenti (fra i quali gli automatismi). E’
compito dell’installatore adottare coefficienti di sicurezza adeguati ad ogni particolare installazione.
9
4. Installazione tipo
3
6
1
A
4
7
5
2
5
Codice
Descrizione
1
NES300
NES400
NES600
NES1000
Motoriduttore 300 kg con quadro elettronico
Motoriduttore 400 kg con quadro elettronico
Motoriduttore 600 kg con quadro elettronico
Motoriduttore 1000 kg con quadro elettronico
2
GOL4
GOL4C
Radiocomando
3
LAMPH
Lampeggiante
4
XEL5
LAN4
GOL4M
Selettore a chiave
Tastiera
Tastiera radio
5
XEL2
LAB4
Fotocellule
Fotocellule IP55
6
SOFA-SOFB
GOPAV
Costa di sicurezza
Sistema radio per bordi sensibili
7
LAB9
Rilevatore a spira magnetica per controllo passaggio
A
Collegare l’alimentazione ad un interruttore onnipolare di tipo omologato con distanza d’apertura dei
contatti di almeno 3 mm (non fornito).
I collegamenti alla rete e ai conduttori a bassa tensione (230 V) devono avvenire su canala indipendente e separata dai collegamenti ai dispositivi di comando e sicurezza (SELV = Safety Extra Low Voltage).
10
IP2160IT - 2015-05-08
Rif.
5. Dimensioni
210 (NES 300-400)
220 (NES 600-1000)
335
170 (NES 300-400)
180 (NES 600-1000)
90
307 (NES 300-400)
325 (NES 600-1000)
40
6. Componenti principali
8
11
IP2160IT - 2015-05-08
Rif.
9
8
14
10
Codice
Descrizione
8
Motore
9
Quadro elettronico
10
Circuito diagnostica
11
Sblocco a chiave
12
Pignone
13
Kit batterie
14
Entrata cavi
15
Morsetto alimentazione
11
12
15
13
9
7. Installazione
La garanzia di funzionamento e le prestazioni dichiarate si ottengono solo con accessori e dispositivi di sicurezza DITEC.
Tutte le misure riportate sono espresse in mm, salvo diversa indicazione.
7.1 Controlli preliminari
Controllare la stabilità dell’anta (deragliamento e cadute laterali) e lo stato delle ruote di scorrimento e che le guide superiori non creino attriti.
La guida di scorrimento deve essere saldamente ancorata a terra, completamente in luce per tutta la
sua lunghezza e non deve presentare irregolarità che potrebbero ostacolare il movimento dell’anta.
Devono essere installate le battute di arresto in apertura e in chiusura.
Nel caso in cui il cancello presentasse delle feritoie, provvedere alla copertura delle stesse per
eliminare i punti di cesoiamento, o installare coste di sicurezza attive sulle colonne.
E’ opportuno installare alle estremità dell’anta dei dispositivi di sicurezza per ridurre le forze d’urto.
IP2160IT - 2015-05-08
NOTA: verificare che il cancello non possa uscire dalle guide di scorrimento e cadere.
12
7.2 Predisposizione piastra di base
[1] Inserire le zanche di ancoraggio sulla piastra di base e fissarle con i dadi in dotazione.
[2] Inserire le viti nella piastra di base bloccandole con i dadi, successivamente piegare la linguetta
metallica per evitare la fuoriuscita della vite.
Estrarre le zanche preformate verso il basso, aiutandosi con un martello, per garantire un
corretto ancoraggio al calcestruzzo.
- Predisporre una piazzola di cemento con annegate le zanche di ancoraggio e la piastra di base,
che dovrà essere in bolla e pulita, rispettando le misure indicate in figura.
i
NOTA: se la piazzola in cemento è già presente, è possibile fissare la piastra di base [2]
utilizzando tasselli M8 non di nostra fornitura.
