Manuale di servizio Sky Air R-407C - H-Tec

Manuale di servizio Sky Air R-407C - H-Tec
ESIT99-01
Manuale di servizio
Sky Air R-407C
Serie G e K per uso interno
Serie E, G e K per uso esterno
ESIT99-01
Manuale di servizio
Sky Air R-407C
Serie G e K per uso interno
Serie E, G e K per uso esterno
ESIT99–01
Indice
1
1
Introduzione
1.1
Informazioni su questo manuale .............................................................
vii
Parte 1
Schema del sistema
3
1
Schema generale
1.1
1.2
1.3
1.4
1.5
2
2.3
2.4
2.5
Contenuto del capitolo ............................................................................
Schema operativo del circuito di refrigerazione: Piccoli modelli per solo
raffreddamento........................................................................................
Schema operativo del circuito di refrigerazione: Grandi modelli per solo
raffreddamento........................................................................................
Schema operativo del circuito di refrigerazione: Piccoli modelli a pompa
di calore...................................................................................................
Schema operativo del circuito di refrigerazione: Grandi modelli a pompa
di calore...................................................................................................
3.5
3.6
3.7
Contenuto del capitolo ............................................................................
Disposizione scatola interruttori ..............................................................
Schemi elettrici........................................................................................
Disposizione scheda principale per le sezioni
interne FHYC35-125KZ...........................................................................
Disposizione scheda principale per le sezioni
interne FH(Y)35-125GZ7 e FHC35-45GZ7.............................................
Disposizione scheda principale per la sezione esterna RY45EZ7V1 .....
Disposizione scheda principale per le sezioni esterne RY100-125GZ7 .
4
5
1-23
1-24
1-27
1-30
1-33
Disposizione dei collegamenti
3.1
3.2
3.3
3.4
Indice
1-3
1-4
1-7
1-10
1-20
Disposizione delle tubazioni
2.1
2.2
3
Contenuto del capitolo ............................................................................
Caratteristiche tecniche...........................................................................
Caratteristiche elettriche .........................................................................
Disegni dimensionali delle sezioni interne ..............................................
Disegni dimensionali delle sezioni esterne .............................................
1-37
1-38
1-42
1-57
1-58
1-59
1-60
i
ESIT99–01
1
Parte 2
Descrizione operativa
1
Funzionamento generale
1.1
1.2
1.3
1.4
1.5
1.6
1.7
1.8
1.9
1.10
1.11
1.12
1.13
3
Contenuto del capitolo ............................................................................
Funzioni dei termistori.............................................................................
Modalità di funzionamento ......................................................................
Modalità funzionamento forzato..............................................................
Controllo termostato................................................................................
Disattivazione forzata del termostato......................................................
Controllo compensato accensione compressore ....................................
Funzione rilevamento HPS/LPS .............................................................
Funzionamento simulato.........................................................................
Controllo temperatura elevata tubo di scarico ........................................
Guasto dovuto ad ammanco di gas ........................................................
Controllo riscaldatore del carter per R(Y)71-125GZ7 .............................
Controllo pompa di drenaggio.................................................................
2-3
2-4
2-6
2-7
2-10
2-12
2-13
2-14
2-15
2-16
2-17
2-18
2-19
4
2
Visione d’insieme delle funzioni della modalità raffreddamento
2.1
2.2
2.3
2.4
5
3
2-21
2-22
2-23
2-25
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
3.1
3.2
3.3
3.4
3.5
3.6
3.7
3.8
3.9
ii
Contenuto del capitolo ............................................................................
Funzione deumidificazione .....................................................................
Controllo avviamento ventilatore esterno................................................
Controllo ventilatore esterno normale in modalità raffreddamento .........
Contenuto del capitolo ............................................................................
Comando 1 prevenzione corrente d’aria.................................................
Comando 2 prevenzione corrente d’aria.................................................
Funzione di identificazione della sezione esterna...................................
Controllo valvola a 4 vie..........................................................................
Controllo di sbrinamento .........................................................................
Controllo avviamento ventilatore esterno in modalità riscaldamento......
Controllo ventilatore esterno normale in modalità riscaldamento ...........
Controllo valvola azionata a motore........................................................
2-27
2-28
2-30
2-31
2-32
2-34
2-38
2-39
2-41
Indice
ESIT99–01
Parte 3
Diagnosi delle anomalie
1
Diagnosi delle anomalie
1.1
1.2
1.3
2
3.11
3.12
3.13
3.14
3.15
3.16
3
Contenuto del capitolo ............................................................................
Guasto alla scheda interna .............................................................. ( A1)
Guasto al sistema del livello di drenaggio dell’acqua........................ (A3)
Blocco del motore del ventilatore della sezione interna ....................(A6)
Guasto al motore del deflettore......................................................... (A7)
Errata impostazione di capacità ....................................................... ( AJ)
Anomalia del termistore ............................................................... (C4,C9)
Visione d’insieme dei dispositivi di sicurezza interni ...............................
3-11
3-12
3-13
3-15
3-17
3-19
3-21
3-23
Contenuto del capitolo ............................................................................
Intervento del dispositivo di sicurezza.....................................................
Alta pressione anomala (rilevata dal pressostato di alta).................. (E3)
Bassa pressione anomala (rilevata dal pressostato di bassa) .......... (E4)
Valvola elettronica d’espansione difettosa .....................................................(E9)
Temperatura non corretta del tubo di scarico ............................................... F5 )
Pressostato di alta difettoso .............................................................. (H3)
Sistema del sensore di temperatura esterno difettoso......................(H9)
Sistema del sensore di temperatura del tubo di scarico difettoso..... (J3)
Sistema del sensore di temperatura dello scambiatore di calore
difettoso.............................................................................................(J6)
Rilevamento ammanco di gas...........................................................(U0)
Inversione di fase ...............................................................................(U1)
Trasmissione difettosa tra le sezioni interna ed esterna ...................(U4)
Trasmissione difettosa tra la sezione interna e il telecomando.........(U5)
Interruttore di impostazione locale difettoso...................................... (H3)
Visione d’insieme dei dispositivi di sicurezza esterni ..............................
3-25
3-26
3-32
3-35
3-38
3-40
3-43
3-44
3-47
3-48
3-50
3-51
3-53
3-57
3-59
3-63
Controlli ulteriori per la ricerca guasti
4.1
4.2
4.3
Indice
3-3
3-4
3-6
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
3.1
3.2
3.3
3.4
3.5
3.6
3.7
3.8
3.9
3.10
4
Contenuto del capitolo ............................................................................
Visione d’insieme dei problemi generali..................................................
Dispositivi di sicurezza ............................................................................
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni interne
2.1
2.2
2.3
2.4
2.5
2.6
2.7
2.8
3
1
Contenuto del capitolo ............................................................................
Controllo delle unità interne ....................................................................
Controllo delle unità esterne ...................................................................
3-67
3-68
3-70
iii
4
5
ESIT99–01
1
5
Controllo entrate ed uscite
5.1
5.2
5.3
Contenuto del capitolo ............................................................................
Controllo dei termistori ............................................................................
Visione d’insieme dei valori termistore....................................................
3-73
3-74
3-75
Parte 4
Messa in funzione e prova di funzionamento
3
1
Verifiche prima della prova di funzionamento
1.1
1.2
1.3
Contenuto del capitolo ............................................................................
Verifiche per la prova di funzionamento..................................................
Impostazione del telecomando senza fili ................................................
4-3
4-4
4-5
Contenuto del capitolo ............................................................................
Come modificare le impostazioni locali con il telecomando con filo .......
Come modificare le impostazioni locali con il telecomando senza filo....
Visione d’insieme delle impostazioni locali .............................................
Impostazione del numero delle sezioni interne controllate
e dell’altezza del soffitto..........................................................................
Informazioni dettagliate su altre impostazioni locali................................
Main/Sub Impostazione per uso di due telecomandi ..............................
Impostare il nr. gruppo centralizzato.......................................................
Livelli di impostazione locale...................................................................
Visione d’insieme delle impostazioni locali: R(Y)71-125GZ7..................
Ponti........................................................................................................
Interruttore DIP DS1 ...............................................................................
Interruttore DIP DS2 ...............................................................................
Interruttore DIP DS3 ...............................................................................
4-11
4-12
4-13
4-14
4
2
Impostazioni locali
2.1
2.2
2.3
2.4
2.5
5
2.6
2.7
2.8
2.9
2.10
2.11
2.12
2.13
2.14
3
Prova di funzionamento e Dati operativi
3.1
3.2
3.3
iv
4-16
4-18
4-19
4-20
4-21
4-24
4-25
4-26
4-27
4-30
Contenuto del capitolo ............................................................................
Dati operativi generali .............................................................................
Campo di funzionamento ........................................................................
4-31
4-32
4-33
Indice
ESIT99–01
Parte 5
Smontaggio e manutenzione
1
Smontaggio e manutenzione di FHYC-KZ
1.1
1.2
1.3
1.4
1.5
1.6
1.7
1.8
1.9
1.10
1.11
2
5-21
5-22
5-23
5-25
5-26
5-28
5-29
5-31
Sezione esplosa di FHYB-GZ .................................................................
5-32
Sezione esplosa di RY-EZ ......................................................................
5-34
Smontaggio e manutenzione di RY-GZ
5.1
5.2
5.3
5.4
5.5
5.6
5.7
5.8
Indice
Contenuto del capitolo ............................................................................
Rimozione della griglia d'aspirazione e del filtro dell'aria ........................
Rimozione dei componenti elettrici e delle schede a circuito stampato. .
Rimozione della pala orizzontale ............................................................
Rimozione di rotore e motore del ventilatore ..........................................
Rimozione del cuscinetto del ventilatore.................................................
Rimozione del pannello inferiore e della vaschetta di drenaggio ............
Rimozione del motore del deflettore .......................................................
Contenuto del capitolo ............................................................................
Rimozione della carcassa esterna ..........................................................
Rimozione del ventilatore e del motore del ventilatore ...........................
Rimozione della scheda ..........................................................................
Rimozione della scatola elettrica.............................................................
Rimozione della valvola elettronica d'espansione e dell’elettrovalvola ...
Rimozione della valvola a 4 vie e dell’avvolgimento ...............................
Rimozione del compressore....................................................................
3
4
Smontaggio e manutenzione di RY-EZ
4.1
5
5-3
5-4
5-5
5-6
5-7
5-9
5-12
5-14
5-16
5-18
5-20
Smontaggio e manutenzione di FHYB-GZ
3.1
4
Contenuto del capitolo ............................................................................
Rimozione del coperchio della scatola interruttori...................................
Rimozione del ventilatore e del motore del ventilatore ...........................
Rimozione della griglia d’aspirazione......................................................
Rimozione e installazione del filtro dell'aria ............................................
Rimozione dei coperchi e pannelli decorativi ..........................................
Rimozione della pala orizzontale ............................................................
Rimozione del motore del deflettore .......................................................
Rimozione della vaschetta di drenaggio .................................................
Rimozione della pompa di drenaggio......................................................
Rimozione della manichetta di drenaggio ...............................................
Smontaggio e manutenzione di FHY-GZ
2.1
2.2
2.3
2.4
2.5
2.6
2.7
2.8
3
1
5-37
5-38
5-40
5-42
5-43
5-45
5-46
5-47
v
5
ESIT99–01
1
Appendice
Disegni
3
4
5
vi
Indice
ESIT99–01
Introduzione
1
Introduzione
1.1
Informazioni su questo manuale
Sky Air
I Condizionatori per locali Sky Air comprendono una sezione esterna che controlla fino a 3 sezioni
interne. I modelli per solo raffreddamento sono progettati per applicazioni di raffreddamento, mentre i
modelli a pompa di calore sono progettati per applicazioni sia di raffreddamento che riscaldamento.
Tutti i Condizionatori per locali Sky Air a cui fa riferimento questo manuale di servizio sono elencati
nella visione d’insieme riportata di seguito.
Solo raffreddamento
Pompa di calore
Sezioni esterne
Sezioni interne
Sezioni esterne
Sezioni interne
Unità di
piccole
dimensioni
R35-45EZ7V1
FH35-45GZ7V1
RY35-45EZ7V1
FHY35-45GZ7V1
Unità di
grandi
dimensioni
R71-100-125GZ7V1/T1/W1
FHC35-45GZ7V1
FHYC35-45KZV1
FHB35-45GZ7V1
FHYB35-45GZ7V1
FH71-100-125GZ7V1
RY71-100-125GZ7W1
4
FHY71-100-125GZ7V1
5
FHYC71-100-125KZV1
FHYC71-100-125KZV1
FHYB71-100-125GZ7V1
FHYB71-100-125GZ7V1
Prima di avviare l’unità per la prima volta, verificare che sia stata installata correttamente. Consultare
il manuale d’installazione e ‘Verifiche prima della prova di funzionamento a pagina 4-3.
Sul retro del manuale sono disponibili i seguenti strumenti:
■
un elenco di disegni. Vedere Appendice Disegni.
■
un indice. Vedere Indice.
Uso del manuale
Questo manuale di servizio fornisce tute le informazioni necessarie per effettuare le attività di
riparazione e manutenzione necessarie per i Condizionatori per locali Sky Air. Esso è destinato a
tecnici qualificati, dai quali deve essere esclusivamente usato.
Il compito del manuale non è di sostituire le conoscenze tecniche acquistate durante l’addestramento
e l’esperienza.
Icone
Le icone vengono usate per attirare l’attenzione del lettore su informazioni specifiche. Il significato di
ciascuna icona è descritto nella seguente tabella:
Icona
3
Tipo di
informazioni
Nota
Descrizione
Una “nota” fornisce informazioni non indispensabili ma che potrebbero
comunque essere utili al lettore, per esempio consigli e suggerimenti.
vii
Introduzione
1
3
ESIT99–01
Icona
Simboli
5
viii
Descrizione
Prudenza
L’icona “prudenza” viene usata quando esiste il rischio che il lettore,
a causa di un’azione errata, possa danneggiare l’apparecchiatura,
perdere dati, ottenere risultati imprevisti o debba ricominciare una
procedura o parte di essa.
Attenzione
L’icona “attenzione” viene utilizzata per segnalare il rischio d’infortuni.
Riferimento
Un “riferimento” rimanda il lettore ad altri contenuti del raccoglitore o di
questo manuale che contengano ulteriori informazioni su un argomento
specifico.
Per meglio illustrare la sezione relativa alla ricerca guasti, vengono utilizzati i seguenti simboli:
Simbolo
4
Tipo di
informazioni
Descrizione
5
il LED è spento
0
il LED è acceso
9
LED lampeggiante
✽
Varia secondo i casi.
_
Non usato per la ricerca guasti.
ESIT99–01
1
Parte 1
Schema del sistema
Introduzione
L’obiettivo di questa sezione è di fornire uno schema di tutti gli elementi importanti nell’installazione
dei Condizionatori per locali Sky Air
Una volta descritti in breve tutti gli elementi dell’installazione e compresa l’impostazione della stessa,
la parte successiva del fascicolo fornisce una descrizione funzionale di tutti gli elementi.
Contenuto della
sezione
Questa sezione contiene i seguenti capitoli:
4
Argomento
Vedere ...
1 – Schema generale
pagina 1-3
2 – Disposizione delle tubazioni
pagina 1-23
3 – Disposizione dei collegamenti
pagina 1-37
Parte 1 – Schema del sistema
3
1–1
5
ESIT99–01
11
3
4
5
1–2
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Schema generale
Parte 1
1
1
Schema generale
1.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Visione d’insieme
Questo capitolo contiene i disegni dimensionali e lo schema d’installazione delle sezioni interne ed
esterne.
3
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
1.2 – Caratteristiche tecniche
pagina 1-4
1.3 – Caratteristiche elettriche
pagina 1-7
1.4 – Disegni dimensionali delle sezioni interne
pagina 1-10
1.5 – Disegni dimensionali delle sezioni esterne
pagina 1-20
4
5
Parte 1 – Schema del sistema
1–3
Schema generale
11
1.2
ESIT99–01
Caratteristiche tecniche
Combinazione
interna/esterna:
modelli di piccole
dimensioni solo per
raffreddamento
La seguente tabella contiene le caratteristiche tecniche dei modelli di piccole dimensioni solo per
raffreddamento (unità interno/esterno combinata).
Sezione interna
FH35GZ7V1
FH45GZ7V1
FHC35GZ7V1
FHC45GZ7V1
Sezione esterna
R35EZ7V1
R45EZ7V1/W1
R45EZ7V1
R45EZ7V1/W1
3670 W
5180 W
3730 W
5200 W
3156 kcal/h
4455 kcal/h
3208 kcal/h
4472 kcal/h
6,4 A
11,1 A/4,28 A
6,7 A
11,4 A/4,58 A
1290 W
2160 W
1330 W
2200 W
2,8 A
2,5 A/2,6 A
2,8 A
2,5 A/2,6 A
liquido
ø 6,35 mm
ø 6,35 mm
ø 6,35 mm
ø 6,35 mm
gas
ø 12,70 mm
ø 15,90 mm
ø 12,70 mm
ø 15,90 mm
drenaggio
DE ø26 mm,
DI ø 20 mm
DE ø26 mm,
DI ø 20 mm
DE ø32 mm,
DIø 25 mm
DE ø32 mm,
DI ø 25 mm
Modello
capacità di raffreddamento
3
corrente assorbita
V1/W1
ingresso nominale
EER
4
5
connessione
tubazioni
nr. di collegamenti
elettrici
alimentazione
collegamenti tra
unità
3 (V1),5 (W1) (compreso cavo di terra)
4 per il collegamento con l’unità interna (compreso cavo di terra)
Le capacità di raffreddamento sono basate sulle seguenti condizioni:
Sezione interna:
Modelli di piccole
dimensioni solo per
raffreddamento
■
temperatura interna di 27˚CBS, 19˚CBU a 230 V.
■
temperatura esterna di 35˚CBS, 244˚CBU a 230 V.
■
lunghezza tubazioni corrispondente: 7,5 m, dislivello: 0 m.
La seguente tabella contiene le caratteristiche tecniche delle sezioni interne a parete:
Modello
FH35GZ7V1
colore copertura
acciaio laminato a freddo / bianco
scambiatore di
calore
tipo
file x fasi x angolo
alette
area frontale
1–4
FH45GZ7V1
FHC35GZ7V1
FHC45GZ7V1
acciaio zincato / bianco
avvolgimento ad alette trasversali (alette Waffle Louvre e tubi HI-XA)
2x10x1,75 mm
3x10x1,75 mm
0,181 m²
2x8x1,5 mm
0,331 m²
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Schema generale
Modello
ventilatore
FH35GZ7V1
tipo
FH45GZ7V1
FHC35GZ7V1
Ventilatore Scirocco
guida
FHC45GZ7V1
ventilatore turbo
presa diretta
portata d'aria H
13 m³/min
14 m³/min
portata d'aria L
10 m³/min
potenza del
motore
57 W
45 W
velocità
2 fasi
filtro depuratore d'aria
rete in resina (resistente alla muffa)
corrente assorbita nominale
0,3 A
0,6 A
ingresso nominale
57 W
45 W
controllo della temperatura
pannello
decorativo
dimensioni
1
3
Controllo computerizzato
modello
-
BYC71FJW1
colore
-
bianco
dimensioni
(AxLxP)
-
50x950x950 mm
peso
-
6,5 kg
188x1100x600 mm
240x840x840 mm
(AxLxP)
peso
livello pressione
sonora a
un’altezza di 1,5 m
e ad una
distanza di 1 m
frontalmente
max/min
livello di potenza
sonora
max
Parte 1 – Schema del sistema
26 kg
27 kg
38-33 dB
39-34 dB
54 dB
55 dB
4
5
24 kg
33-29 dB
33-29 dB
48 dB
1–5
Schema generale
11
Sezione esterna:
Modelli di piccole
dimensioni solo per
raffreddamento
ESIT99–01
La seguente tabella contiene le caratteristiche tecniche delle sezioni esterne:
Modello
R35EZ7V1
carcassa/colore
metallo verniciato / bianco avorio
compressore
3
tipo
R45EZ7V1
R45EZ7V1/W1
metallo verniciato / bianco avorio
ermetico a oscillazione
modello
1YC36ATV1N
1YC56ATV1N/
1YC56YE1N
-
-
potenza del
motore
1000 W
1700 W
1000 W
1700 W
controllo del refrigerante
olio refrigerante
tubo capillare
modello
carica
4
R45EZ7V1/W1
refrigerante
HVB68DX3
0,5 l
0,85 l
tipo
carica
0,5 l
0,85 l
R-407C
1,5 kg
1,6 kg
1,5 kg
1,6 kg
43/39 m³/min
43/39 m³/min
43/39 m³/min
43/39 m³/min
1518/1366 cfm
1518/1366 cfm
1518/1366 cfm
1518/1366 cfm
tipo
KF-220-27E
KF-220-45C
KF-220-27E
KF-220-45C
portata
d'aria
27 m³/min
30/29 m³/min
27 m³/min
30/29 m³/min
potenza del
motore
27 W
45 W
27 W
45 W
corrente assorbita
6.1 A
10.8/3.98 A
6.1 A
10.8/3.98 A
ingresso nominale
1155 W
2050/1950 W
1155 W
2050/1950 W
corrente di spunto
26 A
44/19 A
26 A
44/19 A
portata d'aria
(raffreddamento/riscaldamento)
ventilatore
5
isolante termico
tubo sia per liquidi che per gas
isolamento acustico
schiuma di polietilene antincendio e resistente al calore, schiuma di polietilene
normale e feltro
dimensioni (AxLxP)
540mmx750mmx270mm
peso
39 kg
45 kg
39 kg
45 kg
livello pressione sonora
a un’altezza di 1,5 m e
ad una distanza di 1 m
frontalmente
max/min
48 dBA
50 dBA
48 dBA
50 dBA
livello di potenza sonora
max
61 dBA
63 dBA
61 dBA
63 dBA
1–6
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
1.3
Schema generale
Caratteristiche elettriche
Codici e dettagli
1
Legenda dei codici usati nelle tabelle riportate di seguito:
■
MCA: Corrente minima nel circuito (A)
■
MFA: Corrente massima del fusibile (A)
■
MSC: Corrente di spunto massima (A)
■
RLA: Assorbimento di marcia (A)
■
W: Potenza motore ventilatore (A)
■
FLA: Assorbimento a pieno carico (A)
Per ulteriori dettagli, consultare il manuale dei dati di progettazione
3
Sezioni interne di
raffreddamento
La tabella riportata sotto mostra una visione d’insieme delle caratteristiche elettriche relative alle
sezioni interne di raffreddamento.
Motore del ventilatore interno IFM
Tipo
Sezioni esterne di
raffreddamento
FH
FHC
FHYC
FH(Y)B
W
FLA
W
FLA
W
FLA
W
FLA
35
57
0,3
45
0,6
—
—
65
0,5
45
57
0,3
45
0,6
—
—
85
0,7
71
57
0,3
—
—
45
0,6
125
0,9
100
130
0,9
—
—
90
1,0
135
1,0
125
130
0,9
—
—
90
1,0
225
1,0
La tabella riportata sotto mostra una visione d’insieme delle caratteristiche elettriche relative alle
sezioni esterne di raffreddamento.
Alimentazione
Compressore
Combinazione
Motore del ventilatore
esterno OFM
MCA
MFA
MSC
RLA
W
FLA
R35EZ7V1
6,6
15
21
4,9
27
0,3
R45EZ7V1
11,8
25
42
9,0
45
0,3
R45EZ7W1
12,9
25
18
9,8
45
0,3
R71GZ7V1
16,0
30
88
12,0
75
0,7
R71GZ7T1
10,9
20
32
7,9
75
0,7
R71GZ7W1
6,6
15
55
4,5
75
0,7
R100GZ7V1
23,3
40
109
17
165
1,54
R100GZ7T1
15,9
30
77
10,8
165
1,54
R100GZ7W1
9,9
15
52,4
6,0
165
1,54
R125GZ7T1
21,8
35
88
15,5
165
1,54
R125GZ7W1
12,4
20
59,6
7,6
165
1,54
Parte 1 – Schema del sistema
1–7
4
5
Schema generale
11
Assorbimento di
marcia
Sezioni interne di
riscaldamento
ESIT99–01
L’assorbimento di marcia è calcolato in base alle seguenti condizioni:
■
alimentazione: 50 Hz, 230 V ± 10 % (V1 o T1) oppure 400V ± 10% (W1)
■
Raffreddamento
temperatura interna: 27 ˚CBS / 19 ˚CBU
temperature esterna: 35 ˚CBS
La tabella riportata sotto mostra una visione d’insieme delle caratteristiche elettriche relative alle
sezioni interne di riscaldamento.
Motore del ventilatore interno IFM
Tipo
3
4
Sezioni esterne di
riscaldamento
5
FHY
FHYC
FHYB
W
FLA
W
FLA
W
FLA
35
57
0,3
45
0,6
65
0,5
45
57
0,3
45
0,6
85
0,7
71
57
0,3
45
0,6
125
0,9
100
130
0,9
90
1,0
135
1,0
125
130
0,9
90
1,0
125
1,4
La tabella riportata sotto mostra una visione d’insieme delle caratteristiche elettriche relative alle
sezioni esterne di riscaldamento.
Alimentazione
Compressore
Combinazione
Assorbimento di
marcia
1–8
Esterno motore del
ventilatore OFM
MCA
MFA
MSC
RLA
W
FLA
RY35EZ7V1
7,7
15
34
5,7
30
0,3
RY45EZ7V1
10,7
20
42
8,0
30
0,3
RY71GZ7V1
19,0
30
87,8
14,4
75
0,7
RY71GZ7W1
7,6
15
46
5,3
75
0,7
RY100GZ7V1
27,1
45
108,5
19,7
165
1,54
RY100GZ7W1
11,4
15
52,4
7,2
165
1,54
RY125GZ7W1
14,1
20
59,6
9,3
165
1,54
L’assorbimento di marcia è calcolato in base alle seguenti condizioni:
■
Alimentazione: 50 Hz, 230 V ± 10 % (V1 o T1) oppure 400V ± 10% (W1)
■
Riscaldamento
temperatura interna: 20 ˚CBS
temperature esterna: 7 ˚CBS / 6 ˚CBU
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Note generali
Schema generale
1
Il seguente elenco spiega più specificatamente le voci usate per le caratteristiche elettriche:
■
La corrente massima di avvio (MSC) è la corrente massima durante l’avvio del compressore.
■
Campo di tensione
Gli apparecchi sono adatti per funzionare su reti la cui tensione non sia maggiore o minore dei
valori indicati.
■
Il massimo sbilanciamento di tensione ammesso fra le fasi è del 2 %
■
La corrente minima nel circuito (MCA) è la corrente minima del circuito.
La corrente massima del fusibile (MFA) è il valore massimo dei fusibili.
■
I cavi devono essere dimensionati usando il valore massimo della corrente minima nel circuito
(MCA).
■
La corrente massima del fusibile (MFA) viene utilizzata per la scelta dell’interruttore generale e
dell'interruttore per la dispersione a terra.
3
4
5
Parte 1 – Schema del sistema
1–9
Schema generale
11
1.4
ESIT99–01
Disegni dimensionali delle sezioni interne
Disegni
FH(Y)35-45
I seguenti disegni indicano i seguenti elementi imporanti:
■
dimensioni
■
spazio per manutenzione
■
spazio di funzionamento
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore del tipo pensile a soffitto FH(Y)35-45:
Logo Daikin
Foro uscita drenaggio VP20
(per tubazione di sinistra)
(vedere nota)
4
60 o più
60 o più
(spazio per
manutenzione)
(spazio per
manutenzione)
(posizione pensile)
5
500 o più
Vite di sospensione
(spazio di installazione)
(spazio di installazione)
3
(spazio di
installazione)
(posizione pensile)
POSIZIONE FORO FENDITURA PER COLLEGAMENTO TUBAZIONE POSTERIORE
(vista frontale)
POSIZIONE FORO A MURO PER COLLEGAMENTO
TUBAZIONE POSTERIORE
(vista frontale)
■
La targhetta di identificazione è affissa al fondo della carcassa del ventilatore sulla griglia di
aspirazione.
■
In caso di utilizzo di comando a distanza senza fili, nella posizione del logo Daikin è presente il
ricevitore del segnale. Fare riferimento al disegno dettagliato del comando a distanza senza filo.
■
La lunghezza standard del filo del comando a distanza è di circa 3 m (0,5 mm x 2 anime x ø5.4
D.E.).
Per una descrizione dei componenti dei disegni dimensionali, si veda ‘‘Tabella dei componenti per
FH(Y)35-45 e FH(Y)100 a pagina 1-12.
1–10
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Schema generale
FH(Y)100-125
1
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore del tipo pensile a soffitto FH(Y)100-125:
Logo Daikin
(vedere nota)
Foro uscita drenaggio VP20
60 o più
(spazio per
manutenzione)
4
(posizione pensile)
5
(spazio di
installazione
(posizione pensile)
60 o più
(spazio per
manutenzione)
3
(spazio di installazione)
Vite di sospensione
500 o più
5
(spazio di installazione)
(per tubazione di sinistra)
POSIZIONE FENDITURA PER COLLEGAMENTO TUBAZIONE
POSTERIORE
POSIZIONE FORO A MURO PER COLLEGAMENTO
TUBAZIONE POSTERIORE
(vista frontale)
(vista frontale)
■
La targhetta di identificazione è affissa alla griglia di aspirazione posta sulla parte inferiore della
carcassa del ventilatore.
■
In caso di utilizzo di comando a distanza senza fili, nella posizione del logo Daikin è presente il
ricevitore del segnale. Fare riferimento al disegno dettagliato del comando a distanza senza filo.
Per una descrizione dei componenti dei disegni dimensionali, si veda ‘‘Tabella dei componenti per
FH(Y)35-45 e FH(Y)100 a pagina 1-12.
Parte 1 – Schema del sistema
1–11
Schema generale
11
Tabella dei
componenti
per FH(Y)35-45
e FH(Y)100
3
4
5
1–12
ESIT99–01
La seguente tabella presenta i diversi componenti dei disegni dimensionali per FH(Y)35-45 e
FH(Y)100:
Nr.
Componente
Descrizione
1
Griglia scarico aria
-
2
Griglia aspirazione aria
-
3
Filtro depuratore d'aria
-
4
Attacco tubo gas
Connessione a cartella øA
5
Attacco tubo liquido
Connessione a cartella øB
6
Attacco tubo di scarico
D.E. ø26 mm, D.I. ø20 mm
7
Terminale di terra
-
8
Staffa di sospensione
-
9
Foro di attacco tubazione posteriore
Foro fenditura
10
Foro di attacco tubazione refrigerante superiore Foro fenditura
11
Foro di attacco tubazione lato destro
12
Foro di attacco tubazione lato posteriore sinistro Foro fenditura
13
Foro di attacco tubazione lato sinistro
Foro fenditura, se il foro di drenaggio lato
sinistro è occupato
14
Foro di attacco tubazione lato destro
Foro fenditura, se il foro di drenaggio
standard lato destro è occupato
15
Connessione alimentazione/cablaggio controlli
(superiore)
-
16
Connessione alimentazione/cablaggio controlli
(posteriore)
-
17
connessione del comando a distanza
(superiore)
-
18
connessione del comando a distanza
(posteriore)
-
19
Foro di attacco tubazione posteriore
Foro fenditura ø100
Modello
A (gas)
B (liquido)
FH35GZ
12,70
6,35
FHY35GZ
12,70
6,35
FH45GZ
15,90
6,35
FHY45GZ
15,90
6,35
FH71GZ
15,90
9,52
FHY71GZ
15,90
9,52
FH100GZ
19,10
9,52
FHY100GZ
19,10
9,52
FH125GZ
19,10
9,52
FHY125GZ
19,10
9,52
Foro fenditura
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
FH(Y)B35-45
Schema generale
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore del tipo a condotto a incasso FH(Y)B35-45 aspirazione
posteriore (montaggio eseguito in fabbrica):
1
595 (Pannello di aspirazione centrale)
350 o più
(spazio di installazione)
Vite di sospensione
300 o più
(spazio per
manutenzione)
3
Posizione aspirazione
aria esterna
160 P.C.D.
(foro sfondabile)
4
750 (posizione pensile)
(su circonferenza)
VISTA A
VISTA B
VISTA C
5
■
Per l’installazione degli accessori, fare riferimento al “Disegno per l’installazione degli accessori”.
■
La profondità del soffitto necessaria cambia a seconda della configurazione del sistema specifico.
■
Per la manutenzione del filtro dell’aria è necessario montare un pannello di accesso per la
manutenzione a seconda del metodo di installazione. Vedere il disegno “Metodo di installazione
del filtro”.
Per una descrizione dei componenti dei disegni dimensionali, vedere ‘‘Tabella dei componenti per
FH(Y)B35-45 e FHYB100-125 a pagina 1-15.
Parte 1 – Schema del sistema
1–13
Schema generale
11
FHYB100-125
ESIT99–01
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore del tipo a condotto a incasso FHYB100-125 aspirazione
inferiore (modifica in loco da posteriore a inferiore):
595 (Pannello di aspirazione centrale)
465 o più
(spazio di installazione)
Vite di sospensione
3
300 o più
(spazio per
manutenzione)
CON TELA
4
350 o più
(spazio di
installazione)
(apertura soffitto)
595 (Pannello di aspirazione centrale)
1460 (apertura soffitto)
CON FLANGIA
5
160 P.C.D.
Posizione aspirazione aria esterna
630 (posizione pensile)
(foro sfondabile)
(su circonferenza)
1450 (posizione pensile)
VISTA A
VISTA B
■
Per l’installazione degli accessori, fare riferimento al “Disegno per l’installazione degli accessori”.
■
La profondità del soffitto necessaria cambia a seconda della configurazione del sistema specifico.
■
Pannello decorativo opzionale: BYBS125DJW1 (BIANCO AVORIO CHIARO 10Y9/0.5).
Per una descrizione dei componenti dei disegni dimensionali, vedere ‘‘Tabella dei componenti per
FH(Y)B35-45 e FHYB100-125 a pagina 1-15.
1–14
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Tabella dei
componenti per
FH(Y)B35-45 e
FHYB100-125
Schema generale
1
La seguente tabella presenta i diversi componenti dei disegni dimensionali per FH(Y)B35-45 e
FHYB100-125:
Nr.
Componente
Descrizione
1
Attacco tubo liquido
Connessione a cartella øB
2
Attacco tubo gas
Connessione a cartella øA
3
Attacco tubo di scarico
VP25 (D.E.ø32, D.I.ø25)
4
Passaggio cavo per comando a distanza
-
5
Passaggio cavo per alimentazione
-
6
Foro di drenaggio
VP25 (D.E.ø32, D.I.ø15)
7
Filtro depuratore d'aria
Tipo a lunga durata
8
Lato aspirazione aria
-
9
Lato scarico aria
-
10
Targhetta
-
3
4
Modello
A (gas)
B (liquido)
FHB35GZ7
12,70
6,35
FHYB35GZ7
12,70
6,35
FHB45GZ7
15,90
6,35
FHYB45GZ7
15,90
6,35
FHYB71GZ7
15,90
9,52
FHYB100GZ7
19,10
9,52
FHYB125GZ7
19,10
9,52
Parte 1 – Schema del sistema
5
1–15
Schema generale
11
FHC35-45GZ7
ESIT99–01
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore del tipo FHC35-45GZ7 da incasso per controsoffitto a flusso multiplo:
1000 o più
(spazio di installazione)
Vite di sospensione
Attacco tubo
condotto
umidificatore
Attacco tubo di
scarico
umidificatore
(vedere nota)
3
860-890 (apertura soffitto)
780 (posizione pensile)
4
5
860-890 (apertura soffitto)
680 (posizione pensile)
15
Attacco condotto
(vedere nota)
00
op
iù
15
15
00
op
VISTA B
op
iù
iù
15
VISTA A
00
00
op
iù
SPAZIO DI INSTALLAZIONE RICHIESTO
(Quando la griglia di scarico è chiusa, lo spazio
richiesto è di 200 o più mm)
■
La targhetta dell’unità è affissa alla superficie della bocca a campana (dietro la griglia di
aspirazione).
■
In caso di utilizzo di comando a distanza senza filo, al posto della copertura 9 è installato il
ricevitore. Per informazioni, vedere “disegno del comando a distanza”.
■
L’etichetta del pannello decorativo è affissa al telaio del pannello dentro la griglia di aspirazione.
■
Pannello decorativo opzionale: BYC71FJ-W1.
Per una descrizione dei componenti dei disegni dimensionali, vedere ‘‘Tabella dei componenti per
FH(Y)C35-125 a pagina 1-19.
1–16
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Schema generale
FHYC35-45KZ
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore del tipo FHYC35-45KZ da incasso per controsoffitto a flusso multiplo:
1
860-890 (apertura soffitto)
150
0o
più
1500
0o
più
o più
Regolabile 0-550
SPAZIO DI INSTALLAZIONE RICHIESTO
(quando la griglia di scarico è chiusa, lo spazio
richiesto è di 200 o più mm)
3
4
Foro 12-M4
(foro preparato)
Attacco
condotto
Vite di
sospensione
5
1000 o più
(spazio richiesto)
150
680 (posizione pensile)
780 (posizione pensile)
860-890 (apertura soffitto)
1
più
500 o
Foro 4-M4 (foro
preparato)
Attacco
condotto
Per collegamento kit aspirazione
aria esterna (tipo installazione
diretta)
VISTA A
VISTA B
VISTA C
■
In caso di utilizzo di comando a distanza senza filo, al posto della copertura 9 è installato il
ricevitore. Per informazioni, vedere “disegno del comando a distanza”.
■
Pannello decorativo opzionale: BYK125KJW1.
Per una descrizione dei componenti dei disegni dimensionali, vedere ‘‘Tabella dei componenti per
FH(Y)C35-125 a pagina 1-19.
Parte 1 – Schema del sistema
1–17
Schema generale
11
FHYC100-125KZ
ESIT99–01
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore del tipo FHYC100-125KZ da incasso per controsoffitto a
flusso multiplo:
860-890 (apertura soffitto)
680 (posizione pensile)
1500
150
0o
più
1500
780 (posizione pensile)
860-890 (apertura soffitto)
più
o più
SPAZIO DI INSTALLAZIONE RICHIESTO
(quando la griglia di scarico è chiusa, lo
spazio richiesto è di 200 o più mm)
Regolabile 0-550
3
4
Foro 14-M4
(foro preparato)
Attacco
condotto
5
Vite di
sospensione
1000 o più
(spazio richiesto)
150
0o
o più
Foro 4-M4 (foro
preparato)
Attacco
condotto
VISTA A
VISTA B
Per collegamento kit
aspirazione aria esterna
(tipo installazione diretta)
VISTA C
■
In caso di utilizzo di comando a distanza senza filo, al posto della copertura 9 è installato il
ricevitore. Per informazioni, vedere “disegno del comando a distanza”.
■
Pannello decorativo opzionale: BYK125KJW1.
Per una descrizione dei componenti dei disegni dimensionali, vedere ‘‘Tabella dei componenti per
FH(Y)C35-125 a pagina 1-19.
1–18
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Tabella dei
componenti per
FH(Y)C35-125
Schema generale
1
La seguente tabella presenta i diversi componenti dei disegni dimensionali per FH(Y)C35-71:
Nr.