1
M12
low type
OPENING
X+25 [*]
70[**]
90°
160
Ø80
[*] CROSSCRI
[*] CROSSCRN2
X=40
300
335
min
40 [**]
[**] NES100CKT
2
2a
1
OPENING
X+25 [*]
70 [**]
Ø60
160
NES100PSU
[*] CROSSCRI
[*] CROSSCRN2
X=40
M12
low type
2b
M12-low
type
Ø9
300
340
IP2160IT - 2015-05-08
[**] NES100CKT
13
min
40[**]
7.3 Installazione motoriduttore
2
1
3
3
4
B M12
X
±5
-15 +10
M12-low type
A
-
-
Sbloccare il motoriduttore [1] (vedere ISTRUZIONI D’USO). Svitare la vite frontale [2], togliere
il carter, facendo pressione lateralmente[3-4].
Procedere alla posa del motoriduttore sulla piastra di base.
Regolare il motoriduttore in orizzontale facendolo scorrere sulle asole del basamento del
riduttore, in verticale con le quattro viti di livellamento [A].
NOTA: nella regolazione in verticale tenere il motoriduttore leggermente rialzato rispetto alla
piastra di base per permettere il fissaggio della cremagliera ed eventuali regolazioni successive.
Ultimate le regolazioni, fissare il motoriduttore con le viti [B].
ATTENZIONE: il motoriduttore deve essere opportunamente sollevato dal terreno per
evitare allagamenti.
14
IP2160IT - 2015-05-08
105
95
2÷3
7.4 Installazione cremagliera
Sbloccare il motoriduttore (vedi ISTRUZIONI D’USO) e portare in posizione di apertura il cancello.
Appoggiare la cremagliera sul pignone e, facendo scorrere il cancello manualmente, fissarla
per tutta la sua lunghezza.
NOTA: Per facilitare il corretto allineamento delle verghe, utilizzare un pezzo scarto di cremagliera
appoggiandolo sotto al punto di giunzione, come indicato nel particolare di figura.
- Alla fine del fissaggio, regolare in verticale il motoriduttore in modo da avere un gioco di circa
2-3 mm tra pignone e cremagliera.
- Bloccare definitivamente il motoriduttore.
- Lubrificare leggermente la cremagliera e il pignone dopo il montaggio.
Verificare manualmente che lo scorrimento del cancello sia regolare e privo di attriti.
IP2160IT - 2015-05-08
-
15
7.5 Funzionamento ad encoder virtuale
I motoriduttori NEOS non necessitano dei finecorsa in quanto sono provvisti di encoder virtuale.
Devono necessariamente essere installati i fermi battuta meccanici di apertura e di chiusura.
Il cancello rallenta automaticamente in prossimità dei fermi battuta.
ATTENZIONE: arrivato in battuta di apertura o di chiusura, il cancello esegue una breve manovra
di inversione di marcia al fine di facilitare lo sblocco manuale del motoriduttore.
7.6 Installazione e regolazione dei finecorsa magnetici
Per l’installazione del kit finecorsa, fare riferimento al manuale Nes100FCM.
- Portare manualmente l’anta in posizione di apertura e fissare le staffe finecorsa [A] e [B] sulla
cremagliera [C]. Ripetere l’operazione con l’anta in posizione di chiusura.
- Dopo ever eseguito alcune manovre, regolare la posizione delle staffe finecorsa [A] e [B] in
modo che il cancello si fermi circa 20 mm prima delle battute meccaniche di apertura e di
chiusura.
i
Il kit finecorsa è opzionale ed è utilizzato per fermare il cancello prima delle battute
meccaniche di apertura e di chiusura.
In presenza di finecorsa la fase di rallentamento avviene a corrente regolata per vincere
gli eventuali attriti presenti.
A
B
OPENING
~20
16
IP2160IT - 2015-05-08
C
7.7 Installazione kit trazione a catena
1
2
B
12
B
A
C
i
-
NOTA: Installare il kit trazione catena prima di fissare il motoriduttore alla piastra di base.
Sbloccare il motoriduttore (vedi ISTRUZIONI D’USO).