Componente
Descrizione
1
Attacco tubo liquido
Connessione a cartella øB
2
Attacco tubo gas
Connessione a cartella øA
3
Attacco tubo di scarico
VP25 (D.E.ø32, D.I.ø25)
4
Apertura trasmissione alimentazione
-
5
apertura cavo comando a distanza
-
6
Griglia scarico aria
-
7
Griglia aspirazione aria
-
8
Foro di accesso alla vaschetta di drenaggio
-
9
Copertura decorativa angolo
-
Modello
A (gas)
B (liquido)
FHC35GZ7
12,70
6,35
FHYC35KZ
12,70
6,35
FHC45GZ7
15,90
6,35
FHYC45KZ
15,90
6,35
FHYC71KZ
15,90
9,52
FHYC100KZ
19,10
9,52
FHYC125KZ
19,10
9,52
Parte 1 – Schema del sistema
3
4
5
1–19
Schema generale
11
1.5
ESIT99–01
Disegni dimensionali delle sezioni esterne
Disegni
RY35-45EZ7V1
I seguenti disegni indicano i seguenti elementi imporanti:
■
dimensioni
■
spazio per manutenzione
■
spazio di funzionamento
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore dell’unità esterna a pompa di calore RY35-45EZ7V1:
3
4
5
Spazio minimo di installazione
Spazio per il passaggio
dell’aria
Tabella dei
componenti per
RY35-45EZ7V1
1–20
La seguente tabella presenta i diversi componenti dei disegni dimensionali per RY35-45EZ7V1:
Nr.
Componente
1
Foro drenaggio (3 x) per collegamento KIS96 opzionale
2
Foro per vite di ancoraggio (M10) (4 x)
3
Coperchio manutenzione
4
Ingresso alimentazione
5
Valvola arresto gas øA
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
R(Y)100GZ7
Schema generale
Nr.
Componente
6
Valvola arresto liquido øB
7
Porta manutenzione pressione gas
8
Targhetta
9
Termostato aria esterna
1
Modello
A
B
RY35EZ7V1(1)
12,70 mm o 1/2” CuT
6,40 mm o 1/4” CuT
RY45EZ7V1(1)
15,90 mm o 1/2” CuT
6,40 mm o 1/4” CuT
3
La figura sotto mostra l’aspetto esteriore dell’unità esterna R(Y)100GZ7:
Foro per bullone di
ancoraggio 4-M12
4
5
targhetta
Foro sfondabile per tubazione inferiore
Le dimensioni contrassegnate con
mostrano la posizione con il dispositivo anti-ribaltamento fissato.
Per una descrizione dei componenti dei disegni dimensionali, vedere ‘‘Tabella dei componenti per
R(Y)100GZ7V1 a pagina 1-22.
Parte 1 – Schema del sistema
1–21
Schema generale
11
Tabella dei
componenti per
R(Y)100GZ7V1
3
ESIT99–01
La seguente tabella presenta i diversi componenti dei disegni dimensionali per R(Y)100GZ7V1:
Nr.
Componente
Descrizione
1
Attacco tubo gas
Connessione a cartella ø19,10
2
Attacco linea del liquido ø9,5 a cartella
Connessione a cartella ø9,50
3
Porta manutenzione (sull’unità)
Per controllare la pressione dello
scambiatore di calore esterno (HP:
raffreddamento, LP: riscaldamento)
4
Terminale di messa a terra M5 (nel quadro
elettrico)
-
5
Ingresso tubazioni di raffreddamento
Foro sfondabile
6
Ingresso collegamenti alimentazione
Foro sfondabile ø34
7
Ingresso cablaggio di controllo
Foro sfondabile ø27
8
Uscita drenaggio
Per connessione dell’opzione
“KKPJ5F180”
4
5
1–22
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione delle tubazioni
Parte 1
1
2
Disposizione delle tubazioni
2.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Questo capitolo spiega le diverse parti del circuito interno di refrigerazione.
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
3
Argomento
Vedere ...
2.2 – Schema operativo del circuito di refrigerazione: Piccoli modelli per solo
raffreddamento
pagina 1-24
2.3 – Schema operativo del circuito di refrigerazione: Grandi modelli per solo
raffreddamento
pagina 1-27
2.4 – Schema operativo del circuito di refrigerazione: Piccoli modelli a pompa di
calore
pagina 1-30
2.5 – Schema operativo del circuito di refrigerazione: Grandi modelli a pompa di
calore
pagina 1-33
Parte 1 – Schema del sistema
1–23
4
5
Disposizione delle tubazioni
11
2.2
ESIT99–01
Schema operativo del circuito di refrigerazione: Piccoli modelli per solo
raffreddamento
Piccole sezioni
interne per solo
raffreddamento
La seguente figura mostra lo schema operativo del circuito refrigerante delle piccole sezioni interne
per solo raffreddamento:
3
3
raffreddamento
4
2
1
Tubazioni della
sezione esterna
in posizione
4
5
Parti principali del
circuito refrigerante
1–24
I numeri contenuti nella seguente tabella si riferiscono ai numeri sul precedente schema operativo:
No
Nr. componente
Funzione / Nota
1
Connessione a
cartella
Attacco linea del liquido. Vedere “Diametro attacco della linea” a
pagina 1-26.
2
Filtro
Il filtro serve a raccogliere le impurità, che potrebbero penetrare
nel sistema durante l’installazione, ed a evitare l’intasamento dei
capillari e di altre parti meccaniche delicate dell’unità.
3
Scambiatore di calore
Lo scambiatore di calore è del tipo ad alette a più deflettori. Si
usano tubi Hi-X ed alette Waffle Louvre rivestite.
4
Connessione a
cartella
Attacco linea del gas. Vedere “Diametro attacco della linea” a
pagina 1-26.
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Piccole sezioni
esterne per solo
raffreddamento
Disposizione delle tubazioni
La seguente figura mostra lo schema operativo del circuito refrigerante delle piccole sezioni esterne
per solo raffreddamento:
1
7
5
6
raffreddamento
3
8
9
10
1
4
Tubazioni
della sezione
interna in
posizione
2
1
5
4
3
Parti principali del
circuito refrigerante
I numeri contenuti nella seguente tabella si riferiscono ai numeri sul precedente schema operativo.
No
Nr. componente
Funzione / Nota
1
Connessione a
cartella
Vedere “Diametro attacco della linea” a pagina 1-26.
2
Valvola arresto sulla
linea del gas con
attacco di servizio
La valvola d’arresto sulla linea del gas serve come valvola di
chiusura in caso di pump-down.
3
Accumulatore
L’accumulatore serve a separare il gas dal liquido per proteggere il
compressore dal pompaggio del liquido.
4
Compressore
Il compressore è del tipo per deflettore verticale.
Il compressore può riavviarsi dopo 3 minuti dall’ultimo
arresto.
5
Scambiatore di
calore
Lo scambiatore di calore è del tipo ad alette a più deflettori. Si
usano tubi Hi-X ed alette Waffle Louvre rivestite.
6
Ventilatore elicoidale
Spostamento aria attraverso il condensatore.
7
Valvola di ritegno con
attacco di servizio
L’attacco di servizio serve per collegare un collettore in modo da
misurare l’alta pressione.
Parte 1 – Schema del sistema
1–25
Disposizione delle tubazioni
11
Diametro attacco
della linea
3
4
ESIT99–01
No
Nr. componente
Funzione / Nota
8
Filtro
Il filtro serve a raccogliere le impurità, che potrebbero penetrare nel
sistema durante l’installazione, ed a evitare l’intasamento dei
capillari e di altre parti meccaniche delicate dell’unità.
9
Tubo capillare
Il tubo capillare espande il liquido per permettere l’evaporazione
all’interno dell’evaporatore.
10
Valvola d'arresto
sulla linea del liquido
La valvola d’arresto sulla linea del liquido serve come valvola di
chiusura in caso di pump-down.
La seguente tabella elenca i diametri dell’attacco della linea del refrigerante:
Modello
ø Tubo gas (mm)
ø Tubo liquido (mm)
FH35GZ
12,70
6,35
FHB35GZ
12,70
6,35
FHC35GZ
12,70
6,35
FH45GZ
15,90
6,35
FHB45GZ
15,90
6,35
FHC45GZ
15,90
6,35
5
1–26
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
2.3
Disposizione delle tubazioni
Schema operativo del circuito di refrigerazione: Grandi modelli per solo
raffreddamento
Grandi sezioni
interne per solo
raffreddamento
1
La seguente figura mostra lo schema operativo del circuito refrigerante delle grandi sezioni interne per
solo raffreddamento:
3
3
raffreddamento
2
4
1
Tubazioni della
sezione esterna
in posizione
4
Parti principali del
circuito refrigerante
5
I numeri contenuti nella seguente tabella si riferiscono ai numeri sul precedente schema operativo:
No
Nr. componente
Funzione / Nota
1
Connessione a
cartella
Attacco linea del liquido. Vedere “Diametro attacco della linea” a
pagina 1-29.
2
Filtro
Il filtro serve a raccogliere le impurità, che potrebbero penetrare
nel sistema durante l’installazione, ed a evitare l’intasamento dei
capillari e di altre parti meccaniche delicate dell’unità.
3
Scambiatore di calore
Lo scambiatore di calore è del tipo ad alette a più deflettori. Si
usano tubi Hi-X ed alette Waffle Louvre rivestite.
4
Connessione a
cartella
Attacco linea del gas. Vedere “Diametro attacco della linea” a
pagina 1-29.
Parte 1 – Schema del sistema
1–27
Disposizione delle tubazioni
11
Grandi sezioni
esterne per solo
raffreddamento
ESIT99–01
La seguente figura mostra lo schema operativo del circuito refrigerante delle grandi sezioni esterne
per solo raffreddamento:
5
3
4
3
6
8
2
7
1
4
Tubazioni della sezione
interna in posizione
1
2
4
11
9
10
5
Parti principali del
circuito refrigerante
1–28
I numeri contenuti nella seguente tabella si riferiscono ai numeri sul precedente schema operativo.
No
Nr. componente
Funzione / Nota
1
Connessione a
cartella
Vedere “Diametro attacco della linea” a pagina 1-29.
2
Valvola di arresto con
attacco di servizio
La valvola d’arresto serve come valvola di chiusura in caso di
pump-down.
3
Valvola elettronica
d'espansione
La valvola d’espansione espande il liquido per permettere
l’evaporazione all’interno dell’evaporatore. Il grado di apertura
viene controllato in modo da ottenere la temperatura di scarico
ideale.
4
Filtro
Il filtro serve a raccogliere le impurità, che potrebbero penetrare
nel sistema durante l’installazione, ed a evitare l’intasamento dei
capillari, della valvola d’espansione e di altre parti meccaniche
delicate dell’unità.
5
Scambiatore di calore
Lo scambiatore di calore è del tipo ad alette a più deflettori. Si
usano tubi Hi-X ed alette Waffle Louvre rivestite.
6
Tubo capillare
Il tubo capillare permette di ottenere l’equalizzazione della
pressione durante un
ciclo a compressore spento.
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione delle tubazioni
No
Nr. componente
Funzione / Nota
7
Ricevitore liquido
Il ricevitore del liquido serve per essere certi che alla valvola
d’espansione venga inviato solo refrigerante completamente
liquefatto. Viene utilizzato anche come recipiente dove
immagazzinare il refrigerante in eccesso.
8
Valvola di ritegno con
attacco di servizio
L’attacco di servizio serve per collegare un collettore in modo da
misurare l’alta pressione.
9
Pressostato di alta
Il pressostato di alta interrompe l’operazione dell’unità nel caso in
cui la pressione diventi irregolarmente alta.
10
Compressore
Il compressore è del tipo a scorrimento verticale.
1
3
Il compressore può riavviarsi dopo 3 minuti dall’ultimo
arresto.
11
Diametro attacco
della linea
Pressostato di bassa
Il pressostato di bassa interrompe l’operazione dell’unità nel caso
in cui la pressione diventi irregolarmente bassa.
4
La seguente tabella elenca i diametri dell’attacco della linea del refrigerante:
Modello
ø Tubo gas (mm)
ø Tubo liquido (mm)
FH71GZ7
15,90
9,52
FHYB71GZ7
15,90
9,52
FHYC71KZ
15,90
9,52
FH100GZ7
19,10
9,52
FHYB100GZ7
19,10
9,52
FHYC100KZ
19,10
9,52
FH125GZ7
19,10
9,52
FHYB125GZ7
19,10
9,52
FHYC125KZ
19,10
9,52
Parte 1 – Schema del sistema
5
1–29
Disposizione delle tubazioni
11
2.4
ESIT99–01
Schema operativo del circuito di refrigerazione: Piccoli modelli a pompa di calore
Piccole sezioni
interne a pompa di
calore
La seguente figura mostra lo schema operativo del circuito refrigerante delle piccole sezioni interne a
pompa di calore:
3
3
raffreddamento
2
4
1
Tubazioni della
sezione esterna in
posizione
riscaldamento
4
5
Parti principali del
circuito refrigerante
1–30
I numeri contenuti nella seguente tabella si riferiscono ai numeri sul precedente schema operativo:
No
Nr. componente
Funzione / Nota
1
Connessione a
cartella
Attacco linea del liquido. Vedere “Diametro attacco della linea” a
pagina 1-32.
2
Filtro
Il filtro serve a raccogliere le impurità, che potrebbero penetrare
nel sistema durante l’installazione, ed a evitare l’intasamento dei
capillari e di altre parti meccaniche delicate dell’unità.
3
Scambiatore di calore
Lo scambiatore di calore è del tipo ad alette a più deflettori. Si
usano tubi Hi-X ed alette Waffle Louvre rivestite.
4
Connessione a
cartella
Attacco linea del gas. Vedere “Diametro attacco della linea” a
pagina 1-32.
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione delle tubazioni
Piccole sezioni
esterne a pompa di
calore
La seguente figura mostra lo schema operativo del circuito refrigerante delle piccole sezioni esterne
a pompa di calore:
1
8
10
7
11
raffreddamento
2
11
riscaldamento
3
8
6
9
5
12
4
1
3
3
Tubazioni della
sezione interna
in posizione
4
5
Parti principali del
circuito refrigerante
I numeri contenuti nella seguente tabella si riferiscono ai numeri sul precedente schema operativo.
No
Nr. componente
Funzione / Nota
1
Valvola arresto sulla
linea del gas con
attacco di servizio
La valvola d’arresto sulla linea del gas serve come valvola di
chiusura in caso di pump-down e per svuotare il sistema
2
Valvola a quattro vie
La valvola a quattro vie è attivata durante il raffreddamento ed il
sbrinamento.
Quando la valvola a quattro vie passa dall’attivazione alla
disattivazione, un timer inizia a contare fino a 150 non appena
viene arrestato il raffreddamento o lo sbrinamento. Questo ritardo
serve ad eliminare il rumore di commutazione.
3
Accumulatore
L’accumulatore serve a separare il gas dal liquido per proteggere il
compressore dal pompaggio del liquido.
4
Compressore
Il compressore è del tipo per deflettore verticale.
Il compressore può riavviarsi dopo 3 minuti dall’ultimo
arresto.
5
Silenziatore
Il silenziatore serve ad eliminare il rumore di refrigerazione dal
compressore.
6
Pressostato di alta
Il pressostato di alta interrompe l’operazione dell’unità nel caso in
cui la pressione diventi irregolarmente alta.
Parte 1 – Schema del sistema
1–31
Disposizione delle tubazioni
11
3
4
Diametro attacco
della linea
5
1–32
ESIT99–01
No
Nr. componente
Funzione / Nota
7
Filtro
Il filtro serve a raccogliere le impurità, che potrebbero penetrare
nel sistema durante l’installazione, ed a evitare l’intasamento dei
capillari e di altre parti meccaniche delicate dell’unità.
8
Scambiatore di calore
Lo scambiatore di calore è del tipo ad alette a più deflettori. Si
usano tubi Hi-X ed alette Waffle Louvre rivestite.
9
Ventilatore elicoidale
Il ventilatore elicoidale crea uno spostamento d’aria attraverso lo
scambiatore di calore esterno.
10
Valvola di ritegno con
attacco di servizio
L’attacco di servizio serve per collegare un collettore in modo da
misurare la pressione dello scambiatore di calore esterno.
11
Tubo capillare
Il tubo capillare espande il liquido per permettere l’evaporazione
all’interno dell’evaporatore.
12
Valvola d'arresto sulla
linea del liquido
La valvola d’arresto sulla linea del liquido serve come valvola di
chiusura in caso di pump-down.
La seguente tabella elenca i diametri dell’attacco della linea del refrigerante:
Modello
ø Tubo gas (mm)
ø Tubo liquido (mm)
FHYC35KZ
12,70
6,35
FHY35GZ7
12,70
6,35
FHYB35GZ7
12,70
6,35
FHYC45KZ
15,90
6,35
FHY45GZ7
12,70
6,35
FHYB45GZ7
12,70
6,35
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
2.5
Disposizione delle tubazioni
Schema operativo del circuito di refrigerazione: Grandi modelli a pompa di calore
Grandi sezioni
interne a pompa di
calore
1
La seguente figura mostra lo schema operativo del circuito refrigerante delle grandi sezioni interne a
pompa di calore:
3
3
raffreddamento
2
1
4
Tubazioni della
sezione esterna in
posizione
riscaldamento
4
5
Parti principali del
circuito refrigerante
I numeri contenuti nella seguente tabella si riferiscono ai numeri sul precedente schema operativo:
No
Nr. componente
Funzione / Nota
1
Connessione a
cartella
Attacco linea del liquido. Vedere “Diametro attacco della linea” a
pagina 1-35.
2
Filtro
Il filtro serve a raccogliere le impurità, che potrebbero penetrare
nel sistema durante l’installazione, ed a evitare l’intasamento dei
capillari e di altre parti meccaniche delicate dell’unità.
3
Scambiatore di calore
Lo scambiatore di calore è del tipo ad alette a più deflettori. Si
usano tubi Hi-X ed alette Waffle Louvre rivestite.
4
Connessione a
cartella
Attacco linea del gas. Vedere “Diametro attacco della linea” a
pagina 1-35.
Parte 1 – Schema del sistema
1–33
Disposizione delle tubazioni
11
Grandi sezioni
esterne a pompa
di calore
ESIT99–01
La seguente figura mostra lo schema operativo del circuito refrigerante delle grandi sezioni esterne a
pompa di calore:
4
5
4
3
4
4
6
3
3
7
8
9
2
2
1
Tubazioni della sezione
interna in posizione
4
10
1
2
12
11
3
14
5
13
Parti principali del
circuito refrigerante
1–34
I numeri contenuti nella seguente tabella si riferiscono ai numeri sul precedente schema operativo:
No
Nr. componente
Funzione / Nota
1
Connessione a
cartella
Vedere “Diametro attacco della linea” a pagina 1-35.
2
Valvola arresto con
attacco di servizio
La valvola d’arresto serve come valvola di chiusura in caso di
pump-down.
3
Filtro
Il filtro serve a raccogliere le impurità, che potrebbero penetrare nel
sistema durante l’installazione, ed a evitare l’intasamento dei
capillari, della valvola d’espansione e di altre parti meccaniche
delicate dell’unità.
4
Valvola a una via
La valvola a una via serve per spingere il liquido refrigerante
attraverso il ricevitore e la valvola d’espansione nella stessa
direzione, sia nel raffreddamento che nel riscaldamento.
5
Scambiatore di
calore
Lo scambiatore di calore è del tipo ad alette a più deflettori. Si
usano tubi Hi-X ed alette Waffle Louvre rivestite.
6
Tubo capillare
Il tubo capillare permette di ottenere l’equalizzazione della
pressione durante un ciclo a compressore spento.
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione delle tubazioni
No
Nr. componente
Funzione / Nota
7
Ricevitore liquido
Il ricevitore del liquido serve per essere certi che alla valvola
d’espansione venga inviato solo refrigerante completamente
liquefatto. Viene utilizzato anche come recipiente dove
immagazzinare il refrigerante in eccesso.
8
Valvola elettronica
d'espansione
La valvola d’espansione espande il liquido per permettere
l’evaporazione all’interno dell’evaporatore. Il grado di apertura
viene controllato in modo da ottenere la temperatura di scarico
ideale.
9
Valvola di ritegno con
attacco di servizio
La valvola di ritegno consente di collegare il manometro per
misurare la pressione di scarico durante il raffreddamento e la
pressione di aspirazione durante il riscaldamento.
10
Valvola a quattro vie
La valvola a quattro vie è attivata durante il riscaldamento.
1
3
Quando la valvola a quattro vie passa dall’attivazione alla
disattivazione, un timer inizia a contare fino a 150 non appena
viene arrestato il raffreddamento o lo sbrinamento. Questo ritardo
serve ad eliminare il rumore di commutazione.
4
11
Silenziatore
Il silenziatore serve ad eliminare il rumore di refrigerazione dal
compressore.
12
Pressostato di alta
Il pressostato di alta interrompe l’operazione dell’unità nel caso in
cui la pressione diventi irregolarmente alta.
13
Compressore
Il compressore è del tipo a scorrimento verticale.
5
Il compressore può riavviarsi dopo 3 minuti dall’ultimo
arresto.
14
Diametro attacco
della linea
Pressostato di bassa
Il pressostato di bassa interrompe l’operazione dell’unità nel caso
in cui la pressione diventi irregolarmente bassa.
La seguente tabella elenca i diametri dell’attacco della linea del refrigerante:
Modello
ø Tubo gas (mm)
ø Tubo liquido (mm)
FHYC71KZ
15,90
9,52
FHY71GZ7
15,90
9,52
FHYB71GZ7
15,90
9,52
FHYC100KZ
19,10
9,52
FHY100GZ7
19,10
9,52
FHYB100GZ7
19,10
9,52
FHYC125KZ
19,10
9,52
FHY125GZ7
19,10
9,52
FHYB125GZ7
19,10
9,52
Parte 1 – Schema del sistema
1–35
Disposizione delle tubazioni
ESIT99–01
11
3
4
5
1–36
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
Parte 1
1
3
Disposizione dei collegamenti
3.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
L’obiettivo di questo capitolo è quello di guidare il lettore nel quadro elettrico e negli schemi elettrici.
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
3
Argomento
Vedere ...
3.2 – Disposizione scatola interruttori
pagina 1-38
3.3 – Schemi elettrici
pagina 1-42
3.4 – Disposizione scheda principale per le sezioni interne FHYC35-125KZ
pagina 1-57
3.5 – Disposizione scheda principale per le sezioni interne FH(Y)35-125GZ7 e
FHC35-45GZ7
pagina 1-58
3.6 – Disposizione scheda principale per la sezione esterna RY45EZ7V1
pagina 1-59
3.7 – Disposizione scheda principale per le sezioni esterne RY100-125GZ7
pagina 1-60
Parte 1 – Schema del sistema
1–37
4
5
Disposizione dei collegamenti
11
3.2
ESIT99–01
Disposizione scatola interruttori
FH(Y)35-125GZ7V1
Il seguente disegno mostra i componenti principali della scatola interruttori per il tipo
FH(Y)35-125GZ7V1:
Vano per la scheda opzionale
KRP4A52 + scatola KRP1B93
Vano per la scheda opzionale
DTA102A52 o KRP1B54
C1R
5945
3
Auto-Tyrap
BRC1B
X1M
R1T
A1P
4
5
1–38
Simbolo
Componente
A1P
scheda a circuiti stampati principale
A2P
scheda alimentazione
X1M
morsettiera per filo del telecomando
X2M
morsettiera per cavi della sezione
esterna
C1R
condensatore del motore del
ventilatore interno
R1T
termistore ripresa aria
A2P
X2M
Cavo Auto-Tyrap
alla sezione
esterna
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
R45EZ7W1
Disposizione dei collegamenti
Il seguente disegno mostra i componenti principali della scatola interruttori per il tipo R45EZ7W1:
1
5943
S1T
K1M
C2R
Z1F
F3S
R1P
3
X1M
4
F3C
K2R
F2S
Morsetto per cavo
dell’alimentazione
Morsetto per cavo
della sezione
esterna.
Simbolo
Componente
R1P
protezione per inversione di fase
F3C
relè di sovracorrente
K1M
interruttore magnetico compressore
K2R
relè ausiliario relè di interblocco per
sovracorrente
S1T
termostato aria controllo velocità del
ventilatore
C2R
condensatore del motore del ventilatore
F2S e F3S
stabilizzatore
X1M
morsettiera per collegamenti sul campo
Z1F
filtro rumore
Parte 1 – Schema del sistema
1–39
5
Disposizione dei collegamenti
11
RY35-45EZ7V1
ESIT99–01
Il seguente disegno mostra i componenti principali della scatola interruttori per il tipo RY35-45EZ7V1:
Y2R
K1M
Z1F
C1R
C2R
F6u
F7u X1M
53
59
3
Sche
Morsetto per cavo
dell’alimentazione
4
Sche
53
59
T1R
5
1–40
Simbolo
Componente
Scheda
scheda a circuiti stampati
T1R
trasformatore
X1M
morsettiera per collegamenti sul campo
F7u
fusibile (N) alimentazione verso interno
F6u
fusibile (L) alimentazione verso interno
C1R
condensatore del compressore
C2R
condensatore del motore del ventilatore
Y2R
avvolgimento valvola a 4 vie
Z1F
filtro rumore
Morsetto per cavo
della sezione
esterna
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
R(Y) 71-125 GZ7
Disposizione dei collegamenti
Il seguente disegno mostra i componenti principali della scatola interuttori per il tipo R(Y)71-125GZ7:
1
C1R
C2R
K1M
F1C
3
A1P
4
A2P
X1M
59
47
Simbolo
Componente
A1P
scheda principale
A2P
scheda F1c di interblocco per
sovracorrente
X1M
morsettiera per collegamenti sul campo
C1R
condensatore del motore del ventilatore
superiore
C2R
condensatore del motore del ventilatore
inferiore (solo RY100/125)
K1M
relè magnetico compressore
F1C
relè di sovracorrente compressore
Parte 1 – Schema del sistema
5
1–41
Disposizione dei collegamenti
11
3.3
Schemi elettrici
Visione d’insieme
3
4
5
1–42
ESIT99–01
Gli schemi elettrici dei seguenti tipi di refrigeratori sono mostrati nelle pagine seguenti:
Tipo di refrigeratore
Vedere ...
FH35GZ7V1 FH45GZ7V1
pagina 1-43
FHY35-125GZ7V1 FH71-125GZ7V1
pagina 1-44
FHB35-60FK7V1 FHB35-45GZ7V1
pagina 1-45
FHYB35-71GZ7V1
pagina 1-46
FHYB100GZ7V1 FHYB125GZ7V1
pagina 1-47
FHC35-60FJ7V1 FHC35-45GZ7V1
pagina 1-48
RY35EZ7V1 RY45EZ7V1
pagina 1-49
R45EZ7V11 R45EAZ7V11
pagina 1-50
R45EZ7W11 R45EAZ7W11
pagina 1-51
R100GZ7V1
pagina 1-52
RY100GZ7V1
pagina 1-53
R100GZ7T1 R125GZ7T1
pagina 1-54
R100GZ7W1 R125GZ7W1
pagina 1-55
RY100GZ7W1 RY125GZ7W1
pagina 1-56
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
Parte 1
FH35GZ7V1
FH45GZ7V1
BLK :
BLU :
GRN :
GRY :
NERO
BLU
VERDE
GRIGIO
PPL :
RED :
WHT :
YLW :
A2P
R1T
interna
F1U
t°
X2A
PC
X1A
P1
X19A
X2M
1
2 WHT
3 BLK
P2
t°
X11A
X18A
X10A
X5A
CD
SS1
X30A
H1P
X26A
RyP
X27A
TELECOMANDO A
DISTANZA
CON FILO
X1M
P2
P1
GRY
PPL
BLU
YLW
WHT
X20A
C1R
RED
1
BLK
X15A
X25A
NOTA 4
PORPORA
ROSSO
BIANCO
GIALLO
1. UTILIZZARE SOLAMENTE I CONDUTTORI IN RAME.
2. QUANDO SI FA USO DEL COMANDO CENTRALE,
CONSULTARE IL MANUALE PER IL COLLEGAMENTO ALL’UNITA’.
3. IL MODELLO DEL TELECOMANDO A DISTANZA VARIA A SECONDA DEL SISTEMA DI COMBINAZIONE.
FARE RIFERIMENTO AI MATERIALI TECNICI ED AI CATALOGHI, ECC… PRIMA DI PROCEDERE AL COLLEGAMENTO.
4. QUANDO S’INSTALLA LA POMPA DI DRENAGGIO, TOGLIERE IL FILO DEL PONTE DI X15A E CREARE UN COLLEGAMENTO
SUPPLEMENTARE PER L’INTERRUTTORE DEL GALLEGGIANTE E LA POMPA DI DRENAGGIO.
R2T
A1P
RyC
esterna
X35A
X33A
X1A
M1F
MORSETTIERE PER INDICATORE
DI FUNZIONAMENTO
NOTA 4
DETTAGLI DEL
TELECOMANDO A
DISTANZA SENZA FILI
(ACCESSORI)
M
FUNZIONAMENTO
DEL COMPRESSORE
COLORI:
NOTE:
Parte 1 – Schema del sistema
FH35,45GZ7V1
FUNZIONAMENTO
DEL VENTILATORE
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
MORSETTIERA
CONNETTORE
MORSETTO DI CAVO
TERRA (VITE)
CONNETTORE PER PARTI OPZIONALI
CONNETTORE (INTERUTTORE DEL GALLEGGIANTE)
CONNETTORE (POMPA DI DRENAGGIO)
CONNETTORE (ADATTATORE D’INTERFACCIA
X30A
PER SERIE SKY AIR)
CONNETTORE (ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI)
X33A
CONNETTORE
X35A
(ADATTATORE CONTROLLO GRUPPO)
TELECOMANDO A DISTANZA CON FILO
BS1
PULSANTE ATTIVO/DISATTIVATO
PULSANTE AVVIO/ARRESTO MODO TIMER
BS2
BS3,BS8 PULSANTE TEMPO DI PROGRAMMAZIONE
BS4,BS9 PULSANTE IMPOSTAZIONE TEMPERATURA
BS6
TASTO DI SELEZIONE MODO DI FUNZIONAMENTO
BS7
PULSANTE TIMER ATTIVO/DISATTIVATO
BS11
TASTO DI CONTROLLO VELOCITA’ DEL VENTILATORE
BS12
PULSANTE DI FUNZIONAMENTO ISPEZIONE/TEST
BS14
PULSANTE RIPRISTINO INDICAZIONE FILTRO
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
H1P
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
LCD
DISPLAY A CRISTALLI LIQUIDI
SS1
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (PRINCIPALE/SEC)
X15A
X25A
RED
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
A2P
(TRASFORMATORE 220-240V/16V)
CONDENSATORE (MOTORE DELLA VENTOLA)
C1R
FUSIBILE (250V, 5°)
F1U
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
H1P
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
M1F
MOTORE ( VENTILATORE)
INTERRUTTORE TERMICO (MF1 INTEGRATO)
Q1F
TERMISTORE (ARIA)
R1T
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
R2T
RELE’ MAGNETICO
RyC
(COMPRESSORE UNITA’ ESTERNA)
RyP
RELE’ MAGNETICO (POMPA DI DRENAGGIO)
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
SS1
MORSETTIERA
X1M
MORSETTIERA
X2M
CIRCUITO DI RILEVAMENTO CORRENTE
CD
CIRCUITO DI CONTROLLO FASE
PC
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
RyC, RyF RELE’ MAGNETICO
A1P
X4
X3
RyF
X2
X1
RyC
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
H1P BS 1
LCD
BS 2
3
4
6
7
8
9
11
12
14
C1R
A1P
SS1
A2P
X2M
X1M
SCATOLA INTERRUTTORI
2TW20946-2
1–43
Disposizione dei collegamenti
ESIT99–01
FHY35-125GZ7V1
FH71-125GZ7V1
NERO
BLU
VERDE
GRIGIO
PPL :
RED :
WHT :
YLW :
PORPORA
ROSSO
BIANCO
GIALLO
NOTE:
1. UTILIZZARE SOLAMENTE I CONDUTTORI IN RAME.
2. QUANDO SI FA USO DEL COMANDO CENTRALE, CONSULTARE IL MANUALE
PER IL COLLEGAMENTO ALL’UNITA’.
3. IL MODELLO DEL TELECOMANDO A DISTANZA VARIA A SECONDA DEL SISTEMA DI COMBINAZIONE.
FARE RIFERIMENTO AI MATERIALI TECNICI ED AI CATALOGHI, ECC… PRIMA DI PROCEDERE AL COLLEGAMENTO.
4. QUANDO S’INSTALLA LA POMPA DI DRENAGGIO, TOGLIERE IL FILO DEL PONTE DI X15A E CREARE UN
COLLEGAMENTO SUPPLEMENTARE PER L’INTERRUTTORE DEL GALLEGGIANTE E LA POMPA DI DRENAGGIO.
5. M1S E 33S SONO COLLEGATI SOLAMENTE ALL’UNITA’ ESTERNA DEL TIPO A POMPA DI CALORE.
1–44
BS 2
7
3 4 5 6
8 9
12
t°
P1
X18A
X10A
SS1
X20A
H1P
H2P
6
7
8 9
11
12
14
(SOLO PER TIPO A
RAFFREDDAMENTO)
YLW
WHT
C1R
RED
1
BLK
WHT
1
BLK
X15A
X14A
NOTA 4
33S
NOTA 5
X25A X35A
X33A
TELECOMANDO
A DISTANZA
1
2
3
1
2
3
X2M
M1F
M
M1S
MORSETTIERE PER INDICATORE
DI FUNZIONAMENTO
X4
X3
X2
RyF
X1
Ryc
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
C1R
A1P
X2M
M
X29A
SISTEMA DI FUNZIONAMENTO SIMULTANEO
SS1
P2
TELECOMANDO A
DISTANZA
CON FILO
GRY
PPL
BLU
X26A
X2A
H1P BS 1
LCD
3 4
X1M
P2
P1
X5A
X11A
(PER TIPO A
POMPA DI CALORE)
BS 2
PC
t°
X19A
RC
14
X1A
X2A
SS1
11
A2P
R2T
FUNZIONAMENTO
DEL COMPRESSORE
BLK :
BLU :
GRN :
GRY :
TC R1T
UNITA’
ESTERNA
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
COLORI:
CONNETTORE
: MORSETTIERA
MORSETTO DI CAVO
TERRA (VITE)
FH35,45,71,100,125GZ7V1
FH71,100,125GZ7V1
FUNZIONAMENTO
DEL VENTILATORE
CONTORE (ADATTATORE D’INTERFACCIA
X30A
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
PER SERIE SKY AIR)
CONNETTORE (ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI)
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
X33A
A2P
(TRASFORMATORE 220-240V/16V)
CONNETTORE
X35A
(ADATTATORE CONTROLLO GRUPPO)
CONDENSATORE (MOTORE DELLA VENTOLA)
C1R
interna
esterna
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
TELECOMANDO A DISTANZA CON FILO
A1P
H1P,H2P
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
PULSANTE ATTIVO/DISATTIVATO
BS1
MOTORE ( VENTILATORE)
M1F
PULSANTE AVVIO/ARRESTO MODO TIMER
BS2
MOTORE (DEFLETTORE OSCILLANTE) SOLO PER FHY BS3,BS8 PULSANTE TEMPO DI PROGRAMMAZIONE
M1S
X2M
INTERRUTTORE TERMICO (MF1 INTEGRATO) BS4,BS9 PULSANTE IMPOSTAZIONE TEMPERATURA
Q1F
X27A
1 RED
TERMISTORE (ARIA)
BS5
R1T
TASTO PER LA REGOLAZIONE DIREZIONE DEL FLUSSO DELL’ARIA
2 WHT
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
TASTO DI SELEZIONE MODO DI FUNZIONAMENTO
R2T
BS6
3 BLK
RyA
RELE’ MAGNETICO (DEFLETTORE OSCILLANTE) BS7
PULSANTE TIMER ATTIVO/DISATTIVATO
RELE’ MAGNETICO (POMPA DI DRENAGGIO) BS11
RyP
TASTO DI CONTROLLO VELOCITA’ DEL VENTILATORE
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA) BS12
SS1
PULSANTE DI FUNZIONAMENTO ISPEZIONE/TEST
X30A
X1M,X2M MORSETTIERA
PULSANTE RIPRISTINO INDICAZIONE FILTRO
BS14
PC
CIRCUITO DI CONTROLLO FASE
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
DETTAGLI DEL
H1P
RICEVITORE SEGNALE
RC
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
TELECOMANDO A
CIRCUITO TRASMISSIONE SEGNALI
DISPLAY A CRISTALLI LIQUIDI
TC
LCD
DISTANZA SENZA FILI
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (PRINCIPALE/SEC)
(ACCESSORIO)
CONNETTORE PER PARTI OPZIONALI
SS1
CONNETTORE (INTERRUTTORE DEL GALLEGGIANTE)
X15A
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
H1P BS 1
RyC,RyF RELE’ MAGNETICO
CONNETTORE (POMPA DI DRENAGGIO)
X25A
LCD
INTERRUTTORE FINE CORSA (DEFLETTORE OSCILLANTE)
RyP
33S
A1P
A2P
X2M
X1M
(PRINCIPALE) (SECONDARIO) SCATOLA INTERRUTTORI
2TW21006-1C
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
FHB35-60FK7V1
FHB35-45GZ7V1
CONNETTORE (ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI)
X35A
CONNETTORE
(ADATTATORE CONTROLLO GRUPPO)
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO COLORI:
MORSETTIERA
BLK : NERO
BLU : BLU
GRY : GRIGIO
esterna
ORG : ARANCIONE
RED : ROSSO
WHT : BIANCO
interna
A1P
Parte 1 – Schema del sistema
R2T
t°
X1A
X2A
A2P
NOTA 3
X27A
X19A
X18A
X5A
X10A
FL
FHL
FHM
FHH
FC
RyF4
SS1
X30A
RyF3
RyF2
RyF1
H1P
X35A
X33A
1
BS 2
3
4
6
7
8
9
11
12
14
M
M1P
X1A
C1R
SS1
X1M
1
A2P
WHT
C1R
YLW
X4
X3
RyF
A1P
M1F
M
MORSETTIERE PER INDICATORE
DI FUNZIONAMENTO
33H
DETTAGLI DEL
TELECOMANDO A
DISTANZA SENZA FILI
(ACCESSORIO)
TELECOMANDO
A DISTANZA
CON FILO
X1M
P2
P1
ORG
BLU
BLK
GRY
RED
P2
X21A
X25A
X15A
H1P BS 1
LCD
P1
t°
X11A
X2M
1 RED
2 WHT
3 BLK
NOTE:
1. QUANDO SI FA USO DEL COMANDO CENTRALE, CONSULTARE IL MANUALE PER IL COLLEGAMENTO ALL’UNITA’.
2. IL MODELLO DEL TELECOMANDO A DISTANZA VARIA A SECONDA DEL SISTEMA DI COMBINAZIONE.
FARE RIFERIMENTO AI MATERIALI TECNICI ED AI CATALOGHI, ECC… PRIMA DI PROCEDERE AL COLLEGAMENTO.
3. METTERE A TERRA LO SCUDO DEL FILO DEL TELECOMANDO A DISTANZA CHE VA ALL’UNITA’ INTERNA.
CD R1T
F1U
FUNZIONAMENTO
DEL COMPRESSORE
X33A
FHB35,45,60FK7V1/FHB35,45GZ7V1
FUNZIONAMENTO
DEL VENTILATORE
CONNETTORE
MORSETTO DI CAVO
TERRA (VITE)
TELECOMANDO A DISTANZA CON FILO
PULSANTE ATTIVO/DISATTIVATO
BS1
BS2
PULSANTE AVVIO/ARRESTO MODO TIMER
PULSANTE TEMPO DI PROGRAMMAZIONE
BS3,BS8
PULSANTE IMPOSTAZIONE TEMPERATURA
BS4,BS9
BS6
TASTO DI SELEZIONE MODO DI FUNZIONAMENTO
BS7
PULSANTE TIMER ATTIVO/DISATTIVATO
TASTO DI CONTROLLO VELOCITA’ DEL VENTILATORE
BS11
PULSANTE DI FUNZIONAMENTO ISPEZIONE/TEST
BS12
PULSANTE RIPRISTINO INDICAZIONE FILTRO
BS14
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
H1P
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
DISPLAY A CRISTALLI LIQUIDI
LCD
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (PRINCIPALE/SEC)
SS1
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
RyC,RyF
RELE’ MAGNETICO
CONNETTORE PER PARTI OPZIONALI
CONNETTORE (ADATTATORE D’INTERFACCIA
X30A
PER SERIE SKY AIR)
RyP
INTERRUTTORE DEL GALLEGGIANTE
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
A2P
(TRASFORMATORE 220-240V/-16V)
C1R
CONDENSATORE (VENTOLA)
FUSIBILE TERMICO (152°C)
F1T
(M1F INTEGRATO)
F1U
FUSIBILE (250V/ 5A)
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
H1P
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
MOTORE ( VENTILATORE)
M1F
M1P MOTORE (POMPA DI DRENAGGIO)
TERMISTORE (ARIA)
R1T
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
R2T
RELE’ MAGNETICO (COMPRESSORE
RyC
UNITA’ ESTERNA)
RyF1-4 RELE’ MAGNETICO (VENTILATORE)
RyP
RELE’ MAGNETICO (POMPA DI DRENAGGIO)
SS1
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
X1M MORSETTIERA
X2M MORSETTIERA
CIRCUITO DEL RICEVITORE DEL SEGNALE
RC
BLU
BLU
33H
A1P
X2
X1
Ryc
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
X2M
SCATOLA INTERRUTTORI
2TW22046-1B
1–45
Disposizione dei collegamenti
ESIT99–01
FHYB35-71GZ7V1
NOTE:
1. QUANDO SI FA USO DEL COMANDO CENTRALE, CONSULTARE IL MANUALE PER IL COLLEGAMENTO ALL’UNITA’.
2. IL MODELLO DEL TELECOMANDO A DISTANZA VARIA A SECONDA DEL SISTEMA DI COMBINAZIONE.
FARE RIFERIMENTO AI MATERIALI TECNICI ED AI CATALOGHI, ECC… PRIMA DI PROCEDERE AL COLLEGAMENTO.
1–46
BS 2
3
4
6
7
8
9
11
12
14
FHYB35,45,71GZ7V1
R1T
R2T
t°
X2A
X1A
A2P
P1
t°
X19A
X18A
X10A
X5A
X11A
RyF4
SS1
RyF3
RyF2
RyF1
H1P
H2P
X15A
RC
FL
FHL
FHM
FHH
FC
X35A
C1R
X1M
C1R
MORSETTIERE PER INDICATORE
DI FUNZIONAMENTO
M1P
X1A
A1P
SS1
WHT
YLW
X33A
33H
M
1
M1F
M
X21A
X25A
1
TELECOMANDO
A DISTANZA
CON FILO
X1M
P2
P1
ORG
BLU
BLK
GRY
RED
P2
FUNZIONAMENTO
DEL COMPRESSORE
TC
FUNZIONAMENTO
DEL VENTILATORE
TELECOMANDO A DISTANZA CON FILO
PULSANTE ATTIVO/DISATTIVATO
PULSANTE AVVIO/ARRESTO MODO TIMER
esterna
interna
PULSANTE TEMPO DI PROGRAMMAZIONE
PULSANTE IMPOSTAZIONE TEMPERATURA
TASTO DI SELEZIONE MODO DI FUNZIONAMENTO
A1P
PULSANTE TIMER ATTIVO/DISATTIVATO
X2M
TASTO DI CONTROLLO VELOCITA’ DEL VENTILATORE
X27A
1 RED
PULSANTE DI FUNZIONAMENTO ISPEZIONE/TEST
2 WHT
PULSANTE RIPRISTINO INDICAZIONE FILTRO
3 BLK
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
H1P
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
X30A
DISPLAY A CRISTALLI LIQUIDI
LCD
SS1
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (PRINCIPALE/SEC)
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
RELE’ MAGNETICO
RyC,RyF
CONNETTORE PER PARTI OPZIONALI
CONNETTORE (ADATTATORE D’INTERFACCIA
X30A
PER SERIE SKY AIR)
X33A
CONNETTORE (ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI)
CONNETTORE
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO X35A
(ADATTATORE CONTROLLO GRUPPO)
IDETTAGLI DEL
: MORSETTIERA
TELECOMANDO A DISTANZA
NERO
ORG
:
BLK
:
ARANCIONE
COLORI:
: CONNETTORE
SENZA FILI
RED : ROSSO
BLU : BLU
: MORSETTO DI CAVO
(ACCESSORIO)
WHT : BIANCO
GRY : GRIGIO
: TERRA (VITE)
H1P BS 1
LCD
BS1
BS2
BS3,BS8
BS4,BS9
BS6
BS7
BS11
BS12
BS14
RyP
INTERRUTTORE DEL GALLEGGIANTE
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
A2P
(TRASFORMATORE 220-240V/16V)
CONDENSATORE (VENTOLA)
C1R
FUSIBILE TERMICO (152°C)
F1T
(M1F INTEGRATO)
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
H1P,H2P
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
MOTORE ( VENTILATORE)
M1F
MOTORE (POMPA DI DRENAGGIO)
M1P
TERMISTORE (ARIA)
R1T
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
R2T
RyF1-4 RELE’ MAGNETICO (VENTILATORE)
RyP
RELE’ MAGNETICO (POMPA DI DRENAGGIO)
SS1
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
X1M
MORSETTIERA
X2M
MORSETTIERA
CIRCUITO DEL RICEVITORE DEL SEGNALE
RC
TC
CIRCUITO TRASMISSIONE SEGNALI
BLU
BLU
33H
A1P
X4
X3
RyF
X2
X1
Ryc
A2P
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
X2M
SCATOLA INTERRUTTORI
2TW21596-1B
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
FHYB100GZ7V1
FHYB125GZ7V1
X35A
COLORI:
t°
A1P
X2M
X27A
1 RED
2 WHT
3 BLK
X2A
BLK :
BLU :
BRN :
GRY :
NERO
BLU
MARRONE
GRIGIO
ORG : ARANCIONE
RED : ROSSO
WHT : BIANCO
1. QUANDO SI FA USO DEL COMANDO CENTRALE, CONSULTARE IL MANUALE PER IL COLLEGAMENTO ALL’UNITA’.
2. IL MODELLO DEL TELECOMANDO A DISTANZA VARIA A SECONDA DEL SISTEMA DI COMBINAZIONE.
FARE RIFERIMENTO AI MATERIALI TECNICI ED AI CATALOGHI, ECC…
PRIMA DI PROCEDERE AL COLLEGAMENTO.
X1A
A2P
P1
t°
X19A
X18A
SS1
X30A
X10A
H1P
H2P
X15A
X5A
X11A
RyF4
FLL
RyF3
RyF2
RyF1
FL
FM
FH
FC
X21A
X25A
33H
X35A
1
DETTAGLI DEL
TELECOMANDO A DISTANZA
SENZA FILI
(ACCESSORIO)
H1P BS 1
LCD
BS 2
3
4
6
7
8
9
11
12
14
M
C1R
X1M
1
M1F
M
WHT
C1R
YLW
MORSETTIERE PER INDICATORE
DI FUNZIONAMENTO
M1P
X1A
A1P
SS1
TELECOMANDO
A DISTANZA
CON FILO
X1M
P2
P1
BRN
ORG
BLK
GRY
RED
P2
X33A
RC
NOTE:
Parte 1 – Schema del sistema
R2T
CONNETTORE (ADATTATORE CONTROLLO GRUPPO)
MORSETTIERA
: CONNETTORE
: MORSETTO DI CAVO
: TERRA (VITE)
R1T
FUNZIONAMENTO
DEL VENTILATORE
FCOLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
TC
interna
FUNZIONAMENTO
DEL COMPRESSORE
TELECOMANDO A DISTANZA CON FILO
PULSANTE ATTIVO/DISATTIVATO
PULSANTE AVVIO/ARRESTO MODO TIMER
A2P
esterna
PULSANTE TEMPO DI PROGRAMMAZIONE
C1R
PULSANTE IMPOSTAZIONE TEMPERATURA
TASTO DI SELEZIONE MODO DI FUNZIONAMENTO
F1T
PULSANTE TIMER ATTIVO/DISATTIVATO
TASTO DI CONTROLLO VELOCITA’ DEL VENTILATORE
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
H1P,H2P
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
PULSANTE DI FUNZIONAMENTO ISPEZIONE/TEST
MOTORE ( VENTILATORE)
M1F
PULSANTE RIPRISTINO INDICAZIONE FILTRO
MOTORE (POMPA DI DRENAGGIO)
M1P
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
H1P
TERMISTORE (ARIA)
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
R1T
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
DISPLAY A CRISTALLI LIQUIDI
LCD
R2T
RyF1-4 RELE’ MAGNETICO (VENTILATORE)
SS1
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (PRINCIPALE/SEC)
RyP
RELE’ MAGNETICO (POMPA DI DRENAGGIO)
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
SS1
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA) RyC,RyF
RELE’ MAGNETICO
CONNETTORE PER PARTI OPZIONALI
X1M
MORSETTIERA
CONNETTORE (ADATTATORE D’INTERFACCIA PER
MORSETTIERA
X2M
X30A
SERIE SKY AIR)
CIRCUITO DEL RICEVITORE DEL SEGNALE
RC
X33A
CONNETTORE (ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI)
TC
CIRCUITO TRASMISSIONE SEGNALI
BS1
BS2
BS3,BS8
BS4,BS9
BS6
BS7
BS11
BS12
BS14
RyP
INTERRUTTORE DEL GALLEGGIANTE
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
(TRASFORMATORE 220-240V/16V)
CONDENSATORE (VENTOLA)
FUSIBILE TERMICO (152°C)
(M1F INTEGRATO)
BLU
BLU
33H
A1P
X4
X3
RyF
X2
X1
Ryc
A2P
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
X2M
SCATOLA INTERRUTTORI
2TW21606-1A
1–47
Disposizione dei collegamenti
ESIT99–01
FHC35-60FJ7V1
FHC35-45GZ7V1
RyC
RyP
SS1
X1M
X2M
CD
PC
MOTORE ( VENTILATORE INTERNO)
MOTORE (POMPA DI DRENAGGIO)
H1P
LCD
MOTORE (DEFLETTORE OSCILLANTE)
INTERRUTTORE TERMICO (M1F INTEGRATO) SS1
TASTO DI SELEZIONE MODO DI FUNZIONAMENTO
PULSANTE TIMER ATTIVO/DISATTIVATO
TASTO VELOCITA’ DEL VENTILATORE
PULSANTE DI FUNZIONAMENTO ISPEZIONE/TEST
RELE’ MAGNETICO (COMPRESSORE
UNITA’ ESTERNA)
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (PRINCIPALE/SEC)
RELE’ MAGNETICO (POMPA DI DRENAGGIO)
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
MORSETTIERA
MORSETTIERA
CIRCUITO DI RILEVAMENTO CORRENTE
A1P
A3P
SS1
SS2
X24A
NOTA 2
H1P
H2P
H3P
H4P
PULSANTE (VELOCITA’ DEL VENTILATORE)
TASTO PER LA REGOLAZIONE DIREZIONE DEL FLUSSO DELL’ARIA
TASTO DI IMPOSTAZIONE TEMPO/TEMPERATURA
PULSANTE DI FUNZIONAMENTO ISPEZIONE/TEST
TASTO DI SELEZIONE MODO DI FUNZIONAMENTO
PULSANTE RIPRISTINO INDICAZIONE FILTRO
PULSANTE ATTIVAZIONE TIMER
PULSANTE DISATTIVAZIONE TIMER
DISPLAY A CRISTALLI LIQUIDI
X1A
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
H4P
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ARANCIONE MONITOR DI SERVIZIO)
SS1
INTERRUTTORE DI
SELEZIONE (PRINCIPALE/SEC)
INTERRUTTORE DI SELEZIONE
(IMPOSTAZIONE INDIRIZZO SENZA FILI)
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
A4P
t°
A1P
X1A
WHT
BLK
X18A
X10A
RyC,RyF RELE’ MAGNETICO
X2M
H1P
X20A
RyA
X15A
CN30
X25A
X14A
X30A
CONNETTORE (ADATTATORE
D’INTERFACCIA PER SERIE SKY AIR)
X33A
CONNETTORE (ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI)
X35A
CONNETTORE
(ADATTATORE CONTROLLO GRUPPO)
C1R
WHT : BIANCO
YLW : GIALLO
33H
BS4
BS10
BS8
BS12
1
X2M
SS18
M
1
BLK
WHT
1
A1P
X1M
X1A
M1F
M
M1S
MORSETTIERE PER INDICATORE
DI FUNZIONAMENTO
M1P
SCATOLA INTERRUTTORI
M
X29A
SS19
A2P
C1R
RED
33S
BS2 BS13 BS14
X4
X3
RyF
X2
X1
RyC
: MORSETTIERA
H1P BS 1
LCD
: CONNETTORE
: SPIA DI CAVO
BLK : NERO
RED : ROSSO
BS1
BS6
YLW
BLK
X33A
P2
TELECOMANDO A
DISTANZA
CON FILO
WHT
SS1
X35A
BS5
CONNETTORE PER PARTI OPZIONALI
X5A
X1M
P2
P1
X24A
LCD
BS3
NOTA 4
PC
P1
X11A
X27A
DETTAGLI DEL TELECOMANDO
A DISTANZA SENZA FILI
(ACCESSORIO)
X2A
t°
X19A
1
2
3
esterna
A2P
R2T
SS2
COLLEGAMENTI IN LOCO
COLORI:
CD R1T
F1U
interna
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
: TERRA (VITE)
X2A
X1A
H1P
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (IMPOSTAZIONI MULTIPLE)
UNITA’
BS RICEVITORE/
DISPLAY
FHC95, 45, 60F J7V1
FHC35, 45GZ7V1
A3P,A4P SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
PULSANTE ATTIVO/DISATTIVATO
BS
H3P
DISPLAY A CRISTALLI LIQUIDI
BS3
BS4
BS5,BS6
BS8
BS10
BS12
BS13
BS14
LCD
SS19
UNITA’ RICEVITORE/DISPLAY (COLLEGATA AL
TELECOMANDO A DISTANZA SENZA FILI)
PULSANTE RIPRISTINO INDICAZIONE FILTRO
H2P
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
TERMISTORE (ARIA)
TELECOMANDO SENZA FILI
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
PULSANTE ATTIVO/DISATTIVATO
BS1
RELE’ MAGNETICO (DEFLETTORE OSCILLANTE) BS2
PULSANTE AVVIO/ARRESTO MODO TIMER
CIRCUITO DI CONTROLLO FASE
TELECOMANDO A DISTANZA CON FILO
BS1 PULSANTE ATTIVO/DISATTIVATO
1–48
TASTO PER LA REGOLAZIONE DIREZIONE DEL FLUSSO DELL’ARIA
INTERRUTTORE DI SELEZIONE
(IMPOSTAZIONE INDIRIZZO SENZA FILI)
FUNZIONAMENTO
DEL COMPRESSORE
M1F
M1P
M1S
Q1F
R1T
R2T
RyA
PULSANTE IMPOSTAZIONE TEMPERATURA
SS18
FUNZIONAMENTO
DEL VENTILATORE
H1P
PULSANTE AVVIO/ARRESTO MODO TIMER
PULSANTE TEMPO DI PROGRAMMAZIONE
RyP
C1R
F1U
INTERRUTTORE FINE CORSA (DEFLETTORE OSCILLANTE)
RED
RED
A2P
BS2
BS3,BS8
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
BS4,BS9
BS5
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
(TRASFORMATORE 220-240V/16V)
BS6
CONDENSATORE (MOTORE DEL VENTILATORE) BS7
BS11
FUSIBILE (250V/ 5A)
BS12
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
BS14
INTERRUTTORE DEL GALLEGGIANTE
RED
33H
33S
A1P
DETTAGLI DEL
TELECOMANDO A BS 2 3 4 5 6
DISTANZA SENZA
7 8 9
11
FILI (ACCESSORIO)
12
14
NOTE: 1. QUANDO SI FA USO DEL COMANDO CENTRALE,
ADATTATORE PER COLLEGAMENTI ELETTRICI
CONSULTARE IL MANUALE PER IL COLLEGAMENTO ALL’UNITA’.
2. X24A E’ COLLEGATO QUANDO VIENE USATO IL KIT DEL TELECOMANDO A DISTANZA SENZA FILI
SS1
3. IL MODELLO DEL TELECOMANDO A DISTANZA VARIA A SECONDA DEL SISTEMA DI COMBINAZIONE.
FARE RIFERIMENTO AI MATERIALI TECNICI ED AI CATALOGHI, ECC… PRIMA DI PROCEDERE AL COLLEGAMENTO.
4. METTERE A TERRA LO SCUDO DEL CORDONE DEL TELECOMANDO A DISTANZA CHE VA ALL’UNITA’ INTERNA. 2TW20436-1A
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
RY35EZ7V1
RY45EZ7V1
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
RY35EZ7V1, RY45EZ7V1
1
RED
2
3
MRrl
MRc
MR2
PCB
RED
Q5E
YLW
YLW
RED
RED
MRc
A
6
B
YLW
5
BRN
BRN
X14A
M2F
1
R1T : TERMISTORE ARIA ESTERNA
R4T : TERMISTORE SBRINAMENTO
SA : STABILIZZATORE
S1,S3, .. : CONNETTORE SULLA PCB
S2PH : PRESSOSTATO DI ALTA
BLU
WHT
C2R
Q4M
BRN
X10A
BLU
ORG
BLK
BLU
RED
YLW
RED
BRN
X12A
BLU
t° R1T
GRY
RED
ORG
BLK
BRN
BRN
R4T t°
C1R
esterna
t°
K1M
BLK
S MC
M
M1C 1
Rth1
MRrl
MRrh
S7
t°
S4
MRc
MRcw
MR2
BLK
Q2L
C1R,C2R : CONDENSATORE DI MARCIA
F1U : FUSIBILE INSTALLATO IN LOCO
F6U,F7U : FUSIBILE
K1M : CONTATTORE COMPRESSORE
MR : RELE’ MAGNETICO
M1C : MOTORE DEL COMPRESSORE
M2F : MOTORE DEL VENTILATORE
PCB : SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
Q2L :PROTEZIONE DA SOVRACORRENTE
(COMPRESSORE)
Q3M,Q4M : PROTEZIONE TERMICA
Q5E : TERRA IN LOCO
RILEVATORE DI DISPERSIONE
Rth1 : TERMISTORE TEMPERATURA PCB
YLW
RED
BLU
WHT
WHT
: TERRA DI PROTEZIONE
1
2
N : NEUTRO
S5
X11A
N
GRN/YLW
SA
WHT
Z1F
X1M
RED
WHT
YLW
BLU
F1U
N
S3
GRN/YLW
L
L
F7U
(5A)
T1R
S2HP
F6U
(5A)
BLU
3
interna
Parte 1 – Schema del sistema
MRrh
RED
WHT
BLK
2
L : FASE
MRcc
S1
1
1 ˜ 50Hz
220-240V
MRcw
Y2R
M
Q3M
T1R : TRASFORMATORE
X1M : MORSETTIERA
X10A,X11A, .. : CONNETTORE
Y2R : VALVOLA SOLENOIDE DI INVERSIONE
Z1F : FILTRO ACUSTICO
3TW01326-1A
1–49
Disposizione dei collegamenti
ESIT99–01
R45EZ7V11
R45EAZ7V11
L : FASE
N : NEUTRO
R45EZ7V11, R45EAZ7V11
: TERRA DI PROTEZIONE
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
1
1
esterna
YLW
RED
2
3
BLU
Q2L
C2R
A
N
RED
N
1 ˜ 50Hz
220-240V
F1U
BLU
F2S
B
F3S
1
2
5
6
WHT
WHT
BLU
RED
C1R,C2R : CONDENSATORE DI MARCIA
F1U : FUSIBILE INSTALLATO IN LOCO
F2S,F3S : STABILIZZATORE
K1M : CONTATTORE COMPRESSORE
M1C : MOTORE DEL COMPRESSORE
M2F : MOTORE DEL VENTILATORE
Q2L : PROTEZIONE DA SOVRACORRENTE (COMPRESSORE)
GRN/YLW
X1M
RED
WHT
1
L
L
C L
ORG
BLK
WHT
WHT
BLU
RED
Q5E
BRN
X2A
ORG
BLK
RED
WHT
S1T
H
WHT
2
interna
3
K1M
3 4
Z1F
M
M2F
?
Q3M
BLU
C1R
RED
YLW
S M C
M1C
?
Q4M
Q3M,Q4M : PROTEZIONE TERMICA
Q5E : RILEVATORE DISPERSIONI VERSO TERRA IN LOCO
S1T : TERMOSTATO
X1M : MORSETTIERA
X2A : CONNETTORE
Z1F : FILTRO ACUSTICO
3TW00976-1A
1–50
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
R45EZ7W11
R45EAZ7W11
N :NEUTRO
L1,L2,L3 : FASE
R45EZ7W11, R45EAZ7W11
: TERRA DI PROTEZIONE
Z1F
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
BRN
Q2L
2
2
3
WHT
BRN
A
YLW
C L
ORG
BLK
RED
WHT
WHT
BLU
C2R
5
3
WHT
8
7
BLU
?
Q3M
YLW
BRN
M
1
M2F
BLK
GRY
95
ORG
BRN
WHT
BLU
BRN
GRN/YLW
C2R : CONDENSATORE DI MARCIA
F1U : FUSIBILE INSTALLATO IN LOCO
F2S,F3S : STABILIZZATORE
F3C : RELE’ DI SOVRACORRENTE
K1M : CONTATTORE COMPRESSORE
K2R : RELE’ MAGNETICO
M1C : MOTORE DEL COMPRESSORE
M2F : MOTORE DEL VENTILATORE
R1P : PROTEZIONE FASE D’INVERSIONE
S1T : TERMOSTATO
X1M : MORSETTIERA
S1T
X2A
ORG
BLK
R
N
N
S
K2R
1
L2 L3
L3
RED
BLU
BRN
R1P
T
F1U
A
L1
L2
B
C
3
3N ˜ 50Hz
380 - 415
14
BLU
Q5E
L1
13
H
RED
interna
K1M
1
1
WHT
WHT
X1M
F2S
F3S
GRY
98
1
2
2T1
3
4
4T2
5
6
6T3
esterna
F3C
RED
YLW
BLU
W V U
M
3
?
M1C
Q2L : PROTEZIONE DA SOVRACORRENTE (COMPRESSORE)
Q3M : PROTEZIONE TERMICA
Q5E : RILEVATORE DISPERSIONI VERSO TERRA IN LOCO
X2A : CONNETTORE
Z1F : FILTRO ACUSTICO
3TW00986-1B
Parte 1 – Schema del sistema
1–51
Disposizione dei collegamenti
ESIT99–01
R100GZ7V1
N-BLU
A1P,A2P
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
BS1
PULSANTE (POMPA SPENTA)
C1R,C2R
CONDENSATORE (M1F - M2F)
C5R
CONDENSATORE (M1C)
CONDENSATORE D’AVVIO
DS3
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
F1C
RELE’ DI SOVRACORRENTE (M1C)
F1U
FUSIBILE (250V, 10A)
F3U
FUSIBILE INSTALLATO IN LOCO
HAP
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
J1HC
RISCALDATORE DEL CARTER
H1P,H2P
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
K1M
CONTATTORE MAGNETICO (M1C)
K1C
CONTATTORE D’AVVIO (M1C
M1C
M1F,M2F
MOTORE (COMPRESSORE)
Q1L,Q2L
INTERRUTTORE TERMICO
Q3E
RILEVATORE DISPERSIONI VERSO TERRA
R1T
TERMISTORE (ARIA)
R2T
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
R3T
TERMISTORE (TUBO DI SCARICO)
R4C
RESISTORE
RC
CIRCUITO DEL RICEVITORE DEL SEGNALE
RT
RADDRIZZATORE
RyC
MAGNETRELAIS (K1M)
RyF1-6
RELE’ MAGNETICO (M1F - M2F)
S1LP
PRESSOSTATO (DI BASSA)
PRESSOSTATO (DI ALTA)
T1R
3
L
1 ˜ 50Hz
220-240V
N
2
Q3E
1
C1R
R1T
R2T
R3T
t°
C2R
A1P
t°
X4A
X1M 1
K1M
X1M
2
3
L
RED
SCATOLA INTERRUTTORI
MORSETTIERA
Y1E
VALVOLA DI ESPANSIONE (DEL TIPO ELETTRONICO)
Q2L
Q1L
Y1E
S1PH
P
t°
X5A
X24A
X6A
X10A
X21A
X12A
X11A
L
F1U
X9A
H1P
BS1
DS3
H2P
WHT
HAP
BLK
X2
C1R
BLK
BLU
RyC
1
X1A
K1S
RED
BLK
BLU
ORG
RED
BLU
BLK
M1F
SD
N
C5R
M
SD
C4R
K1M
t°
T1R
M2F
C2R
C3R
M
1
X25A
A1P
K1M
M
X8A
X7A
K1S
C
HH
H
R4C
A1P
1
RC
X15A
L
C
HH
X14A
H
TC
RyF4
RyF5
RyF6
F1C
RyF1
RyF2
RyF3
X1
BLU
RED
RT
K1M
BLK
X1M
P
RED
WHT
CIRCUITO TRASMISSIONE SEGNALI
X1A
F1C
YLW : GIALLO
N
F1C
RED
TC
S1LP
X23A
YLW
TRASFORMATORE (220-240V/16V)
A2P
RED : ROSSO
WHT : BIANCO
interna
WHT
T1R
BLK : NERO
BLU : BLU
M
A2P
YLW
INGRESSO DISPOSITIVI DI SICUREZZA
TERRA (VITE)
F3U
MOTORE ( VENTILATORE)
NOTA: NON FARE FUNZIONARE L’UNITA’ CORTOCIRCUITANDO S1LP.
1–52
C3R
: CONNETTORE
MORSETTO DI CAVO
FASE
NEUTRO
L
N
K1S
WHT
S1PH
SD
C5R
R4
L
C3R,C4R
MORSETTIERA
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
C4R
ORG
L-RED
S
M
C
M1C
K1M
esterna
R100GZ7V1
JH1C
2TW21706-1B
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
RY100GZ7V1
Q3E
A2P
X1A
C1R
R1T
F3U
interna
t°
C2R
A1P
TERRA (VITE)
BLK : NERO
BLU : BLU
1 ˜ 50Hz
220-240V
L N
1
X1M 1
2
3
L
R2T
t°
X4A
X5A
L
F1U
A2P
X1M
S1LP
RED : ROSSO
WHT : BIANCO
F1C
Y1R
Q2L
YLW : GIALLO
Q1L
S1PH
Y1E
P
P
M
R3T
t°
X6A
X24A
N
X23A
K1M
RED
RED
F1C
WHT
X10A
X21A
X22A
X12A
DS1
DS3
X11A
X9A
RyS
H1P
BLK
BS1
H2P
SCATOLA INTERRUTTORI
K1M
RyF4
TC
M
K1M
X1A
C4R
K1M
RyC
X7A
X8A
X25A
A1P
t°
RED
WHT
BLK
M2F
YLW
WHT
1
SD
K1S
RED
BLK
BLU
ORG
RED
BLK
YLW
M1F
SD
C5R
C
HH
H
L
C
HH
X15A
C3R
M
RC
R4C
X14A
1
RT
K1S
RyF1
N
RyF5
X2
RyF6
X1
BLU
F1C
BLU
RED
HAP
WHT
RISCALDATORE DEL CARTER
CONTATTORE MAGNETICO (M1C)
CONTATTORE D’AVVIO (M1C)
MOTORE (COMPRESSORE)
MOTORE (VENTILATORE)
INTERRUTTORE TERMICO (M1F, M2F)
RILEVATORE DISPERSIONI VERSO TERRA
TERMISTORE (ARIA)
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
TERMISTORE (TUBO DI SCARICO)
RESISTORE
CIRCUITO DEL RICEVITORE DEL SEGNALE
RADDRIZZATORE
RELE’ MAGNETICO (K1M)
RELE’ MAGNETICO (M1F - M2F)
RELE’ MAGNETICO (Y1R)
PRESSOSTATO (DI BASSA)
PRESSOSTATO (DI ALTA)
INGRESSO DISPOSITIVI DI SICUREZZA
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
TRASFORMATORE (220-240V/16V)
CIRCUITO TRASMISSIONE SEGNALI
MORSETTIERA
VALVOLA DI ESPANSIONE (DEL TIPO ELETTRONICO)
VALVOLA A 4 VIE
3
2
RyF2
J1HC
K1M
K1C
M1C
M1F,M2F
Q1L,Q2L
Q3E
R1T
R2T
R3T
R4C
RC
RT
RyC
RyF1-6
RyS
S1LP
S1PH
SD
DS3
T1R
TC
X1M
Y1E
Y1R
T1R
K1S
H
H1P,H2P
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
C3R
R5
: CONNETTORE
: MORSETTO DI CAVO
FASE
NEUTRO
L
N
BLU
HAP
C5R
RyF3
C1R,C2R
C3R,C4R
C5R
DS1
F1C
F1U
F3U
MORSETTIERA
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
C4R
L
BS1
N-BLU
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
PULSANTE (SBRINAMENTO FORZATO –
POMPA SPENTA)
CONDENSATORE (M1F - M2F)
CONDENSATORE (M1C)
CONDENSATORE D’AVVIO (M1C)
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (SBRINAMENTO)
RELE’ DI SOVRACORRENTE (M1C)
FUSIBILE (250V, 10A)
FUSIBILE INSTALLATO IN LOCO
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
ORG
L-RED
A1P,A2P
M
S
C
T1R
K1M
JH1C
M
1
C1R
NOTA: NON FARE FUNZIONARE L’UNITA’ CORTOCIRCUITANDO S1LP.
Parte 1 – Schema del sistema
C2R
M1C
esterna
RY100GZ7V1
2TW21646-1D
1–53
Disposizione dei collegamenti
ESIT99–01
R100GZ7T1
R125GZ7T1
L3-BLK
BS1
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
PULSANTE (POMPA SPENTA)
C1R,C2R
CONDENSATORE (M1F - M2F)
F1C
F1U,F2A
RELE’ DI SOVRACORRENTE (M1C)
F3U
FUSIBILE INSTALLATO IN LOCO
HAP
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
H1P,H2P
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
DS3
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
J1HC
RISCALDATORE DEL CARTER
L : FASE
TRASFORMATORE (220-240V/16V)
TC
CIRCUITO TRASMISSIONE SEGNALI
X1M
MORSETTIERA
Y1E
VALVOLA DI ESPANSIONE (DEL TIPO ELETTRONICO)
X10A
X21A
X12A
X11A
X9A
H1P
BS1
DS3
RED
H2P
WHT
HAP
RC
SD
SD
RyF4
RyF5
TC
WHT
X7A
X8A
X25A
A1P
t°
M
1
WHT
1–54
F1U
F1C
M1F
T1R
M
1
M2F
U
V
C1R
K1M
JH1C
esterna
3
NOTA: NON FARE FUNZIONARE L’UNITA’ CORTOCIRCUITANDO S1LP.
L1
X24A
X23A
PRC
C
T1R
F2U
X6A
RED
PRESSOSTATO (DI ALTA)
INGRESSO DISPOSITIVI DI SICUREZZA
X5A
L3
X1A
YLW
SD
HH
S1PH
P
N(L2)
BLK
PRESSOSTATO (DI BASSA)
Y1E
X15A
WHT
S1LP
RELE’ MAGNETICO (M1F - M2F)
S1PH
RyC
X14A
H
RELE’ MAGNETICO (K1M)
A1P
BLU
RyC
RyF1-6
X2
RyF6
RADDRIZZATORE
X1
L
RT
Q1L
t°
K1M
ORG
CIRCUITO DEL RICEVITORE DEL SEGNALE
P
Q2L
RT
C
RC
X1A
F1C
BLK
RED
TERMISTORE (TUBO DI SCARICO)
L1 L2 L3
SCATOLA INTERRUTTORI
BLU
R3T
S1LP
RED
HH
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
X1M
BLK
TERMISTORE (ARIA)
R2T
3
A2P
YLW : GIALLO
BLK
YLW
R1T
2
F1C
RED
RILEVATORE DISPERSIONI VERSO TERRA
K1M
RyF1
INTERRUTTORE TERMICO (M1F, M2F)
Q3E
X1M 1
R3T
t°
X4A
RyF2
Q1L,Q2L
R2T
RED : ROSSO
WHT : BIANCO
M
t°
A2P
H
CIRCUITO INVERSIONE DI FASE
R1T
F3U
BLU
PRC
1
interna
RyF3
MOTORE (COMPRESSORE)
MOTORE ( VENTILATORE)
Q3E
3 ˜ 50Hz
220-240V
C2R
L
M1C
M1F,M2F
T1R
A1P
ORG
CONTATTORE MAGNETICO (M1C)
L1 L2 L3
2
FUSIBILE (250V, 10A)
K1M
: CONNETTORE
BLK : NERO
: MORSETTO DI CAVO BLU : BLU
3
C1R
: TERRA (VITE)
BLK
A1P,A2P
MORSETTIERA
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
WHT
L2-WHT
RED
L-RED
C2R
M
W
M1C
R100-125GZ7T1
2TW21726-1B
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
R100GZ7W1
R125GZ7W1
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
L
RELE’ MAGNETICO (K1M)
S1LP
RELE’ MAGNETICO (M1F - M2F)
PRESSOSTATO (DI BASSA)
S1PH
PRESSOSTATO (DI ALTA
SD
INGRESSO DISPOSITIVI DI SICUREZZA
T1R
TC
TRASFORMATORE (220-240V/16V)
X1M
MORSETTIERA
Y1E
VALVOLA DI ESPANSIONE (DEL TIPO ELETTRONICO)
CIRCUITO TRASMISSIONE SEGNALI
F1U
S1PH
Y1E
P
X6A
X24A
X23A
X10A
X21A
X12A
X11A
X9A
H1P
BS1
DS3
RED
H2P
WHT
HAP
PRC
F1C
TC
RC
SD
SD
X14A
RyC
X15A
BLU
N
X8A
X7A
X25A
A1P
t°
T1R
M
1
M1F
M
1
M2F
NOTA: NON FARE FUNZIONARE L’UNITA’ CORTOCIRCUITANDO S1LP.
C1R
Parte 1 – Schema del sistema
L1
X1A
ORG
RyC
RyF1-6
A1P
RyF5
CIRCUITO DEL RICEVITORE DEL SEGNALE
RADDRIZZATORE
X2
RyF6
RC
X1
L
TERMISTORE (TUBO DI SCARICO)
F2U
Q1L
M
RED
ORG
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
R3T
C
R2T
X5A
L3
P
Q2L
t°
K1M
RED
TERMISTORE (ARIA)
L1 L2 L3 N
X1A
F1C
BLK
BLU
R1T
t°
S1LP
RT
HH
RILEVATORE DISPERSIONI VERSO TERRA
BLK
INTERRUTTORE TERMICO (M1F, M2F)
Q3E
YLW
Q1L,Q2L
3
R3T
A2P
YLW : GIALLO
BLK
RED
CIRCUITO INVERSIONE DI FASE
RyF1
PRC
2
SCATOLA INTERRUTTORI
WHT
MOTORE (COMPRESSORE)
MOTORE ( VENTILATORE)
RyF2
M1C
M1F,M2F
H
CONTATTORE MAGNETICO (M1C)
X1M 1
F1C
X1M
R2T
X4A
K1M
BLU
K1M
t°
A2P
RyF3
RISCALDATORE DEL CARTER
R1T
F3U
interna
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
J1HC
RT
C2R
RED : ROSSO
WHT : BIANCO
C2R
U
V
K1M
BLK
H1P,H2P
3
A1P
3N 50Hz
380-415V
Q3E
WHT
HAP
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
T1R
L1 L2 L3 N
RED
FUSIBILE INSTALLATO IN LOCO
FUSIBILE (250 V, 10 A)
1
2
C
F3U
: CONNETTORE
BLK : NERO
: MORSETTO DI CAVO BLU : BLU
RED
RELE’ DI SOVRACORRENTE (M1C)
YLW
F1C
F1U,F2A
C1R
: TERRA (VITE)
RyF4
CONDENSATORE (M1F - M2F)
HH
C1R,C2R
MORSETTIERA
L : FASE
N : NEUTRO
BLK
BS1
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
PULSANTE (POMPA SPENTA)
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
N-BLU
WHT
A1P,A2P
DS3
L3-BLK
H
L2-WHT
BLU
L-RED
JH1C
esterna
3
M
W
M1C
R100-125GZ7W1
2TW21719-1A
1–55
Disposizione dei collegamenti
ESIT99–01
RY100GZ7W1
RY125GZ7W1
H1P,H2P
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED ROSSO MONITOR DI SERVIZIO)
J1HC
RISCALDATORE DEL CARTER
R2T
TERMISTORE (AVVOLGIMENTO)
R3T
TERMISTORE (TUBO DI SCARICO)
RC
CIRCUITO DEL RICEVITORE DEL SEGNALE
RT
RADDRIZZATORE
RyC
RyF1-6
RELE’ MAGNETICO (K1M)
RyS
RELE’ MAGNETICO (Y1R)
S1LP
PRESSOSTATO (DI BASSA)
S1PH
PRESSOSTATO (DI ALTA)
INGRESSO DISPOSITIVI DI SICUREZZA
1–56
X14A
P
X24A
X10A
X21A
X12A
X11A
X9A
H1P
BS1
DS1
DS3
H2P
HAP
PRC
TC
RC
SD
SD
RyC
X15A
N
X7A
X8A
BLK
RED
X1A
BLU
ORG
RED
BLK
BLU
X22A
RyS
A1P
ORG
P
Y1E
RT
BLU
X25A
A1P
t°
M
1
M1F
M
1
M2F
U
V
T1R
K1M
JH1C
Y1E
VALVOLA DI ESPANSIONE (DEL TIPO ELETTRONICO)
Y1R
VALVOLA A 4 VIE
YLW
MORSETTIERA
WHT
CIRCUITO TRASMISSIONE SEGNALI
X1M
YLW
T1R
TC
S1PH
M
X23A
F1C
RELE’ MAGNETICO (M1F - M2F)
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (EMERGENZA)
TRASFORMATORE (220-240V/16V)
Q1L
X6A
K1M
X2
WHT
DS3
X1
F1U
Q2L
BLK
RyF6
TERMISTORE (ARIA)
L1
Y1R
WHT
SCATOLA INTERRUTTORI
BLU
R1T
L3
F1C
t°
X5A
F2U
X1A
S1LP
RED
C
RILEVATORE DISPERSIONI VERSO TERRA
t°
R3T
RED
F1C
X1M
R2T
X4A
L1 L2 L3 N
K1M
RED
INTERRUTTORE TERMICO (M1F, M2F)
Q3E
3
BLK
RyF1
CIRCUITO RISERVA DI FASE
Q1L,Q2L
2
A2P
HH
PRC
t°
X1M 1
RyF2
MOTORE (COMPRESSORE)
MOTORE (VENTILATORE)
interna
C2R
H
M1C
M1F,M2F
A1P
RyF3
CONTATTORE MAGNETICO (M1C)
F3U
T1R
L
K1M
R1T
BLK
HAP
DIODO AD EMISSIONE LUMINOSA
(LED VERDE MONITOR DI SERVIZIO)
3
WHT
FUSIBILE INSTALLATO IN LOCO
FUSIBILE (250V, 10A)
A2P
Q3E
RED
F3U
C1R
3N 50Hz
380-415V
L1 L2 L3 N
C
SOVRACCORRENTE (M1C)
SD
1
2
CONDENSATORE (M1F - M2F)
INTERRUTTORE DI SELEZIONE (SBRINAMENTO)
F1C
F1U,F2A
L : FASE
N : NEUTRO
NOTA: NON FARE FUNZIONARE L’UNITA’
CORTOCIRCUITANDO S1LP.