[1] Rimuovere il pignone [12].
[2] Fissare la piastra porta pignoni [A] al motoriduttore.
Inserire i pignoni [B] come indicato in figura.
[3] Far passare manualmente la catena tra i pignoni.
Fissare la piastra di copertura [C].
min 50
F
90
40
D
G
E
F
D
G
IP2160IT - 2015-05-08
E
-
Portare manualmente l’anta in posizione di apertura e fissare le staffe [D] sull’anta come
indicato in figura.
Collegare la catena [E], precedentemente montata sul motoriduttore, al tirante [F] e fissarla
sulla staffa [D].
Fissare la staffa [D] sul lato opposto del cancello. Collegare la catena [E] al tirante [F] e fissarla
17
ATTENZIONE: montando il kit trazione a catena il senso di marcia del motoriduttore si
inverte.
Apertura a destra
Apertura a sinistra
IP2160IT - 2015-05-08
-
sulla staffa [D] (tagliare la catena in eccedenza).
NOTA: con il cancello in posizione di completa apertura e chiusura, verificare che sia rispettata
la distanza indicata tra il centro pignone e il tirante [F].
Bloccare definitivamente la catena con i dadi [G].
Tendere la catena [E] mediante i tiranti [F].
Lubrificare leggermente la catena [E] ed i pignoni dopo il montaggio.
18
8. Collegamenti elettrici
i
NOTA: i collegamenti elettrici e l’avviamento dei motoriduttori sono illustrati nei manuali
di installazione dei quadri elettronici CS12E e CS12M.
Fascetta non di nostra fornitura
2
1
A
L
N
B
IP2160IT - 2015-05-08
Assicurarsi che il conduttore
giallo verde sia almeno 30 mm
più lungo dei conduttori marrone e blu
Prima di collegare l’alimentazione elettrica accertarsi che i dati di targa siano rispondenti
a quelli della rete di distribuzione elettrica.
Prevedere sulla rete di alimentazione un interruttore/sezionatore onnipolare con distanza
d’apertura dei contatti uguale o superiore a 3 mm.
Verificare che a monte dell’impianto elettrico vi siano un interruttore differenziale e una protezione di sovracorrente adeguati.
Per l’alimentazione, utilizzare un cavo elettrico tipo H05RN-F 3G1,5 e collegarlo ai morsetti L
(marrone), N (blu),
(giallo/verde), presenti all’interno dell’automazione.
NOTA: la sezione filo massima ammessa è AWG14 (2 mm2).
Sguainare il cavo di alimentazione solamente in corrispondenza del morsetto e bloccarlo mediante l’apposito fermacavi (vedi rif. B).
Ai fini dei requisiti essenziali delle Norme vigenti, richiudere il coperchio una volta effettuati i
collegamenti al morsetto.
I collegamenti alla rete di distribuzione elettrica e ad eventuali altri conduttori a bassa tensione
(230 V), nel tratto esterno all’automazione, devono avvenire su canala indipendente e separata
dalla canala dei collegamenti ai dispositivi di comando e sicurezza (SELV = Safety Extra Low
Voltage).
La canala deve penetrare all’interno dell’automazione attraverso i fori presenti sulla piastra
di base per alcuni centimetri.
Accertarsi che non siano presenti bordi taglienti che possano danneggiare il cavo di alimentazione.
Accertarsi che i conduttori dell’alimentazione di rete (230 V) e i conduttori degli accessori
(24 V) siano separati. I cavi devono essere in doppio isolamento. Sguainarli in prossimità dei
relativi morsetti di collegamento e bloccarli mediante fermacavi (vedi rif. A) o fascette non di
nostra fornitura.
19
9. Piano di manutenzione ordinaria
Effettuare le seguenti operazioni e verifiche ogni 6 mesi, in base all’intensità di utilizzo dell’automazione.