: MORSETTIERA
: TERRA (VITE)
: CONNETTORE
BLK : NERO
RED : ROSSO YLW : GIALLO
WHT : BIANCO
: MORSETTO DI CAVO BLU : BLU
RyF4
BS1
PULSANTE (SBRINAMENTO FORZATO –
POMPA SPENTA)
COLLEGAMENTI ELETTRICI IN LOCO
HH
SCHEDA A CIRCUITI STAMPATI
DS1
N-BLU
RyF5
A1P,A2P
C1R,C2R
L3-BLK
H
L2-WHT
L
L-RED
3
C1R
C2R
M
W
M1C
esterna
RY100-125GZ7W1
2TW21656-1A
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
Parte 1
1
3.4
Disposizione scheda principale per le sezioni interne FHYC35-125KZ
Scheda principale
PCB 1
Il seguente disegno mostra la scheda PCB 1 delle sezioni interne FHYC35-125KZ:
X11A
X10A
X33A
X19A X23A X30A
X5A
X27A
X35A
X20A
X15A
X25A
X18A
Connettore
X5A
Collegato a...
X1M
Descrizione
morsettiera (P1 e P2)
PCB trasformatore 220-240V/16V
X11A
PCB trasformatore 220-240V/16V
X15A
33H
interruttore del galleggiante
X18A
R2T
avvolgimento termistore
X19A
R1T
termistore aria
X20A
M2F
motore del ventilatore
X23A
connessione per resistore capacità
X24A
ricevitore telecomando IR (opzione)
X25A
M3P
motore pompa di drenaggio
X27A
X2M
alimentazione e comunicazione verso la sezione esterna
X30A
connessione per PCB opzionale DTA102A52
X33A
connessione per PCB opzionale KRP1B
X35A
X1A (KRP4A..)
X36A
M1A
4
X36A
X10A
Parte 1 – Schema del sistema
3
X24A
5
alimentazione (16 VDC) per PCB opzionale KRP4A5.
motore del deflettore
1–57
Disposizione dei collegamenti
11
3.5
ESIT99–01
Disposizione scheda principale per le sezioni interne FH(Y)35-125GZ7 e
FHC35-45GZ7
Scheda principale
PCB 1
Il seguente disegno mostra la scheda PCB 1 delle sezioni interne FH(Y)35-125GZ7 e FHC35-45GZ7:
X33A
H1P
H2P
X11A X27A
X14A
X20A
SS1
X23A
3
X29A
X18A
X19A
X35A
4
Connettore
5
Collegato a...
X10A
X5A
X26A
Descrizione
H1P
LED verde monitor di servizio
H2P
LED verde monitor di servizio
SS1
interruttore di emergenza
X5A
X1M
morsettiera (P1 e P2)
X10A
X2A su A2P
PCB trasformatore 220-240V/16V
X11A
X1A su A2P
PCB trasformatore 220-240V/16V
X14A
33S
deflettore finecorsa
X18A
R2T
avvolgimento termistore
X19A
R1T
termistore aria
X20A
M1F, C1R e PC
motore del ventilatore interno, condensatore del motore del
ventilatore interno e circuito di controllo fase
X23A
MP
motore pompa di drenaggio
X26A
M1F
motore del ventilatore (non su FHC35-45GZ7)
X27A
X2M
morsettiera, alimentazione e comunicazione verso l’esterno
X29A
M1S
motore del deflettore
X30A
connessione per PCB opzionale DTA102A52
X33A
connessione per PCB opzionale KRP1B
X35A
1–58
X30A
X1A (KRP4A..)
alimentazione (16 VDC) per PCB opzionale KRP4A5.
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
3.6
Disposizione dei collegamenti
Disposizione scheda principale per la sezione esterna RY45EZ7V1
Scheda principale
PCB 1
1
Il seguente disegno mostra la scheda PCB 1 della sezione interna RY45EZ7V1:
X1A
X3A
HAP
H1P
H2P
X7A
X5A
3
X4A
X40A BLU
4
Connettore
Collegato a...
Schema
elettrico
simbolo
Descrizione
HAP
LED verde monitor di servizio
H1P
LED rosso monitor di servizio
H2P
LED rosso monitor di servizio
SS1
interruttore di emergenza
X1M
morsettiera, alimentazione PCB e
comunicazione verso l’interno
X3A
T1R
trasformatore
X4A
S2PH
X5A
T1R
X1A
X7A
X40A
Parte 1 – Schema del sistema
R1T e R4T
5
pressostato di alta
trasformatore
termistore aria esterna R1T (2 cavi neri) e
termistore sbrinamento R4T (2 cavi marroni)
adattatore interfaccia per serie Sky Air
1–59
Disposizione dei collegamenti
11
3.7
ESIT99–01
Disposizione scheda principale per le sezioni esterne RY100-125GZ7
Scheda principale
PCB 1
Il seguente disegno mostra la scheda PCB 1 della sezione esterna RY100-125GZ7:
X1A
X4A
X5A
X6A
DS2 X23A X10A
DS3
X40A
X2A
DS1
BS1
3
H1P
H2P
X7A
HAP
X24A
X22A
4
X8A
X21A
X25A X12A X11A X9A
X15A
X14A
5
Connettore
Collegato a...
Schema
elettrico
simbolo
Descrizione
H1P
LED rosso monitor di servizio
H2P
LED rosso monitor di servizio
HAP
LED verde monitor di servizio
BS1
premere pulsante per sbrinamento forzato o
pump-down
DS1
selettori d’impostazione sbrinamento
DS2
selettori d’impostazione sbrinamento
DS3
interruttore di emergenza
T1R
trasformatore principale 220-240V
X4A
R1T
termistore aria
X5A
R2T
avvolgimento termistore
X6A
R3T
termistore sul tubo di scarico
X7A
T1R
trasformatore secondario 16V
X1A
X2A
1–60
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
Disposizione dei collegamenti
Connettore
Collegato a...
Schema
elettrico
simbolo
X8A
K1M
contattore elettromagnetico M1C
X9A
S2PH
pressostato di alta
X10A
S1LP
pressostato di bassa
X11A
Q1L
termo interruttore M1F
X12A
Q2L
termo interruttore M2F
X14A
M1F
motore del ventilatore superiore
X15A
M2F
motore del ventilatore inferiore
X21A
F1C
relè di sovracorrente M1C
X22A
Y2R
valvola a 4 vie
X23A
A2P
scheda a circuiti stampati
X24A
Y1E
valvola elettronica d'espansione
X25A
J1HC
X40A
INTERFACCIA
Parte 1 – Schema del sistema
1
Descrizione
3
4
riscaldatore del carter
connettore interfaccia per serie Sky Air
5
1–61
Disposizione dei collegamenti
ESIT99–01
11
3
4
5
1–62
Parte 1 – Schema del sistema
ESIT99–01
4
Parte 2
Descrizione operativa
Introduzione
Questa sezione tratta più in dettaglio le funzioni ed i comandi dell’unità. Queste informazioni
costituiscono le informazioni di base per la ricerca guasti.
Contenuto della
sezione
Questa sezione contiene i seguenti capitoli:
2
3
Argomento
Vedere ...
1 – Funzionamento generale
pagina 2-3
2 – Visione d’insieme delle funzioni della modalità raffreddamento
pagina 2-21
3 – Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
pagina 2-27
4
5
Parte 2 – Descrizione operativa
2–1
ESIT99–01
1
2
3
4
5
2–2
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Funzionamento generale
Parte 2
1
1
Funzionamento generale
2
1.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta più in dettaglio le funzioni usate per controllare il sistema. La comprensione di
tali funzioni è fondamentale durante la diagnosi di guasti legati al controllo operativo.
3
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
1.2 – Funzioni dei termistori
pagina 2-4
1.3 – Modalità di funzionamento
pagina 2-6
1.4 – Modalità funzionamento forzato
pagina 2-7
1.5 – Controllo termostato
pagina 2-10
1.6 – Disattivazione forzata del termostato
pagina 2-12
1.7 – Controllo compensato accensione compressore
pagina 2-13
1.8 – Funzione rilevamento HPS/LPS
pagina 2-14
1.9 – Funzionamento simulato
pagina 2-15
1.10 – Controllo temperatura elevata tubo di scarico
pagina 2-16
1.11 – Guasto dovuto ad ammanco di gas
pagina 2-17
1.12 – Controllo riscaldatore del carter per R(Y)71-125GZ7
pagina 2-18
1.13 – Controllo pompa di drenaggio
pagina 2-19
Parte 2 – Descrizione operativa
2–3
4
5
Funzionamento generale
1
1.2
ESIT99–01
Funzioni dei termistori
Posizione dei
termistori: pompe
di calore grandi
I termistori raffigurati nel seguente disegno sono usati per controllare il sistema. Questo tipo di
controllo assicura un funzionamento adeguato e previene l’insorgere di problemi sull’unità.
sezione interna
sezione esterna
4
2
2
3
3
1
raffreddamento
riscaldamento
4
5
5
Funzioni dei
termistori: pompe
di calore grandi
Termistore
1
2
3
4
2–4
La seguente tabella mostra le funzioni dei termistori delle pompe di calore grandi:
Posizione
Scambiatore di
calore interno
Ripresa aria
interna
Scambiatore di
calore esterno
Ripresa aria
esterna
Schema
elettrico
R2T
R1T
R2T
R1T
Modalità
Funzione
Raffreddamento
Temperatura di scarico ottimale (temperatura di evaporazione)
Termostato congelamento
Riscaldamento
Temperatura di scarico ottimale (temperatura di condensazione)
Calcolo della capacità integrale (per stabilire lo sbrinamento)
Ventilatore interno avviamento a caldo
Taglio picchi
Raffreddamento
Controllo termostato
Controllo bassa temperatura ambiente
Riscaldamento
Controllo termostato
Valvola di espansione del controllo di avviamento
Calcolo della capacità integrale (per stabilire lo sbrinamento)
Prevenzione brina e prevenzione sovraccarico (scambiatore di
calore esterno)
Raffreddamento
Temperatura ottimale del tubo di scarico (temperatura di
condensazione)
Riscaldamento
Prevenzione brina e prevenzione sovraccarico
Temperatura ottimale del tubo di scarico (temperatura di
evaporazione)
Avviamento e conclusione sbrinamento
Raffreddamento
Controllo bassa temperatura ambiente e prevenzione sovraccarico
Valvola di espansione del controllo di avviamento
Riscaldamento
Prevenzione brina e prevenzione sovraccarico
Avvio sbrinamento
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Termistore
Funzionamento generale
Schema
elettrico
Posizione
5
Compressore del
tubo di scarico
Posizione dei
termistori: pompe
di calore piccole
R3T
1
Modalità
Funzione
Raffreddamento
Temperatura ottimale del tubo di scarico (controllo dell’apertura della
valvola di espansione)
Riscaldatore del carter
Riscaldamento
Temperatura ottimale del tubo di scarico (controllo dell’apertura della
valvola di espansione)
Avviamento e conclusione sbrinamento
Riscaldatore del carter
I termistori raffigurati nel seguente disegno sono usati per controllare il sistema. Questo tipo di
controllo assicura un funzionamento adeguato e previene l’insorgere di problemi sull’unità.
2
3
sezione esterna
sezione interna
4
2
3
1
4
raffreddamento
5
riscaldamento
Funzioni dei
termistori: pompe
di calore piccole
Termistore
1
2
3
4
La seguente tabella mostra le funzioni dei termistori delle pompe di calore piccole:
Schema
elettrico
Modalità
Funzione
Scambiatore di
calore interno
R2T
Raffreddamento
Termostato congelamento
Riscaldamento
Ventilatore interno avviamento a caldo
Taglio picchi
Ripresa aria
interna
R1T
Raffreddamento
Controllo termostato
Riscaldamento
Controllo termostato
Scambiatore di
calore esterno
R2T
Raffreddamento
Non usato
Riscaldamento
Prevenzione brina e prevenzione sovraccarico
Avviamento e conclusione sbrinamento
Ripresa aria
esterna
R1T
Raffreddamento
Controllo bassa temperatura ambiente
Riscaldamento
Prevenzione brina
Avvio sbrinamento
Posizione
Parte 2 – Descrizione operativa
2–5
Funzionamento generale
1
1.3
Modalità di funzionamento
Modalità
2
ESIT99–01
Visione d’insieme
Due sono le modalità di funzionamento:
■
modalità funzionamento normale
■
modalità funzionamento forzato
La seguente tabella mostra le diverse modalità di funzionamento dei Condizionatori per locali Sky Air:
Modalità
Articolo
Modalità funzionamento
normale
Raffreddamento
3
Deumidificazione
Riscaldamento
Sbrinamento (automatico)
Modalità arresto
Modalità funzionamento
forzato
4
Raffreddamento forzato
Riscaldamento forzato
5
2–6
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
1.4
Funzionamento generale
Modalità funzionamento forzato
Unità interessate
1
Il controllo termostato si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
R-22
R-407C
Sezione esterna
RY71-125FJ7V1
RY71-125GZ7V1
Sezione esterna
RY35-45D7V1
RY35-45EZ7V1
2
Scopo
Se la scheda interna o esterna non è in linea, è possibile utilizzare la modalità di funzionamento
forzato per passare alla modalità di raffreddamento o riscaldamento. Durante la modalità forzata, il
funzionamento del compressore viene forzato finché la scheda interna o esterna difettosa non è di
nuovo in linea. Per i modelli RY35-45 è possibile passare esclusivamente alla modalità
raffreddamento forzato e controllo capacità, per i modelli RY71-125 è possibile passare alla modalità
riscaldamento o raffreddamento.
Metodo
È possibile fare funzionare il sistema manualmente cambiando l’impostazione dell’interruttore di
emergenza posto sulle schede interna ed esterna da “normale” a “emergenza”. Una volta commutata
l’apparecchiatura, essa non è tuttavia in grado di regolare la temperatura. È possibile selezionare la
modalità di funzionamento forzato mediante l’interruttore di emergenza posto sulla scheda esterna.
Nella modalità di riscaldamento, l’operazione di sbrinamento viene attivata una volta ogni ora per una
durata di 3 minuti. Se si esegue il ripristino dopo un’attesa di 3 minuti, l’operazione viene nuovamente
avviata.
Il funzionamento di emergenza della sezione interna comporta esclusivamente l’azionamento del
ventilatore interno e della pompa di drenaggio.
Il funzionamento di emergenza della sezione esterna comporta esclusivamente l’azionamento del
compressore e dei ventilatori esterni. Accertarsi di impostare sia l’unità interna che quella esterna su
“emergenza”.
Diagramma di programmazione temporale
Alimentazione
Valvola motorizzata
Fisso
Compressore
Ventilatore sezione
Parte 2 – Descrizione operativa
Completamente chiuso
4
5
Prima di commutare gli interruttori del funzionamento di emergenza (da normale a emergenza o
viceversa), è necessario interrompere l’alimentazione.
Valvola a 4 vie
3
Fare
riferimento
all’elenco dei
componenti
attivi.
2–7
Funzionamento generale
1
2
3
Elenco dei
componenti attivi
ESIT99–01
La tabella seguente mostra il momento in cui i principali componenti sono attivi nelle varie modalità.
Componente
Raffreddamento
Riscaldamento
Sbrinamento
compressore
ON
ON
ON
Valvola a 4 vie
OFF per RY71-125
ON per RY35-45
ON per RY71-125
OFF per RY35-45
OFF per RY71-125
ON per RY35-45
ventilatore sezione esterna
velocità ventilatore H
velocità ventilatore H
OFF
valvola elettronica di
espansione
200 impulsi
200 impulsi
200 impulsi
ventilatore sezione interna
velocità ventilatore H
velocità ventilatore H
velocità ventilatore H
pompa di drenaggio
ON
OFF
ON
La valvola di espansione è completamente aperta se vengono emessi 480 impulsi verso il motore a
fasi.
4
Leggere prima
dell’utilizzo
Prima di seguire la procedura per avviare la modalità di funzionamento forzato, leggere le istruzioni
riportate di seguito.
Azionare gli interruttori posti sulle schede interna ed esterna soltanto con l’alimentazione
spenta.
Durante il funzionamento di emergenza, non tentare di controllare l’apparecchiatura mediante il
comando a distanza. Mentre il funzionamento di emergenza è attivo sull’unità interna, sul comando a
distanza viene mostrato 88.
5
Procedura
R(Y)71-125GZ7
Per passare alla modalità di funzionamento forzato, seguire questa procedura:
Fase
Azione
1
Spegnere l’alimentazione.
2
Accendere l’interruttore di emergenza sulla scheda interna.
(SS1)
2–8
Normale
Emergenza
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Funzionamento generale
Fase
Azione
3
Accendere l’interruttore di emergenza sulla scheda esterna.
1
ON COOL
ON
1
2
2
OFF HEAT
3
L’interruttore 2 non riguarda le unità R71-125GZ7V1.
4
Commutare l’interruttore di emergenza della scheda esterna sulla modalità forzata da
attivare.
ON COOL
4
ON
1
2
5
OFF HEAT
L’interruttore 2 non riguarda le unità R71-125GZ7V1.
5
Accendere l’alimentazione.
Se si rende necessario disabilitare il funzionamento di emergenza, spegnere l’alimentazione e
passare nuovamente alla posizione normale.
Informazioni
supplementari
Per una maggiore chiarezza, leggere le informazioni riportate di seguito:
■
Il funzionamento di emergenza non può essere attivato se la scheda o la valvola motorizzata sono
difettose.
■
Tra la sezione interna e quella esterna non viene trasmesso alcun segnale.
■
Se è necessario attivare un dispositivo di emergenza durante il funzionamento di emergenza, tutti
gli attuatori vengono spenti.
■
Non è possibile impostare la modalità “Riscaldamento” su un condizionatore predisposto per il solo
raffreddamento.
Parte 2 – Descrizione operativa
2–9
Funzionamento generale
1
1.5
ESIT99–01
Controllo termostato
Unità interessate
Il controllo termostato si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
R-22
R-407C
Montaggio a soffitto
FH(Y)35-125FJ7V1
FH(Y)35-125GZ7V1
A incasso
FH(Y)C35-60FJ7V1
FHC35,45GZ7V1
FHYC35-125KZ7V1
Condotto
3
4
FHB35,45GZ7V1
FHYB35-125GZ7V1
Scopo
Il termostato rileva la temperatura dell’aria di aspirazione e controlla il funzionamento del
compressore.
Operazioni di base
termostato ON/OFF
Il controllo della temperatura del locale impedisce lo spegnimento del termostato nelle seguenti
modalità:
5
■
Il funzionamento dei 2,5 minuti iniziali
■
la modalità di sbrinamento
■
la modalità di funzionamento forzato
Il controllo della temperatura del locale è mostrato nel grafico riportato di seguito.
∆Tr
1 ˚C
0 ˚C
ON
OFF
Termostato
Il termostato si accende quando ∆ Tr è 1 ˚C o superiore e quando il timer di protezione del
compressore (3 minuti) ha terminato il conto alla rovescia.
Il termostato si spegne quando ∆ Tr è 0 ˚C o inferiore e quando il termostato è da almeno 2 minuti.
Informazioni su ∆Tr:
2–10
■
Nella modalità di raffreddamento:
∆Tr = Temperatura aria aspirazione sezione interna (Tr) - temperatura impostata mediante coma
ndo a distanza
■
Nella modalità di riscaldamento: ∆Tr =Temperatura impostata mediante comando a
distanza - Temperatura aria aspirazione sezione interna (Tr)
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Metodo
Funzionamento generale
Quando la temperatura del locale raggiunge l’impostazione del termostato, il compressore si arresta.
Quando la temperatura del locale diventa più alta (nella modalità raffreddamento) o più bassa (nella
modalità riscaldamento) della temperatura che corrisponde all’impostazione del termostato più (nella
modalità raffreddamento) o meno (nella modalità riscaldamento) la temperatura differenziale, il
compressore si avvia nuovamente.
16
17
18
19
20
21
22
23
24
Display
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
2
25
Impostazione iniziale
Raffreddamento
Impostazione
25
Display
25
Impostazione
25
Raffreddamento
25
Riscaldamento
25
3
Riscaldamento
4
comando a
distanza
A
Con filo
25
Commutazione auSenza filo Esempio
tomatica
5
L
M
H
(19)
(21) (22) (23)
(25)
(quando sul display appare “25” o “H”)
Selezione
raffreddamento/
riscaldamento
Raffreddamento
Termostato
ON/OFF
Riscaldamento
Input utilizzato
Raffreddamento
automatico
-2deg
25
Riscaldamento
automatico
+2deg
Termostato ON
Termostato OFF
+1deg
Termostato ON
Termostato OFF
-1deg
Il controllo del termostato utilizza i seguenti input:
Connessione
su scheda
interna
Connessione
su scheda
esterna
Termistore dell’aria interno
0
—
Timer accensione minima termostato
(150 secondi)
0
—
Timer di protezione (3 minuti)
0
0
Input
Parte 2 – Descrizione operativa
1
2–11
Funzionamento generale
1
1.6
ESIT99–01
Disattivazione forzata del termostato
Unità interessate
Il controllo di disattivazione forzata del termostato si applica a tutte le sezioni interne.
Scopo
La sezione esterna disattiva autonomamente il proprio termostato mediante un controllo differente dai
comandi di disattivazione provenienti dalla sezione interna.
Metodo
Di seguito sono elencate le diverse condizioni in presenza delle quali il termostato viene disattivato
dalla sezione esterna.
2
Controllo
disattivazione
termostato
3
4
5
Input utilizzato
Indicatore
Condizione
Risultato
Congelamento
modalità raffreddamento
temperatura
dello scambiatore di calore
della sezione
interna Te
Te< -1 ˚C 40 minuti accumulati oppure
Sovraccarico raffreddamento
c/o: 71-125
h/p: 35-125
temperatura
dello scambiatore di calore
della sezione
esterna Tc
Tc > 64,5 ˚C per 90
secondi in successione
(min. 62,5 - max. 67,5 ˚C
per funzione di pratica)
Sovraccarico
riscaldamento
(taglio picchi)
temperatura
dello scambiatore di calore
sezione
interna Tc
Tc > 62,5 ˚C per 2 secondi
in successione
(min. 60,5 - max. 65.5 ˚C
per funzione di pratica)
Temperatura elevata tubo di scarico
solo per
R(Y)71-125
temperatura
tubo di
scarico T2
T2 > 123,5 ˚C per 100
seconds in successione o
T2 > 140 ˚C per 20
secondi in successione
Disconnessione T2
solo per
R(Y)71-125
termistore tubo
di scarico T2
T2 viene considerato
disconnesso dalle tubazioni 5 minuti dopo l’avviamento del compressore
T2 < Tc + 10 ˚C per 15
minuti in successione:
apertura della valvola
d’espansione inferiore a 80
impulsi
Termostato
spento e
Te<-5 ˚C permanente
pompa di
1 minuto FH(Y)C e FH(Y)B drenaggio
accesa
8 minuti FH(Y)
Il termostato
si spegne.
Avviamento
successivo,
apertura iniziale valvola
di espansione:
+ 70 impulsi
(raffreddamento) +
90 impulsi
(riscaldamento)
Nuovo tentativo
Errore finale
“F3”
Te >+7 ˚C
minimo per
10 minuti
Tc < 43˚C
3 minuti
(timer di
protezione)
Tc < 43˚C
3 minuti
(timer di
protezione)
T2 < 120˚C
3 minuti
(timer di
protezione)
T2 >
Tc +10˚C
Il controllo di disattivazione forzata del termostato utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
Sensore di temperatura dello scambiatore di calore
sezione esterna
Sensore di temperatura dello scambiatore di calore
sezione interna
Sensore di temperatura tubo di scarico
2–12
Ripristino
Connessione su
scheda esterna
R2T
R2T
R3T
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
1.7
Funzionamento generale
Controllo compensato accensione compressore
1
Unità interessate
Il controllo compensato di accensione compressore si applica a tutte le sezioni interne.
Scopo
Per una consentire una buona lubrificazione del compressore e l’asciugatura dell’accumulatore di
aspirazione, il compressore deve funzionare da almeno 150 secondi.
Metodo
Dopo l’avvio del compressore nel primo ciclo di funzionamento, in caso di ricezione di un comando di
disattivazione del termostato dalla sezione interna, tale comando viene ignorato e il termostato rimane
sulla posizione ON per 150 secondi.
Input utilizzato
Il controllo compensato di accensione del termostato utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
Sensore di temperatura dell’aria sezione interna
R1T
2
3
Connessione su
scheda esterna
4
5
Parte 2 – Descrizione operativa
2–13
Funzionamento generale
1
1.8
ESIT99–01
Funzione rilevamento HPS/LPS
Unità interessate
La funzione di rilevamento HPS/LPS si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
Sezione esterna
Scopo
3
4
R-22
R-407C
R(Y)71-125FJ7
R(Y)71-125GZ7
Pressostato di alta (HPS): se la pressione del refrigerante sul lato alta pressione aumenta in modo
anomalo, il pressostato di alta interrompe automaticamente il funzionamento dell’unità, evitando in
questo modo la possibilità di guasti. Esso è installato sul tubo di scarico.
Pressostato di bassa (LPS): se la pressione del refrigerante sul lato bassa pressione diminuisce in
modo anomalo, il pressostato di bassa interrompe automaticamente il funzionamento dell’unità,
evitando in questo modo la possibilità di guasti. Esso è installato sul tubo di aspirazione.
Metodo
Se HPS o LPS vengono azionati durante il funzionamento del compressore, il compressore viene
disattivato e messo in modalità standby per 3 minuti. A seconda delle condizioni di funzionamento, è
possibile che, anche in seguito all’attivazione di LPS il compressore non venga disattivato.
Se questo tipo di anomalia viene rilevato altre 5 volte a partire dal primo rilevamento fino allo
spegnimento mediante comando a distanza, il funzionamento viene interrotto a causa di guasto.
5
Input utilizzato
La funzione di rilevamento HPS/LPS utilizza i seguenti input:
Input
2–14
Connessione su
scheda interna
Connessione su
scheda esterna
Pressostato di alta
X9A
Pressostato di bassa
X10A
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
1.9
Funzionamento generale
Funzionamento simulato
Unità interessate
1
Il funzionamento simulato si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
R-22
R-407C
Sezione esterna
R(Y)71-125FJ7
R(Y)71-125GZ7
Sezione esterna
RY35-60D7
RY35-45EZ
2
Scopo
Lo scopo del funzionamento simulato è di evitare l’arresto dell’unità in caso di guasto all’avvolgimento
o al termistore dell’aria.
Metodo
■
■
Input utilizzato
Se il termistore dell’aria esterna (per tutti i modelli elencati) o il termistore dello scambiatore di
calore della sezione esterna è difettoso (circuito aperto o chiuso), viene eseguito il funzionamento
simulato e sul comando a distanza viene visualizzato il tipo di guasto. Se il termistore dell’aria o
dell’avvolgimento ritorna in condizioni normali, viene interrotto il funzionamento simulato e viene
nuovamente avviato il funzionamento normale. L’errore relativo all’anomalia di funzionamento
scompare dal display.
3
4
Se il termistore di scarico è difettoso (circuito aperto o chiuso) o si verifica un aumento anomalo
della temperatura, l’unità si arresta dopo 3 minuti. L’unità è in grado di riavviarsi soltanto se il
termistore torna in condizioni di normalità e se l’unità è stata spenta e riaccesa dal comando a
distanza.
5
Il funzionamento simulato utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
Connessione su
scheda esterna
Termistore dell’aria esterna
R1T-X4A
Termistore avvolgimento esterno
R2T-X5A
Termistore di scarico esterno
R3T-X6A
Parte 2 – Descrizione operativa
2–15
Funzionamento generale
1
1.10
ESIT99–01
Controllo temperatura elevata tubo di scarico
Unità interessate
Il controllo della temperatura elevata del tubo di scarico si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
3
Sezioni esterne
R-407C
R(Y)71-125FJ7
R(Y)71-125GZ7
Scopo
Lo scopo di questo controllo è di prevenire un’eccessiva temperatura del tubo di scarico.
Metodo
Se viene rilevata per 6 volte la condizione OFF del termostato di temperatura elevata del tubo di
scarico o la disconnessione di T2, il funzionamento viene interrotto a causa della temperatura
eccessiva del tubo di scarico. Vedere ‘Temperatura non corretta del tubo di scarico F5 )’ a pagina 3-40
Quando l’apertura della valvola di espansione è di 5 o meno impulsi, se per un intervallo di 15 minuti
vengono rilevate condizioni di bagnato, il funzionamento viene interrotto a causa della temperatura
eccessiva del tubo di scarico.
4
5
R-22
Condizioni di bagnato:
Input utilizzato
■
Raffreddamento: Temperatura tubo di scarico < temperatura scambiatore di calore sezione
esterna + 10 ˚C
■
Riscaldamento: Temperatura tubo di scarico < temperatura scambiatore di calore sezione
interna + 10 ˚C
Il controllo della temperatura elevata del tubo di scarico utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda esterna
Termistore di scarico esterno
R3T-X6A
Termistore avvolgimento esterno
R2T-X5A
Termistore avvolgimento interno
2–16
Connessione su
scheda interna
R2T-X18A
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
1.11
Funzionamento generale
Guasto dovuto ad ammanco di gas
Unità interessate
1
La funzione di rilevamento guasto per ammanco di gas si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
Sezione esterna
R-22
R-407C
R(Y)71-125FJ7
R(Y)71-125GZ7
2
Scopo
Questa funzione indica che l’ammanco di refrigerante viene rilevato prima che l’unita si arresti a causa
di anomalia della temperatura di scarico.
Metodo
Quando il termostato viene spento a causa di temperatura eccessiva del tubo di scarico, se l’apertura
della valvola di espansione è di 450 o più impulsi si verifica un guasto dovuto ad ammanco di gas. Il
funzionamento tuttavia non viene interrotto a causa dell’ammanco di gas. È possibile controllare il
guasto dovuto ad ammanco di gas sul comando a distanza. Vedere ‘Rilevamento ammanco di gas
(U0)’ a pagina 3-50.
Input utilizzato
La funzione di rilevamento guasto per ammanco di gas utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
4
Connessione su
scheda esterna
Termistore di scarico esterno
R3T-X6A
Valvola di espansione esterna
Y1E-X24A
Parte 2 – Descrizione operativa
3
5
2–17
Funzionamento generale
1
2
1.12
ESIT99–01
Controllo riscaldatore del carter per R(Y)71-125GZ7
Scopo
Lo scopo di questo controllo è di causare il riscaldamento del carter del compressore, impedendo così
che rimanga del refrigerante nel compressore.
Metodo
Controllare la temperatura di scarico del compressore durante un ciclo di spegnimento.
Controllo
Il riscaldatore del carter viene attivato quando il compressore è spento (relè K1M non eccitato) e la
temperatura di scarico è inferiore a 70 ˚C.
Il riscaldatore del carter viene spento quando:
3
■
il compressore è spento e la temperatura di scarico del compressore è maggiore di 75 ˚C oppure
■
il compressore viene acceso (il relè K1M è eccitato).
4
5
2–18
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
1.13
Funzionamento generale
Controllo pompa di drenaggio
Unità interessate
1
Il controllo della pompa di drenaggio si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
A incasso
Scopo
Metodo
Input utilizzato
R-22
R-407C
FH(Y)C-FJ7
FHC-GZ7 e FHYC-KZ
FH(Y)B-FJ7
FH(Y)B-GZ7
Ad angolo
FH(Y)K-FJ7
A soffitto
FH(Y)-FJ (opzionale)
A parete
FAY-FJ (opzionale)
2
FH(Y)-GZ7 (opzionale)
3
La pompa di drenaggio rimuove l’acqua dalla vaschetta di drenaggio. Il controllo della pompa di
drenaggio attiva la pompa quando si avvera una delle seguenti condizioni:
■
viene attivata la modalità raffreddamento o
■
il livello dell’acqua della vaschetta di drenaggio è eccessivo o
■
viene rilevato un congelamento nella modalità raffreddamento.
4
Il rilevamento di un livello eccessivo della vaschetta di drenaggio comporta l’apertura dell’interruttore
del galleggiante. La seguente tabella mostra il risultato del contatto aperto sull’interruttore del
galleggiante.
Situazione
Attivazione con interruttore del galleggiante aperto
Termostato ON
1. Il termostato si spegne immediatamente.
2. La pompa di drenaggio continua a funzionare per almeno 10 minuti.
3. Se l’interruttore del galleggiante si richiude entro 80 secondi, il
raffreddamento può iniziare nuovamente dopo il recupero di 10 minuti.
Termostato OFF
1. Il termostato rimane in posizione forzata OFF.
2. La pompa di drenaggio continua a funzionare per almeno 10 minuti.
3. Se l’interruttore del galleggiante si richiude entro 80 secondi, il
raffreddamento può iniziare nuovamente dopo il recupero di 10 minuti.
L’interruttore del
galleggiante si
apre a ogni
arresto della
pompa di
drenaggio.
Dopo cinque tentativi, sul comando a distanza lampeggia il codice guasto
“AF”.
Il controllo della pompa di drenaggio utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
Interruttore del galleggiante (33H)
X15A
Pompa di drenaggio a relè magnetico (RyP)
X25A
Parte 2 – Descrizione operativa
Connessione su
scheda esterna
2–19
5
Funzionamento generale
ESIT99–01
1
2
3
4
5
2–20
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Visione d’insieme delle funzioni della modalità raffreddamento
Parte 2
1
2
Visione d’insieme delle funzioni della modalità
raffreddamento
2
2.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Questo capitolo tratta più in dettaglio le funzioni usate per controllare il sistema nella modalità
raffreddamento. La comprensione di tali funzioni è fondamentale durante la diagnosi di guasti legati
al controllo operativo.
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
2.2 – Funzione deumidificazione
pagina 2-22
2.3 – Controllo avviamento ventilatore esterno
pagina 2-23
2.4 – Controllo ventilatore esterno normale in modalità raffreddamento
pagina 2-25
3
4
5
Parte 2 – Descrizione operativa
2–21
Visione d’insieme delle funzioni della modalità raffreddamento
1
2.2
ESIT99–01
Funzione deumidificazione
Unità interessate
La funzione di deumidificazione si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
R-22
R-407C
A soffitto
FAY-FJ
FH(Y)-GZ7
A incasso
FH(Y)C-FJ7
FHC-GZ7, FHYC-KZ
FH(Y)B-FJ7
FH(Y)B-GZ7
Ad angolo
3
FH(Y)K-FJ
Scopo
La modalità deumidificazione elimina l’umidità e mantiene la temperatura ambiente.
Metodo
Se si seleziona la deumidificazione sul telecomando, l’unità rileva la temperatura ambiente. La
temperatura ambiente diventa così la temperatura impostata. Quando la temperatura dell’aria ripresa
scende sotto il livello impostato, il termostato viene spento. Il termostato viene acceso quando si
avvera una delle seguenti condizioni:
4
5
■
Temperatura impostata = temperatura aria ripresa inizio modalità deumidificazione
■
Temperatura impostata > 24 ˚C e ∆T > 1,5 ˚C
■
Temperatura impostata ≤ 24 ˚C e ∆T > 1,0 ˚C
Cinque secondi dopo l’accensione del compressore verrà acceso anche il ventilatore interno, che
resterà in funzione a velocità minima. Una volta spento il compressore, si spegnerà anche il
ventilatore.
Input utilizzato
2–22
La funzione di deumidificazione utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
temperatura dell’aria interna R1T
X19A
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
2.3
Visione d’insieme delle funzioni della modalità raffreddamento
Controllo avviamento ventilatore esterno
Unità interessate
1
Il controllo di avviamento ventilatore in modalità raffreddamento o deumidificazione si applica alle
seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
R-22
R-407C
Tipo esterno 2
R(Y)71-125FJ7
R(Y)71-125GZ7
Tipo esterno 1
R35-45D7V11
R35-45EZ7V11
Tipo esterno 1
2
RY35-45EZ7V1
3
Specifiche di unità
di R35-45EZ7V11 e
RY35-45EZ7V1
L’unità R35-45EZ7V11 è dotata di un termostato meccanico. L’unità RY35-45EZ7V1 è dotata di un
termistore aria e di un regolatore ad alta-bassa velocità.
Scopo
Lo scopo è quello di evitare l’aumento della pressione di scarico e il conseguente arresto dell’unità: il
ventilatore viene spento forzatamente solo nei primi 20 secondi successivi all’avvio del compressore
(solo RY71-125 ).
Tipo metodo 2
All’avvio del compressore, il ventilatore resta in funzione per 5 minuti a velocità di avviamento. La
velocità di avviamento del ventilatore dipende dalla temperatura ambiente. La seguente tabella mostra
le diverse velocità del ventilatore in base alle temperature dell’aria esterna.
Modalità di
funzionamento
Temperatura dell’aria
esterna Ta
Velocità di avviamento del
ventilatore
Modalità raffreddamento,
modalità deumidificazione
Ta < 3 ˚C
Durante i primi 20 secondi di funzionamento del compressore:
velocità ventilatore = OFF
(spento)
Dopo i primi 20 secondi:
velocità ventilatore = velocità L
Vedere Velocità ventilatore per
Ta < 3 ˚C (tipo 2)
3 ˚C ≤ Ta < 10
Velocità L
Fare riferimento a Diverse velocità
del ventilatore
10 ˚C ≤ Ta < 23 ˚C
Velocità H
Fare riferimento a Diverse velocità
del ventilatore
Ta ≥ 23 ˚C
Velocità HH
Fare riferimento a Diverse velocità
del ventilatore
Parte 2 – Descrizione operativa
2–23
4
5
Visione d’insieme delle funzioni della modalità raffreddamento
1
Tipo metodo 1
All’avvio del compressore, il ventilatore resta in funzione a velocità di avviamento (nessun ritardo). La
velocità del ventilatore dipende dalla temperatura ambiente. La seguente tabella mostra le diverse
velocità del ventilatore in base alle temperature dell’aria esterna.
Modalità di funzionamento
Modalità raffreddamento,
modalità deumidificazione
2
3
Velocità ventilatore
per Ta < 3 ˚C
(tipo 2)
Input utilizzato
Velocità di avviamento del
ventilatore
Ta >20˚C
Velocità H
Ta< 17˚C
Velocità L
■
è sempre meglio che l’aumento del rapporto di compressione venga condotto dal compressore
perché la lubrificazione deve essere generata dalla differenza che c’è tra alta e bassa pressione.
■
la differenza di pressione è necessaria ai modelli a pompa di calore per mantenere nella corretta
posizione la valvola a 4 vie.
La tabella riportata di seguito illustra il significato delle velocità del ventilatore L, H e HH.
71
100 e 125
1 ventilatore
MF1 (ventilatore
superiore)
MF2 (ventilatore
inferiore)
OFF
OFF
OFF
OFF
L
L
OFF (FJ), L(GZ)
H (FJ), L(GZ)
H
H
H
H
HH
HH
HH
HH
Funzionamento
ventilatore
5
Temperatura dell’aria
esterna Ta
Il controllo di avviamento ventilatore serve per aumentare il rapporto di compressione nel più breve
tempo possibile, perché permette di usufruire di due vantaggi:
4
Diverse velocità del
ventilatore
Il controllo di avviamento ventilatore in modalità raffreddamento o deumidificazione utilizza i seguenti
input:
Input
Temperatura dell’aria esterna R1T
2–24
ESIT99–01
Connessione su
scheda interna
Connessione su
scheda esterna
X4A
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
2.4
Visione d’insieme delle funzioni della modalità raffreddamento
Controllo ventilatore esterno normale in modalità raffreddamento
Unità interessate
1
Il controllo del ventilatore esterno normale durante il funzionamento in modalità raffreddamento si
applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
Tipo esterno
Scopo
Metodo
R-22
R-407C
R(Y)71-125FJ7
R(Y)71-125GZ7
2
Lo scopo del controllo del ventilatore esterno normale è di garantire una corretta pressione di scarico
in funzione della temperatura dell’aria interna ed esterna al locale.
3
La seguente tabella mostra in quali condizioni funziona il ventilatore esterno ad alta e bassa velocità.
Condizione
Velocità ventilatore
Ta < 33,5 - 0,5 x Tr
L
Ta > 36,5 - 0,5 x Tr
H
4
Ta = temperatura ambiente = temperatura aria esterna; Tr = temperatura d’aspirazione locale.
Diverse velocità del
ventilatore
La tabella riportata di seguito illustra il significato delle velocità del ventilatore L, H e HH.
71
100 e 125
1 ventilatore
MF1 (ventilatore
superiore)
MF2 (ventilatore
inferiore)
OFF
OFF
OFF (FJ), L(GZ)
OFF (FJ), L(GZ)
L
L
OFF (FJ), L(GZ)
H (FJ), L(GZ)
H
H
H
H
HH
HH
HH
HH
Funzionamento
ventilatore
Input utilizzato
5
Il controllo del ventilatore esterno normale durante il funzionamento in modalità raffreddamento
utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
temperatura interna del locale R1T
X19A
temperatura dell’aria esterna R1T
Parte 2 – Descrizione operativa
Connessione su
scheda esterna
X4A
2–25
Visione d’insieme delle funzioni della modalità raffreddamento
ESIT99–01
1
2
3
4
5
2–26
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
Parte 2
1
3
Visione d’insieme delle funzioni della modalità
riscaldamento
2
3.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Questo capitolo tratta più in dettaglio le funzioni usate per controllare il sistema nella modalità
riscaldamento. La comprensione di tali funzioni è fondamentale durante la diagnosi di guasti legati al
controllo operativo. Questo capitolo riguarda esclusivamente i sistemi dotati di pompa di calore e non
si riferisce ai sistemi di solo raffreddamento.
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
3.2 – Comando 1 prevenzione corrente d’aria
pagina 2-28
3.3 – Comando 2 prevenzione corrente d’aria
pagina 2-30
3.4 – Funzione di identificazione della sezione esterna
pagina 2-31
3.5 – Controllo valvola a 4 vie
pagina 2-32
3.6 – Controllo di sbrinamento
pagina 2-34
3.7 – Controllo avviamento ventilatore esterno in modalità riscaldamento
pagina 2-38
3.8 – Controllo ventilatore esterno normale in modalità riscaldamento
pagina 2-39
3.9 – Controllo valvola azionata a motore
pagina 2-41
Parte 2 – Descrizione operativa
2–27
3
4
5
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
3.2
ESIT99–01
Comando 1 prevenzione corrente d’aria
Unità interessate
Il controllo di prevenzione corrente d’aria 1 si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
3
4
R-22
R-407C
A incasso
FHYC-FJ7V1
FHYC-KZV1
Ad angolo
FHYK-FJV1
non disponibile
Soffitto
FHY-FJ7V1
FHY-GZ7V1
A parete
FAY-FJV1
non disponibile
Scopo
Lo scopo del controllo 1 di prevenzione corrente d’aria è di eliminare la corrente d’aria che può risultare
fastidiosa all’utente.
Metodo
Il controllo di prevenzione corrente d’aria ritarda il trasferimento del deflettore nella posizione Po0
(superiore) per un determinato periodo di tempo in presenza delle seguenti condizioni:
■
5
quando la modalità riscaldamento è attiva ma il termostato è spento
Possibilità di avvertire una corrente
d’aria quando il deflettore inizia a
muoversi. La velocità del ventilatore
diminuisce fino alla velocità LL; tale
operazione richiede però del tempo a
causa dell’inerzia.
Impostazione
FAN
(VENTILATORE)
LL
Po0
Impostazione
DEFLETTORE
COMPRESSORE
*
Po0
20 sec.
On
Il motore del deflettore controlla il
deflettore da questo momento.
Il deflettore si sposta
dalla posizione di
impostazione a Po0
Off
* = FHYC - KZV1: 5 secondi
■
quando il sistema esegue lo sbrinamento.
Possibilità di avvertire una corrente d’aria
quando il deflettore inizia a muoversi. La
velocità del ventilatore diminuisce fino
alla velocità LL; tale operazione richiede
però del tempo a causa dell’inerzia.
Impostazione
FAN
(VENTILATORE)
Off
Po0
Impostazione
DEFLETTORE
SBRINAMENTO
Po0
Si
No
* = FHYC - KZV1: 5 secondi
2–28
*
20 sec.
Il motore del deflettore controlla il
deflettore da questo momento.
Il deflettore si sposta
dalla posizione di
impostazione a Po0
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Input utilizzati
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
Il controllo di prevenzione corrente d’aria 1 utilizza i seguenti input:
Input
Connessione
su scheda
interna
Finecorsa del deflettore
33S
Nr. di giri del ventilatore
X26A
Sensore di temperatura dello scambiatore di
calore esterno (inizio e fine sbrinamento)
Connessione
su scheda
esterna
2
R2T
3
4
5
Parte 2 – Descrizione operativa
2–29
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
3.3
ESIT99–01
Comando 2 prevenzione corrente d’aria
Unità interessate
Il controllo di prevenzione corrente d’aria 2 si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
3
4
R-22
R-407C
A incasso
FH(Y)C-FJ7V1
FHC-GZ7V1 FHYC-KZV1
Ad angolo
FH(Y)K-FJV1
non disponibile
Soffitto
FH(Y)-FJ7V1
FH(Y)-GZ7V1
A parete
FAY-FJV1
non disponibile
Scopo
Lo scopo del controllo 2 di prevenzione corrente d’aria è di eliminare la corrente d’aria, che può
risultare fastidiosa all’utente, quando il deflettore è in movimento. Il controllo 2 di prevenzione corrente
viene attivato quando si annulla l’avviamento a caldo o al termine del controllo di prevenzione aria
fredda.
Metodo
Se la velocità del ventilatore è impostata su “H”, il ventilatore gira a bassa velocità per un certo periodo.
H
FAN (VENTILATORE)
L
OFF/LL
5
DEFLETTORE
Impostazione
Po0
AVVIAMENTO A CALDO
Annulla
24 sec. (50HZ)
PREVENZIONE ARIA
FREDDA
Input utilizzato
2–30
Il controllo 2 di prevenzione corrente d’aria utilizza i seguenti input:
Input
Connessione
su scheda
interna
Finecorsa del deflettore
33S
Nr. di giri del ventilatore
X26A
Connessione
su scheda
esterna
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
3.4
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
Funzione di identificazione della sezione esterna
Unità interessate
1
Il controllo di identificazione della sezione esterna si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
R-22
R-407C
A incasso
FHYC35-125FJ7
FHYC35-125KZ
Ad angolo
FHYK35-71FJ
A soffitto
FH71-125FJ7, FHY35-125FJ
A parete
FAY71-125FJ
Condotto
FHYB-FJ
2
FH71-125GZ7, FHY35-125GZ7
3
FHYB-GZ7
Scopo
Una sezione interna utilizzata per il riscaldamento o il raffreddamento rileva se l’unità esterna funziona
come pompa di calore o come unità di solo raffreddamento. La sezione interna stabilisce
automaticamente le modalità di funzionamento che è possibile impostare.
Metodo
Modalità di funzionamento impostabili:
Input utilizzato
■
Pompa di calore: Ventilatore / raffreddamento/ deumidificazione /auto / riscaldamento
■
Solo raffreddamento: Ventilatore / raffreddamento / deumidificazione
5
La funzione di identificazione della sezione esterna utilizza i seguenti input:
Input
Connessione
su scheda
interna
Scheda interna
TC e RC
Scheda esterna
Connessione
su scheda
esterna
TC e RC
TC: Circuito di trasmissione
RC: Circuito di ricezione
Informazioni
supplementari
Le sezioni interne a pompa di calore di misura 35 e 45 possono essere collegate in modalità twin o
triple all’unità esterna di solo raffreddamento R71-125GZ7.
Parte 2 – Descrizione operativa
4
2–31
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
3.5
ESIT99–01
Controllo valvola a 4 vie
Unità interessate
Il controllo della valvola a 4 vie si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
3
Scopo
R-22
R-407C
Sezione esterna
RY35-45D7, RY60F7
RY35-45EZ7
Sezione esterna
RY71-125FJ7
RY71-125GZ7
Il refrigerante a calore differenziale passa attraverso la valvola a 4 vie. Nella posizione di
raffreddamento, la valvola a 4 vie collega l’uscita del compressore allo scambiatore di calore della
sezione esterna. Nella posizione di riscaldamento, la valvola a 4 vie collega l’uscita del compressore
allo scambiatore di calore della sezione interna.
Il controllo della valvola a 4 vie esegue la commutazione della valvola a 4 vie. Poiché è necessario che
la differenza di pressione sposti il cilindro interno, tale commutazione viene eseguita esclusivamente
durante il funzionamento.
4
Metodo
5
Quando la valvola a 4 vie è “ON”, essa può trovarsi in modalità riscaldamento o raffreddamento, a
seconda del tipo di unità. La seguente tabella mostra le differenze fra i principi di funzionamento della
valvola a 4 vie dell’unità RY35-45 e della valvola a 4 vie dell’unità RY71-125.
RY35-45
RY71-125
Valvola a 4 vie ON: durante le modalità raffreddamento, deumidificazione e sbrinamento.
Valvola a 4 vie ON: durante la modalità riscaldamento, eccetto nel corso dello sbrinamento.
Valvola a 4 vie OFF: durante la modalità riscaldamento eccetto nel corso dello sbrinamento.
Valvola a 4 vie OFF: durante le modalità raffreddamento, deumidificazione e sbrinamento.
La seguente figura mostra il principio di funzionamento della valvola a 4 vie, comprese le differenze
fra le unità RY35-45 e RY71-125.
COMPRESSORE
ON
OFF
3min
20s
RY35,45GZ7
RY71-125GZ7
Raffreddamento /
deumidificazione
MODALITÀ UNITÀ
2–32
Riscaldamento
SBRINAMENTO
ON
OFF
VALVOLA A 4 VIE
RY71-125
ON
OFF
VALVOLA A 4 VIE
RY35-45
ON
OFF
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Input utilizzato
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
Il controllo della valvola a 4 vie utilizza i seguenti input:
Input
Temperatura dell’aria interna R1T
(commutazione automatica)
Temperatura avvolgimento esterno R2T
(sbrinamento)
Connessione
su scheda
interna
Connessione
su scheda
esterna
X19A
2
X5A
3
4
5
Parte 2 – Descrizione operativa
2–33
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
3.6
ESIT99–01
Controllo di sbrinamento
Unità interessate
Il controllo di sbrinamento si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
3
R-22
R-407C
Sezione esterna tipo 1
RY35-45D7, RY60F7
RY35-45EZ7
Sezione esterna tipo 2
RY71-125FJ7
RY71-125GZ7
Scopo
Lo scopo del controllo di sbrinamento è di impedire la formazione di brina sull’avvolgimento dello
scambiatore di calore esterno. Tale brina si forma quando l’unità è in posizione di riscaldamento.
Condizioni per il
tipo 2
Lo sbrinamento ha inizio in presenza della condizione 1 o 2 (vedere tabella riportata di seguito).
4
Condizione 1
Condizione 2
Il compressore è rimasto in funzione per un
tempo complessivo di 25 minuti dall’inizio della
modalità riscaldamento o dal completamento
del precedente sbrinamento.
Il compressore è rimasto in funzione per un
tempo complessivo di 3 ore dall’inizio della
modalità riscaldamento o dal completamento
del precedente sbrinamento.
Il tempo di commutazione dell’interruttore DIP
2 è 1 ora.
5
Il compressore ha funzionato ininterrottamente
per 5 o più minuti.
Il compressore ha funzionato ininterrottamente
per 20 o più secondi.
C’è un sovraccarico, ma il ventilatore della sezione esterna non è OFF.
La capacità integrale di riscaldamento è costante o diminuisce.
Capacità totale di riscaldamento
La capacità integrale viene calcolata sommando i dati relativi alla sezione interna (R2T-R1T)
durante il riscaldamento e dividendo il risultato per il tempo di funzionamento del compressore.
Valore massima
capacità integrale
Capacità
integrale di
riscaldamento
Capacità integrale
in diminuzione
Tempo di funzionamento del compressore
Riscaldamento
Sbrinamento
In caso di commutazione dell’interruttore DIP 1, la temperatura di inizio dello sbrinamento
aumenta di 4 ˚C.
Quando la temperatura dell’aria esterna >=5 ˚C e la temperatura dello scambiatore di calore
dell’unità esterna < - 3 ˚C.
2–34
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
Condizione 1
Condizione 2
1
Quando:
■
temperatura dell’aria esterna < 5 ˚C
e
■
Tipo metodo 2:
Interruttore DIP
DS2-2 “OFF”
(impostazione di
fabbrica)
temperatura dello scambiatore di calore dell’unità esterna < 0,4 X temperatura dell’aria
esterna - 5 ˚C.
2
La sezione interna invia una richiesta di sbrinamento in presenza, durante il riscaldamento, delle
condizioni di sbrinamento della tabella riportata sopra. Il metodo di controllo è mostrato nel grafico
riportato di seguito.
Inizio
sbrinamento
Sbrinamento
completato
3
o
10 C
Temperatura dello
scambiatore di calore della
sezione esterna Tc
Compressore
ON
OFF
Valvola a 4 vie
ON
OFF
Valvola azionata a
motore
Ventilatore dell’unità
esterna
4
480
400
300
200
80
5
ON
OFF
Avviamento
a caldo
Ventilatore sezione
interna
ON
OFF
Max 40 s
Funzionamento in
sbrinamento
Funzionamento
post-sbrinamento
Max. 5 min.
Parte 2 – Descrizione operativa
2–35
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
Tipo metodo 2:
Interruttore DIP
DS2-2 “ON”
(impostazione di
fabbrica)
ESIT99–01
La sezione interna invia una richiesta di sbrinamento in presenza, durante il riscaldamento, delle
condizioni di sbrinamento della tabella riportata sopra. Il metodo di controllo è mostrato nel grafico
riportato di seguito.
Inizio
sbrinamento
Sbrinamento
completato
o
Temperatura dello
scambiatore di calore della
sezione esterna Tc
2
3
10 C
Compressore
ON
OFF
Valvola a 4 vie
ON
OFF
30s
Valvola azionata a
motore
4
480
400
300
200
80
3min
5
Ventilatore dell’unità
esterna
ON
OFF
Ventilatore sezione
interna
ON
OFF
30s
30s
max.40s
Funzionamento in
sbrinamento
Tipo
completamento
sbrinamento 2
3min
Funzionamento
post-sbrinamento
Lo sbrinamento si conclude quando viene rispettata una delle seguenti condizioni:
■
temperatura scambiatore di calore sezione esterna > 10 ˚C (interruttore DIP DS2-2 “OFF”) o 5 ˚C
(interruttore DIP DS2-2 “ON”) oppure
■
dall’inizio dello sbrinamento trascorre un massimo di 10 minuti (interruttore DIP DS2-2 “OFF”) o 5
minuti (interruttore DIP DS2-2 “ON”) oppure
■
temperatura tubo di scarico> 120 C˚ oppure
■
intervento del pressostato di alta.
Di seguito viene fornita una spiegazione del comportamento dei vari componenti durante il
funzionamento post-sbrinamento.
2–36
■
La valvola azionata a motore si chiude e funziona con un’apertura più ridotta rispetto al
funzionamento in modalità sbrinamento. Durante il funzionamento in sbrinamento la valvola
azionata a motore funzionava con l’apertura iniziale e velocità di apertura ottimali secondo le
condizioni di funzionamento all’inizio dello sbrinamento.
■
Il ventilatore della sezione esterna funzionava alla velocità ottimale in base alle condizioni di
funzionamento all’inizio dello sbrinamento.
■
Il ventilatore della sezione interna si attiva 40 secondi dopo il completamento dello sbrinamento o
all’aumentare della temperatura dello scambiatore di calore della sezione interna (vedere
Avviamento a caldo dopo lo sbrinamento).
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
Condizioni per il
tipo 1
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
Le condizioni per il controllo dello sbrinamento delle sezioni esterne di tipo 1 sono elencate nella
tabella riportata di seguito.
Condizioni di avviamento
Condizioni di spegnimento
Lo sbrinamento inizia quando vengono
rispettate tutte le seguenti condizioni.
Lo sbrinamento si conclude quando vengono rispettate tutte le seguenti condizioni.
Il compressore e rimasto in funzione per più di
40 minuti.
La modalità di sbrinamento si è protratta per più
di 10 minuti.
Temperatura avvolgimento esterno < -3 ˚C se
Ta ≥ 5 ˚C
Temperatura avvolgimento esterno > 12,5 ˚C
Temperatura avvolgimento esterno < (Ta x 0,4) 5 ˚C
Si è attivato il pressostato di massima.
L’unità si trova in una modalità diversa dal
riscaldamento.
Il grafico riportato di seguito fornisce un riepilogo delle condizioni di temperatura necessarie per
l’attivazione dello sbrinamento.
Temperatura dello
scambiatore di calore
della sezione esterna
(Tc)
-15
-10
o
( C)
Temperatura dell’aria esterna
-5
0
5
(oC)
-1
-3
-9
Impostazione
di fabbrica
RY71-125:
interruttore DIP
DS1-2 su ON
Campo di attivazione
sbrinamento
-11
Avviamento a caldo
dopo lo
sbrinamento
La funzione di avviamento a caldo si attiva 40 secondi dopo il completamento dello sbrinamento o
quando la temperatura dello scambiatore di calore della sezione interna ha il seguente valore:
Tc > 36 ˚C
Input utilizzato
Il controllo dello sbrinamento utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
Connessione su
scheda esterna
Sensore della temperatura esterna
R1T
Sensore di temperatura dello scambiatore di calore
esterno
R2T
Sensore di temperatura tubo di scarico
R3T
Interruttore di commutazione temperatura inizio
sbrinamento
DS1-2
Interruttore di commutazione tempo forzato
sbrinamento
DS2-1
Parte 2 – Descrizione operativa
4
Quando
RY35/45:
viene
tagliare il
azionato
l’interruttore
-5
-7
2
3
La sezione interna è stata spenta.
Condizioni di
temperatura
1
2–37
5
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
3.7
ESIT99–01
Controllo avviamento ventilatore esterno in modalità riscaldamento
Unità interessate
Il controllo di avviamento ventilatore esterno si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
2
3
Sezione esterna
R-22
R-407C
RY71-125FJ7
RY71-125GZ7
Scopo
A seconda della temperatura della sezione esterna e della sezione interna, il motore del ventilatore
esterno deve girare a diverse velocità.
Metodo
Il grafico seguente illustra il controllo di avviamento del ventilatore in modalità riscaldamento: Per una
descrizione delle diverse velocità, vedere ‘Diverse velocità del ventilatore a pagina 2-38. Le unità
funzionano con il volume di flusso d’aria iniziale per almeno 5 minuti. Quando la temperatura esterna
è di 10 o meno ˚C, il volume del flusso d’aria rimane su H per i primi 5 secondi se viene commutato
da OFF a L.
4
Temperatura
dell’aria
sezione
9
-1
5
L
OFF
OFF
H
H
OFF
HH
H
17
L
24
Temperatura
dell’aria sezione
Diverse velocità del
ventilatore
La tabella riportata di seguito illustra il significato delle velocità del ventilatore L, H e HH.
71
100 e 125
1 ventilatore
MF1 (ventilatore
superiore)
MF2 (ventilatore
inferiore)
OFF
OFF
OFF
OFF
L
L
OFF(FJ) o L(GZ)
H(FJ) o L(GZ)
H
H
H
H
HH
HH
HH
HH
Funzionamento
ventilatore
Input utilizzato
Il controllo di avviamento del ventilatore esterno utilizza i seguenti input:
Input
Connessione su
scheda interna
Sensore della temperatura esterna
Sensore di aspirazione
2–38
Connessione su
scheda esterna
R1T
R1T
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
3.8
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
Controllo ventilatore esterno normale in modalità riscaldamento
Unità interessate
1
Il controllo del ventilatore esterno normale durante il funzionamento in modalità riscaldamento si
applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
Sezione esterna
tipo 2
2
R-22
R-407C
RY71-125FJ7
RY71-125GZ7
Sezione esterna
tipo 1
RY35-45EZ7
3
Scopo
Tipo metodo 1
Lo scopo del controllo del ventilatore esterno normale è di:
■
ridurre l’eventualità di un sovraccarico in caso di elevata temperatura ambiente.
■
ridurre l’eventualità di un congelamento.
Quando la temperatura dell’avvolgimento esterno è maggiore di -3 ˚C, la velocità del ventilatore viene
commutata su bassa velocità.
4
Quando la temperatura dell’avvolgimento esterno è minore di -3 ˚C, la velocità del ventilatore viene
commutata su alta velocità.
Tipo metodo 2
Il campo di funzionamento è suddiviso in 3 aree, ciascuna delle quali è contrassegnata da un carattere
che consente di individuare nella figura riportata sotto la modalità di controllo dei ventilatori esterni. Ad
esempio, per l’area A i ventilatori vanno dalla velocità L alla condizione OFF con 58,5 ˚C e
nuovamente dalla condizione OFF alla velocità L con 56,5 ˚C. Questa regolazione è riferita a 5 minuti
dopo l’avviamento. Vedere ‘Controllo avviamento ventilatore esterno in modalità riscaldamento a
pagina 2-38
Temperatura
dell’aria esterna
(BS)
Temperatura
avvolgimento
interno
21
62,5
A
9
6
4,5
OFF
OFF
OFF
L
L
58,5
56,5
C
55
B
-1
52
H
48
-10
46
10
Parte 2 – Descrizione operativa
17
24
30
Temperatura
dell’aria
interna (BS)
L
HH
H
A
B
C
2–39
5
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
Diverse velocità del
ventilatore
La tabella riportata di seguito illustra il significato delle velocità del ventilatore L, H e HH.
71
100 e 125
1 ventilatore
MF1 (ventilatore
superiore)
MF2 (ventilatore
inferiore)
OFF
OFF
OFF
OFF
L
L
OFF(FJ) o L(GZ)
H(FJ) o L(GZ)
H
H
H
H
HH
HH
HH
HH
Funzionamento
ventilatore
2
3
Input utilizzato
Il controllo del ventilatore esterno normale durante il funzionamento in modalità riscaldamento utilizza
i seguenti input:
Input
4
ESIT99–01
Connessione
su scheda
interna
Sensore della temperatura esterna
Connessione
su scheda
esterna
R1T
Sensore di aspirazione
R1T
Sensore dello scambiatore di calore interno
R2T
5
2–40
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
3.9
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
Controllo valvola azionata a motore
Unità interessate
1
Il controllo della valvola azionata a motore si applica alle seguenti unità:
Nome modello
Tipo modello
Tipo esterno
Input utilizzato
R-22
R-407C
RY71-125FJ7
RY71-125GZ7
Il controllo della valvola azionata a motore utilizza i seguenti input:
Connessione su
scheda interna
Input
Connessione su
scheda esterna
Sensore della temperatura esterna
R1T
Sensore di temperatura dello scambiatore di calore
esterno
R2T
Sensore di temperatura tubo di scarico
R3T
Sensore di temperatura dello scambiatore di calore
interno
Controllo valvola
d’espansione
2
4
R2T
Prima che la valvola di espansione passi al controllo normale, si trova in controllo di avvio e ha il
seguente diagramma di programmazione temporale:
compressore
interruttore
magnetico K1M
motori ventilatore
esterno M1F + M2F
480
valvola di
espansione Y1E
0
-40
Accettazione ON
termostato
controllo avviamento
(20 s)
controllo normale
Termostato spento
controllo
avviamento
Lo scopo del controllo di avviamento è l’equalizzazione della pressione prima dell’avviamento del
compressore. Questo controllo consente di ridurre la frizione interna del compressore.
Per eseguire tale funzione, la valvola di espansione viene aperta prima che venga data corrente al
compressore.
Il grado di apertura della valvola di espansione dipende dal numero di avviamento. Se il primo
avviamento no ha buon esito, al successivo avviamento il grado di apertura viene adattato dalla
funzione di autoapprendimento.
Parte 2 – Descrizione operativa
3
2–41
5
Visione d’insieme delle funzioni della modalità riscaldamento
1
Grado di apertura
iniziale
ESIT99–01
Lo scopo del grado di apertura al primo avviamento è di migliorare la tendenza di pressione in funzione
del carico previsto.
Il grado di apertura iniziale della valvola di espansione esterna viene stabilito in base alla temperatura
interna ed esterna. Il calcolo del grado di apertura viene eseguito all’accensione del termostato e al
termine di un ciclo di sbrinamento.
La seguente tabella riporta il numero di impulsi (P) del grado di apertura iniziale:
2
Modalità raffreddamento
3
R71-125GZ7
RY71-125GZ7
temp. aria
esterna
Il numero di impulsi (P) è 200.
350 P
23˚C
250 P
temp. aria
interna
4
Modalità di riscaldamento
5
Accettazione ON termostato
Avviamento a caldo dopo ciclo di
sbrinamento
temp. aria
esterna
temp. aria
esterna
160 P
180 P 220 P
9˚C
9˚C
160 P 180 P
4.5˚C
120 P
(Tc >36˚C)
100 P
(Tc >36˚C)
4.5˚C
140 P
17˚C
Grado di apertura:
funzione di autoapprendimento
(Tc >18˚C)
160 P
24˚C
temp. aria
interna
17˚C
24˚C
temp. aria
interna
Quando il sistema si arresta a causa di pressione di aspirazione o di scarico anomala o a causa di
un’elevata temperatura di scarico, il controllo della valvola di espansione tenta di evitare che accada
lo stesso problema aumentando il grado di apertura precedente di 70 (in modalità raffreddamento) o
90 (in modalità riscaldamento) impulsi all’avviamento successivo.
È previsto un massimo di cinque tentativi di avviamento. Quando il compressore si arresta
nuovamente dopo il quinto avviamento, significa che l’unità presenta dei problemi ed è necessario
eseguire un controllo. Sul comando a distanza viene visualizzato il codice guasto pertinente.
Controllo normale
2–42
La temperatura ottimale del tubo di scarico per il funzionamento corrente viene calcolata in base alla
temperatura dello scambiatore di calore della sezione interna e alla temperatura dell’aria esterna. La
valvola di espansione viene controllata in modo tale che la temperatura di scarico si avvicini alla
temperatura ottimale.
Parte 2 – Descrizione operativa
ESIT99–01
4
Parte 3
Diagnosi delle anomalie
Introduzione
L’obiettivo di questo capitolo è quello di spiegare i codici guasto sul telecomando, e come effettuare
la ricerca guasti.
Contenuto della
sezione
Questa sezione contiene i seguenti capitoli:
Argomento
Vedere ...
1 – Diagnosi delle anomalie
pagina 3-3
2 – Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
pagina 3-11
3 – Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
pagina 3-25
4 – Controlli ulteriori per la ricerca guasti
pagina 3-67
5 – Controllo entrate ed uscite
pagina 3-73
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–1
33
4
5
ESIT99–01
1
33
4
5
3–2
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Diagnosi delle anomalie
Parte 3
1
1
Diagnosi delle anomalie
1.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
In caso di problemi, è necessario controllare tutti i guasti possibili. Questo capitolo dà un’idea generale
di dove cercare eventuali disfunzioni.
Non tutte le procedure di riparazione sono descritte. Alcune procedure sono state considerate
procedure usuali.
Visione d’insieme
33
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
1.2 – Visione d’insieme dei problemi generali
pagina 3-4
1.3 – Dispositivi di sicurezza
pagina 3-6
4
5
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–3
Diagnosi delle anomalie
1
1.2
Visione d’insieme dei problemi generali
Nessuna delle unità
interne è in
funzione
33
L’apparecchio
funziona, ma a volte
si arresta
4
5
Alcune sezioni
interne non
funzionano
(twin / triple)
L’apparecchio
funziona ma non
riesce a raffreddare
3–4
ESIT99–01
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
Verificare che la tensione d’alimentazione sia quella nominale.
■
Verificare che il tipo di sezione interna sia compatibile con la sezione esterna.
■
Diagnostici tramite indicazione del LED sulla sezione interna e display del telecomando. Vedere
‘Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne’ a pagina 3-11
■
Diagnostici tramite indicazione del LED sulla sezione esterna. Vedere ‘Visione d’insieme delle
indicazioni del guasto per le sezioni esterne’ a pagina 3-25.
■
Verificare che l’impostazione d’indirizzo per il telecomando e la sezione interna siano corrette.
Vedere ‘Impostazione del telecomando senza fili’ a pagina 4-5
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
Un guasto d’alimentazione su da 2 a 10 cicli può arrestare il funzionamento del condizionatore.
■
Il raffreddamento non è possibile quando la temperatura esterna è inferiore a 0 ˚C.
■
Diagnostici tramite indicazione del LED sulla sezione interna. Vedere ‘Visione d’insieme delle
indicazioni di guasto per le sezioni interne’ a pagina 3-11
■
Diagnostici tramite indicazione del LED sulla sezione esterna. Vedere ‘Visione d’insieme delle
indicazioni del guasto per le sezioni esterne’ a pagina 3-25
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
Verificare che il tipo di sezione interna sia compatibile con la sezione esterna.
■
Diagnostici tramite indicazione del LED sulla sezione interna e display del telecomando. Vedere
‘Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne’ a pagina 3-11
■
Diagnostici tramite indicazione del LED sulla sezione esterna. Vedere ‘Visione d’insieme delle
indicazioni del guasto per le sezioni esterne’ a pagina 3-25
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
Verificare che il termistore dell’unità principale non si sia scollegato dal supporto sul tubo.
■
Diagnostici tramite indicazione del LED sulla sezione interna e display del telecomando. Vedere
‘Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne’ a pagina 3-11
■
Diagnostici tramite indicazione del LED sulla sezione esterna. Vedere ‘Visione d’insieme delle
indicazioni del guasto per le sezioni esterne’ a pagina 3-25
■
Controllare eventuale ammanco di gas. Vedere ‘Rilevamento ammanco di gas (U0)’ a pagina 3-50
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Diagnosi delle anomalie
Elevato rumore di
funzionamento e
vibrazioni
Verificare che sia disponibile lo spazio richiesto per l’impianto. Vedere ‘Disegni dimensionali delle
sezioni interne’ a pagina 1-10
L’apparecchio non
funziona (spia di
funzionamento
spenta)
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
Scarso
raffreddamento o
riscaldamento
Il funzionamento si
arresta
improvvisamente
(la spia di
funzionamento
lampeggia)
Funzionamento
anomalo
■
Verificare che l’interruttore non sia spento o che non sia saltato il fusibile.
■
Verificare che le pile siano state inserite nel telecomando.
■
Verificare che l’interruttore d’indirizzo sia impostato correttamente. Vedere ‘Impostazione del
telecomando senza fili’ a pagina 4-5
■
Verificare che il timer sia impostato correttamente.
1
33
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
Verificare che i filtri siano puliti.
■
Verificare che le entrate e le uscite dell'aria delle sezioni interne ed esterne non siano ostruite.
■
Verificare che le impostazioni di temperatura siano corrette.
■
Verificare che tutte le porte e le finestre siano chiuse.
■
Verificare che il flusso e la direzione dell’aria siano impostati correttamente.
■
Verificare che non ci sia ventilazione.
4
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
Verificare che i filtri dell’aria siano puliti.
■
Verificare che le entrate e le uscite delle sezioni interne ed esterne non siano ostruite.
5
In presenza di onde radio od in caso di fulmini, il condizionatore può presentare anomalie di
funzionamento. Per verificare, procedere come segue:
Fase
Azione
1
Spegnere l’interruttore.
2
Riaccenderlo.
3
Verificare il funzionamento provando ad usare il telecomando.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–5
Diagnosi delle anomalie
1
33
1.3
ESIT99–01
Dispositivi di sicurezza
Funzionamento di
emergenza
Il pulsante d’emergenza sul pannello frontale della sezione interna si può usare quando il telecomando
non è disponibile o ha le batterie scariche. Premere il pulsante d’emergenza per avviare la modalità
automatica e premerlo nuovamente per arrestarla.
Spia di
funzionamento
La spia di funzionamento lampeggia quando vengono rilevati i seguenti errori:
Controllo di
manutenzione per
il telecomando
con filo
■
attivazione di una protezione o disfunzione dei termistori.
■
anomalia nella trasmissione tra la sezione interna e quella esterna.
In caso di arresto per disfunzione, il LED di funzionamento del telecomando lampeggia e viene
visualizzato il codice di disfunzione. Il codice di disfunzione consente di capire che tipo di disfunzione
ha provocato l’arresto.
Vedere ‘Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne’ a pagina 3-11 e ‘Visione
d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne’ a pagina 3-25.
4
Controllo di
manutenzione per
il telecomando
senza filo
5
Sul telecomando senza filo non viene visualizzato il codice di disfunzione. Lampeggia invece il LED di
funzionamento relativo alla sezione di ricezione luce. Per trovare il codice guasto, procedere come
segue:
Fase
Azione
1
Premere il pulsante INSPECTION/TEST per selezionare “inspection” (“ispezione”).
L’apparecchio entra in modalità di ispezione. “0” lampeggia sul display N. Unità.
ON / OFF
TEMP
TIME
00
CODE
UNIT No.
0
UP
DOWN
FAN
RESERVE CANCEL
TIMER
MODE
SWING
/TEST
3–6
INSPECTION/TEST
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Diagnosi delle anomalie
Fase
Azione
2
Premere il pulsante UP (su) o DOWN (giù) e cambiare il Nr. Unità fino a quando il
ricevitore del telecomando comincia a emettere un bip.
1
ON / OFF
TEMP
TIME
00
CODE
UNIT No.
UP (Su)
DOWN (Giù)
UP
DOWN
FAN
I
RESERVE CANCEL
TIMER
33
MODE
SWING
/TEST
4
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
Se si sente
allora
3 brevi bip
compiere i seguenti passi.
1 breve bip
compiere i passi 3 e 4. Continuare
l’operazione del passo 4 fino a quando
si sente un bip continuo. Il bip continuo
indica che il codice di disfunzione è
stato confermato.
1 bip continuo
nessuna anomalia.
5
3–7
Diagnosi delle anomalie
1
ESIT99–01
Fase
Azione
3
Premere il pulsante di selezione della modalità (MODE). La cifra maggiore “0” a sinistra,
relativa al codice di disfunzione, lampeggia.
ON / OFF
TEMP
TIME
00
UP
DOWN
FAN
CODE
UNIT No.
I
RESERVE CANCEL
TIMER
33
MODE
MODE (Modalità)
SWING
/TEST
4
4
5
Per cambiare la cifra maggiore relativa al codice di disfunzione, premere il pulsante UP
(su) o DOWN (giù) fino a quando il ricevitore del telecomando comincia a emettere un bip.
DOWN (Giù)
ON / OFF
4
5
6
7
8
9
U
P
L
J
F
H
E
C
A
O
TEMP
TIME
A0
UP
CODE
UNIT No.
UP (Su)
DOWN
FAN
I
DOWN
(Giù)
RESERVE CANCEL
TIMER
MODE
SWING
/TEST
UP (Su)
3–8
Se si sente
allora
2 brevi bip
la cifra maggiore coincide.
1 breve bip
la cifra minore coincide.
1 bip continuo
coincidono sia la cifra maggiore che quella minore.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Diagnosi delle anomalie
Fase
Azione
5
Premere il pulsante di selezione della modalità (MODE). La cifra minore “0” a destra,
relativa al codice di disfunzione, lampeggia.
1
ON / OFF
TEMP
TIME
A0
UP
DOWN
FAN
CODE
UNIT No.
I
RESERVE CANCEL
TIMER
MODE
33
MODE (Modalità)
SWING
/TEST
4
6
Premere il pulsante UP (su) o DOWN (giù) e cambiare la cifra minore del codice di
disfunzione fino a quando il ricevitore del telecomando emette un bip.
DOWN (Giù)
5
ON / OFF
F
E
J
C
H
A
9
8
7
6
5
4
3
2
1
0
TEMP
TIME
A3
UP
CODE
UNIT No.
UP (Su)
DOWN
FAN
I
DOWN
(Giù)
RESERVE CANCEL
TIMER
MODE
SWING
/TEST
UP (Su)
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–9
Diagnosi delle anomalie
1
ESIT99–01
Fase
Azione
7
Premere il pulsante MODE per ritornare allo stato normale. Se entro un minuto non viene
premuto alcun pulsante, il telecomando tornerà automaticamente allo stato normale.
ON / OFF
TEMP
TIME
27 C
UP
DOWN
FAN
RESERVE CANCEL
TIMER
33
MODE
MODE (Modalità)
SWING
/TEST
4
Per ulteriori informazioni sulle indicazioni di guasto, si veda ‘Visione d’insieme delle indicazioni di
guasto per le sezioni interne’ a pagina 3-11 e ‘Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le
sezioni esterne’ a pagina 3-25.