Togliere alimentazione 230 V~ e batterie (se presenti) e sbloccare il motoriduttore:
- Controllare visivamente che il cancello, le staffe di fissaggio e la struttura esistente abbiano
la necessaria robustezza meccanica e siano in buone condizioni.
- Controllare l’allineamento cancello-motoriduttore e la distanza (2-3 mm) tra gola del pignone
e cresta della cremagliera.
- Pulire le guide di scorrimento delle ruote, la cremagliera ed il pignone del motoriduttore e
lubrificare leggeremente la cremagliera ed il pignone del motoriduttore. Verificare manualmente che lo scorrimento del cancello sia regolare e privo di attriti.
Ridare alimentazione 230 V~ e batterie (se presenti) e bloccare il motoriduttore:
- Verificare il corretto funzionamento dei finecorsa.
- Verificare le regolazioni di forza.
- Controllare il corretto funzionamento di tutte le funzioni di comando e sicurezza.
NOTA: Per le parti di ricambio fare riferimento al listino ricambi.
IP2160IT - 2015-05-08
i
20
Istruzioni d’uso
IP2160IT - 2015-05-08
DA STACCARE E CONSEGNARE ALL’UTILIZZATORE
Avvertenze generali per un funzionamento sicuro
ǩ /DPDQFDWDRVVHUYDQ]DGHOOHLQIRUPD]LRQLFRQWHQXWHQHOPDnuale d'uso può dare luogo a lesioni personali o danni all'apparecchiatura.
E’ necessario conservare queste istruzioni e trasmetterle ad
eventuali subentranti nell’uso dell’impianto.
ǩ Il cancello scorrevole dovrà essere destinato solo all’uso per
il quale è stato espressamente concepito. Ogni altro uso è da
considerarsi improprio e pericoloso. Il costruttore non può essere considerato responsabile per eventuali danni causati da
usi impropri, erronei ed irragionevoli.
ǩ 1RQXWLOL]]DUHLOFDQFHOORVFRUUHYROHVHªQHFHVVDULRVRWWRSRUOR
a riparazione o regolazione. Scollegare l'alimentazione quando è necessario eseguire operazioni di pulizia o altri interventi
di manutenzione.
ǩ Il cancello motorizzato può essere utilizzato da bambini di età
non inferiore a 8 anni e da persone con ridotte capacità fisiche,
sensoriali o mentali, o prive di esperienza o della necessaria
conoscenza, purché sotto sorveglianza oppure dopo che le
stesse abbiano ricevuto istruzioni relative all’uso sicuro dell’apparecchio e alla comprensione dei pericoli ad esso inerenti.
ǩ Qualsiasi intervento di pulizia, manutenzione a cura dell’utente
devono essere svolte direttamente da, o sotto la supervisione
di una persona responsabile.
ǩ 1RQSHUPHWWHUHDLEDPELQLGLJLRFDUHRVRVWDUHLQSURVVLPLW¢
del cancello scorrevole. Tenere fuori dalla portata dei bambini
i radiocomandi e/o qualsiasi altro dispositivo di comando, per
evitare che il cancello scorrevole possa essere azionato involontariamente.
21
Istruzioni di sblocco manuale
In caso di guasto o in mancanza di tensione, inserire e ruotare
la chiave in senso orario, aprire completamente lo sportello.
Aprire manualmente il cancello.
Per ribloccare il cancello, chiudere lo sportello, girare la
chiave in senso antiorario e togliere la chiave.
Quando lo sportello è chiuso, ma la chiave è ancora
orizzontale, il micro di sblocco è aperto, impedendo
così ogni manovra.
Specifiche tecniche
Entrematic Group AB
Indirizzo:
Lodjursgatan 10, SE-261 44 Landskrona, Sweden
Tipo:
NES300EH
NES300EHP
NES400EH
NES400EHP
NES400EHJ
Alimentazione
230 V~ 50/60 Hz
230 V~ 50/60 Hz
230 V~ 50/60 Hz
230 V~ 50/60 Hz
120 V~ 50/60 Hz
Assorbimento
1,2 A
1,2 A
1,2 A
1,2 A
2,4 A
Fusibile
F1,6 A
F2 A
Temperatura ambiente
-20° C
Grado di protezione
Quadro elettronico
F4 A
+55° C
IP24
CS12E
CS12M
CS12E
Pressione acustica
CS12M
CS12E
<70 dB(A)
Certificazioni:
Certificazioni di terze parti fornite da organismi di certificazione accreditati valide per la
sicurezza di utilizzo, vedere la Dichiarazione di conformità.
Fabbricante:
Entrematic Group AB
Indirizzo:
Lodjursgatan 10, SE-261 44 Landskrona, Sweden
Tipo:
NES600EH
NES600EHP
NES600EHJ
NES1000EHP
Alimentazione
230 V~ 50/60 Hz
230 V~ 50/60 Hz
120 V~ 50/60 Hz
230 V~ 50/60 Hz
120 V~ 50/60 Hz
Assorbimento
1,5 A (300 W)
1,5 A (300 W)
3 A (300 W)
2 A (400 W)
4 A (400 W)
F4 A
F2,5 A
F6,3 A
Fusibile
F2 A
Temperatura ambiente
-20° C
Grado di protezione
Quadro elettronico
+55° C
IP24
CS12E
CS12M
CS12E
Pressione acustica
Certificazioni:
NES1000EHPJ
CS12M
CS12M
<70 dB(A)
Certificazioni di terze parti fornite da organismi di certificazione accreditati valide per la
sicurezza di utilizzo, vedere la Dichiarazione di conformità.
22
IP2160IT - 2015-05-08
Fabbricante:
DA STACCARE E CONSEGNARE ALL’UTILIZZATORE
ATTENZIONE: eseguire le operazioni di blocco e
sblocco cancello a motore fermo.
Non entrare nel raggio d’azione del cancello.
Controlli di sicurezza periodici e accessori di
sicurezza
DA STACCARE E CONSEGNARE ALL’UTILIZZATORE
Al fine di soddisfare i requisiti nazionali/internazionali e di evitare malfunzionamenti e rischi di
lesioni, effettuare le seguenti operazioni e verifiche almeno ogni 6 mesi, o in base all’utilizzo
dell’automazione.
Per gli interventi di riparazione o regolazione si consiglia di contattare personale qualificato.
Scollegare l'alimentazione [A] quando è necessario eseguire operazioni di pulizia o altri interventi
di manutenzione.
Attività
Scollegare l’alimentazione e:
ǩ controllare visivamente l’automazione [1]
ǩ verificare i cavi elettrici [B]
ǩ verificare le condizioni del cancello [C] e le staffe di fissaggio e che lo scorrimento sia regolare e privo di attriti.
ǩ pulire la guida di scorrimento, la cremagliera e il pignone.
ǩ lubrificare la cremagliera e il pignone.
ǩ effettuare periodicamente una accurata pulizia delle fotocellule. Non utilizzare prodotti a
base alcalina. Non utilizzare acqua ad alta pressione. L’automatismo, i selettori di funzioni e
le fotocellule possono danneggiarsi. Non utilizzare detergenti lucidanti. Non sfregare utilizzando prodotti abrasivi, in quanto possono provocare danni.
Dare alimentazione e verificare:
ǩ il corretto funzionamento dei finecorsa, se presenti
ǩ le regolazioni di forza (a cura di personale qualificato)
ǩ il corretto funzionamento dei dispositivi di comando [2] - [4] - [7], se presenti.
ǩ il corretto funzionamento dei dispositivi di sicurezza [5]-[6]-[8], se presenti. Durante l’apertura e la chiusura, il cancello in presenza di un ostacolo deve invertire il movimento o fermarsi.
In caso di malfunzionamento o di ALLARME è necessario CONTATTARE IL SERVIZIO DI
ASSISTENZA CLIENTI e comunicare l’indicazione di allarme visualizzato dai LED (se presenti).