5
3–10
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
Parte 3
1
2
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le
sezioni interne
2.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Durante la prima fase della sequenza di ricerca guasti, è importante interpretare correttamente
l’indicazione di guasto sul display del telecomando. Ciò può aiutare a trovare la causa del problema
nelle sezioni interne.
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED dell’unità interna:
LED A (verde)
LED B (verde)
LED su pannello
frontale
normale
9
9
8
guasto
9
9
9
Condizione
4
Per alcuni guasti, il sistema si arresta solo quando l’errore si verifica diverse volte. Ciò significa che è
necessario attendere di notare il LED lampeggiante sul pannello frontale e l’indicazione del guasto sul
telecomando prima che il sistema si arresti.
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
2.2 – Guasto alla scheda interna ( A1)
pagina 3-12
2.3 – Guasto al sistema del livello di drenaggio dell’acqua (A3)
pagina 3-13
2.4 – Blocco del motore del ventilatore della sezione interna (A6)
pagina 3-15
2.5 – Guasto al motore del deflettore (A7)
pagina 3-17
2.6 – Errata impostazione di capacità ( AJ)
pagina 3-19
2.7 – Anomalia del termistore (C4,C9)
pagina 3-21
2.8 – Visione d’insieme dei dispositivi di sicurezza interni
pagina 3-23
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
33
3–11
5
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
1
2.2
Guasto alla scheda interna ( A1)
Codice guasto
A1
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED dell’unità interna:
Indicazione
normale
disfunzione
33
Metodo errore
LED A (verde)
LED B (verde)
9
9
9
0
9
8
0
_
8
_
Verificare informazioni da EPROM.
EPROM: Tipo di memoria permanente. Questa memoria mantiene i propri contenuti anche quando
viene spenta l’alimentazione.
4
5
ESIT99–01
Generazione
dell’errore
Le informazioni da EPROM non sono giunte correttamente.
Cause
La possibile causa risiede in un guasto della scheda PCB interna.
Procedura
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Spegnere e riaccendere
l’alimentazione per riavviare
Ripristino
normale?
No
Sostituire la
scheda PCB per
sezione interna
Si
Il malfunzionamento potrebbe essere
causato da un fattore esterno, anziché da
parti difettose. Localizzare la causa e
correggere la situazione
3–12
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
2.3
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
Guasto al sistema del livello di drenaggio dell’acqua(A3)
Codice guasto
A3
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED dell’unità interna:
Indicazione
LED A (verde)
LED B (verde)
normale
9
9
disfunzione
9
9
Metodo errore
Interruttore del galleggiante spento.
Generazione
dell’errore
L’errore si manifesta quando il livello dell’acqua raggiunge il limite massimo e l’interruttore del
galleggiante viene commutato su OFF.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
guasto alla pompa di drenaggio
■
errato funzionamento dell’attività di drenaggio dei tubi
■
occlusione del drenaggio dei tubi
■
guasto all’interruttore del galleggiante
■
guasto alla scheda della sezione interna
■
guasto al connettore di cortocircuito.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
1
3
4
5
3–13
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Inizia
L’unità
è del tipo a incasso
o da controsoffitto?
Il
meccanismo accessorio
di scarico con cerniere
è collegato?
No
No
Il connettore
di cortocircuito
è collegato a X15A sulla
scheda PCB della
sezione interna?
Si
Collegare il
connettore di
cortocircuito.
No
Si
Si
Controllare la continuità
del connettore del cortocircuito
33
Si
Alla
scheda PCB dell’unità
interna è collegata
una pompa di
drenaggio?
No
Collegare la
pompa di
drenaggio
C’è
continuità?
4
Sostituire il
connettore di
cortocircuito
No
Si
Si
Sostituire la scheda
della sezione interna
La pompa
di drenaggio funziona
dopo l’operazione
di riavvio?
5
Impostare su
"emergenza" e
controllare la
tensione di X25A
No
Si
Il livello
dell’acqua di scarico
è estremamente
alto?
No
L’interruttore
del galleggiante è
collegato a
X15A?
Si
Si
C’è un guasto nel
sistema di drenaggio
Togliere l’interruttore del galleggiante
da X15A, cortocircuitare X15Z
e riavviare l’operazione
Appare
"A3" sul display
del telecomando
a distanza?
No
Collegare
l’interruttore del
galleggiante
220-240 V c.a.?
No
Sostituire la
scheda PCB per
sezione interna
Si
Sostituire la
pompa di
drenaggio
No
Sostituire
l’interruttore del
galleggiante
Si
Sostituire la
scheda PCB per
sezione interna
3–14
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
2.4
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
Blocco del motore del ventilatore della sezione interna(A6)
Codice guasto
A6
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED dell’unità interna:
Indicazione
LED A (verde)
LED B (verde)
normale
9
9
disfunzione
9
9
1
Metodo errore
La disfunzione viene rilevata quando il segnale non riesce più a individuare il numero di giri del motore
del ventilatore.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando non è possibile individuare il numero di giri neanche al massimo della
tensione in uscita del ventilatore.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
guasto al motore del ventilatore della sezione interna
■
cavo danneggiato o scollegato
■
difetto di contatto
■
guasto alla scheda della sezione interna.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3
4
5
3–15
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare gli attacchi
di X20A e X26A.
X20A e
X26A sono
collegati
correttamente?
No
Collegare X20A
e X26A
correttamente
Si
33
Scollegare X26A
e accendere
l’alimentazione
4
Misurare la
tensione tra i pin
1 e 3 di X26A.
5
Vi
sono circa
12 V c.c.?
No
Sostituire la
scheda PCB per
sezione interna
Si
Controllare il motore
del ventilatore
dell’unità interna
ed il cablaggio
3–16
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
2.5
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
Guasto al motore del deflettore(A7)
1
Codice guasto
A7
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED dell’unità interna:
Indicazione
LED A (verde)
LED B (verde)
normale
9
9
disfunzione
9
9
Metodo errore
Utilizzo del finecorsa (ON/OFF) a motore acceso.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando non è possibile invertire le posizioni di ON/OFF del mini interruttore di
posizionamento, anche se il motore del deflettore è eccitato per un determinato lasso di tempo (circa
30 secondi).
Cause
Di seguito vengono elencate le possibili cause:
■
guasto al motore
■
guasto al mini interruttore
■
guasto al collegamento del connettore
■
guasto alla scheda della sezione interna.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3
4
5
3–17
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare i collegamenti dei connettori
X29A e X14A sulla scheda PCB
I connettori
X29A e X14A sono
collegati
correttamente?
No
Collegare correttamente X29A e X14A
No
Collegare correttamente il trasferimento
dell’interruttore di fine corsa
Si
33
Controllare il collegamento del connettore
di trasferimento dell’interruttore di finecorsa
Il trasferimento dell’
interruttore di fine
corsa è collegato
correttamente?
4
Si
l
l
5
Spegnere e riaccendere l’alimentazione.
Controllare se il motore del deflettore oscilla
Il
motore del
deflettore
oscilla?
l
l
No
Spegnere e riaccendere l’alimentazione.
Misurare la tensione d’uscita del connettore X29A
Si
l
l
l
Scollegare X14A.
Spegnere e riaccendere
l’alimentazione.
La
tensione d’uscita
è 220-240
V c.a.?
Controllare se l’interruttore di finecorsa
ha continuità
Si
Continuità/no
continuità si
inverte?
No
Sostituire
l’interruttore di
fine corsa 33°.
No
Si
3–18
Sostituire la
scheda PCB per
sezione interna
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
2.6
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
Errata impostazione di capacità( AJ)
1
Codice guasto
AJ
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED dell’unità interna:
Indicazione
LED A (verde)
LED B (verde)
normale
9
9
disfunzione
9
9
Metodo errore
La capacità viene determinata in base alla resistenza dell’adattatore d’impostazione della capacità e
della memoria contenuta nella memoria del circuito integrato dell’unità PCB interna, e a seconda se il
valore determinato sia anomalo o meno.
Generazione
dell’errore
Le possibili condizioni che conducono a questo errore sono elencate di seguito:
1
2
Cause
■
L’unità è operativa.
■
La memoria della scheda PCB non contiene il codice di capacità.
■
L’adattatore d’impostazione della capacità non è collegato.
■
L’unità è operativa.
■
È stata impostata una capacità non disponibile per questa unità.
4
5
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
guasto al collegamento dell’adattatore d’impostazione della capacità
■
scheda della sezione interna guasta.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3
3–19
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare se l’adattatore di
impostazione di capacità è collegato
all’X23A della scheda PCB
per sezione interna
L’adattatore
di impostazione di
capacità è collegato a X23A
della scheda PCB della
sezione interna
No
Collegare un adattatore
d’impostazione di capacità che
coincida con la capacità
dell’unità dentro X23A
Si
33
Spegnere e
riaccendere
l’alimentazione
4
Sul
telecomando a
distanza appare
AJ?
No
Il guasto è stato provocato da
un resistore con poca capacità
Si
5
Sostituire la
scheda PCB per
sezione interna
Adattatore
d’impostazione
della capacità
La capacità è stata impostata nel circuito integrato delle informazioni sulla scheda. Nei seguenti casi,
è necessario un adattatore d’impostazione della capacità adatto alla capacità dell’unità:
Se la scheda interna montata in fabbrica si trova in una posizione diversa da quella originaria, allora
la scheda di sostituzione non conterrà la capacità Per impostare la corretta capacità della scheda, è
necessario collegare alla scheda un adattatore d’impostazione della capacità con la relativa giusta
impostazione. Siccome l’adattatore d’impostazione della capacità è prioritario, l’impostazione della
capacità della scheda diviene l’impostazione della capacità dell’adattatore.
3–20
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
2.7
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
Anomalia del termistore(C4,C9)
1
Codice guasto
C4, C9
Metodo errore
La relazione tra le temperature rilevate e la resistenza dei termistori viene utilizzata per determinare
gli errori.
Generazione
dell’errore
Durante il funzionamento del compressore, l’errore viene generato quando l’entrata del termistore è
superiore a 4,96 V od inferiore a 0,04 V.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
connessione difettosa del connettore
■
termistore difettoso
■
scheda guasta
■
cavo danneggiato o scollegato.
3
4
5
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–21
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare la connessione del connettore
E’
collegato
correttamente?
No
Correggere
la connessione
No
Sostituire il
termistore
No
Contatto corretto
Si
Controllare la resistenza
del termistore. Vedere 3-??.
33
È normale?
4
Si
Controllare il contatto fra
termistore e scheda PCB
5
Il contatto
è OK?
Si
Sostituire la
scheda della
sezione esterna
3–22
C4: Termistore sul tubo del liquido interno (R1T).
C9: Termistore temperatura ambiente interna (R1T
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
2.8
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
Visione d’insieme dei dispositivi di sicurezza interni
Protezione termica
del motore del
ventilatore
1
La protezione termica del motore del ventilatore è descritta nella seguente tabella:
Protezione termica del motore del
ventilatore
Ripristino
(automatico)
Fusibile
termico del
motore del
ventilatore
FH-GZ7
> 130 ˚C (+/- 5)
< 83 ˚C (+/- 20)
N.D.
FHC-GZ7
> 130 ˚C (+/- 5)
< 83 ˚C (+/- 20)
N.D.
FHB-GZ7
N.D.
N.D.
> 152 ˚C
FHY-GZ7
> 130 ˚C (+/- 5)
< 83 ˚C (+/- 20)
N.D.
FHYC-KZ
> 130 ˚C (+/- 5)
< 83 ˚C (+/- 20)
N.D.
FHYB-GZ7
N.D.
N.D.
> 152 ˚C
Fusibile scheda
3
5A
4
5
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–23
Visione d’insieme delle indicazioni di guasto per le sezioni interne
ESIT99–01
1
33
4
5
3–24
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Parte 3
1
3
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le
sezioni esterne
3.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Durante la prima fase della sequenza di ricerca guasti, è importante interpretare correttamente
l’indicazione di guasto sul display del telecomando. Questo può essere utile all'individuazione della
causa del problema sulle unità esterne.
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
3.2 – Intervento del dispositivo di sicurezza
pagina 3-26
3.3 – Alta pressione anomala (rilevata dal pressostato di alta) (E3)
pagina 3-32
3.4 – Bassa pressione anomala (rilevata dal pressostato di bassa) (E4)
pagina 3-35
3.5 – Valvola elettronica d’espansione difettosa (E9)
pagina 3-38
3.6 – Temperatura non corretta del tubo di scarico F5 )
pagina 3-40
3.7 – Pressostato di alta difettoso (H3)
pagina 3-43
3.8 – Sistema del sensore di temperatura esterno difettoso (H9)
pagina 3-44
3.9 – Sistema del sensore di temperatura del tubo di scarico difettoso (J3)
pagina 3-47
3.10 – Sistema del sensore di temperatura dello scambiatore di calore difettosoJ6)
pagina 3-48
3.11 – Rilevamento ammanco di gas (U0)
pagina 3-50
3.12 – Inversione di fase (U1)
pagina 3-51
3.13 – Trasmissione difettosa tra le sezioni interna ed esterna (U4)
pagina 3-53
3.14 – Trasmissione difettosa tra la sezione interna e il telecomando (U5)
pagina 3-57
3.15 – Interruttore di impostazione locale difettoso (H3)
pagina 3-59
3.16 – Visione d’insieme dei dispositivi di sicurezza esterni
pagina 3-63
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–25
33
4
5
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
3.2
ESIT99–01
Intervento del dispositivo di sicurezza
Codice guasto
E0
Metodo di
rilevamento
dell’errore
L'ingresso del dispositivo di sicurezza rileva l'attivazione del dispositivo.
Generazione
dell’errore
L'errore viene generato quando il dispositivo di sicurezza rileva un'anomalia. La tabella seguente
mostra quali componenti vengono utilizzati dal dispositivo di sicurezza per la sezione esterna
specificata:
33
4
Sezione esterna
Protezione
termica del
motore del
ventilatore
Relè di
sovracorrente
compressore
Contatto
sovracorrente
compressore
Protezione per
inversione di
fase
R35-45EZ7V1
-
-
Q2L
-
R45EZ7W1
-
F3C
Q2L
R1P
R(Y)71GZ7
Q1L
F1C
-
-
R(Y)100-125GZ7
Q1L (superiore)
F1C
-
-
Q2L (inferiore)
5
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione esterna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
0
8
Condizione
Cause
3–26
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
connessione difettosa dell'ingresso del dispositivo di sicurezza
■
cablaggio del dispositivo di sicurezza danneggiato o scollegato
■
valvola d’arresto in posizione “chiusa”
■
tubazioni di raffreddamento occluse
■
corto circuito aria
■
Scheda esterna guasta.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Procedura
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare il cavo
d’alimentazione del
dispositivo di sicurezza
È
collegamento
correttamente alla scheda
PCB della sezione
esterna?
No
Collegare correttamente il cavo
d’alimentazione
Si
L’unità
esterna è una
R(Y)71-125GZ?
No
33
L’unità
esterna è una
R45EZ7W1?
Si
Il
dispositivo di
sicurezza F1C
è chiuso?
Il
dispositivo di
sicurezza Q1L o
Q2L è chiuso?
No
La corrente del compressore è
eccessiva. Vedere: Corrente del
compressore eccessiva.
No
4
No
5
La temperatura dell’avvolgimento
del motore del ventilatore è
estremamente alta. Vedere: Alta
temperatura dell’avvolgimento
del motore del ventilatore.
Si
Si
Temperatura testa del compressore >120 C o Calore
differenziale di scarico >55 C.
Vedere: Alta temperatura della testa del compressore.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–27
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Temperatura
elevata
dell’avvolgimento
del motore del
ventilatore
ESIT99–01
Quando la temperatura dell’avvolgimento del motore del ventilatore è eccessiva, seguire questo
diagramma di flusso:
La temperatura dell’avvolgimento
del motore del ventilatore
è estremamente alta.
Il
ventilatore
gira?
Controllare la rotazione del
ventilatore quando ci
si trova di fronte all’unità
Ventilatore fermo.
Vedere: il ventilatore
non ruota.
No
Si
Il
ventilatore ruota
in senso
antiorario?
33
Il ventilatore gira in
senso orario. Vedere:
Il ventilatore gira in
senso orario.
No
Yes
4
C’è
carenza di
aria nell’
unità?
No
Sostituire il motore
del ventilatore
Vi è
uno spazio di
lavoro
sufficiente?
No
Lasciare uno spazio
di lavoro sufficiente
Si
Controllare lo spazio
minimo di lavoro
minimo intorno all’unità
5
Si
Controllare la portata d'aria
Fare riferimento alle specifiche
tecniche a pagina 1-4
Il flusso
dell’aria è ok?
Controllare la
velocità del motore
del ventilatore
No
Si
Il
motore della
ventola è un motore
a 8 poli?
Possibile
causa esterna
No
la
velocità del motore
è <850 giri/min?
No
Avvolgimenti
del
motore guasti
Si
la
velocità del motore
è <650 giri/min?
No
Avvolgimenti
del
motore guasti
Si
Sostituire
il motore
Sostituire
il motore
Si
Controllare il
condensatore del
motore della ventola
3–28
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Il ventilatore non
gira
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Se il ventilatore non gira, seguire questo diagramma di flusso.
Il ventilatore
non ruota.
Controllare il
tipo di unità esterna
L’unità è una
R35-45GZ?
No
L’unità è una
RY35-45GZ?
L’unità è una
R(Y)71GZ?
No
No
L’unità è una
R(Y)100-125GZ
33
Si
Si
Si
Scollegare il connettore
X2A fra il ventilatore e
l’interruttore magnetico
del compressore
Scollegare il connettore
X14A fra il ventilatore e
la scheda PCB
dell’unità esterna
Scollegare il
connettore X14
sulla scheda PCB
dell’unità esterna
Scollegare il
connettori X14A e
X15A sulla scheda
PCB dell’unità esterna
4
Provare a fare
ruotare il ventilatore
con la mano
Il
ventilatore può
ruotare senza
problemi?
5
No
1 Togliere gli ostacoli in modo che il
ventilatore ruoti correttamente
oppure sostituire il ventilatore
2 Ricollegare il connettore
Si
Controllare il
condensatore
Il
condensatore è
in buone
condizioni?
No
1
2
Sostituire il condensatore.
Ricollegare il connettore.
Si
1 Controllare gli avvolgimenti del motore
2 Ricollegare il connettore.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–29
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Il ventilatore gira in
senso orario
ESIT99–01
Se il ventilatore gira in senso orario, seguire questo diagramma di flusso.
Il ventilatore gira
in senso orario
Controllare il collegamento del
condensatore. Vedere:
Collegamento del condensatore
del motore del ventilatore
Il
collegamento
è corretto?
33
No
Correggere la connessione.
Vedere: Collegamento del
condensatore del motore
del ventilatore
Si
Sostituire il motore
del ventilatore
4
Corrente del
compressore
eccessiva
Se la corrente del compressore è eccessiva, seguire questo diagramma di flusso.
La corrente del compressore
è eccessiva
5
Controllare
l’alimentatore
E’
presente un
alimentatore adatto?
(tensione, mancanza di
fase, ecc..)
No
Fornire un alimentatore adeguato
No
Sostituire il
dispositivo
di sovracorrente
Si
La corrente
è superiore all’impostazione
del relé di
sovracorrente?
Si
Sostituire il
compressore
3–30
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Temperatura
elevata della testata
del compressore
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Quando la temperatura della carcassa del ventilatore è eccessiva, seguire questo diagramma di
flusso:
1
Temperatura testa del compressore >120 C
o calore differenziale di scarico >55 C
Controllare le
valvole d’arresto
Sono
aperte?
No
Aprire la valvola/le
valvole d’arresto
33
Si
Controllare il circuito
delle tubazioni del
refrigerante
4
È bloccata?
No
Controllare il livello
del refrigerante
5
Si
Sostituire la
parte bloccata
È stato
aggiunto refrigerante
fino al livello
corretto?
No
Riempire fino al
livello specificato
Si
Controllare il
compressore
È guasto?
No
Controllare la valvola
d’espansione ed il
termistore del tubo
di scarico
Si
Sostituire il
compressore
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–31
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
3.3
Alta pressione anomala (rilevata dal pressostato di alta)(E3)
Codice guasto
E3
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione esterna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
0
8
Condizione
33
4
ESIT99–01
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il circuito del dispositivo di sicurezza rileva la continuità del pressostato di alta (HPS).
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando il pressostato di alta viene attivato durante il funzionamento del
compressore.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
5
3–32
■
alta pressione anomala causata da sovraccarico o da gas non condensabile (aria o azoto)
■
pressostato di alta non preciso
■
cablaggio del pressostato di alta danneggiato o scollegato
■
connettore del pressostato di alta non collegato correttamente
■
scheda della sezione esterna guasta
■
tubazioni di raffreddamento difettose
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Procedura
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare i collegamenti
dei sistemi di alta pressione
Il presso
stato di alta è
collegato correttamente alla
scheda PCB della
sezione esterna?
Collegare
correttamente
No
No
l
l
33
Spegnere e riaccendere
l’alimentazione dopo 2 o 3 minuti
Controllare la continuità del presso
stato di alta per il controllo e la sicurezza
Il
pressostato di alta
ha continuità?
4
Sostituire il pressostato
di alta senza continuità
No
Si
L’unità è
nel modo di
raffreddamento?
Si
Tc(HP) > Ta interna
+ 35 °C impostare
il valore 1 > HP > impostare
il valore 2
Durante il
funzionamento
controllare l’alta
pressione
Tc(HP) > Ta interna
+30 °C impostare
il valore 1 > HP > impostare
il valore 2
Si
Circuito delle
tubazioni del
refrigerante guasto
5
Durante il
funzionamento
controllare l’alta
pressione
No
No
Sostituire la scheda
della sezione esterna
Si
Circuito delle tubazioni
del refrigerante guasto
No
Sostituire la scheda
della sezione esterna
Tc(HP) = temperatura dell’avvolgimento
Ta interna = temperatura aria interna
Ta esterna = temperatura aria esterna
HP = alta pressione
Valore impostato 1 = pressione massima
Valore impostato 2 = pressione minima
Vedere le impostazioni alta pressione
Alcuni modelli non sono dotati del pressostato di alta (HPS) a scopo di controllo o di sicurezza.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–33
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Impostazioni alta
pressione
ESIT99–01
La seguente tabella mostra i valori predefiniti varie unità. Tali valori indicano una situazione anomala
in base al tipo di unità e alla condizione del pressostato di alta (HPS).
Condizione HPS
RY35-45EZ7
R(Y)71-125GZ7
OFF (aperto) o
valore impostato 1
Alta pressione > 33,0 B
Alta pressione > 33,0 B
Alta pressione < 24,0 B
Alta pressione < 25,5 B
Situazione anomala quando
l’alta pressione è maggiore
di...
ON (chiuso) o valore
impostato 2
Situazione anomala quando
l’alta pressione è minore di...
33
4
5
3–34
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
3.4
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Bassa pressione anomala (rilevata dal pressostato di bassa)(E4)
Codice guasto
E4
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione esterna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
0
8
Condizione
1
33
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il circuito del dispositivo di sicurezza rileva la continuità del pressostato di bassa (LPS).
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando il pressostato di bassa viene attivato durante il funzionamento del
compressore.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
tubazioni di raffreddamento difettose
■
pressostato di bassa difettoso
■
cablaggio del pressostato di bassa danneggiato o scollegato
■
connettore del pressostato di bassa non collegato correttamente
■
scheda della sezione esterna guasta.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
4
5
3–35
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare i collegamenti dei
sistemi di bassa pressione
Il
pressostato di
bassa Ł collegato correttamente alla scheda
PCB della sezione
esterna?
No
Collegare
correttamente
Si
.
.
33
4
Spegnere e riaccendere
l alimentazione dopo 2 o 3 minuti
Controllare la continuit del pressostato
di bassa per il controllo e la sicurezza
Il
pressostato di
bassa ha
continuit ?
Sostituire il pressostato
di bassa senza continuit
No
Si
5
Lunit
Ł nel modo di
raffreddamento?
Durante il
funzionamento
controllare l
a bassa pressione.
No
Si
Durante il
funzionamento
controllare
la bassa pressione
3 minuti
dopo l avvio:
Tc(HP) > Ta interna -1 5 C
impostare il valore 1 > LP > impostare
il valore 2
No
Sostituire la scheda
della sezione esterna
Si
Circuito delle tubazioni
del refrigerante guasto
3 minuti
dopo l avvio:
Tc(HP) > Ta interna -25 C
impostare il valore 1 > LP > impostare
il valore 2
Si
Circuito delle
tubazioni del
refrigerante guasto
3–36
No
Sostituire la scheda
della sezione esterna
Tc(LP) = temperatura dell’avvolgimento
Ta interna = temperatura aria interna
Ta esterna = temperatura aria esterna
LP = bassa pressione
Valore impostato 1 = pressione minima
Valore impostato 2 = pressione minima
Vedere le impostazioni alta pressione
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Impostazioni bassa
pressione
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
La seguente tabella mostra i valori predefiniti varie sezioni. Tali valori indicano una situazione anomala
in base al tipo di unità e alla condizione del pressostato di bassa (LPS).
Condizione LPS
R(Y)71-125GZ7
OFF (aperto) o valore
predefinito 2
0,97 Bar ATA
1
Situazione anomala quando la
bassa pressione è minore di...
ON (chiuso) o valore
predefinito 2
0,05 Bar ATO
Situazione anomala quando la
bassa pressione è maggiore
di...
33
4
5
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–37
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
3.5
Valvola elettronica d’espansione difettosa(E9)
Codice guasto
E9
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
_
_
_
Condizione
33
4
ESIT99–01
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il sistema di rilevamento del malfunzionamento della valvola elettronica d’espansione rileva la
corrente dell’avvolgimento e i circuiti aperti e i cortocircuiti.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando non viene rispettata la seguente condizione:
Corrente avvolgimento: circuito aperto < normale < corto circuito
La seguente tabella mostra i valori di riferimento delle resistenze dell'avvolgimento.
5
Cause
3–38
grigio
nero
giallo
rosso
arancione
grigio
-
40-50 Ω
40-50 Ω
40-50 Ω
40-50 Ω
nero
40-50 Ω
-
80-100 Ω
80-100 Ω
80-100 Ω
giallo
40-50 Ω
80-100 Ω
-
80-100 Ω
80-100 Ω
rosso
40-50 Ω
80-100 Ω
80-100 Ω
-
80-100 Ω
arancione
40-50 Ω
80-100 Ω
80-100 Ω
80-100 Ω
-
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
valvola elettronica d'espansione guasta
■
cavo della valvola elettronica d'espansione danneggiato o scollegato
■
connessione non corretta al connettore della valvola elettronica d'espansione
■
scheda della sezione esterna guasta
■
cause esterne (rumore elettrico ecc.).
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Procedura
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Spegnere e riaccendere
l’alimentazione
Ripristino
normale?
No
Controllare la resistenza
dell’avvolgimento della
valvola ad espansione
elettronica
Si
Causa esterna
(rumore elettrico,
ecc…)
È stata
misurata la
resistenza su
un filo grigio?
33
No
No
80ø < resistenza < 100ø ?
Valvola elettronica
d'espansione guasta
Si
4
Si
Sostituire la scheda
della sezione esterna
5
40ø < resistenza < 50ø ?
No
Valvola elettronica
d'espansione guasta
Si
Sostituire la scheda
della sezione esterna
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–39
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
3.6
Temperatura non corretta del tubo di scaricoF5 )
Codice guasto
F3
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione esterna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
8
8
Condizione
33
4
ESIT99–01
Metodo di
rilevamento
dell’errore
La temperatura errata viene rilevata dal sensore di temperatura del tubo di scarico.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando:
Cause
5
■
la temperatura del tubo di scarico diventa eccessiva
■
la temperatura del tubo di scarico aumenta in modo improvviso
■
il sensore del tubo di scarico si è spostato dalla corretta posizione di intsllazione.
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
quantità non corretta di refrigerante
■
tubazioni di raffreddamento occluse
■
temperatura di scarico eccessivamente bassa a causa di sovraccarico o dell’uscita del sensore di
scarico dal relativo supporto.
■
temperatura di scarico eccessiva; questa causa può essere originata da più di un fattore. Tali
fattori sono mostrati nello schema riportato di seguito.
Temperatura di
scarico troppo alta
provocata da
Ammanco di
refrigerante
provocata da
insufficiente gas
d’aspirazione al
compressore
Funzionamento
incorretto della
valvola d’espansione
provocata da
3–40
l
l
l
guasto elettrico bobina
guasto meccanico
corpo termistore di scarico
inaccuratezza
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Procedura
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare la quantità
di refrigerante.
È corretto?
Riempire con la quantità
adeguata di refrigerante
No
Si
33
Controllare il
sensore del tubo
di scarico
Il sensore
si è staccato
dall’attacco del
tubo di scarico
No
.
.
.
.
Controllare se le condizioni di lavoro dell’unità
esterna e di quella interna sono entro i limiti
Controllare che il circuito delle tubazioni
del refrigerante non siano intasate
4
Controllare l’accuratezza del termistore di
scarico, fare riferimento alla curva del termistore
Controllare il corretto funzionamento della
valvola di espansione ed il flusso attraverso
le valvole di non ritorno
Si
5
Porre il sensore correttamente
nell’attacco del tubo di scarico
Curva del
termistore
Di seguito è riportata la tabella di conversione della temperatura e della resistenza del termistore.
Temperatura (˚C)
Sensore tubo di scarico (kΩ)
-6,0
866,8
-4,0
782,7
-2,0
707,6
0,0
640,4
2,0
579,9
4,0
525,6
6,0
477,0
8,0
433,4
10,0
394,2
12,0
358,9
14,0
327,1
16,0
298,5
18,0
272,6
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–41
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
33
4
5
3–42
ESIT99–01
Temperatura (˚C)
Sensore tubo di scarico (kΩ)
20,0
249,2
22,0
228,1
24,0
208,9
26,0
191,5
28,0
175,8
30,0
161,5
32,0
148,4
34,0
136,6
36,0
125,8
38,0
115,3
40,0
106,5
42,0
98,8
44,0
91,3
46,0
84,4
48,0
78,1
50,0
72,3
52,0
67,1
54,0
62,2
56,0
57,8
58,0
53,7
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
3.7
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Pressostato di alta difettoso(H3)
1
Codice guasto
H3
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione esterna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
0
0
Condizione
Metodo di rilevamento dell’errore
Il circuito del dispositivo di sicurezza rileva la continuità del pressostato di alta (HPS).
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando il pressostato di alta non ha continuità durante il periodo di arresto del
compressore.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
Procedura
33
4
■
pressostato di alta difettoso
■
cablaggio del pressostato di alta danneggiato o scollegato
■
connettore del pressostato di alta non collegato correttamente
■
scheda della sezione esterna guasta.
5
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare il pressostato
di alta (HPS)
Il
pressostato di
alta è collegato
correttamente alla scheda
PCB della sezione
esterna?
No
Collegare
correttamente
Si
l
l
Spegnere e riaccendere l’alimentazione
dopo 2 o 3 minuti
Controllare la continuità del pressostato
di alta per il controllo e la sicurezza
Il
pressostato di
alta ha
continuità?
No
Sostituire il
pressostato di
alta senza continuità
Si
Sostituire la
scheda della
sezione esterna
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–43
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
3.8
Sistema del sensore di temperatura esterno difettoso(H9)
Codice guasto
H9
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
0
0
Condizione
33
4
ESIT99–01
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il dispositivo di sicurezza controlla che la resistenza del termistore abbia un valore compreso tra 60Ω
e 600kΩ. Il dispositivo di sicurezza riguarda esclusivamente le unità RY35-45EZ7 e R(Y)71-125GZ7.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando la resistenza del termistore ha un valore non compreso tra 60Ω e
600kΩ.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
5
3–44
■
sensore della temperatura esterna difettoso
■
connessione errata al connettore del sensore della temperatura esterna
■
scheda della sezione esterna guasta.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Procedura
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare il
tipo di unità
L’unità è una
RY35-45EZ7?
No
L’unità è una
R(Y)71~125GZ7
Si
Controllare il collegamento del
connettore del sensore per la
temperatura esterna (R1T) su X7A
sulla scheda PCB dell’unità esterna
33
Controllare il collegamento del
connettore del sensore per la
temperatura esterna (R1T) su X4A
sulla scheda PCB dell’unità esterna
È collegato
correttamente?
No
4
Correggere
la connessione
Si
Controllare la resistenza del
termistore. Vedere: Controllare
la resistenza del termistore
È normale?
5
No
Sostituire
il termistore
Si
Sostituire la
scheda della
sezione esterna
Controllo della
resistenza del
termistore
Per controllare la resistenza del termistore, procedere come segue.
Fase
Azione
1
Misurare la temperatura nel punto di montaggio del termistore mediante un termometro a
contatto.
2
Misurare la resistenza del termistore.
3
Confrontare i valori misurati con quelli contenuti nella tabella di conversione della
temperatura e della resistenza del termistore. Vedere ‘Tabella di conversione della
temperatura e della resistenza del termistore’.
4
Il termistore non è in condizioni normali se la temperatura riportata nella tabella a fianco
del valore di resistenza misurato si discosta di più di 5 ˚C dalla temperatura rilevata.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–45
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Tabella di
conversione della
temperatura e della
resistenza del
termistore
33
4
5
3–46
ESIT99–01
La seguente tabella mostra i valori corrispondenti della resistenza e della temperatura del termistore.
Temperatura (˚C)
Aspirazione, scambiatore di calore
(interno), aria esterna, sensore tubo di
aspirazione sezione esterna (kΩ)
-6,0
90,8
-4,0
81,7
-2,0
73,5
0,0
66,3
2,0
59,8
4,0
54,1
6,0
48,9
8,0
44,3
10,0
40,2
12,0
36,5
14,0
33,2
16,0
30,2
18,0
27,5
20,0
25,1
22,0
23,0
24,0
21,0
26,0
19,2
28,0
17,6
30,0
16,2
32,0
14,8
34,0
13,6
36,0
12,5
38,0
11,5
40,0
10,6
42,0
9,8
44,0
9,1
46,0
8,4
48,0
7,8
50,0
7,2
52,0
6,9
54,0
6,2
56,0
5,7
58,0
5,3
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
3.9
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Sistema del sensore di temperatura del tubo di scarico difettoso(J3)
Codice guasto
J3
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
0
0
Condizione
1
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il dispositivo di sicurezza controlla che la resistenza del termistore abbia un valore compreso
nell’intervallo. Questo dispositivo di sicurezza riguarda esclusivamente le unità R(Y)71-125GZ7.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato se la resistenza del termistore ha un valore non compreso nell’intervallo.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
Procedura
33
4
■
sensore di temperatura tubo di scarico difettoso
■
connessione errata al connettore del sensore della temperatura del tubo di scarico
■
scheda della sezione esterna guasta.
5
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare il collegamento del connettore sul
sensore della temperatura del tubo di scarico
(R3T) su X6A sulla scheda PCB dell’unità esterna
È
collegato
correttamente?
No
Correggere
la connessione
Si
Controllare la
resistenza del
termistore
È normale?
No
Sostituire il
termistore
Si
Sostituire la
scheda della sezione
esterna
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–47
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
3.10
Sistema del sensore di temperatura dello scambiatore di calore difettosoJ6)
Codice guasto
J6
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
0
0
Condizione
33
4
ESIT99–01
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il dispositivo di sicurezza controlla che la resistenza del termistore abbia un valore compreso
nell’intervallo. Questodispositivo di sicurezza riguarda esclusivamente le unità RY35-45EZ7 e
R(Y)71-125GZ7.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato se la resistenza del termistore ha un valore non compreso nell’intervallo.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
5
3–48
■
sensore dello scambiatore di calore difettoso
■
connessione errata al connettore del sensore dello scambiatore di calore
■
scheda della sezione esterna guasta.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Procedura
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare il
tipo di unità
L’unità è una
RY35-45EZ7?
No
L’unità è una
R(Y)71~125GZ7
Si
Controllare il collegamento del
connettore del sensore per la
temperatura esterna dello scambiatore di calore (R2T) su X7A sulla
scheda PCB dell’unità esterna
33
Controllare il collegamento del
connettore del sensore per la
temperatura esterna dello scambiatore di calore (R2T) su X5A sulla
scheda PCB dell’unità esterna
4
È
collegato
correttamente?
No
Correggere la
connessione
Si
5
Controllare la
resistenza del
termistore
È normale?
No
Sostituire il
termistore
Si
Sostituire la scheda
della sezione esterna
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–49
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
3.11
Rilevamento ammanco di gas(U0)
Codice guasto
U0
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
_
_
_
Condizione
33
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il sensore di temperatura del tubo di scarico rileva la temperatura anomala in presenza della quale si
può verificare un ammanco di gas. Se la temperatura di scarico supera i 123,5 ˚C per più di 3 minuti
o i 140 ˚C per più di 20 secondi, l’unità si arresta ed esegue un nuovo tentativo quando il timer di
protezione si spegne (dopo 3 minuti).
Durante il nuovo tentativo, la valvola di espansione si apre per 90 impulsi in più rispetto al precedente
avvio. Quando l’unità si avvia nuovamente con la valvola d’espansione completamente aperta, nella
zona di ispezione del comando a distanza (dopo la pressione del pulsante) viene visualizzato “U0”.
4
5
ESIT99–01
Generazione
dell’errore
Il microcomputer stabilisce l’eventuale ammanco di gas e rileva il guasto. Nonostante il rilevamento
dell’ammanco di gas, non avviene alcuno spegnimento forzato a causa di questo guasto.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
Procedura
■
ammanco di refrigerante
■
occlusione delle tubazioni di raffreddamento.
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare la quantit
di refrigerante
¨ corretto?
No
Riempire con la quantit
adeguata di refrigerante
Si
.
.
.
3–50
Controllare che il circuito delle tubazioni
del refrigerante non siano intasate
Controllare la valvola d espansione.
Vedere l errore E9
Controllare il termistore di scarico.
Vedere l errore F3
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
3.12
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Inversione di fase(U1)
Codice guasto
1
U1
Questo codice guasto riguarda esclusivamente le apparecchiature trifase.
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
9
8
0
Condizione
33
Metodo di rilevamento dell’errore
Il circuito di rilevamento dell’inversione di fase rileva la sincronizzazione di ciascuna fase e determina
lo stato normale o invertito della fase.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando la differenza tra la fase L1 e la fase L3 non è 240˚. Le figure sotto
mostrano la rete trifase.
4
L1
5
120˚
L3
L2
240˚
240˚
L1
90 120
Cause
L2
180
L3
240 270
360
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
connessione difettosa dei collegamenti dell’alimentazione
■
collegamenti dell’alimentazione danneggiati o scollegati
■
scheda della sezione esterna guasta
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–51
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare
l’alimentazione
L1-L2-L3= 400V ±10%
L1-N= 230V ±10%
L2-N= 230V ±10%
L3-N= 230V ±10%
L’alimentazione
corrisponde ai dati
precedenti?
33
No
Correggere
l’alimentazione
Si
1.
2.
3.
4
Spegnere l’alimentazione
Modificare L1-L2 o L2-L3
Accendere l’alimentazione
Sul
telecomando a
distanza appare U1?
5
No
Le fasi non
sono corrette
Si
Sostituire la
scheda della sezione
esterna
3–52
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
3.13
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Trasmissione difettosa tra le sezioni interna ed esterna(U4)
Codice guasto
U4
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
Condizione
LED A (verde)
LED B (verde)
normale
9
9
guasto
_
8
1
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il microcomputer verifica la normalità della trasmissione del segnale tra le sezioni interna ed esterna.
Il dispositivo di sicurezza riguarda esclusivamente le unità RY35-45EZ7 e R(Y)71-125GZ7.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando la trasmissione non viene effettuata normalmente per ± 30 secondi.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
4
■
collegamento errato del cablaggio di trasmissione tra sezione interna ed esterna
■
Combinazione scorretta: solo per le unità 35-45 a pompa di calore e raffreddamento esterno
oppure solo raffreddamento interno con twin, triple o double twin.
■
scheda della sezione interna guasta
■
scheda della sezione esterna guasta
■
cause esterne (disturbi, ecc.)
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
33
5
3–53
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare i LED della
scheda stampata della
sezione interna
H1P e H2P
sono spenti?
.
..
33
No
Controllare altre
indicazioni di guasto
Si
L’avvolgimento della trasmissione fra le unità
interna e quella esterna può essere
incorretto, rotto o scollegato
Controllare il display dell’unità interna
H1p
lampeggia?
No
H1p
lampeggia?
.
.
Spegnere e
riaccendere
l’alimentazione
Controllare il LED di H1P (esterna)
Si
.
.
4
Controllare l’H1P normale del
microcomputer dell’unità
interna.
No
Controllare il LED di H2P
Possibili cause:
Scheda della sezione
interna guasta
Sistema d’alimentazione guasto
Si
Sistema d’alimentazione guasto:
.
.
Possibile causa
esterna
(rumore, ecc…)
Controllare l’alimentatore:
230V±10%
Controllare la potenza emessa
dall’unità: 16 V c.c.
5
H2P
lampeggia?
No
H2P è acceso?
Si
Controllare se le unità interna
ed esterna sono unità HP
(se le unità sono di tipo 35-45)
No
Si
Controllare l’H2P del Led di
guasto della trasmissione
per l’unità esterna
Controllare l’H1P
normale del
microcomputer dell’unit
à esterna
Scheda PCB della
sezione interna guasta
Controllare il collegamento
al telecomando a distanza
14Vc.c.<P1/P2<16Vc.c.
No
Controllare
"mastersetting"
Si
Controllare il display dell’unità
esterna. Vedere: Controllo del
display dell’unità esterna
No
H1P
esterno
lampeggia?
Si
Scheda PCB della sezione interna guasta
3–54
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Controllo del
display della
sezione esterna
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti da seguire nel caso in cui
l’esecuzione del diagramma di flusso precedente abbia dato come risultato “controllare il display della
sezione esterna”.
1
Controllare il display
dell’unità esterna
Controllare il
Led di H1P
H1p
lampeggia?
Spegnere e
riaccendere
l’alimentazione
No
33
Si
Controllare il
Led di H1P
Controllare l’H1P
normale del
microcomputer dell’
unità esterna
4
H1p
lampeggia?
Si
No
H1p è acceso?
No
Controllo dei terminali di
fase 1-3. Vedere:
Controllo
dei terminali di fase
Si
Ripristino normale.
Possibile causa
esterna (rumore,
ecc…)
5
Scheda PCB della
sezione interna guasta
Controllare il
LED rosso
Il LED
rosso è
spento?
No
Controllare il guasto dell’unità
esterna confrontando il
display del LED con la
tabella sul pannello di servizio
Si
Diagnostica
sezione esterna
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–55
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Controllo della
tensione sui
terminali
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti da seguire nel caso in cui l’esecuzione
del diagramma di flusso precedente abbia dato come risultato “controllare la tensione sui terminali 1-3”.
Controllare i terminali
di tensione 1-3
La tensione
è 22230V c.a.
±10%?
No
Controllare
l’alimentatore
Si
33
Controllare il fusibile FuL
Il
fusibile Ful
è OK?
4
No
Sostituire il fusibile
Si
Controllare il
trasformatore
Controllare il
primario
5
Connettore
220V c.a.?
Sostituire la scheda
della sezione esterna
No
Si
Controllare il secondario
20 V < VAC < 30 V?
No
Sostituire il trasformatore
Si
Controllare la morsettiera
seriale di comunicazione
(203)
100 V < VAC < 150 V?
No
Controllare la
continuità e la
polarità dei fili.
Si
Scheda esterna
guasta
3–56
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
3.14
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Trasmissione difettosa tra la sezione interna e il telecomando(U5)
Codice guasto
U5
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
_
_
_
Condizione
1
33
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il microcomputer verifica la normalità della trasmissione del segnale tra la sezione interna e il
telecomando.
Generazione
dell’errore
L’errore viene generato quando la trasmissione non viene effettuata normalmente per ±30 secondi.
Cause
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
4
■
collegamento di due telecomandi “master” o principali (quando si usano due telecomandi)
■
telecomando difettoso
■
scheda interna guasta
■
causa esterna (rumore elettrico ecc.).
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
5
3–57
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Controllare se sono
presenti 2 controllori
Sono
presenti 2
telecomandi
a distanza?
Controllare tutti i monitor normali
del microcomputer della scheda
PCB per la sezione interna
(nello stesso gruppo di
controllo a distanza).
No
Si
33
KRP4A51/52 è
collegata ?
No
Gli
SS1 di
entrambi i controllori
sono impostati
su "main"?
4
No
1 Impostare uno dei
telecomandi a distanza su "sub"
2 spegnere provvisoriamente
l’alimentazione
I
monitor di
H1P
lampeggiano?
Si
Si
Si
Con KRP4 può
essere combinato
1 solo telecomando
a distanza
No
Spegnere e
riaccendere
l’alimentazione
C’è
un ripristino
normale?
No
Sostituire la
scheda PCB per
sezione interna
3 riaccendere
Si
La configurazione del
telecomando a distanza
è stata modificata durante
l’accensione precedente
5
Fra
l’unità interna
ed il telecomando a
distanza viene utilizzato
un cablaggio multianima
per la trasmissione?
No
Scheda PCB del
telecomando a
distanza
guasta o scheda PCB
dell’unità interna
difettosa (sostituire)
Si
Passare ad un
cavo indipendente
a doppia anima
3–58
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
3.15
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Interruttore di impostazione locale difettoso(H3)
1
Codice guasto
UA
Indicazione LED
La seguente tabella mostra le indicazioni LED della sezione interna:
LED A (verde)
LED 1
(rosso)
LED 2
(rosso)
normale
9
8
8
guasto
_
_
_
Condizione
Metodo di
rilevamento
dell’errore
Il dispositivo di sicurezza controlla che la comunicazione corrisponda alle impostazioni locali. Questo
dispositivo di sicurezza riguarda esclusivamente le configurazioni twin, triple e double twin.
Generazione
dell’errore
Il codice di errore UA viene generato nelle seguenti condizioni:
Cause
■
combinazione mista di unità R-22 e R-407C
■
configurazione twin, triple o double twin.
33
4
Il seguente elenco mostra le possibili cause:
■
combinazione mista di unità R-22 e R-407
■
scheda della sezione interna guasta
■
scheda della sezione esterna guasta
■
alimentazione della scheda difettosa
■
collegamenti della trasmissione sezione interna - sezione esterna difettosi
■
collegamenti della trasmissione sezione interna - sezione interna difettosi
■
collegamenti del telecomando difettosi.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
5
3–59
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Procedura
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti:
Contare le unità interne
collegate al telecomando
a distanza
Il
telecomando a
distanza è collegato
a più di una
unità interna?
33
No
L’unità
esterna fa
uso del sistema
Twin?
Si
Si
Collegare il
telecomando ad
una sola
unità interna
Controllare i monitor normali
del microcomputer (LED A)
di tutte le schede PCB
dell’unità interna
No
Sostituire la scheda
PCB per sezione
interna
No
Controllare il cablaggio in
loco. Vedere Controllo
del cablaggio in loco
4
Tutti i monitor di
H1P lampeggiano?
Si
5
Controllare i monitor normali del micro
computer di trasmissione (H2P) di tutte
le schede PCB dell’unità interna.
Vedere controllo dei monitor normali
della trasmissione
3–60
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Controllare i
dispositivi di
monitoraggio di
trasmissione
normale
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti da seguire nel caso in cui
l’esecuzione del diagramma di flusso della procedura abbia dato come risultato “Controllare i
dispositivi di monitoraggio di trasmissione normale (H2P) di tutte le schede delle sezioni interne”.
1
Controllare i monitor normali del
microcomputer di trasmissione (H2P)
di tutte le schede PCB dell’unità interna
Tutti i
monitor di H1P
lampeggiano?
No
Controllare il cablaggio in
loco fra l’unità esterna
e quella interna
33
Il cablaggio
in loco è
corretto?
No
Collegare
correttamente
Si
4
Si
Sostituire la scheda
PCB per sezione
interna
5
Spegnere e
riaccendere
l’alimentazione
No
L’unità
sta funzionando
normalmente?
Si
L’unità funziona
normalmente
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–61
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Controllare i
collegamenti locali
ESIT99–01
Il seguente diagramma di flusso mostra la procedura di ricerca guasti da seguire nel caso in cui l’esecuzione del diagramma di
flusso della procedura abbia dato come risultato “Controllare i collegamenti locali unità interna-interna e interna-esterna”.
Controllare il cablaggio
in loco fra l’unità esterna
e quella interna
Il cablaggio
in loco è
corretto?
Collegare
correttamente
No
Si
33
Controllare l’alimentazione
che va alla scheda PCB
4
L’alimentatore
è collegato
correttamente?
No
Collegare
correttamente
Si
Collegare la tensione fra N.1 e
N.3 del connettore X2M sulla
scheda PCB dell’unità interna
5
È
presente 220-240
V c.a.?
No
Controllare l’alimentazione fra l’unità interna
e quella esterna
Si
Ricontrollare il
cablaggio (potrebbe
essere sbagliato)
Controllare n.2 e 3 di
comunicazione sulla
morsettiera del modello
X2M dell’unità interna
La tensione è
100~200V c.a.?
No
Controllare la
polarità 1-2-3
Si
Controllare l’impostazione
in loco:
21-0-01 = COPPIA
21-0-02 = TWIN
21-0-03 = TRIPLE
21-0-04 =DOPPIO TWIN
L’impostazione
è uguale al cablaggio
in loco?
No
Modificare
l’impostazione
in loco
Si
Sostituire la scheda
PCB per sezione
interna
3–62
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
3.16
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
Visione d’insieme dei dispositivi di sicurezza esterni
Unità interessate
1
Ciascuna unità ha diversi dispositivi di sicurezza. La tabella riportata di seguito mostra una visione
d’insieme di tutti i dispositivi di sicurezza e delle unità interessate.
Sezione esterna
interessata
Protezione termica del
motore
del ventilatore
R35EZ7V1
X
RY35EZ7V1
X
R45EZ7V1
X
RY45EZ7V1
X
R45EZ7W1
X
Relè di
sovracorrente
compressore
Contatto
sovracorrente
compressore
Protezione per
inversione di
fase
Pressostato di
alta
Pressostato di
bassa
X
X
33
X
X
X
X
X
RY45EZ7W1
X
R71GZ7V1
X
X
X
X
RY71GZ7V1
X
X
X
X
R71GZ7T1
X
X
X
X
X
X
X
RY71GZ7T1
R71GZ7W1
X
X
X
X
X
RY71GZ7W1
X
X
X
X
X
R100GZ7V1
X
X
X
X
RY100GZ7V1
X
X
X
X
R100GZ7T1
X
X
X
X
X
X
X
RY100GZ7T1
R100GZ7W1
X
X
X
X
X
RY100GZ7W1
X
X
X
X
X
R125GZ7T1
X
X
X
X
X
X
X
RY125GZ7T1
R125GZ7W1
X
X
X
X
X
RY125GZ7W1
X
X
X
X
X
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
4
5
3–63
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Protezione termica
del motore del
ventilatore
ESIT99–01
La tabella riportata di seguito mostra le unità interessate, i simboli degli schemi elettrici, le posizioni,
le impostazioni e i tipi di protezione termica del motore del ventilatore.
Sezione esterna
interessata
Simbolo
schema
elettrico
Impostazioni
Tipo
Posizione
R(Y)35EZ7V1
Anomalia
Ripristino
maggiore di
145 ˚C
minore di
75 ˚C
(+/-5 ˚C)
(+/-15 ˚C)
Ripristino
Q3M
R(Y)45EZ7V1
R45EZ7W1
33
minore di
87 ˚C
avvolgimenti
motore
ventilatore
(+/-15 ˚C)
R(Y)71GZ7V1
R71GZ7T1
automatico
R(Y)71GZ7W1
R(Y)100GZ7V1
4
maggiore di
135 ˚C
Q1L
R100GZ7T1
R(Y)100GZ7W1
R125GZ7T1
5
R(Y)125GZ7W1
Relè di
sovracorrente
compressore
avvolgimenti
motore
ventilatore
(+/-5 ˚C)
minore di
20 ˚C
(+/-15 ˚C)
ventilatore
superiore
Q2L
ventilatore
inferiore
La tabella riportata di seguito mostra le unità interessate, i simboli degli schemi elettrici, le posizioni,
le impostazioni e i tipi di relè di sovracorrente del compressore.
Sezione
esterna
interessata
R45EZ7W1
Schema
elettrico
Posizione
F3C
Impostazioni
Tipo
Sovracorrente
anomala
Ripristino
5,0 A (+/-10 %)
R(Y)71GZ7V1
22,0 A (+/-10 %)
R71GZ7T1
15,0 A (+/-10 %)
R(Y)71GZ7W1
10,0 A (+/-10 %)
R(Y)100GZ7V1
Quadro elettrico
33,0 A (+/-10 %)
Automatico
F1C
3–64
R100GZ7T1
22,0 A (+/-10 %)
R(Y)100GZ7W1
10,0 A (+/-10 %)
R125GZ7T1
24,0 A (+/-10 %)
R(Y)125GZ7W1
13,0 A (+/-10 %)
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Contatto
sovraccarico
compressore
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
La tabella riportata di seguito mostra le unità interessate, i simboli degli schemi elettrici, le posizioni,
le impostazioni e i tipi di contatti di sovraccarico del compressore.
Sezione
esterna
interessata
Simbolo
schema
elettrico
Posizione
Impostazioni
Q2L
Compressor
e superiore
R(Y)35EZ7V1
R(Y)45EZ7V1
R45EZ7W1
Protezione per
inversione di fase
Tipo
Anomalia
Ripristino
Ripristino
maggiore di
120˚C
(+/-3˚C)
minore di
95˚C
(+/-10˚C)
Automatico
La tabella riportata di seguito mostra le unità interessate, i simboli degli schemi elettrici, le posizioni,
le impostazioni e i tipi di protezione per inversione di fase.
Sezione
esterna
interessata
R45EZ7W1
Simbolo
schema
elettrico
Impostazioni
Posizione
R1P
Quadro
elettrico
Tipo
Anomalia
Ripristino
Ripristino
Angolo delle
fasi L1 e L3
diverso da
270˚
Angolo delle
fasi L1 e L3
uguale a
270˚
Automatico
R71GZ7T1
R(Y)71GZ7W1
R100GZ7T1
PRC
Scheda
R(Y)100GZ7W1
La tabella riportata di seguito mostra le unità interessate, i simboli degli schemi elettrici, le posizioni,
le impostazioni e i tipi di pressostato di alta.
Simbolo
schema
elettrico
Impostazioni
Tipo
Posizione
Anomalia
RY35EZ7V1
RY45EZ7V1
Ripristino
Ripristino
minore di
+24,0 Bar
(+/-2,0 Bar)
S2PH
RY45EZ7W1
R(Y)71GZ7V1
R71GZ7T1
Tubo di
scarico
R(Y)71GZ7W1
R(Y)100GZ7V1
S1PH
R100GZ7T1
maggiore di
+33,0 Bar
(+ 0,0 Bar)
(-1,0 Bar)
Automatico
minore di
+25,5 Bar
(+/-1.5 Bar)
R(Y)100GZ7W1
R125GZ7T1
R(Y)125GZ7W1
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
4
5
R(Y)125GZ7W1
Sezione
esterna
interessata
33
&
alimentazione
spenta
R125GZ7T1
Pressostato di alta
1
3–65
Visione d’insieme delle indicazioni del guasto per le sezioni esterne
1
Pressostato di
bassa
ESIT99–01
La tabella riportata di seguito mostra le unità interessate, i simboli degli schemi elettrici, le posizioni,
le impostazioni e i tipi di pressostato di bassa.
Sezione
esterna
interessata
Impostazioni
Simbolo
schema
elettrico
Posizione
S1LP
Tubo
d’aspirazione
Tipo
Anomalia
Ripristino
Ripristino
inferiore
(= 737mm Hg)
maggiore di
0,5 bar ATO
(+ 0,3 Bar)
Automatico
RY35EZ7V1
RY45EZ7V1
RY45EZ7W1
R(Y)71GZ7V1
R71GZ7T1
33
R(Y)71GZ7W1
R(Y)100GZ7V1
R100GZ7T1
R(Y)100GZ7W1
4
R125GZ7T1
R(Y)125GZ7W1
5
3–66
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Controlli ulteriori per la ricerca guasti
Parte 3
1
4
Controlli ulteriori per la ricerca guasti
4.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Questo capitolo spiega come controllare le unità per eseguire la ricerca dei guasti in modo corretto.
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
33
Argomento
Vedere ...
4.2 – Controllo delle unità interne
pagina 3-68
4.3 – Controllo delle unità esterne
pagina 3-70
4
5
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–67
Controlli ulteriori per la ricerca guasti
1
4.2
Controllo delle unità interne
Controllo del
circuito integrato
Hall
33
Il seguente controllo del circuito integrato Hall si applica esclusivamente alle unità FH(Y)GZ7.
Per controllare il circuito integrato Hall, procedere come segue:
Fase
Azione
1
Verificare che il connettore S7 sulla scheda 1 sia collegato correttamente.
2
Verificare che l’alimentazione sia presente, e che l’unità non sia in funzione.
3
Misurare la tensione tra i pin 1 e 3 di S7.
4
Far ruotare il ventilatore a mano e misurare gli impulsi generati.
5
Eseguire il controllo facendo un confronto.
4
5
ESIT99–01
Controllo
resistenza
termistore
Se
allora
la tensione misurata tra i pin 1 e 3 non è pari a
5V
sostituire la scheda 1.
gli impulsi generati tra i pin 2 e 3 non sono pari a
3
sostituire il motore del
ventilatore.
la tensione misurata non è pari a 5 V e gli impulsi
generati tra i pin 2 e 3 non sono 3.
sostituire la scheda 1.
Per controllare la resistenza dei termistori, procedere come segue:
Fase
Azione
1
Rimuovere i connettori dei termistori sulle schede.
2
Misurare la resistenza.
Per paragonare il valore misurato al valore di riferimento, si veda ‘Tabella a
pagina 3-75.
Controllo della
forma d’onda
dell’alimentazione
3–68
La seguente tabella spiega come controllare la forma d’onda di alimentazione:
Fase
Azione
1
Misurare la forma d’onda dell’alimentazione tra i pin 1 e 3 di X1M per le unità esterne o tra
i pin 1 e 3 di X2M per le unità interne.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Controlli ulteriori per la ricerca guasti
Fase
Azione
2
Controllare che la forma d’onda di alimentazione sia una sinusoide:
3
Controllare se sono presenti disturbi sulla forma d’onda vicino allo zero incrociato:
1
33
4
4
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
Regolare la tensione d’alimentazione.
5
3–69
Controlli ulteriori per la ricerca guasti
1
4.3
ESIT99–01
Controllo delle unità esterne
Controllo sistema
refrigerante
Per controllare il sistema refrigerante, procedere come segue:
Controllare il termistore
del tubo di scarico R3T
Il
termistore
del tubo di scarico R3T
è scollegato dalla
staffa di
supporto?
33
No
Con un tester assicurarsi che
non vi siano perdite di gas
Sostituire il
refrigerante
Si
Correggere
il problema
4
Controllo delle
condizioni
d’installazione
Per controllare la condizione d’installazione, procedere come segue:
Controllare lo spazio per tutto il
passaggio dell’aria intorno alle
aree d’aspirazione e di scarico
5
È
stato rispettato
lo spazio minimo?
Fare riferimento a
pagina 1-10
No
Cambiare la posizione o il
punto d’installazione della
griglia di scarico aria
Si
L’aria
scaricata da altre
sezioni causa un aumento
di temperatura dell’aria
di aspirazione?
Lo
scambiatore di
calore è
pulito?
No
Pulire lo scambiatore di calore
No
Cambiare il
punto o la
direzione
d’installazione
Si
Si
Cambiare la posizione o il
punto d’installazione della
griglia di scarico aria
Vi
è un flusso
d’aria
sufficiente?
Si
Controllare la temperatura ambiente
esterna (R1T). Questa temperatura
deve essere inferiore a 43 C
3–70
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Controllo della
pressione di
scarico
Controlli ulteriori per la ricerca guasti
1
Per controllare la pressione di scarico, procedere come segue:
Controllare
la pressione di
scarico
Durante
il raffreddamento
la pressione è
>24 kg/cm?
Si
La
valvola
solenoide è
aperta?
No
C’è
conduttività
nell’avvolgimento della
valvola solenoide?
No
33
Sostituire
l’avvolgimento della
valvola solenoide
No
Si
Si
La
valvola
d’arresto è
aperta?
4
Sostituire la
valvola solenoide
No
Aprire la valvola
d’arresto
5
Si
Il
tubo di
collegamento
è deformato?
No
Lo
scambiatore
di calore ed il
filtro dell’aria
sono puliti?
No
Pulirli
Si
Si
Sostituire il tubo
Sostituire il
compressore
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–71
Controlli ulteriori per la ricerca guasti
1
Controllo della
valvola elettronica
d'espansione
Per controllare la valvola elettronica d’espansione, procedere come segue:
Fase
Azione
1
Verificare che il connettore della valvola d’espansione sia correttamente inserito in X24A
della scheda 1.
2
Confrontare il gruppo valvola d’espansione con il numero del connettore per verificare
che sia collegato correttamente.
3
Spegnere l’alimentazione.
4
Accendere l’alimentazione per verificare che la valvola d’espansione stia generando un
rumore tipo clic.
33
4
ESIT99–01
5
Se
allora
la valvola d’espansione non produce
un rumore tipo clic
scollegare il connettore della valvola
che non emette alcun rumore tipo clic e
passare alla fase 5 successiva.
non si ode alcun rumore tipo clic
sostituire la scheda esterna 1.
Controllare la corrente dell'avvolgimento: circuito aperto < normale < corto circuito
La seguente tabella mostra i valori di riferimento delle resistenze dell'avvolgimento.
5
6
3–72
grigio
nero
giallo
rosso
arancione
grigio
-
40-50 Ω
40-50 Ω
40-50 Ω
40-50 Ω
nero
40-50 Ω
-
80-100 Ω
80-100 Ω
80-100 Ω
giallo
40-50 Ω
80-100 Ω
-
80-100 Ω
80-100 Ω
rosso
40-50 Ω
80-100 Ω
80-100 Ω
-
80-100 Ω
arancio
ne
40-50 Ω
80-100 Ω
80-100 Ω
80-100 Ω
-
Controllare nuovamente il rumore tipo clic.
Se
allora
si ode un rumore tipo clic
la valvola d’espansione funziona correttamente.
non si ode alcun rumore tipo clic
sostituire il gruppo valvola d’espansione.
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Controllo entrate ed uscite
Parte 3
1
5
Controllo entrate ed uscite
5.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Questo capitolo contiene le informazioni su come misurare e controllare le entrate più importanti.
Visione d’insieme
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
33
Argomento
Vedere ...
5.2 – Controllo dei termistori
pagina 3-74
5.3 – Visione d’insieme dei valori termistore
pagina 3-75
4
5
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
3–73
Controllo entrate ed uscite
1
5.2
ESIT99–01
Controllo dei termistori
Termistori
Se la causa del problema è legata ai sensori di temperatura, i termistori devono essere controllati
prima di sostituire la scheda.
Per ulteriori informazioni su tali sensori vedere ‘Schemi elettrici a pagina 1-42 e ‘Funzioni dei termistori
a pagina 2-4.
Come effettuare il
controllo
33
Per controllare i sensori di temperatura, procedere come segue:
Fase
Azione
1
Scollegare il termistore dalla scheda.
2
Leggere la temperatura e il valore di resistenza.
3
Controllare che i valori misurati corrispondano ai valori riportati nella tabella della pagina
seguente.
4
5
3–74
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
5.3
Controllo entrate ed uscite
Visione d’insieme dei valori termistore
1
Tabella
La seguente tabella contiene i valori di resistenza e temperatura per tutti i termistori delle unità interne
ed esterne.
Tabella resistenze
dei termistori per
R1T e R2T
La seguente tabella mostra la resistenza (kΩ) di:
■
termistori interni: termistore aria di aspirazioneR1T e termistore tubo liquidi R2T
■
termistori esterni: termistore aria ambiente R1T e termistore avvolgimento R2T
T ˚C
0,0
0,5
-20
197,81
192,08
30
16,10
15,76
-19
186,53
181,16
31
15,43
15,10
-18
175,97
170,94
32
14,79
14,48
-17
166,07
161,36
33
14,18
13,88
-16
156,80
152,38
34
13,59
13,31
-15
148,10
143,96
35
13,04
12,77
-14
139,94
136,05
36
12,51
12,25
-13
132,28
128,63
37
12,01
11,76
-12
125,09
121,66
38
11,52
11,29
-11
118,34
115,12
39
11,06
10,84
-10
111,99
108,96
40
10,63
10,41
-9
106,03
103,18
41
10,21
10,00
-8
100,41
97,73
42
9,81
9,61
-7
95,14
92,61
43
9,42
9,24
-6
90,17
87,79
44
9,06
8,88
-5
85,49
83,25
45
8,71
8,54
-4
81,08
78,97
46
8,37
8,21
-3
76,93
74,94
47
8,05
7,90
-2
73,01
71,14
48
7,75
7,60
-1
69,32
67,56
49
7,46
7,31
0
65,84
64,17
50
7,18
7,04
1
62,54
60,96
51
6,91
6,78
2
59,43
57,94
52
6,65
6,53
3
56,49
55,08
53
6,41
6,53
4
53,71
52,38
54
6,65
6,53
5
51,09
49,83
55
6,41
6,29
6
48,61
47,42
56
6,18
6,06
7
46,26
45,14
57
5,95
5,84
8
44,05
42,98
58
5,74
5,43
9
41,95
40,94
59
5,14
5,05
10
39,96
39,01
60
4,96
4,87
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
T ˚C
0,0
0,5
33
4
5
3–75
Controllo entrate ed uscite
ESIT99–01
T ˚C
1
33
4
5
Tabella resistenze
dei termistori per
R1T e R2T
3–76
0,0
0,5
T ˚C
0,0
0,5
11
38,08
37,18
61
4,79
4,70
12
36,30
35,45
62
4,62
4,54
13
34,62
33,81
63
4,46
4,38
14
33,02
32,25
64
4,30
4,23
15
31,50
30,77
65
4,16
4,08
16
30,06
29,37
66
4,01
3,94
17
28,70
28,05
67
3,88
3,81
18
27,41
26,78
68
3,75
3,68
19
26,18
25,59
69
3,62
3,56
20
25,01
24,45
70
3,50
3,44
21
23,91
23,37
71
3,38
3,32
22
22,85
22,35
72
3,27
3,21
23
21,85
21,37
73
3,16
3,11
24
20,90
20,45
74
3,06
3,01
25
20,00
19,56
75
2,96
2,91
26
19,14
18,73
76
2,86
2,82
27
18,32
17,93
77
2,77
2,72
28
17,54
17,17
78
2,68
2,64
29
16,80
16,45
79
2,60
2,55
30
16,10
15,76
80
2,51
2,47
La seguente tabella mostra la resistenza (kΩ) del termistore del tubo di scarico esterno R3T.
T˚C
0,0
0,5
0
640,44
624,65
1
609,31
2
T˚C
0,0
0,5
50
72,32
70,96
594,43
51
69,64
579,96
565,78
52
3
552,00
538,63
4
525,63
5
T˚C
0,0
0,5
100
13,35
13,15
68,34
101
12,95
12,76
67,06
65,82
102
12,57
12,38
53
64,60
63,41
103
12,20
12,01
512,97
54
62,24
61,09
104
11,84
11,66
500,66
488,67
55
59,97
58,87
105
11,49
11,32
6
477,01
465,65
56
57,80
56,75
106
11,15
10,99
7
454,60
443,84
57
55,72
54,70
107
10,83
10,67
8
433,37
423,17
58
53,72
52,84
108
10,52
10,36
9
413,24
403,57
59
51,98
50,96
109
10,21
10,06
10
394,16
384,98
60
49,96
49,06
110
9,92
9,78
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
Controllo entrate ed uscite
T˚C
0,0
0,5
11
376,05
367,35
12
358,88
13
0,0
0,5
61
48,19
47,33
111
9,64
9,50
350,62
62
46,49
45,67
112
9,36
9,23
342,58
334,74
,63
44,86
44,07
113
9,10
8,97
14
327,10
319,66
64
43,30
42,54
114
8,84
8,71
15
312,41
305,33
65
41,79
41,06
115
8,59
8,47
16
298,45
291,73
66
40,35
39,65
116
8,35
8,23
17
285,18
278,80
67
38,96
38,29
117
8,12
8,01
18
272,58
266,51
68
37,63
36,98
118
7,89
7,78
19
260,60
254,72
69
36,34
35,72
119
7,68
7,57
20
249,00
243,61
70
35,11
34,51
120
7,47
7,36
21
238,36
233,14
71
33,92
33,35
121
7,26
7,16
22
228,05
223,08
72
32,78
32,23
122
7,06
6,97
23
218,24
213,51
73
31,69
31,15
123
6,87
6,78
24
208,90
204,39
74
30,63
30,12
124
6,69
6,59
25
200,00
195,71
75
29,61
29,12
125
6,51
6,42
26
191,53
187,44
76
28,64
28,16
126
6,33
6,25
27
183,46
179,57
77
27,69
27,24
127
6,16
6,08
28
175,77
172,06
78
26,79
26,35
128
6,00
5,92
29
168,44
164,90
79
25,91
25,49
129
5,84
5,76
30
161,45
158,08
80
25,07
24,66
130
5,69
5,61
31
154,79
151,57
81
24,26
23,87
131
5,54
5,46
32
148,43
145,37
82
23,48
23,10
132
5,39
5,32
33
142,37
139,44
83
22,73
22,36
133
5,25
5,18
34
136,59
133,79
84
22,01
21,65
134
5,12
5,05
35
131,06
128,39
85
21,31
20,97
135
4,98
4,92
36
125,79
123,24
86
20,63
20,31
136
4,86
4,79
37
120,76
118,32
87
19,98
19,67
137
4,73
4,67
38
115,95
113,62
88
19,36
19,05
138
4,61
4,55
39
111,35
109,13
89
18,75
18,46
139
4,49
4,44
40
106,96
104,84
90
18,17
17,89
140
4,38
4,32
41
102,76
100,73
91
17,61
17,34
141
4,27
4,22
42
98,75
96,81
92
17,07
16,80
142
4,16
4,11
43
94,92
93,06
93
16,54
16,29
143
4,06
4,01
44
91,25
89,47
94
16,04
15,79
144
3,96
3,91
45
87,74
86,04
95
15,55
15,31
145
3,86
3,81
46
84,38
82,75
96
15,08
14,85
146
3,76
3,72
47
81,16
79,61
97
14,62
14,40
147
3,67
3,62
48
78,09
76,60
98
14,18
13,97
148
3,58
3,54
49
75,14
73,71
99
13,76
13,55
149
3,49
3,45
50
72,32
70,96
100
13,35
13,15
150
3,41
3,37
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
T˚C
T˚C
0,0
0,5
3–77
1
33
4
5
Controllo entrate ed uscite
ESIT99–01
1
33
4
5
3–78
Parte 3 – Diagnosi delle anomalie
ESIT99–01
4
Parte 4
Messa in funzione e prova di
funzionamento
3
Introduzione
La messa in funzione e la prova di funzionamento sono pratiche ben note nella tecnologia di
manutenzione. Questa sezione offre un approccio sistematico alle verifiche della prova di
funzionamento che garantisce un’installazione ed un funzionamento ottimale dell’unità. Si
raccomanda quindi di leggere attentamente i capitoli di questa sezione.
Contenuto della
sezione
Questa sezione contiene i seguenti capitoli:
44
Argomento
Vedere ...
1 – Verifiche prima della prova di funzionamento
pagina 4-3
2 – Impostazioni locali
pagina 4-11
3 – Prova di funzionamento e Dati operativi
pagina 4-31
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–1
5
ESIT99–01
1
3
4
5
4–2
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Verifiche prima della prova di funzionamento
Parte 4
1
1
Verifiche prima della prova di funzionamento
1.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
Visione d’insieme
Questo capitolo spiega come controllare l’unità prima della prova di funzionamento, per garantirne il
funzionamento ottimale.
3
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
1.2 – Verifiche per la prova di funzionamento
pagina 4-4
1.3 – Impostazione del telecomando senza fili
pagina 4-5
4
5
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–3
Verifiche prima della prova di funzionamento
1
1.2
Verifiche per la prova di funzionamento
Verifiche prima
della prova di
funzionamento
Verifiche della
prova di
funzionamento
3
ESIT99–01
Segue una lista di controllo:
■
Misurare la tensione sul primario dell’interruttore di sicurezza e verificare che sia pari a 230 V ±
10% per le unità monofase o a 400V ±10% per le unità trifase.
■
Controllare che le valvole d’arresto liquido e gas siano completamente aperte.
Per eseguire la prova di funzionamento, controllare i seguenti punti:
■
Controllare che le impostazioni di temperatura del telecomando siano al livello più basso.
■
Accendere le unità interne una per una per verificare che funzionino correttamente.
Successivamente, accendere tutte le unità per controllare che funzionino tutte
contemporaneamente.
■
Eseguire i seguenti controlli:
Punti di controllo:
Prudenza o prestare attenzione
Le unità sono tutte ben fissate ai sostegni?
Pericolo di ribaltamento in caso
perturbazioni.
Possibilità di danneggiamento degli
attacchi dei tubi.
Il cavo di terra è installato secondo le normative locali
in vigore?
Eventuali dispersioni di corrente sono
pericolose.
Le bocche di presa e di mandata aria delle sezioni
interne ed esterne sono tutte libere da ostruzioni?
Scarso raffreddamento.
Scarso riscaldamento.
La condensa riesce a defluire regolarmente?
Si verificano perdite d'acqua.
Le tubazioni sono adeguatamente isolate
termicamente?
Si verificano perdite d'acqua.
Si è provveduto a verificare che non ci siano perdite di
gas dalle connessioni?
Scarso raffreddamento.
Scarso riscaldamento.
La tensione di alimentazione è conforme alle
specifiche sulla targhetta d’identificazione?
Funzionamento scorretto.
I cavi sono dimensionati come specificato?
Danni ai cavi.
L’unità riceve il segnale del telecomando?
L’unità non funziona.
4
5
4–4
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
1.3
Verifiche prima della prova di funzionamento
Impostazione del telecomando senza fili
Impostazione
dell’indirizzo del
ricevitore
1
Per impostare il ricevitore del telecomando per i modelli FH(Y)C-GZ7/KZ, seguire la procedura
riportata di seguito.
Fase
Azione
1
Rimuovere il tamponcino adesivo in cima al ricevitore.
Tamponcino adesivo
2
3
Piccola apertura
M
S
1
SS
1
2
SS
3
Ricevitore
4
2
Il ricevitore è dotato di un interruttore indirizzo senza cavo (SS2). L’interruttore indirizzo
senza cavo è attaccato alla scheda del ricevitore ed è visibile attraverso la piccola
apertura sul retro del ricevitore. Se si desidera cambiare l’indirizzo rispetto a quello
impostato in fabbrica (1), fare attenzione ai seguenti punti.
■
L’indirizzo può essere modificato solo a sistema spento.
■
Assicurarsi che l’indirizzo venga modificato anche sul telecomando, vedere ‘Impostare
l’indirizzo del telecomando senza filo a pagina 4-6.
Impostare l’interruttore indirizzo senza cavo in base alla seguente tabella.
N. unità
N. 2
N. 3
1 2 3
1 2 3
3
N. 1
1 2 3
Interruttore
indirizzo
senza cavo
(SS2)
Nel caso in cui si utilizzi un telecomando con filo e uno senza per un’unità interna, è bene
eseguire quanto segue:
1. Impostare il telecomando con filo su MAIN (principale).
2. Impostare l’interruttore MAIN/SUB (principale/secondario) (SS1) del ricevitore del
telecomando su SUB (secondario).
MAIN
Interruttore
MAIN/SUB
(SS1)
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
S
M
SUB
S
M
4–5
5
Verifiche prima della prova di funzionamento
1
ESIT99–01
Fase
Azione
4
Sigillare l’apertura dell’interruttore indirizzo e l’interruttore MAIN/SUB con il tamponcino
adesivo accluso.
Tamponcino adesivo
3
4
3
M
S
2
SS
Piccola apertura
2
1
SS
1
Ricevitore
Impostare
l’indirizzo del
telecomando senza
filo
5
L’indirizzo del telecomando senza filo viene impostato in fabbrica su 1. Per modificare questa
impostazione, seguire la procedura riportata di seguito.
Fase
Azione
1
Per accedere alla modalità "impostazione locale", tenere premuto il pulsante FILTER
RESET (Ripristino filtro) e il pulsante TEST per almeno 4 secondi. Il display visualizza la
modalità di impostazione locale.
FILTER RESET
TEST
4–6
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Verifiche prima della prova di funzionamento
Fase
Azione
2
Premere il pulsante FAN (ventilatore) per selezionare un’impostazione multipla (A/b),
vedere Impostazioni multiple A/b. Ogni volta che si preme il pulsante, il display cambia da
“A” a “b” e viceversa.
1
FAN (VENTILATORE)
3
4
3
Premere i pulsanti UP (su) e DOWN (giù) per impostare l’indirizzo. Impostare l’indirizzo
uguale al ricevitore (1, 2 o 3). Il ricevitore non funziona con gli indirizzi da 4 a 6.
UP
DOWN (Giù)
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–7
5
Verifiche prima della prova di funzionamento
1
ESIT99–01
Fase
Azione
4
Premere il pulsante RESERVE (Riserva) per confermare l’impostazione.
RESERVE (Riserva)
3
4
5
5
Premere il pulsante TEST per uscire dalla modalità di impostazione locale e ritornare alla
visualizzazione normale.
ON / OFF
TEMP
TIME
˚C
UP
DOWN
FAN
RESERVE CANCEL
TIMER
MODE
SWING
/TEST
4–8
TEST
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Impostazioni
multiple A/b
Verifiche prima della prova di funzionamento
Se un comando esterno (telecomando centrale, ecc.) controlla un’unità interna, a volte capita che
l’unità interna non risponde né ai comandi di accensione o spegnimento (ON/OFF) né a quelli relativi
alle impostazioni di temperatura da esso provenienti.
Comando a distanza
Unità interna
Impostazione
multipla
Comando di altre
condizioni dell’aria
e delle unità
A: Standard
b: Multi System
Display del telecomando
Tutte le voci sono
visualizzate.
Viene visualizzata una sola
voce. Questa voce viene
visualizzata per soli pochi
secondi.
1
Nessun altro
comando
Sono accettati
anche i comandi
diversi da ON/OFF e
dalle impostazioni di
temperatura. (viene
emesso 1 bip
prolungato o 3 bip
brevi)
3
Tutti i comandi sono accettati (2 bip brevi)
4
5
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–9
Verifiche prima della prova di funzionamento
ESIT99–01
1
3
4
5
4–10
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Impostazioni locali
Parte 4
1
2
Impostazioni locali
2.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
I seguenti disegni e tabelle offrono una visione d’insieme delle impostazioni locali che si possono
effettuare. Usarli come guida durante la messa in funzione.
Per la posizione delle misurazioni, si fa riferimento allo schema delle tubazioni e a quello elettrico nella
sezione 1.
Visione d’insieme
3
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
2.2 – Come modificare le impostazioni locali con il telecomando con filo
pagina 4-12
2.3 – Come modificare le impostazioni locali con il telecomando senza filo
pagina 4-13
2.4 – Visione d’insieme delle impostazioni locali
pagina 4-14
2.5 – Impostazione del numero delle sezioni interne controllate e dell’altezza del soffitto pagina 4-16
2.6 – Informazioni dettagliate su altre impostazioni locali
pagina 4-18
2.7 – Main/Sub Impostazione per uso di due telecomandi
pagina 4-19
2.8 – Impostare il nr. gruppo centralizzato
pagina 4-20
2.9 – Livelli di impostazione locale
pagina 4-21
2.10 – Visione d’insieme delle impostazioni locali: R(Y)71-125GZ7
pagina 4-24
2.11 – Ponti
pagina 4-25
2.12 – Interruttore DIP DS1
pagina 4-26
2.13 – Interruttore DIP DS2
pagina 4-27
2.14 – Interruttore DIP DS3
pagina 4-30
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–11
4
5
Impostazioni locali
1
2.2
ESIT99–01
Come modificare le impostazioni locali con il telecomando con filo
Condizioni
d’installazione
L’impostazione locale deve essere condotta con il telecomando secondo le condizioni d’installazione.
Figura
La seguente figura mostra il telecomando con filo. È possibile riconoscere le diverse funzioni di
visualizzazione e il pulsanti utilizzati per l’impostazione locale.
Primo nr. di codice
3
Secondo nr. di codice
Modalità nr.
Nr. unità
UNIT NO
GROUP
Modalità
impostazione iniziale
SETTING
Pulsante TIMER SELECTION
(Selezione timer)
Pulsante CONFIRMATION
(Conferma)
4
Pulsante INSPECTION/TEST
(Ispezione/Test)
TEST
Pulsante PROGRAMMING TIME
(Tempo di programmazione)
5
Procedura
4–12
BRC1B51/61
Pulsante TEMPERATURE CONTROL
(Controllo temperatura)
È possibile eseguire l’impostazione con il telecomando modificando il “Nr. modalità”, il
“Primo nr. codice” e il “Secondo nr. codice”. Per modificare le impostazioni locali, seguire la procedura
riportata di seguito.
Fase
Azione
1
Durante la modalità normale, tenere premuto il pulsante INSPECTION/TEST
(Ispezione/Test) per almeno 4 secondi per accedere alla “Modalità impostazione locale”.
2
Premere il pulsante TEMPERATURE CONTROL (Controllo temperatura) fino a quando
viene visualizzato il “Nr. modalità” desiderato.
3
■
Se la sezione interna si trova sotto il controllo di gruppo, le impostazioni eseguite
valgono per tutte le sezioni interne contemporaneamente. Utilizzare i gruppi 10 e 15 ai
fini della validità di questo controllo di gruppo e andare al passaggio successivo.
■
Se si desidera vedere singolarmente le sezioni interne di un gruppo o se si desidera
leggere le ultime impostazioni, utilizzare i codici da 20 a 25 visualizzati tra virgolette.
Premere il pulsante TIMER SELECTION (Selezione timer) per selezionare il “Nr.
sezione interna” per la quale si intendono eseguire le impostazioni locali.
4
Premere la parte superiore del pulsante PROGRAMMING TIME (Tempo di
programmazione) per selezionare il “Primo nr. codice”.
5
Premere la parte inferiore del pulsante PROGRAMMING TIME (Tempo di
programmazione) per selezionare il “Secondo nr. codice”.
6
Premere il pulsante CONFIRMATION (Conferma) per confermare l’impostazione
modificata.
7
Premere il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test) per ritornare a “Modalità
normale”.
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
2.3
Impostazioni locali
Come modificare le impostazioni locali con il telecomando senza filo
Accessori opzionali
1
Se gli accessori opzionali vengono montati sulla sezione interna, allora sarà necessario modificare
l’impostazione della sezione interna.
Fare riferimento alle istruzioni del manuale (opzionale) per ciascun accessorio opzionale.
Figura
La seguente figura mostra il telecomando senza filo. È possibile riconoscere le diverse funzioni di
visualizzazione e il pulsanti utilizzati per l’impostazione locale.
Modalità nr.
Modalità di impostazione
locale
3
Pulsante UP (Su)
Pulsante DOWN (Giù)
Pulsante RESERVE (Riserva)
4
Primo nr. di codice
Pulsante MODE (Modalità)
Secondo nr. di codice
Pulsante INSPECTION/TEST
(Ispezione/Test)
Procedura
È possibile eseguire l’impostazione con il telecomando modificando il “Nr. modalità”, il
“Primo nr. codice” e il “Secondo nr. codice”. Per modificare le impostazioni locali, seguire la procedura
riportata di seguito.
Fase
Azione
1
Durante la modalità normale, tenere premuto il pulsante INSPECTION/TEST
(Ispezione/Test) per almeno 4 secondi per accedere alla “Modalità impostazione locale”.
2
Premere il pulsante MODE (Modalità) per selezionare il “Nr. modalità” desiderato.
3
Premere il pulsante UP (Su) per selezionare il “Primo nr. di codice”.
4
Premere il pulsante DOWN (Giù) per selezionare il “Secondo nr. di codice”.
5
Premere il pulsante RESERVE (Riserva) per confermare le attuali impostazioni.
6
Premere il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test) per ritornare a “Modalità
normale”.
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–13
5
Impostazioni locali
1
2.4
ESIT99–01
Visione d’insieme delle impostazioni locali
Possibili
impostazioni locali
La seguente tabella mostra le possibili impostazioni locali di tutte le sezioni interne.
ImpostaPrimo nr.
zione
di codice
locale
Descrizione
dell’impostazione
10 o 20
0
Secondo nr. di codice
01
02
03
04
Contatore filtro
lungo
corto
—
—
1
Tipo di filtro
lungo
super lungo
esterno
nebbia d'olio
2
Sensore remoto del
telecomando
TH1 = telecom
TH1 = rip aria
—
—
3
Visualizzazione del filtro
indic filtro
no indic filtro
—
—
9
Controllo centralizzato
sì
no
—
—
0
Numero interno per 1 esterno
paio
twin
triple
doppio twin
1
Twin unificato o indiv impostato impostazione
gruppo
impostazione
indiv
—
—
2
Vent spento con termostat
spento
Velocità LL
Off
—
—
0
KRP1B51/52/53 X1/X2 uscita
termostato
acceso
opzione
funzionamento
disfunzione
3
Velocità ventilatore termo
riscaldamento spento
Velocità LL
velocità
impostata
—
—
5
Riavviamento automatico
disabilitato
abilitato
—
—
0
Impostazione altezza soffitto
normale
alto
molto alto
—
1
Valvola di scarico aria a 4, 3 e
2 vie
quattro vie
tre vie
due vie
—
3
Griglia aspirazione orizzontale
abilitato
disabilitato
—
—
4
Direzione flusso aria
impostazione regolazione
gamma
corrente d’aria
prevenzione
standard
soffitto suolo
prevenzione
—
5
Velocità ventilatore locale
commutazione bocca dell’aria
standard
opzionale
opzione2
—
6
Pressione statica esterna
normale
alta
bassa
—
14 o 24
0
Timer aggiuntivo a timer di
protezione
0 sec
5 sec
10 sec
15 sec
15 o 25
1
Umidifcatore con termostato
spento
no
sì
—
—
3
Pompa di drenaggio durante
umidificazione (riscaldamento)
no
sì
—
—
5
Impostazione individuale unità
ventilazione
no
sì
—
—
6
Impostazione individuale
depuratore aria
no
sì
—
—
3
11 o 21
4
12 o 22
5
13 o 23
4–14
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Impostazioni locali
Impostazioni del
produttore
1
La seguente tabella mostra le impostazioni di fabbrica per tutte le sezioni interne.
Secondo nr. di codice
ImpostaPrimo nr.
zione
di codice
locale
10 o 20
FH(Y)CFJ7/ GZ7/
KZ
FH(Y)K-F
FH(Y)BFJ7/GZ7
FAY-F
FDY-F
FU(Y)-F
FH(Y)- FJ7/
GZ7
0
01
01
01
01
01
01
01
1
01
—
—
—
02
01
—
2
02*
—
—
—
02
02*
—
3
01
01
01
01
01
01
01
9
—
—
—
—
01
—
—
0
01
01
01
01
01
01
01
1
01
01
01
01
01
01
01
2
01
01
01
01
01
01
01
0
01
01
01
01
01
01
01
3
01
—
01
—
—
—
—
5
02
02
02
02
02
02
02
0
01
—
—
01
—
01
01
1
01
—
—
—
—
—
—
3
—
01
—
—
—
—
—
4
02
02
—
—
—
—
—
5
01
—
—
01
—
01
01
6
—
01
01
—
—
—
—
14 o 24
0
01
01
01
—
01
01
01
15 o 25
1
—
—
—
—
01
—
—
3
—
—
—
—
01
—
—
5
01
01
01
01
—
01
01
6
01
01
01
01
—
01
01
11 o 21
12 o 22
13 o 23
3
4
5
* Solo nel caso in cui il telecomando sia del tipo BRC1A517 (per l’abituale funzionamento Sky Air
utilizzare i tipi BRC1B517 o BRC1B527)
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–15
Impostazioni locali
1
2.5
ESIT99–01
Impostazione del numero delle sezioni interne controllate e dell’altezza del
soffitto
Impostazione del
numero di
sezionicontrollate
Il telecomando può essere utilizzato per applicazioni di tipo pair, twin, triple o doppio triple. Se il
telecomando serve a controllare più unità, allora è necessario modificare l’impostazione di fabbrica
come riportato nella seguente tabella. Il telecomando viene impostato in fabbrica per l’applicazione di
tipo pair, e il secondo nr. di codice viene impostato su “01”.
Modalità nr.
Primo nr. di codice
11 o 21
3
Impostazione errata
4
Secondo nr. di codice
0
Impostazione
01
Monosplit (un’unità)
02
Twin (due unità)
03
Triple (tre unità)
04
Doppio twin (quattro
unità)
Se il telecomando viene impostato in modo errato, sul suo display viene visualizzato un codice di
errore di connessione “UA”.
Vedere ‘Interruttore di impostazione locale difettoso (H3) a pagina 3-59
Se vengono utilizzati più modelli contemporaneamente, designare l’unità dotata del maggior numero
di funzioni come unità principale.
5
Impostazione del
tipo di soffitto delle
unità FHY e FAY.
Per le unità FHY e FAY, è sufficiente tenere in considerazione l’altezza del soffitto, per applicare le
seguenti impostazioni:
Modalità
nr.
13 o 23
Impostazione del
tipo di soffitto delle
unità FHYC35-71
Primo nr. di
codice
Secondo nr. di
codice
0
Impostazione
01
Tipo pensile a soffitto: inferiore a 2,7 m
Tipo a parete: normale
02
Tipo pensile a soffitto: tra i 2,7 e i 3,5 m
Tipo a parete: alta
03
Tipo pensile a soffitto: non usato
Tipo a parete: molto alto
Per le unità FHYC35-71, è necessario tenere in considerazione l’altezza del soffitto e il nr. di bocche
dell’aria, per applicare le seguenti impostazioni:
Nr. di bocche aria utilizzate
Bocche a 4 vie
Bocche a 3 vie
Bocche a 2 vie
Tipo pensile a soffitto
Altezza soffitto
4–16
Normale
inferiore a 2,7 m
inferiore a 3,0 m
inferiore a 3,5 m
Alto
inferiore a 3,0 m
inferiore a 3,3 m
inferiore a 3,8 m
Molto alto
inferiore a 3,5 m
inferiore a 3,5 m
—
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Impostazione del
tipo di soffitto delle
unità FHYC100-125
Impostazioni locali
Per le unità FHYC100-125, è necessario tenere in considerazione l’altezza del soffitto e il nr. di bocche
dell’aria, per applicare le seguenti impostazioni:
1
Nr. di bocche aria utilizzate
Bocche a 4 vie
Bocche a 3 vie
Bocche a 2 vie
Tipo pensile a soffitto
Altezza soffitto
Normale
inferiore a 3,2 m
inferiore a 3,6 m
inferiore a 4,2 m
Alto
inferiore a 3,6 m
inferiore a 4,0 m
inferiore a 4,2 m
Molto alto
inferiore a 4,2 m
inferiore a 4,2 m
—
3
4
5
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–17
Impostazioni locali
1
2.6
ESIT99–01
Informazioni dettagliate su altre impostazioni locali
Direzione flusso
aria impostazione
Impostare la direzione del flusso dell’aria come indicato nella seguente tabella. Questa impostazione
serve quando è installato il tampone di blocco della bocca dell’aria. Il “Secondo nr. codice” è impostato
in fabbrica su "01".
Modalità nr.
Primo nr. di codice
13 o 23
Secondo nr. di
codice
1
3
4
Impostazione
indicazione del
filtro
01
F: flusso dell’aria a quattro
direzioni
02
T: flusso dell’aria a tre
direzioni
03
W: flusso dell’aria a due
direzioni
Quando l’indicazione del tempo per il filtro è accesa (ON), impostare come da seguente tabella.
Specifiche del filtro
Modalità
nr.
5
Impostazione
Primo nr. di
codice
10 o 20
Secondo nr. di
codice
Impostazione
Filtro a lunga
durata
Filtro standard
01
Leggera
contaminazione
2.500 ore
200 ore
02
Forte contaminazione
1.100 ore
100 ore
0
In caso di forte contaminazione e di installazione di un filtro a lunga durata, allora le ore d’impostazione
per le unità FH(Y)C e FH(Y) sono 1.250.
Velocità ventilatore
spenta (OFF) con
termostato spento
(OFF)
Quando il termostato raffreddamento/riscaldamento è spento (OFF), è possibile arrestare il ventilatore
della sezione interna selezionando “Fan OFF” (“Ventilatore spento”). Questa impostazione serve
come contromisura in caso di odori forti come quelli, ad esempio, dei saloni da barbiere e dei ristoranti.
Modalità nr.
11 o 21
Commutatore
velocità ventilatore
spento (OFF) con
termostato spento
(OFF)
Secondo nr. di
codice
Impostazione
01
—
02
Ventilatore spento
2
Quando il termostato è spento (OFF), è possibile portare la velocità del ventilatore su quella impostata.
Questo tipo di impostazione si chiama “Velocità ventilatore impostata”.
Modalità nr.
12 o 22
4–18
Primo nr. di codice
Primo nr. di codice
3
Secondo nr. di
codice
Impostazione
01
Velocità ventilatore LL
02
Velocità ventilatore
impostata
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
2.7
Impostazioni locali
Main/Sub Impostazione per uso di due telecomandi
1
Situazione
L’impostazione MAIN/SUB (Principale/Secondario) serve quando una sezione interna viene
controllata da due telecomandi. Se si utilizzano due telecomandi, il pannello di controllo o il
telecomando separato deve essere impostato su “MAIN” (Principale) o su “SUB” (Secondario). Ciò è
possibile impostando l’interruttore della scheda del telecomando.
Procedura
L’impostazione di fabbrica dei telecomandi è su “MAIN”, è necessario, pertanto, modificare solo
l’impostazione di uno dei due telecomandi, spostandola da MAIN a SUB. Per modificare la posizione
del telecomando da MAIN a SUB, seguire la procedura riportata di seguito
Fase
Azione
1
Inserire un cacciavite piatto nella cavità esistente tra la parte superiore e quella inferiore
del telecomando illustrato di seguito. Aprire la parte superiore del telecomando, facendo
leggermente leva e operando su tutti 2 i punti accessibili.
3
Parte superiore
del telecomando
4
Parte inferiore
del telecomando
2
5
Girare su “S” il commutatore MAIN/SUB della scheda.
M
S
M
S
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
L’impostazione di fabbrica del
commutatore è su MAIN.
Impostarlo su SUB.
4–19
Impostazioni locali
1
2.8
ESIT99–01
Impostare il nr. gruppo centralizzato
Quando?
Se si desidera poter eseguire un controllo centralizzato con un telecomando centrale e un controllo
unificato ON/OFF, allora è necessario impostare per ciascun gruppo il nr. gruppo dal telecomando.
Figura
La seguente figura mostra il telecomando con filo. È possibile riconoscere le diverse funzioni di
visualizzazione e il pulsanti utilizzati per l’impostazione del “Nr. di gruppo centralizzato”.
Primo nr. di codice
3
Modalità nr.
Modalità
impostazione iniziale
Pulsante TIMER SELECTION
(Selezione timer)
Pulsante CONFIRMATION
(Conferma)
4
Pulsante selezione
deflettore
Pulsante selezione velocità
ventilatore
Pulsante INSPECTION/TEST
(Ispezione/Test)
Pulsante PROGRAMMING TIME
(Tempo di programmazione)
5
Secondo nr. di codice
Procedura
Pulsante TEMPERATURE CONTROL
(Controllo temperatura)
Per impostare il “Nr. di gruppo centralizzato”, seguire la procedura riportata di seguito.
Fase
Azione
1
Accendere l’alimentazione del telecomando centrale, il controllo unificato ON/OFF e la (o
le) unità interna.
2
Durante la modalità normale, tenere premuto il pulsante INSPECTION/TEST
(Ispezione/Test) per almeno 4 secondi per accedere alla “Modalità impostazione locale”.
3
Premere il pulsante TEMPERATURE CONTROL (Controllo temperatura) fino a quando
viene visualizzato il “Nr. modalità” “00”.
4
Premere il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test) per controllare la
visualizzazione del nr. gruppo.
5
Impostare il “Nr. di gruppo” per ogni gruppo premendo il pulsante PROGRAMMING TIME
(Tempo di programmazione).
Il “Nr. di gruppo” cresce nel seguente ordine: 1—00, 1—01, ..., 1—15, 2—00, ..., 2—15,
3—00, ecc. Tuttavia, il controllo unificato ON/OFF visualizza solo il nr. gruppo entro la
gamma selezionata dal selettore per impostare ogni indirizzo.
Impostazione
indirizzo
individuale
4–20
6
Premere il pulsante CONFIRMATION (Conferma) per immettere il nr. gruppo selezionato.
7
Premere il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test) per ritornare alla modalità
normale.
Se l’indirizzo deve essere impostato in modo individuale per ogni unità, per poter ad esempio eseguire
il calcolo del consumo di energia consumata, allora impostare il “Nr. modalità” su “30”.
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
2.9
Impostazioni locali
Livelli di impostazione locale
Livello d’ispezione
1
Il livello d’ispezione è il livello più alto tra i tre relativi all’impostazione locale. Nel livello d’ispezione è
possibile modificare la visualizzazione premendo il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test). Vedere
‘Figura a pagina 4-20. Il seguente diagramma mostra le diverse visualizzazioni del livello d’ispezione.
Display normale
Premere il tasto ISPEZIONE/TEST
Ultimo guasto
verificatosi
3
Premere il tasto ISPEZIONE/TEST
Vedi possibili
impostazioni del
sistema
Modello e dimensioni
sezione interna
Premere il tasto
ISPEZIONE/TEST
4
Premere il tasto ISPEZIONE/TEST
Sistema
5
Premere il tasto ISPEZIONE/TEST
Test
Possibili
impostazioni di
sistema
La seguente tabella mostra le possibili impostazioni di sistema.
Dimensione
Tipo
Software
Modifiche al livello
delle impostazioni
locali
Impostazioni
Visualizzazione
Impostazioni
Visualizzazione
35
35
FHC-GZ
FHYC-KZ
FA
45
45
FH(Y)-GZ
HA
60
63
FAY-FJ
A1
FH(Y)K-FJ
E1
FH(Y)B-GZ
JA
FDY-F7
M1
71
71
100
100
125
125
*
---
5
Tenere premuto il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test) per almeno 5 secondi per modificare
le impostazioni locali.
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–21
Impostazioni locali
Livello di
monitoraggio
Per accedere al livello di monitoraggio e modificare le impostazioni della modalità di manutenzione,
seguire la procedura riportata di seguito.
3
4
Impostazioni
modalità
manutenzione
5
Modalità
nr.
Fase
Azione
1
Tenere premuto il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test) per almeno 4 secondi
per accedere alla modalità d’impostazione locale.
2
Tenere premuto il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test) per almeno 4 secondi
per accedere alla modalità di manutenzione.
3
Premere il pulsante TEMPERATURE CONTROL (Controllo temperatura) fino a quando
viene trovato il nr. modalità desiderato.
4
Premere il pulsante TIMER SELECTION (Selezione timer) fino a quando viene trovato il
nr. unità desiderato.
5
Eseguire le impostazioni delle modalità 44 e 45. Vedere ‘Impostazioni modalità
manutenzione’.
6
Premere il pulsante CONFIRMATION (Conferma) per confermare le impostazioni delle
modalità 44 e 45.
7
Premere il pulsante INSPECTION/TEST (Ispezione/Test) per ritornare alla modalità di
funzionamento normale.
La seguente tabella mostra le impostazioni della modalità manutenzione.
Funzione
Contenuto e metodo di
funzionamento
Esempio del display del telecomando
Isteresi per disfunzione di
visualizzazione
40
Storico codici di
disfunzione
Il nr. d’isteresi può essere
modificato con il pulsante del
tempo di programmazione.
Precedente codice
disfunzione
Nr. UNITÀ
CODICE
IMPOSTAZIONE
Isteresi per
disfunzione
0: Più recente
-
1
ESIT99–01
2: Più vecchio
* “00” visualizzato per 3 e successivo
41
Visualizzazione
dati del sensore
Con il pulsante del tempo di
programmazione,
selezionare la
visualizzazione del sensore.
Tipo di sensore
Temperatura
Nr. UNITÀ
Visualizzazione del sensore
1. Aspirazione
2. Scambiatore di calore
43
Ventilazione
forzata ON
Accende (ON) manualmente
il ventilatore di ogni singola
unità.
IMPOSTAZIONE
Nr. UNITÀ
IMPOSTAZIONE
4–22
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Modalità
nr.
Impostazioni locali
Funzione
Contenuto e metodo di
funzionamento
Imposta la velocità del ventilatore e la direzione del
flusso dell’aria per ogni singola unità durante l’uso del
controllo di gruppo.
44
Individuale
impostazione
Le impostazioni devono
essere eseguite mediante
l’uso dei pulsanti di “regolazione della direzione del
flusso d’aria” e di “regolazione della velocità del ventilatore”.
È necessario confermare
l’operazione mediante l’uso
del pulsante di conferma.
Velocità
ventilatore
45
Modifica nr.
unità
1: Bassa
3: Alta
Direzione del
flusso d’aria
Nr. UNITÀ
CODICE
IMPOSTAZIONE
3
Modifiche nr. unità
Dopo aver eseguito le modifiche, impostare il nr. unità
mediante l’uso del pulsante
del tempo di programmazione.
È necessario confermare
l’operazione mediante l’uso
del pulsante di conferma.
1
Esempio del display del telecomando
Nr. impostazione
locale
Nr. successivo a modifica
4
Nr. UNITÀ
CODICE
IMPOSTAZIONE
5
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–23
Impostazioni locali
1
2.10
Visione d’insieme delle impostazioni locali: R(Y)71-125GZ7
Impostazioni locali
ponte
3
ESIT99–01
Impostazioni locali
interruttore DIP
La seguente tabella mostra una visione d’insieme delle impostazioni locali ponte per le unità esterne
R(Y)71-125GZ7.
Ponte
Etichetta su scheda
Descrizione funzione
Dettagli
J1
Thermo Ctr.
Modificare il controllo del termostato
dell’unità interna
pagina 4-25
J2
Cooling Sweat Prevention
Arrestare il compressore se è
funzionante da 2 ore continue
pagina 4-25
La seguente tabella mostra una visione d’insieme delle impostazioni locali dell’interruttore DIP per le
unità esterne R(Y)71-125GZ7.
InterrutEtichetta su scheda
tore DIP
Descrizione funzione
Dettagli
E.V. Open during
Defrost
Ridurre il grado di apertura durante lo
sbrinamento
pagina 4-26 DS1
DS1-2
Defrost Start
Condition
Aumentare le possibilità di avvio
dello sbrinamento
pagina 4-26
DS2-1
Def. Start Time
Modificare l’intervallo di sbrinamento
pagina 4-27 DS2
DS2-2
Mode A
Modificare la conclusione dello
sbrinamento
pagina 4-27
DS2-3
Mode B
Il compressore del controllo e la
valvola a 4 vie avviano e concludono
lo sbrinamento
pagina 4-28
DS2-4
Corr. for HX Temp.
Compensazione tubo lungo
pagina 4-29
DS3-1
Emergency ON/OFF
Funzionamento interruttore di
emergenza sezione esterna attiva
pagina 4-30 DS3
Selezionare sezione esterna
raffreddamento/riscaldamento di
emergenza
pagina 4-30
DS1-1
4
5
DS3-2
Heat/Cool
Figura
1
1
2
1
2
3
4
2
Essendo ogni impostazione di tipo individuale, è possibile combinare più impostazioni, fatta eccezione
per DS1-2 e DS2-1.
Quando l’alimentazione della sezione esterna è spenta, è possibile modificare solo la posizione degli
interruttori DIP.
4–24
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
2.11
J1
Impostazioni locali
Ponti
1
Il ponte J1 serve a ridurre le possibilità di spegnimento del termostato (riduzione ciclo on/off compressore ).
■
Ingresso: ∆TR = ˚Clocale – ˚Cimpostazione (raffreddamento)
Ingresso: ∆TR = ˚Cimpostazione – ˚Clocale (riscaldamento)
■
Uscita: interruttore magnetico compressore K1M
Impostazione di fabbrica (chiuso)
Impostazione locale (aperto)
Il termostato si spegne quando
∆ TR ≤ 0,0˚C
Il termostato si spegne quando
■
–0,5˚C < ∆ TR ≤ 0,0˚C per 3 minuti o
■
–1,5˚C < ∆ TR ≤ –0,5˚C per 1 minuto o
■
∆ TR ≤ –1,5˚C
Ingresso: ∆TR
Ingresso: ∆TR
3
∆TR ≤ 0,0˚C e ≥ 3 min
∆TR ≤ –0,5˚C e ≥ 1 min
+1,0
+1,0
0,0
0,0
-0,5
-1,5
Uscita: K1M
∆TR ≤ –1,5˚C nessun
Uscita: K1M
≥ 3 min
J2
4
on
on
off
off
≥ 3 min
5
Il ponte J2 serve a ridurre le possibilità di fusione interna durante il raffreddamento.
■
Ingresso: termostato funzionante da 2 ore continue
■
Uscita: interruttore magnetico compressore K1M
Impostazione di fabbrica (chiuso)
Impostazione locale (aperto)
Ingresso: termostato
on
nessun limite
off
di tempo
Ingresso: termostato
on
Uscita: K1M
Uscita: K1M
off
on
on
off
off
Se il termostato interno si spegne, allora
anche il termostato si spegne.
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
se funzionante da
2 ore continue
≥ 2 ore
3 minuti
Il termostato si spegne quando
■
si spegne il termostato interno o
■
termostato è funzionante da 2 ore continue.
4–25
Impostazioni locali
1
2.12
DS1-1
ESIT99–01
Interruttore DIP DS1
DS1-1 serve per modificare il grado di apertura durante lo sbrinamento (vedere ‘Controllo di
sbrinamento a pagina 2-34).
■
Ingresso: sbrinamento
■
Uscita: grado di apertura valvola d’espansione
La tabella seguente elenca le impostazioni di fabbrica e quelle locali.
Impostazione di fabbrica
Impostazione locale
DS1
DS1
1
1
2
2
3
Durante lo sbrinamento la valvola
d’espansione viene aperta a 480 impulsi
(= max apertura)
4
DS1-2
5
Durante lo sbrinamento la valvola d’espansione
viene aperta a 130 impulsi (max = 480 P)
DS1-1 serve per aumentare la temperatura di avvolgimento esterno in fase di avvio dello sbrinamento.
■
Ingresso: temperatura avvolgimento esterno
■
Uscita: inizio ciclo sbrinamento
La tabella seguente elenca le impostazioni di fabbrica e quelle locali.
Impostazione di fabbrica
Impostazione locale
DS1
DS1
1
1
2
Sbrinamento avviato ...
4–26
2
Sbrinamento avviato ...
quando ...
o ...
quando ...
o ...
la temperatura di avvolgimento esterno scende
sotto a
(0,4 x Toutd. aria - 6˚C) e
il periodo di funzionamento accumulato del
compressore è pari a 3
ore
viene premuto il
pulsante BS1
“Sbrinamento
forzato”.
la temperatura di avvolgimento esterno scende
sotto a
(0,4 x Toutd. aria - 2˚C) e
il periodo di funzionamento accumulato del
compressore è pari a 40
minuti
viene premuto il
pulsante BS1
“Sbrinamento
forzato”.
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
2.13
DS2-1
Impostazioni locali
Interruttore DIP DS2
1
DS2-1 serve per l’intervallo del ciclo di riscaldamento, riducendo le possibilità di sbrinamento quando
vale la “condizione 2” (vedere ‘Controllo di sbrinamento a pagina 2-34).
■
Ingresso: tempo di funzionamento accumulato del compressore
■
Uscita: avvio ciclo sbrinamento
La tabella seguente elenca le impostazioni di fabbrica e quelle locali.
Impostazione di fabbrica
Impostazione locale
DS2
DS2
1
2
3
1
4
2
3
4
3
Lo sbrinamento viene disabilitato per un tempo
accumulato di funzionamento del compressore
di 3 ore a partire
Lo sbrinamento viene disabilitato per un tempo
accumulato di funzionamento del compressore
di 24 ore a partire
■
dal momento in cui viene selezionata la
modalità riscaldamento o
■
dal momento in cui viene selezionata la
modalità riscaldamento o
■
dalla fine dell’ultimo sbrinamento
■
dalla fine dell’ultimo sbrinamento
4
5
DS2-2
DS2-2 serve per ridurre il periodo di sbrinamento.
■
Ingresso: timer sbrinamento
■
Uscita: fine ciclo sbrinamento
La tabella seguente elenca le impostazioni di fabbrica e quelle locali.
Impostazione di fabbrica
Impostazione locale
DS2
DS2
1
2
3
1
4
Arresto sbrinamento quando
2
3
4
Arresto sbrinamento quando
■
il tempo di sbrinamento è superiore ai 10
minuti o
■
il tempo di sbrinamento è superiore ai 5
minuti o
■
l’avvolgimento esterno raggiunge i +10˚C o
■
l’avvolgimento esterno raggiunge i +5˚C o
■
la temperatura di scarico raggiunge i
+120˚C o
■
la temperatura di scarico raggiunge i +120˚C
o
■
la pressione di scarico raggiunge i 33 bar.
■
la pressione di scarico raggiunge i 33 bar.
Quando si avvera una di queste eventualità,
viene arrestato il ciclo di sbrinamento.
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
Quando si avvera una di queste eventualità,
viene arrestato il ciclo di sbrinamento.
4–27
Impostazioni locali
1
DS2-3
ESIT99–01
DS2-3 serve per arrestare e riavviare il compressore all’avvio e alla fine del ciclo di sbrinamento.
■
Ingresso: segnale di avvio/arresto dello sbrinamento
■
Uscita: interruttore magnetico compressore e valvola a 4 vie
La tabella seguente elenca le impostazioni di fabbrica e quelle locali.
Impostazione di fabbrica
Impostazione locale
DS2
DS2
1
2
3
1
4
2
3
4
3
All’inizio e alla fine dello sbrinamento:
4
■
il compressore non si arresta
■
il compressore si arresta
■
commutatore valvola a 4 vie senza ritardo
■
dopo 3 minuti: il compressore viene riavviato
e commutatore valvola a 4 vie
sbrinamento
S
5
All’inizio e alla fine dello sbrinamento:
sbrinamento
S
N
N
K1M
on
K1M
on
off
off
4WV
on
4WV
on
off
off
M1/2F
on
mas. 10 min.
3
M1/2F
on
off
off
valvola
di espansione
480P(=mas.)
valvola di espansione
480P(=mas.)
+80P
T2 ctrl
0P
ventilatore interno
on
3
avviamento a caldo
off
80P
0P
ventilatore interno
on
30 sec.
apertura
sbrinamento ottimale
avviamento a caldo
off
mas. 10 min.
4–28
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
DS2-4
Impostazioni locali
1
DS2-4 serve per compensare il tubo lungo
■
Ingresso: riferimento termistore avvolgimento interno per Te (raffreddamento) e Tc
(riscaldamento)
■
Uscita: controllo valvola d’espansione esterna
La tabella seguente elenca le impostazioni di fabbrica e quelle locali.
Impostazione di fabbrica
Impostazione locale
DS2
DS2
1
2
3
4
1
2
3
4
3
La sezione esterna utilizza il valore effettivo del
termistore avvolgimento interno.
La sezione esterna aggiunge 2˚C al valore
effettivo del termistore avvolgimento interno.
4
5
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–29
Impostazioni locali
1
2.14
DS3
ESIT99–01
Interruttore DIP DS3
DS3 serve per le operazioni d’emergenza.
■
Ingresso: posizione degli interruttori DIP DS3-1 e DS3-2
■
Uscita: interruttore magnetico del compressore K1M
La tabella seguente elenca le impostazioni di fabbrica e quelle locali.
Impostazione di fabbrica
Impostazione locale:
Raffreddamento forzato
Impostazione locale:
Riscaldamento forzato
DS3
DS3
DS3
1
2
1
2
1
2
3
La sezione esterna si avvia
quando il termostato interno è
acceso e il timer di protezione (3
minuti) ha terminato
4
Se DS3-1 è spento, la posizione
dell’interruttore DIP DS3-2 non
influisce in alcun modo.
Se l’alimentazione è accesa,
l’unità esterna avvia la
modalità di raffreddamento
quando DS3-1 e DS3-2 sono
accesi.
Se l’alimentazione è accesa,
l’unità esterna avvia la
modalità di riscaldamento
quando DS3-1 e DS3-2 sono
spenti.
5
4–30
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Prova di funzionamento e Dati operativi
Parte 4
1
3
Prova di funzionamento e Dati operativi
3.1
Contenuto del capitolo
Introduzione
I seguenti disegni e tabelle offrono una visione d’insieme delle misurazioni che si possono effettuare.
Usarli come guida durante la messa in funzione.
Per la posizione delle misurazioni, si fa riferimento allo schema delle tubazioni e a quello elettrico nella
sezione 1.
Visione d’insieme
3
Questo capitolo tratta i seguenti argomenti:
Argomento
Vedere ...
3.2 – Dati operativi generali
pagina 4-32
3.3 – Campo di funzionamento
pagina 4-33
4
5
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–31
Prova di funzionamento e Dati operativi
1
3.2
ESIT99–01
Dati operativi generali
Durante la modalità
di raffreddamento e
di deumidificazione
Durante il raffreddamento, le condizioni operative devono essere le seguenti:
Voci
Temperatura esterna
Temperatura interna
3
Umidità interna
Modalità di
funzionamento
Se l’unità opera oltre questi limiti:
Solo raffreddamento:
-15~46 ˚C BS
■
Un dispositivo di sicurezza può arrestare
il funzionamento.
pompa di calore:
-5~46 ˚C BS
■
È possibile la presenza di condensa nella
sezione interna, con gocciolamento.
14 ˚C a 28 ˚C BU
80 %
I valori di funzionamento sono linee guida nel campo di funzionamento:
4
5
Durante la modalità
di riscaldamento
■
BP: 3,0~6,5 barg (bassa pressione)
■
AP: 12,0~28,0 barg (alta pressione)
■
Td: 60~95 ˚C (compressore temperatura del tubo di scarico)
■
Ts: -2~15 ˚C (compressore temperatura del tubo di aspirazione)
■
∆Ti: 8~16 ˚C (differenza temperatura interna  ripresa aria – uscita aria )
Durante il riscaldamento, le condizioni operative devono essere le seguenti:
Voci
Modalità di
funzionamento
Se l’unità opera oltre questi limiti:
Temperatura esterna
-10 ˚C a 15,5 ˚C BU
Temperatura interna
14 ˚C a 28 ˚C BS
Un dispositivo di sicurezza può arrestare il
funzionamento.
I valori di funzionamento sono linee guida nel campo di funzionamento:
4–32
■
BP: 1,8~6,4 barg (bassa pressione)
■
AP: 13,0~28,0 barg (alta pressione)
■
Td: 55~95 ˚C (compressore temperatura del tubo di scarico)
■
Ts: -15~10 ˚C (compressore temperatura del tubo di aspirazione)
■
∆Ti: 12~32 ˚C (differenza temperatura interna  ripresa aria – uscita aria )
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
3.3
Prova di funzionamento e Dati operativi
Campo di funzionamento
Condizioni
Piccoli modelli per
solo
raffreddamento:
modalità di
raffreddamento
1
I seguenti grafici sono basati sulle seguenti condizioni:
■
una lunghezza equivalente delle tubazioni pari a 7,5 metri.
■
Un dislivello pari a 0 metri
■
una portata d’aria ad elevata velocità.
Il seguente disegno mostra il campo di funzionamento dei piccoli modelli per solo raffreddamento nella
modalità di raffreddamento:
3
Temperatura
esterna (˚C BS)
periodo di messa a regime
funzionamento continuo
4
5
Temperatura interna (˚C BU)
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–33
Prova di funzionamento e Dati operativi
1
Piccoli modelli a
pompa di calore:
modalità
riscaldamento
ESIT99–01
Il seguente disegno mostra il campo di funzionamento dei piccoli modelli a pompa di calore nella
modalità di riscaldamento:
Temperatura
esterna (˚C BU)
4
funzionamento continuo
fase di riscaldamento
3
5
Temperatura interna (˚C BS)
4–34
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
ESIT99–01
Il seguente disegno mostra il campo di funzionamento dei piccoli modelli a pompa di calore nella
modalità di raffreddamento:
1
Temperatura
esterna (˚CBU)
3
periodo di messa a regime
funzionamento continuo
Piccoli modelli a
pompa di calore:
modalità di
raffreddamento
Prova di funzionamento e Dati operativi
4
5
Temperatura interna (˚C BS)
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
4–35
Prova di funzionamento e Dati operativi
ESIT99–01
1
3
4
5
4–36
Parte 4 – Messa in funzione e prova di funzionamento
Was this manual useful for you? yes no
Thank you for your participation!

* Your assessment is very important for improving the work of artificial intelligence, which forms the content of this project

Download PDF

advertisement