In caso di problemi
E’ possibile installare i seguenti dispositivi di sicurezza per proteggere le zone di pericolo (ai sensi della EN
12453 e EN 12445):
5
XEL2
LAB3
LAB4
Fotocellule di sicurezza
6
SOFA
SOFB
Costa di sicurezza
8
GOPAV
Sistema radio per bordi sensibili
3
B
C
6
1
8
A
4
IP2160IT - 2015-05-08
5
B
7
2
5
23
Ricerca guasti / allarmi
Problema
Possibile causa
Manca alimentazione
Accessori in corto circuito.
Contattare il Servizio Assistenza.
Fusibile di linea bruciato
Contattare il Servizio Assistenza.
Micro sportellino di sblocco aperto. Verificare posizione della
chiave. Eventualmente chiudere lo sportellino di sblocco.
Contattare il Servizio Assistenza.
Il cancello non apre e non chiude
Guasto meccanico
Contattare il Servizio Assistenza.
Guasto al motore
Contattare il Servizio Assistenza.
Il radiocomando ha poca portata e non
Le batterie si stanno esaurendo. Sostituirle.
funziona con il cancello in movimento
La lampadina è bruciata. Sostituirla
Il lampeggiante non funziona
I fili sono danneggiati o staccati oppure sono in corto circuito.
Contattare il Servizio Assistenza.
La lampadina è bruciata. Sostituirla
La spia cancello aperto non funziona
I fili sono danneggiati o staccati oppure sono in corto circuito.
Contattare il Servizio Assistenza.
Segnalazione e allarmi (solo per Ditec NEOS+)
spento
Y
G
G
Y
R
G
1 lampeggio
ogni 5s
G
lampeggio
sincrono con
LAMPH
Alimentazione di rete presente, funzionamento regolare. LED lampeggiante sincrono con LAMPEGGIANTE.
Y
1 lampeggio
ogni 10s
Alimentazione di rete assente, funzionamento a batterie.
Y
acceso fisso
Richiesta manutenzione (allarme V0 sul
display)
R
acceso fisso
Sportellino di sblocco aperto.
R
1 lampeggio
ogni 1s
Allarme permanente (vedi ALLARMI e/o
RICERCA GUASTI).
G
Y
R
R
Mancanza alimentazione.
Alimentazione di rete presente, ma cancello fermo in attesa di comandi. Eventuali anomalie esterne non sono rilevate
dai led di diagnostica.
Se il problema persiste, contattare Servizio Assistenza Clienti Ditec ENTREMATIC, comunicando il tipo di allarme segnalato dai LED.
24
IP2160IT - 2015-05-08
Il cancello apre/chiude per un breve Sono presenti degli attriti.
tratto e poi si ferma
Contattare il Servizio Assistenza.
DA STACCARE E CONSEGNARE ALL’UTILIZZATORE
Guasto al quadro elettronico
Contattare il Servizio Assistenza.
i
Per l’eventuale riparazione o sostituzione dei prodotti dovranno essere utilizzati
esclusivamente ricambi originali.
L’installatore deve fornire tutte le informazioni relative al funzionamento
automatico, manuale e di emergenza della porta motorizzata, e consegnare
all’utilizzatore dell’impianto le istruzioni d’uso.
L’installatore deve redigere il registro di manutenzione, nel quale dovrà indicare tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria effettuati.
Timbro installatore
Operatore
Data intervento
Firma tecnico
Firma committente
IP2160IT - 2015-05-08
DA STACCARE E CONSEGNARE ALL’UTILIZZATORE
Intervento effettuato
Per qualsiasi problema e/o informazione contattare il servizio assistenza.
Entrematic Group AB
Lodjursgatan 10
SE-261 44, Landskrona
Sweden
www.ditecentrematic.com
25
IP2160IT - 2015-05-08
Entrematic Group AB
Lodjursgatan 10
SE-261 44, Landskrona
Sweden
www.ditecentrematic.com
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement